Page 1

Impatto di stili genitoriali negativi sul funzionamento psicologico e rischio di replicazione di genitorialità inadeguata di un genitore da parte dell’altro così come riferiti da un campione di adolescenti di 13-15 anni di età Ritchie C and Buchanan A. Self Report of Negative Parenting Styles, Psychological Functioning and Risk of Negative Parenting by One Parent being Replicated by the Other in a sample of Adolescents aged 13-15. Child Abuse Review 2011; 20:421-438 Background. Lo stile che il genitore adotta nella relazione e nell’educazione della prole influisce sul comportamento del bambino e può incrementare o ridurre la vulnerabilità, la resilienza e l’autonomia psicologica. Scopi Valutazione degli stili genitoriali ed il loro legame con un alterato funzionamento psicologico nei giovani; infine la probabilità che uno stile genitoriale venga replicato dall’altro genitore. Metodi Somministrazione di un questionario anonimo ad un campione di 391 studenti di 13-15 anni di età (n.212 -54%- femmine, n.178 -46%- maschi) durante lo svolgimento delle lezioni scolastiche. Il questionario analizzava lo stile genitoriale ed il benessere psicologico dello studente per mezzo del Goodman’s Strength and Difficulties Questionnaire (SDQ). Risultati All’SDQ il 73% dei soggetti è risultato nella norma, il 17% ai limiti inferiori ed il 10% anormale, con simile proporzione tra maschi e femmine. Uno scarso benessere psicologico dei giovani è risultato essere correlato significativamente con uno stile genitoriale negativo (p < 0.001 per tutti gli stili negativi; non significatività per “Papà non è amorevole e interessato”, e “Mamma non è divertente”). È presente una forte legame tra alterato funzionamento psicologico nei maschi e stile genitoriale paterno negativo (mio padre non è interessato a me, mi fa paura, mi picchia, non fa del suo meglio) o se la madre è arrabbiata o picchia il partner; per le femmine se il genitore è arrabbiato, la intimorisce, se non è amata, la picchia o picchia il partner, o se il padre non è interessato a lei o la madre non è affettuosa. Lo stile genitoriale paterno e quello materno sono correlati in modo significativo (p < 0.001): c’è un’alta probabilità che, se un genitore ha uno stile parentale negativo, questo sarà replicato dall’altro genitore [tabella]. Il 6% dell’intero campione viene picchiato abbastanza duramente dalla madre e l’8% dal padre.


Tabella: correlazione chi square tra stile genitoriale padre/madre. Da: Ritchie C and Buchanan A. Child Abuse Review 2011; 20:421-438

Conclusioni I medici delle cure primarie, i media e i dirigenti delle istituzioni sanitarie dovrebbero rendere capaci i genitori ad esprimere uno stile educativo ricco di calore, empatia e attenzione. Commento Lo studio, eseguito in territorio britannico da ricercatori dell’Università di Oxford, sottolinea la relazione tra stile genitoriale ed esito sulla prole, confermando precedenti ricerche effettuate sullo stesso tema. Sono presenti alcune debolezze come il fatto che la descrizione dello stile genitoriale sia riferito dai giovani, la mancanza di alcuni dati sui genitori e su possibili conflitti tra genitori e figlio. Tuttavia, il self report ha il grande vantaggio di raccogliere il sentimento profondo che il giovane sente dentro di sé. La ormai storica classificazione degli stili genitoriali proposta da Baumrind negli anni ’70 del secolo scorso è oggi ampiamente utilizzata dagli psicologi. Uno stile genitoriale autoritario (molto restrittivo, con alto controllo, scarso calore ed interesse, con una disciplina associata ad un frequente uso di punizioni) si distingue nettamente da uno stile autorevole (alto controllo e fermezza nel rispetto delle regole associato ad un alto livello di attenzione ed interesse, con individualizzazione della disciplina, buona comunicazione ed incoraggiamento), mentre uno stile permissivo (mancato impegno all’osservanza ed al rafforzamento delle regole associato ad una sollecitudine affettuosa sempre presente) porta il genitore ad sentimento di grande difficoltà nell’educazione dei figli (figura).


Figura: stili genitoriali secondo Baumrind, Maccoby e Martin. Da: Koo A, Can TW. Parenting and Youth Outcomes in the UK. European Sociological Review 2011;27:385 qui Diverse ricerche hanno provato che uno stile genitoriale autorevole a differenza degli altri stili ha spesso come esito una buona competenza scolastica, buon inserimento sociale e capacità di fare amicizie, capacità di autocontrollo emozionale, una buona autostima ed un più elevato luogo interno di controllo (sul luogo del controllo vedi Quaderni acp 2011;18(3):116). Altri “ingredienti” che possono influenzare l’esito dello stile genitoriale sono il temperamento dei figli, lo stile genitoriale dell’altro coniuge e, se presenti, i conflitti tra coniugi. Per questo motivo la valutazione del professionista delle cure primarie deve essere olistica sulla relazione genitore-bambino su entrambi i genitori, su fattori protettivi e sui fattori che possono esacerbare il rischio per il bambino. Messaggio conclusivo Il pediatra deve conoscere gli stili genitoriali ed i possibili esiti di questi nel bambino. Lo stile genitoriale di entrambi i genitori deve far parte del normale colloquio in occasione della visita per il controllo dello stato di salute del bambino.

Impatto di stili genitoriali negativi sul funzionamento psicologico  

Impatto di stili genitoriali negativi sul funzionamento psicologico e rischio di replicazione di genitorialità inadeguata di un genitore da...