Page 1

PERIODICO

N. 73 APRILE 2014

WWW.SANGAVINOMONREALE.NET

INDIPENDENTE DI COMMERCIO E ATTUALITÀ

SAN GAVINO A UN MESE DAL VOTO San Gavino Monreale versa in una crisi che sembra irreversibile. Tutti si lamentano, alcuni si propongono per cambiare il paese. I cittadini possono decidere il proprio futuro con il voto, un diritto e un dovere che negli ultimi anni sembra aver perso valore.

IL NOSTRO SONDAGGIO Abbiamo chiesto ai sangavinesi se intendano o meno recarsi alle urne. Ecco i risultati.

I RICAMI DI CHIARA ATZORI C’è chi la chiama passione, noi preferiamo chiamarla arte. Vi presentiamo i ricami di Chiara Atzori.

MATTI DI CALCIO Lo sport per superare gli ostacoli e le paure della società moderna verso la disabilità.


2

ELEZIONI

TUTTO SULLA NUOVA LEGGE ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 2014 Comunicato preventivo a norma della legge n.28 del 22/02/2000 e della delibera n.666/12/ CONS ai sensi dell’articolo 7 comma 1 della Legge n.28 del 22 Febbraio 2000: “Disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica”. Comprendo comunica i prezzi delle inserzioni relative alle campagne elettorali per le elezioni Comunali 2014: DOPPIA PAGINA: 380,00 € + IVA PAGINA INTERA: 210,00 € + IVA MEZZA PAGINA: 150,00 € + IVA QUARTO DI PAGINA: 100,00 € + IVA OTTAVO DI PAGINA: 60,00 € + IVA I messaggi dovranno contenere la dicitura “messaggio elettorale”. Le inserzioni in oggetto non potranno essere inserite nelle prime due pagine e nelle ultime due. In caso di richieste concorrenziali verrà osservato l’ordine cronologico di presentazione della richiesta. Il pagamento dovrà essere anticipato. Non si applicherà alcuno sconto sulle quantità. Contatti: 340.3432895 349.5306966.

Come si vota non è poi tanto complesso, gli effetti del proprio voto invece non son sempre chiari al momento dell’entrata nell’urna elettorale. Allora spieghiamo in maniera poco tecnica ma forse più comprensibile sia come si dovrà votare sia quali conseguenze ogni singolo voto porterà al nostro Comune. Per quale lista votare, non ve lo diciamo, speriamo tutti votino secondo coscienza, ma soprattutto speriamo votino in tanti, perché per i prossimi cinque anni qualsiasi sia il risultato, al massimo avrete solo la possibilità di lamentarvi. Ma torniamo a noi. Partiamo dal principio, la composizione delle liste. Tralasciando tutta l’enorme (e giusta) burocrazia che gira intorno alle elezioni vi diciamo subito che San Gavino Monreale con i suoi 8.894 residenti, ricade nella fascia dei comuni con abitanti superiori a 5.000 ma inferiori a 15.000, quindi ciascun candidato alla carica di sindaco sarà affiancato dalla lista elettorale che

lo appoggia, composta dai candidati alla carica di consigliere. La lista sarà composta da almeno 12 ma non più di 16 candidati consiglieri (sindaco escluso) e in essa sarà assicurata la rappresentanza di entrambi i generi in quanto nessuno dei due sessi potrà essere rappresentato per più dei 2/3. Sulla scheda sarà già stampato il nome del candidato sindaco, mentre le due preferenze per i consiglieri (obbligatoriamente di genere diverso) andranno scritte con la matita copiativa. Insomma, ad esempio se la prima preferenza sarà una donna, la seconda dovrà essere un uomo, pena l’annullamento della seconda preferenza. Non esiste il voto disgiunto: votare per un candidato sindaco significa dare una preferenza alla lista che lo appoggia. Viene eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti. In caso di parità di voti tra due candidati, dopo due settimane, sempre di domenica, si farà il ballottaggio, in caso di ulteriore parità sarà

dichiarato eletto il più anziano dei due contendenti. Una volta eletto il sindaco viene anche definito il consiglio: alla lista che appoggia il sindaco eletto andranno i 2/3 dei seggi disponibili. Il numero dei consiglieri per San Gavino Monreale è fissato in 16, quindi 11 consiglieri saranno eletti dalla lista “vincente”, le altre liste si divideranno proporzionalmente i 5 seggi restanti. Il primo eletto per ogni lista “perdente” sarà il candidato sindaco. Gli assessori invece diminuiranno rispetto alla passata legislatura: da 6 diventeranno 4. Il programma amministrativo, presentato congiuntamente alla lista dei candidati al consiglio comunale e al nominativo del candidato alla carica di sindaco, dev’essere affisso all’albo pretorio del Comune. Per quanto riguarda l’ordine in cui le liste saranno inserite nei manifesti e nella scheda elettorale, esso sarà deciso attraverso sorteggio da parte della commissione elettorale circondariale. L’elettore, per votare, deve esibire al presidente di seggio la tessera elettorale personale e un documento di riconoscimento. La votazione si svolgerà esclusivamente domenica 25 maggio 2014, avrà inizio alle ore 7:00 e terminerà alle ore 23:00. Gli elettori che a tale ora si troveranno ancora nei locali del seggio saranno ammessi a votare. LUCA FOIS


