Page 1

ANNO VI, NUMERO 10

DICEMBRE 2012

Impresa  compresa...

.                    ...lavoro  sereno A  cura  di  S=le  Consul=ng NewSTILE   è   la   rivista   digitale   creata   dai   Professionis+   di   S+le   Consul+ng   per   i   lavoratori   e   le   imprese   all'avanguardia.   Ar+coli,   aggiornamen+,   scadenze   e   tuWo   ciò   che   occorre   sapere,   al   lavoratore   e   alla   propria   Azienda,   per   essere   sempre   informa+    sulle   ul+me   novità   del   mondo  del  

newSTILE No=zie e  Novità ogni  mese SOMMARIO

lavoro. Ogni  primo   venerdì   del  mese,   sul  suo   pc,   una   rivista   ricca   di   professionalità   e   competenza,   pra+ca,   u+le   e   di   semplice   leWura.   La   copia   si   può   stampare   e   conservare  su  un  unico  foglio,   fronte  e   retro.   Una   persona   che   investe   in   conoscenza,   crede  in  un  futuro  migliore.  

I diploma=:  sempre   meno  all’università,   sempre  più  spaventa=   dal  futuro

Italiani mul=tasking:   tra  ME  e  TE davan=  alla   televisione  e  connessi   ai  social-­‐network

La ricerca  “Diploma+  2012”   di  Almalaurea

Come cambia  il   comportamento  dello   speWatore.

di Giacomo    Pra/ Pagina  1

di Ma&eo  Zocca Pagina  2

IL LIBRO  DEL  MESE

SpeWacolo di  beneficenza  a   favore  di  TeWoAmico

Questo mese  consigliamo: Federico  Rampini,    Dall'euforia  al  crollo,   Laterza La  seconda  vita  della  New  Economy

Pagina 2

I DIPLOMATI:  SEMPRE  MENO   ALL’UNIVERSITÀ,  SEMPRE  PIÙ   SPAVENTATI  DAL  FUTURO a  cura  di  Giacomo  Pra, Sempre  più    ragazzi  italiani  hanno  un  diploma,  sempre  meno   si   iscrivono   all’Università,   e   ben   uno   su   cinque   appena   concluso   l’esame  non   sa  assolutamente  cosa   fare.E’   il  dato   del    rapporto   “Diploma+   2012″₺  di   Almalaurea  su   circa  40mila   studen+   appena  usci+   dalle   superiori.  Ma  l’allarme  più   alto   arriva   dalla   cer+ficazione   delle   ansie   e  del  disorientamento   dei  giovani  italiani  aWorno  ai  vent’anni  verso  il  lavoro:  sembra   data   per   scontata   la   difficoltà   di   trovarlo   e   un   miraggio   il   posto  fisso  ma  –  insieme  –  cresce   proprio  l’aspirazione  ad  un   lavoro  stabile.  E   –  cosa   ancor  più   preoccupante  –   “basta  che   sia   sicuro”,   anche   se   lontano   dai   propri   studi   o   dai   propri   interessi  culturali. E’  cresciuta  la  quota  dei  diciannovenni  che  hanno  conseguito   il  diploma  (dal  40%  del  1984  al  73%  del  2009),  ma  dal  2003  al   2009  il  rapporto  tra  immatricola+  all’università  e  gli  studen+   appena   diploma+   si  è  ridoWo   in   misura  consistente,  di  quasi   10  pun+  percentuali. Nel  complesso  i   diploma+   si   dichiarano   piuWosto  soddisfac   della  propria  esperienza  scolas+ca.  Ma  le  opinioni  più  cri+che   risultano   per   i  vari   aspec   dell’organizzazione   scolas+ca  fra   cui   le   acvità   di   recupero   per   chi   ha   debi+   forma+vi,   il   sostegno   all’orientamento   per   le   scelte   post-­‐diploma  

