IL BRIVIDO SPORTIVO STADIO FIORENTINA- CHIEVO DEL 26.08.2018

Page 1

ITALIA SPURGHI

ITALIA SPURGHI

dal 1927

NOI RISOLVIAMO

I VOSTRI PROBLEMI!

• Pulizia pozzi neri e fosse biologiche • Videoispezioni con rilascio DVD o chiavetta USB • Stasatura tubazioni • Smaltimento Amianto • Smaltimento rifiuti solidi

1

FIRENZE Via Senese, 247/R Tel. 055-2322635 info@italiaspurghi.it

NOI RISOLVIAMO

I VOSTRI PROBLEMI!

• Pulizia pozzi neri e fosse biologiche • Videoispezioni con rilascio DVD o chiavetta USB • Stasatura tubazioni • Smaltimento Amianto • Smaltimento rifiuti solidi Poggibonsi (SI) Via XX Settembre, 17 Tel. 0577 985525 info@italiaspurghi.it

26 agosto 2018

OFFICINA

TO

60% N SCO

NTO

50%

www.

.it

SCO

IL JOLLY CHE FA RISPARMIARE

TO

40% N SCO

NTO

SCO

FIRENZE COUPON

30%

Fiorentina - chievo

SCARICA GRATIS

RIPARAZIONI

PERINI AGOSTO

A due passi dal centro,

Freni - Balestre - Idroguide - Saldature Alluminio Test Computerizzati - Centraline Abs-Ebs-Ecas-Edc Banco Test Freni e Giochi - Test Tachigrafi Digitali Mappature Centraline Iniezione - Frizioni Ricariche Condizionatori - Meccanica

un nuovo/vecchio ristorante dove provare un ottimo menu di cucina tipica Toscana rivisitata

LA NAVE SULL’ARNO Via Villamagna, 77 - Firenze c/o Tito Il Sesto Girone Info e prenotazioni: 055 6531576

Pranzo

+ contorno primo + secondo è acqua + caff

10€

Via G. Amendola, 23/C - SIGNA (Fi) Tel. 055 87 52 15 - Fax 055 87 32 206 - offperini@gmail.com

GIOVEDÌ

30 AGOSTO

GIOVEDÌ

6

SETTEMBRE VENERDÌ

31

CARTOON COLEMAN

SABATO

1

AMERICAN BREAKFAST SETTEMBRE

VENERDÌ

SABATO

MARLENA

QUARTO PODERE

7

8

DOMENICA

2

DOMENICA

9



26 agosto 2018 Fiorentina - Chievo

dal 1927

1

Editoriale

Toghe Viola

Il tridente Pjaca-Simeone-Chiesa è la briscola pesante di Pioli

Una Viola che merita fiducia di Mario Tenerani

A

mici lettori del Brivido si riparte per l'ennesima avventura. E si ricomincia da una partita in casa col Chievo anche se di questi sette giorni in più per prepararsi avremmo fatto volentieri a meno perché scaturiti dalla tragedia di Genova. Al Franchi arriverà il Chievo che ha fatto penare la Juve. Gli uomini dell’ex viola D’Anna hanno messo due linee di fronte all’area di rigore, scegliendo una tattica molto difensiva. Il copione potrebbe ripetersi a Firenze. Pioli a Genova, se la partita fosse stata disputata, avrebbe rinunciato in partenza a Pjaca perché il croato deve ancora trovare la miglior condizione. Probabilmente per il Chievo farà altre valutazioni.

L’ex juventino avrà goduto di una settimana in più e magari potrà iniziare dal primo minuto. Lui, Simeone e Chiesa sono la briscola più pesante al tavolo di Pioli. Non dipende da loro tutto il futuro della Fiorentina, ma una bella porzione sì. Quanti gol valgono in tre? Diciamo 30/35 e sarebbe una bella cifra. E' una Fiorentina che può lottare per un posto in Europa League, magari l'ultimo, ma sarebbe già tanto. Diamole fiducia. Buon campionato a tutti.

Caporedattore

Tutti i diritti riservati: vietata la riproduzione, Tommaso Borghini anche solo parziale, di contenuti e foto di questa pubblicazione Chiuso in redazione il 22/08/2018 alle ore 13

Editore e pubblicità SPORTMEDIA GROUP info@brividosportivo.it N° ROC 26744

Gelato Artigianale di Alta Qualità Aperti dalle 12 alle 24 Firenze Via Toscanella 15/r - Tel. 055 291882 www.gelaterialapassera.wordpress.com

Così le “pianticelle” non possono crescere di Andrea Vascellari

Marko Pjaca

Stefano Pioli Direttore responsabile Mario Tenerani

3

Redazione redazione@brividosportivo.it Grafica e impaginazione Rossana De Nicola e Alexandra Barbieri grafica@brividosportivo.it

B

en trovati, anche per quest’anno è terminato il Calciomercato e per l’ennesima volta la Società ha rinnegato quanto aveva sostenuto negli anni precedenti o per lo meno quanto aveva fatto intendere alla fine dello scorso campionato sulle sue strategie future. Giocatori della Primavera che si diceva sarebbero state le nuove “pianticelle” da inserire nella ROSA di quest’anno sono stati invece smistati a squadre di serie B o C in prestito o addirittura ceduti in via definitiva: nessuno è presente ma sono stati acquistati altri giovani privi di esperienza da inserire nella formazione della Primavera ‘18/19 il cui futuro è da decifrare. Tale strategia può essere condivisa con fatica: perché poi lamentarsi di aver dovuto investire 7/8 milioni per l’acquisizione di altre “pianticelle” quando non si parla di alcun introito per quelle lasciate partire? Squadre con maggior blasone con la vendita dei giovani hanno fondato la loro campagna acquisti riportando sopravvenienze per la squadra Viola impensabili.

