Oltre Magazine n. 1, 2020

Page 1



Made in Italy

www.biemmespecialcars.it OK



SOMMARIO

IN EVIDENZA Inizia un nuovo anno e Oltre Magazine sarà, come sempre, in prima linea con una puntuale ed esauriente informazione su un settore quanto mai delicato e difficile da trattare. Ecco gli argomenti più interessanti di questo numero. Notiamo con piacere che le istituzioni hanno preso coscienza dell’immenso patrimonio storico ed artistico presente nei cimiteri italiani e che si fanno portavoce di alcune iniziative per far fronte alla loro manutenzione e per promuoverne la fruizione affinché, oltre ad essere luoghi della memoria, i cimiteri possano diventare sempre più attrattivi per i turisti amanti dell’arte. Qual è l’iter da seguire se si devono trasportare ceneri di cremazione da uno Stato estero in Italia o viceversa? La procedura è piuttosto semplice, come spiegano i nostri consulenti legali.

FIERE Tanexpo coming soon!

11 parliamo di... 20 Iniziative per valorizzare i nostri cimiteri aSPETTANDO TANEXPO

20

LEGALE, FISCALE Il trasporto di ceneri oltreconfine

ATTUALITà Un inedito concorso di musica per cerimonie funebri

news aziende Invito ad entrare nelle Onoranze Eccellenti d'Italia

36

fiere Funéraire 2019

NEWS PRODOTTI Le cinquanta sfumature di grigio di Rotastyle

C’è un impresario, appassionato di musica, che notando una carenza di brani adatti ad accompagnare le cerimonie funebri si è reso protagonista indicendo un originale concorso allo scopo di stimolare nuove produzioni musicali o di rinnovare pezzi esistenti. La Redazione di Oltre Magazine coglie l’occasione per augurare a tutti i lettori un 2020 sereno e ricco di successi!

4

NEWS PRODOTTI Urne artigianali a chilometro zero

parliamo di... La tanatoprassi in Francia (II parte)

30 36 42 46 54 60 64

72 CULTURA 76 Scambi commerciali e culturali sulla Via EVENTI

La Polonia è pronta ad accogliere nuove sfide

76

della Seta

w w w.o lt r e m a g a z i n e .c o m

Segreteria di Redazione: Raffaella Segantin r.segantin@oltremagazine.com Pubblicità: pubblicita@oltremagazine.com Spedizione in abbonamento postale. Diffusione in 8.000 copie, inviato a tutti gli operatori italiani del settore.

Copyright: Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione, seppure parziale, di testi e fotografie, se non con autorizzazione scritta e citando la fonte. La responsabilità di quanto espresso negli articoli firmati rimane esclusivamente agli autori.Manoscritti e foto originali, anche se non pubblicati, non si restituiscono. Fonti Iconografiche: Adobe Stock, Elena Caradonna, Creative Commons, Massimo Cocchi, Dreamstime, Flickr.com, New Press, Pasquale Leuzzi, Stefano Montaguti, Raffaella Segantin, Wikipedia Commons impaginazione: Pixel Advertising di Elena Caradonna - Zola Predosa (BO) Stampa: Mediaprint srl - Via Brenta 7 - 37057 San Giovanni Lupatoto (VR)

GENNAIO 2020

Direttore Responsabile: Alberto Leanza redazione@oltremagazine.com

Registrazione: Tribunale di Bologna n° 7053 del 23/10/2000

Oltre Magazine Periodico di informazione dell’imprenditoria funeraria e cimiteriale Bimestrale Anno XX - n°1 Gennaio 2020 OLTRE MAGAZINE

NUMERO 1

Direzione, Redazione, Amministrazione: Conference Service srl Via de’ Buttieri 5/a - 40125 Bologna tel. 051 4298311 - fax 051 4298312 redazione@oltremagazine.com

3


FIERE

Coming soon! d i A l e s s a n d r a n ata l i n i

26.27.28 marzo 2020: sempre più vicina la data che il mondo funerario attende con entusiasmo e curiosità.

NUMERO 1

GENNAIO 2020

Ed eccoci nel vivo dei preparativi per Tanexpo che anche quest’anno metterà in mostra la vetrina più completa e ricca di tante novità di rilievo.

4

Il gruppo degli Espositori cresce di giorno in giorno e allo stesso tempo si vanno sempre più delineando le proposte formative delle sessioni di TanexpoEducation volte a supportare le onoranze per evolvere verso un modello moderno di impresa, sempre più articolata e professionale. Giovedì 26 marzo, Marina Sozzi, formatrice di lunga esperienza, guiderà OLTRE MAGAZINE

i partecipanti nella progettazione della cerimonia funebre nella società contemporanea per rispondere alla richieste di altre culture, religioni e per un rito d’addio laico. (vedi focus a pag. 8). Venerdì 27 marzo, Juan Pablo del Alcázar Ponce, esperto e consulente di noti marchi commerciali, fornirà gli strumenti chiave per attuare strategie di digital e social marketing per l’impresa. Chiuderà sabato 28 marzo Coleen Ellis, dagli Stati Uniti, insegnandoci 


OLTRE MAGAZINE

5

NUMERO 1

GENNAIO 2020


FIERE

 Tanexpo 2018 perché e come meglio implementare una cerimonia di addio per gli animali domestici. L’edizione 2020 sarà animata dal contest che vedrà i visitatori votare le aziende espositrici più all’avanguardia in tema di Innovazione, Qualità e Design, Comunicazione, Green e Miglior Stand. Il pubblico sarà inoltre coinvolto con la nuova iniziativa TanexpoGames, dove sarà possibile mettere in gioco le proprie abilità e vincere! Appuntamento dunque a Bologna, dove tutto il nostro mondo imprenditoriale si dà appuntamento per condividere idee e novità frutto del grande impegno delle aziende che ogni volta

superano se stesse per presentare in anteprima, proprio qui, le ultimissime creazioni: il meglio dell’eccellenza, dell’innovazione stilistica, sempre nel segno della qualità. Un’offerta superiore rispetto a quanto presente in ogni altro evento fieristico, una incredibile esperienza che ogni due anni si vive solo a Tanexpo! Per questo sono migliaia gli operatori del settore che giungono a Bologna dalle località più lontane della nostra bellissima Penisola, così come da tutto il mondo. A tal proposito, sono numerose le delegazioni internazionali che hanno già annunciato la loro presenza in fiera: Scandinavia, Olanda, Polonia, Germania, tanto per citarne solo alcune per quanto riguarda l’Europa.

NUMERO 1

GENNAIO 2020

 Rotastyle e Tanexpo alla NFDA, Chicago 2019

6

OLTRE MAGAZINE

 Tanexpo 2018

Durante la recente partecipazione alla fiera statunitense promossa dalla NFDA (National Funeral Directors Association) svoltasi a Chicago lo scorso ottobre, abbiamo avuto conferma della visita di diverse ulteriori compagini provenienti da: Stati Uniti, Brasile, Ecuador e Messico. Sempre da oltreoceano arriverà anche ALPAR, l’Associazione Latinoamericana dei Parchi Cimiteriali, che a Tanexpo terrà il proprio Consiglio Direttivo. In breve: il top dell’imprenditoria funeraria, cimiteriale e di professionisti dell’import-export di tutto il mondo sarà in visita a Bologna. Vogliamo dirvi che è veramente una festa e un privilegio ritrovarvi sempre tutti a Tanexpo e condividere con voi la bellissima atmosfera che si respira nei padiglioni. Ed è una soddisfazione che ci riempie di orgoglio quando dall’altra parte del mondo incontriamo tanti professionisti che tengono a dirci “io c’ero e tornerò anche la prossima edizione perché non c’è altra manifestazione al pari di quella italiana”, mostrandoci con fierezza le foto sul cellulare che li ritraggono in fiera a Bologna! Segniamo quindi le date in agenda: 26.27.28 Marzo. Bologna. Ci vediamo lì! 


ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE DI ARTE FUNERARIA E CIMITERIALE


Organizzare funerali nella società plurale: la laicità e le altre culture Giovedì 26 marzo 10:30-12:30 / 14:30-16:30 A cura di Marina Sozzi

Come rispondi alla richiesta di una cerimonia laica o di altre religioni? Una giornata per acquisire nuove indispensabili competenze. 10:30 - 12.30 RITO LAICO Come dico addio se non sono credente? Nel contesto di secolarizzazione della nostra cultura, si percepisce ancora la mancanza, in Italia, di esperienze di rito laico in grado di facilitare i familiari nella costruzione della cerimonia funebre di un congiunto, incentrandola sulla memoria e sulla personalizzazione del rito. Saranno presentate esperienze commemorative laiche esistenti in Italia, in Europa e negli Stati Uniti, illustrando come sia possibile costruire uno schema rituale. Sarà inoltre evidenziata la rilevanza del luogo e dei simboli da utilizzare. 14.30 - 16.30 RITI INTERCULTURALI La società plurale e multiculturale ci chiede anche di essere in grado di costruire un rituale per defunti di altre religioni o di culture diverse. Saranno esplorate le più importanti tradizioni delle principali confessioni religiose cristiane e non, evidenziandone anche le complessità derivanti da infinite variabili nell’ambito del medesimo credo religioso. Per questa ragione è fondamentale apprendere a co-costruire il rito con i familiari, basato sul dialogo e su un’alta capacità di ascolto. Obiettivi principali del workshop: 1. Offrire gli strumenti per costruire una cerimonia laica incentrata sulla figura del defunto e sulla personalizzazione del rito. 2. Mettere in grado gli operatori funerari di interagire correttamente con persone appartenenti ad altre culture. 3. Organizzare funerali di altre tradizioni religiose, anche in assenza di una approfondita competenza sulla cultura dell’interlocutore.

NUMERO 1

GENNAIO 2020

ISCRIVITI AL CONVEGNO SU TANEXPO.COM

8

Marina Sozzi Filosofa, bioeticista e formatrice, ha diretto per diciassette anni la fondazione Ariodante Fabretti, dedicata allo studio dei temi della morte e dell’aiuto al lutto nella società contemporanea. Prima ad introdurre in Italia, oltre vent'anni fa, uno schema rituale costruito sul ricordo del defunto, per anni ha formato i cerimonieri del Tempio Crematorio di Torino. Oggi mette le proprie competenze, tra cui quelle di fundraising, al servizio di vari enti. È coordinatrice del Centro di Promozione delle cure palliative, costituito dalla Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta. Dal 2012 scrive il blog "Si può dire morte" - www.sipuodiremorte.it. Tra le sue pubblicazioni: Reinventare la morte. Introduzione alla tanatologia (Laterza, 2009); Sia fatta la mia volontà. Ripensare la morte per cambiare la vita (Chiarelettere, 2014); Non sono il mio tumore. Curarsi il cancro in Italia (Chiarelettere, 2019). OLTRE MAGAZINE


IL GIUSTO RISARCIMENTO PER L’INGIUSTA PERDITA NESSUNA SPECULAZIONE SUL DOLORE DEI PARENTI GLI ONORARI VENGONO PAGATI DALLE COMPAGNIE ASSICURATIVE

I NOSTRI SERVIZI OFFERTI IN TUTTA ITALIA ASSISTENZA ECONOMICA ASSISTENZA PSICOLOGICA ASSISTENZA LEGALE E PERITALE ASSISTENZA BUROCRATICA

800 022 333 GRATUITO ANCHE DA CELLULARE

info@assisto.pro - www.assisto.pro


IERI.

OGGI.

TANEXPO.

Più professionalità per il futuro della tua impresa. Giovedì 26 Organizzare funerali nella società plurale: la laicità e le altre culture Venerdì 27 Il marketing digitale per l'industria funeraria Sabato 28 Funerali animali: nuova frontiera e opportunità

ISCRIVITI ONLINE!

BOLOGNA 26∙27∙28 MARZO 2020 Giovedì: 9.30 • 18.30 / Venerdì: 9.30 • 18.30 / Sabato: 9:30 • 17.30

CONVEGNI E BIGLIETTI D’ INGRESSO SU TANEXPO.COM Info: tel. +39 051.4298311 - info@tanexpo.com


26 27 28 MARZO 2020 WWW.TANEXPO.COM

BOLOGNA


Pad. 16 Stand B12-C13

Una risposta ad ogni necessità Indiscusso leader di prodotti tecnici e sanitari per il settore funerario, A.F. Marini è una presenza costante di Tanexpo, l’occasione dove rinnovare l’offerta che comprende una ricca gamma di prodotti, attrezzature e strumentazioni di ogni tipo, indispensabili nello svolgimento delle mansioni quotidiane. In pole position gli affidabili saldatori a gas corredati di mazza Long Life e lo speciale saldatore elettronico silenzioso, sicuro e veloce. Presenti anche Smart1, il carrello in alluminio anodizzato perfetto anche sulle superfici inclinate grazie alle speciali ruote direzionali, e Roll&Go, il nuovo cassone multifunzione per recupero salme dotato di 4 ruote, leggero ed estremamente maneggevole. Non mancano i prodotti sanitari, come i materassini assorbenti, la minuteria ed accessori di ogni tipo. A.F. Marini ha inoltre sviluppato una applicazione per PC e smartphone per la trasmissione di avvisi lutto con la possibilità di inviare dati anche su bacheche o totem. L’elenco sarebbe ancora molto lungo, perché infinite sono le proposte di A.F. Marini; per questo consigliamo una visita allo stand dove troverete certamente la soluzione ad ogni vostro problema! Pad. 21 Stand A44-B45

Il giusto mix di artigianalità e tecnologia “Passione, tradizione e innovazione sono la nostra essenza”. Questo è il motto di ArtigianLegno Prestige Coffins, storica azienda di cofani funebri fondata nel 1960 dai fratelli Giunta, accumunati da grande amore e passione per il legno. Con gli anni è divenuta una vera e propria piccola industria, senza tuttavia perdere la propria vocazione artigianale. Ai vertici dell’azienda troviamo oggi Sebastiano, che ha iniziato la propria storia come intagliatore all'età di undici anni, coadiuvato dai due figli Salvatore e Andrea, che condividono la medesima dedizione per l’attività di famiglia. Nella sede di Furci Siculo vengono prodotti oltre trecento esemplari al mese, distribuiti in tutta Italia ed esportati anche all'estero. Un’offerta altamente apprezzata per l'accuratezza della lavorazione e per l'utilizzo di legnami pregiati. Il segreto del successo di ArtigianLegno consiste infatti nel creare cofani di livello superiore, intagliati a mano ma assemblati con macchinari di ultima generazione. In questo modo i clienti possono contare su modelli sempre unici per un’offerta ricca e diversificata. I titolari e tutto lo staff ArtigianLegno vi attendono a Tanexpo per presentarvi la nuova gamma prodotti. 12


