Il respiro della mia terra

Page 1

LUCIANO PASQUINI IL RESPIRO DELLA MIA TERRA

A CURA DI GRAZIANO COSNER


Alle mie due nipotine Emma Ludovica e Allegra

LUCIANO PASQUINI IL RESPIRO DELLA MIA TERRA

a cura di Graziano Cosner 21 luglio - 2 settembre 2018 Sala Civica Comune di Andalo P.zza Centrale, 1 Andalo (TN) saluto di Alberto Perli Sindaco di Andalo

testo critico di Graziano Cosner


Con il patrocinio della PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO e del COMUNE DI ANDALO

SI RINGRAZIANO

Alberto Perli Sindaco di Andalo Graziano Cosner Bibliotecario e critico d’arte Tiziana Garofalo Ufficio Marketing Andalo Gestioni Biblioteche della Paganella

SI RINGRAZIANO PER LA COLLABORAZIONE Bruno Bordignon Bottega d’Arte Ristori Cornici - Firenze Florence Art Gallery Firenze Galleria d’Arte Fedrizzi Cles - Trento Annalisa Tarabini Sondrio Cantina Le Coste Rufina - Firenze Franco Zafutta Verona

COMUNE DI ANDALO

INDICE TABLE OF CONTENTS

SI RINGRAZIANO INOLTRE: Villa Agape - Firenze Art Hotel - Residenza d’Epoca Sede Mostra Antologica Permanente Luciano Pasquini

Riccardo Nencini

Certosa di Pontignano - Siena Residenza d’Epoca Sede Mostra Antologica Permanente Luciano Pasquini

Paolo Becattini

SOGES Group S.r.l. Famiglia Galardi Enoteca Toscana Radda in Chianti - Firenze

Salvatore Italia Giovanni Faccenda

Federico Galardi Chiara Certini Marco Biada Fabrizio Borghini

Luciano Pasquini (a sinistra) con Davide Bandieri Un ringraziamento particolare per l’ideazione e la cura del concerto inaugurale della mostra va ad Anna Maria Battistini (viola) e Davide Bandieri (clarinetto)

Angela Pellegrini

Roberto De Ruggero

28 Marine Seascapes

Riccardo Melotti

Comune di Andalo P.zza Centrale, 1 38010 Andalo (TN) Tel. +39.0461.585824 Fax +39.0461.585310 www.comune.andalo.tn.it

9 Testo critico di Graziano Cosner Critique text by Graziano Cosner 14 Paesaggi Landscapes

Franco Ristori

Sandro Battaglini

6 Saluto di Alberto Perli Sindaco di Andalo Greeting by Alberto Perli Mayor of Andalo 8 Saluto di Alberto Perli Sindaco di Andalo Greeting by Alberto Perli Mayor of Andalo

Progetto Grafico e sito web Fabrizio Saccomanno - Ancona

40 Tetti Roofs

Foto delle opere Marco Quinti - Firenze

50 Nevicate Snowfalls

Traduzioni Susan Berardi - Firenze

48 Fiori Flowers

Prestampa e stampa Grafiche Cappelli - Firenze

77 Cenni biografici Biographical notes


MOSTRE ANTOLOGICHE PERMANENTI

PERMANENT ANTHOLOGICAL EXHIBITIONS

Art Hotel • Residenza d’Epoca

CERTOSA DI PONTIGNANO Residenza d’epoca Castelnuovo Berardenga Siena

VILLA AGAPE Art Hotel Residenze d’epoca Firenze

CHIARA CERTINI

Storica dell'Arte, curatrice delle due mostre. Art historian and Curator of the two exhibitions

Il 9 gennaio 2016 numerose opere di Luciano Pasquini trovano nell’Art Hotel Villa Agape di Firenze una casa permanente: nel giorno della presentazione della mostra il critico Giovanni Faccenda ha commentato che “in un’epoca come la nostra, che ha visto tramontare numerosi valori e significati, la coerenza della pittura di Luciano Pasquini meritava di essere documentata in una visione antologica”. I dipinti del maestro portano da quel momento la propria anima colorata nelle sale e nelle camere di questa dimora dall’autentico sapore toscano, che sulle morbide pendici attorno al Piazzale Michelangelo si staglia come una villa di delizia di un altro tempo. Adesso, abbracciato dai giardini all’italiana così voluti dalla Duchessa d’Aosta, l’Art Hotel gode di tutto il suo splendore sia per l’elegante e recente restauro che per la vivacità odorosa delle “Immagini garbate” di Luciano Pasquini, e si apre ai visitatori come una sosta d’eccellenza immersa nella pace dei colli fiorentini. Da questo importante traguardo nell’attività artistica del pittore nasce l’idea della

mostra “Costruire col colore”, che suggella un sodalizio iniziato nel 2015 tra il pittore ed il gruppo SOGES, gestore dell’Art Hotel Villa Agape come della Certosa di Pontignano nel Comune di Castelnuovo Berardenga: i suggestivi ambienti della Certosa, Residenza d’Epoca e Centro Congressi di fama internazionale dell’Università degli Studi di Siena, erano pronti ad accogliere nel proprio corpo antico una linfa artistica nuova e vitale, e le opere di Luciano Pasquini si presentavano capaci di riverberare, per le loro vibrazioni appassionate, una tale energia. In occasione di questa esposizione i dipinti portavano dentro alle sale colori, materie ed immagini di Toscana altrettanto secolari ed è così che si è resa inevitabile la decisione di consolidare i propositi di questa circostanza fugace. Dal gennaio 2017 la Certosa di Pontignano diventa il secondo “Museo Pasquini”: un'altra casa permanente per le opere dell'artista in cui si riaccende quell’eterno dialogo amoroso tra passato e presente possibile solo all’arte.

Since 9 January 2016, numerous works by Luciano Pasquini have taken up permanent residence in the Art Hotel Villa Agape in Florence. On the day of presenting this exhibition, art critic Giovanni Faccenda commented that “in an epoch like ours, which has seen the sun set on so many values and meanings, the coherence of Luciano Pasquini’s painting deserves to be documented in an anthological vision”. Since then, the paintings of the maestro have brought their colourful soul into the halls and rooms of this ancient mansion with its authentic Tuscan flavour, standing out as it is on the gentle hills around Piazzale Michelangelo like a villa of delights from another era. Today, in the embrace of the Italian gardens so keenly desired by the Duchess of Aosta, the Art Hotel is surrounded by all its glory thanks to the elegant and recent restoration and the fragrant vivacity of Luciano Pasquini’s show “Amiable Images”, which opens up to visitors in the form of a stopover par excellence immersed in the peace of the Florentine hills. Springing from this important milestone in the artistic career of the artist was the idea for the current

exhibition “Building with colour”, which seals a partnership started in 2015 between the painter and the SOGES Group, managers of the Art Hotel Villa Agape and the Charterhouse of Pontignano in the Municipality of Castelnuovo Berardenga: the evocative environments of the Charterhouse, historic home and internationally renowned Congress Centre of the University of Siena, were ready to welcome within their ancient walls a new and vital lifeblood, and the works of Luciano Pasquini have demonstrated their ability to reverberate such energy thanks to their passionate vibrations. On occasion of this exhibition, the paintings have brought the colours, materials and images of a century-old Tuscany into the equally old rooms of the hotel; thus, this is how the decision to consolidate the purposes of this fleeting circumstance became inevitable. In January 2017 the Certosa di Pontignano became the second "Museo Pasquini": another permanent home for the artist's works in which the eternal loving dialogue between past and present, only possible through art, is also reignited.

