Issuu on Google+

L T MO E NO UTTE NT VITÀ E-C D AR I LO

www.qe-magazine.com

9 9928 -​01​​ ​​ ​- F : 2.50 €

Anno 2 - N° 1, 13 gennaio 2017

Periodico in lingua italiana & en langue française, a cura di AMP Monaco

ale n n zio e no a rn ch e t i RA: e n d n I i l o ist EXT e va dizi i n t o INE tti g es tra ire F a Z oje t E una up A o L r G t p IA o: A rd Pr i s I C i M E E- ha ton lo e SP l Circ ai d Q ic An iro R de ssa m | via io P ola i ce Ol iorg lo Pe | G rcel Ma

ia cil

Ce e n li ed i e Pl cel p ip a Bo lone l i h l | P ndre a Va r | A ono Ele

li

B

o art


PERSONAGGI ED IMPRESE

I

l Festival Internazionale del Circo di Monte-Carlo è considerato da molti, a giusto titolo, il più importante e prestigioso evento circense al mondo, tanto che dal 1974, anno della sua creazione per una felice intuizione del Principe Ranieri III, i premi attribuiti ogni volta ai migliori numeri proposti dal Comitato Organizzatore durante gli spettacoli monegaschi, il Clown d'Oro, d'argento e di bronzo, possono essere equiparati agli Oscars assegnati ai divi del cinema. Se l'edizione celebrativa del 2016 rimarrà negli annali della storia monegasca per aver riportato nel Principato una selezione tra i migliori acrobati ed artisti di tutte le discipline premiati negli anni passati, - 14 Clowns d’Oro, 5 Clowns d’Argento, 6 Clowns d Bronzo, ndr - impegnati in esibizioni acclamate da oltre 47.000 spettatori, ugual successo il Festival monegasco l'ha riscosso tra i giornalisti della stampa specializzata del settore, meritando di essere annoverato tra i migliori spettacoli dell'anno sebbene non ci fosse stata alcuna competizione. E proprio in questa occasione, a sorpresa, una commossa Principessa Stephanie ha ricevuto il suo speciale Clown d’Oro, conferitogli per la sua straordinaria passione e dedizione a perpetuare questa tradizione di famiglia fortemente iniziata, con grande lungimiranza, dal suo nobile padre. In effetti è stata proprio lei, la più giovane dei figli della Principessa Grace, a riprendere la presidenza del Comitato Organizzativo che ha permesso di portare a Monaco, sotto la tensostruttura permanente di Fontvieille,oltre 5.000 artisti partecipanti, in rappresentanza 40 nazioni, creando una sorta di piccolo regno abitato dai detentori di 74 Clown d’Oro, 159 d’Argento e 60 di Bronzo, oltre a quelli insigniti di numerosi premi speciali. Per chi, italiano, non ha avuto la possibilità di assistere a nessuno di questi spettacoli, il Festival Internazionale del Circo di Monte-Carlo ha tuttavia sapore decisamente festivo se non natalizio. Infatti, lo spettacolo presentato ad inizio anno viene tradizionalmente proposto dalla rete nazionale italiana la sera del 31 dicembre. É accaduto anche lo scorso 2016, con lo spettacolo presentato da Andrea Lehotska che, con grande entusiasmo ha commentato le performance della Troupe acrobatica di Pechino, il numero incredibile frutto di un mix di arti mimiche danza e gags comiche ritmate da sonorità hip hop degli Starbugs e, oltre a tanti altri, il numero degli inarrestabili 4 fratelli italiani pluripremiati nel 2008, i Pellegrini Brothers. Indimenticabili le gags, anche a detta dei telespettatori, proposte dal leggendario clown Bello Nock, non a caso indicato come il “miglior clown d’America”, e lo spettacolo offerto dalla troupe cinese di Canton che con il loro “Passo a due” - un melange tra danza classica, equilibrio, forza e grazia armonica - dal 2003 ripropongono sui palchi di tutto il mondo un numero da standing ovation, come è accaduto anche a Monaco. Per vedere un estratto del loro spettacolo, scannerizza qui:

Foto: © Charly Gallo Direction de la Communication

Un po' di storia

P

er il Principe Ranieri il circo era un

"mondo a parte, dove ogni cosa è possibile e vera, perchè sulla pista rotonda, magicamente illuminata nessuno può imbrogliare". Allora come oggi, questo incantesimo si ripete durante ogni spettacolo, dalle selezioni degli artisti in competizione a quelli che raggruppano i migliori numeri premiati dall'attento sguardo di S.A.S. la Principessa Stéphanie di Monaco.