Pad. 21 Stand B38-C35

La qualità che distingue un mestiere da un'arte BSZ Technical Ceramics è specializzata nella produzione di placche in porcellana bianca destinate al mercato dell'arte funeraria. Si tratta di articoli di alta qualità , 100% made in Italy. L’eccellenza qualitativa e tecnologica sono infatti i valori imprescindibili dell’azienda che combinati ad una cura speciale riservata al cliente, di cui vengono accolte specifiche richieste, danno vita ad un prodotto soddisfacente sotto ogni punto di vista. BSZ ha da sempre investito risorse ed energie nella ricerca. Inedite tecniche di produzione e la valorizzane di uomini e macchine che riescono a lavorare sui minimi dettagli, hanno permesso di sviluppare una vasta gamma di proposte innovative. Placche, pergamene, cornici, libri, vasi e molto altro, tutti realizzati in porcellana finissima, sono un perfetto connubio tra artigianalità e tecnologia che mai si discosta dagli elevati standard qualitativi. Esperienza, determinazione e competenza sono senz’altro alla base dell’attività di BSZ, ma a fare la differenza è anche quel un pizzico di fantasia e di immaginazione, senza cui non sarebbe possibile ottenere un prodotto unico. Volete toccare con mano le ultime novità? BSZ vi aspetta a Tanexpo per stupirvi con tanti nuovi articoli. Pad. 16 Stand A19-21

Quando il fiore non sfiorisce In una società sempre più green il fiore artificiale assume una valenza altamente positiva. Sono lontani i tempi in cui era solo la brutta copia di un inimitabile originale: oggi grazie all’utilizzo di materiali pregiati e alla maestria delle aziende manifatturiere, non ha più nulla da invidiare al fiore fresco. Lo testimonia in modo inequivocabile Il Germoglio, una realtà specializzata da oltre 20 anni nel fiore artificiale, che ha messo la sua esperienza al servizio anche dell’arte funeraria. Grazie alle sue raffinate proposte, Il Germoglio è riuscito a portare uno squisito tocco di innovazione negli allestimenti funerari garantendo ad imprese e privati un modo capace di infondere calore al momento dell’ultimo saluto ai propri cari con un fiore semplice e perfetto nella sua bellezza, che non si sciupa e non provoca odori, che crea un ambiente intimo e accogliente. Il Germoglio si sta preparando per la sua quinta partecipazione a Tanexpo con la gamma completa di fiori e rami verdi, indistinguibili dai veri, per composizioni di grande effetto che ricreano atmosfere realistiche che durano nel tempo, ideali nelle situazioni che richiedono lunghi trasporti. Un mercato in continua crescita, quello del fiore artificiale, la conferma di una giusta scelta. 13


Pad. 22 Stand A21-23

Progetti di grande attualità L’azienda spagnola Mifora sviluppa la sua attività in varie aree del settore funerario. Si occupa in particolare di realizzare cimiteri ecologici e vari elementi strutturali: dai colombari alle cappelle di famiglia, dai luoghi per la dispersione delle ceneri a sculture commemorative. È attenta fin dalla progettazione ad imprimere all’opera un segno identificativo sia nel concetto che nella scelta dei materiali e delle forme, per garantire un prodotto esclusivo che risponda alle esigenze del committente e alle tendenze contemporanee. Grazie alle sue tecniche di costruzione e all’uso di materiali innovativi riesce inoltre ad abbattere in modo significativo i costi di mantenimento. Mifora offre anche un servizio integrato, rivolto ad imprese e crematori, che riguarda gli aspetti della cerimonia funebre. Si tratta della realizzazione di video personalizzati in omaggio al defunto ed è la stessa Mifora a farsi carico della proiezione nel luogo e all’orario convenuto, anche da remoto, in qualsiasi parte del mondo.

Pad. 21 Stand A80-C100

Inoltre disegna e realizza urne cinerarie sviluppando una propria linea molto attuale con pezzi di sobria eleganza in diversi materiali, anche biodegradabili, e curando ogni dettaglio affinché ogni addio sia unico.

Con l’alzaferetri Handy è più facile! Storica azienda che dal 1958 produce e commercializza attrezzature destinate prevalentemente agli enti pubblici, Oscar Marta dedica molta parte della sua attività allo studio e alla realizzazione di attrezzature per cimiteri. Alzaferetri, montaferetri, tumulatori, scale e accessori vari fanno parte di una serie completa di proposte che hanno reso il marchio leader nel settore, autentico punto di riferimento per gli operatori, sia privati che pubblici. Oscar Marta è ora lieta di presentare il nuovo alzaferetri Handy. studiato per poter essere utilizzato agevolmente in ogni situazione. Si tratta infatti di un sistema più versatile e pratico rispetto al modello precedente poiché la struttura è stata alleggerita, passando dai 240 kg di prima agli attuali 170 kg. Ciò consente di essere trasportato più facilmente anche in terreni ostici, come ghiaia e terra. Può essere utilizzato manualmente o con il supporto di un avvitatore a batterie dedicato, che agevola il lavoro dell’operatore. Completamente smontabile, permette l’accesso a rampe di scale e ascensori. Nuovo anche il sistema per la tumulazione di fascia.

Handy, l’alzaferetri di nuova generazione, vi aspetta a Tanexpo 2020. 14


MODENA

Grazie alle soluzioni WINDCARS il tuo veicolo diventerĂ un perfetto strumento di lavoro in grado di farti risparmiare tempo e denaro.

Allestiamo per le tue esigenze un’ampia gamma di marchi e modelli di veicoli.

cell. 335 67 52 060 / 334 15 50 191 (86) - info@windcars.it

www.wind-cars.com


Pad. 21 Stand C51

Cremazione? Una opportunità per le Imprese La crescita della cremazione pone l’impresario funebre di fronte a nuove sfide. Spesso questa pratica viene vista come una minore opportunità di offrire servizi di livello. Ciò poteva essere vero fino a qualche tempo fa, quando tale scelta costituiva un’eccezione. Ora che il ricorso alla cremazione è sempre più diffuso, aumenta anche l’esigenza di cerimonie adeguate e di un servizio che renda il giusto tributo al defunto. Le imprese che aderiscono al Registro Italiano Cremazioni (RIC), l’associazione senza scopo di lucro che promuove il valore della cremazione, hanno la possibilità di convertire quella che sembra una condizione sfavorevole in una occasione di crescita. L’associato, che opera in autonomia, è autorizzato per conto del RIC a raccogliere le volontà testamentarie dei cittadini in materia di cremazione e fidelizzare così le famiglie. Il RIC da parte sua supporta le imprese con una serie di strumenti tecnologici e promozionali per facilitare la gestione degli iscritti. Potrete incontrare i responsabili del RIC a Tanexpo dove vi forniranno esaurienti informazioni sul mondo cremazionista, decisive nella scelta un partner prezioso per la vostra attività. Pad. 22 Stand A65-C64

Taddia pensa alle imprese Taddia Group, affinando sempre di più la tecnica, ha introdotto tante novità nel settore funerario, agevolando e rendendo unico un servizio complesso quanto delicato. È stata la prima infortunistica a credere nelle potenzialità di questo settore, convenzionando oltre 500 imprese funebri in tutta Italia e avviando grandi progetti altamente apprezzati dagli operatori. Lavorando quotidianamente al loro fianco, ha intuito che il loro biglietto da visita è rappresentato principalmente dall’auto funebre, il primo mezzo con cui l’impresa si relaziona con il pubblico, con cui si mostra, si promuove e palesa la sua immagine. Questo è stato il punto di partenza nella definizione di una ambiziosa iniziativa: concedere in comodato d’uso gratuito un auto funebre Maserati per 6 mesi. Il criterio di consegna è la segnalazione e la presa in carico di un sinistro mortale. Ad oggi Taddia Group ha già consegnato 4 carri funebri Maserati ad altrettante imprese e si augura un futuro in partnership sempre più florido che potrà portare a nuove importanti collaborazioni. Desiderate anche voi poter disporre di un carro funebre Maserati? Per saperne di più non dovete far altro che visitare lo stand di Taddia Group al prossimo Tanexpo. 16





GENNAIO 2020 NUMERO 1

20

Cimitero Monumentale di Milano OLTRE MAGAZINE


PARLIAMO DI...

Iniziative per valorizzare i nostri cimiteri d i D A N I E L E F O G L I E R E N ATA S A N T O R O *

Da sempre, infatti, la visita al più grande cimitero della città è inserita nei pacchetti turistici perché è uno dei must tour culturali da non perdere a Parigi. I suoi visitatori, come riportato dalle svariate guide turistiche, superano i tre milioni all’anno ed essi trovano in quel luogo non solo la tomba di Jim Morrison, una delle attrazioni principali, ma anche la quiete, la natura e la storia di un  OLTRE MAGAZINE

NUMERO 1

Ancora oggi quando si pensa ad un cimitero monumentale in Europa per una passeggiata storico-artistica o per ricercare la sepoltura di un personaggio famoso, ci si riferisce in primo luogo al Père-Lachaise di Parigi, che nel tempo ha goduto dell’imponente promozione turistica dell’amministrazione comunale di Parigi e dell’Ente turistico nazionale francese.

GENNAIO 2020

Utilitalia SEFIT si fa promotrice di importanti azioni volte ad attivare un volano manutentivo nei cimiteri per salvaguardare il patrimonio di cui sono ricchi e renderlo sempre più fruibile agli amanti dell’arte.

21


 La Certosa di Ferrara

In Italia, se non per poche realtà, l’attenzione e la promozione turistica dei Comuni per i propri cimiteri monumentali è completamente mancata nel passato, e solo da pochi anni si sta affermando una consapevolezza nuova dell’enorme patrimonio culturale ed artistico che possediamo nei nostri cimiteri e che possiamo mostrare al mondo, al pari delle nostre città d’arte. Questo ritardo è anche dipeso dalla sopravvalutazione del ruolo operativo, cioè

22

OLTRE MAGAZINE

GENNAIO 2020 NUMERO 1

mondo antico. Da Tripadvisor e da altri blog di viaggi, scopriamo con interesse che, finito il tour turistico, il visitatore ha infatti apprezzato, oltre al sepolcro del personaggio a cui ha reso omaggio, il cimitero nel suo insieme: gli stradelli, le foglie, l’architettura, i monumenti funebri e non di meno l’accoglienza, anche quella di orientamento nel cimitero stesso.

del fatto che per tanti anni l’impegno principale dei gestori e delle amministrazioni si è concentrato più sulla garanzia di sepoltura, sulla manutenzione degli immobili e del sistema viario, piuttosto che puntare anche sulle bellezze architettoniche. E ora, con la crisi economico-finanziaria che attanaglia il Paese, e ovviamente anche il sistema cimiteriale, è difficile in molti Comuni affrontare questioni che non siano il tamponamento emergenziale. Con l’impegno volto alla valorizzazione storico-artistica, aumenterà l’interesse del pubblico e dei visitatori per un cimitero non più visto principalmente   Sala del Commiato, Tempio Crematorio di Torino


conservazione naturale

IL MIGLIOR PRODOTTO NATURALE, ECOLOGICO, ORGANICO E NON INVASIVO PER LA CONSERVAZIONE DELLE SALME

PERCHÉ INTACT?     

SCOMPARSA DEGLI ODORI SGRADEVOLI INIBIZIONE DEL PROCESSO DI DECOMPOSIZIONE TRATTIENE L’ESPULSIONE DEI LIQUIDI RECUPERO DEL PH NON INVASIVO, FACILE DA USARE

Adatto alla legge Islamica della Sharia Il vero e unico prodotto naturale, ecologico e non invasivo per il mantenimento delle salme legalmente riconosciuto anche dall'Ente Safety Horizon Halal con il certificato n. SH/HAL/OA-156-19. Diffidare dalle imitazioni!

PRODOTTO BREVETTATO conservazione naturale

Via Piave, 28/30 Altavilla Vicentina (VI) - Italy Tel. +39.0444.521859 www.laerrevieffe.com info@laerrevieffe.com


 Partecipazione di Utilitalia SEFIT al Salone del Restauro di Ferrara

Utilitalia SEFIT, fin dal 2015 ha costituito un Tavolo Tecnico nazionale di valorizzazione culturale e turistica dei cimiteri italiani, oggi composto dai rappresentanti dei cimiteri di alcune delle principali città italiane (Bologna, Bolzano, Ferrara, Genova, Milano, Mantova, Parma, Roma, Torino e Trento) che si è rivelato una sede ricca di confronti e capace di produrre una molteplicità di idee. Così, a fine 2016, Utilitalia SEFIT e il Ministero Italiano dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo hanno formato un protocollo su questi temi. E già nel gennaio 2018 si è raggiunto un primo grande risultato con la realizzazione e la promozione dell’Atlante dei Cimiteri italiani, che il MIBACT ha pubblicizzato con la messa online sul sito del Ministero. Nella prima metà del 2020 è prevista una nuova versione dell’Atlante che includerà

24

OLTRE MAGAZINE

GENNAIO 2020 NUMERO 1

come ambiente sanitario in cui avvengono i fenomeni cadaverici trasformativi (che è la visione medica alla base delle norme di polizia mortuaria dell’Ottocento) ma come rilevante luogo di memoria collettiva di una comunità locale. E sarà sempre più necessario investire per il suo mantenimento nel tempo.

altre città piccole e grandi che hanno aderito all’iniziativa di promozione dei propri cimiteri. Parallelamente si sono attuate politiche di mutua collaborazione tra Utilitalia SEFIT e ASCE, Association of Significant Cemeteries in Europe, firmando, nell’ottobre del 2017, anche una convenzione di mutua assistenza. E nel 2019, in occasione della WDEC – Week of Discovering European Cemeteries (settimana per la scoperta dei cimiteri europei), per la prima volta si è concretizzato un progetto comune a tutte le realtà italiane aderenti, con una mostra fotografica in cui si sono raccolte le immagini di tutti i cimiteri che ogni singola città metterà

in mostra attraverso pannellature o tramite videoclip ospitati sui siti istituzionali. Alle iniziative del WDEC e dell’Atlante, si 


adv: graficaLPG.it

ANTICIPIAMO LE SPESE FUNERARIE

IN ITALIA E IN EUROPA Azienda leader per il risarcimento del danno con oltre 1 MILIONE DI SINISTRI TRATTATI Dal 1952 siamo vicini a chi è rimasto vittima di: • • • •

sinistri mortali Incidenti stradali malasanità, infortuni sul lavoro danni in genere.

