Page 1

Numero 10 - Febbraio 2018

PRIMI IN EUROPA

European Swim City 2018

Le parole dei Sindaci di Pesaro e Sesto Calende

NovitĂ MSP Italia

Tutti i cambiamenti fiscali e di gestione del 2018


Sport Europa - Rivista ufficiale on line MSP Italia - Numero 10 - febbraio 2018 Direttore editoriale: Gian Francesco Lupattelli Responsabile di Redazione: Luca Parmigiani Coordinatori tecnico-redazionale: Vincenzo Lupattelli – Alessandra Caligaris Hanno collaborato a questo numero: il Vice Presidente Vicario MSP Italia Enrico Albergo, i Vice Presidenti MSP Italia avv. Danilo Montanari e Benedetta Fin, il Segretario Nazionale MSP Italia dott.ssa Alessandra Caligaris, il Segretario Generale ACES Europe dott. Hugo Alonso; MSP Italia, i Comitati Regionali MSP Abruzzo, MSP Lazio, MSP Liguria, MSP Lombardia, MSP Marche, MSP Piemonte, MSP Puglia, MSP Sardegna, MSP Sicilia, MSP Toscana, MSP Umbria, MSP Veneto; MSP Valle d’Aosta; i Comitati Provinciali MSP Cosenza, MSP Firenze, MSP Ferrara, MSP Napoli, MSP Pesaro, MSP Perugia, MSP Prato, MSP Roma, MSP Venezia, MSP Verona, MSP Vicenza; i Settori MSP Arti Marziali Cinesi, Ciclismo, Ginnastica Artistica-Ritmica, Boxe senza contatto per Parkinsoniani, MammaFit, Scacchi, Sci, Subacquea; il Centro di Qualificazione Nazionale; per le rubriche dott. Francesco Perugini, dott. Marco Ciaralli, dott.ssa Daniela Drago, dott.ssa Pierfrancesca Carabelli. Ha collaborato per la grafica: Simone Baldini Si ringrazia: Il Presidente Onorario GFE Antonio Silva Mendes, il Capo Unità Sport Commissione Europea Yves Le Lostecque, il Sindaco di Pesaro Matteo Ricci, il Sindaco del Comune di Sesto Calende Marco Colombo, Antonino Portale per le interviste concesse. ORGANIGRAMMA MSP ITALIA Presidente: Gian Francesco Lupattelli Vice Presidente vicario: Enrico Albergo Vice Presidente: Danilo Montanari, Benedetta Fin Segretario Nazionale: Alessandra Caligaris Consiglio Nazionale: Enrico Albergo, Enrico Cimaschi, Benedetta Fin, Gianfranco Conti, Giovanni Liotta, Lorenzo Giorgi, Danilo Montanari, Alberto Cirio, Brando Benifei, Nuno Santos Giunta Esecutiva Nazionale: Gian Francesco Lupattelli, Enrico Albergo, Danilo Montanari, Benedetta Fin

https://www.facebook.com/mspsporteuropa

Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questa rivista on line è da considerarsi gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione del materiale giunto in redazione.


4

MSP Italia-ACES Europe, il linguaggio universale dello sport

LE OPINIONI

5 6 7 8 9

La nuova sfida: Capitale Mondiale dello Sport! Legge di bilancio 2018, cosa cambia per le ASD/SSD Atti dovuti L’importanza della fidelizzazione MSP Italia, tutte le novità per il 2018

IN PRIMO PIANO

10 ACES Europe, la festa di Bruxelles

INTERVISTE ESCLUSIVE

12 14 16 18

Le Lostecque: “Tutti i titoli dell’ACES Europe hanno prodotto effetti positivi” Mendes: “Brava ACES Europe, continuiamo a crescere” Ricci: “Un onore ospitare la European Swim City” Colombo: “European Swim City, un’esperienza molto positiva”

ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

20 24 26 28 30 32 33 34 35 36 37 38

MSP Sardegna, una crescita continua MSP Sicilia, marchio di fabbrica MSP Veneto, presente e futuro MSP Lazio: Sport a 360° Coppa dei Club 2018, si parte! MSP Toscana, nuove sinergie MSP Prato, il Centro Servizi fiore all’occhiello MSP Firenze, quanto dinamismo! MSP Piemonte, a marzo l’inizio del progetto “Time for Sporting” MSP Abruzzo, dal 29 al 31 marzo il 5° Concorso Internazionale TeramoDanza MSP Puglia, il 4 marzo il Campionato Open del Sud 2018 Open Day MSP Marche: vivere il fitness a ritmo di musica MSP Liguria, partono i corsi di formazione MSP Valle d’Aosta, da marzo il corso di Wellness Trainer MSP Napoli, inclusione e partecipazione sociale MSP Ferrara, nuovi traguardi! Danza e calcio per MSP Cosenza MSP Perugia, si gioca per il titolo!

ATTIVITA’ SETTORI MSP ITALIA

Il Progetto Scuola d’Amare sbarca all’Eudi Show di Bologna Settore Arti Marziali Cinesi, gemellaggio con l’Università di Tianjin Ginnastica ritmica, sempre più in alto MSP Ciclismo: inizio 2018 col botto! Scacchi a scuola, 10 e lode da Erasmus+INDIRE Convegni sugli Sci 2018: pochi posti rimasti per Sestriere e Cervinia MammaFit, ecco il Village Riccione 2018 45 Due nuovi coach italiani e a marzo il corso assistenti 39 40 41 42 43 44

CORSI DI FORMAZIONE

46 CQN, massimo impegno

LE RUBRICHE

47 48 50 51

Giorgi: “MSP Italia è la mia famiglia” La Legge di Bilancio 2018: molte le novità anche per il mondo sportivo Le parole del corpo La colonna vertebrale

LE NOVITA’

52 European Swim City

SOMMARIO

EDITORIALE DEL PRESIDENTE


EDITORIALE DEL PRESIDENTE

MSP Italia-ACES Europe,

il linguaggio universale dello sport Un augurio di buon 2018 a tutti i dirigenti MSP che portano avanti sul territorio il lavoro di promozione sportiva. ACES Europe-UE, binomio vincente! di Gian Francesco Lupattelli Presidente MSP Italia - Aces Europe

V

orrei iniziare questo Editoriale facendo un grande augurio di buon 2018 a tutto il nostro amato Ente e a tutti i dirigenti che portano avanti quotidianamente il lavoro di promozione sportiva sul territorio, offrendo assistenza, attività e consulenza al mondo dell’associazionismo sportivo. Un lavoro fondamentale, soprattutto alla luce degli ultimi cambiamenti legislativi e del Coni che impongono un servizio sempre più preciso per le esigenze delle associazioni affiliate. Ci aspetta un anno di grandi sfide ma noi, come dal 1984 ad oggi, ci vogliamo far trovare pronti ribadendo quel concetto di “Uno sport per ognuno” che ci deve contraddistinguere per un lavoro che possa coniugare sport, benessere, salute e un corretto stile di vita.

Dicembre è stato il mese del Gran Gala ACES Europe Awards, svolto come da tradizione al Parlamento Europeo di Bruxelles nella casa di tutti gli europei. Abbiamo celebrato le European City/Town/Community che si distingueranno nello sviluppo di politiche esemplari e buone pratiche nel corso del 2018. Un enorme applauso va al Comune di Cagliari per la conquista della Bandiera Gialla come Best European City of Sport 2017: un ottimo risultato a cui ha dato un grande contribuito l’MSP Sardegna del Presidente Borsetti. In questi mesi durante i quali l'Europa deve essere più unita che mai, lo sport deve essere lo strumento capace 4

di unire sotto un unico tetto tutte le persone a prescindere dal sesso, età, colore o nazionalità, recuperando quei valori che abbiamo sempre trasmesso come l’unione, amicizia e l'onestà. I valori dello sport.

Da parte dell’ACES Europe, è il linguaggio che abbiamo sempre parlato e ora vogliamo farlo di più, con la forza di avere oltre 500 città nella nostra rete e con l’energia di un'Europa più unita, forte e consolidata attraverso un rapporto sempre più stretto e collaborativo con le Istituzioni Europee. Il 2018 sarà l’anno di Sofia Capitale Europea dello Sport, che ha inaugurato questo anno con una cerimonia bellissima e che raccoglie il testimone da Marsiglia, con la quale mi congratulo per il fantastico lavoro svolto lo scorso anno. Tutti insieme, possiamo raggiungere gli obiettivi per un'Europa più attiva, più sana e più unita!


LE OPINIONI

La nuova sfida: Capitale Mondiale dello Sport!

Taipei e Istanbul le due città che si contenderanno questo nuovo premio ACES Europe

D

di Hugo Alonso – Segretario Generale ACES Europe opo il successo ottenuto negli ultimi 20 anni con i premi European Capital, City, Town, Community of Sports, lo stesso format è lanciato fuori dall'Europa con il titolo di World Capital of Sport. Per questo, ACES Europe ha collaborato con MDP International per lo sviluppo di questo nuovo premio che ha già attratto l'interesse di due grandi città, che non hanno esitato per un secondo a presentare la propria candidatura. Ci riferiamo a Taipei in Taiwan e Istanbul in Turchia. Entrambi, lotteranno per questa prima edizione del premio che aveva già promosso Valencia quando è stata la Capitale Europea dello Sport nel 2011 (vedi immagine). Più di 500 città sostengono il grande lavoro di ACES Europe con il riconoscimento del Parlamento Europeo

e dei principali organismi del Continente. Ora stiamo lavorando a un accordo simile con le Nazioni Unite che garantirà una maggiore garanzia di successo a un progetto nato con l'intenzione di continuare a promuovere lo sport e le buone pratiche non solo in Europa ma anche in tutto il mondo. Nel caso dei due finalisti, Taipei ha una popolazione di 2,7 milioni di abitanti, è il centro nevralgico di grandi eventi sportivi con quasi il 90% della popolazione attiva. Istanbul, è il ponte dell'unione tra Europa e Asia ed è già stata nel 2012 Capitale Europea dello Sport. I buoni risultati ottenuti sei anni fa, hanno portato senza alcun dubbio a tentare la fortuna con questa nuova sfida. Le candidature sono aperte fino al 30 marzo. Buona fortuna per i finalisti!


LE OPINIONI

Legge di bilancio 2018, cosa cambia per le ASD/SSD Analizziamo insieme alcuni punti dell’ultima finanziaria per quanto riguarda il tema dei compensi sportivi, che coinvolgono migliaia di tecnici/istruttori in tutta Italia di Enrico Albergo Vice Presidente vicario MSP Italia

C

on la approvazione della Legge di Bilancio, Legge n.205 del 27/12/2017, per l’anno 2018, sono state confermate alcune importanti modifiche nella gestione delle attività sportive dilettantistiche. Queste modifiche sono concentrate più sul riordinamento delle ONLUS. Al momento ci sentiamo di potere consigliare di osservare le seguenti regole di comportamento in attesa di altri provvedimenti modificativi. Da una attenta lettura ci si convince che le attività sportive dilettantistiche continuino ad essere regolamentate dalla vecchia normativa riconducibile all’art.90 Legge 289/2002- art. 148 TUIR - art.67, c.1, lett. “m” TUIR – art. 69 TUIR – art. 4 DPR 633/1972, nonché la applicazione della 398/1991. I compensi ai collaboratori (redditi diversi) esenti da tassazione e da contribuzione previdenziale sono stati elevati da euro 7.500,00 ad euro 10.000,00, con il principio di cassa e non di competenza (comma n. 367 L. 205/2017). Per i compensi che superano tale soglia, appare una volontà a volerli considerare “redditi di collaborazione coordinata e continuativa” accennando ad una iscrizione tra i redditi diversi ma con obbligo di iscrizione, se inquadrabili nelle collaborazioni coordinate e continuative, al Fondo Pensioni Lavoratori dello Spettacolo istituito presso l’INPS. Questo comporterà il pagamento di contributi calcolabili sul 50% degli imponibili. La aliquota, agevolata, se esiste, non si conosce al momento (comma n. 358-360 Legge 205/2017). Parliamo poi dell’obbligo di utilizzare le modalità di pagamento tracciabili, confermato con decorrenza dal 1 luglio 2018 per qualsiasi importo attraverso: - bonifico bancario sul c/c del collaboratore - strumenti di pagamento elettronico - ordine di pagamento presso uno sportello bancario/postale in cui la A.S.D./S.S.D. ha un proprio c/c bancario/ postale - assegno bancario incassabile dal collaboratore o da un familiare in linea retta Non mi resta che ribadire il mio pensiero circa la marea di obblighi che insistono, più quelli che devono ancora arrivare, i quali non faranno altro che scoraggiare i volenterosi che oggi si impegnano nella promozione degli sport intesi come dilettantistici e quindi a rimarcare la qualità umana e non solo di contribuente considerato “evasore fino a prova da parte dello stesso. ho proprio paura che la situazione si inasprirà ancora di più.

6


LE OPINIONI

Atti dovuti

Un’analisi del momento della FIGC, dall’eliminazione dai Mondiali al Commissariamento

di Avv. Danilo Montanari Vice Presidente Nazionale e Responsabile Codice Etico MSP Italia, membro collegio dei probiviri ACES Europe

A

bbiamo assistito sgomenti alle vicissitudini della FederCalcio all’indomani della caporetto sportiva culminata nella incredibile eliminazione dal mondiale 2018. Le sconfitte sul campo di gara fanno parte

stampa straniera, sempre poco tenera con gli italiani, soprattutto quando gliene diamo motivo. Ed allora, personalmente mi conforta il fatto che le normative consentano al C.O.N.I. di porre un rimedio commissariale temporaneo alla incapacità di autogestione di una

al posto giusto: Roberto Fabbricini è un intelligente ed equilibrato uomo di Sport con esperienze internazionali di rilievo, Segretario Generale del C.O.N.I. ma anche più volte capodelegazione italiana alle Olimpiadi, Angelo Clarizia a mio parere da collega è il migliore av-

dello Sport, l’incapacità di gestirle non necessariamente. Ritenevamo che tutte le componenti del mondo del calcio potessero trovare il modo di collaborare tra loro facendo fronte comune dinnanzi al disastro di una Nazionale da ricostruire e di una credibilità calcistica da riconquistare. Invece niente, nemmeno la capacità di ricompattarsi con una presidenza e vicepresidenze condivise. Il tutto per la gioia della

Federazione, ed anche, per vocato amministrativista complimenti al presidente altro verso, che la prati- oggi in circolazione, Ales- Malagò per le ottime scelca sportiva di base, grazie sandro Costacurta è stato te. alle attività degli Enti di Promozione Sportiva (per quanto poco considerati), sia sempre diretta con unità di intenti e mai e poi mai soggetta a similari spettacoli di divisione dirigenziale. Il commissariamento della Federcalcio riteniamo essere stato deliberato dal C.O.N.I. con grande attenzione, intuito e posizionamento degli uomini giusti

un campione del calcio da tutti ammirato e rispettato. Buon lavoro a loro, finalmente il calcio italiano, a mio modo di vedere, ha una grande dirigenza. E

7


LE OPINIONI

L’importanza della fidelizzazione In questo periodo di promesse e buoni propositi per l’anno nuovo cavalchiamo l’onda della fidelizzazione dei vecchi clienti e l’aggancio di nuovi di Benedetta Fin - Vice Presidente MSP Italia to da individuo con propri bisogni, preferenze e problemi a puro membro di un segmento di mercato. A questa concezione tradizionale si affianca, opponendosi, il marketing relazionale, che punta invece a consi-

fici, alcuni dei quali riguardanti fattori come l’affidabilità del prodotto e il livello di servizio assicurato dall’azienda con cui stanno interloquendo, ma anche sollecitano le imprese stesse a trattarli come individui con

derare il cliente come individuo pensante con cui si cerca di stabilire una relazione. Questo tipo di marketing risulta più interessato ad assicurare la fedeltà del cliente rispetto a concludere un affare e offre all’impresa maggiori possibilità di conservare la sua clientela nel lungo periodo. La chiave del marketing relazionale sta nel comprendere che i clienti, non solo acquistano un insieme di bene-

specifiche esigenze e aspirazioni. I consumatori si attendono sempre più che i fornitori diano importanza alla loro clientela, manifestando una predisposizione alla comprensione dei suoi bisogni, prima ancora che la stessa li percepisca: essere in grado di mettersi nei panni del cliente è una capacità chiave per creare e conservare la relazione.