C

ome ogni anno, durante il mese di gennaio, tutto il Principato di Monaco si veste dei colori del Festival Internazionale del Circo, a cominciare da: - un francobollo celebrativo del valore di 10 euro, che riproduce la locandina di questa 41a edizione, emesso lo scorso 3 gennaio; - l'allestimento delle vetrine dei negozi monegaschi ispirate il tema "gli animali del circo" nell'ambito del concorso promosso dall'Unione dei commercianti di Monaco; - l’Open Door "Les animaux au cirque", prove generali commentate aperte gratuitamente al pubblico, sabato 21 gennaio dalle 15h alle 16, Chapiteau di Fontvieille; - la cerimonia ecumenica organizzata lunedì 23 gennaio alle 19h00; - la partita di calcio tra la squadra "Barbaguians" capitanata da S.A.S. il Principe Alberto II e quella composta dagli artisti del circo, ospitata allo Stadio di Cap d'Ail, lunedì 23 gennaio alle 20h30, ingresso libero;

Infine, da non perdere le due esposizioni dedicate al mondo del circo organizzate dal Comité d’Organisation du Festival International du Cirque de Monte-Carlo e dall' Association Monégasque des Amis du Cirque: - all'Hotel Columbus, Petit Gougou, meglio conosciuto come il signor Loyal del Festival presenta una collezione di quadri e oggetti circensi; - All'Hotel Marriott Riviera (Cap d'Ail) mostra delle opere dell'artista Igor Akimov. Per scoprire il programma completo della 41ª edizione del Festival Internazionale del Circo di Monte-Carlo e della 4a edizione dello show "New Generation", appuntamento sul sito www.montecarlofestival.mc

Al suo debutto, il 26 dicembre 1974 ad oggi, il Festival Internazionale del Circo prendeva i suoi quartieri sotto il tendone che temporaneamente veniva allestito grazie alle attrezzature fornite prima dalla famiglia circense di Ferdinando Togni (1974), poi quelle di Liana, Nando e Rinaldo Orfei (1975) e dall'anno successivo fino al 1985 quelli dell’American Circus. Gli spettacoli erano di solito organizzati durante le feste natalizie fino alla realizzazione nel 1986 della tensostruttura definitiva di 8665 m² in grado di ospitare fino a 3900 spettatori, nota come "Chapiteau di Fontvieille" e che accoglie non solo il circo ma numerose altre manifestazioni nel corso dell'anno. Le edizioni del Festival non si sono mai interrotte, a parte tre eccezioni: alla scomparsa della Principessa Grace, nel 1982; nel 1986 a seguito della distruzione del tendone, che ha poi ha causato il rinvio degli spettacoli a gennaio nell'anno successivo, spostando definitivamente le date del Festival a gennaio di ogni anno; e quando scoppiò la guerra del Golfo, nel 1991. Il Festival, così come è strutturato, prevede in gara 7 precise categorie: i clown, gli acrobati dell'aria, quelli a terra, numeri equestri, la scuola dei volteggi, gli show con gli animali domestici e quelli esclusivamente con animali selvatici - questi ultimi, dal 2003, ospitati per ogni edizione con un solo numero in gabbia anziché quattro, come avveniva in passato.

.3.

Il presente


Ci sono molte teorie sul teatro. Dovrebbe educare la gente o ispirarla, rispecchiare la vita o cambiarla. Beh, io gli concedo tutto ciò, purché faccia anche spettacolo. Perché a mio parere lo scopo del teatro, dal dramma greco al circo, è di interessare.

