Issuu on Google+

Poste Italiane spa - Sped. Abb. Post. - D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n. 46), art. 1, comma 1 - LO/MI/ - euro 10,00 - In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CMP Roserio (Mi) per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa - Editrice webandmagazine s.r.l. - Via Valla, 16 - I-20141 Milano - www.webandmagazine.com

idm 633 L’INDUSTRIA DEL MOBILE english text mazo 2014 anno 56

ISSN0019 -753 X

licensed by editrice IDM s.r.l.


Il successo non è un caso, ma il frutto di un serio lavoro. Trend affidabili Non si scopre l‘ultimissima tendenza leggendo una rivista di settore, tanto meno guardando una vetrina alla moda. Chi vuole scoprire un trend deve uscire dai confini delle convenzioni.

Facciamo di ogni disegno un successo.


idm

licensed by editrice IDM s.r.l. 633 marzo anno 56 - march year 56 - economia, tecnologie e componenti per il settore del mobile

L’INDUSTRIA DEL MOBILE

DIRETTORE RESPONSABILE EDITOR IN CHIEF pietro giovanni ferrari redazione@webandmagazine.com

www.facebook.com/pages/Web-and-Magazine-srl/112897805431558 Modalità di pagamento abbonamento tramite bonifico bancario con tutti i vostri dati e causale utilizzando i seguenti IBAN: Banco Posta IT 49 O 0760101600001016593780 Cariparma IT 14 C 0623009503000063492147 oppure con versamento sul c.c.p. numero 1016593780 intestato a Web and Magazine s.r.l.

estero abroad helga almes cardi (helga.cardi@libero.it) (mobile: +39/342 3642126) MENSILE: Poste Italiane spa Sped. Abb. Post.D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n.46), art. 1, comma 1 - LO/MI/ REGISTRAZIONE presso il tribunale di Milano al numero 5541 del 20 febbraio 1961 (già numero 5088 del 10 ottobre 1959)

registro degli operatori di comunicazione - roc 23567 registro mondiale delle pubblicazioni issn 0019 -753X international standard serial number

RIVISTA MENSILE MONTHLY MAGAZINE UNA COPIA ONE COPY euro 10,00 ABBONAMENTO ANNUO ITALIA euro 70,00 A YEAR’S SUBSCRIPTION ABROAD euro 140,00 GESTIONE EDITORIALE EDITORIAL MANAGEMENT

8

backUP gestioni editoriali

STAMPA CPZ s.p.a. Via Landri, 37/39 I-24060 Costa di Mezzate (Bergamo)

Poste Italiane spa - Sped. Abb. Post. - D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n. 46), art. 1, comma 1 - LO/MI/ - euro 10,00 - In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CMP Roserio (Mi) per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa - Editrice webandmagazine s.r.l. - Via Valla, 16 - I-20141 Milano - www.webandmagazine.com

COORDINAMENTO GENERALE GENERAL COORDINATION franco riccardi logistica@webandmagazine.com REDAZIONE EDITORIAL STAFF paolo ferrari redazione@webandmagazine.com CONSULENTI EDITORIALI EDITORIAL ADVISOR architetto sonia maritan redazione@webandmagazine.com marco basileo redazione@webandmagazine.com COLLABORATORI COLLABORATORS graziano caimmi UFFICIO GRAFICO GRAPHIC LAYOUT ufficiografico@webandmagazine.com AMMINISTRAZIONE ADMINISTRATION amministrazione@webandmagazine.com GESTIONE ARCHIVIO DATI DATABASE MANAGEMENT daniela faraoni info@webandmagazine.com WEB AND MEDIA ADVERTISING WEB AND MEDIA ADVERTISING silvia maestri direzione marketing advertising@webandmagazine.com beatrice guidi advertising@webandmagazine.com

idm

ISSN0019 -753 X

english text 633 mazo L’INDUSTRIA DEL MOBILE 2014 anno 56

licensed by editrice IDM s.r.l.

BIESSE s.p.a. Via della Meccanica, 16 61122 Pesaro (Italy) telefono +39/0721 439100 fax +39/0721 453248 biesse.sales@biesse.com www.biesse.com

I nomi, le ditte e i prodotti citati redazionalmente sono pubblicati senza responsabilità dell’editore; testi e fotografie, anche se non pubblicati, non vengono restituiti Names, firms and products wich are quoted editorially are published without publisher’s responsability; texts and photos, altough unpublished, are not returned Informativa Ex D. Lgs.196/03 – webandmagazine s.r.l., titolare del trattamento tratta i dati personali liberamente conferiti per fornire i servizi indicati. Per i diritti di cui all'art. 7 del D. Lgs n. 196/03 e per l'elenco di tutti i Responsabili del trattamento rivolgersi al Responsabile del trattamento, info@webandmagazine.com. I dati potranno essere trattati da incaricati preposti agli abbonamenti, al marketing, all'amministrazione e potranno essere comunicati a società esterne per la spedizione del periodico e per l'invio di materiale promozionale. Il Responsabile del trattamento dei dati raccolti in banche dati a uso redazionale è il direttore responsabile a cui ci si può rivolgere, per i diritti previsti dal D. Lgs. 196/03, presso: editrice webandmagazine s.r.l., Via Valla, 16 - Milano.

editrice webandmagazine s.r.l. Sede legale: Via Giacomo Leopardi, 14 - 20123 Milano Italia - Sede operativa: Via Valla, 16 - 20141 Milano Italia telefono +39/02 84173130 - telefono +39/02 84173121 (marketing) - fax +39/02 42101945 info@webandmagazine.com - www.webandmagazine.com


sommarioidml’industria del mobilequattro

tre

COLOPHON

otto

EDITORIALE

dieci

FOCUS COMPONENTI

20 SETTECENTO METRI DI QUALITA’ Il noce di Schorn&Groh protagonista dell'arredo a Karlsruhe. 22 INTUIZIONI VINCENTI Le proposte Woodco uniscono all'artigianalità l'efficienza di un'industria. 24 LE PROPOSTE DI TEAM 7

La coperta corta di Pietro Ferrari

LA TENTAZIONE DEL LEGNO di Pietro Ferrari

12 LA COLLEZIONE LISTONI ELITE Rovere spazzolato verniciato bianco coprente, perfetto per gli arredi moderni. 14 IL LEGNO PROTAGONISTA Tutte le caratteristiche e i "difetti" del legno naturale in questa linea di imbottiti di Cadorin Group. 16 IL LEGNO E LA TECNOLOGIA Una cucina Bulthap immersa nell'atmosfera di un antico casale a Marebbe dove il legno è protagonista. 18 IL DESIGNER USER-FRIENDLY Lessmore propone un approccio reale alla sostenibilità con l'utilizzo di legno e cartone e con tutti i ritrovati per rendere l'arredo duraturo e sostenibilie.

GRANDANGOLO

IN VISITA A CASA SCM GROUP Il bello della tecnologia italiana da Rimini e Villa Verucchio, a Thiene passando per iSaloni di Milano.

ventisei

GRANDANGOLO

ventotto

GRANDANGOLO

trentadue

GRANDANGOLO

UNA STORICA MA GIOVANE REALTA’ La proposta di Gildo Profilati nel campo dell'arredamento.

OSTERMANN SI PROPONE COME PIONIERE IN MATERIA DI GIUNTO ZERO Starter Set gratuito per l'avviamento delle macchine con aggregato ad aria calda.

PARTNER PER IL SUCCESSO Un incontro di creatività e flessibilità la collaborazione tra Ica e Turri.


sommarioidml’industria del mobilecinque

trentasei

GRANDANGOLO

quarantadue

GRANDANGOLO

quarantaquattro

quarantanove

SPERIMENTARE LA DIFFERENZA Zoom nuove proposte 2014.

IN PRIMA LINEA Con I Saloni 2014, Hettich si prepara ad una nuova sfida sul mercato italiano.

SCHEDECOMP

44 THE ELICA RING Un progetto espositivo firmato stARTT. 45 UNA NUOVA DIMENSIONE NELLA PRODUZIONE DI MOBILI Soluzioni innovative con Ruavisio di Rehau. 46 CERNIERE AMMORTIZZATE E SOLUZIONI HEAVY-DUTY Nuove proposte da Titus. 47 SOLUZIONI DA WAGNER PER I PIEDINI SNODATI Una buona inclinazione. 48 40 YEARS OF QUALITY AND SERVICE

Commercio e lavorazione legnami e derivati per l’industria del mobile

EVENTI

TABELLA DI MARCIA COSTANTE PER SICAM Riconferma per una manifestazione internazionale di successo. Produzione pannelli alveolari in carta

cinquantaquattro

NOTIZIE

sessanta

GRANDANGOLO

sessantaquattro

GRANDANGOLO

sessantasei

HOLZMA A HOLZ- HANDWERK FIERA 2014 Soluzioni di sistema scalabile da S a XXL.

UNA COLLABORAZIONE VINCENTE Homag e Licom: 850 AlphaCAM Link ad HOMAG CNC.

GRANDANGOLO

GERMANIKA E COMPLETELINE Una soluzione innovativa da Homag Group.

Pannelli sandwich in carta per imballaggi e oggetti di design TONELLI SpA

Strada degli Ascrittizi, 12 47891 Falciano REP. SAN MARINO Tel. +378 (0549) 940511 Fax +378 (0549) 940533 info@tonellism.com www.tonellism.com


sommarioidml’industria del mobilesei

settanta

ottanta ottantaquattro ottantasette

SCHEDETEC

70 B&R AMPLIA LA FAMIGLIA DELLE NOTE HMI POWER PANEL Pannello operatore o controllore con touch screen. 72 MOTION CONTROLLER Lenze integra la serie di motion controller di successo con unità ultra-compatte. 74 UN NUOVO ESERCIZIO SOTTO IL SEGNO DELLA FIDUCIA 76 PRECISIONE NELL'ARREDAMENTO DELLA CASA Cubix™ Livella Laser Stanley. 78 PROSPETTIVE DI CRESCITA DOPO UN 2013 DIFFICILE Il fatturato 2013 di Bosch Rexroth ammonta a 5,7 miliardi di euro, la stagnazione europea è la causa principale del calo di fatturato, ma gli investimenti in ricerca e sviluppo sono rimasti invariati.

FIERE

UN MESSAGGIO FORTE La presentazione di Xylexpo, l'evento centrale del 2014 in Europa.

SCENARI

ALCANTARA DESIGN NIGHT A Shanghai l’incredibile anima creativa di un materiale che punta sulla sostenibilità .

INDIRIZZI UTILI


Bordo Airtec Ostermann

Perfetto giunto zero grazie ad aria calda

Su richiesta i bordi possono essere precollati

La lista di abbinamenti più grande d‘Europa, con più di 120.000 articoli in abbinamento ai vari pannelli

Il più grande assortimento di bordi in Europa

Per ogni ordine online ricevete lo sconto del 2 % (Shop e App)

2%

Su richiesta bordi con precollatura Airtec per applicazione ad aria calda, pronti in 5 giorni

Bordi in ogni lunghezza a partire da 1 metro

1m

Bordi in ogni larghezza !"#$"%"&'("))

Bordi in diversi spessori

Bordi in ABS, melamina, acrilico, alluminio e vero legno

Tutti gli articoli a magazzino ordinati entro le ore 16:00 vengono consegnati nel giro di 24 ore Bordi preparati anche per applicazione al laser, pronti in 5 giorni

su ogni lato del mobile

Tel.: 049.6225410 · Fax: 049.6225490 · vendite.it@ostermann.eu · www.ostermann.eu Ostermann Italia S.r.l. · Via Germania, 38 · 35010 Peraga di Vigonza (PD)

24 h


LA COPERTA CORTA La coperta è sempre troppo corta e ognuno tira dal suo lato: questa la sensazione generata dalle ultime operazioni e strategie della massiccia compagine governativa e dai commenti e dalle critiche sollevate nell'opinione pubblica, nelle associazioni di categoria, nelle compagini sindacali e nelle opposizioni. Oviamente tutto è meglio dell'immobilismo generato da veti incrociati che hanno reso difficile la vita dei passati governi. La verità è che, senza una ripresa dei mercati interni, continueremo a inseguire le concretezze ma anche le chimere dell'export e vedremo crescere la tentazione, del tutto giustificabile, delle

aziende a spostare il proprio baricentro fuori dal nostro Paese, seguendo l'esempio dell'industria automobilistica. L'impoverimento generato da questa situazione continua a pesare sui consumi che sono ben lontani da un rilancio. Qualsiasi errore da parte di chi gestisce la cosa pubblica verrebbe dunque ad aggravare la situazione di un corpo economico sfinito che ha in gran parte già bruciato le risorse disponibili. Dunque, moderazione delle soluzioni, al di là di proclami sensazionalistici, e concordia nazionale come base di un'azione di governo spedita e incisiva sono oggi più che mai necessarie.

Short blanket

di Pietro Ferrari

editoriale

idml’industria del mobileotto

Il settore del mobile e dell'arredamento continua a proporre la propria indubbia capacità creativa e tecnologica ai mercati esteri ma questa non è la sola soluzione, un mercato interno supportato da un'edilizia che sta oggi toccando i suoi minimi storici ma che deve assolutamente ripartire, resta indispensabile per restituire salute e vigore all'industria del mobile che celebra in questi giorni il grande appuntamento dei Saloni di Milano in un clima come sempre positivo e speriamo costellato di segnali di ripresa.

The blanket is always too short and everyone is pulling at it: this is the feeling we have got from the latest actions and strategies announced by the large team of government and from the comments and criticism in public opinion, associations, trade unions and oppositions. Of course, everything is better than the paralysis of mutual vetoes that have complicated the life of past governments. The truth is that, without a rally of domestic markets, we will keep running after export and see an increasing - and justified - temptation of companies to move their center of gravity outside our country, following the example of the automotive industry. Widespread impoverishment generated by this situation is still impacting consumption, which is far from recovery. Any mistake by the managers of public matters will therefore aggravate the situation of an exhausted economic system that has already burnt most residual resources. So, moderate solutions beyond sensational announcements, and national unity as a platform for quick and effective government actions are necessary today more than ever. The furniture industry keeps showing its undoubted creative and technological skills to foreign markets, but this cannot be the only way out. A domestic market supported by a construction industry that is now touching its all-time low, but must absolutely restart, is essential to restore the health and vigor of the furniture industry, which is celebrating the big event of the Saloni in Milan, in a positive climate as usual, and hopefully, with signs of recovery.


• 2 spine in acciaio per garantire portate elevate • l’unico che non sollecita la giunzione spalla-cappello

801

• disponibile con sistema antisganciamento attivo

REGGIPENSILE

801 e 807

La coppia rivoluzionaria per la cucina sospesa

807

REGGIBASE • 4 spine in acciaio per garantire portate elevate • dotato di sistema antisganciamento attivo

CAMAR S.p.A. - 22060 Figino Serenza (Como) - ITALY - Via Leopardi, 8 Tel. +39.031.72.811 - Fax +39.031.72.812 - info@camar.it - www.camar.it


componenti

di Pietro Ferrari

LA TENTAZIONE DEL LEGNO

Forse perché si sono sempre fatti di legno, i mobili di tanto in tanto ci chiedono di tornare all'antico amore. Questo non significa che rivestano necessariamente forme rustiche o tradizionali. Tutt'altro, sembra che la passione per questo materiale antico come la manifattura umana sia viva soprattutto in quelle aziende che progettano la modernità ed esaltano le infinite possibilità estetiche di un materiale la cui essenza e la cui apparenza è bellezza pura, di un materiale i cui colori, le cui tonalità e le cui sfumature sono infinite. Sono infinite anche le possibilità che offre al designer, al progettista, all'artigiano sia in termini strutturali sia in termini di lavorabiità; le infinite possibilità di accostamento e di dialogo con altri materiali che siano della tradizione o che siano moderni sono un altro argomento forte. Parliamo poi di ecosostenibilità: il legno è un materiale sostenibile, le foreste sono organismi viventi che si riproducono costantemente e che portano un contributo importante al saldo climatico del pianeta. Questo tutti lo sanno, troppo pochi, invece, al di fuori degli addetti ai lavori sanno che una pianta nasce, cresce, deperisce e muore proprio come un organismo vivente, ancora meno si rendono conto che una pianta vecchia o peggio del legno caduto e marcescente inverte il suo ciclo biologico e restituisce alla natura i gas nocivi che nel corso della sua vita aveva immagazzinato e sottratto al gioco della natura. Dunque ben venga il prelievo forestale corretto e selettivo che permette di liberare l'ambiente della foresta dalle piante non più vitali e vive, ancora meglio ben venga l'utilizzo di legno per ogni genere di manufatti che fissa definitivamente l'anidride carbonica in esso contenuta, non solo, ma che attraverso il recupero del legno per andare a fabbricare pannelli e altri manufatti permette di recuperare ancora utilità e salubrità da questa provvidenziale fabbrica di benessere. Questi manufatti poi, vanno veramente dallo spillo (stuzzicadenti) alla città (pensiamo alla recente realizzazione di palazzi a nove piani in via Cenni a Milano) passando per il mobile. Quel mobile che, come vediamo nelle pagine seguenti, è il punto focale di tutto ciò che è utilizzo, tecnologie e creatività nel mondo del legno.

focus

idml’industria del mobiledieci


foto (cortesia Falco Holz)

idml’industria del mobileundici


componenti

Rovere spazzolato verniciato bianco coprente, perfetto per gli arredi moderni.

LA COLLEZIONE LISTONI ELITE Puro e assoluto come la luce, avvolgente come il legno. Il parquet Rovere spazzolato verniciato Bianco Coprente è facilmente abbinabile ad ambienti di ogni tipo e design. La classe e purezza del colore bianco rendono semplice ogni abbinamento ed accentuano le fibrature del legno messe in rilievo dalla spazzolatura. La spazzolatura infatti valorizza pienamente le venature del legno che prendono corpo con i riflessi della luce, mentre la verniciatura bianca regala una particolare luminosità all’ambiente. La materia prima è il Rovere Select

focus

idml’industria del mobiledodici

Europeo, vero e proprio top di gamma, si tratta di uno dei legni più apprezzati per le prestigiose venature, caratterizzato dall’assenza di nodi. L’attenzione all’ambiente è sempre fra le priorità dell’azienda veneta: il Rovere Europeo rientra fra i legni selezionati da Cadorin con il marchio Legno Più Km Meno. Ciò significa che il suo approvvigionamento avviene a una distanza ravvicinata dalla sede dell’aziendaCadorin (500-°©-700 km) contribuendo così a diminuire l’impatto sul clima causato dell’emissione di gas serra da parte dei mezzi di trasporto.


LA COLLEZIONE ELITE

Il parquet Rovere spazzolato verniciato Bianco Coprente appartiene alla collezione Listoni Elite, perfetta per chi ama i dettagli e vuole giocare con le diverse sfumature dei colori. Una linea interamente realizzata con il Rovere Europeo, un legno che per la propria fibratura e tonalità si presta alla realizzazione di diverse finiture; ottimi sono i risultati nei toni pastello, bianchi e sbiancati, sfumature di grigi e verdi, ecc.

L'IMPEGNO "GREEN2” DI CADORIN

Per tutelare l’ambiente e la salute dei propri dipendenti e collaboratori, nonché della propria clientela, Cadorin ha messo in atto tutta una serie di accorgimenti nel proprio ciclo produttivo: la materia prima, ovvero il legno, viene accuratamente controllata e resa rintracciabile; i componenti e i materiali utilizzati nel processo produttivo non risultano dannosi per l’uomo e rispettano la natura: le colle viniliche applicate sono prive di formaldeide (una sostanza altamente cancerogena), gli oli e le cere utilizzati per le finiture sono naturali (il che comporta un basso impatto ambientale); tutta la materia prima all’arrivo subisce il test di controllo della radioattività. Cadorin Group ha scelto poi di utilizzare per il suo ciclo produttivo fonti di energia pulite e rinnovabili, che permettono la riduzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera di ben 306 tonnellatel’anno.L’energia elettrica viene fornita da 4.000 mq di superficie di pannelli solari installati sul tetto dell’azienda che generano ben 220.000 kWe l’anno di energia solare pulita, interamente destinata al ciclo produttivo. L’energia termica è generata da oltre 20 anni, con il riutilizzo dei residui di legno derivanti dalla produzione. Un impianto altamente tecnologico permette di produrre 950.000 kw annui rendendo l’azienda autosufficiente per tutto il fabbisogno produttivo. L’energia rinnovabile così prodotta contribuisce a ridurre la dipendenza dalle importazioni di combustibili fossili e a diversificare le fonti di approvvigionamento energetico: una scelta importante, che soddisfa i requisiti del pro-

tocollo di Kyoto, definendosi così un’attività "green"che testimonia il rispetto per la natura e l’attenzione alla sostenibilità ambientale.

I LISTONI A TRE STRATI ELITE

I listoni della collezione Listoni Elite, di produzione 110% italiana (l’intero ciclo produttivo avviene negli stabilimenti Cadorin a Possagno), sono a tre strati. Top: lo strato superiore è in plancia unica di legno massiccio nobile di spessore di 5 mm, l’inserto centrale è formato da listelli massicci diabete trasversale mentre quello inferiore è dello stesso legno nobile della superficie a vista. Questa struttura a tre strati incrociati garantisce un giusto equilibrio della tavola, anche di grandi dimensioni. Spessore 16/21mm x larghezze da12 a 33 cm e lunghezze fino ai 5 metri.

idml’industria del mobiletredici


componenti

IL LEGNO PROTAGONISTA Tutte le caratteristiche e i "difetti" del legno naturale in questa linea di imbottiti di Cadorin Group.

focus

idml’industria del mobilequattordici


Frutto di un’idea di Cadorin Group, “El Caregoon de Quercia” è un divano di alto design della nuova collezione Toc de Toe, presentata in anteprima assoluta al Made 2013. Grazie ad una brillante intuizione dell’azienda Cadorin - che con la collezione Toc de Toe ha voluto dare nuova linfa a bellissimi tavoloni ricavati dal taglio quotidiano della materia prima in produzione Cadorin - i pezzi di legno, plasmati e segnati dall’usura del tempo, sono stati modellati dalle abili mani dei falegnami e trasformati in un divano dal design innovativo ma dal sapore tradizionale. Come tutta la collezione, anche il divano ha un nome ripreso dal dialetto veneto locale, a sottolineare sia la genuinità del materiale, che lo stretto legame di Cadorin con il suo territorio. “Caregoon”significa “seggiolone di legno”, nel senso di seduta grande e imponente, come grandi e imponenti sono i due tavoloni di legno di Quercia che formano la base di questo sofà ad angolo. Per la realizzazione sono infatti state impiegate due tavole da 4 metri di lunghezza e oltre 1 metro di larghezza, per uno spessore di 8 cm.

EVOCATIVO E CONFORTEVOLE

Un po’country e un po’romantico, quasi provenzale, “El Caregoon de Quercia” è un complemento d’arredo perfetto per spazi esclusivi che possono valorizzare il frutto dell’estro artistico della natura. Come tutti gli altri complementi della collezione “Toc de Toe”, anche “El Caregoon de Quercia”è pensato per essere coordinato o contrapposto a differenti superfici, a pavimento oppure a parete, per creare effetti sorprendenti e straordinari. I divani “El Caregoon de Quercia”sono personalizzabili sia nella forma che nelle dimensioni, nella tipologia di legno (Pero, Noce, Ciliegio ecc.) così come nelle sue accattivanti finiture e nel rivestimento sfoderabile in tessuto o in pelle. E così il divano può diventare una poltrona o un sofà senza penisola: infinite soluzioni per pezzi unici. Le imbottiture del divano “El Caregoon de Quercia”sono state realizzate in collaborazione con l’azienda artigiana Gobbo Salotti. I tessuti di lino naturale al 100% slavato riprendono disegni e toni tenui, in armonia con i tavoloni di Quercia; le imbottiture sono in poliuretano espanso indeformabile rivestito con resinato accoppiato, mentre i cuscini sono in piuma d’oca.

PEZZI UNICI PER UNA COLLEZIONE SENZA TEMPO

Pezzi unici di legno originale, irripetibili ed inimitabili, plasmati dalla natura e dal trascorrere del tempo. La grande passione e il rispetto per il legno che da sempre caratterizzano Cadorin hanno portato l’azienda a conservare negli anni i tavoloni più belli, quelli che quando li guardi ti raccontano una storia e che profumano di vita vissuta, per farne complementi d’arredo dal design eccezionale. È nata così la nuova collezione Cadorin “TOC DE TOE”- in veneto “pezzi di tavole”– una collezione che racchiude i segreti più belli del legno e li fa rivivere in pezzi d’arredo unici, come tavoli, piani cucina, piani lavabo, letti o divani. Ispirata alla natura e alla sua abilità forgiante, la collezione “Toc de Toe” crea un continuum tra il pavimento e il mobile, dando la possibilità di coordinare o contrapporre differenti superfici, per creare effetti sorprendenti e straordinari. Oppure può essere abbinata ad altri arredi o design interni, facilmente realizzabili nelle infinite varietà di finiture e lavorazioni artigianali che Cadorin già utilizza per i suoi parquet. Il recupero della materia prima che compone la collezione “Toc de Toe” non avviene con facilità. Lavorando continuamente enormi quantità di legno per la produzione di parquet in tavolato, l’azienda riesce ad accantonare ed estrapolare qualche pianta “originale”, o meglio unica per le grandi dimensioni e per le forme modellate dalla natura. I falegnami Cadorin prendono poi queste “sberle”di tavole rustiche ed autentiche per trasformarle in altrettanti pezzi unici. I legni della collezione “Toc de Toe” rientrano fra quelli selezionati da Cadorin con il marchio Legno Più Km Meno: il loro approvvigionamento avviene infatti a una distanza massima di 700 km dalla sede dell’azienda, contribuendo così a diminuire l’impatto sul clima causato dall’emissione di gas serra da parte dei mezzi di trasporto. Ma non solo, perché la filosofia alla base della collezione è anche quella di non sprecare nulla di ciò che la natura produce ma anzi di valorizzarlo, trasformandolo in pezzi di puro design.

idml’industria del mobilequindici


componenti

IL LEGNO E LA TECNOLOGIA Una cucina Bulthap immersa nell'atmosfera di un antico casale a Marebbe Bolzano dove il legno è protagonista.

focus

idml’industria del mobilesedici


La prestigiosa cucina Bulthaup si armonizza negli spazi e lascia la luce e il paesaggio protagonisti dell'arredo.

A sinistra e dall’alto in basso: uno spazio suggestivo che "arreda" gli interni della casa. Arredi e spazi dove il legno di cembro e larice è protagonista.

L’atmosfera fiabesca di Marebbe, piccolo comune delle Dolomiti, è frutto di una storia antica che ha come palcoscenico quell’agglomerato di comuni noto come la Ladinia. Una storia che affonda le sue radici in epoca romana e che torna a rivivere grazie alla bellezza naturalistica dei luoghi ma anche grazie alla forte connotazione turistica che a partire dagli anni venti gli sport invernali hanno generato. In questo scenario sorgono ancora oggi i casali che costituivano le “Viles”, agglomerati rurali discendenti della “Tambra”, ovvero dalla più antica baita alpina. Oggi le “Viles” sono oggetto di interesse turistico ma anche di rivalutazione architettonica grazie al recupero e al ripristino degli interni che le ha rese residenze di grande fascino. L’architetto Armin Pedevilla e Caroline Willeit hanno scelto una di queste antiche case per creare una residenza che riflette con elegante semplicità lo charme senza tempo di una vita scandita dalla luce naturale e dall’incanto di un panorama mozzafiato. Se dovessimo trovare una parola per descrivere l’opera di ristrutturazione nella sua totalità lo potremmo definire “armonico” in quanto le modifiche, gli ammodernamenti e gli interventi strutturali sono stati eseguiti mantenendo inalterato il sapore e le qualità intrinseche del casale. Gli interni sono vestiti dalla luce naturale che arriva prepotentemente dalle grandi finestre, e gli arredi sono stati pensati, scelti e disegnati dallo studio Pedevilla per valorizzare la purezza dei materiali locali (roccia delle Dolomiti per il cemento a vista, cembro massello e larice). Nella zona living la protagonista è la cucina bulthaup b3 – progettata da Trias arredamenti bulthaup di Merano - sintesi perfetta di versatilità, eleganza e linearità. La scelta di

collocare il monoblocco ad isola in corrispondenza della bellissima parete/libreria che rimarca il tetto a spiovente e alleggerisce la presenza importante del muro maestro, crea continuità tra cucina e area circostante. Se l’isola accoglie punto acqua e piano cottura, le colonne a tutta altezza realizzate su misura creano un effetto d’insieme armonioso e pacato: la caratteristica lavorazione dei bordi realizzata con tecnica al laser, nella variante composta da elementi privi di giunzione fino al livello del pavimento, crea un effetto scultoreo e dona continuità al gioco “vuoti e pieni” che caratterizza l’intero ambiente. Dalla cucina L’architetto Pedevilla e Caroline Willeit possono godere dello spettacolo offerto da madre natura: un momento intimo e familiare diventa emozione pura firmata bulthaup b3. Progettazione: Pedevilla Architekten Progettazione cucina Bulthaup: Trias Arredamenti Anno di realizzazione: 2013 Località: Marebbe (Bolzano) Fotografia: Gustav Ludwig Willeit

idml’industria del mobilediciasette


componenti

IL DESIGN USER-FRIENDLY Lessmore propone un approccio reale alla sostenibilità con l'utilizzo di legno e cartone e con tutti i ritrovati per rendere l'arredo duraturo e sostenibilie.

Oggi le aziende fanno quasi a gara per accaparrarsi titoli e appellativi che richiamino l’etica, la sostenibilità e l’ecologia. Nascono nuovi magazine di design “green”, negozi “eco-friendly”e forse troppo spesso i brand si vestono di verde per ridare smalto alla loro immagine senza che in effetti ci sia un progetto vero e ben definito. In questo panorama Lessmore, start up di Varese, presenta i suoi prodotti dal design d’effetto che si distinguono per essere frutto di un processo produttivo che, partendo dai materiali, porta alla realizzazione di una linea di prodotti smart, originali ma soprattutto funzionali e duraturi. Perchè se è vero che i materiali usati sono la macrocaratteristica che ci porta a definire un prodotto o un arredo “sostenibile”, è la durabilità a renderli realmente tali. Ogni prodotto Lessmore, che si tratti di una seduta o di una libreria, ha il pregio di essere stato studiato per essere assemblato e disassemblato con facilità, rendendo immediata l’eventuale riparazione, ma soprattutto rendendo possibile un “rinnovo” estetico degli arredi le cui finiture possono essere sostituite trasformando ogni volta il mobile in un oggetto nuovo! Ogni arredo infatti è costituito da un’anima in cartone ondulato ma le finiture possono essere scelte tra un’ampia gamma di materiali e colori. Flessibilità che si riflette anche nelle forme di alcuni dei prodotti, studiati per assolvere più di una funzione: Tappo è lampada, tavolino ma anche vano portaog-

focus

idml’industria del mobilediciotto


getti, la X2Chair è un’elegante chaise-longue che, capovolta, diventa una comoda poltroncina. Cambiano le funzioni, cambia l’aspetto rimane costante l’effetto di rara bellezza che il mix di materiali diversi come il legno, il carbonio o la plastica colorata riescono a donare ad ogni creazione. La Ecodesign collection disegnata dall’Architetto Caporaso è una collezione che mira a sostituire con gusto i mobili delle nostre case o dei nostri spazi commerciali: scegliere un arredo sostenibile Lessmore vuol dire usare ogni giorno un arredo di design sostenibile, unico e - chiaramente - riciclabile.

IL MARCHIO LESSMORE

Il brand Lessmore (by Logics srl) realizza e distribuisce la “Giorgio Caporaso Ecodesign Collection”, una collezione di prodotti di design sostenibile, dalla funzionalità semplice, flessibile e ricercata, dall'etica attenta all’ambiente e al futuro. Caratteristiche, queste, che vanno incontro alle esigenze del vivere contemporaneo, in costante evoluzione e mutevolezza.

