__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1

EDIZIONE

DI

MAGGIO

-

GIUGNO

2021

DANTE TIMES

SOCIETÀ

DANTE

ALIGHIERI,

CITTÀ

DEL

MESSICO


La parola "dantesca" Il 2021 simboleggia il settecentenario anniversario dalla morte del "padre della lingua italiana", Dante Alighieri. Per celebrare questa occasione, la redazione del Dante Times ha deciso di dedicare lo spazio della "parola del mese" ai termini introdotti da Dante, che sono oggi di uso comune nella lingua italiana.

Scritto da Alice Roesel

3. Degno di nota Ma dimmi, de la gente che procede, se tu ne vedi alcun degno di nota; ché solo a ciò la mia mente rifiede Inferno, XX, vv. 103-105 Ci troviamo nella quarta bolgia dell’ottavo cerchio dell’Inferno dantesco, dove maghi e indovini sono condannati a camminare in cerchio con il volto girato all’indietro: credettero di influenzare e decidere il futuro e ora sono costretti a guardare sempre indietro. Dante piange nel vedere come la figura umana, dono di Dio e a Lui somigliante, sia distorta in modo orribile. Con l’espressione “degno di nota” Dante chiede al suo maestro Virgilio di indicargli se c’è qualcuno, tra la massa, importante, che merita l’attenzione di essere notato. Grazie a Dante questa espressione è poi entrata nel detto comune e la parola “nota” non intende più quello che si scrive come appunto, ma assume il significato astratto della traccia importante che ha riscontro nella memoria dell’uomo. Oggi, nel nostro parlato, lo usiamo con lo stesso significato celebrativo. Dire che qualcosa è “degno di nota” implica considerarlo notevole e meritevole di attenzione. In questo senso, possiamo quindi dire che la ricchezza linguistica che abbiamo ereditato dalla Divina Commedia è certamente “degna di nota” e il fatto che continuiamo a usare questa espressione nel nostro presente ne è una conferma.

Società Dante Alighieri di Città del Messico Grafica: Martina Dossena Una rivista della 


18

L'ULISSE DI DANTE la curiosità smisurata Ulisse,

è

dell'inferno. Tuttavia, percepiamo in Dante uno sguardo

sempre stato una fonte di ispirazione per gli uomini di tutte

esploratore

empatico verso questo personaggio del mondo classico: il

le età. Se la scrittura è un modo per raggiungere l'eternità,

fiorentino non giudica Ulisse, ma sembra comprendere la

ciò è particolarmente vero per questo grande eroe classico

sua inquietudine. Si avvicina al peccatore con rispetto e

che fu il protagonista dell'Odissea e che continua a vivere

ascolta con emozione tutta la sua storia. Si potrebbe dire

nelle

infatti

che Dante si identifica con Ulisse nel condividere la sua

innumerevoli autori che hanno ripreso questa figura e gli

curiosità: anche lui sta intraprendendo un viaggio ai limiti

hanno

della

pagine

dato

melodramma Claudio

del

della

mondo

eternamente

letteratura

nuova

vita.

In

universale.

Europa

in

Ci

viaggio,

sono

possiamo

citare

il

Il ritorno di Ulisse in patria scritto dall'italiano

Monteverdi

nel

1640

o

l'Ulisse

di

James

Joyce

pubblicato nel 1920.

sua

umanità,

avvicinandosi

sempre

più

al

divino.

Quindi, giudizio religioso a parte, un tacito legame di solidarietà si stabilisce tra i due. Come per molti altri peccatori incontrati nell'Inferno, dalla sua natura umana Dante comprende la fragilità carnale di Ulisse e prova

Anche

nella

letteratura

testi

per lui un sincero sentimento di compassione (dal latino

dedicati a questo grande personaggio: si potrebbe dire che

cumpassio, letteralmente "soffrire insieme"). Per questo,

come Ulisse non si accontentò del Mar Mediterraneo e fu il

nonostante sia un peccatore, Dante lo riprende in modo

primo a osare oltre le Colonne d'Ercole, allo stesso modo la

eroico e monumentale, dedicandogli alcuni dei versi più

risonanza del suo mito non poteva essere contenuta solo in

brillanti di tutta la Commedia. Il passaggio più famoso

Europa e conquistò le terre al di là dell'oceano. Molti scrittori

coincide con l'appello che Ulisse fa ai suoi compagni,

latinoamericani

incoraggiandoli

sono

latinoamericana

affascinati

da

troviamo

questo

personaggio:

del

a

Miguel Ángel Asturias gli dedica una commovente poesia e

frontiera

Borges si ispira a Ulisse in molti passaggi della sua opera. È

conoscenze e virtù.

non

aver

Mediterraneo

paura per

di

navigare

oltre

raggiungere

la

nuove

significativo, per esempio, che il personaggio della famosa storia dell'Aleph si chiami Argo, come il cane fedele di Ulisse.

Si potrebbe dire che indirettamente Dante rivolge questa chiamata

a

tutta

l'umanità,

ricordandoci

che

la

Ora, tra tutti questi omaggi letterari, bisogna tener conto

grandezza della nostra natura umana (che lui definisce

che il primo autore a scrivere di Ulisse fu il grande Dante

"seme") ci chiama a grandi imprese:

Alighieri, che gli dedicò uno dei più bei canti della Divina Commedia. Va notato che l'Ulisse di Dante è ritratto in un modo

molto

controverso

che

ha

generato

un

grande

dibattito tra i critici di Dante. Per cominciare, il posto in cui troviamo colloca

questo

personaggio

nell'ottavo

cerchio

è

molto

dell'inferno,

curioso: tra

Dante

i

lo

peccatori

"O frati," dissi, "che per cento milia perigli siete giunti a l’occidente, a questa tanto picciola vigilia

fraudolenti. Ulisse è punito per aver inventato l'invenzione del cavallo di Troia, ma soprattutto per aver superato il limite umano, cioè per non aver saputo contenere la sua sete di conoscenza e per non essere riuscito a soddisfarla.

d’i nostri sensi ch’è del rimanente non vogliate negar l’esperïenza, di retro al sol, del mondo sanza gente.

Dal punto di vista cristiano, la curiosità di Ulisse acquista una connotazione

negativa:

Ulisse

è

ritratto

come

un

eterno

insoddisfatto che ha navigato per tutto il mare senza trovare ciò che cercava; è tornato alla sua amata isola di Itaca, ha abbracciato suo figlio e baciato sua moglie dopo molti anni

Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza".

di navigazione, ma anche questo non gli è bastato. Dovette salpare di nuovo, questa volta per sfidare i limiti del mondo

Inferno, XXVI, vv. 112-120

conosciuto fino a quel momento, e per questo, a causa della sua eccessiva foga, Dio lo punì: la sua nave naufragò e l'eroe

fu

condannato

dell'inferno.

a

soffrire

eternamente

le

pene

Rachele Airoldi Asturias


della rivista

C O N T E N U T I

04

18

IL NOSTRO TEAM

LA VENEZIA DI SHAKESPEARE

conosci i nostri scrittori

scritto da María Elena Espinoza Fuentes

08

19

IL CINQUE MAGGIO

AMORE NELL'ANTICA ROMA

scritto da Anna Zoppé

10 IL DUE GIUGNO

scritto da Daniel Negrete

20 LA PRIMA STORIA DI FANTASMI scritto da David Rojas Suaste

scritto da Ginevra Gatti

12

22

UN PICCOLO REGNO

LA ILDEGONDA MESSICANA

scritto da Alejandra Batiza

scritto da Mariana Laguna

13

24

DEMOCRAZIA E SEGRETO

BUON BUON COMPLEANNO

scritto da Juan Rodríguez

scritto da Gabriela Campa

14

26

LA VOCE CHE MI PORTÒ A TORINO

ADDIO A FRANCO BATTIATO

scritto da Diana Sánchez

scritto da Arturo de Ita

16

28

IMPARARE L'ITALIANO CON LA MUSICA

VERSO IL PARADISO

scritto da Brenda Serrano Cervantes

scritto da Fernanda Jasso


30 LA BAIA DI NAPOLI scritto da Zara Orta

32 OROSCOPI scritto da Ana Laura Cañas Gardea

35 EVENTI DEL MESE non te li puoi perdere


I L

N O S T R O

T E A M

di scrittori

Adriana

Fany

Diana

Ventott'anni, una laurea in

Messicana di nascita e milanese

Dopo essersi laureata all'IPN, il suo

architettura e una vita da

d'adozione, Scrivere la rende

lavoro l'ha portata a trasferisti nel

fotografa. Adriana è amante dei

felice, soprattutto perché le

Nord Italia per diversi mesi. Si

viaggi. Ha studiato alla Dante e si

permette di condividere il suo

dedica all'amministrazione di

è innamorata della lingua italiana.

amore per la cultura italiana.

eventi e all'insegnamento.

Juan

David

Maria Elena

David ha ventun'anni e studia

Avvocato e musicista, ama

Lettere. Non solo gli piace la

suonare la chitarra, la bandurria

Toluca e appassionata d'arte.

cultura italiana, ma anche tutta la

e il sassofono. È un avido lettore

Secondo lei, il miglior modo per

sua storia. Inoltre, è un grande

di letteratura horror e fantasy,

conoscere un Paese è entrare in

amante del calcio e del cibo.

oltre a scoprire e descrivere.

contatto con le persone.

Arturo

Elena è contabile in un'azienda di

Gabriela

Mariana

Scrittore, reporter e cronista, Arturo ha

Mariana ha studiato legge

Gabriela studia psicologia

studiato italiano alla UNAM ed attualmente

all'Università La Salle e musica

all'UNAM e italiano all'ENALLT.

lavora tra Moldavia, la zona Schengen e il

presso l'UNAM. È una cantante

Oltre a ciò, è anche attivista

Messico. Si dice "innamorato dell'universo

e, all'occorrenza, è anche

della comunità LGBT e fa parte

racchiuso nella parola "Italia".

un'ottima sassofonista.

di un gruppo scout.

