Page 1

Poste Italiane Spa - Spedizione in Abbonamento Postale - DI 353/2003/conv in L. 27/02/04, n. 46) art 1 comma 1 NE/VR • € 5,00 - Periodico semestrale - Foto di Rudy Signorini

13

LUG • AGO • SET • OTT

2015

le a i c Spe

Con il patrocinio di: Comune di Ponte di Legno Comune di Temù Comune di Vezza d’Oglio Comune di Vione Comune di Incudine Comune di Monno Adamello SKI Comunità Montana di Vallecamonica


SOMMARIO

Negozio storico Outdoor 2015

Oltre 1500 articoli per ALPINISMO e TREKKING

Tutto ciò che desideri per fare TRAIL RUNNING

SCI – SCI ALPINISMO FREESKI Assortimento completo per ogni livello di discesa

Le migliori attrezzature per il BIKEPACKING

Attrezzatura specifica per AVVENTURA E VIAGGIO

Tutto il necessario per CAMPEGGIO E CARAVANNING

www.adamellomagazine.it

Numeri utili Dal Comune di Ponte di Legno Dal Comune di Temù Dal Comune di Vezza d’Oglio Dal Comune di Vione Dal Comune di Incudine Dal Comune di Monno Cooperativa Stella Alpina La D.M.O. in Vallecamonica L’autonomia della Vallecamonica La Rubrica di Adamello Ski Prezzi Ski Pass Stagione Invernale 2015/2016 Golf Club Ponte di Legno Campionati Europei Pattinaggio a Rotelle Adamello Ski Raid In montagna con il “boot fitting” Menu tipici Rubrica di Psicologia: Il Mondo delle Emozioni I luoghi della Grande Guerra Servizio di Polizia Locale Programmazione Cinema Alpi - Agosto 2015 Editore: Gestione e concessionaria esclusiva pubblicità: Team Oldtimer Sport A.S.D. - 25056 Ponte di Legno (BS) Tel. e Fax 0364.900300 - Mail: redazione@adamellomagazine.it

1300 M2 DI ABBIGLIAMENTO E EQUIPAGGIAMENTO OUTDOOR A TUA DISPOSIZIONE

8

10-11 12-21 22-29 31-37 39-43 45-47 49-54 57 59 61 63-67 68-70 73 75 76-77 78-79 81-89 90-91 92-93 94-95 97

Responsabile Editoriale: Ferruccio Lissidini Direttore Responsabile: Dario Zucchi In redazione: Sonia Mariotti Autorizzazione: Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 264 del 19/05/2010 Iscrizione ROC: n° 19937 del 13/04/2010 Realizzazione Grafica: Rossogranato Graphic Design Stampa: Tipolitografia Pagani Lumezzane (BS) Hanno collaborato: Laura Zampatti, Edoardo Nonelli, Aurelia Sandrini, Ivan Faustinelli, Stefano Maculotti, Pro Loco Ponte di Legno, Roberto Menici, Laura Cattaneo, Ester Bonavetti, Sonia Piazzani, Giovanmaria Rizzi, Domenico Cisotto, Mauro Testini, Luigi Sterli, Bruno Serini, Alessandra Pedrotti, Paolo Manenti, Roberto Trotti, Marco Lazzarini, Giancarlo Maculotti, Sergio Cotti Piccinelli, Barbara Panteghini, Corrado Tomasi, Paolo Massardi, Stefano Pizzi, Claudio Novembrini, Matteo Panchieri, Dario Gozio, Maurizio Squaratti, Daniela Pedretti, Barbara Martinazzoli, Gabriele Rizzi, Laura Donati, Vice Commissario ed Agenti Corpo Polizia Locale Unione dei Comuni Alta Vallecamonica. Fotografie di: Rudy Signorini, Ferruccio Lissidini, Archivio Adamello Magazine, Laura Zampatti, Edoardo Nonelli, Archivio Pro Loco Temù, Stefano Malosso, Archivio Comune Vezza d’Oglio, Valerio Fogliari, Milena Berta, Francesca Amadini, Archivio Comune Vione, Archivio Vigili del Fuoco Edolo, Archivio Comune Incudine, Archivio Comune Monno, Giancarlo Maculotti, Archivio Comunità Montana Vallecamonica, Corrado Tomasi, Archivio SIT Spa, Archivio Adamello Ski, Golf Club Ponte di Legno, Archivio Gialdini Srl, Archivio Ristorante El Volt, Archivio Ristorante La Sosta dei Sapori, Archivio Ristorante Capanna Valbione, Archivio Ristorante Kro, Archivio Polizia Locale Unione dei Comuni Alta Vallecamonica. www.adamellomagazine.it 9 L’intera rivista, compresa di tutti gli spazi pubblicitari, è interamente consultabile sul sito www.adamellomagazine.it Tutti i diritti: immagini, fotografie, testi, sono di proprietà di Adamello Eventi S.r.l. - Adamello Magazine - Sono vietate le riproduzioni, anche solo parziali, di immagini e testi.


NUMERI UTILI PONTE DI LEGNO

temu’

SANITà

POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI SOCCORSO STRADALE DI TEMU’ PRO LOCO DI TEMU’ UFFICI POSTALI MUNICIPIO FARMACIA MOTTINELLI AUTONOLEGGIO OTTO SERVICE CINEMA

• Guardia medica di Ponte di Legno

Piazzale Europa, 1

Tel. 366.2267151

• Guardia medica notturna

c/o Ospedale di Edolo

Tel. 0364.7721

MUNICIPIO

Piazzale Europa

Tel. 0364.929800

info@comune.ponte-di-legno.bs.it

Fax 0364.91658

COMUNITà MONTANA DI VALLLE CAMONICA

Piazza Tassara, 3 – Breno

Tel. 0364.324011

Fax 0364.22629

CAI- Soccorso Alpino • C.A.I. Sezione di Pezzo Pontedilegno

Piazzale Europa, 64

Tel. 0364.92660

• Soccorso Alpino Stazione di Pontedilegno

Via S.S. n. 42 del Tonale

Tel. 0364.900678

• Guide Alpine

Corso Milano c/o Scuola sci

Tel. 0364.91301

IAT

Corso Milano, 37

Tel. 0364.92089

Pro Loco

Corso Milano, 37

Tel. 331.7148895

parafarMACIA SANERBA

Corso Milano, 58

Tel. 0364.900190

POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI

Piazzale Europa

Tel. 0364.929807

c/o municipio Ponte di Legno

CARABINIERI

Viale Venezia

Tel. 0364.91222

CORPO FORESTALE DELLO STATO

c/o Municipio

Tel. 0364.91175

FARMACIA PIETROBONI

Corso Milano, 1

Tel. 0364.91032

UFFICI POSTALI

Piazzale Europa, 3

Tel. 0364.900583

TAXI-AUTONOLEGGI MARONI

Via Roma, 52

Tel. 0364.91045

ADAMELLO SKI • Direzione

Via F.lli Calvi, 53

Tel. 0364.92097

• Ufficio Passo del Tonale

Via Circonvallazione, 1/A

Tel. 0364.92066

• Biglietterie

Ponte di Legno

Tel. 0364.900628

• Biglietterie

Passo del Tonale

Tel. 0364.92066

• Biglietterie

Temù

Tel. 0364.906084

• Uffici Ponte di Legno

Corso Milano, 4

Tel. 0364.91031

• Uffici Passo del Tonale

Via Case Sparse

Tel. 0364.903943

SCUOLA SCI CASTELLACCIO

Corso Milano, 5

Tel. 0364.900302

SCUOLA SCI PONTE-TONALE

10

www.adamellomagazine.it

NUMERI UTILI c/o municipio Ponte di Legno Piazzale Europa Via Roma, 76 Via Roma, 36 Via Roma, 34 Via Roma, 38 info@comune.temu.bs.it Via Roma Via Adamello, 13 Via Saletti

Tel. 0364.929807 Tel. 0364.94252 Tel. 0364.94152 Tel. 0364.906367 Tel. 0364.906420 Fax 0364.94365 Tel. 0364.948002 Tel. 0364.948077 Tel. 0364.906397

VIONE POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI c/o municipio Ponte di Legno Piazzale Europa ufficio postale Piazza Vittoria MUNICIPIO Piazza Vittoria, 1 info@comune.vione.bs.it MUSEO ETNOGRAFICO Via Dott. Italo Tognali, 1 SERVIZIO TIZIANO TAXI

Tel. 0364.929807 Tel. 0364.906370 Tel. 0364.906154 Fax 0364.948528 Tel. 0364.94346 Tel. 333.87503598

VEZZA D’oglio POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI c/o municipio Ponte di Legno Piazzale Europa CARABINIERI Via Nazionale ufficio postale Via Nazionale 87 MUNICIPIO Via Nazionale, 91 info@comune.vezzadoglio.bs.it PRO LOCO Largo G.Marconi 1 FARMACIA BULFERI Via Nazionale 100

Tel. 0364.929807 Tel. 036476122 Tel. 0364.76120 Tel. 0364.76126 Fax 0364.76492 Tel. 0364/76131 Fax 0364/76131 Tel. 0364.76162

INCUDINE POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI ufficio postale MUNICIPIO PRO LOCO FARMACIA GHIRARDI

c/o municipio Ponte di Legno Piazzale Europa Piazza Marconi, 16 Piazza Marconi, 16 info@comune.incudine.bs.it Piazza Marconi, 16 Via Roma, 32

Tel. 0364.929807 Tel. 0364.779670 Tel. 0364.71368 Fax 0364.73003 Tel. 0364.71368 Tel. 0364.779649

MONNO POLIZIA LOCALE UNIONE DEI COMUNI ufficio postale MUNICIPIO PRO LOCO FARMACIA GHIRARDI

c/o municipio Ponte di Legno Piazzale Europa Via Dei Mille Piazza IV Novembre, 9 info@comune.monno.bs.it Piazza IV Novembre, 9 Via Roma, 7

Tel. 0364.929807 Tel. 0364.779750 Tel. 0364.779400 Fax 0364.779214 Tel. 0364.779400 Tel. 0364.779649

www.adamellomagazine.it

11


DAL COMUNE DI

a cura di Ferruccio Lissidini, Sonia Mariotti

photo by Laura Zampatti Š

PONTE DI LEGNO


Aurelia e Ivan: Come procedIAMO a due anni dall’insediamento Ferramenta - articoli regalo Casalinghi • Coltelleria

A

nche per questo numero interamente dedicato alla stagione estiva 2015, che coincide con il secondo anniversario di mandato, abbiamo deciso di “tastare” in prima persona con Aurelia Sandrini ed Ivan Faustinelli, rispettivamente Sindaco e Vicesindado di Ponte di Legno, come sta procedendo l’operato della Loro Amministrazione. Non possiamo certo negare che questi due anni non siano stati intensi: l’impegno per mantenere quanto proposto con il programma elettorale non è indifferente. Con grande orgoglio ci confermano che una notevole parte dei “punti chiave” è stata concretizzata, ad iniziare dalle tante opere di restyling urbanistico, piccole manutenzioni in vari angoli che sommate danno un volto completamente nuovo al paese. Non solo piccole realizzazioni, l’attenzione primaria è stata data a quelle situazioni che da tempo necessitavano di essere risolte, come la sistemazione dei sottoservizi nelle frazioni di Pezzo e Precasaglio, un lavoro fondamentale che va a stanare un problema che si protraeva da un lungo periodo. Sempre sul tema delle frazioni, da sottolineare il completamento del marciapiede di Precasaglio, ornato con fioriere e zone di sosta di particolare impatto visivo. Tra le novità, l’inserimento di alcuni singolari dettagli che vanno ad impreziosire un’area natu-

ralistica già di per sé impagabile, la Valsozzine, dove sono in fase di creazione proprio in questi giorni delle sculture in legno ed un nuovo, secondo laghetto. In quella zona verranno inoltre realizzate delle strutture di sosta immerse nel verde con delle particolarissime fontane in granito a lama d’acqua, di cui pubblichiamo nelle pagine a seguire delle ricostruzioni fotorealistiche in anteprima. Fiore all’occhiello tra i “lavori in corso” la trasformazione che sta avvenendo nel polo che collega Piazzale Europa al centro storico del Paese dove, in parallelo alla ristrutturazione dei due edifici delle ex scuole elementari ed asilo, si sta lavorando in questi giorni per un nuovo ponte in prossimità del Bar Salimmo, vicinissimo al vecchio ponte pedonale che sarà anch’esso protagonista di un’opera di rifacimento. A completare il tutto la realizzazione, nell’area adiacente i due ponti, di una zona polivalente con giardini e posteggi. Concludiamo la nostra chiacchierata con il tema Piazzale Europa, Aurelia ed Ivan ci comunicano che l’impiantistica sotterranea è in fase di finitura, si prevede verrà completata entro Natale 2015, sarà quindi utilizzabile quella parte di rimessaggio delle vetture. Possiamo affermare pertanto che questa controversa situazione si sta evolvendo sempre più velocemente verso il tanto sperato esito positivo.

