Page 1

SPECIALE MSP DAY

MSP ITALIA Numero 11 - Luglio 2018

LO SPORT PER OGNUNO Interviste esclusive

Francesco Bruzzone e Nicola Zingaretti

Rimini Wellness

Unico Ente ad avere un palco totalmente brandizzato


Sport Europa - Rivista ufficiale on line MSP Italia - Numero 11 - luglio 2018 Direttore editoriale: Gian Francesco Lupattelli Responsabile di Redazione: Luca Parmigiani Coordinatori tecnico-redazionale: Vincenzo Lupattelli – Alessandra Caligaris Hanno collaborato a questo numero: il Vice Presidente Vicario MSP Italia Enrico Albergo, i Vice Presidenti MSP Italia avv. Danilo Montanari e Benedetta Fin, il Segretario Nazionale MSP Italia dott.ssa Alessandra Caligaris, MSP Italia, i Comitati Regionali MSP Abruzzo, MSP Calabria, MSP Campania, MSP Emilia Romagna, MSP Lazio, MSP Lombardia, MSP Marche, MSP Piemonte, MSP Puglia, MSP Sardegna, MSP Sicilia, MSP Toscana, MSP Umbria, MSP Veneto, i Comitati Provinciali MSP Cosenza, MSP Firenze, MSP Ferrara, MSP Napoli, MSP Palermo, MSP Pesaro, MSP Perugia, MSP Prato, MSP Rimini, MSP Roma, MSP Venezia, MSP Verona, MSP Vicenza; Delegazione Terre dei Savoia, i Settori MSP Arti Marziali Cinesi, Ciclismo, Ginnastica ArtisticaRitmica, Boxe senza contatto per Parkinsoniani, MammaFit, Sci, Sport Elettronici, Yoseikan Budo, il Centro di Qualificazione Nazionale; per le rubriche dott. Francesco Perugini, dott. Marco Ciaralli, dott.ssa Pierfrancesca Carabelli. Ha collaborato per la grafica: Simone Baldini Si ringrazia: il Presidente della Consulta MSP Italia Senatore Francesco Bruzzone, il Governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti, Roberto Zecchino (Bosch-Allenarsi per il Futuro), Tiziana Gabrielli e Sandra Buscicchio per le interviste concesse. ORGANIGRAMMA MSP ITALIA Presidente: Gian Francesco Lupattelli Vice Presidente vicario: Enrico Albergo Vice Presidente: Danilo Montanari, Benedetta Fin Segretario Nazionale: Alessandra Caligaris Consiglio Nazionale: Enrico Albergo, Enrico Cimaschi, Benedetta Fin, Gianfranco Conti, Giovanni Liotta, Lorenzo Giorgi, Danilo Montanari, Alberto Cirio, Brando Benifei, Nuno Santos Giunta Esecutiva Nazionale: Gian Francesco Lupattelli, Enrico Albergo, Danilo Montanari, Benedetta Fin

https://www.facebook.com/mspsporteuropa

Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questa rivista on line è da considerarsi gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione del materiale giunto in redazione.


EDITORIALE DEL PRESIDENTE

In prima fila per la crescita dello sport di base

LE OPINIONI

5 6 7 8

L’abolizione delle SSDL Non ostacolate lo sport di base L’altra faccia della medaglia: gli ostacoli riscontrati nella fidelizzazione L’affiliazione al MSP Italia: diritti e doveri

SPECIALE MSP DAY

10 11 12 13 14 15 16 17 18 19

Calcio a 11, poker della Samagor! Calcio a 7, da Varese i nuovi Campioni Nazionali! Punto Snai Campione Nazionale di Calcio a 5! Futsal in rosa, più di una Finale! Ginnastica Artistica, lavoro di squadra! Ginnastica ritmica, dieci e lode! Nuoto, trampolino di lancio Sabbione Padel Cesena Campione Nazionale 2018! Sport rotellistici, una Finale indimenticabile! Yoseikan Budo Meeting a Rimini

IN PRIMO PIANO

20 22 24 26 28

European Swim City, nuoto e sport in Europa! Bruzzone: “La candidatura della Comunità Italian Riviera un’opportunità eccezionale” Zingaretti: “La Regione Lazio al fianco della Comunità dei Castelli Romani” Allenarsi per il futuro Rimini Wellness 2018, è record di presenze!

ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

30 34 36 37 38 40 42 43 44 46 47 48 49 50 51

MSP Sardegna, un Ente di prestigio MSP Sicilia, un patrimonio enorme MSP Lazio, sguardo al domani MSP Roma, lo sport è per tutti! MSP Veneto, passo dopo passo MSP Toscana, idee e progetti / MSP Prato, standing ovation / MSP Firenze, programmi futuri MSP Piemonte, la magia della danza! / ASD Promonuoto: un 2018 di soddisfazioni MSP Abruzzo: Spettacolo di arti marziali “ XIV Notte del Drago” MSP Campania, entusiasmo alle Finali di calcio a 5 MSP Puglia, oltre 1000 atleti per il Campionato Open del Sud MSP Marche, sogni e speranze MSP Calabria, di corsa per promuovere lo sport! MSP Emilia Romagna, beach tennis & Padel La primavera del MSP Ferrara Delegazione MSP Italia Racconigi, 1° Trofeo di gara a Bocce / La Mundial Cup targata MSP Perugia!

ATTIVITA’ SETTORI MSP ITALIA

52 53 54 55 56

Arti marziali cinesi, firmato il Trattato della Longevità Sport elettronici, aperte le selezioni MSP Ciclismo: estate, giro di boa! In spiaggia noi pensiamo … allo SCI! / Le vacanze a Riccione con MammaFit! Rock Steady Boxing Como Lake: dieci coach in Italia, cinque Regioni presidiate

CORSI DI FORMAZIONE

57 CQN, unici in Italia

LE RUBRICHE

58 59 60 62 63 64 65

SOMMARIO

4

Buscicchio: “MSP Italia una famiglia dove si cresce insieme” Gabrielli: “MSP Italia il mio punto fermo da 27 anni” Ciascuno è artefice della propria fortuna: la responsabilità tributaria nelle ASD Pre-gara: cosa non fare Il Mal di testa Firmata la Convenzione FIT-MSP Italia Il 5 dicembre la nomina della World Capital of Sport 2019!


EDITORIALE DEL PRESIDENTE

In prima fila per la crescita dello sport di base MSP Day un momento di aggregazione per il nostro Ente. A dicembre l’ufficialità della World Capital of Sport 2019! di Gian Francesco Lupattelli Presidente MSP Italia - Aces Europe

S

iamo giunti alla conclusione di questo anno sportivo che come da ormai diversi anni celebriamo a Rimini in occasione del MSP Day e delle Finali Nazionali. Un momento di aggregazione per tutto il nostro Ente che rappresenta sin dal 1984 un grande strumento per promuovere lo sport e la salute mentale e fisica del cittadino nel nostro Paese. Grazie al lavoro dei nostri dirigenti sul territorio, il nostro obiettivo è quello di crescere ulteriormente nei prossimi anni,

ni locali e per le istituzioni europee, con le quali lavoriamo a stretto contatto. Non ci fermiamo qui perché vogliamo portare la promozione sportiva in tutto il mondo ed è per questo che a dicembre eleggeremo la World Capital of Sport! Abbiamo scelto una location di prestigio, come la sede UNESCO a Parigi, e una data che resterà per sempre nei nostri cuori. Il 5 dicembre, il giorno dopo il Gran Gala ACES Europe al Parlamento Europeo di Bruxelles, pronunceremo il verdetto alla città che otterrà questo prestigioso riconoscimento per il 2019! Prima di questo evento, altro momento tradizionale dellala nostra storia: il 12 novembre vi invito ad essere presenti alla Cerimonia delle Benemerenze per lo sport

confermando l’importanza dei valori dello sport, che attraverso l’amicizia, l’inclusione e la solidarietà possono essere una grande risposta per la società moderna. MSP Italia si impegna a diffondere questi valori stando allo stesso tempo al passo con i tempi, così come ci viene richiesto dagli ultimi cambiamenti normativi e dall’utilizzo delle nuove tecnologie. Anche per questo, sarà sempre più necessaria una forte sinergia per perseguire tutti insieme l’obiettivo di una grande crescita dello sport di base, così come facciamo da oltre 30 anni! L’incremento della popolazione attiva a praticare sport è anche uno dei dogmi di ACES Europe, che stimola i Comuni a promuovere politiche sportive in favore della cittadinanza attraverso i titoli di European Capital/City/ Town e Community of Sport. Un lavoro che sta riscuotendo un enorme consenso in tutta Europa: ormai siamo diventati un punto di riferimento per le amministrazio-

europeo, nella casa di tutti gli sportivi, il Salone d’Onore del Coni alla presenza del Presidente ed amico Giovanni Malagò. Premieremo le Città/Comuni/Comunità Europee dello Sport italiane per il 2020 e dirigenti ed atleti che si sono contraddistinti in questo anno. Vi aspetto!

4


L’abolizione delle SSDL

LE OPINIONI

Il Decreto Dignità ha abrogato le società sportive dilettantistiche lucrative approvate con l’ultima Finanziaria. Ecco quindi cosa cambierà di Enrico Albergo Vice Presidente vicario MSP Italia

C

on questo articolo proviamo a concentrarci sugli effetti in merito alle abrogazioni e modifiche che impattano sul mondo sportivo dilettantistico dopo l’approvazione del Decreto Dignità. 1-Abrogazione dei commi 353,354,355,358,359,360 della L.Finanziaria 2018. Pertanto con la relativa disciplina in materia di: comma 353: non si possono più costituire Società Sportive Dilettantistiche Lucrative. Quelle esistenti dovranno modificare denominazione e Statuto. Comma 354: non sono più ammessi gli Statuti delle SSDL ed il loro speciale contenuto Comma 355: è abrogata la disciplina del dimezzamento dell’IRES Comma 358: abrogazione della qualifica di co.co.co per i contratti di collaborazione di cui all’art.2 comma 2 del D.Lgs 81/2015. I contratti sportivi tornano ad essere qualificati solo in forza della identificazione ex.art.67 TUIR e L.389/2002 Comma 359: l’abrogazione della qualifica di redditi diversi per i contratti co.co.co Comma 360: abrogata l’iscrizione dei collaboratori delle SSDL all’INPS con contribuzione dimezzata Abrogazione dell’estensione al mondo dello sport dell’uso dei contratti co.co.co 2- Abrogazione dell’articolo 13-quater, Tabella A), Parte III del DPR 633/72 (TUIR) in tema di IVA agevolata per le SSDL. 3- Modifiche all’art.90 della L.289/2002 come modificato dalla L.Finanziaria 2018: comma 24: estensione della concorrenza a fronte dell’assegnazione degli impianti sportivi pubblici a tutte le società ed associazioni (indistintamente) con abrogazione della assegnazione “preferenziale” alla gestione da parte di associazioni sportive dilettantistiche e di società sportive dilettantistiche senza scopo di lucro; comma 25: mantenimento della assegnazione “preferenziale” delle “…palestre, aree di gioco e impianti sportivi scolastici, compatibilmente con le esigenze dell’attività didattica e delle attività…” a società sportive dilettantistiche con estensione a tutte le società ed alle associazioni sportive dilettantistiche 4-Assegnazione di un fondo da destinare in favore delle società sportive dilettantistiche. L’uso di tale fondo è al momento ignoto.


LE OPINIONI

Non ostacolate lo sport di base Enti di Promozione Sportiva: garanti della pratica sportiva e della salute dei cittadini, che non meritano ulteriori maltrattamenti di Avv. Danilo Montanari Vice Presidente Nazionale e Responsabile Codice Etico MSP Italia, membro collegio dei probiviri ACES Europe

L

o sport italiano ha un suo “zoccolo duro” di praticanti costituito dall’associazionismo sportivo dilettantistico ed al lavoro degli Enti di Promozione Sportiva, che queste associazioni dilettantistiche coordinano e gestiscono nel loro quotidiano lavoro di pratica sportiva e motoria. In un Paese in cui la pratica sportiva scolastica si rivela una chimera irraggiungibile e l’educazione

mozione Sportiva. Un’ostilità che si è estrinsecata in determinazioni normative fitte di oneri burocratici obbligatori sempre più costosi e meno comprensibili persino agli addetti ai lavori sommate ad arbitrarie equiparazioni legislative del mondo sportivo a settori completamente diversi. Sembra questo aberrante andamento dell’ultimo decennio fortunatamente destinato a sgonfiarsi grazie all’approccio positivo del neo costituito Governo,

riferici della pubblica amministrazione alla espressa volontà governativa di salvaguardare le meritevoli attività dell’associazionismo sportivo. Purtroppo tale ostilità si deve rilevare persino in alcuni dirigenti non promozionali, i quali spesso esternano un mai richiesto parere di superiorità dell’evento sportivo di élite rispetto a quello partecipato dall’amatore : troppe volte mi è sanguinato il cuore nel sentir irridere le A.S.D. ed i loro eventi, magari col

motoria del cittadino un settore abbandonato alla buona volontà dei privati, risulta assurda l’ostilità del trattamento da troppo tempo riservato alla Pro-

che mi sento per intanto di ringraziare, pur con l’avvertimento che continueremo a vigilare sull’ottemperanza effettiva anche da parte dei gangli più pe-

fine recondito di vietarli. E’ una visione ottusa, a cui ritengo sia stata data troppa corda dalla politica sportiva, la quale visione può comportare guai seri

6

in quanto se si ostacola lo sport di base anche quello di élite ha le ore contate, per mancanza di rincalzi e calo di interesse. Sarà casuale, ma è un dato oggettivo che da quando agli Enti di Promozione Sportiva vengono imposte inutili incombenze di ogni tipo, il numero di medaglie italiane è calato a picco, per non parlare dei deludenti risultati degli sport nazionali di squadra. E ancora non si vuol capire, nonostante i fiumi di inchiostro versati dalla scienza medica, che la pratica sportiva-motoria costituisce il migliore antidoto alle malattie cardio-vascolari, cioè quelle che causano 200.000 morti all’anno in Italia e comportano il 23,5% della spesa farmaceutica nazionale, pari all’1,34% del PIL. Identica percentuale delle spese per la difesa, portaerei ed F35 inclusi. Lasciamo lavorare gli Enti di Promozione Sportiva, agevoliamoli nel loro sforzo per l’attività sportiva e motoria dilettantistica in favore di ognuno, se ne gioveranno i cittadini e le istituzioni.


L’altra faccia della medaglia:

LE OPINIONI

gli ostacoli riscontrati nella fidelizzazione Le aziende dovrebbero memorizzare il concetto che conservare e fidelizzare il cliente costa meno che acquisirne uno nuovo di Benedetta Fin - Vice Presidente MSP Italia

L

a fidelizzazione della clientela non comporta solo i vantaggi descritti nei precedenti articoli, ma implica anche la presenza di ostacoli che vanno necessariamente e celermente, individuati e rimossi. Ogni cliente è diverso: bisogna dunque prestare attenzione alle caratteristiche del singolo per riuscire a fornirgli il servizio più adatto, su misura, in base alle sue esigenze. Tuttavia anche il dipendente stesso possiede una sua individualità, pertanto andrebbe continuamente informato, formato e motivato, dal momento che sia la costanza sia la coerenza rappresentano la prerogativa principale del servizio nel dialogo con la clientela. Oggigiorno si è verificata una traslazione piuttosto incisiva e determinante: si è passati da un mercato di venditori a un mercato di compratori. Tuttavia i clienti non rappresentano un flusso infinito e in aggiunta a ciò la concorrenza risulta essere sempre maggiore. Non bisogna credere che esistano sempre nuovi clienti disponibili: è fondamentale lavorare costantemente per guadagnarsi la fedeltà del consumatore. Le imprese sono restie a investire

nel miglioramento della qualità dei servizi, e ciò si evince anche dall’ammontare degli stipendi: i capi (personale back-room) percepiscono un guadagno molto maggiore rispetto agli impiegati di prima linea (front-line), i quali si trovano invece a stretto contatto con il cliente e meglio conoscono le sue esigenze, ma che tuttavia non possono agire in alcun modo senza i fondi stanziati dalla direzione. Le aziende dovrebbero afferrare e metabolizzare l’imperativo: conservare e fidelizzare il cliente costa meno che acquisirne uno nuovo! Per fornire un servizio efficiente ed efficace occorre l’impegno di tutti i componenti dell’azienda, i quali devono proficuamente collaborare in

un processo armonico ed evolutivo. Chi fornisce il servizio si porta il peso dell’essere l’oggetto (prodotto o servizio) che viene acquistato: è quindi fondamentale considerare il servizio un’esperienza completa e tutelare il cliente nella sua individualità, in quanto componente attiva durante l’erogazione dello stesso. Tuttavia oggi non si riesce ancora a trovare un giusto equilibrio fra servizio personalizzato e massificato, tra alta sensibilità e tecnologia. Ogni azienda dovrebbe dunque sottoporsi a un miglioramento conti-

nuo che preveda un’iniziale osservazione del cliente, una conseguente misurazione delle relative aspettative, al fine di individuare gli standard di servizio adeguati da adottare a seconda delle contingenze. Inoltre dovrebbe effettuare ricerche di mercato per scoprire bisogni insoddisfatti e studiare soluzioni con caratteristiche appropriate che procurino vantaggi e benefici per il consumatore. Una componente ostacolante nell’approccio con il cliente è rappresentata dalle procedure organizzative: manuali, norme di servizio e sistemi computerizzati. Questa triade infausta indebolisce la facoltà di ragionare del personale stesso ogni qualvolta questo si appresti a rapportarsi con il cliente. La classica cultura aziendale è caratterizzata da una compromettente resistenza ai cambiamenti che comporta un’inevitabile barriera contro il miglioramento e il soddisfacimento dei clienti. L’incremento costante della qualità e dei servizi (attraverso i parametri tempo e denaro) è prerogativa fondamentale per un efficace cambiamento della cultura aziendale. Ogni qualvolta un cliente rimane deluso in merito a un prodotto non rammenterà il servizio e il venditore, bensì l’azienda e il marchio che vi sta dietro, così da evitarlo in un prossimo futuro. Pertanto i venditori non dovrebbero forzare le vendite, dal momento che ciò sta all’origine di molti problemi di servizio, dovrebbero invece essere incoraggiati a pensare in termini di risultati nel lungo periodo e di lealtà verso i clienti. 7


