Page 1

ANNO 9 NUMERO 2 - 16 Gennaio 2020 - Editrice Il Gazzettino di Sesto San Giovanni srl Piazza F. Caltagirone, 75 - Sesto San Giovanni (Mi) - email: redazione@ilgazzettinodisesto.it :::::: DISTRIBUITO a SESTO, CINISELLO, BRESSO e CUSANO :::::

IL PARTITO DEMOCRATICO HA ORGANIZZATO UN INCONTRO SUL PROGETTO

Città della Salute Sesto si interroga sul suo futuro Il piano per il maxi polo scientifico affrontato in un affollato convegno A pagina 3 Pagine 16 e 17

A tutto Sport

SESTO SAN GIOVANNI

CINISELLO BALSAMO

BRESSO

CUSANO MILANINO

Centro massaggi: arrestati gestori per sfruttamento della prostituzione

La discussione tra giunta e Pd sugli avvisi di pagamento

Un bando per nuovi progetti legati a sport e inclusività

Il parco Prealpi sarà di nuovo fruibile per grandi e piccini

Pro Sesto: nessuna gioia e fin troppi dolori Tre sconfitte consecutive per la Pro Sesto. I biancocelesti passano dalla vetta solitaria alla condivisione del primato con il Legnano

Pagina 19

Cultura & Tempo libero Steve McCurry Il ritorno All’Arengario di Monza una mostra che si concentra sull’attività della lettura e sull’introspezione. In arrivo da venerdì 17 gennaio

Pagina 18

A pagina 4

A pagina 8

A pagina 12

A pagina 14

Basta chiedere e noi lo facciamo! Modello 730 convenzionato a 30 Euro

Patronato-C.A.F. - Abilita Da lunedì a venerdì: dalle 9 alle 17,30 • Sabato: dalle 9 alle 12 VIA PADRE RAVASI, 18 – SESTO SAN GIOVANNI – TEL. 02.49617943 VIA D'ANNUNZIO, 33 – MONZA (S.ROCCO) - TEL. 039.9468290


2

|

Attualità

16 gennaio 2020

la fotonotizia

Installate a Sesto le colonnine per la ricarica A Sesto San Giovanni sono state installate due nuove colonnine che saranno a disposizione dei cittadini per ricaricare cellulari e bici elettriche. Acquistate grazie ai fondi del bando AttrAct, sono state posizionate in piazza Petazzi e piazza Oldrini. «Presto saranno dotate anche di defibrillatore. Progetti sempre più innovativi e funzionali», ha affermato il sindaco Roberto Di Stefano che ha inaugurato i nuovi dispositivi insieme all’assessore Marco Lanzoni.

Editoriale termometro

IlNAZIONALE di Marco Fabriani Questa volta una riflessione legata ai mestieri che, ahimè, sono in via di estinzione almeno per noi italiani. Chi tra i più anziani non ricorda l’apprendistato, oppure il cosiddetto ‘impara l’arte e mettila da parte’? Addirittura molti dei nostri genitori ‘pagavano’ gli artigiani per insegnarci un lavoro. Qualcuno dirà ‘storie di altri tempi’, sì, ma con un mestiere in tasca, una professione e le mani d’oro. E poi c’era la scuola professionale di arte e mestiere, oggi sempre meno: tornitore, saldatore, elettricista, meccanico, elettrauto e così via, pronti ad andare con le proprie gambe. Per non parlare del fabbro, falegname, idraulico, carpentiere, muratore, pittore edile e altro ancora. Artigiani d’Italia capaci con una pinza, un cacciavite e un martello di fare grandi cose. Oggi nessuno dei nostri figli lo si può considerare un artista del settore, in grado almeno di cambiare una presa o mettere due stop a casa per fissare uno specchio o un quadro. Le aspirazioni sono ben altre, senza sporcarsi le mani, per carità. Il lavoro è fatica, soprattutto se poi si fa l’artigiano o l’operaio. Meglio laureato, anche se disoccupato e senza un mestiere. Ma intanto la politica pensa a far votare i diciottenni al Senato.

PROGETTI ::

NUOVE PIETRE D’INCIAMPO TRA CAPOLUOGO E HINTERLAND

Il Nordmilano è memoria Steiner: «Ricordare coinvolgendo i più giovani» di Margherita Abis Piccoli blocchi quadrati ricoperti d’ottone che ricordano nome, anno di nascita, giorno e luogo della morte delle vittime dei campi di concentramento. Sono le pietre d’inciampo, progetto ideato dall’artista tedesco Gunter Demnig per depositare, nel tessuto urbanistico e sociale delle città europee, una memoria diffusa dei cittadini deportati. E in occasione della Giornata della Memoria (27 gennaio) i nostri Comuni si preparano a ospitare manifestazioni e a posare le nuove installazioni. In prima linea ci sono i progetti di Anpi Paderno Dugnano, quelli di Cinisello Balsamo (ve ne parliamo a pagina 9) e le iniziative svolte a Milano. Nel capoluogo, proprio in questi giorni (tra mercoledì e venerdì), vengono posate ventotto nuove pietre d’inciampo in memoria di altrettante vittime milanesi dei campi di concentramento. La posa in 21 vie cittadine, in corrispondenza delle abitazioni dei deportati nei lager che non hanno fatto ritorno alle loro case, avverrà alla presenza anche dell’ideatore delle pietre, l’artista Gunter Demnig. A presentare l’iniziativa, che porterà a

90 il numero delle Pietre d’Inciampo posate dal 2017 ad oggi a Milano, sono stati a Palazzo Marino il presidente del consiglio comunale Lamberto Bertolé, la senatrice a vita Liliana Segre e il presidente del comitato Pietre d’Inciampo Marco Steiner. «La posa di nuove pietre d’inciampo nella nostra città è un’occasione per rinnovare il nostro impegno per ricordare - dichiara il presidente del

Consiglio comunale Lamberto Bertolé -. Lo faremo coinvolgendo i più giovani, cercando di contrastare ogni tentativo negazionista o di ridimensionamento dell’atrocità di quanto è accaduto e le grandi responsabilità che hanno reso possibile quella tragedia. Ricordare è ancora più importante oggi di fronte al risveglio in Europa, e non solo, di idee, movimenti e nostalgie pericolose».

GREEN :: LA MANIFESTAZIONE DI LEGAMBIENTE ORGANIZZATA AL CAPOLINEA DELLA M3

In piazza contro l’inquinamento Coinvolti i circoli locali dell’associazione Sono coinvolti i circoli Legambiente di Cusano Milanino, Bollate, Novate Milanese, Cormano, Paderno Dugnano e Cinisello Balsamo insieme a Legambiente Lombardia. Insieme proporranno un’assemblea pubblica all’aperto organizzata ‘in nome del popolo inquinato’ per sabato 18 gennaio. Al grido di: «Basta degrado, inquinamento, basta congestione del traffico» e molto altro

al capolinea della MM3 Comasina i circoli Legambiente si riuniranno in mattinata dalle 10 alle 12.30 per chiedere alle istituzioni alcuni interventi tempestivi che possano migliorare la situazione dell’area, attraverso piste ciclabili, riqualificazioni e l’utilizzo di criteri di sostenibilità ambientale. Sono convocati gli amministratori locali e i cittadini per discutere di mobilità, inquinamento

e infrastrutture. «Dopo i numerosi presidi su questo tema, effettuati durante lo scorso anno, un nuovo e importante appuntamento per tenere alta l’attenzione sulle azioni da compiere rapidamente. Non si possono più tollerare ritardi come quello della riqualifica della Rho-Monza, saranno sette anni in base alle ultime indicazioni», fanno sapere i promotori.


Attualità

FOCUS ::

16 gennaio 2020

3

|

UNA SERATA PER PARLARE DEL PROGETTO DI RICERCA SCIENTIFICA ALL’AVANGUARDIA

Quale futuro per la

Città della Salute

Incontro aperto a Sesto organizzato dal Partito Democratico di Nicolò Gelao Uno Spazio Talamucci gremito, quello che ha ospitato nei giorni scorsi un appuntamento in cui si è discusso del futuro della Città della Salute. A organizzare l’incontro nella sala di via Dante a Sesto San Giovanni il Partito Democratico cittadino, dopo che in consiglio comunale era stato chiesto in un ordine del giorno di portare il dibattito direttamente in città, raccogliendo attorno al tema le varie opinioni dei residenti. Un confronto che è stato organizzato ‘in proprio’ dopo la bocciatura della proposta. L’aspettativa del Pd sull’incontro, infatti, era conoscere l’opinione dei sestesi su questo progetto ambizioso per l’intera Regione e non solo per i Comuni del Nordmilano. «Si parla - ha ricordato durante l’incontro l’ex sindaco di Sesto San Giovanni Monica Chittò di due importantissimi istituti di cura e ricerca pubblici, il Besta e l’Istituto dei Tumori, che attualmente si trovano in strutture inadeguate per i pazienti, per i medici e per i ricercatori». Nasce da qui, nel 1998, il progetto di Città della Salute, immediatamente sposato dall’allora amministrazione di centrosinistra: «Non è un semplice trasloco di due strutture, ma un progetto scientifico all’avanguardia - prosegue Chittò -. Sesto si fece trovare pronta, mettendo a disposizione terreni pubblici già bonificati. Oggi l’amministrazione mantiene un atteggiamento ‘notarile’ sull’argomento. Ma la trasformazione di una città la si governa anche attraverso l’accompagnamento di progetti così importanti». Un’importanza più volte sottolineata anche dal vicepresidente del consiglio regionale Carlo Borghetti: «Non solo per Sesto San Giovanni - ha dichiarato -, ma per Città Metropolitana, Regione Lombardia e per l’intero servizio sanitario lombardo, quindi per tutti noi». Per il futuro della Città della Salute bisogna segnare sul calendario la data del 20 febbraio: «Questa firma è attesa da più di un anno, ma solamente il 20 febbraio il Consiglio di Stato entrerà maggiormente nel merito della sua sentenza. Intanto, le cose vanno avanti». E l’iter prosegue, appunto, anche attraverso il confronto con le altre forze politiche presenti a Sesto San Giovanni. Tra loro, in Sala Talamucci era presente Paolo Vino della lista civica Giovani Sestesi: «Raccogliamo l’invito: quando il Pd era alla maggioranza, l’unica forza politica dell’opposizione che sosteneva

Giorgio Oldrini

Molti sono stati gli ostacoli durante il cammino, ma è un impegno che merita di essere portato avanti nonostante le divisioni

Carlo Borghetti

Michele Foggetta

L’intenzione della sinistra era quella di provare a dare una politica di più ampio respiro a Sesto San Giovanni

“ ”

Il progetto è importante per Città Metropolitana, Regione Lombardia e per l’intero sistema sanitario lombardo

il progetto di Città della Salute eravamo proprio noi dei Giovani Sestesi. L’appello a Monica Chittò è che il suo sapere venga messo a disposizione per parlarne sempre di più». «Ringraziamo il Pd per questa occasione di confronto - ha aggiunto Michele Foggetta di Sinistra Italiana -. Senza voler fare retorica, siamo davvero qui a parlare di un progetto con cui la sinistra voleva provare a dare una politica di più ampio respiro a questa città». In conclusione, anche l’ex sindaco Giorgio Oldrini è intervenuto: «La Città della Salute è stata pensata per dare a Sesto San Giovanni un futuro che fosse all’altezza del suo passato. Molti sono stati gli ostacoli che abbiamo incontrato durante il cammino, ma è un impegno che merita di essere portato avanti nonostante le divisioni».

