Page 1

l e

s t a g i o n i

d e l l o

s t i l e

e

d e l

g u s t o

i t a l i a n o

| s p r i n g / s u m m e r

2 0 1 7

PEOPLE

Matteo Garrone Vito Mollica

EVENTS

Salone del Mobile. Milano En route to la Dolce Vita La Villa Easter Sunday Lunch

SPRINGTIME


HONOUR

POWER

PRIDE


lamborghini.com


Showroom : Via Montenapoleone 21 - (Second Floor) 20121 - Milano - Italy Tel. 0039 02 76281341 www.tosato1928.it


SPRINGEDITORIAL Firenze - Milano

Patrizio Cipollini

Mauro Governato

VOGLIA DI PRIMAVERA Patrizio Cipollini and Mauro Governato, General Managers Four Seasons Hotel Firenze and Milano

In questo numero di Seasonings Italia ci sono tante mappe stradali: percorsi che girano tra i luoghi del Salone del Mobile e i suoi protagonisti, come il regista Matteo Garrone, che ci ha raccontato del suo nuovo cortometraggio creato in occasione della manifestazione. Oltre ovviamente ad un rettilineo immaginario che collega Milano e Firenze, da percorrere con le auto d’epoca del servizio Sulle strade della Dolce Vita, che tocca anche l’hotel di Cap-Ferrat, oppure in treno, proprio come fa il nostro Chef Executive Vito Mollica. Il piacere della tavola obbliga, o invita, ad un abbinamento con il fitness: la soluzione milanese è Run with Nike, una corsa con un personal trainer di Nike in grado di approntare un allenamento ad hoc sulla base di stato fisico e finalità dell’ospite. Ma fitness è anche benessere ed estetica, con le nostre spa che consentono di acquistare e utilizzare esclusivi prodotti direttamente in camera, oppure con lo Sprunch di Milano. Barbara Amato invece ci descrive La Villa di Four Seasons Hotel Firenze, che “coccola” l’ospite con servizi personalizzati e maggiordomi privati. A Milano invece si può godere della suite Caruso, che richiama nel nome le note del tenore e lo stile della sartoria maschile. Ed una volta sistemati nelle camere inizia l’esperienza tra le vie storiche di Firenze e Milano, con esposizioni d’arte, concerti, spettacoli e fiere internazionali. 11

This Seasonings Italia issue is full of maps showing the way from place to place: from the International Furniture Fair and its stars, including film director Matteo Garrone who tells us about his new short film introduced at the trade show, to the imaginary route that connects Milan and Florence, behind the wheel of a classic car, En Route to La Dolce Vita with a stop at the Cap-Ferrat Hotel, or by train, as our Executive Chef Vito Mollica does. Run with Nike is our Milanese hotel’s solution to enjoying the pleasures of the table without feeling guilty: a run with a personal Nike trainer who creates a customized running plan and route based on the guest’s physical condition and goals. But fitness is also about wellness and beauty, and our spas take care of it by providing guests with exclusive products directly in their room, or with the Sprunch in Milan. Barbara Amato takes us on a tour of La Villa of Four Seasons Hotel Firenze, which “pampers” guests with customized services and private butlers. In Milan, our guests may experience the very best in Four Seasons hospitality with the Caruso Suite, whose name refers to both the famed tenor and the elegant tailor’s shop. And when the road ends and our guests have made themselves comfortable, the fun begins, through the streets of Florence and Milan, with art exhibitions, concerts, shows and international trade fairs.


Via dè Rondinelli 17/R Firenze Piazza San Marco 3 Milano www.richardginori1735.com


SPRINGCONTENTS

INTERVISTE

DESTINAZIONI

28

16

STORIE DI BOSCHI E DESIGN

THE PLACES TO BE

Matteo Garrone racconta il cortometraggio realizzato

Firenze-Milano andata e ritorno

per il Salone del Mobile

Florence-Milan there and back

Matteo Garrone tells about the short film shot

22

for the International Furniture Fair

56 L’OSPITE AL CENTRO La Villa di Four Seasons Hotel Firenze raccontata

GRANDI ARTISTI DEL PASSATO E DEL PRESENTE La primavera è sinonimo di grande arte Spring brings great art exhibitions

dalla nuova Manager Barbara Amato La Villa of Four Seasons Hotel Firenze described by the new manager Barbara Amato

64 VIAGGIO... E SONO CHEF! Vito Mollica, una stella Michelin tra Firenze e Milano

EVENTI

34 SEGNI DEI TEMPI Gli appuntamenti e le novità da non perdere alla Settimana del Design

Vito Mollica, a one Michelin star

The Design Week’s not-to-miss events

between Florence and Milan

and latest developments


SPRINGCONTENTS

46

69

LA DOLCE VITA TRA FRANCIA E ITALIA CON FOUR SEASONS

DELIZIE DI PASQUA

Un viaggio su quattro ruote che racconta un mondo A road trip to a world of beauty

52 L’ANIMA SPORTIVA DI MILANO ‘Run with Nike’, un personal coach professionale per le tue corse in città ‘Run with Nike’, your personal running coach in the city

60 UN TRIBUTO ALL’ITALIA La Caruso Suite, dove si vive bene…

Pensando alla primavera… Reawakening to spring…

72 A COME ATRIUM La primavera al Bar & Lounge di Four Seasons Hotel Firenze Springtime at the Bar & Lounge of Four Seasons Hotel Firenze

77 UN FINE SETTIMANA... SPRUNCH Il tuo Brunch wellness della domenica

The Caruso Suite, where life is beautiful

Your Sunday Wellness Brunch

62

78

A MISURA DI BAMBINO

IL TUO BEAUTY BAR

Le attività kids di Four Seasons Hotel Firenze

Il trattamento di benessere comincia in camera

Activities for kids at Four Seasons Hotel Firenze

Wellness begins in the room


SPRINGCULTURE Firenze - Milano

AA

THE PLACES TO BE

Firenze-Milano andata e ritorno. Il meglio della musica e dello spettacolo per una nuova bella stagione Florence-Milan there and back. The best of the spring season’s music events and entertainment Firenze. Contemporaneità e grandi classici. La bellezza di Firenze risiede proprio in questa florida armonia di contrasti e gli eventi che costellano questa grande città, non sono certo da meno. Fino al 29 marzo all’Opera di Firenze Il flauto magico di Wolfgang Amadeus Mozart in un nuovo allestimento al limite con il surrealismo, diretto da Damiano Michieletto. Domenica 2 aprile i mondi immaginifici di Vinicio Capossela irrompono sul palco del Teatro Verdi, per un live da non perdere. Un’opera originale suonata insieme alla Bohemian Symphony Orchestra di Praga: sabato 8 aprile all’Opera di Firenze, Max Gazzè con il suo progetto artistico più innovativo: Alchemaya. “Oronero Tour” è il titolo del nuovo live di una delle voci più acclamate della nostra penisola: Giorgia, on stage giovedì 13 aprile al Nelson Mandela Forum. Aprile è anche il mese che inaugura la nuova stagione dell’ 80° Maggio Musicale Fiorentino, da non perdere: lunedì 24 aprile la grande apertura diretta dal Maestro Zubin Mehta, sul palco dell’Opera di Firenze. Stessa sera per Carmen Consoli, al Teatro della Pergola. Mercoledì 26 aprile stop al Teatro Verdi, per l’inedito live dei Simple Minds. Da venerdì 5 a domenica 14 maggio, il Maggio Musicale Fiorentino ci porta nel cuore dell’opera di Giuseppe Verdi con Don Carlo. Venerdì 5 maggio tappa d’obbligo al Teatro Verdi, per un’icona dell’hard rock mondiale, i Dream 16

Florence. The great classics and contemporary masterpieces. The beauty of Florence lies in its perfect harmony of contrasts and the many events it offers live up to the city’s reputation for musical diversity. Staged at Opera di Firenze until March 29 is The Magic Flute by Wolfgang Amadeus Mozart in a new production bordering on surrealism, directed by Damiano Michieletto. On Sunday, April 2, Vinicio Capossela will perform live at the Verdi Theatre. On Saturday, April 8 at Opera di Firenze, Max Gazzè presents his most innovative artistic project, Alchemaya, performed with the Bohemian Symphony Orchestra of Prague. Giorgia, one of the most popular Italian singers, is travelling Italy with her Oronero Tour and will be performing in Florence on Thursday, April 13, at the Nelson Mandela Forum. April is also the month that marks the opening of the 80th Maggio Musicale Fiorentino Festival, a not-to-miss event. On Monday, April 24, the opening concert, at Opera di Firenze, will be conducted by Maestro Zubin Mehta. On the same night, Carmen Consoli will be performing at the Pergola Theatre. On Wednesday, April 26, the live concert by Simple Minds at the Verdi Theatre. From Friday, May 5 to Sunday, May 14, the Maggio Musicale Fiorentino Festival will stage the Don Carlo by Giuseppe Verdi. On Friday, May 5, a world icon of hard rock


ABOVE: KINGS OF LEON BELOVE: DEPECHE MODE ON PREVIOUS PAGE: BRUNO MARS 17


SPRINGCULTURE Firenze - Milano

FROM ABOVE CLOCKWISE: NATALIE IMBRUGLIA, ANGEL OLSEN, EDDIE VEDDER AND SEAN PAUL

Theater. Considerato il più grande successo nella storia del musical internazionale, Notre Dame de Paris giunge al Nelson Mandela Forum con il suo cast originale, da giovedì 11 a domenica 14 maggio. Domenica 21 maggio all’Opera di Firenze un viaggio nella musica di Johannes Brahms e Charles Ives guidato da uno dei direttori d’orchestra più celebri: Thierry Fischer. Giovedì 25 maggio sempre all’Opera di Firenze, la prima esecuzione assoluta del concerto azzurro di Stefano Bollani con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino diretta da Kristjan Järvi. Giugno a Firenze significa solo una cosa: grandi live. Mercoledì 14 giugno, Visarno Arena, un nome che non ha bisogno di essere presentato: Radiohead, open act James Blake. Una fusione di rock, musica alternative, elettronica, pop e psichedelia, assolutamente da non perdere. Venerdì 23 giugno è la volta di Firenze Rocks, il primo festival dedicato al rock in città, in line up Deaf Havana, Placebo e Aerosmith, sabato 24 Eddie Vedder e The Cranberries e domenica 25 giugno l’energia dei System Of A Down e Prophets of Rage. L’11 luglio, Jamiroquai, all’ Ippodromo del Visarno e il 20 luglio Paolo Conte in piazza Santissima Annunziata. Milano. Una città sempre più all’avanguardia e innovativa come Milano, con l’arrivo della bella stagione, non può che sfoggiare il suo lato più dinamico, in un tourbillon di live e concerti a cui

music, the Dream Theater, on stage at the Verdi Theatre. Considered to be the most popular show in the history of musicals, Notre Dame de Paris lands in Florence at the Nelson Mandela Forum with its original cast, from Thursday, May 11 to Sunday, May 14. On Sunday, May 21, at Opera di Firenze, a journey through the music by Johannes Brahms and Charles Ives, guided by one of the world’s most famous conductors, Thierry Fischer. On Thursday, May 25, at Opera di Firenze, the first performance of the “blue” concert by Stefano Bollani with the Maggio Musicale Fiorentino Orchestra conducted by Kristjan Järvi. June in Florence is the month of great live concerts. On Wednesday, June 14, at Visarno Arena, a name that needs no words of introduction: Radiohead, with opening act by James Blake. A mix of alternative, electronic, pop music and psychedelic rock, a must-see. On Friday, June 23, Firenze Rocks kicks off, the first rock music festival held in Florence, starring Deaf Havana, Placebo and Aerosmith; on Saturday, June 24, Eddie Vedder and The Cranberries, and on Sunday, June 25, the performance by System Of A Down and Prophets of Rage. On July 11, Jamiroquai at Ippodromo del Visarno and on July 20, Paolo Conte in Piazza Santissima Annunziata. Milan. With the arrival of warm temperatures and sunny days, a city as forward-thinking and 18


