Page 1


benedetto XVI Papa e Catechista Durante il suo incontro con 100mila bambini in Piazza San Pietro, il Santo padre risponde alle domande di alcuni di loro. Leggiamo le sue parole

Livia: Santo Padre, devo confessarmi tutte le volte che faccio la Comunione? Anche quando ho fatto gli stessi peccati? Direi due cose: la prima, naturalmente, è che non devi confessarti sempre prima della Comunione, se non hai fatto peccati così gravi che sarebbe necessario confessarsi. Quindi, non è necessario confessarsi prima di ogni Comunione eucaristica. Questo è il primo punto. Necessario è soltanto se hai commesso un peccato realmente grave, che ha offeso profondamente Gesù, così che l'amicizia è distrutta e devi ricominciare di nuovo. Solo in questo caso, quando si è in peccato "mortale", cioè grave, è necessario confessarsi prima della Comunione. Questo è il primo punto. Il secondo: anche se, non è neces-

in questo numero: 2 Benedetto XVI, Papa e Catechista 3 Giubileo del Santuario 6 Celebriamo insieme il Natale 7 Carme Giubilare 8 Sotto la protezione dell’Assunta 9 Hanno collaborato con noi... 10 Programma del Giubileo 11 Appunti di cronaca 13 In memoria di... 15 Sono tornati alla casa del Padre

sario confessarsi prima di ogni

Comunione, è molto utile confessarsi con una certa regolarità. È vero, di solito, i nostri peccati sono sempre gli stessi, ma facciamo pulizia delle

Andrea: La mia catechista, preparandomi al giomo della mia Prima Comunione, mi ha detto che Gesù è presente nell'Eucaristia. Ma come? Io non lo vedo! Sì, non lo vediamo, ma ci sono tante cose che non vediamo e che esistono e sono essenziali! Per esempio, non vediamo la nostra r a g i o n e, t u t t av i a abbiamo la ragione. Non vediamo la nostra intelligenza e l ' a b b i a m o. N o n vediamo, in una parola, la nostra

nostre abitazioni, delle nostre camere, almeno ogni settimana, anche se la sporcizia è sempre la stessa. Per vivere nel pulito, per ricominciare; altrimenti, forse la sporcizia non si vede, ma si accumula. Una cosa simile vale anche per l'anima, per me stesso, se non mi confesso mai, l'anima rimane trascurata e, alla fine, sono sempre contento di me e non capisco più che devo anche lavorare per essere migliore, che devo andare avanti. E questa pulizia dell'anima, che Gesù ci dà nel Sacramento della Confessione, ci aiuta ad avere una coscienza più sveglia, più aperta e così anche di maturare spiritualmente e come persona umana. Quindi due cose: confessarsi è necessario soltanto in caso di un peccato grave, ma è molto utile confessarsi regolarmente per coltivare la pulizia, la bellezza dell'anima e maturare man mano nella vita.

Santuario dell’Assunta 82034 Guardia Sanframondi

2

Direttore e Redattore: P. Filippo Di Lonardo Responsabile: P. Giuseppe Lando Dir. Red. Amm.: Congregazione dell’Oratorio PP. Filippini 82034 Guardia Sanframondi (BN) Tel. e Fax 0824.864013 www: santuarioassunta.it e-mail: info@santuarioassunta.it Aut. Tribunale BN Dec. 3/4/1956 n. 25/56 del Registro Stampe C.C.P. 11000825 IBAN: IT63Q0101075360041200000632 BIC: IBSPITNA Sped. in abb. post., art. 2, comma 20/C Legge 662/96 Regione Campania -BN Con approvazione ecclesiastica Stampato nel mese di dicembre 2005 da: TipoLitoGrafica nuova impronta Cusano Mutri (Bn) - Tel.-fax 0824/862723 nuova.impronta@virgilio.it

gli effetti, perché possiamo parlare, pensare, decidere ecc... Così pure non vediamo, per esempio, la corrente elettrica, e tuttavia vediamo che esiste, vediamo questo microfono come funziona; vediamo le luci. E così anche il Signore risorto, non lo vediamo con i nostri occhi, ma vediamo che dove è Gesù, gli uomini cambiano, diventano migliori. Si crea una maggiore capacità di pace, di riconciliazione, ecc... Quindi, non vediamo il Signore stesso, ma vediamo gli effetti: così possiamo capire che Gesù è presente. Proprio le cose invisibili sono le più profonde e importanti. Alessandro: A cosa serve andare alla Santa Messa e ricevere la Comunione per la vita di tutti i giorni? Serve per trovare il centro della vita. Noi la viviamo in mezzo a tante cose. E le persone che non vanno in chiesa non sanno che a loro manca proprio Gesù. Sentono però che manca qualcosa nella loro vita. Se

Dio resta assente nella mia vita, se Gesù è assente dalla mia vita, mi manca una guida, mi manca una amicizia essenziale, mi manca anche una gioia che è importante per la vita. La forza anche di crescere come uomo, di superare i miei vizi e di maturare umanamente. Adriano: Santo Padre, ci hanno detto che oggi faremo l'Adorazione Eucaristica? Che cosa è? Come sifa? Adorazione è riconoscere che Gesù è mio Signore, che Gesù mi mostra la via da prendere, mi fa capire che vivo bene soltanto se conosco la strada indicata da Lui, solo se seguo la via che Lui mi mostra. Quindi, adorare è dire: "Gesù, io sono tuo e ti seguo nella mia vita, non vorrei mai perdere questa amicizia, questa comunione con te". Potrei anche dire che l'adorazione nella sua essenza è un abbraccio con Gesù, nel quale gli dico: "Io sono tuo e ti prego sii anche tu sempre

Don Francesco

Il 22 ottobre 2005 a Roma, Sua Eccellenza Monsignor Francesco Tommasiello, Vescovo di Teano - Calvi, è tornato alla casa del Padre. Nato a Solopaca il 22 giugno 1934, ordinato sacerdote da sua eccellenza Mons. Felice Leonardo il 15 agosto 1959, dopo aver svolto vari incarichi a livello diocesano, l’ultimo Vicario Generale, veniva nominato vescovo della diocesi di Teano - Calvi il 15 luglio 1989, riceveva nella cattedrale di Cerreto l’ordinazione episcopale dal Cardinale Giordano il 7 ottobre 1989 e il 22 ottobre dello stesso anno, accompagnato da sacerdoti e folla di popolo, faceva il suo ingresso in Diocesi. La notizia della morte di “don Francesco”, così chiamato da tanti di noi, ha scosso tutta la comunità di Guardia perché tutti conoscevano l’amore che aveva nei riguardi della Madre di Dio, ricordavano la catechesi ai fedeli del Rione Croce in preparazione ai Riti del 1982 e la sua presenza negli ultimi tre settennati come celebrante nella Messa di ringraziamento il giorno dopo la grande processione generale con l’immagine della Vergine Assunta. Il 2003, invitato telefonicamente dal sottoscritto, mi rispose subito: “Ci vengo!”. La mattina del 25 agosto 2003 arrivava a Piazza san Filippo accompagnato da una coppia di consacrati. Il suo sorriso irradiante nascondeva il male che già portava nel corpo ma salutandolo al termine della celebrazione eucaristica mi confidava: “Sono scappato dall’ospedale, adesso devo tornare di corsa prima che se ne accorgono”. Non voglio aggiungere altro, mi affido al suo testamento spirituale che esprime in pieno la figura di Monsignor Francesco Tommasiello: “Sento, Signore, questa gioia di fare ritorno a casa. E’ una luce che tu hai messo nel mio cuore da molto tempo; ora eccomi pronto per abbandonarmi definitivamente nel tuo amore e cantare per sempre la tua gloria”. Grazie per il bene da voi operato per tutti noi. Pace e “serenamente”.

P. Filippo Di Lonardo d.O.

Foto di copertina: Giuseppe Caporaso

anima e tuttavia esiste e ne vediamo

con me".

3


benedetto XVI Papa e Catechista Durante il suo incontro con 100mila bambini in Piazza San Pietro, il Santo padre risponde alle domande di alcuni di loro. Leggiamo le sue parole

Livia: Santo Padre, devo confessarmi tutte le volte che faccio la Comunione? Anche quando ho fatto gli stessi peccati? Direi due cose: la prima, naturalmente, è che non devi confessarti sempre prima della Comunione, se non hai fatto peccati così gravi che sarebbe necessario confessarsi. Quindi, non è necessario confessarsi prima di ogni Comunione eucaristica. Questo è il primo punto. Necessario è soltanto se hai commesso un peccato realmente grave, che ha offeso profondamente Gesù, così che l'amicizia è distrutta e devi ricominciare di nuovo. Solo in questo caso, quando si è in peccato "mortale", cioè grave, è necessario confessarsi prima della Comunione. Questo è il primo punto. Il secondo: anche se, non è neces-

in questo numero: 2 Benedetto XVI, Papa e Catechista 3 Giubileo del Santuario 6 Celebriamo insieme il Natale 7 Carme Giubilare 8 Sotto la protezione dell’Assunta 9 Hanno collaborato con noi... 10 Programma del Giubileo 11 Appunti di cronaca 13 In memoria di... 15 Sono tornati alla casa del Padre

sario confessarsi prima di ogni

Comunione, è molto utile confessarsi con una certa regolarità. È vero, di solito, i nostri peccati sono sempre gli stessi, ma facciamo pulizia delle

Andrea: La mia catechista, preparandomi al giomo della mia Prima Comunione, mi ha detto che Gesù è presente nell'Eucaristia. Ma come? Io non lo vedo! Sì, non lo vediamo, ma ci sono tante cose che non vediamo e che esistono e sono essenziali! Per esempio, non vediamo la nostra r a g i o n e, t u t t av i a abbiamo la ragione. Non vediamo la nostra intelligenza e l ' a b b i a m o. N o n vediamo, in una parola, la nostra

nostre abitazioni, delle nostre camere, almeno ogni settimana, anche se la sporcizia è sempre la stessa. Per vivere nel pulito, per ricominciare; altrimenti, forse la sporcizia non si vede, ma si accumula. Una cosa simile vale anche per l'anima, per me stesso, se non mi confesso mai, l'anima rimane trascurata e, alla fine, sono sempre contento di me e non capisco più che devo anche lavorare per essere migliore, che devo andare avanti. E questa pulizia dell'anima, che Gesù ci dà nel Sacramento della Confessione, ci aiuta ad avere una coscienza più sveglia, più aperta e così anche di maturare spiritualmente e come persona umana. Quindi due cose: confessarsi è necessario soltanto in caso di un peccato grave, ma è molto utile confessarsi regolarmente per coltivare la pulizia, la bellezza dell'anima e maturare man mano nella vita.

