Page 1

Poste italiane SpA - Spedizione in abb. post.- D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/04 N.46) Art. 1 Comma 1, DCB Milano. In caso di mancato recapito, si restituisca al mittente, che si impegna a pagare la relativa tassa. Euro 4,20

TurismoAffari d’

Numero 1

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

anche online su

www.ediman.it

B u s i n e s s Tr a v e l • A g e n z i e d i V i a g g i o • Tr a n s p o r t a t i o n • O s p i t a l i t à FERROVIE L’Italia è sempre più ad alta velocità. Le Frecce collegano ora anche Torino e Napoli e le Fs puntano sui business traveller dedicando loro programmi di fidelizzazione e servizi ancillari

CAR POLICY Le piccole cilindrate sono convenienti per le aziende se si adottano le formule di Nlt create ad hoc dalle finanziarie interne ma talora trattare uno sconto per concludere l’acquisto cash fa risparmiare

GUIDA 2010 È in arrivo la terza edizione della Guida di Turismo d’Affari, strumento indispensabile per il travel manager di oggi, aggiornata e ampliata nei contenuti

Aereo, treno, auto, tutto in sinergia. Un viaggio perfetto per l’uomo d’affari e per l’azienda. Dal luogo di partenza all’arrivo a destinazione. È questa la sfida del futuro per gli attori della filiera dei viaggi d’affari, sempre più chiamati a cooperare piuttosto che a competere

L a

r i v i s t a periodico Omologato

d e l

T r a v e l

M a n a g e r

1


altamira-ad.it

Soluzioni per il business travel, efficienti e senza sorprese.

Viaggiare senza sorprese è possibile. Da 40 anni Cisalpina Tours offre affidabilità e le condizioni più competitive a chi si muove per affari. s Soluzioni su misura per ogni azienda sServizi completi, flessibili e misurabili sAssistenza italiana, 24h su 24h, 365 giorni l’anno

www.cisalpinatours.it


3

Editoriale In una logica che consideri il viaggio d’affari nella sua interezza sono in molti a trarre vantaggi. A cominciare dai business traveller e dalle loro società. È quanto emerge da diversi studi e si sta rivelando la tendenza più attuale dei viaggi d’affari, come

La parola d’ordine è one-stop shopping

riporta la nostra cover story. L’esigenza primaria delle aziende è infatti assicurarsi che i viaggiatori raggiungano la destinazione finale con un adeguato livello di

comfort ottimizzando tempi e costi. Fino a ieri vettori, ferrovie e car rental sono stati visti in un’ottica di competizione ma l’attuale scenario di mercato richiede invece un’integrazione sistemica tra le soluzioni e i servizi di trasporto, all’interno della quale tutti gli attori coinvolti nella filiera del viaggio cooperino e interagiscano per l’erogazione di un unico servizio all-inclusive. In quest’ottica di one-stop shopping si evidenziano i benefici che le aziende possono ottenere da una stretta collaborazione tra le diverse soluzioni di mobilità, ovvero saving, efficienza del processo e sicurezza. Ma non solo. Per i player la nuova offerta favorirebbe un incremento delle possibilità di ricavo, una migliore allocazione delle proprie risorse e un duraturo guadagno di efficienza, il tutto in una logica win-win con il viaggiatore, con dinamiche sinergiche che potrebbero dare un rinnovato impulso al settore.


Poste italiane SpA - Spedizione in abb. post.- D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/04 N.46) Art. 1 Comma 1, DCB Milano. In caso di mancato recapito, si restituisca al mittente, che si impegna a pagare la relativa tassa. Euro 4,20

d’ TurismoAffari Numero 1

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

anche online su

www.ediman.it

B u s i n e s s Tr a v e l • A g e n z i e d i V i a g g i o • Tr a n s p o r t a t i o n • O s p i t a l i t à FERROVIE L’Italia è sempre più ad alta velocità. Le Frecce collegano ora anche Torino e Napoli e le Fs puntano sui business traveller dedicando loro programmi di fidelizzazione e servizi ancillari

CAR POLICY Le piccole cilindrate sono convenienti per le aziende se si adottano le formule di Nlt create ad hoc dalle finanziarie interne ma talora trattare uno sconto per concludere l’acquisto cash fa risparmiare

GUIDA 2010 È in arrivo la terza edizione della Guida di Turismo d’Affari, strumento indispensabile per il travel manager di oggi, aggiornata e ampliata nei contenuti

Aereo, treno, auto, tutto in sinergia. Un viaggio perfetto per l’uomo d’affari e per l’azienda. Dal luogo di partenza all’arrivo a destinazione. È questa la sfida del futuro per gli attori della filiera dei viaggi d’affari, sempre più chiamati a cooperare piuttosto che a competere

L a

r i v i s t a

d e l

T r a v e l

M a n a g e r

1

Sommario

nº 1 dicembre ’09 - gennaio ’10

i di

8

COVER STORY

Abbasso la concorrenza, evviva la concorrenza di Giorgio Maggi I viaggi d’affari in un click

di Alessandra Boiardi

Arriva la nuova Guida di Turismo d’Affari

di Stella Stroppa

FERROVIE

Torino e Napoli più vicine

di Ferdinando Farba

24

CAR FLEET

La miniflotta ecologica

di Alessandro Rigatto

30

LUFTHANSA CITY CENTER

Un network al servizio delle aziende

di Daria Nardi Bessola

36

AEROPORTI DI ROMA

A misura di business traveller

di Giulia De Stefano

38

VIAGGIARE

Lounge “pay x work and relax”

di Antonio O. Ciampi

48

HÔTELLERIE

Gli affari secondo Ghs

di Daria Nardi Bessola

50

FABBRI HOTELS

Il tuo event hotel

di Simona Zin

52

THE HUB

54

ZAGREB CONVENTION BUREAU

56

16

OSSERVATORIO BT

18

NOVITÀ EDITORIALI

20

Il business metropolitano secondo Concerto di Giulia De Stefano Business e leisure a Zagabria

di Alessandra Boiardi

MR CONGRESS

All’insegna della flessibilità

di Madeleine Rey

64

BEST PRACTICE

Acte porta il “bt” a Milano

di Mario Ronini

68

WORLDWIDE

Hong Kong, la porta del business

di Anna D’Alessandro

32

Net travel

58 Reception

42

Check in

74 Block notes

80

Indirizzi utili

www.ediman.it


I PROSSIMI APPUNTAMENTI EDIMAN

FULL CONTACT PCO LUNEDÌ 1 E MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010 EXCELSIOR PALACE HOTEL RAPALLO

FULL CONTACT DISCOVER ITALY VENERDÌ 16 E SABATO 17 APRILE 2010 VERSILIA, SEDE DA DEFINIRSI

FULL CONTACT INTERNATIONAL VENUES VENERDÌ 16 E SABATO 17 APRILE 2010 VERSILIA, SEDE DA DEFINIRSI

I n t e r n a t i o n a l Ve n u e s

FULL CONTACT INCENTIVE DESTINATIONS LUNEDÌ 17 E MARTEDÌ 18 MAGGIO 2010 UNA HOTEL VERSILIA LIDO DI CAMAIORE

Incentive Destinations

FULL CONTACT MEETING PLANNER VENERDÌ 10 E SABATO 11 SETTEMBRE 2010 PARK HOTEL VILLA FIORITA MONASTIER DI TREVISO

TRAVEL TREND MILANO MILANO, 20 SETTEMBRE 2010 SEDE DA DEFINIRSI

FULL CONTACT LUXURY VENUES VENERDÌ 15 E SABATO 16 OTTOBRE 2010 SEDE DA DEFINIRSI

FULL CONTACT LARGE EVENTS LUNEDÌ 15 E MARTEDÌ 16 NOVEMBRE 2010 HOTEL PARCHI DEL GARDA PACENGO DEL GARDA

L arge Event s


Giacinto Di Bernardo

ph.: Angelo Cozzi - Fotografi Associati


8

COVER STORY

di Giorgio Maggi

Un end-to-end journey senza sbavature dall’inizio alla fine. E in un prossimo futuro con un unico biglietto che comprenda aereo, treno e prenotazione dell’auto presa a noleggio. La prossima sfida del business travel si gioca sulla piena sinergia dei mezzi di trasporto


9

reno nemico dell’aereo? Se c’è chi l’ha pensato, e non sono pochi, è ora che cambi idea. Dimentichiamoci gli ultimi mesi di schermaglie tra il management di Alitalia e quello di Trenitalia, perché intanto, nel resto del mondo, i due mezzi di trasporto vivono, e prosperano, l’uno accanto all’altro. A confermarlo, del resto, sono anche i risultati emersi in un recente forum organizzato a Milano da Carlson Wagonlit Travel dal tema quanto mai inequivocabile: “Soluzioni di mobilità integrata. Dalla competizione alla co-evoluzione tra i player del mercato”.

T

Treni e aerei: verso la partnership Non più competizione, quindi, tra soluzioni di mobilità pur così diverse tra loro, gli aerei e i treni. Ma, come dimostrano gli esempi provenienti dal Vecchio continente e da Oltreoceano, la strada del futuro si chiama integrazione. «L’esigenza sempre più pressante delle aziende è quella di assicurarsi che i propri viaggiatori raggiungano la destinazione finale con un adeguato livello di comfort e, soprattutto, ottimizzando i tempi e i costi complessivi di trasferimento», ha affermato Andrea Solari, direttore commerciale e marketing Italia di Cwt nel corso del forum. «In altre parole, nella continua ricerca di efficacia e di efficienza delle soluzioni di trasporto non devono essere valutati solo i singoli segmenti bensì il viaggio nella sua interezza - quello che in inglese viene definito “end to end journey” - dal luogo di partenza al luogo di arrivo, sia esso l’ufficio, la sede del cliente, la sede del meeting. Per quanto ci riguarda, il ruolo di una Tmc come Carlson Wagonlit Travel è anche quello di promuovere il dibattito su temi di particolare interesse, proponendo chiavi di lettura innovative e avvicinando doman-

da e offerta», ha aggiunto Solari. Insomma, già da subito treni e aerei hanno l’opportunità di diventare partner, dando vita a quelle che il professor David Jarach, presidente di diciottofebbraio Aviation Advisory e grande esperto di marketing del trasporto aereo, ha definito come soluzioni multimodali customer-focused tra i vari attori della filiera. «È possibile un’integrazione sistemica in prima istanza se tutti gli attori coinvolti nella filiera del viaggio cooperano e interagiscono per l’erogazione di un’unica proposizione di valore al cliente: aerolinee, operatori ferroviari, car rental in primis, con il supporto di operatori specializzati quali, per esempio, i Gds», ha affermato Jarach. Ma come possono agire i vari player presenti sul mercato per arrivare a offrire un pacchetto integrato di viaggio a chi si muove per affari? «Le aerolinee, operando in qualità di connettore naturale dei flussi di passeggeri e merci sulle medie e lunghe distanze e su settori periferici a breve raggio (mercati regionali), gli operatori ferroviari, concentrando la loro offerta su connessioni point to point di maggior traffico (rete Av) a brevemedio raggio in cui possono con-

seguire vantaggi competitivi stabili sulle altre forme di trasporto e attraverso l’integrazione con le piattaforme aeroportuali, i car rental, sviluppando forme combinate e integrate (volo-auto) al fine di agevolare, in una logica efficace ed efficiente, il raggiungimento della destinazione ultima di viaggio per il passeggero, le piattaforme aeroportuali, quali naturali “aerotropoli” al servizio delle connessioni, integrazioni e coevoluzioni tra aereo, treno e servizi di car rental, i service provider (Gds), infine,

quali broker di formule integrate di offerta al cliente passeggero, partendo dall’esperienza del code sharing tra aerolinee e amplificando la visibilità delle stesse verso la domanda». Naturalmente, nella nuova prospettiva diventa fondamentale il ruolo assunto dai leader della consulenza e della distribuzione del business travel. «In quest’ottica, infatti, la travel management company, nel suo ruolo di partner nell’ottimizzazione della spesa per le aziende e supporto nella gestione

Fonte: David Jarach, presidente diciottofebbraio Aviation Advisory

La strada del futuro per quanto riguarda la mobilità prevede non più la competizione fra le diverse soluzioni, come l’aereo e il treno, ma la loro integrazione per offrire al cliente un servizio sempre più veloce ed efficiente

Fonte: David Jarach, presidente diciottofebbraio Aviation Advisory


10

COVER STORY

dei servizi e della sicurezza per il cliente viaggiatore, diviene unico focal point per la richiesta di un’offerta combinata “all in one” rivolta alla connessione dei due punti di interesse: il sito di partenza e quello di arrivo», ha proseguito Jarach. Tanti vantaggi per tutti gli attori In effetti, da una logica che consideri il viaggio d’affari nella sua interezza, da casa a casa, sono in molti a poter trarre dei vantaggi. A cominciare dai business traveler e dalle loro società. «Tre sono i benefici che le aziende possono ottenere da un’integrazione sistemica tra le diverse soluzioni di mobilità: risparmi, efficienza del processo e sicurezza», ha affermato Andrew Sharp, direttore generale di Iaro (International Air Rail Organization, vedi box) e uno dei massimi esperti globali della relazione tra aerei e treni. «Nel mondo esistono tre differenti modelli di integrazione tra air e rail: le connessioni short distance tra aeroporto e centro città, i servizi long distance regional che espandono il bacino d’utenza dell’aeroporto e le connessioni long distance national e international», ha proseguito Sharp. Fino a oggi, però, le modalità di cooperazione tra i vari player pre-

senti sul mercato sono state solo parziali, o comunque rivolte ad aumentare i ricavi, piuttosto che a ottimizzare i costi. «In realtà, la nuova prospettiva dovrebbe essere pienamente cooperativa dal punto di vista strategico, segnalando il passaggio da intermodalità a multimodalità. In questo senso l’offerta integrata verrebbe a essere definita, negoziata, progettata e comunicata da tutti i partner, al fine di valorizzarne il valore aggiunto al viaggiatore, secondo forme già oggi realizzate con l’esperienza delle alleanze nel

trasporto aereo per esempio. Per i partner la nuova offerta favorirebbe sia un incremento delle possibilità di ricavo sia, soprattutto, una razionalizzazione sistemica e strutturale della capacità, una migliore allocazione delle proprie forze e dunque un duraturo guadagno di efficienza, il tutto in logica “vincivinci” con il viaggiatore», ha continuato David Jarach. E non è tutto. «La creazione di questa offerta “one-stop shopping” fa sì che il viaggiatore potrebbe utilizzare, concretamente, strumenti visuali già in uso nella filie-

Fonte: David Jarach, presidente diciottofebbraio Aviation Advisory

«I benefici che le aziende possono ottenere da un’integrazione tra le diverse soluzioni di mobilità sono risparmi, efficienza e sicurezza», spiega Andrew Sharp, direttore generale di Iaro


11

IARO IN SINTESI Fondata a Londra 12 anni fa, Iaro (International Air Rail Organisation) è l’associazione che si occupa di creare un network tra chiunque si occupi di aeroporti e connessioni ferroviarie. Collegandosi al sito www.iaro.com, è possibile iscriversi alla newsletter “Air Rail Express”, mentre cliccando su www.airportrailwaysoftheworld.com si può accedere a un esclusivo database contenente informazioni su tutti i collegamenti su rotaia per aeroporti in giro per il mondo. Il sito permette di scoprire quali siano gli aeroporti dotati di un servizio ferroviario, di quale tipo, con i relativi contatti. La ricerca può essere effettuata per città, nome dell’aeroporto (per intero o codice Iata), nazione o tipologia del collegamento (ad alta velocità, regionale, metro, bus eccetera).

Fonte: David Jarach, presidente diciottofebbraio Aviation Advisory

ra, quali il code-sharing: quindi, stesso codice identificativo su car rental, operatori ferroviari (Av e airport train), biglietto aereo, generando in sostanza un biglietto unico integrato per il viaggiatore. Il tutto sotto gli occhi vigili degli organismi di controllo (AntiTrust)». L’offerta all-in-one Ma come sarà fatto in concreto un ipotetico pacchetto d’offerta integrato di questo tipo? «Il cliente viaggiatore accederà ai servizi della Tmc richiedendo un’offerta combinata “all-in-one” per la connessione dei due punti di suo interesse: il sito di partenza (impresa o abitazione) e il sito di arrivo (contatto professionale nella location terza). Dal canto suo, la Tmc gli prenoterà, tramite sistemi Gds, il pick-up presso la sua partenza (la cui qualità potrà variare in base alla travel policy), l’eventuale biglietto ferroviario airport train o alta velocità per l’accesso alla piattaforma aeroportuale, eventuali servizi di comfort presso lo scalo in attesa dell’imbarco (lounge), il biglietto aereo, i servizi rail e car all’arrivo (eventualmente personalizzati sul singolo cliente). Infine, la Tmc farà pervenire al suo cliente un’unica documentazione (biglietto unico integrato) per questi servizi, a cui eventualmente può aggiungere altri peripheral (per esempio assicurazioni eccetera)», ha proseguito il presidente di diciottofebbraio Aviation Advisory. E per quanto riguarda il cliente viaggiatore? «Ci sarà il beneficio non indifferente di avere a disposizione un pacchetto d’offerta superiore sia in termini di efficacia (generata dall’integrazione tra sistemi che dia-

In futuro si potrebbe arrivare a un biglietto unico integrato aereo-treno che comprenda l’intero viaggio fra il luogo di partenza e la destinazione finale

logano strategicamente ex ante) sia di efficienza (convenzioni tra supplier: maggior competitività del pricing del biglietto integrato rispetto all’unbundling)», ha concluso Jarach. Che cosa succede all’estero? Amsterdam, Zurigo, Londra, New York. In giro per il mondo gli esempi di quali possano essere i benefici derivanti da un’integrazione tra treno e aereo non mancano di certo, ma molto rimane ancora da fare. Negli Stati Uniti, per esempio, sono ancora pochi i viaggiatori che usano il treno per recarsi in aeroporto: dal due al cinque per cento del totale, secondo i dati di International Air Rail Organisation, contro una percen-


12

COVER STORY

Alcune esperienze in Olanda e Francia hanno dimostrato che l’integrazione fra diversi sistemi consente agli aeroporti e alle compagnie aeree di accrescere la propria competitività sul mercato internazionale

CO- EVOLUZIONE, OBIETTIVO GLOBALE A chiosa del forum “Soluzioni di mobilità integrata” organizzato a Milano da Carlson Wagonlit Travel gli attori del travel hanno dato vita a una tavola rotonda moderata dal professor David Jarach e alla quale hanno partecipato Marco Sansavini (Alitalia), Vittorio Biondi, (Assolombarda), Stefano Escosse (Avis), Paolo Conti (Carlson Wagonlit Travel), Angelo Paris (Expo 2015), Giuseppe Bonollo (Ntv) Giulio De Metrio (Sea) Luca Graf (Swiss). Tutti i partecipanti hanno concordato sul fatto che, pur in un regime di concorrenza, la co-evoluzione verso la mobilità integrata è nell’interesse di tutti. In tema di sinergie fa scuola Unique, gestore dell’aeroporto di Zurigo, che collabora strettamente con il vettore di casa Swiss, con le imprese locali di trasporti riunite nella ZVV, con le Ferrovie Federali Ffs che sotto l’aeroporto dispongono di una stazione dove treni Intercity collegano ogni trenta minuti tutta la Svizzera incluso l’aeroporto di Ginevra, secondo per importanza nel Paese. Sono inoltre più di quaranta le stazioni svizzere che effettuano check in aerei per i propri viaggiatori con inoltro del bagaglio a bordo dell’aeromobile. Stando nel ferroviario e in tema di sinergie future, Ntv – compagnia privata che opererà dal 2011 con i propri treni ad alta velocità Agv – circolerà sulla rete Rfi del Gruppo Fs per poi fornire servizi complementari quali una navetta, parcheggi riservati, prenotazioni di taxi, autonoleggi e alberghi convenzionati. I buoni propositi proseguono con il comitato promotore di Expo 2015 e Assolombarda, che conferma il ruolo di “facilitatore” tra imprese, istituzioni pub-

bliche e vettori organizzando annualmente la “mobility conference”. Sul fronte aeroportuale la Sea sottolinea che la facilità di accesso su gomma e su ferro è vitale per un aeroporto. Malpensa è allacciata solo con il Malpensa Express di Le Nord (da quaranta a trenta minuti dal 2010) e con la nuova navetta Fs da Milano Centrale da giugno 2010 (circa quaranta minuti). Alitalia ha ribadito la criticità per l’Italia di avere due hub, la mancanza di connessioni Av negli aeroporti e la necessità di migliori collegamenti col centro città prendendo come esempio l’Heathrow Express di Londra. Per Avis la mission è rivolta all’utenza corporate negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie, con ampia gamma di accordi con vettori e gestori di infrastrutture. Carlson Wagonlit Travel ha dunque visto più che mai giusto nel proporre il tema della mobilità integrata, ormai maturo per essere dibattuto anche in Italia. Più interventi hanno infatti evidenziato nella mancanza di coordinamenti il problema principale e non ci resta che fare riferimento alle esperienze vincenti in Europa, che muovono annualmente milioni di business traveller con il treno ad alta velocità in sinergia con aeroporti e compagnie aeree. Insomma, per comprendere quanta strada ancora si debba percorrere in Italia, basti riflettere sul fatto che abbiamo aperto Malpensa senza fosse pronto il collegamento ferroviario mentre probabilmente l’unico aeroporto italiano che pare disporrà di una stazione Av è quello di Montichiari, sulla nuova linea Milano–Venezia. Ferdinando Farba


13

MOBILE E SOCIAL NETWORK Il trasporto intermodale non corre solo su rotaia. Come dimostra una semplice passeggiata sul web, i collegamenti air-rail devono parte del loro successo anche alla tecnologica di cui fanno uso. Per quanto riguarda le modalità di vendita, per esempio, i biglietti per salire a bordo dell’Heathrow Express possono essere acquistati anche via cellulare, con una semplice carta di credito e senza la necessità di iscriversi prima; una volta completata la transazione, il documento di viaggio, magari insieme alla carta d’imbarco del volo, arriverà direttamente sul cellulare sotto forma di sms, mms o email. Ma non è finita, perché gli airport train hanno invaso anche i principali social network: da Twitter a Facebook e Linkedin, è tutto un fiorire di gruppi di fan e semplici passeggeri dei principali collegamenti su rotaia diretti negli aeroporti di tutto il mondo. Si va dalla condivisione di informazioni utili ai commenti lasciati dai viaggiatori, passando per le discussioni specialistiche degli addetti ai lavori.

tuale che oscilla dal venti al trenta per cento in molti scali europei e asiatici. Ecco spiegato allora perché, attualmente, solo otto tra i venti più grandi aeroporti sono dotati di un servizio su rotaia che conduce i viaggiatori direttamente ai terminal, collegando l’aeroporto all’intero sistema di trasporto ferroviario regionale, metropolitane incluse. È il caso di Atlanta, Chicago O’Hare, Newark, Minneapolis, Boston, Philadelphia e delle due case history più citate dagli esperti: New York JFK, con il suo AirTrain di otto miglia aperto nel 2003, che solo nel 2008 ha trasportato 4.75 milioni di passeggeri, e San Francisco e il suo Bay Area Rapid Transit’s (Bart) che unisce la celebre baia con lo scalo cittadino San Francisco International. Ma i progetti per dotare anche gli altri scali della nazione di opportune infrastrutture ferroviarie sono tantissimi: si va da Portland, dove il Metro Rail è già entrato in funzione, a Salt Lake City, Phoenix Sky Harbor, Miami, Dallas/Fort Worth e Oakland, che vedranno la fine dei lavori tra qualche anno.