Stampa Baroni e Gori Foto Massimo Sestini Foto storiche archivio Paolo Melani

Hanno collaborato Alessandro Rialti, Giacomo Brunetti, Francesca Bandinelli, Giacomo Cialdi, Ruben Lopes Pegna, Duccio Magnelli


26 agosto 2018 Fiorentina - Chievo

4

dal 1927

Appunti di viaggio Convocato dall’Argentina, Simeone è pronto a compiere il salto di qualità definitivo

1

Cholito, la sfida più grande Le offerte, anche milionarie (fino a 40 milioni) sono arrivate, ma i dirigenti viola, su indicazione della proprietà, non si sono fatti ammaliare. C’è da riportare la Fiorentina in Europa, da conoscere finalmente quel palcoscenico in cui Cholito non ha ancora mai giocato, limitandosi a vedere suo padre vincere: gli stimoli, insomma, non mancano. A trascinare questo ragazzo argentino, stimato pure da Batistuta, uno che non regala mai niente, c’è soprattutto la voglia di non accontentarsi mai. Non fissa traguardi precisi ad inizio stagione, sa solo di essere pronto ogni volta ad alzare l’asticella sempre più su. 14 i gol della passata stagione? Allora c’è da arrivare almeno a 15. Senza ossessioni, con la certezza però di poter sfidare sé stesso. Nel pre-campionato è stato il capocannoniere con 8 reti, seguito a ruota dal suo vice Vlahovic (6), ma è ora che comincia la sfida più grande. Vorrebbe brindare alla prima chiamata di Scaloni, il ct ad Interim chiamato dopo il disastro Sampaoli, mostrando il suo biglietto da visita migliore, i gol, oltre a quei movimenti a favore della squadra. Appreso della chiamata della Nazionale, ha ricevuto messaggi d’affetto da tutta la famiglia, dalla zia Natalia, al fratello Gianluca, fino alla fidanzata Giulia. Loro hanno affidato i propri pensieri ai mezzi social, gli altri, dai genitori ai nonni fino alla sorellina Francesca hanno preferito mezzi più intimi. L’umiltà è il suo pane quotidiano insieme alla garra, perché pur di centrare i propri obiettivi Simeone è abituato a faticare: sa bene che la sua Fiorentina è la squadra più giovane del campionato, che all’ambizione senza limiti corrisponde l’altra faccia della medaglia, quella della poca esperienza, ma non teme di fallire. Si fida di sé stesso e pure dei compagni, vecchi e nuovi. Intanto pensa a come trovare il varco giusto contro il Chievo, il resto viene dopo.

Giovanni Simeone

P

er chiudere il cerchio, per rendere tutto assolutamente perfetto, gli serve solo il gol. Lui che al Chievo, in carriera, ha già segnato, pure l’anno scorso, portando in vantaggio la sua squadra dopo un pugno di minuti ma senza festeggiare nemmeno un punto alla fine. Giovanni Simeone, dopo essersi preso il sogno argentino, convocato per la prima volta in Nazionale maggiore (a settembre se la vedrà, negli Stati Uniti, contro Guatemala e Colombia in amichevole), ha messo nel mirino il campionato

italiano. Sa benissimo che la sfida per una maglia dell’Albiceleste passa (anche) dalla classifica marcatori, specie nell’anno in cui Higuain sarà chiamato a dare la scossa al Milan, Icardi e Martinez a trascinare l’Inter e Dybala potrà contare anche sulla classe di Cristiano Ronaldo al suo fianco. Simeone ha solo voglia di tornare ad esultare. Anche per ricominciare da dove si era interrotto, a San Siro, col gol al Milan. Quella sera, prima ancora che il mercato prendesse il sopravvento, lui dette appuntamento ai suoi tifosi direttamente a Moena, lanciando di fatto un messaggio ben preciso alla società.

Tabaccheria Daniela N

LO GR ID SO O

U

di FRANCESCA BANDINELLI

AL E’ VIOLA

GadGet Viola BiGlietti Stadio BiGlietti ConCerti e teatro Pagamento Bollettini - Scommesse Sportive Aperto la Domenica mattina seguici su:

tabaccheria daniela firenze

Firenze - Via Erbosa, 1/B/R - Tel/fax 055 686524


26 agosto 2018 Fiorentina - Chievo

dal 1927

1

Chiesa e i ragazzi terribili di Pioli destano grande curiosità. Domenica ne sapremo di più

5

Lente d’ingrandimento

Acerba, giovane e sfacciata di Alessandro Rialti

C’

è grande curiosità intorno a questa «acerba» Fiorentina. Giovane, la più giovane della Serie A, figlia della scommessa dei Della Valle, Corvino e Pioli, ovvero che i ragazzi terribili dello scorso anno siano capaci di fare altrettanto bene, anzi anche meglio. Tutti dichiarati incedibili e, di fatto, difesi sul mercato non tentennando neppure davanti

Alban Lafont, giovane portiere viola

a ipotesi economiche da far paura. Una Fiorentina... under, con la faccia tosta e tanta forza dentro: pare l’identikit di FedeFederico Chiesa scherza con Lafont rico Chiesa. Eccolo l’uomo simbolo. Magari Simeone farà più gol dell’amico italiano, è possibile che Pjaca sul terreno della tecnica pura possa far davvero innamorare i fiorentini, che Veretout conquisti con quella determinazione da guerriero il Franchi, però alla fine gli occhi vanno tutti su Federico il terribile, il ragazzino fra i più ragazzini che in un anno ha conquistato tutti. Si è preso il posto di leader con la maglia viola, ha scalato la classifica economica dei talenti più ricercati dal mercato (arrivando alla valutazione di circa 60 milioni), è volato via dalla «sua» Under 21 azzurra dove ha chiuso da protagonista assoluto per approdare alla Nazionale maggiore, quella di Roberto Mancini. E adesso viene il bello. Papà Enrico lo sta gestendo con grande parsimonia. Ancora almeno un anno a Firenze, poche interviste (meglio addirittura evitarle tutte), vita severa e senza grilli per la testa. Questo sarà un anno importante, per lui e per la Fiorentina. Più o meno come successe anche a Roberto Baggio, quando ci si trova davanti all’opportunità di volare bisogna iniziare a muovere le ali. Dunque inizia il Chiesa-day, per una Fiorentina che ha il suo volto. Giovane e sfacciata, figlia di un piccolo sogno e della speranza, grande, di una città. Che la grande curiosità sia esaudita.