Paolo Vino

Anche quando il Pd era alla maggioranza, l’unica forza politica di opposizione a sostenere l’idea furono proprio i Giovani Sestesi

Monica Chittò

Non è un semplice trasloco di due strutture, ma un progetto scientifico all’avanguardia per cui Sesto si fece trovare pronta

Manovra economica L’incontro a Cusano

Una serata di approfondimento per affrontare il tema della manovra economica varata a fine 2019 dal Governo Conte Bis. L’incontro si svolgerà a Cusano Milanino il 20 gennaio alle 21 in sala Moneta (via Alemanni 1) ed è proposto da Movimento 5 Stelle, Pd e Psi. Ci si concentrerà principalmente su lavoro e ambiente. Interverranno i tre esponenti nazionali dell’attuale maggioranza: Emanuele Fiano, deputato Pd, Stefano Buffagni, viceministro dello Sviluppo Economico M5S ed Enzo Maraio, segretario nazionale Psi. «L’evento organizzato dalle nostre forze politiche ha lo scopo di informare i cittadini sulle scelte politiche fondamentali che questo Governo ha preso con l’ultima manovra economica - spiegano i promotori del progetto -. Un Governo formato da forze politiche che in passato hanno avuto posizioni anche diametralmente opposte ma che, dopo la crisi di agosto, hanno scelto di lavorare insieme per portare avanti una determinata idea di Paese che metta al centro il cittadino, il lavoro, l’ambiente e l’equità sociale. Evitando facili slogan, promesse irrealizzabili e cercando di portare un clima più sereno nel Paese».


4

Sesto San Giovanni | 16 gennaio 2020 CRONACA :: ARRESTATI PER SFRUTTAMENTO DELLA PROSTITUZIONE

In manette i gestori di un centro massaggi Una delle ragazze è la figlia della proprietaria di Noemi Tediosi A Sesto San Giovanni è stato confiscato un centro benessere in via Oslavia, zona Marelli, poiché i gestori sono stati accusati di sfruttamento della prostituzione. Una storia di ordinaria follia quella di cui si sono resi protagonisti un uomo di 58 anni e una donna di nazionalità thailandese di 55 anni, gestori di un centro massaggi. Entrambi sono stati arrestati dalla polizia locale e dalla polizia di Stato giovedì 9 gennaio, dopo alcuni mesi di indagini. I sospetti erano sorti negli agenti dopo alcuni controlli all’interno del centro benessere in questione. Durante le ispezioni gli agenti della polizia locale avevano notato la presenza di una giovane ragazza di origine thailandese (figlia della donna arrestata) e di due donne transgender. Al termine delle indagini si è appurato che le tre si adoperavano in prestazioni sessuali gestite dai proprietari del centro. I due sono stati arrestati in un’operazione lampo: la donna infatti si era trasferita

in Nord Europa ed era rientrata in Italia solo per poche ore. Le prestazioni venivano richieste al telefono dai clienti con la frase in codice ‘massaggio con finale’ e prevedevano un pagamento di 100 euro. La giovane di origine thailandese, pur non essendo imputata, è stata trattenuta all’ufficio stranieri della questura perché irregolare sul territorio italiano. «Ancora una volta voglio sottolineare l’importanza di un nucleo di polizia giudiziaria con specifici compiti di indagine, che come amministrazione comunale abbiamo fortemente voluto proprio

per garantire interventi su problematiche che prima erano più difficili da contrastare», ha precisato il sindaco di Sesto Roberto Di Stefano.

IL CASO

L’immagine che scatena la polemica Il calendario della polizia locale diventa un caso nazionale, a causa di una foto che ritrae un uomo di spalle, portato via dagli agenti in manette. A denunciare il fatto è stato Vito Romaniello, ex consigliere comunale del Pd. «A parte l’eventuale violazione del codice di procedura penale, mi chiedo che livello di civiltà può aver un Paese in cui si mostrano persone private della libertà ancora in attesa di giudizio. Mostrarli come ‘trofei’ aiuta a diffondere un maggiore senso di sicurezza?», chiede Romaniello. L’episodio è stato accostato allo scatto dei vigili di Opera, in posa con un cittadino straniero dal volto oscurato ma ritratto dietro le sbarre, che aveva suscitato polemiche e indignazione alla fine dell’anno. «Iniziamo il 2020 con la polizia locale di Sesto che inserisce nel proprio calendario una foto, ripresa dalla pagina Facebook del sindaco, di una persona con le manette ai polsi». Nessuna violazione, secondo l’amministrazione, né gesto inopportuno. «Quando una persona viene portata in carcere si ammanetta, questa è la prassi - replicano dal Municipio -. Tuttavia, nella foto in questione l’uomo è girato di spalle e dunque non riconoscibile. È curioso come ci si attacchi alla foto del calendario di vigili, che lavorano tutti i giorni per la sicurezza dei cittadini, anziché elogiare il lavoro della polizia locale e i tantissimi risultati raggiunti. Invece di polemiche pretestuose, si dovrebbe essere orgogliosi di avere un corpo che è modello a livello nazionale».

IL GIORNALE PIÙ LETTO DEL NORDMILANO DA OGGI E’ IN DISTRIBUZIONE GRATUITA ANCHE NEI NEGOZI DELLA TUA CITTÀ

PUNTI A SESTO • C.C.Vulcano - Viale Italia 555 • Milano senza glutine - Viale Gramsci 538 • Distributore Q8 - Via Grandi • Biblioteca civica Sesto S. G. - Via Dante • I love Shopping - Via Cesare da Sesto 134 • Palestra spazio fitness - Via Pisa 134 • Paninoteca Bass - Piazza Trento Trieste 32 • Shell - Viale dei Partigiani 83 • Bar tabacchi Maria - Viale Italia 1010 • Total Erg - Viale Fulvio Testi 196 • Palestra Fit - Galleria Dante 49 • Bonta' più - Via Picardi 4/16 • Baby Bazar - Viale Marelli angolo 24 Maggio 1 • Centro sportivo il Cigno - Via Domenico Fiorani 74 • G&G - Via Fratelli Picardi 28 • Panificio pasticceria San Mina - Via Giovanna d'Arco 176 • Buon pane di S. Giorgio - Via per Crescenzago 176 • Bar Chez Toi - Via Grandi 31 • Bar latteria Rogliano Salvatore - Via Pisa 190 • Agip - Viale Gramsci angolo via Montenero • Bar Break Point di Lamboglia Giuseppe & C. - Via Pisacane 1 • Kebab Magdy 2 - Via Rovani 102 • Studio Foto Express - Via Roma 23 • Piccolo Bar - Via XX Settembre 93 • Splash - Via Firenze 52 • Ospedale di Sesto San Giovanni Istituti

Clinici di Perfezionamento - Via Matteotti 83 • Parrucchiera Vanità di Genchi Donatella - Via Migliorini 22 • Palasesto - Piazza 1° Maggio • Bottega del Caffè - Via General Cantore 206 • Pasticceria artigianale Croissant D'Or - Viale Rimembranze 93 • Centro Carni Sestese - Via Boccaccio 192 • Vestri Dolce Risparmio - Via Montegrappa 32 • Il Forno di Arianna di Vento Arianna - Via Rovani 234 • Anna Abbigliamento - Via Don Minzoni 100 • C'era una volta il pane - Viale Casiraghi 223 • Copy & Print di Tura De Marco Valentino - Via C. Battisti 16 • Sestocopy Snc - Via Giuseppe di Vittorio 167 • Farmacia Lamiranda - Via F. Petrarca 111 • Associazione AVIS - Via Giardini 32 • Piscina Olimpia - Via Marzabotto 179 • Ortopedia Roll Star Italia (S. R. L.) Ausili Ortopedici - Via Carlo Marx 593 • Piscina Comunale De Gregorio - Via Saint Denis 101 • Panetteria Pasticceria Enzo E Daniela Snc - Via Saint Denis 185 • Bar Civico 44 - Via Padre Ravasi 44 • Mio Cafe' - Via Puricelli Guerra 14 • Farmacia Comunale - Via Saint Denis 85 • Farmacia Comunale n° 10 Marx - Via C. Marx 495 • Il giardino dei tigli - Via Risorgimento angolo F.lli Bandiera