Save si sta occupando di predisporre uno studio preliminare di fattibilità inerente lo sviluppo del Marco Polo di Venezia da scalo aeroportuale a nodo intermodale

L’Europa insegna Decisamente migliore è la situazione in Europa, dove gli esempi di successo non si contano. A fare da capofila, senza ombra di dubbio è Londra, dove l’inaugurazione dell’Heathrow Express risale al 1998, seguita successivamente nel 2005 dall’Heathrow Connect. Due diverse tipologie di collegamento intermodale, entrambe capaci di unire il centro della capitale inglese all’aeroporto in poche decine di minuti, eppure pensate ciascuna per un target ben preci-

so: traffico business e internazionale il primo, traffico locale e leisure, il secondo. Discorso analogo anche per il Gatwick Express, capace ogni anno di trasportare 5,5 milioni di passegeri dal secondo aeroporto londinese a Victoria. Tra i suoi punti di forza, oltre a frequenze e puntualità, la possibilità di acquistare pressoché ovunque i biglietti: sito internet dedicato, in aereo prima di atterrare, fast-machine in stazione, sportelli dedicati a Gatwick e Victoria, senza contare che a bordo del treno l’acquisto non comporta nessun costo aggiuntivo. Esistono poi casi di Airport Train - uno per tutti l’Oslo Airport Express Train - che offrono al viaggiatore un pacchetto completo di servizi: dal check in al biglietto elettronico, dall’intrattenimento digitale alla rapidità e frequenza dei collegamenti (corse ogni dieci minuti e tempo di percorrenza di soli 19 minuti tra il centro di Oslo e lo scalo, ndr). Il caso Amsterdam Tutto diverso, invece, il caso di Amsterdam Schiphol, dove la società Ns Hispeed ha ottenuto


14

COVER STORY

una concessione di 15 anni per operare tratte ad alta velocità tra lo scalo e il confine belga, sostuendo qualsiasi altra linea intercity e internazionale sulle tratte in questione. Risultato: i tempi di percorrenza si sono drasticamente ridotti, così che è ora possibile andare dall’aeroporto olandese ad Anversa in 58 minuti (prima ci si impiegava un’ora e 49), a Bruxelles in novanta minuti (contro le precedenti due ore e 34), a Parigi in tre ore e 23 minuti (prima quattro ore e cinquanta). «Nel caso di Amsterdam-Schiphol l’operatore ferroviario ha sviluppato un operativo di connessioni tradizionali ad alta frequenza da e per i centri di interesse nazionale che vedono in Schiphol il polo naturale di interscambio», ha spiegato Jarach. «In questo modo, l’aerolinea di riferimento - Klm - mantiene il suo sistema di voli a raggiera da e per un network di destinazioni europee per la nutrizione dei suoi voli. In misura complementare l’operatore ferroviario ha sviluppato un operativo di connessioni tradizionali ad alta frequenza da e verso i centri di interesse nazionali, che vedono in Schiphol il polo naturale di interscambio. Così, il passeggero che vola da Boston a Rotterdam, per esempio, si servirà della combinazione aereo-treno per giungere a destinazione. Klm può così liberare slot sull’affollato scalo di Schiphol per nuovi voli a lungo raggio», ha proseguito il presidente di diciottofebbraio Aviation Advisory. «Peraltro, l’integrazione trenoaereo è al servizio non solo del viaggiatore, ma in senso lato permette a Schiphol di valorizzare un suo ruolo di polo commerciale e di servizi (congressi, riunioni, fiere ecce-

Solo otto fra i più grandi venti aeroporti del mondo sono dotati di un servizio su rotaia che colleghi lo scalo al sistema di trasporto ferroviario regionale, metropolitane incluse

tera) invidiabile e generatore di profitto. Il traffico di connessione multimodale sullo scalo di Schiphol raggiunge valori pari al sessanta per cento del totale». Non molto diverso l’esempio di Zurigo, dove Swiss ha concentrato i propri voli chiudendo di fatto la base di Ginevra, potendo contare tra le altre cose su un esteso network di collegamenti ferroviari da

E IN ITALIA? «Per quanto riguarda l’Italia, ritengo che gli aeroporti di Venezia e Milano stiano facendo significativi passi avanti sulla strada della mobilità integrata», ha detto Andrew Sharp in occasione del forum organizzato da Carlson Wagonlit Travel. E allora vediamo a che punto stanno le cose nei due aeroporti. Per quanto riguarda Malpensa, in attesa del collegamento tra l’aeroporto e la stazione Fs di Milano Centrale (si parla della fine del 2010, ndr), un primo passo in avanti verso un migliore integrazione tra treno e aereo è stato fatto inaugurando il treno «navetta» che collega il Terminal 1 con la stazione Fs di Busto Arsizio. Pochi chilometri di binari, ma per la prima volta Malpensa risulta connessa con la rete delle Fs. In laguna, invece, siamo ancora agli inizi ma la vision è chiara. Save si sta occupando di predisporre uno studio preliminare di fattibilità inerente lo sviluppo del Marco Polo da scalo aeroportuale a nodo intermodale aria/ferro/gomma/acqua. Tra le altre cose, il nodo previsto è costituito da una nuova stazione ferroviaria a cui si connetterà un complesso di infrastrutture di trasporto, quali la bretella di collegamento con il Sistema Metropolitano Ferroviario Regionale (prevista entro il 2020), la linea ferroviaria Av/Ac Venezia-Trieste (prevista entro il 2030) e la metropolitana sub-lagunare per Venezia.

e per i principali punti elvetici e transfrontalieri (tra cui l’Italia). A Parigi CDG, infine, si è deciso di dare vita a un’offerta integrata efficace ed efficiente su base internazionale. «La costruzione di un terminal ferroviario ad alta velocità all’interno dell’aerostazione non solo ha potenziato la qualità dell’offerta di connessioni sullo scalo, portando

più di 45 aerolinee ad apporre il proprio codice di volo sui servizi Sncf (attraverso il code sharing), ma ha addirittura permesso la generazione di un’offerta integrata più efficiente su base internazionale: oggi il Tgv Thalys è il solo operatore tra Bruxelles e Parigi e, in prospettiva, lo diverrà anche sulla Parigi-Amsterdam», ha concluso il professor David Jarach.


Copyright © 2007 CWT - Photo credits: Gettyimages

CON CWT, SEMPRE PIU’ VICINI AI VOSTRI CLIENTI. OVUNQUE NEL MONDO

EFFECTIVE TRAVEL MANAGEMENT Viaggi d’affari, essenziali per far crescere il vostro business. Solo un partner specializzato può supportarvi al meglio. Carlson Wagonlit Travel vi affianca per cogliere tutte le opportunità del mercato e migliorare i servizi e la sicurezza dei vostri viaggiatori. Grazie alla competenza dei nostri professionisti, unita alla disponibilità di tecnologie all’avanguardia, lavoriamo al vostro fianco per sviluppare soluzioni personalizzate e offrire suggerimenti preziosi per conseguire risultati economici tangibili. La nostra esperienza internazionale in oltre 150 paesi, così come la profonda conoscenza del mercato italiano, ci rendono il partner ideale per la gestione dei vostri viaggi d’affari. Scegli CWT e sarai libero di concentrarti sul tuo business, ovunque tu vada.

www.carlsonwagonlit.com Direzione Commerciale: Via A. Vespucci, 2 - 20124 Milano - Tel. +39 02 62543.1 - email: corporatesales@carlsonwagonlit.it


16

OSSERVATORIO SUL BUSINESS TRAVEL

di Alessandra Boiardi

L’indagine della nona edizione dell’Osservatorio sul Business Travel è in corso. In pochi minuti è possibile dare il proprio contributo compilando il questionario direttamente online. Focus di quest’anno: la crisi e il rapporto con le agenzie

I viaggi d’affari in un click

Sponsor ufficiali

Con il supporto di

L’Osservatorio sul Business Travel di Turismo d’Affari è arrivato alla nona edizione: il questionario di quest’anno è composto da 17 semplici domande


17

IL QUESTIONARIO È ONLINE Quali sono gli effetti delle attuali difficoltà congiunturali? E come è il rapporto tra travel manager e agenzia? Queste e altre domande fanno parte del questionario della nona edizione dell’Osservatorio sul Business Travel, a cui è possibile rispondere direttamente online andando all’indirizzo http://www.rimini.unibo.it/ osserv/BusinessTravel/BT del sito dell’Università di Bologna. Se si preferisce, è anche possibile inviare il questionario compilato via fax al numero 0541 434305 o all’indirizzo email polorn.businesstravel@unibo.it.

I risultati della ricerca saranno presentati alla prossima edizione della Bit che si terrà dal 18 al 21 febbraio 2010 a Milano

resce l’attesa per conoscere i risultati dell’Osservatorio sul Business Travel (Obt) di Turismo d’Affari, la ricerca realizzata dall’Università di Bologna, Dipartimento di Scienze Statistiche, condotta dal professor Andrea Guizzardi in collaborazione con la Scuola Superiore di Scienze Turistiche, con gli sponsor ufficiali Amadeus Italia e HRG Italia e il supporto di AirPlus International. La nona edizione, relativa al 2009, avrà infatti l’arduo compito di tracciare l’andamento del settore durante un anno che ha imposto a tante aziende italiane un’inversione di rotta che non ha risparmiato la gestione dei viaggi d’affari. L’indagine è ora in corso ed è possibile, per tutti i travel manager, dare

C

il proprio contributo. Bastano pochi minuti e un computer: il questionario è infatti online sul sito dell’Università di Bologna (vedi box). I dati verranno presentati come di consueto durante Bit, a Milano. Anche quest’anno la ricerca è composta da una prima parte dedicata a dimensioni e caratteristiche dei viaggi e da una sezione di approfondimento, che in questa edizione affronta due argomenti: l’effetto della crisi e la valutazione della soddisfazione. I diversi volti della crisi Nel tentativo di comprendere meglio i contenuti del questionario, abbiamo chiesto al professor Andrea Guizzardi di illustrarci domande e intenzioni.

«Non potevamo esimerci dall’affrontare in questa edizione l’argomento “crisi” e dal fornire un monitoraggio delle attuali difficoltà congiunturali», spiega Guizzardi. «Era doveroso – continua – soprattutto per ciò che era emerso nell’indagine sul 2008, quando ben il settanta per cento dei travel manager aveva previsto queste difficoltà. Così, lo scorso settembre abbiamo riunito un focus group di travel manager selezionati secondo criteri significativi (aziende che hanno speso per i viaggi almeno 1,5 milioni di euro nel 2008 e vantano una collaborazione prolungata con l’Osservatorio stesso) per confrontarci sul tema della crisi e dei suoi effetti sul business travel. Già in quell’occasione è emerso un dato rilevante, e cioè che la crisi ha avuto effetti molto diversi da azienda ad azienda». Non possiamo quindi dare per scontato che

il numero dei viaggi d’affari abbia registrato un crollo? «Se pur in un contesto critico è già chiaro che gli effetti siano molto differenziati. Anche con un risultato che evidenzi una diminuzione delle trasferte, sarà interessante analizzare le dinamiche secondo le quali alcune aziende potrebbero addirittura averle aumentate, per due fattori principali: da una parte la necessità di un contatto ancora più stretto con i clienti, per assicurarsi di non perderli, dall’altra la spinta a occupare quelle fette di possibile clientela lasciata dalle aziende competitor che invece hanno purtroppo chiuso i battenti». Che soddisfazione L’indagine presenta anche una parte dedicata al rapporto delle aziende con le agenzie di riferimento, per poter fornire una valutazione sul grado di soddisfazione dei travel manager. A questo proposito la scelta è stata quella di chiedere ai rispondenti di specificare il nome dell’agenzia, una scelta che permette di essere ancora più puntuali nel fornire con l’Osservatorio uno strumento davvero utile ai professionisti del settore. «È importante sottolineare che – precisa Guizzardi – non si tratta assolutamente di un’indagine di mercato. L’Osservatorio infatti non è un campione rappresentativo di tutti i clienti delle agenzie».


18

NOVITÀ EDITORIALI

di Stella Stroppa

Arriva la nuova Guida di Turismo d’Affari Anche per il 2010 il travel manager potrà rimanere aggiornato sul mondo del business travel con uno strumento di facile fruizione, con tante informazioni utili, e piacevole da sfogliare

he cosa non può mancare sulla scrivania dei travel manager nel 2010? Naturalmente la nuova edizione della Guida di Turismo d’Affari, che torna per il terzo anno con gli ultimi aggiornamenti sul mondo del business travel e tante informazioni utili. Così anche i professionisti più impegnati non avranno scuse: la guida permette infatti una rapida consultazione sia delle schede pratiche sia dei contenuti di approfondimento. La sua veste grafica, accattivante e piacevole, è appositamente studiata per accedere con immediatezza alla consultazione. Tante le sezioni che, divise per argomenti, affrontano con perizia tecnica tutte le differenti tematiche del

C LE SCHEDE DELLA GUIDA All’interno della Guida di Turismo d’Affari si trovano numerose schede descrittive. Ogni sezione ne ha diverse dedicate alle singole tematiche, puntuali nella descrizione dei migliori servizi, compagnie e strutture di business travel. Un modo rapido ed efficace per permettere al travel manager una scelta sicura e rapida dei fornitori di maggiore fiducia. Info: Graziella Corbari graziella.corbari@ediman.it

business travel e della sua gestione. In particolare, la guida è suddivisa in sette macroaree: Vettori e aeroporti Ferrovie Auto e Noleggi Hôtellerie Consulenti e agenzie per il business travel Tecnologia e servizi In azienda Un modo insomma per rimanere in contatto diretto con il travel management aziendale, la guida è un vero e proprio manuale operativo che consente di trovare in modo semplice ed efficace i più qualificati fornitori di servizi e ospitalità, riducendo al minimo il tempo della ricerca.


20

FERROVIE

di Ferdinando Farba

Torino e Napoli più Con l'orario invernale bastano un’ora tra Milano e Torino e tre da Milano a Roma. E con poco più di quattro si arriva a Napoli. Un progetto durato cinquant’anni con la tratta verso Venezia da completare

on l'orario del 13 dicembre si sono aperte al traffico le tratte veloci Bologna - Firenze e Novara - Milano consentendo una sensibile riduzione dei tempi di viaggio sui mille chilometri di linee che, toccando sei grandi città come Torino, Milano, Bologna, Firenze, Roma e Napoli, sono molto utilizzate dai business traveller. Potremo così andare da Milano a Roma in due ore e 59 minuti con alcune corse Milano Rogoredo Roma Tiburtina in due ore e 45 minuti prolungate sino a Napoli in quattro ore e dieci minuti. Sulla Torino - Milano il tempo medio scenderà da un’ora e venti a sessanta minuti e alcune corse dirette Torino - Roma via Milano,

C


21

vicine

Per quanto riguarda il Sud, a partire da aprile 2010 passeranno da otto a dieci i Frecciargento tra Roma e Bari e da due a quattro tra Roma e Reggio Calabria

impiegheranno anch’esse quattro ore e dieci minuti. È prevedibile che il nuovo asset farà guadagnare ulteriori quote di mercato al treno sulla Milano - Roma mentre su tratte più lunghe l’aereo, almeno per quanto riguarda i tempi, è destinato a prevalere con l’eccezione di chi parte o arriva a Bologna e Firenze ove l’offerta di treni è certamente superiore. Maggiore offerta sul Frecciarossa Il Frecciarossa, l’Etr 500 ad assetto fisso che al suo primo anno di

attività ha trasportato più di un milione di passeggeri al mese, accrescerà l’offerta del quaranta per cento con ben 72 treni tra Milano e Roma, con orari dalla mattina presto alla sera tardi “cadenzati” allo stesso minuto di ogni ora in modo da essere facilmente memorizzati. Saranno 28 gli Av Fast che collegheranno senza fermate Milano Centrale a Roma Termini in due ore e 59 minuti mentre altri sei collegheranno Milano Rogoredo a Napoli Centrale in quattro ore e dieci minuti con fermata a Roma Tiburtina (due ore e 45 minuti). Trenta corse effettueranno il Milano - Roma in tre ore e trenta minuti con fermate a Bologna e Firenze, mentre al via ci sono anche otto corse giornaliere Torino - Roma in quattro ore e dieci minuti, con fermate a Milano Porta Garibaldi, Bologna e Firenze Campo di Marte. Frecciargento a rinforzo Il Frecciargento, ossia il Pendolino Etr 600 ad assetto variabile, è il treno ideale per i percorsi misti che abbinano sia le linee ad alta velocità sia quelle convenzionali, ove è in grado di ridurre i tempi sino al trenta per cento rispetto agli altri treni. Esso ha trasporta-


22

FERROVIE

Al via anche otto corse giornaliere Torino - Roma in quattro ore e dieci minuti, con fermate a Milano Porta Garibaldi, Bologna e Firenze Campo di Marte

Pronta la carta Freccia Oro, la tessera a punti che, utilizzabile a richiesta anche come carta di credito, consentirà l’accesso ai Freccia Club

to nei primi otto mesi dell’anno oltre cinque milioni di passeggeri e col nuovo orario ridurrà i tempi tra Roma e Verona da quattro a tre ore e tra Roma e Venezia Mestre da tre ore e 45 minuti a tre ore e 15 minuti. Per quanto riguarda il Sud, a partire da aprile 2010 passeranno da otto a dieci i Frecciargento tra Roma e Bari e da due a quattro tra Roma e Reggio Calabria. La Torino - Milano La Torino - Milano si dilunga su

PIÙ PUNTI CON LA CO2 RISPARMIATA Sino al 28 febbraio saranno disponibili ogni mese per i treni Av centomila biglietti di seconda classe alla tariffa di 48 euro fissi mentre sulla Milano - Torino ogni mese saranno in vendita 15mila biglietti che consentono un viaggio gratuito per una seconda persona. Al via anche la Carta Freccia Oro, la tessera a punti che, utilizzabile a richiesta anche come carta di credito, consentirà l’accesso ai Freccia Club, nuova denominazione dei Club Eurostar opportunamente rinnovati, ai servizi di assistenza dedicati e ai parcheggi riservati nelle stazioni. Con Freccia Oro i punti verranno ottenuti oltre che in proporzione alla spesa per i biglietti, anche per il risparmio di emissioni di CO2 procurato servendosi del treno anziché dell’aereo o della macchina. Al riguardo ogni biglietto riporterà nel retro l’entità delle emissioni risparmiate coi relativi punti, a testimonianza di come la salvaguardia dell’ecologia e dell’ambiente siano parte integrante della comunicazione di Trenitalia.

125 chilometri con inizio a Settimo Torinese e un percorso pianeggiante a fianco dell’autostrada A4 sino a Pregnana Milanese, ove con una curvatura a destra giunge alla fermata di Rho Fiera di Milano (vedi TdA n. 3/4 2009) innestandosi sulla linea convenzionale a Milano Certosa. Quattro le interconnessioni con la linea convenzionale, oltre a Milano e

Torino anche a Novara e Vercelli. Il tempo previsto è di circa sessanta minuti tra Torino Porta Nuova e Milano Centrale che scendono a quaranta tra Torino Porta Susa e Rho Fiera di Milano. Gli Eurostar Torino - Roma sostano invece a Milano Porta Garibaldi per alcuni minuti senza entrare a Milano Centrale in quanto perderebbero tempo per l’attestamento e l’inversione di marcia. È allo studio anche il proseguimento Av da Torino a Venezia e in tal caso le fermate milanesi potrebbero essere Rho Fiera di Milano e Pioltello Limito, entrambe “stazioni di porta” di Milano coincidenti con i treni del Passante. E a proposito di Passanti, quello di Torino include la nuova e bellissima stazione Av sot-


23

È prevedibile che il nuovo asset farà guadagnare ulteriori quote di mercato al treno sulla Milano – Roma

LA SCALA DEI TEMPI AL 2010

terranea di Torino Porta Susa inaugurata di recente. La Bologna - Firenze Opera ingegneristica d’avanguardia con i suoi 73 chilometri di gallerie su 79 della linea, di cui gli altri sei “in trincea” e su ponti e viadotti. La linea ha inizio a San Ruffillo dopo Bologna e ha un profilo altimetrico che la porta sino a 413 metri sul livello del mare. A differenza della linea convenzionale di 97 chilometri che ha una lunga galleria (la “direttissima” di 19 chilometri) qui vi sono più tunnel alternati a brevi tratti all’aperto, con a metà tracciato il “posto di movimento” San Pellegrino per l’eventuale passaggio da un binario all’altro o per una sosta in caso di emergenza. L’uscita è a Castello, alle porte di Firenze, ove più a Est si sta costruendo la Stazione Belfiore, punto futuro di sosta dei treni Av, che al momento si attestano a Santa Maria Novella, la stazione principale. I tempi di percorrenza scendono da sessanta minuti (tempo attuale degli Eurostar) a 35 minuti La nuova stazione di Torino Porta Susa Punto nodale dell’alta velocità Torino - Milano e dei Tgv per

Linea

tempo attuale

tempo 2010

Milano - Roma *

3 ore 59 minuti

3 ore 30 minuti

Milano - Roma **

3 ore 30 minuti

2 ore 59 minuti

Torino - Milano

1 ore 20 minuti

60 minuti

Torino - Roma

5 ore 44 minuti

4 ore 10 minuti

Milano - Bologna

65 minuti

65 minuti

Bologna - Firenze

60 minuti

35 minuti

Roma - Napoli

1 ore 27 minuti

70 minuti

Milano - Napoli

5 ore 35 minuti

4 ore 10 minuti

* con fermata a Bologna e Firenze ** no stop

Parigi è ubicata in sotterranea con una struttura in acciaio e vetro lunga 385 metri. È stata inaugurata di recente ed è parte integrante del Passante di Torino che, su 12 chilometri di cui otto in galleria, collega Lingotto a Stura differenziando il traffico a lunga percorrenza da quello regionale e metropolitano. La prima tratta tra Lingotto e Porta Susa è stata L’Etr 500 Frecciarossa, che al suo primo anno di attività ha trasportato più di un milione di passeggeri al mese, accrescerà l’offerta del quaranta per cento con ben 72 treni tra Milano e Roma

attivata nel settembre 1999 e la seconda tra Porta Susa e Torino Stura punto di ingresso dell’Av su Milano prevede l’ultimazione nel 2011, con gestione di oltre cinquecento treni al giorno. L’investimento complessivo è di 1.400 milioni di euro. Arrivano i carnet La novità per le aziende è costi-

tuita da carnet di viaggio elettronici che includono dieci biglietti al prezzo di otto consentendo a più persone di viaggiare senza dover ogni volta procurarsi i biglietti. Nel web di Fs saranno rese note le modalità per il loro utilizzo e i prezzi. Per quanto riguarda i biglietti si confermano le tre tipologie “Promo” “Base” (ex Standard) e “Flessibile” (ex Flexi). Nel primo caso le offerte sono contingentate e prenotando almeno sette giorni prima della partenza si può avere il 15 per cento di riduzione oppure il trenta per cento almeno 15 giorni prima, ma con penalità in caso di rimborso. Nel secondo (tariffa base) non vi sono limitazioni di contingenti, salvo la disponibilità dei posti e si è soggetti a una penale del venti per cento in caso di cancellazione. Nel terzo caso, tariffa flessibile, il costo è di circa il venti per cento in più rispetto alla tariffa base ma vi è la possibilità di cambi illimitati e di rimborso senza penali.


24

FLOTTE AUTO

di Alessandro Rigatto

Mettiamo a confronto le proposte “verdi” di Lancia, Nissan, Suzuki, Hyundai, Toyota e Fiat rivolte alla fascia inferiore del mercato. Le piccole sfiziose sono quasi sempre più convenienti per le aziende se si adottano le formule di noleggio a lungo termine create ad hoc dalle finanziarie interne, ma conviene sempre trattare uno sconto per concludere l’acquisto in contanti

La miniflotta ecologica: noleggio o acquisto? er consegnare documenti in ambito urbano o per consentire al personale di livello medio-inferiore di effettuare brevi trasferte con costi contenuti, molte aziende del terziario, nonché tour operator e agenzie di viaggi, hanno creato piccole o grandi flotte di vetture compatte cui affidare compiti quotidiani relativamente agevoli. City car e “compatte” sono le preferite dai responsabili del fleet-management, per i loro oneri gestionali contenuti, per il ridotto immobilizzo di capitale nel caso di acquisto in proprietà e per i modesti canoni di noleggio qualora si opti per la formula del renting o noleggio a lungo termine, una soluzione che – nata per le auto di grandi dimensioni e di prezzo elevato – si sta sempre più diffondendo anche per veicoli di fascia inferio-

P


25

re, in virtù della possibilità di conoscere in anticipo l’ammontare reale ed effettivo delle spese da sostenere, senza imprevisti (di cui si fa carico la società di noleggio, dal furto al fermo-vettura dovuto a manutenzione straordinaria, alle scadenze di legge quali revisioni e pagamento della tassa di possesso o del premio assicurativo). L’arrivo sul mercato di vetture di piccola cilindrata a vocazione ecologica, con alimentazione a gas propano liquido o metano, ha dato un’ulteriore spinta ai segmenti di mercato inferiori, non solo per via dell’ecoincentivo di 1.500 euro (per il gpl) e di quattromila euro (per il metano), ma anche perché queste vetture possono circolare anche nei centri storici chiusi al traffico e possono accedere alle aree a traffico limitato o a pagamento. Un particolare, quest’ulti-

mica e trendy proprio mediante un’oculata scelta del parco-vetture aziendali. Le novità Lancia A rendere ecologica una vettura di moda è stata per prima la Lancia, che ha proposto le versioni a doppia alimentazione (benzina+gpl) della city car Ypsilon (381 cm di lunghezza) e della mini-monovolume Musa (404 cm) , due modelli molto apprezzati dalla clientela giovane e riproposti in serie speciali dedicate ai fashion brand più noti (Ego, Versus, PolLe automobili con alimentazione a gpl e a metano, quale sia la loro cilindrata, vantano un crescente numero di estimatori anche in azienda

mo, che fa davvero la differenza per quanti effettuano sovente consegne in zone urbane caratterizzate dalla “pollution charge”, come chiamano i londinesi quello che a Milano è definito Ecopass. Infine si deve rilevare come alcuni modelli sfiziosi e attualmente alla moda, come la Fiat 500 (da poco riproposta nella versione C decapottabile), la Smart e la Toyota iQ, possono fungere anche da veicolo promozionale o pubblicitario per l’azienda, che fa parlare di sé non solo circolando, ma anche trasmettendo un’immagine dina-

trona Frau solo per citare le iniziative più recenti). La Ypsilon è una tre porte omologata per quattro o cinque posti ma sconta un bagagliaio un po’ piccolo (da 215 a 900 litri), la Musa invece è una comoda cinque porte/cinque posti con una innata versatilità, dovuta soprattutto al trasformismo della zona posteriore dell’abitacolo, dove spicca il divano scorrevole, sdoppiato asimmetricamente e ribaltabile, con la zona centrale che può diventare un comodo bracciolo di cortesia provvisto anche di un cassettino


26

FLOTTE AUTO

portaoggetti. Le versioni Ecochic alimentate a gpl sono equipaggiate con il motore 1.4 8v da 77 cv di potenza massima e sono declinate negli allestimenti Argento, Oro e Platino, cui si aggiunge la versione Oro Plus nel caso della Musa Ecochic. Si parte da un prezzo di listino di 14.050 euro per la Ypsilon Ecochic Argento (o da un canone mensile di noleggio pari a 330 euro, per 36 mesi e un massimo di 60mila chilometri, comprensivo di assicurazione furto, incendio, kasko e rca, manutenzione e

una sostituzione di quattro pneumatici), per salire a 15.350 euro per la versione Oro (che dispone in più dello stereo e del climatizzatore) e a 16.750 euro per la Platino, che prevede di serie anche i cerchi in lega leggera e gli interni in Alcantara. Tra gli optional ricordiamo l’Esp (sistema di controllo elettronico della stabilità integrato dal dispositivo antipattinamento in accelerazione), proposto a settecento euro, ma non è disponibile il cambio automatico, che avrebbe esaltato la vocazione cittadina della Ypsilon.

