Page 1

2011 (1)

VERSANTE SUD

LIBRI E GUIDE DI ALPINISMO ARRAMPICATA MONTAGNA • CLIMBING AND MOUNTAINEERING GUIDEBOOKS • BERGBÜCHER UND FÜHRER


Nr 1 2003

2004

Nr 2 2004

2005

88-87890-14-5 UP01 e 15,00

2006

Nr 4 2006

2007

88-87890-19-6

88-87890-51-X

88-87890-45-5 88-87890-44-7

UP02

UP03

UP04/1

UP04/2

e 14,90

e 13,90

e 12,90

e 12,90

Nr 5 2007

2008

Nr 3 2005

Nr 6 2008

2009

Nr 7 2009

2010 978-88-96634-03-5 978-88-96634-05-9

88-87890-62-4

88-87890-63-1

88-87890-80-8

88-87890-81-5

UP05/1

UP05/2

UP06/1

UP06/2

UP07/1

UP07/2

e 12,90

e 12,90

e 13,50

e 13,50

e 13,50

e 13,50


UP ANNUARIO EUROPEO DI ALPINISMO EUROPEAN CLIMBING REPORT

Nr 8 Annuario 2010 Edizione 2011

2011 978-88-96634-32-5

UP08

e 13,50


Maurizio Oviglia, Fiorenzo Michelin PASSAGGIO A NORD-OVEST Vie e falesie nel Piemonte occidentale Climbing in Piedmont Klettern im westlichen Piemont

D. Borelli, F. Manoni, M. Pellizzon OSSOLA E VALSESIA Arrampicate sportive e moderne Climbing in Ossola valley Sportklettern und alpines Klettern in Ossola und im Valsesia

MARZO 2011

Severino Scassa ANDONNO E CUNEESE Falesie e vie moderne Climbing in South-Western Piedmont Klettern in Süd Westen Piemonte

424

408

978-88-896634-12-7

978-88-87890-60-0

978-88-87890-89-1

LV48

LV14

LV40

e 29,50

e 29,50

COLLANA LUOGHI VERTICALI

Pietro Buzzoni Eugenio Pesci

LARIO ROCK Falesie Lecco Como Valsassina

EDIZIONI VERSANTE SUD

Eugenio Pesci Pietro Buzzoni LARIO ROCK Falesie Climbing in Lecco and Como Sportklettern zwischen Lecco und Como

Yuri Parimbelli Maurizio Panseri VALLI BERGAMASCHE Falesie e vie moderne Climbing in Bergamo’s valleys Klettern bei Bergamo

Daniele Dazzi VALLI BRESCIANE Falesie e vie moderne Climbing in Brescia’s valleys Klettern bei Brescia

MAGGIO 2011

344

260

978-88-896634-15-8

978-88-87890-75-5

978-88-87890-67-9

LV49

LV01

LV31

e

e 28,50

e 26,50


LUOGHI VERTICALI ARRAMPICATA SPORTIVA FREE CLIMBING SPORTKLETTER

Davide Mazzucchelli VARESE E CANTON TICINO Falesie e vie moderne Climbing in Varese and South Switzerland Varese und Tessin - Klettergärten und alpines Klettern NOVITÀ

432 978-88-896634-14-1 LV48 e 29,50


COLLANA LUOGHI VERTICALI

Andrea Pavan Guido Lisignoli Martino Quintavalla

VALTELLINA VALCHIAVENNA ENGADINA Falesie e vie moderne

G. Lisignoli, A. Pavan, M. Quintavalla VALTELLINA VALCHIAVENNA ENGADINA Falesie e vie moderne Climbing in Valtellina Valchiavenna Engadin Klettern im Valtellina Valchiavenna und im Engadin

Davide Battistella MUZZERONE E LEVANTE LIGURE Arrampicate sportive Climbing in Muzzerone Sportklettern auf Muzzerone

EDIZIONI VERSANTE SUD

MAGGIO 2011

176

978-88-896634-24-0

978-88-87890-56-3

LV51

LV29

e 22,50

Eugenio Pinotti AEMILIA Arrampicate su roccia e ghiaccio in provincia di Piacenza Rock and iceclimbing in Piacenza district Fels-und Eisklettern in der Provinz Piacenza

COLLANA LUOGHI VERTICALI

Marco Tomassini

FINALE Climbing

EDIZIONI VERSANTE SUD

176

Marco Tomassini FINALE CLIMBING Falesie e vie sportive Climbing in Finale Ligure Sportklettern in Finale Ligure

GIUGNO 2011

88-87890-04-08

978-88-87890-02-8 978-88-87890-33-2 978-88-87890-10-3

LV08

LV50/1

LV50/2

LV50/3

e 15,49


LUOGHI VERTICALI ARRAMPICATA SPORTIVA FREE CLIMBING SPORTKLETTER

Mario Manica, Antonella Cicogna, Davide Negretti FALESIE DI ARCO ARCO ROCK KLETTERN IN ARCO Valle del Sarca - Trento Rovereto - Valli Giudicarie

460

460

978-88-96634-00-4

978-88-96634-08-0

460 978-88-96634-01-1

LV22/1

LV22/2

LV22/3

e 29,50

e 29,50

e 29,50


Mauro Franceschini, Fabrizio Recchia TOSCANA E ISOLA D’ELBA Arrampicate sportive e moderne Climbing in Tuscany and Elba Isle Sportklettern auf Toskana und Elba Insel

284 978-88-87890-66-2

Oreste Bottiglieri MALOPASSO Arrampicate sportive sulla costiera amalfitana Climbing in Amalfi coast Klettern an der Costa d’Amalfi

184

978-88-87890-59-4

LV04

LV33

e 25,50

e 23,50

Graziano Montel A SUD Arrampicate sportive e alpinismo in Puglia Calabria Basilicata Climbing in South Italy Klettern in der Suden Italien

136

88-87890-52-8 LV23

e 17,50


LUOGHI VERTICALI ARRAMPICATA SPORTIVA FREE CLIMBING SPORTKLETTER

Massimo Cappuccio, Giuseppe Gallo DI ROCCIA DI SOLE Arrampicate in Sicilia Climbing in Sicily Klettern auf Sizilien

348 978-88-87890-61-7 LV16/1 e 28,50

348

348

978-88-87890-85-3

978-88-87890-86-0

LV16/2

LV16/3

e 28,50

e 28,50


Massimo Malpezzi Andrea Pavan BLOC NOTES Appunti di bouldering Bouldering notes Boulder-Fürer

Andrea Pavan MELLO BOULDER Blocchi in Valtellina Bouldering in Valtellina and Mello Valley Boulder-Fürer Valtellina und Val di Mello

BLOC NOTES DVD

Allegato al libro Attached to the book Nur mit Buch zu kaufen

200

352

88-87890-30-7

978-88-87890-58-7

LV13

LV30

e 28,00

e 26,50

Stefano Montanari DAONE PROG Blocchi sul granito dell’Adamello Bouldering on Adamello granite Boulderblöcke im Granit des Adamello-Gebiets

Jacky Godoffe BLEAU À BLOC 2 Bouldering a Fontainebleau Bouldern in Fontainebleau Bouldering à Fontainebleau FONT À BLOC 2 Bouldering in Fontainebleau SETTEMBRE 2011

192

978-88-87890-87-7

978-88-96634-1-34

978-88-96634-1-65

978-88-96634-1-89

978-88-96634-2-26

LV38

LV55/1

LV55/2

LV55/3

LV55/4

e 24,50


LUOGHI VERTICALI BOULDERING

Jacky Godoffe BLEAU À BLOC 1 Bouldering a Fontainebleau Bouldern in Fontainebleau Bouldering à Fontainebleau FONT À BLOC 1 Bouldering in Fontainebleau

336

336

336

336

336

978-88-96634-07-3

978-88-87890-65-5

978-88-87890-64-8

978-88-96634-09-7

LV41/1

LV41/2

LV41/3

LV41/4

e 30,00

e 30,00

e 30,00

e 30,00


COLLANA LUOGHI VERTICALI

Pietro Buzzoni Eugenio Pesci

Fabrizio Antonioli, Riccardo Innocenti, Luigi Filocamo GAETA CIRCEO LEANO SPERLONGA MONETA Vie lunghe classiche e moderne Free climbing multipitch routes Klassische und moderne Routen

Pietro Buzzoni Eugenio Pesci

LARIO ROCK Vie

LARIO ROCK Falesie fra Lecco, Como e Valsassina

Vittorino Mason SULLE TRACCE DI PIONIERI E CAMOSCI Vie normali nel Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

Grigna Medale Resegone Valsassina Orobie

ISBN 88-87890-23-4 E 30,00 EDIZIONI VERSANTE SUD

Pietro Buzzoni Eugenio Pesci LARIO ROCK VIE Vie classiche, moderne, sportive in Grigna, Medale, Orobie, Valsassina, Resegone Climbing in Grigna, Orobie Alps, Resegone Klassische und moderne Routen. Grigna, Orobie Alpen, Resegone SETTEMBRE 2011