L’infortunistica Tossani mette a disposizione dei propri clienti una squadra di professionisti, capace di assisterli al meglio sollevandoli da qualsiasi incombenza. Con noi potrete creare una partnership solida e proficua con veri professionisti del settore.

CONTATTATACI PER TUTTI I DETTAGLI COMMERCIALI ai N° 339 3342338 • t. 051 2917211


PARLIAMO DI...

è poi aggiunta la possibilità di fruire delle bellezze cimiteriali utilizzando ARtour, la specifica app per smartphone (scaricabile gratuitamente dal sito https://ar-tour.com/  Congresso di Torino, aprile 2019

download.aspx), elaborata per i maggiori cimiteri europei membri dell’European Cemeteries Route. I cimiteri che ne fanno parte sono a tutti gli effetti individuati come tappe del percorso culturale europeo riconosciuto dalla European Commission, esattamente come avviene per la Via Francigena. Queste e altre iniziative hanno prodotto anche un interesse crescente dei media sul tema culturale dei cimiteri. Nel corso di questi ultimi due anni si è potuto apprezzare, ad esempio, anche una serie tv su Sky Arte dal titolo Gli Immortali – Artisti per sempre prodotta da Michele Bongiorno,

figlio del celebre Mike, grande cultore dei cimiteri, che ha proposto al pubblico un percorso di scoperta di alcuni artisti famosi rimasti nella memoria di tutti, partendo proprio dai luoghi in cui riposano le loro spoglie. La serie ha avuto un inaspettato successo, e nella primavera 2020 il viaggio in TV continuerà con nuove storie che coinvolgeranno altri cimiteri italiani ed esteri. Ampi spazi d’informazione sono stati riservati anche alle iniziative culturali promosse dai gestori dei cimiteri italiani, dimostrazione del crescente interesse per questi luoghi. Ciò ha portato ad un susseguirsi di seminari, convegni, congressi nazionali e internazionali tenutisi quest’anno in Italia. Ne citiamo solo alcuni. Al Congresso Internazionale svoltosi ad aprile 2019 a Torino, dal titolo I cimiteri nella società multiculturale: esperienze internazionali e nuovi 

NUMERO 1

GENNAIO 2020

 Cimitero Monumentale di Mantova

26

OLTRE MAGAZINE



NUMERO 1

GENNAIO 2020

PARLIAMO DI...

28

approcci operativi, sono stati inviproposta che Utilitalia SEFIT, nel novembre 2019, ha sottoposto al Presidente del Consiglio Conte e, tra gli altri, al Ministro Franceschini al tati a portare il loro dotto contributo molti responsabili di cimiteri italiani MIBACT, per specifici incentivi fiscali capaci di attivare un piano manutentivo delle tombe private nei cimiteri, estendendo – con valori per ed esteri. ovvi motivi inferiori – le detrazioni fiscali proprie per la ristrutturazioA settembre 2019 Utilitalia SEFIT ne delle abitazioni alla manutenzione di tombe. Si rimanda al box che ha partecipato alla XXVI edizione segue per approfondire i contenuti del testo proposto, che avrebbe effetti del Salone Internazionale del Refavorevoli non solo per la popolazione ma pure per gli operatori cimitestauro, dei Musei e delle Imprese riali interessati, cioè ditte edili, restauratori, marmisti, bronzisti...  Culturali di Ferrara, con un proprio stand nel padiglione delle istituzioni. E già ora si guarda avanti, al 2020 in previsione di un anno culturale importante per le città di Milano e ParProposta avanzata da Utilitalia SEFIT relativa all’estensione ma che saranno delle detrazioni concernenti il settore abitativo ai sepolcri rispettivamente sede dell’inArticolo... 1. Per le spese documentate, sostenute dalla data di entrata in vigore della presente contro europeo legge relative agli interventi indicati nel comma 1 dell’articolo 16-bis del testo annuale dell’ASCE unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica a settembre (AGM 22 dicembre 1986, n. 917, effettuati su tombe, cappelle, sepolcri e manufatti Annual General cimiteriali in genere, spetta una detrazione dall’imposta lorda pari al 36 per cento Meeting) e capitale fino ad un ammontare complessivo delle stesse non superiore a 16.000 euro per della cultura 2020. unità sepolcrale. Restano ferme le ulteriori disposizioni contenute nel predetto Va da sé che se si articolo 16-bis. vogliono avvicina2. Ai contribuenti che fruiscono della detrazione di cui al comma 1 è altresì re masse di visitariconosciuta una detrazione dall’imposta lorda, fino a concorrenza del suo tori con occhio criammontare, per le ulteriori spese documentate sostenute per l’acquisto di arredi tico e attento all’arte finalizzati all’unità sepolcrale. La detrazione di cui al presente comma, da ripartire e all’architettura citra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo, spetta nella misura del miteriale, di certo si 36 per cento delle spese sostenute nei dodici mesi successivi all’entrata in vigore deve metter mano a della presente legge ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore precisi programmi a 3.000 euro. di manutenzione, di 3. Il soggetto ammesso alla detrazione è il concessionario della sepoltura, recupero e restauintendendosi per tale l’originario concessionario o gli aventi titolo subentrati ro del patrimonio nella concessione a causa del decesso degli originari concessionari. Tale titolo è esistente nei nocertificato dal gestore del cimitero sulla base delle registrazioni in suo possesso. stri cimiteri, sia da 4. Per unità sepolcrale si intende una tomba, una cappella, un sepolcro o un parte delle istituzioni insieme di manufatti in genere destinato all’accoglimento delle spoglie mortali pubbliche (e questo in cimitero, in cui si possano seppellire un minimo di due feretri o un minimo di articolo ha anche uno 8 urne cinerarie. scopo di una sensi5. ìI lavori di cui al comma 1 devono essere autorizzati dal Sindaco, secondo quanto bilizzazione in questo specificato all’articolo 94 del regolamento di polizia mortuaria approvato con senso) sia da parte dei decreto del Presidente della repubblica 10 settembre 1990, n. 285. privati concessionari di sepolture. Ed è in questa ottica che si deve leggere la

OLTRE MAGAZINE

* Renata Santoro è responsabile Ufficio Eventi del Cimitero Monumentale AFC Torino Spa, Coordinatrice del Tavolo Tecnico di Valorizzazione dei cimiteri italiani di Utilitalia Sefit e delegata per i rapporti con ASCE


Un mondo intero al servizio del vostro business


30

OLTRE MAGAZINE

NUMERO 1

GENNAIO 2020


legale, fiscale

Il trasporto di ceneri oltreconfine A C U R A d i A v v. A l i c e M e r l e t t i E E l e n a A l f e r o

E cosa succede se il decesso avviene lontano dal luogo di residenza o magari in un'altra nazione? Si dovrà necessariamente provvedere al trasporto della salma o dei suoi resti

nel Paese scelto quale sede per il suo “riposo eterno”. Poiché negli ultimi anni è aumentato il numero di persone che prediligono la cremazione rispetto alla sepoltura, può essere interessante affrontare il tema del trasporto delle ceneri del defunto per viaggi oltreconfine.  OLTRE MAGAZINE

NUMERO 1

La perdita di un proprio caro non è mai semplice da superare, motivo per cui può essere di conforto poter disporre dei resti della persona defunta.

GENNAIO 2020

In questo articolo viene affrontato il tema del trasporto internazionale di ceneri chiarendo alcuni punti fondamentali.

31


Il trasporto di ceneri rientra pur sempre nella fattispecie del “trasporto funebre”, al pari di quello di salme, cadaveri, ossa o esiti da fenomeno cadaverico di tipo trasformativo-conservativo. Segnatamente, il trasporto funebre da o verso uno Stato estero è normato, oltre che dal Regolamento Nazionale di Polizia Mortuaria (d.p.r. 10 settembre 1990 n. 285), da accordi internazionali bilaterali o multilaterali. In particolare, l’Italia ha ratificato la Convenzione Internazionale di Berlino del 10 febbraio 1937, con la quale è stato approvato il “passaporto mortuario” per il trasporto di salme negli Stati firmatari. Tuttavia, tale Convenzione non si applica al trasporto delle ceneri e dei resti mortali; invero, la circolare del Ministero della Sanità n. 24 del 24/6/1993 al paragrafo. 8.1 così recita: “La convenzione internazionale di Berlino…. non si applica al trasporto delle ceneri e dei resti mortali completamente mineralizzati fra gli Stati aderenti”. Ciò in quanto il trasporto dell’urna (o della cassetta

metallici e sigillati in cui racchiudere i corpi e così via), essendo le ceneri sostanze inorganiche ed asettiche che non rilasciano liquami o esalazioni. L’unica eccezione potrebbe essere rappresentata dal caso, piuttosto remoto, di ceneri contenenti nuclidi radioattivi, nel cui caso l’ASL è tenuta ad impartire le disposizioni da osservare.

GENNAIO 2020

Da quanto sopra consegue che, ogni qualvolta debba essere autorizzato un trasporto internazionale di ceneri fra Stati aderenti alla Convenzione di Berlino – Italia, Germania, Belgio, Cile, Egitto, Portogallo, Francia, Svizzera, Cecoslovacchia (ora Repubblica Ceca e Slovacchia), Turchia, Austria, Zaire (adesso Repubblica Democratica del Congo) Messico e Romania - non sarà necessario dotarsi del passaporto mortuario, ma occorrerà soltanto un’autorizzazione rilasciata dal Sindaco, in lingua italiana e in lingua francese, in quanto, quest’ultima è tradizionalmente molto più

NUMERO 1

32

di resti) non richiede alcuna delle misure precauzionali igieniche o di profilassi stabilite per il trasporto delle salme e dei cadaveri (veicoli speciali con vani impermeabili e facilmente disinfettabili, contenitori

OLTRE MAGAZINE


Invece, il trasporto di ceneri o resti mortali fra Stati non aderenti alla Convenzione richiede sempre le normali autorizzazioni di cui agli artt. 28 e 29 del d.p.r. 285/90, tra le quali spicca il Nulla Osta consolare dello Stato nel quale le ceneri o i resti saranno introdotti (art. 29 comma 1 lettera a).

La cremazione, per i motivi citati, rende dunque più semplice il trasporto oltreconfine, agevolando tutte quelle operazioni e quelle prassi che sono necessariamente da applicare nel caso del trasporto di salme. 

GENNAIO 2020

L’autorizzazione deve semplicemente contenere:  le generalità del defunto,  la data di morte,  la data di cremazione, esumazione o estumulazione,  la destinazione. Pertanto il trasporto di ceneri provenienti dalla cremazione fra Stati aderenti alla Convenzione di Berlino è sostanzialmente libero.

Quanto alle modalità del trasporto, le ceneri devono essere raccolte in apposita urna cineraria, recante all’esterno il nome ed il cognome del defunto, così da poter essere inequivocabilmente identificabile. L’urna andrà debitamente sigillata, per preservarla da profanazione o accidentale sversamento. Il trasporto potrà, così, essere effettuato non obbligatoriamente da un’impresa funebre, ma anche dal normale cittadino con gli ordinari mezzi di trasporto (in auto, in treno, in aereo come bagaglio a mano…).

NUMERO 1

usata nelle relazioni diplomatiche.

OLTRE MAGAZINE

33


LA PROTAGONISTA DEL

GREEN BUSINESS

VISITA IL NOSTRO SITO

WWW.RENOVA-SPA.IT Cell. 335 6752060 / 335 6141426 - info@renovaspa.it - commerciale@renovaspa.it



ATTUALITà

Un inedito concorso di musica per cerimonie funebri di RAFFAELLA SEGANTIN

NUMERO 1

GENNAIO 2020

L’iniziativa di un noto impresario funebre trevigiano per rinnovare il repertorio di musiche da eseguire durante i funerali.

36

La musica è una delle più antiche espressioni artistiche dell’umanità che segna e accompagna i momenti più importanti della vita e allo stesso tempo è un mezzo per comunicare i nostri stati d’animo. Nella patria della musica per eccellenza, dove nell’immaginario colletOLTRE MAGAZINE

tivo degli stranieri più o meno tutti gli Italiani sanno cantare e suonare uno strumento, manca una vera tradizione che riguarda l’uso della musica nelle cerimonie funebri. Se ne è perfettamente reso conto Ivan Trevisin, titolare dell’omonima impresa funebre di Treviso, 


OLTRE MAGAZINE

37

NUMERO 1

GENNAIO 2020


ATTUALITà

 Ivan Trevisin

 La giuria del concorso

che non è stato a guardare e ha deciso di fare qualcosa per colmare questo vuoto. Coinvolgendo l’associazione Musincantus ha dato vita ad un singolare progetto: il primo concorso internazionale di composizione ed esecuzione denominato “Due sotto #Ivantrevisin” (dove “due sotto” sta ad indicare la profondità espressa in metri in cui viene collocata la bara nelle sepolture), patroci-

nato dal Comune di Treviso.

