Issuu on Google+


Settembre

Immagini di Fulgor Silvi Testi di Attilio Fortini

Temperino rosso edizioni Š 2013


2


1

Attenzione! La curiositĂ  dei curiosi non si cura di nulla!

3


4


2

Una verità un po' falsa non può che essere una menzogna

5


6


3

Se tra me e te c'è solo un aforisma allora c'è anche qualcosa di più che poca distanza

7


8


4

Il destino non fa solo danni anche chiamate

9


10


5

La verità è smentibile solo da un'altra verità ed è qui che nasce la sua falsità

11


12


6

Sperare poco basta a volere di meno

13


14


7 Io sono solo quello che non sono

15


16


8

Di certo c'è un tempo per ogni cosa solo che questo va scorporato da tutto il tempo possibile

17


18


9

Per essere al posto giusto nel momento opportuno basterebbe anche solo ammetterlo

19


20


10

Nelle case ci sono pochi appigli per impiccarsi Le case amano essere abitate

21


22


11

Chi dice che le cose sono insensibili dovrebbe spiegarci perchÊ è solo con esse che sentiamo

23


24


12

Nel mondo del "ci sembra" tutte le imitazioni appaiono uguali a se stesse

25


26


13

La verità di un'immagine sta nella sua rottura è cosÏ che ci mostra che non era qualcos'altro

27


28


14

...e sĂŹ che mi sembrava ieri... Il lapsus dell'eternitĂ 

29


30


15

La povertĂ  della filosofia sta in una sola idea la propria

31


32


16

Il motivo d'ogni cosa ci appartiene sempre dato che nulla serve solo a se stesso

33


34


17

L'autoritĂ  che non sorge dalla saggezza ha tutti i requisiti per divenire brutale

35


36


18

Si educa ci si educa sempre per il futuro

37


38


19

Il moralista ha l'abitudine di immaginarsi come l'unico uomo possibile

39


40


20

L'umanitĂ  salda gli uomini tra di loro la disumanitĂ  li disintegra

41


42


21

In Arte una bella forma è già un buon contenuto

43


44


22

Per chi vive non è sufficiente vivere deve anche sentire d'essere vivo

45


46


23

Le parole migliori sono quelle che ci dicono qualcosa che conosciamo senza saperlo

47


48


24

Gli dei creano gli uomini generano

49


50


25

Ciò che è assurdo se ci si pensa bene non è mai assurdo del tutto

51


52


26

Ăˆ immaginando quello che non si conosce che si diventa ciò che non si sa

53


54


27

In fondo una volta morti per se stessi non cambierĂ  molto sarĂ  come non essere mai nati

55


56


28

La felicitĂ  non ha prezzo l'hanno giĂ  venduta tutta

57


58


29

Il mondo va dove lo tirano

59


60


30

Le notti insonni mi fanno soffrire di gioia

61


62


31

L'uomo è per sua natura l'essere che va contro natura

63


Fulgor C. Silvi è da tempo presente nel dibattito artistico contemporaneo con produzioni pittoriche, Libri d’Artista, Mail Art, Poesia Visiva. E’ inoltre attivo come performer facendo parte di “ZEROTRE – MOVIMENTO PER L’ARTE EFFIMERA” con il quale ha partecipato alla 50^ Biennale di Venezia nel Progetto Brain Academy Apartment. Espone dal 1968 in numerose mostre ed eventi nazionali e internazionali di Arte Contemporanea.

Attilio Fortini, filosofo di formazione, la sua attività si è sviluppata principalmente in forma interdisciplinare miscelando la pittura, la performance, l'installazione, la video arte, la scrittura. Ha realizzato diversi progetti coinvolgenti più modalità espressive e collaborazioni, quali ad esempio Artisticman nel 1994 e History now del 1996. Alcune sue pubblicazioni sono i romanzi: Il pelo dell’acqua del 2002, Terra preta del 2009, E Zarathustra parlò col fuoco del 2011; i saggi: Assenze prime del 2007, Il far venire all'essere dell'arte nel 2010, Metafisica del successo del 2010 e Il Fortinelli del 2011. Email: attilio.fortini@libero.it Sito: www.attilio-fortini.net

www.temperino-rosso-edizioni.com



Settembre