LE OPINIONI

L’affiliazione al MSP Italia: diritti e doveri di dott.ssa Alessandra Caligaris - Segretario Nazionale MSP Italia L’anno sportivo che si sta chiudendo ha portato con sé numerose novità a livello associativo che ha “costretto” il nostro ente ad apportare ingenti modifiche alla gestione dei rapporti fra società ed i comitati periferici. Come è noto L’art.5 dello Statuto del MSP ITALIA stabilisce che “sono soci del Movimento Sportivo Popolare Italia le Società e le  Associazioni sportive che, condividendone le finalità e i progetti, ottengono l’affiliazione al MSP Italia;  L’affiliazione, pertanto, è l’atto con cui le Società sportive e le Associazioni   aderiscono al MSP ITALIA e ne diventano soci a tutti gli effetti.    Le Società sportive dovranno indicare nell’affiliazione le discipline sportive che intendono effettivamente svolgere sotto l’egida di   MSP ITALIA nel corso dell’anno associativo; le stesse saranno le medesime dei loro tesserati.    La durata dell’affiliazione al MSP Italia  sarà strettamente legata alle discipline che si vorranno praticare nel corso dell’anno (solare-sportivo) , una medesima associazione , quindi, potrà avere due legami affiliativi al nostro ente Sportivo I codici , qui di seguiti riportati, indicano le attività sportive organizzate dal MSP ITALIA e dalle sue Società sportive per promuovere e  assistere la pratica sportiva di base. In ogni tessera possono essere indicate tre attività sportive distinte per stagioni.     Stagione  Sportiva  l’attività  decorre  dal  01  settembre  al  31  agosto  successivo Codice  Sport  Disciplina  AA001  Aikido  Aikido  AC001  Armi Sportive da caccia  Tiro con fucili con canna ad anima liscia e caricamento a palla  AC002  Armi Sportive da caccia  Tiro con l'arco da caccia  AC003  Armi Sportive da caccia  Tiro di campagna con carabina a canna rigata da caccia munita o meno di ottica  AC004  Armi Sportive da caccia  Tiro piattello con fucili con canna ad anima liscia in percorso di caccia  AD001  Arrampicata Sportiva  Paraclimb (Speed; Lead; Boulder)  AE001  Arti Marziali  Capoeira  AE005  Arti Marziali  S'istrumpa  AF001  Atletica Leggera  Atletica Leggera  AF002  Atletica Leggera  Corsa campestre  AF003  Atletica Leggera  Corsa in montagna  AF004  Atletica Leggera  Corsa su strada  AF006  Atletica Leggera  Nordic e Fitwalking  AF007  Atletica Leggera  Trail  AF008  Atletica Leggera  Ultramaratona  AH001  Automobilismo  Rally  AH005  Automobilismo  Auto storiche  AH006  Automobilismo  Abilità (velocità su terra/su ghiaccio, slalom, challenge, accelerazione, drifting)  AH007  Automobilismo  Velocità (in salita, in circuito)  AH008  Automobilismo  Energie alternative  AH009  Automobilismo  Fuoristrada  AH010  Automobilismo  Karting  AI001  Badminton  Badminton  AK001  Baseball ‐ Softball  Baseball ‐ Softball  AK002  Baseball ‐ Softball  Baseball per ciechi  AM001  Biliardo Sportivo  Boccette  AM002  Biliardo Sportivo  Carambola  AM003  Biliardo Sportivo  Pool/Snooker  AM004  Biliardo Sportivo  Stecca  AO001  Bocce  Beach bocce  AO002  Bocce  Bocce per disabili  AO003  Bocce  Bocce sull'erba (lawn bowl)  AO004  Bocce  Pétanque  AO005  Bocce  Raffa  AO006  Bocce  Volo (bocce)  AQ001  Bowling  Bowling  AS001  Calcio  Calcio (a 11)  AS002  Calcio  Futsal (calcio da sala ‐ calcio a 5)  AS003  Calcio  Calcio (a 7)  AS004  Calcio  Calcio (a 8)  AS005  Calcio  Beach Soccer  AT001  Canoa  Canoa freestyle  AT002  Canoa  Canoa marathon  AT003  Canoa  Canoa polo  AT004  Canoa  Dragon Boat  AT005  Canoa  Ocean racing  AT006  Canoa  Paracanoa  AT007  Canoa  Slalom  AT008  Canoa  Sprint  AT009  Canoa  Wildwater (Discesa)  AU004  Canottaggio  Para‐rowing  AX001  Ciclismo  Bmx  AX003  Ciclismo  Ciclismo paralimpico (Strada, Pista, Tandem, Triciclo, Handbike)  AX004  Ciclismo  Ciclismo su pista  AX005  Ciclismo  Ciclismo su strada  AX006  Ciclismo  Ciclismo Trials  AX007  Ciclismo  Ciclo‐cross  AX008  Ciclismo  Mountain bike  AX009  Ciclismo  BMX free style  AX010  Ciclismo  Indoor Cycling (Artistic Cycling ‐ Cycle Ball)  AX011  Ciclismo  Cycling for All e Master (attività cicloamatoriale competitiva)  AX012  Ciclismo  Cicloturismo  AX013  Ciclismo  Ciclismo sperimentale, amatoriale (Ciclismo Stazionario, E‐bike, Scatto Fisso, Fat‐ bike)  BA001  Cronometraggio  Cronometraggio  BC001  Danza Sportiva  Danza Sportiva paralimpica  BC002  Danza Sportiva  DANZE ACCADEMICHE Danza Moderna e Contemporanea: Modern Jazz, Lyrical  Jazz,  Graham,  Cunningam,  Limon  e  generi  derivati.  BC003  Danza  Sportiva  DANZE  ACCADEMICHE  Danza  Classica:  Tecniche  di  Balletto,  Variazioni  Libere, Pas de Deux, Repertorio  Classico  BC004  Danza Sportiva  DANZE COREOGRAFICHE Danze Etniche, Popolari e di Carattere: Tap Dance, Twist, Charleston, Belly  Dance e danze tradizionali varie  BC005  Danza Sportiva  DANZE COREOGRAFICHE DanzeFreestyle: Synchro Dance, Choreographic Dance, Show Dance, Disco  Dance  BC006  Danza Sportiva  DANZE INTERNAZIONALI Danze Freestyle: Danze Caraibiche (Salsa, Mambo, Merengue, Bachata,  Combinata, Rueda), Danze Argentine (Tango, Vals, Milonga), Hustle, Show Coppie e Formazioni  BC007  Danza Sportiva  DANZE INTERNAZIONALI Danze Jazz: Rock'n RolI, Rock Acrobatico, Boogie Woogie, Swing Dance, Lindy  Hop, Mixing Blues, Combinata, Show Coppie e Formazioni  BC008  Danza Sportiva  DANZE INTERNAZIONALI Danze Standard e Danze Latine: Valzer Inglese, Tango, Valzer Viennese, Slow  Foxtrot, Quick Step, Samba, Cha Cha Cha, Rumba, Paso Doble, Jive, Combinata, Show Coppie e  Formazioni  BC009  Danza Sportiva  DANZE NAZIONALI Liscio Unificato e Sala: Mazurka, Valzer Viennese, Polka, Valzer Lento, Tango, Foxtrot,  Combinata, Show Coppie e Formazioni  BC010  Danza Sportiva  DANZE REGIONALI Danze Folk e liscio Tradizionale: Mazurka, Valzer, Polka e altri balli tradizionali  BC011  Danza Sportiva  STREET DANCE Urban Dance: Hip Hop, Break Dance, Electric Boogie, Funk, Hype, Contaminazioni e stili  derivati  BG001  Football Americano  Beach  BG002  Football Americano  Beach Flag  BG003  Football Americano  Flag  BG004  Football Americano  Takle  BI001  Ginnastica  Attività sportiva ginnastica finalizzata alla salute ed al fitness  BI002  Ginnastica  Ginnastica Acrobatica  BI003  Ginnastica  Ginnastica Aerobica  BI004  Ginnastica  Ginnastica Artistica  BI005  Ginnastica  Ginnastica per Tutti  BI006  Ginnastica  Ginnastica Ritmica  BI007  Ginnastica  Trampolino Elastico  BI008  Ginnastica  Parkour (2)  BL002  Golf  Golf paralimpico  BM001  Hockey  Hockey  BM002  Hockey  Hockey Indoor  BM003  Hockey  Hockey paralimpico  BM004  Hockey  Beach Hockey (2)  BN001  Judo  Judo  BO001  Ju‐Jitsu  Ju‐Jitsu  BP001  Karate  Karate  BQ001  Kendo  Kendo  BR001  Kickboxing  Aerokickboxing  BR002  Kickboxing  Full Contact  BR003  Kickboxing  K‐1 Rules  BR004  Kickboxing  Kick Light  BR005  Kickboxing  Light Contact  BR006  Kickboxing  Low Kick  BR007  Kickboxing  Musical Forms  BR008  Kickboxing  Point Fighting  BT001  Lacrosse  Lacrosse  BV001  Medicina dello sport  Medicina dello sport  BW001  Minigolf  Minigolf  BX001  Motociclismo  Enduro  BX002  Motociclismo  Motocross  BX003  Motociclismo  Motorally  BX004  Motociclismo  Motoslitte (Snowcross)  BX005  Motociclismo  Quad  BX006  Motociclismo  Speedway (Track Racing)  BX007  Motociclismo  Supermoto  BX008  Motociclismo  Trial  BX009  Motociclismo  Velocità (Road Racing)  BX010  Motociclismo  Mototurismo  BX011  Motociclismo  Moto d'epoca  BZ001  Muay Thai  Muay Thai  CA001  Netball  Netball  CB001  Orientamento  Corsa orientamento  CB002  Orientamento  Mountain Bike orientamento  CB003  Orientamento  Orientamento di precisione  CB004  Orientamento  Sci orientamento  CC001  Palla Tamburelllo  Indoor  CC002  Palla Tamburelllo  Muro  CC003  Palla Tamburelllo  Outdoor  CC004  Palla Tamburelllo  Tambeach  CD001  Pallacanestro  Beach Basket  CD002  Pallacanestro  Pallacanestro  CD003  Pallacanestro  Pallacanestro 3 contro 3  CE001  Pallamano  Beach Handball  CE002  Pallamano  Pallamano  CF001  Pallapugno  Fronton ‐ One Wall  CF002  Pallapugno  Gioco Internazionale  CF003  Pallapugno  Llargues  CF004  Pallapugno  Palla Eh!  CF005  Pallapugno  Palla Elastica  CF006  Pallapugno  Pallapugno  CF007  Pallapugno  Pallapugno leggera  CF008  Pallapugno  Pallone col Bracciale  CF009  Pallapugno  Pantalera  CG001  Pallavolo  Beach volley  CG002  Pallavolo  Pallavolo  CG003  Pallavolo  Sitting volley  CH001  Pelota Basca  Pelota Basca  CK005  Pesistica  Pesistica paralimpica  CM002  Pugilato  Pugilato AOB/APB  CM003  Pugilato  Pugilato PRO  CM004  Pugilato  Pugilato Amatoriale‐Gym Boxe (Prepugilistica, Boxe Competition, Boxe in Action, Light Boxe, Soft Boxe)  CM005  Pugilato  Pugilato Giovanile  CP001  Rugby  Rugby a 15  CP002  Rugby  Rugby a 7  CP003  Rugby  Touch Rugby  CP004  Rugby  Tag Rugby  CP005  Rugby  Beach Rugby  CP006  Rugby  Snow Rugby  CQ001  Sambo  Sambo  CR001  Savate  Savate assalto  CR002  Savate  Savate combat  CT001  Scherma  Scherma  CT002  Scherma  Scherma paralimpica  CT003  Scherma  Scherma storica  CU001  Sci  Combinata nordica  CU002  Sci  Freestyle  CU003  Sci  Salto con gli sci  CU004  Sci  Sci alpinismo  CU005  Sci  Sci alpino  CU006  Sci  Sci d'erba  CU007  Sci  Sci di velocità  CU008  Sci  Sci fondo  CU009  Sci  Snowboard  CU010  Sci  Sci fondo estivo  CU011  Sci  Sci carving  CU012  Sci  Telemark  CV001  Sci nautico Wakeboard  Barefoot (Piedi nudi)  CV002  Sci nautico Wakeboard  Cable Ski  CV003  Sci nautico Wakeboard  Disabled (Disabili)  CV004  Sci nautico Wakeboard  Racing (Velocità)  CV005  Sci nautico Wakeboard  Tournament (Discipline classiche)  CV006  Sci nautico Wakeboard  Wakeboard Boat (Wakeboard)  CV007  Sci nautico Wakeboard  Wakeboard Cable  CZ001  Sleddog  Sleddog  DB001  Soft Tennis  Soft Tennis  DC001  Sport a Rotelle  Hockey inline  DC002  Sport a Rotelle  Hockey pista  DC003  Sport a Rotelle  Inline alpine  DC004  Sport a Rotelle  Pattinaggio aggressive  DC005  Sport a Rotelle  Pattinaggio artistico  DC006  Sport a Rotelle  Pattinaggio corsa  DC007  Sport a Rotelle  Pattinaggio downhill  DC008  Sport a Rotelle  Pattinaggio freestyle  DC009  Sport a Rotelle  Roller Derby  DC010  Sport a Rotelle  Skateboard  DD001  Sport Acquatici  Attività ginnico‐motorie acquatiche applicative alle discipline del nuoto  DD002  Sport Acquatici  Nuoto in acque libere (Fondo)  DD003  Sport Acquatici  Nuoto  DD004  Sport Acquatici  Nuoto per salvamento  DD005  Sport Acquatici  Pallanuoto  DD006  Sport Acquatici  Nuoto Sincronizzato  DD007  Sport Acquatici  Tuffi  DF001  Sport Equestri  Attacchi  DF002  Sport Equestri  Attività equestri di tradizione e rassegne  DF004  Sport Equestri  Concorso Completo  DF005  Sport Equestri  Dressage  DF006  Sport Equestri  Endurance  DF007  Sport Equestri  Equitazione di campagna  DF008  Sport Equestri  Equitazione Paralimpica  DF009  Sport Equestri  Horse ball  DF011  Sport Equestri  Polo  DF012  Sport Equestri  Reining  DF013  Sport  Equestri  Riabilitazione  equestre  DF014  Sport  Equestri  Salto  Ostacoli  DF016  Sport  Equestri  Volteggio  DG001  Sport  su  Ghiaccio  Curling  DG002  Sport su Ghiaccio  Hockey su ghiaccio  DG003  Sport su Ghiaccio  Para Ice Hockey  DG004  Sport su Ghiaccio  Pattinaggio di Figura Artistico  DG005  Sport su Ghiaccio  Pattinaggio Velocità Pista Lunga  DG006  Sport su Ghiaccio  Pattinaggio Velocità Short Track  DG007  Sport su Ghiaccio  Stock sport  DG008  Sport su Ghiaccio  Wheelchair curling  DG009  Sport su Ghiaccio  Pattinaggio di Figura Danza  DG010  Sport su Ghiaccio  Pattinaggio di Figura Sincronizzato  DH001  Squash  Squash  DI001  Sumo  Sumo 

8


LE OPINIONI DJ001 Surfing  Surf  DK001  Taekwondo  Taekwondo  DL001  Tennis  Beach tennis  DL002  Tennis  Paddle  DL003  Tennis  Tennis  DL004  Tennis  Wheelchair tennis  DM001  Tennis Tavolo  Tennis Tavolo  DM002  Tennis Tavolo  Tennis Tavolo paralimpico  DN004  Tiro a Segno  Para  DQ005  Tiro con l'Arco  Tiro con l'arco paralimpico  DS004  Triathlon  Paratriathlon  DV001  Vela  Multiscafi  DV005  Vela  Kiteboarding  DV015  Vela  Tavole a Vela  DV016  Vela  Derive  DV017  Vela  Barche a chiglia  DV018  Vela  Monotipi  DV019  Vela  Vele d'Epoca  DV020  Vela  Imbarcazioni a vela radiocomandate  DV021  Vela  Attività motorie marinaresche applicative alle discipline della Vela  DW001  Wushu Kung Fu Moderno  Kali Filippino  DW002  Wushu Kung Fu Moderno  Kung Fu Vietnamita  DW003  Wushu Kung Fu Moderno  Pencak Silat  DW004  Wushu Kung Fu Moderno  Taolu; Sanshou  DX001  Wushu Kung Fu  Tradizionale  Taijiquan; Tuei Shou; Baguazhang; Wing Chun; Shaolin; Jeet Kune Do; Qi Gong; Shuai Jiao Stagione solare decorre dal 01 gennaio al 31 dicembre   AB001  Alpinismo  Alpinismo  AB002  Alpinismo  Skyrunning (1)  AD002  Arrampicata Sportiva  Su roccia (Boulder; Lead)  AD003  Arrampicata Sportiva  Su strutture artificiali (Boulder; Speed; Lead)  AF005  Atletica Leggera  Indoor  AG005  Attività Subacquee  ATTIVITA' SUBACQUEE E NUOTO PINNATO Basket con le pinne (Finswimming Basket), Fitness in acqua  con piccoli e grandi attrezzi anche con l’ausilio delle pinne  e  in  immersione  con  autorespiratori  (ARA),  Fotografia,  subacquea,  Hockey  subacqueo,  Immersione  in  apnea,  Nuoto  pinnato,  Orientamento  subacqueo,  Pallanuoto, con le pinne (Finswimming Ball), Pesca in apnea, Rugby subacqueo, Safari  fotosub, Sport Diving, Tiro al bersaglio subacqueo, Video subacqueo  AG010  Attività Subacquee  DIDATTICA SUBACQUEA Immersione con autorespiratori in acque confinate ed acque libere, Immersione  in apnea con e senza attrezzatura in acque confinate ed acque libere, Attività di salvamento e soccorso  AJ001  Bandy  Bandy  AL001  Biathlon  Biathlon  AN001  Bob  Bob Pista  AP001  Body building  Body building  AR001  Bridge  Bridge  AU001  Canottaggio  Canottaggio  AU002  Canottaggio  Coastal rowing  AU003  Canottaggio  Indoor rowing  AV001  Canottaggio Sedile Fisso  Canottaggio Sedile Fisso  AV002  Canottaggio Sedile Fisso  Voga in Piedi  AW001  Cheerleading  Cheerleading  AY001  Cinofilia  Attività sportiva cinotecnica  AZ001  Cricket  Cricket (palla tradizionale)  AZ002  Cricket  Soft Cricket (palla morbida)  BB001  Dama  Dama (caselle 64, 100, 144)  BB002  Dama  Dama (variante inglese)  BB003  Dama  Dama (variante internazionale)  BB004  Dama  Dama (variante italiana)  BB005  Dama  Dama (variante problemistica)  BD001  Fistball  Fistball  BE001  Fliying Disc  Fliying Disc  BF001  Floorball  Floorball  BH001  Freccette  Freccette Soft Dart  BH002  Freccette  Freccette Steel Dart  BJ001  Giochi e Sport Tradizionali  Birilli  BJ002  Giochi e Sport Tradizionali  Boccia su strada  BJ003  Giochi e Sport Tradizionali  Fiolet  BJ004  Giochi e Sport Tradizionali  Horse Shoe  BJ005  Giochi e Sport Tradizionali  Lancio del formaggio  BJ006  Giochi e Sport Tradizionali  Lancio del rulletto  BJ007  Giochi e Sport Tradizionali  Lancio del ruzzolone  BJ008  Giochi e Sport Tradizionali  Lancio della ruzzola  BJ009  Giochi e Sport Tradizionali  Lippa  BJ010  Giochi e Sport Tradizionali  Morra  BJ011  Giochi e Sport Tradizionali  Piastrella ‐ Palet  BJ012  Giochi e Sport Tradizionali  Rebatta  BJ013  Giochi e Sport Tradizionali  Tiro con la Balestra  BJ014  Giochi e Sport Tradizionali  Trottola  BJ015  Giochi e Sport Tradizionali  Tsan  BJ016  Giochi e Sport Tradizionali  Calcio Storico Fiorentino  BJ017  Giochi e Sport Tradizionali  Tiro con la Fionda  BK001  Go  Go  BL001  Golf  Golf  BL003  Golf  Beach Golf  BS001  Korfball  Korfball  BU001  Lotta  Lotta greco‐romana  BU002  Lotta  Lotta libera  BU003  Lotta  Grappling  BU004  Lotta  Pancrazio Athlima  BY001  Motonautica  Barche storiche da corsa  BY002  Motonautica  Circuito  BY003  Motonautica  Diporto  BY004  Motonautica  Endurance  BY005  Motonautica  Motonautica Radiocomandata  BY006  Motonautica  Moto d'acqua ‐ Hydrofly  BY007  Motonautica  Offshore  BY008  Motonautica  Giovanile e propedeutica  CI001  Pentathlon Moderno  Biathle (corsa, nuoto)  CI003  Pentathlon Moderno  Combinato (tiro e corsa continuativo)  CI004  Pentathlon Moderno  Pentathlon Moderno (scherma, nuoto, equitazione, combinato)  CI005  Pentathlon Moderno  Tetrathlon moderno (scherma, nuoto, combined)  CI006  Pentathlon Moderno  Triathle (tiro, corsa, nuoto)  CI007  Pentathlon Moderno  Triathlon moderno (corsa, nuoto, tiro)  CJ014  Pesca Sportiva  PESCA  DI  SUPERFICIE  Bolentino,  Canna  da  natante,  Canna  da  riva,  Carpfishing,  Drifting,  Feeder,  Kayak  fishing,  Lancio  Tecnico  (Casting),  Lancio  tecnico con peso di mare, Pesca al colpo, Pesca alla trota con  esche naturali in torrente e in lago, Pesca con esche artificiali da riva e da natante, Pesca con la bilancella,  Pesca con la mosca, Surf casting, Traina costiera, Traina d'altura  CK003  Pesistica  Distensione su panca  CK007  Pesistica  Pesistica Olimpica  CK009  Pesistica  Cultura Fisica (Biathlon Atletico, Sviluppo Muscolare, Braccio di Ferro, Palestriadi, Power Games, attività  con sovraccarichi e resistenze finalizzate al fitness e al benessere fisico)  CL001  Powerlifting  Powerlifting  CN001  Racquetball  Racquetball  CO001  Rafting  Hydrospeed  CO002  Rafting  Rafting  CS001  Scacchi  Scacchi  CW001  Sepaktakraw  Sepaktakraw  CX001  Shoot Boxe  Shoot Boxe  CY001  Skeleton  Skeleton  DA001  Slittino  Slittino pista artificiale  DA002  Slittino  Slittino pista naturale  DE001  Sport dell'Aria  Aeromodellismo  DE002  Sport dell'Aria  Costruzione aeronautica amatoriale e del restauro dei velivoli storici  DE003  Sport dell'Aria  Pallone libero o dirigibile  DE004  Sport dell'Aria  Paracadutismo  DE005  Sport dell'Aria  Volo ‐ a vela non acrobatico  DE006  Sport dell'Aria  Volo ‐ a motore non acrobatico  DE007  Sport dell'Aria  Volo ‐ acrobatico a motore e a vela  DE008  Sport dell'Aria  Volo ‐ con aeromobili ad ala rotante  DE009  Sport dell'Aria  Volo ‐ da diporto o sportivo con motore o con para motore  DE010  Sport dell'Aria  Volo ‐ da diporto o sportivo senza motore (deltaplano, parapendio)  DN001  Tiro a Segno  Avancarica  DN002  Tiro a Segno  Bench rest  DN003  Tiro a Segno  Ex ordinanza  DN005  Tiro a Segno  Tiro a segno  DN006  Tiro a Segno  Tiro rapido sportivo  DN007  Tiro a Segno  Target sprint  DO001  Tiro a Volo  Amateur Trap Association (A.T.A.) / Down the line (D.T.L.)  DO002  Tiro a Volo  Caccia al frullo  DO003  Tiro a Volo  Double trap  DO004  Tiro a Volo  Electrocibles o elica  DO005  Tiro a Volo  Fintello  DO006  Tiro a Volo  Fossa automatica  DO007  Tiro a Volo  Fossa universale  DO008  Tiro a Volo  Percorso di caccia (Parcours de chasse o Sporting o Percorso di caccia itinerante)  DO009  Tiro a Volo  Percorso di caccia in pedana o compak sporting  DO010  Tiro a Volo  Skeet  DO011  Tiro a Volo  Tiro combinato (Tir combinè de chasse o Combined game shooting o Tiro combinato da caccia)  DO013  Tiro a Volo  Trap (fossa olimpica)  DP001  Tiro alla Fune  Tiro alla Fune  DQ001  Tiro con l'Arco  3D  DQ002  Tiro con l'Arco  Flight e Clout  DQ003  Tiro con l'Arco  Ski archery  DQ004  Tiro con l'Arco  Tiro alla targa (al chiuso e all'aperto)  DQ006  Tiro con l'Arco  Tiro di campagna  DR001  Tiro Dinamico Sportivo  Arma Air Soft  DR002  Tiro Dinamico Sportivo  Arma Corta  DR003  Tiro Dinamico Sportivo  Arma Lunga  DS001  Triathlon  Aquathlon (corsa, nuoto corsa)  DS002  Triathlon  Cross triathlon  DS003  Triathlon  Duathlon (corsa, ciclismo, corsa)  DS005  Triathlon  Triathlon  DS006  Triathlon  Triathlon invernale (corsa, ciclismo, sci di fondo)  DT001  Turismo Equestre‐Trec  Ante  Cross country e Country derby  DT002  Turismo Equestre‐Trec  Ante  Monta da Lavoro (Tradizionale , Gimkana, Sincronizzata, Maremmana, Doma Vaquera)  DT003  Turismo Equestre‐Trec  Ante  Turismo Equestre e Turismo Equestre Attacchi  DT004  Turismo Equestre‐Trec  Monta Storica  Ante  DT005  Turismo Equestre‐Trec  Ante  Monta Western (Barrel, Racing, Pole Pending, Team Penning, Gimkana Western, Performance, Cutting,  Working Cow Horse, Roping)  DT006  Turismo Equestre‐Trec  Ante  Trec e Trec Attacchi  DT007  Turismo Equestre‐Trec  Ante  Mountain Trail  DU001  Twirling  Twirling  La quota di affiliazione al MSP Italia è fissata all’importo minimo di € 55,oo.Al fine di rispettare i requisiti previsti dalla  legge 460/98, tutti i Comitati sono tenuti a richiedere detto importo alle proprie Società sportive ed ai propri Circoli  quale quota di affiliazione annuale.  E’ fatto salvo il diritto in capo ai Comitati di prevedere ulteriori costi di segreteria.    Le  domande di affiliazione delle Società sportive al MSP ITALIA devono essere presentate tramite il portale telematico  dell’Ente, sottoscritte dal Presidente/Legale rappresentante e corredata dall’atto costitutivo,  dallo statuto, dal  certificato d’attribuzione del codice fiscale e dal documento d’identità in corso di validità.    Tra  i  requisiti  richiesti,  la  Società  sportiva  deve  avere  un  numero  di  tesserati  atleti/soci  non  inferiore  a  5.  L’organo  direttivo  della  Società  affiliata  deve  essere  composto da maggiorenni e per le Associazioni sportive dilettantistiche, da almeno 3 membri del  consiglio (tra i quali il Presidente/Legale  rappresentante e vicepresidente) e devono essere indicati tutti i membri;  ‐ per società di capitali, dai membri del Consiglio di Amministrazione (almeno il Presidente/Legale  rappresentante).  Essenziale è la registrazione dello Statuto e dell'Atto costitutivo,per tutte quelle Società che intendono ottenere il riconoscimento ai fini sportivi,  attraverso l’iscrizione al Registro nazionale delle ASD presso il CONI (e pertanto avvalersi della normativa di cui alla  legge 460/98, nonché per usufruire delle agevolazioni fiscali dell’art.90 della L.289/02). Inoltre, diversi enti locali, inoltre,  richiedono lo Statuto registrato per la concessione di contributi e/o impianti sportivi. Non va dimenticata l’incompatibilità  ai sensi dell’art. 90 comma 18‐bis, della legge 289/2002 e successive modificazioni, infatti è vietato ricoprire la stessa carica  amministrativa (ad es. Presidente, Vice Presidente o Consigliere, ovvero di Legale Rappresentante, Amministratore  Delegato o Amministratore Unico) in due o più Società affiliate aMSP ITALIA ed iscritte (o in via di iscrizione) al  Registro nazionale delle ASD/SSD del CONI, che operino nell’ambito della stessa disciplina sportiva.  Ogni  Comitato  è obbligato  ad inserire  nell’area  documentale  del  portale  per  ogni  Società    i  documenti  principali  della medesima,  quali:  •  copia  dell'atto  costitutivo della Società  • copia dello Statuto della Società  • la fotocopia del Certificato  codice fiscale della Società  • la fotocopia del documento di riconoscimento del Presidente/Legale  rappresentante  della  Società  in  corso  di  validità  •  copia  dei  verbali  delle  assemblee  che  eleggono  o  rinnovano  gli  organi  della  Società  •  copia  di  ogni  altro documento utile per conoscere la storia e la vita della Società  e potrà essere inserito altro documento da parte dell’associazione come cloud d’archiviazione gratuito La vigente normativa prescrive che le Società sportive, per potere godere dello speciale regime fiscale previsto per le  Associazioni Sportive Dilettantistiche, devono ottenere il riconoscimento ai fini sportivi per il tramite dell’EPS/FSN al  quale è affiliata.  Tale riconoscimento viene concesso dal CONI con le procedure previste dal Registro delle Associazioni Sportive  Dilettantistiche.   La Presidenza nazionale MSP ITALIA sottopone al riconoscimento del CONI solo quelle Società  sportive che sono in regola con la normativa, che abbiano almeno 5 tesserati e che siano dotate di Statuto/Atto  Costitutivo registrato, in possesso del Codice fiscale e complete di tutti i dati richiesti come descritto nel regolamento  del CONI (delibera CN n° 1574/2017).  La procedura di iscrizione al registro delle ASD è descritta nella sezione "Registro nazionale ASD".