5


GRAZIANO COSNER Bibliotecario e Critico d’Arte Librarian and Art Critic

ALBERTO PERLI

Sindaco di Andalo Mayor of Andalo

1

l ritorno ad Andalo di Luciano Pasquini con le sue opere suggella quel forte legame che è nato tra il maestro e il nostro territorio. L’esposizione dell’estate 2017, con le tante visite dei residenti e degli ospiti di Andalo, desiderosi di conoscere e scoprire quelle opere fatte di colori e di paesaggi, ha destato grande interesse; per questo motivo il Comune e la Biblioteca hanno voluto ospitare nuovamente la personale di questo grande artista. Nei suoi lavori, che riprendono i forti colori del territorio toscano, riconosciamo la grande bellezza della natura, toscana o trentina che sia, e l’armonia del paesaggio con i piccoli centri abitati. C’è poi un particolare: nei paesaggi fioriti e lussureggianti dipinti dal maestro Pasquini ricorre spesso un fiore speciale, per Andalo, ossia il papavero. Questo fiore, che caratterizza tanti quadri del maestro, ad Andalo ha un significato antico, e siamo contenti di vederlo rappresentato nella moltitudine di fiori, immersi in stupendi paesaggi collinari. Approfittiamo quindi di questa nuova occasione per apprezzare la grande pittura di Luciano Pasquini, per poter vivere i paesaggi e i borghi del Trentino con nuovi occhi, e ritrovare così quella armonia tra uomo e natura di cui abbiamo sempre più bisogno.

The return of Luciano Pasquini and his artworks to Andalo seals the strong bond formed in the past between the maestro and our territory.The 2017 exhibition, which was visited by numerous residents and guests at Andalo, eager to discover and admire those paintings brimming over with colour and landscapes, aroused great interest and for this reason the Municipality and the Library wanted once again to host a one man show of this great artist. In his works, which incorporate the strong colours of Tuscany, we can recognise the great beauty of nature, both in Tuscany and Trento, and the harmony of the countryside with its tiny villages. In addition, there is one detail frequently found in the luxuriant, flowery landscapes painted by Pasquini, and namely, a flower that is dear to Andalo, the poppy. This flower, which characterises many of the maestro’s paintings, has an ancient meaning and it gives us much pleasure to see it portrayed amidst the multitude of flowers immersed in the splendid hilly landscapes. Therefore, we would like to take advantage of this new opportunity to appreciate the great artworks of Luciano Pasquini, in order to see the countryside and hamlets of Trento with new eyes, and thus rediscover the harmony between man and nature which we are all increasingly more in need of.

COSA SI NASCONDE

WHAT IS HIDDEN FROM VIEW

Brano tratto dalla monografia “L’intimo abbraccio del colore" - edizione giugno 2017

Excerpt from the monograph “The intimate embrace of colour” June 2017 edition

Che gli oli di Luciano Pasquini siano un affascinante gioia di colori e forme e paesaggi è stato ampiamente detto dai critici che ne hanno seguito la carriera artistica. Che la Toscana emerga prepotente da ogni ardente quadro di paesaggio è altrettanto evidente: colline dolci e infuocate, filari di vigne, campi arati ricolmi di mèssi, borghi accoccolati su rilievi morbidi, tetti e ancora tetti di cotto rosso e bruno, macchie di ginestra a lampeggiare qua e là. E poi ci sono le marine: il mare si nasconde dietro alle dune costiere, ancora alcuni passi e finalmente ecco l’infinita distesa blu comparire tra gli arbusti selvaggi: è incanto stupefatto. E infine ci sono i fiori: sì, ci sono anche i fiori, a mazzi, a grappoli, a cascata: eccoli a riempire tele e tavole senza disegno, a riempire gli occhi senza tregua e raziocinio, senza posa. Perché questo è il modo di far pittura di Pasquini: partire senza disegno ed avventurarsi nelle possibilità infinite dei colori. Così vede Pasquini. Occhi pieni di colline, di messi, di borghi toscani, di fiori che sbocciano ora o mai più.Negli oli di Pasquini mi manca il bianco. Solo qua e là minutissime tracce di strade che sento polverose; sottili ossature contorte di rami secchi di pino o ginestra sulle marine; leggerissime increspature delle onde e la spuma lieve della risacca. Il bianco sta sotto, tra la tela e il fondo colorato, molto prima del quadro che sto percorrendo come pellegrino in lungo e in largo; e allora capisco che il bianco di sfondo è il sole nascosto che non c’è in cielo, sta tutto dentro per dare brillantezza a ciò che si vedrà alla fine. E’ all’origine di tutto e raramente torna alla vista per dare senso al colore, o per delineare direzioni. Nei quadri di Pasquini mi manca il tempo. Non c’è il presente, perché nulla avviene, non c’è il passato, testimoniato magari da vecchi attrezzi o manufatti; non c’è il futuro rappresentato dalla macchina. C’è solo un inequivocabile eterno

The fact that Luciano Pasquini’s oil paintings are a fascinating delight of colours, shapes and landscapes has been widely documented by the critics who follow his artistic career. The fact that Tuscany dominates every fiery landscape is also equally clear: gentle and inflamed hills, rows of vines, ploughed fields dotted with hay rolls, villages clinging to the hilltops, roofs and even more roofs in red and brown terracotta, with patches of broom flashing here and there. And then there are the seascapes with the sea hiding behind the sand hills, just a few more steps and finally the endless blue expanse appears between the wild shrubs: this is all wondrous enchantment. And then there are the flowers: yes, there are also flowers, bunches, clusters, cascades of flowers: there they are, filling the canvases and panels without any sketches, filling one’s eyes without reprieve or reason, never ceasing. Because this is Pasquini’s way of painting: starting without any sketches as he ventures into the infinite possibilities of the colours. What does Pasquini see? Eyes brimming with trees, hay rolls,Tuscan hamlets, flowers that bloom now or never again. White is missing in Pasquini’s oil paintings. Only here and there are there very faint traces of roads which must be dusty; fine twisted skeletons of dry pine or broom branches in the seascapes; the gentle ripples on the waves and delicate froth of the undertow.The white has been hidden underneath, between the canvas and the coloured background, long before the painting that I am crossing through wide and far like a pilgrim; and so I understand that the white background is the concealed sun which is not in the sky, instead it’s deep inside, giving brilliance to what we see in the end. It is at the origins of everything and rarely does it come back into view to give meaning to the colour or give us directions. Time is missing in Pasquini’s paintings. There is no present, because nothing is happening, there is no past, perhaps testified to by ancient tools or artefacts; there is no future represented by cars.