P

rima di introdurre il concetto di fidelizzazione, risulta opportuno specificare la diversa sfumatura che ha acquisito il marketing oggigiorno. Parecchi anni fa il marketing tradizionale si occupava degli scambi che avvenivano tra le organizzazioni e i loro clienti, ponendo l’accento sulla necessità di produrre beni in grado di soddisfare i bisogni dell’utente, focalizzandosi di preferenza sulla singola transazione. Ben presto questo orientamento condusse all’esasperazione l’importanza di acquisire nuovi clienti, ponendo in secondo piano la necessità di assicurarsi che l’impresa conservasse quelli vecchi, la base fedele, il cosiddetto “zoccolo duro”. In un’azienda tradizionale il cliente è ridot-

8


LE OPINIONI

MSP Italia,

tutte le novità per il 2018 Finali Nazionali, coordinamento dei Settori, corsi di formazione, nuova compagnia assicuratrice e nuovo portale studiato sui nuovi dettami del Coni: ecco i principali cambiamenti per un anno di innovazione

I

di dott.ssa Alessandra Caligaris - Segretario Nazionale MSP Italia

l 2018 si potrebbe definire un anno di transizione fra tradizione e innovazione, in quanto a livello sportivo il MSP Italia cercherà di continuare la formazione nazionale che si sia sempre più professionale e demandata direttamente dall’Ente, per questo il ruolo del Centro di Qualificazione Nazionale (CQN) diverrà ancora più imponente, così come la collaborazione con la Scuola Nazionale dello Sport del CONI. Il cambiamento avverrà per quanto riguarda i responsabili di Settori, infatti per gli sport più praticati dai nostri associati verrano creati i coordinamenti al fine di rendere ancora più agevole il contatto con il territorio, in quanti ci siamo resi conto che molto spesso l’essere responsabile unico corripondeva a despotizzare e non promuovere lo sport, inoltre gli stessi coordinatori saranno responsabili dei singoli eventi sia a livello organizzativo che normativo. Il consiglio Nazionale nella seduta del 7 dicembre u.s. ha riconfermato alcune delle finali nazionali 2018 quali il Campionato Nazionale Ginnastica Ritmica, il Campionato Nazionale di Ginnastica Artistica, il Campionato Nazionale di pattinaggio a rotelle , Finale di pesca sportiva, le finali nazionali di Calcio a 5, calcio a 7,Calcio e Calcio Femminile, la finale nazionale di padel, la finale nazionale di danza sportiva, la finale nazionale di nuoto, mentre per le arti marziali si è pensata ad una finale congiunta di tutte le discipline sia cinesi che giapponesi . Per i piccoli vi saranno sempre le settimane organizzate in collaborazione con Mammafit e si cercherà di rispristinare l’indimenticata manifestazione di sport elettronici, nella quale si unirà sport e tecnologia. Ci auguriamo che anche nel 2018 possiamo inserire anche ulteriori discipline in MSP Day che da quest’anno sarà itinerante e inizierà dal mese di maggio, e su richiesta di molti Comitati a Rimini verranno programmate le novità per il prossimo anno sportivo in un breve incontro di brain storming. A livello gestionale i nostri comitati e associazioni avranno a disposizione un nuovo programma, studiato in base ai nuovi dettami del CONI, che permetterà tutte le pratiche quotidiane, quali tesseramento e gestione amministrativa con un unico applicativo. Per quanto concerne le assicurazioni, sia infortuni che

verso terzi, ci siamo avvalsi di una nuova Compagnia ARISCOM, la quale per rapidizzare la gestione dei sinistri avrà un accesso direttamente sul portale di tesseramento. Nel corso dell’anno saranno programmati presso la Segreteria Nazionale degli incontri di gruppo, al fine di agevolare il lavoro delle diverse e numerose sedi peri-

feriche attive, nei quali verranno spiegati sia la semplice gestione quotidiana, che amministrativa e assicurativa. Con la stretta collaborazione con ACES Europe e MDPI, il MSP Italia gode di un contatto costante con le varie realtà europee attraverso delle manifestazioni in comune con gli altri Stati membri e questo fa sì che per il 2018 si cercherà di portare lo sport MSP oltre confine, far co-

noscere degli sport “innovativi” nati dalla creatività dei nostri coordinatori di settore. Si dice che i ringraziamenti si fanno alla fine, ma è nostra abitudine ringraziare all’inizio per tutto quello che insieme riusciremo ad ottenere in questo anno che sarà di grandissimi cambiamenti sia all’interni del nostro Ente che a livello associativo.


IN PRIMO PIANO

ACES Europe, la festa di Bruxelles

Al Parlamento Europeo la premiazione delle European City/Town/Community of Sport 2018: premiati i Comuni di tutta Europa

S

i è svolto lo scorso 6 dicembre il Gran Gala ACES Europe Awards, la tradizionale Cerimonia che si tiene ogni anno al Parlamento Europeo di Bruxelles per celebrare le European City/Town/Community of Sport 2018 di tutta Europa. La Cerimonia si è aperta con il saluto a Marsiglia, Capitale Europea dello Sport 2017, che ha chiuso un anno ricco di attività e di investimenti a favore dello sport e della cittadinanza. Poi via via è stato il turno dei Comuni europei che hanno riempito con entusiasmo la Sala per festeggiare un premio che li vedrà protagonisti nel 2018. Comuni giunti dalla gran parte degli Stati dell’Unione Europea, segno intangibile di come il lavoro di ACES Europe stia dando ottimi risultati, ad iniziare dal 2001 quando Madrid fu la prima Capitale Europea dello Sport. Infine, il passaggio di testimone da Marsiglia a Sofia, che ha inaugurato alla grande questo anno sportivo; dopo di che sarà la volta di Budapest (2019), Malaga (2020), Lisbona (2021) e L’Aja (2022) con Genova che ha già presentato la propria candidatura a Capitale Europea dello Sport 2023, sperando di emulare le italiane Milano e Torino che ottennero questo prestigioso riconoscimento rispettivamente nel 2009 e 2015. Al termine della Cerimonia, tutti i Comuni italiani sono stati invitati al ricevimento presso l’Ambasciata italiana di Bruxelles, per suggellare una giornata che resterà per tanti anni nella storia delle città premiate.

10


IN PRIMO PIANO

Città Europee dello Sport 2018: Bassano del Grappa, Foligno, Forlì, Sanremo Comuni Europei dello Sport 2018: Airola, Andora, Corbetta, Montalbano Elicona Comunità Europee dello Sport 2018: Terre del Prosecco, Unione Montana Alta Val Tanaro

11


INTERVISTE ESCLUSIVE

Le Lostecque: “Tutti i titoli dell’ACES Europe hanno prodotto effetti positivi” Il Capo Unità Sport della Commissione Europea si complimenta per il lavoro svolto da oltre venti anni nei Paesi UE: “L’impatto di ACES Europe è significativo ed è visibile nel tempo”

D

di Luca Parmigiani al 2001, anno della prima Capitale Europea dello Sport che fu Madrid, il rapporto tra ACES Europe e le Istituzioni Europee è cresciuto tantissimo, arrivando al Gran Gala che si tiene ogni anno al Parlamento Europeo di Bruxelles fino alla partnership con la Settimana Europea dello Sport. Per parlare del lavoro portato avanti da ACES Europe sul territorio attraverso i titoli di Capitale/Città/Comune/Comunità Europea dello Sport e dei valori sportivi da promuovere in tutto il Vecchio Continente, la Redazione di Sport Europa ha intervistato in esclusiva Yves Le Lostecque, Capo Unità Sport della Commissione Europea. Quanto è importante lo sport come fattore di unione e pace tra le persone, specialmente in questo periodo storico con diversi conflitti nel mondo? “Il ruolo dello sport come fattore di pace è ora ampiamente riconosciuto. La diplomazia sportiva è diventata

un argomento di interesse che ha evidenziato che lo sport non riguarda solo il benessere personale e la salute. Può essere un potente strumento nelle relazioni esterne e il suo contributo positivo può essere decisivo. Il commissario responsabile dello sport nella Commissione europea, Tibor Navracsics, è stato il primo a porre questo tema in cima all'agenda dell'UE. Nel 2015 ha deciso di creare un gruppo di esperti di alto livello sulla diplomazia sportiva. Questo gruppo, composto da distinti esperti del settore, ha preparato delle raccomandazioni per il Commissario. La relazione finale era ricca di suggerimenti estremamente preziosi che la Commissione ha iniziato ad attuare. Ad esempio, il Commissario Navracsics ha deciso di aprire

“Essere una Capitale Europea dello Sport o una Città Europea dello Sport può fare la differenza. Ce ne accorgiamo ogni volta che visitiamo i Comuni che ottengono i titoli dell’ACES Europe” 12


INTERVISTE ESCLUSIVE la nostra Settimana Europea dello Sport ai Paesi dei Balcani occidentali e ai partner dell’Est nel 2018. Stiamo anche valutando come migliorare la dimensione internazionale di Erasmus + Sport al di là dell'UE e dei Paesi del programma Erasmus +. Con il sostegno del Parlamento europeo, stiamo anche lavorando a una futura azione nel campo degli scambi e della mobilità nello sport, con particolare attenzione alla dimensione internazionale”. Come può lo sport giocare un ruolo fondamentale per la disoccupazione giovanile nel mondo? “Considero lo sport come uno strumento eccellente per sviluppare alcune abilità trasversali. Oltre alle dichiarazioni politiche, la Commissione sostiene anche progetti concreti. Nell'ambito del programma Erasmus +, l'obiettivo di promuovere "l'educazione attraverso lo sport con particolare attenzione allo sviluppo delle competenze" è ora una priorità sia per le piccole partnership di collaborazione sportiva (con una sovvenzione massima di 60.000€), sia per le partnership di collaborazioni sportive regolari con una sovvenzione fino a un massimo di 400.000€. Si vede che sono stati fatti importanti sforzi per combattere la disoccupazione giovanile attraverso lo sport. Siamo molto felici di vedere che molti buoni progetti, che promuovono le competenze e l'educazione degli atleti, sono stati presentati e supportati. Praticare lo sport ed esercitare le responsabilità in un'organizzazione o federazione sportiva aumenta decisamente le possibilità di inserimento professionale dei giovani e quindi contribuisce a combattere la disoccupazione”. ACES Europe è partner della Settimana Europea dello Sport. E’ soddisfatto dei risultati ottenuti finora? “Sì, siamo soddisfatti dei primi tre anni di collaborazio-

le Europea dello Sport, ha ospitato il gala #BeActive, durante il quale il commissario Navracsics ha consegnato i premi ai tre migliori progetti selezionati durante un lungo e selettivo processo. È stato un evento di grande successo, attirando molta attenzione dove sono state messe in luce entrambe le iniziative, le Capitali Europee dello Sport e l'iniziativa #BeActive. Detto questo, la Commissione non solo collabora con ACES Europe sulle Capitali Europee dello Sport: l'apertura della Settimana Europea dello Sport 2016 si è svolta nella bellissima Kosice, in Slovacchia, in una delle Città Europee dello Sport 2016”. Quanto è importante il lavoro di ACES Europe nella promozione dello Sport da parte dei Comuni?

“Secondo quello che abbiamo visto in diverse città, essere una Capitale Europea dello Sport o una Città Europea dello Sport può fare la differenza. In questo contesto l'impatto di ACES Europe è significativo. Lo vediamo ogni volta che abbiamo il piacere di visitare le città che hanno ottenuto questo titolo, ma è anche dimostrato dalle cifre. La maggior parte delle volte ci riferiamo al rapporto molto stimolante di Anversa, Capitale Europea dello Sport 2013. Questo rapporto, commissionato dalla città di Anversa, mostra che l'atteggiamento degli abitanti della città è cambiato positivamente non solo durante l'anno in cui Anversa ha avuto questo titolo, ma anche oltre. Questo titolo ha un effetto a lungo termine. Pertanto, credo che possiamo parlare del contributo positivo dell'ACES Europe e del lascito positivo di ogni singola Capitale, Città e Comune Europeo dello Sport”.

ne. Abbiamo apprezzato il fatto che ACES Europe è stata tra le prime organizzazioni a firmare la partnership ed è con noi da allora. Grazie a organizzazioni come ACES Europe, la Settimana Europea dello Sport è una "storia di successo", come sottolineato spesso dal Commissario. Tutti i titoli dell’ACES Europe hanno prodotto effetti positivi: per le Città e Comuni Europei così come per le Capitali Europee dello Sport, l'impatto è stato per la maggior parte del tempo visibile e può essere notevole. Mi fa piacere notare che l'anno scorso Marsiglia, Capita13


INTERVISTE ESCLUSIVE

Mendes: “Brava ACES Europe, continuiamo a crescere”

Sarebbe bello realizzare un evento simultaneo di promozione sportiva nelle diverse European City of Sport dei Paesi europei durante la Settimana Europea dello Sport”, le parole del Presidente Onorario GCE

L

di Luca Parmigiani o sport sta diventando sempre di più un elemento cardine nella società di oggi, per seguire un corretto stile di vita, coniugato ai valori della salute e del benessere psico-fisico. ACES Europe, in stretta sinergia con le istituzioni europee, promuove ed incentiva la pratica dello sport con i titoli assegnati ai Comuni di European City/Town/ Community of Sport. Per parlare di sport e del lavoro dell’ACES Europe, la redazione di Sport Europa ha intervistato in esclusiva Antonio Silva Mendes, Presidente Onorario del GCE (Group Consultatif Européen) dell’ACES Europe. Quanto è importante lo sport come fattore di unione e pace tra le persone, specialmente in questo periodo storico con diversi conflitti nel mondo? “Vorrei iniziare ricordando una dichiarazione di Nelson Mandela: "Gli sport hanno il potere di cambiare il mondo. Hanno il potere di ispirare, Il potere di unire le persone in una maniera che poche cose riescono a fare. Lo sport può creare speranza, dove c'era una volta solo la disperazione. Lo sport è il gioco di chi ama. " (Nelson Mandela, Laureus Sports World Awards, 2000) La pratica dello sport, sia dal vivo, che competitivo o ricreativo consente alle persone di sfuggire alla realtà della vita e dalle loro responsabilità (personali o professionali), per un po' a seconda di quanto durerà un'attività. Lo sport è anche un potente strumento per rafforzare i legami sociali e promuovere gli ideali di pace, inclusione, tolleranza e giustizia. Permette di mettere da parte situazioni politicamente tese, differenze culturali e disuguaglianze per un evento sportivo. I colloqui tra Corea del Nord e Corea del Sud che porteranno sicuramente alla partecipazione della Corea del Nord a alle imminenti Olimpiadi invernali a Pyeongchang sono l'esempio più recente e molto visibile del potere dello Sport. Lo sport come linguaggio universale svolge un ruolo unico nel plasmare e mostrare la cultura dei valori dell'UE. La prova è l'enorme quantità di progetti sull'importanza dello sport per la pace e per i valori finanziati da Erasmus + dal 2014 (https://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/projects/). La pratica dello sport riunisce le persone e costruisce la

fiducia e la cittadinanza attiva, che è essenziale per affrontare i problemi nelle regioni post conflitto”. Come può lo sport giocare un ruolo fondamentale per la disoccupazione giovanile nel mondo? “Si potrebbero prendere in considerazione tre diversi aspetti: Innanzitutto, lo sport potrebbe essere uno strumento per attrarre i giovani che per diverse ragioni sono al di fuori del 'sistema', i cosiddetti NEET (non in Educazione/Studio, Occupazione o Tirocinio). Se questi giovani fossero attivi in ambito sportivo, sarebbero più ricettivi nel ricominciare gli studi o a essere impegnati in programmi di apprendistato attivo. . In secondo luogo, la pratica dello sport o l’essere attivi nelle organizzazioni sportive o negli eventi sono spesso l'occasione per coinvolgere maggiormente i giovani e permettere loro di acquisire alcune delle soft skills (lavoro collaborativo, spirito di squadra, ...) che sono la chiave per aumentare le loro capacità di occupazione. In terzo luogo l'espansione delle attività sportive a fini sanitari (il numero di sale fitness, la pratica dello sport nei club o iniziative individuali sulla pratica dello sport con prescrizione medica) sta creando un numero importante di opportunità di lavoro in tutta l'UE e i giovani sono ben posizionati per occuparne alcuni posti”. ACES Europe è partner della Settimana Europea dello Sport. E’ soddisfatto dei risultati ottenuti finora? “Bene, penso che stiamo progredendo. Il gala dei premi #Beactive, evento che ha avuto luogo a Marsiglia (European Capital of Sport 2017) per premiare l’impegno delle comunità nella promozione dello sport e del benessere nell'istruzione, il luogo di lavoro e a livello locale, è un buon esempio di cosa potrebbe essere fatto, e spero che Sofia possa seguire questo esempio. Tuttavia, credo che si possa fare molto di più, ad esem-


INTERVISTE SCLUSIVE pio organizzando un evento simultaneo per promuovere lo sport, nelle diverse Città Europee dello sport in differenti Paesi”. Quanto è importante il lavoro di ACES Europe nella promozione dello Sport da parte dei Comuni? “Mi piacerebbe essere riconoscente ad ACES Europe per tutto il lavoro svolto dal 2000 a promuovere le attività sportive di base attraverso la creazione del concetto della Capitale, Città, Comune e Comunità Europea dello Sport. Ciò nonostante, potremmo chiedere ad ACES Europe di andare oltre in due aree. In primo luogo, potrebbe supportare più le città che vogliono essere coinvolte, a organizzare le loro attività sportive. Questo dovrebbe essere fatto in modo da evitare qualsiasi tipo di conflitto di interessi. Condividere le migliori pratiche è un modo eccellente per dare questo supporto. L'altro aspetto in cui dovrebbe essere coinvolta ACES Europe è nella valutazione finale dell'anno. Avere accesso ai dati sul ritorno degli investimenti, in senso economico ma anche nella prospettiva sociale, è un must per tutto il pubblico degli investitori. ACES Europe potrebbe fornire alle città una metodologia per fare questa analisi”.