DANTE TIMES

- 04  -

MAG - GIU 2021


Fernanda

Sebastián

Nayely

Ha studiato Scienze della

Di origine argentina, è regista,

23 anni, ha studiato relazione economiche

Comunicazione mentre si

sceneggiatore e fotografo. Ha

internazionali all’UAEMex e nel suo scambio

preparava come ballerina di

partecipato a BAFICI e Berlinale.

ha trovato a Bologna un’altra casa, le piace

danze arabe. Ha trovato nella

Vive in Messico e si dedica alla

imparare le lingue e conoscerle traverso la

Liguria la sua seconda casa.

scrittura creativa.

cultura, gli viaggi e il cibo.

Alejandra

Ana Laura

Brenda

Alejandra ha 26 anni e si definisce

26 anni nata a città del Messico,

Brenda, da sempre amante

orgogliosamente chilanga. Ha

è tecnica di patologia e nel suo

dell'Italia, ha fatto il suo scambio

studiato lingue e letterature

tempo libero studia astrologia,

universitario a Pisa. Ci racconta

ispaniche. È arrivata in Italia per

tarocchi e Twerk. Amante della

delle sue esperienze in Italia e

l'arte, ed è rimasta per il cibo.

cultura italiana.

delle tradizioni del Paese.

DANTE TIMES

- 05  -

MAG - GIU 2021


C H I

A L T R O

c'è dietro alla rivista Ilaria Mombello, classe 1991. Dopo la Laurea Magistrale in Italianistica, da Roma si è trasferita in Francia e successivamente in Messico. Dal 2016 collabora con la Società Dante Alighieri di Città del Messico, dove attualmente ricopre il ruolo di Direttrice Accademica. La promozione della lingua e cultura italiane sono la sua principale missione.

Ilaria Mombello Zara, vent'otto anni, ha studiato lettere e lingue italiane. Professoressa di italiano presso la Società Dante Alighieri ama la fotografia, la letteratura, la storia dell'arte ma il suo hobby preferito è viaggiare da sola.

Zara Orta Esteban Castorena (Aguascalientes, 1995). Laureato in Lettere ispaniche presso l’ Università Autonoma di Aguascalientes. Borsista di diversi programmi di scrittura come il PECDA (2016) e il FONCA (2018). Gestisce il sito di traduzione italiano-spagnolo http://elmetagrafo.com.mx/

Esteban Castorena

Martina, ventitré anni, nata in Piemonte. Dopo aver viaggiato e studiato in Asia per un anno, si è laureata in Studi Europei nei Paesi Bassi. Attualmente vive a Città del Messico e si occupa degli eventi e comunicazione della Società Dante Alighieri. Entrare in contatto con altre culture è ciò che più la riempie di gioia.

Martina Dossena

DANTE TIMES

- 06  -

MAG - GIU 2021


Hai suggerimenti?

Seguici e scrivici!

@ladantemx

Sociedad Dante Alighieri

Segui i nostri scrittori Elena

Fany

Gabriela

Mariana

@elespinofu

@fanepalacios

@gabd_aren

@miquelaguna

Sebastián

Diana

Annie

David

@sebasario

@aprende_espanol _mexicano

@anniegardea

DANTE TIMES

- 07  -

@drsuaste27

MAG - GIU 2021

Alejandra @alebtzg

Ana Karen

@anna.karen. vita.mia


Il 5 maggio due secoli di Manzoni e Napoleone Grazie

a

questa

ode,

ci

sembra

possibile

vedere

Napoleone

valoroso e autorevole in battaglia, mentre lancia ordini alle proprie truppe; lo osserviamo cavalcare veloce come un fulmine, da una parte all’altra del mondo, territori immensi che cadono ai suoi piedi; lo ammiriamo all’apice del suo potere, seduto sul suo sfavillante trono, dopo aver realizzato imprese così grandi che sembrava folle anche solo sognarle.

Manzoni ci aiuta però anche a comprendere il profondo dolore della sconfitta e dell’orgoglio punito, ci spinge a immedesimarci con un uomo che aveva raggiunto le vette più elevate ed ora è Era il 5 maggio 1821 e sull’isola di S. Elena si spegneva uno degli

costretto a strisciare nella polvere. Non possiamo non commuoverci

uomini più grandi che la storia avrebbe mai conosciuto: Napoleone

leggendo di Napoleone costretto alla prigionia e all’esilio, travolto

Bonaparte.

dal peso dei ricordi che lo ossessionano e non gli lasciano pace,

La

notizia

della

morte

del

celeberrimo

imperatore

giunse in Europa solo alcuni mesi più tardi e scosse profondamente sia

i

suoi

oppositori,

sia

i

suoi

fedeli

seguaci.

Tra

questi

consapevole che il suo grandioso passato è perso per sempre.

c’era

Alessandro Manzoni, importante scrittore e poeta italiano, che nel

“Il cinque maggio” rappresenta Napoleone come il più glorioso eroe

luglio, in soli tre giorni dopo aver appreso la notizia, scrisse una

romantico, un uomo comune eletto dal popolo ad essere arbitro tra

poesia commemorativa in onore della vita e della morte del grande

due secoli. Egli è l’emblema della grandezza umana, nessun uomo

condottiero

potrà

francese;

quest’ode,

intitolata

appunto

“Il

cinque

mai

eguagliare

il

suo

valore

e

la

sua

grandezza.

I

suoi

maggio”, è tutt’ora uno dei testi più conosciuti e significativi della

successi, le sue vittorie, la sua gloria sono però solamente uno

letteratura italiana.

specchio di un disegno molto più grande: Manzoni esalta infatti Napoleone

come

un

uomo

scelto

da

Dio

per

realizzare

il

suo

Alessandro Manzoni nacque a Milano nel 1785, da una famiglia di

disegno divino, un predestinato che racchiude in sé tutto il valore e

origini nobili, e nella sua giovinezza assistette allo scoppio della

la potenza di Dio.

Rivoluzione Francese e all’ascesa miliare e politica del giovane Napoleone. Nel 1801, a soli 26 anni, scrisse “Il trionfo della libertà”,

Anche nella sofferenza e nella disperazione, egli non è mai solo:

una poesia nella quale celebrava gli ideali di libertà diffusi in Italia

Dio è sempre al suo fianco e dopo la sua morte lo accompagnerà

grazie alle campagne militari napoleoniche. Pochi anni dopo, si

in Paradiso, dove godrà di una gloria infinitamente più grande di

trasferì in Francia ed entrò in contatto con l’ambiente intellettuale

quella che ha avuto sulla terra.

parigino, ispirato dalle grandi imprese napoleoniche. Alessandro Manzoni e Napoleone Bonaparte sono due personaggi Proprio a Parigi, nel 1810, avvenne uno degli eventi più importanti

eccezionali,

della vita di Manzoni: egli stava assistendo alle grandiose nozze tra

intrecciate in molti momenti, spesso senza che se ne rendessero

Napoleone e Maria Luisa d’Austria, quando fu preso da un attacco

conto, e la loro eredità comune non si limita solamente alla poesia

di

“Il

panico

e

conversione

cercò al

rifugio

in

Cristianesimo,

una che

chiesa;

da

quel

qui

avvenne

momento

lo

la

sua

portò

a

cinque

diffusione

ciascuno

maggio”. in

tutta della

a

Le

modo

proprio.

conquiste

Italia

degli

Rivoluzione

di

ideali

Le

loro

Napoleone di

francese;

libertà,

fu

vite

si

portarono

sono

alla

uguaglianza

proprio

sulla

base

e

sviluppare una forte religiosità e un forte senso della presenza di

democrazia

di

Dio nella storia umana. Poco dopo, egli fece ritorno a Milano, dove

questi valori che una cinquantina di anni dopo, nel 1861, sarebbe

si trovava nel 1821 quando compose “Il cinque maggio”.

avvenuta l’unificazione del Regno d’Italia. Manzoni, che morì quasi centenario, partecipò a questo momento storico cruciale e venne

Il fascino di questa poesia è determinato dall’incredibile capacità

perfino

di

poeta

mantenere viva l’eredità di Napoleone non solo con le sue poesie,

rappresenta l’orgoglio e il senso di gloria che l’imperatore aveva

ma anche con il suo impegno per la nazione italiana. Ricordare “Il

provato negli anni dei suoi trionfi, ma anche il dolore e la solitudine

cinque maggio” corrisponde quindi a ricordare uno dei nodi più

che lo avevano sopraffatto nel periodo della sconfitta e dell’esilio.

importanti per la storia politica e culturale di tutta l’Italia.

Manzoni

di

penetrare

nell’interiorità

di

Napoleone:

il

senatore

del

nuovo

Stato

unitario;

egli

contribuì

Anna Zoppé DANTE TIMES

- 08  -

MAG - GIU 2021

così

a


CINQUE COSE DA SAPERE E UNA RIFLESSIONE SULLA REPUBBLICA ITALIANA 1 - LA DATA DEL 2 GIUGNO Esattamente 75 anni fa l’Italia cessava di essere una monarchia per diventare una repubblica. Il referendum istituzionale del 2 giugno 1946 costituisce una data importantissima nella storia del paese: con questo gesto si conclude definitivamente il capitolo della seconda guerra mondiale, gli italiani voltarono le spalle a anni dolorosi e marcarono il primo passo verso una rinascita politica.

2 - IL PRIMO SUFFRAGIO UNIVERSALE Si tratta della prima volta nella storia politica italiana in cui anche le donne sono convocate a votare. L’affluenza al voto fu altissima: parteciparono l’89% degli italiani che avevano diritto di votare.

3 - IL PRESIDENTE L'incarico di Presidente della Repubblica Italiana dura sette anni. Finora sono stati 12 i Presidenti della Repubblica Italiana, nessuna donna è stata eletta Presidente. L'attuale Presidente della Repubblica è Sergio Mattarella, in carica dal 3 febbraio 2015.

4 - L’EMBLEMA L'emblema della Repubblica Italiana ha tre elementi: la stella, la ruota dentata e due rami, uno di ulivo e uno di quercia. La stella è un simbolo fin dal Risorgimento associato alla personificazione dell'Italia; la ruota dentata rappresenta l'attività lavorativa e richiama l'art. 1 della Costituzione ("L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro"); le foglie di ulivo simboleggiano il desiderio di pace della nazione, mentre quelle di quercia incarnano la forza e la dignità del popolo italiano.

