Page 1

Poste Italiane Spa - Spedizione in Abbonamento Postale - DI 353/2003/conv in L. 27/02/04, n. 46) art 1 comma 1 NE/VR • € 5,00 - Periodico semestrale - photo Mauro Mariotti

GIU • LUG • AGO • SET

17 2017


LO SCARPANEVE: PER NOI SC BRAND È QUESTIONE DI STILE


EGLIERE UN E QUALITÀ

Centro Storico Pontedilegno | Tel. +39 0364 91031 www.loscarpaneve.it | info@loscarpaneve.com


photo Mauro Mariotti

Editore: Adamello Eventi s.r.l.s. Gestione e concessionaria esclusiva pubblicità: Adamello Eventi s.r.l.s.

Direttore: Dario Zucchi Caporedattore: Sonia Mariotti Autorizzazione: Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 264 del 19/05/2010 Iscrizione ROC: n° 19937 del 13/04/2010 Realizzazione Grafica: Rossogranato - Graphic Design Stampa: Rotolito Lombarda Spa – Pioltello (MI) Hanno collaborato: Aurelia Sandrini, Ivan Faustinelli, Aurelio Pedretti, Stefano Maculotti, Pro Loco Pontedilegno, Comitato Organizzatore Campionati Italiani Pattinaggio Artistico a Rotelle, Edoardo Nonelli, Francesca Zani, Roberto Menici, Pro Loco Temù, Mauro Testini, Luigi Sterli, Concetta Riva, Gruppo Alpini Canè, Giovanmaria Rizzi, Paolo Gregorini, Ester Bonavetti, Daniela Longhi, Pro Loco Vezza d’Oglio, Bruno Serini, Elisabetta Guizzardi, Roberto Trotti, Marco Lazzarini, Anna Panizza, Felice Longhi, Iva Callegari, Luciano Dell’Eva, Laura Marinelli, Federico Frigeri, Vania Zampatti, Claudio Novembrini, Alessandro Mottinelli, Edoardo Faustinelli, Stefania Bonavetti, Comitato Organizzatore Adamello Ultra Trail, Gabriele Santopietro, Giovanna Cremonini, Andrea Sarchi, Mauro Lazzarini, Corrado Maculotti, Susanna Mariotti, Giancarlo Maculotti, Giacomo Bormetti, Laura Di Santo, Laura Donati, Luisa Dall’Oglio, Giacomo Giorgi, Germana Maculotti, Marco Uccelli, Gabriele Rizzi, Barbara Martinazzoli, Ernesta Tomasi, Fratelli Nuri, Armando Salvetti. Fotografie di: Mauro Mariotti, Fabio Sandrini, Archivio Adamello Magazine, Corrado Maculotti, Archivio Comune Ponte di Legno, Pro Loco Pontedilegno, Photo Digital Veclani, Edoardo Nonelli, Archivio Pro Loco Temù, Tiziano Coatti, Andrea Dripisi, Luigi Sterli, Davide Ferrari, Davide Ripamonti Studio, Emanuele Gregorini, Ester Bonavetti, Archivio Comune Incudine, Archivio Comune di Monno, Ufficio Informazioni Turistiche Vermiglio, Iva Callegari, Archivio Comune di Vermiglio, Archivio Comune di Ossana, Archivio Adamello Ski, Archivio Adamello Ski Raid, Francesco Berlucchi, Comitato Organizzatore Adamello Ultra Trail, Archivio Hockey e Pattinaggio Pontedilegno-Temù, Archivio Pontedilegno Ski School, Corrado Asticher, Archivio Comitato Organizzatore 54° Pellegrinaggio in Adamello, Giancarlo Maculotti, Archivio Tele Pontedilegno, Icaro Pigolotti, Archivio Alps - Festival del Cinema di Montagna, Archivio Polizia Locale Unione dei Comuni Alta Vallecamonica, Ristorante Tre Archi – Ponte di Legno, Ristorante Kro – Pontagna di Temù, Ristorante Cavallino – Canè di Vione, Ristorante Jolly – Ponte di Legno, Salvetti Bakery – Malonno, Fabian Gallucci.

Con il patrocinio di:

Unione dei Comuni Alta Valle Camonica

Comune di Ponte di Legno

Comune di Temù

Comune di Vermiglio

Comune di Vezza d’Oglio

Comune di Vione

Comune di Incudine

Comune di Monno

Comune di Ossana

L’intera rivista, compresa di tutti gli spazi pubblicitari, è interamente consultabile sul sito www.adamellomagazine.it. Tutti i diritti, immagini, fotografie, testi, sono di proprietà di Adamello Eventi s.r.l.s. - Adamello Magazine Sono vietate le riproduzioni, anche solo parziali, di immagini e testi.


Mazda CX-3

NUOVA MAZDA CX-3

#drivetogether

Località Case di Viso - Ponte di Legno (BS)

MONITORAGGIO PUNTI CIECHI

ACTIVE DRIVING DISPLAY

FARI A LED

TECNOLOGIA G-VECTORING

Quando guidi una Mazda CX-3 non sei mai da solo. E’ quella sensazione che noi chiamiamo Jinba Ittai. E’ anche grazie alla tecnologia G-Vectoring, che regola la coppia motrice in risposta all’angolo di sterzata, per una guida più sicura e complice. Non lasciarti sfuggire la Mazda

Sensactional Summer.

Mazda CX-3 1.5L diesel 105 CV Evolve + Evolve Pack tua a 20.950€ con dotazioni esclusive oppure a 199€ al mese con Mazda Advantage. (TAN 3,99% - TAEG 5,55%) Offerta valida dal 01/07/2017 al 30/09/2017

TI ASPETTIAMO IN CONCESSIONARIA!


Amplifica le tue avventure. Nuova Tucson Sound Edition

Hyundai i-Plus, paghi la metà e hai subito la tua Tucson. Oggi anticipi 9.100 euro, nessuna rata per 2 anni e poi decidi se tenerla, sostituirla o restituirla*. Tua a interessi zero, TAEG 0,17%. Scopri i vantaggi della versione Sound Edition con il nuovo Surround System per un’esperienza audio di alta qualità.

Tutti i dettagli su hyundai.it SALVO CONDIZIONI E LIMITAZIONI INDICATE DA CONTRATTO. Gamma nuova Tucson: consumi l/100km (ciclo medio combinato) da 4,6 a 7,6. Emissioni CO2 g/km da 119 a 177. Prezzo di listino €22.000. Offerta valida fino al 30/09/2017. Con il contributo delle Concessionarie aderenti. Annuncio pubblicitario con finalità promozionale. Esempio rappresentativo di finanziamento: Prezzo €20.100, anticipo €9.100; importo totale del credito €11.000, da restituire in 23 rate mensili ognuna di €0,00, ed una rata finale di €11.000, importo totale dovuto dal consumatore €11.036,50. TAN 0,00% (tasso fisso) – TAEG 0,17% (tasso fisso). Spese comprese nel costo totale del credito: interessi €0,00, istruttoria €0,00, incasso maxi rata finale €3,50, produzione e invio lettera conferma contratto €1,00; comunicazione periodica annuale €1,00 cad; imposta sostitutiva: €27,50. Offerta valida dal 01/07/2017 al 30/09/2017. Condizioni contrattuali ed economiche nelle “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” presso i concessionari e sul sito www.santanderconsumer.it. Salvo approvazione di Santander Consumer Bank. Condizioni e limiti della garanzia Hyundai su www.hyundai.it/servizipostvendita/5anni.aspx. Tale Garanzia proposta non si estende a tutte le componenti delle autovetture. La Garanzia Hyundai di 5 Anni a Chilometri Illimitati si applica esclusivamente ai veicoli Hyundai venduti al cliente finale da un Rivenditore Autorizzato Hyundai, come specificato dalle condizioni contrattuali contenute nel libretto di garanzia. *

GARANZIA

CHILOMETRI

ILLIMITATI ANNI


rossogranato - ponte di legno

2007 - 2017

MUSIC Live DJ and

TUTTI I

set

venerdĂŹ sabati TUTTI I

C.so Milano, 40 PONTE DI LEGNO (BS) www.clanpontedilegno.it

clanpontedilegno@gmail.com per info:333 4608266 Il Clan Ponte di Legno #clanpontedilegno


SOMMARIO

4 10-11 14-20 23-26 29-31 33-36 39-41 43-45 47-49 50-51 53-59 60-61 63-65 67-69 70 72-73 75

Colophon – Collaborazioni – Patrocini Numeri utili Località Dal Comune di Ponte di Legno Dal Comune di Temù Dal Comune di Vione Dal Comune di Vezza d’Oglio Dal Comune di Incudine Dal Comune di Monno Dal Comune di Vermiglio Dal Comune di Ossana Rubrica Impianti di Risalita Pontedilegno-Tonale Le nostre maestose vette che ci proteggono Adamello Ski Raid – L’avventura continua Bike – Il nuovo imperativo della vacanza attiva Adamello Ultra Trail Primo compleanno per l’Hockey e Pattinaggio Pontedilegno-Temù Arrampicare a Ponte di Legno


SOMMARIO 76-77 78-79 80-81 83-85 86-87 88-89 90-91 93 95 96 101 103 105 107 109 110 112-113

photo Fabio Sandrini - Piana del Madrone

Il meraviglioso potere del camminare La Mangia e Vai Raccogliere funghi in modo sicuro Pellegrinaggio in Adamello E se il futuro fosse un ritorno alle orgini? Pensiamoci Tributo a Romano Rizzi Alps – 2° Festival internazionale del cinema di montagna Il bullo e la vittima: i protagonisti dell’adolescenza La legge ed i nostri amici a quattro zampe La nostra professionalità a Vostra disposizione Ricette da non perdere: Ristorante Tre Archi Ricette da non perdere: Ristorante Kro Ricette da non perdere: Ristorante Cavallino Ricette da non perdere: Ristorante Jolly Ricette da non perdere: Forneria Salvetti Cinema Alpi: Agosto al cinema VI° Summer Marathon 2017


photo Mauro Mariotti

PONTE DI LEGNO SANITÀ

• Guardia medica di Ponte di Legno

Piazzale Europa, 1

Tel. 366.2267151

• Guardia medica notturna

c/o Ospedale di Edolo

Tel. 0364.7721

MUNICIPIO

Piazzale Europa

Tel. 0364.929800

info@comune.ponte-di-legno.bs.it

Fax 0364.91658

PRO LOCO

Corso Milano, 37

Tel. 331.7148895

PARAFARMACIA SANERBA

Corso Milano, 58

Tel. 0364.900190

POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI

Piazzale Europa

Tel. 0364.929807

CARABINIERI

Viale Venezia

Tel. 0364.91222

TAXI-AUTONOLEGGI MARONI

Via Roma, 52

Tel. 0364.91045

CONSORZIO IMPIANTI DI RISALITA PONTEDILEGNO-TONALE • Direzione Via F.lli Calvi, 53 • Ufficio Passo del Tonale Via Circonvallazione, 1/A • Biglietterie Ponte di Legno • Biglietterie Passo del Tonale

Tel. 0364.92097 Tel. 0364.92066 Tel. 0364.900628 Tel. 0364.92066

• Biglietterie

Tel. 0364.906084

Temù

SCUOLA SCI PONTE-TONALE • Uffici Ponte di Legno

Corso Milano, 4

Tel. 0364.91031

• Uffici Passo del Tonale

Via Case Sparse

Tel 0364.903943

• Uffici Ponte di Legno

Corso Milano, 36

Tel. 0364.900302

• Uffici Passo del Tonale SKI EMOTION - SPORT ACADEMY • Uffici Ponte di Legno

Parcheggio zona Serodine

Tel. 335.6769449

Corso Trieste, 67

Tel. 0364.901076

• Uffici Passo del Tonale

Grand Hotel Paradiso

Tel. 334.8509632

Via Roma, 38

Tel. 0364.906420

info@comune.temu.bs.it

Fax 0364.94365

INFO-POINT

Via Roma, 36

Tel. 0364.94152

AUTONOLEGGIO OTTO SERVICE

Via Adamello, 13

Tel. 0364.948077

CINEMA ALPI

Via Saletti

Tel. 0364.906397

PONTE DI LEGNO SKI SCHOOL

TEMU’ MUNICIPIO


VIONE MUNICIPIO

NUMERI UTILI Piazza Vittoria, 1

Tel. 0364.906154

info@comune.vione.bs.it

Fax 0364.948528

Via Dott. Italo Tognali, 1

Tel. 0364.94346

Via Nazionale, 91

Tel. 0364.76126

info@comune.vezzadoglio.bs.it

Fax 0364.76492

CARABINIERI

Via Nazionale

Tel. 036476122

PRO LOCO

Largo G.Marconi 1

Tel. 0364/76131

MUSEO ETNOGRAFICO

VEZZA D’OGLIO MUNICIPIO

INCUDINE MUNICIPIO

Fax 0364/76131 Piazza Marconi, 16

Tel. 0364.71368

info@comune.incudine.bs.it

Fax 0364.73003

Piazza Marconi, 16

Tel. 0364.71368

MUNICIPIO

Piazza IV Novembre, 9

Tel. 0364.779400

info@comune.monno.bs.it

Fax 0364.779214

PRO LOCO

Piazza IV Novembre, 9

Tel. 0364.779400

MUNICIPIO

Piazza Giovanni XXIII, 1

Tel. 0463.758137

c.vermiglio@comuni.infotn.it

Fax 0463.758094

c/o Municipio di Vermiglio

Tel. 0463.758137

PRO LOCO

MONNO VERMIGLIO POLIZIA LOCALE

Piazza Giovanni XXIII, 1

UFFICIO TURISTICO

OSSANA MUNICIPIO

POLIZIA LOCALE

Via di S. Pietro

Tel. 0463.758200

Via Venezia, 1

Tel. 0463.751363

comune@comune.ossana.tn.it

Fax 0463.751909

c/o Municipio di Ossana

Tel. 0463.750239

Via Venezia, 1

UFFICIO TURISTICO

Via S. Michele, 2

Tel. 0463.751301


photo Fabio Sandrini

14

www.adamellomagazine.it


Dal Comune di Ponte di Legno

www.adamellomagazine.it

15


PONTE DI LEGNO IN CONTINUA EVOLUZIONE

P

roseguono i grandi lavori di riqualificazione dell’ampia area del polo direzionale che cambierà totalmente il centro di Ponte di Legno. Rifacimento dei due storici edifici mantenendo intatto lo stile architettonico, le ex Scuole Elementari e la Ex Scuola Materna Regina Elena, saranno adibiti ad uffici comunali il primo ed Unione dei Comuni il secondo, realizzate anche in una nuova volumetria un’ampia sala polifunzionale, una piazzetta-terrazza che immetterà direttamente sul corso pedonale del paese. Rifatto l’ampio ponte pedonale che collega il

Piazzale Europa diventa un incantevole giardino.

Turisti e residenti potranno quest’estate godere di una nuova area verde in paese, con vialetti, aiuole, panchine. Si tratta della trasformazione temporanea per Piazzale Europa, in attesa che prenda vita il grande progetto “wellbeing” con il nuovo centro termale che sorgerà al posto dell’attuale municipio.

16

www.adamellomagazine.it

centro storico con la “nuova Ponte di Legno”, punto principale di visione sulla confluenza dei due simbolici fiumi, Frigidolfo e Narcanello, che formano il Fiume Oglio. In tutta la superficie circostante sono state progettate aree verdi, giardini attrezzati con punti relax. Sicuramente per i prossimi decenni quest’opera diverrà e rimarrà quale icona dei nostri tempi, proiettati al passo con le strategie innovative che caratterizzano un Paese come Ponte di Legno, in costante importante evoluzione, sempre proiettato verso la concretezza del futuro.


Valsozzine.

Una vera e propria oasi dove potersi rigenerare cullati dal rinfrescante abbraccio della natura, si arricchisce nuovamente di particolari dettagli e sculture in legno, che la rendono ancora piĂš unica ed accogliente.

Nuova fontana in granito

Gli esterni della Chiesa SS.TrinitĂ di Ponte di Legno si arricchiscono di una elegante fontanella in granito realizzata da Angelo Raimondi.

www.adamellomagazine.it

17


PONTE DI LEGNO: INCENDIO DI GUERRA

Cento anni 27 Settembre 1917 - 2017 “La

guerra incendiò le nostre case, non affievolì la speranza,

non soffocò la volontà, non scalfì la fede dell’uomo”. Stefano Maculotti

N

el 2017 ricorre il centenario di un tragico avvenimento per Ponte di Legno, che verrà commemorato con una serie di celebrazioni per non dimenticare la distruzione ed i sacrifici che ne sono seguiti. Durante la prima guerra mondiale, l’1 Agosto 2015 l’Autorità Militare ordinò lo sgombero totale degli abitanti di Ponte di Legno. Questa precauzione si rivelò provvidenziale, in quanto permise di salvare la vita di numerose persone. I bombardamenti avvennero già nel luglio del 1915, primi atti di un lungo martirio che vedrà il suo triste epilogo nel 1917, con la totale distruzione del paese. Il mattino del 27 settembre 1917, poco dopo le ore 11:00, venne aperto il fuoco sul paese scatenando l’inferno. Perché proprio quel giorno e proprio su Ponte di Legno? Secondo alcune testimonianze, quello stesso giorno ci fu un’esplosione che colpì una baracca nemica ed i militari che si trovarono all’interno, distruggendola. Ne conseguì un’azione di rappresaglia da parte degli austriaci, che aprirono il fuoco su Ponte di Legno radendo al suolo l’intero abitato, rimase intatta solo la chiesa. Le fiamme si diffusero con estrema facilità nei fienili e nelle numerose strutture in legno dell’epoca, rendendo ancor più difficile e complicata l’opera di spegnimento del fuoco. Il danno più significativo lo subirono l’agricoltura ed il be-

18

www.adamellomagazine.it

stiame, che in quel periodo erano la principale fonte di sostentamento delle popolazioni. La ricostruzione è stata possibile grazie alla tenacia dei Dalignesi, uomini e donne abituati alle rinunce ed ai sacrifici, che sono ripartiti da zero, senza mai perdere la speranza. L’Amministrazione comunale ha previsto una serie di iniziative per commemorare quei momenti drammatici. Nell’autunno del 2016 il Comune di Ponte di Legno ha presentato il calendario 2017, dedicato all’incendio del 27 settembre 1917. La mostra dedicata, verrà inaugurata il 27 luglio presso l’edificio ex Scuola Materna, mentre è in fase di definizione una suggestiva ed emozionante rappresentazione teatrale rievocativa ad opera dell’Attore Luigi Ottoni. Anche a Passo Lagoscuro, durante l’edizione numero 54 del Pellegrinaggio in Adamello, dal 27 al 30 luglio 2017, verranno ricordati quei tragici eventi. Ampi approfondimenti sui fatti accaduti si sono susseguiti anche nelle aule della Scuola secondaria di Ponte di Legno, che hanno portato gli alunni a cimentarsi con entusiasmo in “Fuoco e Memoria”, una rappresentazione andata in scena lo scorso 1 giugno 2017 presso il Palazzetto dello Sport. Proprio alle nuove generazioni rivolgiamo l’augurio di affrontare la vita con gli stessi valori dei loro antenati, nel nome della pace e dell’uguaglianza, affinché tali dolorosi avvenimenti non debbano più ripetersi.


ESTATE 2017 TOP SUMMER A PONTE DI LEGNO Il sole estivo bacia l’Alta Valle Camonica e riempie di colori Ponte di Legno, cuore delle Alpi lombarde, dove il ricchissimo calendario di eventi della Pro Loco riempirà le giornate di coloro che decideranno di trascorrere qualche giorno tra i meravigliosi parchi dell’Adamello e dello Stelvio. Per gli sportivi amanti delle sfide estreme il 15 luglio si svolgerà la Sky Night, la seconda edizione della gara notturna di corsa in montagna che prenderà il via dal centro storico per proseguire con i 2 km di salita verticale lungo la pista da sci del Corno d’Aola per concludersi con un rientro di 7 km su strada boschiva. I più piccoli potranno godere dal lunedì a venerdì dell’animazione presso il parco giochi di viale Venezia fino al 25 agosto, mentre quelli più grandicelli avranno la possibilità di partecipare all’English Summer Camp che si terrà tra fine luglio e inizio agosto. Dal 3 al 17 agosto si svolgerà la rassegna Emozioni all’ultimo respiro, con eventi dedicati alla montagna presso il Palazzetto dello Sport: si inizia con lo spettacolo teatrale «(S)legati», per poi proseguire con le immagini di Rudy Signorini, «i 14 8.000» con Silvio Mondinelli, l’incontro con l’alpinista Tamara Lunger, il «giorno del Lagoscuro» con l’osservazione del Castellaccio con cannocchiali, la serata dedicata alla storica «Società Grandi Funivie dell’Adamello», la santa messa in omaggio alle vittime della montagna celebrata dal vescovo di Bergamo e la conclusione con la presentazione dell’ «Adamello Ultra Trail – Sui camminamenti della Grande Guerra da 1 a 180 km!». Il 5 agosto, nella magica cornice della Piazza XXVII Settembre la V edizione della suggestiva Sfilata di moda organizzata in collaborazione dei commercianti locali. Il 9 agosto invece, nell’area della Valsozzine, si svolgerà la consueta giornata per famiglie, quest’anno a tema Robin Hood, dove i prodi giovani addestrati al momento combatteranno i cattivi in un epico scontro (a seguito del quale non mancherà una succulenta merenda!). Domenica 6 e lunedì 7 agosto la prima edizione de Il ghiacciaio di nessuno: teatro, racconti e voci nel silenzio quasi surreale delle montagne protagoniste della Grande Guerra con Vittorio Sgarbi e Luigi Ottoni. Sabato 12 agosto tutti svegli a Ponte di Legno per la Notte bianca: musica, comicità, animazione circo e teatro di strada fino a mezzanotte animeranno il capoluogo dell’Alta Valle Camonica. Il giorno seguente, per chi non sarà ancora stanco di divertirsi, la policroma passeggiata del primo Color festival Pontedilegno, con musica, cibo e tanto colore! La musica animerà le notti dal 14 al 18 agosto con il Pontedilegno Summer Music Festival: si partirà con «Tributo Italiano», per proseguire con «Gli amici dello zio Pecos», «Special guest», «Achtung Babies» e Sasha Torrisi con concerto omaggio a Lucio Battisti. Il 19 agosto invece il ritorno della magica festa nel bosco con dj set e stand enogastronomico: Valsozzine Wood Party!! Per gli amanti della cultura la commissione Biblioteca Pontedilegno ha inoltre predisposto per tutta la stagione estiva numerosi intrattenimenti musicali, presentazioni di libri ed eventi teatrali. Il 27 settembre sarà infine dedicato al ricordo del bombardamento di Ponte di Legno avvenuto in quel medesimo giorno di cento anni fa. Tutti gli eventi e le manifestazioni trovano spazio giorno per giorno nel calendario eventi Alta Valle Camonica- Alta Val di Sole, disponibile presso la Pro Loco Ponte di Legno in corso Milano 37 oppure in versione digitale sul sito internet: www.prolocopontedilegno.it


20

www.adamellomagazine.it


UNA VEDUTA SUL PANORAMA DELL’ADAMELLO…

DALLA TUA NUOVA CASA IN MONTAGNA

Nuovi appartamenti in vendita a Temù (BS)...nel cuore della natura  Posizione soleggiata e tranquilla  Panorama spettacolare sull’Adamello e sugli impianti di risalita Adamello Ski

5 APPARTAMENTI in pronta consegna

     

Trilocali grandi e piccoli, mansarda 9 box e 5 cantine disponibili Giardino privato per alcune tipologie Isolamento termico/acustico di prima qualità Riscaldamento autonomo (teleriscaldamento) Classe energetica B

2 Trilocali grandi

 105 mq commerciali circa  Quadrupla esposizione  1 con giardino

2 Trilocali piccoli

 75 mq commerciali circa  Tripla esposizione  1 con giardino

1 Mansarda quadrilocale  110 mq commerciali circa  Quadrupla esposizione

PER SAPERNE DI PIU’

 TEL: +39 347 1872651  EMAIL: immobiliarecichiama@legalmail.it  SITO WEB: www.immobiliarecichiama.it

22

www.adamellomagazine.it


photo Fabio Sandrini

Dal Comune di TemĂš

www.adamellomagazine.it

23


SAMPDORIA – TEMÙ, © photo Pegaso Newsport-U.C. Sampdoria

la storia continua

I Blucerchiati tornano in in Alta Vallecamonica.

ritiro

Francesca Zani

C

ontinua e si riconferma per il terzo anno consecutivo, dal 11 al 29 luglio 2017, il sodalizio tra l’U.C. Sampdoria ed il Comprensorio Pontedilegno-Tonale. Rimasta particolarmente colpita dall’accoglienza e dai servizi messi a disposizione dal centro sportivo di Temù, la Società blucerchiata ha scelto per il precampionato 2017/2018, non solo di ritornare, ma di prolungare di qualche giorno rispetto alle ultime due stagioni la permanenza in Alta Vallecamonica. A quota 1.200 metri, circondati da vette imponenti, i ragazzi di mister Giampaolo hanno goduto appieno del perfetto clima montano del periodo. Anche quest’anno il ritiro estivo ha rappresentato un momento di grande convivialità tra i calciatori blucerchiati e i tifosi. Tra i momenti più significativi, sabato 15 luglio, dopo l’amichevole con il Sellero Novelle, è andata in scena la “Notte Blucerchiata” in Piazza Pellegrinaggio in Adamello di Temù. Sostenitori doriani ed appassionati hanno preso par-

24

www.adamellomagazine.it

te ad un’incredibile serata di sport, musica e cultura, arricchita dall’intervento di una rappresentanza della squadra. Il 22 luglio 2017 alle ore 21.30 si terrà invece la presentazione della rosa al gran completo in piazza XXVII Settembre a Ponte di Legno. Il campo sportivo di Temù, realizzato nel 2011, rappresenta la volontà del Comprensorio PontedilegnoTonale di completare un’offerta turistica molto ricca e diversificata, puntando su squadre di alto livello che possono portare l’attenzione sulla montagna estiva, aprendo così nuove prospettive per il turismo montano. Prima della Sampdoria, il campo sportivo di Temù ha ospitato anche il Brescia, il Palermo, il Perugia e la Primavera del Milan. Il sindaco di Temù Roberto Menici esprime ancora una volta la soddisfazione per la conferma del ritiro, resa possibile dalla sinergia tra i comuni di Temù e di Ponte di Legno, l’Unione dei Comuni dell’Alta Vallecamonica, il Consorzio Adamello Ski Pontedilegno-Tonale e la Comunità montana ed il B.I.M. di Vallecamonica.


