Issuu on Google+

INSOSTITUIBILE EGITTO, TRA MARE E CULTURA “Il 2017 sarà l’anno del rilancio per il turismo in Egitto”. Parola di Emad F. Abdalla, direttore dell’ente del turismo, che, incoraggiato dal trend in crescita registrato per le festività natalizie, annuncia le molte iniziative messe in capo per sostenere la domanda. Mentre in agenzia cominciano ad arrivare

prenotazioni, l’ente sta girando l’Italia con un roadshow e ha in agenda educational e iniziative in co-marketing con i tour operator. E agli agenti di viaggio ricorda: “L’Egitto è una meta insostituibile promuovetela ai vostri clienti”. pag. 2 e 3

21 Febbraio 2017 Anno III N 4

TUTTI GLI APPROFONDIMENTI SU

allegato a TravelQuotidiano n 12 - 13 del 24 Febbraio - 1 Marzo 2017 Prezzo per copia Euro 0,10

www.travelopendaily.com www.travelquotidiano.com

TRAVEL OPEN DAY, PROSSIME DATE:

28 FEBBRAIO 2017 - COMO 28 FEBBRAIO 2017 - VARESE

Early Booking ALLA GRANDE: qualcosa è cambiato L’early booking sta andando alla grande, a molti sembra un miracolo. C’è movimento nelle agenzie con un anticipo che non ha precedenti per le abitudini del cliente italiano: a Catania si penota Natale. Nella nuova positiva mutazione si combinano più fattori,che le agenzie ci segnalano tutti puntualmente: finito l’eccesso di offerta non ci sono più charter da salvare con le offerte, il last minute lo è diventato davvero. Nel frattempo, come osserva Roberta Pavanato, i vettori low cost hanno insegnato ai clienti che chi prima arriva meno spende: il grosso del lavoro lo avrebbe fatto Ryanair. a pag. 6 e 7

Travel Open Day Arrivano le tappe Light! a pag. 4

AdV alla MSC Seaview Coin Ceremony a pag. 9

IN VIAGGIO CON L’AGENTE

SOLO BUONE NOTIZIE Travel Open Daily entra nella quotidianità degli agenti di viaggi: ecco i vincitori della sales challenge, ecco chi fa volontariato e chi corre nelle maratone, chi si impegna in difesa di Venezia, chi inaugura la nuova sede, chi festeggia l’arrivo di un nuovo manager molto apprezzato. Raccontateci la vostra vita!

Voglia di Mar Rosso a pag. 5

a pag. 10 e 11

Full Immersion Israele con Il Viaggio

Journeys & Voyages

a pag. 8


2

La voce delle agenzie

21 febbraio 2017

LA PAROLA ALL’ENTE DEL TURISMO EGIZIANO

INSOSTITUIBILE EGITTO, TRA MARE E CULTURA

Nel 2016 il numero dei turisti che hanno scelto l’Egitto come destinazione per le proprie vacanze ha superato i cinque milioni di persone. I turisti italiani sono stati più di 130 mila, ma per il 2017 l’ente del turismo prevede di raggiungere quota 300 mila. Come? Ce lo ha spiegato Emad Fathy Abdalla, direttore dell’ente del turismo egiziano in Italia. «Grazie a i progetti che stiamo portando avanti per promuovere la destinazione sono ancora molti gli italiani che scelgono l’Egitto, e soprattutto la riviera del Mar Rosso, con Marsa Alam e Sharm El Sheikh oltre a Marsa Matrouh sul Mediterraneo. Confidiamo nel fatto che le iniziative e gli investimenti in programma, uniti alla campagna promozionale, possano rilanciare tutte le destinazioni, dall’Egitto classico al Mar Rosso»

Perché vendere un viaggio in Egitto? «L’Egitto offre meravigliose attrazioni: le grandi piramidi di Giza, insieme alla Grande Sfinge, rappresentano il fiore all’occhiello di una delle nazioni più ricche di reperti archeologici del pianeta. Il Cairo, Luxor e Alessandria sono solo alcune delle destinazioni per chi è alla ricerca dei resti dell’antica civiltà egizia. Oltre alle mete storiche, poi, possiamo annoverare le splendide località del Mar Rosso: Sharm El Sheik, Hurgada, Marsa Alam, El Quseir, Dahab, tra le più apprezzate al mondo. Il tutto a poche ore di aereo, con voli di linea Egyptair e Alitalia o voli charter da Milano, Bergamo e Verona, a cui si aggiungeranno a breve anche quelli da Bologna, Roma, Napoli e Bari per il Mar Rosso».

ha visto un aumento del 19% dei turisti in entrata. Nello specifico la Grecia, con un incremento del 15%, la Bulgaria (8%) e Cipro (7%). Anche per il 2016 i turisti europei si riconfermano il segmento più grande di visitatori del Paese».

E i nostri tour operator stanno investendo sul prodotto? «Abbiamo riscontrato un forte impegno da parte di tutti i tour operator nel rilanciare la destinazione, soprattutto in vista del periodo di Pasqua e delle vacanze estive. Lavoriamo a stretto braccio con loro e mettiamo in campo molte iniziative per rilanciare il turismo e facilitare l’incontro con i principali player.

Quale la strategia dell’ente del turismo in questo periodo?

Qualche meta meno conosciuta La nostra strategia è quella di agire in parallelo rasper i repeaters? «Mi viene in mente ad esempio Marsa Matrouh sulla sota mediterranea, con spiagge mozzafiato e acque che non hanno nulla da invidiare ai Caraibi. O anche Berenice, a 90 chilometri dal confine con il Sudan, un paradiso incontaminato, tra mangrovie, sabbia fine e acque cristalline, molto apprezzata dagli amanti della subacquea».

Gli altri mercati europei come si stanno comportando? Emad Fathy Abdalla

«Per il mese di dicembre abbiamo registrato ottimi risultati anche per altri Paesi oltre l’Italia che

sicurando sia Tour Operator che i consumatori. Per i primi, nei prossimi mesi sono in programma workshop in numerose città italiane: saremo a Roma, Milano e Torino. Nel mirino abbiamo anche altre città come Napoli, Bologna e Verona. Siamo stati il paese ospite d’onore di TourismA, il salone internazionale dell’archeologia a Firenze. Inoltre, abbiamo in agenda campagne promozionali, educational e comarketing. Per i consumatori, invece, nel 2017 abbiamo in programma una campagna televisiva, digital e OOH per incentivare i viaggiatori a visitare l’Egitto soprattutto per il periodo di Pasqua e per le vacanze estive».