DANTE TIMES

- 10  -

MAG - GIU 2021


5 - I FESTEGGIAMENTI La Festa del 2 Giugno prevede tutt’oggi due appuntamenti importanti: il volo delle Frecce Tricolore e la Parata delle Forze Armate lungo i Fori Imperiali di Roma. A causa della pandemia, quest’ultima celebrazione è stata sospesa.

----------------------------------------------------------------------------

UNA RIFLESSIONE La data del 2 giugno invita a riflettere su cosa significa vivere in una Repubblica. Dal latino res publica, cioé “cosa del popolo” è una forma di governo di uno Stato in cui la sovranità viene esercitata dal popolo secondo forme stabilite da una costituzione. Platone la considerava la forma di “stato ideale” in cui ogni cittadino

viene

costruzione

di

invitato una

a

società

partecipare collettiva.

La

alla

vita

civica

Repubblica

contribuendo

italiana

nasce

alla

con

la

conclusione della seconda guerra mondiale e con il desiderio degli italiani di ricominciare una vita collettiva pacifica. Oggi celebriamo la ricorrenza dei 75 anni in un momento storico inedito, ovvero mentre “chiudiamo” il capitolo di una pandemia globale che ci ha costretto interrompere la nostra vita collettiva, obbligandoci a isolarci gli uni dagli altri per salvarci. Molti hanno comparato questo periodo a una terza guerra mondiale, questa volta contro un nemico invisibile che minacciava l’intera umanità senza distinzioni. Ora con la campagna vaccinale

stiamo

riscoprendo

gradualmente

la

vita

insieme.

È

un

momento

privilegiato che ci sta facendo riscoprire il valore della vita sociale in cui vale la pena chiederci che tipo di collettività vogliamo tornare a costruire.

Ginevra Gatti


Un piccolo regno plebiscito l'intera casa reale fu esiliata dal paese. Humbert II andò a vivere in Portogallo e Vittorio Emanuele III morì ad Alessandria d'Egitto un anno dopo.

Oggi, Vittorio Emanuele di Savoia, figlio di Umberto II, è l'attuale capo della casa reale; perciò, nel 2002 e grazie all'appoggio di sua madre l'ex regina Maria José e di papa Giovanni Paolo II, riuscì ad abolire la disposizione costituzionale che non gli permetteva di tornare in Italia e gli fu permesso di tornare in patria, a patto che rinunciasse al suo "diritto" al trono.

Così,

il

principe

Vittorio

Emanuele

di

Savoia

e

la

sua

famiglia

arrivarono a Roma dopo quasi 60 anni di esilio e giurarono fedeltà alla Come tutti sappiamo, questo 2 giugno è celebrato come "Festa

Costituzione repubblicana in un evento pubblico. Alla fine, si credeva

della Repubblica" in Italia, una festa che commemora il referendum

che la corona italiana avrebbe finalmente avuto un lieto fine, ma nel

del 1946, dove i cittadini decisero la forma di governo per il loro

2006, furono di nuovo al centro delle cronache: dopo essere stato

paese.

due

accusato di coinvolgimento in corruzione, traffico illegale di valuta,

milioni di voti e portando felicità e gioia al popolo italiano. Ma che

falsificazione di documenti pubblici e prostituzione, Vittorio Emanuele

dire della famiglia reale che risiedeva nel paese fino ad allora?

di Savoia fu mandato in prigione nella città di Potenza.

Vincendo

la

repubblica

sulla

monarchia

per

circa

Perché è stato così facile per gli italiani scegliere un'altra forma di governo? Questa volta, vi mostrerò un po' della storia dei reali poco

E anche se un anno dopo fu assolto da tutte le accuse, grazie a

conosciuta fuori dall'Italia.

questo e a un incidente nel 2004 con suo cugino Amadeo d'Aosta, la Consulta dei Senatori del Regno d'Italia (un organismo creato da

Era la metà del 19° secolo quando i Savoia, una famiglia nobile che

Umberto II) lo tolse da ogni diritto reale e - insieme alle altre case

governava il Piemonte-Sardegna, era determinata a unificare i vari

europee - riconobbe Amedeo come legittimo re d'Italia.

stati italiani perché avevano bisogno di un mercato più grande per i loro prodotti. Anche se la Casa Savoia iniziò nell'anno l032 -

Va notato che, anche se questa nomina non ha alcun valore perché il

quando Humberto Mano Blanca fu nominato duca per la contea di

paese rimane una libera repubblica, per alcuni settori dei movimenti

Vienne,

monarchici

avendo

domini

nel

nord

dell'Italia

e

guadagnando

e

è

importante,

poiché

considerano

Amedeo

d'Aosta

un

perdendo territori col passare degli anni -, fu solo otto secoli dopo

migliore erede al trono se dovesse avvenire una restaurazione. Ciò è

che

dovuto a diverse situazioni, tra cui il fatto che Amadeo detiene anche

raggiunse

la

monarchia

assoluta;

poiché,

nel

1861,

Vittorio

Emanuele II fu incoronato primo re d'Italia.

il 36° posto per la corona spagnola o che potrebbe salire al trono croato come Zvonimir II.

A quel tempo, il paese divenne una monarchia costituzionale, dove il

potere

esecutivo

veniva

esercitato

attraverso

i

ministri

che

Ora,

la

traiettoria

della

casa

ducale

di

Aosta

è

altrettanto

dovevano rendere conto al re; tuttavia, due camere parlamentari

interessante; tuttavia, questa è una storia degna di un proprio articolo

limitavano

nel prossimo numero di Dante Times.

il

potere

contrariamente

alle

del

monarca.

guerre

mondiali,

Alla la

fine

del

costituzione

secolo

e

rimase

in

Alejandra Batiza

vigore e inalterata dai dittatori, ma la monarchia accettò le loro nuove

politiche

Consiglio

del

sostituzione

e

istituzioni,

Fascismo

della

che

come

Camera

furono:

organo

dei

la

di

creazione

governo

Deputati

con

la

nel

del

Gran

1928

e

Camera

la del

Fascismo e delle Corporazioni nel 1939. Sfortunatamente per loro, questo fu ciò che portò Casa Savoia alla sua rovina, poiché dopo il referendum

del

1946,

venne

alla

luce

il

rifiuto

degli

italiani

nei

confronti dei reali, che li accusavano di essere troppo tolleranti con i dittatori e di non occuparsi del benessere del loro popolo.

È così che il Regno d'Italia ebbe solo quattro re: Vittorio Emanuele II, Umberto I, Vittorio Emanuele III e Umberto II; perché dopo il ,,,,,,,,,,,

DANTE TIMES

- 12  -

MAG - GIU 2021


Questi tempi difficili hanno messo alla prova la resistenza delle

contorta.

società del mondo a causa di molteplici fattori: la crisi di una società senza gerarchie, la linea indebolita tra ciò che dovrebbe

Un libro classico perché la sua affermazione ferma e forte, resiste e

essere e ciò che può essere accompagnata dal valore ambiguo

si

della

democrazia

volontà

umana,

un'economia

sempre

più

disumanizzata

estende

ai

nostri

confini

è

sempre

stato

messicani fonte

di

poiché

ogni

tipo

il

tema

di

passione

della e

legata al consumo eccessivo e all'insoddisfazione permanente.

ignoranza allo stesso tempo.

A tutto questo bisogna aggiungere la crisi della salute che non ha

A che punto la democrazia è venuta meno al suo scopo di essere

ancora una data di scadenza e che sta intaccando l'ossessione

un'estensione del popolo per governare se stesso? I controlli di cui

dell'uomo

questi

si fa portavoce attualmente sono già dissonanti di fronte alla crisi

significa

sociale, che non si sente più parte di una demarcazione - del

di

concedere

condizionamenti,

ci

sono

due

scadenze. discorsi

Dietro

validi

tutti

-che

non

unici- che danno speranza o ci terrorizzano: verità o menzogna,

piccolo

virtù o scandalo.

appartenere stesso

Niente ha più impatto di uno scandalo pubblico, perché il discorso

villaggio a

tempo

-

uno è

ma,

al

spettro

proprietario

contrario,

fittizio di

che

niente:

ha

imposto

comprende una

l'idea

tutto

proprietà,

e

di allo

servizi

in

streaming, una vecchiaia dignitosa dopo una vita lavorativa attiva.

della trasparenza a volte raggiunge l'ovvietà e viene trattato come una semplice dichiarazione senza portata. Al contrario, lo scandalo

La lettura di questo piccolo corollario ci invita a riflettere sull'idea

attiva

di uomo nella società, sulla forza che si può dare alle cause comuni

immediatamente

paure,

fobie,

ignoranza

e

infine

la

vulnerabilità della società.

e

non

all'agenda

politica

di

oggi

piena

di

esigenze

dell'individualismo. Forse si può dare una risposta alla crescente Perché un atto fraudolento non ha più lo stesso effetto oggi come 30

o

40

anni

fa?

La

lettura

di

"Democrazia

e

segretezza"

indifferenza verso le ingiustizie attuali.

di

Juan Rodríguez

Norberto Bobbio: Fondo de Cultura Económica, 2013, è concepita a

partire

dalle

preoccupazioni

dell'autore

del

suo

tempo,

una

riflessione sul concetto di potere invisibile.

C'è un potere nascosto all'interno dei governi e delle decisioni politiche che fanno esplodere la mancanza o la prosperità di uno Stato,

i

cosiddetti

poteri

invisibili

che

si

manifestano

all'interno

della macchina governativa e raramente riescono a vedere la luce nei giornali e nei media.

Il famoso autore e politologo italiano, passa in rassegna le sue pubblicazioni giornalistiche nel corso degli anni, soprattutto negli anni più bui del suo paese dove la mafia marciva e scompaginava ogni livello e sfera di governo, comprava e dirigeva le volontà e il termine "giustizia" era equiparato a chi offriva la migliore posizione o forniva i migliori vantaggi all'interno di una burocrazia altrettanto contorta.