ELEZIONI COMUNALI

3

MESSAGGIO ELETTORALE


4

SONDAGGI

I SANGAVINESI ANDRANNO ALLE URNE? Guardando alle prossime elezioni comunali abbiamo proposto, sul sito www.sangavinomonreale.net e sulla nostra pagina Facebook, un semplice quesito, incentrato sull’intenzione di recarsi o meno alle urne il prossimo 25 maggio. Il dato è importantissimo, vista la scarsissima affluenza dell’ultima tornata, che si è fermata al 47% a San Gavino Monreale, ben al di sotto della già scarsa media regionale del 52%. Alla domanda “Elezioni comunali: andrai a votare?”, quasi l’80% degli intervistati ha dichiarato di volersi recare alle urne per votare il futuro candidato sindaco. Il restante 20% delle opinioni si divide quasi equamente tra chi non voterà (quasi l’11% dei sangavinesi) e tra chi invece è ancora indeciso (il 9% circa). Dati in qualche modo incoraggianti, seppur frutto di un

campione ristretto rispetto ai 7.996 aventi diritto al voto. Alle elezioni del 2009 furono conteggiati 5.341 voti. Se venissero confermati i numeri del nostro sondaggio si migliorerebbe quel risultato di oltre mille voti, con 6.356 potenziali votanti nel 2014. Fermo restando che il nostro sondaggio non ha pretese di scientificità e prende in considerazione un campione di popolazione per la maggioranza compresa tra i 25 e i 55 anni, resta comunque un segnale importante per i candidati sindaci. Se la scorsa tornata elettorale era stata decisa da meno di 30 voti, infatti, l’affluenza più alta – e la voglia di cambiamento e di rinascita dei cittadini – potrebbe sparigliare le carte in tavola e rovesciare i pronostici della vigilia, che forse non sono mai stati così incerti. SIMONE USAI

LA FESTA DI SAN GAVINO MARTIRE Il 3 e 4 maggio si celebrerà San Gavino Martire. Di seguito saranno illustrati i riti religiosi e il programma delle manifestazioni civili. I riti religiosi avranno inizio mercoledì 30 Aprile alle ore 16 con la vestizione del simulacro del Santo nella Chiesa di Santa Chiara; dopo la messa vespertina, alle ore 18:40, il Santo verrà accompagnato dai fedeli e dai suonatori di launeddas nella Chiesa a lui dedicata. Domenica 4 Maggio alle ore 7:30 la Santa messa presso la chiesa di San Gavino Martire e alle ore 18:00 dalla Chiesa di San Gavino Martire partirà la processione per le vie del paese; il Santo, trasportato con il cocchio, sarà accompagnato da numerosi fedeli, dalle autorità civili e religiose; il corteo sarà preceduto da numerosi cavalieri con i cavalli bardati, da alcuni gruppi folk

e dai suonatori di launeddas. Al termine della processione, in Piazza Marconi, prima della Messa solenne, ci sarà lo scambio dello stendardo dal presidente uscente a quello di nuova nomina. Don Zedda celebrerà la Messa solenne. Il percorso della processione sarà il seguente: Chiesa di San Gavino Martire, Via San Gavino, Via S. Severa, Via Torino, Viale Trieste, Via Mazzini, Via Monreale, Via Cagliari, Via Repubblica, Via Lazio, Via R. Margherita, Via Parrocchia, Chiesa Santa Chiara. Il Comitato ringrazia tutti coloro che vorranno addobbare le strade per il passaggio del Santo Patrono. Per quanto riguarda le manifestazioni civili sabato 3 Maggio alle ore 18:30 inizierà la Sagra della pecora e maiale arrosto” con degustazione di pecora bollita e arrosto, fave lesse e

vino. Alle 22:00 suoneranno i Tamurita, gli Skaccomatto, i Randagiu Sardu Feat Quilo (Sa Razza). Domenica 4 Maggio alle ore 10:00 si terrà l’agrimercato “Campagna Amica” mentre alle ore

22:00 si terrà lo spettacolo musicale con il gruppo Nodas: Giuliano Armas fisarmonica e organetto; Stefano Pinna launeddas; Giansilvio Pinna voce, tastiera, fisarmonica e organetto.


SONDAGGI INTERNET

5

MESSAGGIO ELETTORALE

Una Comunità che funziona è una Comunità unita, dove ciascuno contribuisce personalmente per il bene comune, con le proprie idee, con le proprie proposte e critiche. Decidi il tuo futuro con il tuo voto.

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 25 MAGGIO 2014 COMUNE DI SAN GAVINO MONREALE

COMMITTENTE RESPONSABILE MAURO VIRDIS - VIA CALABRIA, 12 - SAN GAVINO MONREALE

PROTAGONISTA DEL TUO FUTURO


6

SOCIETÀ

LE GARDENIE CONTRO LA SCLEROSI San Gavino si sa, quando si tratta di beneficenza diventa quella grande città che spesso sogniamo che sia. E anche questa volta, quando si è trattato di “comprare” le gardenie per aiutare la ricerca contro quella terribile malattia che è la sclerosi multipla, San Gavino è andata oltre ogni più rosea aspettativa anche per le organizzatrici del banchetto piazzato per due giorni in Piazza della Resistenza. Stiamo parlando di Claudia e Serena, anzi abbiamo già parlato di loro, ma ancora una volta, e questa volta in occasione della festa della donna, l’8 e il 9 marzo scorso hanno dedicato due intere giornate alla raccolta fondi per la ricerca. Vista la quantità di gar-

denie arrivata, le preoccupazioni per la vendita di tutte le piante erano tante, la paura è stata però spazzata via dalla generosità dei sangavinesi, che ben presto ha obbligato le due organizzatrici a richiederne altre dai banchetti di alcuni paesi vicini. C’è da dire che anche dai paesi limitrofi è arrivata una buona dose di “acquirenti” e le gardenie sono state vendute anche nei giorni successivi l’evento. Il gazebo arancione posto in Piazza della Resistenza ha invogliato le persone a donare anche delle libere offerte a prescindere dall’acquisto della pianta, tutto ciò a sottolineare il successo della manifestazione non solo a livello locale ma anche a li-

vello nazionale. Infatti chiunque può donare in qualsiasi momento attraverso il sito www.aism.it dal quale effettuare donazioni monetarie,

