Opera chesterton 4 2016

Page 1

13 ottobre 2016

OPERA G.K. CHESTERTON

Bollettino dell’Opera Gilbert Keith Chesterton per i sostenitori Numero 4 anno VI - 15 Ottobre 2016 - Capitani Coraggiosi Società Cooperativa sociale - Via Valtellina snc 63074 San Benedetto del Tronto (AP) Tel. e fax 0735 659365

È appena iniziato il nuovo anno scolastico e già le attività fremono alla grande. Una nuova numerosa simpatica classe prima media è stata appena accolta in allegria ed ha fatto la sua prima uscita per vedere la raccolta e la molitura delle olive; stiamo proseguendo e completando il percorso dell'Istituto Professionale con la classe quarta, con percorsi di alternanza scuola - lavoro davvero incisivi, ed i suoi alunni hanno dato alle stampe ed avuto tra le mani il proprio libro di elettronica, fatto interamente da loro (credo realmente che poche scuole in Italia possano vantare un tale traguardo: alunni che studiano su di un libro fatto da loro stessi). Il Liceo ha portato alla maturità e con un buon successo la prima classe cresciuta interamente nella

1

nostra scuola sin dalla prima media. Sono tornati da un paio di settimane i cinque "americani", gli alunni che hanno trascorso un mese di studio alla Chesterton Academy di Edina, Minnesota (USA), la nostra scuola gemella. A giorni celebreremo la nostra giornata d'inizio dell'anno (che in realtà è la giornata d'inizio per tutte le opere del nostro piccolo mondo) ed il primo pranzo Chesterton. Il 28 Gennaio celebreremo il nostro sfolgorante Gala, la festa più importante dell'anno, la più gioiosa e ricca, la più magica e luminosa, e già i preparativi fremono (quest'anno verrete in tanti, lo so, abbiamo in serbo tante belle sorprese...). Riceviamo sempre numerose richieste di aiuto da chi vorrebbe iniziare una scuola libera, di notizie, di

interviste, di capire... Che cosa significa tutto ciò? Che è possibile rimanere vivi, non essere risucchiati dagli standard che ci vorrebbero tutti uguali, costruire secondo idee nuove. Questo richiede un certo sforzo, essere desti, lucidi, pieni di quell'energia che ci viene da Gesù Cristo, che d'altronde è Colui che ci ha messo nel cuore questa fame di libertà, di cose buone e belle. Quindi ricominciamo indomiti, verso la buona strada dell'educazione e della libertà, mai senza il vostro generoso aiuto, il vostro affettuoso tifo. Marco Sermarini


Giornata di inizio anno “Vi auguriamo che quest’anno possa accadere 3) Guardare l’altro, al compagno e dargli una qualcosa di bello. Benvenuti!” I Vostri Prof. mano. Noi insegnanti siamo certi che si educa in ogni Con questo augurio il 15 Settembre è iniziata cosa che si fa, perché si educa proponendo ciò l’avventura del nuovo anno scolastico. che si è e si vive, facendo vedere ciò che di bello Innanzitutto abbiamo affidato la nostra opera a la vita ha in serbo per noi e Chi ci muove in questo Gesù, con una bella Messa nel prato di S. Lucia, lavoro di scoperta, fino alle domande più perché diceva Don Bosco che “l’educazione è cosa importanti della vita. del cuore e le chiavi le ha Nostro Signore”. Cercheremo di fare ciò guardando i ragazzi con Siamo partiti carichi di idee e abbiamo in cantiere stima, incoraggiandoli e sfidando la loro curiosità, tante nuove attività: dal corso di Calligrafia a senza spaventarci della fatica che potremo fare. quello di Logica e Problem Solving, agli incontri Mostreremo loro chi questa strada l’ha percorsa con amici scrittori, psicologi, monaci e filosofi, fino prima di noi: poeti e artisti che ci accompagnano a alle lezioni all’aperto e alle gite. scoprirne un pezzo... fino a quelli che sono già Sulla nostra finestra con la “frase della settimana”, arrivati in Paradiso, i nostri amici Santi. campeggia il promemoria con le regole per Mi sembra un bel programma! imparare: Quindi alle vecchie conoscenze e ai nuovi arrivati: 1) Seguire un adulto, uno che ti vuole bene. buon lavoro, si ricomincia! 2) Non avere paura di sbagliare. Michela Iobbi (Insegnante di Francese)

