Page 1


VADO A MESSA PERCHÉ MI PIACE PERDERE TEMPO “Vado a Messa perché mi piace perdere tempo”, fu la provocatoria risposta di un fedele di mezza età, intervistato sul sagrato della chiesa, che lasciò interdetta l’invadente giornalista. A pensarci bene, la risposta è meno insolente di quanto possa apparire. Già agli inizi del secolo scorso Romano Guardini annotava che l’azione liturgica permette agli uomini di diventare come bambini, rinunciando, una volta tanto, ad essere adulti che vogliono agire sempre con finalità determinate. In altre parole la liturgia è un “gioco” fine a se stesso e senza scopo. Certo, paragonare la liturgia al gioco, per qualcuno, è quanto mai audace. Tuttavia, questa prospettiva rivela che la liturgia consente “all’homo faber” di uscire da quell’umano meccanismo che lo rende prigioniero del profitto, del produrre, del fare. Alla logica del profitto la liturgia suggerisce la gratuità, alla produzione preferisce la contemplazione. In questi termini, l’agire liturgico diventa il riflesso dell’eterno gioco degli angeli che danzano innanzi a Dio. Sicuramente, niente di simile ai numerosi giochi praticati per vincere denaro. Il problema è proprio questo: l’uomo moderno non sa più giocare, tutto è strumentale e funzionale, compreso il tempo libero, a uno scopo. E pensare che invece “l’uomo è pienamente tale solo quando gioca”, sosteneva Schiller, perché proprio attraverso il gioco ci si ritrova, si conosce e riconosce. Secondo il pensatore tedesco, poi, il gioco sarebbe un atto dove sensibilità e razionalità convivono rendendo l’uomo libero. Ugualmente, la liturgia è quella zona franca in cui il fedele che non si è ancora totalmente perduto in un invadente funzionalismo, moralismo e intellettualismo, risponde con tutto il cuore e con tutto il proprio essere al meraviglioso gioco della Grazia. Savio Girelli

STANNO ESTROMETTENDO GESÙ DALLE CHIESE Un giorno, conversando con amici, Ratzinger (ancora cardinale) se ne uscì con una battuta: “Per me una conferma della divinità della fede viene dal fatto che sopravvive a qualche milione di omelie ogni domenica”. Se ne sentono infatti di tutti i colori. Non c’è solo il prete che in una basilica della Brianza diffonde una preghiera islamica in cui si inneggia ad Allah. Ci sono quelli che consigliano la lettura di Mancuso o Augias. E si trovano “installazioni” di arte contemporanea nelle cattedrali, che fanno accapponare la pelle. …Insomma nelle chiese si può trovare di tutto. Tranne la centralità di Gesù Cristo. Infatti, nella disattenzione generale, certi vescovi italiani hanno estromesso dalle chiese (o almeno vistosamente allontanato dall’altare centrale e accantonato in qualche angolo) proprio Colui che ne sarebbe il legittimo “proprietario”, cioè il Figlio di Dio, presente nel Santissimo Sacramento. …le motivazioni, come sempre, sono apparentemente “devote”. Si dice, infatti, che il tabernacolo potrebbe distrarre dalla celebrazione eucaristica. Motivazione non vera e, nella sua enfasi sull’evento celebrativo a discapito della presenza nel tabernacolo, anche pericolosamente somigliante alle tesi di Lutero. L’effetto inaudito è il seguente: nelle chiese si assiste da qualche anno a un accantonamento progressivo del tabernacolo, cioè del luogo più importante della chiesa, quello in cui è presente il Signore. Prima lo si è collocato in un posto defilato (una colonna o un altare laterale), quindi in una cappella, parzialmente visibile. …Non so a chi sia venuto in mente questo progressivo occultamento dei tabernacoli nelle chiese. Esso non corrisponde affatto all’insegnamento del Concilio Vaticano II, visto che l’istruzione post-conciliare “Inter Oecumenici” del 1964 affermava che il luogo ordinario del tabernacolo deve essere l’altare maggiore. Antonio Socci 2


