7_Gazzettino_8_4_21

Page 1

ANNO 10 NUMERO 7 - 8 Aprile 2021 - Editrice Il Gazzettino di Sesto San Giovanni srl Piazza F. Caltagirone, 75 - Sesto San Giovanni (Mi) - email: redazione@ilgazzettinodisesto.it :::::: DISTRIBUITO a SESTO, CINISELLO, BRESSO e CUSANO :::::

CERIMONIA IN GRANDE STILE PER DISMETTERE IL VECCHIO IMPIANTO

L’ultima fumata Sesto, spento il forno di via Manin A pagina 7

SestoSanGiovanni

CiniselloBalsamo

Bresso

Dal prossimo anno via alla nuova biopiattaforma Cusano Milanino Pagina 4

Fido cerca casa Pagine 16 e 17

La comunità di Cascina Gatti diventa alloggio disabili

Parte la sperimentazione per la tariffa puntuale dei rifiuti

Sopralluoghi di Ats e Arpa per valutare il caso vasche

Federica Gorini è il nuovo assessore all’Ambiente

A pagina 6

A pagina 8

A pagina 11

A pagina 15

PORT S Buona la prima

A tutto

per mister Filippini Dopo l’ennesima sconfitta è stato esonerato lo storico allenatore della Pro Sesto Francesco Parravicini. Al suo posto l’ex calciatore Antonio Filippini, che ha esordito con un pareggio sul campo del Pontedera. Pagina 23

Da pagina 19 a 21


2

*

Attualità

8 aprile 2021

Editoriale

Il termometro

NAZIONALE di Marco Fabriani

Ma chi l’avrebbe detto che la pandemia avrebbe colpito economicamente anche i cosiddetti ‘007’? A Roma, a prezzi stracciati, documenti segreti venivano venduti a 5mila euro. ‘Tengo famiglia’ racconterà poi l’ufficiale di Marina corrotto. Un mutuo da pagare, 4 figli e una moglie con pretese. A ognuno la sua croce, verrebbe da dire. Un russo e un italiano, entrambi spie. Uno per la sua Nazione, la Russia, l’altro per pagare l’agiatezza della sua famiglia. Un Capitano di Fregata di 56 anni, fregato questa volta a sua insaputa dalle forze dell’ordine. Uno 007 fatto in casa, genuino, una sorta di spaghetti alla carbonara, tanto per rimanere a Roma. Il tasso delle spie si è abbassato, così come la tecnologia, colpa anche in questo caso del covid, si investe poco. Nessuna penna microspia o auto modificata, ma solo un cellulare per fotografare, anche vecchio e un semplice incontro alla vogliamoci bene: ecco, i documenti e dammi i soldi. Potevano almeno aspettare Pasqua e scambiarsi la colomba, anzi l’uovo con all’interno le rispettive sorprese. Bond, forse avrebbe fatto così! Il tutto fa sorridere e potrebbe essere, in futuro, il canovaccio di una nuova serie di 007 o, se preferite, 006, naturalmente alla casereccia.

Direttore responsabile: Marco Fabriani Società Editrice: Il Gazzettino di Sesto San Giovanni s.r.l. R.E.A. 1980638 Redazione: Piazza F. Caltagirone, 75 20099 Sesto San Giovanni Tel. 02.83413290 fax. 02.83413292 e-mail: redazione@ilgazzettinodisesto.it Registrazione n° 6 del 26.03.2012 al Tribunale di Monza Stampa: Monza Stampa s.r.l. via Buonarroti, 153 - 20052 Monza

SANITÀ || Regione Lombardia pubblica il programma: si può aderire anche con Poste Italiane

Vaccinazione di massa C’è il calendario

* Capacità dedicata alle 1° dosi in base alle quantità di vaccini disponibili. Nella stima delle tempistiche di completamento 1° dose è stato tenuto in considerazione il conteggio delle 2° dosi Pfizer a 21 giorni ed è stato escluso quello di AstraZeneca a 12 settimane Fonte Regione Lombardia

di Margherita Abis Via alla campagna vaccinale di massa in Regione Lombardia. E in campo sono scese anche Poste Italiane. Seppur tra ritardi e slittamenti, il nuovo sistema è stato avviato. Un inizio annunciato in pompa magna, nonostante gli over80 dovranno probabilmente sforare la scadenza prevista dell’11 aprile. E nonostante le somministrazioni abbiano toccato anche picchi ben al di sotto della media (a Pasqua sono state poco più di 7mila). Il calendario però è stato fissato e la Regione ha stimato una possibile programmazione delle inoculazioni, basata sulla fascia di età. Al momento sono sbloccate le prenotazioni per i cittadini tra i 75 e i 79 anni. A scalare, sarà possibile prendere appuntamento per le altre fasce. La Regione ha pubblicato una stima delle tempistiche per quanto riguarda il completamento della prima dose. Se la disponibilità dei vaccini dovesse rimanere quella stimata, si prevede di concludere la campagna massiva tra luglio e ottobre, con l’ultima fascia di età (quella degli under49). Il programma pensato dall’amministrazione lombarda è stato messo a punto con Guido Bertolaso, coordinatore della campagna vaccinale della Regione. La prenotazione potrà essere effettuata attraverso quattro canali: quello digitale, che illustra

la modalità di prenotazione (su www.prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it); quello telefonico, tramite call center (800.894.545). La terza possibilità riguarda la rete capillare dei Postamat (sono 1.083 quelli presenti sul territorio regionale), da fruire con la tessera sanitaria. Infine, quello dei postini (sono 4mila in Lombardia), che rilasceranno la ricevuta necessaria all’utente per presentarsi al centro di erogazione dei vaccini. La prenotazione è diretta e non necessita di una pre-adesione. Quello messo in campo da Poste Italiane su indicazione del governo lombardo è un portale creato specificamente per Regione Lombardia e dedicato agli utenti che si sottoporranno alla vaccinazione massiva. «Si tratta di un’infrastruttura dinamica - ha spiegato Mirko Mischiatti di Poste Italiane -, una piattaforma modulare sviluppata per gestire grandi volumi di traffico. Utilizza un linguaggio e delle tecnologie innovative ed è funzionale al numero di utenti che andranno ad accedervi. Importante è inoltre l’integrazione tra la piattaforma dell’Esercito che gestisce l’approvvigionamento dei vaccini e la piattaforma di Regione Lombardia. Questo infatti aiuterà a garantire un controllo più attento all’intero ciclo della vaccinazione. La prenotazione digitale, inoltre, è svolta attraverso un algoritmo che tende a minimizzare la distanza tra utenti e centri vaccinali».

Prenotazione vaccino

anti covid le istruzioni 1

Per iniziare, inserisci negli appositi campi il numero della tessera sanitaria e il tuo codice fiscale e seleziona il consenso al trattamento dei tuoi dati personali. Clicca sulla voce ‘Accedi’ per proseguire.

2

Inserisci nei campi richiesti la tua Provincia, il Comune e il Cap per individuare il centro vaccinale più vicino a te. Successivamente inserisci il numero di cellulare su cui vuoi ricevere la conferma con i dati della prenotazione. Conferma di non aver effettuato altre prenotazioni per il vaccino anti Covid-19. Clicca ora su ‘Cerca’ per proseguire.

3

4 5

Il sistema ti mostrerà data, orario e indirizzo dei centri vaccinali disponibili per effettuare la vaccinazione. Seleziona la data, l’orario e il centro vaccinale che preferisci. Prosegui selezionando ‘Conferma’. Inserisci il codice che hai appena ricevuto sul numero di cellulare che hai indicato.Clicca su ‘Conferma’ per proseguire. Ora visualizzerai tutti i dettagli della tua prenotazione, che riceverai anche via sms sul tuo cellulare. Clicca su ‘Stampa’ se desideri avere la ricevuta della conferma di prenotazione e su ‘Chiudi’ per terminare.


Attualità

8 aprile 2021

3

IL RICORDO || La giovane di Sesto San Giovanni è morta nel 2016 a neanche 19 anni a causa di un tumore

Il sogno di Eleonora è realtà di Nicolò Gelao

L’intervista

«Il momento in cui facciamo i conti con la vita»

L’ordine dei Giornalisti della Lombardia la nomina pubblicista ad honorem

Eleonora Papagni: «Che cosa vuol dire ‘situazioni di non ritorno’?».

«Eleonora Papagni, iscritta all’Ordine dei Giornalisti, albo pubblicisti, ad honorem». Si leggono queste parole sul tesserino n. 178529, il tesserino della giovane Eleonora Papagni, di Sesto San Giovanni. La passione per la scrittura e, soprattutto, per la lettura è esplosa in Eleonora nell’agosto del 2013, quando le venne diagnosticato un epatocarcinoma fibrolamellare. Un tumore, che nel corso del tempo si è poi modificato, tornando in forma più aggressiva qualche anno dopo. Una malattia che l’ha portata via a neanche 19 anni, nel giugno del 2016. Nel mezzo, però, la voglia immensa di leggere e scrivere, cominciata come redattrice de Il Bullone, dove ha curato la rubrica delle recensioni dei libri. Era una delle redattrici della prima ora del giornale, collaborando fin dal primo numero. L’Ordine dei Giornalisti della Lombardia ha voluto assegnare ad honorem a lei e a tutti i ragazzi della redazione il tesserino da pubblicisti. Per Eleonora e un altro ragazzo, Alessandro, si tratta di un riconoscimento alla memoria. «Il Bullone raccontano Simona e Davide Papagni, fratelli di Eleonora - ha iniziato a stampare nel dicembre 2015 ed Eleonora è venuta a mancare nel giugno 2016. Ha scritto sempre finché ce l’ha fatta, finché ha potuto. Il giornale oggi prosegue la sua stampa mensile e l’Ordine nei giorni scorsi ha consegnato 40 tesserini, più appunto i due alla memoria». Eleonora finché ha avuto le forze ha portato avanti costantemente la sua passione. Sempre sorridente, come la foto che compare sul suo tesserino.