(universitarie o  lavora+ve),   gli  approfondimen+  culturali  e  gli   incontri   con  le   aziende.   Eppure  si  registra  un  forte  elemento   di   contrasto  con  tanta  soddisfazione:  se   tornassero  ai  tempi   dell’iscrizione   alla   scuola   superiore,   solo     57   diploma+   su   cento  ripeterebbero  lo  stesso  corso.   Sulle   priorità   tra   studio   e   lavoro   50   diploma+   su   cento   intendono   solo   studiare,   10   intendono   coniugare   studio   e   lavoro,  22  intendono   solo   lavorare  e  16   sono  incer+   sul  loro   futuro.   Per   quanto   riguarda   le   aspeWa+ve   legate   al   futuro   professionale,  la  maggioranza  dei  diploma+   esprime  un   forte   interesse   per   l’area   aziendale,   per   l’area   marke+ng,   comunicazione,   pubbliche   relazioni,   e   per   l’area   commerciale/vendite.   Nell’arco   di   pochi   anni   le   dinamiche   del  mercato  del  lavoro  hanno  contribuito  in  modo  decisivo  a   determinare,   nell’immaginario   collecvo,   una   revisione   di   concec   quali   “posto   fisso”   e   “flessibilità  del   lavoro”.   Nelle   aspeWa+ve   dei   giovani   questo   processo   sembra   aver   comportato   un  aumento  della  richiesta  di  stabilità  del  lavoro,   ritenuta  di  gran   lunga,   nel   complesso,  l’aspeWo   più  rilevante   fra  quelli  presi  in  considerazione.                                                                          Fonte

© STILE  CONSULTING  S.r.l                                rassegnastampa@s+leconsul+ng.it                        WWW.STILECONSULTING.IT


ANNO VI, NUMERO 10 DICEMBRE 2012

DICEMBRE 2012

Pagina 2

ITALIANI MULTITASKING:   DAVANTI  ALLA  TELEVISIONE  E   CONNESSI  AI  SOCIAL  NETWORK a  cura  di  Ma3eo  Zocca Gli   italiani   davan+   alla   televisione   con   il   telefonino   in   mano   postano,   twiWano,   commentano   e   discutono   del   programma   che   stanno  guardano.  A  regnare   sovrana   sui  social   network  è  la  vecchia  tv,  con  i   suoi  programmi.     I   programmi   televisivi   stanno   nella   top   five,   precedu+  dallo  sport.  Inoltre  non  passa  giorno   che   le   produzioni   sul   piccolo   schermo   non   usino   i   social   network   per   interagire   con   gli   speWatori. L’indagine   in   ques+one     ha   coinvolto   5.000   uten+   dei   social   network   (uomini   e   donne   di   tuWa   Italia  che  u+lizzano   i   social   network  nelle   fasce  d’età  comprese   tra  i  18  e  i  +51  anni),  con   l’obiecvo   di   analizzare   la   nuova   convergenza   tra   i   media   tradizionali   e   internet,   con   focus   sull’interazione   sempre   più   streWa   tra   TV,   Radio  e  Social  Network.  Il  43,6%  del  popolo  dei   social  network  dichiara  che  ques+  ul+mi  hanno   migliorato   la  loro  vita:  di  ques+,  il  30,8%  indica   come   mo+vazione   il   faWo   di   essere   sempre   aggiorna+   su   quello   che   succede   (aWualità,   economia,   poli+ca);   il   12.8%   perché  

consentono di   essere   sempre   aggiorna+   su   contenu+   in   direWa   dei   programmi   Radio/Tv   preferi+.   E   non   solo.     L’82%   delle   persone   coinvolte   nell’indagine   social   dichiara   di   seguire   acvamente   i   propri   programmi   tv/ radio   preferi+   sui   social   network.   Il   68.8%   dichiara   di   postare,   votare   o   condividerne   i   contenu+  e   il  13,2%  li  segue  sui   social  network   se   non   ha   la   possibilità   di   vederli   in   Tv   o   ascoltarli  in  Radio. Altro   lato   interessante   è   l’approccio   mul+tasking.     Oltre   il   76%   delle   persone   coinvolte   nell’indagine  social  dichiara  infac  di   u+lizzare   uno   strumento   tecnologico   mentre   guarda   la   tv   sul   divano   di   casa.   (PC   38.2%;   Smartphone   22.7%;   Tablet   15.2%).   Un   cambiamento   da  tenere  ben  in  considerazione.   Questa   evoluzione,   infac,   rappresenta   un'opportunità  di  business  per  tuc  coloro   che   sapranno   rivedere   i   propri   modelli   di   comunicazione.   Essere   presen+   in   maniera   efficace   sui   social   network,   coinvolgere   il   consumatore   ed   interagire  con   esso   aWraverso   queste   piaWaforme   sono   solo   alcune   delle   linee   guida   che   dovrebbero   orientare   le   strategie   delle   aziende   che   operano   in   qualunque   seWore,   non   solamente   in   quello   delle  nuove  tecnologie. Fonte