DANTE TIMES

- 13  -

MAG - GIU 2021


LA VOCE che mi portò a Torino L'aumento dello stress a cui siamo esposti oggi ha portato psicologi,

chiaramente che era impossibile per me ignorarlo.

coach e simili, a raccomandarci di fermarci e di connetterci con il nostro

"io

interiore",

equilibrato

possibile

per

Mancavano un paio di settimane al mio compleanno, e

la data.

sensazioni

e

richiedono

le

una

intuizioni, pratica

ma

identificare

anche

costante,

di

che

i

fidarsi si

interni.

più

parte dei festeggiamenti, ma non avevo ancora deciso

a

e

modo

richiede

imparare

esterni

nel

avevo già considerato l'idea di visitare Torino come

di

bisogni

soddisfare

Tuttavia,

solo

nostri

di

occuparsi di queste ultime è meno semplice di quanto sembri, poiché non

i

cercare

presentimenti, di

loro.

consiglia

di

Tali

le

atti

verso le 10. Ho preparato la mia colazione con calma

iniziare

perché avevo intenzione di rimanere a casa tutto il

rispondendo a domande come: ti consideri una persona intuitiva?

giorno.

riconosci

facilmente

"i

messaggi"

del

tuo

"io

interiore"?

Era un sabato di primavera, mi ero svegliata

Improvvisamente,

mentre

facevo

colazione,

potresti

un'idea mi ha attraversato la mente "andare a Torino

elencare le volte che hai agito in base a questi messaggi? quanto

oggi", e io, totalmente razionale, mi sono detta: "che

spesso questo accade?

razza di idea è questa? Non è mia abitudine fare un viaggio

senza

alcun

tipo

di

Così, cercando di migliorare il mio equilibrio, mi sono posta il compito

immediatamente

scartato

di rispondere a queste domande. Le risposte nello stesso ordine sono:

continuato a fare colazione.

pianificazione", quel

pensiero

così

ho

e

ho

"sì", "non molto", "solo un po'" e "non so". Anche se mi fido del mio intuito, volta,

non ma

nnnnnnnnn

potrei

potrei

spiegare ricordare

esattamente una

volta

in

come cui

si

si è

manifesta

ogni

Ho acceso la TV e ho iniziato a guardare il film " Il

espresso

così

piccolo

DANTE TIMES

- 14  -

nnnnnnn

Nicola",

MAG - GIU 2021

stavo

ridendo

ad

alcune

scene,


Finalmente ci siamo incontrati e abbiamo iniziato il nostro tour delle principali piazze di Torino: Vittorio Veneto, San Carlo, Castello, ecc.

È

stato

un

tour

un

po'

veloce

e

intenso,

ma

non

meno

divertente e interessante. Sono stata estremamente felice ammirando

l'architettura

e

la

bellezza

del

luogo

accompagnata dalla guida turistica più gentile e amichevole che avrei potuto desiderare.

Abbiamo continuato a camminare fino a raggiungere le rive del fiume Po, dove ci siamo fermati a parlare e a guardare il paesaggio.

Ricordo

che

mentre

mi

guardavo

intorno,

ringraziavo mentalmente per tutto: alla vita per la perfezione degli eventi, al mio amico per aver scelto di essere lì con me, ma soprattutto a me, per aver ascoltato ciò che il mio "io interiore" mi chiedeva.

Sulla via del ritorno alla stazione, abbiamo fatto un'ultima fermata per assaggiare uno dei miei dolci preferiti: il gelato fatto in casa, e poi ho preso il treno per Milano. Mi stavo sistemando al mio posto quando ho ricevuto un messaggio vocale

molto

bello,

in

cui

il

mio

amico

esprimeva

molto

emotivamente quanto gli fosse piaciuto quel pomeriggio.

In quel momento, ho potuto confermare che quelle poche ore non solo hanno dato una svolta totalmente inaspettata alla mia giornata, ma che, in qualche modo, parlando dei quando l'idea è tornata con più forza "vai a Torino... ripeto... vai a Torino". una

Questo mi è sembrato estremamente strano, dato che

cosa

è

pensare

"cose

da

pazzi"

quando

si

è

annoiati

e

Così, senza fare altre domande, mi sono alzata dal divano, ho preso il mio cellulare e ho comprato il biglietto online. Poi, è la

corsa

contro

il

tempo

perché,

ovviamente,

dovevo

prepararmi in fretta. Mentre stavo per partire, ho mandato un messaggio a un amico che vive lì per fargli sapere della mia visita, anche se immaginavo che non sarebbe stato disponibile con così poco

preavviso,

così

sono

partita

personalità, carattere e valori. In quel breve periodo si è creato un forte legame che condividiamo felicemente fino ad oggi.

un'altra è farlo mentre ci si diverte.

iniziata

pro e dei contro, io e il mio amico ci siamo visti riflessi in

per

godermi

la

città

Quindi,

interiore,

viaggio

in

treno

è

stato

molto

piacevole,

anche

sono

e

che

generalmente

persone

arrivata,

ho

iniziato

a

cercare

una

mappa

coloro

che

cerca

di a

guidarci patto

verso

che

Diana Sánchez

devo

che

potesse servire da guida, e poco dopo, il mio telefono ha suonato e sono stata felice di scoprire che era il mio amico, che aveva riprogrammato i suoi appuntamenti per incontrarmi ed era già davanti alla stazione ad aspettarmi.

DANTE TIMES

di

quella voce?

preso una decisione così impulsiva. sono

favore

meravigliose,

confessare che, durante esso, ero ancora in ammirazione per aver

Quando

a

le

permettiamo di farlo. E tu... tendi ad ascoltare le richieste di

senza

se

dato

esperienze

accompagnatore.

Il

evidentemente,

raccomandano di dare la giusta importanza a quella voce

- 15  -

MAG - GIU 2021


Essere in grado di parlare una lingua straniera è una grande sfida!

Chi

potrebbe

dimenticare

le

lezioni

in

aula

memorizzando i verbi o studiando nuove parole? Tuttavia, non tutto il necessario si trova nei libri o nelle lezioni con un insegnante che ci dà delle regole e guida tutti i nostri passi.

Nella mia esperienza personale, posso assicurarti che oltre a questi aspetti fondamentali, la musica è uno degli strumenti migliori per imparare una lingua e per avvicinarci un po’ di più alla cultura di quel Paese che tanto sogniamo di visitare (nel nostro caso, l’Italia).

Imparare l'italiano con la musica è un'attività semplice, c'è tutto un mondo da conoscere: dalle canzoni di Lucio Dalla e Domenico

Modugno,

ai

nuovi

successi

dei

Måneskin

o

Caparezza, trascorrendo il pop, rock, jazz e rap. In realtà, non importa il genere o l'artista, basta che la canzone in questione

abbia

i

testi

per

aiutarti

a

raggiungere

i

tuoi

obiettivi.

Studiare con la musica è molto divertente e divertirsi mentre si studia è un modo molto efficace per imparare. Le canzoni hanno il dono di essere orecchiabili e se un pezzo rimane nella tua testa, sarà più facile memorizzare nuove parole: chi

non

ha

imparato

la

propria

canzone

preferita

dopo

averla ascoltata migliaia di volte? I bei testi accompagnati da una melodia carina sono la combinazione perfetta per imparare senza passare ore a studiare tabelle di grammatica o leggere un dizionario.

Además,

la

música

es

un

elemento

que

gracias

a

los

avances tecnológicos, te acompaña en todo momento y en cualquier lugar. Basta con tener tu teléfono a la mano y unos auriculares para ponerle play a tu artista favorito y escucharlo por horas.

DANTE TIMES

- 16  -

MAG - GIU 2021


Inoltre, la musica è un elemento che, grazie a tutti i progressi tecnologici, ti accompagna in ogni momento e in qualsiasi posto. Devi solo tenere il telefono a portata di mano e le cuffie per mettere play al tuo artista preferito e ascoltarlo per ore.

Ma non basta solo ascoltare, ti consiglio avere un “ascolto attivo”, cioè fare attenzione

alla

pronuncia,

ad

ogni

parola

e

al

significato

per

ottenere

il

massimo da ogni brano. I testi delle canzoni sono utili per apprendere meglio il vocabolario

nel

contesto,

utilizzando

frasi

e

situazioni

reali,

piuttosto

che

imparare le parole isolatamente.

Posso anche consigliarti di aggiungere brani che ti piacciono alla tua playlist, ovvero canzoni che sarai disposto ad ascoltare centinaia di volte. Questo ti darà la motivazione per studiare volentieri, piuttosto che ascoltare qualsiasi canzone, per caso. Come puoi trovare le canzoni che ti piacciono? È facile, puoi cercare musica degli stessi generi che ascolti in spagnolo, ma in italiano. La musica italiana è ampia e diversificata, sono sicura che troverai quello che fa per te!

Un altro buon metodo è ascoltare la canzone e avere il testo originale in italiano. Così puoi controllare che ciò che senti e ciò che capisci è corretto. D'altra parte, questo ti aiuterà a identificare le parole che non conosci per poi cercarle e capire il loro significato in base al contesto in cui si trovano. Puoi anche

ascoltare

la

canzone

mentre

leggi

i

testi

originali,

acquisendo

il

vocabolario e prestando attenzione alla pronuncia di ogni parola. Per studiare correttamente una canzone, puoi dividerla in frammenti con versi o parole, invece di cercare di capire tutto allo stesso tempo. Puoi andare dalla prima strofa o iniziare con il ritornello, mettere in pausa e ascoltare quella stessa parte tutte le volte che ritieni necessario finché non capirai quella parte della canzone. Man mano che continui con il passaggio successivo, uniscilo alla sezione che hai appena capito e vedrai che, piano piano, la canzone inizierà ad avere un senso. Infine, ti consiglio di non limitarti solo a studiare la canzone, canta e balla se lo ritieni necessario! Non essere timido. Il modo migliore per imparare una lingua è attraverso il gusto e la passione che puoi dare allo studio di essa. Allora, inizia a lavorare! Prendi il tuo telefono, metti l'artista che preferisci e impara godendo di un buon ritmo. Buono studio e buon divertimento!

Brenda Serrano Cervantes

DANTE TIMES

- 17  -

MAG - GIU 2021


La Venezia

che vide William Shakespeare Un'opera che mi ha colpito alcuni anni fa e ora che l'ho riletta, è il Mercante di Venezia. Questo luogo magico è stato fonte di ispirazione per scrittori, pittori, musicisti e poeti.