SPRINGCULTURE Firenze - Milano

FROM ABOVE CLOCKWISE: CARMEN CONSOLI, TIZIANO FERRO, BAUSTELLE AND GIORGIA

è difficile resistere. Iniziamo con il teatro, sabato 25 marzo al Teatro alla Scala, un esclusivo concerto sinfonico diretto dal Maestro Riccardo Chailly in onore del 150° anniversario della nascita di Arturo Toscanini. Sullo stesso celebre palco dal 31 marzo fino al 23 aprile, una delle tragedie liriche più apprezzate al mondo, Anna Bolena di Gaetano Donizzetti, diretta da Ion Marin. Dj, produttore, compositore tedesco fra i più apprezzati della scena dance, Fritz Kalkbrenner farà ballare l’intero Fabrique, sabato 1 aprile. Fino al 2 aprile al Teatro Franco Parenti Sogno d’autunno di Valerio Binasco, sul palco Giovanna Mezzogiorno. Martedì 4 aprile al Teatro degli Arcimboldi con “L’amore e la violenza tour”, l’atteso ritorno dei Baustelle. Destinazione Fabrique per un’altra serata tutta da ballare, lunedì 17 aprile è il turno di Sean Paul. Giovedì 27 aprile al Teatro degli Arcimboldi in versione rigorosamente acustica il sound unico dei Simple Minds. Da giovedì 4 a domenica 7 maggio Fabrizio Gifuni si fa interprete di Il Dio di Roserio, al Teatro Franco Parenti. Sabato 6 maggio la cantante australiana Natalie Imbruglia fa tappa nella capitale meneghina per festeggiare i vent’anni dell’album d’esordio “Torn”, live al Fabrique. Da sabato 6 maggio a martedì 6 giugno al Teatro della Scala protagonista Wolfgang Amadeus Mozart e il suo Don Giovanni. Martedì 9 maggio,

exciting as Milan displays its liveliest side, in a frenzy of live concerts and music performances, which will be hard to resist. On Saturday, March 25, Teatro alla Scala will stage a symphonic concert conducted by Maestro Riccardo Chailly to celebrate the 150th anniversary of Arturo Toscanini’s birth. On the same stage from March 31 to April 23, one of the world’s most beloved operas, Anna Bolena by Gaetano Donizzetti, conducted by Ion Marin. The very popular German DJ, producer and composer Fritz Kalkbrenner will perform at Fabrique, on Saturday, April 1. Running until April 2 at the Franco Parenti Theatre, Sogno d’autunno by Valerio Binasco, starring Giovanna Mezzogiorno. Baustelle will be performing on Tuesday, April 4, at the Arcimboldi Theatre, while touring Italy on their “L’amore e la violenza tour”. Another dance night at Fabrique on Monday, April 17, starring Sean Paul. On Thursday, April 27, at the Arcimboldi Theatre, the eagerlyawaited acoustic concert by Simple Minds. From Thursday, May 4 to Sunday, May 7, Fabrizio Gifuni will perform in Il Dio di Roserio, at the Franco Parenti Theatre. On Saturday, May 6, Australian singer Natalie Imbruglia lands in Milan to celebrate the 20th anniversary of her debut album “Torn”, performing live at the Fabrique. From Saturday, May 6 to Tuesday, June 6, Teatro della Scala will stage Don Giovanni by Wolfgang 19


SPRINGCULTURE Firenze - Milano

FROM ABOVE CLOCKWISE: BRYAN FERRY, ZUBIN MEHTA, THIERRY FISCHER

freschi di successi in tutto il mondo, il giovane trio di tenori Il Volo arriva a grande richiesta al Mediolanum Forum d’Assago. Giovedì 11 maggio, Bryan Ferry, uno dei performer inglesi con maggiore stile e classe sarà di ritorno con una straordinaria scaletta che include i grandi successi dei Roxy Music, al Teatro degli Arcimboldi. Attore di Broadway, star di MTV, finalista di American Idol, Todrick Hall arriva al Mediolanum Forum d’Assago mercoledì 23 maggio con la rivisitazione del grande classico Il Mago di Oz di L.Frank Baum. Regina dell’indie folk americano, giovedì 1 giugno Angel Olsen alla Salumeria della Musica. Per la regia di Franco Zeffirelli, al Teatro alla Scala La Bohème di Giacomo Puccini, dal 7 giugno al 14 luglio. L’appuntamento è per giovedì 15 giugno al Mediolanum Forum d’Assago, on stage uno dei fenomeni musicali di tutti i tempi: Bruno Mars e il suo 24K Magic World Tour. Ancora un grande nome della musica italiana e internazionale: il 16, 17 e 19 giugno allo Stadio San Siro di Milano, lo spettacolo in musica di Tiziano Ferro. E ancora nel mese di giugno: Kings of Leon all’Ippodromo Snai di San Siro il 21 giugno e i leggendari Depeche Mode live allo Stadio San Siro il 27 giugno. A luglio le due attesissime date dei Coldplay, il 3 e 4 allo Stadio di San Siro e a settembre, la grandissima Lady Gaga, il 26 al Mediolanum Forum di Assago.

Amadeus Mozart. On Tuesday, May 9, fresh from their successful worldwide tour, the young Il Volo trio will be performing at Mediolanum Forum d’Assago. On Thursday, May 11, Bryan Ferry, one of the most stylish British performers, will thrill fans with songs from solo albums and Roxy Music hits, at the Arcimboldi Theatre. Broadway actor, MTV star and American Idol finalist Todrick Hall will perform at Mediolanum Forum d’Assago on Wednesday, May 23 in a new version of the great classic The Wizard of Oz by L.Frank Baum. The queen of American indie folk music Angel Olsen will be performing at Salumeria della Musica on Thursday, June 1. Directed by Franco Zeffirelli at Teatro alla Scala, La Bohème by Giacomo Puccini, from June 7 to July 14. On Thursday, June 15, on stage at the Mediolanum Forum d’Assago, the world’s latest music phenomenon: Bruno Mars on his 24K Magic World Tour. Another great name of international and Italian music : Tiziano Ferro at Milan’s San Siro Stadium on June 16, 17 and 19. The June music events calendar includes: Kings of Lion at the San Siro Snai Racetrack on June 21 and the legendary Depeche Mode performing live at the San Siro Stadium on June 27. In July, the two dates of Coldplay, on 3 and 4 at the San Siro Stadium, and on September 26, the great Lady Gaga, at Mediolanum Forum d’Assago. 20


Indoor – Outdoor: Mystone Ardesia Cenere www.marazzi.it

Human Design Da più di ottant’anni progettiamo ceramiche in cui tecnica e innovazione sono al servizio delle persone. Perché il vero design nasce sempre attorno alle emozioni di chi lo vive


SPRINGCULTURE Firenze - Milano

AA

GRANDI ARTISTI DEL PASSATO E DEL PRESENTE Da Firenze a Milano la primavera è sinonimo di grande arte Spring brings great art exhibitions to Florence and Milan

Firenze. La Fondazione Palazzo Strozzi presenta Bill Viola, una grande retrospettiva che celebra le opere del maestro indiscusso della videoarte contemporanea in dialogo con grandi capolavori del Rinascimento (fino al 23 luglio). Un dialogo fitto e appassionato, che inizia a Palazzo Strozzi attraverso opere della sua produzione dagli anni Settanta a oggi, e prosegue nella città di Firenze e in tutta la Toscana attraverso collaborazioni con musei e luoghi del territorio dove saranno esposte opere dell’artista, esaltando il suo rapporto con la storia e l’arte toscana, tra cui la Galleria degli Uffizi e il Museo di Santa Maria Novella a Firenze e il Museo della Collegiata di Sant’Andrea a Empoli. In occasione della rassegna Palazzo Strozzi ha inoltre creato un’esclusiva collaborazione con il Grande Museo del Duomo di Firenze: qui saranno eccezionalmente esposti i video Observance (2002) e Acceptance (2008), due celebri opere di Bill Viola dedicate ai temi del dolore e della sofferenza esaltando la riflessione sull’umanità e sul senso religioso nel mondo contemporaneo, che saranno messe in relazione con due simboli del museo fiorentino come la Maddalena penitente di Donatello e la Pietà Bandini di Michelangelo. Fino al prossimo 30 aprile, nella Sala del Camino delle Gallerie degli Uffizi sarà presentato al pubblico, dopo il restauro, il trittico raffigurante La Resurrezione

Florence. The Palazzo Strozzi Foundation presents Bill Viola, a great retrospective exhibition celebrating the works by the unchallenged master of contemporary video art, showing until July 23. Viola’s artistic production from the seventies to the present day is further enhanced by fostering a dialogue between his works and masterpieces by great Renaissance artists and by the Palazzo Strozzi exhibition’s interaction with other Florentine and Tuscan museums, including the Uffizi Gallery and the Museum of Santa Maria Novella in Florence and the Museum of the Collegiata di Sant’Andrea in Empoli, where Viola’s works will be shown to underline the artist’s deep connection with Tuscan art and history. On the occasion of the exhibition at Palazzo Strozzi, two of Viola’s works will be also showcased at Florence’s Grande Museo del Duomo: the videos Observance (2002) and Acceptance (2008),which revolve around the theme of pain and suffering and offer a reflection on humanity and religious sentiment in the contemporary world, are juxtaposed with the Penitent Magdalene by Donatello and the Bandini Pietà by Michelangelo, two symbols and highlights of the great Florentine museum’s collection. The Rising of Lazarus, the famous triptych by French artist Nicolas Froment, has been fully restored and will be on display in the 22


SPRINGCULTURE Firenze - Milano

BILL VIOLA, SANTIAGO SIERRA, OLIVIERO TOSCANI

di Lazzaro del francese Nicolas Froment. Il restauro ha restituito brillantezza alla cromia squillante della stesura pittorica, migliorando la leggibilità di particolari minuti e curiosi. Plautilla Nelli. Arte e devozione in convento sulle orme di Savonarola fino al 4 giugno trova un palco d’eccezione: la Galleria delle Statue e delle Pitture. Il ritrovamento tra Firenze, Siena, Perugia e Assisi di una serie di cinque dipinti realizzati da Plautilla Nelli (1522-1588), tutti raffiguranti l’immagine di una santa domenicana ritratta a mezzo busto di profilo, costituisce un nuovo importante tassello nella ricostruzione dell’attività artistica della suora pittrice. Altra donna ma molti secoli dopo: Maria Lassnig: Woman Power. Una mostra imperdibile ospitata a Palazzo Pitti nell’Andito degli Angiolini fino 25 giugno 2017. Maria Lassnig (1919 - 2014) è tra le artiste più significative della seconda metà del XX secolo, insieme a Luoise Bourgeois e Joan Mitchell. Seguono, sempre agli Uffizi: Facciamo presto! Marche 2016 - 2017: tesori salvati, tesori da salvare, Uffizi, Aula Magliabechiana fino al 30 luglio. L’Adorazione dei Magi di Leonardo da Vinci torna agli Uffizi dal 28 marzo fino a fine settembre dopo sei anni dedicati al restauro e alle indagini conoscitive. Con l’Adorazione dei Magi di Leonardo, viene esposta anche la versione eseguita da Filippino Lippi nel 1496, 23

Uffizi Gallery’s Sala del Camino until April 30. Restoration works have brought the painting back to its original tonal qualities and chromatic brilliance, while allowing for closer examination and much greater appreciation of its details and subtleties. Plautilla Nelli. Art and Devotion in the Convent in Savonarola’s Footsteps is the exhibition showing at the Uffizi’s Gallery of Statues and Paintings until June 4. The recovery between Florence, Siena, Perugia and Assisi of a series of five paintings by Plautilla Nelli (15221588), all representing the half-length portrait in profile of a Dominican female saint, provides rare and valuable insight into the artistic life of this nun and painter. Another female artist, but many centuries later: Maria Lassnig: Woman Power. A must-see exhibition held at Palazzo Pitti’s Andito degli Angiolini until June 25, 2017. Maria Lassnig (1919 - 2014) is one of the most important female artists of the twentieth century, along with Louise Bourgeois and Joan Mitchell. On show at the Uffizi Gallery’s Aula Magliabechiana until July 30 is the exhibition We Must Make Haste! Marche 2016-17: Treasures Rescued and Treasures Still to Rescue. The Adoration of the Magi by Leonardo da Vinci will return to the Uffizi Gallery by the end of March after six years of restoration works and