NUMERO 1

GENNAIO 2020

 Un momento delle esibizioni

38

OLTRE MAGAZINE

Una iniziativa specificatamente dedicata alla composizione di musica di genere funebre, pensata sia per cerimonie religiose che laiche. Il concorso ha operativamente preso le mosse all’inizio del 2019 ed ha visto l’interessamento di numerosi artisti dei più disparati stili musicali e il sostegno di diverse realtà locali

sensibili a questa forma di arte. “In Italia, rispetto a quanto avviene nei Paesi stranieri, nei riti di commiato la musica non è per nulla valorizzata - ha dichiarato Ivan Trevisin in occasione della presentazione del concorso alla stampa - e la sua mancanza impoverisce o addirittura svuota il rito eliminando quella dimensione di bellezza e di conforto che sostiene gli animi e rimane 


LA SOLUZIONE IDEALE PER LA CONSERVAZIONE DELLA SALMA*

* ADV

ABBATTITORE® è un apparecchio dotato di una tecnologia rivoluzionaria (brevettata) per la distruzione delle sostanze inquinanti prodotte dalla salma, basata sul principio della fotocatalisi del TRIOSSIDO

cm 33

di TUNGSTENO (WO³). La fotocatalisi è il fenomeno naturale in cui una sostanza (fotocatalizzatore)

attraverso l’azione della luce, naturale o artificiale,

cm 23

modifica la velocità di una reazione chimica. In natura un processo analogo è la fotosintesi clorofilliana.

cm 53

ABBATTITORE® rallenta la prolificazione batterica rendendo l’ambiente circostante la salma, privo di odori e totalmente salubre. Agisce sul principio di Cod. Prod. 1500 decomposizione delle sostanze inquinanti organiche e inorganiche trasformandole in sostanze innocue.

Portatile

Non genera freddo

Stop batteri

NON INIBISCE LA NATURALE DECOMPOSIZIONE durante la tumulazione/inumazione

Consumi contenuti

Di facile manutenzione

Materiali di consumo economici

Info e prenotazioni su www.abbattitoresalme.it è un esclusiva di

Manufatti Funerari e Sanitari - Via Ugo Foscolo, 12 - 28066 Galliate (NO) | Info + 39 0321 806789 | www.coccatoemezzetti.it |


ATTUALITà

impressa nei cuori di chi partecipa alle esequie. La scelta crescente di cerimonie laiche da parte di molte famiglie ha accentuato ancor più questo vuoto per la difficoltà di trovare brani adatti a salutare il proprio caro. Ma ritengo che anche in ambito religioso ci sia bisogno di nuovi stimoli”. Da qui l’idea di un concorso internazionale di musica per funerali, il primo di cui si abbia notizia. Ai compositori e musicisti che vi hanno preso parte è stata data la possibilità di presentare un brano originale o la rivisitazione di un pezzo noto. Non è stato imposto alcun genere preciso, gli artisti hanno avuto piena libertà di espressione. Dopo una prima fase eliminatoria, avvenuta a porte chiuse, i finalisti si sono ritrovati lo scorso 10 novembre a Treviso, nell’auditorium di Santa Caterina, dove si sono esibiti

NUMERO 1

GENNAIO 2020

 La cerimonia di premiazione

40

OLTRE MAGAZINE

al cospetto di una giuria di esperti per contendersi il titolo. Il vincitore è stato proclamato davanti ad un’ampia platea di circa quattrocento amanti della cultura e della musica che hanno sfidato i consueti tabù legati all’argomento. Il massimo riconoscimento e un premio di 500 euro è stato assegnato a Carlo Colombo con la canzone Ridere di me, una ballata in stile swing che ha fatto rivivere le atmosfere nostalgiche ed agrodolci dei film di Woody Allen a cui l’autore si è ispirato. Il testo è una sorta di testamento rivolto da chi deve “partire” a coloro che restano, un vero e proprio flashback di ricordi che attestano il fatto che la nostra vita non finisce, ma si trasforma. Gli altri tre finalisti, tra i dieci concorrenti iniziali, sono stati Marinella Smiderle con la canzone Dall’altra parte, Davide Vettori con Più in là e la banda

della Città di Mogliano Veneto diretta dal Maestro Martino Pavan con la canzone Il ritorno. “Il valore aggiunto di questo concorso, che tratta il delicato tema del commiato - ha dichiarato Ivan Trevisin al termine della giornata conclusiva dell’evento - è stato quello di poterne parlare tranquillamente e pubblicamente in una modalità per così dire “meno funebre” e celebrare il valore di una vita vissuta, più che il definitivo trapasso”. Una iniziativa lodevole che punta a servizi funebri di maggior qualità dove vengono messi in primo piano il tributo al defunto e l’attenzione nei confronti dei parenti. Ora, dopo il positivo riscontro di questa prima esperienza che ha incuriosito e avvicinato al tema mass media e pubblico, si stanno già pensando a future edizioni. 


CONSULENTI IN TUTTA ITALIA PRONTI A RISPONDERE A TUTTE LE NECESSITÀ DELL’ASSISTITO


NEWS AZIENDE

Invito ad entrare nelle Onoranze Eccellenti d'Italia di RAFFAELLA SEGANTIN

NUMERO 1

GENNAIO 2020

Onoranzeeccellenti.it è il primo portale dedicato alle famiglie per la scelta delle più vicine onoranze funebri selezionate che si distinguono per il sostegno alla ricerca scientifica per la salute delle future generazioni.

42

Appartenere alla community onoranzeeccellenti.it è un beneficio ed un onore aperto a tutte le imprese italiane: fino ad oggi vi hanno aderito centinaia di Onoranze, distribuite su tutto il territorio nazionale. A cinque anni dall’istituzione del OLTRE MAGAZINE

portale facciamo il punto sulla ammirevole iniziativa che rappresenta uno dei tanti modi per stabilire un contatto diretto ed empatico con le famiglie e allo stesso tempo farsi promotori di valori condivisi, e, non da ultimo, anche una forma per distinguersi dalla concorrenza.

Ne parliamo con Gianluca Pacini, l’ideatore di questa iniziativa sociale. “Anche oggi confermo quello che ho sempre affermato nelle molte interviste che negli anni mi sono state fatte: ogni nostra proposta è frutto di una filosofia interprete 


OLTRE MAGAZINE

43

NUMERO 1

GENNAIO 2020


NEWS AZIENDE

Perché Onoranze Eccellenti? “Ho voluto creare questa community per raccogliere in una sorta di piazza virtuale i tanti operatori uniti da un nobile sentire comune. Mi è sembrato doveroso dare il giusto risalto a questi impresari che come noi perseguono un ideale di solidarietà, che vogliono dimostrare partecipazione alle famiglie e che nel loro lavoro ci mettono l'amore oltre all’impegno. I nostri Clienti sono dei veri partner perché si fanno interpreti della nostra mission e l’inserimento in onoranzeeccellenti.it è un modo per per valorizzare il loro operato facendoli riconoscere per l’adesione a questi valori. La donazione ad un ente benefico è un gesto altamente apprezzato, un modo ulteriore di onorare la memoria del proprio caro

44

OLTRE MAGAZINE

GENNAIO 2020 NUMERO 1

di sensibilità nei confronti delle famiglie che si traduce in benefici per le imprese nostre Clienti. È per questo che sono nati i cofani Scrigno del Cuore e Sigillo d’Amore: concept in grado di rendere la cerimonia di addio più partecipativa, ricca di valenze simboliche e di forti emozioni. Su questi sentimenti di solidarietà e sensibilità da anni abbiamo avviato questa iniziativa sociale denominata ‘Insieme per una scelta d’amore - L’ultimo dono è per la ricerca’, un programma di sostegno alla ricerca scientifica a favore della salute grazie al conferimento di una parte dei proventi derivati dalla vendita di ogni singolo pezzo ad un Istituto di rilevanza nazionale scelto dalla famiglia, tra cui l’AIRC (Associazione italiana per la ricerca sul cancro), l’AIL (Associazione italiana contro le leucemie), l’AISM (Associazione contro la sclerosi multipla) e la Fondazione Levi Montalcini. Chi sceglie i nostri manufatti dimostra di condividere le nostre vedute e allo stesso tempo contribuisce alla ricerca medica”.

e ciò si ripercuote positivamente sull’impresa che la propone e che ne trae beneficio a livello di reputazione e di prestigio. Il tutto senza dover sobbarcarsi alcun tipo di impegno economico il quale resta sempre a carico di Prima Bottega”. Come si fa ad entrare nella community e come funziona? “Ogni impresa ha a disposizione un’aerea dedicata, dove sarà possibile far vedere la propria attività, personalizzando il profilo attraverso mezzi come foto e video, raccontando la storia della propria azienda, inserendo il link al proprio sito, alla casella di posta elettronica e ai social media. Il tutto ‘brandizzato‘ con l’inserimento di un logo o di una immagine aziendale. La posizione nell’elenco è determinata dall’impegno profuso nel diffondere i valori di Prima Bottega a cui, come negli hotel, corrisponde un certo numero di stelle. Per accedervi è sufficiente


Onoranzeeccellenti.it è un progetto particolarmente significativo poiché per la prima volta viene reso pubblico un database di professionisti affidabili che qualsiasi persona può consultare in modo semplice e veloce nel momento in cui si trova nella necessità di scegliere un’impresa funebre per il decesso di un familiare. Un utile strumento di promozione che Prima Bottega ha voluto offrire ai propri clienti. 

GENNAIO 2020

Quali i vantaggi di essere inseriti in questo network? “L’appartenenza ad un ‘circolo etico’ è sempre motivo di prestigio, ma i maggiori benefici sono a livello pratico perché gli iscritti possono usufruire di una visibilità diretta attraverso il sito ed ora anche tramite una comoda app per smartphone, ed essere individuati più facilmente dall’utente finale che accede ad un elenco interattivo di operatori selezionati a cui sa di poter rivolgersi con la garanzia di un servizio accurato. Ed inoltre hanno la possibilità di

interfacciarsi con Prima Bottega in maniera facile e veloce, rimanendo costantemente aggiornati su tutte le novità e sempre un passo avanti rispetto a chi non fa parte della community. A sostegno del portale sono state promosse campagne pubblicitarie anche mediante un inserto allegato negli elenchi telefonici, che ha dato notevoli riscontri facendo impennare il numero di visite sulle pagine web dedicate alla ricerca della più vicina Onoranza Eccellente”.

NUMERO 1

l’acquisto anche di un solo prodotto. L’accreditamento viene comunicato con una lettera ufficiale assieme alla user e password necessarie per entrare nella propria area. L’impresa riceve inoltre gli espositori e le vetrofanie da tenere in mostra nella propria sede: un biglietto da visita che attesta di essere a pieno titolo Onoranza Eccellente d’Italia”.

OLTRE MAGAZINE

45


FIERE

Funéraire 2019 i l v i a g g i at o r e

Si è conclusa anche l’edizione 2019 di Funéraire, l'esposizione professionale iniziata nell'ormai lontano 1987.

NUMERO 1

GENNAIO 2020

Non tutti sanno che il quartiere fieristico di Le Bourget, dove ha luogo Funéraire, fa parte di un complesso che comprende anche un importante museo dell’aereonautica e un aeroporto ancora attivo.

L’evento è ora organizzato per conto della CSNAF (Chambre Syndicale Nationale de l'Art Funéraire) presieduta da Aubin de Magnien de Magnienville, direttore generale di

46

OLTRE MAGAZINE

Hyodall un'azienda creata a Bietry, nel nord della Francia, nel 1958. La manifestazione si è tenuta lo scorso 20-22 novembre nel consueto centro fieristico di Le Bourget che si trova nell’omonimo Comune, alle porte di Parigi e che fa parte del complesso aeronautico-fieristicomuseale nato nel 1914. 


NUMERO 1

GENNAIO 2020

Museo dell'Aria e dello Spazio di Le Bourget

OLTRE MAGAZINE

47


L'aeroporto di Le Bourget nasce come base aerea nel 1914 per ospitare una squadriglia di difesa aerea a protezione di Parigi dai bombardamenti tedeschi dopo che l'avanzata germanica era stata bloccata nel corso della battaglia della Marna, la decisiva vittoria strategica anglo-francese (6-10 Settembre 1914). Dal 1919 Le Bourget diventa il primo aeroporto civile della capitale e tale rimarrà fino al 1954 quando entra in funzione, nel sud di Parigi, l'aeroporto d'Orly (Charles De Gaulle aprirà "solo" nel 1974).

NUMERO 1

GENNAIO 2020

Si tratta di un luogo storico dove il 21 Maggio 1927 si pose lo "Spirit of St. Louis", il velivolo su cui il venticinquenne Charles Lindbergh terminò, accolto da 200.000 spettatori entusiasti, la prima traversata transatlantica dopo aver percorso 5.800 km. in 33 ore e 30 minuti. Purtroppo solo due settimane prima Charles Nungesser e François Coli erano decollati dallo stesso aeroporto per compiere la traversata in senso inverso ma il loro tentativo si concluse tragicamente. Non se ne seppe più nulla. Ancor oggi in molte città francesi la toponomastica rende omaggio a questi due aviatori ricordati, assieme a Lindbergh, da una scultura all'ingresso dell'aeroporto. In esso si trova anche una statua in onore di Raymonde de Laroche che fu la prima donna ad ottenere una licenza di pilota.

48

Nel 1933 nacque proprio in questa sede la compagnia Air France. Oggi l'aeroporto è ancora attivo come base per voli privati o di Stato. Il Museo dell'Aria e dello Spazio accoglie tutti gli aerei e gli elementi spaziali (missili, razzi....) che hanno marcato la storia di questo settore tecnologico di punta da più di un secolo ad oggi. Il Parco delle Esposizioni è la sede  OLTRE MAGAZINE

 Art Funeral Italy

 Ellena



FIERE

ranno? Per i privati è ancor peggio visto che solo per raggiungere in auto il boulevard periferico, l'anello circolare di 42 km. che circonda la Parigi, ci vogliono quasi sempre tempi biblici. Per fare i pochi chilometri occorrono, quando va bene, trenta minuti ma spesso molto di più. Un vero incubo per chi, dopo una lunga giornata in fiera, deve raggiungere il proprio albergo, a meno che non abbia scelto uno dei pochi hotel vicini al centro fieristico, sold out già molti mesi prima dell'evento.

 La Errevieffe di molti eventi. Primo fra tutti, dal 1951, il SIAE, il Salone Internazionale dell'Aeronautica e dello Spazio, l'appuntamento più importante dell'industria aeronautica mondiale. Oggi il sito, con l'aumento del traffico, presenta delle criticità a livello logistico. I collegamenti con la capitale, distante solo poco più di 10 km, sono difficili. I trasporti pubblici non sono agevoli anche se sono in corso i lavori di prolungamento di una linea della metropolitana. Quando fini-

GENNAIO 2020

L'esposizione, che ha visto una buona affluenza di visitatori, soprattutto durante la seconda giornata, non ha offerto grandi novità. È stata caratterizzata, come sempre in Francia, da una forte presenza di marmisti e fioristi che occupano, così come i carrozzieri, spazi piuttosto importanti. Ancora una volta le proposte più interessanti sono state quelle dei produttori di urne che, consci della progressione continua della cremazione, non lesinano sforzi per consolidare od entrare in un mercato in piena espansione.