In ricordo di Erminio Faustinelli Ferramenta chicco di Rossi Pierantonio corso milano, 7 (zona pedonale) Ponte di legno (BS) tel. e Fax 0364.91008 www.ferramentachicco.it

Erminio Faustinelli ha lasciato un grande vuoto per la Comunità di Ponte di Legno e per tutta l’Alta Vallecamonica stessa. Nel corso della sua vita ha ricoperto numerose cariche pubbliche anche a livello istituzionale, forte è stata la sua partecipazione non solo alla vita politica del paese, ma anche verso tante associazioni di volontariato e non. Conosciuto per il suo carattere molto estroverso e aperto ad ogni confronto, si è sempre rivolto con grande entusiasmo verso ogni questione che riguardava il proprio Paese, ha sempre nutrito una notevole curiosità in particolare verso le giovani generazioni e quando esprimeva una critica, lo faceva in modo costruttivo e collaborativo. La Sua mancanza è viva nella quotidianità di tanti cittadini e per questo, a nome di tutti i Dalignesi, vogliamo ricordarLo e ringraziarLo per tutto l’impegno profuso per la nostra Comunità.

www.adamellomagazine.it

Un gruppo di Amici

15


Opere, restyling, manutenzioni

—Linea —Legno s.r.L. ... nel segno della tradizione tel. e fax 0364.948036 info: angelo.maculotti@linealegnosrl.it www.linealegnosrl.it

Nuovo polo Ex Scuole -Asilo - Ponte Salimmo Sono innumerevoli le opere di restyling urbanistico che hanno interessato Ponte di Legno in questi ultimi due anni. La più significativa attualmente è senza ombra di dubbio la la trasformazione che sta avvenendo nel polo che collega Piazzale Europa al centro storico, dove, oltre alla ristrutturazione di scuole elementari ed ex asilo, sono in pieno corso i lavori per l’inserimento di un nuovo ponte e la creazione di una zona verde con giardini e posteggi. In assoluta anteprima ecco i rendering dell’eccezionale progetto che sta cambiando completamente il volto del paese.

Anche per il 2015 la sostituzione dei serramenti beneficia della detrazione fiscale. Oltre alla realizzazione e posa in opera con personale specializzato, la nostra Ditta provvederà gratuitamente ad inviare la documentazione all’eneA.

www.adamellomagazine.it

19 17


Opere, restyling, manutenzioni Piazzetta centrale

Valsozzine

La Piazzetta centrale si arricchisce di un nuovo dettaglio: questa rappresentativa panchina come le precedenti una realizzazione by Linea Legno di Angelo Maculotti.

Un’altra importante anteprima sono le ricostruzioni fotorealistiche delle nuove realizzazioni previste in Valsozzine: zone di sosta immerse nel verde e fontane in granito ed a lama d’acqua, da considerarsi delle vere e proprie opere di design.

Aiuole Le Località turistiche montane hanno negli ultimi anni coltivato l’abbellimento di ogni tipico angolo del paese, con l’addobbo di fiori. È questo un modo per dimostrare il rispetto e l’accoglienza verso il turista, rendendone piacevole e rilassante il soggiorno. La riconferma che quest’anno Pontedilegno e le frazioni sono state curate in modo particolare con piante e fiori, è un innegabile dato di fatto, non c’è scorcio caratteristico che non sia stato adibito ad aiuola.

Scuole Precasaglio Lampioni a led, panchine richiudibili, un panorama mozzafiato, non manca proprio nulla al “super-accessoriato” marciapiede realizzato nella Frazione di Precasaglio. Ora non avete più scuse per non uscire dopo cena a fare la passeggiatina serale. 18

www.adamellomagazine.it

Grazie ad un finanziamento del Governo si è potuto provvedere alla sostituzione dei serramenti nelle scuole e ad installare un nuovo impianto di riscaldamento. Il tutto nell’ottica di un notevole risparmio a livello energetico. www.adamellomagazine.it

19


RICEVIAMO DALLA SEGRETERIA PROLOCO

a cura di Ferruccio Lissidini

È

finalmente arrivata l’estate e la Pro loco di Ponte di Legno, nel suo secondo anno di operato, è pronta per allietare turisti e residenti con tante iniziative in grado di coinvolgere tutte le fasce di età. In continuità con gli anni precedenti, si è puntato molto sulle attività dedicate alle famiglie: oltre all’ormai consueta animazione giornaliera al parco giochi di Viale Venezia, sono stati introdotti dei LABORATORI CREATIVI tutti i venerdì mattina in Sala Faustinelli in cui i genitori possono lasciare i loro piccoli in compagnia di simpatiche animatrici che proporranno svariate attività creative affrontando diverse tematiche correlate al tema Expo 2015. Sempre al parco giochi verranno presentati il venerdì pomeriggio spettacoli di magie; il 16 agosto è in programma, con iscrizione obbligatoria, la festa degli aquiloni. Grande novità dell’estate 2015 sarà la “FAMIGLIE IN FESTA SULLA CICLABILE”, evento rivolto alle famiglie per scoprire la nostra bellissima pista ciclo-pedonale. I partecipanti potranno scegliere la lunghezza da percorrere partendo da Vezza d’Oglio, Vione e Temù. La meta sarà il nuovo anello di Valsozzine che si trasformerà per l’occasione in un divertente percorso con truccabimbi, clown, bolle di sapone, sculture di palloncini e mascotte di Topolino. Verranno inoltre allestite 4 aree dedicate alla merenda (pane e nutella, anguriata e molto altro!) e, a seguire, festa finale con DJ presso il bike park. Altra novità dedicata in particolar modo ai giovani sarà il VALSOZZINE WOOD PARTY, uno stravagante party ambientato nella magica atmosfera del bosco. L’evento è organizzato dalla Pro Loco di Ponte di Legno ed intende valorizzare il territorio creando una festa suggestiva in una location insolita. Tutto avrà inizio all’ora dell’aperitivo con il concerto dei “BESTOFF” a seguire sarà possibile cenare sotto le stelle (con pane e salamella) e seguirà musica con Dj di Radio Number One e divertimento fino all’alba. Durante la serata saranno attivi dei servizi navetta gratuiti da Edolo e Ponte di Legno e viceversa. Dopo anni di assenza è stato anche reintrodotto il ballo liscio presso il pattinaggio Bar Brescia con orchestre che suonano dal vivo, tutti i venerdì di luglio, dando in questo modo opportunità di divertimento anche ai meno giovani. Non

20

Ecco perché “La Montagna che Cresce”

www.adamellomagazine.it

mancherà l’ormai tradizionale WOOD NIGHT GOOD NIGHT in programma per l’8 agosto (in caso di maltempo il 22 agosto). La festa avrà inizio alle 16.00; i negozi resteranno aperti offrendo ai turisti la possibilità di fare shopping , ascoltare musica, assistere a spettacoli e divertirsi. Le vie del Paese e l’incantevole Piazza XXVII Settembre nel centro Storico verranno trasformate in un teatro a cielo aperto con artisti di strada, clownerie, performance musicali, band itineranti e molto altro! L’evento sarà in grado di coinvolgere sia grandi sia piccini con truccabimbi, palloncini, bolle di sapone e giocoleria. A partire dalle 18 prenderanno vita anche le altre location di spettacolo: il Piazzale antistante il Municipio, la zona della Pro Loco in Corso Milano e la piazzetta in via IV Novembre sotto il sagrato della Chiesa. Per gli sportivi sono programmate diverse attività: l’ormai famoso STREET BOULDER (9 agosto), una manifestazione di arrampicata sportiva e l’XC ELIMINATOR (29 agosto), un gara a eliminazione a batterie lungo un percorso di 800 mt., entrambe ambientate nel centro storico di Ponte di Legno. Per gli appassionati di biciclette, il 12 settembre vi sarà la III Edizione di Rhxdue Fundacion Contador percorrendo il suggestivo e ormai famosissimo Passo Gavia in compagnia del pluricampione spagnolo Alberto Contador. A fine agosto il Palazzetto dello Sport ospiterà i Campionati Europei di Pattinaggio Artistico a Rotelle. E ancora tornei di calcio e gite in MTB nei bellissimi percorsi del Bike Arena di 500 km dislocati sulle nostre bellissime montagne. E’ stato dato ampio spazio anche alla musica con una rassegna musicale intitolata “Ponte di Legno Music Festival” in programma nella settimana centrale di Ferragosto in Piazza XXVII Settembre. Da non perdere il BEATLES DAY un evento spettacolo dedicato alla famosa band inglese: aperitivo in musica con i “Two Of Us” (Acoustic Duo), mostra iconografica e di fumetti storici, proiezioni video e molto altro. Ricordiamo, infine, i molti appuntamenti con PASSI NELLA NEVE in ricordo del centenario della Grande Guerra. L’Evento clou sarà l’8 agosto al Dosso di Casa Madre con GIANCARLO NANNINI: Insomma il programma estivo 2015 è ricchissimo di appuntamenti. Vi aspettiamo numerosi!

I

l comprensorio Ponte di Legno – Tonale ha ormai consolidato le numerose infrastrutture di servizi primari e sinergici, realizzati grazie ad una lungimirante pianificazione avente come obiettivo, oltre alla certezza di nuovi posti di lavoro, quindi occupazione, la creazione di un sicuro salvadanaio a cui attingere per assicurare la garanzia nella continuità delle gestioni dei servizi turistici di alto livello, ma soprattutto per poter proseguire nell’ambizioso piano di attuazione per nuovi importanti investimenti, atti a soddisfare sempre più le esigenze di un turismo internazionale di qualità. A dimostrazione sono i considerevoli interventi immobiliari con destinazione commerciale, turistica e residenziale in corso d’opera, realizzati da privati in un periodo non certo facile, che hanno saputo cogliere ed apprezzare questo “leit-motiv” a riconferma dell’interesse che l’intero territorio genera grazie a questa proficua linea d’intenti, garantendo nel futuro un’ottima reddività e, di conseguenza, la crescita patrimoniale dell’investimento. Alcuni degli attuali interventi: Ponte di Legno centro Piazza XXVII Settembre Evan Real Estate Complesso commerciale/residenziale Committente: Sole Neve Investimenti S.R.L. Progettisti: Lucio e Carlo Beltracchi

Ponte di Legno Via Roma – Ex Stazione di Servizio Esso Complesso commerciale/residenziale

Ponte di Legno - Via Trento Villa Raffaella - Residenza Turistica

Ponte di Legno Via Roma e Frazione di Poia Complessi di unità abitative www.adamellomagazine.it

21


DAL COMUNE DI a cura di Ferruccio Lissidini, Sonia Mariotti

photo by Laura Zampatti ©

Temù


rossogranato - ponte di legno

La montagna di serie A

I

e l ft a r o u S t i t a N t r Gela u g o Y e p Cop a Fresca t t u r eF Waffel e Crepes Con Nutella Crema e Neve Gelateria Piazza XXVII Settembre (zona pedonale) Ponte di Legno (BS)

l moderno ed efficiente centro sportivo di Temù, situato a 1.150 metri di altitudine, è ancora una volta teatro dei ritiri estivi del grande calcio professionistico. I primi ad approdare in Alta Vallecamonica, per la stagione estiva 2015, sono stati i giocatori della Sampdoria, che hanno scelto il Comprensorio Ponte di Legno – Tonale per iniziare il loro ritiro pre-campionato. Attorno alla permanenza dei blucerchiati è stato stilato un ricco programma di iniziative collaterali: appositi pacchetti vacanze con sconti ed agevolazioni sia per i pernottamenti alberghieri che per le attività comprensoriali, oltre ad un folto calendario di eventi che coinvolgeva tutta la squadra in prima persona. Tra i momenti più rappresentativi, la “Notte Blucerchiata” che si è svolta Sabato 4 Luglio 2015 e la serata di chiusura di Venerdì 10 Luglio 2015 dove appassionati e tifosi hanno potuto stare a stretto contatto e vedere da vicino Mister Walter Zenga, lo Staff Tecnico ed i Campioni della squadra. Immancabili le amichevoli con le Rappresentative locali (Vallecamonica e Val di Sole): per i nostri ragazzi un’occasione imperdibile per misurare le proprie abilità calcistiche al cospetto dei Professionisti sampdoriani. Il 21 Luglio ci appresteremo invece ad accogliere l’U.S. Città di Palermo, che svolgerà il proprio ritiro pre-campionato sul nostro Territorio fino al 2 Agosto 2015. Anche per la presenza dei Rosanero è in fase di definizione un calendario di eventi ed amichevoli assolutamente da non perdere, i cui dettagli verranno resi noti a breve.