Santuario dell’Assunta 82034 Guardia Sanframondi

2

Direttore e Redattore: P. Filippo Di Lonardo Responsabile: P. Giuseppe Lando Dir. Red. Amm.: Congregazione dell’Oratorio PP. Filippini 82034 Guardia Sanframondi (BN) Tel. e Fax 0824.864013 www: santuarioassunta.it e-mail: info@santuarioassunta.it Aut. Tribunale BN Dec. 3/4/1956 n. 25/56 del Registro Stampe C.C.P. 11000825 IBAN: IT63Q0101075360041200000632 BIC: IBSPITNA Sped. in abb. post., art. 2, comma 20/C Legge 662/96 Regione Campania -BN Con approvazione ecclesiastica Stampato nel mese di dicembre 2005 da: TipoLitoGrafica nuova impronta Cusano Mutri (Bn) - Tel.-fax 0824/862723 nuova.impronta@virgilio.it

gli effetti, perché possiamo parlare, pensare, decidere ecc... Così pure non vediamo, per esempio, la corrente elettrica, e tuttavia vediamo che esiste, vediamo questo microfono come funziona; vediamo le luci. E così anche il Signore risorto, non lo vediamo con i nostri occhi, ma vediamo che dove è Gesù, gli uomini cambiano, diventano migliori. Si crea una maggiore capacità di pace, di riconciliazione, ecc... Quindi, non vediamo il Signore stesso, ma vediamo gli effetti: così possiamo capire che Gesù è presente. Proprio le cose invisibili sono le più profonde e importanti. Alessandro: A cosa serve andare alla Santa Messa e ricevere la Comunione per la vita di tutti i giorni? Serve per trovare il centro della vita. Noi la viviamo in mezzo a tante cose. E le persone che non vanno in chiesa non sanno che a loro manca proprio Gesù. Sentono però che manca qualcosa nella loro vita. Se

Dio resta assente nella mia vita, se Gesù è assente dalla mia vita, mi manca una guida, mi manca una amicizia essenziale, mi manca anche una gioia che è importante per la vita. La forza anche di crescere come uomo, di superare i miei vizi e di maturare umanamente. Adriano: Santo Padre, ci hanno detto che oggi faremo l'Adorazione Eucaristica? Che cosa è? Come sifa? Adorazione è riconoscere che Gesù è mio Signore, che Gesù mi mostra la via da prendere, mi fa capire che vivo bene soltanto se conosco la strada indicata da Lui, solo se seguo la via che Lui mi mostra. Quindi, adorare è dire: "Gesù, io sono tuo e ti seguo nella mia vita, non vorrei mai perdere questa amicizia, questa comunione con te". Potrei anche dire che l'adorazione nella sua essenza è un abbraccio con Gesù, nel quale gli dico: "Io sono tuo e ti prego sii anche tu sempre

Don Francesco

Il 22 ottobre 2005 a Roma, Sua Eccellenza Monsignor Francesco Tommasiello, Vescovo di Teano - Calvi, è tornato alla casa del Padre. Nato a Solopaca il 22 giugno 1934, ordinato sacerdote da sua eccellenza Mons. Felice Leonardo il 15 agosto 1959, dopo aver svolto vari incarichi a livello diocesano, l’ultimo Vicario Generale, veniva nominato vescovo della diocesi di Teano - Calvi il 15 luglio 1989, riceveva nella cattedrale di Cerreto l’ordinazione episcopale dal Cardinale Giordano il 7 ottobre 1989 e il 22 ottobre dello stesso anno, accompagnato da sacerdoti e folla di popolo, faceva il suo ingresso in Diocesi. La notizia della morte di “don Francesco”, così chiamato da tanti di noi, ha scosso tutta la comunità di Guardia perché tutti conoscevano l’amore che aveva nei riguardi della Madre di Dio, ricordavano la catechesi ai fedeli del Rione Croce in preparazione ai Riti del 1982 e la sua presenza negli ultimi tre settennati come celebrante nella Messa di ringraziamento il giorno dopo la grande processione generale con l’immagine della Vergine Assunta. Il 2003, invitato telefonicamente dal sottoscritto, mi rispose subito: “Ci vengo!”. La mattina del 25 agosto 2003 arrivava a Piazza san Filippo accompagnato da una coppia di consacrati. Il suo sorriso irradiante nascondeva il male che già portava nel corpo ma salutandolo al termine della celebrazione eucaristica mi confidava: “Sono scappato dall’ospedale, adesso devo tornare di corsa prima che se ne accorgono”. Non voglio aggiungere altro, mi affido al suo testamento spirituale che esprime in pieno la figura di Monsignor Francesco Tommasiello: “Sento, Signore, questa gioia di fare ritorno a casa. E’ una luce che tu hai messo nel mio cuore da molto tempo; ora eccomi pronto per abbandonarmi definitivamente nel tuo amore e cantare per sempre la tua gloria”. Grazie per il bene da voi operato per tutti noi. Pace e “serenamente”.

P. Filippo Di Lonardo d.O.

Foto di copertina: Giuseppe Caporaso

anima e tuttavia esiste e ne vediamo

con me".

3


Giubileo del Santuario 1955 - 2005 Eccellenza, Questo nostro tempio il 1955 nella stessa ricorrenza dell’Immacolata, da Monsignor Salvatore Del Bene vescovo d i Te l e s e – Cerreto, era dichiarato S a n t u a r i o Mariano. Il canonico dottore Angelo Di Felice, cancelliere vescovile, lesse questo decreto: “ I l R e v. m o Preposito Curato dell’Oratorio Filippino di G u a r d i a Sanframondi, Padre Adolfo De Blasio, h a d o m a n d a t o, anche a nome degli altri Padri dello stesso Oratorio, che la chiesa parrocchiale Santa Maria Assunta e San Filippo Neri dello stesso comune sia insignita del titolo di Santuario. Considerando la particolare devozione, che non soltanto i fedeli di Guardia Sanframondi, ma anche quelli delle popolazioni circonvicine nutrono verso l’immagine di Santa Maria Assunta, venerata nella chiesa summentovata; considerando inoltre che tale devozione non si è mai venuta affievolendo e dura da molti secoli – ed infatti alla base della statua è incisa la data del 1011, ed un’antica tradizione narra che tale statua fosse stata nel 1134 portata prodigiosamente a Guardia Sanframondi dal territorio della distrutta Limata – considerando infine lo straordinario concor-

so di folle, che ogni sette anni da Giovanni Garofano e il fratello molte parti confluiscono a Guardia Silvio Sanzari. Un ringraziamento speciale ai Sanframondi in occasione delle celepresenti oggi, come cinquanta brazioni per la festa dell’Assunta a n n i f a , P. Giuseppe Lando e P. F a u s t o Carlesimo che hanno raccolto l’eredità di P. Adolfo De Blasio e mi hanno preceduto come Rettori del Santuario e responsabili del nostro bollettino “Santuario dell’Assunta” che tanto bene ha fatto e spero continui a fare e al Cavaliere don Remigio DECRETIAMO di dichiarare Santuario la Chiesa Mastrocola che saluto affettuosaParrocchiale di S. Maria Assunta e mente. Esprimo a lei i sentimenti di San Filippo Neri in Guardia Sanframondi, come difatti col Nostro filiale gratitudine dei Padri dell’Oratorio e di tutti i devoti dell’Aspresente Decreto dichiariamo”. Guardia Sanframondi, 8 dicembre sunta, ovunque residenti, perché non solo oggi è in mezzo a noi ma 1955 E’ doveroso esprimere i sentimenti perché nessuno ha dimenticato la di gratitudine a tutti quelli che nel sua partecipazione attiva ai nostri corso dei secoli hanno promosso il Riti del 2003. Un deferente saluto alle autorità culto alla Vergine Assunta, ma oggi non posso non ricordare particolar- civili e militari, ai Comitati mente quei Padri filippini che cin- Rionali, ai gruppi ecclesiali e a quanta anni fa erano presenti e tutti i presenti, i quali partecipanche sono tornati alla casa del do a questa manifestazione testiPadre: il Preposito Curato del moniano e accentuano la valenza tempo P. Adolfo De Blasio, P. Ugo storica del culto assunzionistico, De Santis, P. Leonardo Calabretta, che in questo luogo si radica da P. Giovanni Campagna, P. Benito epoche lontane.

4

Par rocchia alla Congregazione dell’Oratorio ma anche perché l’ultimo Arciprete P. Marzio Piccirillo, fondatore della Congregazione di Guardia, Pr eposito Curato, tor nava alla casa del Padre il 30

Il desiderio, di tutti noi, è che questo tempio sia sempre più sicuro ed accogliente. La Beata Vergine Maria, santuario del Verbo incarnato e arca della nuova ed eterna alleanza, ci aiuti e conforti i cuori di noi suoi figli che veniamo in questo luogo per crescere nell’amore verso Dio e il prossimo.

Aver voluto elevare questo tempio prima a Santuario e poi a Basilica è stato un ufficiale riconoscimento che la devozione all’Assunta, che qui si promuove, è luce che tocca l’uomo nel suo profondo e lo invita a guardare a Maria “segno di consolazione e di sicura speranza”. Eccellenza, il Consiglio Pastorale Parrocchiale nel redigere il programma pastorale sulla scia

di quello diocesano ha scelto il tema “Celebriamo la domenica come testimoni di Gesù risorto, speranza del mondo” per prepararci al Convegno Ecclesiale di Verona dell’ottobre del 2006. Questa scelta nasce dal desiderio che, a partire da oggi, quest’anno sia dedicato alla riscoperta della Parrocchia non solo perché sono 350 dalla Bolla Pontificia di Alessandro VII “Sub plumbo” dove si univa in perpetuo la

Agosto 1656. Il ricordo storico delle nostre radici ci aiuti a riscoprire l’Eucaristia “fonte e culmine” della vita della Chiesa e la domenica “giorno del Signore” per “Adorare il Signore, Cristo, nei nostri cuori, pronti sempre a rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi” (1Pt 3,15). Eccellenza, conoscendo la vostra sensibilità, mi permetto di dire che, questo tempio ha bisogno al più presto di un nuovo intervento restaurativo, e dopo varie promesse finalmente la Giunta Regionale della Campania il 6 dicembre 2005 ha decretato un finanziamento di Euro 50.000/00.