• Tabaccheria riv. 15 di Recalcati Enrico - Via Risorgimento 39/41 • Esso di Gobbi Paolo - V.le Rimembranze angolo via F.lli Di Dio • Farmacia Padre Pio - Via Fratelli Di Dio 79 • Bar Mela Verde di Carluccio Domenico - Via Fratelli Di Dio 77 • M.D.B. sas di A. Mura & C. - Viale Rimembranze 175 • Biglietteria e tabaccheria Sergio - Via Cesare Battisti 47 • Bar Marzini - Viale Gramsci 42 • Cartofollia di Brambilla Orietta - Via F.lli Bandiera 65 • Ristorante Pentola d'oro - Via F.lli Bandiera 25 • Bar Decio Snc di Agati Davide e Fontanini Matteo - Via F.lli Bandiera 8 • CAF - UCI - Centro Assistenza Fiscale - Via Puricelli Guerra 21 • Lu Rong - Via Puccini 60 • Farmacia 777 - Viale Marelli 79 • Tabaccheria De Palma Margherita - Viale Marelli 22 • Bread And Coffee - Viale Marelli 138 • Marelli 79 Bar Ristorante - Viale Marelli 138 • Bar Barico di Borsa Alessio - Viale Marelli 79 • Farmacia Giannice snc - Viale Matteotti 382 • Paradise Cafe' - Via Corridoni 159 • Cartoleria il Pellicano - Viale Matteotti 302 • Non solo pane - Via Cavallotti 127 • Bar tabacchi True Blood - Via Cavallotti 297 • Torti Pasticceria - Via XX Settembre 45

• Bar Farina - Via Oslavia 29 • Sesto Fitness - Via Po 26 • Il Forno Di Penati - Via Rovani 143 • Ambrostore - Via Carducci angolo via S. Francesco D'Assisi • La Trattoria - Via Di Vittorio 43 angolo Via dei Partigiani • D & B Cars carrozzeria - Via Pisa 198 • Romolo Revisioni - Via F.lli Casiraghi 393 • Il forno sas di Roberto Cappelluti - Via Petrarca 123 • Elle pasticceria - Viale G.Matteotti 184 • Pasticceria Farina - Via Puricelli Guerra 131 • Biblioteca Marx - Via Curie 18 • Pratiche CAF - Via Rovani 171 • Al Boccaccio Sport and Food - Via Boccaccio 285 • Farmacia Metrò - Viale Marelli 348 • Centro Tenabiaco - Via XX Settembre 90 • Tennis Club - Via XX Settembre 162 • CRU Lounge Bar - Piazza Don Mapelli 2 • Distributore Q8 - Via Giuseppe Di Vittorio angolo via Manin • Elettronica Sestese - Via Petrarca 111 • Bar Elite Cafè - Via Marzabotto 243 • Bar Olimpia - Via Marzabotto 199 • L’Angolo del Gelato - Via Corridoni angolo via Sicilia • Il Sesto Regno - Via Giuseppe Mazzini 33 • Bau Wash di Vittoria Russo - Via Crescenzago 172 • Centro Revisioni Romolo - Viale Casiraghi 393


Sesto San Giovanni

IL PIANO ::

I LAVORI PER LA COSTRUZIONE DI

16 gennaio 2020

|

231 NUOVI LOCULI DURERANNO SEI MESI

Cimitero, iniziati i cantieri Nel frattempo problemi nell’erogazione degli stipendi di Laura Lana Sono cominciati i lavori per la costruzione di 231 nuovi loculi al cimitero nuovo: il cantiere durerà 6 mesi. Successivamente si procederà a impermeabilizzare la copertura delle gallerie V e Z. Oltre alla realizzazione delle nuove strutture, in piazza Hiroshima e Nagasaki sono state impermeabilizzate le coperture della galleria J, della zona di preghiera, degli uffici e dei magazzini. Inoltre, è stata realizzata la posa di ‘contenitori’ in legno per evitare che la terra frani in prossimità delle gallerie V e Z. «Continuano le opere di miglioramento, inserite nell’appalto assegnato a ottobre - commenta l’assessore ai Servizi cimiteriali Maurizio Torresani -. La realizzazione dei nuovi loculi fa parte di un più ampio progetto di riqualificazione. Nel corso di quest’anno cercheremo anche di riesumare un altro campo per avere nuove disponibilità per le sepolture in terra». Proprio il nuovo appalto si è però trascinato dietro gli stessi problemi di sempre. «Ci sarebbero infatti problemi legati agli stipendi, erogati dal gestore dei due cimiteri, che è lo stesso della precedente gestione». A farlo sapere sono gli stessi lavoratori della cooperativa che hanno lamentato ritardi nel saldo delle ultime buste paga e anche della tredicesima di dicembre. Una situazione che era stata sollevata già in passato, quando i dipendenti erano sotto altre imprese appaltatrici.

BILANCIO ::

LA NOTA DEL MINISTERO ARRIVATA A DICEMBRE

Di Stefano: «Parola d’ordine riscossione»

Il sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano, ha risposto a una nota del Ministero dell’Interno in merito al piano di riequilibrio finanziario del Comune per rientrare dal disavanzo di 21 milioni di euro. Dall’anno scorso e per 10 anni, il piano di rientro punta ad accumulare 1,3 milioni di euro all’anno. Di Stefano ha sottolineato che «nel 2016 la capacità di riscossione tributaria da parte della precedente amministrazione si attestava sul 64,58 per cento, nel 2018 è salita al 79,82 per cento». E non manca l’occasione di lanciare una frecciata alle giunte in carica prima della sua:« Questo è il frutto di un lavoro capillare e certosino - sostiene Di Stefano - necessario per porre rimedio alla disastrosa situazione ereditata da chi ci ha preceduto».

5


6

Sesto San Giovanni | 16 gennaio 2020 LA NOVITÀ :: DOPO IL CAMBIO DI SEDE, AMBULANTI DIVISI TRA SODDISFAZIONE E POLEMICHE

Mercati L’avvio tra luci e ombre Da sabato la polizia locale inizierà il giro di vite di Laura Lana Inizio in chiaroscuro per il mercato di Sesto Nuovo, che ha visto lo spostamento nelle vie Saint Denis, Matteotti, Cardinal Ferrari, Baracca e Fratelli Bandiera a causa del cantiere della piscina Carmen Longo e della futura area di posteggio del lido estivo. Ci sono gli ambulanti che, nel cambio, ci hanno ‘guadagnato’, come quelli di via Saint Denis. «Abbiamo più spazio per le manovre dei camion, c’è grande passaggio e siamo vicini alle abitazioni. Del resto, i nostri clienti sono quasi tutti residenti - spiegano gli ambulanti -. Il primo sabato è stato di orientamento, ma chi ti vuole ti cerca e ti trova. Ci vorrà qualche settimana di assestamento». C’è, però, anche chi ha perso spazio prezioso con il trasloco. È il caso soprattutto degli operatori di via Cardinal Ferrari, dove si è creato un imbuto a causa delle distanze limitatissime tra un banco e l’altro ai due lati della strada. «Sul marciapiede, per recuperare qualche metro, non si può salire perché chiuderemmo i negozi e poi ci sono

alberi e pali. C’è chi addirittura non è riuscito neanche a tirare giù il tendone. La gente non riesce neanche a camminare», lamentano gli ambulanti. E anche i frequentatori del mercato rionale. «Non si riesce a passare, a guardare la merce esposta, a sostare per fare la spesa. Una ressa indescrivibile, che non è neanche sicura se dovessero essere necessari i soccorsi». Da questo sabato la polizia locale inizierà il giro di vite sulle dimensioni dei banchi. «Alcuni operatori hanno esposto allo stesso modo di quando erano nei vecchi stalli. Ma i nuovi posti sono diversi e le profondità vanno rispettate. Dopo un primo rodaggio, si verificherà banco per banco», annunciano dal comando. Tante lamentele, da parte dei residenti, per la nuova viabilità (fino al pomeriggio la sosta è vietata nell’area di mercato). «Ci sono due istituti superiori, due ospedali, centri sportivi, la zona è densamente abitata e non si riesce più neanche a posteggiare per fare la spesa al supermercato di quartiere».

CRONACA

Arrestano il figlio e sfonda il cancello dei carabinieri Nella notte di lunedì 13 gennaio, un uomo di nazionalità bosniaca è stato arrestato dai carabinieri. L’uomo era stato sorpreso a dormire in un furgone e successivamente portato in caserma, dove si è scoperto che su di lui pendeva un decreto di espulsione. A quel punto, ha telefonato ai parenti, che sono arrivati a bordo di un furgone con il quale hanno sfondato la cancellata della caserma, per tentare un’evasione e protestare contro l’arresto. Alla guida la madre dell’uomo, che è stata arrestata a sua volta per distruzione di area militare.«Ringrazio i Carabinieri per l’ottimo lavoro svolto e il sangue freddo dimostrato in una situazione di pericolo», ha sottolineato il sindaco Roberto Di Stefano.


PubblicitĂ

16 gennaio 2020

|

7


8

Cinisello Balsamo | 16 gennaio 2020 ECONOMIA :: BOTTA E RISPOSTA IN CITTÀ

I solleciti che fanno discutere Le notifiche per 6 milioni di euro di Noemi Tediosi Il Comune di Cinisello ha inviato nelle scorse settimane degli avvisi di accertamento per riscuotere la tassa dei rifiuti e l’Imu a chi, secondo quanto risultava, non aveva pagato. Un atto dovuto, per recuperare circa 6 milioni di euro, non fosse che diverse persone che hanno ricevuto l’avviso «avevano già pagato le imposte», almeno secondo quanto ha denunciato il consigliere del Partito Democratico Luca Ghezzi. «Gli avvisi riguardavano i mancati pagamenti tra gli anni 2014 e 2017 - racconta Ghezzi -.

Peccato che ci sono state diverse segnalazioni di cittadini a cui questo avviso è arrivato per errore, poiché avevano già versato la loro parte. La cosa più assurda è che, a chi si è lamentato, il Comune ha risposto che avrebbero comunque dovuto pagare il costo della raccomandata. Un’ingiustizia». Alcuni avvisi di pagamento, secondo il Pd, sono stati notificati con l’inizio del 2020 e sembra che questo ritardo ‘mandi in prescrizione’ l’obbligo di pagare le tasse del 2014. Infatti se facesse testo la data di notifica, sarebbe

scaduto il tempo massimo per riscuotere l’imposta. «Andremo a fondo», ha concluso Ghezzi, a cui ha riposto l’assessore al Bilancio e Tributi Valeria De Cicco: «Non si pone il problema perché in termini giuridici vale il principio della ‘scissione della notifica’, cioè l’atto notificato a mezzo servizio di postalizzazione si perfeziona per il notificante nel momento in cui lo stesso viene affidato nelle mani dell’organo deputato alla consegna, mentre per il destinatario al momento della ricezione».