“Ospitare il ritiro sportivo di rinomate squadre protagoniste del calcio professionistico è motivo di soddisfazione per l’intero comprensorio e si inserisce all’interno di una politica di sviluppo turistico che vede Pontedilegno – Tonale tra le località di montagna italiane in crescita (+ 5 % nella passata stagione invernale) ed in grado di investire importanti risorse in nuove infrastrutture e servizi turistici”- sottolinea il Sindaco di Temù e Presidente dell’Unione dei Comuni dell’Alta Valle Camonica, Roberto Menici.Il nostro Comprensorio si conferma quindi la destinazione ideale per una vacanza attiva, studiata su misura per le famiglie e per chi vuole vivere una vacanza all’insegna della natura. Vi è inoltre da sottolineare che la nostra è l’unica Stazione turistica che ha avuto l’opportunità di ospitare due ritiri calcistici nell’arco della stessa stagione.

www.adamellomagazine.it

25


rossogranato - ponte di legno

L'eccellenza di Vallecamonica...

TEMU’ – “IL CROGIOLO”di Arte in strada si rinnova

Testi e foto di Edoardo Nonelli

I CULTIVAR DELLE VOLTE

L

’iniziativa di Temù prende il nome dal contenitore del metallo liquido che in fonderia consente di dar forma alle opere concepite dall’ingegno scultoreo degli artisti. La Fonderia artistica Rimart di Senago (MI), in collaborazione con il comune, nel suo spirito di attività artigianale vicina agli artisti, rende possibile questa mostra nel centro storico di Temù mettendo a disposizione nove fusioni in bronzo di diversi artisti. “Temù, paese della scultura”, dopo aver ospitato per dieci anni il simposio di scultura lignea “schegge di legno per vivere la pace” quest’anno nell’intento di portare l’espressione artistica prosegue il percorso avviato nel 2003 con l’importante e preziosa presenza delle sculture in bronzo, che animano il paese, a fianco delle numerose sculture in legno. Un percorso, quello di Temù, che continua, rinnovandosi nella proposta culturale ed inserendosi come presenza viva tra i visitatori che si inoltrano nelle strette viuzze del centro storico. Il metallo contenuto nel “crogiolo” prende forma a Temù per accompagnare con la sua presenza ospiti e residenti, per far conoscere forme scultoree diverse da quelle del legno, per raccontare storie di nuovi artisti. Il percorso delle sculture bronzee interseca una

www.cultivardel levolte.it

iniziativa anch’essa innovativa: il simposio di pittura, quest’anno organizzato per la prima volta presso la casa Menici-Ballardini (in piazzetta vecchia), che vedrà alcuni pittori impegnati in un tema di attualità per il territorio dell’alta Valle e per l’occasione celebrativa del centenario della Grande Guerra. Verranno dipinti quadri di grandi dimensioni sulla tematica della Guerra Bianca da utilizzare negli anni del centenario per una mostra itinerante che si arricchirà di nuovi pezzi ogni anno. Scultura e pittura arricchiranno l’estate di Temù con le forme espressive dell’arte contemporanea di diversi artisti per testimoniare l’impegno storico e la sensibilità delle genti attraverso il linguaggio artistico che consente di narrare i sentimenti autentici che ci appartengono. La fonderia artistica Rimart ed il Comune di Temù presentano gli scultori:

- ARMANDO RIVA - BRUNO GANDOLA - ALEX PINNA - MISJA KRISTOFFER RASMUSSEN - IVO SOLDINI - DIANA DENT - PIETRO ZEGNA www.adamellomagazine.it

27


Eventi Top Estate 2015

Alcuni eventi di spicco per l’estate 2015, selezionati nel folto calendario di iniziative previste per Temù. In collaborazione con la Pro Loco di Temù

9 – 15 Agosto Te Musica Secondo appuntamento con il Festival musicale di Temù, suggestivi concerti per rievocare le arie più celebri del patrimonio musicale mondiale.

MARkETING & COMUNICAzIONE LOGHI

BROCHURES

SITI WEB

17 Agosto Marcia

dei Calsù

Passeggiata enogastronomica alla riscoperta delle antiche

VOLANTINI

CATALOGHI

tradizioni della Val d’Avio.

7 – 9 Settembre Sagra

PIEGHEVOLI

BIGLIETTI DA VISITA BUSTE DA LETTERA

Il succo del discorso è...

...un’ iniezione di vitamine per il tuo business!!! P O N T E

D I

L E G N O

tel. 349 44.95.214 facebook.com/

e-mail: rossogranato@gmail.com

w w w. r o s s o g r a n a t o . c o m

e Fiera di Pontagna

Festa patronale e tradizionale fiera del bestiame, tre giorni ricchi di tradizioni e divertimento.

29-30 AGOSTO TEMU’ GREEN PARTY …ALLA CENTRALE! Due giorni di festa nel verde alla ex centrale idroelettrica di Temù. Sabato 22 esibizioni musicali dalle 16.00 circa fino a tarda sera. Domenica 23 pic-nic con coperte nel parco. Durante lo svoglimento delle manifestazioni saranno attivi servizio bar e numerosi stand gastronomici, allestiti in collaborazione con il Gruppo Alpini di Temù e l’associazione Assocamuna.

10-11 Ottobre Campionato

Italiano di Trial Outdoor

Due intense giornate in cui abili Trialisti si sfideranno per il titolo di Campione Italiano assoluto di questa specialità, lungo percorsi a zona molto tecnici.

www.adamellomagazine.it

29


Professionalità e Qualità da oltre 30 anni DAL COMUNE DI

VEZZA D’OGLIO a cura di Ester Bonavetti e Sonia Piazzani. Foto di Stefano Malosso

Progettazioni Pratiche catastali Rilievi topografici

Certificazioni energetiche Consulenze Amministrazioni condominiali

STUDIO TECNICO FERRARI

STUDIO TECNICO FERRARI - Via XI Febbraio, 7 - 25056 Ponte di Legno (BS) Tel. 0364.92356 - email: info@riccardoferrari.it

Acquista la tua casa a Ponte di Legno - Temù

Immobiliare Adamello

AGENZIA IMMOBILIARE ADAMELLO - Via XI Febbraio, 7 - 25056 Ponte di Legno (BS) Tel. 0364.92356 - email: info@immobiliareadamello.it - www.immobiliareadamello.it


Primo bilancio ad un anno dalle elezioni

A

d un anno dalle elezioni è tempo di bilanci per l’amministrazione del Comune di Vezza d’Oglio, guidata dal Sindaco Giovanmaria Rizzi. Un anno intenso per noi Amministratori: ognuno per la propria delega si sta impegnando al fine di dare risposte alle necessità dei cittadini e portare avanti quanto proposto nel programma elettorale. L’attenzione del Gruppo è stata volta dapprima ad un aspetto di natura urbanistica che ci ha visti impegnati nella risoluzione di alcune situazioni, da tempo irrisolte, legate ad abitazioni ormai fatiscenti. E’ stata portata a termine in questi giorni la riqualificazione dell’area pic nic in località Rive, progetto iniziato dalla precedente amministrazione e giunto a conclusione in tempo per la stagione estiva; il collegamento con la pista ciclabile, la sistemazione dell’alveo fluviale, l’ampio parcheggio e la collocazione di barbecue hanno reso la zona accogliente e funzionale per grandi e piccini. Per quanto riguarda l’arredo urbano abbiamo dato priorità alla sostituzione di cestini, fioriere e panchine nelle aree dove era evidente la necessità di intervenire. È in fase di ultimazione la nuova condotta dell’acquedotto comunale che, oltre a servire il centro abitato, funge da condotta forzata per le centraline idroelettriche comunali e la regimazione idraulico – forestale della Val Bighera; stiamo espletando tutte le pratiche burocratiche che ci consentiranno nel prossimo autunno di

dare avvio ai lavori di costruzione di posti auto privati e pubblici in Via Dante. Il tema della raccolta dei rifiuti ci ha purtroppo visti uno dei comuni peggiori in termini di differenziata: da qui la decisione di estendere il servizio porta a porta della plastica, che ci auspichiamo generi nei residenti la consapevolezza che differenziare favorisce l’ambiente e riduce i costi; hanno inoltre preso il via i lavori all’isola ecologica sperando che alla conclusione si risolva il problema dello smaltimento dei rifiuti speciali. Nell’ambito del sociale abbiamo da un lato colto l’opportunità dei voucher di Provincia di Brescia e Comunità Montana di Valle Camonica offrendo la possibilità a disoccupati e cassa integrati di trovare una temporanea occupazione e dall’altro abbiamo impiegato quattro Lavoratori Socialmente Utili con risultati evidenti a tutti e soddisfazione degli amministratori, che, a causa dei limiti posti dal patto di stabilità, si trovano spesso a dover operare con risorse scarse. Stiamo infine portando avanti lo studio di fattibilità della variante di Via del Piano che risolverebbe in gran parte i problemi di viabilità nel paese e stiamo valutando idee per la commemorazione del 150° della Guerra Garibaldina. A questo proposito abbiamo voluto finanziare gli interventi di adeguamento del locale del Museo Garibaldino al fine di poter collocare in futuro anche delle armi e renderlo più interessante agli occhi dei visitatori.

Festeggiamento 25° Sacerdozio Don Oscar

A cura di Domenico Cisotto - photo Valerio Fagliari

Le Comunità Parrocchiali di Vezza d’Oglio e Incudine hanno festeggiato, il 21 Giugno 2015, il 25° anniversario di ordinazione presbiterale di Don Oscar Ziliani, loro affezionatissimo Parroco. Dieci anni fa, nell’Ottobre del 2005, in occasione del suo ingresso a Vezza d’Oglio, Don Oscar, tracciava le linee programmatiche del suo nuovo ministero pastorale, raccogliendo la significativa eredità spirituale lasciata dal compianto Don Maffeo Paini. Il nostro prete lacustre con il cuore montano, ha subito portato una ventata di entusiasmo pastorale che poi ha anche trasferito, dal 2009, nella Parrocchia di Incudine. A Don Oscar va l’espressione di gratitudine: dei fanciulli della scuola materna “G. Milesi”, per la costante ed ilare presenza; dei bambini e ragazzi in età scolare, di cui riesce a catalizzare l’attenzione durante le omelie con le sue “prediche in scatola”; degli adolescenti e giovani, per le sue spiccate doti di animatore; di tutti i fedeli, per le particolari funzioni devozionali come le via Crucis, i rosari itineranti, per i pellegrinaggi; degli anziani e ammalati per le capacità di risollevare il morale anche nei momenti difficili. I cittadini di Vezza hanno voluto esprimere l’affetto verso il loro pastore, rimarcando inoltre le numerose iniziative per salvaguardare le Chiese del territorio, come le opere di restauro delle Chiese di S. Giovanni Battista e dell’Oratorio dei Disciplini. Grazie Don Oscar! www.adamellomagazine.it

33


la Valle dei Segni La Valle Camonica è un territorio di racconti: per migliaia di anni gli uomini hanno lasciato qui, sulla pietra di queste montagne, il segno della loro presenza, di un passaggio, di un incontro.

Valle Camonica is a land of tales: for thousands of years men left here, on the stone of these mountains, the mark of their presence, of a passage, a meeting.

