Page 1

RIVISTA DELLA PROFUMERIA FONDATA NEL 1975 DA FENAPRO - MENSILE - ANNO 45 - N.11 2019 - € 4,50

BAGLIORI PREZIOSI E TEXTURE DORATE PER LE FESTE FONDOTINTA, COME PROPORLO AL MEGLIO IN PROFUMERIA ANCHE IL PACK SECONDARIO PUÒ FARE LA DIFFERENZA


PENSIERI E PAROLE

Viviamo in tempo in cui si ha spesso la sensazione che tutto scorra troppo veloce. Siamo a fine ottobre ed è già Natale. Per i milanesi l’inizio del periodo festivo era a Sant’ Ambrogio. Alberi, addobbi e shopping, prendevano forma in quei giorni di “prima della festa”, sommessamente, nei negozi certo, ma soprattutto nelle case dove tutto avveniva in un’atmosfera di attesa, di sorpresa. Di incanto. Se c’erano bambini si scrivevano le letterine, sperando che i desideri, almeno qualcuno, si avverassero e che Babbo Natale nella sua corsa in slitta, non perdesse qualche pacco…. I tempi sono decisamente diversi. Qualche sera fa, a una cena a casa di amici i figli erano impegnatissimi a scegliere on line i doni che, un pony express avrebbe poi velocemente recapitato, per poterli mettere sotto l’albero. Meno poesia, più concretezza. Anche noi di Imagine, su questo numero parliamo di Natale. Lo facciamo attraverso uno shooting dedicato al make up. In redazione quando il fotografo ci ha consegnato le fotografie siamo diventati tutti un po’ come bambini davanti a un negozio di giocattoli. Luce, brillantezza, sfondi colorati e oggetti di vero desiderio adagiati come gioielli preziosi erano lì, per farsi ammirare! Si immagina una serata di festa, una bella cena tra amici, l’abito giusto e il trucco perfetto. Il piacere di valorizzare il proprio aspetto con i colori che ci stanno meglio o con altri meno scontati per trasformarci con fantasia, un pizzico di follia e molta allegria, in una parola, per osare, fuori dai soliti schemi. Ecco quindi che anticipare i tempi a volte è positivo. Il mercato necessita sempre di nuovi stimoli, i consumatori sono letteralmente bombardati da mille proposte, spesso da chi, con concorrenza sleale, penalizzando la qualità, gioca al ribasso dei prezzi per invogliare l’acquisto. Quest’anno tutti noi dovremmo scrivere a Babbo Natale pregandolo di scegliere bene. Non è detto che solo ciò che costa tanto ha valore, il nostro servizio make up è l’esempio lampante. Guardando i nomi dei marchi si nota che sono stati scelti in modo assolutamente democratico, ma sempre con grande attenzione a ciò che il prodotto rappresenta, alla serietà dell’Azienda che lo propone, al rapporto corretto tra qualità e prezzo. Meno, ma meglio, direbbero le mamme di un tempo e forse anche noi dovremmo recuperare un po’ di questo buon senso.

E D I T O R

IN CHIEF

Scegliere un regalo per noi stessi o per chi ci sta accanto è prima di tutto un atto d’amore, un pensiero stupendo dedicato proprio a quella persona e a nessun’altra. Ecco forse il vero vantaggio di cominciare già adesso a prepararci per il Natale è anche questo: non ci sono più le scuse dell’ultimo momento, abbiamo davanti più tempo per pensare, riflettere, stillare una lista, insomma per non sceglier a casaccio qualcosa da mettere in una carta scintillante all’ultimo momento. Un rossetto, un profumo, una polvere dorata? Prendiamoci tutto il tempo necessario, le Profumerie delle nostre città ci aspettano vestite con il loro più bell’abito natalizio!

di Cristina Milanesi

IMAGINE 9


PENSIERI E PAROLE

F E N A P R O

Via alla campagna di canale... La campagna di comunicazione si farà e mi sembra importante condividere con tutti voi che ci leggete questo prezioso traguardo. I consiglieri della Fenapro hanno trovato un accordo unanime, votando e avvallando la decisione nell’incontro che si è tenuto a Milano lo scorso 9 settembre. Ci sarebbe piaciuto parlare di campagna di canale “congiunta”, a sottolineare il fatto che anche l’industria aveva deciso di aderire al progetto, ma l’ipotesi di trovare un accordo in tal senso è progressivamente sfumata. Senza entrare nel merito delle ragioni che hanno portato a tale decisione, vorrei soffermarmi invece sul nostro SÌ e sulla volontà dei consiglieri della Federazione di andare avanti comunque. Torno sullo spirito di coesione che ha animato le nostre riunioni da quando l’ipotesi del progetto ha cominciato a prendere forma e sull’impegno - che ha comportato dispendio di energie e di tempo - da parte dei nostri consiglieri. A tutti loro va il mio sentito ringraziamento! Rimangono ancora da definire alcuni aspetti di ordine pratico, c’è la modalità di contribuzione da mettere meglio a fuoco e ci sono da finalizzare sia i contenuti creativi che il piano media, anche se buona parte del lavoro in tal senso è già stata fatta. La Casiraghi Greco & è al lavoro, a breve avremo un impianto definitivo su come procedere. Per arrivare nella seconda metà dell’anno prossimo a far ufficialmente partire la nostra campagna!

di Michelangelo Liuni

10. IMAGINE


© 2019 Clinique Laboratories, LLC

Geniale.

Se non sei pronta per una soluzione estrema,* inizia da qui. Trasformazione antietà Clinique. Rimodella, riempie, ridefinisce visibilmente il viso.

Sempre formulati per il massimo dei risultati, senza irritazioni.

*Clinique Smart Clinical MD è un trattamento cosmetico, non una procedura di medicina estetica.

Due potenti trattamenti antietà in un unico prodotto. Grazie all’innovativa Morpho Technology, Clinique Smart Clinical MD agisce in modo mirato in base alla morfologia del viso di ogni donna. La formula Resculpt solleva e tonifica le zone interessate da cedimento di tono, la formula Revolumize riempie e leviga le zone interessate da perdita di volume. In più, la tecnologia Custom Repair conferisce ad entrambe un’azione antietà completa su rughe, tono spento e discromie. Due potenti soluzioni antietà, in un unico prodotto. Geniale. Disponibili anche separatamente. Scopri di più su cliniqueitaly.it Clinique Smart Clinical™ MD Doppio Trattamento Antietà Multidimensionale Rimodellante + Riempitivo


ciglia piĂš lunghe, forti & folte IN 4 settimane

NOVITĂ€

mascara lash revival con estratti di bamboo & keratina


IN QUESTO NUMERO

PAG. 42 L’IRONIA DI UN MARCHIO MADE IN ITALY

PAG. 90 TUTTO UN ALTRO PACKAGING

20.

CHE NATALE! Profumi in edizione limitata

22.

TRA LE RIGHE Libri e bellezza trasversale

24.

SUL PEZZO Belle notizie dal canale

26.

SAPER VENDERE Il nuovo Absolu Rouge di Lancôme

28.

NOVITÀ DI TENDENZA Gli ultimi lanci in profumeria

30.

NOVITÀ DI TENDENZA Gli ultimi lanci in profumeria

32.

GENERAZIONE DIGITALE L’e-mail marketing

34.

IERI OGGI DOMANI La favola olfattiva di Hayari

36.

DIAMO I NUMERI Lo tzunami della trasformazione digitale

42.

PRIMO PIANO Micol Caivano, Diego Dalla Palma Milano

IMAGINE .13


IN QUESTO NUMERO

PAG. 60 TUTTI I SEGRETI PER PROPORRE AL MEGLIO IL FONDOTINTA

46.

FOCUS Il make up delle feste

52.

FOCUS Mani a posto

54.

DOMANDA E RISPOSTA Luca Sisto, Dermalogica

56.

COMUNICAZIONE Tiffany è amore

58.

STRATEGIE Bobbi Brown arriva in Italia

SPECIALE

PAG. 46 CHE LE FESTE ABBIANO INIZIO (CON GLITTER E STRASS)!

14. IMAGINE

BASI VISO 60. Non è solo illusione 64. Le novità a scaffale 72. Strategie “di fondo” 74.

ICONE L’Alta Profumeria di casa Versace

76.

RICERCA La rivoluzione estetica di B-Selfie


NEW

LASTING

MATTE

FONDOTINTA

FINISH OPACO LUNGA TENUTA ALTA COPRENZA


IN QUESTO NUMERO

PAG. 52 SOLUZIONI PER LE MANI

78. COMUNICAZIONE Una Signorina dall’allure universale 82.

FIERE E SALONI Visti a Cannes

84. FIERE E SALONI Le innovazioni dal Luxe Pack 86.

FIERE E SALONI Aspettando Homi 2020

88.

STORIE IN VETRINA La parola a Estasi Profumerie

90.

FORMA E MATERIA Non il solito pack (secondario)

95.

FENAPRO MAG Le ultime dalla Federazione

imagine ORGANO UFFICIALE FENAPRO rivista specializzata fondata nel 1975 DIRETTORE EDITORIALE Michelangelo Liuni DIRETTORE RESPONSABILE Maria Cristina Milanesi cristina.milanesi@rcs.it BEAUTY CONSULTANT Ivan Pestillo PROGETTO GRAFICO Giorgia Gullotta CAPOREDATTORE GRAFICO (ad personam) Lorenza Martini lorenza.martini@rcs.it REALIZZAZIONE GRAFICA E IMPAGINAZIONE Giorgia Gullotta giorgia.gullotta@rcs.it SEGRETERIA DI REDAZIONE Paola Giangualano paola.giangualano@rcs.it HANNO COLLABORATO A QUESTO NUMERO Giovanna Maffina, Ivan Pestillo, Francesca Marotta STAMPA Errestampa srl - Orio al Serio (BG) 16. IMAGINE

Registrazione del Tribunale di Milano N° 139 in data 24/3/1986 - Iscritta al Registro Nazionale della Stampa il 10/4/85 al n. 1529 CONFINDUSTRIA RCS MediaGroup SpA via Angelo Rizzoli, 8 - 20132 Milano PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO URBANO CAIRO CONSIGLIERI Marilù Capparelli, Carlo Cimbri, Alessandra Dalmonte, Diego Della Valle, Veronica Gava, Gaetano Miccichè, Stefania Petruccioli, Marco Pompignoli, Uberto Fornara, Marco Tronchetti Provera DIRETTORE GENERALE NEWS Alessandro Bompieri REDAZIONE via Angelo Rizzoli, 8 - 20132 Milano telefono 02 2584 6304 - fax 02 2584 6675 ABBONAMENTI per informazioni: 02 25846785 orario continuato 9.00 - 18.00

CONCESSIONARIA RCS MediaGroup SpA PUBBLICITÀ SFERA via Angelo Rizzoli, 8 - 20132 Milano (MI) Italy telefono +39 02 2584.6733, +39 02 2584.1 (centralino) TRAFFICO PUBBLICITARIO Claudia Fieni claudia.fieni@sfera.rcs.it COORDINAMENTO TECNICO Allen Michi allen.michi@sfera.rcs.it GARANZIA DI RISERVATEZZA Informiamo gli abbonati che i dati utilizzati per inviare questa rivista da parte di RCS MediaGroup SpA, titolare del trattamento, sono custoditi nella banca dati di RCS MediaGroup SpA su supporti informatici e sono trattati anche associandoli ed integrandoli con altri Data Base legittimamente utilizzabili, sempre nel pieno rispetto delle misure di sicurezza a tutela della Sua riservatezza. Diritti dell’Interessato (art. 7 del D.Lgs. 196/2003). In qualsiasi momento potrà esercitare i Suoi diritti scrivendo al Responsabile del trattamento c/o RCS MediaGroup. - via Angelo Rizzoli 8 - 20132 Milano (dbm.privacy.sfera@rcs.it) e potrà ottenere gratuitamente l’aggiornamento, la rettifica, la cancellazione o la trasformazione in forma anonima dei Suoi dati.


CHE NATALE! di Ivan Pestillo

MUST MISTERIOSO Nell’incantevole flacone in edizione limitata, una luminosa magnolia e un duetto di rose (di maggio e damascena).

A NATALE, ANCHE LE FRAGRANZE PIÙ ICONICHE SI VESTONO A FESTA. I LORO JUS SONO SEMPRE GLI STESSI MA I FLACONI CONQUISTANO NUOVI BAGLIORI, SCINTILLANTI E LUSSUOSI, PER TRASFORMARSI IN PREZIOSE IDEE REGALO DA METTERE SOTTO L’ALBERO.

ROSE & MAGNOLIA, JO MALONE

LE MALE SKI RESORT, JEAN PAUL GAULTIER

GLAMOROUS Un approccio alla femminilità senza mezzi termini. Con note di cacao e caffè, nel flacone a forma di stiletto dorato.

SCULTOREO L’iconico flacone ora trae la sua ispirazione dal movimento Action Painting nato negli anni Cinquanta.

GOOD GIRL GLORIOUS GOLD, CAROLINA HERRERA

REGALE La dolcezza degli agrumi è resa sensuale da un mix di caviale rosso, legno di sandalo e pepe rosa. RED QUEEN SOPHISTICATED FRUITY, PUPA

20. IMAGINE

FASHIONISTA Il famoso busto dalla spiccata mascolinità si veste a maglia per l’occasione. Nel prezioso scrigno natalizio.

EAU DE SOIR ÉDITION LIMITÉE, SISLEY

ARTISTICO Il flacone con piccoli elementi che si ripetono è firmato dall’artista del papercut Gio Pastori.

COLONIA ARTIST EDITION, ACQUA DI PARMA

SCINTILLANTE Un jus opulento che riflette lo spirito delle notti più glamorous. Con note di cassis, fresia e muschio bianco. STARLIGHT SHIMMER, MICHAEL KORS


IL FONDOTINTA SENZA RITOCCHI. PERFETTO PER 24H*. COME APPENA APPLICATO. L’ultima generazione dei fondotinta Shiseido, sincronizzati con la pelle grazie alla Tecnologia ActiveForceTM. Resistente al calore, all’umidità e ai movimenti del viso.

NUOVO SYNCHRO SKIN SELF-REFRESHING FOUNDATION SPF 30

*Test clinico su 33 volontari.


TRA LE RIGHE

4

TOP

L’IMPERFEZIONE È IL TEMA CENTRALE DI UN LIBRO, DI UNA MOSTRA E DEI TRATTAMENTI DI BELLEZZA CHE MIGLIORANO L’ASPETTO DELLA PELLE.

Impeccabile

Le ombre che offuscano la bellezza dell’incarnato sono destinate a diventare un ricordo dopo aver usato Double Wear Instant Fix 24H Concealer + Hydra Prep messo a punto da Estée Lauder per correggerle. Una nuova generazione di supporto al make up 2 in 1, che da un lato eroga un siero ricco di acido ialuronico e di glicerina nutrienti e leviganti (da sfumare con i polpastrelli o un pennello,) e dall’altro rilascia il correttore da picchiettare direttamente su occhiaie, eruzioni e discromie. Il concentrato idratante si usa anche per ritoccare e rinfrescare il trucco nel corso della giornata. 22. IMAGINE

di Francesca Marotta

Allargare gli orizzonti

Le ricerche scientifiche riconducono la nascita del cosmo e dell’essere umano a una serie di anomalie che… hanno funzionato. Secondo le ricostruzioni degli studiosi, è stato un piccolo cambio di rotta degli atomi a innescare una serie di reazioni che hanno portato alla formazione del sistema solare e, successivamente, alla nascita della vita. Con individui caratterizzati da DNA inizialmente unici e che, di duplicazione in duplicazione, hanno continuato a modificarsi per adattarsi all’ambiente circostante, caratterizzato a sua volta da una continua evoluzione. È il racconto avvincente del filosofo della scienza Telmo Pievani che troviamo nel libro Impefezioni, una storia naturale. Il volume suggerisce riflessioni affascinanti sulla tendenza a ricercare la perfezione. In tutto e a tutti i costi. Secondo l’autore si tratta di un atteggiamento limitante, che non fa soffermare sui punti critici, i veri elementi chiave e stimolanti che permettono di allargare gli orizzonti. Le piccole falle, infatti, spingono all’evoluzione. Una sorta di elogio del “non perfetto” applicabile anche al mondo della bellezza: non sono forse le piccole anomalie di un volto a stuzzicare la fantasia, rendendolo interessante anche se imperfetto? Uno spunto che diventa un punto di partenza quando si propone il make up, per esempio, che deve mirare all’armonia dei lineamenti seppure in presenza di piccoli difetti, valorizzando sempre le singole caratteristiche e diversità. E non a stravolgere i connotati con artifizi di vario tipo (come sopracciglia ridisegnate e colorate in maniera esageratamente marcata) o con la chirurgia estetica, per esempio, per ottenere un viso omologato, simile a tanti altri. Perché, come ricorda l’autore, il fascino e l’appeal nascondono sempre delle irregolarità. Che ci fanno ricordare. Raffaello Cortina Editore.

La cruda verità

Ispirata all’omonimo romanzo di Curzio Malaparte, che racconta la deriva morale di un popolo nell’immediato dopoguerra, la mostra la Pelle di Lui Tuymans propone più di 80 opere dell’artista provenienti dalla Collezione Pinault, da musei e da collezioni private. Il tema del percorso espositivo è la rappresentazione non perfetta della realtà. «Evidenziandola si crea un vuoto, un difetto - spiega Caroline Bourgeois che ha curato il percorso espositivo - che mettono l’osservatore nella condizione di ricostruire la propria versione della storia». A Palazzo Grassi, Venezia, fino al 6 gennaio 2020.

Cancellare l’imbarazzo

Brufoli e lesioni acneiche sul viso provocano sempre disagio. Individuare il cosmetico più indicato è fondamentale, perché i trattamenti sbagliati creano occlusioni e proliferazione batterica, aumentando l’infiammazione che li genera. Una soluzione è proposta da SVR che ha messo a punto Sebiaclear Active Teinté specifico per la pelle grassa a tendenza acneica. Garantisce un’azione correttiva globale grazie alla niacinamide concentrata al 4%, ad azione lenitiva, e all’acido salicilico, esfoliante e riequilibrante. Speciali pigmenti minerali micronizzati, inoltre, uniformano l’incarnato con naturalezza.


SUL PEZZO di Giovanna Maffina

NEWS 1 1 Nuova beauty destination nella capitale

Lo scorso 5 ottobre si sono riaperte le porte del Naïma Beauty Store di Via dei Colli Portuensi a Roma. L’insegna continua così nella strategia di remodeling dei suoi punti vendita conferendo un’immagine unitaria al brand. Oltre a tutti i retail touch point del brand la volontà è ora quella di dare ai negozi un visual comune in cui il cliente possa sentirsi accolto e riconosciuto. All’interno dello store di 400 mq si potrà vivere un’esperienza di shopping esclusiva e completa dedicata alla bellezza sia per l’uomo che per la donna. Questa nuova beauty destination, infatti, è arricchita dall’hairdresser firmato Orazio Anelli, dal barber shop, dal nail corner e dalla city spa di Clarins per godersi momenti di completo relax e benessere.

2

2 In Sicilia, una convention molto speciale

Si è svolta a Ragusa, dal 22 al 28 settembre, l’annuale convention dei soci di Ethos Profumerie. La prima giornata è stata riservata a L’Oréal Luxe, mentre le successive, in particolare il 24 e il 26 settembre, sono state invece dedicate a Ethos Profumerie, alla presentazione dei risultati dell’anno appena trascorso, con particolare attenzione al lancio della prima private label alcolica Note D’Autore e alle altre novità. Mara Zanotto ha inoltre illustrato alla platea le aspettative future della società, introdotto i nuovi piani per il 2020 e illustrato il progetto di e-commerce che è in fase di sviluppo.

3

3 Cresce l’indie brand 100% italiano

Dopo le aperture di Como e Trieste, Teaology approda in altri nove punti vendita della rete Coin con tavoli esperienziali e mask bar ispirati alla cerimonia del tè. I tavoli sono studiati per permettere di provare i prodotti della linea e realizzati con materiali sostenibili (bambù e ferro). Ecco le nuove aperture: Milano Cantore, Carugate, Bergamo, Bari, Mestre, Roma Termini, Bologna, Rimini e Grugliasco. Il brand quest’anno ha debuttato con successo anche alla fiera TFWA di Cannes.

4 Risiko... al vertice

Dallo scorso primo ottobre Gianluca Toniolo, già global P&C travel retail managing director, è stato nominato anche country general manager di LVMH Profumi e Cosmetici Italia. Riporterà a Chris de Lapuente e Claude Martinez. Gianluca eredita le responsabilità Italia da Laura Burdese che ora si focalizzerà completamente sulla crescita e lo sviluppo del brand Acqua di Parma.

24. IMAGINE

4


PH © Paul Henry Robb

GOLDEN ERA SPECIAL COLLECTION

E Y E S H A D O W PA L E T T E

HYPNOTIZE LIQUID LIPSTICK

LASTING GEL EFFECT

Golden Era è la collezione che celebra l’oro e il suo fascino immortale, declinandolo in sfaccettature multiformi e pregiate. La collezione si compone di una preziosa palette di ombretti, due referenze dal finish metal mat di Hypnotize Liquid Lipstick e due colorazioni di Lasting Gel Effect.

WWW.ASTRAMAKEUP.COM


SAPER VENDERE

4

di Ivan Pestillo

IN

MOSSE

EFFETTO GIOIELLO

Il suo finish sta nel nome: Ruby Cream. L’iconico rossetto L’Absolu Rouge di Lancôme diventa ancora più prezioso, ma sempre ultra confortevole.

L

unga tenuta, massimo confort e un finish che richiama i bagliori dei cristalli e delle pietre preziose. È questa la promessa del nuovo rossetto L’Absolu Rouge Ruby Cream di Lancôme che, pratico e intuitivo, è stato pensato per una donna in continuo movimento che non ha paura di osare con il colore. Proprio come la sua testimonial, l’attrice Zendaya Coleman: non solo una star dei red carpet, ma un vero e proprio modello per la sua generazione, una ragazza che promuove l’educazione e la positività e che, sui social, vanta oltre 54milioni di follower.

L’ISPIRAZIONE 1

Oggi cristalli e minerali rappresentano l’unione del misticismo antico con la vita moderna. Un trend in crescita che ritroviamo anche nel beauty grazie a Lancôme e al suo nuovo lipstick Ruby Cream, creato come quarto finish nella storia dell’iconico L’Absolu Rouge. Il rossetto si eleva così a pietra preziosa con una formula arricchita di gemme.

I COLORI 3

Con L’Absolu Rouge Ruby Cream, Lancôme entra in una nuova era del colore con 15 nuance dal finish lussuoso, satinato e cremoso. Sette rossetti sono nude, gli altri otto rossi. Tra questi non mancano delle hero shade come la numero 131, ispirata a un raro rubino da 15 carati proveniente dalla Birmania e venduto all’asta di Christie’s per ben 18 milioni di dollari.

2 LA FORMULA

Colore intenso in un solo passaggio grazie alla tecnologia micro dispersing e un’esclusiva formula a base di tormalina. Arricchita da Pro-xylene ed estratti di rosa, la texture resta confortevole per ore. Ed è anche ultra resistente grazie all’alta concentrazione di pigmenti, il 25% in più rispetto a quelli de L’Absolu Rouge Cream. Mentre l’effetto satinato è dato dall’olio di sesamo.

4 IL DESIGN

Eleganza e funzionalità si uniscono in questo prezioso packaging gioiello che richiama proprio i tagli netti del rubino. Applicarlo è davvero semplice e intuitivo: basta aprirlo con un click e seguire con lo stick le labbra che saranno subito più definite e raggianti.

IL CONSIGLIO IN PIÙ «Il taglio a rubino dello stick rende intuitiva l’applicazione: utilizzare la punta sottile del bullet per delineare il contorno delle labbra; girare il rossetto e sfruttare la parte piatta per riempirle di colore facendolo scivolare da una parte all’altra della bocca. Questo rossetto può essere abbinato a L’Absolu Gloss, da stendere successivamente, per un effetto ancora più abbagliante». Andrea Troglio, national field make-up artist di Lancôme. 26. IMAGINE


Previene. Protegge. Ripara. Il siero anti-etĂ globale che assicura una potente ricarica di energia. Protegge dalle aggressioni esterne e potenzia le capacitĂ  di auto-riparazione cellulare. Ideale a tutte le etĂ  e perfetto per ogni tipo di pelle, anche sensibile.


NOVITÀ DI TENDENZA di Ivan Pestillo

DA BRAVE BEAUTY COACH, VI BASTERÀ OSSERVARE LO STILE DELLE VOSTRE CLIENTI PER “CUCIRGLI ADDOSSO” UN GLAM SU MISURA.