CAMPIONATO ITALIANO di Trial Outdoor Un

folto pubblico ha assistito

alle spettacolari

acrobazie degli atleti.

Francesca Zani - foto Tiziano Coatti

L

’Alta Valle Camonica ha ospitato nel primo weekend di Luglio la quarta tappa del Campionato Italiano di Trial, grazie all’organizzazione e all’intenso lavoro del Motoclub Dynamic Trial di Darfo Boario Terme, che dopo due anni riporta a Temù un’importante esibizione a livello nazionale. Quasi 120 piloti, tra Senior e Juniores, si sono affrontati nelle 10 prove, tutte molto spettacolari, dislocate in varie zone della località: il paddock e alcune prove sono stati disposti alla partenza della seggiovia Temù- Roccolo Ventura, per dare la possibilità agli atleti di spostarsi usando le piste da sci. La manifestazione è iniziata Venerdì 30 giugno con un aperitivo di benvenuto a base di prodotti tipici in Piazza Pellegrinaggio in Adamello.

Addetti ai lavori, atleti e pubblico hanno poi potuto visionare le 10 prove nella giornta di Sabato, mentre la gara si è svolta Domenica 2 luglio: i concorrenti hanno affrontato ben tre volte tutte le prove mentre i ragazzi delle categorie Juniores sono stati impegnati in sei prove di diversa difficoltà. Un folto pubblico ha assistito alle spettacolari acrobazie degli atleti di punta: Matteo Grattarola, Luca Petrella e lo spagnolo Francesc Moret. Cinque anche le ragazze in gara: conquista il gradino più alto del podio Sara Trentini su Beta del Team Off road Park da Alex Brancati mentre terza si piazza Martina Gallieni. La giornata si è conclusa con le premiazioni delle varie categorie nel tardo pomeriggio, con l’augurio di potersi ritrovare per una manifestazione di così alto livello. www.adamellomagazine.it

25


ESTATE TEMUNESE Save the date

TEMÙ SUMMER BEACH

Sabato 12 - Domenica 13 Agosto 2017 c/o partenza Seggiovia Roccolo Ventura ore 10:00 “Bimbo Day” ore 17:00 aperitivo con “Anda Tropicale”

26

www.adamellomagazine.it

NOTTE ROSA

Lunedì 14 Agosto 2017 Centro storico dalle ore 16:00 Musica live, mercatini ed animazione


info e costi su scuolascipontedilegno.com/summer

TM

PONTE DI LEGN O

Ponte di Legno, corso Milano 36 - tel. 0364 900 302

www.adamellomagazine.it

27


segheria

LEGNO VIVO ALTA VALLE Srl LEGNO VIVO Srl è la nuova realtà dell’Alta dell'Alta Vallecamonica creata per sviluppare e valorizzare al meglio una delle principali risorse di cui cui ilil nostro nostro territorio è ricco: il legname. di Grazie ai nostri macchinari tecnici, creiamo manufatti ed opere per l’arredo l'arredo urbano e per l’edilizia, l'edilizia, sempre con il massimo rispetto per l’ambiente. l'ambiente.

28

www.adamellomagazine.it

LEGNO VIVO ALTA VALLE Srl Località Saletti, 1 25050 Stadolina di Vione (BS) Tel. 0364 94114 | Fax 0364 94203 Tel. legnovivoaltavallesrl1@legalmail.it


photo Andrea Dripisi

Dal Comune di Vione

29

www.adamellomagazine.it www.adamellomagazine.it

25


photo Luigi Sterli

NUOVE SALE ESPOSITIVE

al Museo Etnografico ‘L Zuf La

Museo “‘L Zuf”, Marino Tognali e da lui

civiltà contadina è ben rappresentata nel

Maestro Dino sua scomparsa.

voluto e curato dal diretto fino alla Concetta Riva

O

ra il museo ha assunto la denominazione “Museo Etnografico ‘L Zuf - Dino Marino Tognali” ed è situato nello stabile già scuole elementari di Vione in Via Dottor Italo Tognali 1. In una società totalmente diversa da quella dei nostri padri e nonni è importante avere delle testimonianze di come si svolgeva la vita nei nostri paesi, popolati perlopiù da pastori e contadini. Avere un museo che raccoglie gli attrezzi più svariati riguardanti sia il lavoro dei campi, sia quello svolto all’interno di appositi locali per la realizzazione delle attività artigiane, diventa una testimonianza importante ed interessante al tempo stesso. Dopo aver allestito due anni fa i locali rappresentanti la religiosità popolare e la scuola, abbiamo riallestito la cucina di una volta, con relativo forno del pane. Il lavoro è il risultato della collaborazione di volontari che si sono adoperati per il completamento delle sale espositive. Entrando in questi locali, la mente è tornata a quando bambina rimanevo incantata nel vedere nonne e zie infornare quel profumato impasto che diventava poi pane fragrante; come non ricordare quelle

30

www.adamellomagazine.it

buonissime focaccine ,“le plate”, fatte per la gioia di noi bambini! Non mancano nella “nuova” cucina il focolare, la fornella, il lavandino di pietra e vari utensili che usavano le nostre nonne. Il prossimo compito sarà quello di riorganizzare, a tema, le tante cose che il nostro museo contiene; descriverne brevemente l’utilizzo, sia in italiano, sia nel nostro dialetto. Il dialetto è parte importante e fondamentale nella cultura contadina. Il museo è visitato anche da scolaresche ed è entusiasmante vedere quanta attenzione e curiosità ci siano nei giovani ospiti; tutto ciò è di sprone per continuare a fare sempre meglio. Questa ricchezza culturale non deve andare perduta, ma valorizzata e conservata. Il museo è visitabile nei mesi di Luglio e Agosto tutti i giorni dalle ore 17 alle 19, negli altri periodi dell’anno su prenotazione contattando il numero 349 71 81 699. L’entrata è libera. Da non perdere l’evento “AperiMuseo” il 17 Agosto dalle ore 18, con possibilità di visita guidata.


UNA SEDE RINNOVATA

per il Gruppo Alpini di Canè

photo Luigi Sterli

Gruppo Alpini di Canè

I

l Gruppo Alpini di Canè, con grande piacere e soddisfazione, può dichiarare di avere terminato in tempi ristretti la ristrutturazione della propria sede sita nel fabbricato delle ex scuole elementari di Canè. Con una veduta mozzafiato sul gruppo dell’Adamello, la sede è composta da un atrio a piano terra, una bellissima scala in granito dell’Adamello che porta al primo piano dove, si trova una stanza adibita a circolo ricreativo e una sala riunioni per i suoi Alpini. La ristrutturazione è iniziata nella seconda metà di Gennaio ed è stata terminata nei primi giorni di Aprile. I lavori sono stati fatti volontariamente dagli Alpini e amici degli Alpini di Canè, che hanno lavorato intensamente e professionalmente. A tutti loro va un do-

veroso ringraziamento. Un particolare riconoscimento va all’amministrazione comunale di Vione guidata dal sindaco Mauro Testini, per averci concesso l’uso gratuito della sede. Siamo sicuri che il gruppo Alpini di Canè oltre che permettere a chi lo vorrà di trascorrere dei momenti conviviali e sereni al circolo, saprà trasmettere alle generazioni future, quegli importanti valori di solidarietà, generosità, dovere e impegno che contraddistinguono da sempre il grande cuore Alpino. L’inaugurazione ufficiale è programmata per Settembre. La nuova sede non è un punto d’arrivo ma un punto di partenza, con nuovo slancio verso nuovi traguardi!! Viva gli Alpini!! Viva l’Italia!! www.adamellomagazine.it

31


Un rifugio di relax e pace nel centro del paese Splendida realizzazione immobiliare nel cuore di Ponte di Legno. Tutti gli appartamenti sono realizzati con finiture di pregio e dotati di posti auto che rappresentano una vera rarità per tutti gli immobili in centro.

www.suitechalet.it

Posizione centrale Esclusivi posti auto in proprietà Finiture di pregio In pronta consegna Classe energetica in fase di definizione Vicolo Alpi 9, Ponte di Legno (BS)

PR

OM

E S T OZION 201ATE E 7

Contatta l’ufficio vendite per scoprire la promozione dell’estate +39 392 051 5300

rusconi.marco@heraimmobili.com

Soluzione quadrilocale

Bilocale al piano terra 49mq appartmento | 18mq area esterna

Attico con ampia vista sulle piste da sci 85mq appartmento | 3mq area esterna

Ampio quadrilocale al primo piano 115mq appartmento | 9mq balcone

90

Soluzione trilocale

80 210

area esterna

210

Soluzione bilocale

8 bagno

80

soggiorno/cottura 80

210

camera 1

camera camera 2

80

0

21

bagno

80

210

210

90

80

disimpegno 80 210

210

4

80 210

soggiorno/cottura

210

camera 3

80

210

antibagno

bagno

TAV. n°

QUADRILOCALE n°8 - Pianta arredata - Piano Primo Indirizzo:

8

TAV. n°

4

vicolo Alpi n° 9, Ponte di Legno (BS)

Altre soluzioni su www.suitechalet.it

TRILOCALE n°4 - Pianta arredata - Piano Terra

Scala 1:50

Indirizzo: vicolo Alpi n° 9, Ponte di Legno (BS) Scala 1:50

Per visitare gli appartamenti e per maggiori informazioni: © H-Agency Srl via Conservatorio, 15 20122 - Milano (MI) - Italy + 39 02 78 06 04 agency@heraimmobili.com

Per conoscere al meglio il progetto “Suite Chalet”, per scoprire gli eventi in programma o per prenotare una visita con il nostro Sales Agent a Ponte di Legno, visita il sito web: www.suitechalet.it

+39 392 051 53 00 +39 02 78 06 04

rusconi.marco@heraimmobili.com


© photo Davide Ferrari - Località Le Cascatelle

Dal Comune di Vezza d’Oglio


© photo davideripamontistudio.com

VEZZA D’OGLIO tra presente e futuro

La collaborazione tra enti e popolazione è la chiave per affrontare

le sfide future potenziando i servizi complementari alle offerte principali. Paolo Gregorini

V

ezza d’Oglio è un incantevole paese della Valle Camonica situato a 1080 metri s.l.m. tra il parco dello Stelvio e il parco dell’Adamello facente parte dell’unione dei comuni dell’alta valle. La produttività del paese è sostenuta sia dalle attività industriali e agricole inserite nel territorio, sia dal turismo, fondamentale settore economico; contemporaneamente essi garantiscono fonte di reddito e lavoro ma non sono ancora sufficienti ad evitare lo spopolamento e la migrazione dei giovani. A seguito della concorrenza di località limitrofe e non, più che indirizzarsi su una crescita quantitativa, occorre puntare su uno sviluppo qualitativo, offrendo servizi differenti e innovativi, e valorizzando con un’offerta di livello le risorse e i servizi del territorio a lungo periodo. Puntare sull’aspetto naturalistico garantirà nuova linfa vitale al paese, non dimentichiamoci che il turismo stesso esiste grazie ai paesaggi e agli ambienti incontaminati che abbiamo la fortuna di avere.  Nostra priorità è la valorizzazione del suolo e delle valli annesse; il fondo valle con la sua pista ciclabile, a cui si potrebbe affiancare un noleggio di e-bike favorendo e promuovendo una mobilità dolce e che garantirebbe uno

34

www.adamellomagazine.it

spostamento in tutto il comprensorio dell’alta valle incentivando un turismo sempre più green nel rispetto e nella salvaguardia dell’ambiente; l’ampliamento del parco giochi, si ipotizza la creazione di una struttura di arrampicata esterna, di uno skate park e di reti elastiche; l’espansione dell’ Adamello Adventure con nuovi percorsi più adrenalinici. La Val Grande e la Val Paghera col sostegno dei due parchi trarranno vantaggio dal ripristino dei sentieri, dalla riqualificazione del Saverio Occhi, oggi bivacco pronto a divenire un rifugio, e dalla valorizzazione di aree-museo didattiche contenenti reperti sulla guerra, per mantenere un filo conduttore con la storia. Si provvederà inoltre a ottimizzare i tracciati da eseguire con le caspole e arricchire le programmazioni di escursioni guidate per vivere in prima persona il bramito dei cervi, coinvolgendo anche gruppi scolastici.  Augurandoci che enti di un certo livello, vedi Adamello Ski, operino su tutti i comuni dell’unione e non focalizzino l’attenzione solo su alcuni di essi o singole attività; e favorendo agli operatori locali un’apertura mentale al cambiamento in modo da poter reinterpretare e aggiornare l offerta. 


© photo Emanuele Gregorini

VEZZA TRIATHLON Daniela Longhi

Eravamo quattro amici al bar…” non volevano cambiare il mondo ma creare l’Evento! Davanti ad un aperitivo la nasce la volontà di offrire in calendario una manifestazione sportiva che inviti i bambini ad apprezzare a riconoscere per poi coltivare il divertimento che il nostro territorio montano ci permette di vivere. Giocare nelle strade, nei prati, tra i boschi di corsa in bicicletta, arrampicarsi sugli alberi, sopra i muretti. La qualità di vita che il turista cerca soggiornando in AltaValle. L’idea prende forma rivolgendo l’attenzione alla fascia di età dai 4 ai 14 anni autoctoni e villeggianti. Inventiamo per loro un percorso e invitiamoli a faticare, a competere e divertirsi. Così nasce la VEZZATRIATHLON, quattro categorie per piccoli protagonisti che indossano determinati la maglietta della competizione. Partenze scaglionate lungo un primo tratto podistico per raggiungere poi il punto di cambio, cavalcare la bicicletta, infilarsi velocemente il casco e pedalare ancora duramente attraverso la ciclabile e oltre, assistiti da volontari e spettatori che tifano alleviando sudore e fatica. Quattro percorsi diversi, una struttura

d’arrampicata che si rivela un successo completa la terza prova. Comitato Associazione Triathlon for Kids fondato, concretizza e si mette al lavoro. Incontri, riunioni, ruoli e incarichi da definire. Percorsi da tracciare, testare per poi segnare. Organizzazione logistica, punti di cambio, arrivi. Montaggio struttura d’arrampicata, adempimenti burocratici. Non meno importante reperire risorse finanziarie, contributi, sponsor. Debutta la prima edizione nell’agosto del 2014 un successo: una giornata all’insegna dello sport valorizzando l’educazione, l’amicizia la condivisione prima della competizione. La gara termina nell’accogliente piazza del paese appositamente allestita, animata da musica, danze, cibo bevande, premi per tutti. Nell’edizione successiva si conferma la formula vincente dell’evento: il numero di iscritti triplica, l’interesse degli sponsor e l’appoggio dell’Amministrazione comunale permettono un tono ancora più solenne alla manifestazione che entra in calendario come Evento Top. VEZZA TRIATHLON è attesa e pronta per camminare da sé, per essere replicata annunciata la quarta edizione. www.adamellomagazine.it

35


NUOVA VITA per Villa Quies

Da pochi giorni si sono conclusi i lavori di ristrutturazione e riqualificazione del fabbricato comunale

“Villa Quies”.

Ester Bonavetti

L

’edificio, destinato a struttura ricettiva non alberghiera in particolare rivolto all’accoglienza di soggiorni organizzati da parrocchie, associazioni varie etc., necessitava da tempo di interventi di restauro. E’ stato realizzato un ampliamento che ha interessato tutti i piani del fabbricato, in corrispondenza del balcone, dove è stato collocato l’ascensore; la distribuzione interna dei vani è stata modificata e resa più funzionale, realizzando servizi igienici esclusivi per ogni camera; ogni piano è stato dotato di un servizio idoneo ad ospitare persone disabili. Complessivamente la struttura conta circa 50 posti letto. E’ stato realizzato un isolamento a cappotto, che in aggiunta all’isolamento del tetto e alla sostituzione di tutti i serramenti andrà ad abbassare notevolmente la dispersione termica dell’edificio.

36

www.adamellomagazine.it

Sono stati completamente rimessi a nuovo l’impianto elettrico e l’impianto sanitario e di riscaldamento. L’opera è costata complessivamente circa 600.000 Euro finanziati totalmente dal Comune di Vezza d’Oglio; dalla spesa totale Euro 125.000 sono stati riconosciuti alla ditta che si è aggiudicata la gara d’appalto con la permuta di un altro immobile di proprietà del comune. A valere su questo intervento, a fine lavori, l’Ente riceverà un contributo dal conto termico di circa 85.000 Euro. Questa operazione ha come obiettivo una gestione razionale del patrimonio comunale: un immobile, prima quasi inutilizzato, è stato riqualificato e messo a reddito. L’Amministrazione ha infatti già stipulato dei contratti di locazione con due realtà che consentiranno al Comune di rientrare nei prossimi anni della spesa sostenuta per la riqualificazione.


Maria Grazia Cucinotta con Alberto Gazzoli di Ottica Gazzoli

“Per la mia vista scelgo il meglio� Occhiali - Lenti a contatto Esame della vista Mappatura corneale Ortokeratologia lenti notturne Applicazione lenti per cheratocono

OTTICA GAZZOLI

Via Marconi, 238/A - Edolo Tel. 0364 72461


Dal Comune di Incudine

www.adamellomagazine.it

39


TRA MONUMENTI La natura svolge il suo lavoro instancabilmente, giorno dopo giorno, modifica, crea, distrugge. Elisabetta Guizzardi

N

elle nostre vallate, nei nostri paesi di montagna, si scoprono quotidianamente piccoli, grandi tesori, monumenti che hanno accompagnato i passi dei nostri antenati e accompagneranno i nostri, custodi millenari della nostra cultura. Si può alzare lo sguardo e ammirare le montagne che incorniciano i nostri paesaggi o incontrare, vivendo un momento ricco di emozione, qualcosa di non convenzionale. Ci avviciniamo passo dopo passo, lungo il sentiero, ad un fragore lontano. La vegetazione di latifoglie ci circonda, sassi e rametti scricchiolano sotto gli scarponi. Incontriamo un torrente, ci siamo quasi, inizia la risalita a fianco del corso d’acqua. Eccola! La cascata di Davenino, un’atmosfera di pace ci pervade, ogni volta come la prima. L’acqua vaporizzata nella caduta ci sfiora la pelle ed incantati non parliamo per un attimo, in contemplazione di questo luogo che sembra incantato. In passato questo luogo era molto curato, vista anche la presenza del complesso fortificato di Davenino che durante la prima guerra mondiale costituiva la terza delle linee arretrate del fronte e faceva parte dello “Sbarramento del Mortirolo”. Purtroppo poi è stato abbandonato per qualche anno, lasciando avanzare la vegetazione che ha occultato, in parte, questi tesori. Fortunatamente però, l’anno scorso, è stato preso in cura da dei cacciatori volontari del luogo e dei paesi vicini. Impegnati con attrezzi da lavoro e costanza hanno ripulito e reso vivibile la zona tra le trincee e la cascata, riaprendo la vecchia mulattiera che era ormai impraticabile e riportando alla luce queste enormi ricchezze presenti sul nostro territorio. Nel corso di questi mesi ultimeranno il loro progetto, pulendo il sentiero nella sua interezza, da cui si potrà giungere fino al Pianaccio (Quota 2180m). Questo potrebbe essere un suggestivo punto di partenza per una emozionante passeggiata lungo il versante solivo di Incudine: una sorprendente cascata contornata dalle trincee del primo conflitto mondiale per poi arrivare in quota e poter ammirare un fantastico panorama immersi nella natura.

40

www.adamellomagazine.it

storici e naturali


TRADIZIONE in alta quota

Da tempo immemore, per gli incudinesi, il culto di S.Vito e S.Anna e le feste tradizionali a loro dedicate ricoprono Elisabetta Guizzardi

L

un ruolo molto importante.

a storia popolare narra che inizialmente venne edificata una piccola Santella completamente in sassi posati a secco, una valanga però la travolse durante l’inverno, distruggendola. Vi fu un secondo tentativo di costruzione di un piccolo edificio situato in un luogo che sembrava più sicuro ma, sempre secondo la leggenda, i Santi volevano aiutare i paesani a costruire una chiesa più grande e solida: per volere dei due si staccò dalla montagna il “Vendüral”, una enorme frana di sassi e sabbia, impiegati poi per la costruzione. Grazie a questo evento fu eretta la chiesa che oggi conosciamo. Le leggende poi dicono che il povero S.Vito si sentisse solo lassù tra i larici e le monumentali rocce a quota 1887 m allora gli incudinesi portarono, affinchè gli tenesse compagnia, la materna S.Anna. La gente di Incudine aveva risalito la montagna portando a spalle le due statue dei Santi, tutt’ora presenti nel santuario: gli uomini portarono la statua di S.Vito mentre le donne, successivamente, portarono quella di Sant’Anna. Lungo i

rigidi inverni e le piacevoli estati i due si sono ormai stabiliti sulle montagne di Incudine da tempo, vegliando su chi frequenta quei boschi e chi ne invoca l’aiuto. Uno dei più grandi miti attribuiti a questi Santi sono le grazie che hanno compiuto per intercessione aiutando moltissime persone, salvandone addirittura la vita. Per questo motivo da secoli la gente sale a piedi dal paese di Incudine o dai paesi vicini per chiedere una grazia o semplicemente per devozione. Aggirandosi tra quei boschi e quei prati, sembra di sentire la forza e il credo di quella gente, si percepiscono emozioni e speranze. È il concetto del divino unito alla natura che rende unico questo luogo, ricco di storia e leggende. Anno dopo anno, sempre meno persone risalgono a piedi la montagna. Un passo in controtendenza lo farà però Don Dassa, il sacerdote camminatore, con fedeli e semplici appassionati di escursioni. Il giorno della festa di Sant’Anna (celebrata quest’anno il 29 Luglio) partirà a piedi dal paese di Incudine per compiere la antica via percorsa dai nostri antenati per secoli. www.adamellomagazine.it

41


IoCerco è il nuovo sistema di compravendita per ottenere quello che cerchi al prezzo piÚ conveniente. In pochi tap puoi metterti in contatto con migliaia di persone per vendere e comprare in modo semplice direttamente dal tuo smartphone. Vai su www.IoCerco.online e...

42

www.adamellomagazine.it


Dal Comune di Monno

www.adamellomagazine.it

43


CENTENARIO DELLA NASCITA

di Don Giovanni Antonioli UN UOMO DI MONNO, UN PRETE DI TUTTI

Marco Lazzarini

M

onsignor Giovanni Antonioli, o semplicemente don Giovanni come con la sua innata modestia preferiva essere chiamato, nacque a Monno il 6 febbraio 1917, in via Portici n. 1, agli atti antica via Fontana, 91. Dall’anno scolastico 1929/30 frequentò gli studi ginnasiali (attuale scuola media), prima a Capo di Ponte e, successivamente, al Seminario Vescovile di San Cristo in Brescia. Nell’anno 1934 si iscrisse al Seminario Sant’Angelo. Il 21 giugno di quell’anno ricevette la veste clericale. Fu ordinato sacerdote dal Vescovo Monsignore Tredici sabato 7 giugno 1941. Il giorno successivo celebrò nel suo paese natale la sua prima Santa Messa, alla presenza dell’Eminentissimo Monsignore Cavezzali che trascorreva le vacanze estive proprio a Monno. Venne quindi inviato a Ponte di Legno nel ruolo di Rettore: lì ebbe occasione di incontrare il futuro papa Paolo VI che era già Sostituto alla Segreteria di Stato e frequentava la cittadina dalignese. Vi fu pure un incontro a Roma il 23 settembre 1970. Si impegnò attivamente durante la guerra civile e di resistenza per pacificare le parti e salvaguardare le popola-

44

www.adamellomagazine.it

zioni, con profondo spirito di carità. Il 21 giugno 1946 assunse l’incarico di parroco a Pezzo; memorabile, in quell’occasione, fu la definizione che diede di sé stesso dopo la designazione: “inadatto per essere impiegato nella costruzione di mobili di pregio, mi sento come quel pezzo di legno che viene infilato sotto i mobili per renderli stabili …”. Nel settembre del 1947 fu nominato parroco di Ponte di Legno, mantenendo ininterrottamente la funzione fino all’anno 1979, allorché si ritirò a Esine per ragioni di salute, essendo stato colpito da una grave malattia invalidante sin dal 1970. A Esine, dal 1979 al 1992, fu Rettore di Santa Maria. Un’amicizia importante e feconda, dal punto di vista sia spirituale che culturale, si instaurò fin dal 1952 fra don Giovanni e Padre Stanislao Breton, professore alla Sorbona e docente di metafisica all’Istituto Cattolico di Parigi. Si conobbero a Ponte di Legno. Don Giovanni ha pubblicato molti articoli e saggi, a partire da note che troviamo nei bollettini parrocchiali prima di Pezzo e poi di Ponte di Legno. Va però precisato che il concetto del dolore, legato a quello della malattia, diventerà tema fondamentale della sua vasta produzione


letteraria che consta di libri quali “Uomo tra gli uomini” (1966), “Un po’ di legna per il fuoco della Fede e dell’Amore”, “Il mio servizio nella Chiesa” (ristampati nel 1995), ma soprattutto dopo il fatidico 1970 “Mestiere, ministero, mistero” (1977), “L’ospite più strano” (1983), “Sentieri della legna” (1984), “Trattenimenti con Dio” (1985) e “Il mio prossimo e il mio paradiso” (1986). Nell’anno 1980 ricevette dal Papa San Giovanni Paolo II il titolo di Monsignore, Cappellano d’Onore di Sua Santità. Morirà a Esine il giorno 12 dicembre 1992. Fra i monnesi ancora nitidi sono i ricordi di tutte le volte in cui don Giovanni veniva a trovare la sua amata comunità, specialmente in occasione della “festa dei pastorelli” in Mortirolo (25 luglio, in occasione della ricorrenza di san Giacomo) che si tiene a Monno a partire dall’anno 1956, su iniziativa del compianto don Giuseppe Figaroli, per omaggiare i bambini delle famiglie che, durante la stagione estiva, alloggiavano a Mortirolo col loro bestiame. In tali occasioni, dal 1956 al 1991, don Giovanni non mancò di partecipare alla Santa Messa, impartendo consigli di vita cristiana, con le sue profonde e simpatiche omelie in dialetto monnese. In occasione della ricorrenza del centenario dalla sua nascita, per ricordare ed onorare la figura sacerdotale ed umana di don Giovanni, l’amministrazione comunale e le realtà associative locali, hanno previsto alcune semplici ma significative iniziative. Nel consueto calendario augurale, che ogni anno, in occasione delle festività natalizie, comune e locale biblioteca

offrono alle famiglie della comunità di Monno, accanto ai bozzetti artistici dell’artista monnese Fabio Passeri, sono stati quest’anno inserite alcune citazioni a tema tratte dalle opere di don Giovanni. Inoltre martedì 3 gennaio 2017, su suggestione di don Dassa, è stata organizzata dall’Associazione Fiamme Verdi di Brescia con il patrocinio della locale amministrazione comunale e dell’Ecomuseo della Resistenza in Mortirolo, una fiaccolata dalla piazza di Monno alla chiesetta di San Giacomo in Mortirolo, dove è stata celebrata una funzione eucaristica che ha rievocato la messa di Natale che don Giovanni lì tenne nella notte del Natale del 1944 per portare conforto cristiano ai numerosi combattenti arroccati su quelle montagne. Durante la funzione, in un’atmosfera suggestiva e intrisa di spiritualità, sono stati letti passi significativi di don Giovanni. Vi è stata una forte presenza sia di monnesi che di esterni alla comunità. Infine, venerdì 11 agosto 2017 alle ore 20.30, presso la chiesa parrocchiale di Monno, verrà presentato il nuovo libro del noto giornalista bresciano Luciano Costa “IL PRETE DI TUTTI - Parole e pensieri per ricordare don Giovanni Antonioli”, con la presenza dell’autore, delle autorità locali, del vescovo di Palestrina (Roma) Monsignor Domenico Sigalini e del Rettore del Seminario diocesano monsignor Gabriele Filippini. Seguirà un concerto di pianoforte del maestro Gerardo Chimini. Siamo certi che Don Giovanni, dal Paradiso, ironizzerà per queste iniziative in suo onore con la sua proverbiale espressione “si vede che hanno buon tempo”, come semplicemente rispose dopo la sua nomina a Monsignore. www.adamellomagazine.it

45


Dal Comune di Vermiglio

www.adamellomagazine.it

47


QUANDO I PROFUGHI eravamo noi

ESATTAMENTE CENT’ANNI FA, NEL SETTEMBRE DEL 1917, SI CONCLUDEVA LA TRISTE ESPERIENZA DEL SOGGIORNO DEI PROFUGHI DI VERMIGLIO NEL LAGER DI MITTERNDORF, VICINO A VIENNA.

Felice Longhi

P

artiti coercitivamente alla fine di agosto del 1915 a causa della forte vicinanza del paese con le prime linee del fronte del Tonale interessate dai combattimenti, per i civili vermigliani l’odissea non era comunque ancora conclusa. Se molto è stato scritto a proposito della vita nel campo profughi di Mitterndorf (ad esempio ed esaustivamente: D. Leoni, C. Zadra, La citta di legno, Rovereto 1995), al contrario poco si conosce di quel rientro scaglionato in terra trentina, ancora in pieno svolgimento della guerra, causa le deprimenti ed insostenibili condizioni di vita nel baraken-lager. Oltre al fatto di essere stati divisi e assegnati a vari Comuni della Val di Non e della Bassa Val di Sole, poco altro sappiamo di quella diaspora vermigliana. Una piccola ricerca presso l’archivio storico del comune di Brez (Alta Val di Non) ha permesso di fare un po’ di luce. I vermigliani qui alloggiati furono 42, appartenenti a sette diverse famiglie: l’ordine di preparare loro un “quartiere” (ovvero un alloggio) fu imposto dal Capitanato di Cles con ordinanza datata 15 settembre 1917. I profughi godono di un sussidio giornaliero variabile (quantificabile approssimativamente ad una cifra oscillante tra gli odierni 5-10 euro) che viene erogato a cadenza piuttosto irregolare. I profughi non sono esenti dal pagamento della tassa comunale per la legna da ardere e riman-

48

www.adamellomagazine.it

gono a Brez fino al 1920 (Vermiglio era in fase di ricostruzione). Questo è quanto dicono le carte. Ma la vita sociale? L’accoglienza dei locali? L’atteggiamento? Purtroppo non lo sapremo mai…ma forse per capire quella situazione di emergenza profughi è sufficiente leggere i giornali odierni. L’Amministrazione Comunale di Vermiglio organizza dal 2015 una rievocazione storica di questa vicenda, al fine di tenere viva la memoria della pagina più brutta della storia di Vermiglio. Quest’anno è prevista per il giorno 25 agosto.


-BEH, CHE FENTE? (BEH, CHE FACCIAMO?) -NEN EN TEL VÒLT A BEVE EN BICER!

I VÒLTI di Somacort

(ANDIAMO IN CANTINA A BERE UN BICCHIERE!)

Q

Felice Longhi

uante volte saranno risuonate queste frasi tra i vicoli di Somacort (il nucleo più antico della frazione di Fraviano di Vermiglio)? Tante, tantissime! Ma la tradizione di una visita in cantina tra amici è ancora radicata tra la gente di Vermiglio. L’occasione è sempre buona: che sia un semplice aperitivo prima di cena, alla quale si arriva poi sempre e comunque in ritardo, oppure una e vera propria serata o, ancora, per quello della staffa, quando i locali pubblici hanno ormai abbassato le serrande. Il rito è molto semplice e oltre al vino, prevede l’immancabile assaggio dei salumi, preferibilmente confezionati dal proprietario di turno, e dei formaggi presenti a stagionare. Inutile rimarcare il clima e l’atmosfera di convivialità che si viene a creare e che spesso sfocia nel canto. Un rito che ha comunque un sapore antico che rimanda ad un passato non così poi remoto, quando il vòlt, l’avvolto, in un’economia di sussistenza (o sopravvivenza?) rappresentava il magazzino viveri della famiglia (si stivavano le patate, le rape, le granaglie, gli insaccati, i formaggi, eventuali confetture, il vino) e la quantità di questi suggerivano la qualità della vita dei proprietari. Da molti anni questo rito si è trasformato in un’occasione di festa a Vermiglio, e i vòlti di Somacort si aprono ad un più vasto pubblico offrendo specialità enogastronomiche e tipicità locali. Il tutto curato dalle varie associazioni di Vermiglio. Provare per credere: l’appuntamento è fissato per l’11 agosto prossimo. www.adamellomagazine.it

49


Dal Comune di Ossana

OMAGGIO a Jacopo Aconcio

VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEL RINASCIMENTO DELLA VAL DI SOLE

Laura Marinelli

Castello San Michele OSSANA

Omaggio a

Jacopo Aconcio SOLANDRO E COSMOPOLITA

Jacopo Aconcio

A

Ossana intorno al 1520 naque Jacopo Aconcio, ingegnere, filosofo della scienza e fautore della tolleranza religiosa (attuale allora come oggi). Durante gli anni inquieti della Riforma e della Controriforma, attraversò l’Europa alla ricerca di libertà intellettuale e di applicazione del suo sapere tecnico. Tra le sue maggiori opere ricordiamo “Gli stratagemma di Satana” e “De Metodo”. Morì a Londra nel 1567. Ossana e il suo Castello vi invitano dall’8 Luglio all’8 Ottobre 2017 per una ricca stagione culturale dedicata al grande filosofo e ingegnere trentino. Uno spettacolo teatrale, un cortometraggio, un concorso di sculture, un convegno, mostre d’arte e un ricco programma di musica medioevale e rinascimentale, per omaggiare una figura controcorrente.

Ossana 1520 (?)-Londra 1567

VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEL RINASCIMENTO DELLA VAL DI SOLE Programma 2017

50

www.adamellomagazine.it

Scopri tutto il programma su: www.valdisole.net/IT/omaggio-jacopo-aconcio


BOSCODERNIGA il vivaio delle esperienze

B

oscoDerniga, il vivaio delle esperienze, è un giardino nel bosco che riproduce la varietà e la biodiversità del Trentino e che permette al visitatore di interagire con la natura a tutto tondo. Il giardino è sempre aperto e l’ingresso è gratuito.

“Il Menù delle esperienze di BoscoDerniga”, è un ricco programma di laboratori creativi e divulgazione scientifica per tutta la famiglia previsto per l’estate 2017. Le attività si svolgono dal 3 luglio al 9 settembre e sono prenotabili presso gli uffici turistici della zona, quota di partecipazione 5€.

IL REGNO dei bambini

Giovedì 27 luglio ore 17.45 Fucine Teatro comunale FIABE MOBILI A cura della Compagnia Barnaut Incontrarsi significa amalgamare due o più mondi, aprirsi alla storia dell’altro senza per questo rinunciare alla propria. Età consigliata: dai 3 anni. Entrata libera Giovedì 3 agosto ore 17.45 Fucine Teatro Comunale TRANSYLVANIA CIRCUS A cura di Teatro delle Dodici lune di Pisa Spettacolo di marionette e burattini. Età consigliata: dai 5 anni. Entrata libera

Giovedì 10 agosto ore 21 Ossana Castello S. Michele LA PRINCIPESSA RAPITA Di e con Giacomo Anderle e Alessio Kogoj. 60 minuti da vivere spericolatamente, tra armi, amori, gioia e immaginazione Entrata libera In caso di maltempo Teatro Comunale di Fucine

Tutti i giorni dal lunedì al venerdì ore 10.30 e 14.30 Ossana Bosco Derniga ALLA SCOPERTA DEL BOSCO E DEI SUOI ABITANTI Laboratori creativi e/o attività scientifiche 5 euro - prenotazione necessaria tel. 0463.751301

Sabato 5 agosto, Giovedì 24 agosto, Sabato 9 settembre ore 21 Tutti i mercoledì ore 14.30 Ossana Castello S. Michele Ossana Castello S. Michele SPETTACOLI DI GIOCOLEPICCOLI CAVALIERI Visita guidata, caccia al tesoro, labo- RIA MEDIEVALE In caso di maltempo teatro comuratori e merenda nale di Fucine 4 euro www.adamellomagazine.it

51


vivi un esperienza indimenticabile tra l azzurro del cielo e le vette innevate.

HELICOPTER TOUR NUOVA BASE ELIMAST AL PASSO DEL TONALE servizio di antincendio servizio protezione civile distacco valanghe trasporto passeggeri voli turistici

lavori aerei montaggi di precisione rifornimento rifugi trasporto carichi appesi elisoccorso INFO E PRENOTAZIONI TOUR

335.265341 - info@elimast.it www.elimast.it


© photo Mauro Mariotti

SULLE FUNIVIE ANCHE D’ESTATE

www.adamellomagazine.it

53


NEL CUORE DELLE ALPI, IL COMPRENSORIO PONTEDILEGNO-TONALE

è la outdoor destination a misura di biker

Vania Zampatti

U

n’invidiabile posizione strategica al centro delle Alpi, tra il Parco nazionale dello Stelvio ed il Parco dell’Adamello: qui, ai piedi del monte Adamello e della Presanella, si abbracciano la lombarda Valle Camonica e la trentina Val di Sole e danno vita al comprensorio Pontedilegno-Tonale. Dal punto di vista turistico, si tratta di un vero paradiso fatto di vette imponenti, fitti boschi di conifere, nevi perenni, torrenti spumeggianti e una natura incontaminata. Questi sono gli ingredienti che fanno del comprensorio Pontedilegno-Tonale la outdoor destination perfetta per chi desidera trascorrere una vacanza attiva “in quota”, soprattutto su due ruote. RESTA IN PISTA, L’ESTATE AVANZA A COLPI DI PEDALE Famoso a livello internazionale soprattutto per il carosello sciistico invernale, il comprensorio Pontedilegno-Tonale d’estate cambia pelle e diventa il luogo ideale per chi ama la bicicletta. Questo grazie alle numerose iniziative organizzate ad hoc per gli appassionati e ad una nuova rete di Bike Hotel certificati, dove i biker possono trovare servizi ad altissimo livello. Qui siamo nel cuore delle grandi salite del ciclismo, la scelta di attività ed escursioni è molto varia ed è in grado di soddisfare ogni tipologia di biker. Se la bici da corsa è il mezzo privilegiato per affrontare due tra i più famosi e difficili “Gran Premi della

54

www.adamellomagazine.it

Montagna” del ciclismo professionistico, ovvero i passi del Gavia e del Mortirolo, teatro di imprese leggendarie di campioni come Pantani e Contador, anche gli appassionati di Mountain Bike non si annoieranno sui 500 km di sentieri ricchi di natura e storia, che si snodano su antichi camminamenti della Prima Guerra Mondiale, divisi in tracciati di varia lunghezza e difficoltà. A disposizione c’è un Bike pass con validità da 1 giorno (€ 20), da 6 giorni (€ 80) oppure stagionale (€ 150). A Ponte di Legno c’è un Bike Park dove i più piccoli possono cimentarsi in salti, ostacoli, paraboliche e ponti basculanti; infine, a misura di famiglia, esiste una pista ciclabile che corre lungo il fiume Oglio, collegando Ponte di Legno a Edolo. UN NUOVO SITO, TUTTO DEDICATO ALLA BIKE Proprio per esprimere la forte vocazione di questo territorio per la bicicletta, proponiamo un sito web che si pone come il punto di riferimento per coloro che vogliono organizzare una vacanza nella Bike Resort Pontedilegno-Tonale: www.pontedilegnotonalebike.com. Il nuovo sito guida i biker tra le attività possibili, in base alle proprie attitudini e preferenze: Easy, MTB, Gravity e Road. La sezione EASY è quella per le famiglie e per chi si vuole avvicinare a questo sport. Comprende il Family Bike Park del Passo Tonale, dove anche i più piccoli possono vivere le emozioni del gravity, lo Skill Park di Ponte di Legno con il


campo pratica dove si possono migliorare le capacità di guida e di equilibrio su terreno sterrato, ma anche il mondo delle e-bike e le piste ciclabili: i 35 km della Val di Sole lungo il fiume Noce, oppure i 22 km da Ponte di Legno a Edolo lungo il fiume Oglio, con la possibilità di proseguire lungo la Ciclovia dell’Oglio per 280 km fino al fiume Po. La sezione MTB esplora i 500 km di tracciati dell’Adamello Bike Arena che si snodano all’interno del parco dello Stelvio e del Parco dell’Adamello, attraverso alpeggi e vestigia della prima Guerra mondiale, con la possibilità di scaricare le tracce GPS, ed i tracciati enduro in fase di realizzazione per i biker più avventurosi: trail tecnici che attraversano paesaggi mozzafiato. La sezione GRAVITY affronta piste e percorsi per gli amanti del downhill e dell’enduro ed il nuovo spettacolare Bike Park del Passo Tonale tracciato da Cristian Vender con il nuovissimo Flow Bike Park offre percorsi gravity adatti ai rider di ogni età ed allenamento. Infine ma non ultima la sezione ROAD, dedicata alle montagne rese famose dalle gesta dei grandi campioni del Giro d’Italia, con paesaggi mozzafiato e salite che sfidano e mettono a dura prova le capacità di ogni ciclista.

to, la ristorazione dedicata, il recupero, l’assistenza e la riparazione delle bike forniti da personale specializzato, i punti di ricarica e-bike e bike wash.

Un Bike pass permette di accedere con la bici ai seguenti impianti di risalita: • Seggiovia Roccolo Ventura (Temù) • Seggiovia Valbione (Ponte di Legno) • Seggiovia Corno d’Aola (Ponte di Legno) • Cabinovia Pontedilegno - Tonale • Seggiovia Valbiolo (Passo Tonale) E’ disponibile in tre versioni: giornaliero € 20, settimanale (6gg) € 80 e stagionale € 150. E’ possibile acquistare un bike pass Pomeridiano al prezzo di € 15, valido a partire dalle 13:00. GRATIS fino a 8 anni di età. Il Pass nelle formule Giornaliero e 6 Giorni è gratuito per i bambini nati dopo il 30 aprile 2009 accompagnati da un adulto, che ricevono il pass gratuito dello stesso tipo e della stessa durata di quello dell’adulto pagante. Gli impianti di risalita del nostro Bike Pass sono inoltre racchiusi nello Skirama Bike Pass, che comprende tutti gli impianti dello Skirama Dolomiti Adamello Brenta abilitati al trasporto delle bike: Pontedilegno-Tonale, Madonna di Campiglio, FolAnche l’ospitalità qui è bike friendly: i nostri 15 garida-Marilleva, Pinzolo, Pejo, Andalo Fai della Bike Hotel sono tutti certificati e garantiscono Paganella, Monte Bondone e Folgaria-Lavarone. E’ un’ospitalità a misura di biker. Si tratta di strutture disponibile nelle versioni da 1 giorno, 3 giorni e 6 che si sono dotate dei requisiti previsti da un rigido giorni consecutivi, prevede lo sconto per gli Junior disciplinare, quali per esempio una piccola officina e, anche in questo caso, la gratuità per i bambini per la manutenzione ordinaria, il deposito custodi- fino a 8 anni accompagnati da un adulto pagante. www.adamellomagazine.it

55


PREZZI SKIPASS STAGIONE INVERNALE 2017/2018 SKIPASS ADAMELLO SKIPASS SKI ADAMELLO SKI SKIPASS ADAMELLO SKI

MELLO SKI garantiscono Le tessere la libera ADAMELLO circolazione SKI garantiscono sugli impiantiladilibera Adamello circolazione Ski Pontedilegno-Tonale. sugli impianti di Adamello Lo skipass Ski Pontedilegno-Tonale. viene emesso solo su Lo k-card skipass (cauzione viene emesso e 5), fotografia solo suobbligatoria k-card (cauzio da ass is valid all over the ski area Adamello Skiall Pontedilegno-Tonale. Only onSki k-card (deposit e 5), fromOnly 9 days required. giorni. / The skipass is valid over the ski area Adamello Pontedilegno-Tonale. on photo k-cardis(deposit e 5), from 9 days photo is required. Le tessere ADAMELLO SKI garantiscono la libera circolazione sugli impianti di Adamello Ski Pontedilegno-Tonale. Lo skipass viene emesso solo su k-card (cauzione e 5), fotografia obbligatoria da 9 giorni. / The skipass is valid all over the ski area Adamello Ski Pontedilegno-Tonale. Only on k-card (deposit e 5), from 9 days photo is required.

.10.2017 AL 06.12.2017 DAL 28.10.2017 AL 06.12.2017 28.10.2017 06.12.2017 AL 01.05.2018 .04.2018 ALDAL 01.05.2018 DALAL09.04.2018

DAL 07.12.2017 AL 10.12.2017 DAL 07.12.2017 AL 10.12.201 07.12.2017 AL AL 10.12.2017 DALDAL 23.12.2017 07.01.2018 DAL 23.12.2017 AL 07.01.201 23.12.2017 AL AL 07.01.2018 DALDAL 03.02.2018 18.03.2018 DAL 03.02.2018 AL 18.03.201

DAL 09.04.2018 AL 01.05.2018

GIORNI ADULTO GIORNIBABY* ADULTO JUNIOR** BABY*

SENIOR*** BABY* JUNIOR**

DAL 03.02.2018 AL 18.03.2018

JUNIOR** SENIOR***

1e

e 136 16

ee e

16 24 36

ee e

24 16 34

e e

3424

2e

34 265

e

34 46 65

e

46 34 62

e

6246

3 e

4

e e

90

e

111

45 3

ee

e

ee e

45

62 90

57

ee e

ee e

e

77

e

123

77

e

e

45 86

e

62

105

111 7765

ee

e

e

92

6e

65 5 e 155

ee e

129 9276

ee e

123 65 108

e e

14792

7e

e 166 76 6

ee e

83 108 155

ee e

115 147 76

e e

158 108

8e

83177 7

ee e

90 115 166

ee e

123 158 83

e e

168 115

9

e

194

90 8

e

98

e

137

184

e

208

e

105

168 90

e

146

e

222

e

111

184 98

e

156

e

e e

11

98 9

ee ee

123 177 137 194

10 e 235 12e 105

ee

e 11 248 13e 111

ee e

e 12 260 14e 117

ee e

ee e

ee e

105 57

86

ee

10

e

e

57 4 e 129

e

e

62

5

e

SENIOR***

e

e

123

e

137

211

62 86

1

1

2

2

3

105

4

e

123

e

147

e e

198 e

34

GIORNIGIORNI ADULTO ADULTO

e

158 168 184 198

4

e

111 211 173

e e

156 236

e

211

129 166 235

ee e

180 117 223

e e

247 166

e

223

40 2 40

e

5656 79

e

e

119

e

158

119

e

e

e e

ee

61

e

79

e

61 3

85

e

111

e

ee

e 235 216

ee

117 6 109

eee

e

235258

ee

127 7 117

eee

e

258

e

e

280

e

302

e

323

10

ee e

e

e

8

156 222 123

7979

eee

9

10 12 11 13

e

95 5 109

7

e

e

ee

8

146 223

3232 43

186 e 216

7

e

eee

e

6

105 198 166

22 1 22

79 4 95

6

e

ee

e

5

11

4343

e

e

9

e

158 e 186

5

ee

e

e

3

146 208 117

e

e

BABY* GIORNI JUNIOR** JUNIOR** ADULTO SENIOR*** SENIOR*** BABY* BABY*

e

e

280

e e

e e

ee e

142

127 8

e

151

142 9

e

162

e

111 158

22 41

e

3

75 40 ee 75 113

e

5

ee

113 61

e

8

ee

150 79

e

11

177 95

e

13

150

130

e

177

130 186 152

e

ee 205

166 152 216

e

223 ee

109 205

e

15

178 166 235

e

245117 ee 223

e

16

196

178 258

e

127 245

e

212

17

196 280

e

142 266

e

19

287 327151

e

21

162 307

e

22

172 327

e

24

ee ee

226

302 e 344

e e

151 10 172

e

e

323 e 359

ee

162 11 179

eee

12 14

e

e 375 344

ee

186 172 12

eee

e

119 85

ee 41

JUNIOR*

266

ee

287 ee

e

307

212 302 242

e

226 323 252

e

ee 341

e

356 ee

ee

264 242 344

ee

e

12313

ee

173 248

ee

123 236

e

173

e

236

13

e

359

e

17913

ee

252 359

ee

179 341

e

25

e

12914

ee

180 260

ee

129 247

e

180

e

247

14

e

375

e

18614

ee

264 375

ee

186 356

e

26

DAL 11.12.2017 AL 22.12.2017

GIORNI

ADULTO

BABY*

JUNIOR**

DAL 08.01.2018 AL 02.02.2018 DAL 19.03.2018 AL 08.04.2018

SENIOR***

GIORNI

.12.2017 AL 22.12.2017 DAL 11.12.2017 AL 22.12.2017 1 e 39 e 19 e 27 e 37 2

e

70

e

35

e 90 JUNIOR** e 45 3 BABY* GIORNI ADULTO e 111 e 57 4

e

49

e 62 SENIOR*** BABY* e

66

e e

86 JUNIOR** 123

27

e

e

19 1 e 129

ee

27 39 65

ee

e

e

92

6e

35 2 e 155

ee e

49 70 76

ee e

35 66 108

e e

14749

7e

e 166 45 3

ee e

83 62 90

ee e

115 45 86

e e

15862

8e

57177 4

e

111 7790

e

ee

123 105 57

e

16877 e

9

65 5

e

98

e

137

123 65

e

184

146

147 76

e

156

e

e

10 e

11

e e

194

e

208

e

222

76 6

ee ee ee

129 92

e

105

e

111

108 155

12e

83 7 e 235

ee

13e

90 8 e 248

ee e

14e

e 260 98 9

ee e

ee e

ee e

SENIOR***

e

19 37

105

2

77

5

e

1

e

e

92

1

e

66

e

86

e

198 e

108

211

e

105 123 147

123 177 123

ee e

168 90 173

e e

123 236

e

168

7 12 8 13

129 137 194

ee e

180 184 98

e e

247 137

e

184

9 14

e

3

79 13056

e

ee 177

40 75

e

5

145 109 75

e

196 ee

104 56

e

7

15698 ee 139

e

211132 ee 68

e

9

169

113 162

e

154 81

e

179

11

130 186

e

177 95

e

13

196 278104

e

14

111 211

40 95 2

eee

e

e 206 109

ee

104 56 3

eee

e

139222

e

111 68 4

e

119

81 5

e

e

162

e e

127

95 6

e

e

139

e

10

e

22 41

ee

5

115 223

154

79186

9

e

ee e

e

e

242

e

259

e

276

186

e e e

ee

ee ee

194

206 e 293

e e

104 147 7

e

e

222 e 308

ee

111 155 8

eee

e

e 322 242

ee

162 9 119

eee

e

132

JUNIOR*

32 43

e

4

104 SENIOR*** BABY*

113

e

e

e e

e

8

SENIOR***

98

e

22 1 81

7

158 83 166

68

e

3

e

e

e

6

11

139

e 56 e 75 BABY* GIORNI JUNIOR** ADULTO

43162

2

6

JUNIOR**

e

e

ee

e

e

5

115 166 117

e

158

4

BABY*

DAL 08.01.2018 AL 02.02.2018 DAL 08.01.2018 AL 02.02.201 e DAL 4319.03.2018 e 22AL 08.04.2018 e 32DAL 19.03.2018 e 41 AL 08.04.201 e 79 e 40 e 56 e 75

e 109 GIORNI 3 ADULTO

37

e

ADULTO

230

ee

246 ee

e

262

145 206 206

e

156 222 215

e

ee 293

e

15

226 169 242

e

306 ee

119 230

e

16

ee

ee

e

10510

ee

146 208

ee

105 198

e

146

e

198

10

e

259

e

12710

ee

179 259

ee

127 246

e

17

e

11111

ee

156 222

ee

111 211

e

156

e

211

11

e

276

e

13911

ee

194 276

ee

139 262

e

19

e

11712

ee

166 235

ee

117 223

e

166

e

223

12

e

293

e

14712

ee

206 293

ee

147 278

e

20

e

12313

ee

173 248

ee

123 236

e

173

e

236

13

e

308

e

15513

ee

215 308

ee

155 293

e

21

e

12914

ee

180 260

ee

129 247

e

180

e

247

14

e

322

e

16214

ee

226 322

ee

162 306

e

22


PREZZI SKIPASS STAGIONE INVERNALE 2017/2018 SKIPASS ADAMELLO SKI

SKIPASS ADAMELLO SKI

Le tessere ADAMELLO SKI garantiscono la libera circolazione sugli impianti di Le tessere ADAMELLO SKI la libera circolazione sugli di Adamello Ski Pontedilegno-Tonale. Logarantiscono skipass viene emesso solo suimpianti k-card Adamello Ski Pontedilegno-Tonale. Lo skipass viene emesso solo su k-card (cauzione e 5), fotografia obbligatoria da 9 giorni. / The skipass is valid all over (cauzione e 5), fotografia obbligatoria da 9 giorni. / The skipass is valid all over ski areaFolgarida-Marilleva, Adamello Ski Pontedilegno-Tonale. Only onOnly k-card (deposit the ski area Adamello SkiAndalo-Fai Pontedilegno-Tonale. on k-card (depositee5), 5), Madonnathe di Campiglio, Pejo, Pinzolo, della Paganella, Monte Bondone 9 days photo is required. mited all over the9Pontedilegno-Tonale area and the Skirama Dolomiti Adamello-Brenta area: Madonna from days photo from is required.

SUPERSKIRAMA

k-card deposit e 5), from 9 days photo is required.

TESSERE ORARIE / GIORNI NON CONSECUTIVI / SUPERSKIRAMA ESSERE ORARIE /ALTA STAGIONE CONSECUTIVI / HOURLY SKIPASSGIORNI DISCONTINUOUS DAYS / HIGH NON SEASON SKIPASS ADAMELLO SKI DAL 28.10.2017 AL 01.05.2018 DISCONTINUOUS DAL 28.10.2017DAYS AL 01.05.2018 HOURLY SKIPASS Madonna di Campiglio, Folgarida-Marilleva, Pejo, Pinzolo, Andalo-Fai della Paganella, Monte Bondone

DAL 27.01.2018 AL 11.03.2018 mited all over the Pontedilegno-Tonale area and the Skirama Adamello-Brenta area: Madonna tessere ADAMELLO SKI Dolomiti garantiscono la libera circolazione sugli impianti di 5 GIORNI e 206 3from ORE9 days Le Lk-card 28.10.2017 AL5),01.05.2018 DAL 28.10.2017 ALskipass 01.05.2018 deposit e photo is erequired. Adamello Ski 34 Pontedilegno-Tonale. Lo viene emesso solo su k-card e 244 6 GIORNI 4 ORE (cauzioneee 5),36 fotografia obbligatoria da 9 giorni. / The skipass is valid all over the ski area 305 (deposit e 5), 8 GIORNI e Onlyeon k-card e Adamello 39 Ski Pontedilegno-Tonale. 5 ORE e from 9 days photo is required. GIORNI ADULTO BABY* 10 GIORNIJUNIOR** e 364 ALTA STAGIONE / HIGH SEASON e e

5 GIORNI 206 34 244 6 GIORNI 36 54 e 27 ee 38 305 / 8 GIORNI e 1 TESSERE 39 e STAGIONALI ORARIE / AL/ SEASONAL NON CONSECUTIVI SKIPASS DAL 27.01.2018 11.03.2018GIORNI e 105 DAL 28.10.2017 e 53 ee 74 2 HOURLY SKIPASS DISCONTINUOUS DAYS 364 10 GIORNI AL 01.05.2018 AL 01.05.2018 ADAMELLO DAL 28.10.2017 AL109 01.05.2018 SKIRAMA 3 DAL 28.10.2017 e 156 e 78 SKI e

VALADASKI

COMBI 1

GIORNI ADULTO BABY* 5 GIORNI JUNIOR** 206 3BABY ORE STAGIONALI / SEASONAL SKIPASS 204 34 102226 143 247 4 e e il 30/11/2009) e e (nati dopo e e (natie edopo il 30/11/2001) e e DAL 28.10.2017 AL 01.05.2018 e e e e e e

e

e

e

e 244 6 GIORNI e 41 ORE 54 36 27452 e38 483 246 123 5 e 305 8 GIORNI e 172 39 5JUNIOR ORE e74 ADULTO 105 53683 e 2 e 715 364 10 GIORNI SKIRAMA ADAMELLO SKI 142 283 e 198 6 (nati prima delVALADASKI 30/11/1952) e 441 e 1473 SENIOR COMBI 3 e 156 e 78 e 109 e 303 152 SKIPASS e 212 7 STAGIONALI / eSEASONAL Y (nati dopo il 30/11/2009) e 226 e e 247 e 204 e 102 143 4 e 337 DAL 28.10.2017 e 169 e 236 8 AL 01.05.2018

SCONTO FAMIGLIA. Sconto famiglia (valido solo per skipass stagionali): 2 adulti + 2 bambini/ doposconto il 30/11/2001) edei bambini/junior. 452ADAMELLO OR (nati junior, 50% e 246 e 123 172 5 SKIRAMA e 366 e 184 SKI e ee 483 256 9 sugli stagionali VALADASKI COMBI 1 e 683 e e 715 LTO STAGIONALE ADAMELLO e 283 e 142 198 6 VALADASKI: valido sugli imAdamello e il 30/11/2009) 395 e e 199 e 276 10 BABYSKI (nati dopo 226 Ski Pontedilegno-Tonale. e 247 I possessori di pianti di Adamello Ski Pontedilegno-Tonale. tale abbonamento hanno diritto a 1 giornata di sci prima del 30/11/1952) ehanno 441 ee 473 OR (nati 212 7 abbonamento (natie 30/11/2001) 452nel comprensorio e 483 Dolomiti AdaJUNIOR I possessori di11 tale dirittoe gratuito Skirama edopo il303 424 ea e 152 214 e 296 5 giornate di sci gratuito nel comprensorio Aprica.

mello-Brenta: Madonna di Campiglio, Folgaridae 169 683 Pejo, Pinzolo, e 715 della Paganella, ADULTO e 337 e e 236 8 Marilleva, Andalo-Fai 12 e 453 e 229 e 316 Bondone, Folgaria-Lavarone. e Monte 441 e 473 e 366 e 184 256 9 (valido e solo 482per skipass e 244 336+ 2 bambini/ 13 A. Sconto famiglia stagionali): 2ee adulti sugli stagionali dei e 395 e 199 e 276 10 bambini/junior. 14 e 511 259 e 356 SCONTO FAMIGLIA. Sconto famiglia (valido esolo per skipass stagionali): 2 adulti + 2 bambini/ junior, sconto 11 50% sugli stagionali e 424dei bambini/junior. e 214 e 296 SKIPASS COMBI 1 I possessori di SKI VALADASKI: valido sugli imAdamello Ski Pontedilegno-Tonale. e 453 e 229 e diritto 316 a 1 giornata 12 SKI VALADASKI: STAGIONALE ADAMELLO valido imAdamellohanno Ski Pontedilegno-Tonale. I possessori di ki Pontedilegno-Tonale. talesugli abbonamento di sci pianti di Adamello Pontedilegno-Tonale. tale abbonamento hanno dirittoDolomiti a 1 giornata di sci1 A PARTIRE DA 5Ski GIORNI. Valido nelgratuito comprensorio Adamello Ski Pontedilegno-Tonale INCLUSO abbonamento hanno diritto a482 nel 244 comprensorio Skirama Adae e e 336 13 IGIORNO possessori di tale abbonamento hanno diritto a gratuito nel comprensorio Skirama Dolomiti Adanel comprensorio Skiramamello-Brenta: Dolomiti Adamello-Brenta: Madonna di Campiglio, Folgaridauito nel comprensorio Aprica. Madonna diFolgaria-Lavarone. Campiglio, FolgaridaANNUALE SUPERSKIRAMA 5 giornate diSKIPASS sci gratuito comprensorio mello-Brenta: Madonna di Campiglio, FolgaridaMarilleva, Pejo, Pinzolo,nel Andalo-Fai dellaAprica. Paganella, Monte Bondone, Lo skipass e (cauzione 511 Marilleva, e Pejo, 259 e Valid 356 Pinzolo, Andalo-Fai della Paganella, Marilleva, Pejo, Pinzolo, Andalo-Fai della Paganella, viene emesso 14 solo su k-card e 5). / STARTING FROM 5 DAYS. all over the Adamello Ski DOLOMITI ADAMELLO-BRENTA STAGIONALE SKIRAMA COMBI 1: valido sugli impianti di Monte Bondone, Folgaria-Lavarone. area Pontedilegno-Tonale INCLUDED 1 DAY inBondone, the Skirama Folgaria-Lavarone. Dolomiti Adamello-Brenta area: Madonna OMBI 1: valido sugli impianti di Monte STAGIONALE SKIRAMA COMBI(nati 1: valido impianti di prima delsugli 30/11/1952) SENIOR

di Campiglio, Folgarida-Marilleva, Pejo, Pinzolo, Andalo-Fai della Paganella, Monte Bondone, FolgariaLavarone (k-card deposit e 5).

ESTATE 2017 / INVERNO 2017/18 DAL 02.05.2017 AL 01.05.2018

BASSA STAGIONE / LOW SEASON SKIPASS ANNUALE SUPERSKIRAMA SKIPASS COMBI 1 PREVENDITA UFFICIALE DALL’APERTURA IMPIANTI AL 22.12.2017

(fino al COMBI 10.12.2017) DOLOMITI ADAMELLO-BRENTA DAL 08.01.2018 AL 02.02.2018 1 SKIPASS

A PARTIRE DA 5 GIORNI. Valido nel Adamello INCLUSO 1 DALcomprensorio 19.03.2018 AeFINE STAGIONE Ski Pontedilegno-Tonale 740 e 840 GIORNOADULTO nel comprensorio Skirama Dolomiti Adamello-Brenta: Madonna di Campiglio, FolgaridaSUPER prima deldella 30/11/1942) 555 Bondone, e Folgaria-Lavarone. 630 Marilleva, Pejo, SENIOR Pinzolo,(nato Andalo-Fai Paganella,e Monte Lo skipass GIORNI ADULTO BABY* JUNIOR** SENIOR*** GIORNI. nel comprensorio Adamello Ski665 Pontedilegno-Tonale INCLUSO 1 vieneValido emesso solo suprima k-card e 5). / STARTING FROM 5 DAYS. all over the Adamello Ski SENIOR (nato del(cauzione 30/11/1952) e e Valid 755 DAL 02.05.2017 AL 01.05.2018 area Pontedilegno-Tonale 1 DAY in the Skirama Dolomiti Adamello-Brenta area: Madonna rensorio Skirama Dolomiti Adamello-Brenta: FolgaridaJUNIOR5(nato dopo ilINCLUDED 30/11/2001) e Madonna 520edella e Campiglio, 590 (4+1) e 195 e 97 138di eMonte 174 di Campiglio, Folgarida-Marilleva, Pejo, Pinzolo, Andalo-Fai Paganella, Bondone, Folgariazolo, Lavarone Andalo-Fai MontePREVENDITA Bondone, Lo skipass BAMBINO (nato Paganella, dopo il 30/11/2009) e 370 Folgaria-Lavarone. e 420 UFFICIALE (k-carddella deposit e 5). (5+1) e 218 FROM e(fino al109 e Valid 153all over e the 195Adamello Ski 6e u k-card (cauzione 5). / STARTING 5 DAYS. BAMBINO 10.12.2017)

ESTATE 2017 / INVERNO 2017/18

Tonale INCLUDED DAY (nato in the Skirama Dolomiti Adamello-Brenta area: Madonna accompagnato* dopo il 30/11/2009) 220 250 ADULTO7 1(6+1) e 740 e BASSA 237 e 118 e SEASON 166e 840 e 213 STAGIONE / LOW ida-Marilleva, Pejo, Pinzolo, Andalo-Fai dellaePaganella, Monte Bondone, FolgariaSUPER SENIOR (nato prima del 30/11/1942) 555 bistagionale e 630 * Qualora il genitore acquisti DALL’APERTURA contestualmente una tessera SuperIMPIANTI 22.12.2017 e 755 posit e 5). skirama SENIOR«adulto», (nato prima«senior» del 30/11/1952) e AL 665 o «supersenior». DAL 08.01.2018 AL 02.02.2018 JUNIOR (nato dopo il 30/11/2001) 520 e 590 ALTA DAL STAGIONE HIGH SEASON 19.03.2018 A/eFINE STAGIONE (nato dopo il 30/11/2009) e impianti 370 dal mese e 420 Lo Skipass èBAMBINO in vendita nelle biglietterie centrali delle società di maggio 2017. DAL 23.12.2017 AL 07.01.2018 BASSA STAGIONE SEASON BAMBINO GIORNI ADULTO /DALLOW BABY* JUNIOR** SENIOR*** 03.02.2018 AL 18.03.2018 Con lo Skipassaccompagnato* annuale SUPERSKIRAMA sarà possibile: (nato dopo il 30/11/2009) e 220 e 250 Utilizzare tutte le DALL’APERTURA funivie, le telecabine e le seggiovie delle località dello SKIRAMA 5 (4+1) e IMPIANTI 195 AL 22.12.2017 e 97 e 138 eDolomiti 174AdamelloGIORNI ADULTO BABY* JUNIOR** SENIOR*** Brenta (Pinzolo, Madonna di Campiglio, Folgarida-Marilleva, Pejo, Pontedilegno-Tonale, Andalo-Fai * Qualora il genitore acquisti contestualmente una tessera bistagionale SuperDAL 08.01.2018 AL 02.02.2018 della Paganella, Monte nell’estate 2017 compresi gli impianti dello (5+1) «senior» eFolgaria-Lavarone) 218 e aperte 109 65Bondone, skirama «adulto», o DAL 19.03.2018 A«supersenior». FINE STAGIONE (4+1) e 218 e 109 ee 153 153 ee 195 196 sci primaverile funzionanti al Presena/Passo Tonale. Sciare dall’apertura alla chiusura e della stagione 2017/18 (non oltre ile01/05/2018) su tutti gli impianti delle 237 166 76(6+1) (5+1) e 249 ee 118 124 e 174 ee 213 224 Lo Skipass in vendita Dolomiti nelle biglietterie centrali delle daldi mese di maggio 2017. località delloè SKIRAMA Adamello-Brenta (150società impiantiimpianti e 380 km piste).

NIUsufruire diADULTO BABY* JUNIOR** SENIOR*** 5 giornate di sci gratuite a partire dal 25/11/2017 al 01/05/2018 sulle piste del DOLOMITI

(6+1) 268 e 135nelle seguenti e 188 238 7SUPERSKIRAMA Con lo Skipass annuale sarà possibile: SUPERSKI (460 impianti, 1.220 kmedi piste) e precisamente località: e ALTA / località HIGH SEASON Utilizzare tutte le funivie, le telecabine eCorones, le STAGIONE seggiovie dello SKIRAMA Dolomiti AdamelloCortina d’A mpezzo, Kronplatz/Plan de Alta delle Badia, Val Gardena/Alpe di Siusi, Val di Fassa e +1) eArabba/Marmolada, ePusteria, Val e Brenta (Pinzolo, Madonna di e Campiglio, Folgarida-Marilleva, Pejo, Pontedilegno-Tonale, Carezza, Dolomiti di Sesto/Alta di Fiemme/Obereggen, S.Andalo-Fai Martino di DAL 23.12.2017 AL 07.01.2018 della Paganella, Monte Folgaria-Lavarone) aperte nell’estate 2017 compresi gli impianti dello Castrozza/Passo Rolle, Bondone, Valle Isarco, Tre Valli-Moena/Lusia-San Pellegrino/Falcade, Civetta. DAL 03.02.2018 AL 18.03.2018 sci primaverile funzionanti al Presena/Passo Tonale. +1) e e e e Sciare dall’apertura alla chiusura della stagione 2017/18 (non oltre il 01/05/2018) su tutti gli impianti delle località dello SKIRAMA Dolomiti Adamello-Brenta (150 impianti e 380 km di piste). SENIOR*** GIORNI ADULTO BABY* JUNIOR** +1) e e sulle piste del DOLOMITI Usufruireedi 5 giornate di sci e gratuite a partire dal 25/11/2017 al 01/05/2018 SUPERSKI (460 impianti, 1.220 kmedi piste) località: e 5 (4+1) 218e precisamente e 109nelle seguenti e 153 196 Cortina d’Ampezzo, Kronplatz/Plan de Corones, Alta Badia, Val Gardena/Alpe di Siusi, Val di Fassa e Carezza, Arabba/Marmolada, di Sesto/Alta S. Martino di e 249 e Pusteria, 124 Val dieFiemme/Obereggen, 174 e 224 6 (5+1) Dolomiti Castrozza/Passo Rolle, Valle Isarco, Tre Valli-Moena/Lusia-San Pellegrino/Falcade, Civetta. e 188 e 238 7 (6+1) e 268 e 135

RNI

195 218 237

97 109 118

138 153 166

174 195 213

ALTA STAGIONE / HIGH SEASON DAL 23.12.2017 AL 07.01.2018 DAL 03.02.2018 AL 18.03.2018

ADULTO

BABY*

JUNIOR**

SENIOR***

RIDUZIONI-NOTE / REDUCTIONS-NOTES

Valido illimitatamente nel comprensorio Pontedilegno -Tonale e nel compre Valido illimitatamente Pontedilegno -Tonale e nel comprensorio Skirama Dolomiti Ad 0-8 KIDS SKI FREE:nel comprensorio e Folgaria-Lavarone. Lo skipass viene emesso soloesu e Folgaria-Lavarone. Lo skipass viene emesso solo su k-card (cauzione 5), k-card fotografia(cauzione obbligatoriae da5) 9 Il bambino natoFolgarida-Marilleva, dopoFolgarida-Marilleva, il 30/11/2009, accompagnadi Campiglio, Pejo, Pinzolo, Andalo-Fai della Paganella, Monte della Bondone and Fo di Campiglio, Pejo, Pinzolo, Andalo-Fai Pagane to da un familiare adulto che acquisti una tessera al prezzo di listino (Adamello Ski da 1 a 14 giorni consecutivi, Combi 1 da BASSA STAGIONE SEASON 5 a 7 giorni consecutivi, Superskirama da 1/aLOW 14 giorni consecutivi, riceve BASSA STAGIONE / LOW SEASON una tessera gratuita per lo stesso periodo e tipo del familiare pagante. 0-8 KIDS SKI FREE: DALL ’APERTURA IMPIANTI AL 22.12.2017 1Il adulto pagante = 1 bambino gratis. DAL 08.01.2018 AL 26.01.2018 bambino nato dopo il 30/11/2009, accompagnaDAL 12.03.2018 A FINE STAGIONE IMPIANTI AL 22.12.2017 DALL ’APERTURA Offerta cumulabile promozioni. to da unnon familiare adulto con che altre acquisti una tessera DAL 08.01.2018 AL 26.01.2018 Valido illimitatamente nel comprensorio Pontedilegno -Tonale e consecutivi, nel comprensorio Skirama Dolomiti al prezzo di listinoGIORNI (Adamello Ski da 1 a 14 giorni Combi 1 da Ad DAL 12.03.2018 A JUNIOR** FINE STAGIONE ADULTO BABY* e Folgaria-Lavarone. Lo skipass viene emesso solo su k-card (cauzione e 5), fotografia obbligatoria da 9 5 a 7digiorni consecutivi, Superskirama da 1 a 14 giorni consecutivi, riceve Campiglio, Folgarida-Marilleva, Pejo, Pinzolo, Andalo-Fai della Paganella, Monte Bondone and Fo 0-8 SKI FREE:per una KIDS tessera gratuita periodo eetipo 25 del familiare 1 lo stesso e 50 e pagante. 35 skipass is free= for the childgratis. born after 30/11/2009, if oneBABY* of the relatiGIORNI ADULTO 1The adulto pagante 1 bambino e 97 e 49 e 68 1 to 14 2 / LOW(Adamello SEASON Ski from ves buysnon thecumulabile same type con ofBASSA skipass at full price Offerta altreSTAGIONE promozioni. e1 141 e 5071 days, e eSuperskirama 9925 3 consecutive days, Combi 1 from 5 to 7 econsecutive DALL ’APERTURA IMPIANTI AL 22.12.2017 from 1 to 14 consecutive 08.01.2018 AL e 26.01.2018 186 93 e 130 4 days.e DAL e A FINE STAGIONE 97 e 49 1 paying = 1 free child. 2 DAL 12.03.2018 0-8 KIDSadult SKI FREE: e 223 other epromotions. 112 e 156 5combined This offer cannot be with The skipass is free for the child born after 30/11/2009, if one of the relatiGIORNI6 ADULTO BABY* JUNIOR** 3 248at fulle price 141 e e e 124 e from 17471 ves buys the same type of skipass (Adamello Ski 1 to 14 consecutive days, Combi 1 from 550to 7 econsecutive 1 e4 268 e186 25 days, e eSuperskirama 3593 134 188 7 from 1 to 14 consecutive days. e 97 e 49 e 68 2 207 1 paying adult = 1 free8 child. 5 295 e 223148le riduzioni e 112 Per ottenere lo skipass3 gratuito (0-8 KIDS SKI FREE), baby, e 141 71 e 99 junior 321 other epromotions. 161 225 This offer cannot be 9combined with

RIDUZIONI-NOTE / REDUCTIONS-NOTES

e senior è vincolante esibire uno dei seguenti documenti di riconoscimento: e 24893 e 124 6 186 e 130 4 codice 347 243 10 tessera ASL, stato famiglia, fiscale. Non esono174 accettate lee autocertificazioni (0-8 KIDS SKI FREE: il documento di112 riconoscimento 156 anche del 223 5 è richiesto e7 373 187 e 261 11 e e268 e 134 familiare adulto pagante). e 248 e 124 174 6 al bambino Il rilascio dello skipass al rilascioedello skipass 399è contestuale 200 279 12 295 le riduzioni e baby, 148 Per ottenere lo skipass gratuito8(0-8 KIDS eSKI FREE), junior all’accompagnatore. e 268 e 134 e 188 7 425seguenti documenti 213 297 e senior è vincolante13 esibire uno dei di riconoscimento: 9 295 e 321148 161 tessera ASL, stato famiglia, fiscale. Non accettate lee e esono e autocertifica207 8 codice 451 226 315 di14 To get theKIDS free SKI skipass KIDS SKI FREE), the baby, junior and senior’s zioni (0-8 FREE:(0-8 è richiesto il documento di riconoscimento anche del scounts, is compulsory card/passport (for e one’s 321 identity 161 e children 225 9 to show e e347 e 174 we 10 familiare itadulto pagante). accept alsodello sanitary card al or bambino certificateèofcontestuale family status). Self-certifications are Il rilascio skipass al rilascio skipass e 347 e 174 edello 243 10 not accepted (0-8 KIDS SKI FREE: 11 it is compulsory e 373to show alsoe the relative’s 187 all’accompagnatore. identity card). e 373 / NEW eYEAR’S 187 e 261 11 CAPODANNO The baby and relative’s skipasses have toebe issued the same 12 399200atWEEKS e time. 200 12 e 399 e e 279 To get the free skipass (0-8 KIDS SKI FREE), the baby, junior and senior’s diDAL 23.12.2017 AL 07.01.2018 scounts, it is compulsory one’s card/passport (for children e e425 e 213 we 13 e 425 identity 213 e 297 13 to show accept also sanitary card or certificate of family status). Self-certifications are 14 SKI FREE: e 451 e e 315 not accepted (0-8 KIDS it isnon compulsory to showdaalso relative’s 14 e 451226 e the 226 *Baby: nati dopo il 30.11.2009 (se accompagnati un familiare GIORNI ADULTO BABY* JUNIOR** identity card). adulto pagante) The baby and relative’s skipasses have to be issued at the same time.

**Junior: nati dopo il130.11.2001 e 55 e 28 e 39 *** Senior: nati prima del 30.11.1952 e 107 NEW eYEAR’S 54WEEKS e 75 2 CAPODANNO I possessori degli skipass dovranno /attenersi al regolamento esposto. e 158 e 79 e 111 3 Le società gestione degli impianti risalita si riservano ogni deci*Baby: nati di dopo il 30.11.2009 (se non di accompagnati da unYEAR’S familiare DALCAPODANNO 23.12.2017 AL 07.01.2018/ NEW WEEK sione funzionamento degli adultosul pagante) e stessi. 207 Si potranno e 104riscontrare e variazioni 145 4 nei prezzi a cavallo dei periodi stagionali. **Junior: nati dopo il530.11.2001 e 251 e 126 3 giorni) 176 DAL 23.12.2017 AL e07.01.2018 Con gli skipass stagionali e plurigiornalieri (min. l’accesso *** Senior: nati prima GIORNI6 deldi30.11.1952 ADULTO BABY* JUNIOR** e 288 e costa 144 e anziché 202 e alla rinnovata piscina Ponte di Legno e 2,50 I possessori degli skipass dovranno attenersi al regolamento esposto. 5,70. Le società di gestione degli impianti di risalita si riservano ogni 1 e 55 e 28 e 39deci308 154 216 7 sione sul funzionamento degli stessi. Si potranno riscontrare variazioni 107 ADULTO 54 75 2 e 343 e 172 eBABY* 240 8 nei prezzi a cavallo deiGIORNI periodi stagionali. e 158 e 79 e 111 3 *Baby: born after 30.11.2009 (if there are no paying relatives) 374 188 262 9 Con gli gratuito skipass stagionali plurigiornalieri (min. 3digiorni) Skibus e ingressoe scontato alla piscina Ponte l’accesso di Legno **Junior: born after 30.11.2001 e e costa 55104 alla rinnovata piscina di Ponte e 2,50e e e1 207 e anziché 145 4 con (€ 2,70 anziché € 5,70) skipass stagionali e plurigiornalieri (min. 405di Legno 204 28428 10 *** Senior: born before 30.11.1952 5,70. 2 giorni). e2 436 251to respect 126 e 176 5 220 e e107 e 54 The holders of the11 skipass have our rules. The lift306 companies can decide on12 of the lifts. Prices may undergo some e 288 e 144 e 202 6the running 467 236 328 3(iflow e overlapping 158 e 79 changes during weeks. *Baby: born afterthe 30.11.2009 there are no paying 308season 154 relatives) 216 7high and e 498 e 252 e 350 13 If you have a seasonal skipass or a skipass valid for several days **Junior: born after 30.11.20014 e 104 e ticket 343 172 e 240 8 30.11.1952 529 toethee207 268 372 14 (min. 3 days) admission renovated swimmingpool *** Senior: bornthe before in Ponte di Legno e 2,50, e 5,70. e e251 188 e lift 262 9 The holders of thecosts skipass have to respect our rules. The compa5 374instead e of e 126 nies can decide on10the running of the lifts. Prices e 405 e 204 may undergo e 284some e overlapping 288 e 144 changes during the high and6low season weeks. e 436or a skipass e 220 e 306days 11 IfThe you have a seasonal skipass valid for several skibus service is free and the admission ticket to the swimming 7 467 e 154 (min. 3 days) admission toeinstead thee308 renovated swimmingpool e ticket 236 12 pool in Pontethe di Legno costs € 2,70 of € 5,70 ife you328 have a in Ponte di Legno costs e 2,50, instead of e 5,70. seasonal skipass or valid for days). e8 498 e343 252days (min. e 2 350 13 a skipass e several e 172

14

9 10 11 e

529

374268 405 436

e

e e e

e

e e e

372

188 204 220


PREZZI SKIPASS STAGIONE INVERNALE 2017/2018 SKIPASS SKIPASS SUPERSKIRAMA SKIPASS SUPERSKIRAMA SUPERSKIRAMA SKIPASS SUPERSKIRAMA

mitatamente nel comprensorio Pontedilegno -Tonale e nel comprensorio Skirama Dolomiti Adamello - Brenta: Madonna di Campiglio, Folgarida-Marilleva, Pejo, Pinzolo, Andalo-F ia-Lavarone. Lo skipass viene emesso solo su-Tonale k-card (cauzione e 5), fotografia obbligatoria 9 giorni. / -Folgarida-Marilleva, Valid unlimited all over the Pontedilegno-Tonale areaPaganella, and the Skirama Dolomi ontedilegno mitatamente-Tonale nel comprensorio e nel comprensorio Pontedilegno Skirama Dolomiti e nel Adamello comprensorio - Brenta: Skirama Madonna Dolomiti dida Campiglio, Adamello Brenta: Madonna diPejo, Campiglio, Pinzolo, Folgarida-Marilleva, Andalo-Fai della Pejo, Pinzolo, Monte Andalo-F Bondo piglio, Folgarida-Marilleva, Pejo, Pinzolo, Andalo-Fai della Monte Bondone and Folgaria-Lavarone. (k-card ePontedilegno-Tonale 5), from 9Dolomiti days photo is required. esso solo su k-card (cauzione e 5), fotografia daPaganella, 9 giorni. / Valid unlimited all over Pontedilegno-Tonale area and the Skirama Adamello-Brenta area: Dolomi Madon ia-Lavarone. Lo skipass viene emesso solo suobbligatoria k-card (cauzione e 5), fotografia obbligatoria dathe 9 giorni. / Valid unlimited alldeposit over the area and the Skirama Valido illimitatamente nel comprensorio Pontedilegno -Tonale e nel comprensorio Skirama Dolomiti Adamello - Brenta: Madonna di Campiglio, Folgarida-Marilleva, Pejo, Pinzolo, Andalo-Fai della Paganella, Monte Bondone Pinzolo, Andalo-Fai della Paganella, Monte Bondone and Paganella, Folgaria-Lavarone. (k-card deposit e 5), from days photo is required. piglio, Pejo, Pinzolo, Andalo-Fai della Bondone and (k-card deposit 5),the from 9 days photo is required. eFolgarida-Marilleva, Folgaria-Lavarone. Lo skipass viene emesso solo su k-card (cauzione e 5), fotografia Monte obbligatoria da 9 giorni. / ValidFolgaria-Lavarone. unlimited all over9the Pontedilegno-Tonale areae and Skirama Dolomiti Adamello-Brenta area: Madonna di Campiglio, Folgarida-Marilleva, Pejo, Pinzolo, Andalo-Fai della Paganella, Monte Bondone and Folgaria-Lavarone. (k-card deposit e 5), from 9 days photo is required.

SKIPASS SUPERSKIRAMA

BASSA STAGIONE / LOW SEASON STAGIONE / LOW SEASON BASSA STAGIONE LOWSEASON SEASON BASSA STAGIONE // LOW

ALTA STAGIONE / HIGH SEAS ALTA STAGIONE / HIGH ALTA STAGIONE / HIGH SEAS ALTA STAGIONE / HIGHSEASON SEASON

nel comprensorio PontedilegnoDALL -Tonale e nel comprensorio Skirama Dolomiti Adamello - Brenta: Madonna di Campiglio, Folgarida-Marilleva, Pejo, Pinzolo, Andalo-Fai della Paganella, Monte Bondone ’APERTURA IMPIANTI AL 22.12.2017 DAL 27.01.2018 AL 11.03.2018 DALL ’APERTURA e IMPIANTI AL 22.12.2017 DAL the 27.01.2018 AL 11.03.2018 Lo skipassIMPIANTI viene emesso solo suDALL k-card (cauzione 5), fotografia obbligatoria da 9 giorni. / Valid unlimited all over the Pontedilegno-Tonale and Skirama Dolomiti Adamello-Brenta area: Madonna DAL 08.01.2018 AL 26.01.2018 PERTURA AL 22.12.2017 ’APERTURA IMPIANTI AL 22.12.2017 DALarea 27.01.2018 AL 11.03.2018 DAL 27.01.2018 AL 11.03.2018 DAL 08.01.2018 AL 26.01.2018 da-Marilleva, Pinzolo, Andalo-Fai della Paganella, Monte Bondone and Folgaria-Lavarone. (k-card deposit e 5), from 9 days photo is required. DAL STAGIONE DAL 12.03.2018AAL AFINE FINE STAGIONE L 08.01.2018Pejo, AL 26.01.2018 DAL12.03.2018 08.01.2018 26.01.2018 12.03.2018 A FINE STAGIONE DAL 12.03.2018 A FINE STAGIONE

50 97 RNI 41 1 86 2 23 3 48 4 68 5 6 95 7 21 8 47 9 73 10 99 11 25 12 13 51

14

GIORNI ADULTO BABY* GIORNISTAGIONE ADULTO BASSA / LOW SEASON BABY* GIORNI BABY* ADULTO JUNIOR** BABY*

1 e 50 e 25 1 e ALe22.12.2017 50 97 e DALL ’APERTURA 2IMPIANTI e 4925 DAL 08.01.2018 e 1 25 eAL 26.01.2018 50 e 35 e 25 DAL 12.03.2018 3 eA FINE eSTAGIONE e 7149 97141 e 2 e2 49 e 68ee 9349 4 e e 97186 3 e BABY* 141 e 71 ADULTO JUNIOR** 5 e 141 e 223 e3 71 e 99ee 11271 e 93 450 6 e e 186 e 25 e 248 ee 12435 e4 93 e 186e 130e 93 e 268 ee 134 e 49 68 e 112 597 7 e e 223 e5 112 e 156eee 148 112 8 e e 223 e 295 e 141 99 e 24871 e 124 6 e 321 e 161 9 e 124 e 248 e 174 e 124 6 e 186 e 93 e 130 e 134 7 10 e 268 e 347 e 174 e 188ee 134 7 134 e e 268 e e223 112 156 e 373 e 187 e 148 8 11 e 295 e e248 e 124 174 8 148 e 207eee 200 148 12 e 295 e 399 e 321 e 161 9 e 268 161 134 188 e 425 13 e e 321 e9 e 225eee 213 161 e 174 e 10 295 14 e e 347 148 e 207 e 451 e 226 e e e e e e

JUNIOR** e e e e e e e e e e e e e

e e 174 e 347e 243e 174 10 321 161 225 e e 373 ee 187 11 e 187 e 373e 261e 187 11 347 174 243 12 e e 399 ee 200 12 e 200 eCAPODANNO 399 e 279 eYEAR’S 200 / NEW WEEKS 373 e 187 e 261 e 425 e 213 13 DAL e399 213 e e 425 e23.12.2017 297ALe07.01.2018 213 13 200 e 279 14 e 451 e 226 213 297 14 e425 226 e e 451 e 315ee 226

451GIORNI

e

ADULTO 226

BABY* e 315

JUNIOR** JUNIOR** 35 e68 e e99 e 130 e 156 e e 174 e 188 e e 207 e 225 e e 243 e 261 e e 279 e 297 e e 315 e e e e e e e e e

35 35 68 68 99 99 130 130 156 156 174 174 188 188 207 207 225 225 243 243 261 261 279 279 297 297 315 315

JUNIOR**

e e e e e e e e e

5 126 e 6 e 6 144 e e308 e 7 e343 7 154 e e 8 374 e8 172 e e 9 405 e9 188 e 436 e 10 e 204 e 10 467 e 11 e 220 e 11 498 e 12 e529 236 e 12 e 13 e 252 e 13 e 14 e 268 e 14 e288

e e e e e e e e e

251 e 144 288 288 e 154 308 172 308 e 343 188 343e 374 204 374e 220 405 405e 236 436 436 e 252 467 467 e 268 498 498e 529 529e

176ee e 202ee e 216ee e 240ee ee 262e ee 284e ee 306ee e 328ee e 350e e 372e

126 202 144 144 216 154 240 154 172 262 172 188 284 188 306 204 204 328 220 220 350 236 236 372 252 252 268 268

e e e e e e e e e e e e e e e e e e e

ADULTO

BABY*

JUNIOR**

ADULTO ALTA STAGIONEGIORNI / HIGH SEASON GIORNI BABY* ADULTO JUNIOR**

ADULTO 1

1 2 GIORNI 3 1 4 2 5 3 6 4 7 5 8 6 9 7 8 10 9 11 10 12 11 13 12 14 13 14

1 e 55 e 28 e 39 e 107 e 54 e 2 CAPODANNO / NEW YEAR’S WEEKS 75 3 WEEKS e 158/ NEW eYEAR’S 79 WEEKS e 111 NO / NEW YEAR’S CAPODANNO CAPODANNO / NEW YEAR’S WEEKS e 23.12.2017 207 104 e 145 4 DAL AL e07.01.2018 L 23.12.2017 AL 07.01.2018 DAL 23.12.2017 AL e07.01.2018 e 251 126 e 176 5 AL 07.01.2018 DAL 23.12.2017 6 e 288 e 144 e 202 7 e 308 e 154 e 216 GIORNI ADULTO BABY* JUNIOR** RNI ADULTO BABY* JUNIOR** GIORNI BABY* 8 ADULTO JUNIOR** BABY* JUNIOR** e 343 e 172 e 240 155 9 e e e 55374 e 28 e 39 ee 18839 e 262 1 e 28 55 e1 28 e 55e 39e 28 e 39 e 405 e 20475 e 284 e 54 e 75 2 10 e e 107 2 e 107 54 e 07 e2 54 e 75ee 22054 e 75 e 436 e 306 11 e 107 e e 15879 ee 79 e 111 3 3 e 158 111 e 467 e 328 12 e 158 58 e3 79 e 111ee 23679 e 111 4 e 207 104 145 ee 104 e 4 13 e e 207 e 498 e 350 145 07 e4 104 e e 207 e 145eee 252 104 e 145 5 e 251 126 176 e 529 e 268 e 372 e 126 e 176 5 14 e 251

51 6 88 7 8 08 9 43 10 74 11 05 12 36 13 67 14 98 29

GIORNI

GIORNI

54 e 27 1 e 53 e 2 DAL 27.01.2018 e 105 AL 11.03.2018 e 54 e1 27 e 3 e 156 2 e 78 e e4 105e 204 e2 e 53 102 e 3 e ADULTO BABY* 123 e e5 156e 246 e3 e 78 54 e 283 e 4 e 27142 e 6e e 204 e4 102 e e 303 e 5 e 53152 e 7 e 105 e8 246 123 e 337 ee5 e 78 169 e e 156 e 6 e 366 ee6 e102 184 e e9 e 283 142 204 7 e 199 e e 395 10 e e 303 152 e 246 ee7 123 e 424 11 8 e 214 e 283 ee8 142 e e 337 169 12 e 453 e 229 e e 9 e 303 e 482 ee9 e152 244 e 13 e 366 184 14 e 337 e 511 e10 e169259 e e

BABY*

BABY* 38 54 e 27 e 74 54e 38e 27 e 109 105 e 53 105 e 143 74e 53 e 156 e 78 JUNIOR** e e 172109e 156 78 204 e 102 ee 38 198 204e 143e 102 212 ee 74 246 e 123 246 e 236172e 123 e e 109 283 e 142 e 256 283 142 e e 143198e 303 e 152 e 276 303 152 e e 172212e e 296 337 e 169 e e 198236e 337 169 e 316 366 e 184 e e 212 366 e 336256e 184 395 e 199 e e 236 356 e

395 e 199 e 395e 276e 10 366 e e 256 e 11 184 e 424 e 424 e 214 e 424e 296e 11 e 395 e e 276 12 199 e 453 e 12 e 453 e SUPERSKIRAMA 229 e 453 e 316 e SKIPASS ANNUALE e 424 e e 296 e 13 214 e 482 ADAMELLO-BRENTA eDOLOMITI e 244 e 482 13 e 482 453 e 229 e e 316336e 14 e 511 e ESTATE INVERNO 482 2017 /e14 244 e e 336356e ee 511 e 259 2017/18 e 511 e

e

e

511

DAL 02.05.2017 AL 01.05.2018 e

259

PREVENDITA

356

e

UFFICIALE

(fino al 10.12.2017)

ADULTO SUPER SENIOR (nato prima del 30/11/1942) SENIOR (nato prima del 30/11/1952) JUNIOR (nato dopo il 30/11/2001) BAMBINO (nato dopo il 30/11/2009) BAMBINO accompagnato* (nato dopo il 30/11/2009)

740

199 214 214 229 229 244 244 259 259

840

555ANNUALE 630 SKIPASS SUPERS 665ANNUALE 755 SKIPASS ANNUALE SKIPASS SUPERSKIRAMA SUPERS 520 590 SKIPASS ANNUALE SUPERSKIRAMA DOLOMITI ADAMELLO-BR 370 420 DOLOMITI DOLOMITI ADAMELLO-BR DOLOMITIADAMELLO-BRENTA ADAMELLO-BRENTA e

e

e

e

e

e

e

e

e

e

220 2017 250 ESTATE / INVERNO 20 ESTATE 2017 / INVERNO INVERNO ESTATE 2017/18 2017 / INVERNO 20 ESTATE 2017 2017/18 DAL 02.05.2017 * Qualora il genitore acquisti/contestualmente una tessera bistagionale Super- AL 01.05.2018 e

DAL 02.05.2017 AL01.05.2018 01.05.2018 skirama «adulto», «senior» o «supersenior». DAL 02.05.2017 AL

e

DAL 02.05.2017 AL 01.05.2018

PREVENDITA

• Lo Skipass è in vendita nelle biglietterie centrali delle società impianti dal mese di maggio 2017.

PREVENDITA PREVENDITA UFFICIALE UFFICIALE (finoPREVENDITA al 10.12.2017)

Con lo Skipass annuale SUPERSKIRAMA sarà possibile: (fino al 10.12.2017)

(fino al 10.12.2017) (finoAdamelloal 10.12.2017) • Utilizzare tutte le funivie, le telecabine e le seggiovie delle località dello SKIRAMA Dolomiti ADULTO e 740 ADULTO e 740Pejo, Pontedilegno-Tonale, e 840 Brenta (Pinzolo, Madonna di Campiglio, Folgarida-Marilleva, Andalo-Fai ADULTO ADULTO e nell’estate 740 e 840 e SUPER SENIOR (nato prima del 30/11/1942) e 740 555 della Paganella, Monte Bondone, Folgaria-Lavarone) aperte 2017 compresi gli impianti dello SUPER SENIOR (nato prima del 30/11/1942) e 555 e 630 sci primaverile funzionanti al Presena/Passo Tonale. SUPER SENIOR SUPER SENIOR (nato prima del 30/11/1942) e 555 (nato prima del 30/11/1942) e 630 e SENIOR (nato prima 30/11/1952) e 555 665 SENIOR (nato prima 30/11/1952) e (non 665 e 755 • Sciare dall’apertura alladel chiusura della stagione 2017/18 oltredel il 01/05/2018) su tutti gli impianti delle SENIOR SENIOR(150 (nato prima delil Dolomiti 30/11/1952) (nato e prima 665 30/11/1952) e 755 e 520 665 località dello SKIRAMA Adamello-Brenta eildel 380 km di JUNIOR (nato dopo 30/11/2001) eimpianti 520 e piste). 590 JUNIOR (nato dopo 30/11/2001) e • Usufruire di 5 giornate di sci gratuite a partire dal 25/11/2017 al 01/05/2018 sulle piste del DOLOMITI BAMBINO (nato il1.220 30/11/2009) e(nato 370 elocalità: 420 JUNIOR JUNIOR (nato dopo ildopo 30/11/2001) (nato e dopo 520 il 30/11/2001) e 590 e 370 520 SUPERSKI (460 impianti, km di piste) e precisamente nelle seguenti BAMBINO dopo il 30/11/2009) e Cortina d’A mpezzo, de BAMBINO Corones, Alta (nato Badia, Val Gardena/Alpe di Siusi, Val di Fassa BAMBINO BAMBINO (nato dopoKronplatz/Plan il 30/11/2009) e 370 dopo il 30/11/2009) e 420 ee 370 Carezza, Arabba/Marmolada, Dolomiti BAMBINO di Sesto/Alta Pusteria, Val di Fiemme/Obereggen, S. Martino di accompagnato* il 30/11/2009) e 220Pellegrino/Falcade, e 250Civetta. Castrozza/Passo Rolle,(nato Valle dopo Isarco, TreBAMBINO Valli-Moena/Lusia-San BAMBINO accompagnato* (nato dopo il 30/11/2009) e 220 accompagnato* accompagnato* dopocontestualmente il 30/11/2009) e tessera 220 (nato dopo il 30/11/2009) e Super250 e 220 * Qualora il genitore(nato acquisti una bistagionale

176 202 202 skirama «adulto», «senior» o «supersenior». * Qualora il genitore acquisti contestualmente una tesse 216 skiramail«adulto», «senior» ocontestualmente «supersenior». * Qualora il genitore acquisti contestualmente * Qualora genitore una tessera acquisti bistagionale Super- una tesse 216 • Lo Skipass è in vendita nelle«senior» biglietterie delle società impianti dal mese di maggio 2017. skirama «adulto», o centrali «supersenior». skirama «adulto», «senior» o «supersenior». 240 • Lo Skipass è in vendita nelle biglietterie centrali delle società impia Con lo Skipass annuale SUPERSKIRAMA sarà possibile: 240 • Lo Skipass è intutte vendita nellelebiglietterie società impianti dal centrali mese didelle maggio 2017.impia • Lo Skipass è indelle vendita nelle biglietterie società • Utilizzare le funivie, telecabine ecentrali le seggiovie delle località dello SKIRAMA Dolomiti Adamello262 lo Skipass annuale SUPERSKIRAMA sarà possibile: Brenta (Pinzolo, Madonna diCon Campiglio, Folgarida-Marilleva, Pejo, Pontedilegno-Tonale, Andalo-Fai 262 •Con Utilizzare tuttepossibile: le funivie, le telecabine lesarà seggiovie delledello località Con lo Skipass annuale SUPERSKIRAMA sarà lo Skipass annuale SUPERSKIRAMA possibile: della Paganella, Monte Bondone, Folgaria-Lavarone) aperte nell’estate 2017ecompresi gli impianti 284 sci primaverile funzionanti al •Presena/Passo Tonale. Brenta (Pinzolo, di Campiglio, Pejo • Utilizzare tutte le funivie, le telecabine e le seggiovie dellelelocalità delloeSKIRAMA Dolomiti Utilizzare tutte le Madonna funivie, telecabine leFolgarida-Marilleva, seggiovie delleAdamel località 284 • Sciare dall’apertura alla chiusura dellaPaganella, stagione 2017/18 (non oltre ilCampiglio, 01/05/2018) su tutti gli impianti delle della Monte Bondone, Folgaria-Lavarone) aperte nell’es Brenta (Pinzolo, Madonna di Campiglio, Folgarida-Marilleva, Pontedilegno-Tonale, Andalo-F Brenta (Pinzolo, Madonna di Pejo, Folgarida-Marilleva, Pejo 306 della Paganella, località delloMonte SKIRAMA Dolomitisci Adamello-Brenta (150aperte impianti ePresena/Passo 380 km di2017 piste).compresi primaverile funzionanti al Tonale. Bondone, Folgaria-Lavarone) nell’estate gli impianti de della Paganella, Monte Bondone, Folgaria-Lavarone) aperte nell’es • Usufruire di 5 giornate di sci gratuite a partire dal 25/11/2017 al 01/05/2018 sulle piste del DOLOMITI 306 sci primaverile • Sciare dall’apertura alla chiusura dellalocalità: stagione 2017/18 (non oltre il Presena/Passo sci funzionanti al Presena/Passo Tonale. SUPERSKIfunzionanti (460 impianti,al1.220 km primaverile di piste) eTonale. precisamente nelle seguenti 328 località dello SKIRAMA Dolomiti (150 3il • SciareCortina dall’apertura alla chiusura stagione 2017/18 oltre ilAdamello-Brenta 01/05/2018) su2017/18 tutti gliimpianti impianti • della Sciare dall’apertura alla(non chiusura della stagione (non oltre d’Ampezzo, Kronplatz/Plan de Corones, Alta Badia, Val Gardena/Alpe di Siusi, Val di Fassa e ede 328 Usufruire di 5SKIRAMA giornate di sci gratuite a partire dal(150 25/11/2017 localitàCarezza, dello SKIRAMA Dolomiti• Dolomiti Adamello-Brenta (150 impianti e Fiemme/Obereggen, 380 km di piste). localitàdidello Dolomiti Adamello-Brenta impianti 3 Arabba/Marmolada, Sesto/Alta Pusteria, Val di S. Martino di ale01 350 Castrozza/Passo Rolle, Vallegratuite Tre Valli-Moena/Lusia-San Pellegrino/Falcade, Civetta. SUPERSKI impianti, km di piste) esulle precisamente nelle s • Usufruire di 5 giornate di sci a partire 25/11/2017 algratuite 01/05/2018 piste del DOLOM •Isarco, Usufruire di(460 5 dal giornate di1.220 sci a partire dal 25/11/2017 al 01 350 d’Ae(460 mpezzo, Kronplatz/Plan Corones, Alta Badia,nelle Val Gs SUPERSKI (460 impianti, 1.220 kmCortina di piste) precisamente nellekm seguenti località: SUPERSKI impianti, 1.220 dide piste) e precisamente 372 Cortina d’Ampezzo, Kronplatz/Plan Carezza, Sesto/Alta ValGd de Corones, Alta Kronplatz/Plan Badia, ValDolomiti Gardena/Alpe di Siusi, Val di Val Fassa Cortina d’Arabba/Marmolada, Ampezzo, de di Corones, AltaPusteria, Badia, 372 Carezza, Arabba/Marmolada, Dolomiti Castrozza/Passo Rolle, ValleVal Isarco, TrediValli-Moena/Lusia-San Pelld di Sesto/Alta Pusteria, di Fiemme/Obereggen, S. Martino Carezza, Arabba/Marmolada, Dolomiti Sesto/Alta Pusteria, Val

Castrozza/Passo Rolle, Valle Isarco, Tre Valli-Moena/Lusia-San Pellegrino/Falcade, Civetta. Castrozza/Passo Rolle, Valle Isarco, Tre Valli-Moena/Lusia-San Pell


Informazioni pubblicitarie con finalità promozionali. Per le condizioni contrattuali si rinvia ai Fogli informativi disponibili presso le nostre dipendenze e sul sito internet www.popso.it.

foto: Shutterstock

Il conto corrente come lo vuoi tu!

Lo componi secondo le tue esigenze... ... aggiungi al modulo base “MULTI”, in modo flessibile e in piena libertà, i prodotti e i servizi “plus” che desideri e a condizioni privilegiate, in più hai la possibilità di ridurre o azzerare il canone del conto corrente avvalendoti dei BONUS. BONUS meno 27 anni

BONUS accredito stipendio o pensione

BONUS AZIONISTA BPS

Hai meno di 27 anni?

Accrediti in conto corrente lo stipendio o la pensione?

Sei Azionista con almeno 100 azioni della Banca Popolare di Sondrio?

Con MULTIplus ottieni una riduzione del canone mensile.

MULTIplus ti riserva un esclusivo vantaggio sul canone mensile.

MULTIplus ti riconosce uno speciale sconto sul canone mensile.

Conto MULTIplus è un servizio riservato ai clienti privati.

PER INFORMAZIONI potete rivolgervi presso qualsiasi filiale della banca

www.popso.it

Agenzia di

PONTE DI LEGNO (BS) piazzale Europa 8

tel. +39 0364 90881 - fax +39 0364 900497

E A G O S TO A LUGLIOr to anche al e spor tello ap

0 0 . 2 1 5 0 . 9 e r o O T A B SA dal lunedì al venerdì ore 8.20 - 13.20 · 14.50 - 15.50


photo Fabio Sandrini


LE NOSTRE MAESTOSE VETTE

...che ci proteggono


ADAMELLO SKI RAID L’avventura continua Alessandro Mottinelli

I

l copione è sempre lo stesso, cambia la scena. Proprio come nelle grandi opere teatrali. Nella primavera del 2015, per la quinta edizione, i ghiacciai erano ben innevati e il giorno della gara si presentava con un cielo incredibilmente blu. Il 2 aprile 2017 lo spettacolo cambia. L’Adamello, famoso per l’estensione dei suoi ghiacciai, piange lacrime asciutte reclamando per le rare nevicate invernali che l’anno reso irriconoscibile agli occhi di chi ricorda il Pian di neve come una grande distesa bianca e pianeggiante. Anche il cielo non ne vuol sapere: nubi basse, un leggero nevischio e un discreto vento sulle creste. Non ci si scoraggia, le forze in campo sono pronte ad affrontare anche condizioni meteo sfavorevoli.

I tecnici dell’Adamello Ski Team, più di cento, del Soccorso alpino, altrettanti, le guide alpine, tutti sono opportunamente istruiti per garantire il regolare e sicuro svolgimento della gara. Apportiamo qualche opportuna modifica al percorso, che rimane sempre fra i più affascinanti del panorama sci alpinistico mondiale con i suoi 4.200 metri di dislivello positivo per uno sviluppo complessivo di 50 Km. Griglie complete con 700 atleti schierati in partenza, 19 nazioni presenti, per la prima volta 2 squadre cinesi. Grande novità di questa edizione l’allestimento a Passo Presena a quota 3.000 m dell’Adamello Ski Raid Stadium, il primo stadio dello sci alpinismo. www.adamellomagazine.it

63


Un’emozione forte assistere al passaggio delle squadre fra le tribune gremite di un pubblico entusiasta. Passato il brivido dello stadio, i concorrenti abbandonano il mondo antropizzato per tuffarsi nella pace di un ambiente che le condizioni meteo rendono ancora più selvaggio. Il gruppo si sgrana velocemente, acanto agli élite, ci sono i ‘populaire’, semplici appassionati che, per preparare l’Adamello Ski Raid si si allenano duramente sin dai primi mesi autunnali. Gestire una gara in montagna è un impegno enorme, quasi mille persone, fra addetti ai lavori e concorrenti, sono lassù nella tormenta e tutto deve filare liscio, la montagna non perdona gli errori, nulla deve essere lasciato al caso. Con Guido Salvetti, il nostro grande direttore di

64

www.adamellomagazine.it

gara, durante l’interminabile giornata, incrociamo spesso gli sguardi, poche parole, grande concentrazione, piena fiducia negli amici che, in quota, con grande professionalità, ci danno la certezza di saper gestire anche le situazioni più critiche. Ecco … alla radio Mario Sterli, direttore di percorso, ci informa che sulla ripida discesa del canalino Ski Raid le condizioni della neve, con il passaggio dei concorrenti, stanno creando qualche problema a chi si trova nella pancia del gruppo. Qualche caduta, piccoli infortuni che a quella quota, con il brutto tempo, ci fanno preoccupare. Attimi di tensione, Guido ed io al traguardo con le radio incollate all’orecchio cerchiamo di capire quale possa essere la decisione giusta da prendere. Una schiarita apre le porte a Maffeo che con l’ elicot-


tero riesce finalmente a decollare e recuperare tutti gli infortunati, per fortuna non in gravi condizioni. La gara continua: Cresta Croce, attrezzata in modo impeccabile, regala a tutti emozioni forti con il passaggio alla Croce dedicata a Papa Woityla e poi al famoso cannone ‘Pippo’ della prima guerra mondiale. Un’interminabile colonna unisce i primi agli ultimi disegnando sul ghiacciaio immagini spettacolari. Al traguardo, in sole 4 h 35’ 29”, si presenta per prima la squadra dell’Esercito con Damiani Lenzi, neo campione del mondo e Matteo Eydallin. In seconda posizione gli svizzeri Anthamatten Martin e Marti Werner, terza ancora una squadra dell’Esercito: Michele Boscacci e Nadir Maguet. In campo femminile, a sorpresa, la giovane coppia franco/svizzera Fiechter Jennifer / Mollaret Axelle,

batte la reginetta francese dell’Adamello Ski Raid, prima d’ora sempre davanti a tutte, Laetitia Roux quest’anno in coppia con la spagnola Galicia Cotrina. Terze le fortissime italiane Katia Tomatis e Alba De Silvestro. Bella prova della squadra di casa Balzarini/Ghirardi che chiude con un ottimo quarto posto. Anche la sesta edizione della nostra fantastica gara passa in archivio lasciandoci ancora una volta tanti intensi ricordi. Come sempre siamo già al lavoro per il 2019. Chi si ferma è perduto! Grazie di cuore a tutti quelli che fanno sì che l’Adamello Ski Raid continui ad essere una fantastica avventura. www.adamellomagazine.it

65


www.premiumpromotion.it

PREMIUM PROMOTION - VIA PUSTERLA, 47 25128 BRESCIA - TEL. 030.303870


photo Mauro Mariotti

BIKE – IL NUOVO IMPERATIVO della vacanza attiva

.....POSSEDERE UNA BICICLETTA E LASCIARLA LANGUIRE IN CANTINA, È COME AVERE LA LAMPADA DI ALADINO E NON PENSARE MAI A STROFINARLA..... LA BICICLETTA MODIFICA IL TEMPO, MA ANCHE LO SPAZIO. RIFATE IN MACCHINA UN TRAGITTO PARTICOLARMENTE BELLO IN BICICLETTA. FA SCHIFO, È COME SE FOSSE UN ALTRO POSTO: SI È IMPOVERITO. (DIDIER TRONCHET) Edoardo Faustinelli e Stefania Bonavetti – Bike Park Pontedilegno

P

onte di Legno non è più solo sinonimo di neve e sport invernali, nell’ultimo decennio la nostra stazione turistica, grazie al lavoro di Ponte di Legno-Tonale e di altri importanti Enti del territorio, si è evoluta e potenziata nell’obiettivo comune, l’estate. In particolar modo l’attenzione è stata posta sulla bicicletta, che ad oggi è attrattiva e sport praticato per antonomasia. Non a caso è stata scelta, o forse è lei che ha scelto noi in quanto siamo circondati da Parchi Naturali, storici borghi e mitici Passi del

Giro d’Italia, che per più di cent’anni hanno visto l’ascesa di corridori provenienti da tutto il mondo. Una fatalità destinata ad un futuro sempre più su due ruote. Ad oggi il proposito degli Amministratori è quello di soddisfare il mondo bici a Ponte di Legno in tutte le sue sfaccettature. Cross Country: 500 Km segnalati e tracciati GPS di percorsi classificati in base alla difficoltà. Gli itinerari disegnati sui due versanti dell’Alta Val di Sole e dell’Alta Valle Camonica portano a scoprire luoghi selvaggi www.adamellomagazine.it

67


photo Mauro Mariotti

e storici della Grande Guerra, a quote considerevoli. L’applicazione “ADAMELLO BIKE ARENA” è scaricabile su qualsiasi smartphone. Strada: Un altro settore importante e sempre in continua espansione è quello della bici da corsa. Pedalare, faticare e sudare per raggiungere la cima di importanti passi alpini che fanno da contorno alle nostre vallate. Il leggendario Passo Gavia, il mitico Mortirolo, il Passo del Tonale sapranno dare anche agli amanti delle ruote “sottili” emozioni indescrivibili e gratificanti soddisfazioni una volta raggiunti. Pista Ciclopedonale: il percorso ideale per le famiglie nel fantastico paesaggio dell’Alta Valle Camonica. Dalla cabinovia Ponte-Tonale, l’anello di 5 Km porta nella riqualificata area Val Sozzine, immersa nel verde ed attrezzata con fuochi e tavoli per pic-nic. Nella direzione opposta il percorso si snoda attraversando i comuni dell’Alta Valle fino a Vezza d’Oglio, per poi congiungersi alla storica Via Valeriana ed interessare i comuni di Edolo, Sonico, Malonno, Berzo Demo, Sellero e Capo di Ponte. Il progetto finale prevede il collegamento con il Lago d’Iseo e il fiume Po’.

68

www.adamellomagazine.it

Junior Bike Park: Alla partenza della cabinovia Ponte-Tonale si trova un’area interamente dedicata ai più piccoli. Un bike park a misura di bambini e ragazzi che si avvicinano al mountain biking o che vogliono migliorare le proprie capacità. Si parte dai più piccini con un anello studiato per le moderne bici senza pedali, un nuovo modo per imparare ad andare in bicicletta senza passare all’uso delle rotelle. Per chi sa già pedalare invece, un anello di circa 300 metri offre ostacoli di diversa difficoltà, dove il divertimento è garantito e contemporaneamente si possono sviluppare e migliorare le tecniche di base per guidare una mountain bike in totale sicurezza. Passiamo poi alla parte del mini ”GRAVITY”, parola moderna che riguarda l’aspetto della discesa. Servite da un comodo tapis roulant, tre discese di tre diverse difficoltà interamente scavate nel terreno e ricche di paraboliche e woops, offrono la possibilità ai ragazzini di avvicinarsi al mondo del FREE RIDE e del DOWNHILL. Dowhnill/Free ride: per gli amanti della velocità e della libertà, anche a Ponte di Legno-Tonale si sta lavo-


photo Mauro Mariotti

rando per promuovere ed espandere il settore riguardante la discesa. Trasportando in quota le MTB con gli impianti di risalita in funzione nel comprensorio potrai provare l’ebbrezza di scendere nei moderni trails e scaricare tutta l’adrenalina lungo il VERTICAL di Temù, il Valbione-Casola SNAK, il RED CARPET e BLUE SKY lungo la pista che dal Passo Tonale scende fino a Ponte di Legno. Emozionanti anche l’EASY RIDERS, l’UPPER WAY e il BLACK SHADOW serviti dalla comoda seggiovia Valbiolo. Per i meno esperti, presso la Scuola MTB Adamello Bike, un’associazione sportiva nata nel 2007 e formata da 10 maestri della FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA che si occupano dell’assistenza all’ interno del PARK e dell’insegnamento ai biker delle più moderne tecniche di guida della MTB, potrete avvicinarvi al mondo del FREE RIDE in totale sicurezza. La scuola organizza tours guidati sul territorio per bikers esperti, gruppi organizzati e famiglie. Dispone inoltre di un moderno noleggio MTB, dalle bici JUNIOR alle ALL MOUNTAIN per adulti, dalle ENDURO alle BICI DA CORSA, per arrivare alle moderne E-BIKE -le bici a pedalata assistita-. Per chi ancora non fosse a conoscenza di cosa significa E-Bike ci soffermiamo per alcuni importanti dettagli: bicicletta assemblata con ruote e parti meccaniche moderne, freni a disco, dotata di solo ammortizzatore frontale o bi-ammortizzata (fronte-retro), ma con l’ausilio di una batteria facilita la pedalata (senza pedalare la bici non

va!), potrà cosi permettere a chiunque di raggiungere mete e luoghi impensabili con una Mtb normale, dove poter ammirare paesaggi mozzafiato e vivere le particolari emozioni che offre il mondo delle due ruote. Organizzazione eventi: manifestazioni sportive, gare, cicloraduni per portare bikers da ogni parte del mondo a visitare il nostro bike resort. In calendario per il 17 settembre la gara di MTB organizzata da ADAMELLO FREE BIKE (il club che riunisce tutti gli appassionati della bicicletta a Ponte di Legno e dintorni), da alcuni anni inserita nel circuito Vallecamonica Cup. L’obiettivo resta quello di organizzare eventi sempre più importanti per promuovere e dare maggiore visibilità al territorio.

www.adamellomagazine.it

69


photo Francesco Berlucchi

ADAMELLO ULTRA-TRAIL

®

SUI CAMMINAMENTI DELLA GRANDE GUERRA Comitato organizzatore AUT

È

giunto al quarto atto l’appuntamento fisso di fine Settembre con il Trail Running in Alta Vallecamonica. Venerdì 22 Settembre partirà la 180 km 11.500 m D+. Il giorno successivo sarà la volta della 90 km 5.700 m D+, per lasciare spazio e riflettori la domenica mattina alla 30 Trail proposta in partnership con Rosa e Associati, azienda leader nell’ambito del running. Una 30 Trail rivista rispetto alle precedenti edizioni, con un tracciato più scorrevole di 30 km e 650 m D+, con lunghi tratti off road (solo 30% di asfalto su pista ciclabile) e caratterizzato da un’alternanza di ambienti naturali unici e incantevoli. Molte saranno le novità di questa quarta edizione alle quali dedichiamo più ampio spazio.

70

www.adamellomagazine.it

Adamello Trail Junior Uno sguardo al futuro Sabato 9 Settembre a Vione alle ore 14.30 con la prima edizione di Adamello Trail Junior, grazie anche alla collaborazione della locale Unione Sportiva Tremonti. Un full immersion di natura e single track, un primo approccio per coloro che da grandi vorranno cimentarsi sui camminamenti della Grande Guerra. 10 categorie che danno la possibilità a piccoli e ragazzi da 6 a 19 anni di sperimentare le emozioni del Trail in montagna. Per i più piccini una breve camminata non competitiva per avvicinarsi alla montagna imparando ad apprezzarla sin dai primi passi. 30 Lenta Trail La nuova iniziativa ludico-motoria Fiasp sarà aperta a tutti coloro intenzionati a condividere l’AUT andando alla scoperta di un percorso attrezzato e ben indicato, quello della 30 Trail, affrontato però a ritmo libero, visto il tempo massimo di 6 ore e 30 minuti. Il tutto per godere a pieno dell’incanto di una Valle tutta da scoprire.


Verniciature Sabbiature industriali Impermeabilizzazioni

Viale dell’Industria, 27 - Malonno (BS) Tel. 0364 635145 - Fax 0364 635240 e-mail: toloni@toloni.it - www. toloni.it


o Bu

om nC

pleanno

lub

H

yC ocke

ANCHE SE NON SAI PATTINARE TE LO INSEGNIAMO NOI! Un anno fa sulle pagine di questa rivista raccontavamo la nascita dell’ASD HOCKEY E PATTINAGGIO PONTEDILEGNO – TEMÙ. In questi dodici mesi siamo cresciuti (90 partecipanti tra ragazzi e ragazze), abbiamo fatto, a piccoli passi, progressi importanti. Ma non vogliamo fermarci qui, vogliamo continuare a crescere perché l’hockey e il pattinaggio sono sport bellissimi, stimolano e sviluppano l’equilibrio, la coordinazione dei movimenti e l’elasticità delle principali articolazioni. Questa, però, è tutta teoria, questa volta lasciamo la parola ai nostri piccoli atleti e atlete ed ai loro genitori

72

www.adamellomagazine.it

che con le loro parole sperano di convincere altri amici ad intraprendere i loro sport preferiti. Andrea (6 anni): “mi piace giocare a hockey perché si corre, perché faccio 1,2,3 diavoli insieme a tutti i miei amici, perché quando ci alleniamo facciamo i percorsi, mi piace stare con tutti.” Kevin (5 anni): “gioco a hockey perché vedo i miei amici e i miei maestri e quando l’ho finito non posso vedere i miei maestri e anche posso fare goal e divertirmi.” Nicola (5 anni): “mi piace l’hockey perché si fanno le partite, quando arriva il disco si cerca di prenderlo, si para, si fa goal e basta.” Davide (10 anni): “mi piace giocare a hockey perché mi piace il gioco di squadra, l’emozione quan-


PRIMO COMPLEANNO

per l’Hockey e Pattinaggio Pontedilegno-Temù

photos Gabriella Manno

do il dischetto finisce in porta e poi ho un sacco di nuovi amici.” Andrea (11 anni): “ho iniziato per scherzo e mi sono appassionato. Ora faccio un ruolo importante, il portiere, a volte dipende il risultato della squadra e io sento questa responsabilità e proprio per questo cerco di fare del mio meglio...” Emilia (mamma): “la nascita di questa associazione ha regalato ai nostri figli una splendida opportunità per conoscere e praticare uno sport fantastico.” Sofia (8 anni): “mi piace pattinare perché mi rende felice.” Gaia (9 anni): “scivolare sul ghiaccio mi fa sentire leggera e delicata come una farfalla, soprattutto quando faccio l’angelo.” ThiMo (13 anni): “pattino perché è la

mia passione, vorrei avere il ghiaccio tutto l’anno. Pattinare sul ghiaccio mi piace tantissimo mentre sulle rotelle non molto.” Lorenza (8 anni): “mi piace il pattinaggio perché si imparano molte cose come i salti e le giravolte e poi spero di fare le gare.” Tanti sono i motivi per iniziare a praticare questi due bellissimi sport, a voi scoprirne altri. I nostri corsi ci sono tutto l’anno ed è possibile iscriversi in qualsiasi momento, ANCHE SE NON SAI PATTINARE TE LO INSEGNIAMO NOI! Forza non perdete tempo e unitevi agli Snow Devils e alle Snow Angels.

www.adamellomagazine.it

73


Perchè avere un sito web? MA PERCHÈ NON AVERLO?!? Essere sul web significa prestigio per la tua attività.

Il sito web è sempre raggiungibile, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno...

Un sito web dà più vantaggi rispetto a chi non ce l’ha. Sembrerà scontato, ma non essere visibili sulla rete, Essere presenti in rete comporta far notare la propria assenza sul mercato! affidabilità e professionalità.

trasmette serietà,

Hai bisogno di un sito web? Oppure rivisitarlo graficamente e renderlo responsive (visibile su pc, smartphone, tablet, web tv, etc...)? CHIAMA SUBITO! ROSSOGRANATO è anche.. marketing & comunicazione | marchi | loghi | logotipi | immagine coordinata di base brochures | cataloghi | pieghevoli | biglietti da visita | buste da lettera | shopping bags | tovagliette alimentari cartoline promozionali | pannelli | vetrofanie | menù per bar e ristoranti | consulenza | fotoritocchi depliant | cartelline portadocumenti | fogli lettera | striscioni | manifesti e locandine advertising | pagine pubblicitarie | house organ | targhe | insegne | inviti | etichette adesive

V i a R o m a , 3 - Po n te di L eg n o (BS ) t e l . 3 4 9 4 4 .9 5 .2 1 4 e - m a i l : g r a f i ca@ ro s s o g ran ato .co m w w w. ro s s o g ran ato .co m


ARRAMPICARE a Ponte di Legno Guida Alpina Pontedilegno Ski School Andrea Sarchi

Q

uando salendo dalla Valcamonica si arriva a Ponte di Legno, transitando sulla tangenziale che costeggia all’esterno il paese, non si può fare a meno di notare una costruzione situata su un imponente rilievo che la mette in evidenza. Sul lato che guarda a sud ovest spicca una figura geometrica a prismi, che, sulle prime, potrebbe essere scambiata per un’eccentricità architettonica. Guardando con maggiore attenzione si intuisce che si tratta di una parete su cui si può praticare l’arrampicata sportiva. Questo impianto è una delle diverse strutture sportive del Centro di formazione professionale G. Zanardelli di Ponte di Legno. Il CFP Zanardelli da più di 40 anni costituisce una delle più rilevanti realtà formative della Lombardia, la sede di Ponte di Legno, che occupa una location prestigiosa come il Grand Hotel Excelsior, è rinomata per essere divenuta il baricentro della formazione, dell’aggiornamento e della specializzazione dei Maestri di sci di Regione Lombardia e ultimamente anche delle Guide Alpine. Durante l’estate 2016 è nata la l’ASD Skip by Pontedilegno Ski School, con lo scopo di promuovere lo sport per i più giovani e per gli amanti delle attività all’aria aperta, nella suggestiva cornice naturale delle montagne che fanno da sfondo al paese di Ponte di Legno.