272

304

978-88-87890-68-6

978-88-87890-57-0

978-88-896634-20-2

LV32

LV28

LV52

e 27,80

e 24,90

Diego Filippi PARETI DEL SARCA Vie classiche e moderne nella valle del Sarca HOHE WÄNDE IM SARCATAL Klassische und moderne Routen SARCA WALLS Climbing routes in the Sarca Valley 428

428

428

88-87890-46-3

88-87890-43-9

978-88-87890-72-3

LV11/1

LV11/2

LV11/3

e 27,90

e 27,90

e 27,90


LUOGHI VERTICALI ALPINISMO MOUNTAINEERING ALPINISMUS

M. Sertori, G. Lisignoli SOLO GRANITO Masino Bregaglia Disgrazia Arrampicate classiche e moderne NICHTS ALS GRANIT Masino Bergell Disgrazia Klassische und moderne Klettereien Climbing in Masino Bregaglia Disgrazia

372

372

88-87890-39-0

88-87890-35-8

LV25/1

LV25/2

e 27,50

e 27,50


ISBN 88-87890-46-3

Erik Švab Giovanni Renzi

Erik Švab Giovanni Renzi

DREI ZINNEN Klassische und moderne Routen

Giovanni Renzi, classe 1966, residente a Bellaria (Rimini) dove lavora come dirigente aziendale. Inizia a scalare nel 1983 nella falesia di Badolo e nel 1995 diventa Istruttore Nazionale di Arrampicata Libera. Assiduo valorizzatore delle falesie della valle del Marecchia (www. valmarecchia.it) sulle quali ha attrezzato circa 250 monotiri poi raccolti nelle guide Arrampicare in Valmarecchia (2000), Valmarecchia Verticale (2005) e Verucchio (2008). Nel 2001 ha costituito la Scuola di Arrampicata Valmarecchia con la quale gestisce una palestra indoor in provincia di Rimini. In dolomiti ha al suo attivo circa 200 salite classiche e moderne delle quali 30 in Lavaredo. Ha visitato 300 falesie in Italia e in Europa salendo monotiri fino al 7c a vista e 8a+ lavorato.

TRE CIME Classic and modern routes

TRE CIME Vie classiche e moderne

890-46-3

87 890464 >

Erik Švab, classe 1970, residente a Trieste, sposato con due figli, si dedica all’alpinismo a 360 gradi: arrampicata sportiva, vie classiche e moderne, vie con protezioni tradizionali, solitarie, competizioni, vie nuove, cascate di ghiaccio, Erik Švab dry-tooling, vie di ghiaccio e misto, spedizioni. Giovanni Renzi In vent'anni di alpinismo ha compiuto in montagna più di 500 ascensioni. Collabora con i media e organizza serate con il pubblico, membro della minoranza slovena in Italia, parla sette lingue. Membro onorario del Club Alpino Accademico Italiano. Da quando è diventato papà la sua Classic modern impresa più grandeand è conciliare alpinismo di alto livelloroutes con la vita di famiglia e la carriera. Ci prova effettuando salite in giro per le Alpi e in Europa, sia in estate che in inverno.

TRE CIME

TRE CIME Vie classiche e moderne

COLLANA LUOGHI VERTICALI

C

Erik Švab Giovanni Renzi

Nuova edizione aggiornata di questo lavoro frutto di una profonda passione per l’arrampicata ma soprattutto per la valle del Sarca e per le sue montagne. Sono presentate tutte le pareti della Valle e tutti gli itinerari che su queste si svolgono. Vie moderne, ben attrezzate e su roccia splendida, ma anche quelle di stampo classico e con attrezzature tradizionali, spesso vere e proprie avventure verticali. Come nella precedente edizione l’autore ci regala i suoi ormai proverbiali accuratissimi disegni, precise note storiche e logistiche e una valutazione completa sulla bellezza e difficoltà dell’itinerario.

D SUEBOOKS TERING GUID ANTAINEE RS D MOUN VELIMBING AN

C

D SUEBOOKS TERING GUID ANTAINEE RS D MOUN VELIMBING AN

tutte le pareti della erari che su queste si derne, ben attrezzate dida, ma anche quelsico e con attrezzatupesso vere e proprie i. edente edizione l’auuoi ormai proverbiaisegni, precise note he e una valutazione bellezza e difficoltà

Erik Švab Giovanni Renzi

COLLANA LUOGHI VERTICALI

aggiornata di questo a profonda passione ma soprattutto per a e per le sue mon-

Erik Švab, Giovanni Renzi TRE CIME Vie classiche e moderne TRE CIME Classic and modern routes DREI ZINNEN Klassische und moderne Routen

COLLANA LUOGHI VERTICALI

Erik Švab, classe 1970, residente a Trieste, sposato con due figli, si dedica all’alpinismo a 360 gradi: arrampicata sportiva, vie classiche e ErikvieŠvab moderne, con protezioni tradizionali, solitarie, competizioni, vie nuove, Giovanni Renzicascate di ghiaccio, dry-tooling, vie di ghiaccio e misto, spedizioni. In vent'anni di alpinismo ha compiuto in montagna più di 500 ascensioni. Collabora con i media e organizza serate con il pubblico, membro della minoranza slovena in Italia, parla sette lingue. Membro onorario del Club Alpino Accademico Italiano. Da quando è diventato papà la sua impresa più grande è conciliare alpinismo di alto livello con la vita di famiglia e la carriera. Ci prova effettuando salite in giro per le Alpi e in Europa, und sia inKlassische estate che in inverno.

Erik Švab, classe 1970, residente a Trieste, sposato con due figli, si dedica all’alpinismo a 360 gradi: arrampicata sportiva, vie classiche e moderne, vie con protezioni tradizionali, solitarie, competizioni, vie nuove, cascate di ghiaccio, dry-tooling, vie di ghiaccio e misto, spedizioni. In vent'anni di alpinismo ha compiuto in montagna più di 500 ascensioni. Collabora con i media e organizza serate con il pubblico, membro della minoranza slovena in Italia, parla sette lingue. Membro onorario del Club Alpino Accademico Italiano. Da quando è diventato papà la sua impresa più grande è conciliare alpinismo di alto livello con la vita di famiglia e la carriera. Ci prova effettuando salite in giro per le Alpi e in Europa, sia in estate che in inverno.

Giovanni Renzi, classe 1966, residente a Bellaria (Rimini) dove lavora come dirigente aziendale. Inizia a scalare nel 1983 nella falesia di Badolo e nel 1995 diventa Istruttore Nazionale di Arrampicata Libera. Assiduo valorizzatore delle falesie della valle del Marecchia (www. valmarecchia.it) sulle quali ha attrezzato circa 250 monotiri poi raccolti nelle guide Arrampicare in Valmarecchia (2000), Valmarecchia Verticale (2005) e Verucchio (2008). Nel 2001 ha costituito la Scuola di Arrampicata Valmarecchia con la quale gestisce una palestra indoor in provincia di Rimini. In dolomiti ha al suo attivo circa 200 salite classiche e moderne delle quali 30 in Lavaredo. Ha visitato 300 falesie in Italia e in Europa salendo monotiri fino al 7c a vista e 8a+ lavorato.

Giovanni Renzi, classe 1966, residente a Bellaria (Rimini) dove lavora come dirigente aziendale. Inizia a scalare nel 1983 nella falesia di Badolo e nel 1995 diventa Istruttore Nazionale di Arrampicata Libera. Assiduo valorizzatore delle falesie della valle del Marecchia (www. valmarecchia.it) sulle quali ha attrezzato circa 250 monotiri poi raccolti nelle guide Arrampicare in Valmarecchia (2000), Valmarecchia Verticale (2005) e Verucchio (2008). Nel 2001 ha costituito la Scuola di Arrampicata Valmarecchia con la quale gestisce una palestra indoor in provincia di Rimini. In dolomiti ha al suo attivo circa 200 salite classiche e moderne delle quali 30 in Lavaredo. Ha visitato 300 falesie in Italia e in Europa salendo monotiri fino al 7c a vista e 8a+ lavorato.

