Page 1

Sport p.18

p.33

Salute p.27

MAGGIO 2018

Periodico d’informazione locale - Anno XXV n. 69

Cultura p.17

di Adria

on-line:  In crescita economia e incidenti sul lavoro Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

E’ paradossale pensare che negli ultimi anni que-

RESPONSABILITÀ RISARCIMENTO sta piaga fosse & diminuita fortemente solo perché la

via Manzoni, 17 · ADRIA (Ro) · tel. 0426 902385 crisi aveva rallentato e VIRO azzerato delle nostre Gusella corso Risorgimento, 49 · PORTO (Ro) molteMonica imprese.tel. 0426 631947

la risposta più perpaiono la tutela dei tuoiproprio diritti Eppure gligiusta ultimi dati raccontare

10 11 12 16 17 17 18 21

SERVIZI

Alcol e droghe, aiuto ai giovani PROGETTI

Nasce la casa di paglia negli Orticelli di Giulia

questo: la ripresa economica va di pari passo con la crescita degli incidenti sul lavoro. “C’è un chiaro grido di aiuto – ricordano i sindacati – che ci arriva da migliaia di lavoratori impegnati in aziende in cui si svolgono attività lavorative pericolose. Non bastano più le norme (sistematicamente disattese), non bastano più le proteste sindacali (che rischiano di cadere nel nulla). Occorre una seria analisi degli eventi e controlli sistematici e approfonditi, che oggi non vengono svolti per l’inadeguatezza degli investimenti”. Non serve dunque pensare a nuove leggi, serve servizi allequalcosa pagg. 4-10 ascoltare i lavoratori quando segnalano che non va nelle attrezzature o negli impianti, servono più controlli e solleciti fatti alle aziende, servono investimenti e aiuti alle imprese stesse perché possano affrontare le spese necessarie a garantire i lavoratori. “La sicurezza – sottolineano i sindacati – deve tornare ad essere il più importante investimento all’interno delle aziende perché la tutela della vita e della salute rappresentano un diritto fondamentale e inalienabile che va garantito a tutti i lavoratori, diretti e degli appalti, indipendentemente dalla tipologia lavorativa”. Ne è convinta anche Maria Elisabetta Alberti Casellati, Presidente del Senato, che intervenendo sull’argomento ha definito la situazione una vera e propria emergenza di cui il Parlamento neo eletto dovrà occuparsi al più presto. Sicuramente é il caso che tutti mettano a disposizione un serio impegno per arginare questo triste fenomeno, e che la Regione Veneto sia in prima fila sul fronte di questa giusta battaglia che coinvolge tutti noi.

Elezioni, sei candidati per la poltrona di sindaco Barbierato, Beltrame, Cavallari, Furlanetto, Suman e Veronese gli aspiranti primi cittadini di Adria

BOTTRIGHE

A scuola di bioeconomia alla Mater-Biotech EVENTI

Concerto con De Marzi in Cattedrale CULTURA

Il nuovo libro di Aldo Rondina MUSICA

Ancora concerti al Buzzolla a fine maggio SCHERMA

All’autodromo 1000 atleti e 41 squadre POLITICA

Sicurezza sul lavoro, è emergenza

In crescita economia e incidenti sul lavoro Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

via Cesare Zen, 2/ · 45011 Adria (Ro) tel. e fax 0426 900 219 info@erreservices.it www.erreservices.it Erreservices Soc. Coop. Sociale

L

’ultimo incidente sul lavoro, accaduto alle Acciaierie venete di Padova, ha coinvolto quattro giovani operai, ustionati dal calore dell’acciaio fuso. L’accaduto ha risvegliato in tutti noi l’attenzione su un argomento sul quale non bisognerebbe mai abbassare la guardia: la sicurezza sui posti di lavoro. 29 le vittime da inizio anno ad oggi, un dato che, aggiunto a quello degli infortuni, fa del Veneto la prima regione italiana per incidenti sul segue a pag 3 lavoro.

Rimani sempre aggiornato con le news in tempo reale direttamente sul tuo smartphone

VENDITA BATTERIE DI TUTTI I TIPI CON GARANZIA RITIRO GRATUITO ANCHE A DOMICILIO DI TUTTE LE BATTERIE AL PIOMBO USATE

Cell. 338 7712495*

* il numero è stato modificato: considerare questo numero

Via Po Vecchio, 17 · 15014 Porto Viro (Rovigo) totalmondvenetosrl@gmail.com · total mond veneto srl

facebook.com/lapiazzaweb

Clicca mi piace!


dal 1951 al vostro servizio

NON PERDERE I VANTAGGI DELLE NUOVE PROMOZIONI Piano in quarzo al prezzo del piano in laminato Quattro elettrodomestici delle migliori marche al prezzo di due - Lavastoviglie in omaggio PORTO VIRO (RO) Via Po Vecchio 1 Tel. 0426 321260

www.patio.it

seguici su

FERRARA Via Modena 250 Tel. 0532 731138

patio arreda


PORTO VIRO (RO) Via Po Vecchio 1 - Tel. 0426 321260

seguici su

FERRARA Via Modena 250 - Tel. 0532 731138

Patio arreda

Acquista subito il tuo arredamento al PATIO con 150 € AL MESE ad INTERESSI ZERO Offerta di credito finalizzato valida fino al 30/7/2018. Esempio rappresentativo dell’acquisto € 7.100 TAN fisso 0% TAEG 1,34% in 48 rate di € 150 oltre le seguenti spese già incluse nel calcolo del TAEG: spese incasso e gestione rata € 1,50 per ogni mensilità, imposta sostitutiva addebitata sulla prima rata € 10,00, spese per comunicazioni periodiche (almeno 1 l’anno ) € 1,03. Importo totale dovuto dal Consumatore € 7.234,18.

Al PATIO trovi occasioni uniche da non perdere: cucine, salotti, soggiorni, camerette, tavoli e sedie tutto delle marche più prestigiose Il PATIO offre il Servizio di Trasporto e Montaggio eseguito da personale dipendente specializzato


3

Facciamo. il punto

www.lapiazzaweb.it

In crescita economia e incidenti sul lavoro

Adriashopping rinasce, in versione 2.0

A

Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

E’ paradossale pensare che negli ultimi anni questa piaga fosse diminuita fortemente solo perché la crisi aveva rallentato e azzerato molte delle nostre imprese. Eppure gli ultimi dati paiono raccontare proprio questo: la ripresa economica va di pari passo con la crescita degli incidenti sul lavoro. “C’è un chiaro grido di aiuto – ricordano i sindacati – che ci arriva da migliaia di lavoratori impegnati in aziende in cui si svolgono attività lavorative pericolose. Non bastano più le norme (sistematicamente disattese), non bastano più le proteste sindacali (che rischiano di cadere nel nulla). Occorre una seria analisi degli eventi e controlli sistematici e approfonditi, che oggi non vengono svolti per l’inadeguatezza degli investimenti”. Non serve dunque pensare a nuove leggi, serve ascoltare i lavoratori quando segnalano qualcosa che non va nelle attrezzature o negli impianti, servono più controlli e solleciti fatti alle aziende, servono investimenti e aiuti alle imprese stesse perché possano affrontare le spese necessarie a garantire i lavoratori. “La sicurezza – sottolineano i sindacati – deve tornare ad essere il più importante investimento all’interno delle aziende perché la tutela della vita e della salute rappresentano un diritto fondamentale e inalienabile che va garantito a tutti i lavoratori, diretti e degli appalti, indipendentemente dalla tipologia lavorativa”. Ne è convinta anche Maria Elisabetta Alberti Casellati, Presidente del Senato, che intervenendo sull’argomento ha definito la situazione una vera e propria emergenza di cui il Parlamento neo eletto dovrà occuparsi al più presto. Sicuramente é il caso che tutti mettano a disposizione un serio impegno per arginare questo triste fenomeno, e che la Regione Veneto sia in prima fila sul fronte di questa giusta battaglia che coinvolge tutti noi.

Mauro Trombini succede a Enrico Franzoso

driashopping rinasce, in versione 2.0. A guidarla sarà Mauro Trombini, neoeletto presidente che succede a Enrico Franzoso, affiancato da un nuovo direttivo composto da Barbara Biasioli, vicepresidente e Donatella Baratella, segretaria. I consiglieri saranno Laura Farinelli e Luigi Giribuola insieme a nuovi nomi come Mirko Pregnolato e Jahan Shoul Zarghani. Fungeranno invece da probiviri Attilio Concon, Davide Santini e l’ex presidente Franzoso. 42 anni, famiglia di commercianti, già due bar avviati, il neo-presidente Trombini inizia il suo mandato con un appello: “Tutti i commercianti, anche i non associati, credano nella città di Adria e nell’associazione, che è non POLITICA profit: per mantenere in vita il paese e il commercio serve Sicurezza l’aiuto di tutti. Evitiamo dunque di perdere tempo con criCENTRO ESTETICO sulinutili lavoro, tiche e cerchiamo di rimanere uniti. Valorizzando è emergenza anche tutte le strutture che abbiamo: dal teatro, al museo, al conservatorio”. Nel frattempo, si rinnova all’orizzonte la sfida dei venerdì d’estate organizzati dall’associazione, che ogni anno IN ESCLUSIVA PER TE IL PROGRAMMA AL attirano persone da ogni parte del Polesine e delle proDI BELLEZZA CORPO CON L’ESCLUSIVO PREZZO vince limitrofe con musica dal vivo, cabaret, spettacoli e, EASY BEAUTY SPECIALE DI Germana Urbani >direttore@givemotions.it< soprattutto, shopping: “La situazione è stata piuttosto dif& NOCTURNINA ADVANCED ficile – ammette Trombini – perché l’associazione era de’ultimo incidente sul lavoro, accaduto alle Acciaiecaduta e nel giro di poco tempo siamo riusciti a sviluppare valore di € 503 rie venete di Padova, ha coinvolto quattro giovani comunque tutto il programma”. Che sarà ricco di soprese, ustionati dal calore dell’acciaio fuso. L’accaduto visto che la prossima edizione dei venerdì d’estate sarà operai, la Branco, 6/a· S.S. Adria-Rovigo · Valliera di Adria (Ro) · cell. 349 190 99 12 ha risvegliato in tutti noi l’attenzione suviaunScolo argomento venticinquesima dalla nascita dell’evento. lunedì, giovedì e sabato 9.00-15.00 · martedì, mercoledì e venerdì 9.00-12.00 | 14.00-19.00 sul quale non bisognerebbe mai abbassare la guardia: la Gaia Ferrarese TUTTI I SERVIZI SONO SU APPUNTAMENTO sicurezza sui posti di lavoro. 29 le vittime da inizio anno ad oggi, un dato che, aggiunto a quello degli infortuni, fa del Veneto la prima regione italiana per incidenti sul È un periodico formato da 15 edizioni localilavoro. mensilmente recapitato Periodico fondato nel 1994 da Giuseppe Bergantin Direzione, Amministrazione e a pag 3 Redazione: segue

RIMETTITI IN FORMA PER LA NUOVA STAGIONE! In crescita economia e incidenti sul lavoro €

L

di Adria

a oltre 250.000 famiglie del Veneto. Questa edizione raggiunge le zone di Adria, Pettorazza e Papozze per un numero complessivo di 8.177 copie. Iscrizione testata al Tribunale di Venezia n. 1142 del 12.04.1994; numero iscrizione ROC 22120

Concessionaria di Pubblicità Locale: via Lisbona, 10 · 35127 Padova tel. 049 8704884 · fax 049 6988054 >redazione@givemotions.it< >www.lapiazzaweb.it<

è un marchio registrato di proprietà Rimani sempre aggiornato con le news in tempo reale direttamente sul tuo smartphone di

Srl

Direttore responsabile (ad interim) Germana Urbani >direttore@givemotions.it< Ornella Jovane >o.jovane@lapiazzaweb.it<

facebook.com/lapiazzaweb

370

Centro Stampa: Rotopress International via Breccia · Loreto (An)

Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

Clicca mi piace!

Chiuso in redazione il 11 maggio 2018


4

Adria

www.lapiazzaweb.it

Elezioni/1 Omar Barbierato

“Ancora in campo per la città” I

nsegnante di elettronica in un Istituto tecnico, 42 anni, laureato in Ingegneria Elettronica e diplomato in Chitarra classica, amante di musica e animali: è Omar Barbierato, il candidato sindaco delle liste Impegno per il Bene Comune, SiAmo Adria a Adria Civica. “Dal 2009 mi impegno nella politica locale, convinto che sia lo strumento per risolvere i problemi e costruire il futuro che desideriamo per il nostro territorio – racconta -. Dal 2011 ho scelto con i miei amici di impegnarmi a livello civico dando il mio contributo personale su tante questioni del nostro territorio, dai Servizi sociosanitari, ospedale, Centro servizi anziani, alla Coimpo, alla questione Borghi Autentici, alla

difesa dei diritti dei cittadini, alla difesa e la promozione del verde pubblico”. “La scelta di candidarmi a sindaco - continua - nasce dal desiderio di continuare l’impegno di questi anni per metterlo a frutto della città e del territorio”. Quanto al programma della coalizione che sostiene Barbierato, si parte con la voce “decoro urbano e sicurezza” prevedendo un piano di manutenzione per la sicurezza e il decoro di scuole, strade, edifici, spazi comunali quartieri e paesi; telecamere nei punti strategici delle vie di comunicazione. Sanità: difendere e potenziare i servizi sociosanitari del territorio e l’ospedale chiedendo un’eccellenza regionale per una specialità; trasformare il

in lizza per ibc-

Csa in Azienda pubblica di servizi alla persona per creare servizi sociosanitari per il Delta; creare il tavolo di concertazione sulla Salute e Sanità. Alla voce Partecipazione compare: progettare ascoltando i comitati di frazione e quartiere e trasformare le consulte in tavoli di concertazione. Sul fronte immigrazione, controllare il numero dei richiedenti asilo (al massimo 60), evitare la nascita di ghetti

Siamo adria e adria

civica, il candidato ELEZIONI AMMINISTRATIVE propone piani per 10 GIUGNO 2018 decoro e sicurezza,

limite ai richiedenti asilo, promozione di cultura e turismo

ADRIA

nel territorio. Turismo: tra i vari obiettivi, creare il Marchio Adria e il cartellone unico degli eventi, valorizzare il patrimonio archeologico e le peculiarità di Adria sotterranea, promuovere la ciclabile VenTo e i prodotti tipici. In merito alle infrastrutture la coalizione propone di potenziare i collegamento di Adria, i trasporti pubblici, il wifi e la fibra e di estendere la rete fognaria e la rete del gas. In materia di lavoro, l’obiettivo è di incentivare le aziende rispettose dell’ambiente, ridurre la tassazione per il commercio attraverso i Distretti, utilizzare bandi europei. Non manca la promozione dello sport e il recupero degli impianti sportivi, la promozione della la cultura e la valorizzazion e del verde pubblico. Infine, nel sociale il programma prevede di ripensare i servizi come sistema comunale di interventi e servizi sociali (Siss) in rete con le associazioni locali. Giorgia Gay

MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 10 GIUGNO 2018

Adria civica

Cosa c’è da sapere sulle elezioni comunali

#èTempo

di cambiare!

Sono 14.966 gli elettori

O mcandidato sindacoato ar Barbier

adriesi. alle elezioni

ADRIA

Adria civica

politiche del 4 marzo hanno

#èTempo

votato in 11.545

A

di cambiare!

SINDACO

OMAR

BARBIERATO

Committente Responsabile Impegno per il Bene Comune

O mcandidato sindacoato ar Barbier

dria è uno dei 797 comuni italiani che il prossimo 10 giugno (orario 7-23) rinnoveranno il proprio sindaco e consiglio comunale. Un appuntamento che arriva in anticipo rispetto alla scadenza naturale della legislatura comunale guidata dal sidnaco uscente Massimo Barbujani, che non si è potuto ricandidare avendo superato il limite di tre mandati. La sua esperienza al governo locale è stata interrotta bruscamente lo scorso mese di febbraio a seguito delle dimissioni dei consiglieri di minoranza insieme a 4 della maggioranza. Da allora è in carica il commissario prefettizio Carmine Fruncillo. Un commissario bene, per il comune polesano, che ora vedrà rinnovarsi i propri vertici. Nel Polesine alle urne anche Porto Tolle e Trecenta, ma la città etrusca è l’unica in cui si svolgerà un eventuale ballottaggio, essendo sopra i 15mila abitanti. Sono 14.966 gli elettori adriesi. All’ultimo appuntamento elettorale, quello con le politiche dello scorso 4 marzo, si sono presentati al seggio in 11.545 con un’affluenza del 77,1%.


