__MAIN_TEXT__

Page 1

EDIZIONE

DI

GENNAIO

-

FEBBRAIO

2021

DANTE TIMES

SOCIETÀ

DANTE

ALIGHIERI,

CITTÀ

DEL

MESSICO


UN SALUTO DAL DIRETTORE E´un

grande

piacere

occasione del

per

me

scrivere

queste

righe

in

primo numero del 2021 del Dante Times.

La fine di un anno é sempre un buon momento per bilanci e riflessioni. E’ il numero 10, quest’avventura é iniziata quasi contemporaneamente

all’emergenza

sanitaria,

e

ci

ha

accompaganto in questi lunghi mesi in cui gradualmente ci siamo

abituati

a

vivere

in

una

situazione

che

prima

avevamo conosciuto solo nei libri di storia o nelle serie televisive.

In questi mesi tutto é cambiato ed é cambiata anche la

Dante Alighieri,

le aule ed i saloni di

calle Marsella 39

sono rimasti vuoti, mentre si sono riempiti i saloni virtuali. Le nostre vite sono state stravolte come non era mai successo prima. Nello stesso tempo abbiamo dato un nuovo valore alle relazioni, all’importanza della condivisione e dello stare insieme, proprio quando ci siamo ritrovati chiusi ognuno nella sua casa. Condividere con altri quello che ci piace, i nostri interessi e le nostre passioni é proprio quello che ci rende umani. Umani nel senso migliore del termine.

Noi

alla

Dante

condividere radici

con

culturali,

condividendo

Alighieri tanti la

abbiamo

amici nostra

la

la

nostra

lingua.

fortuna origine, Ed

é

di le

poter nostre

Luca Galizia - Direttore Generale

solamente Dante Alighieri, Cittá del Messico

qualcosa che si riesce ad apprezzarla fino

in fondo. Tutto questo ci ha aiutati a mantenere vive le nostre emozioni, le nostre amicizie, le nostre passioni anche durante questi momenti difficili.

E’ un piacere essere parte di questa comunitá insieme a tutti voi, insieme passeremo oltre e ci ritroveremo appena sará possbile, per fare festa.

UN ABBRACCIO A TUTTI!


La parola "dantesca" Il 2021 simboleggia il settecentenario anniversario dalla morte del "padre della lingua italiana", Dante Alighieri. Per celebrare questa occasione, la redazione del Dante Times ha deciso di dedicare lo spazio della "parola del mese" ai termini introdotti da Dante, che sono oggi di uso comune nella lingua italiana

1. Il Bel Paese Vi sarà sicuramente capitato di sentire o usare quest’espressione per fare riferimento all’Italia, vero? Forse non sapevate che la locuzione “Bel Paese” è stata impiegata da Dante in un passo del canto XXXIII dell’Inferno, in cui il poeta incontra il Conte Ugolino, protagonista di una tragica storia di tradimenti e pene mortali. Dante, dopo aver ascoltato la testimonianza di Ugolino, risponde con una violenta invettiva contro la città di Pisa, patria del Conte, definendola come la vergogna

«del bel paese là dove ’l sì suona», cioè dell’Italia,

il bel paese dove si usa il “sì” per annuire. L’espressione è stata usata successivamente anche da altri poeti e autori nel corso dei secoli, fino ad entrare nell’uso comune in Italia e all’estero. Una curiosità: all’inizio del 1900 è diventata un marchio registrato e nome di un famoso formaggio a pasta molle prodotto nella regione Lombardia.

Società Dante Alighieri di Città del Messico Grafica: Martina Dossena Una rivista della 


18

Dante 700 Il 2021 è l’anno di Dante Alighieri, se ne parla già tempo ormai. Sono passati ben 700 anni dalla sua morte ma il poeta continua ad avere in da

Se

ancora

non

siete

convinti

di

unirvi

ai

festeggiamenti in programma per il 2021, forse le curiosità

che

vi

condivideremo

potrebbero

tutto il mondo un elevato numero di followers, per

guidarvi nella scelta. Dante è stato il primo poeta

dirlo

a

con

il

linguaggio

poco

italiano

delle

reti

dare

valore

sociali. Nonostante la sua ammiratissima e ben

controtendenza

nota

tutti

coloro

che

a

quell’epoca sostenevano il latino come la lingua perfetta e l’unica adatta al sapere scientifico e

secoli fa, che oggi si sarebbe parlato ancora di lui

letterario.

Dante

infatti

scelse

e

fiorentino,

la

lingua

materna,

modi

immaginazione,

a

in

molto

tanti

di

rispetto

andando

probabilmente Dante non ha mai pensato, sette

in

capacità

all’italiano,

diversi.

Basta

fare

una

rapida

sua

di

usare

il

adattandolo

ricerca online per scoprire che le

iniziative per

audacemente a tutte le necessità dettate dalla

celebrare il poeta

conosciuto

al

metrica e dai contenuti della sua opera. Ebbene,

da

il risultato della sua scelta coraggiosa è che le

mondo

sono

italiano

numerosissime

più e

organizzate

istituzioni ufficiali, università, musei, enti culturali

parole

locali, amanti della letteratura e non solo. Sul sito

costituiscono circa il 90% delle parole che usiamo

della

oggi!

Società

esempio,

si

Dante

Alighieri,

possono

ladante.it,

leggere

le

ad

iniziative

da

lui

usate

Adesso

riconosciuto

ben

capite

come

il

settecento

perché

anni

Dante

padre

fa

viene

della

lingua

organizzate in Italia e all’estero dalla fitta rete di

italiana”?

Comitati che ne fanno parte. Tra i tanti progetti, è

non tutti sanno è che, nonostante non sia stato

stata annunciata da poco la produzione di un film

mai individuato il manoscritto autografo, l’opera

documentario

monumentale

sull’esilio

racconteranno

di

curiosità

Dante, e

in

cui

aneddoti

si

poco

conosciuti sulla vita del poeta nel triste ma florido periodo

durante

il

quale

nacque

la

sua

opera

immortale.

Un altro dato interessante che forse

dell’Alighieri

è

stata

copiata

integralmente numerose volte durante il corso dei Attualmente, sono conservati circa 800 preziosi manoscritti della Commedia, la quale si secoli.

posiziona

subito

dopo

la

Bibbia

in

quanto

a

riproduzioni manuali. Una proposta interessante e di semplice fruizione è

“La

parola

giornata”

La lista di curiosità può continuare e spaziare su

dell’Accademia della Crusca. Seguendo l’account

numerosi ambiti ma, prima di lasciarvi, vogliamo

twitter

ricordarvi un ultimo dettaglio. A partire dal 2020,

o

di

Dante

visitando

il

sito

fresca

web

di

di

questa

nota

istituzione italiana, si può conoscere ogni giorno una

101.698

delle

parole

che

compongono

la

il

25

nome

marzo

è

Dantedì:

riconosciuto

ufficialmente

con

il

il governo italiano ha deciso di

Commedia e leggerne anche un breve commento

istituire una giornata nazionale in onore al poeta

critico con la relativa spiegazione etimologica. Un

e

aspetto molto positivo, soprattutto per chi vive da

portante della nostra cultura. Avete preso nota? Il

questo

25

quantità

lato di

del

mondo,

eventi

e

è

che

incontri

una

sarà

grande

svolta

in

alla

sua

marzo

opera

2021

che

è

tuttora

sono

doppiamente

la

colonna

importante

e

quindi non potrete mancare!

modalità online: l’unico accorgimento da tenere in considerazione è il fuso orario. D’altronde, chi non è disposto a puntare la sveglia qualche ora prima del solito, pur di conoscere qualcosa in più di

questa

universale?

grande

figura

della

letteratura

Ilaria Mombello


della rivista

C O N T E N U T I

04

16

IL NOSTRO TEAM

I 3 COMANDAMENTI DELL'AMOR PROPRIO

conosci i nostri scrittori

scritto da Fany Palacios

08

18

PER RICOMINCIARE

CAMMINATA INVERNALE A REALDO

scritto da Gabriela Campa

scritto da Fernanda Jasso

10

19

I GIORNI DELLA MERLA

VISIONE ITALIANA, PALAZZO MESSICANO

scritto da Diana Sánchez

scritto da María Elena Espinoza Fuentes

12

20

LA BEFANA

DALLA STUPIDITÀ ALLA PAZZIA

scritto da Alejandra Batiza

scritto da Juan Rodríguez

14

22

LE LUPERCALI

UNA QUESTIONE DI ACCENTO

scritto da David Rojas Suaste

scritto da Giorgio Lavezzaro


24 BENEFICI DI PARLARE UN'ALTRA LINGUA scritto da Nayely Cejudo

26 IL LIBRO DEL MESE scritto da Esteban Castorena

28 L'ISOLA DELLE ROSE scritto da Zara Orta

30 OROSCOPO scritto da Ana Laura Cañas Gardea

32 COSA SUCCEDE ALLA DANTE scopri tutte le novità del mese

33 EVENTI DEL MESE non te li puoi perdere


I L

N O S T R O

T E A M

di scrittori

Adriana

Fany

Diana

Ventott'anni, una laurea in

Messicana di nascita e milanese

Dopo essersi laureata all'IPN, il suo

architettura e una vita da

d'adozione, Scrivere la rende

lavoro l'ha portata a trasferisti nel

fotografa. Adriana è amante dei

felice, soprattutto perché le

Nord Italia per diversi mesi. Si

viaggi. Ha studiato alla Dante e si

permette di condividere il suo

dedica all'amministrazione di

è innamorata della lingua italiana.

amore per la cultura italiana.

eventi e all'insegnamento.