21 febbraio 2017

La voce delle agenzie

LA PAROLA ALL’ENTE DEL TURISMO EGIZIANO

3

Che investimenti sta facendo il governo in Egitto per favorire il turismo? «Il governo egiziano ha speso 60 milioni di dollari per migliorare le misure di sicurezza, soprattutto aeroportuale, ma anche relativa a resort e siti turistici. Queste misure comprendono l’installazione di sistemi TVCC supplementari a Sharm el Sheikh e Hurghada, che integreranno i sistemi privati di videosorveglianza e che presto saranno implementati anche in altre località. Verranno inoltre acquistate e introdotte le più recenti attrezzature di scansione e di rilevamento e sarà aumentato il personale responsabile del monitoraggio delle aree circostanti gli alberghi e delle aree di accesso (sia via mare che via terra). Il governo inoltre ha stipulato un accordo di 22 milioni di dollari con l’agenzia pubblicitaria J. Walter Thompson (JWT) per rilanciare l’immagine del Paese in tutto il mondo».

Un messaggio che l’ente del turismo vuole mandare agli agenti di viaggio? «Quello che ci auguriamo è che gli agenti di viaggio continuino a collaborare con noi nel valorizzare la destinazione e promuoverla ai loro clienti. L’Egitto è una destinazione unica e insostituibile, per il Mar Rosso e per il patrimonio culturale».

ASSUAN

LUXOR

Situata a circa 899 km a sud del Cairo, Assuan è una destinazione tranquilla nella Valle del Nilo, dove il fiume diventa particolarmente maestoso, scorrendo attraverso rocce granitiche e circondando isole di smeraldo coperte di boschetti di palme. Attraversata dal fiume Nilo, ospita al centro dello stesso l’Isola Elefantina. La costruzione di due imponenti dighe, una chiamata diga vecchia, l’altra diga nuova, costruita con granito (minerale che si trova copioso in questa zona), situata a sud e terminata nel 1971, ha consentito la formazione di un lago artificiale, chiamato lago Nasser. Navigare sul Nilo da Luxor ad Assuan sulla felucca, la tipica imbarcazione, è un’avventura adatta a tutte le età. Una crociera sul Nilo soddisfa chiunque dando l’opportunità di visitare, tra l’altro, i templi di Karnak e Luxor, la Valle dei Re, la Valle delle Regine e il tempio di Hatshepsut. Grazie alla felucca la crociera sul Nilo può regalare stupende opportunità di birdwatching. Si potranno ammirare i tipici uccelli migratori acquatici, come l’oca egiziana, nella speranza di incontrare anche il nibbio bruno durante le sue ronde sulle sponde occidentali del Nilo; altra specie da ammirare è il tipico avvoltoio egiziano.

Luxor, un tempo Tebe, capitale dell’Antico Egitto, è nota oggi come il museo all’aperto più grande al mondo: dalla tomba di Tutankhamon nella Valle dei Re ai magnifici tramonti sui maestosi complessi dei Templi di Karnak e Luxor. L’offerta turistica di questa cittadina egiziana comincia dall’elegante e raffinato centro storico, che ricorda lo stile vittoriano delle città europee, giunto qui durante il 1800 quando gli aristocratici europei si rifuggivano nella cittadina per le vacanze. Palazzi raffinati sia alternano a costruzioni tipicamente arabe che raccontano la lunga storia di queste terre. Anche il viale che costeggia il Nilo, detto la Corniche, è costruito secondo influenza europea con alte palme, una balconata sul fiume e il pavimento bianco. Ma elemento di punta della città è lo splendido tempio di Luxor, tappa obbligata di un viaggio in Egitto: riporta le testimonianze della continuità della storia in Egitto, dalla 18° dinastia dell’antico Egitto fino al XIV secolo d.C. quando fu costruita nel complesso una moschea dedicata ad Abu Al-Haggag, che portò l’Islam a Luxor. L’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO) ha scelto Luxor come capitale del turismo internazionale 2016.


4

La voce delle agenzie

21 febbraio 2017

PRODOTTO

Voglia di Mar Rosso

«Se riparte l’Egitto riparte tutto il mercato, perché vuol dire che la gente ha ritrovato la fiducia». Ce lo dice uno degli agenti di viaggi che abbiamo intervistato per sentirci dire, finalmente, che l’Egitto sta uscendo dal suo tunnel. Per ora si vende Marsa Alam, che ha qualche struttura al completo fino a marzo, soprattutto grazie ai voli dal Nord. Perché chi ama il Mar Rosso non accetta alternative.

«Qui il Mar Rosso non si era mai fermato»

«Bene Marsa Alam, per Sharm è presto»

Giuseppe Fustinoni Ayala Viaggi Stezzano, Bergamo

Antonello Petronio Destinazione Sole Ranica, Bergamo

«L’Egitto sta lentamente risalendo, e comunque qui non si è mai davvero fermato». Buone notizie da Ayala Viaggi di Stezzano, Bergamo. «Ci avvantaggia il volo da Bergamo – dice Giuseppe Fustinoni – ma se è pieno si vola anche da Malpensa e da Verona, e vendiamo un po’ di tutto, Tui Italia, Eden, Veratour e Alpitour, soprattutto Marsa ma anche un po’ di Sharm. Abbiamo coppie adulte e molti over60 che hanno pacchetti davvero convenienti di tre settimane.  Peraltro i prezzi sono invitanti per tutti, assolutamente competitivi con le Canarie, che in questo momento sono l’unico competitor del Mar Rosso per chi cerca una vacanza invernale vicina, calda e assolata».

«Qui da noi l’Egitto si vende un po’ di tutto, Settemari, Turchese, Alpitour, Brixia. L’offerta di prodotto c’è, dalla Lombardia i voli per ora sono più che sufficienti, e i prezzi sono proprio molto molto invitanti»: è positivo anche Antonello Petronio, titolare di Destinazione Sole a Ranica, Bergamo. «Certo al momento va solamente Marsa Alam, per Sharm è ancora presto. Facciamo molto groupage con gli individuali, abbiamo anche molti pensionati, tutta gente che è stanca di freddo e ha voglia di sole. E in questo momento l’unica alternativa sarebbero le Canarie, ma sui prezzi non c’è storia».

«Si riaffacciano le famiglie» Libera i tuoi viaggi

Federico Bonavita Lets Milano

Sta vendendo Egitto a un ritmo incoraggiante anche Lets, l’agenzia online di Federico Bonavita. «È una meta di cui il mercato non ha mai voluto fare a meno, con un rapporto qualità/prezzo imbattibile, che non esiste al mondo. Se riparte l’Egitto riparte tutto, perché significa che la gente ha ritrovato la fiducia». Ma anche Lets per ora vende soprattutto Marsa: «Perché è più lontana dal Sinai, tutta strutture in mezzo al deserto, dà un’idea di maggiore sicurezza. E poi lo sappiamo tutti: l’Egitto è dei repeater, gente adulta che torna nelle stesse strutture. Ma ora si riaffacciano le famiglie, stiamo vendendo tutto, luglio e agosto, certe strutture sono piene fino a tutto marzo, forse scarseggiano i voli».