DREI ZINNEN moderne Routen

9 788887 890464 >

N 978-88-87890-88-4

www.versantesud.it

E 25,50

ISBN 978-88-87890-88-4

Giovanni Renzi ed Erik Švab

E 25,50

EDIZIONI VERSANTE SUD

Giovanni Renzi ed Erik Švab

www.versantesud.it



EDIZIONI VERSANTE SUD

Giovanni Renzi ed Erik Švab

EDIZIONI VERSANTE SUD

180

180

180

978-88-87890-88-4

978-88-87890-97-6

978-88-87890-96-9

LV36/1

LV36/2

LV36/3

e 25,50

e 25,50

e 25,50

Maurizio Giordani MARMOLADA PARETE SUD MARMOLADA SOUTH FACE Marmolada Südwand

Ivo Rabanser, Orietta Bonaldo VIE E VICENDE IN DOLOMITI 50 itinerari scelti e raccontati DOLOMITEN: ROUTEN UND ERLEBNISSE 50 ausgewählte und erzählte Tourenvorschläge 50 chosen routes

288

288

396

396

88-87890-53-6

978-88-87890-71-6

88-87890-27-7

88-87890-42-0

LV24/1

LV24/2

LV20/1

LV20/2

e 27,50

e 27,50

e 24,90

e 24,90


LUOGHI VERTICALI ALPINISMO MOUNTAINEERING ALPINISMUS

Maurizio Oviglia VALLE DELL’ORCO Dal Trad all’arrampicata sportiva From Trad to sport climbing in Orco Valley Sportklettern und alpines Klettern in Valle dell’Orco

320

320

978-88-96634-06-6

978-88-96634-21-9

LV42/1

LV42/2

e 29,50

e 29,50


S. Fontanelle, E. Greco G. Gianfredi, S. Grosso NEVE LIBERA 60 itinerari con racchette da neve e snowboard in valle d’Aosta 60 Snowshoeing and snowboarding itineraries in Aosta Valley 60 Schneeschuhwanderungen und Snowboardtouren im Aostatal

main sponsor

tanti altri poco frequentati ma molto interessanti che meritano di essere ripetuti, e altri ancora decisamente esplorativi che per la loro bellezza si sono dimostrati una piacevole sorpresa. Sperando che questo lavoro possa contribuire a far trascorrere a tutti gli appassionati delle belle giornate sugli sci e che, anche grazie allo sci alpinismo, il turismo in questo meraviglioso territorio si possa sviluppare nel pieno rispetto dell’ambiente montano. Auguriamo a tutti di trovare sempre neve perfetta!

NAGO

ROVERETO NORD

ROVERETO

MORI

ROVERETO SUD

elan wolk ski trab blizzard movement black tunder black diamond

scarpa dalbello garmont la sportiva black diamond

ATTACCHI

TORBOLE

Mappatura satellitare by

ISERA

SCI

ARCO

SCARPONI

TRENTO

Accanto ad alcuni percorsi classici e ormai conosciuti, ne troviamo

˘ haereo diamir marker ski trab

VERONA

COLLANA LUOGHI VERTICALI

Alessio Conz Andrea Reboldi

www.versantesud.it Questa guida è nata con l’intenzione di far conoscere meglio il gruppo LagoraiCima D’Asta e le sue infinite possibilità, fornendo in modo chiaro e immediato agli appassionati di sci alpinismo, tutti gli elementi necessari per la scelta di un itinerario e per la sua esecuzione. Descrizioni sintetiche, fotografie dei percorsi, punti GPS, precise valutazioni delle difficoltà, accanto a una valutazione generica del rischio valanghe e della bellezza degli itinerari, sono gli elementi che caratterizzano ogni itinerario.

Alessio Conz, Andrea Reboldi

SCIALPINISMO in LAGORAI CIMA D’ASTA

SCIALPINISMO IN LAGORAI - CIMA D’ASTA 150 itinerari

G. Dell’Oro, S. De Luca, M. Pellizzon GIARDINI DI CRISTALLO Cascate di ghiaccio nelle valli dell’Ossola Icefalls in Ossola Valley Eisfälle in den Tälern der Ossola Tal

Alessio Conz, Andrea Reboldi SCIALPINISMO IN LAGORAI CIMA D’ASTA 150 itinerari The 150 best itineraries Die 150 schönsten Touren Alessio Conz, nasce a Feltre ma dal 1970 vive in trentino, a Pergine Valsugana. Inizia a frequentare la montagna con lo sci alpinismo e l’arrampicata nel 1982, privilegiando per anni la ripetizione di itinerari classici, per poi dedicarsi maggiormente all’arrampicata sportiva. Successivamente riprende l’attività sulle grandi classiche delle alpi, comprese le cascate di ghiaccio e l’alta montagna. Diventa istruttore di alpinismo del CAI nel 1987 e collabora con le scuole, dapprima a Trento e poi a Pergine Valsugana. Nel 2010 diventa aspirante guida alpina. Negli ultimi anni ha concentrato la propria attività nel gruppo Lagorai-Cima d’Asta approfondendone la conoscenza sia nello sci alpinismo che nell’arrampicata.

150 itinerari

SP 90 Destra Adige Loc. Le Fosse 2 38060 Isera (TN) Italy Tel. 0464 750140 | Fax 0464 750141 isera@alpstation.it ISBN  978-88-96634-19-6 

E 28,00

Mappatura satellitare by

Lunedì: 15.00 – 19.00 Da Martedì a Sabato: 08.30 – 12.30 | 15.00 – 19.00

EDIZIONI VERSANTE SUD

128

196

352

88-87890-01-3

88-87890-05-6

978-88-96634-19-6

LV07

LV10

LV45

e 15,49

e 20,00

e 28,00

Roberto Iacopelli

COLLANA LUOGHI VERTICALI

Roberto Iacopelli

SCIALPINISMO IN TIROLO

SCIALPINISMO IN TIROLO

Le più belle gite tra Innsbruck e il Brennero

Le più belle gite tra Innsbruck e il Brennero

Stubai Gschnitz Obernberg Schmirn Navis Sellrain

Roberto Iacopelli SCIALPINISMO IN TIROLO Ski mountaineering in Tyrol Skialpinismus in Tirol Roberto Iacopelli, guida alpina di Bolzano, ha iniziato ad arrampicare da giovanissimo collezionando ben più di mille differenti salite tra le Dolomiti, le sue montagne di casa, e il resto delle Alpi, passando attraverso l’esperienza dell’alpinismo invernale, delle solitarie e aprendo anche una decina di nuove vie. Ha scritto tre guide di arrampicate scelte ormai note al grande pubblico. L’insaziabile ricerca di nuovi spazi lo ha condotto questa volta nelle lande tirolesi.

Francesco Tremolada FREERIDE IN DOLOMITI 100 itinerari 100 itineraries 100 touren

Roberto Iacopelli, a mountain guide from Bolzano, started climbing at a very early age collecting over one thousand ascents between the Dolomites, his local mountains, and the rest of the Alps - all through his experiences of winter alpinism and solo climbing as well as opening up a dozen new routes. He has written three climbing guides which are very well known to the public. The insatiable search for new spaces has led him this time to the barren land of the Tyrol.

Andrea Reboldi, vive ad Arco di Trento dove si è trasferito nel 2005 spinto dalla passione per la montagna. Originario di Brescia scopre il piacere di andare in montagna già in tenera età e, accompagnato dal padre, scopre l’arrampicata, lo scialpinismo e il ghiaccio, la sua disciplina preferita. La sua grande passione lo porta a viaggiare per scoprire nuovi orizzonti, nuove culture e nuove cime che lo fanno sognare, come in Per Kyrgyzstan e in Patagonia. Nel 2008 frequenta i corsi per guida alpina e in un anno consegue il titolo di aspirante guida. Nell’inverno del 2009 effettua la sua prima escursione sci alpinistica in Lagorai e ne rimane affascinato. Per due anni il suo tempo libero lo passa esplorando tutti gli angoli di questo territorio fino al punto di decidere, con il suo amico Alessio, di raccogliere il materiale per pubblicare questa guida.

Giuliano Bordoni Paolo Marazzi FREERIDE IN LOMBARDIA 50 itinerari 50 itineraries 50 touren

With English vErsion Ski mountaineering in Tyrol

EDIZIONI VERSANTE SUD

340

446

160

88-87890-37-4

978-88-87890-93-8

978-88-96634-23-3

LV27

LV39

LV46

e 26,50

e 31,50

e 25,00


NEVE E GHIACCIO ICE AND SNOW COLLAN

Mario Sertori Mario ICE ALPINE Serto Guida alp ri è nato a Sondrio ina dal 19 ne , ha salitodi l 1962. Le nu600 belle 91cascate ove più vie gla più roccia in am ciali e quasi altret di 100 tante su biente. Grande ap ghiaccio delle Alpi passionato scalati un po’ ovunqu di ghiacci, ne ha Piren e, dall’a The 600 ice falls in the Alps ei, pobest rco i più lon alpino tano in No Islanda, Ca rvegia, Sc ai nada e Us ozia, a. Eisfälle im Dei 600 Die suoi schönsten via molto sulle ggi avventurosi ha scritto riviste di set nel 2004 Alpenraum per Blu Ed tore. Ha pubblicato izio raccoglie 500 itinera ni una guida che ghiaccio ri sullecascades Les 600 belles de glace delleplus cascate Alpi Centr di Versante ali e nel 20 Sud, con 07, per Guido Lis Gr anito,(N dans les Alpes ignoli, So icht Als Gr lo an gu

Francia Svizzera Austria Slovenia Italia

E 31,50

Chi

G

es

ALPINE ICE

R I VE

me Hel s met Hel chi s que Cas

Cas

ISBN 978-88-87890-84-6

E 31,50

www.grivel.com

Mario Sertori

Mario Sertori

ben

odi glac sa che

Bro

EDIZIONI VERSANTE SUD

che icefalls in guide with 500 itineraries Broon thews the Central Alps and in 2007, for Versante scre Sud together with Guido Ice Lisignoli, Solo Granito, the most complete climbing guide odi en Chi aub on the Masino-Bregaglia-Disgrazia chr group. He collaborates with Grivel Eiss and Aku.