Devo confessare che la prima volta che ho letto il Mercante di Venezia sono rimasto sorpreso dalla storia di amore e odio che nasce tra i suoi protagonisti, e ora che l'ho letto una seconda volta sono molto colpito dal modo in cui vengono risolti i problemi commerciali e l'importanza delle leggi commerciali dell'epoca.

Il Mercante di Venezia, un'opera teatrale di William Shakespeare, fu scritta intorno al 1598, ma fu pubblicata nel 1600. In questa opera si possono apprezzare chiaramente i conflitti tra le religioni, cioè i cristiani e gli ebrei, perché bisogna ricordare che Venezia era il punto d'incontro di due mondi, l'Occidente e l'Oriente. La vedo come una città cosmopolita, poiché essendo un punto di partenza per la navigazione deve essere stato un punto di sfruttamento culturale dove si incontrano i colori e i sapori di molte culture.

I protagonisti del Mercante di Venezia hanno una disposizione ineguale, poiché Bassanio intende sposare Porcia. Questo sogno è lontano dall'essere realizzato perché Shakespeare ci dice che Bassanio non ha abbastanza soldi per realizzarlo. Bassanio chiede aiuto al suo grande amico Antonio, che è un uomo ricco. Quest'ultimo non può aiutarlo perché ha investito il suo denaro in alcune navi. Nella sua disperazione di apparire ricco per poter sposare Porcia, Bassanio si rivolge a un uomo che presta denaro con interessi molto alti. Fa un accordo con Shylock per tremila ducati e come garante di questo prestito rimane Antonio.

Shylock vede l'opportunità che ha di vendicarsi di Antonio, poiché ci sono dei conflitti perché entrambi appartengono a due religioni: il primo è ebreo e il secondo è cattolico. Shakespeare ci mostra una lotta del pensiero religioso, che era in corso in Inghilterra negli anni 1598. Shylock presta del denaro a Bassanio, che deve essere restituito in tre mesi. Se l'accordo non viene rispettato, Antonio deve pagare una libbra di carne. La libbra di carne sarà estratta da Shylock dal corpo di Antonio.

Per sposarsi, il padre di Porzia escogita che i pretendenti di sua figlia devono scegliere la scatola giusta tra tre scatole: una d'oro, una d'argento e una di piombo. Per questo motivo Porzia non si è sposata perché nessuno dei pretendenti ha scelto la scatola giusta. Come ricorderete, Bassanio sceglie quella giusta, che è quella principale, e sposa Porzia. Il tempo è passato e il termine di tre mesi per pagare Shylock è scaduto.

Bassanio va con i soldi per pagare il suo debito e salvare il suo amico, ma Shylock, decide che non vuole i soldi. Vuole prendere la libbra di carne dal corpo di Antonio. Appare così sulla scena un giovane scapolo d'oro di nome Balthasar, che spiega alla Corte di Venezia che si deve prendere solo la libbra di carne, senza versare una goccia di sangue, perché è nel contratto e non si deve prendere più carne di quella segnata sul contratto. Ecco come una donna vestita da uomo può esercitare il diritto. Al tempo del Rinascimento, alle donne non era permesso di entrare a corte. Per questo motivo Portia si traveste da Balthasar.

Shakespeare riesce a combinare l'arte della letteratura, dell'argomentazione e del diritto facendo fluire le parole nella lettura in modo eloquente e chiaro per tutti i lettori nella bocca di un personaggio femminile.

Ritengo che William Shakespeare abbia un grande fascino per l'Italia in quanto questa, non è l'unica opera che è ambientata in questa bellissima parte del mondo, possiamo apprezzare le città italiane in opere come: La bisbetica domata, Romeo e Giulietta, Otello.

Vi invito a leggere alcune delle opere di William Shakespeare, che descrive luoghi meravigliosi come Venezia, e ci fa sentire i personaggi così umani e oserei dire molto attuali.

María Elena Espinoza Fuentes

DANTE TIMES

- 18  -

MAG - GIU 2021


AMORE N ELLA ANTICA ROMA L'ultima Regina d'Egitto È il secondo giorno del 31 settembre a.C. e il generale romano è in

Con la città sotto assedio, un messaggero di Ottaviano trova il

una barca, con quello che è riuscito a salvare dai suoi soldati dopo

modo di inviare un messaggio alla regina già disperata, questo

la disastrosa sconfitta della battaglia navale di Azio, sconfitta da

messaggio è una proposta di cessate il fuoco, un accordo in cui lei

quello che un tempo era suo cognato e suo alleato, Ottaviano

può mantenere il suo trono in cambio della consegna del generale.

Augusto. Navigando nelle acque del Golfo di Ambracia, il generale

La regina è una donna scaltra, per tutta la vita si è preparata a

pensa a tutte le decisioni che lo hanno portato a quel momento.

governare, prendere decisioni ed elaborare strategie, sa che il suo generale non si arrenderà mai, e non potrebbe tradire il suo amore

Molti anni fa, come il suo mentore Giulio Cesare, si innamorò della

e

bellezza e della maestà della regina d'Egitto, non fu solo la sua

nell'amore irrazionale che lui ha per lei.

rinunciare

a

lui

con

la

forza,

per

questo

trova

la

soluzione

bellezza ad affascinarlo, furono l'ambizione e l'intelligenza della regina a portarlo alla sfortuna di amarla con tanta passione, un

È il primo agosto dell'anno 30 a.C. Il generale si sveglia con la

amore in cui la ragione fu relegata al passato.

notizia che la sua amata, vittima della disperazione, si è tolta la vita. Lui è ben consapevole dell'impegno d'amore che aveva con

C'è poco che un uomo possa fare quando il destino, pronto ad

lei, che la morte di uno sarebbe stata seguita dalla morte dell'altro,

accadere, tesse con i suoi fili la storia d'amore tra due persone

poiché lo scopo di questa vita non era altro che stare insieme.

così

per

Dopo aver pianto la morte dell'amore, chiede al suo testimone di

convenienza politica, l'amore, sempre così scomodo, li accecò con

dargli la sua spada, ha smesso di vivere quando ha ricevuto la

la luce imponente della lussuria e della passione.

notizia

diverse.

Anche

se

l'inizio

della

loro

storia

iniziò

della

morte

della

sua

regina

e

ha

smesso

di

respirare

quando ha sotterrato la sua stessa spada per seguire la sua amata Per questo il generale si trova ora a fuggire ad Alessandria, con

negli inferi.

Ottaviano alle calcagna, non si può negare che la tenacia di Ottaviano nel cacciare il generale sia fondata, il generale lo aveva

Il suo piano ha funzionato, ha un percorso chiaro per accettare la

offeso

potuto

proposta di Ottaviano e si riunisce con lui. Lei, ancora con una

sopportare. E l'origine di tutti i mali risiedeva nell'ultima regina

tempesta in testa, intende mettere in moto il suo prossimo piano,

d'Egitto. Il generale non solo aveva messo in scacco Roma, ma

per conquistare Ottaviano e conservare il suo trono. Tuttavia, colui

aveva violato gli accordi di un triumvirato generato da una guerra

che è incline al tradimento incontra il suo destino con una fine

civile e aveva rifiutato la sua moglie romana, che era per giunta la

simile. Ottaviano ha un solo scopo per tenerla in vita, usarla come

sorella di Ottaviano, per tornare al suo vero amore.

trofeo di guerra, non ci vuole molto perché la regina lo capisca.

Ora si ritrova ad Alessandria, quasi un anno dopo la sua sconfitta,

L'ultima

e il suo nemico è alla periferia della città a portata di un ordine di

tolemaica, si ritrova nel suo palazzo il 10 agosto, con il cuore

invasione. Lui, però, ha trovato conforto all'interno del palazzo tra

spezzato, distrutto, non solo per aver perso il suo amante, ma per

le braccia della sua amata, ha rinunciato a tutto per lei, lei ha

averlo tradito per niente, quando le sue opzioni diminuiscono di

giocato tutto con lui, sempre alla ricerca del potere. Lei lo ama,

secondo in secondo, una sola opzione rimane, la fuga finale, la

naturalmente,

appassionato

soluzione definitiva, la morte. Guarda con tenerezza l'armatura del

generale romano che ha conosciuto quando il suo ex amante

suo generale, e senza distogliere lo sguardo chiede ai suoi servi un

Giulio

per

aspide, un cobra egiziano con un veleno mortale. Mentre il veleno

consegnargli il trono d'Egitto. Ma non solo, vede anche il padre dei

comincia a fare effetto nel suo corpo, guarda di nuovo l'armatura

suoi tre figli, un uomo che non si sarebbe mai arreso, un uomo che

di Marco Antonio e con il suo ultimo respiro dice le sue ultime

solo la morte potrebbe separare da lei. Ma c'è una cosa che ama

parole "Finché tu sarai Osiride, io sarò Iside, ti vedrò presto amore

più della persona che ha davanti, il potere.

mio".

in

più

Cesare

occasioni

vede

l'ha

in

di

lui

aiutata

quante

il

a

bello,

chiunque

avrebbe

intelligente,

rovesciare

il

proprio

fratello

regina

d'Egitto,

Cleopatra

Filopatore

della

Daniel Negrete DANTE TIMES

- 19  -

MAG - GIU 2021

dinastia


LA PRIMA STORIA DI FANTASMI DELL'ANTICA ROMA Plinio el joven y su carta a su amigo Licinio Sura suoi migliori amici: Licinio Sura. Chi non ha mai passato una buona notte di noia leggendo o ascoltando una buona storia paranormale da solo o con

La storia inizia in un modo molto interessante, poiché, come

gli amici? Tutto va alla perfezione, naturalmente, fino a

accade oggi, e da buon romano colto dell'epoca, Plinio si

quando il tuo gatto lancia qualcosa in cucina e ti conviene

interroga con il suo destinatario se i fantasmi esistono, se

andare a letto a dormire, ma non prima di aver acceso

hanno una certa forma o se sono solo un brutto scherzo

tutte le luci della tua stanza -ti prego, dimmi che non sono

della nostra mente infondato dalla paura che proviamo al

l'unica a cui è successo-.

momento.