LA GENEROSITÀ DEI SANGAVINESI PER LA LOTTA ALLA SCLEROSI MULTIPLA

acquistare bomboniere, aprire una lista nozze e tante altre opportunità. Claudia e Serena ci tengono a ringraziare chiunque abbia reso possibile la “due giorni”, e vi invitano a seguirle attraverso i nostri canali per non perdervi i prossimi eventi. LUCA FOIS

birre artigianali salumi

prodotti tipici

vini in bottiglia

da Gomez

vini sfusi

di Mario Virdis Via Dante, 39a 09037 San Gavino Monreale VS

formaggi

zafferano

tel. 347 0632319


ALLUVIONE

7

IL PASSATO CHE NON INSEGNA “Fin dalle prime ore del mattino l’atmosfera satura e pesante il rumoreggiare del tuono e una quasi completa oscurità lasciava presagire un non lontano temporale. Alle ore sette incominciò la pioggia che andò a poco a poco crescendo e verso le dieci riversò dirottissima e impetuosa, accompagnata da vento, tuoni e lampi. Un vero uragano che nel momento ha prodotto un vero spavento in tutta la popolazione e massima negli abitanti delle parti basse del paese. Alle tredici l’uragano prese una piega addirittura disastrosa: il Riu Bruncu Fenugu, non potendo più contenere le proprie acque, straripando con violenza andrò a congiungersi con le acque scendenti a Cuccuru Casu e formando un solo e larghissimo torrente andò a rovesciarsi impetuosamente nei canali collettori della parte di levante [...] allagando la parte est e nord-est del paese, abbattendo muri e guastando le case. Alla stessa ora identico movimento facevano le acque della parte nord e nord-ovest: il Riu Mannu straripando andò a ingrossare spaventevolmente il Rio Cani, il quale alla sua volta saltando l’argine irruppe nella parte Nord del paese allagandola completamente trasformando le vie in tanti vertiginosi torrenti ai quali era umanamente impossibile porre riparo“. A

distanza di quasi sei mesi abbiamo ancora impresse nei nostri occhi le terribili immagini del 18 novembre 2013, data tristemente celebre a causa del ciclone “Cleopatra” abbattutosi su San Gavino Monreale e su gran parte della Sardegna, lasciando dietro di sé una scia di fango e disperazione. Le aziende messe in ginocchio dall’alluvione sono state decine, centinaia le abitazioni private che hanno subito dei danni. Vi stupirà scoprire che il resoconto che vi abbiamo proposto non risale a sei mesi fa, ma a ben 116 anni or sono. Era infatti il 17 novembre 1898, quando un uragano simile a quello che abbiamo conosciuto, si abbatteva su San Gavino. Lo scenario è talmente simile, per modi e orari, da risultare spaventoso. E altre testimonianze documentate risalgono all’11 ottobre 1951, data in cui San Gavino Monreale fu colpita nuovamente da una piaga simile. Ma forse, a fare

spavento, è riscontrare come nulla sia cambiato a distanza di un secolo, nonostante i passi avanti nel campo dell’ingegneria ambientale e verso la differente attenzione verso il Piano di Assetto Idrogeologico. Il nostro paese ha una geomorfologia che lo rende “a rischio alluvione” con una certa costanza, e siamo tutti consci del fatto che non si possano cambiare le cartine geografiche e spostare il paese. Ma siamo altrettanto certi che con le tecnologie attuali si possano adottare delle misure preventive sui corsi d’acqua e sui canali, che sono esose ma che sicuramente costano meno rispetto alla ricostruzione post-disastro. Abbiamo il dovere di prevenire, per far sì che il passato non sia solo un racconto ingiallito negli archivi storici, ma che funga da insegnamento per il futuro, per migliorare la qualità della vita dei cittadini. SIMONE USAI

SA MOBA SARDA, PRECISAZIONI

In riferimento all’articolo pubblicato nello scorso numero della nostra rivista, l’elenco completo dei componenti il Direttivo che guiderà l’associazione culturale Sa Moba Sarda per il triennio 2014-2016. Di seguito vengono indicati i nominativi ed i relativi incarichi sociali. Mainas Stefano: Presidente Garau Marianna: Vice Presidente Manieli Clemente: Segretario Spanu Antonino: Cassiere Deiana Ernesto: Consigliere Fenu Fleana: Consigliere Melis Maria Rosaria: Consigliere Musca Gino Aldo: Consigliere Onnis Pietro: Consigliere


8 CONCERTO DEL CORO POLIFONICO

L’associazione musicale “Coro Polifonico Sangavinese” in collaborazione con il Comune di San Gavino Monreale, in occasione di Monumenti Aperti 2014, presenta il Concerto corale del Coro Polifonico Sangavinese. Direttore e pianista del concerto, come di consueto, l’esperto maestro Sandro Silanus. L’appuntamento è fissato per sabato 3 maggio 2014 alle ore 19:00 nella suggestiva cornice offerta dalla Chiesa di San Gavino Martire, che sarà aperta ai visitatori per uno spettacolo unico e multisensoriale.