NOLEGGIO A LUNGO TERMINE: QUATTRO PICCOLE A CONFRONTO Marca e modello

Prezzo chiavi Canone mensile in mano con Iva con Iva

Totale canoni

Lancia Ypsilon Argento Ecochic

14.050 euro

396,00 euro

14.246,00 euro

Lancia Musa Argento Ecochic

17.600 euro

464,40 euro

16.718,40 euro

9.890 euro

391,98 euro

14.111,28 euro

15.150 euro

401,74 euro

14.462,50 euro

Nissan Pixo Eco Easy GPL Nissan Micra Eco N-Tec 3p

Un vantaggio offerto dalle vetture alimentate a gpl o a metano è la possibilità di circolare anche nei centri storici chiusi al traffico e accedere gratuitamente anche alle aree a traffico limitato e a pagamento

I vantaggi del noleggio La soluzione del noleggio a lungo termine è particolarmente consigliabile per la Ypsilon (ma anche per la Musa), sia perché a quel punto restano da conteggiare solo le spese relative al carburante (il consumo medio di benzina si aggira sui 5,5 litri/100 km) sia perché sul mercato dell’usato le auto a gpl sono molto meno richieste (e ambite) rispetto a quelle a benzina o a gasolio e al momento di rivendere l’auto si rischierebbe di non realizzare l’importo desiderato. La Musa Ecochic parte da un listino di 17.600 euro nell’allestimento Argento (dotato in origine


27

Quasi tutte le case automobilistiche negli ultimi anni si sono dedicate anche alla produzione di city car, le macchine piccole da città che rappresentano nella nostra epoca un decisivo segmento di mercato

del climatizzatore) o da un canone mensile di noleggio pari a 387 euro (con gli stessi servizi descritti per la Ypsilon Ecochic), per salire a 18.850 euro per la versione Oro (con stereo e cerchi in lega di serie), a 20.100 euro per la Oro Plus (con Esp e fendinebbia) e a 21.350 euro per la Platino, (arricchita da interni in Alcantara e tetto apribile). Uguali per tutte le prestazioni: 163 km/h la velocità massima, 6,2 litri/100 km il consumo medio. Se di far viaggiare a gpl la vostra flotta non volete neppure sentirne parlare ma vi piace (o vi è utile) un’auto come la Musa, è da poco a listino la versione Start&Stop Euro5, mossa dal motore 1.4 16v da 95 cv. La sua particolarità è data dallo spegnimento automatico del motore durante le brevi soste (come al semaforo), allorché la vettura resta ferma con il cambio in folle. In questo caso il listino parte da 17.650 euro (allestimento Oro) e il canone di noleggio (sempre 36 mesi, sessantamila chilometri e i servizi prima citati per le Ecochic) è di 392 euro. La gamma

(da 15.150 euro per l’allestimento Visia e 17.510 euro per la versione Acenta, con climatizzatore, stereo e fendinebbia di serie), che ha però un bagagliaio meno capiente rispetto alla mini-monovolume Lancia (280-1332 litri contro i 390-1450 dell’italiana).

Musa Euro5 comprende anche le versioni Oro Plus, Platino e Poltrona Frau (21.950 euro), con rivestimenti interni in pelle di prima qualità e tetto apribile trasparente. La gamma Nissan In alternativa alle Lancia, una flotta ecologica da città può orientarsi sulla gamma Nissan, che comprende la piccola (357 cm di lunghezza) city car Pixo a cinque porte (prezzi da 9.890 euro per la versione Eco Easy a gpl) e la un tem-

po modaiola Micra (da 12.600 euro per la Eco Easy a tre porte). Tra le “piccole” a doppia alimentazione la Pixo è la meno cara, mentre la Micra è pur sempre un classico ancora apprezzato oggi (15.150 euro per la versione Eco n-tec a tre porte, seicento euro in più per la cinque porte). Alle stesse condizioni indicate per le Lancia, la Pixo “base” ha un canone mensile di 326,65 euro + Iva, mentre la Micra si colloca a 334,78 euro + Iva. In alternativa alla Musa si colloca la Note 1.4 16v Eco gpl

Le proposte Suzuki Pressoché identica alla Nissan Pixo è la Suzuki Alto, da poco disponibile in versione gpl. Ambedue sono fabbricate in uno stabilimento indiano di proprietà Maruti-Suzuki. Grazie a piccole differenze stilistiche, la Alto è un po’ più corta (350 cm) e quindi più facilmente parcheggiabile. La versione base, un po’ scarna quanto a dotazioni (ma c’è l’Esp in opzione a 450 euro), costa 9.900 euro e consuma in media solo 4,4 litri di benzina ogni cento chilometri. Per chi è più esigente occorre puntare sulla Glx (12.890 euro), con stereo, fendinebbia, climatizzatore, ruote in lega ed Esp di serie. Sempre in casa Suzuki, per chi necessita di un’auto a gpl di formato appena più grande c’è la Swift (370 cm) che monta un motore 1.3 16v da 92 cv e consuma 5.8 litri/100 km. Prezzi da 14.280 euro. Le offerte Hyundai Un ottimo rapporto qualità-prezzo lo forniscono anche le Hyundai i10 e i20 BlueDrive gpl (la gamma a gas della casa coreana comprende anche la “compatta” medio-inferiore i30 e la crossover Tucson). La i10 (cinque porte e cinque posti in soli 357 cm) è proposta a partire da 10.790 euro con radio e fendinebbia di serie già sulla versione 1.1 16v base, mentre la


28

FLOTTE AUTO

nuova i20 BlueDrive 1.2 tre porte Classic (392 cm) costa 12.700 ma ha già il climatizzatore nella dotazione standard; cinquecento euro in più per la versione cinque porte. Nel caso di Hyundai e Suzuki le filiali italiane non sono ancora attrezzate per effettuare noleggi a lungo termine, ma i bassi prezzi di listino rendono ugualmente appetibili i modelli delle due Case orientali. Le vetture “immagine” C’è anche chi si serve del proprio parco-auto per veicolare messaggi promopubblicitari o, semplicemente, per trasmettere un’immagine up-to-date o modaiola. Se queste vetture devono circolare prevalentemente in città, ci sono almeno tre proposte intriganti e altamente ecologiche (pur senza ricorrere all’alimentazione a gpl): la Fiat 500, da poco proposta in versione decappottabile, la Smart e la Toyota iQ. Cominciamo dalla city car italiana (anche se è prodotta in Polonia, nello stesso stabilimento che sforna la Ford Ka ultima serie): la ver-

Sono sempre più numerose le aziende italiane che hanno deciso di utilizzare il proprio parco-auto per veicolare messaggi promopubblicitari oppure per trasmettere un’immagine di sé moderna e accattivante

sione più adatta alle flotte ecologiche è la Pur-O2, che costa 13.100 euro e consuma solo 4,8 litri/100 km grazie ad alcuni affinamenti al motore a benzina di 1242 cc (che sulle altre versioni della 500 è accreditato di 5,1 litri/100 km). Di serie ha la radio, il climatizzatore e le ruote in lega leggera. I posti sono quattro, ma quelli dietro sono sacrificati e il baule (capacità: 185 litri) è piccolo. Chi punta a essere più trendy non può però lasciarsi sfuggire la 500 C, con tettuccio in tela a comando elettrico. I prezzi partono da 16.600 euro per la 1.2 Lounge e arrivano ai 20.800 euro della 1.4 16v Rock da 100 cavalli. A oltre dieci anni dal suo lancio, la Smart è sempre attuale, anche se risulta meno modaiola di un tempo. Con un consumo di soli 4,3-4,4 litri/100 km (il secondo dato è riferito alla versione Cabrio), la biposto alsaziana consente notevoli economie d’eserci-

zio, anche se la sua fruibilità quotidiana è limitata alle aree metropolitane, in quanto in mezzo ai Tir i suoi 270 cm di lunghezza e il peso di soli 750 chili la mettono a disagio. I prezzi, da 10.120 euro per la Mhd Coupé Pure da 61 cv, non sono da saldo, tenuto conto dei limiti intrinseci d’uso (solo due posti, baule minimo, inadatta all’autostrada), ma i contenuti tecnici sono di alto livello. Contro la Smart si è da poco posizionata la Toyota iQ, che con ingombri appena superiori (299 cm di lunghezza) offre però quattro posti, proteggendo gli occupanti dei sedili posteriori con air bag specifici per la testa, molto utili nel caso in cui si venga tamponati. Con un consumo di 4,3 litri/100 km (e 4,7 per la versione automatica Multidrive) la tricilindrica giapponese rivela una notevole efficienza, ma i prezzi sono ancora più alti rispetto alla Smart: 12.150 euro per il modello “base”.


30

LUFTHANSA CITY CENTER

di Daria Nardi Bessola

Lufthansa City Center Travel Consultants Italy si propone a tutte le aziende, dalle multinazionali alle piccole imprese, come interlocutore affidabile per la gestione dei viaggi d’affari. Le soluzioni sono sempre personalizzate, anche grazie alla capillarità del network che ha agenzie in tutta Italia

Un network al servizio delle aziende e analisi recenti sui travel trend contemporanei rivelano che le esigenze attuali – ma anche future – dei business traveller sono sempre più complesse, frutto dell’evoluzione del business travel stesso, e di un modo diverso di concepirlo. I viaggiatori d’affari desiderano infatti sempre più personalizzazione, per sfruttare le ampie possibilità di scelta offerte dal mercato e per migliorare la qualità di vite sempre più “nomadi”. Ma non solo: se i servizi di lusso sono spesso richiesti, si chiede non-

L Nella foto, Umberto Sassatelli Salvadori, presidente di Lufthansa City Center Travel Consultants Italy

dimeno di potervi accedere con più facilità ed economia, e anche sul fronte dell’evoluzione tecnologica si auspicano strumenti che rispondano in modo più intuitivo alle esigenze individuali con efficacia ed efficienza. Tutto ciò, potrebbe rappresentare una sfida per chi, per professione, si occupa di gestione di business travel. Una sfida decisamente raccolta da Lufthansa City Center Travel Consultants Italy, network globale specializzato nel corporate travel e nell’expense management, che ha fatto dello sviluppo di competenze e strategie per andare incontro ai travel trend attuali e futuri il suo obiettivo principale. Travel manager per professione Lufthansa City Center Travel Consultants Italy si propone, in qualità di professional travel manager, sia alle aziende multinazionali sia alle piccole e medie imprese per individuare e gestire le migliori travel policy, l’organizzazione raffinata e accurata di meeting, congressi e incentive e le più appropriate opportunità per i momenti di


31

LE AGENZIE Le Agenzie di Lufthansa City Center Travel Consultants Italy sono distribuite su tutto il territorio nazionale. In tutto sono 49, con novanta punti vendita. Eccole nel dettaglio: Ancona Bassano del Grappa Belluno Bologna Bologna Bolzano Borgosesia Brescia Cantù Casatenovo Castelfranco Veneto Catania Cernusco sul Naviglio Conegliano Cremona Fabriano Faenza Firenze Francenigo di Gaiarine Genova Mestre Milano Milano Milano Modena Montebelluna Novara Oderzo Parma Pordenone Reggio Emilia Reggio Emilia Roma Roma Roma Rosà Sacile San Bonifacio San Donà di Piave Somma Lombardo Trento Treviso Trieste Trieste Udine Venezia Borgosesia Verona Vicenza

Las Viaggi Agenzia Viaggi Montegrappa Nevegal Tour Aelle Travel Viaggi Salvadori Viaggi Mundus Casiraghi Viaggi Panorama Viaggi Mentasti Schooner Viaggi Princess Tour Travel 2000 Naviglio Viaggi Iot Turismo Guindani Viaggi Viaggi Santini Erbacci Intertravel Viaggi Rapid Tour Sea Schooner Viaggi Clipper Viaggi Vacanze Euramerica Il Viaggio Transglobal Tours Ovunque Agenzia Viaggi Movida Viaggi Liberi Tutti Campiello Viaggi Nuova Planetario - NP Travel Parma Iot Turismo Melville Travel & Leasure Nuova Planetario BT & I Courtial - Landoni Viaggi Lufthansa City Center Sistina Travel Service Univers Listrop Viaggi & Turismo Livenza Viaggi Mango Viaggi Porto Travel Vam Open Viaggi Hirondelle Fratelli Cosulich Linea Gialla Nuova Planetario - NP Travel Udine Casanova Tour Casiraghi Viaggi Vertours AVIT

Lufthansa City Center Travel Consultants Italy si propone, in qualità di professional travel manager, alle aziende per individuare e gestire le migliori travel policy

vacanza. Una gestione a trecentosessanta gradi, resa possibile anche grazie alla formazione costante e di alto profilo del proprio staff, e al costante investimento in risorse umane e tecnologiche. Il network, grazie alla sua capacità negoziale e commerciale, può contare su partner affidabili di servizi di viaggio e di organizzazione di eventi. Per questo, un’azienda che si rivolge a Lufthansa City Center Travel Consultants Italy può beneficiare di un’ampia gamma di servizi che rendono il corporate travel meno complesso e più efficace. Professionisti del settore si occupano di gestire nel dettaglio ogni richiesta da parte dell’azienda, con il plus significativo di poter contare su un network globale fatto da esperti locali che utilizzano competenze e abilità condivise. Inoltre, il modello flessibile di gestione permette a ogni azienda di ottenere soluzioni di viaggio personalizzate e supportate dall’utilizzo delle migliori tecnologie. Un gruppo internazionale Il gruppo, annoverato fra i più competenti consulenti del busi-

ness travel ai quali affidare l’interpretazione e la razionalizzazione del turismo d’affari, si affida a livello internazionale su un team di 560 leader di mercato in 64 Paesi, che offre servizi personalizzati e soluzioni di alto profilo parallelamente a una ottimale gestione dei costi, garantendo le migliori tariffe (aeree, ferroviarie, alberghiere, di autonoleggi, assicurazioni e vacanze), metodi di controllo delle spese, travel policy aziendali, prodotti online e assistenza ventiquattro ore su ventiquattro, tutti giorni. Fondato nel 1991 da Lufthansa, il network si è velocemente espanso fino a divenire uno dei tre maggiori gruppi mondiali di agenzie di viaggio specializzate nel business travel. In Italia, è rappresentato da 49 agenzie con novanta punti vendita. Indirizzo a fine rivista


32

TA d’

NET TRAVEL

VolagratisPro, sconti e zero commissioni VolagratisPro è il programma dedicato alle agenzie di viaggio per la prenotazione dei voli di oltre trecento compagnie low cost e di tutte le compagnie

di linea recepite dai principali Crs, oltre a una vasta gamma di offerte speciali concordate in modo esclusivo in collaborazione con le maggiori compagnie partner. Possono iscriversi al programma tutte le agenzie di viaggio senza alcun impegno di fatturato e senza sostenere alcun costo preventivo. VolagratisPro, nato nel 2005, è cresciuto molto soprattutto nell’ultimo anno e, per agevolare ulte-

riormente tutte le agenzie affiliate, ha deciso di migliorare ancora l’offerta lanciando la promozione zero commissioni e nessun supplemento sui voli di linea delle maggiori compagnie, combinato con l’accesso a tariffe esclusive (Economy e Business) e sconti negoziati appositamente per le agenzie di viaggio. Su tutti gli altri voli sconto immediato direttamente in fase di acquisto. www.volagratispro.com

HotelBestBooking, il portale di confronto HotelBestBooking, il portale e motore di ricerca completamente dedicato al turismo, che confronta i prezzi di tutti i principali siti di prenotazione on-line, si arricchisce di nuove funzionalità integrando sulla stessa infrastruttura il programma 10%check-outOff. Questo programma che permette all’utente di scaricare un coupon il quale, pre-

sentato al momento del check-out da diritto ad uno sconto del 10%, non va a sostituire i programmi di fidelizzazione rivolti ai partner di HotelBestBooking ma li affianca sulla stessa infrastruttura: nella pagina “risultato_della_ricerca”, gli utenti troveranno i dettagli di hotel, ristoranti, locali e negozi che offrono lo sconto del dieci per cento.

strare importanti risultati sul web. Le visite sul sito www.unahotels.it dal lancio (2007) ad oggi sono cresciute del 106%. Tra i motivi che hanno contribuito a questo successo, sono da sottolineare i servizi offerti, la navigazione resa ormai facile e intuitiva e il costante aggiornamento in tempo reale delle migliori tariffe e promozioni. «Siamo felici che la scelta di

Sul portale www.edreams.it è attivo il pacchetto di servizi FreeTime, dedicati in esclusiva a tutti i clienti dell’agenzia di viaggi online. Grazie alla partnership con Affinion, multinazionale del marketing relazionale, sarà possibile prenotare voli e hotel con eDreams e usufruire in più di vantaggiosi sconti verso ristoranti, centri termali e ingressi a campi da golf offerti dal pacchetto FreeTime. Una volta terminata la procedura di acquisto su www.edreams.it, l’utente visua-

www.hotelbestbooking.com

investire sul web sia stata premiante», ha dichiarato Angelo La Riccia, Direttore Commerciale di UNA Hotels & Resorts. «Il web ormai è uno strumento commerciale di primaria importanza che ci consente di “conversare” con i nostri ospiti, di interagire con loro attraverso i social media e di condividere storie e suggerimenti attraverso il blog».

lizzerà nella pagina di conferma un banner su cui cliccare per aderire a FreeTime. La collaborazione con Affinion rende ancora più competitiva l’offerta del famoso portale di viaggi eDreams, che con FreeTime punta a soddisfare sia un target giovane, interessato alle agevolazioni sulle attività sportive sia l’intero nucleo familiare, con notevoli risparmi per visite a parchi divertimento e sconti su oltre settecento ristoranti in tutta Italia.

www.unawayhotels.it

www.edreams.it

UNA Hotels & Resorts raddoppia sul web UNA Hotels & Resorts, la catena alberghiera italiana presente in tutto il territorio nazionale, continua a regi-

Partnership fra eDreams e Affinion


NET TRAVEL

Il BlackBerry aiuta il business traveller Siete stressati dai continui viaggi di lavoro? Gli smartphone BlackBerry hanno una lunga lista di applicazioni dedicate ai business traveller. Dall’applicazione che cerca i wi-fi cafè in zona, al personal travel assistant, dal convertitore di valuta alle guide di viaggio fino ai traduttori simultanei, il BlackBerry App World, il nuovo portale BlackBerry per scaricare applicazioni gratuite e a pagamento, offre la raccolta definitiva per organizzare al meglio i vostri viaggi di lavoro. www.blackberry.com/appworld

Si amplia Site Italy Una grande iniziativa di recruiting a Site Italy ha raccolto l’adesione di nomi prestigiosi, quali Firenze Convention Bureau, Starhotels, Grand Hotel Billia e la holding Euler Hermes Siac – Gruppo Allianz. L’iniziativa “Adotta un’azienda”, finalizzata ad aumentare la membership e a qualificare il networking, ha permesso a ciascun socio di iscrivere al Capitolo sino a un massimo di quattro suoi clienti o fornitori, pagando per ognuno di essi una quota simbolica. Queste iscrizioni sono valide sino al 30 giugno 2010, data alla quale i new member potranno decidere il rinnovo. www.site-italy.com


34

TA d’

NET TRAVEL

Pisaunicaterra.it tra business e leisure My One nuovo portale del turismo differenti, in grado di soddiHotel rinnova Ilbusiness e leisure www. sfare le esigenze degli abitanè la nuoti e anche delle diverse tipoil proprio sito pisaunicaterra.it va vetrina privilegiata di logie di turista, esaltando sia Nuovo sito web per My One Hotel, la compagnia alberghiera guidata dall’ad Paolo Ceci. Il restyling del portale è stato curato dall’agenzia Web Media Lab. Il nuovo sito Moh si presenta con una veste completa-

mente rinnovata che abbandona la tradizionale funzione di sito-vetrina, per trasformarsi in un vero e proprio spazio di interazione tra la compagnia e il navigatore. Caratterizzato da una grafica chiara e lineare, in linea con la nuova immagine e la politica di rebranding intrapresa – recentemente è stato presentato il nuovo logo Moh - il nuovo sito è strutturato in sezioni facilmente accessibili direttamente dal menu principale: “Welcome to Moh”, “I nostri Hotels”; “Promozioni”; “News & Press”; “Cosa succede a…”, “Meetings”, “Company profile”.. Dal sito è possibile verificare la disponibilità e prenotare direttamente il proprio soggiorno nelle varie strutture, con offerte speciali dedicate ai navigatori. www.myonehotel.it

tutti i prodotti turistici della Provincia e di tutte le risorse capaci di rappresentare un’attrazione turistica. Pensato e costruito sulla base di un progetto di marketing territoriale che si pone l’obiettivo di rinnovare e migliorare la posizione di Pisa e della sua provincia a livello internazionale, il portale rappresenta non solo uno strumento di comunicazione ma una nuova logica di impostazione di tutte le future campagne targate ormai con il marchio PisaUnicaTerra. Il portale assumerà quindi il ruolo di grande promotore dell’intero territorio pisano, presentando una fotografia documentata, vista secondo angolazioni

le individualità/identità delle attrattive provinciali sia l’organicità delle proposte a tema. Dare voce alle più piccole realtà territoriali, promuovere iniziative e progetti, inserire online documentazione aggiornata in tempi brevissimi; rilanciare l’offerta in termini di sostenibilità incrementando i flussi turistici alternativi; allargare il mercato potenziale sia del turismo interno sia estero, rilanciando i prodotti del territorio: tutte queste attività costituiranno il valore aggiunto del portale e il valore aggiunto che esso intende mettere a disposizione degli utenti e operatori del settore. www.pisaunicaterra.it

Debutta anche in Italia atrapalo.it Debutta ufficialmente in Italia www.atrapalo.it, versione tricolore dell’omonimo portale .com che in nove anni è diventato in Spagna un punto di riferimento per la comunità web e un modello di business da manuale, con un fatturato 2008 pari a 165 milioni di euro. In linea con la promessa sintetizzata dal suo nome, che in spagnolo significa “acchiappalo” o “non fartelo scappare”, atrapalo.it si impegna a offrire ai propri affezionati user “lo svago al miglior prezzo” grazie alla grande varietà di proposte per voli, soggiorni, hotel e tempo libero, con un’attenzione speciale su spettacoli e attività ricreative.

Ma atrapalo.it non è soltanto un eccellente sito dedicato al turismo business e leisure con un funzionale motore di ricerca per trovare voli e hotel, autonoleggi, case di vacanza e agriturismo. La vera novità per il pubblico italiano è rappresentata dall’originale formula che punta a offrire al pubblico idee e vantaggi tangibili ed esclusivi

per vivere al meglio il proprio tempo libero. Infatti, grazie a convenzioni speciali concordate con centinaia di partner, il sito propone ogni giorno moltissime opportunità di svago e invita gli internauti a ricercare, come una vera e propria “caccia al tesoro”, le occasioni e gli sconti più strabilianti. Nel sito si nascondono vere e proprie occasioni da non perdere, ma, attenzione: più esse sono vantaggiose, più la loro disponibilità è limitata. Motivo per cui in Spagna, i quasi tre milioni di utenti registrati si connettono assiduamente al sito per trovare le offerte più incredibili. www.atrapalo.it


35

NET TRAVEL

Villanao.it continua a crescere e amplia le sue promozioni Villanao.it, portale dedicato a utenti business e privati per la ricerca di affitti turistici in trenta Paesi dell’Europa e del bacino mediterraneo, con oltre 120mila offerte sempre aggiornate in tempo reale, continua a cavalcare l’onda del successo e da gennaio a settembre 2009, segna una crescita del

+30% in termini di traffico, rispetto al precedente periodo 2008. Tra le numerose proposte che Villanao.it mette a disposizione dei propri utenti, più di 35mila sono le offerte dei privati, oltre 2.300 sono invece gli annunci che riguardano gli affitti di residence e campeggi, incluse le proposte di agenzie immobiliari e di viaggio, mentre più di settantamila sono, infine, le offerte dei tour operator europei presenti sul portale. Nel dicembre 2008 su Villanao.it è stata attivata anche un’esclusiva interfaccia Web “Villanao Pro”, interamente dedicata alle agenzie di viaggio e

ai professionisti del settore, con l’obiettivo di incentivarne il business. Accessibile attraverso il link www.villanaopro.it, Villanao Pro offre numerosi vantaggi, tra cui: clientela internazionale, contatti diretti con gli utenti, ampia visibilità e notorietà sul web, vasta rete di contatti sicuri, assistenza tecnica gratuita e traduzione automatica in sette lingue di ciascun annuncio inserito, possibilità per ogni agenzia di caricare pacchetti contenenti da un minimo di cinque a oltre 150 offerte, con un numero illimitato di foto e molto altro ancora. www.villanaopro.it - www.villanao.it


36

AEROPORTI DI ROMA

di Giulia De Stefano

A misura di business traveller Quanto conta potersi avvalere di servizi aeroportuali puntuali quando si viaggia per lavoro? Molto secondo Adr, Aeroporti di Roma, che ha ideato per le aziende prodotti studiati nei dettagli per agevolare le trasferte a partire dal parcheggio dell’auto, con un occhio di riguardo all’efficienza, ma anche ai budget

n aeroporto efficiente si traduce, per il viaggiatore d’affari e le aziende, in un risparmio in tempo e denaro e in un supporto prezioso per far sì che la trasferta di lavoro si svolga nei migliori dei modi. È per questo che Adr Aeroporti di Roma, la società che gestisce gli scali di Fiumicino e Ciampino, ha messo a punto servizi studiati ad hoc per il segmento corporate, che costituisce un’utenza molto importante per i due aeroporti romani. È in quest’ottica che sono stati ideati servizi di mobilità che incontrano le esigenze di chi, per lavoro, si sposta spesso da e per l’aeroporto, con un occhio di riguardo non solo all’efficienza e alla comodità degli utenti, ma anche a proposte che permettano di generare saving alle aziende. «Spesso le aziende – spiega Emanuele De Gregorio, responsabile della mobilità aeroportuale di Adr – sottovalutano quanto possano incidere sul bud-

U


37

Aeroporti di Roma si avvale di partnership con le principali società di travel management e con trecento agenzie di viaggio dove è possibile prenotare, oltre al volo, anche il posto auto

alle aree di sosta è agevolato dalla possibilità di prenotare il posto auto.

