DANTE TIMES - LUGLIO 2020

Page 1

DANTE TIMES EDIZIONE DI LUGLIO 2020

L'ALFABETO TELEFONICO Sapevi che l'Italia usa un alfabeto specifico per fare lo spelling per telefono?

STORIA DELLA LUTERIA Scopri la storia dell'italiano che portò l'arte della luteria in Messico

CONSIGLI PER STUDIARE IN ITALIA Vorresti studiare in Italia, ma non sai da dove cominciare? Ecco i consigli di chi già lo ha fatto.

SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI | COMITATO DI CITTÀ DEL MESSICO


La parola del mese balcone". Ora i balconi italiani non sono più

La parola del mese di luglio è "

pieni come ad aprile o maggio, ma sono rimasti il simbolo di una forte unità, solidarietà e resistenza in un momento di difficoltà. Sicuramente anche voi avrete visto i video virali degli italiani che ballano sui balconi, o che si passano delle tazzine e una caffettiera piena da un balcone all'altro, per condividere momenti di felicità e socializzazione durante la quarantena. Questi momenti inaspettati ci hanno fatto capire quanto il ruolo del balcone sia diventato centrale nella nostra vita di italiani. Non è più solo quella parte della casa che ci permette di prendere una boccata d'aria, ma ha assunto un nuovo significato.

Societò Dante Alighieri di Città del Messico Grafica: Martina Dossena Rivista a cura della


UN SALUTO dalla redazione

Caro lettore, cara lettrice, siamo lieti di presentarti la quarta edizione del Dante Times, una rivista digitale nata per portare la cultura italiana a casa tua.

Desideriamo offrirti una visione a 360° dell’Italia, che ti verrà presentata attraverso gli occhi, le menti e i cuori dei nostri 12 scrittori nelle sezioni di scrittura

creativa,

viaggi,

curiosità

culturali,

arte,

musica,

cinema

e

storia. Speriamo che questa rivista possa essere per te un’ispirazione a scoprire di più sull’Italia e ad innamorartene così come tutti noi.

Hai letto bene, nel mese di giugno la nostra redazione è cresciuta e la rivista si è arricchita con tanti nuovi articoli e contributi. Potrai scoprire chi siamo nelle prossime pagine!

Questo mese parleremo della luteria e di come è arrivata in Messico attraverso il lavoro di un italiano, di come l’arte ci unisce, soprattutto in momenti come quello che stiamo vivendo ultimamente. Scopriremo nuovi registi che rompono con gli schemi, così come film, libri e serie per migliorare il nostro italiano. Infine, non possono mancare i consigli di viaggio, in un periodo così delicato e un po’ confuso, e le curiosità culturali.

Con il Dante Times speriamo di riuscire a farti sentire in Italia ogni mese, in maniera virtuale. Se hai consigli o richieste, non esitare a scriverci.

Buona lettura!

Martina Dossena e Ilaria Mombello


della rivista

C O N T E N U T I

viaggi e cultura

scrittura creativa

03

11

ALFABETO TELEFONICO scritto da Diana Sánchez

05 VIAGGIA SENTENDOTI SICURO scritto da Angelica Ramos

DESIDERI DI UN GATTO ROMANO scritto da Fernanda Jasso

13 LA LEGGENDA DEL VINO scritto da Adriana Lara

07

15

COME STUDIARE IN ITALIA

IL VIAGGIO DI NICOLA

scritto da Fany Palacios

scritto da Sebastian Sario

09 L'ITALIA DOPO IL CORONAVIRUS scritto da Ana Karen Pérez Rodas

arte e musica 17 STORIA DELLA LUTERIA scritto da Mariana Laguna

cinema e libri 21 ROTTURA TOTALE scritto da Gabriela Campa

23 18 REGALI scritto da Hector Saldivar

19

25

UN PO' DI ARTE CONTEMPORANEA

IL CINEMA CONTRO IL LIBRO

scritto da Elena Espinoza Fuentes

scritto da Zara Orta


altre categorie 27 IL LIBRO DEL MESE scritto da Esteban Castorena

29 ITALIA, GERMANIA: 4 - 3 intervista a Andrea Benedetti

31 "VINCERE O MORIRE" scritto da David Rojas

33 OROSCOPO DI LUGLIO scritto da Ana Laura Cañas Gardea

35 CRUCIVERBA creato da Ilaria Mombello

36 LE NOSTRE RETI seguici sui nostri social

37 ATTIVITÀ ED EVENTI scopri i nostri eventi


I L

N O S T R O

T E A M

di scrittori

Adriana

Fany

Diana

Mariana

Ventott'anni, una laurea in

Messicana di nascita e milanese

Dopo essersi laureata all'IPN, il suo

Mariana ha studiato legge

architettura e una vita da

d'adozione, Scrivere la rende

lavoro l'ha portata a trasferisti nel

all'Università La Salle e musica

fotografa. Adriana è amante dei

felice, soprattutto perché le

Nord Italia per diversi mesi. Si

presso l'UNAM. È una cantante

viaggi. Ha studiato alla Dante e si

permette di condividere il suo

dedica all'organizzazione di

e, all'occorrenza, è anche

è innamorata della lingua italiana.

amore per la cultura italiana.

eventi e all'insegnamento.

un'ottima sassofonista.

David

Angélica

Maria Elena

Gabriela

David ha ventun'anni e studia

Angelica ha sempre sognato di

Elena è contabile in un'azienda

Gabriela studia psicologia

Lettere. Non solo gli piace la

viaggiare per il mondo. Quando

di Toluca e appassionata d'arte.

all'UNAM e italiano all'ENALLT.

cultura italiana, ma anche tutta la

le hanno detto che gli italiani

Secondo lei, il miglior modo per

Oltre a ciò, è anche attivista

sua storia. Inoltre, è un grande

sono i messicani d'Europa, non

conoscere un Paese è entrare in

della comunità LGBT e fa parte

amante del calcio e del cibo.

ha avuto dubbi: siamo simili!

contatto con le persone.

di un gruppo scout.

Ana Karen

Fernanda

Sebastián

Hector

Trent'anni e fa l'insegnante d'inglese

Ha studiato Scienze della

Di origine argentina, è regista,

Laureato in Scienze Politiche,

in una scuola. Dopo averci vissuto

Comunicazione mentre si

sceneggiatore e fotografo. Ha

Hector è amante della cultura

per tre anni, considera l'Italia come

preparava come ballerina di

partecipato a BAFICI e

popolare e dell'arte di strada.

la sua vera e propria

danze arabe. Ha trovato nella

Berlinale. Vive in Messico e si

Attraverso il cinema ha potuto

"seconda patria".

Liguria la sua seconda casa.

dedica alla scrittura creativa.

conoscere varie culture.

PAGINA 1 | REDAZIONE


C H I

A L T R O

c'è dietro alla rivista Ilaria Mombello, classe 1991. Dopo la Laurea Magistrale in Italianistica, da Roma si è trasferita in Francia e successivamente in Messico. Dal 2016 collabora con la Società Dante Alighieri di Città del Messico, dove attualmente ricopre il ruolo di Direttrice Accademica. La promozione della lingua e cultura italiane sono la sua principale missione.

Ilaria Mombello Zara, vent'otto anni, ha studiato lettere e lingue italiane. Professoressa di italiano presso la Società Dante Alighieri ama la fotografia, la letteratura, la storia dell'arte ma il suo hobby preferito è viaggiare da sola.

Zara Orta Esteban Castorena (Aguascalientes, 1995). Laureato in Lettere ispaniche presso l’ Università Autonoma di Aguascalientes. Borsista di diversi programmi di scrittura come il PECDA (2016) e il FONCA (2018). Gestisce il sito di traduzione italiano-spagnolo http://elmetagrafo.com.mx/

Esteban Castorena

Martina, ventitré anni, nata in Piemonte. Dopo aver viaggiato e studiato in Asia per un anno, si è laureata in Studi Europei nei Paesi Bassi. Attualmente vive a Città del Messico e si occupa degli eventi e comunicazione della Società Dante Alighieri. Entrare in contatto con altre culture è ciò che più la riempie di gioia.

Martina Dossena

PAGINA 2 | REDAZIONE


ALFABETO TELEFONICO

o come compitare in Italia Vi siete mai domandati se dovremmo avere un alfabeto

una telefonata: il mio livello d'italiano era ottimo, quindi

telefonico?

mi sentivo talmente fiduciosa che, senza pensarci molto,

Avremmo bisogno di una guida che possa

standardizzare a livello civile le parole di riferimento che

ho telefonato.

usiamo per compitare quando parliamo al telefono? E se invece di dire P di papà, M di mamma, T di taco, etc. - in

La telefonata era iniziata molto bene, ma naturalmente a

base

certo

alla

usassimo

ricchezza un´elenco

del

vocabolario

standardizzato

di

ogni

di

persona,

parole

di

referenza? Quali sceglieremmo?

punto

della

conversazione

mi

e

stato

chiesto

il

numero di spedizione del pacco, il quale era formato da 18 caratteri, un insieme di lettere e numeri, dei quali mi è stato chiesto di fare lo spelling. A cui, io molto disinvolta

«M

» «I

di Messico ,

» «T

d'Italia ,

»

Tutte queste domande, non sarebbero mai passate per la

ho risposto:

di...Taco? , e

mia testa prima del mese di luglio di 2014. Ero a Milano

proprio in quel momento ho cominciato a pensare quanto

per lavoro e avevo bisogno di rintracciare un pacco che

conosciuta poteva essere la parola "taco" in Italia.

non era arrivato in ufficio. La persona che di solito faceva queste cose non era presente, così ho deciso di farlo io,

Per cui speravo di trovare un´altra parola per sostituirla,

dopotutto ... non poteva essere tanto difficile fare una

ma purtroppo la mia interlocutrice, con voce impaziente

com

parola

PAGINA 3 | VIAGGI E CULTURA

«Taco» li in Italia.