TEATRO

LA STAGIONE DI PROSA 2014 Si è aperto il sipario sulla Stagione di Prosa 2013-2014 al Teatro Comunale di San Gavino Monreale. Riflettori puntati sulla drammaturgia contemporanea e sui grandi classici, fra testi originali e messinscene di romanzi, per la Stagione di San Gavino Monreale, fortemente voluta dall’amministrazione comunale, che segna la riapertura - e il ritorno - al Teatro Comunale (dopo la breve parentesi al Convento di Santa Lucia). Tra i protagonisti, attori come Giuseppe Pambieri, uno tra i più amati e versatili interpreti della scena italiana, e la strana coppia formata da Lucia Vasini e Antonio Cornacchione. E ancora artisti e compagnie isolane, dal Teatro Stabile della Sardegna al Teatro Barbaro, per una carrellata su opere e autori del Novecento e del Terzo Millennio. Si è partiti il 4 aprile nel segno dell’ironia con “L’ho fatto per il mio paese”, brillante e attualissima commedia scritta da Francesco Freyrie e Andrea Zalone insieme ad Antonio Cornacchione, per un affresco del Belpaese che mette l’accento sulla distanza incolmabile tra politica e società. Il 12 aprile è stata la

volta di “Una cena veramente straordinaria”, nuova produzione del Teatro Barbaro: lo spettacolo scritto, diretto e interpretato da Senio G.B. Dattena, racconta le vite degli ebrei oltre il muro, tra piccole questioni quotidiane e l’incombere della tragedia. Ritratti al femminile - domenica 27 aprile - in “Due donne che ballano” con la regia di Francesco Brandi: due attrici – Maria Grazia Sughi ed Eleonora Giua - interpretano una trama fatta di solitudini, tra ricordi e sogni, e drammi segreti che affiorano sul filo della suspense. La Stagione di Prosa 2013-2014 del CeDAC a San Gavino Monreale si concluderà martedì 6 maggio alle 21 all’insegna dei classici, con “La coscien-

za di Zeno” di Tullio Kezich, felice riduzione teatrale del romanzo di Italo Svevo, nell’allestimento del Teatro Carcano di Milano, con un protagonista del calibro di Giuseppe Pambieri, accanto a Nino Bignamini e Giancarlo Condé, e ad un’affiatata compagnia con la regia di Maurizio Scaparro. ”Questa è la nostra Stagione” è tema e titolo che ispira la stagione sangavinese come l’intero Circuito, per sottolineare il ruolo fondamentale del pubblico, protagonista insieme agli attori dell’evento teatrale che si consuma nell’istante dell’hic et nunc, il qui e ora, in cui si bruciano sulla scena storie ed emozioni che restano impresse nella mente e nel ricordo degli spettatori.

“QUESTA È LA NOSTRA STAGIONE” È IL TEMA CHE ISPIRA IL CIRCUITO


ARTE

9

I RICAMI DI CHIARA ATZORI

È un caldo pomeriggio di aprile quando la signora Chiara Atzori e il marito Antonio Garau ci aprono le porte di casa, anzi potremo dire le porte del museo. Un piccolo museo permanente che si trova in via Diaz a San Gavino. Signora Chiara è un’artista, la sua arte è il ricamo “ho ereditato questa passione da mia madre, cominciando a ricamare a mano quando avevo sedici anni. La mia maestra è stata la signora Dina Caria, poi la mia passione è cresciuta e ho ampliato i miei lavori”. Nella casa-museo vediamo dei veri e propri capo-

lavori, dalle bomboniere ai corredini, dai centrini agli scialli tipici sardi, ma ciò che ci colpisce di più sono i quadri artistici che ha ideato qualche mese fa e che saranno la novità che signora Chiara proporrà ai visitatori durante “Monumenti aperti” di quest’anno. Infatti, nel corso della manifestazione del 3 e 4 maggio la mostra permanente sarà visitabile da tutti i curiosi, e per l’occasione la signora Chiara eseguirà delle dimostrazioni. Ci incuriosisce il fatto che nella sala sia presente una vecchia macchina da cucire e ci spiega “per

realizzare i miei lavori utilizzo una macchina da cucire della Singer molto antica perché mi permette di dirigere punto per punto i miei ricami, questo non è possibile con le macchine da cucire moderne”. E per quanto riguarda i materiali ci fa sapere “devono essere tutti materiali naturali e di qualità, è molto importante affinché il lavoro sia valido”. La signora Chiara è presente anche su Facebook e ben presto sul nostro sito www.sangavinomonreale.net sarà realizzata una vetrina dei suoi lavori. D’altra parte i suoi ricami hanno avuto sempre un gran successo ovunque li abbia esposti: San Gavino, Samassi, Turri e Alghero “ma non lo faccio di certo per arricchirmi, per me l’importante è rifarmi delle spese, i miei figli Massimo e Andrea ora sono sistemati e posso dedicarmi maggiormente a questa mia passione”. C’è chi la chiama passione, noi preferiamo chiamarla arte. LUCA FOIS

UN’ARTE DA TRAMANDARE

In questa bellissima storia c’è qualcosa che un po’ ci rattrista. Il fatto che quest’arte non sia semplice da tramandare come tutti i lavori di un tempo. Se per la signora Chiara Atzori è solo una passione, potrebbe invece diventare un lavoro per tanti giovani ai quali, ci dice “sarei disposta ad insegnare tutti i segreti”. Sarebbe interessante dunque organizzare corsi di ricamo dedicati ai giovani, non solo attraverso le scuole con le quali tra l’altro signora Chiara è già in contatto.