INSIDE CARAVAGGIO AND TWO IMAGES OF 100 YEARS 24


SPRINGCULTURE Firenze - Milano

KEITH HARING. ABOUT ART

in un affascinante dialogo che farà emergere le diversità tra i due maestri e la loro differente interpretazione del soggetto, frutto delle mutazioni politiche e culturali intercorse a Firenze nell’arco di poco più di un decennio. Infine, prima della pausa estiva, Helidon Xhixha: in Ordine Sparso al Giardino di Boboli dal 27 giugno fino al 29 ottobre Nella sua esibizione personale ospitata nel Giardino di Boboli, l’artista mostra gli esiti del suo studio sull’idea di caos e ordine, tramite la tecnica della scultura iconica, e realizza la propria visione ispirandosi al mondo naturale Milano. Il libro di Oliviero Toscani diventa mostra: Oliviero Toscani Più di 50 anni di magnifici fallimenti fino al 28 aprile 2017 alla Whitelight Art Gallery. Un’esposizione che parla della forza creativa e della carriera di questo grande fotografo milanese attraverso le sue immagini più conosciute e gli scatti che più hanno fatto discutere il mondo su temi come la pena di morte, il razzismo e la guerra. Tre grandi mostre anche a Palazzo Reale: grande attesa per la mostra di Keith Haring. About art fino al 18 giugno. Precursore dell’arte del graffito, Haring conquistò l’America e riscosse successo anche in Europa, dove ha lasciato molti segni del suo passaggio: celebre, l’opera Tuttomondo sul muro del convento di Sant’Antonio a Pisa.

tests on the state of the painting. Juxtaposed with Leonardo’s Adoration of the Magi is Filippino Lippi’s version of the subject painted in 1496, highlighting the formal differences between the two master artists’ styles and their interpretation of the same subject, as a result of the political and cultural changes in Florence over a decade. And before the summer break, Helidon Xhixha: in Open Order, at the Boboli Gardens from June 27 to October 29. The artist’s solo exhibition in Florence presents the results of his study on the idea of chaos and order, through the iconic sculpture technique, and the realization of his vision inspired by the natural world. Milan. Oliviero Toscani’s book becomes an exhibition: Oliviero Toscani Over 50 Years of Magnificent Failure, showing at the Whitelight Art Gallery until April 28, 2017. The exhibition explores the creative process and artistic career of the great Milanese photographer through his best known shots and shock images revolving around provocative and controversial themes such as death penalty, racism and war. Palazzo Reale hosts three great exhibitions. First of all, Keith Haring. About art until June 18. The precursor of the graffiti art, Haring conquered the streets and subways of New York, but became also very popular in Europe, where he left many works behind, including the 25


SPRINGCULTURE Firenze - Milano

VASILJ KANDINSKIJ THE KNIGHT ERRANT

Sempre a Palazzo Reale, dal 3 marzo al 2 luglio sarà ospitata la mostra Manet e la Parigi moderna, una grande esposizione che attraverso 50 capolavori di Manet, Renoir, Degas e altri maestri racconta la Parigi di fine Ottocento. Infine Dentro Caravaggio, dal 28 settembre al 29 gennaio proporrà in una prospettiva inedita sull’immensa pittura di Michelangelo Merisi. Il Mudec rende omaggio a Vasilij Kandinskij il cavalier errante dal 15 marzo fino al 2 luglio. Un’inedita mostra che indaga il rapporto tra arte e scienza e la metafora del viaggio. Saranno esposte opere provenienti dai più importanti musei russi, alcune delle quali mai viste prima in Italia. Il PAC Padiglione d’Arte Contemporanea apre la propria stagione con la prima rassegna antologica mai realizzata in Italia dedicata all’artista spagnolo Santiago Sierra, mentre la GAM, Galleria d’Arte Moderna presenta 100 anni, una mostra che racconta la storia della scultura attraverso 100 opere di grandi maestri, dal 1815 alla fine della Prima Guerra Mondiale. Nel 2019 sarà il cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci. In questo solco si pone l’esposizione di Sixty Last Supper, la famosa interpretazione dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci realizzata da Andy Warhol nel 1986, in mostra nella splendida Sala Fontana del Museo del Novecento a partire dal 24 marzo.

mural Tuttomondo, on the side of the Convent of Sant’Antonio in Pisa. Showing from March 3 to July 2 is Manet and Modern Paris, a great exhibition exploring Paris in the late 1800s through 50 works by Manet, Renoir, Degas and other master painters. Inside Caravaggio, from September 28 to January 29, provides an uncommon insight into the extraordinary works by Michelangelo Merisi. The Mudec museum hosts Vasilj Kandinskij The Knight Errant, from March 15 to July 2. An unprecedented exhibition exploring the relation between art and science and the metaphor of the journey. On display, works on loan from major Russian museums, some of which never shown before in Italy. The PAC Padiglione d’Arte Contemporanea opens its exhibition season with the first retrospective ever held in Italy of the works by Spanish artist Santiago Sierra, while GAM, Galleria d’Arte Moderna presents 100 Years, an exhibition that illustrates the history of sculpture through 100 works by master artists, from 1815 to the end of World War One. In the wake of the celebrations of the 500th anniversary of Leonardo da Vinci’s death in 2019, the Twentieth-Century Museum will show Sixty Last Supper, Andy Warhol’s famous 1986 version of the Last Supper by Leonardo da Vinci, on display in the Sala Fontana from March 24. 26


FILM DIRECTOR MATTEO GARRONE IN A PICTURE BY HENNY GARFUNKEL 28


SPRINGINTERVIEW Firenze - Milano

STORIE DI BOSCHI E DESIGN Matteo Garrone racconta il cortometraggio realizzato per il Salone del Mobile Tells about the short film shot for the International Furniture Fair

Matteo Garrone, regista italiano conosciuto principalmente per film come Gomorra, Reality e Il Racconto dei Racconti l’anno scorso ha raccontato per la prima volta il design in un cortometraggio intenso e fiabesco di sette minuti. Questa volta la sua creatività l’ha portato ad ambientare la storia dentro a un bosco, trasportandovi scene di vita quotidiana. L’opera, parte del progetto “DeLightFuL” presentato alla 56esima edizione del Salone del Mobile di Milano, è stata realizzata tra i boschi di Chia, in provincia di Viterbo nell’alto Lazio. Una location che il regista ha definito “straordinaria” ricordando che questi luoghi furono amati anche da Pasolini che, oltre a scegliere di vivere nella Torre che si trova proprio in quell’area, decise anche di girare qui le prime sequenze del film Il Vangelo secondo Matteo. Signore che giocano a carte sospese sul fiume, una coppia che cena vicino a una cascata… Da quali riflessioni e da quali esigenze narrative è nata la scelta di ambientare questo nuovo lavoro nell’atmosfera sospesa del bosco? Diciamo che mi piaceva l’idea di ipotizzare anche questa volta una sorta di futuro, però invece che post atomico come è stato per il primo racconto, in un futuro che fosse un ritorno all’essenziale, quindi legato al contatto con la natura. Così ho immaginato degli interni dove non ci fosse più separazione tra il dentro e il fuori. Il bosco è un luogo magico, 29

For the first time last year, Matteo Garrone, the Italian film director best-known for the acclaimed films Gomorrah and The Tale of Tales, explored the world of design in an intense and fairy tale-like seven-minute film. His creative imagination has driven him to set the story in a wood, where scenes of everyday life unfold. The short film, which is part of the DeLightFuL project introduced at the 56th International Furniture Fair of Milan, was shot in the woods of Chia, near Viterbo, in the Upper Lazio region. A location which the film director described as “extraordinary”, and he mentioned that Pasolini was particularly fond of those places, choosing to live in a nearby tower and shoot the first scenes of his film The Gospel According to St. Matthew exactly in that area. Ladies playing cards while hanging in midair over the river, a couple dining near a waterfall…What reflections and narrative reasons inspired you to set the film in the suspended atmosphere of a wood? Let’s say that I enjoyed the idea of imagining a sort of future again, but instead of a postatomic future like in the first story, a future seen as a return to essential living, thus, in close contact with nature. So I imagined interiors having no separation between the inside and outside. The wood is a magical place, fit for the purpose of


SPRINGINTERVIEW Firenze - Milano

A SCENE OF THE SHORT FILM SHOT IN A WOOD NEAR VITERBO

Garrone al Salone del Mobile con un nuovo lavoro Garrone at the Salone del Mobile with his latest work adatto per raccontare questa sensazione e al tempo stesso uno sfondo sul quale potevano essere valorizzati al meglio i mobili, che sono i veri protagonisti del racconto. Deve essere stato un bell’impegno trasportare mobili e oggetti di design attraverso sentieri e dirupi, visto che avete girato in un bosco vero e proprio? Sì, ma soprattutto è stata l’incognita del meteo. Abbiamo girato d’inverno. Per allestire tutti i set occorrevano giorni e giorni di lavorazione e quindi c’era il rischio che potesse piovere da un momento all’altro. Poi per fortuna le cose sono andate bene e ce la siamo cavata senza troppi intoppi. Qual è il suo rapporto personale con l’arredamento e il décor? Il mio rapporto con la mobilia è soprattutto di tipo affettivo, scelgo mobili che hanno avuto una parte importante nella mia vita, legati a degli affetti, a persone della mia famiglia o perché sono stati protagonisti di alcuni miei film, come il mappamondo gigante di Storia romana, il divano de L’imbalsamatore, le lampade di Reality... Ogni film mi lascia sempre qualcosa. L’arredamento dei luoghi dove vivo,

describing this feeling and, at the same time, a background that highlights the furniture, which is the real protagonist of the story. It must have been quite difficult to transport furniture and design objects along narrow paths and cliffs, since you shot the film in a real wood. Yes, it was. But my main concern was the weather. I shot the film in wintertime and it took days and days to get the sets ready, so I was afraid it was going to rain down on us any minute. Luckily enough, it didn’t rain and things went smoothly. What kind of relationship do you have with furniture and interior design? My relationship with furniture is a sentimental one, that is, I choose pieces of furniture that have a sentimental value to me, because they have been an important part of my life, they remind me of my loved ones, of family members, or because I have used them in my films, such as the huge map of the world in Roman Summer, the sofa of The Embalmer, the lamps of Reality… Every film leaves me with something. The furniture of the places where I live and 30


THE SHORT FILM IS PART OF THE ‘DELIGHTFUL’ PROJECT


Mondrian table and chairs, Gioia chandelier, Salone del Mobile Milano - Rho 4-9 april Hall 1 Stand C05

www.cantori.it


SPRINGINTERVIEW Firenze - Milano

MATTEO GARRONE DURING THE FILMING OF ‘REALITY’

Vedere il design da una nuova prospettiva Viewing design from a new perspective casa e ufficio, sono legati soprattutto a delle scelte molto emozionali e a legami affettivi senza una precisa linea stilistica. È vero che sta pensando ad un nuovo film? Di cosa si tratta, può anticiparci qualcosa? Sarà una versione di Pinocchio tutta italiana. Toni Servillo interpreterà il ruolo di Geppetto. È ancora un po’ presto per parlarne… Sarà un film molto complesso sotto tanti punti di vista, ci vorrà del tempo... Perché un film su Pinocchio? Mi sono accorto che sono in pochi ad aver veramente letto il testo di Collodi; anche io, tolti alcuni ricordi d’infanzia, confesso di averlo letto tardi, e quando l’ho fatto mi sono accorto che c’erano tanti dettagli, particolari, intrecci che non ricordavo e che mi hanno sorpreso. Il racconto di Collodi le è stato di ispirazione come è avvenuto per molti registi prima di lei? Penso che sarà un Pinocchio fedele a quello di Collodi e di conseguenza diverso da tutto quello che è stato fatto prima, perché spesso sono state fatte scelte piuttosto discutibili a partire da Walt Disney. Ecco, il mio intento è di essere più fedele possibile all’anima del racconto originale di Collodi. 33

work has an emotional rather than a purely aesthetic value to me. Is it true that you are working on a new film? What is it about, can you tell us something more? It is going to be an all-Italian version of Pinocchio. Toni Servillo will be playing the role of Geppetto. It is still too soon to talk about it…It is going to be a very complex film in many respects, it will take time… Why a film on Pinocchio? I realized that few are those who have really read Collodi’s book. I myself read it for the first time relatively late in life, and when I did read it, I realized that there were so many details and plots that I remembered nothing about and surprised me. Did Collodi’s story inspire you, just like many film directors before you? I think it is going to be a Pinocchio faithful to Collodi’s original version and, therefore, different from all the other versions so far, which are quite questionable, starting with the Walt Disney film. It is my intention to stay as true as possible to the essence of Collodi’s original story.