SFILATA BALMAIN

SFILATA ANN DEMEULEMEESTER

LOOK DIOR

La Maison celebra ancora la gioia con la versione Eau de Parfum Intense del femminile Joy. Questa volta, François Demachy ha composto un bouquet con rosa centifolia di Grasse e gelsomino. DISTRIBUTORE: LVMH

FOREO

Pulizia del viso impeccabile con Luna Mini 3. Tra i suoi plus, la funzione “Find My Luna” che, tramite Bluetooth e la app Foreo sullo smartphone, permette di ritrovare sempre e ovunque il proprio dispositivo. DISTRIBUTORE: FOREO

TEAOLOGY

A base di prezioso infuso di tè blu Oolong, Happy Skin è un trattamento multitasking da usare su viso e collo come crema o come maschera per donare sollievo alla pelle stressata. DISTRIBUTORE: CARMA ITALIA

28. IMAGINE

JO MALONE

Poppy & Barley evoca il profumo di un campo di grano sfumato dal vivace colore dei papaveri. Completato da note di violetta e fichi, svela un territorio olfattivo ancora inesplorato. DISTRIBUTORE: ESTÉE LAUDER

YSL

Leggero e confortevole, dura tutta la giornata. È il rossetto The Slim Sheer Mat dal finish opaco a effetto seconda pelle. Nel pack brillante. Disponibile in 12 nuance. DISTRIBUTORE: L’ORÉAL LUXE

LA MER

Per esibire una scollatura impeccabile, arriva The Neck and Décolleté Concentrate con la sua formula concentrata di Miracle Broth che idrata una delle zone più seducenti del corpo. DISTRIBUTORE: ESTÉE LAUDER


NOVITÀ DI TENDENZA di Ivan Pestillo

SFILATA DAKS

SCIE VERDI E LEGNOSE PER LUI, COLORI DARK PER LEI. QUESTI GLI ULTIMI DIKTAT DEL BEAUTY CHE ARRIVANO DIRETTAMENTE DALLA MODA.

PRORASO

Nuove formule, grafiche e confezioni per i prodotti del brand che ora comunicano una storicità tutta made in Italy. In foto, la Crema Pre Barba con olio di eucalipto e mentolo. DISTRIBUTORE: LUDOVICO MARTELLI

BULGARI

Omaggia il Mediterraneo, questa scia creata da Alberto Morillas. Si chiama Man Wood Neroli e racconta dei fiori e delle foglie dell’arancio amaro. Con un tocco di sale. DISTRIBUTORE: BULGARI

RUDY PROFUMI

Rinfrescante ed energizzante, l’Acqua Dinamizzante Magnetic incorpora estratto di caffè, olio di canapa e vitamina E. Da vaporizzare su viso, corpo e capelli DISTRIBUTORE: MARGOTTA CAPITAL

30. IMAGINE

GUESS

Uno scrigno di sensualità misteriosa svela il jus di Seductive Noir Women con le sue note di bergamotto, salvia e peonia che presto incontrano fiori, vetiver e vaniglia. DISTRIBUTORE: BEAUTY AND LUXURY

BELLAOGGI

Film leggero e sottile e finish opaco e sensoriale per l’ombretto Color Affair Mono Eyeshadow Mat dalla texture ultra cremosa e facile da sfumare. In sei nuance. DISTRIBUTORE: EUROSTYLE

TONINO LAMBORGHINI

Un mix di note gourmand ad alto tasso di seduzione. Sono quelle di Black Ginevra con lampone, gardenia, gelsomino e ambra. Nel flacone a forma di pantera. DISTRIBUTORE: CARMA ITALIA

SFILATA MOSCHINO

LOOK


© 2019 Estée Lauder Inc. Estée Lauder S.r.l. Via Turati 3, Milano.

Vivi una vita di straordinaria bellezza.

Nuovo Re-Nutriv Ultimate Diamond Transformative Energy Dual Infusion Due incredibili sieri, per una straordinaria trasformazione. Il Tartufo Black Diamond dal Sud Est della Francia e 10.000 ore di lavorazione, danno vita ad un nuovo Elisir energizzante. Oggi, con una doppia concentrazione, per una pelle più compatta, luminosa, meno segnata, più scolpita e uniforme. Infinitamente bella. esteelauder.it


GENERAZIONE DIGITALE di Giovanna Maffina

L’e-mail marketing è in cima al podio

Chi pensava che sarebbe perito sotto i colpi di pin, tweet e post sia pronto a ricredersi. Non è così! Ecco un dato su tutti: l’apertura delle e-mail è in assoluto la prima attività compiuta su Internet. Nel 94% dei casi, gli utenti inaugurano la giornata compiendo proprio questo gesto. E sono molto legati a tale modalità di comunicazione perché è trasversale e supera ogni tipo di barriera anagrafica, a differenza dei social che si rivolgono a precise fasce di età, creando frammentazione. Per utilizzare le mail al meglio ecco quattro azioni da tenere d’occhio e potenziare.

Due: rendere le e-mail interattive ma

anche responsive, cioè perfettamente adattabili alle dimensioni del dispositivo usato per visualizzarle, che in futuro sarà sempre di più il cellulare. Una mail “adattiva” riceve molti più clic rispetto a un’altra che si fatica a scorrere e leggere. Per potenziare l’interattività funzionano, invece, sondaggi e votazioni. Ma anche effetti a rollover (con i quali, al passaggio del mouse, cambiano l’immagine o la scritta) per mostrare le offerte di prodotti. Così come bottoni e CTA (call to action) immediate, che cioè portino subito il lettore a compiere l’azione desiderata una volta aperta l’email.

32. IMAGINE

5 PIXEL

INTERATTIVE, ACCESSIBILI E AUTOMATIZZATE. LE E-MAIL, BEN LUNGI DAL SOCCOMBERE A TWEET E PIN, SI ADEGUANO AI TEMPI. SFRUTTANDO ABILMENTE IL LORO PRIMATO.

Tre: rendete le vostre newsletter

accessibili. Secondo l’OMS le persone con difficoltà visive sono circa 1,3 miliardi: per loro sono già in commercio speciali assistenti vocali in grado di leggere le e-mail. Ma la tecnologia, per essere efficace, deve prendere in considerazione altre varianti. Come, ad esempio, l’intervallo medio di attenzione, che in un adulto arriva al massimo a 13,4 secondi. Il messaggio veicolato deve essere dunque sintetico, non superare le 50 parole, utilizzare frasi brevi ed evitare i vocabili complessi. Ricordate che aumentare l’accessibilità di una e-mail serve anche ad aumentare il ritorno sull’investimento.

Uno: investire sull’UGC (User Generated Content), la produzione di contenuti che provengono direttamente dagli utenti, come video, immagini, testi. È un passaggio fondamentale, a maggior ragione poiché è stato dimostrato che proprio l’e-mail marketing aiuta a rafforzare anche il legame con i social media. Dati alla mano, chi è iscritto a una newsletter è tre volte più probabile che condividerà i contenuti ricevuti sui social rispetto a quelli in arrivo da altri canali. Un suggerimento? Utilizzate elementi e schemi di gioco (gamification) per rendere più coinvolgenti le vostre newsletter.

Da ultimo. Se è vero che l’e-mail

marketing cambierà volto nei prossimi anni grazie agli sviluppi tecnologici, a dargli un’accelerazione saranno anche i modelli statistici frutto del machine learning, che insegna ai computer a compiere azioni attraverso programmi di apprendimento automatico, capaci di perfezionarsi via via che gli “esempi” da cui apprendere aumentano. Quindi, in futuro, le e-mail dovranno essere sempre più intuitive, sfruttando software con le antenne in grado di cogliere le più piccole sfumature (e conseguenti comportamenti) del consumatore. Con funzionalità sempre più avanzate.


100% 100% 90 %

+7% +6%


IERI OGGI DOMANI di Giovanna Maffina

STORY

TELLING

NABIL HAYARI 10 ANNI DOPO. DAL 2009, ANNO IN CUI HA DEBUTTATO NEL MONDO DELLA MODA, AD OGGI, IL SARTO, DI STRADA, NE HA FATTA MOLTA. IL SUO TALENTO SPAZIA TRA HAUTE COUTURE, MONDO DEGLI ACCESSORI E DELLE FRAGRANZE. AL CENTRO, UNA DONNA PRINCIPESSA.

È il 2009 quando Nabil Hayari, talentuoso stilista di origini franco algerine, comincia a creare i suoi femminilissimi abiti. La decisione dà forma a quello che da sempre, sin da bambino, era stato il suo sogno: diventare un couturier famoso. Un desiderio che lo aveva portato prima a Lione, dove aveva frequentato una scuola di moda, e poi a Parigi, alla prestigiosa École de la Chambre Syndacale de la Haute Couture. Proprio Parigi è la città dove diventa famoso e apre le sue boutique.

Da qui a diventare direttore artistico di una Maison di moda nel cuore

di Parigi, il passo è stato breve. In comune, i suoi abiti couture e quelli da sposa, hanno uno stile sofisticato ed elegante, una sorta di manifesto della bellezza femminile. È questo, da subito, il suo marchio di fabbrica, frutto di un talento e di un carisma a tutto tondo che lo fanno ritenere da molti uno dei più autorevoli rappresentanti dell’alta moda francese contemporanea. Al centro c’è un approccio geniale e molto personale al lusso, che lo porta spesso anche a realizzare collezioni private e su misura, con incursioni anche nel mondo dei gioielli in limited edition e delle fragranze.

Il passaggio dalle passerelle al mondo dei profmi è avvenuto

naturalmente. Proprio come i suoi abiti, l’universo di Hayari Parfums Paris, (distribuito anche in Italia da Beautimport) è senza tempo. Only for Her, Broderie e Goldy, le fragranze capostipite, sono tre femminili opulenti e sensuali, eau de parfum dall’allure orientale, ricche di spezie rare, accessori raffinati, gioielli profumati che adornano la donna come fosse una principessa. Only for Her, il jus d’esordio, ha uno spartito generoso che esordisce con pompelmo unito a gelsomino egiziano, peonia e magnolia per poi sfumare verso i toni caldi e sensuali del legno di sandalo, del patchouli e della vaniglia. Poi Broderie, romantica e ammiccante, dove gli accenti fruttati sono affiancati a quelli floreali di giglio e gardenia, oltre a legno di sandalo, ambra e patchouli. Infine Goldy, intrigante miscela di gelsomino e fiori d’arancio con note di legno di sandalo, scaldata da una cascata di delicati sentori di muschio e legno di cedro. I tre jus hanno un carattere forte e ben definito, dato dall’utilizzo di materie prime nobili e note che mischiano accenti opulenti ad altri essenziali. Proprio come i profumi ultimi nati, che compongono la Collection Origine: Secret Mystique, Âme Fauve e Esprit Infini. Tre eau de parfum, selvagge e misteriose, ispirate rispettivamente al lupo, alla tigre e al falco, tre animali regali qui raccontati attraverso spartiti che lasciano un segno indelebile nella memoria.


DIAMO I NUMERI di Giovanna Maffina

LO TZUNAMI

DELLA DIGITAL TRANSFORMATION O si cavalca l’onda o se ne viene sommersi. Per chi vuole continuare a essere competitivo nel settore cosmetico, la strada passa – anche e soprattutto – dagli strumenti digitali. Come evidenziato da Cosmetica Italia.

ELABORAZIONE CENTRO STUDI – PROGETTO COSMETIC DIGITAL HUB DI COSMETICA ITALIA.

S

ocial commerce ma anche marketplace orizzontali, europei e asiatici. Oltre a mobile commerce, app dedicate alle vendite e commercio digitale b2b tra aziende: la digital transformation, così come messa a fuoco dal Centro Studi di Cosmetica Italia sulla scorta di un’indagine effettuata tra gli operatori del settore del beauty, ha infinite sfaccettature e solo alcune tra queste sono ad oggi evidenti. Molte altre si manifesteranno nei prossimi anni. «Sono le parole chiave che rivestiranno un ruolo importante nello sviluppo della comunicazione “social” e del commercio digitale di prodotti cosmetici nel prossimo biennio» ha sottolineato Gianandrea Positano, nel corso della presentazione dell’ultima indagine congiunturale dell’associazione. Il risultato? Una presa di coscienza diversa e una maggiore sensibilità, da parte degli imprenditori del settore, a investire sugli strumenti digitali. Chiamati a pronunciarsi anche sui miglioramenti attesi nella digitalizzazione del b2b in Italia, gli imprenditori al primo posto hanno messo comunicazione e sviluppo del brand, seguiti dalla fidelizzazione e sviluppo di nuovi clienti/distributori/canali. n

DIGITAL TRANSFORMATION, ECCO I LIVELLI DI INVESTIMENTO

A VINCERE SONO LE ATTIVITÀ DEDICATE ALLA GESTIONE E ALLO SVILUPPO DELLE PIATTAFORME SOCIAL.

REPA RTO D ALLO EDICATO SVILU PPO DIGIT WEB ALE E/O & SOC IAL MARK ETING 31,8%

GESTIONE DELLE PIATTAFORME SOCIAL 35,5%

GESTIONE DI UNA SOCIETÀ DI CONSULENZA CHE SEGUE LO SVILUPPO DIGITALE E/O WEB & SOCIAL MARKETING, E DIGITAL ENGINEERING 25,7%

LE “KEYWORD” DEL COMMERCIO DIGITALE NEI PROSSIMI DUE ANNI? ECCO LA TOP 9 DEGLI IMPRENDITORI COSMETICI: SOCIAL COMMERCE (UTILIZZO DELLA FAN PAGE PER PROMUOVERE L’ACQUISTO INDIRETTO)

46%

MARKETPLACE ORIZZONTALI

38%

APP DEDICATE ALLA VENDITA (CREATE AD HOC DA OGNI BRAND)

29%

SOCIAL DATA ENRICHMENT (UTILIZZO DEI BIG DATA PROVENIENTI DAI SOCIAL PER ARRICCHIRE IL KNOW HOW AZIENDALE)

24%

COMMERCIO DIGITALE B2B TRA AZIENDE MARKETPLACE ORIZZONTALI ASIATICI

20% 19%

MARKETPLACE VERTICALI SPECIALIZZATI

13%

36. IMAGINE

UTILIZZO DI SITI/ SOCIAL NETWORK PER LA CONDIVISIONE E/O LA VENDITA B2B 11,8%

21%

MOBILE COMMERCE (ACQUISTO TRAMITE DISPOSITIVI MOBILE)

CONDIVISIONE DEL DATABASE (PATRIMONIO DI KNOW HOW AZIENDALE DALLA PRODUZIONE ALLA DISTRIBUZIONE)

SUPPORTO DIGITALE ALLA LOGISTICA 27,3%

11%

COINVOLGIMENTO DI INFLUENCER 11,9%


imagine VIDEO INTERVISTE AI PROTAGONISTI DEL SETTORE

FATTI E MISFATTI DAL CANALE SELETTIVO...

I NUOVI PRODOTTI IN PROFUMERIA

...E TANTI SPUNTI PER DIVENTARE VERE BEAUTY COACH

PER ISCRIVERTI digita il link:

issuu.com/imagineweekly

issuu.com/imaginesfera

http://mc7.it/c3c

@imagine_mag

@IMAGINEweekly


imagine

SOLUZIONI CONCRETE SONO QUELLE PROPOSTE PER LE PELLI PROBLEMATICHE (E NON SOLO) DA ARVAL CON LA SUA LINEA “PILOTA” SOLUTIONS A CUI DEDICHIAMO L’ALTRA COPERTINA DI IMAGINE. foto Massimiliano De Biase, art Giorgia Gullotta


IMAGINE NEW!

A ciascuno il suo Da sempre pionieri nel trattamento delle pelli problematiche, i laboratori Arval, nel corso degli anni, hanno sviluppato una serie di specialità diventate iconiche. Basti pensare alle linee Antimacula e Couperoll, solo per citarne alcune. Oggi i prodotti best seller di queste proposte sono stati raggruppati nella nuova gamma Solutions: una “linea pilota” per guidare il consumatore nell’acquisto mirato e nella routine a lui più consona. La sua geografia è snella e di facile comprensione, con 11 referenze mirate. Come la Crema 24 Ore Addolcente Idratante contro la couperose, la Crema Idratante per le pelli normali e disidratate e la Crema Leggera, protettiva e riparatrice per le pelli sensibili.

40. IMAGINE


PURO RISPARMIO DI TEMPO +

SOLUZIONI

CURA DELLE CUTICOLE

FISSATORE PER SMALTO + TOP COAT ASCIUGATURA RAPIDA con EFFETTO ANCORA PIÙ BRILLANTE

HUILE SÈCHE-VERNIS MAVADRY

oppure MAVADRY SPRAY

IMPORTANTE

Applicare sempre un fissatore, prima di un asciugatore, a meno che non applichiate MAVADRY liquido.

dal 1959

SWITZERLAND MAVALA ITALIA S.r.l. Via E. Fermi, 29 - 20060 Gessate (MI) - tel. +39.02.95.38.00.88 - Fax +39.02.95.38.01.35 - mavala.it - info@mavalaitalia.it

METAGRAFICA MILANO

ASCIUGA SMALTO

La tua manicure impega TROPPO TEMPO ad asciugare?


PRIMO PIANO di Giovanna Maffina

MICOL

COERENTE E IRRIVERENTE, RIGOROSO E GLAMOROUS. IL MARCHIO DIEGO DALLA PALMA SI È COSTRUITO NEGLI ANNI UN POSIZIONAMENTO SUI GENERIS NEL MONDO DELLA COSMESI. CE NE PARLA IL SUO AMMINISTRATORE DELEGATO.

CAIVANO «I

ndustria e retail devono riallacciare un rapporto di stretta collaborazione, mettendo il consumatore (e non più il prodotto) al centro». Non ha dubbi Micol Caivano su come ridare di nuovo impulso ai consumi in profumeria, stimolando il riavvicinamento al canale. L’amministratore delegato di Cosmetica - gruppo Diego Dalla Palma - pur sottolineando la complessità del momento, è anche certa che la nuova presa di coscienza del selettivo, sia dalla parte della produzione che della distribuzione, oggi più che mai decisa a rimettersi in discussione, porterà a una graduale ripresa.

Anche se il selettivo sta vivendo un momento di disorientamento, Diego Dalla Palma è in terreno positivo. È così? «Sì, siamo molto soddisfatti. Cresciamo sia a “like for like” che grazie alle nuove aperture. A fronte di un obiettivo di crescita di un +18% che ci eravamo dati per il 2019, possiamo dire di essere sulla giusta via per poterlo raggiungere. Vero è che, come vado ripetendo spesso, preferirei lavorare in un mercato sano, dove ci sono margini di crescita per tutti. Ma trovo positivo che profumieri e industria siano più propensi a collaborare per far ripartire il settore. Se il selettivo riesce a individuare un business model più attraente, non ha da te42. IMAGINE


IL MIO IDEALE? UN MERCATO SANO, CON MARGINI DI CRESCITA PER TUTTI.


MY TOY BOY È IL MASCARA ULTIMO NATO IN CASA DI DIEGO DALLA PALMA E DESTINATO A FAR PARLARE MOLTO DI SÉ.

mere la concorrenza altrui. La consumatrice è molto più multicanalizzata rispetto al passato, va contemporaneamente in profumeria, farmacia e drugstore . Questo ha aumentato la competizione tra canali, ma i consumi di cosmetici crescono e c’è posto per tutti». In realtà, per quanto riguarda la distribuzione, alcuni retailer, specie quelli grossi, si stanno riprendendo, mentre i piccoli sono più in sofferenza… «Ritengo che tutti, nel loro piccolo, capitalizzando sulla capacità di attrazione e di reclutamento che hanno nella loro zona, possano sfruttare al meglio le opportunità che il nostro mondo offre: l’online e i social soprattutto sono strumenti per convogliare il consumatore dentro il negozio. Certo, dobbiamo tutti prendere coscienza dei profondi cambiamenti intervenuti nel consumatore, eclettico, non etichettabile e non più condizionato dalla griffe “status symbol”, basti pensare a tutti quei marchi sconosciuti che sono diventati dei fenomeni. Inoltre, non è più neanche clusterizzabile. Il nostro Gold Infusion, ad esempio, nonostante il posizionamento prezzo medio alto, è diventato un best seller anche tra le più giovani che lo usano come top o miscelato al fondotinta. Mentre, per contro, il Siero Purificante Uniformante della linea Black Secret, che include prodotti dalle virtù esfolianti e dermorinnovatrici, piace molto anche alle signore non più giovani che apprezzano l’azione di micropeeling della formula. Sono segnali che ci devono far riflettere su come si stanno orientando i consumi che, ripeto, non sono calati mentre per contro si sono frammentati, essendo aumentate le forme di concorrenza». Venendo ai vostri piani per il 2020, state lavorando a un grosso progetto per l’online, è così? «Sì. L’obiettivo sarà quello che da sempre ha animato la nostra presenza nella rete: far conoscere il brand a un pubblico più giovane e stimolare il consumatore a entrare nel punto vendita. Ogni azienda ha il dovere di sostenere il canale. Noi lo facciamo da sempre. Dobbiamo spingere il consumatore all’interno delle profumerie per acquistare un certo prodotto 44. IMAGINE

perché ne ha sentito parlare e ne è rimasto colpito e perché sa che, così facendo, avrà accesso a tutta una serie di agevolazioni e promozioni non solo di prodotto ma di servizio. Potrebbe essere incentivato da una promozione, un’attività, un coupon… poco importa cosa, l’obiettivo è portarlo in negozio. Non ci interessa vendere attraverso il sito, ciò che ci interessa è che il canale torni a crescere e torni a essere attraente per il pubblico. Poi, una volta all’interno del negozio, starà al personale di vendita coinvolgerlo e stimolare l’acquisto, così come alla marca trovare un business model accattivante che lo spinga lì. All’interno del sito riporteremo anche l’elenco dei punti vendita dove trovare una particolare iniziativa, evento o promozione». Credete dunque che il concetto brick and mortar, che usa l’online per spingere il consumatore all’interno dello store fisico, sia quello vincente? «Sì, certamente. La rete non va vista come un competitor ma come un veicolo di spinta, in futuro si andrà sempre di più in questa direzione. Basti pensare a tutte quelle formule di


PRIMO PIANO DIEGO DALLA PALMA LA COMUNICAZIONE DELLA DIEGO DALLA PALMA HA SEMPRE USATO CODICI E IMMAGINI NON CONVENZIONALI.

retail dove acquisti online ma vai in negozio a ritirare il tuo prodotto. A partire da gennaio e febbraio faremo leva anche sui nostri esperti di immagine per coinvolgere in modo diverso e più coinvolgente il pubblico, ad esempio giocando molto sull’interazione. Sito a parte, ogni nostra azione è finalizzata a stimolare il traffico in profumeria. Siamo passati dalla centralità del prodotto a quella del servizio. Il lancio in sé è secondario se non è supportato da tutto ciò che gli crei attorno». Ci traccia un identikit del vostro consumatore? È cambiato negli anni? «Si è abbassata la media di età. Non abbiamo mai perso le clienti storiche, che vanno dai 40 ai 60 anni, ma la nostra comunicazione e la nostra strategia ci hanno permesso di parlare anche a un pubblico più giovane, a partire dai 20/25 anni. I giovani non sono necessariamente alla ricerca di un marchio che costa poco ma di qualcosa che li incuriosisca, che sia di qualità ma abbia anche un’immagine e un packaging impattanti e una bella storia da raccontare, tant’è che molti dei nuovi brand di successo non hanno prezzi accessibili».

L’ONLINE DEVE SERVIRE A CREARE TRAFFICO IN PROFUMERIA A proposito di nuovi marchi, come sta andando l’esperienza con il brand Mulac, fondato dalla beauty influencer Cindy? «Molto bene, abbiamo inserito in portfolio una proposta diversa, con un business model diverso, che ha stimolato la curiosità del consumatore. È un marchio che non cannibalizza le vendite di Diego Dalla Palma, perché è un’altra cosa. Operiamo in un canale dove c’è spazio per tutti e sta ai brand crearsi una propria identità per poi declinarla coerentemente. Anche la linea di skincare Diego Dalla Palma ci sta dando grandi soddisfazioni. Grazie all’eccellente rotazione sta diventando un prodotto di consumo a tutti gli effetti tanto che a detta di molti retailer è arrivata a coprire la fascia di entry level che stavano perdendo». In quali altri modi dimostrate di essere vicini ai vostri concessionari? «Mostrandoci coerenti, atteggiamento non così scontato. Dal 2012 al 2017, ad esempio, negli anni in cui cioè tutti alzavano i prezzi, abbiamo bloccato i listini, riposizionando al ribasso i nuovi lanci. È stato il nostro modo per aiutare i negozianti a fidelizzare la clientela e tutelarli. E l’anno scorso abbiamo apportato un ritocco minimo al listino, rimanendo sempre profondamente fedeli alla percezione che il consumatore ha del nostro marchio, vissuto come di qualità e democratico. Anche la scelta di creare tre divisioni a se stanti, per la profumeria, la farmacia e il professionale, ognuna con un solo mar-

chio, una struttura commerciale a sé stante e agenti monomandatari distinti, è un segnale di serietà e di coerenza: i tre business non devono confondersi. Inoltre, abbiamo deciso di procedere con prudenza anche per quanto riguarda le nuove aperture. Attualmente siamo a 1.300 punti vendita, potremmo averne mille in più ma preferiamo fare delle scelte, e per noi scegliere significa non superare le 1.600 unità». Chiudiamo con il grande lancio di questo periodo, il mascara My Toy Boy… È un lancio molto ironico, nel prodotto, nella confezione e nella comunicazione. I preziosi ingredienti presenti nella formula, regalano performance straordinarie e un effetto wow! Non abbiamo mai fatto mistero della volontà di raccontare il mondo cosmetico con un approccio fuori dagli schemi. Siamo partiti con una grandissima campagna online, per spingere la novità attraverso i social. Proprio i social sono un mezzo che spingiamo da alcuni anni e che siamo stati tra i primi a utilizzare. Se vuoi avvicinarti ai giovani, devi parlare il loro linguaggio».

STRETTAMENTE PERSONALE

LA MIA PASSIONE

Ha coinciso con il mio lavoro. Fai del tuo lavoro la tua passione e non lavorerai un giorno in vita tua: è la mia filosofia di vita.

IL MIO SOGNO

Sono sempre stata molto pragmatica e poco sognatrice. Più che di sogni parlerei di un percorso, professionale e personale, che ha fatto di me quello che sono oggi e che sarò domani.