Se vuoi visitare il territorio If you want to visit the territory

turismovallecamonica.it

Se vuoi lasciare il tuo segno If you want to leave your mark

valledeisegni.it

Se vuoi conoscere il saper fare If you search experiences of the crafts 34

www.adamellomagazine.it

segnoartigiano.it

1° SIMPOSIO INTERNAZIONALE DI SCULTURA DEL MARMO BIANCO DI VEZZA D’OGLIO Foto di Milena Berta e Francesca Amadini

I

l Primo Simposio di scultura del marmo bianco di Vezza d’Oglio è l’evento celebrativo, nel più ampio progetto di riscoperta e valorizzazione della cava di marmo bianco del Borom. Ideato e curato dal Comune di Vezza d’Oglio in collaborazione con la Pro Loco e con l’aiuto di alcuni singolo cittadini volontari. La cava del marmo bianco si trova in località Borom ed è posta a circa 1600 m s.l.m sulle pendici meridionali del Monte Bles tra Vezza d’Oglio e Vione; conosciuta e sfruttata fin dall’epoca romana, cessa l’attività estrattiva negli anni ‘60 del ‘900 a causa di una frana. L’area della cava risale all’Età Archeozoica (oltre 600 milioni di anni fa) e s’inserisce in un paesaggio tipicamente alpino modellato in prevalenza su rocce metamorfiche. La cava del Borom è un sito di interesse archeologico, storico e umanistico, la cui memoria l’Amministrazione comunale vuole riscoprire e ulteriormente valorizzare, iniziando proprio dal coinvolgimento diretto dei cittadini di Vezza d’Oglio e degli altri Comuni limitrofi dell’Alta Valle Camonica, molti dei cui antenati hanno lavorato nel sito estrattivo. Per iniziare a risvegliare l’attenzio-

ne e l’interesse culturale dei cittadini, nel periodo dal 26 luglio al 2 agosto 2015 si svolgerà il Primo Simposio Internazionale di Scultura del marmo bianco di Vezza d’Oglio, dove sette artisti selezionati, si confronteranno lavorando i blocchi di marmo recuperati dalla cava e svilupperanno un personale progetto sul tema dell’Expo 2015 “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, inteso come ritorno alla terra e agli elementi essenziali come la pietra, fonte di vita e di bellezza. Verranno così create delle opere d’arte, che celebreranno il patrimonio territoriale, culturale e storico del sito della cava e lo consacreranno, attraverso la creazione di una collezione permanente che verrà ampliata nel corso degli anni e darà lustro al territorio, mantenendo viva la memoria della popolazione locale, nonché a servizio della conoscenza culturale dei molti turisti che frequentano l’Alta Valle Camonica. Tutta la settimana sarà ricca di appuntamenti legati al marmo e alla pietra. Ci saranno mostre, laboratori creativi per bambini e famiglie, visite guidate in cava e conferenze per scoprire percorsi di marmi bianchi bresciani in età romana sino all’architettura contemporanea ed alla metamorfosi della scultura moderna. Seguite tutte le novità e il programma dell’evento su: www.borom.altavallecamonica.it Simposio di scultura – Borom www.comune.vezza-d-oglio.bs.it

www.adamellomagazine.it

35


IL BORGO DI “TÙ“ IN VEZZA D’OGLIO

L’abilità costruttiva dei contadini muratori nei quadri di Ornella Marcaletti La storia della sua gente raccontata da Andrea Gregorini.

D

al comune amore della pittrice Ornella Marcaletti e del nativo Sig. Andrea Gregorini per il piccolo e antico borgo di Tù, nasce questo evento. Con il patrocinio del Comune di Vezza d’Oglio e la collaborazione di numerosi volontari, in particolare dei membri del Gruppo Folkloristico di Tù, si celebra la loro e la nostra dedizione per questa frazione. Così l’artista bresciana descrive la loro storia comune e la nascita di questa proficua collaborazione: “Incontrai l’Andrea casualmente a Tù. Stava seduto sulla panca della casa del Sole e, incantati dallo scenario delle montagne, giungemmo in sintonia di pensiero all’idea di riscoprire il vissuto di Tù con una mostra visibile a tutti. “Attraverso i tuoi ricordi ricostruisci come viveva la gente della frazione, io invece, mi guardo in-

torno e provo a disegnare e dipingere quello che è rimasto delle case, dei vicoli, dei cortili”, dissi. Così ha preso vita la mostra fissando nelle immagini e nelle parole quello che oggi resta di Tù, perché il tempo si è già preso molto e lentamente si porterà via tutto.

Vi invitiamo a far visita alla mostra: Dal 18 luglio al 22 agosto 2015 martedì e giovedì dalle ore 16.30 alle ore 19.30 - sabato e festivi dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.30 alle ore 19.30 Sala Centro Culturale di Torre Federici – Via XX Settembre – Vezza d'Oglio

ADAMELLO ULTRA TRAIL

A cura di Laura Zampatti

L

’Adamello Ultra Trail nasce dal desiderio di creare un evento importante in Alta Valle Camonica, soprattutto per promuovere un territorio ricchissimo dal punto di vista ambientale e storico. Teatro di grandi battaglie la nostra montagna rappresenta la testimonianza di un passato da non dimenticare ed è per questo che l’organizzazione propone un itinerario da effettua-

PONTE DI LEGNO C.so Milano

APRICA C.so Roma

NADRO DI CETO via Nazionale

re quasi per intero su sentieri militari e trincee. Un circuito ad anello con partenza ed arrivo a Vezza D’Oglio, della lunghezza di 180 km ed oltre 10mila metri di dislivello positivo; non solo una gara, ma una sfida con se stessi, un volersi confrontare con i propri limiti e la propria resistenza. L’Adamello Ultra Trail è soprattutto un viaggio. Visto il buon risultato della prima edizione, a conferma di una manifestazione davvero speciale per peculiarità del percorso e spettacolarità del contesto ambientale, quest’anno la kermesse sportiva si presenta con due importanti novità: un trail da 70 km ed una sorellina minore da 30km. Le date da segnarsi in agenda sono il 25, 26 e 27 Settembre 2015 quando la natura regala magici giochi di luce tra i suggestivi colori autunnali. www.adamelloultratrail.it www.adamellomagazine.it

65 37


segheria

LEGNO VIVO ALTA VALLE Srl

DAL COMUNE DI

LEGNO VIVO Srl è la nuova realtà dell’Alta dell'Alta Vallecamonica creata per sviluppare e valorizzare al meglio una delle principali risorse di cui cui ilil nostro nostro territorio è ricco: il legname. di Grazie ai nostri macchinari tecnici, creiamo manufatti ed opere per l’arredo l'arredo urbano e per l’edilizia, l'edilizia, sempre con il massimo rispetto per l’ambiente. l'ambiente.

LEGNO VIVO ALTA VALLE Srl Località Saletti, 1 25050 Stadolina di Vione (BS) Tel. 0364 94114 | Fax 0364 94203 Tel. legnovivoaltavallesrl1@legalmail.it

VIONE

a cura di Mauro Testini e Luigi Sterli

www.adamellomagazine.it

25


Museo Etnografico ‘L ZuF

Minimarathon

Inaugurazione dei nuovi ambienti ed un’intitolazione meritata

Canè Cortabona

Vione 7 Agosto 2015, ore 20.45

T

aglio del nastro al museo etnografico ‘L Zuf di Vione con l’inaugurazione delle nuove sale e l’intitolazione a colui che è stato il fondatore e l’anima del museo: Dino Marino Tognali, conosciuto da tutti come il Maestro Marino. Dino Marino Tognali nasce a Vione (Alta Valle Camonica), da famiglia contadina, il 30 dicembre del 1928. Insegnante per quarant’anni nelle scuole elementari del suo comune, riceve nel 1993 il Diploma di benemerenza di prima classe e medaglia d’oro dal ministero della Pubblica Istruzione. Svolge il servizio militare nelle truppe alpine ed è a capo del Gruppo Alpini di Vione dal 1974 al 1987.  Fu sindaco del Comune di Vione per un ventennio, non consecutivamente, tra il 1960 e il 1990, anno in cui si ritira definitivamente dal mondo amministrativo comunale. Nel 1987 realizza un suo sogno: grazie all’aiuto di alcuni suoi ex scolari fonda uno dei più ricchi e rapp re s e n t a t i v i musei etnografici presenti sul territorio bresciano e lo chiama “’L Zuf” (Il giogo). Intensa è stata la sua produzione letteraria che si compone di numerose opere scritte nel dialetto della sua terra e molteplici interventi anche pubblici che sottolineano il suo importante spessore di storico e ricercatore di tradizioni popolari. E’ stato socio accademico del G.I.S.M. (Gruppo Italiano Scrittori di Montagna). Numerose sono le collaborazioni con riviste di montagna. Si spegne il 21 Dicembre 2014 40

www.adamellomagazine.it

all’età di 85 anni quando la sua ultima raccolta di poesie “Parole” è fresca di stampa ed un plico di fogli scritti di suo pugno sono da lui stati scrupolosamente ordinati in una cartelletta, contengono “La storia di Vione”, la sua ultima fatica che verrà pubblicata nell’Agosto 2016. La serata prosegue con un argomento molto caro al Tognali: la conferenza “Vione Archeologica”. L’Archeologa Giovanna Bellandi, i suoi collaboratori e gli studenti dell’Università Cattolica del Sacro Cuore relazioneranno sulle nuove scoperte sito archeologico di “Tor dei Pagà” a quota 2236 m s.l.m. dove dal 20 Luglio al 7 Agosto si terrà la Campagna di scavo 2015. Gli archeologi saranno presenti al sito di “Tor dei Pagà” oppure al campo base allestito presso le Case di Bles 2080 m s.l.m. dal Lunedì al Venerdì. I lavori al sito, condizioni meteorologiche permettendo, inizieranno alle ore 9.00 e termineranno alle ore 17.00. Il sito è raggiungibile in 2 ore a piedi dall’abitato di Canè oppure in circa 3 ore da Vione.

Canè 14 Agosto 2015

I

l terzo memorial Andrea e Matteo sarà quest’anno la 5ª tappa del “Circuito Valle Camonica CUP 2015”. Il percorso avrà una lunghezza di 10 km e dislivello di circa 600 metri. Per i bambini e per i non agonisti sarà previsto un percorso alternativo di 3 km e dislivello di 300 m. Le iscrizioni saranno dalle ore 7.30 mentre la partenza è fissata alle ore 9.30. In caso di impraticabilità del percorso a causa del maltempo la gara sarà spostata al giorno successivo. Le gare ancora da disputare del circuito saranno: CSG GALLENO (Corteno G.) 19 Luglio 2015, LOA BIKE (Berzo Demo) 9 Agosto 2015, VALGRANDE BIKE (Vezza d’Oglio) 30 Agosto 2015, SUPER MOLA KRONO BIKE (Edolo) 6 Settembre 2015, ADAMELLO FREE BIKE (Ponte di Legno) 13 Settembre 2015.

10ª Sagra dei Calsù

1

0ª Sagra dei Calsù, percorso gastronomico tra le vie dell’antico borgo medioevale di Vione. Lungo il tragitto da non perdere il Museo Etnografico “’L ZUF” con le nuove sale e la chiesa parrocchiale del 1598 dedicata a San Remigio. La serata sarà animata con la presenza di musicisti lungo le vie del paese, artisti di strada e gonfiabili per i bambini. Inutile ricordare che il vero protagonista della serata sarà l’inconfondibile Calsù Vionese. Evento su prenotazione, chiusura a 1000 iscrizioni, vendita biglietti presso Museo Etnografico ‘L Zuf Vione.

Vione 18 Agosto 2015

www.adamellomagazine.it

41


VIONE – BLES Corsa in Montagna

NUOVA GESTIONE ALBERGO PIZZERIA RISTORANTE

Q

uarta edizione della Vione-Bles, prova di corsa in montagna con percorso di 10 km e 840 m di dislivello valida per il circuito “Palio delle Vicinie Camune”. Per i bambini percorso di 2 km e 4 km nei dintorni del paese di Vione. Ore 13.30 iscrizione presso il municipio di Vione, ore 15.00 partenza in linea, ore 17.00 premiazioni. Per informazioni contatta il Comune di Vione 0364/94131.

Vione 12 Settembre 2015

piatti tipici camuni e valtellinesi

possibilità di pizza e birra senza glutine Via Nazionale, 1 - Vione (BS) vicino agli impianti di risalita di Temù Tel. 0364 18.73.045

CANTI

FERRAMENTA - UTENSILERIA ATTREZZATURE EDILI

Domenica 20 settembre 2015

Medioevo d’alta quota. Un giorno al tempo del castello di Tor dei Pagà. Un viaggio al tempo del tardo Medioevo al Rifugio Case di Bles. Grazie al gruppo Imago Antiqua rivivremo scorci di vita del tardo medioevo, interagendo con la scenografica quinta offerta dall’ambientazione del Rifugio Case di Bles, a 2080 metri di quota in Alta Vallecamonica. Oltre ai dettagli dell’abbigliamento, ricostruito secondo precise fonti e ricco di elementi ancora prossimi a quelli del vicino castello di Tor dei Pagà, apprenderemo semplici attività quotidiane, come la caccia, la lavorazione del legno, la preparazione e l’assaggio di piatti medievali … tutto al ritmo di musica! E non mancheranno visite al castello di Tor dei Pagà che ci ha dato lo spunto per una giornata insolita ad alta quota. La manifestazione si svolgerà nell’arco dell’intera giornata di domenica 20 settembre presso il rifugio Case di Bles raggiungibile a piedi da Canè, nel comune di Vione lungo una comoda mulattiera (2h).