ATTUALITÀ :: IL SINDACO DONA UNA NUOVA STATUETTA DOPO IL FURTO

Il Bambin Gesù torna al Bassini

Sicurezza

Presentati sei agenti della polizia locale Con l’inizio del nuovo anno sono entrati in servizio a Cinisello Balsamo i primi sei agenti della polizia locale, che nei giorni scorsi hanno incontrato il sindaco Giacomo Ghilardi per il primo vero appuntamento di presentazione alla città. Secondo quanto dichiarato dal primo cittadino, nei prossimi giorni ne entreranno in servizio altri tre per avvicinarsi al numero di dieci inizialmente previsto dal bando di assunzione. «Ma non è finita qui - ha spiegato Ghilardi -. Nei prossimi mesi continueremo a potenziare il corpo per essere sempre più presenti sul territorio».

Il sindaco di Cinisello Balsamo Giacomo Ghilardi ha fatto visita all’Ospedale Bassini per portare un nuovo Bambin Gesù nel presepe della cappella al settimo piano. La statuetta di gesso era stata rubata nei giorni scorsi. «Questo fatto, incomprensibile nelle ragioni, mi ha colpito particolarmente e mi è venuto spontaneo provvedere per colmare il vuoto che si è creato nella natività - ha spiegato Giacomo Ghilardi -. Non si tratta di una semplice statuetta, il presepe è segno di speranza per tutti».

IL GIORNALE PIÙ LETTO DEL NORDMILANO DA OGGI E’ IN DISTRIBUZIONE

Se vuoi ospitare un punto PUNTI A distribuzione CINISELLO de Il Gazzettino telefonaci allo

02.83.41.32.90

GRATUITA

ANCHE NEI NEGOZI DELLA TUA CITTÀ

• Oil one - Via San Denis 1 • Pasticceria Pan Bar Andrea - Via XX Settembre • Sala Assicurazioni - Piazza Gramsci 31 • Tabaccheria De' Tre Pozzi - Piazza Costa 43 • Pasticceria Costa - Piazza Costa 20 • Bar Gelateria Crema & Cioccolato - Via Frova 34 • Panificio Colombo - Via Libertà 13 • Caffè I Portici - Piazza Gramsci 19 • Bar Zem - Piazza Gramsci 58/A • Colors Solarium Estetica Tatoo - Via Dante 40 • Independent Smoke - Piazza Italia • Parrucchiera Nadia e Lorena - Via Baracca 11 • Studio Musto Caf e Amministrazioni condominiali - Via Monte Santo 3/5 • Bar Milanino - Via I° Maggio, 25 • Think Independent per la tua casa - Via Liberta' 68 ang. Via Dante • Sara Assicurazioni - Via Aurora 9 • Tigella Bella - Via Manzoni 42 • Bar Tabacchi Ribot - Via Risorgimento 6 • Bar Garibaldi - Via Garibaldi 39 • Bar Tabacchi - Via Garibaldi 20 • Colo's Cafè - Via XXV Aprile 20 • Bottega del Gelato - Via XXV Aprile 38 • Da Vito - Via Risorgimento 90 • Nuovo Forno sas - Via Risorgimento 6 • Farmacia Risorgimento - Via Risorgimento 90 • Bar Marilyn - Via Risorgimento 51 • Automobile Club D'Italia - Via Appiani 2 ang. Via Risorgimento

• Farmacia - Via Libertà 71 • Bar Gioia sas - Via Libertà 45 • Tropical Cafe' - Via Libertà 86 • Il Caffè della Piazza - Piazza Gramsci 42 • Nevada snc - Via Frova 24 • 45 Studio Arch. Daniele Digiuni - Via Frova 5 • Cooperativa la Nostra Casa - Via Garibaldi 21 • RM Gomme - Via Abramo Lincoln 129 • AMF Farmacia Comunale 4 - Via Gran Sasso 30 • Planet Bar Pizzeria - Via Gran Sasso 21 • AMF Farmacia Comunale 3 - Via Guglielmo Marconi 121 • Bar Tre Stelle - Via per Robecco 94 • Airone 2 Bar e Caffe - Viale Fulvio Testi 140 • Cafè Carducci Virzi Salvatore - Via Carducci 2 • Bar Freddi - Via Beato Carino 5 • Centro Ortopedico Rinascita - Via Lincoln 1 • La bottega del vino - Enoteca - Via per Bresso 236 • VG Estetica - Via XXV Aprile 51 • Ristorante Fratelli d'Italia - Via G. Matteotti 72 • Pizzeria Odissea 21 - Piazza Andrea Costa 37 • Gran Brianza s.n.c. - Via Monte Grappa 129 • Unipolsai Assicurazione - Via Frova 1 • Matteotti ristorazione-pizzeria-self service - Via Matteotti 27/29 • Piscina Costa - Via Meroni Pietro, 32 • Panetteria Moro - Via Garibaldi 75 • Centro Polisalute - Via E. de Amicis 67


Cinisello Balsamo

MEMORIA :: REALIZZATA LA PROPOSTA DELL’ANPI

ANFFAS NORDMILANO “il pubbliredazionale”

Lo scorso marzo il Comune di Cinisello Balsamo aveva approvato il progetto che era stato presentato dall’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (Anpi) per la posa in città di tre pietre d’inciampo. Si tratta di tre piccole mattonelle dorate con incise alcune lettere. Un ricordo, in corrispondenza delle abitazioni di tre cittadini cinisellesi che nel 1944 vennero deportati nei campi di concentramento. «Forse un passante si fermerà - dichiarano dall’Anpi -, leggerà e comprenderà: lì, un uomo è stato preso, strappato alla

sua famiglia e ai suoi affetti e avviato verso un destino oscuro che si sarebbe rivelato anche troppo presto un destino di umiliazioni e annientamento, privazioni fino all’inedia, fatica disumana, e infine morte nel più totale abbandono». La cerimonia della posa delle tre pietre d’inciampo si terrà giovedì 16 gennaio dalle 15 alle 16: «Quel piccolo segno concludono dall’Anpi - dal 16 gennaio in avanti ci rammenterà che in via XXIII Marzo 10 (oggi De Ponti 22) abitava Attilio Barichella, che in via Piave 3 (oggi 9) risiedeva Riviero (detto Oliviero) Limonta e che in via Guicciardini 15 viveva Aldo Beretta».

|

NOTIZIE DA

L’installazione delle pietre d’inciampo

di Elia Fabio Silvestri

16 gennaio 2020

Ciao a tutti da noi di Anffas Nordmilano. Per chiudere l’anno in allegria giovedi 19 dicembre ci siamo trovati tutti insieme per festeggiare il Santo Natale con i volontari che ci accompagnano nelle attività quotidiane del centro insieme al sindaco di Cinisello Giacomo Ghilardi, l’assessore Valeria De Cicco, il maresciallo Bernardo Aiello insieme ai suoi colleghi del comando dei carabinieri di Cinisello Balsamo. Quello che ha reso speciale il nostro

Santo Natale è il sorriso e l’armonia che si respira stando insieme, dimenticando il proprio ruolo per donare se stessi all’altro. A questo punto non ci resta che augurarvi un bellissimo 2020 pieno di sogni da concretizzare e progetti da realizzare per rendere questo mondo sempre più umano e accogliente e vi lasciamo con un pensiero di Verdiana B., ospite del nostro centro: «Il pensiero è come un dono, il pensiero è come amore». Auguri.

Sito: www.anffasnordmilano.it • Facebook: anffas.onlusnordmilano Via Monte Gran Sasso, 56 - 20092 Cinisello Balsamo Tel: 02/6185899 - Email: info@anffasnordmilano.it

9


10

Cinisello Balsamo | 16 gennaio 2020 L’IDEA :: DUE GIOVANI METTONO IN GIOCO LE LORO DIVERSE ESPERIENZE

La musica che conquista A Cinisello nasce Lüb Il primo evento sarà sabato a Londra di Nicolò Gelao A Cinisello Balsamo, ogni giorno che passa, c’è un fenomeno in continua crescita che non accenna a fermarsi: quello musicale. Un aspetto culturale che mette in gioco sempre più giovani cittadini. Se dal lato più strettamente legato alle canzoni molti artisti cinisellesi stanno ottenendo notorietà a livello nazionale, da qualche giorno è nato anche un ambizioso progetto tutto ‘Made in Cinisello’ per quel che riguarda il management artistico. A metterlo in piedi Massimo Alagona e Lorenzo Di Giovanni, entrambi classe 1994 che hanno preso le loro capacità in ambito di marketing, organizzativo e comunicativo per creare ‘Lüb’. «Abbiamo deciso di mettere in gioco le nostre forze - raccontano di ragazzi di Lüb - per la musica. Il nostro progetto è principalmente basato su un format che è l’organizzazione di una festa musicale, un evento a 360 gradi dove possiamo fornire sia una prestazione

artistica con la nostra musica che uno show ad hoc con uno spettacolo di luci creato da noi». Un format aperto per far divertire i giovani, da giovani di Cinisello Balsamo, «senza alcuna distinzione sociale», come dichiarano. In modo particolare il punto di forza di Lüb è il colore: l’idea è quella di legare la musica agli organi del corpo. «A ogni organo del corpo verrà attribuito un colore che esprima felicità o gioia. Un cuore giallo fluo per esempio. Il nostro è un messaggio di aggregazione: il richiamo agli organi, colorati di fluo,

è per mettere ogni persona al centro del nostro progetto». E a proposito di progetto, ben tre artisti di caratura nazionale hanno già deciso di sposarlo: si tratta di Boston George (producer e dj di Vegas Jones), Joe Vain (due dischi d’oro all’attivo come produttore) e il dj Kharfi. Proprio quest’ultimo artista segnerà l’esordio del progetto sulla scena musicale non solo italiana, ma internazionale: sabato il primo appuntamento targato ‘Lüb’ sarà a Londra. Non male come battesimo di questo progetto interamente cinisellese.