IL MIO TEMPO LIBERO

Lo trascorro con mia figlia, dentro le mura di casa o in giro per il mondo, ma sempre con loro.


FOCUS di Ivan Pestillo

PARTY

IN VISTA DELLE FESTIVITÀ NATALIZIE, IL MAKE UP SI TINGE DI BAGLIORI PREZIOSI E TEXTURE GLITTERATE.

TIME NELLA PAGINA A FIANCO: ALCUNI PRODOTTI DEL LOOK “HAPPY 2020” CREATO PER DIOR DA PETER PHILIPS, DIRETTORE CREATIVO E DELL’IMMAGINE DEL MAKE UP DEL BRAND. TRA QUESTI, L’ICONICA PALETTE 5 COULEURS HAPPY 2020 CON I SUOI OMBRETTI ACCESSI E VIBRANTI, I ROSSETTI DIORIFIC HAPPY 2020 CON LE LORO TEXTURE CARICHE DI MICRO GLITTER E GLI SMALTI DIORIFIC VERNIS CON LE LORO NUANCE MALIZIOSE.

C

ome ogni anno, in profumeria tornano le collezioni make up di Natale, ognuna con il proprio fascino e la propria ispirazione, ma sempre all’insegna del lusso e dell’opulenza. Quest’anno più che mai i colori diventano accesi con tocchi di verde speranza e viola metalizzato. Immancabili poi glitter e pagliuzze dorate, soprattutto per le labbra e le unghie. Gli ombretti, invece, giocano con i riflessi grazie alle loro texture olografiche. E che dire dei packaging? Ogni referenza diventa un vero e proprio oggetto del desiderio, da collezione. Le silhouette si fanno più morbide ed ergonomiche e i dettagli scintillanti. I colori chiave di questa stagione sono sempre gli stessi: oro, argento e rosso, ma anche il rosa - come vedrete negli scatti a seguire - purché super luminoso e cangiante. Che le feste abbiano inizio!


IN QUESTA PAGINA: DALL’ALTO IN SENSO ORARIO: DALLA HOLIDAY COLLECTION DI LANCÔME, L’ICONICO MASCARA VOLUMIZZANTE HYPNÔSE DRAMA E IL ROSSETTO ABSOLU ROUGE NELLA PREZIOSA NUANCE GOLDEN HOLIDAY, ENTRAMBI NEL PACK SCINTILLANTE, IN EDIZIONE LIMITATA; LA MATITA OCCHI GOLD ME ALL IN ONE EYE STYLO DI PUPA DA USARE COME KAJAL, OMBRETTO O EYELINER; LO SMALTO PARTY LOOK DI COLLISTAR A EFFETTO STRASS CON GLITTER E MICRO PAILLETTES; L’ILLUMINANTE LIQUID DIAMOND BOMB GLITTER HIGHLIGHTER DI FENTY BEAUTY PER VISO E CORPO (DA SEPHORA); E LA EYE MAKE-UP PALETTE DI CLARINS CON 18 OMBRETTI ULTRA PIGMENTATI. NELLA PAGINA A FIANCO, DALL’ALTO IN SENSO ORARIO: ROUGE COCO GLOSS E LE VERNIS DALLA COLLEZIONE LES ORNEMENTS DE CHANEL, ISPIRATA ALL’AMORE DI MADEMOISELLE COCO PER IL PARADOSSO; LA PALETTE RED LIGHTS DI QUATTRO OMBRETTI E IL ROSSETTO ROUGE INTERDIT DALLA COLLEZIONE RED LINE DI GIVENCHY; IL ROSSETTO DELLA COLLEZIONE NATALE 2019 DI DIEGO DALLA PALMA, ADAGIATO SOPRA LA RED CARPET FACE & EYES PALETTE CON IL SUO ELEGANTE PACK IN VELLUTO ROSSO.


IN QUESTA PAGINA, DALL’ALTO IN SENSO ORARIO: L’OMBRETTO CULTSTICK DI ASTRA MAKE-UP CON LA SUA TEXTURE WATER RESISTANT; L’OMBRETTO DIORSHOW LIQUID MONO HAPPY 2020 DI DIOR NELLA NUANCE FIREWORKS CHE È UN MIX DI LAVANDA E ROSA PERLATO; LA PALETTE WOW! GLOW DI MESAUDA MILANO CON QUATTRO ILLUMINANTI DALLA TEXTURE IBRIDA IN CREMA-POLVERE; IL BABY KABUKI BRUSH DI FENTY BEAUTY, PERFETTO PER STENDERE L’HIGHLIGHTER SUGLI ZIGOMI; IL METAL FLUID LIPSTICK DI DEBORAH MILANO, IN EDIZIONE LIMITATA, PER LABBRA A EFFETTO 3D; E LA POLVERE OPACIZZANTE PRISME LIBRE, DALLA COLLEZIONE RED LINE DI GIVENCHY, ARRICCHITA CON PARTICELLE MADREPERLATE. NELLA PAGINA A FIANCO, DALL’ALTO IN SENSO ORARIO: LA PENNA ILLUMINANTE TOUCHE ÉCLAT DI YSL CON IL SUO PACK “STELLARE” IN EDIZIONE LIMITATA; IL ROSSETTO ROUGE G DELLA COLLEZIONE GOLDENLAND DI GUERLAIN CON IL SUO “VESTITO” BORCHIATO; IL GOLD PARTY LIPSTICK MATT DI DIVAGE A LUNGA DURATA; IL ROSSETTO COLOUR ELIXIR DI MAX FACTOR CON ATTIVI ANTI ETÀ; L’OMBRETTO INTENSEYES CREAMY EYESHADOW STICK DI DOLCE&GABBANA PER CREARE L’OPULENTO LOOK BAROQUE LIGHTS; E LA POLVERE TERRACOTTA GOLDENLAND DI GUERLAIN.


MANI A POSTO!

CON CREME E DETERGENTI DI ULTIMA GENERAZIONE, DELICATI MA SEMPRE SENSORIALI. PERCHÉ ANCHE IL TATTO VUOLE LA SUA PARTE.


FOCUS di Ivan Pestillo

TOP

I

n inverno, sono spesso nascoste. Ma una volta tolti i guanti, le mani possono svelare molto di noi. Del resto, con le mani facciamo davvero di tutto: applaudiamo, impastiamo, guidiamo e ci presentiamo. «Sono una delle parti del corpo più stimolata ed esposta agli agenti esterni - spiega Corinna Rigoni, presidente dell’Associazione Donne Dermatologhe Italia - e, per questo, rispecchiano l’età e, soprattutto, lo stile di vita di una persona. Ci sono, infatti, alcune categorie professionali più a rischio se si pensa all’insorgenza di dermatiti a carattere infiammatorio sulle mani. Basti pensare ai parrucchieri che miscelano gli agenti chimici delle tinte oppure alle cassiere, sempre a contatto con il nichel delle monete. Ma anche alle casalinghe che dovrebbero utilizzare sempre dei guanti per evitare il contatto con i detersivi per la casa, spesso molto aggressivi». Quindi per proporre al meglio una routine per le mani è necessario informarsi innanzitutto sulla professione e le abitudini della cliente. Più queste estremità del nostro corpo vengono utilizzate, maggiore sarà il bisogno di prodotti soft ma protettivi.

ROUTINE DELICATA

Il dorso delle mani è quasi privo di ghiandole sebacee. Per questo il suo film idrolipidico è costantemente compromesso e la pelle di questa zona tende a seccarsi e screpolarsi. «Serve un detergente privo di profumi aggressivi e dalla formula “clean”, poi una crema mani protettiva e nutriente da applicare più volte al giorno» spiega Rigoni che aggiunge: «I gel disinfettanti vanno, invece, usati con parsimonia e solo quando davvero non si ha la possibilità di lavare le mani». Un recente studio, pubblicato sulla rivista mSphere e condotto da Ryohei Hirose presso l’Università di Medicina di Kyoto in Giappone, ha fatto notare, infatti, come sia più facile rimuovere il virus dell’influenza dalle mani con lo sfregamento sotto l’acqua corrente piuttosto che con un disinfettante a base d’alcol. n

9

Dal detergente profumato alla crema per le mani e le cuticole, ecco alcune novità in store.

1 2 3

4 1

CUTICLE MASSAGE CREAM DI SALLY HANSEN, A BASE DI OLIO DI ALBICOCCA, DA MASSAGGIARE SULLE UNGHIE PER AMMORBIDIRE LE CUTICOLE SECCHE. DISTRIBUITO DA COTY CONSUMER BEAUTY.

5

2

IDEALE NEI MOMENTI IN CUI NON È DISPONIBILE UNA FONTE DI ACQUA, L’IGIENIZZANTE MANI DI ANTOS CON OLI ESSENZIALI DI ARANCIO. DISTRIBUITO DA EMMEDUE COSMETICS.

3

DALLA COLLEZIONE MAIOLICHE DI RUDY PROFUMI, IL SAPONE LIQUIDO AMALFI PEONY DALLA CONSISTENZA RICCA E PROFUMATA. DISTRIBUITO DA MARGOTTA CAPITAL.

6

4

ARRICCHITA CON ESTRATTO D’UOVO, UN POTENTE EMOLLIENTE DALLE PROPRIETÀ ANTIOSSIDANTI, LA CREMA MANI NATA DI BENAMÔR SI ISPIRA ALLA PASTICCERIA LUSITANA. DISTRIBUITO DA CALÉ.

5

MANI IDRATATE PER 24 ORE CON LA CREMA HANDS OF HOPE DI PHILOSOPHY CON ALOE VERA. IN OTTO PROFUMAZIONI. DA MARIONNAUD.

7

6 È DI COLLISTAR LA CREMA MANI E UNGHIE

ALLA ROSA CON UN PREZIOSO ESTRATTO DEI BOCCIOLI DELLA REGINA DEI FIORI AD AZIONE IDRATANTE E LENITIVA. DISTRIBUITO DA COLLISTAR.

7

PELLE UNIFORMATA E SENZA MACCHIE CON LE LIFT LA CRÈME MAIN DI CHANEL CON UN ESTRATTO NATURALE DI LIQUIRIZIA. DISTRIBUITO DA CHANEL.

8

8

INCORPORA IL 20% DI BURRO DI KARITÉ, LA RICCA FORMULA DELLA CREMA MANI ALLA LAVANDA DI INSTITUT KARITÉ PARIS PER LE PELLI PIÙ ARIDE. DISTRIBUITO DA BEAUTY AND LUXURY.

9 CRÈME REPARATRICE DI SISLEY CON UNA

FORMULA INTENSIVA A BASE DI ESTRATTO DI CASTAGNA. DISTRIBUITO DA SISLEY.

9


DOMANDA E RISPOSTA di Giulia Varalli

CREDIAMO

(E INVESTIAMO) NELL’ITALIA Dermalogica continua la sua espansione sul mercato italiano e, dopo le prime soddisfazioni ottenute nei department store, guarda al selettivo con ulteriore interesse.

D

ermalogica un anno dopo. Entrato nel mercato italiano nel 2018, il brand di skincare professionale californiano che fa capo a Unilever Prestige, prosegue la strategia di posizionamento del marchio nel nostro Paese. A fare il punto con noi, Luca Sisto, General Manager Dermalogica, responsabile del lancio del brand sul mercato italiano. È lui a raccontarci di come si è conclusa la prima fase esplorativa del nostro mercato e di come proseguirà l’espansione nel territorio di questo marchio che, dopo i departement store e gli indipendenti, oggi guarda anche al canale profumeria. Quando ci siamo incontrati l’anno scorso, eravate in una fase esplorativa del selettivo. Com’è andata? «Nel complesso bene, senza dubbio. L’obiettivo era quello di comprendere se e quanto Dermalogica potesse avere una sua ragion d’essere nel nostro Paese e se i department store fossero pronti a recepire e trattare il brand. L’esperienza di successo già maturata presso Harrods e Selfridges era senz’altro una buona premessa, ma il retail cosmetico italiano fa storia a sé. L’ingresso in Coin e Rinascente sta dando ottimi risultati. Anche l’esperienza del temporary presso lo store di Rinascente a Roma è stata positiva e replicheremo a brevissimo». Il processo di validazione del vostro business model in Italia è dunque concluso? «La fase esplorativa sì. Nel corso di questo primo anno abbiamo affinato l’approccio alla distribuzione, individuando quali fossero, nel canale profumeria, le realtà più affini al nostro marchio. Il selettivo peraltro, com’è noto, è 54. IMAGINE

solo uno dei tre canali a cui ci indirizziamo, oltre a istituti estetici/spa e hotel di lusso». E qual è ad oggi il feedback da parte della profumeria? «Abbiamo contatti avanzati con alcune

catene nazionali e internazionali, con le quali, già a breve, potremmo arrivare a definire accordi di distribuzione mirati, individuando di volta in volta gli store per noi più strategici. Ma anche gli indipendenti leader ci interessano molto. Certamente, condizione fondamentale per trattare il marchio è quella di avere all’interno della profumeria uno spazio adatto a ospitare una skin therapist dedicata e formata da noi, che padroneggi i nostri macchinari, le nostre tecnologie e i nostri protocolli». Qual è a parer suo il tratto vincente delle profumerie indipendenti? «Senza dubbio l’autorevolezza e la capacità di fidelizzare. Le profumerie hanno avuto la capacità di tenere legata


a sé la loro clientela anche negli anni in cui il canale è entrato profondamente in crisi. E adesso, anche se la situazione è progressivamente migliorata, lo scenario competitivo è radicalmente cambiato con l’ingresso nel mercato delle catene, dei monomarca e dell’e-commerce. Nonostante ciò, continuano a essere un riferimento importante nel territorio di competenza».

L’ULTIMA INNOVAZIONE DEL BRAND SI CHIAMA PHYTO NATURE FIRMING SERUM E RIDUCE L’INVECCHIAMENTO CUTANEO VISIBILE DI CINQUE ANNI CON IL CAFFÈ VERDE.

Quale, invece, l’area di debolezza alla quale ancora bisogna lavorare? «Le profumerie indipendenti sono ancora legate a un approccio di comunicazione piuttosto tradizionale mentre dovrebbero aprirsi di più al digitale. Dermalogica negli anni si è evoluta per supportare i propri partner sviluppando tecnologie basate sulla realtà aumentata e l’intelligenza artificiale per migliorare la shopping experience. Sono convinto che il mondo del beauty evolverà sempre più in questa direzione». Veniamo al vostro flagship milanese inaugurato la scorsa estate… «L’apertura è molto recente, risale solo allo scorso giugno, ma siamo certi di aver intercettato il bisogno dei clienti di ricevere dei trattamenti su misura che rispondano alle necessità della propria pelle e del proprio stile di vita. All’interno del nostro store è possibile effettuare trattamenti espressi di 10 minuti fino a quelli più avanzati di 60 minuti, senza mai perdere di vista l’efficacia e il risultato». È importante, in chiusura, tornare sulla peculiarità della vostra linea, a tutti gli effetti identificabile come cosmeceutica… «È così, tanto che negli Stati Uniti, la cui legislazione è molto diversa rispetto a quella europea, i cosmetici Dermalogica sono equiparabili a farmaci da banco, in quanto seguono l’iter di sviluppo e di test clinici tipici dei farmaci essendo sottoposti ad esami strumentali da parte di dermatologi. I nostri prodotti sono certificati come gluten free, vegan, cruelty free oltre ad essere da sempre privi di ingredienti irritanti come: lanolina, nichel, parabeni, oli minerali, coloranti artificiali, fragranze sintetiche, alcool SD, oli comedogenici, microplastiche, nanotecnologie e generatori di formaldeide». IMAGINE .55


COMUNICAZIONE di Ivan Pestillo

INNO

ALL’AMORE. OGGI. È quello di Tiffany & Co. che con il suo nuovo duo di fragranze celebra (in bianco e nero) il sentimento più profondo e la diversità. TIFFANY & LOVE FOR HER PROFUMA DI FIORI E LEGNI, MENTRE TIFFANY & LOVE FOR HIM È UN AROMATICO A BASE LEGNOSA. ENTRAMBI CON UN TOCCO DI “BLUE SEQUOIA” SUL FONDO.

U

na campagna che rompe i codici (almeno in profumeria dove siamo abituati a vedere testimonial celebri e concept sensuali). Quella di Tiffany & Co. per il suo nuovo duo di fragranze Tiffany & Love è proprio così! Davanti all’obiettivo questa volta c’è l’amore con tutte le sue sfaccettature. Protagonisti dello spot e degli scatti di questa nuova comunicazione non sono, infatti, attori e modelli già noti ma coppie autentiche, di tutte le etnie e sessualità, immortalate in

momenti di dolce intimità per le strade di New York. Una visione, quella del direttore creativo del brand Reed Krakoff, che ci riporta alle origini della Maison grazie al minuzioso lavoro della fotografa Cass Bird che ha deciso di girare l’intera campagna in bianco e nero e di innalzare il logogramma “&” a simbolo di unione. Questo, come suggerisce la campagna, può essere interpretato in tanti modi: un bacio, una carezza, due persone che si stringono affettuosamente la mano.

MUSICA MAESTRO!

Una comunicazione così speciale non poteva che meritare una colonna sonora altrettanto d’impatto. Per questo la Maison, insieme a Coty Luxury, ha ingaggiato il produttore discografico e dj Mark Ronson, fondatore dell’etichetta Zelig Records, che, insieme alla cantautrice King Princess, ha realizzato un remake della celebre ode all’amore “Happy Together” dei The Turtles.

CHI È MARK RONSON?

PRODUTTORE, DJ, COMPOSITORE, ARRANGIATORE. MARK RONSON È UN ARTISTA POLIEDRICO CHE GIÀ DIVERSE VOLTE HA PRESTATO IL SUO GENIO, E

TALVOLTA ANCHE IL SUO VOLTO, ALLE CAMPAGNE DELLE PIÙ GRANDI GRIFFE DELLA MODA E DEL BEAUTY. IL SUO NOME È ANCHE ASSOCIATO A DIVERSE PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE. NON TUTTI SANNO CHE C’È ANCHE LA SUA MANO DIETRO IL TESTO DELLA CELEBRE “SHALLOW” CANTATA DA LADY GAGA E BRADLEY COOPER PER IL FILM “A STAR IS BORN”. HA COLLABORATO CON BRITNEY SPEARS, COLDPLAY, MILEY CYRUS E VINTO SETTE GRAMMY COME PRODUTTORE DELL’ANNO, PER AVER PRODOTTO L’ALBUM “BACK TO BLACK” DELLA MITICA AMY WINEHOUSE.

56. IMAGINE


mesaudamilano.it

Audrey | Marilyn | Brigitte | Twiggy

FALSE EYELASHES Cruelty free, leggere e dall’effetto realistico 4 varietà per un look da vera diva


STRATEGIE di Ivan Pestillo

L’ATTESA

È FINITA!

Il marchio Bobbi Brown arriva in Italia e sceglie la profumeria selettiva come partner con servizi ad hoc e attività di comunicazione digital.

P

iù di 25 anni fa, la make up artist Bobbi Brown, intuì come molte consumatrici non volessero utilizzare il make up per trasformare il proprio viso, ma solo per esaltarne la bellezza naturale. Così, dopo attente ricerche sui toni e sottotoni della pelle, lanciò una gamma di 10 rossetti nude che fu subito un successo. Oggi il marchio fa parte del portafoglio del gruppo Estée Lauder che non ne ha mai stravolto il concept. La bellezza individuale di ogni donna è ancora al centro degli studi e delle ricerche che portano alla creazione dei singoli prodotti. Un concetto chiave sul quale l’azienda ha deciso di puntare anche in vista del lancio sul mercato italiano. A parlarcene sono state Sandra Main, global president Bob-

58. IMAGINE

bi Brown, e Laura Migliore, brand manager del marchio per l’Italia. SANDRA MAIN GLOBAL PRESIDENT BOBBI BROWN

Bobbi Brown arriva finalmente in Italia. Ma nel mondo, ad oggi, com’è distribuito? «Attualmente siamo in presenti in 3.500 porte nel mondo attraverso una rete di negozi monomarca e multi marca concessionari. Il nostro obiettivo è quello di mantenere una distribuzione selezionata e selettiva. Per noi è importante che in ogni punto vendita le consumatrici abbiano la possibilità di toccare con mano i nostri prodotti e vivere appieno la shopping experience targata Bobbi Brown. Accanto ai punti vendita fisici esistono

poi quelli virtuali, gli e-commerce, che, proprio data la distribuzione ristretta, ci consentono una maggiore vicinanza al consumatore finale». Qual è il target a cui vi rivolgete? «Il brand è sicuramente trasversale. Il nostro consumatore tipo ha circa 35 anni, ma in alcuni Paesi, come ad esempio quelli asiatici, si è rivelato molto più giovane. Posso, però, affermare con certezza che, indipendentemente dall’età, le nostre consumatrici sono molto fedeli al brand». Come si inserisce il marchio all’interno del portafoglio di un gruppo così grande come Estée Lauder? «All’interno di questo Gruppo, ad oggi,


marca nel mondo. Abbiamo selezionato un team di make up artist e coach che, oltre ad animare i punti vendita con giornate ad hoc e servizi “How to”, trasferirà le proprie conoscenze sul brand, in termini di formule e tecniche di applicazione, al personale di vendita delle profumerie».

SANDRA MAIN

LAURA MIGLIORE

ci sono brand completamente diversi tra loro che non si sovrappongono gli uni con gli altri. In questo modo ogni marca può esprimere al massimo la propria identity. In particolare Bobbi Brown nasce con la volontà di celebrare la bellezza naturale e, soprattutto, individuale di ogni donna. Per questo, ogni prodotto è declinato in tantissime nuance per tutte le etnie. Nel nostro DNA c’è un approccio fortemente legato alla formazione della consumatrice finale perché con pochi prodotti, semplici da applicare e intuitivi, vogliamo insegnarle a prendersi cura di sé e a sentirsi più sicura. Senza rinunciare a formule sensoriali e lussuose che assicurino un risultato professionale». Qual è il vostro core business? «Oggi Bobbi Brown offre una gamma completa di prodotti make up e skincare ma i nostri punti di forza sono fondamentalmente due: il trattamento e le basi trucco. In questi due segmenti offriamo diverse formule multitasking. Basti pensare al nostro Intensive Skin Serum Foundation con tanto di Spf 40, che unisce i benefici di un trattamento in siero a quelli del make up». Cosa pensa della consumatrice italiana? «Penso che alle donne italiane possa davvero piacere un brand come Bobbi Brown: mi sembrano eleganti e sofisticate, si truccano ma non troppo, e Bobbi Brown è il brand che fa per loro perché esalta la naturale bellezza di ogni consumatrice». LAURA MIGLIORE BRAND MANAGER BOBBI BROWN ITALIA

Come avete deciso di distribuire Bobbi Brown in Italia? «Abbiamo scelto come partner la profumeria selettive, anche se all’estero è più frequente la formula del monomarca. Abbiamo così selezionato una serie di

punti vendita che potessero aiutarci a sviluppare al meglio la componente di assistenza al cliente che fa parte del DNA del brand. L’assortimento, rispetto a quello di un monomarca, è ovviamente ridimensionato con 270 referenze totali, tra make up e skincare, orientato sui prodotti chiave. Questo modus operandi ci riporta alle origini. Il brand è nato, infatti, con un focus su quelli che sono i prodotti “essenziali” del trattamento e del make up, inizialmente con 10 rossetti nude, pensati per esaltare il colore naturale delle labbra sulla base del sottotono della pelle. La fondatrice, la make up artist Bobbi Brown, ha condotto delle ricerche straordinarie affinché i suoi prodotti, una volta applicati, non si vedessero e si fondessero con l’incarnato». Come saranno proposti i prodotti in profumeria? «Con un back wall molto impattante che non passerà inosservato e un’experience che replicherà quella dei negozi mono-

Come mai avete deciso di portare il marchio in Italia? «Perché, secondo le nostre ricerche, il 10% delle consumatrici italiane conosce già il brand e, una gran parte di loro, è costretta ad acquistarlo durante i propri viaggi all’estero». Quali gli obiettivi che volete raggiungere? «Puntiamo a raggiungere le 40 porte entro la fine dell’anno ma non vorremmo superare le 100 nei primi tre anni. La distribuzione resterà limitata, coerentemente a quanto accade nel resto del mondo, ma cercheremo di coprire tutte le principali piazze preferendo i punti vendita indipendenti e le catene regionali. Ai negozi fisici si è, inoltre, già affiancato un e-commerce ufficiale in lingua italiana». Quali saranno le vostre strategie di comunicazione? «Su questo fronte ci rivolgeremo sicuramente alla stampa tradizionale, ma la comunicazione sarà prevalentemente digital e social. Visto che entreremo progressivamente sul territorio italiano, abbiamo intenzione di annunciare l’arrivo del brand nelle varie città con attività e investimenti ad hoc e geo localizzati». n

UN VERO BEST SELLER MONDIALE! VITAMIN ENRICHED FACE BASE È UN PRIMER IDRATANTE DALLA FORMULA OIL FREE CHE RENDE LA PELLE PIÙ MORBIDA E LISCIA IN UN ISTANTE GRAZIE ALLA FORMULA VEGANA A BASE DI BURRO DI KARITÉ E VITAMINE B, C ED E. PER LE PELLI DA NORMALI A OLEOSE CHE, CON L’USO COSTANTE, APPAIONO MIGLIORATE.

IMAGINE .59


SPECIALE di Ivan Pestillo

NON È SOLO

NUOVE TECNOLOGIE TRA COLORE E TRATTAMENTO PER REGALARE ALLA PELLE UN ASPETTO LEVIGATO E LUMINOSO CON POCHI GESTI.