(Foto di: Alexander Andrews, Leone Venter, bady qb)

Se anche voi siete curiosi di conoscere l´alfabeto telefonico italiano, vi lascio il link:

https://it.wikipedia.org/wiki/Alfabeto_telefonico_italiano

quale può essere la difficoltà nel fare una telefonata di lavoro?

mi ha detto: "La prego di utilizzare l'alfabeto telefonico,

presentarmi

Milano, Imola, Torino ..."

Napoli

con

Como

Domodossola La mia mente è rimasta vuota, quindi ho preferito finire la

tutta –

tranquillità:

Acca

Imola

Empoli

Ancona

Savona – –

Zara Napoli

Ancona

(SANCHEZ), –

Ancona

(DIANA).

telefonata, per non fare un'ulteriore brutta figura, ero stupita però del fatto di avere deciso di attaccare per

È tempo di ritornare, però, alla nostra domanda: secondo

così poco. Immediatamente dopo, ho fatto una ricerca su

voi sarebbe utile avere un alfabeto specifico come quello

internet e in pochi minuti ho trovato tutto quello che c'era

radiofonico internazionale, o è meglio seguire l'esempio

da sapere dell'alfabeto telefonico, il quale, in sostanza, è

dell'Italia

una

ordine

Repubblica Messicana? Perché, ripensandoci, non solo

alfabetico, da dare come riferimento quando si deve fare

risparmieremmo del tempo, non dovendo cercare parole

lo spelling al telefono. Una volta scoperta la famosa lista,

a caso, e ripasseremmo addirittura senza volerlo la nostra

l'ho stampata e l'ho memorizzata.

nomenclatura geografica. Ancora meglio, avremmo molte

tabella

con

i

nomi

delle

città

italiane

in

utilizzando

i

nomi

delle

principali

città

della

più opzioni di nomi di città quando giochiamo a "Nomi, Ogni momento era una grande occasione per praticarla,

animali, cose".

infatti ho anche iniziato a incollare dei post-it con delle informazioni generali compitate sullo schermo del mio computer, in modo da avercela sotto mano quando fosse

Diana Sánchez

necessario. Ricordo che qualche collega mi prendeva in giro perché diceva che quello era molto esagerato, ma non aveva visto la mia sofferenza nell'affrontare quella mansione

e

quindi

non

capiva.

In

ogni

caso,

io

mi

divertivo compitando parole a caso. Ancora oggi posso divertivo compitando parole a caso.

PAGINA 4 | VIAGGI E CULTURA


VIAGGIA SENTENDOTI SICURO Laura Angelica Ramos Armenta

(Foto di: Gerrie van der Walt)

Cari lettori, so che molti di noi sono viaggiatori

riapertura

nel cuore, ma in questo momento la pandemia

preparati per il viaggio con le raccomandazioni

di SARS-CoV-2 o Covid 19 non ci permette di

che troverete qui.

spostarci.

Dobbiamo,

quindi,

prepararci

ufficiale

agli

stranieri,

saremo

in

modo che, al momento opportuno, avremo già

L'Associazione

le valigie pronte ed il maggior numero possibile

Aereo (IATA) fornisce alcune raccomandazioni

di contrattempi sotto controllo. La nostra amata

da

Italia è stata uno dei paesi più colpiti da questa

aerei.

pandemia,

mmmm

quindi

al

momento

della

riapertura

PAGINA 5 | VIAGGI E CULTURA

sua

prendere

Internazionale

in

Scopriteli

del

considerazione nella

pagina

Trasporto

per

i

viaggi

successiva.


1

Se non ti senti bene, rivolgiti a un medico.

2

Sii consapevoli delle regole e delle restrizioni

3

Fai il visto elettronico se necessario e carica le

4

Fai

del Paese di partenza e di arrivo.

tue informazioni di contatto e sanitarie.

il

check-in

online

e

presta

attenzione

5

Se

possibile,

stampa

e

usa

le

etichette

6

Utilizza sempre la mascherina e preoccupati

7

Portati dietro del gel disinfettante per le mani,

elettroniche per il tuo bagaglio.

di averne abbastanza per tutto il tuo viaggio.

in caso sia difficile reperirlo alla destinazione.

100 ml.

all'orario nel quale presentarsi all'aeroporto.

massimo per contenitore nel bagaglio a mano Ora,

a

che

punto

possiamo

iniziare

il

nostro

viaggio? Il sito web del Segretario degli Affari Esteri, nella sua sezione Traveler's Guide, riporta

Consiglio

Regole per i disinfettanti a base di alcol

in totale per persona

quanto segue*:

Il

2 lt.

europeo

ha

prorogato

fino

al

15

giugno 2020 le misure per limitare i viaggi non essenziali da paesi terzi verso l'Unione europea

(https://reopen.europa.eu/),

(UE).

europee

Commissione dell'Unione Europea, che contiene

arrivano

informazioni

Tuttavia,

rimangono

a

presente

chiuse

ai

le

frontiere

viaggiatori

che

preziose

e

creato

aggiornate

dalla

sulle

dall'America Latina. Solo le persone che hanno la

restrizioni e le misure che si possono adottare in

cittadinanza o la residenza legale di alcuni paesi

ogni Paese europeo. La Commissione ha anche

dell'area europea potranno accedervi.

un'applicazione con lo stesso nome, Re-open EU, che potete trovare nell'App Store e Play

LE RESTRIZIONI NON SONO APPLICABILI PER:

Store in Europa. Tuttavia, tale applicazione non è ancora disponibile nel territorio messicano.

Cittadini dell'UE e degli Stati associati a Schengen e le loro famiglie.

Mi auguro che queste informazioni ti siano di aiuto per il tuo prossimo viaggio in Italia, e ti

Cittadini del Regno Unito.

invito ad essere responsabile e rispettoso delle indicazioni fornite dalle autorità del Paese che

Cittadini di paesi terzi che sono residenti di lungo periodo o che ne hanno diritto.

visiterai. Secondo le informazioni fornite, siamo in grado di riprendere molto presto il corso dei viaggi

Passeggeri in transito.

che

abbiamo

dovuto

interrompere

a

causa della crisi sanitaria, e in questa sezione troverete maggiori informazioni per rendere il

Se

sai

che

raccomando

passerai di

del

controllare

tempo il

sito

in

Europa

ti

Re-Open EU

vostro

viaggio

il

più

piacevole

possibile

e

goderne al massimo.

nnn

PAGINA 6 | VIAGGI E CULTURA


(Foto di: Daryan Shamkhali)

4 CONSIGLI PER STUDIARE IN ITALIA Molte sono le ragioni per scegliere l'Italia come destinazione per continuare i tuoi studi.

1. ricerca e confronta. Come

primo

suggerimento,

ti

consiglio

di

localizzare

e

visitare

virtualmente la regione in cui vorresti vivere. Esamina le borse di studio disponibili per gli studenti stranieri e le proposte per un piano

Che tu sia appassionato

di studio incentrato sul tuo programma professionale. Non avere

della sua cultura, della

paura di esplorare le opzioni che ti interessano, anche se non sono

sua cucina o che tu voglia perfezionare le tue conoscenze linguistiche, l'Italia ha molto da

allineate al 100% con il tuo profilo. Quando trovi il diploma o il programma

di

laurea

che

ti

interessa,

confrontalo

con

diverse

università, anche se non si trovano nella stessa regione.

offrire, sia dal punto di vista accademico che professionale.

Per questo ho deciso di riassumere e condividere con te i 4 consigli di base che hanno funzionato meglio per me come

2. preparati e iscriviti. L'università che sceglierai probabilmente richiederà i documenti per creare il tuo profilo, in modo da poterti iscrivere. Non dimenticarti che

è

necessario

includere

anche

i

certificati

di

lingua

per

il

programma di studio scelto. Infine, ti consiglio di preparare il tuo

studentessa straniera in

CV

e

la

lettera

di

presentazione,

cercando

di

essere

sempre

Italia.

coerente con il tuo profilo professionale e i tuoi obiettivi. Questa è la tua opportunità per far sapere alla commissione di accettazione nn

PAGINA 7 | VIAGGI E CULTURA


perché sei interessato a quell'università e al suo curriculum nello specifico e come pensi di raggiungere i tuoi obiettivi professionali

So che all'inizio

attraverso il loro programma.

può sembrare un lungo processo,

3. pianifica e organizza.

ma alla fine,

Una volta che la tua richiesta è stata accettata, programma le date di pagamento e i passi successivi che ti saranno comunicati, per concludere

la

tua

integrazione

nel

piano

di

studio.

È

molto

importante che, non appena ricevuta la lettera di accettazione, inizi

la

tua

richiesta

per

un

visto

studentesco,

dove

ti

comunicheranno i documenti che dovrai presentare in modo molto organizzato.

