Issuu on Google+

00 .0 5 4

ANNO 2 NUMERO 21 - 30 Maggio 2013 - Editrice Il Gazzettino di Sesto San Giovanni srl Piazza F. Caltagirone, 75 - Sesto San Giovanni (Mi) - email: redazionegazzettino@gmail.com

DISTRIBUITO A SESTO E CINISELLO

NESSUN BRINDISI AL PRIMO TURNO: IL 9 E 10 GIUGNO SI TORNA A VOTARE

Trezzi vs Zonca: Cinisello al ballottaggio

:: PROPOSTA

Nessuno dei sei candidati alla poltrona di sindaco è andato oltre il 50% dei voti. Il primo turno si è chiuso senza vincitori ma con la peggiore affluenza della storia di Cinisello. Siria Trezzi ed Enrico Zonca si contendono la fascia tricolore Alle pagine 4, 5 e 6

Il Gazzettino di Sesto San Giovanni è anche online

www.ilgazzettinodisesto.it

Sesto nel Cuore propone alla città un centro dedicato allo sport e alla salute dei bambini sestesi A pagina 3

Miss Italia a Sesto San Giovanni. Il più antico e famoso concorso

:: CRONACA

di bellezza, torna in città. Domenica 2 giugno dalle 16.30 decine di splendide ragazze si sfideranno in passerella al centro commerciale Vulcano per le selezioni milanesi

Nuovo episodio di vandalismo in largo Milano a Cinisello. L’ira dei residenti: «Adesso basta»

A pagina 10

A pagina 14

:: SPORT

Elogio

ALLA BELLEZZA

L’Asd Football Sesto 2012 riesce nell’impresa di ottenere la promozione nel primissimo anno di vita A pagina 18


2

|

AttualitĂ 

30 maggio 2013

Dillo con un click

Conoscere i parchi Premiato l’Itis Cartesio Ci sono anche gli allievi della Terza A dell’Itis Carteso di Cinisello tra i vincitori del concorso ‘Nei parchi per un anno’, indetto dall’assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile di Regione Lombardia. ÂŤBisogna rispettare l’ambiente - ha detto l’assessore Claudia Terzi, rivolgendosi alle 14 classi finaliste nella cerimonia di premiazione di lunedĂŹ 27 maggio -, e occorre farlo ogni giorno, per far crescere le aree verdi intorno a noiÂť. Il concorso ha coinvolto oltre 100 classi, che hanno trascorso una giornata in una delle aree protette della Lombardia.

PROVOCAZIONE :: GLI ABUSIVI DEL MERCATO

Il senso etico dell’evasore

di Rosario Palazzolo Dopo la pubblicazione di una notizia relativa ai sequestri compiuti dalla polizia locale nei mercati cittadini tra i commercianti abusivi, abbiamo ricevuto la lettera publicata qui accanto. Una missiva scritta da chi evidentemente è bene informato. Abbiamo deciso di pubblicarla integralmente perchĂŠ ci è sembrata rappresentativa di un‘opinione piuttosto diffusa, ma ahinoi decisamente fuorviante rispetto a tanti ‘nervi scoperti’ della nostra societĂ . Il lettore, che si è firmato con una sigla illeggibile, accusa apertamente le forze dell’ordine che se la prendono con ‘quattro disperati che si guadagnano da vivere vendendo prodotti in piccoli banchetti al limite del mercato’. Nel suo discorso però comette tutta una serie di contraddizioni e imprecisioni che rappresentano le fondamenta di quel qualunquismo che sta minando la nostra societĂ . Certamente è vero, quei venditori sono ‘pochi disperati’, quasi certamente clandestini, che si guadagnano da vivere come possono. Ma proprio per que-

sta loro debolezza sono vittime di qualcuno che gestisce in modo criminale questa vendita abusiva, fornendo loro la merce e pagandoli con compensi che a volte non superano i 10 euro al giorno, e qualche carciofo se avanza. Inoltre, scrive che gli abusivi non fanno concorrenza agli ambulanti autorizzati. Anche su questo qualche dubbio ci viene. Non si può tralasciare, infatti, il fatto che vendono a costi inferiori perchÊ non pagano il plateatico, le imposte comunali e l’Iva sulle vendite, oltre che gli oneri per i dipendenti. Non dimentichiamo che il crescente senso di ingustizia e di impunità sta creando altri mostri e altre vittime: qualche giorno fa un imprenditore del milanese ha sparato a un concorrente che, a suo dire, gli rubava il lavoro. Ma forse chi ci ha scritto, queste cose le conosce fin troppo bene ed è per questo che teme l’attività delle forze dell’ordine. Si potrebbe andare avanti all’infinito a spiegare quanto è sbagliato questo modo di concepire la solidarietà. Il problema vero di chi la pensa in questo modo risiede nella sua completa

(FOUJMF%JSFUUPSF NJSJGFSJTDPBMMhBSUJDPMPDJSDBJMCMJU[BOUJBCVTJWJOFJNFSDBUJBNCVMBOUJ 5SPWPBTTPMVUBNFOUFFTBHFSBUPBDDVTBSFEJDPODPSSFO[BTMFBMFRVBU USPEJTQFSBUJDIFTJHVBEBHOBOPEBWJWFSFWFOEFOEPQSPEPUUJ  BGGBUUPEJPSJHJOFTDPOPTDJVUB FTQPOFOEPMJJOQJDDPMJCBODIFUUJ BJMJNJUJEFMNFSDBUP 2VFTUFQFSTPOFSJWFOEPOPRVBOUPPUUFOHPOP JODBNCJPEJMBWPSP EBHMJ TUFTTJBNCVMBOUJSFHPMBSJ DIFWFOHPOPBJVUBUJQFSMFPQFSB[JPOJ EJDBSJDPFTDBSJDP BMMhJOJ[JPFBMMBmOFEFMMBHJPSOBUBMBWPSBUJWB *MQSPEPUUPWFOEVUPĂ’TFNQSFTBOP CFODVSBUP QVMJUPFOPOĂ’EJRVBMJUĂ‹ JOGFSJPSFBRVFMMBEFJCBODIJVGmDJBMJ*QSF[[JTJ*RVBOUJUBUJWJQPJ TPOPBTTPMVUBNFOUFJSSJTPSJFDFSUBNFOUFOPOJOHSBEPEJEBOOFHHJBSF $FSUBNFOUFMBOPSNBOPOWJFOFSJTQFUUBUB $FSUBNFOUFMFWFOEJUFTPOPJOOFSP .BFWJEFO[JBSFJMTFRVFTUSPEJLHEJDJQPMMFBHMJPDBSDJPmMJNPOJF BHHJVOHPJP QSF[[FNPMPDPNFGSVUUPEJVOJOUFSBHJPSOBUBEJMBWPSPEJ  PUUP QFSTPOF BHFOUJJOBCJUJDJWJMJ JONJTTJPOFNJTFNCSB GPSTF  VOUBOUJOPGPS[BUP&QPJ DFSDIJBNPEJDBQJSFDIFRVFTUJBCVTJWJ DFSDBOPTPMPEJHVBEBHOBSTJRVBMDIFFVSPTFO[BDSFBSFWFSBNFOUF QSPCMFNJBOFTTVOP4JUPMMFSBOPTJUVB[JPOJCFOQJĂĄHSBWJFEJMVOHB EVSBUB CBTUBGBSFVOTBMUPOFJNF[[BOJOJEFMMBNFUSP $PODMVEPDPOVOhBMUSBDPOTJEFSB[JPOFJDMJFOUJEJRVFTUJQJDDPMJFNP EFTUJBCVTJWJTPOPTFNQSFQFSTPOFBMMBSJDFSDBEFMNBTTJNPSJTQBSNJP -JEPCCJBNPDPOTJEFSBSFDPNQMJDJEJBUUJWJUĂ‹NBMBWJUPTB (SB[JFQFSMhBUUFO[JPOF 4FTUP4(JPWBOOJ  carenza di senso etico e civico che dovrebbe spingere a promuovere la piena legalitĂ . Non è aiutando ‘quattro disperati’, e aggiungerei schiavi, a vendere i loro carciofi per guadagnare pochi euro, che si risolvono i loro problemi. Se invece tutti pagassero le tasse e rispettas-

sero le norme, forse oggi la nostra società sarebbe piÚ giusta, piÚ equa e magari potremmo permetterci di dare un’opportunità vera di integrazione a queste persone, senza rassegnarci a sfruttare la convenienza spicciola di pagare i loro carciofi 50 centesimi in meno per chilo.

Palazzo abbandonato in via Torino Un altro caso di degrado in cittĂ  ci viene segnalato da un utente della nostra pagina facebook ‘Il Gazzettino di Sesto San Giovanni’ Sono parecchie le situazioni di abbandono e incuria di edifici sestesi, che negli ultimi mesi sono state presentate alla redazione, tramite lettere, mail e social network. Ecco un caso similare (ma forse un tantino piĂš inquietante) a quello della ‘palazzina dimenticata’ di via Venezia. ÂŤMi hanno segnalato una situazio-

ne di edificio abbandonato in Via Torino 37, da almeno 6 anni. Sono state inviate segnalazioni anche in Comune, ma ad oggi nulla si è mosso. L’unico intervento risale al 2009 quando erano stati svolti diversi lavori: una pulizia degli arbusti, una recinzione dell’area con pannelli, lo sgombero delle abitazioni abbandonate.

Gli arbusti sono poi ricresciuti a dismisura e i piccioni si sono impossessati della sede, lasciando ovunque i loro escrementi; i topi vagano liberamente e spesso si vedono gironzolare anche scarafaggi. Qualcuno saprebbe dire quanto si dovrĂ  aspettare per intervenire definitivamente e risolvere il problema?Âť.

voci da facebook

di Monica De Astis


Attualità

30 maggio 2013

|

3

LA PROPOSTA :: SESTO NEL CUORE PRESENTA IL PRIMO PROGETTO STUDIATO DA BENETTON PER L’INFANZIA

Un parco giochi per rilanciare lo sport Un modello ecosostenibile e a costo zero per riqualificare il Boccaccio

di Stefano Bini Cercavano una soluzione innovativa per rilanciare il centro sportivo Boccaccio dal degrado e dall’abbandono. Hanno scoperto un progetto sportivo che può diventare il modello sul quale costruire una cultura dello sport più consapevole e ispirata ad un corretto stile di vita. Nei giorni scorsi l’associazione Sesto nel Cuore ha presentato alla città e all’amministrazione comunale il progetto ‘Primo Sport 0246’, un modello per un ‘centro sportivo’ interamente dedicato ai bambini di età compresa tra gli zero e i 6 anni. Qualcuno si domanderà a cosa serve a un bimbo di tre anni fare attività fisica? In realtà più che sport quello proposto dal Parco Primo Sport è un gioco. Una serie di attività simili a quelle che si trovano nei giardini pubblici, ma disposti in modo da accompagnare il bambino nello sviluppo di capacità motorie, di equilibrio e di sensorialità. Insomma, una vera palestra a cielo aperto nella quale cominciare a fare sport, giocando. La serata di presentazione si è tenuta all’auditorium della Bcc e ha visto la partecipazione di Enrico Castorina, direttore del centro sportivo La Ghirada di Treviso , e dai docenti universitari di Verona Gui-

do Fumagalli e Patrizia Tortella, che hanno studiato il progetto sportivo. «Si tratta di un parco giochi di valore sportivo e sociale - ha spiegato Maurizio Torresani, presidente dell’associazione Sesto nel Cuore -. Lo sport è prevenzione ed è risparmio economico, perché una società più sana ha bisogno di minor assistenza sanitaria. Dunque cominciare dai più piccoli significa prevenire innanzitutto l’obesità e la sedentarietà». Un parco con 30 giochi, disposti in quattro aree colorate: mobilità, equilibrio, gioco simbolico, manualità. Studiato e messo a punto con la collaborazione dell’Università di Verona e il patrocinio del Coni che ne ha subito approvato le linee. Il primo impianto è già in funzione a Treviso, nel centro sportivo voluto dalla famiglia Benetton. Se ne stanno realizzando a Roma, Verona, Firenze e anche oltreoceano c’è interesse. «Il progetto è valido e concreto, pensiamoci anche a Sesto - ha detto Gianpaolo Caponi, consigliere comunale della Lista civica Sesto nel Cuore -. Può rappresentare un’opportunità per rilanciare il Boccaccio, ma anche per altre zone della città. Si tratta di un servizio per l’infanzia e le famiglie di indubbio valore, che ci viene offerto praticamente a costo zero per la comunità».

Il valore scientifico del progetto

I COSTI :: LA SFIDA CONDIVISA CON I PROMOTORI

Caccia agli sponsor privati

IL RICORDO ::

La formula scelta dall’associazione Primo Sport per diffondere questo modello in Italia è semplice e sostenibile. I Comuni interessati devono mettere a disposizione un’area di 2000 metri quadrati in concessione per tre anni. Il ‘Laboratorio 0246’ si impegna a costruire e gestire la struttura con un finanziamento triennale del Credito Sportivo. Alla comunità locale si chiede di contribuire attraverso una raccolta di fondi tra sponsor privati. «Al termine dei tre anni - ha specificato Castorina - l’area attrezzata viene restituita al Comune che deciderà se gestirla in proprio o riaffidarla a noi». L’assessore allo Sport Felice Cagliani, presente all’incontro, ha ribadito che in questa difficile congiuntura il Comune può mettere a disposizione soltanto il suolo e le competenze, ma non soldi. Si è comunque impegnato a valutarla.

FUNERALI CIVILI PER LA PARTIGIANA

Bella Ciao, il saluto alla Ceda Chittò: «La tua vita ci ha ridato la libertà» A dare l’ultimo saluto alla Ceda è stata una sala consiliare gremita di gente: vecchi partigiani, dipendenti pubblici, esponenti dei partiti di maggioranza e opposizione, i sindaci dell’hinterland, associazioni, studenti, la banda che ha suonato ‘Bella Ciao’. Funerali civili per la staffetta partigiana, scomparsa all’età di 86 anni. Una vita civile intensa quella di Annunziata Cesani, conosciuta con

il nome di battaglia che le salvò la vita. La Resistenza e la lotta di Liberazione, poi il lavoro da dirigente del Pci, i quattordici anni da assessore alla Sanità a Sesto e anche la presidenza all’ospedale cittadino. Gli ultimi anni all’Anpi locale, instancabile presidente alla sede di Villa Zorn. «Da oggi siamo tutti più soli», ha detto Carlo Smuraglia, amico e presidente nazionale dell’Anpi. Lunga la carrellata di ricordi di chi l’ha conosciuta: i rimproveri tanto temuti, i sogni premonitori prima delle elezioni, le mangiate in compagnia, il coraggio e l’umiltà, la grande uma-

nità e il forte legame con le nuove generazioni, testimoniato da quel concorso, ‘Sesto e i suoi studenti’, di cui era anima e mente e che sabato scorso ha visto la premiazione della 26esima edizione. «Ceda, la tua è stata una buona vita. Una vita dura, ma buona. Per te e per noi - ha detto il sindaco Monica Chittò -. Una delle molte buone vite che ci hanno ridato la libertà e la democrazia. Con una commozione, che tu probabilmente avresti guardato con un sorriso un po’ burbero, ti dico grazie e lo faccio a nome di tutta la città». Viola Bai

Nel corso dell’incontro il professor Guido Fumagalli, ordinario di Farmacologia e ProRettore alla Ricerca dell’Università di Verona, ha evidenziato l’importanza dei primi passi non solo per esplorare l’ambiente e per acquisire l’indipendenza. «I primi passi hanno anche un significato di programmazione della vita all’insegna della qualità e della salute: quello che facciamo in questo periodo è importante, nel bene e nel male, per il nostro futuro». La dottoressa Patrizia Tortella, coordinatrice delle attività di ricerca del progetto ha ribadito: «L’esperienza fatta con il gioco è il vero costruttore della personalità e del fisico del bambino. La peculiarità del parco giochi per bambini da 0 a 6 anni è la specifica organizzazione degli spazi. Le tre aree del parco sono il risultato della combinazione delle tre variabili dell’attività fisica, durata, frequenza, intensità, con le principali capacità motorie, manualità, mobilità ed equilibrio. Le attività proposte prendono in considerazione anche l’educazione alla valutazione e gestione del rischio e offrono al bimbo e alla bimba l’opportunità di sperimentare tutte le condizioni fondamentali per un sano sviluppo sensomotorio».


4

|

Politica

30 maggio 2013

71,86%

Elezioni 2013

L’affluenza alle urne registrata in occasione delle elezioni comunali del 2009

RISULTATI :: L’AFFLUENZA PIÙ BASSA DELLA STORIA; LA SECONDA PEGGIORE DELLA PROVINCIA

Crollo degli elettori: solo il 51,94% alle urne

Enrico Zonca

Siria Trezzi

46,21%

26,10%

voti 12.779

voti 7.218

totale liste

totale liste

46,63%

25,61%

di Niccolò Villa

BALLOTTAGGIO

tra astenuti, vincitori, vinti e scomparsi Giuseppe Berlino

Unione di Centro

Nullo Lorena 15, Bongiovanni Davide 18, Percudani Barbara 4, Lamberti Rocco Francesco 3, Marcosano Maria Teresa Rita 0, Muzzi Salvatore 69, Ramaroli Monica 0, Flores Marco 1, Greggio Lara 2, Piacentino Vito 17, Minotto Marilena 0, Campaniello Antonio 11, Timpano Nicoletta 0, Gallo Davide 0, Candian Ivano 1, De Stefano Antonio 0, Cazzanti Lauro 3, Porrari Maria 2, Carraro Marco 5

Giuseppe Berlino Cotroneo Giovanni 34, Anelli Daniela 5, Bianchi Cristina 2, Celia Giovanni 8, Dal Cero Roberto 1, De Falco Francesco 9, Filippelli Alessandro 0, Illica Magnani Lorenzo Enrico 3, Nonnis Francesco 4, Orifiammi Cinzia 0, Pepe Vincenzo 1, Prete Laura 6, Santori Federico 4, Smeraldi Laura 4, Spina Anna Flavia 2, Petullà Claudio 0, Iacono Alessandro 0, Scibilia Renato 0

Enrico Zonca

Enrico Zonca

Fumagalli Cristiano Alberto 45, Gittani Alessandro 19, Grolli Mauro 19, Maggi Daniela 21, Origgi Franco Carlo 0, Ghilardi Giacomo Giovanni 93, Sbacchi Maria Concetta 0, Daino Rosario detto Rino 81, Malopri Bryan 10, Cetrangolo Gaetano 11, Luppino Cosimo Damiano 0, Vailati Bruna 15, Bosisio Paolo 3, Corradini Lorenzo 16, Varotto Marisa 9, Vargiu Silvia Anita 7, Zanchi Mario 3, Stocco Silvia 9, Giardini Marco 2, Di Michele Rossella 7, Santangelo Emanuela 3, De Cata Denise 0, Meroni Francesco 1, Pollara Pasquale detto Lino 9

Cesarano Ciro 616, Petrucci Giuseppe 154, Gandini Stefano 188, Martino Marco 170, Visentin Riccardo Mario Pietro 233, Almansi Gianmarco 31, Andreini Ornella 22, Bartucca Lucia 20, Capaldo Silvia 15, Cattaneo Angela 21, Di martino Lucio 128, Garrapa Chiara 125, La Greca Alberto 2, Magistrelli Georgia Maria 20, Pacchetti Serena 102, Pavoni Jolanda 31, Pozzi Stefano 7, Rocca Luciana 71, Sale Lucia Brigida 124, Sessa Giuseppe 5, Sacco Maria Rosaria 10, Scicchitani Domenico 24, Stoppa Erica 30, Valente Maria Antonia 3

Popolo della Libertà

Cittadini Insieme

Cinisello Balsamo in Movimento per le Persone

Stancanelli Giuseppe 90, Resta Michelangelo Salvatore 9, Forti Giovanni 45, Acquati PierGiorgio 194, Aurea Gianluca Pasquale 13, Beretta Elena 70, Corcella Cristina 10, Costantino Orazio 61, D’Errico Nicola 34, De Vincenziis Francesco 13, Malavolta Riccardo 226, Manfredi Michela 11, Meroni Massimiliano Marco Maria 9, Morabito MariaRita 72, Pantone Giovanni 32, Ravanelli Maurizio Ezio 165, Sartori Morena Jaeel 5, Scaffidi Francesco 544, Ventura Ernesto 23, Verdino Claudio 2, Vicari Maria Paola 12, Villa Isabella 53, Zambello Paola 53, Zamponi Federico Luigi 80

Lega Nord

Enrico Zonca

Roberto Maria Bacci Baccaro Guiscardo Attilio 11, Beretta Italo 1, Borrelli Emanuela 21, Bresciani Chiara Giulia 13, Carrera Mario 2, Ciriello Lidia 24, Dallan Maria Angela 4, Donelli Giordano 15, Gasparetto Teresa In Marra 3, Gusella Maria Gabriella 14, Lamedica Attilio 3, Lomuscio Rachele Detta Lina 26, Mantovani Fabrizio 7, Miccolis Isabella Rita 11, Palumbi Elio Biagio 4, Ronzulli Luigi 13, Rosa Maria Vittoria 0, Sangiorgi Luca Agostino 19, Santo Giuseppe Nicola 9, Verme Tommaso 24

