Issuu on Google+

PERIODICO REG. TRIB. DI PADOVA - ANNO 8 N. 07 - DICEMBRE 2009 - DISTR. GRATUITA

graphic :

Poste Italiana S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - 70% - CNS PD

party

fashion

interview

event


gotha

Editoriale “In quei giorni uscì un decreto di Cesare Augusto di censire tutta la terra abitata. Questo primo censimento avvenne quando era governatore della Siria Quirinio. E tutti andavano a farsi censire, ciascuno verso la propria città. Ora anche Giuseppe dalla Galilea, dalla città di Nazareth salì nella Giudea, alla città di Davide che si chiama Betlemme, perché egli era della casa e della famiglia di Davide, per esser censito con Maria sua sposa, che era incinta. Mentre poi si trovavano là, si compì per lei il tempo di partorire, e partorì un figlio, il primogenito, e lo avvolse in fasce e lo adagiò nella mangiatoia, perché per loro non c’era posto nell’ albergo….” (Vangelo della notte) Questo è il Natale. Vi auguriamo a tutti un nuovo anno ricco di gioia, di serenità e valori. E buona lettura, ringraziandovi per il calore e l’affetto sempre crescente!!! ALESSANDRA CICOGNA E LA REDAZIONE

Anno 08 Numero 07 Dicembre 2009 Redazione Via Savonarola, 242 int. 6 35127 Padova tel. 049 8722979 fax 049 8720315 cell. 333 7361777 info@gotha.veneto.it www.gotha.veneto.it Registrato al Tribunale di Padova n. 2002 Editore Ci.Co. Srl di A. Cicogna, S. Carraro, F. Dolcetta, K. Rossi.

4

Direttore Responsabile

Marketing

Alessandra Cicogna

PADOVA

Art Director

Elena Bonafede Antonella Burrascano Umberta Pergami

Monica Jacopetti Hanno collaborato a questo numero Ines Thomas, Silvia Carraro, Francesca Dolcetta, Katia Rossi, Alessia Severin, Diletta Ricciardi, Marta Linetti Tipografia Chinchio Industria Grafica spa Via Pacinotti, 10/12 - 35030 Rubano (PD) Tel. 049 8738711 - Fax 049 8738766 Servizi fotografici Silvia Aquilesi Le foto pubblicate sono protette da copyright e non possono essere utilizzate.

Info

gotha

VICENZA Francesca Dolcetta Diletta Ricciardi TREVISO Marta Linetti Numero copie 15.000 Distribuzione Gratuita

www.gotha.veneto.it


gotha

art

Caravaggio Lotto Ribera

CARAVAGGIO LOTTO RIBERA Musei Civici agli Eremitani - Padova 19 novembre 2009 - 28 marzo 2010 www.caravaggiolottoribera.it

Quattro secoli di capolavori dalla Fondazione Longhi Saranno le sale dei Musei Civici Eremitani di Padova a ospitare la mostra “Caravaggio, Lotto, Ribera. Quattro secoli di capolavori dalla Fondazione Longhi a Padova” in programma dal 19 novembre al 28 marzo 2010. L’esposizione si propone di ricostruire le tappe dell’affascinante avventura collezionistica di Roberto Longhi (1890-1970), una delle personalità più importanti della storiografia artistica italiana del Novecento. In occasione della mostra, dalla villa Il Tasso di Firenze - sede della Fondazione Longhi - sono arrivate a Padova oltre cinquanta opere, preziose testimoni della storia dell’arte italiana e di un collezionismo illuminato, tra cui tele di Caravaggio, Lotto, Dosso Dossi, Ribera, Morazzone, Valentin de Boulogne. Ne è nato così un percorso suggestivo che segue un criterio cronologico e che pone a confronto i capolavori della collezione e quelli la pinacoteca dei Musei Civici agli Eremitani, dove si conservano le opere degli artisti veneti prediletti dal Longhi. Il percorso prende avvio dal Duecento, passa al Trecento con gli esempi della pittura bolognese, mentre gli scambi culturali fra i maggiori centri artistici italiani tra Quattro e Cinquecento sono testimoniati da un significativo gruppo di maestri come Dosso Dossi, Lorenzo Lotto e Lambert Sustris. Il nucleo più emozionante è costituito da pitture del Seicento, fra le quali spiccano il celebre Fanciullo morso dal ramarro del Caravaggio e le tele di Ribera, del Saraceni, del Borgianni, del Ribera, del Valentin e di Mattia Preti. Alla mostra è possibile affiancare la visita alla Cappella degli Scrovegni, il famoso ciclo di affreschi di Giotto realizzato tra il 1303 e il 1305. Accompagna la mostra il catalogo con schede e saggi, nell’ordine, di Mina Gregori, Davide Banzato, Maria Cristina Bandera e Bruno Toscano, pubblicato da 24 Ore Motta Cultura- Gruppo 24 Ore con marchio Federico Motta Editore. La mostra è presentata dal Comune di Padova e realizzata con il contributo della Regione del Veneto.

6


Roche Bobois vi augura un luminoso 2010

L i b r er i a F L AP / d e si g ne r R e n ĂŠ Bo u ch ar a

2010: 50° anniversario di Roche Bobois

PAD OVA

Via Santa Lucia, 46 - ang. Via Aquileia Tel. 049 87 74 943 padova@roche-bobois.com

B A S SA N O D EL G RA P PA

Via J. Da Ponte, 9 Tel.. 0424 52 78 83 vicenza.bassanodelgrappa@roche-bobois.com

TR EVISO

Viale Montegrappa, 11 Tel. 0422 43 37 27 treviso@roche-bobois.com

VERONA

Palazzo Guerrieri - Corso Porta Borsari, 44 Tel. 045 80 31 069 verona@roche-bobois.com


gotha

interview

di Katia Rossi

Veneto, sapori di casa Eleonora Daniele, ex ragazza del GF, è diventata donna protagonista del piccolo schermo. Bella, professionale, oggi è impegnata anche nel sociale. Ecco cosa ci racconta. Conduttrice di Unomattina su RaiUno, come prosegue questa esperienza televisiva? Sono molto felice, la mia carriera nel mondo dello spettacolo mi sta dando molte soddisfazioni. Per me Unomattina è un programma importantissimo, ho imparato e sto imparando molte cose. Che progetti ci sono per il futuro? Insieme alle mie sorelle Elisa e Cosetta ho fondato “Life inside”, un’associazione benefica per aiutare chi soffre di autismo e di handicap. Abbiamo in previsione numerosi eventi che partiranno dal Veneto dato che la sede principale l’abbiamo aperta a Padova. Spero, quindi, in futuro di poter realizzare qualcosa di importante anche nel mia città, alla quale resto legatissima.

8

Qual è il suo rapporto con il Veneto? Anche se ora abito a Roma adoro il mio territorio. Per me dire Veneto è dire casa. Inoltre ho notato che noi veneti siamo apprezzati in tutt’Italia per la nostra tenacia nel lavoro, la nostra volontà ed onestà. Siamo per lo più persone semplici e concrete, qualità che trovo in effetti molto spesso tra i miei amici e colleghi veneti. Cosa le manca a Roma? Sicuramente i sapori di casa. Adoro i piatti veneti, ricchi e gustosi. Ma soprattutto la cucina di casa, quella di mia mamma, che prima ancora di riempirmi lo stomaco mi riempie il cuore... Sicuramente uno dei piatti che adoro è il baccalà ma anche la tipica gallina padovana mi piace molto.


gotha

news

Maestri di sci, che 2010!

Il principe Hubertus von Hohenlohe, austriaco con radici venete, ha presentato a Vienna il suo ultimo lavoro, il calendario 2010, dove protagonisti sono maestri e maestre di sci, fotografati “senza veli” nella valle di St.Anton in Austria per un calendario 2010 che fa sognare. Principe da parte di padre, discendente della famiglia Agnelli da parte di madre-la splendida Ira von Fustenberg- Hubertus, classe ’59, è nato a Città del Mes-

10

sico, ha vissuto a Cortina fin da piccolo e non di rado in provincia di Venezia. Parla cinque lingue, è un fotografo ricercato, inoltre è musicista e compositore, artista, golfista e anche campione di sci. Parteciperà alle Olimpiadi di Vancouver. Dal 1982 al 2009 ha partecipato in rappresentanza del Messico a 4 edizioni dei Giochi Olimpici e a 12 Campionati del Mondo di sci alpino. Simpatico, affascinante, divertente, riscuote grande

successo tra il pubblico femminile, ma è da molti anni felicemente fidanzato con Simona Gandolfi, bolognese cugina di Alberto Tomba. Il calendario può essere acquistato a Cortina d’Ampezzo presso “Ski Service Savoia” , il nuovo negozio del cortinese olimpionico Edoardo Zardini (uno dei modelli del calendario…). Silvia Carraro


VERONA-VICENZA-PADOVA-MANTOVA-BRESCIA

11


gotha

Cortina Dolomiti fun club Inverno 2009-2010: augurando a tutti gli sciatori una stagione innevata almeno come lo scorso anno, ecco alcune chicche della splendida Cortina d’Ampezzo, che oltre a proporre un calendario ricco di eventi ed appuntamenti,tra arte, sport e mondanità, vanta alcuni dei circoli piÚ esclusivi, nati per gli amanti della montagna con molteplici passioni!

12 12


holiday

I meravigliosi mercatini fino al 31 dicembre

Profumo di cannella e di spezie, di legno di montagna e di vin brulè: con l’arrivo del tradizionale Mercatino di Natale a Cortina si respira tutta la magia dell’avvento. Tra le Dolomiti innevate, nel centro della conca ampezzana, dal 5 al 31 dicembre si ha l’occasione di passeggiare tra i mille colori di luci e addobbi provenienti dalle caratteristiche casette di legno che, lungo Corso Italia, espongono oggetti di artigianato, giocattoli per bambini e prelibatezze gastronomiche. Un’occasione per tuffarsi nella festosa e genuina atmosfera natalizia, lontano dalla calca della città, in cerca di idee regalo per

amici e parenti. O anche un piacevole pretesto per evadere dalla quotidianità, trascorrendo una giornata con i propri cari alla scoperta del fascino delle antiche tradizioni artigianali e della bellezza della Regina delle Dolomiti. Sotto il campanile quest’anno sono 21 le casette che vendono, in un clima di allegro folklore, prodotti fatti a mano, ricami, bigiotteria, oggetti in legno, ceramiche, vetri decorati, pizzi, candele multicolore e molte altre cose ancora. Un vero e proprio invito a portare nelle case il calore del Natale attraverso tante piccole, semplici, ma raffinate idee regalo.

Ph Stefano Zardini

gotha

13 13


Ph Stefano Zardini

gotha

Cortina

Cortina non è solo la Mecca degli sciatori: oggi vanta circoli prestigiosi, dal Cortina Car Club al nuovo Golf Club Cortina, che inaugurerà ad aprile ma il 27 dicembre apre la club house. Inoltre è l’unica città di montagna ad avere lo Yachting Club, che a gennaio presenta la gara di sci in Faloria.

Il presidente del Cortina Car Club Conte Umberto Marzotto consegna l’attestato di socio onorario al Sindaco di Cortina Andrea Franceschi

14

del Cortina Car Club vi è l’idea di proseguire nella costruzione di una rete nazionale e internazionale di appassionati di auto di qualità, il cui valore nel tempo punta a diventare anche di tipo promozionale per Cortina d’Ampezzo. Di club in Italia ne esistono tantissimi, ma il Cortina Car Club si distingue per finalità e modus operandi: riunire appassionati capaci di portare nella splendida cornice di Cortina d’Ampezzo esemplari veramente unici, organizzando eventi sul territorio in grado di divulgare la cultura e la conoscenza dell’auto e allo stesso tempo capaci di promuovere la città di Cortina, il luogo dove la cultura del bello e la bellezza della natura di fondono. Un viaggio che diventa incontro, raduni e occasioni di ritrovo che si trasformano in vacanze. Complice un progetto molto ben strutturato, il passaparola ha già iniziato il suo cammino e oggi si contano 65 associati provenienti da molte regioni italiane, tra cui Veneto, Lazio, Toscana e soprattutto Emilia Romagna.

Il vice-presidente del Cortina Car Club, il dentista bolognese Mario Caliceti, consegna l’attestato di socio onorario al Presidente della Gis Nicola De Santis Ph Stefano Zardini

Tutto nacque nel settembre del 2008 quando, in occasione della Coppa d’Oro delle Dolomiti, un gruppo di amici si ritrovò a bere un caffè alla pasticceria Lovat. Nacque lì l’idea di dar vita al Cortina Car Club, circolo esclusivo capace di fondere due comuni passioni: le auto e la splendida località ampezzana. La proposta, in realtà accarezzata da anni e lanciata dall’attuale Vice Presidente, Mario Caliceti, venne abbracciata con grande entusiasmo dal resto del gruppo. Da sfida nasce sfida: nel novembre 2008 gli 11 soci fondatori diedero formalmente vita al Club nello studio del notaio Raffaello Masi degli Uberti, a Bologna. Nel corso del mese successivo venne scelto il marchio, capace di richiamare la passione per la montagna e dare rilievo alla località di Cortina. A riprova dell’importanza che questo progetto ha per il Comune di Cortina d’Ampezzo è stato concesso l’utilizzo del logo di Cortina con lo scoiattolo. Presidente del Club è il Conte Umberto Marzotto, un ruolo che nessuno meglio di lui potrebbe ricoprire per l’esperienza e il profondo legame affettivo che lo lega tanto alle auto quanto a Cortina. Alla base

Ph Giacomo Pompanin

Cortina Car Club

Per maggiori info:

www.cortina-carclub.it Roberto Benelli insieme alla moglie Patrizia e ad alcuni amici, tra cui Fabiana Balestra.


gotha

Cortina

Ski Yachting Club L’appuntamento è di quelli da non mancare e come tale è già da tempo segnato nell’agenda di moltissimi velisti amanti della neve e di tutto ciò che ha il sapore della competizione anche lontano dal vento. Dal 28 al 31 gennaio torna, con una formula ulteriormente rinnovata, l’edizione 2010 dello Ski Yachting, la sfida combinata sci / vela che porterà nella conca ampezzana alcuni tra i migliori campioni della vela italiana e amici di diversi Yacht Club stranieri: Royal Thames, Royal London Yacht Club, Yacht Club de Monaco, Yacht Club de Courchevel, Hall Harmony Antigua Yacht Club, porteranno a Cortina i propri guidoni sociali per unirsi allo Yacht Club Porto Rotondo, Yacht Club Costa Smeralda, Yacht Club Sanremo, Fraglia Vela Malcesine , Fraglia Vela Torbole, Yacht Club Punta Ala Compagnia della Vela Venezia ed al Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle per un confronto che si preannuncia serrato ed appas-

sionante giocato tutto sul filo dei centesimi. La gara di sci di regolarità’ verrà organizzata dal centenario Sci Club Cortina d’Ampezzo con l’ausilio della locale Associazione Cronometristi Cortina e svolta sulla pista dei Tondi del Monte Faloria. La combinata di sci/vela sarà in collaborazione con la Classe Internazionale Melges 24 e i loro armatori e team. Lo Ski Yachting 2010 porterà la firma prestigiosa di alcuni importanti partner che hanno voluto anch’essi essere presenti a Cortina contribuendo in maniera determinate a fare di questa edizione certamente la più spettacolare delle sfide Ski Yachting organizzate dallo Yacht Club Cortina d’Ampezzo. Tutti gli amanti del “terzo tempo” troveranno ospitalità nella Club House del Palace Hotel Cristallo. Per ogni ulteriore informazione: www.yachtclubcortina.it www.melges24.it

E’ sempre più Snow Kite Kite4freedom-Cortina Snowkite School propone agli amanti del brivido sulla neve l’ alternativa “estrema” allo sci e allo snowboard: lo SNOWKITE. La peculiarità è quella di farsi trainare dal kite (aquilone) sulla neve utilizzando come motore il vento. Per fare tutto ciò si può utilizzare lo snowboard o gli sci. (Per i principianti si consiglia sempre gli sci). Niente skipass da pagare, né code da fare. Solo la libertà di salire e scendere le pendici nevose grazie all’aiuto dell’aquilone. La scuola con sede operativa a Passo Giau è aperta dall’8 dicembre al 15 aprile, e propone corsi singoli e collettivi per tutti i livelli, oltre ad organizzare stage ed escursioni su richiesta ed offrire il servizio di kite-rental. Il kite-rental, ovvero il noleggio del kite, è indirizzato a tutti coloro che già praticano kitesurf e che senza saperlo... sono già pronti per lo snowkite! SILVIA CARRARO Info corsi: www.kite4freedom.it

16


gotha

charity

VIP… sul green!

Domenica 15 novembre si è svolta presso il golf club Frassanelle il primo Trofeo di golf firmato Gotha. Una gara di beneficenza organizzata dal nostro team, a favore dell’associazione “VIP- Viviamo in positivo”. Grazie ai numerosi sponsor.

18

Sopra: Roberto Fabris e Maria Agostini premiano i vincitori. Sotto: I medici del sorriso con Giacomo Agostini e Silvia Carraro

Oltre 100 i partecipanti da tutto il Veneto, dalla Lombardia e dall’Emilia. Un po’ assonnati, ma molto agguerriti, già alle 8.30 di mattina, sono arrivati i partecipanti nello splendido golf di Frassanelle, qualche preparativo tecnico e via con la gara. Alla buca 9 un ricco drink li aspettava nel sottoportico della club house, e poi nuovamente a giocare all’insegna di “vinca il migliore!”. Tantissimi i premi in palio, circa 50, per i migliori in campo e per i più fortunati in generale. Prima della premiazione cioccolata calda e castagne per tutti, e poi coppe e premi a volontà. A premiare i vincitori dei veri assi della velocità, quali il pluricampione del motociclismo Giacomo Agostini e la moglie Maria, e l’ex pilota F1 Riccardo Patrese, quest’ultimo partecipante alla gara. Si sono aggiudicati il primo premio il veronese GianLuca Bolla e il modenese Giorgio Ferrari, per la seconda categoria hanno vinto i padovani Eugenio Grassetto e Franco Sabbadin, e premio per il 1° driving contest al giovanissimo Tony Bonsembiante. Tra i partecipanti da Verona Andrea Riello, da Treviso i fratelli Alessandro e Marco Fabrizio, il famoso imprenditore dell’in-

dustria casearia Mirko Giaveri, in squadra con l’amico Alfonso Telese, da Padova l’attuale vice presidente Confindustria Veneto Luca Barbini, in coppia con il giornalista di Rete 4 Paolo Brinis, e ancora gli imprenditori e amici del gruppo Gotha Federico Dubbini, Giancarlo Giacomello, la golfista-amazzone Francesca Accordi, i fratelli Alberto e Roberta Gerardi, Liliana Carraro e Giorgio Bonsembiante, gli inseparabili Alvise Arvalli e Filippo Tosello. Sono stati premiati inoltre i “più positivi”, e Premio “fedelissimo lettore di Gotha” alla simpatica Elisabetta Fogarollo.