“Lo sport è un potente strumento per rafforzare i legami sociali e promuovere gli ideali di pace, inclusione, tolleranza e giustizia, mettendo da parte situazioni politicamente tese, come sta succedendo alle Olimpiadi di Pyeongchang tra Corea del Sud e Corea del Nord” 15


INTERVISTE ESCLUSIVE

Ricci: “Un onore ospitare la European Swim City” “La prima edizione si è rivelata una bellissima esperienza, siamo pronti ad ospitare la manifestazione nel prossimo luglio con l’arrivo dei Comuni di tutta Europa”, le parole del primo cittadino di Pesaro

P

di Luca Parmigiani e Andrea Sebastianelli er Pesaro il 2017 è stato un anno che resterà impresso nella storia del Comune e dei cittadini. Il titolo di Città Europea dello Sport 2017 ha portato nella città tanti eventi, tante manifestazioni con il rilancio del turismo, da sempre fattore fondamentale dell’economia pesarese. Pesaro inoltre è stata la sede della prima edizione, storica, della European Swim City, il Campionato di Nuoto delle Città Europee dello Sport. Un’esperienza bellissima che si ripeterà sempre a Pesaro dal 6 all’8 luglio: a riguardo, la redazione di Sport Europa ha intervistato il Sindaco Matteo Ricci per commentare questa iniziativa e fare un bilancio dell’anno sportivo appena concluso. Sindaco, una valutazione sull’esperienza della 1.a edizione della European Swim City, sia come città ospitante che come partecipazione del Comune (con il secondo posto conquistato) “Pesaro e sport binomio inscindibile. E’ un grande onore per Pesaro, già città europea dello sport 2017, ospitare anche quest’anno un evento così ricco di emozioni e partecipazione, che conferma la vocazione sportiva di questa città e la sua grande tradizione natatoria. Una manifestazione che si tingerà dei colori europei e andrà ad accrescere il ricco cartellone di eventi in programma quest’anno. La prima edizione si è rivelata una bellissima esperienza ed il bilancio è più che positivo. Si è trattato del primo campionato di nuoto delle città europee dello sport, scaturito da una proposta avanzata dalla nostra città nel novembre 2016, quando Pesaro ricevette a Roma il riconoscimento di ‘città europea dello sport 2017’. L’evento, il primo assoluto, promosso da ACES Europe e patrocinato dal Coni, dalla Federazione Italiana Nuoto e da MSP Italia, si è tenuto in piena estate e ha visto la partecipazione di atleti provenienti dalle dodici delegazioni dei Comuni partecipanti: Aosta, Crema, Forlì, Jesi, La Spezia, Monastier, Pesaro, Rapallo, Roma, Sesto Calende, Tirano e Vicenza, ciascuna delle quali ha messo in campo la miglior delegazione cittadina di atleti. Una manifestazione che ha attirato alle piscine “Osvaldo Berti” del Parco della Pace di Pesaro non solo gli addetti ai lavori, ma anche tanti turisti, a riprova della grande cre-

16

scita del turismo sportivo”. Quali sono le aspettative per la prossima edizione, con il format che prevede anche la partecipazione dei Comuni di tutta Europa “Quest’anno siamo quindi ben felici di ripetere l’esperienza, anche a fronte di difendere la piazza d’onore dello scorso anno, con il secondo posto conquistato meritatamente dai nostri ragazzi, che la sera hanno ricevuto la bandiera ACES Europe dal Presidente Gian Francesco Lupattelli. Dovremo impegnarci al massimo perché quest’anno vi parteciperanno atleti da tutta Europa ed occorrerà mettere in campo tutte le nostre forze per ben figurare, nonostante siamo più che sicuri che i nostri atleti saranno in grado di ottenere ottimi risultati. Dia-

mo quindi il benvenuto a Pesaro, all'impianto natatorio “Osvaldo Berti” del Parco della Pace, il 6-7-8 luglio con la seconda edizione della European Swim City e auguriamo ‘in bocca al lupo’ a tutti gli sportivi che vi prenderanno parte! Ma la European Swim City sarà un evento importante anche per quanto riguarda il turismo: Pesaro punta molto sulle manifestazioni sportive, che da sempre fanno da traino al settore turistico cittadino. Quindi ben vengano iniziative come queste e vi aspetto numerosi il 6 luglio a Pesaro!” Un bilancio dell'anno sportivo 2017 appena concluso, che ha visto Pesaro Città Europea dello Sport 2017


INTERVISTE SCLUSIVE “Direi che si è trattato di un anno senza dubbio speciale, durante il quale la città è stata protagonista di eventi sportivi eccezionali. Tra le manifestazioni di grande richiamo vorrei ricordare la World League di pallavolo maschile e il campionato del mondo di ginnastica ritmica, svoltosi per la prima volta in Italia proprio a Pesaro. Oltre un centinaio gli eventi, tra nazionali e internazionali, che hanno portato in città migliaia e migliaia di atleti, contribuendo a rilanciare il turismo, settore di grande importanza per la nostra economia. Sport e turismo sono infatti un binomio vincente che da anni proponiamo con ottimi risultati e che continueremo a fare anche nel 2018. Il 2017 è stato un anno importante anche per quanto riguarda gli investimenti negli impianti sportivi, con centinaia di migliaia di euro destinati alla loro riqualificazione. E’ stato anche l’anno di “wave on wave”, il progetto europeo, coordinato dal Comune di Pesaro, che si pone l’obiettivo di fare rete e creare integrazione sociale puntando sugli sport nautici. Pesaro è da sempre città sportiva, una vocazione che è stata premiata con il riconoscimento di ‘città europea dello sport 2017’. E questo grazie soprattutto alle centinaia di società e associazioni sportive che operano sul nostro territorio, alle infrastrutture sportive di cui dispone e alla grande passione nel praticare sport dei pesaresi, sia a livello professionistico che amatoriale. Quindi anche il 2018 per la nostra città sarà un anno

all’insegna dello sport, con iniziative ed eventi importanti che richiameranno in città tanta gente. Dopo ‘città europea dello sport 2017’ ora puntiamo ad ottenere un altro prestigioso riconoscimento: quello di ‘città della corsa e del cammino’. Ci proviamo, le idee non ci mancano, metteremo in campo tante iniziative per aggiudicarci anche la ‘bandiera azzurra’”.

“Pesaro e sport binomio inscindibile. Nel 2017, con il titolo di Città Europea dello Sport, la città è stata protagonista di eventi sportivi eccezionali, con il rilancio del turismo, settore di grande importanza per la nostra economia” 17


INTERVISTE ESCLUSIVE

Colombo: “European Swim City, un’esperienza molto positiva” Il Sindaco di Sesto Calende conferma la partecipazione all’edizione 2018: “Ci saremo sicuramente. Vogliamo arrivare a podio”

L

di Luca Parmigiani o scorso 30 ottobre Sesto Calende ha ricevuto ufficialmente, a Roma presso il Salone d’Onore del Coni, il riconoscimento come European Town of Sport 2019. Un titolo che premia lo sforzo del Comune che ha creduto tantissimo in questa opportunità, partendo dalla vocazione sportiva da parte della città in provincia di Varese. E proprio a riguardo, Sesto Calende ha subito accettato con entusiasmo la possibilità di poter partecipare alla prima edizione della European Swim City, che si è svolta lo scorso a luglio, ottenendo un ottimo quarto posto all’esordio. Su questo risultato e su come si sta preparando Sesto Calende per l’anno sportivo, la redazione di Sport Europa ha intervistato in esclusiva il Sindaco della città Marco Colombo. Sindaco, come giudica l’esperienza di Sesto Calende alla European Swim City 2017? “E’ stata un’esperienza molta positiva, un paese di 11 mila abitanti con una forte vocazione sportiva che ha potuto partecipare insieme ad altre Città Europee dello Sport a Pesaro in una manifestazione nazionale è per noi motivo di orgoglio e di vanto. Siamo riusciti anche ad arrivare quarti e quindi è stata una bellissima esperienza, che ci ha fatto imparare e crescere nella predisposizone della città a portare le sue squadre a poter competere”. Il format del 2018 prevede una manifestazione su tre giorni per permettere la partecipazione anche ai Comuni europei. Sesto Calende ci sarà?

18


INTERVISTE SCLUSIVE “Noi siamo gente di lago, abitiamo sul Lago Maggiore: siamo abituati a remare, nel 2018 ci metteremo a remare e nel 2019 vinceremo”, il commento del primo Cittadino sul titolo di European Town of Sport 2019 “Ci saremo sicuramente. Facciamo tesoro dell’esperienza positiva dell’anno scorso e il nostro obiettivo è arrivare a podio” Sesto Calende è stato riconosciuto European Town of Sport 2019, Come ha accolto la cittadinanza questo titolo? “I cittadini hanno accolto questo titolo in maniera molto sportiva, i

Commissari sono stati molto contenti quando sono venuti qui in visita. La città ha un tessuto sportivo molto radicato, questo è stato un percorso che nel 2018 non prevede grandi eventi perchè concentreremo tutti gli sforzi per il 2019. Il 2018 sarà un anno di preparazione per tutto ciò che vorremo organizzare l’anno successivo”.

A novembre 2018 ci sarà il ritiro della Bandiera ufficiale al Parlamento Europeo di Bruxelles “Andremo sicuramente e saremo onorati di partecipare al Gran Gala ACES Europe Awards. Noi siamo gente di lago, abitiamo sul Lago Maggiore: siamo abituati a remare, nel 2018 ci metteremo a remare e nel 2019 vinceremo”.


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Sardegna, una crescita continua

Il Comitato Regionale è leader da anni nell’Isola e non si ferma a proporre nuovi contenuti, come il Corso per arbitri di Kung Fu che per la prima volta si terrà il 10/11 marzo

I

l Comitato Regionale MSP Sardegna, insieme ai Comitati Provinciali, ha salutato il 2017 con grandi risultati sul piano dell’attività sportiva e formativa e sempre con l’esigenza di volersi confermare al primo posto degli Enti di Promozione Sportiva sull’Isola, così come avviene da oltre venti anni a questa parte. E proprio a riguardo, MSP Sardegna è attenta a promuovere nuove discipline sportive e a proporre al mondo dell’associazionismo sportivo affiliato nuove attività e corsi. Su questo fronte, per la prima volta il Comitato Regionale organizzerà un corso di arbitri Kung Fu che si terrà il 10/11 marzo presso la sede in Via Crespellani 1 con ben 16 corsisti iscritti. Il corso segue la manifestazione regionale che si è tenuta negli scorsi mesi, in un’ottica di seguire il leit motiv del nostro Ente che recita “Uno sport per ognuno”. Il Comitato Regionale è molto attivo nella parte formativa, perché la professionalità dei futuri Istruttori è ormai fondamentale nella società odierna ed è un tratto distintivo del MSP. Il 14 gennaio è partito il Corso di Personal Trainer 2° livello che durerà quattro mesi alternando

20

tutti gli argomenti necessari per formare i tecnici. Sempre in tema di corsi e soprattutto di prevenzione, il 3 marzo si terrà un nuovo corso di P-SSD così come disposto dalle ultime disposizioni legislative che ob-


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

bligano le società ed associazioni sportive a dotarsi di defibrillatore e personale qualificato sul tema di pronto soccorso. Questi corsi, organizzati di frequente nel territorio regionale, stanno riscuotendo un grande successo, sintomo di come questo argomento sia di stretta attualità e noi come MSP Sardegna vogliamo essere un punto

di riferimento anche nei servizi da proporre alle società affiliate. Passiamo poi all’attività sportiva, iniziando dalla Ginnastica Ritmica che dopo il convegno organizzato a Cagliari lo scorso 13 gennaio, ha pianificato le date per il Campionato: 18 febbraio e 3 marzo presso la palestra Sito web: www.mspsardegna.it

21


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

Coni A e 22 aprile e 29 aprile presso il Palazzetto Monte Acuto. Un cammino che porterà fino a maggio quando per la prima volta, dal 18 al 20 maggio, l’isola sarda sarà la sede delle Finali Nazionali di Ginnastica Ritmica, con una previsione di grandi numeri per atleti, società e spettatori. Il consolidato format “Sport Insieme” continua intanto il tour delle province: a gennaio è stato il turno di Carbonia, che ha visto esibirsi nelle varie discipline sportive 18 società per 500 atleti partecipanti. Il format si terrà a Sassari il prossimo 25 febbraio e anche per quella data si prevede una massiccia partecipazione, per un format vincente e di qualità. Sempre Carbonia sarà la sede, nel weekend del 17/18 marzo, del Trofeo Azzurro che coinvolgerà tutte le società affiliate nelle seguenti discipline sportive: Syncro Dance, Show Freestyle, Latino Show, Choreographic Dance, Modern Conteporary, Synchro Battle (Freestyle e Latin), Synchro a Tema (Freestyle e Latin), Solo Latin (Cha Cha Cha), Duo Latin di Specialità, Danze Orientali, Disco Dance e Hip Hop. Dalla danza al beach tennis: a fine gennaio è partito il Torneo che si è tenuto nei campi della MSP Beach Tennis Cagliari situati presso il Golden Beach sul lungomare Poetto. Beach tennis che ormai fa parte della proposta del MSP Sardegna, così come la torneistica legata al basket e al calcio a 11, a 7 e a 5 che raccoglie un gran numero di amatori sui nostri campi da gioco.


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Sicilia, marchio di fabbrica Ju Jitsu, Karate, Nuoto, Ciclocross e Ginnastica Artistica: riparte di slancio l’attività del Comitato Regionale, punto di riferimento consolidato nell’Isola

T

anta attività sportiva per il Comitato Regionale MSP Sicilia, che a cavallo tra il 2017 e 2018 è stato attivo su tutto il territorio confermando il ruolo di leader nell’Isola tra gli Enti di Promozione Sportiva. Riepiloghiamo quanto fatto finora, ad iniziare dalla ricca proposta del Settore Arti Marziali. Il Natale è stato festeggiato con l’organizzazione dell’Italian Cup di Ju Jitsu svolto a Cattolica Eraclea (provincia di Agrigento) il 16/17 dicembre scorso. Oltre venti le società partecipanti che si sono ritrovate in una bellissima cornice di pubblico e di sport. Questa la classifica finale: 1.a la ASD Akiyama Budo Club del M°Minuto (Capaci), 2.a la ASD Wellness Academy del M°Liuzza (Palermo), 3.a la ASD Ju Jitsu Academy di Cianciana (Agrigento), 4.a la ASD Shinken Shobu Kai del M°Mazza (Roma), 5.a la ASD Fit Jitsu Cardito del M°Sossio (Napoli). Dal Ju Jitsu passiamo poi al Settore Karate, con la manifestazione organizzata al Palazzetto dello Sport “Ciro Genova” di Carini a fine gennaio. Sui quattro tatami  montati per l’occasione si sono affrontati circa  230 atleti, moltissimi dei quali bambini, nelle gare di Karate Point. Un vero orgoglio per il nostro Comitato aver portato, da tutte le Province, così tanti bambini i quali hanno potuto affrontare gare non agonistiche e incontri dimostrativi per favorire la socializzazione e l’aggregazione, valori che MSP Sicilia persegue in ogni disciplina sportiva. Ed è proprio in questa ottica che il Comitato Regionale sposa la filosofia di questi sport, che in particolar modo nelle arti marziali vede nell’avversario soprattutto un amico che consente attraverso il confronto

24

di migliorarsi. Gennaio è stato un mese ricco di spunti, visto che nello stesso weekend del Karate Point si è svolta a Palermo la prova unica del Campionato Regionale di ciclocross con gare promozionali per i giovanissimi. Oltre 160 partecipanti sono stati la prova lampante di un vero successo in una manifestazione nella quale la ASD Crea la Bici Factory Team ha messo sul podio Alessandro Pintaudi,

laureatosi campione regionale ottenendo il primo posto nella sua categoria. Dal ciclocross passiamo alla ginnastica artistica, altro Settore che nella nostra Regione sta ottenendo splendidi risultati. Le fasi interprovinciali inizieranno ufficialmente il 18 febbraio a Messina al Palazzetto di Barcellona,

Sito web: www.mspsicilia.it


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI con le altre date già programmate a Palermo (24/25 febbraio ed 8 aprile con il Programma L1) e Alcamo (10 e 25 marzo). Per la fase Regionale, invece, la calendarizzazione prevede lo start a Palermo (Serie A il 7 aprile), la Serie C e D ad Alcamo il 14/15 aprile e il 28 aprile ed infine il programma Regionale L1 nel capoluogo siciliano il 13 maggio. Infine il Nuoto, con l’organizzazione delle prime due tappe del Campionato Regionale che si sono svolte il 19 novembre presso gli Impianti Sportivi Piscina Comunale Menfi (Agrigento) e il 10 dicembre presso gli Impianti Sportivi Piscina Comunale Favara (AG). Le due gare hanno visto la partecipazione di dieci società affiliate per oltre 200 atleti presenti, dai più piccoli fino alla Categoria Assoluti.