6

Adria

www.lapiazzaweb.it

Elezioni/2 Emanuela Beltrame

“Rilancio promuovendo cultura e commercio, con sguardo alle frazioni” S

p o s a t a c o n u n f i g l i o rantire nuovi servizi alla cittadi19enne, avvocato, 54 “ben nanza e garantire la sostenibiliportati” come ci tiene a precità dei costi per i cittadini. sare, prima esperienza politico Non manca un’attenzione amministrativa: Emanuela Bel- alle attività produttive e al comtrame è la candidata della Lega mercio, con azioni di rilancio e di Forza Italia alle prossime tramite sgravi fiscali, distretto elezioni amministrative del 10 del commercio, sostegno al’argiugno. tigianato e creazione di una Il programma della coalizio- Adriacard per acquisti agevolane è un “contratto con i cittati. Per l’agricoltura, in particodini, dando la precedenza alle lare, si annuncia lotta alla bucose più importanti e urgenti, rocrazia, tutela del coltivatore ma facendo anche capire che diretto nel passaggio di impresa le restanti non verranno trascu- famigliare in riferimento al parate. gamento Imu, la promozione di Sarà nostro impegno princi- Adria come capitale del food e pale quello di riqualificare la del cibo di qualità Città e le Frazioni in tutte le loro Una consulta dei giovani, realtà”. spazi per le nuove generazioPrimo punto in ni, sostegno all’oclista è la cultura e cupazione sono i Per la l’istruzione, con gli punti relativi alle spazi pubblici che politiche giovanili. sicurezza: devono diventare In agenda anche telecamere, luoghi di aggregala promozione zione. Quanto alla contrasto ad dell’associazioniscuola, si prevede accattonaggio smo. tra le altre cose la Sul fronte dei e controlli manutenzione delavori pubblici, rigli edifici, sostequalificazione del agli stranieri gno al diritto allo centro, dismissiostudio, presidi sconi del patrimonio lastici nelle frazioni, sostegno non utile, recupero dell’edilialle scuole paritarie e all’asilo zia pubblica, manutenzioni nido comunale, valorizzazione stradali e delle aree verdi, amdel Buzzolla. pliamento dei cimiteri, adePer la sicurezza si pensa a guamento del’illuminazione videosorveglianza, contrasto pubblica nelle frazioni. Infine all’accattonaggio, verifica dei l’ambiente, con una revisione permessi agli stranieri, poten- del sistema di raccolta rifiuti ziamento della polizia locale. promuovendo la differenziata In materia di sanità, l’obiet- spinta con un sistema di calcotivo è di radicare e potenziare lo tariffario “Paga quanto proi servizi adriesi. Quanto al Csa, duci”, monitoraggio del sito in attesa della nuova struttura Coimpo, nuove piste ciclabili, è necessario reperire le risorse incentivazione delle energie per la manutenzione dell’esirinnovabili. stente. Giorgia Gay Parallelamente, si vuole ga-

Forza Italia sostiene il Carroccio: “Ci proponiamo di tornare in sella al Comune”

“I

l centrodestra è una coalizione che governa bene la Regione Veneto e che ha ben governato Adria. Ora, il centrodestra si ritrova con l’unione di Forza Italia e della Lega. E con un sindaco proposto dalla Lega, che ha il sostegno di FI”. Così Federico Simoni spiega il sostegno della lista di Forza Italia alla candidata sindaco Emanuela Beltrame. “Noi ci proponiamo di tornare in sella al Comune di Adria – aggiunge l’ex vicesindaco -, portando in campo la coerenza e la credibilità di persone, quelle delle due liste, che in questi anni hanno fatto la differenza ad Adria la-

vorando bene tutti insieme, anche con chi ha scelto ora altri percorsi”. Per Simoni il centrodestra “dal 2009 ha governato Adria portando tanti soldi, progetti, lavori pubblici, iniziative, grazie al sostegno della Regione Veneto e di gruppi di lavoro”. Infine, un commento alla corsa in autonomia di Fratelli d’Italia con Giorgia Furlanetto. “La scelta di FdI di andare da soli è una scelta loro, noi abbiamo condiviso con la Lega invece un percorso comune. L’unione del centrodestra, il tridente, non ci sarà ma non per colpa di FI e della Lega”. G.G.

Verso le Elezioni 2018 elezioni

ricorda ai soggetti interessati la propria disponibilità ad ospitare per le prossime Elezioni messaggi politici elettorali e inserti pubblicitari allegati al giornale. (In ottemperanza alla legge 28 del 22 Febbraio 2000).

PER INFORMAZIONI: tel.

049 8704884 · info@givemotions.it


7

Adria

www.lapiazzaweb.it

Elezioni/3 Lamberto Cavallari

Lamberto Cavallari

“Un progetto civico per Adria” L

a nuova tornata amministrativa è l’occasione per dare vita ad un nuovo progetto civico, che vuole riunire le migliori energie della città intorno a obiettivi condivisi, puntando al rilancio di Adria nel contesto locale e nazionale e a una complessiva crescita sociale, economica, civile, culturale della comunità”. È questo il punto di partenza del programma della coalizione che sostiene il candidato sindaco Lamberto Cavallari, che riunisce, in un’alleanza inedita, Cavallari 2.0, Partito Democratico, Lista Bobosindaco, Adria lista civica frazioni e Ora Cambia. Consulente del lavoro, 46 anni, molto attivo nel volontariato, Cavallari è stato consigliere comunale tra il ‘99 e il 2004. “Un

programma ambizioso” il suo, a partire dalla voce “Turismo e Cultura” che prevede un salto di qualità nella gestione del teatro comunale, la promozione di un nuovo festival e manifestazioni culturali, oltre alla creazione di una rete dei musei. Sul fronte dell’istruzione la proposta è di nuovi indirizzi di studio calibrati sulle esigenze del territorio e la tutela del Conservatorio. Ambiente: valorizzazione di Adria nel parco del Delta, del patrimonio demaniale e della ciclovia Ven.To. Quanto allo sport, riqualificazione delle infrastrutture anche attraverso bandi e promozione dell’associazionismo. Per le infrastrutture, la “variante” Romea rappresenta “un inve-

a sostegno di Cavallari il sindaco uscente Barbujani e il Partito Democratico in un’alleanza inedita, insieme a lista frazioni e ora Cambia e Cavallari 2.0

stimento decisivo per rompere l’isolamento”. Inoltre, rilancio della navigazione commerciale e turistica lungo il Canalbianco e del trasporto ferroviario. Alla voce Sanità e sociale compare: la difesa e il rilancio dell’ospedale, politiche per i soggetti fragili. Inoltre, si vuole “impartire in modo chiaro e definitivo l’indirizzo della Casa di riposo”. Per le frazioni si prevede di estendere il servizio delle scuole dell’in-

fanzia, potenziare il servizio del medico di famiglia e individuare nuove forme di partecipazione. Infine, per il sostegno all’economia e sviluppo economico “occorrono interventi di pronto soccorso mirati alla riduzione della tassazione locale sulle imprese” e un più facile accesso al credito. “Lamberto è una persona che conosco molto bene, in tante vesti, una persona su cui conto molto per cercare di creare una squadra che sia la più coesa possibile con obiettivi non irraggiungibili ma necessari per far ripartire questa città” così commenta la candidatura il sindaco uscente Massimo Barbujani, che sostiene Cavallari con la sua lista. E il Pd gli fa eco, con il segretario Federico Cuberli: “Adria merita un sindaco e una coalizione coesa e credibile che sappia portare a termine gli impegni programmatici assunti e condivisi, Adria merita di cambiare pagina, Adria merita di migliorare”. Giorgia Gay


8

Adria

www.lapiazzaweb.it

Elezioni/4 Giorgia Furlanetto

Elezioni/4 Piermarino Veronese

“Riordino e meno burocrazia per rinascere” 36

a nni, avvocato, assessore all’Ambiente nel’ultima giunta Bobo, Giorgia Furlanetto è la candidata di Fratelli d’Italia-An e Forza Adria. “Una storia eccezionale., Una città da far rinascere” è il suo slogan. Il programma della coalizione parte dal riordino della spesa e della macchina amministrativa per eliminare gli sprechi. Primo punto del programma è la legalità, che si declina nell’introduzione di un codice etico, nell’adozione

“La persona al centro, con i suoi diritti”

Giorgia Furlanetto

contro, promozione di iniziative culturali e sportive, sostegno alle start up e percorsi professionalizzanti. Quanto alla cultura, la si vuole “partecipata” e diffusa, con una valorizzazione del teatro comunale e l’ampliamento della biblioteca. #Adriasociale: significa salvaguardare l’ospedale, mantenere la casa di riposo pubblica e ammodernarla, insieme a una valorizzazione della persona e della famiglia.

Dal punto di vista ambientale si prevede l’installazione di colonnine per auto elettriche, agevolazioni per immobili a elevata efficienza energetica, ottimizzazione della raccolta rifiuti. Infine, #Adriadigitale, attraverso digitalizzazione degli atti e allargamento della banda larga nelle aree periferiche e wifi gratuito in alcune aree del centro. Giorgia Gay

P

Per sostenere il commercio, si punta a trasformare il centro storico in una sorta di centro commerciale all’aperto, con l’aiuto di locali e intrattenimenti di una certificazione in ottica di anticorruzione, nel contrasto ad affidamenti diretti degli appalti ingiustificati, nella semplificazione e trasparenza, nella segnalazione di illeciti da parte dei cittadini. #Adriarinasce: dietro questo hashtag figurano invece attenzione alle frazioni, investimenti per l’arredo urbano, promozione di grandi eventi, maggiore pulizia in città, promozione dell’autodromo per il rilancio della città. Per sostenere il commercio, si punta a trasformare il centro storico in una sorta di centro commerciale all’aperto, con l’aiuto di locali e intrattenimenti. Inoltre, si prevede la defiscalizzazione e una semplificazione amministrativa. Non manca un’attenzione al monto dell’agricoltura con “sostegno concreto”. In materia di sicurezza si annuncia un potenziamento dei controlli, un potenziamento della polizia locale con un “nucleo di prossimità”, videosorveglianza e aumento dell’illuminazione pubblica, insieme alla reintroduzione dei nonni vigile. I giovani devono diventare protagonisti, con opportunità d’in-

Piermarino Veronese

• impasto pizza integrale + kamut • hamburger black angus • bruschetteria - piadine - panini • spillatura birre naturali • wi fi gratis !

festeggia la TUA RICORRENZA da noi LA TORTA TE LA REGALIAMO NOI ! MINIMO 10 PERSONE

via Arginello, 27/a · Crespino (Ro) cell. 338 475 11 80 APERTO LA SERA · GIORNO DI CHIUSURA MARTEDÌ

Seguici su

filippobirroteca2011

iermarino Veronese, 66 anni, consigliere comunale di Papozze, farmacista. È padre orgoglioso di una figlia di 36 anni che ha giocato 10 anni nella nazionale di rugby. “Al centro della nostra proposta politica vi è la Persona, con i suoi diritti e la sua dignità”, esordisce il programma di Adria domani, lista che ha candidato Veronese “per tutelare la famiglia e le pari opportunità tra i generi”. Altri punti nel programma sono la lotta al precariato e alle nuove povertà, un nuovo stato sociale per potenziare il sistema pubblico e garantire l’assistenza ai non abbienti, pagare meno tasse e pagarle tutti, caccia agli evasori.

Ancora: più autorevolezza e mezzi alle forze di polizia, nuove norme per la gestione degli extracomunitari, un sostegno concreto ai cittadini, dal diritto alla casa al riconoscimento dell’acqua come bene pubblico. Lotta a corruzione e malaffare, istituzione della facoltà di archeologia e un migliore sviluppo fluviale che renda Adria appetibile e accessibile ai turisti del mare sono i punti che concludono il programma elettorale di Adria domani. (g.g.)


Committente Responsabile Ivo Baccaglini

MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE


10

Adria

www.lapiazzaweb.it

Elezioni/5 Elena Suman

Elena Suman, candidata per il Movimento 5 stelle

“Vogliamo una città partecipata” C

onsigliere comunale nella passata legislatura, Elena Suman, candidata del Movimento 5 stelle, è dipendente dell’Ulss 5 e dirigente sindacale Uil. Sposata, ha 54 anni e due figli. Iniziato a lavorare giovanissima, lo scorso anno si è laureata in Scienze Politiche. “Un effettivo cambiamento nel modo di governare il Comune inizia da una vera partecipazione dei cittadini, con la completa conoscenza di delibere, verbali di assemblee, atti decisionali e di spesa e la possibilità di esprimersi attraverso strumenti già previsti, ma sempre ignorati: referendum deliberativo propositivo senza quorum e bilancio partecipato” scrive nel programma elettorale. Politiche di rigore e di sobrietà della spesa, lotta agli sprechi

e all’indebitamento, per ridurre l’impatto della fiscalità locale sono alcune parole chiave, insieme a: meno consulenze, assegnazioni dirette a rotazione, bilancio partecipato, valorizzazione dei dipendenti comunali e sportello per finanziamenti extracomunali. Attenzione è garantita al tema ambientale: verde pubblico, lotta all’inquinamento, questione Coimpo, progetto “comune senza amianto”. Per la sicurezza l’obiettivo è di introdurre il controllo di vicinato, mentre per le politiche sociali si punta al coinvolgimento della comunità promuovendo la cittadinanza attiva e una rete di solidarietà. Si lavorerà anche a un piano per l’edilizia popolare e per la riqualificazione partecipata di aree cittadine. Si introdurrà il ba-

Politiche di rigore e di sobrietà della spesa, lotta agli sprechi e all’indebitamento, per ridurre l’impatto della fiscalità locale sono alcune parole chiave

ratto amministrativo. Non manca uno sguardo ai giovani, con attenzione al ruolo della biblioteca comunale. Sul fronte sanità: mantenimento della caratteristica pubblica del Csa, massimo controllo sull’applicazione dei criteri per la composizione della retta, tavolo di confronto tra amministrazione e utenti. Freno al gioco d’azzardo. Quanto all’immigrazione, si punta all’attivazione del sistema Sprar,

Chiuso il cimitero per lavori di mattina il camposanto chiuderà dal 4 giugno nelle mattine dal lunedì al venerdì con riapertura alle 14

C

imiteri chiusi a partire dal 4 giugno in alcune fasce orarie. A darne notizia è il Comune, in riferimento a un’ordinanza del sindaco datata 24 gennaio con la quale è stato disposto di dare inizio dal giorno 4 giugno 2018 alle operazioni di esumazione ordinaria delle salme sepolte nel campo d’inumazione n. 13 del Cimitero del Capoluogo. Pertanto, fa sapere il Comune, “si rende indispensabile chiudere al pubblico il Cimitero di Adria per il periodo necessario per l’esecuzione delle operazioni cimiteriali con le seguenti modalità: chiusura nelle mattinate dal lunedì al venerdì con riapertura alle ore 14,00, apertura nei giorni di sabato e domenica, con gli orari già prescritti” Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio Cimiteri del Comune di Adria (tel. 0426 . 941301) dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00”.

Casa di riposo, il Consiglio risponde alle accuse Il contributo derivante dal fondo di rotazione fu perso perché il Consiglio comunale di Adria si espresse a maggioranza dichiarando impercorribile l’ipotesi di realizzazione della nuova struttura nell’area in via Chieppara, e quindi stroncando la possibilità di sottoscrivere l’accordo di programma da parte del Sindaco con ATER e CSA per realizzare gli interventi che in esso erano previsti, senza peraltro esplicitare le ragioni di carattere tecnico o di opportunità.

Il CSA ha quindi dovuto rideterminare i propri obiettivi di carattere strategico per gli interventi sugli immobili: ora è in corso la procedura ad evidenza pubblica per la scelta del professionista cui affidare le attività tecniche per la realizzazione dei lavori di adeguamento della struttura sita in Riviera Sant’Andrea alla normativa di prevenzione degli incendi; lavori comunque corposi, per i quali si impiegheranno i rimanenti fondi – circa 1.450.000,00 già messi a disposizione da Regione Veneto

mentre in materia di infrastrutture si punta alla manutenzione e alla sicurezza viaria e al potenziamento delle due arterie esistenti che collegano Adria con il Polesine. Per la cultura l’obiettivo è di creare un ‘pensatoio culturale’: libera aggregazione di personalità dinamiche presenti in città. “Apriremo Forum permanenti tra giovani in città e nelle frazioni, Forum tra le associazioni culturali e di volontariato con i quali sarà avviato”. Inoltre, il cartellone del teatro diventerà “partecipato” e si guarderà con particolare attenzione alle scuole. Il programma continua con il sostegno al mondo dell’istruzione e all’edilizia scolastica e, sul fronte del lavoro, con l’apertura di un Ufficio bandi insieme alla creazione di un Osservatorio lavoro. Completa il quadro la promozione di percorsi pedonali per incentivare il commercio locale e sostegno all’agricoltura. Infine, si punta sul turismo slow. Giorgia Gay

per tale finalità nel 2009 - che potranno essere completati in circa 12 mesi dall’assegnazione degli stessi.Nel frattempo è proseguita la gestione dei servizi con la prospettiva di migliorare l’approccio assistenziale, attento agli aspetti relazionali e di carattere sociale delle persone residenti nella struttura di Riviera Sant’Andrea, oltre che a quelli di carattere più strettamente sanitario. Obiettivi che il Consiglio di Amministrazione ritiene di aver in larga parte raggiunto senza peraltro apportare aumenti alle rette richieste ai residenti e conservando, per l’anno 2017, l’equilibrio tra entrate ed uscite; obiettivi di non facile realizzazione, se si osserva l’andamento di altri enti che offrono nel territorio provinciale il medesimo servizio prestato dal CSA, il cui conseguimento genera particolare e ulteriore soddisfazione. Il lavoro dell’Amministrazione del CSA è stato orientato, e pur tra mille difficoltà rimane orientato, al mantenimento delle condizioni di sostenibilità economica e finanziaria dei servizi offerti dalla struttura e della natura pubblica dell’ente; evitando pertanto derive di privatizzazione dei servizi che in via principale vedrebbero ledere gli interessi dei lavoratori impegnati a garantire le attività del CSA.