9


SPECIALE MSP DAY

Calcio a 11, poker della Samagor! Quarto successo consecutivo per la squadra latina: si punta ad ampliare il numero delle Regioni per il 2019

A

Grosseto le migliori espressioni del calcio MSP Italia si sono date battaglia per 4 giorni, dal 21 al 24 giugno. Otto le formazioni presenti in rappresentanza di 4 regioni. Sicilia, Sardegna, Friuli e Lazio. Santiago, Cagliari 2007, Atletico Cameris, Valcovera, Amatori Latina, Samagor, San Damiano Terracina e Bella Farnia. “Il movimento del calcio a 11 MSP Italia cresce anno dopo anno, sottolinea Alessandro Domizi, responsabile nazionale del settore. Puntiamo ad ampliare ulteriormente la partecipazione alle fasi nazionali. Per le prossime edizioni avremo con tutta probabilità Puglia e Campania che entreranno a far parte del nostro circuito”. A Grosseto una rassegna calcistica di assoluto prim’ordine. Si sono viste all’opera formazioni tecnicamente molto preparate ed ottimamente messe in campo. A spuntarla, per la quarta volta consecutiva, i vecchietti terribili della Samagor. La squadra con l’età media più alta fra le partecipanti imbottita di ex professionisti che, nonostante l’età, hanno fatto ancora una volta tesoro di esperienza e capacità di esprimere nel concentrato agonistico di 4 giorni, il meglio di sè. Un nome su tutti quello dell’estremo difensore

dei campioni d’Italia: David Pellorca, ancora una volta, a 55 anni ha dimostrato tutto il suo valore. Premiato come miglio portiere della kermesse. Due parate miracolose e la smanacciata vincente all’ottavo rigore nella finalissima che consegna la vittoria finale ai pontini. “Ancora una volta, continua Alessandro Domizi, abbiamo dimostrato la assoluta validità della formula a zero tesserati FIGC. Il calcio MSP Italia è uno spazio riservato esclusivamente ai veri “amatori”. La manifestazione è stata oggetto di ampia documentazione fotografica (https://www.facebook.com/pg/grupposportivoitaliano. it/photos/?tab=album&album_id=1857690020944307), di continue riprese in diretta facebook delle gare con il commento eccezione di Fil La Calamita ed a giorni sarà on line il video della finalissima e delle premiazioni.


SPECIALE MSP DAY

Calcio a 7, da Varese i nuovi Campioni Nazionali!

Successo dell’Impresa Pecora che batte solo ai supplementari la Tipolitografia Giannoli, nella finale arbitrata dal Consigliere Nazionale MSP Italia Lorenzo Giorgi

I

l 23/24 giugno, all'interno del MSP Day, si sono svolti le finali nazionali di calcio a 7 MSP Italia. Nello splendido contesto del Garden Sporting Center, a darsi battaglia per la vittoria finale sono state le compagini rappresentanti di 5 regioni: Impresa Pecora da Varese, Zio Bob Cannaiola da Perugia, Tipolitografia Giannoli da Nettuno, RAM da Massa e Reebok Crossfit da Ravenna. Alla fine a conquistare il titolo di campione nazionale MSP 2018 è stata l'Impresa Pecora, che ha sconfitto 4 – 3 la Tipolitografia Giannoli al termine di una tiratissima finale risolta solo nei tempi supplementari. Ma al di là del successo sportivo, la cosa più importante è stata assistere a due giorni di sport e fair play, con le squadre che si sono date battaglia ma sempre in un clima di rispetto reciproco. Proprio a riguardo, vogliamo ringraziare il Consigliere Nazionale MSP Italia Lorenzo Giorgi per aver diretto la Finale 1-2 posto; un’ottima direzione di gara, grazie alla sua esperienza e competenza di ex arbitro.

11


SPECIALE MSP DAY

Punto Snai Campione Nazionale di Calcio a 5! La squadra di Prato si impone contro il Corvinul Hunedoara: il titolo Nazionale resta in terra Toscana

P

er l'ottavo anno consecutivo la riviera romagnola e Rimini hanno avuto l’onore di ospitare i campionati nazionali MSP di Calcio a 5. Il teatro di questi scontri è stato il Garden Sporting, dove nove squadre provenienti dal Veneto alla Sardegna e dalla Toscana al Piemonte si sono date battaglia per la vittoria finale. La formula del torneo ha previsto le nove squadre divise in tre gironi da tre. Da queste nove si comporrà la griglia degli ottavi di finale, con l'esclusione della peggiore terza. La novità di questi campionati Nazionali è il torneo di qualificazione ai quarti tra tutte le squadre terze classificate. Le tre squadre si sono incontrate tra di loro in un triangolare con tempo unico da 25 minuti. Dopo degli accesi Quarti di Finale, si arriva alle Semifinali, dove anche quest’anno Verona la fa da padrone, con due squadre arrivate a questo punto, insieme ai forti pratesi Punto Snai e alla sorpresa perugina dell’Arges. I primi a scendere in campo sono stati gli Arditi e il Punto Snai, che hanno dato prova di essere due squadre fortissime, quasi un peccato che una dovesse uscire per la finale. A festeggiare sarà la squadra toscana, che

12

s’imporrà per 2 a 1 grazie alla doppietta vincente di Riccio. Ha destato molto interesse anche l’altra semifinale, quella tra il Corvinul Hunedoara e l’FC Arges. Il favore di questo “derby” è andato alla compagine veronese, che è riuscita a portare a casa la partita con una netta vittoria per 6 a 3, dando tre gol di scarto a un Arges che esce comunque a testa alta da un campionato nazionale affrontato alla grande. Il mattatore della partita è stato Danciu, attaccante veloce e tecnico che ha realizzato un poker in questa importantissima gara. Prima della finalissima, sono scesi in campo gli Arditi e l’FC Arges a giocarsi il terzo posto. E’ stato un incontro davvero divertente, con diversi colpi di scena e ribaltamenti di fronte. Dopo i tempi regolamentari e supplementari, la gara era sul punteggio di 5 a 5, grazie alle doppiette di Giardino e Marchi da una parte, e di Moutaoukil e Krasniqi dall’altra. La lotteria dei calci di rigore ha premiato gli Arditi per 10 a 9, dando un bronzo a questa squadra dopo l’argento dell’anno scorso. Tutte le attese erano quindi per la finalissima, che ha messo davanti il Corvinul Hunedoara, che nelle due precedenti stagioni è arrivato secondo e terzo e il Punto Snai, alla prima partecipazione

alla fase finale. Le squadre all’inizio erano entrambe bloccate dalla paura di andare sotto e non hanno espresso le loro migliori doti. A sbloccarla sono quelli del Punto Snai ad inizio secondo tempo, per raddoppiare a fine gara (reti di Riccio e di Papi). Il vero merito del Punto Snai è stato soprattutto quello di bloccare alla grande tutte le sortite offensive degli avversari, non facendo segnare loro nemmeno una rete, nonostante la presenza di Danciu, capocannoniere del torneo. Ancora una volta il sogno del Corvinul Hunedoara si è interrotto sul più bello e questa volta con una notevole dose di sfortuna, mentre il titolo nazionale non si è spostato di molto, rimanendo sempre in terra toscana. Ottima la direzione arbitrale di Albertini Gianluca, D’Urso Fabio, Vargiu Maurilio e Zenti Corrado di Verona, che hanno supportato la direzione tecnica della manifestazione nazionale.


SPECIALE MSP DAY

Futsal in rosa, più di una Finale! L’ASD Sanve Mille si aggiudica il trofeo nella Finale Nazionale di calcio a 5 femminile con ben otto Regioni in campo

I

l 23 e 24 giugno si sono svolte a Rimini le finali nazionali di calcio a 5 femminile targate MSP Italia. Otto Regioni in campo, un evento che ha visto la regia del responsabile nazionale Claudio Terzo e dai suoi collaboratori presso il Garden Sporting Center. Bravissimi i quattro arbitri della Associazione Arbitri Capitale di Roma: Iudicone Luigi, Randazzo Sergio, Fazzari Vincenzo e Cesarano Roberta che hanno ricevuto non pochi applausi. Alle premiazioni hanno partecipato i vertici di MSP Italia con i vice presidenti Enrico Albergo e Danilo Montanari che da anni sono sempre presenti all’evento, il consigliere nazionale Nuno Santos e il Segretario Nazionale Alessandra Caligaris sempre in prima fila quando si tratta di eventi sportivi al femminile. La finale è stata combattutissima ed entrambe le squadre avrebbero meritato di vincere. Il primo tempo è finito 1-1 e dopo i supplementari 2-2. Un equilibrio perfetto in campo. Bravissimi entrambi i portieri. Esemplare il comportamento delle squadre. Alla fine la vincitrice ASD Sanve Mille del Veneto ha superato Angry Birds che proveniva da L’Aquila ai calci di rigore. Terza classificata CS Firenze, quarta Pisa c5. A seguire Igreco Sport e Star di Cosenza, Real Disagio, Asd la Fenice e Ac Calcio Certaldo. Ha vinto la classifica capocannoniere Tomat Gloria, il miglior portiere Ravagnan Nicole e la miglior giocatrice Serenai Aurora.

La finale del 2019 è stata confermata a Rimini. Un ringraziamento particolare a Giuseppe del Garden per la disponibilità, al Mon Amour, locale storico, per la bellissima festa, ed a Sportika per aver donato 4 mute di maglie alle finaliste.

Tra le novità della prossima stagione un nuovo campionato femminile a Latina ed uno a Napoli. Confermati anche i campionati della Lombardia e del Veneto. Cresce il femminile in Msp Italia. L’obiettivo è quello di diventare il primo Ente a livello nazionale. Per il momento il primato riguarda il comitato di Firenze/Empoli con ben 28 squadre suddivise a gironi.

13


SPECIALE MSP DAY

Ginnastica Artistica, lavoro di squadra! Alla Finale Nazionale un totale di 350 atleti con la novità del nuovo Campionato “Serie B Open”

I

l 2018 è stato un anno sportivo proficuo per la ginnastica artistica che già da luglio 2017 ha lavorato sulla creazione di un nuovo programma sperimentale regionale e da settembre ha lavorato sodo per la programmazione formativa e la calendarizzazione delle gare regionali e della finale nazionale. Possiamo dire con orgoglio che la sperimentazione a livelli regionali del nuovo programma ha avuto notevoli successi con un elevato numero di atlete partecipanti e molta acclamazione da parte dei tecnici. La nostra Finale Nazionale invece, come avviene già da qualche anno, si è svolta a Civitavecchia con la durata di tre giorni, con 25 società partecipanti e un totale di 350 atleti che si sono alternati sui grandi attrezzi. Per la prima volta in questa finale nazionale si sono sfidati tra di loro i tecnici nel nuovo campionato chiamato "Serie B Open"; questo campionato nasce dalla richiesta di alcuni tecnici e atleti maggiorenni di sfidarsi con uno dei nostri programmi e noi fieri di tale richiesta lo abbiamo creato. Le responsabili nazionali sono orgogliose della continua ed esponenziale crescita sportiva di tutto il settore e continueranno ad impegnarsi al massimo affinché tutto ciò sia sempre più formativo sia per i nostri tecnici ma soprattutto per i nostri atleti augurando loro che attraverso questo sport e attraverso le nostre competizioni possano avere una crescita emotiva e personale che permetta loro

14

di affrontare il difficile mondo di oggi. Volevamo ringraziare tutte le società partecipanti, i tecnici, gli atleti e i genitori per aver creduto in noi anche

quest'anno!!! La dedica dello Staff: “Un ringraziamento infinito va a tutto il nostro staff, giudici, computisti e medico sempre disponibili ma un ringraziamento veramente speciale va alla nostra responsabile nazionale Maria Francesca Fiorellini Bernardis che segue da quasi 20 anni la sezione nazionale di ginnastica artistica con una tenacia pazzesca, con passione ma soprattutto con amore”.


SPECIALE MSP DAY

Ginnastica ritmica, dieci e lode! La Finale Nazionale quest’anno è stata svolta a Cagliari, con un lungo susseguirsi di emozioni e di grande spettacolo

L

o staff della ginnastica ritmica mette a segno un altro colpo. Lo scorso 18, 19 e 20 maggio si sono svolte, al Palasport Fratelli Pirastu di Cagliari, le finali nazionali di ginnastica ritmica MSP Italia, alle quali hanno partecipato le ginnaste qualificatesi in ogni fase regionale (10 per ogni categoria e campionato). Le regioni presenti sono state: Abruzzo, Campania, Lazio e Sardegna; per un totale di 21 società, circa 400 ginnaste partecipanti per 30 ore di gara. “La Sardegna è una regione meravigliosa, così come il Comitato Regionale MSP che, da quando il settore ritmica ha riaffermato la sua presenza in ambito nazionale, ha supportato qualsiasi nostra iniziativa e ha accolto senza remore il percorso di formazione intrapreso”, dichiara la Responsabile Nazionale Maria Fran-

cesca Fiorellini Bernardis. Il settore della ritmica è in piena evoluzione e cresce di anno in anno, in termini di numeri, ma è soprattutto un’esplosione di idee e iniziative. Proprio questo sigillo di innovazione ha segnato il successo di un’organizzazione studiata nel dettaglio e, nonostante le difficoltà logistiche, ha fatto sì che moltissime società decidessero di seguire lo staff MSP anche a Cagliari, concludendo ciò che l’Ente aveva avviato in ogni regione, per

un incontro nazionale organizzato davvero in grande. “L’idea di spostare tanta parte del continente in Sardegna ci terrorizzava; non sapevamo quale fosse il punto di partenza né tantomeno quale fosse l’arrivo. Poi, grazie all’aiuto del Presidente dell’MSP Sardegna, Alberto Borsetti, e alla tenacia della nostra Responsabile Nazionale, siamo riuscite a formare correttamente quello che all’inizio ci sembrava solo un enorme puzzle da 5000 pezzi”, afferma Chiara Trivellini, Responsabile Nazionale di Giuria. Il 18 maggio ha visto scendere in pedana le ginnaste dei campionati di specialità e rappresentativa. L’imponenza del campo gara, il palazzetto, il grande tavolo della giuria e il pubblico molto numeroso, hanno suscitato grande agitazione; ma la prima giornata, seppur timidamente, si è conclusa senza difficoltà. Il secondo e il terzo giorno sono, invece, entrate in pedana le ragazze dei campionati di punta: Promozionale, Eccellenza e Serie A. Tanti sono stati i momenti emozionanti, in particolare il susseguirsi di esibizioni che si sono alternate agli esercizi di gara. Veri e propri spettacoli coreografici che avevano come tematica principale la Sardegna e l’amore verso uno splendido sport, quale la ginnastica ritmica. A questo proposito, la Responsabile Nazionale dei Tecnici, Chiara Dolfini, ribadisce: “Volevamo rendere omaggio alle tante società sarde, molte delle quali, nonostante i tanti anni di attività, non hanno mai avuto la possibilità di partecipare ad una finale nazionale. Allo stesso tempo, volevamo che questa esperienza fosse unica anche per tutte le altre società che hanno voluto e potuto seguirci. L’imbarco, la notte in nave

e il mare, volevamo che fossero momenti di gioia per le ginnaste, di entusiasmo e di unione per i tecnici e per le famiglie. E così è stato.”

Uno dei momenti più emozionanti è stata certamente la premiazione delle società da parte del Presidente Francesco Lupatelli che ci ha onorato della Sua presenza, ringraziando per il duro lavoro svolto in MSP da tutti i collaboratori. Veri appassionati, accomunati dalla stessa dedizione, che si nutre del puro piacere di appartenere a un team che condivide i propri successi. 15


SPECIALE MSP DAY

Nuoto, trampolino di lancio La Finale Nazionale svolta in Campania il primo passo per la crescita dell’attività sportiva in MSP, a partire dal progetto “Nuota con Noi”

M

SP Italia riparte anche con il Nuoto. Si è tenuta quest’anno, agli inizi di giugno, la Finale Nazionale a Pozzuoli dove oltre 200 atleti hanno gareggiato in vasca accompagnati dai propri tecnici ed associazioni presenti. Un primo passo verso un ampliamento del Settore che, parafrasando la disciplina, vuole essere un trampolino di lancio verso obiettivi più grandi in modo da coinvolgere più Regioni fin dalla prossima stagione. La Finale Nazionale si inserisce all’interno di un progetto per la promozione dell’attività sportiva in acque interne. “Nuota con Noi” ha l’intento di rispecchiare il più possibile la visione dello sport propugnata e promulgata da MSP Italia la cui proposta di “sport per ognuno e Sport sicuro” ha come obiettivo prioritario il riconoscimento della pratica sportiva. Poniamo l’attenzione innanzitutto sui numeri di chi pratica in Italia attività del settore acqua come il Nuoto, l’Acquafitness e la Pallanuoto. La pratica di queste ultime è stimata in circa 3 milioni di praticanti di tutte le età e sesso, solo una piccola parte è tesserata con le federazioni. Queste ultime oggi tesserano circa 41.000 atleti divisi fra nuoto, pallanuoto, nuoto per salvamento e sincronizzato. L’acqua non è solo sport agonistico dato che le motivazioni che spingono a frequentare un impianto natatorio sono sempre più varie: riabilitazione in acqua, terapia di idrochinesiologia, ginnastica in acqua, scuola nuoto, nuoto libero. Oggigiorno la piscina si è trasformata in un luogo in grado di accontentare le più disparate esigenze dell’utenza, diventando sempre più polifunzionale. L’acqua diventa con il suo potenziale benefico la protagonista del benessere psicofisico entrando a far parte della cultura di un sempre più ampio segmento di popolazione di ogni età. Il progetto “Nuota con Noi” si rivolge a quei tre milioni di partecipanti che frequentano le piscine praticando le attività acquatiche in modo amatoriale.

16

Il progetto “Nuota con noi” è suddiviso in tre specialità: Nuoto, Acquafitness e Pallanuoto, che a loro volta vengono suddivise in due attività: - corsi/lezioni/brevetti e loro metodologia didattica; -manifestazioni sportive e loro regolamento. “Nuota con Noi” è stato promulgato con lo scopo di far partecipare alle attività acquatiche contenute nel progetto, i tesserati MSP di tutte le età e capacità, adeguandosi alle nuove richieste del regolamento di funzionamento del registro nazionale del CONI che recita all’art. 2 punto 7) “per “attività sportiva” si intende lo svolgimento di eventi sportivi organizzati dall’Organismo sportivo di riferimento”, al punto 8) con “attività didattica” si indicano i corsi di avviamento allo sport

organizzati direttamente dall’Organismo sportivo o organizzati dalla Associazione/Società se espressamente autorizzati dall’Organismo sportivo di affiliazione. Per concludere, con questo progetto possiamo offrire a tutti partecipanti delle attività del nuoto, dell’acquafitness e della pallanuoto, una programmazione e organizzazione dell’attività didattica efficace ed efficiente, pianificando inoltre eventi e manifestazioni. Per aver copia del progetto richiedetelo tramite mail all’indirizzo: lombardia@mspitalia.it.


SPECIALE MSP DAY

Sabbione Padel Cesena Campione Nazionale 2018!

I vincitori ritireranno la “Ciotola di Benemerito dello Sport Europeo” il prossimo 12 novembre al Salone d’Onore del Coni a Roma e conquistano 10 voucher aerei per tutto il mondo TAP Air Portugal

N

ella due giorni di Grosseto, il Sabbione Padel Cesena si è aggiudicato il titolo di Campione Nazionale di padelMSP Italia – TAP Air Portugal, imponendosi sull’Italian Padel Village per 3 a 1. 8 squadre ai nastri di partenza, rappresentanti rispettivamente 6 Regioni, quindi il Lazio con due squadre SSD Juvenia White e l’Empire Padel, l’Emilia Romagna con due squadre, Sabbione Padel Cesena e I-Padel Ravenna, poi la Toscana con l’Italian Padel Village di Grosseto, l’Abruzzo con il Tennis Village Teramo, le Marche con il Smash & Padel Team Pesaro, l’Umbria con il Padel Chiugiana di Perugia. Entrambe le finaliste si sono imposte agevolmente nei quarti di finale, Italia Padel Village Grosseto per 3 a 1 contro I-Padel Ravenna (maschile 6/1- 6/2, femminile 2/6-1/6, 2do maschile 6/0-6/1, misto 6/0-6/3) ed il Sabbione Cesena per 4 a 0 sul Smash Padel Pesaro (maschile

6/0-6/0, femminile 6/0-6/0, 2do maschile 6/1 - 6/2, misto 6/1-6/0) Sempre agevolmente per il Sabbione Cesena, è stata la semifinale contro l’Empire Padel per 4 a 0 (maschile 6/3-3/6-10/7, femminile 6/2-6/1, maschile 6/4-0/6-10/8, misto 6/2-6/0), mentre la partita più combattuta delle finali Nazionali è stata quella tra i padroni di casa dell’Italian Padel Village sullo Juvenia White Roma, finita 3 a 2 per Grosseto e durata ben 6 ore e mezzo (maschile 5/7-1/6, femminile 0/6-1/6, maschile 6/4-6/4, misto 6/46/7-10/8, misto spareggio 7/6-4/6-10/8).