Ricordati

anche

che

quando

arrivi

in

Italia,

dovrai

iniziare il tuo processo di cittadinanza temporanea, ricevere il tuo

fare, come ad esempio: preparare la valigia, fare un preventivo, prenotare la vostra casa e, perché no, scrivere una lista dei desideri di tutto quello che vuoi fare una volta in Italia. So che all'inizio può molto

lungo

e

università, incontrerai i tuoi

passeggiata nel

Come ultimo punto, ti consiglio di elencare tutte le cose che devi

processo

tua nuova

o farai la tua prima

4. fai un elenco e prenota.

un

camminerai per la

compagni di classe

codice fiscale e la tua assicurazione medica.

sembrare

quando

burocratico,

ma

alla

tua quartiere italiano, saprai che ne è valsa la pena.

fine,

quando camminerai per la tua nuova università, incontrerai i tuoi compagni

di

classe

o

farai

la

tua

prima

passeggiata

nel

tuo

quartiere italiano, saprai che ne è valsa la pena.

Fany Palacios

PAGINA 8 | VIAGGI E CULTURA


un tuffo nella vita dopo il coronavirus Ho

deciso

di

scrivere

sulla

vita

dopo

il

provvista.

Tutto

era

razionato

a

seconda

del

coronavirus perché è un argomento che oggi è

prodotto e la quantità che veniva distribuita era

sulla bocca di tutti, ma chi ci può raccontare

minima,

questa situazione? Dove possiamo scoprire cosa

Italia: si tratta dell'esperienza di una persona che

succede una volta che il virus è sotto controllo?

vive in Sicilia.

Ebbene,

se

vogliamo

oltreoceano

c'è

un

conoscere Paese

che

la

chiarisco

che

questo

non

era

in

tutta

situazione,

ospita

storia,

Oggi si può uscire a vedere i raggi di sole, ma

cultura e migliaia di turisti e il quale, per molti,

con

diventa una vera "seconda patria": l'Italia.

d'occhio

un

po' la

di

amarezza,

vita

è

perché

cambiata,

in

un

"Oggi

batter

essere

in

salute non è una cosa da dare per scontata" ha Un Paese che in questi ultimi mesi era presente

detto un giovane di 18 anni. Il cittadino italiano

su tutte le prime pagine dei giornali, nelle notizie

combatte

e su qualsiasi altra piattaforma di informazione.

nuove norme sanitarie, ma con nuovi decreti che

Quello che sappiamo è che ha smesso di essere

sono

tra

dal

preavviso. Nonostante tutta la complessità che

articolo

questa situazione ha portato con sé, gli italiano

i

primi

10

coronavirus,

paesi e

colpiti

maggiormente

attraverso

questo

scopriremo come si sta tornando alla normalità.

giorno

arrivati,

per

giorno,

come

il

non

solo

con

coronavirus,

le

senza

stanno evitando di farsi abbattere e hanno voglia di andare avanti con le loro vite per chi non ha

La vita dei cittadini italiani e del mondo intero

potuto raggiungere i propri obiettivi, "per tutti"

non sarà più la stessa. Ho avuto l'opportunità di

ha detto una donna di 40 anni.

comunicare con persone che stanno riprendendo la

loro

vita

uscivano

normale

di

casa

e,

in

un

con

primo

un

momento,

sentimento

di

inquietudine, alla fine anche se se la situazione

La vita in Italia sta cambiando a 360°. Qualcosa che è stato di molto aiuto in questi mesi è usare i 5 sensi e condividere con chi ne ha bisogno.

è sotto controllo la maggior parte delle famiglie prova diffidenza.

Diversi

giovani

mantiene

hanno

attivo

il

citato

loro

la

cervello

musica, e

li

che

aiuta

a

La loro ripresa delle attività è stata graduale, a

rilassarsi; è un mezzo per allentare la tensione.

partire

in

Sono state nominate alcune canzoni che hanno

veniva

causato polemiche, ma poi sono arrivati ad un

mese

possesso

di

descritto

il

di

un

maggio,

permesso

motivo

purché scritto

della

si

in

propria

fosse

cui

partenza:

accordo

con

"Bella

ciao",

ovviamente.

Hanno

bisognava essere specifici. Nel mese di giugno,

cantato e alcuni di loro si sono commossi, hanno

finalmente, si è iniziato a poter viaggiare per

espresso che non è facile quello che vivono. La

altre

maggior parte delle persone che hanno vissuto la

regioni

periodo

d'Italia. Mi

della

è

quarantena

stato è

detto stato

che

il

molto

malattia

da

vicino,

impattante, soprattutto nel momento di andare

cercando

di

vivere

al

soluzione

ai

problemi

supermercato

e

"combattere"

per

il

cibo,

rimanere in coda per ore per ottenere qualche

apprezzano bbbb

PAGINA 9 | VIAGGI E CULTURA

ogni

il

prendono presente, che

membro

si

la

loro

vita

cercando

una

presentano,

ora

della

loro

famiglia.


(Foto de: Annie Spratt)

Viviamo ogni momento con intensità! Francesco Gabbani 1

IL SUDORE CI APPICCICA J-Ax

2

UNA VOGLIA ASSURDA Elodie

3

GUARANÀ Irama

4

MEDITERRANEA Achille Lauro

5

16 MARZO Ermal Meta

6

MI MANCA Italian Allstars 4 Life

7

MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU Ghali

8

GOOD TIMES Baby K

9

BUENOS AIRES Francesco Gabbani

10

VICEVERSA

Ana Karen ti condivide le 10 canzoni più ascoltate in Italia al momento.

Ana Karen Pérez Rodas


DESIDERI PELOSI DI UN GATTO ROMANO

Fernanda Martínez Jasso

La mia vita è sempre stata così, facendo le fusa

ai

Piazza

visitatori del

spuntino

che

Colosseo

e

occasionale

passeggiano godendo che

per

di

uno

decidono

di

condividere con me, dopo la loro sosta al Gran Café Rossi Martini.

Gli italiani di questa città, i turisti stranieri pieni di stupore, gli italiani di altre città; tutti diversi, ma accomunati dal calore e dall'amore che si respira per le strade di Roma.

E a volte, per "amore" intendo tutti quegli aromi che vengono dai caffè e ristoranti che circondano il Colosseo.

Vivo

sotto

una

panchina

nel

Parco

del

Celio, di tanto in tanto mi unisco ad altri gatti e insieme facciamo un giro di notte in questa

bella

città,

siamo

testimoni

delle

mille storie che si vivono giorno per giorno.

(Foto de: Timo Volz)

Dagli amanti che suggellano il loro amore

di chi si sente solo, in un angolo. La mia vita da gatto mi

in un bacio, alle amicizie che brindano alla

ha dato così tanto che, dopo aver visto in questi ultimi

loro compagnia con bicchieri di vino che

mesi le strade vuote, l'unica cosa che faccio è miagolare

puntano al cielo, a quei genitori con i loro

alla luna, augurandomi che presto ritorni tutta quella

piccoli tra le braccia e la speranza di dar

magia, perché Roma è più che strade e monumenti, sono

loro una vita piena, e anche a quei cuori

le persone che le danno quell'energia che fa brillare

spezzati

questa bella città. bbbbbbbb

che

si

sciolgono

nelle

lacrime

di bbbbbbb

PAGINA 11 | SCRITTURA CREATIVA


E

a

q u e g l i

e

d a i

v o l t e ,

a r o m i

p e r

c h e

r i s t o r a n t i

" a m o r e "

v e n g o n o

c h e

i n t e n d o

d a l l e

c i r c o n d a n o

t u t t i

c a f f e t t e r i e

i l

C o l o s s e o .


LA LEGGENDA DEL VINO Ricordo la prima volta che ho passato una notte a Roma. Sono arrivata in città un po' smarrita e confusa da tutto quello che avevo visto. Ricordo che quella prima volta fui accolta a casa di una vecchia amica che, a un certo punto, fu la mia insegnante di italiano. Arrivata a Termini sono uscita dalla stazione senza sapere dove andare, tutto quello che avevo in mano era un indirizzo e un italiano terribilmente elementare. Quando sono arrivato da lei e dai suoi coinquilini, dopo una lunga passeggiata, mi hanno raccontato tutto sulla città: i luoghi immancabili per i turisti e i luoghi preferiti della gente del posto. Quella sera mi hanno invitata in una pizzeria locale, all'interno della zona studentesca di Roma, una pizzeria che dissero essere una delle migliori e più autentiche della città. Ho lasciato che ordinassero per me, ero ansiosa di imparare a vivere e a godermi Roma così come sanno farlo i romani. Avevano ragione, quella sera ho scoperto la mia pizza preferita, che rimane tale anche dopo due anni. Una cosa che mi ha affascinato all'interno dell'usanza culinaria è stata la combinazione del loro cibo con la grande quantità di vini che si possono trovare ovunque e come si possono combinare con praticamente tutto ciò che è a portata di mano. Hanno cominciato a spiegarmi qualcosa sul vino e mi hanno detto che l'Italia è fondamentalmente una terra di vino. Una terra con così tanta produzione di vino che ero curiosa di saperne di più. Mi hanno raccontato una leggenda sul vino, su come è nato.

PAGINA 13 | SCRITTURA CREATIVA

(Foto di: Jeff Siepman)


Le anziane donne dei villaggi italiani ci dicono che molto

tempo

fa

la

vite

non

produceva

frutti

in

di

l'usignolo

con

una

moneta

molto

diversa.

inutile, completamente

queste terre. Era una pianta

Una notte, mentre l'usignolo cantava, lo intrappolò

sterile.

in Un giorno, un contadino decise di nel

ripagare

suo

campo,

poiché

non

sradicare

ne

traeva

le viti alcun

uno

dei

suoi

rami

senza

lasciarlo

andare.

Sarebbe rimasto lì per sempre e sarebbe morto con lei.

beneficio. Tagliò ognuno di questi rami, lasciando la vite come se fosse un tronco orfano, un ceppo. La

vite,

vedendosi completamente nuda, cominciò a

lacrime.