R I VE

que Cas s met Hel chi Cas me Hel

ALPINE ICE

rau sch Eis ws scre

Ice

Les 600 plus belles cascades de glace dans les Alpes

G

Italy

ALPINE ICE

G

ige Ste ns mpo France Cra i pon Switzerland Ram ns Austria mpo Cra Slovenia

R I VE

COLLANA LUOGHI VERTICALI

Mario Sertori lets Au plus profond de Pio s nous nous savons axe Ice e ne pas pouvoir vivre ozz Picc eln loin du Mont Blanc Pick Eis600 schönsten Die dans un endroit où Eisfälle im les gens ne savent pas apprécier la Mario Sertori wasAlpenraum born in Sondrio ons in Mountain Guide mp 1991, he montagne1962. à saAjuste Cra since ice has climbed more than 100 newns mpo routes valeur dans sesasdifand just many onFrankreich rock. Cra i ice, hepon has climbed ficultés etPassionate sa beautéabout Schweiz Ram it everywhere, from the Alpine senarc to Österreich et où ils considèrent igei in Norway, the Pyrenees, further afield Ste Slowenien Scotland, et Iceland, Canada and USA. que l’alpinisme Italien He has written many articles about these ces l’escalade sont une adventures in specialised magazines. gla sa a In 2004 for Blu Editions, he published perte de temps.

s

www.grivel.com

COLLANA LUOGHI VERTICALI

Mario Sertori

ALPINE ICE

Les 600 plus belles cascades de glace dans1962 les Alpes wurde in Sondrio

Mario Sertori geboren. Der seit 1991 als Bergführer tätige, leidenschaftliche Alpinist realisierte bis dato über France 100 Erstbegehungen im Eis und beinahe ebenso viele im Fels. Als passionierter SuisseEiskletterer blickt er auf zahlreiche, weit verstreute Eisfallbegehungen: Autriche sie erstrecken sich vom Alpenraum bis in die Slovénie Pyrenäen, von Norwegen, Schottland und Island bis nach Kanada und Italie in die USA. Berichte über seine abenteuerlichen Reisen veröffentlichte er immer wieder in einschlägigen Magazinen, sowohl im In- als auch im Ausland. Für Blu Edizioni brachte er im Jahre 2004 einen Sammelführer über 500 Eisfälle in den Zentralalpen heraus und im Jahr 2007 in Zusammenarbeit mit Guido Lisignoli für Versante Sud den Kletterführer Nichts als Granit, der sämtliche Klettereien im Masino/Bergell/Disgrazia Gebiet erfasst. Mario Sertori arbeitet mit Grivel und Aku zusammen.

CLIMBER: Mario Sertori

ISBN 978-88-87890-82-2

n

lets

Die 600 schönsten Eisfälle im Alpenraum

G

I VERSAN TE

ALPINE ICE

G

CLIMBER:

ts me Hel chi Cas s que Cas me Hel

www.grivel.com

kel Pic Eis s axe Ice e ozz Picc

ThePio 600 best ice falls in the Alpsisen

L

R I VE

E 31,50

Ce livre, premier dans son genre en Europe, explore le vaste territoire de la chaîne alpine et présente les plus belles cascades de glace de France, Suisse, Autriche, Slovénie et Italie. Une grande attention a été portée à la description des conditions de sécurité nécessaires à l’ascension des itinéraires, avec une prise en compte particulière des risques d’avalanches. Une importance spéciale a été donnée à l’iconographie avec l’insertion de spectaculaires images d’action et de photos portant les tracés des itinéraires. La collaboration de quelques-uns des meilleurs glaciairistes européens : Patrick Gabarrou, Ueli Steck, Ezio Marlier, Beat Kammerlander et Peter Podgornik, donne de l’ampleur à l’ouvrage et lui confère autorité. Un must pour le glaciairiste aguerri, et comme le rappelle Claude Gardien, directeur de la revue Vertical, dans sa préface : «…une invitation au voyage, aux rencontres et à la découverte de cascades lointaines et peu connues».

ALPINE ICE

CLIMBER: Mario Sertori

Mario Sertori

s ew scr Ice es odi glac sa che en aub chr Eiss

Bro

ISBN 978-88-87890-83-9

Mario Sertori

In unserem tiefsten Inneren wissen wir genau nicht an einem Ort fern vom Mont Blanc leben zu können, wo die Menschen weder mit den Schönheiten noch mit Schwierigkeiten in den Bergen vertraut sind und wo das Bergsteigen als überflüssiger Zeitvertreib angesehen wird.

G

ons mp Cra i pon Ram ns mpo Cra sen igei Ste

R I VE

COLLANA LUOGHI VERTICALI

Dieses Buch - das erste seiner Art in Europa - erkundet die Weiten des Alpenhauptkammes und stellt die schönsten gefrorenen Wasserfälle zwischen Frankreich, Schweiz, Österreich, Slowenien und Italien vor. Große Aufmerksamkeit wird dabei den Sicherheitsbedingungen gewidmet, unter denen die Routen anzugehen sind, mit besonderem Augenmerk auf die Lawinengefahr. Der Fotografie wurde besondere Bedeutung zugemessen, mit vielen spektakulären Aktionsaufnahmen und mit Fotos der beschriebenen Aufstiegsrouten. Durch die Zusammenarbeit mit einigen der besten Eiskletterern Europas - Patrick Gabarrou, Ueli Steck, Ezio Marlier, Beat Kammerlander e Peter Podgornik - gewinnt das Werk an Weite und und wird richtungsweisend. Ein Must für den erfahrenen Ice-Climber und - wie es der Direktor von Vertical Claude Gardien in seinem Vorwort treffend ausdrückt : „....eine Einladung zur Reise, zur Begegnung und zur Entdeckung von entfernten und kaum bekannten Eiswänden“.

Chi

EDIZION

s axe Ice e ozz Picc lets Pio eln Pick Eis

We know full well that our soul can’t be moved to a place where you can’t see Mont Blanc, where people you meet are unable to understand the difficulties in the mountains, who consider climbing to be a waste of time.

The 600 best ice falls in the Alps

Mario Se rtori Mario Ser tori

This book, the first of its kind in Europe, studies the vast territory of the Alpine chain and presents the best icefalls in France, Switzerland, Austria, Slovenia and Italy. Great attention has been paid to the safety conditions needed to tackle the itineraries, especially in terms of avalanche danger. Great care has been taken in the selection of photographs, with spectacular action photos as well as photos showing marked itineraries. The collaboration with some of the best ice-climbers in Europe: Patrick Gabarrou, Ueli Steck, Ezio Marlier, Beat Kammerlander and Peter Podgornik, has meant that this book has become a work which is both comprehensive and authoritative. A must for the modern ice-climber, as Claude Gardien, Director of Vertical magazine, writes in his preface: “an invitation to travel, to making new encounters and to the discovery of ice which is far away and unknown”.

it) la più ida di sca completa late su Masino-B regaglia-Dis roccia nel grupp o grazia. Collabora con Grive l e Aku.

R I VE

L

v e l. c o m

Le 600 più belle cascate di ghiaccio delle Alpi

L

w w w.g ri

ri

L

90-70-9

E 31,50

NEIGE ET GLACE

I

L

978-88-878

hi Casc ets Helm ues Casq e Helm

VERTICAL

ALPINE ICE

ALPINE IC E

R I VE

Mario Serto

A LUOG HI

L

Le 600 pi ù belle ca scate di gh iaccio delle Alpi

di Chio s crew s Ice s glace es a h c Bro en b u hra Eissc

L

G

Sappiamo be o z ze ne che Picc la nostra an ima non xes a e Ic può essere trasferita ts in paesi in Piole cui no keln vede il Monte n si is Pic E Bianco, in cui le persone che incontri nulla sanno delle poni difficoltà Ram della monta ons gna, in ramp C cui l’arramp pons ica Cram sulle cime inn rsi evate è eisen percepito co Steig me una inutile esibi zione.