5

P. Filippo Di Lonardo d.O.


Giubileo del Santuario 1955 - 2005 Eccellenza, Questo nostro tempio il 1955 nella stessa ricorrenza dell’Immacolata, da Monsignor Salvatore Del Bene vescovo d i Te l e s e – Cerreto, era dichiarato S a n t u a r i o Mariano. Il canonico dottore Angelo Di Felice, cancelliere vescovile, lesse questo decreto: “ I l R e v. m o Preposito Curato dell’Oratorio Filippino di G u a r d i a Sanframondi, Padre Adolfo De Blasio, h a d o m a n d a t o, anche a nome degli altri Padri dello stesso Oratorio, che la chiesa parrocchiale Santa Maria Assunta e San Filippo Neri dello stesso comune sia insignita del titolo di Santuario. Considerando la particolare devozione, che non soltanto i fedeli di Guardia Sanframondi, ma anche quelli delle popolazioni circonvicine nutrono verso l’immagine di Santa Maria Assunta, venerata nella chiesa summentovata; considerando inoltre che tale devozione non si è mai venuta affievolendo e dura da molti secoli – ed infatti alla base della statua è incisa la data del 1011, ed un’antica tradizione narra che tale statua fosse stata nel 1134 portata prodigiosamente a Guardia Sanframondi dal territorio della distrutta Limata – considerando infine lo straordinario concor-

so di folle, che ogni sette anni da Giovanni Garofano e il fratello molte parti confluiscono a Guardia Silvio Sanzari. Un ringraziamento speciale ai Sanframondi in occasione delle celepresenti oggi, come cinquanta brazioni per la festa dell’Assunta a n n i f a , P. Giuseppe Lando e P. F a u s t o Carlesimo che hanno raccolto l’eredità di P. Adolfo De Blasio e mi hanno preceduto come Rettori del Santuario e responsabili del nostro bollettino “Santuario dell’Assunta” che tanto bene ha fatto e spero continui a fare e al Cavaliere don Remigio DECRETIAMO di dichiarare Santuario la Chiesa Mastrocola che saluto affettuosaParrocchiale di S. Maria Assunta e mente. Esprimo a lei i sentimenti di San Filippo Neri in Guardia Sanframondi, come difatti col Nostro filiale gratitudine dei Padri dell’Oratorio e di tutti i devoti dell’Aspresente Decreto dichiariamo”. Guardia Sanframondi, 8 dicembre sunta, ovunque residenti, perché non solo oggi è in mezzo a noi ma 1955 E’ doveroso esprimere i sentimenti perché nessuno ha dimenticato la di gratitudine a tutti quelli che nel sua partecipazione attiva ai nostri corso dei secoli hanno promosso il Riti del 2003. Un deferente saluto alle autorità culto alla Vergine Assunta, ma oggi non posso non ricordare particolar- civili e militari, ai Comitati mente quei Padri filippini che cin- Rionali, ai gruppi ecclesiali e a quanta anni fa erano presenti e tutti i presenti, i quali partecipanche sono tornati alla casa del do a questa manifestazione testiPadre: il Preposito Curato del moniano e accentuano la valenza tempo P. Adolfo De Blasio, P. Ugo storica del culto assunzionistico, De Santis, P. Leonardo Calabretta, che in questo luogo si radica da P. Giovanni Campagna, P. Benito epoche lontane.

4

Par rocchia alla Congregazione dell’Oratorio ma anche perché l’ultimo Arciprete P. Marzio Piccirillo, fondatore della Congregazione di Guardia, Pr eposito Curato, tor nava alla casa del Padre il 30

Il desiderio, di tutti noi, è che questo tempio sia sempre più sicuro ed accogliente. La Beata Vergine Maria, santuario del Verbo incarnato e arca della nuova ed eterna alleanza, ci aiuti e conforti i cuori di noi suoi figli che veniamo in questo luogo per crescere nell’amore verso Dio e il prossimo.

Aver voluto elevare questo tempio prima a Santuario e poi a Basilica è stato un ufficiale riconoscimento che la devozione all’Assunta, che qui si promuove, è luce che tocca l’uomo nel suo profondo e lo invita a guardare a Maria “segno di consolazione e di sicura speranza”. Eccellenza, il Consiglio Pastorale Parrocchiale nel redigere il programma pastorale sulla scia

di quello diocesano ha scelto il tema “Celebriamo la domenica come testimoni di Gesù risorto, speranza del mondo” per prepararci al Convegno Ecclesiale di Verona dell’ottobre del 2006. Questa scelta nasce dal desiderio che, a partire da oggi, quest’anno sia dedicato alla riscoperta della Parrocchia non solo perché sono 350 dalla Bolla Pontificia di Alessandro VII “Sub plumbo” dove si univa in perpetuo la

Agosto 1656. Il ricordo storico delle nostre radici ci aiuti a riscoprire l’Eucaristia “fonte e culmine” della vita della Chiesa e la domenica “giorno del Signore” per “Adorare il Signore, Cristo, nei nostri cuori, pronti sempre a rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi” (1Pt 3,15). Eccellenza, conoscendo la vostra sensibilità, mi permetto di dire che, questo tempio ha bisogno al più presto di un nuovo intervento restaurativo, e dopo varie promesse finalmente la Giunta Regionale della Campania il 6 dicembre 2005 ha decretato un finanziamento di Euro 50.000/00.

5

P. Filippo Di Lonardo d.O.


Celebriamo insieme il Natale

nella nostra Basilica parrocchiale 16 dicembre - ore 6,00: Inizio della novena di Natale con i tradizionali canti popolari. Sarà organizzato il “PRESEPE IN FAMIGLIA” con premi-ricordo per tutti i partecipanti (a cura del P. Domenico Pascale) 24 dicembre -

ore 23,00: Veglia Natalizia e S. Messa di Mezzanotte. Bacio del Bambino.

25 dicembre -

ore 6,30/8,00: SS. Messe. ore 11,00: Messa Solenne. ore 17,00: S. Messa vespertina

26 dicembre -

ore 18,00: Canti di Natale a cura dei ragazzi dell’Oratorio

30 dicembre - Festa della Santa Famiglia ore 17,00: S. Messa per le famiglie della Comunità parrocchiale. 31 dicembre -

ore 17,00: Preghiera nell’ultimo Giorno dell’anno S. Messa e “Te Deum”.

1 gennaio 2006 - giornata mondiale della pace “Nella verità la pace” ore 6,30/8,00: SS. Messe. ore 11,00: Messa solenne con la partecipazione delle varie componenti la Comunità parrocchiale. ore 17,00: S. Messa 6 gennaio - ore 11,00: Messa solenne ore 17,00: Santa Messa e bacio del Bambino al termine: sorteggio del Bambino. Le varie liturgie saranno animate dalla Corale della Basilica “cantate domino in laetitia” e dalla Schola Cantorum parrocchiale.

a tutti i nostri gentili lettori gli auguri più sentiti di un Santo Natale e felice anno 2006 nella pace e nella gioia di Cristo

i padri filippini

Carme giubilare

del santuario - Bollettino dell’Asssunta

1955 - 2005 Un sogno, un desiderio, un'attesa pervadeva gli spiriti anelanti di vedere esaltata la lor Chiesa, che fatiscente, pur serviva tanti,

Il Santuario, Basilica Minore, consacrato dal Vescovo Leonardo, restaurato e reso uno splendore, nel duemilatre, su lui lo sguardo

protetta, con amore, dall'Assunta, dal suo devoto San Filippo Neri, coi suoi Riti, ripresi in tutta punta, con gli istruttivi "vivi suoi Misteri"

del mondo sano, pio e culturale, che insieme con noi esulta in questo giorno e ammira il complesso monumentale, onore e vanto di quel che sta attorno!

Millenovecento cinquantacinque! Una data, che resta ormai scolpita nel cuore e nella mente, a Lei propinque, di chi nella sventura cerca aita.....

Ed io, modesto cantor di sue grandezze, col Padre Di Blasio Adolfo, illustre autore di scritti esaltanti le gran bellezze di Lei, Vergine e Madre del Signore,

E l'Otto di dicembre fu gran festa: il Vescovo Del Bene proclamava la Chiesa "SANTUARIO", dietro richiesta dei Padri Filippini e gente brava

oggi depongo ai piedi tuoi, Maria, l’omaggio devoto e di riconoscenza, perché quest'oggi, con l’alta compagnia del Vescovo De Rosa e la presenza

di questa Terra, benedetta e pia, col suo Maniero, che fu dei Sanframondo, e da quel giorno prese il grande via, portando la notizia in tutto il mondo,

di ogni Autorità, e con il Clero ed il Popol di Dio, qui adunato coi Padri Filippini, ai quali, invero, da tutti va un grazie meritato,

perché fu pubblicato un "BOLLETTINO", che è per i Devoti forte "Squilla", cosi lo definì, con senso fino, il Vescovo Del Bene, questa "Favilla,

quel grazie grande che rivolgo a tutti: a Dio, che m' ha concesso di vedere dell'operato mio i santi frutti; all'Assunta, che m' ha fatto godere,

che al dir di Dante, "gran fiamma seconda". E i CINQUANT’ANNI, ch'oggi celebriamo, bene ridestan in me e in voi profonda riconoscenza a Colei, a Cui rendiamo

a circa novant' anni, in questo giorno, nel guidar la "Corale", c' ho fondato dieci anni or sono. Ora imploro un ritorno al riposo, mercede il Ciel beato.

il grazie, che sorge su dai cuori di devoti graziati dall'Assunta, in questo Giubileo dei suoi favori, prostrati ai piedi, con l'anima compunta.

Ed un pensier commosso alfin s' intona, pel Vescovo Francesco Tommasiello, ch' oggi dal Ciel gioisce e qui risuona la voce fervente, quale modello

Un proclama solenne e magistrale del Vescovo Don Mario Paciello, ridava il sereno ed il tenor normale ai Riti Guardiesi, e il volto bello!

di devoto dell'Assunta e dei suoi Riti e che il bel Santuario nascer vide. Da lassù riecheggia ancor gli inviti a tutti d' esser santi, anime fide!

Esulta, dunque, prosegui il tuo cammino, o Popolo di Guardia, o Valle Telesina, squilla solenne, o caro Bollettino, e fa' che ogni altezza a Lei s' inchina!

6

Guardia Sanframondi, 08 -12 - 2005 P. G useppe Lando d.O.

7


Celebriamo insieme il Natale

nella nostra Basilica parrocchiale 16 dicembre - ore 6,00: Inizio della novena di Natale con i tradizionali canti popolari. Sarà organizzato il “PRESEPE IN FAMIGLIA” con premi-ricordo per tutti i partecipanti (a cura del P. Domenico Pascale) 24 dicembre -

ore 23,00: Veglia Natalizia e S. Messa di Mezzanotte. Bacio del Bambino.

25 dicembre -

ore 6,30/8,00: SS. Messe. ore 11,00: Messa Solenne. ore 17,00: S. Messa vespertina

26 dicembre -

ore 18,00: Canti di Natale a cura dei ragazzi dell’Oratorio

30 dicembre - Festa della Santa Famiglia ore 17,00: S. Messa per le famiglie della Comunità parrocchiale. 31 dicembre -

ore 17,00: Preghiera nell’ultimo Giorno dell’anno S. Messa e “Te Deum”.

1 gennaio 2006 - giornata mondiale della pace “Nella verità la pace” ore 6,30/8,00: SS. Messe. ore 11,00: Messa solenne con la partecipazione delle varie componenti la Comunità parrocchiale. ore 17,00: S. Messa 6 gennaio - ore 11,00: Messa solenne ore 17,00: Santa Messa e bacio del Bambino al termine: sorteggio del Bambino. Le varie liturgie saranno animate dalla Corale della Basilica “cantate domino in laetitia” e dalla Schola Cantorum parrocchiale.

a tutti i nostri gentili lettori gli auguri più sentiti di un Santo Natale e felice anno 2006 nella pace e nella gioia di Cristo

i padri filippini

Carme giubilare

del santuario - Bollettino dell’Asssunta

1955 - 2005 Un sogno, un desiderio, un'attesa pervadeva gli spiriti anelanti di vedere esaltata la lor Chiesa, che fatiscente, pur serviva tanti,

Il Santuario, Basilica Minore, consacrato dal Vescovo Leonardo, restaurato e reso uno splendore, nel duemilatre, su lui lo sguardo

protetta, con amore, dall'Assunta, dal suo devoto San Filippo Neri, coi suoi Riti, ripresi in tutta punta, con gli istruttivi "vivi suoi Misteri"

del mondo sano, pio e culturale, che insieme con noi esulta in questo giorno e ammira il complesso monumentale, onore e vanto di quel che sta attorno!