Ricccardo Patrese, Giacomo Agostini premiano Tony “Tigre” Bonsembiante.


NUOVA VOLVO XC60 CON CITY SAFETY DI SERIE

Tua a 35.500 €*

Nella vita c’è molto di più di una Volvo. Ecco perchè guidi una

Versione 2.4D 175 CV DRIVe Manuale, consumo ciclo misto (l/100Km): 6,0 Emissioni CO2 (g/Km): 159.

Via Uruguay 27 - Uscita Padova Est Padova

*Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Le immagini potrebbero non corrispondere ai prodotti in offerta. Offerte valide fino a esaurimento stock. I prezzi pos sono subire variazioni nel caso di eventuali errori tipografici o modifiche alle leggi fiscali. Spese di istruttoria escluse. Messa su strada compresa; spese per accessori e IPT escluse. Per tutte le condizioni economiche e contrattuali consultare avvisi e fogli informativi a disposizione della clientela presso la concessionaria.

La Concessionaria VOLVO a Padova e Mestre

VOLVO XC60 Volvo. for life

MONDIAL CAR PADOVA

MONDIAL CAR MESTRE

T 049 8994428

T 041 5319660

Via Orlanda 8/F - Strada Aeroporto Mestre

e-mail: info@grupposilva.it


gotha

charity Ore 18.00 premiazione

Ore 15.00 si brinda al “Nearest to the pin

Ore 16.30 cioccolata e castagne Ore 8.30 la partenza

Gotha ringrazia: Giaveri formaggi, Bellini Canella, vini La Bertola, P&P Gallery, Al Duca d’Aosta, Pavin Luxury Goods, Boutique First, Gio Più, The Cross, Victoria Couture, Royal Cashmere, Maison 78, Antonino Valenti, Ad Dal Pozzo, Biagiotti Home, F++R, Roche Bobois, Vip Time, Santandrea 19, Hotel Mediterraneo- Jesolo, Hotel President- Abano, Vitti Feria Contin, Roberto Callegari Gioielli, Zulian Profumerie, Boutique Hermes- Padova, Technogym, Infiniti, Palestre Show Club di Padova, Safilo Group. Il ricavato è stato devoluto all’associazione “Viviamo in positivo”, i “medici del sorriso” che portano allegria presso le corsie degli ospedali pediatrici e geriatrici. 20


Auguri di un fiorito 2010!

Via Dei Vivai, 6 35020 SAONARA (Padova) Tel e Fax 049 8791098 www.bordingarden.it info@bordingarden.it


gotha

sport

Il cavaliere Juan Carlos Garcia

I grandi dell’ippica a Fiera Cavalli Anche Nina Senica a Fiera Cavalli

Una kermesse dai grandi numeri quella di Fiera Cavalli edizione 2009.Crescita del 3% rispetto all’edizione dello scorso anno. Oltre 700 gli espositori il 12% dei quali provenienti da 25 Paesi, su una superficie complessiva di 350mila metri quadrati, 2.500 soggetti di tutte le razze equine e 920 giornalisti. Successo per Jumping Verona, tappa ufficiale della Rolex FEI World Cup™, e per i concorsi ippici, a cui hanno assistito più di 11mila persone, il 40% in più del 2008. Risultati positivi anche per il gala Horselyric, il Villaggio delle tradizioni e il Villaggio del Bambino. Il presidente di Veronafiere Ettore Riello ha affermato:

22

Dal cavaliere Juan Carlos Garcia a Varenne, cavallo mito di tutti i tempi.

“Abbiamo superato i numeri dello scorso anno, a conferma dell’importante ruolo giocato da Fieracavalli a livello mondiale. Merito degli sforzi e dell’impegno dell’azienda, che ha saputo costruire contenuti che il pubblico ha apprezzato. Ringraziamo le istituzioni, gli enti e le associazioni, il ministro delle politiche agricole Luca Zaia, il sottosegretario alla Salute Francesca Martini e il sottosegretario all’Economia e finanze Alberto Giorgetti per l’attenzione che hanno avuto verso la Fiera”. Alla rassegna veronese ospite anche il campione dei campioni, l’indimenticabile Varenne, figlio di Waikiki Beach. Varenne oggi in

razza, è campione di incassi anche nelle monte (il suo tasso da monta si aggira intorno ai 15mila euro)... La Jumping Verona è stata vinta dal fuoriclasse inglese Michael Whitaker, seguito dal tedesco Gilbert Bockmann, il francese Kevin Staut, campione d’Europa in carica, e migliore azzurro Natale Chiaudani, giunto quinto. Ottima anche la prestazione nella giornata di sabato 7 novembre del talentuoso Juan Carlos Garcia, nato in Colombia naturalizzato italiano, uno dei più noti cavalieri del circuito mondiale, che si è aggiudicato la medaglia d’argento in sella a Moka de Mescom. SILVIA CARRARO


Giuseppe Zaccaria Il nuovo rettore dell’Università di Padova per il quadriennio 2009-2013 si racconta.

Ha preferito la cattedra al tribunale. C’è stato un incontro che ha determinato questa scelta? Il giurista e filosofo Enrico Opocher. Purtroppo non ho nemmeno una foto con lui, eppure è stato il mio maestro più grande. Mi ha insegnato il gusto per la libertà e l’amore devoto con cui servire l’Ateneo. L’altra persona da cui ho imparato molto è Paul Ricoeur, uno dei filosofi contemporanei più importanti. Senza investimento sulla conoscenza non c’è futuro, invece al Parlamento si discute di tagli ai bilanci... Il fondo di finanziamento ordinario dello Stato prevede per Padova 300 milioni di euro. L’ultima manovra finanziaria, tuttavia, ha ridotto il fondo del 10% a livello nazionale. Gli effetti arriveranno anche sulla nostra Università. Pensi che la spesa pubblica italiana per l’istruzione universitaria è dell’1,6% della spesa pubblica totale, contro la media europea del 2,8% e la media Ocse del 3,1%. Questo fa capire che l’Italia è a livelli minimi. Come si sta organizzando l’Università per preparare managers che sappiano gestire economia e necessità ambientali? La nostra facoltà di economia è “giovane” ma ha già dato ottimi risultati. Nel ranking nazionale 2006/2007/2008, è stata valutata la migliore d’Italia. Per quanto riguarda l’ambiente abbiamo 13 facoltà tematiche analizzate da molti punti di vista scienze, agraria, ingegneria suolo, prevenzione fenomeni naturali, temi chiave per il futuro. Come siamo piazzati a livello europeo? L’Università di Padova da sempre ha avuto nell’Europa il suo punto di riferimento e ancor oggi siamo solidamente inseriti nella ricerca in-

24

ternazionale. Si tratta ora di compiere un passo ulteriore che ci porti a migliorare decisamente il posizionamento internazionale e la capacità dell’Ateneo di attrarre studenti e docenti, tornando idealmente alla “stagione d’oro” del Cinquecento, quando Erasmo da Rotterdam giudicava quella di Padova come “un emporio fornitissimo e celeberrimo delle migliori discipline. I tre obiettivi più importanti del suo mandato? Essere amato, grazie al mio impegno, alla mia dedizione e al mio disegno strategico. Essere giudicato coerente con le mie idee. Far diventare la nostra università di Padova un Ateneo più giovane e più sano. La ricerca continua ad appassionarla? Non ho mai smesso di farlo. Spero di morire da ricercatore e da studioso, perché ricercatore e studioso sono nato. Riesce a coltivare altre passioni? Amo l’arte, anche se non mi sento un grande intenditore, nutro comunque interesse per tutte le espressioni di questo genere. Lei ha girato molto per lavoro, se potesse scegliere dove le piacerebbe abitare? Non ho dubbi: Parigi, la trovo meravigliosa. Cosa le piace di più fare nel tempo libero? Mi piace la bicicletta e adoro camminare in montagna, assieme a mia moglie Bianca che è una fisica esperta in radiazioni ed è stata per tanti anni all’Agenzia Regionale per l’ambiente. Ho anche una figlia Serena, laureata in Sharia Islamica, ha appena vinto la settima edizione del Premio “Pietro Conti” della regione Umbria, per la sezione “Studi e Ricerche”, con lo studio su “Minori stranieri non accompagnati, tra diritti e beneficenza”, io sono stato l’ultimo a saperlo…e poi mi piace dedicarmi alla mia adorata nipotina Ester. SILVIA CARARRO

akov

Jacopo Foratti e Filippo Motta con Prim

Primakov e la delegazione russa hanno incontrato gli imprenditori veneti la seSi è conclusa sabato 7 novembre con ento rtim Dipa dal ata nizz orga Gala di rata .I.) la (D.G O AR.C Giovani Imprenditori di RU.M Evcapo a con a russ one visita della delegazi della te iden Pres akov Prim vic genij Maksimo FedeCamera di Commercio e Industria della stro Mini e stro razione Russa, già Primo Mini deAcca dell’ ico dem Acca degli Esteri nonché a, Russ ne razio Fede della nze mia delle Scie e della sion occa in va Pado di città della te ospi italiana presentazione della pubblicazione sione, occa te rtan impo L’ . del suo ultimo libro po Jaco e ta Mot po Filip da o come dichiarat D.G.I. di del i onal nazi bili onsa Resp tti, Fora a aperRU.MAR.CO, ha costituito una prim cato di mer un o vers tori tura per gli imprendi erose Num o. russ lo quel e com o primo pian te vene sono state le aziende e le imprese il nte dura ro cont che hanno partecipato all’in il con to diret quio collo un quale hanno avuto o strat dimo è si e qual il , akov Prim Presidente ofonfavorevolmente colpito. Sono state appr ato merc al ente dite varie tematiche relativam di de azien re nost le per à russo e alla possibilit parin li, toria endi impr etti prog realizzare dei nazioticolare in vista del primo forum inter ani Giov tra O AR.C nale organizzato da RU.M itori rend Imp ani Giov e ni Imprenditori Italia al World Russi che si terrà il 6 Aprile prossimo Trade Center di Mosca.


Santandrea 19 Via S. Andrea, 19 - Padova tel: 049 8761218

Ph Adphoto

Una foresta di

cristallo

Sembrano uscite da una favola le vetrine della boutique Santandrea 19 che tra brillanti decorazioni natalizie e raffinati articoli per la casa, arreda qualsiasi ambiente con gusto. A metà strada tra fiaba e realtà gli allestimenti del negozio Santandrea 19 sono pensati per rievocare un romantico paesaggio natalizio tra boschi ghiacciati. Sfavillanti fiocchi di neve intrecciati a gocce di cristallo scendono dai bianchi alberi di nocciolo che decorano le lussuose collezioni per la casa scelte dalla titolare Guendalina Ferlin frutto di mesi di ricerca per questo Natale 2009. Tutto all’interno della boutique segue un filo conduttore che si contraddistingue per l’eleganza pura dei suoi pezzi e l’eccellenza della lavorazione artigianale. Alcuni dei nuovi protagonisti sono le ceramiche argentate di Memento, i profumatori per l’ambiente di Lampe Berger, realizzati su disegno anche di grandi artisti, i complementi per la tavola in feltro colorato firmati Hey-Sign, le candele esclusive a forma di “boule de roses” di Point a la Ligne e l’elegante posateria di Bugatti e Sabre. Ogni articolo è scelto con gusto e stile per poter ricreare nella propria casa un ambiente elegante e moderno, dallo stile unico ed accogliente. Santandrea 19 presenta inoltre per la prima volta in Italia dopo il negozio monomarca di Milano, la linea di Ralph Lauren Home che contempla cornici porta foto, candele profumate basiche e “limited edition”

che ricreano delle suggestive fragranze natalizie alla cannella, mitici plaids in lana col simbolo del cavallino stampato,porta candele in cuoio e metallo che sottolineano in maniera evidente la forte sinergia presente tra moda e design. Obiettivo primario di Santandrea19, situato nel centro di Padova nell’omonima via, è di realizzare un vero total look per la casa partendo dalle tovaglie per apparecchiare la tavola elegante o da tutti i giorni (Fabbrica del lino, Tessilarte, Garnier Thiebaut), alle linee per il letto (Malo casa,

Fabbrica del Lino) e per il bagno (Fabbrica del Lino e Malo) composte da morbidissime spugne di cotone e asciugamani di lino e dai ricercatissimi accessori per il bagno, completamente personalizzabili da abbinare a vasi, piatti, bicchieri, argenteria, candele e tanto altro creando un servizio completo per i clienti ed i futuri sposi. Uno spazio unico, inconfondibile per stile, forme e linearità dove tutto rappresenta un vero e proprio lifestyle. KATIA ROSSI

25


daniela r

DANIELA R 345 3330482 dare@fastwebnet.it www.danielar.com

quando la creatività diventa arte

Salmoiraghi e Viganò Dopo il restyling la riapertura a MIlano.

La creatività di daniela r è il suo sogno che si realizza, è la sua fantasia che si libera e prende forma nei suoi bijoux: bastano delle belle pietre naturali, o un cammeo, un pendente prezioso o qualche nuovo materiale, e il gioco è fatto. Ed ecco allora il sogno che diventa arte, l’arte di saper immaginare e realizzare le sue collane, i suoi orecchini o le sue borse, scegliendo le pietre più giuste, i dettagli preziosi più originali, combinando accostamenti cromatici stravaganti. Ed oltre al momento creativo, Daniela, Dany per le amiche, ricerca l’ indescrivibile piacere di sapere che chi indosserà le sue cose capirà quanta passione sia racchiusa in ogni singolo oggetto, sempre esemplare unico. I suoi bijoux sono sempre nuovi, mai comuni, come i suoi simpatici accessori, perchè Daniela ha imparato a valorizzare l’unicità di ogni donna che vuole sentirsi coccolata e soddisfatta dalla sua scelta. “daniela r”, il suo marchio, è un’attività iniziata per gioco, qualche anno fa, prima provando ad eseguire bigiotteria semplice, con talento e

tanta manualità, utilizzando materiali meno costosi, frequentando fiere di settore, corsi di infilatura e di conoscenza delle pietre naturali, poi impiegando componenti ricercati e più preziosi, cammei, pendenti di giada o ametista incise, perle e coralli naturali. Nascono così questi accessori con quel quid in più, fatto di personalità e buon gusto, sempre al passo con la moda del momento. Daniela ama particolarmente gli orecchini chandelier, rivisitati con colori e materiali sempre nuovi: granate, zaffiri, rubini, smeraldini abbinati a perle ed argento, catenine a rosario lunghe e corte molto attuali e richiestissime, che già da qualche anno sono presenti tra le sue creazioni. Tutti oggetti da indossare nel quotidiano, che lei crea pensando a se stessa, a volte per osare un po’ di più, magari con un orecchino più vistoso, per farsi ammirare anche senza l’occasione speciale. Questa è daniela r, una come tutte, niente di più. FRANCESCA DOLCETTA

riaperUn grande evento per inaugurare la ghi e oira Salm iali occh di tura del negozio Dino o ovan pad itore rend imp dell’ Viganò nda, ’azie dell Tabacchi. Fiore all’occhiello San a to etta prog , questo storico negozio amun in offre no, Mila di e Babila nel cuor de vabiente futuristico non solo una gran un con vista rietà di occhiali da sole e da ari chin mac con he servizio di visite oculistic ibiposs la e anch ma , ione di ultima generaz un’ora lità di avere occhiali da vista pronti in rio rato labo sola, grazie alla creazione del ata inizi è ta sera La . all’interno della struttura ecipato con un aperitivo a cui hanno part e dal anch nti enie prov lità ona pers alcune cipi Prin i cui Veneto e personaggi illustri tra con ua Cap di a inell Savoia, la Contessa Mar Ordine il marito Umberto ambasciatore dell’ il Preza, Sfor io Briv a ches Mar la a, di Malt e le lie mog la fetto di Milano Lombardi con iali. occh di nde azie principali cariche delle una con luso conc è si nto E per finire l’eve cena al prestigioso ristorante Gold. Marta Linetti

tto di Milano Dino e Clelia Tabacchi con il Prefe lie mog e i bard Lom io Gianvaler

26


PASTICCERIA RACCA Via Calvi Pietro Fortunato, 8 Tel. 049 8759855 www.coutureraccachocolate.com

Ph DPhoto

Natale è Racca

Natale è alle porte... della Pasticceria Racca. La passeggiata quotidiana nel centro storico di Padova, si concede una pausa nel piccolo tempio del gusto e della raffinatezza di Gianni Zaghetto e Monica Lazzarini. Marchio storico della pasticceria padovana fin dal 1933, Racca è stato rilevato dalla coppia negli anni ‘90, e da allora conferma e rinnova la propria missione: essere il punto di riferimento per una clientela raffinata ed esigente, che ama il bello e il buono. Gianni Zaghetto è un maitre chocolatier che coniuga nelle proprie creazioni la tradizione e l’innovazione, in un equilibrio sensoriale sorprendente. Difficile rimanere “a bocca asciutta” nella varietà di gusti ed abbinamenti, declinati in torte e praline, e presentati in porzioni e confezioni adeguate allo “sfizio d’impulso” ma anche

al consumo conviviale. Monica Lazzarini affianca il marito Gianni con altrettanta maestria: a lei si devono il servizio ineccepibile, caldo e accogliente, lo studio e la realizzazione delle preziose confezioni e decorazioni, realizzate con materiali pregiati come il cachemire e il visone, accompagnati da argenti Sheffield e brillanti cristalli e porcellane. E’ un Natale da scoprire, quello di Racca, un invito a concedersi un piccolo regalo, una coccola dell’anima, con la sottile sensazione che sia stata creata solo per noi... KATIA ROSSI

27


Stile easy chic

Atmosfere romantiche nella boutique Malvestio.

Laboratorio sci www.laboratoriosport.com L’offerta dell’attrezzo e dell’accessorio per soddisfare tutte le esigenze dello sci.