Le aziende possono gestire le prenotazioni del posto auto presso i due scali romani di Fiumicino e Ciampino accedendo a un’area riservata del sito Internet di Aeroporti di Roma, dove potranno usufruire di tutte le agevolazioni previste dal loro accordo con la società di gestione aeroportuale

get di una trasferta i costi di trasferimento da e per l’aeroporto». È a loro che si rivolge “easy parking corporate”, lo specifico prodotto parcheggi che la società di gestione aeroportuale romana ha ideato per permettere alle aziende convenzionate di pianificare gli spostamenti da e per gli scali dei dipendenti nel rispetto delle proprie travel policy, indirizzando i viaggiatori verso la soluzione di trasposto prescelta. Entriamo nei particolari con Emanuele De Gregorio. Come è articolato il servizio parcheggi di Adr per le aziende? Con l’easy parking executive ci rivolgiamo direttamente alla clientela business e corporate con una serie di servizi particolarmente dedicati a chi viaggia per lavoro e ha dunque esigenze particolari, soprattutto di massima efficienza. Questo particolare prodotto mette a disposizione posti

auto riservati che l’azienda può comodamente prenotare telefonicamente o via Internet, così che il dipendente abbia il posto auto garantito all’arrivo in aeroporto. Sono diversi inoltre i servizi aggiuntivi, come la possibilità di effettuare il self check in di Alitalia e Air One direttamente in parcheggio, la disponibilità di carrelli portabagagli e di monitor di controllo dei voli in partenza e in

arrivo, l’invio di fax e documenti urgenti, e la copertura assicurativa furto e incendio. E, nell’ottica di dare un servizio davvero completo, diamo anche la possibilità ai clienti di richiedere alle società di noleggio che hanno una partnership con Adr di effettuare la manutenzione ordinaria dei veicoli durante la sosta nel parcheggio. Infine, grazie a un nuovo sistema informatico l’accesso

Come si accede a questi servizi? Le aziende hanno a disposizione un’area riservata sul nostro sito internet www.adr.it in cui possono prenotare il parcheggio entro gli accordi stabiliti, e un codice pin aziendale da utilizzare direttamente all’ingresso del parcheggio, che “identifica” il dipendente senza che debba esibire alcuna documentazione. Il servizio di reporting permette infine alle aziende clienti di monitorare l’utilizzo del servizio. Come promuovete questi prodotti? Abbiamo un nostro canale di vendita dedicato alle imprese e ci avvaliamo di partnership con le principali società di travel management come Carlson Wagonlit Travel e Uvet American Express. Sono oltre trecento le agenzie di viaggio con cui abbiamo accordi e tramite le quali, oltre al volo, è possibile prenotare il posto auto. Come sarà il 2010 di Adr? Sono tanti i progetti che abbiamo in cantiere. Stiamo per esempio studiando una nuova iniziativa per implementare il prodotto “easy parking” con la creazione di un centro servizi a cui i viaggiatori d’affari potranno affidare la propria auto tra un volo e l’altro richiedendone la manutenzione ordinaria, dal lavaggio al cambio gomme. Sarà inoltre arricchita Shop & Fly, la carta loyalty del nostro programma di fidelizzazione, con nuove tariffe agevolate. Indirizzo a fine rivista


38

VIAGGIARE

di Antonio O. Ciampi

Non sempre è d’obbligo un biglietto di business class per accedere alle sale riservate. Anche se si vola in economy in alcuni aeroporti è infatti sufficiente pagare pochi euro d’ingresso

Lounge “pay x work a nascita delle compagnie no frills, e in genere la rivoluzione del traffico aereo, ha modificato anche le abitudini dei business traveller: molte aziende preferiscono infatti che i loro dipendenti, anche quadri o dirigenti, viaggino in classe economica o addirittura su low cost sulle tratte continentali, scegliendo magari di aumentare il bonus sulla scelta degli alberghi e le note spese. Effettivamente un viaggio di un’ora e mezzo, due ore fra Malpensa e Londra è ugualmente abbordabile per il viaggiatore anche senza ricorrere alle più costose business class. Ma il problema sorge soprattutto nei tempi di attesa in aeroporto, quando l’incontro di lavoro si è concluso in anticipo o nelle attese per voli in transito. In questi frangenti il viaggiatore business sente soprattutto la mancanza di uno spazio confortevole, isolato, dove magari sia possibile leggere o inviare posta elettronica, rinfrescarsi o consumare uno snack in sale vip riservate, attrezzate con open bar, giornali, riviste, telefoni e workstation con connessione a internet a banda larga. Tut-

L

te cose automatiche solo in presenza di biglietto classe business o superiore, che garantisce l’accesso a lounge che i vettori e gli aeroporti curano sempre di più (e per le quali effettuano da tempo grossi investimenti) per attirare la clientela d’affari, soprattutto quella intercontinentale.

Un premio concesso ai frequent flyer Così sono molte le compagnie (o le alleanze fra compagnie – le principali, Star Alliance, One World e SkyTeam – o quelle locali e di area) che premiano i frequent flyer (anche se viaggiano in economy) con un upgrade del

loro status che permetta l’accesso alle lounge dopo un certo numero di miglia nell’arco di un certo periodo. A titolo di esempio, durante la recente cerimonia (27 ottobre 2009) all’aeroporto Newark di NY per l’entrata di Continental nell’alleanza Star Alliance, uno degli argomenti su


39

Con un biglietto di classe business o superiore è garantito l’accesso alle lounge, che i vettori e gli aeroporti curano sempre di più per attirare la clientela d’affari, soprattutto intercontinentale

and relax” cui sia il Ceo dell’alleanza, Jaan Albrecht, sia il futuro (dal primo gennaio 2010) ceo di Continental Jeffery A. Smisek, hanno fortemente insistito, è la possibilità per i viaggiatori dell’alleanza di poter disporre di “oltre novecento lounge in altrettanti scali di più di 130 Paesi”.

Per le compagnie l’accesso alle lounge ha un costo per persona, ripagato però dalla fidelizzazione del passeggero. Vettori e aeroporti È il caso, sperimentato, di accesso alle business lounge (in questo caso Air France all’aeroporto Charles De Gaulle) garantito anche ai passeggeri in possesso di un biglietto economy a tariffa piena (mille e passa euro per un Milano-Parigi-Milano) che è rimborsabile e spostabile come data. E quindi anche il passeggero economy full-rate viene trattato con una certa considerazione da parte delle compagnie. Anche gli aeroporti si sono infatti organizzati dando spazio, oltre alle lounge date in concessione ai vettori, a proprie lounge personalizzate, in cui possono trovare ospitalità i soci di club esclusivi. O di garantire ai frequent traveller che aderiscono a club organizzati dagli aeroporti l’accesso alle lounge normalmente riservate alle compagnie aeree. È il caso di Sea, che negli aeroporti di Linate e Malpensa che gestisce, ha organizzato il Club

NELLE LOUNGE DEL MONDO Altre organizzazioni mondiali comprendono LoungePass – www.loungepass.com – con accessi per circa 130 vip lounge in cento aeroporti, e Airports Lounge Pass – www.asiatraveltips.com –, interessante soprattutto per chi viaggia spesso verso l’Asia, Airports Lounge Discounts – www.airports-lounge-discounts.com –, ben presente in Gran Bretagna. Ma ce ne sono anche molte altre, basta cercare sui principali motori di ricerca in base alle proprie esigenze e necessità. I costi richiesti e i servizi offerti sono più o meno allineati fra le varie società, dipende da quello che si cerca, dal tipo di destinazioni più frequenti, dai servizi che si vogliono.

Sea da ottocento euro all’anno per usufruire di servizi esclusivi. Un benefit che, secondo fonti Sea, ha oltre duemila clienti (a proposito, come si suol dire, ricordiamo che tutte le tariffe e fee qui riportate “sono indicative e possono variare senza preavviso”, nda). E che consente il check in telefonico personalizzato pochi giorni prima del volo, la disponibilità di sale vip prima e dopo i controlli di sicurezza – anche per incontrare un collega o un contatto d’affari in transito per lo scalo –, disponibilità di posteggi, sale per riunioni, autonoleggi, cambia valute e sconti su ristoranti e alberghi.

Per quanto riguarda le sale Vip Club Sea a Linate e Malpensa sono già state ristrutturate completamente tre lounge con nuovi arredi forniti da alcuni fra i più prestigiosi brand del design italiano. Una di queste, la Sala Pergolesi, localizzata presso il Terminal 1, zona imbarchi B (area partenze), si estende su uno spazio di 250 metri quadrati e dispone di poltrone in pelle firmate Frau, collegamento a internet wi-fi gratuito, accesso per disabili, flight information monitor, due televisori, uno in lingua italiana e uno in inglese che trasmettono informazioni 24 ore su 24. Inoltre la lounge è equipaggiata


40

VIAGGIARE

li dei viaggiatori premium. Entro la fine di quest’anno sarà ultimata la ristrutturazione delle altre due sale vip dedicate al check in a Linate e Malpensa.

Anche gli aeroporti si sono organizzati dando spazio a proprie lounge personalizzate, in cui possono trovare ospitalità i soci di club esclusivi

Anche a Orio e Genova Tra i diversi esempi (impossibile citarli tutti, ce ne scusiamo ma lo spazio è tiranno), situazione analoga per la sala vip di Bergamo Orio al Serio, che offre canale dedicato per le operazioni di accettazione passeggeri e bagagli e controlli di sicurezza, telecheck in

BRITISH AIRWAYS: LA PIÙ GRANDE LOUNGE È A LINATE È stata inaugurata a ottobre la nuova lounge British Airways dell’aeroporto di Milano Linate – riservata ai passeggeri business e ai soci Silver e Gold dell’Executive Club – e recentemente ampliata, ammodernata e rinnovata sia negli spazi sia nello stile. Grazie a una superficie complessiva di 315 metri quadrati (erano 255 prima della ristrutturazione) per un totale di 130 posti a sedere nelle aree relax, ristorazione e lavoro, la nuova Galleries Lounge di British Airways è la più ampia di tutto lo scalo lombardo. Il rinnovo della lounge di Linate si inserisce nell’ampio programma di British Airways volto a potenziare e migliorare continuamente l’offerta dei servizi al passeggero. In particolare, lo stile della nuova sala d’attesa si ispira al Galleries concept ideato per le sei lussuose lounge d’attesa del Terminal 5 di Londra Heathrow. Spazi moderni ed eleganti, design discreto e raffinato, ampia gamma di servizi di alta qualità: nella nuova Galleries Lounge di Milano Linate gli ospiti British Airways potranno riscoprire il piacere dell’attesa trasformando il tempo da trascorrere in aeroporto in un’opportunità di benessere e relax, e riappropriarsi così del piacere dell’esperienza completa di viaggio. «Inauguriamo la prima Galleries Lounge in Italia e ne consegniamo ufficialmente le chiavi ai nostri passeggeri, certi che qui potranno sentirsi come a casa», ha commentato Mark Moscardini, direttore commerciale di British Airways per l’Italia e Malta. «La nuova lounge rappresenta un ulteriore investimento da parte di British Airways sugli scali milanesi e ne arricchisce l’offerta complessiva».

con una nuova refreshment area con docce a uso gratuito per i passeggeri che abbiano desiderio di rinfrescarsi durante il transito a Milano Malpensa. Per chi ne avesse bisogno, presso la lounge sono in vendita anche i kit-doccia. Tra le altre novità il servizio di catering, riveduto e ampliato con l’inserimento di prodotti tipici italiani. Grazie a un continuo rinnovamento durante la giornata cibo e bevande sono sempre freschi e a disposizione per soddisfare anche i gusti più diffici-

(usufruibile telefonando al numero 035 326351 prima di giungere in aeroporto), servizi di refreshment (bibite calde e fredde, aperitivi, snack dolci e salati), tv, televideo, collegamento a Sky, prese di corrente per utilizzo dei pc personali, accesso internet. Ma anche a Orio è possibile abbonarsi ai servizi della business lounge acquistando a un costo intorno ai 250 euro (più o meno 350 euro nella versione estesa a un accompagnatore) la Vip Card, una speciale tessera con validità annuale per l’accesso permanen-


Molte aziende preferiscono che i loro dipendenti viaggino in classe economica o con low cost sulle tratte continentali, aumentando il bonus sulla scelta degli alberghi e le note spese

te alla sala vip dell’aeroporto. La tessera potrà essere intestata alla ditta; in tal caso l’utilizzo della stessa potrà essere effettuato da qualunque persona dell’impresa. All’aeroporto Cristoforo Colombo di Genova l’accesso alla lounge è riservato ai titolari delle carte Alitalia (Freccia Alata e Ulisse), Air France (Plus Rouge e Club 2000 Blue), Air One (Welcome Card), British Airways (Gold, Silver), Lufthansa (Senator) ma anche a quelli della Sala Genova Card, della Air Saving e della Priority Pass (come in oltre quattrocento lounge in tutto il mondo). Proprio questo tipo di carte innovative si sta dimostrando una soluzione per garantire ai passeggeri d’affari, anche se viaggiano con tariffa economy, l’accesso alle lounge e ai loro servizi nei principali scali del mondo. Le società esterne L’innovazione nel settore dell’accoglienza aeroportuale è la novità di questi anni. Società come Priority Pass o Priority Traveller

41

LE DUE CATEGORIE DI PRIORITY TRAVELLER Un poco più completa l’offerta Priority Traveller – www.prioritytraveller.com –, compagnia collegata a Priority Pass, che offre due categorie, Classic ed Elite, a un costo rispettivamente di 85 e 245 euro annuali. Oltre all’accesso alle lounge (in questo caso il benefit è del dieci per cento di sconto sulla tariffa di accesso), con la prima formula si ottiene anche una serie di risparmi (fra il 30 e il 50%) per l’accesso a hotel, autonoleggi e golf club in tutto il mondo, mentre nel secondo caso è possibile anche ricevere un travel plan direttamente su pc o palmare, effettuare prenotazioni di alberghi, voli e auto (anche per Classic) con risparmi medi del dieci per cento, avere a disposizione un travel concierge dedicato (dall’organizzazione del volo all’organizzazione del trasporto dall’aeroporto e durante la visita, alle informazioni di emergenza) e godere di una assicurazione annuale di viaggio e di un servizio dedicato di recupero bagagli smarriti.

(entrambe basate in Gran Bretagna) forniscono infatti, a prezzi variabili a seconda delle necessità dei passeggeri, carte di accesso per le principali lounge aeroportuali di tutto il mondo dietro pagamento di un abbonamento annuale e di eventuali surplus in caso di più accessi del previsto o dell’utilizzo di altri servizi offerti. Generalmente, nella sola Italia gli aeroporti affiliati, oltre agli scali di Milano e Roma, comprendo-

Società come Priority Pass o Priority Traveller forniscono a prezzi variabili a seconda delle necessità carte di accesso per le principali lounge aeroportuali

no Bologna, Firenze, Genova, Napoli, Pisa, Torino, Venezia e Verona. E a livello mondiale sono oltre cinquecento gli scali nei cinque continenti che accettano nelle loro lounge questo tipo di abbonamento. E per chi vuole approfondire, sul sito www.flyertalk.com, esiste un forum dedicato a “Quale società detiene il miglior Day Pass per le Lounge aeroportuali?” Buon viaggio.


TA d’

CHECK IN

Air Dolomiti Air Berlin, implementa più voli dall’Italia Berlin (www.airberlin.com) ha ampliato il suo da Malpensa Air network italiano con 54 nuovi collegamenti Sono operativi dall’inizio di novembre i due nuovi voli di Air Dolomiti (www.airdolomiti.it) da Milano Malpensa rispettivamente per Perugia e Salerno. I voli, in code share con Lufthansa, sono operati con velivolo Atr 42500 da 46 posti. Si tratta di collegamenti che si inseriscono nella strategia commerciale di ampliamento del network e di ricerca di opportunità di mercato, in linea con la strategia di marketing territoriale che fa parte dell’impostazione storica del vettore. Il volo per Salerno parte da Malpensa alle 9.20, con arrivo alle 11.15. Da Salerno, parte invece alle 16.45 con arrivo alle 18.30. Il volo per Perugia è invece previsto alle 19.15 da Milano, con arrivo alle 20.30, mentre parte da Perugia alle 7.30 con arrivo a Milano Malpensa alle 8.45.

Air Arabia, low cost anche da Bologna Air Arabia (www.airarabia. com), la nuova compagnia aerea low cost per il Marocco, ha avviato i voli che collegano l’aeroporto di Bologna con Casablanca, l’hub della compagnia in Marocco. Bologna rappresenta la terza destinazione per il vettore in

non stop dall’Italia alla Germania. Per la prima volta Air Berlin volerà direttamente da Roma Fiumicino a Norimberga e da Venezia a Colonia. Oltre all’incremento del numero dei voli, la compagnia, con l’orario invernale, parte anche da Napoli, Bari, Brindisi, Palermo, Catania, Olbia e Cagliari. Diversi voli giornalieri collegano inoltre Milano

Malpensa direttamente con Berlino Tegel, Düsseldorf e Norimberga. Infine, Air Berlin vola da sette destinazioni italiane direttamente a Stoccarda. Colonia/Bonn è collegata a sei città tra le quali Olbia, Bari e Catania.

Air France: nuova Premium Voyageur Air France ha presentato la nuova Premium Voyageur, classe passeggeri intermedia. Il prodotto coniuga il comfort e i servizi a terra della classe Affaires con il servizio a bordo della classe Voyageur. «Abbiamo iniziato a studiare questo prodotto nel 2007 – dice Bruno Mattheu, direttore generale marketing, revenue management e programmi di Air France – , inizialmente è stato pensato come prodotto per elevare i servizi dell’economy, poi le esigenze di mercato dettate dalla crisi ne hanno fatto un prodotto vincente per recuperare sia i viaggiatori

Italia, dopo l’avvio, lo scorso 25 ottobre, dei voli che collegheranno l’Aeroporto di Treviso con Casablanca. Delta riconferma i voli dall’Italia nel 2010 Delta Air Lines (www.delta.com) ha annunciato che i voli tra l’aeroporto di Venezia e

di business che hanno ridotto i budget ma vorrebbero comunque un servizio migliore della classe più bassa sia i passeggeri dell’economica che per il lungo viaggio decidono di investire sulla qualità del volo, sia, infine, i passeggeri che “rubiamo” alla concorrenza». Fino al 2010 saranno riconfigurati 76 aeromobili con la nuova Premium Voyageur. Saranno 1.800

l’Hartsfield-Jackson International Airport di Atlanta, tra l’aeroporto di Pisa ed il New York’s John F. Kennedy Airport e tra l’aeroporto di Roma Fiumicino e il Detroit Metro Airport sono riconfermati per l’estate 2010. I voli saranno operati da Delta – partner di joint venture di Air France Klm - in code share

i posti offerti in questa classe. I passeggeri della classe Premium Voyageur beneficiano di uno spazio personale più ampio del quaranta per cento rispetto alla classe economica. Quanto ai servizi aggiuntivi rispetto alla classe Voyageur vengono offerti trousse da viaggio, bottiglia d’acqua, cuffie con riduzione del rumore esterno, riviste, presa elettrica e schermo da 10.4 pollici. In aeroporto i clienti della Premium Voyageur hanno una franchigia bagaglio uguale a quella della classe Affaires oltre all’imbarco prioritario dei bagagli e all’accesso alla business lounge.

con il partner SkyTeam Alitalia. Fiumicino: cambiano i nomi dei terminal A partire dallo scorso 25 ottobre la denominazione dei terminal dell’Aeroporto di Roma Fiumicino è cambiata. In particolare, il Terminal A è ora il Terminal 1; il Terminal AA è


43

CHECK IN

Emirates, secondo volo per Dubai Roma e Dubai sono più vicine grazie al secondo collegamento tra Fiumicino e l’aeroporto internazionale di Dubai operato da Emirates (www.emirates.com). «L’introduzione del nuovo collegamento – ha commentato

Massimo Massini, direttore generale di Emirates Italia, Penisola Iberica e Stati dell’ex Repubblica jugoslava – è una testimonianza della grande fiducia che Emirates nutre nei confronti dell’Italia e dell’aeroporto di

Fiumicino, e un passo importante verso il consolidamento della nostra offerta in un mercato europeo di importanza strategica come il nostro». Dal primo dicembre il secondo volo sarà mana e dal primo febbraio divenoperativo cinque volte la setti- terà giornaliero.

Sarà Bologna il quarto scalo italiano per Turkish Airlines Dal primo marzo sarà Bologna il quarto scalo italiano di Turkish Airlines. Attualmente la compagnia opera 49 collegamenti settimanali con l’Italia dagli aeroporti di Milano (tre voli giornalieri), Roma (due voli giornalieri), Venezia (un volo giornaliero) e, da marzo, Bologna. Nel mondo, raggiunge 156 destinazioni – di cui 120 internazionali – grazie a una flotta di 130 aeromobili, Airbus e Boeing, con età media di sei anni, a cui si aggiungeranno entro i prossimi due anni 19 nuovi vettori a lungo raggio. Nonostante il generale momento di difficoltà,

la filosofia è quella di continuare a investire per il futuro, come spiega Temel Kotil, Ceo di Turkish Airlines (nella foto): «Il 2008 è stato un anno difficile, ma siamo riusciti a ottenere un ottimo risultato operativo. Quest’anno abbiamo incrementato del 25 per cento la capacità offerta e l’obiettivo è di movimentare, entro il 2009,

26 milioni di passeggeri. Oltre il cinquanta per cento dei nostri passeggeri sono viaggiatori d’affari, e mentre per altri vettori la business class sta calando, per noi è vero il contrario, grazie a maggiore frequenza dei voli, tariffe competitive e qualità del servizio. Entro i prossimi cinque anni contiamo di diventare il vettore di riferimento per chi vola dall’Europa verso Medioriente, Asia e Africa». I viaggiatori d’affari possono godere, in particolare, di servizi a terra dedicati, come city tour gratuiti per chi effettua lunghe soste presso l’aeroporto Atatürk di Istanbul.

China Airlines vola in India in business da Roma a Delhi. Il volo è operato tre volte a settimana, martedì, giovedì e domenica, e prosegue per Taipei. «Unico collegamento diretto tra l’Italia e l’India – afferma Roberta Graziani, responsabile China Airlines (www.china-airlines.it) marketing Italia – il nuovo servizio non stop inaugura il collegamento diretto non stop Roma-Delhi costituisce per la compagnia

diventato Terminal 2; i Terminal B e C si sono unificati nel Terminal 3 (T3) e il Terminal voli sensibili è confermato Terminal 5. Travelport e Bmibaby annunciano un accordo Travelport e Bmibaby annunciano un accordo di distribuzione in connessione

diretta che consentirà a tutto il prodotto di Bmibaby di essere a disposizione sul canale Gds, per mezzo dell’innovativa soluzione di connessione diretta di Galileo. Meridiana ed Eurofly vanno alla fusione È recente l’annuncio dell’integrazione tra le

una grande sfida sul mercato italiano. Puntiamo a raccogliere anche un traffico business, per il quale i nuovi Airbus A330300 con cui verrà operato il volo, dispongono di trenta poltrone in Dynasty Supreme Class, che vanno ad aggiungersi agli altri 277 posti in classe economica».

compagnie Meridiana ed Eurofly. L’integrazione determinerà la formazione di un’unica compagnia aerea che prenderà la denominazione “Meridiana fly S.p.a.” e opererà sul mercato con aeromobili di nuova generazione di medio e lungo raggio sui mercati nazionali e internazionali.

Blu-express.com da Roma a Istanbul Blu-express.com aggiunge una nuova rotta internazionale al suo network: il marchio low cost di Blue Panorama Airlines collegherà infatti dal prossimo 17 di dicembre Roma e Istanbul con voli giornalieri dal lunedì al venerdì e domenica.


TA d’

CHECK IN

Per Cathay Pacific Airways nuovo country manager Italia Si chiama Chris Daniells (nella foto) il nuovo country manager Italia di Cathay Pacific Airways. Con una consolidata competenza sviluppata in ruoli all’interno del gruppo Swire e soprattutto nel settore “shipping” internazionale, Daniells è arrivato in Italia lo scorso agosto. «Quest’anno è stato sicuramente significativo per il mercato italiano – spiega Daniells –, la compagnia ha garantito un evidente valore aggiunto all’offerta su questo mercato, come il lancio dell’operatore Cathay Holidays Italia che propone un’offerta spiccatamente mirata alle esigenze della clientela business».