25


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Veneto, presente e futuro MSP Verona, ai blocchi il 38° Memorial Lucio Leone di nuoto MSP Venezia una provincia che decolla! Nuove società e nuove attività sportive. Si consolida una stretta e valida collaborazione con il comitato MSP Belluno MSP Vicenza, avanti con la promozione delle attività sportive e culturali

MSP Verona

Si sta avvicinando alla boa dei quarant’anni la più vecchia manifestazione veronese di nuoto che si svolge quest’anno il 25 febbraio al Centro Federale dove si allena la nazionale e la inossidabile Federica Pellegrini. Il Memorial Lucio Leone è nato per ricordare un atleta scomparso nel 1979 per un problema cardiaco pochi giorni dopo aver gareggiato ai campionati italiani assoluti di Firenze con la squadra del Nuoto Scaligero, allenata da Alberto Castagnetti. La manifestazione è cresciuta sempre di più negli anni anche perché il movimento del nuoto, con campioni del calibro di Lamberti, Sacchi, Fioravanti, Rosolino, Brembilla, Magnini e la Pellegrini ha dato un grande impulso allo sviluppo di strutture natatorie e relative squadre. Questo incremento ha “costretto positivamente” gli organizzatori a spostare da una decina di anni la gara dalla sede storica dello Sporting Club Arbizzano al Centro Federale di Alta Specializzazione di Verona dove con i 381 iscritti dell’anno scorso si è toccato il record di presenze. La crescita ha portato anche esigenze organizzative più impegnative ed è nato il sodalizio con MSP Verona di cui Emanuele Armellini aveva già valutato la qualità organizzativa essendo impegnato da anni nel loro torneo provinciale di calcio a 5 con la famosa squadra delle “Turtles”. Messa a posto la macchina organizzativa si è provveduto anche alla parte relativa alla gestione del piano vasca. Si è dovuto dividere la manifestazione (5-11 anni \ 12 – 18 anni) in due parti per permettere ai ragazzi dopo i 12 anni di effettuare un riscaldamento a metà della manifestazione. Proprio in quella pausa si svolgono due premiazioni “classiche” del Memorial Leone: il “Nuotatore D’Oro” che viene consegnato a che si è maggiormente messo in luce nella stagione precedente o a chi ha raggiunto dei traguardi importanti. La seconda, la più sentita, offerta dalla famiglia Leone, premia i due più giovani partecipanti maschili e femminili come stimolo ed esempio per tutti i ragazzi che si avvicinano a questa disciplina sportiva. La particolarità di questa gara sta nel fatto che non c’è un podio ad ogni gara perché le nuove leve devono amare questo sport per quello che è. Dal 2010 è stata inserito lo “Staffettone 8x50 Alberto Castagnetti”, una gara anomala perché sono 8 i partecipanti per squadra che possono nuotare qualsiasi tipo di stile senza incorrere in squalifiche arbitrali. Per il 25 febbraio l’organizzazione ha due bellissime novità. La prima è che verrà dato spazio alla beneficenza invitando 26

il gruppo volontari del Ness (da Loch Ness! Sempre di acqua si parla…), che svolge attività di raccolta di offerte nei mercatini e in vari eventi devolvendo il ricavato con un principio mirato che è l’acquisto diretto di quello che serve alle persone meno fortunate in tutti gli ambiti del sociale. Una delle ultime attività è stata quella di contribuire all’acquisto delle parrucche a favore delle pazienti affette da tumore afferenti alla

U.O.C. di Oncologia della AOUI di Verona. Gadget, fette di torte realizzate dagli “Amici di Lucio” e dai volontari di Ness e del buon vino Sartori verranno offerti a tutti i partecipanti e spettatori per raccogliere fondi per le iniziative 2018. La seconda è che il simbolo del Leone che ormai da anni appare sulle t-shirt sarà realmente a bordo vasca perché dietro quella maschera si nasconderà un campione del mondo di nuoto dagli anni ’80 ad oggi che premierà i due più giovani partecipanti.

Sito web: www.mspverona.it - www.mspveneto.it


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Venezia

La stagione 2018 vede in programma moltissimi eventi per il Comitato MSP Venezia. Tra questi l’ormai l’affermato campionato di pattinaggio a rotelle MSP Italia “R.D. Bettinelli” che sta sempre più spopolando tra le società e si allarga ad altre Regioni e a livello nazionale con la affermata formula diventando Trofeo “Città di Novara” in Piemonte e International Venice Skate trophy a livello internazionale. Inoltre… attività di difesa personale attraverso corsi e convegni con le fasi di Dynamic Defence training. Poi Salsa Portoricana e Hip Hop che ci condurranno a fine anno ad una importante kermesse dedicata a tutti gli sport artistici. Ma non finisce qui. Abbiamo poi in programma corsi di formazione giudici e stage per completare la formazione interdisciplinare. Non mancherà anche quest’anno il DogXContest, la nostra manifestazione cinofila caratterizzata dallo slogan “Stiamo insieme, non abbandonarmi” che accompagna e introduce, come di consueto, i nostri eventi estivi. Con la collaborazione delle società affiliate a MSP Italia della provincia di Belluno e Venezia diventerà una vera e propria manifestazione culturale dedicata ai nostri amici a quattro zampe con convegni sull’alimentazione, su aspetti comportamentali e inclusivi. E poi nuovamente Informazione. Convegni sul Bullismo e Cyberblullismo, sulle problematiche delle fasi di crescita adolescenziale. Tutte tematiche dove lo sport ha un ruolo fondamentale di crescita e formazione. E poi ancora le ormai consuete passeggiate culturali con un programma di cinque tour a Venezia e dintorni perché lo sport e il movimento per MSP Italia deve essere per ognuno anche chi ha poco tempo o chi può farlo con differenti capacità. Buon sport per ognuno! Pagine Facebook: www.facebook.com/mspvenezia - www.facebook.com/mspbelluno

MSP Vicenza

Anche per il 2018 il Comitato Provinciale MSP Vicenza sarà impegnato a promuovere l’attività Sportiva e Culturale con le ASD del territorio veneto e nazionale. L’ASD Ju Jitsu Club di Dueville Dojo Adia con il Fujiyama Karate Tezze sul Brenta saranno presente ad un Seminario Internazionale della Asahi Dojo International Association (A.D.I.A) del Soke Daniel BLANCHET Hanshi “Tani Gawa” a Toulose/Francia dal Sensei Thien BUI. L’ASD fior di loto 7 grazie alla Presidente Bratu Mihaela sta promuovendo un attività socio/culturale di Ju Jitsu, karate e difesa personale per la popolazione di Rossano Veneto (VI) con i Maestri Nicola Cortellino Kyoshi e Tiziano Busnardo Sensei. L’ASD Ramalok sull’Altopiano di Asiago a Conco(VI ) sarà protagonista del 2° Budo-Camp MSP/A.D.I.A Polisportiva Sporting Club San Giorgio ASD a Schio (VI). Il Comitato Provinciale MSP Vicenza ringrazia le sue società affiliate per il lavoro svolto sul territorio: Etradanza ASD a Montecchio Maggiore (VI), ASD IL Gladiatore – defense and martial arts a Trieste, SSD Il gladiatore academy S.R.L. a Trieste, ASD Centro Culturale Didattico Veneto al Vecchio Mulino a Rosà (VI), ASD Ar Sport Vicenza a Vicenza, ASD Sowa Dojo Team Osanna a Priverno (LT), ASD Vovinam Viet Vo Dao Veneto a Bassano del Grappa (VI). Proprio a Bassano del Grappa, il Comitato ha partecipato alla consegna della bandiera ufficiale di Città Europea dello Sport 2018.

Pagina Facebook: www.facebook.com/msp.vicenza 27


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Lazio: sport a 360° Il Comitato Regionale pronto a lanciare il Campionato di danza sportiva, caraibica e coreografica. MSP Frosinone, avanti con le arti marziali. MSP Latina, benvenuto a Gino Pepe L’attività del Comitato Regionale MSP Lazio riparte di slancio nel 2018, calendarizzando per i prossimi mesi le attività sportive dei vari Settori. Per il Settore della Danza Sportiva Caraibica e Coreografica, è stato ufficializzato il calendario con le seguenti date: domenica 18 febbraio al Latin Palace il Campionato Regionale MSP Lazio di danze caraibiche; domenica 25 marzo, sempre al Latin Palace, il Trofeo Roma MSP Lazio con gare di Danze Coreografiche, Danza Moderna, Hip Hop e Danze Orientali; infine la chiusura domenica 22 aprile con il Campionato Assoluto MSP Lazio, sempre nella stessa location. La competizione si svolgerà all’interno del programma

pie che si sfideranno fino all’ultima nota musicale ed andrà in onda, per la puntata di Roma, su Gold Tv. All’interno della trasmissione si svolgerà dunque il Campionato assoluto MSP Lazio diviso per catego-

la Regione, con l’MSP Frosinone da sottolineare il grande impegno del Responsabile Regionale delle Arti Marziali, il Maestro Manuel Bruno così come continua a rotolare il pallone nel campionato provinciale di

ria, Under 40 ed Over 40 e che decreterà i vincitori del programma e del premio “Para Bailar Casino”. Verranno inoltre assegnati i premi MSP per Classe, dalla E alla A. Per la prima volta i “salseri” saranno i protagonisti di un programma televisivo. Passiamo ora al Settore Ginnastica Ritmica e Artistica che ha programmato da tempo le proprie gare: la ritmica si terrà a Colleferro il 10 febbraio, il 10 marzo e l’8 aprile (più di 350 gli atleti iscritti) mentre l’artelevisivo “Para Bailar Casino”. tistica a Civitavecchia l’11 febbraio, Il nuovo format consiste in un pro- l’11 marzo e il 18 marzo (con oltre gramma televisivo dedicato intera- 250 atleti previsti ad ogni prova). mente ad una gara di ballo tra cop- Muovendoci sulle altre province del-

calcio. Arriviamo infine a Latina, dove nel Comitato Provinciale si brinda all’ingresso di Giuliano Pepe che seguirà il settore della monta americana. Giuliano Pepe vanta una lunghissima esperienza nel mondo della equitazione e poi la specializzazione nella monta western.

Sito web/pagina Fb: www.facebook.com/comitatolazio/ - www.msplatina.it 28


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

Coppa dei Club 2018, si parte! MSP Roma, 53 squadre iscritte alla Fase Regionale di Padel! A giugno la Finale Nazionale, con TAP Portugal main sponsor

C

inquantatre squadre, sette Regioni rappresentate, un fiume di passione per uno sport che è già un fenomeno popolare: è la terza edizione della Coppa dei Club, campionato amatoriale a squadre di Padel MSP, organizzato dal MSP Roma e dal Settore Padel MSP Italia, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal Coni.   Il sorteggio della Fase Regione Lazio si è tenuto sabato 20 gennaio nella prestigiosa sede  dell’Università LUISS di Roma in Viale Romania 32, alla presenza dei Capitani delle formazioni iscritte al Campionato Nazionale e delle istituzioni, dal Presidente MSP Roma Claudio Filippo Briganti al Direttore Sportivo dell’Università LUISS Paolo del Bene, al Vice Presidente MSP Roma Luigi Ciaralli e al Responsabile Nazionale Tennis MSP Italia Piero Marchiani. La Finale Nazionale, in programma nel weekend 23/24 giugno, vedrà come main sponsor la TAP Portugal, rappresentata nel sorteggio da Marco Oddino in qualità dell’Agenzia Marketing XPression: la compagnia aerea portoghese, che bissa la sponsorship così come avvenuto nella scorsa edizione, offrirà alla squadra vincitrice dieci voli per Lisbona. Partner tecnici della manifestazione il binomio Cisalfa-Head con una speciale offerta per i cartoni di palline riservati alle squadre iscritte.   L'amore per il Padel spingerà a impegnative trasferte il Tennis Village Teramo e, come nella scorsa edizione, il Padel Events Olbia, inserite nel girone laziale. La Coppa dei Club prevede due step: una prima Fase a gironi e successivamente due diverse destinazioni: il tabellone Play Off per i qualificati e il tabellone Play Out dedicato alle squadre che non supereranno la prima fase. Per ogni giornata in calendario si svolgeranno quattro incontri di tutte le categorie: due maschili, uno femminile e uno misto. La Coppa partirà ufficialmente nel weekend del 27/28 gennaio con l’avvio della Fase Regionale nel Lazio. La Finale Regionale è in programma il 27 maggio 2018 mentre un mese dopo, il 23/24 giugno 2018, nel corso del MSP Day, si terranno le Finali Nazionali. GIRONI FASE REGIONE LAZIO: GIRONE 1: Green Padel Azzurra, Forum, Atletico Paddle, Dabliu GIRONE 2: The Fox Rossa, Padel Acuero Red, All Round, Pink Padel GIRONE 3: Juvenia White, Eschilo B, Padel Cesano, Flaminia Paddle Center GIRONE 4: Padel Acuero Banca Aletti, Pro Roma, 3C MAP, New Padel Panda GIRONE 5: Padel Events Olbia, Le Molette, Juvenia Blu, Paddle Clan GIRONE 6: Tennis Village Teramo, Sol Padel Casalpalocco A, Stella Azzurra B, Juvenia Red GIRONE 7: Stella Azzurra A, Aurelia Padel Red, Mas Padel Roma, Empire Padel GIRONE 8: The Fox Blu, Flower Padel Girasole, Vis Aurelia, Salaria Padel GIRONE 9: Flower Padel Papavero, Aurelia Padel Orange, San Giorgio, 3T Padel Club GIRONE 10: Flower Padel Tulipano, Le Molette B, Padel Village Valcanneto, Infinito Padel GIRONE 11: Aurelia Padel Yellow, Sol Padel Casalpalocco B, Padel Acuero White, Miami Padel GIRONE 12: Green Padel Rossa, Eschilo C, Latina Padel Club, Oasi di Pace, Villa Aurelia GIRONE 13: Eschilo A, Savio Padel, Domar, TC Garden

Sito web e pagina facebook: www.msproma.it / https://www.facebook.com/MspRoma/ 29


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Toscana, nuove sinergie Alla luce degli ultimi cambiamenti normativi, il Comitato Regionale sta promuovendo un’importante rete nell’assistenza giuridico-fiscale alle società affiliate. Padel, Pole Dance, Cicloturismo in forte crescita

C

ontinua il percorso di crescita di MSP Toscana, improntato sulla qualità e sul servizio. Lo sviluppo infatti nel territorio etrusco va di pari passo con la creazione di nuove sinergie, con professionisti di livello, allo scopo di costruire un'importante rete nell'assistenza giuridico-fiscale delle associazioni del terzo settore. Con questo obiettivo sono stati ad esempio costituiti una serie di incontri al fine di aumentare la preparazione dei dirigenti degli organismi affiliati, che si trovano sempre più spesso in difficoltà di fronte alle recenti novità legislative che si parano davanti in questo avvio del 2018. La costituzione di tale rete permette di ampliare il corpo affiliati, conducendo sempre più persone ad avvicinarsi a MSP Toscana, alla ricerca di servizi di qualità che permettano ai dirigenti di potessi dedicare all'attività sportiva nella massima tranquillità. Questa conformazione sta permet-

tendo al Comitato di lavorare in diversi settori sportivi, di cui alcuni emergente, con la stretta collaborazione del Comitato di Prato e del Comitato di Roma. Discipline in grande crescita, infatti, come il Padel, la Pole Dance, il Cicloturismo, hanno trovato una solida casa con un grande riscontro da parte degli appassionati. Ma oltre alle grandi novità degli sport emergenti la regione ha anche delle grandi conferme: importantissimi sono i numeri riscontrati nei settori del Fitness e del Calcio a 5 e 7, settori da sempre trainanti del Comitato da molti anni e che ne hanno fatto un'eccellenza e un punto di riferimento. Un’ultima menzione va rivolta certamente all'aspetto dello sviluppo in ambito Formativo, dove insieme a docenti altamente qualificati è stato creato un Centro di Qualificazione Regionale che ogni anno sforna tecnici preparati ad operare in varie discipline sportive: allenamento fun-

zionale, personal trainer, tecniche di massaggio, fitness musicale; sono solo alcune delle tante specialità in cui il Comitato offre un'approfondita preparazione didattica.