Malvestio Via Santa Lucia 50 - Padova Tel. 049 9815423 Tante idee per essere eleganti anche sottozero, per affrontare l’inverno con allegria, con abiti sfiziosi e capi originali. La boutique Malvestio propone maglioncini e giacche in cashmere morbide come nuvole o abitini in raso o velluto color glassa. I cuoricini sono il fil rouge su cappelli, guanti e sciarpe mentre il materiale prediletto è la maglia, sofisticata e giocosa con cui si realizza e personalizza ogni tipo di accessorio, anche le pantofole, solo su ordinazione. Colori che spaziano dal blu profondo mischiato al verde inglese, oppure il beige sciolto in rosa. I materiali vantano un allure preziosa: velluti di

seta, cotoni caldi e comodi, giubbetti in pelle e soffici pellicce. I capispalla sono adatti alla città come alla montagna, lo stile sportivo e easy chic è arricchito da dettagli fashion. Tantissime le idee anche per regali speciali, come i sofisticati cerchietti abbinati a bracciali ed orecchini, le simpatiche borse realizzate in cashmere o in pelle oversize, i grandi foulard vintage, le vistose collane e le divertenti stole che si trasformano in sciarpe eleganti. Ogni capo è scelto con cura e passione dalla titolare Alessia Binato che propone uno stile romantico e glamour. Augurando a tutte un Buon Natale!

io per • L’offerta dell’attrezzo e dell’accessor sci. dello soddisfare tutte le esigenze le ca• L’assortimento completo di tutte ei aver per to testa e o scelt sci tegorie di agli o and prodotti più affidabili. Partecip blico stages di prova e testando tra il pub i mio liam sceg ori sciat di più eterogeneo mardei i zion colle nelle sci di elli gliori mod ati tratt chi dalla • Il reparto gara con gli sci provenienti colla cui con nde azie produzione WC delle i otat pren re esse ono poss che sci , boriamo sulla iglio da noi. Un plus arricchito dal cons cità misura e il modello più adatto alle capa di ogni agonista. ed il • Folgorati dal freeride l’assortimento noleggio di sci freeride freestyle. tutti, • Gli scarponi personalizzati per ta. onis dall’amatore all’ag per• Gli scarponi top-race godono delle tari e sonalizzazioni più accurate con plan dello con gli adattamenti particolareggiati scafo. a con • La gamma degli attrezzi si complet da sci, l’accessorio più ricercato, i bastoncini i guanti gara, i caschi e le protezioni. LABORATORIO SPORT Via Paisiello, 7 - Padova Tel. 049 8641099 www.laboratoriosport.it Dal lunedì al venerdì dalle 16:00 alle 21:00 ed il sabato dalle 15:30 alle 19:30.

28


ZULIAN profumerie Padova Galleria Ezzelino, 4 Tel. 049 8750538 Via del Vescovado, 52 Tel. 049 650123

Zulian profumerie propone una vera “galleria olfattiva”

Profumeria artistica All’interno dell’elegante profumeria Zulian, in pieno centro storico patavino, é stata creata una vera e propria “galleria olfattiva” dove ognuno può individuare il suo profumo tra le note uniche ed esclusive di alcune delle più prestigiose “maisons” della profumeria artistica, in particolare: Biehl, Caron, Jean Charles Brosseau, Mark Birley, Mona Di Orio, Andy Tauer, Michallef, Susanne Lang, Memo Paris, Gardenia Isabey, Claudie Pierlot, Heeley, Pecksniff’s, Laboratorio Olfattivo, Sigilli, Odori-Profumo di Firenze, Ineke e Georges Feghaly. L’interesse per la realtà olfattiva non poteva trascurare il mondo della casa per rendere unico il proprio spazio con prodotti che uniscono all’elegante design l’altissima qualità di particolari fragranze per ambiente, come Linari e Officina Delle Essenze. Il settore dedicato alla cosmesi offre una selezione accuratissima di prodotti innovativi caratterizzati da qualità e unicità: Stemcell si basa sulla riattivazione delle cellule dormienti della pelle tramite l’utilizzo di cellule staminali di origine vegetale; Cinq Mondes, specialista in Spa, propone le sue «Recettes de Beauté du Monde»®,

una selezione di cosmetici naturali; Révive cura la pelle agendo a livello molecolare in modo unico per ciascun individuo per una rapida ventata di giovinezza. Per il make-up viene proposta l’altissima qualità dei prodotti di Jane Iridale a base di minerali micronizzati con vitamine e antiossidanti, per l’uomo gli accessori e i prodotti per la rasatura The Art Of Shaving che appartengono ad una prestigiosa ed esclusiva linea statunitense per barberia. Particolare attenzione è rivolta ai capelli e alla cute: trattamenti curativi naturali e genuini, quali Philip B e Opalis, facilitano il riequilibrio dei capelli danneggiati e delle anomalie del cuoio capelluto. Ed infine un’accurata scelta di bijoux illumina le vetrine di Natale per regali ricercati, unici e particolari come le creazioni di Centopercentocachemire, con cristalli Swarovski e lana cachemire; i cristalli Swarovski che ritroviamo anche in Plexilandia, questa volta uniti al plexiglass; e ancora l’argento, le perle naturali e le pietre dure di Gioie & Co; i gioielli per il corpo di Elle Bj realizzati in vetro di Murano; i bijoux artigianali di Deca Creazioni; infine lo stile inconfondibile di Airoldi.


Ph Nicola Fossella

Elisabetta e Paola Callegari

Perfect Timing Andrea e Giuseppe Callegari

Non solo oro. Il vero trend innovativo nella gioielleria più esclusiva oggi è costituito da materiali altamente innovativi e tecnologici, quali zirconio e titanio, per montature del peso di una piuma, che danno vita a collane, orecchini e bracciali di grande valore e al tempo stesso leggerissimi. Nuovi materiali per enfatizzare pietre rare e inconsuete, quali diamanti dalle gradazioni e taglio esclusivo, perle rosa, smaraldi e zaffiri particolarissimi, acquistati da Giuseppe Callegari nei suoi viaggi nel mondo. Una collezione che ha debuttato in anteprima a Padova, che rispecchia la filosofia della gioielleria fondata da Giuseppe Callegari nel 1909, presentata successivamente a Milano. Un omaggio che il marchio Roberto Callegari ha dedicato ai propri clienti venerdì 20 e sabato 21novembre,

30

Le novità nel mondo della gioielleria internazionale presentate a Padova da Roberto Callegari

presentando per la prima volta pezzi dedicati al mercato di New York e Parigi. Un doppio appuntamento per gli appassionati di pezzi unici e orologi. Alle ore 18 un numero selezionatissimo di clienti amanti di meccanismi di orologi è stato invitato per prendere parte ad un “viaggio alla scoperta di una delle più affascinanti complicazioni dell’Arte Orologiera”, una spiegazione del metodo Tourbillon, il meccanismo più affidabile e perfetto al mondo, tenuta da Claudio Angè, brand Manager Italia del marchio Jaeger Le Coultre, e da un maestro orologiaio di Ginevra. Presentate inoltre le collezioni Baume et Mercier, Omega e Vacheron Costantin.

creativo della famiglia dall’estro inquieto”, che propone pezzi unici non riproducibili. Una panoramica mozzafiato, dall’anello a fiore con perla Conch, che nasce nei mari caraibici, mille volte più rara della perla naturale bianca, al pendentif porta da borsetta portaprofumo composto da oltre mille zaffiri rosa e azzurri con all’interno portagocce in cristallo di rocca, alla collana di brillanti taglio briolet con orchidea in titanio azzurro. Una esaltazione delle bellezze della natura riprodotte con pietre preziose e materiali altamente tecnologici che affiancano e in alcuni casi sostituiscono l’oro, per effetti innovativi altamente creativi.

Dalle 19 i protagonisti sono diventati i gioielli disegnati da Giuseppe Callegari, terza generazione del brand, colui che è considerato il “designer

A fare gli onori di casa Roberto Callegari, la moglie Marisa e i quattro figli: Andrea, Elisabetta, Giuseppe e Paola.


Barbara Carron, vice presidente Calcio Padova

Marisa Callegari con il figlio Giuseppe ed un ospite

BOUTIQUE ROBERTO CALLEGARI Via Davila, 2 - Padova Tel. 049 8763131 www.robertocallegari.it

event

Evento in collaborazione con

gotha

I coniugi Giaretta brindani con Roberto Callegari

Momento della spiegazione del metodo Tourbillon, il meccanismo pi첫 perfetto al mondo

31


25 anni di Gioie La Gioielleria “Le Gioie del Corso” festeggia i 25 anni d’attività scanditi tra luminose soddisfazioni e preziose passioni. Non è certo passato inosservato il 25° compleanno della storica gioielleria situata nel cuore di Padova. Per l’occasione le luminose vetrine regalano preziose emozioni, magiche ed eteree. Le Gioie del Corso ricorda le tante collezioni di questi anni divise tra mito e realtà, con pezzi esclusivi dedicati alla femminilità di cui il gioielliere Paolo Piovan si fa il narratore incantato sul filo delle più eccezionali collezioni di pietre e perle. Pezzi unici, incantevoli e misteriosi che esprimono una fusione magica tra grinta e spirito romantico. “Ogni gioiello proposto nella nostra boutique si è sempre ispirato al concetto di unicità - raccontano Paolo e Maria Luisa Piovan - come elemento essenziale che caratterizza e distingue la donna che lo indossa”. I gioielli proposti dalla boutique hanno spesso forme grandi, voluminose, ma allo stesso tempo armoniose e dall’effetto “leggero”. Un gioiello che esalta l’eleganza e la bellezza. Le nuove proposte sono scintillanti come il Natale, dove tra ciondoli, orecchini, anelli, gemelli, si può trovare un dono prezioso. Katia Rossi

LE GIOIE DEL CORSO Corso Garibaldi 2 - Padova Tel. 049 8750709 www.paolopiovan.com


VIDEOLOOK Via San Clemente 9/19 - Padova Tel. 049 8758917 www.videolookpadova.it info@videolookpadova.it

shopping

gotha

Candidi giacconi, caldi e leggeri, ricami delicati come cristalli di neve ed abiti sofisticati dai colori glaciali. La boutique VideoLook veste di glam questo Natale e propone eclettiche collezioni invernali con abiti, capispalla e tanti accessori per ripararsi dal freddo con stile e seduzione. Con grande professionalità lo staff della boutique segue ogni cliente con dedizione proponendo un look essenziale, ma dai dettagli preziosi. I capi di questa

Magiche vetrine da

VideoLook

A Natale come non mai le vetrine della boutique in Via San Clemente affascinano per eleganza e classe. Nello stile delle collezioni proposte per quest’ inverno 2010.

stagione puntano sui colori moda del momento ed alternano tessuti ricercati con dettagli di luce. Gli accessori propongono una cool couture dove sciarpe, guanti e cappelli richiamano tanta voglia di calore da abbinare a stilose borse, scarpe o cinture da poter utilizzare sia in montagna che in città. Insomma il freddo è arrivato ma VideoLook augura un caldo Natale a tutti! KATIA ROSSI

35


Un pomeriggio

speciale

Sabato 21 novembre la Galleria del Regalo ha invitato amici e clienti ad un appuntamento gustoso e conviviale.

Galleria del Regalo Via della Provvidenza, 7 Sarmeola di Rubano - Pd - Tel. 049 8976750 galleria@greggio.it

36

Un pomeriggio speciale all’insegna della gusto e dell’arte per la tavola quello realizzato all’interno della boutique Galleria del Regalo. A fare gli onori di casa Daniela Greggio, Laura Dalle Donne, direttore del negozio, lo staff, e Paola Viaro partner di Bradipo Travel. Dalle 16 croccanti biscotti di Biscotteria Bettina e cioccolata calda sono stati serviti ai numerosi clienti ed amici, immersi in un’elegante atmosfera natalizia. Fil rouge dell’evento sono stati gli articoli da regalo ed i complementi per la casa dalle linee classiche ma dal design innovativo. Come gli scenografici vasi in vetro di Venini, realizzati in edizione limitata e disponibili solo fino a fine anno, le preziose porcellane Villeroy&Boch per uno sfarzoso posto tavola, i preziosi decori dell’argenteria Greggio, le note sfavillanti dell’oggettistica di Dogale

Venezia ed infine l’argenteria Cesa 1882, per cui la presidente dell’ azienda Barbara Greggio ha ricevuto il premio per le aziende più storiche italiane, lo scorso 12 novembre dal presidente Confindustria Emma Marcegaglia. La Galleria del Regalo offre come nessun altro negozio un assortimento incredibilmente vasto di prodotti per la casa. Si può scegliere tra una gamma completa che spazia dagli strumenti di cottura agli utensili professionali, dalle stoviglie a tutti gli elementi per imbandire la tavola con eleganza. Si può trovare tutto ciò che si desidera e soprattutto un regalo utile ed originale per queste magiche feste. Dopo la cioccolata, happy hours con cocktail e aperitivi. Con il miglior augurio di Buon Natale a tutti! KATIA ROSSI


New style

L’antica gioielleria in Piazza delle Erbe festeggia insieme a tanti amici e clienti un restyling prezioso e innovativo. Modernità, preziosità e gusto del bello. Ecco le caratteristiche dominanti nei gioielli di Maurizio Mazzoni, estroso designer e titolare della storica gioielleria Vanotti, nota a tutti per la sua lunga tradizione padovana iniziata dal patron Gino Vanotti nel 1947. Quest’anno gli antichi spazi sono stati rimodernati con eleganza ed armonia ed hanno ospitato un’importante inaugurazione dove moltissimi amici e clienti hanno potuto ammirare in bacheca monili appartenenti all’archivio storico della gioielleria e preziosi contemporanei. Oggi ogni gioiello viene prodotto rispettando alti standard di qualità e abilità, caratteristici del designer e della gioielleria che supportano qualsiasi tipo di richiesta. Particolarmente ac-

cattivanti le prime creazioni di collane realizzate in metalli e pietre preziose abbinate ai nuovi gioielli, griffati con il logo dalla maison, freschi e moderni dalla sorprendente vitalità delle forme, il trionfo dei colori, l’audacia del design e capaci di trasmettere grande energia. Perle e diamanti dominano su tutto, punteggiati da pietre colorate e sottolineati da decori luminosi, intensi, soprattutto per bracciali, orecchini ed anelli. Le creazioni della gioielleria Vanotti sono molto apprezzate e note nel Veneto merito di tanti anni dedicati al mondo dell’alta gioielleria con amore e tanta passione.

Gioielleria VANOTTI Piazza delle Erbe, 12/14 Padova Tel. 049 8750884

Katia Rossi

Maurizio Mazzoni con la figlia

Maurizio Mazzoni con Paola Zillo

La testimonial Sandy indossa un gioiello storico della maison

37


OTTICA MAX Via Dante, 57 - Padova Tel. 049 8753565 info@otticamax.it

Il noto negozio Ottica Max è specializzato in piccoli capolavori di alta tecnologia realizzati in materiali classici o ultramoderni,con linee del passato rivisitate o tendenze completamente nuove, per uno sguardo unico ed originale.

Occhiali Mania Ispirata alla passione per ciò che è bello, Ottica Max è la risposta creativa ad un sogno sinonimo di montature da vista e da sole. Donata Bino è sempre attenta al particolare, ricerca soluzioni luxury e originali per un pubblico particolarmente esigente. Il risultato di questa ricerca si traduce poi in un occhiale di grande qualità e con uno stile ben delineato, che mira ad esprimere il proprio modo di essere. Non un qualunque modello quindi, perché un paio di occhiali non sono mai soltanto un dettaglio. Le collezioni

di Ottica Max si basano su soluzioni accattivanti sia per la donna che per l’uomo. Se si ama non passare inosservati quest’ottica, in centro a Padova, offre molte alternative con modelli d’alta moda che si caratterizzano per l’abbinamento di metalli preziosi, il tipo di eleganza ed il design innovativo. Tutto è molto ricercato come i modelli in titanio di Philippe Starck e Alain Mikli per coloro che necessitano di montature resistenti ma anche estremamente leggere sul viso. Molte le linee particolari che permettono di spaziare

creativamente, offrendo quindi toni e finiture decisamente inusuali, come Lafont, J.F. Rey, Anne & Valentin, Kirk Original, Bellinger ed Italian indipendent. Per chi invece è alla ricerca di montature molto sottili e leggere si possono trovare gli innovativi modelli di Ic!Berlin, Oliver Peoplese e Silhouette. Inoltre originalissima è una collezione di occhiali da sera con le decorazioni in Swarovski che abbinano l’alta gioielleria ad un design molto glamour. Katia Rossi

Donata, Elisabetta e Monica augurano un Felice 2010 a cliente ed amici

39


Un altro punto di vista

“Se la realtà fosse apparente? Se la verità fosse nascosta?”. L’artista Raffaello Ossola ci porta a riflettere utilizzando la pittura nella galleria d’arte contemporanea di Anna Breda.

Prospettive alterate, capovolgimenti surreali, costruzioni architettoniche che ricordano le piramidi Maya, sono gli elementi che Raffaello Ossola usa per far entrare lo spettatore nelle sue visioni “oltre il tempo e lo spazio” e per provocare con la “sua figurazione” surreale. Nel presentarlo durante il vernissage la gallerista d’arte Anna Breda lo ha definito “un accanito viaggiatore”. Infatti nella sua vita ha spaziato tra Grecia, Medio Oriente,Copenaghen e Londra, lavorando ala-

40

cremente nella sua ricerca pittorica. Nasce a Locarno nel 1954 e si diploma alla scuola d’arte di Lugano. Espone a Padova, San Gimignano, Positano, Capri, Heidelberg, Ottawa, Dubai e Milano, città che lo conosce soprattutto attraverso la particolare collaborazione con Samuele Mazza, mente creativa del Marchio Visionnaire Design del Gruppo Ipe Cavalli di Bologna e Visionnaire Milano. Katia Rossi


P&P GaLLERY Via Davila 16/18 - Padova Tel. 049 8754500 www.pgallery.it info@pennepipepac.com Penne & pipe e Grafiche PAC Via C. Battisti 7 - Padova Tel. 049 8751163 info@pennepipepac.com

Lo storico negozio di articoli da regalo “Penne & pipe” sposta la sede di via San Francesco e raddoppia. Con lo spazio dal design moderno “P&P Gallery”.