NUMERO 1

 Stragliotto-Urciuoli

E quando parliamo di "lunga" giornata dobbiamo sottolineare il fatto che ci è sembrato eccessivo chiudere l'esposizione, per la prima volta integralmente infrasettimanale (dal mercoledì al venerdì), alle 19 dopo averla aperta alle 9.30. Alle diciotto gli espositori si scambiavano visite di cortesia sorseggiando, come aperitivo, qualche flûte di champagne, quest'anno estremamente abbondante e di qualità come del resto tutta l'offerta enogastronomica. L'Italia ha dato il buon esempio.

Pochi i visitatori internazionali se si eccettuano quelli provenienti dalle ex colonie africane o dai Dipartimenti e dai Territori d'Oltremare

50

OLTRE MAGAZINE


(Martinica, Guadalupa, Guyana, Saint Pierre et Miquelon, La Réunion, Mayotte etc.) che proprio tanto internazionali non sono visto che sono francesi a tutti gli effetti.

storico produttore di imbottiture, a Funéraire con il suo altrettanto storico distributore. La provincia di Vicenza s'è distinta con la presenza di altre due aziende: La Errevieffe di Altavilla Vicentina dei fratelli Renzo, Valter e Gianfranco Dalla Chiara che continua a creare articoli a forte contenuto innovativo e qualitativo sia nella tradizionale attività della lavorazione del metallo e ora proponendo anche un prodotto brevettato che permette la conservazione 

Pilla 

GENNAIO 2020

Molto in vista i trasformatori di vetture della Penisola. Ellena con i suoi modelli sempre innovativi che tanto successo riscuotono non solo in Europa ma anche nelle Antille, Pilato, la cui gamma continua ad attirare clienti da ogni dove, sedotti dalla personalità ed affidabilità delle sue auto e Renova (tramite il suo distributore Rivaud), l’azienda di Modena che propone un’ampia scelta di marchi e di modelli per soddisfare ogni esigenza. Per quanto riguarda i fabbricanti di cofani una menzione particolare va alla Delbosco, impresa di Piasco (CN) che dal 1975 propone una vasta gamma (più di 100 modelli) di cofani ed accessori e la Stragliotto Urciuoli di Rossano Veneto (VI) che riunisce due dei nomi più prestigiosi ed amati della produzione di cofani della Penisola. Sullo stesso stand Amuela ha presentato le sue creazioni sempre seducenti e di alta qualità, mentre Rip Cemetery esponeva la sua avveniristica urna digitale. Sempre da Piasco abbiamo rivisto con piacere anche Mondino,

Pilato 

NUMERO 1

Tra i visitatori italiani abbiamo ricevuto sullo stand Tanexpo Marco Baccini della B-CP srl, Nicola Maretti (Ciroldi) e Cinzia Rota (Rotastyle) la cui leggendaria verve (il termine francese che esprimere in una sola parola la qualità di qualcuno che scrive o parla con brio ed entusiasmo) ha animato il nostro spazio espositivo. Visti con grande piacere anche Daniele Fogli, molto impegnato con i suoi obblighi istituzionali in seno alla EFFS (European Federation of Funeral Services) e Gianni Gibellini presidente di EFI (Eccellenza Funeraria Italiana).

OLTRE MAGAZINE

51


FIERE

Con la consueta modestia abbiamo riservato a Tanexpo l'ultima posizione in questa lista di attori di primissimo piano. L'équipe (passatemi il termine, siamo in Francia!) del Salone italiano ha lavorato bene ed i risultati si vedranno a Bologna in una edizione che promette di battere ogni record (sta diventando un'abitudine) con una importante partecipazione di aziende francesi molte delle quali saranno nella città felsinea dal 26 al 28 Marzo, per la prima volta. In attesa del grande appuntamento tanti auguri a tutti di un buon 2020! 

Gianni Gibellini e Daniele Fogli  nello stand di Tanexpo con Pietro Innocenti e Alberto Leanza

della salma senza interventi invasivi; e da Carré, Pilla che come sempre ha presentato una un’ampia offerta di urne, vasi, bronzi, porcellane, ceramiche, souvenir personalizzati, tutti di altissima qualità e valore estetico, frutto di uno sforzo continuo di ricerca e sviluppo volto ad ottimizzare la creazione di nuovi prodotti. Anche se presentatasi sotto la bandiera svizzera (lo sapete, a proposito, che si tratta dell'unica bandiera quadrata e non rettangolare?) non possiamo omettere da questo gruppo d'eccellenza di Art Funeral Italy, l'impresa di Paolo Imeri che rappresenta un vero e proprio inno all'arte dell'intarsio. Urne e cofani dal design e dai colori affascinanti che dimostrano, se ancora ce ne fosse bisogno, che il gusto del bello è ancora vivo in Italia malgrado lo spettacolo brutto, desolante e penoso che i politici del Belpaese offrono quotidianamente, senza distinzione di parti.

52

OLTRE MAGAZINE

GENNAIO 2020 NUMERO 1

Facultatieve Technologies 

 Bernier



NUMERO 1

GENNAIO 2020

L’ARTE DEL PREZIOSO RICORDO

54

OLTRE MAGAZINE


NEWS prodotti

Le cinquanta sfumature di grigio di Rotastyle di raffaella segantin

Non dubitiamo che, come di consueto, lo stand dell’azienda bergamasca sarà uno dei più frequentati,

sia per la varietà, l’originalità e l’eccellenza dei prodotti esposti e sia anche per la presentazione generale dello spazio, dove viene ricreato un ambiente estremamente accogliente, curato nei minimi dettagli, che invita più che mai ad una sosta. Per non deludere le alte aspettative sono mesi che lo staff di Rotastyle  OLTRE MAGAZINE

NUMERO 1

A poche settimane dall’appuntamento con Tanexpo, Rotastyle, uno dei più qualificati produttori del settore, si sta preparando in grande stile per stupire ancora una volta il pubblico in visita a Bologna.

GENNAIO 2020

A Tanexpo 2020 Rotastyle presenta una nuova interpretazione della linea Ciliegio in Fiore, tutta giocata sulle nuance del grigio.

55


news prodotti

è concentrato sulla manifestazione e abbiamo cercato di capire fin da ora quali saranno le novità in mostra. Ciliegio in Fiore, l’ultima collezione lanciata con successo pochi mesi fa, sarà il punto di forza dell’offerta che verrà presentata a Tanexpo 2020, ma in una veste inedita, che consiste nella sua declinazione nel colore grigio che arriva dopo la proposta in blu, protagonista a Miami Funer dove ha incantato i visitatori d’Oltreoceano.

NUMERO 1

GENNAIO 2020

Ci rivolgiamo direttamente alla signora Cinzia Rota, l’anima creativa dell’azienda, per capire i motivi di questa scelta. “Il grigio per me è un colore estremamente elegante, che richiama la sobrietà e l’essenzialità. Tecnicamente è considerato un non-colore

56

OLTRE MAGAZINE

ma per gli storici , gli antropologi e gli artisti è ricco di molteplici valenze. Molti fotografi e registi spesso lo preferiscono perché consente i più sottili giochi di luce e di chiaroscuro. Nella tradizione religiosa il grigio è il colore delle ceneri che richiama alla penitenza e al lutto, perciò assume un particolare significato nell’utilizzarlo per i nostri manufatti. È la tinta del momento, prediletta da

architetti ed interior designer, un colore che non accende le passioni ma che invita all’introspezione e alla riflessione”. I vostri prodotti vogliono sempre trasmettere un messaggio. “Ogni creazione è frutto di una ispirazione, - ci racconta la signora Cinzia - di un qualche cosa che ho visto e che mi toccato nel profondo, 



sia che si tratti del lieve ondeggiare di una foglia che si stacca dal ramo o di un’opera d’arte di grande valore. Il nostro settore è molto delicato, e mi piace che ogni singolo articolo racchiuda in sé un tocco di poesia da dedicare a quella persona che lasciando questa terra sta per affrontare un nuovo viaggio. Abbiamo a che fare con il dolore ma anche con la speranza e la rinascita. Sono sempre i simboli che rimandano alla caducità dell’esistenza e alla trasformazione della materia i soggetti che mi colpiscono. I fiori di ciliegio esprimono appieno questo concetto: una bellezza struggente ma effimera e tuttavia una volta caduti al suolo, i fiori si modificano in qualcos’altro, diventando nutrimento per il terreno, fonte di nuova vita”.

NUMERO 1

GENNAIO 2020

news prodotti

Ma torniamo alla linea Ciliegio in Fiore nella sua versione in grigio… “Ho voluto estendere il colore grigio anche a tutti gli elementi e a tutti gli accessori della collezione

58

OLTRE MAGAZINE

quindi ai vari tipi di cofani, compreso il modello casket che abbiamo messo in produzione dopo le nostre fruttuose presenze negli Stati Uniti, all’imbottitura coordinata, ai candelabri, ai reggibara, alla borsa porta urna e persino l’oblò del cofano Infinity, il tutto affinché i vari elementi possano coesistere in un insieme armonico che esalti l’unicità di ciò che amo definire l’Arte del Prezioso Ricordo”. Di fronte a questa collezione come non ricordare il titolo del famoso bestseller di E.L. James Cinquanta sfumature di grigio, uno dei libri più venduti di sempre? Augurando altrettanto successo

ringraziamo Cinzia Rota per questa intervista dandoci appuntamento alla fiera di Bologna dove troveremo tante altre novità insieme alle proposte più classiche, tutte espressione di grande passione, creatività e qualità. 


TUTELIAMO IL DANNEGGIATO. INSIEME. In oltre 20 anni di esperienza abbiamo risarcito con successo ben 5.000 danni da morte: nessun altro in Italia ha raggiunto una simile competenza.

WWW.GIESSE.INFO


NEWS prodotti

Urne artigianali a chilometro zero d i A L E S S A N D R A N ATA L I N I

GENNAIO 2020

La Val Gardena è da sempre sinonimo di paesaggi mozzafiato: vallate verdissime, fitti boschi, pittoreschi villaggi, una straordinaria fauna e flora alpina.

NUMERO 1

Dalla Val Gardena, patria dell’arte della scultura in legno, le originali proposte di Urna Concept realizzate sul territorio con essenze locali.

Il tutto incorniciato dalle spettacolari creste rocciose delle Dolomiti, che per la loro maestosità ed incomparabile bellezza sono state in-

60

OLTRE MAGAZINE

serite dall’UNESCO fra i siti naturali patrimonio dell'umanità. In questo contesto dove l’uomo vive ancora in armonia e in simbiosi con la natura si è sviluppata una tradizione artigianale unica e conosciuta in tutto il mondo. Parliamo dell’arte della scultura lignea che affonda 


OLTRE MAGAZINE

61

NUMERO 1

GENNAIO 2020


news prodotti

le sue radici nel XVII secolo, nata come una sorta di passatempo per superare i lunghi periodi invernali quando la neve impediva lo svolgimento delle attività all’aperto. Oggi, come in passato, sono numerosi gli artisti e gli artigiani che nelle loro botteghe danno vita ad opere di grande pregio. Demi Art, uno degli atelier più famosi con alle spalle una storia di oltre mezzo secolo, da alcuni anni ha creato la divisione Urna Concept, dedicata, come indica il nome stesso, alla realizzazione di manufatti per il settore funerario. Le urne cinerarie di Urna Concept sono ottenute da diversi legnami, come

Le proposte di Urna Concept, pur richiamandosi ad una antica tradizione, rappresentano per il settore qualcosa di assolutamente nuovo ed originale. L’abilità e l’esperienza nella lavorazione del legno danno vita a pezzi dalle fogge particolari: a forma di cuore, di goccia, di diamante, di pigna, di mela… le possibilità sono illimitate ed inoltre vengono realizzati anche soggetti su richiesta della famiglia.

GENNAIO 2020

Urne che diventano anche un modo per ricordare il defunto, la sua la personalità e i suoi gusti.. “Certamente! la nostra scelta è ampia - ci conferma Michael Demetz, titolare dell’azienda - affinché ognuno possa trovare il “suo” soggetto che successivamente può anche venire personalizzato accogliendo particolari richieste”. Più che di urne dovremo parlare di sculture lignee. “Le nostre creazioni superano il concetto classico di urna. Chi le guarda le percepisce

NUMERO 1

62

faggio, tiglio, frassino, noce nazionale, abete, ciliegio, ma in particolare dal cirmolo (pino cembro), protagonista indiscusso delle sculture gardenesi. Si tratta di una splendida conifera dai lunghi aghi, tipica del patrimonio boschivo locale, ricca di olii essenziali e balsami dalle proprietà antibatteriche, da sempre usate come rimedio naturale contro tarme e muffe.

OLTRE MAGAZINE

come un elemento di arredo, non identificandole quale contenitore di ceneri. Questo è molto importante nel caso di affido familiare perché possono essere esposte nella propria abitazione senza creare alcun tipo di imbarazzo o di trauma psicologico”. Si raccontava prima anche delle proprietà del legno di cirmolo. “La preferenza di questa essenza ha un valore particolare per un oggetto così denso di significato e di


GENNAIO 2020

emozioni. Oltre al suo particolare aroma balsamico possiede, infatti, proprietà rilassanti ed è stato dimostrato che favorisce il sonno, tanto che dalle nostre parti viene spesso scelta per i mobili della camera da letto. Quale migliore materiale, dunque, per accompagnare i nostri cari nel riposo eterno?”

NUMERO 1

Le urne dell’azienda altoatesina, oltre ad essere realizzate con cura e maestria artigianale, rispondono a rigidi criteri ambientali e sono biodegradabili al 100%. Espressione di saperi antichi che si tramandano da generazioni e di un profondo rispetto per la natura, costituiscono un perfetto esempio di integrazione con il proprio territorio.  OLTRE MAGAZINE

63


PARLIAMO DI...