La Fondazione

L’idea alla base del progetto ‘Il Bullone’

Giancarlo Perego: «Sai Eleonora, quando si prendono strade difficili: violenza, droga, alcol. Poi non è facile rientrare. Ho visto i primi morti di eroina negli Anni ‘70. Cominciavano per gioco, poi hanno perso la vita». E: «Faccio fatica a capire i miei coetanei che vogliono sballare a tutti i costi, altrimenti non è serata. Ma come si fa a scegliere un ‘divertimento’ così folle. Annientarsi. Non avere visione. Certo per me è anche ‘strada del non ritorno’ quando non sei mai te stesso. Vivi con atteggiamenti e comportamenti lontanissimi da chi realmente sei. Alla lunga non ti ritrovi più. Sei più persone dentro una mente fragile. E non rispetti più il tuo corpo. Prima o poi si fanno i conti con la vita». G: «Caspita. I conti con la vita? Sì, hai ragione. È un momento decisivo. O si lotta per risalire o è oblio. Per te Eleonora il conto è arrivato con la malattia?»

Eleonora aveva conosciuto la fondazione B.Live, da cui nasce il progetto de Il Bullone, in ospedale. Sono tanti i progetti messi in atto nel corso degli anni da B.Live, ma quello de Il Bullone non solo è prezioso, ma anche una vera e propria opportunità per tanti giovani costretti a combattere contro una malattia cronica. «Consente ai ragazzi che devono seguire un percorso di cura che li allontana dalla vita quotidiana di colmare il buco di curriculum», spiegano Simona e Davide. Nasce così il giornale, regolarmente registrato al Tribunale, dopo una visita al Corriere della Sera. «L’obiettivo è quello di colmare questo buco insegnando ai ragazzi una professione. Così si ridà valore al tempo rubato dalla malattia», concludono. Professione che, ad oggi, è stata riconosciuta attraverso il tesserino da giornalisti.

L’INCONTRO || Abbiamo ospitato Simona e Davide Papagni

Una mattinata in redazione Il racconto delle passioni della giovane sorella Nel rispetto delle norme anti contagio, come Gazzettino Metropolitano abbiamo voluto intervistare Simona e Davide all’interno della nostra redazione. Per far vivere figurativamente a Eleonora un’altra giornata in redazione, nel quotidiano posto di lavoro dei giornalisti. Tra bozze, comunicati stampa e giornali stampati. Ma non solo. Su gentile concessione de Il Bullone, qui accanto abbiamo scelto di pubblicare

parte di un’intervista che Eleonora realizzò proprio con il direttore del suo giornale, Giancarlo Perego, storico redattore del Corriere della Sera. Il tema dell’intervista? Il momento in cui si è costretti a fare i conti con la vita. Ovunque tu sia Eleonora, giovane collega, ti arrivino le nostre più sincere congratulazioni per il raggiungimento di questo importante traguardo.

E: «Più no che sì. Il conto mi è stato presentato dalle persone che hanno cambiato atteggiamento. Non era più lo stesso. Senza dare colpe, ma è come se fossi stata un’altra persona. Non era così, non è così. Ero e sono sempre io. Ma gli altri hanno avuto comportamenti contrastanti, a volte eccessivi, altre lontani. Il conto in faccia è stato perdere l’ordinarietà, la spontaneità nel rapporto con gli altri». G: «Vado oltre la morte di una persona cara, di una malattia: faccio come te e riprendo il rapporto con gli altri». E: «Gianca, dobbiamo fregarcene. Io, sono io, Eleonora, la malattia è là, è un’altra cosa». Estratto da un’intervista di Eleonora Papagni per Il Bullone, giornale del maggio 2016, anno 2, numero 5.


4

8 aprile 2021

L’INCHIESTA || L’indagine di Assolombarda che evidenzia il gender gap nelle facoltà scientifiche

Chi sono le ragazze Stem

Le studentesse rappresentano soltanto il 37 per cento delle iscrizioni di Margherita Abis Se il gender gap non vi dice niente, provate a prendere in considerazione la scuola, lo studio e nello specifico le materie Stem. Con ‘Stem’ ci si riferisce comunemente alle discipline scientifiche (Science, Technology, Engineering and Mathemathics: ossia Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica). Che l’economia reale necessiti di competenze in queste materie è ormai un dato di fatto. Ma un altro dato di fatto è il gender gap che esiste in questo contesto. Se si analizzano le iscrizioni alle facoltà universitarie, è evidente la preponderanza di uomini rispetto alle donne. A dimostrarlo è anche la ricerca condotta da Assolombarda nel 2020, dal titolo ‘Osservatorio Talents Venture e STEAMiamoci sul Gender Gap nelle facoltà Stem’. Per studiare le differenze di genere nelle facoltà Stem occorre partire da un dato di contesto. Nel sistema universitario italiano, le donne rappresentano oltre il 55% degli iscritti (sulla base dei dati 2018/2019). Tuttavia, dai dati sui corsi di laurea Stem emerge un quadro sostanzialmente opposto. Nell’ultimo anno accademico, tra tutti gli iscritti alle facoltà Stem, le studentesse rappresentavano solamente il 37%. Mentre nei corsi non-Stem la partecipazione femminile riscontrata era pari al 62%. Un altro dato che emerge dalla ricerca riguarda

gli ultimi cinque anni: il numero di ragazzi che ha scelto una facoltà Stem è cresciuto (7,8%) più velocemente rispetto a quello delle ragazze (6,9%). Tuttavia le ragazze ottengono migliori valutazioni accademiche: performance che sembrano comunque non essere riconosciute dal mercato del lavoro. A un anno dalla laurea, il tasso di occupazione degli uomini laureati nei corsi Stem (91,8%) è più elevato di quello delle donne (89,3%). «Il divario si osserva anche a livello salariale - si legge nella ricerca -. I laureati Stem uomini dichiarano di percepire in media una retribuzione mensile netta di circa 1.510 euro, contro i 1.428 delle loro controparti femminili. Purtroppo, anche in questo caso, il trend è costante e le donne sono rimaste sempre indietro agli uomini negli ultimi

cinque anni». Lo studio sottolinea inoltre che non tutte le materie Stem sono uguali. La più penalizzata tra le donne è la facoltà di Ingegneria: qui le quote rosa si fermano al 20%. La Lombardia gioca un ruolo chiave per le facoltà Stem. La Regione ha il primato italiano: il 17% degli studenti che frequentano queste facoltà si concentrano in Lombardia. E per quanto riguarda il gender gap, bisogna precisare che negli atenei presenti sui territori di Milano, Lodi e Pavia, la presenza di ragazze nei corsi di laurea Stem è superiore alla media. A Milano, il 19,1% delle ragazze frequentanti un corso di laurea nella provincia è iscritta a una facoltà Stem (contro il 18,3% della media nazionale). Ma la strada da fare rimane ancora lunga.

L’ESEMPIO

VIRTUOSO La ricerca di un team di donne:

Il fiuto dei cani per scovare il covid Un progetto di innovazione e ricerca presentato da un gruppo interamente al femminile. Un esempio virtuoso nel campo delle discipline Stem arriva dall’Università degli Studi di Milano, dove è stato messo a punto un progetto scientifico dedicato alla lotta al covid. L’idea è quella di utilizzare il fiuto dei cani per ‘scovare’ il virus. Il piano è stato presentato

da Mariangela Albertini, docente del dipartimento di Medicina Veterinaria della Statale, che coordina una squadra al femminile di cui fanno parte le dottoresse Federica Pirrone e Patrizia Piotti. La proposta arriva dal dipartimento di Medicina Veterinaria ed approvata dal Comitato etico di Ateneo. I ricercatori della Statale saranno al lavoro per l’addestramento

di cani in grado di fiutare il virus. «Una modalità di screening veloce e sicura che potrebbe rivelarsi utile anche in contesti di ‘grandi numeri’, come in caso di eventi o in aeroporti e stazioni», si legge in una nota. Sarà svolto in collaborazione con la Clinica Universitaria di Malattie Infettive del dipartimento di Scienze biomediche e cliniche ‘L. Sacco’ e la Onlus Medical Detection

Dogs Italy. Molti studi scientifici ed esperienze internazionali hanno dimostrato che i cani, appositamente addestrati, sono in grado di rilevare la presenza di malattie metaboliche individuando gli odori veicolati dai Vocs (Composti Organici Volatili) associati alle patologie. La metodologia di addestramento dei cani potrà inoltre trovare sviluppo in futuro anche su altre infezioni virali e batteriche. A breve l’inizio della fase sperimentale del progetto di ricerca. M.A.


Pubblicità

8 aprile 2021

5


6

8 aprile 2021

Sesto San Giovanni

La comunità diventa alloggio disabili L’assessore Pizzochera chiarisce le necessità degli ospiti

il Punto il Punto il Punto

SOCIALE || Il Pd contro il bando e la destinazione della struttura in Cascina Gatti

di Gaia Caracciolo Dallo scorso 1 aprile la comunità di Cascina Gatti si è trasformata da comunità sociosanitaria a comunità alloggio disabili. Con un bando comunale, la gestione è passata a una nuova società ed è stata modificata la destinazione d’uso della struttura. Una decisione che non è piaciuta al Pd, che ha criticato l’amministrazione: «Significa che le persone più anziane verranno sradicate e che viene troncata, dopo 35 anni, un’esperienza portata avanti con professionalità. Gli ospiti pagheranno il ‘risparmio’ e lo smantellamento che questa amministrazione ha deciso di compiere su tutti i servizi sociali». Ma la decisione, secondo l’amministrazione, è giustificata da diversi fattori. «Il bisogno degli ospiti della struttura

non era espressamente quella di un Css e la società che lo ha preso in gestione farà le dovute valutazioni. Cediamo la vigilanza ad Asst che potrà intervenire in caso gli ospiti dovessero avere altre necessità», spiega Roberta Pizzochera. L’assessore ai Servizi Sociali ha aggiunto: «Degli 8 ospiti, 3 hanno superato i 65 anni e per regolamento regionale devono essere accompagnati in Rsa e Rsd. Abbiamo atteso la scadenza del progetto per accompagnarli alla loro nuova casa con la dovuta assistenza. Gli altri ospiti non hanno bisogni socio-sanitari ma solo socio

O SAN GIOVANNI Punti distribuzione SEST • C.C.Vulcano - Viale Italia 555 • Milano senza glutine - Viale Gramsci 538 • Distributore Q8 - Via Grandi • Biblioteca civica Sesto S. G. - Via Dante • I love Shopping - Via Cesare da Sesto 134 • Palestra spazio fitness Via Pisa 134 • Paninoteca Bass - Piazza Trento Trieste 32 • Shell - Viale dei Partigiani 83 • Bar tabacchi Maria Viale Italia 1010 • Total Erg - Viale Fulvio Testi 196 • Palestra Fit - Galleria Dante 49 • Bonta' più - Via Picardi 4/16 • Baby Bazar - Viale Marelli angolo 24 Maggio 1

• Centro sportivo il Cigno - Via Domenico Fiorani 74 • G&G - Via Fratelli Picardi 28 • Panificio pasticceria San Mina - Via Giovanna d'Arco 176 • Buon pane di S. Giorgio - Via per Crescenzago 176 • Bar Chez Toi - Via Grandi 31 • Bar latteria Rogliano Salvatore - Via Pisa 190 • Agip - Viale Gramsci angolo via Montenero • Bar Break Point di Lamboglia Giuseppe & C. - Via Pisacane 1 • Kebab Magdy 2 - Via Rovani 102 • Studio Foto Express - Via Roma 23 • Piccolo Bar - Via XX Settembre 93 • Splash

- Via Firenze 52 • Ospedale di Sesto San Giovanni Istituti Clinici di Perfezionamento - Via Matteotti 83 • Parrucchiera Vanità di Genchi Donatella - Via Migliorini 22 • PalaSesto - Piazza 1° Maggio • Bottega del Caffè - Via General Cantore 206 • Pasticceria artigianale Croissant D'Or - Viale Rimembranze 93 • Centro Carni Sestese - Via Boccaccio 192 • Vestri Dolce Risparmio - Via Montegrappa 32 • Il Forno di Arianna di Vento Arianna - Via Rovani 234 • Anna Abbigliamento - Via Don Minzoni 100 • C'era una volta il pane - Viale Casiraghi 223 • Copy & Print di Tura De Marco Valentino - Via C. Battisti 16 • Sestocopy Snc - Via Giuseppe di Vittorio 167 • Farmacia Lamiranda - Via F. Petrarca 111 • Associazione AVIS

assistenziali compatibili con la nuova destinazione di alloggio disabili, che avrà 9 posti». Infine Pizzochera ha spiegato la scelta a livello amministrativo: «Prima i locali erano solamente in concessione, ora invece la gestione è stata affidata tramite bando. La società precedente ha deciso di non partecipare. I nuovi gestori si occupano anche del Cdd, enti che hanno spesso gli stessi frequentatori, e per noi è utile avere un unico gestore, così che ci possa essere una maggiore attenzione ai bisogni specifici degli ospiti».

- Via Giardini 32 • Piscina Olimpia - Via Marzabotto 179 • Ortopedia Roll Star Italia (S. R. L.) Ausili Ortopedici - Via Carlo Marx 593 • Piscina Comunale De Gregorio - Via Saint Denis 101 • Panetteria Pasticceria Enzo E Daniela Snc - Via Saint Denis 185 • Bar Civico 44 - Via Padre Ravasi 44 • Mio Cafe' - Via Puricelli Guerra 14 • Farmacia Comunale - Via Saint Denis 85 • Farmacia Comunale n° 10 Marx - Via C. Marx 495 • Il giardino dei tigli - Via Risorgimento angolo F.lli Bandiera • Tabaccheria riv. 15 di Recalcati Enrico - Via Risorgimento 39/41 • Esso di Gobbi Paolo - V.le Rimembranze angolo via F.lli Di Dio • Farmacia Padre Pio - Via Fratelli Di Dio 79 • Bar Mela Verde

di Carluccio Domenico - Via Fratelli Di Dio 77 • M.D.B. sas di A. Mura & C. - Viale Rimembranze 175 • Biglietteria e tabaccheria Sergio - Via Cesare Battisti 47 • Bar Marzini - Viale Gramsci 42 • Cartofollia di Brambilla Orietta - Via F.lli Bandiera 65 • Ristorante Pentola d'oro - Via F.lli Bandiera 25 • Bar Decio Snc di Agati Davide e Fontanini Matteo - Via F.lli Bandiera 8 • CAF - UCI - Centro Assistenza Fiscale - Via Puricelli Guerra 21 • Lu Rong - Via Puccini 60 • Farmacia 777 - Viale Marelli 79 • Tabaccheria De Palma Margherita - Viale Marelli 22 • Bread And Coffee - Viale Marelli 138 • Marelli 79 Bar Ristorante - Viale Marelli 138 • Bar Barico di Borsa Alessio - Viale Marelli 79

Manifestazioni contro la Dad Le richieste dei genitori Da dopo Pasqua gli studenti sono tornati a scuola anche in zona rossa almeno fino al primo anno della scuola secondaria di primo grado. Il Governo vuole riaprire le scuole al più presto, ma questa è una battaglia che le famiglie portano avanti già da tempo. A fine marzo infatti il Coordinamento Genitori Sesto con la manifestazione ‘Abbiamo a cuore la scuola’ è sceso in piazza della Resistenza contro la Dad per chiedere l'apertura continuativa delle scuole, almeno fino alle seconde e terze classi della scuola secondaria di primo grado. La richiesta della didattica in presenza arriva dal primo lockdown, ma «nonostante i buoni propositi e il grande lavoro fatto nelle scuole sembra di essere di nuovo da capo», dichiarano i genitori del coordinamento sestese, che chiedono vaccinazioni rapide, tamponi, monitoraggi e la riattivazione dei presidi medici nelle scuole. Anche dal sindaco solidarietà alle famiglie: «Sono convinto che l’istruzione debba essere una priorità per il Paese intero. Siamo certi che riaprire le scuole in sicurezza non solo è possibile ma è anche doveroso». I genitori hanno rivolto inoltre alcune interrogazioni all’amministrazione. «Abbiamo visto anche il sindaco e l’assessore ai Servizi Educativi in piazza. Speriamo che abbiano ascoltato bene». Tra le richieste investimenti nella manutenzione, l’assegnazione di tutte le ore previste per alunni con disabilità, connessioni internet adeguate, il ripristino della figura di mediazione linguistica e culturale e che si programmino i centri estivi. «Abbiamo a cuore la scuola, vogliamo quindi ascolto, attenzione e investimenti», hanno concluso i genitori.

• Farmacia Giannice snc Viale Matteotti 382 • Paradise Cafe' - Via Corridoni 159 • Cartoleria il Pellicano - Viale Matteotti 302 • Non solo pane - Via Cavallotti 127 • Bar tabacchi True Blood - Via Cavallotti 297 • Torti Pasticceria - Via XX Settembre 45 • Bar Farina - Via Oslavia 29 • Sesto Fitness - Via Po 26 • Il Forno Di Penati - Via Rovani 143 • Ambrostore - Via Carducci angolo via S. Francesco D'Assisi • La Trattoria - Via Di Vittorio 43 angolo Via dei Partigiani • D & B Cars carrozzeria - Via Pisa 198 • Centro Revisioni Romolo - Via F.lli Casiraghi 393 • Il forno sas di Roberto Cappelluti - Via Petrarca 123 • Elle pasticceria - Viale G.Matteotti 184

• Pasticceria Farina - Via Puricelli Guerra 131 • Biblioteca Marx - Via Curie 18 • Pratiche CAF - Via Rovani 171 • Al Boccaccio Sport and Food - Via Boccaccio 285 • Farmacia Metrò - Viale Marelli 348 • Centro Tenabiaco - Via XX Settembre 90 • Tennis Club - Via XX Settembre 162 • CRU Lounge Bar - Piazza Don Mapelli 2 • Distributore Q8 - Via Giuseppe Di Vittorio angolo via Manin • Elettronica Sestese - Via Petrarca 111 • Bar Elite Cafè - Via Marzabotto 243 • Bar Olimpia - Via Marzabotto 199 • L’Angolo del Gelato - Via Corridoni angolo via Sicilia • Il Sesto Regno - Via Giuseppe Mazzini 33 • Bau Wash di Vittoria Russo - Via Crescenzago 172


Sesto San Giovanni

8 aprile 2021

7

RIFIUTI || Con una cerimonia è stata dismessa la struttura inaugurata nel 2001

Procede il progetto della biopiattaforma che partirà a fine 2022 di Monica Lanzi È stato spento il 31 marzo il vecchio inceneritore di Sesto San Giovanni. Un importante tassello della scelta green e sostenibile. Insieme ai Comuni del consorzio e al Gruppo Cap infatti è stato realizzato il progetto della biopiattaforma, struttura ecologica che sostituirà l’inceneritore e che il sindaco Roberto Di Stefano ha definito: «Un progetto unico in Italia e oggi il più importante a livello europeo che segue i cardini della sostenibilità, dell’innovazione e del riuso e del riciclo delle risorse per offrire una migliore qualità di vita alle generazioni future». Si tratta infatti di una nuova struttura che verrà inaugurata a fine 2022 e verrà destinata al trattamento dei fanghi di depu-

Spento definitivamente l’inceneritore di Sesto

razione delle acque e consentirà di produrre energia termica per il teleriscaldamento, recuperando anche sostanze fertilizzanti e azzerando l’emissione di anidride carbonica attraverso la produzione di biometano. All’attesissimo evento di spegnimento sono intervenute diverse figure istituzionali, tra cui il presidente del Gruppo Cap Alessandro Russo, l’assessore regionale all’Ambiente Raffaele Cattaneo e rappresentanti di Città Metropolitana e dei Comuni soci. «Una giornata storica per Sesto San Giovanni, per il Nordmilano e per tutta la Lombardia», ha dichiarato il sindaco di Sesto. Il primo cittadino ha riportato anche i dati della differenziata a Sesto negli ultimi quattro anni, con l’aumento della raccolta dal 47 al 67%. «Questo progetto sarà una rivoluzione green e avrà ricadute economiche. Ci sarà un risparmio sia sulla bolletta dell’acqua sia nella tassa sui rifiuti». La cerimonia ha così sottolineato l’avvio di un nuovo progetto green che unisce le imprese nel nome della sfida ambientale.

Cronaca

Scarichi abusivi in città Individuato e multato un uomo

Rifiuti e scarichi abusivi che generano disordine, sporcizia e danni all’ambiente. Nell’ottica di riciclo e riutilizzo, oltre che la corretta differenziazione dei rifiuti, si presta sempre più attenzione alle azioni, non solo di enti e associazioni, ma anche dei singoli cittadini. In questo contesto, è stato sanzionato un uomo che settimana scorsa ha scaricato abusivamente alcuni rifiuti in città. L’uomo è stato identificato in seguito alle indagini della polizia locale ed è stato quindi multato con una sanzione dal valore di 600 euro. «Perché comportarsi così? La nostra battaglia contro l’incivilità e a tutela dell’ambiente non si fermerà mai», ha commentato il sindaco Roberto Di Stefano, che ha poi ringraziato la polizia locale per le indagini condotte.


8

8 aprile 2021

Cinisello Balsamo GREEN || Al momento si tratta solo di una sperimentazione, ma in caso di risultati positivi potrebbe essere una vera rivoluzione

Arriva la tariffa puntuale «Una sfida avveniristica per Cinisello Balsamo» di Nicolò Gelao Al momento si tratta solo di una sperimentazione, ma in caso di risultati positivi potrebbe presto arrivare a Cinisello una piccola rivoluzione sul tema dello smaltimento dei rifiuti domestici. È stato presentato il nuovo progetto pilota ‘Fai la differenza - Metti i rifiuti al proprio posto!’ promosso dal Comune di Cinisello Balsamo, Nord Milano Ambiente, la società in-house che si occupa dei servizi di igiene urbana nel territorio comunale, e UniAbita, la più grande cooperativa edificatrice

d’Italia. Un progetto innovativo nato come base per lo studio di fattibilità della tariffa puntuale nel Comune di Cinisello Balsamo. «L’applicazione della tariffa puntuale è certamente una sfida avveniristica per Cinisello Balsamo. Non siamo un piccolo Comune e sappiamo bene le difficoltà che abbiamo avuto e che stiamo ancora avendo nel percorso del corretto conferimento differenziato. Questo progetto è molto importante per la nostra città perché è la base dello studio di fattibilità della possibile

raccolta puntuale, e della conseguente possibile tariffa puntuale», ha commentato il sindaco di Cinisello Balsamo Giacomo Ghilardi. «Il percorso verso la raccolta puntuale è certamente lungo per la difficoltà operativa vista la densità abitativa di Cinisello Balsamo - spiega l’amministratore unico di Nord Milano Ambiente Sandro Sisler -. Il nostro impegno in questo studio è nel valutare quali azioni sono necessarie e la loro fattibilità in un processo di raccolta puntuale».

IL PROGETTO || Prima fase fino al 25 aprile: Nord Milano Ambiente analizzerà nuovamente la quantità dell’indifferenziato

Si comincia da via Bramante

Lutto

Cordoglio per la morte di Giuseppe Totaro È morto nel giorno di Pasqua, all’età di 59 anni, Giuseppe Totaro, l’ex direttore della Nord Milano Ambiente. A causa del covid, Totaro era ricoverato in ospedale dallo scorso marzo e avrebbe compiuto 60 anni a novembre. «Sandro Sisler, amministratore unico di Nord Milano Ambiente, i dipendenti, il sindaco Giacomo Ghilardi e l’amministrazione comunale tutta, lo ricordano con affetto e sono vicini alla famiglia in questo momento di grande dolore», hanno dichiarato dal Comune di Cinisello Balsamo.

UniAbita ha individuato il caseggiato da cui si partirà Il protagonista della sperimentazione della tariffa puntuale sarà il caseggiato di via Bramante 15, identificato da UniAbita, dove vivono circa 325 famiglie per più di 850 abitanti. Obiettivo: valutare all’interno di un grande spazio l’incidenza della raccolta differenziata, di azioni concrete nella diminuzione dell’indifferenziato e la resa delle nuove modalità di raccolta. La prima fase terminerà il 25 aprile: Nord Milano Ambiente analizzerà nuovamente la quantità dell’indifferenziato e la qualità della raccolta rifiuti, così da valutare l’efficacia del progetto.

SELLO BALSAMO Punti distribuzione CINI • Oil one - Via San Denis 1 • Pasticceria Pan Bar Andrea - Via XX Settembre • Sala Assicurazioni - Piazza Gramsci 31 • Tabaccheria De' Tre Pozzi - Piazza Costa 43 • Pasticceria Costa - Piazza Costa 20 • Bar Gelateria Crema &

Cioccolato - Via Frova 34 • Panificio Colombo - Via Libertà 13 • Caffè I Portici - Piazza Gramsci 19 • Colors Solarium Estetica Tatoo - Via Dante 40 • Independent Smoke - Piazza Italia • Parrucchiera Nadia e Lorena

- Via Baracca 11 • Studio Musto Caf e Amministrazioni condominiali - Via Monte Santo 3/5 • Bar Milanino - Via I° Maggio, 25 • Think Independent per la tua casa - Via Liberta' 68 ang. Via Dante • Sara Assicurazioni - Via Aurora 9 • Bar Tabacchi Ribot - Via Risorgimento 6 • Bar Garibaldi - Via Garibaldi 39 • Bar Tabacchi - Via Garibaldi 20 • Colo's Cafè

- Via XXV Aprile 20 • Bottega del Gelato - Via XXV Aprile 38 • Da Vito - Via Risorgimento 90 • Nuovo Forno sas - Via Risorgimento 6 • Farmacia Risorgimento - Via Risorgimento 90 • Bar Marilyn - Via Risorgimento 51 • Automobile Club D'Italia - Via Appiani 2 ang. Via Risorgimento • Farmacia - Via Libertà 71 • Bar Gioia sas - Via Libertà 45

• Tropical Cafe' - Via Libertà 86 • Il Caffè della Piazza - Piazza Gramsci 42 • Cpiace - Via Frova 24 • 45 Studio Arch. Daniele Digiuni - Via Frova 5 • Cooperativa la Nostra Casa - Via Garibaldi 21 • RM Gomme - Via Abramo Lincoln 129 • AMF Farmacia Comunale 4 - Via Gran Sasso 30 • Planet Bar Pizzeria - Via Gran Sasso 21

• AMF Farmacia Comunale 3 - Via Guglielmo Marconi 121 • Bar Tre Stelle - Via per Robecco 94 • Airone 2 Bar e Caffe - Viale Fulvio Testi 140 • Cafè Carducci Virzi Salvatore - Via Carducci 2 • Bar Freddi - Via Beato Carino 5 • Centro Ortopedico Rinascita - Via Lincoln 1 • La bottega del vino Enoteca - Via per Bresso 236 • VG Estetica

- Via XXV Aprile 51 • Ristorante Fratelli d'Italia - Via G. Matteotti 72 • Pizzeria Odissea 21 - Piazza Andrea Costa 37 • Gran Brianza s.n.c. - Via Monte Grappa 129 • Unipolsai Assicurazione - Via Frova 1 • Matteotti ristorazione pizzeria-self service - Via Matteotti 27/29 • Piscina Costa - Via Meroni Pietro, 32 • Panetteria Moro - Via Garibaldi 75 • Centro Polisalute - Via E. de Amicis 67


Pubblicità

8 aprile 2021

9


10

Cinisello Balsamo

8 aprile 2021

POLITICA || La vicenda in questione è quella legata allo scandalo corruzione

Il Comune si costituisce parte civile

Ghilardi: «Lo ritengo un atto dovuto» di Elia Fabio Silvestri L’amministrazione comunale di Cinisello Balsamo, con delibera di giunta, ha deciso di costituirsi parte civile nel procedimento, a carico dei diversi imputati, legati allo scandalo corruzione emerso lo scorso giugno. Tra loro sono presenti l’ex sindaco Siria Trezzi e l’ex assessore Ivano Ruffa. I fatti risalgono al 2014. Secondo la Guardia di Finanza di Paderno Dugnano che ha gestito le indagini, l’allora amministrazione comunale di Cinisello Balsamo avrebbe infatti proposto a enti privati uno

scambio: il Comune avrebbe messo sul piatto 16 milioni e l’ex Ovocoltura, in cambio di alcune aree all’interno del Parco del Grugnotorto. «Essendo stato individuato quale parte offesa dal reato nel procedimento - ha spiegato il sindaco Giacomo Ghilardi -, il Comune di Cinisello Balsamo ha ritenuto

opportuno questo passo a difesa degli interessi pubblici connessi al procedimento, anche al fine del recupero dei danni patrimoniali e di immagine derivanti all’ente dalle condotte che il giudizio dovesse rilevare illecite. Non è mio compito dare giudizi, ma, come sindaco, lo ritengo un atto dovuto».

Solidarietà

La domenica speciale degli anziani della Rsa del Sole Una domenica speciale per gli anziani della Rsa del Sole a Cinisello Balsamo. Una giornata, piena di allegria, per rompere la loro routine che dura ormai da oltre un anno. A mettere in piedi questa grande iniziativa di solidarietà è stato il gruppo teatrale ‘Nevalelapena’, formato dai genitori della scuola elementare Monte Ortigara. «Nei nostri progetti futuri - spiegano - c’è quello di realizzare un musical. E allora ci siamo detti: ‘Perché non organizziamo una cantata in una Rsa?’». I Nevalelapena si sono così organizzati per chiedere tutti i permessi. Dopo aver avuto il via libera dal Comune, dalla Polizia Locale e dalla Polizia di Stato, gli attori si sono così trasformati in veri e propri cantanti: «Una mezz’oretta di pura allegria per gli ospiti delle Rsa a cui abbiamo portato, in occasione della domenica delle Palme, anche i ramoscelli di ulivo».

CULTURA |||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

‘L’ultima fermata prima del perdono’ Si chiama ‘L’ultima fermata prima del perdono’ ed è il romanzo d’esordio dello scrittore di Cinisello Balsamo Eryk Frontini. Un romanzo thrillernoir, che si sviluppa tra Milano, Parigi e i cieli della Sardegna. Sullo sfondo la storia d’amore del protagonista con un’infermiera, scampata miracolosamente a un incidente stradale. «Il mistero mi ha sempre incuriosito - dichiara l’autore Eryk Frontini -. Da bambino come molti sognavo di scoprire una vita aliena ed esplorare mondi sconosciuti; poi crescendo ho scoperto che non c’è nulla di più alieno del vicino di casa e non c’è mondo meno conosciuto di quello che ogni giorno viviamo. Allora ho preso un pizzico di vita e l’ho reso ‘verosimile’ sino a far diventare questo libro un’adorabile menzogna. Poi ho mescolato gli elementi di un ‘thriller’ per raccontare una storia, che spero diventerà anche vostra».


8 aprile 2021

11

Bresso AMBIENTE || I tecnici di Ats e Arpa visitano i cantieri dopo aver ricevuto diverse segnalazioni dai cittadini

Vasche: via ai sopralluoghi

Ora si attende l’arrivo di una risposta ufficiale di Monica Lanzi Nello scontro continuo tra cittadini e istituzioni sulla questione delle vasche, la cui costruzione a Bresso è ormai avviata, si aggiunge un nuovo tassello. Nelle scorse settimane infatti, in seguito a segnalazioni uff iciali dei cittadini, Ats ha effettuato un sopralluogo nel cantiere della vasca, in contemporanea a un presidio dei cittadini. Durante una manifestazione di opposizione ai lavori nel parco, i cittadini hanno incontrato una dottoressa di Ats, che, come riportato su Facebook dai partecipanti, ha spiegato di essere lì per un sopralluogo a sorpresa deciso dopo aver ricevuto e visionato le varie segnalazioni. Ora i cittadini attendono una risposta ufficiale da Ats e anche da Arpa che, come spiegato dai rappresentanti di Ats, ha effettuato un controllo nelle scorse settimane in seguito al quale è stato attivato un monitoraggio delle polveri. Grande soddisfazione da parte dei cittadini per questi due sopralluoghi,

che dimostrano l’importanza del monitoraggio continuo degli enti e dei privati che si oppongono a questa costruzione. Tra le altre problematiche esposte dai singoli cittadini c’è anche quella della pulizia e della qualità dell’aria. Sfogandosi sui social alcuni bressesi hanno infatti fatto

Sospese le sanzioni per il divieto di sosta

La scienza della seduzione al padiglione Oxy.gen

Continuano le scelte dell’amministrazione comunale messe in campo negli ultimi mesi per aiutare i cittadini in questo periodo di restrizioni ed emergenza a causa del covid. Fino al 13 aprile a Bresso continua la sospensione delle sanzioni per divieto di sosta, sia in occasione della pulizia delle strade che per quanto riguarda i parcheggi. In questo modo si aiutano anche i cittadini in quarantena o colpiti dal virus. In occasione dei mercati comunali restano invece in vigore i divieti di sosta solitamente imposti.

ESSO Punti distribuzione BR • CAF Bresso - Via Roma 55 - Via Volontari del Sangue 2 • Cafe' Portici • Pescheria Catanese - Via XXV Aprile 41

notare che nelle zone al confine con il cantiere della vasca di laminazione i cittadini respirano aria sporca. Alcuni di loro hanno infatti misurato la qualità dell’aria con strumenti casalinghi che hanno mostrato come la qualità sia molto bassa e rischi di essere dannosa.

Si terrà giovedì 8 aprile alle 18.15 il nuovo appuntamento virtuale dedicato alla scienza organizzato sui canali del padiglione bressese Oxy.gen. L’incontro sarà dedicato alla scienza della seduzione e avrà come relatore Emmanuele Jannini, professore di Endocrinologia e Sessuologia medica all’Università di Roma Tor Vergata. Il professor Jannini partirà dal suo libro ‘Uomini che piacciono alle donne’ (Ed. Sonzogno, 2021) per discutere delle dinamiche dell’amore e dell’attrazione. La videoconferenza sarà gratuitamente disponibile online e si potrà vedere anche collegandosi sul sito del Giornale di Vicenza, partner del progetto.

• Antigua Caffe' - Via A. Villa 10 • Bar Madama cafe' di Roda snc - Via dalla Chiesa 1 angolo V. Veneto • Panificio pasticceria caffetteria Mana - Via Vittorio Veneto 24

• Lav@sciuga - Via Manzoni 17 • Il pane per tradizione - Via Manzoni 19 • Fratelli Li - La fabbrica dei sapori - Via Vittorio Veneto 109 • Panificio Villoresi di Turturro Francesco

- Via Villoresi 8 • Panetteria Mariani - Via De Amicis 8 • Supercarni - Via Roma 16 (Fronte Comune) • Bresso Tabacchi - Via Papa Giovanni XXIII,14 • Wang bar ristorante italo cinese

Cronaca

Violenza domestica Uomo aggredisce la compagna: il figlio chiama i soccorsi Un altro grave episodio di violenza domestica è stato bloccato dall’intervento delle forze dell’ordine a Bresso. A fine marzo il 112 ha ricevuto la segnalazione di un tredicenne che ha denunciato l’aggressione da parte del padre ai danni della madre. L’uomo, un 51enne pregiudicato di origine albanese, stava infatti aggredendo la compagna afferrandola per i capelli, davanti agli occhi del figlio della coppia. I carabinieri di Bresso e Cormano si sono quindi recati in via Isimbardi e sono intervenuti in difesa della donna, un’impiegata di 46 anni incensurata. L’uomo è stato quindi arrestato per maltrattamenti in famiglia dai carabinieri di Bresso e la donna è stata invece portata all’ospedale Bassini dove è stata visitata e poi dimessa con una prognosi di 4 giorni. La telefonata del figlio della coppia ha salvato la donna da maltrattamenti psicologici e fisici, che lei stessa ha dichiarato di subire da oltre 20 anni. La donna non aveva mai denunciato la situazione temendo ritorsioni da parte del compagno, che è quindi stato condotto nel carcere di San Vittore.

- Via Ambrogio Strada 56 • Lavanderia Dacor - Via L. Da Vinci 21 • Aero Club Milano Lounge Coffe & Restaurant - Via A. Gramsci 1 • Piscina Gestisport - Via Luigi Strada

• Pasticceria Dolce Mania - Via San Giacomo 10 • Square Lounge Bar - Via Vittorio Veneto 18/F • Centro Anziani Bresso - Viale Lurani 14 • Studio Dentistico Dental 2 Erre - Via XXV Aprile 4


12

Bresso

8 aprile 2021

IL CASO || Un supporto dall’amministrazione per gli over80

Caos convocazioni La proposta del Comune L’obiettivo era individuare modalità diverse di Gaia Caracciolo Il problema è stato risolto nei giorni scorsi con una comunicazione diretta di Aria, la società con socio unico Regione Lombardia fino a poche settimane fa incaricata dalla giunta della gestione di prenotazioni e appuntamenti dei vaccini, ma da subito l’amministrazione bressese ha cercato di aiutare i cittadini over80 convocati per la vaccinazione in Comuni lontani e scomodi da raggiungere. Con tutti i ritardi subiti in questi mesi dalla campagna vaccinale per la fascia d’età più a rischio, ricevere un sms con la data dell’appuntamento era il regalo di Pasqua più atteso per molti anziani. Molti di questi sms però convocavano gli anziani a diversi chilometri di distanza, in particolare nella città di Pieve Emanuele, rendendo difficoltoso lo spostamento anche per chi

doveva accompagnare le persone. Per questo il Comune di Bresso ha subito messo a disposizione una mail dell’amministrazione a cui i cittadini potevano inviare i propri dati e i dettagli della convocazione. L’obiettivo era quello di chiedere alle strutture sanitarie di proporre modalità diverse per effettuare le somministrazioni in luoghi più vicini, ad esempio i centri vaccinali di Sesto San Giovanni e del Nordmilano. La situazione è però rientrata nel giro di pochi giorni ed è stato direttamente il sindaco Simone Cairo ad annunciare le nuove modalità. Il primo cittadino ha annunciato che nei giorni immediatamente precedenti alla Pasqua i cittadini

Una struttura ad hoc in città Il sindaco si esprime sulla questione Mentre le somministrazioni alle categorie a rischio procedono secondo il crono programma annunciato dalla Regione nei giorni scorsi, il sindaco Simone Cairo ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla possibilità di attivare un centro vaccinale in città. Al momento infatti a Bresso è presente, all’interno del centro sportivo di via Deledda, un grande drive-trough che accoglie quotidianamente per i tamponi un alto numero di cittadini ma non sono presenti punti di somministrazione vaccinale. Il sindaco Simone Cairo ha annunciato di aver proposto diversi edifici comunali come sedi temporanee per la somministrazione delle dosi del siero anti covid. In particolare, sarebbero disponibili i due piani del Municipio bressese di via Lurani. Tuttavia, il fatto di aver proposto alcune strutture non implica una conferma della stessa. «Ho proposto agli enti diversi edifici. Tanti sindaci hanno avanzato analoghe disponibilità, mi sembra un fatto utile e concreto», ha dichiarato il primo cittadino. Negli ultimi giorni però in città la notizia era stata data per certa e l’apertura di un centro vaccinale sembrava sicura. Cairo è quindi intervenuto, anche in seguito alle nuove disposizioni e alle linee guida imposte da Governo e Lombardia per la vaccinazione di massa, in partenza in questi giorni dopo Pasqua, per spiegare che non era stato deciso nulla. «Dalla proposta a ritenere che avremo un centro vaccinale ne passa, e nessuno a Bresso lo ha affermato. Anche perché, con la nuova fase la volontà è quella di concentrare tutta la popolazione in pochi e grandi hub, con decine di linee di vaccinazioni per raggiungere velocemente il maggior numero di cittadini», ha concluso il primo cittadino.

over80 interessati avrebbero ricevuto una nuova convocazione. Tutti gli appuntamenti sono quindi stati spostati con altri nel centro vaccinale di viale Matteotti a Sesto San Giovanni nelle giornate dell’8, 10 e 11 aprile. Nel frattempo stanno partendo anche tutti gli sms di conferma degli appuntamenti per i cittadini nella fascia 7579, che verranno vaccinati nelle prossime settimane.

Panificio Pasticceria ELLE

Sempre con voi!

Siamo aperti anche la domenica dalle 7 alle 13 in entrambi i negozi Per rimanere aggiornati seguiteci sulle pagine Facebook Panificio Pasticceria ELLE

V.le Matteotti tel 0291477900 • Via F.lli Bandiera tel 0294924675

Come sempre, non rimarrete delusi!

Panificio Pasticceria ELLE •

Via F.lli Bandiera 194 e V.le Matteotti 184 • 20099 Sesto San Giovanni


Pubblicità

8 aprile 2021

13


14

8 aprile 2021

Cusano Milanino

F

SALUTE || Anche protezione civile e croce rossa disponibili per i trasporti

Vaccini a Pieve Interviene il sindaco

NOTIZIE

Lavori in biblioteca La biblioteca cittadina Maraspin è stata sottoposta nei giorni scorsi ad alcuni interventi per rendere il giardino più accogliente. Le migliorie hanno riguardato infatti l’area esterna della struttura di via Matteotti, dove sono state sistemate le panchine per leggere e i giochi per i bambini. I lavori sono stati pensati dall’assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili per migliorare la struttura, anche in previsione dell’estate e della riapertura che permetterà a bambini e famiglie di frequentare la biblioteca.

Gli appuntamenti sono stati ricalendarizzati nella sede di Sesto San Giovanni

Spesa Sospesa Solidarietà a Pasqua

di Gaia Caracciolo Anche a Cusano Milanino l’amministrazione comunale è dovuta intervenire per risolvere le problematiche provocate nei giorni scorsi dalle convocazioni per i vaccini in sedi scomode e lontane. Moltissimi cusanesi over80 hanno infatti ricevuto un sms dalla Regione per un appuntamento a Pieve Emanuele, sede scelta per le inoculazioni. Una lunga distanza e la scomodità di raggiungere una sede lontana quando tante strutture vicine si dedicano alle vaccinazioni hanno provocato qualche lamentela da parte dei cittadini e un in-

tervento del sindaco Valeria Lesma. In un primo momento Lesma ha informato i suoi concittadini di aver segnalato il disguido: «Ho scritto alla Direzione Generale di Ats e all’assessore Moratti per metterli a conoscenza della nostra situazione». Immediata è stata anche la disponibilità di protezione civile e croce rossa, del Coc cittadino, che hanno dato la loro disponibilità per trasportare i cittadini fino a Pieve Emanuele. Le richieste dei vari comuni hanno però anche portato Aria a intervenire sugli appuntamenti e i cittadini hanno ricevuto una nuova convocazione prevista

SANO MILANINO Punti distribuzione CU • Bar Cristallo - Via Matteotti 7/B • Size Cafe' - Viale Matteotti 43 • Mondo Gelato

- Via D'azeglio 4 • Bar 28 - Via Cooperazione 2 • Ristorante Il Gabbiano - Via M. D'Azeglio 4

in questi giorni nel centro vaccinale di Sesto San Giovanni, in viale Matteotti, mentre i cittadini over80 non autosufficienti vengono vaccinati direttamente a Cusano in via Lauro. Il sindaco Lesma ha anche annunciato di aver richiesto, insieme ad altri amministratori, di ricevere l’elenco dei cittadini che ancora non sono stati vaccinati e anche quello di chi è stato convocato in centri lontani e che non è autonomo, per predisporre eventuali trasporti e per contattare in prima persona i cittadini e soprattutto ha richiesto di utilizzare a pieno regime i centri vaccinali comunali.

• Senza Fondo Cafe' - Via Sormani 57 • Civico 41 - Via Alessandrina 41 • Barissimo - Via Mazzini 17 • Sale e Zucchero - V.le Matteotti, 39/C • Prestige - V.le Matteotti 18 • Bar Brothers - Via Sormani 24

• Fotodigital Discount - Via Sormani 24 • Gran Cafe' Gi.L.Gi.Sas - Via Mazzini 11 • Punto Simply - Viale Buffoli, 35 • Q8 - Via Seveso • Locanda Caffe' - Via Zucchi, 20 • Milu' Caffe' - V.Le Marconi, 2 • Tintoria Arcadi Giuseppe

Gli Amici del Milanino continuano nel loro attento lavoro per il benessere dei cittadini cusanesi. In occasione della Pasqua, il gruppo cittadino ha ricordato la bella e solidale iniziative della Spesa Sospesa, iniziata a Natale e che ha ottenuto un grande successo. Al Daily Market di viale Buffoli i cittadini possono contribuire alla spesa per altri cusanesi in difficoltà. «Si può riprovare il piacere di contribuire alla spesa delle persone in difficoltà, a causa della pandemia», hanno ricordato.

- V.le Cooperazione, 43 • Panificio Oliva - Via Matteotti, 27/D • Farmacia Paltrinieri - Viale Cooperazione, 20 • Colo's Restaurant - Via Sormani, 119 • Ambulatorio medici associati - Viale Matteotti 28/a • Bar Motta di Mazzoran A. & C.

- Viale Cooperazione 3 • Studio Roentgen - Via Sormani, 67 • Mino Bistrot - Via Sacco e Vanzetti (Stazione Nord Cusano) • Panificio la briciola - Via Manzoni, 5 • Ghezzi cicli - Via Marconi, 68 • Il Cafferino - Via Omodei, 5

OPERE PUBBLICHE ||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

Chiusure per lavori lungo le vie di Cusano In queste settimane a Cusano alcune vie sono state interdette al traffico per lavori di rifacimento. Da metà marzo, e fino alla prima settimana di aprile, via Manzoni è stata chiusa per la realizzazione di alcuni lavori di rifacimento della rete fognaria. Più lunghi gli interventi di riqualificazione urbana in via Omodei. Dal 24 marzo e fino al prossimo 24 aprile, infatti, è stato istituito il divieto di accesso per i veicoli di tutte le categorie, nel tratto compreso da piazza Marcellino a via Omodei 1, nei pressi dell’asilo Codazzi. Il Comune ha annunciato che per tutto il periodo di durata dei lavori in via Omodei, ad ogni ora del giorno, è necessario imporre anche il limite massimo di velocità a 30 km/h per tutti i veicoli che, per motivi legittimi, dovessero attraversare l’area. La zona di via Omodei è stata sottoposta negli ultimi anni a diversi lavori di riqualificazione soprattutto per migliorare la condizione dell’area intorno a Palazzo Omodei, edificio storico della città che le amministrazioni, insieme all’associazione VivOmodei che si dedica a raccontarne la storia tramite racconti e visite guidate, vogliono riportare alla luce come attrazione cusanese. G.C.

• Centro estetico Donna Chic - Via Isonzo, 8 • Beauty Lu - Via Marconi,16 • Fattoria degli Animali - Viale Cooperazione, 54 • Agenzia Mazzini 17 Re - Via Mazzini 17 • Signorelli Flowers & Coffee - Via Adda 2


Cusano Milanino

IL QUESTIONARIO DELLA PRO LOCO PER CUSANO Attiva già da qualche mese sul territorio di Cusano, la Pro Loco cittadina ha creato un questionario per conoscere meglio i desideri dei cusanesi sulla città. Il gruppo ha diffuso sui propri canali un questionario online attraverso cui chiede ai cittadini quali eventi e iniziative vorrebbero vedere realizzate a Cusano Milanino.

8 aprile 2021

15

Un modo per coinvolgere tutti nel futuro di Cusano e di pensare alla rinascita della città dopo la pandemia. Tra i promotori della Pro Loco c’è anche Caterina Lamanna, ex assessore alla Cultura sempre attenta alle iniziative cittadine. «Brevi domande per farci sapere quali eventi, iniziative e progetti vorresti vedere realizzati nella nostra città», hanno spiegato i rappresentanti della Pro Loco cusanese, che una volta raccolte le idee si impegneranno per realizzarle.

CONSIGLIO COMUNALE || Al vicesindaco Elena Maggi sono stati affidati gli incarichi a Commercio e Attività Produttive

Cambio di deleghe nella giunta Lesma Federica Gorini è il nuovo assessore di Monica Lanzi La giunta Lesma cambia. Dal 2 aprile è entrata a far parte dell’amministrazione Federica Gorini, già capogruppo della Lista Civica Cusano Milanino Cambia, come assessore con deleghe ad Ambiente e Igiene Urbana, Verde pubblico e Benessere degli animali. Le deleghe di Igiene Urbana ed Ecologia in particolare erano state finora affidate al vicesindaco Elena Maggi, della Lista Lega

Salvini Lombardia. Ora al vicesindaco Maggi sono state affidate le deleghe a Commercio e Attività Produttive e Mercati, che si vanno ad aggiungere a quelle già presenti. Maggi era infatti già assessore a Cultura, Sport, Tempo libero, Associazionismo, Politiche giovanili, Innovazione e comunicazione, Urp, Pace e cooperazione internazionale. A Gorini è arrivato il benvenuto

del gruppo consiliare della Lega: «Da oggi si continua a lavorare per la nostra città come sempre, con impegno, concretezza e ‘sguardo al futuro’». In seguito alla nomina di Gorini come assessore, anche ai vertici della Lista Civica Cusano Milanino Cambia ci sono stati dei cambiamenti. Come capogruppo della Lista Civica Gorini è stata sostituita da Alessio Gerbella.


16

8 aprile 2021

F i d o cerca casa In collaborazione con la Lega nazionale per e con Codine alla Riscossa, sul gli annunci sugli animali in cerca Major: È nato l’1 maggio 2019. È un cane estremamente docile e affettuoso, cresciuto in canile, che non ha avuto modo di conoscere altro. Ha timore dell’ ambiente esterno, per lui sarebbe indicato chi ha esperienza, pazienza e vive in un contesto tranquillo, un ambiente esterno non caotico di città. Un giardino potrebbe aiutare per poterlo abituare in sicurezza, anche la presenza di un altro cane che possa rassicurarlo e da cui potrebbe ‘apprendere’. È un cane giovane, può certamente migliorare rispettando i suoi tempi e potrebbe sorprendere. Di taglia media, è molto dolce, adatto alla convivenza con bambini o altri animali. È adottabile anche a distanza. Venite a prenderlo , previo appuntamento, presso il rifugio della Lega Nazionale per la Difesa del Cane Milano - Via Martiri di Cefalonia 18 - Segrate (Mi) tel. 02 .21.37.864 cell. 334.85.85.297 rifugio@legadelcanemi.it www.legadelcanemi.it.

Lucky Woody: Pastore svizzero bianco / maremmano nato il 14 giugno 2012. «Sono molto bello ma i miei occhi sono tristi, da troppo tempo sono rinchiuso in canile. Sono di taglia grande, il mio carattere è deciso ma sono gestibile da chi è disposto ad impegnarsi in un percorso di conoscenza e crescita con me. Sono il classico maremmano scontroso e indipendente, non vado d’accordo con i miei simili e non sono assolutamente un cane da casa. Un bel giardino, una cuccia confortevole e tanto amore saranno l’ideale per me, non chiedo altro e saprò essere un amico affettuoso. Se hai esperienza e desiderio di aiutarmi, puoi essere tu il mio amico, per sempre. È adottabile anche a distanza. Venite a prenderlo, previo appuntamento, presso il rifugio della Lega Nazionale per la Difesa del Cane Milano - Via Martiri di Cefalonia 18 - Segrate (Mi) tel. 02. 21.37.864 cell. 334.85.85.297 rifugio@legadelcanemi.it www.legadelcanemi.it.

giorenni, adozione tramite questionario e visita preaffido in base a regole da dpcm. Se non rispondiamo subito è gradita presentazione via WhatsApp o mail, richiameremo dopo lavoro. Per info e altre foto e video: Adottami col cuore Odv cell. 349.64.03.337 324.53.15.401 - mail: info@adottamicolcuore.com.

Bia: Ha solo 4 anni, nata il 12 aprile 2017 ed è di carattere dolcissimo, leggermente timorosa perché non conosce niente della vita fuori dal canile ma socievole anche con gli estranei e bravissima dal veterinario. È una taglia media. Entrata in rifugio quando aveva pochi mesi, è cresciuta lì dentro. Ha avuto una crisi epilettica ed è sotto controllo con semplici farmaci. È amorevole e dolcissima, e cerca urgentemente una casa e una famiglia tutta sua che le faccia vivere finalmente una vita felice. Chiama per lei. Si affida testata, sterilizzata e vaccinata, con microchip. Si trova in provincia di Pordenone in una pensione, ma raggiunge tutto il nord Italia con staffetta a carico degli adottanti. Se non puoi adottare, puoi aiutarci diventando una mamma a distanza, con 10 euro al mese per mantenerla in pensione. Chiediamo serietà, no perditempo, solo mag-

Zelda: Tenera cagnolina timida, è nata il 4 ottobre 2017. È una cagnolina gentile, di taglia media, abituata in appartamento. Cerca una famiglia paziente che rispetti i suoi tempi e la sua timidezza. È adottabile anche a distanza. Venite a prenderlo , previo appuntamento, presso il rifugio della Lega Nazionale per la Difesa del Cane Milano - Via Martiri di Cefalonia 18 - Segrate (Mi) tel. 02. 21.37.864 cell. 334.85.85.297 rifugio@legadelcanemi.it www.legadelcanemi.it.


8 aprile 2021

la difesa del Cane Milano Gazzettino trovate di una famiglia Toy: Sono un dolcissimo segugio nato il 10 febbraio 2017. Sono di taglia media gentile, ho un carattere d'oro, adatto a tutti. Cerco una casa e una famiglia, questa volta per sempre. È adottabile anche a distanza. Venite a prenderlo, previo appuntamento, presso il rifugio della Lega Nazionale per la Difesa del Cane Milano - Via Martiri di Cefalonia 18 - Segrate (Mi) tel. 02.21.37.864 cell. 334.85.85.297 rifugio@legadelcanemi.it www.legadelcanemi.it.

Penny: È una dolcissima cagnolina nata l’1 marzo 2020. È di taglia piccola, molto gentile ed affettuosa. Cerca una famiglia per sempre. È adottabile anche a distanza. Venite a prenderlo, previo appuntamento, presso

il rifugio della Lega Nazionale per la Difesa del Cane Milano - Via Martiri di Cefalonia 18 - Segrate (Mi) tel. 02.21.37.864 cell. 334.85.85.297 rifugio@legadelcanemi.it www.legadelcanemi.it.

17

Un selfie con...

√√

Il Gazzettino

Pixel: Sono Pixel, cucciolo nato il 10 novembre 2020. Non mi trovate fantastico? Sono di futura taglia grande, buono e gentile, molto equilibrato. Aspetto ansioso la mia famiglia per sempre. È adottabile anche a distanza. Venite a prenderlo , previo appuntamento, presso il rifugio della Lega Nazionale per la Difesa del Cane Milano - Via Martiri di Cefalonia 18 - Segrate (Mi) tel. 02.21.37.864 cell. 334.85.85.297 rifugio@legadelcanemi.it www.legadelcanemi.it.

Falco: È un amore di cagnolino di taglia medio/piccola nato l' 1 marzo 2019. Buono e affettuoso cerca una famiglia per sempre. È adottabile anche a distanza. Venite a prenderlo, previo appuntamento, presso il rifugio della Lega Nazionale per la Difesa del Cane Milano - Via Martiri di Cefalonia 18 - Segrate (Mi) tel. 02. 21.37.864 cell. 334.85.85.297 rifugio@legadelcanemi.it www.legadelcanemi.it.

Il Gazzettino è dalla parte degli animali. Mandateci le foto dei vostri amici a quattro zampe e le pubblicheremo sulle pagine del giornale

Tutte le associazioni che si occupano di cura e difesa degli animali, i canili e i gattili del territorio milanese possono scriverci alla mail redazione@ilgazzettinodisesto.it per segnalarci amici a 4 zampe in cerca di una nuova casa


18

8 aprile 2021

Pubblicità


8 aprile 2021

19

A BITA R E nel Nordmilano Mercato Gli effetti della pandemia

Balcone o giardino L’evasione in casa Nell’ultimo semestre sono cambiate le ricerche dei compratori he la pandemia abbia fortemente modificato il mercato del settore immobiliare lo abbiamo già ampiamente trattato. Gli ultimi sei mesi, però, hanno fotografato una situazione ben chiara: i potenziali compratori sono sempre più alla ricerca di una soluzione che presenti un ampio balcone o, in caso di piano terra, un piccolo giardino. Ad analizzare i dati sono stati gli esperti del settore di Soluzioni Immobiliari Totem: «Una soluzione con terrazzo, balcone o giardino è sempre più richiesta. Nell’ultimo semestre, infatti, la domanda è cresciuta del 10,5 per cento. L’impressione, la nostra percezione come operatori del settore immobiliare, é che è in realtà questa richiesta sia ancora maggiore». Gli esperti di Soluzioni Immobiliari Totem hanno così spiegato questo aumento della domanda negli ultimi sei mesi: «In generale nel periodo primaverile ed estivo, c’è sempre stato aumento fisiologico della ricerca di case con ambiente esterno. Sono ricerche cicliche e sta-

C

Il pollice verde in appartamento ono dati molto curiosi quelli presentati da Soluzioni Immobiliari Totem. La scelta di una soluzione con balcone o, nel caso di un pian terreno, di un piccolo giardino, può infatti essere letta anche nei numeri delle passioni ‘casalinghe’ degli italiani. Il 39 per cento da luglio 2020 dedica infatti molto più tempo al giardinaggio. Di questi, il 27 per cento ha scelto di ricavare (in terrazzo, in balcone o nel giardino) un orto. Ovviamente, il tutto strettamente legato alle dimensioni di ogni soluzione abitativa esterna. Ma quello che è fortemente emerso negli ultimi 8 mesi, quelli successivi al primo rigido lockdown della primavera 2020, è che gli italiani stanno scegliendo una casa sempre più green e conviviale.

S

gionali. Ma in questo momento storico c’è stata un’ulteriore impennata: nell’ultimo anno e mezzo abbiamo vissuto una situazione di stress dove è diventato imprescindibile avere uno sfogo». Ed ecco quindi che lo sfogo, il momento di evasione, lo si è ricercato direttamente all’interno della propria abitazione: «Perché ci siano trovati ad aver più ambiti negli spazi della casa. Lo smartworking ha ridefinito gli ambienti», concludono.