Sito web: www.msptoscana.it www.facebook.com/msptoscana

MSP Prato, il Centro Servizi fiore all’occhiello L’assistenza agli organismi affiliati tratto distintivo del Comitato Provinciale, che promuove la multidisciplinarietà nelle attività sportive L'attività di sviluppo di MSP Prato non conosce veramente sosta, infatti, dopo aver toccato quota 11.000 tesserati nella provincia laniera nel 2017 continua ancora a perseguire instancabilmente nuovi obbiettivi. La stretta collaborazione con MSP Toscana per quanto riguarda la creazione di un solido e efficiente Centro Servizi, da mettere a disposizione degli organismi affiliati, risulta infatti un fiore all'occhiello e un trampolino di lancio verso nuove associazioni da portare nella grande famiglia MSP Italia. Altro grande pregio è senz'altro la collaborazione col settore 30


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI MSP Ciclismo, che ha sede proprio all'interno del Comitato e col quale viene lavorato in sinergia a sempre nuovi e più grandi progetti. La multidisciplinarità è un po' il leitmotiv che spinge il Comitato nel 2018: Attività Fisica Adattata, Body Building, Calcio a 5, Calcio a 7, Ciclismo, Danza Sportiva, Fitness, Pole Dance, Sci Alpino; sono soltanto alcune delle attività sportive praticate nella provincia pratese sotto l'egida di MSP Prato. Infine è bene sottolineare anche uno sviluppo marcato nel settore Sociale, dove la presenza di grandi realtà circolistiche si espande costantemente per mostrare il lato di Promozione Sociale insito in MSP Italia. Sito web: www.mspprato.it - https://www.facebook.com/mspprato

MSP Firenze, quanto dinamismo!

Nuove società affiliate di padel, squash, arti marziali, pugilato, trekking, tiro con l’arco, tennis, mountain bike, subacquea e soprattutto ballo per il Comitato Provinciale

I

l Comitato provinciale di Firenze è sempre più dinamico. Tante iniziative e una costante attività di consulenza gratuita sui temi più importanti in ambito sportivo e Coni. Queste le finalità principali del Comitato che da settembre opera nella nuova sede, in via Vamba Luigi Bertelli, 23. Una sede molto spaziosa, circa 500 metri quadri, in cui si svolgono corsi, incontri e tanta formazione. In pochi mesi, si sono moltiplicate le affiliazioni e i tesserati che ormai hanno superato quota 15 mila. Tra i nuovi arrivati società di paddle, squash, arti marziali, pugilato, trekking, tiro con l’arco, tennis, mountain bike, subacquea e soprattutto ballo con

il nuovo responsabile di settore Simone Passalacqua, quattro volte campione del mondo e il ballerino e coreografo Jean Charles Kpamenam di nazionalità ivoriana che ha partecipato a vari talent su Sky e Mediaset oltre a videoclip con artisti di fama mondiale. Per quanto riguarda il ballo sportivo, in aprile/maggio ci sarà una serata evento presso il palazzetto di Firenze, alla quale parteciperanno moltissime scuole con le

loro coreografie. Nel mese di gennaio è stato organizzato anche il primo corso di Blsd (rianimazione cardiopolmonare con uso del defibrillatore semiautomatico) aperto ai tesserati MSP. Sempre in gennaio si è chiuso, presso la bellissima palestra Centro Studi Discipline Orientali di Spicchio-Empoli, il corso per istruttori di Kung Fu Tradizionale, diretto dai maestri e formatori Walter Lorini e Massimo Mori. Nella stessa palestra il 12 maggio è in programma un evento di Tai Chi aperto a tutte le scuole della Toscana. A febbraio, a Firenze, ci sarà invece un bellissimo corso per la difesa personale dedicato alle donne. Nella sede MSP di Firenze, nel corso della primavera, sono in programma corsi di formazione di varie discipline, dal metodo pilates, al personal trainer e poi il corso per arbitri fino a quello per dirigenti ed allenatori di calcio. Claudio Terzo è anche responsabile nazionale del calcio femminile e nel mese di giugno sulla Riviera Adriatica sono in programma le finali nazionali di calcio a 5 femminile (23/24 giugno) e un bel torneo di calcio a 7, sempre femminile in Lombardia. A Firenze invece continuano fino alle soglie dell’estate i campionati e tornei di calcio a 5, 7 ed 11 con un giro di circa 200 squadre. Importante anche il settore delle palestre con la nuova affiliata Olympus, una struttura meravigliosa a Firenze Sud che conta settemila tesserati, mentre da poco è entrato tra i nuovi affiliati il Cral Ataf, storica società, con oltre tremila soci. Infine, sabato 24 marzo dalle 15 alle 19 presso la nuova sede si svolgerà la prima edizione delle Mspiadi, iniziativa, completamente gratuita, dedicata ai bambini dai 4 ai 16 anni. Una buona occasione per avvicinare e provare nuovi sport: dal tiro con l’arco al karate, dal ballo al judo baby, al softball ai giochi con la palla, ginnastica artistica, laboratori di attività manuali ed altro. Inoltre si potrà assistere a dimostrazioni e spettacoli: a metà pomeriggio, merenda party per tutti. Sito web: www.mspfirenze.it 31


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Piemonte, a marzo l’inizio del progetto “Time for Sporting” La finalità del progetto è quella di promuovere tra gli studenti attività fisico-motorie per il benessere psico-fisico, veicolando i principi fondamentali per un corretto stile di vita e trasmettendo i valori dello sport L'inizio dell'anno 2018, passata la tregua imposta dalle rituali festività, vede MSP Piemonte impegnato, unitamente ad altri Enti di Promozione Sportiva, in un ambizioso progetto per le scuole, denominato,

gli studenti attività fisico-motorie per il benessere psico-fisico, veicolando i principi fondamentali per un corretto stile di vita, trasmettendo i valori dello sport. Il modulo promosso segue una progettazione

di base e prove di orientamento ambientale. Approfondimenti didattici: per un corretto stile di vita, in particolare sulla alimentazione, vero laboratorio didattico sulla espressione corporea.

strutture e gli spazi scolastici (aule, palestre, sale, materiale sportivo e per video-proiezioni) e il personale scolastico (docenti e ausiliari), per accompagnare gli studenti nelle attività proposte.

all'inglese “Time for Sporting”. La individuazione e successiva realizzazione di questo progetto nasce dalla crescente constatazione di come l'educazione sportiva e l'attività fisico-motoria presenti vistose lacune nell'ordinamento scolastico attuale, quantomeno in quello del Piemonte. Si presenta, pertanto, come una promozione della pratica sportiva e del benessere fisico rivolta agli studenti dei ogni ordine e grado delle scuole della Regione. La finalità del progetto è quella di promuovere tra

che consente una rotazione di studenti negli spazi interni ed esterni della scuola, con diverse attività informative, formative e di avvicinamento alla pratica sportiva, attività condotte dalle associazioni affiliate a MSP Italia, con la collaborazione di personale docente. Tra le numerose iniziative previste si evidenziano: Attività motoria per il benessere: Passeggiate esperienziali della durata di un'ora, con presentazione della disciplina sportiva. Percorso con inserite prove di abilità motoria

Lo sport e i suoi valori: Veicolare tra gli studenti la pratica sportiva come fattore di inserimento, di partecipazione alla vita sociale, di integrazione, di inclusione e di rispetto delle regole. Il progetto, che avrà il suo svolgimento nel mese di marzo 2018 avrà come sedi principali gli istituti scolastici e sarà composto da moduli di circa 25 allievi. Dalle prenotazioni ricevute dalle direzioni didattiche sono previsti circa 1200 moduli. Le scuole aderenti metteranno a disposizione le

Questo progetto è stato pensato per essere adattabile alle caratteristiche tecnico-strutturali delle scuole ad esso aderenti. Le proposte teorico-pratiche potranno variare in base ad accordi con le direzioni didattiche e le singole ASD affiliate, che avranno anche il compito di valutare le disponibilità logistiche e di collaborazione con i docenti delle classi partecipanti. L'auspicabile successo del progetto sarà determinante per la reiterazione annuale della iniziativa.

Sito web: http://mspitalia.it/piemonte/ 32


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Abruzzo, dal 29 al 31 marzo il 5° Concorso Internazionale TeramoDanza

N

Il Comitato Regionale partner della più importanza manifestazione di Danza nella Regione

ei giorni 29, 30 e 31 marzo 2018 si terrà il 5° Concorso Internazionale TeramoDanza, ormai un appuntamento atteso dagli amanti della danza e dai futuri cultori dell’arte coreutica. Fin dalla prima edizione l’evento raccogli più di 200 ragazzi e le loro famiglie provenienti da tutta Italia (Sicilia, Sardegna, Lazio, Emilia, Marche, Puglia) e dall’Europa. Il primo giorno, giovedì 29 marzo 2018, si svolgeranno le prime selezioni e le semifinali, il secondo giorno la finale. La sera del 31 marzo 2018 si terrà la serata di gala in cui si assegneranno le borse di studio per gli allievi più meritevoli e si esibiranno i vincitori con ospiti provenienti dalle più illustri realtà della danza nazionale ed estera. Quest’anno saranno presenti e per la prima volta in Abruzzo Gaia Straccamore, etoile del Teatro dell’Opera di Roma; Alessandro Riga, primo ballerino della Compagnia Nacional de Danza di Madrid; Grazia Cundari, danzatrice professionista appartenente alla Compagnia di Massimo Ranieri ed Ester Parisi danzatrice professionista laureata presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma. La giuria sarà composta da: Laura Corni, come presidente di giuria, già prima ballerina-etoile del Teatro dell’Opera di Roma e attuale direttrice della Scuola dello stesso Teatro; Gianni Rosaci, come membro di giuria e direttore artistico del concorso, primo ballerino del Teatro dell’Opera di Roma e docente della stessa scuola; Arturo Cannistrà, responsabile artistico progetti speciali della Federazione Nazionale della Danza Arteballetto; Max Campagnani, già ballerino dell’Arena di Verona, regista e coreografo; Alessandra Delle Monache, guest teacher e direttrice Compagnia ECODANSE di Marsiglia, già solista del Teatro dell’Opera di Roma e infine Manolo Casalino, coreografo, regista teatrale per il comico Enrico Brignano e regista televisivo. La giuria assegnerà due premi speciali al miglior talento e miglior coreografia con la somma di 250 euro per ciascun vincitore dei predetti titoli. Inoltre saranno consegnate numerose borse di studio: per la partecipazione al periodo di prova presSito web: http://mspitalia.it/abruzzo/

so la Scuola di Danza del teatro dell’Opera, per la partecipazione gratuita al Concorso Internazionale di Spoleto ed al concorso Frascati Sance Open 2018, borse di studio gratuite e al 50% per The National Ballet Academy Denver’s International Summer Intensive Program, inviti alle giornate ATB Card School presso le Fonderie Arteballetto di Reggio Emilia, un invito alla Giornata Mondiale della Danza 2018 e molte altre. Durante la mattinata i membri della giuria terranno laboratori di danza classica e contemporanea aperti al pubblico, un momento di crescita importante per i partecipanti e per gli spettatori i quali potranno conoscere il lavoro degli artisti internazionali che interverranno. Il Concorso ha una diffusione su scala nazionale ed internazionale grazie al sito internet www.teramodanza.it, già visitato da più di 2000 persone. In ogni mezzo di co-

municazione compariranno tutti i sostenitori istituzionali e privati in primis MSP Italia, il Comune di Teramo e la Fondazione Tercas. Il Concorso è partner di altri festival, concorsi e stage con cui ha creato un circuito di collaborazione e sostegno quali: Concorso Internazionale Città di Spoleto, il Frascati Dance Open, il Sardinia Dance Summer, il Concorso di Danza di Narni, il Sicily Dancing Festival, Gran Gala di Palermo, etc. Come precedentemente evidenziato la manifestazione permette una crescita culturale del pubblico friotore e offre la possibilità ai numerosi allievi di danza di Teramo e provincia e agli appassionati di danza di conoscere e lavorare con i più importanti artisti del panorama internazionale coreutico. Il Concorso TeramoDanza è l’unico evento di danza in Abruzzo che riunisce in una sola sede attività importanti in ambito didattico, con laboratori e workshop, e in ambito lavorativo, le possibilità che offre ai suoi partecipanti assegnando borse di studio per i corsi professionale e per esperienze formative e lavorative all’estero. 33


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Puglia, il 4 marzo il Campionato Open del Sud 2018 La manifestazione di ballo si terrà al Palamazzola di Taranto dalle ore 10 in poi e coinvolgerà tutte le fasce d’età, dagli Under 5 agli Over 40

I

l Comitato Regionale MSP Puglia ha organizzato per il 4 marzo presso il Palamazzola di Taranto in Via Cesare Battisti 269 il Campionato Open del Sud 2018. Il format è stato suddiviso in tre parti: alle 10, orario di inizio, gli Under 5-7-9-11 con relative premiazioni. A seguire inizierà la 2.a parte con gli Under 13-15-21 ed infine gli Over 16-30-40. Per Regolamento ogni gruppo dovrà essere formato da un minimo di tre elementi, è accettato un

fuori quota ogni quattro elementi e il brano musicale avrà una durata massima di 3 minuti. Con questa manifestazione di ballo, il Comitato Regionale punta a promuovere questa disciplina tra i propri tesserati ed associazioni affiliate, organizzando gare che coniugano professionalità e promozione dei valori dello sport. Le iscrizioni chiuderanno il 28 febbraio. Sito web: http://mspitalia.it/puglia/

Open Day MSP Marche: vivere il fitness a ritmo di musica Grande successo e partecipazione, presso la Palestra Fitness Club di Ascoli Piceno per gli appassionati di palestra e ginnastica E' attraverso tre giorni di Open Day MSP dal titolo "Vivere il fitness a ritmo di musica" che il Comitato Regionale MSP Marche è riuscito a riunire un numero considerevole di persone che condividono la stessa passione per il fitness, l’attività fisica ed il wellness, per vivere meglio e più in forma. Il sistema fitness di gruppo ideato da Les Mills ha appassionato gli atleti con esercizi e nuove coreografie attraverso le classi più popolari del bodypump, bodybalance e bodycombat. Anche il calistheics, un allenamento a corpo libero e pieno di energia, ha appassionato e richiamato i più giovani nelle tre giornate. Il Comitato MSP Marche ringrazia tutti gli atelti partecipanti, gli istruttori Les Mills i quali hanno svolto le lezioni con spiccata professionalità e competenza ed un doveroso Ringraziamento va infine allo Staff organizzatore. Sito web: http://www.mspitalia.it/index.php/comitati/msp-marche 34


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Liguria, partono i corsi di formazione I Comitati Provinciali di Savona e La Spezia attivi nella promozione di corsi per Istruttori sul settore Fitness

I

l Comitato Provinciale MSP Savona è attivo con le proprie società affiliate attraverso la promozione di corsi di formazione, nello spirito che contraddistingue il nostro Ente sull’importanza dell’aspetto formativo per il corpo docenti. A riguardo, a Savona e Firenze sono stati programmati due corsi di Pilates Matwork Base con la docenza di Gloria Palladino. Tre i weekend, di cui nella città ligure si è iniziato il 10/11 febbraio per poi proseguire il 3-4 marzo e 24-25 marzo mentre in Toscana si comincerà il 17/18 marzo con gli ultimi due weekend in programma il 7/8 aprile e 21/22 aprile. In Liguria la formazione avrà un calendario molto fitto con la programmazione del corso di Pilates Reformer a Genova, Balance Postural Stretch 2.0 e Fascia System a Savona. Con la palestra affiliata Oxigym sono invece in calendario i corsi di formazione per Istruttori Kettlebell di 1° e 2° livello che si terranno a Poggibonsi. Anche il Comitato Provinciale di La Spezia partirà con il corso di formazione di personal trainer con il 1° livello in calendario il 17 marzo e il 14-15 aprile 2018. Il corso si Pagina Facebook: https://www.facebook.com/MSPSAVONA terrà alla palestra Planet Gym di La Spezia.