PRIMAVERA SPECIALE A MARSA ALAM

I VOLI Ogni domenica da Bergamo Verona Malpensa

Ogni sabato da

Roma dal 18 marzo Napoli dall’8 aprile

PARADISE CLUB SHONI BAY 4 Stelle superiore Offerta Aprile 2017 Soft All Inclusive A partire da 517 € - Animazione italiana GiòPartyCLUB.it; - Serate a tema - Ombrelloni e lettini gratuiti in spiaggia e in piscina - Benessere Spa - Gestione italiana - Miniclub MiniGiò - Assistente residente italiano

«Il nostro Mar Rosso non si è mai fermato, siamo totalmente operativi»: è così da TUI Italia I viaggi del Turchese. «Fino a fine marzo – avverte Quirtino Falessi, direttore commerciale – il nostro quattro stelle superiore Paradise Club Shoni Bay di Marsa Alam è al completo, su Marsa abbiamo una media di 300 passeggeri la settimana. Piace la nostra gestione diretta allo Shoni Bay, con la spa gestita da italiani, e con la nostra animazione GioParty, quotatissima su TripAdvisor. Anche Royal Tulip e Novotel stanno riscuotendo buoni risultati». Le proposte più invitanti arrivano infatti a partire da aprile, con i nuovi voli anche dal centro Sud. Eccole.

ROYAL TULIP BEACH RESORT PARADISE FRIENDS 5 stelle Offerta Aprile 2017 Soft All Inclusive A partire da 539 € - Animazione italiana GiòPartyCLUB.it - Uso gratuito di ombrelloni, lettini e teli mare - Assistenza costante

NOVOTEL MARSA ALAM P. F. 4 5 stelle Offerta Aprile 2017 Soft All Inclusive A partire da 549 € - Cocktail di benvenuto - Trattamento di soft all inclusive - Check in anticipato alle 9, check out posticipato alle 15 (base operativo voli) - Ombrelloni, lettini e teli mare gratuiti - Bollitore per tè e caffè in camera - Animazione GiòPartyCLUB.it da metà dicembre 2017 -- Assistenza costante


5

La voce delle agenzie

21 febbraio 2017

I PROSSIMI APPUNTAMENTI: ECCO LE TAPPE LIGHT I NOSTRI TRAVEL OPEN DAY VI RAGGIUNGONO SUL TERRITORIO, SEMPRE PIĂ™ VICINI, SEMPLICI E PRODUTTIVI

TOD Udine 23 febbraio

TOD Trieste 23 febbraio

Hotel Ristorante Allegria Via Grazzano,18

Starhotels Savoia Excelsior Palace Riva del Mandracchio, 4

9,00 registrazione 9,30 presentazione MSC Crociere 13,30 light lunch

16,00 registrazione 16,30 presentazione MSC Crociere 20,30 light dinner

Espositori: Air Transat, Albatravel, AXA Assistance, Azemar, Beachcomber, Corsica Sardinia Elba Ferries, Eden Travel Group, Ente del Turismo della Slovenia, Ernesto Travel, Expedia TAAP, Gorgonia Beach, GNV, Il Viaggio Journey & Voyages, Interrail, IvoTrans, Karisma Travelnet, MSC Crociere, SAVE Aeroporto diVenezia, Tois., Travel Software, Travel United, Traveltool, Ufficio del Turismo Polacco, Valtur, Volotea

TOD Varese 28 febbraio Ata Hotels Varese, Via F. ALbani, 73 9,00 registrazione 9,30 presentazione MSC Crociere 13,30 light lunch Espositori: Albatravel, AXA Assistance, Corsica Sardinia Elba Ferries, Dimensione Sicilia, Eden Travel Group, Ente Nazionale del Turismo di Cipro, Ente del Turismo della Slovenia, Expedia TAAP, Gorgonia Beach, GNV, Karisma Travelnet, LifeClass, MSC Crociere, Reimatours, Sea ViaMilano Parking, Tois., Travel Software, Valtur.

Espositori: Air Transat, Albatravel, AXA Assistance, Azemar, Beachcomber, Corsica Sardinia Elba Ferries, Eden Travel Group, Ente del Turismo della Slovenia, Ernesto Travel, Expedia TAAP, Gorgonia Beach, GNV, Il Viaggio Journey & Voyages, Interrail, IvoTrans, Karisma Travelnet, Mazurkas, MSC Crociere, SAVE Aeroporto diVenezia, Tois., Travel Software, Travel United, Ufficio del Turismo Polacco, Valtur, Volotea.

TOD Como 28 febbraio Hotel Cruise, Montano Lucino Via G. Carducci, 3 16,00 registrazione 16,30 presentazione MSC Crociere 20,30 light dinner

Espositori: Albatravel, AXA Assistance, Beachcomber, Corsica Sardinia Elba Ferries, Dimensione Sicilia, Eden Travel Group, Ente del Nazionale del Turismo di Cipro, Ente del Turismo della Slovenia, Gorgonia Beach, GNV, Il Viaggio Journey & Voyages, Karisma Travelnet, LifeClass, MSC Crociere, Reimatours,Sea ViaMilano Parking, Tois., Travel Software, Valtur.


6

La voce delle agenzie

21 febbraio 2017

INCHIESTA

Early Booking ALLA GRANDE:

qualcosa è cambiato

L’early booking sta vendendo alla grande, a molti sembra un miracolo. C’è movimento in questi giorni nelle agenzie, un anticipo che non ha precedenti per le abitudini del cliente italiano, storicamente votato al last minute: a Catania si penota Natale, lo stesso in Puglia. In questa nuova mutazione, finalmente positiva, si combinano di certo più fattori, le agenzie – in questo caso, e per caso, sono solo ragazze – ce li segnalano tutti puntualmente: finito l’eccesso di offerta che ha afflitto il tour operating italiano dagli anni delle vacche grasse fino alla lunga crisi economica, con un taglio importante del prodotto charter. Di qui il diffuso ritorno alla linea: poche o niente offerte, perché non ci sono più charter da salvare. Quindi è andata male al cliente che l’anno scorso pensava di prenotare a luglio per agosto: niente posti, o quotazioni al top per quel che rimaneva. Il last minute lo è diventato davvero nei fatti: ti prendi quel che c’è, non trovi quel che vuoi. Nel frattempo, come osserva Roberta Pavanato, i vettori low cost e le bed bank hanno cacciato a forza dentro la testa dei consumatori l’idea chi prima arriva meno spende. Insomma il grosso del lavoro lo avrebbe fatto Ryanair, e ora finalmente ne approfitta il turismo organizzato.

