Page 1

Esistono infinite piste �sconosciute�, Slopes vuole raccontarle mettendo in luce il coraggio, le visioni e lo spirito di chi ha deciso di percorrerle...tutte!

Super G The place to Be

Courmayeur

Italy

at its peak 1

Welcome to our

world


EDITORIALE

CI VUOLE CORAGGIO!

5

anni fa ci siamo ritrovati seduti su una veranda di un lodge in Canada, giornata pazzesca, 5 ore non stop di fresca, tra boschetti, elicottero, spot immacolati, eravamo stanchi ma carichi di quell’euforia che ti pervade, di quella sensazione di momento perfetto che ti fa sentire vivo, felice, pieno. Ci siamo guardati ed entrambi sapevamo di aver avuto la stessa idea, perché non lo facciamo? Ci vuole coraggio, nell’accezione più pura del termine, che significa “avere cuore”, per passare da quello sguardo al Super G, il primo Italian Mountain Club delle Alpi. In questi cinque anni abbiamo cercato di costruire un luogo originale, un hotel, ristorante e club che fa dell’intrattenimento la sua cifra stilistica con uno spirito libero e innovativo. I nostri ospiti possono rilassarsi, divertirsi, ballare, godere di ottimo cibo, celebrare il rito dell’Après Ski grazie a una formula composita e all’avanguardia. Super G oggi è un gateway, una sorta di hub moderno e cosmopolita dove si possono incontrare clienti provenienti da ogni parte del mondo che sono alla ricerca di un flair fresco, cool, italiano. Questo approccio, unito a cuore e coraggio, in pochi anni ha trasformato Super G in una realtà consolidata ma non potevamo fermarci. Il nostro spirito curioso, unito alla voglia di conoscere, comunicare e condividere, si è naturalmente evoluto in Slopes, the Super G Magazine.

Five years ago, we were sitting on the deck of a lodge in Canada, on a epic day, after five non-stop hours in powder and woods… the helicopter, all those untouched places… we were tired but caught by sheer euphoria, thrilled by that ‘perfect moment’ vibe that makes you feel alive, happy, and fulfilled. We looked at each other, and we both knew that we had just come up with the same idea. Why don’t we do it? It took courage (literally meaning “putting your heart into it”) to transform that image into Super G, the first Italian Mountain Club ever-conceived in the Alps. During these five years, we’ve created a highly original destination: a hotel, restaurant and club with a signature style based on innovative, free-spirited entertainment. Our guests can relax, have fun, dance, enjoy excellent food, and celebrate the Après Ski ritual thanks to our original and innovative formula. Today, Super G is a gateway, a modern and cosmopolitan hub where you can mingle with guests from all over the world who are seeking the fresh, cool, all-Italian flair. This approach, with heart and courage, in just a few years turned Super G into a well-established reality, but it was not enough. Our curiosity and desire to meet, communicate and share with others have naturally evolved into Slopes, the Super G Magazine. It takes courage/2. We could have told you about ourselves in so many ways, but we decided to use a magazine to transmit our spirit and Super (G) vision of life by putting pen to paper. We’ve mustered our courage to share our passions and to astonish you with creative and innovative content, consistent with our style - positive, fresh, and amusing. The title came to us naturally. Slopes sounded perfect for describing the path that began five years ago in Canada, as well as other travelled (or not!) routes and paths that we have had the courage and pleasure to take. We are irreparably in love with life, passionate about beauty, music, food, and hungry for adventure. This is Slopes, The Super G Magazine… what else can we say?

Ci vuole coraggio/2. Potevamo raccontarci in mille modi diversi, abbiamo deciso di farlo attraverso un magazine perché volevamo trasferire su carta il nostro spirito e raccontare una visione Super (G) della vita. Il coraggio lo abbiamo messo nel condividere con voi ciò che amiamo e nello stupirvi con contenuti creativi e innovativi trattati sempre con il nostro stile: positivo, fresco e divertito. Il titolo è nato da sé, Slopes ci sembrava perfetto per raccontare un percorso, iniziato 5 anni fa in Canada, ma anche altre strade, altre vie, piste battute (e non) che abbiamo avuto il coraggio di intraprendere e vivere a pieno. Siamo irrimediabilmente innamorati della vita, appassionati di bellezza, musica, cibo, golosi di esperienze e cose belle. Questo è Slopes, The Super G Magazine… cos’altro aggiungere?

Eat. Sleep. Read Slopes. Après Ski. Repeat.

Eat. Sleep. Read Slopes. Après Ski. Repeat.

Andrea Baccuini & Giacomo Sonzini Founders

3


Nel 1877, con lo stesso spirito audace e avanguardista di Madame Clicquot, la Maison si contraddistinse apponendo un’etichetta gialla sulle proprie bottiglie.

Enjoy Responsibly.

#LIVECLICQUOT

www.veuveclicquot.com


SOMMARIO / CONTENTS

08

12

08 DAY TO NIGHT Cibo, musica, divertimento, felicità, sole, godimento, neve e molto altro al Super G

12 SUPER FOOD Tanti nuovi piatti 100% italiani che guardano al mondo e al contemporaneo

14 16

COME POSSO SERVIRLA? Signori e Signori l’arte del caffè

16 LET US ENTERTAIN YOU Scopri il lato più cool e vivo di Super G, il primo e unico Italian Mountain Club

22 MEGLIO SORPRENDERE CHE DELUDERE…

22

Luca Argentero parla del suo rapporto con Courmayeur e la montagna

28 ALPINE ALLURE Martina Magenta racconta come avere stile in montagna

20

32 POWDER POWER Fare freeride a Courmayeur e sul Monte Bianco è unico, ce lo racconta Rudy Buccella

28

34 HOT IN COURMAYEUR

32

Cosa fare e dove andare; qualche suggerimento e idea per scoprire Courmayeur

5


I live a reasonably simple life, off the beaten tracks

George Lucas

6


ph. Daniel Ronnback for Click on The Mountain 2014


O N E A N D O N LY

Master of the

Mountains IL NU OVO M O DE L L O D I VA C A N ZA SU L L A N EV E

T HE NE W SN O W HO L I D AY M O DEL

T

orniamo indietro di 40 anni, ai favolosi anni ’80, quando chi decideva di andare in montagna aveva un unico desiderio: sciare, poco importava la destinazione e ancora meno l’albergo dove alloggiare o le attività da fare. All’inizio del 2000, tutto cambia, le località vengono scelte in base al loro blasone e pochi altri fattori. E oggi? E’ ancora diverso. Si ricercano luoghi speciali. Chi sceglie di fare una vacanza in montagna lo fa per vivere qualcosa di unico, da raccontare. Non è più solo questione di sci e sport o di blasone da esibire, ma è la voglia di vivere a pieno e intensamente il luogo prescelto, di ripartire con emozioni e ricordi. Oggi in montagna ci si va per ritrovarsi, per vivere con un tempo diverso, che non è quello del relax fine a sé stesso, ma è godersi a pieno le giornate, praticando sport, facendo esperienze food di alto livello, divertendosi grazie a eventi e intrattenimento, scegliendo di alloggiare in luoghi capaci di dare qualcosa in più oltre ai servizi. Essere “Maestri di Ospitalità” significa offrire esperienze. Ci sono elementi e parole chiave, come sorriso, professionalità, gentilezza, cortesia, simpatia, benessere, allegria…, che non si mangiano e non si bevono, ma che sono alla base del successo di una vacanza e fanno la vera differenza nel cuore dei clienti. Super G negli anni ha proprio ricercato questo, ha messo davanti il cliente, i suoi desideri, le sue emozioni prima di tutto, partendo, non da ciò che si fa in termini di accoglienza o ristorazione, ma dalle aspettative degli ospiti, uscendo così dalle logiche tradizionali con cui si definisce la vancaza, per diventare qualcosa di più, uno stile di vita, un Master of the Mountain.

Let’s go back forty years, to the fabulous eighties, when going to the mountains used to mean having just one craving: skiing! At that time, the destination itself was not so important, neither the hotel where you slept, nor other things. At the beginning of the 2000’s, everything changed; people selected a resort based on its insignia. And what about today? Now it’s even more: people seek a special place. Those who choose to vacation in the mountains want to be able to recount a unique experience. It’s no longer just a question of skiing or doing other sports, or adding a cool logo to show off. Now it’s more about the desire to intensely enjoy the destination and return home full of emotion and memories. Today, people come to the mountains to find their inner selves and live at a different pace. Their goal is not just to relax in and of itself, but to fully enjoy every single day while exercising, having excellent food, enjoying very special events and entertainment, and choosing unique accommodations that are simply different. Being “Hospitality Masters” means offering one-of-a-kind experiences. There are some elements, such as projecting happiness, professionalism, gentleness, kindness, wellness, and cheerfulness, that can’t be either eaten or drunk yet are crucial to the success of a vacation, and do make a difference to a guest. That’s exactly what Super G has looked for, over the years. Super G has always put its guests, their desires and feelings first. The starting point has always been the guests’ expectations rather than what is theoretically done in terms of hospitality and catering. Super G does not follow the traditional idea of vacation. It has become something different, a lifestyle, a “Master of the Mountains”.

8


9


O N E A N D O N LY

Day to Night, always Super G

CIBO, MU SI C A, D IVE RTIM E N T O, FE L I CI T À, S O LE , GOD IM E N TO , N E VE E M O LT O A LTR O

FO OD , MU SI C , F U N , HA P P INE S S , SU N , E NJ O Y M EN T, SNO W, AN D M O RE

C’

erano una volta, i ristoranti, i rifugi, gli hotel, i club, i luoghi dell’ospitalità dove venivano offerti servizi e prodotti, poi è arrivato il Super G Italian Mountain Club e tutto è cambiato.

10

Once upon a time, hospitality services were offered in a variety of restaurants, mountain huts, hotels, and clubs… then came Super G, the Italian Mountain Club, and everything changed.


O N E A N D O N LY

D AY T O N I G H T , A LWAY S S U P E R G

A destra e in basso alcune immagini del Super G e dei suoi ospiti On the right and below Super G and its guests

A

l Super G abbiamo deciso di mettere al centro le persone, le loro emozioni. Ci siamo felicemente presi la responsabilità di gestire il tempo dei nostri clienti, quello più prezioso, quello delle vacanze, della famiglia, degli amici, del bel vivere e lo facciamo con cura, professionalità, amore. Al Super G non si va, si vive, si provano emozioni, si sperimentano cose nuove, i sensi vengono stimolati, il cibo è scoperta, la musica ritmo e battito, il relax cura di sé, la festa condivisione. Anche un semplice caffè, servito al meglio e con i migliori prodotti, diventa un’esperienza che profuma di Italia e di saper fare bene. Tanti sono i modi di vivere il Super G, in hotel, al ristorante, all’Après Ski, al wellness, di giorno e di notte, con cibo e drink giusti, ma uno soltanto è il nostro intento, quello di creare nei clienti emozioni, perché sono alla base dei ricordi e i ricordi più autentici non sono costituiti da ciò che si è fatto, ma dalle sensazioni e dagli attimi che si sono vissuti.

At Super G, we’ve chosen to focus on people and their feelings, and we’re pleased to help our customers feel fulfilled during their leisure time. We recognize that this is a most precious time, for vacation, family, friends, and fun, and serve you with care, professionalism, and love. You don’t just go to Super G. Here, you experience life at its fullest, you feel emotions, and can try out new things. Your senses will be stimulated, food means discovery, music means rhythm, relaxing means taking care of yourself, partying means sharing, and even simply having coffee, served with class using the very best products, becomes an experience full of Italian taste and expertise. There is more than one way to enjoy Super G, in the hotel, at the restaurant, at the Après Ski, at the spa, both day and night, with perfect food and drinks… but we have only one goal in mind, to stimulate feelings for our customers, since emotions generate memories, and the most authentic memories do not come out of what you’ve done but stem from the feelings and little moments you’ve experienced.


In basso alcuni scatti della sala ristorante del Super G: buon cibo e bollicine non mancano mai

Super G restaurant: good food and sparkling wine there are always

14


ITALICUM GUSTUM VINCIT OMNIA IL MEG LIO E IL B E L L O DE L L’I TA L IA I N U N P I ATT O

ITALY’ S E X CE L L E N CE AN D B EA U T Y IN A DI S H

U

n viaggio gastronomico attraverso l’Italia, i suoi piatti e i suoi prodotti, il nuovo menu del ristorante Super G, sviluppato in collaborazione con brollomisto, è firmato dallo chef Domenico della Salandra e lavorato dallo chef Salvatore Cortese, nuovo resident. L’idea è quella di proporre un itinerario culinario per esaltare il meglio e il bello dell’Italia. La cucina del Super G mette nel piatto idee, prodotti e concretezza senza dimenticare autoironia, eleganza e semplicità. Super G aveva voglia di offrirvi qualcosa di nuovo e di inaspettato e lo ha ricercato nella propria essenza, un DNA 100% italiano che si apre al mondo e al contemporaneo.

15

A gastronomic journey across Italy, its cuisine and its delicacies, the Super G menu, planned in collaboration with the brollomisto catering consultants, was designed by chef Domenico Della Salandra and prepared by Salvatore Cortese, the new resident chef. The idea is to offer a culinary itinerary that brings Italy’s excellence and beauty to the table. The Super G kitchen will present the ideas and ingredients of its dishes with authenticity, without foregoing modesty, elegance, and simplicity. Super G wants to offer you something new and unexpected and looked for it within itself. A 100% Italian DNA, yet open to this contemporary time and world.


FOOD & DRINK

Come posso servirla? UNA DO MAN DA CHE RA C CH IU DE TU T TO I L S EN S O D EL L’ O SP ITA L IT À E D EL LA T R A DIZI ONE ITALI A NA DE L CA F F È, S E M PL ICI PA R O LE A T EST I M ON I A R E LA VOGL I A DI O F F RI RE IL M EG L IO , SE M PR E T HIS Q U ES TION P ER F E CT LY EX P RES S ES ITAL IA N H O SP ITA LI T Y AND T RADIT IO N AL LOVE O F CO F FE E. A F EW WO RDS AR E EN OU G H T O S H O W O UR D ES IR E TO ALWAY S OF F ER T H E H IG HE S T Q U A LI T Y

L ph. Michele Piazza

a Caffetteria del Super G, si rinnova e lo fa con due partner d’eccezione, Julius Meinl e La Marzocco, l’eccellenza in materia di caffè. Ad accogliere i clienti una nuova vestizione a cura dell’artista Ale Giorgini, che con il suo tratto inconfondibile personalizzerà l’intera area, e poi un’incredibile selezione di prodotti perché qualsiasi sia il vostro appetito, voglia o stile, veg, goloso, vorace, salutare, frugale o capriccioso, sappiamo come servirvi e soddisfarvi con cura e sconfinato amore per quello che facciamo.

The Super G Cafeteria has been transformed with outstanding partners, Julius Meinl and La Marzocco, a top-tier coffee roaster and an excellent coffee machine producer. We’ll welcome our guests into a brand new setting, custom designed by Ale Giorgini with his signature style, where they will find an amazing selection of products. Veggie, foodie, ravenous, health freak, frugal, or extravagant. Whether you desire taste or style, we know how to serve you with immense pleasure and meet your expectations.

L’espresso perfetto: Al Super G l’espresso e il caffè sono una cosa seria, da una parte una miscela unica di Julius Meinl, composta da chicchi arabica del Santos con sentori di cioccolato, miele, nocciola, dall’altra, per esaltarla al meglio, le macchine La Marzocco, un capolavoro di maestria italiana fra artigianalità e innovazione. Da non perdere.

Illustratore vicentino, Ale Giorgini ha esposto in tutto il mondo: dalla Triennale di Milano, all'IIC di Tokyo, a diverse gallerie fra Los Angeles e New York. Lavora per brand internazionali, agenzie di comunicazione e case editrici. É insegnante e direttore artistico di Illustri Festival, biennale di illustrazione.

The perfect espresso: at Super G, espresso and coffee are a serious matter. You’ll find unique Julius Meinl coffee blends, made of Arabica beans from Brazil. The chocolate, honey, and nut flavors are enhanced by the La Marzocco coffee machine, innovative, exquisitely crafted Italian masterpieces. Don’t miss it.

A graphic artist and illustrator born in Vicenza (Italy), Ale Giorgini has exhibited all over the world: from the Triennale Design Museum of Milan to ITC of Tokio, to galleries in Los Angeles and New York. He’s a consultant for a wide range of international brands, agencies and publishers. He is a teacher and artistc director of Illustri Festival, an illustrator biennial.

16


E N T E R TA I N E M E N T

LET US ENTERTAIN YOU! I L S UPER G H A U N’AN IM A CH E BAT T E, CH E PU L SA , CH E V I BR A . LA MU SI C A E L’ I NTRAT T ENIMENT O SO NO CIÒ C HE CI DE F I NI SC ON O , I L L AT O PI Ù CO O L E VI VO DEL PR IMO E U N ICO I TA L IAN M O UN TA IN C L U B SUP ER G HA S A H EART TH AT B EAT S A N D A S O UL T HAT V I BRAT ES . MU SI C A N D EN TERTAINME NT AR E O UR E S SE N TIA L DI S T IN GU IS H IN G F E AT UR ES , T H E C O O L E S T AN D LI VE LIES T A SPE CTS O F TH E F IRS T ITALI AN M OU N TA IN CL U B EV E R C ON C EI VE D O F

N

on è solo questione di cibo, di sole, di relax ma di trovare un filo rosso che unisca e dia significato a tutte le anime del Super G. Questo filo rosso è la musica e la stagione invernale 2018-2019 è una vera e propria bomba! Ogni sabato alle 15 sarà “It’s Time to Dance”, per celebrare al meglio il rito dell’Après Ski con DJ Set powered by Redbull e la music selection del Papeete, mitico beach club romagnolo. Ad accompagnarvi sarà la voce di Luca Kovac e le vibes di DJ Cavax, e poi drink e champagne, per vivere da protagonisti il momento più hot della giornata. Non mancheranno nel corso della stagione eventi speciali, live ad alta quota ed esibizioni uniche in vero stile Super G! Come dice l’omonima canzone, “Come and sing a different song, mon cher, […], let me (us) entertain you”.

It’s not just a question of food, sun, or relaxation, but, rather, of finding a common thread that links and makes sense of the different features of Super G. Music is the main theme, and 2018-2019 winter season is awesome! Every Saturday, at 3 pm, “It’s Time to Dance” will be the best way to celebrate the Après Ski ritual with DJ Sets powered by Redbull and music selected by Papeete, the iconic beach club of Milano Marittima. Amidst drinks and champagne, Luca Kovac’s voice and DJ Cavax’s vibes will serenade you during the coolest time of day. During the winter, a lot of live special events will be held “at high altitude”, with unique 100% Super G style performances! As the song with the same name says: “Come and sing a different song, mon cher, […], let me (us) entertain you”.

18


LET US ENTERTAIN YOU!

20


E N T E R TA I N E M E N T

NON SOLO DJ SET MA ANCHE EVENTI SPECIALI, PERFORMANCE LIVE, CONCERTI UNICI, IL PALINSESTO DELLA STAGIONE INVERNALE DEL SUPER G SA STUPIRE E RARAMENTE DELUDERE

NOT ONLY DJ SETS BUT ALSO SPECIAL EVENTS, LIVE PERFORMANCES, UNIQUE CONCERTS, SUPER G'S LINE UP OF THE WINTER SEASON KNOWS HOW IMPRESS YOU AND NOT LET DOWN


NOT TO BE MISSED

Relax s'ils vous plait È mattina presto, il comprensorio è in perfette condizioni e magari ha appena nevicato. Ti godi la neve, il sole, il panorama e quando le piste incominciano a diventare un po’ troppo affollate, togli gli sci e ti godi un bel massaggio o una sauna rilassante da solo o in compagnia. Riesci a immaginarlo? Bene, perché da quest’anno puoi. L’Area Wellness (Starpool e Technogym) del Super G, l’unica sulle piste di Courmayeur, apre a tutti e non solo ai clienti dell’Hotel. Basta prenotare il trattamento che più ti interessa e lasciarti coccolare! It’s early in the morning, the ski area conditions are just perfect, and maybe it’s just snowed. You’re enjoying the snow, the sun, and the scenery, and, when the slopes become a little too crowded, you can take off your skis, and enjoy a massage or a relaxing sauna, by yourself or with someone close… Can you imagine such a scenario? Good, because starting this year you will be able to do it! Super G’s Wellness Area (Starpool and Technogym) - the only one located on Courmayeur’s ski slopes - will be open for all hotel guests and for everyone else! You’ll just have to reserve the service that you’re interested in, and let yourself be pampered! WWW.LOVESUPERG.COM / INFO@LOVESUPERG.COM.

