Issuu on Google+


Alfred

Non morirò da preda Tratto dal romanzo di Guillaume GuÊraud Colori di Henri Meunier Traduzione di Stefano Andrea Cresti

Alla fine piovono sempre cazzotti. Cazzotti, e magari a volte qualche fucilata.


Non morirò da preda (ed. or. Je mourrai pas gibier) Collana «Prospero’s Books» n. 26 I edizione: febbraio 2010 Copyright © 2009-2010 text and illustrations by Alfred/Guy Delcourt Productions First published by agreement with Guy Delcourt Productions. All rights reserved. Sceneggiatura e disegni: Alfred Colori: Henri Meunier Tratto da un romanzo di Guillaume Guéraud Traduzione: Stefano Andrea Cresti Letterina e grafica di copertina: Paola Cannatella Progetto grafico: Daniele Inchingoli Per l’edizione italiana Copyright © 2010 Tunué S.r.l. Direzione editoriale: Massimiliano Clemente Tunué S.r.l. Via Bramante 32 – 04100 Latina – Italy tel. 0773 661760 | fax 0773 1875156 info@tunue.com | www.tunue.com Diritti di traduzione, riproduzione e adattamento riservati per tutti i Paesi. ISBN-13, GS1 978-88-89613-99-3 Finito di stampare nel mese di febbraio 2010 presso: Arti Grafiche Civerchia S.r.l. Via Pantanaccio 82/B 04100 Latina – Italy Carta: Hello Silk + 300 g/m2 (copertina) Munken Print 1,8 115 g/m2 (interni) Non morirò da preda è stampato su carta «amica delle foreste» certificata FSC Di Alfred presso Tunué: Perché ho ucciso Pierre (Collana «Prospero’s Books» n. 16) Album Alfred (Collana «Album» n. 1)


Alfred è nato nel maggio del 1976 da una famiglia di artisti. Si è nutrito soprattutto di libri, teatro, musica e cinema; così, ha scoperto il piacere di creare mondi, personaggi, atmosfere, e raccontare le storie con i disegni è diventata un’idea ricorrente. Completamente autodidatta, ha forgiato il suo stile in anni di lavoro per fanzine e micro edizioni. Ha pubblicato per Delcourt, Treize Étrange, Petit à Petit, Charrette, Le Cycliste, Futuropolis, Edune, Dargaud… Ricercare e sperimentare nuove direzioni grafiche e narrative, inedite tecniche espressive, è quanto ha realizzato con le serie Octave, scritta da David Chauvel, e Le désespoir du singe, scritta da Jean-Philippe Peyraud, nonché con la riduzione del romanzo di Roland Topor, Café Panique. Dopo Perché ho ucciso Pierre, premiato ad Angoulême 2007 e pubblicato in Italia da Tunué, Alfred ha realizzato L’abécédaire B, Paul Honfleur e Les contes Imbéciles. Un suo racconto uscirà, prossimamente, nell’antologico Tranche Napolitaine.

Grazie a Guillaume per la fiducia. E grazie ai miei colleghi dello studio per il loro sostegno, sempre, ancora...


Non morirò da preda


LE RAGiONi Si POSSONO SEMPRE TROVARE.

BUONE O CATTiVE, Si TROVANO.

Non morirò Da preda | 9


MA NON SPETTA A ME FARLO.

Ci SONO DEGLi SPECiALiSTi, PER QUELLO.

10 | Non morirò da preda


Mi FARANNO SiCURAMENTE UN MiLiARDO Di DOMANDE SULLE VOLTE CHE VENiVO PiCCHiATO DA RAGAZZiNO, SULLE COSE CHE GUARDAVO iN TV, E SU QUELLA VOLTA CHE HO RiGATO LA MACCHiNA DELLA PROFESSORESSA Di GEOGRAFiA. O MAGARi SUi PESCi ROSSi CHE HO LASCiATO MORiRE Di FAME DURANTE LE ULTiME VACANZE.

DOPODiCHÉ Mi METTERANNO DAVANTi AGLi OCCHi DELLE MACCHiE CHE NON SOMiGLiANO A NiENTE E ASPETTERANNO CHE iO GLi DiCA A COSA SOMiGLiANO.

NON VEDO PROPRiO COSA POTREi DiRGLi.

Non morirò Da preda | 11


ORMAi NON POSSO PiÙ NUOCERE A NESSUNO.

NEMMENO A ME STESSO.

Mi HANNO TOLTO i LACCi E LA CiNTURA.

12 | Non morirò da preda


NON Ci TENGONO A LASCiARMi SCHiATTARE. MA NON iMPORTA, UN MODO C’È SEMPRE.

QUELLO PiÙ COMODO SAREBBE STATO CON iL FUCiLE CHE HO USATO PER FARE FUORi TUTTi QUANTi. E iNFATTi AVEVO PREViSTO Di METTERE DA PARTE DUE CARTUCCE PER ME.

MA CREDO Di ESSERMi LASCiATO PRENDERE LA MANO, E LE HO SPARATE TUTTE.

Non morirò Da preda | 13


COSÌ ALLA FiNE Mi SONO BUTTATO DALLA FiNESTRA, MA DAL PRiMO PiANO NON È CHE Si OTTENGANO GRANDi RiSULTATi.

Mi SONO ROTTO UNA GAMBA, ED È SERViTO SOLO A FARMi MALE.

QUANDO GLi SBiRRi SONO VENUTi A RACCATTARMi, URLAVO COME UN MAiALE SGOZZATO.

H…

AA

A AA

H…

AAA

E FRiGNAVO…

H HH

H…

14 | Non morirò da preda

PER COLPA Di QUELLA GAMBA CHE Mi FACEVA UN MALE CANE.


TRE!

QUATTRO. E ALTRE DUE NELLA RiMESSA…

QUANTE ViTTiME?

NON SONO BRAVO COi NUMERi. MA LA COSA Di CUi SONO SiCURO È CHE AVEVO PRESO TUTTE LE CARTUCCE. CE N’ERANO 18.

OTTO!

HA STABiLiTO iL DOTTORE. CiNQUE MORTi! DUE FERiTi GRAVi… E UN FERiTO LiEVE.

ALLA FiNE NON NE RiMANEVA NANCHE UNA.

TRA LE ViTTiME C’È ANCHE UN BAMBiNO.

iL FERiTO LiEVE ERO iO.

PER iL RESTO… È VERO, C’ERA UN SACCO Di GENTE.

Non morirò Da preda | 15


NON CHE iO SiA PARTiCOLARMENTE BRAVO A SPARARE, MA CON i PROiETTiLi DA CACCiA iL PiOMBO PARTE A VENTAGLiO, E SPAZZA ViA OGNi COSA.

EPPURE QUALCUNO L’HO MANCATO.

MA NON iL SiGNOR LiSTRAC.

16 | Non morirò da preda

PER CUi NON C’È BiSOGNO Di SAPER MiRARE BENE PER COLPiRE UN UOMO, SOPRATTUTTO QUANDO HA iL FiSiCO DEL SiGNOR LiSTRAC.



Non morirò da preda