Antonella Caronda Freefly Tour Catania

«Educato il cliente, bisogna rieducare i tour operator» «Qui da noi si vede un anticipo bellissimo, senza precedenti»: è molto contenta Antonella Caronda, Freefly Tour di Catania, regione storicamente votata al last minute. «Con l’offerta ridotta dei tour operator in molti l’anno scorso si sono trovati senza i posti, non vogliono che ricapiti, e ci chiedono aiuto». Insomma perfino al Sud risuona il requiem per il last minute: «Finalmente è chiaro che all’ultimo minuto si prenota quel che è rimasto, non quel che si vuole». Così ora certi t.o. sono in ritardo, soprattutto quelli locali che ci danno i voli diretti da qui, non tutti sono pronti con l’offerta e i cataloghi. Ma tanto ormai le vere vetrine sono il cellulare e il tablet, defintivamente». Intanto va via di tutto: «Per famiglie e coppie Grecia, Spagna,

TRAVEL OPEN DAY S.R.L. www.travelopendaily.com

Croazia, e le crociere che hanno sostituito il Nord Africa. Ma i prezzi alti del Mediterraneo spingono la domanda sul lungo raggio, che costa poco di più. Così vanno Cuba, Seychelles, Madagascar, tanto Oriente con Cina e Giappone. E gli Stati Uniti: qui credo che i tour operator stiano perdendo terreno, perché è sempre più facile far tutto in agenzia. Mi pare chiaro che, educato il cliente, ora dobbiamo rieducare i tour operator, per lavorare con noi devono essere corretti ed equi. E devono dimenticare certe operazioni come il villaggio dato per metà in vuoto pieno a un collega, che alla fine viene a offrirlo a tutti pur di rientrare. Ci vuole equilibrio».

Cristina Perillo Khiva Viaggi Monopoli (Bari)

«Qui si prenota già novembre e anche Natale» A Monopoli di mare bello la gente ne ha tutto l’anno. «Quindi qui Mare Italia per ora ne va via pochissimo – dice Cristina Perillo, Khiva Viaggi – l’early booking non basta a svegliarlo. Ma stiamo confermando Grecia a ritmo sostenuto, a prezzi ottimi con un piccolo operatore pugliese. Però si vende di tutto, abbiamo avuto un gennaio strepitoso. MSC ha sfondato con il suo Prezzo Leggero, anche Costa con il pacchetto di cinque escursioni a 59 euro, e soprattutto con il nuovo pricing semplificato che ci aiuta molto a vendere. Molto bene anche la Thailandia di Mappamondo, e molto prodotto Alidays con l’assistenza del loro bravissimo Enzo LIppolis, e poi i grandi marchi, Alpitour, Eden, Francorsosso. Prenota agosto chi non ha scelta, malgrado i prezzi altissimi. Ma ci chiedono già il Natale, si vende novembre. Da non crederci, e molti operatori sono in ritardo, mi mancano le tariffe di linea, sono costretta a tenere in sospeso gli sposi». Quanto al perché di una tendenza così brillante: «Forse una combinazione di fattori – dice Cristina – noi siamo sul mercato da quasi quattro anni e ci stiamo affermando, poi gli operatori hanno tagliato l’offerta, chi non ha trovato posto l’anno scorso su agosto non vuole ricascarci e viene subito. Speriamo che vada avanti così».

Direttore Responsabile DANIELA BATTAGLIONI battaglioni@travelopendaily.com

DIREZIONE E REDAZIONE Via La Spezia 35, 00182 - Roma tel: 06/77591814

Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 294 del 31/12/2014 Spedizione in abb. postale (Pubblicità 45%)

EMAIL: direzione@travelopendaily.com firrao@travelopendaily.com redazioner@travelopendaily.com redazionem@travelopendaily.com

STAMPA Comunicare s.r.l. Via Narni, 99/E 05100 - Terni Concessionaria di Pubblicità: Network & Communication srl Via la Spezia, 35 - 00182 ROMA TEL: +39 06.70476414 FAX: +39 06.77200983


7

La voce delle agenzie

21 febbraio 2017

INCHIESTA «Ryanair e tutti i low cost: sono stati loro a fare il miracolo per noi»

Roberta Pavanato Sguardi Lontani Adria, Rovigo

«Io dico che i tour operator dovrebbero ringraziare Ryanair e tutti i low cost. Perché negli ultimi 20 anni, quando impazzavano le offerte, i vettori low hanno educato la gente al fatto che se compri prima paghi meno, molto meno. E adesso il cliente che molla il fai da te, per stanchezza o perché ha preso qualche musata, torna nelle agenzie con quest’idea molto chiara, e l’applica facilmente al pacchetto organizzato»: parla Roberta Pavanato, Sguardi Lontani di Adria, Rovigo. «Si vede la luce in fondo al tunnel, stiamo vendendo ottobre e dicembre. Qualcosa è cambiato, davvero». Roberta dunque riconsidera: «All’inizio mi irritava la commissione che premia l’anticipo e penalizza il sotto data, come fa Alpitour. Ma come! mi dicevo... per vendere sotto data a prezzi più

alti e con poca scelta faccio più fatica. Perché incasso di meno? Ma devo ricredermi, è un meccanismo che coltiva le nuove abitudini di acquisto. Al cliente che mi dice ‘chiamami quando hai un’offerta’ ora rispondo serenamente che l’offerta è ora, e dopo sarà tardi». Ma resta il rischio di sprecare questa conquista: «Il prezzo dinamico ci fa impazzire, ogni giorno quote diverse. Io non lavoro in borsa, e il cliente non compra titoli. Fa bene Veratour: pochi scaglioni di prezzo e con scarti ragionevoli. Meglio sarebbe come si faceva con i GoGoDays, quota base fissa e plus a scalare verso il sotto data. Plus come bimbo gratis e niente adeguamento, che il catalogo estivo riporta già valori del tutto sballati. Che poi a dirla tutta quello sulla valuta è un puro rischio d’impresa, non si può riversarlo sul cliente. Insomma visto che questo cliente sta imparando a comprare, vediamo ora di non dargli troppi dispiaceri, di non buttare via tutto».

Grazia Borrelli Butik Travel Cassino

Donatella Camatti Mantunitour e Partytour Mantova

«Tutti insieme siamo riusciti a dare un po’ di ordine al mercato» Conferma la tendenza positiva Donatella Camatti, dal mantovano: «Sembra che i tour operator abbiano finalmente trovato la strada giusta per un mercato più sano: loro riescono a sostenere i costi e così a offrire al cliente dei benefit sostanziosi. Noi ai clienti abbiamo spiegato molto attentamente come funziona il meccanismo e loro hanno capito. Come quando abbiamo cominciato a usare i vettori low cost, che prima hanno destabilizzato tutto, e poi hanno spinto la gente a comprare in anticipo. Magari è cambiata la modalità di pagamento, accettiamo un acconto del 30% e poi dilazioniamo. Ma se un imprenditore è corretto e lo rimane, riesce a garantirsi l’occupazione giusta molto prima, finalmente tutti insieme siamo riusciti a dare un po’ più di ordine al mercato. Malgrado il prezzo dinamico che ti cambia le quote anche di 60 euro in poche ore. Anche se Alpitour ora ti da opzione a 72 ore, Veratour a 24 ma almeno con prezzo non dinamico». E tra le mete che si avvantaggiano dell’anticipo «anzitutto la Sardegna – dice Donatella – ma anche tanta Grecia, Spagna, MSC con il suo prezzo leggero. E vedremo cosa farà Valtur, con i cataloghi ancora in cantiere».