Stardust Dinner

L

a notte, la quota, un gruppo di amici, cibo preparato con passione e tante bollicine italiane. Ogni sabato sera della stagione invernale, Super G è Stardust Dinner, la cena che non ti aspetti con un finale sotto le stelle. A scaldarti il cuore e lo spirito, il fuoco, una grolla e zucchero filato accompagnati dalla prima music selection open air della Valle. A nighttime sky with shining stars, high altitude, a group of friends, food prepared with passion and great Italian sparkling wine. Every Saturday night, during the winter season, Super G offers The Stardust Dinner, a dinner you wouldn’t expect with a grand finale under the stars. A bonfire, a “grolla” and cotton candy will warm your heart and spirit accompanied by the first open air music selection of the Valley. Stars around a bonfire. The selected music will amaze you.

#cottoncandy, zucchero filato all’Après Ski

T

rendsetter di tutto il mondo siete avvertiti, il must dell’Après Ski del Super G di quest’anno, oltre a super cocktail e champagne, è lo zucchero filato. Dimenticate le solite foto con i soliti #, la cotton candy mania sta arrivando e vi contagerà presto!

WWW.LOVESUPERG.COM-INFO@LOVESUPERG.COM

Trendsetters of the world, listen up! Along with super cocktails and champagne, this year cotton candy will be a must of the Super G Après Ski! Forget the usual pictures with the usual #, a cotton-candy mania is coming and will soon hit you!

Langosteria Fish Bar Imperdibile e da provare il nuovo menu di crudité della Langosteria Fish Bar del Super G da gustare sulla terrazza più cool delle Alpi. Il piatto irrinunciabile dell’inverno 2018-2019 è il toast di salmone o di tonno. Saprà lasciarvi senza parole e, per godere al massimo, un Ferrari Perlé Trento doc e non si può sbagliare. You can’t miss the new raw fish list at the Super G Langosteria Fish Bar, which you can savor on the coolest terrace in the Alps. A 2018-2019 winter must will be the salmon or tuna toast. It will leave you speechless and if you want to enjoy it at the fullest, pair it with a Ferrari Perlé Trento doc.

22


ph. insidetorino.com


IL PERSONAGGIO / LUCA ARGENTERO

“Meglio sorprendere che deludere…” DA KU BR ICK A M E S S N E R, D A COU R M AYE U R AL C O R A G G I O , S L O P ES HA IN CON T RATO LU C A A R GE N TE R O CHE C I H A S O R P R E SO M A N ON D E L U S O, PAR LAN DO DEL SUO GR AN D E A MO R E PER L A M ON TA GN A E N O N SO L O

I N A C ONV ERS AT IO N A BO U T K U BR IC K , M E S S N ER , CO U R MAY E U R A N D C OU R A G E, SL OP ES MET LUCA ARG EN TE R O . H E S UR P RIS E D B U T DI D N O T D IS A P P O IN T U S , TALK IN G A B O UT H I S LO V E OF M O U N TA IN S

T

alentuoso attore italiano, Luca ha un sorriso che non ti dà scampo, sincero, generoso e, allo stesso tempo, reale, concreto e solido come le sue amate montagne. Oltre ad avere una vera e propria passione per Courmayeur (che definisce “Casa”) è un innamorato della vita, un super positivo, uno che ci mette cuore e anima ed è proprio per questo che Slopes ha deciso di intervistarlo.

Parliamo del rapporto che ti lega alla montagna e a Courmayeur. Hai fatto tante esperienze, viaggiato, e allora perché tornare a Courmayeur? Cosa rappresenta per te e perché Courmayeur è diversa? Tornare a Courmayeur per me significa tornare a casa. La mia famiglia è qui da tre generazioni e in parte ci vive proprio (suo zio è una guida alpina n.d.r.), quindi tornerò sempre. Cosa consiglieresti di fare/vedere a Courmayeur? Qualche tuo suggerimento a chi non la conosce… Courmayeur ha un delizioso centro urbano, caratteristico ma al tempo stesso moderno e vivace. Ma una corsa sulla SkyWay è la prima cosa da fare appena arrivati! La montagna spesso è considerata “noiosa” e a volte un po' punitiva, fatica, freddo... Perché per te è speciale? La montagna è il mio habitat naturale, la neve il mio elemento, la fatica è mia amica... credo sia in parte un fattore genetico, chi ama la montagna vede, nei difetti che citi, dei grandi pregi...

25

A talented Italian actor, Luca has a charming smile that wins you over immediately. He’s authentic, generous, but pragmatic and solid, like his beloved mountains. Besides being in love with Courmayeur (which he calls “Home”), he adores life. He’s a super-positive person who puts his heart into everything, which is why Slopes interviewed him. Let’s talk about your relationship with Courmayeur and mountains. You’ve travelled and experienced a lot, so why come back here? What does this place mean to you, and why is Courmayeur unique? Coming back to Courmayeur means coming back home. My family has been here for three generations, and some still live here (his uncle is an Alpine guide, editor’s note), so I’ll always come back. What are your suggestions for visitors to do in Courmayeur? Do you have some tips for those who don’t know the area? Courmayeur has a gorgeous and picturesque, but modern and lively, town center, but the first thing to do is ride the SkyWay!” Mountains are often considered as “boring” and, sometimes, a bit oppressive, tiring, and cold. Mountains are my natural habitat, snow is my element, fatigue is a “friend” of mine... I think it’s partly genetic: if you love the mountains these features are virtues rather than flaws...!


ph. insidetorino.com

La montagna, la vetta, la cima, sono tutti sostantivi femminili, mentre i Monti sono maschili e spesso associati a una forza fisica tipica degli uomini… Tu come intendi la montagna? Andare in montagna per me è come andare in chiesa, è il luogo in cui entro in connessione con la mia spiritualità, con il mio centro. Non la vivo solo come esperienza muscolare, quindi condizionata dal genere e dalla forza, quanto piuttosto come momento di raccoglimento interiore e momento in cui rendere grazie alla natura e alla vita. Reinhold Messner sostiene: «Ognuno ha il diritto di cercare la sua strada. Io però in Tibet ho imparato una parola “Kalipè”, “sempre col passo lento e corto”. È così anche nella vita: con i grandi passi si inciampa e si rischia di precipitare». Tu come prendi la vita, non credi che a volte sia necessario anche fare dei salti, dei balzi? Nella vita forse sì, in montagna direi che è più saggio ascoltare il consiglio della Leggenda. Una delle caratteristiche che amiamo più di te è sicuramente l’entusiasmo. Sei una persona che si lancia a cuore aperto e lo si capisce bene anche dalla tua filmografia, tanti generi, film e registi diversi e, diciamolo, non solo film d’autore e ruoli impegnati ma anche un pochino di sana leggerezza. Come scegli i ruoli? Cosa ti fa dire sì, questo progetto fa per me? Prima mi lasciavo guidare molto dall’entusiasmo e dalla voglia di fare qualsiasi tipo di esperienza. Oggi a 40 anni e dopo una trentina di film, sto cercando di concentrarmi sulle storie... cerco prima di tutto una bella storia da raccontare...

In Italian, many terms, such as “mountain”, “peak” and “summit” are generally feminine, but “mountain”, specifically, can be both feminine and masculine. When masculine, it’s often associated with male physical force… What is your concept of “mountain”? Going up in the mountains is similar to going to church. It is an environment where I get in touch with my spirituality, my center. I don’t experience it as just a muscular activity, influenced only by gender and force. Rather, it’s an occasion for contemplation and meditation, a moment during which I can thank nature and life. As Reinhold Messner put it: “Everybody is entitled to seek their own way… But in Tibet I learned “Kalipè”, which means “keeping a steady and slow pace”. It’s the same with life: if you increase your pace you risk stumbling and falling”. What’s your take on life? Don’t you think that sometimes we need to jump into things? Maybe in life, yes, but when you’re in the mountains, I would say, it’s wiser to listen to the Legend’s tips. We love your enthusiasm. You’re someone who throws himself into things. It’s obvious from your movies: so many genres and different directors… art films and sociallyconscious roles, but also lighthearted ones… How do you choose your roles? What makes you say “yes, this suits me”? In the beginning, I let myself be guided by enthusiasm and the desire of diverse experience. Today, at 40, and after about 30 films, I’m trying to focus on the plot… The very first thing I look for is a nice story to transmit...

26


IL PERSONAGGIO / LUCA ARGENTERO

Con una carriera iniziata nel 2005, Luca ha sorpreso un po' tutti inanellando in tutti questi anni una trentina di film ma anche esperienze televisive e a teatro. D’obbligo citare “Diverso da chi?”, per la regia di Umberto Carteni, con Filippo Nigro e Claudia Gerini, che gli è valsa la sua prima candidatura al David di Donatello come miglior attore protagonista, “Mangia prega ama”, regia di Ryan Murphy, a fianco di Julia Roberts che ha segnato il suo debutto internazionale fino ad arrivare a “Cosa fai a Capodanno?”, che a dispetto del titolo è una commedia estremamente noir.... l’opera prima di Filippo Bologna, già sceneggiatore di “Perfetti Sconosciuti” uscito il 15 novembre di quest’anno.

Oltre all’attività di attore, porti avanti tante iniziative, dai progetti benefici, a progetti nel mondo digitale. Puoi dirci qualcosa di più?

You’re an actor, but you are also involved in many different activities, from charitable fundraising to digital projects. Tell us more. I like to invest a bit of my time and money in young start-ups, but I do this more on a philanthropic rather than on an entrepreneurial basis. And I am 100% engaged in leading my beloved 1caffe.org, a non-profit organization that is incredibly satisfying! Go to our website, and you’ll find out how great it is to start every day by offering a cup of coffee to someone in need...

With his career starting in 2005, Luca has surprised everyone by appearing in about thirty films, as well as television and theater performances. Among his films not to be missed are “Diverso da chi?”, directed by Umberto Carteni, with Filippo Nigro and Claudia Gerini, a film for which he was nominated for the David di Donatello best leading actor; “Eat Pray Love”, a film directed by Ryan Murphy with Julia Roberts that marked his debut on the international scene; and “Cosa fai a Capodanno?” - despite the title, an extremely black comedy -, the first film directed by Filippo Bologna (screenwriter of “Perfetti Sconosciuti”), released on November 15, 2018.

Mi piace investire un po’ di tempo e denaro in giovani start-up, ma lo faccio con spirito filantropico più che imprenditoriale. Mentre sono impegnato al 100% nel guidare la mia amata onlus 1caffe.org, con la quale ci stiamo togliendo grandissime soddisfazioni! Andate sul nostro sito, scoprirete quanto può essere bello iniziare la giornata offrendo un caffè a chi ne ha bisogno... Noi siamo quelli del “facciamo tutto al meglio ma non prediamoci mai troppo sul serio”. Ci vuole sempre un po’ di ironia nella vita, come la pensi? Non mi sono mai preso sul serio in vita mia... di mestiere faccio il “giullare”, non salvo la vita a nessuno. Il tema che abbiamo scelto per questo numero di Slopes è il coraggio, non inteso come impresa, ma come “avere cuore”. Per cosa “hai cuore” e per cosa bisogna “avere cuore” oggi Per il prossimo, per chi ti sta accanto, per il vicino di casa, per lo sconosciuto... Aiutare gli altri è, oggi, il più grande gesto di coraggio possibile. Un po’ come Rob, il protagonista di “Alta Fedeltà” di Nick Horny, adoriamo le liste dei più svariati argomenti. Puoi darci la tua personalissima lista dei cut di film più belli di sempre? Le scene imperdibili insomma, quelle che ti hanno inchiodato alla sedia del cinema… Risposta impossibile, lista incompilabile... ma ci sono le intere filmografie di alcuni registi che per me sono imprescindibili: Kubrick, Boyle, Nolan, Spielberg, Zemeckis su tutti. Dovessi condividere con Slopes un motto, una frase che ti rappresenti, quale sarebbe? Meglio sorprendere che deludere...

27

We are those who “want to do everything perfectly, but let’s not take ourselves too seriously”. We all need a bit of irony in life, don’t you think so? I’ve never taken myself too seriously in my entire life… my job is being a “jester”, I don’t save any lives. This Slopes issue is focused on “courage”, not intended as an “accomplishing”, but as “putting one’s heart into something”. Where do you “put your heart” and where do we need to “put our hearts” today? In a neighbor, the people next to us, strangers... Today, helping other people is the greatest act of courage. Like Rob - the main character of “High Fidelity” by Nick Horny - we love making lists of everything. Can you give us your list of favorite film cuts? Briefly, which scenes not to miss, those that nailed you to your chair… I’s not possible to answer you and make a list... but it’s essential to have seen the works of a few directors, such as Kubrick, Boyle, Nolan, Spielberg, and, above all, Zemeckis. Give Slopes a quote to describe yourself. Better to surprise than disappoint...


FA S H I O N

Alpine Allure AV ER E IL LOO K G IUST O I N MO N TA G N A N O N È S EM P RE FAC I LE , AB BINA R E C O M FO RT ED ELEG A NZA È U N ’A RTE E G L I S CI VO L O NI SO N O D IE T R O L’ A NG O L O , SLOPES HA CH IEST O QU A L CH E C ON S IG L IO AD UN A V ER A E S PE RTA

LO OK ING GOO D IN TH E M O UN TAIN S IS N O T A LWAY S EA S Y, C OM BIN ING C O M F ORT A ND ELE GAN CE I S AN ART, AN D FAI L URE IS JU S T A RO UN D T HE C O RN E R. S LOPE S AS K ED F O R S OM E TI PS F RO M A RE A L EX PE RT

F

are la valigia per un week end o una vacanza in montagna non è sempre facile, soprattutto per una destinazione elegante e sofisticata come Courmayeur. Slopes ha chiesto qualche consiglio a Martina Magenta, poliedrica “cromayeren” che con la sua famiglia gestisce da tre generazioni Guichardaz Abbigliamento, un negozio di Courmayeur molto amato, da sempre un tempio dell’eleganza alpina.

taglia unica, in tanti tessuti e colori in continua evoluzione. A oggi propongo altri capi e, a seconda della stagione e delle mie “voglie”, creo pantaloni, cappotti, camicie, tutto rigorosamente made in Italy.