Numeri record per il ‘Natale in vetrina’ Esulta il Comune di Cinisello Balsamo dopo la prima edizione di ‘Natale in vetrina’, il concorso partito a fine novembre, che aveva un duplice obiettivo. Se da un lato l’intento dell’amministrazione era quello di donare alla città una più coinvolgente atmosfera natalizia, dall’altro c’era l’intenzione di valorizzare e promuovere le attività commerciali di vicinato coinvolgendo in modo attivo i cittadini. Ben 136 esercizi commerciali hanno accettato la sfida, decorando la loro vetrina a tema natalizio, per poi contendersi uno dei tre premi finali. «È stato davvero un grande successo di partecipazione e coinvolgimento, questo primo Concorso ‘Natale in vetrina’ – ha dichiarato il vicesindaco Giuseppe Berlino con delega al Commercio e al Marketing Territoriale – e i numeri lo testimoniano chiaramente. Commercianti e artigiani hanno aderito con entusiasmo e hanno condiviso appieno la nostra idea di valorizzare le vetrine, legandole a un tema comune e suggestivo quale quello natalizio, e di questo ne sono davvero soddisfatto. L’esperienza di questa prima edizione ci servirà tuttavia, anche in vista dell’anno prossimo, a rivedere alcuni criteri del regolamento al fine di valorizzare ancor più il voto diretto, attraverso la compilazione dell’apposita scheda, rispetto ad esempio al voto social». Sarà adesso compito della giuria tecnica formata dal sindaco, dal vice sindaco con delega al Commercio, e dai tre rappresentanti della Pro Loco, ConfCommercio e ConfArtigianato, decretare il podio dei vincitori tra i dieci negozi che hanno ottenuto il maggior numero di preferenze, oltre che premiare il miglior presepe in vetrina. E.F.S.


PubblicitĂ

16 gennaio 2020

| 11


12

Bresso | 16 gennaio 2020 IDEE :: BANDI PER LA GESTIONE DELL’RSD E PER LA PROGETTAZIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT

La gara per l’inclusività «Gli interventi sono parte di un piano più ampio» di Gaia Caracciolo Il Comune di Bresso ha appena approvato un progetto per un tema molto attuale e sentito, quello dell’inclusività. A fine dicembre infatti la giunta ha deciso di dare il via a due gare distinte per la gestione della Residenza Sanitaria per Disabili (Rsd) di via Martiri delle Fosse Ardeatine e per la progettazione di un palazzetto dello sport inclusivo, che sorgerebbe al posto della palestra dell’ex Paolo Frisi e sarebbe adiacente alla Rsd. Questa residenza ospita oggi non solo cittadini bressesi, ma persone provenienti anche dai comuni limitrofi e la sua gestione è scaduta a fine 2019. Proprio accanto alla struttura è presente una palestra che ospita attività sportive di diverso livello, ma a causa del mancato abbattimento delle barriere architettoniche non è fruibile ai disabili. Le due gare in via di sviluppo sono dedicate

rispettivamente all’affidamento della gestione della Rsd e alla realizzazione di un nuovo palazzetto inclusivo che possa quindi essere utilizzato sia per gli ospiti della Rsd, che da quelli della residenza sanitaria per anziani e per tutte le associazioni sportive per disabili. «Questi interventi sono parte di un progetto più ampio che prevede la realizzazione di un quartiere del ‘Ben-Essere’ dedicato alla salute e al benessere a servizio dei residenti

Bonus luce, gas e acqua Tutte le condizioni Il Comune di Bresso ha reso note le informazioni per il bonus luce, gas e acqua per l’anno 2020. Per ogni nucleo familiare il parametro Isee di riferimento è di 8.265 euro, mentre per le famiglie numerose con 4 o più figli minori a carico può arrivare a 20mila. Le condizioni sono differenti per le persone con disagio fisico. Tutte le indicazioni sono reperibili sul sito del Comune e sul sito www.sgate.anci.it.

dei Comuni dell’area del Nordmilano, che comprenderà la Rsd il Palazzetto dello Sport Inclusivo, la Rsa con ulteriori sviluppi di proprietà dell’Ente Morale e un edificio di futura realizzazione dedicato a minori con problematiche di tipo psichiatrico», hanno dichiarato dall’amministrazione. L’idea alla base di questo intervento è che lo sport sia mezzo di inclusione sociale delle persone disabili e centro della vita e del benessere di tutti.

Appuntamenti culturali Giovedì in biblioteca Ricominciano giovedì 16 gennaio gli appuntamenti culturali dei ‘giovedì in biblioteca’, organizzati nella biblioteca L’Artemisia, con il primo incontro di questo 2020. Per la piazza dei saperi l’appuntamento del 16 gennaio sarà dedicato a Giacomo Leopardi. Alle 17.30 inizierà l’incontro ‘Il mondo è fatto per i folletti’ sulle operette morali di Giacomo Leopardi. Si tratterà di un evento interattivo accompagnato dalle immagini di Nicoletta Brenna. A leggere tre delle operette morali e mostrarne l’aspetto ironico e tagliente delle opere del poeta saranno Nicoletta Betti Grisoni e Mariangela Castelli. A organizzare gli eventi sono la biblioteca e l’amministrazione comunale.

IL NUOVO CORTILE VIA AI LAB PER LE FAMIGLIE Questa fase verrà dedicata alla scoperta delle emozioni Sono iniziati la scorsa settimana i laboratori per i più piccoli organizzati dal servizio comunale T empo per le Famiglie ‘Il Nuovo cortile’. Dall’inizio del mese e fino alla prima settimana di febbraio il martedì e il giovedì in orario pomeridiano i bambini nati da gennaio 2014 a dicembre 2017 possono trascorrere il tempo insieme ai familiari e alle educatrici partecipando a laboratori specifici. Questa fase dei laboratori è dedicata alle emozioni: i piccoli parleranno e scopriranno emozioni come la gioia, la rabbia, il disgusto, lo stupore, la tristezza e la felicità. I laboratori e gli eventi organizzati dal Nuovo cortile sono da sempre dedicati ai più piccoli e alle famiglie bressesi. Tutti gli incontri si svolgono nella sede di via Mattei 2, all’angolo con via Villa. Per informazioni sui prossimi eventi si può contattare il numero 02.61.45.52.80.

IL GIORNALE PIÙ LETTO DEL NORDMILANO DA OGGI E’ IN DISTRIBUZIONE GRATUITA ANCHE NEI NEGOZI DELLA TUA CITTÀ

Se vuoi ospitare un punto distribuzione de Il Gazzettino telefonaci allo

02.83.41.32.90

PUNTI A BRESSO

• CAF Bresso - Via Volontari del Sangue 2 • Pescheria Catanese - Via Roma 55 • Cafe' Portici - Via XXV Aprile 41 • Antigua Caffe' - Via A. Villa 10 • Bar Madama cafe' di Roda snc - Via dalla Chiesa 1 angolo V. Veneto • Panificio pasticceria caffetteria Mana - Via Vittorio Veneto 24 • Lav@sciuga - Via Manzoni 17 • Il pane per tradizione - Via Manzoni 19 • Fratelli Li - La fabbrica dei sapori - Via Vittorio Veneto 109 • Panificio Villoresi di Turturro Francesco - Via Villoresi 8

• Panetteria Mariani - Via De Amicis 8 • Supercarni - Via Roma 16 (Fronte Comune) • Bresso Tabacchi - Via Papa Giovanni XXIII, 14 • Wang bar ristorante italo cinese - Via Ambrogio Strada 56 • Lavanderia Dacor - Via L. Da Vinci 21 • Aero Club Milano Lounge Coffe & Restaurant - Via A. Gramsci 1 • Piscina Gestisport - Via Luigi Strada • Pasticceria Dolce Mania - Via San Giacomo 10 • Square Lounge Bar - Via Vittorio Veneto 18/F • Centro Anziani Bresso - Viale Lurani 14 • Studio Dentistico Dental 2 Eerre - Via XXV Aprile 4


Bresso Protezione civile sempre al lavoro Anche in questi primi giorni di gennaio non si fermano gli interventi utili e apprezzati dell’instancabile protezione civile cittadina. Nello scorso weekend infatti i volontari, alla presenza del vice sindaco bressese Roberto Cristofori, hanno effettuato alcuni interventi in via Allende e in via Di Vittorio. La protezione civile in questo caso è intervenuta per asportare alcuni rami e rovi pericolosi che potevano creare problemi alla cittadinanza. Un intervento come sempre apprezzato dai bressesi che hanno ringraziato i volontari.

16 gennaio 2020

13

INCONTRI :: SERATE SUL TEMA ‘PADRI PERCHÉ FIGLI’

Genitori protagonisti all’oratorio A teatro la nuova edizione del cabaret

Le iscrizioni per la scuola dell’infanzia

Sono aperte fino al 31 gennaio le iscrizioni alla scuola primaria e alla scuola dell’infanzia per i piccoli bressesi per l’anno scolastico 2020/2021. Per quanto riguarda le scuole dell’infanzia statali, quelle di via Roma e via Campestre, le domande verranno raccolte presso la segreteria dell’Istituto Comprensivo di via Bologna 38. Le domande per la scuola primaria invece andranno effettuate solamente in modalità on line, ma su appuntamento si potrà chiedere supporto alle segreterie delle scuole di riferimento.

|

di Monica Lanzi

Al centro l’esperienza educativa

Sono tre gli appuntamenti degli Incontri Genitori organizzati per questo inizio del 2020. Il tema è ‘Padri perché figli’ e nelle tre serate organizzate dal centro culturale Manzoni e dalla comunità pastorale cittadina si parlerà dell’esperienze educativa come introduzione alla realtà. La prima serata si è tenuta lo scorso martedì 14 gennaio e nei prossimi due martedì si continuerà a dialogare insieme ai genitori

e alle famiglie di tutto ciò che riguarda l’educazione. Gli appuntamenti si tengono nell’oratorio San Giuseppe in via Galliano 6 a Bresso, il martedì alle 21. Il 21 gennaio si parlerà con Francesco Fadigati del rischio e del fascino della libertà. L’incontro del 28 gennaio vedrà invece la partecipazione di don Alberto Frigerio per una serata sul tema ‘educazione e affettività: l’esperienza dell’amore’.