Juan

David

Maria Elena

David ha ventun'anni e studia

Avvocato e musicista, ama

Lettere. Non solo gli piace la

suonare la chitarra, la bandurria

Toluca e appassionata d'arte.

cultura italiana, ma anche tutta la

e il sassofono. È un avido lettore

Secondo lei, il miglior modo per

sua storia. Inoltre, è un grande

di letteratura horror e fantasy,

conoscere un Paese è entrare in

amante del calcio e del cibo.

oltre a scoprire e descrivere.

contatto con le persone.

Ana Karen

Elena è contabile in un'azienda di

Gabriela

Mariana

Trent'anni e fa l'insegnante d'inglese

Mariana ha studiato legge

Gabriela studia psicologia

in una scuola. Dopo averci vissuto

all'Università La Salle e musica

all'UNAM e italiano all'ENALLT.

per tre anni, considera l'Italia come

presso l'UNAM. È una cantante

Oltre a ciò, è anche attivista

la sua vera e propria

e, all'occorrenza, è anche

della comunità LGBT e fa parte

"seconda patria".

un'ottima sassofonista.

di un gruppo scout.

DANTE TIMES

- 04  -

GEN-FEB 2021


Fernanda

Sebastián

Nayely

Ha studiato Scienze della

Di origine argentina, è regista,

23 anni, ha studiato relazione economiche

Comunicazione mentre si

sceneggiatore e fotografo. Ha

internazionali all’UAEMex e nel suo scambio

preparava come ballerina di

partecipato a BAFICI e Berlinale.

ha trovato a Bologna un’altra casa, le piace

danze arabe. Ha trovato nella

Vive in Messico e si dedica alla

imparare le lingue e conoscerle traverso la

Liguria la sua seconda casa.

scrittura creativa.

cultura, gli viaggi e il cibo.

Alejandra

Ana Laura

Alejandra ha 26 anni e si definisce

26 anni nata a città del Messico,

orgogliosamente chilanga. Ha

è tecnica di patologia e nel suo

studiato lingue e letterature

tempo libero studia astrologia,

ispaniche. È arrivata in Italia per

tarocchi e Twerk. Amante della

l'arte, ed è rimasta per il cibo.

cultura italiana.

DANTE TIMES

- 05  -

GEN-FEB 2021


C H I

A L T R O

c'è dietro alla rivista Ilaria Mombello, classe 1991. Dopo la Laurea Magistrale in Italianistica, da Roma si è trasferita in Francia e successivamente in Messico. Dal 2016 collabora con la Società Dante Alighieri di Città del Messico, dove attualmente ricopre il ruolo di Direttrice Accademica. La promozione della lingua e cultura italiane sono la sua principale missione.

Ilaria Mombello Zara, vent'otto anni, ha studiato lettere e lingue italiane. Professoressa di italiano presso la Società Dante Alighieri ama la fotografia, la letteratura, la storia dell'arte ma il suo hobby preferito è viaggiare da sola.

Zara Orta Esteban Castorena (Aguascalientes, 1995). Laureato in Lettere ispaniche presso l’ Università Autonoma di Aguascalientes. Borsista di diversi programmi di scrittura come il PECDA (2016) e il FONCA (2018). Gestisce il sito di traduzione italiano-spagnolo http://elmetagrafo.com.mx/

Esteban Castorena

Martina, ventitré anni, nata in Piemonte. Dopo aver viaggiato e studiato in Asia per un anno, si è laureata in Studi Europei nei Paesi Bassi. Attualmente vive a Città del Messico e si occupa degli eventi e comunicazione della Società Dante Alighieri. Entrare in contatto con altre culture è ciò che più la riempie di gioia.

Martina Dossena

DANTE TIMES

- 06  -

GEN-FEB 2021


Hai suggerimenti?

Seguici e scrivici!

@ladantemx

Sociedad Dante Alighieri

Segui i nostri scrittori Elena

Fany

Gabriela

Mariana

@elespinofu

@fanepalacios

@gabd_aren

@miquelaguna

Sebastián

Diana

Annie

David

@sebasario

@aprende_espanol _mexicano

@anniegardea

DANTE TIMES

- 07  -

@drsuaste27

GEN-FEB 2021

Alejandra @alebtzg

Ana Karen

@anna.karen. vita.mia


PER RICOMINCIARE

Benvenuto 2021!

La pandemia continua, e anche noi. Abbiamo avuto vittime, persone che ci

hanno lasciato, momenti difficili e mille situazioni diverse da attraversare l'anno scorso.

Il primo mese dell'anno è passato in un batter d'occhio, tanto da sembrare un dicembre molto lungo.

Abbiamo

contato

i

minuti

per

cercare

un

nuovo

inizio

ed

era

solo

la

continuazione

imminente, febbraio ci ha raggiunto "il tempo non aspetta nessuno".

Febbraio, un ottimo pretesto per ricordare l'amore. L'amore, di cui il mondo ha tanto bisogno, e allo stesso tempo, il pilastro che ci tiene uniti in questi tempi difficili. Quante volte hai un negozio di bombole di ossigeno? I laboratori per i test del Covid? Hai fatto gli auguri di guarigione a qualcuno? Amore, comprensione, empatia... sono stati messi in pratica più di una volta in questi giorni e sono l'appiglio perfetto per non farci affondare nei momenti di crisi. Se dovessi scegliere una canzone come colonna sonora, si sentirebbe in sottofondo: "E vorrei che mi vedessi il cuore, perché domani é un'altra occasione anche per me, per ricominciare" mentre ogni persona trova la ragione per alzarsi e andare avanti. I Sonohra ci hanno lasciato un insegnamento molto grande, al di là dei loro testi romantici (se non avete nulla da dedicare, dateci un occhio), ovvero: la musica trascende gli orizzonti. Hanno rotto la barriera e hanno creato musica in tre lingue diverse, anche senza padroneggiare lo spagnolo. Più che mai è il momento di trascendere queste barriere e questo febbraio, di ripensare che l'amore è uno spettro sociale che comprende più che lettere e cioccolatini,

è

abbracciare

la

un

atto

tua

d'amore

famiglia

e

per gli

rimanere

amici

nella

a

casa,

per

distanza.

sostenere

Quando

le

piccole

cambiamo

il

imprese, chip,

per

quando

smettiamo di pensare all'amore come a due persone e lo vediamo come una grande rete di affetto che va dal tuo partner, al migliore amico di tua nonna che ti saluta la mattina quando vai al negozio, in quel momento non siamo più soli.

Gabriela Campa DANTE TIMES

- 08 -

GEN-FEB 2021


I GIORNI

della Merla

Uno di questi giorni di riposo, saltando da una lettura all'altra, ho

In seguito, suppongo che la mia faccia perplessa fosse

trovato

ancora

un

articolo

intitolato

"Come

iniziare

una

conversazione

presente,

perché

senza

chiedere

ulteriore

(anche se non sei bravo a parlare)", che sconsigliava vivamente l'uso

informazione, cominciarono a spiegarmi che la frase "I

di uno dei temi più comuni a cui si ricorre: il clima, perché, secondo

giorni della Merla"; si riferiva ai tre giorni più freddi

l'autore "non si ottiene nulla", dato che le risposte sono generalmente

dell'inverno, cioè il 29, 30 e 31 gennaio. E che ricevono

evidenti.

quel

Così

mi

sono

chiesta,

quanto

spesso

usavo

questa

nome

perché

"strategia"; per rompere il ghiaccio e quali erano stati i risultati?

protagonista

Ovviamente, non sono riuscita a ricordare esattamente il numero di

periodo invernale.

di

tale

storie

femmina

e

racconti

di

uccello

tipici

di

è

la

questo

volte, ma mi è venuta in mente una, nella quale il risultato non mi è sembrato così inutile.

Arrivammo al bar, e dopo aver ordinato, ognuno di loro raccontò le storie che conosceva sull'origine di quella

Finiva il mese di gennaio e nevicava a Milano, quindi faceva molto

frase. Ma si dà il caso che esistano molte versioni, così

freddo all'aperto. Un giorno, all'ora di pranzo sono uscita con un paio

io, dopo averle ascoltate attentamente, ne ho scelta

di colleghi italiani e ho detto: risposero all'unisono: guardai e chiesi loro: uno di loro rispose:

«Che

«sono i giorni «Che cos'è la

»

clima ghiacciato! . A cui loro

»

della Merla . In quel momento li

»

merla?

e senza ulteriori dettagli

«È un uccello con delle piume nere». DANTE TIMES

una

che

risale

a

condividerò tempi

seguito,

lontani,

è

tanto

un

racconto

che

il

che

mese

di

gennaio aveva solo 28 giorni e i merli avevano piume bianche:

- 10  -

molto

di

GEN-FEB 2021


Si narra che Gennaio fosse particolarmente scherzoso e un po'

era andata in giro a far provviste, per il forte vento non riuscì

invidioso, in particolar modo con una Merla, molto ammirata per il

nemmeno a tornare al suo nido. Trovato il comignolo di un

suo grande becco giallo e per le penne bianchissime. Per questo

camino,

Gennaio si divertiva a tormentarla; ogni volta infatti che lei usciva

Trascorsi quei freddissimi 3 giorni uscì dal comignolo sana e

in cerca di cibo egli scatenava bufera di neve e vento. Stufa di

salva ma le sue candide penne erano diventate tutte nere a

tutto questo un giorno la Merla andò da Gennaio e gli chiese:

causa del fumo e della fuliggine, pagando così, l'audacia di

"Amico

Gennaio,

aver sfidato al tempo. Ed è così che, da allora, i merli hanno

orgoglioso come era rispose: "E no, carissima proprio non posso. Il

le piume scure e gennaio 31 giorni, di cui designa gli ultimi

calendario è quello che è, e a me sono toccati 28 giorni."

tre per ricordarci il loro grande potere.

mio

potresti

durare

un

po'

di

meno?".