Partiamo subito con una domanda diretta. Come ci si veste in montagna? Quali i materiali, i colori, gli abbinamenti? Per me la montagna è vacanza, sport, passione. Questo significa colore per dimenticare la città, mix di materiali tecnici e calde lane per difendersi dal freddo e da abbinare a modelli rigorosamente classici, e strati, tanti strati, mescolando sete e tessuti impalpabili, a morbidi cashmere e tessuti tecnici. La parola chiave è sovrapposizione.

Hai girato tutto il mondo, fatto molte esperienze diverse. Perché allora Courmayeur è speciale e quanto queste tue esperienze ti hanno influenzato in fatto di stile? Gira e rigira Courmayeur è e rimane il posto dove sceglierei di vivere se non fossi nata qui. È inserita in un contesto naturale magnifico, in fondo a una Valle, senza essere lontana o isolata, insomma, è un piccolo paradiso per chi lo sa vivere. Quando viaggio racchiudo esperienze e stimoli visivi in una sorta di “valigia immaginaria” a cui attingo quando ho bisogno di idee creative e non scontate, grazie anche a un occhio da cool hunter ereditato dalla mia famiglia. A livello personale, adoro mixare lo stile classico, perché resta sempre la migliore scelta, che ravvivo con pezzi vintage e capi etnici.

Consigli per gli acquisti… Quali sono i must to have di questo inverno? Un pull in cashmere over con le greche nei colori più insoliti, Hai da poco lanciato una linea di abbigliamento. Ce ne puoi un gonnellone lungo in velluto colorato, una cintura in cuoio parlare? Quale la tua ispirazione? personalizzata con la propria iniziale in ottone, camicine Avevo voglia di una cosa mia, che mi rispecchiasse, e stufa di in seta con micro fantasie, cappotti in tweed con bottoni cercare altrove quello che io ho ben chiaro, mi sono lanciata vintage dorati inglesi, l’intramontabile scarponcino morbido in quest’avventura. Mia-Mia è nata da subito come mono in cuoio, sciarpe in cashmere pezzi unici con passamanerie prodotto, solo gonne, che sono il simbolo da sempre della diverse e perché no l’underwear femminilità, ma le volevo per COLORE PER DIMENTICARE LA CITTÀ, personalizzato Guichardaz, con tutte, semplici e originali. Un pinetti, montagne e casette e, connubio difficile che però ho MIX DI MATERIALI TECNICI per finire, la nostra borsa con sintetizzato in una storica e E CALDE LANE E STRATI, TANTI STRATI! le frange. femminilissima gonna a ruota,

30


Packing a suitcase for a weekend or holiday in the mountains is not so easy, especially if you’re heading to a fancy and posh resort like Courmayeur. Slopes asked Martina Magenta for advice. Martina is a versatile cromayeren (“born in Courmayeur” in the local dialect) whose family, for three generations, has been managing Guichardaz Abbigliamento, a highly popular Courmayeur store that has always stood out as a temple of Alpine elegance. Let’s start with a straightforward question. What should one wear in the mountains? What are appropriate fabrics, colors, and combinations? To me, the mountains mean vacation, sports, and passion. This leads me to colors (to forget the city) and to combining technical textiles with warm wool (to protect yourself from cold), mixed with rigorously classic clothes… and layers, lots of layers, by mixing silk and lightweight fabrics, soft cashmere and technical materials. The key word is overlapping.

You’ve travelled around the world and had lots of different experiences. Why is Courmayeur so special? How have these experiences influenced your style? At the end of the day, Courmayeur is and remains the place where I would choose to live even if I hadn’t been born here. It’s located in a wonderful natural landscape, at the end of a Valley, without being too far away or isolated. In short, it’s a small paradise for those who are able to enjoy it. When I travel, I put all my experiences and visual inputs in a sort of “imaginary suitcase” that I open up when I need creative and original inspiration, thanks to the “cool” hunter’s eye that I’ve inherited from my family. Personally, I love mixing and embellishing more classical styles - which is always the best option - with vintage pieces and ethnic clothing.

Alcuni capi della linea Mia-Mia e Guichardaz Abbigliamento Some clothings and accessories of Mia-Mia brand and Guichardaz Abbigliamento

Give us some cool tips… What is a must this winter? An over-sized cashmere pullover in a quirky colored pattern; a long, full skirt in colorful velvet; a leather belt, customized with your initial in brass; diaphanous fine-patterned silk shirts; tweed coats with golden, vintage British buttons; timeless, soft leather mountain shoes; cashmere trimmed scarves (each being a unique piece); and… why not, Guichardaz custom-designed underwear printed with small pine trees, mountains, and huts. And, finally, our fringe purse.

31

ph. Aiace Bazzana e Nicolò Balzani

Tell us about your new clothing line. What inspired you? I really felt like having my own line, which would reflect my personality. Tired of not finding the styles that I clear had in mind, I embarked on this adventure, Mia-Mia was immediately launched as a one-product line, made up only of skirts, which have always been the symbol of femininity. But I wanted the skirts to be for all women, simple though unique. It’s a difficult mix and I’ve found it with a “historic” and super-feminine, one-size, full skirt made in many fabrics and colors which constantly evolve. I also design other clothes, and, depending on the season and my “feelings”, I create trousers, coats, and shirts. Everything is 100% made in Italy.


Wellness Design

RUN PERSONAL Un oggetto di arredo design per il tuo allenamento a casa. Designed by Antonio Citterio. TECHNOGYM MILANO via Durini 1 - TECHNOGYM VILL AGE Cesena Chiama l’800 707070 o visita technogym.com/personal


FA S H I O N

Rock your style with Super G N ON VES T IRTI A LLA M O D A, M A VES T I TI P ER E SP RI ME RE T E S T E SSO C ON L A COL L EZ IO N E S UP ER G DO N’ T TRY T O K E EP U P WI T H TH E LATES T FA SH I ON S ! EX P RES S YO U R SEL F AND CH OO SE YOUR O W N ST Y L E T H R OU GH T H E S UP ER G CO L LE C T IO N

D

iana Vreeland, mitico direttore di Vogue America negli anni ‘60 e ’70 diceva, “…non si tratta del vestito che indossi, ma di quanta vita ci metti dentro…” e nella collezione firmata Super G di vita e spirito ce ne sono tanti. T-shirts, felpe, cappelli, occhiali da sole, trolley e accessori sono stati sviluppati in collaborazione con diversi brand come Happiness e Saraghina, ma si possono trovare anche pins, mug e tanti altri. Quindi rock your style, get dressed with Super G! Diana Vreeland, the legendary editor of Vogue America in the 60’s and 70’s, used to say “…it’s not about the dress you wear, but it’s about the life you lead in the dress…” and the Super G fashion collection is full of life and energy. T-shirts, sweatshirts, beanies, sunglasses, trolley and accessories are designed in partnership with renowned brands such as Happiness and Saraghina. In our collection you'll also find also pins, mugs and more... Rock your style, get dressed with Super G!