La tanatoprassi in Francia (II parte) i l v i a g g i at o r e

Continua il viaggio esplorativo sullo stato dell’arte della tanatoprassi in Francia iniziato nello scorso numero di Oltre Magazine, illustrando ora i punti salienti dell’intervista fatta dai colleghi della rivista francese Résonance a Jean-Pierre Sueur, all’indomani della pubblicazione del suo Rapporto che ne esamina i vari aspetti.

NUMERO 1

GENNAIO 2020

In questo secondo capitolo del nostro viaggio sugli aspetti della tanatoprassi in Francia, entriamo nel vivo del Rapporto del senatore Jean-Pierre Sueur.

Da sempre Jean-Pierre Sueur è considerato l'esperto dei problemi funerari nel mondo politico fran-

64

OLTRE MAGAZINE

cese. Senatore del Loiret, uno dei 95 Dipartimenti francesi (90 metropolitani e 5 d'Oltremare) è anche vice presidente della Commissione delle Leggi. A lui quindi è stato affidato l'incarico, alla luce delle sue indiscusse competenze, di redigere un rapporto sulla tanatoprassi iniziato nel Dicembre 1917. Nell’intervista spiega come tale lavoro dal titolo Definire un quadro rigoroso per l'esercizio della tanatoprassi: un'urgenza per le famiglie ed i professionisti 


GENNAIO 2020 OLTRE MAGAZINE

NUMERO 1

Lección de anatomía del Dr. Nicolaes - Rembrandt (1632)

65


PARLIAMO DI...

abbia portato alla formulazione di 58 proposizioni presentate lo scorso 10 luglio.

rifiutava ad altri parenti di rendere omaggio al defunto.

Se prima d’ora nessun rapporto sulla tanatoprassi è mai stato fatto ciò lo si deve tanto alle difficoltà di abbordare in Parlamento i problemi funerari quanto al fatto che spesso non sono considerati problemi “urgenti”. Così poco urgenti da interessare ogni giorno migliaia di persone!!

Jean-Pierre Sueur si è presto reso conto che a proposito della tanatoprassi c'erano molte cose da analizzare e da riformare. La prima criticità rilevata è stata la mancanza di un capofila tra i tre ministeri (Interni, Salute e Lavoro) deputato ad intervenire sull'attività di tanatoprassi, così come succede invece con le Pompe Funebri pilotate dal Ministero degli Interni. Il Ministero della Salute sembra poco indicato in quanto il diploma di tanatoprassi non conduce ad una professione para-medicale, essendo parte integrante del ser Jean-Pierre Sueur vizio delle pompe funebri. É sembrato quindi logico preche la Corte dei Conti s'è inquietata conizzare che il ministero capofila per le tariffe elevate delle esequie fosse quello degli Interni in coopenotando, tra l'altro, l'incidenza signirazione con quello delle Collettività ficativa dei costi relativi alla conserLocali senza escludere che alla guida vazione. possa esservi un Comitato tripartito, I preventivi-tipo sono regolati dal tanto più che il CNOF (Consiglio Na- decreto del 23 Agosto 2010. Sarebbe zionale delle Operazioni Funerarie) utile che fossero più precisi sul tema si trova sotto la tutela degli Interni. della tanatoprassi (così come anche su altri argomenti). Infatti si parla di Altro punto fondamentale è sta“trattamento conservativo” da un lato to ravvisato nella necessità della e di “toilette mortuaria: preparazione trasparenza dei prezzi che devono e trucco del defunto” dall'altro. essere determinati secondo criteri Per molte famiglie la prima defidi totale obiettività per facilitare le nizione appare poco chiara e non scelte delle famiglie. Da qui l’istituviene percepita correttamente. zione dei preventivi-tipo che sono stati difesi a spada tratta dal Senatore Nei casi in cui la toilette e la vestizioSueur e che sono oggi un obbligo ne vengano eseguite di prassi dagli di legge per le imprese, che devoobitori o dalle imprese di pompe no depositarli annualmente, e per i funebri non si rende logicamente necessario prevederne un costo (e Comuni che sono tenuti a metterli a tantomeno un costo elevato).  disposizione del pubblico, tanto più

La sua prima esperienza in questo mondo risale al 1991 quando, Segretario di Stato alle Collettività Locali, trovò sulla sua scrivania il dossier “Pompe Funebri”. Si trattava di metter fine al monopolio municipale alla luce di un rapporto che aveva dimostrato gli effetti più che perversi del sistema allora in vigore. Nonostante i tentativi di dissuaderlo e grazie anche all'appoggio incondizionato dell'allora Primo Ministro Pierre Beregovoy, il progetto divenne legge nel 1993, aprendo una nuova era per gli operatori funebri.

Ispirate dalla stessa determinazione sono successivamente uscite le leggi sui contratti di esequie, sulla trasparenza dei prezzi, sul modello dei preventivi, sulle autopsie giudiziarie e sulla cremazione. A tal proposito dal 2012 è stato introdotto il divieto di conservare l'urna in casa sia perché secondo gli psicologi ciò rende difficile l'elaborazione del lutto e sia anche per il fatto che si erano registrati casi in cui la persona affidataria dell’urna per dissapori familiari (spesso legati, oltre che a questioni di antica data, a molto più prosaiche questioni ereditarie...)

66

OLTRE MAGAZINE

GENNAIO 2020 NUMERO 1

Da allora la sua linea di condotta è sempre stata quella di proteggere le famiglie in lutto provate da un’esperienza dolorosa e quindi vulnerabili; ciò suppone una trasparenza totale che i poteri pubblici hanno il dovere di garantire.



opportuno mettere in opera una procedura di pre-selezione dei candidati, comune a tutti gli organismi pubblici o privati che propongono una formazione volta al diploma, per evitare ineguaglianze e disparità ingiustificate. Del pari sembra necessario rivedere il contenuto della formazione teorica per meglio adattarlo ai bisogni della professione rinforzando sensibilmente i moduli sull'igiene e la prevenzione dei rischi professionali, la deontologia e la regolamentazione funeraria, senza peraltro ridurre il numero di ore consacrato alla medicina legale.

Per ciò che riguarda il ritiro delle protesi e, più largamente gli espianti, il rapporto redatto da Jean-Pierre Sueur propone di definire al meglio le responsabilità che competono ai tanatoprattori e ai medici (attualmente vi è una carenza su tale tema) e di permettere anche agli infermieri di effettuare tali operazioni su delega del medico, con conseguenze a livello retributivo e delle condizioni di lavoro per cui deve essere definito un compenso specifico. Sarebbe inoltre necessario per i tanatoprattori, quantomeno nel caso in cui questo tipo di intervento divenisse la norma, stabilire se tale operazio-

68

OLTRE MAGAZINE

GENNAIO 2020 NUMERO 1

Pare invece estremamente importante, se non essenziale, differenziare la tanatoprassi completa, per sua natura invasiva, dai trattamenti di presentazione. Un numero rilevante di famiglie non comprende la differenza tra le due modalità, il cui prezzo che può variare in maniera sostanziale visto che si tratta di due prestazioni completamente diverse. Occorre perciò che il tutto venga ben precisato e che i prezzi siano scritti “nero su bianco”.

ne possa essere inclusa nella tanatoprassi o se invece debba venire considerata a sé. Uno dei grandi temi del Rapporto riguarda i tempi di formazione e la competenza dei formatori. Viene proposto di imporre come prerequisito per iscriversi ai corsi per del conseguimento del diploma, la partecipazione ad uno stage di osservazione di breve durata presso un tanatoprattore diplomato al fine di evitare di lanciarsi in un percorso che può essere relativamente costoso (per i fuori sede tra scuola, vitto e alloggio si può arrivare facilmente ai 20.000 euro!) senza possedere una conoscenza precisa di una professione dai risvolti delicati che richiede qualità umane e professionali particolari. Non solo, ma sarebbe

Si propone inoltre che vengano strettamente definiti i titoli ed i diplomi richiesti per insegnare le materie in programma per la formazione teorica, mentre per la sessione pratica, da effettuarsi con uno stage presso una casa funeraria o un’impresa funebre, viene proposta la firma di una convenzione tripartita tra l'organismo di formazione, lo stagista e l'azienda che ospita lo studente. Occorre anche aumentare il numerus causus del 10-15% per diversificare l'offerta sull'insieme del territorio. Si afferma con forza che l'attribuzione del diploma sia di competenza del Ministero degli Interni (con il supporto di quelli della Salute e del Lavoro). È la ragione per la quale il Senatore domanda con insistenza che il CNT venga sostituito da un dispositivo a carattere pubblico. Allo stesso tempo richiede che venga affidata al Presidente della Giuria Nazionale l'elaborazione, in tutta indipendenza, dei soggetti delle prove teoriche. Non solo, ma viene indicata una serie di misure per garantire in ogni circostanza l'imparzialità e 



PARLIAMO DI...

l'indipendenza di chi valuta la formazione pratica. Ciò lascia pensare che le accuse di favoritismi non siano così campate in aria! La nozione di sicurezza riveste un ruolo di primaria importanza. Uso degli EPI (equipaggiamenti di protezione individuale), conformità dei laboratori, richiesta del rispetto delle “precauzioni universali standard” e degli obblighi vaccinali da parte dei tanatoprattori, adattamento dell'articolo R1335-2 del Codice della Sanità Pubblica per precisare le normative in materia dei rifiuti d'attività e trattamenti a rischio infettivo, sono alcune delle misure su cui riflettere.

Da ultimo viene ventilata l'ipotesi della ricerca di un prodotto che possa sostituire la forlmaldeide finanziata dallo Stato, nonostante che la tanatoprassi sia un'attività di nicchia che rappresenta meno di 3000 professionisti. L'ANSES (l'Agenzia Nazionale francese di Sicurezza Sanitaria e dell'Alimentazione, dell'Ambiente e del Lavoro) ha già ricevuto una richiesta su tale tema nel 2014. Il pre-rapporto lascerebbe molti dubbi riguardanti l'uso di

70

OLTRE MAGAZINE

GENNAIO 2020 NUMERO 1

Per quanto riguarda le condizioni di lavoro il Rapporto Sueur propone di imporre l'installazione sistematica negli obitori e nelle case funerarie di un sistema di captazione alla fonte dell'aria, con evacuazione di quella contaminata, di applicare sistematicamente le misure in vigore in materia di rischi chimici ed infettivi, di creare delle modalità ad hoc di controllo medico costante per i tanatoprattori indipendenti imponendo loro una consultazione medica annuale mentre per quelli dipendenti da strutture tale controllo deve essere definito assieme all'Ispettorato del Lavoro. Si rendono egualmente indispensabili controlli senza preavviso.

prodotti alternativi attualmente disponibili poiché si ritiene che non siano altrettanto efficaci. In ogni caso gli esperti dell'ANSES hanno identificato un totale di 29 miscele potenzialmente alternative all'uso della formaldeide. Appare quindi indispensabile anticipare le evoluzioni future e, in vista di un possibile divieto, lanciare un programma pubblico di ricerca per lo sviluppo di prodotti sostitutivi. In sintesi ecco i titoli ed i sottotitoli del Rapporto del Senatore Sueur: I) Fare della protezione delle famiglie una priorità • Chiarire la definizione di tanatoprassi • Garantire la libertà di scelta alle famiglie e lottare contro le pratiche abusive II) Prevenire i rischi associati alla tanatoprassi rafforzando le condizioni di sicurezza e di intervento dei tanatoprattori • Miglioramento delle misure di prevenzione dei rischi incorsi dai tanatoprattori • Garantire ai tanatoprattori strumenti efficaci di prevenzione dei rischi III) Rinforzare il pilotaggio dei poteri pubblici sull'attività di tanatoprassi • Potenziare il controllo all'abilitazione degli operatori funerari che propongono prestazioni di tanatoprassi e controllare delle loro attività • Migliorare l'organizzazione dei poteri pubblici addetti al controllo e alla regolamentazione della tanatoprassi. IV) Mettere fine alle disfunzioni nell'accesso alla professione di tanatoprattore e migliorare l'accompagnamento nell'esercizio del suo lavoro Grossi mutamenti sembrano in arrivo nel mondo francese della tanatoprassi. Chissà che non possano dare degli spunti a chi vorrà, in Italia, partecipare alla redazione di un Regolamento Funerario di cui si parla da decenni ma che sembra ancora lontano da venire. Chi vivrà vedrà (forse...)!  (Articolo realizzato in collaborazione con la rivista Résonance)



72

OLTRE MAGAZINE

NUMERO 1

GENNAIO 2020


eventi

La Polonia è pronta ad accogliere nuove sfide d i K ATA R Z Y N A S U PA

Si è trattato della terza edizione di questo evento e, fino ad ora, la più frequentata. A detta dei partecipanti è stata una edizione di svolta, dove

si è assistito a dibattiti fondamentali per il settore e dove sono state presentate numerose soluzioni innovative. Esperti hanno condiviso il loro know-how mentre i partecipanti sono stati coinvolti a vari livelli nelle discussioni o in esercitazioni pratiche. I workshop, parte integrante dell’evento, si sono incentrati sulle  OLTRE MAGAZINE

NUMERO 1

Il Funeral Forum che si è tenuto nella bella città polacca di Poznań, quest’anno ha contato 72 rappresentati dell’industria produttiva e molti impresari funebri provenienti da tutta la Polonia.

GENNAIO 2020

Il 22 e il 23 novembre 2019 si è svolto in Polonia il Funeral Forum organizzato dalla rivista Omega: un importante momento di confronto per un settore sempre più al passo con i tempi.

73


eventi

tecniche di marketing fornendo utili strumenti e nuovi stimoli per aumentare e migliorare la vendita di prodotti e servizi, costruire un proprio brand e rendere più efficaci le azioni nel campo del business funerario. I consulenti sono stati di grande aiuto nel guidare i partecipanti nelle sessioni di training. Un’occasione di formazione ma anche di altri benefici, come gli speciali sconti offerti dalle aziende partner della manifestazione.