L’associazione ha preso in gestione, con una convenzione tra CFP e Comune di Pontedilegno, la palestra di arrampicata con le sue strutture out e indoor. Nei mesi di luglio e agosto la palestra di arrampicata rappresenta il “parco giochi” per i piccoli partecipanti al Summer Camp, programmi settimanali pensati appositamente per i più giovani, che con la guida di istruttori qualificati imparano un’attività sportiva. Per chi volesse praticare l’arrampicata sportiva a Ponte di Legno occorre iscriversi al ASD l’ASD Skip by Pontedilegno Ski School, con un’affiliazione annuale che garantisce la copertura assicurativa, versando una modesta quota di ingresso. E’ possibile noleggiare l’attrezzatura o prenotare delle lezioni private con la Guida Alpina. La palestra di arrampicata è aperta tutti i sabati fino al 8 luglio dalle 17 alle 19; tutti i mercoledì e sabato dal 12 Luglio al 29 Luglio dalle 17 alle 19; tutti i martedì e giovedì dal 1 agosto al 31 agosto dalle 17 alle 19.30; tutti i mercoledì e sabato dal 6 settembre al 30 settembre dalle 17 alle 19. Ad agosto è previsto un interessante evento di arrampicata sportiva, il“Baluba Climbing Contest”, gara amatoriale con una formula innovativa e divertente, adatta per gli adulti e per i più piccoli. L’evento si svolgerà il 17 agosto presso la struttura artificiale di arrampicata, con itinerari appositamente tracciati dallo staff della Ponte di Legno Climbing. www.adamellomagazine.it

75


photo Mauro Mariotti

76

www.adamellomagazine.it


IL MERAVIGLIOSO POTERE DEL CAMMINARE. La qualità della vita, è anche una passeggiata in relax

www.adamellomagazine.it

77


LA MANGIA E VAI APPUNTAMENTO FISSO DELL’ESTATE IN ALTA VALLECAMONICA Stefano Maculotti - foto di Corrado Asticher

P

rati verdi, paesaggi incantati, buona cucina, tradizioni, divertimento, svago, relax. Sono questi gli ingredienti che compongono il ricco e gustoso menu de La Mangia e Vai. La tredicesima edizione si è svolta Domenica 9 Luglio 2017, duemilacento i partecipanti che non si sono fatti intimorire dall’incognita del meteo (dopo un breve temporale il sole è tornato e ci ha accompagnati fino a sera) ed anzi hanno confermato entusiasti l’indiscusso successo di questo evento, una festa dedicata alle bellezze paesaggistiche ed alle prelibatezze culinarie del nostro territorio. Il percorso ancora una volta ha visto protagonista il Parco Nazionale dello Stelvio. La natura incontaminata che regna in questi luoghi si è presentata sotto la sua veste migliore, lasciando tutti estasiati. Durante il tragitto sono state servite le prelibatezze cucinate secondo la tradizione: il brodo di gallina, i calsù, lo spezzatino, i formaggi locali. Non solo svago, ma anche momenti culturali e di riflessione, lungo l’itinerario sono stati installati dei totem informativi, molti dei quali relativi ai tragici fatti della Prima Guerra Mondiale a cui questi stu-

78

www.adamellomagazine.it

pendi luoghi, dove ora regna la pace, hanno fatto da sfondo in tempi non troppo lontani. Un aspetto importante di questa tredicesima edizione riguarda la solidarietà. Una parte dell’incasso dato dalle quote d’iscrizione verrà infatti devoluto alle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto. Questo grazie alla collaborazione tra il Comitato Organizzatore de La Mangia e Vai e l’Associazione Nazionale Alpini. I fondi verranno utilizzati per un’opera di ricostruzione di una palestra a supporto del polo scolastico ad Arquata del Tronto, mentre ad Accumoli e ad Amatrice verrà realizzato un centro polifunzionale per ognuno dei due Comuni. La donazione si svolgerà in totale trasparenza, tanto che sul sito web de La Mangia e Vai verrà pubblicata copia del bonifico effettuato. I partecipanti de La Mangia e Vai anche per questa edizione potranno disporre di numerose agevolazioni: prezzi speciali per la tratta in cabinovia Ponte di Legno – Vigili – Passo del Tonale e per il tratto Passo Paradiso-Cima Presena sempre in cabinovia; oltre ad uno sconto di 5€ sullo skipass giornaliero


nel Comprensorio Pontedilegno-Tonale per la stagione invernale 2017/2018. Molto apprezzato e partecipato il plus messo a disposizione dallo sponsor Elimast: durante la manifestazione è stato possibile effettuare un volo a prezzo speciale in elicottero di 5 minuti. Uno sconto del 10% è invece applicabile su un volo privato, valevole per un anno (scadenza 8 Luglio 2018). Ricordatevi quindi di conservare il vostro

Mangiapass! È doveroso da parte mia ringraziare nuovamente tutti i volontari, oltre trecento persone che si rendono disponibili gratuitamente, con passione e dedizione, per far sì che si svolga tutto alla perfezione.Grazie anche a tutte le associazioni, ai privati, alle pro loco, agli sponsor, a tutti coloro che danno il proprio prezioso contributo. L’appuntamento si rinnova quindi per l’edizione 2018 de La Mangia e Vai.

www.adamellomagazine.it

79


RACCOGLIERE FUNGHI in modo sicuro

A

Micologo Mariotti Susanna

rriva l’estate e con lei anche la voglia di cercare nei boschi un po’ di fresco e relax. Ogni frequentatore del bosco, anche il più distratto, rimarrà sicuramente incuriosito dai funghi che incontrerà sul suo cammino e la domanda che sorgerà spontanea sarà: “Chissà se è commestibile?” Eh già perché è noto a tutti che i funghi posso essere delle vere prelibatezze gastronomiche, ma un errore di valutazione può trasformarsi in un grosso problema. Per evitare inutili rischi, è importante seguire delle semplici regole, in modo da attuare una raccolta sicura: • i funghi devono essere raccolti integri, completi di tutte le loro parti, per consentire un sicuro riconoscimento; • tenere in considerazione solo esemplari ben sviluppati, scartando quelli più vecchi o alterati (ammuffiti, invasi da larve, fradici) ed evitare quelli troppo giovani, che mal si prestano a una sicura determinazione, proprio perché non sono ancora completamente sviluppati; • solo se si è certi della loro commestibilità provvedere subito alla loro pulizia sommaria per evitare che si

80

www.adamellomagazine.it

• •

sporchino ulteriormente tra di loro, se è necessaria la determinazione da parte di un micologo evitarne la pulizia per lasciarli integri; trasportarli in un contenitore traforato e rigido; l’ideale è un cestino di vimini. È assolutamente vietato il sacchetto di plastica, non consente la traspirazione e li fa deteriorare rapidamente; non raccogliere funghi in aree esposte a fonti di inquinamento; prestare particolare attenzione ai frutteti trattati con prodotti fitosanitari, dato che i funghi hanno una grande capacità assorbente e da commestibili possono diventare altamente tossici; conservare il raccolto al fresco e consumarlo in tempi brevi; solo pochissime specie si prestano ad essere consumate crude e si raccomanda di ingerirne sempre una quantità limitata; questa regola vale anche per i funghi cotti che devono dare ai piatti profumi e sapori e non devono trasformarsi in un pasto completo!


La regola più importante è quella di non mangiare funghi della cui commestibilità non si è più che certi e, purtroppo, l’unico modo per stabilirla è saperli identificare con assoluta certezza. Questo può essere fatto in modo sicuro solo da un micologo iscritto all’albo che, grazie ai suoi studi e ad un occhio esperto ed allenato, riesce a distinguere numerose specie di funghi. È importante ricordare che il pericolo è sempre dietro l’angolo, soprattutto quando si ha a che fare con varietà facilmente confondibili che, per imperizia e scarsa attenzione, possono finire nel cestino del fungaiolo che si sente ingenuamente sicuro del suo raccolto. Per questo motivo l’ATS Montagna di Valle Camonica durante tutto l’anno mette a disposizione degli ispettorati micologici a cui, per il periodo estivo, vengono affiancati dei micologi incaricati dalla Comunità Montana di Valle Camonica che gestiscono dei “Centri di consulenza micologica”. Gli sportelli sono gratuiti e gli orari di apertura per l’estate 2017 sono i seguenti: BORNO Palazzo Municipale, dal 2 agosto al 2 settembre 2017, mercoledì e sabato dalle ore 16.00 alle ore 18.00 Micologo Susanna Mariotti EDOLO Biblioteca Civica dal 1 al 27 agosto 2017, martedì, giovedì e domenica, dalle ore 18.00 alle ore 19.00 Micologo Susanna Mariotti

PONTE DI LEGNO Centro Sanitario dal 31 luglio al 25 agosto 2017, lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 17.30 alle ore 19.00 - Micologo Daniele Camiciotti VEZZA D’OGLIO Casa del Parco, dal 1 al 26 agosto 2017, martedì, giovedì e sabato, dalle ore 17.30 alle ore 19.00 - Micologo Daniele Camiciotti.

Escursioni micologiche accompagnate dal micologo Susanna Mariotti Sabato 29 luglio 2017 Località Loa – Berzo Demo Dalle ore 8.00 escursione micologica A seguire pranzo a tema presso il “Rifugio Loa”

Venerdì 18 agosto 2017 Località Val Paghera – Vezza d’Oglio Escursione micologica dalle 14.30 alle 18.30 Organizzata dalla “Casa del Parco”

Domenica 27 agosto 2017 Incontro informativo micologico presso saletta “Ex-Trieste” Borno dalle 15.00 alle 17.00 Organizzato dal Comune di Borno e dal Consorzio Pizzo Camino

Sabato 5 agosto 2017 Località “Giarelle” - Incudine Escursione micologica dalle 8.00 alle 13.00 Organizzata dal Comune di Incudine

Sabato 19 agosto 2017 Località Ogne – Bosco Blu – Borno Escursione micologica dalle 8.00 alle 13.00 Organizzata dal Comune di Borno e dal Consorzio Pizzo Camino

Domenica 3 settembre 2017 Parco del Giovetto – Borno Escursione micologica dalle 8.00 alle 13.00 Organizzata dal Comune di Borno e dal Consorzio Pizzo Camino

Domenica 6 agosto 2017 Località Pozzuolo - Edolo Escursione micologica dalle 8.00 alle 13.00 Organizzata dal Comune di Edolo

Lunedì 14 agosto 2017 Località Mola - Edolo Escursione micologica dalle 8.00 alle 13.00 Organizzata dal Comune di Edolo

Domenica 20 agosto 2017 Loc. Campo Vecchio – Corteno Golgi Escursione micologica dalle 8.00 alle 13.00 Organizzata dal Comune di Edolo Sabato 26 agosto 2017 Località Faeto – Edolo Escursione micologica dalle 8.00 alle 13.00 Organizzata dal Comune di Edolo

Domenica 10 settembre 2017 Val Malga - Sonico Escursione micologica dalle 8.00 A seguire pranzo a tema presso il “Rifugio Val Malga” Organizzata dalla Pro loco di Sonico Tutte le uscite sono di livello facile ed adatte a tutti! Per informazioni: Micologo Susanna Mariotti tel. 349 5171875 www.adamellomagazine.it 81 email: micologo.mariotti@libero.it


...Non solo polenta ma anche panini, hot dog, taglieri e tante altre sfiziositĂ !

Siamo a Ponte di Legno Corso Milano, 9 ISOLA PEDONALE per info e ordinazioni:

Tel. +39 391.75.10.220

Ci trovi anche su

: PolentOne Ponte di Legno

Bei tempi!


Il villagio di passo Lagoscuro in una rara immagine invernale dell'epoca

PELLEGRINAGGIO IN ADAMELLO

54 edizioni per onorare i caduti della Grande Guerra Edoardo Nonelli Accademico GISM (Gruppo Italiano Scrittori di Montagna)

T

ra le iniziative più longeve ed importanti che si svolgono sul territorio della Vallecamonica, quella più significativa è sicuramente il Pellegrinaggio in Adamello. E’ l’ANA di Vallecamonica che su iniziativa dell’adamellino di Temù Sperandio Zani, sostenuto, consigliato e coadiuvato dall’instancabile Luciano Viazzi, dà inizio nel 1963 a questo pellegrinaggio celebrativo “sui campi di battaglia della Guerra Bianca in Adamello”. Dopo un travagliato avvio che ha preceduto la prima edizione con una grande attività di coinvolgimento e di su-

peramento di difficoltà spesso legate a questioni non solo operative, prende corpo l’idea di effettuare una “escursione” per raggiungere luoghi importanti come il cannone a Cresta Croce e comunque “ripercorrere i luoghi della battaglia come si svolse nelle varie fasi”. Vi fu subito l’adesione di parecchi Adamellini, grazie anche alla divulgazione con diversi articoli curati da Viazzi su l’Alpino. Il raduno del pellegrinaggio fu un grande successo riportato con evidenza nella stampa ed in numerose testimonianze scritte. Mino Pezzi scrive sul giornale di Brescia del 7 agosto 1963: “Tra le nove e le dieci di ieri, presso la cima del Corno di www.adamellomagazine.it

83


Cavento il maestro Pier Antonio Odelli, che guidava la prima cordata degli adamellini, si trasse da parte e lasciò il passo al colonello Fabrizio Battanta: a lei l’onore della terza conquista”. Ogni edizione del Pellegrinaggio contiene storie e aneddoti curiosi, interessanti, dolorosi da raccontare. Quest’anno l’edizione di fine luglio avrà la sua. Fatti storici dei luoghi del 54° Pellegrinaggio L’Italia entrò in guerra con l’Austria il 24 Maggio 1915, ma la Conca di Presena e la cresta dei Monticelli erano state occupate dagli austriaci fin dall’anno precedente. Fino al 23 Maggio l’Italia presidiava il Tonale ed il Passo Paradiso: nel pomeriggio di quel giorno, per ordine superiore, la posizione fu abbandonata. I giorni successivi gli austriaci occuparono tutta la cresta dal Passo Paradiso al Castellaccio. Il comando italiano decise di conquistare l’intera Conca del Presena con un attacco in forze. Le truppe, risalendo la Valle Narcanello e passando per il Passo Pisgana, avrebbero attaccato la conca dal Passo Maroccaro. Inutile dire che l’azione fallì completamente. Tutta l’area dal Passo Maroccaro al Passo Paradiso era completamente esposta al fuoco austriaco, ben appostato ed armato. Gli Austriaci il 5 luglio attaccarono e colsero di sorpresa il presidio italiano del lago di Campo sconfiggendolo e il 15 luglio le postazioni italiane al Rifugio Garibaldi, ma qui gli alpini riuscirono a resistere. Il 25 Agosto gli italiani attaccarono su tutta la

84

www.adamellomagazine.it

linea Tonale-Mandrone. Un gruppo di alpini, partiti dal Rifugio Garibaldi, occupò il Monte Mandrone ed il Corno Bedole. Un battaglione attaccò il Tonale, i Monticelli e la Conca Presena, però senza successo. Infine un gruppo composto da circa 450 soldati attaccò, dalla Val Narcanello, tutta la cresta, da Punta Castellaccio a Cima Payer, percorrendo tutti i canaloni durante la notte, in modo da cogliere gli austriaci ancora nel sonno alle prime ore dell’alba. Alle otto del mattino i combattimenti erano finiti e cominciavano le opere di fortificazione. Il Castellaccio fu però presto abbandonato, per l’impossibilità di rifornirlo (il sentiero non era ancora stato costruito). Durante l’estate vi furono altri attacchi italiani (14 Settembre e 30 Ottobre), che però non sortirono alcun effetto di rilievo quindi, da Novembre, le attività si fermarono per il sopraggiungere dell’inverno. Le attività belliche ricominciarono il 16 Aprile 1916 con un attacco italiano che, partito la notte dal Rifugio Garibaldi, attraverso il Passo Brizio permise di conquistare la linea austriaca Lobbia Alta - Cresta Croce - Dosson di Genova - Monte Fumo. Il 29 e 30 Aprile, dopo aver consolidato le postazioni prese quindici giorni prima, venne attaccata la più orientale delle linee di difesa austriache: la cresta Crozzon di Folgorida-Crozzon di Lares - Passo di Cavento. Tra l’1 e il 4 maggio 1916, grazie ad un’azione isolata, un ridotto gruppo di alpini, aggirando le posizioni nemiche del Crozzon del Diavolo, costrinse al ripiegamento gli austriaci così che le truppe italiane ebbero via libera in Val di Genova. Il 2 Maggio però vi fu un attacco austriaco al Castellaccio che poté essere respinto


photo Fabio Sandrini

Ritratto di Giorgio Gaioni

anche grazie all’allarme dato da un triestino che, fuggito dagli austro-ungarici, venne a riferirne ai comandi italiani, smascherando la sorpresa. L’attacco austriaco iniziò a notte fonda per i canali che da Conca Presena portavano alle postazioni italiane. Alle quattro del mattino iniziarono i primi spari sulla destra (Sud) del passo, poco dopo gli austriaci occuparono il Gendarme, tagliando i collegamenti con Passo di Lagoscuro. Il Gendarme venne però presto riconquistato grazie ad una spericolata azione in cresta che sorprese gli austriaci dall’alto. Verso le nove gli austriaci tentarono di assalire Passo di Lagoscuro, ma vennero respinti. A mezzogiorno l’azione era finita e le postazioni italiane salve. Fin dalla conquista della cresta Castellaccio - Cima Payer, il comando militare italiano si era reso conto dell’importanza del Castellaccio come punto strategico di osservazione, quindi aveva pensato di collegarlo con il Passo di Lagoscuro dove c’era il villaggio. Dopo un’attenta ricognizione, nell’estate del 1916 fu individuato un passaggio che, nei punti più difficili, venne attrezzato con passerelle. Nel 1918, in vista della battaglia definitiva contro gli austriaci, fu costruita una galleria sotto il Gendarme, lunga ben 67 metri, che consentì di eliminare le passerelle. Tutta la cresta era servita da teleferiche che partivano dal fondovalle. Il 1917 fu un anno di relativa calma, infatti gli eserciti erano maggiormente impegnati sul fronte dell’Isonzo, se si eccettuano l’azione di conquista del Corno di Cavento (15 Giugno) da parte italiana e il gravissimo bombardamento del 27 settembre che interessò, distruggendolo interamente, l’abitato di Ponte di Legno.

Il programma della 54.a edizione 27 luglio - ore 7,30 Partenza prime colonne dei pellegrini 28 luglio - dalle ore 16,00 Onore ai Caduti e posa corone ai monumenti di Pezzo, Precasaglio, Pontedilegno 29 luglio - Passo Lagoscuro - ore 11,00 cerimonia civile segue S. Messa celebrata da S.E. card.Giovanbattista Re con la partecipazione del coro in congedo della Brigata Alpina Tridentina rientro colonne al Passo Tonale ·Passo Tonale - ore 16,00 sfilata e Onore ai Caduti presso il Sacrario - Passo Tonale ·Pontedilegno - ore 21,00 concerto della fanfara alpina 30 luglio - Pontedilegno ore 8,30 ammassamento dei pellegrini, alpini e autorità in via Trento ore 9,00 - sfilata per il centro del paese ore 10,15 - cerimonia civile con interventi delle autorità ore 11,00 - S. Messa - celebrata da S.E. Mons. Luciano Monari, Vescovo di Brescia - presso l’area Soccorso alpino Statale 42- con la partecipazione del coro ANA di Vallecamonica. La S. Messa verrà trasmessa in diretta televisiva su RAI 1 ore 12,30 - rancio alpino presso il Palazzetto dello sport

www.adamellomagazine.it

85


E SE IL FUTURO FOSSE UN RITORNO ALLE ORIGINI?

Pensiamoci.

- TU VUOI CHE RITORNIAMO A COLTIVAR PATATE? - TI TE SÉ MAT.

N

on dico che si può ritornare all’agricoltura e all’allevamento di un secolo fa. Non sono così folle. Ma mi lacera il cuore lo spettacolo dell’abbandono di tutti – ma proprio tutti - i nostri prati e campi. Se poi penso ai sacrifici che si sono addossati per secoli i nostri avi per ripulire gli antichi pascoli da sterpaglie, brusì, sassi, legname, acquitrini, rovi per trasformarli in giardini coltivati e constato che stiamo restituendo tutto alla forza bruta della natura, cado in profonda depressione. Mi vien proprio da piangere. E’ possibile un tale disprezzo per opere costate millenni di duro lavoro dei nostri antenati? Non posso accettarlo. Ma non è proprio possibile far nulla? Credo che, bando al pessimismo, sia invece indispensabile far molto, senza certo ritornare al passato che non risorgerà mai più. Le 18 mila pecore allevate a Ponte di Legno nel XIX secolo (Gabriele Rosa, p. 135) non ritorneranno di certo sui nostri pascoli. Ma anche il conoide della Concarena era ridotto ad un bosco di spine ed ora sta gradualmente ritornando a vigneti che producono ottimo vino. Anche da noi una decina di piccole aziende che uniscano ristorazione di qualità ad agricoltura ed allevamento penso possano nascere. Ricordate i progetti del Bepi Mondini e dei suoi amici negli anni ’80 del secolo scorso? Erano per quei tempi utopistici ed avveniristici, ma avevano una lucida visione del futuro che non può essere liquidata con

86

www.adamellomagazine.it

Giancarlo Maculotti


una grignada. Anche a lui dicevano: - Camp de patati? - Ti te sé mat. Invece aveva ragione lui. E sull’onda di quello che alcuni imprenditori di quegli anni sognavano per l’alta valle vorrei proporre il progetto “calsù”. Abbiamo un piatto unico ed eccezionale che si trova raramente nei nostri ristoranti. Un piatto che diventi il simbolo (il brand come si preferisce dire oggi inopportunamente inglesando) della gastronomia tradizionale dell’alta valle, da Monno in su. Il ripieno a base di patate, cotechino e gumedi (le comede del trentino) ci dice che si potrebbe ritornare a col-

tivare patate biologiche non per l’autoconsumo ma per la ristorazione e per le famiglie. Il cotechino e la carne di maiale possono riproporre un circoscritto allevamento di maiali non nutriti di mangimi di dubbia origine. Si può provare? L’esperimento, come tutte le prove, potrebbe essere fallimentare, lo capisco, ma se ci fossero tre giovani in gamba con qualche laurea in filosofia o in agricoltura alla prestigiosa Università di Edolo, che si vogliono cimentare, si può tentare. L’Unione dei Comuni ci può mettere 10 mila euro? La ricetta la fornisco io. Agratis, come si dice in dialetto.

Recensioni di Autori locali Nino Maffezzoni Confinato a Ponza di Giancarlo Maculotti Il libro rintracciabile su www.ilmiolibro.it riguarda un singolarissimo personaggio nato in alta Vallecamonica, cresciuto e vissuto a Milano. Le sue vicende sono da un lato (prima parte) una saga di paese di gustosa lettura, dall’altro (seconda parte) una rigorosa ricostruzione storica del suo confino a Ponza, con personaggi del calibro di Pertini, Amendola, Li Causi. Il volume sarà in vendita al costo di 10,00 € in occasione delle presentazioni a Ponte di Legno il 3 agosto ed a Pezzo il 16 agosto 2017.

www.adamellomagazine.it

87


TRIBUTO a Romano Rizzi LA SUA VITA È STATA, IN PICCOLO, UN ROMANZO. Giacomo Bormetti

R

ubando, con una piccola modifica, una frase da Il grande Gatsby ci devono essere stati momenti in cui la vita non è stata all’altezza dei suoi sogni – non per colpa sua, ma per la colossale vitalità della sua illusione. Non è per caso che ripensando a Romano, la prima immagine che mi torna in mente è quella di un pomeriggio in cui lui entra improvvisamente in casa, dopo mesi di silenzio. Vede sul tavolo una copia del romanzo tradotto dalla Pivano e dice “Questo è il romanzo della mia vita”. Poi, come era venuto, e senza dire altro e senza sapere perché fosse venuto, se ne va. Lasciandoci un po’ interdetti, come in un colpo di teatro. Non gli ho mai chiesto se della sua vita significasse che era il romanzo che più lo aveva segnato nella sua vita.

88

www.adamellomagazine.it

Oppure, se quel romanzo parlasse proprio della sua, di vita. Entrambe le possibilità sono plausibili, ma nel secondo caso, non sapremo mai se per se stesso avesse pensato al ruolo del cronista o proprio a quello del grande Gatsby. Tutti quelli che l’hanno conosciuto sanno però che fargli queste domande sarebbe stato irrilevante. La sua vita è stata, in piccolo, un romanzo. Romano è nato nel 1937 ed ha trascorso molta parte della sua infanzia affidato agli zii materni, una famiglia di pastori di Precasaglio. Negli ultimi anni della Guerra, li segue nel cremonese per accudire le pecore. Di quel periodo, ha spesso ricordato di quando gli animali sconfinavano nei campi di proprietari che non avevano preso accordi con il pastore e di come fosse difficile per un ragazzino di otto anni governare la situazione. Non ha mai


dimenticato la grande miseria umana di quei momenti. Nel cremonese termina le scuole elementari e poi si trasferisce vicino a Torino per l’avviamento. Lì studia e fa pratica come falegname, seguendo la tradizione di altri membri della famiglia. Rientra a casa per lavorare con il padre, ma deve essere un mestiere che non lo appassiona molto. Infatti, poco dopo è già a Milano a studiare da elettrotecnico. Immagino che allora sia rimasto folgorato dalla passione per un mondo che stava nascendo in quegli anni, la televisione. Quel mondo e quella passione non lo avrebbero più abbandonato. Romano porta la televisione in Alta Valle Camonica. E’ vero che già la RAI trasmetteva il suo primo canale e che nei locali pubblici c’erano alcuni apparecchi televisivi. Ma in pochi, forse, ricordano che Romano realizza in uno sgabuzzino il primo e forse unico televisore fatto in casa funzionante a Ponte di Legno. Tubo catodico recuperato non si sa dove, contenitore in legno, trasformatori, e tutto il rimanente ricevuto per posta via Scuola Radio Elettra. In seguito pianta i pali di sostegno dei ripetitori e tira i cavi da alcune cime della zona fino alle centraline per l’alimentazione elettrica. Monte Padrio e Monte Colmo sono certamente le postazioni più note, soprattutto ai nipoti, per via della sua passione a trascinarli in interventi di manutenzione in pieno temporale. In seguito installa i quadri per le trasmissioni, fino al giorno in cui le trasmissioni effettivamente cominciano. Si tratta della rete Tele Monte Carlo e di un canale della televisione svizzera. Qualche anno dopo inizia la sua grande avventura. Un canale locale dove sperimentare. Genuino e antesignano di molte cose che avremmo visto in seguito e chiamato con altri nomi. A fare le spese di uno dei suoi primi esperimenti sono i parenti dall’Inghilterra. Membri di un ramo della famiglia che vive ancora oggi fuori Londra. Romano riversa la sua passione per Shakespeare su una tra questi parenti in particolare. Le chiede di leggere dei brani in lingua originale delle sue tragedie preferite, il Giulio Cesare - preferenza facile da immaginare per un uomo di nome Romano Giulio - e l’Amleto, mentre lui l’avrebbe ripresa per mandarla poi in trasmissione. Non sappiamo se esista una registrazione di questi tentativi, e se l’esperimento sia mai arrivato alla fine. Tutti però immaginiamo la gioia della ragazza al momento di rientrare in Inghilterra. Questa sarà solo la prima di una delle mille cose alle

quali pensa in quegli anni: corsi d’inglese per il turismo che stava diventando internazionale, lettura fuori campo di libri e montaggio di immagini a commento, lettura dei quotidiani, trasmissione di spettacoli locali, concerti bandistici o commedie che fossero. Una volta ha persino creduto che per risolvere il problema dell’educazione e della disciplina nelle scuole sarebbe stato sufficiente registrare e ritrasmettere le lezioni nelle classi. Tutti reagirono malamente parlando, con largo anticipo sui tempi, di diritto alla riservatezza. In molte cose Romano è riuscito, forse involontariamente, a mostrare i nervi scoperti della nostra società, anni prima che si potesse immaginare come saremmo diventati con la diffusione di Internet. Nella sua televisione Romano ha messo la passione per la vita reale nelle strade del paese, per le tradizioni dei campi e la lavorazione dei prati, per la vita con gli animali, per le innovazioni che stavano cambiando anche la montagna, per l’incontro con le persone, spesso turisti estivi o invernali. Molti tra quelli che leggono queste righe saranno stati sicuramente “vittime” di un’intervista con Romano. Altri ricorderanno le sue battute e i suoi motti. Romano ha comunicato la sua passione per l’impegno civile trasmettendo i dibattiti e le discussioni dell’amministrazione pubblica. La passione per la bellezza dell’arte, come testimoniano le mille stampe di quadri, Klimt soprattutto, e le vecchie fotografie in bianco e nero di Ponte di Legno che riempiono la sua casa. La passione per la bellezza della scienza e della letteratura, per la bellezza delle donne e della gioventù. Negli ultimi anni si è rinchiuso, affaticato dalla malattia, nella sua stanza all’ultimo piano in via Cida. Circondato da tante fotografie, dai tanti libri che ha letto e dai tanti che stavano sulle mensole e che non ha avuto tempo di leggere. Dai suoi CD di musica classica, musicassette, audiolibri, DVD sulla Grande Guerra e dalla sua raccolta di decine di migliaia di ore di registrazione. Era molto rammaricato dal passaggio del tempo, che aveva cercato di imprigionare sulla pellicola, e non si faceva una ragione della necessità di invecchiare. Il romanzo della sua vita è terminato in aprile, ma non si è chiuso come quello scritto per Gatsby. Il giorno che ci ha lasciati c’era uno splendido sole. Tante persone a salutarlo. Il tempo trasformerà la memoria delle sue frasi, della sua sensibilità, dei suoi gesti di generosità e a volte di egoismo, fino a restituirci un’immagine che, come le sue trasmissioni, ci accompagnerà in futuro come un pensiero familiare. www.adamellomagazine.it