11

Adria

www.lapiazzaweb.it

Il premio del Treno Verde di Legambiente

Sostenibilità Il nuovo progetto

Nasce la casa di paglia ne “Gli orticelli di Giulia” U

na casa completamente di paglia, che utilizza energie rinnovabili è nata ad Adria all’interno dell’azienda agricola “Gli Orticelli di Giulia” di Giulia Casellato e Riccardo Cazzadore. “Quando abbiamo scelto di aprire l’azienda agricola biologica ad Adria- spiegano i titolari- l’abbiamo immaginata come un “laboratorio” che potesse farci sperimentare contemporaneamente la cura per l’am-

velocizzare il lavoro di montaggio. L’edificio, estremamente confortevole, ha ottime prestazioni energetiche e non ha reso necessario alcun impianto di raffrescamento e riscaldamento. Hanno quindi installando un piccolo impianto fotovoltaico che potesse alimentare la pompa per l’irrigazione a goccia dell’azienda e a servizio dei 16 orti urbani, per poi proseguire con l’installa-

P

Nella foto, la casa di paglia

zione di un secondo impianto col quale fanno funzionare la pompa di calore che produce l’acqua calda, l’illuminazione

e l’energia per i frigoriferi durante l’estate. R oberto Marangoni >rmprometeo@libero.it<

“Un laboratorio dove sperimentare la cura per l’ambiente, la produzione di cibo sano, l’inclusione

CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

FONDAZIONE

CAVANIS

ACCREDITATO DALLA REGIONE VENETO AI SENSI DELLA L.R. 19/2002 - DEC 811-812-813-814 del 28 luglio 2017

CORSI TRIENNALI IN OBBLIGO SCOLASTICO PER L’ACQUISIZIONE DI UNA QUALIFICA PROFESSIONALE RICONOSCIUTA IN EUROPA

sociale e l’alleanza tra produttori e consumatori” biente, la produzione di cibo sano, l’inclusione sociale e l’alleanza tra produttori e consumatori”. Il terreno a disposizione è di tre ettari, la produzione viene diversificata e si rivolge direttamente al consumatore. Il primo passo è stato quello di destinare ad orti urbani una parte del terreno. “Il progetto, condiviso col circolo Acli di Carbonara, rispondeva ad una esigenza sentita da tempo- raccontano Giulia e Riccardo- non essendoci spazi simili sul territorio abbiamo dato la possibilità di coltivare 50 metri quadri di terreno a chiunque volesse cimentarsi”. Hanno piantato 200 alberi da frutto di quasi 100 varietà antiche e hanno iniziato la produzione di ortaggi cercando nella biodiversità un alleato per ridurre i rischi derivanti dai cambiamenti climatici. Poi l’esigenza di uno stabile da dedicare alla vendita diretta e aula didattica. “Così, mettendo a frutto le nostre esperienze- dicono i Cazzadore- ci siamo avventurati nell’autocostruzione di una casa in paglia. A gennaio 2015 abbiamo deciso di prefabbricare le nostre pareti, in modo da

er l’azienda agricola biologica “Gli orticelli di Giulia” di Adria sono arrivate nuove recenti soddisfazioni. A Rovigo, infatti, hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento dal Treno Verde di Legambiente che ci li ha inseriti nel dossier “rinnovAbili” che raccoglie le buone pratiche di privati e enti pubblici nella direzione di un futuro al 100% rinnovabile. “I nostri progetti sono ancora tanti- dicono Giulia e Riccardo Cazzadore- da questa primavera abbiamo avviato dei percorsi di fattoria didattica, focalizzati sui temi della biodiversità, del risparmio energetico e dei materiali naturali utilizzabili in edilizia. Vorremmo concludere a breve il progetto del fabbricato con il tetto verde che migliorerà ulteriormente le prestazioni dell’edificio nel periodo estivo e contribuirà a contrastare il fenomeno delle bombe d’acqua rallentando l’apporto di acqua piovana alla rete irrigua. In questo breve periodo di attività siamo anche venuti a contatto con i problemi di integrazione che investono diverse realtà, dalla disabilità psichica, tramite associazioni, come “Down Dadi”

UNIONE EUROPEA

Sono aperte le Iscrizioni per i Corsi di Abilitazione all’esercizio della professione di Acconciatore ed Estetista Durata del corso: 900 ore (di cui 300 lezioni frontali e 600 stage) Le 300 ore di lezione frontale sono svolte presso la sede del CFP Cavanis a Chioggia nelle giornate del lunedì (mattina e pomeriggio) e del martedì (mattina) L’attività di stage di 600 ore viene svolta presso aziende del settore. PER INFORMAZIONI telefona in segreteria al n. 041 400922

FONDAZIONE CAVANIS Campo Marconi 112 · 30015 Chioggia (Ve) Tel. 041 40 09 22 · Fax 041 55 09 812 info@cavanischioggia.it · www.cavanischioggia.it

e “Attivamente” al reinserimento sociale di migranti vittime di tratta nell’ambito del progetto regionale Na.Ve. Ci siamo resi conto che un ambiente agricolo così organizzato consente di valorizzare persone marginalizzate e per questo stiamo cercando di attivare dei percorsi più strutturati di fattoria sociale. Altri progetti? “La prossima sfida riguarderà la mobilità sostenibile. Per venire incontro alle esigenze del cliente - concludono Giulia e Riccardostiamo costruendo un servizio di consegna a domicilio degli ortaggi e dei frutti prodotti, utilizzando una cargo bike elettrica, da ricaricare attraverso il nostro impianto fotovoltaico”. (Ro. Ma.)


12

Bottrighe

www.lapiazzaweb.it

A scuola di bioeconomia Giunge alla terza edizione il progetto “Scuola@Novamont” per gli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado e dell’università

P

er il terzo anno consecutivo si è rinnovato il progetto “Scuola@Novamont” di formazione e condivisione sui temi di bioeconomia e dell’economia circolare istituito da Novamont per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado e delle università italiane. Luoghi dell’iniziativa, oltre alla sede direzionale e di ricerca di Novara, il centro produttivo di Terni e la consociata Mater-Biotech di Bottrighe, sede del primo impianto al mondo dedicato alla produzione di biobutandiolo, intermedio chimico con molteplici e cruciali utilizzi ottenuto attraverso fermentazione. “Quest’anno raddoppiamo il numero dei partecipanti a “Scuola@Novamont” – spiega Giulia Gregori, responsabile pianificazione strategica e comunicazione istituzionale di Novamont- passando da cinquecento del 2017 a quasi mille

studenti iscritti. Ciò significa non solo che contenuti e format sono apprezzati da studenti e docenti, ma anche che la chimica da fonti rinnovabili e più in generale la bioeconomia, sono argomenti vivi e di grande interesse”. Strumenti operativi e competenze trasversali, formazione sulla bioeconomia e su modelli di produzione, comportamento e consumo ispirati ai concetti dell’economia circolare, sono i quattro assi su cui si dipana la giornata “Scuola@Novamont”, realizzata in stretta collaborazione con i docenti di ogni scuola per massimizzare il senso dell’esperienza. “Scuola@Novamont” è uno dei progetti che vede Novamont impegnata nella condivisione dei suoi valori e del suo modo di fare impresa, focalizzato sulla riconnessione tra economia e società, in di-

Un momento dell’iniziativa con gli studenti partecipanti allo stabilimento di Bottrighe

rezione della crescita dell’occupazione e del capitale di innovazione del nostro Paese, di cui i giovani sono la risorsa principale” conclude Gregori. A Bottrighe hanno partecipato circa 200 studenti provenienti dal Polo Tecnico di Adria, dall’Einaudi di Badia Polesine, dal Meucci-Fanoli di Cittadella e dal Kennedy di Pordenone.

taglio+shampoo+piega taglio+piega taglio bambino shampoo+rasatura rasatura shampoo+piega

ADRIA (Ro) Riviera Roma, 10 Tel. 331 4661034 ORARIO ESTIVO

total shave luxury total shave sistemazione barba ricondizionamento barba

(shampoo e impacco)

(dal 15/06 al 15/9): 15/9): dal lunedi al venerdì, dalle 11·00 alle 20·00

Tutti gli studenti del triennio delle scuole secondarie di primo e secondo grado hanno ricevuto un attestato Novamont che certifica la partecipazione a “Scuola@Novamont”, attività valida nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro. Il modello Novamont di bioeconomia circolare è tra i più consistenti in Europa in termini

di investimenti e di nuove tecnologie portate a livello industriale, con 500 milioni di euro investiti in impianti, 200 milioni di euro in ricerca e sviluppo, 700 addetti diretti, 2000 indiretti, 1000 addetti per la costruzione di quattro nuovi impianti primo al mondo. Roberto Marangoni >rmprometeo@libero.it<

Nasce l’associazione in onore di Maddalena obiettivo del sodalizio la realizzazione di un museo dedicato all’eroe bottrighese

È

nata a Bottrighe l’associazione “Tenente Colonnello Umberto Maddalena”. Tale si prefigge di arrivare alla realizzazione di un museo dedicato al grande eroe concittadino e di organizzare iniziative culturali e ricorrenze in memoria dello stesso. Gilberto Maddalena, parente dell’aviatore, è stato eletto presidente. Ne fanno parte diversi cittadini desiderosi di raggiungere l’importante obiettivo. La nascita di un museo avrebbe per Bottrighe un notevole impatto culturale. L’ipotizzato arrivo di scolaresche, studiosi e interessati, potrebbe rivelarsi un’opportunità anche dal punto di vista economico per le realtà commerciali del paese. Nato a Bottrighe il 14 dicembre 1894, Maddalena fù uno dei più grandi trasvolatori del secolo e l’ufficiale più decorato d’Italia con una serie di riconoscimenti tanto consistente da essere definito uno dei più grandi aviatori del mondo. Tra le innumerevoli imprese, quella maggiormente ricordata, fù la spedizione nell’Antartide alla ricerca degli sperduti del dirigibile “Italia”. Il 20 giugno 1928, dopo voli pericolosissimi sui ghiacciai, scoprì la “Tenda Rossa”, portando i primi soccorsi ai superstiti. Qui divenne eroe mondiale. A tale proposito, la neo associazione ha programmato una manifestazione per il 90° della “Tenda Rossa” che si terrà in Bottrighe domenica 24 giugno, di cui ne parleremo in dettaglio sul prossimo numero del nostro mensile. (Ro. Ma)


I Professionisti al tuo Servizio!

LEVIZZARI MANUTENZIONE VERDE nasce dalla passione per il verde. Dall 1991, nel cuore del delta del Po, si prende cura del verde privato e pubblico. Ad oggi la ditta LEVIZZARI MANUTANZIONE VERDE ha superato le piu rigide richieste di legge in temi di sicurezza per quanto riguarda lavori in quota (max 25 metri) e l’uso di tutti i prodotti fitosanitari (diserbi e trattamenti vari). Inoltre opera sempre con attrezzature nuove e all’avanguardia, in grado di soddisfare le recenti norme sull’inquinamento. Oltre alle normali attività di routine di giardinaggio è presente sul mercato anche con servizio lavaggio pannelli fotovoltaici pannelli solari e servizio spazzaneve. Opera nei territori di Adria, Cavarzere, Delta e Rovigo.


MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Committente Responsabile Ivo Baccaglini

IL 10 GIUGNO SCEGLI L’ONESTÀ E LA COERENZA


15

Bottrighe

www.lapiazzaweb.it

Lutto in città, è mancato Leo Veronese

Solidarietà L’iniziativa

Bontemponi... generosi alla “Serata d’Onore” E

saurita in ogni ordine di posti la sala polivalente “Loris Cominato” di Bottrighe, per la 27^ edizione di “Serata d’Onore” del gruppo folkloristico “Bontemponi” che ha avuto ospiti i gemelli del gruppo folk “Coro d’Osteria” di Varzi diretto dal maestro Eraldo Pedemonte, molto applaudito nei canti del pavese e la mitica “Miguel”. Così pure i Bontemponi nella presentazione dei nuovi canti e balli raccolti nel Delta. Tra i loro

confronti dei meno fortunati, esprimendo parole di amicizia e gratitudine. Al dottor Antonio Boni la consegna del premio “La Colonna 2018” per “l’infaticabile e benemerita opera sociale nella comunità bottrighese”. Gran finale con l’emozionante “Oh Bottrighe!” dedicata al maestro Loris Cominato e al corista “Mece” Ermes Borella nel decennale della scomparsa, ma ancor prima anche “Amici miei”

P

rofondo cordoglio a Bottrighe per la scomparsa di Leo Veronese. Era nato nel paese rivierasco nel 1926. Nel 1943, nel periodo della guerra, Leo, come altri ragazzi, venne portato in prigione a Rovigo e da lì deportato in un campo di lavoro ad Auschwitz. Non raccontò mai molto di quel periodo di stenti e privazioni. Si seppe soltanto che, con altri, riuscì a scappare, poi fù catturato e finalmente, nel 1945, fece ritorno a casa. Il 3 giugno 1951 sposò Irene Braga, anche lei di Bottrighe, dalla quale ebbe due figli. Tra alterne vicende, guerra, alluvione e conseguente mancanza di lavoro, si trasferirono prima a Torino, tornando poi a Bottrighe, quindi a Milano presso la parrocchia dei SS. Nereo e Achilleo con mansioni di sacrestano e autista del monsignore titolare della stessa, sino al pensionamento.

La consegna del premio “La Colonna” al dottor Antonio Boni

dedicato alla recente scomparsa di Nicola Crivellaro e Claudia Zago. Il giorno dopo la messa di ringraziamento commentata da

appropriati canti dei Bontemponi. Roberto Marangoni >rmprometeo@libero.it<

a beneficiare della loro generosità la lilt, l’associazione Down, l’Unione italiana lotta alla Distrofia muscolare di Rovigo, e la scuola materna “maddalena”

Occhiali da Sole

_* 49 A PARTIRE DA

*REGOLAMENTO ALLʼINTERNO DEL PUNTO VENDITA • LE PROMOZIONI NON SONO CUMULABILI

musicisti è giunta da Milano anche la fisarmonicista Mariangela Borella. Nel corso dello spettacolo, che ha avuto in qualità di madrina Maura Veronese sindaco di Porto Viro, si è svolta la tradizionale cerimonia, alternata da tanti momenti di emozione e commozione, con la consegna di 5.672,42 euro (compresi gli 825,50 euro durante la serata) raccolti dal gruppo durante le iniziative degli ultimi dodici mesi, comprese quelle natalizie dei babbi natale, alla Lega Italiana Lotta al Tumore di Rovigo, all’Associazione Down Rovigo, all’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare di Rovigo e alla scuola materna “Maddalena” del luogo alla quale era altresì dedicata l’odierna edizione in memoria del volontario Walter Mario Rizzati. Presenti i primi cittadini di Loreo Rosolina, Crespino, Pettorazza, Gavello e Villanova Marchesana, vari medici con Francesco Chiavilli primario del centro immunotrasfusionale e l’oncologa Milena Gusella. Svariati gli interventi che hanno sottolineato l’encomiabile attenzione nei

Nel 2002 i Veronese tornano definitivamente a Bottrighe. Leo ebbe una vita piena di vicissitudini. Amava molto la sua famiglia e viene ricordato quale persona di animo delicato e sensibile.

Le tre S-cioptà a cura di Roberto Marangoni

> Ogni bela scarpa là dventa nà bruta zavata > Là parola lìga l’omo, la corda el musso > El vento de Magio el dà poco tormento


16

Adria .

www.lapiazzaweb.it

Concerto con De Marzi in Cattedrale Una suggestiva location affollatissima ha reso onore al celebre compositore e agli artisti esibitisi con lui: i Crodaioli, il coro femminile Plinius e il soprano Silvia Frigato I Crodaioli e il Plinius cantano insieme il gran finale

B

epi De Marzi è tornato ad Adria con il suo conosciutissimo coro “I Crodaioli”, per esibirsi con il coro femminile “Plinius” di Bottrighe, diretto da Antonella Pavan. Affollatissima la chiesa Cattedrale, con appassionati giunti da mezza Italia, tanto che “non si vedeva così tanta gente da tempo” come ha confermato il parroco monsignor Antonio Donà. Soddisfatissimo il Plinius organizzatore del concerto “Lo spazio infinito della poesia” – dedicato ai generosi del volontariato. Interessante la prima parte, svoltasi nel pomeriggio con una conferenza sulla situazione corale, presso il teatro Contardo Ferrini, tenuta dal famoso compositore vicentino Bepi De Marzi, che ha raccontato anche della nascita del suo primo grande brano, “Signore delle cime”, conosciuto e tradotto in quasi tutto il mondo, grazie al quale ha recentemente ricevuto il titolo onorifico di “Commendatore” dal presidente della Repub-

appassionati giunti da mezza italia. Non si vedeva così tanta gente da tempo

blica Sergio Mattarella. In serata il concerto che ha celebrato la riconoscenza dei Crodaioli per il Plinius che da sempre intonano le composizioni del loro direttore. Il benvenuto è stato dato dal coro polifonico della Cattedrale diretto da Antonella Cassetta con il brano “Improvviso”. Sempre Cassetta, per festeggiare il canto “Signore

delle cime” ha diretto con questo brano, un coro di cento bambini e ragazzi delle scuole medie di Corbola e Ariano dove insegna da anni. Quindi Silvia Frigato, ormai celebre soprano, altresì corista del Plinius, in due parti, con brani accompagnati all’organo da De Marzi ed un canto accompagnato alla chitarra da Silvano