ILLUSIONE C

osa vogliono le donne da un fondotinta? «Ogni consumatrice ha le sue esigenze specifiche ma un desiderio comune è quello di trovare un prodotto che perfezioni l’incarnato senza effetto maschera, sia che si ricerchi un finish impalpabile, sia che lo si desideri più coprente» spiega Francesca Piucci, training specialist & corporate culture ambassador Prestige Shiseido Italy. Il fondotinta, dunque, c’è ma non si vede. Ciò è possibile grazie a un mix di ingredienti ad hoc che trasformano questo tipo di prodotto in un ibrido tra make up e trattamento. A rendere confortevoli e invisibili le basi viso ci pensano, infatti, una serie di principi idratanti ed emollienti come l’acido ialuronico, oggi incorporato anche all’interno delle formule a più alta coprenza. Poi ci sono tutti quegli agenti filmogeni che consentono alla texture della base, una volta stesa, di comportarsi come se fosse elastica, seguendo alla perfezione la mimica facciale. Ma alle consumatrici questo non basta perché, come aggiunge Piucci di Shiseido, «è ancora diffuso il timore che il fondotinta possa occlu-

IMAGINE .61


SPECIALE BASI VISO

LE CONSUMATRICI CERCANO BASI MAKE UP DALLE VIRTÙ PROTETTIVE

dere i pori e impedire alla pelle di respirare, perciò le donne ricercano anche formule rispettose e protettive. Non è un caso che le nostre basi di ultima generazione siano caratterizzate da una tecnologia innovativa che le rende “responsive” ovvero in grado di adattarsi alle mutevoli necessità della pelle durante la giornata e di rispondere ai cambiamenti ambientali. In questo modo il fondotinta si mantiene impeccabile, come appena applicato, per tutto il giorno, perché in grado di resistere perfettamente a calore, umidità, sebo e movimenti facciali, come se si autorinfrescasse. Inoltre le nostre texture svolgono un ruolo chiave nel proteggere la pelle e mantenerla idratata. Le formule più innovative sono addirittura in grado di impedire l’adesione di agenti inquinanti e pollini». L’ERA DELLA PERSONALIZZAZIONE Poi c’è il tema delle nuance. Se molti brand ne sviluppano anche 40/50 per ogni fondotinta, altri si limitano a un numero compreso tra tre e 10. In entrambi i casi è evidente quanto sia importante il consiglio della vendeuse perché mentre da un lato la consumatrice, di fronte a un’infinità di tonalità, fatica a orientarsi, dall’altro ha bisogno che qualcuno le spieghi come mixarne al meglio due diverse per ottenere quella più adatta a lei. C’è poi chi sta cercando di ovviare a questo problema con tecnologie futuristiche volte alla personalizzazione del prodotto. Proprio il tema della personalizzazione, assieme a quelli della realtà aumenFRANCESCA tata e dell’intelligenza artificiale, è stato al PIUCCI centro dell’appuntamento di Parigi con Viva Technology, lo scorso maggio. Tra le 1.500 aziende che hanno partecipato a questo evento c’era anche il colosso L’Oréal che, per l’occasione, ha presentato il progetto “My Little Factory”: una linea di produzione automatizzata al 100% in grado di realizzare un fondotinta su misura su scala industriale. In realtà, questo macchinario, che nella sua forma più completa è in grado di

5 62. IMAGINE

produrre su richiesta un centinaio di referenze all’ora, è già stato testato, se pure in versione ridotta, con la tecnologia Le Teint Particulier di Lancôme che, dopo una scansione della pelle, permette di preparare in store una formulazione su misura in una ventina di minuti. AZIONI SINERGICHE Coprenti, leviganti, idratanti, anti età, protettivi, illuminanti. Oggi i fondotinta sono paragonabili a dei veri super eroi cutanei. Le loro promesse sono molte. Ma, nonostante tutto, una volta applicati “appiattiscono” i volumi del viso. Lo conferma l’esperta di Shiseido: «Il solo fondotinta è perfettamente in grado di garantire un incarnato perfezionato ma il correttore può aggiungere volume e tridimensionalità in alcune zone, garantire più luminosità nell’area perioculare o correggere le discromie più evidenti. Così come, invece, la cipria serve per dare un tocco più satinato, luminoso o matte al finish dato dal fondo. Compito della vendeuse diventa, quindi, quello di esaltare e trasmettere l’azio-

PRIMER PER UNA BASE AL TOP!

ASTRA

CATRICE

DIOR

GIORGIO ARMANI

TOO FACED

RITUAL PRIMER MAT EFFECT SI PRESENTA COME UN GEL PROFUMATO, A BASE D’ALOE, CHE SCIVOLA SULLA PELLE, CONTROLLANDO LE LUCIDITÀ DEL SEBO.

MINIMIZZA LE IMPERFEZIONI E UNIFORMA IL TONO DELLA PELLE. È TEN!SATIONAL 10 IN 1 DREAM BASE CON ATTIVI IDRATANTI, ANTI INQUINAMENTO E UN SPF 15.

EFFETTO MINIMIZZANTE, FINISH MAT E 24 ORE DI IDRATAZIONE. QUESTE LE PROMESSE DI BACKSTAGE FACE & BODY PRIMER IN UNA NUANCE UNIVERSALE.

EFFETTO GLOW ASSICURATO CON IL LUMINOUS SILK PRIMER CHE UNIFORMA L’INCARNATO CON SPECIALI PIGMENTI BIDIMENSIONALI INCAPSULATI NEL CRISTALLO.

MAJOR HANGOVER È UN PRIMER CHE SI AVVALE DELLE VIRTÙ IDRATANTI DELL’ACQUA DI COCCO PER RESTITUIRE TONO ED ELASTICITÀ ALLA PELLE. DA SEPHORA.


100

O FORSE MOLTE DI PIÙ. SONO LE SFUMATURE DI COLORE TRA IL BIANCO E NERO CHE RENDONO LA NUANCE DELLA NOSTRA PELLE UNICA E INIMITABILE. A CONFERMARLO È STATO UN PROGETTO (NON ANCORA CONCLUSO) DELLA FOTOGRAFA ANGÉLICA DASS CHE HA ASSOCIATO LA PELLE DI PIÙ DI MILLE PERSONE AI COLORI DEL SISTEMA PANTONE.

STRUMENTI DEL MESTIERE

PER UNA BASE VISO IMPECCABILE, MEGLIO INSEGNARE ALLA CONSUMATRICE IL CORRETTO USO DEI VARI PENNELLI E SPUGNETTE A SCAFFALE. È TARGATO BY TERRY, PER ESEMPIO, IL NUOVO PENNELLO DUE IN UNO CHE DA UN LATO HA LA FORMA PIATTA PER LA STESURA DELLE TEXTURE PIÙ LIQUIDE E CREMOSE E DALL’ALTRO VANTA, INVECE, UN SOFFICE TAGLIO A CUPOLA PER L’APPLICAZIONE DELLE POLVERI SIA LIBERE SIA COMPATTE. CON TUTTE LE SETOLE SINTETICHE. DISTRIBUITO DA DISPAR.

ne complementare che questi prodotti svolgono per ottenere un risultato realistico, comunicando come una base ben fatta possa davvero conservare la trasparenza e la vitalità della pelle». Quali, dunque, le domande da porre alla cliente per consigliarle il fondotinta e i prodotti complementari più adatti? «I quesiti chiave riguardano tre aree tematiche fondamentali: innanzitutto l’effetto finale desiderato (naturale, coprente, luminoso,…); poi il tipo di pelle (se tende a diventare lucida durante il giorno o, al contrario, a seccarsi,…); e, infine, la tipologia e il metodo di applicazione (spugnetta, pennello, mani,…) in modo da poter proporre la forma più adatta tra quelle compatte, liquide, cremose e cushion» sottolinea Piucci. TRA VEGAN E BIO Già da molto tempo marchi come Neve Cosmetics, Lavera, Equilibra e PuroBio cercano di offrire formule rispettose dell’epidermide e dell’ambiente anche con il make up. I fondotinta di questi marchi sono, infatti, tra

i più “chiacchierati” del web per il loro INCI “pulito” che conferma formule a base di ingredienti naturali, derivanti da agricoltura biologica e mai di origine animale. Anche i brand del selettivo si stanno allineando a questa necessità di un consumatore sempre più attento e responsabile. Un esempio su tutti, è quello di Deborah Milano che nell’ambito della sua linea Formula Pura ha, di recente, lanciato il Fondotinta Extra Mat, senza parabeni, siliconi, petrolati e fragranze, ma con attivi anti inquinamento e il 99% di ingredienti di origine naturale. Poi c’è il marchio Kat Von D Beauty del gruppo LVMH che, distribuito in Italia in esclusiva da Sephora, ha da poco presentato il fondotinta vegano True Portrait. Questo prodotto, come molti altri del brand, è nato dalla volontà della fondatrice, la tatuatrice Katherine von Drachenberg, di impegnarsi a garantire prodotti di bellezza 100% cruelty free e certificati Vegan. E, come riconoscimento per il suo grande impegno, Kat ha già ricevuto il premio come Celebrity Animal Advocate Award della Animal Rights National Conference e, nel 2017, è stata nominata Vegan Celebrity of The Year. n

VOLTA QUESTA PAGINA E SCOPRI... NELLE PAGINE A SEGUIRE TROVATE UNA TABELLA DI SEMPLICE CONSULTAZIONE CHE FORNISCE IN MODO SCHEMATICO TUTTE LE INFORMAZIONI NECESSARIE PER POTER CONFRONTARE GLI ULTIMI LANCI IN FATTO DI FONDOTINTA E PER PROPORLI AL MEGLIO IN STORE. OLTRE AL NOME DEL PRODOTTO E A UNA BREVE DESCRIZIONE, TROVERETE INFORMAZIONI DETTAGLIATE SUL TIPO DI PELLE A CUI CONSIGLIARLO, SULLA COPERTURA E IL FINISH PROMESSI. SENZA DIMENTICARE IL NUMERO DI NUANCE.

IMAGINE .63


PRODOTTO

CARATTERISTICHE PELLE*

COPRENZA

EFFETTO FINALE

ARTDECO

TUTTI I TIPI

MEDIA

SEMI OPACO

PER CHI DESIDERA UN INCARNATO LEVIGATO C’È PERFECT TEINT FOUNDATION CON BISABOLOLO ED ESTRATTO DI RADICE DI ZENZERO DALLE VIRTÙ EMOLLIENTI, PIÙ L’IMMANCABILE ACIDO IALURONICO IDRATANTE.

QUESTO FONDOTINTA È IDEALE PER COPRIRE OTTICAMENTE LE PICCOLE IMPERFEZIONI COME LE LINEE DI ESPRESSIONE, LE RUGHE E LE IRREGOLARITÀ DELLA PELLE.

NONOSTANTE LA SUA DURATA, PARTICOLARMENTE LUNGA, E L’OPACITÀ MEDIO ALTA, SI FONDE ALLA PERFEZIONE CON LA PELLE DONANDO UN COLORITO SANO E UN INCARNATO LEVIGATO.

LA SUA TEXTURE SENZA PARABENI È LEGGERA E IMPALPABILE, IN PIÙ INCORPORA FINISSIME PARTICELLE DI POLVERE DALLE PROPRIETÀ SEBO ASSORBENTI.

BELL

SENSIBILE

ALTA

OPACO

FULL COVER FOUNDATION È CREMOSO, IDRATANTE E SPECIFICO PER LE PELLI PROBLEMATICHE. UNA VOLTA APPLICATO, LEVIGA L’INCARNATO E SEGUE ALLA PERFEZIONE LA MIMICA FACCIALE.

PERFETTO PER CHI CERCA UN PRODOTTO IPOALLERGENICO, ADATTO ALLE PELLI SENSIBILI E FACILMENTE IRRITABILI. FORNISCE PROTEZIONE CONTRO LE RADIAZIONI UVA E LA LUCE BLU, RITARDANDO COSÌ IL PROCESSO DI INFIAMMAZIONE.

LA SUA FORMULA, CARICA DI PIGMENTI RISPETTOSI DELLA PELLE, È INTENSAMENTE COPRENTE, UNIFORMA IL TONO DELLA PELLE E NASCONDE OGNI GENERE DI IMPERFEZIONE SENZA LASCIARE ALCUN EFFETTO MASCHERA.

UNA TEXTURE PERFETTA PER CONTRASTARE ANCHE LE LUCIDITÀ. SI FONDE CON L’EPIDERMIDE E CON GLI ALTRI PRODOTTI COME CIPRIA E CORRETTORE.

BELLAOGGI

TUTTI I TIPI

MODULABILE

LUMINOSO

FEEL GLOW FOUNDATION È ARRICCHITO CON OLIO DI AVOCADO CHE STIMOLA IL RINNOVAMENTO CUTANEO, INCREMENTANDO L’IDRATAZIONE E L’ELASTICITÀ DELLA PELLE.

NON CONTIENE PARABENI, PARAFFINE, GLUTINE, CONSERVANTI, PETROLATI, TEA E D5. IN PIÙ È CARATTERIZZATO DA UN FLACONE AIRLESS ATTENTAMENTE STUDIATO PER ASSICURARE CHE LA TEXTURE SIA SEMPRE “FRESCA”.

APPLICATO A “STRATI”, È PERFETTO PER NASCONDERE LE PICCOLE IMPERFEZIONI E LEVIGARE LE LINEE DI ESPRESSIONE.

LA SUA TEXTURE IMPALPABILE LASCIA “RESPIRARE” LA PELLE E NE VA A ENFATIZZARE LA NATURALE RADIOSITÀ.

BENEFIT

TUTTI I TIPI

MEDIA

SATINATO

NEL CUORE DELLA FORMULA DEL FONDOTINTA HELLO HAPPY FLAWLESS BRIGHTENING CI SONO ACIDI DEI FIORI ESFOLIANTI E ACIDO IALURONICO PER UN EFFETTO LUMINOSO E IDRATANTE. IN ESCLUSIVA DA SEPHORA.

TOTALMENTE INVISIBILE SULLA PELLE, MINIMIZZA DISCROMIE E IMPERFEZIONI IN MODO DEL TUTTO NATURALE.

LA SUA TEXTURE NON CREA UN ULTERIORE SPESSORE SULLA PELLE MA PROMETTE COMUNQUE DI DURARE BEN 12 ORE.

IL SUO SEGRETO STA NELL’ESCLUSIVO BLEND DI PIGMENTI FOTOCROMATICI CHE SI ADATTANO IMMEDIATAMENTE ALL’INCARNATO, ILLUMINANDOLO SOTTO OGNI TIPO DI LUCE NATURALE O ARTIFICIALE.

BOBBI BROWN

MISTA/GRASSA

ALTA

OPACO

RICAVATO ATTRAVERSO UN PROCESSO DI FUSIONE A FREDDO AD ALTA VELOCITÀ, SKIN LONG-WEAR WEIGHTLESS FOUNDATION SPF 15 REGALA UNA PELLE PERFETTA E NATURALMENTE OPACA.

NELLA FORMULA DI QUESTO PRODOTTO C’È UN ESTRATTO DI ALGA CANNA DA ZUCCHERO MARINA CHE, UNITO A UN MIX DI POLVERI NATURALI, AIUTA A CONTROLLARE LE OLEOSITÀ IN ECCESSO.

CON I SUOI PIGMENTI SOSPESI ALL’INTERNO DI UNA BASE GEL EMOLLIENTE, COPRE ISTANTANEAMENTE ROSSORI, MACCHIE E PORI. IN PIÙ RESISTE AL SUDORE E ALL’UMIDITÀ PER BEN 16 ORE, SENZA ALTERARSI NEL CORSO DELLA GIORNATA.

NONOSTANTE L’EFFETTO FINALE MATT, REGALA UN LOOK TRIDIMENSIONALE.

BOURJOIS

SECCA

ALTA

SEMI OPACO

IL FONDOTINTA LIQUIDO ALWAYS FABULOUS HA UNA FORMULA COPRENTE MA DELICATA E IDRATANTE. IN PIÙ CONTIENE UN SPF 20 E LE VITAMINE CHE DIFENDONO LA PELLE DAI RAGGI UVA E UVB.

ARRICCHITO CON ACIDO IALURONICO, DONA ALLA PELLE UN’IDRATAZIONE PROFONDA E UN CONFORT ESTREMO CHE DURANO PER TUTTA LA GIORNATA.

È L’IDEALE PER NEUTRALIZZARE I SEGNI DELLA STANCHEZZA, I ROSSORI O LE IMPERFEZIONI CHE RENDONO L’INCARNATO SPENTO E DISOMOGENEO.

QUESTA FORMULA REGALA ALL’ISTANTE L’ILLUSIONE DI UNA PELLE LISCIA, MORBIDA MA SOPRATTUTO VELLUTATA.

NUANCE

10

DISTRIBUTORE: ARTDECO

DISTRIBUTORE: BURTON

4 3

DISTRIBUTORE: EUROSTYLE

12

*INFORMAZIONI INDICATIVE, DEDOTTE DALLA FORMULAZIONE

DISTRIBUTORE: LVMH

42

DISTRIBUTORE: ESTÉE LAUDER

DISTRIBUTORE: COTY CONSUMER BEAUTY

64. IMAGINE

4


CARATTERISTICHE PELLE*

COPRENZA

EFFETTO FINALE

BURBERRY

MISTA/GRASSA

ALTA

OPACO

FORMULA INNOVATIVA PER IL FONDOTINTA MATTE GLOW COMPACT, ARRICCHITO CON UNA TECNOLOGIA LIFE PROOF CHE GLI PERMETTE DI RESISTERE A CALORE, UMIDITÀ E INQUINAMENTO. IN ESCLUSIVA PRESSO LA RINASCENTE DUOMO.

LA SUA FORMULA INCORPORA POLVERI SFERICHE CHE TENGONO SOTTO CONTROLLO L’EFFETTO LUCIDO E DELICATI ATTIVI EMOLLIENTI PER UN CONFORT TOTALE CHE DURA TUTTO IL GIORNO.

ULTRA LEGGERO E TRASPIRANTE, È CARICO DI PIGMENTI CHE SI FONDONO CON LA PELLE PER COPRIRE AL MASSIMO LE IMPERFEZIONI.

FINITURA MAT A LUNGA DURATA PER QUESTO FONDOTINTA A EFFETTO SECOND SKIN CHE NON SI NOTA E REGALA UN INCARNATO NATURALMENTE LEVIGATO.

CARITA

TUTTI I TIPI

MODULABILE

LUMINOSO

LE TEINT PERSONNEL È COME UN FONDOTINTA SU MISURA: UN MIX DI PIGMENTI DI COLORE ALTAMENTE CONCENTRATI DA DOSARE A SECONDA DELLE ESIGENZE.

PUÒ ESSERE USATO PER NASCONDARE IMPERFEZIONI DI OGNI GENERE O ANCHE SOLO PER UNIFORMARE L’INCARANTO. IN PIÙ HA PROPRIETÀ IDRATANTI E ANTI ETÀ PERCHÉ INCORPORA VITAMINA E E OLI EVANESCENTI.

MISCELATO CON IL PROPRIO TRATTAMENTO DA GIORNO REGALA UN EFFETTO FONDOTINTA O BB CREAM. INVECE, USATO PURO, FA DA CORRETTORE.

PUÒ ESSERE APPLICATO ANCHE LOCALMENTE, SUI SEGNI DI STANCHEZZA, PER UN RISULTATO ILLUMINANTE.

CHANEL

MISTA

MODULABILE

OPACO

NEL CUORE DI ULTRA TEINT VELVET RITROVIAMO IL COMPLESSO PERFECT SKIN AFFINITY, CHE SI ADATTA, GRAZIE AL SUO FILM, AI CONTORNI DEL VISO, PER CREARE UN EFFETTO “SECONDA PELLE”, INVISIBILE, CONFORTEVOLE E DI LUNGA DURATA.

AL SUO INTERNO CI SONO POLVERI CHE RIEMPIONO I PORI PER UN EFFETTO PELLE LEVIGATA E POLVERI SEBO ASSORBENTI CHE TENGONO SOTTO CONTROLLO LE LUCIDITÀ.

APPLICARE ULTRA TEINT VELVET CON LA PUNTA DELLE DITA, POI SFUMARE DAL CENTRO VERSO L’ESTERNO DEL VISO. LA SUA TEXTURE SCORRE SULLA PELLE ED È MODULABILE A SECONDA DELLA COPERTURA DESIDERATA, PER OTTENERE UN COLORITO UNIFORME E IMPECCABILE.

I ROSSORI SONO UNIFORMATI SENZA ALCUN EFFETTO MASCHERA, GRAZIE AL COMPLESSO BREVETTATO PERFECT LIGHT CONTROL E ALL’ASSOCIAZIONE DI DUE POLVERI EMISFERICHE SEMITRASPARENTI CHE ASSICURANO IL GIUSTO EQUILIBRIO TRA CORREZIONE E RISULTATO OPACO.

CLARINS

TUTTI I TIPI

MODULABILE

LUMINOSO

DOPO BEN TRE ANNI DI RICERCHE E 186 PROVE, È NATO EVERLASTING YOUTH FLUID CON ESTRATTO DI CICORIA E JANIA ROSSA PER RIMPOLPARE E ILLUMINARE LA PELLE DEL VISO.

CON QUESTO FONDOTINTA, LE PELLI OPACHE E STANCHE POSSO CONTARE SU UN MIX DI MICRO PERLE DI KONJAC RIMPOLPANTI, OLIO DI ARGAN BIO NUTRIENTE E ZUCCHERI DI AVENA BIO TENSORI CHE RESTITUISCONO CONSISTENZA E UN ASPETTO PIENO E LEVIGATO.

PER UN EFFETTO LEGGERO SI PUÒ MIXARE EVERLASTING YOUTH FLUID A DOUBLE SERUM. IL RISULTATO SARÀ UNA SFERZATA DI ENERGIA E GIOVINEZZA PER LA PELLE.

IL NUOVO COMPLESSO SKIN TONE OPTIMIZING È UN’ASSOCIAZIONE DI PIGMENTI, PERLE ROSATE E POLVERI SOFT FOCUS, PER UN COLORE LUMINOSO E OMOGENEO TUTTO IL GIORNO. CON QUESTO COMPLESSO, LE DONNE RITROVANO IMMEDIATAMENTE UN INCARNATO SPLENDENTE E RADIOSO.

CLINIQUE

TUTTI I TIPI

ALTA

LUMINOSO

COPERTURA TOTALE, RIPARAZIONE E IDRATAZIONE, C’È TUTTO QUESTO NEL FONDOTINTA EVEN BETTER REFRESH CHE PROMETTE ANCHE 24 ORE DI TENUTA.

È INDICATO PER PELLI DA MOLTO ARIDE A MISTE E OLEOSE PERCHÉ FORNISCE UN’IDRATAZIONE CONTINUA PER 24 ORE. IN PIÙ RIMPOLPA RUGHE E SEGNI D’ESPRESSIONE GRAZIE ALLE STESSE TECNOLOGIE PRESENTI NEI TRATTAMENTI DEL BRAND.

QUESTO FONDOTINTA PROMETTE UNA COPERTURA PIENA DALL’ASPETTO NATURALE CHE SI AVVERTE IMPALPABILE. CIÒ È DOVUTO A UNA COMBINAZIONE DI POTENTI PEPTIDI, COME L’ARGIRELINA, CHE RENDONO PIÙ OMOGENO IL TONO DELLA PELLE IN TOTALE CONFORT.

NATURALE E IMPERCETTIBILE SULLA PELLE, CON L’USO COSTANTE, CONTRASTA L’OPACITÀ DELL’INCARNATO E NE RISTABILISCE CHIAREZZA E RADIOSITÀ.

COLLISTAR

TUTTI I TIPI

MODULABILE

LUMINOSO

COME UN TRATTAMENTO CONCENTRATO, IL FONDOTINTA UNICO FUNGE DA ATTIVATORE DI GIOVINEZZA GRAZIE A DUE DIVERSI ESTRATTI DI GINSENG CHE RICARICANO LE CELLULE CUTANEE E NE PREVENGONO L’INVECCHIAMENTO.

CON TANTO DI SPF 15, QUESTO PRODOTTO È IDEALE A TUTTE LE ETÀ, ADATTO A OGNI TIPO DI PELLE (ANCHE LE PIÙ SENSIBILI), PERFETTO PER TUTTI GLI INCARNATI E PER OGNI SOTTOTONO.

LA SUA COPRENZA PUÒ ESSERE REGOOLATA A PIACERE GRAZIE AL FILM SOTTILE CHE LEVIGA LE PICCOLE RUGHE E MINIMIZZA MACCHIE E IMPERFEZIONI.

UNA FORMULA CHE REGALA ALL’ISTANTE L’ASPETTO DI UN INCARNATO NATURALMENTE RADIOSO.

NUANCE

6

DISTRIBUTORE: COTY LUXURY

2

DISTRIBUTORE: L’ORÉAL PROFESSIONAL PRODUCTS

DISTRIBUTORE: CHANEL

DISTRIBUTORE: CLARINS

DISTRIBUTORE: ESTÉE LAUDER

15 24 27 10

DISTRIBUTORE: COLLISTAR

IMAGINE .65

*INFORMAZIONI INDICATIVE, DEDOTTE DALLA FORMULAZIONE

PRODOTTO


PRODOTTO

CARATTERISTICHE PELLE*

COPRENZA

EFFETTO FINALE

DEBORAH MILANO

TUTTI I TIPI

MODULABILE

LUMINOSO

INSTANT LIFT È UN FONDOTINTA ANTI ETÀ CHE REGALA AL VISO UN ASPETTO RADIOSO, RIPOSATO E TONICO IN POCHI ISTANTI, CON RISULTATI VISIBILI ANCHE NEL LUNGO PERIODO

LA TEXTURE FLUIDA, LEGGERA E IMPALPABILE È IDEALE PER ADATTARSI A TUTTI I TIPI DI INCARNATO. IN PIÙ INCORPORA VITAMINE E CENTELLA ASIATICA DALLE VIRTÙ ANTIOSSIDANTI E UN SPF 30 CHE PROTEGGE DAL FOTO INVECCHIAMENTO.