BORGO SAN LORENZO (FI) Presso il Foro Boario

Dal Lunedì al venerdì aperto solo a cena Sabato e Domenica apertura ristorante ore 12

La sagra si svolgerà anche in caso di pioggia

TORTELLI, PAPPARDELLE E LASAGNE AL SUGO DI CINGHIALE Specialità a base di cinghiale Carne alla brace

per info 329.2031093 - 335.6656135


26 agosto 2018 Fiorentina - Chievo

6

dal 1927

1

25 febbraio 2018, Fiorentina-Chievo: Astori fu grande protagonista con un assist

Amarcord

L’ultima partita del Capitano tivo 1-0 dopo un’azione cominciata da Chiesa e proseguita da Benassi. Poi l’ex giocatore del Pescara con un’autentica sassata non aveva lasciato scampo a Sorrentino. Ma poi il capitano era stato il perno della difesa (schierata a tre con Pezzella e Vitor Hugo suoi compagni di reparto) nel secondo tempo, quando la Fiorentina aveva sofferto gli assalti del Chievo (con gli ex viola

di RUBEN LOPES PEGNA

S

arà ricordata per sempre come l’ultima partita di Davide Astori. Con il Chievo al Franchi, infatti, domenica 25 febbraio di quest’anno il capitano è sceso in campo per l’ultima volta con la sua maglia numero tredici. Era una giornata gelida e il match si era giocato sotto il nevischio. Perciò c’era poca gente sugli spalti. Peccato davvero. La Fiorentina, poi, non vinceva davanti al proprio pubblico da più di due mesi e mezzo, ovvero dal 3 dicembre nel giorno in cui aveva battuto il Sassuolo per 3-0. E ciò non invogliava anche molti abbonati a sfidare il gelo. A ripensare ora a quel 25 febbraio, a distanza di sei mesi, a chi scrive vengono i brividi (molti di più di quelli patiti quel giorno allo stadio) nonostante il caldo di questo periodo e vengono anche le lacrime agli occhi. Chi l’avrebbe mai pensato che quella sarebbe stata l’ultima volta in cui avrei visto di persona Davide con la maglia viola e la fascia di capitano. Quel giorno si pensava soprattutto a combattere il freddo pungente. Eppure Astori era stato subito protagonista del match. Era stato lui, Davide Astori nella sua dopo appena sei minuti, a servire ultima partita al Franchi contro il Chievo a Biraghi l’assist per il gol del defini-

GARAGE DELFINO

Gamberini e Dainelli in campo e gli altri tre ex Tomovic, Gobbi e Seculin in panchina) che attaccava sotto la curva Ferrovia, sospinto anche dal vento. Non passava mai il tempo quel giorno. Eppure, con il senno di poi, tutti avremmo voluto che quella partita non finisse mai. Comunque nella ripresa l’arbitro Abisso decretò cinque minuti di recupero e perciò di sofferenza per i tifosi e i giocatori viola. Come eravamo arrabbiati per quei trecento secondi di gioco in più, senza immaginare lontanamente ciò che sarebbe purtroppo accaduto una settimana più tardi. Poi arrivò la fine con il successo per 1-0 della Fiorentina che al Franchi aveva perduto le due precedenti partite, con l’Hellas Verona e la Juventus. Astori non poteva lasciare che con una vittoria, come nel giorno del suo debutto in maglia viola il 23 agosto del 2015 quando subentrò a Roncaglia a poco più di mezzora dalla fine nell’incontro con il Milan al Franchi vinto dalla Fiorentina per 2-0. Ma prima di rientrare negli spogliatoi, come consuetudine, tutti i giocatori viola guidati dal loro capitano andarono a salutare i tifosi che li avevano sostenuti fino alla fine. Fu quello purtroppo l’ultimo saluto di Davide a Firenze e alla sua gente.

DA NOI OGNI EURO SPESO

3 PUNTI

G RA N

AUTOFFICINA FORD E MUTIMARCHE SERVIZIO PNEUMATICI REVISIONI - GARAGE

DE

AUTOFFICINA AUTORIZZATA FORD

VITÀ O N

SERVIZIO REVISIONI

Portaci la tua auto per la revisione e riceverai 200 PUNTI IN VIOLA sulla tua in viola card!

SE RITAGLI E CONSEGNI QUESTO COUPON TI RADDOPPIAMO

I PUNTI!

VIA NOVELLI 17 - FIRENZE - TEL 0556541076 - info@garagedelfino.it


26 agosto 2018 Fiorentina - Chievo

dal 1927

1

Il capitano della squadra yè-yè: “Oggi come ieri vedo grande entusiasmo, Europa alla portata”

De Sisti: “La gioventù é la nostra forza” La gioia che si è regalato, insieme ai propri compagni e alla città di Firenze, è incommensurabile: è un aggettivo che non utilizzo mai, ma in questo caso è perfetto. Non siamo la squa-

Qual era il vero segreto di quella squadra? “Lo abbiamo sempre detto: la costruzione, avviata da Chiappella e consacrata da Pesaola, aveva dato a tutti la consapevolezza di non essere inferiori a nessun altro. Questo stato di autostima ci ha portati a compattarci e credere nell’obiettivo”

Giancarlo De Sisti, capitano della Fiorentina tricolore

di Giacomo Brunetti

E

ra il capitano di quella mitica squadra, l’ultima riuscita a salire sul tetto più alto d’Italia, indossando la maglia viola: Giancarlo De Sisti guidava dal campo la Fiorentina che nel 1968/1969 conquistò lo Scudetto. In questa stagione ricorre il cinquantesimo anniversario di quel trionfo e lo stesso ‘Picchio’, fantastico capitano della famosa Viola yè-yè, lo ricorda insieme a noi. Giancarlo De Sisti, sono già passati cinquant’anni dal vostro storico trionfo… “Ho dei ricordi fantastici, quelli di chi ha vinto un solo Scudetto nella propria vita.