20

8 aprile 2021

A BITA RE nel Nordmilano Pubbliredazionale Il design di Coincasa

Oggetti per il piacere di vivere Le forme stimolano il nostro benessere a forma che la natura crea è inimitabile e lascia le sensazioni uniche nel nostro subconscio che sono in sintonia con il nostro essere profondo. La capacità dell’uomo di interagire con forme diverse, di capire il loro significato intrinseco unita alla tecnologia, consente di riprodurre le sensazioni visive e tattili in ogni casa tramite l’elaborazione della materia. La modernità delle forme può essere vista come la capacità di restituire quelle sensazioni negli ambienti privati, portandosi a casa un angolo di natura, di sogno e di evasione sensoriale che crea benessere alla nostra persona. Il design è fondamentale come strumento intellettuale che ci consente di creare le forme che attivano la nostra anima vivendo con soddisfazione lo spazio di casa. Vasi, terracotta, forme contorte ma naturali che richiamano le forze della natura che si contorcono

L

in un incastro di fluidità e plasticità che rende un ambiente migliore per la nostra salute ed equilibro. Coincasa offre questi elementi di design per migliorare la qualità della vita, con prezzi sostenibili perché la parola ‘design’ non deve essere accostata ad ‘esclusività’ ma ad ingegno che trova la modalità di diffusione per tutti. Il design è frutto di studio, impegno e genialità tramite l’utilizzo di nuove forme, di colori e la ritrovata funzionalità. Coincasa continua la sua ricerca di prodotto dando spazio alla creatività per prodotti innovativi da portare nelle case degli italiani per una nuova stagione di freschezza e positività per il futuro. Con la nuova collezione si possono vedere la fluidità delle forme delle sculture, i colori delle poltrone e del tessile bagno e letto. Insomma, un trionfo di novità e di qualità per tutti i clienti che vorranno visitarci presso il Centro Commerciale Vulcano.


8 aprile 2021

21

Tutto sull’abitare. Una rubrica del nostro Gazzettino Metropolitano per parlare di vivibilità, ambiente, innovazione e architettura nel Nordmilano. Con i consigli degli esperti del settore.

Lo studio Le scelte a seconda dei quartieri

Le zone più richieste L’analisi di Casa.it relativa a Milano

asa.it ha svelato, attraverso uno studio interno, la classifica delle case più cercate a Milano nei primi mesi del 2021. La zona più cercata in assoluto su Casa.it da inizio anno è stata Città Studi-Susa, seguita da Affori-Bovisa e, in terza posizione, Cenisio-Sarpi-Isola. Al quarto posto la classifica vede la zona City Life-Fiera-Sempione-Portello e solo al quinto posto troviamo il centro storico di Milano. Al sesto la zona di Porta RomanaCadore-Montenero, al settimo Porta Venezia-Indipendenza, all’ottavo i Navigli, al nono Bisceglie-BaggioOlmi e al decimo Solari-Washington. Rispetto allo scorso anno, escono dalla top ten le zone San Siro-Trenno, CimianoCrescenzago-Adriano, viale Certosa-Cascina Merlata e Corvetto-Rogoredo. E.F.S.

C

Mercato

Le fasce di prezzo Lo studio di Casa.it ha anche evidenziato quali siano le fasce di prezzo più ricercate per l’acquisto di un immobile. Le case in vendita più cercate sono quelle della fascia dai 100.001 ai 200mila euro, al secondo posto quelle tra 200.001 e 300mila e al terzo quelle tra 300.001 e 400mila. La classifica delle ricerche per prezzo si conferma stabile rispetto al primo bimestre del 2020. Per quanto riguarda gli affitti, invece, le case più cercate sono quelle che rientrano nella fascia di prezzo tra 601 e 800 euro mensili. Al secondo posto quelle tra 401 e 600 euro, e in terza posizione quelle tra 801 e 1.000 al mese, che dal secondo posto dell’anno scorso scendono al terzo nelle preferenze dei milanesi.


22

8 aprile 2021

Pubblicità


8 aprile 2021

S

23

A tutto PORT

SERIE C || Rivoluzione in casa Pro Sesto: il tecnico bresciano prende il posto di Parravicini, esonerato dopo il ko con il Piacenza

Buona la prima per mister Filippini

di Nicolò Gelao

Pareggio per 2-2 in casa del Pontedera

La Pro Sesto cambia pelle per il finale di stagione (di fuoco) che la attende. La società ha infatti scelto di esonerare mister Francesco Parravicini, il tecnico della storia, che ha riportato i biancocelesti tra i professionisti 10 anni dopo l’ultima volta. A pesare nella sofferta scelta dei vertici della Pro Sesto, il ko al Breda con il Piacenza per 3-1. La sconfitta contro gli emiliani è arrivata al termine di un lungo periodo nero, tutto racchiuso nei numeri che hanno portato all’esonero del tecnico sestese. Una crisi che, ironia del destino, era cominciata a inizio dicembre proprio al Garilli di Piacenza. Prima del 6-0 rimediato in Emilia, la Pro Sesto occupava il quinto posto in classifica a quota 23 punti, ottenuti nelle prime 13 giornate da neopromossa, con 15 gol fatti e appena 9 subiti. Alla 33esima giornata, quella dell’esonero, la Pro Sesto contava 38 punti (+1 sulla zona playout),

26 gol fatti e 40 subiti. Nel mezzo, le 20 giornate che hanno cambiato volto alla stagione e alla storia del club di Sesto San Giovanni. Un totale di 15 punti raccolti, frutto di 9 pareggi e sole 2 vittorie (entrambe in trasferta) a fronte di 9 sconfitte. Ma non solo. Perché se al Breda non si vince dal match contro il Lecco di fine novembre, la Pro Sesto non trovava più il gol su azione dal 2-2 interno contro la Pistoiese: era il 21 gennaio, 10 giornate prima. In queste 10 giornate, solo 2 i gol fatti: entrambi su rigore. Da qui la scelta di affidare la squadra ad Antonio Filippini, ex calciatore e reduce dall’esperienza in Serie B sulla panchina del Livorno. E per Filippini l’esordio ha portato un primo sorriso, con il pareggio per 2-2 (gol di Palesi e D’Amico) sul campo del Pontedera. Al termine del campionato mancano ora 4 giornate: per la salvezza diretta serve mantenere almeno 9 punti di vantaggio (ora sono 12) sulla Pistoiese terzultima.

BreviBreviBrevi Impresa del Geas a Bologna Doppio successo rossonero

L’Ares Ginnastica verso le Final Six Decisivo l’appuntamento di Napoli

La corsa della Domus Bresso Tre partite per centrare i playoff

Una prova di carattere dell’Allianz Geas Basket nel posticipo dell’undicesima giornata del girone di ritorno del campionato di A1. Le ragazze di coach Zanotti, infatti, si sono rese protagoniste di una vera e propria impresa, sbancando la Segafredo Arena, la casa della Virtus Bologna: 74-58 il punteggio finale. Il successo in Emilia è stato bissato pochi giorno dopo nel derby lombardo, giocato a Sesto, contro Broni. In questo caso il punteggio finale è stato di 86-59 per le rossonere. Le ragazze di coach Zanotti salgono così temporaneamente in quinta posizione a 32 punti: sabato prossimo alle 20.30 lo scontro diretto contro Empoli.

Sarà decisivo l’appuntamento di Napoli del 10 aprile per definire il destino dell’Ares Ginnastica in Serie A1. La seconda tappa del campionato, andata in scena a Siena a fine marzo, aveva visto brillare gli atleti Ares capitanati da Lorenzo Morando, con le colonne portanti di Edoardo De Rosa e Ivan Brunello e i loro compagni di squadra Flavian Mendoza, Federico Basile e Federico Pozzato. Nella seconda tappa della Serie A1 i ragazzi hanno sbaragliato la concorrenza, salendo sul gradino più alto del podio pur non rientrando, prima della tappa, tra le pretendenti. La prova di Napoli chiuderà la Regular Season e decreterà le 6 squadre che parteciperanno alla Final Six di maggio.

Tre giornate alla fine del campionato Nazionale di Serie B di calcio a 5. Gli ostacoli verso il traguardo dei playoff per la Domus Bresso si chiamano Futsal Ossi, Cagliari Futsal e Videoton Crema. Due sarde e una lombarda per un totale di 9 punti che manderebbero la squadra di calcio a 5 bressese agli spareggi per la promozione in Serie A2. In classifica al momento la Domus, reduce dal ko contro il Futsal Monferrato, occupa il quinto posto a quota 33 punti, alla pari dell’Orange Futsal Asti. Il primo dei tre appuntamenti sarà in Sardegna contro il Cagliari domenica 11 aprile, per poi proseguire il 13 in casa contro il Futsal Ossi e chiudere, sempre in casa, il 24 contro la Videoton.

Figurine

Scirea entra nel Top Team di sempre Per l’edizione 2021 dell’album dei Calciatori della Panini è stata lanciata una votazione molto speciale: quella per eleggere il Top Team di tutti i tempi della Serie A. A votare sono stati i collezionisti o, più generale, tutti gli appassionati. Un evento speciale, inserito dentro al famosissimo album, per celebrare i 60 anni della collezione che ha appassionato intere generazioni di tifosi, ma non solo. Al termine delle votazioni, con gli aggiornamenti già presenti nelle edicole di tutta Italia, anche Cinisello Balsamo è risultata presente all’interno della Top Team di tutti i tempi delle figurine della Serie A. Stiamo parlando infatti di Gaetano Scirea, l’indimenticabile difensore della Juventus e della Nazionale (campione del Mondo nel 1982) che è stato inserito tra i difensori. Insieme a Scirea tanti altri campioni del passato come Zoff, Albertosi, Facchetti, Cabrini, Baggio e Maradona.


24

8 aprile 2021

Pubblicità