Alcuni pezzi della nuova collezione Super G Some outfits of the new Super G collection

33

A

I’M LER! STY LIFE


WINTER SPORTS

Powder Power FARE FREERIDE SUL MONTE BIANCO È UNICO, PERCHÈ LA MONTAGNA PIÙ ALTA D’EUROPA OFFRE MILLE OPPORTUNITÀ, I DISLIVELLI SONO PAZZESCHI, LE CONDIZIONI RARAMENTE DELUDONO. NON È UNO SPOT SUPER AFFOLLATO: DIMENTICATE LE CODE DELL’AIGUILLE DU MIDI E IMMERGETEVI IN UNA SORTA DI PAESE DEI BALOCCHI PER RIDERS FREERIDING ON MONT BLANC IS UNIQUE, BECAUSE THE HIGHEST MOUNTAIN IN EUROPE OFFERS TONS OF OPPORTUNITY, IMPRESSIVE VERTICAL DESCENTS, AND SNOW CONDITIONS THAT RARELY DISAPPOINT. IT’S NOT AN OVERCROWDED SPOT: FORGET THE LINES AT THE AIGUILLE DU MIDI AND ENJOY THIS VERY SPECIAL “TOYLAND” FOR FREERIDE ENTHUSIASTS

Q

ualsiasi parola inizi con il prefisso free ci piace, se poi è seguito da ride ancora meglio. Fare freeride a Courmayeur e sul Monte Bianco è un’esperienza unica, perché c’è lui, il gigante, c’è la quota, ci sono ghiacciai e panorami incredibili, larghi plateau immacolati in valli aperte, canali ripidi, boschetti, si ha letteralmente l’imbarazzo della scelta e condizioni che raramente deludono, grazie ad una esposizione unica di pareti e facciate. In una giornata, si può passare dai 3.462 mt di punta Helbronner, scendere dal ghiaccio del Toula, andare sul comprensorio divertirsi tra i boschetti della Val Vény e i canali del Vess, oppure, decidere di raggiungere Chamonix via Vallée Blanche o ancora andare ad Arp, senza dimenticare l’Heliski, Courmayeur è l’unica stazione dell’area del Monte Bianco a poter svolgere questa attività e da lì si aprono incredibili scenari, possibilità, emozioni. Il modo migliore per godersi una giornata di freeride è farlo in sicurezza e con una Guida Alpina. Slopes ha deciso di fare qualche domanda a Rudy Buccella, direttore tecnico delle Guide Alpine di Courmayeur.

Perché fare freeride a Courmayeur è unico? In un micro-cosmo come Courmayeur si può passare da sciare su infiniti ghiacciai a ridosso del Monte Bianco usando le pelli, alla funivia SkyWay Monte Bianco o all'elicottero, a discese immacolate a ridosso del comprensorio sciistico per poi finire al Super G per un Après Ski o a una super cena con ottimi prodotti e gran qualità di vini! Un posto unico al mondo direi. Senza contare che tutto ciò è a portata di mano e facilmente raggiungibile da Milano, Torino e Ginevra tramite i principali aeroporti internazionali. Quali sono secondo te i must, che non possono mancare? Sarà scontato ma la famosa discesa Vallée Blanche, 24 km su ghiacciaio, -dalla funivia di SkyWay di Punta Helbronner a 3.462m si scivola fino a Chamonix tra guglie granitiche e panorami epici - è irrinunciabile. Per i più esperti invece c’è una grande novità, da quest’anno si potrà sciare con la luna piena sul ghiacciaio del Toula, accompagnati da una Guida Alpina e con l’ausilio di SkyWay Monte Bianco che da quest’inverno, nelle serate di luna piena, sarà eccezionalmente aperta al pubblico...!

We like any word starting with “free”, and if the prefix is followed by “ride” we’re even happier. Freeriding in Courmayeur and on Mont Blanc is a unique experience, because of its presence - the giant - and because of the high altitude, amazing vistas, wide expanses of immaculate snow in big valleys, steep gullies, and pristine woods… You’ll be spoilt with many options and snow that rarely disappoints you, thanks to the perfect exposure of the mountain. In a single day you can be at 3,462 meters on Punta Helbronner, ski across the Toula glacier, and have fun amid the Val Vény woods and Vess gullies. Or, you can decide to go to Chamonix by crossing the Vallée Blanche, or ski to Arp. Don’t forget heliskiing! Courmayeur is the only Mont Blanc destination with this activity! Savor the spectacular scenery, grasp amazing opportunities, and experience unique emotions. But the best way to really enjoy a freeriding day is to do it safely with an Alpine Guide, and Slopes asked Rudy Buccella, the technical director of the Courmayeur Alpine Guide Association, a few questions. Why is freeriding in Courmayeur so unique? In a small, yet diverse area like the one surrounding Courmayeur, you can ski on endless glaciers very close to Mont Blanc with ski climbing skins, ride up the SkyWay Monte Bianco cable car or fly up by helicopter, and then ski down pristine slopes to the ski area, and at the end of the day, turn up at Super G for an Après Ski or a super dinner with brilliant delicacies and top wines! It’s a unique, world-class destination, I would say. Moreover, all this is at your fingertips, easily reachable from the international airports in Milan, Turin, and Geneva. What is a must here? It may be obvious to some, but the famous Vallée Blanche off-piste slope - 24 kilometers on a glacier - which extends from the SkyWay cable car terminal at Punta Helbronner (at 3,462 meters) down to Chamonix, amidst granite peaks and spectacular vistas, is priceless. For more skilled skiers, on the other hand, there’s something absolutely new! Starting this year, it’s possible to ski during a full moon on the Toula glacier, accompanied by an Alpine Guide and with the support of the SkyWay Monte Bianco cable cars, which will be open to public this winter on nights with a full moon...!

34


ph. Daniel Ronnback for Click on the Mountain 2014


BEYOND SUPER G

Courmayer Mont Blanc E N JO Y ITA LY AT IT S P E A K

C

ourmayeur è una porta d’accesso per ritrovare il proprio ritmo interiore! Una combinazione di cultura alpina, sfide sportive, spensierato relax, eleganza e tanto divertimento nell’iconico e incomparabile scenario del Monte Bianco. Allegra e vivace, Courmayeur ha molto da offrire grazie ai numerosi eventi durante l’anno, al caloroso senso dell’ospitalità dei suoi abitanti e alla costante ricerca di eccellenza che trasforma i suoi valori di terra antica, in preziosa risorsa del presente. L’affascinate personalità di questo resort vi stupirà con un mix unico di raffinata mondanità cosmopolita, radicamento alle tradizioni e alla cultura, creatività, ospitalità e capacità di sorprendere ad ogni stagione. L’inverno è sicuramente il momento migliore dell’anno per vivere Courmayeur tra paesaggi incontaminati, luci, la neve, il sole…e un’instancabile volontà di offrire sempre il meglio, al 100% in stile italiano.