Di Lauro Angelo Antonio 232, Cacopardi Ilario 74, Calanni Pileri Giuseppe 87, Cislaghi Maurizio Giovanni 85, Crepaldi Lorenzo Angelo 22, D’Errico Andrea 102, De Orchi Roberto Matteo 11, Del Negro Samanta 87, Del Soldato Luisa Angela 120, Di Bella Di Santa Sofia Alessandro Filippo 44, Franchin Mauro 65, Fumagalli Gabriella Maria 120, Gaglioti Carmelo 76, Galati Linda Caterina 120, Germinara Giuseppe Luciano 193, Giorgi Claudia Marisa 11, Locatelli Daniela 26, Malini Andreina Virginia 67, Piacentini Matteo 14, Sancini Marco 86, Scermino Leonardo 19, Tamborini Paolo Dante 52, Varrone Anna Maria 19, Viganò Fabio 47

Giuseppe Berlino

Fratelli d’Italia

La tua Città

Le preferenze per ogni candidato

Il dato più basso della storia della città. La seconda affluenza più bassa di tutta la Provincia di Milano. Forse tra le percentuali più infime d’Italia. Il risultato più eclatante che emerge dalla lettura dei numeri delle amministrative di Cinisello Balsamo è senza dubbio quello relativo al cosiddetto partito degli astenuti. Se nel 2009 si recò alle urne il 71,86% dei votanti, quattro anni dopo si è scesi al 51,94%. Un terremoto che deve far interrogare tutti, in primis i partiti. Quello che pare aver retto maggiormente il colpo è il Pd, che si conferma il primo partito in città con il 34% delle preferenze. Ma a ben guardare anche i democratici hanno perso voti: nel 2009 furono 12.293 le preferenze totali, contro le 8.694 attuali. Il Pdl ha perso: 3.094 voti (12,11%) contro gli 11.469 del 2009 che valevano il 31%. I grillini del Movimento 5 Stelle portano a casa un 13,55%: alle ultime Politiche avevano raccolto molto di più, il 31,21%. Rifondazione Comunista non entra in consiglio. Di Pietro e la sua Italia dei Valori passano da 2 assessori a nemmeno un consigliere comunale. Poi c’è chi esce ‘vincitore’: la lista civica Cittadini Insieme sale dal 2,81% del 2009 all’8,85%. Sel incassa un ottimo 6,72% e la lista civica Cinisello Balsamo Civica conquista invece 1.124 voti che valgono il 4,4%.


Politica

34%

I consensi raggiunti dal Partito Democratico. Rispetto al 2009 però si sono persi quasi 4mila voti

31%

30 maggio 2013

2

La percentuale raggiunta dal Pdl nel 2009. Il partito si è fermato al 12,11%

|

5

I candidati che non avranno rappresentanza in consiglio comunale: Nadia Rosa (Prc) e Roberto Bacci (In Mov. Pers.)

LE PREFERENZE :: DEGLI OLTRE 300 CANDIDATI SOLO 24 OCCUPERANNO I BANCHI DI VIA XXV APRILE

Poche facce nuove in consiglio comunale I più votati sono stati Luca Ghezzi, Ciro Cesarano e Francesco Scaffidi Un po’ di numeri e qualche commento. Cominciamo dai voti. Ecco il podio dei consiglieri più votati a Cinisello. Primo posto assoluto per Luca Ghezzi, ex vicesindaco e capolista del Pd, che ha collezionato 850 preferenze. Medaglia d’argento al capolista del Pdl, Ciro Cesarano, con 616 voti. Al terzo posto, sull’ultimo gradino del podio, davanti a oltre 300 ‘aspiranti consiglieri’, Francesco Scaffidi della lista Cittadini Insieme (544). Di questi candidati in corsa ne entreranno in

voti 3.769 totale liste

voti 2.768

voti 690

voti 428

totale liste

Scalzotto Fabio 75, Baroni Alda Virginia 39, Povia Massimiliano 49, Lodi Irene 79, Vavassori Luigi Andrea 31, Rigo Patrizia 23, Magni Stefano 14, Comella Anna 24, Mazzella Davide 54, Cappellini Irma 6, Dalla Costa Giancarlo 66, Dattolo Luciana 28, Ongari Simone 27, Moneta Barbara 58, Ricci Enrico 18, Bellagamba Ivan Ercole 25, Meroni Fabio 37, Miedico Andrea 52, Gambirasio Roberto 24, Fogli Loris 18, Trevisan Paolo 13

Seggio Giuseppe 130, Zizza Maria 35, De Palma Andrea 15, Schettino Maria 0, Galeazzi Enza 3, Arena Maria 1, Diamanti Erika 12, Rocco Giglio 6, Ceolin Teresa 26, Streva Matteo 17, Iannì Anna Rita 5, Franciotta Maurizio 13, Attoma Cristina 3, Curtosi Pasquale 5, Rossi Marina 10, Fausciana Aldo 32, Gubitosa Angela Maria 4

Siria Trezzi

Siria Trezzi

Cinisello Balsamo Civica

Italia dei Valori

1,52%

Siria Trezzi

Siria Trezzi Cattaneo Paolo Giovanni 33, Franceschini Valentina 6, Lostaglio Francesco 11, Pruni Paolo 5, Oliva Clara Celestina 1, Floridi Giorgio 5, Vendramin Nadia Maria Rosa 0, Mondin Claudio 0, Isola Maurizio 0, D’Agostino Marco 0, Martino Silvana 0, Floridi Chiara 2, Scalise Oman 0, Panceri Carmen 0, Gullì Caterina 2, Vannucci Lorenzo 0, Scelsi Michael 0, Bisi Luigi 0

totale liste

2,44%

Centro Popolare Lombardo

Movimento 5 Stelle

Idea & Progetto Rifondazione Comunista

1,55%

Alessandra Riccardi

Nadia Rosa Tediosi Aldo Rodolfo 60, Altafin Emanuele 23, Boffi Davide 8, Bonifacio Rosaria 8, Busca Carlo 10, Chignola Tatiana 17, Coccolini Grazia Amata Benedetta 1, Corcella Daniela 11, Distefano Rosaria Rita 22, Fuda Antonio 44, Kron Mariella 6, Lio Massimiliano 39, Luisi Michele 5, Mantovani Alessandra 8, Mastroberti Simone 4, Orfeo Sergio 20, Pagnin Bruno Massimiliano 2, Pennati Riccardo 11, Ratti Rossella 3, Riboldi Rosa 28, Sala Andrea 9, Signorile Luigi 1, Zanotto Giulio 4, Zucca Michela 15

2,50%

10,28%

Giuseppe Berlino Renga Goffredo Campobasso 30, Rossato Tiziana 16, Di Paola Alfio 61, Mariano Natalina 8, Tanzi Saulo 9, Anselmo Rita 7, Di Biase Giacomo 27, Faicchia Giuseppina 13, D’Angelo Mario 8, Cremonesi Manuela 0, Manfredi Ernesto 34, Beretta Luisella 0, Petrucci Eugenio 44, Megna Natale 5, Militello Gianluca 7, Riva Claudio 2, Pesto Giuseppina 0, Squinzi Roberto 0, Di Caro Sergio 16

10,01% totale liste

13,55%

Roberto Maria Bacci

Nadia Rosa

Giuseppe Berlino

Partito Democratico

13,63%

negardo (191), e tra la lista Cinisello Balsamo Civica (qui il primo è Silvio Mandelli con 117 preferenze). Facce nuove dovrebbero vedersi tra i banchi del Partito Democratico che, stando ai numeri e sempre senza tenere conto di possibili nomine, vede alcuni grandi esclusi come l’ex assessore alla Cultura Luciano Fasano e il segretario cittadino Franco Marsiglia. E allora spazio invece ad Alessandra Belletti (497), Patrizia Bartolomeo (486), Andrea Ronchi (386) e Marco Tarantola (344). Sotto i 300 voti ci sono Catia Salmi (265), Ivano Ruffa (257), Rita Seghizzi (253), Raffaele Martino (250), Natascia Magnani (231), Giacomo Parafioriti (226), Massimiliano Facchini (224) e Andrea Catania (220).

Vincenzo Acquachiara 39, Valentina Anzani 36, Maria Concetta Barile 16, Rita Lucia Bonsignori 16, Domenica Calore detta Mimma 25, Davide Canuti 24, Liviana Cardin 24, Silvia Casarolli 42, Carla Cividini 0, Pierangelo Gervasoni 19, David Laviano 92, Silvana Lerro 53, Simone Lisoni 28, Silvio Mandelli 117, Fiorenza Melani 62, Giovanni Moretti 44, Mirco Aristide Pala 16, Francesca Parviero 19, Mario Pregnolato 54, Maura Riccardi 16, Mauro Sioli 7, Lorenzo Staiano 12, Valentina Stea 37, Riccardo Ugo Vivanti 18

Luca Ghezzi 850, Marsiglia Franco Cosimino Rosario 179, Catania Andrea 220, Ruffa Ivano 257, Magnani Nanda Natascia Maria Vincenza 231, Fasano Luciano Mario 101, Bartolomeo Patrizia 486, Facchini Massimiliano Giacomo 224, Belletti Alessandra 497, Gatto Gerardo 173, Catroppa Giovanna Maria 74, Martino Raffaele 250, Lanzanova Bianca 136, Muscio Nicola 76, Lecca Valentina 186, Parafioriti Giacomo 226, Provenza Alessandra 115, Ronchi Andrea 386, Salmi Catia 265, Sala Saul Luigi Nerio 178, Seghizzi Rita 253, Tarantola Marco 144, Valent Ornella 182, Veronese Davide 102

Siria Trezzi

Sinistra Ecologia e Libertà

Alessandra Riccardi

consiglio solo 24. A ben guardare, a parte l’ingresso dei grillini, il parlamentino cinisellese di via XXV Aprile uscirà poco rinnovato. Molto meno del 50% saranno i nomi nuovi che si siederanno in aula a partire dalla fine di giugno. Se il ballottaggio dovesse andare come si pensa, Berlino e di Lauro dovrebbero essere l’espressione del gruppo che sosteneva la candidatura proprio di Giuseppe Berlino. Con loro, insieme ai grillini (dopo la candidata Riccardi i più votati in lista sono Irene Lodi con 79 voti e Fabio Scalzotto con 75), due o tre consiglieri del centrodestra: Zonca, Visentin e Gandini. Volti nuovi in maggioranza, nomine di assessori permettendo, tra Sel, dove il più votato è stato il capolista Mattia Me-