GIORGIO CAPORASO, ARCHITETTO E DESIGNER

Giorgio Caporaso nasce a Varese. Nel 1996 si laurea in Architettura con indirizzo Disegno Industriale e Arredamento al Politecnico di Milano iniziando la sua carriera di architetto e designer. Nel 1996 fonda il suo studio di architettura e design. Fin dall’inizio si dedica a progetti attenti ai temi del rispetto ambientale. Da questo interesse, prende le mosse lo studio di una serie di prodotti di design consapevole e sostenibile, che nel 2007 lo porta alla sua prima linea MORE. Le opere di Caporaso sono state esposte in importanti fiere, mostre di settore ecc., e sono sfociate nella Giorgio Caporaso Ecodesign Collection by Lessmore, entrata in produzione nel 2013. Prestigiosi i riconoscimenti ottenuti dal designer Giorgio Caporaso durante la

sua attività: tra di essi la Selezione d’Onore al XVIII Compasso d’Oro e la Menzione d’Onore alla XVI Biennale BIO16 di Lubiana. Nel 2008 il progetto MORE ha vinto il concorso del British European Design Group “Tomorrow’s design Philosophy”al “100% Design Futures 2008”di Londra. I suoi prodotti sono stati esposti nella sezione ‘Il riciclo della carta’, all’interno della mostra “Esperienza Italia 150° Stazione futuro. Qui si rifà l’Italia”tenutasi a Torino nel 2011 nell’ambito delle manifestazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia e nella mostra “Arte e Design: vivere e pensare in carta e cartone”a cura di Paolo Biscottini svoltasi presso il Museo Diocesano di Milano nel 2011. Nel 2012 è stato invitato ad esporre alla XIII Biennale Internazionale di Architettura di Venezia, all’interno della “Casa Sensoriale Domotica” del Padiglione Italia. Tra il 2012 e il 2013, gli arredi della Giorgio Caporaso Ecodesign Collection by Lessmore hanno fatto parte della mostra itinerante “Ri come…”, nata all’interno del Piano Integrato Transfrontaliero (P.I.T) Modusriciclandi di cui la Provincia di Varese è capofila, volta a sensibilizzare e sviluppare idee condivise sul consumo critico, riduzione, recupero e riciclo dei rifiuti. Nel 2013, l’intera Ecodesign Collection by Lessmore è stata esposta nella mostra personale dedicata a Giorgio Caporaso dal titolo “Sogni di cartone – La sostenibile leggerezza del design” dal 10 al 25 aprile a Varese (Villa Recalcati). Nello stesso anno gli oggetti della Ecodesign Collection sono stati esposti alla Triennale di Milano e in altre sei situazioni espositive nel corso della Milano Design Week dal 9 Aprile al 14 Aprile, al salone "ICFF " di New York City-USA (Javits North Platform) dal 18 al 21 Maggio e al “MACEF Russia” di Mosca (VVC Pavilion 75) dal 29 al 31 Maggio. Alcuni prodotti della Ecodesign Collection sono stati esposti alla mostra "Ecologia, ambiente, ingegno: creatività nel rispetto del Creato" promossa dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare in collaborazione con la Fondazione Giovanni Paolo II per la Gioventù del Pontificium Consilium pro Laicis e con i Musei Vaticani, che si è tenuto dal 9 luglio al 13 ottobre 2013 presso il Museo di Belle Arti di Rio de Janeiro.

In queste foto: l'eleganza e la praticità sposano l'ecosostenibilità nei prodotti Lessmore.

idml’industria del mobilediciannove


componenti

SETTECENTO METRI QUADRATI DI QUALITÀ Quasi 700 metri quadrati di noce di alta qualità contribuiscono in modo determinante al comfort all'interno di una esclusiva casa unifamiliare a Karlsruhe . L' impiallacciatura di vero legno è stato fornita dal produttore di impiallacciatura Schorn & Groh nel Sud della Germania . Durante la fase di progettazione l'architetto Jörg Detting e l'ebanista Martin Fuchs hanno fatto una visita congiunta al magazzino impiallacciatura di Karlsruhe per cercare un telaio ausiliario idoneo che soddisfacesse le loro specifiche. Hanno scelto un flitch noce di ottima qualità per la falegnameria interna dritto, con una struttura uniforme senza nodi o inclusioni. I fogli da impiallacciatura sono almeno 2,6 metri di lunghezza con una texture di colore marrone scuro omogeneo. E 'stato particolarmente impegnativo applicare l'impiallacciatura noce al mobile della cucina molto alto e lungo e tutta la balconata di 8,5 metri . Schorn & Groh ha in magazzino 130 specie di legno per circa sette milioni di metri quadrati di impiallacciatura di alta qualità, tra cui tutti i legni tradizionali e molti plots certificati FSC e PEFC , impiallacciature giuntate e altre rarità . La squadra Schorn & Groh è felice di consigliare i clienti nelle sale adiacenti il magazzino impiallacciatura. La casa unifamiliare combina aree di vita e di lavoro , la convivenza e la solitudine sotto un unico tetto distintivo. I progettisti hanno sottolineato l'impatto dello spazio utilizzando un numero limitato di materiali pregiati e caldi. Il mix di ardesia, legno di noce e luminoso intonaco bianco conferisce agli interni un piacevole, elegante comfort. Nei suoi piani l'architetto Detting ha fatto in modo che la famiglia avesse abbastanza spazio per riunirsi e ancora spazio per ogni membro da godere da solo. Dal pavimento al soffitto le finestre lasciano entrare molta luce e conferiscono agli interni un'atmosfera aperta e ariosa.

Il noce di Schorn&Groh protagonista dell'arredo a Karlsruhe.

focus

idml’industria del mobileventi


Almost 700 square meters of high-quality walnut veneer lends cozy comfort to the interior of the exclusive single-family house in Karlsruhe. The genuine wood veneer was provided by the veneer manufacturer Schorn & Groh in Southern Germany. During the planning phase the architect JĂśrg Detting and cabinet maker Martin Fuchs made a joint visit to the veneer warehouse in Karlsruhe to look for a suitable flitch that filled their specifications. They chose a walnut flitch of very good quality for interior joinery, that is, with a straight, uniform structure without knots or gnarls. The veneer sheets are at least 2.6 meters long with a trim line and a homogeneous dark brown color. It was especially challenging to apply the walnut veneer to the tall kitchen cabinet and along the entire gallery railing of 8.5 meters. Schorn & Groh has in stock 130 species of wood and about seven million square meters of high quality veneer, including all conventional woods and many FSC and PEFC certified flitches, spliced veneers and other rarities. The Schorn & Groh team is happy to advise customers in the attractive meeting rooms that adjoin the veneer warehouse. The single-family house with integrated practice combines areas for life and work, coexistence and solitude under one distinctive roof. The designers underscored the impact of the space by using a limited number of high-quality and warm materials. The mix of slate, walnut wood and luminous white plaster lends the interior a pleasing, elegant comfort. In his plans architect Detting made sure that the family would have enough room to come together and yet space for each member to enjoy alone. Floor-to-ceiling windows let in lots of light and give the interior an open and airy feel. The combined home and practice with its wavy roof and swimming pond is a blissful oasis for four.

idml’industria del mobileventuno


componenti

Le proposte Woodco uniscono all'artigianalità l'efficienza di un'industria.

INTUIZIONI VINCENTI Nata a Trento nel 1983 dall’intuizione di un trend che iniziava a modificare gli interni delle case degli italiani, Woodco si è imposta all’attenzione del mercato divenendo oggi un player di riferimento nel settore delle pavimentazioni in legno. Grazie al costante impegno nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni all’avanguardia, l’azienda offre una ricca gamma di parquet prefiniti che incontrano le più svariate esigenze stilistiche, garantendo un prodotto di alta qualità, durevole e affidabile. Ritrovare tutto lo splendore della natura avvolgendo la casa di calore e armonia è la mission di Woodco, che fa propria la ricerca della qualità dell’abitare concretizzandola nell’esperienza sensoriale del legno. Attraverso i propri parquet, da oltre 30 anni l’azienda valorizza lo stile e la personalità di ogni spazio abitativo con la suggestiva materialità delle proprie essenze legnose, a cui unisce tutto il valore della lavorazione artigianale italiana. Il calore avvolgente conferito dalla naturalità del materiale, l’eleganza senza tempo delle lavorazioni e gli effetti di straordinaria attualità della selezione cromatica caratterizzano i pavimenti in legno Woodco, che donano carattere e personalità ad ogni ambiente valorizzando i diversi contesti abitativi. Resistenti e affidabili, i parquet prefiniti Woodco sono frutto di

focus

idml’industria del mobileventidue

avanzate tecnologie produttive e di un controllo qualitativo costante, certificato dal marchio di garanzia. Le sapienti lavorazioni artigianali sfruttano le tradizionali tecniche di falegnameria (piallatura, spazzolatura, anticatura) per valorizzare le caratteristiche intrinseche di ogni essenza, regalando un parquet pregiato e inconfondibile. L’attenzione per il dettaglio si traduce così in un prodotto che trasmette la passione per il legno attraverso l’unicità di ogni singola tavola, per un pavimento che sia fonte di ispirazione per progettisti e architetti e sappia fondersi ed integrarsi anche con gli arredamenti più creativi.

UNA GAMMA ARTICOLATA E L’IMPEGNO PER L’AMBIENTE

L’ampia gamma Woodco si divide in parquet prefiniti a due strati, parquet a tre strati e parquet industriali. Rovere, Larice, Faggio, Acero, Noce e Ciliegio per i gusti più tradizionali; Teak, Doussié, Wengé e Iroko per quelli più ricercati: Woodco ha selezionato le migliori essenze, finiture e colori per valorizzare ogni stile e ogni arredo, permettendo di esprimere in qualsiasi situazione la propria personalità, senza limite alcuno. Attraverso il marchio EcoWood, Woodco testimonia il proprio im-


La forza della natura entra nella nostra casa in tutto il suo vigore e la sua autenticità con Impression, la nuova collezione di parquet prefiniti Woodco che racchiude in sé tutta la maestria della lavorazione artigianale e regala un pavimento in rovere in grado di raccontare la propria storia attraverso l’unicità di ogni singola tavola. Le venature, i nodi e le spaccature di Impression rievocano infatti il vissuto del legno, che attraverso le pregiate tecniche di lavorazione manuale prende nuove sembianze mantenendo però intatta la sua essenza originaria. I tipici segni dello scorrere del tempo e del passare delle stagioni danno vita a tavole in rovere uniche ed inimitabili, donando al parquet un sapore d’altri tempi. Perfetto per conferire calore ed eleganza agli ambienti più moderni o per donare ulteriore personalità ai contesti rustici e tradizionali, Impression affascina per la sua particolare materialità e valorizza ogni stile abitativo divenendone il protagonista assoluto.

LA COLLEZIONE IMPRESSION pegno nei confronti della salvaguardia ambientale producendo le proprie essenze nel pieno rispetto dei diversi ecosistemi. La produzione eco-friendly di Woodco, infatti, ha ottenuto le certificazioni FSC (Forest Stewardship Council) e PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes), che garantiscono che l’approvvigionamento delle materie prime avviene nel pieno rispetto delle norme relative alla responsabilità ecologica e ambientale, a tutela della biodiversità e del patrimonio forestale. Per ridurre le emissioni di CO2 derivanti dalla movimentazione del legname, inoltre, più dell’80% della produzione viene effettuata in un raggio massimo di 600 km da Trento, a conferma dello spirito green che anima l’azienda. Il marchio EcoWood attesta anche l’impegno di Woodco nell’utilizzo di prodotti naturali, ecologici e atossici, che garantiscono un prodotto finito che rispetta le normative CE e che non rilascia sostanze nocive nell’atmosfera, per un ambiente sicuro e completamente salubre. Per sensibilizzare il rispetto delle tematiche legate alla sicurezza e alla salvaguardia ambientale, Woodco ha adottato il modello di organizzazione e gestione 231, un valido strumento di verifica di processo che assicura il rispetto del lavoro per tutti coloro che fanno parte dell'organizzazione o che operano a vario titolo per conto dell’azienda. La presenza di un organismo di vigilanza esterno assicura che l’operato amministrativo e commerciale di Woodco, le sue certificazioni e le attività legate alla sicurezza sul lavoro seguano una procedura corretta, verificabile e trasparente. Questa scelta non solo garantisce un corretto approccio al mercato, ma tutela anche il consumatore rispetto al prodotto che sta acquistando. Storicamente all’avanguardia per innovazione di prodotto, sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista del design, Woodco offre il massimo della qualità anche in termini di servizio, prestando particolare attenzione al cambiamento di gusto che negli anni modifica le aspettative e le scelte della clientela più sofisticata e consapevole. Oltre alla qualità e all’ampiezza della gamma proposta, l’azienda fornisce supporto tecnico e progettuale alla rete vendita e ai progettisti, fronteggiando anche le situazioni più impegnative con risposte pronte e professionali. Sempre a sostegno della rete vendita, Woodco fornisce un’ampia gamma di sistemi espositivi modulari che valorizzano ogni singolo showroom con soluzioni studiate su misura a seconda delle diverse esigenze. Nel proprio portfolio Woodco annovera innumerevoli realizzazioni sia in ambito residenziale che in ambito commerciale, passando da moderni loft e romantici chalet ad ambienti industriali di più grande respiro, come palestre, hotel, negozi, concessionarie auto, ristoranti e musei.

Disponibile in cinque diverse colorazioni, la collezione Impression è composta da tavole a due strati di grande formato (1800/1900x180/190x15 mm) piallate interamente a mano e successivamente spazzolate. Il bordo bisellato e irregolare è ulteriore garanzia dell’artigianalità della lavorazione. La superficie dello strato superiore della tavola è costituita da legno nobile in rovere dello spessore di 3,7 mm, mentre lo strato inferiore è in multistrato di pioppo dello spessore di 11,3 mm. Tutti i prodotti Impression rispettano ampliamente le direttive europee relative al contenuto di formaldeide, ponendosi ampiamente al di sotto degli standard richiesti garantendo al consumatore un parquet salubre, sicuro e garantito. Le tavole della collezione Impression, sono ideali sia per la posa flottante che per quella incollata e si prestano perfettamente anche per pose su massetto riscaldato, poiché il calore viene direttamente trasferito sul legno in modo uniforme senza che il parquet subisca deformazioni o fessurazioni. La flessibilità delle tavole e la precisione dell’aggancio, garantita dalla maschiatura, semplificano ulteriormente la posa e la rendono ancora più veloce. La naturalità del legno e le sue minuziose particolarità vengono esaltate attraverso la finitura con olio cera Osmo, che nutre e protegge la fibra del legno e garantisce un residuo secco composto esclusivamente da oli naturali, regalando un pavimento sicuro ed ecologico. La componente cerosa dell’olio garantisce un’ulteriore protezione all’azione impregnante, mantenendo inalterata l’originale bellezza del parquet e facilitandone anche la manutenzione. Nella foto a sinistra: collezione Impression di Woodco, articolo Bluma, tavole piallate a mano e successivamente spazzolate con bisellatura irregolare sui quattro lati. In Bluma i tipici segni della lavorazione manuale del legno donano carattere e personalità all’ambiente e valorizzano gli arredi più contemporanei con un gioco di contrasti. Nella foto sopra: collezione Impression di Woodco, articolo Kalika, tavole piallate a mano e successivamente spazzolate con bisellatura irregolare sui quattro lati. I nodi, le irregolarità e le imprecisioni del legno arredano l’ambiente con eleganza, conferendo un’atmosfera country-chic anche ai contesti più minimal.

idml’industria del mobileventitre


componenti

LE PROPOSTE DI TEAM 7 Team 7, azienda austriaca leader in Europa nella produzione in legno massello naturale dal design pluripremiato, anche quest’anno sarà presente ad Eurocucina con tante novità. Prima fra tutte, la nuova cucina loft, la reinterpretazione urban della classica cucina country, adattabile alle esigenze personali e ad ogni situazione abitativa. Nei 300 mq di stand, loft si presenterà nella versione in noce selvatico con piano di lavoro in cemento e vetro color fumè: un design unico, per cuochi amanti del legno e della buona cucina. Ad accompagnare loft, non mancheranno vao e k7, realizzate per l’occasione in versioni mai viste prima: la prima in rovere ad olio bianco, con top in ceramica color cioccolato e vetro color bronzo, la seconda in noce con top in granito che, come di consueto, stupirà tutti i visitatori per la sua capacità di adattarsi sempre alla giusta altezza. Per Team 7 essere presenti ad Eurocucina è anche l’occasione giusta per mostrare le proprie competenze in fatto di maestria nella lavorazione del legno, qualità, accostamento perfetto di materiali e design pluripremiato. Ecco perché l’azienda austriaca presenterà numerose altre novità: tessuti della rinomata azienda danese Kvadrat e marmo bianco di Carrara sono gli ultimi materiali che l’azienda austriaca ha abbinato al legno naturale dei suoi prodotti, creando armoniosi accostamenti e “pezzi unici”di design. Inoltre, il nuovo legno “rovere veneziano”, ricavato dai pali in rovere dell’incantevole città lagunare, ed il vetro nei colori bronzo e ardesia, le top nuance 2014 di Team 7, aggiungono un tocco ancor più raffinato alle proposte in mostra. Allo stand Team 7 sarà quindi possibile anche ammirare: il sistema modulare cubus pure Home Entertainment, concepito per ospitare e gestire tutte le applicazioni nell’ambito dell’elettronica d’intrattenimento; il sistema di complementi per la zona giorno cubus pure nella versione con frontali in “rovere veneziano”e vetro color bronzo, già vincitore dell’Interior Innovation Award 2014; il tavolo mylon, interessante sia per il design che per il prezzo, e le sedie aye, f1 ed eviva presentate per la prima volta nella versione in tessuto, naturalmente firmato Kvadrat; a chiudere la rassegna di prodotti, i tavolini da salotto sidekick, smart sia nella forma che nella funzione, e treeO, Interior Innovation Award 2014, disponibili sia nella versione total wood, sia in quella legno/marmo di Carrara. Visitare lo stand Team 7 sarà quindi un’occasione per scoprire le numerose forme, funzioni e possibilità di utilizzo del legno, lavorato e trattato dall’azienda austriaca in modo totalmente naturale non dimenticando però il design: “Dopo aver chiuso il 2013 con 80 milioni di euro di fatturato ed una crescita pari al 2 percento, non potevamo di certo mancare l’appuntamento con Milano, fulcro del design internazionale.” – commenta Georg Emprechtinger, unico proprietario e AD di Team 7 che continua – “Quest’anno abbiamo voluto raccogliere una nuova sfida, presentando il legno Team 7 abbinato a nuovi materiali, colori freschi ed innovazioni tecnologiche, a dimostrazione di quanto il nostro marchio sia significativo di una lavorazione artigianale di massima qualità, ma allo stesso tempo anche della capacità di legare assieme estetica e design”.

focus

idml’industria del mobileventiquattro


Rivista mensile di documentazione e di informazione per il settore del mobile. Abbonamento annuo: Italia euro 70,00 Monthly magazine for documentation and information for the furniture A year’s subscription: abroad euro 140,00

❏ SISTEMASERRAMENTO

Rivista trimestrale per il settore del serramento. Abbonamento annuo: Italia euro 30,00 Quarterly magazine for the doors and windows sector. A year’s subscription: abroad euro 60,00

idm

ISSN0019 -753 X

english text 629 630 dicembre 2013 anno 55 L’INDUSTRIA DEL MOBILE

Poste Italiane spa - Sped. Abb. Post. - D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n. 46), art. 1, comma 1 - LO/MI/ - euro 10,00 - In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CMP Roserio (Mi) per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa - Editrice webandmagazine s.r.l. - Via Valla, 16 - I-20141 Milano - www.webandmagazine.com

❏ L’INDUSTRIA DEL MOBILE

licensed by editrice IDM s.r.l.

SistemaSerramento 2 ISSN 2283-7213

❏ IL LEGNO

Poste Italiane spa - Sped. Abb. Post. - D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n. 46), art. 1, comma 1 - LO/MI/ - euro 10,00 - In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CMP Roserio (Mi) per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa - Editrice webandmagazine s.r.l. - Via Valla, 16 - I-20141 Milano - www.webandmagazine.com

Rivista bimestrale di progettazione, commercio e trasformazione del legno (fondata nel 1922, nuova serie). Abbonamento annuo: Italia euro 50,00 Bimonthly magazine for designing, trade and trasformation of timber (established in 1922, new series). A year’s subscription: abroad euro 100,00

❏ STRUTTURALEGNO

Rivista trimestrale di componenti e prodotti in legno per l’edilizia. Abbonamento annuo: Italia euro 30,00 Quarterly magazine of wooden components and products for the building trade. A year’s subscription: abroad euro 60,00 Rivista trimestrale tecnica per il settore del contract. Abbonamento annuo: Italia euro 40,00 Quarterly magazine of wooden components and products for the building trade. A year’s subscription: abroad euro 80,00

ISSN 2283-8651 licensed by editrice IDM s.r.l.

iL

323 dicembre 2013 anno 92

Poste Italiane spa - Sped. Abb. Post. - D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n. 46), art. 1, comma 1 - LO/MI/ - euro 10,00 - In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CMP Roserio (Mi) per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa - Editrice webandmagazine s.r.l. - Via Valla, 16 - I-20141 Milano - www.webandmagazine.com

❏ DIVISIONE CONTRACT

2013

www.webandmagazine.com

cinque strade per comunicare

STRUTTURALEGNO ISSN 2283-8651

Abbonarsi è facile! Versamento: conto corrente postale numero 1016593780 intestato a Web and Magazine s.r.l. Bonifico Bancario: Cariparma IT14C0623009503000063492147 Banco Posta IT49O0760101600001016593780

Poste Italiane spa - Sped. Abb. Post. - D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n. 46), art. 1, comma 1 - LO/MI/ - euro 10,00 - In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CMP Roserio (Mi) per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa - Editrice webandmagazine s.r.l. - Via Valla, 16 - I-20141 Milano - www.webandmagazine.com

003 2013 DICEMBRE

divisione contract

one

2014

focusEUROSHOP focusLIGHT+BUILDING

“Non puoi stringere la mano con un pugno chiuso” Gandhi Web and Magazine s.r.l. - Via Valla, 16 - 20141 Milano Italia - telefono +39/02 84173130 - telefono +39/02 84173121 (marketing) - fax +39/02 42101945 logistica@webandmagazine.com - amministrazione@webandmagazine.com


componenti publiredazionale

UNA STORICA MA GIOVANE REALTÀ La proposta di Gildo Profilati nel campo dell'arredamento.

Nelle foto dall’alto in basso: un'ampia e suggestiva gamma di bordi.

grandangolo

idml’industria del mobileventisei

Gildo Profilati è una storica azienda italiana con oltre 40 anni di presenza nei maggiori mercati internazionali. L'azienda è specializzata nella produzione di profili sagomati e bordi piatti estrusi in materiale termoplastico e alluminio che trovano utilizzo nei settori più disparati. Il prodotto finale - solitamente confezionato in rotoli o aste tagliate a misura - consiste in profilati la cui applicazione può essere sia manuale che automatica nel caso si preferisse l'uso di bordatrici professionali e l'adesione avviene tramite incastro o grazie strisce di biadesivo. Oltre a migliaia di prodotti già esistenti a catalogo - l'azienda rispondendo a specifiche richieste del cliente - è in grado di realizzare in tempi brevi nuovi prodotti; tra le peculiarità motivo di vanto vi sono anche la eccellente e costante qualità come pure una particolare attenzione al servizio e alle consegne. Entrando più in dettaglio, la Gildo Profilati propone una vasta

gamma di prodotti specificatamente ideati per l'arredamento di interni per decorare pannelli, mobili, pareti, vetrate, porte, tavoli, antine per cucine e per la finitura di mobili e per il settore dell’allestimento di negozi e stand fieristici. I prodotti di Gildo Profilati vengono usati anche per decorare maniglie e superfici curve. Tra le infinite colorazioni disponibili, oltre alla possibilità di personalizzare a piacimento le finiture, ricordiamo i decori con effetto a specchio in differenti tonalità.

Per maggiori informazioni: www.gildo.it


Gildo Profilati is an Italian Manufacture with over 40 years experience in the most important international markets. Gildo Profilati is specialized in the manufacturing of T-mouldings and flat edgebandings made out of thermoplastic material and aluminium, finding application in many different fields. The final product, delivered either in rolls or in lengths, can be applied manually or automatically by the aid of professional edgebanders. Profiles can be provided with a pin to be plugged into or with a double-faced adhesive to adhere to the object under process. In addition to the very rich product range already existing Gildo Profilati can study and develop new products in a short time, as customized on customer’s request. Excellent quality, quick deliveries and a careful service are a source of pride for the Company. More specifically Gildo Profilati offers a wide range of products to be used in the Interior Design to decorate chipboards, furniture, walls, windows, doors, chipboards, tables and kitchen fronts and in the Shop fitting sector and in the decoration of fair booths as well. Gildo’s products are also used to decorate handles and angled surfaces. The Company can offer a very rich colour choice, including mirror shiny, high-glossy tones in different shades. New, customized colours can be developed on request. To read more: www.gildoprofilati.com

Nelle foto di questa pagina: ampia e articolata la gamma di piedini e profili.

idml’industria del mobileventisette


componenti

OSTERMANN SI PROPONE COME PIONIERE IN MATERIA DI GIUNTO ZERO Starter Set gratuito per l'avviamento delle macchine con aggregato ad aria calda.

grandangolo

idml’industria del mobileventotto


Molte aziende approfittano delle fiere in programma per acquistare o visionare con maggior attenzione macchine con tecnologia ad aria calda. Ostermann, lo specialista dei bordi, si pone come pioniere nei propri servizi offrendo in primis una consulenza competente sui bordi Airtec. Gli acquirenti delle bordatrici ad aria calda non ricevono gratuitamente solo i bordi per l'avviamento delle macchine, ma anche un ampio pacchetto di servizi. La notizia che Ostermann è in grado di fornire sin da subito bordi Airtec a partire da un rotolo e nel giro di cinque giorni lavorativi, ha creato grande scompiglio. Secondo Ostermann molte aziende prendono in considerazione l'acquisto di una bordatrice con tecnologia ad aria calda e s'informano con gli esperti di bordi sulle particolarità di questa tecnologia. Alla fine molti clienti si pongono la domanda "Vale la pena acquistare un impianto ad aria calda per la mia azienda?".

CONSULENZA SUL BORDO AIRTEC

Naturalmente questa non è una domanda cui possono rispondere gli specialisti Ostermann. Tuttavia, il bordo Airtec Ostermann è stato testato con numerose prove sulle macchine dei diversi produttori. Pertanto all'interno della falegnameria Ostermann, nel Product Management e nel Reparto Tecnico sono presenti numerosi esperti in grado di rispondere alle domande principali sulla tecnologia ad aria calda. I falegnami interessati al nuovo bordo Airtec e alla relativa tecnologia ad aria calda possono contare sulla consulenza competente e neutrale Ostermann.

Servizio su misura

Il servizio è la convenienza • Bordi in ogni lunghezza a partire da 1 metro • Bordi in ogni larghezza fino a 104 mm • Bordi in diversi spessori • Bordi in ABS, melamina, 3D acrilico, alluminio e vero legno • Su richiesta bordi preparati anche per precollatura Airtec, pronti in 5 giorni lavorativi • Bordi preparati anche per l’applicazione al laser, pronti in 5 giorni • Su richiesta i bordi possono essere precollati • La lista di abbinamenti più grande d'Europa, con più di 120.000 articoli in abbinamento ai vari pannelli • Il più grande assortimento di bordi in Europa • Tutti gli articoli a magazzino ordinati entro le ore 16:00 vengono consegnati nel giro di 24 ore • 2 % di sconto per tutti gli ordini effettuati tramite l’Online Shop o la App Nella foto a sinistra: il pacchetto Airtec.

GRATIS: STARTER SET CON BORDI AIRTEC

Chi acquista le nuove bordatrici ad aria calda gode del servizio Ostermann del tutto nuovo. Per l’avviamento ottimale della macchina sin dall'inizio Ostermann fornisce all’artigiano uno Starter Set completamente gratuito, che contiene una quantità sufficiente di diversi bordi Airtec Ostermann originali. Inoltre il Set contiene materiale informativo esaustivo, pannelli campione, una mazzetta campione dei colori disponibili per la precollatura Airtec e un coupon di sconto del 10% per il primo ordine di bordi Airtec. Il punto saliente tuttavia è l’assistenza personale di un referente competente in loco, disponibile per una visita in ditta non appena viene consegnata e avviata la nuova macchina. Gli operatori interessati possono richiedere immediatamente a Ostermann lo Starter Set o semplicemente informazioni sul bordo Airtec inviando una e-mail a vendite.it@ostermann.eu o telefonando allo +39 049.6225410.

idml’industria del mobiletrentaventinove


componenti

Ostermann GmbH

Nella gamma Ostermann in costante crescita rientrano, tra gli altri, utensili e macchine, componenti di design, come accessori per il bagno e sistemi di porte scorrevoli, articoli per l'installazione e il montaggio, equipaggiamenti per la protezione sul lavoro e molti altri prodotti. In questo modo Ostermann offre un'ampia scelta di tutto l'assortimento del settore.

Ostermann Italia s.r.l.

Sotto la guida di Jana Krupp, un preparato team provvede alla fornitura di bordi, profili, colle ed accessori per falegnami e produttori d'arredo in Italia ed nei paesi confinanti.

La Rudolf Ostermann GmbH con sede a Bocholt (Germania) è il rivenditore leader nel settore della falegnameria con un'esperienza pluriennale, un forte orientamento al cliente e un trend in continua espansione. Con quasi 300 dipendenti e fino a 3.000 ordini al giorno, Ostermann è leader europeo per il commercio di bordi e ferramenta.

Ostermann Italia S.r.l. con sede a Peraga di Vigonza (PD) è stata fondata nel 2008. A seguito del trasloco nel 2011, l'azienda dispone di un grande showroom oltre ad un centro logistico a Vigonza.

Nella foto sopra: il logo di Airtec.

grandangolo

idml’industria del mobiletrenta


ESCLUSIVE SOLUZIONI PER TRASPORTARE I SERRAMENTI IN GENERE CON PIU’ FACILITA’...

DIMOSTRAZIONI GRATUITE PRESSO LA TUA SEDE..

Carrelli Saliscale Motorizzati


componenti

Un incontro di creatività e flessibilità la collaborazione tra Ica e Turri.

PARTNER PER IL SUCCESSO

Fondata da Pietro Turri nel 1925, la Turri rappresenta un esempio di quell'eccellenza creativa tutta italiana che trasforma il mobile in stile in qualcosa di vivo e creativo, in un'espressione di eleganza e prestigio che rivisita gli stilemi tradizionali per creare un concetto di spazio in cui vivere circondati dalla bellezza, sottolineando uno status sociale non ostentativo ma permeati di buon gusto. Alla base di queste collezioni di arredamento sta non solo la citazione e la reinterpretazione di un mondo di classicità ma anche la capacità di piegare alle proprie esigenze produttive e alle proprie visioni creativi i materiali nobili della tradizione attraverso una maestria artigianale che trova le proprie radici nella grande tradizione della Brianza. In questo processo produttivo un posto importante è occupato dalle fasi di finitura in cui la capacità manuale e il tocco personale di operatori esperti si unisce alla formulazione dei prodotti per garantire qualità e creatività, tra i rapporti con i partner trova un posto di rilievo la collaborazione con il leader della verniciatura Ica che fornisce i complessi e sofisticati cicli di finitura che sono il tocco finale della qualità Turri."E' molto importante per noi poter contare su partner proattivi - ci dice, commentando questi temi, il responsabile della produzione Giorgio Frigerio - perché la tipologia di finitura che portiamo a termine noi in Turri non la fanno in molti: lavorare con le radicature su legno finito al poliestere ci permette di valorizzare le forme e le sagome dei mobili con delle sfumature e dei movimenti che in natura non ci sono. Copiamo, o meglio rein-

grandangolo

idml’industria del mobiletrentadue

terpretiamo la natura in un modo particolare con le vernici Ica. Questo fattore, aggiunto alle caratteristiche dei nostri prodotti che sono un classico portato sul moderno e delle nuove linee che abbiamo inserito che sono ancora un classico un po’più moderno arricchito con il metallo, ottone lucido o dorato, dà un maggior valore al prodotto. Vengono realizzati anche un po’ di decori come si facevano un tempo che sono il foglio oro, il foglio argento o l’anticatura, abbiamo mantenuto questi procedimento che danno un valore aggiunto al prodotto, attraverso un procedimento artigianale. Per fare questo, troviamo ancora artigiani o creiamo professionalità avanzate all’interno dell’azienda per mantenere delle capacità artigianali. I decori foglia oro o foglia argento non sono banali e vanno realizzati artigianalmente, come facciamo noi, creando prodotti molto lavorati. La combinazione tra i decori, le radicature, le lavorazione delle laccature danno più valore al proodotto sia come immagine sia come combinazione delle colorazioni. Andrea Turri dà questo tocco personale alle scelte produttive in funzione alle esigenze del mercato. Le richieste delle reti vendita vengono da lui interpretate al meglio e trasmesse alla produzione, le nuove linee che presentiamo ogni anno per mantenere vivi i prodotti sono portate avanti anche a costo di un forte dispendio di energie: mantenendo questo modo di operare restiamo sempre attuali, restando nel contempo nel solco della tradizione.


LAVORAZIONI ANTICHE CON UN'ANIMA NUOVA

Nella foto a sinistra: veduta del nuovo stabilimento Turri di Briosco in provincia di Monza Brianza. Nella foto in alto a sinistra: il responsabile di produzione Turri, Giorgio Frigerio Nella foto in alto a destra: il referente per Ica e Ico in Lombardia, Claudio Marelli. Nella foto a destra: l'inconfondibile marchio Ico.