Tuttavia,

di

Una vez hechas tales preguntas, se nos relata la historia de

possiamo

un procónsul que estuvo a cargo de África: Curcio Rufo. Un

immaginare, vecchie come l'antica Roma. Se hai letto gli

día, mientras caminaba por el pórtico de su casa, se le

arretrati del Dante Times, saprai che i romani temevano e

apareció una mujer de altura y hermosura sobrehumana, la

avevano un profondo rispetto per i morti, che potevano

cual le mencionó que era el espíritu de África —tierra en la

anche manifestarsi nel mondo dei vivi.

que desempeñaría su cargo— y le predijo su futuro, mismo

fantasmi

le

storie

sono

di

fantasmi,

molto

più

i

racconti

antiche

di

e

le

quanto

storie

que

iba

tener

Imperio

hasta

encontraba de viaje en Cartago, el hombre se topó con la

scritta

una

mondo

misma mujer al descender del navío en el que se trasladó.

attraverso una lettera che il nostro autore inviò a uno dei

No hace falta decir que, para sorpresa de los lectores,

nnn

nnnnn

delle

prime

storie

di

per

gli

fantasmi

amici-, al

después,

el

fu

Giovane

Tiempo

en

Secondo

il

muerte.

importantes

Cecilio

Plinio

misma

puestos

È proprio nell'Impero Romano che, per mano di Gaio Plinio -o

su

desde

mientras

se


Avendo posto tali domande, ci viene raccontata la storia di un

Il filosofo smise di scrivere, prese la sua lampada e lo

proconsole che era a capo dell'Africa: Curtius Rufus. Un giorno,

seguì. Uscendo nel cortile, l'immagine dell'uomo svanì e

mentre camminava nel portico della sua casa, gli apparve una

lasciò solo il suo compagno, che colse alcune erbe e le

donna

lasciò sul posto come segno.

di

essere

altezza

lo

e

spirito

bellezza

sovrumana,

dell'Africa

-la

terra

che

gli

dove

accennò

sarebbe

di

stato

incaricato- e gli predisse il suo futuro, che andava dall'avere

Il giorno dopo vi è stato effettuato uno scavo e, sorpresa

posizioni importanti nell'Impero alla sua stessa morte. Qualche

sorpresa, sono state trovate ossa marce attaccate a delle

tempo dopo, durante un viaggio a Cartagine, l'uomo incontrò la stessa donna quando sbarcò dalla nave su cui viaggiava. Inutile dire

che,

con

sorpresa

dei

lettori,

tutte

le

previsioni

si

catene. Alla fine, fu organizzata una sepoltura pubblica per le ossa e solo allora lo spirito cessò di soffrire.

sono

rivelate vere.

Plinio saluta il suo amico chiedendogli la sua opinione sull'accaduto, cosa che, ancora oggi, accade quando si

Come se quanto sopra non fosse abbastanza per scioccarci, Plinio ci racconta anche una storia macabra che ebbe luogo ad Atene. Se si chiudono gli occhi e si immaginano le cose come accadono,

si

otterrà

sicuramente

una

scena

che

non

chiede

nulla a qualsiasi narrativa horror contemporanea.

verifica un evento di questa natura ed è stata fonte di molti dibattiti per gli appassionati del paranormale. E voi, avete vissuto un'esperienza simile a quella descritta da Plinio il Giovane? Se è così, è molto probabile che, come Atenodoro,

Fin dall'inizio la scena è cupa, perché afferma l'esistenza di una

condividi

la

tua

stanza

con

qualcun

altro,

anche se non sei in grado di vederlo -wink, wink-. Ok.

casa grande e spaziosa, ma infame e pestilenziale ad Atene. Il recinto era così unico che era deserto; e non era da meno, perché durante le notti si sentiva il rumore delle catene, che

Fuente: Plinio el joven, Cartas, introducción traducción y notas de Julián González Fernández, Madrid, Gredos, 2005.

all'inizio si sentiva lontano, ma, a poco a poco, si avvicinava a dove eri tu. Immaginate la faccia di quella povera persona che, in mezzo all'oscurità, aprì gli occhi a causa di quel rumore solo per rendersi conto che aveva davanti a sé la figura di un vecchio estremamente magro, completamente sporco, con lunghi capelli e barba irti, e che portava anche catene e catenacci alle mani.

La situazione era tale che gli inquilini del posto stavano svegli di notte per la paura provocata da quelle notti sinistre. Addirittura, come una storia degna di un film dell'orrore, la mancanza di sonno faceva ammalare gli abitanti e, successivamente, li faceva morire.

La situazione sarebbe rimasta la stessa fino a quando un filosofo di nome Athenodorus, nel più puro stile Ghostbusters, decise di comprare la proprietà e, una volta arrivata la notte, chiese ai suoi servi di preparare un letto nella parte anteriore della casa, chiese

anche

uno

stiletto,

alcune

stecche

e

una

lampada.

Quando ebbe tutto pronto, diede l'ordine che tutti lo lasciassero in pace.

Come previsto, il rumore delle catene cominciò a farsi sentire, avvicinandosi gradualmente al luogo dove si trovava il filosofo. Nonostante lo sferragliare e il rumore del ferro sempre più vicino, Atenodoro

non

continuamente

alzò e

la

mai sua

lo

sguardo,

continuò

concentrazione

aumentò

a

scrivere

insieme

al

rumore. Solo quando il suono si è sentito all'interno della stanza, il nostro protagonista ha alzato gli occhi e ha visto lo spettro di fronte a lui,

che

gli

agitava

il

dito

come

se

lo

stesse

chiamando.

Atenodoro continuò a scrivere e, non prestando attenzione, il fantasma scosse le catene sopra la sua testa.

David Rojas Suaste


La "Ildegonda" messicana Temistocle

Solera

rinascimentale

di

(1815-1878)

Ferrara.

È

è

nato

cresciuto

nella

città

circondato

da

Quest'opera era stata precedentemente presentata al Conservatorio

di

Milano

in

una

versione

eseguita

da

paesaggi medievali e vicino alla promessa di diventare

Emilio Arrieta nel 1854 ma Melesio Morales, presentò una

un avvocato di successo come suo padre e suo nonno,

variante in prima assoluta al Teatro Imperial in presenza

che hanno servito come magistrati nella regione. Ma il

di

destino

molto più profonda dall'aggiunta di tre atti e sei scene

di

Temiscocle

non

era

quello

di

essere

il

Massimiliano

Carlota,

percorso

raccontata per la prima volta da Temistocle Solera.

strada

dei

musicisti,

poeti

e

e

scopo

di

storia

grande

romanticismo

lo

una

ha iniziato come avvocato, ma ha fatto scivolare il suo sulla

con

raccontò

narrate

vita

italiano

dove

professionista che la sua famiglia sognava. È vero che

di

in

e

accentuare

drammaticità,

la

con

storia

avventurieri per diventare infine lo scrittore dei libretti delle opere di Giuseppe Verdi e tracciare la celebrità di

In questo modo, la storia che, inizialmente, era stata

un compositore nato in terra messicana.

resa nota attraverso una pubblicazione quindicinale "Il Pirata" a Milano nel luglio 1839, e che, in sintesi, narra di

"Ildegonda"

è

il

nome

dell'opera

che

ha

cambiato

il

un'unione

destino dell'opera italiana in Messico, così come la vita

unificazione

del

all'amore

compositore

nato

a

Città

del

Messico,

Melesio

coniugale del che

gestita

territorio

lombardo

Ildegonda

in

aveva

opposizione

per

delusioni, fu reinterpretata dal compositore messicano e

del

riproposta tre anni dopo, nel 1869, al Teatro Pagliano di

d'orchestra

Cenobio

Paniagua, originario di Tlalpujahua, Michoacán.

DANTE TIMES

Firenze.

- 22  -

MAG - GIU 2021

e

Rizzardo,

accompagnata

direttore

morti

di

padre chitarrista e i suoi studi accademici come allievo e

tragiche

promessa

Morales. Ha ereditato il suo gusto per la musica dal

compositore

da

dalla

insormontabili


Questo successo gli valse una pensione concessa da Manuel

Siliceo,

Manuel

Payno,

Rafael

Martínez

de

la

Torre e Antonio Escandón, che gli permise di continuare i suoi studi in Europa per tre anni. Con tale prestigio, al suo ritorno decise di proporre l'unificazione dell'Italia e del

Messico

disperato

attraverso

confronto

intraprendere accentuare

la

l'opera;

del

ricerca

l'educazione

questo,

territorio del

anche

messicano

nazionalismo,

dell'arte

con

per

oltre

italiana

il

nei

ad suoi

abitanti.

Ma l'"Ildegonda" di Morales gli diede una posizione tale che

non

c'era

dubbio

che

si

consolidasse

come

il

fondatore della "Scuola italiana dell'opera in Messico" la cui

influenza

compositori,

italianizzante per

citarne

arrivò

alcuni:

alle

mani

Felipe

di

altri

Larios,

José

Antonio Gómez, Luis Baca e Julio Ituarte.

Fu l'inquietudine di un avvocato italiano diventato artista che

portò

Morales

"Ildegonda"

che

nelle

attraverso

mani

quest'opera

di

Morales

consolidò

e

la

fu sua

formazione e cambiò il corso accademico musicale in Messico

fondando

componendo

circa

il 150

Conservatorio opere,

Nazionale,

lavorando

come

professore di armonia, composizione, storia della musica ed estetica, scrivendo un Metodo di Solfeggio così come un'intera Teoria Musicale.

Mariana Laguna

DANTE TIMES

- 23  -

MAG - GIU 2021


BUON, BUON

compleanno In tutto il mondo una tradizione che è condivisa in diverse

presentazioni

è

la

celebrazione

del

compleanno. Per celebrare la vita, per avere un giorno in cui ci si ricorda di tutto ciò che si è cresciuti e si prende coscienza del valore di avere un anno in più, per

condividere

con

i

propri

cari,

per

essere

in

connessione con la natura stessa... perché anche se stiamo cambiando ogni giorno, avere un anno come misura comparativa del tempo è molto interessante. Il tono della canzone è lo stesso della canzone che Tra

un

paese

e

l'altro

abbiamo

certe

coincidenze

quando si tratta di festeggiare i compleanni. Qui in

hanno gli spagnoli e in sostanza è lo stesso testo solo in una lingua diversa.