NUMERO 1

GENNAIO 2020

Tra gli argomenti dei convegni sono stati affrontati alcuni aspetti legati al lutto e il ruolo delle case funerarie nel gestire queste difficili situazioni. Tra i relatori presente anche Anja Frantczak, studiosa di primo piano delle tematiche della morte e del lutto in Polonia. Si è parlato anche di come approcciare un cliente difficile e di come condurre una trattativa d’affari. È stato inoltre dedicato un focus a professioni particolari, quali il tecnico specializzato in autopsie e il tanatoprattore, da cui è emersa

74

OLTRE MAGAZINE

la mancanza di una educazione nel settore specifico della tanatoprassi: c’è una forte richiesta in Polonia di questo tipo di professionalità che si deve confrontare con un numero esiguo di specialisti. Le nuove tecnologie sono state parimenti al centro della due giorni di Poznań: software gestionali per le imprese funebri, soluzioni informatiche per trasmissioni di documenti, lapidi integrate con sistemi NFC per ricordare la persona scomparsa, internet marketing, strumenti che aiutano a crearsi una buona reputazione sul web… Le opportunità offerte al settore funerario dalla trasformazione digitale sono tantissime e hanno riscosso grande interesse. La manifestazione ha visto anche una piccola mostra di lavori selezionati tra quelli inviati dagli studenti dell’Accademia d’Arte di Szczecin. Tra i progetti presentati hanno attratto l’attenzione i prototipi di urne che seguono le tendenze

ricercate da un mercato in grande evoluzione. Per quanto riguarda l’innovazione i ragazzi hanno dimostrato la possibilità di creare un ologramma della persona deceduta o di vedere, attraverso un’attività termica, il contenuto di un’urna cineraria. Dai giovani è emerso anche il bisogno di coltivare la memoria dei nostri cari e di stare in contatto con la natura proponendo soluzioni alternative di sepoltura, che al momento non sono permessi dalla legge polacca ma che rivelano ciò che le nuove generazioni ricercano e si aspettano. Sotto molto punti di vista il Funeral Forum 2019 è stato un incontro di alto livello, una fonte di ispirazione e un importante momento di relazioni sia lavorative che umane. I partecipanti hanno messo in luce come sia giunto il tempo di una approfondita analisi e di nuove idee, tanto che è già prevista una nuova edizione nel 2020, le cui date saranno rese note a breve sul sito www.funeralforum.pl 



C U LT U R A

Scambi commerciali e culturali sulla Via della Seta di MIRANDA NERA

L’Eurasia è un super-continente. Questo nome è stato proposto nel 1858 per indicare l’insieme dell’Europa e dell’Asia proprio perché i due continenti non sono fisicamente divisi ed appaiono come un’unica massa all’interno del globo terrestre.

NUMERO 1

GENNAIO 2020

I popoli dell’Eurasia: Tatari e Buriati tra sciamanesimo, culti animisti e le influenze di altre importanti religioni come l’islamismo e il buddismo.

Le connessioni tra loro sono tante, la prima tra tutte è la Via della Seta che con la sua fitta rete di rotte commer-

76

OLTRE MAGAZINE

ciali, ha messo in contatto l’Asia (la Cina in particolare) con l’Europa. Gli scambi di mercanzie non hanno solamente influito sullo sviluppo economico dei due continenti, ma anche e soprattutto sulla loro visione del mondo, della religione e della ritualità legata al culto dei morti. Le etnie di questo grande continente nel corso del tempo sono entrate 


OLTRE MAGAZINE

77

NUMERO 1

GENNAIO 2020


 Cerimonia rituale eseguita da uno

sciamano Buriati

in contatto con religioni differenti e di conseguenza i Tatari dell'Europa orientale e dell’Asia del Nord hanno accolto la religione musulmana mentre i Buriati della Siberia si sono avvicinati al culto Buddhista.

Al contempo il regno dei morti era posizionato sotto la Terra, rappresentato come una copia esatta del regno dei vivi. La sorte dell'anima era decisa dal giudizio post mortem che con grande similitudine con il popolo egizio avveniva attraverso la pesatura della pietra bianca e della pietra nera. Se la pietra bianca era leggera l'anima era salva e poteva

78

OLTRE MAGAZINE

GENNAIO 2020 NUMERO 1

Un elemento comune a questi popoli riguarda la collocazione dei mondi ultraterreni. Secondo l'immaginario collettivo il mondo degli spiriti era collocato sopra la Terra, ed era caratterizzato da diversi cieli che si susseguivano uno dopo l’altro. Per le popolazioni siberiane, ad esempio, esistevano nove cieli sede delle divinità e degli spiriti, il cui rapporto con gli uomini era regolato dagli sciamani. I Tatari invece credevano all’esistenza di sette cieli, proprio perché il numero sette, per i musulmani era il numero perfetto, simbolo dell’abbondanza divina e della totalità dell’universo.

 Una raffigurazione del popolo Tatari volare verso il cielo, altrimenti era destinata agli inferi.

Influenze musulmane nella visione degli inferi dei Tatari Per spiegare l’idea dell’aldilà propria dei Tatari (o Tartari), popolo di origine turca, bisogna sicuramente considerare la grande influenza della

religione musulmana che a sua volta si è arricchita delle credenze sciamaniche provenienti da una cultura più antica. Subito dopo il decesso si credeva che l’anima fosse sottoposta ad un giudizio, in base alle azioni commesse in vita, da parte di un’assemblea di spiriti eletti che avevano il potere di decidere del suo futuro, Lo spirito degli inferi, Erlik, era immaginato come un mostro o come un essere vecchio e malvagio che spesso teneva in mano un serpente. Egli viveva all'interno di un palazzo collocato sopra un fiume ed accoglieva le anime dei defunti facendole passare su un simbolico ponte. Il percorso per arrivare al suo palazzo era lungo e tortuoso e, secondo la leggenda, solo gli sciamani potevano tornare indietro illesi. L’influenza dell’Islam è chiaramente visibile all’interno di questa leggenda: il fiume che portava al palazzo della divinità degli inferi ha una grande similitudine con il fiume As-Siraat che nel Corano rappresenta proprio il fiume in cui passano le anime dei defunti che non potranno mai più fare ritorno sulla Terra. La struttura del mondo degli inferi varia a seconda delle tradizioni, le caratteristiche di base rimangono, tuttavia, più o meno le stesse.

Influenze buddiste nella visione dell’aldilà dei Buriati I Buriati sono una popolazione mongola distribuita tra la Russia, la Mongolia e la Cina. Anch’essi


 La pesatura dell'anima, mito derivato dagli antichi Egizi positivi, rimangono sulla Terra sotto forma di spiriti vaganti. Un elemento interessante riguarda come, nello stesso gruppo etnico, riescano a coesistere visioni diverse e molto articolate della vita ultraterrena. Studiando le religioni dei vari popoli ed indagando in particolare sulla loro visione della morte, è sempre più evidente come i pensieri propri delle varie culture si accavallano e si compenetrano per il bisogno di risposte su un mistero che non può trovare una spiegazione razionale.   Raffigurazione di Erlik, spirito degli inferi

GENNAIO 2020

 La tradizionale tenda "Yurte" delle popolazioni della Via della Seta

NUMERO 1

hanno subìto diverse influenze e la religione dalla quale hanno preso gli spunti più importanti è il buddhismo mongolo-tibetano. Anche per questa etnia l’influsso sciamanico è una caratteristica significativa che però si è scontrata duramente con il pensiero buddhista. La loro visione del mondo ultraterreno pullula di una serie di divinità divise tra spiriti, demoni ed entità sacre che restano legate al mondo dei vivi grazie ad un profondo e costante dialogo con lo sciamano; questo rappresenta, nelle varie comunità, la guida delle anime nel mondo dei defunti. Anche la loro visione è caratterizzata dall’esistenza dei cieli che si sviluppano sopra la Terra e che rappresentano il mondo dell’aldilà. In questo caso, però, le anime non trovano una collocazione statica ma fanno parte di un ciclo di reincarnazioni dettato dal corretto comportamento e dalle buone azioni praticate in vita. Le anime possono reincarnarsi in umani o animali, a seconda del tipo di morte che hanno avuto e dell’assiduità con la quale hanno venerato i propri antenati. Le anime dei defunti che non hanno portato a compimento cicli

OLTRE MAGAZINE

79


BOLOGNAITALY 7/9FEBRUARY2021

La fiera dedicata al mondo religioso UN EVENTO DI

Via Filippo Turati, 9 - 40026 Imola - Bologna Tel. +39 0542 641731 - info@devotio.it

CON IL COORDINAMENTO CULTURALE DI

MEDIA PARTNER

PRESSO





Ti invitiamo ad entrare in onoranzeeccellenti.it, l’elenco delle Onoranze Eccellenti Italiane che tramite Prima Bottega sostengono la ricerca scientifica. si entra con l’acquisto anche di un solo prodotto Prima Bottega La spedizione è gratuita


ONORANZEECCELLENTI.IT È IL PRIMO PORTALE DEDICATO ALLE FAMIGLIE PER LA SCELTA DELLE PIÙ VICINE ONORANZE SELEZIONATE.

Su www.onoranzeeccellenti.it le Famiglie trovano

Tramite i prodotti made in Italy di PrimaBottega le

l’impresa funebre più vicina che si distingue per il sostegno

Onoranze Eccellenti sostengono gli istituti in prima linea

dedicato alla ricerca per la salute delle future generazioni.

nella ricerca medica con l’iniziativa:

SOSTENIAMO INSIEME LA RICERCA SCIENTIFICA E LA SALUTE Per accogliere i desideri delle Famiglie che prediligono le

con la quale una parte dei proventi della vendita dei

opere di bene, le Onoranze Eccellenti hanno pensato ad

prodotti viene devoluta da Prima Bottega, su indicazione

un nuovo modo di contribuire al progresso scientifico.

delle Onoranze, a favore di un Ente di ricerca.

Ti invitiamo ad entrare in onoranzeeccellenti.it, l’elenco delle Onoranze Eccellenti Italiane che tramite Prima Bottega sostengono la ricerca scientifica. SI ENTRA CON L’ACQUISTO ANCHE DI UN SOLO PRODOTTO PRIMA BOTTEGA LA SPEDIZIONE È GRATUITA



ONORANZE ECCELLENTI E RICERCA

INSIEME PER UNA SCELTA D’AMORE - L’ULTIMO DONO È PER LA RICERCA, è una iniziativa con la quale le Onoranze che dispongono dei prodotti Prima Bottega contribuiscono al progresso scientifico per la salute delle future generazioni. Il patrocinio si esprime attraverso donazioni in favore di istituti in prima linea nella ricerca scientifica tramite la compilazione di un apposito Certificato di Garanzia a corredo di ogni prodotto Prima Bottega. La partecipazione all’iniziativa non carica le Onoranze di alcun costo supplementare: è Prima Bottega stessa a devolvere il contribuito all’ente indicato sul Certificato e a trasmettere alla famiglia la lettera di avvenuta donazione. Le Onoranze Eccellenti si distinguono nella Community www.onoranzeeccellenti.it tramite una o più stelle di merito che misurano l’impegno dedicato alla campagna.

5


IDEE PER IL VOSTRO PRESTIGIO Nel borgo medievale di Fossa, ai piedi del Gran Sasso d’Italia, dalla felice sinergia tra design, talento e cura artigianale, nascono i brand iconici come Scrigno del Cuore, Preghiera, Affresco e Sigillo d’Amore, affermati “must have” firmati Prima Bottega Ebanisteria Italiana. Prima Bottega Ebanisteria Italiana è la “Manifattura d’Innovazione”, leader nel mondo della funeraria, che ha creato nuovi stili e nuove tendenze, prodotti costruiti per le imprese che vogliono distinguersi guardando il futuro. I manufatti Prima Bottega sono concept portatori di un vero valore aggiunto perchè ogni proposta è frutto di una speciale sensibilità nei confronti delle Famiglie e ciò si traduce in vantaggi per le Onoranze.

Urna Affresco -”Tre Scene Giotto”

6


ARREDIAMO LA TUA IMPRESA Siamo specializzati nella produzione e vendita di arredamenti e complementi d’arredo, anche su misura, per rendere più bello qualsiasi ambiente: sedi di onoranze, sale del commiato, case funerarie, chiese ed edifici di culto, in Italia e all’estero. Studiato lo spazio disponibile e il tipo di soluzioni, progettiamo, realizziamo e installiamo pareti scenografiche, espositori e complementi d’arredo. Per qualsiasi richiesta potrai fare affidamento sul nostro team, sempre pronto a consigliarti la miglior scelta per un risultato ottimale.

Casa Funeraria Spirito Santo di Greco - Espandibile Incoronata con Angeli 205

7


CONDIVIDIAMO LE VOSTRE DEVOZIONI

CALABRIA Madonna di Porto (GIMIGLIANO - CZ)

SARDEGNA San Gemiliano Sant’Antonio (SAN SPERATE - CA)

SICILIA Madonna Addolorata Sant’Angelo da Gerusalemme (LICATA - AG) Madonna dei Miracoli (ALCAMO - TP)

realizziamo soggetti religiosi su richiesta

ORDINACI IL TUO SANTO PATRONO info: +39 327 16 54 742

+39 340 35 64 393 8

+39 393 84 04 854


CONDIVIDIAMO LE VOSTRE DEVOZIONI

UMBRIA

ABRUZZO

Madonna di Foligno (FOLIGNO - PG)

Madonna della Libera (PRATOLA PELIGNA - AQ)

CAMPANIA Madonna della Speranza (BATTIPAGLIA - SA)

PUGLIA Madonna dell’Altomare (ANDRIA - BT)

realizziamo soggetti religiosi su richiesta

ORDINACI IL TUO SANTO PATRONO info: +39 327 16 54 742

+39 340 35 64 393 9

+39 393 84 04 854


Scrigno del Cuore - cofano versione spallata naturale


SCRIGNO DEL CUORE

Scrigno del Cuore, il cofano con incisi dei piccoli cuori rimovibili che possono essere conservati in ricordo del proprio caro e sostituiti con messaggi d’amore dedicati. Disponibile anche nella versione con Croci e nel modello Urna. Un prodotto originale indispensabile ad ogni moderna impresa funebre che voglia offrire una cerimonia esclusiva, con una dotazione di accessori completa di tutto ciò che serve per confermare visibilità e prestigio: visita www.scrignodelcuore.com. Una ricercatezza progettuale ed estetica che veste la cerimonia funebre di una nuova luce, dando vita ad un’atmosfera unica, all’insegna di una spiritualità toccante ed intensa: è questa la reale impronta innovativa di Scrigno del Cuore.