Racconti di suoni e abbandoni 2017 - Olio su tela, cm 30x100

7


COSA SI NASCONDE WHAT IS HIDDEN FROM VIEW Graziano Cosner

2

presente diffuso, valido ora come mille anni fa, testimone di un tutto che non ha bisogno di esibire particolari. Le stagioni sono mature: il fiore è sbocciato, l’erba verde, il grano biondo e pronto per essere colto. E’ come se l’atto del dipingere le volesse rappresentare nella loro perfezione istantanea. Una terra che è madre. Con la stessa meraviglia le marine sembrano viste e raggiunte solo dopo tanto camminare: si aprono alla vista del bambino stupefatto, la discesa fra le dune è lì bell’e pronta per essere rincorsa, per arrivare a tuffarsi nel mare finalmente guadagnato. Un mare che è padre. Per definire l’enigma dobbiamo necessariamente collegare tutte queste assenze e provare a interpretare pittura e pittore a partire questa volta da ciò che non viene detto. Ecco che allora ci si pre-

There is only an unmistakable widespread eternal-present, just as valid now as it was a thousand years ago, a witness to everything that does not need to show off the details.The seasons are ripe: the flowers have bloomed, the grass is green, the wheat is golden and ready to be harvested. It’s as though he wants the act of painting to represent them in their instantaneous perfection. A land that is the mother. With the same wonder, the seascapes seem to be seen and reached only after a long walk: they open up to the amazed gaze of a child, the descent between the sand dunes is ready to be traversed before finally plunging into the sea. A sea that is the father. In order to define the enigma we must necessarily connect all these missing pieces and try to interpret the painting and the painter, this time starting from what is left unsaid. Here then, is an unusual painter

sentano un pittore inedito e una pittura diversa da come l’abbiamo sempre vista. Compare una pittura astratta, prima che paesaggistica; di calore, più che di colore e luce; metafisica, più che realistica. Pasquini non dipinge la Toscana, le colline, le marine, i tetti: ne dipinge la quintessenza antica, come la riconosce la sua sensibilità antica di toscano. La dipinge come faceva da bambino, nella scuola elementare di San Gersolè, sotto la guida della Maestra, quella Maria Maltoni che tanto proficuamente ha influito sulla sua formazione non tanto pittorica, men che meno scolastica, ma di vita e sensibilità per il mondo fuori e dentro di sé. La vede con gli occhi dei genitori contadini, che misurano i luoghi a giornate e raccolti, non a chilometri o produzione; con i desideri degli agri-

and a type of painting that differs from how we have always known seen it. An abstract painting appears before the landscape consisting of warmth rather than light and colour; metaphysical rather than realistic. Pasquini does not paint Tuscany, the hills, the seascapes, the roofs: he paints their ancient quintessence just as his ancient Tuscan sensitivity recognises them. He paints them as he did as a child, in the primary school of San Gersolè, under the guidance of his teacher, Maria Maltoni, who so profitably influenced his education, not so much pictorial or even scholastic, but regarding life and sensitivity for the world within him and outside him. He sees life with the eyes of his farming parents, who measured places by days and harvests, not by kilometres or production; with the desires of the farmers

I dorsi colori 2018 - Olio su tela, cm 30x100

9


COSA SI NASCONDE WHAT IS HIDDEN FROM VIEW Graziano Cosner

3

coltori del paese, che redimono il sudore della trebbiatura con la speranza di riserve per l’inverno e del calore saporito dei ritrovi serali. Per questo la luce dei colori straripanti dei suoi quadri non viene da fonti di illuminazione esterna, dal sole o dal cielo accecante, ma viene da dentro. Essi distillano la loro energia cromatica dal calore interno e dal calore della terra, potente e mai dormiente anche nei paesaggi ricoperti della neve di pianura. Il sole è dentro le cose e si esprime come maturazione di sé, e da questa visione profonda pittore e pittura non si discostano mai, neanche nel meriggio senza vento. Così i quadri di tetti e case rappresentano la stratificazione quasi geologica, pulsante dei colori della creta toscana, di ogni tetto e di ogni casa: le spatolate di colore appena separate da tratti scuri costruiscono una famiglia di visioni dal vivo o di ricordi perenni? Qui appunto si ferma la voce del critico, in mezzo a questo bivio; ma gli viene di pensare che Pasquini è un pittore astratto, che racconta le sue visioni con straordinaria evidenza plastica e mimetica. E’ un metafisico che esprime se stesso dando voce a panorami e paesaggi in cui tutti, alla fine, si riconoscono e vorrebbero essere. La sua pittura è senza luce, ma i suoi quadri illuminano le stanze in cui vengono collocati per la potenza originaria del calore di vita. La sua pittura è incapace di tempo presente, eppure racconta oggi la sua terra meglio di una fotografia. I suoi soggetti sono orfani di uomini e donne, eppure sono pervasi di umanità umile che ha creato il paesaggio. I suoi fiori nascono nello studio-laboratorio, perché il pittore come la natura, costruisce giorno dopo giorno i piccoli gioielli, senza mai stancarsi, senza mai presumere di aver trovato ogni espressione possibile del miracolo. In tutto questo la pittura è madre. Una bella sfida, non c’è che dire.

of the land, who redeem the sweat of threshing with the hope for reserves for the winter and the delightful warmth of evenings together around the fire. This is why the light of the overflowing colours of his paintings does not come from external lighting, from the sun or from a blinding sky, but instead from within. His works distil their chromatic energy from the inner warmth and from the heat of the earth, powerful and tireless, even in the landscapes covered with snow on the plains.The sun is inside the objects and is expressed as a maturation of itself, and the painter and the painting never deviate from this deep vision, not even on a windless afternoon. So the paintings of roofs and houses represent an almost geological stratification, pulsing with the colours of Tuscan clay of every roof and every house: so do the spatula strokes of colour only vaguely separated by dark strokes create a family of live visions or perennial memories? This is where the critic’s voice stops, in the middle of this junction; but he starts thinking that Pasquini is an abstract artist who tells of his visions with extraordinary plastic and mimetic evidence. He is a metaphysician who expresses himself by giving voice to the panoramas and landscapes in which, at the end, everyone recognises themselves and where they would like to be. His painting is without light, but his canvases brighten up the rooms where they are hung due to the original power of the warmth of life. His painting is incapable of representing the present time, and yet it tells of his land today better any photo could. His subjects are devoid of men and women, and yet they are pervaded by the humble humanity that has created the landscape. His flowers are born in his studio-workshop, because the painter, just like nature, builds tiny jewels day by day, without every tiring, without ever presuming to have found every possible expression of the miracle. In all this, the painting is the mother. A great challenge, there’s no doubt about it.