Ceranto. Appluditissimo poi il Plinius, perfetto nelle sue armoniose esecuzioni, in alcuni casi anche commoventi come il brano “Nokina” ninna nanna delle mamme ad Auschtwitz, o pezzi forti quali “Scapa oseleto” e “l’acqua xe morta”. Poi i Crodaioli che hanno iniziato proprio dalla città etrusca i festeggiamenti per i loro “Ventiduemila giorni di canti” hanno magistralmente eseguito brani di forte impatto emozionale, tra i più celebri del compositore vicentino e con doppio coro a otto voci nell’esecuzione di “Pavana”. In finale i due cori insieme, diretti da Antonella Pavan e accompagnati all’organo da De Marzi, hanno concluso con “Benia calastoria” e l’immancabile “Signore delle cime”. Targhe di riconoscimento a Bepi De Marzi da parte di Letizia Guerra presidente della Pro Loco e da Lamberto Cavallari della Croce Roberto Marangoni Verde.

info@vacanzemaremonti.it - www.vacanzemaremonti.it Tel/Fax 0426 68100 - Cell: 335 452851 – 342 0836281 di Sacchiero Simone

Via dei Ligustri 4/6, 45010 Rosolina Mare (Ro), Nuovo ufficio in C.so Risorgimento 23, 45014 Porto Viro (c/o Centro Commerciale San Marco) si riceve su appuntamento

porto viro

rosolina mare

Vendesi due case singole su progetto interamente al piano terra, ciascuna di mq 100. Completano le proprietà: garage, doppio pergolato, cortile privato. Prezzo per unità € 175.000,00

Residence Mediterrano, vendesi graziosa porzione di villetta a schiera trilocale di 55 mq disposta su due livelli. Posto auto di proprietà, aria condizionata e barbecue esterno. Ammobiliata. € 150.000,00

porto viro

Vendesi appartamento bilocale arredato di mq 50, garage di proprietà. Prezzo € 73.000,00

porto viro

porto viro

Vendesi casa accostata

Vendesi

di mq 90, cortiletto di

schiera di mq 70, corti-

proprietà. Prezzo € 60.000,00

agenzia.maremonti

bilocale

letto di proprietà. Prezzo € 83.000,00

a


17

Cultura .

www.lapiazzaweb.it

Ancora concerti Presentato “Caccia alla... street art” il nuovo

del Buzzolla a fine maggio T

libro di Aldo Rondina

Loreo diventa protagonista di un inedito format itinerante dedicato alla street art. È questo il nuovo progetto del festival DeltArte per Loreo, nell’ambito di “Arte per la libertà”

È

stato presentato lo scorso 18 magra le varie iniziative di Arte gio al Teatro Ferrini il nuovo libro per la Libertà e in particodi Aldo Rondina “La gloriosa Compalare DeltArte è la street art a farla gnia del Santissimo, una luce cristiana da padrona. Dopo i vari murales attraverso i secoli”. Il volume è dedicato realizzati in questo periodo a Taalla storia della Scuola del Santissimo glio di Po, Lendinara, Ceregnano, Sacramento nella Cattedrale di Adria protagonista ora è la città di Lodal quindicesimo al ventesimo secolo. reo con un inedito format che è la Si tratta della ricostruzione della storia, “Caccia alla …street art”. apparentemente minore, di un’istituMettete una caccia al tesoro zione tanto cara agli adriesi e prezioin città, che possa coinvolgere i sa per il servizio liturgico che svolgeva ragazzi delle scuole e le loro fanelle maggiori manifestazioni religiose miglie, ma anche gli adulti, i pascittadine. Ma i Confratelli erano impe- Aldo Rondina santi, i turisti. Per chi se li fosse persi, o volesse torgnati anche nell’assistenza ai poveri a Ceregnano, Mettete che al posto di oggetti nare ad applaudire gli studenti, ecco le supporto o in sostituzione di altre isti- giosa e civile di “fede e carità”. Gianluigi Zeni da trovare ci siano delcon con i ragazzi ultime datestavolta in calendario. tuzioni caritative. Rondina correda l’opera docudelle medie le Venerdì vere e proprie opere d’arte, o 25 maggio alle ore 20.45 nella Rondina ricostruisce un percorso sto- menti rari e preziosi oltre a segnalazioni meglio di street art, create per che le vie di le questa direzione, visto che ormai que a innestarsi in voglia maniera natusala delopere caminetto di villa Adria exalla villacultura Luciana Berto, è dav- caccia alla street artrico coglie vicende della Confrabibliografiche utili a chi approappositamente per la città e dis- anni vero Loreo. da 6 anni propone una serie di rale e creativa nel paesaggio delSalvagnini “Concerto e letture dioriginale e vincente. ternita all’interno del contesto storico fondire la conoscenza della Confraterseminate nei punti del artisti L’artista under 35 Gianluigi Un percorso itinerante, dunpercorsi creativi ee Conculturalinita, per della la città diventeranno parte guerra”, con operenevralgici di musicisti, dei grandi eventi come Riforma Città edine Adria e del Polesine. tessuto urbano. Zeni il potereil dominio valorizzare le periferie integrante. Pertenuto, chi visita e scrittori europei dal 1914 al 1918. In ha il compito di coinvolgere que, che racchiude troriforma, di San Marco e urbane L’incontro è stato allaLoreo preE’ questo il nuovo Marina progetto la scuola media della27 città con al-alledel gioco, della socializzazione, del Delta, rivitalizzare location e dell’autore, si può trovare sia online che in scena il duo pianistico Cavana e Domenica maggio 16.00 nella quello napoleonico, le vicissitudini delsenza il professore Antonio del festival DeltArte pere Loreo cuni laboratori sulla tecnica dello Mazzini dell’educazione e della scoperta del musei, per rilanciare l’immagibibliotecadella la mappa della caccia Giovanni Passalia, testo voce di Elisasala concerti di Corso n. 84 la Compagnia Santissimo fino all’eGiolo, Presidente Fondazione sconell’ambito del format “Arte per stencil, “Concerto in modo dadei informare i e valorizzazione del stinzione territorio. ufficiale nenel di alcune città cinque molto belle ma Carlo al tesoro con iMons. punti L’iniziativa in cui sono betta Torselli. Nuovi Compositori” ea 2006 dopo lastica Bocchi. la Sabato Libertà”, secondo l’ammiragazzi farli divertire ritagliare del Coro OggidisiVoci parla tanto di turismo spesso poco la realizzata stati realizzate le della opere;Biblioteca e iniziare 26che maggio sempre alle 20.45 al eseguire alle 18aconcerto secoli di onorato servizio al conosciute, Santissimo come è stata a cura nistrazione comunale Loreo,Concere colorare le sagome. ecosostenibile, oltre che di tu- allastessa Loreo. la propria caccia! Biblioteca CaTeatro Beato ContardodiFerrini Bianche Cesare Pollini di Padova. AlesSacramento, Chiesa Cattedrale, alla Comunale, dell’Archivio nelle persone del vicesindaco Il giorno 8 giugno i ragazzi rismoMarina culturale e ilCittà festival Deldieci opere di arte urbana to “Musica Nova 2018”, con la straordisandro Kirschner, pianoforte e alla DiocesiLe lasciando alla comupitolare della Cattedrale e del Teatro Andrea Galdiolo e dell’assessore partecipano alla vera e propria tArte si sta muovendo proprio in una realizzate dall’artistarelivanno Ferrini. dunMelania Ruggini naria partecipazione di Fabio Vacchi. Malavasi, direttrice nità polesana testimonianza

È stato un mese ricco di concerti a opera del Conservatorio “A. Buzzolla” di Adria nell’ambito di Festival musica nova .

Young Business Talents: un successo portovirese

G

randi festeggiamenti all’Isper gli esiti della gara nazionale dello Young Business Talents, una competizione a più livelli(regionale, nazionale e internazionale) a cura della NIVEA, che permette agli studenti di impersonarsi responsabili di aziende: analizzare, pianificare e controllare, utilizzando uno strumento sofisticato come il simulatore d’impresa. Il concorso si svolgevain rete, eccetto la finale nazionale e la gran finale; ed è proprio nella gara finale nazionale a Milano, dove si sono confrontati gli Istituti Tecnici finalisti di tutta Italia, che le due squadre della classe 5A dell’ITSE di Porto Viro sono risultate vincitrici con un premio in denaro di 400 a squadra, dopo avere vinto il loro gironee rientrando così tra le prime 15 squadre a livello nazionale.Ottima la performance di entrambe le squadre: LA_TRIADESMP, formata dagli alunni Paolo Cerrato, Marco Marangon e Stefano Voltolina, partiva tra le favorite e THEWIZARDS, formata dagli studenti Chiara Mantovani, Paolo Milani, Samantha Mischiatti e GaiaTessarin,pur qualificandosi alla finale con un punteggio inferiore rispetto agli altri compagni portoviresi, è riuscita a sorprendere tutti giocando una grande prova. Un ottimo traguardo per l’istituto di Porto Viro che tentava di accaparrarsi la vittoria da cinque edizioni di questo simulatore aziendale, e che quest’anno è riuscito a realizzaregrazie ai docentiSandro Secchiero e Guido Smanio. Fabio Pregnolato

Dipendenze, aiuto ai giovani Uno sportello aperto a giovani, ma anche ai genitori per contrastare le dipendenze.

Lo sportello, attivato a maggio dal il Serd (dipartimento tossicodipendenze azienda Ulss 5) e dalla cooperativa Titolio minori, sarà aperto ogni giovedì negli spazi del piano terra dell’ospedale vecchio di Adria dalle ore 16.30 alle ore 19,30. Sono disponibili anche i contatti Whatsapp 391-4143079,

e- mail rispartysicuro@gmail.com e Facebook @ripartysicuro. Secondo i dati DoxaKids, il 50,6% degli adolescenti dagli 11 ai 19 anni beve alcolici; di questi il 49,9% si è ubriacato almeno una volta. Inoltre, sebbene l’alcol rappresenti la sostanza assunta con più frequenza, il 13% dei ragazzi intervistati ha dichiarato di fare uso di droghe (senza distinzione tra “leggere” e “pesanti”), percentuale almeno in parte sottostimata, dato che più della metà dei ragazzi (53,6%) conosce almeno una persona che ne fa uso. “I nostri sono interventi preventivi - spiega Marcello Mazzo, Direttore Serd - caratterizzati da una operatività che si colloca in ambito diverso da quello formale, un ambito non terapeutico in senso tradizionale ed istituzionale, quello della quotidianità e dei locali di svago”. Gli operatori di strada, intercettano i giovani direttamente sul territorio, nei luoghi di aggregazione e di consumo di bevande alcoliche stimolando e promuovendo comportamenti consapevoli. Il progetto è attivato grazie alla collaborazione tra il Dipartimento per le Dipendenze dell’Azienda ULSS 5, l’Associazione NIHAL, la Cooperativa Titoli Minori con il Progetto Partysicuro e gli enti locali rappresentati dalla Conferenza dei Sindaci dell’Azienda ULSS 5.


18

Sport

www.lapiazzaweb.it

Scherma Campionati italiani a squadre

All’autodromo 1000 atleti e 41 squadre S

i è conclusa all’Adria Raceway International la tre giorni di scherma dedicata ai campionati italiani a squadre di serie B1, B2 e C. Nella serie B1 di sciabola maschile a festeggiare è stato il Circolo Scherma Lecco. La squadra lombarda si è imposta in finale per 45-37 sul Mazara Scherma. Le sciabolatrici de Il Meglio della Scherma Ottaviano hanno vinto la gara di serie B1 di sciabola femminile. Il Dauno Foggia si è invece imposto nella serie B2 di sciabola maschile. La squadra composta da Marco Mastrullo, Carlo Nicastro, Arnaldo Piserchia e Roberto Bonsanto dopo aver vinto la semifinale contro le Lame Romane per 45-40, ha avuto ragione in finale del Club Scherma La Farne-

siana col punteggio di 45-27. Nella serie B2 di sciabola femminile, primo posto per il Club Scherma Fisciano. Il quartetto campano formato da Michela Landi, Cristiana Quaranta, Claudio Montefusco e Rita Pannullo ha infatti vinto sia il match contro la Sala d’Armi Attilio Calatroni per 45-27 e sia quello contro l’Accademia Scherma Gallaratese per 45-23. Al secondo posto si è classificata la squadra bresciana che ha superato le varesine per 45-25. Nella tre giorni di gare, l’autodromo di Adria ha visto la partecipazione di circa mille atleti suddivisi nelle 41 squadre partecipanti, a rappresentare tutta l’Italia. Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato, l’asses-

al direttore dell’autodromo mario altoè un omaggio della federazione italiana di scherma; premio fair play del Panathlon a flavia altoè

sore regionale allo sport Cristiano Corazzari, il presidente del Coni Veneto Gianfranco Bardelle, il consigliere nazionale della Federazione Italiana di Scherma Alberto Ancarani, il presidente del comitato regionale della federazione di scherma Guido Di Guida, e il rappresentante del Panathlon di Adria Giovanni Orlandi. Premio particolare a Maddalena Zanetti rappresentante la società organizzatrice Centro Scherma Rovigo, in virtù dell’impegno dimostrato nei vari anni in

cui queste manifestazioni si succedono nella Provincia di Rovigo e omaggio della Federazione Italiana di scherma consegnato al direttore dell’autodromo, Mario Altoè. Assegnato inoltre a Flavia Altoè il premio fair-play del Panathlon per lo spirito di collaborazione e un omaggio floreale da parte del Centro Scherma Rovigo, per la disponibilità dimostrato dalla direzione dell’autodromo di Adria in questa e in altre occasioni in cui sono state ospitate gare di scherma. Cristiano Aggio

Rally, Michele Mondin riconferma titolo tricolore

M

LAVAGGIO • TOSATURA STRIPPING • TAGLIO A FORBICI

vi e ni a rit irare la t u a FIDE LIT Y CARD OGNI 10 LAVAGGI UNO IN OMAGGIO

Via Verdi, 5 • Cavarzere (Ve) • Cell. 392 6355425 Dal Lunedì al Venerdì 8,30-12,30 | 15.00-18.00 Sabato 8.30-12.30 • Giorno di chiusura: Martedì

ichele Mondin, pilota di rally classe 1997 di Adria, ha partecipato alla prima gara del campionato Italiano Wrc 2018, svoltasi a Brescia. Il ventenne polesano per questa stagione, ha messo nel mirino un duplice, ambizioso obiettivo: il primo, quello più difficile, è la riconferma del titolo tricolore siglato, lo scorso anno, nella coppa Aci nel raggruppamento A6 e K10 mentre, il secondo, è quello di essere il migliore under 25. Un risultato, quest’ultimo, ampiamente alla portata: nella passata annata infatti Mondin chiuse al secondo posto, preceduto unicamente da Testa che, dalla sua, vantava una vettura nettamente più performante come la Ford Fiesta Wrc. Sei gli appuntamenti previsti per il calendario 2018 con l’evento bresciano che ha aperto le danze, con l’adriese affiancato da Haianes Tania Bertasini. “Siamo felici di essere al via, per il secondo anno consecutivo, del Ciwrc, dice Mondin, perché è il secondo campionato più importante in Italia per il mondo dei rally. Lo scorso anno abbiamo vinto il titolo tra le A6 e K10 e, quest’anno, puntiamo a ripeterci. Sappiamo che non sarà per nulla facile in quanto bissare un risultato è un traguardo molto difficile da raggiungere. Vincere è dura, figuriamoci rifarlo. Il pacchetto a nostra disposizione è collaudato ed efficace. Con Haianes il feeling è ottimo così come con Assoclub Motorsport, con Manuel Bonfadini al timone, che segue la nostra Saxo nel migliore dei modi. Ringrazio sin d’ora Giancarla, e con lei Gr Motorsport, perché è anche tanto merito suo se siamo nuovamente. (Cr. Ag.)


veneto srl Gruppo Bianalisi, realtà leader a livello nazionale nell’erogazione di prestazioni sanitarie, ora presente anche in Veneto. Le nostre sedi di Rovigo:

CENTRO MEDICO Viale della Pace, 81/A ROVIGO Tel. 0425 31681

www.centromedicorovigo.it

LABORATORIO ANALISI RISONANZA MAGNETICA APERTA* RADIOLOGIA OSSEA* – TAC* DENSITOMETRIA OSSEA* MAMMOGRAFIA 3D (Tomosintesi)* ECOGRAFIA* – ECODOPPLER* CARDIOLOGIA* – OCULISTICA* O.R.L. OTORINOLARINGOIATRIA* POLIAMBULATORIO SPECIALISTICO

CENTRO ATTIVITà MOTORIE

VISITA FISIATRICA*

Via Fuà Fusinato, 33/B ROVIGO

PALESTRA RIABILITATIVA*

Tel. 0425 29655

www.centroattivitamotorie.it

Le altre sedi venete: • CENTRO MEDICO POLESANO, Giacciano con Baruchella (RO) • ISTITUTO SHERMAN, Venezia • ISTITUTO SHERMAN, Mestre (VE) • RADIOLOGIA MEDICA, Quarto D’Altino (VE)

*Convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale

FISIOTERAPIA E RIABILITAZIONE* PISCINA TERAPEUTICA* ELETTROMIOGRAFIA* VISITE MEDICO SPORTIVE


www.lapiazzaweb.it

#Politica

21

Sicurezza sul lavoro I sindacati chiedono a Zaia azioni concrete

Dal primo gennaio ad oggi 29 incidenti mortali sul lavoro in Veneto S

ciopero generale per la sicurezza to che lavorava presso l’Aso di Vallese sul lavoro. E’ solo questa l’arma Oppeano di Verona. Stiamo monitoin mano ai sindacati che nel tempo rando i dati ed emerge con chiarezza hanno chiesto revisione di impianti e che gli infortuni e gli incidenti aututele che tardano a venire. mentano in due settori del compar“Quello che è accaduto alle Accia- to metalmeccanico: lavoratori delle ierie Venete di riviera Francia, nella acciaierie e lavoratori di aziende in zona industriale di Padova, non do- appalto. Qui sta la vera emergenza, veva succedere”. Così il segretario ge- occorre intervenite per far rispettare nerale della Uilm, Rocco Palombella, le regole e le leggi e per garantire il sull’ennesima tragedia che ha colpito rispetto dell’incolumità fisica. Molquattro operai metalmeccanici, di cui te aziende sono sorde rispetto a dedue diretti dipendenti dell’azienda nunce dei delegati sindacali e della e gli altri due collegati a ditte in apsicurezza. La formazione deve essere palto. L’azienda, rileva, “aveva assi- più qualificata, insieme agli investicurato una revisione degli impianti menti”. a Pasqua, ma qualcosa purtroppo ha Dal primo gennaio ad oggi in Veneceduto sul piano strutturale. In azien- to sono avvenuti 29 incidenti mortali de come queste i ritmi di lavoro sono sul lavoro censiti dall’Osservatorio insostenibili e molto spesso non ven- Indipendente di Bologna (che esclugono rispettate le distanze di sicurez- de gli incidenti in itinere ma assume za”. una platea più vasta Da tempo, sottolinea rispetto a quella dell’ i sindacati: Palombella, “stiamo Inail). In particolare i “molte aziende morti sul lavoro sono chiedendo maggiore responsabilità e magstati 6 a Venezia, 2 a sono sorde giori investimenti in Belluno, 1 a Padova, rispetto alle salute e sicurezza sul 1 a Rovigo, 3 a Vicenlavoro. Occorre sopratza, 8 a Verona e 8 a denunce dei tutto creare una cultura Treviso che eguagliadelegati della sicurezza sul lano la grande Milano. voro che investa tutti a sindacali e della Tale cifra va incre360 gradi”. mentata di un ultesicurezza” “È il terzo grave inciriore 30% di incidenti dente in una acciaieria in itinere che nella nel Veneto dall’inizio dell’anno - di- stragrande maggioranza dei casi avchiara Massimiliano Nobis, segreta- vengono al ritorno dal lavoro (quasi rio Fim Veneto - questo incidente si mai in andata) e sono spessissimo aggiunge ad altri due infortuni mor- imputabili a stanchezza a seguito del tali che hanno coinvolto un operaio lavoro. L’incremento delle morti sul della Acciaierie Beltrame lo scorso 22 lavoro in regione è indicato dall’Inail febbraio e il 31 gennaio, ad un opera- in un +18% nel primo trimestre 2018 io manutentore di una ditta in appal- rispetto allo stesso periodo del 2017.