"Le copie d'antico sono ben differenti dai nostri mobili - prosegue Giorgio Frigerio non sono la stessa cosa: noi teniamo conto del prodotto antico ma abbiamo reso il mobile qualcosa di moderno, pur senza perdere le caratteristiche del prodotto classico. Dico sempre che le aziende devono mantenere le proprie origini senza perdere il nucleo di partenza. Mantenere viva la natura dell’azienda conferisce prestigio. Andrea Turri ha assorbito e rinnovato tutta la struttura dell'azienda di famiglia espandendola ulteriormente in tutto il mondo. Turri e Rete Contract ci permettono di lavorare sia nel mobile sia nel contract. Siamo considerati un’azienda del lusso perché il tipo di lavorazione che facciamo è molto costoso. Partendo da un legno neutro realizziamo attraverso le finiture un’aggiunta di valore garantita da un ciclo produttivo importantissimo. Preparazione della base, decorazione, verniciatura, spazzolatura per dare un classico che brilla, un procedimento difficile che parte da una verniciatura che viene spazzolata manualmente, un lavoro complesso trainato dall’ordine piccolo o grande e viene prodotto tutto in un unico flusso produttivo, cerchiamo di far si che la mano di chi lavora influisca in maniera omogenea sulle caratteristiche del prodotto proprio perché parliamo di un prodotto molto manuale, in cui le piccole variazioni danno ancora più pregio al prodotto, un pezzo è diverso dall’altro e la manualità della persona, la stessa che segue l’ordine dall’inizio alla fine, è fondamentale. Si tratta di un modo di creare le sfumature che resta la stessa per tutta la commessa, le caratteristiche personali di chi lavora sono determinanti per il tipo di prodotto a cui sono dedicate. A seconda delle caratteristiche gli operatori realizzano un lavoro o l’altro con una continuità artigianale che qualche volta conta decenni di presenza in azienda. La rivoluzione è avvenuta nell'ultimo anno, quando abbiamo rigenerato tutto il ciclo produttivo con un prodigioso trasferimento della fabbrica che ci permette di abbattere i tempi produttivi con flussi di lavoro molto più lineari rispetto a quelli che avevamo prima con le fasi in sequenza e i controlli di qualità estremamente facili in uno stabilimento molto moderno e al passo con le più avanzate tecnologie. Il tutto in tre mesi da una struttura vecchia a una struttura nuova con una rivisitazione totale dei flussi e dei sistemi di produzione. Dando oggi l’immagine di un’azienda produttrice che si uniforma in maniera scrupolosa, al punto che oggi siamo allo studio di cicli all’acqua in grado di sostituire almeno in parte le soluzioni a solvente in un tempo ragionevole. Inseriremo poco alla volta delle tecnologie di verniciatura nuove, non appena questi cambiamenti siano stati assorbiti. Intanto continuiamo a lavorare per rendere sempre più omogenea la struttura sensibilizzando anche i fornitori esterni con i quali realizziamo una partnership intensa, fornitori che sono pochi ma molto efficienti. Bisogna mantenere un giusto equilibrio fra le differenti dimensioni d’impresa."

idml’industria del mobiletrentatre


componenti

UNA PARTNERSHIP VINCENTE

"La scelta di Ica come partner per la verniciatura - ci dice Frigerio è dovuta alla capacità di rispondere alle nostre esigenze e all'ottimo servizio: i responsabili tecnici di Ica hanno studiato con noi cicli di applicazione e sono stati sempre tempestivi e precisi nelle risposte, intervengono immediatamente e ci aiutano con opportune segnalazioni tecniche sul prodotto. Questo rientra nel tipo di accordo che abbiamo con i nostri fornitori esterni, accordo in base al quale loro utilizzano le stesse nostre vernici e gli stessi nostri cicli, in modo da uniformare il risultato. Per noi è importante che il ciclo di lavorazione di base sia conforme alle nostre direttive. Questa collaborazione è molto importante perché sia noi sia tutti quel-

grandangolo

idml’industria del mobiletrentaquattro

li che lavorano con noi abbiamo un’unica impostazione produttiva con la rapida soluzione delle problematiche, pensiamo solo al vantaggio di un unico controllo di cicli di verniciatura e di prodotti." La volontà di Turri è quella di procedere ulteriormente sulla strada dell'ecosostenibilità già imbocata da tempo: "Cerchiamo di utilizzare il minimo quantitativo possibile di solvente - ci dice Frigerio in futuro cercheremo di minimizzare questo componente, anche se questo purtroppo già crea problematiche notevoli che vanno a incidere sulle diverse fasi del ciclo. Ma nella nuova struttura l'area verniciatura è già stata pensata per arrrivare a un prodotto all’acqua. D’altra parte, lavorando con robot si ha un residuo secco molto più alto e l’impatto dei solventi è molto molto ridotto.


IL CONTRIBUTO DI ICA

" Diciamo che la collaborazione tra Ica e Turri prosegue da anni - spiega il referente di ICA/Ico Claudio Marelli - supportata anche da un rapporto di grande amicizia e collaborazione: abbiamo risolto delle problematiche e velocizzato i cicli di lavorazione, sfruttando appieno la disponibilità espressa dalla Ica. Il concetto di industrializzazione del ciclo di verniciatura a monte di quella parte del prodotto UV è stata una bella scommessa e vinta con un prodotto nuovo, un impianto nuovo, garantendo estetica eccellente e un livello di resistenza al graffio altissimo. Anche se in una produzione come quella di Turri non si può fare tutto industrialmente, siamo riusciti a industrializzare una parte del ciclo di produzione, cosa su cui molti erano scettici, garantendo 500-600 decorazioni diverse partendo da circa 40-50 tinte di base, una fles-

sibilità incredibile per un prodotto che non è mai di serie, tant'è vero che, anche nella fase iniziale, è presente una grande manualità con un intervento dei robot antropomorfi a valle e con un coordinamento tra le due funzioni che garantisca fluidità del lavoro." Nelle foto in alto: le vedute dell'avveniristico reparto di verniciatura. Nelle foto sotto: le realizzazioni di prestigio di Turri Mobili.

idml’industria del mobiletrentacinque


componenti

Zoom nuove proposte 2014.

SPERIMENTARE LA DIFFERENZA

New products by Egger at Euroshop. Momenti della conferenza stampa Egger a Euroshop e i prodotti della linea Zoom 2014.

La collezione di successo Zoom di Egger si arricchisce di venti nuove versioni di materiali e di finiture d'arredo che possone essere sperimentate. "Provate la differenza": con questa sfida, Egger ha presentato le novità 2014 Zoom per la prima volta a EuroShop. La collezione è stata ampliata con una ventina di decori in sette trame sorprendenti, mentre sei delle strutture di superficie sono state recentemente sviluppate. Basate su tecnologie estremamente moderne, le innovazioni con texture di superficie che possono essere sentite, viste e vissute rappresentano una nuova generazione di prodotti e promettono la massima espressività per l'utente. Le novità 2014 di Zoom sono molto più di un semplice complemento alla collezione esistente con 270 decori ad oggi. In realtà esse sono veramente conformi a un concetto evolutivo, come Hubert Höglauer, responsabile marketing del gruppo Egger, spiega : "Le innovazioni Zoom sono accompagnate da una nuova generazione di superfici che combinano il meglio dei due mondi. La particolare profondità delle superfici risultanti si traduce in un'esperienza completamente nuova sia visiva che tattile. Questa è la nuova generazione che si traduce in una precisa apparenza ". Design e prestazioni - I nuovi sviluppi seguono l'ulteriore evoluzione delle tecnologie - ad esempio la capacità di ottenere superfici dei pori sincronizzate su entrambi i lati - e le tendenze attuali del design. Verena Michels, responsabile Design e Decor di Egger Group spiega: "Le innovazioni completano la collezione Zoom con materiali e soluzioni caratteristiche che possono essere sperimentate. Ad esempio, stiamo raccogliendo la tendenza generale a favore di tipi autentici e suggestivi di legno con la nuova serie di decori Gladstone Rovere o con Jackson Pine. Incontriamo il trend di colore uni per mobili: grigio rossastro e intenso con un look opaco e una sensazione calda. Con la serie di decorazioni Tortona e la superficie poro sincronizzato Feelwood

grandangolo

idml’industria del mobiletrentasei

Eleganza, con la texture legno dipinto a tinte unite, così come la riproduzione in legno di quercia Orléans, stiamo rispondendo alla tendenza accentuata di elegante naturalezza." Con le innovazioni 2014 di Zoom falegnami e arredatori di negozi sono dotati di una fonte di ispirazione e di grande flessibilità di progettazione. Le esigenze del cliente possono essere soddisfatte con i singoli disegni. Con le caratteristiche dei prodotti di melammina (come la resistenza ai graffi, la fedeltà dei colori per tutta la vita dei mobili e facilità di pulizia ) si offre la massima qualità con un look naturale perfetto. Poro sincronizzato con il carattere - Le nuove superfici dei pori sincronizzati su entrambi i lati con il nome di "Feelwood " rappresentano una perfezione mai vista prima nel gioco del decoro e della superficie. Ognuno dei tre pori sincronizzati tra le innovazioni Zoom dispiega il suo carattere unico. Feelwood Elegance ST27 rappresenta un feeling senza tempo, moderno e riempie la stanza con una naturalezza leggera ed elegante. L'eleganza e la sincronia della trama sottolineano l'effetto della decorazione Tortona. In mobili a linee chiare finemente strutturate, l'autenticità perfetta del materiale dispiega il suo pieno effetto.


Experience the difference

Feelwood Natura ST28 invece ci fa sentire sorprendentemente vicini alla natura. Nodi, tavole e l'impressione di legno massello danno a una stanza un tocco autentico e originale. La trama del suo legno opaco da poro sincronizzato caratterizza l'immagine di stampa di Gladstone Quercia e sottolinea il carattere sabbiato della decorazione. Infine, Feelwood Ambiance ST29 combina un'aria di prestigio con la naturalezza. Con i suoi effetti opaco-lucido, il poro sincronizzato sottolinea il corso dei grandi ornamenti dell'immagine d'arredamento creando anche un effetto tattile. Le quattro superfici supplementari del 2014 proposte da Zoom trasformano il legno e le riproduzioni di materiali in un'esperienza tattile, dando all'arredamento un carattere individuale .

“Experience the difference”– with this challenge, Egger presented the 2014 Zoom innovations for the first time at EuroShop. The successful distributor collection has been expanded by twenty decors in seven striking textures. Six of the surface textures were newly developed. Based on highly modern technologies, the innovations with surface textures that can be felt, seen and experienced represent a whole new generation of products and promise maximum expressiveness for the user. The 2014 Zoom innovations are far more than just a complement to the existing collection with 270 decors to date. In fact they are truly evolutionary as Hubert Höglauer, Head of Marketing Egger Group, explains: “The Zoom innovations are accompanied by a whole new generation of surfaces that combine the best of two worlds. The special depth of the surface texture results in an entirely new product experience that is both visual and tactile. This is the next generation of melamine faced boards in the perfection of appearance.” Design and performance - The new developments follow the further development of technologies – for example the ability to press synchronised pore surfaces on both sides – and current design trends. Verena Michels, Design and Decor Management Egger Group: “The innovations complement the Zoom Collection with material and decor characteristics that can be experienced. For example, we are picking up on the general trend in favour of authentic and striking types of wood and wood reproductions with the new decor series Gladstone Oak or with Jackson Pine. We are meeting the uni colour trend for furniture with reddish-warm grey with a matt look and a warm feel. With the decor series Tortona and the Feelwood Elegance synchronised pore surface, with the Painted Wood texture on uni colours as well as the discreet wood reproduction Orleans Oak, we are responding to the sustained, popular trend of elegant naturalness.” With the 2014 Zoom innovations fitters, cabinetmakers and shop fitters are provided with a source of inspiration and great design flexibility. Customer requirements can be met with individual designs. With the product characteristics of melamine faced boards (such as scratch resistance, colour fidelity for the entire lifespan of furniture, and easy cleaning), they offer the highest quality with a perfect natural look and feel. Synchronised pore with character - The new synchronised pore surfaces on both sides with the name “Feelwood” represent a previously unachieved perfection in the interplay of the decor and surface. Each of the three synchronised pores among the Zoom innovations unfolds its own unique character. Feelwood Elegance ST27 features a timeless-modern character and fills the room with a light and elegant naturalness. The elegance and synchronicity of the texture emphasises the effect of the Tortona decor. In finely structured furniture and clear lines, the perfect authenticity of the material unfolds its full effect. Feelwood Nature ST28 on the other hand makes one feel astonishingly close to nature. Knots, planks and the impression of solid wood give a room an authentic and original feel. The texture of its matt wood pore is synchronised with the printing image of Gladstone Oak and emphasises the sandblasted character of the oak decor. Finally, Feelwood Ambiance ST29 combines an air of grandeur with naturalness. With its matt-gloss effects, the synchronised pore emphasises the course of the large florets in the decor image, also creating a tactile effect. With large cathedrals it is ideal for large applications to create a tasteful, sophisticated feel. Expressive textures - The four additional surfaces in the 2014 Zoom innovations transform powerful wood and material reproductions into a tactile experience, giving furnishings an individual character. Painted Wood ST26 puts a fresh coat of paint on the naturalness of wood, bringing nature and design together. This surface is based on pine wood with an opaque coating as the model. It perfectly unfolds its effect on uni colours such as Stone Grey and Premium White. The interplay of linear and lively sections gives the surface a natural appearance. Brushed Wood ST36 on the other hand follows the trend in favour of strongly brushed surfaces for solid wood. Here the surface combines the raw with a timeless elegance and exclusive touch. The irregular and very deep texture, combined with a matt appearance,

idml’industria del mobiletrentasette


componenti

Legno verniciato ST26 mette una mano di vernice fresca sulla naturalezza del legno, portando in luce la natura e il design insieme. Questa superficie è basata su legno di pino con un rivestimento opaco come modello. Svolge perfettamente il suo effetto sui colori tinta unita, come Pietra Grey e Premium White. L'interazione delle sezioni lineari conferisce alla superficie un aspetto naturale. Con il soggetto Spazzolato ST36 il legno invece segue la tendenza a favore di superfici fortemente spazzolate come fossero massiccio. Qui la superficie combina il grezzo che ha un'eleganza senza tempo e un tocco esclusivo. La texture irregolare e molto profonda, combinata con un aspetto opaco, crea una finitura estremamente naturale, autentica e di alta qualità. ST87 Ceramica a sua volta sta per la nuova materialità di metallo arrugginito o della ceramica. Nell'arredamento con lo stesso nome, la struttura crea una nuova impronta. Gli effetti opaco-lucido pronunciati simulano la superficie e la sensazione di un piatto di ceramica che dispone anche di una profondità visiva e tattile . Il soggetto Perfetto Matt ST9 stabilisce una piacevole atmosfera che invita a momenti accoglienti. La superficie opaca con un livello di lucentezza molto basso arriva a sopportare molto bene il caldo, le tinte unite alla moda come il cashmere, vino e tartufo, sono ben rappresentate. Grazie alla bassa riflessione, i colori appaiono particolarmente naturale. La campagna di lancio - La campagna di lancio - per le innovazioni 2014 Zoom conta sulle emozioni. A tal fine, la video-clip (visibile su www.egger.com/zoom-video), la brochure con le novità, così come pure lo stand alla fiera EuroShop stand fiera usare un paesaggio bianco di cubi , rivela Heike Kiesling , Responsabile Marketing Mobili e Interior Design , il Gruppo Egger. " In un primo momento , questi cubi creano una superficie neutra. Le altezze e le profondità degli oggetti cubi rispecchiano le altezze e profondità delle strutture. Inoltre, grandi cubi incarnano i decori dei rispettivi universi di significato. Queste spazi volutamente sobri hanno lo scopo di lasciare molto spazio per l'ispirazione e permettono ai progettisti di immergersi completamente nei mondi dei personaggi delle novità Zoom". Il messaggio per architetti , progettisti , designer e gestori è : " Provate la differenza. " E questa differenza può essere vissuta sia otticamente sia tattilmente nelle novità di decoro, così

grandangolo

idml’industria del mobiletrentotto

creates an incredibly natural, authentic and premium finish. Ceramic ST87 in turn stands for the new materiality of rusty metal or ceramics. On the decor of the same name, the texture creates an entirely new impression. The pronounced matt-gloss effects simulate the surface and feel of a ceramic plate which also features a visual and haptic depth. Perfect Matt ST9 establishes a pleasant atmosphere that invites cosy moments. The matt surface with a very low gloss level comes to bear extremely well on warm, trendy uni colours such as Cashmere, Vino and Truffle. Thanks to low reflection, the colours appear particularly natural. Inspiring campaign - The introductory campaign for the 2014 Zoom innovations counts on emotions. To this end, our video clip (which you can watch at www.egger.com/zoom-video), the brochure with novelties, as well as the EuroShop trade fair booth use a white landscape of cubes, reveals Heike Kiesling, Head of Marketing Furniture and Interior Design, the Egger Group. "At first, these cubes create a neutral surface. The heights and depths of the cubic objects mirror the heights and depths of structures. In addition, large cubes embody the decorums of the respective character worlds. These intentionally reduced impressions and the avoidance of concrete applications have the purpose of leaving a lot of room for inspiration, and allowing designers to entirely submerge themselves in the character worlds of the Zoom novelties." The message for architects, planners, designers, and handlers is: "Experience the difference." And this difference can be experienced both optically and haptically in the decorum novelties, as well as through the Zoom services. Full service offering - For designers, the Zoom Collection not only means product quality and decor expertise – it means a comprehensive service package. All innovations are embedded in the decor and material combination system of the Zoom Collection. The decors are coordinated from the coreboards to the edging and available worldwide over the long term since the Zoom Collection runs until 2016 - True to the Zoom motto “The Everyday Resource”, Egger is available to its customers daily around the clock with its contact persons in field service, the Zoom Hotline, the Egger samples shop and the comprehensive offering of online information. With the Virtual Design Studio (VDS PROFI) planners can easily visualise their ideas for more success in their sales consultations with customers. With the new VDS app for iOS and Android, the decor catalogue and room library are available anytime and anywhere, supporting customer service in a class of its own. Comprehensive information on the


come attraverso i servizi Zoom. Offerta di servizio completo - Per i progettisti, la collezione Zoom significa non solo la qualità del prodotto e la competenza nei decori: significa che un pacchetto di servizi completo sta alla base della proposta. Tutte le innovazioni sono incorporate nel sistema di arredamento e combinazione di materiali della Collezione Zoom. I decori sono coordinati dai pannelli di supporto per la bordatura e disponibili a livello mondiale nel lungo termine in quanto la collezione Zoom mantiene la sua attualità fino al 2016. Fedele al motto Zoom "The Everyday resource", Egger è a disposizione dei suoi clienti tutti i giorni tutto il giorno con i suoi referenti nel servizio quotidiano, la Hotline Zoom, il campionario Egger e l'offerta completa di informazioni online. Con il Virtual Design Studio ( VDS Profi ) i pianificatori possono facilmente visualizzare le loro idee con maggior successo nelle loro trattative di vendita con i clienti. Con la nuova app VDS per iOS e Android , il catalogo arredamento e biblioteca camera sono disponibili sempre e ovunque, supportando il servizio clienti in una classe a se stante. Informazioni complete sui prodotti e servizi è disponibile online sotto www.egger.com / zoom.

products and services is available online under HYPERLINK "http://www.egger.com/zoom" \hwww.egger.com/zoom. Compact, lightweight, with lighting and good acoustics - Egger is presenting a wealth of solutions for shop fitting and exhibition stands Highly durable compact laminate with a design-oriented white core, acoustically effective elements with custom perforations, EUROLIGHT lightweight building boards that support the integration of electronics and lighting thanks to their sandwich structure – the product range of the wood-based material manufacturer EGGER is ideal for equipping premium retail stores and building high-quality exhibition stands. Here the focus is on design and functionality in equal measure. All coreboards are available in the decor match system of the ZOOM Collection. It is design-oriented, versatile in application and also very durable. It is suitable for applications subject to high demands and even for use in moisture-prone areas. We are talking about compact laminate, an ideal material provided by EGGER to architects and planners for high-end furniture and discerning designs. The board is comprised of decorative papers coated with melamine and several core layers impregnated with phenolic resin. In addition to black, design-oriented white is now also available as a core colour. On the decor side, all decors from the ZOOM Collection can be offered. The offering is complemented by a thickness range of 3 to 13 mm (0.12”to 0.51”) and a wide variety of texture options. This new product is therefore also part of the EGGER decor and texture combinations, enabling the designer to offer a uniform design and surface concept with the use of many different coreboards. Versatile compact laminate - Notwithstanding its low thickness, compact laminate is sturdy and self-supporting. The homogenous board material permits uncomplicated processing and convinces with its edge finish and design. Thanks to its longevity and durability, the boards are suitable for interior applications with high loads. With their robustness, they support shop and showroom design as well as the interior design of offices and kitchens. Here the high strength of the material permits elegant work surfaces or tables with thin dimensions. Compact laminate is also used in moisture-prone areas. With convincing impact resistance and bending strength combined with excellent resistance to moisture, compact laminate is also used for wall panelling and partition walls in public areas. EGGER also offers compact laminate in a low flammability quality upon request. Lightweight shop fitting solutions - The Eurolight lightweight building board stands for a variety of individual design possibilities, especially for shop fitting and exhibition stands. Its composition of thin chipboard surface layers and a kraft paper honeycomb core in the centre not only makes it up to 60% lighter than conventional boards, but also supports the concealed integration of electronic components. Thanks to the sandwich structure of the boards, the days of exposed cables are numbered. By installing all wiring in the honeycomb core, the integration of electronic components in furniture is made invisible. Eurolight boards therefore offer a straightforward and attractive solution for lighting systems, outlets, charging stations, speakers and even iPod docking stations. Especially for shop fitting the faster speed of installation and the degree of prefabrication are also crucial in terms of the commitment to lightweight building. Acoustics meet lighting and design - The acoustically effective solutions demonstrated by Egger in Düsseldorf using images with custom perforations, lighted ceiling panels and the acoustic box are intended for sound optimisation and simultaneously as design elements. In cooperation with its partner akustik+, Egger is the only manufacturer to offer acoustically effective boards with a perforation grid of ?4/4/1.5 mm (?0.16”/0.16”/0.06”). Customers can place orders with any motif of their choice, which is then transferred to the acoustically effective elements using precisely positioned bore holes and changing hole diameters. These acoustically effective products from Egger are used in wall panelling or partition walls with graphical motifs, and in ceiling applications and ceiling systems which can also be equipped with the LED auriLUX lighting system. Thanks to the interior high-power LEDs, these elements provide brilliant and glare-free light with the ability to regulate the colour temperature. Recyclable components, energy-efficient lighting technology, renewable raw materials and quicksilver-free illuminants make the system particularly sustainable and environmentally friendly. Silent, warm, ecological - Egger rounds out its wide range of products with its pleasantly silent and warm cork+ flooring. The revised Egger cork+ flooring collection combines the advantages of cork as a natural product with the functionality of laminate flooring. With cork+ technology, the decor and surface are applied to the special cork material using a direct printing process. This results in floor boards with trendy woodgrain decors and a perfectly fitting designer surface, visually appearing like laminate flooring. The difference is revealed in the feel and in acoustics: Impact and ambient sound are optimised, the flooring feels warm and soft. Egger places great trust in sustainable and functional cork+ flooring. This is why the product has been continuously revised, new decors developed and the product characteristics improved. The flooring in the new collection has been certified according to the prEN 16511 standard in usage Class 31, so that it can also be used for commercial applications such as hotel rooms.

idml’industria del mobiletrentanove


componenti Compatto e leggero - Egger presenta una vasta gamma di soluzioni per il negozio di montaggio e stand espositivi: un laminato altamente resistente compatto con anima bianca design-oriented , elementi acusticamente efficaci con perforazioni personalizzate , pannelli da costruzione leggeri Eurolight che supportano l'integrazione di elettronica e di illuminazione grazie alla loro struttura a sandwich - la gamma di prodotti di Egger è l'ideale per equipaggiare negozi al dettaglio premium e la costruzione di stand espositivi di alta qualità . Qui il focus è sul design e la funzionalità in egual misura. Tutti i pannelli di supporto sono disponibili nel sistema partita arredamento della collezione Zoom. E' design-oriented, versatile nelle applicazioni e anche molto resistente. E' adatto per applicazioni soggette a elevate esigenze e anche per l'impiego in ambienti umidi: stiamo parlando di laminato compatto, un materiale ideale fornito da Egger ad architetti e progettisti di mobili di fascia alta. Il soggetto è composto da carte decorative rivestite con melamina e diversi strati di base impregnati con resina fenolica. Oltre al nero e al bianco è ora disponibile anche come colore di base. Sul lato arredamento , tutti i decori della collezione Zoom possono essere offerti. L'offerta è completata da una gamma di spessore di 3 a 13 millimetri ( 0,12 " a 0,51 " ) e una grande varietà di opzioni di texture. Questo nuovo prodotto è quindi anche parte della decorazione e consistenza delle combinazioni Egger, consentendo al progettista di offrire un modello uniforme e il concetto di superficie con l'uso di molti pannelli di supporto diversi . Un laminato compatto versatile - Nonostante il suo basso spessore, il laminato compatto è robusto e autoportante. Grazie alla propria longevità e durata, le tavole sono adatte per applicazioni interne con carichi elevati. Con la loro robustezza supportano negozio e showroom di design, così come il design degli interni di uffici e cucine. Qui l'elevata resistenza del materiale permette di realizzare eleganti superfici di lavoro o tabelle con dimensioni sottili. Il laminato compatto è utilizzato anche in ambienti umidi. Con convincente resistenza all'urto e la resistenza alla flessione combinata con un'eccellente resistenza all'umidità, laminato compatto è utilizzato anche per pareti e per pareti divisorie in aree pubbliche. Egger offre anche laminato compatto in una bassa qualità infiammabilità su richiesta. Soluzioni leggere - Un pannello da costruzione leggero e rappresenta una varietà di possibilità individuali di progettazione, in particolare per il montaggio negozi e stand espositivi. La sua composizione di sottili strati superficiali truciolari e un nucleo a nido d'ape di carta kraft nel centro non solo rende fino al 60 per cento più leggero, ma supporta anche l'integrazione nascosta di componenti elettronici . Grazie alla struttura a sandwich delle schede, i cavi esposti sono numerati . Con l'installazione di tutti i cavi nel nucleo a nido d'ape, l'integrazione di componenti elettronici in mobili è realizzata in modo invisibile. I pannelli Eurolight offrono quindi una soluzione semplice e attraente per sistemi di illuminazione, outlet, stazioni di ricarica, altoparlanti e anche docking station per iPod. Soprattutto per l'allestimento negozi la maggiore velocità di posa e il grado di prefabbricazione sono cruciali in termini di impegno per la costruzione leggera . L'acustica incontra illuminazione e design - Le soluzioni acustica-

grandangolo

idml’industria del mobilequaranta

mente efficaci presentate da Egger a Düsseldorf, utilizzando le immagini con perforazioni personalizzate, i pannelli del soffitto illuminati e la cassa acustica sono destinate all'ottimizzazione del suono e contemporaneamente come elementi di design. In collaborazione con il partner Akustik + , Eger è l'unico produttore ad offrire schede acusticamente efficaci con una griglia di perforazione di ? 4/4/1.5 mm ( ? 0.16 " / 0.16 " / 0.06 " ). I clienti possono effettuare ordini con qualsiasi motivi della loro scelta , che viene poi trasferito agli elementi acusticamente efficaci con fori posizionati con precisione e mutevoli diametri . Questi prodotti acusticamente efficaci da parte Egger vengono utilizzati in rivestimenti murali o pareti divisorie con motivi grafici e nelle applicazioni a soffitto e sistemi di controsoffittatura , che possono anche essere equipaggiate con il sistema di illuminazione a LED auriLUX . Grazie ai LED ad alta potenza per interni, questi elementi forniscono la luce brillante e priva di abbagliamento, con la capacità di regolare la temperatura del colore . Componenti riciclabili , la tecnologia di illuminazione a risparmio energetico , materie prime rinnovabili e illuminanti privi di Quicksilver rendono il sistema particolarmente sostenibile e rispettoso dell'ambiente . Silenzioso, caldo, ecologico - Egger arrotonda fuori la sua vasta gamma di prodotti con i suoi pavimenti in sughero piacevolmente silenzioso e caldo +. Egger Cork rivisto + collezione di pavimenti combina i vantaggi del sughero come prodotto naturale con la funzionalità di pavimenti in laminato. Con sughero tecnologia, l'arredamento e la superficie vengono applicati al materiale speciale sughero, utilizzando un processo di stampa diretta. Ciò si traduce in tavole del pavimento con decori di venatura del legno alla moda e ha una superficie di design perfettamente calzante, che appare visivamente come pavimenti in laminato. La differenza si rivela nella sensazione e in acustica: impatto e suono d'ambiente sono ottimizzati , la pavimentazione si sente caldo e morbido. Egger dà grande fiducia nella pavimentazione sostenibile e funzionale in sughero. Questo perché il prodotto è stato continuamente rinnovato, nuovi decori sono stati sviluppati e le caratteristiche del prodotto migliorato. La pavimentazione della nuova collezione è stata certificata secondo la norma prEN 16511 nell'uso classe 31, in modo che possa essere utilizzato anche per applicazioni commerciali come camere d'albergo .


Poste Italiane spa - Sped. Abb. Post. - D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n. 46), art. 1, comma 1 - LO/MI/ - euro 10,00 - In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CMP Roserio (Mi) per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa - Editrice webandmagazine s.r.l. - Via Valla, 16 - I-20141 Milano - www.webandmagazine.com

divisione contract

in uscita il numero two di DIVISIONE CONTRACT alla SETTIMANA DEL DESIGN a Milano one

2014

focusEUROSHOP focusLIGHT+BUILDING

is coming the number two of DIVISIONE CONTRACT at the DESIGN WEEK MILAN


componenti

IN PRIMA LINEA

Torna nel mese di Aprile la più grande kermesse fieristica italiana dedicata al Mobile e alla Cucina. In questo momento di grande attenzione al settore da parte di tutti gli operatori e i produttori, Hettich, leader internazionale nella produzione di sistemi e accessori per l’industria del mobile, incontra i suoi clienti e presenta le nuove caratteristiche di due prodotti di punta . In particolare, nell’ambito delle cucine alto di gamma, Hettich ripropone il concetto di piattaforma di ArciTech sul quale sta investendo da alcuni anni, introducendo la nuova funzione Push to open Silent, vale a dire una soluzione per cassetti che abbina il mec-

grandangolo

idml’industria del mobilequarantadue

Con iSaloni 2014, Hettich si prepara ad una nuova sfida sul mercato italiano.

canismo Push to open al comfort dell’ammortizzatore Silent System. Con questo sistema, si realizza in modo puramente meccanico ciò che prima era possibile soltanto con sistemi elettromeccanici, riuscendo ad armonizzare un’estetica senza maniglie con un’elevata comodità di apertura e chiusura. Basta premere sul frontale per attivare lo scatto del meccanismo el’estrazione del cassetto risulta davvero ampia. Push to open Silent, grazie a intelligenti possibilità di regolazione, può essere ottimamente adattato a cassetti di dimensioni e pesi diversi. Inoltre, dato che va montato sotto il fondo del cassetto, que-


sto sistema si rivela vantaggioso soprattutto quando nella parte posteriore non c’è spazio sufficiente. Un altro punto di forza nella produzione Hettich è rappresentato dalla gamma di soluzioni per le ante scorrevoli, indubbiamente di grande impatto per quanto riguarda grandi armadiature con ante spesse e pesanti ma sorprendentemente utili anche in ambienti piccoli e stretti come bagni e cucine. Una soluzione a binario unico che permette di personalizzare l’organizzazione delle pareti attrezzate, delle scaffalature, delle dispense e dei mobili per il bagno è SlideLine M che permette uno scorrimento leggero e silenzioso di ante fino a 30 Kg di peso. Due ante sovrapposte possono scorrere su un solo binario in modo agevole e veloce. Il sistema opzionale di ammortizzazione è invisibile e può essere posizionato dove si vuole. Ecco dunque i temi salienti dell’offerta Hettich per il Salone del Mobile e Eurocucina: comfort, ergonomia e design. L’Azienda punta su questi argomenti per far fronte ad un mercato che si rivela sempre più esigente e necessita di forte differenziazione per connotare marchi e prodotti.