Millenovecento cinquantacinque! Una data, che resta ormai scolpita nel cuore e nella mente, a Lei propinque, di chi nella sventura cerca aita.....

Ed io, modesto cantor di sue grandezze, col Padre Di Blasio Adolfo, illustre autore di scritti esaltanti le gran bellezze di Lei, Vergine e Madre del Signore,

E l'Otto di dicembre fu gran festa: il Vescovo Del Bene proclamava la Chiesa "SANTUARIO", dietro richiesta dei Padri Filippini e gente brava

oggi depongo ai piedi tuoi, Maria, l’omaggio devoto e di riconoscenza, perché quest'oggi, con l’alta compagnia del Vescovo De Rosa e la presenza

di questa Terra, benedetta e pia, col suo Maniero, che fu dei Sanframondo, e da quel giorno prese il grande via, portando la notizia in tutto il mondo,

di ogni Autorità, e con il Clero ed il Popol di Dio, qui adunato coi Padri Filippini, ai quali, invero, da tutti va un grazie meritato,

perché fu pubblicato un "BOLLETTINO", che è per i Devoti forte "Squilla", cosi lo definì, con senso fino, il Vescovo Del Bene, questa "Favilla,

quel grazie grande che rivolgo a tutti: a Dio, che m' ha concesso di vedere dell'operato mio i santi frutti; all'Assunta, che m' ha fatto godere,

che al dir di Dante, "gran fiamma seconda". E i CINQUANT’ANNI, ch'oggi celebriamo, bene ridestan in me e in voi profonda riconoscenza a Colei, a Cui rendiamo

a circa novant' anni, in questo giorno, nel guidar la "Corale", c' ho fondato dieci anni or sono. Ora imploro un ritorno al riposo, mercede il Ciel beato.

il grazie, che sorge su dai cuori di devoti graziati dall'Assunta, in questo Giubileo dei suoi favori, prostrati ai piedi, con l'anima compunta.

Ed un pensier commosso alfin s' intona, pel Vescovo Francesco Tommasiello, ch' oggi dal Ciel gioisce e qui risuona la voce fervente, quale modello

Un proclama solenne e magistrale del Vescovo Don Mario Paciello, ridava il sereno ed il tenor normale ai Riti Guardiesi, e il volto bello!

di devoto dell'Assunta e dei suoi Riti e che il bel Santuario nascer vide. Da lassù riecheggia ancor gli inviti a tutti d' esser santi, anime fide!

Esulta, dunque, prosegui il tuo cammino, o Popolo di Guardia, o Valle Telesina, squilla solenne, o caro Bollettino, e fa' che ogni altezza a Lei s' inchina!

6

Guardia Sanframondi, 08 -12 - 2005 P. G useppe Lando d.O.

7


sotto la protezione dell’Assunta

Dalla Congregazione dell’Oratorio di Firenze

Filippo Foschini e Caterina Labagnara Stefano e Angela Falato I nonni materni Uccellini Francesco e Conte Teresa pongono sotto la protezione della Vergine Assunta i loro nipotini.

Umberto, Gianni e Filippo Di Lonardo I genitori Paolo e Sandra Ciarleglio affidano i figli alla materna protezione dell’Assunta

nel 50° anniversario di Matrimonio, 24 ottobre 2005, attorniati dai nipoti Giuseppe, Catia, Filippo, Fabiola e Alessia. I figli P. Flaviano d.O., Giovanni e Giuseppina li pongono sotto la protezione dell’Assunta perché li assista e li protegga.

Lisa, Giulia e Nicole Vaccarella

I Padri della Congregazione dell’Oratorio fiorentino di San Filippo Neri, unitamente alla famiglia Clemenzia, hanno annunciato l’ordinazione diaconale di Alessandro Clemenzia. La solenne Liturgia dell’Ordinazione ha avuto luogo il 7 dicembre 2005, alle ore 21,00 nella Chiesa di San Firenze, per l’imposizione delle mani di S. Em. Rev.ma Card. Ennio Antonelli, Arcivescovo Metropolita di Firenze. Facciamo giungere al neo diacono i migliori auguri per un fecondo apostolato

filippino.

La zia Pingue Maria Luisa affida le sue nipoti alla materna protezione dell’Assunta.

esprimono gratitudine all’Assunta Ottobre 2005 2 - Garofano Maria. 16 - Una devota. 23 - La famiglia Morone. 30 - Conte Filomena.

A Suor Giuliana, che da circa trent’anni opera nell’Asilo Brizio e il 20 ottobre ha festeggiato 80 anni, l’Assunta continui a rendere lungo e fecondo il suo apostolato.

Novembre 2005 5 - Una devota. 6 - Di Palma Carmine. 20 - Sanzari Filomena. 27 - I coniugi Rubicondo Luigi e Teresa. - Famiglia Panza Foschini.

Giada e Mariacarmen Pigna Giulia Caporaso

Giulia Petrillo

Battezzata il 16-10-2005

Alessia e Giovanna

In occasione del Battesimo, i genitori Pasquale e Lucia, la affidano alla Vergine Assunta.

I nonni D’Orta Antonio e Giovanna Di Santo affidano le loro nipotine alla Mamma Celeste perchè le guidi e le protegga.

Marilena Nicolella e Raffaele Russo

In occasione del terzo compleanno, i genitori Giuseppe ed Angelina Santillo, la pongono sotto la materna protezione dell’Assunta.

Invocano la materna protezione dell’Assunta sulle loro nipoti i nonni materni Angelo e Teresa.

Sposi I genitori Giustino e Maria affidano questa nuova famiglia alla materna protezione dell’Assunta.

Nel giorno del Battesimo del piccolo Angelo Grillo lo affidano alla materna protezione della Vergine Assunta i nonni Luca e Maria.

Federica e Martina Garofano I nonni Flaviano ed Erminia le affidano alla materna protezione dell’Assunta.

Irene Sergi

di Franco e Paola I nonni paterni Vincenzo e Maria Mancini l’affidano alla materna protezione dell’Assunta e ricordano il figlio Sacerdote don Sergio.

8

Fabio Caporaso Nato il 5 - 12 - 2005 a Pavia I genitori Giuseppe e Angelina lo affidano alla materna protezione dell’Assunta

Angelo Colangelo e Elda Smeriglio Sposi il 21-5-2005

Si affidano alla Vergine Assunta affinché protegga la loro nuova famiglia

Hanno collaborato con noi per sostenere il Bollettino da Guardia: Panza Floriano - Di Lonardo Filomeno - Rossi Erminia - Cusano Maria - Mastantuono Giuseppe - Florio Marisa - Foschini Filomena - Rubicondo Luigi - Di Lonardo Giovanni Garofano Flaviano Sanzari Amedeo e moglie - Garofano Ezio - Zacchino Vincenzo - Filippelli Luisa Foschini lrma - Garofano Pasquale e Gina - Ceniccola Vincenzo - Iuliani Maria. dall’Italia: Pierangeli Massimo, Roma - Flore Garofano Angelina, Castelvenere (BN) - Garofano Pasqualina, Castelvenere (BN) - Grillo Carlantonio, Roma - Grillo Flaviano, Roma - Del Rosso Goffredo, Proserpio (CO) - Nicolella Giustino, Moncalieri (TO) - Russo Raffaele, Giugliano (NA) - Falato Pasquale, Gaeta (LT) - Gambuti Pasquale, Gironico (CO) - Morone Romolo, Cassina Rizzardi (CO) - Di Blasio Ugo, Pisa Conte Michele, Roma - Assini Renato, Roma - Di Lonardo Pasquale, Roma - Falato Pasquale, Telese Terme (Bn) - Don Gaetano Ciaburri, Faicchio (BN) - Tommasiello Teresa, Solopaca (BN) - Foschini Elvio, Secondigliano (NA) - Del Vecchio Giuseppe, Milano - Silvestri Ennio, Benevento - Martone Garofano Rosa, Castelvenere (BN) - Pellegrino Antonio, Frosinone - Congregazione PP. Filippini, Acireale (CT) - Laurella Salvatore, Alife (CE). dall’Estero: Foschini Carbone Angelina, USA - Gambuti Ada, USA - Gambuti Lina, USA - Garofano Nino e Lina Inghilterra - Paolella Alessandro, Canada - Rapuano Luigi, USA - Labagnara Guido e Mina USA Alterisio Lina, Canada - Ceniccola Renato, Canada - Garotano Elena USA - Riccio Antonio, USA.

Informiamo i nostri gentili lettori che è possibile effettuare versamenti, dall’Estero, a favore del Santuario dell’Assunta, per offerte, abbonamento, SS. Messe, utilizzando il conto corrente bancario intestato al Santuario dell’Assunta. Si trascrivono qui di seguito le coordinate bancarie da usare solo dall’Estero IBAN: IT63Q0101075360041200000632 BIC: IBSPITNA

9


sotto la protezione dell’Assunta

Dalla Congregazione dell’Oratorio di Firenze

Filippo Foschini e Caterina Labagnara Stefano e Angela Falato I nonni materni Uccellini Francesco e Conte Teresa pongono sotto la protezione della Vergine Assunta i loro nipotini.

Umberto, Gianni e Filippo Di Lonardo I genitori Paolo e Sandra Ciarleglio affidano i figli alla materna protezione dell’Assunta

nel 50° anniversario di Matrimonio, 24 ottobre 2005, attorniati dai nipoti Giuseppe, Catia, Filippo, Fabiola e Alessia. I figli P. Flaviano d.O., Giovanni e Giuseppina li pongono sotto la protezione dell’Assunta perché li assista e li protegga.

Lisa, Giulia e Nicole Vaccarella

I Padri della Congregazione dell’Oratorio fiorentino di San Filippo Neri, unitamente alla famiglia Clemenzia, hanno annunciato l’ordinazione diaconale di Alessandro Clemenzia. La solenne Liturgia dell’Ordinazione ha avuto luogo il 7 dicembre 2005, alle ore 21,00 nella Chiesa di San Firenze, per l’imposizione delle mani di S. Em. Rev.ma Card. Ennio Antonelli, Arcivescovo Metropolita di Firenze. Facciamo giungere al neo diacono i migliori auguri per un fecondo apostolato

filippino.

La zia Pingue Maria Luisa affida le sue nipoti alla materna protezione dell’Assunta.

esprimono gratitudine all’Assunta Ottobre 2005 2 - Garofano Maria. 16 - Una devota. 23 - La famiglia Morone. 30 - Conte Filomena.