Complimenti alla squadra del Circolo Sabbione di Cesena con i suoi campioni Nazionali di Padel MSP Italia: Valentino Battistini, Nicola Camagni, David Caminati, Paolo Domenichini, Matteo Ravaioli, Matteo Sanulli, Christian Domeniconi, Luca Bianchini, Claudia Brunelli, Ilaria Brunelli, Manila Pavolucci, Elisa Casadei. Per la prossima stagione, il Settore Padel MSP Italia

punta a coinvolgere ancora più Regioni e alcuni contatti sono già partiti per fare in modo che nel 2019, possa aumentare il numero delle squadre che già quest’anno è arrivato a contare fino a 7 Regioni partecipanti. Il Presidente MSP Italia Gian Francesco Lupattelli ha invitato la squadra vincitrice a ritirare la Ciotola di Benemerito dello Sport Europeo il prossimo 12 novembre al Salone d’Onore del Coni a Roma. Classifica Finale: 1.     Sabbione Padel Cesena 2.     Italian Padel Village - Grosseto 3.     Empire Padel - Roma 4.     Juvenia White - Roma 5.     Padel Chiugiana Perugia 6.     Tennis Village Teramo 7.     I-Padel Ravenna 8.     Smash Padel & Team Pesaro 17


SPECIALE MSP DAY

Sport rotellistici, una Finale indimenticabile! Oltre 600 atleti in gara per un format vincente che sta riscuotendo sempre più adesioni da tutta Italia

G

rande successo per la fase nazionale del campionato R.D.Bettinelli presso la magnifica struttura Play Hall di Riccione lo scorso giugno che ha potuto riscontrare una accresciuta partecipazione. Quest’anno il campionato MSP Italia pattinaggio artistico a rotelle è approdato infatti in nuove Regioni come Piemonte, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Alcuni dati importanti: 600 atleti in gara, 32 società presenti, cinque Regioni partecipanti (Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Piemonte, Umbria) e, con grande orgoglio ospiti molto speciale per noi alcune atlete dalla Repubblica di Estonia! Tante le emozioni attraverso le varie performance da parte di tutti gli atleti in gara, attraverso il pattinaggio individuale, coppie, solo dance, gruppo spettacolo, pattinaggio in linea e grande emozione durante la gara delle nostre farfalle (atleti speciali che attraverso MSP Italia possono trovare un posto vero unico e sicuro per poter gareggiare). Obiettivo per il 2019 sarà quello di far partire in tante altre Regioni il format vincente di questa disciplina, così da poter incrementare sempre più la partecipazione su tutto il territorio nazionale ed internazionale.


SPECIALE MSP DAY

Yoseikan Budo Meeting a Rimini Oltre 26 iscritti hanno partecipato con piacere alle attività sportive proposte dai nostri insegnanti Nei giorni 18, 19 e 20 maggio 2018 si è svolto l’ormai consueto Meeting Nazionale “MSP DAY Yoseikan Budo” di Rimini con il Maestro Hiroo Mochizuki, fondatore dello Yoseikan Budo. Come sempre la partecipazione è stata numerosa, raggiungendo oltre 260 iscritti, più un buon numero di familiari che hanno partecipato con piacere alle attività sportive proposte dai nostri insegnanti, appositamente predisposte per gli ospiti non praticanti. Il Soke Hiroo Mochizuki, per il quale sembra che il tempo si sia davvero fermato, si è dimostrato, come sempre, il grande maestro quale è, proponendo interessanti combinazioni tecniche, sempre rivolte a dimostrare che lo Yoseikan Budo non ha limiti, sia nel combattimento a mani nude che con armi. Molto apprezzate le lezioni che il Maestro Mochizuki ha tenuto per tutti i presenti e ancor di più le lezioni specifiche riservate ai DAN. Nello Yoseikan, la tecnica fine a se stessa non esiste, ma esiste una combinazione di tecniche senza fine, dove da ognuna ne nasce sempre un’altra. Come afferma la fisica: nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma. Lo Yoseikan è un’ulteriore conferma di questa innegabile teoria cosmica. Bellissimi gli studi e gli approfondimenti del Maestro Mochizuki nelle tecniche in KUMIDACHI con i SAI e la NAGINATA, che trovano conferma della versatilità dello Yoseikan come metodo completo, perfettamente adattabile a qual-

William Nicolò (6° DAN) si è resa disponibile a lezioni specifiche di preparazione esami e approfondimento tecnico di particolari ambiti, come ad esempio lo IAIDO. Molto interessanti anche le lezioni con gli assistenti I.T.S. (International Teacher School) della World Yoseikan Federation che hanno spaziato dallo studio del nunchaku, all’approfondimento dei Kata di base e degli Hashakuken superiori, al Tai Sabaki No Kata, e all’interessantissimo Shikoo No Kata. Non è mancato nemmeno l’appuntamento mattutino con la spiaggia e il mare: alle 7.00 di mattina, si poteva scegliere tra la corsa in spiaggia, la ginnastica, il TAI KI e la respirazione energetica. Quest’anno abbiamo avuto il piacere di avere tra di noi, come ospite, ma anche come atleta, anche il prof. Claudio Lotti, responsabile sportivo della Comunità di San Patrignano, con la quale lo Yoseikan Budo italiano ha intrapreso, da gennaio 2018, una collaborazione settimanale. Il prof. Lotti, ha espresso il suo apprezzamento per la nostra arte, auspicando una lunga collaborazione tra la loro Comunità e la nostra disciplina. Il sabato sera, a conclusione dell’allenamento, tutti i piccoli atleti partecipanti allo stage hanno voluto dimostrare le loro capacità con una simpatica esibizione, coordinata dagli insegnanti Milesi, Castelbarco e Cardone, alla quale ha fatto seguito un ricco buffet offerto a tutti

siasi situazione di combattimento. Tutto nasce da un movimento specifico del corpo e/o dell’articolazione, che si espande in infinite varianti, che ognuno esprime in base alle sue reali potenzialità fisiche. Nelle lezioni “per tutti” il Maestro Mochizuki ha mostrato bellissime tecniche evolute dell’Aikido Yoseikan, partendo da una semplice presa o schivata, per poi entrare coerentemente nella guardia dell’avversario, portandolo in una spirale di energia che si ripercuote su di lui. Questa è la logica dell’Aikido, arte marziale molto nobile, che nel metodo Yoseikan si distingue per le sue applicazioni evolute quanto efficaci. Un plauso va senz’altro espresso anche agli assistenti Insegnanti MSP Yoseikan Budo e Aikido che hanno coadiuvato nell’insegnamento il Maestro Mochizuki, come il bravo Christian Malpaga con le sue lezioni che, oltre ad essere tecnicamente interessanti, inducono l’atleta alla riflessione, Florian Spechtenhauser, Omar Sterni, Valentina Borgognoni, eccellenti tecnici, Giancarlo Milesi, Thomas Mair, Davide Bertola, Barbara Kessler, Andreas Stedile, Oskar Baumgartner, Paolo Busi, Faiola, Brumat, Götsch, Romano, che si sono avvicendati nelle lezioni per i KYU, approfondendo ATEMI, NAGE e OSAE. Reif e Morandell, esperti di Ba-Jutsu, hanno offerto un piacevole percorso di preparazione al combattimento a cavallo. Non per ultima, la Commissione Tecnica Nazionale MSP Yoseikan Budo, composta dai Maestri Fabrizio Tabella (8° DAN), Roman Patuzzi (7° DAN),

i partecipanti, dall’organizzazione di questo evento. Lo stage si è concluso nella giornata di domenica, con la consegna dei diplomi di grado, direttamente dalle mani del Maestro Mochizuki, nonché degli attestati di merito a coloro che si sono contraddistinti in quest’ultima stagione sportiva. Quest’anno il riconoscimento “Associazione dell’anno” è andato all’Associazione di Mantova ASD Yoseikan Budo Mantova, per i suoi numerosi successi sportivi, anche negli ultimi Campionati Nazionali, e per essere stata la prima Associazione di Yoseikan Budo in Italia, e “Personaggio dell’anno” a Florian Spechtenhauser, per le sue qualità di atleta agonista e, attualmente, di valido preparatore tecnico della Nazionale Italiana. Questo stage annuale, si ripete ormai da più di trent’anni, ma grazie all’ambiente piacevole di Rimini, alla simpatia del Maestro Mochizuki, che non disdegna mai un sorriso e una battuta, alla grande disponibilità di tutti gli insegnanti, associata alla loro elevata capacità tecnica, al profondo senso di amicizia che accomuna tutti i partecipanti, ogni anno l’entusiasmo che si prova è come quello che si è provato la prima volta, e quando si torna a casa, il piacere di ciò che si è vissuto si alterna a momenti di velata nostalgia. Ma lo Yoseikan Budo, come insegna Mochizuki, non ha limiti ne confini, e allora diventa facile ritrovare l’energia dello Yoseikan anche nella propria quotidianità.

19


IN PRIMO PIANO

European Swim City, nuoto e sport in Europa! La seconda edizione del Campionato di Nuoto delle Città Europee dello Sport è stata vinta dal Comune di Cagliari. Applausi alle delegazioni portoghesi di Lisbona e Braga

A

Pesaro il 6, 7 e 8 luglio si è tenuta la seconda edizione del Campionato di nuoto delle Città Europee dello Sport. Il “Trofeo European Swim City” è l’evento sportivo senza precedenti organizzato da ACES Europe in collaborazione con l’Ente di promozione sportiva MSP Italia. A sfidarsi nella vasca olimpica le dodici delegazioni: Ancona, Braga (Portogallo), Brescia, Cagliari, Empoli, Fano, Forlì, Grottaglie, Lisbona (Portogallo), Pesaro, Piombino, e Sesto Calende. Ha vinto la delegazione di Cagliari, seconda la delegazione di Empoli, terza la delegazione di Sesto Calende.  Le due delegazioni straniere di Braga e Lisbona si sono classificate rispettivamente al 5° e 6° posto. Era presen-

20

te alla manifestazione anche il Sindaco di Pesaro Matteo Ricci e il presidente di ACES Portugal Nuno Santos. Domenica sera, alla presenza del Presidente di ACES Europe prof. Gian Francesco Lupattelli, dopo le finali, si è tenuta la cerimonia di premiazione con tutti gli atleti partecipanti, chiamati sul palco per ritirare la medaglia di partecipazione insieme alle autorità (era presente l’assessore allo sport del comune di Pesaro Mila della Dora). Alle prime tre classificate, il Presidente di ACES EUROPE ha consegnato inoltre una riproduzione di quella che sarà la bandiera European Swim City 2018, che verrà ufficialmente assegnata ai tre Municipi vincitori il 12 novembre 2018 a Roma, presso il Salone d’Onore del CONI, alla presenza del Presidente Giovanni Malagò. Inoltre, la delegazione di Cagliari si è anche aggiudicata l’ambizio-


IN PRIMO PIANO so Trofeo Swim City, la scultura realizzata appositamente per l’occasione dal noto artigiano pesarese Renzo Verzolini, che nell’edizione 2017 è andata alla città di Forlì. Il presidente Lupattelli esprime grandissima soddisfazione per l’evento e anticipa che il prossimo anno European Swim City si terrà ancora a Pesaro, che le date più presumibili saranno sabato e domenica 29 e 30 giugno 2019, che le delegazioni internazionali partecipanti saranno minimo 24 provenienti di diversi paesi europei, il tutto per continuare a dar vita ad una competizione coinvolgente e partecipata che porti con sé tutti i colori della bandiera europea. Inoltre, in quello stesso weekend, ha anticipato il segretario generale di MSP Italia Alessandra Caligaris, anche Lei presente alla manifestazione European Swim City, si terranno le finali dei campionati di nuoto di MSP Italia che vede la partecipazione di oltre 100 società e associazioni sportive italiane affiliate.

21


IN PRIMO PIANO

Bruzzone: “La candidatura della Comunità Italian Riviera un’opportunità eccezionale” Il Senatore e Presidente della Consulta MSP Italia commenta così la candidatura: “Si potranno valorizzare le eccellenze della riviera famosa in tutto il mondo” di Luca Parmigiani Dopo Vallebona, dalla Liguria è arrivata un’altra candidatura per il titolo European Community of Sport. Stiamo parlando dell’Italian Riviera, che prova ad ottenere questo prestigioso riconoscimento per il 2020. Abbiamo intervistato a riguardo il Senatore Francesco Bruzzone, Presidente della Consulta MSP Italia con il quale parliamo anche del ruolo strategico degli EPS. Da Presidente della Consulta del MSP Italia, quanto è importante il lavoro degli Enti di Promozione Sportiva nella promozione dello sport di base?

22

“Il ruolo degli Enti di Promozione Sportiva è fondamentale. Il loro lavoro è essenziale e insostituibile, senza di loro non si riuscirebbero a ottenere risultati, sul fronte della promozione dello sport. Dovrebbero essere tutti grati agli Enti per il loro operato e per lo spirito di servizio che mettono in campo con costanza”. Cosa consiglierebbe ai Comuni che si vogliono candidare ai titoli di Città/Comune/Comunità Europea dello Sport assegnati annualmente da ACES Europe? “È innanzitutto una scelta che caldeggio fortemente,


IN PRIMO PIANO perché rappresenta un’opportunità unica di valorizzazione dello sport e di promozione del territorio, con importanti risvolti anche sul fronte turistico. È l’occasione unica di affacciarsi su un palcoscenico nazionale e internazionale”. 'Italian Riviera è stata visitata dalla Commissione ACES Europe lo scorso maggio. Un suo commento su questa candidatura a Comunità Europea dello Sport 2020 e che valore aggiunto può dare questo titolo alla cittadinanza. “La candidatura della cosiddetta ‘Italian Riviera’ a Comunità Europea dello Sport 2020 è un’opportunità eccezionale per il nostro territorio e per valorizzare le

eccellenze della riviera, i luoghi, l’offerta sportiva e turistica, l’ambiente, il clima. La nostra riviera è famosa in tutto il mondo per le sue qualità, ora potrà essere conosciuta a livello internazionale anche per la varietà e la qualità della sua offerta in materia di sport, per quanto concerne le discipline che si possono praticare per tutto l’arco dell’anno e per le strutture a disposizione, senza dimenticare tutto l’aspetto dell’outdoor, una lunga serie di punti di forza da mettere in evidenza. Farò il tifo affinché il nostro territorio possa diventare Comunità Europea dello Sport”.

“Fondamentale il ruolo degli Enti di Promozione Sportiva, che svolgono un lavoro essenziale ed insostituibile” 23


IN PRIMO PIANO

Zingaretti: “La Regione Lazio al fianco della Comunità dei Castelli Romani”

“Questo progetto è un’opportunità molto importante e il territorio ha tutte le carte in regola per ottenere il titolo di Comunità Europea dello Sport 2020”, le parole del Governatore della Regione Lazio

P

di Luca Parmigiani er la prima volta nella storia dell’ACES Europe, una Comunità del Lazio si è candidata al titolo di European Community of Sport 2020. Un progetto nato a cavallo tra il 2017 e il 2018 e che vede il Comune di Grottaferrata capofila di un sodalizio che ha trovato il supporto dei Comuni limitrofi come Lariano, Ciampino, Rocca di Papa, Frascati e Marino. La Comunità dei Castelli Romani è stata visitata dalla Commissione di Valutazione ACES

Europe lo scorso giugno e punta ad ottenere il prestigioso riconoscimento. La candidatura è stata patrocinata anche dalla Regione Lazio e a tale riguardo, la redazione di Sport Europa ha contattato il Governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Governatore Zingaretti, quanto è importante lo sport di base come strumento di integrazione e promozione dei valori sociali ed educativi? “Lo sport è uno strumento fondamentale per la diffusione di questi

valori. Siamo da sempre impegnati nella promozione di progetti mirati che valorizzino, attraverso la pratica sportiva, la coesione sociale e l'integrazione culturale. Nel Lazio esistono oltre 15.700 società e associazioni e sono centinaia di migliaia le persone che vivono la dimensione sportiva come un elemento imprescindibile della loro vita per motivi ben precisi: oltre ad essere fondamentale per il benessere psicofisico, lo sport è un potente generatore di valori educativi, un grande motore


IN PRIMO PIANO di integrazione e inclusione sociale. Nella passata consiliatura sono stati circa 500 i progetti con queste finalità che abbiamo finanziato. Continuiamo dunque a lavorare per fare del Lazio una "Regione di Sport" che contribuisca alla costruzione di una società più sana e integrata.” La Regione Lazio ha concesso il patrocinio morale alla candidatura dei Castelli Romani come Comunità Europea dello Sport 2020. Un suo commento su questa candidatura, che unisce sotto la bandiera dello sport, sei Comuni dei Castelli Romani (Grottaferrata, Lariano, Ciampino, Rocca di Papa, Frascati e Marino).

“Il patrocinio alla candidatura dimostra che la Regione Lazio è al fianco dei sei comuni in questo percorso dal profumo internazionale. E' un'opportunità molto importante e quel territorio ha tutte le carte in regola per ottenere la prestigiosa candidatura. In un momento storico caratterizzato da marcate divisioni sociali i sei Comuni, anche di diverso colore politico, hanno mostrato uno spirito di unione che potrà fare la differenza per il risultato finale. Peraltro, lavorare nell'ottica della promozione dello sport per tutto l'anno potrà avere ricadute positive nei Castelli Romani anche per il turismo, per gli aspetti sociali e per quelli economici. La

Regione è in contatto con il comune di Grottaferrata, capofila del progetto, e continuerà a fare la sua parte.” I premi dell'ACES Europe, nati dal riconoscimento riportato sul Libro Bianco dello Sport della Capitale Europea dello Sport, sono finalizzati a stimolare l'incremento della promozione sportiva da parte dei Comuni verso la cittadinanza. Che valore aggiunto possono dare questi riconoscimenti? “Aldilà del riconoscimento, sono momenti importanti che riescono ad unire tutti gli sportivi e non a caso stiamo valutando la possibilità di istituire un premio annuale da dare ai migliori sportivi della Regione.”

“I sei Comuni, anche di diverso colore politico, hanno mostrato uno spirito di unione che potrà fare la differenza per il risultato finale” 25


IN PRIMO PIANO

Allenarsi per il futuro Firmato il protocollo d’intesa Bosch - ACES Europe, per contrastare la disoccupazione giovanile attraverso l’orientamento scolastico e l’alternanza scuola-lavoro

D

di Roberto Zecchino - Vice President Human Resouces & Organization South Europe i fronte a una disoccupazione giovanile al 35,02% e ad oltre 3 milioni di giovani inattivi tra i 15 e i 24 anni, in gran parte alimentati da una dispersione scolastica tra le più alte d’Europa, Bosch e Randstad hanno deciso di impegnarsi in un'iniziativa di grande respiro per favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, promuovere la formazione e l’orientamento scolastico. A partire dall’anno scolastico 2014/2015 le due multinazionali sono attive con il progetto Allenarsi per il Futuro. Dopo circa 1.600 incontri nelle scuole d'Italia dal 2014 al 2018, in cui abbiamo incontrato oltre 240.000 ragazzi e attivato oltre 3.900tirocini in alternanza scuola lavoro, Allenarsi per il Futuro riprende nel 2019 con un programma di 500 incontri su tutto il territorio italiano e l'obiettivo di coinvolgere complessivamente 100.000 studenti delle scuole elementari, medie, superiori e università di tutta Italia e offrire 1.800 tirocini formativi. Questi numeri sono possibili grazie al supporto di quelli che noi chiamiamo “compagni di viaggio”, tutti gli Enti e le Istituzioni, come ACES che supportano il progetto attraverso la firma di protocolli d’intesa che permettono di realizzare le attività sul territorio e la disponibilità delle aziende che si mettono a disposizione A supporto del progetto Allenarsi per il Futuro abbiamo una squadra di grandi campioni dello sport per trasmettere l'importanza di compiere scelte professionali corrispondenti alle proprie attitudini: le campionesse di volley Maurizia Cacciatori e Rachele Sangiuliano, l'alpinista di fama internazionale Marco Confortola, il bomber del Milan e della Nazionale italiana di calcio Daniele Massaro, il pallavolista campione in campo e nella vita Giacomo Sintini, la runner protagonista di tante imprese sportive e sociali Ivana di Martino, la tennista vincitrice del Roland Garros Mara Santangelo, i campioni olimpici di ginnastica Igor Cassina, Daniela Masseroni e Fabrizia D’Ottavio, il cestista di Olimpia Milano e Benetton Treviso Riccardo Pittis, il supercoach di basket Valerio Bianchini, soprannominato “il vate”, l'unico allenatore capace di vincere tre scudetti in Italia con tre squadre diverse, il Diablo del ciclismo Claudio Chiappucci, il grande judoka Pino Maddaloni, le schermitrici del dream team italiano Margherita Granbassi e Elisa Di

26

Francisca, il tenace nuotatore Paolo Bossini, la grande Karateca Sara Cardin, la roccia del rugby Carlo Checchinato, il campione di taekwondo Carlo Molfetta, il cinque volte campione del Mondo di chilometro lanciato Simone Origone, lo storico difensore della Juventus Moreno Torricelli, L’arbitro di Calcio di serie A Gianpaolo Calvarese, Lorenzo Bernardi eletto miglior giocatore di pallavolo del XX secolo, ’intramontabile Calciatore Maurizio Ganz, l’olimpionico canottiere Simone Venier, il serial driver Gian Maria Gabbiani, il campione di apnea Mike


IN PRIMO PIANO

Maric, la giovane promessa del calcio femminile Debora Novellino, il rugbista Mauro Bergamasco, il campione olimpico di atletica Alberto Cova e il pugile pluricampione mondiale e olimpico Clemente Russo. È questa la formazione di grandi campioni schierata per la realizzazione del progetto “Allenarsi per il Futuro”, con cui Bosch, fornitore leader e globale di tecnologie e servizi, e Randstad, secondo operatore mondiale delle risorse umane, scendono in campo per contrastare la disoccupazione giovanile attraverso l'orientamento sco-

lastico e l'alternanza scuola-lavoro, avvalendosi della testimonianza di ex-atleti di diversi sport. L’altra grande opportunità a disposizione di alcuni studenti è resa possibile dal progetto “Allenarsi per il Futuro” sarà quella di potersi mettere in gioco, direttamente sul campo, con un tirocinio formativo dei Alternanza Scuola- Lavoro di una o due settimane presso una delle sedi del Gruppo Bosch Italia o di Randstad. Ci aspettiamo quindi carico di entusiasmo alla presentazione del progetto “Allenarsi per il Futuro”!

27


IN PRIMO PIANO

Rimini Wellness 2018, è record di presenze! Per un fitness in continuo movimento, MSP Italia è stato l’unico Ente ad avere un palco totalmente brandizzato

M

SP Italia a Rimini Wellness 2018 ha regalato 4 giorni di vera passione registrando numeri altissimi: 18 lezioni giornaliere, più di 30 presenter nazionali e internazionali, oltre 7000 presenze nei quattro giorni. Il nostro Ente quest’anno è stato leader tra gli Enti di Promozione Sportiva: siamo stati infatti l’unico Ente ad avere un palco totalmente brandizzato senza nessuna partnership con altre organizzazioni per avere un appoggio su un palco. Come nostra tradizione, caratteristica unica del palco Fitness con orario no stop dalle 9.30 alle 19.00 e lezioni da 30’ cadauna, il palco non ha mai smesso di lavorare nemmeno per un secondo. Tanti erano i presenter da far esibire e tanti erano gli atleti che avevano sete di finess MSP Italia. La direzione tecnica è stata affidata a Gianfranco Mastrangelo (direttore del Centro Nazionale di Qualificazione - MSP Italia) mentre la direzione artistica sempre confermata è affidata a Loredana Caporicci e Salvatore Pagano.