Scrigno del Cuore - cofano versione retta naturale

Urna Scrigno del Cuore - versione in cipresso

11


SCRIGNO DEL CUORE

Il cerimoniale di Scrigno del Cuore si svolge con l’ausilio di un kit di accessori comprendente: - i cuoricini di legno nei sacchetti. - i libretti con minipenna* esplicativi del rito - i cuori di cartoncino dove lasciare una dedica - l’espositore del libro firme - il libro delle firme* dei partecipanti alla cerimonia - una scatola grande dove riporre i cuori - il rosario con grani a forma di cuore - 2 borse a tracolla dove collocare il necessario per il cerimoniale - il certificato di garanzia da compilare se si vuole sostenere il progetto a favore della ricerca scientifica e della salute. * Il libro firme e le 53 minipenne metalliche sono personalizzabili con il nome dell’impresa funebre.

12



Sigillo d’Amore - cofano versione retta | Sullo sfondo: fondale Espandibile Affresco - Trittico Cristo Bizantino 130-280-130


SIGILLO D’AMORE

Sigillo d’Amore ha due anelli formati da tante mattonelle in metallo da cesello e foglia oro, che possono essere facilmente incise con un qualsiasi strumento, anche una penna. Si possono così scrivere di proprio pugno messaggi e pensieri d’addio rendendo la cerimonia unica e partecipativa. La scritta resterà immutabile a suggellare un vincolo che si protrae nel tempo. Un connubio fra tradizione e innovazione dove il made in Italy è certificato al 100%, in conformità con la filosofia aziendale volta a valorizzare, in ogni suo prodotto, le grandi risorse e capacità dell’artigianalità italiana.

Sigillo d’Amore ®, brevetto di casa Prima Bottega, è stato pensato per regalare una nuova esperienza creativa ed emozionante per dar vita ad un’opera unica, permeata e plasmata dal trasporto del momento e destinata a perdurare in eterno, come eterni sono i ricordi e la memoria dei propri affetti.

15


Mod. Ave Maria - Versione Spallata Naturale | Sullo sfondo: Fondale Espandibile Affresco: Angeli 205


PREGHIERA

Urna Preghiera - versione cipresso - “Mamma”

Preghiera™ ha un concept semplice e innovativo: un anello intorno al cofano o all’urna dove è riportata una preghiera o un pensiero di commiato. Il testo è impreziosito da uno sfondo in foglia oro e protetto da una teca in plexiglass originale. Disponibile in tre tonalità: Naturale, Noce Miele e Noce. È possibile ordinare qualsiasi preghiera: - Ave Maria, Padre Nostro, Rito delle Esequie con l’Eterno Riposo, - Ave Maria e Padre Nostro in latino, preghiera dell’Alpino, etc., - oppure un pensiero dedicato (con la variante d’intestazione tra Amore, Mamma o Papà). Solo con l’originale Preghiera™ è abbinato, a corredo, un raffinato quadro della linea editoriale Prima Bottega in tecnica affresco ed il Certificato per la donazione in memoria.

17


Affresco- Versione Retta - “Gigli”


AFFRESCO

La tecnica Affresco® coniugata a cofani ed urne, nobilita gli stessi a veri e propri oggetti d’arte, grazie all’alta qualità di rappresentazione su un’autentica base muraria, una tecnica esclusiva brevettata e distribuita solo da Prima Bottega. Ogni prodotto è corredato da un raffinato quadro Affresco®, della linea editoriale Prima Bottega, concepito come ricordo da donare alla famiglia.

Frutto di una ricerca accurata di materia, forma ed estetica, Affresco® è l’espressione di una sfaccetata creatività in bilico tra presente e passato, contemporaneo e antico, creando un gioco materico e di colore che ben si sposa con la linearità classica del legno.

Santilli Onoranze - Espandibile Stella Maris 280 e Affresco cofano versione spallata “Gardenia”

Urna Affresco - “Gardenia”

19


Affresco- cofano e fondale Espandibile -�Madonna del Giglio� 205


AFFRESCO

Affresco- cofano versione spallata - “Padre Pio”

Urna Affresco - “Padre Pio”

Quadro della linea editoriale Prima Bottega, ricordo destinato alla Famiglia.

21


AFFRESCO

Urna Affresco - “Infiorata in Vaso di Terracotta”

Urna Scrigno del Cuore d’oro

Urna Preghiera - versione noce - “Padre Nostro”

22


AFFRESCO

Tutte le urne Prima Bottega rispondono a determinate specifiche teniche riportate nella tabella sottostante. È possibile corredarle con una elegante capsula interna –realizzata in Plexiglass specchiato oro– che va ad inserirsi perfettamente all’interno dell’urna come un prezioso cuore nascosto a rievocare la sacralità del proprio contenuto.

case esterna urna

base urna chiave di chiusura

copertura contenitore

2 2 CM

1 6, 6 C M

2 2 CM

contenitore cinerario

1 6 ,6 C

M

12 ,8 C M

19 ,5

CM

1 4,

12,8 CM Copertura: 16,6 x16,6 x16,6 cm

16,6 C M

Case esterna: 22x22x22 cm Capacità: 5 lt Base urna (lignea): Larghezza: 14,8 cm Altezza: 13,5 cm Profondità: 19,5 cm Spessore: 2 cm

M 8C

15,6 C M

13,5 C M

22 C M

2 cm

apertura cont. cinerario

15 ,6

Particolare di lastra specchiante in plexi usata per la capsula interna.

CM

1 5,

Contenitore cinerario: Dimensioni: 15,6 x15,6 x15,6 cm Capacità: 3,3 lt Apertura superiore: Dimensioni: 12,8 x12,8 cm

M 6C

Rifinitura interna in foglia oro dell’involucro esterno.

23


FONDALI ESPANDIBILI

IL DESIGN SEI TU

INTELLIGENZA E PRATICITÀ

Noi di Prima Bottega formiamo l’alfabeto con cui poter arredare tutti

I pannelli dei Fondali Espandibili Affresco nascono da una

gli spazi che si desiderano: i Fondali Espandibili Affresco, sono

approfondita ricerca ed uniscono un grande sapere artigiano

sistemi flessibili, versatili e modulari che si adattano alla

all’innovativa visione Prima Bottega. Il supporto di ogni pannello è

tua personalità, alle dimensioni degli spazi e alle necessità

caratterizzato da:

funzionali.

proprietà tipiche degli affreschi tradizionali, come questi

eseguiti su vero intonaco ma dello spessore di 2 mm, con le stesse Un sistema innovativo in cui i tradizionali tendaggi, roll-up e separè

caratteristiche materiche di granulosità e consistenza, grazie alla

cedono il posto ai nostri espandibili con pannelli brevettati Affresco

tecnica Affresco ®, regalando un percorso tattile ed emozionale che

®, speciali fogli di intonaco, che possono essere arrotolati e srotolati

rimanda ad un tempo lontano.

innumerevoli volte e che, essendo di dimensioni customizzabili

nella misura e nel tema del soggetto riprodotto, possono interagire

essere arrotolati e srotolati innumerevoli volte senza subire alterazioni

armonicamente con ogni tipo di ambiente.

e, una volta aperti e fissati alla struttura espandibile, si distendono

un elevato grado di maneggevolezza e leggerezza: possono

perfettamente come una vera superficie muraria. la foglia oro rigorosamente applicata a mano, come nella

Grazie a questa peculiarità e l’ampia gamma di proposte pittoriche, puoi

dar vita a soluzioni di arredamento uniche e personalizzate, sostituendo

tradizione del più antico artigianato italiano; raffinata, atemporale, si

a piacimento il tema di ciascun fondale, anche con soggetti di tuo

adatta ad ogni tipo di ambiente. L’oro conferisce una nuova luminosità,

gusto: ne valutiamo con piacere la fattibilità e realizziamo volentieri le

moltiplicando le tonalità calde e accendendo le sfumature più fredde, e

tue idee.

crea effetti dai riflessi sempre diversi e dall’eleganza rara.

24


25


affresco

26


FONDALI ESPANDIBILI

Il montaggio è veloce ed intuitivo, grazie a un sistema brevettato, con attacchi magnetici, allargabile e ripiegabile. Funzionalità ed estrema facilità di installazione, ma anche leggerezza e semplicità nel trasporto: l’intera struttura e tutti gli accessori si collocano agevolmente in una speciale borsa trolley in dotazione.

ASCENSIONE DI GESÙ 130 (pag. 26) Dimensioni: 130 x 30 x 230 cm Peso intera struttura*: c.ca 11 kg Materiale per allestimento del fondale: 230 CM

- struttura espandibile ripiegata; - pannelli con la grafica muraria Affresco®; - n.1 faretto alogeno (opzionale); - accessori vari (barre magnetiche e altro); - **trolley bag in tessuto, sostiuibile su richiesta con una versione rigida trasformabile in tavolo firma. 130 CM

*comprensiva di trolley bag.

30

27

CM


FONDALI ESPANDIBILI

Faretti alogeni opzionali (150W), adattabili alla struttura espandibile, massima luminescenza. Dotati di regolari certificazioni di conformitĂ ai requisiti di sicurezza previsti.

INCORONATA 130 (sopra) ANGELI 130 (pag. 29) Dimensioni: 130 x 30 x 230 cm 230 CM

Peso intera struttura*: c.ca 11 kg Materiale per allestimento del fondale: - struttura espandibile ripiegata; - pannelli con la grafica muraria AffrescoÂŽ; - n.1 faretto alogeno (opzionale); - accessori vari (barre magnetiche e altro); - **trolley bag in tessuto, sostiuibile su richiesta con una versione rigida trasformabile in tavolo firma.

130 CM

30

*comprensiva di trolley bag.

28

CM


29


30


FONDALI ESPANDIBILI

Varie soluzioni di pareti modulari, montabili in 5 minuti grazie ad un sistema brevettato, con attacchi magnetici, richiudibile a griglia e trasportabile in una comoda trolley bag in tessuto**. I Fondali Espandibili sono di varie larghezze ma tutti dello stesso spessore ed altezza, realizzati con la qualità della tecnica Affresco ® su vera base muraria e rifiniti dal rivestimento in foglia oro applicata a mano, per una allure in equilibrio tra raffinatezza e lussuosa eleganza. Le proposte pittoriche di ciascun fondale sono disponibili in ogni formato.

Onoranze Susco - Espandibile Resurrezione Giotto 130 e cofano Preghiera “Etermo Riposo”

PADRE PIO 205 (pag. 30 e 31) Dimensioni: 205 x 30 x 230 cm Peso intera struttura*: c.ca 13 kg 230 CM

Materiale per allestimento del fondale: - struttura espandibile ripiegata; - pannelli con la grafica muraria Affresco®; - n.1 faretto alogeno (opzionale); - accessori vari (barre magnetiche e altro); - **trolley bag in tessuto, sostiuibile su richiesta con una versione rigida trasformabile in tavolo firma.

205 CM

30

*comprensiva di trolley bag.

31

CM


32


FONDALI ESPANDIBILI

Nonostante l’imponenza i fondali si allestiscono in pochi minuti, indipendentemente dalla loro larghezza, e si impiega lo stesso tempo per smontarli e riporli, con tutti gli accessori anessi, nell’apposita trolley bag in tessuto, sostituibile su richiesta con una versione rigida trasformabile in tavolo firma, delle dimensioni di h 100 cm x 73 cm x 45 cm : ideale per comodità ed impatto visivo e personalizzabile con logo aziendale.

Casa Funeraria Pianacce - Trittico Adamo ed Eva nel Giardino dell’Eden con Angeli 130-280-130 e Tappeto Angeli

PARADISO 280 (pag. 32) Dimensioni: 280 x 30 x 230 cm Peso intera struttura*: c.ca 15 kg Materiale per allestimento del fondale: - struttura espandibile ripiegata; 230 CM

- pannelli con la grafica muraria Affresco®; - n.2 farettI alogenI (opzionali); - accessori vari (barre magnetiche e altro); - **trolley bag in tessuto, sostituibile su richiesta con una versione rigida trasformabile in tavolo firma.

280 CM 30 CM

*comprensiva di trolley bag.

33


FONDALI ESPANDIBILI Il Trittico contempla un ventaglio di soluzioni inerente gruppi da 3 fondali, per ciascuno dei quali è possibile scegliere la larghezza più funzionale, in base alle diverse esigenze. Di seguito è riportata una tavola di sintesi sulle molteplici combinazioni ipotizzabili, con relativo numero di faretti alogeni consigliati (opz.). Le proposte pittoriche presentate sono tutte adattabili ad ogni formato, Trittico compreso, e sono tutte rigorosamente

LARGHEZZE DI OGNI FONDALE COMPONENTE IL TRITTICO

130 CM 205 CM

1

130 CM

1

130 CM

1

1

205 CM

1

205 CM

1

280 CM

2

355 CM

2

Onoranze Bosco - Trittico Stella Maris 130-280-130 e Tappeto Full Gold

TRITTICO IMMACOLATA CON ANGELI 130/130/130 (pag. 34) Dimensioni dei 3 fondali: 130 x 30 x 230 cm Peso complessivo*: c.ca 33 kg Materiale per allestimento del fondale: 230 CM

- n. 3 strutture espandibili ripiegate; - n. 3 pannelli con la grafica muraria Affresco®; - n.3 faretti alogeni (opzionali); - accessori vari (barre magnetiche e altro); - ** 3 trolley bag in tessuto, sostiuibili su richiesta con relative versioni rigide trasformabili in tavolo firma. *comprensivo delle 3 trolley bag.

130 CM

30

34

CM

Numero faretti corrispondenti per ciascuna larghezza

realizzate con l’altissima qualità della tecnica Affresco ®.


FONDALI ESPANDIBILI

35


Idee per il Vostro Prestigio

DIREZIONE COMMERCIALE/ SALES MANAGEMENT Prima Bottega Ebanisteria Italiana privilegia il rapporto diretto con il Cliente: amiamo ascoltare le sue esigenze, condividere obiettivi e strategie e realizzare soluzioni. Vi invitiamo a chiamarci: Francesca 327 16 54 742 340 35 64 393 Simona 393 84 04 854 Ufficio Vendite 0862 76 15 79 0862 75 50 75

scrigno del cu re il tuo gesto d’amore made in italy

w w w.primabotte ga.it w w w.scrign ode lcu ore.com w w w.on oran z e e cce lle n t i.it