Messico la cosa più comune è riunire le persone più vicine

e

fare

compleanno

una con

festa, le

che

include

rispettive

una

candele

torta

per

di

ogni

compleanno, si cantano le mañanitas e in molti posti in Messico è comune riempire la torta di compleanno con il ragazzo o la ragazza che compie gli anni, e poi condividere il resto con i loro ospiti.

Invece,

Italia

la

festa

è

molto

simile,

la

Messico

la

canzone

è

una

tradizione

culturale, si dice che l'origine viene dalla Spagna, ma è nel XX secolo che viene dato il significato attuale perché per molti anni le mañanitas erano un intero genere musicale che cercava di adulare la persona a cui ci si rivolgeva e Manuel M Ponce che omologò diverse

In

in

variazione

è

la

delle

versioni

derivanti

quella

che

si

canta

attualmente.

canzone che cantano e che non sprecano la torta sulla faccia del festeggiato. La canzone degli italiani è breve e concisa:

Ora sai che, se la tua intenzione è quella di passare uno dei tuoi compleanni in Italia, la tua torta non sarà

Tanti auguri a te Tanti auguri a te Tanti auguri [nome] E la torta a me!

piena di cera perché puoi spegnere le candeline dopo quattro

versi

e

attenzione!

Se

un

italiano

ti

fa

un

regalo è meglio aprirlo subito, dicono che potrebbero sentirsi offesi se non lo fai.

Gabriela Campa

DANTE TIMES

- 24  -

MAG - GIU 2021


ADDIO A FRANCO BATTIATO “Dov’è Dio in questo momento?”. “In questo momento, Dio è in Sary-Kamys”. “È che cosa sta facendo Dio laggiù?”. Mio padre rispose che laggiù Dio stava costruendo delle doppie scale in cima alle quali fissava la felicità, perché su queste scale potessero salire e scendere individui e nazioni intere.

G. I. G.

Martedi 18 maggio. Dopo 76 anni è morto un vero essere vivente,

Leggeva

un uomo senza dubbio esistente. Uno di quei pochi che non

felicemente

mescolato

dormivano

corali.

sua

più,

svegliati

dal

fortissimo

suono

del

fiume

della

molto.

La

Ha

studiato delle

collezione

musica

melodie di

sacra

pop

musica

e

con

ha

canzoni

deve

essere

conoscenza umana. Il maestro morto scelto da questo nostro

affascinante. Parlava spagnolo ed altre lingue. Sentiva le

morto

del

cose con serenità e dolcezza e, una volta, ricordando la

un

sua giovinezza, mescolò alcuni famosi versi dei Beatles,

in

ventesimo

vita

come

secolo

e

“guida”

ascendere

per in

attraversare

cielo

eterno

ha

l’inferno descrito

strano metodo di conoscenza scoperto dagli Assiri nella opera

Bob

Incontri con uomini straordinari, si chiama “kastousila”.

melodioso

Dylan

e

dei

che

Rolling

tanto

Stones

tempo

fa

con un

il

lamento

messicano,

assai Tomás

Mendez, estrasse dalla sua anima. Sembra

semplice:

un

uomo

fa

una

domanda

pazzesca,

che

sembra non avere senso, essere fuori di testa. Il suo interlocutore

Ora canteremo con e per lui:

deve rispondere con eloquenza e serietà in modo che quel caos della

prima

domanda

diventa

logico.

Come

esempio,

quel

Cucurrucucu aiai ai ai ai cantava.

maestro ecumenico troppo influenzato dai suffi ci ha condiviso la conversazione dell’epigrafe del nostro obituario.

Senza ingenuità, ha sempre creduto nella nostra eterna possibilità di risveglio.

I giornali più potenti del mondo hanno scritto lunghe pagine di tributo

per

Novecento

lui. e,

È

stato

accanto

paragonato ai

migliori,

ai

grandi

questi

cantautori

paragoni

del

Sapeva

che

ogni

decennio

poche

persone

ovunque

sembrano

aspirano alla conoscenza di sé, tuttavia, la sua musica è

insoddisfacenti. La sua saggezza e la sua versatilità sono state

un documento di fedeltà a questa fede nella coscienza di

elogiate. Sebbene avesse capito che la musica è una scienza da

noi, umani, i figli più pigri della grande esplosione e fratelli

sola, ha cantato e denunciato con le sue canzone. Filosofava in

di luce. Sembrerebbe che, nato alla fine della più grande

ritmi popolari perché sapeva quanto la danza sia sacra per gli

guerra del XX secolo, abbia sempre capito che il mondo

esseri pensanti.

doveva reinventarsi.

DANTE TIMES

- 26  -

MAG - GIU 2021


Uno dei nostri maestri è morto, viveva davvero. Ci lascia come un saggio che ci dà la sua voce prima di partire per continuare

a

parlarci.

Una

volta

ha

dichiarato alla domanda "è il silenzio per un musicista?" Che è una ricerca, qualcosa

che

raggiunta,

richiede

una

di

essere

liberazione

e

un

accesso a un mondo più alto.

Prima del suo decesso, ha diretto un documentario sulle idee che i popoli del mondo hanno concepito sul mondo d’oltre bardo.

la

tomba,

Ora

che

Attraversando

è

arrivato

alle

il

sue

porte, inizia un viaggio di cui solo la fantasia potrà darci notizia.

Non

possiamo

aggiungere

altro

che,

vivo o morto, il nostro defunto sarà per sempre

universale.

Dalla

sua

Italia

osservava le metamorfosi del mondo e le

cantava

con

l'entusiasmo

e

la

tenerezza di un moderno Ovidio. Alla maniera

del

praticare

suo

la

maestro,

kastousila

impiegando

tutte

garantivano

di

costume

umano,

più

le

voleva

con

noi,

questioni

indossare sia

il

che

nostro

socialmente

che conoscenza di sé.

È ora di rispondere ai suoi versi:

Do you know Tulku Urgyen? Have you ever heard of him? Do you know the seekers of truth? Have you heard of this?

Arturo De Ita


VERSO IL PARADISO Per tre ore Fede ha seguito le istruzioni di quel vecchio che abbiamo incontrato a Brescia. Il sole era al massimo, ma la strada era ancora circondata da montagne e non mi

dava

alcuna

speranza

di

trovare

qualche

posto

paradisiaco come quello che ci aveva promesso.

La strada si è trasformata in una strada più stretta, che ha

finito

per

diventare

un

parcheggio,

che

sembrava

essere la fine della strada. Fede ha parcheggiato l'auto vicino

a

un

cartello

che

mostrava

una

mappa,

ma

le

lettere con le informazioni e il nome del posto non erano dipinte.

Camminammo pochi metri fino all'inizio di una strada che scendeva dall'altro lato della montagna ed era piena di case

colorate

che

decoravano

in

modo

pittoresco

la

cosiddetta "Via Antonio Discovolo", che sembrava essere la strada principale di quel paese.

Ancora non capivo perché fosse così caldo e umido, ma Fede

sembrava

sempre

più

animato

e

desideroso

di

continuare a camminare in quel piccolo e caldo luogo.

Attraversammo una chiesa nel mezzo di una piazza che interrompeva la strada principale, il suo nome, Chiesa di San Lorenzo; la sua facciata si distingueva appena dalle case gialle che la circondavano. case

gialle

camminare

che e

lo

senza

circondavano. dubbio

la

Continuammo

strada

cominciava

a a

scendere, oltre a diventare piena di curve che ci davano solo una migliore visione delle case e dei negozi locali.

Il caldo ci abbracciava sempre di più, e io non tenevo più la mano di Fede, perché il nostro sudore la rendeva un po' scomoda.

DANTE TIMES

- 28  -

MAG - GIU 2021


- Vuoi un gelato? - disse sorridendo, mentre io ero ancora

Davanti a noi c'era il mare, che mostrava il suo potente e

completamente perso.

imponente

colore

blu

e

mi

faceva

chiedere

per

la

millesima volta dove mi trovavo. Annuii

e

Fede

entrò

nella

piccola

"Gelateria

5terre",

mentre io guardavo il negozio di souvenir di fronte. Ho

Abbiamo

notato che c'erano sempre più turisti e proprio come me

sembrava seguire la costa, che ci ha portato a un punto

seguito

uno

stretto

sentiero

di

ciottoli

che

ce n'erano alcuni che sembravano persi.

di osservazione dove abbiamo avuto una vista completa del Mar Ligure.

Quando abbiamo raggiunto quella che sembrava essere la fine della strada principale, ci siamo imbattuti in quello

Mi

che

avvicinò e mi abbracciò da dietro.

sembrava

essere

un

tunnel

che

si

collegava

ad

avvicinai

alla

ringhiera

e

chiusi

gli

occhi,

Fede

si

un'altra parte della città. All'ingresso un cartello diceva Via dell'amore; ma a Fede non piacevano i luoghi bui,

- Siamo in paradiso? - Ho chiesto con gli occhi chiusi e

così

sentendo la brezza marina.

prendemmo

la

strada

successiva

che

sembrava

continuare in discesa. Fede Fu allora che le case cominciarono ad essere sostituite

mi

ha

baciato

la

guancia

e

mi

ha

detto

solo:

"Benvenuto a Manarola".

da ristoranti e bar, alcuni pieni di turisti e altri più discreti e accoglienti; ma ciò che spiccava di più era la presenza

Fernanda Jasso

di barche.

Mi

sono

vedere

guardata

era

la

intorno

montagna

e

che

tutto

quello

avevamo

che

sceso,

potevo le

case

colorate e il cielo completamente limpido. Fede è andato qualche metro più avanti, mentre io ho scattato alcune fotografie

di

ogni

dettaglio.

Sono

rimasto

totalmente

stupito da quel posto Dopo tanti anni vissuti a Torino, la differenza da un posto all'altro era abissale.

- Giulia, devi vedere questo! - gridò Fede mentre correva sempre più lontano da me.

Ho cercato di camminare più velocemente, ma lo zaino sulla schiena mi impediva di essere più veloce.

Quando finalmente sono riuscito a raggiungerlo, non ho potuto fare a meno di lanciare un grido di sorpresa, ero così affascinato.

DANTE TIMES

- 29  -

MAG - GIU 2021


La baia di Napoli ... un tuffo nelle meraviglie del Sud Italia.