DALLA SCUOLA MATERNA… Il Natale sembra ormai lontano e tante cose sono successe alla scuola materna. I bambini a dicembre avevano preparato il loro spettacolo di Natale dal titolo “Finalmente Natale”: era la storia di alcuni angioletti che erano scesi sulla terra per vedere come veniva preparato il Natale e il messaggio finale era che Gesù porta la pace e anche noi dobbiamo fare altrettanto! A questo punto è doveroso ringraziare tutte le persone che ci hanno aiutato nel realizzare lo spettacolo e in tutto ciò che ruota attorno ad esso! Tornati a scuola abbiamo continuato a conoscere la storia del nostro amico Cipì, un passerotto che da piccolo era birichino e si ficcava sempre nei guai, mentre ora che è cresciuto inizia a essere molto riflessivo e altruista: da piccolo mette nei guai se stesso e i suoi amici (un amico passerotto muore a causa di un cacciatore per stare vicino a Cipì); da grande aiuta una passeretta ferita ad un’ala e non la abbandona fino alla sua completa guarigione e con lei forma una famiglia. I bambini sono letteralmente innamorati di questa storia, tanto che un giorno una bimba, tornando a casa, dice a mamma: “Mamma, è morta Marghe!”. Mamma si fa spiegare chi è Marghe, pensando a una parente di qualche bimbo. Invece no! E’ la margherita amica di Cipì! Poi c’è stato il carnevale: un vulcano di divertimenti e di colori. I bambini sono stati truccati da spiderman, da principesse, da tigri, da gatti, da farfalle ecc…..Poi abbiamo giocato alle olimpiadi di carnevale, divertendoci come matti attraverso giochi davvero speciali! E per finire, ci siamo anche mangiati le chiacchiere che avevano preparato i bambini il giorno prima con il preziosissimo aiuto della nostra cuoca Maria. Abbiamo poi avuto due visite importanti di don Eugenio: la prima volta è venuto a benedire la gola ai bambini e la seconda volta è venuto per l’inizio della quaresima. I bambini hanno un solo impegno per questi 40 giorni che ci separano dalla Pasqua: fare più cose belle e meno cose brutte! E sembra facile!!!! A proposito della quaresima, abbiamo anche iniziato il nostro percorso quaresimale che ci porta a riflettere sulle stazioni della via crucis attraverso semplici riflessioni di una bambina morta a soli 7 anni per un tumore alla gamba. E’ Antonietta Meo, detta Nennolina, venerabile, che aveva un solo desiderio: “Caro Gesù voglio stare tutti i giorni sotto la tua croce”. Alla prossima………. Roberta

3


A.A.A. CERCASI PERSONE “BELLE DENTRO” Ti piace stare tra la gente? Ti piace uscire e bere qualcosa al bar con un’amica? Ti piace passeggiare? Anche a me! Abbiamo già tre cose in comune. Io da sola però non posso fare tutte queste belle cose: ho bisogno di una mano. Se ti va e hai un po’ di tempo da trascorrere insieme io sarei felicissima. Basterebbero tre ore al mese, magari al sabato pomeriggio. In cambio? Tanta amicizia, affetto e un altro modo di vedere il mondo». Queste sono le parole scritte su un volantino affisso sulla bacheca del santuario di Boca dallo scorso mese di gennaio e riportate dall’ECOrisveglio del 13 febbraio: la persona in cerca di nuovi amici è la “nostra” Annalisa. Sono passati più di vent’anni, ma è ancora vivo e indelebile nella mia mente il ricordo dei momenti trascorsi con quella ragazza colpita da tetraparesi spastica che necessitava di esercizi quotidiani di ginnastica nella speranza di recuperare il più possibile le funzionalità a gambe e braccia. Allora fummo capaci di organizzarci in turni, con tante persone giovani e meno giovani tutte unite per alimentare una speranza e per dare sostegno e vicinanza ad Annalisa e ai suoi instancabili genitori. Come tanti anni fa anche oggi siamo chiamati in prima persona a rispondere a questo appello rivolto in primis ai giovani, ma non solo. L'invito è diretto a tutti coloro che vogliono mettersi in gioco e in relazione vera, aprendosi al mondo di Annalisa e buttandosi in un'esperienza che lei sarà in grado di trasformare in qualcosa di unico e indimenticabile. Per cogliere questa possibilità contattare Clara e Angelo al numero 339 6039023. Luca