SEGNI DEI TEMPI

Gli appuntamenti e le novità da non perdere alla Settimana del Design The Design Week’s not-to-miss events and latest developments


THE DESIGN WEEK BRINGS THE LATEST IN FURNISHING AND INTERIOR DESIGN TRENDS TO MILAN 36


SPRINGEVENT Milano

La Design Week a Milano è il grande palcoscenico delle nuove tendenze in fatto di arredo e décor, l’evento che ogni anno porta nel capoluogo lombardo il meglio della creatività internazionale. Le manifestazioni principali di questa settimana speciale sono il Salone del Mobile, che si svolge negli spazi di FieraMilano a Rho e il Fuorisalone, manifestazione satellite dislocata in varie parti della città. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE Dopo il successo ottenuto dalla sezione incentrata sulle proposte più lussuose nel 2016, al Salone del Mobile torna la suddivisione stilistica che ha caratterizzato il nuovo percorso ovvero i settori Classico (padiglioni 2 e 4), Design (padiglioni 5, 6, 7, 8, 10, 12, 14, 16, 18 e 20) e Xlux (padiglioni 1 e 3). Mentre il SaloneSatellite, il luogo d’incontro per i giovani designer e architetti creativi, festeggia 20 anni di vita, parallelamente si svolge la biennale di Euroluce (padiglioni 9, 11, 13 e 15) che offre quanto di più interessante si agiti nel mondo dell’illuminazione. Protagonisti delle installazioni in città e nei padiglioni della Fiera, lampade-scultura, lampadari a sospensione e la ricerca di nuovi materiali e tecnologie per creare atmosfere sempre nuove, all’insegna della creatività e dell’eleganza, come le opere d’arte luminose dei Dogi Group, 37

The Design Week is the event that brings the best of international creativity and the latest in furnishing and interior design trends to Milan. The highlights of this special week are the International Furniture Fair, held in the spaces of FieraMilano in Rho, and Fuorisalone, the off-fair events scattered across the city. INTERNATIONAL FURNITURE FAIR Following the successful 2016 edition, the show is once again divided into three sections according to the style of furniture: Classico (pavilions 2 and 4), Design (pavilions 5, 6, 7, 8, 10, 12, 14, 16, 18 and 20) and Xlux (pavilions 1 and 3). While SaloneSatellite, the trade show devoted to young designers and creative architects, celebrates its 20th anniversary this year, the biennial Euroluce show (pavilions 9, 11, 13 and 15) offers a sneak peek at the latest in lighting design and technology. The stars of the installations scattered across the city and displayed in the trade fair’s pavilions are lamp-sculptures, pendant lights and experimentation with new materials and technologies that create new atmospheres, dictated by creativity and elegance, such as the luminous works of art by Dogi Group, a leading Venice-based company in the furnishing field and specializing in the


THE SHOW TESTIFIES TO THE CONTINUED SUCCESS OF THE LUXURY SECTOR WITH THE THREE CLASSICO, DESIGN AND XLUX SECTIONS 38


39


SALONESATELLITE CELEBRATES ITS 20TH ANNIVERSARY AND THE BIENNIAL EUROLUCE SHOW IS BACK 40


41


THE INTERNATIONAL FURNITURE FAIR IS HELD IN THE FIERAMILANO SPACES IN RHO

rinomata azienda veneziana, leader nel settore dell’arredo per la realizzazione su misura di lampadari e tavoli di grandi dimensioni. L’evento speciale legato a Euroluce quest’anno si intitola DeLightFuL (Design, Light, Future e Living, padiglione 15) ed è accompagnato da un cortometraggio d’autore firmato dal grande regista italiano Matteo Garrone, autore di Gomorra e Il racconto dei racconti, che ha riletto il design contemporaneo in uno scenario futuribile dove il confine interno/esterno si annulla e l’arredo è il vero protagonista. “È la prima volta nella storia che il Capo dello Stato Sergio Mattarella inaugura la manifestazione”, ha commentato il nuovo  presidente Emanuele Orsini che ha ricevuto quest’anno il testimone da Roberto Snaidero. FUORISALONE Tra le location e gli eventi del Fuorisalone, ricordiamo White in the City, mostra diffusa curata da Oikos e che coinvolge firme internazionali e giovani designer in una serie di reinterpretazioni di edifici storici e di installazioni attorno al colore bianco. Tokujin Yoshioka, Patricia Urquiola e Raw-Edges tra gli ospiti di Superstudio - con i due indirizzi, Superstudio Più in via Tortona 27 e Superstudio 13 in via Forcella 13 - che dal 4 all’8 aprile si tinge di colore con il tema ‘Time to Color’”

production of big-sized and custom-made chandeliers and tables. This year’s special event tied to Euroluce is DeLightFuL (Design, Light, Future and Living, pavilion 15), accompanied by a short film by the world-famous Italian film director Matteo Garrone, director of the acclaimed Gomorrah and The Tale of Tales films, who places contemporary design in a potentially realizable future scenario, where there are no inner or outer limits and furniture is the star. “It is the very first time that the President of the Republic Sergio Mattarella inaugurates the International Furniture Fair”, said the newlyelected president of the show Emanuele Orsini, who replaced Roberto Snaidero this year. FUORISALONE Among the Fuorisalone locations and events is White in the City, an exhibition held in multiple sites and settings around the city and curated by Oikos, with internationallyrenowned and up-and-coming designers reinterpreting historic buildings and creating installations that revolve around the color white. Tokujin Yoshioka, Patricia Urquiola and Raw-Edges are some of the guests of Superstudio, with the two branches of the famous architecture firm- Superstudio Più on Via Tortona 27 and Superstudio 13 on Via Forcella 13 – hosting the 2017 Fuorisalone event Time to Color from April 4 to 8. In the hub 42


MAS T E R P I E C E S

F R O M

idogi.com

V E N I C E


GIOTTO LIGHT GOLD. CEA BASSANO

Factory / via A.De Gasperi, 48 Pianezze

CEA MILANO

Showroom / via Brera, 9

CEADESIGN.IT

Tel. +39 0424 572309


FUORISALONE CONSISTS OF THE OFF-FAIR EVENTS SCATTERED ACROSS THE CITY

scelto per il Fuorisalone 2017. Nell’hub di via Ferrante Aporti, 15 Ventura Centrale riunisce alcuni grandi brand internazionali che vogliono dialogare in modo più immediato con il pubblico. Sono previsti poi i classici eventi nel quartiere Ventura di Lambrate e che richiamano un pubblico eterogeneo e interessato alle proposte più originali. Novità importante quella di Isola Design District; il via il 4 aprile, con numerosi eventi, mostre e presentazioni in tutto il quartiere Isola. E ancora, il design danese sbarca a Brera con la mostra collettiva Mindcraft, nei Chiostri di San Simpliciano, con una riflessione sul tempo. Al timone lo stilista Henrik Vibskov che ha raccolto 18 designer e artigiani, il meglio dell’arts&crafts dalla Danimarca. Una delle novità da non perdere è certamente l’apertura di A letto con il design-Design Hostel in zona Bovisa, il primo ostello temporaneo dedicato solo ai designer. L’ostello è allestito all’ultimo piano di una ex fabbrica che oggi ospita il più grande makerspace d’Italia (Makers Hub e Ideas Bit Factory). Quaranta tra designer e progettisti internazionali abiteranno altrettante camere pop-up e daranno vita ai 1.200 mq dello spazio con mostre, workshop, talk e tanti eventi notturni legati al mondo dell’architettura, del design, delle nuove tecnologie e della produzione digitale.

on Via Ferrante Aporti 15, Ventura Centrale brings together famous international brands that wish to interact and engage directly with the public. The Ventura di Lambrate neighborhood will host, as usual, a number of events attracting a mixed audience interested in the most original offerings. This year’s newest development is Isola Design District: starting from April 4, many events, exhibitions and presentations will be held throughout the Isola neighborhood. Danish design lands in the Brera district with the collective exhibition Mindcraft, held in the Cloisters of San Simpliciano and offering a reflection upon time. Designer Henrik Vibskov has gathered 18 designers and craftsmen, representing the best of Denmark’s arts & crafts. One of the Fuorisalone’s must-sees is A letto con il design-Design Hostel in the Bovisa area, the temporary hostel devoted exclusively to designers. The hostel is located on the last floor of a former factory which now houses Italy’s largest “makerspace” (Makers Hub and Ideas Bit Factory). Forty designers and international planners live together in pop-up rooms and liven up the 1,200-squaremeter space with exhibitions, workshops, talk shows and night events related to the world of architecture, design, new technologies and digital production. 45


CAP-FERRAT


LA DOLCE VITA TRA FRANCIA E ITALIA CON FOUR SEASONS Un viaggio su quattro ruote che racconta un mondo A road trip to a world of beauty


SPRINGITINERARY Firenze - Milano

MILAN

La Dolce Vita oggi. Per la primavera che si annuncia e per l’estate che sarà, tre Four Seasons Hotel hanno organizzato un’esperienza di viaggio a tutto tondo: Sulla strada della Dolce vita, che avrà i suoi punti cardine tra Grand-Hôtel du Cap-Ferrat, A Four Seasons Hotel, Four Seasons Hotel Milano e Four Seasons Hotel Firenze. Un triangolo d’oro da raggiungere in un modo sicuramente unico, grazie alla possibilità di guidare un’auto d’epoca tra la selezione di modelli messi a disposizione, che possono contare su una 1961 Giulietta Spider, una Mercedes-Benz 190 SL Cabrio e la macchina dei sogni di tutti gli innamorati della gioventù rovente e maledetta di James Dean: una Porsche 356 Speedster. Al momento di consegna dell’auto e delle chiavi saranno presentate le caratteristiche della vettura, insieme a un itinerario personalizzato con luoghi d’interesse e ristoranti tra i quali poter scegliere - oltre all’assistenza e al supporto meccanico per ogni evenienza. A ciò si aggiunge il collegamento radio assicurato tra l’auto e il soccorso stradale e alla connessione vivavoce per una guida più sicura. Nel caso poi la giornata perfetta finisse in un cielo pieno di nuvole… nessuna paura né preoccupazione: le tre proprietà Four

The Dolce Vita today. In view of the spring season that is just around the corner and the summer that is to come, three Four Seasons Hotels - Four Seasons Hotel Milano, Four Seasons Hotel Firenze and Grand-Hôtel du Cap-Ferrat, A Four Seasons Hotel, - offer their guests the chance to live the ultimate travelling experience, En Route to La Dolce Vita. A unique road trip to be enjoyed behind the wheel of a classic car. Guests can pick their choice within a selection of original models, including a 1961 Giulietta Spider, a Mercedes-Benz 190 SL Cabrio and the dream car of all James Dean and Rebel Without a Cause fans: a Porsche 356 Speedster. This exclusive road trip includes technical presentation of the car, a personalized itinerary highlighting points of interest, restaurants and more along the way, in addition to road assistance and mechanic support if necessary, and even radio connection between the classic car and road assistance and hands-free phone connection for safe driving. And no worries, no fear……The three Four Seasons Hotel properties are prepared for any eventuality and have a backup plan just in case, such as the perfect 48


SPRINGITINERARY Firenze - Milano

FLORENCE

Seasons Hotel metteranno a disposizione dei propri ospiti il migliore dei “piano B” e il viaggio potrà serenamente proseguire a bordo di un’auto moderna fino all’approdo a destinazione. Con la possibilità, al mattino successivo, o nel pomeriggio della stessa giornata, di poter partire di nuovo a bordo di una Signora della Dolce vita… Tappe d’eccellenza. Sono quelle che le tre proprietà Four Seasons Hotel propongono ai propri ospiti-viaggiatori, soprattutto se amano esplorare luoghi che rendono unica la costa che s’affaccia sul Mediterraneo occidentale e sulle ricche regioni che caratterizzano il Nord Italia e il Sud della Francia. Così, per quanti accendono il motore a Cap-Ferrat, uno dei luoghi più affascinanti e celebri anche grazie al circuito del Grand Prix di Montecarlo, è il Principato di Monaco. Il clima dolcissimo rende unico anche il piccolo borgo di Portofino, con la splendida e isolata Abbazia di San Fruttuoso, gioiello architettonico e romantico luogo di riflessione. Quanti invece riconoscono nell’Italia anche la bellezza fatta di distese di vigne madri di vini intensi e seducenti possono scegliere tra le tenute dove si preparano i profumati 49

sunny day instantly shrouded in gray storm clouds. Guests are free to switch to a modern car whenever they wish and continue the trip to their final destination. With the possibility the next morning, or in the afternoon of the same day, to leave again behind the wheel of a Dolce Vita Lady…. Destinations of Excellence. The three Four Seasons Hotel properties offer their guests-travelers the unique opportunity to explore the French Riviera, the Ligurian Coast and the rich regions of Northern Italy and of the South of France. For those leaving from Cap-Ferrat, stops along the way may include one of the most fascinating and famous destinations of the French Riviera, Monaco, where the prestigious Gran Prix is held every year. And the romantic town of Portofino, with its mild climate all year round and the magnificent and secluded Abbey of Fruttuoso, an architectural gem and fascinating place of meditation and prayer. Those who enjoy travelling across Italy, may drive along scenic roads through the most spectacular countryside views dotted with stretches of vineyards and visit the best-known winegrowing regions, from Chianti and Brunello to Franciacorta