«Hanno tutti imparato la lezione» «Febbraio da noi di solito era un mese tragico. Quest’anno si vede gente in agenzia, c’è un bel movimento». È positiva anche Grazia Borrelli, Butik Travel di Cassino. «Peraltro da noi tutto dipende dalla Fiat, che ha riportato qui la produzione del Suv. La gente è lenta a decidere, ma se si fida di te non ti molla più. L’anno scorso venivano a prenotare ad agosto per partire il giorno dopo, non hanno trovato nulla e hanno capito la lezione. Hanno capito anche che in questi giorni tutto costa meno. Stiamo prenotando mare Italia anche per settembre. Intanto io mi sto specializzando in gruppi e faccio molto tailor made, anche sul Mare Italia utilizzo ogni offerta utile, in filiera e non. Perché questo è il mestiere dell’agente di viaggi, creativo e da imprenditore. Quindi l’early booking mi riguarda ma marginalmente, so che Alpitour lo premia e penalizza il sotto data, e questo è tutto, o quasi».

Anna Maria Iodice CNG Viaggi Santa Maria Capua Vetere Caserta Simona Ghinami Zona78 Carpi

«I miei clienti sanno come funziona, li ho educati da tempo» «No, i miei clienti sono già preparati, ci ho messo degli anni ma sono riuscita a insegnarglierlo, che chi prenota prima fa gli affari veri. Certo con il sostegno di chi mi assicura la retroatività delle offerte, come ad esempio fa Eden. Così è tutto più facile». I clienti del caso sono quelli di Simona Ghinami, titolare di Zona78, a Carpi. «Dopo un dicembre da dimenticare – racconta – davvero inquietante, gennaio è tornato a regime, si è mosso di tutto». I problemi semmai sono altri: «Capitano piuttosto spesso casi di dumping online, gli operatori che vendi tutti i giorni e poi scopri che offrono direttamente al cliente quotazioni al livello delle nostre nette. E poi senza troppo parere ti chiedono cellulare e indirizzo del cliente, con la scusa di spedirgli un gadget. Non funziona così, non fa bene a nessuno».

«I fornitori colti di sorpresa?» «Già dall’autunno scorso stiamo prenotando per l’estate. Dopo un paio di anni di tagli al prodotto, pochi investimenti e poche offerte, i miei clienti hanno imparato che se vogliono le vacanze ad agosto devono muoversi per tempo». Va così a Santa Maria Capua vetere da CNG Travel, l’agenzia delle sorelle Iodice, Angela e AnnaMaria. «Sono in anticipo anche i viaggi di nozze, quando ancora non abbiamo tariffe né cataloghi. Per l’appunto il fenomeno ha colto impreparati alcuni operatori, c’è chi non ha ancora messo online Cuba, sono in ritardo le tariffe di linea. Magari non è il caso di Alpitour o Press Tours, Nicolaus e altri, ma i generalisti sono tutti indietro, forse colti di sorpresa?». Tutto cambia ancora, ma finalmente in positivo: «In due o tre anni una rivoluzione. Qui da noi adesso si comprano perfino senza batter ciglio le assicurazioni, dopo un paio di choc da annullamento sotto data, magari per paura e senza estremi per il rimborso, tutti hanno imparato a tutelarsi». Così a Santa Maria Capua Vetere vendite già sostenute: «più Grecia che mare Italia, e un po’ meno Spagna, troppo rincarata. Va bene il medio raggio in generale». Quanto alle formule di early booking: «Di nuovo c’è che mi sento socia di Alpitour, più che cliente, visto che sull’early booking mi danno più margini, e mi penalizzano le vendite sotto data».


8

La voce delle agenzie

21 febbraio 2017

IN VIAGGIO CON L’AGENTE

Israele: uno stato piccolo piccolo, permeato di storia millenaria

IL VIAGGIO Il Viaggio Journeys & voyages offre una consulenza specifica al di là della destinazione, nella composizione modulare del percorso, avvalendosi dei migliori corrispondenti e della propria esperienza nella costruzione di itinerari del tutto fuori dall’ordinario. Israele è stata una conferma, con percorsi insoliti e la narrazione di una guida celebrata, capace di aprire ai partecipanti un mondo che dal di fuori difficilmente si può comprendere: ad esempio lo stato ebraico nella sua interezza come esperienza di vita, i kibbutz, e luoghi come il Golan ed il Neghev, ancora poco frequentati dal grande turismo che tende a vedere solo “la Terra Santa”. www.ilviaggio.biz

Lo si comprende dall’arrivo al gate di El Al: la maggior parte dei viaggiatori che si recano in Israele è legata al mondo religioso e del pellegrinaggio. Il Viaggio Journeys & Voyages ha voluto far tocare con mano ad alcuni adv come vedere una destinazione capace di offrire tutto, dal divertimento al misticismo, dalla religione alla storia, dalla tradizione alla modernità, e tutto condito da cultura, ottimi alberghi, scenari da ricordare e un’accoglienza inaspettata. L’importanza di chi ti guida è imperante in un paese così storicamente e culturalmente complesso, ed è un innegabile plus che abbiamo riscontrato con Il Viaggio Journeys & Voyages. È lì la differenza fra un viaggio e un viaggio in profondità. Tel Aviv, la dinamica città che non c’era; Giaffa, il vecchio porto affacciato sul Mediterraneo, le rovine di Masada, simbolo della resistenza dello Stato di Israele, la fantastica città crociata sotterranea di Akko (Acri), una perla di architettura che ci catapulta nell’Anno Mille, un paio di giorni nell’atmosfera dei kibbutz, comunità di lavoro che oggi si sono modernizzate e accolgono anche turisti. La discesa con il fuoristrada nel Mitzpe Ramon nel deserto del Negev, che ti riporta al Triassico è impagabile per panorami e storia; la salita al monte delle Beatitudini dopo essere passati sulle sponde del lago di Tiberiade ti porta a galleggiare sulle acque salate del Mar Morto, per poi attraversare i territori occupati della Cisgiordania. E poi la Basilica della Natività di Betlemme e l’immersione nella religiosità multietnica di Gerusalemme, dal Muro del pianto alla Collina degli Ulivi, dal Santo Sepolcro al Golgota, dal quartiere Ebraico a quello Armeno. Israele è decisamente un viaggio non solo in un luogo ma anche in una dimensione temporale, che a tutt’oggi si evolve e si dispiega riproponendo una storia millenaria che deve ancora trovare la propria soluzione. Massimo Terracina

Daniela Franceschetti AVIT Lufthansa City Center Vicenza

Marina Raffaelli Viaggi Manuzzi Cesena

Shalom: un viaggio così serve ad aprire una finestra sul mondo antico, modernissimo e bellissimo di Israele...