Ma

vi

si

rifugiò

in

cerca

di

un

po'

di

tepore.

A questa risposta la Merla decise di farsi furba e l'anno seguente fece una bella scorta di cibo che infilò nel suo nido così che

Alla fine del pranzo, il mio dubbio era stato risolto. E oggi,

rimase per tutti i 28 giorni al riparo senza bisogno di uscire.

valutando

Trascorsi i 28 giorni, la Merla uscì e cominciò a prendere in giro

conversazione sul clima, scopro che quel giorno, non solo

Gennaio:

avevo ottenuto un'ora di pranzo abbastanza piacevole, ma

"Eh

caro

mio,

quest'anno

sono

stata

proprio

bene,

il

potuto

risultato

anche

della

aggiungere

strategia

un'altra

per

iniziare

leggenda

al

la

sempre al calduccio, e tu non hai potuto farmi congelare il becco

ho

nemmeno un giorno."; Detto ciò, Gennaio se la prese così tanto

breviario culturale. Per cui, posso concludere che, a volte

mio

che andò dal fratello Febbraio, che vantava ben 31 giorni, e gli

non importa quanto banale sia l'argomento, basta un buon

chiese in prestito 3 giorni.

atteggiamento e la volontà di convivere. E voi come iniziate una conversazione?

Il

fratello

rispose:

dubbioso

"Ho

da

domando:

vendicarmi

di

"Cosa una

vuoi

Merla

farne?"

e

Gennaio

impertinente.

Stai

a

Diana Sánchez

vedere". E così Gennaio tornò sulla terra e scatenò una tremenda bufera di neve che durò per tutti i 3 giorni. La povera Merla, che era.

DANTE TIMES

- 11  -

GEN-FEB 2021


È passato più di un mese da quando abbiamo finito le

Si diceva anche che questa donna fosse Diana, la

vacanze

dea della vegetazione, della fertilità e delle streghe.

di

nonostante

Natale ciò,

ci

più sono

strane state

degli

molte

ultimi

anni;

tradizioni

che

Allora,

questa

figura

femminile

era

legata

all'anno

siamo riusciti a mantenere senza difficoltà. È il caso

che stava finendo ed era pronto a "rinascere" come

della festa della Befana.

uno nuovo. Per questo, in molti paesi europei, c'era la tradizione di Capodanno di bruciare bambole vestite

Ne ha mai sentito parlare? Se no, è un buon momento

con abiti strappati. Così, possiamo capire perché la

per imparare un po' su questa bella usanza italiana.

Befana indossa abiti vecchi, poiché simboleggia la

La Befana è descritta come una vecchia donna con

stagione che muore e si rigenera.

un naso lungo e appuntito che vola su una scopa. Indossa anche vecchi vestiti; per lo più una gonna

Poco a poco, e grazie al cristianesimo, la tradizione

scura

uno

cambiò

fino

macchie

Befana

alludeva

scialle

e e

colorate.

strappata, una

un

sciarpa

Anche

se

grembiule o

un

sembra

con

cappello una

tasche, con

strega

comune,

la

prendere

Befana di solito ha un sorriso gentile e un sacco pieno

narra

di dolci, regali e carbone.

vedere

ad

una

che: il

i

arrivare

ai

a

personaggi

molti

sfumatura Re

Magi,

Bambino

di

nostri

tuttavia,

a

anche

biblici,

leggenda,

andarono

Gesù;

giorni;

la

cui

fino

a

storia

Betlemme

non

la

per

riuscirono

a

trovare la strada giusta. Chiesero indicazioni a una Ma perché questa strega buona è così importante per

vecchia donna che li aiutò con gentilezza e diede loro

gli

anche

italiani?

scoprirlo:

si

Dovremo

risalire

dice

la

che

ai

festa

tempi

della

antichi

Befana

per

possa

derivare da celebrazioni pagane e tradizioni agrarie

delle

caramelle,

così

le

chiesero

di

accompagnarli, ma nonostante l'insistenza, la donna rifiutò.

alla fine e all'inizio dell'anno - poiché questo periodo era visto come una stagione di oscurità, a causa del

In seguito, si pentì; così preparò un cesto di dolci e

freddo

molti

uscì di casa per raggiungere i magi; tuttavia, non ci

agricoltori commentavano che non c'era nulla di cui

e

della

mancanza

di

raccolto

-

così

riuscì e così decise di bussare alla porta di ogni casa

preoccuparsi perché alla fine di questo periodo, una

che trovava lungo la strada, per dare dolci ai bambini

misteriosa figura femminile avrebbe portato fortuna

che vi abitavano e nella speranza che uno di loro

per la semina.

fosse il bambino Gesù.

DANTE TIMES

- 12  -

GEN-FEB 2021


Da allora, la notte del 5 gennaio, la donna porta dolci ai bambini di buon cuore. Infatti, la Befana viene dal greco

epifania,

che

significa

apparizione

o

manifestazione, poiché è il giorno in cui il bambino Gesù si fa conoscere nella sua forma umana.

Oggi,

la

storia

l'immaginario

più

italiano

popolare è

una

tra

i

fusione

bambini

di

queste

e

La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte con le toppe alla sottana: Viva, viva la Befana!

due

storie.

Così, la notte del 5 gennaio, la Befana vola sui tetti con

un

sacco

pieno

di

giocattoli,

cioccolatini,

caramelle, cenere e carbone; scende dai camini delle case e riempie di regali le calze che i bambini hanno appeso piccoli

giorni che

prima.

sono

Lasciando

stati

buoni

doni

in

nell'anno

quelli

e

dei

cenere

o

carbone, in quelli di coloro che hanno fatto male; ma non

preoccupatevi,

il

carbone

non

è

reale,

è

una

caramella con lo stesso colore e forma di essa, che simboleggia che non siete stati molto buoni.

Quindi,

da

questo

punto

di

vista,

i

regali

possono

anche essere presi come un presagio del nuovo anno o

un

come

campanello

d'allarme

ringraziamento,

i

per

migliorare.

bambini

Infine,

lasciano

un

mandarino o un'arancia e un bicchiere di vino per la vecchia signora. Così, la mattina dopo troveranno i loro regali, un piatto senza cibo e forse l'impronta della mano della Befana segnata con la cenere.

Cosa

ne

pensi

Sicuramente

ti

di

questa

ricorda

divertente

Babbo

Natale,

i

tradizione? Re

Magi

o

anche Santa Lucia (popolare anche in alcune regioni d'Italia). Senza dubbio, il Natale è un momento molto piacevole per i bambini e, come tutte le celebrazioni, deve finire.

È poi la festa della Befana che segna il giorno in cui le feste finiscono; simboleggiando così la rinascita e il cambiamento della natura e dello spirito. Perciò, il 6 gennaio, tutti cominciano a togliere l'albero di Natale; poiché

il

giorno

dopo

tornano

a

lavorare

Alejandra Batiza

normalmente. Non per niente esiste un famoso detto italiano: l'epifania tutte le feste porta via.

DANTE TIMES

- 13  -

GEN-FEB 2021


SALVETE, ROMANI! Ahhhh, febbraio sta arrivando e con esso, possiamo sentire l'amore

nell'aria,

perché,

molto

probabilmente,

la

prima

cosa che vi verrà in mente è quel giorno in cui palloncini a forma

di

cuore,

cioccolatini,

fiori

e

coppie

abbondano

ovunque si guardi.

Sembra tutto così bello, a meno che, come me, non siate uno di quei legionari a cui Venere ha voltato le spalle.

Ma

non

tutto

è

perduto...

sapevate

che,

più

o

meno

in

questo stesso periodo, i romani celebravano una festa molto diversa che era una delle preferite dal pubblico? Esatto, sto parlando dei Lupercalia, che si tengono il 15 febbraio. Si tratta quindi di una delle feste più interessanti che avevano i romani. Era consacrato a Pan o Fauno, che era incaricato di prendersi gruppo

cura di

delle

giovani

greggi.

Durante

uomini,

questo

conosciuti

giorno,

come

un

lupercos,

correvano nudi per la città frustando con pelli di capra a destra

e

a

sinistra

le

donne

che

incontravano

lungo

la

strada.

Certamente è un'immagine piuttosto curiosa quella che si crea nella nostra mente quando sentiamo quanto sopra; tuttavia, e al di là del divertimento, i romani avevano le loro ragioni

per

svolgere

questa

celebrazione

nudi:

come

ho

detto, era una festa dedicata a Pan e, secondo Ovidio, era il

piacere

del

dio

di

correre

senza

vestiti

attraverso

le

montagne. D'altra parte, gli antichi avevano la convinzione che, prima di loro, c'era una razza ancora prima della luna, che si comportava in modo simile alle bestie e senza vestiti addosso, e facendo questo rito evocavano il ricordo di quei giorni.

DANTE TIMES

- 14  -

GEN-FEB 2021


Febbraio nell'antica Roma

"le Lupercàli" Il

nome

della

festa

deriva

dalla

lupa

Luperca,

che

era

incaricata di allattare Romolo e Remo secondo la leggenda della

fondazione

di

Roma.

Per

cominciare,

i

sacerdoti

sacrificavano una capra, che sarebbe servita per offrire un banchetto e per ottenere le fruste usate nella cerimonia.

Il

motivo

della

flagellazione

non

era

altro

che

quello

di

ottenere una fertilità favorevole per le donne. Romolo, il primo

re

di

Roma,

rapì

alcune

donne

di

origine

sabina

perché sposassero gli uomini del suo popolo. Una volta fatto questo,

andarono

tutti

al

monte

Esquilino

e

quando

vi

arrivarono, sia i mariti che le mogli si inginocchiarono.