Viola in musica

“Ci sono tanti fattori da cui prescindere. Probabilmente le politiche delle gestioni successive hanno influito: a volte si è guardato maggiormente al bilancio, senza trattenere i pezzi migliori, venendo meno all’aspetto tecnico. Avremmo voluto passare il testimone, io stesso da allenatore della Fiorentina (nel 1981-82 ndr) ci ho provato e ci sono andato vicinissimo. Ci sono state delle opportunità negli anni, mi sono rammaricato varie volte anche da tifoso”.

Un gruppo prima di tutto fuori dal campo. “Esattamente. Ricordo che una o id iv Br l pagina de volta, a Coverciano, ebbi una dil 1969 La prima de to et gia lo Scud scussione con Amarildo. Io non che festeg sapevo giocare a biliardo, ne criticai un tiro. Lui si arrabbiò e ci mandammo a quel paese, ma in maniera goliardica. E abbiamo ripetuto questi dra dei tanti trionfi, non abbiamo comportamenti anche successivamenquesto benessere purtroppo, quindi te, sempre con il sorriso e senza rancodobbiamo tenerci stretti quei pochi re. Eravamo questi, non c’era voglia di che abbiamo”. litigare. Eravamo uniti anche nel nome delle canzoni di Peppino Gagliardi: che, Perché sono trascorsi così tanti anni per l’appunto, assistette all’ultima gara dall’ultimo Scudetto? del nostro campionato”.

7

50 anni dallo Scudetto

E sul terreno di gioco, qual era la forza? “Eravamo cinici, non incantevoli, ma solidi e capaci, con consapevolezza e personalità. Ogni pedina era al posto giusto. Era un gruppo omogeneo, purtroppo è durato troppo poco: c’è del rammarico. In Coppa dei Campioni, ad esempio, rimanemmo solamente tre turni, sconfitti dal Celtic finalista”. Quale giocatore della squadra attuale le ricorda un suo compagno? “È un gioco difficile. Posso dire che io, fino a poco tempo fa, mi rivedevo in parte in Milan Badelj, ma adesso lui ha scelto un’altra strada. Sono cambiati i moduli, le esigenze: ognuno è figlio del proprio tempo. In quella Fiorentina erano tutti forti. Hanno provato a fare paragoni, come Merlo con Borja Valero. Eh, Merlo era davvero un gran giocatore”. Le piace e dove può arrivare la Fiorentina di oggi? “Mi piace per i giocatori che sono arrivati, un po’ meno per il fatto che ci sono molti prestiti. Ma se la guardiamo da un punto di vista tecnico, la Fiorentina è una buona squadra con ottime individualità, soprattutto in attacco. E’ giovane come lo eravamo noi nel 1968… non può certo imitarci, ma può competere per un posto in Europa, di questo ne sono sicuro. La gioventù sarà la sua forza, come lo fu per noi”.

Il cantautore, grande tifoso viola: “Fede è il nostro simbolo, quest’anno farà grandi cose”

Baglioni: “Chiesa ci riporterà in Europa” di Giacomo Cialdi

È

finalmente ricominciata la stagione: i tifosi hanno voglia di vedere all'opera la squadra allestita dal dg Corvino, i giocatori di conquistare una qualificazione in Europa che ad un certo punto questa estate sembrava più che probabile. Il debutto in campionato, di fronte al proprio pubblico, sarà questa sera contro il ChievoVerona: una gara da vincere per onorare l’esordio al Franchi e non alimentare polemiche che nelle passate settimane hanno spaccato in due la città. Per parlare di tutto questo, il Brivido Sportivo ha intervistato in esclusiva Lorenzo Baglioni, cantante e attore fiorentino nonché grande tifoso viola, grande protagonista nell’ultima edizione di Sanremo con la sua canzone “Il congiuntivo”. Baglioni, che idea si è fatto sulla Fiorentina di quest'anno? «In genere tendo a non giudicare il mercato perché ritengo di non avere le competenze adeguate e credo che il calcio d'estate lasci un po' il tempo che trova. Detto questo, mi sembra una buona Fiorentina, una squadra con una ossatura piuttosto solida. Certo, dovremo vederla quando le partite conteranno, ma dei segnali positivi ci sono».

Firenze è spezzata, da una parte i tifosi silenziosi che appoggiano la società, dall'altra i contestatori dei fratelli Della Valle. Lei da che parte della barricata sta? Quale Lorenzo Baglioni protagonista delle due visioni a Sanremo con la sua canzone comprende mag“Il congiuntivo” giormente?