Sud colma di mare, sole e tanta musica. Michael

Da

molto

tempo

sono

stata

una

grande

Hamilton

avvocato

(Clark

americano

a

Napoli

notizia

della

sempre un simbolo di riferimento del cinema

scomparsa del fratello Joseph e la moglie

italiano.

italiana,

tutti

grazie

alla

sua

ma

storie che ci fanno vivere in carne e ossa

chiamato

molte

materna Lucia Curcio (Sophia Loren).

fa

parlavo

un

Nando,

il

nipote quale

di

in

scopre

Tempo

ha

sbarcato

bellezza, ma anche per i personaggi pieni di

emozioni.

che

appena

la

un

dopo

da

ricevuto

arriva

è

ammiratrice di Sophia Loren. I suoi film sono

Amata

aver

che

Gable)

vive

città

otto con

anni

la

zia

dell’ultimo film in cui ha recitato e si vedeva una Sophia molto cambiata in confronto ai

Lucia,

personaggi

affascinante

sullo

che

schermo.

siamo Ma

abituati

questa

a

volta

vedere vorrei

parlarvi di “La baia di Napoli”.

donna

cabaret, adeguata

di ed

ma per

straordinaria estroversa

purtroppo prendersi

bellezza,

lavora

in

sembra cura

di

un

poco Nando.

Entrambi vivono all’isola e sono molto felici, La trama del film si svolge nella Napoli degli

ma da quando lo zio arriva in Italia la loro

anni

vita

60,

di

preciso

a

Capri,

diretto

da

cambia.

Michael

pensa

che

Melville Shavelson e con la recitazione di

l’indisciplina del bambino si debba al fatto

Sophia

che non ha mai avuto una vita regolata, e

Loren,

Clark

Glabe

e

Vittorio

De

Sica, questa pellicola ci fa vedere l’Italia del

DANTE TIMES

per questo motivo decide di rimanerci.

- 30  -

MAG - GIU 2021


Durante la storia Michael fa di tutto per per

Il film è molto leggero e divertente, tuttavia

convincere Nando di andare a vivere con lui in

però è una parodia dei turisti americani ed è

America, insegnandogli così un po’ di ordine e

pieno di stereotipi e cliché sugli italiani. Tanto

disciplina;

bambino

è vero che lungo la trama gli abitanti dell’isola

testardo, non vuole lasciare la zia, il suo paese

vengono visti come persone che si dedicano

e addirittura rifiuta la sua doppia nazionalità,

soltanto alla bella vita e al dolce far niente.

ma

Nando

che

è

un

tenendola come un segreto da custodire. Alla fine però, tutte queste scene sono state Michael e Nando iniziano a passare del tempo

rappresentate

insieme e poco a poco, il bambino comincia a

l’isola e le persone che ci vivono. Nella storia si

cambiare

possono vedere tanti bei paesaggi e modi di

idea

e

ha

dei

dubbi

sul

fatto

di

regista,

un'atmosfera

ma una sera, durante la processione del paese,

Guardare

un evento farà sì che Lucia e Nando si sentano

un’Italia

che

traditi da Michael spezzando il loro rapporto; e

potremo

ancora

da

storie del cinema. È un film che ne vale la pena

Michael

inizierà

una

disputa legale per ottenere la tutela di Nando.

americani,

romanza

frattempo Michael inizia a frequentare Lucia

momento

e

quale

essere

il

italiani

il

restare in Italia o andare negli Stati Uniti. Nel

questo

degli

dal

piacevole film

è

non

un

ed

viaggio

vedremo

godere

creando

esilarante. nel

mai

attraverso

tempo, più, le

in

però grandi

e potrete trovare su Amazon prime.

Zara Orta


Oroscopo di Segno: Acquario

Segno: Toro

Questo mese sarà un mese di molte prove, potreste non essere

Attenzione alla mancanza di direzione questo mese, fate

così fortunati quindi state attenti a tutto ciò che iniziate. Mentre

attenzione a lasciare andare le cose, se si mette la resistenza si

avrete momenti di crescita o dove qualcuno vi ringrazierà al

impedisce qualcosa di meglio viene. C'è qualcuno del tuo

lavoro ci sarà anche una mancanza di comunicazione con

stesso elemento che ti sosterrà molto, tuttavia fai attenzione

qualcuno nella vostra zona, questo mese il denaro non sarà il

che nessuno ti stia prendendo in giro perché potrebbe essere

più abbondante per voi.

che tu finisca nei pettegolezzi per aver parlato troppo. Vedo che ci sarà una buona connessione con la tua parte emozionale e finalmente ti permetti di sentire tutto liberamente.

Segno: Pesci

Segno: Gemelli

Durante questo mese scoprirete che i piani che avevate sono un

Giugno sarà un mese in cui raggiungerete molti obiettivi e la

po' ritardati a causa dell'indecisione. Prendete questo tempo

stabilità che stavate cercando. Tuttavia, tieni presente che

per ammettere gli errori che avete fatto e non costringetevi a

questo a volte porta molte responsabilità e potresti sentirti

essere voi stessi a riparare il danno. Ascolta le persone che

sopraffatto da esse. I momenti di delusione e di tristezza

hanno più conoscenze di te, perché hanno le risposte a molti dei

vengono alla luce, fate attenzione che non vi travolgano e

tuoi dubbi, ma non lasciare che ti scavalchino. Fai uscire tutte

lasciateli andare, permettetevi di guarire al vostro ritmo.

quelle emozioni represse.

Segno: Ariete

Segno: Cancro

Questo mese attraverserete un cambiamento a livello di

Vedo una forte disconnessione dal tuo centro, qualcosa che

strutture e credenze, ma tutto avverrà in modo naturale e per il

non riesci a comunicare al 100% e che ti fa perdere un po' la

bene maggiore. Cerca di essere più coerente e fermo con le

tua essenza, non farti prendere dal panico alla minima

cose che dici che farai, dimostra che sei una persona affidabile.

provocazione perché le cose si sono accomodate

Se stavate pensando di fare un viaggio, vi consiglio di aspettare

gradualmente, in più finanziariamente ti troverai molto più a

ancora un po' che le cose si sistemino meglio per voi. Ti vedo

tuo agio, abbi fiducia che le strade stanno arrivando a te.

molto felice con la tua cerchia di amici, e qualche festa, goditi molto.


scritto da @anniegardea

giugno

Ana Laura Cañas Gardea

Segno: Leone

Segno: Scorpione

Questo mese sarà un mese molto impegnativo per voi, a

La chiave per te questo mese è di essere sempre la

causa di situazioni passate è molto probabile che abbiate

persona più calma nella situazione, ricorda le volte che ti

paura di iniziare cose nuove, e sarete molto confusi tra due

sei sentito sconfitto pur avendo "vinto" una discussione.

opzioni molto buone che avete presente. Consiglio che

Prestate molta attenzione alle opzioni che vi vengono

invece di prendere una posizione di sapere già tutto apra di

presentate in modo da poter scegliere la migliore per voi,

più la sua mente e faccia una scelta. Alla fine puoi essere

ma non rifiutate ciò che vi rende felici. Ricordate che la

onesto e allontanarti da ciò che non ti soddisfa.

ripetizione dei modelli non fa parte delle opzioni.

Segno: Vergine

Segno: Saggittario

Giugno sarà il mese in cui molti dei vostri problemi

Non ripetere schemi negativi o situazioni che sai che non

finiscono, le verità vengono alla luce ma forse la vostra

ti hanno portato nulla di nuovo, non tornare nei luoghi

intuizione è un po' bloccata. Tuttavia, credo che

dove ti hanno fatto male. So che finanziariamente vi

emotivamente si raggiunge una realizzazione maggiore di

sentite più sicuri ma non andate a sperperare i vostri

quella che si è avuta nei mesi passati. Non permettere che

soldi, evitate le discussioni intorno a questo tema. Ricorda

si creino voci su di te o sui tuoi, lascia sempre tutto molto

che in larga misura la velocità con cui guarisci certi

chiaro. Ricevi un riconoscimento che avevi desiderato

problemi dipende da te e dalla decisione che ci metti.

prima.

Segno: Bilancia

Segno: Capricorno

Raggiungi obiettivi a cui hai pensato per molto tempo,

Mese di molta connessione per voi, tornate al vostro

prendere decisioni che sembrano difficili può segnare un

centro e cominciate a dare forma ai vostri sogni con gli

grande cambiamento per te, cerca di essere onesto e non

strumenti che avete a portata di mano. Il mio consiglio è

ingannare te stesso, abbi fiducia nel tuo percorso precedente e in quello che hai imparato. Ricordate che il lavoro di squadra può dare frutti molto più grandi che essere così individualisti.

di non cercare nemmeno di sovraccaricarti o di risolvere tutto da solo, come sempre, questo può causarti rabbia o instabilità emotiva quindi prenditi un po' più cura di te stesso. Vi mancheranno persone o situazioni che avete vissuto, non perdete il contatto.


EVENTI DEL MESE

Degustazione di vini Conosci i vini più rappresentativi del Centro Italia e degustali con il nostro sommelier Vicente Mendoza, che ha studiato in Europa, USA, Messico e Cuba. Portiamo i vini direttamente a casa tua.

eventos@ladante.com.mx DAL 5 GIUGNO | 18:30 | $1,530MXN

Dante tra Danti Un evento internazionale, organizzato in collaborazione con i comitati di Argentina, Paraguay e Bolivia, composto da diversi workshop incentrati sulla figura di Dante Alighieri.

eventos@ladante.com.mx DA APRILE | 14:00 | $80MXN

Hai qualche idea per eventi online, o c'è un argomento che ti piacerebbe vedere sui nostri social network nel prossimo futuro? Fateci sapere. Puoi scriverci su Facebook e Instagram.

Abbiamo molti altri eventi preparati per voi, non potete mancare! Seguiteci su

@ladantemx) per rimanere aggiornati.

Instagram (

DANTE TIMES

- 35  -

MAG - GIU 2021


CI VEDIAMO

ad Agosto

Profile for Sociedad Dante Alighieri

Dante Times - Maggio - Giugno 2021  

Dante Times - Maggio - Giugno 2021  

Profile for ladantemx
Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded