Catalogo Prodotti Bio

Page 1

Negli ultimi anni l’agricoltura biologica ha registrato un’enorme diffusione, non soltanto in ambito professionale ma anche in quello amatoriale. Ne è chiara testimonianza, ad esempio, il numero sempre crescente di “orticelli” famigliari allestiti non soltanto per il piacere del “fai da te” o per riscoprire i cicli della natura, ma anche per rifornire le proprie tavole di prodotti più “genuini”, sfuggendo dai rischi di frodi e sofisticazioni alimentari. Pur senza rinunciare all’efficacia agronomica, ecco la nostra prima selezione di prodotti ammessi per l’impiego in agricoltura biologica, studiati espressamente per le coltivazioni negli spazi domestici.


A I R O T S A R T S LA NO A L L E D A I Z N A À È GAR T I L I B A D I F F A A R T S O N 1982

1986

A marchio “Linfa Verde”, la linea è nata in Unilever nel 1982, passando ad Enichem Agricoltura nel 1986 e quindi a Mefa, gruppo fondatore Nelsen, nel 1993. L’attualità del marchio Linfa, somma di così importanti culture di prodotto e di marketing, è chiara testimonianza di un costante rinnovamento rispettoso delle origini.

2

1987

1993


PIÙ

O I Z I V R E S L A O SPAZI

Con la nuova sede, Linfa mette a disposizione della propria clientela ampi ed organizzati spazi per soddisfare al meglio, con tempestività e qualità, gli ordini e le richieste. La nuova sede è anche il segno tangibile della volontà di rafforzare con determinazione la nostra presenza in un mercato in costante e complessa evoluzione

3


PRODOTTI BIO IN CARTONI 50 cm

ESPOSITORE MODULARE COD. CROWNER 0212 Solar Rame ml 250 Biotiol Flow kg 1 Olover Greenforce ml 1000 Olover Greenforce ml 250 Roris Greenforce ml 1000 Cutis ml 250

169 cm

Poltiglia Bordolese WDG gr 500 (*) Biotiol WDG gr 200 (*) Olover Greenforce Pronto Uso ml 500 Roris Greenforce Pronto Uso ml 500 Zolfo Ramato Pronto Uso ml 500

Antimuschio & Rinverdente (30%Fe) kg 1,5 Ferrochelato-EDDHA (4,8% O-O) gr 500 Suolovivo OrtoBiologico ml 1000 Spintor Fly ml 250 (*) Conserve SC ml 50 (*)

Oikos ml 50 (*) Bovisang gr 500 Bovisang kg 2 Nutristick BIO

42 cm 4

68 cm (*) Vendibile soltanto nei punti vendita espressamente autorizzati e in possesso del certificato di abilitazione (art. 21-24 DPR 290/2001 e art. 8 DL 150/2012).


(*) I prodotti devono essere venduti in punti vendita espressamente autorizzati.

Negli ultimi anni l’agricoltura biologica ha avuto un’enorme diffusione anche in ambito non professionale. Come vuole natura, pur senza rinunciare all’efficacia agronomica, ecco la nostra prima selezione di prodotti dedicati

5


TERRICCI E AMMENDANTI

FONDOLINFA ® UNIVERSALE Composizione - Torba bionda; torba nera. Vagliatura 50 mm pH 6,0-6,5 - salinità massima 1000 μS/cm. Inquadramento legale - Torba Neutra Caratteristiche - Terriccio totalmente vegetale nella sua componente organica e formulato con l’esclusivo impiego di torbe di elevata qualità a diverso grado di decomposizione: una frazione più “strutturata” (torba bionda) in grado di opporsi lungamente al naturale compattamento del substrato, riducendo i rischi di asfissie e marciumi radicali; una frazione più “decomposta” (torba nera) che, promotrice della fertilità, stimola l’attività radicale, favorisce lo sviluppo della microflora utile e, con essa, le migliori condizioni di vitalità microbiologica del substrato. Destinazione d’uso - Impianto e rinvaso di tutte le piante ornamentali non acidofile (sia da interno che da esterno) e periodici rabbocchi superficiali; coltivazione degli ortaggi, dei piccoli frutti e delle erbe aromatiche; preparazione dei letti semina; ripicchettatura e trapianti a dimora; piantumazione di fruttiferi, alberi e arbusti ornamentali; come ammendante per la ristrutturazione dei terreni; nel taleaggio e nella formazione delle margotte. Dosi e modalità d’impiego • Invasatura e rinvaso: il prodotto s’impiega tal quale; • Impianto di alberi e arbusti, in piena terra o in grandi fioriere: una parte di Fondolinfa più una parte di normale terra da giardino. • Come ammendante per la ristrutturazione dei terreni: 30-50 l/mq. incorporati superficialmente. Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x pallet

10 litri

8812

8014815013027

20 (box)

20 litri

8813

8014815013034

50 litri

8814

8014815013041

54

80 litri

8815

8014815013058

39

240

FONDOLINFA ® LIMONI Composizione - Torba bionda; torba nera; pietra pomice. Vagliatura 50 mm - pH 6,0- 6,5 - salinità massima 1000 µS/cm. Caratteristiche - Substrato specifico per agrumi coltivati sia in vaso che in piena terra (limoni, mandarini, cedri, aranci, bergamotti, pompelmi, kumquat, ecc.). Ad una matrice totalmente vegetale (torba bionda e torba nera) unisce una consistente frazione minerale (pomice) che assicura una struttura porosa e drenante di lunga durata, riducendo i rischi di asfissie e marciumi radicali. Fondolinfa Agrumi può essere vantaggiosamente impiegato sia per l’impianto che per il rinvaso, operazioni da effettuare entrambe in primavera o autunno. Dosi e modalità d’impiego • Invasatura e rinvaso: il prodotto s’impiega tal quale; • Impianto in piena terra: una parte di Fondolinfa più una parte di normale terra da giardino. • Come ammendante per migliorare le caratteristiche chimico-fisiche dei terreni: 30-50 l/mq. incorporati superficialmente. Attenzione: gli agrumi sono molto sensibili ai ristagni idrici ed è pertanto fondamentale assicurare un corretto drenaggio sul fondo del vaso. Per favorire lo sviluppo delle radici, si consiglia l’impiego di vasi con profondità doppia rispetto al diametro. Per lo stesso motivo, negli impianti in piena terra è necessario creare attorno alle radici una vasta porzione di terreno smosso, con buche di almeno 80-100 cm. sia in larghezza che in profondità e sistemare sul fondo un adeguato strato drenante. Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x pallet

10 litri

8839

8014815013218

20 (box) 240

50 litri

6

8840

8014815013164

54


7


Composizione - Torba bionda, torba nera, sabbia silicea, perlite espansa. Vagliatura 10 mm; pH 6,0 - 6,5; salinità massima 500 µS/cm. Caratteristiche - Substrato omogeneo, di finissima vagliatura, studiato espressamente per la semina di ortaggi e piante da fiore (anche in contenitori alveolari), il ripicchettaggio e la radicazione di talee erbacee e legnose. La frazione organica è composta esclusivamente da torbe a diverso grado di decomposizione (bionde e nere) che, oltre a trattenere gli elementi nutritivi somministrati con le concimazioni, rilasciano acidi umici che favoriscono lo sviluppo dell’apparato radicale dei germogli e delle giovani piantine. La miscela è inoltre integrata da una frazione sabbiosa, che migliora il drenaggio e l’ossigenazione dell’apparato radicale e da perlite espansa, che contribuisce a mantenere inalterata la struttura per tutto il periodo della radicazione. L’elevata scorrevolezza del prodotto facilita l’uniforme riempimento dei contenitori alveolari. Dosi e modalità d’impiego • Semine, ripicchettaggi e taleaggi: il prodotto s’impiega tal quale. • Come ammendante per migliorare le caratteristiche chimicofisiche dei terreni: 30-50 l/mq. incorporati superficialmente.

8

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

50 litri

8832

8014815013195

54


SEMINE E TRAPIANTI

In funzione delle zone climatiche, a partire da dicembre fino ai primi giorni di febbraio per le zone più fredde, ha inizio l’annata delle piantine da trapianto: proseguendo nella stagione, in ogni mese primaverile-estivo le diverse orticole e floricole si rendono man mano disponibili per la messa a dimora definitiva. Nei primi mesi dell’anno i semenzai devono essere muniti di protezioni per evitare danni da freddo e mancate germinazioni; quando le condizioni climatiche lo consentono e non c’è più pericolo di ritorno del freddo, si possono utilizzare i semenzai all’aperto. Soprattutto nelle orticole, la struttura e la conformazione dell’apparato radicale sono molto delicati e la loro messa a dimora può risultare particolarmente delicata. Il procedimento più conveniente per minimizzare questi danni è quello della semina in vasetti singoli o in contenitori alveolari, perché consente la messa a dimora delle piantine con il loro “pane di terra”: le radici non vengono così alterate e lo sviluppo vegetativo può proseguire senza traumi. Fondolinfa Semine è particolarmente raccomandato per la realizzazione dei semenzai, il riempimento dei contenitori alveolari e per i trapianti a dimora.

RIPICCHETTATURA

Nel caso non sia stato possibile seminare il singolo seme in un vasetto o in un contenitore alveolare, è conveniente procedere alla cosiddetta “ripicchettatura”, cioè al diradamento delle piantine trasferendole dal semenzaio in altro idoneo contenitore nel quale possano svilupparsi prima della loro messa a dimora definitiva. Nelle zone climatiche più fredde, la ripicchettatura consente di proteggere la crescita delle piantine per un tempo più lungo e di anticipare considerevolmente la fioritura o la produzione. La preparazione dei contenitori viene realizzata distribuendo sul fondo un adeguato strato di materiale drenante (es. argilla espansa) e quindi riempiendoli con Fondolinfa Semine fino a un dito dal bordo.

TALEAGGIO

Il vantaggio della riproduzione per talea, generalmente fatta in coincidenza della ripresa vegetativa (primavera), è dovuto principalmente alla possibilità di trasmettere integralmente le caratteristiche della “pianta madre”. Si consiglia di non limitarsi mai ad una sola talea: producendone diverse si avrà infatti la possibilità di scegliere quelle che risulteranno migliori. È opportuno operare nelle giornate non troppo calde, né troppo ventose o umide: selezionati getti all’apice ben formati e con almeno due coppie di foglie, si tagliano le talee al di sopra di un nodo fogliare utilizzando un coltello ben affilato; si eliminano eventuali foglie basali (anche i boccioli, se presenti) e si rifila il gambo a 6-8 cm di lunghezza; si preparano i vasetti per la radicazione, distribuendo sul fondo uno strato di adeguato materiale drenante (es. argilla espansa) e poi colmando con Fondolinfa Semine fino a un dito dal bordo; si inumidisce la superficie con un nebulizzatore quindi, con un bastoncino, si preparano i fori (2-3 cm di profondità) nei quali inserire le talee (prima di procedere all’interramento, è opportuno applicare alla base delle talee degli specifici ormoni radicanti); si interrano infine le talee e si comprime delicatamente il terriccio intorno alla base. Il vasetto dovrà essere posizionato in un luogo luminoso, all’ombra ed il terriccio mantenuto sempre leggermente inumidito mediante nebulizzazioni con acqua a temperatura ambiente. Dopo qualche settimana, lo sviluppo dei germogli testimonierà l’avvenuta radicazione.

MARGOTTAGGIO

Come per il taleaggio, anche questa tecnica di moltiplicazione consente di ottenere, in tempi molto brevi, nuovi esemplari che ripropongono esattamente le stesse caratteristiche della pianta originaria. Poiché durante la radicazione è mantenuto il normale rapporto “alimentare” con la pianta madre, questa tecnica permette di utilizzare anche rami di notevoli dimensioni e di parecchi anni di età. Il periodo migliore per le margotte è certamente la primavera, ma anche fine estate-inizio autunno per quelle semilegnose o effettuate sui rami di un anno. Scelta la branca, si pratica una completa decorticazione anulare sotto un nodo o, meglio ancora, si stacca un triangolo di tessuto che interessa circa 1/3 della circonferenza. Attorno a questo taglio, avvolto in un “manicotto”di plastica o altro materiale impermeabile, si dispone Fondolinfa Semine previamente inumidito. In corrispondenza del taglio la pianta radicherà facilmente e, passate alcune settimane (generalmente conviene attendere almeno un paio di mesi) si taglia la margotta sotto la legatura ottenendo così il nuovo esemplare, totalmente indipendente in quanto già provvisto di radici proprie.

COLTIVAZIONE DI ORTAGGI NEI SACCHI DI FONDOLINFA SEMINE

Un metodo alternativo di grande praticità per non rinunciare al piacere di realizzare il proprio orto pur non disponendo di un’area dedicata o disponendo soltanto di spazi limitati, è la coltivazione di ortaggi e verdure nei sacchetti Fondolinfa Semine: il vantaggio di un substrato controllato, privo d’insetti terricoli ed erbe infestanti, in grado di favorire la crescita di una grande varietà di ortaggi, ad esclusione di quelli “a radice” (es. carota) o quelli che sviluppano un apparato radicale molto profondo, anche su superfici “sollevate” per rispondere a particolari esigenze operative. Nel caso delle fragole, il metodo evita il contatto dei frutti con la terra, riducendo i rischi di marcescenze e muffa grigia (Botrytis cinerea). Nella parte inferiore del sacchetto si praticano dei fori di drenaggio, mentre nella parte superiore si può procedere in due modi: • nel caso della semina, si ritaglia con un coltello o con un cutter una grande sezione rettangolare, lasciando un bordo di circa 2 centimetri per evitare che il terriccio possa cadere lungo i bordi. Si procede quindi alla semina e alla copertura con un leggero strato di terriccio; • nel caso del trapianto, si ritagliano dei fori di circa 10 cm. di diametro, mettendo quindi a dimora le piantine con il loro pane di terra. In entrambi i casi andranno rispettate le profondità (semina) e spaziature (trapianto) specifiche per il tipo di coltivazione. Indicativamente, in un sacco da 50 litri di Fondolinfa Semine sarà possibile coltivare: 2 piante di pomodoro ciliegino, peperone, melanzana, melone, zucchino e cetriolo; 6 piante di bieta da coste, fragola, erbe aromatiche, sedano; 8 piante di cipolla, scarola, cicoria, lattuga. Il sacchetto andrà posto in un luogo adeguatamente soleggiato e possibilmente riparato dalla pioggia e, per evitare macchie sulla superficie sottostante, collocato in apposito vassoio. Dopo la semina o il trapianto si annaffia fino alla fuoriuscita dell’acqua dai fori di drenaggio, in modo che il terriccio rimanga inumidito ma non bagnato. Se per motivi estetici si preferisce nascondere alla vista il bordo dei sacchetti, si può utilizzare del materiale pacciamante come la corteccia. Alla germinazione o quando le piantine abbiamo dimostrato di avere superato lo stress da trapianto, si potrà iniziare il normale piano di concimazione (Azosang, Ortaggi Foglia-Frutto, Solubis Orto-Frutticole, Bovisang). Al termine della coltivazione il contenuto del sacchetto potrà essere incorporato nel terreno dove svolgerà un’ottima funzione ammendante. 9


Composizione - 100% torba bionda di sfagno - pH 3-4 - salinità massima 100 µS/cm. Caratteristiche - Prodotto naturale che trova largo impiego in tutte le coltivazioni. Di puro sfagno, soffice, fibrosa, poco marcescibile, ha caratteristiche ineguagliabili: ottima porosità; elevata capacità di assorbimento idrico (circa 10 volte il suo peso secco); buona stabilità strutturale; trascurabile apporto di elementi nutritivi (e quindi non influenza il piano di concimazione prestabilito); pH molto acido (2-3) facilmente modificabile, a seconda delle esigenze, con la calcitazione (2,5 kg/m3 di carbonato di calcio innalzano di circa un punto il valore del pH); elevata capacità di scambio cationico (proprietà di trattenere gli elementi nutritivi delle concimazioni e di cederli poi lentamente); assenza di sementi e sostanze fitotossiche. Principali impieghi 1. Ristrutturazione e acidificazione dei terreni - La torba bionda ha la capacità di modificare le caratteristiche fisiche dei terreni (ammendante), dando scioltezza a quelli pesanti (argillosi) e struttura a quelli eccessivamente sciolti (sabbiosi). La sua azione acidificante è inoltre indispensabile per le piante acidofile: nelle coltivazioni in piena terra si consiglia di interrarne superficialmente 30-50 litri per mq. all’inizio di ogni nuova stagione. La miscela con Suolovivo (pag.130) è inoltre una valida alternativa al letame nelle vangature autunnali delle prode orticole. 2. Pacciamatura autunnale dei bulbi da fiore - Per ridurre le eccessive escursioni termiche delle piantagioni autunnali dei bulbi da fiore (crochi, muscari, tulipani ecc.), si consiglia di coprire il terreno con uno strato di almeno 10 centimetri di torba. 3. Conservazione invernale dei bulbi da fiore - I bulbi che si mettono a dimora in primavera possono essere conservati durante l’inverno in cassette di legno su uno strato abbondante di torba asciutta, in modo che l’aria possa circolare bene. Le cassette vanno poste in locali ben arieggiati e con temperature superiori allo zero (almeno 5-6 °C). 4. Addolcimento dell’acqua - Quando l’acqua del rubinetto è molto “dura” (eccesso di sali di calcio e magnesio) si consiglia di “addolcirla”. La torba è uno dei mezzi più semplici per eseguire questa importante operazione: riempire un sacchetto di tela con circa 5 litri di torba e immergerlo per una notte in 10 litri d’acqua; versare l’acqua nell’annaffiatoio e procedere come di consueto. 5. Talee e margotte - Il substrato più adatto per il radicamento delle talee è costituito da 1/3 di torba bionda mescolata a 2/3 di sabbia, pulita e sterile. Questa miscela assicura l’ancoraggio delle radichette in via di formazione e previene i ristagni d’acqua, causa frequente di malattie crittogamiche. La torba è anche indispensabile per mantenere un’umidità moderata e costante entro i tubolari nei quali si fanno radicare rami opportunamente incisi secondo la tecnica della margotta. 6. Lettiera sana e igienica - Assorbendo gli escrementi, un’abbondante lettiera di torba asciutta è consigliata per tutti gli animali da affezione e da reddito. Formato

10

Codice

Codice EAN

Pezzi x pallet


Aumentando la fertilità e la vitalità microbiologica del terreno, l’apporto di sostanza organica durante la vangatura autunnale delle prode ha sempre dei benefici effetti indipendentemente dalla natura del terreno e dalla sua tessitura. La sostanza organica per eccellenza è il letame maturo, purtroppo sempre più difficile da reperire e talvolta sconveniente nelle aree cittadine dove “l’odore di campagna” non è sempre gradito. In questi casi, l’unione di Linfa Suolovivo e Linfa Torba Bionda, prodotti entrambi ammessi per l’impiego in agricoltura biologica, rappresenta una valida alternativa: ad una miscela di sostanze organiche selezionate, essiccate e ridotte in piccoli cilindretti compressi per facilitarne la somministrazione e la conservazione (Suolovivo), si uniscono le capacità ammendanti e strutturanti tipiche della torba (Torba Bionda), che ha inoltre un’elevata capacità di scambio ionico ed è pertanto in grado di trattenere, rilasciandoli poi gradualmente, gli elementi nutritivi somministrati con le concimazioni.

11


PACCIAMANTE CON EFFETTO DECORATIVO DI PRODUZIONE ORIGINALE FRANCESE

Elevato spessore, rara bellezza e... dall’inconfondibile profumo! •100% Pino delle Landes de Gascogne • Corteccia rossastra, di grande effetto visivo • A basso contenuto di frazione legnosa “libera” • Impedisce la crescita delle erbe infestanti • Riduce l’evaporazione dell’acqua dal terreno • Protegge le radici dagli stress termici Composizione - 100% Pinus Pinaster. Inquadramento legale - Ammendante vegetale semplice non compostato. Caratteristiche - Il pino marittimo francese del massiccio forestale delle Landes de Gascogne, comunemente noto come “pino delle Landes”, produce una corteccia rossastra di sorprendente bellezza, elevato spessore e inconfondibile profumo. Di vagliatura calibrata per le diverse necessità applicative, le cortecce vengono “ventilate” per ridurre la frazione legnosa “libera” e quindi esaltarne l’effetto decorativo. Distribuita sulla superficie delle aiuole o dei vasi, oltre al piacevole effetto decorativo, impedisce la crescita delle erbe infestanti; diminuisce l’evaporazione dell’acqua consentendo di ridurre la frequenza delle annaffiature; mantiene più costante la temperatura del suolo, proteggendo dal gelo l’apparato radicale. Disponibile in due pezzature: mm. 10-25 con cui si realizza generalmente lo strato pacciamante di fondo e mm. 25-40 per lo strato decorativo superficiale. Le cortecce non subiscono trattamenti chimici dopo l’abbattimento e sono pertanto ammesse per l’impiego in agricoltura biologica. Modalità d’impiego - Sarchiare il terreno per ripulirlo dalle erbe infestanti e livellare la superficie; spargere la corteccia uniformemente; integrare annualmente con 1-2 cm. di nuova corteccia per conservare la massima, costante efficacia. Dosi d’impiego • Controllo delle erbe infestanti: strato di 8-10 cm. (circa 1 sacco x mq.); • Controllo dell’umidità/riduzione delle annaffiature: strato di 4-5 cm. (circa 1 sacco x 2 mq.); • Isolamento termico (protezione dal gelo e dall’irraggiamento estivo): strato di 8-10 cm. (circa 1 sacco x mq.).

12

Pezzatura

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x pallet

10-25 mm

60 litri

8850

8014815012143

42

25-40 mm

60 litri

8851

8014815012174

42


LAPILLO ROSSO Composizione - 100% lapillo vulcanico (vagliatura media 10-15 mm.) Inquadramento legale - Ammendante vegetale semplice non compostato. Caratteristiche - Roccia minerale naturale (piroclastite leucitica) formatasi molte migliaia di anni fa a seguito di attività vulcaniche, macinata e accuratamente vagliata, che si caratterizza per: la sua tipica colorazione “rossa”, di grande pregio estetico, paesaggistico e decorativo; la sua inalterabilità e resistenza alla degradazione, che consente di realizzare strati pacciamanti e/o decorativi molto “durevoli” nel tempo; il suo elevato peso specifico che lo rende praticamente inamovibile dalla zona sulla quale viene posato; il suo pH neutro e la sua bassa salinità, che quindi non modificano in alcun modo le caratteristiche chimiche delle soluzioni e dei substrati con cui viene a contatto; la sua struttura alveolare a “celle aperte”, quindi molto porosa, è alla base della sua elevata capacità di ritenzione idrica, caratteristica importante quando miscelato ai substrati di coltivazione. Pronto all’uso, inodore, è esente da semi infestanti e agenti patogeni. I lunghi stoccaggi non modificano in alcun modo le sue peculiari proprietà. Principali applicazioni e dosi d’impiego • Pacciamante Distribuire omogeneamente 3-4 cm. di Lapillo Rosso sulla superficie da proteggere (pari a circa 40 litri=2 sacchi per metro quadrato). • Decorativo Distribuire omogeneamente 20 litri (=1 sacco) di Lapillo Rosso per metro quadrato. • Drenante sul fondo dei vasi, delle fioriere o delle buche d’impianto Porre sul fondo dei vasi, delle fioriere o delle buche d’impianto un abbondante strato (non inferiore a 5 cm.) di Lapillo Rosso. • Per migliorare la struttura, l’aerazione e la porosità dei terricci (capacità ammendante) I migliori risultati si ottengono mescolando Lapillo Rosso al terriccio in quantità variabile dal 20 al 50% in volume. • Substrato inerte per idrocoltura e acquariologia

Pezzatura

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi per pallet

10-15 mm

20 litri

8852

8014815013249

66

ARGILLA ESPANSA

Pacciamante con effetto decorativo.

Il prodotto asciutto pesa circa 700 Kg/m3 (14 Kg per sacchetto da 20 litri)

Per idrocoltura e piante in vaso.

Composizione - 100% argille espanse termicamente. Inquadramento legale - Ammendante vegetale semplice non compostato. Caratteristiche - Prodotto ecologico e naturale ottenuto dalla cottura in forno rotante (1100-1200°C) di argille che, espandendosi e rigonfiando, producono sferette dalla scorza compatta e resistente. La successiva vagliatura calibra il prodotto finito tra i 3 e gli 8 mm. Totalmente priva di sostanze organiche, non si decompone neppure nel lunghissimo periodo e non può essere attaccata da muffe o parassiti. Per l’accurata selezione delle materie prime, Linfa Argilla Espansa può essere impiegata con sicurezza nella florovivaistica: neutra e a bassissima salinità, non altera il pH delle soluzioni e dei substrati con cui viene a contatto. Il prodotto non deve quindi essere confuso con le normali argille espanse usate nell’edilizia. N.B.: benchè dal punto di vista applicativo l’argilla espansa sia un ammendante a tutti gli effetti, non è contemplata nelle tabelle allegate alla Legge 748/84. L’aliquota IVA è pertanto del 22%. Applicazioni - Oltre che come elemento decorativo (copriterra), può essere utilizzata per molte applicazioni che riguardano il verde ornamentale: • tal quale, come substrato per idrocoltura. La conformazione irregolare dei granuli (rotondeggianti, ma non sferici) è una caratteristica positiva in quanto assicura - senza danneggiare le radici - una maggiore stabilità alle piante, anche quelle più alte e pesanti; • per migliorare la struttura e la porosità dei substrati. Raccomandata per migliorare le caratteristiche fisiche dei terreni argillosi, il suo impiego risulta spesso decisivo anche per la buona riuscita delle coltivazioni in vaso. L’aumentata aerazione del substrato facilita il deflusso dell’acqua (sgrondo), evitando la formazione di ristagni che sono la causa più frequente dei pericolosi marciumi radicali. I migliori risultati si ottengono con miscele argilla: substrato 1:1 in volume; • come materiale drenante sul fondo dei vasi o delle buche d’impianto; • per ridurre l’evaporazione dell’acqua, distribuendola uniformemente sulla superficie del terriccio e nel sottovaso. Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x pallet

10 litri

8990

8014815005015

50 (box) 160

Il prodotto asciutto pesa circa 380 Kg/m3 (3,8 Kg per sacchetto da 10 litri) 13


CONCIMI E SPECIALITÀ

PRODOTTI BIO IN SACCHI

BOX PALLET ESPOSITORE

2 SOLUZIONI ESPOSITIVE Tutti i prodotti in sacchi sono allestiti in box-pallet espositore, di modesto ingombro, facile movimentazione e grande impatto cromatico e comunicativo. Studiati con una precisa finalità di servizio (gestione razionale del magazzino, facile controllo delle rimanenze), i box-espositori rappresentano soprattutto una grande occasione di comunicazione all’interno del punto vendita. L’esperienza ha ampiamente dimostrato che l’esposizione ordinata non soltanto “valorizza” il prodotto ma aumenta sensibilmente le occasioni di vendita, a tutto vantaggio delle rotazioni e dei sell-out.

(*) Solo per il formato da kg 5. 14

OXXORREE BBO SSIITTO O O P P S S EE

0 80cxcxmm6

BOX MINI 0*

0 60xc4 m


CORRETTIVO ACIDIFICANTE AD ELEVATO CONTENUTO DI FERRO ATTIVO Composizione - Concime CE - Solfato di ferro monoidrato min. 95% (ferro solubile in acqua 30%). Caratteristiche - Prodotto microgranulare (dimensione media dei microgranuli: 0,5-1 mm) sottoposto ad un particolare trattamento di fluidificazione che gli conferisce grande scorrevolezza, facilitando la più uniforme distribuzione. Stabilizzato, non altera le sue caratteristiche chimiche, non si ossida e non si impacca neppure dopo lunghi tempi di stoccaggio. L’elevato contenuto di ferro attivo consente, a parità di superficie, di ridurre i dosaggi applicativi. Antimuschio & Rinverdente trova rilevanti applicazioni agronomiche: integrazione minerale del ferro su terreni ferro-carenti, con azione preventiva e curativa nei confronti della clorosi ferrica (ingiallimento fogliare); interventi rinverdenti e ravvivanti dei colori delle foglie e dei fiori; correzione acidificante dei terreni alcalini o non sufficientemente acidi; coadiuvante nei trattamenti azzurranti dei fiori delle ortensie; sui tappeti erbosi, a bassi dosaggi, stimolazione del rinverdimento; ad alti dosaggi, rimozione del muschio per ustione della parte aerea e per l’incremento della capacità competitiva dell’erba nei suoi confronti. Dosi e modalità d’impiego Piante in vaso - 2-3 grammi per vasi del diametro di 10-15 cm.,aumentando proporzionalmente il dosaggio per vasi di diametro superiore. Distribuire omogeneamente sulla superficie, interrare leggermente e annaffiare. Se necessario, nei trattamenti curativi ripetere dopo 15 giorni. Aiuole, siepi, arbusti, acidofile ornamentali e da fiore Distribuire uniformemente 40-50 grammi per mq. Annaffiare dopo l’applicazione. Prestare attenzione che il prodotto non colpisca la parte aerea (foglie e fiori). Fruttiferi, vite, olivo, agrumi e arboree ornamentali - Localizzando l’applicazione nella porzione di terreno corrispondente alla proiezione della chioma, distribuire uniformemente 400-600 grammi per pianta (in funzione della dimensione). Interrare leggermente e annaffiare. Fragola e piccoli frutti (lamponi, mirtilli, more, ribes) - Distribuire uniformemente 40-50 grammi per mq., quindi annaffiare.

con paletta spargidose

FERRO

SOLUBILE SOLUBILE

30%

Preparazione dei terricci - Nella preparazione dei substrati, miscelare accuratamente 8-10 grammi ogni 80-100 litri di terriccio. Tappeti erbosi - Non applicare: sui tappeti erbosi di nuovo impianto (semina o posa di zolle erbose), per i quali è opportuno attendere il quarto taglio; durante i periodi siccitosi; in condizioni climatiche estreme (temperature inferiori a 5°C o superiori a 30°C); quando sia prevista una pioggia nelle successive 24-48 ore. Trattamenti rinverdenti - Distribuire uniformenente 10-12 grammi per mq., quindi annaffiare. Non effettuare tagli per almeno 3-4 giorni dopo l’applicazione. Oltre al trattamento primaverile, si raccomanda una applicazione tardo autunnale per garantire l’intenso rinverdimento del tappeto erboso durante l’intera stagione invernale. Trattamenti localizzati “antimuschio”- In primavera e in autunno, distribuire 40-50 grammi per mq. localizzando l’applicazione esclusivamente nelle zone in cui è presente il muschio (a questi elevati dosaggi si potrebbero infatti manifestare dei momentanei imbrunimenti dell’erba che, comunque, scompariranno dopo il taglio). Annaffiare dopo l’applicazione per facilitare lo scioglimento del prodotto. Non effettuare tagli per almeno 3-4 giorni dopo l’applicazione. Per consentire all’erba di reinsediarsi, dopo una decina di giorni il muschio morto (annerito) potrà essere estirpato utilizzando un rastrello a denti larghi. Va ricordato che il muschio si sviluppa preferenzialmente sui tappeti erbosi localizzati in posizioni ombreggiate, poco drenati (generalmente molto argillosi) o compattati per intenso traffico o calpestio; molto utili alla prevenzione sono quindi tutte le pratiche colturali volte all’arieggiamento del manto erboso, come verticut, carotatura, ecc. Avvertenze - Il prodotto può macchiare le superfici. Si raccomanda Formato Codice Codice EAN Pezzi x cartone pertanto di evitare il contatto con i marciapiedi di marmo e con altre superfici di pietra o di cemento. Per lo stesso motivo, non transitare 1,5 kg 3122 8014815001192 12 sulle predette superfici con le medesime calzature usate durante l’applicazione. 15


Composizione - Zolfo (CAS 7704-34-9) 40%. Correttivo in sospensione concentrata. Premessa - Lo Zolfo è un elemento molto importante nella biologia vegetale: indispensabile per la formazione della clorofilla, entra direttamente in alcune vitamine (vitamina H, vitamina B1) e in alcuni amminoacidi (come metionina e cisteina) fondamentali nella sintesi delle proteine. Esiste quindi una stretta correlazione tra il metabolismo dello zolfo e quello dell’azoto tant’è che, anche in assenza di carenza specifica, le piante traggono un importante beneficio dalle applicazioni con Biotiol Flow, sia in termini produttivi che qualitativi, sviluppando un colore verde più intenso della vegetazione e dimostrando una maggiore resistenza agli attacchi fungini, in particolare oidio e ruggini. La carenza di zolfo si manifesta generalmente con steli fragili e sottili; le foglie, soprattutto quelle più giovani, mostrano rigidità, si presentano strette, allungate e clorotiche, spesso arrotolate verso il basso. Caratteristiche - Specialità liquida in sospensione concentrata studiata espressamente per la prevenzione e la cura di tutte le fisiopatie da carenza di zolfo. L’estrema finezza delle particelle e la loro elevata adesività sono caratteristiche importanti nelle applicazione fogliari perché consentono prontezza d’azione e lunga persistenza (maggiore efficacia nutrizionale), oltre ad aumentare la resistenza al dilavamento delle piogge. Se applicato al terreno, esplica una spiccata azione correttiva: favorendo l’abbassamento del pH del suolo, aumenta la solubilità (e quindi la disponibilità) degli elementi nutritivi, in particolare del fosforo e dei microelementi. Biotiol Flow contribuisce al benessere generale delle piante che pertanto si dimostrano più resistenti e in grado di superare più velocemente le avversità di qualsiasi natura. Biotiol Flow è ammesso per l’impiego in agricoltura biologica. Campi, modalità e dosi d’impiego - Agitare bene prima dell’uso. Trattare nelle ore più fresche della giornata. Applicazione fogliare - Diluire in acqua le dosi indicate e nebulizzare con spruzzatore, pompa a spalla o altro idoneo irroratore. Intervenire a partire dalle prime fasi vegetative, distribuendo uniformemente sulla parte aerea delle piante fino ad inizio gocciolamento. Non trattare con temperature superiori a 30°C. Ripetere ogni 8-10 giorni fino ad una settimana prima della raccolta. • Fruttiferi, Vite, Olivo e Agrumi - Dose: 40-50 ml in 10 litri d’acqua. • Orticole - Dose: 30-40 ml in 10 litri d’acqua. • Floreali, ornamentali e vivai - Dose: 20-30 ml in 10 litri d’acqua. Applicazione al terreno come correttivo acidificante Dose: 5 ml in due litri d’acqua per mq. Iniziare le applicazioni dalla ripresa vegetativa o dal post-trapianto, ripetendo una o più volte in funzione del grado di alcalinità del terreno che si vuole correggere. Fitotossicità - Dato il gran numero di specie e varietà previste in etichetta, si consigliano sempre saggi preliminari su poche piante prima di estendere l’applicazione a tutta la coltura. Compatibilità - Non compatibile con prodotti a reazione alcalina o a base di oli minerali o a base di oli vegetali. Compatibile con Solar Rame.

16

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

1 kg

8040

8014815000454

12


CONCIME ORGANICO AZOTATO A PRONTO EFFETTO 100% FARINA DI SANGUE Composizione - Azoto (N) organico 13% in formulazione microgranulare Caratteristiche - Farina integrale di sangue di bovini riconosciuti sani prima e dopo la macellazione. Prodotto con moderne tecnologie che ne salvaguardano l’alto valore nutrizionale, Bovisang è stato sottoposto ad un particolare trattamento termico che garantisce l’assoluta sicurezza dal punto di vista sanitario, oltre ad un processo di “microgranulazione” che determina la totale assenza di polverosità. Bovisang è un concime naturale riconosciuto idoneo per le coltivazioni biologiche. Non lascia residui nocivi nel terreno e nei tessuti vegetali ed è pertanto da raccomandare, in particolare, nella coltivazione degli ortaggi e delle piante da frutto. Bovisang, pur contenendo una frazione proteica che assicura alle colture anche un apporto nutritivo di più lunga durata (fino a 2-3 mesi, mediamente), è soprattutto un concime azotato di “pronto effetto” da impiegare nelle fasi di più intenso sviluppo vegetativo (primavera/estate). Il significativo contenuto di ferro, quasi tutto in forma chelata per la sua provenienza da un gruppo chelante naturale presente nell’emoglobina, contribuisce al rapido rinvenimento. Bovisang incrementa la componente organica del substrato contribuendo allo sviluppo della microflora ed alla crescita della fertilità complessiva. Consigliato nella concimazione degli ortaggi, della fragola, dell’actinidia, dei fruttiferi e delle piante ornamentali; per la sua azione acidificante è molto adatto per la concimazione delle piante acidofile (rododendri, ortensie, azalee, camelie, ecc.). Modalità d’impiego - Alle dosi indicate nella tabella, a seconda delle situazioni, mescolare il concime al substrato prima dell’invaso e/o dell’impianto oppure, per piante già a dimora, spargerlo uniformemente sulla superficie e interrarlo leggermente. Annaffiare dopo ogni concimazione. Non applicare nelle ore più calde della giornata.

SOMMINISTRAZIONE DIRETTA Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

500 gr

3103

8014815001048

12

2 Kg

3102

8014815001031

6

Quando gue il san

diventa linfa

INVASO E RINVASO

Formato

PIANTE ORNAMENTALI ORTAGGI DA FRUTTO E FRAGOLA

Spargere uniformemente sul terreno, interrare leggermente e annaffiare

250-300 grammi per 10 mq 10 giorni prima e 20 giorni dopo la semina o il trapianto. Ripetere in piena estate 200-250 grammi per 10 mq 10 grammi per vaso diametro 30 cm. 3 volte all'anno: primavera, inizio estate, piena estate 200-300 grammi per 10 mq (50-100 grammi per pianta) 2 volte all'anno: inizio primavera e fine giugno. Dose più elevata per l’actinidia

100 grammi mescolati a 40 litri di terriccio

17


PREVIENE E CURA LA CLOROSI FERRICA

Clorosi ferrica su melo

Composizione - Concime CE - Fe 6% chelato con EDDHA. Caratteristiche - Formulazione a base di ferro in forma “chelata”, cioè “legato” ad una speciale sostanza (EDDHA) in grado di assicurarne l’eccellente assorbimento in ogni tipo di terreno, compresi quelli alcalini e calcarei. Grazie all’elevato contenuto di ferro “chelato” nella sua forma isomerica più attiva (isomero “orto-orto”), il prodotto determina il rapido e prolungato rinverdimento delle foglie e dei germogli ingialliti, l’intensa colorazione dei fiori e un’evidente ripresa del vigore vegetativo e produttivo delle colture. Microgranulare e di elevata purezza, non fa polvere e si scioglie prontamente anche in acqua fredda. Modalità e dosi d’impiego - In funzione del tipo di coltura e dell’età della pianta, sciogliere il prodotto in acqua alle dosi indicate nella tabella. Attenzione: la soluzione corrode i metalli e pertanto si consiglia l’impiego di recipienti di plastica o di vetro; recipienti di metallo devono essere accuratamente risciacquati dopo l’uso; distribuire preferibilmente nelle ore serali e comunque evitando le ore più calde della giornata; il prodotto può macchiare le superfici. Epoche e frequenza d’impiego • Trattamenti preventivi: 2-3 somministrazioni nel corso del periodo di massima attività vegetativa (marzo-giugno). L’impiego in estate-autunno non presenta nessuna controindicazione, se non quella di un effetto più lento. • Trattamenti curativi: una volta alla settimana, per 3-4 settimane consecutive, al primo apparire dei sintomi e indipendentemente dal periodo vegetativo. Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

50 g

8010

8014815012167

80*

500 g

8017

8014815005039

12

* n. 4 espositori da n. 20 buste cad.

18


BASTONCINI NUTRITIVI PER PIANTE IN VASO Composizione - Concime organo-minerale NPK 5.5.10. A basso tenore di cloro. Materie prime: guano, borlanda essiccata da melasso di barbabietola non estratta con sali ammoniacali, fosfato naturale tenero. Confezione - I bastoncini sono confezionati in un comodo astuccio contenente un guscio richiudibile che, oltre a garantire l’integrità e la freschezza, facilita l’ordinata conservazione del prodotto dentro casa. Premessa - Da qualche anno stiamo assistendo ad un fenomeno in decisa crescita: l’orto sul balcone! Su balconi e terrazzi, accanto ai più classici gerani, hanno fatto la loro comparsa ogni genere di ortaggi: erbe aromatiche (come il basilico o il rosmarino), peperoncini, fragole, varietà spesso più piccole come il pomodoro datterino. Sempre più persone si dedicano con passione a questa attività e non soltanto per una questione economica o per la sicurezza di rifornire le proprie tavole di prodotti più genuini, ma anche per il piacere del “fai da te” e per riscoprire i cicli della natura. Recenti studi hanno anche dimostrato che l’orticoltura ha molti benefici effetti sul corpo e sulla mente. Caratteristiche - Nutristick Bio è un bastoncino nutritivo ottenuto attraverso estrusione ed essiccazione di una pasta che, oltre agli elementi fertilizzanti, contiene una significativa quantità di bentonite. Questa argilla naturale conferisce al prodotto delle specifiche proprietà sia in termine di assorbimento idrico che di trattenimento e rilascio controllato degli elementi nutritivi. Ad ogni annaffiatura Nutristick Bio eroga nel substrato un flusso nutritivo costante, contenente tutti gli elementi per uno sviluppo armonioso della pianta, senza rischi di salinità eccessive e perdite per dilavamento. Tutti i componenti sono biodegradabili e quindi non lasciano residui nel terreno. A parità di peso, Nutristick Bio assicura un apporto di elementi fertilizzanti da 2 a 3 volte superiore rispetto ai bastoncini nutritivi a base di fibra di cellulosa o alcool polivinilico. La formulazione bilanciata, prodotta esclusivamente con sostanze naturali e pertanto ammessa per l’impiego in agricoltura biologica, è particolarmente raccomandata per coprire i fabbisogni nutritivi degli ortaggi coltivati in vaso. Dosi e modalità d’impiego - La somministrazione è molto semplice e sono pertanto evitati possibili errori di dosaggio. I bastoncini nutritivi devono essere infissi nel substrato a circa metà tra la pianta e il bordo del vaso. Il numero degli sticks da applicare è proporzionale al diametro del vaso (si veda il riquadro a fianco); un lato della confezione è appositamente centimetrato per facilitarne la misurazione. Frequenza d’impiego - Ogni 3 mesi durante tutto il ciclo della coltivazione.

Formato n. 24 sticks

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

8014815000379

46

19


Composizione - Concime CE – Miscela di microelementi: Lignosolfonato (LS) di Rame (Cu 4,5%), Lignosolfonato (LS) di Manganese (Mn 0,1%), Lignosolfonato (LS) di Zinco (Zn 0,1%). Caratteristiche - Specialità liquida studiata espressamente contro tutte le fisiopatie da carenza di rame (crescita lenta e stentata della pianta, necrosi marginali, arricciamento del fogliame e deformazione dei frutti) e, secondariamente, di zinco e manganese. Il formulato contiene acido lignosolfonico (LS), sostanza di origine vegetale estratta dalla lignina (polpa di legno); grazie alla sua elevata capacità “complessante” e all’elevata affinità biologica per i tessuti vegetali, facilita la più uniforme distribuzione dei microelementi, il loro più rapido assorbimento (2/3 ore dall’applicazione) e la loro veloce traslocazione. L’azione è sinergizzata da amminoacidi vegetali che conferiscono al prodotto anche un’azione collaterale contro gli stress termici e idrici. Solar Rame stimola i processi enzimatici, la produzione di lignina e contribuisce al benessere generale delle piante che pertanto si dimostrano più resistenti e in grado di superare più velocemente le avversità di qualsiasi natura. Solar Rame è ammesso per l’impiego in agricoltura biologica. Modalità d’impiego - Agitare bene prima dell’uso. Diluire in acqua le dosi indicate e nebulizzare con spruzzatore, pompa a spalla o altro idoneo irroratore. Intervenire alla comparsa dei primi sintomi, distribuendo uniformemente sulla parte aerea delle piante fino ad inizio gocciolamento. Trattare nelle ore più fresche della giornata. Il prodotto può essere diluito anche in acque “dure” e calcaree. Solar Rame può macchiare le superfici. Compatibilità - Non compatibile con prodotti a reazione fortemente acida o fortemente alcalina. Verificare preliminarmente la compatibilità con concimi ad alto contenuto di fosfati. Compatibile con Solar Calcio e Biotiol Flow. Campi, dosi e frequenza d’impiego • Fruttiferi: (melo, pero, pesco, albicocco, ciliegio, mandorlo, ecc.): 50 ml in 10 litri d’acqua. Vite, Olivo e Agrumi: 60 ml in 10 litri d’acqua. Ripetere ogni 10-12 giorni a partire dalle prime fasi vegetative. Sospendere i trattamenti due settimane prima della raccolta. • Orticole: (pomodoro, patata, melanzana, peperone, melone cetriolo, anguria, zucca, zucchino, lattughe, cicorie, rucola, cavoli, cipolla, aglio, scalogno, ecc.): 40 ml in 10 litri d’acqua. Ripetere ogni 8-10 giorni a partire dalla fase di inizio dell’accrescimento vegetativo. Sospendere i trattamenti due settimane prima della raccolta. • Floreali, ornamentali e vivai: 30 ml in 10 litri d’acqua. Ripetere ogni 8-10 giorni durante l’intero ciclo vegetativo. Fitotossicità - Dato il gran numero di specie e varietà previste in etichetta, si consigliano sempre saggi reliminari prima di estendere l’applicazione a tutta la coltura.

20

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

250 ml (300 gr)

8032

8014815000423

20

1000 ml (1200 gr)

8034

8014815000430

12


SPECIALITÀ NUTRITIVA DI ORIGINE VEGETALE Composizione – Concime organico NP 4.3 + 2,4 K + 14 C + 0,1 Fe + 0,05 Mn + 0,03 Zn (Ferro, Manganese e Zinco chelati con EDTA). Prodotto ottenuto unicamente con materie prime ammesse per l’impiego in agricoltura biologica. Caratteristiche – Specialità nutritiva di pronta assimilazione ammessa per l’impiego in agricoltura biologica. A base di sostanze naturali di origine esclusivamente vegetale (borlande agroalimentari di barbabietola, di cereali e di frutta; estratti di alghe brune del genere Ascophillum Nodosum), Suolovivo OrtoBiologico può essere usato con sicurezza per sostenere, in modo sano ed equilibrato, tutte le fasi vegetative e produttive degli ortaggi, delle aromatiche e dei piccoli frutti. Di particolare rilevanza agronomica la presenza di sostanze bioattive, quali: • Amminoacidi (betaina in particolare) di rapida assimilazione che hanno inoltre la capacità di contrastare gli effetti negativi causati da stress di varia natura, in particolare gli eccessi di salinità e le repentine variazioni di temperatura; • Acidi organici del fosforo che, favorendo la formazione di ATP e la biosintesi delle proteine nei tessuti in crescita, rappresentano una vera e propria riserva nutritiva molto attiva soprattutto nelle fasi iniziali dello sviluppo; • Vitamine, carboidrati (mannitolo) e sostanze ad attività fitostimolante che determinano l’aumento quali-quantitativo delle produzioni; • Microelementi (ferro in particolare), per prevenire l’insorgenza di fisiopatie da carenza specifica. La forma chelata garantisce il loro pieno assorbimento in ogni tipo di terreno. Impiegato regolarmente, Suolovivo OrtoBiologico agisce inoltre come attivatore della microflora, aumentando la fertilità complessiva del terreno. Pensato espressamente per i piccoli orti famigliari, sia in vaso (balcone, terrazzo) che in piena terra. Si somministra principalmente con le annaffiature ma può essere impiegato con sicurezza anche nelle applicazioni fogliari. Modalità d’impiego – Agitare prima dell’uso. Diluire 15-20 ml ogni litro d’acqua, quindi annaffiare. Per piante in piena terra distribuire mediamente 4-5 litri di soluzione per mq. Dimezzare la dose (15-20 ml ogni 2 litri d’acqua) nelle applicazioni fogliari. Trattare dalle prime fasi di sviluppo fino alla raccolta, intensificando le applicazioni durante la fioritura. Somministrare nelle ore più fresche della giornata. Frequenza d’impiego - Orticole da foglia, orticole da frutto, orticole da radice e da bulbo: ogni 10-15 giorni; Aromatiche (basilico, maggiorana, melissa, menta, dragoncello, salvia, timo, rosmarino, ecc.): ogni 7-10 giorni; Fragola e piccoli frutti (lampone, mora, ribes, mirtillo, uva spina, ecc.): ogni 10-15 giorni. Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

(*) 1000 ml

8038

8014815000447

12

(*) corrispondenti a 1200 grammi

21


Le frequenti notizie di frodi e sofisticazioni, motivi strettamente economici legati al carovita, il comprensibile piacere di poter dire “questo l’ho fatto io!” o semplicemente per riscoprire i cicli della natura, sono alla base del fenomeno, sempre crescente, degli orticelli famigliari, spazi anche di piccole dimensioni (in terra, ma anche in vaso su balconi e terrazzi) destinati alla coltivazione dell’orto “fai da te”. Suolovivo s’inserisce perfettamente in questo contesto: le materie prime accuratamente selezionate, e tutte ammesse per l’impiego in agricoltura biologica, ne fanno un concime “completo” per gli amanti del “bio”. Suolovivo può essere utilizzato con sicurezza non soltanto nelle concimazioni annuali di fondo, ma anche nelle concimazioni di mantenimento durante l’intero periodo vegetativo e produttivo delle colture.

Composizione - Concime organo-minerale NPK 4.8.10 + 2 MgO + 8 SO3 + 0,1 B + 0,5 Fe. Carbonio organico 18% (di cui umico e fulvico 2,5%). A basso tenore di cloro PREMESSA - Favorendo la vitalità dei microrganismi preposti alle innumerevoli reazioni biochimiche, migliorando la circolazione dell’aria e dell’acqua, trattenendo e rilasciando gradualmente gli elementi nutritivi somministrati con le concimazioni (capacità di “scambio cationico”) e correggendo le eventuali caratteristiche negative del terreno (eccessiva compattezza o eccessiva scioltezza), la sostanza organica è senza dubbio la componente fondamentale di tutti i suoli coltivati. Il livello di queste numerose attività, fra loro correlate, definisce il “grado di fertilità” del terreno e la sostanza organica ne è il volano indiscusso. L’esperienza ha ampiamente dimostrato che non può esserci fertilità sufficiente se il contenuto di sostanza organica del terreno non raggiunge almeno l’1,5-2%.

Cer te zza DELL ’O rigin e LA

22


AUMENTA LA FERTILITÀ DEL TERRENO E NUTRE LE COLTURE IN TUTTE LE FASI VEGETATIVE CARATTERISTICHE - Suolovovivo è un concime bilanciato e completo prodotto con sostanze selezionate (sia organiche che minerali) di esclusiva origine naturale e tutte ammesse per l’impiego in agricoltura biologica. La frazione organica, in particolare, è costituita da stallatico (letami bovini ed equini stabilizzati ed umificati per almeno 7/8 mesi e pertanto contenenti una bassa percentuale di cellulosa e lignina, già trasformate in humus), farina di sangue, farina di carne, farina d’ossa e torba umificata. Per questa sua particolare composizione, Suolovivo esplica efficacemente una duplice azione: • azione ammendante, in quanto migliora le caratteristiche chimico-fisiche-biologiche del suolo (maggiore coesione dei terreni sabbiosi e maggiore scioltezza dei terreni argillosi, con riduzione dei rischi di crepacciamento e di crosta superficiale) e favorisce lo sviluppo della microflora batterica utile, azioni che contribuiscono entrambe ad aumentare la fertilità complessiva dei terreni; • azione nutritiva, in quanto fornisce tutti gli elementi necessari alla crescita e allo sviluppo delle coltivazioni. La presenza di farina di sangue, sostanza organica di veloce mineralizzazione, conferisce al concime anche un effetto “starter”, cioè un contributo nutritivo di immediata assimilazione. Suolovivo può quindi essere utilizzato con sicurezza su tutte le colture, non soltanto nelle concimazioni annuali e “di fondo”, ma anche nelle concimazioni “di mantenimento”, cioè a ridosso o durante la fase vegetativa. Lo stato fisico, in comodi “cilindretti compressi” (diametro medio 2-3 mm.), consente sia la distribuzione manuale che meccanica, oltre a conferire al prodotto una maggiore durata dell’azione ammendante. Il sacco “multistrato” svolge funzione di barriera agli odori, che comunque non sono indice di alterazione della qualità ma dati unicamente dall’origine naturale delle materie prime costituenti. Suolovivo non contiene semi infestanti, né spore fungine, né parassiti e non lascia residui nel terreno. CAMPI, DOSI, MODALITÀ E PERIODO D’IMPIEGO Distribuire a spaglio o con spandiconcime, preferibilmente nelle ore più fresche della giornata. Impianto di alberi e arbusti in piena terra: 300-400 grammi per buca, mescolato alla terra di riempimento. Pre-semina o pre-trapianto di orticole e floricole: 200-300 gr/mq. Distribuire prima della lavorazione del terreno ed interrare con vangatura o aratura. In alternativa è possibile distribuirlo dopo la lavorazione del terreno, interrandolo alla profondità di 5-10 cm. con erpicatura o fresatura. Tappeti erbosi prima della semina o della posa delle zolle/rotoli erbosi: 200-300 gr/mq., interrando leggermente. Concimazione annuale (concimazione di fondo) di frutteti e altre colture arboree (concimazioni di fondo): 200-300 gr/mq. nel periodo autunno-invernale. Distribuire ad una distanza di circa 20 cm dal tronco ed interrare con vangatura ad una profondità di 10-15 cm. Nella concimazione dei frutteti inerbiti (tappeto erboso spontaneo o riseminato tra le file) il prodotto dev’essere distribuito uniformemente sulla superficie. Il successivo sfalcio dell’erba ne accelera lo scioglimento. Concimazioni di mantenimento: 100-150 gr/mq. durante l’intero ciclo vegetativo delle coltivazioni, a partire da circa 30 giorni dopo la semina o il trapianto. Interrare leggermente. Disgregazione dei residui colturali: 150-200 gr./mq. Per aumentare l’attività microbiologica coinvolta nella disgregazione, distribuire in superficie prima dell’interramento dei residui. SUGGERIMENTO - Nelle vangature autunnali, l’integrazione con una buona quantità di Linfa Torba Bionda (30-50 litri per mq.), anch’essa ammessa per l’impiego in agricoltura biologica, contribuisce al miglioramento delle caratteristiche chimiche e fisiche del terreno.

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x box

4 Kg

8739

8014815002113

65

4 Kg

8739M

8014815002113

24(minibox)

12 Kg

8742

8014815003424

24

23


24


Attenzione: nel caso la superficie infestata fosse racchiusa su tre lati da una recinzione con un basamento di cemento molto profondo (figura sotto) si consigliano delle applicazioni progressive, una ogni settimana, a partire dal lato chiuso (lato a) allo scopo di “forzare” l’uscita delle talpe verso l’unico lato libero di fuga (lato b). Avvertenze e numero di applicazioni • Trattamenti disinfestanti - È molto importante che l’applicazione sia uniforme su tutta la superficie e non solo dove sono più evidenti i segni della presenza indesiderata. Nel caso vengano impiegati irrigatori a goccia, si raccomanda di assicurare una maggiore concentrazione di prodotto lungo la fila. Se necessario, ripetere il trattamento a cadenza mensile fino a totale disinfestazione dell’area. A dimostrazione che le talpe hanno avvertito l’azione repellente e sono in procinto di allontanarsi dall’area, nel periodo immediatamente successivo all’applicazione potrebbe notarsi un aumento della loro attività. Se dopo l’applicazione si verificasse un periodo di pioggia abbondante, sarebbe opportuno ripetere il trattamento dopo breve tempo (il prodotto, specie nei terreni sabbiosi, potrebbe infatti essere stato dilavato). • Trattamenti preventivi o conservativi - Una volta “disinfestata” la superficie, si consigliano 3/4 applicazioni annue preventive da effettuarsi a inizio primavera, metà estate e inizio autunno. Nelle grandi superfici l’applicazione può anche limitarsi ad una banda perimetrale di 1-2 metri di larghezza. Destinazione d’uso Stalpa può essere usato con sicurezza nel giardino e sui tappeti erbosi. Nelle superfici destinate alla coltivazione di ortaggi, se ne consiglia l’impiego: curativo, nella fase di preparazione del terreno, prima della semina o del trapianto; conservativo, lungo la zone perimetrali delle prode. Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

250 ml

6219

8014815012228

20 (*)

1000 ml

6220

8014815011160

12

LATO A (CHIUSO)

RECINZIONE CON BASAMENTO PROFONDO

PRIMA APPLICAZIONE

SECONDA APPLICAZIONE

(*) con cartone espositore

TERZA APPLICAZIONE

LATO B (DI FUGA)

Composizione - Olio di legno di cedro 0,8% in oli vegetali. Liquido emulsionabile. Premessa • Le talpe, al contrario dei topi, non trasmettono malattie e inoltre svolgono alcune funzioni agronomicamente utili, contrastando con efficacia le infestazioni di un gran numero di insetti terricoli, oltre a contribuire all’arieggiamento del terreno. Quindi, meglio farle sopravvivere, allontanandole dalle zone che si desidera proteggere. • La presenza delle talpe non è mai indicata dalla localizzazione dei cumuli: solo le gallerie periferiche vengono percorse più volte, mentre le gallerie di alimentazione o di caccia (quelle cioè che terminano con i fastidiosi cumuli) vengono percorse una sola volta e velocemente abbandonate. Per questo, il problema che si pone con tutti i prodotti o gli articoli ad applicazione localizzata (trappole a molla, trappole elettriche, detalpatori pirotecnici, esche avvelenate, cartucce fumogene) è quello di capire dove debbano essere collocati. Meglio quindi un prodotto distribuito uniformemente su tutta la superficie. Caratteristiche - Stalpa è un repellente per talpe formulato con estratti naturali di origine vegetale. Al contrario quindi dei consueti prodotti talpicidi, è di più sicura applicazione anche sulle aree destinate al gioco e allo svago, le più frequentate da bambini e animali domestici. Liquido e di facile impiego, Stalpa, con la sola azione olfattiva, scoraggia l’ingresso delle talpe nelle aree che si vogliono proteggere (applicazioni preventive o conservative) o le allontana quando l’infestazione fosse già in atto (applicazioni disinfestanti).Il formulato è inoltre attivo anche per allontanare arvicole e topi campagnoli. Il prodotto, diluito alle dosi d’impiego, non presenta alcuna pericolosità per l’uomo e per l’ambiente ai sensi del Regolamento CLP (CE 1272/2008). Modalità e dosi d’impiego 1. Salvo recente pioggia, bagnare abbondantemente l’area. 2. Con una normale pompa a spalla, o anche semplicemente con l’annaffiatoio, distribuire uniformemente alla dose di 50-70 ml. in 6-7 litri d’acqua per 50 mq., utilizzando la dose più elevata nei casi di forte infestazione o nei terreni sabbiosi. 3. Per far giungere il prodotto nella zona di stazionamento delle talpe, dopo l’applicazione è necessario annaffiare nuovamente (10-15 minuti d’irrigazione a pioggia). È possibile rientrare nell’area trattata subito dopo l’asciugatura della vegetazione.

25


100 gr

SPECIALITÀ IN POLVERE BAGNABILE CONTRO TUTTE LE FISIOPATIE DA CARENZA DI ZOLFO E RAME Composizione - Zolfo (S) 28%, Rame (Cu) 12% (di cui: 10,4% da rame ossicloruro, 1,7% da rame idrossido), Manganese (Mn) 0,1% chelato con EDTA, Zinco (Zn) 0,1% chelato con EDTA, Caolino 42%. Miscela di microelementi solida contenente zolfo. Polvere bagnabile. Caratteristiche - Linfa Zolfo Ramato 28-12 è una specialità in polvere bagnabile studiata per la prevenzione e la cura di tutte le fisiopatie da carenza di zolfo, rame e, secondariamente, di zinco e manganese, elementi di fondamentale importanza per la vita delle piante. In particolare: lo zolfo è un costituente di amminoacidi essenziali (cistina e metionina); il rame entra attivamente in alcuni enzimi indispensabili per la sintesi della clorofilla; il manganese è un regolatore dell’attività enzimatica, svolge un ruolo importante nella riduzione dei nitrati ed è un componente della clorofilla; lo zinco interviene, come cofattore di alcuni enzimi, nella sintesi degli acidi nucleici, delle proteine e nel metabolismo delle auxine. La sinergia di tutti questi elementi nutritivi migliora lo stato di benessere generale delle piante che, oltre a sviluppare un colore più intenso della vegetazione e migliori caratteristiche organolettiche dei frutti, si dimostrano più resistenti e quindi in grado di superare più velocemente avversità di qualunque natura. L’estrema finezza delle particelle e la loro elevata adesività assicurano prontezza d’azione e lunga persistenza, oltre ad aumentare la resistenza al dilavamento delle piogge. Dosi d’impiego e preparazione della dispersione - 5-7 grammi ogni litro d’acqua (utilizzare la dose più bassa per le colture floricole). Aggiungere la dose necessaria in poca acqua; agitare lentamente sino ad ottenere una dispersione cremosa, uniforme e senza grumi; infine, sempre sotto agitazione, portare al volume richiesto. Modalità d’impiego - Irrorare uniformemente la parte aerea delle piante, comprese le parti più interne della chioma, con spruzzatore, pompa a spalla o altro idoneo irroratore. Distribuire nelle ore serali o evitando le ore più calde e soleggiate della giornata; evitare inoltre le giornate ventose che causerebbero una distribuzione non uniforme. Ripetere l’applicazione se una pioggia dilavante cadesse poco dopo. Campi e frequenza d’impiego - Il prodotto s’impiega durante l’intero ciclo vegetativo e produttivo su fruttiferi, orticole, aromatiche, floreali e ornamentali. In caso di necessità, ripetere ogni 8-10 giorni a partire dalla fase d’inizio accrescimento fino a circa due settimane dalla raccolta. Compatibilità - Incompatibile con gli oli minerali e con i prodotti a reazione fortemente acida o fortemente alcalina. Verificare preliminarmente la compatibilità con concimi ad alto contenuto di fosfati.

26

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

100 gr

8045

8014815008429

32

500 gr

8050

8014815008436

12

500 gr


Composizione - Sospensione acquosa contenente: caolino 0,36%; zolfo 0,28%; idrossido di rame 0,16%; solfato di manganese 0,01%; solfato di zinco 0,01%; acqua, bagnanti e disperdenti quanto basta. Contiene idrossido di rame (n. indice 029-021-00-3). Zolfo Ramato Pronto Uso non è né un fertilizzante né un prodotto fitosanitario. I costituenti sono elencati nell’allegato I del Regolamento CE 889/2008 che disciplina le coltivazioni biologiche. Caratteristiche - Specialità liquida pronta all’uso studiata espressamente per la prevenzione e la cura di tutte le fisiopatie da carenza di rame, zolfo e, secondariamente, di zinco e manganese, elementi di fondamentale importanza per la vita delle piante. Esistendo una stretta correlazione tra il metabolismo dello zolfo e quello dell’azoto (entrano entrambi in amminoacidi essenziali per la sintesi delle proteine) ed una frequente complementarietà tra il rame e il ferro (entrano nella costituzione di importanti enzimi per la sintesi della clorofilla), anche in assenza di carenza specifica le piante traggono un importante beneficio dalle applicazioni con Zolfo Ramato Pronto Uso, migliorando lo stato di benessere generale e sviluppando un colore più intenso della vegetazione: le piante si dimostrano pertanto più resistenti e in grado di superare più velocemente avversità di qualsiasi natura, anche fungina (come oidio, ruggine, alternaria, peronospora, ticchiolatura). L’estrema finezza delle particelle e la loro elevata adesività assicurano prontezza d’azione e lunga persistenza, oltre ad aumentare la resistenza al dilavamento delle piogge. Campi d’impiego - Il prodotto s’impiega durante l’intero ciclo vegetativo e produttivo su fruttiferi, orticole, aromatiche, floreali e ornamentali. Modalità d’impiego - Agitare bene prima dell’uso. Irrorare uniformemente tutta la vegetazione, comprese le parti più interne della chioma. Trattare nelle ore più fresche della giornata. Operare in assenza di vento. Non applicare durante la fioritura, né in presenza di forte intensità luminosa. Ripetere l’applicazione se una pioggia dilavante cadesse poco dopo il trattamento. In caso di necessità, ripetere dopo circa 8-10 giorni. Interrompere i trattamenti qualche giorno prima della raccolta. Avvertenza - Dato il gran numero di specie e varietà, si consigliano sempre piccoli saggi preliminari. Il prodotto può macchiare le superfici. Teme il gelo: conservare preferibilmente ad una temperatura compresa tra 5 e 25°C. Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

500 ml RTU

8041

8014815000478

16

AVVERTENZA PER LA CORRETTA EROGAZIONE 1. premere il dispositivo di sicurezza (child-proof); 2. spostarlo verso il basso; 3. alla prima erogazione si determina la rottura del sigillo; 4. al termine dell’impiego riportare in sede, fino al click, il dispositivo di sicurezza. 27


DECRETO MINISTERIALE N.33/2018 Dal presupposto che l’utilizzatore amatoriale non abbia una specifica formazione e quindi la piena consapevolezza dei potenziali effetti dannosi (per le persone e l’ambiente) insiti nei trattamenti fitosanitari da lui svolti, con DM 22.01.2018 n. 33 il legislatore ha definito le nuove condizioni per la vendita dei prodotti fitosanitari (PFnPO e PFnPE, tutti ad IVA 10%) a chi svolge trattamenti al di fuori di un’attività professionale (utilizzatori non professionali, non in possesso di certificato di abilitazione all’acquisto).

PFnPE

CENNI NORMATIVI E GESTIONALI

DIFESA PIANTE

(DECRETO LEGGE 150/2012 E DECRETO MINISTERIALE N.33/2018) I PFnPE (ex PF) sono prodotti fitosanitari destinati alla protezione delle piante Eduli, ma possono ricomprendere nell’etichetta anche le piante ornamentali. Tutti “non tossici” e “non nocivi” così come specificato nella Circolare 15 maggio 2015, sono definiti i seguenti formati massimi delle confezioni: 500 ml/gr per i prodotti da diluire; 1000 ml/gr per i prodotti pronti all’uso. Nei decreti autorizzativi dei singoli prodotti, i formati massimi possono comunque subire modifiche più restrittive. CERTIFICATO DI ABILITAZIONE ALLA VENDITA - Chiunque intenda svolgere attività di vendita di agrofarmaci, anche PFnPE, deve essere in possesso di uno specifico certificato di abilitazione rilasciato dalle Regioni o dalle Province autonome. Il certificato è valido cinque anni e rinnovabile alla scadenza. LOCALI DI VENDITA E STOCCAGGIO - I locali di vendita e stoccaggio devono essere espressamente autorizzati dall’Autorità Sanitaria Locale territorialmente competente. PRESCRIZIONI PER LA VENDITA - Al momento della vendita deve essere presente almeno una persona, titolare o dipendente, in possesso del relativo certificato di abilitazione. Nel punto vendita dovrà esposta un’apposita cartellonistica contenente le avvertenze sulla manipolazione, impiego, esposizione e smaltimento. DENUNCIA ANNUALE DEL VENDUTO - Gli esercizi di vendita sono tenuti a trasmettere annualmente all’Autorità Regionale competente le schede informative sui dati di vendita.

CORROBORANTI

CENNI NORMATIVI E GESTIONALI (DECRETO MINISTERIALE 18354/2009)

Con Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n.18354 del 27.11.2009, in particolare l’elenco di cui al suo allegato I, è stata istituita la categoria merceologica dei Corroboranti, potenziatori delle difese naturali delle piante sia eduli che ornamentali. I Corroboranti sono esponibili in qualsiasi negozio; non è richiesto il certificato di abilitazione alla vendita, né l’autorizzazione dei locali. I Corroboranti, senza limitazioni di formato e tutti con aliquota IVA del 22%, non rientrano nella denuncia annuale del venduto. Precisazione - Alcuni prodotti ad azione nutritiva, inseriti nel gruppo merceologico delle Specialità (Biotiol Flow, Solar Rame, Scudo Verde), contribuiscono al benessere generale delle piante conferendo una maggiore resistenza alle avversità, anche fungine. Solo per completezza di gamma, e quindi non per appartenenza merceologica, questi prodotti sono stati inseriti nell’espositore a fianco visualizzato.

PRECAUZIONI PER IL CORRETTO UTILIZZO DEI PRODOTTI FITOSANITARI AD USO NON PROFESSIONALE (PFnPE-PFnPO) Ai sensi del DM 33/2018, nel punto vendita dovrà essere esposta un’apposita cartellonistica contenente le avvertenze relative alla manipolazione, impiego, esposizione e smaltimento dei prodotti fitosanitari. La locandina (dimensioni 48x68 cm, fac-simile a fianco) verrà consegnata, su richiesta, nell’occasione del primo ordine. 28


Composizione - Soluzione di sali di potassio di acidi grassi 15% ca. (=150 g/L) Corroborante - Potenziatore delle difese delle piante. Sostanza di origine naturale che migliora la resistenza delle piante agli stress biotici e abiotici. Sapone Molle. Caratteristiche - Formulato liquido a base di sali potassici di acidi grassi di origine esclusivamente vegetale ottenuto dalla saponificazione di acido oleico, Akamor GF è in grado di attivare le naturali difese delle piante contro stress di varia natura (azione corroborante) e migliorarne la resistenza, in ogni stadio del loro sviluppo, nei confronti del Ragnetto rosso comune (Tetranychus urticae, molto aggressivo sulla maggior parte delle colture orticole), del Ragnetto rosso dei fruttiferi (Panonychus ulmi), del Ragnetto giallo della vite (Eotetranychus carpini) e degli Eriofidi (come l’Eriofide della vite e l’Eriofide vescicoloso del pero). Il suo elevato potere detergente e sgrassante ha inoltre la capacità di pulire la vegetazione, in particolare dalla melata, prevenendo l’insorgere di funghi patogeni - come le fumaggini - che provocano l’annerimento delle foglie limitando la fotosintesi. Il prodotto non lascia residui sulle colture ed è ammesso per l’impiego in agricoltura biologica. Teme il gelo. Campi d’impiego - Il prodotto si impiega durante l’intero ciclo vegetativo e produttivo su fruttiferi, vite, olivo, agrumi, orticole, aromatiche, alberi e arbusti ornamentali, floreali e forestali. Dosi d’impiego - 250 ml in 10 litri d’acqua (pari ad una concentrazione del 2,5%). Modalità d’impiego - Agitare prima dell’uso. Stemperare la dose in poca acqua e, sempre sotto agitazione, portare al volume richiesto, quindi applicare con spruzzatore, pompa a spalla o altro idoneo irroratore. Irrorare uniformemente tutta la vegetazione, comprese le parti più interne della chioma e la pagina inferiore delle foglie. Il volume di miscela da applicare può variare in funzione della dimensione della pianta e della densità della vegetazione. In caso di necessità, ripetere l’applicazione dopo 7-10 giorni. Si consiglia di interrompere i trattamenti qualche giorno prima della raccolta. Avvertenze - Non diluire in acque eccessivamente “dure”. Trattare nelle ore più fresche della giornata. Non trattare durante la fioritura, né in presenza di forte intensità luminosa, né quando vi sia imminente rischio di pioggia. Non applicare in giornate ventose. Non applicare quando la pianta si trova in uno stato di stress idrico: in tal caso annaffiare prima del trattamento. Compatibilità - Utilizzabile unicamente tal quale e comunque mai miscelato a concimi fogliari e prodotti a base di zolfo e rame. In caso di miscela con altri formulati si consiglia di effettuare sempre una prova preliminare di compatibilità, verificando che non si formino precipitati o flocculati. Fitotossicità - Benchè il prodotto sia selettivo su tutte le colture indicate, si consigliano sempre piccoli saggi preliminari prima di estendere l’applicazione.

Eriofide vescicoloso del pero

Ragnetto rosso comune

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

1000 ml

7142

8014815008443

12

Il prodotto non ha le caratteristiche né di un fertilizzante né di un fitosanitario ed è soggetto, laddove applicabile, al codice di consumo (Dlgs 106/2005 s.m.i.). Prodotto utilizzabile in agricoltura biologica in quanto ricompreso nell’allegato II del DM 6793 del 18/7/2018 (s.m.i.) recante disposizioni per l’attuazione dei regolamenti UE riguardanti la produzione biologica e non soggetto ad autorizzazione presso il Ministero della Salute ai sensi del citato DM e del DPR 28/02/2012 n. 55.

Ragnetto giallo della vite

Eriofide della vite

29


Registrazione Ministero della Salute n. 11534 del 15.01.03

FUNGICIDA ANTIOIDICO A BASE DI ZOLFO IN MICROGRANULI IDROSPERSIBILI

Composizione - Zolfo 80% (esente da selenio) in microgranuli idrodispersibili (WDG). Caratteristiche - Fungicida efficace contro tutte le specie di oidio. Dotato di azione preventiva e bloccante, evidenzia un’elevata efficacia per contatto diretto o tramite i suoi vapori. Non fa polvere e si disperde velocemente e completamente in acqua. Biotiol è un prodotto naturale ammesso per l’impiego in agricoltura biologica. Colture autorizzate - Vite, pomacee, drupacee, nocciolo, fragola, ortaggi, floricole ed ornamentali. Modalità d’impiego - Versare in poca acqua la dose richiesta e, sempre sotto agitazione, portare a volume. Irrorare uniformemente tutta la vegetazione, compresa la parte interna, con spruzzatore, pompa a spalla o altro irroratore idoneo. Applicare preventivamente, alla comparsa delle condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia o, curativamente, al manifestarsi dei primi sintomi. Non trattare nelle ore più calde della giornata. Dose media - 30-40 grammi ogni 10 litri di acqua. Compatibilità - Impiegare a distanza di almeno 20 giorni dai trattamenti con oli minerali. Fitotossicità - Il prodotto può essere fitotossico sulle cucurbitacee e arrecare danno alle seguenti cultivar di melo: Black Ben Davis, Black Stayman, Cavilla Bianca, Commercio, Golden Delicious, Jonathan, Imperatore, Renetta, Rome Beauty, Stayman Red, Winesap; pero: Buona Luigia D’Avranches, Contessa di Parigi, Kaiser Alexander, Olivier de Serres, William, Decana del Comizio; vite: Sangiovese. Periodo di carenza: 5 giorni.

Oidio della vite

o Format

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

Oidio del cetriolo

Oidio del melo

Oidio del pesco

CONTRO L’OIDIO, L’UNIONE FA LA FORZA!

Contro l’oidio, Concorde 40EW e Biotiol possono essere utilizzati da soli alle dosi indicate. Tuttavia, per evitare l’insorgenza di popolazioni meno sensibili all’azione del tetraconazolo (Concorde 40EW), si può ottenere un efficace e duraturo controllo della malattia alternando i due prodotti o, meglio, applicandoli in miscela (dose media per 10 litri d’acqua: Concorde 40EW 10-12 ml + Biotiol 30-40 g). Oidio su ornamentali 30


Registrazione Ministero della Salute n.13149 del 03.03.2006

MICROGRANULI IDRODISPERSIBILI CONTRO LA PERONOSPORA, TICCHIOLATURA, OCCHIO DI PAVONE E TUTTE LE CRITTOGAME SENSIBILI AL RAME Composizione - Rame metallo 20% (da solfato neutralizzato alla calce) in microgranuli idrodispersibili (WDG). Caratteristiche - La preparazione “domestica” della Poltiglia Bordolese è un’operazione piuttosto laboriosa: si devono reperire infatti i singoli componenti (solfato di rame e calce spenta o calce idrata), unirli nei giusti rapporti e miscelare accuratamente. Inoltre, un eccesso di calce forma una poltiglia molto alcalina che, pur più persistente, è meno pronta nell’azione; in caso contrario si forma una poltiglia molto acida che, pur più pronta nell’azione, può risultare fitotossica. Linfa Poltiglia Bordolese, pur rispettando la tradizione, è un formulato già neutralizzato e quindi pronto all’uso per semplice dispersione in acqua. Fungicida di contatto ad azione preventiva, caratterizzato da elevata persistenza d’azione e resistenza al dilavamento, è efficace contro Peronospora, Ticchiolatura, Occhio di pavone, Bolla, Antracnosi, Alternariosi, Vaiolatura, Ruggini, Fumaggine, Cancri rameali e numerose altre malattie fungine sensibili al rame. Esplica inoltre una buona azione battericida nei confronti delle principali batteriosi. In comodi microgranuli idrodispersibili, non fa polvere. Modalità d’impiego - Stemperare la dose in poca acqua fino ad ottenere una poltiglia fluida, uniforme e senza grumi. Versare la premiscela nel quantitativo di acqua richiesto ed agitare ripetutamente. Irrorare uniformemente la vegetazione con spruzzatore, pompa a spalla o altro idoneo irroratore. Applicare preventivamente alla comparsa delle condizioni favorevoli allo sviluppo delle malattie. Colture autorizzate - Vite, Agrumi, Melo, Pero, Cotogno, Pesco, Nettarino, Albicocco, Ciliegio, Susino, Olivo, Actinidia, Ortaggi, Patata, Floreali e Ornamentali. Dose media per 10 litri d’acqua - 50-100 grammi in funzione della coltura e del periodo di applicazione (trattamenti in vegetazione o trattamenti al bruno). Attenzione: non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno. Compatibilità - Miscibile con gli zolfi bagnabili, con gli zolfi colloidali e con i fertilizzanti fogliari. Fitotossicità - Non trattare durante la fioritura. Sulle drupacee, limitare i trattamenti al periodo invernale. Sulle varietà di melo (*) e di pero (**) cuprosensibili, si sconsiglia l’impiego in piena vegetazione. (*) Abbondanza Belford, Black Stayman, Golden Delicious, Gravenstein, Jonathan, Rome Beauty, Morgenduft, Stayman, Stayman Red, Stayman Winesap, Black Davis, King David, Renetta del Canada, Rosa Mantovana, Commercio. (**) Abate Fetel, Buona Luigia D’Avranches, Butirra Clairgeau, Passacrassana, B.C. William, Dott. Jules Guyot, Favorita di Clapp, Kaiser, Butirra Giffard. Periodo di carenza - Sospendere i trattamenti: 3 giorni prima della raccolta per pomodoro, melanzana, fragola, aglio, cipolla, cipolline, scalogno, cucurbitacee, 7 giorni per patata, 20 giorni per le altre colture eduli. Sospendere i trattamenti ad inizio fioritura per le pomacee.

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

500gr

7162

8014815008283

14

Peronospora del pomodoro

Peronospora del pomodoro

Peronospora della vite

delladella vite patata Peronospora della patata Peronospora Peronospora (foglia) (tubero)

Peronospora della vite (grappolo) Ticchiolatura della rosa

Peronospora della vite (foglia) 31


POTENZIA LE NATURALI DIFESE DELLE PIANTE DI BOSSO Composizione - Soluzione di sali di potassio di acidi grassi min. 18% Caratteristiche - Formulato a base di sali potassici di acidi grassi di origine esclusivamente vegetale, in grado di attivare le naturali difese delle piante contro stress di varia natura (azione corroborante) e migliorandone la resistenza nei confronti di parassiti animali, in particolare la piralide del bosso (Cydalima perspectalis). Cutis Greenforce, oltre a scoraggiare l’ovodeposizione da parte dell’adulto, crea un ambiente inospitale e sfavorevole allo sviluppo delle larve che, cessando di alimentarsi, non causano ulteriori danni alla vegetazione. Biodegradabile, non lascia residui sulle colture. Il suo elevato potere detergente e sgrassante ha inoltre la capacità di pulire la vegetazione aumentando l’attività fotosintetica delle foglie. Il prodotto è ammesso per l’impiego in agricoltura biologica. Teme il gelo. Campi d’impiego - Tutte le specie di bosso, in particolare quelle più sensibili alla piralide come Buxus sempervirens, Buxus sinica, Buxus microphylla. Dosi d’impiego - 250 ml in 10 litri d’acqua (pari ad una concentrazione del 2,5%). Modalità d’impiego - Agitare il prodotto prima dell’uso. Stemperare la dose in poca acqua e, sempre sotto agitazione, portare al volume richiesto, quindi applicare con spruzzatore, pompa a spalla o altro idoneo irroratore. Alla comparsa delle prime larve, irrorare uniformemente tutta la vegetazione, comprese le parti interne della chioma e la pagina inferiore delle foglie. Ripetere l’applicazione in caso di necessità. Avvertenze - Non diluire in acque eccessivamente “dure”. Non trattare nelle ore più calde della giornata, né in presenza di forte intensità luminosa, né quando vi sia imminente rischio di pioggia. Non applicare quando la pianta si trova in uno stato di stress idrico: in tal caso annaffiare prima del trattamento. Operare in assenza di vento. Compatibilità - Utilizzabile tal quale e comunque mai miscelato a concimi fogliari e prodotti a base di zolfo e rame. In caso di miscela con altri formulati si consiglia di effettuare sempre una prova preliminare di compatibilità, verificando che non si formino precipitati o flocculati. Fitotossicità - Benchè il prodotto sia selettivo su tutte le specie di bosso, si consigliano sempre piccoli saggi preliminari prima di estendere l’applicazione. Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

250 ml

7167

8014815008412

20

Piralide adulto

Delaminazione fogliare

Siepe con danni

Il prodotto non ha le caratteristiche né di un fertilizzante né di un fitosanitario ed è soggetto, laddove applicabile, al codice di consumo (Dlgs 106/2005 s.m.i.). Prodotto utilizzabile in agricoltura biologica in quanto ricompreso nell’allegato II del DM 6793 del 18/7/2018 (s.m.i.) recante disposizioni per l’attuazione dei regolamenti UE riguardanti la produzione biologica e non soggetto ad autorizzazione presso il Ministero della Salute ai sensi del citato DM e del DPR 28/02/2012 n. 55. 32


Durante la stagione fredda i parassiti non si vedono, ma ci sono! La natura ha infatti escogitato per loro dei complessi meccanismi per farli sopravvivere anche durante l’inverno che, in ultima analisi, si rifanno al concetto di “immobilismo” con riduzione delle attività metaboliche. Alcuni insetti affidano la loro sopravvivenza invernale alle uova, altri a larve o crisalidi mentre, in alcuni casi, sono gli stessi adulti che si immobilizzano e svernano. Allo stesso modo, i funghi producono spore avvolte da tessuti molto resistenti oppure insinuano il micelio vitale, ma inattivo, nelle screpolature della corteccia o sviluppano materia riproduttiva nelle foglie che cadono a terra. L’inverno è dunque periodo di tregua, una sorta di “calma prima della battaglia” ed è proprio questa la stagione che offre le migliori opportunità per eliminare le forme svernanti dei parassiti che causeranno la futura emergenza parassitaria. Sui fruttiferi e gli arbusti ornamentali a foglia caduca, nel corso della stagione fredda sono consigliati 2 trattamenti con una miscela di:

Il primo trattamento a completa caduta foglie (autunno) ed il secondo alla fine dell’inverno (febbraio) prima della ripresa della stagione vegetativa. Si consiglia inoltre di raccogliere ed eliminare le foglie cadute a terra.

33


Composizione - Spinosad puro g. 11,6 (120 g/l) in sospensione concentrata Dorifora della patata (larva)

Dorifora della patata (adulto)

Caratteristiche - Insetticida biologico ad ampio spettro d’azione a base di Spinosad, principio attivo derivante da un naturale processo di fermentazione operato da un batterio, Saccharopolyspora spinosa, normalmente presente nel terreno. Il principio attivo è in realtà costituito da due tossine denominate rispettivamente spinosina A e spinosina B. Insetticida di copertura con azione ovolarvicida, Conserve SC deve essere applicato precocemente alla prima comparsa dei parassiti. Conserve SC è attivo per contatto e ingestione su Tripidi, Minatori fogliari, Tignole della vite, Carpocapsa, Tortricidi ricamatori e defogliatori, Dorifora della patata, Nottue ed altri insetti che infestano le più diffuse colture frutticole, vite, orticole, fragola, frutti di bosco, piante ornamentali, vivai e piante forestali. Gli insetti colpiti non muoiano immediatamente, ma cessano di nutrirsi con il conseguente arresto dei danni alle colture; l’effetto paralizzante si manifesta già pochi minuti dopo l’assunzione e la morte dell’insetto avviene nell’arco di 1-3 giorni. Conserve SC non è sistemico ma è dotato di una moderata azione citotropica: penetrando nelle foglie è quindi in grado di colpire anche i fitofagi endofiti più superficiali e non facilmente raggiungibili, come i minatori fogliari. Il prodotto ha un impatto ambientale relativamente basso ed è ammesso per l’impiego in agricoltura biologica ai sensi del Regolamento CE 2092/91 e successive modifiche e integrazioni. Tossicità - Il prodotto ha un’elevata tossicità su api e bombi solo quando le superfici trattate sono ancora bagnate di miscela insetticida; si devono pertanto evitare irrorazioni durante la fioritura e, più in generale, è necessario effettuare i trattamenti nelle ore serali. Compatibilità – Benchè compatibile con i più comuni antiparassitari, l’impiego da solo assicura la massima efficacia.

Microlepidottero minatore del pero

Fascia di rispetto - Per proteggere gli organismi acquatici rispettare una fascia di sicurezza non trattata tra la coltura e i corpi idrici variabile tra i 5 metri (colture di altezza inferiore a 50 cm) ai 10-15 metri (colture di altezza superiore ai 50 cm), fino a 30 metri per le arboree. Periodo di carenza - Sospendere i trattamenti 15 giorni prima della raccolta per vite da tavola e da vino; 7 giorni per melo, pero, melo, cotogno, nespolo, nespolo del giappone, nashi, pesco, nettarine, albicocco, ciliegio, susino, amarena, noce, nocciolo, mandorlo, castagno, patata, cipolla, aglio, scalogno, finocchio, sedano, fagiolo, fagiolino, taccola (pisello mangiatutto), pistacchio e prezzemolo; 3 giorni per mais dolce, peperone, pomodoro e melanzana, melone, cetriolo, zucca, anguria, zucchino, porro, carciofo, fragola, mora, lampone, mirtillo, ribes, uva spina, spinacio, pisello, bieta da coste e da foglia, lattughe ed erbe fresche, cavoli a testa e cavoli a infiorescenza. Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

50 ml

7170

8014815012266

28

Metcalfa

34

Carpocapsa (melo-noce)


Modalità d’impiego - Diluire in acqua le dosi indicate (mediamente 6-12 ml in 10 litri d’acqua, 20-30 ml per i minatori fogliari) ed applicare alla prima comparsa dei parassiti con spruzzatore, pompa a spalla o altro idoneo irroratore. Assicurare una buona bagnatura della vegetazione. Per ottenere un’azione più completa si raccomanda di ripetere il trattamento dopo 7 giorni. Colture, parassiti combattuti e dosi d’impiego per 10 litri d’acqua Vite - 4-8 ml contro Tripidi (Tripide occidentale, Tripide della vite) e Tignole (Tignoletta della vite, Tignola della vite); 6-8 ml contro Metcalfa e Oziorrinco. Melo, Pero, Melo cotogno, nespolo, nespolo del giappone, Nashi - 8-12 ml contro Carpocapsa, Tignola orientale, Tortricidi, Eulia, Cacecia, Capua, Fillominatori, Rodilegno Pesco, Nettarina, Albicocco, Susino, Ciliegio, Amarena - 8-12 ml contro Tignola Orientale, Anarsia, Cidia del Susino, Tripidi, Capnode. Noce, Nocciolo, Mandorlo, Castagno - 8-12 ml contro Carpocapsa. Patata - 4 ml contro Dorifora, Tignola. Pistacchio - 8-12 ml contro Tignola. Pomodoro, Peperone, Melanzana - 4-8 ml contro Tripidi, Piralide, Nottua mediterranea, Nottua gialla, Fillominatrice del pomodoro (Tuta); 8-10 contro Minatori Fogliari. Melone, Cetriolo, Zucca, Zucchino, Anguria - 8-10 ml contro Tripidi, Piralide, Nottua mediterranea, Nottua gialla; 20-30 ml contro Minatori Fogliari. Lattughe ed Erbe Fresche - 8-10 ml contro Tripidi, Nottua mediterranea, Nottua gialla; 20-30 ml contro Minatori Fogliari; 20-30 ml contro Minatori Fogliari. Cipolla, Aglio, Scalogno - 8-10 ml contro Tripidi, Nottue, Tignola, Cosside. Porro, Carciofo, Finocchio, Sedano - 8-10 ml contro Tripidi, Nottue, Depressaria, Criocera, Mosca. Cavoli a testa e Cavoli a infiorescenza (cavolfiore, cavolo broccolo, cavolo cappuccio bianco e rosso, cavolo di Bruxelles, cavolo verza) - 8-10 ml contro Tripidi, Nottue, Cavolaia, Rapaiola, Tignola. Spinacio, Bieta da foglie e da coste - 8-10 ml contro Tripidi, Nottua mediterranea, Nottua gialla. Fagiolo, Fagiolino, Pisello, Taccola (pisello mangiatutto) - 10-14 ml contro Piralide, Nottua. Mora, Lampone, Mirtillo, Riber, Uva Spina - 4-8 ml contro Cecidomia, Sesia, Tentredine, Tortricidi, Piralide. Fragola - 8-10 ml contro Tripidi, Nottua Mediterranea. Colture Floreali (pieno campo e serra) - 8-10 ml contro Tripidi, Bega del garofano, Nottue; 20-30 ml contro Minatori fogliari. Colture Ornamentali, vivai, nuovi impianti di specie fruttifere e vite non ancora in produzione - 6-10 ml contro Tripidi, Processionaria, Bombice dispari, Ifantria, Rodilegno, Metcalfa; 20-30 ml contro Minatrici fogliari. Arboree ornamentali - 6-10 ml contro Processionaria, Bombice dispari, Ifantria, Fillominatori, Cameraria, Galerucella, Metcalfa. Tappeto erboso ad uso ornamentale e sportivo - 10 ml contro Nottue.

Ifantria americana

Cavolaia

Tripide occidentale

35


Afide della patata

INSETTICIDA SISTEMICO NATURALE Composizione - Azadiractina A g 2,4 (26 g/litro) in concentrato emulsionabile. Caratteristiche - Insetticida di derivazione naturale a base di azadiractina, principio attivo estratto dai semi (e in misura ridotta dalle foglie) della pianta di Neem (Azadirachta indica). L’azadiractina è in realtà costituita da un insieme di sostanze a spiccata attività insetticida, nematocida e parzialmente acaricida che agiscono sui parassiti, per contatto diretto e ingestione, con diversi meccanismi d’azione:

Cicalina della rosa

azione chitino-inibitrice, con la conseguente alterazione della muta che non permette alla larva, o alla neanide, di formare la cuticola; in tal modo viene bloccato lo sviluppo degli insetti nella fase giovanile (azione juvenizzante); inibizione della riproduzione con riduzione della fecondità delle femmine (meccanismo accertato nella dorifora della patata); fagodeterrenza, cioè gli insetti smettono di nutrirsi con un influsso negativo sulla fecondità degli adulti e sulla fertilità delle uova.

Aleurodidi

Oikos è efficace contro importanti fitofagi ad apparato boccale pungente-succhiante (come Afidi, Aleurodidi, Cicaline, Tripidi) e masticatore (come la Minatrice serpentina degli agrumi e altri Minatori fogliari, larve di Nottue, Dorifora), con effetto collaterale sugli Acari. Oikos è inoltre dotato di una buona attività sistemica, anche per assorbimento radicale, caratteristica particolarmente interessante nelle applicazioni per fertirrigazione poiché può essere traslocato nella parte aerea della pianta senza colpire la fauna utile presente sulla vegetazione. Inoltre, quando applicato al terreno, è attivo anche contro i Nematodi galligeni, le larve di alcuni Coleotteri, come ad esempio quelle di Oziorrinco, e le larve neonate della Farfallina dei gerani (che minano il fusto della pianta). Il prodotto, selettivo nei confronti dell’entomofauna utile, comprese le api, è ammesso per l’impiego in agricoltura biologica ai sensi del Regolamento CE 2092/91 e successive modifiche e integrazioni. Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

50 ml

7173

8014815008467

28

Larva di Dorifora

Tignola del geranio

Tuta absoluta 36


Modalità d’impiego - Agitare accuratamente prima dell’uso, quindi diluire in acqua alle dosi indicate ed applicare, subito dopo la preparazione, con spruzzatore, pompa a spalla o altro idoneo irroratore. Per garantire una migliore efficacia e durata della protezione, è consigliabile acidificare l’acqua portandola a valori di pH compresi tra 4,5 e 6 (3-4 tappi misurini di Acquolina in 10 litri prima di aggiungere il prodotto). Per il suo caratteristico meccanismo d’azione, Oikos deve essere impiegato preventivamente o alla prima comparsa dei parassiti; per popolazioni di fitofagi costituite da individui della stessa età, può essere sufficiente e risolutivo un solo trattamento mentre, in presenza di popolazioni caratterizzate dalla sovrapposizione di più generazioni e con individui di differenti età, come nel caso degli Aleurodidi o dei Tripidi, considerando che l’attività insetticida si esercita solo contro gli stadi giovanili, è opportuno effettuare 2-3 interventi, uno ogni 7-15 giorni. Applicare nelle ore più fresche e poco luminose della giornata, assicurando la bagnatura uniforme della vegetazione, compresa la pagina inferiore della foglia. Colture, parassiti combattuti e dosi d’impiego per 10 litri d’acqua Agrumi: 7,5-15 ml contro Afidi, Aleurodidi, Cicaline, Minatori fogliari (Lepidotteri),Tripidi. Vite: 10-18 ml contro Cicaline (incluso Scafoideo), Tripidi. Fragola (pieno campo e serra): 10-18 ml contro Afidi, Aleurodidi, Nottue, Tripidi. Patata: 10-18 ml contro Afidi, Dorifora. Pomodoro, Melanzana e Peperone (pieno campo e serra): 10-15 ml contro Afidi, Aleurodidi, Dorifora, Minatori fogliari (Ditteri), Nottue, Tripidi, Tuta absoluta. Cetriolo, Zucchini (pieno campo e serra): 10-15 ml contro Afidi, Aleurodidi, Dorifora, Minatori fogliari (Ditteri), Nottue, Tripidi.

Registrazione Ministero della Salute n.10305 del 03.02.2000

Melone, Anguria, Zucca (serra): 10-15 ml contro Afidi, Aleurodidi, Minatori fogliari (Ditteri), Nottue, Tripidi. Lattughe e simili, Spinaci e simili, Bietola da foglie e da coste (pieno campo e serra): 10-20 ml contro Afidi, Aleurodidi, Minatori fogliari (Ditteri), Nottue. Prezzemolo e Basilico (pieno campo e serra): 10-20 ml contro Afidi, Aleurodidi, Minatori fogliari (Ditteri), Nottue. Ortaggi a bulbo (Cipolla e Aglio): 10-15 ml contro Tripidi. Sedano, Carota e Finocchio: 10-18 contro Afidi, Minatori fogliari (Ditteri e Lepidotteri), Larve di nottuidi. Cavoli: 10-18 ml contro Afidi, Nottue. Floreali ed ornamentali (pieno campo): 10-18 ml contro Afidi, Aleurodidi, Cicaline, Minatori fogliari (Ditteri), Nottue, Tripidi. Fascia di rispetto - Per proteggere gli organismi acquatici rispettare una fascia di sicurezza non trattata dai corpi idrici superficiali di: - 20 metri per agrumi, vite, cipolla, aglio, sedano, finocchio, carota, floreali e ornamentali, lattuga e simili, bietola da foglie e da coste, prezzemolo e basilico, spinaci e simili, fragola e cavoli; - 10 metri per patata, pomodoro, melanzana, peperone, cetriolo, zucchino, melone, anguria e zucca. Per proteggere gli artropodi non bersaglio non trattare la coltura in una fascia a bordo campo di 5 metri per vite, floreali e ornamentali e 20 metri per gli agrumi. Periodo di carenza - Sospendere i trattamenti: 7 giorni prima della raccolta per agrumi, fragola (uso spray), peperone (uso spray in serra), lattughe e simili, spinaci e simili, bietola da foglie e da coste, prezzemolo e basilico (uso spray), sedano, finocchio e cavoli; 3 giorni prima della raccolta per tutte le altre colture. Compatibilità - in caso di miscela con altri prodotti fitosanitari si consiglia di effettuare saggi preliminari per accertarne la compatibilità chimico-fisica. Selettività - Il prodotto è selettivo su adulti e larve d’insetti utili, predatori e parassitoidi.

minatrice serpentina Nottua del cavolo

Ditteri minatori

37


Composizione - Soluzione di sali di potassio di acidi grassi min. 15% Caratteristiche - Formulato a base di sali potassici di acidi grassidi origine esclusivamente vegetale, in grado di attivare le naturali difese delle piante contro stress di varia natura (azione corroborante) e migliorandone la resistenza nei confronti di parassiti animali a corpo molle, in particolare le forme giovanili di Afidi, Aleurodidi, Cicaline, Psille, Tingidi, Tripidi, neanidi di Cocciniglie, neanidi di cimici, larve di Tentredini. Biodegradabile, il suo elevato potere detergente e sgrassante ha inoltre la capacità di pulire la vegetazione dagli imbrattamenti causati dagli insetti, in particolare la melata, prevenendo l’insorgere di funghi patogeni, come le fumaggini, che provocano l’annerimento delle foglie limitando la fotosintesi. Ammesso per l’impiego in agricoltura biologica ai sensi dei regolamenti (CE) n.834/2007 e n.889/2008 e successive modifiche e integrazioni. Campi d’impiego - Il prodotto s’impiega durante l’intero ciclo vegetativo e produttivo su fruttiferi, vite, olivo, agrumi, orticole, aromatiche, alberi e arbusti ornamentali, floreali e forestali. Dosi d’impiego - 150-200 ml ogni 10 litri d’acqua. In caso di necessità, ripetere l’applicazione dopo 7-10 giorni. Il volume applicato può variare in funzione della dimensione delle piante e della densità della vegetazione. Modalità d’impiego - Agitare prima dell’uso. Stemperare la dose in poca acqua e, sempre sotto agitazione, portare al volume richiesto, quindi applicare con spruzzatore, pompa a spalla o altro idoneo irroratore. Bagnare uniformemente tutta la vegetazione, comprese le parti più interne della chioma e la pagina inferiore delle foglie. Avvertenze - Non diluire in acque eccessivamente “dure”. Trattare nelle ore più fresche della giornata. Non applicare durante la fioritura, né con temperature superiori a 32°C, né in presenza di forte intensità luminosa, né in giornate ventose. Non applicare quando la pianta si trova in uno stato di stress idrico: in tal caso annaffiare prima del trattamento. Non trattare le talee. Compatibilità - Il prodotto si usa da solo e comunque mai miscelato a concimi fogliari e prodotti a base di zolfo e rame. In caso di miscela con altri formulati si consiglia di effettuare una prova preliminare di compatibilità, verificando che non si formino precipitati o flocculati. Fitotossicità - Dato il gran numero di specie e varietà previste in etichetta, si consigliano sempre saggi preliminari su poche piante prima di estendere l’applicazione a tutta la coltura.

Il prodotto non ha le caratteristiche né di un fertilizzante né di un fitosanitario ed è soggetto, laddove applicabile, al codice di consumo (Dlgs 106/2005 s.m.i.). Prodotto utilizzabile in agricoltura biologica in quanto ricompreso nell’allegato II del DM 6793 del 18/7/2018 (s.m.i.) recante disposizioni per l’attuazione dei regolamenti UE riguardanti la produzione biologica e non soggetto ad autorizzazione presso il Ministero della Salute ai sensi del citato DM e del DPR 28/02/2012 n. 55.

38

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

250 ml

7164

8014815008351

20

1000 ml

7166

8014815008368

12


250 ml

100 ml

Composizione - Olio vegetale alimentare di girasole 85% (pari a 780 g/L). Caratteristiche - Formulato a base di olio vegetale alimentare di girasole estratto con spremitura a freddo, in grado di attivare le naturali difese delle piante e quindi migliorandone la resistenza nei confronti di stress di varia natura (azione corroborante), oltre a generare una barriera fisica protettiva contro alcuni insetti, in particolare le cocciniglie e le uova di afidi e acari. Il prodotto, selettivo nei confronti delle api e degli insetti utili, è ammesso per l’impiego in agricoltura biologica ai sensi dei regolamenti (CE) n. 834/2007 e n. 889/2008 s.m.i. Modalità d’impiego - Agitare prima dell’uso. Stemperare in poca acqua la dose indicata e, sempre sotto agitazione, portare al volume richiesto. Irrorare uniformemente tutta la vegetazione, anche all’interno della chioma, con spruzzatore, pompa a spalla o altro idoneo irroratore. Operare in assenza di vento. Irrorare su foglie asciutte. Non applicare in fioritura. Non applicare quando la temperatura è inferiore a 5°C e superiore a 30°C, in caso di forte intensità luminosa e quando vi sia imminente rischio di pioggia. Non applicare quando la coltura si trova in uno stato di stress idrico: in tal caso, annaffiare prima dell’irrorazione. Campi d’impiego - Il prodotto s’impiega durante l’intero ciclo vegetativo e produttivo su fruttiferi, orticole, aromatiche, alberi e arbusti ornamentali, floreali e forestali. Dosi d’impiego • Trattamenti in vegetazione: 100-150 ml in 10 litri d’acqua (1,0-1,5%). • Trattamenti invernali: 150-200 ml in 10 litri d’acqua (1,5-2,0%). Compatibilità - Non compatibile con prodotti a base di zolfo. In caso di miscela con altri formulati si consiglia di effettuare una prova preliminare di compatibilità, verificando che non si formino precipitati o flocculati. Fitotossicità - Dato il gran numero di specie e varietà previste in etichetta, si consigliano sempre saggi preliminari su poche piante prima di estendere l’applicazione a tutta la coltura.

INQUADRAMENTO LEGISLATIVO Il prodotto non ha le caratteristiche né di un fertilizzante né di un fitosanitario ed è soggetto, laddove applicabile, al codice di consumo (Dlgs 106/2005 s.m.i.). Prodotto utilizzabile in agricoltura biologica in quanto ricompreso nell’allegato II del DM 6793 del 18/7/2018 (s.m.i.) recante disposizioni per l’attuazione dei regolamenti UE riguardanti la produzione biologica e non soggetto ad autorizzazione presso il Ministero della Salute ai sensi del citato DM e del DPR 28/02/2012 n. 55.

1000 ml Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

100 ml

7146

8014815008320

20

250 ml

7147

8014815008337

20

1000 ml

7148

8014815008344

12

39


Composizione - Sapone molle a base di acidi grassi di potassio (5 g/L). Caratteristiche - Formulato a base di sali potassici di acidi grassi di origine esclusivamente vegetale, in grado di attivare le naturali difese delle piante contro stress di varia natura (azione corroborante) e migliorandone la resistenza nei confronti di parassiti animali a corpo molle, in particolare le forme giovanili di Afidi, Aleurodidi, Acari, Cicaline, Psille, Tingidi, Tripidi, neanidi di Cocciniglie, neanidi di cimici, larve di Tentredini. Biodegradabile, il suo elevato potere detergente e sgrassante ha inoltre la capacità di pulire la vegetazione dagli imbrattamenti causati dagli insetti, in particolare la melata, prevenendo l’insorgere di funghi patogeni, come le fumaggini, che provocano l’annerimento delle foglie limitando la fotosintesi. Ammesso per l’impiego in agricoltura biologica ai sensi dei regolamenti (CE) n.834/2007 e n.889/2008 e successive modifiche e integrazioni. Campi d’impiego - Il prodotto s’impiega durante l’intero ciclo vegetativo e produttivo su fruttiferi, orticole, aromatiche, floreali e ornamentali. Modalità d’impiego - Agitare prima dell’uso. Irrorare uniformemente tutta la vegetazione, comprese le parti più interne della chioma e la pagina inferiore delle foglie. Trattare nelle ore più fresche della giornata. Operare in assenza di vento. Non applicare durante la fioritura, né in presenza di forte intensità luminosa, né quando vi sia imminente rischio di pioggia. Non applicare quando la coltura si trova in uno stato di stress idrico: in tal caso, annaffiare prima dell’irrorazione. In caso di necessità ripetere dopo circa 7 giorni. Si consiglia di interrompere i trattamenti qualche giorno prima della raccolta. Fitotossicità - Dato il gran numero di specie e varietà, si consigliano sempre piccoli saggi preliminari. Avvertenze - Teme il gelo: conservare preferibilmente ad una temperatura compresa tra 5 e 25°C.

Il prodotto non ha le caratteristiche né di un fertilizzante né di un fitosanitario ed è soggetto, laddove applicabile, al codice di consumo (Dlgs 106/2005 s.m.i.). Prodotto utilizzabile in agricoltura biologica in quanto ricompreso nell’allegato II del DM 6793 del 18/7/2018 (s.m.i.) recante disposizioni per l’attuazione dei regolamenti UE riguardanti la produzione biologica e non soggetto ad autorizzazione presso il Ministero della Salute ai sensi del citato DM e del DPR 28/02/2012 n. 55.

40

AVVERTENZA PER LA CORRETTA EROGAZIONE 1. premere il dispositivo di sicurezza (child-proof); 2. spostarlo verso il basso; 3. alla prima erogazione si determina la rottura del sigillo; 4. al termine dell’impiego riportare in sede, fino al click, il dispositivo di sicurezza.

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

500 ml RTU

7165

8014815008382

16


Composizione - Olio vegetale alimentare di girasole 1,5% (pari a 15 g/L). Caratteristiche - Formulato a base di olio vegetale alimentare di girasole estratto con spremitura a freddo, in grado di attivare le naturali difese delle piante e quindi migliorandone la resistenza nei confronti di stress di varia natura (azione corroborante), oltre a generare una barriera fisica protettiva contro alcuni insetti, in particolare le cocciniglie e le uova di afidi e acari. Il prodotto, selettivo nei confronti delle api e degli insetti utili, è ammesso per l’impiego in agricoltura biologica ai sensi dei Regolamenti (CE) n. 834/2007 e n. 889/2008 e successive integrazioni. Campi d’impiego - Il prodotto s’impiega durante l’intero ciclo vegetativo e produttivo su fruttiferi, orticole, aromatiche, floreali e ornamentali. Modalità d’impiego - Agitare prima dell’uso. Irrorare uniformemente tutta la vegetazione, anche all’interno della chioma. Operare in assenza di vento. Irrorare su foglie asciutte. Non applicarein fioritura. Non applicare quando la temperatura è inferiore a 5°C e superiorea 30°C, in caso di forte intensità luminosa e quando vi sia imminente rischiodi pioggia. Non applicare quando la coltura si trova in uno stato di stress idrico:in tal caso, annaffiare prima dell’irrorazione. In caso di necessità ripetere dopo circa 10 giorni. Fitotossicità - Dato il gran numero di specie e varietà previste in etichetta, si consigliano sempre saggi preliminari su poche piante prima di estendere l’applicazione a tutta la coltura. Avvertenze - Teme il gelo: conservare preferibilmente ad una temperatura compresa tra 5 e 25°C. Non ingerire ed evitare il contatto con gli occhi e con la pelle. Dopo l’uso adottare le comuni norme d’igiene.

INQUADRAMENTO LEGISLATIVO Il prodotto non ha le caratteristiche né di un fertilizzante né di un fitosanitario ed è soggetto, laddove applicabile, al codice di consumo (Dlgs 106/2005 s.m.i.). Prodotto utilizzabile in agricoltura biologica in quanto ricompreso nell’allegato II del DM 6793 del 18/7/2018 (s.m.i.) recante disposizioni per l’attuazione dei regolamenti UE riguardanti la produzione biologica e non soggetto ad autorizzazione presso il Ministero della Salute ai sensi del citato DM e del DPR 28/02/2012 n. 55.

AVVERTENZA PER LA CORRETTA EROGAZIONE 1. premere il dispositivo di sicurezza (child-proof); 2. spostarlo verso il basso; 3. alla prima erogazione si determina la rottura del sigillo; 4. al termine dell’impiego riportare in sede, fino al click, il dispositivo di sicurezza.

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

500 ml RTU

7157

8014815008375

16 41


Registrazione Ministero della Salute n.12768 del 01.10.2007

Composizione - Spinosad puro 0,024% (0,24 g/L), sospensione in esca proteica. Caratteristiche - Insetticida liquido a base di Spinosad, principio attivo derivante da un naturale processo di fermentazione operato da Saccharopolyspora Spinosa, batterio normalmente presente nel terreno. Grazie alla speciale sostanza proteica, Spintor Fly attrae ed elimina le mosche che infestano i fruttiferi, come Bactrocera oleae (mosca dell’olivo), Bactrocera dorsalis (mosca orientale della frutta), Rhagoletis cerasi (mosca del ciliegio), Ceratitis capitata (mosca degli agrumi). Ammesso per l’impiego in agricoltura biologica ai sensi del Regolamento CE 2092/91 e successive modifiche ed integrazioni. Come agisce - Spintor fly è attivo principalmente per ingestione: attratta dalle goccioline proteiche, la mosca inizia ad alimentarsi ingerendo così anche il principio attivo che ne causa la morte dopo circa 2 ore dall’assunzione. Durante l’alimentazione la mosca non ovidepone e pertanto la morte dell’adulto determina anche l’interruzione del ciclo biologico. Quando si applica – Le applicazioni, ripetute fino alla pre-raccolta, si iniziano: • per l’olivo, in presenza dei primi adulti (rilevati con trappole cromotropiche gialle) o alla prima comparsa delle punture sulle drupe; • per il ciliegio, nella fase di invaiatura; • per gli agrumi, pesco e susino nella fase di pre-invaiatura. I trattamenti devono essere ripetuti ogni 7-10 giorni in funzione del livello d’infestazione (7 gg nei momenti di massima infestazione e nella fase di maturazione dei frutti). Evitare di trattare prima di una pioggia; nel caso di evento piovoso superiore ai 4-5 ml, si suggerisce di ripetere il trattamento appena possibile. Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

250 ml

7172

8014815009075

20

Mosca dell’olivo (Bactrocera oleae)

Mosca del ciliegio (Rhagoletis cerasi)

42


PER LA LOTTA ALLE MOSCHE CHE INFESTANO OLIVO, AGRUMI (TUTTE LE SPECIE), CILIEGIO, FICO, MELOGRANO, KAKO, ANONA, FICO D’INDIA, PESCO E SUSINO Dosi d’impiego - 100 ml diluiti con 400 ml d’acqua. Con il volume così preparato (500 ml) si possono trattare 30-40 piante di medie dimensioni (circa 12-15 ml di soluzione per pianta). Preparazione della soluzione - Predisperdere omogeneamente la dose necessaria di Spintor Fly in poca d’acqua e, sempre sotto agitazione, portare al volume richiesto. Attenzione: la soluzione pronta all’uso deve essere utilizzata entro 12 ore dalla preparazione e non può essere conservata in contenitori sigillati. Il prodotto deve essere sempre usato da solo. Modalità d’impiego - Applicare la soluzione con uno spruzzatore che produca gocce grossolane (ugelli a cono senza piastrina vorticatrice interna), su una porzione di pianta di circa 30-40 cm di diametro (circa 12-15 ml per pianta), esposta al sole (a sud) a circa 2 metri di altezza e con il minor numero di frutti. È sufficiente trattare il 50% delle piante (ad. esempio, una pianta sì e una no, oppure, un filare sì e uno no) alternando le piante ad ogni applicazione. Non applicare il prodotto sulla stessa porzione di pianta già interessata da una precedente applicazione. È buona norma che in tutte le applicazioni siano trattate le piante perimetrali (tutte o in parte). Nei piccoli appezzamenti trattare sempre tutte le piante.

Parassita combattuto

Coltura

MODALITÀ D’IMPIEGO 1

2

8

3

Olivo

Bactrocera dorsalis, Bactrocera oleae

8

7

Fico, Melograno, Kaki, Annona, Fico d’india

Bactrocera dorsalis, Ceratitis capitata

5

7

Pesco, Susino

Bactrocera dorsalis, Ceratitis capitata

4

7

Ciliegio

Bactrocera dorsalis, Rhagoletis cerasi

4

7

Trasferire la dispersione nel distributore…

4

5

6

7 Mosca orientale della frutta

(Bactrocera dorsalis)

8

9 Mosca della frutta (Ceratitis capitata)

Sempre sotto agitazione aggiungere ulteriori 300 ml d’acqua portando al volume totale richiesto (500 ml).

3

Numero massimo Periodo di trattamenti di carenza all’anno (giorni)

Agrumi (arancio, arancio amaro, bergamotto, cedro, chinotto, Bactrocera dorsalis, clementino, limetta, limone, Ceratitis capitata mandarino, mapo, pompelmo, tangelo, tangerino)

Predisperdere il prodotto (100 ml per 30/40 piante) in poca acqua (100 ml).

… ed effettuare l’applicazione subito o al massimo entro 12 ore dalla preparazione.

Regolare opportunamente l’ugello nebulizzatore…

…per produrre gocce “grossolane”, quindi NON finemente nebulizzate.

Nella zona esposta a sud a circa 2 metri di altezza e con il minor numero di frutti, trattare una porzione di chioma del diametro di circa 30-40 cm (12-15 ml di soluzione per pianta). Alternare le piante ad ogni applicazione, interessando sempre qualche pianta perimetrale. Nei piccoli appezzamenti trattare sempre tutte le piante. Non ripetere l’applicazione nella stessa porzione di pianta interessata da un precedente trattamento. 43


Registrazione Ministero della Salute 14178 del 18/03/2008

Composizione - Rame metallo (sotto forma di rame solfato tribasico) 14,84% (=190 g/L) in sospensione concentrata. Caratteristiche - TriBase è un formulato in sospensione concentrata che, per il suo originale processo produttivo e l’estrema finezza delle sue particelle, è dotato di particolari caratteristiche di adesività e uniformità ridistributiva sulle superfici fogliari. Agisce preventivamente ed è in grado di proteggere solo la vegetazione presente al momento dell’applicazione, con una durata d’azione influenzata da diversi fattori, come l’accrescimento della pianta, piovosità, pressione delle malattie. Modalità d’impiego - Agitare bene prima dell’uso. Stemperare la dose in poca acqua e, sempre sotto agitazione, portare al volume richiesto. Applicare preventivamente, alla comparsa delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo delle malattie. Irrorare uniformemente la vegetazione. Colture, parassiti combattuti e dosi d’impiego per 10 litri d’acqua. Applicare le dosi più elevate con infezioni in atto, negli stadi in cui le piante risultano più suscettibili alle malattie, nel pieno sviluppo vegetativo delle colture e per contenere al meglio le infezioni batteriche (es. in seguito a grandinate). Non applicare più di 0,6 kg/100 mq di sostanza attiva all’anno (pari a 0,31 litri di prodotto/100 mq).

Olivo - Occhio di pavone

Cancri Rameali

Peronospora della cipolla

Fumaggine su limone 44

VITE - Peronospora (Plasmopara viticola) con azione collaterale contro le Batteriosi: 25-40 ml. ACTINIDIA - Marciume del colletto (Phytophthora spp.), Batteriosi (Pseudomonas viridiflava, Pseudomonas syringae vs. actinidiae): 25ml. Per le applicazioni in vegetazione non superare il dosaggio di 12,5 ml di prodotto, verificando prima la selettività del preparato sulle varietà da trattare (si veda il paragrafo “fitotossicità”). OLIVO - Occhio di pavone (Spilocaea oleaginea), Rogna (Pseudomonas savastanoi): 25-30 ml. POMODORO, MELANZANA (pieno campo) - Peronospora (Phytophthora infestans), Necrosi del midollo (Pseudomonas corrugata), Picchiettatura batterica (Pseudomonas syringae pv, tomato), Maculatura batterica (Xanthomonas campestris pv. vesicatoria), Antracnosi (Colletotrichum coccodes): 30-40 ml. CETRIOLO, CETRIOLINO, ZUCCHINO (pieno campo/serra) - Peronospora (Pseudoperonospora cubensis), Antracnosi (Colletotrichum coccodes), attività collaterale contro batteriosi e Muffa grigia (Botrytis cinerea): 30-45 ml. CARCIOFO (pieno campo) - Peronospora (Bremialactucae), attività collaterale contro Marciume molle batterico: 30-40 ml. LATTUGA, SCAROLA, INDIVIA, RUCOLA, DOLCETTA, CICORIA/RADICCHIO, ERBE FRESCHE (PREZZEMOLO, BASILICO ECC..) (pieno campo e serra) - Peronospora (Bremia lactucae), Antracnosi delle insalate (Marssonina panattoniana), Peronospora dello spinacio (Peronospora farinosa), Marciume batterico della lattuga (Pseudomonas cichorii), Maculatura batterica della lattuga (Xanthomonas campestris pv. vitians): 25-40 ml. CIPOLLA, AGLIO, SCALOGNO (pieno campo) - Peronospora (Peronospora destructor), Stemfiliosi (Stemphylium vesicarium). Attività collaterale contro batteriosi: 40-50 ml. FLOREALI E ORNAMENTALI (pieno campo e serra) - Peronospora della rosa (Peronospora sparsa), Ticchiolatura della rosa (Marssonina rosae). Attività collaterale contro Batteriosi: 25-40 ml. Compatibilità - Il prodotto non è compatibile con antiparassitari a reazione alcalina. Fitotossicità - Non trattare su vite ed actinidia durante la fioritura. Periodo di carenza - 3 giorni per Cipolla, Aglio, Scalogno, Cetriolo, Cetriolino, Zucchino, Pomodoro, Melanzana, Carciofo; 7 giorni per Lattuga, Scarola, Indivia, Rucola, Dolcetta, Cicoria, Radicchio, Prezzemolo, Basilico, Erbe fresche; 14 giorni per olivo; 21 giorni per vite. Non previsto per actinidia.

Peronospora della lattuga

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

250 ml

7006

8014815008252

20


Modalità d’impiego: 1

Ancorare il Dispenser al terreno utilizzando le due forcelle metalliche. 2 Alloggiare l’apposito

bicchierino.

3 Introdurre l’esca

lumachicida fino al livello desiderato. 4 Coprire il bicchierino

con il suo tappo.

Durante i primi giorni controllare l’esca lumachicida ed integrarla se mancante. Eliminata l’infestazione, l’esca residua potrà essere smaltita secondo le norme vigenti o recuperata per un futuro riutilizzo.

1

2

3

4

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

N. 1

6211

8014815011153

10 45


Composizione - (INCI EU): Aqua, Glycerin, Caprylic/Capric Tryglyceride, Cetearyl Alcohol, Octyl Dodecanol, Cera Alba, Ceteareth-20, Propylene Glicol, Royal Jelly, Profumo/Parfume, 2-Bromo-2-Nitropropane-1,3 Diol, D-Limonene, Citronellol, Hydroxycitronellal, Linalol. Caratteristiche - Linfa Crema Mani del Giardiniere è un’emulsione cremosa nutriente, idratante, emolliente, protettiva e rigenerante di facile assorbimento. Formulata con numerosi principi attivi e arricchita con i preziosi estratti naturali Pappa Reale e Cera d’Api, protegge le mani dalle aggressioni esterne (polveri, sostanze chimiche, prolungato contatto con l’acqua) e atmosferiche (vento, gelo, basse temperature), condizioni ambientali molto frequenti nella pratica del giardinaggio. Con effetto sinergico e profondo, assicura un’immediata azione protettiva, contrasta efficacemente chiazze, rossori e screpolature, restituendo alle mani una sorprendente bellezza e una piacevole sensazione di morbidezza. Consigli d’uso - applicare una piccola quantità di crema e massaggiare leggermente. Richiudere accuratamente il vasetto dopo l’uso. Conservare in luogo fresco, al riparo dalla luce solare diretta. USO ESTERNO PAO (Period After Opening): dal momento dell’apertura, se correttamente conservato, il prodotto mantiene inalterata la propria efficacia per 12 mesi.

Formato 100 ml

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

8100

8014815002014

48*

* n.4 espositori da 12 vasetti cad.

46


DETERGENTE IN PASTA PER LE MANI CHE LAVORANO. RIMUOVE SENZA FATICA ANCHE GLI SPORCHI PIÙ RESISTENTI. Composizione - (INCI EU): Aqua, talc, pumice, sodium stearate, laureth-10, sodium dodecylbenzene sulfonate, glycerin, hydroxylated lanolin, pentasodium triphosphate, dimethicone, parfum, methylchloroisothiazolinone, methylisothiazolinone. Caratteristiche - Detergente concentrato in pasta, ideale per la perfetta e rapida pulizia delle mani. I suoi microgranuli attivi asportano velocemente e senza fatica anche gli sporchi più difficili e resistenti ai comuni saponi, come grassi, oli, morchie, colle, calce, inchiostri, vernici, macchie d’erba, residui vegetali in genere e gli odori di sostanze alimentari (come pesce, affumicati, ecc.) generalmente molto persistenti. Lanolina e glicerina, lasciando sulle mani una piacevole sensazione di morbidezza, assicurano il rispetto dell’equilibrio idrolipidico della pelle preservandola da arrossamenti e screpolature. Non contiene solventi, alcali liberi o altre sostanze irritanti o aggressive. Delicatamente profumata, Festa Mani è consigliata nei lavori nei quali, al di sopra di ogni altra considerazione, siano determinanti sicurezza e affidabilità. Consigli d’uso - Con le mani leggermente inumidite, prelevare una piccola dose di Festa Mani quindi, insistendo laddove lo sporco si dimostra più resistente, frizionare fino alla sua completa emulsione e distacco. Risciacquare subito con abbondante acqua corrente. Dopo l’uso, richiudere accuratamente la confezione e conservarla in luogo fresco e al riparo dalla luce solare diretta. USO ESTERNO. Avvertenze - Evitare usi impropri. Non utilizzare su parti delicate (come viso, zona ascellare, parti intime) ed evitare in particolare il contatto con gli occhi. Tenere lontano dalla portata dei bambini. PAO (Period After Opening): dal momento dell’apertura, se correttamente conservato, il prodotto mantiene inalterata la propria efficacia per 12 mesi.

Formato

Codice

Codice EAN

Pezzi x cartone

850 ml

8103

8014815011351

12 (*)

(*) con cartone espositore

MOLTIPLICANO I VALORI DEL SERVIZIO SPECIALIZZATO

Crema Mani del Giardiniere e pasta lavamani Festa Mani sono specialità con grandi potenzialità di consumo, inseriti nella gamma con l’obiettivo dichiarato di creare occasioni di vendita anche “fuori stagione” e fidelizzare il consumatore al punto vendita specializzato. 47


EDIZIONE DICEMBRE 2021

LINFA spa Cura del Verde

Via Don Milani, 1 - 42043 Gattatico (RE) - Tel. 0522 908702/4 - Fax 0522 908890 - info@linfaspa.it