«Capisco entrambe le parti, perché Cambiando discorso, come ha vissuto la decisiotutti noi vorremmo una squadra ne del Tas di riammettere il Milan in Europa sempre più forte, campagne League? acquisti più clamorose, gio«Ero in Spagna per lavoro quando ho letto catori più importanti. D'alla notizia, francamente non me l'aspettro canto però dobbiamo tavo. Ci sono rimasto male, partecipare anche renderci conto che alla coppa mi sarebbe piaciuto tantisle forze in gioco quando parliamo delle big e dei simo perché è una vetrina importante primissimi posti in clase un modo per seguire la Fiorentina su sifica sono altre rispetto palcoscenici prestigiosi. È un peccato. a quelle che può mettePoi mi fermo un attimo a riflettere, cerco re sul piatto la Fiorentina. di mettermi nei panni dei tifosi milanisti Mi sento di predicare un e, da ignorante in materia di illeciti sportivi po' di calma: la società viola Federico Chiesa e cose del genere, credo che alla fine sia anha un nuovo progetto, che è cominciato lo scorso anno con che giusto che ci vadano loro. Prendiamo questi mister Pioli e con una vera e propria fatti come uno stimolo positivo: quest'anno dobbiarivoluzione a livello di giocatori. Su quemo conquistare l'Europa, sul campo!». sto solco dobbiamo continuare a lavorare e migliorarci. Il clima che si respira oggi in città non fa bene a nesOggi arriva al Franchi il ChievoVerona: che gara si suno, né alla squadra che deve scendere in campo né aspetta? alla proprietà che deve investire soldi, né alla tifoseria «È una gara complicata perché il Chievo in più di una stessa. Cerchiamo di mantenere un po' di equilibrio e raziocinio e stiamo a vedere come si evolvono le cose, occasione ci ha messo in difficoltà e fatto perdere punti. come cresce il gruppo... poi ci sarà tempo e modo per È la classica squadra che ti fa giocare male, sta in difesa applaudire o criticare». e rischia di farti fare una brutta figura. Occorrerà una bella Fiorentina. Sarà importantissimo raccogliere i tre Secondo lei c'è qualcosa che dovrebbero o potrebpunti nella prima gara di fronte al proprio pubblico». bero fare i Della Valle per riavvicinare la parte di piazza ormai distaccata? In conclusione, a quale giocatore dell'attuale Fio«È una domanda intelligente, perché presuppone che entrambe le parti abbiano delle responsabilità. Ed è rentina è più legato e crede possa essere il punto così, come in tutti i matrimoni. Se i tifosi forse dovrebfermo della stagione appena cominciata? bero mantenere la calma e avere un attimo di pazienza, «Mi aspetto grandi cose da Federico Chiesa. Nel giro di i Della Valle dovrebbero farsi un esame di coscienza e poco è diventato un simbolo della Fiorentina, perché chiedersi il perché del distacco e delle contestazioni. giovane, italiano, cresciuto a Firenze e con un babbo Niente avviene per caso. Cosa potrebbero fare? Non lo che ci è rimasto nel cuore. Credo sarà lui il giocatore in so, ma nel calcio contano solo i risultati. Sono i risultati, più della Viola di quest'anno, ci farà divertire». i fatti concreti la panacea di quasi tutti i mali».


GRASSINA

DA 20 AN NI

FIOR

di

IL PANE qu

Via Costa al Rosso 28/32

otidiano

PANE

055 640480

DEI TIFOS

I

VIOLA

Biscotti di Prato - Prime macine Pasticceria produzione propria Guanciale lievitazione naturale Bozza pratese - Pane integrale 1^ giornata

Andata 19/08/2018

2-3 1-2 0-1 0-1 2-0 2-2

Ritorno 20/01/2019

2^ giornata

Andata 26/08/2018

6^ giornata

26/09/2018

Ritorno 24/02/2019

Milan-Roma

Napoli-Milan

Bologna-Inter

Torino - Roma

Atalanta-Torino

Genoa-Chievo Inter-Fiorentina Juventus-Bologna Napoli-Parma Roma-Frosinone SPAL-Sassuolo Udinese-Lazio

12^ giornata

Andata 11/11/2018

Ritorno 07/04/2019

7^ giornata

25/11/2018

Atalanta-Cagliari Chievo-Empoli

Genoa-Empoli

Ritorno 03/03/2019

13^ giornata

Andata

Fiorentina-Udinese

Frosinone-Bologna

Parma - Udinese

Ritorno 14/04/2019

Lazio-Frosinone

Inter-Torino

Sampdoria-Napoli

Udinese-Sampdoria

Sassuolo-Genoa

Roma-Atalanta

Torino-Spal

8^ giornata

Andata 07/10/2018

Ritorno 10/03/2019

9^ giornata

Andata 21/10/2018

Bologna-Torino

Cagliari-Bologna

Chievo-Atalanta

Empoli-Roma

Fiorentina-Cagliari

Genoa-Parma

Frosinone-Empoli

Lazio-Fiorentina

Inter-Milan

Milan-Chievo

Juventus-Genoa

Napoli-Sassuolo

Parma-Lazio

SPAL-Inter

Roma-SPAL

Torino-Frosinone

Sampdoria-Sassuolo

Udinese-Juventus

Udinese-Napoli

14^ giornata

Andata 02/12/2018

Ritorno 20/04/2019

15^ giornata

Andata 09/12/2018

Atalanta-Inter

Bologna-Fiorentina

Atalanta-Napoli

Cagliari-Roma

Cagliari-Torino

Chievo-Lazio

Empoli-Bologna

Fiorentina-Juventus Frosinone-Cagliari Milan-Parma Roma-Inter Sampdoria-Bologna Sassuolo-Udinese SPAL-Empoli Torino-Genoa

Empoli-Udinese

Empoli-Atalanta Genoa-Sampdoria

Genoa-Napoli

Inter-Frosinone

Milan-Juventus

Juventus-SPAL

Roma-Sampdoria

Lazio-Milan

Sassuolo-Lazio

Napoli-Chievo

SPAL-Cagliari

Parma-Sassuolo

Torino-Parma

Udinese-Roma

Genoa-SPAL Juventus-Inter Lazio-Sampdoria Milan-Torino Napoli-Frosinone Parma-Chievo Sassuolo-Fiorentina Udinese-Atalanta

CAPPELLE DEL COMMIATO Presso le sedi di:

VIALE MILTON (FORTEZZA) VIA CACCINI (CAREGGI)

ONORANZE FUNEBRI 24 H 24

AGENZIE Ag. Careggi - Via Caccini 17 Firenze Ag. Bellariva - Via Aretina 55 r Firenze Ag. Isolotto - Via Mortuli 29 r Firenze Ag. Ponte di Mezzo - Via di Caciolle 3 b Firenze Ag. Torregalli - Via di Scandicci 310 b Firenze Ag. Sesto Fiorentino (Fi) - Via Pascoli 1 Ag. Scarperia (Fi) - Via Roma 14

Ritorno 28/04/2019

Chievo-Bologna Frosinone-Fiorentina

Ritorno 17/03/2019

Atalanta-Sampdoria

Bologna-Udinese Chievo-Torino Fiorentina-Atalanta Frosinone-Genoa Inter-Cagliari Juventus-Napoli Parma-Empoli Roma-Lazio Sampdoria-SPAL Sassuolo-Milan

Empoli-Milan

Parma-Juventus

Cagliari-Sassuolo Fiorentina-Chievo

Empoli - Cagliari

Ritorno 03/02/2019

Juventus-Lazio

30/09/2018

Cagliari-Sampdoria

02/09/2018

Lazio - Napoli Bologna - Spal

Andata

3^ giornata

Andata

Chievo - Juventus

Sassuolo - Inter 1-0 Atalanta - Frosinone 4-0 - Sampdoria - Fiorentina Milan - Genoa