I volti fioriti 2016 - Olio su tela, cm 120x100

11


PAESAGGI LANDSCAPES

4

Il sorriso dei colori perduti 2018 - Olio su tela, cm 80x100

13


5

Anime di radure e arie leggere 2014 - Olio su tela, cm 50x100

6

I canti dei ventagli dipinti 2017 - Olio su tela, cm 60x50

15


7

Le meraviglie di cuore e sguardi 2013 - Olio su tela, cm 70x70

8

Apostrofi lucenti 2017 - Olio su tela, cm 100x100

17


9

Memorie che mutano in presenze 2018 - Olio su tela, cm 60x80

10

Lo sguardo alle colline 2018 - Olio su tela, cm 80x120

19


11

Gli addobbi intramonti 2018 - Olio su tela, cm 30x100

12

I colloqui della quiete 2018 - Olio su tela, cm 30x100

21


13

Scese su conche 2018 - Olio su tela, cm 80x60

14

Dove tutto danza 2018 - Olio su tela, cm 80x100

23


15

Serene longitudini 2018 - Olio su tela, cm 30x100

25


MARINE SEASCAPES

10

I perimetri lieti 2018 - Olio su tela, cm 50x60

16

Accenti di mari 2013 - Olio su tela, cm 70x90

27


17

Seni collinari e ventri marini 2018 - Olio su tela, cm 40x30

18

Bottoni colori ed asole di mari 2016 - Olio su tela, cm 60x80

29


19

Guizzi colori e piani di mari 2018 - Olio su tela, cm 30x100

20

Assordire infiniti luccichi 2018 - Olio su tela, cm 30x100

31


21

I romantici abbandoni 2017 - Olio su tela, Ă˜ cm 120

22

In geometrie soffuse 2017 - Olio su tela, Ă˜ cm 120

33


23

Quiete soave 2018 - Olio su tela, cm 60x150

35


24

Racconti di canti e silenti 2017 - Olio su tela, cm 50x40

25

Le funi invisibili delle distanze 2018 - Olio su tela, cm 50x70

37


TETTI ROOFS

10

I perimetri lieti 2018 - Olio su tela, cm 50x60

26

L’abbraccio di queste pareti 2018 - Olio su tela, cm 60x80

39


27

Volo sui tetti 2018 - Olio su tela, cm 40x30

28

Lembi incontaminati 2018 - Olio su tela, cm 40x30

41


29

Mete finalmente raggiunte 2018 - Olio su tela, cm 50x60

30

Il tempo risorto 2018 - Olio su tela, cm 60x50

43


31

Parentesi armoniche 2018 - Olio su tela, cm 30x100

45


32

Approdo d’un pensiero 2018 - Olio su carta, cm 45x35

33

Teneri sorrisi di pietre 2018 - Olio su tela, cm 80x80

47


NEVICATE SNOWFALLS

34

Lo sguardo soffice del tacere 2018 - Olio su tela, cm 40x50

49


35

Teneri silenzi 2018 - Olio su tela, cm 40x50

36

Sulla soglia del tempo 2018 - Olio su tela, cm 80x100

51


37

Percorrere solitudini 2016 - Olio su tela, cm 110x170

53


38

Il colore del risveglio 2018 - Olio su tela, cm 50x70

39

Dimore solitarie 2018 - Olio su tela, cm 70x70

55


FIORI FLOWERS

10

I perimetri lieti 2018 - Olio su tela, cm 50x60

40

Il piĂš lontano abbandono 2018 - Olio su tela, cm 40x50

57


41

Raccogliere carezze 2016 - Olio su carta, cm 45x35

42

L’incanto dello sbocciare 2016 - Olio su carta, cm 45x35

59


43

Incontro garbato 2018 - Olio su tela, cm 70x70

44

Fiati leggeri 2018 - Olio su tela, cm 60x50

61


45

Drappi cespugliosi 2017 - Olio su carta, cm 70x50

46

L’affiorare e il dileguare 2017 - Olio su carta, cm 70x50

63


47

Tangenze azzurre 2013 - Olio su tela, cm 70x100

48

Sapori d’erba e terra 2018 - Olio su tela, cm 40x30

65


49

Gli strappi sono sussurri 2018 - Olio su tela, cm 60x50

50

Le voci fanciulle 2018 - Olio su tela, cm 50x40

67


51

Nell’universo fogliante 2018 - Olio su tela, cm 80x60

52

Desideri d’un dipinto vivere 2018 - Olio su tela, cm 120x100

69


53

Calligrafie aromatiche 2018 - Olio su tela, cm 100x80

54

Piovono tenui raggi 2018 - Olio su tela, cm 100x70

71


55

Quando sussurrano i colori 2018 - Olio su tela, cm 80x60

56

Cenni gentili 2018 - Olio su tela, cm 100x100

73


PROFILO BIOGRAFICO (dal 2009 al 2018) BIOGRAPHICAL PROFILE (from 2009 to 2018)

2009 • Sotto l’egida del Ministero dei Beni Culturali, viene allestita presso il Museo Nazionale di PALAZZO VENEZIA, Refettorio Quattrocentesco, la mostra “Itinerari (anche) sentimentali”, curatore Giovanni Faccenda, testi di Claudio Strinati, Salvatore Italia, Tullio De Mauro, per l’occasione viene pubblicata una nuova monografia. • Il Regista Michelangelo Pepe, curatore di tutti i programmi di Piero e Alberto Angela, Superquark e Ulisse decide di realizzare un film sulla vita artistica di Pasquini. • Da luglio a settembre sarà protagonista dell’evento culturale “Incontro con l’autore” che da un ventennio la Galleria d’Arte “L’Incontro” organizza presso il “Fortino Napoleonico” di Portonovo Ancona. • Personale, allestita presso la “Sala delle Colonne” del Comune di Pontassieve (FI) “Silenzi di Natura” e nuova monografia, con testi di Giovanni Faccenda, Marco Mairaghi, Alessandro Sarti, Cristina Acidini, Tullio De Mauro, e Michelangelo Pepe, patrocinata dal Comune di Pontassieve, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, nonché dalla Soprintendenza per il Polo Museale di Firenze. 2010 • Comune di Matera, con l’organizzazione e cura di Emanuele Coretti e Beniamino Contini per l’Associazione Culturale “L’Atelier Arte” la mostra “Essenza del vero” presentata presso la chiesa rupestre Santa Maria de Armeniis e studio d’Arte “viabrunobuozzi 152” Sasso Caveoso, Matera. • Luglio agosto, consueta mostra con il patrocinio del Comune di Numana. • Novembre, rinnovando una stretta collaborazione con il Centro d’Arte “Arfin”, Galleria Giuseppe Alcamo, viene allestita una mostra personale nella nuova sede di via Marchese Ugo a Palermo. • Nel mese di dicembre mostra presso l’Archivio di Stato di Milano, Palazzo del Senato, sotto l’egida del Ministero dei Beni Culturali. mostra patrocinata dalla Fondazione Rotary Club di Milano per Milano e nuova monografia “Sguardi Lievi” a cura di Salvatore Italia. 2011 • Rinnovando il sodalizio con il Comune di Numana, iniziato nel 1976, è stata presentata una serie di dipinti tratti dalla monografia “Sguardi Lievi”. • A dicembre la Banca Nazionale del Lavoro di Milano, P.za S.Fedele, ospita e organizza a cura di Chiara Cattaneo, la mostra personale “Il Sentiero della Poesia”, mostra inserita nel programma BNL per TELETHON, con il patrocinio della Fondazione Rotary Club di Milano per Milano. 2012 • Presso la Fortezza da Basso di Firenze nel mese di Maggio partecipa a “ART&TOURISM”. • “Toscana Style” n°1 Allegato al settimanale SETTE del CORRIERE DELLA SERA, dedica la copertina a un suo dipinto. • A Numana con il patrocinio del Comune, proseguimento de “Il Sentiero della Poesia”, presentata di recente a Milano. • Luglio - Settembre, presso l’Hotel Fortino Napoleonico di Portonovo (AN) fa parte della mostra collettiva “INCONTRO CON GLI AUTORI” presentata da Philippe Daverio. • A dicembre sarà redatta la monografia “Dagli angoli d’ombra agli orizzonti dipinti” EDITRIALE GIORGIO MONDADORI, che supporterà le mostre personali pubbliche del 2013 a partire da Milano per la mostra BNL per TELETHON nella Nuova Sede Centrale di P.za S.Fedele.