Swiss verso 76 destinazioni Sono diverse le novità proposte da Swiss (www.swiss.com) con l’orario invernale. Tra esse: la reintroduzione del collegamento quotidiano da e per Bangkok, l’incremento delle frequenze verso il Nord America e l’intensificazione del ser-

vizio per Berlino. Il vettore collegherà 76 destinazioni (48 europee e 28 intercontinentali) in quaranta Peasi attraverso una flotta di 85 aeromobili (inclusi sette velivoli operati tramite accordi di wetlease). Oltre trenta ulteriori destinazioni usufruiranno di collegamenti non stop da Zurigo attraverso accordi di codeshare con le compagnie partner. Dall’Italia vengono confermati i 16 collegamenti giornalieri da Firenze, Milano, Roma e Venezia per Zurigo.

World Travel Awards: la compagnia migliore è Etihad La compagnia di bandiera degli Emirati Arabi Uniti è stata votata miglior compagnia aerea al mondo in occasione della sedicesima edizione dei World Travel Awards 2009, la prima del Medio Oriente ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento. La votazione ha coinvolto oltre 180mila professionisti del settore viaggi – agenti inclusi – di oltre 175 Paesi. «I continui investimenti per garantire l’eccellenza dei prodotti e la qualità dei servizi sia a terra che in volo si sono

A Bologna l’aeroporto è diventato “green” L’Aeroporto di Bologna ha superato la prova secondo il rapporto ambientale 2009, che registra, tra l’altro, una riduzione del rumore del cinquanta per cento negli ultimi sei anni. L’aerostazione punta infatti da alcuni anni sulla tutela dell’ambiente,

ottenendo già nel 2005 la certificazione ambientale “ISO 14001”. Crescono i passeggeri di Easyjet nel 2009 Il numero di passeggeri trasportati fino al 30 settembre 2009 dalla compagnia Easyjet (www.easyjet.com) è cresciuto

dimostrati essere la strategia vincente», ha dichiarato James Hogan, chief executive della compagnia. Oltre alla nomina di miglior compagnia aerea, Etihad Airways si è anche aggiudicata per il secondo anno consecutivo, il premio per la migliore first class, dotata di recente di nuove confortevoli suite. E, per la fine dell’anno, si attendono nuovi sedili per le classi business ed economy e un moderno sistema di intrattenimento per i passeggeri.

del 3,4 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno raggiungendo i 45,2 milioni e con una crescita del load factor di 1.4 punti che ha così raggiunto l’85.5 per cento. Germanwings: check in online 72 ore prima I passeggeri di Germanwings (www.germanwings.com)

possono effettuare il check in online o via telefono cellulare già a partire da 72 ore prima della partenza del volo, risparmiando così tempo prezioso all’aeroporto. I passeggeri potranno anche prenotare in internet la propria poltrona fino a tre ore prima della partenza del proprio volo.


TA d’

CHECK IN

Star Alliance ha lanciato il prodotto Meetings Plus

Singapore Airlines: nuovo servizio clienti via sms

Star Alliance, alleanza fra compagnie aeree, ha lanciato Meetings Plus (www.staralliance.com/meetingsplus). Si tratta di un nuovo prodotto studiato per le aziende, i meeting planner e le agenzie incentive che organizzano incontri con partecipanti provenienti da diverse nazioni, che possono avere accesso all’intero network Star Alliance, avendo come interlocutore un’unica compagnia aerea appartenente all’alleanza. È possibile usufruirne per la maggior parte degli incontri che prevedono un minimo di cinquanta partecipanti provenienti da almeno tre diversi Paesi. Le prenotazioni saranno effettuate attraverso le agenzie di viaggio scelte dagli organizzatori. I vettori membri di Star Alliance offrono sconti tariffari che vanno dal dieci al venti per cento rispetto al normale listino prezzi sia in classe business sia in economy.

Vi è mai capitato di essere all’estero e di voler contattare Singapore Airlines, senza sapere quale numero poter chiamare? Ora, c’è il nuovo servizio clienti via sms valido per i membri del Solitaire Priority Passenger Service Club che posseggono un numero di cellulare di Singapore: attraverso il semplice invio di un sms, i passeggeri saranno messi in contatto con il servizio clienti della compagnia presenti in tutto il mondo. Entro pochi minuti, riceveranno un sms di conferma, a cui seguirà entro

trenta minuti una telefonata. Per accedere al servizio, è sufficiente registrare i propri dati sul sito internet raggiungibile tramite il link inviato.

Poltrone più larghe per British Airways British Airways (www.britishairways.com) ha modificato la configurazione dei posti nella cabina Club Europe, la business class per i voli a corto raggio, con poltrone più larghe garantendo sempre la possibilità di scelta tra posto finestrino o corridoio. Lo scorso febbraio infatti la compagnia aerea aveva modificato il layout della cabina per consentire ai passeggeri di scegliere sempre tra le due opzioni di posto più

Jet2.com inaugurerà il Venezia-Manchester Jet2.com attiverà a partire dal prossimo 3 marzo la nuova tratta Venezia-Manchester. Inoltre continuerà, per tutto il periodo invernale, la rotta Roma Fiumicino-Manchester con due voli settimanali (venerdì e lunedì). «L’area del Triveneto è una regione

ambite, finestrino o corridoio. Questo è stato reso possibile modificando la larghezza delle poltrone (in configurazione 3:3) e lasciando inutilizzata la poltrona centrale, al fine di garantire maggiore privacy durante il volo e più spazio per lavorare, riposare o rilassarsi. Oggi, dopo il periodo di prova in cui sono stati interpellati i passeggeri, British Airways ha deciso di reintrodurre le poltrone più larghe previste nella confi-

particolarmente rilevante e strategica per il business di Jet2.com – sottolinea Valeria Rebasti, general manager marketing Italia e Spagna di Jet2.com – e la nuova rotta si aggiunge ai collegamenti con Leeds ed Edimburgo. L’obiettivo è di confermare i buoni risultati relativi al traffico incoming e di

gurazione originale (3:2), lasciando comunque il posto centrale nella fila a tre libero.

potenziare il traffico outgoing, sia leisure sia business». Air Italy lancia il Flex Day Air Italy (www.airitaly.it) ha lanciato il “Flex Day”, un’opportunità senza costi aggiuntivi rispetto alle tariffe normali, con la quale il passeggero Air Italy può

cambiare il volo nel corso della giornata senza pagare penali, senza fare telefonate prolungate al call centre o file aggiuntive in biglietteria. Il servizio è gratuito ed è automaticamente attivato per qualsiasi prenotazione Verona-Roma, con andata e ritorno in giornata senza bagaglio in stiva.


47

CHECK IN

Lufthansa reintroduce la connessione Internet Lufthansa reintrodurrà FlyNet, il suo servizio Internet a banda larga, dalla metà del prossimo anno. Per allora, i passeggeri della compagnia aerea potranno comunicare liberamente via Internet in volo, trasferire dati attraverso le reti standard di

Mobile check in Alitalia: istruzioni per l’uso Carta d’imbarco direttamente forma di codice a barre. In sul cellulare. È il nuovo ser- aeroporto si potrà così accevizio di Alitalia attivo per i dere direttamente ai varchi di passeggeri della tratta tra Milano Linate e Roma che permette di effettuare le operazioni di check in direttamente dal collegamento internet del telefonino. Ci si deve connette al sito http://mobile.alitalia.it e inserire i dati della prenotazione, e il gioco è fatto. Si può anche scegliere il posto a bordo e si riceve un sms con il link alla carta di imbarco elettronica sotto-

sicurezza dedicati alla tratta Roma-Milano (o viceversa) mostrando all’addetto al controllo la propria “carta di imbarco elettronica” visualizzata sul display del cellulare. Al momento dell’imbarco sarà sufficiente passare il display del telefonino (con il codice a barre della “carta d’imbarco elettronica”) su un apposito lettore ottico. Il mobile check-in può essere effettuato da trenta ore fino a trenta minuti prima della partenza del volo.

Oneworld accoglie Mexicana telefonia mobile Gsm/Gprs e mandare sms. Ha affermato Wolfgang Mayrhuber, president e ceo di Lufthansa: «Sulle rotte a lungo raggio offriamo, in particolare a chi viaggia per lavoro, una serie di servizi di comunicazione alla pari con quelli disponibili presso i migliori hotspot o in hotel di lusso». Lufthansa sarà in grado di dotare del sistema FlyNet entro la fine del 2010 la gran parte della sua flotta a lungo raggio.

Ordinati ad Airbus due aeromobili A380 Airbus ha annunciato nelle scorse settimane l’arrivo di nuovi importanti ordini da parte di Air Austral, che ha firmato un contratto con Airbus per l’acquisto di due aeromobili A380, e di Nepal Airlines, vettore nazionale del Nepal, che ha siglato una

La compagnia del Messico, Mexicana, fa ufficialmente parte di Oneworld (www.oneworld.com), anche con le controllate MexicanaClick e MexicanaLink. A seguito di un processo di inserimento durato 18 mesi, il vettore sudamericano ha allineato la sua offerta e i suoi standard qualitativi e di servizio a quelli dell’alleanza.

lettera di intenti per l’acquisto di un aeromobile A320 e di un A330-200. Tap Portugal premiata ai World Travel Awards La compagnia Tap Portugal (www.flytap.com), vettore membro di Star Alliance, è stata premiata dai World Travel Awards come

Iberia ha supportato Mexicana in questo percorso, istituendo task force di supporto dedicate operative in 35 aree di attività e coor-

"Compagnia aerea leader mondiale" per il mercato del Sud America. Il premio è stato consegnato a Luiz Mór, amministratore esecutivo di Tap Portugal. Nuovo piano tariffario per chi parte da Vilnius L'Aeroporto internazionale di Vilnius (Via), in Lituania, ha

dinando i processi di comunicazione e training interni al vettore. Complessivamente, il network di Mexicana e delle sue controllate copre 67 destinazioni e 14 Paesi in America e in Europa. L’ingresso in Oneworld appor terà vantaggi anche a tutti i frequent flyer delle compagnie che già fanno par te di Oneworld.

presentato un nuovo piano tariffario riservato a quelle compagnie aeree che promuoveranno nuovi voli con partenza da Vilnius. Attualmente, è stato avviato un programma di riduzione dei costi che fino a questo momento ha aiutato l’azienda a risparmiare fino a 24 milioni di euro.


48

HÔTELLERIE

di Daria Nardi Bessola

L’ospitalità alberghiera palermitana trova in Ghs Hotels una delle sue espressioni più raffinate per un soggiorno d’affari tailor made, sia che si scelga la sobria eleganza dell’Astoria Palace sia che si opti per il nuovo Garibaldi al Politeama

Gli affari secondo Ghs

L’Astoria Palace ha un centro congressi composto da otto sale di diverse dimensioni che complessivamente possono ospitare 1.200 persone

Astoria Palace Hotel di Palermo è una prestigiosa struttura alberghiera quattro stelle, recentemente ristrutturata anche negli arredi. Con la sua sobria eleganza, dal lontano 1988 l’Astoria Palace Hotel è un punto

L’

di riferimento per incontri d’affari, meeting e convegni. Comodamente adagiato tra il porto e il quartiere fieristico, l’edificio possiede un efficiente centro congressi composto da otto sale di diverse dimensioni, capaci di ospitare

complessivamente fino a 1.200 persone, tutte dotate di attrezzature e tecnologie all’avanguardia. Alle quattro cabine di traduzione simultanea, alla sala regia perfettamente equipaggiata e alla possibilità di connessione Internet ad


49

alta velocità, video e teleconferenza, si vanno ad aggiungere la disponibilità e la competenza dello staff tecnico e professionale. I due ristoranti dell’albergo, Cedro e Melograno, sono capaci di stupire anche i palati più esigenti con specialità regionali o con piatti della più rinomata cucina nazionale e internazionale, mentre brunch di lavoro, coffee break e colazioni d’affari possono essere organizzati in accoglienti spazi dedicati (Oleandro e Ginestra). Per momenti di relax o incontri che necessitano di un ambiente raffinato ma disteso, l’American bar, nell’ampia e confortevole hall, propone cocktail e drink preparati con estro e passione. Le 320 camere dell’hotel a disposizione degli ospiti sono elegantemente

Il Garibaldi dispone di 71 camere dotate di Tv con ricezione satellitare e SkyTv, linea Adsl, aria condizionata e cassaforte privata

regolabile autonomamente e cassaforte privata. L’accoglienza efficiente, ma soprattutto “tailor made”, è sicuramente uno dei fiori all’occhiello del Garibaldi, che grazie alla zona in cui si trova rappresenta inoltre un ottimo punto di partenza per andare alla scoperta della città, che conserva ancora oggi tutto il fascino dei popoli che ne hanno determinato la storia, dai Bizantini agli Arabi, dai Normanni agli Svevi di Federico II, l’imperatore del Sacro Romano Impero che fece del capoluogo siciliano un punto d’eccellenza interculturale in pieno medioevo. L’imponente cattedrale, i teatri Massimo e Politeama, l’affollata via Libertà, centro dello shopping cittadino, e il famoso Palazzo dei Normanni – sede tutt’oggi del parlamento siciliano –, tutti raggiungibili a piedi dall’albergo, non sono che alcuni esempi delle bellezze di Palermo che non mancheranno di affascinare gli ospiti dell’hotel, siano essi in viaggio d’affari o di piacere. L’hotel è anche dotato anche di un centro congressi capace di armo-

di fronte al famoso Teatro Politeama. Elegantemente arredato, dispone di 71 camere superior, perfettamente dotate di ogni comfort: frigo bar, Tv con ricezione satellitare e SkyTv, telefono e linea Internet Adsl, aria condizionata

nizzare perfettamente i servizi alberghieri e congressuali d’avanguardia (sale per venti, trenta, quaranta e settanta partecipanti a platea).

arredate e fornite di telefono e connessione Adsl, radio, Tv satellitare e Sky, frigobar e cassetta di sicurezza. Salute e benessere sono assicurati dal centro fitness, dotato delle attrezzature necessarie per tenersi in forma, di vasca idromassaggio, bagno turco, area massaggi e terrazza con solarium. Vanta la comodità di offrire ai suoi clienti gratuitamente un parcheggio con oltre cento posti, a esaurimento, ed è situato a ridosso del centro. Scoprire Palermo Del gruppo Ghs Hotels fa parte anche il Garibaldi al Politeama, nuova struttura alberghiera (aperta nel dicembre 2008) anch’essa quattro stelle, situata nel cuore del centro storico di Palermo, proprio

Indirizzo a fine rivista


50

FABBRI HOTELS

di Simona Zin

Il tuo event hotel Design ed eleganza sono i concept che hanno guidato la nascita del nuovo Hotel Embassy & Boston, “la casa” per l’evento business a Milano Marittima, del gruppo Fabbri Hotels

razie alla posizione favorevole, facilmente raggiungibile dai poli fieristici di Rimini e Bologna, a pochi passi dal centro glam, ma allo stesso tempo situato nella parte più tranquilla e verde di Milano Marittima, l’Hotel Embassy & Boston è una delle sedi più qualificate per organizzare un evento full concept. Si propone come base logistica per il cliente che vuole realizzare in un’unica sede tutte le fasi di un evento. Una qualificata accoglienza a supporto del cliente, il comfort del soggiorno caratterizzato da un’elevata qualità del riposo e sostenuto da un’ottima cucina che propone

G

menu à la carte, buffet e gala dinner, area congressuale attrezzata e servizi complementari quali navetta per transfer e back office sono solo alcuni dei servizi offerti dalla struttura del gruppo Fabbri Hotels. Spazio alla luce Il Centro Congressi Opera mette al servizio del cliente business le poltrone firmate Sedus, ergonomiche e adatte a lunghe sedute, ampi e luminosi spazi espositivi e quattro sale riunioni polifunzionali: le quattro sale meeting ospitano da sessioni di incontro direzionali fino a riunioni di più vasta portata, in

plenaria fino a 180 persone. Tutti gli spazi per riunioni sono attrezzati con le più moderne tecnologie. Le aree espositive interne sono luminose e generose: il foyer di oltre quattrocento metri quadrati è illuminato naturalmente: le vetrate consentono di vedere cielo e mare, su due piani, da un lato il giardino e dall’altro la spiaggia. La funzionalità di questi spazi rende il foyer dell’hotel la sede perfetta per show room o per presentazioni di nuovi prodotti. L’illuminazione naturale offerta dal lucernario della loggia ha contribuito al successo degli eventi realizzati da importanti aziende che hanno scelto l’Hotel L’Hotel Embassy & Boston è facilmente raggiungibile dai poli fieristici di Rimini e Bologna e si trova nella parte più tranquilla e verde di Milano Marittima, a pochi passi dal centro glam


51

re un buon cocktail con sottofondo musicale, sono a disposizione due lounge Bar: “Paradise sul giardino” e “Laguna Blu”, a bordo piscina. Cultura dell’ospitalità e qualità del riposo sono le principali caratteristiche della filosofia di Fabbri Hotels: la famiglia del gruppo opera da anni con successo nel settore leisure e del turismo d’affari. Gli ospiti trovano presso l’Hotel Embassy & Boston la professionalità, il calore spontaneo dell’accoglienza e una grande passione per la buona cucina.

Il ristorante Basilico dispone di 350 comode sedute, si affaccia sul mare ed è perfetto per celebrare un evento e ospitare con stile una cena di gala

te e, oltre ai comfort abituali, offrono comodi letti king size, pavimenti in parquet di doussié, plug in per connessione Internet gratuito. Il ristorante “Basilico” si affaccia sul mare, dispone di 350 comode sedute ed è perfetto per accogliere con stile e sobrietà un’elegante cena di gala o un semplice pranzo, per celebrare obiettivi conseguiti o conferire gratifiche. Le tinte pastello e l’accurata selezione di materiali naturali creano un’atmosfera rilassante e molto raffinata. L’amore per la buona cucina trova riscontro anche nella carta dei vini che conta più di 120 selezionate etichette. Per il dopo cena, durante il quale gustaEmbassy & Boston. Gli ampi spazi esterni circondano la struttura con 2.500 metri quadrati di giardino attrezzabile con tensostrutture. Il giardino consente il passaggio diretto alla spiaggia e al suo interno custodisce la piscina con idromassaggio. Buona tavola e relax L’Hotel Embassy & Boston dispone di 96 camere e 16 suite, curate nel design e in ogni dettaglio: sono tutte insonorizzate e dotate di balconi e grandi vetra-

Una “dolce” novità Inaugurata nell’estate 2009, La Dolce Mi.Ma. artE&Brio con le sue luci soffuse tipiche di un giardino d’estate, è la recente novità più importante e ha subito conquistato gli ospiti dell’Hotel Embassy & Boston e il pubblico di Milano Marittima. Lo spazio è dedicato a chi desidera momenti speciali, incontrando l’arte in tutte le sue accezioni. Con la direzione artistica di Nicoletta Fabbri e con un programma ricco di ospiti nazionali e internazionali, La Dolce Mi.Ma. artE&Brio ha ricreato le atmosfere uniche e indimenticabili del Cafè Chantant, attraverso percorsi geografici e storici, tra musica, spettacolo ed enogastronomia. La location si propone come ulteriore opportunità capace di regalare un’atmosfera magica ed elegante a un evento, rendendolo efficace e di sicuro successo. Gli aperitivi della Dolce Mi.Ma. ne sono un esempio: rappresentano una situazione decisamente diversa dal comune concetto di aperitivo. Qui, melodie di arpe e flauti creano un’atmosfera magica e unica, accompagnando l’ospite attraverso il verde del giardino fino alle esposizioni temporanee di importantissimi artisti contemporanei. Indirizzo a fine rivista


52

THE HUB

Giulia De Stefano

Verrà aperto tra pochissimo il nuovo The Hub, una struttura quattro stelle business che si propone come punto di riferimento per gli uomini d’affari che vogliono vivere Milano e il suo glamour senza rinunciare a tutte le comodità indispensabili in trasferta di lavoro

Il business metropolitano secondo Concerto i presenterà come un urban hotel esclusivo The Hub, l’hotel appartenente al gruppo Concerto Fine Italian Hotels, un nuovo indirizzo business che aprirà tra pochi giorni le sue porte e già promette di accogliere i viaggiatori d’affari – e non – nello spazio ideale per vivere lo spirito “chic&cool” della città. Il nuovo quattro stelle sarà caratterizzato, infatti, da ambienti non convenzionali, soluzioni inedite e combinazioni innovative capaci di ricreare un’atmosfera eclettica e trendy, sempre subordinata, però, alla vocazione business dell’albergo dettata dalla location assolutamente strategica nella quale è situato. The Hub è, infatti, collocato nel pieno centro del nuovo sistema espositivo, fieristi-

S

co e congressuale di Milano, da cui sarà possibile raggiungere in maniera semplice e comoda con un servizio di navetta gratuito il nuovo complesso fieristico di Milano Rho/Pero, l’attuale polo congressuale di Fiera Milano City, e la fermata del passante ferroviario Certosa. L’hotel è inoltre vicino agli svincoli della tangenziale Ovest e in prossimità della metropolitana: un punto di partenza ideale, insomma, per scoprire una delle città più affascinanti e cosmopolite d’Europa, anche per l’uomo d’affari più impegnato che ha poco tempo a sua disposizione. Come si presenterà il nuovo hotel? Contemporaneo, confortevole,


53

Le 162 camere di The Hub sono caratterizzate da un tocco minimalista ed essenziale, con funzionalità hi-tech particolarmente apprezzate da chi si trova in viaggio di lavoro

accogliente, moderno, metropolitan chic, trendy, di design… ecco alcuni degli aggettivi che verranno in mente al businessman che varcherà la soglia di The Hub. Le 162 camere sono suddivise in diverse tipologie, tutte caratterizzate da uno spiccato tocco minimalista ed essenziale, calde tonalità di colore, materiali ricercati e moderni e funzionalità hi-tech che sanno creare un’atmosfera estremamente intima e soft al servizio dell’ospite. I momenti passati in hotel tra un impegno di lavoro e l’altro, potranno essere dedicati al relax e al wellness nel centro benessere panoramico posto a livello del roof e composto da piscina, sauna, hammam, idromassaggio e anche – per chi non vuole mai rinunciare al fit-

The Hub si trova in posizione strategica e ben collegato da una navetta gratuita al nuovo complesso fieristico di Milano Rho/Pero, al polo congressuale di Fiera Milano City e al passante ferroviario Certosa

ness – da un’area gym dotata delle più moderne attrezzature. Tutto potrà essere “coronato” da un’ottima cena al gourmet-restaurant, che propone un selezionato menu à la carte. Per light lunch e pause durante il giorno si potrà invece scegliere il coffee-shop con servizio di bar & restaurant “all day long”.