MAGI E BEFANE Quest’anno la festa dell’Epifania è stata impreziosita dall’arrivo dei Magi che a fine celebrazione della Santa Messa hanno portato oro, incenso e mirra ai piedi dell’altare in dono alla statua del Gesù bambino. Al termine di questo momento l’attenzione si è spostata sul sagrato della chiesa dove, dopo aver salutato i Magi con i loro servitori e cavalli, a bordo di una macchina di altri tempi sono arrivate le befane cariche di calze per tutti i bambini accorsi: mentre le due vecchiette provvedevano alla distribuzione dei doni tutti i presenti potevano consumare l’aperitivo domenicale offerto dall’Associazione San Bernardo. Una volta svuotate le gerle le befane sono salite sull’auto e ripartite dandoci appuntamento al prossimo anno! Un GRAZIE a tutti quanti si sono adoperati nel confezionare le calze, alla polisportiva Si SPORT che come lo scorso anno ha interamente coperto i costi, alle persone che si sono “mascherate”, alla PRO LOCO di Borgomanero per l’arrivo dei Magi, a Stefano che ha messo a disposizione la sua auto ed ha accompagnato le vecchiette e a tutti quanti hanno contribuito ad allietare la festività. Luca

4


CARNEVALE 2013 Anche quest’anno carnevale è archiviato. Nonostante ci sia stato poco tempo dopo le festività natalizie, l’impressione è che sia andato tutto bene. Che fatica ragazzi!!! Ogni giorno ci veniva in mente qualche cosa , e la domanda che ci facevamo era: “Si può fare???” rapido scambio di idee e … “O.K.!!!....facciamolo!!!”. Perla cronaca avremmo voluto fare di più, ma vuoi il tempo, vuoi i numerosi impegni, poi ci si è messa anche l’influenza stagionale, il risultato è stato quello che avete certamente visto. Per chi non c’era facciamo un breve riepilogo partendo magari dai preparativi. Tutto è iniziato in oratorio già il 13 gennaio. Avremmo voluto realizzare la strega con la cartapesta, coinvolgendo i ragazzi, ma non è stato possibile. Nessun problema optiamo per la costruzione classica, quindi rapido giro di telefonate e come ormai avviene dal 2008, ci si trova UNA sera con alcuni genitori volenterosi e fantasiosi (si perché non abbiamo MAI fatto due streghe uguali) e il simbolo del nostro carnevale è pronto. Contemporaneamente volevamo preparare un “carretto” per trasportare i bambini durante la sfilata, fortunatamente un nonno ha messo a disposizione trattore , rimorchio e a tempo perso ha preparato le sponde per la sicurezza. Mancava l’addobbo e quindi pensa e ripensa abbiamo fatto pitturare ai ragazzi due pannelli di compensato, come se sembrassero una vecchia nave così che con quattro viti il gioco è fatto! Sempre una domenica pomeriggio sono stati preparati gli addobbi che hanno reso accogliente e festoso il nostro oratorio; catene colorate sul soffitto, coriandoloni e mascherine a tappezzare le pareti, ma la cosa bella era l’atmosfera di collaborazione fra i ragazzi: chi tagliava, chi pinzava, chi appendeva, chi giocava, chi guardava anche solo per imparare. Bene bene siamo già pronti per la “pizzata mascherata” da record di Sabato 9. Ben 188 partecipanti i quali hanno assistito allo spettacolo preparato anche dai ragazzi del post-cresima, che purtroppo la cattiva acustica della sala non ci ha fatto apprezzare appieno. Comunque BRAVI! Poi non in ordine di apparizione, perché non me lo ricordo, ci sono stati balletti, assolo di chitarra, scenette e sketch da villaggio turistico. Tutto per il divertimento del pubblico presente, ma fondamentalmente per la passione degli “attori” che si sono messi in gioco. Domenica 10 tradizionale sfilata per le vie del paese con tanti bambini nonostante il freddo, ma complice un pallido sole la giornata si è svolta all’insegna dell’allegria e della musica, speriamo non sia stata troppo forte. Martedì 12 replica della sfilata, anche se il trattore con “carretto” ha bucato, non ci siamo lasciati scoraggiare, un po’ di ingegno e tanta forza per spingere e alcuni genitori hanno issato la Strega sul carrello che si usa per le processioni e così: “Sfilata della Strega”… Una volta ritornati in oratorio la Strega è stata bruciata in segno di buon auspicio e a simboleggiare che i bagordi del carnevale sono finiti, lasciando posto alla quaresima : periodo più spirituale di penitenza che culmina con la Pasqua di Resurrezione, la festa più importante per noi cristiani. Augurando una buona e intensa quaresima a tutti, colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato, tutti coloro che hanno collaborato e/o contribuito alla buona riuscita dell’evento e…per chi volesse aggregarsi siamo in oratorio tutte le domeniche pomeriggio per giocare, discutere, pensare, pregare, suonare… insomma essere noi stessi!!! Marco