EIS UND SCHNEE

CLIMBER: Mario Sertori

G

LUOGHI VERTICALI R I VE

L

o libro, primo ne l suo , prende in esame il vas genere in atena alp to territorio ina e di ghiaccio presenta le più be lle tra Franc ia, Svizzera Slovenia e Italia. , attenzione è riservata sicurezza con cui bis alle condiogna affron nerari, co n particola re riferimen o di valan to ghe fotografica è stato da on molte to speciale spettacola ri immagin e foto con i i tracciati degli itinera ri razione di alc europei: Pa uni tra i migliori trick Gaba rrou, Ueli Marlier, Be at Kamm erlander e ornik, dà ampio res piro all’op erisce autor eevolezza. per l’ice-c lim Claude Ga ber evoluto e, rdien, dir ettore di sua prefaz ione: «…un gli incontri e alla sco invito perta di i e poco co nosciuti.»

EDIZIONI VERSANTE SUD

Mario Sertori est né à Sondrio en 1962. Guide de haute montagne depuis 1991, il a ouvert plus de 100 nouvelles voies glaciaires et presque autant sur rocher en haute montagne. Fervent passionné de glace, il a grimpé un peu partout, des Alpes aux Pyrénées, en passant par des lieux plus lointains comme la Norvège, l’Écosse, l’Islande, le Canada ou les USA. De ses aventures, il a tiré de nombreux articles, publiés dans les revues spécialisées. Il a publié en 2004 pour Blu Edizioni un topo regroupant 500 itinéraires de cascade de glace des Alpes centrales et en 2007, pour Versante Sud, en collaboration avec Guido Lisignoli, Solo Granito, le guide d’escalade sur rocher le plus complet de l’ensemble MasinoBregaglia-Disgrazia. Collabore avec Grivel et Aku.

EDIZIONI VERSANTE SUD

SUD

446

446

446

446

978-88-87890-70-9

978-88-87890-83-9

978-88-87890-82-2

978-88-87890-84-6

LV34/1

LV34/2

LV34/3

LV34/4

e 31,50

e 31,50

e 31,50

e 31,50


www.versantesud.it

Samuele Scalet CAMMINARE Valli di Primiero, San Martino, Pale di San Martina, Rolle e Vanoi Walking in the Pale di S. Martino group Wandern in Umgebung der Pale di San Martino

COLLANA LUOGHI VERTICALI

C

D SUEBOOKS TEING GUID ANTAINEER RS D MOUN VELIMBING AN

ISBN 978-88-87890-94-5

Daniele Geuna Dino Ruotolo

CANYONING nelle ALPI OCCIDENTALI

CANYONING NELLE ALPI OCCIDENTALI

Dino Ruotolo, classe 1960. Ha praticato kayak per molti anni facendo le discese dei principali torrenti dell’arco alpino. Negli ultimi anni si è dedicato al canyoning esplorando e attrezzando alcune gole nella provincia di Torino. Da qualche anno frequenta assiduamente la montagna a 360 gradi in quanto appassionato di arrampicata sia su roccia che su ghiaccio. È istruttore di kayak e di canyoning.

Daniele Geuna Dino Ruotolo

69 itinerari in Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria

Daniele Geuna, classe 1969. Pratica la speleologia da un quarto di secolo e il canyoning da un ottavo. Ha percorso innumerevoli vie d’acqua esplorandone e attrezzandone un buon numero (Italia, Canada). Sempre in buona compagnia, è stato l’anima del primo gruppo di esploratori delle forre della valle dell’Orco. Tra i fondatori del Gruppo Speleologico Valli Pinerolesi, del Piemonte Canyoning e della C.C.C.P. Compagnia Canyoning Cai Pinerolo, attualmente fa parte del consiglio direttivo dell’Associazione Italiana Canyoning e della redazione del suo notiziario Canyoning.it. Lettore ferocissimo, suona il flauto traverso e per vivere si spaccia per odontotecnico.

69 itinerari in

Valle d’Aosta Valli dell’Ossola Valle Orco Valli di Lanzo Valle Susa Val Pellice Valli del cuneese Liguria di ponente

Daniele Geuna Dino Ruotolo CANYONING NELLE ALPI OCCIDENTALI Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria di ponente Canyoning in western Alps Canyoning in westlichen Alpen Questo libro è rivolto a un pubblico eterogeneo, tra le schede ci sono fiumi di difficoltà assai variabili: si va dal percorso ludico a quello decisamente impegnativo. Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria, l’immenso palcoscenico che questo lavoro propone copre un’area di 16.000 kmq, decine di valli e centinaia di vallette laterali. Innumerevoli corsi d’acqua che hanno inciso attraverso la roccia la loro storia millenaria modellando opere bellissime. Sculture di pietra e acqua, dove il vento, le variazioni climatiche e il tempo sono gli elementi che hanno lasciato il proprio tratto. Una scena incantevole formatasi in lunghissime ere entro la quale muoversi col rispetto di chi è un battito di ciglia, anzi 75 milioni di battiti di ciglia: l’arco della nostra vita. Questa guida è il frutto di diversi anni di gestazione, di controlli, di decine di uscite dedicate unicamente allo scopo di documentare al meglio le discese. Ogni discesa è un’avventura a sé: di anno in anno i fiumi cambiano, gli ancoraggi e gli stratagemmi artificiali che mettiamo in campo per spingerci dove non ci sarebbe possibile farlo senza, subiscono il deterioramento dovuto all’esposizione alle intemperie inoltre eventi alluvionali e frane modificano profondamente la morfologia dei fiumi, tenetelo sempre presente.

www.versantesud.it

E 25,50

EDIZIONI VERSANTE SUD

320

192

88-87890-22-6

978-88-87890-94-5

LV21

LV43

e 23,00

e 25,50

Luca De Franco, Matteo Gattoni MOUNTAIN BIKE IN LOMBARDIA E CANTON TICINO 62 Itinerari tra Varese Mendrisio e Como MTB in Lombardia and South Switzerland Mountainbiken in der Lombardien und Tessin

M. Panseri, M. Fioroni, C. Locatelli, E. Fioroni MOUNTAIN BIKE TRA IL LAGO DI COMO E LE OROBIE 80 itinerari tra Lecco e Bergamo MTB between Lake Como and Orobie Mountainbiken in der Lombardien

*633(5(3<6./0=,9;0*(30

-HIYPaPV*OHYY\Ha .PHUMYHUJV:HWWH :LYNPV)VYIL` +HUPLSL/LYPU

MOUNTAIN BIKE IN VALLE D’AOSTA 61 itinerari ai piedi dei 4.000

Fabrizio Charruaz Gianfranco Sappa Sergio Borbey Daniele Herin MOUNTAIN BIKE IN VALLE D’AOSTA 61 itinerari ai piedi dei 4000 MTB in Aosta Valley Mountainbiken in Aostatal

,+0A0650=,9:(5;,:<+

224

304

88-88-87890-38-2

978-88-96634-31-8

978-88-96634-25-7 978-88-96634-27-1

LV26

LV44

LV54/1

e 22,50

e 28,30

Lago di Como

LV54/2


LUOGHI VERTICALI ESCURIONISMO-MTB-CANYONING HIKING-MOUNTAIN BIKE *633(5

(3<6.

/0=,9;0*

WANDERN-MOUNTAINBIKEN (30

NOVITÀ APRILE 2011 .PHUS\JH)V

L[[P

TREKKIN SULLE AL G PI DI TO 12 itinera RINO ri scelti da

Gianluca Boetti TREKKING SULLE ALPI DI TORINO Trekking in Turin Alps Trekking in den Turiner Alpen Trekking dans les Alps de Turin

i 3 agli 8 giorni

*633(5(3<6./0=,9;0*(30

*633(5(3<6./0=,9;0*(30

.PHUS\JH)VL[[P

.PHUS\JH)VL[[P

.PHUS\JH)VL[[P

TREKKING IN THE TURIN ALPS

TREKKING IN DEN TURINER ALPEN

TREKKING DANS LES ALPES DE TURIN

12 itineraries ranging from 3 to 8 days

12 ausgesuchte Wanderungen zwischen 3 und 8 Tagen

12 itinéraires choisis de 3 à 8 jours

,+0A0650=,9:(5;,:<+

,+0A0650=

,9:(5;

*633(5(3<6./0=,9;0*(30

,+0A0650=,9:(5;,:<+

,+0A0650=,9:(5;,:<+

,:<+

978-88-96634-2-64

978-88-96634-2-88

978-88-96634-3-01

978-88-96634-3-49

LV53/1

LV53/2

LV53/3

LV53/4


Alessandro "Jolly" Lamberti

Arno Ilgner

JOLLYPOWER

ROCK WARRIOR’S WAY

Metodi di allenamento fisico e mentale per l'arrampicata sportiva

Progredire nell’arrampicata attraverso un percorso psico-fisico ed emozionale. Consapevolezza di sé, responsabilità, rischio, paura.