SPRINGITINERARY Firenze - Milano

GIARDINO DELLA GHERARDESCA

Chianti e Brunello, quelle che hanno cura dei pregiati Franciacorta o quelle dolcemente soleggiate del Chianti. Per gli amanti dei sapori della tradizione locale, lungo la strada non mancano città come Parma, dai sapori opulenti di una campagna generosa o come Modena, sapida di un aceto che vive di secoli di tradizione. Senza mai dimenticare le località più note, sempre meritevoli di una visita improvvisata. Attraverso la bellezza. Un progetto che promette di rendere unico e diverso ogni viaggio di questo 2017. Il Concierge degli Hotel saprà infatti cosa consigliare agli ospiti che sceglieranno questo percorso meraviglioso e vivo tra le bellezze di Francia e d’Italia, percorrendo strade battute da secoli e paesaggi capaci di rivelare piccoli miracoli di grazia e splendidi tramonti profumati di mare, indimenticabili e assoluti. Nelle tre proprietà Four Seasons Hotel gli ospiti saranno come sempre accolti con ogni attenzione, tra ristoranti e Spa, un cocktail bar per il divertimento della sera e sale da tè per il relax del pomeriggio. Sulla strada della Dolce vita promette un viaggio perfetto, arricchito dall’ospitalità unica e impeccabile di Four Seasons Hotel Milano, Cap-Ferrat e Firenze. 50

and the sweet Chianti hills. Those who love traditional and local Italian cuisine, should not miss the chance to stop in cities such as Parma and Modena, famous for their food and culinary delights, including Parmesan cheese and balsamic vinegar. Not to mention the best-known and most popular destinations along the way, which are always worth a detour. A journey through beauty. En Route to La Dolce Vita is a project designed to make your every 2017 trip unique and different. The Hotel Concierges will help guests find the right itinerary for them and enjoy the amazing beauty of the landscape between France and Italy, driving along age-old roads which offer unexpected treasures at every turn and glorious and unforgettable sunsets with the sea in the background. At the three Four Seasons Hotel properties, guests are welcome to all facilities and services available, including restaurants and spas, cocktail bars to have fun in the evening and tea rooms to relax in the afternoon. En Route to La Dolce Vita promises to be the perfect trip, further enhanced by the unique and impeccable hospitality of Four Seasons Hotel Milano, Cap-Ferrat and Firenze.


THE CUSTOMIZED TRAINING PLAN BY NIKE AT FOUR SEASONS HOTEL MILANO 52


SPRINGEVENT Milano

L’ANIMA SPORTIVA DI MILANO

‘Run with Nike’, un personal coach professionista per le tue corse in città ‘Run with Nike’, your personal running coach in the city Milano è verde: dai parchi, alle sponde dei Navigli, fino al centro storico di Brera, piacevole non solo per una passeggiata, ma anche per una bella corsa. Four Seasons Hotel Milano lo sa bene ed è per questo che ha creato Run with Nike, il programma realizzato in collaborazione con uno dei brand sportivi più importanti e conosciuti al mondo. Un’esclusiva offerta per gli ospiti dell’hotel che non vogliono rinunciare allo sport nemmeno durante il loro soggiorno in città. Basta una semplice richiesta al Concierge e dopo aver compilato un questionario personalizzato su condizioni di salute, abitudini sportive e scopi dell’attività fisica, un coach professionista di Nike organizza l’itinerario perfetto. Adatto a tutti i livelli, dall’amatore occasionale al ‘jogging addicted’, questa sessione individuale di corsa è personalizzata per soddisfare le necessità di ogni ospite, che può così scoprire Milano da una prospettiva tanto inusuale, quanto stupefacente, il tutto accompagnato da un esperto del benessere del corpo, dal riscaldamento fino al defaticamento. Dopo essersi riposati in una delle eleganti camere e suite di Four Seasons Hotel Milano e prima di iniziare una tipica giornata milanese, magari all’insegna dello shopping, non c’è niente di meglio di una corsa rigenerante. Perfetti a questo scopo, i parchi più grandi della città, a brevissima distanza dall’hotel: i Giardini Indro Montanelli, il più antico giardino pubblico di Milano, ricco di moltissime specie arboree divise in incantevoli filari, dove si trova anche il seicentesco Palazzo Dugnani, il Planetario e il Museo di Storia Naturale; Parco Sempione, polmone verde della città di ben 53

Milan is green: from its parks to the Navigli canals to the Brera area, it is great not only for a walk, but for a nice run too. That is why Four Seasons Hotel Milano has created Run with Nike, a program launched with the collaboration of one of the world’s best-known and most popular sports brands. An exclusive offering for hotel guests who cannot go a whole day without exercise, even when travelling. All you have to do is ask the concierge and, after having filled out a questionnaire about your health conditions, fitness activities and purpose of physical exercise, a professional Nike coach will provide you with a customized running plan and route. Suitable for all levels of ability and experience, from occasional amateur to “jogging addicted”, this individual running session is tailored to each guest’s requirements and is a wonderful way to sightsee Milan from an uncommon yet amazing perspective, accompanied and supervised by a fitness expert, from warmup to winding-down exercises. After a good night’s sleep in one of Four Seasons Hotel Milano’s elegant rooms and suites and before starting a busy Milanesestyle day, including a shopping spree, there is nothing better than an energizing run. The city’s largest parks, located within walking distance of the hotel, are ideal for the purpose: the Indro Montanelli Gardens, Milan’s oldest public gardens, are rich in many different arboreal species neatly arranged in rows and house the seventeenth-century Palazzo Dugnani, the Planetarium and the Natural History Museum; at Parco Sempione, the city’s green lungs spreading over an area of


SPRINGEVENT Milano

HOW TO KEEP FIT IN THE CITY

3 chilometri e mezzo, dove correre verso il meraviglioso Arco della Pace costeggiando il laghetto, o intorno all’imponente Castello Sforzesco. Un itinerario ideale per la corsa è quello sulla pedonale che costeggia il Naviglio Martesana. Un po’ meno centrale e frequentato, in primavera è una vera meraviglia per gli occhi, in particolare al tramonto, l’orario ideale per scaricare le tensioni e godersi poi un cocktail nel Foyer Bar e una deliziosa cena proposta da Chef Vito Mollica e la sua brigata nell’incantevole corte interna del ristorante La Veranda. L’abbigliamento in tutto questo non va sottovalutato, e non solo per lo stile - anche se l’occhio, come si sa, vuole sempre la sua parte - le scarpe da jogging sono fondamentali per la buona riuscita di un allenamento. E se la voglia di correre arriva durante il soggiorno, nessun problema: gli ospiti possono richiedere le calzature sportive, ovviamente firmate Nike, che vengono consegnate direttamente in stanza. Run with Nike è l’idea perfetta per mantenere i propositi per l’anno nuovo di restare in forma e tonificarsi in vista della bella stagione; un’opportunità unica che Four Seasons Hotel Milano ha pensato per stupire ancora una volta i suoi amati ospiti e occuparsi di loro a 360 gradi.

three kilometers and a half, you can run along the lake to the magnificent Arch of Peace or around the imposing Sforzesco Castle. Another popular running route is the pedestrian path along the Naviglio Martesana, which benefits from being less central and crowded than other routes and is wonderful in springtime, in particular, at sunset, when aperitivo time rolls around and the moment has come to head back to the hotel and enjoy a cocktail at the Foyer Bar, followed by a delicious dinner prepared by Chef Vito Mollica and his brigade and served in the delightful La Veranda restaurant’s courtyard. Choosing the right clothing is an important part of having a successful workout, and it is not just a matter of style- although appearances count too, after all. Proper running shoes are crucial to injury-free exercise. So, if you forgot your shoes at home, don’t worry. A pair of Nike trainers will be delivered to your room. Run with Nike is an incentive to stick with your plans of staying fit and healthy in view of the summer season. A unique opportunity designed to treat Four Seasons Hotel Milano’s guests to a comprehensive hospitality experience. 54


Milano, Via Fiori Chiari 5 | Ferrara, Corso Giovecca 27 | Tokyo, Minami Aoyama


ABOVE: LA VILLA BELOW: GARDEN SUITE 56


SPRINGINTERVIEW Firenze

L’OSPITE AL CENTRO La Villa di Four Seasons Hotel Firenze raccontata dalla nuova Manager Barbara Amato La Villa of Four Seasons Hotel Firenze described by the new manager Barbara Amato

L’urban resort Four Seasons Hotel Firenze è composto da due splendidi edifici: il rinascimentale Palazzo Della Gherardesca e La Villa, un ex convento del XVI secolo oggi raffinato “hotel nell’hotel”, con foyer, reception e ingresso indipendente, 37 stanze tra camere e suite, uno spazio eventi tra i più suggestivi di Firenze e un meraviglioso giardino, racchiuso da una quinta di mura con un grande arco da cui si accede al Giardino Della Gherardesca. Ci siamo fatti accompagnare in questo tempio dell’accoglienza da Barbara Amato, la nuova Villa Manager. Già la lobby ci ha incantati, cosa ci aspetta nelle camere? Come le persone, ognuna delle nostre stanze e suite ha il proprio carattere, e rappresenta una diversa declinazione del concetto di eleganza. La Garden Suite è un vero e proprio appartamento fuori dalla struttura principale, con un giardino privato circondato da alti cespugli che garantiscono una perfetta privacy, una terrazza ad esclusivo uso degli ospiti e una particolarissima vasca da bagno a livello del pavimento. La vostra regola d’oro? Stupire. Grazie al nostro butler team gli ospiti devono pensare solo a godersi il soggiorno e al Pic Nic Packet che li aspetta nelle loro stanze. Oltre a soddisfare le richieste esplicite, la cosa più importante è riuscire a captare i desideri e i gusti di ogni ospite, così da sorprenderlo, ad esempio, con un mazzo dei suoi fiori preferiti il giorno del suo compleanno. Il punto di forza di tutti i Four Seasons Hotel è la capacità di regalare soggiorni meravigliosi grazie un servizio unico; il servizio è fatto dalle persone tutte capaci di dare il massimo ai propri ospiti. Un servizio friendly, se possibile ancora più

The Four Seasons Hotel Firenze urban resort is made up of two magnificent buildings: the Renaissance Palazzo Della Gherardesca and La Villa, a former sixteenth-century convent and now an elegant “hotel within the hotel”, with a separate lobby, reception and entrance, 37 rooms and suites, one of Florence’s most beautiful private event spaces and an enchanting garden, enclosed within wing walls and with a big arch leading into the Gherardesca Park. We had a tour of this temple of hospitality guided by Barbara Amato, the new Villa Manager. We are already impressed with the lobby, even before seeing the rooms. Each of our rooms and suite rooms has its own personality, just like people do, and represents a different interpretation of the concept of elegance. The Garden Suite is an apartment separate from the main building, with a private garden flanked by tall bushes that ensure total privacy, a terrace for exclusive use by guests and a special bathtub set at floor level. What is your golden rule? Our golden rule is to be surprising. Thanks to our butler team, the only thing guests have to worry about is to enjoy their stay and the Pic Nic Packet waiting for them in their rooms. In addition to satisfying any express wish, the most important thing is to be able to sense the desires and tastes of our guests, in order, for instance, to surprise them with their favorite flowers on their birthday. The strength of all Four Seasons Hotels lies in making sure that guests enjoy a wonderful stay thanks to unique services, and unique services are provided by people who strive to do their best for hotel guests. A friendly and yet very attentive service, in