Il problema era che non aveva

Nonostante

si lamentasse sempre della sua orribile fine, nessun

natura

La

vite

non

sembrava

prestargli

attenzione.

L'uccellino, alla fine morì intrappolato nella vite.

piangere in modo straziante.

essere della

L'usignolo era disperato: "È così che mi ripaghi?"

la ascoltava; e questo perché

usignolo,

erano tutti molto attenti ai canti dell'

che

Tuttavia,

le

che

assistettero

all'accaduto,

decisero di dare un finale più degno alla vita di questo

essere.

Così,

trasformarono

il

piccolo

usignolo in un frutto. Un frutto dolce, che avrebbe affascinato

al crepuscolo cantava una bellissima melodia.

stelle,

chiunque

lo

avesse

assaggiato:

le

stelle trasformarono l'uccello in uva. Guardando l'usignolo pensò: "Se questo bell'uccello mi aiutasse a piangere, sicuramente le mie ricrescerebbero".

Così,

la

vite

provò

ad

foglie

attirare

l'attenzione dell'uccellino implorando e chiedendo il suo

aiuto.

L'usignolo, il cui cuore era tenero e ingenuo come quello dei

poeti, accettò e decise di aiutarlo.

L'usignolo si posò sulla vite, scavando con le sue sottili unghie nella corteccia, e cominciò a cantare. La

sua

dolce

melodia

lasciò

in

silenzio

tutta

la

natura.

Improvvisamente,

anche

le

stelle

cominciarono

a

piangere, e sorprendentemente la vite cominciò a crescere

e

a

mostrare

segni

di

vita

con

piccole

foglie che apparivano sul suo tronco.

Notte dopo notte, l'usignolo si avvicinava alla vite e cantava per lei, ottenendo con quel canto magico che la vite avesse abbastanza

A

poco

braccia,

a

poco

più

la

foglie

vite e

più

forza per ricrescere.

cominciò frutti.

ad

Così,

svolazzava su di loro. Tuttavia, la vite

avere

più

l'uccellino

infida

decise

Adriana Lara

di

PAGINA 14 | SCRITTURA CREATIVA


Porto di Genova, 1901.

Una folla di persone si mescola ai piedi

dell'imponente nave transoceanica Orione. C'è molto movimento,

I L

V I A G G I O

si sentono diverse lingue, ci sono gruppi di famiglie, marinai, operai, persone che vanno e vengono, valigie e merci. Una donna

D I

N I C O L A

stringe in un abbraccio forte un ragazzo di

13 anni,

si asciuga le

lacrime e gli porge in mano taccuino e penna. Quindi un uomo si inginocchia,

afferra

il

ragazzo

per

le

spalle

e

gli

dice:

"Non

guardare mai indietro". L'altoparlante di Orione li interrompe e il ragazzo si perde tra la folla, sale sulla barca e non vede mai più i suoi genitori.

Corre a poppa e piange davanti all'immenso orizzonte e poi chiude

gli

iniziato.

occhi.

Il viaggio di Nicola Mancini è appena

In poco più di quaranta giorni arriverà in Argentina, in

un mondo totalmente sconosciuto. Per iniziare qualcosa di nuovo alla ricerca del benessere economico.

Una

mattina

arriveremo qualcosa persone

a

di

Nicola

scrive

Buenos buono

erano

un'atmosfera di

Aires,

sul

suo

quaderno:

sicuramente

per

tutti".

stanche

dopo

Sul una

molo

in

poche

Argentina

odissea

entusiasmo, gioia, speranza

sarà

ma

le

c'era

e vertigine per il

nuovo inizio. Nicola, in quegli anni, abitò in un

conventillo:

prima casa per gli immigrati appena arrivati dall'Europa.

PAGINA 15 | SCRITTURA CREATIVA

ci

ore

Buenos Aires

di

simile

"Tra

la


In

questo

posto

tante

Per questo motivo, dopo essere arrivato è andato

ed

è

a vivere in campagna, è partito per Arrecifes nella

proprio lì che ha cominciata a prendere forma la

provincia di Buenos Aires. Lavorava la terra senza

cultura popolare espressa nel tango.

sosta e

nazionalità

che

c’erano

persone

parlavano

diverse

di

lingue

risparmiava

ogni soldo che guadagnava,

diventando così un uomo determinato ed esigente. Sebbene

la

vita

condividevano

la

fosse gioia

difficile,

di

avere

le

persone

una

seconda

Un giorno si trovava in un

ballo

organizzato nella

raccolto e lì ha Sara Rouco,

possibilità in un ambiente famigliare e premuroso.

fattoria per festeggiare la fine del

Nicola non ha mai avuto problemi con la lingua

conosciuto la donna della sua vita:

perché la somiglianza tra i

dialetti

spagnolo

agli

ha

comunicarsi

permesso

con

grande

italiani e lo

immigrati

facilità

e

una bellissima donna spagnola.

di

così

il

lunfardo” è nato.

Nel

luglio del 1922

si sono sposati, e tempo dopo,

Nicola è riuscito ad acquistare la propria terra e a poco

Un gergo locale derivato dal lombardo, dialetto

a

Nicolás,

poco

i

Ester,

figli Sara

sono e

arrivati,

Teresa,

ne

l’ultima

aveva era

4:

mia

lunfardo sono nutriti dalle lingue italiane, come

nonna. Tutti sono cresciuti in una famiglia in cui i valori e le tradizioni italiane sono rimaste intatte:

"Mina",

"laburar"

lo sforzo per il lavoro, i lunghi pasti in famiglia, la

dall'italiano

domenica intorno al tavolo, la pizza, la pasta, la

parlato principalmente in Lombardia. I suoni del

dall'italiano

dall'italiano

"Femmina",

"lavorare",

"manyar"

"mangiare", "parlar" dall'italiano "parlare". Quindi

milanese, le visite in chiesa, la musica e le danze.

Jorge Luis Borges

Nel

ha dichiarato: "L'argentino è

un italiano che parla lo spagnolo".

1948,

all'età di 60 anni, il cuore di Nicola ha

smesso di battere. Rosa è crollata abbracciando il feretro e i suoi figli l’hanno stretta, i vicini in nero

Nicola

era

rigoroso hanno pregato in silenzio. Teresa alla fine

sempre informato su ciò che stava accadendo in

sapeva

leggere

e

scrivere,

ha trovato il vecchio taccuino di Nicola nella sua

Patria degli Italiani",

quindi

in

Sicuramente in Argentina ci sarà qualcosa di buono per tutti". Ha guardato

Argentina. E, proprio come per la maggior parte

fuori dalla finestra e anche lei ha pianto davanti

degli

all'immenso orizzonte del campo.

Italia, leggeva " pubblicato

in

italiani,

italiano

e

il

terzo

l'integrazione

era

più

un giornale grande

così

forte

e

stanza e ha letto: "

naturale che l'Argentina divenne il paese con la

Nicola è morto.

più alta percentuale di italiani fuori dall'Italia. E

Oggi,

come Nicola c'erano altri sono

arrivati

durante

3 milioni

100

anni

72

anni

la mia terra alle spalle

riusciti.

Nicola

era

un

contadino che veniva da Torino di Sangro, Chieti.

Ma

il

viaggio

continua,

come

e

Ora sono in Messico e mi sento più vicino a me

destinazione è

sono

viaggiato

lasciato

di

nuovo

ci

ho

ininterrotti

stesso.

e

anch'io

di italiani che

immigrazione i quali sono venuti per costruire un Paese

dopo,

la

Nicola.

prossima

l'Italia e sono ansioso di arrivare.

Ti abbraccio Nicola, ovunque tu sia!

Sebastian Sario

PAGINA 16| SCRITTURA CREATIVA


LUTERIA

Il

Veneto è la patria di una provincia che pare

sia

stata

fondata

da

indoeuropei

l'eredità di Luigi Lanaro

arco. L'Europa lo ha scoperto nel

X secolo.

A

euganei.

volte chiamato ribeca - in Italia - o rebec - in

Annessa a Roma nel 157 a.C. con il nome di

Francia -, era curioso notare che la sua forma

Vecentia, l'odierna Vicenza, ha dato i natali a

a

Luigi Lanaro Minchio

separazione tra il corpo e il collo.

(1920 - 2017), l'italiano

mezza

pera

non

mostrava

alcuna

che ha lasciato in eredità l'arte della liuteria al Messico.

In seguito, in altre regioni della Germania e dell'Inghilterra, si è notata la coesistenza del

Tutto risale al 5000 a.C., quando il re Ravanon

"fithele",

di

strumento da

Ceylon,

strumento

oggi a

Sri

Lanka,

inventò

quattro

corde

che

uno

un

termine

adattato

a

qualsiasi

violino simile al violino moderno.

chiamò

Ravanastron". La sua gamma tonale, simile a

"

Alla

quella del violino moderno, è stata annunciata

l'influenza della forma a mezzaluna e del foro

da un archetto in guscio di cocco e pelle di

comune dei modelli tedeschi Grosse-Geige e

capra attaccato a un bastone di bambù con

Klein-Geige, nei violini di Hieronymus Brensius

una corda d'acciaio.

di Bologna, esposti nel Museo dell'Accademia della

fine

del

Musica

di

XV

secolo

quella

l'Italia

città.

Ma,

adottò

mentre

i

Tale ingegno incoraggiò i Mori a intagliare in

tedeschi cercavano di coltivare la musica in

un unico blocco di legno uno strumento con

modo

tre o cinque

corde,

anch'esso vibrato da un

arco.

PAGINA 17 | ARTE E MUSICA

popolare,

gli

italiani

facevano

della

arte esibita in ambienti sacri, corti e

liuteria un' palazzi.


palazzi.