89


Photo by Icaro Pigolotti

ALPS

2° Festival internazionale del cinema di montagna

Valle Camonica - Temù (BS) - Cinema Alpi - dal 29 agosto al 2 settembre 2017 Alps è l’unico Festival internazionale del cinema di montagna della Provincia di Brescia dedicato alle Alpi e alle Terre Alte del mondo. Proiezioni serali di documentari, film e cortometraggi sulle Terre alte del mondo per la seconda edizione di questo evento cinematografico organizzato in Valle Camonica, ai piedi dell’Adamello. Il Festival promuove due bandi di concorso, cinematografico e fotografico. Due le sezioni previste per ciascun concorso: -una dedicata al mondo delle Alpi, intese come ambiente, territorio, tradizioni, cultura e popolazione. -l’altra relativa alle Terre alte del mondo, riservata a film e fotografie aventi come tema la scoperta e la conoscenza dell’ambiente montano internazionale. Oltre alla proiezione dei film in concorso, l’iniziativa prevede anche momenti collaterali dedicati alla musica e al teatro con performance artistiche, oltre alla proiezione di film fuori concorso dedicati ai grandi uomini dell’alpinismo mondiale. Quest’anno ALPS si concentrerà sulla figura di Riccardo Cassin, in collaborazione con l’omonima Fondazione e il centro di Cinematografia e Cineteca del Cai. Si terrà inoltre un’anteprima del Festival a Ponte di Legno, in collaborazione con la Proloco, prevista domenica 27 agosto alle ore 12,00 presso Piazza XXVII Settembre: il Concerto “Tuo Walter” del Soprano Silvia Lorenzi accompagnata alla chitarra dal Maestro Paolo Manzolini. Per info e programmazione visita il sito www.montagnaitalia.com

Un progetto promosso da

Comunicazione e ufficio stampa

www.montagnaitalia.com

www.teamitalia.com

Via Zelasco, 1 24122 Bergamo | Tel. 035.237323 | info@montagnaitalia.com

In collaborazione con

Comune di Temù

ALPS fa parte del Circuito

Seguici sui social


PROGRAMMAZIONE Domenica 27 agosto Anteprima Festival Per la rassegna “Montagna & Suoni”: Concerto “Tuo Walter” dedicato a Walter Bonatti Soprano Silvia Lorenzi e Maestro Paolo Manzolini In collaborazione con Proloco Ponte di Legno

Da martedì 31 agosto a venerdì 1 settembre ore 20,45 presso il Cinema Alpi a Temù (BS) Proiezione fotografie in concorso Proiezione film in concorso

Sabato 3 settembre ore 20,45 presso il Cinema Alpi a Temù (BS) Serata finale Per la rassegna “Montagna & Suoni”: PerforMartedì 29 agosto ore 20,45 presso il Cine- mance artistica “Vette di latte” – Soprano Silvia Lorenzi ma Alpi a Temù (BS) Serata inaugurale Cerimonia di Premiazioni: concorso cinematografico e fotografico alla presenza degli autori Proiezione fotografie in concorso Proiezione film fuori concorso dedicato all’al- delle opere vincitrici pinista Riccardo Cassin “Jirishanca – il Cervino Proiezione film fuori concorso dedicato all’aldelle Ande” pinista Riccardo Cassin “La sud del Monte Mckinley” Proiezione film in concorso Il presente programma potrebbe subire variazioni.


LAVANDERIA SELF SERVICE

LA BELLA

LAVANDERINA Viale Venezia, 10 Ponte di Legno Tel. 339 1909673 - 335 7448864

Qui puoi lavare tutto il tuo bucato e non solo... Lavaggio 8 kg € 4,50 con card 4,00 10 kg € 6,00 con card 5,50 14 kg € 8,00 con card 7,50

NOVITÀ! All'interno distributore bevande calde ed area bimbi

Asciugatura 15 Min. € 2,00 con card € 1,80

Costo Card: € 20,00 con inclusi € 15,00. Se ricarichi € 50,00 ti diamo € 60,00

PRODOTTI PROFESSIONALI PER IL LAVAGGIO

APERTO 365 GIORNI ALL’ANNO

orario

7.00 - 22.00


Parola di Psicologa Rubrica di psicologia a cura della Dott.ssa Laura G. Donati Psicologa clinica, specializzanda in Psicoterapia sistemico relazionale Libera professionista (riceve a Edolo e Braone) Tel.: 3311687218 Mail: info@psicologadonati.it

IL BULLO E LA VITTIMA: i protagonisti dell’adolescenza

S

empre più frequentemente le notizie di cronaca riportano casi di bullismo tra i giovani e i giovanissimi, ed essendo immersi nell’era digitale si è da tempo iniziato a parlare anche di cyberbullismo. Ma cos’è e quali sono le differenze col bullismo per così dire “tradizionale”? Il bullismo è un atto di aggressione consapevole, volontario e persistente, agito da uno o più individui nei confronti di persone incapaci di difendersi. Quando le azioni di bullismo si verificano attraverso il cellulare oppure attraverso internet si parla di cyberbullismo. Le basi sono simili, ma la differenza è l’enorme pericolosità del cyberbullismo che permette una maggiore diffusione dell’atto, con la conseguente amplificazione dei sentimenti di vergogna e di inadeguatezza della vittima, che possono portare a malesseri psico fisici molto seri ed a soluzioni tragiche. Per contrastare il fenomeno è necessaria un’opera di prevenzione che garantisca la massima diffusione di informazioni. L’idea è di poter creare una rete che possa individuare e arginare il fenomeno. Due nodi fondamentali di questa rete sono la scuola e la famiglia e il loro compito principale è quello di individuare eventuali segnali d’allarme che identificano il bullo e la vittima.

I principali segnali per riconoscere un bullo • Aggressività (quale modalità di relazione con gli altri); • Impulsività (associata all’incapacità di autocontrollo e riscontrabile nelle esperienze di prevaricazione sugli altri); • Scarsa tolleranza alle frustrazioni e alle regole; • Mancanza di empatia (che impedisce di comprendere sentimenti ed emozioni di chi subisce i suoi comportamenti); • Mancanza di sensi di colpa rispetto alle proprie azioni. I principali segnali d’allarme per riconoscere una vittima Ha pochi amici Lamenta sintomi fisici per non andare a scuola Ha problemi di sonno È spesso preso in giro e deriso da coetanei Ha sbalzi d’umore È ansioso Il rendimento scolastico peggiora nel tempo L’importante è ricordarsi che la vittima di bullismo, ma anche il bullo, non possono uscire da soli da questa situazione: è necessario l’intervento degli adulti, che siano genitori o insegnanti, con la capacità da un lato di non creare allarmismi, dall’altro di cogliere i segnali del malessere del ragazzino e di cercare quindi la collaborazione e l’aiuto necessari. www.adamellomagazine.it

93


Parola all’Avvocato Rubrica Legale a cura dell’Avv. Luisa Dall’Oglio Avvocato civilista riceve a Brescia e Ponte di Legno mail: luisadalloglio@gmail.com Studio Legale Dall’Oglio

LA LEGGE

ed i nostri amici a quattro zampe.

I

cani al giorno d’oggi fanno parte integrante delle famiglie italiane, tanto che mai come negli ultimi tempi si vedono aprire spazi e negozi completamente dediti a loro, che vendono ogni genere e tipologia di accessorio: dall’abitino firmato al collarino incastonato di pietre preziose: de gustibus non disputandum est, ma ciò che è certo è che anche in una piccola realtà come la nostra in alta stagione si contano quasi più cani che persone! Vediamo quindi alcune regole previste dalla nostra legislazione per la tutela dei proprietari e dei loro amici a quattro zampe. Il primo adempimento riguarda l’identificazione del proprio cane, attraverso l’installazione di un microchip, per poi procedere con la registrazione presso l’anagrafe canina. E’ inoltre opportuno procedere alla stipula di un’assicurazione di responsabilità civile per danni contro terzi causati dal proprio cane. Sotto questo profilo infatti il Codice civile stabilisce che “il proprietario di un animale o chi se ne serve per il tempo in cui l’ha in uso, è responsabile dei danni cagionati dall’animale, sia che fosse sotto custodia, sia che fosse smarrito o fuggito, salvo che provi il caso fortuito”. Siamo di fronte ad uno dei cosiddetti casi di responsabilità oggettiva, cioè casi in cui il proprietario risponde dei danni causati dagli animali indipendentemente dal suo comportamento doloso o colposo ma esclusivamente perché proprietario (o momentaneo

possessore) dell’animale. La legge inoltre fissa alcuni obblighi per i proprietari di cani quali: utilizzare sempre il guinzaglio  ad una misura non superiore a mt 1,50 durante la conduzione dell’animale nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico, fatte salve le aree per cani individuate dai comuni; portare con sé una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta delle Autorità competenti; raccogliere le feci (nel caso conduca il cane in ambito urbano), e avere con sé strumenti idonei alla raccolta delle stesse, cosa che comunque ciascuno di noi dovrebbe fare, anche senza che ciò venga imposto dalla legge. Purtroppo però non tutti i proprietari di cani sono propensi al rispetto delle regole, sia per quanto riguarda la raccolta delle feci, che in genere lordano strade urbane e non, che per quanto attiene i rapporti con i proprietari di altri cani, tra i quali spesso nascono futili discussioni dovute essenzialmente al non rispetto delle regole, quale tra tante il mancato utilizzo del guinzaglio per il proprio cane. www.adamellomagazine.it

95


Servizio di Polizia Locale a cura del Vice Commissario e Responsabile di Servizio e degli Agenti della Polizia Locale dell’Unione dei Comuni Alta Valle Camonica

LA NOSTRA PROFESSIONALITÀ a Vostra disposizione

Q

uesto contributo che si intende dare alla cittadinanza ed ai numerosi ospiti che frequentano l’alta valle, vuole essere un ragionamento ad alta voce in merito allo stato generale dell’evoluzione sociale ed alle sue conseguenze sui comportamenti di buona parte della popolazione, comportamenti che conseguentemente incidono sulla vita sociale delle varie comunità. Oggi, molti valori che in passato facevano parte del vivere comune sono venuti meno con il conseguente peggioramento delle condizioni di vita dei cittadini e del vivere sociale. Questo anche nei confronti di chi ha come fine del proprio operare il mantenimento dell’ordine e della sicurezza dei cittadini, risulta sempre più difficile svolgere il proprio dovere, anche perché quello che una volta era considerato con rispetto oggi spesso viene deriso e sottovalutato. Prevalgono le lodi alla furbizia piuttosto che l’onestà, alle facili soluzioni rispetto al sacrificio, al volere tutto subito ed in fretta calpestando diritti e sensibilità altrui, le persone da elogiare ed imitare non sono più gli onesti e bravi cittadini rispettosi delle leggi e di chi è chiamato a farle rispettare mai i vari vip del calcio, del gossip e quant’altro anche se spesso usano metodi e comportamenti contrari al vivere civile. Non esiste quasi più il senso civico, il rispetto per i beni collettivi ed i concetti di solidarietà e condivisione. La politica per correre al riparo sforna nuove leggi, ultima la nuova legge sulla sicurezza urbana che dà più potere ai Sindaci per arginare e reprimere i fenomeni conseguenti a quanto detto precedentemente, atti

96

www.adamellomagazine.it

vandalici, accattonaggio, sfregio a luoghi artistici e di culto, disprezzo del bene comune, mancato rispetto verso le persone più deboli fenomeni di bullismo e di teppismo da branco, omofobia e disprezzo verso l’altrui sesso. I fenomeni diventano ancora più difficili da arginare anche grazie alla grande cortina di omertà e sottovalutazione che la gente comune esprime quando intervengono le forze dell’ordine o la polizia locale. Cosa fare allora? Gli organici sono sempre più ristretti, i problemi da affrontare sono sempre più gravosi e complessi, le risorse sempre più scarse, di sicuro non bisogna arrendersi, si deve continuare a lavorare per prevenire ed arginare il più possibile le negatività, con un occhio di riguardo verso alcuni fenomeni che anche nei nostri territori stanno intensificandosi. Per fare questo serve la collaborazione di tutti ed in particolare dei cittadini e degli ospiti che devono denunciare, segnalare, non avere riguardo a rivolgersi presso i nostri uffici o quelli delle forze dell’ordine con le quali vi è massima sintonia e collaborazione. Da parte nostra continuerà ad esservi il massimo impegno anche nel campo preventivo che non può passare che attraverso l’educazione civica da trasmettere tramite accordi con gli istituti scolastici o l’organizzazione di specifici incontri tematici con i cittadini dove portare a conoscenza di tutte quelle regole comportamentali che possono fare di un cittadino passivo un cittadino attivo e consapevole. Approfittiamo per rivolgere un augurio di buone vacanze a tutti ribadendo la nostra disponibilità .


2° Festival del Silter D.O.P. 7-8-9 Dicembre 2017 - Ponte di Legno

Tutte le forme sono controllate dal Consorzio di tutela e solo quelle prodotte secondo il rigido disciplinare vengono marchiate a fuoco.

e-mail: andbezzi@libero.it

Punti vendita in: Case di Viso tutti i giorni dalle 9:30 alle 12:30 Ponte di Legno (vicino alle scuole) nei mesi di luglio e settembre dalle 10:30 alle 12:30 agosto 10:30-12:30 e 15:30-18:30 www.adamellomagazine.it

97


Menù alla carta | Menù Turistici Piatti ricercati e piatti della tradizione camuna Piatti d’asporto

Ristorante

Tre Archi N O V I TÀ “TI PORTIAMO NOI”

In collaborazione con

in tutta comodità, ti veniamo a prendere e ti portiamo in calessino, fino al nostro Ristorante!

Via Castello Poia | Ponte di Legno (Bs) tel. 0364.900621 www.ristorantetrearchi.it 100

www.adamellomagazine.it

Carta dei vini con selezione cantine della Franciacorta e italiane


RICETTE DA NON PERDERE

Pate’ di cervo con marmellata di cipolle e ricotta fume’ Ingredienti:

• 200 g patè di cervo • 150 g marmellata di cipolle • 100 g di ricotta affumicata

Per la marmellata di cipolle: • 1 kg di cipolle di tropea • 200 g di zucchero • 500 ml di aceto di vino rosso • 2 chiodi di garofano • Sale q.b.

A cura di Germana Maculotti e dello Chef Marco Uccelli - Ristorante Tre Archi Poia - Ponte di Legno

PROCEDIMENTO Mettete per un’ora le cipolle pulite ed affettate in un recipiente con un pizzico di sale, sciacquatele mettele a cuocere con l’aceto e lo zucchero per circa 45 minuti.

Rosolate la polpa di cervo con le verdure tagliate a cubetti, bagnate con il vino e continuate la cottura per un’ora e mezza. Passate al tritata carne, successivamente frullate con una noce di burro. Riporre in frigorifero. Per terminare il piatto Disponete un cucchiaio di marmellata sul piatto, la ricotta affumicata tagliata cubetti e patè affettato Accompagnate con crosta di polenta e pane tostato.

Per il patè di cervo: • 1 gamba di sedano/ una carota / 1 cipolla • 500 g di polpa di cervo • 1 bottiglia vino rosso • 1 cucchiaio di olio olive • sale e pepe q.b.

www.adamellomagazine.it

101


102

www.adamellomagazine.it


RICETTE DA NON PERDERE

Capesante nel Bosco Ingredienti per 4 persone:

• 12 capesante • 12 cappelle di funghi porcini della stessa grandezza delle capesante • q.b. pepe • q.b. cognac • q.b. olio oliva

Micro pan di spagna

A cura di Barbara Martinazzoli e Gabriele Rizzi Ristorante Kro - Pontagna di Temù

PROCEDIMENTO Scottare le capesante da entrambe i lati in una casseruola con un filo di olio,pepare e bagnare con cognac. Separatamente grigliate le cappelle dei porcini,salatele e pepatele.

Mescolare tutti gli ingredienti e frullare 2 minuti. Versare in un sifone e caricare di gas. Cuocere in bicchieri di carta per 25/40 secondi in microonde alla massima potenza. Comporre il piatto a vostro piacere.

• 180 gr acqua • 15 gr albumina • 40 gr farina • 70 gr pralinato di nocciole • 1 gr sale • 25 zucchero

www.adamellomagazine.it

103


RISTORANTE CAVALLINO

>˜mÊ`ˆÊ6ˆœ˜iʇÊ/i°ÊäÎÈ{°™{£nn

Il RISTORANTEÊ>Ê}iÃ̈œ˜iÊv>“ˆˆ>‡ ÀiÊÈÊ`ˆÃ̈˜}ÕiÊ«iÀʏ½>“Lˆi˜ÌiÊ>VVœ‡ }ˆi˜ÌiÊiʏ>ÊVÕVˆ˜>Ê̈«ˆV>Ê`ˆÊÌÀ>`ˆâˆœ˜i°Ê ՘}…ˆ]Ê Ã>Õ“ˆ]Ê ÃiÛ>}}ˆ˜>]Ê À>ۈœˆÊ >iÊiÀLi]Ê«œi˜Ì>Ê«Ài«>À>Ì>ÊVœ˜Êv>‡ Àˆ˜>Ê “>Vˆ˜>Ì>Ê >Ê «ˆiÌÀ>]Ê vœÀ“>}}ˆÊ `ˆÊ monte, dolci e torte casalini, vini pre‡ }ˆ>̈]Ê`ˆÃ̈>̈ÊiʏˆµÕœÀˆÊ>ÊL>ÃiÊ`ˆÊiÀLiÊ >«ˆ˜i]ÊܘœÊ܏œÊ>V՘ˆÊ`iˆÊ«Àœ`œÌÌˆÊ `i>ÊÌÀ>`ˆâˆœ˜iÊi˜œ}>ÃÌÀœ˜œ“ˆV>ÊV>‡ “Õ˜>°Ê/iÀÀ>ââ>ʈ˜ÌiÀ˜>ʜÛiÊ«À>˜â>ÀiÊ œÊVi˜>Ài]Ê}œ`i˜`œÊ`ˆÊ՘ʈ˜V>˜ÌiۜiÊ «>˜œÀ>“>ÊÃՏÊ}ÀÕ««œÊ`>“iœ°

RESIDENCE CAVALLINO Il RESIDENCEÊmÊÈÌÕ>̜Ê>iÊ«œÀÌiÊ `i>ÊLiˆÃȓ>Ê6>iÊ`ˆÊ >˜m]Ê՘œÊ `iˆÊ Õœ}…ˆÊ «ˆÙÊ ÃÕ}}iÃÌˆÛˆÊ `i½>‡ ta Vallecamonica, all’interno del «>ÀVœÊ`iœÊ-ÌiÛˆœ]Ê>vv>VVˆ>̜ÊÃÕÊ ÀÕ««œÊ`>“iœ° œÛiÊ}À>∜ÈÊ>««>ÀÌ>“i˜ÌˆÊVœ“‡ «iÌ>“i˜Ìiʘ՜ۈÊiÊ>ÀÀi`>̈ʈ˜ÊÃ̈iÊ montano con legno a vista.


RICETTE DA NON PERDERE

Cosce di pollo con finferli e polenta Ingredienti :

• 25g di burro • 4 cosce di pollo • sale e pepe q.b. • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva • 1 cipolla affettata fine • 500g di funghi finferli (gallinacci o gialletti) puliti e affettati • foglie di qualche rametto di timo fresco • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato fresco • 100ml di vino bianco

A cura di Ernesta Tomasi Ristorante Cavallino di Canè

PROCEDIMENTO Riscaldare il burro in una padella larga e aggiungere le cosce di pollo. Cuocere circa 40 minuti per lato finché saranno dorate Condire con sale e pepe. Una volta cotte le cosce, prelevarle dalla padella e tenerle al caldo. Versare il vino bianco nella padella e grattare il fondo in modo da recuperare i succhi di cottura. Nel frattempo, riscaldare l’olio in un’altra padella e rosolare la cipolla su fuoco basso, finché sarà dorata. Aggiungere i funghi, spolverare con il timo e cuocere per 10 minuti, mescolando spesso con un cucchiaio di legno per ricoprire i funghi nell’olio. Al termine della cottura il liquido di vegetazione rilasciato dai funghi sarà quasi completamente evaporato.A cottura ultimata, spolverare con il prezzemolo tritato e l’aglio. Trasferire i funghi in un piatto da portata e adagiare sopra le cosce di pollo. Irrorare tutto con la salsa al vino bianco. Aggiustare di sale e pepe e servire.


rossogranato - ponte di legno

Ristorante Il nostro ristorante è situato dove una volta era presente “Il Campetto” o il vecchio “Jolly”. A due passi dalle piste da sci e dall’impianto “Valbione”, il locale accoglie i suoi ospiti in un’atmosfera elegante e rilassata ed offre un menù ricco di specialità tipiche, piatti a base di tartufo, antipasti di stagione, salumi regionali e vini DOC alla carta.

Pizzeria

Jolly

Il Ristorante Jolly è la scelta migliore dopo una lunga giornata passata all’aria aperta oppure dopo una camminata sui sentieri delle montagne circostanti.

Ristorante Pizzeria Jolly

106

www.adamellomagazine.it

Via F.lli Calvi, 74 Ponte di Legno (BS) Tel. 0364 92092 barristorantepizzeri@libero.it www.barristorantepizzeriajolly.it Bar Ristorante Pizzeria Jolly


RICETTE DA NON PERDERE

Tagliatelle Jolly Ingredienti:

Per la pasta: • 100 g di farina 00 • 2 uova gialle • sale q.b. • pepe q.b. • 100 g di parmigiano • 50 g di prosciutto crudo • 20 g di rucola • 100 g di panna da cucina

A cura dei fratelli Nuri Ristorante Jolly - Ponte di Legno

PROCEDIMENTO Unire e amalgamare per 10 minuti farina, uova sale e pepe, per ottenere la pasta. Una volta pronta tagliarla a strisce per ottenere le tagliatelle. Cuocere per 5 minuti. Durante la cottura della pasta preparare il cestino di grana : scaldare a fuoco una padella e quando calda, aggiungere il formaggio grana precedentemente grattugiato. Una volta cotto, adagiarlo in uno stampo per conferirgli la forma desiderata. Per ottenere la salsa, rosolare il prosciutto crudo con il burro, aggiungere la panna, sale e pepe. Decorare con rucola e scaglie di grana.

• 1 nocciolino di burro

www.adamellomagazine.it

107


Salvetti

Innovazione nella tradizione Dal lontano 1885, ogni giorno sforniamo i sapori della Valle Camonica, con passione e rispetto per le tradizioni e nella costante ricerca di materie prime di qualitĂ .

Acquista i nostri prodotti anche online, li riceverai comodamente a casa tua: www.forneriasalvetti.it

Forneria

nostri Scopri i farina n o c i t t o prod ne. di castag e ene Fanno b i! onissim u b o n o s

Caetteria Pasticceria Pausa pranzo Gastronomia Pizzeria

Malonno - Vezza d'Oglio - TemĂš - Cedegolo - Esine 108

Tel. 0364 65303 - www.forneriasalvetti.it ...... ..

www.adamellomagazine.it

Gelato artigianale


RICETTE DA NON PERDERE

Tagliatelle con farina di castagne Ingredienti:

Ingredienti per la pasta: • 350 g farina bianca • 150 g farina di castagne, • 3 uova, • sale.

Ingredienti per il condimento: • 300 g di patate, • 300 g di fagiolini, • 100 g di burro, • 100g formaggio nostrano grattugiato, • 100 g formagella di malga.

A cura di Armando Salvetti Salvetti Bakery Malonno

PROCEDIMENTO

Impastare le farine con un pizzico di sale e le uova finché non si forma un impasto morbido, lasciare riposare una notte. Stendere la pasta ottenuta ad uno spessore di circa trequattro millimetri e tagliarla a strisce tipo tagliatelle. In una pentola di acqua salata versare le patate tagliate a pezzi ed i fagiolini, dopodichè portare a bollore. Aggiungere le tagliatelle che devono cuocere per 20 minuti; al termine scolare tutti gli ingredienti e condire con i formaggi ed il burro fuso.


I CULTIVAR DELLE VOLTE

I vigneti di Montagna della Valcamonica

www.cultivardellevolte.it


SP 29 del Passo Gavia 112

www.adamellomagazine.it


photo Fabian Gallucci

The Winners 2017 Sergio Sisti - Anna Gualandi su Lancia Lambda del 1929

www.adamellomagazine.it

113


114 www.adamellomagazine.it


rossogranato - ponte di legno

PONTE DI LEGNO - ISOLA PEDONALE www.adamellomagazine.it

115


116 www.adamellomagazine.it

Profile for Adamello Magazine

Adamello Magazine n° 17  

Adamello Magazine n° 17 Stagione estiva 2017

Adamello Magazine n° 17  

Adamello Magazine n° 17 Stagione estiva 2017

Advertisement