P&P Gallery Oggetti di lusso Importante inaugurazione per il negozio P&P Gallery. Si tratta della seconda proposta dello storico “Penne & Pipe”, dapprima in Via San Francesco, poi in Via Cesare Battisti, nel negozio specializzato dal 1925 negli articoli da scrittura e nella stampa tipografica, a fianco al palazzo del Bo, prestigiosa sede dell’Università. Il nuovo spazio di P&P Gallery, in via Davila angolo via Risorgimento, propone in più un’ampia scelta di articoli per lui e per lei e tante idee regalo, da quelle più lussuose a quelle più accessibili. Oltre alle ricercate penne ed a tantissimi suppellettili per l’ufficio c’è anche un mondo raffinato e luminoso di articoli per la casa, il lavoro, le ultime collezioni di pelletteria, orologi, valigeria, profumatori per l’ambiente, portafogli, cinture e tantissimi altri oggetti. Tra le proposte più particolari dedicate all’uomo si possono trovare bussole e barometri d’altri tempi, cofanetti per assaporare il whisky, scatole ed utensili per i sigari, grandi modellini di

barche a vela, una vasta scelta di capi firmati Porsche Design, trolley ultra leggeri ed un ricercato insieme di giochi da tavola in edizione limitata. Per la donna, in esclusiva per Padova, si possono trovare le borse Chopard con brillanti incastonati, i foulard Dior e le sciarpe Fendi. Il tutto “impreziosito” dal calore e dalla professionalità del titolare Enrico Perini che da più di dieci anni si dedica con passione all’affezionata clientela. Per regali speciali, per quanti amano gli strumenti da scrittura e gli accessori fuori dal comune, P&P Gallery è il luogo ideale che racchiude in sè alcuni dei marchi più prestigiosi quali Fedon per la pelletteria, Montegrappa per le penne, Faber Castell per le matite dai mille colori, Dupont per viziare un uomo elegante, Coccinelle per donne originali, gli oggetti di stile Momo Design e tanto altro ancora! KATIA ROSSI

41


art

gotha

Keith Haring A seguito del grande successo otte n u to in occasione dell’apertura della nuova sede milanese, la mostra Keith Haring, curata da Luca Beatrice, continua - notevolmente ampliata - nell’importante spazio padovano della Vecchiato Art Galleries. Attraverso una trentina di opere che raggiungono anche i 3 metri di grandezza, realizzate tra il 1981 e il 1988, l’esposizione illustra le principali tappe della meteoritica carriera dell’artista newyorchese. I lavori in rassegna rappresentano il coloratissimo, primitivo e simbolico universo visivo di Keith Haring, per il quale non esiste una tecnica

42

o un supporto “classico”; Haring realizza le sue opere utilizzando tutti i tipi di materiali o supporti: dal legno al ferro, dal cartone all’alluminio, sui quali interviene con smalto, acrilico, pennarello, gesso o quant’altro incontri la sua strada. Fra le opere esposte: • Untitled del 1986, acquaforte su carta rappresentante una testa di Medusa moderna che accosta così mito e contemporaneità; • King and Queen, la splendida scultura del 1987/88 in smalto su acciaio; • Untitled (Wood Relief), opera del 1983 in legno intagliato e dipinto dalle forme e dai colori primordiali; • Untitled (BurningSkull), maschera in alluminio del 1987 che ancora una volta riporta ad un’estetica ancestrale. Keith Haring: oltre che artista, è stato anche un attivista sociale e il suo lavoro riflette pienamente lo spirito della generazione Pop e della cultura urbana della New York – New Wave anni ’80. Nato in Pennsilvanya nel ’58, fin da bambino crea piccoli disegni ispirandosi ai fumetti e ai cartoni animati.


Capolavori Pop art a Padova Dopo la Ivy School of Art di Pittsburgh, dove realizza le prime serigrafie e magliette, continua gli studi alla New York School of Visual Arts durante il biennio 1978-’79. In questa occasione conosce Keith Sonnier e Joseph Kosuth che lo aiutano a formarsi come artista concettuale dopo le sperimentazioni con la forma e il colore. Il suo lavoro contribuisce ad abbattere le barriere tra arte, musica, moda e pubblicità che si coniugano e si fondono. L’arte di Keith Haring utilizza un’iconografia mista di elementi sessuali, dischi volanti, persone, cani, animali che danzano, ballano e saltano; nel tempo si aggiungono figure che corrono, bebè a gattoni, ecc.. Dal 1982-‘83 fanno la comparsa elementi architettonici e tecnologici come piramidi, templi, telefoni e tv fino a centrali nucleari. Arriva così a toccare temi scabrosi come il potere o la paura della tecnologia, che riflettono pienamente l’inquietudine morale del momento. Il supporto pittorico: i materiali utilizzati sono i più vari e spesso facilmente accessibili come ad esempio carta, fibra di vetro, tela, pezzi di acciaio smaltato, magliette, polistirolo, porte, finestre, vetri, vasi. Anche le influenze sono mol-

teplici e variegate: dall’arte eschimese a quella africana, dai Maya agli aborigeni, dalla calligrafia cinese agli all-over di Alechinsky e Mark Tobey a partire dai quali ha creato il caratteristico stile semi-astratto, una specie di New Wave azteca che ricorda anche Pollock e Penck. Grosse linee nere incorniciano le composizioni dominate dall’horror vacui, la paura del vuoto, e vibrano di un’energia irresistibile. Il suo stile contiene i caratteri di una generazione Pop, mescolati con la cultura sub-urbana dell’East Village di Manhattan; l’obiettivo dell’artista è sempre quello di creare nel modo più semplice possibile. Nel 1984 Haring dichiara: “L’Arte vive attraverso l’immaginazione delle persone che la guardano. Senza questo contatto, l’arte non esiste. Ho dato a me stesso il lavoro di essere un produttore di immagini del ventesimo secolo e ogni giorno cerco di capire le responsabilità e le implicazioni che questa scelta comporta. E’ diventato chiaro per me che l’arte non è un’attività elitaria riservata all’apprezzamento di pochi, ma essa esiste per tutti noi, ed è questo che continuerò a perseguire”.

VECCHIATO ART GALLERY Via Alberto da Padova, 2 - Padova Tel. 049 8561359 www.vecchiatoarte.it info@vecchiatoarte.it

Paola Bicego Gallery

VETRI E OGGETTI D’ARTE DEL ‘900

Emilio Vedova 1951

Presentazione di artisti del ‘900 e mostre a tema GALLERIA DUOMO 9

PADOVA Tel. 349 4769366

paolabicegogallery@email.it

www.paolabicegogallery.it 43


813OTTOTREDICI Tel. 339 4185859 info@ottotredici.com www.ottotredici.com

813ottotredici Cashmere come passione Annalisa Giuntini e Paolo Panerai hanno presentato il loro nuovo brand.

813ottotredici nasce dall’unione e dall’entusiasmo creativo e dalle capacità tecniche del prodotto di ANNALISA GIUNTINI e PAOLO PANERAI. Il gusto e la cura dei particolari del primo e la competenza del prodotto e le capacità realizzative del secondo sono le chiavi del successo del giovane brand. Sciarpe in cashmere che hanno particolare ricerca nei materiali spesso realizzati a mano nei colori che prendono spunto e spesso seguono la natura e il passare delle stagioni,si abbinano per ogni occasione sia per un look casual che per una serata elegante. “Abbiamo voluto metterci in gioco - raccontano i due amici - ciò che ci ha avvicinati inizialmente è stato il segno zodiacale: siamo entrambi dell’acquario ed il nostro marchio cela le nostre date di nascita. Sicuramente abbiamo tratti caratteriali simili che ci permettono di lavorare in perfetta armonia per realizzare accessori con giochi ottici dal sapore antico”. Qualità senza tempo è il must di questi capi che hanno riscosso molto interesse tra chi dedica particolare attenzione allo stile. Katia Rossi

44


fashion

gotha

Neoprene style La costante ricerca di materiali innovativi e la varietà di proposte sono gli elementi chiave del successo della griffe Ghilà, creata dalla padovana Giovanna dell’Onte, che, dopo il successo a livello nazionale,ha aperto la prima boutique nella sua città.

GHILA’ Via Dante 45 - Padova Tel. 049 8364273 www.ghila.com info@ghila.com Fucsia, giallo, acid green, rosso vivo e scale di colore in 48 varianti; questo è il colpo d’occhio che si ha entrando nel Fashion Point Ghilà, il nuovissimo punto vendita della designer padovana Giovanna Dell’Onte. La stilista si è fatta conoscere già nel 2004 al mondo della moda grazie alla sue collezioni di borse in Neoprene, il tessuto tecnico solitamente usato per le mute da sub. “Si crede sia un materiale insolito e difficile da abbinare come elemento moda - racconta Giovanna - invece, plasmato su forme originali e rifinito con dettagli preziosi, sorprende per la facilità di utilizzo, la leggerezza e la sua corposità che donano ad ogni accessorio una linea unica nel suo genere”. L’arredamento ‘minimal’ del Fashion Point ha linee moderne, ed è volutamente studiato per lasciare alle borse, ai caschi e agli accessori coloratissimi della collezione, il compito di creare l’atmosfera circostante. “E’ da molto che volevo aprire uno spazio dedicato alle mie borse, ma non mi decidevo mai – continua la stilista – poi, insieme a mio fratello Enrico, mi sono convinta ad intraprendere questa nuova

avventura. Quello che volevo era uno spazio interamente bianco, in grado di far vivere al meglio la modernità e la freschezza del Neoprene; e soprattutto l’allegria dei colori. Tutto è iniziato con la creazione della ‘Dido’, la piccola borsa dalla forma cubica; da allora ho fatto numerose esperienze e ho girato il mondo alla ricerca di nuovi spunti creativi. Oggi per la Collezione Ghilà Washable 2009/2010, posso vantare una linea completa che comprende astucci, porta-computer, trousse, borse fashion, caschi e borsoni per il tempo libero totalmente Italy made. Filo conduttore di queste creazioni è sicuramente il Neoprene che, abbinato a zip dal design particolare e maniglie esclusive, ha il vantaggio di essere facilmente lavabile”, per questo motivo i prodotti Ghilà vengono venduti in un simpatico pack per lavatrice. Quello di cui siamo certi, dopo aver visto la collezione, è che Ghilà reinterpreta la moda tradizionale come non si era mai visto nel mondo dell’accessorio moda. Katia Rossi

45


Apre Sphinx Studio Di gran moda in America, anche a Padova arriva il la disciplina più in voga del momento!

Ha aperto in via San Prosdocimo SPHINX STUDIO, il primo posto a Padova dove poter apprendere e praticare la disciplina del Gyrotonic®, i cui esercizi sono adatti alla preparazione di tutte le attività sportive e di danza, ma altrettanto utili a uomini e donne che li utilizzano per la soluzione di problemi fisici o per il semplice benessere. Gli esercizi del Gyrotonic® coinvolgono l’intero sistema di articolazioni e con esse tutti gli organi e la muscolatura; ogni esercizio è svolto sincronizzando la respirazione con il movimento. La postura corretta, il fisico armonioso, l’equilibrio, la coordinazione, la muscolatura tonica e la colonna vertebrale forte ed elastica, sono solo alcuni dei

benefici che derivano dalla pratica di questa disciplina. Oltre al Gyrotonic® Sphinx Studio propone anche la disciplina del Gyrokinesis® e il metodo Pilates. Il Gyrokinesis® costituisce la controparte senza macchinari del Gyrotonic®, dove alla base si pone l’idea del movimento come “massaggio del corpo”. Il metodo Pilates è un sistema di allenamento volto a migliorare la fluidità dei movimenti e della forza in tutto il corpo, senza creare un eccesso di massa muscolare, oltre a essere un valido esercizio per il coordinamento fisico e mentale. L’insegnante di Gyrotonic® e di Gyrokinesis® è Cinzia Galletto, istruttrice internazionale con esperienza ventennale.

SPHINX STUDIO Via San Prosdocimo 30 - Padova Tel. 049 8718753 www.sphinxstudio.eu

Il salone delle piccole divine Arriva direttamente dall’America il primo Kid’s beauty di Padova: il centro estetico per le ragazze under 14.

Relax e benessere anche per le più piccole, un po’ per gioco un po’ per coccolarsi proprio come i “grandi”. Nasce a Padova il primo centro estetico e di benessere, rigorosamente UNDER 14, ovvero dedicato anche alle più giovani. L’iniziativa è nata da un’idea di Antonella Di Gaetano che dopo numerosi viaggi in America vuol proporre l’esperienza vissuta con le figlie in divertenti kid’s Beauty, a New York. Un’interessante soluzione per offrire un piacevole ed utile passatempo alle ragazzine che, in un periodo delicato come quello adolescenziale, sono alla ricerca di particolari consigli estetici e dolci soluzioni di bellezza. Così nel salone delle Piccole Divine l’obiettivo è farsi coccolare dalla testa ai piedi: si fa la manicure con i brillantini, si immergono i piedi nei “petali di rosa” e si possono fare splendidi massaggi to-

nificanti con creme alla mandorla, alla Nutella, allo zucchero a velo e alla fragola. “Per le ragazzine più piccole dagli 8 anni facciamo anche i tatuaggi all’acqua: il fiorellino sulla guancia, o il cuoricino sul braccio, oppure simpatiche acconciature con ciocche colorate” racconta l’estetista Eleonora. Le più grandicelle, invece, dai 12 anni in su, hanno richieste più precise, come un gradevole scrub esfogliante per le prime impurità o una cera leggera per non avere timore di mettersi in costume, ma soprattutto imparare a truccarsi in modo corretto. Per dare consigli utili e pratici su come usare il mascara o eyeliner o come valorizzare il volto, senza esagerare con il make-up, per un look adatto alla loro età, su come detergersi il viso e come prendersi cura dell’igiene della pelle. Ma la proposta più originale è lo SPA-PARTY, ossia

le feste di compleanno da vivere in compagnia delle amiche più care con cui condividere l’emozione di un giorno speciale tra divertimento, coccole, profumi aromatizzati, essenze rigeneranti, e deliziose fragranze. Tutto a prezzi contenuti! Katia Rossi

“Le

Piccole Divine”

RISER VATO ALLE UNDER 14

Centro Estetico Armonia Via della Provvidenza 63 Sarmeola di Rubano - Padova Per Appuntamento: Antonella Di Gaetano 393 2694344


beaut y

gotha

SEBASTIAN GIUSEPPE Via Cittadella 4 Padova Tel. 049 657725

Win for life!!! Ci sono dei numeri magici nella vita di ognuno di noi. Giuseppe Caputo li ha giocati ed ha vinto. 70, gli anni che a giugno ha compiuto e festeggiato con uno sfavillante white party, in compagnia di tanti amici nella location più suggestiva ed ideale: la “sua” via San Fermo, da tempo ormai personale habitat naturale ed emozionale. 1, un unico, solo, grande ed insostituibile amore: Renata, moglie, amica, sorella e partner, da sempre al suo fianco, nella vita e nella professione. 4, via Cittadella, l’indirizzo del raffinato hair concept Sebastian Giuseppe dove l’eccellenza dello styling e della cura dei capelli è da tutti riconosciuta come tra le migliori del nord Italia. 20, i collaboratori che ogni giorno si impegnano con passione, dedizione e professionalità, lavorando per e con Giuseppe alla realizzazione del sogno di bellezza di chi si rivolge senza indugio a lui.

48

18, sono le sue donne, e che donne!!! Capacità, entusiasmo e voglia di dare sempre e solo il meglio, sono le doti che Giuseppe ha saputo individuare in ognuna delle sue collaboratrici e valorizzare. Talenti ma anche donne, ognuna con una storia diversa eppure legate a doppio filo al genio creativo di Giuseppe, come a formare un’unica grande forza. 2, le signore del hair salon, Marina e Mariuccia. Creativa ma di ferro la prima, che con la forbice scolpisce look very cool, che nulla hanno da invidiare a quelli di Kate Moss e Madonna; attenta e brillante la seconda, che riceve ed accoglie la cliente con innata eleganza. 2010 win for life, wish for love, l’augurio più bello, caro e sincero che un emozionato Giuseppe riserva alle donne, a tutte le donne, che sono state, sono e saranno la sua vita.


Buon Natale a tutti i nostri sostenitori, ai nostri fedeli appassionati, alle aziende che condividono e supportano il nostro progetto sportivo.


Alla ricerca della

forma fisica Per persone attente alla propria salute e al benessere, per gli sportivi alle ricerca di migliori prestazioni, oppure per chi desidera bellezza ed estetica per il corpo, ha aperto un nuovo ISN STORE completamente dedicato agli integratori alimentari adatti a soddisfare ogni esigenza. Grande inaugurazione per ISN STORE, il nuovo punto di riferimento dell’integrazione alimentare. Direttamente dagli USA e dal Canada ha aperto anche a Padova un avveniristico spazio per coloro che ricercano il benessere personale dove la ricetta migliore consiste in un’attività fisica costante accompagnata da una sana e corretta alimentazione. “Come titolare di International Sport Nutrition, azienda che da molti anni opera con successo nella distribuzione di integratori alimentari in tutta Italia, ho deciso di aprire a Padova uno spazio dedicato anche ai consumatori, in perfetto stile americano, affinché qualsiasi persona possa avvicinarsi alla co-

noscenza ed ad un uso corretto degli integratori alimentari – spiega Diego Rossetto, proprietario del negozio - Purtroppo, a causa della disinformazione prodotta dai mass-media nel campo degli integratori alimentari, troppo spesso questi prodotti vengono associati a qualcosa che danneggia il fisico o, ancor peggio, al discorso doping, che nulla c’entra con l’argomento integratori alimentari. In realtà quello che si trova all’interno di ISN STORE sono prodotti particolari di origine naturale ottenuti da sostanze organiche e minerali con principi nutritivi contenuti in molti alimenti comuni. Lo scopo degli integratori alimentari è quello di integrare la comune

dieta e di costituire fonti concentrate di sostanze nutritive. Naturalmente gli integratori alimentari sono indicati anche nelle situazioni di intensa attività sportiva. All’interno di ISN STORE il consumatore verrà introdotto da Emanuele e Tania alle tendenze “natural”, alla conoscenza dei prodotti stessi nonché alla spiegazione sul loro uso corretto. Tutto questo perché un’adeguata ed armoniosa alimentazione ed una coerente informazione per una naturale e lecita voglia di salute e benessere sono al giorno d’oggi requisiti fondamentali”. KATIA ROSSI

ISN STORE Via Milazzo, 6 - Padova Tel. 049 8711436 www.isn-store.com www.internationalsportnutrition.it

51


Hair Design S.R.L.Parrucchieri Via Facciolati, 8 - Padova Tel. 049 8036119 Prodotti NOAH

Capelli d’inverno

distribuiti da Pure Brands

Tel 049 774 592 www.noahforbeauty.com

Alberto Menin ha conquistato numerosi successi tra i quali titolo Mondiale di Milano 2004 come campione italiano di acconciatura ed è stato invitato come rappresentante per la bellezza dei capelli a”Noi dell’803” il talk show di Mediolanum Channel condotto da Alessandra Appiano.