5


SANTE QUARANTORE: 8 – 9 – 10 MARZO Venerdì 8 marzo

Ore 10,30 Santa Messa e esposizione – prosegue adorazione personale Ore 15,00 Vespri e Benedizione Eucaristica

Sabato 9 marzo

Ore 10,30 Esposizione e riflessione – prosegue adorazione personale Ore 15,00 Vespri e Benedizione Eucaristica

Domenica 10 marzo

Ore 14,30 Esposizione e adorazione personale Ore 16,00 Benedizione Eucaristica (chiusura Quarantore)

PROGRAMMA DELLA SETTIMANA SANTA delle Palme

Ore 10,15 Ritrovo davanti alla Scuola Materna e benedizione dei rami di ulivo – segue la processione verso la Chiesa – ore 10,30 santa Messa

Giovedì 28 marzo

Ore 21,00 S. Messa nella Cena del Signore

Domenica 24 marzo

Reposizione e adorazione dell’Eucarestia

Giovedì Santo Venerdì 29 marzo

Ore 15,00 Via Crucis

Venerdì Santo

Ore 21,00 Celebrazione della Passione del Signore Confessioni dalle ore 11,00 alle 12,00 e dalle ore 15,30 alle 16,30

Sabato 30 marzo Giorno del grande silenzio

Ore 21,00 Veglia Pasquale nella notte santa Domenica 31 marzo

Ore 8,30 Santa Messa

PASQUA

Ore 9,30 Santa Messa al COLOMBARO Ore 10,30 Santa Messa

ANNIVERSARI DI MATRIMONIO - DOMENICA 7 APRILE Domenica 7 aprile

Ore 10,30

Santa Messa in ricordo degli anniversari di matrimonio

Chi desidera partecipare, deve comunicare i nominativi direttamente al Parroco entro giovedì 4 aprile

6


REGISTRO PARROCCHIALE *** NATI *** NOME

+ DEFUNTI +

BATTEZZATO IL:

* Fornara Maddalena

NOME

26 dicembre 2012 + Fornara Guerino

* Paffoni Giulio

DECEDUTO IL:

26 dicembre 2012

3 febbraio 2013

OFFERTE DAL 20 DICEMBRE 2012 Funerale di Fornara Guerino Battesimo di Fornara Maddalena Battesimo di Paffoni Giulio Da Cerutti Erminio

Euro 200,00 Euro 50,00 Euro 100,00 Euro 40,00

n.n.

Euro 187,95

n.n.

Euro 20,00

Offerte date in occasione delle comunioni agli ammalati (gennaio - febbraio)

Euro 140,00

Per il bollettino

Euro 20,00

Per il bollettino

Euro 20,00

Per il bollettino

Euro 20,00

Per il bollettino

Euro 20,00

Per il bollettino

Euro 10,00

Per il bollettino

Euro 30,00

Per il bollettino

Euro 10,00

Per il bollettino

Euro 20,00

Offerte in occasione della festa patronale di Santo Stefano (151 buste)

Euro 4447,00

Per l’Oratorio, gli animatori

Euro 125,00

Per la Casa Famiglia, N.N.