Menegardo Mattia Jacopo 191, Ardit Brunella 59, Amariti Alberto 90, Anastasio Anna 16, Andolfo Salvatore 85, Bricchi Massimo 49, Comite Valentina 89, D’agostino Silvano 35, De Zorzi Carla 21, Frontini Giulia 39, Garofalo Armando 36, Maffione Iskra 7, Magni Margherita 49, Marazzini Francesca 37, Marcheselli Erminia 5, Martinez Fabio Shawn 82, Martino Fabio 26, Milanese Gabriella 25, Pazzola Alessandro 6, Rizzo Sara 24, Settembrino Chiara 14, Trezzi Marco 35, Villa Letizia 87, Zanolini Pietro 6


6

|

Politica

30 maggio 2013

Elezioni 2013 VOTO :: A CINISELLO SEGGI APERTI IL 9 E 10 GIUGNO PER IL BALLOTTAGGIO

Si torna alle urne Trezzi contro Zonca Una sola X per scegliere il nuovo sindaco

Era il risultato più atteso. Ma è mancato poco, davvero poco, che le previsioni venissero smentite. Siria Trezzi non è riuscita a superare il 50% delle preferenze: la sua coalizione si è fermata al 46,63%. E quindi, come molti pronosticavano in città, si andrà al ballottaggio: si tornerà ai seggi domenica 9 e lunedì 10 giugno. I cinisellesi dovranno esprimersi per la scelta del candidato sindaco e quindi per la composizione (maggioranza-minoranza) del consiglio comunale. A sfidare la Trezzi in quello che si preannuncia un ballottaggio dall’esito apparentemente scontato, Enrico Zonca, candidato sostenuto dalla coalizione di Cittadini Insieme, Pdl e Lega Nord. Stando ai numeri che si sono visti al primo tur-

no, anche se Zonca potesse fare affidamento sull’appoggio del gruppo di Berlino, i voti potrebbero non bastare per ribaltare il risultato e guadagnarsi la poltrona di primo cittadino. Quel che è certo, in mezzo a toto-assessori e presunte nomine, è che si tornerà a votare. Domenica 9 giugno, dalle 8 alle 22 e lunedì 10 giugno dalle 7 alle 15. I cinisellesi sono chiamati ancora ai seggi (dopo le politiche, le regionali, e per qualcuno anche dopo le primarie). Ci si aspetta un altro drastico calo delle preferenze che storicamente è un dato ‘fisiologico’ quanto si parla di ballottaggio. Questa volta, dopo la novità della doppia preferenza, basterà una solo X: Trezzi o Zonca.

parole

Ci rimettiamo al lavoro insieme ai cittadini

TO N O R F N CO

Non ci tiriamo indietro Richiamiamo gli scontenti Due i risultati che emergono da questo primo turno. Il primo è che siamo riusciti a mandare ancora la sinistra al ballottaggio. Il secondo è che la nostra lista civica ha raddoppiato i consensi. Certo è un ballottaggio complicato, e tutto è influenzato dalla perdita di voti dei partiti e dall’astensionismo. Dobbiamo richiamare anche i cinisellesi che non hanno votato al primo turno. Dobbiamo fargli capire che possiamo farcela. Noi non ci tiriamo indietro da nessuna sfida: vogliamo convincere le persone che il nostro è un progetto di governo innovativo, è un progetto che non mira a conservare il potere ma che punta a cambiare lo stato delle cose nella nostra città, guardando al meglio. Se le cose restassero come sono Cinisello avrebbe un grande problema, non di partito ma di persone. Si rischia una dittatura familiare.

Quello del primo turno è un buon risultato che mi lascia ottimista per il ballottaggio del 9 e 10 giugno, anche se la bassa affluenza registrata non mi permette di essere pienamente contenta di questa tornata elettorale. In questi mesi ho aperto, insieme a tutto il centrosinistra, un confronto schietto con i cittadini: è l’inizio di un percorso di partecipazione necessario per poter affrontare, insieme, la crisi economica e poter rispondere all’esigenza di dare una prospettiva di lungo periodo a Cinisello Balsamo. Ringrazio i ragazzi del mio comitato, per l’entusiasmo e i lavoro di questi mesi: ma ringrazio tutti coloro che in queste settimane hanno lavorato in maniera del tutto volontaria e gratuita per un nuovo progetto di città, e ringrazio i partiti. Il risultato sembra scontato solo in apparenza. Siamo già al lavoro per preparare il ballottaggio.

Cosa dicono Alessandra Riccardi

Siamo contenti perché siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo che ci eravamo preposti: siamo entrati in consiglio comunale. Abbiamo confermato di essere la seconda forza politica a Cinisello Balsamo. Non faccio confronti con i risultati del voto nazionale e regionale perché a mio modo di vedere sono dati che non sono paragonabili. Al ballottaggio lasceremo liberi i nostri elettori, diremo loro di fare secondo coscienza: se non vorranno andare a votare non importa.

a

gli altri candidati esclusi dal ballottaggio

Giuseppe Berlino

Sono contento per la partecipazione che ho visto nel mio gruppo: tantissimi cittadini che si sono impegnati e che hanno trovato un buon consenso tra i cittadini di Cinisello. Adesso dobbiamo credere che questo sia solo l’inizio: da un lato dobbiamo far valere il nostro peso in consiglio comunale, portando la voce di tutti i cittadini che rappresentiamo; dall’altro, dobbiamo far crescere una nuova classe dirigente nel mondo della politica di Cinisello Balsamo. Dopo questo risultato le basi sono più che solide.

Nadia Rosa

Non possiamo nascondere un po’ di delusione: non ci aspettavamo di spaccare ma speravamo che ci venisse riconosciuto il lavoro, concreto, che abbiamo fatto in città negli ultimi anni. Non è stato così, avvieremo una riflessione: come tradurre questo impegno per i cittadini in politica, come farlo percepire come scelta politica. Ci dispiace non avere più un rappresentante in consiglio: era importante non tanto per avere voce in capitolo ma più per sapere cosa accade e cosa si muove in Comune.

Roberto Maria Bacci

L’esito non ci dà riconoscimenti in termini di voti. Ci aspettavamo qualcosa in più? Non è il modo giusto di porre la domanda. Ci aspettavamo che il nostro messaggio fosse colto e recepito in maniera diversa. Noi abbiamo detto e proposto cose veramente nuove per la città, nessun’altra lista aveva in programma i nostri punti. Forse siamo stati fin troppo rivoluzionari. Adesso riposiamo un po’, ma credo che la nostra lista civica possa continuare a dire la sua anche senza un rappresentante in consiglio.


PubblicitĂ 

30 maggio 2013

|

7


8

Attualità | 30 maggio 2013 ESTATE :: DAL 10 GIUGNO IN NOVE PARROCCHIE APRONO I CENTRI RICREATIVI PER I BAMBINI DELLA CITTÀ

Oratori estivi, piccolo esercito del divertimento Quest’anno attesi oltre 2500 giovani Iscrizioni entro i primi di giugno

di Monica De Astis Dalla prima elementare alla terza media. E’ una corposa fascia di bambini, quella che ogni estate, con la chiusura delle scuole, popola le sale parrocchiali di tutta Sesto. A partire dal 10 Giugno, gli oratori San Luigi, Sant’Andrea, San Carlo, Resurrezione, Santissimo Redentore, San Giorgio, San Giovanni Battista, San Domenico Savio e Rondinella, spalancheranno i loro cancelli per accogliere i bambini della città. La durata delle attività varia dalle 5 alle 7 settimane: negli oratori più grandi, infatti, vanno avanti fino a fine luglio, riprendendo a settembre, per la settimana precedente l’inizio delle scuole. I prezzi, di conseguenza, variano in base alle settimane di frequenza: per la stagione intera, il costo può superare di poco i 100 euro (esclusi i buoni pasto e le gite). Preghiera, tornei, giochi a squadre, gioco libero e attività manuali e ri-

creative, sono i momenti principali che scandiranno le giornate d’estate in oratorio, tra le 9 del mattino e le 16. Ma non solo: ogni mercoledì, sono in programma le ‘trasferte’, cioè le gite ai parchi acquatici e ai parchi di divertimento. L’anno scorso, degli oltre 2.500 bambini iscritti a Sesto, quasi 700 sono stati accolti dalla Rondinella, l’oratorio Salesiano di viale Matteotti, frequentato sia dai parrocchiani della Maria Ausiliatrice, che da quelli della Don Bosco di Cinisello. Di certo, le cifre sono molto significative: la dimostrazione del ruolo chiave svolto ogni estate a Sesto dagli oratori e dall’impegno di adolescenti che, dopo aver portato avanti un percorso di formazione sul campo dell’animazione e sui valori della condivisione e della cura verso il prossimo, scelgono di dedicare parte della loro estate ai più piccoli. Secondo il responsabile del Decanato per la Pastorale Giovanile, Don Luigi Perduca: «E’ questo il bello dell’oratorio estivo: i bambini vedono gli

animatori non come ‘controllori’, ma come persone che si dedicano loro anima e corpo». E proprio il ‘corpo’ sarà lo sfondo dell’estate 2013, in tutta la diocesi di Milano. Con lo slogan ‘Everybody’, gli oratori saranno incaricati di far capire ai bambini come il corpo, oltre che ad essere un dono di Dio, sia una risorsa da riscoprire, per testimoniare gli insegnamenti di Gesù, dentro e fuori la comunità. Le iscrizioni sono aperte: è necessario presentarsi nelle segreterie dei vari oratori, o dal prete di riferimento, entro i primi giorni di giugno.

SPETTACOLI :: L’ISTITUTO MARZABOTTO SALUTA LE VACANZE IL 2 GIUGNO

Giochi ispirati ‘all’Antica Roma’ per festeggiare la fine della scuola Saranno raccolti fondi per potenziare le attività didattiche

Non sarà il classico saluto di fine anno, ma una festa vera e propria quella che si terrà domenica 2 giugno nel giardino dell’istituto comprensivo Marzabotto. Tutto il quartiere è invitato

a prendere parte alla giornata di svago che sarà caratterizzata da cacce al tesoro, giochi a tema e balli di gruppo. Filo conduttore della manifestazione l’antica Roma, tematica che, per

quest’anno, accompagnerà le attività dei partecipanti. «Questo è il secondo anno che organizziamo l’evento - afferma Gianluca Bertoncini, presidente del comitato genitori della scuola di via Marzabotto -. L’edizione precedente ha ottenuto un buon riscontro di pubblico e ovviamente quest’anno speriamo di replicare». Ma l’iniziativa dei genitori degli alunni dell’istituto non si limita a garantire divertimento e svago. Scopo principale è quello di raccogliere fondi da reinvestire nel corso dell’anno scolastico in attività formative e materiale didattico.