28

Il palco Msp Italia ormai alla sua 5° edizione ha uno staff di presenter consolidato a marchio unico Msp come i nostri Salvatore Pagano, Loredana Caporicci, Andrea Mori, Lorenzo Franco, Cristiano Lollo dove i loro nomi, curriculum e immagini sono pubblicati sul sito nazionale di RiminiWellness tra i BIG presenter che la manifestazione Rimini Wellness ha avuto il pacere di ospitare. Altri presenter a marchio MSP Federico Vanzi, Chiara Albano, Claudia Spurio, Manuel Gnicchi, Daniele Pietrini, Enrico Manfroni, Deborah Cappelletti e Valentina Pierini, Alessio Misuraca, Max Maestri, Katia Marocchi, Aurora Lazzaris, Luana Granata, Ursula Silvestrini, Loriano Federici, Angelo Zoboli e la new entry Eduardo Da Silva. Anche quest’anno super ospiti big del panorama nazionale e internazionale come Giacomo Piccoli, Alex Ferrante, Bilel Zayati eSabrina Scarfò, Camille Debedde dalla Francia, Giorgos Kazazidis dalla Grecia, Margaryta Solodovnikova e Sergii Falshtynskyi dall’Ucraina. Le lezioni presentate sul palco sono tra le più svariate: I tone, Dynamic Conditioning, Flex & Tone, MPT,


IN PRIMO PIANO Functional System e Functional Global Circuit, Coreo targhet , Fi Boxe, Power Boun. Ovviamente immancabile lo step, lo step coreografico, il dance e ancora nuovi programmi di funtctional trainin, dynamic postural metabolic workout e olistic worcout e per finire con la new entry la sambafit.

Numeri da Record 268.120 visitatori 24 padiglioni x 173.000 mq allestiti tra spazi indoor e outdoor 400 aziende


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Sardegna, un Ente di prestigio Il Comitato Regionale rimane al passo con i tempi, come conferma l’ultimo convegno Fiscale. Poi tanto sport per tutti per continuare ad essere leader nell’Isola

U

n anno pieno di attività, come da ormai più di cinque lustri, per MSP Sardegna e i Comitati Provinciali dell’Isola. Offrire attività sportiva e servizi è la chiave del successo dell’Ente in questo territorio, stando sempre al passo con i tempi. E proprio a riguardo, iniziamo questo articolo con il Convegno fiscale che abbiamo organizzato il 14 luglio presso la nostra Sede Regionale con ben 42 società presenti. Negli ultimi tempi, tantissimi sono stati i cambiamenti e le modifiche a livello Coni e a livello legislativo; cambiamenti che abbiamo portato, attraverso la nostra assistenza, alle nostre 1000 società affiliate, per offrire un servizio ormai imprescindibile per chi opera nella promozione sportiva. Tre sono state le tematiche affrontate: Registro Nazionale CONI, adempimenti contabili e fiscali degli enti sportivi e verifiche fiscali sugli enti sportivi dilettantistici. Un grazie va ai docenti Dott.Roberto Straguzzi (Tributarista Fiscalista dello sport) e Avvocato Italo Doglio (Tributarista Patrocinante in Cassazione Consiglio di

30


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI Stato) che hanno portato la loro esperienza e conoscenza in materia a servizio delle nostre società affiliate. Passiamo adesso all’attività sportiva. Il 16 luglio è iniziato il 1° Torneo di Calcio a 7 “Sport e Aggregazione”, con 12 squadre ai nastri di partenza che giocheranno all’impianto di Via Nuoro a Villa San Pietro. Dal calcio a 7 al calcio 3vs3, con l’organizzazione dal 18 al 24 giugno della 4^edizione del Torneo di calcio 3vs3 “La Corte del Sole”: 20 le squadre partecipanti del Torneo Maschile ed anche un triangolare femminile in contemporanea. Un torneo con un premio prestigioso visto che la squadra vincitrice ha conquistato una vacanza premio a Barcellona! Maggio e giugno sono stati anche i mesi conclusivi di alcune delle nostre attività sportive, come ad esempio il Campionato amatori di calcio e di basket: un format di successo che riscuote ogni anno una numerosa partecipazione di formazioni ed atleti che trovano nel MSP Sardegna il veicolo giusto per divertirsi in compagnia.

Parlando di Finali, vogliamo citare la Finale Nazionale di Ginnastica Ritmica che abbiamo avuto l’onore di ospitare a Cagliari dal 18 al 20 maggio e i nostri complimenti vanno a tutto lo staff per aver organizzato questo evento. Ovviamente anche la nostra Regione ha dato il suo grande contributo: ad aprile infatti si sono svolte le Fasi Finali Regionali che hanno visto 257 esecuzioni in pedana, 133 ginnaste e ginnasti partecipanti per una maratona consecutiva di 10 ore di gara. Dalla Ginnastica Ritmica alla danza sportiva, con il Campionato Regionale svolto a giugno al Palazzetto dello Sport Fratelli Pirastu di Cagliari. Numeri da record: 46 società partecipanti, 580 balli in gara e quasi Sito web: www.mspsardegna.it 31


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI 2000 spettatori a fare da cornice ad una manifestazione che segna il tratto distintivo del MSP anche in questo Settore. Giugno è stato un mese intenso di attività, senza sosta: nel weekend del 16/17 giugno abbiamo organizzato sempre a Cagliari presso i campi sul lungomare Poetto l’Horse Country Beach Tennis Cup, con in calendario le gare di Doppio Fantasma-Doppio Misto-Doppio Maschile-Doppio Femminile. Anche qui tanti bei premi in omaggio, con in palio un soggiorno per una persona, sabato/domenica, nel villaggio Horse Country di Arborea. Parlavamo di stare al passo con i tempi e la modernità e la risposta del Comitato Regionale nel settore fitness non si è fatta attendere. A fine aprile a Cagliari è partito il primo appuntamento della nuova disciplina “Street Workout” con ben 250 iscritti! Partiti da Corso Vittorio Emanuele e guidati dagli istruttori promotori dell’evento Claudio Loddo, Enrica Tocco e Luana Asunis, con un breve ma intenso riscaldamento, la carica dei 250 ha invaso Piazza Yenne per poi continuare nelle strade cittadine da Via Manno a Piazza Garibaldi, naturalmente con tappa obbligata nel bellissimo Bastione di San Remy. Passiamo adesso ai nostri must, che da anni rappresentano il nostro cavallo di battaglia. Stiamo parlando di “Sport Insieme”, il contenitore multidisciplinare che teniamo in tutte le province della Sardegna. Il 27 maggio è stato il turno del Comitato di Sassari, con la promozione di varie discipline come Ginnastica Ritmica, Danza Sportiva, Fitness e Arti Marziali. Un successo enorme, come sempre, di partecipazione per un format che disegna la promozione sportiva intorno al cittadino. Sempre il Comitato di Sassari è stato molto attivo negli ultimi mesi con l’organizzazione della Convention “All fitness & Sport” (oltre 300 persone partecipanti), il Corso di Personal Trainer, l’Asinara Ultra Trail e la gara di Body Building “4° Gran Prix Olimpus”. Da non dimenticare poi i corsi P-SSD che il Comitato Regionale organizza nell’arco dell’anno per offrire alle società affiliate uno strumento per essere in regola con il Decreto legge che ormai obbliga le ASD/SSD a dotarsi di defibrillatore e personale qualificato all’interno degli impianti sportivi. Sempre sulla formazione, infine, il 10 giugno, abbiamo tenuto ad Assemini il Nutrition Day 2018, un convegno svolto nella mattina su alimentazione, utilizzo degli integratori e come abbinare in maniera corretta alimentazione e workout. L’attività del Comitato però non si ferma qui visto che a settembre sono stati già programmati due weekend di sport che coinvolgeranno le discipline del fitness, danza e calcio.


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Sicilia, un patrimonio enorme Pensare e vivere lo sport: così il Comitato Regionale mette a servizio delle società affiliate attività sportive, formative e professionalità nei servizi

P

ensare e vivere lo sport. Offrendo allo stesso tempo servizi e professionalità alle società affiliate. Da anni MSP Sicilia costruisce l’attività sportiva e formativa a misura di cittadino e per tutte le fasce d’età, continuando ad essere un trait d’union imprescindibile per le associazioni sportive. In questi ultimi mesi il Comitato Regionale ha continuato la promozione sportiva in tante discipline, con il fiore all’occhiello delle arti marziali spaziando poi nella ginnastica artistica, nuoto e danza. Iniziamo dal corposo capitolo delle arti marziali: il 6 maggio si è svolto il trofeo regionale MSP di Ju Jitsu all’Istituto tecnico Pio La Torre che ha visto la partecipazione di circa 150 atleti per nove società affiliate e una riuscita perfetta dell’evento grazie alla sicurezza predefinita del nostro Ente. La cura dei dettagli è proseguita appena un mese dopo, con la riunione del Settore che aveva all’ordine del giorno la programma-

34

zione della stagione sportiva 201819. Dal Ju Jitsu passiamo al Karate, con diverse attività andate in scena: dagli esami di grado di Cintura Nera

Residence Triscinamare di Castelvetrano (Trapani) e l’organizzazione del “Fighters Day” svolto l’8 aprile al Pala Atria di Trapani che ha visto una numerosa partecipazione di atleti e spettatori. Infine, nel campo delle arti marziali, il Comitato Regionale insieme all’A.D.P.C. Kkienn Budo Club ha tenuto il “XIII Seminario di Aikido – Aikibudo – Aikido Yoseikan“ a Palermo nei giorni 1-2-3 Giugno 2018. Il Seminario, aperto a tutti, ha visto la presenza di atleti di Ju Jutsu, Judo, Karate anche di altri enti promozione sportiva. Tra i temi affrontati, sono state esposte diverse tecniche e la revisione delle tecniche degli istruttori e Dan presenti, del 9 giugno, alla Coppa MSP del più l’aggiornamento delle modalità 25 marzo scorso, fino al 14° Trofeo di insegnamento. Sempre l’A.D.P.C. dell’Amicizia Memorial Alessandro Kkienn Budo Club ha tenuto inveScarpello e la 1.a Sumemr Cup MSP ce ad aprile la manifestazione Enbu Sicilia svolta quest’ultima il 17 giu- “Katori Jingu Matsuri” suddivisa tra una parte tecnica con dimostrazioni gno al Pala Don Bosco di Palermo. Dal Karate alla Kick Boxing con il Sito web: www.mspsicilia.it Campus Estivo dal 7 al 10 giugno al


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI di Aikido, Judo, Karate, Ju Jitsu, Kali, Pencak Silat ed un evento formativo e culturale. Dalle arti marziali passiamo adesso alla ginnastica artistica, settore che nella nostra terra sta raccogliendo sempre più adesioni e consensi, dimostrato delle numerose gare svolte di recente, come il Campionato In-

mento. Tutti i mesi primaverili sono stati pieni di attività per MSP Sicilia e nel concetto di “uno sport per ognuno”, inseriamo la Giornata Mondiale della Danza svolta il 29 aprile dal Comitato Provinciale MSP Palermo. MSP Palermo che è stato attivo anche nel campo della formazione, con

terprovinciale Serie C e D, il Campionato Regionale A,B,C, D e il Trofeo Gym. Il Settore Ginnastica Artistica è già al lavoro per la prossima stagione sportiva con la riunione organizzata insieme alle società affiliate per informarle su calendario gare e nuovo programma di tessera-

l’organizzazione del Corso BLSD di Primo Soccorso, in ottemperanza al Decreto entrato in vigore il 1 luglio 2017 che obbliga tutte le associazioni sportive ad dotarsi di defibrillatore e personale qualificato. Inoltre, per dimostrare di come l’Ente stia al passo dei cambiamenti legislativi e sporti-

vi, sempre nel capoluogo siciliano si è tenuto il 12/13 maggio il corso di riqualificazione per coloro che operano nel ramo del fitness, in regola con l’ultima delibera Coni sul riconoscimento delle discipline sportive. Anche il Comitato Provinciale di Ragusa è stato attivo nella formazione con il Corso di per istruttori “Body Building Personal Trainer” svolto a marzo presso la Palestra Basaki. Un corso durato tre settimane e che ha diplomato al termine delle lezioni 15 nuovi Istruttori in Pesi e Cultura Fisica. Infine, la conclusione è per la Finale del Campionato Regionale di Nuoto, svolta lo scorso 6 maggio ad Agrigento. Nove società (ASD Marsala Nuoto, ASD Sport Winner Menfi, ASD La Fenice, Aquagym TP, ADP Nuoto Agrigento, Hidra Villabate, APD Nadir, CSD Principe Partinico e ASD Polisportiva Olimpia) hanno partecipato al Circuito che ormai è un format strutturato e di qualità da diversi anni ed è molto apprezzato dalle società affiliate dell’Isola.

35


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Lazio, sguardo al domani Danza e Karate sugli scudi in questa stagione. Già programmata la stagione 2018/19 per il Settore Danza con due Circuiti amatoriali di danze caraibiche

L

a stagione 2017/2018 ha rappresentato per il Comitato Regionale Lazio la rinascita del Settore Karate e del Settore Danza e la conferma del Campionato di Ginnastica Artistica e Ritmica, grazie allo splendido lavoro svolto dalla Responsabile del Settore, Francesca Fiorellini e di tutto il suo Staff e del Settore del Wushu Kung-Fu alla guida del Maestro Capo Scuola VI Duan Marco Galiè, I° Classificato Cat. Master 36/60 3 Categorie Open Mondiale Moscow Wushu Star EWUF. La stagione sportiva del Karate ha visto, grazie al Responsabile di Settore, il M. Manuel Bruno, lo svolgimento di numerose iniziative su tutto il territorio regionale, in particolar modo nella Provincia di Frosinone e Roma, e anche lo svolgimento di un Master con l’illustre partecipazione del IX Dan Japan, il Maestro Sensei Shojun Sugiyama. Il 22 Giugno a Piedimonte S. Germano in presenza del Sindaco e dell’assessore allo Sport c’è stata la chiusura delle attività e “l’arrivederci” alla nuova stagione sportiva. Il Settore Danza, durante il corso dell’anno ha toccato diversi campi, dalla Formazione Tecnica, con la nascita di nuovi Maestri nella Danza Moderna, nelle Danze Caraibiche e nelle Danze Coreografiche (Choreographic Team), e soprattutto con la nascita del circuito gare Danze Caraibiche. Le competizioni Amatoriali di Danze Caraibiche MSP Lazio hanno avuto un grande successo: nei diversi Campionati svolti (Provinciale, Regionale, Assoluto e Nazionale) si è registrata un’affluenza media di oltre 100 coppie in gara, con la presenza anche delle competizioni di Caribbean Show e di Rueda de Casino. Grande lustro ha dato la collaborazione con il grande Maestro cubano Lazaro Martin Diaz che, oltre ad essere il Presidente di giuria di tutte le tappe di gara, ha dato vita ad un prestigiosissimo premio a lui intestato. Notevole anche è stata l’affluenza di pubblico nella splendida location del Latin Palace di Roma. Vanto del Settore la trasmissione televisiva Para Bailar Casino realizzata in occasione del Campionato Assoluto del 22 Aprile scorso, trasmissione nella quale, per la pri-

ma volta, i protagonisti sono stati i competitori di salsa e bachata. Nella stagione 2018/2019 il Settore Danza MSP Lazio coordinerà 2 circuiti di competizioni amatoriali di Danze Caraibiche: 1. Il confermatissimo Latin Palace, a Roma in P.zza Beata Vergine del Carmelo 3 con i seguenti appuntamenti: 16/12/2018 COPPA PROVINCIALE 17/02/2019 COPPA REGIONALE 14/04/2019 SUPERCOPPA NAZIONALE 19/05/2019 TROFEO MSP ITALIA Sarà inoltre sempre assegnato il prestigioso Premio Lazaro Martin Diaz, e saranno scelti, come in ogni stagione, tra i ballerini partecipanti, i componenti del Musical del Maestro Lazaro Martin Diaz. 2. La nuova location sarà il Pianeta d’Avino, a Pomezia (RM) in Via dei Castelli Romani 22, con i seguenti appuntamenti: 21/01/2019 TROFEO PROVINCIALE 17/03/2019 TROFEO REGIONALE 28/04/2019 TROFEO NAZIONALE Durante la stagione si svolgeranno anche competizioni amatoriali di Choreographic Team, Danza Moderna, Danza Classica, Danza Contemporanea, Hip Hop, Danza del Ventre, Danze Latino Americale, Standard, Liscio e Ballo di coppia.

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/comitatolazio/ 36


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Roma, lo sport è per tutti! Il Comitato Provinciale nel 2018 si è rafforzato nel Padel e sta consolidando nuovi Settori come Danza, Fitness, Bike, Nuoto e Golf

A

ttività sportiva a 360° per MSP Roma. Il 2018 ha segnato un passo in avanti per quanto riguarda la presenza del Comitato Provinciale sul territorio della Capitale. Attività sportiva e servizi sono stati i concetti chiave che hanno guidato la dirigenza; così si spiegano le numerose attività proposte in questo anno solare. Oltre alla consolidata attività di Padel, con l’organizzazione del Circuito primaverile Alphapadel Cup che ha visto la partecipazione di 700 atleti nelle quattro tappe itineranti più il Master Finale e la Coppa dei Club dove hanno partecipato alla Fase Regionale 53 formazioni, MSP

Sito web: www.msproma.it

Roma è stata presente anche nel campo del fitness, danza, bike e nuoto. Partiamo dal fitness, con il progetto Green Fitness MSP supportato dalla Regione Lazio e la pianificazione di quattro domeniche nei parchi dove i cittadini gratuitamente potevano seguire lezioni di ginnastica all’aperto grazie alla professionalità degli Istruttori MSP Italia. Un’iniziativa che ha riscosso ampio successo, trovando l’approvazione e il gradimento della popolazione locale e delle istituzioni. Nel campo della danza, il 28 aprile scorso al Teatro Viganò di Roma è stata svolta la 25.a edizione della Gold Cup. La manifestazione, svolta in collaborazione con ASD Fitness Italia, ha coinvolto le società affiliate che si sono potute esibire gratuitamente, in un palazzetto gremito in ogni ordine di posto, nelle discipline del ballo, hip pop,danza aerobica, fitness, step e twirling. La  Gold Cup-Notte delle Stelle  è diventata con il tempo una tradizione ed un appuntamento fisso per tutte le Associazioni, che già stanno prenotando il loro posto per l’evento che sarà replicato il prossimo autunno. MSP Roma ha attivato in questa stagione anche la Sezione Bike, con l’evento “Pedalata per la Terra” svolto il 25 aprile scorso

nella bellissima cornice di “Earth Day Italia” a Villa Borghese, una delle iniziative più prestigiose al mondo per quanto riguarda la sensibilizzazione alla tutela del pianeta. La pedalata è stata un momento stimolante per coniugare sport e natura attraverso un’attività che apporta numerosi benefici fisici e mentali. L'evento, aperto a tutti (adulti, bambini e famiglie), ha coinvolto 100 persone concludendosi a pranzo con un terzo tempo molto speciale programmato dal Comitato Provinciale. Infine il Nuoto, con MSP Roma decisa a tornare protagonista in un settore cruciale per la promozione sportiva. A cavallo di maggio e giugno, ecco quindi il 1° Trofeo MSP Roma Nuoto Sincronizzato e Nuoto che ha accolto le società, entusiaste di partecipare a questo evento. Il Consiglio Direttivo è già all’opera per programmare il prossimo calendario di gare che partirà dal prossimo autunno e che coinvolgerà come strutture ospitanti i Circoli affiliati al MSP Roma. Sempre da settembre, la neonata Sezione Golf metterà a punto di un programma di promozione e formazione da mettere a disposizione di quanti vorranno cominciare a praticare questo affascinante sport.

37


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Veneto, passo dopo passo MSP Verona, la finale provinciale di calcio a 5 premia ancora una volta il Cornivul MSP Venezia, un 2018 da favola! MSP Vicenza, l’arte marziale tradizionale Giapponese cavallo di battaglia del Comitato

MSP Verona

tra quelle che sono le due squadre più forti del nostro campionato. Se stessimo parlando di un incontro di pugilato, questa sfida sarebbe tra il campione plurititolato e il giovane che vuole dimostrare di non essere più acerbo. In questo caso il giovane è il Momento Zero, mentre il due volte campione è il Corvinul Hunedoara. Una parti-

due squadre che si affrontano in questa finale sono la Dinamo Santa Canara e la Elio Porte Blindate VR91, che hanno raggiunto questa partita con un cammino liscio e senza eccessivi intoppi. La partita è terminata per 2-1 per l’Elio Porte Blindate che, dopo una stagione sfortunata, ha saputo riscattarsi vincendo la prima edizione del trofeo AGSM-Coppa Verona con una gara intelligente e dove ha sfruttato le poche occasioni capitategli. Arriviamo alla Finalissima: Sono due insospettabili le formazioni che sono arrivate a giocarsi la seconda coppa di giornata. L’anno prossimo vedremo in serie A1 anche il Terzo Tempo e il Lokomotiv Bure. Anche qui il risultato di 2-1 ha premiato il Terzo Tempo, facendo così arrivare il primo trofeo a questa squadra. Ma passiamo ora alla partita più attesa delle Finali, ossia il Trofeo “Ostilio Mobili”, con la Finalissima disputata

ta da mozzafiato, con il Momento Zero avanti di due gol per poi vedere la rimonta del Cornivul che si è imposto alla fine per 5-2, scrivendo la storia del nostro campionato MSP, con la terza volta consecutiva in campionato, come non aveva mai fatto finora nessuno.

E’ stato tempo di Finali Provinciali e Regionali per il Comitato MSP Verona, che dopo una lunga stagione impreziosita da un grande numero di squadre partecipanti al Campionato di calcio a 5, ha organizzato le fasi finali. Iniziamo dalla Coppa Verona Trofeo “AGSM”: le

38

Sito web: www.mspverona.it - www.mspveneto.it


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Venezia

Un 2018 da favola per MSP Venezia ed il settore sport rotellistici. In Veneto si sono svolte 10 fasi interregionali di campionato, tantissimi atleti, società, allenatori in gara, attraverso un vero spirito di collaborazione sportiva e sana competizione. L’apice del Campionato è stata senza dubbio l’organizzazione della Finale Nazionale a Riccione, con 600 atleti in gara, 32 società presenti, cinque Regioni partecipanti (Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Piemonte, Umbria) e la gentile partecipazione delle atlete dell’Estonia! L’attività del comitato provinciale Venezia per questo 2018 è stata molto intensa e produttiva anche in tante altre discipline ed eventi attraverso i corsi di salsa portoricana, difesa personale, convegni medici, e le nostri sempre affascinanti passeggiate culturali a Venezia sempre molto gettonati e coinvolgenti. Quindi, restate sintonizzati perché ci aspetta un 2019 da favola attraverso tanto sport firmato MSP Italia. Pagine Facebook: www.facebook.com/mspvenezia - www.facebook.com/mspbelluno

MSP Vicenza

gramma il prossimo 13 Ottobre, da sottolineare il sePromozione sportiva e culturale organizzata dal Comi- minario Internazionale A.D.I.A a Dueville (VI) con il Shodai Soke Tani Gawa Daniel BLANCHET Hanshi - Ju tato Provinciale MSP Vicenza. Fa da cavallo di battaglia l’arte marziale tradizionale Jutsu Tani Gawa Ha. Giapponese con il Ju Jitsu/jutsu tani gawa ha, karate do, aiki jutsu , atemi jutsu con la partecipazione ad un Seminario Internazionale ad Ankaran – Koper in Slovenia. Seminario che ha visto la partecipazione di Scuole Italiane ed Europee con amicizia e rispetto.