A Suor Giuliana, che da circa trent’anni opera nell’Asilo Brizio e il 20 ottobre ha festeggiato 80 anni, l’Assunta continui a rendere lungo e fecondo il suo apostolato.

Novembre 2005 5 - Una devota. 6 - Di Palma Carmine. 20 - Sanzari Filomena. 27 - I coniugi Rubicondo Luigi e Teresa. - Famiglia Panza Foschini.

Giada e Mariacarmen Pigna Giulia Caporaso

Giulia Petrillo

Battezzata il 16-10-2005

Alessia e Giovanna

In occasione del Battesimo, i genitori Pasquale e Lucia, la affidano alla Vergine Assunta.

I nonni D’Orta Antonio e Giovanna Di Santo affidano le loro nipotine alla Mamma Celeste perchè le guidi e le protegga.

Marilena Nicolella e Raffaele Russo

In occasione del terzo compleanno, i genitori Giuseppe ed Angelina Santillo, la pongono sotto la materna protezione dell’Assunta.

Invocano la materna protezione dell’Assunta sulle loro nipoti i nonni materni Angelo e Teresa.

Sposi I genitori Giustino e Maria affidano questa nuova famiglia alla materna protezione dell’Assunta.

Nel giorno del Battesimo del piccolo Angelo Grillo lo affidano alla materna protezione della Vergine Assunta i nonni Luca e Maria.

Federica e Martina Garofano I nonni Flaviano ed Erminia le affidano alla materna protezione dell’Assunta.

Irene Sergi

di Franco e Paola I nonni paterni Vincenzo e Maria Mancini l’affidano alla materna protezione dell’Assunta e ricordano il figlio Sacerdote don Sergio.

8

Fabio Caporaso Nato il 5 - 12 - 2005 a Pavia I genitori Giuseppe e Angelina lo affidano alla materna protezione dell’Assunta

Angelo Colangelo e Elda Smeriglio Sposi il 21-5-2005

Si affidano alla Vergine Assunta affinché protegga la loro nuova famiglia

Hanno collaborato con noi per sostenere il Bollettino da Guardia: Panza Floriano - Di Lonardo Filomeno - Rossi Erminia - Cusano Maria - Mastantuono Giuseppe - Florio Marisa - Foschini Filomena - Rubicondo Luigi - Di Lonardo Giovanni Garofano Flaviano Sanzari Amedeo e moglie - Garofano Ezio - Zacchino Vincenzo - Filippelli Luisa Foschini lrma - Garofano Pasquale e Gina - Ceniccola Vincenzo - Iuliani Maria. dall’Italia: Pierangeli Massimo, Roma - Flore Garofano Angelina, Castelvenere (BN) - Garofano Pasqualina, Castelvenere (BN) - Grillo Carlantonio, Roma - Grillo Flaviano, Roma - Del Rosso Goffredo, Proserpio (CO) - Nicolella Giustino, Moncalieri (TO) - Russo Raffaele, Giugliano (NA) - Falato Pasquale, Gaeta (LT) - Gambuti Pasquale, Gironico (CO) - Morone Romolo, Cassina Rizzardi (CO) - Di Blasio Ugo, Pisa Conte Michele, Roma - Assini Renato, Roma - Di Lonardo Pasquale, Roma - Falato Pasquale, Telese Terme (Bn) - Don Gaetano Ciaburri, Faicchio (BN) - Tommasiello Teresa, Solopaca (BN) - Foschini Elvio, Secondigliano (NA) - Del Vecchio Giuseppe, Milano - Silvestri Ennio, Benevento - Martone Garofano Rosa, Castelvenere (BN) - Pellegrino Antonio, Frosinone - Congregazione PP. Filippini, Acireale (CT) - Laurella Salvatore, Alife (CE). dall’Estero: Foschini Carbone Angelina, USA - Gambuti Ada, USA - Gambuti Lina, USA - Garofano Nino e Lina Inghilterra - Paolella Alessandro, Canada - Rapuano Luigi, USA - Labagnara Guido e Mina USA Alterisio Lina, Canada - Ceniccola Renato, Canada - Garotano Elena USA - Riccio Antonio, USA.

Informiamo i nostri gentili lettori che è possibile effettuare versamenti, dall’Estero, a favore del Santuario dell’Assunta, per offerte, abbonamento, SS. Messe, utilizzando il conto corrente bancario intestato al Santuario dell’Assunta. Si trascrivono qui di seguito le coordinate bancarie da usare solo dall’Estero IBAN: IT63Q0101075360041200000632 BIC: IBSPITNA

9


appunti di cronaca

BASILICA PARROCCHIALE SANTA MARIA ASSUNTA E

SAN FILIPPO NERI SANTUARIO MARIANO GUARDIA SANFRAMONDI (BN)

1955 - 2005 GIUBILEO DEL SANTU ARIO 1955 - 2005

Il Santuario è il luogo ideale per fare esperienza di Dio, perché è del sacro in cui la fedeltà di Dio ci raggiunge e ci trasforma con la parola e dei sacramenti. Ma è anche luogo prezioso per fare esperien riscoprendo il fascino di quella comunione nella fede e nella santità c il cuore verso tutti. Aver voluto elevare questo tempio a Santuario è stato un ufficiale r che la devozione all’Assunta, che qui si promuove, è luce che tocca profondo e lo invita a guardare a Maria “segno di consolazione e di si

PROGRAMMA delle CELEBRAZIONI

Mercoledi 7 dicembre 2005

Giovedi 8 dicembre 2005 SOLENNITÀDELL’IMMACOLATA

2005 - TipoLitoGrafica nuova impronta - Cusano Mutri (Bn) - Tel.-fax 0824 862 723

ore 17.00 Un fiore alla Madonna e celebrazione p e ragazzi. ore 19.30 Rosario meditato e Atto di affidamento a Vergine Maria.

ore 10.30 Solenne Eucarestia presieduta da S. E Michele De Rosa, Vescovo della nostra Di Animerà la celebrazione la Corale “Cantate Domino in Laeti I Padri Filippini Il Consiglio Pastorale 10

Ottobre 2005 La prima metà del mese è stata piovosa e nebbiosa mentre la seconda è stata bella e le temperature hanno superato qualche volta anche la norma. Non è stato quindi un tempo buono per la vendemmia. Anzi l'abbondanza di acqua ha fatto sì che molte uve si sono ingrossate e macchiate portando danni notevoli agli agricoltori. In parrocchia si è cominciato a lavorare per programmare le attività del nuovo anno liturgico e pastorale. Dopo il Primo sabato con l'Assunta (1) che ha avuto la solita programmazione, il parroco P. Filippo Di Lonardo ha convocato il Consiglio Pastorale (martedì 18) per delineare le linee guida del programma pastorale parrocchiale che prenderà il via con l'Avvento. Due le novità di rilievo di quest'anno: il Giubileo del Santuario l'8 dicembre prossimo ricorrono i 50 anni da quando Mons. Salvatore Del Bene elevò a Santuario Mariano la nostra chiesa dell'Assunta - e i 350 anni di affidamento della nostra parrocchia ai Padri dell'Oratorio di San Filippo Neri - agosto 2006. Si tratta di appuntamenti importanti per la nostra parrocchia che bisognerà sottolineare con la solennità che meritano e tutti i gruppi ecclesiali devono impegnarsi per la migliore riuscita. Sono state confermate, infine, tutte le attività realizzate lo scorso anno, compreso l'incontro mensile, di preghiera e meditazione, che si è tenuto l'ultimo giovedì del mese a S. Sebastiano rivolto in particolare ai membri dei diversi gruppi parrocchiali. Ha avuto inizio il corso di Catechismo (mercoledì 26) che si tiene tutti i mercoledì. I gruppi che si sono

formati, almeno sette, come per gli anni passati sono distribuiti tra i locali della parrocchia e quelli dell'Asilo Brizio. Nella Terza domenica (16) si è svolta la tradizionale Fiera di S. Pascasio e per

Festa del Ciao a Cusano Mutri

l'occasione, come sempre, è stata aperta la cappella di S. Pascasio lungo Corso Umberto e P. Filippo Di Lonardo alle 9:30 ha celebrato la S. Messa. La Giornata Missionaria (domenica 23) è stata celebrata nella nostra parrocchia e tutte le offerte raccolte durante le S. Messe sono state inviate in diocesi per tale scopo. Intanto si spargeva la notizia della morte di S.E. Monsignor Francesco Tommasiello (sabato 22 al Policlinico Gemelli di Roma) e tutta la comunità parrocchiale ne è rimasta vivamente colpita. Innanzi tutto perché Don Francesco era di casa nella nostra parrocchia, profondo conoscitore dei nostri Riti di Penitenza, e poi perché anche da Vescovo di Teano - Calvi, nominato il 22 ottobre 1989, non aveva mai interrotto i rapporti e si è reso sempre disponibile, anche quando era già malato, all'invito di celebrare nel nostro Santuario. I funerali, presieduti da S.E. Michele Giordano, Cardinale di Napoli e presidente della Conferenza Episcopale della Campania, si sono tenuti nella cattedrale di Teano (giovedì 27) e molti fedeli che hanno saputo la triste notizia vi hanno preso

11

parte. Nella nostra parrocchia è stata programmata una messa per il trigesimo (venerdì 18 novembre) alle ore 17:30 nel Santuario che è stata annunciata a tutti anche attraverso un manifesto pubblico. Ha preso il via anche la lectio divina dell’Esodo per il Gruppo Famiglia (sabato 22) nei locali parrocchiali. L’incontro è fissato per il terzo sabato di ogni mese alle ore 19:00 e si ripeterà per tutto l’anno. E' poi iniziata (lunedì 24) la Novena delle Anime del Purgatorio che c'è stata alle ore 6:00 al Santuario (P. Domenico Pascale) e alle 17:30 a S. Sebastiano (P. Filippo Di Lonardo). I fedeli partecipanti sono sempre più numerosi, soprattutto a S. Sebastiano. Anche questo ultimo giovedì del mese (27) c'è stata l'ora di adorazione al SS. Sacramento a S. Sebastiano e la partecipazione è stata discreta. In paese poche sono state le attività a causa della vendemmia che quest'anno è stata veramente cattiva. Novembre 2005 Il mese è iniziato col bel tempo e le temperature alte di ottobre. Una prima pioggia si è nel pomeriggio della ricorrenza dei defunti (mercoledì 2) ma poi il tempo si è rimesso al bello. Nell'ultima decade invece il clima è cambiato, si sono abbassate le temperature si è vista molta acqua ed anche qualche fiocco di neve. In campagna sono continuati i lavori per la raccolta delle olive. Le celebrazioni religiose in parrocchia questo mese sono cominciate al cimitero. Come sempre nella ricorrenza di Ognisanti (martedì 1) e della Commemorazione dei Defunti (mercoledì 2) il cimitero è stato meta di tutti i guardiesi riuniti vicino alle tombe dei propri cari defunti per pregare. Il giorno di Tutti i Santi, alle 14:00, è partita una processione dal Santuario al Cimitero per


appunti di cronaca

BASILICA PARROCCHIALE SANTA MARIA ASSUNTA E

SAN FILIPPO NERI SANTUARIO MARIANO GUARDIA SANFRAMONDI (BN)