A questo punto, la dea Lucina pronunciò le seguenti parole: "Che una capra penetri le madri italiche". Poi fu sacrificato un capro e le ragazze offrirono la loro schiena per essere flagellate

come

ordinato.

In

questo

modo,

i

romani

cercavano solo di ottenere il favore degli dei affinché i loro futuri figli arrivassero sani e salvi a questo mondo, tenendo conto

che

la

famiglia

romana

era

una

delle

cose

più

importanti della società, poiché la procreazione serviva ad aumentare il numero di cittadini e, con essi, il potere di Roma.

Con

il

passare

degli

anni,

il

cristianesimo

stava

guadagnando terreno a scapito della religione pagana e una

festa

come

completamente

i

Lupercali

oscena

per

non

i

era

valori

solo

che

la

lasciva, chiesa

ma

stava

cercando di promuovere.

La

soluzione:

connotazioni

cristiane.

commemorare festa

che

imporre

San

una Così,

nuova il

Valentino,

conosciamo

oggi.

E

14

celebrazione

febbraio

che voi

fu

con

scelto

per

sarebbe

diventato

la

cosa

pensate?

Vi

ne

sarebbe piaciuto essere presenti ad una lupercalia? Come potete

vedere,

i

lupercalia

furono

un

fattore

importante

nella nascita di San Valentino come lo conosciamo oggi. Ora lo sai: la prossima volta che qualcuno ti prende in giro perché non hai qualcuno con cui passare il 14 febbraio, puoi sempre dire che stai dedicando quel giorno al pane.

Ci vediamo presto!

David Rojas Suaste DANTE TIMES

- 15  -

GEN-FEB 2021


I 3 COMANDAMENTI DELL'AMOR PROPRIO Questo

mese

abbiamo

la

scusa

perfetta

per

celebrare

l'amore,

non

solo

quello

che

proviamo

per

qualcun'altro, ma soprattutto quello che proviamo per noi stessi.

Stiamo ancora cercando la risposta a ciò che significa veramente amare noi stessi, anche se per alcuni può essere fare un bagno caldo e sdraiarsi a guardare Netflix con un bicchiere di vino e una maschera per il viso, per me significa molto di più.

Voglio parlarvi dei 3 comandamenti che mi hanno aiutato a trovare la mia strada verso il vero amor proprio (non preoccupatevi, uno di questi include mangiare torta al cioccolato con gelato e guardare la mia serie Netflix preferita).

1. Non cercarlo al di fuori di te. Va bene avere obiettivi finanziari, va bene comprare quello smartphone, quelle scarpe di stagione o le mille e una meraviglia che troviamo su Amazon ogni giorno. Quello che non va bene è avere l'aspettativa che grazie

a

quell'oggetto

la

nostra

vita

sarà

finalmente

più

felice

e

ci

sentiremo completi. La stessa cosa succede con le persone, provare a cercare l'amore che si dovrebbe dare a se stessi in qualcun altro è un atto suicida, non c'è niente di più lontano dall'amor proprio di questo.

DANTE TIMES

- 16  -

GEN-FEB 2021


2. L'accettazione si costruisce ogni giorno. Una delle mie citazioni preferite sul fitness è: "Ama il corpo che hai mentre lavori per quello che sogni", accettarsi non significa smettere di lavorare sul proprio miglioramento, non solo fisico ma emotivo e mentale. L'amor proprio è alzarsi 1 ora prima per fare una passeggiata, per correre, per fare qualche attività fisica che ti mantiene sano all'esterno, è anche darsi dei giorni di riposo perché solo tu sai quando ne hai bisogno e impegnarsi 1 giorno alla settimana o almeno un mese per parlare con un professionista della salute mentale. La mia terapia preferita è con i cavalli. Trovate quello che si adatta meglio alla vostra personalità.

3. Il riposo è importante tanto come il lavoro. E non intendo solo riposare dai vostri progetti quando è necessario, o dalla vostra routine di esercizi, riposare da una dieta e mangiare il gelato con la torta al cioccolato o da una settimana molto pesante, intendo anche, riposare da questa ricerca di amare se stessi, creando aspettative su "come dovrebbe essere il mio auto-amore" può anche generare senso di colpa se non viene raggiunto come ci aspettiamo. Flusso nel processo, va bene non sentirsi bene tutto il tempo, va bene andare un giorno intero senza

alzarsi

demotivazione,

dal

letto,

l'importante

va

bene

è

rendersi

passare conto

attraverso

quando

è

il

periodi

di

momento

di

tornare alla routine e alle abitudini che sappiamo rendere la nostra vita migliore, nel frattempo, Netflix può aiutare a darci una pausa piuttosto divertente.

Auguro che il tuo amor proprio cresca un po' di più questo mese, che tu ti compri qualcosa che ti piace davvero o che semplicemente impari a darti un abbraccio. Felice mese dell'amore.

Fany Palacios


PASSEGGIATA INVERNALE A REALDO Non ho mai visto le strade di Realdo così vuote. E vi chiederete di quale posto sto parlando. Realdo è un piccolo villaggio in alto sulle montagne che dividono l'Italia e la Francia. Siamo una comunità molto piccola ma affiatata, quindi ci conosciamo tutti e posso dire che mi sento persino famoso.

Accompagno

Flavio

ogni

mattina

nella

sua

Prendiamo

il

sentiero

principale

e

prima

di

passeggiata lungo la strada, da quando ha smesso

accelerare il passo, Flavio inizia a fischiare più

di usare la sua sedia a rotelle. Di tanto in tanto le mie

forte in modo che Antonella, la sua fidanzata, si

piccole gambe non mi permettono di andare così

affacci dalla finestra della sua camera da letto.

veloce e al suo ritmo quando inizia a correre, ma quando questo accade decido di fermarmi a "La

-Io gli abbaio in preda all'eccitazione, anche se so

Pista da Ballo", una pista da ballo sulla strada per

che se Flavio comincia a correre io guarderò il

Verdeja.

paesaggio dalla pista da ballo, e così è. E così è. Flavio lega il mio guinzaglio a un piccolo palo sul

Oggi inizia un nuovo anno, Flavio si prepara per la

bordo

passeggiata. Mi mette il maglione e il guinzaglio, ma

accarezzandomi

di

pietra

di

prima di uscire di casa butta il calendario del 2020

particolare di promettermi che tornerà presto. Lo

nel cestino.

guardo scomparire mentre corre lungo la strada

-Ricordami di comprare quello di quest'anno, Rocco",

verso Verdeja.

le

questo

grande

orecchie

in

gazebo,

un

modo

dice con un sorriso speranzoso sul viso. Il

sole

comincia

a

sorgere

e

mi

arrampico

sul

Mi limito a scodinzolare da un lato all'altro, usciamo

bordo di pietra per sentire il calore sul mio piccolo

di

il

lombo. Guardo Realdo e noto come si distingue

Insieme

dalla grande montagna, e poi mi viene in mente

casa

silenzio

e

Flavio

che

inizia

a

invade

attraversiamo

le

fischiare

prima

strade

per

rompere

dell'alba.

acciottolate

piene

di

una

che Flavio ha detto che quest'anno è un nuovo

fitta nebbia che non ci permette di vedere i tetti

inizio,

delle

mie

desideri ed essere positivi. Così guardo il cielo,

gambette, sono felice che Flavio non usi più quella

chiudo gli occhi e con il sole che mi scalda il naso,

vecchia sedia a rotelle; inoltre, so che appena il sole

lo desidero. Mi auguro che la gioia che riempie le

sorgerà sulle montagne potrò godere del calore che

strade

rompe il freddo invernale.

soprattutto, vorrei che tutti fossimo come Flavio,

case.

E

anche

se

sento

freddo

nelle

l'ho

sempre

ritorni

e

sentito

che

parlare

arrivino

più

di

esprimere

visitatori.

Ma

che sente sempre una grande passione per la vita Passiamo davanti alla "Chiesa Parrocchiale di Nostra

e che non smette mai di camminare e persino di

Signora del Rosario", dove guardo in alto senza poter

correre, anche se gli è stato detto che non lo farà

vedere

mai più.

cosa

suona

ogni

mattina.

Flavio

dice

che

sono le campane e che sono in cima alla chiesa parrocchiale, quindi per qualcuno della mia taglia è impossibile vederle.

DANTE TIMES

Fernanda Jasso

- 18  -

GEN-FEB 2021


Una visione italiana PER UN PALAZZO MESSICANO

A Città del Messico c'è un bellissimo edificio che ospita il Museo Nazionale d'Arte dal 1982.

Nell'anno 1625, questo spazio era un noviziato gesuita, e nel

1783

per

decreto

reale

di

Carlos

III,

divenne

un

ospedale generale e adottò il nome di Hospital de San Andrés. Come fatto storico, fu in questo luogo che i resti di Massimiliano d'Asburgo furono imbalsamati prima di essere inviati in Spagna.

In

questo

periodo

per

entrare

a

Città

del

Messico

si

passava per via Tacuba, dove ora si trova questo edificio, si decise di demolire la costruzione dell'ospedale, all'inizio del XX secolo e per ordine di Porfirio Diaz, presidente del Messico,

lo

spazio

diventerà

il

Palazzo

delle

Comunicazioni e dei Lavori Pubblici.

Questa

grande

opera

fu

commissionata

all'architetto

italiano Silvio Contri. Silvio Contri è nato nella provincia di Grosseto, in Italia, che si trova a quattordici chilometri dal Mar Tirreno. In epoca porfiriana, quando il Messico dava

segni

di

una

certa

stabilità

che

permetteva

la

strutturazione di un paese, furono commissionate diverse opere

architettoniche

che

sarebbero

diventate

grandi

edifici.