PER UN RISULTATO ANCORA PIÙ COPRENTE SU RUGHE E OCCHIAIE, VA ABBINATO AL CORRETTORE INSTANT LIFT.

LE POLVERI SOFT FOCUS, GRAZIE ALLA LORO AZIONE FOTO RIFLETTENTE, DONANO UNIFORMITÀ E RADIOSITÀ ISTANTANEA ALL’INCARNATO MINIMIZZANDO I SEGNI DEL TEMPO.

DECORTÉ

DA SECCA A MISTA

MODULABILE

LUMINOSO

PER LE PELLI PIÙ ESIGENTI C’È IL FONDOTINTA LIQUIDO LIFTANTE ILLUMINANTE SPF 20 CHE REGALA COMPATTEZZA ALLA PELLE CON UN INGREDIENTE LIFTANTE A BASE DI COLLAGENE IDROLIZZATO.

L’IDRATAZIONE È PROFONDA CON QUESTA FORMULA CHE MIXA ACQUA DI BETULLA BIANCA, FOSFOLIPIDI, SQUALANO VEGETALE E STEROLI DEL RISO.

AD ASSICURARE UNA COPERTURA IDEALE CI PENSA LA POLVERE SKIN FUSION CHE INCORPORA BIOSSIDO DI TITANIO E OSSIDO DI FERRO.

IL FINISH È RADIOSO MA L’OLIO VIRTURIOUS, CONTENUTO NELLA FORMULA, AIUTA A CONTROLLARE LE LUCIDITÀ.

DIEGO DALLA PALMA

TUTTI I TIPI

MODULABILE

SEMI OPACO

EFFETTO SECONDA PELLE ASSICURATO CON IL FONDOTINTA NUDISSIMO DALLA SPECIALE TEXTURE ULTRA SENSORIALE, IMPALPABILE, RICCA MA SOTTILE.

AL SUO INTERNO CI SONO POLVERI MICRONIZZATE DALLE PROPRIETÀ SEBO ASSORBENTI. LE INNOVATIVE CERE RIDUCONO VISIBILMENTE LE IMPERFEZIONI E I SEGNI D’ESPRESSIONE MENTRE GLI AGENTI FILMOGENI GARANTISCONO UN’OTTIMA ADERENZA E UNA LUNGA TENUTA.

QUESTA TEXTURE LEGGERA PUÒ ESSERE “STRATIFICATA” PER OTTENERE UNA COPRENZA MAGGIORE NELLE ZONE CRITICHE.

IL FINISH MAT (MA NON POLVEROSO) È PERFETTAMENTE BILANCIATO DALLA PRESENZA DI POLVERI SFERICHE A EFFETTO SOFT FOCUS.

DIOR

DA SECCA A MISTA

MODULABILE

LUMINOSO

LA TEXTURE DI FOREVER SKIN GLOW PROMETTE DI RIMPOLPARE E ILLUMINARE LA PELLE CON UNA TENUTA DI 24 ORE.

L’ESTRATTO DI VIOLA DEL PENSIERO SELVATICA ESERCITA UN’AZIONE ALTAMENTE IDRATANTE CHE CONTRIBUISCE A PREVENIRE LA SECCHEZZA CUTANEA.

OGNI DONNA PUÒ OTTENERE IL RISULTATO CHE DESIDERA STRATIFICANDO FOREVER SKIN GLOW OPPURE ABBINANDOLO ALL’ICONICA VERSIONE MAT.

FOREVER SKIN GLOW HA DIVERSE SFACCETTATURE. IL RISULTATO FINALE CAMBIA A SECONDA DELLA LUCE DELL’AMBIENTE CIRCOSTANTE. CON UN’ILLUMINAZIONE SOFFUSA, CATTURA LA LUCE A INTERMITTENZA. DI GIORNO, SOTTO IL SOLE, SI FA PIÙ PRESENTE.

DIVAGE

TUTTI I TIPI

MODULABILE

LUMINOSO

LUMINOUS ILLUMINATING SOFT FOUNDATION HA UNA TEXTURE LIQUIDA DALL’EFFETTO DUE IN UNO: LEVIGA E ILLUMINA LA PELLE.

ADATTO A TUTTE LE GIOVANI CONSUMATRICI CHE CERCANO UN EFFETTO HEALTHY GLOW. CON TANTO DI SPF 25.

PERFETTO ALLEATO PER CANCELLARE DAL VISO I SEGNI DELLA STANCHEZZA IN MANIERA FRESCA E NATURALE.

NELLA SUA FORMULA CI SONO PARTICELLE CHE CATTURANO LA LUCE PER RIFLETTERLA SUL VISO IN MANIERA ARMONIOSA.

DOLCE & GABBANA

MATURA

MODULABILE

LUMINOSO

GLORIOUSKIN PERFECT LUMINOUS CREAMY FOUNDATION È UNA FORMULA IBRIDA TRA MAKE UP E TRATTAMENTO, CUSTODITA NEL LUSSUOSO PACK DECORATO DAI MOTIVI BAROCCHI.

GRAZIE ALLA SUA FORMULA IBRIDA, ARRICCHITA CON IL MEDITERRANEAN GLOW COMPLEX, GLORIOUSKIN ILLUMINA, PERFEZIONA E IDRATA LA PELLE, PROTEGGENDOLA DALL’INQUINAMENTO E DAGLI EFFETTI DANNOSI DEL SOLE.

LA SUA TEXTURE PERFEZIONA LA PELLE PER UN INCARNATO PIÙ OMOGENEO E LEVIGATO.

LA SUA PROMESSA? IDRATAZIONE PER OTTO ORE E RADIOSITÀ PER TUTTO IL GIORNO.

NUANCE

5

DISTRIBUTORE: SODALIS

6

DISTRIBUTORE: BEAUTIMPORT

DISTRIBUTORE: COSMETICA

*INFORMAZIONI INDICATIVE, DEDOTTE DALLA FORMULAZIONE

DISTRIBUTORE: LVMH

8 31 3

DISTRIBUTORE: IBC COSMETICS

DISTRIBUTORE: SHISEIDO

66. IMAGINE

15


CARATTERISTICHE PELLE*

COPRENZA

EFFETTO FINALE

FENTY BEAUTY

DA SECCA A NORMALE

MEDIA/ALTA

SATINATO

PRO FILT’R HYDRATING LONGWEAR FOUNDATION PER NASCONDERE OGNI TIPO DI IMPERFEZIONE IN TUTTO CONFORT E SENZA ALCUN EFFETTO MASCHERA.

LA POPSTAR RIHANNA, FONDATRICE DEL BRAND, HA CREATO UNA FORMULA IDRATANTE MA ALTAMENTE RESISTENTE ALL’UMIDITÀ.

PER UNA COPERTURA MEDIA BASTA APPLICARE UN’EROGAZIONE DI PRODOTTO. DUE, INVECE, PER UNA FULL COVERAGE.

IL FINISH DI QUESTO FONDOTINTA È ESTREMAMENTE NATURALE: UNIFORMA ISTANTAEAMENTE L’INCARNATO SENZA OSTRUIRE I PORI O ACCENTUARE LE RUGHE.

GIVENCHY

TUTTI I TIPI

MODULABILE

LUMINOSO

COME UN PARTNER QUOTIDIANO PER LA PELLE, TEINT COUTURE EVERWEAR HA UNA FORMULA WATERPROOF CHE PROMETTE DI OFFRIRE UN COLORITO CANDIDO E SPLENDENTE PER 24 ORE E IN OGNI SITUAZIONE.

LE MICRO BOLLICINE DI ACQUA PRESENTI NELLA FORMULA LIBERANO DA SUBITO AGENTI IDRATANTI E UN ESTRATTO LENITIVO DI LIQUIRIZIA, PER UNA MAGGIORE SENSORIALITÀ E UN TRATTAMENTO PIÙ INTENSO.

IL PRODOTTO PUÒ ESSERE DOSATO A SECONDA DELLE ESIGENZE PER RENDERE OGNI DONNA PIÙ SICURA DI SÉ E LIBERA DI VIVERE QUALSIASI SITUAZIONE NEL CORSO DELLA GIORNATA.

IL COMPOSTO SOFFICE E RESISTENTE DI POLIMERI DI SILICONE CONTIENE PIGMENTI E POLVERI CHE RIDONANO LUCE ALLA PELLE E GARANTISCONO UNA SENSAZIONE DI CONFORT ASSOLUTO.

GUERLAIN

MATURA

ALTA

LUMINOSO

PARURE GOLD È UN PREZIOSO FONDOTINTA FLUIDO PENSATO PER LE PELLI PIÙ ESIGENTI. FORMULATO CON UN PEPTIDE CHE POTENZIA LA SINTESI DEL COLLAGENE, INCORPORA ANCHE UN SPF 30-PA+++.

I TEST CLINICI HANNO DIMOSTRATO CHE LA PELLE APPARE PIÙ LEVIGATA, PIÙ RADIOSA E LUMINOSA. MA ANCHE CHE LA GRANA SEMBRA PIÙ FINE E LA QUALITÀ D’INSIEME DELL’EPIDERMIDE VISIBILMENTE MIGLIORATA, RIVELANDO UN INCARNATO PIÙ FRESCO E IMPECCABILE.

LA NUOVA FORMULA DI QUESTO FONDOTINTA ICONICO MINIMIZZA LE IMPERFEZIONI DELL’INCARNATO GRAZIE AI SUOI PIGMENTI CONCENTRATI E ALLA TENUTA DI 24 ORE.

LO SPLENDORE NATURALE SI RIVELA SUBLIME GRAZIE A UN MIX DI PIGMENTI DORATI SFACCETTATI E PERLE CON UN TOCCO D’ORO 24 CARATI CHE CATTURANO LA LUCE.

INNOXA

DA NORMALE A GRASSA

MODULABILE

OPACO

AUTENTICA FONDOTINTA FREE OIL PER MANTENERE LA PELLE OPACA TUTTTO IL GIORNO SENZA RINUNCIARE A CONFORT E IDRATAZIONE.

QUESTO FONDOTINTA NON APPESANTISCE IL MAKE UP PERCHÉ INCORPORA IL TRIOXENE, UNA SORTA DI OLIO NON OLIO, E UN POOL DI ATTIVI ANTI ETÀ E ANTI DISCROMIE.

LA SUA TEXTURE SI AMALGAMA ALLA PERFEZIONE CON LA PELLE QUINDI PUÒ ANCHE ESSERE STRATIFICATA.

AL SUO INTERNO CI SONO INGREDIENTI SEBO ASSORBENTI CHE CONTRASTANO LE LUCIDITÀ DELLA ZONA “T” E NON SOLO.

IT COSMETICS

TUTTI I TIPI

ALTA

LUMINOSO

PRODOTTO BEST SELLER DEL BRAND, YOUR SKIN BUT BETTER CC+ ARRIVA ANCHE IN ITALIA CON LA SUA FORMULA MULTI AZIONE CHE FA DA FONDOTINTA, SIERO, PROTEZIONE SOLARE E MOLTO ALTRO ANCORA.

CONFERISCE IDRATAZIONE ALLA PELLE PERCHÉ ARRICCHITO CON COLLAGENE IDROLIZZATO, PEPTIDI, NIACINA, ACIDO IALURONICO E VITAMINE.

CAMUFFA OGNI IMPERFEZIONE PORI, RUGHE E LINEE SOTTILI - ADERENDO PERFETTAMENTE ALLA PELLE SENZA ALCUN DEPOSITO DI PRODOTTO NELLE PIEGHE DI ESPRESSIONE.

UNA TEXTURE CHE REGALA NUOVA RADIOSITÀ AL VISO E, SOPRATTUTTO, UN COLORITO OMOGENEO.

KAT VON D

DA NORMALE A GRASSA

MEDIA

OPACO

FORMULA VEGANA PER IL FONDOTINTA TRUE PORTRAIT DALLA TEXTURE LIQUID-TO-POWDER DI NUOVA GENERAZIONE.

PARTENDO DAL PRESUPPOSTO CHE NON ESISTE UN “INDIVIDUO TIPO”, IL BRAND HA CREATO UNA FORMULA CHE POTESSE ADATTARSI AL MAGGIOR NUMERO DI PELLI.

LA SUA TEXTURE LEGGERA ADERISCE PERFETTAMENTE AL VISO SEGUENDONE I MOVIMENTI,

CREATO PER CONTROLLARE L’EFFETTO LUCIDO ATTRAVERSO UNA FORMULAZIONE UNICA IN GRADO DI BILANCIARE TRASPARENZA E OPACITÀ, PREVIENE PROPRIO IL TIPICO ASPETTO DI UNA PELLE UNTA A METÀ GIORNATA E NON OSTRUISCE I PORI.

NUANCE

50

IN ESCLUSIVA DA SEPHORA

20

DISTRIBUTORE: LVMH

DISTRIBUTORE: LVMH

12 6

DISTRIBUTORE: PRIMAVERA COSMETICI

12

DISTRIBUTORE: L’ORÉAL LUXE

IN ESCLUSIVA DA SEPHORA

40 IMAGINE .67

*INFORMAZIONI INDICATIVE, DEDOTTE DALLA FORMULAZIONE

PRODOTTO


PRODOTTO

CARATTERISTICHE PELLE*

COPRENZA

EFFETTO FINALE

LA PRAIRIE

MATURA

MODULABILE

SEMI OPACO

DALLA SUBLIME FUSIONE TRA SCIENZA DEL CAVIALE E ARTE DEL MAKE UP È NATO SKIN CAVIAR POWDER FOUNDATION AD AZIONE ANTI ETÀ.

LA SUA FORMULA UNISCE AI PIGMENTI DI COLORE, L’ESTRATTO DI CAVIALE ANTIAGE E IL COMPLESSO CELLULARE ESCLUSIVO DELLA MAISON. IN PIÙ, UN FILTRO SPF 15/PA++ PROTEGGE LA PELLE DAI RAGGI UVA E UVB.

QUESTO FONDOTINTA OFFRE UNA COPERTURA PERSONALIZZABILE E PUÒ ESSERE FISSATO CON LA SKIN CAVIAR LOOSE POWDER DEL BRAND.

L’ASPETTO DEL VISO RISULTA PIÙ FRESCO GRAZIE A QUESTO SPECIALE FINISH MAT MA LUMINOSO.

LORD & BERRY

TUTTI I TIPI

ALTA

OPACO

CREAM FOUNDATION È UN’EMULSIONE DI LUNGA DURATA DALLE INFINITE VIRTÙ: NASCONDE OGNI GENERE DI IMPERFEZIONE E COCCOLA LA PELLE CON UN MIX DI OLIO DI ARGAN E VITAMINA E.

PUÒ ESSERE UTILIZZATO DA CHIUNQUE, IN CITTÀ COME IN VACANZA, PERCHÉ INCORPORA FILTRI UVA, UVB E ANTI INQUINAMENTO.

NE BASTANO UNA O DUE PASSATE PER OTTENERE UNA COPERTURA IMPECCABILE E RESISTENTE ALL’ACQUA, IN GRADO DI DURARE PER MOLTE ORE.

CON LA SUA FORMULA, QUESTO FONDOTINTA CONTROLLA LE LUCIDITÀ, NASCONDE I SEGNI DEL TEMPO E UNIFORMA L’INCARNATO.

MAC COSMETICS

TUTTI I TIPI

MODULABILE

OPACO

STUDIO FIX SOFT MATTE FOUNDATION È UN VERO STRUMENTO D’ARTISTA: PUÒ ESSERE USATO COME FONDOTINTA MA ANCHE COME CONTOUR STICK PER RIDISEGNARE LUCI E OMBRE SUL VISO.

PUÒ ESSERE UTILIZZATO DA TUTTI PERCHÉ NON ENFATIZZA I PORI, NON FA STRATO, CONTROLLA LE LUCIDITÀ E NON ENFATIZZA LA SECCHEZZA DELLA PELLE. IL TUTTO CON UNA DURATA DI BEN 24 ORE.

LA SUA COPERURA È TENDENZIALMENTE MEDIA MA PUÒ ESSERE MODULATA NELLE ZONE PIÙ CRITICHE DEL VISO.

IL SUO FINISH MAT NON MUTA NELL’ARCO DELLA GIORNATA.

MAKE UP FACTORY

TUTTI I TIPI

ALTA

OPACO

LA SUA FUNZIONE STA NEL NOME: ULTRA COVERAGE FOUNDATION CREA UNA CARNAGIONE IMPECCABILE CON UNA FORMULA SENZA PARABENI E TALCO.

FORMULA ARRICCHITA CON ACIDO IALURONICO PER UNA PELLE SEMPRE IDRATATA.

CARICO DI PURI PIGMENTI DI COLORE PER UNA COPERTURA TOTALE, NASCONDE LE IMPERFEZIONI E PROMETTE UNA BASE PERFETTA TUTTO IL GIORNO.

LA SUA TEXTURE AIUTA A CONTRASTARE L’EFFETTO LUCIDO E A REGOLARE LA PRODUZIONE DI SEBO.

MAKE UP FOR EVER

TUTTI I TIPI

MODULABILE

LUMINOSO

REBOOT CORREGGE ALL’ISTANTE I CINQUE SEGNI DI AFFATICAMENTO DELLA PELLE: ILLUMINA, LEVIGA, RASSODA, IDRATA E UNIFORMA.

IDEALE PER TUTTE LE DONNE DINAMICHE CHE CERCANO UNA FORMULA PROFESSIONALE, IN GRADO DI CANCELLARE I SEGNI DI STRESS E STANCHEZZA DAL VISO.

LA SUA FORMULA PERMETTE DI OTTENERE UN FINISH NATURALE CON UNA COPRENZA MODULABILE DA LEGGERA A MEDIA E UN RISULTATO ULTRA RADIOSO.

IL COMPLESSO ACTIVE CARE MATRIX, ARRICCHITO CON ESTRATTI DI SARCODES, RIPRISTINA IL NATURALE SPLENDORE DELL’INCARNATO. MENTRE IL GINSENG CONFERISCE ALLA PELLE UN ASPETTO PIÙ PIENO E COMPATTO.

MAX FACTOR

TUTTI I TIPI

ALTA

OPACO

GRAZIE AL SUO PRATICO FORMATO DUE IN UNO, FACEFINITY ALL DAY MATTE PANSTICK PROMETTE LA TENUTA DI UN PRIMER E LA FINITURA DI UN FONDOTINTA.

IL PRODOTTO PERFETTO PER TUTTE LE CONSUMATRICI DI CORSA E CHE SONO SOLITE RITOCCARSI IL MAKE UP DURANTE IL GIORNO.

PURI PIGMENTI DI COLORE ASSICURANO UNA BUONA COPRENZA DELLE IMPERFEZIONI SENZA ANDARE AD APPESANTIRE IL RISULTATO FINALE.

LA PUNTA BIANCA DEL PRIMER È REALIZZATA CON POLVERE DI BAMBÙ MICRONIZZATA CHE CONSENTE DI CONTROLLARE LE LUCIDITÀ DEL VISO CREANDO LA BASE PERFETTA.

NUANCE

11

DISTRIBUTORE: LA PRAIRIE

11

DISTRIBUTORE: BLUE VISION BEAUTY

33

DISTRIBUTORE: ESTÉE LAUDER

8

*INFORMAZIONI INDICATIVE, DEDOTTE DALLA FORMULAZIONE

DISTRIBUTORE: FINMARK

24

IN ESCLUSIVA DA SEPHORA

DISTRIBUTORE: COTY CONSUMER BEAUTY

68. IMAGINE

4


CARATTERISTICHE PELLE*

COPRENZA

EFFETTO FINALE

MESAUDA MILANO

TUTTI I TIPI

MODULABILE

SEMI OPACO

APPLICAZIONE SEMPLICE, VELOCE E IMPECCABILE CON COVER STICK FOUNDATION, PERFETTO ANCHE PER IL CONTOURING, SENZA PARABENI E PARAFFINA LIQUIDA.

APPLICARLO È SEMPLICE! BASTA STENDERE IL PRODOTTO DIRETTAMENTE SUL VISO CON LO STICK E POI SFUMARLO CON UN PENNELLO.

LA SUA TEXTURE CREMOSA PUÒ ESSERE STRATIFICATA PER OTTENERE LA COPERTURA DESIDERATA.

IL FINISH È MOLTO NATURALE PERCHÉ NON COMPLETAMENTE OPACO.

NOUBA

TUTTI I TIPI

MEDIA

LUMINOSO

SI CHIAMA IDEALE, IL FONDOTINTA CREMOSO PER UNA PELLE PERFETTA E RADIOSA. LA SUA FORMULA RICCA DI ATTIVI NUTRIENTI È COME UNA COCCOLA PER IL VISO.

LA SPECIALE FORMULA, RICCA DI PREZIOSE CERE NATURALI E OLI LENITIVI, MANTIENE LA PELLE ELASTICA E PROTETTA. LA SUA STRUTTURA NUTRIENTE DONA COMFORT E IDRATAZIONE.

I PIGMENTI MICRONIZZATI RIVESTITI ABBINATI AL COMPLESSO SOFT FOCUS, GARANTISCONO UNA COPRENZA MEDIA E UNA LEVIGATEZZA SENZA PARAGONI.

SUBITO DOPO L’APPLICAZIONE, L’INCARNATO È PIÙ OMOGENEO E RADIOSO.

PRESTIGE COSMETICS

TUTTI I TIPI

MODULABILE

OPACO

NEL COMODO FLACONE CON DOSATORE CONTAGOCCE C’È LA LEGGERA TEXTURE DI SKIN PERFECTOR LIQUID FOUNDATION CHE PROMETTE UN LOOK FRESCO TUTTO IL GIORNO.

FORMULA IMPERCETTIBILE E VEGANA, RISPETTOSA DELLA PELLE. CON ANTIOSSIDANTI CHE IDRATANO E RIPARANO PER RIDURRE L’EFFETTO DEI RADICALI LIBERI.

PER NASCONDERE LE IMPERFEZIONI PIÙ VISIBILI, SI PUÒ APPLICARE UN’ULTERIORE DOSE DI PRODOTTO.

IL SUO RISULTATO MAT È NATURALE E NON CREA L’ANTIESTETICO EFFETTO MASCHERA.

PUPA

MISTA/GRASSA

MEDIA/ALTA

OPACO

EXTREME MATT FOUNDATION È IL FONDOTINTA FLUIDO DI NUOVA GENERAZIONE CHE UNISCE LA LEGGEREZZA DELLA TEXTURE A UN FINISH MATT IMMEDIATO.

LA SPECIALE FORMULA FLUIDA È UN’EMULSIONE LIQUIDA CHE GRAZIE ALLA PRESENZA DI AGENTI VELLUTANTI, ESTERI E MATERIE PRIME SELEZIONATE, GARANTISCE EMOLLIENZA E COMFORT A LUNGO.

LA SUA TEXTURE SI FONDE CON LA PELLE ASSICURANDO UN ELEVATA TENUTA.

LE SUE POLVERI SFERICHE HANNO ELEVATE PROPRIETÀ LEVIGANTI DALL’EFFETTO OPACIZZANTE PER UN RISULTATO MAKE UP MAT NELL’IMMEDIATO E NEL TEMPO.

PUROPHI

TUTTI I TIPI

MEDIA

OPACO

L’INTERPRETAZIONE DEL COLORE DEL BRAND SI CHIAMA COLOR X SKIN E RUOTA ATTORNO A QUATTRO TONI DELLA PELLE CHE POSSONO ESSERE SCHIARITI O SCURITI CON DUE “AGGIUSTATONO”.

FONDANT È L’IMPALPABILE BASE TRATTAMENTO DALL’AZIONE ANTIOSSIDANTE E PROTEZIONE GLOBALE, CAPACE DI DIFENDERE LA PELLE DALL’INQUINAMENTO ATMOSFERICO E DALLA LUCE BLU.

LA SUA TEXTURE LEGGERA E FRESCA INCORPORA VERI E PROPRI PIGMENTI FLUIDI ED ESTRATTI NATURALI E BIOLOGICI.

IL SUO FINISH OPACO LO RENDE PARTICOLARMENTE ADATTO A TUTTE LE CONSUMATRICI CHE LAMENTANO UNA ZONA T IMPURA.

SHISEIDO

TUTTI I TIPI

MODULABILE

LUMINOSO

SYNCHRO SKIN SELFREFRESHING CUSHION COMPACT, GRAZIE ALLA ACTIVEFORCE TECHNOLOGY, SI SINCRONIZZA CON LA PELLE E RESISTE A UMIDITÀ, SUDORE E MOVIMENTI DEL VISO.

È ARRICCHITO CON HYDRO SENSING POLYMER E ACIDO IALURONICO PER AIUTARE LA PELLE A TRATTENERE L’IDRATAZIONE. IN PIÙ CONTIENE UN ESTRATTO ANTIOSSIDANTE DI TIMO SELVATICO.

PER STENDERLO, BASTA UTILIZZARE LA SPUGNETTA INCLUSA NELLA CONFEZIONE. MA, PER UN MAGGIORE CONTROLLO E VERSATILITÀ, È POSSIBILE UTILIZZARE ANCHE UN PENNELLO.