Andata

Ritorno 27/01/2019

Tel. 055 41 66 71 Tel. 055 66 09 22 Tel. 055 71 31 695 Tel. 055 43 03 03 Tel. 055 70 73 25 Tel. 055 44 43 16 Tel. 055 84 61 29

Viale Milton, 89 - Firenze - tel 055 48 98 02 - info@oftspa.it - www.ofisa.it


LE MIGLIORI ACTION FIGURES E GADGETS LE TROVATE SOLO SU...

www.gameplanetfirenze.it Venite a trovarci su

16/09/2018

23/09/2018

Cagliari-Milan Empoli-Lazio Frosinone-Sampdoria Genoa-Bologna Inter-Parma Juventus-Sassuolo Napoli-Fiorentina Roma-Chievo SPAL-Atalanta Udinese-Torino 10^ giornata

Andata 28/10/2018

5^ giornata

Andata

Ritorno 10/02/2019

partite totali v n p

3

1

1

0

0

11

Genoa

0

0

0

0

0

1

1

0

0

12

Milan

0

0

0

0

0

3

Juventus

3

1

1

0

0

13

Sampdoria

0

0

0

0

0

4

Napoli

3

1

1

0

0

14

Chievo

0

1

0

0

1

Milan-Atalanta

5

Roma

3

1

1

0

0

15

Lazio

0

1

0

0

1

Parma-Cagliari

6

Spal

3

1

1

0

0

16

Bologna

0

1

0

0

1

Sampdoria-Inter

7

Sassuolo

3

1

1

0

0

17

Inter

0

1

0

0

1

Sassuolo-Empoli

8

Parma

1

1

0

1

0

18

Torino

0

1

0

0

1

9

Udinese

11^ giornata

04/11/2018

Ritorno

10 Fiorentina

1

1

0

1

0

19

Cagliari

0

1

0

0

1

0

0

0

0

0

20

Frosinone

0

1

0

0

1

03/04/2019

Bologna-Atalanta Chievo-Sassuolo

Empoli-Juventus

Fiorentina-Roma

Genoa-Udinese

Inter-Genoa

Lazio-Inter

Juventus-Cagliari

Milan-Sampdoria

Lazio-SPAL

Napoli-Roma

Napoli-Empoli Parma-Frosinone

SPAL-Frosinone

Sampdoria-Torino

Torino-Fiorentina

Udinese-Milan

Ritorno

g

3

Torino-Napoli

05/05/2019

P

Empoli

Cagliari-Chievo

16^ giornata

CLASSIFICA Serie A

Atalanta

Atalanta-Parma

16/12/2018

partite totali v n p

2

Lazio-Genoa

Andata

g

1

Fiorentina-SPAL

Ritorno

P

Chievo-Udinese Frosinone-Juventus

31/03/2019

CLASSIFICA Serie A

Bologna-Roma

Sassuolo-Bologna

Andata

Ritorno 17/02/2019

Andata

17^ giornata

22/12/2018

Classifica Marcatori

4^ giornata

Andata

Ritorno 12/05/2019

Andata

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

NOME

SQUADRA

RETI

RIGORI

Gomez Barillà Bernardeschi Caputo Dzeko Fofana Hateboer Immobile Inglese Insigne Khedira Krunic

Atalanta Parma Juventus Empoli Roma Udinese Atalanta Lazio Parma Napoli Juventus Empoli

2 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

18^ giornata

26/12/2018

Ritorno 19/05/2019

19^ giornata

Andata 29/12/2018

Atalanta-Lazio

Chievo-Inter

Atalanta-Juventus

Bologna-Milan

Empoli-Sampdoria

Bologna-Lazio

Empoli-Inter

Cagliari-Napoli

Genoa-Atalanta

Cagliari-Genoa

Genoa-Fiorentina

Fiorentina-Parma Frosinone-Milan Inter-Napoli Roma-Sassuolo Sampdoria-Chievo SPAL-Udinese Torino-Empoli

Juventus-Sampdoria

Fiorentina-Empoli

Juventus-Roma

Frosinone-Sassuolo

Lazio-Cagliari

Inter-Udinese

Milan-Fiorentina

Roma-Genoa

Napoli-SPAL

Sampdoria-Parma

Parma-Bologna

SPAL-Chievo

Sassuolo-Torino

Torino-Juventus

Udinese-Frosinone

Ritorno 26/05/2019

Chievo-Frosinone

Lazio-Torino Milan-SPAL Napoli-Bologna Parma-Roma Sassuolo-Atalanta Udinese-Cagliari

Risolviamo i Vostri problemi

ITALIA SPURGHI

• Pulizia pozzi neri e fosse biologiche • Videoispezioni con rilascio DVD o chiavetta USB • Stasatura tubazioni • Smaltimento Amianto • Smaltimento rifiuti solidi

FIRENZE - Via Senese, 247/R - Tel. 055-2322635 - info@italiaspurghi.it



26 agosto 2018 Fiorentina - Chievo

dal 1927

1

Assalto ai clivensi

11

Probabili formazioni

FIORENTINA - CHIEVO

26.08.2018, STADIO ARTEMIO FRANCHI, ORE 20.30

Pjaca

Chiesa

Gerson

N

el giorno del debutto in campionato della sua nuova Fiorentina, Stefano Pioli è pronto a varare il 4-3-3, modulo di riferimento con il quale ha affrontato tutto il precampionato. In difesa, davanti al giovane portiere Lafont, si schiereranno Milenkovic, Pezzella, Hugo e Biraghi. Un dubbio per quanto riguarda il centrocampo: assente Veretout per squalifica, in ballottaggio ci sono l’usato-sicuro Dabo e il nuovo arrivato Norgaard. Il resto del reparto sarà composto da Benassi e Gerson che avranno il compito di inventare calcio per il trio d’attacco. Tridente che, oltre ai titolarissimi Chiesa e Simeone, potrebbe vedere il debutto dal primo minuto della stella Pjaca, in costante ripresa di condizione atletica. Altrimenti largo allo 15x21.2.pdf scalpitante Mirallas, con il cro-1 ato pronto a subentrare nella ripresa.