Silvio Contri, che aveva vissuto in Francia e sposato una donna

francese.

Arrivato

in

Messico,

gli

fu

chiesto

di

portare avanti questo grande progetto e per questo, nel

1923

ricevette

la

lettera

di

nazionalizzazione

messicana dall'allora presidente del Messico, il generale Alvaro Obregón. Silvio Contri è morto in Francia all'età di 77 anni. Ora, l'allora Palazzo delle Comunicazioni e dei Lavori

Pubblici,

secondo

la

visione

di

Contri,

ha

con il Palacio de Minería, che ancora oggi si trova di fronte. Al

piano

terra

c'è

un

grande

cortile

rettangolare,

che

fornisce la ventilazione all'edificio.

1902, fu riconosciuto come direttore di quest'opera.

Nel

Questo gli diede una personalità diversa e contrastante

Il

Palazzo

delle

Comunicazioni

e

dei

Lavori

Pubblici

fu

inaugurato nel 1912. Ritengo che la relazione tra il Messico e l'Italia si sia mantenuta in molti modi artistici e amichevoli. Spero che questa relazione duri per sempre.

due

ingressi laterali, che si troverebbero sulle strade laterali dell'edificio.

DANTE TIMES

María Elena Espinoza Fuentes - 19  -

GEN-FEB 2021


DALLA STUPIDITÀ ALLA PAZZIA

- Umberto Eco

Cronache per il futuro che ci aspetta Il dono che Umberto Eco (1932-2016) ha potuto lasciare in eredità all'umanità prima della sua dipartita è un robusto compendio del suo pensiero critico e graffiante verso gli avvenimenti del nostro tempo in prospettiva con la decadenza della cultura occidentale: i nuovi usi di cui soffriamo oggi, l'inversione dei valori e la terribile visione del mondo delle nuove generazioni verso l'appropriazione del linguaggio.

In cosa differiscono concetti come notorietà e fama? Forse nella seconda metà del XX secolo la risposta sarebbe ovvia e molto ben descritta, dato che gli esempi sono vasti; dato che l'idea di dovere era così ben radicata che i valori patriottici, quelli che determinavano le regole di una comunità, erano l'asse portante di un'appartenenza tra l'individuo e la sua società; c'erano quindi dei limiti.

La fama si guadagnava attraverso il rispetto per le diverse manifestazioni dell'individuo; sia a livello intellettuale molto ben accolto per determinare la guida per gli altri membri - o a livello di abilità fisiche come sport o mestieri pienamente identificati tra l'opera e il suo autore.

DANTE TIMES

- 20  -

GEN-FEB 2021


La società in cui mette il dito nella piaga, Eco, è

All'inizio di questo 2021, gli anti-valori della società

quella in cui la linea che divide la persona famosa

liquida si manifestano con maggiore veemenza, date

con la persona notabile, perde il suo senso.

le circostanze causate dalla crisi sanitaria globale e, pertanto, questo testo diventa ancora più rilevante in

Oggi è facile riconoscere qualsiasi persona sui social

quanto

assistiamo

allo

spettacolo

del

grottesco

e

network, sia perché ha mille visualizzazioni per essersi

all'idea contorta di romanticizzazione attraverso una

messa in mostra o per aver compiuto qualche atto

nuova storia su Instagram o una notizia su Facebook.

stupido ma eclatante; rispetto a quella persona che ha vinto il premio sportivo nazionale o il vincitore del

Un'ultima opera di un grande autore, educatore e

premio Nobel; cioè, non c'è più differenza di valore.

pensatore costante

Il

viaggio

attraverso

tenerci

in

una

collettiva,

e

colloqui, pubblicazioni sulla stampa e in alcuni casi

deserto; almeno queste cronache che abbiamo tra le

come risonanza di se stesso; sarà possibile notare

mani, sono quelle che accompagnano poco a poco

un'infinità di esempi quotidiani per le generazioni del

l'unica

nuovo

deviato.

millennio,

descrizione ricordi

e

generazione

della

che loro

il

risultato

prendono utilità

Umberto

diverse

vita,

attraverso

l'appropriazione di

di

della Eco;

passa

a

realtà

la decadenza dell'Occidente: una vox clamantis in

è

lettore

riesce

nostra

idee,

Eco

il

Eco,

sulla

come lamentava prima Bauman quando denunciava

di

quale

era

nel

compendio

il

come

riflessione

senso gli

e

occhi,

realtà finalmente

voce

che

solleva

Juan Rodríguez

il dovere, la società liquida, i media, l'educazione, il vecchi

e

cammino

un

un lungo, ma puntiglioso viaggio su diversi temi come

tra

al

i

De la estupidez a la locura (Messico; Lumen, 2016) è

culturale

ritorno

della

portavoce dei nostri genitori e nonni.

divario

un

giovani,

le

relazioni

sociali, ecc.

DANTE TIMES

- 21  -

GEN-FEB 2021


Una questione di accento DAPPRIMA MA

SE

PER

SI

NON

SI

COGLIE

CONTINUA

RENDERSI

AD

CONTO

DIFFERENZA

CHE

ALCUNA

DIFFERENZA,

ASCOLTARE CHE TRA

C’È LA

SI

FINISCE

ALTRETTANTA

A

E

LA

B. -

G.B.

SHAW,

PIGMALIONE

L’accento è la sillaba più forte di una parola e, al tempo stesso, il

Spesso non si insegna la pronuncia perché non si ha la formazione

modo

per

in

cui

chiunque

pronuncia

una

determinata

lingua,

sia

farlo.

Nelle

straniera che nativa. L’accento è precisamente ciò che fa sì che la

formazione

lingua abbia un ritmo particolare, ciò che ci fa dire che il ritmo

frequentemente

parlato,

seguendo

anche

se

viene

dallo

stesso

paese

o

addirittura

dalla

per

il

parole

di

Costamagna:

insegnanti che

corso

d’italiano

alcuni

«Alla

L2/LS

partecipanti

sull’insegnamento

della

fine

è

dei

corsi

capitato

affermassero pronuncia,

di

molto che,

avevano

stessa provincia, sembra una sorta di canto; questo tipo di accento

scoperto un mondo nuovo di cui nessuno aveva mai parlato loro e

che ritroviamo non solo nelle parole singole ma in ogni frase, nella

che

sintassi stessa, più precisamente detta intonazione, prosodia.

conoscenze, per far sì che i propri studenti curassero anche questo

dopo

la

formazione

si

sentivano

pronti

ad

approfondire

le

»

aspetto linguistico ritenuto a quel punto importante . Il libro di Lidia Qualunque tono, quando lo si sente assai volte, diventa monotono,

Costamagna cerca di colmare questo vuoto.

perché si riesce ad abituarsi alla sua eufonia, alla sua musicalità. Per questo motivo non ci rendiamo conto del ritmo con cui parliamo

La pronuncia è un tratto fondamentale della comunicazione perché

la nostra lingua madre né siamo proprio coscienti di come il nostro

in essa si giocano le variazioni che riguardano la forza accentuale,

corpo deve articolarsi affinché l’aria fuoriesca facendo suonare

il tono, il ritmo, la velocità, la durata, il modo di emettere l’aria; è la

determinate note e non altre. Precisamente su questi punti, scrive

pronuncia in tanti casi a rendere possibile la comunicazione, a far

Lidia Costamagna,

capire se si vuole esprimere un dubbio, un rimprovero, uno stato

pronuncia.

Un

autrice

approccio

del

libro

Insegnare

globale-integrato

e

imparare

pubblicato

la

nella

d’animo allegro, triste, annoiato, ansioso, frettoloso, noncurante.

collana L’officina della lingua Formazione insegnanti Italiano Lingua straniera diretta da Carla Marello (Guerra Edizioni, 2019, Perugia).1

A volte la pronuncia può essere l’elemento decisivo attraverso il quale la comunicazione può riuscire o meno. Per esempio, quando

Nell’apprendimento

della

lingua

italiana

ma

questo

vale

per

non

si

riesce

a

intervenire

nella

conversazione

perché

non

si

qualsiasi lingua straniera – dovrebbe essere fondamentale insistere

riescono a capire le pause del discorso – va ricordato che il silenzio

sulla pronuncia, tuttavia, tante volte rimane un aspetto trascurato

è vitale per il ritmo e per la musica stessa – oppure perché non si ha

dell’insegnamento. Gli insegnanti correggono, sì, ma non insegnano

la capacità per distinguere il cambio d’intonazione, quando sta

la pronuncia, come invece fanno con la sintassi e il lessico. Ma se

scendendo e invita a scambiare il turno comunicativo. Ma a volte

prendiamo

in

considerazione

«che

una

lingua

è

prima

di

tutto

oralità, come è possibile trascurare nell’insegnamento di una L2 una

competenza

comunicazione?

che

svolge

un

ruolo

fondamentale

» si chiede Costamagna e il lettore.

una

sola

parola,

un’interiezione,

può

capovolgere

il

processo

comunicativo.

nella Illuminante l’esempio di Costamagna: alla domanda

«Lo

sai che

nnn

1. Lidia Costamagna è professore ordinario presso l’Università per stranieri di Perugia dove insegna Fonetica e fonologia dell’italiano e Linguistica acquisizionale. Attiva nella formazione e aggiornamento per docenti d’italiano, sia in Italia nel Master in Didattica dell’italiano di Perugia sia all’estero, ha pubblicato estesamente nell’ambito della fonologia interlinguistica e dell’acquisizione della pronuncia dell’italiano L2.