IL SEGRETO DEL SUO FINISH NATURALE STA NELLA POLVERE DI PERLA CHE RIFLETTE LA LUCE E NELLA SMART CORRECTING POWDER CHE MIGLIORA LA TEXTURE E LA TONALITÀ DELLA PELLE.

NUANCE

8

DISTRIBUTORE: GAON

16

DISTRIBUTORE: NOUBA

6

DISTRIBUTORE: ITALIAN BEAUTY

6

DISTRIBUTORE: MICYS COMPANY

4

DISTRIBUTORE: PUROPHI

8

DISTRIBUTORE: SHISEIDO

IMAGINE .69

*INFORMAZIONI INDICATIVE, DEDOTTE DALLA FORMULAZIONE

PRODOTTO


PRODOTTO

CARATTERISTICHE PELLE*

COPRENZA

EFFETTO FINALE

SISLEY

TUTTI I TIPI

MODULABILE

LUMINOSO

PHYTO-TEINT ULTRA ÉCLAT È UN FONDOTINTA ATTIVATORE DI LUMINOSITÀ, DALLA FORMULA ULTRA SOIN - COME VUOLE LA TRADIZIONE DEL BRAND -, ARRICCHITA DI ATTIVI IDRATANTI.

IL RISULTATO PELLE PERFETTA È DATO DALLA TEXTURE A EFFETTO BLUR, RICCA DI PIGMENTI SOFT FOCUS CHE, COME PRISMI, RIFLETTONO LA LUCE IN TUTTE LE DIREZIONI.

GRAZIE ALLA FORMULA OIL FREE, L’INCARNATO MANTIENE UN ASPETTO FRESCO E TRASPARENTE ANCHE CON UN CLIMA CALDO E UMIDO. LE IMPERFEZIONI CUTANEE E I PICCOLI SEGNI SONO SFUMATI PER OTTO ORE.

PERFETTAMENTE IDRATATA, FRESCA E VELLUTATA, LA PELLE RIFLETTE LA LUCE, PER UNA RADIOSITÀ PERSISTENTE CHE DURA TUTTO IL GIORNO.

SMASHBOX

TUTTI I TIPI

ALTA

OPACO

STUDIO SKIN FULL COVERAGE 24 HOUR FOUNDATION È FORMULATO PER DURARE 24 ORE, LA SUA TEXTURE DONA UNA SENSAZIONE DI COMFORT TUTTO IL GIORNO SENZA SACRIFICARE LA COPERTURA. IN ESCLUSIVA DA DOUGLAS.

LA SUA FORMULA È ARRICCHITA CON ANTIOSSIDANTI PER PROTEGGERE LA PELLE DALLE SOSTANZE INQUINANTI E VITAMINA E PER PROTEGGERLA DALLE AGGRESSIONI AMBIENTALI. IN PIÙ NUTRE E PERFEZIONA CON ACIDO IALURONICO, ARGILLA E POLVERE DI BAMBÙ.

SERVE DAVVERO POCHISSIMO PRODOTTO PER OTTENERE UNA COPERTURA IMPECCABILE DELLE IMPERFEZIONI.

AL TATTO, REGALA UNA PELLE LISCIA COME IL VELLUTO. IN PIÙ È WARTERPROOF, RESISTENTE AL SUDORE E ALL’UMIDITÀ.

SURRATT

TUTTI I TIPI

DA LEGGERA A MEDIA

DEWY

GRAZIE ALLA SUA FORMULA “INTELLIGENTE”, DEW DROP FOUNDATION PERMETTE ALLA PELLE DI RICEVERE IL PROPRIO GRADO DI COPERTURA OTTIMALE.

IDEALE PER L’UTILIZZO QUOTIDIANO, QUESTO FONDOTINTA È ARRICCHITO CON AGENTI IDRATANTI CHE DONANO CONFORT.

PERFETTO PER LE PELLI NON PARTICOLARMENTE PROBLEMATICHE CHE SEMBRERANNO COSÌ PERFETTE, LUMINOSE E, SOPRATTUTTO, LEVIGATE.

IL SUO INEDITO EFFETTO “RUGIADA” REGALA IL RISULTATO DI UN INCARNATO LUMINOSO, SANO E IDRATATO.

URBAN DECAY

TUTTI I TIPI

MODULABILE

OPACO

STAY NAKED WEIGHTLESS LIQUID FOUNDATION PER UN EFFETTO SECONDA PELLE, CON UNA FORMULA COMPLETAMENTE PRIVA DI INGREDIENTI DI ORIGINE ANIMALE.

LA SUA FORMULA CAMUFFA LE IMPERFEZIONI PER 24 ORE ED È STATA STUDIATA PER ADERIRE PERFETTAMENTE ALLA PELLE ADATTANDOSI ALLA TONALITÀ DI INCARNATO E PERSINO AL SOTTOTONO.

APPLICATO CON UN PENNELLO A SETOLE LARGHE REGALA UNA COPRENZA DA BASSA A MEDIA. CON IL PENNELLO A SETOLE PIATTE, INVECE, REGALA UNA COPERTURA TOTALE.

IL SUO FINISH MAT È NATURALE E NON “APPIATTISCE” IL LOOK PERCHÉ A EFFETTO SECONDA PELLE.

VALMONT

MATURA

MODULABILE

SATINATO

UN FONDOTINTA ULTRA LUSSUOSO E SENSORIALE, ISPIRATO AI “PRINCIPI ATTIVI” DELL’ALVEARE. SI CHIAMA TEINT MEJESTUEUX E APPARTIENE ALLA LINEA L’ELIXIR DES GLACIERS.

QUESTA FORMULA COMBINA I BENEFICI NUTRITIVI PRODOTTI DALLE API (MIELE, PROPOLI E PAPPA REALE) ALLE PROPRIETÀ ANTI AGE DEL DNA TRIPLO CHE IDRATA, PROTEGGE E RIGENERA LA CELLULA CUTANEA E DELL’ RNA LIPOSOMIZZATO CHE RIPARA E NUTRE LA PELLE.

PER UNA COPRENZA LEGGERA, VA APPLICATO CON UN PENNELLO PIATTO EFFETTUANDO MOVIMENTI AMPI. PER UNA COPRENZA MEDIA, IL PRODOTTO VA STESO CON UN PENNELLO EFFETTUANDO MOVIMENTI CIRCOLARI.

I SUOI PIGMENTI SOFT FOCUS SI RIVELANO GRANDI ALLEATI ANTI-ETÀ. INVECE DI EVIDENZIARE LE RUGHE, QUESTI PIGMENTI AGISCONO COME SCUDI RIFLETTENTI E NASCONDONO LE IMPERFEZIONI.

YSL

DA MISTA A GRASSA

ALTA

OPACO

IL SUO NOME DICE TUTTO: ALL HOURS FOUNDATION PER UNA PELLE IMPECCABILE PER 24 ORE. CON PIGMENTI ULTRA SOTTILI, PIÙ UN’AZIONE REGOLATRICE DEL SEBO.

LE AREE LUCIDE DEL VISO SONO SUBITO OPACIZZATE GRAZIE A UN MIX DI POLVERI AD HOC.

ZERO DIFETTI PER TUTTO IL GIORNO GRAZIE ALLA SUA FORMULA WATERPROOF.

NIENTE COMPROMESSI CON QUESTO FONDOTINTA CHE ASSOCIA UN FINISH MAT A UN CONFORT ESTREMO.

NUANCE

14

DISTRIBUTORE: SISLEY

DISTRIBUTORE: ESTÉE LAUDER

40 20

IN ESCLUSIVA DA STEFANO SACCANI

50

*INFORMAZIONI INDICATIVE, DEDOTTE DALLA FORMULAZIONE

DISTRIBUTORE: L’ORÉAL LUXE

DISTRIBUTORE: VALMONT

DISTRIBUTORE: L’ORÉAL LUXE

70. IMAGINE

5 16


GO BOLD GO GOLD AUTUNNO/INVERNO 2019/20

NOVITÀ

A PARTI R E D A *

2,49 €

*PREZZO DI VENDITA MASSIMO E R ACCOMANDATO

COSNOVA ITALIA S.R.L. VIA ETTORE ROMAGNOLI, 6 – 20146 MIL ANO TEL.: +39 02 89292301 INFO.COSNOVAITALIA@COSNOVA.COM

#MAKEUPARTISTSATHEART

C AT R I C E . E U / I T C AT R I C E . I TA L I A


SPECIALE DIAMO I NUMERI

STRATEGIE

DI “FONDO”

Il mercato dei fondotinta ha conosciuto negli ultimi anni un successo crescente. Ora, le formulazioni sono sempre più performanti e le gamme colore sempre più estese, per soddisfare ogni tipo di carnagione. Pelli asiatiche e di colore incluse.

di Giovanna Maffina

A

fare da apripista è stato Fenty Beauty, il brand di cosmetici firmato dalla pop star Rihanna che per prima, nel 2018, ha lanciato sul mercato un fondotinta in 40 nuance, rispetto a una media sino ad allora molto contenuta che arrivava al massimo a 12 colori. Una mossa efficacissima che ha fatto decollare le vendite del marchio, mentre l’artista invitava tutte le fan a sviluppare insieme a lei nuove sfumature. Da quel momento, molte altre case hanno cominciato a proporre nuove linee o ampliato quelle già esistenti assecondando un principio di inclusività che si è fatto sempre più forte. Risultato? Un’eco positiva che investe anche il mercato italiano dove il segmento dei fondotinta e delle creme colorate si è confermato in crescita anche nel 2018 con un incremento del 5%. Nel complesso, i prodotti per il trucco del viso – oltre ai fondotinta anche correttori, fard, terre e cipria – hanno messo a segno un +2,2% con un valore delle vendite che si è assestato a 422 milioni di euro. A trainare le vendite, le più recenti formule distributive della GDO, tra cui monomarca e drugstore (+5,7%), che concentrano il 45% del totale consumi di questa famiglia. In negativo, invece, la profumeria (-0,8%).

NEL 2018 LE SPECIALITÀ PIÙ CONSUMATE SONO STATE I FONDOTINTA E LE CREME COLORATE, CON IL 54% DI TUTTA LA FAMIGLIA DI PRODOTTO. CONFERMANDO IL TREND POSITIVO GIÀ EVIDENZIATO IN PASSATO.

PRODOTTI PER IL TRUCCO DEL VISO, PREZZI AL PUBBLICO I.V.A. INCLUSA, DATI IN MILIONI DI EURO.

173,7 102,5 57,3 13,9 -0,8% +0,6/-3,4/+0,5% VALORE VENDITE COMPLESSIVO DEI PRODOTTI PER IL MAKE UP VISO NEL CANALE PROFUMERIA.

72. IMAGINE

VALORE VENDITE COMPLESSIVO DI FONDOTINTA E CREME COLORATE NEL CANALE PROFUMERIA.

VALORE VENDITE COMPLESSIVO DI CORRETTORI, FARD E TERRE IN PROFUMERIA.

VALORE VENDITE COMPLESSIVO DELLE CIPRIE NEL CANALE PROFUMERIA.

PERCENTUALE DI DECREMENTO DEL SEGMENTO PER IL TRUCCO DEL VISO IN PROFUMERIA (2018 VS 2017).

SONO, RISPETTIVAMENTE, LE VARIAZIONI PERCENTUALI EVIDENZIATE NEL 2018 IN PROFUMERIA DA FONDOTINTA E CREME COLORATE; CORRETTORI GUANCE, FARD E TERRE; CIPRIA. IL CONSUMO DI FONDOTINTA E CREME COLORATE È CRESCIUTO ANCHE NEI DRUGSTORE (+5%) MA DIMINUITO IN FARMACIA (-4,1%).


cosnova Italia Srl via Ettore Romagnoli, 6 20146 MILANO Tel: +39 02 89292 301 info.cosnovaitalia@cosnova.com

essence.eu


QUANDO LA PROFUMERIA

È SARTORIALE

Una collezione di sei fragranze, ispirata alla moda della linea Atelier. È la novità di casa Versace con i suoi dettagli originali e, soprattutto, artigianali.

Q

uando si parla di Atelier Versace, vengono subito in mente i lussuosissimi e scenografici abiti indossati dalle dive sui red carpet. Basti pensare a quelli sfoggiati da Jennifer Lopez, Kendall e Kylie Jenner durante l’ultimo Met Gala di New York. Creazioni su misura ed esclusive, concepite e realizzate nel laboratorio sperimentale di Versace, a Milano, mixando innovazione, design, materiali preziosi e tecnologia. Non è un caso, infatti, che per cre-

74. IMAGINE

are ogni singolo pezzo di questa linea di alta moda, servano centinaia di ore di attenta lavorazione manuale. Ed è proprio attraverso a questa attenzione per l’artigianalità e i dettagli che Gianni Versace, prima, e sua sorella Donatella, oggi, sono riusciti a rendere omaggio al ricordo della loro madre, una sarta che dalla sua manifattura ha tramandato le tradizioni stilistiche di famiglia. Tutto questo lavoro di grande maestria, però, non riguarda più solo la moda della

Maison ma anche le fragranze. Grazie alla collaborazione con Euroitalia, è nata una collezione esclusiva di sei preziosi profumi che prende proprio il nome di Atelier Versace.

NOTE FRIZZANTI CHE SORPRENDONO

Sei creazioni olfattive unisex, tutte completamente diverse tra loro, che spaziano dal fresco al fiorito fino ad arrivare al legnoso. Si comincia con


ICONE di Ivan Pestillo

questo fiore dal carattere delicato viene raccolto a mano durante le prime ore del mattino per essere lavorato rapidamente; qui le sue nuance vellutate sono abbracciate dall’ambrox con i suoi accenti di ambra, incenso, legno, tabacco e muschio. Nathalie Lorson ha creato anche il jus di Jasmin au Soleil con la sua nota di gelsomino, ammorbidita da miele, fieno, tabacco, limone e legno di cedro.

ACCORDI INTENSI CHE SCALDANO LA PELLE

È, invece, firmata da Marypierre Julien, la composizione di Figue Blanche con note di fico fresco abbinate alla

polpa e agli oli essenziali del mandarino italiano. Per gli amanti dei sentori caldi e avvolgenti, Atelier Versace ha poi pensato a una fragranza che mettesse al centro della propria piramide olfattiva il legno di sandalo dello Sri Lanka: è così nata, dall’estro di Christophe Raynaud, Santal Boisé con note balsamiche che incontrano legni e zafferano. Caldo e persistente è anche il jus di Vanille Rouge con un intenso sentore di vaniglia del Madagascar abbinato, da Jordi Fernandez, a un’inaspettata nota di rosa e poi a un tocco di muschio polveroso: un omaggio alla complessità della profumeria mediorientale più tradizionale.

ATTENZIONE AL DETTAGLIO

Cédrat de Diamante che, concepito dall’immaginario del profumiere Marie Salamagne, è caratterizzato dalla nota di un limone italiano che si distingue dai tradizionali aromi agrumati per il suo profilo floreale: ispirato ai colori delle coste del Mediterraneo, il profumo racchiude anche note di pompelmo rosa, legno di cedro e vetiver. Poi c’è Éclat de Rose, uno spartito orchestrato da Nathalie Lorson, con un’importante cenno di rosa Centifolia del Marocco:

ANCHE DAL PUNTO DI VISTA DELL’IMMAGINE E DELLA COMUNICAZIONE, ATELIER VERSACE SI CONFERMA UNA LINEA CHE VUOLE STUPIRE PER LA QUALITÀ E L’ORIGINALITÀ. RIEVOCANDO IL SAVOIR FAIRE SARTORIALE DEL LABORATORIO DI MILANO, I PROFUMI SONO CUSTODITI IN UNO SCRIGNO REALIZZATO A MANO: UN PREZIOSO COFANETTO ORNATO DA UNA INCONFONDIBILE GRECA COLOR ORO, DIPINTA A MANO, CHE AL SUO INTERNO SVELA UNO SPECCHIO. I JUS PIÙ LEGGERI E FRESCHI SONO POI CONSERVATI ALL’INTERNO DI FLACONI DI VETRO CHIARO E TRASPARENTE, QUELLI PIÙ INTENSI IN UN VETRO NERO. TUTTI REALIZZATI CON UNA PARTICOLARE TECNICA DI VETRERIA CHE PERMETTE UNA MORFOLOGIA CON TORSIONE IN AVVITAMENTO E CAPSULE IN METALLO LAVORATE A MANO CON IL MITICO MOTIVO TESTA DI MEDUSA TRIDIMENSIONALE. PROTAGONISTI DELLE IMMAGINI E DEL VIDEO DELLA CAMPAGNA STAMPA, OLTRE AI MODELLI, I VERI SARTI DELL’ATELIER MILANESE: ANTONIA, LINA E PINA, ANGELO, PALMI, LE RICAMATRICI ANNA E MARIA. UNA COMUNICAZIONE SICURAMENTE INUSUALE E IRONICA PER UNA LINEA DI LUSSO, CHE TRAE ISPIRAZIONE DALLE FOTOGRAFIE DELL’AUTUNNO INVERNO DEL 1981 REALIZZATE DA RICHARD AVEDON.

IMAGINE .75


RICERCA di Ivan Pestillo

EFFETTO

IMMEDIATO QUESTA LA PROMESSA DEL METODO B-SELFIE CHE OGGI SI ARRICCHISCE DI NUOVI TRATTAMENTI ISPIRATI ALLA MEDICINA ESTETICA E PENSA, PER LA PRIMA VOLTA, ANCHE ALLA CURA DEL CORPO.

N

ato nell’ottobre del 2016 con il primo filler cosmetico fai-da-te che si applica come un cerotto, con il passare degli anni, B-Selfie è costantemente cresciuto grazie al lancio di referenze sempre nuove fino ad arrivare a proporre un vero e proprio metodo di bellezza completo e dall’efficacia immediata. Oggi, infatti, oltre ai filler fai-da-te (per contorno occhi, labbra, contorno labbra e linee naso labiali), il brand propone una linea skincare completa che dalla detersione arriva al trattamento globale anti età passando per due formule specificatamente pensate per contorno occhi e labbra e due maschere viso che sono veri e propri trattamenti istantanei di bellezza. Poi ci sono tre novità completamente inedite, per il marchio ma anche per il canale della profumeria selettiva: un trittico di prodotti, sempre ispirati alla medicina estetica, che ancora una volta testimonia la decisa propensione dell’azienda PhaseTech - proprietaria di B-Selfie - alla ricerca e sviluppo.

76. IMAGINE

BIORIVITALIZZAZIONE INTRAEPIDERMICA

Si comincia con B-Selfie Deep, il primo biorivitalizzante fai-da-te, basato su un’inedita tecnologia iniettiva intraepidermica. Grazie a un’innovativa siringa predosata e dotata di micro aghi da 0,5 millimetri, questo prodotto domiciliare, totalmente indolore, permette alla consumatrice di veicolare un siero rivitalizzante, botox like e filler like, negli strati superficiali dell’epidermide senza alcun saguinamento. L’effetto tensore è immediato. Questo grazie all’altissima concentrazione di principi attivi vitaminici, antiossidanti, protettivi e rigeneranti contenuta nel siero. Nulla vieta poi di applicare tale formula in modo topico attraverso un diverso applicatore, sempre a siringa. In questo caso la penetrazione del prodotto nella pelle è agevolata da due acidi ialuronici che, grazie alla tecnologia dei nanosomi, veicolano la biorivitalizzazione in profondità. B-Selfie Deep può essere utilizzato una volta al mese perché i suoi effetti


durano fino a un massimo di quattro settimane e, con il passare del tempo e l’uso costante del prodotto, si stabilizzano anche nel lungo periodo.

EFFETTO REPLUMP

Poi c’è B-Selfie Youth che è come una vera e propria cascata di energia per la pelle: un potente cocktail vitaminico, antiossidante e idratante, con tanto di applicatore topico a siringa (in ogni confezione ce ne sono due) per un autotrattamento botox like e filler like che regala all’istante un viso più giovane e luminoso. Il suo segreto sta in un mix di acido ialuronico ad alto peso molecolare, acido ialuronico cross linkato, acetyl octapeptide-3 e vitamine. E sono proprio i due acidi ialuronici ad agevolare la penetrazione del prodotto nella pelle, grazie alla tecnologia dei nanosomi che veicola i principi attivi in profondità. Il suo utilizzo può essere alternato a quello di B-Selfie Deep per massimizzarne i risultati.

PENSANDO AL CORPO

B-Selfie Shape è, invece, il primo prodotto del brand dedicato al corpo. Questa volta non si tratta di un cosmetico in senso stretto ma di un integratore alimentare frutto di un innovativo brevetto internazionale. Grazie alla sua formulazione, questo prodotto

B-SELFIE DEEP E B-SELFIE YOUTH SONO SICURI PERCHÉ CARATTERIZZATI DA UN TRATTAMENTO E DA UNA TESTINA STERILI. ENTRAMBI I PRODOTTI SONO USA E GETTA E NON RICARICABILI.

90°

MARCO DI IULIO, CEO DI PHASETECH «OGGI B-SELFIE È PRESENTE IN OLTRE 5MILA PORTE TRA PROFUMERIE, FARMACIE E CENTRI ESTETICI. I NOSTRI FILLER FAI-DA-TE HANNO CONQUISTATO DAVVERO TUTTI MA ADESSO È ARRIVATO IL MOMENTO DI PROSEGUIRE IL CAMMINO CON NUOVE REFERENZE, SEMPRE AD AZIONE IMMEDIATA. CIÒ CHE ASSICURIAMO A CHI SPOSA IL NOSTRO BRAND È UNA GRANDE VISIBILITÀ. QUEST’ANNO, PER ESEMPIO, B-SELFIE È STATO PROTAGONISTA DI UN PARTY NELL’AMBITO DELLA 76ESIMA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA E BEAUTY PARTNER UFFICIALE DELLA FINALE NAZIONALE DELL’EDIZIONE 2019 DI THE LOOK OF THE YEAR».

è in grado di attivare la cellulosa micro cristallina (o ionizzata) che ha la capacità di legarsi indissolubilmente alle molecole di grassi e zuccheri, riducendone l’assorbimento per un efficace controllo del peso corporeo. E proprio grazie a questi legami, stabiliti con zuccheri e grassi, il nuovo integratore di B-Selfie è in grado di inglobarne ogni residuo e radicale infiammatorio, evitando il contatto con le pareti dell’intestino e scongiurando il rischio di fastidiosi effetti collaterali come meteorismo e flatulenza. La sua formula, inoltre, si completa di efficacissimi principi attivi di origine naturale, privi di controindicazioni, e si rivela estremamente efficace quale aiuto nel contrastare il senso di fame. Di semplice uso quotidiano grazie alla pratica confezione in bustine, si assume due volte al giorno prima dei pasti principali con un bicchiere d’acqua. n

B-SELFIE XMAS EDITION 2019 OGGI I CONSUMATORI SONO MOLTO ESIGENTI. LE IDEE SUGGESTIVE PER UN REGALO DI NATALE SPECIALE NON SONO MAI ABBASTANZA. PER QUESTO IL BRAND HA PENSATO A TRE NUOVI GIFT BOX ALL’INSEGNA DELL’ORIGINALITÀ.

DAY & NIGHT LA DETERSIONE DELL’ACQUA MICELLARE B-SELFIE ANGEL UNITA AL TRATTAMENTO ANTI ETÀ DELLA CREMA VISO 24 ORE B-SELFIE MIRACLE (PREZZO CONSIGLIATO AL PUBBLICO: 99 EURO).

TOTAL FACE TREATMENT CINQUE MASCHERE B-SELFIE INFINITY CHE AGISCONO IN SOLI 20 MINUTI, ACCOMPAGNATE DALL’ACQUA MICELLARE E DALLA CREMA 24 ORE (PREZZO CONSIGLIATO AL PUBBLICO: 139 EURO).

SENSATIONAL TREATMENT L’ACQUA MICELLARE B-SELFIE ANGEL SI UNISCE A CINQUE TRATTAMENTI MONODOSE B-SELFIE THREE PER UN VISO RIGENERATO E LUMINOSO (PREZZO CONSIGLIATO AL PUBBLICO: 69 EURO).

IMAGINE .77


ICONE COMUNICAZIONE di Giovanna Maffina

UNA SIGNORINA DALL’ ALLURE UNIVERSALE

A ispirare Signorina Ribelle della Ferragamo Parfums è una ragazza non convenzionale, che crede nell’amicizia capace di prevaricare culture ed etnie diverse. Come evidenziato dalla nuova comunicazione.

T

re “signorine” figlie del nostro tempo. Tre modelle di nazionalità diversa. La prima, Cara Taylor, americana, la seconda, Soo Joo Park, coreana, e la terza, Hiandra Martinez, dominicana. Tre giovani donne che, una dopo l’altra, entrano in scena nello spot dell’ultima fragranza di Salvatore Ferragamo, Signorina Ribelle. Che viene dopo Signorina, la capostipite, e Signorina Misteriosa. Tre eau de parfum, tante quante le protagoniste del filmato, ognuna con una propria distintiva personalità ma tutte intensamente Ferragamo!