Chi non crede ai miracoli non è realista (Ben Gurion)

Quando ho deciso di partecipare a questo fam trip non pensavo certo di scoprire in questa terra una realtà cosi interessante e nello stesso tempo complessa, della quale conoscevo solo gli aspetti esteriori ed eclatanti che ripetutamente giornali e mezzi di comunicazione di massa ci ripropongono ogni qual volta si parla di Stato di Israele, di  Ebrei e di Palestinesi.   Mai avrei pensato che le vicende che in questo luogo arido e deserto – il 60% del Paese lo è – hanno avuto luogo da cinque millenni ad oggi fossero così importanti e determinanti per la storia di tutto il mondo occidentale. Di conseguenza è stato molto interessante scoprire non solo il territorio ma soprattutto lo spirito, le aspirazioni, i desideri, i sogni di coloro che questo territorio abitano. La ‘lente’ attraverso la quale, in maniera professionale ma anche molto discreta, ci è stato mostrato il territorio, è stata una preparatissima guida, che ci ha fatto apprezzare le infinite meraviglie del Paese. Abbiamo festeggiato il sabato, lo Shabbat, a cena con una famiglia ebraica e abbiamo concluso il nostro viaggio con la visita allo Yad Vashem, il centro di documentazione sulla Shoah, che ha contribuito a suscitare sensazioni ed emozioni accompagnate da una domanda alla quale non ho trovato risposta…Perché?  Perchè  questa terra è tuttora oggetto di rivalità tra i popoli, perché dopo tanti eventi tragici ancora ora non si trova un accordo…. Non credo sia facile trovare una risposta , ma porsi il problema è già un passo avanti, e un viaggio come questo aiuterà ad aprire una finestra sul mondo antico, ma modernissimo e bellissimo di Israele….Shalom

Israele senza gli occhi foderati di pregiudizi è una destinazione che mi ha stupita e colpita positivamente, interessantissima dal punto di vista culturale, storico e artistico. Mi ha colpito l’intelligenza di un popolo che si è saputo reiventare e sa far sentire la sua voce nel mondo...Mi è parsa una meta da proporre a chi vuole capire la storia antica del popolo ebraico e soprattutto la sua storia moderna, a chi voglia approfondire la conoscenza di un pezzo fondamentale della storia del mondo moderno, e antico. Mi hanno colpito gli incontri durante il viaggio: una guida dallo spessore incalcolabile per la sua conoscenza del territorio e della sua epopea, imprenditori che hanno investito nel territorio e saputo esaltare le peculiarità della terra, del deserto e delle colline, scienziati con un’energia da far invidia. A chi mi chiederà un’Israele diversa dai tour preconfezionati, sfruttando questa esperienza, consiglierei: il deserto, la fortezza di Masada e la visita con pernottamento in un kibbutz, la cittadella di Akko, qualche notte a Tel Aviv, dove la vita pulsa in una città dinamica, nuova e “amica di tutti” ... e ovviamente Gerusalemme dove la spiritualità è palpabile. L’ho sempre venduta come viaggio spirituale, ma ora l’ho vissuta esattamente come un’ esperienza completa. Certo non si può negare che abbia confini difficili e tanti nemici, ma un viaggio in Israele di sicuro farebbe rivalutare la destinazione e il suo popolo a tanta gente, aprendo alla comprensione di un mondo di certo difficile e complicato da una storia millenaria, che è quella della nostra Umanità.


La voce delle agenzie

21 febbraio 2017

MSC SEAVIEW coin ceremony

PierfrancescoVago Executive Chairman MSC Crociere

EVENTI

9

L’imponente chiglia di Msc Seaview viene issata dalla gru e poi posta al centro del cantiere. È il primo segmento di un gigantesco meccano che a giugno 2 018 si trasformerà nell’ammiraglia di 323 metri di lunghezza per 41 di larghezza: capacità massima 5429 passeggeri. Poco importa se la pioggia batte, l’entusiasmo non ne risente. A Monfalcone per assistere all’antica ‘cerimonia della moneta’ – che viene inserita in segno beneaugurante sotto la chiglia di MSC Seaview, insieme alla gemella MSC Seaside è la nave più grande mai costruita in Italia – c’erano oltre 300 invitati italiani Come vuole la tradizione marinara, la moneta viene fusa nella chiglia della nave appena costruita: è la prima occasione in cui l’armatore viene invitato dal cantiere a verificare lo stato dei lavori e stranieri, addetti ai lavori, giornalisti e blogger. E naturalmente anche alcuni agenti Carlo Sortin di viaggio, tra i più legati alla compagnia. Wall Street Travel Francesco Dolfo Napoli Vincenzo Estremo Offerte-crociere.com Cecina, Livorno

«La mia storia è molto legata alle crociere: ho cominciato a lavorare sulle navi MSC nel 1995 come animatore, e ho fatto 18 stagioni in giro per il mondo, dieci anni in tutto. Ricordo che la prima nave sulla quale mi sono imbarcato era MSC Rhapsody, che portava a pieno carico 600/700 passeggeri, molto piccola rispetto alle nuove navi. Poi con mia moglie abbiamo messo su l’agenzia, inizialmente solo online, specializzata per le crociere. Dal 2012 abbiamo anche un front office, ma il 99% del fatturato passa dal web. Oggi siamo tra le prime cinque agenzie in Italia per MSC. Vendiamo tantissimo anche altri marchi, in particolare Costa Crociere, Royal Carribean e Norwegian Cruise Line. Spero che le nuovi navi di MSC incoraggino un cambio di mentalità sul mercato italiano: perché offriranno qualcosa di nuovo e la crociera sarà ancor più una vacanza per tutti i gusti. Intanto le vendite su Seaside e Seaview vanno bene, anche su Meravigliache stiamo spingendo con l’advance booking».

Mariano Pinna New Feeling Viaggi Cagliari «Msc Seaview, proprio come la gemella Seaside, sarà una nave avveniristica. Tra i suoi principali punti forza il design e la cura dei dettagli. Ha più spazi all’aperto per le famiglie e cabine più ampie. Riceviamo molte richieste dai nostri clienti, c’è grande attesa. Il plus delle crociere? Una combinazione perfetta tra comfort e possibilità di visitare posti sempre diversi».