»

Mauro si è sposato? , si può rispondere una

sola

vocale

potrebbe

«Eh?!»

cambiare

comprensione dello scambio comunicativo.

e la pronuncia di

completamente

«Se

la

Oltre

alla

proposte

riflessione –

spesso

costante

tramite

attraverso

le

le

più

domande

di

cento

che

attività

stimolano

la

nell’ultima frase il

riflessione dell’insegnante e la sua creatività –, Costamagna ci offre

parlante utilizzasse, volendo esprimere la sorpresa, una “e” chiusa

un percorso auditivo reperibile in rete che permette di illustrare le

anziché una “e” aperta non avrebbe successo nella comunicazione;

pietre

l’interlocutore [...] la potrebbe interpretare come un’esortazione a

contemporaneamente, fornisce all’insegnante una validissima fonte

procedere

uditiva,

nel

racconto,

oppure

potrebbe

pensare

che

l’interlocutore voglia sottolineare che il fatto non gli interessa o che non ha alcuna importanza per lui

» (Costamagna 2019, p. 38).

miliari

della

facendolo

pronuncia

sentire

la

in

pronuncia

italiano

e

dell’italiano.

Il

che,

libro

di

Costamagna offre, alla fine, una serie di proposte per affrontare la correzione

degli

errori

di

pronuncia

senza

scoraggiare

gli

apprendenti. Va detto però che l’insegnante che voglia avere a disposizione strumenti

per

insegnare

la

pronuncia,

non

può

permettersi

di

Quali sono i tratti più difficili da imparare della pronuncia della

trascurare la teoria ovvero la fonologia e la fonetica.

lingua italiana?

Fortunatamente, il percorso di Insegnare e imparare la pronuncia,

Quali

offre al lettore strumenti sia teorici sia pratici per sentire quanto la

nell’apprendimento

pronuncia sia importante nell’insegnamento della lingua italiana. Il

infine, dell’accento delle frasi, ovvero della prosodia?

sono

i

metodi

più

efficaci

per

dell’intonazione,

del

guidare

gli

ritmo,

delle

studenti pause,

libro parte da una questione base, ovvero fin dove può arrivare un apprendente riguarda

la

adulto

di

pronuncia?

italiano E

lingua

come

e

straniera2

attraverso

per

quali

quanto

strumenti

è

Come si può allenare un insegnante di italiano ad insegnare la pronuncia se questo non ha mai ricevuto formazione specifica?

possibile farlo arrivare ad una pronuncia ottimale? Come

1)

Costamagna inquadra subito il problema stabilendo che:

un

accompagnare

il

processo

degli

apprendenti

incoraggiando i progressi?

apprendente adulto difficilmente arriverà a pronunciare come un madrelingua;

2)

non

esiste

una

pronuncia

nativa,

ogni

variante

Come rendere le attività ludiche anziché noiose?

regionale italiana, infatti, possiede un ritmo e un’intonazione che la caratterizzano;

3)

anche se un apprendente non può assimilare

tutti i tratti della pronuncia “nativa”, non vuol dire che non valga la pena insegnarla bene, perché insegnare a comunicare

La

pronuncia

che

un

«insegnare

la pronuncia è più che

apprendente

d’italiano

LS/L2

cerca

con pronuncia neutra ed è una cerchia ristretta che ha adottato per

e

imparare

la

Lidia Costamagna affronta

pronuncia.

Un

libro

necessario

per

imparare a sentire la lingua italiana.

di

che Canepari asserisce che solo dall’1 al 9% degli italiani parlano

pronuncia

in Insegnare

» (Costamagna 2019, p. 115).

imparare è la varietà neutra; ma, a questo proposito, va ricordato

quella

Sono questi i principali argomenti che

motivi

professionali

e

che,

dunque,

sarà

difficile trovare un insegnante che la possa adoperare a lezione.

G L

g r o i

e av

io

z

r a z

o

Perciò uno dei primi lavori che deve fare l’insegnante di italiano come lingua straniera è prendere coscienza di quali sono i tratti

... (Città del Messico, 1985) è scrittore e traduttore (ma pensa che la

regionali che egli stesso come italofono adopera. E se non è un

scrittura è una forma della traduzione). Intende i generi letterari come

parlante madrelingua capire se ha appreso dai suoi insegnanti una

risorse, crede nella dotta ignoranza, pensa che capire totalmente la

pronuncia regionale. A questo proposito, va sottolineato che per insegnare la pronuncia è indispensabile coinvolgere lo studente per ottenere

che

dedichi

attenzione

e

impegno

a

questo

tipo

psiche è un simulacro di fronte alla angoscia e ama la traduzione perché permette costruire ponti tra le culture.

di

apprendimento; lo studente deve imparare a discriminare i suoni e

Scrive saggi e narrativa, di finizione e non finizione, e poesia o testi che combinano risorse di questi generi. Ha avuto una borsa di studio per il

a riprodurli correttamente.

Fondo Nacional para la Cultura y las Artes nel programma “Jóvenes creadores”, nella categoria di saggio letterario (2018-2019 e 2014-

Non è possibile che l’apprendente faccia uno sforzo simile senza che l’insegnante si impegni ad indirizzare la sua attenzione in tale direzione. Il libro Insegnare e imparare la pronuncia è più che un manuale per insegnanti, è un percorso di riflessione che guida

2015) e nella Fundación para las Letras Mexicanas, categoria di saggio letterario (2013- 2014 e 2012-2013). Laurea triennale in Scienze della Mediazione metamodelo

Linguistica ECO2

(UNITO,

(CAFAC,

Italia,

Messico,

2017-2021); 2014-2015);

specialistica specialistica

nel in

all’apprendimento della fonetica e della fonologia dell’italiano, che

tossicodipendenze (UNAM, Messico, 2011-2012); laurea magistrale in

permette agli insegnanti di rendersi conto della propria pronuncia,

Conoscenza sulla soggettività e sulla Violenza (Colegio de Saberes,

ovvero

Messico, 2010-2012); formazione in psicanalisi (CEPSIMAC, Messico,

conoscere

funziona.

come

il

proprio

apparato

fono-articolatorio

2007-2009); laurea in psicologia (UNIGEA, Messico, 2003-2007).

2. Si parla di apprendente adulto perché si sa che «La pronuncia è [...] un terreno sul quale le potenzialità dei bambini e degli adulti divergono» (Costamagna 2019, p. 6). È importante imparare una L2 in età infantile, poiché «dopo i 9 anni il cervello umano diviene rigido in maniera progressiva» ed è molto più difficile raggiungere una competenza da nativo.


BENEFICI DI PARLARE UN'ALTRA LINGUA Come che

messicani

“l'inglese

molte

ti

apre

volte

abbiamo

porte”,

ma

Wanda Nayely Manjarrez Cejudo

sentito

raramente

capiamo il senso di questa frase. Certamente non la capivo, perché tutta la mia infanzia ho sentito che era un enorme vantaggio che mi insegnassero la lingua inglese, però sempre era un

beneficio

rivolto

a

un

futuro

con

facilità

economiche, quindi per trovare facilmente un lavoro.

Però

i

vantaggi

che

ci

offre

parlare

un’altra

lingua, oltre alla nostra madrelingua, vanno al di là di ottenere un buon reddito, perché ci offre anche personali

vantaggi a

livello

accademici, cognitivo;

culturali

inteso

come

e la

facoltà che, in quanto esseri umani, possediamo di elaborare informazioni durante le attività.

Ho trascritto dei 4 punti attraverso l‘analisi delle indagini

condotte

da

Università

come

il

Karolinska Institutet della Svezia e altri centri, che ci sono dedicati a studiare i comportamenti cerebrali di monolingue e multilingue o anche conosciuti come poliglotti . La prima é il modo in cui funziona il cervello, poiché sono gestiti (a seconda del numero di lingue) diversi sistemi di comunicazione; i quali influenzano

DANTE TIMES

- 24  -

ENE-FEB 2021


influenzano

il

rendendole

più

modi

nostro

possibili

processo

razionali e

decisionale,

analizzandole

quindi

ai

nostri

in

più

livelli

di

dell’idiosincrasia che ci circonda ed è l’insieme di

tali

situazioni

che

determina

il

nostro

comportamento.

percezione facendoci più osservatori di fronte alle situazioni che ci si presentano.

E introducendo un’altra forma di comunicazione ci

In

secondo

luogo

esaminare

questi

comportamenti,

considerando pensieri e azioni che possediamo,

della memoria soprattuto per quanto riguarda il

poiché dal mio punto di vista conoscere un’altra

richiamo

lingua,

sequenze

e

il

ad

miglioramento

di

abbiamo

aiuta

elenchi,

questo

non

beneficio è anche correlato alla prevenzione e

ma

alla

nazioni

diminuzione

de

morbo

di

Alzheimer

o

anche che

implica la la

solo

cultura

regole

della

parlano,

grammaticali,

nazione

o

considerando

delle

le

sue

demenza (soprattutto negli adulti più grandi);

tradizioni e anche il modo di pensare e di agire

ma questo

non è ancora del tutto provato in

dei suoi abitanti; favorendo così una maggiore

quanto continua a fare studi l’università di cui

tolleranza verso gli altri, di fronte a qualsiasi

sopra.

situazione.

Proseguendo

con

il

terzo

coincidono

sulle

abilità che ci fornisce, che sono cambiare tra una

lingua

e

permette

l’altra,

e

di

il

multitasking

fare

più

che

ti

cose

contemporáneamente, anche se personalmente de altre fonti che ho letto non sono favorevole a

Fonte di Dati: Jolanta Nitoslawska, Uno Internacional, 28/09/2015, Web: La importancia de hablar otro idiomahttps://mx.unoi.com/2015/09/28/laimportanciadehablarotrodioma/#:~:text=Hablar%20otro%20idioma%20 mejora%20el,problemas%20en%20otros%20%C3%A1mbitos%20tambi% C3%A9n.