10

ATTUALITÀ

DIFFAMARE È REATO ANCHE SUL WEB A TUTTI I NATI NEL 1949

Il 29 giugno 2014 a San Gavino Monreale si terrà una piccola festa, dedicata a tutti i nati nel 1949, alla quale siete tutti invitati. Vi aspettiamo numerosi perché ci saranno delle sorprese. Per informazioni contattare i numeri: - 340.0511141 - 349.5832334 - 349.8589325

Facebook ormai è quella grande piazza virtuale con cui tutti, anzi quasi tutti, comunicano sia in maniera pubblica che in maniera riservata. La sua regolamentazione è stata spesso oggetto di diatribe tra esperti e meno esperti in ambito giuridico. Considerare Facebook come semplice e isolata piazza virtuale o considerarla parte della vita reale? Con una recente sentenza la Corte di Cassazione sembra indirizzare in maniera abbastanza netta il famoso social network verso ciò che realmente è, cioè una parte (ormai sempre più ampia) di vita reale. Il caso nella fattispecie riguarda una diffamazione “senza fare nomi”. Tra

le nostre “amicizie” ne leggiamo di tutti i colori, bene, da oggi seppur lo status sia privato e leggibile dai soli amici, bisognerà stare molto, molto attenti, come nella vita reale. Per la Corte Suprema dunque non è necessario il dolo specifico ma la semplice volontà di voler enunciare in qualsiasi modo qualcosa di lesivo per la reputazione altrui e che ciò venga a conoscenza anche solo di poche persone è ininfluente ai fine della diffamazione. Quindi, per tutte quelle persone che pensano al monitor come fonte di protezione da eventuali denunce, sarebbe bene tornare nella realtà, ricordandosi che Facebook e tutti i social network sono solo degli

strumenti che ci permettono di comunicare comodamente e in tempo rapido, ma che la vita la fuori, rimane la stessa, bella o brutta che sia. LUCA FOIS

LA CASSAZIONE CONDANNA ANCHE LA DIFFAMAZIONE “SENZA FARE NOMI”


FILO DIRETTO CON IL COMUNE

11

I LAVORI NELLA SCUOLA DI VIA FERMI Alcuni cittadini sangavinesi hanno presentato un esposto sul plesso scolastico di via Fermi, lamentando disagi e disservizi. Tra le competenze dell’amministrazione comunale vi è quella di assicurare la piena fruibilità delle strutture scolastiche di competenza, effettuando la manutenzione ordinaria e straordinaria, nonché l’adeguamento alle norme di sicurezza, la cui responsabilità rimane in capo al Sindaco. Grazie ai finanziamenti dell’Assessorato Regionale all’Istruzione, dopo decenni di trascuratezza, l’amministrazione comunale sta ponendo in essere tutte le opere necessarie per la messa in sicurezza di tutti gli edifici scolastici. In particolare, per quello di via Fermi, si stanno eseguendo i lavori finalizzati all’ottenimento del Certificato Prevenzione Incendi, di cui è palesemente noto che una larga percentuale di scuole, in Sardegna e non solo, è sprovvista. In data 14 settembre 2010 il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha finanziato gli interventi urgenti a quattro strutture sangavinesi, tra cui quella di via Fermi. Il 24 giugno 2011 il Sindaco, unitamente al Ministero, formalizzava l’intervento, sfociato in data 26 settembre 2012 nell’affidamento dell’appalto alla ditta Ma.Pe. srl di Quartu Sant’Elena per un

importo totale di € 58.625,61. In seguito all’esclusione di questa ditta a causa dell’irregolarità contributiva nei confronti dell’INPS, l’aggiudicazione provvisoria dei lavori è passata alla ditta Taras Quirico srl di Olbia, seconda classificata in gara, con un ribasso del 22,999% e un importo di € 45.505,77. I lavori, consegnati il 26 giugno 2013 avrebbero dovuto concludersi il 6 settembre 2013. La ditta Taras richiese una proroga di 20 giorni, accordata dal Provveditorato Interregionale delle OO.PP. Il 9 agosto 2012, prima che iniziassero i lavori di messa a norma antincendio, un sopralluogo dei Vigili del Fuoco riscontrava diverse criticità, innescando ulteriori interventi che sono andati a intersecarsi con i cantieri aperti e già presenti nel plesso scolastico. Primo su tutti, quello per la realizzazione di una palestra all’aperto, con un finanziamento Regionale di € 67.138,32 e cofinanziato dal comune con € 28.773,57. I lavori, affidati all’Impresa IMP Industria Progettazioni srl di Carloforte. I lavori, iniziati il 3 gennaio 2013 hanno subito dei ritardi a causa di varianti sul progetto iniziale e per il maltempo (il campo da gioco necessita di condizioni climatiche ottimali per la stesura). Nel contempo, al fine di conseguire un’importante efficientamento ener-

getico, con risparmio della spesa pubblica, l’amministrazione comunale procedeva a far redigere un progetto per l’installazione di un tetto fotovoltaico per un totale di 32 Kw, approvato il 17 ottobre del 2012 e completato dalla ditta P.R.I. Energia srl il 31/10/2013, per un totale di € 23.236,39 comprensivi degli oneri per la sicurezza. Da quanto esposto, si può constatare che il plesso scolastico è stato interessato da ben quattro cantieri di lavoro che si sono intrecciati contemporaneamente con tempi di realizzazione non facilmente prevedibili. Nonostante le difficoltà, in sinergia con la Dirigenza Scolastica, è stato fatto il possibile per alleviare i disagi agli scolari e ai genitori, programmando il rientro pomeridiano, per ogni classe,

una settimana ogni sei. Tutto quanto è stato fatto per dotare la scuola di quanto necessario per la sicurezza, la funzionalità, il risparmio e il percorso ottimale formativo per i nostri bambini. Di questo, a ogni buon conto, è stata data ampia informazione ai genitori e a tutti gli interessati e, si rassicura, nessun raggiro è stato fatto ai danni dei cittadini, né tantomeno, per rispondere a certe insinuazioni, ci sarà una riproposizione della Giunta uscente. Si informa, infine, che i lavori relativi agli adeguamenti dell’impiantistica e alla scala antincendio finalizzati all’ottenimento del C.P.I. sono in fase di conclusione e, quanto prima, sarà chiesto il sopralluogo dei Vigili del Fuoco per il rilascio della prevista autorizzazione.