440

144

978-88-87890-73-0

88-87890-41-2

P01

P02

e 35,50

e 22,90

Thomas Hochholzer, Volker Schoeffl

Mark Twight, James Martin

UN MOVIMENTO DI TROPPO

ALPINISMO ESTREMO

Comprendere gli infortuni e le sindromi da sovraccarico nell’arrampicata sportiva

Scalare leggeri, veloci ed efficaci

152

184

978-88-87890-55-6

978-88-87890-79-2

P03

P04

e 22,90

e 28,50


PERFORMA MANUALI TEORICI E PRATICI PER IL CLIMBER

Paolo Tombini, Luca Macchetto Fotografie di Pier Carlo Gabasio

SICUREZZA IN MONTAGNA

Materiali, manovre e tecniche per affrontare al meglio l’alpinismo e l’arrampicata

NOVITÀ APRILE 2011

978-88-96634-17-2 P05


Ruggero Meles BEN LARITTI STORIA DI UNA METEORA Scanzonato, dissacrante, sempre innamorato, con nel sangue una grande voglia di ribellione.

Pat Ament JOHN GILL IL SIGNORE DEL BOULDER Il percorso solitario di un uomo che ha scoperto l’arrampicata sui massi diventandone un maestro.

Tilmann Hepp WOLFGANG GULLICH ACTION DIRECTE Dalle piccole pareti alle imponenti torri della Patagonia e dell'Himalaya, Gullich ha spostato in avanti di anni il limite dell'arrampicata libera.

184+VIII tavole

168+VIII tavole

88-87890-34-X

88-87890-33-1

88-87890-32-3

R02

R03

R04

e 14,50

e 14,50

e 17,00

Chantal Mauduit ABITO IN PARADISO Il diario di una alpinista e viaggiatrice curiosa e romantica che con gambe e cervello percorre territori in verticale. Dalle profondità dell’io femminile alle vette delle montagne più alte della terra seguendo itinerari dentro e fuori dalla nostra società.

288+XII tavole

Jerzy Kukuczka IL MIO MONDO VERTICALE Il racconto della battaglia di un uomo forte e tenace, combattuta contro sé stesso, contro una condizione sociale durissima e anche contro tanti alpinisti. Kukuczka dimostrò che la competizione in alpinismo può passare in secondo piano rispetto alla passione.

Mark Twight CONFESSIONI DI UN SERIAL CLIMBER Twight ci trascina nel suo mondo di paura, morte, brusche ascese a quote impossibili offrendo dell’alpinismo degli anni Novanta, uno sguardo affascinante e spesso inquietante nella sua ossessione.

192

288+XII tavole

88-87890-11-0

88-87890-12-9

240+XVI tavole 88-87890-13-7

R05

R06

R07

e 15,00

e 17,50

e 17,00


Tom Dauer REINHARD KARL SENZA COMPROMESSI In primo piano ci sono i testi di Reinhard Karl. Chi li legge vede il mondo con i suoi occhi. Karl non voleva né era in grado di essere obiettivo. Non ha mai negato di possedere, come ogni osservatore, un lato oscuro in grado di influenzare la sua percezione.

I RAMPICANTI

Paul Pritchard DEEP PLAY Paul Pritchard rappresenta lo scalatore disoccupato per antonomasia, colui che viveva di scalate finanziandosi con gli assegni di disoccupazione nell’Inghilterra degli anni ‘80 e ‘90. Dal Peak District alla Patagonia. Un curriculum alpinistico impressionante ma non meno brillante del suo talento di scrittore.

240+XII tavole

208+XVI tavole

88-87890-29-3

88-87890-21-8

R08

R09

e 17,00

e 16,00

PERSONAGGI E STORIE DELL’UNIVERSO VERTICALE

SEGMENTI/MONTURA

Alberto Sciamplicotti QUELLI DEL PORDOI L’Hotel Col di Lana al Pordoi, è negli anni ‘60/70 sinonimo di Campo Base per chi frequenta le Dolomiti: qui si decidono nuove salite e nuove spedizioni; qui alpinisti di diverse generazioni e nazioni fanno la conoscenza reciproca e qui nascono e crescono amicizie destinate a durare per sempre.

Fabio Palma SOLITARI Storie di uomini protagonisti di solitarie estreme, fra le più grandi di tutti i tempi, investiti da paure e dubbi. Un libro che è insieme affresco storico e apologia del rischio, documento fondamentale e raccolta di sensazioni, analisi tecnica e digressione introspettiva.

Manuel Lugli ALPINISTI SOTTACETO Brevi ritratti di grandi e piccoli personaggi che in Himalaya vanno e vengono, si incontrano, salgono e scendono dalle montagne.

176+XII tavole

270+VIII tavole

122

88-87890-26-9

88-87890-24-2

978-88-8790-75-4

R10

R11

S01

e 15,50

e 16,50

e 13,00


David Torres Ruiz ANGELI DEL NANGA Romanzo La montagna come metafora dell’esistenza. Una spedizione al Nanga Parbat di quattro amici uniti da sentimenti contrastanti che si tramuta in una tragedia alpinistica ed esistenziale.

Alain Robert SPIDERMAN Autobiografia dell'uomo ragno che scala i grattacieli senza corda e senza rete sfidando la gravità e le polizie di tutto il mondo. Una storia di passione per l’arrampicata in tutte le sue forme e su tutte le superfici.

Andy Cave IMPARARE A RESPIRARE Dagli infernali abissi di una miniera alle abbacinanti visioni dalla cima del Changabang, in Himalaya. La straordinaria epopea di Andy Cave.

PREMIO GAMBRINUS 2008 132

208+VII tavole

336+VII tavole

88-87890-54-4

978-88-87890-49-8

88-87890-40-4

R12

R13

R14

e 14,50

e 17,00

e 17,80

Stefano Ardito DOLOMITI GIORNI VERTICALI I 43 giorni che hanno fatto la storia dell’alpinismo dolomitico. Da John Ball al Pesce in free solo.

Jeff Connor DOUGAL HASTON LA FILOSOFIA DEL RISCHIO La biografia del grande alpinista scozzese, una delle figure più carismatiche, controverse ed enigmatiche dell’alpinismo, scomparso prematuramente nel 1977 travolto da una slavina.

264+XX tavole

284+XII tavole

88-87890-36-6

978-88-87890-69-3

R15

R16

e 18,00

e 18,50


Steph Davis TRA VENTO E VERTIGINE Steph ci coinvolge nell’intima ricerca di un precario equilibrio tra la voglia d’indipendenza, il bisogno di stabilità, la bruciante ambizione e la fragilità dei sentimenti. Con questa giovane e forte scalatrice, impariamo cosa vuol dire vivere una vita fatta d’avventura.

Jim Bridwell THE BIRD A cura di Michele Radici Le avventure verticali di una leggenda vivente dello Yosemite. Racconti e articoli scritti in prima persona e testimonianze raccolte dal curatore inquadrano un uomo e un periodo straordinario dell’arrampicata moderna.

200+XXXII tavole

304+XVI tavole

978-88-87890-77-8

978-88-87890-76-1

R17

R18

e 18,00

e 19,00

“Preparatevi a un viaggio nel duplice mondo del gesto sulla roccia e dell’avventura che spinge oltre il limite.”

Era un’ossessione provare Honky Tonky, nel 1997 e nel 1998. Ero ossessionata dal fatto che, se l’avessi salito, sarei stata la prima donna al mondo a chiudere un 8c. J. Bereciartu Vado da una montagna all’altra pregando di non restare chiuso nel mio egoismo, sapendo che in parete non troverò mai l’assoluto, che sta altrove. P. Gabarrou Tutte le vie che portano la prima libera a nome di Wolfgang Güllich sono mitiche per me. A. Ondra

ISBN 978-88-87890-74-7 E 32,00

Mi rifiuto di essere confinato dalle mie paure, per questo continuo a spostare sempre più in là i miei limiti fisici e mentali. D. Potter

Sono convinto che ciascuno di noi possieda una smisurata riserva di risorse nascoste: un patrimonio che potrebbe aiutarci a realizzare dei veri miracoli. V. Babanov

Con in mano un trapano, trasportati dall’ambizione e con scarsi principi etici, sarebbe bastato qualche tratto di artificiale per risolvere l’imprevisto. R. Larcher Una delle ragioni per cui prediligo le salite a vista è che non amo la sensazione del ritorno a casa sapendo già di dover tornare per chiudere la pratica. B. Heason

So di gente che arrampica per altre ragioni: persone frustrate, che in parete cercano una sorta di riscatto dalle delusioni dell’esistenza. P. Kozjek

Iniziare prendendosi troppo sul serio rischia di portare alla frustrazione e non è certo questo lo spirito delle gare. F. Legrand

La scoperta del bouldering mi ha dato la possibilità di distaccarmi dal gregge e seguire un percorso tutto mio. M. Calibani Il grado è sicuramente importante nell’arrampicata, ma con la velocità con cui tutto si sta muovendo non so quanto senso abbia parlare di grado. S. Pedeferri Personalmente vedo le solitarie come le realizzazioni più “vere”, come il modo più immediato e sincero di rapportarsi alla scalata. U. Steck Di una cosa sono certa: sono sempre stata contenta di trovarmi dov’ero. S. Vidal

I

R A M P I C A N T I

Carlo Caccia Matteo Foglino

UOMINI & PARETI 2 Incontri ravvicinati con i protagonisti del verticale

Ermanno Salvaterra Steve House Josune Bereciartu Patrick Gabarrou Ben Heason Silvia Vidal Simone Moro Ueli Steck Dean Potter Valery Babanov Mauro Calibani Pavle Kozjek Rolando Larcher François Legrand Simone Pedeferri Adam Ondra

Ogni protagonista è presentato col suo curriculum completo perché l’alpinismo è fatto prima di tutto di ascensioni e un climber si qualifica soprattutto attraverso le sue realizzazioni. Ognuno degli intervistati ha poi suggerito un itinerario o una falesia: brevi o lunghe linee dove più che altrove ha realizzato la propia idea di scalata.