57

2009 • Under the aegis of the Ministry for Cultural Assets and Activities, Special Superintendency for the Polo Museale Romano, the show “Itinerari (anche) sentimentali (Itineraries... also sentimental)”, was staged in the fifteenthcentury refectory of the National Museum of PALAZZO VENEZIA, by Giovanni Faccenda, with articles by Claudio Strinati, Salvatore Italia, and Tullio De Mauro, and poetry by Fabio Migliorati. A new monograph was also published on this occasion. • During the same year, film director Michelangelo Pepe, who produces all the programmes of Piero and Alberto Angela, Superquark and Ulisse, decided to create a film on Pasquini’s artistic life. • Between July and September Pasquini was the protagonist of the cultural event “Incontro con l’autore” (Meeting with the author) that the “L’Incontro” Art Gallery has been organising for the last twenty years at the “Fortino Napoleonico” of Portonovo Ancona. • The year closed with a one-man show held in the “Sala delle Colonne” of the Municipality of Pontassieve (FI) entitled “Silenzi di Natura” (Silences of Nature), which is also the title of the new monograph with articles by Giovanni Faccenda, Marco Mairaghi, Alessandro Sarti, Cristina Acidini, Tullio De Mauro, and Michelangelo Pepe, sponsored by the Municipality of Pontassieve, the Ministry for Cultural Assets and Activities, and the Superintendency for the Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico and for the Polo Museale of the City of Florence. 2010 • In April, with the sponsorship of the Municipality of Matera, the exhibition “Essenza del vero” (Essence of truth) was held in the rock church of Santa Maria de Armeniis and the art studio “viabrunobuozzi 152” Sasso Caveoso, Matera, with the organisation and editing of the catalogue by Emanuele Coretti and Beniamino Contini for the Associazione Culturale “L’Atelier Arte”. • In July and August, the new monograph “Silenzi di Natura” was presented at the exhibition with the same name sponsored by the Municipality of Numana. • In November, on reviving strong relations with Centro d’Arte “Arfin”, Galleria Giuseppe Alcamo, a one-man show was held on their new premises in Via Marchese Ugo in Palermo. • In December an exhibition was held in collaboration with the Associazione Culturale “Eventa 04” in the State Archives of Milan, Palazzo del Senato, under the aegis of the Ministry of the Cultural Heritage. This exhibition was sponsored by the Fondazione Rotary Club di Milano per Milano, with the launching on this occasion of the new monograph “Sguardi Lievi” (Lighthearted glances) produced by Salvatore Italia. 2011 • On reviving the solid relations with the Municipality of Numana, initiated in 1976 and renewed each year, a series of paintings was exhibited from the new monograph “Sguardi Lievi”. • At the end of the year the Banca Nazionale del Lavoro di Milano, Piazza S. Fedele “Palazzo BNL” displayed works by Luciano Pasquini at a one-man show in the BNL per TELETHON 2011 programme that was concluded on 5 January 2012. 2012 • In May the artist participated in “ART&TOURISM” at the Fortezza da Basso in Florence. • “Toscana Style”, a supplement of the weekly magazine, SETTE, of CORRIERE DELLA SERA, dedicated its cover to one of his paintings. • In Numana, under the patronage of the city council, there was the continuation of the exhibition “Il Sentiero della Poesia” (The Path of Poetry), recently presented in Milan as well. • July to September he took part in a collective exhibition entitled “INCONTRO CON GLI AUTORI” (Encounter with the authors) presented by Philippe Daverio at the Hotel Fortino Napoleonico of Portonovo (AN). • At the end of this year a monograph was produced entitled “Dagli angoli d’ombra agli orizzonti dipinti” (From shadowy corners to painted horizons) EDITORIALE GIORGIO MONDADORI, which accompanied all the

Il gioco del colore 2018 - Olio su carta, cm 45x35

75


PROFILO BIOGRAFICO (dal 2009 al 2018) BIOGRAPHICAL PROFILE (from 2009 to 2018)

2013 • Gennaio la monumentale Rocca Paolina del Comune di Perugina ospiterà per la seconda volta, una mostra personale di Pasquini. • A Montecatini l’affascinante e storica città, nella splendida Sede, delle Terme Excelsior sarà allestita una personale con il patrocinio del Comune di Montecatini Terme. • da Settembre un’altra storica Rocca pubblica aprirà le porte ai lavori del pittore, la Rocca Aldobrandesca del Comune di Piancastagnaio (Siena). • a Dicembre la Galleria d’Arte Ponte Vecchio (Firenze) in collaborazione con il Comune di Fiesole, collettiva “Quattro interpreti per un Paesaggio” espongono quattro pittori fiorentini, presso il MUSEO ARCHEOLOGICO DI FIESOLE.

scheduled exhibitions. 2013 • In January, the monumental Rocca Paolina in the Municipality of Perugia hosted a one-man show of Pasquini’s works for the second time • An exhibition was held in the splendid location of the Terme Excelsior at Montecatini, a fascinating historic town, under the patronage of the Office for the Promotion of Culture, City Council of Montecatini Terme. • In September, another historic fortress, Rocca Aldobrandesca in the Municipality of Piancastagnaio (Siena), opened its doors to the public with works by this artist. • In December, the Ponte Vecchio Art Gallery (Florence), in collaboration with the City Council of Fiesole, held a collective exhibition of landscape paintings by four Florentine artists entitled “Four interpreters for a Landscape” at the ARCHAEOLOGICAL MUSEUM OF FIESOLE.

2014 • a Marzo, si presenta nella sua città natale Firenze, in un ciclo di sette incontri con altrettanti pittori di primo piano, presso la “Bottega Ristori”, con l’indovinata formula “Un Tè da Ristori”. • A Maggio sarà ospitata una nuova mostra presso le Terme Excelsior di Montecatini Terme, la serata inaugurale, sarà allietata da un Concerto del M.° Davide Bandieri (Clarinetto) e dalla Prof. ssa Alessandra Gentile (Pianoforte). A seguire Pasquini metterà a disposizione della ONLUS As.Va.L.T. alcuni dipinti per la raccolta fondi. • Luglio Agosto si ripete la consueta mostra presso il Comune di Numana.

2014 • In March there was again a presentation in his home town, Florence, with a cycle of seven meetings with seven leading painters at the “Bottega Ristori”, with the acclaimed event “Un Tè da Ristori” (Tea at Ristori’s) • In May a new exhibition was held at the Terme Excelsior of Monteacatini Terme, with the inaugural evening hosted in the splendid venue of the Excelsior with a concert by Mr. Davide Bandieri (Clarinet) and Prof. Alessandra Gentile (Piano). Following, Pasquini offered several paintings to As.Va.L.T. an ONLUS charity organisation as a fundraiser. • July-August, there was a repetition of the usual exhibition at the Municipality of Numana.

2015 • 21 Marzo, si apre la mostra temporanea “Le immagini garbate”, a cura di AlessandroSarti, presso l’Art Hotel Villa Agape di Firenze in concomitanza con l’inaugurazione dell’Art Hotel stesso, una Residenza d’Epoca fra le più incantevoli della cintura collinare che circonda Firenze, nei pressi del Piazzale Michelangelo. Alla cerimonia partecipano, il Sindaco Dario Nardella, il Corteo Storico di Pontassieve e le più alte autorità di Firenze. • 30 Aprile - 11 Maggio, la mostra “Le immagini garbate” viene ospitata nella prima edizione di “Flora Firenze”, presso l’Ippodromo delle Mulina al Parco delle Cascine di Firenze, In occasione della mostra, patrocinata dalla Regione Toscana, Pasquini realizza dei dipinti sul posto ed il totale ricavato dalla vendita delle opere viene donato direttamente dall’acquirente al prestigioso Ospedale pediatrico fiorentino Meyer. • Luglio - Agosto Comune di Numana.