Euro 200,00

Per la Casa Famiglia, Sorelle Lucchini

Euro 200,00

Per la Casa Famiglia, Silvana e Manuela in ricordo del papà Guglielmo e di Renzo

Euro 200,00

Per la Casa Famiglia, N.N.

Euro 250,00

Per la Casa Famiglia, N.N.

Euro 100,00

Per la Casa Famiglia, Valeria e Stefano Tobia

Euro 100,00

Per la Casa Famiglia, Angela, ricordando Dario, Natale, Valerio e la cara Rina

Euro 50,00

Per la Casa Famiglia, in memoria di Lorena Maria Luisa, le coscritte della classe 1941

Euro 90,00

Per la Casa Famiglia, Sigg.ri Pontiroli

Euro 100,00

Per la Casa Famiglia, N.N.

Euro 50,00

Per la Casa Famiglia, N.N.

Euro 50,00

Per la Casa Famiglia, raccolti con il “Mercatino di Natale”

Euro 365,00

7


ELENCO SANTE

MESSE

MARZO GIORNO 1 ven 2 sab 3 dom

ORA 9,00 18,15 8,30 10,30

S. MESSA Def. Cerutti Adriano Def. Zanetta Luigi Def. Bertona Rosanna Per la comunità

4 5 6 7 8

lun mar mer gio ven

9

sab

10

dom

9,00 9,00 9,00 9,00 10,30 15,00 10,30 15,00 18,15 8,30 10,30 14,30 16,00

Def. Vercelli Giovanni e Marianna Def. fam. Fornara Andrea Def. Zanetta Guido Def. Fornara Angelo SANTE QUARANTORE- legato Vespri e benedizione eucaristica Esposizione eucaristica Vespri e benedizione eucaristica Def. Giulietta e Giuseppe Savoini Per la comunità Def. Lorena Maria Luisa Esposizione e adorazione personale Benedizione eucaristica

11 12 13 14 15 16 17

lun mar mer gio ven sab dom

9,00 9,00 9,00 9,00 9,00 18,15 8,30 10,30

Legato Def. Angela, Giuseppe e Pio Def. Fam. Zanetta legato legato Def. don Giuseppe e Caterina Zanetta Per la comunità Def. Zanetta Giuseppe

18 19 20 21 22 23 24

lun mar mer gio ven sab dom

9,00 9,00 9,00 9,00 9,00 18,15 8,30 10,30

Def. Fornara Cesare Def. Fam. Fornara Andrea Def. Fornara Giuseppe, Cesarina, Gianni Def. Cerutti Ivan Def. Tosi Aldo Def. Poletti Maria Antonietta e def. Poletti Paolo e Silvia DOMENICA DELLE PALME Def. Zanetta Ida e Filippo Per la comunità

25 26 27 28 29

lun mar mer gio ven

30 31

sab dom

9,00 9,00 9,00 21,00 15,00 21,00 21,00 8,30 9,30 10,30

Def. Fracazzini Assunta Def. Cerutti Fortunato, Giuseppe, Ottavio Def. fam. Erbetta MESSA IN COENA DOMINI def. Signorino Teresa Via crucis PASSIONE DEL SIGNORE VEGLIA PASQUALE def. Tiraboschi Maria Ester e Attilio PASQUA DI RISURREZIONE def. Zanetti Maria, Gerolamo e Camillo Messa al Colombaro Per la comunità

Le intenzioni aggiunte dopo la pubblicazione del Bollettino verranno aggiornate settimanalmente in bacheca (in fondo alla chiesa)