“Capelli sani, curati e in splendida forma contribuiscono ad alimentare l’autostima, oltre a essere un importante biglietto da visita nella vita e nella professione” spiega Alberto Menin, campione mondiale di acconciatura, che, anche se giovanissimo, lavora da sempre nel mondo dei parrucchieri diviso tra il suo salone di Padova e la formazione in giro per il mondo che gli permette di importare le ultime tendenze glamour. “Le acconciature seguono molto l’andamento della moda, ogni stagione ha la sua collezione e la bravura di un acconciature è quella di realizzare un look “su misura” fatto sul cliente, che va seguito a 360 gradi. Infatti nel mio salone ho inserito la linea di prodotti esclusivi NOAH dedicati sì alla bellezza dei capelli ma anche del corpo con formulazione equilibrate a base di pregiati estratti di piante. Ad ogni cliente, prima di iniziare il trattamento, faccio un particolare “aroma test” per capire qual è lo stato d’animo della giornata. Così da poter scegliere e preparare il prodotto più adatto personalizzato secondo miscele di oli essenziali dalle virtù benefiche. Ogni singolo prodotto contiene alte concentrazioni sinergiche di oli essenziali puri estratti dalle piante e

52

dai fiori che hanno l’unico scopo di detergere, rivitalizzare e idratare la pelle ed i capelli solo attraverso ingredienti sani, a base botanica dagli effetti mirati. Così il cliente trova nel salone un servizio al momento veloce e personalizzato secondo le sue esigenze ed un trattamento mirato per prendersi cura di sé stessi anche con piccoli gesti quotidiani”. Alberto seleziona con attenzione i tre shampoo (Shampoo volumizzante agli agrumi, Shampoo idratante al finocchio dolce e Shampoo rinforzante alla lavanda) studiati per curare e risolvere i problemi legati alla tipologia dei capelli. Il Siero ristrutturante all’olio di lino è invece rivolto a chi desidera contrastare il fenomeno delle doppie punte, mentre i due balsami della linea (Balsamo scioglinodi al mango e Crema ristrutturante allo yogurt) sono formulati per districare e proteggere la chioma in maniera delicata e mai aggressiva grazie ai preziosi ingredienti naturali. Inoltre NOAH si dedicata alla pulizia e alla cura profonda della pelle con la linea detersione Body. “L’obbiettivo di chi, come me, ama la sua professione – conclude Alberto - è quello di puntare sulla persona donando il benessere e l’armonia che ha bisogno”. KATIA ROSSI

I capelli sono espressione di bellezza e possono manifestare lo stato di salute della persona. Il fascino dei capelli, quale elemento estetico di inquadratura del viso, costituisce una cornice sempre diversa a seconda delle acconciature, dei colori e della densità capillare. Alberto Menin, campione mondiale di acconciatura, spiega come coniugare benessere dei capelli con le ultime tendenze moda.

Se vuoi una consulenza sui tuoi capelli, sul tuo look o semplicemente sull’uso dei prodotti NOAH, Alberto Menin ti risponde ogni lunedì al seguente indirizzo di posta: alberto.menin@libero.it


Una rubrica dedicata al meglio in ambito salute ed estetica per soddisfare i vostri dubbi e curiosità. Grazie ai nostri esperti in ambito odontoiatrico, chirurgico estetico, fitness e alimentare, rispondiamo alle vostre domande, che potrete inviare a info@gotha.veneto.it.

Prevenzione e Benessere Il centro medico si è evoluto. Non più solo curativo, ma anche preventivo. Intervista con Maristella Rotundo, direttore sanitario del centro Medica Ferri, da sempre promotore della filosofia della prevenzione. Dottoressa Maristella Rotundo Direttore sanitario Medica Ferri Laurea in medicina ed in chirurgia specialista in cardiologia

Dottoressa Luisa Finotti Costato

Vittorio Garaventa

54

Dottoressa Maristella Rotundo, qual è il focus su cui punta l’accento il centro da Lei diretto? Ai nostri pazienti offriamo la possibilità di effettuare un check-up completo, per una prevenzione globale - fisica e psico-sociale. Questo attraverso una diagnostica che comprende protocolli medici, biotecnologie e conoscenze naturali; tendenza questa che rappresenta una delle più avanzate frontiere della moderna medicina. Il mio desiderio e quello degli specialisti del centro è di esser partner di fiducia nella cura, e soprattutto nella prevenzione del soggetto. Ci spieghi i vari step della vostra “indagine” conoscitiva. La dottoressa Luisa Finotti specialista in scienze dell’alimentazione esegue un check-up di primo livello, attraverso un approfondimento tecnologico all’avanguardia (Bia eTomex) che valuta l’attuale situazione del paziente. La stessa dottoressa a breve grazie ad un master conseguito all’Università della Sapienza di Roma intraprenderà un percorso di psico-neuro-immunoendocrinologia per la terapia dello stress integrato e delle infiammazioni croniche anche nel bambino (come nelle allergie per es). Seguono poi accertamenti specialistici di secondo livello (equipe: dott. C.Sarais, Dott.ssa E.Tonin, Dott.ssa A.Russolo e le Psicologhe Dott. Seppi e Franco) per completare l’iter diagnostico. Non proponiamo diete, ma un vero e proprio modus vivendi che porta a

stare meglio. Si tratta di un processo diagnostico a 360°, che si occupa del soggetto in toto, con l’end point di perseguire un programma antinvecchiamento costante ed efficace. Benessere e bellezza: chi si occupa di medicina estetica? Offriamo cure tecnologiche appropriate, associate alla presenza del nostro rinomato chirurgo estetico Francesco Salvatore Mirabile e della Dott. Cristina D’Aloiso. Inoltre una volta al mese, in esclusiva per Padova, è possibile essere seguiti dal chirurgo più amato dai vip, il dottor Chams, iraniano d’origine, ma ormai da molti anni in Francia; “scultore del viso,” che ha tra le sue più assidue clienti attrici e principesse di fama internazionale, come Sharon Stone, Carla Bruni, Ranya di Giordania, solo per fare alcuni nomi. In ambito odontoiatrico collaboriamo attivamente con lo studio dentistico Poliodontomedica Milano. Oltre ai medici specialisti, vi avvalete di altri esperti? Si, per esempio di uno staff di personal trainer esperti, come il triatleta Vittorio Garaventa, che con i suoi ragazzi segue la parte sportiva dei pazienti. E ancora fisioterapisti(Roberto Piccolo), laureati in scienze motorie e specialisti in analisi del movimento (Francesco Falso).

Medica Ferri Poliambulatorio Via Bosco Papadopoli, 4/a - Padova Tel. 049 8626639 - Fax 049 8622060 info@medicaferri.it - www.medicaferri.it


Il sorriso dei bambini Un sorriso bello e sano va curato fin dalla più tenera età, perché mantenere i denti dei bambini in buone condizioni è fondamentale per lo sviluppo di una dentatura definitiva sana.

Giuseppe Molinari Medico Chirurgo Specialista in Odontostomatologia, Protesi Dentaria, Implantologo; Prof. a Contratto presso l’Università di Padova; Direttore Sanitario della Poliodontomedica Milano. POLIODONTOMEDICA MILANO Corso Milano, 32 Tel. 049 663027 www.poliodontomedicamilano.it

Presso la Poliodontomedica Milano è attiva un’ èquipe di Odontoiatri ed Ortodonzisti dedicata esclusivamente ai bambini, diretta dalla Dott.ssa Paola Mura. Dott.ssa Paola Mura Odontoiatra Specialista in Ortognatodonzia; Master alla Boston University; Perfezionamento alla C.Tweed Foundation di Tucson Arizona; Certificato di Eccellenza in Ortodonzia sia italiano che europeo; Certificata per la TecnicaINVISALIGN; Responsabile del Servizio di Ortodonzia presso PoliodontomedicaMilano di Padova

Quali sono le buone abitudini da far assumere fin da piccoli e quelle da evitare? Da zero a sei anni molti piccoli gesti diventano fondamentali per l’igiene e la cura del cavo orale. Molto importante è lo stile alimentare corretto, vale a dire attento a limitare il consumo di dolci e bevande zuccherate. Ad esempio, ricorrere di notte all’uso del latte nel biberon o di succhiotti intinti in sostanze dolci per calmare e far addormentare il bambino aumenta il rischio di lesioni cariose precoci e dell’insorgenza della Sindrome da Biberon. Meglio mettere nel biberon solo acqua. Succhiare il pollice o il succhiotto è normale nei bambini, ma se l’abitudine continua oltre i 4 - 5 anni, questo può influire negativamente sulla posizione dei denti e sulla forma del palato. Nei casi in cui il bambino non riesca a rinunciare al succhiotto preferirne uno di tipo ortopedico. La pulizia del cavo orale può iniziare già dalla nascita detergendo le gengive con garze umide. All’eruzione dei primi denti si può cominciare a pulire dapprima con un tampone inumidito e successivamente con lo spazzolino. Tra i sei e i dodici anni le pratiche di igiene orale vanno migliorate. E’ fondamentale insegnare ai bambini a lavarsi i denti in modo corretto e sottolineare l’importanza del lavaggio dopo ogni pasto principale durante il giorno. Importante è scegliere lo spazzolino piccolo e con setole morbide e imparare a sostituirlo non appena le setole risultano rovinate o consumate. Preferire un dentifricio per bimbi se il gusto gradevole rende più piacevole l’igiene orale, ma fare attenzione che non venga ingerito. Sui denti dei bambini andrebbe passato il filo interdentale ogni giorno, in modo da rimuovere i batteri e la placca che lo spazzolino non riesce a raggiungere. Quando il bambino sarà grande abbastanza da farlo da solo potrà aiutarsi con una forcella passafilo. E’ utile assumere fluoro per combattere la carie? Il fluoro è un minerale in grado di rafforzare i denti e proteggerli dalla carie. E’ normalmemte presente nell’acqua potabile e in alcuni alimenti come il pesce, arachidi, tè, oltre che in prodotti per l’igiene orale. L’assunzione di fluoro sottoforma di compresse può essere indicata nella fase di crescita dei denti (fino all’età di 12 anni circa), soprattutto quando l’acqua potabile assunta quotidianamente non abbia già un quantitativo di fluoro ottimale (da 0,5 a 1,0 mg F/l). Dopo i dodici anni, per prevenire la carie dentale è utile l’uso di dentifrici e collutori a base di fluoro e trattamenti di fluoroprofilassi durante le sedute di igiene orale dal dentista.

A che età è consigliabile la prima visita dal dentista e come farla risultare un’esperienza positiva per il bambino? Una prima visita di controllo del bambino dall’odontoiatra è da programmare già all’età di quattro anni per poter avere un primo quadro generale sullo stato del cavo orale del bimbo. Bisogna considerare la prima visita come un’occasione per il bambino per prendere confidenza con lo studio. E’ importante cercare di rendere la visita dal dentista una simpatica uscita con il proprio figlio, evitando che il bambino intuisca l’ansia del genitore a recarsi all’appuntamento. La seduta dal dentista non va strumentalizzata come una punizione o un castigo e neppure come ricatto. Quali sono le più importanti misure di prevenzione dentale per i bambini? Nella prevenzione della carie molto importante è la sigillatura dei solchi dei primi molari. Si tratta di una procedura veloce e indolore, eseguita nello studio dentistico senza praticare l’anestesia, e consiste nell’applicare una resina sui solchi della superficie masticatoria dei denti posteriori (premolari e molari), dove il rischio di carie è maggiore. Di solito dopo alcuni anni si rende necessario ripetere l’applicazione dei sigillanti. A che età è meglio mettere l’apparecchio ortodontico? Assolutamente fondamentale è eseguire la prima visita ortodontica prima che i bambini abbiano completato la permuta dentaria, in modo da evitare, per esempio, estrazioni dentali per risolvere un eventuale affollamento. Esistono poi problematiche e “malocclusioni” come ad esempio la mandibola troppo in avanti, gli incisivi superiori troppo sporgenti, il palato molto stretto, e alcune forme di “abitudini viziate” (succhiamento protratto del dito o del ciuccio…) che devono essere trattate quando i pazienti sono ancora in età evolutiva, poiché solo in questa età è possibile, con apparecchiature semplici e affatto dolorose, agire ortopedicamente sui mascellari orientando la crescita in direzione corretta. Un semplice controllo non costa nulla e può essere molto importante: talvolta quest’opportunità elimina il rischio di dover ricorrere alla chirurgia maxillo-facciale, qualora si pensi di accantonare il problema pensando di risolverlo in età adulta, quando oramai non è assolutamente più possibile correggere le gravi disarmonie solo con gli apparecchi.

55


La Banca Popolare di Vicenza

onora Cevese e Roi

Omaggio al futurismo

Nuovo interessante appuntamento promosso da Ladies Circle di Vicenza.

La Banca Popolare di Vicenza ha voluto tributare loro il suo riconoscimento attraverso l’intitolazione di due sale di stupefacente bellezza del palazzo palladiano. Alla presenza di circa 250 persone, il presidente Gianni Zonin ha ricordato i due personaggi, ai quali egli stesso era legato da lunghi rapporti di amicizia, lasciando poi la parola ad altri oratori: Oscar Ganzina, presidente dell’Associazione Amici dei Musei e dei Monumenti di Bassano, il quale ha ripercorso la storia della famiglia Roi a partire dalla metà dell’800, ricordando le iniziative industriali dei Roi nel settore tessile, caratterizzate da una particolare attenzione alle condizioni degli operai. Il matrimonio del bisnonno di Giuseppe Roi con una figlia del celebre scrittore vicentino Fogazzaro, il rafforzamento della posizione economica, l’assunzione di incarichi politici e l’acquisizione del titolo nobiliare agli inizi del secolo scorso, hanno

56

reso i Roi una delle più importanti famiglie vicentine. Attivo nell’ambito dell’Istituto regionale Ville Venete, Giuseppe Roi si è dedicato con profonda devozione alla crescita culturale di Vicenza ed ha avuto un ruolo determinante al riconoscimento alla città di Patrimonio Unesco. Nel 1988 ha creato una fondazione, che alla sua morte ha ereditato buona parte del suo patrimonio, e che continuerà, per suo volere, la sua preziosa opera di promozione dei valori umani e culturali. Il Prof. Renato Cevese è stato poi ricordato con un brillante e commosso tributo dal Fernando Rigon, presidente dell’Associazione Amici dei Musei, Monumenti e Paesaggio di Vicenza e provincia, il quale si è soffermato su Cevese uomo, maestro e amico. Ne ha ricordato l’impegno caparbio a tutela del patrimonio artistico di Vicenza e del Veneto, culminato con la creazione negli anni ’50 e lunga guida del Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio (CISA), l’infaticabile difesa delle ville venete, le coraggiose prese di posizione sulle scelte urbanistiche di Vicenza attraverso al carta stampata, il suo amore per l’insegnamento prima la liceo e poi alla facoltà di Architettura dell’Università di Padova. La cerimonia si è conclusa con la scopertura delle tue targhe, che dedicano la Sala dell’Ottocento al marchese Roi, per il legame a cavallo fra ‘800 e ‘900 tra la famiglia Roi e la stessa Banca Popolare, e la Sala del Camino al Cevese, che lui tanto ammirava per la foggia particolarissima.

padoIn contemporanea con la mostra , aprista futu tura scul alla icata vana ded gelo elan Mich Villa otel all’h ento tam pun delle ti ospi i eros di Arcugnano per i num no preLadies’ Circle N.7 Vicenza, che han serata la e, mbr nove 25 dì cole mer sentato, CENSUO “OMAGGIO AL FUTURISMO NEL ani, Flore erto Rob TENARIO”. E’ intervenuto me volu suo il naio gen a del quale uscirà enpres sarà che ”, trale neu Anti o “Futurism 16 il va tato al Gran Caffè Pedrocchi di Pado stato è ta sera della gennaio 2010. Ed il focus Cultura proprio il “Futurismo Antineutrale”. li atticipa prin le ste que ale: soci o e impegn ra sand Ales vità delle Ladies vicentine, di cui te. Dalla Fontana è presiden


LE MIGLIORI PROPOSTE DEL CENTRO STORICO VILLA LIBERTY

Planimetria piano terra

IN VILLA LIBERTY 4 UNITA’ ABITATIVE DA MQ. 140 A MQ. 310, CON GARAGES DOPPI E GIARDINI ESCLUSIVI. FINITURE PERSONALIZZABILI. COSTRUZIONE IN CLASSE “A”.