2015 • 21 March, the temporary show “Le immagini garbate” (Amiable Images) was opened by Alessandro Sarti at the Art Hotel Villa Agape in Florence at the same time as the inauguration of the Art Hotel itself, an Époque residence located amidst the most enchanting of the ring of hills surrounding Florence, in the vicinity of Piazzale Michelangelo. Participating in the ceremony were the Historical Procession of Pontassieve and the highest authorities of Florence. • 30 April - 11 May, the show “Le immagini garbate” was a protagonist at the first edition of “Flora Firenze” at the Mulina Racetrack in the Cascine Park of Florence. On occasion of this exhibition, held under the patronage of the Regione Toscana, Pasquini created paintings on the spot with the entire proceeds from the sale of these works being donated to the prestigious Florentine Meyer Children’s Hospital. • July - August, the Municipality of Numana,

2016 • 9 Gennaio, si entra nell’anno nuovo con una delle operazioni più importanti della lunga carriera del pittore: la mostra già temporanea presso l’Art Hotel Villa Agape di Firenze si trasforma, su proposta di SOGES GROUP S.r.l. in Mostra Antologica Permanente (Museo Pasquini). Alla presentazione del critico d’arte Giovanni Faccenda partecipano numerosi collezionisti e amici provenienti da molte città italiane. La cura della mostra/museo è affidata alla storica dell’arte Chiara Certini. • Marzo, la Bottega d’Arte Franco Ristori rinnova con successo il ristretto e selezionato ciclo di mostre intitolate “Un tè da Ristori”, con la presentazione di Giovanni Faccenda è la volta di Luciano Pasquini. • Maggio/Ottobre, un’altra sede toscana di prestigio ospita numerosi lavori di Pasquini: è la magnifica Certosa di Pontignano (a pochi chilometri da Siena), che apre le sue porte alla mostra intitolata “Costruire col colore”. La monografia dedicata alla mostra è curata da Chiara Certini, con testo critico di Cristina Acidini già Soprintendente del Polo Museale di Firenze ed un saluto di Eugenio Giani Presidente del Consiglio Regionale della Toscana. La mostra, patrocinata dall’Università di Siena, dalla

2016 • 9 January, the New Year started off with one of the most important operations in the long career of this artist: at the proposal of SOGES S.r.l., the temporary show at the Art Hotel Villa Agape in Florence was transformed into a Permanent Anthological Exhibition (the Pasquini Museum). Numerous art collectors and friends from cities all over Italy attended the presentation by art critic Giovanni Faccenda. Art historian, Chiara Certini has been appointed curator of the exhibition/museum • March, the Bottega d’Arte Franco Ristori successfully renewed its elite and select cycle of exhibitions entitled “Un Tè da Ristori” (Tea at Ristori’s), and this time it was Luciano Pasquini’s turn with a presentation by art critic Giovanni Faccenda. • May/October, another prestigious Tuscan location hosted numerous works by Pasquini: this is the magnificent Charterhouse of Pontignano (a few kilometres from Siena) that has opened its doors to the exhibition entitled “Building with colour”. The dedicated catalogue, edited by Chiara Certini, also included critiques by Cristina Acidini, and greeting by Eugenio Giani. Under the patronage of the University of Siena, the Regione Toscana, the Municipality of Castelnuovo Berardenga and the British Council, the Charterhouse also hosted the Convention of Pontignano, in September with this twenty-fourth edition attended by politicians, entrepreneurs, businessmen, journalists and opinion makers from the United Kingdom and Italy.

Regione Toscana, dal Comune di Castelnuovo Berardenga e dal British Council, farà da cornice anche al Convegno di Pontignano, che si terrà nella Certosa in Settembre e vedrà per la XXIV Edizione riunirsi politici, imprenditori, uomini d’affari, giornalisti e opinion maker del Regno Unito e dell’Italia. 2017 • Gennaio, Art Hotel Villa Agape, seconda edizione dell’incontro con amici e collezionisti. Nell’occasione viene sancito, sempre su proposta di SOGES GROUP, che anche la mostra presso la Certosa di Pontignano (Siena) diventerà Mostra Antologica Permanente (Seconda Sede del Museo Pasquini). • 25 Marzo - 8 Maggio presso Palazzo Guazzesi (Circolo Artistico) – Arezzo, mostra “Le fragranze dei colori” a cura di Giovanni Faccenda organizzata dalla Bottega d’Arte Franco Ristori, Firenze, mostra promossa da Luciana Teghini e patrocinata dal Comune di Arezzo. • Nei mesi di Luglio Agosto saranno allestite due mostre in due luoghi cari al pittore : Il Comune di Numana, ed il Comune di Andalo, queste due mostre saranno accompagnate dalla nuova monografia “L’intimo abbraccio del colore”. In Trentino Alto Adige, sono diversi i Comuni che anno aperto spazi pubblici, per mostre personali di Pasquini, fin dal 1989 Bressanone, a seguire Glorenza, Merano, Cles, in quest’ultima cittadina della Van di Non, esiste tuttora una collaborazione con la Galleria Fedrizzi iniziata nel 1991. Nonché, sempre in provincia di Trento, a Madonna di Campiglio, la collaborazione con le Gallerie F.lli Orler è durata oltre un decennio. La mostra ed il Catalogo di Andalo sono curati dallo storico dell’arte Graziano Cosner, con il patrocino del Comune e della Provincia Autonoma di Trento. • 21/22 Ottobre 2017 seconda edizione dell’incontro con amici e collezionisti del pittore, presso la Certosa di Pontignano – Siena, anche questa prestigiosa sede è parte integrante (con Arte Hotel Villa Agape – Firenze) del Museo Pasquini, entrambe le mostre sono curate dalla storica dell’arte Chiara Certini. • 28 Ottobre la nuova “Art Gallery Florence” di Franco Ristori e Roberto di Ruggero, dedica a Luciano Pasquini, la mostra “L’eterna bellezza” rientra nel programma “Un Te da Ristori”, iniziato quattro anni prima nella Bottega d’Arte Franco Ristori. 2018 • 24/25 febbraio presso l’Art Hotel Villa Agape a Firenze, terza edizione dell’ incontro con amici a collezionisti, per la visita della Mostra Antologica Permanente, “Le Immagini Garbate”. La mostra è stata presentata dal Prof. Salvatore Italia, esperto mondiale di legislazione dei beni culturali, materia che insegna in diverse Università. Il Prof.Italia ha collaborato in prima persona alla fondazione del MIBAC (Ministero dei Beni Culturali) nel quale ha ricoperto ruoli di grande rilievo come dirigente. • Luglio Agosto, personale nel Comune di Andalo con il patrocinio del Comune e della Provincia Autonoma di Trento, a cura del critico e storico dell’arte Graziano Cosner, accompagnata dal nuovo catalogo, “IL RESPIRO DELLA MIA TERRA”. Quest’anno all’inaugurazione della mostra, farà da cornice un concerto ideato e realizzato dal M° Davide Bandieri, dal 2012 a oggi, primo clarinetto solista dell’Orchestra da Camera di Losanna e dal 2004 al 2011 clarinetto piccolo solista dell’Orquesta Sinfonica de Madrid, (Orchestra titolare del Teatro Real), il concerto per la mostra sarà realizzato in collaborazione con la Prof.ssa Anna Maria Battistini (Viola). • Sempre nei mesi di Luglio Agosto i lavori di Pasquini saranno esposti sulla Riviera del Conero, a Numana, con la presentazione del nuovo catalogo. • 27/28 Ottobre 2018 incontro con amici e collezionisti presso la Certosa di Pontignano, Siena.