TRA ME  E  TE

Scadenzario 16 dicembre  2012 IMU  -­‐  versamento  saldo 27  dicembre  2012 IVA  acconto 31  dicembre  2012 Termini  di  decadenza  per   accertamen+  reddi+  e  IVA Maggiori  informazioni  sul  nostro  sito

Ai sensi   della   Legge   7   marzo   2001,   n.62   “NewSTILE”   non   rappresenta   una   testata   giornalis+ca   in   quanto   il   documento   sarà   aggiornato   senza   alcuna   periodicità.   Non   può   pertanto   considerarsi   un   prodoWo   editoriale.   Le   immagini   qui   inserite   sono   traWe   in   massima   parte   da   Internet   e   pertanto,   quando   specificato,   saranno   soggeWe   alle   leggi   internazionali   di   coyright;   qualora   la   loro   pubblicazione   violasse   eventuali   diric   d’autore,   vogliate   comunicarlo  e  saranno  subito  rimosse.

Autori GIACOMO PRATI F o r m a t o r e   e   Consulente   in   S v i l u p p o     I n d i v i d u a l e   e   Organizza+vo

Mercoledì 19  dicembre  2012  alle  ore  20.30,   presso  il  Teatro  Tivoli  di  Bologna,  si  terrà  lo   speWacolo   dal  +tolo  "tra   ME   e  TE",   interpretato   dalla   Compagnia  teatrale  amatoriale   "...ma  6  sceNa?"   e  con  la  regia  di  Giovanni  Pra+.   L'accompagnamento  musicale  sarà  a   MATTEO  ZOCCA cura  di  Carlo  Spongano. F o r m a t o r e   e   Lo  speWacolo,   organizzato  da   S+le   Consul+ng   e  promosso   da   ViteNuove   Interna+onal   Consulente   in   APS,  sarà  a  scopo  benefico  a  favore  del  ProgeWo  TeWoAmico. F o r m a z i o n e   e   Si  ringraziano  i  partner,  le  aziende  e  le  associazioni  amiche  che  sostengono  l'evento. K n o w l e d g e   Un  ringraziamento  par+colare  al  Teatro  Tivoli  per  il  supporto  logis+co. Management

Tuc i  deWagli  dell'inizia+va  potete  trovarli  ai  seguen+  link:   -­‐  Presentazione  "tra  ME  e  TE" -­‐  DeWagli  speWacolo Per  acquistare  gli  ul+mi  bigliec  (15,00  €  per  adul+  e  10,00  €  per  ragazzi  fino  ai  15  anni):   1.  effeWuare  il   bonifico   all'iban   IT94T0638567684510301605524,  intestato   a  Giovanni   Pra+  e  con  causale  "Teatro  Tivoli  -­‐  19  dicembre  2012  n...  bigliec"; 2.   il   giorno   dello   speWacolo   recarsi   alla   cassa   "accredi+   prevendita",   indicando   il   nomina+vo  della  prenotazione,  per  ri+rare  i  bigliec; 3.  per  qualsiasi  informazione  inviare  una  mail  all'indirizzo  incontrisociali@gmail.com  . Per  conoscere  l'associazione  ViteNuove:  www.vitenuove.org Per  seguire  l'organizzazione  dell'evento:  incontrisociali.blogspot.com Per  informazioni  e  prenotazione  bigliec:  incontrisociali@gmail.com

GIOVANNI PRATI Consulente  di   Direzione   Aziendale  e   Finanza   Aziendale FONTI: hWp://it.wikipedia.org hWp://images.google.com hWp://pra+forma+vi.altervista.org zoccasionigenera+ve.wordpress.com

© STILE  CONSULTING  S.r.l                                rassegnastampa@s+leconsul+ng.it                        WWW.STILECONSULTING.IT

NewSTILE_Anno_VI_v_10  
NewSTILE_Anno_VI_v_10  

NewSTILE è la rivista digitale creata dai Professionisti di Stile Consulting per i lavoratori e le Imprese all’avanguardia.

Advertisement