BELLIENI IMMOBILIARE di Alessandro Bellieni Ufficio vendite: Piazza Matteotti, 16 - VICENZA - Tel. +39 0444 525262 - Fax +39 0444 525251

E-mail: info@bellieni.com - Web: http://www.bellieni.com

Ufficio Locazioni: Piazza Matteotti 25 - VICENZA - Tel. +39 0444 322818 - Fax +39 0444 323076

E-mail: affitti@bellieni.com - Web: http://www.bellieni.com


Bassano DEL GRAPPA

Per non spegnere

la speranza

Taglio del nastro Taglio del nastro per il primo shopping center mai realizzato a Bassano: “Il Grifone”, un’iniziativa imprenditoriale del gruppo trentino Paterno. Oltre 40 punti vendita e ristorazione, 1200 posti auto, più di 400 addetti e collaboratori: presenti alcuni nomi di spicco come H&M, Tezenis, Cisalfa Sport. Sulla facciata esterna della struttura una cascata di luci per annunciare il clima natalizio. All’interno le hostess hanno distribuito agli invitati brochure sul neonato centro commerciale e hanno offerto un aperitivo in diversi corner-buffet, ma lo stupore di tutti i presenti, appena varcato l’ingresso, era per l’ampia hall e gli ascensori panoramici. Un quartetto d’archi, tutto al femminile, ha suonato musica di benvenuto con gli scaffali dell’Interspar a fare da sfondo scenografico. Una festa vera e propria: in omaggio gadget, cappellini, ombrelli e un fiore bianco per le donne. Il centro è aperto con orario continuato fino alle 21, per soddisfare così anche i consumatori più esigenti! DILETTA RICCIARDI

58

“Non Gran Galà per la cena di beneficenza Fondella re favo in ” spegnere la speranza ata nizz orga , anza Sper della dazione Città o luog o avut ha nto L’eve no. Toffa a da Paol a rita, Favo nella splendida cornice di villa di incia prov in go, Monticello di Fara Sare he Vicenza scelta proprio per le intrinsec del patiche este ed fiche ogra scen ità qual tmolazzo e del giardino circostante. In un’a ta in anda è a estiv sugg sfera assolutamente illuti ospi di ricca ante eleg ta scena una sera sfilata la e com enti, volg coin enti mom e stri otto delle creazioni orafe di Riccardo Mar are pret inter ed ssare Gioielli dove ad indo ente acem effic te usci con ili, i preziosi mon ore e le orchestrate, sono state le stesse sign ribuito cont o ragazze di Vicenza, che hann e e la class la no, fasci re con il loro particola ta. sera la e grar ralle a à inilit personale femm ria lotte ale izion trad la ta tenu è si cena A fine ato ricav cui il i con numerosi e preziosi prem finalità è stato totalmente devoluto per le Città ne azio Fond dalla osse solidali prom rio inata dest o unic s, Onlu anza Sper della dalla iste prev delle attività di Fundraising i vari manifestazione. Ha accompagnato tteintra nato raffi un to even momenti dell’ moltele dito scan ha che icale mus nto nime he plici situazioni con suggestioni romantic ica. ed evocazioni in mus

Katia Rossi

Presidente della Fo ndazione Andrea Camporese con Paola Toffano


Ph Stefano Miele

Attimi di preziose emozioni

Uno scintillante evento natalizio nella cornice prestigiosa di Palazzo Barbaran Da Porto. Venerdì 27 novembre ha inaugurato “Attimi di preziose emozioni”, una mostra natalizia per ammirare i talenti di 4 diversi marchi, ognuno di grande prestigio nel proprio settore. E grande l’affluenza degli invitati che hanno apprezzato i diversi allestimenti delle 4 aziende espositrici, ognuno rispecchiante le proprie diverse peculiarità. Un weekend non-stop tra gli sfavillanti gioielli di Palmiero Jewellery Design, che rappresenta oggi nel panorama dell’alta gioielleria internazionale una delle griffe più ricercate. In un allestimento total black, la luce metteva in risalto soltanto le creazioni originalissime di Carlo Palmiero, gioielli fantasiosi ed affascinanti, coraggiosi e geniali che parlano il linguaggio della scultura e della pittura. Il pavè di diamanti e pietre preziose è la sua raison d’etre, che egli

concepisce a tinte forti e lussureggianti; insieme curva, ondula l’oro, lo addomestica ai voleri delle sue ispirazioni, in bilico tra arte ed artigianato. Accanto l’allestimento con le innovative intuizioni di Misis, azienda familiare fondata nel 1986 da Bruno e Maria Ester Piaserico a Vicenza, affiancati dai figli Claudia e Alberto. Pietre preziose smalti cangianti, argenti e ori danno vita a forme che richiamano o il rigore geometrico o la spontaneità della natura. Gioielli originali e innovativi che hanno raggiunto l’obiettivo di conferire all’argento, fratello minore dell’oro, gli onori dell’ alta gioielleria. Mythos ha impreziosito ancor più la mostra con i suoi Old Sheffield e argenti antichi che Laura Rigo ricerca con passione fin dagli anni ‘80 nel Regno Unito, insieme ai gioielli del ‘900 Decò che provengono soprattutto da collezio-

Mara Borriero, presidente Aidda triveneto con Laura Rigo e Ombretta Zulian

nisti e raccoglitori statunitensi. Tesori raccolti in 20 anni di viaggi tra Europa e States tra mostre, aste, mercatini, appassionati, per proporre pezzi unici e spesso irripetibili. E infine il tocco internazionale di Giuliana Teso, una realtà che fin dagli anni ‘80 ha raggiunto i più alti riconoscimenti del mercato italiano, europeo, americano ed asiatico. Pellicce famose nel mondo grazie al gusto innato e alle straordinarie capacità di stilista di Giuliana, che ha sempre proposto lavorazioni nuove de esclusive in un mondo di produttori molto tradizionalisti, per arrivare oggi a un total look mirato alle clienti più esigenti. Il coordinamento e l’allestimento della mostra è stato curato da Ombretta Zulian di Clips che con buon gusto e l’arte dell’arredo, ha interpretato abilmente il senso delle “emozioni” per ogni partecipante.

Elena Rigo e Alessia Bartolomucci

Giuliana Teso con Laura Rigo Meneguzzo

59


Ecco a voi in anteprima un nuovo prodotto editoriale:

Padova, le radici nel tempo

Fotoreporter professionista e giornalista padovano, Federico Meneghetti da appassionato viaggiatore e da inviato speciale da anni racconta il territorio italiano mostrando le meraviglie di un paese unico al mondo, pubblicando le sue fotografie su numerose riviste italiane e internazionali e realizzando libri fotografici monografici. Un illustratore che racconta la terra con la luce e il colore, che cerca sempre una sua nuova “visione” del mondo. www.federicomeneghetti.com

Speciale promozione!!! Prenotando il libro entro il 31 Dicembre verrà riconosciuto uno sconto del 10% Il libro sarà prodotto in tiratura limitata! Non perdere l’occasione! Prenota subito per te, i tuoi clienti e amici...

Padova, le radici nel tempo ha una veste grafica ricercata ed è contenuto in un prezioso cofanetto. Il libro di 160 pagine in carta patinata con circa 200 immagini di grande effetto di Federico Meneghetti, arricchite dai testi di Marco Bevilacqua è realizzato in 3 lingue, Italiano, Inglese e Tedesco. Un oggetto adatto sia al Padovano che vuole riscoprire la sua città, quanto al lettore Italiano o straniero al quale si voglia fare un dono prezioso e raffinato.

Per maggiori informazioni Tel. +39 049 8738711 - Mail: leradicineltempo@chinchio.it


event

gotha

Il cinquantennale del Gruppo Giovani Industriali di Vicenza. Parola d’ordine: collaborazione. Il 6 novembre 1959 nacque il Gruppo Giovani Imprenditori dell’Associazione Industriali di Vicenza: sono passati 50 anni e il Gruppo, guidato oggi da Paolo Mantovani, ha festeggiato questo importante anniversario con una serie di iniziative culminate in una convention di alto spessore nella sala Palladio di Fiera di Vicenza, venerdì 6 novembre. 700 gli ospiti della manifestazione che si è svolta in due sessioni: la prima dedicata alla presentazione del volume dal titolo “ Nordest 2059: L’evoluzione dell’impresa e lo sviluppo di un sistema-territorio eccellente”, una pubblicazione corposa in collaborazione con docenti universitari, ricercatori, rappresentanti del mondo della cultura, imprenditori e manager per gettare lo sguardo verso il 2059 ed un metodo imprenditoriale nuovo e diverso che permetta di cogliere la sfida dell’innovazione e di un futuro molto più esigente del presente. Per discutere su queste tematiche sono intervenuti Federica Guidi, presidente nazionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria, Luca Majocchi advisor di

Cinquant’anni da Giovani Federmeccaniche, Matteo Marzotto presidente di ENIT, Roberto Saracco direttore del Future Centre di Telecom Italia, insieme al padrone di casa Paolo Mantovani. Nelson Mattos, vicepresidente di Google, è intervenuto con una videointervista rilasciata per l’occasione e ha dato la misura del cambiamento, dell’evoluzione tecnologica e di mentalità che il futuro porta con sè. Ha moderato il dibattito Eleonora Vallin, vicedirettore del mensile Nordesteuropa.it. Durante la seconda sessione è stato presentato il volume “La Giovane Impresa”, vera e propria storia del Gruppo Giovani di Vicenza, un resoconto del contributo importante di idee e progettualità espresso in questo mezzo secolo dai giovani imprenditori, a confronto con la società vicentina, italiana ed internazionale. Con alle loro spalle tutti i presidenti del Gruppo Giovani di questi 50 anni, sono intervenuti Giancarlo Ferretto presidente del Gruppo Armes e primo presidente dei Giovani di Vicenza, il loro pioniere, Alessandro Frigiola presidente dell’Associazione Bam-

bini Cardiopatici nel mondo, Carlo Magnani rettore dell’Università IUAV di Venezia, Gianni Zonin presidente di Banca Popolare di Vicenza e Roberto Zuccato presidente di Confindustria Vicenza, moderati da Alessandra Viero del Tg4. Il Ministro della Pubblica Amministrazione e Innovazione Renato Brunetta è intervenuto con una videointervista centrata sull’importanza della collaborazione tra generazioni per arrivare al cambiamento e all’unione di intenti. Il gap tra il mondo accademico e quello dell’industria dovrà essere colmato, gli imprenditori dovranno abbandonare gli individualismi e imparare a confrontarsi e a collaborare tra loro e con l’Università. Fondamentale diventa il ruolo del territorio: imprese, banche, scuola e università, pubblica amministrazione e no-profit che devono per forza dialogare, unire le forze e cooperare. Solo così si potrà creare un territorio in grado di mantenere e attrarre talenti, un territorio vincente per il futuro, anche sul piano internazionale. FRANCESCA DOLCETTA

61


FM 90.900 > Treviso e Venezia FM 94.300 > Mestre FM 100.350 > Jesolo FM 99.300 > Conegliano FM 100.500 > Padova FM 94.300 > Rovigo FM 96.000 > Veneto centrale FM 107.900 > Vicenza FM 94.400 > Verona 1

FM 93.500 > Verona lago FM 91.400-91.700-91.800-96.000-100.300-99.800 > Belluno-Feltre-Cortina-Asiago Arabba-Sappada FM 107.600 102.700 > Pordenone FM 105.200 > Udine FM 102.900 + 92.000 > Alto Friuli FM 91.200 > Gorizia FM: 102.900 + 102.600 > Trieste


Preview tra top manager Trivellato Mercedes Benz ha presentato in anteprima all’Associazione Industriali di Vicenza la nuova Classe E Station Wagon. Nell’elegante scenario del club dell’Associazione Industriali di Vicenza, a Palazzo Bonin Longare, giovedì 19 novembre, Trivellato Mercedes Benz ha presentato in anteprima la Nuova Classe E Station Wagon, l’unica vera suite da viaggio. Nutrita la platea VIP - circa 150 persone - che ha potuto ammirare il nuovo gioiello di casa Mercedes, esposto all’interno del cortile del Palazzo in due versioni, nera e grigia. L’evento è stato anche occasione di incontro per i numerosi ospiti presenti, che si sono intrattenuti all’interno del Club

mot ori

gotha

per un esclusivo cocktail. Ad accogliere gli ospiti Luca Trivellato, titolare dell’omonimo gruppo, con sedi a Torri di Quartesolo, Montecchio Maggiore, Bassano del Grappa, Thiene, Padova e Boara Pisani (PD), che ha dichiarato: “Sono molto soddisfatto dell’interesse che si è creato per la nuova auto e spero che questo possa essere di buon auspicio per una ripresa positiva del mercato”. FRANCESCA DOLCETTA

Mercedes Classe E ha recentemente vinto nell’ottobre 2009 l’Eurocarbody Award, un premio destinato alla miglior scocca assegnato nell’ambito dell’omonimo forum mondiale sulle carrozzerie automobilistiche, la cui 11ma edizione si è svolta in Germania a Bad Nauheim (Francoforte). Una giuria composta da 400 membri del Forum, molti dei quali appartenenti a case automobilistiche internazionali, hanno eletto mediante votazione la vettura con la migliore scocca, tra quelle di recente produzione; numerosi i criteri di valutazione, tra cui l’impiego di materiali innovativi, le tecniche di produzione industriale, l’offerta per il cliente finale. Nel 2007 toccò alla nostra Fiat 500 e nel 2008 vinse Audi ma quest’anno a far propendere la giuria per la berlina tedesca è stato l’approccio nei confronti dell’ ingegnerizzazione e dell’impiego “intelligente” di materiali tradizionali. Sono state anche sottolineate le particolari soluzioni di design e la grande quantità di opzioni tecnologiche offerte all’utente in merito a sicurezza, confort e assistenza alla guida. È la terza volta che Mercedes vince l’Eurocarbody Award, dopo la precedente Classe E (2002) e la Classe S (2005).

63


Venditti vince

il premio Radicchio d’oro Antonello Venditti è stata l’ultima delle «stelle» premiate lunedì 23 novembre all’hotel «Fior» di Castelfranco Veneto nell’ambito dell’edizione 2009 del prestigioso premio “Radicchio d’Oro”, promosso dal Consorzio Ristoranti del Radicchio con lo scopo di offrire un riconoscimento a tutte quelle persone che si sono distinte nel campo della cultura, della musica, dell’enogastronomia e dello sport. La cerimonia, condotta da Giorgio Martino ed Elisa Isoardi, e illuminata dalla presenza di Miss Italia 2009, Maria Perrusi, ha visto la partecipazione per la prima volta del Presidente della Regione Veneto, Giancarlo Galan. Tra gli undici premiati la campionessa di pallavolo, Jenny Barazza, Alberto Paloschi, giovane calciatore che già fa parlare molto bene di sè in serie A, nel Milan e nel Parma, le campionesse mondiali 2009 spada a squadre femminile e Zdenek Zeman, il mister più silenzioso del calcio italiano. A seguire sono sfilati gli altri premiati: lo psichiatra Vittorino Andreoli, il nutrizionista Carlo Cannella, lo staff del Relais Chateaux Il Falconiere di Cortona, il pittore Alessandro Verdi e il critico d’arte Philippe Daverio. Alessia Severin

Buone Feste dalla

Gastronomia Danesin

che da 80 anni propone prodotti di alta qualità con un servizio cordiale e professionale.

regalo In negozio vi aspettano tante idee otti prod con lizi Nata i Cest per le Festività e mi, Salu o rend inse ili izzab onal pers tipici e iaDolc zze Formaggi, Specialità, Prelibate . gne mpa Cha e ti rie, ottimi Vini, Spuman

DANESIN GASTRONOMIA Corso del Popolo 28 - Treviso Tel. 0422 540625

64 64


shopping

gotha

Magia di filati pregiati

L’ azienda trevigiana “Virginia Preo Cashmere” presenta le sue creazioni nella boutique a Venezia, punto di riferimento per i filati di pregio. A Natale è presente anche a Cortina d’ Ampezzo, in occasione della serata inaugurale del “Vip Club”, in qualità di sponsor della stagione invernale. La pregiata griffe “Virginia Preo Cashmere” accoglie i propri clienti nella boutique veneziana con una colorata carrellata di proposte originali all’insegna della qualità, dell’eleganza e soprattutto dell’avvolgente morbidezza e calore del cashmere. Molte sono le proposte: la collezione riserva intriganti abitini per tutti i momenti della giornata, tutti da provare per scoprire quale si adatti di più al proprio stile di vita; innumerevoli gli innovativi pull e accessori che possono farvi divertire nel creare abbinamenti e sovrapposizioni fashion; tanti colori moda dedicati anche alla clientela maschile, senza dimenticare

il mondo dei bambini, fino ad arrivare agli spiritosi cappottini per il cane! Tante idee da poter regalare ricche di personalità, frutto di una continua ricerca stilistica della titolare. La Fin Preo Srl è un’azienda con più di vent’anni di esperienza nella produzione del cashmere, creata con amore e passione da Barbara Preo che ha saputo coinvolgere anche la figlia Virginia. I punti forti dell’azienda sono la qualità del filato, il migliore che si possa acquistare sul mercato, e il vero Made in Italy, che significa produzione e confezionamento interamente italiani. “Virginia Preo Cashmere” è inoltre capace di offrirvi la possibi-

lità di creare capi su misura scegliendo tra oltre 80 colori in continuo aggiornamento, così come in continua evoluzione è il suo stile che segue le tendenze moda dedicando un segmento della propria collezione alle giovanissime. Tutti i prodotti “Virginia Preo Cashmere” si possono trovare direttamente nel punto vendita monomarca di Venezia oppure contattando lo showroom di Casale sul Sile, per informazioni su altri rivenditori. MARTA LINETTI

Showroom Tel. 0422 822200 - Fax. 0422 821252 Boutique Virginia Preo Cashmere Cannaregio 5800 - Venezia - Tel. 041 5228651 info@virginiapreo.com www.virginiapreo.com

Barbara e Virginia Preo

65


Natale ”Glamour”

Doni profumati e preziosi: fragranze frutto di ricerca tra le migliori griffe internazionali e tante novità della cosmeceutica, l’ultima frontiera per la bellezza.