Se le ascisse indicano la difficoltà e le ordinate lo stile, occorre trovare il punto “di equilibrio” dove al massimo delle difficoltà (non in senso assoluto) corrisponde il massimo dello stile. S. House

Andrew Todhunter DAN OSMAN. INSEGUENDO LA PAURA Le emozioni, le paure, le riflessioni di un climber irreparabilmente affascinato dalla figura di Dan Osman, libero e anticonformista solitario dell’arrampicata e sacerdote del salto nel vuoto con la corda. Fino al drammatico epilogo.

In fondo gli alpinisti si riflettono negli itinerari che salgono: quelli da via normale non hanno fantasia, certo, ma non conoscono neppure la storia delle montagne. S. Moro

• Incontri ravvicinati con i protagonisti del verticale

Il secondo volume di UOMINI & PARETI prova a rispondere a questa domanda interrogando alcuni tra i maggiori protagonisti della recente storia dell’alpinismo. Sono incontri con veri fuoriclasse, uomini e donne con energie fisiche e mentali al di là della norma, che cercano di dare delle risposte non solo sul perché scalano ma soprattutto sul significato di questa attività oggi, nel ventunesimo secolo.

Su determinate vie non si dice mai “che bello, che roba, ma guarda che bel passaggio”: c’è una soddisfazione diversa, sia durante sia dopo la scalata. Non ti puoi divertire: devi salire. E. Salvaterra

UOMINI & PARETI 2

Quali sono le parole chiave dell’alpinismo e dell’arrampicata per questo inizio millennio?

Carlo Caccia Matteo Foglino

www.versantesud.it

EDIZIONI VERSANTE SUD

20

200

256 pagine illustrate

978-88-87890-92-1

978-88-87890-74-7

R19

R20

e 17,50

e 32,00

I RAMPICANTI PERSONAGGI E STORIE DELL’UNIVERSO VERTICALE

Carlo Caccia, Matteo Foglino UOMINI&PARETI 2 Prosegue la rassegna di interviste sui principali protagonisti dell’universo verticale. Questa volta le domande sono state rivolte a una generazione più recente di alpinisti e climber, sempre altleti di fama mondiale, dal boulder al grande alpinismo himalayano. La formula è la stessa del precedente volume che ha riscosso grande consenso presso il pubblico degli appassionati.

Carlo Caccia è nato a Erba, in provincia di Como, nel 1974 e da anni lavora per i periodici Alp, Rivista della Montagna e Orobie. Segue la cronaca alpinistica internazionale ed è curatore del sito intotherocks. net. Sempre nell’ambito della cronaca alpinistica collabora con l’American Alpine Journal, pubblicazione annuale dell’American Alpine Club. È autore di due guide escursionistiche dedicate alle Grigne e al Resegone e con Dino Piazza ha pubblicato nel 2003 il libro Dilettante per professione. Con Roberto Mantovani è invece autore di Omaggio alla Montagna (Mondadori, 2008). Ha collaborato con il Cervino Cinemountain International Festival e collabora con il Trento FilmFestival, la più importante rassegna del cinema di montagna. Come alpinista ha compiuto salite dalle Alpi Centrali alle Dolomiti, tra cui quattro vie nuove.

Matteo Foglino è nato a Como nel 1984 e vive in un paesino situato sulla sponda occidentale del Lario. Diplomato in ragioneria è prossimo a laurearsi in Mediazione Linguistica Interculturale. Collabora al portale www.up-climbing. com curando le news di arrampicata e di bouldering. Abituato a frequentare la montagna sin da piccolo, ha iniziato ad arrampicare più o meno nel 2001 spinto dal padre per poi dedicarsi alla scalata con regolarità, prima salendo quasi esclusivamente vie lunghe, soprattutto in val di Mello, per poi dedicarsi, negli ultimi anni, alla falesia e al boulder. È un grande estimatore dell’arrampicata trad anglosassone.


Stefano Ardito GIORNI DI GRANITO E DI GHIACCIO I 40 giorni che hanno fatto la storia dell’alpinismo sul Monte Bianco. Da Balmat e Paccard, alle moderne salite estreme.

256+XVI tavole

Jerry Moffatt TOPO DI FALESIA Un ragazzo che voleva diventare il migliore e la sua ascesa fulminea verso l’Olimpo dell’arrampicata. Climber di punta, atleta brillante nelle competizioni e pioniere della nuova disciplina del bouldering: la sua storia coincide con quella dell’arrampicata sportiva degli ultimi trent’anni. 312+XVI tavole

978-88-87890-90-7

978-88-87890-95-2

R21

R22

e 18,00

e 19,00

Bernadette McDonald TOMAZ HUMAR PRIGIONIERO DEL GHIACCIO Sullo sfondo di un’incredibile avventura vissuta sul Nanga Parbat si delinea la storia di un alpinista dalla personalità complessa ma dalla forza eccezionale. Uno dei più grandi della sua generazione. PREMIO ITAS 2010 308+XII tavole

Carlos Solito IL CONTRARIO DEL SOLE Viaggio nella speleologia, e soprattutto tra chi la fa, in luoghi che sono l’esatto contrario del mondo esterno: colmi di buio pesto. Gli ingredienti di queste pagine sono ritratti di scoperte, notti eterne in compagnia della fiamma ad acetilene, amicizie e, soprattutto, gioie e paure.

192+XVI tavole

978-88-87890-99-0

978-88-87890-91-4

R23

R24

e 19,00

e 17,00


I COLLANA I RAMPICANTI 2 • Ruggero Meles BEN LARITTI. STORIA DI UNA METEORA 3 • Pat Ament JOhN GILL. IL SIGNORE DEL BOULDER 4 • Tilmann Hepp WOLFGANG GÜLLICh. ACTION DIRECTE 5 • Chantal Mauduit ABITO IN PARADISO

R A M P I C A N T I

7 • Mark Twight CONFESSIONI DI UN SERIAL CLIMBER 8 • Tom Dauer REINhARD KARL. SENZA COMPROMESSI 9 • Paul Pritchard DEEP PLAY

LA SOTTILE LINEA BIANCA

11 • Fabio Palma SOLITARI 12 • David Torres Ruiz ANGELI DEL NANGA 13 • Alain Robert SPIDERMAN 14 • Andy Cave IMPARARE A RESPIRARE 15 • Stefano Ardito DOLOMITI. GIORNI VERTICALI 16 • Jeff Connor DOUGAL hASTON LA FILOSOFIA DEL RISChIO 17 • Steph Davis TRA VENTO E VERTIGINE 18 • Jim Bridwell ThE BIRD

Andy Cave

La SottiLe Linea Bianca

19 • Andrew Todhunter DAN OSMAN. INSEGUENDO LA PAURA

Andy Cave

20 • C. Caccia, M. Foglino UOMINI & PARETI 2 21 • Stefano Ardito GIORNI DI GRANITO E DI GhIACCIO 22 • Jerry Moffatt TOPO DI FALESIA 23 • Bernadette McDonald TOMAŽ hUMAR PRIGIONIERO DEL GhIACCIO 24 • Carlos Solito IL CONTRARIO DEL SOLE

ISBN 978-88-87890-98-3 www.versantesud.it

Andy Cave proviene da una famiglia di minatori. Oggi è un alpinista di punta, che annovera nel suo curriculum formidabili prime ascensioni. Laureato in sociolinguistica, è guida alpina e maestro di sci. La sua opera prima, Imparare e respirare (Learning to breathe), ha vinto il il Boardman Tasker Prize 2005, l’Adventure Travel Award al festival di Banff 2005 e il Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” 2008.