Anche il cabaret torna sui palchi comunali con un nuovo appuntamento, il primo del 2020, ricco di risate, simpatia e comicità. Sabato 18 gennaio alle 21.15 riprende infatti la stagione del cabaret. ‘Risate, cultura e fantasia’, organizzato con la collaborazione di Seriamentecomici, si terrà nel cineteatro San Giuseppe di via Isimbardi 30. Sul palco si alterneranno volti noti del mondo della comicità: il pubblico riderà sulle battute di Chiocchi, Leonardo Manera, Gigi Rock e molti altri, come Cesare Gallarini, Maria Grazia di Bona, Achille Vesce e molti altri. Il costo del biglietto per partecipare alla serata è di 10 euro. Per informazioni e prenotazioni si possono contattare i numeri 339.19.59.396 e 347.30.15.210.


Cusano Milanino 14 | 16 gennaio 2020 OPERE :: AVVIATI GLI INTERVENTI DI RESTYLING DELL’AREA

Riprende vita il parco Prealpi

Notizie FLASH Open day dei nidi

:: I piccoli cusanesi potranno presto scoprire l’asilo nido che potrebbe ospitarli presto. Nelle prossime settimane infatti gli asili nido apriranno le loro porte per far conoscere il servizio alle famiglie della città. L’open day si terrà sabato 25 gennaio dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18. Nei due nidi cittadini, il Ghezzi di via Tagliabue 20 e il Frank di via Prealpi 13, le educatrici accompagneranno le famiglie negli spazi e daranno tutte le informazioni necessari. I moduli di pre-iscrizione saranno disponibili nelle scuole durante l’open day.

di Gaia Caracciolo

Lesma: «I bimbi potranno tornare a popolarlo» Sono diversi i punti critici della città su cui si può intervenire e migliorare, come ha dichiarato il sindaco Valeria Lesma rispondendo ad alcune richieste dei cittadini via social su ciò che avrebbe bisogno di un intervento in città. Punti su cui però pian piano si sta già mettendo mano, come avvenuto durante queste vacanze invernali che hanno visto la realizzazione di alcuni interventi

in un parchetto della città. Poco prima di Natale infatti sono iniziati i lavori di rifacimento del parco cittadino Prealpi, che sta quindi per tornare fruibile in sicurezza per grandi e piccini. «Nuova vita per il parco Prealpi - ha annunciato Valeria Lesma -. Una zona a lungo trascurata sta per tornare nuovamente fruibile. Ne sono veramente felice, soprattutto pensando ai bimbi che torneranno a popolare

questo luogo di gioco e spensieratezza». Moltissimi gli apprezzamenti dei cittadini all’annuncio trasmesso via Facebook dal sindaco. Parecchie però anche le segnalazioni e le richieste di nuovi interventi: sulle strisce pedonali, sulle telecamere per tutelare i nuovi giochi, sul parco Chico Mendez. Richieste di cui il sindaco ha preso nota e per cui si è mossa tempestivamente.

::

EDIFICI :: IL PD ANALIZZA LA SITUAZIONE DELLE SCUOLE

I Dem segnalano i problemi

Il Pd di Cusano Milanino in questi giorni ha voluto segnalare le problematiche degli edifici scolastici della città. Il partito ha segnalato la presenza di muffa e umidità e la caduta di intonaco nella scuola elementari Fermi, oltre che le basse temperature. Nella media Zanelli i locali mensa sono chiusi e ci sono state fughe di gas, mentre nella media Marconi ci sono infiltrazioni. «Risulta facile vantarsi del completamento di opere ereditate dal passato, dare risposte certe sulle emergenze è un po’ più difficile», hanno commentato.

Nuove tariffe al cinema

Piccoli cambiamenti nelle tariffe del cinema a Cusano Milanino. Dal 1 gennaio infatti l’età per usufruire del biglietto ridotto è stata alzata dai 60 ai 65 anni. La decisione è stata presa per investire sulla sicurezza dei frequentatori, come richiesto dalla Legge. Il cinema infatti è da poco dotato di un defibrillatore e alcuni volontari hanno sostenuto un corso anti-incendio, mentre la cabina ha ora un dispositivo all’avanguardia per avvertire tutti in caso di incendio o pericolo.

CULTURA

Cineforum a Cusano ai blocchi di partenza Il cineforum a Cusano Milanino ricomincia il 21 gennaio con una nuova stagione di alta qualità e visioni interessanti. Dal 21 gennaio e quasi ogni settimana fino al 31 marzo i cittadini amanti del cinema potranno infatti partecipare alle serate organizzate nel cinema San Giovanni Bosco di via Lauro 2 a Cusano Milanino. Si comincia con un film molto noto e apprezzato, ‘The iIrishman’, proseguendo poi con altre importanti proiezioni come ‘Motherless Brooklyn’, ‘E poi c’è Katherine’ e molti altri. Ogni martedì a Cusano si guarderanno film recenti e interessanti e tutti i partecipanti potranno discuterne insieme per apprezzarli al meglio. Il biglietto per la singola serata ha un costo di 5 euro, con un abbonamento a 14 euro per 4 serate. Le proiezioni inizieranno alle 21. Per informazioni e acquisto biglietti ci si può rivolgere al numero 02.61.33.577 o alla mail cinemasgbosco@gmail.com. G.C.

IL GIORNALE PIÙ LETTO DEL NORDMILANO DA OGGI E’ IN DISTRIBUZIONE GRATUITA ANCHE NEI NEGOZI DELLA TUA CITTÀ

Se vuoi ospitare un punto distribuzione de Il Gazzettino telefonaci allo 02.83.41.32.90

PUNTI A CUSANO

• Bar Cristallo - Via Matteotti 7/B • Size Cafe' - Viale Matteotti 43 • Mondo Gelato - Via D'azeglio 4 • Bar 28 - Via Cooperazione 2 • Ristorante Il Gabbiano - Via M. D'Azeglio 4 • Senza Fondo Cafe' - Via Sormani 57 • Civico 41 - Via Alessandrina 41 • Barissimo - Via Mazzini 17 • Sale e Zucchero - V.le Matteotti, 39/C • Prestige - V.le Matteotti 18 • Bar Brothers - Via Sormani 24 • Fotodigital Discount - Via Sormani 24 • Gran Cafe' Gi.L.Gi.Sas - Via Mazzini 11 • Punto Simply - Viale Buffoli, 35 • Q8 - Via Seveso • Locanda Caffe' - Via Zucchi, 20 • Milu' Caffe' - V.Le Marconi, 2

• Tintoria Arcadi Giuseppe - V.le Cooperazione, 43 • Panificio Oliva - Via Matteotti, 27/D • Farmacia Paltrinieri - Viale Cooperazione, 20 • Colo's Restaurant - Via Sormani, 119 • Ambulatorio medici associati - Viale Matteotti 28/a • Bar Motta di Mazzoran A. & C. - Viale Cooperazione 3 • Studio Roentgen - Via Sormani, 67 • Mino Bistrot - Via Sacco e Vanzetti (Stazione Nord Cusano) • Panificio la briciola - Via Manzoni, 5 • Ghezzi cicli - Via Marconi, 68 • Il Cafferino - Via Omodei, 5 • Centro estetico Donna Chic - Via Isonzo, 8 • Beauty Lu - Via Marconi,16 • Fattoria degli Animali - Viale Cooperazione, 54 • Agenzia Mazzini 17 Re - Via Mazzini 17 • Signorelli Flowers & Coffee - Via Adda 2


Cusano Milanino

AMBIENTE :: L’APPELLO DAL GRUPPO NATURALISTICO DELLA BRIANZA

IL TRAPIANTO DI MIDOLLO Il piccolo dopo l’intervento sta bene Ora si attendono ‘i fatidici cento giorni’

«I nuovi pozzi peggiorano la qualità dell’acqua»

La sua storia ha commosso i cuori di tutta Italia e anche nel Nordmilano la mobilitazione è stata importante, in particolare a Cusano Milanino durante la Notte Bianca che aveva visto moltissime persone scegliere di effettuare la tipizzazione. Ora la storia di Filippo è andata avanti e il piccolo ha superato l’intervento che aspettava da tempo. Filippo infatti ha soli 9 mesi e da 5 combatte contro la Linfoistiocitosi Emofagocitica, una malattia per cui non esiste ancora una cura farmacologica, e la sua unica speranza era un trapianto di midollo osseo. Il trapianto, grazie a un donatore di midollo trovato in Germania, è stato effettuato la scorsa settimana. Il trapianto consisteva in un’infusione, come una trasfusione di sangue, che è stata preceduta da due settimane di somministrazione di farmaci chemioterapici per preparare il corpo di Filippo. Ora, per capire se il trapianto sia riuscito o meno, dovranno passare mesi, ma già dopo un paio di settimane si potrà vedere qualche nuovo globulo bianco. «La mutazione genetica XLP2 è molto rara: 4 o 5 casi in Italia negli ultimi 20 anni. Su questa base di esperienza esigua è difficile fare pronostici. Sappiamo solo che i nostri medici sono bravi e hanno cucito addosso a Filippo una procedura ‘su misura’ che tiene conto di tutte le sue problematiche», annunciano dalla pagina Facebook ‘Un dono per Filippo’. Su quella stessa pagina, che informa continuamente gli oltre 5.mila follower, è stato pubblicato un lungo post di ringraziamento. Tra le persone interessate anche il sindaco di Cusano Milanino Valeria Lesma: «Grazie al supporto del sindaco Lesma di Cusano Milanino nella settimana del ‘match it now’ e a tutti coloro che hanno collaborato alla riuscita dell’evento», hanno dichiarato.

di Monica Lanzi

dimostrato le analisi: nei prossimi 20 anni il livello di azoto nitrico (che inquina le acque) del terzo acquifero eguaglierà i superiori, con una velocità di contaminazione direttamente relazionata dalla portata d’acqua estratta, come dichiarato dal geologo Umberto Guzzi. Il rischio è quello di dilapidare una riserva

| 15

FILIPPO: EFFETTUATO

Tutelare la riserva idrica

La sezione cusanese del Gruppo Naturalistico della Brianza torna a concentrare l’attenzione sulla tematica ambientale: la tutela della riserva idrica dell’acquifero profondo. Questa riserva strategica non rinnovabile è considerata in pericolo e il gruppo ha diffuso una serie di raccomandazioni per la sua gestione. Le acque sotterranee dell’area sono contenute in sedimenti permeabili, riconducibili a tre distinti acquiferi. Il primo di questi è ormai inquinato, il secondo è stato raggiunto dalle sostanze inquinanti provenienti dalla superficie, ma non totalmente compromesso. Il terzo, l’acquifero profondo, fino a qualche anno fa era protetto e con acqua di qualità. La realizzazione di nuovi pozzi che vi attingono ha portato però all’arrivo dai livelli sovrastanti di acqua di qualità peggiore, come hanno

16 gennaio 2020

per il futuro o per le emergenze. «Se da questo pozzo venisse estratta soltanto acqua per uso potabile, per arrivare al medesimo incremento di inquinanti registrato ad oggi sarebbero occorsi 23 secoli», dichiara. Il pozzo infatti oggi rifornisce non solo la casa dell’acqua per l’acqua potabile, ma anche per la rete idrica.