MSP Valle d’Aosta, da marzo il corso di Wellness Trainer

A marzo ed aprile il Comitato Regionale sarà impegnato nell’attività formativa per i nuovi Istruttori del ramo fitness

I

nizia a prendere corpo l’attività del Comitato Regionale MSP Valle d’Aosta. Si comincia dalla formazione, aspetto fondamentale del nostro Ente che sempre è all’avanguardia per la ricerca della professionalità dei futuri docenti. Il Comitato Regionale, a tal riguardo, partirà con l’organizzazione del Corso di Wellness Trainer che si terrà nelle seguenti date alla Palestra ProSport 11 di Courmayer : 24-25 marzo, 7-8-2728 aprile. Questi i contenuti del corso: struttura e funzioni dei sistemi del nostro organismo; struttura e funzioni degli apparati corporei; composizione corporea e metabolismi energetici; allenamento delle capacità aerobiche ed anaerobiche; elementi di biomeccanica in palestra; esame e valutazione del soggetto; stesura del programma di allenamento; pratica in palestra. Sito web: www.mspitalia.it/valle-daosta 35


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Napoli, inclusione e partecipazione sociale Natale in Danza e il programma “Scuola Viva”, insieme alla Regione Campania, i progetti portati avanti dal Comitato Provinciale

I

n occasione delle festività Natalizie il Comitato Provinciale MSP Napoli ha organizzato nelle palestre scolastiche della città di Napoli una serie di manifestazioni di danza sportiva a tema natalizio definite univocamente Gala di Natale MSP. Hanno partecipato con entusiasmo centinaia di bambini di scuola primaria e di Istruzione Secondaria di I grado, tantissimi genitori e decine di operatori specializzati del settore. Le manifestazioni realizzate in dieci scuole di Napoli hanno avuto una connotazione prettamente ludico – ricreativa, rappresentando significative esperienze di gruppo e di partecipazione sociale, intensi momenti di aggregazione e di sana condivisione sportiva. Le associazioni partner dell’iniziativa si sono fatte carico di integrare le manifestazioni con la collaborazione di animatori che con la loro presenza hanno ulteriormente consolidato lo spirito natalizio dell’iniziativa, offrendo un gradito omaggio a tutti i bambini partecipanti. MSP Napoli e Regione Campania saranno poi di nuovo partner attivi alla realizzazione di numerose progettualità a contenuto socio educativo e sportivo da realizzarsi presso gli Istituti della Regione. La Regione Campania ha attivato infatti la seconda annualità del Programma “Scuola Viva” che prevede una serie di azioni educative proposte dagli Istituti Scolastici Statali di ogni ordine e grado ed intende promuovere l’innovazione sociale e l’inclusività per contrastare l’abbandono e la dispersione scolastica. MSP intende realizzare un sistema integrato di azioni diversificate in ambito motorio, espressivo e sportivo

36

finalizzate a stimolare in tutte le scuole l’equilibrato sviluppo motorio e sportivo dei partecipanti ed i processi di socializzazione. Le attività motorie e la pratica sportiva rappresenteranno: - percorso di benessere psico-fisico da utilizzare in tutti i momenti della vita scolastica; - momento di confronto con particolare attenzione alla legalità; - momento di aggregazione e di crescita sociale e civile; - strumento di diffusione di valori positivi dello sport e rimotivazione alla scuola; - strumento di lotta alla dispersione scolastica e devianze giovanili; - strumento di integrazione ed inclusione, di superamento di svantaggi e condizionamenti

Sito web: www.mspcampania.it


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

MSP Ferrara, nuovi traguardi! Dai seminari fiscali all’attività sportiva e formativa, il Comitato Provinciale è attivo su più fronti per promuovere lo sport

I

l Comitato Provinciale MSP Ferrara ha iniziato il 2018 offrendo servizi ed attività sportive alle proprie società affiliate, compito tipico di un Ente che vuole dimostrare la propria professionalità nel segno della promozione sportiva sul territorio. In questo contesto, va citato il Seminario fiscale organizzato lo scorso 20 gennaio sulle novità previste nel mondo sportivo: dal nuovo Registro Coni e alle modalità di accreditamento, alla nuova figura della società sportiva dilettantistica lucrativa sino alle nuove modalità di comunicazione al centro unico per l'impiego di tutti i contratti di collaborazione sportiva. I molti argomenti e le nuove fiscalità hanno reso l'incontro molto partecipato in modo trasversale dai Presidente della associazioni/società sportive dilettantistiche ai singoli istruttori/ collaboratori nonchè consulenti fiscali. Tra i relatori il Dottor Luca Mattonai, dello Studio Mattonai di Bientina (PT) il quale ha saputo con semplicità e professionalità affrontare tutti i temi oggetto del seminario rispondendo a tutti i quesiti posti da un pubblico veramente interattivo. Come Comitato Provinciale, promuoveremo questi seminari con l’intento di offrire sempre più servizi e consulenza al mondo dell’associazionismo sportivo. Passando all’attività sportiva, si è conclusa la 3.a edizione dell’Hip Pop Day organizzata in collaborazione con ASD Akemi Dance Center di Comacchio (FE). Giornata trascorsa all'insegna della sana competizione e dello sport che fa aggregazione. Tutti, dai più piccoli ai più grandi, si sono sfidati con il sorriso stampato nel volto ma soprattutto nel cuore. A volte stessi compagni di corso si sono giocati la finale con spirito di amicizia, serenità e allegria. Questo è il clima giusto per crescere nello sport ma soprattutto nella vita. E’ stata una sana giornata per gli adolescenti impegnati nello sport e in se stessi presi dai rapporti di amicizia vera e lontano dai telefonini che spesso fanno travisare la realtà. Questi i vincitori: - Gruppo Baby Margherita Colombari - Gruppo Under Vittoria Zamboni - Gruppo Over Aurora Frignani I Vincitori oltre alla coppa si sono aggiudicate una borsa di studio a THE WEEK 2018 Ai secondi classificati premio di consolazione del nostro ente MSP Ferrara. Pagina Facebook: https://www.facebook.com/MSP-Ferrara 37


ATTIVITA’ COMITATI REGIONALI-PROVINCIALI

Danza e calcio per MSP Cosenza Accanto alle tradizionali manifestazioni come Danza per la Vita, tante le attività sportive e formative. A Vibo Valentia il Torneo di Natale primi calci

I

n Calabria, il Comitato MSP Cosenza continua il suo percorso di promozione sportiva, cercando di offrire quanti più servizi alle società affiliate e continuando a radicare ancora di più la propria presenza sul territorio. Crescono nuove attività accanto alle manifestazioni tradizionali che sono ormai parte integrante del progetto MSP Cosenza. Il 10 dicembre scorso al Teatro Piccolo Unical di Rende, si è tenuta la 24.a edizione di Danza per la Vita dove hanno partecipato 176 ballerini per otto associazioni affiliate e ricavato in beneficienza. Nella stessa disciplina sportiva, il 15 aprile si terrà l’11.a edizione del Concorso Nazionale Coreografico di Danza presso il Teatro Auditorium Unical con le seguenti Categorie in programma: classica, moderno, contemporaneo, break dance e hip pop. Il Settore Danza del MSP Cosenza, con una borsa di studio, ha portato le proprie

ragazze a uno stage a Barcellona presso il Centro Can Kairos di Pamela Democrito. Nella parte formativa, partirà in questi giorni il Corso Base di Operatori Sportivi e Sociali Istituti Penitenziari che si terrà a Rende (CS). Per l’attività sportiva, a Vibo Valentia si è tenuto dal 28 al 30 dicembre il Torneo di Natale primi calci al quale hanno partecipato quattro squadre di Cosenza e quattro squadre di Vibo, con la squadra San Fili che si è classificato al primo posto. Contestualmente, sempre nel settore calcio, si stanno svolgendo a Cosenza i tornei di calcio a 5 maschile e femminile mentre a Crotone il torneo di Pallavolo e il corso di arrampicata.

Sito web: www.mspcosenza.com

MSP Perugia, si gioca per il titolo! I vincitori dei Campionati del calcio a 5 e a 7 otterranno il pass per le prossime finali Nazionali di Rimini. A marzo parte il Corso di Formazione Natural Body Building, Preparazione alla competizione dilettante e agonistica In pieno svolgimento i campionati di calcio a 5 e a7 del Comitato Provinciale MSP Perugia. Iniziati ad ottobre, i campionati hanno riscosso molto entusiasmo tra i partecipanti, con le squadre vincitrici che avranno il pass per giocarsi il titolo di Campione Nazionale MSP Italia durante le finali che si terranno nel prossimo giugno nella cornice del MSP Day.

Per quanto riguardo il calcio a 7, nove sono le squadre che si stanno contendendo il titolo presso gli impianti sportivi a Foligno CT Panda e Virtus Foligno. Nel calcio a 5 invece il terreno di gioco è il Flex Village di Foligno con undici squadre ai nastri di partenza. Infine, MSP Perugia insieme al Centro di Qualificazione Nazionale MSP

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/mspumbriacalcio/ 38

Italia partirà con l’organizzazione, nel weekend del 17/18 marzo, del Corso di Formazione Natural Body Building, Preparazione alla competizione dilettante e agonistica. Da sempre infatti, in Umbria la formazione è ritenuta una chiave fondamentale per la proposta di servizi di professionalità verso il mondo dell’associazionismo sportivo.


ATTIVITA’ SETTORI MSP ITALIA

Il Progetto Scuola d’Amare sbarca all’Eudi Show di Bologna

Per il terzo anno consecutivo MSP Italia e la sua ASD Scuola D’Amare saranno presenti con questo progetto in tutte le scuole secondarie di 1° e 2° grado, grazie all’approvazione del MIUR

F

di Fabio Figurella – Regional Manager PADI EMEA, Responsabile Progetto MSP Italia “Scuola d’Amare” inalmente è ufficiale: il MIUR anche quest’anno ha approvato su segnalazione del CONI l’elenco dei progetti Nazionali presentati da tutti gli organismi sportivi affiliati al CONI e al CIP all’interno del sito Sport e Scuola alla sezione Progetti Nazionali. Per il 3° anno consecutivo MSP Italia e la sua ASD Scuola D’Amare saranno presenti con questo progetto in tutte le scuole secondarie di 1° e 2° grado. Confermata la partnership forte degli anni passati con la Fondazione internazionale Project Aware una organizzazione no-profit sulla conservazione marina che lavora per proteggere il nostro pianeta oceano con un totale di 11 membri di staff situati in 3 uffici (Regno Unito, USA e Australia). Fondata nel 1992, Project AWARE lavora per fermare la pesca eccessiva degli squali, aumentare la protezione per le specie a rischio estinzione e invertire il drastico declino delle popolazioni degli squali in tutto il mondo. É inoltre centrata sul problema della spazzatura subacquea, quantificata in dati annuali ed incoraggia i subacquei a raccoglierla. La Fondazione DAN Europe: una fondazione medica senza scopo di lucro nata nel 1983 con l’obiettivo di rendere le attività subacquee sempre più sicure e prive di incidenti. Dal 2011 DAN è riconosciuto dal MIUR come Ente di Ricerca. Il progetto ha inoltre nuove collaborazioni molto interessanti come: il progetto Sea Sentinels portato avanti dall’Università di Bologna, che

ha come obiettivo principale la creazione di una vera e propria rete di “Sentinelle del mare” coinvolte nella salvaguardia del pianeta oceano attraverso azioni di “Citizen Science” che coinvolgono tutti i subacquei ricreativi in azioni di monitoraggio del Mar Mediterraneo. Ancora Reef Check Italia Onlus, associazione

queo che come ogni anno si terrà a Bologna il prossimo 2-4 Marzo. Il progetto sarà ufficialmente presentato Venerdì 2 Marzo alle ore 11:30 sul Palco Ferraro della fiera di Bologna dal responsabile nazionale del progetto Fabio Figurella e dalla Dr.ssa Laura Marroni – Vice Presidente della Fondazione DAN Europe.

scientifica che si occupa della salvaguardia del Mediterraneo. Nuove collaborazioni stanno per essere annunciate con altri Enti istituzionali che si occupano di ricerca scientifica e protezione del Mar Mediterraneo. Come lo scorso anno il progetto è già operativo in tutta Italia e gestito attraverso la rete di istruttori e associazioni sportive affiliate a MSP Italia, inserite nel sito www.scuoladamare.it E’ stata appena lanciata la nuova pagina social su facebook dove verranno raccolte le varie azioni sul territorio. Anche quest’anno il progetto Scuola D’Amare sbarcherà all’ Eudi Show di Bologna, la fiera del settore subac-

Durante questo incontro sarà ufficializzato il progetto MAREE, presentato da una azienda privata che ha ottenuto in concessione dal Demanio l’utilizzo del Faro di Punta Gavazzi dell’Isola di Ustica, la prima Area Marina Protetta in Italia, il progetto che ha già incassato un protocollo di intesa firmato da PADI EMEA Ltd, DAN Europe Foundation, ASD Scuola D’Amare e WWF Sicilia, mira alla realizzazione di una struttura dedicata alla formazione dei giovani sulla cultura del mare, con obiettivo centrale la divulgazione della consapevolezza di preservare il Mar Mediterraneo, risorsa fondamentale per il nostro futuro. 39


ATTIVITA’ SETTORI MSP ITALIA

Settore Arti Marziali Cinesi, gemellaggio con l’Università di Tianjin Oltre 100 tecnici hanno rinnovato la loro qualifica sotto la docenza di Professori del Coni e Professori dell’Università di Tianjin

I

l 20 e 21 Gennaio 2018 è stata una data importante per il settore Arti Marziali Cinesi del MSP Italia. Dopo la riforma voluta dal Coni era importante che tutti i tecnici avessero informazioni precise e soprattutto iniziassero l’iter di aggiornamento tecnico che dal 2018 dovrà essere obbligatorio annualmente per mantenere le qualifiche tecniche. La risposta è stata entusiasta e più di 100 tecnici in rappresentanza di oltre 50 società hanno rinnovato la loro qualifica sotto la docenza di Professori del Coni e Professori dell’Università di Tianjin. Infatti il raduno è stato organizzato ai massimi livelli per la parte formativa è stato chiamato il Prof. Valter Borellini già docente dei corsi Formatori MSP all’Acquacetosa che ha tenuto delle lezioni sulla relazione Atleta-Allenatore nelle diverse fasi di sviluppo dell’atleta. Per la parte didattica un aspetto di grande Importanza di questo raduno è stato il gemellaggio che il nostro settore ha avuto con l’Università dello Sport della città di Tianjin che dista un centinaio di chilometri da Pechino. E’ arrivata infatti una delegazione di sei docenti che nelle due giornate hanno portato ai tecnici presenti molte novità tecniche e didattiche utilissime per migliorare la qualità del settore. La Professoressa Xue Xin ha curato la parte degli stili interni Taiji e Qi Gong insegnando la forma dei 5 animali. La Professoressa Yang Guang già campionessa mondiale di Sanda coadiuvata dagli allievi Cai Mengbiao e Jutao Zhang ha mostrato bellissime tecniche di sanda da gara che potranno far la differenza, se ben utilizzate, negli incontri che le nostre squadre disputeranno a Mosca nel torneo Internazionale Mosca Wushu Star.

Responsabile Nazionale di Settore: Walter Lorini 40

Per il reparto Wushu Moderno l’atleta Zhang Guangyan ha curato l’allenamento delle nostre promesse più giovani insegnando nuove tecniche da gara. In preparazione per le gare della stagione anche il settore arbitri ha avuto il suo aggiornamento grazie all’Arbitro Internazionale classe A Carmine Iacovella che ha formato più di 15 nuovi arbitri e dato i primi tesserini arbitrali con qualifiche aggiornate per poter arbitrare le nostre gare. Un ringraziamento anche al Presidente Regionale Lombardia dell’Msp Italia Dott. Flavio Turra che ha portato i saluti del Presidente nazionale Gianfrancesco Lupattelli, al Prof. Ettore Rizzi sociologo che ha fatto avere al settore un primo rapporto con il Prof. Alberti GianPietro coordinatore dei tecnici della facoltà di scienze motorie dell’Università di Milano che ha proferito parole di futura collaborazione con il settore e con le Università Cinesi. La TV cinese invitata ha ripreso le parti più importanti e preparerà un servizio che andrà in onda in Cina nelle televisioni locali dell’area di Pechino. Un grazie a tutti i partecipanti, che si sono arrivati perfino dalle Isole o dal Meridione (Calabria, Basilicata, Campania); in particolare la Dottoressa Zhang Chun Li ha dato un grosso contributo per la parte di interprete tra i gruppi italiani e quello cinese coadiuvando i tecnici cinesi nelle docenze per la parte Qi Gong e Taiji Quan. I tecnici presenti anche dal Lazio, Toscana, Marche, Liguria, Lombardia, Piemonte chiudevano la grande partecipazione delle Regioni, che prossimamente verranno seguite direttamente da Promotori riconosciuti dal responsabile del settore per coordinare le attività locali.