EDIZIONI VERSANTE SUD

25

288+XII tavole

200+XII tavole

978-88-87890-98-3

978-88-96634-04-2

R25

R26

e 19,00

e 18,00

5 • Chantal Mauduit ABITO IN PARADISO 6 • Jerzy Kukuczka IL MIO MONDO VERTICALE 7 • Mark Twight CONFESSIONI DI UN SERIAL CLIMBER 8 • Tom Dauer REINHARD KARL. SENZA COMPROMESSI 9 • Paul Pritchard DEEP PLAY 10 • Alberto Sciamplicotti QUELLI DEL PORDOI 11 • Fabio Palma SOLITARI 12 • David Torres Ruiz ANGELI DEL NANGA 13 • Alain Robert SPIDERMAN 14 • Andy Cave IMPARARE A RESPIRARE 15 • Stefano Ardito DOLOMITI. GIORNI VERTICALI 16 • Jeff Connor DOUGAL HASTON LA FILOSOFIA DEL RISCHIO 17 • Steph Davis TRA VENTO E VERTIGINE 18 • Jim Bridwell THE BIRD 19 • Andrew Todhunter DAN OSMAN. INSEGUENDO LA PAURA 20 • C. Caccia, M. Foglino UOMINI & PARETI 2 21 • Stefano Ardito GIORNI DI GRANITO E DI GHIACCIO 22 • Jerry Moffatt TOPO DI FALESIA 23 • Bernadette McDonald TOMAŽ HUMAR PRIGIONIERO DEL GHIACCIO 24 • Carlos Solito IL CONTRARIO DEL SOLE 25 • Andy Cave LA SOTTILE LINEA BIANCA 26 • Osamu Haneda YUJI THE CLIMBER

ISBN 978-88-96634-11-0 www.versantesud.it

Stefano Ardito GIORNI DELLA GRANDE PIETRA Le speranze, le avventure, le vittorie, le tragedie vissute da generazioni di alpinisti sulle pareti del Gran Sasso. Una storia che inizia nel 1573 e raggiunge gli exploit su ghiaccio e roccia dei migliori alpinisti romani, abruzzesi e marchigiani di oggi.

“Non c’era un secondo fine. Non ero lì per gli sponsor. Non mi importava che ciò che facevo venisse riportato nelle riviste d’arrampicata. Volevo solo ritrovare quell’abilità che sentivo di avere perso. Per quasi venti anni avevo passato ogni momento da sveglio, o arrampicando o pensando all’arrampicata. Il mio corpo era rodato da un ininterrotto regime di allenamento che avevo iniziato ad accusare: centinaia di flessioni ogni giorno, e sessioni apparentemente interminabili di ripetute con la corda dall’alto su vie che un tempo avevo trovato dure. Avevo consacrato praticamente tutto ciò che avevo allo sport. Che cosa mi era rimasto?”

DELL’UNIVERSO VERTICALE

R A M P I C A N T I

Ron Fawcett

M i C h i a M ava n o Banana Fingers

Ron Fawcett MI CHIAMAVANO BANANA FINGERS Una leggenda vivente dell’arrampicata britannica e probabilmente il primo climber a trasformare il suo talento in una carriera. Il racconto di una vita segnata da doti fisiche e motivazioni fuori dal comune. Nel 1979, Fawcett era il più famoso arrampicatore della Gran Bretagna, e tra i migliori del mondo, membro di una nuova ondata di atleti la cui dedizione all’allenamento trasformò questo sport, spingendo i limiti in avanti più velocemente di quanto non fosse mai accaduto prima – e anche dopo. Vie come Lord of the Flies e Strawberries erano all’avanguardia mondiale al tempo, e sono ancora considerate sfide estreme, a trentanni di distanza. Fu anche il primo a porsi come arrampicatore professionista, trasformando il suo talento in carriera. Fawcett attrasse gli sponsor e apparve in numerosi programmi televisivi e film, compreso il mitico Rock Athlete del produttore Sid Perou, e Dead Men’s Tales di Leo Dickinson e le riviste di arrampicata di tutto il mondo pubblicarono la sua foto in copertina. Ma ben lontano dall’amare le luci della ribalta, Ron trovava la pressione della fama troppo pesante da sopportare, e alla fine degli anni ottanta si eclissò. Ora, per la prima volta, ci racconta la sua straordinaria storia, come il suo amore per la natura e l’ambiente si siano trasformati in una passione per l’arrampicata che lo ha portato al top – e lo ha quasi consumato. Oggi Ron vive nel Peak District con le sue due figlie.

Copertina: Riquadro: Retro:

e 19,00

978-88-96634-11-0

256+XXVIII tavole

I

“Mi sedetti e mi cambiai le scarpe, allacciandomi le scarpette e cercando di non pensare a ciò che mi proponevo di fare. Le sue proporzioni erano vaste: cento vie di grado E in un giorno. Non avevo fatto una lista, e non avevo pensato troppo precisamente a dove poter trovare il maggior numero di vie con il minor sforzo possibile. In realtà volevo solo una ragione, un qualche obiettivo, che mi facesse stare all’aperto tutto il giorno, che mettesse alla prova il mio corpo, per scoprire di che cosa fossi capace.”

MI CHIAMAVANO BANANA FINGERS

4 • Tilmann Hepp WOLFGANG GÜLLICH. ACTION DIRECTE

Ron Fawcett

COLLANA I RAMPICANTI

PERSONAGGI E STORIE

Copertina: Bufera di neve in alta quota. Riquadro: Andy Cave (foto arch. Cave). Retro: Movimenti delicati su una celebre e difficile via gritstone nel Derbyshire, End of the Affair, E8 6c. (foto John Houlihan).

e 19,00 978-88-87890-98-3

I RAMPICANTI

Haneda Osamu YUJI THE CLIMBER La storia di Yuji Hirayama, re indiscusso dell’arrampicata sportiva degli anni novanta e duemila, campione del mondo e primo a salire tutta in libera la celebre Salathé Wall sul la parete del Capitan.

Nel 1997, Andy Cave ritorna dall’Himalaya dopo aver scalato la stupenda parete Nord del Changabang, ma senza il suo amico e compagno di cordata, scomparso durante l’ascesa. Traumatizzato dalla tremenda disavventura, rimette in discussione il suo rapporto con le montagne, che fino a quel momento ha dato un’impronta decisiva alla sua vita. Troverà ancora il coraggio di intraprendere sfide del genere? Ne avrà ancora la volontà? La sottile linea bianca racconta il suo viaggio alla ricerca di una risposta ma è anche un viaggio nella psiche di un alpinista estremo che si avventura in ambienti selvaggi. La narrazione avvincente di Cave ci porta in Patagonia, Norvegia e Alaska, affrontando le sfide più severe dell’alpinismo moderno e permettendoci di accostarci alla bellezza essenziale di quei paesaggi e ai coloriti personaggi che li popolano – avventurieri di ieri e di oggi e pionieri dell’aeronautica. Cave trasmette in maniera vivida le gioie e le sofferenze dell’alpinismo, portando il racconto a un finale drammatico che evidenzia la fragilità delle nostre convinzioni più profondamente radicate.

6 • Jerzy Kukuczka IL MIO MONDO VERTICALE

10 • Alberto Sciamplicotti QUELLI DEL PORDOI

Andy Cave LA SOTTILE LINEA BIANCA Dopo il trauma del Changabang, Cave rimette in discussione il suo rapporto con la montagna. Troverà ancora il coraggio di intraprendere le sfide che l’alpinismo estremo impone? Dalla Patagonia all’Alaska, questo è il racconto del suo viaggio alla ricerca di una risposta. La sottile linea bianca è il seguito di Imparare a respirare (Learning to breathe), l’esordio di successo di Andy Cave.

Il crepaccio era un confine, l’ultima possibilità che avevo di cambiare idea. E tuttavia, nel momento esatto in cui cominciai a salire, qualsiasi dubbio avessi in testa sfumò come s’alza la nebbia in un giorno di sole: tutto quel che sentivo era quella profonda calma che accompagna sempre ogni grande decisione. C’eravamo preparati al meglio delle nostre capacità, ed eravamo ora pronti per abbracciare l’incertezza dell’avventura, il cuore pulsante e indecifrabile dell’alpinismo stesso.

EDIZIONI VERSANTE SUD

28

NOVITÀ 280+XVI tavole

978-88-96634-11-0

978-88-96634-29-5

R27

R28

e 19,00

e 19,00


EDIZIONI VERSANTE SUD Srl Via Longhi, 10 - 20137 MILANO tel. +39027490163 fax +390270101749 www.versantesud.it versantesud@versantesud.it Distributore esclusivo per Lombardia, Novara, Verbania e Canton Ticino UNICOPLI tel. 024221067 Shop on-line Area riservata acquisti librerie - Retailer Private Area -Händlerbereich mail: ordini@versantesud.it

Fotografie di: Roberto Armando (11), Sam Biè (3), Gianluca Boetti (19), Jim Bridwell (25), Riky Felderer (5), David Kszlikowski (1), Carlos De la Fuente (21), U. Golob (17), Maurizio Oviglia (9), Bruno Quaresima (7), Mario Sertori (13), Marco Spataro (15), Heinz Zak (23).

www.versantesud.it

catalogo versante sud 2011  

catalogue of the edition Versante Sud: - series of fiction "I Rampicanti" - italian language - series of guidebooks "Luoghi Verticali" in En...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you