CAMBIO DI PASSO

Ideata dal Direttore Creativo Paul Andrew, la nuova campagna globale traduce l’ispirazione “patchwork of characters” alla base della Maison, celebrando la diversità di etnia, stile e modo di essere delle donne come un valore da condividere e diffondere. Sullo sfondo, frammenti di italian lifestyle, a cominciare dalla Vespa guidata da Cara con cui apre lo spot. «Con la nuova e più “spregiudicata” versione di questo pillar della Ferragamo Parfums, abbiamo voluto imprimere un cambio di marcia alla nostra comunicazione. Ed è una cosa che ci rende molto orgogliosi. Lo eravamo già dal punto di vista del successo del prodotto, della sua presa sul pubblico mondiale, ma questa terza declinazione, dal nome autoesplicativo, mancava. Se la fragranza è un po’ cambiata e il packaging è rimasto lo stesso con nuovi codici cromatici, il salto vero è stato fatto nel modo di comunicare», dice Luciano Bertinelli, CEO della Ferragamo Parfums. «Il risultato è un video molto attuale dove le tre protagoniste incarnano un mix di culture e

78. IMAGINE

sono tutti per Cara: è lei a impersonare la meno “imbrigliabile” delle tre signorine. Giovane e decisa, positiva e inclusiva, ha un occhio attento per le sue amiche e compagne di vita, Soo Joo e Hiandra che, una dopo l’altra - la prima sorpresa mentre sorseggia un caffè, la seconda mentre balla -, entrano in scena rappresentando le altre due fragranze della linea. La prima è icona di Signorina Eau de Parfum, la seconda di Signorina Misteriosa, jus lanciati rispettivamente nel 2012 e nel 2016. geografie estremamente moderno. Non sono modelli aspirazionali ma ragazze semplici e moderne. Sono diverse tra loro ma ognuna ha un tocco di ribellione coerente con lo stile del nostro gruppo. Signorina Ribelle individua un approccio diverso dal solito che dà una sfaccettatura in più alla marca». I primi istanti dello spot girato dal regista e fotografo Gordon Von Steiner, con la supervisione del direttore creativo di Salvatore Ferragamo Paul Andrew,

UN’ODE CHE VA OLTRE CULTURE ED ETNIE DIVERSE

NEL DNA DI FERRAGAMO

Come si pone la nuova fragranza nell’universo del brand? «Dopo l’enigmatica Signorina Misteriosa, era arrivato il momento di dare una sferzata alla marca. Per noi Signorina rappresenta il mondo Ferragamo, il DNA del brand e dell’azienda, è un prodotto di successo in quasi tutto il mondo, primato non affatto scontato», prosegue l’intervistato. «Tre anni fa usciva la campagna di Signorina


SIGNORINA

SIGNORINA RIBELLE

SIGNORINA MISTERIOSA

LA CLIENTE IDEALE? È UNA DONNA DELICATA ED EQUILIBRATA, CHE BADA ALL’ESSENZIALE. QUALE SIA LA SUA ETÀ, POCO IMPORTA: L’ELEGANZA È TRASVERSALE. PROBABILMENTE SI PRESENTERÀ IN NEGOZIO CON FARE DISCRETO E POCO INVADENTE. STARÀ A VOI COINVOLGERLA CON LE PAROLE GIUSTE NEL MONDO DI SIGNORINA.

LA CLIENTE IDEALE? AUDACE E LIBERA. CAPACE DI SFIDARE IL MONDO E LE SUE CONVENZIONI. POTREBBE ESSERE UNA GIOVANE RAGAZZA MA ANCHE UNA SIGNORA PIÙ MATURA CHE HA A CUORE LA CAUSA FEMMINILE E CREDE FORTEMENTE CHE IL MONDO SIA DELLE DONNE. POTREBBE PALESARSI ALL’IMPROVVISO CON PIGLIO DECISO E RISOLUTO.

LA CLIENTE IDEALE? PENSATE A UNA DONNA AFFASCINANTE E MAGNETICA, DALL’ALLURE REGALE. UNA DONNA POCO APPARISCENTE E DI UNA CLASSE INNATA. CHE NON OSTENTA MA LASCIA INTUIRE. CHE PARLA POCO MA SUBITO CONQUISTA. MAGARI ARRIVERÀ IN PUNTA DI PIEDI IN NEGOZIO, MA VI ACCORGERETE SUBITO DELLA SUA PRESENZA.

Misteriosa che ora sembra quasi “preistorica”. Ciò che vogliamo comunicare adesso è l’universalità di questo nostro pillar. Siamo un marchio italiano, siamo fieramente italiani, ma Ferragamo Parfums nel nostro Paese realizza soltanto l’8-9% del business: tutto il resto è fuori dai nostri confini. Siamo ben posizionati in Cina, Giappone, Corea, Brasile,… In Giappone addirittura, Signorina ha quasi il 4% della quota di mercato. E siamo tra i marchi top ten all’interno di questo Paese, perché il nostro gruppo è molto forte in Asia, dove investe da anni».

(EXTRA)ORDINARY GIRL

Nelle nuove immagini e nel video, il carattere audace e ribelle della nuova Signorina trasforma l’ordinario in straordinario. Così, gesti apparentemente di routine come guidare una Vespa, sorseggiare un caffè o ballare su un prato diventano momenti da ricordare, emozionanti e ricchi di significato. «In costante evoluzione, la linea dimostra di uscire fortificata dalla “prova del tempo” stavolta giocando su di uno spirito di complicità che unisce e celebra donne dalle personalità

molto diverse tra loro». La collezione è dunque un’ode al legame femminile, che oggi trova nella community terreno fertile per crescere. Un legame speciale questo anche rappresentato dall’iconico fiocco Vara che decora i tre flaconi, presentati nelle versioni monocromatiche del cipria, nero e fucsia. Un legame che riesce a far emergere il tratto ribelle e non convenzionale che c’è in ogni ragazza di oggi, capace di rendere memorabile ogni istante e di lasciare il segno in chi la circonda. n IMAGINE .79


A C C I CH

CARD M E R I E U F O R P

dalla parte del profumiere tradizionale Consorzio Arcobaleno con l’insegna Chicca Profumerie cresce numericamente e in visibilità. Piace perché sostiene la causa di chi nel canale ci crede davvero.

Stare dalla parte dei profumieri tradizionali. Sempre. Un approccio che potrebbe sembrare scontato, ma che scontato non è, considerati gli interessi spesso in gioco quando si decide di unire le forze per dare vita a un Consorzio. Un approccio che ha come primo obiettivo il bene comune di quei profumieri - e sono tanti - che ogni giorno lavorano in prima linea per qualificare il loro punto vendita e il canale del selettivo, erogando servizio, consulenza e calore umano. Un approccio che implica anche molta trasparenza, ribadito senza mezzi termini da Alberto del Borrello, presidente del Consorzio Arcobaleno. «Sin dalla nostra costituzione, e sono passati più di venti anni, non siamo mai venuti meno a questo principio. Ciò a cui ogni giorno ragioniamo - io, il vicepresidente e gli altri consiglieri - è come sostenere le profumerie nostre consorziate, attraverso azioni specifiche che aumentino il passaggio sul punto vendita e stimolino i nostri clienti a tornare da noi per vive-

re una shopping experience totalizzante». Il sell out è al primo posto nella strategia di approccio al mercato di questa realtà che aggrega 104 punti vendita per 67 ragioni sociali e che quest’anno ha visto l’ingresso di 12 nuovi negozi, anche in Liguria e Piemonte, regioni che ancora mancavano all’appello. «La vicinanza ai nostri consorziati è data dal fatto che le stesse persone che compongono il CDA, sottoscritto incluso, sono colleghi che stanno in negozio ad affrontare quotidianamente i problemi legati alla recessione e a un mercato sempre più inquinato da sconti e promozioni, pratiche che penalizzano e sminuiscono il nostro valore aggiunto, la nostra grande professionalità», gli fa eco il vicepresidente Andrea Sanchini. Come prendere dunque le distanze da un contesto che non ha nulla a che vedere con i valori fondanti del canale? Agendo! Ecco, allora, che il Consorzio ha creato un gestionale unico fornito da mip - aggiornato in tempo reale con referenze e novità di ogni marchio - un


L’INSEGNA CHICCA PROFUMERIE SI STA ESPANDENDO IN TUTTA ITALIA. TRA LE NEW ENTRY, LIGURIA E PIEMONTE. IL CONSORZIO ARCOBALENO INVESTE SULLE PRIVATE LABEL. DOPO GLI ACCESSORI PER CAPELLI, IL MASCARA E LA MATITA OCCHI, DUE MUST NEL BEAUTY CASE DI OGNI DONNA.

sito CHICCA, configurato anche per l’ecommerce, in continua espansione, il deposito e la registrazione del marchio CHICCA, la realizzazione di una card, sia in versione app che fisica. «Così come la decisione di creare una private label, partita dagli accessori per capelli e ora estesa a due referenze trucco molto richieste, mascara e matita occhi neri, a marchio CHICCA MAKE UP che distribuiremo a breve a tutti i consorziati», prosegue Sanchini. La matita, poi, è interamente biologica, realizzata con un legno e pigmenti 100% naturali. «Inoltre, stiamo entrando nel panel NPD. Al momento con circa 25 ragioni sociali, con l’obiettivo che si arrivi al 100% dei consorziati entro la fine dell’anno», puntualizza Del Borrello. L’ultima novità riguarda sempre il dato di sell out. «Stiamo lavorando a un programma di nostra proprietà che ci dia indicazioni e aggiornamenti in tempo reale su ogni singola referenza di ogni brand, sempre passando attraverso la Mip. Sono tutte iniziative che lanciano un messaggio chiaro: guardiamo con fiducia al futuro continuando a credere e a investire in ciò che facciamo! », chiude il presidente del Consorzio Arcobaleno.

CHICCA P R O F U M E R I E

p o s ta @ c h i c c a profu merie.it

WWW.CHICCAPROFUMERIE.COM


FIERE E SALONI di Giovanna Maffina

DUTY FREE

E TRAVEL RETAIL SEMPRE PIÙ STRATEGICI TFWA World Exhibition & Conference di Cannes cresce di anno in anno. Confermandosi anche per il 2019 l’evento clou del mondo del travel retail e dei duty free.

«C

apitalizziamo sul presente, perché il futuro non ci colga impreparati», se una frase si dovesse individuare per raccontare di cosa è stata la 33esima edizione della TFWA World Exhibition & Conference 2019 di Cannes, porta aperta sul mondo dei duty free e del travel retail, questa potrebbe essere la più calzante. A pronunciarla durante il discorso di apertura dello scorso 30 settembre, un invitato d’eccezione, l’ex premier britannico Tony Blair, che ha guidato il Regno Unito per dieci anni dal 1997 al 2007 e che nel suo speech ha affrontato i temi oggi più pressanti anche per i retailer che presidiano le aree aeroportuali, dall’utilizzo dei social e delle nuove tecnologie alla radicale trasformazione delle abitudini di acquisto del consumatore, oltre a questioni più squisitamente economico politiche come la Brexit e le tensioni in crescendo nell’area mediorientale. Il parallelo tra ciò che è e ciò che sarà risulta essere quanto mai calzante considerati i profondi cambiamenti che stanno investendo anche il mondo dello shopping associato ai viaggi. «Comprenderne bene l’oggi significa avere grandi chance di crescita per il domani», ha sottolineato Blair.

EVENTO DI SUCCESSO

La manifestazione, che si è svolta come di consueto presso il Palais des Festivals et des Congrès di Cannes

dal 30 settembre al 4 ottobre scorso, raccoglie consensi in crescita, come sottolineato anche dal presidente Alain Maingreaud nel comunicato di chiusura. «Nel complesso, l’edizione di quest’anno è stata visitata da 7.531 operatori con un aumento del 7% rispetto ai 7.015 del 2018, mentre la sezione Innovation Lab, con i suoi 28 espositori, ha attratto un totale di 2.376 visitatori». In crescita anche il numero degli espositori, 504 in tutto, 65 in più rispetto all’edizione precedente, così come la superficie espositiva, passata da 22.759 ai 23.443 mq. Maingreaud ha anche ufficializzato l’accordo tra l’associazione di cui è presidente con il Palais des Festivals, che assicurerà continuità e stabilità all’evento per i prossimi tre anni, e annunciato il lancio di “TR Toolbox”, mappa interattiva online che riunisce informazioni sulle attività commerciali presenti nei 100 più grandi aeroporti al mondo.

CRESCE LA BELLEZZA NEI DUTY FREE

La cosmetica incide in modo determinante nel mercato del duty free e del travel retail. Nell’universo degli store aeroportuali, infatti, il settore dei profumi e dello skincare è tra i più promettenti e in progressiva crescita. Nel complesso, considerate tutte le categorie di prodotto rappresentate nelle aree espositive - cosmetici ma anche abbigliamento, food, liquori - a trainare la crescita sono gli scali aeroportuali del Middle e Far East, con aree duty free come quella di Dubai dove le vendite nei primi sei mesi di quest’anno sono cresciute a due cifre e che prevede di chiudere l’anno in corso con vendite superiori ai due miliardi di dollari. La compagine di Maison della bellezza era ben rappresentata a Cannes. Qualche nome? Il, gruppo Ferragamo, qui presente anche con la divisione Ferragamo Parfums, con i lanci di maggior successo nelle franchise Signorina, Amo Ferragamo e Tuscan Creations. Poi Euroitalia con il marchio Versace e la nuova collezione di alta profumeria Atelier Versace, oltre a Mavive, Diego Dalla Palma e Selectiva, quest’ultima con le sue new

MIDDLE E FAR EAST TRAINANO LA CRESCITA DEI DUTY FREE 82. IMAGINE


entry nelle linee Paglieri 1876 e Notebook Fragrances; poi ancora Perfume Holding con Atkinsons 1799 e il grande ritorno dei Coloniali, per continuare con Eurocosmesi, Profumitalia, Italart, Intertrade Group, Beauty San, Nouba, Teaology, il gruppo Perris e Almon. Mentre al di fuori del salone vero e proprio, in un suggestivo spazio che affacciava sulla Croisette, era riunita la profumeria di nicchia, da Calé a Nobile 1942 a Bois 1920.

TUTTA UN’INNOVAZIONE

Sotto i riflettori anche l’Innovation Lab, l’area al suo debutto in fiera dove si esponevano le tecnologie più sorprendenti applicate al travel retail: da un lato le soluzioni digitali e le tecnologie mobile, dall’altro i servizi e le soluzioni in store per le aree dei travel retail. Tra le attrazioni: YouCam con il suo schermo che, oltre a fare un’analisi dettagliata della pelle, consente alla consumatrice di sperimentare in tempo reale varie soluzioni

di make up e colore dei capelli. Un’idea in più anche per le profumerie! «È una tecnologia che può rendere più efficace il servizio alla clientela e la sua shopping experience. Una volta fatto lo screening cutaneo, sul display compaiono i prodotti di skincare più indicati alla soluzione del problema. Lo stesso vale per i total look proposti, per quanto riguarda trucco occhi, bocca e viso. Individuato il sottotono della pelle, ad esempio, individua la nuance di fondotinta migliore (e relativo marchio)», spiegano dalla Perfect Corp proprietaria del marchio. Associata al device, anche un’app che ha già superato i 550 milioni di download e vanta collaborazioni con Estée Lauder, Yves Saint Laurent, L’Oréal Paris, MAC Cosmetics e Macy’s. Come funziona? Si carica una foto sul proprio cellulare, l’app riconosce il volto, di cui è subito in grado di analizzare la tonalità della pelle, e restituisce attraverso la videocamera dello smartphone decine e decine di combinazioni diverse di trucco, accessori e capelli. CAMBIAMENTO CLIMATICO, VALORE DEL TRAVEL RETAIL, NECESSITÀ DI RIALLINEARSI ALLE NUOVE ISTANZE DI CONSUMO DI UN PUBBLICO CHE È SEMPRE PIÙ INTERNAZIONALE E GLOBALIZZATO: SONO SOLO ALCUNI DEI TEMI TOCCATI DAL DISCORSO DI APERTURA AL TFWA DI CANNES.

IMAGINE .83


FIERE E SALONI di Giovanna Maffina

NON SOLO PRODOTTO

(MA ANCHE PACKAGING) Vuoi per le nuove, necessarie, istanze ambientali, vuoi per i rimandi sempre più espliciti all’A.I., la confezione attrae sempre più investimenti e attenzione. L’ultima edizione del Luxe Pack di Monaco insegna.

L

os Angeles, Shangai, New York e Monaco. Delle quattro edizioni di Luxe Pack, quella monegasca, che si è svolta dal 30 settembre al 2 ottobre al Grimaldi Forum, chiude idealmente l’anno. In scena, i protagonisti – produttori ma anche atelier di tendenze – del packaging di lusso (cosmesi, moda, vini e liquori, tabacco, gioielli, eccetera), una buona parte dei quali italiani. Con una superficie espositiva e un numero di operatori presenti in crescita di anno in anno, lo show di Montecarlo continua a rappresentare il riferimento numero uno per il mondo dell’imballaggio. Come confermato anche dai numeri, che hanno indicato un’affluenza in crescita per l’ultima edizione, visitata da oltre 10mila persone, per oltre la metà dei quali stranieri.

L’INNOVAZIONE CORRE SULLA SOSTENIBILITÀ

Filo conduttore di Luxe Pack 2019, che ha riunito quasi 500 aziende, una trentina delle quali new entry, oltre agli imballaggi primari di nuova concezione, anche le finiture, gli accessori, le soluzioni digitali, molti dei quali strizzavano l’occhio allo sviluppo sostenibile, con le sue infinite sfaccettature. Tra le strade battute, ne abbiamo individuate tre. La prima, quella di ridare nuova vita a materiali che altrimenti inquinerebbero e basta. Come 84. IMAGINE

la plastica che ogni giorno finisce nei nostri mari, le alghe che soffocano gli ecosistemi, l’olio alimentare che dopo l’utilizzo non si sa come smaltire. Tra le soluzioni più interessanti, ad esempio, la carta realizzata con gli scarti delle alghe infestanti della Laguna di Venezia e, in generale, di quelle in eccesso provenienti da ambienti lagunari a rischio: «Non solo la materia prima, le alghe, ma tutto il processo produttivo di Shiro Alga Carta è virtuoso in quanto la nostra azienda ha scelto di neutralizzare le emissioni residue non evitabili del prodotto compensandole interamente da Carbon Credit, crediti virtuali utilizzati per finanziare attività in grado di assorbire CO² nell’atmosfera», puntualizzano in Favini, cartotecnica vicentina già distintasi per la realizzazione di carta derivante da scarti di arance e uva. Il riuso creativo di sottoprodotti delle filiere agroindustriali e della pelletteria sta in effetti diventando un filone molto battuto.

NO MORE OIL

Poi, i polietileni rinnovabili realizzati a partire dalla canna da zucchero e la speciale plastica realizzata con gli scarti dell’olio già utilizzato, frutto anch’essi dell’attenzione al rispetto ambientale. «Abbiamo stretto un


IL BIOPOLIMERO DI SERIPLAST DERIVA DAL RICICLO DELL’OLIO UTILIZZATO IN ALCUNI PUNTI VENDITA MCDONALD’S.

AL LUXE PACK ANCHE UNO SPAZIO DEDICATO AI MATERIALI PIÙ INNOVATIVI ED ECOLOGICI PRESENTI IN FIERA.

accordo con alcuni punti vendita della catena McDonald’s: ritiriamo l’olio e lo trasformiamo in un polimero che, oltre a essere 100% riciclabile, può essere utilizzato sia a contatto con i cosmetici che con gli alimenti», spiegano alla Seriplast, che al Luxe Pack ha presentato anche un sistema di eco recharge esteso a contenitori dove alla pompa si sostituisce di volta in volta il nuovo refill adattabile a formati da 20, 30, 40, 50 e 75 ml.

dei produttori. Pur risultando ancora difficile procurarsene quantità sufficienti in Europa, lo si comincia a impiegare per flaconi ed erogatori, per arrivare pian piano a ridurre sino al 50% l’impronta di CO² nell’atmosfera.

OBIETTIVO, ZERO EMISSIONI

Un’altra bioplastica è quella proposta da Aliplast - specializzata in polimeri derivanti dal rifiuto e dallo scarto industriale - impiegata per riprodurre nuovi film in PE.LD con contenuti di riciclato prossimi al 100% e una percentuale di recupero, rispetto ai volumi di ingresso, che supera il 90%. Il risultato? Oltre 90 mila tonnellate di plastica rigenerata ogni anno. Anche sulla lavorazione del PCR, il polimero derivante dal riciclo di materiali da post consumo, si concentrano le attenzioni

L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL PACK

In fiera si sono visti anche astucci privi di colla, ma con verniciature, leaflet ed etichette green. Così come vasi e contagocce realizzati in vetro o plastica “ultraleggeri”, con una riduzione anche del 50% della materia prima utilizzata, a basso impatto ambientale e facilmente riciclabili, ma anche tubi in bioplastica ottenuti facendo fermentare lo zucchero della canna, nel rispetto dei parametri dell’economia circolare. Per non parlare dei molti inchiostri a base di pigmenti vegetali, del particolare vetro quasi totalmente realizzato con materiale riciclato e delle carte e cartoncini che interpretano anch’essi, proprio come il vetro e la plastica, il ritrovato bisogno di leggerezza, riducendo la grammatura, pur senza compromettere il contenuto premium del prodotto.

LOGICHE POST CONSUMER

RIPARTIZIONE IMPIEGO IMBALLAGGI DI PLASTICA NEL 2018 FOOD

53%

BEVANDE

FONTE COREPLA

LUBRIFICANTI, COLORI, VERNICI

7,4%

21,6%

COSMETICA E FARMACEUTICA

3,8%

GLI IMBALLAGGI DI PLASTICA NELLA LORO TOTALITÀ RAPPRESENTANO CIRCA IL18% DELLA PRODUZIONE TOTALE DI PACKAGING.

18%

In aggiunta a queste proposte, altre finalizzate al più corretto smaltimento dei packaging multimateriale. Va in questa direzione la costituzione da parte del gruppo italiano Proto-typo, che riunisce quattro aziende (nel settore visual, stampa e packaging design) 100% made in Italy e che al Luxe Pack di Monaco ha presentato un progetto di certificazione per i materiali eco, nonché di diffusione di una cultura di corretto riciclaggio post consumer. Da segnalare su questo fronte anche l’impegno di Aptar che a partire dalla fine di quest’anno si impegna a eliminare il POM, acronimo che sta per polyoxymethylene, una resina di sintesi già da tempo sotto accusa, così come l’alluminio, nei suoi sistemi di erogazione a pompa per i profumi, alleggerendo inoltre il peso complessivo dei componenti del 50%. Il tutto nell’ottica, sempre più condivisa, di inquinare meno e smaltire meglio. IMAGINE .85


FIERE E SALONI di Giovanna Maffina

LIFESTYLE IN MOSTRA

Dal 2019 Homi si è fatto in tre. Tre diversi momenti espositivi che si ripeteranno nel 2020. Oltre al mondo casa e Homi Outdoor, riflettori puntati su Homi Fashion & Jewels, che si svolgerà a ridosso della Milan Fashion Week.

S

perimentazione. Unicità. Ricerca. Le coordinate del prossimo Homi Fashion & Jewels (www.homifashionjewels.com) passeranno da qua. Da un modo “altro” di intendere il momento fieristico, dove tutto - spazio espositivo ma soprattutto eventi collaterali e servizi - troverà nuova definizione. Anzi, ne ha già in buona parte trovata. Considerato che il nuovo hub, ospitato dal quartiere fieristico di Rho, alle porte di Milano, ha preso vita proprio quest’anno. Dopo una prima edizione, in qualità di salone indipendente, che ha visto il susseguirsi di un serrato calendario di eventi e special project e una ricercata selezione di proposte dal forte contenuto creativo e tecnologico, la mostra annuncia ora una prossima edizione ancora più ricca di novità e sperimentazioni, consolidandosi sempre di più qua-

86. IMAGINE

le punto di riferimento unico per tutto il settore dell’accessorio moda.

UN EVENTO A SE STANTE

Ma c’è di più. «La principale novità di Homi Fashion&Jewels è che per la prima volta si presenterà in una nuova data, dal 15 al 18 febbraio, come salone indipendente interamente dedicato all’u-

niverso dell’accessorio, confermando e valorizzando la sua identità di punto di riferimento unico, la cui offerta passa dall’accessorio moda al beachwear, dal bijoux al gioiello trendy, dalla componentistica alle pietre dure e colorate. Un’ampiezza di assortimento, posizionamento prezzo, occasione d’uso, ideale sia per il punto vendita specializzato che per la profumeria che vuole integrare la propria offerta al cliente», puntualizza il direttore di Homi Emanuele Guido. Homi Fashion & Jewels si prepara dunque a diventare nn vero e proprio osservatorio privilegiato, riconosciuto dagli operatori come hub strategico dove scoprire il futuro di tutto ciò che concerne il dettaglio di moda, un mix intelligente tra big&new name, start-up, giovani creativi, designer e la nuova generazione di maker 3.0. «Ricco e diversificato sarà


HOMI SI CONFERMA UN OSSERVATORIO PRIVILEGIATO SUI TREND

UNO SPAZIO FACILE DA VISITARE CON UN LAYOUT ACCATTIVANTE, QUELLO DELLA FIERA DI RHO CHE OSPITERÀ, COME DI CONSUETO, L’EDIZIONE 2020 DI HOMI.

anche il calendario degli eventi, dove si susseguiranno fashion show, momenti di incontro, dibattito e confronto, con al centro le tendenze della prossima stagione», prosegue l’intervistato.