Un grazie particolare a tutte le ASD del Comitato Provinciale MSP Vicenza per la prima parte del 2018 per la partecipazione ai vari appuntamenti promozionali e culturali svolti in collaborazioni con le varie Pro Loco ed Associazioni dei Comuni Vicentini interessati. In particolare il Comitato Provinciale MSP partecipa e collabora alla realizzazione alla prima edizione dei Giochi Senza Frontiere 2018 a Maragnole di Breganze (VI). Complimenti alla ASD Fior di Loto 7 per la prima volta sullo scenario Internazionale ad un Seminario di arti marziali tradizionali Giapponese. Prossimi appuntamenti saranno la Festa dello Sport e del Benessere a Dueville (VI) il 15 settembre 2018. In occasione del secondo MSP DAY VICENZA, in pro-

Pagina Facebook: www.facebook.com/msp.vicenza 39


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Toscana, idee e progetti Grande riuscita del primo evento di Street Work Out a Pistoia: un evento che ha coniugato benessere, sport e cultura. Fitness, calcio, ciclismo e padel in primo piano

N

umeri sempre in crescita, corsi di formazione e organizzazione di grandi eventi di respiro regionale e nazionale, è questo il motore trainante del Comitato MSP Toscana. Molto attivo a livello regionale anche il Centro di Qualificazione Regionale che con competenza e con docenti preparati mette in piedi un'ampia offerta di Corsi con lo scopo di formare operatori del settore: personal trainer, fitness musicale, allenamento funzionale, body building e fitness. Obiettivo del Comitato è anche quello di affermarsi nello sport non di massa che comunque sempre più appassionati: Cicloturismo, in collaborazione col Comitato di Prato e col settore MSP Ciclismo, il Padel, promosso in collaborazione con il settore nazionale MSP Padel e col comitato MSP Roma. Tutto questo affiancato dal grande classico del Calcio a 5 e Calcio a 7 dove il Comitato ha organizzato le fi-

nali nazionali di entrambe le discipline e le finali nazionali del Calcio a 7. Altra grande organizzazione, questa volta nell'ambito del fitness, è stato a Pistoia il primo StreetworkOut, una manifestazione itinerante di fitness

che si è sviluppata in un accattivante percorso nelle vie più caratteristiche della città e che ha toccato i maggiori monumenti e punti di interesse. Ogni partecipante al momento dell’iscrizione ha ricevuto la maglietta della manifestazione e le cuffie per ascoltare le indicazioni degli istrut-

tori durante la camminata. Un modo del tutto nuovo per unire benessere e cultura. A proposito di Pistoia la ciliegina sulla torta: il Comitato Regionale sta riorganizzando al meglio sul modello di Prato e della Toscana anche il Comitato MSP Pistoia portando avanti con convinzione un modo di lavoro ormai collaudato da un'esperienza decennale.

Sito web: www.msptoscana.it www.facebook.com/msptoscana

MSP Prato, standing ovation Numeri da applausi per il Comitato: 8000 tesserati, 1300 gare organizzate di calcio, oltre 1000 partecipanti alle gare di ciclismo e una capillare presenza nel settore del Sociale

G

randi conferme di risultati per il Comitato di Prato quelli conseguiti nella presente S.S. 2017/2018: per quanto riguarda il settore Calcio sono oltre 1300 le gare organizzate, con diverse centinaia di formazioni iscritte tra la fase invernale e la fase estiva; un'altra grande conferma quella d'ala del Ciclismo, che già al secondo anno ha portato oltre i 1000 i tesserati della disciplina, grazie all'impegno e alla presenza del Responsabile Nazionale di Settore, Rocco Filidoro. Novità dell'anno in continuo sviluppo il Settore Pole Dance, capitanato da Rita Conte e Fiammetta Orsini, dove oltre alle centinaia di tesserate impegnate nell'attività troviamo anche una cospicua attività formativa dovuta alla creazione di una vera e propria accademia

40


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI della disciplina. Continua anche la collaborazione instaurata da MSP Prato con l'Azienda Sanitaria Locale, che ha consentito uno sviluppo capillare dell'Attività Fisica Adattata (AFA), un programma di esercizio fisico rivolto a oltre 100 cittadini di età superiore ai 60 anni, colpiti da patologie croniche ma in condizioni di salute stabili, che serve a migliorare lo stile di vita e a prevenire la disabilità. Tra le altre attività in cui si distinguono le società affiliate al Comitato abbiamo an-

che discipline come la Danza Sportiva, lo Sci e il Body Building. Forte la presenza sul territorio da parte del Comitato, anche grazie alla presenza di diversi Circoli MSP affiliati. L'insieme dello sport e del sociale hanno portato il Comitato a raggiungere il cospicuo numero di circa 8.000 tesserati nella provincia laniera, sintomo dell'apprezzamento da parte di un pubblico sempre più ampio, dell'attività sportive e di promozione sociale da esso organizzate.

Sito web: www.mspprato.it - https://www.facebook.com/mspprato

MSP Firenze, programmi futuri Fiore all’occhiello il progetto nelle scuole contro il bullismo, in collaborazione con il Comune. Insieme alla Regione il progetto per la difesa personale contro la violenza sulle donne

I

l Comitato di Firenze cresce ancora. Numerosi gli eventi per i prossimi mesi ad iniziare da una serie di gare dedicate al ballo sportivo in cui radunerà le scuole di ballo di tutta la provincia di Firenze e di Arezzo. Il fiore all’occhiello è un progetto nelle scuole, contro il bullismo, in collaborazione tra il Comune e il nostro responsabile sport da combattimento Fabio Bonciani, la psicologa Ilaria Ermini ed altri professionisti. Un altro progetto non certo meno importante, in collaborazione con la Regione Toscana, è quello dedicato alla difesa personale per contrastare la violenza sulle donne. Nel 2019 infine partono i campionati di calcio a 11, di pallavolo e basket. Grande spazio anche al softball e baseball, al tiro con l’arco e al padel. Tanto spazio anche alle arti marziali sia per i ragazzi che per gli adulti e alla danza per le bambine con un nuovissimo corso diretto da Cinzia Calusi, una ballerina professionista che ha lavorato nei più grandi teatri del mondo e con Romolo Sieni. Sito web: www.mspfirenze.it 41


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Piemonte, la magia della danza! Il settore della Danza è in continuo fermento e ricco di novità: ottimi i risultati di questa stagione sportiva!

A

nche quest’anno il Settore Danza MSP Piemonte ha primeggiato come sempre del settore di danza piemontese. Ai consolidati eventi che si svolgono in primavera ed autunno dal 2009, presso il trionfante Palagiaveno di Giaveno, si aggiungono nuove realtà. Le nostre iniziative si distinguono per la precisione dell’organizzazione e il sano spirito sportivo delle varie competizioni. MSP Danza Piemonte ha varcato nuovi orizzonti, fornendo validi strumenti alle associazioni del territorio piemontese: primi tra tutti i vantaggi proposti alle associazioni piemontesi, per una crescita formativa costante nel settore ci sono stage e workshop con maestri di alto livello, ed insegnanti sempre aggiornati, con un’importante formula innotiva. I seminari possono essere svolti direttamente nelle varie sedi delle nostre associazioni. Essi sono multidisciplinari nelle varie discipline di: danza classica, danza moderna, hip hop,

Sito web: mspitalia.it/piemonte

video dance, danza orientale e show dance. Nella stagione sportiva 2017/2018, il Settore MSP Danza Piemonte ha deciso di supportare gli istruttori offrendo loro, tutta la strumentazione necessaria per i vari esami interni che ogni scuola può decidere o meno di far eseguire ai proprio allievi. In caso l’istruttore decidesse di far svolgere ai propri allievi gli esami, i nostri uffici di via Bari 17/a a Torino, offriranno un servizio completo di supporto,su programmi, docenti e moduli cartacei da offrire agli allievi L’obbiettivo è quello di far raggiungere agli allievi traguardi sempre più alti, e di rendere costantemente aggiornate le nostre associazioni danzanti. Grande novità per il nostro settore è un’ iniziativa accolta con grande successo: l’iter dei diplomi proposti nelle varie discipline (istruttore o danzatore) con un percorso che coinvolge le associazioni del nostro territorio, un percorso formativo che dura un anno, direttamente seguito dai nostri istruttori che vede come obbiettivo finale una crescita personale cognitiva e responsabile del candidato che dovrà, anche presentare una relazione scritta, una vera tesina, sulla disciplina richiesta. MSP Danza Piemonte è una viva realtà che promuove la danza in ogni sua forma, attraverso eventi, manifestazione e seminari. La responsabile Lisabeth Gentile ha progettato delle attività alternative da poter svolgere in orario scolastico. Molteplici le scuole che hanno aderito con entusiasmo al progetto, Le finalità dei laboratori sono: l’acquisizione del le prime nozioni di danza o disciplina scelta, la realizzazione di brevi coreografie e la presa coscienza del proprio corpo e delle emozioni comunicate da esso, attraverso la musica.

ASD Promonuoto: un 2018 di soddisfazioni

U

na fantastica stagione sportiva della PROMONUOTO (affiliata M.S.P. ITALIA) volge al termine ed è tempo di tirare le somme. La squadra ha visto una riorganizzazione del suo parco atleti. Alcuni hanno deciso di fermarsi, ma altri si sono aggiunti dando il proprio contributo. Si è creato da subito un gruppo compatto tra “gli storici” ed i nuovi. Tra i nuovi spicca subito il nostro gigante Stefano Rubatto, con un 100 dorso da manuale. Sale sul gradino più alto del podio, al trofeo città di cuneo Supermaster, fermando il cronometro sul 1’ 16’’ 86. Ma le soddisfazioni non finiscono qui, Tiziana De Laurentis stampa un 3’30’’51 posizionandosi al 1 posto nei 200 stile libero. Il giovane Ludovico Sorella fa doppietta posizionandosi al 3° posto, sia nei 50 rana con 37’’ 00, che nei 100 rana con il tempo di 1’ 25’’ 30. Buona anche la prestazione di Marco Artizzu che in staffetta

42

scende sotto i 30 ‘’ nei 50 stile. Il primo posto in assoluto rimane sempre la voglia di fare sport e faticare; ma soprattutto di condividere risate e cene. La nostra squadra master non conta solo un gruppo di atleti, ma di amici che hanno in comune la voglia di migliorare sempre se stessi; in questo fantastico sport che è il nuoto.


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Abruzzo: spettacolo di arti marziali “ XIV Notte del Drago” In una bellissima atmosfera, è andato in scena lo spettacolo che ha coinvolto tutte le fasce d’età, dai bambini agli anziani

I

l Comitato Regionale MSP Abruzzo ha indetto la manifestazione di Arti Marziali “ XIV Notte del Drago “ con la collaborazione tecnica dell’ ASD Palestra Gymnasium 2000 di Giulianova (Teramo). L’evento si è svolto il 1° luglio 2018 a Giulianova con il coinvolgimento della Scuola di Arti Marziali I.L.M.A.S. e tutto il suo staff di Istruttori e di Allievi provenienti dalle varie provincie dell’Abruzzo. In un unico palcoscenico allestito nell’Anfiteatro in legno sul Lungomare Zara si sono esibiti bambini, ragazzi, adulti ed anziani di ambo i sessi in uno degli spettacoli più affascinanti ed avvincenti della regione Abruzzo per un totale di 380 partecipanti che si sono espressi con passione, forza e disciplina, caratteristica che distingue l’atleta marziale durante i suo percorso educativo. La prima parte dedicata al Sanda ha mostrato un tipo di combattimento cinese “uno contro uno“ che, dalla traduzione del

Sito web: http://mspitalia.it/abruzzo/

termine, significa alla lettera “ pugni liberi “ con la possibilità di colpire liberamente il proprio avversario. Per assicurare il massimo della sicurezza durante gli incontri non sono stati ammessi colpi con il gomito, con il ginocchio, strangolamenti e leve articolari. A tutti i combattenti sono state fatte utilizzare le protezioni con caschetto, corpetto, guantoni, conchiglia e paradenti per evitare incidenti. Secondo regolamento interno la vittoria è stata ottenuta con il buttare letteralmente l’avversario fuori della pedana o con il proiettarlo a terra. Il pubblico ha seguito con molto entusiasmo i vari combattimenti sostenendo con un tifo da stadio i propri beniamini, specie del settore giovanissimi. Altro momento veramente affascinante è stato quello dedicato al Tai chi quan. Un nutrito gruppo di atleti ha espresso la bellezza di questa disciplina che dalle proprie antiche origini è stata sempre utile per il potenziamento del carattere, per l’elasticità dei tendini e per il miglioramento della postura. L’aspetto coreografico, la sincronia dei movimenti armonici, l’espressione concentrata dei praticanti hanno coinvolto tutto il pubblico che ha seguito con estremo interesse l’esibizione accompagnata da musiche originali cinesi. Molto folta la partecipazione di atleti della terza età. Una parte rilevante ha avuto il gruppo del progetto “Salute & difesa dell’anziano” con esercizi coordinati dall’istruttrice Chiara Piergallini e dall’istruttore Matteo Ciabattoni, rispettivamente segretaria e presidente dell’ ASD Palestra Gymnasium 2000. Il prof. Luigini Iobbi, titolare della scuola di arti marziali I.L.M.A.S. dell’ASD Palestra Gymnasium 2000, ha curato e coordinato le varie esibizioni di allievi, istruttori e maestri nelle discipline del kung fu, sanda, difesa personale e tai chi quan. 43


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Campania, entusiasmo alle Finali di calcio a 5 Il Campionato organizzato a Napoli ha coinvolto oltre 40 istituzioni Scolastiche Statali veicolando i valori dello sport, del fair play e di una sana partecipazione sociale

T

antissimo entusiasmo e partecipazione alle finali del Campionato di calcio a 5 realizzato a Napoli sotto l'egida del MSP Campania. Fairplay, amore per lo sport, sana partecipazione sociale di ragazzi e genitori hanno dato una speciale connotazione educativa alla manifestazione. Hanno partecipato bambini e ragazzi afferenti da oltre 40 istituzioni Scolastiche Statali suddivisi in quattro diverse categorie, che si sono confrontati durante il corso dell’anno e nella fase finale con realtà socio-ambientali e culturali spesso diverse dalle proprie. Nel mese di giugno si sono realizzate le fasi finali con premiazioni di tutti i partecipanti. Inoltre grazie al supporto delle associazioni partner, sono stati creati parallelamente spazi di intrattenimento per adulti e bambini, momenti di aggregazione sociale e di relazione, di socialità e di inclusione accessibili a tutti.

Sito web: www.mspcampania.it 44


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

It’s my pleasure to invite you to the next ACES Europe Award Ceremony wich will take place on the 4th December 2018 entrance h18,30 Gala from 19,00 to 21,00 at the European Parliament. Looking forward to welcoming you to the most important event of the year for us. With best regards, Gian Francesco Luppattelli President & Founder ACES Europe RSVP: hugo.alonso@aces-europa.eu

ACES EUROPE AWARDS CEREMONY 4th December 2018 EU Parliament - Brussels 45


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Puglia, oltre 1000 atleti per il Campionato Open del Sud Quattro Regioni hanno partecipato alla manifestazione di danza sportiva, con ospiti eccellenti e pubblico delle grandi occasioni

I

l Comitato Regionale MSP Puglia ha svolto lo associazioni provenienti dalle seguenti Regioni: Puglia, scorso marzo la manifestazione “Campionato Calabria, Basilicata. Open del Sud” di danza sportiva, ottenendo un ottimo risultato sia in numero di partecipanti che per eccellenza artistica. Le associazioni partecipanti sono state 34 e gli oltre 1000 atleti si sono esibiti in varie discipline quali: Coreographic Team, Sincro Dance, Sincro Latino, Show Dance, Ballo Moderno, Assolo, Duo, Duo Latino, Hip Hop, Fitness Dance. Lo staff tecnico era composto da 18 maestri diplomati di danza sportiva. Ospiti eccellenti per questo evento come: Samuel Peron

(maestro di ballo della trasmissione televisa “Ballando con le stelle”) Raffaella Mitaritonna (Campionessa del mondo Show Latin), Antonio Muzzilli (Presidente Regionale ANMB Puglia), Michelangelo Giusti (Presidente Provinciale CONI Taranto), Vera Sokolova dalla Russia come giudice di gara, Johana Pružincová dalla Jugoslavia come giudice di gara. Il Signor Samuel Peron ha inoltre concesso uno stage di trenta minuti a tutti i ballerini presenti, presenziando durante tutta la gara e giudicando parecchie esibizioni. La piccola Raffaella Mitaritonna si è esibita per tutto il pubblico presente. Il pubblico, numerosissimo, è stato molto partecipe durante le esibizioni ed ha riempito gli spalti del Palamazzola, restando molto soddisfatto dell’andamento della giornata. In questa bellissima manifestazioni hanno partecipato le 46

Sito web: http://mspitalia.it/puglia/


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Marche, sogni e speranze Grande successo al teatro Vendio Basso per la Rassegna di composizione coreografica 2018

S

i è svolta sabato 21 aprile la Rassegna di composizione Coreografica organizzata dal MSP Marche con il Patrocinio del Comune di Ascoli Piceno. Alla Rassegna hanno partecipato le Associazioni Sportive Dilettantistiche aderenti al MSP Italia prove-

break dance e calisthenics. La presentazione dell’evento è stata affidata al cronista di Radio Dimensione Suono Francesco Pasquali. Attraverso la Rassegna di Composizione Coreografica il Comitato Regionale MSP Marche intende ringraziare insegnanti e Presidenti

nienti da tutta la provincia. Atleti e ballerini delle scuole di danza e ballo si sono esibiti seguendo generi coreografici diversi come la danza modern Jazz, Ginnastica Artistica e coreografica, videodance, danza classica e contemporanea,

delle Associazioni per la disponibilità, passione sportiva e perseverante partecipazione alle attività dell’Ente nel corso degli anni. Le incantevoli coreografie e l'alta qualità di preparazione degli atleti hanno reso l'evento ricco di emozio-

ne e passione. Il numeroso pubblico presente ha sostenuto con gli applausi e striscioni gli atleti che attraverso lo sport manifestano i valori della solidarietà umana e l'educazione al rispetto degli altri. Insieme a questo evento, citiamo con molta soddisfazione il Progetto “Crescere Sportivi”, organizzato dal nostro Comitato negli ultimi mesi.

Sito web: mspitalia.it/marche 47


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Calabria, di corsa per promuovere lo sport! Tanta partecipazione per la 6.a edizione della Stracittadina “Sport e Solidarietà”. Calcio a 5 maschile e femminile, ecco i Campioni Regionali!

M

olto attiva l’attività del Comitato MSP Calabria, che insieme al MSP Cosenza hanno spaziato in questi ultimi mesi dalla corsa su strada fino alle fasi regionali di calcio a 5 maschile e femminile, che si sono aggiudicate il titolo di Campione Regionale ottenendo l’accesso per le Finali Nazionali MSP Day di Rimini svolte lo scorso 23-24 giugno. Nel calcio a 5 maschile, l’Ariete Futsal Cosenza ha conquistato il titolo nella finale svolta a maggio ad Amantea, in un Campionato che ha visto la presenza di squadre provenienti da Cosenza, Vibo Valentia e Catanzaro. Dalle stesse città, sono pervenute le squadre per il futsal in rosa, con MM Club Sport che si è aggiudicato il titolo di Campione Regionale di calcio a 5 femminile. Passiamo poi a parlare della della Sesta edizione della Stracittadina “Sport e Solidarietà” organizzata in collaborazione tra A.S.D. Polisportiva AtleticAcri e Lions Club Acri col Patrocinio del Comune di Acri e del MSP Italia (Movimento Sportivo Po- polare Italia - Comitato Provinciale di Cosenza) e svolta Domenica 3 giugno 2018, presso la Villa Comunale di Acri. Nonostante la competizione mancasse da ben due anni sulle strade cittadine la partecipazione è stata ben nutrita di partecipanti locali e non chiamati a competere per il titolo di Campione Regionale. La VI Stracittadina Acrese non è solo pura competizione, ma anche e soprattutto divertimento, sono infatti stati tanti a sfidarsi per il “Gusto di Correre” nella gara minore, la 2500 m, partita in contemporanea con la 10 km e ancora più nutrita è

48

stata la partecipazione nelle varie gare giovanili in cui bambini e bambine, privi di ogni aspirazione agonistica, hanno partecipato col puro intento di trascorrere una giornata all’insegna del divertimento, in conformità con quelli che erano gli intenti da parte degli organizzatori di coniugare il fine promozionale di un evento sportivo al puro divertimento. Nel corso della competizione si è inoltre svolta l’esclusiva camminata con le Kangoo Jumps con l’istruttrice nazionale Mariangela Bifano, promozione AtleticAcri. I vincitori assoluti sono stati: Tutti gli atleti sono comunque stati premiati con la medaglia di partecipazione e con il pacco gara contenente prodotti offerti dai vari produttori Acresi (Conad - Erregi, Simply, Famila – Via della Domenica 3 giugno 2018, presso la Villa Comunale di Acri,Sila, Burlato e Ortofrutta) e non solo (Herbalife Nutrition) ben lieti di dare il loro contributo in favore dello Sport. Da annoverare il gruppo più numeroso della competizione aggiudicato proprio da A.S.D. Polispor- tiva AtleticAcri che può vantare diversi atleti tra i vincitori. Durante e dopo la gara il divertimento è continuato con la Maestra Mariangela Bifano e i suoi col- laboratori Manuel Santoro e Francesco Scornaienchi che hanno intrattenuto con esibizioni e balli vari durante e dopo le varie gare. Evento nell’Evento l’esposizione artistica pittoresca del nostro compaesano Alessandro Cirlini che ha deliziato i nostri occhi con i suoi splendidi dipinti.

Sito web: www.mspcosenza.com


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Emilia Romagna, beach tennis & Padel Ottimi risultati per il 2° Campionato Regionale della Coppa dei Club di Padel. A Rimini il più grande torneo di beach tennis amatoriale

I

n Emilia Romagna le attività del MSP Italia hanno avuto, in questo ultimo periodo, un notevole sviluppo. Grande è stato l’impatto del II Campionato Regionale di Padel Amatoriale che ha visto protagonisti ben 12 Club che hanno coinvolto le città di Bologna, Imola, Faenza, Forlì, Cesena, Ravenna, Cervia, Cesenatico, Riccione e Pesaro. Un campionato che si è svolto da marzo fino a giugno e che quindi ha avuto bisogno di una grande organizzazione. La buona risonanza mediatica (Facebook, Twitter, giornali locali) ha contribuito a rendere la manifestazione visibile anche ai non addetti. E’ stato fondamentale, oltre a quello fornito dalla organizzazione del Comitato regionale, la collaborazione Mauro Zanzi responsabile Padel E.R. e di Mauro Dotti delegato cittadino Rimini. Nella finale regionale il Sabbione Cesena ha avuto la meglio sul I-Padel Ravenna e si è aggiudicato il titolo di Campione Regionale 2018 e il diritto a partecipare alle finali nazionali di Grosseto, dove ha vinto il titolo. Si sta lavorando per organizzare vari circuiti e già si pensa al prossimo campionato

che sicuramente troverà la partecipazione di nuovi Club. Ma non solo di Padel si vive. Nei vari comitati provinciali le attività sono ancora in pieno svolgimento. Dal Comitato di Rimini, tra sole e spiaggia, sono

de torneo di beach tennis amatoriale tra i bagni di Rimini, che ha coniugato lo Sport e la lotta alla violenza sulle donne. Sul fronte marketing da registrare la firma di un contratto che lega il marchio Decathlon al MSP Emilia

Piada” di Riccione che ci seguirà nelle nostre manifestazioni. Tra settembre e ottobre a Rimini partiranno i campionati provinciali di calcio a 5 e a 7 sia maschile che femminile. Nelle altre province ci si sta organiz-

stati organizzati numerose attività: due Campus di Calcio giovanile, il tradizionale Summer Camp di Basket e numerosi tornei di sport da spiaggia. Ancora in corso il più gran-

Romagna. Una importante join-venture che permetterà di sviluppare ulteriormente le attività. Notevole anche l’accordo con la ditta produttrice di piadina romagnola “L’Angolo della

zando per dare ulteriore attività: Forli/Cesena con i circuiti di padel, calcio, tiro a segno; Ravenna organizzerà anche questo anno la manifestazione Here We Go Again Drift che in aprile ha avuto un forte successo. Insomma molto lavoro da fare e molto lavoro in programmazione. Le idee non mancano: ad esempio ci attiveremo con tutti i comitati regionali e provinciali del MSP Italia per organizzare nella prossima estate, durante il MSP Day, che speriamo venga ancora svolto a Rimini, tornei di sport di spiaggia come Beach tennis, Beach Volley, e Beach Soccer. Vi faremo sapere.