Massimiliano Ceccaci Amaca Travel Roma «Ogni nuova nave porta euforia. Ho clienti che non vogliono perdersi nemmeno un battesimo. E mi pare che tutti sognino una nave più grande. Ora credo che il prodotto MSC sia percepito come più italiano rispetto a Costa Crociere, lo scorso anno abbiamo addirittura quadruplicato le vendite. Gli standard sono elevati su tutte le navi, ma quel che fa la differenza con MSC è il rapporto con il cliente e la disponibilità del personale di bordo».

Giuseppe Zampino Zampino Viaggi Corigliano Calabro, Cosenza «Ogni anno dal 2006 siamo tra le age nzieitaliane con il più alto fatturato MSC. Il marchio vale il 70% del nostro busienss. Su MSC Meraviglia abbiamo già 250 pratiche. Il risultato si deve alla nsotra fiducia nel marchio, che si trasmette al cliente.In più c’è il fatto che il cliente del Sud ama davvero la crociera».

«Il nostro ufficio è nello stesso palazzo dove ha sede Msc. Da 12 anni consecutivi siamo uno dei loro top seller: imbarchiamo circa 3000 passeggeri l’anno, che valgono circa l’80% del nostro giro d’affari. La crociera è un prodotto che si vende tutto l’anno. Generalmente i passeggeri over 60 preferiscono la bassa stagione, giovani e famiglie l’estate. In questi anni, la necessità di sicurezza ha premiato per forza di cose questo tipo di prodotto. Che ha il proprio unico vero competitor nel villaggio. Ma vince perché la nave riesce a trasmettere maggiormente l’idea del viaggio».


10

La voce delle agenzie

21 febbraio 2017

Top seller premiati da Air Thaiti Nui Qui a fianco la consegna dei premi nella sede Air Thati Nui di Milano con Patrizia Brunod, country manager Italia.

S O L O BUONE N OT I Z I E

TU Viaggi di Milano, La Sartoria dei Viaggi di Alessandria e Ovet Viaggi di Bergamo sono le agenzie che hanno vinto la seconda edizione del trade contest Air Tahiti Nui Challenge, l’incentivazione con cui la compagnia sostiene la propria destinazione. Le tre agenzie, top seller del vettore, hanno ricevuto un viaggio per due persone in Polinesia Francese, in collaborazione con South Pacific Management, SOFITEL, Tahiti Pearl Beach Resort, Kia Ora e Paul Gauguin Cruises. E visto il successo delle prime due edizioni è partita già la terza Air Thaiti Nui Challenge: per iscriversi e partecipare c’è tempo fino al 15 novembre 2017 su www.airtahitinuichallenge.it, il portale che mentre gestisce il contest e offre anche alle agenzie suggerimenti e info utili sulla Polinesia Francese, meta tra le più richieste per i viaggi di nozze con ampia gamma di abbinamenti su Usa e Giappone. Nel corso del contest per ogni pratica inserita nel portale, gli agenti guadagnano punti SOmiles, convertibili in voucher per acquisti online sui siti di e-commerce Sephora, BrandAlley, Sarenza, La Redoute e Pixmania.

Donau Travel, un nuovo laboratorio per Tania e Mauro Tania Sorbelli e Mauro Bosi, specialisti nel tailor made d’autore con un debole per l’honeymoon, hanno cambiato sede a Santa Maria degli Angeli, il borgo in cui vivono e lavorano a valle di di Assisi. La loro Donau Travel ha il nuovo ufficio in via Giuseppe Ermini: «A 500 metri dalla vecchia sede – spiega Tania – e siamo molto contenti perché i clienti ci hanno ritrovati subito». Facile, anche perché all’inaugurazione ce n’erano oltre 170. «Non che fossimo stretti nel vecchio ufficio, ma questo ci rende più visibili e ci sembra più adatto alla nostra vocazione artigianale». Alla quale si ispira anche l’arredamento, di sapore industrial vintage, tra laboratorio e boutique. «Siamo pronti per questa nuova stagione – assicura Tania – che si annuncia bene, con l’advance booking che tira a pieno ritmo».

Fabio Addonizio: «Corro a Napoli da 20 anni, ora mi alleno per Lisbona» «Corro per hobby da oltre 20 anni, perché mi piace», dice Fabio Addonizio, titolare de I Viaggi di Tarsia, agenzia di viaggi nel centro di Napoli. Ed è chiaro che la corsa sulla distanza esprime appieno dati di carattere del Fabio imprenditore: tenacia, resistenza e resilienza, una visione delle cose concreta e proiettata in avanti. Ma quando riesci a trovare il tempo per gli allenamenti? «Corro durante l’ora di pranzo – spiega – qui a Napoli, sulle strade del centro anche in mezzo ai pedoni e al traffico. Ci si fa l’abitudine. Anche perché purtroppo mi hanno chiuso per lavori lo stadio Collana, su al Vomero, chissà quando lo riapriranno». Prossimo impegno per Fabio Addonizio sarà la Meia Maratona de Lisboa, che si corre il 19 marzo nella capitale portoghese, alla quale Easy Market ha invitato un gruppo di runner agenti di viaggi in collaborazione con Tap Air Portugal. Tra inspection e visite guidate gli ospiti potranno correre a scelta la mini maratona di 7 chilometri o la mezza maratona di 21. «Sono stato selezionato perché ho già corso la RiminiRevolutionRun nei giorni di TTG – spiega Fabio – e naturalmente punto ai 21 chilometri. Vedremo».

Fabio, a destra, a RiminiRevolutionRun 2016

I Viaggi di Tarsia, nel cuore di Napoli


La voce delle agenzie

21 febbraio 2017

recupera il cibo in eccesso, e in perfette condizioni di freschezza, dopo eventi di ogni tipo: dalle partite di calcio o di rugby ai congressi, e in generale alle manifestazioni che includono un buffet. «L’equazione è semplice – spiega Donatella – e dichiarata subito sul sito di Equoeventi: meno sprechi, meno fame, meno rifiuti = più felicità. Noi volontari ritiriamo il cibo a fine evento, ci assicuriamo che sia in buone condizioni come previsto dalle rigide norme sul trasporto deglia limentari, e lo recapitiamo alle mense gestite da altri volontari che sfamano migliaia di persone».

Donatella D’Arpa: “Io sto con Equoevento” Quando non fa l’agente di viaggi Donatella D’Arpa (consulente free lance per I Viaggi di Roby) collabora con Equoevento, l’onlus che

11

voglia di fare del bene, che fa bene anche a noi stessi. Tra i nostri donatori abituali c’è la AS Roma, dopo ogni partita ritiriamo una quantità di cibo. Il 4 stelle romano The Church Palace, che ha un programma programma zero sprechi, ospitando il Summit Europeo B-Corp ha donato 150 porzioni di cibo recapitate alla Caritas della Regina Mundi. C’è tanto lavoro da fare, ne potrei parlare per ore». Perché non solo “un agente di viaggi sorride”, quando può fa anche del bene... 