At the forefront Is ack in April iSaloni, the largest trade exhibition dedicated to Italian Furniture and Kitchen. In this time of great attention to the sector by all operators and manufacturers , Hettich , an international leader in the production of systems and hardware for the furniture industry , meets its customers and presents the new features of two flagship products . In particular, in the context of high-end kitchens, Hettich proposes with ArciTech the concept of platform on which is investing for a few years, introducing the new feature Silent Push to open , ie a solution that combines the mechanism for drawers Push to open to the comfort device Silent System . With this system, is carried out in a purely mechanical way what was previously only possible with electromechanical systems, managing to harmonize aesthetics without handles with high ease of opening and closing. Just press on the front panel to activate the tripping of the mechanism and the extraction of the drawer is really wide. Silent Push , thanks to intelligent adjustment possibilities, can be optimally adapted to the drawers of different sizes and weights . Moreover, given that is mounted under the bottom of the tray , this system is advantageous especially when in the rear there is not enough space. Another strong point in the production Hettich is the range of solutions for the sliding doors , undoubtedly of great impact with regard to large cabinets with doors thick and heavy but surprisingly useful in small and tight ambients as bathrooms and kitchens. A single-track solution that allows to customize the organization of the wall units, shelving , handouts and bathroom furniture is SlideLine M that give a smooth and quiet running of doors up to 30 kg in weight. Two doors can slide superimposed on a single track in a smooth and fast operation. The optional cushioning is invisible and can be placed wherever you want. Here are the themes of Hettich for the Salone del Mobile and Eurocucina: comfort, ergonomics and design. The Company focuses on these subjects to cope with a market that is becoming more demanding and requires strong differentiation to connote brands and products.

idml’industria del mobilequarantatre


componenti

Un progetto espositivo firmato stARTT.

THE ELICA RING

Nell’ambito della 5a edizione di FTK - Technology For the Kitchen, Elica presenta al Salone del Mobile la nuova collezione di cappe da cucina e le aree di innovazione tecnologica che influenzeranno l'ambiente cucina per i prossimi anni. Coerentemente con la propria visione e con lo sguardo sempre rivolto al futuro, Elica si è affidata, per il progetto dello stand, al pluripremiato studio di architettura e trasformazioni territoriali stARTT. “La scelta di affidarci a uno studio come stARTT, fortemente innovativo e con una visione aperta e creativa sull'ambiente che ci circonda”, commenta Francesco Boromei, Chief of Marketing dell'azienda, “è del tutto coerente con il percorso intrapreso da Elica, in perfetto equilibrio tra know-how tecnologico, ricerca, attività produttiva, attenzione all'ambiente e sensibilità per l'arte contemporanea”. Lo studio stARTT, fondato a Roma nel 2008, ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra cui il premio europeo YAP Maxxi 2011 per l'architettura under 35. Al suo attivo, inoltre, “La jeune architecture européenne” presso il Pavillon de l’Arsenal de Paris e la mostra “Futuro: Architecture e(s)t Paysage” a Parigi. Attualmente i lavori dello studio sono esposti alla Biennale di Shenzhen e Hong Kong e presenti nella mostra itinerante Piccole Utopie, sull’innovazione italiana in architettura. Il concept originale sviluppato da stARTT per ospitare il mondo di Elica e i suoi rivoluzionari sistemi per il trattamento dell'aria in casa, all'insegna di tecnologia, design e innovazione prende la forma di un anello luminoso, sospeso, che racchiude un giardino, un esterno domestico ombreggiato e protetto dalle fronde degli alberi, contrapposto all'artificialità degli spazi circostanti.

schede

idml’industria del mobilequarantaquattro

Identità e logo dell'azienda, che ha rivoluzionato il mondo delle cappe da cucina, sono rappresentate all'esterno dell'anello, mentre al suo interno si intravede una superficie specchiante che riflette la vibrazione delle foglie e i movimenti delle persone, inducendo ad un gioco di rimandi. La posizione degli alberi è accuratamente studiata per creare una sequenza di spazi, in un'alternanza di aperto-chiuso, stretto-largo, bosco-radure, denso-poroso, volta ad esaltare, in una sorta di installazione artistica, le caratteristiche di forma e materiali dei prodotti Elica esposti. Tra le piante si scoprono i diversi ambienti dello stand, dedicati a funzioni specifiche: l'accoglienza, le salette per riunioni, una zona conviviale, aree di passaggio ed espositive. EuroCucina 2014 sarà anche l'occasione per lanciare il marchio Gutmann in Italia - acquisito da Elica nel 2008 - e introdurre le ultime creazioni tailor made che uniscono il design italiano e la tecnologia tedesca. Allo studio stARTT è stato affidato anche l’allestimento della mostra che Elica organizzerà per il Fuorisalone nel suo Showroom di via Pontaccio 10. La mostra Middle-Earth. A Journey inside Elica sarà curata da Alessandro Dandini de Sylva e Marcello Smarrelli, direttore artistico della Fondazione Ermanno Casoli, con fotografie di Fabio Barile e Francesco Neri.


componenti

Soluzioni innovative con Ruavisio di Rehau.

UNA NUOVA DIMENSIONE NELLA PRODUZIONE DI MOBILI Realizzare componenti per mobili dall’estetica perfetta e con la massima flessibilità di lavorazione è oggi possibile con Rauvisio, l’esclusivo programma Rehau che reinterpreta le superfici in modo del tutto innovativo e rende infinite le possibilità di design nella progettazione di mobili. Grazie alle speciali ricette dei materiali e a nuove tecniche di lavorazione, Rehau crea e consegna a produttori e designer di mobili una nuova dimensione attraverso la quale esprimere ai massimi livelli il proprio estro creativo. Le nuove superfici Rauvisio Crystal e Rauvisio Brilliant interpretano l’attuale tendenza che privilegia il design essenziale ed elegante del vetro e il lucido di qualità dei tradizionali elementi laccati, cambiando la modalità produttiva. Rauvisio è, infatti, un programma completo che include in un unico sistema tutti i componenti necessari per la produzione di frontali, fianchi e nicchie di elevata qualità: fornendo le superfici in acrilico, incollate su supporto in legno e relativo controbilanciante, in abbinamento alle soluzioni di bordatura laser Raukantex laser edge, Rehau semplifica il processo di lavorazione ed assicura risultati perfetti sia dal punto di vista cromatico che funzionale. Rauvisio Crystal consente di progettare frontali e laterali di mobili dall’aspetto naturale del vetro, sfruttando tutti i vantaggi di lavorazione del laminato polimerico. Questo prodotto si avvale, inoltre, di un innovativo processo di laccatura che permette di raggiungere il massimo grado di resistenza antigraffio. Disponibile in grande formato e dal peso ridotto, la novità Rehau permette di realizzare diverse forme, di effettuare tagli personalizzati su misura e perforazioni flessibili per tutti i tipi di maniglia, in qualsiasi momento. L’abbinamento con i bordi Raukantex visions Duo-Design, proposti in diverse varianti, consente, inoltre, di realizzare semilavorati dall’effetto vetro visivamente perfetto in tutti i componenti del sistema. Studiato come alternativa ai tradizionali elementi laccati, Rauvisio Brilliant è la lastra in acrilico super lucido di ultima generazione che offre superfici a specchio dall’aspetto completamente uniforme. L’unione indissolubile tra bordo e pannello consentita dalla tecnologia laser, senza effetto giunzioni e senza fughe, rende la superficie Rehau lucida sull’intero pannello, per una lucentezza di nuova qualità e una perfezione estetica ineguagliabile. Con la nuova gamma Rauvisio Crystal e Rauvisio Brilliant, Rehau offre un programma di fornitura completo che include non solo componenti perfettamente abbinati per risultati esteticamente perfetti, ma anche il know-how e il supporto tecnico per la lavorazione dei propri sistemi, riconfermandosi un partner d’eccellenza per produttori e designer di mobili.

idml’industria del mobilequarantacinque


componenti

CERNIERE AMMORTIZZATE E SOLUZIONI HEAVY-DUTY Nuove proposte da Titus.

La cerniera di seconda generazione, con smorzamento integrato (Titus ST- i2 e Basic - i2) è stata progettata per garantire una chiusura affidabile che soddisfa le esigenze degli utenti dei mobili per una chiusura silenziosa, rapida e sicura della porta. Il suo design elegante con viti di fissaggio nascoste migliora l'aspetto dei mobili. Il design segue il concetto della ben consolidata Glissando, il sistema di cerniera a molle, ampiamente riconosciuto per la sua azione di smorzamento coerente e affidabile. Un pulsante di regolazione facilmente accessibile e una procedura intuitiva della regolazione dello smorzamento offrono una chiusura morbida e coerente su una varietà di porte mobili. E' disponibile per l'intera gamma di cerniere ST snap-on 110 e di cerniere base slide-on 110, utilizza lo standard ST e piastre di montaggio di base e non richiede alcuna modifica alle specifiche di perforazione in corso. Glissando TL 170 è una cerniera con il nuovo Glissando TL, ammortizzatore per le cerniere con ampio angolo di apertura che garantisce prestazioni affidabili per tutta la vita. Il montaggio tool-free migliora l'esperienza dell'utente e facilita il suo utilizzo. Un pulsante di regolazione rende facilmente accessibile e intuitiva la procedura di regolazione dell'azione di smorzamento e prevede una chiusura morbida costante su una vasta gamma di porte mobili. ST - i2 , Basici2 e Glissando TL 170 sono membri della famiglia in crescita Titus di soluzioni di chiusura dei mobili che include add-on , stand-alone e una cerniera integrata di smorzamento così come i sistemi di smorzamento universali per scatole di metallo e cassetti in legno. La tecnologia per l'inserimento di camme e tasselli Titus Fastfit è una soluzione per l'inserimento di fabbrica di camme e tasselli, che ridu-

schede

idml’industria del mobilequarantasei

ce del 50 per cento il tempo necessario per assemblare la carcassa cabinet a casa. Con la macchina Lama FastFit la gamma di cerniere Titus standard Quickfit TL può essere inserita in parti mobili in fabbrica. Connettori pre-inseriti abbreviano notevolmente il tempo necessario per assemblare i mobili con meno parti, con una procedura di assemblaggio più semplice e meno a rischio di mancanza di parti. La tecnologia per l'inserimento di fabbrica di camme e tasselli funziona con schede mobili standard. La macchina è di costruzione modulare standard e può essere completamente integrata nelle linee di lavorazione del pannello esistenti oppure utilizzato su una base stand-alone. Di conseguenza, l'installazione può essere altamente flessibile e su misura per le specifiche esigenze dei clienti in termini di tipo di connettori da inserire, dimensioni dei pannelli e dei tassi di throughput. Titus serranda è un smorzamento multi-purpose tecnologia Titus ammortizzatore idraulico garantisce un affidabile e coerente azione ammortizzante per tutta la vita . Il suo design modulare consente un rapido sviluppo di soluzioni personalizzate per varie applicazioni in ferramenta per mobili, ferramenta per elettrodomestici e altre applicazioni di casa. Dopo numerose applicazioni nei sistemi di chiusura Titus così come in altre applicazioni mobili hardware, come i cassetti, le guide dei cassetti e dei sistemi di porte scorrevoli, la famiglia Titus è stato ampliata con soluzioni appropriate per il bianco. L' ultima innovazione è concepita per ammortizzare gli oggetti con maggiore carico. Si può operare nell'intervallo di temperatura tra -20 e +120 ° C ed è particolarmente adatto per l'uso su porte dei forni . La sua caratteristica progressiva mantiene il bounce -back al minimo.


componenti

SOLUZIONI DA WAGNER PER I PIEDINI SNODATI Una buona inclinazione.

Le sedie con gambe in metallo diagonali con un angolo accentuato di inclinazione sono particolarmente aggiornate, ma è problematico spostarle: vibrano, possoni danneggiare il pavimento e causano un rumore estremamente fastidioso. I piedini snodati possono essere utili, ma di consueto ci sono sul mercato solo le varietà di angoli di inclinazione di 18 gradi fino ad un massimo di 22 gradi, che sono troppo poco per questo tipo di sedie. Così i produttor di sedie creano l'esigenza di una soluzione funzionale-estetico di scivolamento, anche per le gambe delle sedie con un angolo di inclinazione ripida. Il produttore tedesco di soluzioni di scorrimento, Wagner ha affrontato il tema e ha sviluppato una soluzione efficace con un angolo di inclinazione fino a 32 °: i QuickClick 32 . IQuickClick 32 ° offre un valore aggiunto e va oltre ogni tipo di soluzione standard: oltre al suo angolo estremo di inclinazione, consente uno spostamento dolce, quasi senza rumore, rende le sedie flessibili e applicabili su qualsiasi tipo di pavimentazione grazie agli inserti di scorrimento reversibili ed è di manutenzione estremamente facile: questo è un aspetto importante soprattutto nel settore arredamento. Il nuovo QuickClick 32 ° è disponibile opzionalmente come una varietà a costola o , nella configurazione premium, come un ammortizzatore di rumore e vibrazioni . E' veloce e facile da montare : si inserisce a scatto e può essere completato con una base congiunta di montaggio. Questo consente l'utilizzo delle QuickClick 32 ° su qualsiasi tipo di pavimentazione, grazie ad un uso reversibile dell'inserto. Da un lato l'inserto scorrevole è realizzato in feltro naturale altamente re-

sistente all'abrasione e scivola su tutte le superfici lisce, l'altro lato è costituito da un materiale plastico speciale con le migliori proprietà di scorrimento su tutte le superfici lisce:il cliente ha la scelta. In caso di cambio piano, per esempio da tappeto a parquet, l'inserto Duo può essere estratto semplicemente a scatto, voltato e inserito nuovamente. Inserti usurati possono essere cambiati in pochi secondi con un semplice "click".

idml’industria del mobilequarantasette


componenti

40 YEARS OF QUALITY AND SERVICE Since 1974 FAB creates components for the furniture industry , providing ideas and services to the world of furniture , combining Italian design with the best international production technologies. FAB today produces doors, sides , shelves , counter tops , backs and desks , making use of innovative logistics solutions, new-generation information technology, internationally recognized quality and design. FAB’s know-how is periodically validated and certified, in harmony with satisfaction of the increasing number of customers who apply for distinctive features in their products. Components made by FAB characterize the aesthetics and functionality of the home, from the kitchen to the living room to the bedroom area. Even the bathroom furniture and office furniture find in FAB a reference to create products of certified quality. The stock of laminates of the best manufacturers in the world, renewed through continuous innovation, is available to create products with unique, functional and durable design. FAB is able to ensure both the standard or custom product, express delivery service or distributed to the retail in the do-it- yourself channel (DIY). FAB’s production can be delivered on a pallet or individual packaging, industrial packaging solutions and flows optimization come along with the packaging development from the beginning, ensuring sustainable development in the recycling of materials and optimization of logistic filling rate. From batch size one to the industrial series, through the management of the intermediate blanks for the subsequent transformation . FAB operates according to the principles that characterize the product certification according to international standards FSC and PEFC , demanding the utmost respect for the rules that protect the health of employees and the surrounding environment.

schede

idml’industria del mobilequarantotto


SALONE INTERNAZIONALE COMPONENTI, SEMILAVORATI E ACCESSORI PER L’INDUSTRIA DEL MOBILE a

F I E R A 1 4 - 1 7

D I P O R D E N O N E O T T O B R E 2 0 1 4

la strada giusta Exposicam srl Via G. Carducci, 12 20123 Milano - Italy Tel: +39 0286995712 Fax: +39 0272095158 info@exposicam.it

per il tuo business www.exposicam.it


Pordenone Pordenone

SALONE INTERNAZIONALE COMPONENTI, SEMILAVORATI E ACCESSORI PER L’INDUSTRIA DEL MOBILE

COME ARRIVARE IN FIERA A PORDENONE

In auto: la fiera si trova a circa 200 metri dall’uscita “Pordenone” dell’autostrada A28 (Portogruaro-Conegliano). In treno: il quartiere fieristico di Pordenone è collegato dai mezzi pubblici con la stazione FF.SS. da cui dista circa 400 metri. In aereo: a circa 45’ di autostrada dal quartiere fieristico si trovano gli aeroporti internazionali di Venezia, Trieste e Treviso. Sono collegati alla fiera anche da servizi di shuttle bus gratuiti gli aeroporti di Venezia e Treviso. a

F I E R A 1 4 - 1 7

D I P O R D E N O N E O T T O B R E 2 0 1 4

SCHEMA PARCHEGGI IVISITATORI

ExpoSicam srl Via G. Carducci 12 - 20123 Milano - Italy Tel: +39 02 86995712 - Fax: +39 02 72095158 info@exposicam.it

Stazione

Pordenone Fiere

P Uscita

A26

www.exposicam.it

Conegliano Treviso Venezia

P P

P Pordenone Centro / Fiera

Viale Treviso

P

Portogruaro Udine Venezia

P Fiera di Pordenone Viale Treviso 1 - 33170 Pordenone Orario espositori 8.30 - 19.00 Orario visitatori 9.30 - 18.00

5 1

2

3

4

6

INGRESSI

RECEPTION

Vettore ufficiale

VIALE TREVISO

7

8

9


componenti

TABELLA DI MARCIA COSTANTE PER SICAM Riconferma per una manifestazione internazionale di successo.

Si cominciano a definire le linee caratterizzanti la quinta edizione di SICAM, in calendario alla Fiera di Pordenone da martedi 14 a venerdi 17 ottobre prossimi. Un Salone che farà ancora del suo particolare format un punto di forza di assoluto valore: si va dunque a rinnovare l’appuntamento fieristico che, per la sua efficacia, è sempre più riconosciuto come un insostituibile strumento di marketing dalle aziende di accessoristica e componentistica che operano nei mercati internazionali del mobile e arredamento. SICAM si presenta con una base espositiva completa, di altissimo profilo e radicata: oltre l’85% di riconferme rispetto all’edizione 2013, con tutti i maggiori players internazionali di ciascun settore espositivo, oltre a molte nuove richieste.

Alla ricerca dei mercati emergenti: anche per il 2014 è questa la linea di promozione di SICAM sugli scenari internazionali. Nuovi Paesi alle viste dunque per ottobre a Pordenone, per ampliare ancora il già esteso range delle provenienze degli operatori attesi in fiera (sono state 94 dai cinque continenti lo scorso anno): quest’anno SICAM ha un calendario di tutto rispetto, con presenze a Teheran e a Las Vegas, a Bangalore in India, e poi a Dubai, in Indonesia e in Brasile. A tutto campo, dunque: con l’obiettivo di consolidare e se mai di incrementare quel 35% circa di operatori esteri registrati alla passata edizione, nell’ottobre 2013. Provenienze da 94 diversi Paesi dei cinque continenti, ma sono stati la Germania e la Russia i mercati con il maggior numero di registrazioni rile-

idml’industria del mobilequarantanove


componenti

vate: dal primo Paese, tradizionalmente grande frequentatore di SICAM, è giunto a Pordenone infatti l’8,65% dei visitatori esteri e dalla Russia il 7,83%. Se c’è una parola che può sintetizzare oggi lo “stile fieristico” di SICAM questa è “qualità”: che si declina in qualità dell’ambiente, degli allestimenti, delle relazioni; e in qualità delle persone soprattutto, perchè un visitatore di SICAM su due, dati alla mano, è un contatto di altissima qualità, qualcuno in grado di determinare scelte e strategie. Dall’analisi delle presenze a Pordenone nell’edizione 2013, emerge infatti che circa il 35% delle registrazioni è riferita a titolari d’impresa e a figure di vertice con alto potere decisionale. A questi vanno aggiunti poi un ulteriore 5% di direttori generali di azienda ed un altro 10% circa di direttori tecnici e commerciali. “E’comprensibile che siano soprattutto i decision makers ai livelli più elevati a scegliere questa fiera per sviluppare il business aziendale – sostiene Carlo Giobbi, organizzatore di SICAM -: si tratta di figure per le

EVENTI

idml’industria del mobilecinquanta

quali il tempo è prezioso, e hanno bisogno di non disperderlo. Vengono a SICAM perché sanno di ottenere la massima efficacia dal tempo dedicato alla loro visita in fiera”. Le fiere amano spesso “dare i numeri”, e SICAM, che è ufficialmente certificata ogni anno, non ha avuto difficoltà nel comunicare subito, alla chiusura della passata edizione, una contrazione di circa il 6% nel numero di visitatori. L’analisi qualitativa effettuata successivamente ha dato una chiara lettura del semplice dato numerico: il numero delle aziende in visita nel 2013 è risultato infatti sostanzialmente in linea rispetto ai valori del 2012; l’effetto della crisi si è piuttosto tradotto nel contenimento del numero di persone che per ogni azienda hanno visitato il Salone. E questo, considerando che un’altra parte di defezioni si è rivelata legata sostanzialmente alla cessazione di attività di aziende del mobile, dà ragione del fatto che a SICAM lo scorso ottobre si sia ancora lavorato bene in quasi tutti i settori espositivi.


Si riconferma quindi, se mai ce ne fosse bisogno, la validità del particolare format di questa manifestazione, davvero unica nel suo genere. Un Salone che fa dell’organizzazione dei servizi il suo punto di forza di maggior significato: collaudata ed efficace, la formula “chiavi in mano”di SICAM si completa e si rinnova tuttavia ogni anno, nella logistica, nel catering e soprattutto nell’assistenza a 360° agli operatori. “La chiave del successo della manifestazione – dice ancora Giobbi - sta proprio nei servizi che chi partecipa a SICAM trova regolarmente e puntualmente disponibili, e sempre efficaci. A differenza delle fiere organizzate secondo i canoni classici, l’obiettivo prioritario del nostro lavoro di organizzatori è quello di far sì che gli operatori presenti a Pordenone possano lavorare unicamente concentrati sui clienti e sul prodotto: ecco perché questa manifestazione rimane davvero unica nel suo genere. E’il nostro stile: anche chi anni fa non comprendeva le ragioni del nostro modo di operare ora ne apprezza i risultati”. Nonostante la perdurante criticità del periodo per il mercato internazionale dell’arredamento, l’edizione di SICAM che si è tenuta lo scorso ottobre a Pordenone ha confermato ancora una volta che due degli ingredienti critici della manifestazione, la sede e la data di svolgimento, sono certamente azzeccati: Pordenone è una location accogliente, facile da raggiungere sia in auto che in aereo e ben servita; ed il periodo dell’anno è quello ideale per definire le scelte e le strategie per la stagione successiva. “E’l’impostazione che abbiamo dato a SICAM all’inizio e che abbiamo sempre mantenuto – ricorda ancora Giobbi – e credo che i risultati, concreti e confermati ogni anno dal grande numero di riconferme che continuiamo a registrare, dovrebbero convincere tutti quanti che sarebbe davvero privo di senso un cambiamento di formula di una delle poche fiere internazionali in grado di garantire questa continuità di risultati”. La prossima edizione riserverà ancora, con buone probabilità, qualche sorpresa: “E’evidente che ogni edizione che passa ci induce ad apportare migliorie, che ci vengono suggerite talvolta anche dagli stessi espositori: confermeremo le giornate di apertura della fiera dal martedi al venerdi compresi. L’innovazione che abbiamo apportato lo scorso anno, proprio su indicazione di una buona parte dei nostri espositori, si è rivelata azzeccata – riconosce Carlo Giobbi – e noi, è il nostro stile di lavoro, siamo al loro servizio con la nostra esperienza di organizzatori internazionali e le nostre capacità gestionali. Stiamo studiando ulteriori evoluzioni in alcuni servizi, con l’obiettivo sempre di far lavorare nelle condizioni migliori tutti coloro che nelle quattro giornate saranno presenti a SICAM. Ne riparleremo fra non molto”. Con tanta qualità, nuovi prodotti e tante idee progettuali, tutti i maggiori players internazionali del settore saranno anche quest’anno a Pordenone. Tra gli espositori che per la prima volta si sono presentati a SICAM nel 2013, alcune multinazionali di particolare rilievo per tecnologie e capacità di presidio commerciale dei principali mercati internazionali: il

Sicam: the successful international event is confirmed once more The distinctive features of the sixth edition of SICAM, scheduled to be held at the Pordenone Trade Fair from Tuesday 14th to Friday 17th October 2014. Once more the trade fair’s unique format will be its strength, giving it absolute value. So the trade fair event is renewed. Due to its efficiency, it is always recognised as a vital marketing tool by companies of the components and accessories segment operating on global furniture and furnishings markets. SICAM has a top level and deep-rooted comprehensive exhibitor base. Over 85% of those present at the 2013 edition will return, including all the leading international players of each exhibiting segment, in addition to many new requests. Searching for emerging markets: this is SICAM’s promotional line on the international scene again in 2014. New countries will visit Pordenone in October, expanding the already broad range of nations represented by the operators expected at the trade fair (94 countries from all five continents last year). This year SICAM has an impressive schedule, going to Teheran and Las Vegas, Bangalore in India, and then Dubai, Indonesia, and Brazil. In other words, across the board aiming to consolidate and possibly increase the roughly 35% of foreign operators recorded at the last edition held in October 2013, coming from 94 different countries from the five continents, with Germany and Russia boasting the largest number of registrations recorded. Indeed, the former country – traditionally a huge presence at SICAM – counted for 8.65% of foreign visitors at Pordenone, while 7.83% came from Russia. If one word could sum up SICAM’s trade fair style it is “quality”. This is broken down into the quality of the environment, stands, relations, and, above all, the quality of the people, because statistically one of every two SICAM visitors is a top quality contact, someone capable of making decisions and strategies.

idml’industria del mobilecinquantuno


componenti

format di SICAM e la sua capacità di attrarre professionisti del mobile da tutto il mondo sono stati i fattori determinanti per la loro scelta di essere della partita. “Sono partecipazioni che rappresentano un segnale sicuramente importante – rilevano gli organizzatori - che ribadisce la validità di SICAM per lo sviluppo di relazioni di business, soprattutto per le aziende di medio-piccole dimensioni ma anche per i colossi dell’industria. Il format stesso del Salone è importante in questo senso: l’altissimo grado di qualificazione professionale e di internazionalità dei visitatori e l’omogeneità delle presentazioni e degli stand espositivi sono da sempre elementi determinanti per il successo di chi partecipa a questa manifestazione. E anche tutti i marchi leader mondiali di settore lo hanno ben compreso”. La scelta di marketing dei grandi players dell’accessoristica e componentistica è dunque molto chiara, nel segno di una strategia che prevede di presidiare con regolarità i mercati attraverso una tra le manifestazioni più efficaci a questo scopo, avendo la concreta possibilità di sviluppare politiche commerciali e di marketing molto affinate e mirate per mantenere ed incrementare le quote di mercato. Per la prossima edizione le aspettative degli organizzatori di SICAM sono orientate a una riconferma della posizione di leadership tra le fiere internazionali per la componentistica e accessoristica per il mobile che SICAM si è conquistata negli anni. Un tasso di internazionalizzazione che si è ulteriormente consolidato, il crescente interesse che Paesi quali India, Brasile e Vietnam ma anche altri emergenti come la Turchia e la Russia stanno evidenziando nei confronti di SICAM: sono i car-

grandangolo

dini della strategia di sviluppo e consolidamento della manifestazione, e anche il risultato di un’attività di prospezione e di promozione che gli organizzatori stanno continuando a implementare nel segno di quel metodo e di quello stile di lavoro che è sempre stato sinonimo di successo per le aziende che a Pordenone si sono presentate a esporre.

idml’industria del mobilecinquantadue


An analysis of the participants at Pordenone for the 2013 edition shows that roughly 35% of visitors registered were company owners or top management with high decision-making powers. These were joined by an additional 5% of managing directors and a further 10% approximately of technical and commercial managers. “It is understandable that it is especially decision makers of the highest levels who choose this trade fair to develop their company business,” claims Carlo Giobbi, the organiser of SICAM. “These are people whose time is precious and who cannot afford to waste it. They come to SICAM because they know they can get the utmost efficiency from the time they dedicate to their visit to the trade fair”. Trade fairs often tend to go crazy with statistics. SICAM, which is officially certified every year, had no problems in immediately communicating an approximate 6% decrease in visitor numbers as soon as the last edition ended. A subsequent qualitative analysis enabled a clear interpretation of simple numeric data. The number of companies visiting in 2013 was more or less in line with the 2012 figures. Instead, the effect of the recession was mainly seen in the reduction of the number of people who visited the trade fair from each company. Considering that another portion of defections was revealed to be basically linked to the closure of furniture companies, this explains how almost all the exhibiting segments continued to work well at SICAM last October. If confirmation was necessary, the efficiency of the particular format of this event, truly unique to its kind, was confirmed once more. The trade fair’s most significant strength is its service organisation. SICAM’s tried and tested turn-key formula is completed and updated every year in its logistics, catering, and, above all, in its allround assistance to operators. “The key to the trade fair’s success,” Giobbi explains, “is the services that SICAM participants find regularly and punctually available and always effective. Unlike trade fairs organised using classical standards, the main objective of the organisers’ work is to make sure that the operators present at Pordenone can work while solely focusing on their clients and products. This is why this event remains truly unique to its kind. That is our style: even those who years ago did not understand the reasons behind our way of operating now appreciate the results”. Despite the enduring critical situation of the global furniture market during this period, the SICAM edition held last October at Pordenone confirmed yet again that two of the event’s critical ingredients – the location and dates – are certainly spot-on. Pordenone is an accommodating location, easy to reach by car or by airplane and with a great transport system. In addition, it is the perfect time of year for defining choices and strategies for the coming season. “That is the structure that we gave SICAM from the beginning and we have always maintained it that way,” Giobbi tells us. “And I believe that the solid results confirmed every year by

the huge numbers of repeat visitors that we continue to register, ought to convince everyone that it would have no sense whatsoever to change the formula of one of the few international trade fairs capable of guaranteeing these continuous results”. There is a good possibility that some surprises may be in store for the next edition. “Naturally, every edition that goes by leads us to make improvements, which at times are suggested to us by the very exhibitors. We will confirm the trade fair days as Tuesday to Friday. This was an inspired new aspect that we introduced last year, as recommended by a large number of our exhibitors,” Carlo Giobbi admits. “It is our style of work to be at their service with our experience as international organisers and our management skills. We are studying additional evolutions in some services, with the ongoing aim of helping everyone who comes to SICAM over those four days to work in the best conditions. We will soon provide updates on this”. With so much quality, fresh products, and plentiful design ideas, all of the industry’s leading global players will be at Pordenone again this year. The exhibitors who presented at SICAM for the first time in 2013 include some particularly important multinationals in relation to their technologies and specific stronghold on the main international markets. SICAM’s format and its ability to attract furniture professionals from all across the planet were the decisive factors in their decision to take part. “These attendances represent a signal that is certainly important,” reveal the organisers. “It enforces SICAM’s effectiveness for developing business relationships, especially for small to medium-sized enterprises, but also for the industry’s giants. The very format of the trade fair is imperative in this regard; the extremely high level of professional qualification and international nature of the visitors and the uniformity of the presentations and exhibition stands have always been decisive elements for the success of participants at this event. Even all the industry’s leading global brands have understood this well”. So the marketing choice of the top players in the accessories and components segment is crystal clear. It is marked by a strategy that includes regularly overseeing the markets through one of the most effective events in this regard, with the solid opportunity to develop razor-sharp commercial and marketing policies aimed at maintaining and boosting their market share. For the next edition, the expectations of SICAM’s organisers are aimed at confirming its leadership position in international trade fairs for components and accessories for the furniture industry which SICAM has built up over the years. The international level of participants that has expanded further, with growing interest in SICAM from countries such as India, Brazil, and Vietnam, and also emerging nations such as Turkey and Russia. These are the cornerstones of the event’s development and strengthening strategy, and also the fruit of prospecting and promotional activity that the organisers continue to implement under that method and that working style that has always been a synonym of success for the enterprises that have some to exhibit at Pordenone.

idml’industria del mobilecinquantatre


componenti

Il cavaliere del legno Diamo notizia della scomparsa di Gianfranco Corà con la consapevolezza che i segni del suo passaggio non svaniranno mai, e questo riempie di senso improvvisamente tutto, e credo scaldi il cuore della sua amata famiglia. Io, come molti, ricorderò sempre il Cavalier Corà come un grande personaggio. Di quelli difficili da dipingere con la pretesa di raccogliere tutta la sua grande storia in unica tela. La nascita del pronipote, Marcello, solo qualche settimana prima della sua dipartita il 2 febbraio scorso, lo aveva riempito di gioia. Forse anche il piccolo Marcello, un giorno, proverà l'emozione di sapere che su di lui ha appoggiato il suo sguardo Gianfranco Corà, quando comprenderà le gesta di una vita così ricca, che anche a chi ne abbia colto solo uno “scampolo”, appare immensa e ineguagliabile. Domenico Corà, presidente della Sezione Legno degli industriali vicentini, porta nel suo stesso nome un destino, se le parole che gli ho sentito pronunciare il giorno dell’addio a suo padre diverranno le sue azioni di domani. Io credo di sì. Una passione forte scorreva fra le navate prendendo voce in molti modi, quando Domenico Corà rivolto verso il feretro del padre, ha parlato con lui, dichiarando così che non avrebbe mai smesso di volgere lo sguardo verso il suo faro, confrontarsi con il suo maestro e far tesoro di tutti i suoi insegnamenti. La forza con cui ha elogiato ogni suo tratto è stata intensa “…ti chiedevi perché le persone avessero paura della gratitudine, perché se si è grati, significa che si è ricevuto qualcosa, e di questo tu sei stato un messaggero magnifico”. Il suo discorso ha l’intensità di un dolore forte e di un amore smisurato, anche quando rivolge lo sguardo verso tutti. “Per me è stato un grande privilegio avere come padre un uomo eccezionale – continua – perché è riuscito a trasmettere principi di equilibrio e di buonsenso, valori di onestà e

notizie

idml’industria del mobilecinquantaquattro

lealtà di cui era un concreto e semplice esempio di vita vissuta. Mio padre è stato un tenace imprenditore, con una forza d’animo ineguagliabile, un coraggio impareggiabile, un’umanità e generosità senza pari. Nel 1987 era stato vittima di un grave incidente che lo aveva costretto su una sedia a rotelle: non solo non era mai stato di peso a nessuno, ma era anzi sempre il primo ad aiutare chi ne aveva bisogno”. In effetti, con la sua indole combattiva e il suo carattere volitivo di lui quello che si percepiva era innanzitutto la sua forte personalità. E credo che a tutti abbia lasciato l’immagine di un imprenditore lungimirante, insignito anche della onorificenza di Cavaliere del lavoro per volere del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Una giornata che pioveva “lacrime” anche dal cielo e che si è impressa forte nella memoria di ognuno come la celebrazione degna di un “Re” quella dei suoi funerali in Duomo, un Tempio gremito di gente e di sentimento. Infatti, nonostante l’autorevolezza del personaggio Gianfranco Corà, la sontuosità di quel luogo che lo accoglieva per l’ultimo saluto, la formalità e l’eleganza di un funerale così imponente, su tutto ha prevalso l’amore verso quello che “è stato un uomo di principi vicino alla sua terra e un faro luminoso per tutti noi”. Erano presenti sindaci, politici e i vertici di Confindustria, rappresentanti del mondo economico, imprenditoriale e politico vicentino, della Fondazione Domenico Corà, i dipendenti della sua azienda, gli alpini e molte persone che hanno affollato la Cattedrale della città. "Era una persona sempre disponibile - lo ricorda il presidente di Confindustria Vicenza Giuseppe Zigliotto - e nei momenti difficili cercava sempre di ricomporre le divisioni dando stabilità e portando consigli. Era un grande innamorato dell'Associazione e del suo territorio, lo ha dimostrato in tantissimi modi e anche per questo lascerà un grande vuoto". (Sonia Maritan)


Successo del workshop TÜV con CECED Creare proposte di aggiornamento pertinenti, orientate allo sviluppo e al cambiamento. È questa la vocazione di TÜV Rheinland Italia, leader internazionale per la certificazione di prodotto e sistemi di gestione, che il 29 gennaio 2014 ha tenuto in partnership con l’associazione CEDED Italia, il primo workshop sul tema “Energy Label”. Un’occasione per fare il punto sulle ultime novità della normativa sull’etichettatura degli elettrodomestici e presentare alcune case history di aziende leader di settore quali ad esempio Ariston, Indesit, Electrolux, Whirlpool, De Longhi.