AttrezzAture edili, Agricole e forestAli - utensileriA - colorificio - ferrAmentA - cAsAlinghi - AntinfortunisticA mAteriAle idrAulico, elettrico e per l’ediliziA centro AssistenzA ripArAzioni utensili A scoppio ed elettrici

VIA NAZIONALE, 108 - COrtENO gOLgI (BS) - tEL. / fAx 0364 74303

www.canticommerciale.it - cantiguerino@libero.it

Per info: www.vione.info, www.caimanerbio.wordpress.com, www.comune.vione.bs.it, www.imagoantiqua.it Contatti: giobel@virgilio.it, info@comune.vione.bs.it

www.adamellomagazine.it

43


Floricoltura Tonale di Serini Bruno & C. s. s.

Via Nazionale 187 - Malonno - Bs Nicola: 388 1079283 - Nora 333 2387948 Fax 0364 657083

produzione piante e fiori

progettazione e manutenzione giardini fiori per tutte le occasioni

DAL COMUNE DI

INCUDINE

a cura di Alessandra Pedrotti


POMPE IDRAULICHE DI INCUDINE IDEE, PULIZIA ED ESPOSIZIONE

Schema carrello per trasporto pompa Il Sindaco Bruno Serini

A cura di Paolo Manenti - Volontario Vigili del Fuoco Distaccamento di Edolo

I

l recupero delle pompe idrauliche di Incudine è stato ponderato in occasione dei festeggiamenti per i 125 anni di fondazione del Distaccamento dei Vigili del fuoco volontari di Edolo. Dopo una riunione tenutasi al Distaccamento di Edolo, il compito di recuperare le due pompe di Incudine è stato affidato a Paolo Manenti, Volontario dei Vigili del Fuoco e cittadino di Incudine. Di seguito si riportano immagini e descrizione delle pompe:

Motopompa barellabile prodotta dalla ditta Bergomi negli anni 1940. Era in dotazione ad ogni stabile di città ad uso del personale volontario dell’UNPA (Ente Nazionale Protezione Antiaerea) che si occupava dei soccorsi nelle incursioni aeree in supporto ai Vigili del Fuoco.

Costruita nell’anno 1875 dalla ditta Pietro Berzia di Torino, questa pompa era montata su un carro a due ruote, veniva trainata a mano sul luogo dell’incendio, essendo munita di una vasca, non era necessario che nei pressi vi fosse una roggia o una cisterna in cui immergere il tubo di aspirazione. Con il movimento delle due aste delle pompa, effettuato da 4 pompieri, potevano essere mandati sull’incendio circa 400 litri d’acqua al minuto a 3 atmosfere.

Prima del recupero

Dopo il recupero durante l’esposizione

e riverniciatura con vernice a base di acqua delle parti metalliche e sono state create appositamente le aste in legno basilari per la trazione manuale. Per quanto riguarda la pompa Bergomi del 1940 invece si è provveduto al sistemazione delle ruote, alla riverniciatura del serbatoio, dei carter di protezione, della barella e del telaio su cui è montata. Tutta la manutenzione è stata prestata gratuitamente dal Vigile del Fuoco volontario in pensione Tabarri Franco. Dopo il lavoro effettuato, le pompe sono state esposte durante le due giornate di manifestazione del 30 e 31 maggio scorsi in Piazza Martiri di Edolo, la più datata è stata esposta sul ponte antistante il Municipio, l’altra al centro della Piazza, riscuotendo un enorme successo per l’antica bellezza di una e l’originalità dell’altra. Prima del recupero

Sentito il Primo Cittadino Serini Bruno è stata data la possibilità di portare le succitate pompe nel magazzino di raccolta a Edolo. A questo punto si presentava la difficoltà del recupero della pompa del 1875 sita all’interno della vecchia “Casera”. Infatti con i lavori di riammodernamento degli infissi, non era stata valutata la dimensione della pompa e ciò ha portato all’intervento di demolizione della porta stessa al fine di consentirne il recupero. Per la motopompa barellata l’intervento è stato meno difficoltoso in quanto quest’ultima era sita

46

www.adamellomagazine.it

Dopo il recupero durante l’esposizione

sotto una pendana retrostante la Casa Parrocchiale. Una volta trasportate a Edolo, le pompe sono state oggetto di lavori di ripristino e manutenzione. Inizialmente si è provveduto alla pulizia con una soluzione di sapone specifico e acqua ad alta temperatura, per poi passare a sistemare piccole ammaccature. Gli interventi effettuati sulla pompa del 1870 sono stati i seguenti: sistemazione di alcune ammaccature sulla vasca in rame, asportazione di oggetti estranei dal corpo pompa, lucidatura degli ottoni

DOCUMENTI STORICI: L’acquisto della pompa dalla ditta Pietro Berzia di Torino fu approvata nel Consiglio Comunale del 10 settembre 1905 al prezzo di Lire 1.975,50 e venne trasportata sulla rete Tramviaria sino alla Stazione di Cividate Camuno. La motopompa barellabile prodotta dalla ditta Bergomi, le cui istruzioni del funzionamento sono ancora conservate presso gli archivi comunali, fu acquistata nell’anno 1951 al prezzo di Lire 775.000,00. Si riporta lo schema del carrello per il trasporto della stessa. www.adamellomagazine.it

47


DAL COMUNE DI

MONNO

LINEA PONTEDILEGNO PASSO GAVIA

fino al 27 agosto tutti i martedì e i giovedì € 10,00 a persona

è: Noleggio

Ponte di Legno - Niardo - Passo Tonale

Novità

senza conducente Servizio Bus/Navette Servizio Taxi

MARONI TURISMO Ponte di Legno - Niardo - Passo Tonale Via Roma 46/A - 25056 Ponte di Legno (BS) CALL NOW! Tel. 0364.91045 / 338.2614212 email: info@maroniturismo.it - Maroni Turismo - Ponte di Legno

w w w. m a ro n i t u r i s m o . i t


MoNNO: una sorpresa che non Vi deluderà Spesso mi chiedo cosa provi chi visita per la prima volta il mio paese: conoscere i pensieri delle persone da sempre mi affascina, aiuterebbe molto ad affrontare le problematiche della vita e di certo faciliterebbe anche il compito di chi è chiamato ad amministrare una comunità per cercare, nel limite del possibile, di renderla più accogliente ed a “misura d’uomo”. Se dovessi tener fede a quello che sento nell’intimo la risposta è oltremodo facile: penserà che sia meraviglioso!!! Mi rendo conto, però, di non essere

obbiettivo, nella condizione di chi, ad esempio, ama alla follia una donna che, ai suoi occhi, appare come la più bella del mondo, anche se, magari, qualche difetto qua e là è presente. Sforzandomi però di uscire dai panni dell’amante appassionato mi sovviene un’immagine per figurare il pensiero di chi, per la prima volta, scorga e frequenti Monno: quella di una persona che si accinge a scartare un pacco abilmente confezionato. Il paese è infatti isolato dalla direttrice del fondovalle ed il visitatore non sa quello che potrà trovare risalendo la provinciale. Con la fantasia vedo il turista mentre percorre la strada e lo immagino come la persona che, impaziente, sta scartando il regalo. Ed ecco, dopo qualche attimo di trepidante attesa, la sorpresa tanto agognata: bellissima ed inaspettata. Un paese accogliente, con gente calorosa, dove si respira ancora intatta quell’autentica cultura di montagna che vi riempirà il cuore. Con tante possibilità di svago e divertimento, un ambiente ideale per chi cerca un rifugio ritemprante, lontano dal clamore e dalla frenesia che caratterizzano spesso la vita moderna. L’Estate sarà ricca di appuntamenti per allietare chi ci onorerà della sua presenza. E allora scartate il pacco e venite a trovarci, la sorpresa che troverete non vi deluderà!!! Vi aspettiamo.

“La CronoDritta del Mortirolo” e I° Raduno Cicloturistico del Mortirolo Domenica 13 settembre 2015 Domenica 13 Settembre 2015 si terrà la Prima edizione della “CronoDritta del Mortirolo”, cronoscalata individuale che prevede l’ascesa al Passo del Mortirolo percorrendo l’inedito tracciato denominato “La Dritta”, la nuova durissima salita inaugurata l’anno scorso dal recente vincitore del Giro d’Italia Alberto Contador. E’ possibile partecipare alla manifestazione con qualsiasi bicicletta (sia da Corsa che Mountain Bike) poiché il percorso è interamente asfaltato. Alla cronoscalata agonistica non è naturalmente ammesso l’uso di biciclette a pedalata assistita. Dati tecnici:

2005 s.l.m.) Pendenza: media 10 % - massima 25 % La manifestazione prevede una cronoscalata agonistica (per cui è richiesto certificato medico per la pratica sportiva agonistica) a cui è affiancata un Raduno Cicloturistico aperto a tutti. OGNI ISCRITTO AVRA’ DIRITTO A: Parcheggio auto – Trasporto zaini presso l’arrivo – Servizio cronometraggio (cronoscalata) – Pacco gara con gadget – Assistenza sanitaria – Ristoro lungo il percorso – Pranzo presso ristorante convenzionato - Sorteggio premi fra tutti gli arrivati al traguardo.

Partenza: Piazza di Monno (quota 1066 Per info: 0364.779400 slm) Lunghezza: 10,3 Km Arrivo: Mortirolo - Loc. “Andrina” (quota 50

www.adamellomagazine.it

La CronoDritta del Mortirolo

MORTIROLO D’ESTATE

I

l Mortirolo, che durante la stagione invernale è chiuso al traffico veicolare, rappresenta un’attraente meta per chi vuole vivere a diretto contatto con la natura, isolandosi dal clamore e dalla frenesia che caratterizzano spesso la vita moderna. Non è certo un’esagerazione affermare che in estate questo luogo sia un vero e proprio paradiso: ha mantenuto, infatti, l’autentico sapore di montagna, con il suo fascino fatto di silenzi e di baite solitarie, fra boschi e praterie fiorite. Dall’altopiano del Mortirolo e dalle cime che circondano la conca - Grom, Varadega, Pagano, Resverde, Cima Verde, Cima Cadì - si può spaziare su un ventaglio paesaggistico a 360 gradi, con vista sulla Valcamonica e la Valtellina, ma soprattutto sui maestosi gruppi montuosi che le circondano: Adamello, Ortles - Cevedale, Bernina,

Orobie. Il Mortirolo offre molteplici opportunità: sono infatti presenti diversi esercizi commerciali dove poter soggiornare e gustare le specialità gastronomiche della cucina locale. E’ poi possibile usufruire delle numerose aree attrezzate presenti. Per gli amanti della natura e dello sport segnaliamo la pesca sportiva presso il bellissimo e caratteristico laghetto, le passeggiate ed il trekking per i numerosi sentieri e, per i più ardimentosi, una palestra di roccia. Da alcuni anni il Mortirolo è poi salito alla ribalta mondiale come strada mito del ciclismo: conquistarlo è l’obbiettivo di ogni appassionato. Dopo la sua scoperta, al giro d’Italia del 1991, è divenuta la salita più famosa d’Italia. Negli anni si è cercato di imitarlo e superarlo con altre salite, ma il Mortirolo è unico. Il Mortirolo Vi aspetta: venite a visitarlo, non ve ne pentirete. www.adamellomagazine.it

51


EVENTI ESTIVI-AUTUNNALI MONNESI a cura di Marco Lazzarini

N Via Tonale, 6 - Loc. ISCLA a 3 km da Edolo, SS 42 direzione Ponte di Legno

Tel. 0364.72728

la plasaiscla@gmail.com

CONSORZIO PER LA TUTELA DEL FORMAGGIO SILTER CAMUNO-SEBINO

FORMAGGIO SILTER Il Silter è un formaggio semigrasso, prodotto durante tutto l’anno ed esclusivamente con latte crudo. Il prodotto deve stagionare almeno 100 giorni e al momento del consumo si presenta con una pasta dura, mai troppo elastica, a volte con occhiatura piccola-media distribuita in modo uniforme. Il colore varia da bianco a giallo intenso in funzione dell’alimentazione delle bovine e della stagionatura. Questo formaggio viene prodotto da secoli nelle malghe e nei caseifici della Valle Camonica e del Sebino Bresciano.

el nostro paese c’è innanzitutto la possibilità di praticare numerose attività sportive tutto l’anno, specialmente in primavera-estate, presso l’area polifunzionale di via Imavilla (dove sorge anche il plesso scolastico e spazio feste): qui è possibile cimentarsi con il calcio, il calcetto, il tennis e le bocce; per i più piccoli è presente anche un accogliente parco giochi. Si segnalano alcuni eventi e/o feste che da alcuni anni trovano spazio nelle numerose e significative iniziative turistiche di Monno, organizzate in stretta collaborazione tra Comune, Parrocchia e associazioni locali, ovvero Pro Loco, Unione Sportiva, Gruppo Alpini ed il gruppo folkloristico I “Galber”.

menica di agosto. Richiama, in una competizione tra falciatori monnesi ed esterni, l’antica capacità di “sfalcio” tipica degli abitanti delle nostre vallate alpine.