Gasparo

da

Salò

e

Ganassi

hanno

segnato i primi passi. Il primo, ha respinto il foro

sonoro

sottolineato

a

mezzaluna

l'uso

e

il

opzionale

secondo

delle

Questo, senza dimenticare che la

ha

divisioni.

perfezione

estetica si incarnava a Cremona, con Amati, Stradivari e Guarneri, massimi liutai del XVI e XVII secolo.

Il

maestro

Luigi

Lanaro

studiò

questi

grandi

Concorso Internazionale di Violino di Cremona nel maestri

e

vinse

persino

il

1949, ma prima dello scoppio della seconda grande guerra emigrò in Argentina nel 1951.

Poi,

1954

nel

Messico

si

trasferisce

Città del

a

per aprire un atelier che offre servizi

di riparazione strumentale e, dopo un anno, fonda la

Escuela Nacional de Laudería dove

rimane come direttore fino al 1972.

Nelle sale della Scuola di Arti e Mestieri della Ciudadela, oggi Biblioteca José Vasconcelos, ha insegnato a dodici studenti, per sei ore al giorno

e

cinque

giorni

alla

settimana,

tecnica e la pratica del violino, la

modellazione

restauro.

e il

la

rifinitura,

la

La tassa era di

cinquanta pesos all'anno.

Questa è oggi la dell'Istituto Letteratura Centro

Scuola di Laudering

Nazionale (INBAL)

Storico

di

che,

della

Belle

dalla

città

sua

di

(EL)

Arti

e

sede

nel

Querétaro,

continua a formare lutai con l'applicazione di tecniche millenarie.

Mariana Laguna


La distanza tra Mosca e l'Italia è ridotta dall'arte, anche superand

Nel XX secolo l'arte astratta è stata rappresentata per la prima vo anni sono state prodotte opere dello stesso stile a Mosca, Milano,

un po' di arte contem poranea in Italia

Vorrei dedicare queste righe a uno dei pittori il cui lavoro è un ese

Sullo spirituale nell'arte", individuava due

Kandinsky che nel suo testo teorico del 1910 "

principali forme di astrazione: la modalità pittorica degli impressionisti e dei postimpressionisti, che ha dato origine al fauvismo e al cubismo e ai pittori simbolisti.

Vasily Kandinsky nacque a

Mosca, Russia, nel 1866

e morì in Francia nel 1944. Si stabilì

a Monaco di Baviera nel 1905, ma fece lunghe visite in Italia e in Francia.

Nel 1910 si genera l'evoluzione dell'arte astratta, e a questo punto Kandinsky vuole trovare il modo di creare un processo di

astrazione

quadro senza oggetti,

così decide di portare avanti il

nella sua pittura in modo tale che lentamente tutte le forme

riconoscibili spariscano e forniscano una giustificazione filosofica.

evoluzione

Dobbiamo ricordare che questa è una tappa dell'

degli artisti. "Kandinsky-

Cage: musica e spiritualità nell'arte", nome della mostra tenutasi nel 2017 a Palazzo Magnani a Reggio Emilia.

PAGINA 19 | ARTE E MUSICA


do la barriera linguistica.

olta a Parigi e Monaco di Baviera nel 1912, e nel giro di ano, New York e Londra.

empio degli innovatori dell'arte astratta:

Magnani a Kandinsky

Reggio Emilia

si

è

l'interiorità e la

conclusa

Kandinsky

è stata una mostra che ha mostrato come parte iniziale

con

l'americano

John

Cage,

dove

si

poteva

apprezzare

spiritualità, basi dell'arte astratta.

Palazzo Magnani è un edificio cinquecentesco appartenuto ai Conti Becchi e all'inizio del Settecento passò alla famiglia Chioffi, che lo realizzò ripristinati, data la loro attuale Palazzo

configurazione. passò

nelle

Negli

mani

anni

di

Sessanta,

Luigi

dopo

Magnani

e

diversi alla

passaggi

sua

morte

di il

69

proprietà, Consiglio

il

di

Amministrazione della Fondazione Magnani-Rocca ne autorizzò la vendita.

destinato a diventare una mostra d'arte. L'arte può unirci linguaggio comune che alimenta lo spirito. Vi invito a visitare Palazzo

Palazzo Magnani era perché è un

Magnani dove potrete godere della fusione tra arte e architettura.

Maria Elena Espinoza Fuentes

PAGINA 20 | ARTE E MUSICA


ROT TURA TO TALE

La quarantena ci ha tenuti confinati nelle nostre case, abbiamo avuto il tempo di rovistare tra i contenuti di Netflix

e

di

streaming

altre

senza,

piattaforme tuttavia,

di

trovare

nulla di nuovo.

Ecco perché ti voglio raccontare di un regista italiano, che con la storia dei suoi film riuscirà a farti uscire dalla noia:

Bernardo Bertolucci.

Questo regista italiano, ormai non così

giovane,

intorno al quella ha

di

subito

è

1941. molti

nato

a

Parma

La sua vita, come grandi

l'influenza

personalità, artistica

del

padre e di chi lo circondava.

Grazie

a

lui,

Bernardo

collaborare con

Pasolini,

ha

potuto

un regista

italiano ancora più famoso, che lo ha aiutato a inserirsi ulteriormente nel mondo del cinema.

Entrambi coincidono nella loro predilezione per i temi dirompenti. ll primo tra il film che condividerò

L'ultimo tango a Parigi",

con te è il film "

dove vediamo la storia di Paul che, dopo il suicidio della

moglie, trova Jean, con il quale cerca di superare questa perdita.

La polemica con questo film è data dalla scena dell'intimità.

causa legale,

Maria Schneider

decide di fare

accusando Bertolucci di averle fatto subire un trauma al realizzare questa scena,

che non faceva parte della sceneggiatura originale. I permessi di Bertolucci vengono revocati per

Sado" di Pasolini nella lista nera, come un film cult che rompe

cinque anni e il film accompagna il " con la morale sociale.

Arte? Lascio il quesito al giudizio dello spettatore.

Novecento" o "La tragedia di un uomo ridicolo", nei quali possiamo apprezzare i paesaggi italiani e la vita quotidiana dell'epoca. Bertolucci ha vinto l'Oscar con "L'ultimo imperatore", il suo primo lungometraggio girato nella città proibita in Cina e, anni dopo, è tornato ai suoi soggetti tabù con "Dreamers" dove ritrae la A parte tutte le polemiche, abbiamo anche film come "

COMPILED BY MARVIN MELROSE

relazione di due fratelli, innamorati l'uno dell'altro, tra cui Matthew, un nuovo arrivato dagli USA.


rompere gli schemi stabiliti per scuotere lo spettatore. Bertolucci, con i suoi film, ci fa pensare a come nel mondo dell'arte le norme sociali siano lentamente sfumate e le sue creazioni generino un tumulto interiore, nel bene e nel male. Possiamo vedere che i registi italiani non hanno alcun problema a

Esistono molte realtà diverse e la loro rappresentazione nel mondo del cinema è inevitabile:

dovrebbe

continuare a produrre opere di questo tipo? Se fosse vivo, lo farebbe, senza dubbio. Perché questo è il marchio che voleva imporre alla settima arte, proprio come Hitchcock con la suspense o Kubrick con il sogno, Bertolucci è ricordato per il suo totale sconvolgimento.

Gabriela Campa


Il

cinema

classici. della

18 REGALI

italiano

Opere

critica

è

pieno

d'autore,

più

di

autentici

degne

raffinata,

e

di

e

innumerevoli

soddisfare

prendere

le

il

gusto

palme

nei

festival e nei circuiti artistici. Gesta narrative, esercizi di stile, film ad alto contenuto sociale, ecc. E, naturalmente, avranno un posto in questa sezione, e gli sarà dato il dovuto tributo a cui la loro trascendenza li ha resi degni.

Tuttavia, questo è un momento di stress e penso che sia giusto

concederci

dei

piaceri

più

immediati,

diretti

e

accessibili. Con questo non intendo sminuire il film di cui parlerò oggi.

Infatti,

prima

di

entrare

nei

dettagli,

devo

iniziare

dicendo che 18 Regali mi è parsa una piacevole sorpresa, tra

la

collezione,

non

troppo

grande,

di

film

italiani

disponibili su Netflix.

Si

tratta

di

un

lungometraggio

commercialmente

nel

gennaio

che di

è

stato

distribuito

quest'anno,

e

che

è

disponibile sulla piattaforma di streaming a partire da maggio. 18 Regali, diretto dal torinese Francesco Amato, racconta la storia di Elisa, a cui viene diagnosticato un tumore

terminale

durante

la

gravidanza

e

con

un'aspettativa di vita che non andrà oltre la nascita della figlia.

Di

REGISTA

Francesco Amato

ATTORI

Benedetta Porcaroli Vittoria Puccini Edoardo Leo

PAESE E ANNO Italia, 2020

fronte

essere

alla

catastrofica

presente

nella

prognosi,

vita

della

decide

bambina,

di

Anna,

attraverso 18 regali che le verranno fatti ad ogni suo compleanno, cercando di creare un legame madre-figlia.

A questo punto, vale la pena notare la fluidità con cui questo film presenta la premessa, senza prolungarla con dettagli solenni e sequenze inutili, ma al contrario, con la velocità e la forza tipiche dello shock con cui la coppia protagonista vede i propri piani e sogni irrimediabilmente crollare.