«Alla festa si può entrare gratuitamente - chiarisce Bertoncini - ma chiediamo un piccolo contributo per poter partecipare ai vari giochi. Il ricavato sarà utilizzato per incrementare l’offerta formativa dei bambini della Marzabotto. L’anno scorso, per esempio, abbiamo finanziato due serate di prevenzione, una dedicata al Pronto Soccorso e l’altra alla difesa femminile, senza contare che abbiamo ritirato tre vecchie librerie dismesse da mettere nell’ufficio professori». L’appuntamento è, dunque, per il 2 giugno nel cortile della scuola Marzabotto. Arianna Sala

L’EVENTO

Il 25 giugno adunata generale Anche quest’anno, grazie a ‘Radiora’ i bambini dei vari oratori avranno l’occasione di passare una giornata assieme ai loro coetanei. Nella giornata di mercoledì 25 giugno, gli animatori di tre oratori diversi accoglieranno i bambini di tutti gli altri oratori sestesi, per una giornata di divertentissimi giochi a squadre. L’oratorio San Luigi, ospiterà tutti gli iscritti dalla prima alla terza media, il Sant’Andrea quelli di prima e seconda elementare, mentre il gruppo più grande, terza, quarta e quinta elementare, andrà alla Rondinella. Per gli animatori c’è una novità. Per concludere in bellezza il percorso formativo intrapreso in parrocchia durante l’anno, tutti gli adolescenti impegnati in oratorio nei prossimi mesi, venerdì 7 giugno si riuniranno nell’oratorio di Cascina de’ Gatti, per ricevere il ‘Mandato Decanale dell’animatore’.

STRANIERI

Al Carroponte ‘senza frontiere’ L’amministrazione comunale di Sesto San Giovanni concederà la cittadinanza onoraria a 2.382 bambine e bambini nati in Italia da genitori extracomunitari e residenti entri i confini municipali. La cerimonia, intitolata ‘Sesto senza frontiere’, si terrà il 2 giugno alle ore 17 al Carroponte di via Granelli. A fare da cornice all’evento, una serie di iniziative collaterali: a partire dalle 15.30 sarà possibile partecipare al gioco a squadre ‘Extravaganti prove di cittadinanza per italiani 2.0’, una rilettura di ‘Giochi senza frontiere’ ideata e radiodiffusa da Radio Popolare. In chiusura il concerto-spettacolo ‘Cittadini in transito’ della compagnia Alma Rosé.


PubblicitĂ 

30 maggio 2013

|

9


10

Attualità | 30 maggio 2013 DIBATTITO :: ENTRA NEL VIVO IL PIANO EDILIZIO DI CASCINA GATTI: COMITATI PRONTI A RICORRERE AL TAR

Bergamella ‘sorvegliata speciale’ Il consiglio comunale chiamato a decidere nuove modifiche al progetto

di Laura Lana

EVENTI ::

I residenti non ci stanno. Esposti in procura (con apertura di un filone di indagine), lettere in Regione, al ministero dei Beni culturali, petizioni con cui si chiede di esaminare in modo approfondito il piano di intervento residenziale di 42mila metri quadrati di superficie lorda complessiva. Non è finita. Perché i comitati starebbero anche pensando a un ricorso al Tar o al Presidente della Repubblica. Dal Comune la secca replica: «Tutto in regola, che piaccia oppure no».

“i comitati”

Il piano urbanistico che riguarda il nuovo quartiere Bergamella è protagonista assoluto della politica in queste settimane. Giovedì il piano che interessa una vasta area di Cascina de’ Gatti, finirà sul banco della commissione speciale, dopo la seduta che era già stata convocata in commissione urbanistica. Nei prossimi giorni, invece, il programma di restyling dovrà approdare in consiglio comunale che dovrà ridiscutere nella sostanza il progetto. Due settimane fa, all’attenzione dei consiglieri era arrivata la petizione del Comitato Cascina Gatti, che chiedeva spiegazioni sulle modifiche apportate al programma urbanistico. Due le contestazioni maggiori: l’aumento dei volumi e la convenzione, tra Comune e operatore, firmata oltre un anno dopo il tempo massimo. Le altezze degli edifici vicini all’ex borgo agricolo sarebbero dovute essere limitate a quattro piani, ma sono state invece raddoppiate. Tuttavia, il settore tecnico dell’amministrazione spiega che «la superficie è la stessa, solo spalmata in modo diverso».

DOMENICA

:::::: Vandali

NUOVE IPOTESI PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE La Bergamella è d’attualità anche in fatto di riorganizzazione delle linee degli autobus, che sta impegnando comitati e uffici tecnici comunali per arrivare a un nuovo assetto di trasporto pubblico locale. Tante le modifiche ipotizzate: tra le ipotesi, le linee 700 e la nuova 713 diventerebbero delle semi-circolari urbane, la 702 verrebbe prolungata nel quartiere cinque così da coprire tutte le zone oggi scoperte, come la Parpagliona e Marzabotto. Ipotesi che incontrerebbe molte delle richieste avanzate dai cittadini, ma che richiederebbe al-

2

GIUGNO DALLE

16.30

Bellezze in passerella Al Centro Vulcano la tappa di Miss Italia

l’amministrazione di rimettere mano al piano studiato dai comuni di Sesto e Milano. Il nodo maggiore sembra essere rappresentato dal Comune di Milano che, per ora, non sarebbe intenzionato a effettuare cambiamenti. «Sesto ha mostrato disponibilità e ci auguriamo che verrà rinnovata - commenta Marco De Guio, rappresentante della Rete salute e territorio -. Se l’interlocutore diventerà il Comune di Milano, siamo pronti anche a manifestare sotto l’ufficio di Pierfrancesco Maran (assessore milanese ai Trasporti, ndr)».

Sede della Croce rossa nel mirino dei vandali. Il fatto è accaduto lo scorso fine settimana, nella notte tra il 26 e il 27 maggio. Alcuni ignoti si sono introdotti nella struttura di via Manin che ospita i volontari della Croce Rossa. Qui hanno rubato i fondi destinati ai più bisognosi e le monetine dalle macchinette automatiche. Diversi i danni anche agli arredi e alla struttura. «Un atto vandalico che colpisce un’associazione è una vigliaccheria - hanno commentato i volontari -. Non sono semplici vandali ma veri delinquenti».

SETTORE AFFARI ISTITUZIONALI E LEGALI Servizio Legale - Contratti

Piazza della Resistenza n. 20 - 20099 Sesto San Giovanni tel. 02/ 24.96.294-295 - telefax 02/ 24.96.506 Sito Internet: www.sestosg.net

AVVISO DI GARA Questa Amministrazione intende affidare mediante procedura aperta ai sensi dell’art. 3 comma 37, del D.Lgs. 12 aprile 2006 n.163 la:

CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL CENTRO SPORTIVO "LEGA GIOVANILE”

Un pomeriggio all’insegna della bellezza e del divertimento. Torna anche quest’anno l’appuntamento con una delle tappe milanesi delle selezioni di Miss Italia, ospitate come da tradizione al Centro Commerciale Vulcano. La piazza delle gallerie commerciali il 2 giugno si trasformerà in una vera e propria passerella. Sul tappetto sfileranno le giovani che in questi giorni si sono iscritte alle selezioni del concorso più emozionante e antico del nostro Paese. Appuntamento a partire dalle 16.30

con l’inizio della sfilata, che si concluderà intorno alle 18.30. Le giovani, una ventina in tutto, indosseranno i capi messi a disposizione dai negozi del Centro che hanno dato la propria adesione all’iniziativa. A guardarle, oltre al pubblico, ci sarà una giuria che valuterà grazia, portamento e simpatia. Alle 19 l’incoronazione con l’assegnazione della fascia ‘Miss Centro Commerciale Vulcano’ che varrà per proseguire il sogno della scalata verso la passerella di Miss Italia.

Oggetto della concessione: la concessione ha per oggetto il servizio di gestione del Centro Sportivo “Lega Giovanile” sito in Viale Rimembranze s.n.c., per la finalità prevalente di organizzare le attività relative al gioco del calcio, in particolare per giovani calciatori. Il Concessionario ha anche l’obbligo di eseguire gli interventi di manutenzione ordinaria previsti nel Capitolato e quelli migliorativi e/o di innovazione da esso eventualmente proposti nell’offerta. Importo a base di gara: Euro 500,00 all’anno quale importo minimo del corrispettivo che il Concessionario deve corrispondere al Comune. Valore stimato della concessione: il valore stimato della concessione, calcolato sulla base dei flussi di cassa previsti in via presuntiva per il Concessionario per la durata minima concessione (6 anni), è di Euro 420.000,00 I.V.A. esclusa. Durata della concessione: ha una durata minima di 6 (sei) anni.. Tale durata potrà essere rideterminata fino a un massimo di 21 (ventuno) anni a seconda del valore economico degli interventi migliorativi e/o di innovazione proposti dal Concessionario in sede di gara. Scadenza del termine per la presentazione delle offerte: ore 12.00 del 1° luglio 2013. Data della gara: 2 luglio 2013 alle ore 10.00. Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa (art. 83 del D .Lgs 12 aprile 2006 n. 163) valutata in base agli elementi di valutazione indicati nel bando. I requisiti e le modalità di partecipazione sono contenuti nel bando di gara integrale, consultabile presso il Servizio Legale - Contratti del Comune e reperibile sul sito Internet www.sestosg.net. Sesto San Giovanni, 23 maggio 2013

IL DIRETTORE DEL SETTORE QUALITÀ URBANA (Dott. Ing. Fabio Fabbri)


PubblicitĂ 

30 maggio 2013

| 11


12

Cinisello Balsamo | 30 maggio 2013 CRONACA :: IN VIALE ROMAGNA CALDAIE SIGILLATE PER 300 FAMIGLIE A CAUSA DELLA MOROSITÀ

Tagliato il gas, Crocetta all’asta «Il 40% dei residenti non paga le spese: e così dobbiamo rimetterci tutti»

di Stefano Bini

“il pubbliredazionale”