Passeggiata naturalistica “Lenti ma contenti”. In una domenica di agosto si orga-

nizza una camminata in compagnia alla riscoperta di itinerari e di località del nostro Comune. Si conclude con l’assaggio di prodotti tipici locali. Festa delle “fladarde” organizzata dalla Parrocchia presso le Scuole con degustazione di questo dolce squisito locale a base di patate impastate con farina bianca, uova ed un pizzico di sale. A tal riguardo approfitto per ricordare altri dolci nostrani quali i “canaolì”, i “cróstoi”, le “spongade”, la “turta de minestra vansada”, la “turta de sanc” e i “turtei”. “Palio delle contrade” che anima le serate Fiaccolata. A ferragosto tradizionale procesestive monnesi dall’anno 2011: il paese di Monno sione organizzata dalla Parrocchia, nella quale i è stato suddiviso in quattro contrade (“Imavilla”, coscritti del diciottesimo anno portano la statua “Gera”, “Carbunera” e “Clì”). Si gareggia in più della Madonna, seguiti da un corteo con fiaccole, gare per la conquista del palio dall’inizio di luglio dalla chiesa parrocchiale alla chiesa di San Sesino alla fine di agosto. Le gare variano di anno bastiano. in anno. Karaoke. Dopo la fiaccolata, festa in piazza Gara di Pesca Memorial “Giacomo con musica e esibizione libera di cantanti. Pietroboni”, presso il lago del Mortirolo. Primo Raduno associazione “Fiamme Verdi” fine settimana di luglio. in Mortirolo. La prima domenica di settembre Gara di corsa in montagna Monno- appuntamento con santa messa presso la chieMortirolo, Memorial “Fulvio Selvatico. Secon- setta di San Giacomo e cerimonia di ricordo dei da domenica di luglio. Partecipano sia monnesi partigiani che hanno combattuto a Mortirolo nella sia atleti professionisti. resistenza durante la seconda guerra mondiale. Festa del Mortirolo, presso le ex caserme A tal riguardo, Monno aderisce sia all’Ecomuseo del Mortirolo. Si tiene da alcuni anni il fine setti- dell’Alta via dell’Oglio con gli altri comuni dell’Umana (venerdì, sabato e domenica) che precede nione dei Comuni sia all’Ecomuseo della Resila festa di San Giacomo (25 luglio), a cui è inti- stenza con sede a Corteno Golgi. tolata la vicina chiesetta. Si gode di momenti di Sagra della patata che cade normalmente il musica, animazione e cucina locale. primo sabato di ottobre: si tiene la cena presso Torneo di bocce, presso l’Albergo San Gia- l’area feste del paese. Viene servita una cena a como del Mortirolo, l’ultima domenica di luglio. È base di patate, casoncelli, gnocchi di patate cruaperto a tutti. de, ossa di maiale e insaccati vari. “Fen Festa”. Non si svolge tutti gli anni, anche Gabinat. Il 1° novembre, dopo la Santa Messa per ragioni meteorologiche. Ha un’affluenza no- al cimitero durante la quale viene benedetto del tevole sia da parte di monnesi che di abitanti dei pane, segue la sua distribuzione con castagne paesi limitrofi. Normalmente si tiene la prima do- bollite presso la sede Proloco. www.adamellomagazine.it

53


COLTIVAZIONI E PRODOTTI TIPICI MONNESI* a cura di Marco Lazzarini

N

ella storia monnese, dalla primavera al tardo autunno, si sono coltivati molti prodotti frutto di una terra assai fertile: rape, fagioli, lino, canapa, frumento, segale e patate. In effetti, a partire dalla località di San Brizio la vegetazione presenta castagneti, poi prati e alcuni campi coltivati e poi boschi vari, alternati a qualche prato, man mano che si sale verso il Mortirolo. Certamente, il progressivo abbandono dell’agricoltura ha portato ad una sensibile riduzione di terreni fertili e coltivati. Negli orti familiari, si coltivano ancora rape, fagioli, pomodori e insalata di specie varia e nei campi le patate, che sono rimaste prodotto tipico locale. Queste ultime meritano una trattazione specifica. Sono state introdotte in Valle Camonica nel 1816, al tempo della dominazione Austro-Ungarica, sotto l’influsso culturale ed economico del Tirolo e della Valtellina. Sembra certo che a Monno i primi tuberi fossero di buccia rossa e pasta farinosa. Nel tempo, si aggiunse una varietà di buccia bianca e polpa bianca di cui si appezzò il genere “Ragis”. La coltivazione delle patate predilige terreni ghiaiosi e leggermente inclinati, posti tra i 950 e i 1200 metri di altitudine. Alcuni esperimenti sono stati condotti anche in Mortirolo, ma l’esito è incerto a causa di facili gelate precoci. Nei prati e lungo l’Ogliolo si possono raccogliere erbe e radici utili alla cucina come gli asparagi, le cicorie ,l’erba crespola e la menta per cucinare i “turtei”, l’erba livia (Achillia muschiata) per produrre la grappa, il caré (Cumino dei prati) e la “segresìna” (Santoreggia) per la preparazione

dei casoncelli, migliore e più famoso prodotto gastronomico locale a base di patate, le ortiche per condire la minestra. I nostri boschi danno la possibilità di cogliere frutti quali fragole, lamponi e mirtilli. In alcuni angoli dei nostri orti non manca la loro coltivazione familiare sia per il loro uso immediato sia per la composizione di buone marmellate. Infine, non possiamo dimenticare i funghi, abbondanti nei nostri boschi, fra cui ricordiamo: i giallini (Cantharellus cibarius), i porcini (Boleti), le mazze di tamburo (Macrolepiota procera), le spugnole (Morchella rotunda), i funghi del pane (Albatrellus confluens e ovinus) e alcune discrete russole. Si possono acquistare le specialità monnesi presso i numerosi esercizi commerciali (ristoranti e negozi) dislocati dalla località Iscla, lungo la statale 42, al passo del Mortirolo, passando per il paese. Inoltre, sono visitabili presso privati oggetti d’arte in legno e in ferro realizzati per hobby, oltre a telai per la lavorazione di tessuti. Per far fronte alla sensibile riduzione dei terreni coltivabili e per combattere il dissesto idrogeologico, l’Amministrazione Comunale sostiene gli alpeggi presso le malghe comunali del Mortirolo e da quest’anno sperimenta la pulizia del territorio, sia pubblico che privato, dalle zone adiacenti il paese fino alle cime più alte del Mortirolo, con il brucamento di 1500 pecore provenienti da aziende esterne.

*Per le tradizioni antiche Cfr. G. Melotti: Anima Monni. Tradizione orale e memoria storica dalla Terra di Monno al Passo del Mortirolo, Tipografia Valgrigna, Esine (Brescia, anno 2009). 54

www.adamellomagazine.it

di Perno Lazzari Rodolfo & C. snc Via P. Tamburini, 2/4 - 25136 Brescia Tel. 030.2092656 - Fax 030.2099868 www.abrasystem.it www.adamellomagazine.it abrasystem@abrasystem.it

55


COOPERATIVA STELLA ALPINA Un ricordo non di vane parole a cura di Giancarlo Maculotti

BAR RISTORANTE SELF SERVICE PASSO PARADISO | mt 2585

Raggiungibile dal Passo del Tonale con la comoda Telecabina Paradiso (sciatori e non). Costruzione moderna di nuova generazione situata in un punto particolarmente panoramico-strategico dal quale ne deriva il nome “Paradiso”, che permette di vedere buona parte del Gruppo Adamello Presanella, Ortles Cevedale, comprese le piste del Tonale e del Presena. Zona di particolare interesse per fuoripista (freeriders - sci alpinisti), sci di fondo, arrampicata su ghiaccio, passeggiate con racchette da neve, visita al Museo Voci e Suoni della Guerra Bianca. Il locale dispone di solarium, ampie sale con legno e vertrate, che ben si prestano a rinfreschi, pranzi, cene. La nostra cucina propone in particolare piatti tipici Trentini - Lombardi - Formaggi delle nostre Valli, dolci casalinghi.

T. 0463 758299 | M. 338 4958621 info@rifugiopresena.it

D

ifficile ricordare un amico scomparso. Le parole appaiono sempre inadeguate. E poi, per belle e penetranti che siano, non riescono ad avere la funzione di prolungare l’opera che in vita, un uomo impegnato nel sociale, voleva certamente completare. La scomparsa di Erminio ha colpito tutti. I funerali celebrati a Pezzo non hanno mai visto nella storia una partecipazione così numerosa di gente di ogni provenienza geografica e ideale. C’è sempre un pizzico di falsità nelle pubbliche cerimonie, lo sappiamo. Ma un omaggio così corale ad un amico o conoscente ha dimostrato che la sua personalità aveva dei caratteri fuori dal comune. Ora, come hanno pensato in molti e in particolar modo la cooperativa Stella Alpina e la Biblioteca Popolare di Pezzo, si tratta non solo di ricordare ma di prolungare nel tempo, per quanto possibile, l’opera dell’amico che ci ha inaspettatamente e prematuramente lasciato. La mia idea è quella di pensare ad un bando rivolto ai giovani e dedicato ad Erminio, mi piacerebbe stimolare la nascita di esperienze lontane dalla valle per i nostri giovani, che mi pare in alcuni casi siano restii a muoversi, a conoscere altre realtà, a provare attività di volontariato. Può servire per sprovincializzarsi un po’ e per riportare in valle nuove idee e nuovi entusiasmi. Una o più borse di studio potrebbero essere devolute a dei giovani tra i 18 e i 35 anni disposti a recarsi in altra regione o in altro stato per un’esperienza di studio-lavoro di almeno 15 giorni. Le esperienze più lunghe di due settimane daranno diritto a maggior punteggio in graduatoria se sono accompagnate da una forte qualità del progetto a cui si vuole aderire. Aprirei la partecipazione al bando ai giovani dell’Unione Alta Valle per sottolineare, se ancora ce ne fosse bisogno, che i comuni debbono stare uniti e progettare assieme il futuro. Erminio è stato un convinto fautore dell’Unione fin dall’inizio e in

momenti nei quali erano pochi pionieri a crederci. Leattivitàacuipartecipare,attraversounsostegnodegli aderenti al finanziamento del bando, dovrebbero avere scopi umanitari e formativi e non di tipo commerciale. Le borse potrebbero essere erogate per 5 anni, ogni anno si dovrebbero premiare dei vincitori diversi non ammettendo, se non per casi eccezionali, chi ha già usufruito di un precedente contributo. La valutazione delle candidature sarà a insindacabile giudizio di una commissione nominata dagli enti finanziatori, che terranno conto della qualità dell’esperienza proposta, delle garanzie di sicurezza fornite dagli organizzatori , del valore aggiunto in termini etici-culturali-professionali. Si possono indicare molti esempi di attività che potrebbero essere ammesse: in comunità di recupero; con aziende agricole in terreni sequestrati alla mafia; in aziende agricole e agriturismi che garantiscono metà lavoro/metà formazione; in aziende di giovani imprenditori nel campo informatico, delle biotecnologie o sperimentazioni nel campo delle energie rinnovabili, del risparmio energetico, del recupero di materiali riutilizzabili; con associazioni che si occupano di salvaguardia e valorizzazione di beni culturali e ambientali; presso Missioni cattoliche italiane in paesi in via di sviluppo; in esperienze di autogestione scolastica in periodo estivo; in campi archeologici in Italia o all’estero; nello studio di lingue straniere in modalità full immersion. Le borse di studio saranno offerte dalla Cooperativa Stella Alpina e dalla Biblioteca Popolare di Pezzo, ma potranno aggiungersi all’iniziativa altre associazioni o privati che condividano le finalità del progetto. La proposta è già uscita dalla fase dell’utopia. I due enti promotori hanno già deciso la loro partecipazione economica e debbono solo occuparsi della stesura e della pubblicazione del bando. Sono convinto che, se qualche giovane dell’alta valle trarrà frutto dall’iniziativa, Erminio, dal nulla eterno, potrà sorridere contento. www.adamellomagazine.it

57


Dott. Giacomo Ducoli Dott. Pietro Morandini e tanti altri collaboratori

Via Aldo Moro n.5 25043 Breno (Bs) Tel. 0364.21265 - 320487 Fax 0364.320487

STUDIO DUCOLI

la Valle dei Segni

La DMO in Valle Camonica: dalle parole ai fatti!

DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI

La Valle Camonica è un territorio di racconti: per migliaia di anni gli uomini hanno lasciato qui, sulla pietra di queste montagne, il segno della loro presenza, d aprile nel panorama dell’incoming turi- La DMO Valle Camounlapassaggio, stico camuno è comparsa una novità: la di nica, Valle dei Segni DMO Valle Camonica, la Valle dei segni. sta organizzando di un incontro.l’of-

Da trentacinque anni siamo presenti in Vallecamonica con lo Studio di Breno. Siamo presenti in Alta Vallecamonica con personale qualificato direttamente dai Clienti.

A

Siamo specializzati nell’analisi delle crisi di impresa e nel prospettarne soluzioni operative, grazie alla nostra esperienza nel settore preconcorsuale e concorsuale

GASOLIO PER RISCALDAMENTO MATERIALI EDILI - LEGNA E PELLET

CI SIAMO TRASFERITI A 100 MT.

Tel.

INO

gAzz

MA uOVO

N

Piazzale

O

V uO

IO

Ic ff

u

N

Ex Piazzale e tor ibu r t Dis so Es

Ufficio e Magazzino (dove eravamo)

TEL. 0364 900.513

A

A

VI

M RO

rossogranato - ponte di legno

Internet E-mail infostudio@studioducoli.it pontedilegno@studioducoli.it

Visitate il nostro Sito Internet www.studioducoli.it per conoscere tutto della nostra attività

Valle Camonica is a land of tales: for thousands of years m left here, on the stone of these mo the mark of their presen of a passage, a meeting.

La DMO (Destination Management Or- ferta turistica in Club di ganization) è un nuovo soggetto fortemente voluto Prodotto, a partire da dalla Comunità Montana di Valle Camonica guidato quello Bike il cui catalogo è in fase di elaborazione, per poi partecipare alle maggiori fiere e Se vuoi visitare convention di settore in il territorio Europa nei mercati tarIf you want to getvisit individuati. Il nuovo the territoryapproccio commerciale e di marketing territoriale adottato rappresenta turismovallecamonica.it una grossa novità nel settore turistico valligiano e la risposta da parte degli operatori turistici si sta dimostrando positiva e costruttiva. Il primo pacchetto che sarà immesso sul Se vuoi las mercato tra pochi giorni è quello Gourmet che lega il tuo segn da figure altamente qualificate, selezionate tramite l’offerta ricettiva all’eno-gastronomia di qualità della If you wan bandi pubblici. Il suo obiettivo è quello di promuove- Valle Camonica. your mark re a tutto tondo il territorio camuno: un’operazione Il prossimo imminente passaggio, di vitale importandi marketing territoriale mai intrapresa in Valle Ca- za, sarà il completamento della piattaforma online valledeis monica, condotta da uno staff diretto da Giovanni destinata al «booking engine»: con un click chiunMalcotti, già Direttore del Consorzio Adamello Ski que potrà prenotare ed acquistare pacchetti e serviPontedilegno - Tonale, non nuovo a queste sfide. zi turistici direttamente online. Il compito di ideare e commercializzare i pacchetti turistici è stato affidato alla Roncalli Viaggi di Oro D.M.O. VALLE CAMONICA LA VALLE DEI SEGNI BY RONCALLI VIAGGI - VIA ROMOLO GALASSI 30 Se vuoi conoscere Viaggi s.r.l., affiliata al colosso turistico Uvet, mentre il saper fare 25047 DARFO BOARIO TERME (BS) le mansioni di segreteria tecnica fanno capo alla CoT. +39 0364 1941551 – F. +39 0364 1945454 If you searchdmc.valledeisegni@roncalliviaggi.it experiences operativa Voilà. of the crafts www.adamellomagazine.it

segnoartigiano.it

59


MAGGIORE AUTONOMIA PER LA VALLE CAMONICA

TOLONI Sabbiature e Verniciature Industriali

Viale delle Industrie, 27 25040 Malonno (BS) Tel. 0364.635145 toloni@toloni.it www.toloni.it

www.toloni.it

a cura del Consigliere Regionale Corrado Tomasi

L

a Valle Camonica con delibera della Comunità Montana e di tutti i suoi 41 Comuni sta richiedendo maggiore autonomia sia a livello nazionale, regionale che provinciale. Il governo, con la legge Delrio n.56 del 2014, ha istituito tre province montane, quelle di Verbano-Cusio-Ossola, di Belluno e di Sondrio, conferendo loro maggiore autonomia per determinate competenze che il Friuli, Trento, Bolzano e la Val d’Aosta godono da decenni e che li rendono delle eccellenze di montagna. L’autonomia nell’arco alpino significa più sviluppo, meno spopolamento, maggiore reddito pro-capite ed in generale una situazione di vita migliore per l’uomo e per l’ambiente. La Regione Lombardia con il progetto di legge 223, in attuazione della legge Delrio, conferisce alla provincia di Sondrio ulteriori competenze, in particolare la gestione di caccia, pesca ed agricoltura, che si aggiungono a quelle già previste dallo stato e trasferisce alla stessa le risorse dei canoni idrici, che per la parte di Sondrio equivalgono a 19 milioni di euro. A questo si aggiunge che Regione Lombardia, come tutte le regioni italiane, ha individuato due aree interne all’interno della provincia di Sondrio: la prima nei cinque comuni dell’Alta Valtellina e la seconda in Val Chiavenna. Le aree interne sono quei territori che godranno di investimenti importanti con fondi certi provenienti dallo stato, perché identificate come le aree più deboli, lontane dai servizi e con un alto indice di spopolamento. In Consiglio Regionale, per un solo voto, 35 a 36, non è passato un emendamento del PD che prevedeva che anche alla Valle Camonica ed agli altri territori montani, fossero assegnati i canoni di competenza introitati dalla Regione, versati dai produttori di energia elettrica, che per noi equivalgono a circa 8-9 milioni di euro annui! E’ tempo di far sentire la nostra voce sia nei confronti

Regioni a Statuto Speciale (con ampie Autonomie) Le 3 provincie interamente montane (con parziali Autonomie) La Valle Camonica (priva di Autonomie)

del governo, sia verso Regione Lombardia che non ha attribuito nessuna area interna alla Valle Camonica (nonostante i dati economici sociali e geografici confermino che la media-alta Valle Camonica sia il territorio più marginale in Regione), per quanto riguarda l’attribuzione delle competenze (caccia, pesca, agricoltura) che avrebbero potuto, unitamente ai canoni idroelettrici, 8-9 milioni di euro, essere attribuiti alla nostra Valle con una convenzione, così come previsto dallo statuto delle autonomie di Regione Lombardia. E’ indispensabile che su questo la Valle sia unita. Fuori luogo appaiono le polemiche della Lega Nord che vuole contrapporsi al Partito Democratico individuando in modo fazioso la richiesta di autonomia della Valle nel PD, quando invece è evidente che giunge dalla Valle Camonica intera per i motivi sopra elencati, e non certo per l’appartenenza ad un partito, mettiamo l’interesse della nostra Valle al primo posto. Non è tempo di sterili polemiche ma di unità di intenti, perché solo uniti possiamo raggiungere gli obiettivi prefissati.

www.adamellomagazine.it

51 61


Photo Laura Zampatti

- Nuova cabinovia Paradiso – Presena - Nuova seggiovia quadriposto Casola - IL SENTIERO DELLE MARMOTTE - PONTEDILEGNO TONALE :IL PARADISO DELLA BICI - Nuovi prezzi skipass 2015/2016


N

Nuova cabinovia Paradiso – Presena

oi di Adamello Magazine ne demmo un’ampia anticipazione già sul n° 9 del nostro periodico ed ora finalmente sono in pieno svolgimento i lavori per la realizzazione della nuova cabinovia che collegherà il Passo Paradiso con il Ghiacciaio Presena, andando a sostituire la vecchia seggiovia e gli skilifts. Questo impianto, che ufficialmente si chiamerà “Paradiso – Passo degli Sciatori”, verrà ultimato entro il 2015 e darà un’immagine totalmente diversa alla zona sciistica situata sul versante nord del Passo Tonale.È infatti prerogativa fondamentale del progetto la razionalizzazione di tutta l’area del ghiacciaio, verranno smantellati, oltre alla seggiovia ed agli skilifts in funzione fino allo scorso inizio maggio, altri edifici, tralicci e materiale vario che ad oggi risulta inutilizzato.

Nuova seggiovia quadriposto Casola

Questo per lasciare spazio a degli impianti più “armonici” nei confronti della morfologia e della natura di queste splendide montagne, minimizzando al massimo l’impatto con l’ambiente circostante.La partenza della nuova telecabina sarà situata nei pressi della stazione di arrivo del 2S Tonale, avrà una stazione intermedia ai piedi del ghiacciaio in prossimità del vecchio Rifugio Capanna Presena e terminerà in corrispondenza degli skilift ad ancora. La significativa novità è che, oltre al servizio per le piste da sci in quota durante la stagione invernale, per le estati a venire sarà certamente un importante supporto per l’offerta “non sciistica” del Comprensorio, fruibile quindi da chiunque voglia recarsi durante la “bella stagione” da Ponte di Legno alla cima del ghiacciaio per fare delle escursioni sui numerosi itinerari alpinistici limitrofi.

Stazione a valle

ATTUALE

DOPO

Stazione intermedia

ATTUALE

DOPO

Stazione a monte

ATTUALE 64

www.adamellomagazine.it

DOPO

O

ltre ai lavori per la nuova cabinovia Passo Paradiso – Presena, un altro importante cambiamento che riguarda il demanio sciabile del Comprensorio Adamello Ski è il rinnovamento della seggiovia Casola. È innegabile che, dopo trentacinque anni di onorato servizio, le seggiovie storiche presenti in questo tratto erano molto lente e c’era la necessità di dare una “rinfrescata” all’impianto. Ecco quindi che al loro posto subentrerà una nuovissima quadriposto ad ammorsamento automatico con cupola di protezione, certamente più veloce e confortevole. Altra novità: la stazione di arrivo verrà inalzata, giungendo direttamente al Doss delle Pertiche, in modo anche da potersi congiungere con l’omonima seggiovia in arrivo da Temù, permettendo così un miglioramento nel flusso degli sciatori provenienti sia da Ponte di Legno che da Temù e

allungando le piste Casola Rossa e Casola Nera (quest’ultima nel 2016). Il Comprensorio Adamello Ski, a nemmeno dieci anni dal “Grande Sogno”, prosegue quindi gli importanti investimenti sul proprio demanio sciabile, con l’intento preciso di perseguire un continuo miglioramento nei servizi da offrire alla clientela. DATI TECNICI

1800 p/h

2400 p/h

Quota s.l.m. della stazione a valle

1498,30 m

Quota s.l.m. della stazione a monte

1867,50 m 1005 m

Lunghezza orizzontale tra ingressi stazione Dislivello fra le stazioni terminali

369,19 m

Lunghezza inclinata

1083,96 m

Numero veicoli

60

Equidistanza minima tra i veicoli

40,00

Portata oraria con motore di recupero

288

Velocità con motore di recupero Potenza nominale motore diesel recupero Diametro della fune portante-traente Senso di rotazione

80 30,00 384 0,80

129 a 2200 g/m 42 mm antiorario

www.adamellomagazine.it

Collegamento fra le stazioni

interrato

65


GRANDE NOVITÀ!!! IL SENTIERO DELLE MARMOTTE a cura di Stefano Pizzi

A

PONTEDILEGNO TONALE : IL PARADISO DELLA BICI a cura di Stefano Pizzi

partire da agosto i piccoli ospiti del comprensorio Pontedilegno Tonale potranno divertirsi presso l’area giochi al Passo Tonale (località Valbiolo) all’arrivo della seggiovia Valbiolo e scoprire “ Il Sentiero delle Marmotte” . Si tratta di un percorso ludico sportivo con 6 differenti postazioni di gioco con cartellonistica, informazioni storiche, naturalistiche e didattiche. Ecco il percorso: TAPPA 1 IL TORRENTE