Relatori di enti rinomati quali ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologia, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano), e gli stessi CECED Italia e TÜV Rheinland hanno portato la loro competenza per trattare un argomento tanto complesso quanto in continua evoluzione.

idml’industria del mobilecinquantacinque


componenti Dove vivono gli architetti Nata dall’intento di arricchire la proposta commerciale del Salone del Mobile con una prestigiosa e valida offerta culturale, la mostra evento “Dove vivono gli architetti” sarà ospitata al padiglione 9 di Fiera Milano, Rho – dall’8 al 13 aprile – e vedrà protagonisti importanti nomi dell’architettura mondiale. “Il Salone è una preziosa risorsa dell’economia italiana – spiega Claudio Luti presidente di Cosmit – che non solo va preservata ma soprattutto arricchita con sempre nuovi servizi e progetti che rispondanoalle esigenze delle imprese e dei visitatori internazionali, per aumentare la capacità attrattiva della manifestazione a Milano.” Attraverso installazioni ispirate ai diversi modi di immaginare lo spazio domestico, la mostra, appositamente pensata per la 53a edizione del Salone Internazionale del Mobile, racconta in esclusiva “le stanze” private di otto tra i più autorevoli esponenti del mondo dell’architettura internazionale: Shigeru Ban, Mario Bellini, David Chipperfield, Massimiliano e Doriana Fuksas, Zaha Hadid, Marcio Kogan, Daniel Libeskind e Bijoy Jain/Studio Mumbai. Degli architetti siamo abituati a vedere le opere, quelle concepite per gli altri e per le vite degli altri. Ma dove vivono gli architetti, o meglio, cosa sono e come sono le loro case? Un riflesso preciso della loro poetica progettuale, una sperimentazione assoluta o qualcosa d’altro? “Dove vivono gli architetti” vuole rispondere a queste domande e curiosità e allo stesso tempo allargare la visione all’architettura domestica. Il concept dell’evento risiede infatti nella convinzione che tra tutte le discipline progettuali, l’architettura domestica sia quella più ricca di sviluppi e più aperta alla sperimentazione, in quanto capace di coniugare architettura e design. Lo scrittore Curzio Malaparte aveva battezzato “Casa come me” la sua villa sull’isola di Capri, che è infattiun racconto intimo e privato, che ricerca nei dettagli e negli spazi della quotidianità i segni e le tracce del modo di vivere l’architettura in

notizie

idml’industria del mobilecinquantasei

culture e contesti diversi. Prendendo spunto anche dall’affermazione di Richard Rogers “a room is the beginning of a city”, le residenze abitate dai massimi architetti contemporanei diventano espressione di una visione e di una poetica architettonica esemplificativa della cultura dell’abitare oggi. Il tema della casa, attraverso la lettura iconica e paradigmatica delle “stanze” degli architetti, può diventare l’avvio di una riflessione trasversale sulle modalità, le esperienze e le tendenze dell’abitare contemporaneo. La curatrice della mostra, Francesca Molteni – che per il Salone Internazionale del Mobile ha curato “Design Dance” con Michela Marelli (2012) e “Un bagno di stelle” (2010) – è stata accolta nelle abitazioni private degli otto grandi architetti contemporanei per filmarne gli esterni e gli ambienti, e intervistare ciascuno di loro sulla poetica, l’ispirazione e le scelte che hanno guidato il loro percorso progettuale e professionale. Con Davide Pizzigoni, architetto e scenografo, che da anni prosegue le sue ricerche sullo spazio della rappresentazione e collabora con i principali teatri d’opera internazionali, ha ideato un progetto per raccontare le “stanze” private di Shigeru Ban, Mario Bellini, David Chipperfield,Massimiliano e Doriana Fuksas, Zaha Hadid, Marcio Kogan, Daniel Libeskind e Bijoy Jain/Studio Mumbaiattraverso video, immagini, suoni, testimonianze e ricostruzioni dal vivo. Il risultato è uno spazio espositivo interattivo attraverso il quale scoprire la cultura dell’abitare, le sceltee le ossessioni degli architetti. “Obiettivo della mostra – spiega il presidente Luti – è di conoscere da vicino coloro che stanno cambiandoil volto delle nostre città, la configurazione del paesaggio globale e l’immaginario collettivo, e suggerirenuovi modi di progettare gli ambienti domestici a tutte le latitudini. Compito del Salone del Mobile è anche questo, fare cultura per fare sistema.”


Samet vince il Product Design Award Samet che sin dal 1973 sviluppa e presenta i suoi prodotti innovativi con il motto “Diamo vita ai mobili”, ha vinto il Product Design Award dell’IF DESIGN 2014. Con questo premio il prodotto “ELA” (fotografia), firmato dai designer Defne Koz e Marco Susani, riceve il secondo award dopo il successo all'IMM 2013 a Colonia, dove era stata vincitrice del premio “Innovazioni d’Interni”.Sin dal 1953, il premio annuale tedesco iF DESIGN AWARD promuove i migliori progetti internazionali, in 3 principali ambiti: ‘Design Prodotto’, ‘Packaging’ e ‘Comunicazione’. Quest’anno la giuria, tra 4.615 progetti candidati di 49 designer internazionali da 55 paesi, ha selezionato i vincitori in base alla qualitá, design, materiali, livello d’innovazione, impatto sull’ambiente, funzionalitá, ergonomia, estetica dell’uso, sicurezza, valore di marca e design universale.“ELA”, Rivestimento ornamentale per cerniere, è un’assoluta novitá globale. Si tratta di una cover morbida ed elastica capace di coprire totalmente il corpo metallico della cerniera: trasforma l’aspetto meccanico dell'acciaio in un complemento estetico raffinato e femminile, permettendo movimenti perfetti di apertura e chiusura del-

l'anta grazie alla struttura sottile e flessibile. Mettendo fine all'idea della cerniera come anonimo e freddo metallo, la rende completamente personalizzabile nel colore e può anche essere incisa con il brand del cliente. “Ela” porta nel mondo dell'accessorio funzionale del mobile un'attenzione estetica e un'esigenza di personalizzazione senza precedenti. Il secondo premio vinto dall’azienda SAMET grazie al prodotto ELA, sarà consegnato in occasione della IF Design Award Night 2014 il 28 Febbraio a Monaco di Baviera, con la partecipazione dei professionisti del design da tutto il mondo.

Cinquant'anni di storia Da sempre fortemente impegnata sul fronte della Ricerca e dello Sviluppo, Rubner Haus, azienda altoatesina del Gruppo Rubner, ha individuato nei suoi 50 anni di storia, che festeggia proprio quest’anno, soluzioni abitative in legno in perfetta armonia con l’ambiente. I sempre più elevati standard di sostenibilità ed efficienza energetica che contraddistinguono tutte le sue costruzioni hanno valso all’azienda importanti certificazioni ambientali a livello internazionale. Il riconoscimento più recente arriva dalla Fondazione ClimAbita che ha rilasciato a Rubner Haus il primo sigillo ecolife Home per il suo nuovo edificio residenziale, sorto nella splendida cornice di San Candido in Val Pusteria, a poco meno di 1200 metri di altitudine. “Casa Webhofer”, dal nome del suo proprietario, è la sintesi dell’ineguagliabile know-how dell’azienda con tradizione e tecnologia all'avanguardia nell’ambito delle costruzioni in legno. A consegnare personalmente la targa che attesta la certificazione nelle mani di Werner Volgger, Delegato di Rubner Haus, il Presidente e ideatore della Fondazione ClimAbita, Norbert Lantschner.

idml’industria del mobilecinquantasette


componenti

2013 un anno di espansione sia all'estero che sul mercato italiano per Verinlegno Il 2013 di Verinlegno è andato in archivio nel segno dello sviluppo. Cresce decisamente l'export (+ 24% sul 2012), si consolida il mercato nazionale (+3%). E' stato un anno che ha visto l'ingresso in Canada, negli USA, in Australia, nello Sri Lanka e all'orizzonte, prossima avventura, la Cina. Un appuntamento elettrizzante, che ha già prodotto un impatto significativo su Verinlegno, ormai pronta alla nuova sfida. La normativa CCC necessaria per commercializzare vernici nel colosso asiatico richiede, infatti, complicati controlli e garanzie alle quali l'azienda è già in grado di rispondere. Intanto i contatti diretti con grandi produttori di mobili di Shanghai sono ben avviati. Nel 2013 l'impresa è stata un cantiere aperto. Si è mossa verso la razionalizzazione della produzione, oltre le diseconomie di una crescita avvenuta negli anni seguendo le necessità del momento. E' progredita la capacità di ricerca che vede oggi il consolidamento di un laboratorio d'avanguardia: collaudo e applicazione prodotti finiti e materie prime; ricerca e sviluppo per i prodotti base acqua; laboratorio applicativo per la ricerca UV sono le tre macro aree che lo costituiscono. Con 18 operatori impegnati, il laboratorio è una vera e propria palestra creativa che occupa ricercatori di prim'ordine e che si avvale delle tecnologie più evolute. Ultimo arrivato, in ordine di tempo, il gascromatografo, tecnologia utilizzata per il controllo della quantità e della qualità dei prodotti volatili. E' stato aggiornato il servizio offerto al cliente, storicamente chiave di successo dell'azienda, fin dagli esordi. Il prodotto Verinlegno “incorpora” il consulente tecnico, secondo la logica che non si vende se non c'è verifica costante dei cicli di verniciatura presso il cliente. La razionalizzazione ha riguardato tutti gli ambiti dell'impresa, dalla sicurezza ambientale e dei lavoratori al rapporto con i fornitori. Ed è in virtù della grande disponibilità, ma anche della capacità di

notizie

idml’industria del mobilecinquantotto

creare cicli produttivi a misura del cliente, che questa realtà imprenditoriale continua a crescere riuscendo, nel tempo, ad ampliare la propria offerta di qualità e la propria gamma d'uso. I prodotti Verinlegno trovano applicazione in aziende top playersdell'arredamento, ma anche nel vetro, negli elettrodomestici e addirittura nell'abbigliamento. Uno dei più noti produttori di tacchi per scarpe d'Italia impiega vernici Verinlegno. E' grazie poi alla volontà costante di rifinanziare il processo produttivo che, a partire dal 2004, salgono gli indici dell'export, fino ad arrivare ai numeri odierni. Nel 2013 quasi la metà del fatturato, pari a circa 20 milioni di euro, proviene dall'export. Così cambia, in parte, la tipologia di vernici di successo offerte dall'azienda. Cresce la richiesta di prodotti standard, fondi e finiture, che sul mercato europeo risulterebbero fuori mercato. Perché Verinlegno punta sulla qualità del prodotto a discapito talora del prezzo. Non mancano soddisfazioni sul mercato interno, nonostante la persistenza della crisi. L'Italia è ancora oggi il paese dal quale arrivano le richieste di qualità più alta, ma in volumi ridotti. Per il 2014 la missione rimane quella dell'origine. Crescere, mantenendo la capacità di fornire risposte, effetti, vernici speciali, spaziando dal legno ai materiali duri in genere. Dove i colossi delle vernici si fermano Verinlegno offre soluzioni che sono al top della qualità, siano essi nel settore delle tradizionali vernici al solvente che di quelle ad acqua o delle vernici UV.


idm

MARZO L’INDUSTRIA DEL MOBILE

TECNOLOGIE TECHNOLOGIES


tecnologie

HOLZMA A HOLZ-HANDWERK 2014 Soluzioni di sistema scalabile da S a XXL. "Crescere con il Gruppo Homag " è stato il motto del leader tedesco a Holz-Handwerk 2014 alla fiera di Norimberga. Holzma ha presentato una selezione dal suo ampio portafoglio di prodotti . Holzma offre sezionatrici nelle taglie che vanno dalla S alla XXL e il sistema modulare di Holzma consente a ciascuno di essere adattato alle esigenze , spesso con la possibilità di retrofitting . Questo permette alla sezionatrice di essere adattata in linea con le crescenti esigenze operative. Un'altra tendenza importante di quest'anno è costituita dalle soluzioni di sistema che ruotano intorno alla sezionatrice. Questo riguarda il processo globale di alimentazione della macchina e di sezionatura del pannello fino al reimpilamento, il successivo trasporto e il trattamento presso le stazioni a valle. I vantaggi sono evidenti: le macchine collegate in modo intelligente garantiscono flussi di lavoro efficienti , forniscono processi ben strutturati , riducono gli sprechi e migliorano l'ergonomia del posto di lavoro . Alla fiera di Norimberga, Holzma ha presentato esempi concreti relativi a soluzioni di sistema. E' stata in mostra l'entry-level h HPP 230 in combinazione con un dispositivo di alimentazione Bargstedt. Questa sezionatrice è dotata di molte tecnologie che la rendono il perfetto modello entry-level per falegnamerie tradizionali. Gli esempi includevano arresti manuali di assetto, scanalatura e pacchetto cut-out, etichettatura manuale, ottimizzazione del pacco, CADplan , guida laser, software di gestione sfridi e molto altro. L'alimentatore gantry TBP 210/Saw di Bargstedt offre una maggiore efficienza e flessibilità per soddisfare le crescenti esigenze. Alimenta sezionatrici Holzma come la HPP 230 rapidamente e con la massima cura del materiale. Il concetto modulare consente di configurare l'atterezzatura individualmente per soddisfare le specifiche esigenze e lo spazio disponibile. Il portale di alimentazione viene fornito di serie con un dispositivo di rotazione per i pannelli. Una stazione di impilamento aggiuntiva e regolazione longitudinale motorizzata delle traverse sono disponibili a richiesta.

DISPOSITIVI DI SEZIONATURA, MAGAZZINAGGIO E NESTING

Come esempio della ricchezza di possibilità nel settore dei sistemi, Holzma , Weeke, Bargstedt e Homag eSolution hanno presentato una combinazione di macchine comprendenti sezionatrice, magazzinaggio e nesting, completo di software di rete. Questa combinazione è particolarmente indicata per le aziende che richiedono produzione sia di pezzi rettangolari sia di pezzi sagomati, per esempio, di veicoli o imbarcazioni, arredamenti o appaltatori interni. Tutte e tre le macchine lavorano assieme e dialogano, grazie al software standardizzato. Questo garantisce un processo di produzione che permette alla tecnologia nesting di affrontare la grande

grandangolo

idml’industria del mobilesessanta

diversità dei materiali che spesso si incontrano in questo segmento di mercato.

BARGSTEDT TLF SISTEMA 210 DI STORAGE

In mostra per la prima volta a Holz - Handwerk è stato anche la ST 61. Questo sistema di traslazione sviluppato da Bargstedt supporta i pannelli fino a 5,60 m . Altre combinazioni includono sistemi di azionamento migliorati per la TLF 210 profiLine. Grazie alla maggiore dinamica e a una migliore tecnologia di controllo, i pannelli vengono depositati in modo molto più rapido e preciso a destinazione . Analyzer Expert è l'ultimo modulo per il software di controllo delle scorte di materiale e realizza soprattutto una cosa: aiuta a gestire al massimo il sistema di storage per migliorare ulteriormente i processi che ruotano intorno alla sega . Bargstedt ha presentato anche OffCutPro che garantisce la migliore utilizzazione dei pannelli . Fino al più piccolo sfrido memorizzato manualmente. Questo aumenta chiaramente il valore aggiunto nel processo di produzione e consente di risparmiare denaro sonante .

IL SISTEMA HOLZMA DI ETICHETTATURA DEL PANNELLO

L'etichettatura delle parti è essenziale per le sequenze di produzione, i flussi di lavoro ben strutturati e i processi senza errori. Una possibilità completamente automatica è il sistema di etichettatura del pannello Holzma HFE200 . Questo sistema di etichette segna i pannelli prima che siano tagliati e così funziona indipendentemente dalla sega o dalla macchina nesting - anche durante il tempo non produttivo che in precedenza andava inutilizzato , o durante la notte. Il sistema di HFE 200 etichettatura pannello è disponibile come


Nelle foto: a Holz-Handwerk, Holzma ha presentato nuove funzionalità del software di ottimizzazione Cut Rite. Nella foto in basso: Arne Mömesheimer, Product Manager Cut Rite. At Holz-Handwerk, Holzma presented new features of the optimization software Cut Rite. Arne Mömesheimer, Product ManagerCut Rite.

soluzione stand-alone o - ancora più veloce e compatto - per sezionatrici Profilin , in combinazione con la nuova tabella di alimentazione accatastamento.

HOLZMA HPP 300 PROFILINE

Integrata nel concetto di laboratorio sezionatura, magazzino e nesting, Holzma HPP 300 profiLine è molto ben attrezzata. Questa sezionatrice ha , per esempio , il nuovo sistema di estrazione "Dustex" presentato alla Ligna 2013: questa tecnologia è nel frattempo molto richiesta. La HPP 300 profiLine è inoltre dotata dell'innovativo concetto di funzionamento PowerTouch. Un altro esordiente dello scorso anno al Ligna è il dispositivo di Holzma con regolazione automatica in altezza , affettuosamente denominato “Hugo”, che facilita il lavoro in modo ergonomico

IL NESTING DI WEEKE

Il centro di lavoro BHP 210 profiLine Weeke CNC è uno specialista di nestinge . Si distingue per il taglio individuale e la lavorazione di pannelli trasformati in un unico setup. L'unità Flex5plus integrata porta a termine compiti che devono essere adattati a certi angoli , combinando la flessibilità di cinque unità di lavoro . Tutte le ulteriori fasi di lavorazione sono completate dal motore 9 kW di fresatura, la sega girevole e la testa di perforazione consolidata con 25 mandrini. Un'etichetta identifica ogni pezzo e quindi garantisce un flusso di lavoro scorrevole . La configurazione del BHP è completata con il concetto operativo innovativo PowerTouch integrato .

HOLZMA CUT RITE CON UNA SERIE DI NUOVE FUNZIONALITA’

Potente e con software intelligente necessario per guidare macchine sempre più in rete ecco perché Holzma sta migliorando continuamente il proprio software di ottimizzazione Cut Rite. Il fattore chiave per rispondere alle esigenze dei clienti . Holzma ascolta con molta attenzione gli operatori, risponde a suggerimenti ed ha implementato una serie di sviluppi.

Holzma: scalable system solutions from S to XXL Expanding with the Homag Group" was the motto of the Homag Group at the 2014 Holz-Handwerk fair in Nuremberg. HOLZMA exhibited two saws in Hall 10.0 at the fair from March 26 to 29 and thus showing a selection from its wide-ranging product portfolio. HOLZMA offered saws in sizes ranging from S to XXL, – and HOLZMA's modular system allows each one to be tailored to requirements, often with an option of retrofitting. This allows the saw to be adapted in line with growing operational requirements. Another important trend this year was system solutions revolving around the saw. This covers the overall process from feeding the saw and cutting the panel right through to destacking, onward transport and structured processing at downstream stations. The benefits are clear: Intelligently linked machines ensure efficient workflows, provide well-structured processes, reduce waste and improve workplace ergonomics. At the Nuremberg fair, Holzma presented concrete examples relating to system solutions. On show was the entry-level saw HPP 230 in combination with a Bargsted feed gantry. This saw is equipped with many technologies that make it the perfect entry-level model for traditional joineries. Examples include manual trim stops, grooving and cut-out package, manual labeling, optimization at the saw by CADplan, laser guide beam, offcuts management software and much more. The TBP 210/Saw feed gantry from Bargstedt provides greater efficiency and flexibility to meet increasing demands. It feeds Holzma panel saws such as the HPP 230 quickly and with maximum care of material. The well-known modular concept allows layouts to be individually configured to suit specific requirements and available space. The feed gantry comes standard with a turning device for the panels. An additional stacking station and motor-driven lengthwise adjustment of the suction traverse are available if required. Saw, store and nesting in combination - As an example of the wealth of possibilities in the systems area, Holzma, Weeke, Bargstedt and Homag eSolution presented a combination of machines comprising saw, store and nesting unit, complete with networking software. This combination is particularly suitable for companies that require both rectangular and shaped parts – for example, vehicle or boat fitters, or interior contractors All three machines work hand in hand and understand each other right away thanks to the standardized software. This guarantees a smooth, highly efficient production process even for small quantities or batch size 1 production. Furthermore, saw, store and nesting machine are all equally prepared for the great diversity of materials often encountered in this market segment. Bargstedt TLF 210 storage system - On show for the first time at Holz-Handwerk was the ST 61. This suction traverse developed by Bargstedt can handle panels as long as 5.60 m. Other features include im-

idml’industria del mobilesessantuno


tecnologie

LA SEZIONATURA LITE RITE, PIU’PRESTAZIONI PER LO STESSO PREZZO

Holzma ha aggiornato Cut Rite LITE e ora offre agli utenti della fascia entry-level una grande varietà di funzioni aggiuntive. Una panoramica delle più importanti novità: fino a 99 campi di testo sono ora disponibili - per esempio , per le voci di ulteriori informazioni per l'identificazione e l'etichettatura , o per il feedback dei dati . Cut Rite LITE è ora aperto per l'integrazione con sistemi di livello superiore. La nuova versione consente l'importazione dei dati tavole non trasformati , per esempio , dal software Bargstedt o da sistemi di pianificazione delle risorse aziendali consolidati. Questo fornisce una visione più chiara e strutture migliori. Per consentire l'elaborazione flessibile e l'utilizzazione dei risultati di ottimizzazione, possono ora essere esportati: sia ai database di Access e in formato DXF o Excel .

CUT RITE PRESENTA CIRCA DUE DOZZINE DI NUOVE CARATTERISTICHE

Oltre Cut Rite LITE , Holzma ha anche migliorato tutte le altre edizioni del software di ottimizzazione. Tutto sommato , gli utenti possono beneficiare di circa due dozzine di nuove funzionalità. Le proposte principali sono le seguenti: 1) I dati possono essere cumulati, facilitando la valutazione dei periodi di produzione personalizzati definiti . Funzioni di ottimizzazione avanzate aumentano significativamente le prestazioni di calcolo di Cut Rite Practive. 2) Maggiore flessibilità nelle opzioni di ottimizzazione per Combitec . 3) Nuovo " Trova e sostituisci" l'opzione per modificare i codici in biblioteca e negli elenchi delle parti variabili. 4) Cut Rite offre ora la possibilità di distinguere tra sfridi nella zona di stoccaggio manuale e nella zona di stoccaggio automatico.

grandangolo

idml’industria del mobilesessantadue


proved drive systems for the TLF 210 profiLine. Thanks to enhanced dynamics and improved control technology, panels are deposited much more quickly and precisely at their destination. woodStore Analyzer EXPERT is the latest module for the storage control software woodStore and achieves above all one thing: it helps to tease the maximum out of the storage system to further improve processes revolving around the saw. Bargstedt will also be exhibiting OffCutPro, its patented offcuts handling software for automatically and manually stored panel offcuts. In the area of material management, OffCutPro ensures the best possible utilization of panels. Right down to the smallest manually stored offcut. This demonstrably increases the added value in the production process and saves hard cash. Holzma panel labeling system Parts labeling is essential for smooth production sequences, well-structured workflows and error-free processes. One fully automatic labeling option is the Holzma HFE 200 panel labeling system. This system labels the panels before they are cut and so works independently of the saw or nesting machine – also during non-productive time that previously went unused, or over night. That saves time. The HFE 200 panel labeling system is available as stand-alone solution or – even faster and unbeatably compact – for profiLine saws, in combination with the new feed-stacking table. Entirely in line with the concept of the "grow-as-you-go” saw, the panel labeling system can be retrofitted. The result: optimized handling due to clear parts allocation; simplified, accelerated production processes; automated parts tracking. Holzma HPP 300 profiLine - Integrated in the workshop concept saw-store-nesting is a very well equipped Holzma HPP 300 profiLine saw. This panel saw has, for example, the new extraction system "dustEx". First shown at the Ligna 2013 fair, this technology is in the meantime very much in demand. The HPP 300 profiLine is furthermore equipped with the innovative operating concept powerTouch, the labeling near the pressure beam option and individually definable destacking strategy. Another first-timer at last year's Ligna, Holzma's pallet truck with automatic height adjustment, fondly referred to as 'Hugo', facilitates ergonomic work. Weeke nesting machine - The Weeke CNC processing center BHP 210 profiLine is a nesting specialist. It stands for individual cutting and processing of unprocessed panels in just one setup. The integrated FLEX5plus unit completes tasks that have to be carried out at certain angles, combining the flexibility of five adapter units. All further processing steps are reliably completed by the 9 kW routing motor, the swiveling grooving saw, and the well-established drill head with 25 high-speed drilling spindles. A label identifies each workpiece and thus guarantees a transparent, smooth workflow. The configuration of the BHP is rounded off with the integrated innovative operating concept powerTouch. Holzma Cut Rite with a raft of new features - Powerful, intelligent software is needed to drive increasingly networked

machines. That is why Holzma is continuously improving its optimization software Cut Rite. The key factor here is customer requirements. Holzmalistens very carefully to operators, responds to suggestions and has implemented a range of developments right on cue for the fair. Cut Rite LITE – more performance for the same money – Holzma has upgraded Cut Rite LITE and now offers users of the entry-level edition an abundance of additional features. An overview of the most important new features: Up to 99 text fields are now available – for example, for items of additional information for identifying and labeling, or for data feedback. Cut Rite LITE is now open for integration with higher-level systems. The new version allows import of unprocessed boards data, for example, from the Bargstedt store software or from well-established enterprise resource planning systems. This provides a clearer overview and improved structures. To allow flexible processing and utilization of the optimization results, they can now be exported: both to Access databases and to Excel or DXF format. Cut Rite LITE now masters offcuts management and allows offcut sizes to be configured – as well as including a clearly arranged offcuts summary. New: labels to identify parts and offcuts can now be printed directly in the office – ideal for all those who do not have a printer by the processing machine. A new cutting pattern editor permits cutting patterns to be edited manually after optimization. Cut Rite presents some two dozen new features - Besides Cut Rite LITE, Holzma has also enhanced all the other editions of this optimization software. All in all, users can benefit from some two dozen new features. Major highlights include: Data can be cumulated, facilitating the evaluation of custom-defined production periods. Enhanced optimization functions significantly increase the computational performance of Cut Rite PRACTIVE. Greater flexibility in optimization options for combiTec. New "Find and Replace" option for editing codes in the part library and in variable parts lists. Cut Rite now offers the possibility of distinguishing between offcuts in the manual storage area and in the automated storage area. Nelle foto in alto: esempio della ricchezza di possibilità nel campo dei sistemi e delle cellule, Holzma, Weeke, Bargstedt e Homag eSolution hanno presentato una combinazione di macchine comprendenti sezionatrice, magazzino e unità di nesting. As an example of the manifold potentiality in the field of systems and cells, Holzma, Weeke, Bargstedt and Homag eSolution presented a combination of machines composed by sizing machine, lager and nesting unity. Nelle due foto in basso a sinistra: Dustex.


tecnologie

UNA COLLABORAZIONE VINCENTE

Homag e Licom Systems: 850 AlphaCAM Link ad HOMAG CNC. Homag & Licom Systems hanno annunciato a Homag Treff 2013 che un totale di 850 connessioni tra woodWOP e il sistema CAD /CAM AlphaCAM sono stati raggiunti. Entrambe le parti sono soddisfatte del costante successo registrato: un nuovo obiettivo di 1.000 impianti è stato ora fissato per Homag Treff 2014 . Il successo è attribuito al perfetto lavoro di squadra tra i due sistemi software. Il collegamento tecnico consente ai clienti Homag di estendere le ottime wop -caratteristiche del woodWOP con il collaudato , funzionalità estese CAD / CAM di AlphaCAM . Programmi generati in AlphaCAM vengono trasferiti direttamente su woodWOP , attraverso un'interfaccia utente sulle macchine Weeke e Homag . Il collegamento è sviluppato da Licom Systems Germany e supporta tutti i formati woodWOP che emettono il codice AlphaCAM NC fino a cinque assi simultanei in vari oggetti woodWOP . Anche i cinque assi di orientamento della Licom che vedono tagli su angoli interni con i bordi inclinati vengono emessi come cicli per woodWOP Saw . Il vantaggio è che i programmi possono essere aperti e visualizzati sulla macchina, proprio come se fossero stati scritti in woodWOP . Il sistema consente, per i programmi generati, di essere facilmente adattati sulla macchina. Stampando i numeri di utensili e feed down- cut- e facile modificare le variabili woodWOP, le modifiche al programma generato possono essere effeuttate immediatamente e senza stress . L'interfaccia significa che gli utenti vedono woodWOP e AlphaCAM come un unico schermo , perché i programmi memorizzati in AlphaCAM vengono visualizzate automaticamente in woodWOP. Questo significa che non è difficile il trasferimento manuale dei file tra i sistem . Un altro vantaggio : il codice per la lavorazione simultanea a cinque assi viene generato come una macro universale, che è incorporata come G -Code direttamente nel file woodWOP . Il leader di mercato Licom AlphaCAM è specializzato per

grandangolo

idml’industria del mobilesessantaquattro

massimizzare il potenziale delle macchine per la lavorazione del legno: percorsi utensile CNC 3D funzionano molto bene con le caratteristiche del controller Homag e portano a contorni perfettidurante il taglio a cinque assi con l'utensile. Homag e Licom hanno fissato un obiettivo comune di 1.000 collegamenti integrati dalla prossima Homag Treff , nel 2014 .