La ricerca della qualità e della esclusività sono il must della profumeria Glamour. Nata dieci anni fa dall’amore e dalla passione di Silvia Vanin che ha voluto aprire nel cuore di Treviso una profumeria unica e decisamente “artistica”, con marchi ancora poco conosciuti in Italia. Considerata una vera boutique di nicchia propone, in un contesto molto sofisticato, i più importanti profumi francesi e inglesi tra i quali Creed, Penhaligon’s, Clive Christian, Diptyque, L’Artisan Parfumeur, Lorenzo Villoresi, vincitore del Prix Coty 2006, e tanti altri. Molto importante il settore dedicato alla cosmeceutica con i prodotti americani

del Dr. Perricone, ritenuto il padre della “teoria infiammatoria dell’invecchiamento” e autore di 5 best sellers pubblicati sul New York Times. Infine colorata e divertente è la parte make up con la linea di trucco minerale Glò Minerals. Le proposte per Natale sono infinite, e Silvia Vanin vi aspetta per consulenze specifiche per la cura della pelle e per guidarvi nella degustazione olfattiva cercando di personalizzare e rendere unici i vostri pacchi dono!

shopping

gotha

PROFUMERIA GLAMOUR Via Martiri della Libertà 70 Treviso Tel. 0422 546325

66

Marta Linetti

Face and foot night itivo Invitare tanti amici e clienti ad un aper i loro e e facc loro le o and graf foto le, sera tto, piedi: idea brillante di Alberto Cappelle ture calza di ozio neg o titolare dell’omonim no per in centro a Treviso, illuminato a gior diverha t Nigh Foot and Face ne. asio l’occ prela per rsi tito e coinvolto gli ospiti, acco i zion colle delle a prim sentazione in ante e. Pep izia Patr e et Sach ter, Church’s, Hun afL’evento ha calamitato molte persone rt, “Hea a sitiv fascinate dalla mostra espo a prim la Per o. Bacc De i Wind, Fire” di Luig osott do mon dal esce o graf volta il foto cuore, marino raffigurando parte del suo ti discat 21 o il vento e il fuoco attravers ziati Deli e. tiqu bou della sposti sui tre piani ie recc case ggi assa , ecco pros da frizzante ato ecip part o hann ati invit gli a, fresc a frutt , sticon entusiasmo alle novità proposte set. dj del ica mus a molati da un’ottim DILETTA RICCIARDI


Leone ascendente farfalla Il romanzo di esordio di Manuel Saterini è da leggere tutto d’un fiato. Svela alle donne (e non solo) il punto di vista maschile su cio’ che accade la mattina dopo. Scritto da un autore emergente che, alla soglia dei quarant’anni, traccia una linea di confine tra la vita vera e quella delle relazioni “usa e getta”. “Ho trentotto anni, sono separato, ho due figlie di nove e undici anni, sono nato sotto il segno del leone”. Si apre così “Leone ascendente farfalla”, il romanzo d’esordio di Manuel Saterini che, dopo un vivace passaparola sul web, da dicembre è approdato in libreria. Un libro introspettivo dal ritmo incessante che racconta la storia di Marcello, un uomo dalla vita invidiabile, leggera e superficiale, che utilizza le donne per saziare il suo narcisismo. All’improvviso, però, qualcosa ribalta la scena e soprattutto la sua esistenza. Una donna, Eleonora, apparentemente una delle tante, in realtà una persona diversa, che giorno dopo giorno, attimo dopo attimo, comincia a

prendere spazio nella sua testa e nel suo cuore e lo costringe a fare i conti con se stesso in modo diverso, più adulto. “Leone ascendente farfalla” è un romanzo fresco che svela il punto di vista degli uomini sulle relazioni sentimentali contemporanee. Cosa pensa un uomo delle donne che escono con lui? Quali sono i meccanismi che fanno scattare il dito sulla tastiera del telefono per richiamarle una seconda volta? E cosa succede la mattina dopo? Sono queste alcune delle domande a cui il protagonista dà risposta mettendo a nudo le sue paure e mostrando con compostezza le sue ferite. Con il suo libro d’esordio, Manuel Saterini cattura un pubblico trasver-

ARTWAY GALLERY Via Fonderia 79/ingr. B - Treviso www.artwaygallery.it La mostra è visitabile fino al 14 gennaio 2010 il venerdì e il sabato dalle 15.00 alle 19.00 e su appuntamento. Ingresso libero.

“Straziami ma di baci saziami” e “Ascensione del cane al cielo”. E’ questo il titolo della mostra personale del pittore Luca Bidoli inaugurata sabato 21 novembre alla Galleria Artway di Treviso e curata da Carolina Lio e Carlo Sala. Tema apparente di entrambe è la figura del cane, che viene rappresentato in modo quasi ossessivo in tutte le

sale, sia maschile che femminile, in una fascia di età ampia che va dai venti a sett’antanni…parola di chi lo ha letto in anteprima ed ha spinto l’autore, passo dopo passo, a cercare un editore. Quarant’anni, imprenditore e padre di tre figli, Saterini vive e lavora a Treviso. La sua passione per la scrittura nasce in maniera istintiva, dal desiderio quasi necessario di fissare pensieri ed emozioni. Con un linguaggio contemporaneo ed una prosa essenziale, “Leone ascendente farfalla” evoca tutto il fascino delle piccole cose. Quanto c’è di Manuel Saterini nella storia di Marcello? Forse, ora che è finita in libreria, mi rendo conto che c’è addirittura troppo... Alessia Severin

Straziami di baci

tele. Il cane è però solo preso a pretesto per trattare la standardizzazione del comportamento umano rispetto al mondo naturale e animale. Reso simbolo per un rapporto particolarmente intimo col genere umano, il cane viene così estraniato da ogni contesto e rappresentato immerso in un fluido monocromo e decontestualizzato.


I bijoux di Camilla Orecchini e collane sono accessori fondamentali nella vita di ogni donna. Camilla Bin con la sua creatività è riuscita a renderli unici e innovativi.

7 artisti e 1 poeta

Per info: Tel. 320 1465533 camilbin@yahoo.it Camilla Bin, giovane creativa veneta, laureata in architettura, ha recentemente presentato, nella splendida Villa Gera a Conegliano, la sua nuova collezione di orecchini per la stagione invernale. “Questa passione di creare bijoux nasce un anno fa, grazie alla spiccata manualità che mi ha tramandato mia nonna – spiega Camilla - ho iniziato creando un paio di orecchini piuttosto originali ed elaborati che hanno riscosso molti consensi. Cosi ho realizzato una piccola linea da mostrare alle amiche più care, e quest’estate ho realizzare una collezione tutta basata sull’importanza dell’orecchino, delle collane sui del colori

68

del sole”. Mentre la nuova linea invernale è caratterizzata dai toni innovativi dove tutto gioca intorno alla luminosità e alla leggerezza, i colori proposti sono glaciali con abbinamenti che passano dall’argento a un verde scuro, dal rosso all’oro; ideali se si è alla cerca di un regalo natalizio per un’amica, la mamma o la fidanzata. Questi orecchini sono un’idea originale per la loro esclusività, infatti Camilla Bin può personalizzarli nel colore, nella grandezza, nella scelta delle perle e dei cristalli per rendere unico un accessorio così importante per il look di ogni donna. Marta Linetti

3 a Inaugurata in Vicolo San Pancrazio to” Spen e Lum “A tra mos inale l’orig Treviso Pani cqua all’interno della galleria Beva rpre inte per i volt gai: sette gli artisti coin Ezra di do mon il , pera un’o tare, attraverso stravaPound, poeta libero dagli schemi, La sua . gante, provocatore dei primi ‘900 eè rger eme ad ne assoluta determinazio lavo no han i sitor espo gli il punto su cui LO CAR , TIAN BAS TINA KRIS to. crea rato e TIN, MARCELLO CONTI, ANGELO DE MAR I, OTT PIGN TO BER CANDIDO FIOR, LAM lo EIBE SCH ERT HUB I, PIERINA RIZZARD tura hanno rappresentato attraverso la scul ica tecn con in ceramica, i quadri realizzati mas ne, azio stall e materiali misti, fino all’in Il eità. oran emp cont della ne sima espressio delle particolare suono del sax e le letture erosi poesie hanno allietato i curiosi e num invitati.

DILETTA RICCIARDI

www.spaziobevacquapanigai.com


Riprodurre i colori della natura e’ la nostra passione

Chinchio Industria Grafica spa

40 anni di esperienza nella Stampa

Offset di qualità

da gennaio 2009 certificata FSC Il marchio FSC identifica i prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. www.fsc-italia.it

www.chinchio.it

per tutta l’attività industriale dell’azienda viene utilizzata energia pulita al 100% L’energia pulita è generata da sole fonti sostenibili come sole, acqua, vento e terra. www.multiutility.it


gotha

primopiano

di Diletta Ricciardi

7 giorni su 7 di Elena Donazzan Bassanese di 37 anni, determinata nel suo ruolo di Assessore Regionale all’Istruzione, la Formazione e il Lavoro. Impegnata da dieci anni 7 giorni su 7 per beneficiare la nostra comunità, Elena si racconta per la prima volta come una giovane donna contemporanea e allo stesso tempo radicata nelle tradizioni, scoprendo qualche suo vezzo e particolarità, dal profondo legame con la sorella Giovanna alla segreta passione dei tacchi a spillo. Il ruolo della donna oggi? Durante questa crisi finanziaria e direi anche valoriale, le donne sono il punto di riferimento maggiore; proprio nella percezione della sicurezza che è venuta a mancare, sono loro che spesso prendono il ruolo di comando, di supporto, un forte sprono per le scelte importanti, dal futuro di un’azienda alle scelte familiari. Le donne in questo momento sono più consapevoli e meno impaurite: hanno insomma un’importanza strategica. Pregiudizi subiti per essere donna? Avendo assegnati assessorati prettamente maschili (come il lavoro, caccia, protezione civile) ho subito alcuni pregiudizi dall’esterno, ma io credo che una donna possa portare valori aggiunti, come accuratezza e precisione. Mentre ai colleghi politici rammento la teoria delle tre C, perché mi piacerebbe che mi trattassero più da donna: più cavalleria, cortesia e carineria! Quando è nata in lei la passione della politica? Ce l’ho nel sangue fin dai tempi della scuola, trasmettere ciò in cui credo che sia di beneficio anche agli altri. “Siamo ciò in cui crediamo”: per me è la passione per la storia d’Italia, l’orgoglio delle nostre tradizioni, l’amore per il territorio, per i suoi prodotti tipici di ogni zona, il senso di appartenenza e il valore di famiglia. A cosa non rinuncerebbe mai? A mangiare bene e a un buon bicchiere di vino. Alla torta di mele di mamma Caterina. Allo spiedo alla vicentina. Cosa sono per lei amicizia e famiglia? Le persone vivono la propria umanità nel rapporto con gli altri, quindi credo molto nei legami, ma il mio bene più prezioso resterà sempre mia sorella Giovanna, la mia anima critica, la mia coscienza! Viviamo con i nostri tre cani e la mamma, che mi ha dato tanto in cui credere assieme al dono della fede. Il suo modello di donna? Proprio mia madre, perché sa stare bene con tutti, è una roccia ed ha amato i figli più di se stessa. Come passa il tempo libero? Adoro andare a cavallo e sciare. Mi piace leggere di notte più libri contemporaneamente.

Personaggio storico più ammirato? Cesare Battisti, eroe romantico redentista. E il più detestato? Il dittatore slavo Tito. Come vede la nostra generazione? Si fa raccontare, poco protagonista, dovrebbe farsi carico del proprio futuro. Deve spingere verso un’educazione nello stile di vita, comportamentale: non furbi per fregare gli altri ma eticamente responsabili verso gli altri. Il suo fiore preferito? Devo fare outing: non amo i fiori! Mentre adoro i profumi, le fragranze, gli incensi, candele e pour pourrì sia in ufficio che a casa non posso farne a meno! Che rapporto ha con la moda? Mi piace avere un look mio, non seguo i trend, osservare sì la moda, ho la borsa fatta dall’artigiano, piuttosto che i capi studiati dalla mia sarta apposta per me, cerco sempre di comprare Made in Italy. Sono convinta che l’abito fa il monaco, la mia immagine è coerente con il ruolo che ho, serietà morale e determinazione traspaiono quindi dai tailleurs, dallo stesso taglio e stesso colore di capelli. Unico peccato di vanità: la passione per i tacchi a spillo. Un suo vezzo? Le sciarpe e i foulard, perché mi regalano un senso di protezione, sono una specie di difesa. Chirurgia plastica pro o contro? Un chirurgo una volta mi disse che avrebbe semplicemente limato il mio naso importante: a me piace davvero così, anzi mi fa sentire particolare. Qualcosa che vorrebbe cambiare? I bronci a casa, fuori ho mille energie e sorrido sempre, a chi ami di più alle volte si riservano davvero le proprie fragilità. Rapporto con la musica? Adoro cantare, da Battiato a Ruggeri anche se non ho una gran voce. Suono il pianoforte quindi anche la musica classica fa parte della mia vita. Un rimpianto? Non aver finito l’università di giurisprudenza a Padova. La qualità che preferisce in un uomo? Intelligenza. Con le persone intelligenti riesci a

volare alto e a crescere. Comunque sono fidanzatissima da 7 anni con Vittorio! Il suo sogno di felicità? Essere serena, anche se mi aspettano le regionali! Scherzi a parte, essere realizzati, in pace con se stessi e con chi ti sta attorno. Non temo il conflitto con gli altri, anzi a me genera energia. Costruirsi una forza interiore basata sui valori. Le competenze ti rendono forti nella vita, non è solo lo studio a donarti il successo. Far fruttare il proprio talento. La più bella volta che ha gioito? All’Adunata Nazionale degli Alpini di Bassano, un compendio della felicità per me: gente per bene, tricolori, famiglie sorridenti. Il suo primo ricordo? Del mio cane Dea, un pastore belga, la mia prima baby-sitter. Sono sempre cresciuta con gli animali: una casa senza un cane non è una casa! Il suo film preferito? Braveheart su tutto! L’eroe che non si arrende mai: che fascino! Il senso dell’onore è una grande cosa. Cosa la inorgoglisce? La tempestività per i soccorsi ai terremotati in Abruzzo. La regione Veneto è stata la prima ad arrivare, la più importante per i numeri. La generosità della nostra protezione civile e dei volontari è stata davvero straordinaria. Come combinare lavoro e famiglia per una donna? Difficilissimo. Io sogno tanto un bimbo e dovrei rinunciare a molto. Ci vuole spirito di adattamento e di sacrificio per la coppia. Per il sostegno sia pratico che educativo, io dovrei avere al mio fianco assolutamente la mitica nonna, che non aspetta altro!

71


1 novembre 2009 : la Maratona di New York compie 40 anni. Oltre 3500 gli italiani in gara e tantissimi veneti.

40 anni di Maratona di NY Come spesso accade, i corridori “azzurri” sui 42 km che attraversano Manhattan erano la “popolazione” più numerosa in gara, statunitensi esclusi. Fra loro il primo italiano a vincere la Maratona di New York, Orlando Pizzolato, che è tornato a gareggiare sulla distanza a 25 anni da quello storico successo. Ma anche Alberto Cova, che ha corso in 3 ore e 45 minuti e 54 secondi, meglio dell’ex calciatore Giuseppe Bergomi (3h59’35’’). Meglio di entrambi ha corso Linus, il direttore di Radio Deejay, in 3h34’13’’.

Carla Paniz e i figli Federica e Gianluca. Erika Marchiori ha 27 anni è di Bassano del Grappa tempo Maratona 3h29’26”

Fiera Cavalli Coppa delle Regioni Pony

72

Grande soddisfazione per il Presidente della Fise Veneto, Raimondo Galuppo che ha avuto il piacere di premiare un team tutto “rosa” che ha trionfato nella prestigiosa Coppa delle Regioni Pony. La squadra era composta da Allegra Violante su Laura de Montmain 0/0 (Scuola Padovana Equitazione Istr. Alberto Boscarato), Francesca Sagramoso su May Be de Garenne 0/4 (Centro ippico Tenuta Pule Istr. Caroline Bissinger), Francesca Avogaro su Jessie J 4/4 (Società Ippica del Pestrino Istr. Sandro Piccioli) e Camilla Franci su Loustic de Viana 0/0 (Centro Ippico Due Cavalli Istr. Giampietro Zorzi). Ottima anche la prestazione della squadra del Veneto nella Coppa delle Regioni Under 21 in cui la nostra equipe, capitanata da Stefano Carli Donaudi, e composta da Silvana Bonazzi su Uberlina K 0/4, Olimpia Guazzo su Braise du Marca 0/0, Alberto Bollettin su Cabana 0/4, e Cristina Moretti su Curly 8/0, è stata superata solo dalla fortissima Lombardia ottenendo così una meritata medaglia d’argento.


Gran finale di 12 gare tutte sui colli, tra le quali Baone, Monselice e la notturna di Este. L’ultima tappa organizzata da Cicli Benato si è svolta a Carbonara di Rovolon. Ben 210 atleti amatori si sono veramente dati battaglia sul circuito più tecnico dell’intera Coppa Colli Euganei MTB. Gara aperta e combattuta, con continui colpi di scena. Guido Barbato, lo speaker ufficiale della Coppa Colli Euganei, rientrato in “famiglia”, ha costantemente informato il numerosissimo pubblico presente alla manifestazione, grazie al gran lavoro svolto dal Gruppo Radioamatori di Monselice e grazie al servizio di cronometraggio messo a disposizione da TDS Timing Data Service che costantemente dava gli aggiornamenti ufficiali della situazione gara. Protagonisti della corsa ancora una volta i bikers padovani come Nereo Canale, Simone Boscaini, Ruggero Ranzato, Andrea Crivellari, Thomas Meliti, Valentina Donà, Letizia Selmin, Fabio Capuzzo e Paolo Da Molin. In particolare Monica Squarcina ancora una volta è stata superiore a tutte le avversarie, vincendo anche la finale.

>

Alessandro Chinchio e Elisa Strucchi

>

> SHOW ATHLETES conquista New York... grazie ad una preparazione innovativa. Gli atleti di Show Athletes Association hanno portato a termine con successo la loro impresa: completare la New York City Marathon 2009, di seguito i tempi: Alberto Ceoldo 3h, 41m, 09s Gianni Cisternino 4h, 10m, 22s Giorgio Leo 4h, 05m, 07s Manuel Gasparin 4h, 14m, 00s Carla Paniz 4h, 54m, 29s Federica Paniz 4h, 53m,18 s Gianluca Spolverato 5h, 01m, 06s Alessandra Vedovotto 5h, 04m, 00s La partecipazione dell’associazione a questo evento internazionale rientra nel progetto “Eppur mi muovo, riscopri un mondo in movimento”.

NY GRUPPO VICENZA 1. Fiorenzo Caretta 2. Massimo Cocco 3. Mauro Covacich 4. Gabriella Dalle Rive 5. Anna Maria Fabris 6. Ilaria Fedeli (moglie di Orlando Pizzolato) 7. Andrea Mason 8. Marco Pasquin 9. Ida Piva 10. Lucia Riello 11. Mirko Tosin 12. Ricky Trulla

>

BERTONCELLO FABIAN: 3h13min, preparato da Glenda Antico, della squadra TRIATHLON RARI NANTES MAROSTICA. Prima esperienza Maratona.

CITTADELLA NY 6 atleti del gruppo Maratoneti Cittadellesi di Cittadella: Girolimetto Danilo (5:03), Baldassa Serenella(3:54), Guglielmi Susanna (4:42), Cervellin Claudio(3:33), Marsan Francesco(4:27) e Di Lenardo Luciano (4:53). BOBADILLA ATHLETIC Matteo Cocomazzi è di Vittorio Veneto e si allena al Bobadilla Athletic. Insegnante di 50 anni ha concluso la maratona con il suo record personale : 2h56:58

>

ANNAMARIA MAGRO 53 anni alla sua terza maratona, 4 ore e 30, sta già allenandosi per NY 2010, perché è la maratona più bella del mondo...