SPRINGINTERVIEW Firenze

LA MAGNOLIA curato, in un ambiente raccolto come La Villa. Al di là delle camere, La Villa è la location ideale per organizzare eventi indimenticabili. Si, uno spazio davvero speciale è la Villa Ballroom, una bellissima ex chiesa del XVII secolo con pavimento in cotto fiorentino rosso, affreschi, vetrate colorate e un’acustica incredibile, dettaglio non indifferente per la buona riuscita di un evento. Cene di Gala, ricevimenti di matrimoni, feste private, eventi uno più spettacolare dell’altro. Poi c’è il nostro Duomo View Lawn… Dove si trova? È la frazione di giardino tra Palazzo Della Gherardesca e La Villa, una zona che i nostri ospiti adorano. Qui organizziamo spesso scenografici matrimoni, con la Cupola di Brunelleschi sullo sfondo (la stessa vista che si scorge appena usciti da via Capponi). Il nostro bellissimo giardino è quello che ha ispirato le fragranze appositamente create da Dr. Vranjes per La Villa, Il Giardino delle Rose. Parliamo un po’ di lei. Come è stato entrare nel mondo di Four Seasons Hotel? Non sono toscana, sono di Salerno, ma tutte le chiamate arrivavano da Firenze, quindi ho detto “è destino” e solo dopo un anno ho avuto la fortuna di realizzare il mio sogno, quello di lavorare nella catena alberghiera più lussuosa al mondo. Un bel traguardo, anzi un bell’inizio…

an intimate ambience such as La Villa. Besides the rooms, La Villa is the ideal location for unforgettable events. Yes, it is. One truly special space is the Villa Ballroom, a beautiful former seventeenthcentury church with a red Florentine terracotta-tiled floor, frescoes, stainedglass windows and excellent acoustics, which is not a minor detail for the successful outcome of an event. Gala dinners, wedding receptions, private parties, all very spectacular events. And then we have the Duomo View Lawn… Where is it? It is the portion of garden located between Palazzo Della Gherardesca and La Villa, which our guests adore. It is the setting of many spectacular wedding receptions, with Brunelleschi’s dome in the background (the same view you get from Via Capponi). Our beautiful garden is the one that inspired the fragrances specifically created by Dr. Vranjes for La Villa, Il Giardino delle Rose. Tell us something about yourself. What was it like to join the Four Seasons Hotel world? I am not Tuscan born, I come from Salerno, but I kept receiving job offers from Florence, so I said to myself “it is meant to be”, and one year later I was able to fulfill my dream of working for the world’s most luxurious hotel chain. A nice goal, or rather, a good start… 58


ABOVE: LA VILLA BELOW: DUOMO LAWN


SPRINGDESIGN Milano

UN TRIBUTO ALL’ITALIA La Caruso Suite, dove si vive bene… The Caruso Suite, where life is beautiful…

Situata al terzo piano di Four Seasons Hotel Milano, con le sue finestre ovali che come occhi s’affacciano sull’incantevole corte interna, la Caruso Suite regala cento metri quadri di comfort dal taglio squisitamente sartoriale nei quali vivere la dolce vita italiana e godersi la bellezza di una città signorile e vivace come la capitale della moda del Belpaese. La Caruso Suite, nuovo luogo magico di Milano, ha un nome dalla doppia origine, rifacendosi alla vellutata voce tenorile di Enrico Caruso e alla sartoria per uomo Caruso i cui locali si trovano proprio in via Gesù, oltre che a New York. Nella Suite l’esperienza italiana è avvolgente e stimolante, a cominciare dallo spazio ampio e dall’arredamento “su misura”, declinato sui cromatismi della terra, nel quale spicca la lussuosa poltrona notarile in ebano e velluto viola. La biancheria è personalizzata da Frette Su Misura, proprio come i morbidi asciugamani presenti nei due bagni in marmo bianco italiano. E ogni spazio è illuminato dalle lampade Tolomeo, che avvolgono di una luce suggestiva i diversi angoli della Suite, la cui zona living garantisce di poter gustare nell’ambiente perfetto la deliziosa “pasta al pesto” nell’esclusiva versione presentata da Chef Vito Mollica. 60

Located on the third floor of Four Seasons Hotel Milano, with its oval windows looking out on the hotel’s magnificent courtyard, the Caruso Suite offers one hundred square meters of comfort in an exquisitely sartorial style, where guests can experience the Italian Dolce Vita and enjoy the beauty of an elegant and lively city such as Italy’s capital of fashion. The Caruso Suite, a new and magical place in Milan, is named after both the famed tenor Enrico Caruso and the Caruso tailor’s shop situated on Via Gesù and in New York. The Suite is the ideal place to experience an all-Italian lavish lifestyle, starting with the “customized” furniture in a layering of earth colors, including the sumptuous formal armchair in ebony and purple velvet. The Suite’s personalized linens are by Frette Su Misura, as well as the soft towels and beautiful bath linens in the two Italian white marble bathrooms. Every space is lit by Tolomeo lamps, which cast a warm, inviting glow in each corner of the Suite, whose living room makes the perfect setting to enjoy a delicious dish of “pasta with pesto sauce” in the exclusive version by Chef Vito Mollica.


THE CARUSO SUITE, AN OASIS OF ELEGANCE AND COMFORT 61


FROM KIDS SPA TO PLAYGROUNDS SPECIFICALLY DESIGNED FOR LITTLE GUESTS 62


SPRINGEVENT Firenze

A MISURA DI BAMBINO Le attività kids di Four Seasons Hotel Firenze Activities for kids at Four Seasons Hotel Firenze

Quello per famiglie è un tipo di turismo tra i più comuni durante tutto l’anno. Partire per città d’arte con i figli è un’usanza consolidata e Firenze non sfugge a questa regola, tutt’altro: per questo Four Seasons Hotel Firenze ha riservato ai più piccoli un occhio di riguardo, con programmi speciali, iniziative, accessori e anche trattamenti ad hoc nella sua Spa. I giovani ospiti troveranno un omaggio di benvenuto, album da colorare e matite, cartoni animati, libri e giocattoli, accappatoi e pantofole a misura di bambino e articoli da bagno omaggio per neonati. E non mancano i servizi riservati ai più piccoli, tra cui l’uso gratuito di seggiolone, scalda-biberon e fasciatoi. Nei mesi più caldi la famiglia può godere a pieno del Giardino Della Gherardesca, munito di due aree giochi dove i giovani ospiti possono divertirsi in tutta sicurezza. Anche il ristorante Trattoria Al Fresco, aperto nei mesi estivi, è un ambiente semplice, informale, con un menu dedicato ai bambini, e permette alle famiglie di trascorrere una rilassante serata circondati dal verde. L’hotel è in grado di fornire una serie di informazioni e consigli anche per rendere la visita di Firenze a misura di bambino, per suscitare anche l’interesse dei piccoli nella scoperta di questo gioiello del Rinascimento. I più importanti musei fiorentini organizzano visite animate e guidate per bambini dai 4 anni in su, e tra le attività più amate dai giovani e giovanissimi ci sono il Museo Stibbert, con la sua ampia collezione di armature, e l’interattivo Museo Leonardo da Vinci, che permette ai bambini di toccare con mano le invenzioni del famoso scienziato. Se si preferisce una giornata fuori porta, da non perdere Vinci e Collodi, o una gita sull’Arno col barchetto dei Renaioli. Firenze è la città del gelato, e allora perché non regalare al proprio bambino una lezione per diventare maestro gelatiere? Il Concierge di Four Seasons Hotel Firenze organizza su richiesta attività di questo genere, con cui i ragazzi possono essere presi per la gola. Escursioni e laboratori come “Crea la tua pizza”, “L’arte della pasta”, “Magie di cioccolato”, e “Una mattina al mercato di Firenze” faranno sentire protagonisti bambini di ogni età. Per chi vuol concedersi relax e benessere condivisi con tutta la famiglia nelle Spa, le ragazze ed i ragazzi troveranno le formule Kids e Teens: trattamenti viso a base di prodotti naturali, impacchi a mani e piedi e maschere riequilibranti per i più giovani; massaggi al cioccolato, mini manicure e pedicure e la Fruit Spa Experience per gli adolescenti. 63

Travelling with family is one of the most common forms of tourism all year round. Visiting art cities with children is a well-established practice and Florence is definitely a family-friendly destination: that is why Four Seasons Hotel Firenze takes particular care of children by providing special programs, initiatives, accessories and even spa treatments specifically designed for children. Our young guests will be welcomed with a gift, coloring books and crayons, cartoons, books and toys, children-size bathrobes and slippers and complimentary toiletries for infants. And a number of services designed for families traveling with children, including the free use of high chairs, baby bottle warmers and changing tables. In spring and summertime, families and children can enjoy the lush green Della Gherardesca garden, equipped with two playgrounds where children can play safely and have fun, while parents relax and enjoy the Hotel’s facilities. Even the Al Fresco Trattoria, open only in the summer months, is a casual, informal environment, offering a special children’s menu and allowing families with children to dine in the open air surrounded by the park. The Hotel can also provide information and advice to transform a family-focused vacation into an exciting and adventurous tour through the heart of Florence. Florence’s major museums offer guided and interactive tours for children of four and over, and among children’s and teenagers’ favorite Florence museums are the Stibbert Museum, with its amazing collection of medieval armoury, and the interactive Leonardo da Vinci Museum, which allows children to experience first-hand the famous scientist’s inventions. Instead, a great way to spend a day outside of Florence is to visit Vinci or Collodi, or go on a boat trip along the Arno river. Florence is the city of ice-cream, so why don’t you treat your children to an ice-cream making class? The Concierge of Four Seasons Hotel Firenze can easily organize a host of activities for your children, including the “Create Your Pizza”, “The Art of Pasta” , “Magic Chocolate” and “One Morning at the Florence Market” workshops, which are great fun for children of all ages. Guests who wish to relax at the Hotel Spa in the company of their children may take advantage of the Kids and Teens services: facial treatments based on natural products, hand and foot hot packs and re-balancing masks for the little ones; chocolate massage, mini-manicure and pedicure and the Fruit Spa Experience for teenagers.


VITO MOLLICA, EXCECUTIVE CHEF OF FOUR SEASONS HOTEL ITALY 64


SPRINGINTERVIEW Firenze - Milano

VIAGGIO E… SONO CHEF! Vito Mollica, una stella Michelin tra Firenze e Milano Vito Mollica, a one Michelin star between Florence and Milan

Un’ora e quaranta minuti di treno separano Milano e Firenze. Giusto il tempo per guardare un po’ il mondo, leggere sul tablet le notizie fondamentali, rispondere a qualche telefonata rapida e la stazione d’arrivo si profila all’orizzonte. Ed è il momento di prendere il soprabito e prepararsi a scendere. Da quanto tempo si “moltiplica” tra Firenze e Milano? Dai giorni dell’Expo di Milano, a maggio saranno dunque due anni. Un’esperienza che sicuramente mi dà tanto, un’occasione rara… Ci sono altri Chef Executive Four Seasons Hotel che, come lei, sono alla guida di due brigate? A dire il vero penso proprio di esser l’unico… anche se alcuni dei colleghi che lavorano negli Stati Uniti percorrono ogni giorno molti più chilometri di me. Vero che lo fanno guidando in auto extra-comfort, ma impiegano molto più tempo di me, che mi sposto sicuro e sereno. Come definirebbe questo suo “sdoppiarsi”? Un privilegio, perché ho l’opportunità rara di condividere e vivere due città e due cucine, due splendidi gruppi di lavoro e due modi di vivere. Qual è la differenza fondamentale, almeno in cucina? Firenze, nella mia esperienza, è sicuramente più leisure, più declinata secondo il ritmo del tempo libero, della cura di sé e delle passioni; Milano è certo più business, adeguandosi a un sommarsi di eventi, impegni e incontri d’affari. Tuttavia una cifra comune c’è… Certo, l’aspettativa del miglior menù che si può trovare in città. In ognuna delle due, naturalmente. Perché fondamentale è la scelta dei prodotti che è sottinteso siano di 65

Only a one-hour and forty-minute train ride separates Milan and Florence. There is barely the time to have a look out at the world, read the news on the tablet, answer a few quick calls and the train is pulling into the station. It is time to grab one’s coat and get off the train. For how long have you been dividing your time between Florence and Milan? Since the days of the World Expo in Milan, for two years in May. A very rewarding experience, a rare opportunity…. Are there other Four Seasons Hotel Executive Chefs at the head of two brigades like you? I believe I am the only one so far…. although some of my fellow chefs in the United States cover many more kilometers than I do. They travel in very comfortable cars, but they travel longer than I do, and I safely and peacefully commute by train. How would you describe this “doubling” yourself? As a privilege, because I have been given the rare chance to enjoy two cities and two kitchens, two wonderful teams and two ways of life. What is the main difference, at least in the kitchen? In my experience, people travel to Florence for more personal and leisureoriented reasons, whereas Milan appeals mostly to business travelers attending events, meetings and shows. However, they do have something in common… Yes, they do, they expect to find the best menu in town. In both cities, of course. The choice of basic ingredients is crucial, it is obvious that they must be of the