Homag & Licom: 850 AlphaCAM Links to HOMAG CNC-Machines HOMAG & Licom announced at HOMAG Treff 2013 that a total of 850 installations between woodWOP and the CAD/CAM System AlphaCAM have been reached. Both parties trust the ongoing success: A new target of 1.000 installations has now been set for the HOMAG Treff in 2014. The success is attributed to the perfect team-work between both software systems. The technical link enables HOMAG customers to extend the excellent wop-features of woodWOP with the proven, extensive CAD/CAM functionality of AlphaCAM. Programs generated in AlphaCAM are transferred directly to woodWOP, through a user interface on the Weeke and HOMAG machines. The link is developed by Licom Systems Germany and as it supports all woodWOP formats it outputs the AlphaCAM NC code up to 5-axis simultaneous machining into various woodWOP objects. Even the Licom´s 5-axes swivel saw cuts on inside corners with tilted edges are outputted as 3D Saw cycles for woodWOP. The benefit is that programs can be opened and displayed on the machine, just as if they had been written in woodWOP. The system allows for the generated programs to be easily adapted on the machine. By outputting the tool numbers and the cut- and down-feeds in easy-to-edit woodWOP variables, adjustments to the generated program can be made instantly and stress-free. The interface means users see woodWOP and AlphaCAM as one display, because programs stored in AlphaCAM are automatically shown in

woodWOP. This means there is no difficult manual file transfer between the systems. Another advantage: the code for 5axis simultaneous machining is generated as a Universal Macro, which is embedded as direct G-Code in the woodWOP file. Licom AlphaCAM’s market leading functionality is specialized to maximize the potential of woodworking machines: Optimized 3D CNC toolpaths work very well with the features of the HOMAG controller and lead to perfect contours, i.e. while cutting in 5-axes with the tool side. HOMAG and Licom have set a joint target of 1.000 integrated links by the next HOMAG Treff, in 2014. Nella foto: le congratulazioni tra Homag nella persona del Direttore del Product Development CAD / CAM Jean-Marie Pattberg, e il CEO e azionista di Licom Systems, Stephan Schneider. Congratulations by Homag, Chief of Product Development CAD/CAM Jean-Marie Pattberg, to CEO and shareholder of Licom Systems, Stephan Schneider.

idml’industria del mobilesessantacinque


tecnologie

GERMANIKA E COMPLETELINE

Una soluzione innovativa da Homag Group. Circa due anni fa tutto cambiò per il reparto di produzione di una delle più grandi società produttrici di mobili della Lituania, Germanika, che è un membro del Gruppo SBA : i mobili in kit che produce hanno cominciato a essere realizzati usando i nuovi impianti di produzione, tra cui una linea completa Homag proveniente dalla Foresta Nera . La società " Germanika " è una delle sette aziende produttrici di mobili , che appartengono al Gruppo SBA e anche il più grande impianto degli Stati Baltici per la produzione di mobili. La società Germanika produce, infatti, mobili per camera da letto,solo di alta qualità, pronti da montare, mobili per l'uso quotidiano - mensole , tavoli TV , scarpiere - cassapanche, armadi, cassetti , che vengono forniti a IKEA . Le richieste fatte al nuovo impianto erano alte, tra queste una migliore qualità dei mobili e una maggiore produttività . Requisiti fondamentali inclusi erano anche un design compatto e convenienza di prezzo. Gli esperti di Homag Engineering sono stati in grado di soddisfare il cliente in tutti questi aspetti con la progettazione di un impianto di nobilitazione Homag con una serie impressionante di soluzioni.

TUTTO IN UNA LINEA

Il produttore di mobili Germanika utilizza ora il nuovo impianto per la produzione di elementi di arredo e materiali estrusi rivestiti su entrambi i lati con la tecnica della nobilitazione. Oggi , gli elementi di

grandangolo

idml’industria del mobilesessantasei

arredo sono sezionati, bordati e nobilitati su due lati per una produzione di serie. La società Germanika ha base vicino alla città di Klaipeda in un'area di produzione di 3.500 metri quadrati ( su un sito totale di circa 11.000 metri quadrati ), l'azienda produce mobili rivestiti con carta decorativa ( foglio finish) . L'impianto funziona a più turni. I dipendenti della società " Germanika ", sono in grado di produrre 40,000-50,000 prodotti al mese con la tecnologia adottata . Tuttavia , le merceologie sono in continua evoluzione, di conseguenza , il volume dei prodotti fabbricati varia : a volte prevalgono i mobili letto e a volte armadi o diversi prodotti a catalogo. Quando viene applicata la tecnologia dei prodotti senza produzione foiling, oltre 50.000 scarpiere potrebbero essere prodotte. Accanto al nuovo impianto di nobilitazione , l'impianto di produzione Germanika era attrezzato con un gran numero di altre macchine di Homag Group. Queste includono sistemi Holzma angolari, sistemi passanti, macchine e centri di lavoro per l'applicazione e la lavorazione dei bordi , diversi foratrici passanti BST 500 Weeke e un gran numero di sistemi di carico e scarico da Bargstedt.

VELOCITA’E FLESSIBILITA’

Un altro aspetto nella lista di specifiche di Germanika era la capacità di rivestire le pareti posteriori sottili dei mobili utilizzando lo stesso impianto. Anche questo compito molto impegnativo è stato risolto con successo e senza sbalzo delle carte decorative sui


Foto per gentile concessione di: Germanika Pictures courtesy of: Germanika.

bordi longitudinali e trasversali. Una produzione specificata per un avanzamento di circa trenta metri al minuto non rappresenta una sfida particolare per la squadra di Homag engineering , come la maggior parte degli impianti completeline consegnati ai clienti in tutto il mondo anche questo è configurato per una velocità di cinquanta-sessamnta metro al minuto.

APPLICAZIONE DELLA CARTA DECORATIVA DALL'ALTO

Il produttore inoltre ha attribuito particolare importanza a una progettazione che permetta la massima semplicità di funzionamento possibile dell'intero impianto. Homag era deciso ad andare con un concetto già implementato per un cliente in Asia. Due impianti di nobilitazione solo frontali con lavorazione dall'alto sono accoppiati a un revolver a stella. Questi verticalizzano l'intera sequenza di processo e allo stesso tempo offrono ottimale comodità dell'operatore. Cinque passi - sezionatura, intestatura, profilatura, nobilitazione a doppia faccia e applicazione dei bordi profilati ora si svolgono in un unico processo di lavoro . Per il rivestimento, l'azienda utilizza fogli finish sottili fuori la bobina con un peso per unità di superficie compresa tra 40 e 80 80 g / m2 . Ciò significa che, accanto alle superfici esterne ed interne dei mobili, bordi longitudinali diversamente sagomati possono essere applicati usando l' impianto completeline in un singolo movimento. Il dimensionamento longitudinale e profilatura avvengono dopo la laminazione della superficie dei mobili all'interno , lo sbalzo carta creato può essere ridotto senza la necessità di utilizzare unità e dispositivi aggiuntivi . La nobilitazione avviene sulla parte esterna dei mobili e successivamente sulle superfici strette. Un altro punto da notare qui è la tendenza ininterrotta verso pannelli leggeri, a basso costo, in altre parole verso pannelli truciolari a bas-

sa densità. Non solo questo aiuta a risparmiare risorse preziose, ma significa anche un notevole risparmio di peso sul mobile finito. Questo però rende ancora più importante prestare particolare attenzione ad una parte del processo di laminazione: la compattazione e il miglioramento dei bordi longitudinali sagomati .

MIGLIORAMENTO DEI BORDI LONGITUDINALI PROFILATI

Sigillare i bordi longitudinali a pori aperti e profilati con materiali di miglioramento è particolarmente importante . In questo caso, il produttore di mobili ha deciso di utilizzare EVA come sistema adesivo superficiale. Questo processo comporta il riempimento del nucleo centrale poroso del truciolare lungo il lato stretto utilizzando una colla hot - melt basata su EVA e successivamente la sigillatura . Questa è una fase di lavorazione decisiva che costituisce la base per la creazione di materiali lisci, antiurto, pur utilizzando un materiale a bassa densità come il truciolare. Colpisce la finitura superficiale impeccabile che risponde le alle crescenti aspettative dei clienti in termini di qualità dei mobili. L'ultima fase di lavoro è il processo decisivo che distingue questi pezzi dall'ordinario : il miglioramento e il compattamento dei lati longitudinali. Dal profilo aL al profilo a U con un giunto di testa per il rivestimento sotto, la tecnica completeline permette la realizzazione di ogni tipo di profilo sul mercato. A Germanika , i bordi sono prodotti come profili ad U. La pellicola non si sovrappone sulla superficie interna dei mobili, ma è definita senza transizione o è integrata in una superficie levigata e appiattita su una larghezza di 12 millimetri. Dopo l'elaborazione, ciò significa che i mobili non evidenziano giunzione visibile del materiale di rivestimento nel profilo e nel bordo . "La nuova tecnologia permette di produrre mobili esteticamente belli, di alta qua-

idml’industria del mobilesessantasette


tecnologie lità, resistenti alle influenze ambientali ", afferma il Direttore della società " Germanika " Mr. Eimuntas Jankauskas .

IL MIGLIORAMENTO DEL BORDO: UN IMPORTANTE CONTRIBUTO ALLA QUALITA’

In generale, il miglioramento del bordo è una soluzione interessante in molti settori della produzione,sia in termini di materiali utilizzati sia da un punto di vista economico. Poiché la tendenza ad avere mobili leggeri, a basso costo continua senza sosta, Homag ha fatto della compattazione del bordo sui pannelli di truciolare un punto focale del suo lavoro di sviluppo. Oggi Homag è in grado di offrire quattro sistemi differenti per coprire ogni esigenza immaginabile del cliente in questo importante settore della garanzia della qualità . I quattro processi proposti sono: 1) Compattazione del bordo utilizzando hotmelt basato su EVA, 2) Bordatura cieca nella forma di un bordo carta impiallacciato, 3) Sistemi di lacca ad essiccazione UV, 4) Sistemi hot melt - UV. I vari metodi sono coordinati con i diversi sistemi di colle e adesivi utilizzati per rivestire le superfici. I due sistemi UV sono entrambi nuovi , e offrono i seguenti vantaggi : A differenza dei processi 1 e 2 , l'elaborazione della finitura UV avviene utilizzando uno strumento di profiling per garantire un profilo di precisione assoluta.

UN NUOVO APPROCCIO AL PEZZO DI DEMARCAZIONE

Una particolarità dell'impianto SBA in Lituania sono i due dispositivi di divisione dei pezzi. In precedenza il pezzo stratificato veniva diviso utilizzando dispositivi divisori rotanti per pannelli sottili o trasportatori a rulli per elementi di arredo rivestiti in carta decor. Poiché il cliente prevede la possibilità di lavorare in futuro con film termoplastici , sono stati usati i cosiddetti divisori diagonali (per la prima volta in un impianto completeline ) completamente integrati nel sistema di controllo della linea. Questi dispositivi insieme coprono tutte le esigenze attuali e future immaginabili di Germanika" in termini di dimensioni del pezzo e il potenziale utilizzo di materiali di rivestimento di plastica.

OLTRE IL 95 PER CENTO DEGLI IMPIANTI DI TUTTO IL MONDO PROVENGONO DAL GRUPPO HOMAG

Lo sviluppo del processo completeline, per il quale Homag attualmente detiene il brevetto, ha segnato una nuova partenza nella tecnologia di laminazione nel 1994. In uno sviluppo congiunto con Friz , Homag Group Engineering ha rivoluzionato la tecnologia: oggi , oltre il 95 per cento di tutti gli impianti per il dimensionamento completo , profilatura, nobilitazione di pezzi e bordatura provengono da società del Gruppo Homag. Questa vasta esperienza e competenza nel campo della tecnologia di laminazione sono utilizzati da Homag Group Engineering per affrontare ogni esigenza del cliente con la massima flessibilità.

grandangolo

idml’industria del mobilesessantotto

All in one Around two years ago, it was all change for the production department of one of Lithuania’s biggest furniture producers company “Germanika”, which is a member of SBA: The flat-pack furniture it produces has been manufactured ever since using new production facilities including a completeLine plant from the Black Forest. Company “Germanika”is one of the 7 furniture producing companies, which belong to SBA, and, also, the largest plant in the Baltic States producing foiled carcase furniture. Company “Germanika” produces bedroom furniture and only high quality ready to assemble furniture for everyday use – shelves, TV tables, shoe-chests, cabinets, hallstands, drawer profiles, which are supplied to IKEA. The demands made on the new plant were high, including improved furniture quality and higher productivity. Key requirements also included compact design and affordability. The experts at HOMAG Engineering were able to satisfy the customer on all these counts, designing a HOMAG laminating plant with an impressive array of solutions. All in one The furniture manufacturer now uses the new completeLine plant to produce RTA furniture elements and extruded materials coated on both sides using the laminating technique. Today, the items of furniture are now sized, profiled, laminated on two sides and wrapped – including the profiled longitudinal edges – in series production. Company “Germanika” is based near the town of Klaipeda and in a production area of 3,500 m2 (on a total site of around 11,000 mÇ), the company manufactures carcase furniture coated with decor paper (finish foils). The plant works in multiple-shift operation. The employees of company “Germanika” are able to produce 40.000 – 50.000 products per month under the technology of foiled furniture. However, the stock is constantly changing, therefore, the volume of the manufactured products vary: sometimes more beds, and sometimes more cabinets or different collection products are produced. When the technology of unfoiled furniture products is applied, over 50.000 of shoe chests alone might be produced. Alongside the new laminating plant, the Germanika production facility was already home to a large number of other HOMAG Group machines. These include HOLZMA angular systems, HOMAG throughfeed machines and processing centers for sizing and edge processing, several BST 500 throughfeed drilling machines from WEEKE and a large number of feed and stacking systems from BARGSTEDT. Speed and flexibility Another item on Germanika’s specification list was the ability to coat thin furniture rear walls using the same plant. Even this highly challenging task was succes-


sfully solved – and without any overhanging decor paper on the longitudinal and transverse edges. The specified production output for a feed rate of around 30 m/min did not pose a major challenge to the HOMAG Engineering team, as the majority of completeLine plants delivered to customers around the world are in any case configured for V=50-60 m/min. Film application from above The producer also attached particular importance to a design which would enable the greatest possible operating simplicity of the overall plant. HOMAG decided to go with a concept already implemented for a customer in Asia. Two single-sided laminating plants – both working from above – are coupled to a star revolver. These straighten out the entire process sequence and at the same time afford optimum user operator convenience. Although the plants are generally fitted with a double unwinder and automatic foil splicing device, this arrangement simplifies handling and startup at the beginning of each shift, as well as general process monitoring. Five steps – one work process – zero butt joint Sizing, profiling, double-sided lamination and wrapping of profiled edges now take place in a single work process. For coating, the company uses finish foils – thin decor papers off the coil with a weight per unit area of between 40 and 80 80 g/m2. This means that alongside the furniture outer and inner surfaces, differently profiled longitudinal edges can also be wrapped using the completeLine plant in a single process. As longitudinal sizing and profiling take place after lamination of the inside furniture surface, the paper overhang created can be trimmed without the need to use additional units and devices. Then lamination takes place on the outside of the furniture and additionaly the wrapping of the narrow surfaces. A separate point to note here is the uninterrupted trend towards lightweight, low-cost furniture panels – in other words for low-density chipboard. Not only does this help to save precious resources, it also means a considerable weight saving in the finished furniture. The Lithuanian producer also uses lightboards. This makes it all the more important to pay particular attention to one part of the lamination process: The compaction and improvement of the profiled longitudinal edges. Improvement of profiled longitudinal edges Sealing the open-pored and profiled longitudinal edges with improvement materials is particularly important. In this case, the furniture manufacturer opted to use EVA as a surface adhesive system. This process entails filling the porous chipboard central core along the narrow side using an EVA-based hot-melt glue and sealed subsequently. This is a decisive process step which forms the basis for the creation of smooth, impact-resistant furniture edges despite using a lowdensity material such as chipboard. Also striking is the flawless surface finish, addressing the growing expectations of customers in terms of furniture quality. The last work step is the decisive work process which distinguishes these workpieces from the ordinary: Wrapping the narrow surface at the longitudinal edges. From Lshaped to U-shaped profiles with butt joint for coating underneath, the completeLine technique permits the implementation of every kind of popular edge profile.

At Germanika, the profile edges are produced as inlay U-profiles. The foil does not overlap on the inside surface of the furniture, but is laid without any joint or transition and integrated into a smoothed and flattened surface over a width of 12 mm. After processing, this means that the furniture features no visible joint of the coating material in the profile and edge area. “The new technology allows producing aesthetically looking, high quality furniture that is resistant to environmental influences”, says the Manager of company “Germanika” Mr. Eimuntas Jankauskas. Edge improvement: An important contribution to stunning quality Generally speaking, edge improvement is an interesting solution in many areas of front production – both in terms of the materials used and also economically. As the trend towards lightweight, lowcost furniture panels continues unabated, HOMAG has made edge compaction on profiled chipboard panels a focus of its development work. Today HOMAG is able to offer four different systems to cover every conceivable customer requirement in this important sector of quality assurance. The four processes on offer are: One, two or three-sided edge compaction using EVA-based hotmelt Blind edging in the form of a paper or veneer edge UV-curing lacquer systems UV-curing hotmelt systems The various methods are coordinated with the different glue and adhesive systems used for surface coating. The two UV systems are both new, and offer the following advantage: Unlike processes 1. and 2., after UV curing finish processing takes place using a profiling tool to ensure an absolute profile match. A new approach to workpiece dividing One special feature of the plant of SBA in Lithuania are the two workpiece dividing devices. Previously the continuously extruded laminated workpiece was divided using rotary dividing devices for thin panels or dividing roller conveyors for furniture elements coated in decor paper. As the customer envisaged the possibility of working in future with thermoplastic foils, so-called diagonal dividing saws were used (for the first time with a completeLine plant) and completely integrated into the line control system. These devices together cover all conceivable current and future requirements of “Germanika” in terms of workpiece dimensions and the potential use of plastic coating materials. Over 95 % of plants worldwide originate from the HOMAG Group The development of the completeLine process, for which HOMAG currently holds the patent, marked the advent of a new departure in laminating technology in 1994. In a joint development with FRIZ, HOMAG Group Engineering took the world of laminating technology by storm: Today, over 95% of all plants for complete sizing, profiling, laminating of workpieces and longitudinal edge wrapping originate from the companies of the HOMAG Group. This extensive experience and sound expertise in the field of laminating technology is utilized by HOMAG Group Engineering to address every customer requirement with the utmost flexibility.

idml’industria del mobilesessantanove


tecnologie

B&R AMPLIA LA FAMIGLIA DELLE NOTE HMI POWER PANEL

B&R aggiunge due nuove serie alla riuscita famiglia di HMI Power Panel: i pannelli operatori Power Panel serie-T e i controllori Power Panel serie-C, entrambi caratterizzati da display touch. Equipaggiato con un browser embedded, il terminale Power Panel T30 è totalmente web compatibile e può essere usato anche come client VNC. Le serie di terminali sono offerte con display TFT nelle dimensioni da 4,3" fino a 10,1" con dotazione di due interfacce Ethernet, due porte USB e una estesa tipologia di configurazioni opzionali. HMI ad alte prestazioni con un’ampia gamma di connessioni accessorie Il controllore Power Panel C70 è equipaggiato con una CPU a 333 MHz Intel® AtomTM, 256 MB di memoria DDRAM, 16 kB di FRAM e con 2 GB di memoria flash EEPROM a bordo. Questo controllore è dotato di touch screen con display in tre dimensioni possibili, che vanno da 5,7" fino a 10,1". In aggiunta, per raggiungere tempi di ciclo a partire da 1 ms, il Power Panel C70 è offerto con un’interfaccia POWER-

schede

idml’industria del mobilesettanta

LINK e una Ethernet standard, con 2 porte USB 2.0 e con la tecnologia di comunicazione X2X Link oltre alle connessioni opzionali RS232, RS485 e CAN in grado di garantire una vasta gamma di possibilità di collegamento a dispositivi periferici. Entrambe le serie di dispositivi hanno un design estremamente compatto, un minimo ingombro nella profondità di installazione e una collocazione intelligente dell’attacco dei cavi: tutto questo rende il pannello semplice da montare e in grado di ridurre lo spazio occupato. E poiché queste due famiglie non hanno hard disk, ventole o batterie, non richiedono nessuna manutenzione. Il frontale del pannello con protezione IP65, rende questo sistema estremamente adatto per applicazioni dove l’igiene rappresenta una parte preponderante.

Pannello operatore o controllore con touch screen.


Più rendimento grazie a combinazioni intelligenti HOLZMA – sezionatrici singole ed impianti di sezionatura Per una produzione efficiente e continua è necessario che i singoli elementi siano abbinati perfettamente tra di loro – come in HOLZMA e HOMAG Group. Ogni singola macchina e nuova tecnologia sono state progettate per raggiungere massimi rendimenti. Insieme formano un team perfetto per la Vostra produzione. Venite a vedere con i Vostri occhi – venite a trovarci alla XYLEXPO di Milano. HOLZMA highlights esposti in fiera • • • •

Combinazione sezionatrice-magazzino per l’artigianato Concetto di accatastamento HOLZMA Software di ottimizzazione Schnitt-Profi(t) con tante novità Nuovo! Tecnologia dustEx di HOLZMA

lla no MA a HOLZ PO di Mila 14 X 0 XYLE maggio 2 7 1 – 13

HOMAG Italia S.P, A. Via A. Vivaldi 15 – 20833 Giussano – MB Tel. 0362 8681 – Fax 0362 314183 info@homag-italia.it www.homag-italia.it


tecnologie Con i modelli c300 e p300 Lenze lancia sul mercato due nuovi motion controller, integrando con la fascia base la gamma di potenza già disponibile. Il controllore c300 offre tutto ciò che occorre per una rapida realizzazione di applicazioni motion, senza complicazioni. I fieldbus EtherCat e CanOpen sono integrati nel controllore in modo da renderlo il più compatto della categoria mentre gli I/O possono essere affiancati al c300 perché entrambi dotati di bus “backplane”. Il Panel Controller p300 è ideale per soluzioni di controllo e visualizzazione di livello medio-semplice. Un potente processore ad alta efficienza energetica ARM Cortex A8 con una frequenza di clock di 800 MHz provvede a fornire la potenza di calcolo adeguata. Queste unità non necessitano di manutenzione e si integrano perfettamente nel portafoglio dei controllori Lenze. Caratterizzati da una facile gestione, questi motion controller permettono di eseguire la messa in servizio rapida di applicazioni ripetitive e il backup dei dati in modo estremamente semplice, tramite chiavetta USB. Anche la sostituzione dei dispositivi è particolarmente veloce, grazie all'utilizzo di una scheda di memoria SD intercambiabile. I nuovi controllori, robusti e compatti, dispongono di una connessione Ethernet e di una porta USB di serie. Per il collegamento al bus di campo sono state integrate un'interfaccia fieldbus CANopen e una EtherCAT. Tramite i moduli di espansione sarà possibile in futuro ampliare la dotazione anche con interfacce Profibus e Profinet. I dati e le applicazioni sono memorizzati su una scheda SD per consentire una sostituzione dei dispositivi rapida e senza complicazioni. Per la protezione contro la perdita di dati in caso di interruzioni impreviste dell'alimentazione, il controllore dispone di una batteria integrata (UPS) e di una memoria ritentiva da 128 KB. Non necessitando dell'usuale batteria tampone e del ventilatore, questi controllori non richiedono manutenzione di alcun tipo. Per fini diagnostici e per una facile messa in servizio, offrono poi l'accesso diretto tramite browser Web a tutti i parametri che vengono anche memorizzati in un file di log. Sul controllore c300 è possibile installare direttamente i moduli I/O del sistema I/O 1000, per consentire un adattamento ottimale all’applicazione specifica. Il Panel Controller p300, sviluppato specificatamente per l'utilizzo industriale, è dotato di un touch screen resistivo e può essere ordinato con frontale personalizzato. Inizialmente saranno disponibili le varianti con schermo da 4,3" (10,9 cm), 7" (17,8 cm) e 10,4" (17,8 cm). I

Lenze integra la serie di motion controller di successo con unità ultra-compatte.

schede

nuovi controllori si integrano perfettamente nelle soluzioni di controllo e visualizzazione all'avanguardia di Lenze. Grazie a un portafoglio prodotti di controllori e sistemi di automazione scalabili, con Lenze è possibile realizzare soluzioni su misura per specifiche applicazioni. Specialista in Motion Centric Automation, Lenze offre dispositivi in ogni fascia di prestazioni, nelle versioni da quadro elettrico o da pannello, basati su un'unica piattaforma. La messa in servizio dei controllori è identica per l'intera gamma di prodotti. È possibile inoltre eseguire in pochi passi la portabilità dei dati di progetto, ad esempio da un controllore c300 o p300 ai controllori per applicazioni di media complessità, quali il 3200 C o il p500 di Lenze. Infine, per la programmazione sono a disposizione del costruttore di macchine l'Application Template Lenze FAST e i tool di engineering facenti capo al software EASY NAVIGATOR. I nuovi c300 e p300 integrano la fascia base della gamma di potenza dell'attuale serie di controllori offrendo tutto ciò che occorre per una rapida realizzazione di applicazioni "motion".

Il Gruppo Lenze

Il Gruppo Lenze è uno dei pochi operatori sul mercato in grado di assistere i costruttori di macchine in tutte le fasi del processo di sviluppo di una macchina. I nostri esperti elaborano insieme al cliente soluzioni di azionamento e automazione all'avanguardia, che semplificano la progettazione, la produzione e l'assistenza della macchina. In qualità di specialista per l'automazione industriale, Lenze offre un ampio portafoglio di prodotti, dai sistemi di controllo e visualizzazione agli azionamenti elettrici, fino ai componenti elettromeccanici. Con un organico di più di 3000 dipendenti, Lenze vanta una forte presenza internazionale in 60 paesi, con proprie filiali di vendita, centri di Ricerca e Sviluppo e stabilimenti di produzione, oltre a una rete di partner per l'assistenza. La sede principale del Gruppo è in Germania, mentre Lenze Italia è presente su tutto il territorio nazionale con sede centrale a Milano, filiali a Torino e Bologna affiancate da agenzie, system integrator e svariati centri di distribuzione per un servizio di consegne tempestivo e puntuale.

MOTION CONTROLLER

idml’industria del mobilesettantadue


tecnologie

UN NUOVO ESERCIZIO SOTTO IL SEGNO DELLA FIDUCIA Hawa è sinonimo di sistemi di ferramenta per scorrevoli “made in Switzerland”, innovativi e di alta qualità. Nell’esercizio 2013 l’azienda di Mettmenstetten ha realizzato una cifra d’affari pari a CHF 45,4 milioni, conseguendo un risultato leggermente superiore rispetto all’anno precedente (CHF 45,2 milioni). Le persistenti specificità dei singoli mercati e la persistente forza del franco svizzero hanno fatto attestare i ricavi sul livello degli anni precedenti. Tenuto conto delle condizioni, la situazione può essere considerata buona. Tale solido risultato e gli investimenti effettuati nel 2013 consentono ad Hawa AG di guardare con fiducia al nuovo esercizio. Anche nell’anno passato l’andamento congiunturale non si è presentato unitario sui mercati. In tutti i continenti sono stati registrati risultati sia positivi sia negativi. Sui diversi mercati crescita e flessione si sono dunque compensate. Decisamente confortanti i dati provenienti dal Nordamerica, dove nel 2013 è perdurata la tendenza positiva dell’anno precedente, riconducibile in prima linea all’espansione sul mercato grazie all’indefesso impegno nella consulenza da parte della filiale di Dallas. Stesso discorso per il Medio Oriente, dove la filiale Hawa ha potuto beneficiare del miglioramento economico locale e della ripresa dell’edilizia. L’Europa ha mostrato un quadro composito: mentre Hawa è riuscita a mantenere o migliorare le cifre d’affari sul mercato svizzero oltre che tedesco e italiano, la ripresa economica sugli altri mercati si è fatta attendere. Ciononostante, con l’81% la quota delle esportazioni nel 2013 si è mantenuta su un livello costantemente alto. Quanto all’organico si è passati dai 144 collaboratori dell’anno precedente agli attuali 147, dei quali il 12% sono attivi nella Divisione Ricerca e Sviluppo, a conferma della sua importanza nell’azienda. Il lancio sul mercato di nuovi sistemi di ferramenta per scorrevoli, una delle chiavi del successo aziendale, è il risultato degli ingenti investimenti nello sviluppo dei prodotti e del rafforzamento a livello di personale del Team Sviluppo. Invariato e sempre alto anche il numero degli apprendisti, attualmente in 12 a Mettmenstetten. Hawa, azienda specializzata in sistemi di ferramenta per scorrevoli, investe quindi nelle nuove generazioni di diverse categorie professionali, sottolineando così la propria responsabilità sociale. Guardare al futuro con sicurezza per Hawa non significa soltanto valorizzare le nuove leve in loco. Con l’Hawa Student Award, infatti, l’azienda sostiene anche gli studenti di architettura in Svizzera, Germania e Austria. La cerimonia di consegna del premio, giunto lo scorso anno alla terza edizione, si svolgerà quest’anno. Hawa punta su nuovi prodotti Le innovazioni sono il motore del successo economico. È grazie alle innovazioni che ogni anno Hawa attira su di sé i riflettori. Negli ultimi mesi, per esempio, ha lanciato sul mercato sensazionali sistemi di ferramenta per scorrevoli di nuova concezione, assumendo così ancora una volta il ruolo di pioniera di nuove tendenze nell’arredamento e nella configurazione dello spazio e delle facciate. Un asso vincente è senza dubbio il sistema di ferramenta automatizzato per scuri scorrevoli a libro HAWAFrontego 30/matic, che con assoluta facilità soddisfa esigenze e gusti dei committenti per la personalizzazione delle facciate.

schede

idml’industria del mobilesettantaquattro

La ferramenta per ante pieghevoli rientranti HAWA-Folding Concepta 25, un’evoluzione della collaudata ferramenta per scomparsa a rotazione HAWA-Concepta, consente di celare frontali ancora più larghi. Una soluzione innovativa che garantisce lo sfruttamento flessibile dello spazio. Per il settore vetro in ulteriore crescita, Hawa ha introdotto HAWA-Purolino PLUS 80, ferramenta design per porte tuttovetro, che vanta totale trasparenza e tecnica di scorrimento nascosta. Tutti i nuovi sistemi di ferramenta sono stati accolti con gran favore dal mercato. Aria di rinnovamento Grazie ai tre nuovi sistemi di ferramenta per scorrevoli lanciati sul mercato nonché alle strategie intensive di penetrazione del mercato, Hawa AG prevede nel 2014 una continua crescita della cifra d’affari che, pur restando a una cifra, sarà consistente. Forte degli investimenti effettuati nella vendita e commercializzazione sui mercati di riferimento, i professionisti svizzeri della ferramenta per scorrevoli sono ora più vicini al mercato e possono quindi reagire al mutare di esigenze e sviluppi in modo mirato e con maggiore tempestività. L’azienda, forte della sua capacità innovativa e della struttura orientata alla crescita, ha tutte le carte in regola per affrontare le sfide e i progetti che la attendono. Inoltre, Hawa AG intende potenziare l’offerta di servizi e consulenza. Ai primi posti del Swiss Arbeitgeber Award La motivazione di collaboratori e collaboratrici è decisiva per il raggiungimento degli obiettivi aziendali. In questo senso Hawa può contare su una base eccellente come dimostra il risultato conseguito allo “Swiss Arbeitgeber Award 2013”, concorso al quale i collaboratori si sono espressi in merito alla situazione lavorativa e alla cultura aziendale. Lo scorso anno, alla sua prima partecipazione al sondaggio indipendente, Hawa ha conquistato subito il 12o posto, un risultato da sogno ottenuto grazie all’89% di soddisfazione dichiarata dai collaboratori, i quali tra l’altro, come negli anni precedenti, parteciperanno agli utili, che la direzione aziendale ritiene abbiano più che meritato.


tecnologie

Cubix™ Livella Laser Stanley.