2017 • January, the Art Hotel Villa Agape organised the second edition of the encounter with Pasquini’s friends and art collectors, an extraordinary two-day experience of full immersion into art, nature and wonderful food. On this occasion it was decided, again at the proposal of the SOGES GROUP, that the exhibition at the Certosa di Pontignano (Siena) would also become a Permanent Anthological Exhibition (Second Venue of the Pasquini Museum). • 25 March – 8 May the exhibition “The fragrances of colours” curated by Giovanni Faccenda was inaugurated in Palazzo Guazzesi (Circolo Artistico) – Arezzo, organised by the Bottega d’Arte Franco Ristori, Florence, promoted by Luciana Teghini and sponsored by the Municipality of Arezzo. • In July and August two exhibitions were held simultaneously in two venues dear to the artist: the Municipality of Numana and the Municipality of Andalo, with both shows accompanied by the new monograph “The intimate embrace of colours”. The one in Numana has been an ongoing annual event ever since 1976, while in Trentino Alto Adige, various municipalities opened their public spaces for Pasquini’s one-man shows. The first was in Bressanone in 1989, followed by Glorenza, Merano, and Cles, this last municipality in the Van di Non, where his collaboration with the Fedrizzi Gallery started in 1991. Also in the province of Trento, at Madonna di Campiglio, the collaboration with the Gallerie F.lli Orler Galleries has continued uninterrupted for more than a decade. The exhibition and catalogue of Andalo were curated by art historian, Graziano Cosner, with the patronage and active collaboration of the Municipality of the Autonomous Province of Trento. • 21/22 October 2017 saw the second edition of the meeting with the painter’s friends and collectors at the Certosa di Pontignano – Siena, a prestigious venue forming an integral part of the Pasquini Museum (together with Arte Hotel Villa Agape – Florence), with both exhibitions curated by art historian, Chiara Certini. • 28 October, Franco Ristori and Roberto di Ruggero’s new “Florence Art Gallery” dedicated the exhibition “Eternal beauty” to Luciano Pasquini, as part of the programme “Tea at Ristori’s”, which started four years ago in the Bottega d’Arte Franco Ristori. 2018 • 24-25 February, the third edition of the meeting with friends and collectors was held at the Art Hotel Villa Agape in Florence for the visit to the Permanent Anthology Exhibition, “Le Immagini Garbate” (Amiable Images). This edition was presented by Prof. Salvatore Italia, world expert in cultural heritage legislation, a subject that he teaches at various universities. Prof. Italia personally collaborated in the founding of the MIBAC (Ministry of the Cultural Heritage) in which he has held very important executive positions. • July-August, a one-man show will be held in the Municipality of Andalo with the patronage of the Municipality and the Autonomous Province of Trento, curated by critic and art historian, Graziano Cosner, with the presentation of the new catalogue, “THE BREATH OF MY LAND”. This year the inauguration of the exhibition will be accompanied by a concert conceived and created by Maestro Davide Bandieri, first clarinet soloist in the Chamber Orchestra of Lausanne since 2012, and from 2004 to 2011 small clarinet soloist of the Orquesta Sinfonica of Madrid, (regular Orchestra of the Teatro Real). For the exhibition, the concert will be performed together with Prof.Anna Maria Battistini on the viola. • Also in July and August, Pasquini’s artworks will be exhibited on the Riviera del Conero, in Numana, with the presentation of the new catalogue. • 27-28 October 2018 will mark the third edition of the meeting with friends and collectors at the Certosa di Pontignano, Siena.

77


MOSTRE PERSONALI

1972 • Circolo Culturale “Camonti”, Arezzo 1974 • Galleria d’Arte “Il Castello”, Pontassieve (Firenze) 1975 • “Arte Mercato”, Scandicci (Firenze) • Galleria “Il Cavalletto”, Tavarnelle V. di P. (FI) 1976 • Galleria “Pier Della Francesca Due”, Arezzo • Comune di Numana (Ancona) • Galleria “Studio 21” Montespertoli (Firenze) 1977 • Galleria d’Arte “38“, Grosseto 1978 • Galleria d’Arte “Ponte Vecchio”, Firenze 1979 • Galleria d’Arte “Ponte Vecchio”, Firenze • Galleria “Il Rivellino”, Soncino (Cremona) • Comune di Numana (Ancona) 1980 • Galleria d’Arte “Nuova Mutina”, Modena • Comune di Porto Recanati (Macerata) • Comune di Numana (Ancona) • Galleria “Il Quadrivio”, Rovigo 1981 • VI Expo-Arte, Bari • Galleria d’Arte “La botega de i Pitori”, Belluno 1982 • Comune di Numana (Ancona) • Comune di Porto Recanati (Macerata) • Villa Reale, Monza • Circolo di Lettura, Firenzuola d’Adda (Piacenza) • Galleria d’Arte “La botega de i Pitori”, Belluno 1983 • “Villa Alba”, Gardone Riviera (Brescia) • 30a Mostra Campionaria Interprovinciale, Parma • Comune di Porto Recanati (Macerata) • Galleria d’Arte “La botega de i Pitori”, Belluno 1984 • Comune di Numana (Ancona) 1985 • Comune di Numana (Ancona) • Düsseldorf, mostra organizzata da R.A. Holscher 1986 • Galleria d’Arte “Ducci”, Firenze • Comune di Caprese Michelangelo (Arezzo) 1987 • Comune di Loreto (Ancona) 1988 • Comune di Castiglion Fiorentino (Arezzo) • Palazzo Ottoni, Matelica (Macerata) 1989 • Comune di Numana (Ancona) • Galleria Comunale di Bressanone (Bolzano) 1990 • Comune di Numana (Ancona) • Comune di Glorenza (Bolzano) • Modern Art Gallery Inc. (Koryu L.t.d.) Tokyo 1991 • Arte Fiera ’91, Bologna • Galleria “Corarte” Cisterna di Latina (Latina) • Comune di Sarnano (Macerata) • Galleria Comunale Bressanone 1992 • Arte Fiera ’92, Bologna • Comune di Numana (Ancona) 1993 • Arte Fiera ’93, Bologna • Galleria d’Arte “Meranese”, Merano (Bolzano) • Galleria “Genus”, San Benedetto del Tronto (AP) • Galleria d’Arte “Fedrizzi”, Cles (Trento) • Galleria “Il Vicoletto”, Martina Franca (Taranto) • Comune di Numana (Ancona) • Città di Otranto (Lecce) • Galleria “Progetto Arte” (Lecce) • Bid Art (Bergamo) • Galleria “Arte Progetto”, Rionero in V. (Potenza) 1994 • Arte Fiera ’94, Bologna • Expo-Arte, Bari