Secondo un recente studio delle Cgil regionale un lavoratore veneto su 5 nel corso degli ultimi 5 anni è stato colpito da un incidente sul lavoro. Sono 375.135 gli infortuni denunciati all’Inail dal 2013 al 2017. Significa che nell’arco di 5 anni un lavoratore su 5 si fa male sul lavoro riportando lesioni di varia gravità, fino a menomazioni permanenti e, in 560 casi, addirittura la perdita della vita. Il dato (essendo riferito al totale degli assicurati Inail in cui rientrano anche categorie a basso rischio) incide in modo ancora più sensibile sui settori più esposti, a partire dall’edilizia e da alcuni comparti industriali (metalmeccanico in testa), oltre che dall’agricoltura. Ed è particolarmente accentuato negli appalti e nelle esternalizzazioni dove minori sono le tutele sul lavoro. La provincia con il maggior numero di incidenti è Verona (79.831 eventi) cui seguono Vicenza e Padova che però sopravanzano il capoluogo scaligero per numero di morti. Uno stillicidio che vede ogni anno il Veneto funestato da 75.000 infortuni e più di 110 morti sul lavoro, pari a una media di 2 morti ogni 5 giorni lavorativi e 335 infortuni per ogni giornata di lavoro. “La recrudescenza di infortuni e morti sul lavoro – ha ribadito Christian Ferrari, segretario regionale della Cgil – cui stiamo assistendo negli ultimi mesi in Veneto rappresenta una vera e propria emergenza sociale che non può più essere sottovalutata da nessuno, e che deve vedere una risposta immediata di contrasto sia da parte del sistema delle imprese, che da parte del mondo politico e istituzionale, a cominciare dalla Regione”.

L’opinione

Presidente Casellati: “Lavoro, priorità del Parlamento” “La notizia del grave incidente avvenuto alle Acciaierie Venete di Padova - scrive la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati mi addolora profondamente. Non è concepibile che il posto di lavoro diventi un luogo in cui si rischia la vita. La fatalità è per sua natura qualcosa di eccezionale, ma gli incidenti e le morti bianche sono ormai in costante aumento nel nostro Paese e si deve parlare di vera e propria emergenza. Mi auguro che questo dramma sociale sia tra i primi punti all’ordine del giorno dell’agenda del nuovo Parlamento e di tutte le istituzioni, per individuare correttivi e soluzioni legislative finalmente efficaci. La sicurezza e la vita dei lavoratori devono essere una priorità”.

Ambulatorio Veterinario D R.SSA P IVA RO ERIKA

visite cliniche • esami del sangue • chirurgia radiografie • ecografie • day hospital Via L. Baruchello, 10 · Rovigo · Tel.0425 412 100 · Cell. 347 563 82 95 Mattina 10,30-12,30 · Pomeriggio 16,30-19,30 · Giovedì e Sabato pomeriggio CHIUSO


22

Politica

www.lapiazzaweb.it

Disoccupati: la Regione rifinanzia i progetti per lavori di pubblica utilità L

a Regione Veneto rifinanzia con 4 milioni di euro progetti per offrire a disoccupati e persone svantaggiate una opportunità di lavoro. La Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore al lavoro, dà continuità all’esperienza avviata in via sperimentale nel 2009 con la leva del Fondo sociale europeo e che nell’ultimo triennio ha coinvolto oltre il 70 per cento dei comuni veneti e offerto una forma di inserimento lavorativo a 2500 disoccupati. Solo nel 2017 sono stati 228 comuni in Veneto ad aver avviato progetti per lavori di pubblica utilità, con un cofinanziamento regionale di 2.235.000 euro, che ha consentito di creare opportunità temporanee di lavoro per un migliaio di persone. Le esperienze di lavoro proposte si sono svolte nei servizi bibliotecari e museali, nel riordino archivi, nella valorizzazione, custodia e promozione dei beni culturali e

artistici, nella manutenzione del verde e nell’abbellimento urbano, nella vigilanza di impianti, attrezzature sportive, centri di aggregazione sociale e luoghi pubblici, nell’assistenza agli anziani, nel supporto scolastico, nel controllo del territorio e nella tutela dell’ambiente “Obiettivo del nuovo bando 2018-2020 che si rivolge a Comuni, società partecipate ed enti pubblici, in partenariato con gli enti di formazione accreditati –

conferma l’assessore al lavoro – è offrire un percorso di inserimento lavorativo e di cittadinanza attiva ad almeno 600 persone svantaggiate, disoccupati di lunga data. L’esperienza maturata in Veneto in un decennio di sperimentazione conferma che questo tipo di interventi, volti ad offrire una opportunità concreta di lavoro per sei mesi, integrata da iniziative di orientamento e di formazione, rappresenta un approccio valido, inclusivo e non

assistenzialistico per contrastare Veneto erogherà 5 mila euro per povertà e marginalità sociale e ogni lavoratore assunto, i partaffiancare così, in modo dignito- ner pubblici e privati del progetso e solidale, le persone più fragi- to integreranno per almeno il 35 li e a rischio”. per cento la quota pro-capite al “Abbiamo dimostrato in que- fine di garantire ai destinatari un sti nove anni – aggiunge l’asses- contratto di lavoro per sei mesi sore - che dare una opportuni- (minimo 20 ore la settimana) e tà di lavoro, trovare modalità di relativo stipendio, ma anche inserimento con un accompa- azioni di orientamento e accomgnamento forte, pagnamento, e un rimotiva le perso- l’obiettivo è offrire aiuto nella ricerca ne, le riqualifica attiva di un lavoro lavoro e reddito in prosecuzione sia in termini occupazionali che dell’impiego soa circa 600 morali. Lavorare ciale. persone è dare dignità ed Tutte le espeè l’esatto opposto rienze di lavoro in difficoltà dell’assistenza e proposte sarandel sostegno al reddito che sa- no organizzate come ‘training’ rebbe, a mio avviso, diseducativo all’inserimento lavorativo: la per i cittadini e uno spreco di ri- qualità dei progetti verrà misusorse pubbliche per le istituzioni rata, infatti, anche valutando le pubbliche”. esigenze e l’impatto sociale ed Il nuovo bando, di prossima economico nel territorio di rifepubblicazione, conferma la si- rimento e monitorando gli esiti nergia tra Regione, Comuni e sog- in termini di inserimento sociale getti pubblici e privati: la Regione e lavorativo.

Prestagionale Pellet Prenota da noi il tuo Pellet e la tua Legna: scoprirai il Nostro Servizio e la Convenienza! PELLET AUSTRIACO DELLE MIGLIORI MARCHE

BOTTRIGHE Piazza Libertà, 16 Tel. 0426 43 638 Cell. 342 182 73 58 agrimarket66@libero.it

Stufe a Pellet

COGLI L’OCCASIONE AL VOLO

Stufa a Pellet COSMO 5.5 Per le sue ridotte dimensioni e per la profondità di soli 26 cm si rende adatta per ambienti di piccole superfici

€ 1.150

per Te €

799

IVA ESCLUSA


ECOCLIMA GAS

Cerchiamo I AGENAT NDATARI per

Società del Gruppo Autogas

IM MONO e/o PLURTE con OTTIME ZONE SCOPER UADAGNO POSSIBILITÀ di G

Da sempre insieme a te, da oggi anche con l’Energia Elettrica

Solo per te esclusivi vantaggi

@

2 mesi di fornitura in omaggio*

Stipula del contratto a costo zero

Ricevimento fatture via e-mail o via posta

Nessun call center ma rapporti diretti e locali sul territorio

Referente dedicato per ogni tua necessità

Restituzione del deposito cauzionale versato

Nessun vincolo di durata contrattuale

Un nuovo modo di dialogare

nuove opportunità per te anche nell’Energia Elettrica Semplicità

perché la nostra offerta è accessibile e comprensibile

Competitività perché regaliamo 2 mesi di fornitura *

Perché scegliere noi Convenienza perché garantisce un risparmio certo

Trasparenza

perché le nostre tariffe e le nostre fatture sono semplici e chiare

Chiama subito per informazioni *VALIDO PER LA COMPONENTE ENERGIA

ECOCLIMA GAS Società del Gruppo Autogas

0426 378402

Via Canalette, 3 · 45012 Ariano nel Polesine (Ro) Tel. 0426 378402 · ecoclimagas@gruppoautogas.com www.gruppoautogas.com · Ecoclimagas


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Informazione a pagamento a cura degli esperti del settore

Salute

Salute / Si Viaggiare

Per partecipare alla rubrica chiamare il numero 049 8704884

25 1

www.lapiazzaweb.it/category/salute/

Editoriale Hikikomori, la nuova piaga sociale giovanile

L

L’attenzione dei genitori favorisce la salute dei più giovani Misurina, centro d’eccellenza per l’asma pediatrica

a pag 27

Vitreolisi: trattamento per le “mosche volanti”

a pag 27

i chiamano hikikimori, termine giapponese da hiku (tirare indietro) e Komoru (ritirarsi). Sono il popolo silenzioso dei reclusi in casa, affetti da una sindrome sociale che si sta diffondendo in modo preoccupante. Mentre in Giappone sono oltre un milione, nella quasi totalità di sesso maschile, in Italia il loro numero è in rapida crescita, e si stima che attualmente possano raggiungere i centomila con il 30% dei casi di sesso femminile. Hanno un’ età per lo più compresa fra i 13 e i 30 anni, non studiano né lavorano, non escono dalla loro camera, in una sorta di autoreclusione, che li isola dalla vita sociale. Pranzano e cenano con un vassoio passato attraverso la porta socchiusa delle loro stanza, non hanno rapporti amicali, non comunicano con la famiglia,evitano qualsiasi contatto con assenza di relazioni significative. Il loro tempo, alterato fra sonno e veglia, trascorre in una realtà virtuale, fra videogame, trasmissioni televisive, fumetti ed internet, che con le chat e i social network rimangono l’unico aggancio con il mondo esterno.

In privato è meglio? a pag 28

Farmacia Nadalini s.n.c. D R . SSA C ARLA N ADALINI · D R . SSA S ILVIA N ADALINI SPECIALIZZATA IN OMEOPATIA E TERAPIE NATURALI DA PIÙ DI 40 ANNI AL VOSTRO SERVIZIO

• Analisi di prima istanza • Misurazione pressione arteriosa • Dermocosmesi • Nutraceutica e prodotti dietetici speciali • Servizio su appuntamento di Psicologa in Farmacia • Presidi • Omeopatia • Ortesi • Fiori di Bach

Riviera Matteotti, 12 - Adria (Ro) - Tel. 0426 21459 - info@nadalini.it - www.nadalini.it

Fiori di Bach

international code n. UKP2006-0405N Practitioner


laPiazza

26

Salute

Consulenza scientifica oftalmologia Dott. Massimo Camellin Oftalmologo Via Dunant, 10 • Rovigo tel. 0425 411357 mail: segreteria@sekal.it web: www.lasek.it

PUNTO PRELIEVI, DIAGNOSTICA PER IMMAGINI, POLIAMBULATORIO SPECIALISTICO Centro Medico-Bianalisi Veneto Viale della Pace, 81/A - ROVIGO Tel. 0425 31681 - www.centromedicorovigo.it

Vaccini: più di 85 mila gli inadempienti

8

5.676 soggetti inadempienti. Questo fa riferimento alla tabella ministeriale il numero preciso dei bambini e contenuta nell’allegato 2 della circolare ragazzi, di età compresa tra gli 0 ed i 16 del 16/08/2017 che scandisce, per ogni anni che non hanno completato il ciclo fascia d’età, il numero di vaccinazioni di vaccinazioni previste dalla legge. Di e dosi sufficienti per considerare questi, 22.311 sono in età pre-scuola un soggetto adempiente, al netto di dell’obbligo, ovvero eventuali esenzioni. tra gli 0 ed i 6 anni. E’ quindi bene Molti minori tra I dati sono ricordare, che il stati forniti dalla gli 0 e i 16 anni sono profilo di soggetto Regione, nell’ottica inadempiente di tenere monitorata in regola con alcune non coincide con la situazione di quello di soggetto vaccinazioni ma adempienza alla non vaccinato legge nazionale o addirittura di non con tutte sull’obbligo vaccinale soggetto contrario n. 119 del 2017, la alle vaccinazioni, ma Regione del Veneto ha provveduto a spesso rappresenta un soggetto che non calcolare a livello regionale, e per singole è in regola o semplicemente in ritardo Aziende Ulss territoriali, il numero di col numero corretto di dosi o con tutte le inadempienti.  vaccinazioni previste. In Regione Veneto Per la definizione di inadempiente si sono complessivamente inadempienti

85.676 soggetti, tra bambini e ragazzi, di età compresa tra gli 0 ed i 16 anni. Di questi, 22.311 sono in età pre-scuola dell’obbligo, ovvero tra gli 0 ed i 6 anni. Ai fini di approfondire la tematica si è calcolata la quota di soggetti che hanno già fissato un appuntamento per una delle vaccinazioni obbligatorie, dato che tali soggetti hanno già espresso una volontà di continuare o iniziare l’iter vaccinale.  A livello regionale la quota di inadempienti con almeno un appuntamento già fissato dalla relativa Azienda Ulss è del 25,6% (21.964) tale quota sale nel sottogruppo 0-6 anni al 35,2% (7.853).    Per differenza risulta che sono 63.712 i soggetti inadempienti e senza alcun appuntamento fissato tra tutti gli elementi coinvolti, di questi, sono 14.458 in età 0-6.

www.lapiazzaweb.it

l’editoriale

Hikikomori, la nuova piaga sociale giovanile Anche dal punto di vista clinico non sempre è agevole inquadrare tali atteggiamenti. Spesso vengono classificati come depressi e trattati come tali, oppure considerati internet-dipendenti, ragion per cui viene negato loro l’utilizzo di ogni dispositivo elettronico, togliendo così l’unico mezzo di comunicazione, ancorchè virtuale, con il mondo esterno: una vera pena per un giovane hikikimori. Oppure “il loro disagio viene confuso con l’inettitudine e la mancanza di iniziativa delle nuove generazioni che ha trovato terreno fertile nel dibattito politico fornendo stereotipi come “bamboccioni”, definizione dell’ allora ministro Padoan Schioppa o “giovani italiani choosy” (schizzinosi) dell’ex ministro Elsa Fornero, o “ragazzi senza studio né lavoro”. Nella prefazione del libro “Hikikimori. Narrazione da una porta chiusa” di C. Ricci, le cause che più frequentemente sono alla base di tale fenomeno, secondo Mazzoni, sono di diversa natura, da quelle sociali, come l’incapacità di stringere relazioni, l’ insicurezza, la perdita del lavoro, vergogna, la mancanza di motivazioni, la crisi economica che ritarda l’ ingresso nel mondo del lavoro, la cultura dell’immagine esasperata dalla diffusione dei social network; a quelle scolastiche quali il bullismo, la competizione, il fallimento degli esami, i cattivi risultati, il rifiuto della scuola; da quelle familiari come pressioni per risultati sempre più performanti e paragoni con i compagni, difficoltà di relazioni, padre assente e madre iperprotettiva, il calo delle nascite con l’ aumento di figli unici,sottoposti di norma a maggiori pressioni ; a quelle individuali, ma molto distanziate, legate a problemi di natura psicologica. Il senso di inadeguatezza e la disistima che spesso si associano a fronte ad aspetti valoriali di una società che ha i suoi miti nell’apparenza e nel successo porta negli hikikimori ad una ansia sociale che si traduce in un ritiro sociale e auto esclusione. “E’ un male che affligge tutte le economie sviluppate - spiega Marco Crepaldi, fondatore di “Hikikimori Italia, la prima associazione nazionale di informazione e a supporto sul tema dell’ isolamento sociale volontario - Le aspettative di realizzazione sociale sono una spada di Damocle per tutte le nuove generazioni degli anni duemila: c’ è chi riesce a sopportare la pressione della competizione scolastica e lavorativa e chi, invece, molla tutto e decide di autoescludersi”. E’ nel periodo scolastico, più frequentemente negli anni delle medie e delle superiori, che si verifica quello che viene definito come il fattore scatenante, ovvero l’ evento che porta all’ allontanamento dai genitori e dagli amici. “Un avvenimento innocuo agli occhi delle altre persone, ma che contestualizzato in un quadro psicologico fragile e vulnerabile, assume un’ importanza rilevantespiega Crepaldi - E’ la prima fase dell’ Hikikimori: il ragazzo comincia a saltare i giorni di scuola utilizzando scuse di qualsiasi genere, abbandona tutte le attività sportive, inverte il ritmo sonno-veglia e si dedica a monotoni appuntamenti solitari come il consumo sregolato di serie TV e di videogame”. Accorgersi in tempo di questi disagi, comprendere le motivazioni dei nuovi eremiti domestici, dediti ad una realtà virtuale, incuranti delle gioie della loro età, degli amici, delle famiglie, è di fondamentale importanza per intervenire, in questo primo stadio, per dare un aiuto immediato e riportare questi ragazzi alla vita vera.