Caldaia del riscaldamento sigillata. Succede a Cinisello Balsamo nel quartiere Crocetta. Nel supercondominio di viale Romagna al civico 29: le 300 utenze collegate a quella caldaia non possono accendere i caloriferi. E’ vero che con un maggio così freddo una riscaldata ai locali domestici potrebbe servire, ma in realtà il problema potrebbe ‘esplodere’ in tutta la sua drammaticità con l’arrivo del prossimo autunno. La colpa andrebbe attribuita a un maxi debito di circa 350mila euro: una morosità troppo alta per i fornitori che hanno deciso così di far scattare i sigilli. «L’amministratore ci ha detto che nei nostri condomini c’è un debito di 350 mila euro, dunque se non pagheremo finiremo senza gas e acqua - spiegano i residenti -. Purtroppo chi ha sempre pagato si trova a soccombere davanti a chi non ha mai pagato le spese. Il Comune ci ha abbandonati a noi stessi e rischiamo di perdere ogni cosa». Il problema è chiaro e ritorna ciclicamente in Crocetta: per ‘colpa’ di qualcuno rischiano di pagare e di rimetterci tutti. Il condominio di viale Romagna 29 è uno dei maxi palazzoni del rione, occupato per più del 50 per cento da stranieri, molti dei quali non pagano affitti e spese. «Ci sono decine di appartamenti messi all’asta perché non sono mai state pagate le spese,

ma nessuno li vuole comprare - dicono i cittadini -. Il 40 per cento dei residenti non paga le spese, dunque gli altri si devono sobbarcare costi doppi». Stando ai residenti l’allarme era stato già lanciato più volte negli ultimi anni. Anche in Comune, da parte di alcuni consiglieri della minoranza. «Non abbiamo mai avuto risposta», chiosano gli abitanti del rione. Quattro anni fa l’opposizio-

PERCHÉ HO SCELTO LA SIGARETTA ELETTRONICA Ciao, sono Christian e ho una storia da raccontarvi. Da bambino odiavo il fumo, mio papà e mia mamma fumavano e non mi capacitavo di come potessero essere così legati a qualcosa le cui conseguenze devastanti per l’organismo sono ampiamente dimostrate. Qualche anno più tardi fumai anch’io la mia prima sigaretta, ricordo nitidamente di aver provato senso di nausea, secchezza in gola, percezione sgradevole dei sapori, giramenti di testa. Generalmente tendiamo ad allontanare ciò che non ci piace, ma in quel caso continuai fino a farmela piacere, pensando se tutti fumano qualcosa di buono dovrà pur esserci e comunque così come sto iniziando riuscirò a smettere senza problemi. Mai fu detta bugia più grande. Senza nemmeno rendermene conto ero diventato un tabagista cronico, uno di quelli da 30 sigarette al giorno con pacchetti di scorta seminati ovunque, uno di quelli pronti ad ammalarsi sfidando il gelo trovandosi in luoghi dove il fumo non è consentito, uno di quelli che non rinuncia alla camera a gas quando sta guidando e fuori c’è l’alluvione, di quelli che se per un paio d’ore non ha potuto accendersi una sigaretta ne fuma 3 di fila per recuperare. Ho tentato più volte e con diversi mezzi di liberarmi da questa dipendenza, il risultato più soddisfacente che ho ottenuto è stato smettere per 1 settimana diventando intrattabile e disintegrandomi le unghie per poi riprendere con più accani-

mento di prima. Se tempo fa mi avessero detto che oggi sarei riuscito ad abbandonare questo vizio grazie ad un apparecchio elettronico, senza troppi sacrifici e che avrei aiutato altri fumatori a fare altrettanto mi sarei fatto una grassa risata, ma è esattamente quello che si è verificato. Ora qualcuno potrà dire che ho eliminato un vizio per acquisirne un altro ed è un pensiero condivisibile, però posso affermare che la sigaretta elettronica offre la possibilità di aspirare esclusivamente vapore acqueo, con il chiaro beneficio di evitare l’inalazione delle 4000 e più sostanze tossiche, cancerogene e irritanti prodotte dalla combustione della sigaretta tradizionale. Respirare meglio, tornare a percepire nitidamente odori e sapori, non sentirsi più i bronchi oppressi sono i segni di un ritrovato benessere fisico. Altro fattore di considerevole importanza in questi tempi di crisi è il risparmio economico che ne consegue. La sigaretta elettronica, è un prodotto nuovo, rivoluzionario e in quanto tale è più che comprensibile lo scetticismo generale sulla sua reale efficacia, ma vi posso assicurare che la soddisfazione più grande del mio lavoro è vedere ogni giorno crescere il numero di persone che riescono a smettere grazie anche ai miei preziosi consigli da ex fumatore. Fate la scelta giusta per voi stessi e per chi vi sta intorno, venite a trovarmi per una prova gratuita, questa è la volta buona.

Independent Smoke - via Garibaldi, 79 - Cinisello Balsamo - tel. 02.38235483

ne aveva chiesto che la mediazione con chi non pagava fosse affidata al difensore civico, ma l’amministrazione si era opposta, lasciando proseguire lo stato di degrado che oggi sta precipitando. Quello della Crocetta potrebbe essere uno dei primi ‘temi caldi’ di cui si dovrà occupare il nuovo primo cittadino di Cinisello Balsamo.

Inaugurato il nuovo laghetto

VISTO IN TV

Il Pertini su Rai3 tra cultura e salute

Il Pertini ancora sotto i riflettori. La scorsa settimana una troupe di Rai 3 ha effettuato riprese al centro culturale di piazza Confalonieri. I giornalisti hanno intervistato il direttore del Pertini e gli utenti e gli operatori hanno ripreso gli spazi per confezionare un servizio per la trasmissione ‘Buongiorno Elisir’, la striscia quotidiana di medicina e salute, condotta da Michele Mirabella, che andrà in onda lunedì 3 giugno alle ore 11.30. Tema della puntata sarà il diabete e come combatterlo. E quale migliore consiglio della lettura abbinata all’esercizio fisico? Al Pertini si può, grazie alla presenza delle 3 cyclette. Il Pertini viene presentato come una biblioteca non tradizionale, un luogo di socialità e di incontro, dove si può leggere, ascoltare musica, guardare un film o navigare in rete e nello stesso tempo pedalare.

E’ stato inaugurato giovedì scorso il nuovo laghetto di Villa Ghirlanda. Fortemente voluto dai frequentatori del parco del centro città (soprattutto nonni e genitori che portavano lì figli e nipoti) che da anni si lamentavano per le condizioni di degrado e abbandono del vecchio ‘stagno’, il nuovo specchio d’acqua è stato battezzato dalla sub commissaria Iolanda Sartiano alla presenza dell’ex primo cittadino Daniela Gasparini. Sei mesi di lavoro e circa 65mila euro di spesa: ma il risultato per il momento balza all’occhio dei cinisellesi che fanno tappa in centro. Acqua cristallina, prato all’inglese, fiori e piante nuove. In molti si sono domandati per quanto tempo il nuovo laghetto resterà un ‘gioiellino’.


PubblicitĂ 

30 maggio 2013

|

13


Cinisello Balsamo 14 | 30 maggio 2013 CRONACA :: UN GRUPPO DI IGNOTI HA DIVELTO LE PANCHINE CHE ERANO POSATE NELLA PIAZZETTA

Ancora vandalismi in largo Milano I residenti che curano l’area sono stanchi «Sotto assedio, vogliamo più controlli» di Niccolò Villa Nuovo episodio di vandalismo a Cinisello Balsamo, in largo Milano, rione Casati alle porte della Crocetta. La piazzetta voluta, realizzata e gestita dai residenti del quartiere sarebbe un vero e proprio gioiello. Un’isola felice in un quartiere isolato. Peccato che gli epi-

sodi di vandalismo rovinino puntualmente tutto. O quasi. L’ultimo in ordine di tempo è quello andato in scena la scorsa settimana: alcuni vandali, ancora ignoti, hanno letteralmente di-

IL FATTO :: IL VENTO HA SPEZZATO UN PLATANO DI 20 METRI

Tragedia sfiorata a Balsamo

Tragedia sfiorata a Cinisello. Il vento della scorsa settimana ha lasciato il segno in città: venerdì mattina, intorno alle 8, un grande platano si è spezzato in via Robecco cadendo su un’auto e su una cancellata di una palazzina. In piena ora di punta, quando le famiglie escono di casa per andare al lavoro o per accompagnare i piccoli a scuola, poteva finire davvero male e invece l’incidente non ha fatto registrare vittime o feriti. L’albero di oltre 20 metri ha devastato una Fiat verde parcheggiata a

bordo strada. Colpa del vento che venerdì mattina ha fatto sentire tutta la sua furia su Cinisello e sul Nordmilano creando non pochi disagi. In via Robecco a Cinisello sono arrivati nel giro di pochi minuti i vigili del fuoco della Caserma di Monza che hanno tagliato l’albero e liberato la strada.

velto le panchine della piazza per portarle altrove, sistemandole in modo tale da metterle una di fronte all’altra sotto i portici, per parlarsi. «Non ci vuole niente a sollevare queste panchine», ripetono i residenti. I cinisellesi che abitano nella zona, al risveglio, hanno trovato le panchine staccate dalla loro sede, insieme ad alcuni segni del passaggio dei vandali. «Il Comune le aveva fissate a terra con il cemento. Noi avevamo chiesto di scavare di più e ancorarle meglio». Non è la prima volta che nella piazza si registrano fatti di questo tipo: «Non è la prima volta - dicono dal comitato di quartiere -. Ogni settimana ce n’è una: dalle fioriere distrutte alle aiuole calpestate. Servono più controlli, lo chiediamo da anni».


PubblicitĂ 

30 maggio 2013

| 15


16 |

30 maggio 2013

Cultura & tempo libero INFANZIA ::

Brevi EVENTI

UNA SETTIMANA DEDICATA AI PIÙ PICCOLI E ALLE LORO FAMIGLIE

Sesto città dei bambini

Domenica 9 giugno laboratori e incontri in via Tonale

Birmania in mostra

:: Personale di Massi-

mo Allegro per la mostra che aprirà le sue porte sabato 1 giugno alle 16 in villa Visconti d’Aragona. Attraverso le sue foto, in esposizione fino all’8 giugno, Allegro cattura una Birmania inedita, con aspetti della vita commerciale e quotidiana, in un viaggio alla scoperta di una terra piena di fascino magico.