CALENDARIZZAZIONE STRATEGICA

La scelta della nuova data ha un significato preciso: la sinergica compresenza con gli altri più importanti appuntamenti moda. Fashion & Jewels si svolgerà infatti in concomitanza con Micam e Mipel (le manifestazioni dedicate rispettivamente a calzature e pelletteria, in calendario dal 16 al 19 febbraio) e a ridosso della Milan Fashion Week (in programma dal 18 al 24 febbraio) che trasforma Milano nell’epicentro della moda. «Posticipare le date facendole coincidere con gli altri importanti appuntamenti della moda, calzature e pelletteria risponde all’obiettivo strategico di consolidare l’immagine di Homi Fashion&Jewels come il più importante momento di condivisione per i segmenti accessorio moda, bijoux e gioiello trendy. Un obiettivo che si indirizza anche al mercato internazionale, intercettando l’affluenza dall’estero che si registra in quei giorni. Le tempistiche di produzione, esposizione e commercio sono un elemento chiave per il successo di tutta la filiera e Homi Fashion&Jewels propone un’ampia selezione see-nowbuy-now, che si rivolge ai buyer e agli acquirenti immediatamente responsive all’evolvere dei trend di mercato». Il salone manterrà cadenza semestrale, con una seconda edizione in programma a settembre.

NUOVI PERCORSI ESPOSITIVI

Come sarà invece gestita l’organizzazione degli spazi? «Il format di Homi Fashion&Jewels si rimodula sul piano organizzativo. Il salone proporrà percorsi strutturati sulle esigenze del visitatore, per rispondere alle specifiche necessità dei molteplici target d’acquisto, suggerendo idee e spazi espositivi secondo una logica razionale e attenta alle novità di mercato, con l’obiettivo di assecondare le logiche distributive in continua evoluzione». Uno spazio ripensato sulla scorta degli oltre 600 espositori previsti, che sottolineano come «la manifestazione si stia rapidamente qualificando quale vetrina privilegiata del segmento dell’accessorio, caratterizzata da un’offerta selezionata anche di livello internazionale che

rappresenta circa il 30% delle presenze in fiera. Un appuntamento estremamente utile e interessante da visitare per chi vuole aggiungere le ultime novità moda, bijoux o gioielli trendy nel proprio punto vendita», chiude l’intervistato.

ARREDO CASA, BIJOUX E OUTDOOR

Oltre a Fashion&Jewels, Homi prevederà altri due grandi eventi distinti, ognuno dei quali dedicato a uno specifico segmento di mercato. Il mondo casa disporrà di un unico appuntamento che da semestrale diventa annuale, un salone internazionale che si terrà dal 24 al 27 gennaio. E annuale sarà Homi Outdoor, l’altra grande novità annunciata dalla fiera e dedicata al modo della vita all’aria aperta.

IMAGINE .87


STORIE IN VETRINA di Giovanna Maffina

METTIAMO IL CONSUMATORE

AL CENTRO

Grande attenzione alle persone. Ma anche capacità di cavalcare le nuove tecnologie e fiuto nel coinvolgimento della clientela. Sono i tre perni della strategia di Estasi Profumerie.

U

n network di 42 punti vendita, più tre in arrivo a novembre, a Bari e Pescara. I numeri del Consorzio Estasi sono importanti ma da soli non servirebbero a raccontare della voglia di innovare di questa insegna concentrata nel centro sud, che da antesignana, una decina di anni fa, ha portato i talent, i set fotografici e gli shooting in profumeria, mettendo sempre al centro il consumatore. Dietro le quinte, Michele D’Ettorre, insieme ai fratelli Franco e Lucia. Con 45 punti vendita siete tra le realtà di maggior peso numerico nel selettivo italiano. Come nasce il vostro consorzio? «Siamo partiti negli anni Ottanta con l’ingrosso poi, nel 1995, abbiamo deciso di aprire negozi di proprietà, allargandoci dall’Umbria alla Puglia. Da allora, non abbiamo mai perso di vista il nostro posizionamento medio alto e votato al selettivo commerciale, dove i toiletries occupano solo il 10% della superficie totale del punto vendita. A fare da filo conduttore, la sobrietà del

88. IMAGINE

PEPPER È STATO “SCOPERTO” IN GIAPPONE, DOVE GLI UMANOIDI VENGONO UTILIZZATI PER VARI IMPIEGHI.

lay out, la profondità d’assortimento e il lavoro di costante formazione del nostro personale. La costituzione del consorzio è nata dalla volontà di unire i potenziali delle società che lo componevano – oltre a Estasi Profumerie anche Ilde e Deam – ottimizzando acquisti e investimenti, ma anche in un’ottica di maggiore sinergia». Com’è cambiato negli anni lo scenario di distribuzione nella zona in cui operate? «Il mercato è in continua evoluzione, non solo per l’arrivo dell’e-commerce ma anche per la straordinaria trasformazione del retail fisico. Monitoriamo tutta la concorrenza con grande atten-

zione, senza sottovalutarla. Anche il nostro interlocutore e le sue abitudini d’acquisto sono cambiate, rispetto a un tempo il consumatore è senz’altro più consapevole». Com’è invece il vostro approccio con la tecnologia? Il robot Pepper è un elemento di forte novità per la profumeria… «La tecnologia è un volano di crescita. I nostri umanoidi – al momento ne abbiamo tre – potenziano il servizio sul punto vendita, senza sminuire il ruolo del personale al quale dobbiamo il successo della nostra insegna. Pepper vuole essere lo strumento per aumentare le chance di ingaggio del consumatore e


rafforzare la visibilità dell’insegna. Lo spunto è nato da un viaggio in Giappone. In questo paese i robot vengono utilizzati in vari ambiti, anche nel campo dell’istruzione e della sanità. Il grande sforzo è stato programmarne i comportamenti personalizzandoli alle esigenze della profumeria. Al momento, ci sta dando un grosso aiuto con la promozione della nostra app, lanciata un paio d’anni fa, che ha creato un filo diretto con le consumatrici, informate in tempo reale su promozioni, lanci di nuovi prodotti ed eventi». 45 negozi sono tanti: come riuscite a mantenere il controllo di una rete così estesa? «Giriamo frequentemente per gli store ma, soprattutto, ci avvaliamo del contributo delle nostre capo area, che quotidianamente si spostano da un negozio all’altro trasferendo al personale competenze e obiettivi aziendali e verificando quanto realizzato rispetto alle indicazioni fornite a livello centrale». Cosa deve fare la profumeria per vincere la concorrenza interna ed esterna al canale? Oltre a fare squadra, non pensate sia necessario lavorare a format più moderni? «In qualsiasi azienda la differenza la fanno le persone è a loro che dobbiamo il successo o l’insuccesso di un progetto e la costituzione di Unibee è certamente stata la conferma della volontà di alcuni imprenditori, noi inclusi, di confrontarci e condividere obiettivi ed esperienze. Quanto all’innovazione del format, credo che ognuno di noi lavori ai nuovi progetti cercando soluzioni alternative e prestando grande attenzione a illuminazione, pavimento, scaffali, eccetera. Ogni dettaglio può fare la reale differenza». È frequente da voi anche il fenomeno dei global shopper che acquistano a prezzi da banco per poi spedire in Cina? «Sì, certamente. Ma non ne siamo al momento interessati. Fortunatamente, aggiungerei. Penso infatti che l’attenzione di chi fa il nostro lavoro debba essere focalizzata sul consumatore finale: ogni altra occasione di business lascia il tempo che trova e inquina il normale lavoro, alterando lo storico delle vendite e non permettendo una programmazione futura coerente con quella passata».

IL CONTATTO DIRETTO CON IL NOSTRO PERSONALE È BASILARE Parliamo di Unibee. Quanto avete in comune (a livello gestionale) e quanto mantenete separato e di pertinenza del singolo imprenditore? «Come già sottolineato, il grande valore aggiunto sono lo scambio e la condivisione di esperienze, oltre ovviamente a progetti comuni. Ad accomunarci è senz’altro anche la voglia di fare, come dimostrano le crescite in numerica di punti vendita, anche se ogni struttura conserva le proprie specificità».

Siete stati antesignani, anni fa, di un approccio nuovo e diretto di reclutamento e coinvolgimento della clientela… «È così. Dal 2009 al 2013 abbiamo organizzato il concorso “Un volto per Estasi”. L’idea era quella di intercettare e fotografare, allestendo un set itinerante in ogni negozio, quelle clienti i cui visi meglio potevano rappresentare la nostra insegna per farle diventare nostre testimonial. In palio per chi partecipava c’era un’auto e a conclusione del concorso organizzavamo un concerto con un artista famoso. Abbiamo coinvolto Pino Daniele, Massimo Ranieri, Renzo Arbore… Il biglietto di ingresso costava 10 euro e si trasformava in buono da spendere entro un mese in una delle nostre profumerie. Abbiamo veramente moltiplicato gli ingressi! Poi, è stata la volta del talent di trucco: in palio, per il vincitore c’era un contratto di un anno con un make up artist di grande fama. Anche in questo caso è stato un grande successo». IMAGINE .89


FORMA E MATERIA di Giovanna Maffina

TUTTO UN ALTRO L’ONDATA GREEN HA INVESTITO ANCHE L’ASTUCCIO DEI PRODOTTI COSMETICI. CON SOLUZIONI ECOSOSTENIBILI E SMART. ECCONE ALCUNE SELEZIONATE PER VOI.

PACKAGING C

irca la metà dei consumatori italiani ha ridotto l’acquisto di prodotti confezionati con materiali non sostenibili mentre nove acquirenti su dieci prediligono imballaggi facilmente riciclabili. Inoltre, quasi il 50% scarta i prodotti a causa del packaging. È quanto evidenziato da una ricerca condotta nei mesi scorsi in Europa. Quali conclusioni trarre? Una su tutte: i produttori di merci di largo consumo dovrebbero impegnarsi di più per soddisfare le aspettative degli acquirenti.

CARTONE CERTIFICATO

Nel settore cosmetico, additato tra i più “spreconi” e inquinanti, ci si è mossi progressivamente verso soluzioni green che hanno investito il prodotto a

IMAGINE .91


FORMA E MATERIA OVERPACKAGING

tutto tondo, astuccio incluso, con l’individuazione di carte e cartoncini provenienti da foreste gestite in modo sostenibile. «La certificazione ambientale definisce principi e criteri di un approccio forestale responsabile, basato su rigorosi parametri ambientali, sociali ed economici», spiega Fabio Fumagalli delle Arti Grafiche Pirovano, che da tempo hanno inserito la certificazione nel loro modus operandi.

INTERNO

L’ASTUCCIO SI TRASFORMA

La rivisitazione del packaging secondario in una chiave più green ha imboccato strade diverse. La prima, l’utilizzo di materiali compositi ad alta sostenibilità ambientale: «Soprattutto fibra di cellulosa, ottenuta da carta/ cartone riciclato, ma anche matrici polimeriche di sintesi o naturali realizzate senza sottrarre terreno fertile all’agricoltura, riciclabili nella filiera carta/cartone. Materiali nuovi che assicurano prestazioni uguali se non superiori rispetto a quelli tradizionali e processabili con le tecnologie tradizionali», aggiunge Fumagalli. Poi, l’alleggerimento, che significa una riduzione della grammatura della carta e del cartoncino senza penalizzare le caratteristiche premium del prodotto, la sua robustezza e solidità e la resistenza alle sollecitazioni esterne. I nuovi astucci devono evitare anche il più possibile l’utilizzo di colle, avere alette a incastro ed essere pieghevoli, per risparmiare spazio durante il trasporto. Alcuni tra loro sono inoltre stati progettati per contenere più referenze, per ri-

GREEN IMPACT: QUI SOTTO UNA SOLUZIONE DI PACKAGING SECONDARIO “PARLANTE” DOTATO DI CARATTERI BRAILLE PER I NON VEDENTI E DI QR CODE CHE CONSENTE DI SAPERNE DI PIÙ SUL PRODOTTO TRAMITE SMARTPHONE; IL PROTOTIPO È STATO VISTO AL LUXEPACK DI MONTECARLO.

92. IMAGINE

ESTERNO

ASTUCCIO DI COLLISTAR. L’ABBIAMO SCELTO PERCHÉ:

NON UTILIZZA FOGLIETTO ILLUSTRATIVO: TUTTE LE INFORMAZIONI SONO SCRITTE ALL’INTERNO DELL’ASTUCCIO; ■ UTILIZZA CARTONCINO FSC ATTENTO ALL’AMBIENTE; ■ NON HA CELLOPHANATURA ESTERNA.


INTERNO

ESTERNO

ASTUCCIO DI CAPTURE TOTALE DREAMSKIN, DIOR. L’ABBIAMO SCELTO PERCHÉ:

■ NON UTILIZZA FOGLIETTO ILLUSTRATIVO: TUTTE LE INFORMAZIONI SONO SCRITTE ALL’INTERNO DELL’ASTUCCIO; ■ IL CARTONCINO SI PUÒ RICICLARE.

ASTUCCIO DI TEAOLOGY. L’ABBIAMO SCELTO PERCHÉ:

ESTERNO

NON CONTIENE FOGLIETTO ILLUSTRATIVO: TUTTE LE INFORMAZIONI SONO SCRITTE ALL’INTERNO DELL’ASTUCCIO; ■ IL CARTONCINO È 100% RICICLABILE; ■ UTILIZZA CARTE CERTIFICATE PROVENIENTI DA FORESTE GESTITE IN MODO RESPONSABIL;. ■ NON È CELLOPHANATO.

IMAGINE .93


FORMA E MATERIA OVERPACKAGING

ESTERNO

empire gli spazi della confezione altrimenti vuoti. C’è anche un altro filone che strizza l’occhio alla sostenibilità, ovvero quello del packaging “parlante”, che riporta al suo interno tutte informazioni sul prodotto, in modo da rinunciare al foglietto illustrativo. Ma c’è di più. Proprio come una “pagina bianca”, se diventa “parlante” può arricchirsi dei caratteri braille per ipo e non vedenti o diventare strumento per entrare nel mondo della marca grazie alle tecnologie digitali.

100% ECOSOSTENIBILE

ASTUCCIO DI ARVAL. L’ABBIAMO SCELTO PERCHÉ:

■ NON HA LA CELLOPHANATURA ESTERNA; ■ È STATA UTILIZZATA CARTA CERTIFICATA FSC, CIOÈ CORREDATA DA GARANZIA CHE IL PRODOTTO CHE SI ACQUISTA È REALIZZATO IN LEGNO O CARTA DA FONTI RESPONSABILI.

INTERNO

Anche gli inchiostri sono ecologici e realizzati non più su base minerale ma vegetale. Idem la plastificazione: ora si utilizza l’acetato di cellulosa che è biodegradabile e si può riciclare. Lo stesso discorso vale per le etichette. «La scelta cade su film realizzati da granuli di etanolo ricavato dalla canna da zucchero anziché dal petrolio, che si comportano e si stampano in modo simile al polietilene (PE) tradizionale. Rispetto al classico PE riciclato, che comunque è sempre di provenienza minerale, questo PE bio based ha lo stesso punto di bianco, è inodore e realizzato all’85-90% con granuli di plastica di polietilene bio di canna da zucchero», puntualizza GiuEtiadesiv Realizzaseppe Sabia della Etiadesiv. to dalla brasiliana Braschien, il PE BIO rende, inoltre, quasi neutra l’emissione di CO², perché nel suo ciclo di vita un po’ ne riassorbe, in funzione della crescita della pianta. Un bel vantaggio in termini di sostenibilità.

ASTUCCIO DI PATYKA. L’ABBIAMO SCELTO PERCHÉ:

ESTERNO

94. IMAGINE

■ ■

SI APRE A FIORE ED È PRIVO DI COLLA; NON CONTIENE FOGLIETTO ILLUSTRATIVO: TUTTE LE INFORMAZIONI SONO SCRITTE ALL’INTERNO DELL’ASTUCCIO; ■ IL CARTONCINO È RICICLATO, RICICLABILE E BIODEGRADABILE.


imagine

PER FAR SENTIRE LA VOSTRA VOCE SCRIVETE A: FENAPRO, CORSO VENEZIA 49 - 20121 MILANO E-MAIL: FENAPRO@FENAPRO.IT WWW.FENAPRO.IT

11

PRESIDENTE: MICHELANGELO LIUNI

N. 2019

FENAPRO

Mag

A CURA DI GIOVANNA MAFFINA

CAMPAGNA DI CANALE, SI PARTE NEL 2020 MICHELANGELO LIUNI NON NASCONDE LA PROPRIA SODDISFAZIONE. DOPO DUE ANNI DI LAVORO ALLA CAMPAGNA DI CANALE, FINALMENTE LA SVOLTA. LO SCORSO SETTEMBRE, NEL CORSO DELLA RIUNIONE DI CONSIGLIO, SI È VOTATA ALL’UNANIMITÀ L’ADESIONE AL PROGETTO. È ufficiale, dunque. Avete deciso di dare vita alla campagna a sostegno del canale. Ce ne può parlare? «Certamente sì, anche perché la decisione è stata sostanzialmente presa all’unanimità dai consiglieri della Fenapro: la campagna si farà. Partirà nel secondo semestre del 2020. Siamo davvero molto soddisfatti dell’esito, che ha visto marciare compatti verso lo stes-

so obiettivo le realtà distributive di maggior peso sul mercato: da Naïma Group a Ethos Profumerie a Beauty 3.0, oltre al Consorzio Unibee e altre realtà affermate, molte delle quali indipendenti, come le profumerie Amoretti, l’insegna Sbraccia di Genova, Aline di Firenze e molti altri». Da parte dell’industria,

invece, nessun segnale positivo? «Non sono riusciti ad aggregare consensi sull’iniziativa. Inizialmente alcuni tra loro erano decisi ad affiancarci, poi l’adesione generale è venuta meno. Anche chi ancora si dichiara propenso, ritiene giusto che ci sia un sostegno corale, di buona parte dell’industria, al progetto. Ma poiché tale sostegno non arriva,

preferisce farsi da parte. Come ho già avuto occasione di ripetere altre volte c’è, di fondo, una visione distorta del canale e anche dell’intento con il quale la nostra Federazione si è mossa. Questa era, ed è, di fatto, una campagna che intende valorizzare tutta la filiera, non questa o quella parte. Una campagna con una forte capacità di penetrazione e che punta a un approccio

condiviso di gestione. Essendo venuta a mancare tale condivisione, procederemo per conto nostro». Veniamo invece a voi. Com’è nata la decisione? «In realtà le società di retail rappresentate in Fenapro, che insieme aggregano oltre il 50% del mercato della distribuzione selettiva, hanno sempre confermato il loro assenso

LA CAMPAGNA DI CANALE IN PILLOLE OBIETTIVO: generare sell-out (ri)dando un’identità forte al canale. L’operazione deve avere un effetto importante sul sell-out delle profumerie aderenti. Bisogna stimolare il pubblico a tornare in profumeria. Da molto tempo il selettivo soffre della forte concorrenza delle altre forme di retail. IL LOGO: creare un simbolo che valorizza e identifica il canale di profumeria.

PERIODI CALDI & CALL TO ACTION PER ANDARE IN PROFUMERIA: il 38% del sell-out si concentra in sette settimane: Natale (quattro settimane), Black Friday, San Valentino e Festa della Mamma. Ci sono diversi modi di fare call to action per andare in profumeria: prove prodotto, un regalo a ogni acquisto, concorsi… ma servirebbe innovare e trovare nuovi call to action. REQUISITI “FISCALI” DI CREATIVITA’ PER L’INDUSTRIA: è importante dare risalto ai prodotti delle marche che partecipano alla campagna.

NESSUNA CANNIBALIZZAZIONE: la maggior parte delle profumerie svolge già autonomamente una propria intensa attività di marketing volta a fidelizzare la clientela (fidality card, sito, ecc.). Bisogna evitare, dunque, che tutta la simbologia e le azioni di marketing della campagna si sovrappongano, oscurino, duplichino o depersonalizzino l’identità di ogni singola insegna. LO SPOT: la Casiraghi Greco & ha finalizzato tre filmati per la televisione sui quali si concentrerà l’attenzione degli aderenti alla campagna.

IMAGINE .103


FENAPRO

vilegiare. Al momento l’investimento sulla televisione e i social sono le due opzioni da considerare».

all’iniziativa. Era intenzione di tutti non perdere di vista il progetto ma anzi concretizzarlo nei prossimi mesi. Solo, andavano definiti aspetti legati al suo finanziamento, che saranno oggetto di approfondimento delle prossime riunioni. Ma

il consiglio, durante la riunione dello scorso settembre, ha dato la sua approvazione, attestando la propria volontà a un “cambio di passo” nel selettivo». Marciare da soli, anche quando si hanno visibilità e

massa critica, non è come marciare facendo gruppo con tanti altri… «È così. E ce l’abbiamo fatta. Grazie a tutti coloro che hanno dato il loro valido contributo e grazie, in anticipo, a tutti quelli che avranno voglia di darlo al pros-

simo giro! Adesso entriamo nella fase della progettualità creativa. Con la Casirati, Greco & c’è già un impianto importante al quale lavorare. Una volta definito ufficialmente il budget e la modalità di adesione, si valuterà anche quali media pri-

Quali sono state le obiezioni mosse da coloro che hanno fatto marcia indietro? «Si è sostenuto che l’iniziativa non era supportata dalle catene. E tutto questo in un mercato, quello italiano, che ha un assetto distributivo molto diverso da quello degli altri Paesi in Europa. Qui, buona parte del mercato è costituito da realtà che non sono le catene. Questo nostro canale ha contenuti valoriali enormi, è una straordinaria realtà che negli ultimi anni è stata penalizzata dalla poca voglia di fare sistema».

SEQUESTRO A NAPOLI

Beauty Coach fa notizia

Lo scorso 30 settembre, Bari Today ha dato spazio al nostro

Beauty Coach con un articolo dove la notizia della conclusione del percorso formativo delle beauty coach di Bari e dintorni, ha fornito da spunto per raccontare del progetto nel suo insieme, sottolineandone la grande valenza didattica. Alla consegna degli attestati era presente anche Luciana Pice, presidente Fenapro Bari/Bat (il sindacato profumieri di Bari, Barletta, Andria e Trani), che ha rivolto parole di ringraziamento a Michelangelo Liuni, presidente della Federazione, e Leo Carriera, direttore di Confcommercio Bari.

104. IMAGINE

LA GUARDIA DI FINANZA DI NAPOLI HA SEQUESTRATO UN OPIFICIO CLANDESTINO ALLESTITO CON STRUTTURE E MACCHINARI PER IL CONFEZIONAMENTO E L’ETICHETTATURA DI PROFUMI CONTRAFFATTI. IN PARTICOLARE, GLI SPECIALISTI DEL GRUPPO TUTELA MERCATO BENI E SERVIZI DEL NUCLEO DI POLIZIA ECONOMICO FINANZIARIA, HANNO ACCERTATO CHE NELLA FABBRICA, RICAVATA IN UN SEMINTERRATO GIÀ SOTTOPOSTO A SEQUESTRO NEL 2016, ERA RIPRESA L’ATTIVITÀ CLANDESTINA. SONO STATE SEQUESTRATE OLTRE 100 MILA ETICHETTE E 900 CONFEZIONI DI PROFUMO DI NOTI MARCHI CHE STAVANO PER ESSERE IMMESSI NEL MERCATO. DUE FALSARI, ORIGINARI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI, SONO STATI DENUNCIATI ALLE AUTORITÀ.


FENAPRO

DALLA PARTE DELLE DONNE

ITALIAN LUXURY FOOTBALL CUP, UNITI PER UNA BUONA CAUSA SI È SVOLTA A MILANO LA SECONDA EDIZIONE DEL TORNEO DI CALCIO IL CUI RICAVATO È ANDATO A DUE ONLUS CHE SOSTENGONO DONNE E FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ.

Distributori e produttori di nuovo insieme,

schierati dalla stessa parte. È con questo spirito che si è giocata la seconda edizione dell’Italian Luxury Football Cup, lo scorso 10 ottobre, al campo La Spezia di Milano, la competizione calcistica che ha visto sfidarsi nuovamente i gruppi del retail – L’Occitane, La Beautic, Marionnaud, Naïma, Unibee – con le squadre dell’industria cosmetica - Beauty and Luxury, Collistar, Estée Lauder, L’Oréal Luxe ed LVMH -. Una giornata

all’insegna dello sport, del divertimento e della sana competizione che ha visto alzare la coppa da L’Oréal Luxe seguita, al secondo posto, da Naïma, al terzo Collistar e al quarto La Beautic. Lo scopo benefico ha richiamato 150 giocatori da tutta Italia. Il ricavato della giornata è stato devoluto alla Onlus WeWorld, che lotta contro la violenza sulle donne e sui bambini, e a Continuando a Crescere che si occupa del sostegno alle famiglie con figli con disabilità.

WEWORLD ONLUS LAVORA IN 29 PAESI, CON 128 PROGETTI RAGGIUNGENDO OLTRE 2,4 MILIONI DI BENEFICIARI DIRETTI E 12,3 MILIONI DI BENEFICIARI INDIRETTI. IN ITALIA, TRA I VARI FRONTI, È FORTEMENTE IMPEGNATA NEL CAMPO DELLA VIOLENZA E DELL’AFFERMAZIONE FEMMINILE, E LO FA ATTRAVERSO IL PROGETTO SPAZI DONNA, PRESENTE NELLE CITTÀ DI: MILANO (ZONA GIAMBELLINO), NAPOLI (ZONA SCAMPIA), E ROMA (ZONA SAN BASILIO).

UN AIUTO ALLE FAMIGLIE

CONTINUANDO A CRESCERE È UN’ASSOCIAZIONE NATA NEL 2008 A VERONA E SI OCCUPA, IN COLLABORAZIONE CON L’IMPRESA SOCIALE “I BAMBINI DELLE FATE”, DI ASSICURARE SUPPORTO ALLE FAMIGLIE PROPONENDO PROGETTI E PERCORSI DI INCLUSIONE SOCIALE PER BAMBINI E RAGAZZI ANCHE CON DISABILITÀ. IMAGINE .105


Profile for Imagine Sfera

IMAGINE 11/2019  

IMAGINE 11/2019