Linus con Giorgio Leo

Finale stellare Coppa dei Colli Euganei di MTB Cross Country

73


Nel mondo dell’aria, con i piedi per terra

Ricciarda Avesani

A San Pelagio, presso Padova, nonna Bianca Zavorra arrivò in calesse, più di 50 anni fa; era suo il castello di campagna che oggi, la nipote, Ricciarda Avesani, cura con l’amore smisurato che solo i legami sinceri possono stringere. ”Sono sola ed ho paura- ha spiegato- sono l’erede di quel mondo e mi devo ingegnare a salvarlo. Mi guardo intorno e penso: che posso fare? Mi sono ricordata di un’idea di mio padre: trasformare San Pelagio in una piccola impresa che potesse

dare un reddito. L’idea era quella di valorizzare l’evento storico che si era svolto durante la prima guerra mondiale: il volo di d’Annunzio per Vienna partì proprio da qui. Ed ecco che nelle grandi sale spogliate da ladri e dai parenti, si sono installati gli spiriti dei pionieri del volo, le divise, i modelli, i progetti”. Per far arrivare i turisti in quest’oasi fuori dal tempo, la volitiva contessa ha anche aperto un ristorante dove lei stessa serve in tavola, apparecchia e sparecchia, se ce

Un film per ricordare cosa?

A casa di Alessandra Moschini per E’ uscito in anteprima a Padova il film “La prima linea”, tratto dal libro del terrorista Sergio Segio “Miccia Corta”, con Riccardo Scamarcio e Giovanna Mezzogiorno; ne è nato un dibattito nazionale. Il film è ben fatto e ben recitato, non mette in luce positiva gli assassini e non li rende certo attraenti. Dov’è il problema? Il film non doveva partire come base dal libro del terrorista ma, piuttosto, doveva mettere in luce le ideologie di chi è morto; si poteva far fare al giudice o all’operaio la parte principale, quella dell’eroe perché un “eroe”, anche negativo, è sempre eroico per chi lo guarda al cinema! Le mani che, armate di pistola, negli anni ’70, seminarono morte tra brave persone, in nome di falsi ideali, oggi hanno scritto ciò che ha preso corpo in un film. La comunicazione continua, la visibilità accende ancora i riflettori su individui che dovrebbero tacere. I giovani di oggi avranno altre strade per conoscere gli eventi. Segio ha scontato la pena, 22 anni al posto dell’ergastolo; cosa dire dell’”ergastolo del dolore” a cui nessuno sconto di pena può dar sollievo? Così ha commentato il film, Giuseppe Galli, figlio del giudice Guido Galli, ucciso da Segio: “Mentre Sergio Segio può uscire con la seconda edizione del libro da cui è stato tratto il film, Guido Galli esiste solo perché ha 17 mesi ed è mio figlio”.( intervista da “Il Corriere della sera”).

74

n’è bisogno. Per le circa 20.000 presenze annuali che varcano i portoni, ha pensato a dar vita a due labirinti, perché il mito del volo è legato anche a questa tipologia di giardino. Il “Museo dell’aria” è nato così e così va avanti, con fatica ma con il sorriso dolcissimo di una bella signora che si è rimboccata le maniche perché nonna Bianca possa essere contenta del suo castello e di chi l’ha ereditato.

esaudire il sogno

Le signore padovane, con la loro festosa presenza, hanno stupito le organizzatrici, Beatrice Zunino Reggio, Giulia Tucci, Antonella Danese, Tan-Kiu Morin, Lenka Kosikova. L’invito diceva di recarsi a casa delle amiche del “Sogno di Stefano” per acquistare oggetti, capi di abbigliamento, arredi per la casa. Il ricavato sarebbe andato a sostenere l’iniziativa “Il sogno di Stefano”, nata a Padova per aiutare i bambini malati di gravi patologie. La risposta è stata generosa, come spesso succede a Padova quando la gente è chiamata per aiutare chi ha bisogno.


Il gioiello, ancora una volta,

allo studio GR 20

Fritz Meierhofer è l’ultimo ospite dello studio padovano GR 20 di Graziella Folchini Grassetto, la critica d’arte padovana che ha messo in testa ai concittadini l’importanza della scuola orafa nata negli anni ’50, al Selvatico, a cui il mondo dell’oreficeria ha guardato e guarda con interesse crescente. I suoi annuali appuntamenti, in via Soncin 27, propongono nomi di spicco del mondo del gioiello d’autore. Oggi, è la volta di Meierhofer, innovatore del gioiello contemporaneo, che allo studio GR 20 si presenta anche nella veste di scultore e di designer, nonché di orafo con le opere più recenti: uno sguardo all’uomo a cui l’artista dedica una serie di gemelli da polso.

Tributo agli

Tra stucchi e dipinti antichi

la modernità è di casa

Ursula Feiffer, da 15 anni organizzatrice dei maggiori eventi canori natalizi a Padova, porterà al Verdi lo spettacolo “Tributo agli Abba”, il 5 gennaio. “Sono tornati di moda con il bel film e il musical, da poco sulle scene - ha detto e sono amati dai giovani e dagli adulti”. Lo spettacolo unirà canto e danza, con la partecipazione del balletto di “Padovadanza” di Gabriella Furlan; il pubblico, trascinato nel mondo canoro degli anni’70, sarà invitato a cantare insieme al coro e, perché no, anche a ballare.

Si mangia anche con gli occhi, a casa di Manola Duse Masin, anzi nello splendido palazzo affrescato da Hayez che la nobildonna ha appena finito di restaurare con ricercata eleganza. Quando si apre la porta della sala da pranzo, gli ospiti rimangono incantati dalla preziosità della tavola: dalla tovaglia ai piatti, la contessa padovana non si risparmia in dettagli per coccolare i suoi invitati. Cosa dire di quando ha presentato il baccalà mantecato (fatto da lei stessa) dentro piccoli vasi da fiori, su cui si alzavano steli di finocchio lavorato a mano? O delle coppette da gelato con palline di polenta bianca e gialla? E le polpette avvolte da carta trasparente, legata da un raso rosso? Ma è nei dolci il coup de foudre della “gourmet” padovana: nella cena di auguri prenatalizi, si sceglieva tra dolci a forma di pochette Louis Vuitton in “segreto di dama”, con tanto di cifre ricamate e manico in tinta, o di castello rosa cipria e violetta ciclamino. Il tutto su una tovaglia, opera di Isa Facco, su cui era stato stampato a colori il Prato della Valle con scenette ricamate a punto catenella.

75


Ph

Mirko brinda all’ Havana veri Al centro Mirko Gia

Giuseppe De Lo

nghi e Eleonora

Ortica

Un 25° molto speciale Un grande party per un grande evento: Cecilia Mion, figlia del re delle etichette, ha celebrato il suo venticinquesimo compleanno organizzando un’esclusiva festa. Nell’elegante cornice di Villa Italia a Padova, tantissimi amici si sono ritrovati per festeggiare questo evento curato nei minimi dettagli dalla festeggiata. Tra cibi ricercati e balli scatenati la serata è risultata molto piacevole e divertente. Momento clu il taglio della grande torna tra scenografie fucsia, romantiche rose rosa e candele scintillanti. KATIA ROSSI

76

ola Giol Mario Borsato e Nic

Per anni ha festeggiato il suo compleanno tra New York, Roma e nelle varie capitali del mondo. Perché Mirko Giaveri è il più cosmopolita dei trevigiani! Quest’anno ha scelto la discoteca Havana, ma un po’ da tutt’Italia sono giunti i suoi più cari amici per augurargli tutti assieme “Buon compleanno!” Tra i presenti: il principe “evergreen” Carlo Giovannelli, il re della “Living innovation” Giuseppe De Longhi, i fratelli Franco e Renzo Frezza, Anna Bonamigo, il fotografo Marco Glaviano, Nicola Giol, Eleonora Ortica e Mario Borsato.

Ciocca, che cuoco!

Ha cucinato lui stesso per oltre 200 amici pasta e fagioli e risotto, al Q di Padova. E poi si è trasferito alla consolle, per dare libero sfogo all’altra sua grande passione, la musica, affiancato da Filippo Grossi. Ciocca, al secolo Alex Savoldo, ha compiuto 36 anni. Attorno a lui si sono uniti i fedelissimi che lo seguono nelle sue serate “Paciocca”, ogni venerdì al Q Restaurant Lounge Bar. ALESSANDRA CICOGNA


Per Stefano Crispino, Krispy per gli amici, imprenditore padovano con spirito artistico, festeggiare il proprio compleanno con tutti gli amici è un rito. Per anni ha affittato un Galeone e sfidava la nebbia novembrina per veleggiare fino a tarda notte nei canali veneziani. Quest’anno ha optato per una dj session sulla terra ferma. Riuscitissima la festa al Bimbo Club di Padova. Alla Consolle Stefano Bernardelli, in arte Walter S, Davide Fiorese, Kent. Nicky vocalist e, regalo degli amici, la presenza del dj padovano del momento Filippo Grossi.

Krispy un anno dopo...

77


Ph Canio Romaniello Olycom

Matteo Marzotto presenta

“Volare alto”

Una serata speciale quella del 24 novembre a Milano, dove nella sede della casa di moda Vionnet, Matteo Marzotto ha presentato il suo libro, una scelta coraggiosa di raccontarsi e di esporsi a giudizio. Il ricavato delle vendite sarà devoluto come sempre alla Fondazione per la fibrosi cistica, dedicata alla sorella Annalisa prematuramente mancata e di cui Matteo è presidente.

“Happy Book” “Qualunque cosa tu possa fare o pensi poter fare, cominciala. L’audacia ha in sè bellezza, potere e magia” Goethe. Questa la frase nella prima pagina del libro di Paola Buratto Caovilla, “Happy Book”(Leonardo Internazionale, 144 pagine, 8 euro), presentato il 26 novembre a Milano nel Flagship Store di Giò Moretti. Paola che con il marito Renè e i due figli governa l’azienda di scarpe artigianali di super lusso che porta il nome di famiglia, è alla sua quarta opera letteraria. “In questo libro mi sono concentrata sul vivere green” spiega l’autrice “non perché è di moda, ma credo che il rispetto della natura e dei suoi tempi deve essere prioritario in questi momenti così difficili per il mondo”. Un occhio di riguardo, quindi, alla salvaguardia dell’ambiente, questo il messaggio delle divertenti e pittoresche pagine con brillanti riflessioni e consigli di vita quotidiana. Benedetta Fabris

Omaggio a Galileo Nell’ anno mondiale dell’ astronomia che celebra i 400 anni delle prime osservazioni astronomiche fatte da Galileo a Padova, non è un caso che il Gruppo Redazione Ricerca Relativa dell’ istituto Barbarigo abbia scelto di mettere in scena un lavoro teatrale dal titolo “Pirannelianamente Galileo con un pizzico di Brecht e un po’ di Zelig” ideato e diretto dal Professor Antonio Da Re. Lo spettacolo ha come protagonista un’immaginaria quarta liceo scientifico che, guidata dall’ insegnante di matematica e fisica, vuole allestire uno spettacolo sulle esperienze di Galileo, sia come scienziato, sia come filosofo ma anche come padre e uomo. L’ idea è interessante per molte ragioni, non ultima quella didattica perché questo spettacolo, creato con intelligenza ed ironia, ha saputo divertire ed istruire anche il pubblico che è stato ben coinvolto ed ha gratificato con numerosi applausi tutti i partecipanti. Katia Rossi

78


Francesca, la biondissima moglie, si è data un gran daffare per una festa tanto originale quanto divertente. Ebbene, benvenuti al circo Maccaroni, con tanto di spettacolo di equilibrismo, pagliacci, e tiro dei coltelli! Circa 300 amici da tutta Verona che sono giunti in zona industriale, nella sede dell’azienda Fimap Spa della famiglia Ruffo, dove è stato allestito il tendone. Presenti i piccoli figli Benedetta e Giammaria, i genitori del festeggiato Odilla e Giancarlo, di Francesca, Paola e Loredano Cavazza, il fratello Giampaolo Ruffo e la moglie Roberta, Sara e Mathias Facchini, gli amici del cuore il Duca Zeno d’Acquarone e Gabriele Ugolini. Presenti i veronesi Jerry Calà e tanti amici habituè del bar Cortez.

40 anni di

Massimiliano Ruffo

Nuove aperture per

Una festa

il gruppo Motorsport Tra neve, sci e la partecipazione del campione Christian Ghedina molte persone hanno partecipato all’evento per l’inaugurazione delle nuove concessionarie Motorsport. Il gruppo nasce dopo 20 anni di lavoro costellato di investimenti, sviluppo e risultati e a fine a ottobre ottiene l’apertura di due nuove concessionarie, una a Treviso e una a Conegliano. Marta Linetti

“da Gatti” La presentazione del libro poetico “Roba da Gatti!” di Daria Mueller è stato un pretesto per fare una festa felina ed esaltare doti e virtù di questo magico animale pseudo domestico. Tra le pareti del Centro Culturale Italo-Greco Plaka, ha avuto luogo la presentazione forbita di Sergia Jessi Ferro, gli aneddoti del Conte Danilo, l’intervento a difesa del micio di Anna Pellanda e la presenza di Francesca Cristante, autrice dei disegni del libro. Poi, omaggiato il Gatto, con lodi sempre più commosse e riconoscenti, la simpatica cena si è conclusa con una pesca di premi ad argomento felino. Katia Rossi

79


gotha

charity

Teresa e Rossella Benetton con al centro Mariangela Bonamigo

Fenice day 2009 Quarant’anni di carriera: una bella soddisfazione per Katia Ricciarelli. Che ha festeggiato con una grande serata benefica alla Fenice di Venezia.

Omar Monestier con la moglie e Roberta e Luigino Rossi

Venezia 6 novembre 2009. Un grande spettacolo al teatro La Fenice dedicato ai quarant’anni di carriera della grande cantante lirica Katia Ricciarelli, festeggiati in palcoscenico, con una gran festa di amici. La serataspettacolo organizzata per raccogliere fondi per sostenere l’attività artistica della Fenice, ha visto impegnati, assieme all’Orchestra del Teatro La Fenice, diretta da Bruno Santori, cantanti lirici, ma anche tanti altri artisti che Katia Ricciarelli ha incontrato nella sua vasta attività artistica che ha spaziato dall’ opera, musical, cinema, televisione e musica leggera come il soprano Daniela Dessì, i tenori Fabio Armiliato e Alessandro Safina, Al Bano, Edoardo Bennato, Andrea Mingardi, Amedeo Minghi, Massimo Ranieri, Mietta, Ron, Fausto Leali.Abbiamo chiesto alla grande Katia Ricciarelli di fare un “bilancio” della sua carriera “La mia salvezza è stata fare tutto. Nel canto

e poi in altri settori, per non cadere nella routine. Non si può cantare Mimì e Liù per tutta la vita. E allora sono andata alla ricerca di cose nuove. Per l’occasione dei 40 anni, ho voluto preparare velocemente un cofanetto di quattro cd, scegliendo le cose che mi sono parse migliori. Ascoltando le mie registrazioni, mi son proprio detta: ma ho fatto tutto questo? Ma cos’altro volevano da me?” “Altro”, a Katia Ricciarelli, sarebbe proprio impossibile chiedere. Dopo l’immenso repertorio lirico (con incursioni nell’operetta) profuso in ogni parte del mondo, la cantante ha affrontato la regia, la direzione artistica (Osimo, Lecce, Macerata), la fiction tv, il cinema (con il primo film, “La seconda notte di nozze”, regia di Pupi Avati, ha vinto il Nastro d’Argento). Ha persino partecipato a un reality show dove è nata una grande amicizia con Aldo Montano. SILVIA CARRARO

L’esordio di Katia Ricciarelli

Il debutto di Katia Ricciarelli (anzi Catuscia, come risulta sulla pergamena del conferimento dell’ onorificenza di Grand’ Ufficiale del 1994, e addirittura Maria Stella sul registro dell’anagrafe di Rovigo, ma da sempre chiamata Katia) avvenne in ‘Bohème’, a Mantova, nel 1969. Si considera però la sua vera entrata nel mondo lirico a partire dal 1971, da quel concorso Rai per Voci Nuove Verdiane che la catapultò nella sfera dei grandi Katia aveva 25 anni. Katia Ricciarelli con Aldo Montano

Ladies Circle a Verona Quest’anno ha preso vita anche a Verona il Ladies Circle, l’associazione internazionale formata da giovani donne nata in Gran Bretagna nel 1930. Ladies’ Circle nr. 5 di Verona, con l’intento di contribuire fattivamente ad aiutare i terremotati d’Abruzzo, ha organizzato giovedì 19 novembre presso il K59, una serata benefica. Paola Briani presidente, Sonia Vantini vice, Olivia Righetto tesoriera, Lorenza Romano segretaria, Elena Marconcini prefetto. E ancora Elena Merlin, Micaela Merope Bianchi, Michela Merlo, Francesca Petrachi, Pia Marinucci, Giorgia Randi, Paola Braca.

80


81


gotha

charity

30 anni da campioni

La Fondazione Mondiale Piloti festeggia trent’anni. Ideata dal ristoratore Mario Di Natale, oggi Presidente, che fondò la sede nel suo primo ristorante padovano, allora in via Umberto I, nel tempo ha raccolto ben 24.5 milioni di euro interamente devoluti in beneficenza. La festa si è svolta all’Antico Brolo, a Palazzo Dondi dell’Orologio in Corso Milano a Padova, in occasione del “Gran Premio della Solidarietà”, svoltosi ad Adria lo scorso 6 novembre, la partita che ha visto i calciatori della Nazionale Piloti contro i calciatori del

Mario Di Natale

82

Grande Fratello. La Onlus annovera nomi famosi dell’automobilismo come Michael Schumacher ( presente ogni anno, ma quest’anno bloccato in Germania da un inconveniente), Fernando Alonso, Jarno Trulli, Riccardo Patrese. E tanti di loro sono intervenuti: è arrivato Max Biagi, con la compagna neo mamma Eleonora Pedron, c’era Giancarlo Fisichella, Riccardo Patrese che da Mario “gioca in casa”, il trevigiano Luca Badoer, e poi altri fedelissimi, come l’avvocato Massimo Munari. Tra ottimo cibo e risate, ci sono stati due

momenti di commozione, dapprima quando è stato consegnato un dono a Cinzia Milani, la prima persona che ha beneficiato del contributo della Fondazione, quando 30 anni fa era una bimba di 7 anni malata di cuore. Grazie ai piloti, oggi è viva e sta bene. E poi quando è stato ricordato l’amico Ennio Boschini, che si è spento a 68 a Padova, dove abitava da anni, uno dei più grandi talenti espressi dall’atletica leggera. ALESSANDRA CICOGNA

Giancarlo Fisichella e Max Biagi

Eleonora Pedron

Al centro Cinzia Milani

Riccardo Patrese al microfono


photoŠdigitalmovie

rara perla conch di ct 14,73

PADOVA - VIA S. FERMO ANGOLO VIA DAVILA - T. +39 049.8763131 robertocallegari.com


Gotha Dicembre 2009