Comune di San Gavino Monreale Via Trento, 2 - 09037 - San Gavino Monreale P.I. 00611440926 / C.F. 82001790920 Tel. 070 937491 - Fax 070 9375013 PEC : protocollo.sangavino@pec.comunas.it


12

LETTERA

TUTTO PER LA FELICITÀ DI EMANUELE Chi scrive è Elena, la mamma di Emanuele, 8 anni, affetto da sindrome di Crigler Najjar. Unica soluzione al momento, il trapianto di fegato. Essendo una soluzione estrema si va avanti, finché si può, con la fototerapia. Emanuele da quando è nato sta 12 ore sotto una lampada posta a 40 cm sopra il letto, 10 ore la notte e 2 al pomeriggio. Nonostante le sue urla “Io me ne vado da questa casa!” ha sempre fatto le sue 12 ore o più in caso di necessità. Le lampade vanno sostituite ogni 1000 ore per non perdere efficacia. L’apparecchio ci è stata fornito dalla ASL alla diagnosi, e con debita richiesta da parte mia e del medico specialista ci vengono fornite le lampade di ricambio. Ma la burocrazia... In 8 anni non ricordo di aver quasi mai avuto le lampade in tempi utili a non superare le 1500 ore. Ma è già troppo che la ASL ce le fornisca, quindi stiamo zitti. Peccato che Emanuele ha subito dei danni neurologici a causa di livelli non sempre perfettamente sotto controllo, proprio per l’inefficacia totale delle lampade. Sono contenta però perché è stato dato un posto di lavoro in più all’insegnante di sostegno che lo segue. Peccato che a novembre 2012 Emanuele ha avuto un rialzo inspiegato di bilirubina che ha spinto ad approfondire la situazione e la rivalutazione per il trapianto. Nel frattempo, arrivate le nuove lampade, faccio subito richiesta per la nuova fornitura, 3 mesi di tempo sono più che sufficienti. Gennaio 2013: ”Sì, sì, la richiesta è andata, aspettiamo la forni-

tura”, dice la ASL. Febbraio e Marzo. Aprile, Riccione meeting CIAMI, ecco che si apre una nuova speranza sulla terapia genica che eviterebbe il trapianto, ma per Emanuele è troppo tardi. Maggio alla ASL, l’impiegata chiama davanti a me il responsabile del settore acquisti: ”Ah, ma perché la signora ha già esaurito le lampade?”. Ora, se la matematica non è un’opinione, 1000 ore diviso 12 ore al giorno, le lampade durano 83 giorni, quanti giorni sono passati da novembre a maggio?! Il 27 agosto partiamo per la valutazione al trapianto e dopo appena 12 ore in lista di attesa Emanuele viene trapiantato. Il nostro eroe supera alla grande questa prova di vita e a noi rimarrà sempre il dubbio: ”E se le lampade fossero sempre arrivate in tempo?”. Forse avremmo solo rimandato di qualche anno il trapianto e quindi l’inizio dell’assunzione dell’immunosoppressore che dovrà prendere a vita e del quale mi hanno strettamente raccomandato di non leggere il bugiardino, credo si parli di diversi effetti collaterali. Emanuele dopo 4 giorni dal trapianto ha ripreso l’attività scolastica, con grande felicità delle maestre e enorme orgoglio di mamma. Con flebo, sondino, drenaggio attaccati, passa le ore a disegnare per mamma, papà, fratellino, parenti e amici, esegue tutti i compiti senza mai lamentarsi e riesce a stare al passo coi compagni di scuola. Ma se a scuola non va? No problem, la mamma e la zia trascorrono almeno un’ora al giorno al

telefono per passarsi i compiti, dato che alla richiesta del piano personalizzato di Emanuele fatta dalla Scuola ospedale di Bergamo alla scuola di Gonnosfanadiga non è arrivata alcuna risposta. Ma sì, dai, a novembre si ventila la possibilità di rientrare a casa e per il diritto allo studio invio regolare fax di richiesta di istruzione domiciliare alla scuola di Gonnosfanadiga. Ma la scuola aveva altri problemi per esaminarla subito, quindi al 18 dicembre Emanuele era senza insegnante. Fa niente, tanto ci sono le vacanze di Natale. Se ne parla il 7 di gennaio: ”Entro qualche giorno le mandiamo l’insegnante a casa”, ma il giorno dopo ricevo telefonata: ”Guardando la pratica (depositata in segreteria il 12 novembre) ho bisogno di tempo per attivare la procedura quindi le propongo di portare Emanuele a scuola in una stanzina solo per lui e la sua maestra”. Naturalmente accetto, i principi vanno a farsi benedire quando si tratta del bene dei figli, ma è periodo di influenza, quindi dopo poco tempo sono costretta a lasciare Emanuele a casa per evitare il contagio. Logicamente la preside dice che se il bambino non può frequentare sarà molto probabile che, non raggiungendo gli obiettivi minimi, dovrà ripetere l’anno. Sì, perché è colpa di Emanuele se la nostra richiesta non ha avuto la giusta attenzione a tempo debito, è colpa di Emanuele se nel periodo successivo al trapianto ha mostrato e dimo-