SPRINGINTERVIEW Firenze - Milano

BRIGADE OF FOUR SEASONS HOTEL MILANO prima qualità, senza tralasciare che serviamo 250.000 pasti all’anno, tra breakfast, pranzi, cene, aperitivi… Cosa considera fondamentale per la riuscita del suo impegno a Firenze e a Milano? Pochi dubbi… le due brigate di cucina, che naturalmente comprendono anche i pasticceri. A Milano sono 32 persone tutto l’anno, mentre a Firenze - che segue tempi più peculiari - si passa da 26 a 36, numeri che negli ultimi anni hanno visto incrementare la presenza femminile. Lei ha sempre sottolineato il valore delle brigate di Four Seasons Hotel e in questi due anni non ha cambiato opinione… Certamente no, perché ogni stagione ci offre l’occasione, che cogliamo in modo aperto e pronto ai suggerimenti e tentativi, di creare nuovi piatti che costruiamo pensando soprattutto ai nostri ospiti. Quando iniziamo a progettare e sperimentare lo facciamo riflettendo sugli ospiti e sulle loro esigenze. E questo a cosa ha condotto? A pietanze originali e adeguate alla città e ai nostri ospiti. Per Milano è importante la rapidità del servizio, l’attenzione ai bisogni dell’incontro corporate, la proposta ottimale di un banqueting e di un coffee break. Per Firenze il tono è piuttosto quello social, fatto di cene per eventi, festeggiamenti di diversa natura. Esiste una parola d’ordine, nelle sue cucine? 66

highest quality, and let’s not forget that we serve 250.000 meals per year, including breakfasts, lunches, dinners, drinks…. What do you believe is crucial to working successfully in Florence and Milan at the same time? Without doubt, the two kitchen brigades, which include the pastry chefs, of course. In Milan, we have 32 people working all year round, while in Florence the kitchen staff ranges from 26 to 36 professionals, with a considerable increase in female employment in the past few years. You have always highlighted the value of your Four Seasons Hotel brigades and you have not changed your mind over the past two years… Of course not, because every season offers us the chance to design and create new dishes with our guests in mind. When we start planning and experimenting all together, we do it without ever losing sight of our guests and their needs. And what does this lead to? To a variety of original dishes that suit the city and our guests. In Milan, what counts is quick customer service, attention to the needs of corporate clients, offering banqueting menus and coffee breaks. In Florence, there is a more socializing atmosphere, made up of dinner parties and celebration of various events.


SPRINGINTERVIEW Firenze - Milano

BRIGADE OF FOUR SEASONS HOTEL FIRENZE Forse potrei più definirlo un motto… mediterraneo, stagionale, semplice e digeribile. Quando i piatti sono costruiti secondo questi princìpi il commensale si alzerà con il desiderio di tornare da noi. E questo accade anche nelle occasioni più tradizionali? La ricerca nelle tradizioni è un modo di amare la cucina e recuperare sapori che sono in realtà ricordi, è questa la nostra filosofia quando prepariamo i menu delle feste, a cominciare dalle materie prime per giungere a un’elaborazione che è osservanza della tradizione con un’innovazione fatta di rispetto. Per la cucina di Four Seasons Hotel Italia i nuovi regimi alimentari rappresentano… Una sfida raccolta prima di esser lanciata, a dire il vero! I nostri ospiti hanno sempre saputo di poter contare su proposte fortemente personalizzate e adatte alle loro caratteristiche ed esigenze. La flessibilità è il primo requisito per un ristorante Four Seasons Hotel, che accoglie per esperienze a 360 gradi. Non soltanto vegetariano, dunque… Non soltanto ma anche vegetariano, kosher, senza glutine, privi di latticini… le nostre proposte soddisfano ogni tipologia di alimentazione. Sono anni che, orgogliosamente, lo facciamo. 67

Is there a key word in your kitchens? I would rather say a “motto”… Mediterranean, seasonal, simple and digestible. When dishes are created according to these principles, guests will leave with the desire to come back for more. And this happens even on the most traditional occasions? The pursuit of tradition and rediscovering flavors, which are actually memories, is a way of loving cooking, and this is our inspiring philosophy when we prepare festivities menus, from the basic ingredients to the preparation of the dish, which is a mix of observance of tradition and respectful innovation. For the Four Seasons Hotel Italia’s kitchen, the current diet trends represent… A challenge met before its time, actually! Our guests have always been able to count on customized offerings tailored to their taste and needs. Flexibility is the number one requisite of a Four Seasons Hotel restaurant, which is designed to offer a comprehensive experience. Therefore, not only vegetarian…. Not only but also vegetarian, kosher, gluten-free, milk-free …our offerings suit all diets, and we have been proudly doing so for years.


SPRINGEVENT Firenze - Milano

DELIZIE DI PASQUA Pensando alla primavera… Reawakening to spring…

Nel segno di una tradizione consolidata come quella della Pasqua in Italia, fatta di primizie e di attenzione ai prodotti caratterizzati dal “chilometro zero” come garanzia di freschezza ed eccellenza, le brigate che lavorano con lo chef stellato Vito Mollica hanno una volta di più superato le proprie capacità e presentano agli ospiti di Four Seasons Italy due menu invitanti e raffinati, profumati di primavera e adatti anche ai gusti dei più piccoli. E proprio pensando ai più piccini il Brunch de Il Teatro, in quel di Milano, propone uno speciale menu e insieme con un laboratorio di pasticceria, una caccia alle uova e una vera e propria sessione di Pet Therapy con cuccioli e pulcini. Ricette che riflettono la cucina lombarda, reinventandola e riportandola all’essenziale, come accade anche per il menu fiorentino, dove le pietanze sono scelte e accompagnate da verdure calibrate e preparate secondo ricette innovative. Inutile dire che i dolci, sempre una sorpresa di delicatezza e morbidezze, sono reinterpretazioni della tradizionale colomba pasquale, simbolo di pace e di vita ma comunque in perfetto stile Four Seasons Hotel. Domenica 16 aprile. 69

In keeping with Easter’s celebration of new life and springtime, Michelin-starred chef Vito Mollica and his extraordinary kitchen brigades have excelled themselves by presenting Four Seasons Italy’s guests with two inviting and sophisticated menus, based on the use of fresh, seasonal, locally-sourced and top-quality ingredients, bursting with the aromas of spring and adapted to suit children’s taste buds. Especially designed with children in mind is the Brunch of Il Teatro restaurant in Milan, which treats the little ones to a special menu, along with a pastry lab, an egg hunt and a Pet Therapy session with baby pets and chicks. Vito Mollica’s recipes reflect traditional Lombard and Tuscan cuisine, with excellent but simple main courses accompanied by well-balanced and creatively prepared side dishes of fresh vegetables. Needless to say, desserts, unexpected treasures of delicacy and softness, are all reinterpretations of traditional Italian Easter Colomba cake, the symbol of peace and life, but always in the Four Seasons Hotel signature style. Sunday April 16.


SPRINGEVENT Firenze

MENU DI PASQUA 2017 EASTER MENU 2017 IL PALAGIO, FOUR SEASONS HOTEL FIRENZE Benvenuto con Canape’ Pasquali Easter welcome snack Insalata di carciofi, scampi e prosciutto Iberico Artichoke salad with scampi and Iberian ham Crema di piselli, cappesante e tartufo nero Green peas velouté, scallops and black truffle Tagliatelle con ragu’ di fagiano Tagliatelle pasta with pheasant ragout su crema di fave on creamed broad bean Capretto disossato glassato alle erbe primaverili Spring herbs glazed goat roulade su porri stufati e olive nere on braised leeks and black olives Delizia alle mandorle con gelato alla colomba Almond bavarois with ‘Colomba’ ice cream Caffé e Frivolezze pasquali Coffee and Easter friandises Euro 130.00 a persona / per person bevande escluse / drinks excluded Per informazioni e prenotazioni /for informations and reservation: ph. (+39) 055 2626450 70


SPRINGEVENT Milano

MENU DI PASQUA 2017 EASTER MENU 2017 LA VERANDA, FOUR SEASONS HOTEL MILANO Benvenuto con Canapé Pasquali Welcome Easter canapés Crema di piselli, seppioline Creamy peas soup, baby cuttlefish e julienne di culatello and culatello ham Gamberi rosa al vapore, Steamed pink prawns, asparagi e salsa all’uovo asparagus and egg yolk sauce Casoncelli bergamaschi, raspadüra, Typical Bergamo ravioli casoncelli with grana fave e tartufo nero pregiato cheese shards, broad beans and fine black truffle Agnello del Casentino arrostito Roasted lamb e ciambotta di verdure with pan-stewed vegetables Soffice al limone con ricotta e vaniglia Lemon soft cake with ricotta and vanilla Colomba con zabaione alle mandorle Easter dove with almond-flavored zabaione Caffè e Frivolezze pasquali Coffee and Easter friandises Euro 120.00 a persona / per person bevande escluse / drinks excluded Per informazioni e prenotazioni /for informations and reservation: ph. (+39) 02 7708 1416 71


POOL VIEW FROM AL FRESCO 72


SPRINGEVENT Firenze

A COME ATRIUM

La primavera al Bar & Lounge di Four Seasons Hotel Firenze Springtime at the Bar & Lounge of Four Seasons Hotel Firenze La riapertura del Giardino Della Gherardesca è il segnale inconfondibile dell’arrivo dei primi tepori primaverili: temperature che invitano a godere del verde della natura, a sorseggiare un drink comodamente seduti all’aperto o passeggiando tra i fiori e gli alberi dei quattro ettari e mezzo del parco; nato come giardino rinascimentale nel Quattrocento, fu poi ristrutturato seguendo i canoni del XIX secolo, con specie botaniche rare e in via d’estinzione come il tasso, la pianta decorativa sempreverde più longeva d’Europa, e la tuia, una conifera aromatica chiamata anche “albero della vita” per le sue proprietà omeopatiche. La prima scelta per il cocktail è l’Atrium Bar & Lounge, una delle tante eccellenze di Four Seasons Hotel Firenze, un luogo di grande charme che nei mesi più caldi abbina alle esclusive proposte culinarie e alle atmosfere rilassanti della parte interna anche la bellezza delle terrazze all’aperto, una location ideale per un pranzo veloce immerso nel verde, un aperitivo al tramonto o un cocktail after dinner. Dal piacere di un drink sorseggiato nel cuore dell’hotel, circondati da decorazioni, marmi e mobili di pregio ad un cocktail con vista sul giardino pregustando già la cena. Tra le cose da scoprire anche la carta 73

The reopening of the Della Gherardesca Garden is an unmistakable sign that spring is on its way: warm temperatures inviting you outdoors to enjoy the lush greenery all around and sip a drink comfortably seated outside or while strolling through the fourhectare park grounds filled with flowers and trees. Created as a Renaissance garden in the 1400s, the park was later renovated in the nineteenth-century style, by planting it with rare and dying botanical species, such as the yew tree, Europe’s most long-lived evergreen ornamental plant, and the thuja, a coniferous tree also known as the “tree of life” because of its homeopathic properties. And when it is time for a drink, the first option is the Atrium Bar & Lounge, one of Four Seasons Hotel Firenze’s most notable features, a place of great charm which in spring and summer combines exclusive culinary offerings and the relaxing and intimate indoor atmosphere with the beauty of the outdoor terraces, the ideal setting for a quick alfresco lunch, a cocktail at sunset or an after-dinner drink. From the pleasure of sipping a drink in the heart of the hotel, surrounded by decorations, marbles and furniture of great value to enjoying a delicious summer cocktail while savouring the dreamlike surroundings and looking forward to the dinner.


SPRINGEVENT Firenze

rivisitata con cocktail pensati dal Bar Manager Massimiliano Prilli, già vincitore del premio Bar Manager of the year durante la serata di gala Barawards 2015, e dal Mixologist Edoardo Sandri. Il cocktail della primavera/ estate 2017 è il Bloody idea, una variante estiva del noto Bloody Mary, servito in un particolare bicchiere a forma di lampadina in un trionfo di glitter. Anche tra gli ingredienti (mezcal, ancho reyes liqueur, agave al peperone, limone, tabasco e shrub blood orange) ci sono chiari riferimento al colore e al calore della primavera e dell’estate.  Un altro fiore all’occhiello dell’Atrium Bar sono i signature cocktails, con l’innovativo trolley per la preparazione dei Negroni, una sorta di barman personale pronto a realizzare varie elaborazioni dello storico drink nato proprio a Firenze nei primi del ‘900. E per godere appieno del Giardino Della Gherardesca, vicino alla piscina e alla Spa, c’è Al Fresco, che propone nel menu una vasta selezione di piatti pensati da Chef Vito Mollica in una nuova formula, presentandosi come una vera e propria trattoria italiana a pranzo, con pizza e grill a cena. Al Pool Tree Bar invece spazio ai cocktail creati con ingredienti speciali, ed ai centrifugati di frutta e vegetali.