1955 - 2005 GIUBILEO DEL SANTU ARIO 1955 - 2005

Il Santuario è il luogo ideale per fare esperienza di Dio, perché è del sacro in cui la fedeltà di Dio ci raggiunge e ci trasforma con la parola e dei sacramenti. Ma è anche luogo prezioso per fare esperien riscoprendo il fascino di quella comunione nella fede e nella santità c il cuore verso tutti. Aver voluto elevare questo tempio a Santuario è stato un ufficiale r che la devozione all’Assunta, che qui si promuove, è luce che tocca profondo e lo invita a guardare a Maria “segno di consolazione e di si

PROGRAMMA delle CELEBRAZIONI

Mercoledi 7 dicembre 2005

Giovedi 8 dicembre 2005 SOLENNITÀDELL’IMMACOLATA

2005 - TipoLitoGrafica nuova impronta - Cusano Mutri (Bn) - Tel.-fax 0824 862 723

ore 17.00 Un fiore alla Madonna e celebrazione p e ragazzi. ore 19.30 Rosario meditato e Atto di affidamento a Vergine Maria.

ore 10.30 Solenne Eucarestia presieduta da S. E Michele De Rosa, Vescovo della nostra Di Animerà la celebrazione la Corale “Cantate Domino in Laeti I Padri Filippini Il Consiglio Pastorale 10

Ottobre 2005 La prima metà del mese è stata piovosa e nebbiosa mentre la seconda è stata bella e le temperature hanno superato qualche volta anche la norma. Non è stato quindi un tempo buono per la vendemmia. Anzi l'abbondanza di acqua ha fatto sì che molte uve si sono ingrossate e macchiate portando danni notevoli agli agricoltori. In parrocchia si è cominciato a lavorare per programmare le attività del nuovo anno liturgico e pastorale. Dopo il Primo sabato con l'Assunta (1) che ha avuto la solita programmazione, il parroco P. Filippo Di Lonardo ha convocato il Consiglio Pastorale (martedì 18) per delineare le linee guida del programma pastorale parrocchiale che prenderà il via con l'Avvento. Due le novità di rilievo di quest'anno: il Giubileo del Santuario l'8 dicembre prossimo ricorrono i 50 anni da quando Mons. Salvatore Del Bene elevò a Santuario Mariano la nostra chiesa dell'Assunta - e i 350 anni di affidamento della nostra parrocchia ai Padri dell'Oratorio di San Filippo Neri - agosto 2006. Si tratta di appuntamenti importanti per la nostra parrocchia che bisognerà sottolineare con la solennità che meritano e tutti i gruppi ecclesiali devono impegnarsi per la migliore riuscita. Sono state confermate, infine, tutte le attività realizzate lo scorso anno, compreso l'incontro mensile, di preghiera e meditazione, che si è tenuto l'ultimo giovedì del mese a S. Sebastiano rivolto in particolare ai membri dei diversi gruppi parrocchiali. Ha avuto inizio il corso di Catechismo (mercoledì 26) che si tiene tutti i mercoledì. I gruppi che si sono

formati, almeno sette, come per gli anni passati sono distribuiti tra i locali della parrocchia e quelli dell'Asilo Brizio. Nella Terza domenica (16) si è svolta la tradizionale Fiera di S. Pascasio e per

Festa del Ciao a Cusano Mutri

l'occasione, come sempre, è stata aperta la cappella di S. Pascasio lungo Corso Umberto e P. Filippo Di Lonardo alle 9:30 ha celebrato la S. Messa. La Giornata Missionaria (domenica 23) è stata celebrata nella nostra parrocchia e tutte le offerte raccolte durante le S. Messe sono state inviate in diocesi per tale scopo. Intanto si spargeva la notizia della morte di S.E. Monsignor Francesco Tommasiello (sabato 22 al Policlinico Gemelli di Roma) e tutta la comunità parrocchiale ne è rimasta vivamente colpita. Innanzi tutto perché Don Francesco era di casa nella nostra parrocchia, profondo conoscitore dei nostri Riti di Penitenza, e poi perché anche da Vescovo di Teano - Calvi, nominato il 22 ottobre 1989, non aveva mai interrotto i rapporti e si è reso sempre disponibile, anche quando era già malato, all'invito di celebrare nel nostro Santuario. I funerali, presieduti da S.E. Michele Giordano, Cardinale di Napoli e presidente della Conferenza Episcopale della Campania, si sono tenuti nella cattedrale di Teano (giovedì 27) e molti fedeli che hanno saputo la triste notizia vi hanno preso

11

parte. Nella nostra parrocchia è stata programmata una messa per il trigesimo (venerdì 18 novembre) alle ore 17:30 nel Santuario che è stata annunciata a tutti anche attraverso un manifesto pubblico. Ha preso il via anche la lectio divina dell’Esodo per il Gruppo Famiglia (sabato 22) nei locali parrocchiali. L’incontro è fissato per il terzo sabato di ogni mese alle ore 19:00 e si ripeterà per tutto l’anno. E' poi iniziata (lunedì 24) la Novena delle Anime del Purgatorio che c'è stata alle ore 6:00 al Santuario (P. Domenico Pascale) e alle 17:30 a S. Sebastiano (P. Filippo Di Lonardo). I fedeli partecipanti sono sempre più numerosi, soprattutto a S. Sebastiano. Anche questo ultimo giovedì del mese (27) c'è stata l'ora di adorazione al SS. Sacramento a S. Sebastiano e la partecipazione è stata discreta. In paese poche sono state le attività a causa della vendemmia che quest'anno è stata veramente cattiva. Novembre 2005 Il mese è iniziato col bel tempo e le temperature alte di ottobre. Una prima pioggia si è nel pomeriggio della ricorrenza dei defunti (mercoledì 2) ma poi il tempo si è rimesso al bello. Nell'ultima decade invece il clima è cambiato, si sono abbassate le temperature si è vista molta acqua ed anche qualche fiocco di neve. In campagna sono continuati i lavori per la raccolta delle olive. Le celebrazioni religiose in parrocchia questo mese sono cominciate al cimitero. Come sempre nella ricorrenza di Ognisanti (martedì 1) e della Commemorazione dei Defunti (mercoledì 2) il cimitero è stato meta di tutti i guardiesi riuniti vicino alle tombe dei propri cari defunti per pregare. Il giorno di Tutti i Santi, alle 14:00, è partita una processione dal Santuario al Cimitero per


lucrare le indulgenze per i fedeli defunti. Numerosi i fedeli partecipanti. Il Parroco, prima della celebrazione di una S. Messa, ha proceduto alla benedizione delle tombe dei defunti. Il Primo sabato con l'Assunta (5) si è svolto nella forma solita richiamando l'assiduo gruppo di fedeli. Nel pomeriggio di domenica (6) si è tenuta la processione di S. Antonio di Padova per le strade di Guardia. Quella che non si era fatta in occasione della festa di settembre a causa della pioggia si è fatta oggi, così come programmato. Alle 15:00 è partita dal Santuario la processione con la statua del Santo accompagnata dalle autorità, dalla banda e da molti fedeli seguendo il percorso processionale solito. Al termine della processione c’è stata la celebrazione della Santa Messa. Al termine lo sparo dei fuochi pirotecnici. Infine, di nuovo rientro in chiesa per il bacio della reliquia del santo e la benedizione finale. Appena in tempo perché subito dopo si è scatenato un violento acquazzone e la pioggia si è protratta per l'intera notte. La sera dell'ultimo giovedì (24), i gruppi parrocchiali si sono incontrati a S. Sebastiano per l'ora di adorazione al SS. Sacramento. Discreta, come sempre, la partecipazione. Intanto il Parroco P. Filippo Di Lonardo ha iniziato a incontrare i diversi gruppi ecclesiali presenti in parrocchia - venerdì 25 alle ore 18:30 è stata la volta della Corale "Cantate Domino in Laetitia" - per illustrare direttamente le linee del nuovo programma pastorale e sollecitare ogni componente all'impegno personale. Sul finire del mese (lunedì 28 ore 19:00) c'è stato un nuovo Consiglio Pastorale in cui si è definito il programma per l'imminente Giubileo del Santuario. E' poi iniziata (lunedì 29) la Novena dell’Immacolata che c'è stata

alle ore 6:00 al Santuario (P. Domenico Pascale) e alle 17:30 a S. Sebastiano (P. Filippo Di Lonardo). Una novena maggior-

Festa del Ciao a Cusano Mutri

mente sentita in questa ricorrenza del cinquantesimo del nostro Santuario. In questo mese, inoltre, sono iniziati gli incontri di programmazione di diversi gruppi ecclesiali che lavorano nella nostra parrocchia. Molti sono in fase di rinnovo del tesseramento (come l’Azione Cattolica), alcuni solennizzano l'inizio del nuovo anno sociale (come gli Scout La Salle che domenica 13 hanno solennemente celebrato l’apertura del XXV anno di vita), altri si incontrano per mettere a fuoco un programma che sia vicino alle sensibilità e alle necessità della parrocchia o avviano le prime attività (come l’Oratorio Padre Marzio Piccirillo che domenica 13 ha partecipato alla “Festa del Ciao” a Cusano Mutri). A tutti, da queste pagine, l'augurio di un lavoro proficuo e di una crescita significativa. Poche le attività in paese sia per la raccolta delle olive che per la fredda stagione autunnale. E' stato interessante l’incontro su “Droga e Sicurezza” organizzato dall'Amministrazione Comunale, dalla Scuola Regionale di Polizia Locale, dall’Oratorio dei Padri Filippini, dalla Confraternita di Misericordia, dal liceo scientifico e dalla scuola media nella sala

12

convegni del castello dei Sanframondo (sabato 5, ore 9:00 - 13:00). Numerosi gli oratori. Un dibattito a più voci sul problema droga e sicurezza affrontato dal punto di vista giuridico, sociale, sanitario, penale, politico. La partecipazione dei cittadini e delle scolaresche è stata importante per l’attualità e la pericolosità del problema droga. Si è tenuta all'interno della Villa Comunale (sabato 12 ore 18:00) la presentazione del vino novello della Guardiense "Il fior di luna" fatta dal presidente Domizio Pigna. Oltre al brindisi con il novello, annata 2005, in programma c'era anche la consumazione di castagne arrostite.

in memoria di...

Uccellini Giovanni

n. 6-5-1921 – m. 9-9-2005

Uccellini Gianni

Pigna Nicola

n. 1985 – m. 2005

n. 28-4-1926 – m. 19-10-1998

La congiunta Anna Sebastianelli li ricorda con immutato affetto e li affida alla preghiera della Chiesa.

La moglie e i figli lo ricordano e lo affidano alla misericordia divina

Uccellini Maria Teresa n. 29-4-1962 m. 6-10-2005 a Milano

La zia Fiorinda la ricorda con affetto e la affida alla misericordia divina.