strato tutta la volontà e capacità di raggiungere gli obiettivi, è colpa di Emanuele se la scuola ha problemi ben più gravi. Una lettera al dirigente Scuola Sardegna deve aver svegliato gli animi, dato che dopo qualche giorno Emanuele ha avuto l’insegnante a casa. In tutta questa storia voglio ringraziare chi alla ASL ha fatto il possibile per farci avere il primo apparecchio nei tempi più brevi possibili e il secondo apparecchio (data la crescita di Emanuele, uno non bastava più). Ringrazio l’impiegata che puntualmente inoltrava la mia richiesta, ignara del fatto che venisse stoppata subito dopo. Ringrazio le maestre che si sono impegnate durante l’intervento, la degenza in ospedale e al rientro a casa a essere vicine, facendo partecipi i compagnetti, della storia di Emanuele. Ringrazio ancor di più chi mettendoci i bastoni tra le ruote ci ha portato alla situazione in cui siamo. Emanuele ha superato alla grande il trapianto e tutto quello che ne è conseguito e che si trascina e si trascinerà sempre. Abbiamo cambiato casa, abbiamo cambiato vita. Abbiamo avuto l’opportunità di conoscere persone fantastiche a Gonnos e dintorni e in tutte le parti d’Italia e non solo. Grazie, perché se voi non avete voglia di fare il vostro lavoro, né questa lettera, né una denuncia cambieranno la situazione, ma sappiate che il diritto alla vita, alla salute, alla felicità, non sarete voi a togliercelo. ELENA


SPORT

13

LA 31° CORSA DI PRIMAVERA La Società Atletica Podistica San Gavino organizza, con il patrocinio del Comune di San Gavino Monreale e della Pro Loco, la trentunesima edizione della tradizionale Corsa di Primavera - Contrada di San Gavino città dello zafferano. La manifestazione si svolgerà il 4 maggio e sarà divisa in tre categorie: i 500 metri per i bambini fino ai 10 anni, i 3 chilometri di gara non competitiva aperta a tutti quanti vogliano trascorrere una piacevole domenica all’insegna di uno sport sano, e i 10 chilometri agonistici per gli atleti tesserati F.I.D.A.L. nati nel 1998 e precedenti. Il ritrovo è previsto per le ore 8:30 del mattino presso il Parco Rolandi, in cui si effettueranno le iscrizioni per la gara non competitiva. La corsa inizierà un’ora dopo circa, una volta completate le pratiche per

l’iscrizione degli atleti. Per qualsiasi ulteriore informazione è possibile contattare la direzione dell’Atletica Po-

distica San Gavino ai numeri 340.4832340 e 334.1172458 oppure si può visitare il sito www.podisticasangavino.tk.

LA FESTA DEI QUARANTENNI

La Società Atletica Podistica San Gavino organizza, con il patrocinio del Comune di San Gavino Monreale e della Pro Loco

BIMBI con il SORRISO

CENTRO SPORTIVO ITALIANO

ORGANIZZAZIONE NON LUCRATIVA DI UTILITÀ SOCIALE TO BENEFIT THE CHILDREN

a

31 Edizione

CORSA DI PRIMAVERA

CONTRADA DI SAN GAVINO CITTA DELLO ZAFFERANO

4 MAGGIO 2014 RITROVO ORE 8.30 PARCO ROLANDI PARTENZA ORE 9.30 MANIFESTAZIONE PODISTICA 10 KM ATLETI TESSERATI F.I.D.A.L. NATI NEL 1998 E ANNI PRECEDENTI 3 KM NON COMPETITIVA APERTA A TUTTI 500 M BAMBINI DA 0 A 10 ANNI. LE ISCRIZIONI PER LA GARA NON COMPETITIVA SI RICEVONO IL 4 MAGGIO AL PARCO ROLANDI. www.podisticasangavino.tk T. 340.48.32.340 - 334.11.72.458

atl.podist.s.gavino@tiscali.it

Vigneti e Cantine in Terralba RIVENDITA VINI V.le Rinascita - San Gavino M.le

MAURA

EDITRICE

PRODUZIONE ARTIGIANALE FORMAGGI FUSI P.A.C. di Luca Pisano & C. S.A.S. 09037 SAN GAVINO MONREALE (VS) - Via Villacidro, 38

LIBRI - GIORNALI - STAMPATI

FORMAGGI

MARRUBIU

SI RINGRAZIA L’ASS.NE EURO 2001 E LA FUEL TRIATHLON

Domenica 1 giugno i nati nel 1974 si riuniscono. Ritrovo alle ore 9:30 nel piazzale di Santa Teresa. Ore 10:00 Messa, a seguire corteo per le vie del paese e fotografie di rito. Ore 12:30 arrivo presso ristorante di Santa Lucia, aperitivo e pranzo, con intrattenimento musicale. Quota: 35€ compresa foto ricordo. Accompagnatori 25 €. Bambini dai 3 ai 10 anni 12 €. Si prega di confermare entro il 10 maggio per motivi organizzativi. Per informazioni chiamare Simone al 348.9223129


14 MASSIMILIANO MOCCI VA A MEDAGLIA

A Montecatini Terme si è tenuta la gara valida per il campionato nazionale del CSI di Corsa Campestre della categoria disabili. La Sardegna era rappresentata dalla società Frontera di Villacidro con l’atleta Massimiliano Mocci, arrivato per primo al traguardo, per lui medaglia d’oro che bissa il successo della passata stagione.