Centro di Riabilitazione Orale sito in Cusano Milanino

CERCA le seguenti figure da inserire nel proprio organico:

• Assistente studio odontoiatrico con qualifica ASO full-time dal lunedi al venerdì • Igienista Abilitata Inviare curriculum:

arnamac@tiscali.it tel. 02/6196676


16 |

16 gennaio 2020

A BITARE nel Nordmilano La scelta I nostri consigli per la decisione

Sono meglio i piani alti o quelli bassi? A

cquistare un appartamento in un condominio pone di fronte alla scelta di vivere a una differente altezza. Quali sono i pro e i contro di un piano alto piuttosto che un piano basso? La prima cosa da tenere in considerazione è l’eventuale panorama di un piano alto. Anche in città come quelle del Nordmilano, infatti, la vista dall’altro potrebbe lasciare senza fiato e sorprendervi. Le montagne o lo skyline di Milano, per esempio, non sono visibili da un piano basso. Una volta si preferivano, inoltre, quelli alti per la minor presenza di inquinamento, ma ormai i livelli di smog nella provincia di Milano si registrano alti anche per chi, per esempio, vive all’ultimo piano. Quello che ancora cambia, però, è la polvere che ‘condanna’ ancora chi vive a un piano più basso. Ma quali sono allora i vantaggi di abitare al primo piano? Meno gradini, ma soprattutto, meno spese condominiali.

I parametri per una maggiore sicurezza nel condominio a scelta tra un piano alto e uno basso può (in modo particolare) essere influenzata dal più importante tema legato alla casa: la sicurezza nella propria abitazione. Molti potenziali clienti sono infatti portati a credere che i ladri, nei loro intenti cri-

L

minali, prediligano sempre un piano alto più facile da raggiungere. Le installazioni però dimostrano il contrario. Sempre più spesso infatti le case ai piani bassi e, più in generale, gli appartamenti al pian terreno sono molto più attrezzate per tenere


16 gennaio 2020

|

17

Tutto sull’abitare. Una nuova rubrica del nostro Gazzettino Metropolitano per parlare di vivibilità, ambiente, innovazione e architettura nel Nordmilano. Con i consigli degli esperti del settore.

Animali Condividere gli spazi con cani e gatti

Una casa ‘Pet friendly’ Vivere con gli amici a quattro zampe ondividere l’abitazione con un animale domestico, cane o gatto che sia, comporta dei grandi cambiamenti. Primi tra tutti, quelli a livello di spazio. Naturale pensare che il nostro amico a quattro zampe ridurrà lo spazio disponibile dell’abitazione. È consigliato dedicare una zona tranquilla in cui l’animale possa riposare senza essere disturbato. Stessa tranquillità da garantire nel momento del pranzo: la ciotola va sistemata in cucina a seconda di quelle che sono principalmente le esigenze del cane o del gatto. Se gli animali passano del tempo da soli è necessario aggiungere degli arricchimenti ambientali, dai giochi agli elementi interattivi. Prestare attenzione, infine, anche alla loro sicurezza nello spazio domestico.

C alla larga gli intrusi con recinzioni, inferriate e sistemi di allarme. Un ragionamento che, di contro, non viene fatto da chi abita a un piano alto, convinto che la sola altezza possa funzionare da deterrente. Ma, purtroppo, quest’unico fattore non basta.

Le idee

Abitare ‘in solitaria’ Vivere da soli può costituire diversi vantaggi. Primo su tutti, l’assoluta libertà di orari e spazi. Ma anche in questo caso, l’organizzazione è fondamentale per poter vivere al meglio il proprio tempo in casa. Su tutte una cosa, forse insolita, dovrebbe entrare immediatamente nella routine delle persone che vivono da sole: ricordarsi di aggiornare la lista della spesa. Può sembrare banale, ma proprio per questo motivo rimanere con la dispensa vuota è davvero comunissimo. Altro aspetto fondamentale: pianificare le spese in base ai guadagni. Avendo a disposizione esclusivamente il proprio stipendio per mantenersi, è sempre bene valutare gli acquisti da destinare all’ambito casalingo della propria vita.

Monza Parco, nel centro storico di Vedano al Lambro VENDIAMO, piano alto panoramico, appartamento signorile con affaccio nel parco di Monza, ottima esposizione, luminoso e servitissimo , composto da Ampio salone con camino e affaccio sul panoramico terrazzo vista parco e montagne, cucina abitabile con apertura porta finestra sul terrazzo, due camere, con possibilità di ripristinare la terza camera, doppi servizi - Riscaldamento Termo autonomo , infissi in legno con doppi vetri e persiane Cantina - completa la proprietà un ampio box doppio in larghezza per due auto. Euro 325.000 - Ape D 101,26 kwh/m2a - Rif.4340

Monza Parco, in stabile signorilissimo, progetto Architetto Caccia Dominioni, vendiamo un ampio e luminoso appartamento con affaccio nel parco dello Sporting Club. L'appartamento è dotato di due ingressi, salone ampio con camino ed una balconata con vista nel Parco, cucina con il balcone di servizio, bagno di servizio, camera/studio, nella zona notte ben disimpegnata con armadiature, tre camere, altri due bagni, ripostiglio e cantina. Ubicato a 1,8 km dal Centro Storico e a pochi minuti a piedi dal Parco di Monza, servito da autobus, supermercati, palestre, asili, scuola internazionale. Prezzo di vendita euro 450.000 - più una ampia autorimessa doppia in larghezza a 40.000 euro. - Libero subito - Rif.4304

Monza, in zona centrale, dove in 8 minuti con il treno si può raggiungere Milano Centrale e Milano Garibaldi. In piccola palazzina VENDIAMO appartamento ad un piano intermedio, composto da: ampio ingresso, salone doppio con terrazzino e balcone, sala da pranzo con cucinotto e balcone, zona notte con due ampie camera matrimoniali, un servizio ed un ripostiglio. Possibilità DI RICAVARE LA TERZA CAMERA. Le caratteristiche delle finiture sono originali ben apprezzate dagli amanti del vintage, parquet a listoni di rovere, porte in legno. Classe energetica F153,09 kwhm2a. Rendita catastale 853,03 euro. Prezzo di vendita euro 190.000. Possibilità di un box a euro 25.000. Rif. 4346

Muggiò - confini tra Monza, Cinisello e Lissone, con ampia disponibilità di mezzi pubblici con linee per Monza FS, e Cinisello Balsamo, proponiamo in signorile stabile, ampio appartamento di tre locali oltre servizi e cantina. L'appartamento è disposto su tre lati, nord/est/ovest ed è in ottime condizioni interne. Nella zona sono presenti Asili nido, materne, scuole elementari e medie, Onnicomprensivo tecnico e liceo a 1,5 km. Il centro commerciale Esselunga di Lissone e Iper di Monza a pochi minuti. Dal rondò dei pini di Monza, distante 500 mt, si dirama la pista ciclabile per il vicinissimo parco di Monza. Libero a breve - Classe E ipe 207,45. Euro 129.00. Rif. 4322


18 |

16 gennaio 2020

Cultura &

Penati, il libro postumo Sarà presentato martedì 21 gennaio alle 18 in Villa Visconti d’Aragona a Sesto San Giovanni il libro di Filippo Penati, pubblicato postumo dalla casa editrice La nave di Teseo. Il volume si intitola ‘L’uomo che faceva le scarpe alle mosche’ e narra una storia di amore e di lavoro.

Tempo libero

APPUNTAMENTI :: DAL 17 GENNAIO AL 13 APRILE ALL’ARENGARIO DI MONZA

Eventi

IN BREVE Madama Butterfly

Steve McCurry, il ritorno Settanta scatti dedicati alla passione per la lettura

Steve McCurry torna a illuminare Monza. Dopo la mostra ‘Oltre lo sguardo’ che lo aveva visto protagonista nel 2014, gli scatti del grande fotografo statunitense saranno esposti all’Arengario dal 17 gennaio al 13 aprile. Questa volta l’esibizione si concentra su un’attività profondamente introspettiva: quella della lettura. Tutte le foto ritraggono infatti persone diverse in luoghi, contesti e situazioni differenti ma tutte colte nell’atto di leggere. E proprio questo è il titolo della mostra: ‘Leggere’, in cui le fotografie sono accompagnate da una serie di brani letterari scelti da Roberto Cotroneo. Un contrappunto di parole che affiancano gli scatti di McCurry, coinvolgendo il visitatore in un rapporto intimo e diretto. Il percorso è completato dalla sezione ‘Leggere McCurry’, dedicata ai libri pubblicati

a partire dal 1985 con le foto di Steve McCurry: ne sono esposti 15, alcuni ormai introvabili, tra cui il volume edito da Mondadori che ha ispirato la realizzazione della mostra. «Questa esposizione - spiegano il sindaco Dario Allevi e l’assessore alla Cultura Massimiliano Longo - è un’occasione per guardare diversamente l’opera di Steve McCurry che pone al centro della propria ricerca artistica la forza della lettura come valore universale e individuale». La mostra è aperta dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19. Il sabato e la domenica fa invece orario continuato, dalle 10 alle 20. Diverse le fasce di prezzo proposte al pubblico: un biglietto intero costa 10 euro, ridotto per over 65 e ragazzi dai 13 ai 18 anni 8 euro e i bambini dai 4 ai 12 anni pagano 5 euro.

di Noemi Tediosi

IL GRUPPO :: QUATTRO INCONTRI A GENNAIO

‘Cielo invernale’, un mese con gli Astrofili

Tornano gli incontri (gratuiti) con il gruppo Astrofili di Cinisello Balsamo, che ha sede in via Beato Carino 4. Gli appuntamenti previsti per

osservare il cielo invernale sono quattro nel mese di gennaio. Venerdì 17 si torna con il naso all’insù al planetario Orione di via De Amicis a Muggiò, per una serata dal

titolo ‘Il cielo invernale’ che inizia alle 21.30 ed è moderata dal dottor Nino Ragusi. Il giorno seguente, sabato 18 gennaio, a Castione della Presolana è programmata una serata all’osservatorio astronomico locale, dalle 21. Mentre una settimana dopo, venerdì 24 gennaio, il ritrovo è alla sede cinisellese del gruppo per una conferenza dal titolo ‘La stella di Tabby’ con il dottor Stefano Spagocci nei panni di relatore. La stella di

Tabby (dal nomignolo dell’astronoma statunitense che la ha scoperta), è una stella la cui luminosità si affievolisce senza una ben definita periodicità e per una percentuale almeno dieci volte superiore a quella che si avrebbe nel caso si trattasse di un pianeta che orbiti attorno alla stella. L’ultimo incontro del mese è in programma per venerdì 31 gennaio, alle 21 in via Beato Carino, per una discussione aperta su temi di astronomia.