• Galleria d’Arte “Fedrizzi”, Cles (Trento) • Comune di Numana (Ancona) • Bid Art, Bergamo 1995 • A.R.T.E. ’95 – 4a Mostra Mercato, Vicenza • Galleria “Meranese”, Merano (Bolzano) • Expo-Arte, Bari • Università degli Studi Camerino (Macerata) • Comune di Numana (Ancona) • “Palatium”, Capri (Napoli) 1996 • Arte Fiera ’96, Bologna • Comune di Numana (Ancona) • “Arte Padova ‘96”, Padova • “Studio Novecento”, Vicenza 1997 • Arte Fiera ’97, Bologna • Galleria Meranese, Merano (Bolzano) • Galleria del Pavone (Pavia) • Comune di Numana (Ancona) 1998 • “Studio Novecento”, Vicenza • Galleria “Ponte Vecchio”, Bassano del Grappa (VI) • Comune di Numana (Ancona) 1999 • Arte Fiera ’99, Bologna • Galleria d’Arte “Lacerba”, Ferrara • Cogolo di Pejo (TN) Organizzato da Galleria Fedrizzi, Cles (TN) • Comune di Numana (Ancona) 2000 • Galleria d’Arte “I portici”, Tradate (Varese) • Comune di Numana (Ancona) 25° Mostra Personale1976 - 2000 2001 • “Galleria 4 – San Giorgio Arte” Freiburg (Germania) • Comune di Numana (Ancona) • “Villa Pomini”, Castellana (Varese) • Galleria “Nocchia”, Cortona (Arezzo) 2002 • Galleria “Al Tarlo”Villa San Giovanni (RC) • Comune di Numana (Ancona) 2003 • Galleria “Lazzero by Corsi”, Milano • Galleria “Como Arte”, Como • Comune di Numana (Ancona) 2004 • Comune di Marsciano, Palazzo Pietromarchi, Marsciano (Perugia) • Comune di Numana (Ancona) • Regione Toscana, Palazzo Panciatichi, Firenze 2005 • Comune di Massa Martana, Torrione Rossi, Massa Martana (Perugia) • Comune di Barberino di Mugello, Castello Mediceo di Cafaggiolo, Barberino di Mugello (FI) • Comune di Numana (Ancona) • Galleria d’Arte “Fedrizzi”, Cles (Trento) 2006 • Galleria “Al Tarlo” Villa San Giovanni (RC) • Comune di Numana (Ancona) 2007 • Comune di Perugia, Rocca Paolina • Comune di Numana (Ancona) • Galleria d’Arte “Arfin” Alcamo (Trapani) 2008 • Art Gallery “Giudecca 795” Venezia • Comune di Numana (Ancona) 2009 • Museo Nazionale del Palazzo di Venezia Refettorio Quattrocentesco - Roma • “Incontro con l’Autore” 21ª Edizione

Fortino Napoleonico Portonovo (AN) • Sala delle Colonne Comune di Pontassieve (FI) 2010 • Comune di Matera, chiesa rupestre Santa Maria da Armeniis, Sasso Caveoso, Matera • Comune di Numana (Ancona) • Centro d’Arte “Arfin”, Galleria Giuseppe Alcamo, Palermo • Archivio di Stato, Palazzo del Senato, Milano 2011 • Comune di Numana (Ancona) • BNL per TELETHON Palazzo BNL, S.Fedele , Milano 2012 • ART&TOURISM, Fortezza da Basso, (FI) • Comune di Numana (Ancona) 2013 • Comune di Perugina, Rocca Paolina • Terme Excelsior, Montecatini T. (PT) • Comune di Numana (Ancona) • Rocca Aldobrandesca Comune di Piancastagaio (Siena) 2014 • Bottega d’Arte Ristori, Firenze • Terme Excelsior, Montecatini T. (PT)

MONOGRAFIE

1988 1992 1995 1996 1999 2004 2005 2007 2009 2009 2010

I colori della memoria a cura di Pietro Civitareale Luoghi forme e colori testo di Tommaso Paoloscia Dentro il paesaggio testi di Mario Giannella e Paolo Levi Opere recenti testo di Raffaele De Grada Paesi e Fiori specchio dell’anima a cura di Marcello Venturoli La natura e una certa silenziosa beatitudine... a cura di Giovanni Faccenda Risvegli della natura, risvegli della pittura a cura di Giovanni Faccenda La Natura come fonte di poesia a cura di Giovanni Faccenda, collaborazione di Fabio Migliorati Itinerari (anche) sentimentali a cura di Giovanni Faccenda, testi di Claudio Strinati, Salvatore Italia, Tullio De Mauro, poesia di Fabio Migliorati Silenzi di natura a cura di Giovanni Faccenda, testi di Marco Mairaghi, Alessandro Sarti, Cristina Acidini, Tullio De Mauro, Michelangelo Pepe e Giovanni Faccenda Sguardi Lievi a cura di Salvatore Italia, testi di Maria Barbara Bertini, Salvatore Italia, Pietro De Carolis, Cristina Acidini, Claudio Strinati

2015 • Art Hotel Villa Agape - Firenze • Comune di Numana (Ancona) 2016 • 9 Gennaio istituzione della mostra Antologica Permanente “Museo Pasquini” presso l’Art Hotel Villa Agape di Firenze • Bottega d’Arte Ristori, Firenze • Certosa di Pontignano, Siena • Comune di Numana (Ancona) 2017 • Art Hotel Villa Agape, Firenze • Comune di Arezzo, Palazzo Guazzesi • Comune di Andalo (Trento) • Comune di Numana (Ancona) • Certosa di Pontignano, Siena • Florence Art Gallery di Franco Ristori (Firenze) 2018 • Art Hotel Villa Agape, Firenze • Comune di Andalo (Trento) • Comune di Numana (Ancona) • Certosa di Pontignano, Siena

2012 2014 2015 2016 2017 2018

Dagli angoli d’ombra agli orizzonti dipinti testo di Tullio De Mauro. Testimonianze: Cristina Acidini, Giovanni Faccenda, Salvatore Italia, Domenico Montalto, Claudio Strinati. Orchestra di note e colore a cura di Giovanni Faccenda, Testimonianze: Bruno Ialuna, Fabrizio Raffaelli, Arnaldo Pieri, Giovanni Faccenda. Villa Agape Mostra antologica permanente presentazione di Giovanni Faccenda. Testimonianza di Federico Galardi. Costruire col colore a cura di Chiara Certini. Testi di Cristina Acidini e Chiara Certini. Saluto di Eugenio Giani. Antologia Critica, frasi estratte dai testi delle monografie dal 1974 al 2012. L’intimo abbraccio del colore a cura di Graziano Cosner. Testo di Graziano Cosner. Saluto di Alberto Perli. Antologia Critica, frasi estratte dai testi delle monografie dal 1974 al 2016. Il respiro della mia terra a cura di Graziano Cosner. Testo di Graziano Cosner. Saluto di Alberto Perli.

79


Luciano Pasquini Tel. +39.055.83.03.179 Mobile +39.338.81.78.470 info@lucianopasquini.it www.lucianopasquini.it

Sedi delle Mostre Antologiche Permanenti di Luciano Pasquini

Art Hotel • Residenza d’Epoca

via Torre del Gallo, 10 Firenze Tel. +39.055.22.00.44 Fax +39.055.012.36.09 info@villaagape.it www.villaagape.it

Certosa di Pontignano località Pontignano, 5 Castelnuovo Berardenga (SI) Tel. +39.0577.15.21.104 Fax +39.0577.15.21.098 info@lacertosadipontignano.com www. lacertosadipontignano.com

Finito di stampare nel giugno 2018 da Grafiche Cappelli - Firenze

10

I perimetri lieti 2018 - Olio su tela, cm 50x60

81


10

I perimetri lieti 2018 - Olio su tela, cm 50x60