ATTIVITA’ SETTORI MSP ITALIA

Ginnastica ritmica, sempre più in alto

Grande impegno dello staff per un’annuale programmazione sportiva scadenzata da gare regionali, nazionali, incontri di formazione e stage internazionali

I

l 2017 si è chiuso in bellezza per lo staff GR MSP Italia. Le ragazze della ritmica hanno portato avanti con grande impegno un’annuale programmazione sportiva scadenzata da gare regionali, nazionali, incontri di formazione e stage internazionali. Dal 2 al 4 giugno scorso si è tenuta la finale nazionale dei campionati GR battendo ogni record di partecipazione: quasi 800 ginnaste provenienti da oltre 20 società di tutta Italia. Ma lo stage internazionale con Neta Rivkin è stato il vero coronamento dell’estate 2017. “Un’esperienza unica”, ha dichiarato la Responsabile Nazionale del Settore Ginnastica Maria Francesca Fiorellini Bernardis, che sottolinea l’importanza di come questi incontri formativi siano fondamentali per la crescita dell’attività di promozione e per le società, i tecnici e le ginnaste che ne fanno parte. Chiara Dolfini, Responsabile dei Tecnici ha commentato: “E’ importantissimo inserire nel calendario sportivo giornate di formazione tecnica internazionale. Il CONI richiede qualità e, grazie all’aiuto dell’Ente, stiamo sostenendo con professionalità ogni società affiliata”. Gli impegni del nuovo anno sportivo non si sono fatti attendere e, come ogni autunno, lo staff GR ha lavorato all’insegna della formazione tecnica e di giuria. “Abbiamo formato circa una ventina di tecnici affiliati MSP Sardegna e altrettanti provenienti dal Comitato MSP Campania”, ha dichiarato Chiara Trivellini, Responsabile di Giuria, e ha aggiunto:

“Nel Lazio si è appena conclusa la III Edizione del Corso di Giuria di I e II livello, gli aggiornamenti nazionali e il Progetto Oltre Pedana. Siamo davvero entusiaste di tutto questo lavoro, del movimento che diventa sempre più solido, dei progetti e delle idee che non rimangono tali ma si

lorussa, vincitrice di una medaglia di bronzo all’ultimo Campionato del Mondo di Pesaro 2017. “La risposta positiva che abbiamo avuto da parte di molte società – commenta la Responsabile Nazionale Fiorellini Bernardis - ha superato ogni nostra aspettativa e le 68 partecipanti, ac-

concretizzano”. corse da tutta Italia, hanno potuto Sulla scia dell’entusiasmo lascia- scalfire nei loro cuori il nome di una to dalla campionessa israeliana, lo ginnasta di fama mondiale”. Tutto lo

staff GR ha voluto realizzare un altro importante evento sportivo. Dal 1 al 3 dicembre, infatti, si è tenuto al Palazzetto dello Sport di Paliano (FR) e presso la sede della Polisportiva Gymnasium ASD di Colleferro (RM), uno stage a carattere internazionale con Katsiaryna Halkina, ginnasta di punta della Federazione bie-

staff GR si è detto “molto soddisfatto. Stiamo facendo un bellissimo lavoro e ci sosteniamo a vicenda in questo progetto che ormai quattro anni fa abbiamo deciso di avviare insieme. Quando il team è così affiatato si va avanti spinti dall’entusiasmo e le forti emozioni annullano qualsiasi senso di fatica”.

Responsabile Nazionale di Settore: Maria Francesca Fiorellini Bernardis 41


ATTIVITA’ SETTORI MSP ITALIA

MSP Ciclismo: inizio 2018 col botto!

Fiducia e passione sono le parole che identificano il lavoro del Settore. Oltre 800 gli iscritti alle manifestazioni dopo un mese dall’apertura delle iscrizioni

I

nizio 2018 col botto! E’ tempo di promozione e soprattutto di inizio iscrizioni agli eventi supportati da MSP. Ad un mese dalla sua apertura siamo ad oltre 800 partecipanti e manca ancora un altro mese prima della chiusura. Questo dimostra l’ottimo lavoro svolto nel 2017. Fiducia e passione. Queste sono le parole che identificano quello che è stato fatto lo scorso anno. Fiducia perchè chi si è affidato a MSP non ha visto solo un Ente per il tesseramento ma un Ente di Promozione con format organizzativo di alto livello e che mette la sicurezza degli atleti in primo piano. Passione perchè MSP ha saputo lavorare col cuore parlando agli atleti con la loro stessa lingua e pedalando fianco a fianco con loro. Oggi MSP è in giro sul territorio italiano a fare promozione nelle TV locali e nei Negozi di biciclette per raccontare i Trail che supporta, avventure fatte di KM e di sudore. E l’accoglienza che gli viene riservata è emozionante perchè tanto è l’interesse verso questo nuovo “modo di pedalare” ma soprattutto perchè è l’occasione per parlare di sicurezza e salute, aspetti questi che MSP mette sempre in primo piano. Sui nostri portali troverete le testimonianze che pubblicheremo di volta in volta. Il 2018 è anche l’anno delle grandi sfide e dei grandi progetti per l’Italia grazie alla nuova legge approvata a fine 2017 in Senato dedicata alla Mobilità Ciclistica. Un importante capitolo finalmente si apre in Italia, 30 milioni di euro solo per quest’anno da destinarsi nella realizzazione di ciclovie nazionali e itinerari urbani. Questa è una grande opportunità per il settore Ciclismo di MSP che del cicloturismo ne ha fatto la sua bandiera. MSP vuole che questa bandiera diventi il segno distintivo di tutti i cicloturisti e cicloviaggiatori, vuole dare a questa grande comunità una identità vera e riconosciuta con regole precise e tutele mirate, condividendo obiettivi e programmi in tema di livello organizzativo, di sicurezza, di etica, di certificazioni mediche e di giustizia sportiva. Questo è il messaggio che sta portando avanti con grande passione e determinazione e i numeri di iscritti che sono stati sopracitati ne sono la testimonianza.

Responsabile Nazionale di Settore: Rocco Filidoro – www.mspciclismo.it 42


ATTIVITA’ SETTORI MSP ITALIA

Scacchi a scuola, 10 e lode da Erasmus+INDIRE Il progetto promosso dalla Società affiliata Alfiere Bianco ha ottenuto il massimo dei punteggi, grazie a una proposta innovativa e di qualità

U

n grande risultato per il progetto CASTLE basato sull’importanza degli scacchi a scuola, promosso dalla SSD Alfiere Bianco affiliata al MSP Italia. Il progetto infatti ha ottenuto il massimo del punteggio (100/100) dall’Agenzia Nazionale Erasmus+ INDIRE che nella sua valutazione finale, che riportiamo a stralci, ha portato alla luce tutti gli aspetti positivi del progetto. La rilevanza del progetto, C.A.S.T.L.E., infatti, è determinata dal raggiungimento di tutti gli obiettivi prefissati. Il partenariato ha prodotto risultati di apprendimento di alta qualità per tutte le istituzioni partecipanti, rafforzando le capacità degli stakeholder e allargando in modo considerevole l’ambito internazionale delle organizzazioni coinvolte. La formazione dei docenti si è svolta in modo sistematico, producendo una ricaduta immediata sugli alunni delle scuole coinvolte. Il progetto oltre che

proporre una nuova metodologia didattica e una sperimentazione diretta con strumenti innovativi, ha prodotto un'analisi qualitativa dell'impatto a vari livelli: individuale, istituzionale e di sistema. Nel rapporto finale viene evidenziato in modo concreto e chiaro il coinvolgimento di tutte le istituzioni partner. La qualità delle cooperazione all'interno del partenariato ha prodotto risultati eccellenti sia per quanto riguarda i prodotti finali, condivisi e redatti nella lingua dei paesi partner, che per la documentazione di tutte le fasi progettuali. Ciascuna istituzione coinvolta ha condotto in modo preciso e lineare i compiti che le erano stati assegnati, secondo una regia di coordinamento molto efficiente e presente in modo attivo e propositivo. La formazione dei docenti si è svolta in modo sistematico, producendo una ricaduta immediata sugli alunni delle scuole coinvolte. Una particolare atten-

zione è stata dedicata alla misurazione dei risultati della formazione e delle attività svolte in classe che aggiunge un valore scientifico alla ricerca-azione. La sostenibilità del progetto è garantita infine da una serie di iniziative che possono offrire continuità e sostegno alla innovazione didattica proposta dal partenariato applicando la metodologia in altri ambiti e settori educativi. Il progetto ha i requisiti qualitativi che lo rendono un esempio di buona pratica a livello nazionale ed europeo.

Responsabile di Settore: Alessandro Dominici 43


ATTIVITA’ SETTORI MSP ITALIA

Convegni sugli Sci 2018: pochi posti rimasti per Sestriere e Cervinia A fine febbraio i convegni scientifici sulla neve promossi con Sci Promotion

G

li SCI? Pronti! Pochi posti ancora disponibili per i Convegni Scientifici sulla neve per i soci Msp Italia - Sci Promotion, Associazione Italiana Professori educazione fisica sciatori, guidata dal Presidente

Guido Bovolo. Settimane ‘bianche’ sugli sci con possibilità di esonero dall’insegnamento, nella settimana di convegno, per docenti di Scuola Primaria e Secondaria di 1° e 2° grado e Dirigenti scolastici. Per l’inverno 2017-2018 una nuova proposta e il grande ritorno che non stanca mai! Le mete in programma: - Dal 24 febbraio al 3 marzo 2018 - Hotel Sertorelli ***** Cervinia (Aosta) - Dal 4 marzo al 11 marzo 2018 - Hotel Principi di Piemonte ***** Sestriere (Torino) Responsabile Nazionale di Settore: Guido Bovolo – Beatrice Bovolo

MammaFit, ecco il Village Riccione 2018 Dal 12 al 24 giugno MammaFit organizzerà una settimana di vacanze nella splendida località romagnola. Una settimana di complicità, chiacchere, sport e relax insieme ai propri piccoli

U

na settimana fatta di complicità, chiacchere, sport e relax. Le mamme, si sa, adorano portare i bambini al mare a inizio estate: il caldo non è ancora soffocante e iodio e vitamina D faranno bene a noi e ai nostri piccoli! La struttura è adatta alle esigenze dei più piccini. Non dovrai preoccuparti di preparare la pappa o come scaldare il latte perchè sarà tutto predisposto per aiutarti a prenderti cura del tuo bambino. Il programma è libero e rilassante ma ci sarà sempre almeno un’occasione al giorno per allenarsi tutte insieme e magari anche qualche svago serale, per chi vorrà!  Ogni giorno, ci sarà una lezione di ginnastica con il passeggino e una lezione di MammaFit Water Walking con bimbi in marsupio o fascia per mamme con bebè.

Per le mamme con bimbi più grandi, ci sarà un’apposita animazione sportiva, pensata per loro mentre i piccini possono stare al mini-club (dai 3 anni in poi). A tutte le partecipanti sarà consegnato l’elastico tubolare per la tonificazione e la maglietta MammaFit. Per tutte le info: www.mammaf.it

Responsabili Nazionali di Settore: Elaine Barbosa – Monica Taranto 44


ATTIVITA’ SETTORI MSP ITALIA

Due nuovi coach italiani e a marzo il corso assistenti

Inizia nel migliore dei modi il 2018 del Settore MSP Boxe senza contatto per parkinsoniani. Il 10 e 11 marzo il corso a Erba per diventare Assistente Rock Steady Boxing

E’ iniziato nel migliore dei modi l’anno per Rock Steady Boxing Como Lake: Gianfranco Tallarico della Boxe Popolare Cosenza è infatti il 5° italiano ad aver conseguito la qualifica di coach accreditato Rock Steady Boxing. Raggiunge i ‘colleghi’ Tiberio Roda, Paola Roncareggi, Luca Menghini e Massimo Buonanno, primi a diffondere in Italia la boxe senza contatto contro il Parkinson. Il programma nasce a Indianapolis nel 2006 grazie alla felice intuizione di Scott Newman, ex procuratore generale dell’Indiana, che sperimenta i benefici dello sport intenso, la boxe appunto, nella lotta alla malattia. Dal 2016 ad oggi il metodo si è diffuso in tutto il mondo, con più di 500 palestre accreditate e quasi 26.000 persone coinvolte direttamente. E’ del 1° febbraio invece la notizia che anche il campione europeo EBU 2011 dei pesi welter Leonard Bundu, pugile sierraleonese naturalizzato italiano, una vera leggenda sportiva, ha conseguito la certificazione di coach Rock Steady Boxing. Durante la presentazione dell’evento Boxe night Florence 2018 si è infatti parlato di campioni, ma anche della boxe come opportunità per migliorare la qualità della vita delle persone con Parkinson. Il costante lavoro di promozione del metodo americano in Italia, iniziato da Tiberio Roda nel 2015 inizia a dare i suoi frutti: accanto alla sede di Rock Steady Boxing Como Lake, ospitata presso la palestra New Millennium di Ponte Lambro (Co), sono già due le palestre abilitate a praticare la boxe senza contatto contro il Parkinson: RSB Venezia e la Fitness Factory di Prata Camportaccio (So). Con i due nuovi coach, Gianfranco Tallarico a Cosenza e Leonard Bundu a Firenze si aprono nuove prospettive per questi territori e le persone con Parkinson decise a restare attive e combattere la malattia anche grazie alla boxe. Già fissato un nuovo corso per diventare Assistente Rock Steady Boxing: si terrà il 10 e 11 marzo 2018 presso il centro NoiVoiLoro di Erba (Co) e fornirà informazioni base sulla malattia e i sintomi, l’importanza dell’attività fisica, la tecnica base di boxe, il metodo di lavoro, gli obblighi burocratici, e tutto ciò che occorre sapere per esercitare in Italia. Per info: tiberoda@gmail.com. Responsabile Nazionale di Settore: Tiberio Roda 45


CORSI DI FORMAZIONE

CQN, massimo impegno Il Centro di Formazione MSP Italia punto di riferimento per la formazione degli Istruttori e di consulenza verso il mondo dell’associazionismo sportivo

I

n un momento delicato come quello attuale, tra i cambiamenti legislativi e le nuove normative CONI, il Centro di Qualificazione Nazionale MSP Italia resta un solido punto di riferimento sia per quanto riguarda la formazione che per quanto riguarda i servizi e le consulenze a tutte le società/associazioni e soprattutto istruttori che hanno bisogno di informazioni e nozioni più precise sul loro status. Ecco perché il CQN sta continuando il suo lavoro di impegno, passione e professionalità, compiti portati avanti da anni in tutti i settori. La formazione, con la delibera Coni sul riconoscimento delle discipline sportive, non si ferma e continua il proprio percorso con l’obiettivo di formare i futuri Istruttori che dovranno essere l’emanazione del MSP sul territorio; ed è proprio per questo motivo che il CQN MSP Italia insiste tantissimo sulla qualità della formazione e dei contenuti proposti.

Diamo quindi il benvenuto ai neo istruttori che nelle ultime settimane si sono diplomati: i Personal Trainer a Perugia con sessioni su come allenare l’atleta professionista in palestra e box didattici su alimentazione ed integrazione; i nuovi tecnici in idrochinesi per il corso svolto a gennaio a Perugia; i 35 istruttori in Fitness e Body building diplomati prima di Natale e i Tecnici in Pilates Mat Work di fine novembre. Allo stesso tempo, il CQN ha organizzato lo scorso dicembre un corso BLSD primo soccorso seguendo quelle che sono le disposizioni legislative, in vigore dal 1 luglio scorso. L’attività formativa tuttavia continuerà per tutto il 2018 con le date già calendarizzate: il 24 e 25 marzo presso la palestra Corpus di Perugia si terrà il Corso di ginnastica posturale e correttiva, un Corso teorico-pratico sulla diagnosi e terapia di problematiche relative all'ambito posturale mentre a maggio riparte il Corso di Professionista del Centro Fitness

che l’anno scorso ha riscosso grande gradimento per la qualità della proposta. Le date sono 18-19-2025-26-27 Maggio 2018 e 9-10  giugno 2018  con rilascio del diploma 1° livello di personal trainer – MSP Italia/Coni e un corpo docenti di assoluta professionalità dove in ogni giornata sarà trattato un argomento specifico.  La parte teorica del corso si terrà presso la Sede del Corso di Laurea in Scienze Motorie e Sportive di Perugia mentre la parte teorica al Corpus Club di Perugia. Sempre a maggio in programma il Corso di Idrochinesi 1° livello e il corso per Tecnico in allenamento funzionale. In evidenza poi il Corso di Allenatore 1° livello per l’attività motoria per diversamente abili che si terrà nei giorni 10-11-17-18 marzo a Bari sotto l’egida del CQN. Sempre a marzo, infine, il corso Natural Body Building-Preparazione alla competizione dilettante e agonistica, presso la Palestra Corpus a Perugia.