Quella che sembra un'idea emotiva e adorabile non lo è per Anna, per la quale ogni compleanno è un amaro ricordo della madre che non ha mai conosciuto. Il film la presenta come una giovane donna ribelle e insoddisfatta che sente che la vita le deve qualcosa.

PAGINA 23 | CINEMA E LIBRI

Elisa


Questo comportamento è particolarmente dimostrato nel trattamento

che

lei

riserva

al

padre,

che

vive

la

sua

stessa versione della tragedia, ma si sforza di offrire la migliore vita possibile alla figlia.

Poi,

il

giorno

decide

di

del

suo

non

festeggiamenti

diciottesimo

essere

e

scappa

compleanno,

pronta via.

Un

ad

Anna

affrontare

incidente

la

i

mette

nell'improbabile posizione di incontrare la madre, che è incinta, solo un giorno dopo aver ricevuto la diagnosi fatale.

Non

intendo

entrare

nel

dettaglio

dello

sviluppo

della

trama (che, infatti, non ha ancora raggiunto la prima mezz'ora

dei

importante

suoi

114

sottolineare

minuti). è

il

Quello

modo

in

che cui

penso

questo

sia film,

partendo da una premessa di fantasia e usando un paio di cenni al realismo magico, riesce a raccontare la vera storia a cui si è ispirato.

Non è un film destinato ai grandi premi, e non cerca di esserlo. lavoro,

Tuttavia, ed

è

è

un

film

sicuramente

che

un

fa

degno

molto

bene

candidato

il per

suo un

pomeriggio di quarantena, con un pacchetto di fazzoletti a portata di mano.

Hector Saldivar

Adesso che hai scoperto un film italiano, vai alla prossima pagina per leggere di una serie

PAGINA 24 | CINEMA E LIBRI


Il cinema contro il libro L'EQUILIBRIO

Quante volte molti di noi abbiamo dovuto

Istoria che si sviluppa a Napoli negli anni

regista e l’azienda realizzino ancora una

fare

del dopoguerra. In poche parole il romanzo

terza e quarta stagione sugli altri due libri

racconta

che fanno parte di questa saga.

un'analisi

su

una

scelta

difficoltosa

che rende più bella una storia: il libro o il film. La risposta forse è chiara:

il libro.

la

storia

di

Elena

e

Lila,

due

bambine che abitano in un rione e da un

Ma perché? È semplice; quando leggiamo

evento inatteso diventano amiche sin da

La parte più bella della serie è che Saverio

piccole.

Costanzo è riuscito a riportare

un libro la narrazione ci aiuta a creare lo scenario

perfetto

e

ogni

singola

tutto ciò

che viene descritto nel libro. Ogni gesto, Questo legame sarà il filo conduttore della

ogni angolo, ogni parola detta e non detta,

descrizione ci fa immaginare i personaggi

storia

ogni

e lo scenario. Da un’altra parte però un

descriveranno

e

riuscito a trovare due protagoniste in carne

film o una serie ci permettono di mettere a

donne di questa società. Il legame di Lila e

e ossa che sono identiche ai personaggi

confronto entrambe le arti e scegliere tra

Lenù, attraverso la storia, subirà alti e bassi

della Ferrante.

una o l'altra.

ma sarà un’amicizia che andrà avanti nel

attraverso il

il

quale

entrambe

rapporto

tra

uomini

ci

tempo.

e

film,

quest’anno

ho

scoperto

una

movimento

ed

è

persino

L’introduzione della serie è molto simile al

Per quanto riguarda la mia esperienza su libri

singolo

È da questo primo libro il regista

primo

capitolo

Saverio

fosse

una

fotografia.

del

libro

portare

inizia

con

Lenù

La

quasi prima

come

se

puntata

serie che dal mio punto di vista ha reso

Costanzo

l’idea della storia in maniera degna. Ma

sullo schermo la storia dell’omonimo titolo

telefonata del figlio di Lila, questa non è a

qual

che

casa e il figlio preoccupato per la mamma

è

questo

libro

e

come

si

intitola

questa serie?

vi

farà

restano perché

Da un paio di anni sono una grande lettrice della

scrittrice

negli

ultimi

anni

geniale

e

Italia

nel

e

italiana

Storia

i

suoi

del

mondo

Elena

Ferrante

romanzi:

nuovo

sono

diventati

i

da la

preso

spunto

sognare

questi

passare

ancora

serie

vale

la

per

giorni a

pena

che

ci

casa. Ma di

in

Best

vista?

letto

che

riceve

una

chiede aiuto.

Elena invece di inquietarsi chiede al figlio di lasciarla in pace e inizia una specie di

La

serie italo-americana

in

due

episodi.

stagioni, La

di HBO è divisa

ognuna

prima

parte

divisa

in

otto

corrisponde

al

Seller dell’ultimo decennio. l primo volume

primo romanzo invece la seconda si basa

(L’amica geniale) è una storia

sul

secondo

regista sul

PAGINA 25 | CINEMA E LIBR

a

essere

e

L’amica

cognome

ha

libro,

ma

si

spera

che

il

flashback che la porta a ricordare la storia della sua amicizia e della sua vita a Napoli insieme a Lila.

Un’altra

parte

serie sono

molto

interessante

della


serie

sono

le

fotografie

che

si

mostrano

all’inizio,

le

quali

corrispondono all’albero genealogico di ogni personaggio che fa parte della serie.

I personaggi di Saverio Costanzo per me sono un ritratto perfetto di ciò che la Ferrante descrive nei suoi testi. Per quanto riguarda la descrizione del quartiere napoletano la fotografia è perfetta,

Alcuni svantaggi:

dato che rende la situazione ancora più reale e allo stesso tempo fa venire voglia di vivere in quell’epoca. La serie purtroppo in Messico è sottotitolata soltanto in spagnolo e in inglese e il dialetto napoletano non è molto

Motivi per vedere la serie:

chiaro.

La serie è sulla piattaforma HBO perciò se volete vederla, prima

dovrete

fare

un

account

e

pagare

per

poter

accedere. La serie è molto bella e chiara, anche se non avete mai letto i libri è un'occasione per conoscere la storia.

Vedrete una parte della storica cultura italiana del sud che vi sembrerà molto interessante.

Spero che questo primo consiglio su una serie italiana vi piaccia

e

non

vi

dimentichiate

di

raccontarci

se

avete

deciso di vedere la serie o leggere il libro. Questo avvicina lo spettatore di più alla cultura italiana. Vi auguro una buona visione! Ogni puntata ha una durata di circa 60 minuti, ma esse descrivono le parti più importanti del libro.

I personaggi non parlano in italiano al 100% anzi usano il dialetto napoletano che rende meglio l’idea della cultura partenopea: l’uso del dialetto come parte della cultura. ccc

Zara Orta


PAPPAGALLI VERDI

cronache di un chirurgo di guerra Gino Strada; Feltrinelli, 1999 La

pandemia

rispetto

non

ci

lascia

nessun

dei

lavoratori

all’importanza

dubbio della

salute. Oggi più che mai, ci rendiamo conto di come queste persone mettono a rischio le loro vite nel tentativo di salvarne altre. A livello internazionale, molti sono stati gli omaggi ai medici ed infermieri, dagli applausi ai balconi europei fino alla proiezione del murale agli eroi fatto qui in Messico.

Il

personale

medico

merita

tutto

il

nostro

rispetto e ammirazione e li merita sempre. Da qualche

parte

nel

mondo

c'è

sempre

qualcuno che ha bisogno di aiuto, e lì ci sarà un medico per aiutarlo.

È questo che non ci dobbiamo dimenticare, ecco

perché

questo

Pappagalli verdi,

mese

vi

consiglio

un libro di cronache scritto

da un medico che racconta le sue esperienze in mezzo diverse zone di guerra.

Gino Strada è chirurgo, ma non uno qualsiasi: è un chirurgo di guerra, ma non un militare. Lui è anche uno dei fondatori di un'organizzazione occupa

di

offrire

senza

fini

EMERGENCY,

di

attenzione

lucro

che

medica

si

alle

vittime di guerra e ai feriti dalle mine terrestri.

Gino e tanti altri medici ed infermiere vanno nelle zone di conflitto non perché qualcuno gli dia l’ordine di farlo, loro mettono a rischio la loro vita guidati dalla voglia di aiutare i civili che si trovano in mezzo al conflitto.

PAGINA 27 | CINEMA E LIBRI

Guarda, questo è un pezzo di una mina giocattolo, l’hanno raccolto sul luogo dell'esplosione. I nostri vecchi le chiamano pappagalli verdi… e si mette a disegnare la forma della mina: dieci centimetri in tutto, due ali con al centro un piccolo cilindro. Sembra una farfalla più che un pappagallo. [...] vengono giù a migliaia, lanciate dai cotteri a bassa quota. Chiedi ad Abdullah, l’autista dell’ospedale, uno dei bambini di suo fratello ne ha raccolta una l’anno scorso, ha perso due dita ed è rimasto cieco (35-36).


Così ricorda Strada il suo primo incontro con i Pappagalli,

questo

dopo

Kahlid,

che

un

Ora che tutto il mondo ringrazia il personale medico non

ci

dobbiamo

dimenticare

dell´

esistenza

delle

bambino in Afghanistan, ne ha presa una e gli

organizzazioni

è

medici che, come lo stesso che Gino Strada, tentano di

esplosa

lontana come

tra

da

le

una

quello

di

mani.

Per

una

realtà

di

Kahlid

sembra

persona

guerra,

un

caso

impossibile,

irreale. Questo è il motivo per il quale Gino

come EMERGENCY, e del lavoro dei

aiutare chi ne ha bisogno. Vi invito a dare un'occhiata al sito web: di EMERGENCY e ricordiamo che un'organizzazione

come

questa

sopravvive

grazie

ai

contributi volontari del pubblico in generale.