Pagina Facebook: https://it-it.facebook.com/pg/MOVIMENTO-SPORTIVO-POPOLARE -ITALIA-COMITATO-REGIONALE-EMILIA-ROMAGNA 49


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

La primavera del MSP Ferrara Corsi di formazione, nordic walking, indoor cycling e danza: un anno da applausi per il Comitato Provinciale!

L

a nuova primavera di MSP Ferrara si apre con un nuovo percorso tutto rivolto alla formazione e all'integrazione delle attività proposte nel territorio da MSP Italia. Ottima infatti è stata l'adesione al corso di istruttore di fitness di primo livello dove tutti gli iscritti hanno raggiunto gli obbiettivi ottenendo il diploma di istruttore riconosciuto dal CONI. Un plauso va riconosciuto alla formatrice Daniela Contavalli che ha organizzato il corso in modo semplice e coinvolgente. Altro importante percorso è iniziato in aprile dove  Msp Ferrara in collaborazione con l' ASD Dream Team e Marco Corsi responsabile nazionale indoor cycling per MSP Italia hanno dato il via   per tutto il territorio nazionale a  corsi di formazione per istruttori indoor cycling, un nuovo metodo tutto dream team di insegnamento con un connubio posturale legato al   benessere fisico ed allenante se-

guendo meccanismi specifici. Si è partiti da Treviso per arrivare a Ferrara per proseguire dove altri enti ci chiameranno a fare formazione (info tel 3392896636). Molto successo sta ottenendo il programma di nordic walking rivolto alla scoperta del delta ferrarese passando dalle valli, alle saline, alle pinete, alle spiagge di Comacchio e dintorni con una programmazione che va da maggio ad ottobre. La col-

maggio e le prossima sagra dell'anguilla che si terrà tra settembre/ottobre a Comacchio. Percorsi naturalistici alcuni inesplorati che hanno suscitato molto interesse tra i partecipanti. Ottimi risultati hanno ottenuto le diverse associazioni di danza affiliate a questo Ente, moltissimi podi in diversi concorsi nazionali. Notevoli progressi degni di nota  vanno all' associazione sportiva dilettantistica Muovidea che si è aggiudicata il primo posto alla settima edizione del Carnevale sull'Acqua di Comacchio e per i diversi podi ottenuti ai concorsi   regionali per il settore della ritmica, attività iniziata solamente tre anni fa ma che sta dando ottimi risultati. Ultimi nota il riconoscilaborazione di questo ente con ASD mento dato alla Presidente di questo Dimensione Nordik ha fatto rete con comitato da parte del Presidente e molte manifestazioni tipo  Birdwa- dal Consiglio Direttivo di MSP Italia tching tenutasi tra  aprile/maggio a per l'impegno profuso e per la proComacchio, la sagra della seppia e mozione dell'attività sportiva su tutdella canocchia di Porto Garibaldi di to il territorio ferrarese.

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/MSP-Ferrara 50


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

Delegazione MSP Italia Racconigi, 1° Trofeo di gara a Bocce Trentadue formazioni presenti e cinque serate che hanno coinvolto un pubblico numeroso Bocciofila Racconigese A.s.d. e Delegazione M.S.P. Italia Racconigi hanno dato forma al 1° Trofeo di Bocce della Delegazione M.S.P. Italia Racconigi, una gara a bocce ACC/BBC. Il trofeo si è svolto presso la Bocciofila Racconigese A.S.D., affiliata M.S.P. Italia Racconigi, in via Principessa Mafalda a Racconigi. La Bocciofila con i suoi sedici campi (quattro al coperto) ha permesso di accogliere tutte le formazioni partecipanti e il pubblico. Trentadue formazioni presenti, cinque serate, quattro gironi, quarti, semifinale e finale. Prima classificata la formazione di Envie composta da Pinnella Gianpiero, Picca Davide, Giacomazzi Mauro _ Seconda classificata la formazione di Valfenera composta da Zucca Stefano, Avveduto Valentina e Basano Ro-

dolfo. Una finale equilibrata ed emozionante, dove la formazione di Envie ha ottenuto il primo posto per 13 a 12. Hanno partecipato alla gara campioni del mondo: Pautassi Denis e Zucca Stefano. Un successo di numeri, premi e partecipazione!

La Mundial Cup targata MSP Perugia! Il 29 luglio la Finale di calcio a 5 con la riproduzione in scala della Coppa del Mondo Terminerà il 29 luglio la prima Mundial Cup MSP Umbria. Le 10 squadre di calcio a 5 partecipanti si contenderanno la riproduzione in scala 1:1 dell’ambita Coppa del Mondo ed altre premiazioni secondarie. La peculiarità del torneo è che ogni squadra ha scelto il nome di una delle 32 Nazioni qualificate all’ultimo Mondiale in Russia cercando di rappresentarla il più qualitativamente possibile per conquistare la tanto desiderata Finale.

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/mspumbriacalcio/ 51


ATTIVITA’ SETTORI MSP ITALIA

Arti marziali cinesi, firmato il Trattato della Longevità Il Settore ha siglato l’accordo con le organizzazioni cinesi che organizzeranno il 1° Festival della Longevità a Napoli il prossimo novembre

L

a stagione sportiva e formativa del Settore si è conclusa alla grande con diverse iniziative in tutta la penisola. Dal Piemonte con il 6 Trofeo Città di Saluzzo che ha visto in gara 12 Associazioni di Liguria, Lombardia e Piemonte Organizzato dalla SKT Scuola di Kung Fu Tuei Chou del M° G.L. Miolano e A. Baglieri alla Lombardia dove in provincia di Pavia al Castello di Belgioioso è stato firmato il “Trattato della Longevità” tra il nostro settore e le organizzazioni cinesi che a Novembre organizzeranno il 1 Festival della Longevità a Napoli, tante le novità degne di nota per il Settore Arti Marziali Cinesi. Alla firma del trattato era presente la Sindaca del Comune di Belgioioso città che da 22 anni ospita il nostro Taiji Festival e che si è resa disponibile ad un gemellaggio il prossimo anno con Chenjiagou il villaggio natale del Taiji Quan. Più di 1000 appassionati con la partecipazione di 30 società hanno partecipato a questa edizione che si è sempre saputa rinnovare con nuove proposte per tutti gli amanti delle discipline interne. Quest’anno a parte il trattato abbiamo avuto anche delle giornate dedicate all’alimentazione per la longevità e all’insegnamento ai disabili. Per il settore Gare è stata inserita tra le selezioni la 9.a Coppa Italia di Broccostella(Fr) organizzata dal Maestro Alfredo Castiglia della Asd Martial First di Vicalvi (Fr): questa gara è da anni un punto importante per le società del Lazio e del centro Italia con 23 scuole partecipanti per un totale di

175 atleti. Non potevano poi mancare le 22 Finali Nazionali con tutti i 400 selezionati delle gare di selezione che si sono

Novità importante che avevamo a disposizione due sistemi di arbitraggio, uno per il settore Wushu Kung Fu moderno e uno per quello tradizione

svolte in Sardegna, Lombardia e Calabria e dove hanno partecipato complessivamente circa 800 atleti. Le finali si sono svolte al Palatorrino di Roma dove 36 società hanno si sono divise i titoli nazionali del settore Taolu, Sanda , Sanshou, Tui Shou e

con una pool di 25 arbitri e giudici e la pedana rialzata di Sanda che rimane sempre un fiore all’occhiello, visto che anche altre gare famose non hanno la possibilità di portarla. Per la prossima stagione il settore programmerà gare regionali e raduni

Shuai Chiao . Quest’anno l’organizzazione generale è stata ben curata dalla Asd Golden Dragon Gym di Roma del M° Marco Galiè e le due giornate sono passate senza problemi, con grande soddisfazione di tutti i partecipanti.

regionali a tema in tutta Italia; continueranno i corsi arbitri dopo quelli di Cagliari, Roma, Limbiate (Mb) che hanno certificato 40 arbitri e inizieranno in diverse regioni i corsi Aspiranti Allenatori e Istruttori di 1 e 2 livello con docenti CONI.

Responsabile Nazionale di Settore: Walter Lorini 52


ATTIVITA’ SETTORI MSP ITALIA

Sport elettronici, aperte le selezioni Gli atleti selezionati rappresenteranno l’Italia nelle competizioni internazionali, ad iniziare dal Campionato del Mondo di novembre a Taiwan

I

talian e-Sports Association (www.itespa.it), unica rappresentante dell’ International Esports Federation (www.ie-sf.org) in Italia, per il terzo anno consecutivo, in collaborazione con l’Ente di Promozione Sportiva – MSP Italia, apre le selezioni dei migliori “atleti videoludici” italiani che andranno a rappresentare l’Italia nelle competizioni internazionali di esport. Il primo appuntamento che vedrà impegnata la Nazionale impegnata è l’annuale campionato del mondo. Parliamo del 10th Esports World Championship che nel 2018 si svolgerà dall’8 al 12 novembre a Kaohsiung (Taiwan). Una della poche manifestazioni dedicate agli esport disputata unicamente dal vivo e nella quale, per il 2018, saranno chiamate a partecipare più di 40 rappresentanze mondiali dai 5 continenti. Eccezionale anche la cornice delle competizioni ossia la Kaohsiung Arena con 15.000 posti e una struttura capace di trasmettere tutto il pathos legato alle competizioni degli esport. L’Italia è chiamata a partecipare, per il terzo anno consecutivo. La rappresentativa 2018/2019 sarà composta da ben 11 gli atleti video-ludici che saranno selezionaTutte le informazioni: bit.ly/nazionale2018

ti tra le migliori squadre professionistiche e non. Infatti le qualifiche, anche per quest’anno, saranno in formato aperto a tutti: professionisti e non. I titoli sui quali saran-

no effettuate le selezioni sono: League of Legends (Riot) con 5 atleti, Counter Strike Global Offensive (Valve) con 5 atleti e Tekken 7 (Namco Bandai) giocatore singolo. Gli italiani sono chiamati ad un’impresa non facile. Dopo un brillante esordio nel 2016 con il 4° posto della Nazionale Personal Gamer di League of Legends, che è anche stato il migliore piazzamento di sempre su League of Legends per una formazione di soli atleti videoludici italiani, le aspettative sono sicuramente molto alte. Non resta che prepararsi per tifare Italia alle prossime gare gridando #azzurriesports. 53


ATTIVITA’ SETTORI MSP ITALIA

MSP Ciclismo: estate, giro di boa!

A

metà anno ci troviamo nella situazione di dare uno sguardo veloce di cosa abbiamo fatto e quanto siamo stati fedeli ai nostri obiettivi e poi via verso l’orizzonte dove ci aspettano ancora tante mete da raggiungere. Analizziamo cosa abbiamo fatto fin qui: Abbiamo fatto partire da Aprile a giugno ben 4 eventi Trail come “Inferno Purgatorio e Paradiso Bike Trail” e Tuscany Trail in Toscana, Carso Trail in Friuli e Slovenia e la prima sessione del GEA Bike Trail (Toscana, Emilia Romagna e Liguria) con grande seguito in termini di partecipanti ma anche di Like sulle pagine Social dedicate, consolidando il successo della formula MSP. Guardando avanti, sono Imminenti le partenze in luglio del Track6000 e NorthCape4000. Entrambi in Trentino, l’ultimo con la novità della partenza da Arco con una folta partecipazione di riders stranieri che raggiungeranno, in 5 tappe e attraverso 10 nazioni europee, il tetto dell’Europa: Capo Nord. Si prosegue nel calendario con un evento nuovo in agosto sempre in Trentino: L’Alpina Gravel (5 agosto), prima edizione di 50 km su strade bianche adatta a biciclette gravel organizzata in collaborazione di Diego Tambosi, un pezzo di storia del ciclismo e noto organizzatore di eventi ciclo-storici. A settembre oltre ai consolidati eventi come Tuscany Road e Appennino Ultra Trail (tra Toscana ed Emilia) si terrà il primo evento competitivo Ciclo-Podistico a coppie “Ferma il Tempo” gara che vedrà vincitrice la coppia che tra bicicletta e corsa farà il miglior tempo. Per concludere il calendario 2018 ad ottobre ci sarà un evento che come settore Ciclismo ci sta molto a cuore: MARCHE Responsabile Nazionale di Settore: Rocco Filidoro

54

TRAIL. E’ il primo evento nelle Marche e ad organizzarlo è proprio MSP. Ormai sono mesi che si lavora intensamente per definire la traccia, gestire gli aspetti burocratici ed amministrativi con le realtà locali, mettere a punto le strategie marketing e aprire contatti con gli sponsor. La data è fissata per il 12 ottobre e le iscrizioni sono già aperte! Alcune punti di forza del Marche Trail: 400km e 7000mt dislivello, dal mare sul Conero fino ai Monti Sibillini e ritorno al mare verso Cupra Marittima, toccando luoghi come Loreto e Recanati. Sicuramente non finisce qui la stagione ciclistica di MSP perchè riserverà altre sorprese in via di definizione e punta a importanti collaborazioni per il 2019 allargando il suo orizzonte. Questo perchè a maggio siamo stati attori principali della manifestazione BAM - Bicycle Adventure Meeting, il più importante raduno europeo del Cicloviaggiatore svoltosi a metà maggio a Mantova città ideale per gli amanti della bicicletta. Abbiamo avuto la grossa opportunità di presenziare, nei suoi 3 giorni di meeting, con uno stand che ha ospitato tutti gli organizzatori dei nostri Eventi, e di poter anche prendere parola durante i vari Talks raccontando, dalla voce del nostro Responsabile Nazionale Rocco Filidoro, l’esperienza maturata da MSP con i suoi vari eventi cicloturistici e le sue ambizioni future. Questo ci ha permesso di raccogliere importanti adesioni per nuove collaborazioni. Insomma, la strada percorsa è stata tanta anche se siamo partiti solo 1 anno e mezzo fa e la voglia e l’entusiasmo è ancora tanto, ci teniamo costantemente allenati perchè vogliamo fare ancora tanti kilometri e raggiungere tanti traguardi. Sicuramente la fatica da fare è tanta ma siamo abituati, perciò quando ci vedete passare sulle vostre strade fateci un sorriso e un saluto, per noi sono come stimoli ad andare piu lontano.


ATTIVITA’ SETTORI MSP ITALIA

In spiaggia noi pensiamo… allo SCI!

Al lavoro per i Convegni sugli Sci 2019… Sestriere e Cervinia le mete!

C

onto alla rovescia iniziato… siamo già pronti per i Convegni Scientifici sulla neve per i soci Sci Promotion, Associazione Italiana Professori educazione fisica sciatori, guidata dal Presidente Guido Bovolo. Settimane ‘bianche’ sugli sci autorizzate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca con possibilità di esonero dall’insegnamento, nella settimana di convegno, per docenti di Scuola Primaria e Secondaria di 1° e 2° grado e Dirigenti scolastici. Per l’inverno 2018-2019 due grandi ritorni che non stancano mai! Le mete in programma: Dal 16 febbraio al 23 febbraio 2019 _ Hotel Sertorelli **** Cervinia (Aosta) Dal 10 marzo al 17 marzo 2019 _ Hotel Principi di Piemonte ***** Sestriere (Torino) Tra un tuffo ed una nuotata… iniziate a pensarci!!! Responsabile Nazionale di Settore: Guido Bovolo – Beatrice Bovolo

Le vacanze a Riccione con MammaFit!

I

A settembre MammaFit sbarca oltre confine, con il corso di formazione in Svizzera

n estate è tempo del Villaggio organizzato da MammaFit. Una missione che ha come scopo quella di aiutare e sostenere le mamme nel delicato periodo post-parto, creando spazi e attività ludico-sportive per mamme e bambini, soprattutto nella fascia 0-3 anni. Queste vacanze sono state svolte a Riccione dal 10 al 24 giugno con una grande risposta delle mamme che hanno coniugato complicità, chiacchere, sport e relax. Non è finita qui, perché si replicherà dal 25 agosto al 1settembre sempre nella località romagnola. Un programma libero e rilassante con almeno un'occasione al giorno per allenarsi tutte insieme e anche qualche svago serale. Prosegue tuttavia anche l’attività formativa con la grandissima novità del corso di formazione che partirà a breve anche oltre confine, precisamente in Svizzera dal 21 al 23 settembre! Per info: www.mammaf.it

Responsabili Nazionali di Settore: Elaine Barbosa – Monica Taranto 55


ATTIVITA’ SETTORI MSP ITALIA

Rock Steady Boxing Como Lake: dieci coach in Italia, cinque Regioni presidiate

C

A settembre una delegazione presente a Philadelphia al primo meeting internazionale resce la famiglia di Rock Steady Boxing Como Lake, la prima affiliata italiana al programma americano di boxe senza contatto contro il Parkinson: sono dieci i coach italiani che dal 2015 ad oggi hanno raccolto la sfida di Tiberio Roda e sono accreditati a insegnare questa disciplina. Ecco l’elenco completo dei dieci coach: Tiberio Roda, Paola Roncareggi, Luca Menghini, Massimo Buonanno, Leonard Bundu, Cristina Casati, Gianfranco Tallarico, Dino De Grazia, Emmanuele Carbone e Christian Pallone. Oltre alla Lombardia, prima Regione in cui ha sede Rock Steady Boxing Como Lake con cinque insegnanti attivi, i coach sono presenti in Piemonte (Luca Menghini), Toscana (Leonard Bundu,fiorentino, già campione dei pesi welter nel 2011), Calabria (Gianfranco Tallarico e Dino De Grazia della Boxe Popolare Cosenza) e Puglia con il più recente coach accreditato, Christian Pallone, personal trainer. L’obiettivo di Tiberio Roda, fondatore di RSB Como Lake, è creare una filiale in ogni città, permettendo a chi riceve una diagnosi di Parkinson di combattere la malattia grazie a questo innovativo metodo, nato in Indiana nel 2006 da Scott C. Newman e oggi diffuso in tutto il mondo, con 603 filiali attive e oltre 30.000 persone che praticano tre allenamenti a settimana di un’ora e mezza. Il primo meeting internazionale a Philadelphia Dal 5 al 7 settembre i fondatori di Rock Steady Boxing Como Lake, Tiberio Roda e Paola Roncareggi, voleranno a Philadelphia per la prima conferenza internazionale per coach RSB. L’agenda si preannuncia molto fitta, con speaker d’eccezione del calibro di Rasheda Ali, figlia di Muhammad Ali e attiva nel diffondere consapevolezza rispetto alla malattia di Parkinson. Le giornate saranno ricche di incontri con campioni di boxe e fitness, alternate a momenti di confronto e approfondimento rispetto alle evidenze di successo del metodo RSB, alla comunicazione, alle modalità per tenere alto il morale - e i muscoli - dei pugili frequentanti. Molte le sessioni dedicate a creare connessioni con altre discipline come lo yoga, in un percorso di miglioramento della qualità della vita dei partecipanti. Il corso sarà un’importante occasione per confrontarsi con altri coach, da tutto il mondo, e tornare in Italia con nuovi spunti ed evidenze, per far crescere il metodo. https://rocksteadyboxing.org/ Per info su RSB Como Lake: https://swite.com/rocksteadyboxingcomolakeitaly] Responsabile Nazionale di Settore: Tiberio Roda

56


CORSI DI FORMAZIONE

CQN, unici in Italia Oltre ai corsi di formazione, tanta attività sportiva svolta, da Rimini Wellness al Trasimeno Fit Festival fino allo Street Work Out

L

a qualità di un Ente si vede molto da come viene sviluppato il tema della formazione. Di fronte alle nuove normative Coni che hanno permesso a più di qualcuno di abbassare la qualità del servizio a discapito degli allievi, il Centro di Qualificazione Nazionale MSP Italia si è contraddistinto ancora una volta per l’eccellenza e la professionalità dei corsi proposti. Rispondendo in maniera chiara e netta di come la formazione sia un tema importante come da sempre è considerato all’interno del nostro Ente. Passiamo quindi all’attività svolta e ai nuovi Istruttori diplomati, come quelli di Ginnastica appena tre settimane fa Perugia e i nuovi Personal Trainer sempre nel capoluogo umbro. Il CQN MSP Italia non si fermerà neanche durante la pausa estiva, programmando la prossima formazione che interesserà tutti i settori del fitness e finalizzata ad accrescere le competenze di chi lavo-

rerà all’interno dei Centri Sportivi come Istruttore MSP Italia, portando quindi il nome dell’Ente in giro per il Paese. A riguardo, citiamo il

biamo organizzato il Trasimeno Fit Festival, una rassegna di fitness sulle sponde del Lago che ha coinvolto con molto entusiasmo tantissime

Corso di Natural Body Building che si terrà a Milano nei giorni 29/30 settembre. Il Centro di Qualificazione Nazionale è stato inoltre molto attivo negli ultimi mesi anche con l’attività sportiva. Partiamo da Rimini Wellness, con un palco (siamo stati l’unico Ente!) totalmente brandizzato MSP Italia e un orario no-stop con lezioni di livello e presenter d’eccezione. Continuando, il 16/17 giugno ab-

persone, vogliose di fare sport all’aria aperta. Infine, la splendida manifestazione di Street Work Out svolta a Norcia lo scorso 15 luglio per un evento che ha unito sport, amicizia e beneficienza. I partecipanti hanno attraversato un bel percorso di camminata all’interno del paese, alternata da attività di ginnastica per tutti nelle più belle piazze di Norcia.