PRECISIONE NELL'ARREDAMENTO DELLA CASA La livella Stanley Cubix™ è una soluzione semplice e veloce per ottenere risultati professionali nei lavori di finitura, posa di mobili e decorazioni. La sua versatilità la rende ideale per delimitare le aree da imbiancare, posare la carta da parati, creare bordure, appendere quadri o fissare ripiani, ganci e pensili. Il suo design, semplice e compatto, la rende facile da utilizzare, praticamente ovunque! E’veloce e semplice trasformare la casa con la livella Stanley Cubix™. Il design compatto ne agevola l’utilizzo: è sufficiente posizionare la livella, accenderla e dare spazio alla creatività. Progettata per la massima facilità d’uso, Cubix™ si accende con un unico tasto con il quale si accede direttamente alle varie funzioni. Cubix™ è autolivellante e proietta un raggio a croce sulle pareti fino a 8 metri di distanza. Inoltre, garantisce la massima flessibilità grazie all’indicatore visivo di fuori livello e al supporto Quicklink™ che consente una messa a livello precisa ovunque. Quicklink™ permette, infatti, di agganciare la livella a telai di porte, davanzali o scale. In più, è fornito di uno speciale supporto per l’aggancio alla parete. Infine, Cubix™ può essere settata anche in modalità manuale per creare linee ad angolo, per scale, grondaie e per tutte le superfici inclinate. LIVELLA LASER CUBIX™ La livella Cubix™ fa parte della gamma di strumenti elettronici di Stanley disegnati per sfruttare al meglio le potenzialità della casa

schede

idml’industria del mobilesettantasei

Scheda tecnica

• Portata (Max): 8m • Precisione: ± 0.8mm/m • Autolivellamento • Campo di autolivellamento: 4° • Modalità manuale • Diodo laser 635 Nm • Classe laser 1 • Supporto multi-direzionale • Batterie (incluse): 2xAA (1.5V) • Durata batterie: 20 ore


www.csilmilano.com www.worldfurnitureonline.com


tecnologie

PROSPETTIVE DI CRESCITA DOPO UN 2013 DIFFICILE Il fatturato 2013 di Bosch Rexroth ammonta a 5,7 miliardi di euro, la stagnazione europea è la causa principale del calo di fatturato, ma gli investimenti in ricerca e sviluppo sono rimasti invariati. Gli investimenti in sviluppo e ricerca sono rimasti invariati. Nel 2013 Bosch Rexroth non ha mantenuto il fatturato record del 2012. Secondo i dati provvisori, nello scorso anno lo specialista in azionamenti e comandi ha realizzato un fatturato pari a 5,7 miliardi di euro, dopo i 6,5 miliardi di euro dell'anno precedente. Il maggior calo del fatturato è stato registrato in Europa. “Una situazione che si era già delineata a fine 2012 a causa dei lunghi tempi per lo sviluppo di ordini per la costruzione di macchinari”sottolinea il Dott. Karl Tragl, Amministratore Delegato di Bosch Rexroth AG. Nell'aprile 2013, in occasione della conferenza stampa annuale, Bosch Rexroth aveva già annunciato un anno difficile. “Comunque, già da qualche mese vediamo una stabilizzazione degli ordini e per l'anno in corso prevediamo di tornare a crescere”afferma Tragl.

schede

idml’industria del mobilesettantotto

Il 2013 è stato caratterizzato da un calo degli investimenti a livello mondiale. Contrariamente alle prime stime, la propensione all'investimento è stata piuttosto ridotta anche nel secondo semestre. L’andamento di Bosch Rexroth rispecchia questa difficile situazione. Il rallentamento congiunturale in Asia, in particolare in Cina, ha significativamente danneggiato, ad esempio, il settore delle macchine da costruzione, nel quale Bosch Rexroth è tradizionalmente molto forte. Anche l'industria mineraria in America del Sud ha risentito del calo della domanda di materie prime proveniente dalla Cina, presentando di conseguenza un'evidente contrazione. Gli USA, al contrario, hanno mostrato uno sviluppo positivo che però non è stato sufficiente per ottenere lo stesso fatturato mondiale da record del 2012. “Se in Asia abbiamo assistito, nel 2013, a una recessione temporanea, crediamo che in Europa sia necessario ancora qualche anno per poter tornare ad un mercato pari a quello precedente la crisi del 2008”, sostiene Tragl. In questo contesto di costanti oscillazioni dei mercati, l'impresa lavorerà con maggiore determinazione per ottenere una suddivisione equilibrata del fatturato nei vari continenti. Gli investimenti in ricerca e sviluppo continuano ad essere al di sopra della media del settore Nonostante la debole congiuntura del 2013, l'impresa ha mantenuto i suoi investimenti in ricerca e sviluppo sugli stessi alti livelli dell'anno precedente. Investimenti pari al 6,5% del fatturato, una percentuale decisamente al di sopra della media del settore. “In questo modo poniamo le basi per continuare ad essere leader tec-


nologici”, afferma Tragl. Infine, in Bosch Rexroth sono tre i grandi temi di primo piano: più efficienza energetica, maggior sicurezza dei macchinari e, ovviamente, industria 4.0. “In questi tre ambiti, Bosch Rexroth è leader a livello mondiale e contribuisce all'innovazione tecnologica”, conferma Tragl. Bosch Rexroth presenterà i dati di bilancio definitivi 2013 il 7 maggio 2014 a Francoforte , dove proporrà anche una prima valutazione sull'andamento dell'esercizio in corso.

La tecnologia Bosch Rexroth

Economica, precisa, sicura e ad alta efficienza energetica: la tecnologia degli azionamenti e dei controlli di Bosch Rexroth muove macchine e impianti di qualsiasi dimensione. Bosch Rexroth fornisce in tutto il mondo tecnologie integrate per l'azionamento e il controllo di impianti industriali - Industrial Applications - e macchine operatrici mobili - Mobile Applications, nonché tecnologie legate al settore delle energie rinnovabili - Renewable Energies – e servizi. Bosch Rexroth offre ai propri clienti idraulica, azionamenti e controlli elettrici, tecnica lineare e di montaggio da un unico fornitore. Con sedi in oltre 80 paesi, più di 36.700 addetti ha generato un fatturato di circa 5,7 miliardi di euro nel 2013. Per ulteriori informazioni, visitate il sito www.boschrexroth.com

lo in parte con i dati del 2012). I settori di business sono divisi in quattro aree: Tecnica per autoveicoli, Tecnologia industriale, Beni di consumo e Tecnologie costruttive. Il Gruppo è costituto dall’azienda Robert Bosch GmbH e da più di 360 tra consociate e filiali in circa 50 Paesi, 150 se si includono i partner commerciali e di assistenza. Le attività internazionali di sviluppo, di produzione e di vendita sono alla base della continua crescita. Nel 2013 Bosch ha registrato oltre 5.000 brevetti in tutto il mondo. Grazie ai suoi prodotti e servizi Bosch migliora la qualità della vita, offrendo soluzioni valide e innovative: “Tecnologie per la vita.” Ulteriori informazioni sono disponibili online all'indirizzo www.bosch.com e www.bosch-press.com

Il Gruppo Bosch

Il Gruppo Bosch è fornitore leader mondiale di tecnologie e servizi. Secondo i dati preliminari, i 281 mila collaboratori hanno generato un fatturato di 46,4 miliardi di euro nel 2013 (Nota: a causa di una modifica delle norme che disciplinano il consolidamento, le cifre del 2013 possono essere confrontate so-

idml’industria del mobilesettantanove


fiere

UN MESSAGGIO FORTE Lavorare assieme: questo il messaggio più forte emerso dalla conferenza stampa di Xylexpo – la biennale delle forniture per l’industria del mobile e del legno che si terrà a Fiera Milano-Rho dal 13 al 17 maggio 2014 –dedicata ai giornalisti europei. Una occasione per fare il punto sulla prossima edizione, per dare una occhiata agli ultimi dati del settore e per parlare di alcune importanti novità. Innanzitutto il “Xie-Xylexpo Information Event”, ovvero l’opportunità per i “top exhibitors”– per la prima volta – di essere protagonisti dell’incontro con la stampa, oltre alla presentazione della prima edizione dei “Xia-Xylexpo Innovationa Awards”. Ma procediamo con ordine.

L'INTERVENTO DI LORENZO PRIMULTINI La presentazione di Xylexpo, Il presidente di Acimall, Lorenzo Primultini, ha aperto i lal'evento centrale del 2014 in Europa. vori ringraziando della loro presenza Enrico Pazzali, ammi-

nistratore delegato di Fiera Milano, e Paolo Fantoni, noto imprenditore ai vertici dell’omonimo gruppo industriale, oltre che presidente di Assopannelli/FederlegnoArredo. “Due presenze prestigiose, che confermano la nostra volontà di lavorare insieme, di cercare nuovi punti di vista che permettano di identificare nuove opportunità, nuove strategie, nuovi prodotti”. E ha proseguito: “Per noi è una grande soddisfazione essere qui con voi oggi; dimostrare anche in queste piccole cose la grande voglia di cambiare che anima Xylexpo e che anima Acimall, l’associazione italiana dei costruttori di tecnologie per il legno”. Primultini ha poi ricordato gli importanti patrocini di cui gode la rassegna – Eumabois, Ministero delle Attività produttive, Cfi-Comitato Fiere Industria (Confindustria) – e la concreta collaborazione con Ice-Agenzia per il commercio

exhibition

idml’industria del mobileottanta


estero e Fiera Milano, entrando poi nel vivo dell’argomento più atteso, ovvero i ritorni di importanti realtà all’interno della rassegna milanese. “Tornano con noi due aziende di Scm Group, Cms Group-Balestrini e Superfici-Elmag; torna a Xylexpo Biesse Group, torna Cefla Group, torna Casadei-Busellato. Un settore così duramente colpito dalla crisi economica, una industria italiana che ha dovuto accentuare ulteriormente la propria vocazione all’export per proseguire il proprio cammino ha bisogno di ritrovarsi, il dovere di collaborare, di avere nella associazione e nella propria fiera un momento privilegiato. Sono certo che questo sia un altro, grande passo verso una totale, completa riunificazione che ci permetterà di dire – nel 2016 – che tutta, ma proprio tutta l’industria italiana è nella sua vetrina privilegiata. Un obiettivo che dobbiamo perseguire, ancora una volta tutti insieme, con grande onestà, disponibilità, intelligenza, coerenza, rispetto per gli altri”. Il presidente di Acimall ha poi aggiunto: “Ovviamente ci saranno molte altre imprese negli stand di Xylexpo. Le buone notizie non devono fare dimenticare quanti, da quasi cinquant’anni, credono in Xylexpo, dimostrano affetto per questo evento e continuano a investirci anche in anni come questi. Siamo gente onesta. Sappiamo valutare la realtà. Comprendiamo che diatribe interne, ma soprattutto una crisi che nel nostro Paese è stata ed è ancora molto dura, hanno contribuito ad allontanare il “progetto Xylexpo”dal pensiero di alcuni. Non vogliamo che sia così e intendiamo riportare tutte le nostre energie su quello che è il nostro impegno prioritario, ovvero offrire agli operatori internazionali una piazza efficace, funzionale, ben frequentata, dove fare business, dove incontrarsi, dove comprendere”. Primultini ha poi salutato con soddisfazione, ulteriore dimostrazione del valore del “lavorare insieme”, la presenza di 14 “top exhibitor”: Salvador, Incomac, Homag Group, Fravol-Uniteam, Wittenstein, Ormamacchine, Cefla Group, Greda, Biesse, Imal-Pal, Giardina Finishing, Finiture, Wde Maspell e Vitap. “La presenza di queste aziende oggi, alla nostra conferenza stampa, è una esperienza splendida. Hanno scelto di essere con noi, di testimoniare la loro partecipazione a Xylexpo, la voglia di incontrarvi. Un altro episodio di quella volontà di lavorare insieme, di costruire insieme che esprimeremo in modo sempre più ricco, convinto e convincente”, ha commentato. Primultini ha poi concluso il suo intervento presentando in anteprima i “Xia-Xylexpo Innovation Awards”. “Un premio all’innovazione non solo di prodotto – con particolare attenzione ai temi della “green economy” e alle opportunità che l’adozione di sistemi a “basso consumo”rappresentano per gli utilizzatori finali – ma anche dell’“essere impresa”. La crisi mondiale ha portato tutti a essere innovativi, a 360 gradi. Anche a livello di comunicazione, nei rapporti con l’informazione ma soprattutto con i propri clienti. Attraverso nuovi messaggi pubblicitari o con una presenza più cosciente sui social network. Aziende, gruppi, imprese impegnate nel trasmettere non solo un prodotto, un prezzo, una funzione, ma un insieme di valori, una diversa attenzione al mercato. E sarete proprio voi giornalisti i giurati”, ha aggiunto Primultini. “A voi chiederemo, infatti, di esprimere un voto, di indicarci quali aziende fra gli espositori di Xylexpo, ritenete più innovative sul fronte del prodotto e sul fronte della capacità di comunicare; i risultati saranno resi noti la sera del 14 maggio, secondo giorno di Xylexpo, quando ci ritroveremo in fiera per una festa di benvenuto e per comunicare i nomi dei primi tre classificati per ciascuna delle due categorie del premio”.

IL QUADRO DEL SETTORE

Al direttore di Acimall un duplice compito: offrire una panoramica del settore e presentare le cifre e i temi della prossima Xylexpo. Corbetta ha esordito presentando l’industria italiana di settore (270 imprese, di cui 181 associate ad Acimall; 9mila addetti; un fatturato 2013 di 1,4 miliardi di euro che rappresenta il 15 per cento dell’intera produzione mondiale, con una percentuale di esportazione oltre l’80 per cento, oltre 1,1 miliardi, che vede Germania, Usa, Francia, Russia e Cina ai primi po-

Aspetti dell'edizione 2012 di Xylexpo.

Let's work together This is the strong message from the press conference introducing Xylexpo – the biennial exhibition of woodworking technology and furniture industry supplies to be held at Fiera Milano-Rho from 13 to 17 May 2014 – to European journalists. It was an opportunity to illustrate the status of the next edition, to take a look at industry figures and to talk about some important news. Above all, for the first time, “Xie-Xylexpo Information Event” allowed top exhibitors to be the “big actors” of the press meeting, and we also introduced the first edition of “Xia-Xylexpo Innovationa Awards”. But let’s start from the beginning. Acimall’s president, Lorenzo Primultini, opened the event saying thank you to Enrico Pazzali, managing director of Fiera Milano, and Paolo Fantoni, the businessman guiding the same-named industrial group, and also Assopannelli/FederlegnoArredo president. “Their valuable presence indicate our determination to work together, to look for new points of view in order to identify new opportunities, new strategies, new products”. And he added: “It is a great satisfaction for us to be here with you today, to prove the great desire to change that drives Xylexpo and Acimall, the Italian association of woodworking technology suppliers.” Primultini also reminded the big sponsors of the exhibition – Eumabois, the Italian Ministry of Production Activities, Cfi-Comitato Fiere Industria (Confindustria) – and the proactive collaboration with Ice-Italian Foreign Trade Agency and Fiera Milano; then he went straight to the most expected topic, namely the return of major industry actors to the Milan exhibition. “Back with us, we have two Scm Group companies, Cms Group-Balestrini and Superfici-Elmag; we will also have Biesse Group, Cefla Group, and Casadei-Busellato back to Xylexpo. An industry that’s been hit hard by the economic crisis, an Italian industry that had to further strengthen its propensity to export to keep going, still needs to meet, to collaborate, to identify its association and exhibition as key references. I am confident that this is another major step towards complete reunification, encouraging us to say that, in 2016, the entire Italian industry will be back to its favorite event. This is a goal we must pursue all together, with great honesty, availability, intelligence, consistency and mutual respect.” The Acimall president also added: “Of course, there will be many more companies in the Xylexpo halls. Good news should not divert attention from those who have believed in Xylexpo for almost fifty years, showing affection for this event and investing in it even in difficult years like these. We are honest people. We can see the truth. We know that intestine fights, but most of all a crisis that’s been and still is very tough in our country, have driven the “Xylexpo project” away from the minds of a few. We don’t want this to happen and we are willing to focus all our energy back on-

idml’industria del mobileottantuno


fiere sti quali “migliori clienti”). L’Italia, ha ricordato Corbetta, è il secondo produttore di tecnologie per il legno al mondo, alle spalle della Germania (1,77 miliardi di euro) e prima della Cina (705 milioni di euro). Corbetta ha poi fornito una serie di informazioni sulla prossima edizione della fiera che si prevede raggiunga i 450 espositori su una superficie netta espositiva di poco inferiore ai 30mila metri quadrati. “A oggi siamo oltre le 360 adesioni per 24mila metri quadrati di spazio assegnato – ha commentato il direttore di Acimall – ma possiamo dire che c’è un ritardo di almeno 50 giorni sulle normali tabelle di marcia, segno che piccole e medie imprese stanno aspettando l’ultimo momento per perfezionare la propria iscrizione”. Corbetta ha anche insistito sulla “particolarità” di questa edizione, che si svolge in una fase economica delicata per il “sistema Italia”, che ha costretto molti espositori a scegliere di avere una superficie inferiore rispetto alle ultime edizioni. “In estrema sintesi – ha commentato Corbetta – possiamo dire che a Milano, magari con qualche metro quadrato in meno, ci saranno comunque tutti, confermando quanto Xylexpo sia una vetrina assolutamente esaustiva e completa di tutto ciò che serve alla trasformazione del legno e dei suoi derivati, sia per l’industria più moderna e a forte automazione che per la piccola falegnameria”. Una fiera concreta, ricca, a dimensione di visitatore. Una fiera “onesta”, che sta lavorando con grande intensità perché l’edizione 2014 sia una sorta di ponte verso il 2016, quando una diversa atmosfera economica consentirà alla rassegna di esprimere tutte le sue potenzialità in un Paese, l’Italia, che è comunque fra i protagonisti sia come offerta che come domanda di tecnologia. Tre i padiglioni occupati: nei padiglioni 1 e 3 sarà raccolto tutto ciò che riguarda la trasformazione del pannello, la moderna industria mobiliera; nel padiglione 2 le prime lavorazioni e i processi legati al legno massiccio. Apprezzato l’intervento di Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano, che non solo ha portato il saluto dell’ente fieristico, ma ha ribadito la quasi cinquantennale collaborazione con Xylexpo. Milano lavora per Expo 2015 e ribadisce di essere uno dei più importanti quartieri espositivi al mondo, fra i poli di maggiore attrazione dell’economia europea e internazionale. Una struttura che non solo ospita ma lavora con Xylexpo, avviando congiuntamente iniziative a sostegno della rassegna, promuovendola con specifiche iniziative.

LE RIFLESSIONI DI PAOLO FANTONI

Momenti della conferenza stampa internazionale a Milano.

Testimonial del profondo legame fra chi offre tecnologia e chi la utilizza è stato Paolo Fantoni di Fantoni Group, che ha presentato ai giornalisti presenti i dati 2013 del macrosettore del mobile-legnoarredamento italiano, che lo scorso anno ha espresso un fatturato di 27,4 miliardi di euro, purtroppo ben il 35 per cento in meno rispetto al record del 2007, pari a 42,5 miliardi di euro. Fantoni non si è limitato a constatare la difficile situazione degli ultimi anni, ma ha mostrato dei concreti “percorsi per il futuro”: da un maggiore utilizzo delle risorse forestali del nostro Paese, pioppo in primis, alla necessità di strumenti tecnologici che permettano di ottenere migliori e maggiori risultati, in foresta come nelle imprese. Ci sono comparti – come, ad esempio, l’edilizia in legno – che possono rappresentare terreni di grande sviluppo nell’immediato fu-

exhibition

idml’industria del mobileottantadue

turo, così come i temi del recupero del legno, che deve essere avviato alla combustione per la generazione di calore ed energia solo alla fine del suo ciclo vitale, dopo essere stato – ad esempio – recuperato per la ben più proficua produzione di pannelli a base legno. Sfide importanti, fra cui il ricorso sempre più diffuso ai principi della lean production, un contributo importante per le produzioni sempre più personalizzate, in lotti ridotti e con un “tempo”dall’idea al prodotto commercializzato sempre più breve che i mercati oggi chiedono. Un processo che impone la riorganizzazione delle linee di produzione e, dunque, una partnership con i fornitori di tecnologie. Senza dimenticare che l’“Italian style”è un punto di riferimento per il mondo e che ci sono mercati ancora in forte crescita, l’Africa innanzitutto… Spunti preziosi di riflessione e considerazioni rilevanti di cui è importante che tutti i comparti del nostro variegato mondo del legno prendano nota.

to our key priority, namely providing international operators with an effective, functional, well-attended platform, where they can make business, meet and understand.” Primultini then greeted the presence of 14 top exhibitors with great satisfaction and further evidence of the value of “working together”: Salvador, Incomac, Homag Group, Fravol-Uniteam, Wittenstein, Ormamacchine, Cefla Group, Greda, Biesse, Imal-Pal, Giardina Finishing, Finiture, Wde Maspell and Vitap. “The participation of these companies to our press conference is an exciting experience. They decided to be with us, to tell about their participation in Xylexpo, their desire to meet you. This is another portion of the desire to work together, to build together, that we will experience in an increasingly rich, determined and convincing way,” he said. Primultini closed his speech with a preview of “Xia-Xylexpo Innovation Awards”. “These are innovation awards not only for products


– with a focus on “green economy” topics and the opportunities that “low-consumption” systems offer to final users – but also for “being a business”. The global crisis has driven everyone to be innovative, with an allround approach, including communications, media relations, but most of all customers, with new advertising messages and with enhanced activities on social networks. Companies, groups, enterprises are committed to communicating not only products, prices and features, but a set of values, a different attention to the market. And you, the media, will be the jury”, Primultini added. “We will ask you to give marks, to indicate which companies among Xylexpo exhibitors you consider more innovative in products and communication skills. Results will be given on the evening of May 14, the second day of Xylexpo, when we will meet in the expo center for a welcome dinner, and on that occasion, we will proclaim the top-three winners in each category.” The Acimall director had a dual task: providing an industry overview and presenting the facts and figures of next Xylexpo. Corbetta started by presenting the Italian industry (270 companies, including 181 Acimall members, 9 thousand employees, 1.4 billion Euro in 2013 accounting for 15 percent of global production, with an export share above 80 percent, equal to 1.1 billion, with Germany, United States, France, Russia and China as “top customers”). Italy, Corbetta said, is the world’s second supplier of woodworking technology after Germany (1.77 billion Euro) and before China (705 million Euro). Corbetta then presented information about the next exhibition, where 450 exhibitors are expected on a net exhibition area just below 30 thousand square meters. “Until today we have more than 360 registrations and 24 thousand square meters allotted – the Acimall director said – but we can say that we are at least 50 days late in our agenda, as small and medium enterprises are waiting until the very last minute to finalize their application”. Corbetta also insisted on the “peculiarity” of this edition, which is being held in a critical economic phase for the “Italian system”, forcing many exhibitors to reduce their stand size compared to the past. “Summing up – Corbetta concluded – we can say that everyone is coming to Milan, maybe with a few square meters less, confirming the role of Xylexpo as an exhaustive showcase for everything that relates to woodworking and wood-based materials, both for modern high-automation industries and for small workshops”. A concrete and rich exhibition made-to-measure for visitors. An “honest” exhibition, working hard to make the 2014 edition a bridge towards 2016, when a different economic scenario will enable the event to leve-

rage the full potential of a country like Italy, still a leading actor in terms of technology offer and demand. Three halls will be used: Hall 1 and 3 will feature technology for panel processing and modern furniture industry; in Hall 2, primary operations and solid wood processing. The speech by Enrico Pazzali, managing director of Fiera Milano, was highly appreciated, as he brought the greetings of the fair organization and reaffirmed the 50-year-long collaboration with Xylexpo. Milano is working for Expo 2015 and reaffirming its role as one of the most important expo centers worldwide, and a center of attraction of European and international business. The structure is hosting and also collaborating with Xylexpo, with joint initiatives to support and promote the exhibition. A witness of the tight link between technology and users, Paolo Fantoni of Fantoni Group presented 2013 figures of the wood-furniture industry in Italy, which last year reached 27.4 billion Euro turnover, as much as 35 percent less than in the record year 2007, with 42.5 billion Euro. Fantoni not only ascertained the difficult situation of recent years, but indicated possible “directions for the future”: from a better exploitation of the forest resources of Italy, poplar first, to the need for technology tools that help achieve better results, in forests and in companies alike. Some sectors ? such as wood constructions ? can be very fertile lands for short-term growth, as well as wood recycling, which should be sent to incineration to produce heat and power only at the end of its lifecycle, for instance after being reused for the production of wood-based panels. There are major challenges, including the increasing diffusion of lean production, a key factor to meet the demand for custom products, small batches and a shorter and shorter time-to-market, from concept to sales. This process required a reorganization of production lines, hence a partnership with technology suppliers. And we should not forget that “Italian style” is a global reference, and there are still markets with strong growth rates, Africa first. Important considerations of which the sector must take note with attention.


scenari

ALCANTARA DESIGN NIGHT A Shanghai l’incredibile anima creativa di un materiale che punta sulla sostenibilità. Alcantara Design Night svela le molteplici anime, le illimitate applicazioni e la sensorialità unica di un materiale interprete indiscusso dello stile italiano. Oggi Alcantara, prendendo spunto dall’installazione Sliding Colors, esposta al Design Shanghai 2013/2014, dedica al pubblico cinese un evento che rivela il suo ruolo da protagonista nel mondo del design e della creatività. Il Design Shanghai è un evento biennale inaugurato nel 2000 e che celebra la sua settima edizione. Ha lo scopo di promuovere lo sviluppo del design a Shanghai, favorire designer innovativi e pionieristici e creare uno specifico marchio culturale Shangai. Durante il Design Shanghai Alcantara ha presentato Sliding Colors, opera interamente creata in Alcantara, firmata da Massimiliano Adami. Il designer ha ideato una installazione in movimento per rappresentare il continuo mutamento degli elementi naturali, ideale metafora della varietà di gamma di Alcantara. Ha definito uno spazio impiegando delle quinte circolari, all’interno delle quali scorrono lembi di Alcantara di differenti colori e finiture. Sliding Colors raffigura un approccio all’interior, immaginato come spazio totale, all’insegna della più assoluta libertà cromatica. Partendo dalla visione di Verner Panton, l’installazione di Massimiliano Adami si spinge oltre, offrendo effetti in technicolor, quasi filmici, ideati per presentare in movimento la varietà del catalogo Alcantara, immergendo lo spettatore in un fluire di sensazioni visive e tattili. Il tatto è sollecitato anche da una serie di poltrone, le “Alcantara rolls”, lembi di Alcantara in movimento che sovrapponendosi, come in un caleidoscopio, creano nuove forme, all'interno di pannelli circolari. Grandi rotoli di Alcantara danno così vita a una forma cilindrica, un tronco cavo che svela un anima morbida e multicolore, simile alle curve di una mappa o a un fiore tropicale in piena fioritura. Alcantara da sempre lavora a stretto contatto con i designer emergenti. I nuovi talenti rappresentano un’avanguardia culturale di forte interesse per l’azienda, per l’abilità che dimostrano nell’interpretare l’unicità e la natura fortemente contemporanea di Alcantara. In Cina Alcantara ha avviato una serie di progetti di collaborazione con alcuni designer cinesi, come Ricostru, le cui nuove collezioni sono in mostra durante l’Alcantara Design Night.

scenari

idml’industria del mobileottantaquattro


Durante l’evento l’incredibile creatività, le molteplici anime, la straordinaria versatilità, la sostenibilità e l’indiscusso stile italiano sono svelate al pubblico cinese, attraverso la presentazione delle più sfaccettate e creative applicazioni nel campo della moda, dell’interior design, degli accessori e dell’elettronica di consumo, in collaborazione con i marchi più esclusivi e lussuosi. Bella, elegante, morbida come seta e versatile come cera, Alcantara è delicata solo in apparenza: come certificano numerosi test di laboratorio, il materiale mostra una durabilità e una resistenza senza pari. La combinazione unica di sensorialità, estetica e funzionalità rende Alcantara la scelta prediletta di chi ama godere appieno dei prodotti che usa ogni giorno, nel rispetto dell’ambiente. Dal 2009 infatti Alcantara è certificata Carbon Neutral. Che si tratti di un outfit, una borsa, un divano, la seduta di un auto o la custodia di un tablet, Alcantara trasforma tutto ciò che tocca in qualcosa di unico e irripetibile. “Nel segno dell’eleganza, della funzionalità e della responsabilità etica, Alcantara accompagna il consumatore contemporaneo in ogni occasione, rendendo il suo quotidiano semplicemente straordinario” spiega Andrea Boragno, Presidente e Amministratore Delegato di Alcantara S.p.A.”Il mercato cinese è cresciuto rapidamente nell’ultimo decennio, con un rilevante incremento della domanda di beni e prodotti di lusso. Essendo Alcantara un prodotto d’alta gamma, questo scenario economico ha rappresentato - e continua ad essere – una buona opportunità per la nostra azienda, rendendo la Cina un mercato chiave per tutti i principali marchi che utilizzano Alcantara”. “Inoltre, apprezzo molto tutti i marchi presenti qui oggi: i nostri partner sono la prova tangibile della versatilità e della unicità di Alcantara. Nessun altro materiale oggi è in grado di preservare qualità intrinseche di estetica, sensorialità e resistenza, riuscendo a far proprie le peculiarità richieste dal cliente, rispondendo perfettamente a qualunque preferenza o esigenza di personalizzazione”aggiunge Andrea Boragno. “Un risultato straordinario, reso possibile dal continuo incontro tra l’artigianalità italiana e la tecnologia d’avanguardia”. Oggi Alcantara è scelta sempre più frequentemente dai Fashion designer come materiale principale per le creazioni: abiti, borse, scarpe, cinture e ogni tipo di accessorio, per l’uomo e per la donna. Ne sono prova tangibile i 16 incantevoli look presentati oggi in passerella da Alcantara: disegnati e realizzati da Ricostru, l’avanguardistico brand fondato dalla fashion designer Manchit Au, sono outfit realizzati totalmente in materiale Alcantara. Per la sua nuova collezione, infatti, Ricostru ha lavorato a stretto contatto con l’Ufficio Stile di Alcantara, producendo specifici disegni, decori e colori, pronti a trasformarsi in capi di abbigliamento di ogni tipo: bluse, gonne e giacche. Con la collezione di Ricostru, Alcantara prende vita in splendide creazioni di moda, per una donna dallo stile essenziale, ma sorprendentemente elegante, sofisticata e

contemporanea. Tra le più particolari personalizzazioni, realizzate su materiale Alcantara per questa occasione, spiccano l’incisione al laser e la goffratura. Accanto alla sfilata di moda non poteva mancare un corner dedicato al mondo Hi-tech. Questo spazio presenta alcuni accessori per smartphone e tablet, ideati dall’Alcantara Style and Design Department, che mostrano una perfetta e inedita combinazione di stile e tecnologia. Alcantara vanta uno straordinario know-how tecnologico che le consente di soddisfare qualunque esigenza tecnica e stilistica. Grazie al Centro Sviluppo Appilcazioni, Alcantara è in grado di sviluppare colori e prodotti su richiesta, rispondendo ai brief più complessi. Alcantara è un materiale altamente innovativo, specializzato nel segmento lusso, che offre una combinazione di sensorialità, estetica e funzionalità che non ha paragoni, scelto dei brand più prestigiosi in numerosi campi di applicazione: moda e accessori, automotive, interior design e home décor, consumer-electronics.

Alcantara s.p.a. www.alcantara.com

Fondata nel 1972, Alcantara rappresenta una delle eccellenze del Made in Italy. Marchio registrato di Alcantara S.p.A. e frutto di una tecnologia unica e proprietaria, Alcantara® è un materiale altamente innovativo, potendo offrire una combinazione di sensorialità, estetica e funzionalità che non ha paragoni. Grazie alla sua straordinaria versatilità, Alcantara è la scelta dei brand più prestigiosi in numerosi campi di applicazione: moda e accessori, automotive, interior design e home décor, consumer-electronics. Grazie a queste caratteristiche, unite ad un serio e certificato impegno in materia di sostenibilità, Alcantara esprime e definisce lo stile di vita contemporaneo: quello di chi ama godere appieno dei prodotti che usa ogni giorno nel rispetto dell’ambiente. Dal 2009 Alcantara è certificata “Carbon Neutral”, avendo definito, ridotto e compensato tutte le emissioni di CO2 legate alla propria attività. Nel 2011 la rendicontazione è stata estesa fino a comprendere l’intero ciclo di vita del prodotto, includendo quindi le fasi di uso e smaltimento (“from cradle to grave”). Per documentare il percorso dell’azienda in questo ambito, ogni anno Alcantara redige e pubblica il proprio Bilancio di Sostenibilità, certificato dall’ente internazionale TÜV SÜD e consultabile anche attraverso il sito aziendale. L’headquarter di Alcantara si trova a Milano, mentre lo stabilimento produttivo e il centro ricerche sono situati a Nera Montoro, nel cuore dell’Umbria (Terni).


ELENCO INSERZIONISTIadvertisers ! ! ! !

copertina 2a copertina 3a copertina 4a copertina

BIESSE I.C.A. KOELNMESSE GOLF INVITATIONAL LICOM SYSTEMS

! inserto

pagina pagina pagina pagina pagina pagina pagina pagina pagina pagina pagina pagina pagina pagina pagina

9 55 77 48 26 71 6 31 3 2 1 75 5 4 73

CAMAR CEAM CSIL FAB GILDO PROFILATI HOMAG LEITZ ITALIA MARIO OSTERMANN PROPOSTE Villa Erba Cernobbio (Italia) SCHATTDECOR SPS IPC DRIVES Parma (Italia) TONELLI WPR XYLEXPO Milano (Italia)

! ! pagina

87

INDIRIZZI UTILI

! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! !