Vuoi collaborare con noi? Contattaci!

Salute

>> Condividi la tua esperienza ed i tuoi consigli sul nostro >> Inserto Salute

via Lisbona, 10 · 35127 Padova · tel. 049 8704884 · info@givemotions.it · www.givemotions.it


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Salute

27

Misurina, centro d’eccellenza per l’asma pediatrica T

enere sotto controllo l’asma e migliorare la qualità di vita dei bambini che ne soffrono. Su questo lavorano gli specialisti di Mesurina che sempre di più si danno da fare per studiare i casi più problematici. Aiutare i bambini a respirare meglio è anche l’obiettivo dell’iniziativa ‘Respirare secondo natura’ che già lo scorso anno ha coinvolto una trentina di piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma affetti da asma. L’asma, soprattutto tra i bambini, è in aumento in tutta Europa. Rappresenta ormai la causa principale di ricovero in pronto soccorso e la prima condizione cronica tra le cause di assenze a scuola. In Italia ne soffre un bambino su dieci e circa il 5% è affetto da una forma di asma ‘difficile’ o ‘grave’ persistente, le più resistenti alle normali terapie utilizzate. Respirare secondo natura coinvolge pazienti tra gli 8 e i 16 anni di età con asma ‘grave’ ed è un’iniziativa sostenuta dalla Fondazione Bambino Gesù Onlus. A Misurina il loro stato di salute è studiato in un ambiente privo di sostanze ‘allergizzanti’ come l’acaro degli ambienti domestici, i pollini e l’inquinamento dell’aria a cui si è esposti di solito nei grandi centri urbani. Durante il soggiorno i ragazzi, accompa-

gnati dai loro familiari, parteciperanno ad un programma che spiegherà come comprendere e gestire la malattia. I risultati emersi verranno confrontati con quelli regi-

strati 6 mesi prima e 6 mesi dopo il ricovero in alta quota. Il progetto rientra nell’ambito della convenzione triennale stipulata tra il Bambino Gesù e il centro d’eccellenza di

Misurina per la cura, diagnosi e riabilita- no Gesù” IRCCS di Roma e un laboratorio zione di questo tipo di malattie in età pe- di Medicina in quota quale il “Pio XII” rapdiatrica. presenta un’opportunità, sia quale terreno “Un soggiorno climatico di tipo tera- di ricerca scientifica, sia per l’integrazione peutico ed educazionale a Misurina – di- delle opzioni terapeutiche, in particolare chiara il dottor Renato sotto il profilo della conCutrera, responsabile L’asma, soprattutto tinuità assistenziale e di Broncopneumologia della riabilitazione”. del Bambino Gesù - non Il Centro in quota tra i bambini, è in viene scelto a caso. Qui “Pio XII” di Misurina è aumento in tutta l’unica struttura sociosi trovano risorse di professionalità e struin Italia e la Europa. Rappresenta sanitaria mentali eccellenti per più alta d’Europa per la la cura dell’asma in età cura, diagnosi e riabiliormai la causa pediatrica. tazione in alta quota dei Il tutto in un ambien- principale di ricovero disturbi del respiro in te libero da inquinanti età pediatrica e nell’ain pronto soccorso dolescenza. e sopra i 1.700 metri di altitudine: quindi con L’intero processo di una concentrazione di acaro della polvere presa in carico del bambino è certificato inesistente. In tale ambiente il ragazzo è qualitativamente dal Sistema Qualità UNI valutato ogni giorno da un’equipe interdi- EN ISO 9001-Bureau Veritas. Situato sulla sciplinare, con il coinvolgimento della fa- sponda sud del Lago di Misurina, a mezz’omiglia nella gestione della malattia e delle ra da Cortina d’Ampezzo nelle Dolomiti, è sue complicanze”. dotato di 100 posti letto accreditati per la “Per i disturbi del respiro del bambino e degenza di bambini e adolescenti fino al dell’adolescente – spiega il dottor Ermanno 18° anno di età e di 50 posti letto per acBaldo, nuovo Direttore clinico del “Pio XII” compagnatori e familiari. È una ONLUS e – lo sviluppo di una reale collaborazione tra tutti gli eventuali utili sono reinvestiti nelle Centri clinici di eccellenza come il “Bambi- attività della struttura.

Avis, la cultura della donazione Vitreolisi: trattamento corpi mobili, è pratica per di cittadinanza attiva Malattie rare: primo centro servizi all’ospedale ai Colli

miodesopsie, “mosche volanti” “D

L

e “mosche volanti” sono una patologia molto frequente nella popolazione adulta ed il paziente che sperimenta questa sensazione vive spesso con angoscia questo fastidio. La spiegazione di questo fenomeno risiede nella struttura del corpo vitreo, gelatina trasparente che riempie l’occhio. In giovane il vitreo, alla n nuovoetà sportello per aderente il primo Cenretina, tro è perfettamente ma nel servizi malattieomogeneo rare in veneto è corso delattivato tempo, nel a causa dell’invecchiastato complesso sanitario mento può alterarsi perdere laIl Centro sua tra‘Ai Colli’ dell’Ulss 6e Euganea. è sparenza. processo di contrazionep63 si nato perNel iniziativa dell’Associazione distacca e si possono generare aggregati sindrome E.E.C. International Onlus, di fibre più o meno isolati. presieduta da Giulia Volpato, per offrire Le chiamate più proun mosche punto di volanti, ascolto, di orientamento, di priamente MIODESPOSIE, fannosono si che si assistenza e di cura a quanti affetformino ombregenetiche mobili sulla retina. ti da delle patologie poco diffuse, Possono classificate genericadi difficileessere diagnosi e spesso ‘orfane’ di mente in 3 gruppi: farmaci e cure. Si definiscono ‘malattie •rare’ filamenti vitreali riscontrati le patologie chefibrosi: colpiscono in mesoprattutto nelle persone giovani dia una persona nota su più 2 mila. Si cal-e appaiono nelinsoggetto punti cola che Veneto leaffetto personecome affette da multipli o sottili patologie rareragnatele; siano complessivamente •34 miodesopsie sparse: a forma di “nube”, mila. spessoIl causate da un naturale processo di centro sarà aperto al pubblico due invecchiamento; giorni la settimana (il lunedì e il giovedì •dalle miodesopsie anello lavorerà detto di 9 alle 14,a forma gli altridi giorni “Weiss”: un grosso corpo distante su appuntamento, cell.fibroso 333 3063353) sia dal cristallino che dalla retina legato al

U

onare il sangue è un vero gesto di amore. La cultura della donazione deve entrare nelle scuole, a cominciare da quelle primarie: perché è quando si è bambini e ragazzi che si comincia a capire che il sangue è vita e che unate le quali le opacità vengono vaporizzate L’oculista, oltre ad avere un’ottima madelle prime forme di solidarietà sociale è aiutareed il gas si riassorbe riducendo la dimen- nualità nell’utilizzo del laser, deve essere in la vita donando il sangue”. E’ quanto ha sottoli-sione della miodesopsia stessa. grado di selezionare in maniera consona il neato l’assessore regionale al Sociale, Manuela Presso il centro SEKAL è presente lo Yag paziente che può essere soggetto a questo Lanzarin, intervenendo a Peschiera all’assem-Laser di ultima getipo di trattamento: blea dell’Avis regionale Veneto. “Donare il san-nerazione ELLEX La “Vitreolisi Yag” è una i floaters devono gue è la prima forma di cittadina attiva, un attoULTRA Q, l’unico al trovarsi ad almeno procedura non invasiva, 2 mm di distanza di responsabilità verso gli altri e anche verso semomento nato con stessi, perché implica uno stile di vita sano elo scopo di poter indolore di circa 20 minuti dalla retina e dal attento al benessere individuale e sociale”, hafocalizzare corpi cristallino e questi di durata che può aggiunto.. mobili anche nella ultimi non devono Con 131 mila soci, 6 Avis provinciali (Pado-parte posteriore eliminare il sintomo visivo essere associati a va, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona e Vicenza)del vitreo, grazie mediante vaporizzazione una patologia o a e 324 Avis comunali o equiparate, è la grandead un particolare un’infiammazione dei corpi mobili. associazione di volontariato del Veneto. Graziespecchio oscillanin fase attiva. all’Avis e alla generosità dei suoi donatori, ven-te. Le complicanze mia, altostrutture livello non gonoprocedura assicuratechirurgica ogni annodialle sanita- Questo Laser ottimizza il percorso ottico di tale trattamento sono comunque rare, scevra rischi. emazie, plasma e piastrine perimpiegando la metà della potenza riducen- si può associare un rialzo della pressione rie delladaregione Recentemente perfezionato un edo di conseguenza i rischi dovuti all’impat- intraoculare o, molto raramente, una catafronteggiare tutte èle stato necessità di trasfusione tipo particolare di anche laser, laYAG Laser, digià per poter sostenere domanda regio-to acustico delle micro vaporizzazioni. ratta. alla pratica della donazione”. usato da anni per sezionare membrane ed ni carenti.  Il sangue è vita “Ringrazio, a nome di tutti i veneti, i donaaderenze all’interno dell’occhio. Nell’ultimae la “L’invecchiamento della popolazione tori dell’Avis e quanti continuano a operare da versione state realizzate delle modifidinamicasono demografica in atto anche nel volone una delle prime Dott. Massimo Camellin volontari nell’associazione, anche se magari che checoinvolgono lo rendono adatto vaporizzazio- stotariato anche alla un’associazione Oftalmologo forme di hanno superato la soglia di età o i requisiti prene miodeospsie. ricadelle e importante come l’Avis – ha riconosciuto Via Dunant, 10 • Rovigo visti per i donatori attivi - ha concluso l’assesLa “Vitreolisi è una proceduraregionale non l’assessore – PerYag” questo l’istituzione solidarietà tel. 0425 411357 sociale sore – La Regione vi è debitrice per il grande invasiva, indolore di circa l’appello 20 minutidelle di du-assocontinuerà a promuovere mail: segreteria@sekal.it lavoro di formazione sanitaria che svolgete, in rata che apuò eliminareleil sintomo visivo me-e ad ciazioni  irrobustire file dei donatori, è aiutare web: www.lasek.it affiancamento e a volte anche in supplenza al diante vaporizzazione corpi mobili. nel La gaaffiancare le sezioni e i dei centri di raccolta donandolo servizio sanitario”. procedura si completa in 3-4 sedute duranrantire tutela, sicurezza, facilità e accessibilità

Vitreolisi Pre e Post

e sarà gestito dagli operatori appositamente formati dall’Associazione p63 sindrome E.E.C. International. Si propone come punto di snodo della rete informativa, di consulenza e di presa in carico per le persone affette da malattie rare e le loro famiglie, ‘porta’ di accesso ai centri di eccellenza esistenti in Vedistacco del corpo vitreopunto dal nervo ottico. neto e in Italia, nonché di riferiPoiché i corpi mobili i movimento per gli operatori delleseguono diverse dimenti oculari questi possono disturbare scipline sanitarie e sociali coinvolte, in in qualunque inoltre,regionale un soggetto sinergia con ilsituazione; Coordinamento affetto da miodesopsie puòe presentare per le malattie rare in Veneto l’Istituto la percezione di fotopsie (lampi di luce) dovusuperiore di sanità. teLoa ‘sportello’ trazioni sulla sia centro al buio disia ad conretina relativo occhi chiusi (è presente una casiriferimento (attivo online dainfatti nove mesi, stica importante di soggetti che presentano centroservizimalattierare@gmail.com distacchi di retina in seguito alla percezione sito www.csmr-centroservizimalatdei floaters). tierare.eu) sarà inaugurato domani, a Fino a poco tempo fa non mezzogiorno, nel padiglione 6 delesistevano comcure semplici perviaeliminare plesso sanitario di dei Colli 4.questi corpi mobili e si doveva ricorrere ad una vitrecto-


laPiazza

28

Salute

www.lapiazzaweb.it

Falsi miti sul mal di testa dei bambini Si è appena svolta la Giornata nazionale del mal di testa promossa dalla SISC. E per questa occasione alcuni specialisti hanno sfatato alcune credenze

D

ai rimedi fai da te alla cura con l’aerosol, tante le convinzioni errate sul mal di testa pediatrico, un problema che nelle sue varie forme colpisce circa 10 bambini o adolescenti su 100. Esistono vari tipi di mal di testa con manifestazioni e terapie diverse. La prima grande distinzione è tra cefalee primarie e cefalee secondarie. Nelle cefalee primarie (emicrania, cefalea tensiva e cefalea a grappolo) il dolore alla testa è esso stesso malattia; nelle cefalee secondarie, invece, il mal di testa è uno dei sintomi con cui si manifestano altre malattie (ad esempio l’influenza o patologie gravi come le encefaliti). La forma di cefalea primaria più diffusa tra i piccoli è l’emicrania. In Italia questa malattia neurologica genetica colpisce oltre l’8% dei bambini e dei ragazzi. Può essere invalidante e la sua insorgenza è predisposta dalla presenza di famigliari che ne soffrono. “Sull’origine e soprattutto su come affrontare e liberarsi del mal di testa c’è ancora confusione tra chi ne soffre – spiega

Massimiliano Valeriani, responsabile del Centro Cefalee del Bambino Gesù. “Una serie di false credenze porta spesso ad approcciare il problema in maniera non corretta, con il rischio di cronicizzare il dolore o, ancor peggio, di medicalizzare il bambino. Il nostro compito è quello di fare chiarezza su questo tema, suggerendo di rivolgersi in prima istanza al pediatra o al medico di famiglia. Un passaggio necessario per inquadrare correttamente il problema e valutare se siano necessarie ulteriori indagini presso un Centro cefalee specialistico”. Il mal di testa può presentarsi a qualsiasi età. Anche nei primi mesi di vita, ad esempio, si possono manifestare dei sintomi - come le coliche infantili - riferibili all’emicrania. In Italia 1 bambino/adolescente su 10 ha a che fare con una qualche forma di mal di testa. Quando è espressione di una cefalea primaria, è legato a una predisposizione costituzionale. I fattori psicologici vanno presi in considerazione, soprattutto nei casi partico-

larmente gravi, perché possono peggiorare l’emicrania tuttavia, ma la causa è di tipo organico. Una visita oculistica in caso di mal di testa si esegue per la valutazione del fondo oculare: un esame necessario per escludere o rilevare una ipertensione endocranica. Mentre la sinusite non è un problema che riguarda i bambini più piccoli di 8 anni perché i seni nasali non sono ancora anatomicamente sviluppati. Eventuali diagnosi di sinusite associata a mal di testa e conseguenti cure con aerosol prima di questa età sono quindi da considerare errate. I mal di testa non sono privi di rischi. Possono essere un campanello di allarme per altre patologie. In molti casi possono essere gestiti dal pediatra. I bambini con mal di testa frequenti che rispondono poco alle terapie antidolorifiche dovranno essere inviati ad un Centro specializzato. Le terapie devono essere sempre seguite sotto controllo medico. Sbagliare il dosag-

gio degli antidolorifici o assumerne più di 15 dosi mensili può infatti portare alla cronicizzazione del mal di testa. E’ sbagliato anche dare ai bambini una quantità ridotta di farmaco rispetto a quella adeguata al peso e prescritta dal medico.

In Italia è molto comune l’uso del paracetamolo, tuttavia il farmaco di prima scelta per tenere sotto controllo il mal di testa è l’ibuprofene, molecola con maggiori evidenze di efficacia documentate in letteratura scientifica.