Luca Iuliani

Del Vecchio Michele n. 14-1-1927 – m. 9-9-2005

Guerrera Emilio

Iuliani Lucia

n. 5-1-1930 m. 15-4-1996 in Australia

n. 13-11-1929 - m. 4-8-2001

I figli Arcangelo e Maria li affidano alla misericordia divina e alla preghiere della Chiesa.

Foschini Renato n. 1939 a Guardia m.2001 negli USA

Foschini Angelo n. 1932 a Guardia m.1965 negli USA

Guerrera Tony

n. 25-4-1961 – m. 13-10-1970

La congiunta li ricorda con immutato affetto e li affida alla preghiera della Chiesa.

Plenzich Elpidia

Bagnuolo Maria

n. 1906 a Guardia - m.1996 negli USA

n. 26-11-1911 – m. 12-10-2005

1906 a Guardia - m.1978 negli USA

I figli, con grande fede nella Risurrezione, la affidano al Signore della Vita, perchè gioisca nella luce dei giusti.

Foschini Michele

La congiunta Angelina Foschini Carbone li ricorda a quanti li conobbero per una preghiera di suffragio e li affida alla misericordia divina.

13


lucrare le indulgenze per i fedeli defunti. Numerosi i fedeli partecipanti. Il Parroco, prima della celebrazione di una S. Messa, ha proceduto alla benedizione delle tombe dei defunti. Il Primo sabato con l'Assunta (5) si è svolto nella forma solita richiamando l'assiduo gruppo di fedeli. Nel pomeriggio di domenica (6) si è tenuta la processione di S. Antonio di Padova per le strade di Guardia. Quella che non si era fatta in occasione della festa di settembre a causa della pioggia si è fatta oggi, così come programmato. Alle 15:00 è partita dal Santuario la processione con la statua del Santo accompagnata dalle autorità, dalla banda e da molti fedeli seguendo il percorso processionale solito. Al termine della processione c’è stata la celebrazione della Santa Messa. Al termine lo sparo dei fuochi pirotecnici. Infine, di nuovo rientro in chiesa per il bacio della reliquia del santo e la benedizione finale. Appena in tempo perché subito dopo si è scatenato un violento acquazzone e la pioggia si è protratta per l'intera notte. La sera dell'ultimo giovedì (24), i gruppi parrocchiali si sono incontrati a S. Sebastiano per l'ora di adorazione al SS. Sacramento. Discreta, come sempre, la partecipazione. Intanto il Parroco P. Filippo Di Lonardo ha iniziato a incontrare i diversi gruppi ecclesiali presenti in parrocchia - venerdì 25 alle ore 18:30 è stata la volta della Corale "Cantate Domino in Laetitia" - per illustrare direttamente le linee del nuovo programma pastorale e sollecitare ogni componente all'impegno personale. Sul finire del mese (lunedì 28 ore 19:00) c'è stato un nuovo Consiglio Pastorale in cui si è definito il programma per l'imminente Giubileo del Santuario. E' poi iniziata (lunedì 29) la Novena dell’Immacolata che c'è stata

alle ore 6:00 al Santuario (P. Domenico Pascale) e alle 17:30 a S. Sebastiano (P. Filippo Di Lonardo). Una novena maggior-

Festa del Ciao a Cusano Mutri

mente sentita in questa ricorrenza del cinquantesimo del nostro Santuario. In questo mese, inoltre, sono iniziati gli incontri di programmazione di diversi gruppi ecclesiali che lavorano nella nostra parrocchia. Molti sono in fase di rinnovo del tesseramento (come l’Azione Cattolica), alcuni solennizzano l'inizio del nuovo anno sociale (come gli Scout La Salle che domenica 13 hanno solennemente celebrato l’apertura del XXV anno di vita), altri si incontrano per mettere a fuoco un programma che sia vicino alle sensibilità e alle necessità della parrocchia o avviano le prime attività (come l’Oratorio Padre Marzio Piccirillo che domenica 13 ha partecipato alla “Festa del Ciao” a Cusano Mutri). A tutti, da queste pagine, l'augurio di un lavoro proficuo e di una crescita significativa. Poche le attività in paese sia per la raccolta delle olive che per la fredda stagione autunnale. E' stato interessante l’incontro su “Droga e Sicurezza” organizzato dall'Amministrazione Comunale, dalla Scuola Regionale di Polizia Locale, dall’Oratorio dei Padri Filippini, dalla Confraternita di Misericordia, dal liceo scientifico e dalla scuola media nella sala

12

convegni del castello dei Sanframondo (sabato 5, ore 9:00 - 13:00). Numerosi gli oratori. Un dibattito a più voci sul problema droga e sicurezza affrontato dal punto di vista giuridico, sociale, sanitario, penale, politico. La partecipazione dei cittadini e delle scolaresche è stata importante per l’attualità e la pericolosità del problema droga. Si è tenuta all'interno della Villa Comunale (sabato 12 ore 18:00) la presentazione del vino novello della Guardiense "Il fior di luna" fatta dal presidente Domizio Pigna. Oltre al brindisi con il novello, annata 2005, in programma c'era anche la consumazione di castagne arrostite.

in memoria di...

Uccellini Giovanni

n. 6-5-1921 – m. 9-9-2005

Uccellini Gianni

Pigna Nicola

n. 1985 – m. 2005

n. 28-4-1926 – m. 19-10-1998

La congiunta Anna Sebastianelli li ricorda con immutato affetto e li affida alla preghiera della Chiesa.

La moglie e i figli lo ricordano e lo affidano alla misericordia divina

Uccellini Maria Teresa n. 29-4-1962 m. 6-10-2005 a Milano

La zia Fiorinda la ricorda con affetto e la affida alla misericordia divina.

Luca Iuliani

Del Vecchio Michele n. 14-1-1927 – m. 9-9-2005

Guerrera Emilio

Iuliani Lucia

n. 5-1-1930 m. 15-4-1996 in Australia

n. 13-11-1929 - m. 4-8-2001

I figli Arcangelo e Maria li affidano alla misericordia divina e alla preghiere della Chiesa.

Foschini Renato n. 1939 a Guardia m.2001 negli USA

Foschini Angelo n. 1932 a Guardia m.1965 negli USA

Guerrera Tony

n. 25-4-1961 – m. 13-10-1970

La congiunta li ricorda con immutato affetto e li affida alla preghiera della Chiesa.

Plenzich Elpidia

Bagnuolo Maria

n. 1906 a Guardia - m.1996 negli USA

n. 26-11-1911 – m. 12-10-2005

1906 a Guardia - m.1978 negli USA

I figli, con grande fede nella Risurrezione, la affidano al Signore della Vita, perchè gioisca nella luce dei giusti.

Foschini Michele

La congiunta Angelina Foschini Carbone li ricorda a quanti li conobbero per una preghiera di suffragio e li affida alla misericordia divina.

13


in memoria di...

Prof. Massarelli Michele n 5- 01-1936 a Cerreto Sannita m. 23- 01- 2005 a Cerreto Sannita

in memoria di...

“la sua disponibilità, associata ad una singolare e rara prodigalità, non possono non sottolineare di lui una spiritualità consistente sì di fede genuina, integra e riservata, ma soprattutto emotiva e contemplativa”. Anna De Core.

Garofano Filippo

n. 14-08-1931 – m.01-03-2004 Signore, che sei il sollievo dopo la fatica, la vita dopo la morte, dona a lui il riposo eterno.

Don Angelo Il 14 novembre 2005 Monsignor Angelo Protaro si è addormentato nel Signore. Nato il 3 giugno 1923 a San Lorenzo Maggiore, ordinato sacerdote il 4 agosto 1946 nel proprio paese nativo da Sua Eccellenza Monsignore Salvatore Del Bene. Ha ricoperto vari incarichi a livello diocesano, è stato parroco di San Lorenzo Maggiore dal 1967 al 2002. Era molto legato alla nostra Congregazione dell’Oratorio, molte volte abbiamo avuto la gioia di averlo nostro ospite condividendo con lui le preoccupazioni del lavoro pastorale. Il pomeriggio del 15 novembre 2005, nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo Martire in San Lorenzo Maggiore, si è celebrato il rito esequiale presieduto da Mons. Felice Leonardo, vescovo emerito, con la partecipazione di molti sacerdoti e del popolo Laurentino. Vogliamo affidarlo alla divina misericordia del Signore e alla Vergine Maria perché possa esultare nella liturgia del cielo.

Ottobre 2005 1 - Di Lonardo Pasquale, la famiglia. - Tommasino Benedetto e Maria, la figlia Giuseppina. 2 - Falato Gino, la moglie e figli. - Iannucci Luigi e Ciarleglio Raffaela, la figlia Maria. - Iacobucci Michele, la moglie e figli. - Orso Angelo, la moglie e figli. 3 - Pengue Antonio (anniversario), i figli. 6 - Flagello Teresa, il figlio Alessandro Parente. 7 - Foschini Irma (trigesimo), la sorella e parenti. 8 - Garofano Filippo, la moglie e figlie. 9 - Mancini Adamo, la moglie. - Garofano Michele, la moglie e figli. - Pomarè Nello, la moglie Teresa Ceniccola e figli. - I Genitori, Di Santo Marino e moglie. 10 - Del Vecchio Umberto (trigesimo), la moglie e figli. 11 - Uccellini Giovanni (trigesimo), la moglie e figli. 12 - Del Vecchio Michele (trigesimo), i figli. 13 - Uccellini Maria Teresa, i familiari. 15 - Pigna Nicola, la moglie e figli. 16 - Gambuti Ciro e Corrado, la famiglia. - Ciarlo Vincenzo e Festa Maria, i figli. - Foschini Marino e Giuseppe, la congiunta Filomena. - Garofano Pasquale e Angelina, la figlia Marinella.

18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

- Foschini Ida (anniversario), i figli. - I miei familiari defunti, Ceniccola Teresa (Australia) - Alterisio Maria, Giovanni e Sergio, la congiunta Lina (Canada). - Di Blasio Maria (trigesimo), il marito e figli. - Conte Giovanni (trigesimo), la moglie e figli. - Falato Pasquale, la moglie. - Foschini Armando e Letizia, la figlia Lina (Inghilterra). - Falato Aldo, la moglie e figli. - Ceniccola Deosina, la figlia Maria. - Falato Angelo e Angiolina, la figlia Renata. - Paolella Raffaele, gli zii Pellegrino, Santina e Maria. - Bagnuolo Fortunato e Maddalena, la figlia Filomena. - Gambuti Filippo e Orso Lucrezia, la nuora Filomena. - Foschini Vittorio (anniversario), la moglie e figli. - Bagnuolo Fortunato, Maddalena e Giovanni, la congiunta Vera. - Ceniccola Luigi, Rosina e Giovanni, la congiunta Vera. - Garofano Luigi, la moglie e figlie. - Silvestri Francesco, la moglie e figli. - Pengue Giovanni e Del Vecchio Maria, il nipote Giovanni. - Anime del Purgatorio, Garofano Maria. - Di Paola Umberto, la moglie e figli. - Nucciarelli Antonio, la figlia. - Pascale Luigi (anniversario), le figlie.