Cinque ragazzi contro la fame Equoevento è nata a Roma alla fine del 2013, fondata da cinque giovani professionisti decisi a porre rimedio all’enorme spreco di cibo che quasi sempre si verifica in queste occasioni, recuperando e donando le eccedenze a enti caritatevoli, case famiglia, poveri e bisognosi.  «L’impegno è tanto – dice Donatella – ma le soddisfazioni sono grandi. Raccogliamo tantissimo cibo che altrimenti andrebbe buttato, chi lo riceve ci accoglie con gratitudine. Donare è un atto di amore ed equità, e noi tutti abbiamo

Welcome Travel Group: Adriano con entusiasmo È stato accolto con visibile entusiasmo Adriano Apicella, da poche settimane amministratore delegato di Welcome Travel Group, alla sua prima uscita nella convention del gruppo per il centro Sud, riunita a Tivoli, hinterland a Est di Roma. Figlio d’arte cresciuto in Vomero Travel, l’agenzia fondata a Napoli 50 anni fa da suo padre Francesco Apicella, Adriano aggiunge a questo una formazione e un percorso professionale di alto profilo, maturato anche nella squada di governo di Welcome Travel, da cui già proviene. «Sono contenta perché ci conosce già bene – dice Noemi Di Porto, Vis Travel di Roma – vive da sempre a contatto con la nostra realtà, sa tutta la nostra fatica. Poi è un uomo concreto e d’azione. In questo c’è continuità con la guida di Giampaolo Vairo, che ci è stato sempre vicino, ma l’atmosfera è diversa, si scioglie una lunga tensione».«Io sono in welcome da 10 anni – commenta Andrea Roveda, 1000mondi di Pavia – e Apicella mi piace, uno che conosce il banco. Nell’aria si sente il cambiamento, dai numeri si passa al cuore». E Attilio Santoni, Incontri Europei di Jesi: «Per quel che rappresenta nel gruppo Apicella mi da serenità, è una persona etica e io credo molto nelle persone, l’avrei seguito anche avesse creato un’altra rete». «Finalmente uno di noi – insiste Beppe Ormas, Ormas di Barletta – e un uomo del Sud, che saprà ascoltarci». A Tivoli, e poco dopo a Lazise, Apicella ha presentato il nuovo contratto Team: cancellata la penale per mancato obiettivo, scatta invece un premio sostanzioso per chi lo raggiunge. «Perché vogliamo che sia un club di agenzie felici», ha detto: tutto lascia pensare che questo, di obiettivo, sia già centrato.

Sonia Rossi, Attilio Santoni, Andrea Roveda

Noemi Di Porto

Beppe Ormas

Francesco e Adriano Apicella, padre e figlio

I Tolomazi, professionisti dei viaggi in difesa di Venezia

Piazza San Marco a fine ‘800, affollata anche allora

L’associazione si chiama I Tolomazi – nel Medio Evo aveva questo nome un corpo di assistenti che supportava l’organizzazione dei pellegrini in partenza per la Terra Santa – appena nata per lottare contro l’abusivismo nel turismo e nell’accoglienza a Venezia. I soci fondatori sono Albatravel, con Andrea Gersich che ne è presidente, Destination Venice, Clementson Travel Office, Accademia Viaggi, Liberty Travel e Insidecome, più un’altra dozzina di agenzie e operatori incoming. I quali sono ammessi solo se iscritti nell’elenco autorizzato ad operare nella Città Metropolitana, e sempre che abbiano da almeno dieci anni sede legale e attività nel comune di Venezia. Tra gli obiettivi del nuovo sodalizio ci sono analisi degli arrivi turistici a Venezia, e come spiega una nota «la ricerca delle soluzioni tecniche per migliorare la situazione, in base alla conoscenza del territorio, delle sue peculiarità ecomplesse logistiche, per il progressivo ritorno alla legalità dell’enorme quota di incoming gestita dall’abusivismo e nel sommerso». L’associazione intende aprire il dialogo con le associazioni quanto a tariffe e norme per gondole, taxi, noleggi, guide e servizi legati in qualsiasi modo connessi al turismo, inclusi «traffico acqueo, rilascio licenze, linee pubbliche, apertura nuove strutture ricettive, congressualità». E ancora tutela delle professioni del turismo; la promozione e sviluppo del turismo ricettivo per Venezia e isole; valorizzazione turistica del centro storico; produzione di pubblicazioni sui problemi socioeconomici di Venezia e delle isole.


12

La voce delle agenzie

21 febbraio 2017

MAIN SPONSOR

NOVITÀ

2017

- Tappe FULL DAY e LIGHT - 40 EVENTI itineranti, più formazione - 2 tappe in un solo giorno con risparmio di tempi e costi - WEBINAR di formazione per le agenzie durante tutto l’anno

FEBBRAIO

22 VERONA 23 UDINE 23 TRIESTE 28 VARESE 28 COMO

full day light light light light

09.30 - 16.00 09.00 - 14.00 16.00 - 21.00 09.00 - 14.00 16.00 - 21.00

TI ASPETTIAMO!

MARZO 01 GENOVA 07 COSENZA 08 LECCE 09 BARI 15 MONZA 16 NOVARA 16 VERBANIA 21 PERUGIA 21 TERNI

full day light full day full day full day light light light light

09.30 - 16.00 09.00 - 14.00 09.30 - 16.00 09.30 - 16.00 09.30 - 16.00 09.00 - 14.00 16.00 - 21.00 09.00 - 14.00 16.00 - 21.00

24-25-26 NAPOLI

APRILE 02-04 BIT MILANO 12 CAGLIARI

OTTOBRE 19 FROSINONE

full day

09.30 - 16.00

20 NAPOLI

full day

09.30 - 16.00

NOVEMBRE 07 BARI

full day

09.30 - 16.00

08 FOGGIA

light

09.00 - 14.00

09 PESCARA

light

09.00 - 14.00

09 CIVITANOVA M.

light

16.00 - 21.00

14 BRESCIA

full day

09.30 - 16.00

15 PADOVA

full day

09.30 - 16.00

16 FERRARA

light

09.00 - 14.00

full day

09.30 - 16.00

19 ROMA (traghetti-Mondo mare) full day

16.00 - 22.00

20 LA SPEZIA

light

09.00 - 14.00

21 SARONNO

light

09.00 - 14.00

20 LUCCA

light

16.00 - 21.00

21 PIACENZA

light

16.00 - 21.00

23 FIRENZE

full day

09.30 - 16.00

27-28/29 TIRANA

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: E-mail: eventi@travelquotidiano.com - Tel: 06.70476418 - Fax: 0693380433


daily-21-febbraio