Courmayeur is a gateway to your interior pace of life! Here, you’ll find a unique combination of alpine culture, sport feats, laid-back vibes, elegance, and tons of fun, in the unparalleled and iconic Mont Blanc landscape. An energetic and lively little town, Courmayeur has a lot to offer, thanks to many special events throughout all year, the priceless sense of hospitality of its people, and the constant effort to be excellent by bringing the best out of a land rich with tradition and turning it into an invaluable resource. The charming character of this resort will delight you with an unparalleled mix of refined cosmopolitanism, connection to traditions and culture, creativity, hospitality, and capacity for offering something new every season. Winter is the best moment of the year, amidst pristine scenery, the magic of the street lights, great snow, sun… and a never-ending desire to offer you always the best, with a 100% Italian style.

UN GIRO IN CENTRO Il Centro di Courmayeur è un gioiello alpino, ricco di fascino e charme, è immancabile una passeggiata in via Roma, piccoli negozi, si alternato agli shop dei top brand nazionali e internazionali, locali alla moda a botteghe con prodotti e gusti locali. Gli amanti dello Shopping non rimarranno delusi, da fare!

Freeskier Team La Scuola di Sci Courmayeur propone questo inverno corsi dedicati ai ragazzi più grandi che hanno voglia di provare ad approcciarsi al divertente modo delle discipline freeski. Le classi saranno divise in piccoli gruppi e con maestro dedicato che li inizierà al freeride e al freestyle senza dimenticare le basi in pista per divertirsi in tutta sicurezza allo snowpark o in fuori pista. Da provare!

Freeskier Team This winter, Scuola di Sci Courmayeur will offer special ski classes, tailored for teenagers that would love to approach freeskiing. Each class will be made up of a small group of participants and will be led by a dedicated teacher that will introduce freeriding

and freestyle to newbies without forgetting the fundamentals of skiing. Great and absolutely safe fun at the snowpark and off-piste! Don’t miss it.

info@scuolascicourmayeur.it tel. +39 0165 848254

36

The Courmayeur central district is a little, charming alpine gem. You’ll love strolling through via Roma, with its never-ending range of little boutiques, with made-in-Italy and international top-brand flagship stores, fancy venues, and food and wine shops with local delicacies. Shopping enthusiasts will not be disappointed. Do it!


BEYOND SUPER G

La terra vista dal Cielo

Profumo di Courmayeur Niente come il profumo riesce a interpretare l’essenza di un luogo e del suo territorio, La profumeria Pavesio di Courmayeur ha prodotto due preziose fragranze che sanno di inverno e d’estate, La Nei (che nel dialetto locale significa la neve) e Ampòn. Rarità!

Una delle esperienze più incredibili da fare a Courmayeur è il volo panoramico in elicottero. GMH Helicopter, organizza diversi tour, su tutti quello dedicato al Monte Bianco, un volo sul gigante d’Europa, passando per il Dente del Gigante, il ghiacciaio del Freney, l’Aiguille Noire. Stupefacente! Earth seen from the Sky One of the most amazing experiences you can have in Courmayeur is a sightseeing helicopter flight. GMH Helicoper offers a wide range of tours. A must is the Mont Blanc tour, over Europe’s giant, which includes the Dent du Géant, the Freney glacier, and the Aiguille Noire peak. Awesome!

job. In her shop, you’ll find all the trendiest books, as well as all kinds of books about the mountains in several languages. A small gem… Worth the visit! Libreria La Buona Stampa via Roma, 4 - Courmayeur Tel. + 39 0165.846771

Per info / For more information: Tel. +39 0165.89137 www.gm-helicopters.com

Tutti da Ivana! Nel centro di Courmayeur si trova una piccola ma molto fornita libreria, La Buona Stampa. Ivana, la proprietaria, si dedica con passione al suo lavoro e oltre a tutti i titoli del momento si possono trovare moltissimi libri sulla montagna in diverse lingue. Vale una visita, chicca! Everybody, let’s go to Ivana’s! In the heart of Courmayeur you’ll find a small, but a wellstocked bookshop, La Buona Stampa. Ms. Ivana, the owner, is truly dedicated to her

piena il 2 gennaio, il 16 febbraio e il 20 aprile. Ammirare il Monte Bianco, le cime e i ghiacciai eterni, ad oltre 3.000 mt di quota e di notte, è un’esperienza totalizzante e straordinaria. Imperdibile! For the first time, this winter, the Skyway Monte Bianco cable car will also be open on nights with a full moon (on January 2nd; February 16th; and April 20th). Admiring Mont Blanc, the summits, and the enduring glaciers, at over 3,000 meters, is a fulfilling and extraordinary experience. Don’t miss it! Tel. +39 0165.89196 www.montebianco.com

Skymoon, sul tetto d’Europa al chiaro di Luna Per la prima volta, Skyway Monte Bianco apre in inverno per le notti di luna

37

Nothing like perfume can embody the essence of a place and its culture. The Pavesio perfumery in Courmayeur produces two precious fragrances that evoke winter vibes and summer atmosphere: La Nei (a name that in the local dialect means “snow”) and Ampòn. A rarity! Pavesio Profumeria Gioielleria via Roma, 69 - Courmayeur Tel. +39 0165.842270


Winter Season 2018-2019

Special Thanks To

Slopes è una pubblicazione di Super G Italian Mountain Club, Località Plan Chécrouit Courmayeur - AO Da un’idea di:

Andrea Baccuini Giacomo Sonzini Miriam Bolis Cecilia Malfa Carlotta Flor Ideazione e redazione testi e interviste:

Cecilia Malfa Traduzioni:

Elena Marsi Progetto Grafico:

Ferdinando Mascolo Si ringrazia per i contributi:

Martina Magenta Luca Argentero Rudy Buccella Manuel Castelnuovo

foto di copertina

ph. Klaus Polzer, Riders Giulia Monego e Sophie Lechasseur for Click on The Mountain 2018 Fotografie di:

Archivio Super G Collezione privata Angelini Michele Piazza Nicolò Balzani Aiace Bazzana Daniel Ronnback & Klaus Polzer for Click on the Moutain insidetorino.com

Questa pubblicazione è stata realizzata nel dicembre 2018 e viene diffusa gratuitamente. Le informazioni contenute sono a titolo indicativo e senza responsabilità da parte dell'editore e dei soggetti interessati.

38


C’È UNA SOLA PAUSA CHE TI RIMETTE IN PISTA.

RED BULL TI METTE LE AAALI.


Il tuo primo super mountain club sulle piste di Courmayeur. L’accoglienza più calda, la passione per lo sport e una particolare attenzione rivolta all’entertainment regnano in questa dimora di montagna che è un unconventional hotel, un ristorante per palati esigenti e top spot per gli eventi. Il sogno di tutti gli amanti del lifestyle italiano è chiudere una giornata sulle piste ballando e brindando nel miglior Après-Ski delle Alpi. Per tutti i tipi da Super G, amanti della neve, del food, del sole, della buona musica e di sua maestà la Montagna. Are you ready?

www.lovesuperg.com - info@lovesuperg.com - @lovesuperg

Profile for SuperG - Italian Mountain Club

Slopes - The SuperG Magazine  

Slopes - The SuperG Magazine  

Advertisement