Nell’ambito della kermesse cittadina ‘Incontriamo la cultura’, l’amministrazione comunale di Cusano Milanino propone la rassegna dedicata alle grandi opere musicali, organizzata nella biblioteca civica di viale Matteotti. Conferenze per conoscere e apprezzare le opere più importanti del repertorio musicale italiano. Prossima data in calendario il 25 gennaio, alle 15.30, si parlerà della ‘Madama Butterfly ‘ di Giacomo Puccini. L’ingresso è gratuito; la prenotazione, obbligatoria, si può effettuare presso il servizio prestiti della biblioteca o telefonando al numero 02.61.90.33.32.

‘Timelaps’ Gli show Sei spettacoli, dal pluripremiato monologo all’affascinante intreccio di parole e musica. Cinisello è pronta ad accogliere una nuova rassegna di teatro contemporaneo. Si chiama ‘Timelaps’ ed è realizzata in collaborazione tra il Comune, Aia Taumastica, Associazione Artava e Ludus in Fabula. La rassegna porterà in città «importanti protagonisti della scena teatrale italiana», come spiegano gli organizzatori. Gli spettacoli cominceranno sabato 25 gennaio e proseguiranno fino a domenica 5 aprile. Il programma completo di ‘Timelaps’, con giorni e orari dettagliati degli spettacoli, è disponibile sul sito istituzionale del Comune di Cinisello Balsamo.

La musica a Oxy.gen L’8 febbraio il padiglione Oxy.gen di via Campestre a Bresso ospiterà una serata di musica e cultura. A partire dalle 17.30 infatti si terrà il live musicale di Massimo Priviero e la presentazione del suo libro ‘Amore e rabbia. Il racconto della mia vita’ (VoloLibero edizioni). L’evento è organizzato dal Comune in collaborazione con Associazione Il Riccio. Per partecipare all’evento è necessario prenotarsi sul sito di Massimo Priviero.


16 gennaio 2020

A tutto

| 19

L’Ares si presenta Parte il nuovo anno per l’Ares Ginnastica di Cinisello Balsamo. Lunedì 20 gennaio alle 20.30 nell’auditorium del Pertini la società presenterà le squadre che affronteranno il campionato Italiano di serie A1 e B Nazionale di ginnastica artistica.

Sport

SERIE D :: C’È UNA BRUSCA BATTUTA D’ARRESTO NELLA CORSA ALLA C

Pro Sesto Nessuna gioia e troppi dolori Terzo ko consecutivo: il Legnano azzera la distanza di Nicolò Gelao Un inizio 2020 da incubo per la Pro Sesto. Al comando del girone B della Serie D al giro di boa lo scorso dicembre, dopo il pareggio esterno per 2-2 sul campo del Seregno, nell’inizio del nuovo anno i sestesi hanno perso i primi due match ufficiali. La seconda sconfitta, nell’anticipo giocato sabato scorso, fa però molto rumore. Al Breda è arrivato infatti il Dro ultimo in classifica, un’occasione perfetta per cercare il riscatto e riprendere la corsa interrotta la settimana prima contro l’Arconatese.

E invece il pomeriggio dei tifosi di Sesto San Giovanni è stato il più buio dell’intera stagione. Al 29’ vantaggio degli ospiti con il gol di Proietto nell’unica vera occasione del primo tempo. Il cronometro scorre e, al 62’, arriva un’autogol di Carullo con la complicità del portiere Tamma. Il match è compromesso, ma è qui che, se possibile, l’esito diventa ancora peggiore. Due minuti dopo il gol dello 0-2 la Pro Sesto resta in dieci uomini per l’espulsione di Giubilato, un quarto d’ora dopo è il mister dei biancocelesti Francesco Parravicini che viene allontanato dal direttore di gara. A chiudere il tutto, al 76’,

Monni sbaglia il rigore che avrebbe potuto riaprire il match a un quarto d’ora dalla fine. I bianconcelesti sono poi tornati in campo nel primo pomeriggio di mercoledì, in occasione del turno infrasettimanale giocato sul campo del Brusaporto. Anche in questo caso, però, la musica non è cambiata. Una rete al 49’ del primo tempo dei padroni di casa, a firma di Forlani, regala i tre punti alla formazione bergamasca. E, così facendo, il primato sin solitaria di dicembre è ormai un lontano ricordo: il Legnano grazie alla vittoria per 2-0 sul Caravaggio aggancia in testa i sestesi a quota 44 punti. Ora è tutto da rifare.

CORSA :: QUATTRO CINISELLESI PROTAGONISTI IN FRANCIA TRA DIECI GIORNI

La Spartan Race sulla neve Appuntamento il prossimo 25 gennaio a Valmorel

Disabilità

Il campionato Fisdir Il palazzetto dello Sport Salvador Allende di Cinisello Balsamo, in via XXV Aprile 3, è pronto a ospitare il Campionato di calcio a 5 open Fisdir (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali). In città si disputeranno le gare valevoli per la sesta giornata di andata. A sfidarsi, a partire dalle 9 di sabato 18 gennaio, saranno dodici squadre provenienti dalla Lombardia e dal Piemonte. In calendario il match inaugurale della giornata sarà quello tra il Bresso 4 e il Cuggiono.

Ultimi giorni di preparazione e poi partirà dal Nordmilano la spedizione per Valmorel (Francia), dove il 25 gennaio si disputerà la ‘Winter Sprint & Super 2020’, l’appuntamento invernale sulla neve della Spartan Race. I protagonisti di questa speciale corsa a ostacoli saranno il cusanese Cristiano Veronese, nato e cresciuto però a Cinisello Balsamo così come i suoi compagni di squadra del team Ocr Muddy Bulls Giuliano Barban, Mauro Moretti e Luigi Lista. «Per la prima volta racconta Veronese -, prenderemo parte a questa manifestazione sulla neve». Quello che cambierà rispetto alle ‘normali’ gare della Spartan Race saranno gli ostacoli, per via del fondo innevato che farà da cornice alla manifestazione francese. Meno acqua, ma stessa fatica e impegno per i quattro cinisellesi. Ma l’esperienza maturata nei mesi scorsi non spaventa i rappresentanti della spedizione. Cristiano Veronese e Giuliano Barban, in modo particolare, sono reduci dai Mondiali di Spartan Race, disputatisi proprio a Sparta, in Grecia. «Tre giorni di gare - raccontano - per quella che è stata una bellissima esperienza. Le Spartan Race nascono dieci anni fa negli Stati Uniti e l’affluenza alle manifestazioni è davvero altissima».

Brevi

DI SPORT Prova di forza per il Geas Basket Gara di grinta e di carattere per l’Allianz Geas Basket di Sesto San Giovanni. Nella prima giornata di ritorno del campionato di Serie A1 di basket femminile, la formazione rossonera è riuscita a vincere in casa di Palermo con il punteggio di 78-75, dopo aver portato la gara ai supplementari. Decisiva, secondo il coach delle sestesi Cinzia Zanotti, la determinazione messa in campo nei momenti chiave del match. Nella prossima gara, in programma domenica 19 gennaio alle 18 a Sesto San Giovanni, l’Allianz Geas Basket (quinta a pari merito) ospiterà Vigarano al PalaNat, attualmente ottava in classifica con 12 punti.

Ciccio Graziani e l’amico Scirea

Una lettera, scritta nel cuore della notte, e dedicata all’amico Gaetano Scirea. Ospite da Caterina Balivo, Ciccio Graziani, visibilmente commosso, ha ricordato l’amico Scirea, suo compagno di squadra in nazionale. E non una semplice nazionale: l’11 luglio 1982 insieme alzarono nel cielo di Madrid la terza Coppa del Mondo di calcio vinta dall’Italia. Graziani ha raccontato di aver scritto questi versi dopo aver sognato l’amico, scomparso nel 1989 dopo un incidente in Polonia: «Mancava un capitano in Paradiso», ha scritto. Il testo completo è disponibile sul nostro sito www.ilgazzettinometropolitano.it.

Direttore responsabile: Marco Fabriani Società Editrice: Il Gazzettino di Sesto San Giovanni s.r.l. R.E.A. 1980638 Redazione: Piazza F. Caltagirone, 75 20099 Sesto San Giovanni Tel. 02.83413290 fax. 02.83413292 e-mail: redazione@ilgazzettinodisesto.it Registrazione n° 6 del 26.03.2012 al Tribunale di Monza Stampa: Monza Stampa s.r.l. via Buonarroti, 153 - 20052 Monza


20 |

16 gennaio 2020

PubblicitĂ

Profile for Il Gazzettino di Sesto San Giovanni

2_Gazzettino_16_1_20  

Settimanale di informazione del Nordmilano

2_Gazzettino_16_1_20  

Settimanale di informazione del Nordmilano

Advertisement