2


Continua il gemellaggio con la Chesterton Academy

Gemellaggio con la Chesterton Academy

condividere ideali e vera amicizia

3

Quest'anno abbiamo avuto la magnifica occasione di vivere un'esperienza del tutto nuova e insolita: trascorrere un mese in America. La novità stava già nel fatto che saremmo partite per la prima volta senza i nostri genitori ma semplicemente con alcuni dei nostri più cari amici. I compagni designati per questa grande avventura sono stati Valeria (nostra cugina), Giorgio Giustozzi e i gemelli Luca e Teo. Anche solo per il viaggio di andata vale la pena rifare tutto da capo dato che, nonostante l'ansia per i vari controlli, non è mancata un'enorme dose di puro divertimento. Basta pensare che scesi dall'aereo le persone ci additavano ridendo per il gran chiasso fatto durante le nove lunghe ore di volo. Ma questa non è stata che una breve e alquanto rocambolesca parentesi della nostra avventura negli States. Ci siamo sentiti come degli esploratori partiti alla ricerca di nuove cose. E la prima scoperta (e crediamo anche la più importante) è stata l'affetto e l'amore con cui siamo stati accolti. Non esageriamo affatto dicendo che siamo stati trattati dalle famiglie che ci hanno accolto come dei figli. Non solo non ci hanno fatto mai mancare niente ma ci hanno sostenuto e incoraggiato di fronte ad ogni sfida che ci si é posta davanti. È stato pazzesco anche vedere che la cosa non era limitata solo alle famiglie che ci hanno sopportato per un mese, ma siamo stati letteralmente travolti dall'affetto di tutti gli studenti e professori della Chesterton Academy. Eh già, perché la nostra non è stata semplicemente una vacanza ma abbiamo frequentato le lezioni della nostra scuola gemella americana la Chesterton

Academy appunto. La cosa più strana e al contempo meravigliosa é stata riscontrare un'unità di pensiero che ci lega a loro nonostante ci sia un oceano a separarci. Insomma, come direbbe il nostro amato scrittore inglese, abbiamo fatto il giro del mondo per tornare a casa. Abbiamo instaurato dei profondi legami di amicizia con molti studenti e non vediamo l'ora di rivederli. A questo punto non possono mancare i ringraziamenti. Il primo va ai nostri genitori senza i quali tutto questo non sarebbe neanche potuto essere uno sogno. Al secondo posto vogliamo ringraziare le nostre famiglie americane che hanno reso il nostro soggiorno un'avventura bella, ricca, accattivante e chi più ne ha più ne metta! Vogliamo ringraziare anche la Scuola Chesterton e tutti i professori che con molta fatica hanno contribuito alla nostra formazione culturale e morale rendendoci delle persone migliori. Non possiamo dimenticare tutti i nostri amici che ci hanno incoraggiato, supportato e sopportato in ogni momento. Grazie mille a tutti perché il lavoro fatto fino ad oggi con ognuna di queste persone ha reso questa avventura la più bella di tutte. Grazie di cuore. P. S. Questo non è che l'inizio. Abbiamo in programma di farvi conoscere tutte le persone incontrate negli States quindi tenetevi pronti!!! Giulia Sermarini (IV Liceo) e Francesca Sermarini (V Liceo) “L’umiltà è madre di giganti. Si vedono grandi cose dalla valle; solo piccole cose dal picco.”

Gilbert Keith Chesterton (L’innocenza di Padre Brown)


Una splendida mattinata di scuola, fuori dalle "mura della scuola"! Raccolta delle olive

Per il ciclo "Lezioni all'aperto alla scoperta della natura”,

con tutta la classe prima media abbiamo svolto un laboratorio sulla raccolta delle olive e sulla loro lavorazione in oleificio. Gli studenti hanno affiancato la squadra della cooperativa Hobbit svolgendo alcune semplici mansioni manuali quali il posizionamento delle reti e la raccolta delle olive con i rastrelli. Successivamente ci siamo recati all'Oleificio Silvestri a Spinetoli per apprendere come viene effettuata la spremitura e l'estrazione dell'olio con il metodo tradizionale e con quello moderno. La giornata si è conclusa con degli assaggi di olio per capirne e distinguerne le caratteristiche, il gusto ed il profumo. Siamo stati molto contenti dell'accoglienza ricevuta presso l'Oleificio Silvestri dove ci hanno illustrato con passione e competenza il lavoro che svolgono. Giorgio Pellei e Chiara Grazioli

Grazie a tutti coloro che continuano a sostenerci con le donazioni attraverso il sito http://www.scuolachesterton.org/donate/ oppure la raccolta fondi che abbiamo attivato sulla piattaforma buona causa http://buonacausa.org/cause/scuolachesterton.

La scuola grazie a voi si sostiene e può fare molte cose belle per i nostri ragazzi! Continuate così!

4


Issuu converts static files into: digital portfolios, online yearbooks, online catalogs, digital photo albums and more. Sign up and create your flipbook.