Anahuac,

¿Por qué es importante dominar un segundo idioma?,

07/01/2020, Web: https://www.anahuac.mx/blog/por-que-es-

quest’ultima abilità in quanto diminuisce anche

importantedominar-un-segundo-idioma

il livello di concentrazione attiva che si hanno Arturo Torres, Las 4 ventajas de hablar varias lenguas, Psicología y

nelle attività che realizziamo.

Mente, https://psicologiaymente.com/psicologia/4-ventajas-hablarvarias-lenguas

Infine

abbiamo

l’adattabilità

che

consiste

nell’avere più fiducia e autostima in conformità

Redacción National Geographic, Para evitar el Alzheimer,

¿aprender un

idioma?, Web: https://www.nationalgeographic.es/ciencia/paraevitarelalzheimer-aprender-un-idioma

con lo studio, per cui ritengo che questo sia il più

grande

cresciamo

vantaggio e

ci

che

ci

sviluppiamo

offre, per

perché mezzo

Alzheimer’s Disease International (ADI), Informe mundial sobre el Alzheimer 2018, Londres Septiembre 2018, PDF https://www.alzint.org/u/worldalzheimerreport2018spanish.pdf:

dell’idiosin

DANTE TIMES

- 25  -

ENE-FEB 2021


IL LIBRO DEL MESE

Qualcosa di scritto

Un omaggio a Pier Paolo Pasolini; di Emanuele Trevi Dopo sette anni della pubblicazione originale, la casa

La

editrice

il

mantenere viva la memoria di Pier Paolo Pasolini, un suo

critico e narratore Emanuele Trevi ha vinto il Premio

grandissimo amico. In mezzo alla pazzia, in mezzo agli

letterario dell'Unione Europea 2012, un libro ibrido e

insulti e gli scherzi, ci sono occasioni in cui l’attrice si

complesso che rende omaggio a Pier Paolo Pasolini.

permette un momento di sincerità con il suo giovane

Qualcosa di scritto è una cosa difficile da definire. Il

impiegato,

titolo del libro è una ottima

consiglio per il suo sviluppo personale e professionistico.

Sexto

Piso

approssimazione

scommette

ma

alo

sull’opera

stesso

tempo

con

cui

rimane

donna

leggersi come

essere

giovane

qualcosa

di

scritto

bisognerebbe in

prosa.

sua

momenti

decadenza

nei

quali

mentre

gli

offre

prova

a

anche

un

La parte narrativa di Qualcosa di scritto, quindi, può

Questo libro è qualcosa di scritto, sì, ma, se vogliamo precisi,

la

una

approssimazione molto ampia.

più

vive

anche

Allora,

se

dire la

che

è

domanda

come

una

un

sorta

romanzo di

scrittore

sulla

romanzo

raggiunge

vecchiaia

di

di

formazione

una

maturità

Betti

in

cui

grazie

o il

allo

spazio e le persone che lo circondano.

fosse quale tipo di prosa o di quale genere si tratta, le complicazioni diventano più evidenti.

Rispetto agli altri generi che si trovano nel libro, bisogna chiarire

la

struttura

che

seguono

i

capitoli.

Quelli

Qualcosa di scritto mescola le qualità di diversi generi

narrativi vengono intercalati cin altri di diverso tipo. In

letterari. Attraverso il libro, il lettore si trova davanti

questi capitoli il lettore può trovarsi davanti a saggi su

alla autofinzione, biografia, saggio, critica letteraria e

Pasolini,

scene della vita culturale italiana. Tutto questo viene

interpretazioni su Petrolio e altre opere. Alla fine del

unito

libro, infatti, c’è una bibliografia con tutte le fonti che

per

due

assi

importanti:

Pier

Paolo

Pasolini

e

Petrolio, il romanzo che lasciò inconcluso dopo il suo

una

cronica

sulla

sua

morte,

critiche

ed

Trevi ha utilizzato per la scrittura del suo libro.

omicidio il 2 novembre 1975.

Senza pensare più ai generi, Qualcosa di scritto è un La parte più narrativa del testo segue i passi di un

libro

giovane scrittore che, lo stesso di Trevi, ha lavorato per

culturale italiano degli anni 60 (quelli di Pasolini e Betti)

Laura Betti nel fondo Pier Paolo Pasolini a Roma.

e gli anni 90 (quelli del giovane scrittore).

Attraverso

queste

“memorie”

l’autore

disegna

due

che

offre

un

viaggio

appassionante

al

mondo

È anche un attento analisi della opera di Pasolini. Prima

personaggi intorno ai quali si svolge la storia. Da una

di

parte c’è Laura Betti, una donna irreverente (o matta,

Petrolio o aver visto tutti i fil del PPP. Dopo la lettura del

come la chiama il narratore) che tratta male ai suoi

libro

impiegati.

avvicinarsi all’opera di Pier Paolo.

Dall’altra parte c’è questo giovane scrittore che scopre

Trevi riesce veramente condividere la sua passione verso

in Pasolini e Petrolio una guida per le sue ambizioni

un autore che ammira. Secondo me questa condivisione,

letterarie.

questa passione che tocca ai lettori, è il miglio omaggio

finire,

di

devo

dire

Emanuele

che

Trevi

non

è

viene

necessario

una

voglia

aver

matta

che si possa fare ad uno scrittore. Queste

memorie

permettono

vedere

quanto

è

complesso il rapporto fra impiegato e la sua datrice di lavoro. Betti, chi una volta è stata una riconosciutissima

Esteban Castorena

attrice e cantante, adesso è una donna che affronta la sua vecchiaia e ha problemi di obesità.

DANTE TIMES

- 26  -

GEN-FEB 2021

letto

di


La parte piĂš narrativa del testo segue i passi di un giovane scrittore che, cosĂŹ

come Trevi, ha lavorato per Laura Betti nel fondo Pier Paolo Pasolini a Roma.


L'incredibile storia dell'isola delle rose Quanti

di

noi

abbiamo

qualche

volta

immaginato di vivere un’isola deserta?

Un

l’approvazione

della

famiglia

degli

amici.

posto in cui la libertà e la tranquillità siano le sole cose per sentirci a nostro agio, ma soprattutto per essere noi stessi.

Un giorno però, dopo aver litigato con l’ex fidanzata, il padre gli trova un lavoretto in una gara di moto in un autodromo. È lì

gli

Questa è la storia dell'ultima produzione di

viene in mente la bellissima idea di costruire

Sydney Sibilia:

un’isola

L'incredibile storia dell’isola

delle Rose. La storia del film risale al anno

in

diversi

cui

l’Italia

e

cambiamenti. vita

ingegnere

bolognese, ma

possiede

una

costruzione

di

soprattutto

è

poco

mondo

Il

film

il

un

talento

passione

apparecchi amante

della

Giorgio

semplice

la e

è

chiunque

non

per

sé.

senta

di

Un

posto

a

un

che Giorgio Rosa (Elio Germano) e l’amico Maurizio

(Leonardo

un’impresa

che

un’isola

Lidi)

compiono

sembrerebbe

per

internazionali al largo di Rimini.

di

400

m2

impossibile: nelle

acque

ma

libertà

e

vita

di

non

cui

luogo e dove possa essere libero. Ed è così

creare

la

in

appartenere

Giorgio

particolari,

Purtroppo

è

Rosa,

cui

dell’indipendenza. non

la

riconosciuto.

grande

un

subivano

racconta

Giorgio

fantastica

notevole,

di

il

1968,

tutta

ha

aoopahheoho

DANTE TIMES

Sebbene propria

l’isola

non

sabbia,

la

sia

fatta

piattaforma

di

vera

alla

e

fine

diviene una “località” hippie, nella quale la

gente - 28  - GEN-FEB 2021


gente si raduna con un solo obiettivo:

Ma veramente l'isola delle Rose è esistita?

non sentirsi esclusa. Poco a poco, la

Certo, L’isola delle Rose, in esperanto “Insulo de la

zona diviene famosa e i suoi cinque

Rozo”

abitanti

Esperantista. Sorgeva sul mare Adriatico a 11, 612 metri

stabiliscono

una

lingua

era

largo

il

della

nome

costa

ufficiale

di

Rimini,

della

fuori

Repubblica

ufficiale (l'esperanto), una moneta e

a

dalle

acque

un suo sistema politico interno.

territoriali. È stata costruita e nel 1958 e terminata nel 1967, ma solo un anno dopo viene autoproclamata uno

Nonostante ciò, l’isola ha bisogno di

Stato Indipendente. L’isola ha adottato veramente una

diventare

Stato

lingua ufficiale, un Governo, una moneta e, avevano

venga

addirittura un ufficio postale. Purtroppo non è stata

per

legge

indipendente

e

uno

che

riconosciuto da altre Nazioni. Così la

mai

notizia della nuova isola in mezzo al

indipendente. Il 26 giugno del 1968 dopo una lunga

mare,

disputa con il governo italiano, viene occupata dalle

arriva all’Onu e dal momento

in cui la novità si diffonde, italiano

viene

avvisato

il governo

e

cerca

di

riconosciuta

da

alcun

Paese

come

nazione

forze di polizia e sottoposta a blocco navale. Infine l’isola viene demolita.

intervenire, provando a convincere gli abitanti ad abbandonare il posto. Ma

Motivi per vedere il film:

Giorgio

e

principali

a

ironia alla trama del film. È una storia molto leggera,

non

incomincia

vuole

un

arrendersi

lungo

viaggio

fino

Giorgio

capo dello Stato dell’Isola delle Rose

pellicola

e

immaginiamo può essere reale.

internazionale punto,

l’organizzazione

a

sembra

negoziare.

che

il

A

consiglio

pieno

di

Il

Maurizio

comica

è

divertente.

e

Strasburgo. Qui si presenta come il

costringe

e

Rosa

La simpatia dei personaggi

messaggio

tanta

un

tocco

principale

speranza:

tutto

ciò

di

della che

quel stia

per approvare la richiesta di Giorgio,

Spero che il film vi piaccia tanto com’è piaciuto a me. Buona visione!

ma la piccola isola entra in conflitto con

il

governo

Cristiana

ed

è

della così

Democrazia

che

inizia

guerra armata di poche ore.

una

Zara Orta


Oroscopo di Segno: Acquario

Segno: Toro

Questo mese chiudete un ciclo, se avete pensato di

La fine di un ciclo sta arrivando, finalmente ti lasci alle spalle

cambiare casa questo è il vostro momento, anche le

una situazione che avrebbe dovuto finire molto tempo fa, la

cose che iniziate ora avranno un buon inizio. Sarà un

cosa brutta di questo è la sensazione negativa che lascia in te.

mese di molta celebrazione dei successi o delle feste.