Among the Atrium Bar’s highlights is the cocktail menu designed by Bar Manager Massimiliano Prilli, winner of the Bar Manager of the year award at the 2015 Barawards Gala, and by Mixologist Edoardo Sandri. The 2017 spring/summer cocktail is Bloody Idea, the summer version of the Bloody Mary, served in a light bulb-shaped glass decorated with glitters. Even the ingredients (Mezcal, Ancho Reyes liqueur, red pepper-agave sauce, lemon, tabasco and blood orange shrub) bring the colors and warmth of spring and summer to mind. One of the Atrium Bar’s features that makes it such a unique place is the signature cocktail menu, including the Negroni drink prepared on the innovative trolley, a sort of personal bartender who creates variants of the famous cocktail which was first mixed in Florence in the early 1900s. And to help you enjoy the Della Gherardesca Garden to its fullest, there is Al Fresco, the restaurant just steps away from the pool and the Spa area, featuring a wide selection of dishes designed by Chef Vito Mollica to combine the offerings of a typical Italian trattoria at lunch and pizza and barbecue at dinner. The Pool Tree Bar offers cocktails created with special ingredients, as well as fruit and vegetable centrifuged juices. 74


BOUTIQUE VIA PIETRO VERRI 4, MILANO PALADINILINGERIE.COM


SPRINGWELLNESS Milano

UN FINE SETTIMANA… SPRUNCH Il tuo Brunch wellness della domenica Your Sunday Wellness Brunch

Che Milano sia una città ad alto tasso di sperimentazione, anche per quanto riguarda il tempo, è un dato indiscutibile e che Four Seasons Hotel Milano sia un luogo pensato e progettato per venire incontro alle esigenze di chi deve affrontare il tempo che sembra ogni giorno fuggire è un fatto certo. Ed ecco dunque l’idea della primavera: Sprunch, appunto, un appuntamento domenicale davvero unico nel suo genere, poiché offre un mix rigenerante e rilassante negli spazi della Spa arricchito dal ricco brunch domenicale preparato dalla brigata di cucina, famoso in città per la sua varietà e originalità ritmata dal succedersi delle stagioni. Quanti sceglieranno di vivere la nuova esperienza dello Sprunch firmato Four Seasons Hotel Milano, entreranno nella Spa - ovvero potranno godere della piscina, della sauna, del bagno turco e del centro fitness dove riceveranno anche un massaggio corpo rilassante di 50 minuti, che regalerà una sensazione di profondo ristoro psicofisico. Al momento giusto, poi, gli ospiti avranno a disposizione le delizie del Brunch di Four Seasons Hotel Milano, completando la giornata con una proposta gourmet deliziosamente accordata al contesto della Spa. E il tempo sarà finalmente un alleato. Anche la domenica. 77

It is an undeniable fact that Milan is a city prone to experimentation and always trying to find new ways to help people spend time more effectively, and that Four Seasons Hotel Milano is a place designed to meet the needs of those who wish to make the most of their time every day of the week. So, here comes Four Seasons’ latest spring offering: Sprunch, a Sunday brunch unique of its kind, a mix of regenerating and relaxing spa treatments and rich Sunday feast prepared by the restaurant’s kitchen brigade, known the city over for the variety of its creative and seasonal cuisine. Those who choose to treat themselves to the new Sprunch experience by Four Seasons Hotel Milano, will be able to unwind and relax by enjoying the Spa’s amenities -pool, sauna, steam bath room and fitness area- and a 50-minute body massage that will restore them to a state of deep psycho-physical wellbeing. And, as soon as they feel it is the right time, guests may head to the rich brunch buffet prepared by Four Seasons Hotel Milano’s restaurant, crowing the day with delicious gourmet creations that fit with the Spa atmosphere. And time will be a friend at last. Even on Sundays.


THE SPA OF FOUR SEASONS HOTEL MILANO

78


SPRINGSPA

Firenze - Milano

IL TUO BEAUTY BAR Il trattamento di benessere comincia in camera Wellness begins in the room

Immaginate di rientrare in albergo dopo una lunga giornata in città, accedere alla vostra stanza e trovare una Spa Box che vi aspetta con prodotti esclusivi perfetti per la beauty routine della sera. Questo bellissimo sogno diventa realtà nei Four Seasons Hotel di Firenze e Milano, dove la cura di sé comincia in camera, grazie a una selezione di alcuni dei prodotti di punta che si trovano nelle due Spa. La scelta ha privilegiato trattamenti per la sera e per la notte, quando la pelle è più ricettiva, in particolare nella fascia che va dalle 23 alle 2. Prodotti quindi che lavorano a fondo, ma semplici da utilizzare anche senza l’aiuto di una terapista. L’ospite può fare uso della Spa Box già in hotel e andare poi ad amplificare la sensazione di benessere nella Spa il giorno dopo, oppure acquistarla - perché no? - per un’originale idea regalo. A Firenze i tre prodotti selezionati sono della linea dermocosmetica Rephase, punta di diamante del panorama beauty. Un’azienda biotecnologica di San Marino che ha rinnovato il concetto di benessere e presente solo in alcune farmacie di alta gamma e in esclusiva mondiale nella Spa di Four Seasons Hotel Firenze. All’interno del Beauty Bar, Skin Moisturizing Cleansing Milk, un latte detergente che nutre e idrata la pelle, da applicare insieme al tonico Soothing Hydrating Firming Lotion, perfetti per il rituale serale di detersione, fondamentale per prendersi cura di sé in ogni stagione. Infine, Magnificat Diamond Ultralifting Immunity Age - Night Treatment, un siero antiage con ingredienti rari e pregiati che bloccano l’invecchiamento cellulare alla base, combattendo le microinfiammazioni (una delle cause principali dell’invecchiamento cutaneo) e aumentando le difese immunitarie della pelle. Usati questi prodotti, l’ospite può rinforzarne i benefici direttamente in Spa, con altri trattamenti 79

Imagine yourself coming back to the hotel after a long day downtown, walking into your room and finding a Spa Box waiting for you, filled with exclusive beauty products for your nighttime skin care routine. This beautiful dream comes true at Four Seasons Hotels Firenze and Milano, where taking care of yourself begins in the room, with a selection of the two hotel spas’ signature products. The treatments are aimed at maintaining and encouraging beautiful skin at night, in particular, between 11 p.m. and 2 a.m., when skin is more receptive to active ingredients and nourishment. Therefore, products that perform a deep penetrating action, but easy to use, even without the help of a therapist. You may use the Spa Box in your room and then enhance the sense of wellness at the Spa the next day, or buy the Spa Box as a gift - why not?- to someone special. In Florence, the box contains three products of the exclusive Rephase skin care line, among Italy’s best beauty products. A San Marino-based biotechnological company, Rephase has renewed the wellness concept and its products are found exclusively at high-end drugstores and Four Seasons Hotel Firenze’s Spa. The Beauty Bar includes a Skin Moisturizing Cleansing Milk, which nourishes and moisturizes facial skin perfectly, followed by the Soothing Hydrating Firming Lotion, ideal for nighttime skin cleansing and a very important step in skin care in any season. Last but not least, Magnificat Diamond Ultralifting Immunity Age - Night Treatment, an antiage serum containing rare ingredients that protect from cell ageing , by reducing microinflammations (one of the main causes of skin ageing) and boosting skin’s immune system. You may enhance the benefits of these skin care products by going to the Spa and enjoying other Rephase treatments or


THE SPA OF FOUR SEASONS HOTEL FIRENZE

firmati Rephase, o altre linee esclusive come Il Giardino by Arangara, Black Pearl e Officina Farmaceutica Santa Maria Novella. A Milano, invece, la Spa Box contiene tre preziosi prodotti notte della specialist londinese Sara Chapman, eccezionale combinazione di avanzata tecnologia cosmetica, estratti botanici naturali e oli essenziali: Overnight Facial, trattamento lifting ristrutturante che restituisce alla pelle un aspetto rassodato, fresco e luminoso; Overnight Hand and Nail Treatment, un cocktail di 8 potenti oli, ricchi di antiossidanti per la cura specifica di mani e unghie; Lip Enhancer, prodotto per le labbra di nuova generazione, una doppia penna che da un lato protegge e nutre il contorno e dall’altro le perfeziona e le rende più belle. Anche in questo caso, l’ideale è poi completare il trattamento all’interno della Spa, specializzata proprio nelle cure antiage, in particolare per il viso. Restando fedeli a Sara Chapman, da provare Skinesis Skin Perfection Anti-age: peeling delicati uniti a prodotti a base di principi attivi antiossidanti e maschere lenitive in grado di donare immediatamente luminosità e splendore alla pelle. Altrimenti, potete provare il macchinario rivoluzionario Swiss Perfection, oppure, per chi preferisce prodotti 100% bio, la linea Sodashi, altro fiore all’occhiello della Spa.

treatments by other exclusive lines such as Il Giardino by Arangara, Black Pearl and Officina Farmaceutica Santa Maria Novella. In Milan, the Spa Box contains three precious products by London specialist Sara Chapman, an extraordinary combination of advanced cosmetics technology, natural botanical extracts and essential oils: Overnight Facial, a lifting and restructuring treatment that restores facial skin to a firm, fresh and glowing appearance; Overnight Hand and Nail Treatment, a cocktail of 8 powerful oils, rich in antioxidants and specifically designed for nail and hand care; Lip Enhancer, a state-of-the-art lip treatment, a dual-sided pen that protects and nourishes the lip contour area on one side, and plumps and promotes a more youthful look on the other. This wellness and beauty process begins in the room and may be completed at the hotel’s Spa, which specializes in anti-age treatments, in particular, facial treatments. Another Sara Chapman product worth trying is Skinesis Skin Perfection Anti-age: a delicate scrub combined with the use of products based on antioxidant and active ingredients and skin-soothing masks that bring instant radiance and brilliance to the skin. Alternatively, you may try the revolutionary Swiss Perfection method or, if you would rather use 100% organic products, the Sodashi line, another of the Spa’s signature treatments. 80


ANTONIOCROCE.COM


GLI APPUNTAMENTI DA NON PERDERE

Il resoconto degli eventi dei Four Seasons Hotel Firenze e Milano Detailed account of the events at Four Seasons Hotel Firenze and Milano Four Seasons Hotel Firenze

Four Seasons Hotel Milano

Pranzo di Pasqua Domenica 16 aprile Il Palagio Euro 130,00 (vini esclusi)

Pranzo di Pasqua

Brunch di Pasquetta Lunedì 17 aprile Euro 95,00 (vini inclusi) Serata Jazz Giovedì 20 Aprile Atrium Bar & Lounge Trattoria Al Fresco Riapertura nel mese di giugno Dal lunedì alla domenica Pranzo: dalle 12:00 alle 18:30 cena: dalle 19:00 alle 23:00 Il Brunch della domenica Ogni domenica fino a giugno Dalle 12:30 alle 15:00 Euro 90,00 (vini inclusi) Easter Sunday Lunch Sunday, April 16 Il Palagio Euro 130,00 (wine not included) Easter Monday Brunch Monday, April 17 Euro 95,00 (wine included) Jazz Night Thursday, Aprile 20 Atrium Bar & Lounge Trattoria Al Fresco Reopening in June From Monday to Sunday Lunch: from 12:00 noon to 6:30 pm Dinner: from 7:00 pm to 11:00 pm Sunday Brunch Every Sunday until June From 12:30 pm to 3:00 pm Euro 90,00 (wine included)

Domenica 16 aprile La Veranda Euro 120,00 (vini esclusi) Giardino Riapertura durante il Salone del Mobile Sprunch Tutte le domeniche fino al 28 maggio Euro 185,00 Serate Swing Nel giardino dell’hotel Da maggio a settembre, in collaborazione con Veuve Clicquot Il Brunch della domenica Ogni domenica fino al 28 maggio Dalle 12:30 alle 15:00 Euro 90,00 (vini inclusi)

Easter Sunday Lunch Sunday, April 16 La Veranda Euro 120,00 (wine not included) The Garden Reopening during the International Furniture Fair Sprunch Every Sunday until May 28 Euro 185,00 Swing Nights In the hotel’s garden From May to September, with the collaboration of Veuve Clicquot Sunday Brunch Every Sunday until May 28 From 12:30 pm to 3:00 pm Euro 90,00 (wine included)


Seasonings Spring - Summer 2017  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you