::

Segnalateci gli appuntamenti e le iniziative sestesi all’indirizzo mail redazionegazzettino@gmail.com

Al Manzoni si canta

Con le sue composizione ha fatto cantare intere generazioni di bambini. Venerdì 31 maggio alle 21 al Teatro Manzoni sul palco salirà Vince Tempera, tastierista e compositore di grandi successi degli anni ‘70 e ‘80, uno fra tutti la colonna sonora di Ufo Robot (ingresso 20 euro, galleria 15).

di Arianna Sala Dal luna park al laboratorio di astronomia, dalle partire di pallavolo ai corsi per imparare a cucinare. Torna anche quest’anno ‘1,2,3..Stella’, una delle manifestazioni sestesi più amate dai bambini e non solo, con un programma più ricco che mai. La festa, che avrà luogo domenica 9 giugno dalle 10.30 alle 18 in via Tonale 40, viene riproposta con una formula simile a quella degli anni passati, ma con una novità. Dopo il successo delle passate edizioni, che hanno registrato un’affluenza di circa 4mila persone, gli organizzatori (Comune di Sesto con la collaborazione della Polizia Locale, dei Vigili del Fuoco e di 39 tra cooperative, associazioni di volontariato e privati) hanno deciso di prolungare l’evento rispetto agli scorsi anni: non più solo una giornata, ma un’intera settimana, a partire da sabato 1 giugno. Tante, dunque, le proposte pensate per i bimbi: nella sola giornata del 9 giugno, i piccoli sestesi potranno cimentarsi col disegno

sulla sabbia, il laboratorio manipolazione, ma anche osservare da vicino asinelli e cavalli. Se i protagonisti dichiarati sono i bambini, non mancheranno occasioni di divertimento e svago anche per i genitori. Durante la settimana di ‘anteprima’, le mamme e i papà avranno occasione di sperimentare discipline come lo yoga in gravidanza, partecipare a incontri formativi con esperti dell’educazione come, ad esempio, Paola Di Pietro, autrice del libro ‘Sopravvivere alla scuola di tuo figlio’, che sarà presentato giovedì 6 giugno in biblioteca di Villa Visconti d’Aragona. «Questo evento - dice l’Assessore all’Educazione Roberta Perego - è una bella occasione di incontro tra i servizi all’infanzia del Comune e tutte realtà che si occupano di bambini. Vedere genitori e piccoli giocare insieme è una bella soddisfazione e dimostra quanto in realtà l’offerta dei servizi all’infanzia sestese sia variegata e ampia». Per il programma completo, consultare il sito internet sestosg.net.

::::::::::::

Momenti di gioco e incontro per piccoli e grandi a ‘1,2,3...Stella!’

Estate sempre più vicina al Carroponte di via Granelli

Piazza Costa in festa con il volontariato cinisellese

Dopo tanta attesa, riapre la stagione del Carroponte. Fine settimana intenso, quello di esordio: venerdì alle 21.30 Festa Vintage con i The Rock'N'Roll Kamikazes e il loro sound anni ‘50 (ingresso gratuito, raccolta fondi per Emergency), sabato 1 giugno stesso orario per i Vallanzaska mentre domenica 2 giugno in scena alle 21 Sesto Senza Frontiere, con gli Alma Rosè & Orchestra di via Padova che presentano Cittadini in transito. Info:www.carroponte.org.

Una giornata all’insegna della solidarietà quella che andrà in scena domenica 2 giugno dalle 9 alle 19 in piazza Costa a Cinisello. Protagoniste assolute le associazioni del territorio, che si faranno conoscere attraverso laboratori, dimostrazioni e giochi per i più piccoli. Da non perdere il lancio dei palloncini alle 16 e alle 17.30 la sfilata cinofila organizzata dalla Protezione Civile.

CONCERTO :: RICORDI D’INFANZIA NELLE MUSICHE DEI PIÙ FAMOSI CARTONI ANNI ‘80-’90

Tornare piccini con i ‘Tubi Catodici’ Il gruppo musicale sul palco della festa di Cascina Gatti Le canzoni e le sigle dei cartoni animati sono tra i ricordi più belli della nostra infanzia, e come tali hanno attraversato il tempo e le generazioni, diventando parte della nostra vita. Per tutti coloro che hanno ancora voglia di cantare ‘Ufo Robot, Ufo Robot!’, ‘Corri ragazzo laggiù, vola tra i lampi di blu’ e ‘Magica Magica Emi’, la festa di Cascina de’ Gatti (www.festacascinagatti.it) propone per la serata di sabato 1 giugno la performance del gruppo musicale ‘I Tubi catodici’.La formazione è composta da sei musicisti ed esegue rigorosamente dal vivo e in versione originale le migliori sigle dei cartoni animati degli anni ’80, ’90 e di oggi, in un percorso musicale che parte da ‘Daitarn 3’e arriva a ‘Dragonball’, passando attraverso

‘Occhi di gatto’ e i ‘Pokemon’. Il risultato finale è un concerto - spettacolo in cui gli artisti interagiscono continuamente con il pubblico, che ha la possibilità di diventare per una sera protagonista della performance artistica insieme ai musicisti sul palco. Per info: info@festacascinagatti.com.


30 maggio 2013

Cinema Rondinella Viale Matteotti 425 Sesto San Giovanni (MI) tel 02.22.47.81.83 fax 02.24.41.07.09 info@cinemarondinella.it www.cinemarondinella.it GIOVEDÌ 30 MAGGIO LA GRANDE BELLEZZA PRIMA VISIONE Regia: Paolo Sorrentino con Toni Servillo, Carlo Verdone - ORE: 21.15 proiezione unica - PREZZI: intero euro 7,00 ridotto euro 5,00/4,50

VENERDÌ 31 MAGGIO LA GRANDE BELLEZZA PRIMA VISIONE

Regia: Paolo Sorrentino con Toni Servillo, Carlo Verdone - ORARI: 15.30* - 21.15 - PREZZI: *alle 15.30 prezzo speciale euro 4,00 - intero euro 7,00 - ridotto euro 5,00/4,50

glietto x 1 film euro 4,00 - tessera valida per 4 film euro 12 - tessera valida x 10 film euro 27 - tessera valida x 20 film euro 48

DOMENICA 02 GIUGNO LA GRANDE BELLEZZA PRIMA VISIONE Regia: Paolo Sorrentino con Toni Servillo, Carlo Verdone - ORARI: 15.30 - 18.15 - 21.15 PREZZI: intero euro 7,00 - ridotto euro 5,00/4,50

proiezione unica PREZZI: intero euro 5,00 ridotto euro 4,00

MERCOLEDÌ 05 GIUGNO

17

Gli alpini cantano a sostegno del Pax

LA GRANDE BELLEZZA PRIMA VISIONE Regia: Paolo Sorrentino con Toni Servillo, Carlo Verdone - ORE: 21.15 proiezione unica PREZZI: intero euro 5,00 ridotto euro 4,00 Solidarietà in coro: si intitola così lo spettacolo-concerto che si terrà sabato 1 giugno al Cineteatro Pax di Cinisello Balsamo (vicolo Fiume 4). Il Coro Cai Ana di Cinisello Balsamo e il Coro Deplhum di Dervio regaleranno ai presenti una selezione dei migliori canti di montagna italiani. L’evento, promosso dal Comune e dalla Confcommercio in collaborazione con diverse associazioni del territorio (tra cui Lions e Il Ponte), è stato pensato per aiutare il Pax a sostenere alcune importanti spese relative all’adeguamento dell’impianto di proiezione. Ingresso: 10 euro.

LUNEDÌ 03 GIUGNO LA CUOCA DEL PRESIDENTE CINEFESTIVAL RONDINELLA Regia: Christian Vincent con Catherine Frot, Hippolyte Girardot - ORARI: 21.15 proiezione unica - PREZZI: bi-

|

MARTEDÌ 04 GIUGNO LA GRANDE BELLEZZA PRIMA VISIONE Regia: Paolo Sorrentino con Toni Servillo, Carlo Verdone - ORE: 21.15

Prezzi aggiornati a mercoledì 29/05/2013. I gestori di stazioni di servizio e i lettori possono comunicarci i prezzi più convenienti scrivendo a redazione@ilgazzettinodisesto.it

BENZINA DIESEL

Eni Q8 Agip Shell v.le Matteotti v.le F. Testi v.le F. Testi v.le Gramsci

1.714 1.599

CULTURA/MOSTRE

SABATO 1 GIUGNO

1.699 1.599

1.708

1.664

1.703

1.708

1.679

1.606

1.606

1.564

1.600

1.605

1.579

FESTE/SAGRE

VALLANZASKA Lo ska non muore mai perché la chitarra in levare suona in sincro col cuore. Il live dei Vallanzaska, quale occasione migliore per farvi coinvolgere dalla folla saltellante, dimenticarvi dei problemi, abbandonarvi a una serata di musica vera e viva, ‘e vedere di nascosto l’effetto che fa?’ - Ore 21.30 - Ingresso: gratis Sesto San Giovanni - Carroponte - Via Granelli, 1

LUNEDÌ 3 GIUGNO

DAL 31 MAGGIO AL 2 GIUGNO

A un anno dall’indimenticabile perfor-

Shell Q8 ex Tamoil via Grandi via Partigiani v.le F. Testi (Cinisello)

1.718

mance milanese, durata quasi quattro ore, Bruce Springsteen torna a infiammare San Siro accompagnato dalla fedele EStreet Band. Con un curriculum d’eccezione costellato di Grammy Awards, Golden Globes, Academy Award e milioni di album venduti in tutto il mondo, il cantautore statunitense si inserisce a pieno titolo tra le leggende viventi del rock. Ore 20 - Ingresso: da euro 40,25 a euro 109,25 www.brucespringsteen.net Milano - Stadio Meazza - San Siro - Via Piccolomini, 5 (Zona San Siro)

BRUCE SPRINGSTEEN

Te v.le F. Testi

ARMONIA Nella splendida cornice del Castello di Belgioioso (Pv) vanno in scena tre giorni, tutti dedicati alle proposte per il benessere psico-fisico con incontri, conferenze, prove gratuite, attività pratiche, dimostrazioni e lezioni (nel parco e in piscina). Ce n’è davvero per tutti i gusti, comprese alcune arti marziali. In campo maestri, istruttori e esperti dei diversi settori. In vetrina: aikido, apnea, aura soma, ayurveda,

CONCERTI/SPETTACOLI

cristalli, danzamovimentoterapia, feng shui, iridologia, musicoterapia, shiatsu, yoga, reiki, ortho-bionomy, riflessologia, danza taiji, shaolin, tai chi. Inoltre Festa delle Discipline Interne - Ore 10/20 www.belgioioso.it. - Prezzi:8/6 euro Belgioioso (Pv) - Castello di Belgioioso via Dante Alighieri 3