Novembre 2005 1 - De Blasio Giovanni, la moglie e figli. - Sanzari Teresa e Giovanni, il fratello Silvio. - Anime del Purgatorio, Gambuti Teresa. - Garofano Abele e Agnese, i figli Nino e Lina. 3 - Sanzari Filippo, il fratello Domenico e sorelle. 5 - Basile Giovanni (trigesimo), la moglie e figlia. 6 - Colangelo Salvatore e Angelo, la famiglia. - Del Rosso Erminia e Mancinelli Vittorio, la figlia Maria. - Garofano Umberto e Filomena, la figlia Fina. - Falluto Antonio e Del Vecchio Antonietta, la famiglia. 7 - Tomaselli Giacomo, la sorella Antonina in Di Blasio. 8 - I suoi defunti, Alterisio Lina (Canada). 12 - Labagnara Raffaele, la moglie e figli. 13 - Mancini Luigi, la nonna Rosina. - Morone Filippo, la moglie e figli. - Foschini Marino, la moglie Filomena e figli. - Morone Felice e Di Blasio Pasqualina, i figli.

14 17 19 20 24 25 26 27 28 29 30

- Panza Alberto e Letizia, i figli. - Bagnuolo Maria (trigesimo), i figli. - Gambuti Umberto, la moglie. - Falato Fausto, la moglie e figli. - Foschini Giuseppe, la moglie e figli. - Garofano Alfredo, la sorella Pasqualina. - Foschini Alfredo, Maturino e Giovannina, la sorella Ida. - Falato Angelo e Angiolina, la figlia Renata. - I nonni, famiglia Perfetto Di Lonardo. - Foschini Giuseppe (anniversario), la moglie e figlio. - Sanzari Michele e Olimpia, la congiunta Raffaella. - Foschini Marino, la cugina Renata. - Bagnuolo Ida e Garofano Giuseppe, i figli. - Ceniccola Ciro e Maria Luigia, la figlia Rosalia. - Lucia Maria Assunta (anniversario), il marito e figli. - Pinto Irma, il marito Giuseppe. - Conte Giovanni, la moglie e figli.

sono tornati alla casa del Padre Per celebrare il cinquantesimo del nostro bollettino sono stati preparati due DVD in cui sono riprodotte, in formato PDF, tutte le copie del nostro giornale dal primo numero del dicembre 1955 fino all’ultimo numero pubblicato in agosto-settembre 2005. Chi volesse richiederne copia può farlo scrivendo alla Direzione o telefonando al numero 0824 864013. Si richiede un contributo di € 10,00.

14

Ottobre

4 - Basile Giovanni, nato a Guardia Sanframondi il 27 settembre 1929, coniugato Garofano Nina. 12 - Bagnuolo Maria, nata a Guardia Sanframondi il 26 dicembre 1911, vedova Di Santo Silvio.

15

Novembre

2 - Tessitore Anna Maria, nata a Guardia Sanframondi il 31 gennaio 1927, vedova Gambuti Salvatore. 14 - Garofano Carlo, nato a Guardia Sanframondi il 25 novembre 1928, coniugato Foschini Speranza 15 - Gambuti Pasquale, nato a Guardia Sanframondi il 18 settembre 1926, celibe.


in memoria di...

Prof. Massarelli Michele n 5- 01-1936 a Cerreto Sannita m. 23- 01- 2005 a Cerreto Sannita

in memoria di...

“la sua disponibilità, associata ad una singolare e rara prodigalità, non possono non sottolineare di lui una spiritualità consistente sì di fede genuina, integra e riservata, ma soprattutto emotiva e contemplativa”. Anna De Core.

Garofano Filippo

n. 14-08-1931 – m.01-03-2004 Signore, che sei il sollievo dopo la fatica, la vita dopo la morte, dona a lui il riposo eterno.

Don Angelo Il 14 novembre 2005 Monsignor Angelo Protaro si è addormentato nel Signore. Nato il 3 giugno 1923 a San Lorenzo Maggiore, ordinato sacerdote il 4 agosto 1946 nel proprio paese nativo da Sua Eccellenza Monsignore Salvatore Del Bene. Ha ricoperto vari incarichi a livello diocesano, è stato parroco di San Lorenzo Maggiore dal 1967 al 2002. Era molto legato alla nostra Congregazione dell’Oratorio, molte volte abbiamo avuto la gioia di averlo nostro ospite condividendo con lui le preoccupazioni del lavoro pastorale. Il pomeriggio del 15 novembre 2005, nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo Martire in San Lorenzo Maggiore, si è celebrato il rito esequiale presieduto da Mons. Felice Leonardo, vescovo emerito, con la partecipazione di molti sacerdoti e del popolo Laurentino. Vogliamo affidarlo alla divina misericordia del Signore e alla Vergine Maria perché possa esultare nella liturgia del cielo.

Ottobre 2005 1 - Di Lonardo Pasquale, la famiglia. - Tommasino Benedetto e Maria, la figlia Giuseppina. 2 - Falato Gino, la moglie e figli. - Iannucci Luigi e Ciarleglio Raffaela, la figlia Maria. - Iacobucci Michele, la moglie e figli. - Orso Angelo, la moglie e figli. 3 - Pengue Antonio (anniversario), i figli. 6 - Flagello Teresa, il figlio Alessandro Parente. 7 - Foschini Irma (trigesimo), la sorella e parenti. 8 - Garofano Filippo, la moglie e figlie. 9 - Mancini Adamo, la moglie. - Garofano Michele, la moglie e figli. - Pomarè Nello, la moglie Teresa Ceniccola e figli. - I Genitori, Di Santo Marino e moglie. 10 - Del Vecchio Umberto (trigesimo), la moglie e figli. 11 - Uccellini Giovanni (trigesimo), la moglie e figli. 12 - Del Vecchio Michele (trigesimo), i figli. 13 - Uccellini Maria Teresa, i familiari. 15 - Pigna Nicola, la moglie e figli. 16 - Gambuti Ciro e Corrado, la famiglia. - Ciarlo Vincenzo e Festa Maria, i figli. - Foschini Marino e Giuseppe, la congiunta Filomena. - Garofano Pasquale e Angelina, la figlia Marinella.

18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

- Foschini Ida (anniversario), i figli. - I miei familiari defunti, Ceniccola Teresa (Australia) - Alterisio Maria, Giovanni e Sergio, la congiunta Lina (Canada). - Di Blasio Maria (trigesimo), il marito e figli. - Conte Giovanni (trigesimo), la moglie e figli. - Falato Pasquale, la moglie. - Foschini Armando e Letizia, la figlia Lina (Inghilterra). - Falato Aldo, la moglie e figli. - Ceniccola Deosina, la figlia Maria. - Falato Angelo e Angiolina, la figlia Renata. - Paolella Raffaele, gli zii Pellegrino, Santina e Maria. - Bagnuolo Fortunato e Maddalena, la figlia Filomena. - Gambuti Filippo e Orso Lucrezia, la nuora Filomena. - Foschini Vittorio (anniversario), la moglie e figli. - Bagnuolo Fortunato, Maddalena e Giovanni, la congiunta Vera. - Ceniccola Luigi, Rosina e Giovanni, la congiunta Vera. - Garofano Luigi, la moglie e figlie. - Silvestri Francesco, la moglie e figli. - Pengue Giovanni e Del Vecchio Maria, il nipote Giovanni. - Anime del Purgatorio, Garofano Maria. - Di Paola Umberto, la moglie e figli. - Nucciarelli Antonio, la figlia. - Pascale Luigi (anniversario), le figlie.

Novembre 2005 1 - De Blasio Giovanni, la moglie e figli. - Sanzari Teresa e Giovanni, il fratello Silvio. - Anime del Purgatorio, Gambuti Teresa. - Garofano Abele e Agnese, i figli Nino e Lina. 3 - Sanzari Filippo, il fratello Domenico e sorelle. 5 - Basile Giovanni (trigesimo), la moglie e figlia. 6 - Colangelo Salvatore e Angelo, la famiglia. - Del Rosso Erminia e Mancinelli Vittorio, la figlia Maria. - Garofano Umberto e Filomena, la figlia Fina. - Falluto Antonio e Del Vecchio Antonietta, la famiglia. 7 - Tomaselli Giacomo, la sorella Antonina in Di Blasio. 8 - I suoi defunti, Alterisio Lina (Canada). 12 - Labagnara Raffaele, la moglie e figli. 13 - Mancini Luigi, la nonna Rosina. - Morone Filippo, la moglie e figli. - Foschini Marino, la moglie Filomena e figli. - Morone Felice e Di Blasio Pasqualina, i figli.

14 17 19 20 24 25 26 27 28 29 30

- Panza Alberto e Letizia, i figli. - Bagnuolo Maria (trigesimo), i figli. - Gambuti Umberto, la moglie. - Falato Fausto, la moglie e figli. - Foschini Giuseppe, la moglie e figli. - Garofano Alfredo, la sorella Pasqualina. - Foschini Alfredo, Maturino e Giovannina, la sorella Ida. - Falato Angelo e Angiolina, la figlia Renata. - I nonni, famiglia Perfetto Di Lonardo. - Foschini Giuseppe (anniversario), la moglie e figlio. - Sanzari Michele e Olimpia, la congiunta Raffaella. - Foschini Marino, la cugina Renata. - Bagnuolo Ida e Garofano Giuseppe, i figli. - Ceniccola Ciro e Maria Luigia, la figlia Rosalia. - Lucia Maria Assunta (anniversario), il marito e figli. - Pinto Irma, il marito Giuseppe. - Conte Giovanni, la moglie e figli.

sono tornati alla casa del Padre Per celebrare il cinquantesimo del nostro bollettino sono stati preparati due DVD in cui sono riprodotte, in formato PDF, tutte le copie del nostro giornale dal primo numero del dicembre 1955 fino all’ultimo numero pubblicato in agosto-settembre 2005. Chi volesse richiederne copia può farlo scrivendo alla Direzione o telefonando al numero 0824 864013. Si richiede un contributo di € 10,00.

14

Ottobre

4 - Basile Giovanni, nato a Guardia Sanframondi il 27 settembre 1929, coniugato Garofano Nina. 12 - Bagnuolo Maria, nata a Guardia Sanframondi il 26 dicembre 1911, vedova Di Santo Silvio.

15

Novembre

2 - Tessitore Anna Maria, nata a Guardia Sanframondi il 31 gennaio 1927, vedova Gambuti Salvatore. 14 - Garofano Carlo, nato a Guardia Sanframondi il 25 novembre 1928, coniugato Foschini Speranza 15 - Gambuti Pasquale, nato a Guardia Sanframondi il 18 settembre 1926, celibe.

Bollettino Ottobre-Novembre 2005  

anima e tuttavia esiste e ne vediamo Comunione, è molto utile confessarsi con una certa regolarità. È vero, di solito, i nostri peccati sono...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you