Strada non ha paura di mostrare la realtà così com’è. Non ci sono eufemismi perché qui non servono a nulla. L’intenzione dell’autore è far coscienza

tra

i

lettori

e

metterli

davanti

https://www.emergency.it/

a

questi casi che accadono tutti i giorni. Se io dovessi descrivere questo libro con un

agrodolce.

aggettivo, sarebbe

Agro perché

come lettore, le pagine di Strada ti obbligano ad

uscire

da

una

zona

di

comfort,

ti

obbligano alla consapevolezza e all´ empatia verso la sofferenza di altri esseri umani. Dolce perché le cronache non descrivono delle cose brutte.

In

anche

mezzo

a

momenti

pensiamo

ad

sopravvivere

di

un

o

tutti

i

problemi

speranza

bambino

quando

il

ci

e

che

sono

felicità, riesce

materiale

a

medico

arriva finalmente negli ospedali da campo.

Così ricorda Strada il suo primo

i Pappagalli,

questo

dopo

incontro con

che

Kahlid,

un

bambino in Afghanistan, ne ha presa una e gli è

esplosa

lontana come

tra

da

le

una

quello

di

mani.

Per

una

realtà

di

guerra,

Kahlid

sembra

persona un

caso

impossibile,

irreale. Questo è il motivo per il quale Gino Strada non ha paura di mostrare la realtà così com’è. Non ci sono eufemismi perché qui non servono a nulla. L’intenzione dell’autore è far coscienza

tra

i

lettori

e

metterli

davanti

a

questi casi che accadono tutti i giorni.

Esteban Castorena

PAGINA 28 | CINEMA E LIBRI


43

Italia Germania

fine mi ricordo di aver abbracciato un ragazzo tedesco che era di fianco a me, molto afflitto per la sconfitta della Germania.

E la partita com'è andata? Ti va di raccontarcela? Assolutamente. Partiamo dicendo che in quel mondiale l'Italia non era delle squadre più forti, mentre

Ciao Andrea, grazie per essere qui, vuoi raccontarci un po' di te? Ciao

Martina!

Certo,

mi

chiamo

Andrea c la Partita

Andrea

la

squadra

tedesca

aveva

appena

eliminato l'Inghilterra. La maggior parte della partita

è

stata

normale.

Poi,

a

pochi

minuti

dalla fine la Germania ha pareggiato.

Benedetti e sono professore alla Dante di Città del Messico da moltissimi anni. Ho vissuto per

Mi

ricordo

questo

tanto tempo in Messico, sin da bambino, e poi

abbracciato

anche negli Stati Uniti.

segnato

il

perché

palo

dalla

Schnellinger,

il

Gianni

Rivera

frustrazione:

suo

ha

aveva

ex-capitano

nel

Milan. Siamo andati ai tempi supplementari e

Ed è proprio in Messico che nel 1970 hai avuto l'opportunità di vedere la "partita del secolo" allo stadio Azteca. Giusto?

nessuno

credeva

che

avremmo

potuto

sconfiggere la Germania.

Esatto, era un giorno piovoso, io e mio padre -

La Germania ha segnato un gol, che mi ricordo

grande

come se lo stessi vedendo il slow-motion. Noi

andati

tifoso allo

dell'Italia

stadio

come

Azteca,

me

che

-

era

siamo stato

eravamo

distrutti,

ma

di

colpo

è

successo

inaugurato qualche anno prima. Abbiamo fatto

qualcosa di molto strano: l'Italia ha iniziato ad

un'ora e mezza di taxi e appena siamo arrivati

attaccare

è iniziata la partita.

tempo supplementare.

Pochi

Dev'essere stato molto emozionante, com'era l'atmosfera allo stadio? Diciamo che i tifosi italiani non erano molti, ma tra

quelli

che

c'erano

facevamo

rumore.

e

ha

minuti

attaccante

pareggiato

dopo,

del

sensazionale,

Gigi

Cagliari

millimetrico:

durante

Riva, ha 3

il

un

fatto -

2

per

primo

grande un

gol

l'Italia,

emozionante!

Lo

stadio era tutto contro di noi, perché l'Italia

Cominciato

aveva eliminato il Messico. Tu lo sai, gli italiani

pareggiato, 3 - 3, in quel momento è diventata

sono abbastanza amati nel mondo di solito, ma

una partita caotica, fuori dalla norma. Ma in

in quel caso no. Però l'atmosfera era bella, alla

questo caos è stato tutto molto emozionante.

fin

Lv

PAGINA 29 | INTERVISTA

il

secondo

tempo,

Müller

ha


i racconta del Secolo L'Italia

ha

fatto

incredibile,

io

un

altro

gol:

saltavo,

4

-

gridavo,

3.

È

ci

stato siamo

abbracciati: non ci potevamo credere.

Con mio padre abbiamo festeggiato tutta la notte, stato

abbiamo

ballato

indimenticabile.

fuori

Ho

un

dallo bel

stadio, ricordo

è di

questo per la partita, per mio padre, per molti fattori. Sono ricordi veramente belli!

Beh, immagino! Questa partita è diventata iconica a livello mondiale, non solo per italiani e tedeschi. Hai ragione Martina, infatti allo stadio Azteca c'è

una

targa

che

ricorda

questa

partita.

Immagina, è l'unica partita a livello mondiale che ha una targa in uno stadio, è incredibile.

Ah, e un'ultima cosa di cui mi sono appena ricordato.

Al

tempo

mio

padre

aveva

un

ristorante e insieme andavamo all'albergo dove era alloggiata la squadra italiana: Parque de los Principes. Lì si conviveva con i giocatori, a me sembrava un sogno, stavamo nell'hotel a chiacchierare con loro. Erano altri tempi, non c'era tutta questa rigidità, nello sport erano più rilassati. Così ho conosciuto molti giocatori, ma loro

non

hanno

voglia

di

parlare

di

calcio,

Ora vai a leggere l'articolo di David per scoprire il racconto di un'altra partita che ha segnato la storia

preferiscono parlare del Paese in cui sono. Io invece volevo proprio parlare di calcio!

Grazie, Andrea, per aver condiviso con me e con i lettori del Dante Times un'esperienza così interessante e piena di emozioni. Grazie a te, mi fa sempre piacere ricordarla.

Andrea Benedetti PAGINA 30 | INTERVISTA


"vincere o morire" IL GIORNO CHE L’AZZURRA HA RISCHIATO LA VITA IN UNA PARTITA DI CALCIO Non c’è gioia più grande per un tifoso che vedere la sua di

selezione

calcio

in

mondiale.

vincere il torneo più importante

scala

mondiale:

il

campionato

La passione per il calcio è qualcosa

che unisce italiani e messicani: festeggiamenti, urla,

felicità

e

lacrime

abbondano

negli

disapprovazione si sono fatte sentire nell'incontro con la squadra francese, quando gli italiani sono arrivati

al

emblema

campo del

con

l'uniforme

fascismo,

e

nera,

facendo

il

colore saluto

romano mentre suonava l’inno nazionale.

stadi

quando si disputa una coppa. Ma, qualche volta

Nonostante i fischi e i rimproveri del pubblico, la

hai

squadra ha perso 3-1 contro il suo rivale e, dopo

pensato

che

la

paura

potesse

essere

la

protagonista di una finale dei Mondiali?

aver

sconfitto

la

verde-amarela

2-1,

l’Italia

riusciva ad arrivare a la finale.

1938, la Francia era stata scelta sede della coppa del mondo, l’ultima prima che

Il 19 giungo si scontrarono l’Italia e la potente

iniziasse la guerra più sanguinaria mai esistita. La

selezione ungherese. È stata una partita di tira e

tensione poteva percepirsi nell’ambiente persino

molla in cui le squadre stavano lasciando tutto.

Correva l’anno

prima

che

paesi

dell'America

cominciasse

la

Latina

competizione: si

sono

molti

rifiutati

di

Alla fine, con i gol di Gino Colaussi e Silvio Piola,

campioni del mondo. Al

partecipare a causa di un boicottaggio contro

gli azzurri si coronavano

Argentina, che sarebbe stata la sede del torneo;

termine

la

Szabó ha espresso la sua felicità, nonostante la

Spagna

era

distrutta

per

la

guerra

civile

e

l’ultima cosa nella quale pensava era il calcio; da parte loro, l'Italia e la Germania non erano viste di buon occhio per via delle loro

del

gioco

il

portiere

ungherese

Antal

avere perso quella partita ha salvato la vita ai suoi avversari. sconfitta:

idee totalitarie. Il motivo? Prima dell’incontro, Vittorio Pozzo, DT

È iniziata la coppa e l’azzurra ha mandato diritto

dell’Italia, ha ricevuto un telegramma da parte di

a casa ai norvegesi dopo averli sconfitti 2-1 ai

Mussolini.

tempi

morire”.

supplementari.

disapprova

PAGINA 31 | STORIA

La

polemica

e

la

Il

messaggio

era

chiaro:

vincere o

David Rojas


Hai suggerimenti?

Seguici e scrivici!