! tecnologie ! componenti ! varie

SICAM Pordenone (Italia)

633 marzo 2014


indiriaddresses zzi utili useful 1

PAGINA

Page

1

ABRASIVI

1

ASSISTENZA TECNICA

2

BORDI

2

CATENE PORTACAVI

3

CILINDRI E RIVESTIMENTI IN GOMMA

3

COLLE E ADESIVI

3

DESIGN - PROGETTAZIONE - SVILUPPO

3

FERRAMENTA E ACCESSORI

4

IMBALLAGGI

4

IMPIANTI DI ASPIRAZIONE

4

IMPIANTI DI VERNICIATURA ED ESSICCAZIONE

4

LEGNAMI

5

MACCHINE PER LA LAVORAZIONE DEL LEGNO

6

MOVIMENTAZIONE

6

PANNELLI NOBILITATI

7

SCAFFALATURE METALLICHE

7

SEMILAVORATI PER MOBILI

7

STRUMENTI DI CONTROLLO, MISURAZIONE E REGOLAZIONE

7

TESTE MULTIPLE A FORARE

7

UTENSILI

8

VERNICI PER LEGNO

9

elenco alfabetico

ABRASIVES

1

TECHNICAL ASSISTANCE

1

EDGES

2

CABLE HOLDER CHAINS

2

RUBBER CYLINDERS AND COATINGS

3

GLUES AND ADHESIVES

3

DESIGN - PLAN - SVILUPPO

3

FITTINGS AND ACCESSORIES

3

PACKAGES

4

SUCTION PLANTS

4

PAINTING AND DRYING PLANTS

4

TIMBERS

4

WOODWORKING MACHINES

5

HANDLING

6

ENNOBLED PANELS

6

METAL SHELVING

7

SEMIFINISHED PRODUCTS FOR FURNITURE

7

CONTROL, MEASURING AND SETTING INSTRUMENTS

7

MULTIPLE HEADS FOR BORING

7

TOOLS

7

PAINTS FOR WOOD

8

alphabetical list 9

idm

ABRASIVI

Abrasives

31047 LEVADA DI PONTE DI PIAVE (TV) Via delle Industrie 17 tel +39/0422 853018 r.a. - fax +39/0422 853533 fax uff. vendite +39/0422 853148 nastroflex@nastroflex.it - www.nastroflex.it Carte e tele abrasive in jumbi - Nastri larghi e stretti, rotoli, fogli, dischi - Gamma completa per la levigatura del truciolare, MDF, legni duri, resinosi e impiallacciature - Abrasivi specifici per vernici acriliche, poliuretaniche, poliesteri e per linee UV.

ASSISTENZA TECNICA Technical Assistance

MULTI SERVICE srl 30027 San Donà di Piave (Venezia) Via Calnova 8/2 Paolo Grandin - cell. +39/335 8333469 Assistenza tecnica - cell. +39/338 9987412 fax +39/0421 480706 info@mserv.it Vendita e installazione macchine C.N.C. nuove e usate, ricambi, software Cad-Cam, assistenza tecnica e training operatori macchina.


i n d i r i z z i u t i l i useful addre

2

BORDI

Edges

srl 20886 AICURZIO (Monza Brianza) - Via Falghè 2 tel +39/039 6900353 - fax +39/039 6902972 www.gildo.it Bordi metallici, profili estrusi e coestrusi, rigidi, semirigidi e morbidi per il settore dell’arredamento. Profili specifici su richiesta del cliente.

GIPLAST GROUP spa FLEXIBORD spa 64021 GIULIANOVA (Teramo) S.S.80 Colleranesco tel +39/085 802411 - fax +39/085 8024150 giplast@giplast.it - www.giplast.it Bordi in ABS con spessori da 0,3 a 5 mm, bordi 3D in PMMA, bordi parapolvere in PVC, bordi ad incastro in PVC semirigido. Disponibili in tinta unita, legno o effetto metallo.

ABS Edges with thicknesses from 0,3 to 5 mm., PMMA 3D Edges, PVC Dust seal profiles, semi-rigid PVC T Profiles. Available in plain or woodgrain colours or metal effect.

OSTERMANN ITALIA srl 35010 PERAGA DI VIGONZA (Padova) Via Germania 38 tel +39/049 6225410 - fax +39/049 6225490 vendite@ostermann.eu - www.ostermann.eu Il più grande assortimento di bordi in Europa! Bordi forniti a partire da 1 metro, altezze fino a 104 mm, bordi precollati su richiesta. Con l’Online Shop e la nuova App assicuratevi il 2% di sconto. Servizio di consegna entro 48 ore. Bordi in ABS, in melamina, in vero legno, alluminio e acrilico. Disponibili profili, colle ed antine per mobili.

Uffici e stabilimento: 75100 MATERA - Via Appia Antica km. 13,800 tel +39/0835 346702 - 0835 346742 fax +39/0835 346956 info@laminbord.it - www.laminbord.it Bordi per l’industria dell’arredamento: laminato vero legno - ABS - monostrati - soft - bordi vero alluminio - bordi per fai da te.

sas di A. Gattoni & C. 20826 MISINTO (Monza Brianza) - Via Europa 37 tel +39/02 96329551 - fax +39/02 96329758 info@nordexbordi.it - www.nordexbordi.it Bordi in PVC, ABS, PP, monostrato, soft-forming, laminatino, legno e carte laccabili spessori vari. Distributore esclusivo per l’Italia della Ditta PROBOS S.A., Portogallo.

PLASTIVAR srl 23879 VERDERIO INFERIORE (Lecco) Viale Rimembranze 1 tel +39/039 510662 - fax +39/039 510663 info@plastivar.it - www.plastivar.it Produzione bordi in ABS e accoppiato alluminio.

idm

CATENE PORTACAVI

Cable holder chains

KABELSCHLEPP ITALIA srl 21052 BUSTO ARSIZIO (Varese) Via Massari Marzoli 9 tel +39/0331 350962 - fax +39/0331 341996 infoksi@kabelschlepp.it www.kabelschlepp.it Catene portacavi e guaine in poliammide rinforzato con fibre di vetro. Catene portacavi e guaine in acciaio. Cavi. Coperture telescopiche. Convogliatori di trucioli. Nastri avvolgibili. Raschiaoli. Protezioni a tapparella. Soffietti termosaldati e cuciti.


i esses

3

DESIGN - PROGETTAZIONE SVILUPPO

CILINDRI E

RIVESTIMENTI IN GOMMA Rubber cylinders and coatings

20864 AGRATE BRIANZA (Monza Brianza) Via della Fisica 21 tel +39/039 650868 - fax +39/039 651139 atagliabue@tin.it - www.tagliabueluigi.it Stabilimento: 20867 CAPONAGO (Monza Brianza) Via della Fisica 17 - tel +39/02 95741768 Rulli e ruote in gomma e silicone.

COLLE E ADESIVI

Glues and adhesives

COLLANTI CONCORDE srl ADESIVI SPECIALI PER L’INDUSTRIA 31029 VITTORIO VENETO (Treviso) Via Schiaparelli 12 - Zona Industriale tel +39/0438 912121 - fax +39/0438 501822 info@collanticoncorde.it www.collanticoncorde.it Produzione adesivo poliuretanico XILOBOND T certificato secondo la norma EN 15425. Idoneo per produzione di legno lamellare per prodotti quali KVH, bilama, trilama e per pannellature portanti strutturali tipo XLAM. Per strutture lignee in bioedilizia e costruzione edifici prefabbricati. Per l’incollaggio di specie legnose termotrattate (tipo THERMOWOOD). Produzione colle viniliche, ureiche, termofondenti, poliuretaniche, polimeri innovativi. Colle certificate.

DURANTE & VIVAN spa 33080 GHIRANO DI PRATA (Pordenone) Via G. Garibaldi 23 tel +39/0434 605211 - fax +39/0434 605202 info@durante-vivan.com www.durante-vivan.com Colle e adesivi per l’industria del mobile/arredamento: termofusibili, poliuretanici reattivi, viniliche, ureiche, poliuretanici ad acqua, adesivi a solvente.

20061 CARUGATE (Milano) - Via Garibaldi 76/78 tel +39/02 9253631 r.a. - fax +39/02 9252357 commerciale.ordini@frabo.it - www.frabo.it Adesivi per legno, laminati e mobili imbottiti.

JOWAT ITALIA srl 24046 OSIO SOTTO (Bergamo) Via dell’Artigianato 3 tel +39/035 0272310 - fax +39/035 0272307 info@jowat.it - www.jowat.it Colle e adesivi per l’industria del legno: viniliche, termofusibili, poliuretaniche e poliolefiniche reattive e per materiali espansi.

WAKOL FORECO srl 20010 MARCALLO CON CASONE (Milano) Via Kennedy 75 tel +39/02 9761939 - fax +39/02 97253021 barbara.grima@wakolforeco.it - www.wakolforeco.it Adesivi per legno e mobile imbottito.

idm

Design - Planning Development

FAUCIGLIETTI ENGINEERING srl 22063 CANTÙ (Como) - Via Belvedere 11 tel +39/031 712391 - fax +39/031 714257 faucci00@cracantu.it

FERRAMENTA

E ACCESSORI Fittings and accessories

HETTICH ITALIA srl 31013 CIMAVILLA DI CODOGNÉ (Treviso) Via del Lavoro 25 tel +39/0438 4781 - fax +39/0438 478300 info@hettich.it - www.hettich.com

ZIMMER GmbH Daempfungssysteme D-77866 RHEINAU-FREISTETT tel +49/7844 91100 - fax +49/7844 91106199 info@zimmer-group.de www.zimmer-group.de Ammortizzatori innovativi per l’industria del mobile. Efficienza e flessibilità made in Germany.


i n d i r i z z i u t i l i useful addre

4

IMPIANTI DI ASPIRAZIONE Suction plants

20137 MILANO - Via Ennio 25 tel +39/02 54100818 r.a. - fax +39/02 54100764 controllogic@controllogic.it - www.controllogic.it Sistemi di rivelazione e spegnimento automatico delle scintille nelle condotte di aspirazione a protezione antincendio del silo.

IMBALLAGGI Packages

PACK MOVING SYSTEM CVM srl 61025 MONTELABBATE (Pesaro Urbino) Via Pantanelli 7/1 tel +39/0721 499044 - fax +39/0721 499898 info@cvmitalia.com - www.cvmitalia.com Linee complete di montaggio, imballaggio e magazzino. Impianti automatici o ribaltatori semiautomatici, per l’imballaggio in cartone. Movimentazioni ed automazioni varie: navette traslanti e sollevabili, curve, transfer, girapezzi, trasportatori a rulli oppure a tappeto, piattaforme.

TONELLI spa 47891 FALCIANO - REP. SAN MARINO Strada degli Ascrittizi 12 tel +378/0549 940511 - fax +378/0549 940533 info@tonellism.com - www.tonellism.com Nobilitazione e sezionatura legnami, compensati e pannelli. Pannelli alveolari ASTON®. Imballaggi ecologici in cartone ECOPAN®.

31052 MASERADA SUL PIAVE (Treviso) Via Dolomiti 30 tel +39/0422 8777 r.a. - fax +39/0422 877888 info@mionventoltermica.it - www.mionventoltermica.it Aspirazioni - Stoccaggio materiali - Impianti riscaldamento con recupero scarti di lavorazione Depurazione aria - Impianti di verniciatura.

IMPIANTI DI VERNICIATURA E ESSICCAZIONE Painting and drying plants

BARBERAN S.A. 08860 CASTELLDEFELS, BARCELONA (España) Pol. Ind. “Cami Ral” C/Galileo 3-9 Ap. Postal 160 tel +34/93 6350810 - fax +34/93 6361555 barberan@barberan.com - www.barberan.com Linee per verniciatura a rullo o a pistola ed essiccazione di lacche. Linee per rivestire pannelli per mobili o porte. Macchine stampatrici di pannelli e stampatrice digitale. Linee per la produzione di porte a nido d’ape. Linee per ricoprire sagome e profili con fogli di legno, di carta, di PVC, laminati a bassa pressione o materiali simili. Sistemi di taglio, alimentatori di sagome, stazione di sbobinatura, giunzione di bobina.

idm

LEGNAMI Timbers

Bianchi Dott. Francesco snc 22063 CANTÙ’ (Como) - Via Como 26 tel +39/031 716156 - fax +39/031 7090618 bianchilegnamicantu@virgilio.it www.drbianchilegnami.com LEGNAMI IMP. - EXP. - Commercio legnami di qualità per falegnameria con centro di essiccazione “sottovuoto”.

BROKER LEGNO di Stefano Mazza 40050 MONTE SAN PIETRO (Bologna) tel +39/051 0547071 - fax +39/051 0544353 mobile +39/340 5127366 broker.legno@gmail.com skype StefanoMazza255 - Tronchi e Tavolame: Latifoglie Nord America. - Yellow Pine e Conifere: Nord America. - Pino e Abete Svezia/Finlandia. - Listoni Massicci “Ansgarius Svensson AB” Svezia. - Cina: Tavolame, Lamellari, Semilavorati, Pannelli.

ESPOLEGNO srl LEGNAMI - NAPOLI 80146 NAPOLI - Via Ferrante Imparato 245 tel +39/081 7524733 - fax +39/081 7520032 info@espolegno.it - www.espolegno.it Tra i maggiori importatori di pino e larice siberiano. Produzione di perline e lamellari per infissi in pino e larice.


i esses

5

MACCHINE PER

LA LAVORAZIONE DEL LEGNO Woodworking machines ITALIA srl

LEGNAMI Timbers

GTB

Edoardo Givone

TIMBER BROKER 10128 TORINO - Corso Turati 11/C tel +39/011 2273057 - fax +39/011 2273058 edoardogivone@gmail.com Agente in legname esotico africano origine Costa d’Avorio, Cameroun, Congo, Rdc. Tronchi, boules, tavolami refilati freschi ed essiccati, piallati essiccati, pavimentazione da esterno.

Patti

srl

INDUSTRIA E COMMERCIO LEGNAMI

26847 MALEO (Lodi) - Via Ospedale 12 tel +39/0377 58533 - fax +39/0377 558684 info@pattilegnami.com - www.pattilegnami.com Lavorazione e commercio di legnami nazionali ed esteri. Specializzati nella produzione di tavolame di pioppo.

TONELLI spa 47891 FALCIANO - REP. SAN MARINO Strada degli Ascrittizi 12 tel +378/0549 940511 - fax +378/0549 940533 info@tonellism.com - www.tonellism.com Nobilitazione e sezionatura legnami, compensati e pannelli. Pannelli alveolari ASTON®. Imballaggi ecologici in cartone ECOPAN®.

ESSETRE spa 36016 THIENE (Vicenza) Via della Repubblica Serenissima 7 tel +39/0445 365999 - fax +39/0445 360195 info@essetre.com - www.essetre.com Linee automatiche per fresatura, sezionatura, bordatura su piani tops e mensole per cucine. Centri di lavoro a CN specifici per la lavorazione di serramenti: finestre, portefinestre, archi, oblò, porte interne, portoncini e scale. Centri di lavoro a CN di elementi curvati, sedie, scocche, divani, mobili. Centri di lavoro a CN specifici per la lavorazione di antine e pannelli. Linea di refilatura automatica del PVC su porte e pannelli. Linee automatiche per la produzione di elementi per corpi di mobili. Centri di lavoro a 5 assi per lavorare travi anche di grandi dimensioni, montanti, elementi in legno per tetti e case prefabbricate, strutture per parchi giochi, arredo urbano, pareti, block house. Macchine speciali su richiesta.

40069 ZOLA PREDOSA (Bologna) Via Roma 57/B tel +39/051 754854 - fax +39/051 755776 imaitalia@ima-service.it - www.ima-service.it Squadrabordatrici singole e doppie, centri di lavoro con bordatura a bordo, linee e impianti completi per lavorazione pannello. Assistenza, ricambi.

HOMAG ITALIA spa 20833 GIUSSANO (Monza Brianza) - Via A. Vivaldi 15 tel +39/0362 8681 - fax +39/0362 314183 info@homag-italia.it Giuntatrici a filo per impiallacciatura. Ricambi e filo originali. Assistenza clienti.

12042 POLLENZO (Cuneo) Via Langhe 4-6 tel +39/0172 474073 - fax +39/0172 471442 info@ferwood.it - www.ferwood.it Vasto assortimento di macchine e impianti USATI per la lavorazione del legno. Selezione e commercializzazione di macchinari recenti delle migliori marche.

MULTI SERVICE srl 30027 SAN DONÀ DI PIAVE (Venezia) Via Calnova 8/2 Paolo Grandin - cell. +39/335 8333469 Assistenza tecnica - cell. +39/338 9987412 fax +39/0421 480706 info@mserv.it Vendita e installazione macchine C.N.C. nuove e usate, ricambi, software Cad-Cam, assistenza tecnica e training operatori macchina.

HOMAG ITALIA spa 20833 GIUSSANO (Monza Brianza) - Via A. Vivaldi 15 tel +39/0362 8681 - fax +39/0362 314183 info@homag-italia.it - www.homag-italia.it Macchine - Impianti - Sistemi per la lavorazione del legno.

NUOVA PROGETTI s.n.c. di Clerici Roberto e Rossetti Filippo Progettazione e costruzione macchine CN per serramantisti del legno 27030 SANT’ANGELO LOMELLINA (Pavia) Via Bonifica, 6 tel +39/0384 55189 - fax +39/0384 559984 nuovaprogetti@libero.it - www.nuovaprogettimacchine.it Fresatrici a controllo numerico, Anubatrici elettroniche, Centri di lavoro Fresa + Anuba, Montaggio e avvitatura ferramenta, Linee automatiche per la produzione di Porte e Telai, Gamma completa di accessori e vasta possibilità di personalizzazione delle macchine.

srl

idm


i n d i r i z z i u t i l i useful addre

6

MACCHINE PER

LA LAVORAZIONE DEL LEGNO Woodworking machines

MOVIMENTAZIONE Handling

srl

RVM SRL 22060 AROSIO (Como) - Via Giovanni XXIII 8 tel +39/031 758241 - fax +39/031 764171 rvmgroup@rvmgroup.it - www.rvmgroup.it Ricambi originali OCMAC per Borda-trici Squadrabordatrici - Strettoi. Import-export macchine del legno nuove, usate e ricondizionate.

53049 TORRITA DI SIENA (Siena) Località Guardavalle 63 tel +39/0577 684511 - fax +39/0577 686084 info@cassioli.com - www.cassioli.com Da oltre 40 anni proponiamo soluzioni integrate nel settore della movimentazione e dell’automazione industriale. Sistemi altamente personalizzabili e specifici per l’assemblaggio di mobili, lo stoccaggio automatico e il trasporto interno. Magazzini automatizzati - Carrelli a guida laser (LGV) - Isole robotizzate - Convogliatori - Sistemi di smistamento - Linee di montaggio - Ribaltatori - Software gestionali.

srl MACCHINE PER LA LAVORAZIONE DEL LEGNO 12062 RORETO DI CHERASCO (Cuneo) Via Savigliano 29 tel +39/0172 495300 - fax +39/0172 495110 sofit@sofitnet.it - www.sofitnet.it Macchine ed impianti completi per la lavorazione del legno, nuovi e soprattutto usati.

TVM AUTOMAZIONI srl 32010 PERAROLO DI CADORE (Belluno) Zona Industriale Località Ansogne tel +39/0435 501734 - fax +39/0435 517098 info@tvm.it - www.tvm.it

COSTRUZIONI MECCANICHE BARZAGHI sas 22044 INVERIGO (Como) - Via Fornacetta 122 tel +39/031 698958 - fax +39/031 698977 info@cmbmeccanica.com www.cmbmeccanica.com Da 40 anni realizziamo macchine per la movimentazione ad automazione di tutte le linee di produzione per legno, plastica, vetro, lamiere, gomma etc. ALIMENTATORI - ACCATASTATORI - TRASLATORI RIBALTATORI - TRASPORTI IN GENERE. DISPONIBILI A STUDIARE SOLUZIONI SU MISURA CON L’INSTALLAZIONE DI ROBOT ANTROPOMORFI E SIMILARI. ISOLE DI LAVORO NON PRESIDIATE.

FORMETAL srl 61025 MONTELABBATE (Pesaro Urbino)- Via Abbadia 4 tel +39/0721 472067-491968 fax +39/0721 907378 commerciale@formetalsrl.it info@formetalsrl.it - www.formetalsrl.it Linee complete di montaggio mobili, impianti automatici per imballo in cartone, movimentazione ed automazione personalizzate per l’industria del mobile.

SIRIO srl 31032 CASALE SUL SILE (Treviso) Via Nuova Trevigiana 124 - Loc. Lughignano tel +39/0422 822506 - fax +39/0422 822735 info@siriotreviso.it - www.siriotreviso.it Impianti di movimentazione interna e montaggio. Caricatori scaricatori per linee della lavorazione del pannello. Magazzini automatici caotici/multipiano. Progettiamo e realizziamo automazioni speciali.

PANNELLI NOBILITATI Ennobled panels

spa 43055 MEZZANO SUPERIORE (Parma) Via Partigiani d’Italia 8 tel +39/0521 815974 - fax +39/0521 816737 amministrazione@nobilpan.it commerciale@nobilpan.it www.nobilpan.it Nobilitazione di pannelli di truciolare, m.d.f., fibra, compensati e multistrati con p.v.c., carte finish e laminati sottili. Sezionatura a misura.

PACK MOVING SYSTEM

MARIO ZAFFARONI & FIGLI srl 22078 TURATE (Como) Via Centro Industriale Europeo 24 tel +39/02 9688453 - fax +39/02 9682718 info@zaffaroni.com - www.zaffaroni.com Centri di lavoro per la tecnologia del “Folding” - Impianti per la sezionatura e sezionatrici multilame per pannelli - Fresatrici speciali longitudinali di precisione.

CVM srl 61025 MONTELABBATE (Pesaro Urbino) Via Pantanelli 7/1 tel +39/0721 499044 - fax +39/0721 499898 info@cvmitalia.com - www.cvmitalia.com Linee complete di montaggio, imballaggio e magazzino. Impianti automatici o ribaltatori semiautomatici, per l’imballaggio in cartone. Movimentazioni ed automazioni varie: navette traslanti e sollevabili, curve, transfer, girapezzi, trasportatori a rulli oppure a tappeto, piattaforme.

idm

TONELLI spa 47891 FALCIANO - REP. SAN MARINO Strada degli Ascrittizi 12 tel +378/0549 940511 - fax +378/0549 940533 info@tonellism.com - www.tonellism.com Nobilitazione e sezionatura legnami, compensati e pannelli. Pannelli alveolari ASTON®. Imballaggi ecologici in cartone ECOPAN®.


i esses

7

SCAFFALATURE METALLICHE Metal shelving

SISTEMI E INGEGNERIA DI STOCCAGGIO

OHRA ITALIA 40123 BOLOGNA - Via C. Battisti 23 tel +39/051 6561157 - fax +39/051 273471 info@ohra.it - www.ohra.it Ufficio di Pavia tel +39/038 2947855 - fax +39/038 2947440 Scaffali Cantilever robusti per il commercio di legname! - Colonne e mensole in profilati d’acciaio IPE - Sistema di stoccaggio sicuro per carichi pesanti - Mensole agganciabili, regolabili in altezza - Modello zincato a caldo per lo stoccaggio all’aperto - La soluzione di stoccaggio economica per la tua scorta di legname

SEMILAVORATI

PER MOBILI Semifinished products for furniture

TONELLI spa 47891 FALCIANO - REP. SAN MARINO Strada degli Ascrittizi 12 tel +378/0549 940511 - fax +378/0549 940533 info@tonellism.com - www.tonellism.com Nobilitazione e sezionatura legnami, compensati e pannelli. Pannelli alveolari ASTON®. Imballaggi ecologici in cartone ECOPAN®.

STRUMENTI

DI CONTROLLO, MISURAZIONE E REGOLAZIONE Control, measuring and setting instruments

20137 MILANO - Via Ennio 25 tel +39/02 54100818 r.a. - fax +39/02 54100764 controllogic@controllogic.it - www.controllogic.it Sistemi di rivelazione e spegnimento automatico delle scintille nelle condotte di aspirazione e protezione antincendio del silo.

TESTE MULTIPLE

A FORARE Multiple heads for boring

20036 MEDA (Milano) - Via Calabria 26 tel +39/0362 70877 - 0362 342686 fax +39/0362 342686 info@meccanicamedese.com www.meccanicamedese.com Rinvii angolari e teste multiple a forare per risolvere qualsiasi tipo di esigenza nel campo della lavorazione del legno, del marmo, del vetro, dell’alluminio e delle materie plastiche.

idm

UTENSILI Tools

LEITZ ITALIA srl 39011 Lana (BZ) - Zona Industriale 9 tel +39/047 3563533 - fax +39/047 3562139 lana@leitz.org - www.leitz.org 22066 Mariano Comense (CO) Corso Brianza 26 tel +39/031 7570711 - fax +39/031 744970 mariano@leitz.org - www.leitz.org Il gruppo Leitz è uno dei produttori mondiali di utensili di precisione per la lavorazione professionale di legno massiccio, materiali legnosi, materie plastiche e materiali non ferrosi come p. es. l’alluminio.

by HOMAG ITALIA spa 20833 GIUSSANO (Monza Brianza) - Via A. Vivaldi 15 tel +39/0362 8681 - fax +39/0362 314183 piero.scarabello@homag-italia.it www.homag-italia.it Utensili per la lavorazione del legno in diamante HM - HSS con centro di assistenza.


i n d i r i z z i u t i l i useful addre

8

UTENSILI Tools

VERNICI PER LEGNO Paints for wood

SISTEMI srl 61121 Pesaro (PU) - Via Montanelli 70 tel +39/0721 28950 - fax +39/0721 283476 info@sistemiklein.com - www.sistemiklein.com Utensili per la lavorazione del legno e del pannello. Strumenti di misura per il pannello, produzione M. Conti: calibri tradizionali, digitali e a radio frequenza. Banco CNC per il controllo dimensionale del pannello. PRE SET utensili per macchine CNC.

BOTTOSSO e FRIGHETTO VERNICI srl 30025 FOSSALTA DI PORTOGRUARO (Venezia) Viale Kennedy 20 tel +39/0421 700222 - 0421 700292 fax +39/0421 700950 info@bottosso-frighetto.com www.bottosso-frighetto.com Deposito di Cerea (Verona) tel +39/0442 332200 - fax +39/0442 339854

61020 MONTECCHIO (Pesaro) Via dell’Industria 7 tel +39/0721 497592 - 0721 499875 fax +39/0721 499875 info@utensilcentro.it www.utensilcentro.it Costruzione e affilatura utensili in DIAMANTE e HM per laminati, legno alluminio e pvc. Coltellini HM sagomati e punte HM elicoidali.

INDUSTRIA CHIMICA ADRIATICA spa 62012 CIVITANOVA MARCHE (Macerata) Via Sandro Pertini 52 tel +39/0733 8080 - fax +39/0733 808140 info@icaspa.com - www.icaspa.com

UTENSILEA srl 31057 S. ELENA DI SILEA (Treviso) Via Belvedere 8 tel. +39/0422 788572 - 0422 820840 fax +39/0422 820833 info@utensilea.com Utensili per la lavorazione del legno ad inserti intercambiabili con riporto HW, HS e D.P.

ICA spa - Divisione ITALIAN COATINGS 36060 ROMANO D’EZZELINO (Vicenza) Via A. De Gasperi 73 tel +39/0424 8386 - fax +39/0424 37497 info@italiancoatings.com www.italiancoatings.com Una nuova definizione del Made in Italy.

idm


e l e n c o a l f a b e alphabetical list AZIENDA Firm

B

BARBERAN S.A.

CATEGORIA Category

P.

p.

impianti di verniciatura e essiccazione / painting and drying plants

4

BIANCHI DOTT. FRANCESCO snc

legnami/ timbers

4

BOTTOSSO & FRIGHETTO VERNICI srl

vernici per legno / paints for wood

8

BROKER LEGNO

legnami/ timbers

4

C

CASSIOLI srl

movimentazione / handling

C.M.B. sas

movimentazione / handling

6

COLLANTI CONCORDE srl

colle e adesivi / glues and adhesives

3

CONTROL LOGIC srl

impianti di aspirazione / suction plants

4

6

strumenti di controllo, misurazione e regolazione / CVM srl

D E

DURANTE & VIVAN spa

control, measuring and setting instruments

7

imballaggi / packages

4

movimentazione / handling

6

colle e adesivi / glues and adhesives

3

legnami/ timbers

ESSETRE spa

macchine per la lavorazione del legno / woodworking machines

FAUCIGLIETTI ENGINEERING srl FERWOOD srl

CATEGORIA Category

P.

p.

I.C.A. spa

vernici per legno / paints for wood

8

ICA spa - Divisione ITALIAN COATINGS

vernici per legno / paints for wood

8

IMA ITALIA srl

macchine per la lavorazione del legno / woodworking machines

5

JOWAT ITALIA srl

colle e adesivi / glues and adhesives

3

KABELSCHLEPP ITALIA srl

catene portacavi / cable holder chains

2

KUPER/HOMAG ITALIA spa

macchine per la lavorazione del legno /

L

woodworking machines

5

LAMINBORD srl

bordi / edges

2

LEITZ ITALIA srl

utensili / tools

7

LEUCO by HOMAG ITALIA spa

utensili / tools

7

7

M

MECCANICA MEDESE srl

teste multiple a forare / multiple heads for boring

MION VENTOLTERMICA spa

impianti di aspirazione / suction plants

4

MULTI SERVICE srl

assistenza tecnica / technical assistance

1

5

woodworking machines

N

design - planning - development

abrasivi / abrasives

1

NOBILPAN spa

pannelli nobilitati / ennobled panels

6

NORDEX sas

bordi / edges

2

NUOVA PROGETTI snc

macchine per la lavorazione del legno / woodworking machines

5

OHRA ITALIA

scaffalature metalliche / metal shelving

7

OSTERMANN ITALIA srl

bordi / edges

2

3

macchine per la lavorazione del legno / 5

movimentazione / handling

6

FRABOADESIVI spa

colle e adesivi / glues and adhesives

3

GILDO PROFILATI srl

bordi / edges

2

GIPLAST GROUP spa

bordi / edges

2

GIVONE EDOARDO

legnami/ timbers

5

HETTICH ITALIA srl

ferramenta e accessori / fittings and accessories 3

HOMAG ITALIA spa

macchine per la lavorazione del legno / woodworking machines

5

NASTROFLEX spa

design - progettazione - sviluppo/

woodworking machines

H

I J K

4

FORMETAL srl

G

Firm

macchine per la lavorazione del legno /

ESPOLEGNO srl

F

AZIENDA

O P R

PATTI srl

legnami/ timbers

5

PLASTIVAR srl

bordi / edges

2

RVM srl

macchine per la lavorazione del legno /

5

idm

woodworking machines

6


e l e n c o a l f a b e alphabetical list AZIENDA

S

Firm

CATEGORIA Category

P.

p.

SIRIO srl

movimentazione / handing

6

SISTEMI srl

utensili / tools

8

SOFIT srl

macchine per la lavorazione del legno / woodworking machines

TAGLIABUE LUIGI snc

T

TONELLI spa

6

cilindri e rivestimenti in gomma / rubber cylinders and coatings

3

imballaggi / packages

4

legnami/ timbers

5

pannelli nobilitati / ennobled panels

6

semilavorati per mobili / semifinished products for furniture TVM AUTOMAZIONI srl

7

macchine per la lavorazione del legno / woodworking machines

6

UTENSILEA srl

utensili / tools

8

UTENSIL CENTRO snc

utensili / tools

8

WAKOL FORECO srl

colle e adesivi / glues and adhesives

3

ZAFFARONI Mario & Figli srl

macchine per la lavorazione del legno /

U W Z

woodworking machines ZIMMER GmbH

6

ferramenta e accessori / fittings and accessories 3

INDIRIZZI UTILI UN MODO

SEMPLICE ED ECONOMICO PER FARTI TROVARE...

?

COME INSERIRE IL PROPRIO NOMINATIVO IL COSTO LE OFFERTE SPECIALI

ufficio advertising tel. +39/02 84173121 advertising@webandmagazine.com


we energize your business

Circolo Golf Bergamo L’Albenza

Formula di gara 18 buche Stabelford hcp3 – cat

90 YEARS SINCE 1924

archilab - roma

Save the date!

Lunedì 7 luglio 2014 – ore 11.00

III Koelnmesse Golf Invitational Per iscriversi alla gara o ricevere maggiori informazioni, rivolgersi alla segreteria organizzativa: Amina Piciotti – amina.piciotti@cbopr.com Lara Marsilio – lara.marsilio@koelnmesse.it


2014 SOFTWARE CAD/CAM PER LA PROGRAMMAZIONE DI TUTTI I PANTOGRAFI A CONTROLLO NUMERICO

Pantografatura 2D - 3D su macchine da 2 a 5 Assi

Nesting per ottimizzazione del materiale

Riconoscimento Features su Modelli Solidi

Elaborazione immagini ed Incisione 3D

Lavorazioni artistiche anche su assi controllati

!""#

Licom Systems

info@licom.it

Tel. 0125­641220

www.alphacam.it


L'INDUSTRIADELMOBILE marzo