Per informazioni: info@mspcorsi.it - Pagina Facebook: https://www.facebook.com/MspCorsi/ 46


LE RUBRICHE - La nostra Storia ...dagli anni LE Sessanta NOVITA’

Giorgi: “MSP Italia è la mia famiglia” Il Consigliere Nazionale ripercorre la sua storia con il nostre Ente: “Trieste in Festa e Giovani in movimento i ricordi più belli!”

V

enti anni di MSP Italia. Passando da Commissario Straordinario a Presidente Regionale Friuli Venezia Giulia e ora Consigliere Nazionale. E’ il cammino di Lorenzo Giorgi, che racconta per Sport Europa la sua storia all’interno del nostro Ente tra ricordi, soddisfazioni ed emozioni vissute in tutti questi anni. Un cammino ora impreziosito dall’incarico di Assessore all’Amministrazione Comunale di Trieste. La storia di Lorenzo Giorgi in MSP Italia nasce casualmente negli anni 1996-1997: “La storia con MSP nasce un po’ per sbaglio, ai tempi in cui

riosito e andai a vedere. Di fatto tutto si concretizzò nel 2001 dove mi ricordo che a fine estate sono andato a conoscere Lupattelli a Roma e faceva ancora caldo, diventando dapprima Commissario in Friuli Venezia Giulia. Abbiamo subito attivato la parte del calcio, che era più consona e visto che MSP non c’era in Friuli, iniziai a creare una rete per il nostro Ente diversificando le attività sportive: su Trieste era forte il calcio, a Udine siamo stati sempre forti sul ballo aprendo scuole di ballo MSP molto importanti con il Maestro Piccini che è stato poi per tre mandati Presidente del Comitato Provinciale di Udine e

ci chiamavamo Movimento Sportivo Promozionale Italia. A Trieste venne inauguarato questo ufficio del MSP, avevo già smesso di giocare e facevo qualche cosa come dirigente e organizzatore di tornei legati al calcio. Resto incu-

adesso fa parte del Comitato Regionale. Su Pordenone all’inizio abbiamo promosso molta attività per anziani e di equitazione turistica. Infine su Gorizia, qualcosa di calcio e arti marziali”. Un ventennio che il Con-

sigliere Nazionale porta nel cuore, a cominciare dai ricordi che più porta alla mente per le soddisfazioni raggiunte: “Le soddisfazioni maggiori sono state sicuramente le attività con diverse abilità

l’idea dello sport per tutti, con la promozione dello sport in prima persona. Poi con ACES Europe è arrivato il riconoscimento di Trieste Città Europea dello Sport nel 2011 con l’amministrazione Dipiazza che

e a riguardo mi fa piacere citare il progetto “Giovani in movimento”, il nostro fiore all’occhiello, svolto a Trieste per 4-5 anni avvicinando questi ragazzi a fare attività all’aria aperta. La prima cosa che facemmo come MSP nel 1997 è “Trieste in Festa”, che mescolava musica ed esibizioni sportive. La sera tutte le società avevano uno spazio per promuovere gratuitamente la propria attività, con un palcoscenico gratuito a loro disposizione. Nel primo anno avevamo una platea di oltre 1000 spettatori. Infine, una grande soddisfazione è che tutti sanno cosa sia ora MSP Italia e non è poco visto che all’inizio non ci conoscevano molto. In questa Regione abbiamo promosso in primis

ha rifatto completamente tutti gli impianti sportivi della città. Quando arrivò la Commissione rimase strabiliata di cosa era stato fatto”. Dai ricordi si arriva infine a cosa rappresenta per Lorenzo Giorgi l’appartenenza al nostro Ente: “MSP Italia rappresenta una famiglia. Famiglia è il luogo dove si sta bene e ci si sente a casa. Quando si fa attività con MSP e ci si incontra con gli altri Comitati ci si sente a casa. Quindi prima di tutto è una famiglia. Ma soprattutto è voler mostrare che lo sport è una delle colonne portanti della nostra società e può essere fatto con una visione più democratica rispetto agli altri, perché con MSP partecipano tutti. Da MSP non si arriva mai ultimi”.


LE ’ATRUBRICHE IVON EL - Info Fisco

La Legge di Bilancio 2018: molte le novità anche per il mondo sportivo Le SSDL, i compensi sportivi e le agevolazioni per gli impianti sportivi

C

di Francesco Perugini - asd@associatipmi.com

on l’approvazione della legge n.205/2017, c.d. legge di bilancio 2018, diverse sono le novità che sono state introdotte nel mondo

zioni dell’art. 2 del D.lgs. n. 81/2015. Sarà interessante valutare e constatare chi intenderà adottare e scegliere questa nuova forma giuridica, che, sotto un aspetto meramente fiscale, indubbiamente presenta un carico superiore rispetto a chi adotta il regime di cui alla l.398/1991. Come preannunciato dalla stampa specializzata, ulteriore novità, che interessa quasi praticamente tutte le ASD sportivo. ed SSD, è consistita nell’intervenuto innalzamento della La novità, forse più rilevante, è legata alla nascita di un soglia di esenzione dei corrispettivi corrisposti ad atleti, nuovo soggetto giuridico sportivo: le Società Sportive tecnici etc. Dilettantistiche Lucrative, brevemente SSDL. La norma istitutiva prevede che lo statuto delle SSDL deve contenere, a pena di nullità: - nella denominazione o ragione sociale, la dicitura “società sportiva dilettantistico lucrativa"; - nell’oggetto a scopo sociale, lo svolgimento e l’organizzazione di attività sportive dilettantistiche; - il divieto per gli amministratori di ricoprire il medesimo incarico in oltre società o associazioni sportive dilettantistiche affiliate alla medesima federazione o disciplina associata ovvero riconosciute da un Ente di promozione sportivo nell’ambito della stessa disciplina; - l'obbligo di prevedere nello struttura sportiva, in occasione di manifestazioni aperte al pubblico dietro pagamento di corrispettivi a qualsiasi titolo, lo presenza di un “direttore tecnico” che sia in possesso di diploma ISEF o titoli equipollenti. Il combinato disposto degli artt. 67 e 69 del TUIR preveIn materia fiscale, viene stabilito che l’IRES e l’IRAP che de, con decorrenza dal 1.1.2018, che le indennità, i rimle SSDL godono della riduzione al 50% dell’imposta or- borsi forfettari, i premi e i compensi, compresi i rapporti dinaria, previa iscrizione presso il registro del CONI. di collaborazione coordinata e continuativa di carattere Ai fini IVA, viene previsto che i servizi di carattere spor- amministrativo-gestionale di natura non professionale, tivo resi dalle SSDL, riconosciute dal CONI, nei con- erogati nell'esercizio diretto di attività sportive dilettanfronti di chi pratica l’attività sportiva a titolo occasionale tistiche riconosciute dal CONI, dalle Federazioni sporo continuativo in impianti gestiti da tali società, sono tive nazionali, dagli Enti di promozione sportiva, non soggetti all’aliquota del 10%. concorrono a formare il reddito per un importo non Per i compensi derivanti da contratti di collaborazione superiore complessivamente nel periodo d'imposta a coordinata e continuativa stipulati dalle SSDL, i mede- 10.000 euro. Si ricorda inoltre che non concorrono, alsimi costituiscono redditi assimilati a quelli di lavoro tresì, a formare il reddito i rimborsi di spese documendipendente di cui all’art.50 del TUIR. Detti compensi tate relative al vitto, all'alloggio, al viaggio e al trasporto sono iscritti, ai fini dell’assicurazione per l'invalidità e la sostenute in occasione di prestazioni effettuate fuori dal vecchiaia e i superstiti, al fondo pensioni per i lavora- territorio comunale. tori dello spettacolo istituita presso l'INPS. Per i primi La legge di bilancio per il 2018 interviene anche sull’ar5 anni, la contribuzione al fondo è dovuta nei limiti del ticolo 90 della L.289 del 2002, in materia di gestione di 50%. Ai rapporti di co.co.co. non si applicano le disposi- impianti sportivi comunali e/o scolastici. Nello specifico 48


LE RUBRICHE LE - Info NOVITA’ Fisco viene previsto che l'uso degli impianti sportivi in esercizio da parte degli enti locali territoriali, nonché le palestre, le aree di gioco e gli impianti sportivi scolastici, compatibilmente con le esigenze dell'attività didattica e delle attività sportive della scuola, devono essere posti in via preferenziale a disposizione di società sportive dilettantistiche senza scopo di lucro e associazioni sportive

- si istituisce presso l'Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei ministri il Fondo unico a sostegno del potenziamento del movimento sportivo italiano, con una dotazione pari a € 12 mln per il 2018, € 7 mln per il 2019, € 8,2 mln per il 2020 ed € 10,5 mln a decorrere dal 2021. Le risorse sono destinate al finanziamento di progetti aventi come finalità l’incentivo all'avviamen-

dilettantistiche. La legge di bilancio amplia ed istituisce una serie di agevolazioni: - si riconosce a tutte le imprese un contributo, sotto forma di credito d’imposta (c.d. “ sport bonus ”) nei limiti del 3 per mille dei ricavi annui, pari al 50 % delle erogazioni liberali in denaro fino a € 40.000 effettuate nel corso del 2018 per interventi di restauro o ristrutturazione di impianti sportivi pubblici , ancorché destinati ai soggetti concessionari;

to della pratica sportiva delle persone disabili mediante l'uso di ausili per lo sport, ovvero il sostegno alla realizzazione di eventi sportivi di rilevanza internazionale, con particolare attenzione agli eventi sportivi femminili, ovvero il sostegno della maternità delle atlete non professioniste, ovvero la garanzia del diritto all’esercizio della pratica sportiva da parte dei minori; - al fine di favorire gli investimenti, agli enti locali sono assegnati spazi finanziari di 100 milioni di euro annui destinati a interventi di impiantistica sportiva.

49


LE ’ATRUBRICHE IVON EL - Sport & Psicologia

Le parole del corpo

Il linguaggio corporeo è un aspetto fondamentale per cogliere, riconoscere e individuare gli stati emotivi propri e altrui di dott.ssa Pierfrancesca Carabelli Psicologa sportiva, Psicoterapeuta, Preparatore Mentale 2° grado riconosciuto FIT

O

ggi ci occupiamo del linguaggio corporeo. È un aspetto fondamentale per cogliere, riconoscere e individuare gli stati emotivi propri e altrui. Proprio per il fatto di essere “automatico”, spesso inconsapevole, fa parte del canale comunicativo più potente, cioè quello non verbale. In ambito sportivo è un concetto abbastanza recente, tuttavia gli studi dimostrano una correlazione tra la tipologia del linguaggio corporeo e il livello e la qualità di prestazione. Nello specifico il body language può assumere una doppia funzione. La prima fa riferimento a come l’atleta si percepisce in termini di autoefficacia, cioè ci fa capire quanto crede nel proprio valore. Infatti il non verbale invia al cervello (e alla mente) informazioni di tipo so-

perché quella percezione determina l’atteggiamento degli atleti verso gli avversari stessi. Gli indicatori tenuti in considerazione (consapevolmente e non) sono la postura eretta, il contatto oculare, l’energia trasmessa attraverso i movimenti del corpo, anche in fase di riscaldamento, a ciò si aggiunge il tipo di self talk quando fatto ad

alta voce. Questi elementi, insieme ad altri più tecnici, creano nella mente dell’atleta un’idea ben definita del suo avversario, di chi è, di quello che prova e talvolta di quello che pensa. matosensoriale tanto da influenzare alcuni degli ormoni Il linguaggio corporeo quindi può influenzare positivacoinvolti nella prestazione, il testosterone e il cortisolo, mente ma anche negativamente la percezione di se stessi legati rispettivamente il primo alla aggressività e alla e la percezione altrui nei propri confronti. sensazione di controllo, il secondo invece alla resistenza La buona notizia è che è allenabile: infatti lo psicologo passiva allo stress, tra loro in una relazione inversamente sportivo può stimolare l’atleta a prenderne consapevoproporzionale. Questo determina nell’atleta la percezio- lezza potenziandone ulteriormente l’effetto nel caso in cui sia funzionale, altresì può sollecitarne il cambiamenne di sicurezza nei propri strumenti tecnici e tattici. La seconda funzione è legata invece a come gli atleti per- to affinché diventi vantaggioso per la performance sporcepiscono gli avversari, aspetto altrettanto importante tiva, al pari di altre abilità mentali. Gli studi dimostrano una correlazione tra la tipologia del linguaggio corporeo e il livello e la qualità di prestazione. Il body language fa parte del canale comunicativo più potente, cioè quello non verbale. 50


La colonna vertebrale

LELE RUBRICHE NOVITA’

Analisi della Colonna vertebrale, la sua struttura e le scoliosi di Marco Ciaralli Specializzato in Scienze e Tecniche dello Sport, Osteopata

G

li architetti farebbero riferimento ad un sostegno “discontinuo”, un elemento di supporto che si staglia isolato, come un pilastro, o appunto, una colonna. La colonna vertebrale è localizzata sull’asse mediano del corpo e presenta diverse funzioni, oltre a proteggere il sistema nervoso periferico, riveste un ruolo fondamentale dal punto di vista meccanico: conferisce mobilità ed elasticità alla struttura e, grazie alle sue curve fisiologiche (cifosi e lordosi), ammortizza i carichi ai quali siamo continuamente sottoposti garantendo un’adeguata resistenza. Analizzando la sua conformazione da diverse prospettive possiamo valutare un piano frontale dal quale risulterà complessivamente in asse, ovvero “dritta” (se si escludono, ovviamente, i casi di scoliosi e roto scoliosi); su un piano sagittale, invece, presenta delle curve, che, come accennato in precedenza, rivestono un ruolo fondamentale nel garantire elasticità e ammortizzare il carico. La zona sacrale, così come quella dorsale e parietooccipitale, presenta una cifosi, la zona lombare e quella cervicale sono caratterizzate da lordosi. La colonna vertebrale è formata da 33/34 vertebre: 7 cervicali, 12 toraciche, 5 lombari, 5 sacrali e 4/5 del coccige (elemento di sostegno del pavimento pelvico). Le vertebre, escluse le prime due (cervicali): atlante e epistrofeo, che hanno una conformazione differente dalle altre, presentano una struttura comune, ma differiscono tra loro in base alla zona vertebrale. Tutte le vertebre presentano un corpo, dal quale emergono posteriormente due processi dette lamine, una a destra ed una a sinistra, le quali danno origine, posteriormente, al processo spinoso. Al centro di questo sistema è presente il foro vertebrale con il passaggio del midollo spinale al suo interno. Tra i corpi vertebrali delle vertebre è situato il disco intervertebrale, il quale impedisce lo schiacciamento ed assume, durante il movimento, la funzione di ammortizzatore elastico, permettendo i movimenti di flesso estensione, di rotazione e di inclinazione; è formato da una parte esterna: anulus fibroso e da una parte interna: nucleo polposo formato in gran parte da acqua. L’ernia del disco consiste nella fuoriuscita del liquido dal nucleo polposo. LE SCOLIOSI. “Scolios” dal greco: obliquo, viene definita una deviazione della colonna sul piano frontale accompagnata da una deformità dei corpi vertebrali in rotazione. La classificazione eziologica prevede 3 gruppi principali: la scoliosi congenita, ovvero dove si presentano difetti di formazioni vertebrali, difetti di segmentazione o difetti di saldatura tra le vertebre. Le scoliosi secondarie, invece, hanno cause neuromuscolari con lesione dei motoneuroni e sono particolarmente precoci nello sviluppo del bambino. Possono essere causate da disordini mesenchimali, causate cioè da malattie ereditarie del tessuto connettivo, oppure da un trauma. Infine, ci sono le scoliosi idiopatiche, causate, queste, da fattori genetici, da fattori metabolici, muscolari o neurofisiologici. Per quanto riguarda gli interventi si sono susseguite numerose tecniche: nel corso degli anni si è passati da trattamenti cruenti (come la toracofrenolombotomia) a trattamenti incruenti (come il corsetto gessato). Per quanto riguarda il trattamento osteopatico si può contribuire agendo sul forame magno, lavorando quindi sulla dura madre e di seguito sulle catene muscolari, per arrivare fino all’osso ioide e ad un accurato lavoro sulla lingua ed i muscoli masticatori. I trattamenti avranno la finalità di riarmonizzare la struttura e di mettere in comfort il paziente.


Sport Europa - febbraio 2018  

Rivista online ufficiale MSP Italia - Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI

Sport Europa - febbraio 2018  

Rivista online ufficiale MSP Italia - Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI

Advertisement