15x21.2.pdf

1

14/08/18

Biraghi

Dabo

25 Chiesa 9 Simeone 10 Pjaca

Milenkovic

Allenatore: Stefano Pioli

A Disposizione: 97  Dragowski, 5  Ceccherini, 16  Hancko, 15  Olivera, 2  Laurini, 6  Norgaard, 26  E. Fernandes, 7 Eysseric, 21  Sottil, 11  Mirallas, 27  Graiciar.

CHIEVO 4-3-3

15x21.2.pdf

1

14/08/18

16 Seculin 40 Tomovic 14 Bani 15 Rossettini 29 Cacciatore

14:08

Depaoli 15x21.2.pdf

1

4 Rigoni 8 Radovanovic 56 Hetemaj 27 Depaoli 9 Stepinski 17 Giaccherini

14/08/18

14:08

Giaccherini Stepinski Hetemaj

15x21.2.pdf

1

14/08/18

14:08

Cacciatore

Rigoni Radovanovic Bani

Tomovic

Rossettini Seculin

Allenatore: D’Anna 14/08/18

14:08

A Disposizione: 1  Semper, 5  Barba, 3  Tanasijevic, 44  Jaroszynski, 22  Obi, 13  Kiyine, 11  Leris, 10 Pucciarelli, 20  Djordjevic, 23  Birsa, 31  Pellissier, 69  Meggiorini.

14:08

Y

C

M

CM Y

LAVANDERIA INDUSTRIALE AD ACQUA MY

CY

Noleggio, lavaggio e purificazione di biancheria e tovagliati per Hotel e Ristoranti CMY

CM

MY

CY

CMY

K

Y

24 Benassi 14 Dabo 30 Gerson

4 Milenkovic 20 Pezzella 31 Hugo 3 Biraghi

Pezzella

Lafont

M

M

1 Lafont

Benassi

Hugo

C

C

FIORENTINA 4-3-3

Simeone

Loc. Petrona, 16/a La Torre - Scarperia e S.Piero (Fl) Tel. 055.8495351 (r.a.) 055.8457010 - www.chima.it

K


26 agosto 2018 Fiorentina - Chievo

12

Calcio Dilettanti in lutto

dal 1927

1

La toccante lettera della figlia dell’ex tecnico e dirigente: “Ringrazio Dio di avermi dato te come babbo”

BRUNO CONTI SEMPRE CON NOI

“H

o sempre pensato che saresti stata la mancanza più forte: chi me le farà ora 12 telefonate al giorno? Nei momenti più tristi ho anche pensato che forse se avessi avuto con te un altro rapporto avrei sofferto meno. Poi invece l’amore che mi dai, perché di te non parlerò mai al passato, ha vinto su tutto e ringrazio Dio per avermi dato te come babbo. Sapete che vi dico? Che auguro a tutti voi di averne uno che assomigli al mio. Un giorno lessi una tua intervista titolata “ho sempre viaggiato su una 500: adesso voglio una Ferrari”, stranamente parlavi di pallone, Caro Conti sappi che te sulla tua Ferrari ci sei salito e la guiderai sempre e ovunque: è la tua famiglia e i tuoi amici!

Porta per sempre con te l’amore che hai dentro: è stupendo e contagioso e le persone che abbiamo intorno oggi ne sono la dimostrazione! E insegna a tutti come ci si veste Lassù! Un grazie speciale a tutto il mondo del calcio, prima decisamente umano e poi sportivo, agli amici della vita, a quelli di una vita, a quelli nuovi, alla mia famiglia e soprattutto alla donna meravigliosa che hai scelto per la vita e che ha senza dubbio contribuito a renderti così speciale. Ti amo infinitamente e incondizionatamente”.

Tua per sempre. Chiara

Sandra&Chiara ci tenevano a ringraziare con il cuore parenti, amici e TUTTE le Società calcistiche di cui babbo ha fatto parte e soprattutto presenti in questo momento così difficile: fra tutte Gallianese, Santa Brigida, Audax e Comune di Rufina, Fiorentina, Sales (e il super Pres. Maurizio Razzi!) e i Verdi San Giovanni. Un particolare ringraziamento anche alla famiglia di Fabio Bresci, compianto presidente del Comitato Regionale della Toscana e della Lega Nazionale Dilettanti. GRAZIE INFINITE. Con affetto e stima, Famiglia Conti.


26 agosto 2018 Fiorentina - Chievo

dal 1927

1

13

CONSIGLI PER L’ESTATE di Catia Cecchini

Con l’estate, il caldo e l’afa, è molto importante mantenersi in forma in modo giusto. Ecco alcuni consigli molto utili.

sbagliato di questi sali può causare anche delle patologie. OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA In tavola avere sempre a disposizione Olio extravergine d’Oliva perché ricco di vitamina E, polifenoli, acidi grassi insaturi, acido oleico. In questa stagione così calda il nostro organismo è soggetto a stress ossidativi in percentuale più alta rispetto a tutto l’anno, e condire i nostri piatti con questo sano nutriente alimento ci permette di assimilare meglio molte vitamine, combattere l’invecchiamento cellulare ed eliminare meglio molte tossine cellulari.