In privato è meglio? Tariffe agevolate per le analisi di laboratorio al Centro Medico – Bianalisi Veneto di Rovigo

L’

orientamento della politica regionale in tema di laboratori analisi sta conducendo ad una sempre maggiore concentrazione dei punti prelievo convenzionati presso le grandi strutture ospedaliere territoriali. In questo contesto si inserisce la variazione nell’offerta dei servizi di laboratorio proposta da Centro Medico – Bianalisi Veneto di Rovigo. Le analisi di laboratorio sono infatti erogate privatamente ma a tariffe agevolate, molto vantaggiose e sempre inferiori alla quota ticket. Dall’inizio dell’anno la struttura è una delle sedi operative di Bianalisi Veneto, azienda appartenente al Gruppo Bianalisi, realtà leader a livello nazionale nell’esecuzione di analisi di laboratorio ed indagini diagnostiche, presente capillarmente sul territorio nazionale con una rete di laboratori, punti prelievo e poliambulatori. Allo scopo di conoscere in modo più approfondito le novità relative al servizio di laboratorio, abbiamo intervistato il dottor Giuliano Caslini, Biologo, Amministratore Delegato e Presidente del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Bianalisi. Dottor Caslini, in che modo Bianalisi riesce a garantire delle tariffe inferiori rispetto a quelle applicate dal Servizio Sanitario Nazionale? “Si tratta di una realtà in continua espansione, che

al momento attuale può contare 12.000.000 di test di laboratorio eseguiti all’anno, 250 punti prelievo, 15 laboratori certificati e 10 centri polispecialistici. Numeri, questi, che consentono di fornire un servizio diagnostico di alta qualità, efficiente, rapido e con costi contenuti”. A chi sono rivolti i servizi Bianalisi e quale tipo di esami sono forniti? “Oltre che al cittadino, i servizi sono offerti anche a medici di medicina generale, medici specialisti e a laboratori pubblici e privati. I test eseguiti sono compresi nelle seguenti aree specialistiche: Biochimica clinica, Tossicologia e Droghe d’abuso, Anatomia patologica, Citogenetica e Genetica medica, Ematologia e Coagulazione, Microbiologia e Virologia”. Quali sono i vantaggi offerti da Centro MedicoBianalisi Veneto all’Utente del punto prelievi? “Il servizio fornito dai punti prelievo è costruito intorno alla persona e alle sue necessità. E’ possibile accedere liberamente ai punti prelievo, senza alcuna prenotazione e quindi senza tempi d’attesa. E’ inoltre disponibile il Servizio Express, che consente di saltare la fila in fase di accettazione. In più, sono garantiti tempi brevi per ottenere i referti, visualizzabili anche online, ed è possibile richiedere preventivi gratuiti per

conoscere il costo degli esami ai quali è necessario sottoporsi”. Com’è necessario procedere per richiedere un preventivo e per usufruire del Servizio Express? “Ricevere un preventivo di spesa è semplice, veloce e senza impegno. E’ sufficiente contattare la segreteria della struttura, telefonicamente o tramite posta elettronica. Per avvalersi del Servizio Express basta inviare un’email contenente le seguenti informazioni: dati anagrafici, contatto telefonico, prescrizione medica, impegnativa o elenco degli esami da effettuare e data

e ora richiesti per l’appuntamento. Tramite email si riceveranno la conferma dell’appuntamento, il numero di accettazione ed il costo degli esami”. Quali sono i tratti distintivi che identificano il Gruppo Bianalisi e le sedi Bianalisi Veneto? “La salute del cittadino è per Bianalisi il fine primario. Centralità della persona, qualità e innovazione ed etica sono i valori che riflettono la visione dell’azienda, guidandone le scelte aziendali e l’operatività. Non esistono traguardi ma la consapevolezza che, con il supporto dei nostri Utenti, si possa sempre migliorare”.

PUNTO PRELIEVI Centro Medico-Bianalisi Veneto ROVIGO - Tel. 0425 31681 accettazione@centromedicorovigo.it www.centromedicorovigo.it Orario punto prelievi: dal lunedì al sabato dalle 7.30 alle 10.00


100% SERVICE di Panfilio Simone

TOSAERBA RMA 235 Con AK20+AL101 Superfici di prato fino a 200 m2

TOSAERBA RMA 339 Con AK30+AL101 Superfici di prato fino a 400 m2

NOVITÀ NOVITÀ PREZZO

399

15 RATE DA 26,60 € TAN 0,00% TAEG 15,61 %

PREZZO

559

20 RATE DA 27,95 € TAN 0,00% TAEG 10,26 % Importo totale dovuto: € 607,00*

Importo totale dovuto: € 437,50*

TOSAERBA RMA 339 C Con AK30+AL101 Superfici di prato fino a 400 m2 Con manubrio monostegola

NOVITÀ PREZZO

649

20 RATE DA 32,45 € TAN 0,00% TAEG 8,79 % Importo totale dovuto: € 697,00*

100% SERVICE Via Parco del Delta 17 Adria (Rovigo) Rotatoria nelle vicinanze del Centro Commerciale “Il Porto” Tel. 0426 901721 Simone 328 3643403 Trova tutti i Rivenditori Specializzati Daniele 348 9236076 aderenti all’iniziativa sul sito www.amailtuoverde.it Schede tecniche complete e prezzi di


www.lapiazzaweb.it

I

nseguire il condor, sempre più in alto. Inseguire quelle ali dispiegate e armoniose che sfiorano vette, picchi e pianori della parte più solenne delle Ande per poi scoprire che, anche quando si tocca il cielo con un dito, il condor resta sempre più in alto. E sembra irriderti, ricordandoti che l’uomo non può sfidare oltre la natura. Un viaggio in Perù è proprio come un volo, fisico e metaforico. Un viaggio perennemente proiettato oltre il limite, su un mondo le cui origini sono in parte ancora avvolte nel mistero (vedi le inquietanti e mai “spiegate” linee di Nazca) e impastate di riti ancestrali e storie cruente che rimandano sia all’epoca precolombiana che alla “conquista” spagnola. Il Perù – quattro volte l’Italia e 30 milioni di abitanti - è una delle mete più affascinanti del pianeta, un magnete del mappamondo che attira visitatori da ogni dove: attualmente circa 4 milioni all’anno, dei quali 80.000 italiani (dato in crescita costante). La destinazione simbolo di questo paese del continente latino-americano è sicuramente Machu Picchu, città incastonata tra montagne dai pendii arditi di cui si era persa traccia dall’epoca della prima colonizzazione e ri-scoperta solo nel 1911 – per caso – dall’archeologo americano Hiram Bingham, che in realtà cercava il leggendario tesoro degli Incas. Machu Picchu che, liberata dalla selva che l’aveva nascosta e protetta per tre secoli, oggi è tra le meraviglie del mondo. Città carica di mistero che – prosaicamente ma saggiamente - i peruviani vedono come un inesauribile “bancomat”: per entrare si pagano 45 euro (senza contare quelli necessari per salire sul treno di lusso tra Cuzco e Aguas Calientes) e il flusso di turisti è inarrestabile tutto l’anno.

laPiazza del Turismo

31

Perù da sogno, sulle ali del condor Il paese andino si svela in un viaggio ad alta quota sui misteri irrisolti di Machu Picchu e di Nazca, sul fascino coloniale di Cuzco e Arequipa e sulle isole galleggianti degli Uros sospese sul lago Titicaca di Renato

Malaman

Da Lima a Puno imperversa la febbre calcistica da Mundial: un ritorno atteso da 36 anni e festeggiato con il rito collettivo (e un po’ nostalgico) dello scambio di figurine Panini in tutte le piazze Perù e grandi altitudini sono sinonimi e il “volo” è il loro trait d’union. Si vola anche quando si viaggia su quattro ruote e si superano valichi – come il Mirador de Los Andes, tra Arequipa e Chivay – che superano i 4.900 metri. Lo stesso lago Titicaca, il più grande specchio lacustre navigabile del mondo, è a 4.000 mila metri d’altezza, non paralizzato dai ghiacci solo perché il Perù è prossimo all’Equatore. Lago “abitato” in mini villaggi (costruiti su isole galleggianti) da indios di etnia Uros, maestri nel realizzare barche e capanne con la totora, giunco che si ricava da una pianta palustre locale. Il Perù di oggi scommette molto sul turismo. Passata l’emergenza terrorismo degli anni ’80-‘90, che era la conseguenza esasperata di una situazione sociale e politica esplosiva (chi non ricorda il movimento di ispirazione maoista Sendero Luminoso e suoi sanguinosi attentati?), il governo di Lima ha intrapreso una vasta campagna di investimenti per migliorare le infrastrutture di collegamento, per rendere i servizi più al passo con i tempi e soprattutto per restaurare monumenti , città d’arte e siti archeologici. Oggi un metro quadro in centro a Cuzco costa come a New York e il motivo c’è. L’antica e potente capitale degli Incas, a cui gli spagnoli nel XVI secolo hanno praticamente “sovrapposto” la loro città barocca con chiese e piazze sfarzose (per dare un segnale chiaro su quali mani fosse finito il potere e quale fosse la religione da seguire,

NELLA FOTO PRINCIPALE IL MAESTOSO VOLO DEL CONDOR NELLA VALLE DEL COLCA. DALL’ALTO, A DESTRA: UNA SPETTACOLARE VISTA SU MACHU PICCHU, CITTÀ INCAS RITROVATA SOLO NEL 1911; DONNE ANDINE INTENTE A FILARE, LA MUMMIA DI JUANITA, BAMBINA SACRIFICATA AL VULCANO SEI SECOLI FA; UN VICOLO DI SAN BLAS A CUZCO; LO CHEF RAFAEL RODRIGUEZ CON IL COLLEGA FRANSUA ROBLES. NELLA FASCIA SOTTO: LA PIAZZA DI CUZCO; IL MONASTERO DI SANTA CATALINA AD AREQUIPA; IL LAGO TITICACA; DONNE UROS SU UN’ISOLA GALLEGGIANTE; UNA FESTA POPOLARE A CUZCO E UN PIATTO DI CEVICHE

processo facilitato da un’abile operazione di sincretismo con i precedenti riti), è oggi una delle capitali culturali dell’America Latina. Bella e seducente, pittoresca ed elegante nelle sue architetture d’epoca e nelle sue atmosfere coloniali. Gustare un Pisco, distillato di uve autoctone che è “l’espiritosa bandera nacional”, in uno dei suoi locali è un piacere che va oltre il rito dell’aperitivo perché evoca l’anima di questo paese, sempre in sospeso fra tradizione e sete di futuro. Ammaliante anche Arequipa, stesso fascino coloniale e stessa storia, ma declinata in vari colori. Come quelli vivacissimi del Monastero di Santa Catalina. Misteriosa nell’esposizione delle mummie di bambine sacrificate sei secoli fa dagli Incas in alta quota per conquistarsi la benevolenza del vulcano. Piccole mummie restituite dai ghiacci eterni solo nel 1994, come Juanita, testimonianza di un passato cruento anche prima della violenza praticata dagli spagnoli.

Perù che è anche molto altro da vedere: dal cosmopolita e scintillante centro storico di Lima (dietro le cui quinte tuttavia – separate da un muro - sopravvivono periferie di evidente povertà), alla costa percorsa dalla Panamericana (Ica, Pisco, Paracas e isole Ballestas, regno dei leoni marini), alla parte amazzonica celata dalla foresta pluviale, alla città andina di Ayacucho. Perù che in questi giorni è in preda alla febbre da Mundial. C’è arrivato dopo uno spareggio e non viveva questa gioia calcistica dal 1982, quando in Spagna pareggiò anche con gli azzurri del cittì Bearzot e Paolo Rossi, poi trionfalmente vincitori del “mundial”. Febbre da mondiale in Russia che si coglie anche nelle piazze che ogni sera brulicano di grandi e piccini (a Puno il fenomeno è incredibile) che si scambiano le figurine Panini per completare l’album dedicato al torneo. Tutto il mondo è paese, si dice. Qui però bisogna coniugare

questo concetto con l’altitudine, che può dare anche alla testa, in tutti i sensi, anche letterale del termine, perché il Soroche (malessere da debito di ossigeno) colpisce alla cieca e prostra il fisico. Chi lo ricompensa è l’enogastronomia peruviana, basata sulla straordinaria biodiversità dell’agricoltura, dell’allevamento (avete presente i lama, l’alpaca e la vigogna per la pregiata lana?) e della pesca. Rafael Rodriguez, chef peruviano ormai nell’elite italiana della cucina (presto apre in Costa Smeralda il “Nuna”), dice: “Non solo Ceviche, questa è una cucina nuova dalle radici antiche”. Karina Ruiz, giovane peruviana che in Italia ha creato il tour operator Vuela specializzatosi proprio nella destinazione Perù, è convinta che il suo paese è una terra da amare, anche con le sue contraddizioni: “Il paese piano piano cresce - dice - e può guardare in alto”. Sempre inseguendo il volo regale e armonioso del condor, appunto.


32

I borghi più belli di Ischia

laPiazza del Turismo

www.lapiazzaweb.it

Divisa fra mare e terra l’isola nasconde autentiche meraviglie tutte da esplorare con curiosità e passione

I

schia, una delle isole più affascinanti d’Italia. Divisa fra mare e terra, Ischia nasconde autentiche meraviglie. Oltre allo splendido mare del Golfo di Napoli, infatti, l’isola di Ischia ospita anche alcuni dei borghi più antichi e affascinanti d’Italia, così da offrire una vacanza dalle mille sfaccettature spaziando da spiagge e mare da cartolina a tanti borghi caratteristici da scoprire per stupirsi della loro bellezza e unicità.

che ospita il Castello Aragonese. Una città nella città, uno dei luoghi assolutamente da non perdere ad Ischia! E come se non bastasse questo, Ischia Ponte è anche perfetta per godere della movida notturna della zona del porto.

stanza dalla riva. Qui lo chiamano il “fungo” e non è difficile capire perché. Alto 10 metri, il “fungo” di Lacco Ameno è caduto in mare dopo essersi staccato dal Monte Epomeo e da allora rende unico e suggestivo il litorale del borgo. Oltre che per vedere il “fungo”, i turisti arrivano a Lacco Ameno per almeno altre due ragioni: qui si trovano i Giardini del Negombo, uno dei parchi termali più famosi di Ischia, e la Baia di San Montano, isolato eden dal mare cristallino che nulla ha da invidiare alle spiagge atolli tropicali.

CASAMICCIOLA TERME

Uno dei borghi più belli da vedere sull’isola di Ischia è la piccola Casamicciola Terme: un minuscolo complesso di abitazioni che si dipanano intorno alla piazza centrale, Piazza Marina. Casmicciola Terme, come suggerisce il nome, è nota soprattutto per gli antichissimi bagni termali che, ancora oggi, funzionano a pieno regime e consentono ai turisti di rilassarsi nelle benefiche acque termali dell’isola. Infine, per i viaggiatori tradizionalisti, appassionati di mare e spiagge, Casamicciola Terme si affaccia su un mare a dir poco mozzafiato.

Scopriamone alcuni: FORIO D’ISCHIA BORGO DI SANT’ANGELO Nella lista dei borghi più belli di Ischia Il borgo di pescatori più famoso e visitato non può mancare Forio d’Idi Ischia. Situato ai piedi del schia. Il borgo è pittoresco, comune di Serrara Fontana, i panorami straordinari, le sorge su un enorme scoglio Una vacanza spiagge paradisiache, ma chi roccioso collegato all’isola di dalle mille visita Forio di certo sa che qui Ischia da un sottile istmo di si trovano due piccoli gioielli terra. Sant’Angelo, borgo tipisfaccettature tra dell’isola di Ischia: la Chiesa camente mediterraneo, le cui spiagge, mare del Soccorso, con la sua terrazcase si trovano costruite l’una limpido e borghi za panoramica, e la Baia di Sorsull’altra, creando uno spazio antichi geto , con le piscine naturali di urbano claustrofobico davvero acqua termale che si riversano affascinante. Noto per l’intendirettamente in mare. sa vita turistica, e celebre per la bellezza del quartiere “La Madonella”, la ISCHIA PONTE parte più antica del borgo, e per la presenza E ISCHIA PORTO delle cosiddette “fumarole”, in corrisponLa cittadina di Ischia è, in assoluto, la più denza delle quali, dalla sabbia bollente, salfamosa dell’isola, soprattutto per la pargono nuvole di vapore bollenti. LACCO AMENO Alle pendici del Monte Epomeo, su un mare magnifico, sorge un altro grazioso borgo ischitano, Lacco Ameno. Non potrete non notare la presenza di un grosso masso di tufo verde nel bel mezzo del mare a breve di-

te moderna della città. Chiamata spesso solo “Ischia”, in realtà è nota come Ischia Porto. La località più mondana dell’isola, frequentata dai VIP e dai turisti di tutto il mondo. Eppure Ischia non è solo modernità e turismo: spesso ci si dimentica di Ischia Ponte, ovvero della parte più antica

CAMPAGNANO E PIANO LIGUORI

della cittadina. Un borgo che ha conservato intatte tutte le sue tradizioni, uno spaccato della Ischia più antica e autentica. Il nome di Ischia Ponte risale, probabilmente, alla presenza di un ponte di legno (oggi in muratura) che collegava il borgo all’isolotto

L’isola di Ischia è nota soprattutto per la sua vocazione turistica e in molti dimenticano il suo passato fatto di nobiltà, di feudi e di campagne. Ai più smemorati, consigliamo una visita al borgo di Campagnano. Una distesa di campagne che reca ancora i segni delle antiche attività rurali dell’isola, paesaggi dal fascino straordinario, un affaccio sul Castello Aragonese che vi lascerà estasiati, ettari di vigneti e terrazzamenti a strapiombo sul mare. Da Campagnano è possibile raggiungere uno dei borghi contadini più evocativi di Ischia: la cittadella di Piano Liguori. Un’occasione unica per ammirare ciò che resta della vecchia Ischia rurale.