Usate questo periodo per vedere cosa state ottenendo come

Se avete voluto fare un viaggio questo sarebbe un

beneficio, inoltre siate consapevoli che potete contare su altre

mese ideale. Pianificate da oggi in modo che il risultato

persone e non portare o cercare di risolvere tutto da soli. Non

che otterrete sia quello che realmente vi aspettate.

lasciatevi guidare dall'immaturità, approfittatene perché dopo una fine arriva l'inizio di qualcosa di molto meglio, è tempo per voi di iniziare cose nuove e investire in qualcuno di nuovo.

Segno: Pesci

Segno: Gemelli

Prendetevi cura della vostra salute questo mese. È il

Durante il mese di febbraio potrete essere messi alla prova in

momento per voi di mostrare indipendenza e tenere a

quello che fate, cioè se i vostri metodi sono quelli stabiliti in

mente che forse l'ideale ora è cambiare il modo in cui

precedenza e sarete giudicati se fate diversamente. Siate

avete fatto le cose prima, ma fatelo da uno stato

molto più fermi nelle vostre decisioni, sapete da che parte

d'animo buono, che le ragioni sono corrette, non

andare. Infine, lasciate una situazione nel passato, ed è il

cercate di affrettare le cose, siate pazienti e

vostro momento di approfittare del bene che comincia a

mantenete la fede, tutto richiederà molta dedizione da

formarsi, quello che dovreste fare d'ora in poi è iniziare a

parte vostra.

pianificare coscienziosamente perché vedrete rapidamente i frutti di quello che state seminando.

Segno: Ariete So che febbraio per te sarà un mese per concentrarti sui tuoi obiettivi, ma devi stare attento a non isolarti dal resto del mondo, non ignorare chi ti vuole aiutare. Aver avuto una delusione d'amore può influire su di voi più di quanto pensavate e vi costerà molto lavoro per andare avanti, ma è allora che dovreste armarvi di forza e mettervi in movimento, se ci sono colloqui in sospeso fateli perché avete tutto per difendervi.

Segno: Cancro Questo mese datevi il tempo di smettere di vedere tutto dal materiale o dalla lussuria, non concentratevi sull'avidità o lasciate che la rabbia verso certe persone vi invada perché i litigi o le discussioni saranno abbastanza presenti, soprattutto dovete prendere una posizione realistica e onesta, cioè che sappiate riconoscere se l'errore è stato vostro o di qualcun altro e recepire il messaggio senza ferire nessuno, soprattutto parlate dal bene che sapete che hanno gli altri.


oroscopo realizzato da @anniegardea

febbraio

Ana Laura Cañas Gardea

Segno: Leone

Segno: Scorpione

Durante questo mese vi sentirete un po' incerti, non siete al

Questo mese riuscite a raggiungere un obiettivo che

vostro meglio o elemento e questo vi causa disagio,

avevate in sospeso, vi sentirete abbastanza sicuri per

dovreste anche fare attenzione a non essere troppo

affrontare qualsiasi tipo di contrattempo che si presenta.

vanitosi. Non stressarti troppo e non deprimerti, la cosa

Il consiglio che ti darò è di stare attento con una donna

migliore che puoi fare è esternare con qualcuno come ti

che è nella tua vita in questo momento, perché potrebbe

senti, questo ti aiuterà ad essere più ragionevole su cosa

essere gelosa di quello che hai o addirittura gelosa di te.

fare, anche se tu ed io sappiamo che il messaggio è in te.

Se avete iniziato un nuovo hobby questo mese potete

Godetevi le nuove opportunità che sono in arrivo.

rafforzarlo e diventare sempre meglio in esso, approfittate di tutto l'aiuto che potete ricevere, tutto lascia un po' di apprendimento.

Segno: Vergine

Segno: Saggittario

Attento ai nemici che hai, qualcuno ha parlato male e vuole

Sembra un buon momento di prosperità per voi, quindi

che tu non raggiunga ciò che vuoi quindi non fidarti di tutti,

approfittate di questo momento per dare quella spinta

soprattutto di un giovane perché sicuramente non vogliono

che aveva bisogno delle vostre idee in sospeso perché

vederti avere successo, ci sono piani sabotati e cose senza

avrete tutto per realizzarlo anche se è il denaro. Per

cemento. Può darsi che abbiate avuto delle spese extra

quanto riguarda le persone, fate attenzione perché

perché i soldi vi renderanno appena sufficienti, cercate di

qualcuno potrebbe parlare di più solo per tenervi

organizzarvi meglio. Non è il momento migliore per creare

presenti, cercate di non finire in un conflitto e siate la

connessioni con qualcuno, lascia passare un po' di tempo.

persona più intelligente nella situazione.

Segno: Bilancia

Segno: Capricorno

Se state iniziando cose nuove, è ideale che vi impegniate

Fate attenzione a non commettere errori in quello che

davvero su ciò che volete ottenere a lungo termine. A livello

state facendo, prestate attenzione a tutti i dettagli che

emotivo, prendetevi del tempo per stare da soli, perché le

sono necessari affinché il risultato sia sempre il migliore,

opzioni che avrete a disposizione invece di darvi sicurezza sono lì solo per mettervi alla prova e persino per schiacciarvi. È ora che tu prenda in mano la tua vita e decida dove vuoi veramente andare.

anticipate qualsiasi cosa che potrebbe andare male prima che accada, questo mese ciò che è richiesto è molta disciplina e dedizione. Cercate di non lasciare che il fatto che sia necessaria tanta attenzione nel vostro lavoro vi disconnetta dalle persone che vi amano e che si preoccupano per voi. Mostrate loro che siete lì per loro.


Cosa succede alla Dante A

dicembre

2020

abbiamo

festeggiato

il

Natale insieme alla maestra Simona e alcuni dei nostri più fedeli seguaci e studenti in un evento LIVE

su

speciale

che

Facebook.

è

stato

Abbiamo

trasmesso

il

imparato

a

conoscere le tradizioni natalizie italiane e anche una figura molto popolare nel "Bel Paese": la Befana!

Voi avete ricevuto del carbone quest'anno?

Quest'anno abbiamo in serbo molte novità per voi, ma due ve le abbiamo già svelate! Il 21 di gennaio è andata in onda la prima puntata di una DanteTalk pensata e creata interamente da VOI, i nostri studenti, amici e seguaci, in cui Annie,

Nayely

e

Daniee

ci

hanno

raccontato

l'Italia dal loro punto di vista. Inoltre, abbiamo introdotto

le

possiate

avere

informazioni città

che

le

guide

e

i

su

Instagram,

sempre luoghi

nostre

più

così

che

sottomano

le

interessanti

professoresse

ci

delle hanno

presentato durante gli eventi ti "En viaje a ...".

DANTE TIMES

- 32  -

GEN-FEB 2021


EVENTI DEL MESE

Viaggio in Toscana Scopri la suggestiva regione della Toscana - patria di Dante Alighieri - e più specificamente la città di Lucca con la nostra professoressa Susette Grida in un viaggio virtuale!

per accedere alla riunione invia una mail a eventos@ladante.com.mx 11 FEBBRAIO | 19:00 | GRATIS

DanteTalk Conosci l'Italia attraverso gli occhi di coloro che ci hanno vissuto, studiato, lavorato, o viaggiato da stranieri, ma ora ci si sentono come a casa. La DanteTalk verrà trasmessa live su Facebook.

live su Facebook (@SociedadDanteAlighieri) 18 FEBBRAIO | 18:30 | GRATIS

Hai delle idee per degli eventi in linea, o ci sono tematiche che ti piacerebbe vedere prossimamente sulle nostre reti sociali? Faccelo sapere! Puoi scriverci su Facebook e Instagram.

Abbiamo molti altri eventi in programma per te, non puoi mancare! Seguici su

@ladantemx) per essere sempre aggiornato/a.

Instagram (

DANTE TIMES

- 33  -

GEN-FEB 2021


CI VEDIAMO

a Marzo

Profile for Sociedad Dante Alighieri

Dante Times - Gennaio/Febbraio 2021  

E´un grande piacere per me scrivere queste righe in occasione del primo numero del 2021 del Dante Times. La fine di un anno é sempre un buon...

Dante Times - Gennaio/Febbraio 2021  

E´un grande piacere per me scrivere queste righe in occasione del primo numero del 2021 del Dante Times. La fine di un anno é sempre un buon...

Profile for ladantemx
Advertisement