IN ESTATE IL RUOLO DELLA VITAMINA A, È IMPORTANTISSIMO. Questa vitamina svolge un ruolo rilevante nel nostro organismo, mantiene la pelle tonica ed elastica, quindi basilare dopo una giornata di esposizione ai raggi solari; a volte un po’ in eccesso in questo periodo. Inoltre la vitamina A mantiene i capelli in salute, e questo è un tocca sano dopo i bagni in mare, o in piscina o i lavaggi più frequenti di questo periodo estivo. La vitamina C, il beta-carotene e il manganese, aiutano a mantenere una pelle luminosa ed elastica rallentando così la formazione delle rughe. La vitamina C inoltre è necessaria per la sintesi del collagene nel nostro corpo, la proteina principale della nostra struttura cellulare. LO YOGURT NATURALE

PRIMA DI TUTTO IDRATARSI Prima di tutto idratarsi moltissimo, perché con il caldo rischiamo di perdere moltissimi sali minerali indispensabili per il nostro metabolismo e per tutte le funzioni organiche. L’acqua è indispensabile per uno stile di vita corretto e sano, sopratutto per chi fa sport. Ecco alcuni consigli su come dissetarsi e stare bene in salute. Ogni acqua contiene in soluzione quantità più o meno grandi di sostanze organiche; l’aggettivo minerale possiede un significato più complesso, perché tende a considerare le azioni terapeutiche correlate alla mineralizzazione. In pratica queste acque contengono sostanze come calcio, potassio, bicarbonati, solfati, ecc... in percentuale tale da svolgere un ruolo biologico importante. Un apporto in eccesso o

ERMETE S.r.l. di Catia Cecchini www.caduceodiermete.it

L’ANANAS UN FRUTTO DA NON DIMENTICARE MAI D’ESTATE. Può essere gustato da solo oppure accompagnato da deliziose insalate fredde. Contiene molti sali come lo iodio, il manganese, il potassio, il fosforo, il ferro, il sodio, il calcio, lo zinco, il rame ed il magnesio. L’ananas contiene inoltre un numero altissimo di vitamine quindi possiamo considerare questo frutto un potente rimineralizzante, infatti troviamo vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, una buona quantità di vitamina C (37, 8 mg x 100 gr), vitamine K, J e tracce di vitamina E, e beta-carotene. Studio Piazzale della Resistenza, 3 50018 - SCANDICCI (FI) Tel. 347.6378517 Tel. 055/252296 caduceodiermete@gmail.com

Lo yogurt naturale ricco di batteri attivi con Lactobacillus Bulgaricus e Streptococcus Thermophilus adatto anche per chi è intollerante migliora la digeribilità del latte. Aiuta in questa stagione perché possiamo soffrire più spesso di colon irritabile e mal di pancia. LO ZAFFERANO Lo zafferano è una spezia preziosa nei periodi estivi perché è ricchissima di sostanze antiossidanti grazie ai flavonoidi, carotenoidi, fenoli, sopratutto la zeaxantina, licopene, e betacarotene. Può essere aggiunta nei piatti o messa nell’olio extravergine di oliva e applicata sulla pelle per alleviare le scottature.

Servizi •Consulenze nutrizionali •Alimentazione secondo il metodo dei temperamenti endocrini •Intolleranze alimentari •Allergie

•Esami chimici delle urine •Esami elettromagnetici •Ricerca scientifica •Ricerca medica e biologica •Tecniche Complementari in Medicina Cinese


26 agosto 2018 Fiorentina - Chievo

14

Fuorigioco

dal 1927

E’ l’ora di recuperare una dimensione europea e partire bene è fondamentale

1

Buon viaggio Fiorentina

Il brasiliano Gerson

di Duccio Magnelli

C

omincia stasera al Franchi la nuova stagione calcistica della Fiorentina, dopo che la partita con la Sampdoria è stata rinviata per il crollo del ponte a Genova. Chi scrive si chiede se non sarebbe stato il caso di non cominciarlo nemmeno il campionato, lo scorso fine settimana, rimandando tutto a questo. La tragedia del capoluogo ligure è stata la tragedia di un Pa-

ese intero e il rispetto per le vittime doveva essere globale. Come fu globale il lutto per la morte di Astori il 4 marzo. Limitarsi a fermare le partite delle squadre genovesi ha avuto poco senso, come se un disastro di tali proporzioni si potesse circoscrivere a una città o a una regione. Comunque, lasciati ad altri dubbi e pensieri, stasera qui al Franchi comincia una stagione non facile per la Viola. Non facile perché a società, squadra e tecnico, difficilmente verrebbe perdonato un altro anno senza Europa. L’approdo nel calcio che conta non può essere ancora rimandato. Nessuno si permette di sognare la Champions, ma l’Europa League deve essere un obbiettivo reale e raggiungibile. La squadra costruita quest’anno sembra del resto avere buone prospettive, anche se nel calcio alla fine le uniche risposte certe le dà il campo. Pioli ha deciso di dare fiducia a un modulo molto offensivo. Scelta abbastanza logica, visto che questa squadra davanti ha due pezzi di gran valore come Simeone e Chiesa. Bastava trovare sul mercato un terzo attaccante forte come loro. E forse Corvino ci è riuscito. La partenza di un regista classico come Badelj ha paradossalmente reso le cose più semplici per il tecnico. Via quindi a un centrocampo più fisico, capace di coprire adeguatamente le scorribande dei tre davanti. Certo nel precampionato estivo di tutto questo non si è visto molto. La squadra ha segnato davvero poco, se non su rigore, anche se ciò le ha permesso di portare a casa due trofei (roba estiva, ma che comunque se non altro dà un po’ di fiducia a

SEMPRE APERTI A CENA SPAZIO GIOCHI PER BAMBINI

Il capitano German Pezzella

tutti). Però la rosa appare tecnicamente e numericamente competitiva. Forse qualche uscita in più sarebbe stata auspicabile, ma questi sono problemi della società e del tecnico che, alla fin fine, al tifoso interessano poco. L’importante sarà partire bene e la gara di stasera non sembra di quelle proibitive. Senza però sottovalutare tutte le tensioni e i timori che ogni inizio di stagione porta con sé. Buona partita a tutti. E, soprattutto, buon viaggio Fiorentina.



Da cinquant’anni la scelta inevitabile

Toyota Firenze

Firenze sud Via Ambrosoli, 68

Firenze nord

Via S. Morese, 9 - Sesto F.no

Viale Giovanni XXIII, 51

Borgo San Lorenzo

Tel. 055 79971 biauto-toyota.it info@biauto.it


Issuu converts static files into: digital portfolios, online yearbooks, online catalogs, digital photo albums and more. Sign up and create your flipbook.