LA MESSA DELLE ORE 9,00 NEI GIORNI FERIALI È IN CASA FAMIGLIA

8


ELENCO SANTE

MESSE

APRILE GIORNO 1 lun

ORA 8,30 10,30

S. MESSA Def. Bertona Rosanna Per la comunità

2

mar

9,00

Def. fam. Fornara Cesare e Rita

3

mer

9,00

Def. Fornara Assunta

4

gio

9,00

Def. fam Zanetta e Zanutel

5

ven

9,00

Def. Zanetta Guido

6

sab

18,15

7

dom

8,30 10,30

Def. Fornara Gianni e Pietro Def. Cavigioli Luigia, Zanetta Francesco e Maria Per la comunità – Messa anniversari di matrimonio

8

lun

9,00

Legato

9

mar

9,00

Def. Gaudenzio, Giuseppe, Camilla

10

mer

9,00

Def. Assunta e Luigi Zanetta

11

gio

9,00

Def. Fornara Edoardo

12

ven

9,00

Legato

13

sab

18,15

14

dom

8,30 10,30

Def. Albertano Luciana e Ennio Def. Fornara Angelo,Pietro,Margherita e def. Fornara Marco Per la comunità – presentazione bambini 1° confessione

15

lun

9,00

Def. Zanetta Stefano e Savoini Maria

16

mar

9,00

Def. Maria Bertona ved. Duella

17

mer

9,00

Def. fam. Pomati

18

gio

9,00

Def. Zanetta Giuseppe e Adriana

19

ven

9,00

Def. fam. Fornara e Zanetta

20

sab

18,15

21

dom

8,30 10,30

Def. Lorena Maria Luisa Per la comunità Def. fam. Giromini Pietro

22

lun

9,00

Def. fam. Zanetta e Marcodini

23

mar

9,00

Def. Tosi Aldo

24

mer

9,00

Legato

25

gio

9,00

Def. Zanetta Giuseppe

26

ven

9,00

Def. fam. Airoldi

27

sab

18,15

Def. Signorino Teresa

28

dom

8,30

Def. Zanutel Giuseppe

10,30

Per la comunità

29

lun

9,00

Legato

30

mar

9,00

Def. Pio, Angela, Giuseppe

Le intenzioni aggiunte dopo la pubblicazione del Bollettino verranno aggiornate settimanalmente in bacheca (in fondo alla chiesa)

LA MESSA DELLE ORE 9,00 NEI GIORNI FERIALI È IN PARROCCHIA

9


L’amore, l’amicizia di Dio, ci è stata data perché arrivi anche agli altri. E dobbiamo portare un frutto che rimanga. Tutti gli uomini vogliono lasciare una traccia che rimanga. Ma che cosa rimane? Il denaro no. Anche gli edifici non rimangono; i libri nemmeno. L’unica cosa, che rimane in eterno, è l’anima umana, l’uomo creato da Dio per l’eternità. Il frutto che rimane è perciò quanto abbiamo seminato nelle anime umane – l’amore, la conoscenza; il gesto capace di toccare il cuore; la parola che apre l’anima alla gioia del Signore. Allora andiamo e preghiamo il Signore, perché ci aiuti a portare frutto, un frutto che rimane. Solo così la terra viene cambiata da valle di lacrime in giardino di Dio” Papa Benedetto XVI

PARROCCHIA DI SANTO STEFANO Via Manzoni, 2 – 28021 Borgomanero (NO) Tel. 0322/834396 Cell. 334/3753238 email: parrocchia.santostefano@email.it C.F. 82002210035 – P.IVA 01347530030

Orario Sante Messe Da lunedì a venerdì: ore 9 in Casa Famiglia (fino al 31 marzo) Da lunedì a venerdì: ore 9 in Parrocchia (dal 1° aprile) Martedì e Venerdì: ore 18 in Casa Famiglia Sabato: ore 17 al Colombaro; ore 18:15 in Parrocchia Domenica: ore 8:30 e 10:30 in Parrocchia Il prossimo bollettino sarà pubblicato a fine aprile. Chi volesse far pubblicare un suo articolo è pregato di farlo pervenire ai recapiti sopraindicati entro il 16 aprile.

10

Bollettino 302  

Bollettino 302 - marzo-aprile 2013

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you