Per informazioni: info@mspcorsi.it - Pagina Facebook: https://www.facebook.com/MspCorsi/


LE ’ATRUBRICHE IVON EL - La nostra Storia... dagli Anni 60

Buscicchio: “MSP Italia una famiglia dove si cresce insieme”

Il Presidente del Comitato MSP Lecce racconta i suoi 30 anni di appartenenza al nostro Ente, con il fiore all’occhiello rappresentato dal camp estivo Eurofestasport

N

el 2019 festeggerà 30 anni come Presidente del Comitato MSP Lecce. Stiamo parlando di Sandra Buscicchio, che insieme a noi ripercorre la sua storia all’interno del nostro Ente. Non possiamo non partire da Eurofestasport, il vero marchio di fabbrica di Sandra: “Eurofestasport è nata nel 1995. Avevo avuto esperienza dei vari camp estivi fuori da Lecce e volevo creare in città un qualcosa di più tranquillo e sicuro ma senza piscine. Infatti io organizzo il camp presso il Campo Scuola Luigi Montefusco di Lecce. E’ nato come primo camp estivo in città e sono stata la prima a creare questa situazione”. Sandra Buscicchio ha passato una vita nel MSP e nello sport, così come ci racconta, dagli inizi fino all’incarico nel nostro Ente: “Sono sportiva

Presidente regionale MSP chiedendomi se volevo occuparmi per conto del MSP della zona di Lecce. Io ero con un altro Ente di Promozione ma ho accettato questo incarico iniziando questo percorso che dura ancora oggi”.

a febbraio scorso, abbiamo realizzato un’altra manifestazione chiamata “Camminata per la Vita”, svolta a Lecce dove abbiamo raccolto dei fondi dati a un’associazione per l’assistenza ai malati terminali, aiutando in questo modo le famiglie che

Oltre l’Eurofestasport, tante sono le iniziative svolte in tutti questi anni, fino ai giorni d’oggi: “Il camp estivo è diventato ormai una necessità. Ma oltre a questo, ho inserito il Natale

da sempre, da 44 anni faccio atletica e mi sono sempre data da fare nell’organizzazione. Ho fatto l’ISEF e fatto il mio percorso nell’atletica. Sono conosciuta nel Coni di Lecce dove ho avuto anche lì delle mansioni e dopo mi ha chiamato l’allora

dello Sportivo MSP dove ci incontriamo in un Palazzetto tenendo delle dimostrazioni di tanti sport da parte delle associazioni. Inoltre, in queste iniziative raccogliamo dei fondi da dare in beneficienza e in favore della ricerca. Ultimamente,

hanno bisogno di assistenza. Inoltre, voglio citare il progetto “Turisti per la Terra”, un progetto sviluppato insieme alle associazioni dove andiamo a visitare un posto della nostra città tutti insieme, spiegando la storia e facendo dei giochi legati alla storia di quel luogo”. Inevitabilmente, MSP Italia è molto più di un semplice Ente, dopo 30 anni di appartenenza: “Lo considero come un figlio, è nato con me e continua a crescere con me. MSP Italia è una famiglia, non è una situazione dove ognuno si fa i fatti suoi. C’è modo di incontrarsi e di crescere insieme”. L’ultimo pensiero è per il Presidente Lupattelli: “Sorridendo, io lo chiamo il piccione viaggiatore perché è sempre in giro. E’ stato in gamba a fare crescere un Ente. Nell’ambito del MSP ci tengo ad includere anche la Segreteria, è un piacere incontrarli, anzi è diventato una necessità. Sono stati bravi a mantenere vivo l’Ente in mezzo a tanti altri”.

58


LE RUBRICHE - La nostra Storia... dagli LE NOVITA’ Anni 60

Gabrielli: “MSP Italia il mio punto fermo da 27 anni”

Il Presidente Regionale MSP Marche ripercorre la storia con il nostro Ente, in un mix tra emozione e commozione

M

SP Italia è sorriso, gioia, felicità. Condivisione di momenti di sport e di amicizia. E anche di commozione, perché quando si è tanto tempo in una famiglia, la gioia si mescola anche con lacrime di commozione. Tiziana Gabrielli, da 27 anni nel MSP Italia e attuale Presidente Regionale MSP Marche, nel ricordare la sua storia nel nostro Ente, genuinamente si è lasciata andare e questo racconto lo vogliamo iniziare così, con questa frase che basta a far capire cosa rappresenta per Tiziana l’appartenenza al

molto forte nel Lazio portata poi nelle Marche e che si occupava di attività motorie nelle scuole cattoliche. Nel giugno del 1986 sono stata presentata al Presidente Lupattelli che nell’autunno successivo, durante un’assemblea a Milano mi nominò come nuovo rappresentante MSP nelle Marche. Fu una grande emozione di felicità e quel ricordo porta con sé un aneddoto da raccontare. Perché per partecipare a quella assemblea, corsi di fretta a Roma prendendo l’aereo e viaggiando per la prima volta da sola” Ricordi che attraverso i mesi e gli anni hanno portato

MSP: “MSP Italia ha rappresentato tutto per me. E’ l’unico punto fermo che c’è stato sempre in questi 27 anni”. Ventisette anni sono un pezzo importante della propria vita e Tiziana Gabrielli li ripercorre così, dall’estate del 1986: “Il mio rapporto con MSP nasce quando ero con l’associazione Istituti Religione e Sport, un’associazione

Tiziana a partecipare a numerose manifestazioni: “Sono tanti i ricordi che mi legano al MSP Italia, come ad esempio i tanti viaggi quando ero in Consiglio Nazionale e la diretta organizzazione delle Finali Nazionali a San Benedetto del Tronto, negli anni 2003 e 2004, per la ginnastica artistica, nuoto e danza sportiva”. Ricordi che non vogliono finire, perché il Presidente MSP Marche ha un sogno nel cassetto: “Il mio obiettivo e sogno è quello di far ripartire bene l’Ente nelle Marche, come presenza sul territorio e come attività. Facendomi vedere più spesso anche alle riunioni a livello nazionale”. Ricordi infine che si collegano infine ad un pensiero al Presidente Lupattelli, alla guida del MSP Italia fin dalla fondazione: “Il Presidente Lupattelli è una persona davvero speciale, con la quale mi lega un grande rapporto di amicizia e dei bellissimi ricordi. E’ davvero speciale”. 59


LE ’ATRUBRICHE IVON EL - Info Fisco

Ciascuno è artefice della propria fortuna: la responsabilità tributaria nelle ASD

R

di Francesco Perugini - asd@associatipmi.com

ecentemente mi sono imbattuto in una operazione straordinaria particolarmente delicata: trattasi di una operazione di fusione tra due club sportivi. Tra gli adempimenti e le verifiche da espletare ai fini del perfezionamento dell'operazione straordinaria, sicuramente quella che ha suscitato particolare interesse tra i tecnici di settore è stata quella rivolta al tema dei debiti di ciascun club ed incentrata sulle responsabilità sottese. Nel merito si è riscontrata una disinformazione non solo tra gli operativi sportivi ma anche tra tecnici professionisti. Ciò mi ha indotto a redigere un articolo (quello in questione) per fornire un quadro giurisprudenziale su alcuni punti e temi interessanti al fine di rispondere ad alcune domande in tema di responsabilità; ad es.: chi risponde delle obbligazioni assunte dalla ASD? solo l'ente? anche gli associati? ed in che limiti? è vero che gli associati rispondono delle obbligazioni dell’ente solo nei limiti della quota associativa versata e degli ulteriori contributi elargiti e non possono essere richiesti i pagamenti dei debiti contratti dall’associazione dai creditori di quest’ultima? Gli amministratori rispondono personalmente delle obbligazioni assunte nel periodo di gestione oppure anche in relazione a periodi antecedenti? ed in caso di cessazione della carica? la responsabilità si estende anche al regime sanzionatorio applicato?. Cercherò di rispondere ad alcune di queste domande facendo ricorso ai principi statuiti dalla Suprema Corte di Cassazione con particolare riferimento a questioni di natura prettamente tributaria, attesa la finalità della presente rubrica. Iniziamo con ricordare che le associazioni si dividono in associazioni "riconosciute" ed associazioni "non riconosciute". La distinzione tra associazioni riconosciute e non riconosciute si fonda sul fatto che soltanto le prime hanno chiesto ed ottenuto il riconoscimento di cui all'art.1 del Dpr 10.2.2000 n.361. Con il riconoscimento, l'associazione sportiva acquista personalità giuridica e si caratterizza per l'autonomia patrimoniale perfetta, ossia per la netta e completa separazione tra il patrimonio dell'ente e quello dei singoli associati. Ne deriva, quindi, il beneficio della responsabilità limitata per gli associati che hanno agito in nome e per conto della ASD. In sostanza, per i debiti della ASD ne risponde l'ente sportivo stesso. Nelle ASD non riconosciute, che rappresentano la stragrande maggioranza nel panorama sportiva, invece, vige la speciale disciplina dell'art. 38 del codice civile il quale dispone che delle obbligazioni rispondono anche personalmente e solidamente le persone che hanno agito in nome e per conto della associazione. Pertanto, secondo il predetto il principio contenuto nell’art. 38 c.c., delle obbligazioni assunte dalle persone che rappresentano l’associazione, rispondono il fondo comune e, personalmente e solidalmente tra loro (e con il fondo comune), le persone che hanno agito in nome e per conto dell’associazione. Tra il fondo comune ed il patrimonio personale degli associati di cui sopra c’è solidarietà, ovvero i creditori per il soddisfacimento dei loro interessi possono rivolgersi indifferentemente all’associazione oppure direttamente a chi ha agito per essa, senza l’onere di agire preventivamente sul patrimonio sociale. Questa responsabilità solidale è una figura tipica delle organizzazioni senza personalità giuridica, in cui mancano – proprio per difetto del riconoscimento – controlli sulla consistenza iniziale del patrimonio. La prima domanda da porsi è se le disposizioni dell’articolo 38 del c.c. si applichi anche alle norme tributarie. La risposta è affermativa. La Corte di Cassazione, con la sentenza n.1324/2012, ha statuito che “invero, tale norma [art. 38 c.c.] contiene una disciplina generale in tema di obbligazioni delle associazioni non riconosciute, sicché non vi è motivo per escludere dalla sfera della sua applicazione i debiti di natura tributaria. L'affermazione secondo cui il rappresentante legale di un ente non è responsabile per il debito di imposta dell'ente medesimo, integra in realtà una ripetizione di principio che non tiene conto della particolare disciplina vigente per le associazioni non riconosciute, che prevede la responsabilità personale e solidale anche delle persone che hanno agito in nome e per conto dell'associazione medesima". 60


LE RUBRICHE LE - Info NOVITA’ Fisco Altra questione a cui rispondere è se il presidente/ rappresentante legale dell’associazione sia sempre responsabile, insieme alla ASD. Nel merito la Cassazione, chiamata ad esprimersi, con la sentenza n.25748/2008, ha affermato che la “responsabilità personale e solidale, prevista dall’art. 38 cod. civ., di colui che agisce in nome e per conto dell’associazione non riconosciuta non è collegata alla mera titolarità della rappresentanza dell’associazione, bensì all’attività negoziale concretamente svolta per conto di essa e risoltasi nella creazione di rapporti obbligatori fra questa e i terzi. Tale responsabilità non concerne, neppure in parte, un debito proprio dell’associato, ma ha carattere accessorio, anche se non sussidiario, rispetto alla responsabilità primaria dell’associazione stessa, con la conseguenza che l’obbligazione, avente natura solidale, di colui che ha agito per essa è inquadrabile fra quelle di garanzia ex lege, assimilabili alla fideiussione; ne consegue, altresì, che chi invoca in giudizio tale responsabilità ha l’onere di provare la concreta attività svolta in nome e nell’interesse dell’associazione, non essendo sufficiente la prova in ordine alla carica rivestita all’interno dell’ente”. Secondo l’orientamento sopra delineato ne consegue che un nuovo Presidente di una ASD non risponde personalmente delle obbligazioni della ASD assunte nel periodo precedente la sua nomina. Di contro, la responsabilità di cui all’art. 38 c.c. non si estingue con la cessazione dalla carica, per qualsiasi motivo determinata, di colui che ha agito in nome e per conte dell’ente, ma permane anche dopo la cessazione dall’incarico. Pertanto, il dirigente di una ASD non riconosciuta può essere oggetto dell’azione dei creditori anche dopo la cessazione dalla carica, ovviamente con riferimento alle obbligazioni contratte nel periodo in cui esercitava le sue funzioni. Ultima tematica da affrontare, in ambito tributario, è capire se la responsabilità solidale si estenda anche al regime sanzionatorio. Con una recentissima sentenza, n. 2169/2018, la Suprema Corte ha ritenuto che, secondo il principio richiamato in tema di associazioni non riconosciute, secondo il quale la responsabilità personale e solidale delle persone che hanno agito in nome e per conto dell'associazione, prevista dall'art. 38 c.c. si aggiunta a quella del fondo comune “non esclude, peraltro, che per i debiti d'imposta, i quali non sorgono su base negoziale, ma ex lege al verificarsi del relativo presupposto, sia chiamato a rispondere solidalmente, tanto per le sanzioni pecuniarie quanto per il tributo non corrisposto, il soggetto che, in forza del ruolo rivestito, abbia diretto la complessiva gestione associativa nel periodo considerato, fermo restando che il richiamo all'effettività dell'ingerenza vale a circoscrivere la responsabilità personale del soggetto investito di cariche sociali alle sole obbligazioni sorte nel periodo di relativa investitura”. Occorre fare molta attenzione ai principi sopra enunciati ai fini di evitare spiacevoli ed inaspettate richieste dal fisco e/o dai terzi.

Nelle ASD non riconosciute vige la speciale disciplina dell’art. 38 del codice civile il quale dispone che delle obbligazioni rispondono anche personalmente e solidamente le persone che hanno agito in nome e per conto della associazione. 61


LE ’ATRUBRICHE IVON EL - Sport & Psicologia

Pre-gara: cosa non fare Ecco quali sono le indicazioni su cosa è opportuno non fare e su cosa invece è molto utile fare nei momenti, o giorni, precedenti alla competizione di dott.ssa Pierfrancesca Carabelli Psicologa sportiva, Psicoterapeuta, Preparatore Mentale 2° grado riconosciuto FIT

O

gni atleta nel corso dei suoi allenamenti può scoprire e definire cosa gli è più di aiuto tra i vari strumenti mentali a disposizione, quindi la routine pregara è personalizzabile in base al tipo di gara o partita, in base alle caratteristiche fisiologiche ed emotive e al momento specifico dell’atleta. Premesso questo, esistono delle indicazioni su cosa è opportuno non fare e su cosa invece è molto utile fare nei momenti, o giorni, precedenti alla competizione: di seguito affrontiamo cosa non fare, soprattutto per quanto riguarda gli sport open skills. 1. Puntare a vincere: piace a chiunque e vanno molto di moda le frasi ad effetto sulla vittoria, tuttavia avere come unica aspettativa quella di vincere è fuorviante e causa di frustrazione. Non tutte le variabili sono sotto il nostro controllo, avere come unico obiettivo, e desiderio e aspettativa, la vittoria distoglie l’attenzione dalla strada e dall’impegno che occorrono per arrivare proprio lì. Le aspettative non adeguate spostano l’attenzione dal come al cosa: quando è proprio il come che conduce al cosa!

hanno minor probabilità per il fatto che dipendono da diverse variabili e non solo dall’impegno dell’atleta. 2. Fare confronti con gli avversari: è abbastanza naturale osservare o riflettere (e anche rimuginare) sulle caratteristiche dell’avversario. Può essere dannoso se l’attenzio-

ne è focalizzata sui suoi punti di forza e se l’atleta inizia a sentirsi inferiore o meno capace. Osservare l’avversario è utile se fatto nell’ottica di trovarne il prima possibile i punti di debolezza tecnici e mentali per definire la strategia di gioco. 3. Pensieri legati alla quotidianità durante la competizione. Generalmente l’atleta ha una vita fatta di relazioni, lavoro o scuola con le problematiche connesse. La tendenza naturale è quella di portarsi in gara anche quelle preoccupazioni, soprattutto se sono particolarmente intese o “ingombranti” fatte pure solo di immagini e magari anche solo per alcuni minuti: il tempo sufficiente per spostare l’attenzione dal qui e ora e a perdere di vista quanto sta accadendo in campo o in gara. Il focus sul presente è fondamentale per evitare la dispersione di energie psichiche e attentive. 4. Allenarsi molto prima della prestazione. Talvolta l’ansia legata alla competizione induce l’atleta a svolgere un overtraining nell’illusione che più ci si allena e più si è pronti all’incontro. In realtà questo può più realisticamente provocare un affaticamento fisico ed emotivo, proprio per il pensare alla competizione in modo eccesUtile avere a mente i propri obiettivi di prestazione, co- sivo e perfezionista. struiti in allenamento, che sono diversi dagli obiettivi Nel prossimo articolo proporremo suggerimenti su cosa di risultato: i primi devono essere i raggiunti, i secondi è utile nel pregara. 62


LE RUBRICHE LE - Anatomia NOVITA’

Il Mal di testa

Approfondiamo tutte le tipologie di ciò che viene considerata tra le 20 patologie più disabilitanti e che coinvolge il 15% della popolazione mondiale di Marco Ciaralli Specializzato in Scienze e Tecniche dello Sport, Osteopata

I

l mal di testa è un problema comune che affligge tantissime persone e che molto spesso viene ricondotto alle sostanze inquinanti o, più in generale, al frenetico stile di vita che caratterizza la società del terzo millennio. In realtà, questo fastidio così diffuso ha origini molto antiche: già nell’antica Grecia il medico Ippocrate di Kos (460-370 a.C.) descriveva perfettamente un’emicrania con aurea (della quale tratteremo più avanti) e ne proponeva la cura con l'uso di una polvere amara estratta dalla corteccia del salice. Platone nel dialogo il Protagora parlava di vista ottenebrata con conseguenti vertigini. Si è dovuto, invece, attendere fino a Galeno (129-199 d.C.) per coniare il termine hemicrania in riferimento ad un dolore del capo associato a nausea e vomito. Le cefalee sono state classificate dall’OMS (organizzazione mondiale della sanità) in primarie e secondarie: tra le primarie possiamo riscontrare l’emicraina, la cefalea di tipo tensivo(TTH), la cefalea a grappolo e autonomico-trigeminali. L’emicrania è attualmente considerata tra le 20 patologie più disabilitanti: il 10-15% della popolazione mondiale soffre di emicrania ed il grado di incidenza varia in base al sesso ed all'età; le donne sono maggiormente colpite (80%). Si possono distinguere due diversi tipi di emicrania: con aura o senza aura. L’emicrania senza aura è un disturbo cefalgico ricorrente con attacchi della durata di 4-72 ore caratterizzati da dolore pulsante unilaterale associato a nausea, fotofobia e fonofobia. Questa forma di emicrania rappresenta il sottotipo più frequente, in passato all’emicrania veniva attribuita una patogenesi puramente vascolare, mentre negli ultimi decenni crescente attenzione è stata conferita a fenomeni di “sensibilizzazione” dei terminali nervosi perivascolari e alla possibilità che l’attacco emicranico origini nel sistema nervoso centrale. Attualmente l’emicrania senza aura rappresenta un disordine neurobiologico. L’emicrania con aura, invece, è un disturbo che si manifesta con attacchi che si sviluppano gradualmente nell’arco di 5-20 minuti ed hanno una durata inferiore ai 60, l’emicrania è detta con aura quando si presentano sintomi neurologici, come formicolii al braccio o alla mano dal lato del dolore o alterazioni visive, completamente reversibili e di breve durata: i sintomi più comuni dell’aura sono, infatti, di tipo visivo e vengono descritti come flash o punti luminosi. La cefalea di tipo tensivo (TTH) è, tra tutte, la più frequente; se cronica, si tratta di una malattia seria, che causa un importante peggioramento della qualità della

vita e un’elevata disabilità. Per facilitarne l’identificazione è stata stabilita un’ulteriore classificazione insporadica e frequente. La prima si presenta raramente ed ha un impatto minimo sugli individui; il dolore è tipicamente bilaterale, la nausea è assente, ma possono essere presenti fotofobia o fonofobia;. La seconda, invece, richiede l’uso di farmaci e trattamenti di profilassi; il dolore anche in questo caso è bilaterale . Anche la cefalea a grappolo può esser classificata in episodica o cronica. Presenta attacchi di dolore intenso, unilaterale, orbitali o sovraorbitario, temporale in diverse combinazioni, può avere una durata compresa tra i 15 e i 180 minuti, con una frequenza I variabile da

una volta ogni due giorni, a 8 volte al giorno. Gli attacchi comportano iniezione congiuntivale, lacrimazione, congestione nasale, rinorrea, sudorazione della fronte e del volto, miosi, ptosi, edema palpebrale. Tralasciando la terapia farmacologica, per la quale è bene consultare il medico di base, possono essere diverse le accortezze da osservare per alleviare il dolore derivante da cefalee; molte di esse sono legate alla quotidianità , alla postura che si mantiene durante le ore lavorative (spesso un errato posizionamento protratto nel tempo può portare ad attuare compensi con conseguenti rigidità muscolari), al movimento e all’attività fisica (che, praticata in modo graduale e non eccessivo costituisce unottimo mezzo per rinforzare i muscoli della colonna e garantire maggiore stabilità alle strutture). Inoltre, è bene assicurare al proprio organismo le giuste ore di sonno e di riposo, anche in questo caso bisogna valutare con attenzione le superfici utilizzate (materasso e cuscino) e le posizioni mantenute durante le ore notturne, nonchè prendere in considerazione la possibilità di effettuare trattamenti osteopatici per garantire equilibrio alle strutture periferiche e di conseguenza migliorare la dolorabilità della sintomatologia. 63


LE ’ATRUBRICHE IVON EL

Firmata la Convenzione FIT-MSP Italia

Potranno partecipare alle manifestazioni del nostro Ente solo giocatori NC. Formazione, previsti 2 corsi per il 2018 E’ stata rinnovata la convenzione tra la Federazione Italiana Tennis e MSP Italia. Il nuovo accordo prevede, per quanto riguarda la disciplina del Padel, la possibilità anche a tesserati FIT di partecipare alle manifestazioni amatoriali organizzate dal MSP purchè con classifica federale non superiore a NC. Le classifiche federali Settore Padel sono visualizzabili sul sito ufficiale della Federazione. Sul tema della formazione, MSP Italia potrà svolgere, nell’arco dell’anno solare, n.2 corsi per Istruttori 1° livello Padel MSP (massimo 40 persone) le cui modalità e date sono da comunicare preventivamente con la FIT e l’Istituto di Formazione Roberto Lombardi. L’Istruttore MSP potrà chiedere successivamente l’equiparazione al titolo Istruttore 1°livello FIT Padel condizionatamente a quanto presente nella Convenzione. Per ulteriori informazioni, contattare la Segreteria Nazionale o il Settore Padel MSP Italia.

64


LELE RUBRICHE NOVITA’

Il 5 dicembre la nomina della World Capital of Sport 2019! A contendersi il titolo Abu Dhabi e Taipei. La sede dell’Unesco a Parigi ospiterà la storica Cerimonia

I

l 5 dicembre sarà una data storica per ACES Europe perché dopo il successo ottenuto negli ultimi 20 anni con i premi European Capital, City, Town, Community European of Sports, a Parigi presso la sede dell’Unesco sarà nominata la prima World Capital of Sport. Per questo premio, ACES Europe ha collaborato con MDP International per lo sviluppo di questo nuovo riconoscimento che vede in finale, a contendersi il titolo per il 2019, Abu Dhabi e Taipei. La Commissione ACES Europe valuterà nei prossimi le due candidature per poi emettere il verdetto il 5 dicembre, il giorno dopo il Gran Gala ACES Europe Awards al Parlamento Europeo di Bruxelles, dove nella casa di tutti gli europei saranno consegnate le Bandiere ufficiali alle Città/Comuni/Comunità Europee dello Sport 2019. Inoltre, avverrà il passaggio di testimone da Sofia a Budapest come Capitale Europea dello Sport. Tutto ciò dimostra la grande crescita compiuta da ACES Europe da oltre 20 anni: ad oggi più di 500 città sostengono questo grande progetto con il riconoscimento del Parlamento Europeo e dei principali organismi del Continente. Appuntamento quindi al 5 dicembre, per un giorno che resterà nella storia della promozione dello sport per i cittadini!

65


Sport Europa - luglio 2018  

Rivista online ufficiale MSP Italia - Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI

Sport Europa - luglio 2018  

Rivista online ufficiale MSP Italia - Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI

Advertisement