Servizi al top The Hub si propone anche come location per incontri di lavoro, grazie a un importante e moderno centro congressi composto da nove sale, con capienza da dieci a duecento persone per una capacità totale di seicento persone, tutte dotate di attrezzature di ultima generazione e di un grande plus quale la luce naturale. I top manager che amano i servizi più esclusivi potranno raggiungere l’albergo anche in elicottero, grazie all’eliporto di cui la struttura è dotata. Nessun problema anche per chi vi giunge in macchina, il garage ha una capacità di oltre cento posti auto. The Hub appartiene al gruppo alberghiero Concerto Fine Italian Hotels, una realtà tra le più affermate nel panorama dell’hôtellerie italiana. La catena, con sede a Firenze, è presente a livello nazionale con sette alberghi a quattro e cinque stelle. Nel capoluogo toscano si trovano Villa La Vedetta, il Grand Hotel Minerva e l’Hotel Londra; l’Ambra Palace Hotel è a Roma; in Versilia, a Forte dei Marmi, il gruppo è presente con Villa Roma Imperiale e l’Hotel Il Negresco. A essi si aggiunge ora la new entry milanese. Indirizzo a fine rivista


54

ZAGREB CONVENTION BUREAU

di Alessandra Boiardi

Vi si giunge per lavoro, e si rimane affascinati. Zagabria è una città tutta da scoprire, come centro business tra i più vivaci, ma anche come luogo magico dove perdersi tra la gente, e conoscerne la storia attraverso il racconto dei suoi monumenti

Business e leisure a Zagabria lcune città si rivelano di colpo, al primo sguardo. Altre, come Zagabria, conquistano poco a poco, ma definitivamente, tanto che si desidera tornarvi appena si può. Per lavoro, certo, ma anche per ripercorrere

A

strade e piazze, incontrando la sua gente, così speciale nella sua essenza di sintesi tra l’efficienza caratteristica dei Paesi europei e l’allegria e l’informalità tipicamente mediterranee. Sono davvero tante le cose che si possono scoprire della capitale croata, così vivace e moderna nel proporre continue possibilità di business, ma anche così generosa nel regalare i suoi novecento anni di storia nei suoi monumenti e palazzi. A Zagabria si trovano venti teatri e quaranta tra musei e gallerie, e tante strade e tante piazze possono essere considerate musei a cielo aperto. Alla scoperta della città Anche se ci si trova a Zagabria per lavoro, non si dovrebbe rinunciare a un tour della città, per scoprirne gli angoli più suggestivi e i monumenti più celebri. La cattedrale di Santo Stefano, con le sue due torri neogotiche, domina tutta la città, che si può ammirare anche dall’alto, spostandosi con la funicolare che collega la par-


55

La ricezione alberghiera di Zagabria è di primo livello: in città si trovano 44 hotel che offrono 3.614 camere, 893 in strutture a cinque stelle, 1.496 a quattro stelle e 1.225 a tre stelle

te bassa con quella alta. Celebre la Porta di Pietra, l’unica porta medievale rimasta dell’antica fortificazione della città alta, nel cui centro si trova la piazza dedicata a S.Marco, con l’omonima chiesa, la sede del parlamento e del governo della Repubblica croata. È la chiesa di Santa Caterina l’emblema del barocco croato, costruita nel XVII secolo dai gesuiti. Infine, il castello Trakoscan, uno dei siti turistici più famosi dei dintorni della città, a ottanta chilometri di distanza, oggi circondato da un parco con un lago artificiale, originario del XIII secolo. Si trova una location per ogni esigenza Zagabria è il luogo ideale dove A Zagabria ci sono venti teatri e quaranta musei e gallerie. La bellezza della capitale della Croazia, inoltre, è tale per cui molte strade e piazze possono essere considerate veri e propri musei a cielo aperto

incontrarsi per lavoro ma anche dove organizzare un evento, grazie a una vasta gamma di location. Il Concert and Congress Hall V. Lisinski è lo scrigno della musica di Zagabria, un luogo inedito dove organizzare anche convention, esposizioni ed eventi. La sala più grande ospita fino a 1.860 persone, a cui si aggiungono i trecento posti di un’altra sala e altre salette più piccole. Dal lontano 1909 la Fiera di Zagabria è un punto di riferimento per conferenze e incontri, con la possibilità di organizzare servizi di catering per ben duemila persone. Il centro congressi Hypo Expo XXI è ideale per eventi fino a mille persone, ma anche per piccoli meeting esclusivi, mentre per eventi che

richiedono una certa spettacolarizzazione il Teatro Croato Nazionale offre i suoi spazi con una capacità di ottocento posti nell’auditorium. Gli interni classici della National House “Illyrian Hall”, ospitata in un edificio del 1838 oggi completamente ristrutturato, accolgono fino a trecento posti, mentre chi preferisce lo stile neobarocco della Golden Hall, ne potrà ammirare gli affreschi e le strutture che regalano un’atmosfera unica per eventi fino a 140 persone. Location sicuramente inedita è anche l’Archivio di Stato: ricco di opere d’arte, si presta a meeting ed eventi importanti. In città si trovano anche strutture alberghiere di alto livello, per un totale di 44 hotel divisi in 893 camere in cinque stelle, 1.496 in strutture quattro stelle e 1.225 in tre stelle. Tanti gli hotel delle più note catene alberghiere internazionali, come il Westin Zagreb, il Regent Esplanade Zagreb, lo Sheraton Zagreb Hotels, il Four Points by Sheraton Panorama Hotel Zagreb, e anche i quattro stelle

Antunovic Zagreb, Hotel Dubrovnik e Hotel Aristos. Un interlocutore d’eccezione Per saperne di più su Zagabria, ma soprattutto per organizzare un viaggio d’affari, ci si può rivolgere all’Ente del Turismo e dei Congressi di Zagabria – un’organizzazione no profit che si occupa della promozione di Zagabria come ideale destinazione per viaggiatori d’affari – in grado di offrire tutte le informazioni utili. Quale interlocutore d’eccezione, l’ente risponde con puntualità a domande specifiche, suggerisce location, organizza site inspection. L’Ente del Turismo e dei Congressi di Zagabria fa parte di Icca, l’Associazione internazionale dei Pco, e dell’European Cities Marketing. Indirizzo a fine rivista


56

MR CONGRESS

di Madeleine Rey

L’agenzia MR Congress & Incentive GmbH si avvale di uno staff dinamico e creativo che soddisfa al meglio le richieste delle aziende nell’organizzazione di eventi e incentive, con piccoli e grandi numeri

All’insegna della flessibilità R Congress & Incentive GmbH, con sede a Berlino, è un’agenzia full service che si dedica in maniera magistrale all’organizzazione di eventi di diverso tipo che vanno dai convegni, ai programmi incentive, alle serate di gala, all’organizzazione dei servizi a terra durante congressi medici e fiere internazionali, all’acquisizione di allotment alberghieri per i congressi medici. L’agenzia fu fondata nel 1993 come incoming

M

agency da Mareen Rühmkorf, che vantava un’esperienza di 15 anni nel settore Mice, e si è sviluppata negli ultimi anni come agenzia internazionale organizzando incentive, convegni, partecipazioni a congressi medici in tutta Europa e negli Stati Uniti. Il team internazionale di MR Congress, che vanta esperienze nei settori alberghieri, congressuali e dei tour operator, organizza più di 250 eventi all’anno. Il reparto congressuale è specializzato nella

gestione di delegazioni mediche durante un congresso, delle registrazioni e di tutti i servizi a terra, compreso l’acquisto con molto anticipo di allotment. Un team creativo, diviso in più reparti, si occupa della creazione e della concezione di programmi incentive stravaganti, animazioni serali durante le cene di gala, oppure visite turistiche speciali su misura. Inoltre MR Congress dispone di un fotografo e di un reparto grafico all’interno dell’agenzia, per


57

La creatività e la flessibilità delle proposte sono le caratteristiche più importanti di MR Congress & Incentive GmbH, l’agenzia internazionale che organizza eventi e incentive

documentare gli eventi o per preparare stampe varie, prospetti, poster, menu e altro materiale relativo al progetto di comunicazione. La forza dell’agenzia sta nel team stesso, nella creatività e nella flessibilità, così come nell’esperienza e nell’affidabilità dei suoi partner. La vasta gamma di esperienze che caratterizza MR Congress & Incentive GmbH la rende flessibile e veloce nella gestione delle situazioni e delle circostanze più disparate. Ogni progetto è su misura Ogni progetto, per piccolo che sia, viene accuratamente pianificato e ai clienti l’agenzia tedesca rivolge un’attenzione particolare per valorizzare al meglio il messaggio dell’evento attraverso un’organizzazione ad hoc. Attualmente MR Congress & Incentive GmbH si appoggia su un team ambizioso e creativo che conta 18 professionali plurilingue, esperti nell’organizzazione di meeting, incentive, conTra gli eventi e gli incentive storici organizzati da MR Congress ci sono un workshop di graffiti sul Muro di Berlino e una cena di gala con la partecipazione di oltre quattrocento invitati

gressi ed eventi in Germania e in Europa. MR Congress è conosciuta come un’agenzia “umana” in tutti sensi: i suoi percorsi interni sono brevi e permettono un contatto diretto e personale con i clienti. La flessibilità del team e l’abilità di adeguarsi a ogni tipo di evento e a ogni cliente viene sostenuta dall’ottimo rapporto con i vari fornitori. Con massima professionalità, MR Congress crea programmi su misura rispettando i budget e le esigenze dei clienti e, su richiesta, propone attività e spazi insoliti e straordinari per rendere il progetto davvero unico e indimenticabile. Lo scopo di MR Congress è di realizzare le idee che vengono proposte dalle aziende – in sintonia con l’immagine coordinata – integrando il cliente in ogni fase dello sviluppo del programma. L’aggiornamento è sempre costante MR Congress & Incentive GmbH è sempre aggiornata sui congressi

medici europei e dispone anche nei casi più difficili di allotment interessanti. In Europa e negli Stati Uniti si appoggia a partner affidabili per l’organizzazione di programmi sociali ed eventi nell’ambito di congressi e incentive. I progetti di comunicazione gestiti dall’agenzia sono sempre originali e curati nei minimi dettagli: addirittura una volta, per un incentive con oltre duecento partecipanti, organizzato per Neumann Cafe, MR Congress ha fatto girare agli ospiti un proprio film negli studi di Babelsberg (vicino a Berlino) con varie ambientazioni (Medioevo, western, Oriente), sempre sul tema del caffè. I partecipanti, in poco tempo, dovevano creare i loro concetti e realizzare un film. Un altro evento inusuale è stato la progettazione e realizzazione di un workshop di graffiti sul Muro di Berlino per oltre centoventi partecipanti durante un soggiorno d’incentivazione per rappresentanti di una fabbrica di birra spagnola. Ma chi ha detto che i grup-

pi piccoli sono più semplici da gestire? Un esempio è stato l’organizzazione di un programma culturale su misura per dieci clienti vip di un’azienda italiana accompagnati dalle loro spose: per loro MR Congress ha organizzato un programma esclusivo di tre giorni durante i quali i partecipanti, condotti dalle migliori guide, hanno scoperto Berlino non solo nei suoi lati conosciuti, ma anche negli aspetti culturali autentici, attraverso percorsi guidati e durante mini workshop su usi e costumi. Durante tutto il soggiorno il logo dell’azienda è stato presente in maniera molto delicata ma costante, anche nella personalizzazione delle attività e dei gadget. Sono i dettagli a fare la differenza e a rendere indimenticabile ogni tipo di evento, come la cena di gala per quattrocento persone organizzata a Berlino per un’azienda farmaceutica italiana: per questa occasione è stata scelta una location di tipo industriale, simbolo della continua crescita ed evoluzione di Berlino, decorata poi con elementi fucsia, colore simbolo del nuovo prodotto presentato da quest’azienda. Ma a lasciare a bocca aperta gli invitati è stata una fontana d’acqua all’interno della location, rigorosamente in fucsia. Anche i “piccoli” particolari possono essere fondamentali per imprimere nella memoria dei partecipanti all’evento un’immagine positiva e duratura di una comunicazione: e questo MR Congress lo sa bene. Indirizzo a fine rivista


TA d’

RECEPTION

Lo storico Sofitel di Venezia Inaugurato il Doubletree è diventato Hotel Papadopoli by Hilton Acaya Golf Resort Lo storico Hotel Sofitel di Venezia si trasforma in Hotel Papadopoli, entrando a far parte della nuova ed esclusiva collezione “M” del gruppo Accor. La nuova denominazione dell’hotel, che dispone di 97 camere e suite, richiama gli adiacenti giardini Papadopoli, i quali a loro volta prendono il nome degli antichi proprietari, una ricca

famiglia di mercanti di origine greca. Il cambio del nome è stato festeggiato lo scorso giugno con una serata svoltasi nella splendida cornice del Giardino d’Inverno dell’albergo assieme a una presentazione di creazioni di Facco Gioielli. Madrina della serata è stata la bella e talentuosa Lola Ponce (nella foto, con il personale dell’hotel).

Gli Zara Hotels entrano in Worldhotels Worldhotels presenta due nuove strutture a Budapest, entrambe proprietà di Zara Hotels: il Boutique Hotel Zara e il Continental Hotel Zara. Entrambi gli alberghi faranno parte della First Class Collection. Il Botique Hotel Zara è un apprezzato indirizzo business e leisure della capitale ungherese, mentre il Continental Hotel Zara verrà inaugurato nel 2010 e disporrà di 272 camere.

È stato inaugurato lo scorso mese di agosto il Doubletree by Hilton Acaya Golf Resort (www.acayagolfhotel.com) di Lecce. La struttura, ecofriendly, è avvolta nell’Oasi Naturale del Wwf delle Cesine tra ulivi e macchia mediterranea e dispone di 97 appartamenti, di cui dieci suite, per un totale di duecento posti letto e di un centro congressi (nella foto) composto da nove sale modulari che vanno da cinquanta a seicento posti a sedere, illuminate da luce naturale e dotate di tutte le moderne attrezzature. Adiacente allo spazio congressi si trova uno dei ristoranti del resort che può essere utilizzato anche per organizzare eventi, cocktail e cene di diversa dimensione. Punto di forza del Doubletree by Hilton Acaya Golf Resort Lecce è sicuramente il campo da golf che è stato progettato dal noto studio americano HurdzanFry. Il green ospita 18 buche par 72 e vanta un percorso sportivo di sette ettari.

La Givenchy Spa de Le Touessrok diventa una Leading Spa La Givenchy Spa de Le Touessrok (www.letouessrokresort.com) entra nel prestigioso circuito delle Leading Spa, che annovera 108 centri di eccellenza presenti negli hotel e resort di tutto il mondo. La Givenchy Spa, aperta nel 2002 alle sole Mauritius, è un esempio di

lusso raffinato contemporaneo inserito nell’atmosfera tropical chic dell’albergo. Il trattamento “Exclusive Touessrok” lanciato nel novembre 2008, è l’emblema della Givenchy Spa, che offre ai suoi ospiti eleganza francese con un formidabile accento tropicale.


RECEPTION

A San Donato ha aperto The One Si chiama The One il nuovo albergo, associato Atahotels e gestito da Italresidence, che si trova nel business centre di San Donato Milanese. La struttura dispone, su 12 piani, di 117 unitĂ abitative, di cui 18 classiche camere e 99 appartamenti di varia metratura: monolocale, bilocale e trilocale. Ogni piano, in particolare, annovera due camere e dieci appartamenti. Concepito per regalare agli ospiti

un’atmosfera personale, The One dispone inoltre di una palestra al primo piano, con aromaterapia e cromoterapia al neon; un bar-ristorante al pianterreno, aperto a tutti, capace di ben duecento posti, di cui ottanta interni e 120 nei gazebo esterni; un roof garden con bar, giardino d’inverno e ampia terrazza con comode poltrone; un garage con sessanta posti auto ai due piani interrati e un deposito biciclette.

I NSI EME

PERCORREREMO NUOVE STRADE Scegli Travelpor t e insieme troveremo nuovi modi per offrire ai tuoi clienti migliori opzioni e convenienza.

Email: promo@travelpor t .com Call centre 892404 I L TUO BUSI N ESS DOVE E QUAN DO VUOI

ww w.travelpor t .com

59


TA d’

L’ufficio? Una dimora storica veneziana È una dimora del XVI secolo situata nel cuore di Venezia, al riparo dai circuiti turistici, ma è anche una prestigiosa location. Palazzo Ca’ Zanardi dispone, infatti, di tre eleganti saloni che sono la cornice ideale per ricevimenti, serate di gala, riunioni aziendali, conferenze e mostre, ma ospita soprattutto una novità assoluta nel mercato veneziano: il primo virtual office, un ufficio virtuale, temporaneo o permanente. Grazie all’ampia gamma di servizi dedicati che comprende recapito postale, gestione telefonica su numero generico o dedicato, disponibilità di sala riunioni e aula corsi, assistenza segretariale e possibilità di domiciliazione legale, Virtual Office Ca’ Zanardi permette immediatamente di avviare o espandere l’attività di un’azienda e di creare un vero punto d’appoggio operativo in un palazzo del XVI secolo, nel cuore di Venezia. Ca’ Zanardi, nel sestriere di Cannaregio, è facilmente raggiungibile dalla fermata del vaporetto Ca’ d’Oro (linea 1-82). Dispone inoltre di una porta d’acqua per l’attracco di mezzi di trasporto privati.

RECEPTION

St. Bernardin, una “galassia” on business È una delle più importanti strutture ricettive slovene e sorge tra la mondana Portorose e la medievale Pirano, appoggiato a una ripida scogliera sull’Adriatico. È il Grand Hotel St. Bernardin (www.h-bernardin.si), un cinque stelle lusso per gli uomini d’affari che vogliono “trattarsi bene”. Il resort, infatti, dispone della nuova Paradise Spa, duemila metri quadrati di remise en forme che offre tantissimi trattamenti. Le camere sono 1.703, distribuite in quattro resort e in un hotel individuale, una “galassia” a quattro, tre e cinque stelle capitanate dal Grand Hotel St. Bernardin nel quale gioca la parte del leone il St. Bernardin Adriatic Resort & Convention Center, moderno centro congressi che vanta 11 sale modulari concepite per accogliere 2.600 persone di cui 1.100 nella principale. Ma c’è spazio anche per il divertimento, con il Casinò Bernardin, dotato di 200 slot machine, roulette elettroniche, bingo, cabaret e cocktail bar.

Courtyard by Marriott raddoppia a Roma Si chiama Courtyard by Marriott Rome Central Park la seconda struttura a marchio Courtyard by Marriott di Roma (www.marriott.com). L’hotel dispone di 162 camere eleganti con una spettacolare vista sulla Basilica di San Pietro, dotate di accesso a Internet ad alta velocità, grande scrivania ben illuminata, sedie ergonomiche e macchinette per il caffè. Il Courtyard by Marriott Rome Central Park dispone inoltre di un open space lobby e lounge per piccole riunioni informali. Il ristorante Moscati propone raffinati piatti della cucina tradizionale e mediterranea.

Rocco Forte nel cuore del Cairo Sarà targato Rocco Forte The Shepheard (www.roccofortecollection.com) lo storico albergo a cinque stelle nel cuore del Cairo. Questo, per il gruppo inglese, sarà il quarto contratto di gestione in Medio Oriente e Nord Africa, dopo Abu Dhabi, Jeddah e Marrakech. Strategicamente posizionato lungo le rive del fiume Nilo, le 279 camere del The Shepheard verranno completamente ristrutturate prima di entrare a far parte ufficialmente della colle-

zione. L’hotel venne fondato nel 1841 da un gentiluomo inglese, Samuel Shepheard, e divenne l’albergo di riferimento della città per tutto il XX secolo. Nel 1891 e nel 1952 venne distrutto da due incendi e nel 1957 venne ricostruito sulle rive del Nilo dove tuttora si trova. La Rocco Forte Collection, prima di chiudere l’albergo, ristrut-

turarlo e riportarlo a brillare tra gli alberghi più belli e prestigiosi di tutta la regione, lo ha gestito temporaneamente per tutto il mese di novembre. La società George Freeman & Associates di Londra seguirà l’interior design mentre il gruppo inglese 3D Reid l’architettura. L’albergo riaprirà nel 2012, disporrà di 275 ampie eleganti camere e, oltre a una tecnologia all’avanguardia, sarà impreziosito da un raffinato design.


ÝhZbegZWZaadVkZgZ fjVaXjcdhjXj^XdciVgZ

/FHMJBíBSJ QSPQSJPDPNFJOOBUVSB ÍSBTTJDVSBOUF TBQFSFDIFDÍTFNQSFRVBMDVOPTVDVJDPOUBSF *OVOBNCJFOUFJODPTUBOUFDBNCJBNFOUP Í GPOEBNFOUBMFQPUFSTJBîEBSFBRVBMDVOPDIFTJB JOHSBEPEJDVSBSFJOPTUSJJOUFSFTTJ

-BOPTUSBBíFSNBUBDBQBDJUÆEJHFTUJPOFEFJ WJBHHJEBíBSJOPOÍDIFJMQVOUPEJQBSUFO[B .FUUJBNPBEJTQPTJ[JPOFEFJOPTUSJDMJFOUJVOFDDFMMFOUF TFSWJ[JPEJDPOTVMFO[B EJHFTUJPOFEFMMFTQFTF PSHBOJ[[B[JPOFEJNFFUJOH convention,JODFOUJWF

*O)3(TBQQJBNPRVBOUPTJBJNQPSUBOUFPíSJSFVO TFSWJ[JPQFSTPOBMJ[[BUPFHSB[JFBMMBOPTUSBFTQFSJFO[B BCCJBNPTWJMVQQBUPVOBTFSJFEJQSPEPUUJFTFSWJ[JTVDVJ JOPTUSJDMJFOUJJOUVUUPJMNPOEPQPTTPOPGBSFBîEBNFOUP

*SJTVMUBUJPUUFOVUJFEJMOPTUSPJNQFHOPOFMMPTWJMVQQP GVUVSPDJDPOTFOUPOPEJHBSBOUJSFBJOPTUSJDMJFOUJ JMNBTTJNPWBMPSF4FNQSF

Per informazioni: Direzione Commerciale, tel. 02 61547337 email sales.it@hrgworldwide.com

HRG Italia. A Hogg Robinson Group company

XXXISHXPSMEXJEFDPN

$PSQPSBUF5SBWFM4FSWJDFT


TA d’

RECEPTION

La lirica entra in hotel È prevista per la prossima primavera l’apertura dell’Hotel Milano Scala (www.hotelmilanoscala.it), nuovo indirizzo di charme situato in Via dell’Orso, nel cuore di Milano, che sarà guidato da Maurizio Faroldi (nella foto). La struttura, dal nome evocativo, propone un concept che richiama al tema della cultura musicale. Ogni camera e ogni suite è dedicata a un’opera lirica diversa, e gli ambienti comuni sono stati realizzati per essere palcoscenico di eventi e piacevole pau-

sa nella frenesia cittadina, con un piano terra con graziosi portici ad arco che affaccia su via dell’Orso, un lounge bar dall’architettura contemporanea, una comoda lobby, recupero della vecchia corte del palazzo. L’hotel di sette piani è ricavato da uno storico palazzo di fine ottocento totalmente ristrutturato e avrà 62 camere di cui

11 suite, un ristorante e lo Sky Terrace, una terrazza panoramica all’ultimo piano con una spettacolare vista sul centro storico della città. Un’area fitness e relax e tre sale riunioni completeranno l’offerta. Il progetto è stato realizzato secondo i principi dell’eco-sostenibilità, che permetterà alla struttura di produrre energia senza bruciare combustibile.

Il business atterra a Lione

Affari targati Romano a Catania

Mercure apre due hotel nel Sud

Non ci sarà quasi bisogno di uscire dall’aeroporto per chi sceglie il nuovo Nh Lyon Aéroport (www.nh-hotels.com), un innovativo quattro stelle di recente costruzione, che è situato accanto all’aerostazione Saint-Exupéry di Lione. L’hotel ha una splendida facciata in vetro verde e linee molto raffinate; dispone di 245 camere completamente attrezzate, tra cui sei suite e camere “Style Woman”, specificamente progettate per le viaggiatrici. Destinazione ideale per il turismo d’affari e per riunioni, la struttura dispone di 13 moderne aree, tra cui cinque sale completamente attrezzate con accesso diretto a sette sale riunioni adiacenti e ha anche un centro congressi, che si trova accanto al centro commerciale e all’area lounge, con la sua magnifica hall. Tutte le sale sono estremamente funzionali e dispongono di luce naturale; sono dotate di moderni impianti audiovisivi e di connessione Wi-Fi.

Aprirà a Catania nei primi giorni del prossimo anno Romano House, una nuova struttura nel cuore storico della città etnea. Punto d’incontro tra l’architettura storica del ‘700 e il design contemporaneo e cosmopolita, la struttura è una location strategica ed esclusiva per gli incontri d’affari e riunioni, e magica cornice per i viaggi culturali. Cinquanta le camere, ognuna con una personalità e un design diverso, a cui si aggiungono una sala meeting e break-out rooms, roof con area fitness e relax in una cornice riservata ed elegante. L’house bar è invece un luogo d’incontro per tutta la città, oltre naturalmente che per gli ospiti dell’hotel. Romano House si aggiunge al Romano Palace Luxury Hotel & Conference Center, dando vita a un nuovo brand tutto etneo, Romano Collection, alla cui direzione generale è arrivata da qualche settimana Patrizia Candela.

Si trovano a Rende, in provincia di Cosenza, e a Taranto le due nuove aperture di Mercure, rispettivamente Mercure Rende e Mercure Delfino (www.mercure.com). Il primo è situato nelle immediate vicinanze dello svincolo autostradale di Cosenza e offre 98 camere, un’ampia e luminosa hall caratterizzata da un originale american bar “exe club” e l’elegante e raffinato ristorante Il Nabucco, con vista panoramica sulla grande piscina e sui giardini dell’hotel. Il Mercure Delfino di Taranto, posizionato sul lungomare della città, dispone di 198 stanze di cui sei eleganti suite. Molti anche gli spazi comuni a disposizione dei clienti come la piscina scoperta, dove rilassarsi al sole, e il fitness center. Il Golfo, il raffinato ristorante dell’hotel, dispone di un’elegante terrazza con una magnifica vista panoramica sul Golfo di Taranto. Entrambi gli hotel sono dotati, inoltre, di numerose aree per convegni e riunioni aziendali.


64

BEST PRACTICE

di Mario Ronini

Acte porta il “bt” a Milano

Anche quest’anno l’Association of Corporate Travel Executive ha scelto il capoluogo lombardo per l’annuale edizione dell’Executive Forum sul business travel

ancora Milano il cuore degli incontri dell’Association of Corporate Travel Executive, che ha scelto per l’annuale edizione dell’Executive Forum nel nostro Paese, lo scorso 17 novembre, come prestigiosa location l’Hotel Gallia. Il tema scelto è stato “Viaggi d’affari in periodo di crisi - Aziende, fornitori e sicurezza: testimonianze e idee a confronto”. Circa una sessantina di partecipanti, tra aziende, Tmc e fornitori primari (vettori, alberghi) hanno presenziato alla giornata, e Acte ha ritenuto questa partecipazione interessante, tenuto conto della scarsa tendenza in voga nel nostro Paese nel partecipare a eventi a pagamento, che sono una delle caratteristiche degli Executive Forum di Acte.

È

Business travel is business Il programma della giornata, prevedeva la presentazione di uno speaker su temi di scottante attualità. A questa presentazione hanno fatto seguito due panel di discussione con esperti di settore e come terza e ultima sessione un confronto aperto tra tutti i partecipanti, denominata “unconfereced session”. I lavori sono stati aperti da una presentazione del professor Rico Maggi, decano dell’Università di Lugano, insegnante di microeconomia, economia internazionale ed economia del turismo, nonché esperto di tematiche legate alla mobilità. La presentazione è stata un’interessante analisi degli impatti della crisi sul ”sistema business travel”. Lo studio, che ha citato diverse presen-


65

tazioni e ricerche (tra cui AirPlus, American Express, Acte e la stessa Usi), sulla base del filo conduttore che il business travel è business (e non un corollario a supporto), ha associato l’andamento generale del Bt a quello del Pil, arrivando alla conclusione che, poiché i trend sono tendenzialmente gli stessi, il Bt sia business a tutti gli effetti, e senza viaggi d’affari non si fa business. Spending e trend, ha sottolineato il professore, sono soliti seguire dei cicli, e nel susseguirsi dei cicli, i cambiamenti non sono strutturali e sono solo nel breve termine. Tutte le crisi, ha proseguito il professor Maggi, sono un’importante occasione di riflessione, e il business travel, – che rispetta il ciclo economico globale – ha subito dei cambiamenti solo nel breve periodo. Alla domanda se la parola chiave per il “nuovo” business travel fosse sostituzione, e se, di conseguenza, l’Ict potesse sostituire il business travel il professor Maggi

Gli analisti finanziari hanno denominato questa crisi come “the perfect economic storm”, poiché è stata “ugualmente trasversale” su tutti i settori del business

ha dato una risposta “semplice” ma diretta, ovvero che “migliorando la comunicazione si riduce il costo di interazione economica, si aumentano le opportunità, si fa più business, si viaggia di più”. La chiusura dell’intervento ha sostanzialmente teso a sottolineare che ben pochi saranno in sostanza i cambiamenti, e non strutturali; ci sarà un nuovo equilibrio tra domanda e offerta, supplier ancora più aggressivi, procurement più

difficile, prezzi più alti... La ripresa economica, in definitiva, crea nuovo business che a sua volta genera nuovo business travel. In buona sostanza, Rico Maggi ha di fatto anche “restituito” al Bt una dignità di asset aziendale che troppo spesso non viene riconosciuto. Botta e risposta A questo intervento ha fatto seguito il primo panel di discussione moderato da Dario Bongiovanni, principal di t&e consultancy, cui hanno preso parte lo stesso professor Maggi, Silvia Nervetti, travel manager di R. Bosch, Virna Moschini, senior customer segment manager - key accounts Amadeus, Luca Graf, country manager di Swiss e Angelo La Riccia, direttore commerciale e marketing di Una Hotels & Resort. Il confronto è stato decisamente interessante, e ha visto un’ora e trenta di botta e risposta su temi trattati nella presentazione precedente, integrati in una logica di discussione sui nuovi modelli di business messi in

campo per fare fronte alla situazione di crisi, che non facciano necessariamente solo riferimento a tematiche di pricing. Il moderatore ha introdotto la discussione ricordando che gli analisti finanziari hanno denominato questa crisi come “the perfect economic storm”, poiché è stata “ugualmente trasversale” su tutti i settori del business e, per quanto attiene al settore dei viaggi d’affari, ha rimarcato tre argomentazioni base: • contrazione/riduzione delle spese di viaggio da parte delle aziende • cali di prezzo praticati dai fornitori primari • conseguente abbattimento della redditività delle agenzie di viaggio dovuta al crosso dei ricavi da intermediazione. Sulla base di questa introduzione e sull’apparente situazione di obiettivi antitetici da parte di clienti e fornitori primari (i clienti tendono a ridurre e contrarre spesa e numero di viaggi mentre i fornitori hanno l’obiettivo di ampliare la loro presenza all’in-


66

BEST PRACTICE

terno del cliente e di ricercare nuove forme di revenue), i partecipanti al panel si sono confrontati facendo tesoro degli interessanti interventi di commento del professor Maggi. Punti di vista privilegiati Sicuramente interessante è stato il punto di vista del Gds (Amadeus, in questo caso), che è un osservatore privilegiato in quanto ha rapporti diretti con tutti i partecipanti alla filiera del servizio, ovvero, fornisce tecnologia alle agenzie di viaggio, “cura” la distribuzione di compagnie aeree (anche con logiche di full content) e alberghi, e ha rapporti con le aziende attraverso i self booking tool (o anche con accordi diretti). Il vettore e l’albergo presenti nel panel hanno posto l’accento sul servizio al cliente e sulla “vicinanza” e il “supporto nel continuo” al cliente stesso nel raggiungere gli obiettivi che gli sono stati assegnati o che sono stati concordati e condivisi. Alcuni degli argomenti trattati sono stati anche “le nuove travel policy sempre più restrittive, la gestione delle ancillary revenue e gestione delle tariffe di tipo best buy”. Uno degli obiettivi di carat-

Ben pochi saranno, in sostanza, i cambiamenti, e non strutturali. Ci sarà un nuovo equilibrio tra domanda e offerta, supplier ancora più aggressivi, procurement più difficile, prezzi più alti

tere “culturale” della discussione è stato quello di cercare di contribuire ulteriormente a ridare al business travel una dignità di asset aziendale che ultimamente è venuta meno. Il risk management Nella sessione successiva, grazie al contributo di Davide Giacobbe, key account manager di Mondial Assistance e di Grazia Maria Giordano di Vodafone, si è parlato di risk management. La sessione ha visto una presentazione sintetica da parte di ciascuno dei due oratori, l’una, quella di Mondial, con un taglio da addetti ai lavori, quindi quasi informativo su che cosa

fare al fine di prevenire problematiche nel corso delle trasferte lavorative, la seconda (Vodafone) che ha presentato all’uditorio una case history basata sull’esperienza aziendale specifica. Alle due presentazioni ha fatto seguito un confronto sull’attualità delle tematiche trattate, secondo un filo conduttore proposto dal moderatore della giornata, ovvero che le tematiche legate al risk management devono essere necessariamente considerate come parte integrante della quotidianità di un’azienda. Si è convenuto che in Italia non esistono vere e proprie figure di “risk manager” e che la stessa figura non può essere occupata dal travel manager, che però, viceversa, per il ruolo che occupa e per il contatto diretto con l’agenzia di viaggio, è sicuramente un interlocutore privilegiato nelle logiche di prevenzione/gestione di situazioni di emergenza. La unconferenced session La terza sessione – unconferenced session – ha invece costituito una novità nel panorama della gestione degli eventi nel nostro Paese. Sulla spinta di quanto già successo in precedenza, in Francia e negli

Stati Uniti, Acte ha deciso di proporre questo format anche In Italia. Nel corso della prima parte della giornata ai partecipanti è stato chiesto di scrivere su alcuni foglietti degli argomenti di attualità che costituiscono un motivo di importanza, un obiettivo da raggiungere, una problematica da affrontare. Dopo di che, alla fine del secondo panel di discussione, tutto l’uditorio, supportato dal moderatore Bongiovanni, ha dibattuto su alcuni dei topic suggeriti senza presentazioni preconfezionate e senza il supporto di un canovaccio definito a tavolino. Il ruolo del travel manager, il suo background (professionale e accademico), la “conquista della credibilità” sul campo lavorativo sono stati il filo conduttore della sessione. I travel manager hanno avuto modo di confrontarsi al di fuori degli schemi canonici con i rappresentanti delle Tmc presenti e con le intelligenti provocazioni del professor Maggi e di alcuni degli studenti presenti. Il format è di sicuro interesse e trova il suo successo solo in una partecipazione corale di tutto l’uditorio che si confronta e porta contributi di esperienza personale secondo una logica di decisione “disaggregata”.


68

WORLDWIDE

di Anna D’Alessandro

Hong Kong la porta del business Non è Oriente, non è Occidente. L’indiscusso tempio degli affari globali è il risultato di culture diverse e di una serie di trasformazioni avvenute nel tempo


69

a porto dell’oppio a enclave della Guerra Fredda fino a frenetica capitale finanziaria. Di certo Hong Kong non è mai stata una città noiosa. E non lo è oggi che rappresenta più che mai un centro nevralgico ed edonistico di una straordinaria fusione di culture che dà vita a uno dei paesaggi urbani più scenografici che si possano immaginare. Una grande personalità che può rendere perplessi ma che di certo è unica. Una destinazione fortemente orientata al business. Una terra dove si percepisce il legame con il denaro e gli affari. È questo a stupire, inizialmente. Se non altro perché ci si trova in una parte di mondo in cui ci si aspetta di vedere ancora persone che fanno tai chi nel parco o donne vestite con abiti tradizionali. Non sono certo spariti ma incontrarli è cosa sempre più ardua. «Noi siamo cinesi fortunati», amano dire gli honkonghesi confrontandosi con i cinesi del continente. Si sentono diversi, e lo sono per la verità. Del resto basta guardarsi intorno.

D

Quattro aree Hong Kong, con i suoi 1.084 chilometri quadrati è costituita da quattro aeree principali: Hong Kong Island, Kowloon, i Nuovi Territori e le Isole Esterne. Ognuna di queste ha caratteristiche proprie che confluiscono in un’unica immagine: quella di un luogo nel mondo dove vive il caos controllato. Un quadro in cui sono dipinte bancarelle alimentari e laboratori in miniatura al fianco di grattacieli monolitici, chiese cattoliche accanto a templi taoisti e buddisti, ristoranti locali e cucine da tutto il mondo. Un cocktail di immagini che sem-

brano convivere in perfetta armonia e che se vissute regalano un mix di profumi, aromi, sensazioni che possono anche stregare. Il futuro è qui Hong Kong è un affollamento di edifici dalle forme avveniristiche. Il più rappresentativo è di certo la Bank of China Tower inaugurata nel 1990 non senza perplessità degli esperti di feng shui. Pare, infatti, che la torre in vetro invierebbe pessime vibrazioni agli edifici coloniali che si trovano nei dintorni. La torre, progettata dall’architetto americano di origine cinese Ming Pei, è composta da settanta prismi ed è alta 368 metri. È il simbolo dello skyline di Hong Kong. Decisamente più affine alle leggi del feng shui è il palazzo che ospita il quartier generale della Hong Kong and Shanghai Banking Corporation inaugurato nel 1985 e costruito da Norman Foster, con un investimento di cinque miliardi di dollari locali. Ai tempi era la costruzione più cara al mondo. Attirano l’attenzione anche le Lippo Towers, che rappresentano due megaliti a cui sembrano essere appesi dei koala per omaggio all’ex proprietario australiano, e l’aerodinamica Two International Finance Centre Tower che si libra su Victoria Harbour, il punto più rappresentativo della città. La torre, ultimata nel 2003, è l’edificio più alto di Hong Kong e il sesto nel mondo con i suoi 420 metri. Emozioni al Peak Torri che spingono lo sguardo a guardare in su ma non solo. Dalle loro terrazze si possono godere panorami straordinari di quella che viene definita, a ragione, la città cantonese più alta. E di fat-


70

WORLDWIDE

Il fuso orario di Hong Kong è avanti di sette ore rispetto a quello italiano. La moneta utilizzata è il dollaro locale il cui valore è circa un decimo di euro

to è proprio dall’alto che si può comprendere Hong Kong. Dalle terrazze dei grattacieli ma anche dal celebre Peak, il punto più elevato di Hong Kong Island, quartiere residenziale per eccellenza sin dai tempi degli inglesi, che nel XIX secolo vi fecero costruire le loro residenze estive per sfuggire all’afa. Ancora oggi questa è la zona più affascinante e costosa dove vivere a Hong Kong. Ma è anche meta di turisti perché è il punto che offre la miglior vista

Hong Kong è costituita da quattro grandi aree: Hong Kong Island, Kowloon i Nuovi Territori e le Isole Esterne

LO SPETTACOLO DI LUCI Ogni sera, per 365 giorni all’anno, alle 20.15 il Victoria Harbour si trasforma in un palcoscenico unico dove prendono forma e colore luci e laser. Sugli edifici o nel cielo. Lo spettacolo è una delle cose imperdibili di Hong Kong e lo potete vedere da qualunque punto della città.

della città: restituisce allo sguardo le sue dimensioni, le sue forme, la sua personalità racchiusa negli edifici ma anche nella natura che circonda i palazzi. Incredibile natura È questo uno degli elementi che più stupisce di Hong Kong: il settanta per cento del territorio è rurale e si traduce in 23 parchi Nazionali, tre parchi marini e una riserva marina che copre quasi il DOVE MANGIARE Lung King Heen Restaurant (c/o Four Seasons Hotel, 8 Financial Street, Central, tel. +852 3196 8883, www.fourseasons.com). Lo chef Chan Yan Tak, tre stelle Michelin, propone ottimi piatti di tradizione cinese in un ambiente accogliente e raffinato.

quaranta per cento dell’area totale. Basta fare un volo in elicottero per scoprire la vera essenza di Hong Kong. Quella che dalla terra ferma è impossibile percepire. Durante il tour di soli dieci minuti, si scopre che, a fare da cornice a tutti gli edifici che si stagliano alti nel cielo, vi è un’immensa distesa di verde. I grattacieli sembrano inseriti dall’alto come in un plastico. È una visione unica che svela un altro lato del carattere di questa città, dove non è strano affacciarsi alla finestra di un appartamento al 18° piano e trovarsi di fronte una montagna verde, e nient’altro. Anche questo fa di Hong Kong una delle città geograficamente più interessanti del mondo e più ricca di personalità

Island Tang (2/F The Galleria Plaza, 9 Queen’s Road, Central, tel. +852 2526 8798, www.islandtang.com). Atmosfera d’altri tempi che ricorda DOVE DORMIRE la Hong Kong degli anni Quaranta per questo W Hotel (1 Austin Road West, ristorante che propone piatti tradizionali della Kowloon Station, tel. +852 3717 cucina Cantonese ma anche prelibatezze di 2222, www.starwoodhotels.com) alta cucina cinese. Grand Hyatt Hong Kong (1 Harbour Isola (Level 3, IFC Hall, Central, tel. +852 R o ad, tel. +852 2588 1224, 2383 8765, www.isolabarandgrill.com). Lo www.hongkong.grand.hyatt.com) chef Gianni Caprioli, che vanta un’esperienza al servizio della famiglia Agnelli, propone piatti della tradizione italiana per chi non riesce a rinunciare ai sapori di casa.

Kowloon Shangri-la (64 Mody Road, Kowloon, tel. +852 2721 2111, www.shangri-la.com)


71

VOLARE A HONG KONG Sono molti i vettori che offrono comode coincidenze per Hong Kong in partenza dai principali aeroporti italiani, come Milano Malpensa e Roma Fiumicino, ma anche Torino e Verona. Fra essi, British Airways, Air France, Lufthansa, Swiss, Finnair, Air China, Qatar, Emirates. Cathay Pacific opera con volo giornaliero da Roma a Hong Kong con partenza alle 12.50 e arrivo alle 6.10. Il rientro opera da Hong Kong alle 00.05 con arrivo a Roma alle 7.05 Il collegamento è operato con Boeing 747-400 configurazione tre classi nella stagione estiva e in inverno in alternanza con Airbus 340-400, configurazione due classi quattro giorni a settimana. La compagnia, che anche quest’anno è Compagnia aerea dell’anno 2009 di World Airline Award di Skytrax, ha recentemente rinnovato le classi di bordo. A giugno il vettore ha lanciato ufficialmente sul mercato italiano Cathay Pacific Holidays, tour operator di proprietà che offre servizi di viaggio e soggiorni innovativi. Partner del progetto è Private Incentive Milano, azienda specializzata nella realizzazione di viaggi business (www.cxholidays.com/ITA).

differenti. Se l’immagine dall’alto è affascinante, di certo non è da meno quella dalle acque. Un detto dice che non si può sostenere di aver visto tutta Hong Kong se non si è saliti a bordo dello Star Ferry, la piccola flotta di imbarcazioni Diesel in funzione dal 1888. Traghetti che al solo nominarli restituiscono atmosfere romantiche d’altri tempi: Morning Star, Celestial Star e Twinkling Star. Di giorno sono un comune mezzo di trasporto pubblico ma la sera sono ancor più suggestivi. Altrettanto affascinante è il giro a bordo del Dunk Ling, una delle poche giunche alberate che navigano ancora. Vele rosso sangue spiegate sullo

sfondo del tramonto da Victoria Harbour. Anche Hong Kong diventa magica. Città di mercati Impossibile vivere Hong Kong senza scoprire i numerosi mercati all’aperto che si alternano ai più freddi Shopping Mall che offrono una grande varietà di firme internazionali. I mercati sono quanto di più originale si possa trovare a Hong Kong. Tra i più noti c’è sicuramente Temple Street Night Market, il più vivace mercato notturno della città. Apre nel pomeriggio, alle 19, e chiude a mezzanotte. Brulica di bancarelle di ogni genere che però sono puramente

Tra le caratteristiche principali di Hong Kong ci sono le bancarelle gastronomiche dove è possibile assistere a spettacoli gratuiti di opera cantonese

coreografiche. Questo non è luogo di grandi affari. Vale senz’altro più la pena fermarsi alle bancarelle gastronomiche dove si possono assaggiare ottimi noodle e assistere a spettacoli gratuiti di opera cantonese. Oppure visitare chiromanti ed erboristi. Ottimi affari si possono invece fare allo Stanley Market che si trova sulla costa meridionale di Hong Kong Island, zona famosa per le spiagge e per le pittoresche regate delle barche del drago che si tengono a giugno. Il mercato è ricco di oggetti locali, capi di abbigliamento e accessori. Alcuni sono ottimi affari, altri magari un po’ costosi, ma di certo l’atmosfera è molto carina e lo shopping è inevitabile. Armandosi di un paio di scarpe vecchie, e di uno stomaco forte, è molto interessante visitare uno dei wet market della città, cosi chiamati perché dal pavimento vengono continuamente lavati via i rifiuti delle bancarelle di pesce, frutta e verdura. Ecco il perché delle scarpe vecchie. Il più carino è il Graham


72

WORLDWIDE

Dall’alto Hong Kong offre un panorama mozzafiato: enormi grattacieli immersi nella natura, che rappresenta il settanta per cento del territorio

INFORMAZIONI UTILI Documenti Per entrare a Hong Kong serve un passaporto con validità di almeno sei mesi. Non è richiesto alcun visto per soggiorni da sette giorni a sei mesi. Lingue L’inglese e il cantonese sono le lingue ufficiali di Hong Kong. L’inglese è diffuso nel mondo degli affari, nel settore industriale e nel terziario. Lo parlano tutti anche negli esercizi pubblici. Elettricità La corrente elettrica è standardizzata a 200/220 volt con 50 cicli. La maggior parte degli alberghi fornisce dei riduttori. Fuso orario L’ora ufficiale di Hong Kong è sette ore avanti rispetto all’Italia. Telefono Per chiamare dall’Italia il prefisso è 00852. Per telefonare da Hong Kong in Italia il costo da un telefono pubblico è di 1 HK$ per cinque minuti di conversazione. Lo standard Gsm per i cellulari funziona. Moneta Il dollaro di Hong Kong è la valuta locale. Il cambio attuale con l’euro è di circa 1HK$ = 0,10 euro. Info http://www.discoverhongkong.com

Street Market dove i pescivendoli decantano i pregi del proprio pesce mentre i fruttivendoli propongono la miglior frutta del mondo. A detta loro, ovviamente. The World of Suzie Wang Melting pot di culture e tradizioni, Hong Kong offre un’ampia

selezione di locali notturni dagli stili differenti. Lan Kwai Fong è l’area più famosa. Ospita un’alta concentrazione di bar, club e ristoranti e si sviluppa tra Queen’s Road e Hollywood Road. Questo quartiere è anche teatro di numerosi eventi da strada, carnevali, festival del vino e della birra, celebrazioni di Halloween, Natale o Capodan-

no. Affascinante la versione honkonghese di SoHo, unica nel suo genere anche perché ospita la scala mobile più lunga del mondo. Ma non solo, qui è altissima la concentrazione di locali alla moda, ristoranti chic e club trendy che si alternano a raffinate gallerie d’arte, negozi di design, boutique di moda e negozi di antiquariato. Noto in tutto il mondo, grazie al libro “The World of Suzie Wang” e al film omonimo, è il quartiere Wan Chai, che regala un’atmosfera originale e stravagante con numerosi locali per la cena e il dopocena. Qui si respira la vera anima di Hong Kong. Per una serata più tranquilla e magari romantica, il luogo ideale è la Knutsford Terrace sulla penisola di Kowloon. Qui i ristoranti sono noti per le cantine ricche di vini di alto livello. Se invece il desiderio è quello di fare un tuffo nella storia abbinato alla gastronomia allora non si può che concedersi un Culinary Journey al Peninsula Hotel:

un vero e proprio viaggio attraverso i sensi interpretati a tavola. Si parte dall’aperitivo nella Lobby per proseguire con il ristorante cinese Spring Moon e subito dopo con quello francese Gaddi’s. Il dessert si gusta invece al Felix di Philippe Starck. Tra una tappa e l’altra si vive l’atmosfera di questo leggendario hotel di Hong Kong. Le 260 isole Se si pensa ad Hong Kong si pensa a una città ma in realtà si tratta di un arcipelago di ben 260 isole. Se si ha un po’ di tempo a


73

IMPERDIBILE DIM SUM Il Dim Sum è l’originale pasto cantonese consumato a colazione, brunch o pranzo tra le 7 e le 15. Si tratta di un vero rito sociale che comprende numerosi piatti divisi tra i commensali. Di solito i piatti sono cotti al vapore in piccoli cesti di bambù, impilati su carrelli e fatti girare in sala da pranzo. Il menu non esiste perché basta fermare il cameriere e scegliere dal carrello. Esistono migliaia di piatti dim sum ma per comprenderne il senso è sufficiente assaggiarne una decina.

IL RITO DEL TÈ AL PENINSULA HOTEL Fra i più belli al mondo, il Peninsula Hotel di Hong Kong è una delle icone della città. Prendere il tè in questo luogo, che dalla sua inaugurazione nel 1928 ha ospitato grandi personaggi, è una delle esperienze indimenticabili da fare. Si svolge dalle 14 alle 19 tutti i giorni. L’abito elegante è di rigore per questo rito che consente di assaporare un’atmosfera unica ascoltando il quartetto d’archi, sorseggiando tè e gustando panini al cetriolo, focaccine o deliziose torte.

L’atmosfera stravagante e originale di Hong Kong ha ispirato numerosi film e romanzi, tra cui il celebre “The World of Suzie Wang”

disposizione vale la pena godersi una gita fuori porta in una di queste isole raggiungibili con il traghetto. La principale è Lantau, la cui superficie è composta soprattutto da parchi con meravigliosi sentieri. Non mancano le belle spiagge e i villaggi tradizionali tra cui Tai O sulla costa ovest. Qui sono custoditi importanti eremi religiosi come il Po Lin Monastery e l’adiacente Tian Tan Buddha, la più grande statua di Buddha all’aperto del mondo. L’ultima novità dell’isola è

l’Hong Kong Disneyland. Lamma Island, invece, è l’isola che viene più visitata dagli honkonghesi, soprattutto il sabato. Qui si alternano numerosi ristoranti di pesce che offrono una materia prima di ottima qualità. Si può gustare il pesce proveniente da ogni parte del mondo. Lamma è anche un’isola dallo stile di vita rilassato. Il modo migliore per scoprirla è percorrere il sentiero Family Trail di quattro chilometri che si snoda tra i due villaggi principali: Yung Shue Wan e Sok Kwu Wan.


TA d’

BLOCK NOTES

Manager in cucina con Incentive Power Manager ai fornelli per una divertente attività culinaria. A organizzarla Incentive Power, gruppo AllEvents, che in collaborazione con la Scuola di Cucina di Mangiando & Imparando, ha riunito i manager delle principali aziende parte del gruppo Itw provenienti da tutto il mondo nella cornice del Du Lac et Du Parc Grand Hotel Resort di Riva del Garda. A conclusione di una settimana di intensi lavori, i manager si sono liberati di giacca e cravatta per indossare grembiule e cappello da chef e cimentarsi nell’attività “W la Pasta!”. Tanta la competizione fra i tre team costituiti, il gioco di squadra, la voglia di vincere ma soprattutto il coinvolgimento e il divertimento di tutti i partecipanti, a cominciare dal gioco iniziale “Che cosa ho in testa”. Il momento clou è poi arrivato quando tutti i partecipanti delle tre brigate si sono ritrovati nelle cucine dell’hotel e sotto la guida degli chef di Mangiando & Imparando hanno iniziato la preparazione di tre diversi tipi di raviolo. Per informazioni: www.incentivepower.it

Un vademecum per viaggiare Mondial Assistance ha realizzato, in collaborazione con l’Associazione Italiana Turismo Responsabile (Aitr), il Vademecum del viaggiatore responsabile, un decalogo che riporta il significativo slogan “Non esistono catti-

vi viaggiatori, esistono i viaggiatori male informati.” Il vademecum è una vera e propria guida con sedici consigli da seguire prima, durante e dopo un viaggio. Info: www.mondiality.it

Zero emissioni per Europcar e Renault Renault ed Europcar, partner primario del gruppo Renault nel noleggio a breve e medio termine in Europa, hanno annunciato un accordo per lo sviluppo di soluzioni innovative comuni nell’ambito del programma di “veicoli Renault a zero emissioni”. Con 2.500 stazioni di noleggio in Europa, Europcar implementerà questa nuova flotta di veicoli elettrici Renault a

partire dal 2011, così come l’infrastruttura necessaria alla ricarica delle batterie nelle stazioni di noleggio. Il veicolo elettrico, mezzo di trasporto pulito nel suo utilizzo, è infatti sempre più adatto alla mobi-

lità attuale e al noleggio a breve termine. Secondo una ricerca Renault, oggi l’ottanta per cento degli europei percorre meno di sessanta chilometri al giorno. I due partner hanno l’obiettivo di proporre veicoli a zero emissioni accessibili a tutti a partire dal 2011. I veicoli elettrici non emetteranno alcun rumore né emissione inquinante, né di CO2, né NOx o particolato.

in breve Uno spazio culturale a Fiera Milano Fiera Milano crea uno spazio permanente dedicato alla cultura dove le aziende hanno la possibilità di rappresentare e approfondire gli aspetti storici, culturali, creativi che costituiscono il contesto e il terreno di cultura dell’attività economica. «Avviamo un’iniziativa lungamente accarezzata, che sposa le due dimensioni inscindibili dell’uomo: la sua natura di creatore, di homo faber, e la sua spiritualità», ha detto Michele Perini, presidente di Fiera Milano (www.fieramilano.it). Nuova nomina per Cwt Carlson Wagonlit Travel ha nominato Andrew Winterton president suppliers, products & technology. Basato nel Regno Unito, riporta al presidente e chief executive officer di Cwt, Douglas Anderson, ed è membro del global executive team della società. Winterton assumerà inoltre le responsabilità affidate a Loren Brown, chief information officer ed executive vice president technology & product management. Belgrado diventa punto di riferimento Nel cuore d’Europa, Belgrado e le altre città serbe puntano a diventare un punto di riferimento per i business travel europei. Oltre ai servizi bt, la città è attrezzata anche per quanto riguarda le attività ricreative e non mancano occasioni per apprezzare il patrimonio culturale. Info: www.serbiaconventionbureau.com


BLOCK NOTES

Con Airplus i viaggi d’affari finiscono sotto indagine

Seneca sostiene l’ecologia Seneca diventa una realtà Carbon Zero. Come? Riducendo in maniera significativa le proprie emanazioni di CO2 e cercando di neutralizzare quelle emesse grazie a un programma di offsetting in collaborazione con CO2 Balance. Ma l’azienda di business travel, che è anche fornitore ufficiale dell’Agenzia Europea dell’Ambiente, pensa anche ai clienti, attraverso la sensibilizzazione rispetto alle tematiche della mobilità sostenibile, offrendo loro mezzi e strumenti per decidere di spostarsi in modo più responsabile. Possono infatti usufruire di un innovativo calcolatore, sviluppato in-house, in grado di fornire accurate statistiche sulle emissioni di CO2 del viaggio che si sta per intraprendere. Su www.senecabtc.com è inoltre disponibile un calcolatore delle emissioni di anidride carbonica direttamente collegato al sito di CO2 Balance: attraverso questo strumento i clienti possono scegliere, per ogni titolo di viaggio, il progetto di offsetting al quale intendono contribuire.