SPORT

IL TORNEO “MATTI DI CALCIO” Noi italiani, si sa, siamo tutti un po’ matti di calcio. E “Matti di Calcio” è il nome del torneo organizzato in occasione della Pasqua dal centro diurno “Le margherite” di San Gavino Monreale gestito dalla Cooperativa sociale C.T.R. in collaborazione con la A.S.L. 6 di Sanluri che ha promosso il progetto ”Fuori Gioco” e col comitato provinciale del Medio Campidano del Centro Sportivo Italiano. Durante le mattine del 10 e del 17 Aprile presso il Capannone Polivalente hanno preso parte al torneo quattro squadre: Furie Rosse del centro di salute mentale di San Gavino, Liberamente del centro di salute mentale di Senorbì, la polisportiva Frontera Onlus di Villacidro e l’associazione gruppo arbitri di calcio. L’ottima cornice di pubblico che ha assistito alle gare ha sorpreso anche gli organizzatori, così

come il buon livello tecnico delle partite. Per la cronaca il torneo è stato vinto dai ragazzi villacidresi della società Frontera Onlus, società già campione nazionale del Centro Sportivo Italiano per la categoria atleti disabili lo scorso luglio in Friuli. Le gare sono state arbitrate dai “nuovi” arbitri del C.S.I. di San Gavino che si son ben disimpegnati nel proprio ruolo. Al termine del torneo tutti i partecipanti sono stati premiati dal direttore del centro di salute men-

tale della A.S.L. di Sanluri dottor Alessandro Coni con dei gadgets realizzati dai ragazzi del Centro Diurno, premiazione accompagnata da un rinfresco preparato per l’occasione dagli ospiti delle “case famiglia” di Guspini e Serramanna. Sperando ben presto si possano ripetere mattinate di questo tipo, crediamo che il tema della disabilità debba superare tutti gli ostacoli e le paure che la società moderna, essa davvero disabile, ci crea. LUCA FOIS


ANNUNCI

15

Per le vostre inserzioni scrivere a annunci@comprendo-online.it oppure sms al 346.0096265. Si avvisano i gentili inserzionisti che l’inserimento degli annunci è gratuito per beni di modesto valore. Per la vendita di immobili, terreni o beni di notevole valore, potrebbe essere richiesto un piccolo contributo economico. Affittasi appartamento moderno, arredato per 1-2 persone referenziate. Per informazioni e-mail: stefyc65@yahoo.it

Causa inutilizzo dopo trasloco vendo 2 biciclette elettriche accessoriate e un tandem a € 350,00 cadauno, trattabili. Daniele 340.1065447

Occasionissima! Hyundai Athos Prime GSE 1.0, anno 2000, buonissime condizioni, bassi consumi, radio cd, condizionatore 1000€ trattabili. Contattare stefyc65@yahoo.it oppure 346.8680618

Cerco urgentemente lavoro! Sono una ragazza madre di San Gavino, ho 28 anni e cerco qualsiasi lavoro purché serio. Disponibilità immediata 347.2585593

Cerco urgentemente lavoro come badante esperta anche la notte, zona San Gavino. 347.2765831

Vendo sedili anteriori Opel Corsa con attacchi idonei per il montaggio su Fiat 500 d’epoca. Sono rifoderati in ecopelle di color panna e nero in ottime condizioni. Cell. 3470129087

Causa sostituzione regalo caldaia a gas per acqua calda e riscaldamento. Felice 329.5974772 Ho 35 e cerco lavoro la mattina part time! Chiamare al 347.5172238 (zona Medio Campidano) Vendo 2 televisori ”Mivar” completi di decoder a € 50 l’uno. 347.1925097

Cerco lavoro come falegname mobiliere ovunque. Tel. 348.8644629 Signora con esperienza anziani, faccende domestiche, non fumatrice, cerca lavoro a San Gavino. 349.3231664 Vendesi fucile Beretta calibro12, sovrapposto, in buone condizioni. Prezzo d’occasione. 349.6763598

San Gavino, affittasi appartamento Piano terra, mq70, più lavanderia, cortile e posto auto €325.00 mensili. Se interessati contattare il numero 347 3064896

San Gavino. Vendo causa inutilizzo, 125 giornalini di Topolino, il tutto a soli € 15. 345.2929370

Affittasi casa arredata indipendente con cortile anteriore e posteriore 347.8942748

Acquisto fumetti Zagor, Tex, Diabolik e Topolino anni 60/70 aventi max prezzo da 200 lire in copertina, inoltre album figurine completi e non dello stesso periodo. Antonello 333.3298476

26enne diplomata in ragioneria, seria, affidabile, non fumatrice, con esperienze precedenti, impartisce lezioni in tutte le materie di scuola media ed elementare a prezzi modici 348.9725114

Offresi pulizie per la casa 7 euro l’ora anche preparazione pranzo e cena se occorre,se interessati contattatemi al 347.5418536

Comprendo - Periodico indipendente di commercio e attualità - Anno V - Numero 4 - Aprile 2014

n. 73

Direttore Responsabile Fausto Orrù direttore@comprendo-online.it - Amministrazione Luca Fois amministrazione@comprendo-online.it 340.3432895 - Redattore editoriale Simone Usai redazione@ comprendo-online.it 349.5306966 - Redazione Viale Rinascita 38, presso Maura Editrice, 09037 San Gavino Monreale - Stampa Grafiche Ghiani S.r.l. Industria Grafica S.S. 131 km 17,450 09023 Monastir (CA) - Registrato presso il Tribunale di Cagliari - Registrazione N. 23/010 del 01-12-2010. La direzione di Comprendo si riserva il diritto di rifiutare o sospendere una inserzione a proprio insindacabile giudizio. L’Editore non risponde di eventuali errori di stampa, ritardi o danni causati dalla non pubblicazione di inserzioni per qualsiasi motivo. Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. Ogni pubblicazione su Comprendo è da intendersi in forma gratuita. Il materiale consegnato alla redazione non sarà restituito. Con l’invio di lettere, e-mail, foto, sms e mms se ne autorizza la pubblicazione. Le lettere non dovranno superare le 900 battute, spazi compresi.


16

V.le Rinascita, 19 09037 San Gavino Monreale (VS) Tel. 070.9339031 - 070.8970143 e-mail: sannamobili@tiscali.it facebook.com/sannamobili

Profile for Redazione Comprendo

Comprendo 73  

Comprendo 73

Comprendo 73  

Comprendo 73

Profile for comprendo
Advertisement