Colophone

QE-MAGAZINE Direttore della pubblicazione/Directeur de la publication et de la rédaction Maria Bologna Grafica e impaginazione / PAO Hanno collaborato a questo numero: Inserzioni/ADV Partner Madeinitalyradio.it De Be Communication - Monaco Maurizio Abbati Com & Pro International: Direttore artistico Lara De Bernardi Vladimiro Bizzocchi adv@qe-magazine.com Fotografia / Photos Salvatore Dimaggio Tél 0033 (0) 63 107 12 22 Marco Piovanotto Silvia Giordanino (Redattore Capo per l’Italia) Francesca D’Aloisio Pesce Contatti / Contacts Viviane Le Ray Redazione / Rédaction: Tél 0033 (0) 75 40 89 245 EDITORE/ EDITEUR Salvatore Rugolo Andrea Scotti Massimo Nava ampmonaco@qe-magazine.com AMP Monaco, 47 Bd. du Jardin AMP Monaco Grazia Pitorri Marketing & Info: info@qe-magazine.com Exotique, 98000 Principauté de Alberto Toscano Monaco Diffusion en kiosques à Monaco et Côte d’Azur : SEC Monaco ABBONAMENTI On line, sul sito www.qe-magazine.com troverete QE-MAGAZINE in versione digitale. Per ricevere la copia del periodico direttamente presso il proprio domicilio scrivere a: info@ qe-magazine.com, tel. +33 (0) 63 107 12 22 oppure su www.cometpro.com: cliccare qe-magazine dove troverete le modalità e le indicazioni per abbonarsi senza dover passare in edicola. ABONNEMENTS En ligne, sur www.qe-magazine.com, vous trouverez la version numérique de QE-MAGAZINE. Pour activer le service abonnements: COM & PRO INTERNATIONAL 0033 (0) 63 107 12 22, e-mail: info@qe-magazine.com soit directement sur www.cometpro.com : cliquez sur qe-magazine Stampa / Impression: San Patrignano Grafiche, Via San Patrignano, 53 - 47853 Coriano (RN) Italie. © QE-Magazine: tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo inserto può essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali senza espressa autorizzazione di AMP Monaco. Ogni violazione sarà perseguita a norma di legge. La testata QEMagazine è registrata presso il Principato di Monaco secondo quanto previsto dalle leggi vigenti. / © QE-Magazine: La rédaction n’est pas responsable de la perte ou de la détérioration des textes ou photos qui lui sont adressés pour appréciation. La reproduction, même partielle, de tout matériel publié dans le cahier est interdite. AMP Monaco: dépôt légal à chaque parution.

(Citazione di David Niven, in Non mangiate le margherite, 1960)

Les signes du zodiaque de l' Michel de Nostradamus, noble héritier représentatif des nouvelles polyvalences redécouvertes par la brillante Renaissance, en fut le très actif Auteurs inspiré. Contrairement à ses Prophéties énoncées sous forme énigmatique dans ses quatrains par prudence avisée et soumission à la volonté de Dieu, ses horoscopes Zodiacaux furent par efficace et toute 'cartésienne' d'une clarté irréprochable. Aujourd'hui encore, le faux devins qui prospèrent aux dépens des naïfs ne doit pas faire oublier qui c'est une grave

erreur que d'ignorer les "contenus structuraux" et l'harmonieuse et intelligente "lecture' des Sphères Célestes, si bien coordonnée. Lorsque, au cours de mes recherches passionnées, j'ai eu connaissance de ces Textes, je me suis identifié à ceux-ci et, était peintre, j'ai découvert en moi un immense désir d'en créer des interprétations visuelles. Mes gravures expriment donc la réalisation pratique de créer ces sensations dont a toujours rêvé l'homme Créateur depuis la nuit des temps…"

Le signe VERSEAU (21 JANVIER - 19 FEVRIER) Urânus / fixe Le dominateur de ce signes est URANUS: analytique, idéaliste, dialectique et désordonné. Fidèle en amitié. Nomade Pierres porte-bonheur: saphir et pierre de lune sont utiles pour renfoncer la constance et vaincre les inimitiés Couleurs favorables: vert, ambré et indigo, générateurs de​ charme sentimental et de magnétisme personnel. Numéro de la chance: le 12

Le immaginidelle tavole zodiacali sono una creazione del Maestro d'Arte Marcello Peola www.marcellopeola.net QE-MAGAZINE- ABBONAMENTI // ABONNEMENTS Per sottoscrivere un abbonamento al periodico QE-MAGAZINE basta recarsi sul sito http://www.cometpro.com e cliccare sull'indicazione in alto QE-MAGAZINE ABBONAMENTI. È possibile pagare via PayPal o per Carta di Credito. Diversamente compilare il modulo che segue ed allegare uno cheque ma solo se emesso da una banca di Monaco o francese, ed indirizzare il tutto a COM & PRO, 47 bd du Jardin Exotique, MC 98000 Principauté de Monaco. MODULO ABBONAMENTO Sottoscrizione abbonamento a QE-MAGAZINE 2017 Nome/Cognome email Indirizzo Città data Firma □ 46 numeri - Online 95 € Assegno n.

emesso il

banca emittente

importo €

.4.

□ 46 numeri - Numéros en numérique

95 €

N° 1



QE-MAGAZINE n° N° 1, 13 gennaio 2017: les news en Principauté de Monaco by AMP Monaco