Una generalizzata riduzione del numero di viaggi d’affari intrapresi, spesa stabile o in diminuzione, in Europa contrazione delle spese per la biglietteria aerea a beneficio del treno, maggiore attenzione alla negoziazione di tariffe preferenziali soprattutto con gli hotel e all’introduzione di direttive di viaggio più severe, maggiore propensione alla gestione centralizzata delle spese di viaggio. Sono questi alcuni dei dati emersi dalla quinta edizione di “AirPlus International Travel Management Study”, uno studio che analizza 15 importanti mercati mondiali, tra cui l’Italia. «La crisi economica ha logicamente avuto un impatto sui volumi di viaggio. Tuttavia dallo studio emergono alcuni importanti trend destinati a caratterizzare in futuro la gestione delle spese associati ai viaggi d’affari», ha dichiarato Diane Laschet, amministratore delegato Air Plus Italia. AirPlus International ha inoltre presentato con Acte, l’associazione internazionale che raggruppa i travel manager, il white paper sul presente e il futuro dei viaggi d’affari. Il documento contiene i risultati di un’indagine condotta da Acte sui propri associati dalla quale emerge che l’84 per cento delle aziende che hanno introdotto regole relative alla prenotazione anticipata delle trasferte di lavoro e normative di viaggio (travel policy) più stringenti prevedono di mantenere queste misure anche nel periodo post recessione. Le ricerche sono disponibili all’indirizzo www.airplus.com.

Cisalpina punta sul business travel Cisalpina Tours lancia una nuova immagine coordinata e punta al settore business travel con il nuovo pay-off “Affari in Viaggio”. Il restyling ha l’obiettivo di trasmettere i valori storici della società e l’impulso positivo del

nuovo corso aziendale. Al via anche una nuova campagna stampa, pensata per comunicare “i vantaggi di viaggiare con Cisalpina Tours” in modo ironico e fuori dagli schemi classici dell’advertising di settore.

La città eterna diventa “Maxxi” Aprirà la prossima primavera Maxxi, acronimo di Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, progettato dall’architetto anglo-iracheno Zaha Hadid sull’area di una ex-caserma in zona Flaminio a Roma. Si tratta del primo museo pubblico nazionale dedicato alla creatività contemporanea. Nei suoi circa 27mila metri quadrati il nuovo complesso polifunzionale comprende due musei, Maxxi Arte e Maxxi Architettura, che ruotano intorno alla grande hall a tutta altezza. Abu Dhabi Tourism premiato a Londra Abu Dhabi Tourism Authority, ente che gestisce, regola e promuove il turismo dell’emirato di Abu Dhabi, è stato premiato con il “Travel Agents Choice”, riconoscimento di Selling Long Haul – una delle pubblicazioni trade leader in UK e Irlanda – nella categoria “Favourite Upcoming Destination”. Adam ha festeggiato quindici anni di attività Adam Integrated Communications (www.adam.it) ha di recente festeggiato il quindicesimo anniversario. Il compleanno dell’agenzia – punto di riferimento nella comunicazione in ambito turistico, gestita dalle torinesi Vittoria Chiappero e Laura Marchesi – è stato anche l’occasione per celebrare il premio ricevuto per l’“Imprenditoria Femminile” assegnato dalla rivista specializzata Pubblico.


TA d’

BLOCK NOTES

Travel manager a confronto Nasce dall’esigenza di valutare quali sono le strategie e le travel policy adottate dai responsabili business travel delle aziende, soprattutto in un periodo complesso come quello che stiamo attraversando, il convegno organizzato dall’Istituto Internazionale di Ricerca (www.iir-italy-it) per il 24 e 25 prossimi febbraio a Milano. Il titolo del convengo è “Soluzioni e nuove tecnologie per ridurre i costi di viaggi d’affari, meeting e riunioni aziendali”, un nome eloquente rispetto a quello che sarà il contenuto. Si tratterà infatti di un incontro al di sopra delle parti, con le testimonianze dei travel manager delle principali aziende italiane e internazionali per cogliere gli aspetti, le tendenze e le caratteristiche del business travel oggi. Sono previsti gli interventi di Wind, Johnson & Johnson, Siemens, Gruppo Zurich, Gruppo Bosch, Accenture, Acqua San Benedetto, Edison, Siram, Autostrade per l’Italia, Alfa Laval e del professor Andrea Guizzardi, che annualmente conduce per la nostra testata l’Osservatorio sul Business Travel.

Unità d’Italia: si celebrerà a Torino Si chiama “Esperienza Italia” la grande manifestazione che celebrerà a Torino i 150 anni dell’Unità nazionale. Un evento importante che, dopo le Olimpiadi Invernali del 2006 e il Congresso Mondiale degli Architetti nel 2008, riporta il territorio piemontese e il suo capoluogo sulla ribalta con una nuova occasione per lo sviluppo del comparto congressuale. Da marzo a novembre 2011 Torino ospiterà, infatti, in qualità di prima capitale d’Italia, un intenso programma di 250 giorni che racconterà l’Italia del passato, del presente e del futuro attraverso

mostre, spettacoli, convegni e fiere. Per l’occasione è nato uno speciale progetto di co-marketing tra il Torino Convention Bureau e il Comitato Italia 150, l’ente che organizza l’evento, di cui fanno parte il Governo italiano, gli enti locali piemontesi, le due maggiori fondazioni bancarie, le camere di commercio e i quattro atenei regionali.

Un nuovo interlocutore per i viaggi d’affari La gestione del travel manager ha un nuovo punto di riferimento in t&e consultancy di Dario Bongiovanni (nella foto) e Paola Fumi (www.te-consultancy.it), una nuova società di consulenza e organizzazione, specializzata nel settore dei viaggi d’affari aziendali. Grazie a una expertise verticale di prodotto e a un’ampia e consolidata conoscenza del mercato, la società di Vigevano, in provincia di Pavia, agisce su tutta la filiera del travel for business, occupandosi di ogni aspetto operativo e commerciale del travel management. Tra i servizi proposti, anche l’analisi e ottimizzazione delle procedure e dei processi, piani formativi aziendali, organizzazione seminari e workshop e certificazione performance operative. Innovativo anche l’approccio della società, che affianca agenzie di viaggio e aziende nella definizione del modello di consumo aziendale e del modello comportamentale dei viaggiatori, fattori chiave per una corretta ed efficace gestione del travel management aziendale.

Nasce Lago Maggiore Meeting Industry Lago Maggiore Meeting Industry (www.illagomaggiore.com) è un progetto nato dall’accordo italo-elvetico tra gli enti di promozione turistica del territorio – Camera di Commercio, Province, Atl, convention bureau e associazioni. Disegna e incentiva la promozione coordinata dell’offerta congressuale dell’area del Lago Maggiore, proponendosi sul mercato con una comunicazione unitaria e un sistema integrato e accessibile. Arriva il debutto per Versilia Meeting Nato come consorzio privato di 21 aziende, rappresentative di tutta la filiera congressuale, Versilia si propone come interlocutore d’eccezione per l’offerta della Versilia, che annovera 7.500 posti in due centri congressi, più di 4.500 posti letto in strutture di quattro e cinque stelle, a cui se ne aggiungono oltre 14mila in hotel tre stelle. Europ Assistance punta sulla qualità Europ Assistance ha aderito alla ventunesima campagna nazionale della Qualità “Noi ci siamo” ideata e promossa dal Gruppo Galgano. L’iniziativa, sostenuta da Presidenza della Repubblica, Presidenza del Consiglio e dai principali Ministeri, ha riunito 324 aziende italiane private e pubbliche ed era inserito nel più ampio programma della Settimana Europea della Qualità, svoltasi dal 9 al 15 novembre.


Via Nazionale, 7 • 00187 Roma

★ ★ ★ ★ ROMA

photo: Janos Grapow • www.janosgrapow.com

info@hotelquirinale.it

www.hotelquirinale.it

Creative Services, Roma • www.creativeservices-online.com

Tel. +39 06 4707 • Fax +39 06 4820099

IL TOCCO DI PARTICOLARI CONFORT GARANTISCE L’ASSOLUTO RELAX PUNTO D’INCONTRO DELLA SOCIETÀ INTERNAZIONALE RIUNIONI, CONVEGNI, INCONTRI E FESTE IN SALE 250 PERSONE

MODULARI E NEL GIARDINO FINO A

TUTTO IL PIACERE DELLA GRANDE RISTORAZIONE POSIZIONE PRIVILEGIATA nel centro di Roma, vicino a Via Veneto e a Piazza di Spagna, a soli 400 mt. dalla Stazione Termini e a 35 km. dall'aeroporto Leonardo da Vinci.


TA d’

BLOCK NOTES

Nuove proposte da Elite Rent a Car Elite Rent a Car (www.eliterent.com) propone una nuova gamma di costi per i noleggi auto. Ogni cliente può infatti scegliere in base alle proprie esigenze e avvalersi di una delle tre nuove formule anche per un viaggio d’affari all’insegna dell’esclusività, con un occhio di riguardo alle tariffe. Per i noleggi a lunga percorrenza, Elite Liberty permette di raggiungere i cinquecento chilometri giornalieri senza alcun rischio di maggiorazione dei costi al ritorno dell’auto, mentre con Elite Traditional si può

ottenere un aumento gratuito di cinquanta chilometri, con la possibilità di ottenere i trecento chilometri giornalieri. Infine, perfetta per abbinare al lavoro un po’ di shopping, Elite Shopping prevede una tariffa inclusiva di 150 chilometri per chi noleggia un’auto per la città, per brevi tragitti e itinerari di shopping con gli outlet convenzionati (McArthur Glen). Elite Rent a Car è a disposizione della clientela 24 ore su 24 e sette giorni su sette, con uffici a Milano, Roma e Firenze.

Lancio europeo di Cwt Room Select Carlson Wagonlit Travel (www.carlsonwagonlit.com) amplierà in Europa nel primo trimestre del 2010 la sua gamma di soluzioni per le prenotazioni alberghiere con Cwt Room Select, un tool online che la società ha già lanciato alcuni mesi fa nel Regno Unito. Il nuovo tool permette l’accesso a più di 160mila strutture in tutto il mondo – presenti su Gds (global distribution system) e non – attraverso il database alberghiero Cwt Harp. Tra le caratteristiche di Cwt Room Select l’accesso online a informazioni sulla disponibilità in tempo reale, la clausola di “Last room availability” per garantire ai clienti che le tariffe e i termini negoziati siano rispettati, massimali di spesa per città calcolati in maniera dinamica e specifica per ogni cliente, strutture organizzate per criteri geografici e sincronizzazione in tempo reale con le prenotazioni offline per facilitare le modifiche.

Il business travel non teme l’influenza Bt e meeting industry non temono l’influenza suina. A dirlo è una ricerca commissionata dall’Association of Corporate Travel Executives (Acte) presentata il 26 ottobre a Praga. Secondo i dati emersi le prenotazioni non hanno infatti risentito dell’emergenza H1N1, e nemmeno i viaggi d’affari, almeno per ora. Infatti, anche se il settore è seriamente preoccupato del diffondersi dell’influenza, il 91 per cento delle 105 aziende internazionali interrogate hanno dichiarato di non essere intervenute sulle loro pianificazioni di trasferte.

A Firenze si naviga anche senza fili Il Comune e la Provincia di Firenze hanno presentato il primo lotto del progetto “FirenzeWifi”, realizzato nell’ambito del progetto nazionale denominato “Wi Move” che coinvolge anche Roma, Genova, Cagliari e Parma. Si tratta di un aggiornatissimo servizio di navigazione cittadina già sperimentato in altre grandi città che grazie a una serie di access-point collocati in punti strategici permette di collegarsi alla rete con un pc o con un smartphone. Premiato Paul Adams di Travelport Paul Adams, direttore regional Hospitality & Car Rental per l’area Emea di Travelport (www.travelport.com), è stato designato come fornitore di servizi Gds di maggior supporto dal gruppo Jumeirah, nel corso della cerimonia annuale di premiazione tenuta dal Gruppo a Londra. Il premio rappresenta un riconoscimento al ruolo decisivo svolto da Paul e dal team Travelport nell’aiutare fornitori alberghieri come Jumeirah a sviluppare le loro vendite sul canale Gds. Bcd Travel nominata “Most Admired Tmc” Bcd Travel (www.bcdtravel.it) è stata nominata “Most Admired Tmc – Travel Management Company” per il 2009 dai lettori della rivista del settore corporate travel “The Beat”. L’indagine ha coinvolto i lettori rispetto ai seguenti ambiti: l’efficacia delle politiche aziendali, lo stile manageriale e la gamma dei servizi alla clientela.


reservations.derussie@roccofortecollection.com

reservations.savoy@roccofortecollection.com

Rome - Florence - London - Edinburgh - Manchester - Brussels - Berlin - Munich - Frankfurt - Geneva - St Petersburg Future openings in Prague 2009, Sicily 2009, Abu Dhabi 2010, Jeddah 2010, Marrakech 2010.

www.roccofortecollection.com


80

Indirizzi utili Aeroporti di Roma Spa Via dell’Aeroporto di Fiumicino, 320 00054 Fiumicino (Roma) Tel.06 65951 Fax: 06 65953956 partnership@adr.it www.adr.it

Concerto Fine Italian Hotels Via Jacopo Da Diacceto 24 50123 Firenze tel. 055 23 85 31 fax 055 23 02 485 info@concertohotels.com www.concertohotels.com The Hub Via Privata Polonia 10 20157 Milano tel 02 78 62 70 00 fax 02 78 62 70 70 info@thehubhotel.com www.concertohotels.com

Ghs Hotels Astoria Palace Hotel Via Monte Pellegrino 62 90142 Palermo tel. 091 628 11 11 fax 091 637 21 78 astoria@ghshotels.it www.ghshotels.it Hotel Garibaldi al Politeama tel. 091 601 71 11 fax 091 32 31 41 Via Emerico Amari 146 90139 Palermo garibaldi@ghshotels.it www.ghshotels.it Hotel Embassy & Boston Via Anello del Pino 17 XII Traversa a Mare 48015 Cervia - Milano Marittima tel. 0544 99 41 19 fax 0544 99 44 81 embassy-boston@fabbrihotels.com www.fabbrihotels.com

Lufthansa City Center Travel Consultants Italy Via Carlo Cattaneo 2/4 21052 Busto Arsizio (VA) tel. 0332 83 07 18 fax 0332 31 96 63 info@lhcc.it www.lhcc.biz MR Congress & Incentive GmbH Alt-Friedrichsfelde 11 10315 Berlino tel. +49 30 44 35 060 fax +49 30 44 35 06 20 info@mr-congress.com www.mr-congress.com Zagreb Convention Bureau Kaptol 5, 10000 Zagreb, Croatia tel. +385 1 48 98 555 fax +385 1 48 14 340 info@zagreb-convention.hr www.zagreb-convention.hr


82

d’

TurismoAffari Business Travel • Agenzie di Viaggio • Transportation • Ospitalità

Direttore responsabile Marco Biamonti Condirettore Paola Olivari redazionetda@ediman.it

Senior sales manager & Corporate clients Graziella Corbari graziella.corbari@ediman.it Resp. traffico pubblicitario e distribuzione Jessica A. Presa jessica.presa@ediman.it

ITALIA Milano, Roma e nazionale Elsa Natali Via G. Carini, 71 - 00152 Roma Telefono e fax 06.58.98.619 cell. 336.325037 elsa.natali@ediman.it

Milano, Alto Adige, Friuli Venezia Giulia Graziella Corbari Ediman - Via Ripamonti, 89 - 20141 Milano Telefono 02.57.31.15.11 Fax 02.57.23.14.86 graziella.corbari@ediman.it Milano, Mantova, Abruzzo, Emilia Romagna, Marche Antonella Madotto Ediman - Via Ripamonti, 89 - 20141 Milano Telefono 02.57.31.15.11 Fax 02.55.23.14.86 antonella.madotto@ediman.it Milano, Bergamo, Brescia, Veneto, Trentino Patrizia Maggi Ediman - Via Ripamonti, 89 - 20141 Milano Telefono 02.57.31.15.11 Fax 02.55.23.14.86 patrizia.maggi@ediman.it

Hanno collaborato: Alessandra Boiardi, Dario Bongiovanni, Antonio Calderaro, Carola Cappelletti, Anna D’Alessandro, Giovanni Fassola, Ferdinando Farba, Giulia De Stefano, Elisa Ferro, Ofelia Figus, Aldo Lo Re, Giorgio Maggi, Alessandro Merolla, Daniela Milano, Daria Nardi Bessola, Giovanni Neraspina, Madeleine Rey, Luciano Riella, Mario Ronini, Alessandro Rigatto, Michela Rossi, Stella Stroppa, Simona Zin

Milano, Como, Cremona, Lodi, Pavia, Sondrio, Varese, Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta Angela Maspero Ediman - Via Ripamonti, 89 - 20141 Milano Telefono 02.57.31.15.11 Fax 02.55.23.14.86 angela.maspero@ediman.it Roma, Frosinone, Latina, Campania Annamaria Betrò Via Archippo, 3 - 00125 Roma Tel./Fax 06.52.16.93.19 cell. 347.81.61.893 anna.betro@ediman.it Roma, Rieti, Viterbo, Toscana, Umbria Guido Zaccagnini Cell. 340.22.68.473 guido.zaccagnini@ediman.it Basilicata, Calabria, Puglia Vito Di Savino Cell. 347.78.03.446 vito.disavino@ediman.it

Direttore editoriale Marco Garavaglia Direttore Pr Nino Vermicelli Responsabile comunicazione e marketing Lorenzo Bini

Grafica e impaginazione Silvia Vignati

Abbonamento annuo 45,00 (Estero 65,00)

Fotolito Grafiche Sima srl Ciserano (BG)

L’abbonamento va effettuato con versamento sul C/CP n° 15717200 intestato a Ediman

Stampa Sate srl Zingonia (BG)

Via Ripamonti, 89 - 20141 Milano Tel. 02.57311511 (r.a.) Fax 02.55231486 Redazione (diretto): 02.57311524 tda@ediman.it - www.ediman.it Uff. abbonamenti: Grazia Tolotti Tel. 02.57311513 grazia.tolotti@ediman.it Cap. soc. 93.600 i.v.

Registrazione Tribunale di Milano n° 135 del 4.4.1981

RAPPRESENTANTI LOCALI ALL’ESTERO

ESTERO Francia, Principato di Monaco, Spagna Graziella Corbari Ediman - Via Ripamonti, 89 - 20141 Milano Telefono 02.57.31.15.11 Fax 02.57.23.14.86 graziella.corbari@ediman.it Belgio, Cipro, Malta, Medio Oriente, Nord Africa, Portogallo, Svizzera, Antonella Madotto Ediman - Via Ripamonti, 89 - 20141 Milano Telefono 02.57.31.15.11 Fax 02.55.23.14.86 antonella.madotto@ediman.it Austria, Croazia, Germania, Grecia, Montenegro, Rep. Ceca, Serbia, Slovenia, Turchia Irena Vergani Ediman - Via Ripamonti, 89 - 20141 Milano Telefono 02.57.31.15.28 Fax 02.55.23.14.86 irena.vergani@ediman.it

Cina, Hong Kong, Macao Daniele Solari Tel. +86.21.56.08.12.00 Fax +86.21.56.08.13.00 d.solari@promoest.com.cn Francia, Belgio Ad Presse International Edouard Costemend adpresse.adpi@free.fr ecostemend.adpresse@free.fr Regno Unito, Eire MW Media - Maureen W ingham maureen.wingham@mwmedia.uk.com Russia, Ucraina, Bielorussia Dmitry Golovaty Cell. +7.91.62.97.51.04 dgolovaty@htmsinternational.com Spagna Luis Andrade Publicidad Internacional Madrid: landrade@luisandrade.com Barcellona: cgarcia@luisandrade.com Thailandia, Malesia, Singapore, Giappone Publicitas (Thailand) Ltd major@asiaaccess.net.th Ungheria Agnes Teket agnes.teket@media-print.hu

I diritti sulle immagini pubblicate in questo numero di Turismo d’Affari sono stati acquistati dalla Shutterstock Images LLC (www.shutterstock.com) oppure concessi a titolo gratuito dagli enti e dalle strutture cui fanno riferimento. Negli altri casi Ediman Srl ha cercato di rintracciare i detentori dei diritti d’autore, senza però riuscirvi sempre. Chiunque ritenga di poter rivendicare i diritti relativi alle immagini è pregato di mettersi in contatto con Ediman Srl. D. Lgs n. 196/2003 - Tutela della privacy - Informativa. La Ediman Srl desidera informare i lettori e gli abbonati di Turismo d’Affari che i dati personali che li riguardano vengono utilizzati per la spedizione della rivista. I dati vengono trattati con mezzi informatici e potranno essere, in base al decreto legi-slativo 196/2003, consultati, modificati, integrati o cancellati. Il conferimento dei dati è facoltativo: in loro mancanza tuttavia, non potremo dar corso all’invio della rivista. I dati potranno essere utilizzati per l’invio di materiale stampa connesso con l’attività della Ediman Srl. In ogni caso ciascun lettore e abbonato potrà in qualunque momento e del tutto gratuitamente esercitare i diritti dell’art. 13 rivolgendosi direttamente a Ediman Srl, Via Ripamonti 89, 20141 Milano, titolare del trattamento.

Sardegna Pamela Perone Via Baunei, 12 - 09044 Quartucciu (CA) Cell. 347.05.19.798 pamela.perone@ediman.it

Ediman Srl

Direttore operativo Lucia Rancati

Prezzo di copertina Turismo d’Affari 4,20

Sicilia Promoservice - Vincenzo Morreale Via Lancia di Brolo, 167 - 90145 Palermo Telefono e fax 091.68.19.344 Cell. 348.51.06.384 vincenzo.morreale@ediman.it

Direzione, redazione, pubblicità, amministrazione

Presidente Marco Biamonti

Segreteria di redazione Elena Bernabei elena.bernabei@ediman.it

Le pubblicazioni Ediman

Gli eventi Ediman

• • • • • • • •

• • • • • • • •

Turismo d’Affari Guida di Turismo d’Affari Meeting e Congressi Guida Meeting e Congressi IT Yearbook Sedi storiche Annuario di Incentivare Wellness to Business

Travel Trend Milano Full Contact Discover Italy Full Contact Incentive Destinations Full Contact Luxury Venues Full Contact Meeting Planner Full Contact Pco Full Contact Large Events Full Contact International Venues


Il futuro è iniziato 50 anni fa. Con Diners Club International.

Nel 1958 Diners Club International è stata la prima carta di credito a operare sul mercato italiano, iniziando a rendere popolare il sistema di pagamento che ora nel nostro Paese è utilizzato ogni anno per oltre 2 miliardi di operazioni commerciali. Diners Club Italia offre prodotti e servizi pensati su misura per i privati, le grandi aziende, le piccole e medie imprese.

Guardiamo al futuro Diners Club Italia S.r.l. via della Moscova, 3 - 20121 Milano Tel. 06 3575333 - www.dinersclub.it


Vi abbiamo dato sempre il massimo, ora lo raddoppiamo Saudi Arabian Airlines moltiplica i voli diretti per l’Arabia Saudita Solo Saudi Arabian Airlines offre 7 voli diretti da Milano e Roma per L’Arabia Saudita oltre a 2 voli cargo diretti in partenza da Malpensa, e con il programma di fidelizzazione Alfursan viaggiare è anche vantaggioso. Saudi Arabian Airlines. La forza di un sogno, l’energia per realizzarlo. www.saudiairlines.com

A New Era

Turismo d'Affari - DicGen 2010  

Turismo d’Affari è la rivista per il travel manager, colui che è delegato a gestire policy e costi di viaggi e trasferte del personale azien...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you