@ladantemx

Sociedad Dante Alighieri

Segui i nostri scrittori Angelica

@angy.ramos30

Elena

@elespinofu

Fany

Gabriela

Hector

Ana Karen

@anna.karen. vita.mia

@fanepalacios

@gabd_aren

@hmsaldivar

Diana

Mariana

David

Adriana

@miquelaguna

@drsuaste27

@_adrianace

@aprende_espanol _mexicano

PAGINA 32 | LE NOSTRE RETI


Oroscopo Segno: Acquario Numero portafortuna: 13

Segno: Toro Numero portafortuna: 5

A luglio la tua motivazione, per diverse ragioni,

Ti trovavi in situazioni che non ti piacevano, ed una

sarà un po' bassa. Ti trovi senza molta speranza, e

persona superiore a te cercherà di farti cambiare idea e

questo ti può far prendere scelte sbagliate, che

abitudini. Questo è il momento giusto di pensare a te

alla fine ti faranno del male. Per sconfiggere

stesso ed andare avanti anche se è difficile,

l'ansia e la delusione prenditi cura di te stesso,

smettere di resistere ai cambiamenti è la

invece di lasciarti andare. Non ti preoccupare: alla

migliore maniera di andare avanti.

fine andrà tutto bene, devi solo accettare i cambi.

Segno: Pesci Numero portafortuna: 6

Segno: Gemelli Numero portafortuna: 3

Non devi avere tanti dubbi sugli altri, pensa al

Questo mese potrai sentire che la tua energia è ancora

motivo per cui ogni tanto non ti fidi e prova a

più bassa, non sarà facile tenere le persone vicine e

non allontanarti dalle persone importanti. Devi

neanche essere empatico, cerca di trovare il positivo

evitare di ignorare i tuoi sentimenti, non è il

nelle cose. Smetti di attaccarti a ciò che ormai è finite o

modo giusto per risolvere le cose. Lascia che le

le persone che sono andate via.

preoccupazioni ti abbandonino piano piano e ti

So che ti fa male ma bisogna continuare con la tua vita,

farà meno male, prendi qualcosa prima di

ricordali con amore e non con dolore.

dormire per dormire bene.

Segno: Ariete Numero portafortuna: 20

Segno: Cancro Numero portafortuna: 8

Ci saranno molti cambiamenti per te questo mese,

Non devi permettere che i momenti che ti fanno stare

ma è da tempo che ti prepari, quindi sei pronto.

male diventino parte della tua vita, anzi, lasciati andare

Prova a pensare di più alle tue opzioni e se stai

ed inizia a goderti quello buono che ti sta già

facendo la scelta giusta. Dopo un periodo di

succedendo. Questo mese in una riunione avrai la

sofferenza le tue ferite hanno già iniziato a

possibilità di conoscere persone veramente

guarire, preparati per un mese di movimento visto

interessanti e intelligenti.

che Marte sarà nel tuo segno, attento.

Lavora sulla tua forza interiore.


oroscopo realizzato da @theanniverse

di luglio

Ana Laura Cañas Gardea

Segno: Leone Numero portafortuna: 12

Segno: Scorpione Numero portafortuna: 16

Pensa qual è stata la situazione che ti ha fatto sentire

Questo mese abbandoni diverse situazioni che non

male ed avere dei dubbi su di te, fai in modo che ti

stavano andando bene, e letteralmente inizi da

faccia crescere e superarla, smetti di metterti al posto

zero. Intraprendi un cammino che sembra andare

della vittima, quello non fa per te. Attento a fidarti

verso un posto migliore, preparati perché il futuro

troppo delle persone, prima di condividere tanto di te

si vede meglio attraverso le situazioni del passato:

stesso con gli altri pensaci.

goditi questo periodo.

Segno: Vergine Numero portafortuna: 13

Segno: Sagittario Numero portafortuna: 3

Questo mese per te sarà un bel mese, le cose stanno

Qualcosa dentro di te ti sembrerà incompleta, il fatto di

prendendo forma ed hanno un equilibrio. Finalmente

non poter fare tutto quello per cui avevi tanta emozione

stai lavorando bene. Stai abbandonando situazioni che

ha avuto i suoi effetti negativi, ti senti ancora più stanco

non ti facevano bene e che ti facevano avere dei dubbi

e disconnesso, ti manca poter uscire al mondo ed

su di te. L'unico problema è che puoi avere episodi di

scoprire di più. Cerca di non allontanarti delle persone

ansia, in cui ti chiedi se hai fatto la scelta giusta,

che ti vogliono bene.

ma vai sempre avanti.

Segno: Bilancia Numero portafortuna: 8

Segno: Capricorno Numero portafortuna: 20

A luglio avrai dei giorni un po' complicati, sembra che

Cerca di non diventare il tuo peggior giudice, non

dubiti molto delle tua capacità nel fare le cose, ti

criticare le cose che non sono andate perfettamente a

diventa difficile riconoscere le tue conquiste,

come pensavi tu. Smetti di essere così esigente con te

non preoccuparti molto perché questo sarà solo

stesso, so che il lavoro è importante ma non renderlo

per un periodo, più avanti ti sentirai meglio.

l'unica cosa che importa per te. Devi evitare di avere

Inizi a ricordare situazioni del passato

conflitto con gli altri e non devi abbandonare

che ti avevano fatto felice.

progetti che forse stanno andando piano.


CRUCIVERBA "i borghi d'Italia" Conosci

la

località

italiana

che

vedi

in

foto?

Risolvi

1 2

3

il

4

cruciverba per scoprirlo, le lettere evidenziate formeranno il nome di questo borgo pittoresco in provincia di La Spezia.

7

6

bbb

5

8

9

10

12

11

13

14

Orizzontali

Verticali

5. Salsa a base di basilico, pinoli e olio di oliva.

1. Mezzo di trasporto su due ruote, ormai simbolo

8. Capoluogo della regione in cui si trova la

italiano.

località misteriosa.

2. Più è stagionato, più è prelibato.

9. Il nome della fotografa italiana Modotti, amica

3. Tipo di pizza bianca, condita con olio, sale e

di Frida Khalo.

rosmarino.

10. Caffè senza caffeina.

4. La città in cui ogni anno si celebra il festival di

11. Ingrediente segreto della pasta alla Carbonara.

musica più importante d’Italia.

13. Sandro, autore di uno dei libri finalisti del Premio

6. Tre versi della Divina Commedia.

Strega 2020.

7. Spezia che dà il tipico colore giallo al risotto.

14. Celebre calciatore italiano, campione del

12. È il nome della regione in cui si trova la

mondo nel 2006.

località misteriosa.

Scopri le soluzioni nell'edizione di agosto!

PAGINA 35 | CRUCIVERBA


S O L U Z I O N I

;eramognuL ;irotacseP ;acraB ;enniP ;inollerbmO ;aguicsangaB ;otaleG ;aiggaipS

otidarfnI ;onitteL ;aibbaS ;ailgihcnoC ;oloiccaihG ;ilgocS ;otnomarT ;otnemilibatS

D E L

G I O C O

Sei riuscito a fare il CRUCIPUZZLE?

e tu, cosa porti in spiaggia?

PAGINA 36 | CRUCIVERBA


Cosa abbiamo fatto ultimamente LA DANTE AL PREMIO STREGA Quest'anno il Dante di Città del Messico ha ricevuto il titolo di "Presidio letterario". Nell'ambito di questo progetto abbiamo creato una cerchia di lettori che hanno avuto il privilegio di leggere i 12 libri candidati al Premio Strega, il più prestigioso premio letterario italiano. A questo progetto hanno partecipato più di 200 lettori provenienti da comitati di tutto il mondo e il voto della Società Dante Alighieri, a giugno, si è rivelato essere per

Participaron Maddalena

Sandro Veronesi. Ora aspettiamo l'annuncio del vincitore: il 2 luglio. Manca

al

círculo

Burelli,

de

Sara

lectores:

Terribile,

Ilaria

Mombello,

Francesca

Zara

Grimaldi,

Orta,

Francesca

Gelosa, Francesca De Luca, Esteban Castorena, Silvia Donà, Lorenza Petit, Mauro Valdés Falco, Carolina Muñiz e Martina Dossena.

davvero poco!

MASTERCLASS DI PIZZA La Società Dante Alighieri, oltre ad essere una scuola di lingua italiana, offre molte attività per avvicinarsi alla cultura italiana. Uno di questi è il master class sulla pizza con Alejandro Rojas, uno dei migliori pizzaioli di Città del Messico. Alejandro ha studiato a Napoli, dove è stato certificato come "Pizzaiolo Napolitano". Durante queste lezioni offriamo ai partecipanti un'attenzione personalizzata affinché imparino a fare una pizza autentica e sana con gli ingredienti che hanno a disposizione. Non perdetevi la prossima!

PAGINA 37| ATTIVITÀ


EVENTI DEL MESE

Un giorno alla Dante Venite a conoscere la nostra scuola durante questo "Open Day" virtuale. Il programma prevede una lezione di italiano di prova, una lezione di musica italiana, un laboratorio sull'aperitivo e vari giochi.

prenotazioni: eventos@ladante.com.mx

2 LUGLIO | 15:30 - 19:00 | GRATUITO

Aperitivo Linguistico Praticare l'italiano e incontrare nuove persone in questo evento di conversazione. Parliamo di cultura italiana mentre "aperitivo" insieme a Zoom.

prenotazioni: eventos@ladante.com.mx

9 LUGLIO | 18:30 - 20:00 | GRATUITO

Abbiamo molti altri eventi in programma per te, non puoi mancare!

ladantemx) per rimanere sempre aggiornato/a.

Seguici su Instagram (@

CORSI CULTURALI

Canzoni e parole Impara l'italiano attraverso le canzoni piĂš famose del Bel Paese con la nostra insegnante Claudia Melone in questo corso culturale.

prezzi e iscrizioni: inscripciones@ladante.com.mx

DAL 10 DI LUGLIO

PAGINA 38 | EVENTI


CI VEDIAMO

ad Agosto