Tagliati su misura per ogni cliente per la vostra >> Circuito Nord Est Pubblicità Padova Rovigo Venezia >> 15 Edizioni mensili 238.340 copie via Lisbona, 10 · 35127 Padova · tel. 049 8704884 · info@givemotions.it · www.givemotions.it


Stil Bimbi di Fabbris M. Stella

ABBIGLIAMENTO 0-18 ANNI NEONATO PREMAMAN E DONNA

PORTO VIRO Località Donada (Rovigo) · Via Roma, 20 · tel. e fax 0426 81382

tantissimi CAPI SCONTATI 30% 50% 60%

Mese delle PROMOZIONI completini MARE BIMBO e BIMBA a partire da € 15 PORTO VIRO Località Donada (Rovigo) · Via Roma, 35 · tel. e fax 0426 320373

www.stilbimbi.it ·

seguici su Facebook


34

laPiazza del Gusto

www.lapiazzaweb.it

PRIMAVERA DEL PROSECCO SUPERIORE, PERCORSI DI GUSTO, DI VINO E CULTURA perdere “Corbanese nel bicchiere”, evento in programma per giovedì 24 maggio sotto la guida degli esperti sommelier di AIS Veneto. Da segnalare, inoltre, l’appuntamento di mercoledì 30 maggio con “Golosi e Curiosi – il sapore del cibo, il gusto del vino”, cena che permetterà ai partecipanti di scoprire i migliori accostamenti tra le prelibatezze culinarie e i vini del territorio, affinando la sensibilità delle proprie papille gustative.

Una full immersion nella terra natia del Prosecco dal punto di vista naturalistico e storico vi attende da domenica 20 maggio fino alla prima domenica di giugno per la celebrazione della Primavera del Prosecco Superiore. Il 20 maggio si terrà anche la visita guidata “Conegliano tra Natura e Storia” e lo spettacolo “Festival Folk” con animazione e body painting. A Corbanese di Tarzo, invece, inizierà anche la “49a Mostra del Vino Superiore dei Colli”, una rassegna enogastronomica che fino al 3 giugno vedrà il vino al centro di degustazioni e serate musicali. Sabato 19 maggio la rassegna si aprirà con l’inaugurazione ufficiale della mostra e degli stand gastronomici che, per tutta la durata della mostra, proporranno moltissime degustazione, tra cui il tradizionale spiedo con polenta bianca, la costata ai ferri e la paella di pesce. Non mancheranno i momenti per ammirare il paesaggio grazie a “Colline di natura e storia”, una passeggiata guidata in programma per domenica 20 maggio che farà riscoprire agli interessati le bellezze del territorio. Chi volesse imparare di più riguardo alla pratica della degustazione, non potrà assolutamente

A Corbanese di Tarzo inizierà la Mostra del vino superiore dei Colli, una rassegna enogastronomica visitabile fino al 3 giugno Tante le iniziative culturali in programma, grazie alla collaborazione con la Gipsoteca Canova di Possagno, il Museo della Battaglia di Vittorio Veneto e la Mostra “Teodoro Wolf Ferrari” a Palazzo Sarcinelli a Conegliano. Tutti i visitatori delle Mostre del Vino potranno infatti ritirare un buono per l’ingresso ridotto ai Musei, da utilizzare nei mesi della Rassegna.

FESTA DELLA CILIEGIA IGP DI MAROSTICA

ALTO ADIGE, LA NOTTE DELLE CANTINE

“La Ciliegia di Marostica IGP”, come vuole il marchio di valenza europea di Indicazione Geografica Protetta, sarà la regina del territorio per promuovere le eccellenze cerasicole  della zona. Le ciliegie certificate hanno calibro minimo di 23 mm, un colore rosso uniforme e corrispondono alle varietà regolate dal disciplinare di produzione. La 74esima mostra mercato della cigliegia Igp di Marostica inizierà sabato 26 maggio con la Notte rossa, nel centro storico della cittadina. Domenica 27 si terrà la la tradizionale mostra mercato, spettacoli, intrattenimenti musicali e degustazioni. Per quattro giorni la cittadina metterà al centro il rosso frutto, offrendo al pubblico numerose occasioni per gustare le diverse varietà ma anche per far festa ed animare la città.  Le degustazioni e le feste dedicate a questo frutto prelibata si susseguiranno sabato 2 e 3 giugno tra Molvena e Mason Vicentino.

Torna il 9 giugno la Notte delle Cantine, la manifestazione organizzata dalla Strada del Vino dell’Alto Adige che rende visitabile per una notte intera decine di cantine del territorio, aperte ai visitatori dalle 17 fino alle 24. Alla Cantina Tramin a Termeno si organizzano visite guidate alla cantina, splendido esempio di architettura moderna, realizzata nel 2010 dall’architetto Werner Tscholl

e ispirata alla vite e alla sua morfologia. Oltre ai Gewurztraminer sarà possibile gli altri vini bianchi che hanno reso celebre la cantina guidata da Willi Sturz. Ci sarà la possibilità di approfittare delle diverse proposte gastronomiche del ristorante allestito appositamente nella sala panoramica o nei diversi angoli della cantina.

I NOSTRI SERVIZI: • LUCE E GAS • TELEFONIA • BANCHE E FINANZIARIE • ACQUISTI ONLINE • PRODOTTI E GARANZIE • CONCILIAZIONE … E MOLTO ALTRO ANCORA …

INFORMA, ASSISTE, FA RISPARMIARE R OV I G O via Mazzini, 24 · Galleria Pasteur, int. 6 · tel. 0425 423359

LA CASA IN RETE • IL BLOG http://consumatore.tgcom24.it • www.casadelconsumatore.it • Casa del Consumatore • SHOPPINGVERIFY www.shoppingverify.com


www.lapiazzaweb.it

a

Tavola

35

Proposte per una cucina biologica, integrale, vegetariana, in sintonia con la natura Crostini alla salsa di asparagi Ingredienti: 200 g di asparagi - 1 pizzico di paprika - sale e olio q.b. - 1 cipolla - 80 g di ricotta.

Barchette di zucchine Ingredienti: 6 zucchine - 1 cipolla - 2 spicchi d’aglio - 7-8 asparagi - 1 pizzico di peperoncino - 1 C di parmigiano - 2 C di pane grattugiato - olio e sale q. b.

Crostata di frutta fresca Ingredienti: 180 g di farina per dolci - 75 g di zucchero integrale - 60 g di tahin - 1 uovo - 2 c di lievito - 1 bustina di vanillina - 1 pizzico di sale - 4 hg di fragole alga agar-agar.

Carmen Bellin Educatore Alimentare dell’Associazione Culturale La Biolca di Padova: tiene corsi e conferenze su alimentazione e cucina, collabora al mensile Biolcalenda, ha pubblicato Metti una sera a cena libro di ricette e consigli utili per una cucina in armonia con i ritmi della natura. LA BIOLCA · www.labiolca.it info@labiolca.it · tel. 049 9101155

Preparazione: sbucciare gli asparagi, tenere da parte le punte (che si cuoceranno a vapore), tritare la cipolla, metterla in una pentola con gli asparagi tagliati a pezzetti, il sale, la paprika e un po’ d’olio. A fine cottura aggiungere la ricotta, frullare bene il tutto e guarnire con le punte degli asparagi.

Preparazione: lavare le zucchine e dividerle a metà, con un cucchiaino togliere la parte interna. Tritare questa polpa con gli asparagi precedentemente cotti con la cipolla e l’aglio e far rosolare il tutto in una padella con un po’ d’olio; aggiustare di sale e peperoncino e riempire le zucchine con questo composto. Adagiarle in una teglia da forno oliata, cospargere con parmigiano e pane grattugiati. Coprire la teglia e metterla in forno a temperatura media per 15-20 minuti. Passato questo tempo scoprire e terminare la cottura.

Preparazione: in una terrina mettere la farina, lo zucchero, l’uovo, il lievito, la vanillina, il sale e il tahin. Amalgamare bene tutti gli ingredienti; lasciare riposare l’impasto in un luogo fresco per almeno 15 minuti. Quindi spianare l’impasto con il matterello, disporlo in una teglia unta d’olio e cosparsa di pane grattugiato e passare in forno per 15 minuti. La crostata non deve essere troppo cotta. Lasciar raffreddare e intanto preparare la gelatina con l’agar-agar. Disporre la frutta fresca, unire la gelatina e tenere in luogo fresco.

Note

La quantità degli ingredienti si riferisce a un menù tipo per 4 persone. Abbreviazioni usate: C = cucchiaio · c = cucchiaino g = grammo · kg = chilogrammo L = litro · dl = decilitro olio (quando non è specificato altro) = olio extra vergine di oliva q.b. = quanto basta.

APER DA M T I D A L L I L V E N E TÀ G I U G E OR E 11 ERDÌ, SA NO SIAM B O CON O R A RAT O E D O IO CO MENI C NTIN UAT OA

PIZZERIA PIADINE • PANINI CALDI

041 55 40 550

V.le Padova, 1 • Sottomarina di Chioggia (Ve) • ANCHE SU PRENOTAZIONE www.pizzeriadaleo.it • Pizzeria Da Leo


Oroscopo

36

l’

Ariete Vi attendono incontri frizzanti e piacevoli. Espandete la cerchia delle amicizie e concedetevi qualche viaggio extra

Toro Attenti agli imprevisti: un grande amore, inaspettato e sconvolgente, qualcosa in famiglia, la scelta di una persona

Maggio L’estate alle porte ci regala già molti effetti positivi: buonumore e desideri vengono rinvigoriti, nuovi incontri per tutti i gusti!

www.lapiazzaweb.it

Bilancia Non mancheranno le complicazioni che vi impediranno di godere appieno del tempo libero. Usate la vostra grinta

Scorpione La vostra energia interiore si manifesterà con una grande decisione e vi darà forza, attenti all’aggressività

Gemelli

Sagittario

Vita sociale appagante, varia, ricca di occasioni, di divertimento forse perfino dei primi viaggi, ottimo!

Affronterete al meglio situazioni incerte o che richiedono una certa grinta. Nel complesso, un periodo positivo

Cancro

Capricorno

Cautela: non mancheranno gli ostacoli. Siate chiari e diretti con tutti e le cose andranno meglio verso fine mese

I giorni bui non mancheranno: mantenete sangue freddo e capacità decisionale e non lasciatevi spaventare

Leone Da metà mese sarete travolti da un’ondata di nervosismo che vi vedrà polemizzare con tutti. Pazienza!

APERTURA DOMENICA 10 GIUGNO DALLE 9 ALLE 13 CON SCONTO DEL 10% SU TUTTA LA SPESA DEGUSTAZIONE SALUMI DITTA «LA FELINESE SALUMI»

MARTEDI’ 26 GIUGNO SCONTO 10% SU TUTTA LA SPESA

Acquario Da metà maggio Marte sarà in Acquario e aumenterà reattività e grinta. Attenti: prenderete fuoco facilmente…

VILLANOVA MARCHESANA (RO) Via della Libertà, 1 · Tel. 0425 770949 Vergine

Pesci

Mese eccellente per i vostri progetti che saprete concretizzare in fretta. Siate sapienti, tenaci e realistici

In arrivo situazioni più eccitanti, svolte desiderate e cambiamenti che vi faranno sentire finalmente soddisfatti


AGENZIA di ADRIA

IL MODO PIU’ VELOCE PER VENDERE O ACQUISTARE CASA LE NOSTRE PROPOSTE IMMOBILIARI ADRIA

VENDESI In zona Carbonara, Schiera centrale disposta su due livelli, con ingresso, cucina, salone, 3 camere da letto, terrazzo, 2 bagni, giardino fronte e retro ed accessorio esterno. Classe energetica “G” . Euro 100.000 RIF.A2817

VENDESI In zona Amolaretta, n.2 ville singole in costruzione dotate di tutti i conforts: sicurezza, stile e design per garantire la massima efficienza. Consegna estate 2018. Possibilità di detrazione fiscale e di finanziamento fino all’80%. Ape “a+++”. Info in agenzia RIF.A2534

VENDESI Casa singola di ampia metratura, disposta su due livelli con giardino esclusivo, composta da cantina, garage e lavanderia al piano terra, entrata, cucina, sala, 2 camere da letto matrimoniali e bagno al piano primo. Ape in definizione. Euro 190.000 RIF.A2900

VENDESI Porzione di villa bifamiliare di ampia metratura, disposta su tre livelli, completamente ristrutturata a nuovo, con pergolato esterno in legno ed ampio giardino su tre lati in parte piantumato. Ape in definizione. Info in agenzia Rif. A2554

VENDESI In zona residenziale a 5 minuti dal centro, prestigioso appartamento al piano 1°, composto da ingresso, soggiorno, pranzo, cucina, ripostiglio/lavanderia, 1 camera con guardaroba, due camere da letto, 2 bagni, ripostiglio e garage doppio. Classe energetica non definita. Euro 230.000 RIF. A2603

VENDESI A pochi passi dal Duomo, Schiera centrale disposta su tre livelli con garage e giardino esclusivo da entrambi i lati. L’abitazione è composta da entrata, sala, cucina, 5 camere da letto, 3 terrazzi, 2 bagni e 2 terrazzi. Ape in definizione. Euro 205.000 RIF.A2819

VENDESI In zona centrale appartamento trilocale al piano 1°, in ottime condizioni, composto da ingresso nel soggiorno, cucinotto, 2 camere da letto, bagno nonchè posto auto esclusivo. Classe energetica non definita. Euro 118.000 RIF.A2852

VENDESI In zona Carbonara, Appartamento al piano 1° dotato di cantina e garage, composto da ingresso, salone, cucina abitabile, 2 camere da letto e bagno. Ape in definizione. Euro 75.000. RIF.A2756

VENDESI A pochi minuti dal Duomo, appartamento al piano 1° in ottime condizioni, composto da ingresso, cucina, soggiorno, 2 camere da letto, studio, terrazzo, bagno, ampio garage e piccola area scoperta di proprietà. Classe energetica non definita. Euro 110.000 RIF.A2791

VENDESI Casa accostata completamente da ristrutturare, disposta su due livelli, con piccola pertinenza nel retro, composta da ingresso, soggiorno, cucinotto, ripostiglio, 2 camere da letto e bagno. Ape in definizione. Euro 35.000. RIF.A2782

VENDESI In Zona Ospedale, splendida villa singola, di ampia metratura, disposta su due livelli, completamente ristrutturata a nuovo, con terrazzo di mq.12, garage ed ampio giardino, ben curato con impianto automatico. Ape in definizione. Info in agenzia rif.A1195

VENDESI In zona Cattedrale, Appartamento al piano terra composto da ingresso, sala, cucina, 1 camera da letto matrimoniale, bagno, cantina, cortile esclusivo e cortile condominiale. Ape in definizione. Euro 65.000. RIF.A2693

PERIFERIA E COMUNI LIMITROFI

VENDESI In località di Bottrighe, Casa accostata da entrambi i lati, disposta su due livelli, con ingresso, pranzo, cucina, soggiorno, 2 ripostigli, corridoio, due camere da letto, bagno, garage ed ampio giardino fronte retro con 2 ingressi carrabili. Classe energetica “G”. Euro 43.000 RIF. A2490

VENDESI In Corbola Casa accostata su tre livelli, composta da disimpegno, lavanderia, ampio ripostiglio e garage al Piano scantinato, ingresso, soggiorno, pranzo, cucinino e terrazzo al piano terra, corridoio, 2 camere e bagno al piano 1°. Classe energetica non definita. Euro 82.000 RIF.A2880

VENDESI A Corbola, Casa accostata da entrambi i lati, disposta su tre livelli, completa di arredo e composta da ingresso, cucina con camino, soggiorno, 1 camera da letto matrimoniale e 2 bagni. Ape in definizione. Euro 55.000 RIF.A2884

VENDESI In località Panarella, Casa accostata disposta su due livelli composta da ingresso nel soggiorno, cucina abitabile, 2 camere da letto matrimoniali, bagno e giardino esclusivo fronte e retro. Ape “G”. Euro 23.000 RIF.A2771

ADRIA AFFITTI

AFFITTASI In zona centrale, a due passi dal Duomo, Appartamento al piano terra, completamente arredato a nuovo, composto da soggiorno con angolo cottura, 1 camera da letto matrimoniale, lavanderia, disimpegno, bagno e posto auto esclusivo. Ape in definizione. Euro 550 mensili RIF.A2872

AFFITTASI In zona centrale, Appartamento bilocale al piano 1°, in ottimo stato, completamente arredato. NO SPESE CONDOMINIALI. Classe energetica in definizione. Euro 350 mensili Rif. A2870

AFFITTASI In zona centralissima, Appartamento bilocale al piano 1° , completamente arredato, composto da soggiorno con angolo cottura, bagno ed ampia camera matrimoniale. Ape in definizione. Euro 400 mensili. RIF.A0543

AFFITTASI In zona Tomba, Appartamento bilocale al piano 1°, completamente arredato, composto da cucina-soggiorno open space, 1 camera da letto matrimoniale e bagno. Ape in definizione. Euro 400 mensili Rif.A2828

AGENZIA DI ADRIA Tel. 0426 901385 e-mail: adria@gabetti.it Sito web: www.gabettiadria.it

Adria mag2018 n69  

Adria mag2018 n69

Adria mag2018 n69  

Adria mag2018 n69

Advertisement