TEMPO LIBERO

FINO AL 15 GIUGNO UNA CITTÀ PER DUE

FINO AL 1 GIUGNO MIGRAZIONI DI GENERE Allo Spazio Tadini, sei artisti si confrontano sul tema del corpo Punti di vista maschili e femminili si incontrano e dialogano nella collettiva Migrazioni di genere. In esposizione gli scatti di Giuliana Traverso, Mirta Kokalj, Teresa Carreno, Giovanni Sesia, Claudio Argentiero e Mario Vidor: sei artisti che con stili e approcci differenti hanno esplorato gli stereotipi, le potenzialità e le evoluzioni di un tema sempre attuale e affascinante. Da martedì a sabato: dalle 15.30 alle 19 - Ingresso: Gratis Milano - Spazio Tadini - Via Jommelli, 24 (Zona Loreto)

Quattro occhi attenti e una metropoli in continua evoluzione: sono gli ingredienti di ‘Una città per due’, la doppia personale di Cesare Colombo e Giovanni Hänninen. Gli autori raccontano il capoluogo lombardo in periodi diversi: Colombo, attivo dagli anni Cinquanta, coglie scene di vita quotidiana così come tensioni sociali, mentre Hänninen documenta la città negli anni 2000, tra cantieri in costruzione e archeologia industriale. Da martedì a sabato: dalle 15 alle 19 - Ingresso: gratis Milano - Galleria Bel Vedere - Via Santa Maria Valle, 5 (Zona Centro)


18 | 30 maggio 2013

Sport CALCIO ::

Segnalateci gli avvenimenti sportivi e le storie delle associazioni sestesi all’indirizzo mail redazionegazzettino@gmail.com

LA SOCIETÀ DI LU RONG YI ESCE VITTORIOSA DAL DERBY CONTRO IL SAN GIORGIO

La Football 2012 centra la Seconda Obiettivo raggiunto ai playoff Grande vittoria in 12 mesi di vita di Pietro Tampieri Obiettivo raggiunto. La Football Sesto 2012, dopo la beffa di due settimane fa, si prende la rivincita nel derby contro il San Giorgio e vola in seconda categoria: 2 a 1 il risultato della finale playoff che consente alla squadra del presidente Lu Rong Yi di fare il salto di categoria. Una promozione tanto importante se si considera la giovane storia della società nata appena un anno fa. E così i festeggiamenti per i primi dodici mesi di vita saranno conditi e im-

preziositi con la salita in Seconda Categoria e dagli altri ottimi risultati ottenuti dalle squadre giovanili. L’obiettivo della promozione poteva già essere raggiunto nel campionato regolare. Ma il pareggio all’ultima giornata aveva fatto scivolare al secondo posto i ragazzi di mister Altarelli. C’è stato così bisogno di un’ultima grande vittoria nei playoff per poter far festa. È comunque da sottolineare la prestazione del San Giorgio che nonostante partisse nettamente sfavorita esce a testa alta dal match. Forse l’anno prossimo potrà anch’esso regalarsi una

FC CINISELLO

Obiettivo fallito all’ultimo gioia più grande. Per il momento la soddisfazione è tutta della Football Sesto 2012 che l’anno prossimo giocherà in Seconda Categoria. Anche se i sestesi, c’è da giurarlo, non hanno alcuna intenzione di fermarsi.

“il torneo”

LA STELLA AZZURRA ‘56

CI RIPROVA COI TOP JUNIOR «Divertirci e riconfermarci». Questi i due obiettivi di un gruppo di atleti della Stella Azzurra ’56 che per il secondo anno consecutivo partecipano al campionato primaverile del CSI nella categoria Top Junior a 7. «Dopo la vittoria dello scorso anno abbiamo deciso di ripetere l’esperienza anche per questa stagione», racconta il capitano della squadra. E anche questa volta i ragazzi della formazione dell’oratorio San Luigi sono partiti con il piede giusto: hanno dominato il loro girone e si sono qualificati ai quarti di finale. «Il nostro primo obiettivo è quello di divertirci - continuano gli azzurri -. Poi i risultati vengono di conseguenza». L’appuntamento è quindi per sabato quando la formazione del centro città dovrà affrontare in casa il San Giorgio Limbiate per poter aver accesso alle semifinali e avvicina-

re così il sogno della doppietta. «Riconfermarci campioni sarebbe il giusto premio per l’impegno e la serietà che stiamo mettendo in questa avventura» concludono dalla Stella, sottolineando una nota di colore: «Siamo una delle poche squadre di calcio ad avere una dirigente donna che dopo il successo dello scorso anno ha deciso di seguirci anche per questa stagione».

Un sogno svanito al fotofinish. Cinisello e Città di Sesto vedono scomparire la possibilità di promozione proprio alla fine della stagione. I cinisellesi si sono dovuti arrendere al troppo forte Alcione che ha vinto per 2 a 0 ed è volato al terzo turno dei playoff lasciando il Cinisello con l’amaro in bocca. I rosso blu si possono però ritenere soddisfatti della stagione che si è appena conclusa dove hanno dato vita ad un campionato da protagonisti arrendendosi solo a pochi passi dal traguardo finale. Diverse sono le cose per la Città di Sesto che dopo la retrocessione dello scorso anno puntava a risalire subito in prima categoria. L’obbiettivo è stato però mancato per un soffio. L’1 a 1 ottenuto sul campo della Polisportiva di Nova non è infatti valso la promozione a causa del miglior posizionamento durante il campionato della formazione di Nova Milanese. Ora per entrambe le squadre è importante metabolizzare il colpo e prepararsi al meglio per una nuova stagione sperando in un epilogo decisamente diverso.

MUAY THAI :: L’ATLETA SESTESE VINCE IL TITOLO ITALIANO PROFESSIONISTI

Riscatto Gibelli A Taranto è cintura «Finalmente tutti gli sforzi e tutti i sacrifici sono stati ripagati». Con queste parole Patrizia Gibelli ha festeggiato la vittoria del titolo italiano professionisti F.I.K.B.M.S. (sigla dell’unica federazione italiana riconosciuta dal CONI) di muay thai nella categoria femminile dei -56 kg. «E’ la cintura dei miei sogni», ha detto l’atleta sestese una volta rien-

trata a casa. Il match, che ha visto vincere la Valkyria di Sesto San Giovanni, è andato in scena sabato sera a Taranto. La Gibelli aveva di fronte Eleonora Sponchia, atleta di Mestre. Dopo un primo match ‘lento’ e aver subito una testata involontaria, la sestese vince ai punti: il titolo italiano e la relativa cintura di campionessa sono suoi.

Direttore responsabile: Rosario Palazzolo Società Editrice: Il Gazzettino di Sesto San Giovanni s.r.l. R.E.A. 1980638 Tiratura: 45.000 copie Redazione: Piazza F. Caltagirone, 75 20099 Sesto San Giovanni Tel. 02.83413290 fax. 02.83413292 e-mail: redazionegazzettino@gmail.com Registrazione n° 6 del 26.03.2012 al Tribunale di Monza Stampa: Monza Stampa s.r.l. via Buonarroti, 153 - 20052 Monza


Sport

IL TROFEO ::

Cento anni Pro: festa al Breda Ci saranno calciatori illustri del calibro di Filippo Galli e Christian Rocchi. Ma anche i giocatori, gli allenatori e i dirigenti che hanno collaborato alla scrittura della storia di questo centenario. «L’importante è che sia una festa, non solo della società, ma di tutta la città». La Pro Sesto ha presentato ufficialmente il programma della festa del centenario che si svolgerà allo stadio Breda sabato 8 giugno dalle 17 alle 20. Tre partite amichevoli, in campo i campioni di sempre e quelli di oggi. E poi il contorno con gli atleti delle giovanili, le famiglie e i giocatori. «Vogliamo che ci siano tutti i cittadini perché la festa dei cento anni della Pro Sesto deve essere anche la festa di tutta la città di Sesto San Giovanni», ha ripetuto il presidente Zangari. Ingresso gratuito, unica raccomandazione una sciarpa biancoceleste al collo. Il ricavato delle vendite del merchandising sarà devoluto alla Pediatria dell’Ospedale cittadino. «La Pro Sesto vive da sempre con e per la città».

30 maggio 2013

| 19

HA PRESO IL VIA IL TORNEO ORGANIZZATO DAL CLUB SESTESE

Il grande tennis si gioca in Primavera

La finale si disputerà l’8 giugno alle 17 L’anno scorso trionfò Andrea Bergomi L’anno scorso a trionfare fu il giovanissimo Andrea Bergomi (nella foto a destra), figlio del ben più noto ‘Zio’ nerazzurro, capitano dell’Inter di fine secolo. Quest’anno Andrea non potrà esserci perché salito di categoria, ma il Torneo Primavera, organizzato dal Tennis Club di Sesto San Giovanni si preannuncia comunque entusiasmante e degno di nota.

L’appuntamento è uno dei più importanti del calendario regionale, nell’ambito del circuito della FIT (Federazione italiana Tennis). Partecipano giocatori classificati, di terza e quarta categoria fino a 4.2: il tabellone finale prevede la partecipazione di 62 giocatori che si danno battaglia a colpi di volée, passanti e smash in incontri di singolare, per

aggiudicarsi la vittoria finale. La 56esima edizione si è aperta sabato. Le difficoltà economiche hanno complicato la vita degli organizzatori: ma non mancano le novità. Per la prima volta infatti, oltre al patrocinio del comune di Sesto San Giovanni, hanno assicurato la propria adesione diretta il sindaco di Sesto Monica Chittò e l’assessore

allo Sport Felice Cagliani. E poi spazio alla memoria e al ricordo di Giuseppe Intini che per 30 anni ha guidato il club sestese e al quale è dedicato il primo Memorial del Torneo. «Abbiamo ritenuto doveroso ricordare la figura di chi per tanto tempo ha sacrificato spazio e lavoro per seguire il Circolo - ha detto il nuovo presidente Francesco Pontoriero -, proseguendo le tradizioni del Torneo e migliorando l’intera organizzazione con iniziative promozionali tese ad allargare la popolarità e l’interesse del Torneo Primavera. Questo appuntamento rappresenta un momento di grande importanza per il settore della racchetta, soprattutto come base promozionale per i giovani che seguono i corsi attraverso la scuola di addestramento al tennis». Alla fase eliminatoria partecipano oltre 120 giocatori, provenienti da ogni circolo della Lombardia. Le gare si disputano ogni giorno dalle ore 17 in avanti, sui campi in terra rossa del Circolo, in via XX Settembre 162, a Sesto San Giovanni. Il Torneo ha in palio premi per 1.200 euro, ed è catalogato dalla FIT tra i più importanti della Regione e diverse coppe per i vincitori. La finale sarà giocata sabato 8 giugno, alle ore 17 e alla premiazione sarà presente il sindaco Monica Chittò. I risultati quotidiani degli incontri saranno visibili sul sito del Circolo www.tcsestosg.com.


20 |

30 maggio 2013

PubblicitĂ 


21 gazzettino 30 5 13