TAPPA 4 IL CASTELLO INCANTATO

TAPPA 2 IL VILLAGGIO DELLE MARMOTTE

TAPPA 5 IL BOSCO DI ROCCIA

TAPPA 3 DISCESA VERSO IL TORRENTE

TAPPA 6 LA FORESTA INCANTATA

Aspettiamo tutti al nostro nuovo PERCORSO DELLE MARMOTTE: il divertimento è assicurato! 66

www.adamellomagazine.it

A

lta Val di Sole e Alta Valle Camonica costituiscono un vero Paradiso per gli amanti della bicicletta: in questa bellissima area si può piacevolmente pedalare in famiglia su strade sicure tra i boschi, lungo tranquilli ruscelli o lanciarsi lungo divertenti discese sterrate tra le montagne, raggiungere con la propria bici da strada passi resi celebri dal Giro d’italia o pedalare su appositi tracciati immersi nella natura. Nel Periodo maggio – ottobre le opportunità di praticare gli sport su due ruote in quella che è nota come l’ADAMELLO BIKE ARENA, sono davvero tante. La pista ciclabile, attraverso un percorso di 18 km che da Vezza d’Oglio porta a Pontedilegno, garantisce una piacevole pedalata; quest’anno si è arricchita di un nuovo bellissimo tratto che si snoda nei boschi della Val Sozzine, il primo tratto della ciclovia dell’Alta Valcamonica, un percorso di 280 chilometri che attraversa la Val Camonica, il lago d’Iseo e un pezzo di Pianura Padana, fino al Po. Dal Tonale, la ciclovia si collega alle piste ciclabili della Val di Sole e della Valle dell’Adige. Il 1 agosto la CICLABILE IN FAMIGLIA celebrerà proprio la bellezza di questo percorso, con una festa aperta a tutti con animazione, merenda, musica ed una allegra festa finale. Per gli amanti della MTB i 18 percorsi dell’Adamello Bike Arena offrono oltre 500 km di diverse difficoltà:

dai più semplici fino ad itinerari lunghi ed impegnativi tutti immersi nella natura dei boschi e lungo le splendide montagne che si estendono nel territorio costituito dai due versanti del Passo del Tonale, l’Alta Val di Sole e l’Alta Val Camonica. Si tratta spesso di sentieri e mulattiere che risalgono alla Prima Guerra Mondiale, in un incredibile connubio tra sport e storia. Quest’anno si è aggiunto un nuovo tratto sito sui sentieri del passo del Gavia e denominato “Gallo”, che fa parte della “Carolingia”, il collegamento su strade sterrate tra Gavia e Mortirolo. I percorsi sono tutti perfettamente segnalati e si possono scaricare dal sito www.adamellobike.it per seguire nel dettaglio il proprio percorso. Oltre ad avere a disposizione gli istruttori di MTB, i turisti possono anche noleggiare ogni tipo di bicicletta (comprese le bellissime e-bike) presso la Scuola Italiana di Mountain Bike Adamello, nei pressi della partenza della cabinovia PontediLegno Tonale. Tutti i giorni le diverse associazioni e guide presenti sul territorio organizzano gite in mountain bike, anche serali. A questo fantastico ventaglio di percorsi MTB, si aggiungono da quest’anno le adrenaliniche discese di downhill e freeride. Testate dalla Nazionale Italiana di specialità, queste nuove piste offrono divertimento assicurato e possibilità di cimentarsi adeguatamente in questa disciplina. Anche in questo caso la scuola presente in località permette di avere a disposizione maestri adeguati. 4 impianti (Valbiolo, la Cabinovia PontediLegno Tonale, la seggiovia Temù – Roccolo Ventura e la seggiovia Valbione) consentono il trasporto delle biciclette nel comprensorio. È possibile anche acquistare un pass di 4 ore per tutti gli impianti a 10 Euro o un pass giornaliero a 15 Euro. www.adamellomagazine.it

67


NOVITÀ prezzi stagione invernale 2015/2016

NOVITÀ prezzi stagione invernale 2015/2016


NOVITĂ€ prezzi stagione invernale 2015/2016

60

www.adamellomagazine.it


Golf Club ponte di legno a cura di Matteo Panchieri

SIAMO PRONTI!!!

I

l 2015 sarà l’anno del riscatto. Tutti gli addetti hanno preparato il campo in modo eccezionale: le partenze rasate al punto giusto, il percorso, che con le piogge della primavera, è di un verde splendente, i green compatti e lisci con le loro bandiere sono praticamente perfetti, il tutto contornato da fiori, aiuole e piante che abbelliscono il paesaggio e lo rendono uno dei più apprezzati di tutto l’arco alpino. Insomma siamo pronti ad ospitare i nostri Soci ed i turisti che vogliono provare con noi l’emozione di giocare su un campo splendido. Manca solo il bel tempo per completare il quadro. L’anno scorso abbiamo subito, come tutti sanno, la peggiore estate, dal punto di vista meteorologico, degli ultimi decenni, e ciò ha comportato una notevole riduzione delle presenze sul cam-

po; qualcuno dice che un anno così, arriva ogni cento anni, se così fosse, noi saremmo a posto per altri novantanove anni, la speranza non deve mai morire e quindi ci auguriamo un tempo splendido per tutta l’estate. Anche quest’anno facciamo promozione, per gli alunni delle scuole con corsi gratuiti, patrocinati dal Comune di Ponte di Legno, di avviamento allo golf e di perfezionamento per quelli già capaci seguiti dai professionisti della Golf School Zappa, per tutti i turisti che vogliono provare a giocare, con l’ingresso al campo pratica e l’uso delle attrezzature gratuiti e liberi. Il calendario gare è come GOLF CLUB PONTE DI LEGNO GNO al solito ricco e vario, gli sponsors ci manifestano il loro gradimento ISCRIZIONE ALL’ASSOCIAZIONE ONE confermando di anno in CINQUE ORE DI LEZIONE DI GRUPPO PPO A LUGLIO anno la loro partecipa- LIBERO ACCESSO AL CAMPOO zione alle competizioni LIBERO ACCESSO AL CAMPOO PRATICA del nostro circolo, con premi, degni dei migliori + tessera federale circuiti. E TU Gli ingredienti ci sono PROVA ANCHE A GIOCARE A GOLF tutti per servire un’offerta degna della nostra migliore tradizione, quindi buon gioco a tutti.

PROMOZIONE GOLF

€170,00

Per informazioni: Golf Club Ponte di Legno - Loc. Valbione - Tel. 0364.900269 Ufficio invernale: Via Risorgimento, 5 - Tel. 0364900306 golfpontedilegno@libero.it - www.golfpontedilegno.it fpontedilegno.it tipografiamediavalle.it

www.adamellomagazine.it

73


Campionati Europei di Pattinaggio Artistico a Rotelle A Ponte di Legno dal 23 Agosto al 1 Settembre 2015

C

ontinua il connubio tra Ponte di Legno e le grandi manifestazioni sportive internazionali. Dopo aver ospitato l’inverno scorso alcuni importanti nomi della specialità per uno stage di perfezionamento, dal 23 Agosto al 1 Settembre 2015 si terranno presso il Palazzetto dello Sport i Campionati Europei di Pattinaggio Artistico a Rotelle per le categorie Cadetti, Jeunesse, Junior e Senior.“ Per la nostra Località ospitare i Campionati é una grande opportunità” - spiega Aurelia Sandrini, Sindaco di Ponte di Legno - “perché legare il nome di Ponte di Legno a quello di grandi manifestazione sportive, anche di carattere internazionale, è certamente un trampolino di lancio per ospitare altri eventi come questo. Sempre più, infatti, l’amministrazione punta l’attenzione non solo sul turismo invernale, che ovviamente rima-

ne la nostra eccellenza, ma anche sul turismo estivo”. Per l’occasione il territorio dell’Alta Vallecamonica propone degli appositi pacchetti turistici e le numerose strutture ricettive sono pronte ad accogliere turisti ed appassionati di questa particolare disciplina. “Oggi il pattinaggio a rotelle non è solo uno sport inteso come pratica di attività fisiche che sviluppano determinate attitudini psicomotorie e un certo inevitabile e corretto agonismo connotato da regole” - spiega Sara Locandro, grande campionessa ed ora Responsabile della Scuola Italiana Pattinaggio Artistico - “ma anche e soprattutto una disciplina per la quale la passione, il gusto del bello e della grazia, l’intelligenza sottile, la sensibilità e la forza di volontà sono gli alimenti che la fanno essere pura e scevra dai tanti condizionamenti che caratterizzano oramai quasi tutti gli sport oggi praticati, soprattutto a livello agonistico”. Il Campionato Europeo di Pattinaggio Artistico a Rotelle è uno degli eventi più attesi dell’estate 2015 per il nostro Comprensorio, lo splendido scenario di Ponte di Legno e dell’Alta Vallecamonica è pronto ad accogliere atleti ed appassionati, i quali, ne siamo certi, rimarranno incantati ed affascinati dalle bellezze dei nostri paesaggi e delle nostre montagne. Per scoprire il ricco programma e tutte le informazioni su questa importante competizione internazionale, potete consultare il sito: www.pontedilegnoroller2015.com

www.adamellomagazine.it

95 75


ADAMELLO SKI RAID

a cura di Laura Zampatti

Una grandissima giornata di sport che ci ripaga di tante settimane di lavoro. E’ stata davvero una super edizione, e come sempre quando il bel tempo ti è amico tutto funziona al meglio. La nostra gara cresce di anno in anno sia sotto il profilo dei partecipanti sia sotto il profilo tecnico e organizzativo, e questo grazie anche agli oltre 230 volontari, un valore aggiunto per l’Adamello Ski Raid. Ma l’aspetto che più ci gratifica è l’aver visto in quota oltre 3mila persone che hanno deciso di salire per incitare i partecipanti. Un grazie davvero a tutti coloro che hanno contribuito alla perfetta riuscita della nostra competizione”. Basterebbero queste commosse parole del presidente del Comitato Organizzatore, Alessandro Mottinelli, per raccontare al meglio cosa è stato l’Adamello Ski Raid che si è svolto il 12 76

www.adamellomagazine.it

aprile scorso. Una tra le gare scialpinistiche più suggestive al mondo che ha visto quest’anno la partecipazione di 700 atleti provenienti da 13 nazioni. La competizione, la cui prova ha avuto una triplice validità: prova di Coppa del Mondo, tappa del circuito internazionale “La Grande Course” e finalissima della 23° Coppa delle Dolomiti è stata un vero successo. Un itinerario mozzafiato di 43 km e un dislivello positivo di oltre 4mila metri che si è snodato nei luoghi simbolo della Grande Guerra, tra i quali spiccano le Lobbie, il Pian di Neve, il passaggio aereo da Cresta Croce al Cannone 149G, la vetta dell’ Adamello con i suoi 3.539 m e Passo Venezia. La gara, cominciata alle 5.30 del mattino in località Tonalina per gli uomini e poco dopo le sei da Passo Paradiso per le donne, ha proposto agli atleti uno scenario in-

dimenticabile, non solo per i panorami e il cielo terso che li ha incorniciati, ma anche per il calore trasmesso dal pubblico. Il podio maschile di questa edizione parla italiano, sono infatti i piemontesi Matteo Eydallin e Damiano Lenzi a salire sul gradino più alto con il tempo incredibile di 4ore 41minuti e 36secondi, a seguire Michele Boscacci e Robert Antonioli con un distacco di 5minuti e 33secondi, doppietta per il Centro Sportivo dell’Esercito, mentre la terza piazza se la sono aggiudicata lo svizzero Martin Anthamatten ed il tedesco Anton Palzer con il tempo di 4ore 44 minuti e 08 secondi. In campo femminile trionfa per la terza volta la squadra iberico-francesce composta da Mireia Mirò e Laetitia Roux con 4ore 40minuti 49 secondi, seguite da Axelle Mollaret e Emilie Forsberg ed in terza posizione ci sono le italiane Katia Tomatis ed Elena Nicolini. Anche l’Assessore allo Sport di Regione Lombardia, Antonio Rossi, presente al traguardo ha espresso il

suo parere positivo: “È la prima volta che seguo questa gara. Una competizione fantastica, che esalta le nostre montagne e in particolar modo uno dei luoghi simbolo della nostra regione per motivi paesaggistici, ma anche storici e pure le gesta di atleti fantastici, capaci di percorrere oltre 4mila metri di dislivello con una scioltezza incredibile.” E’ così andata in archivio con il sorriso la quinta edizione dell’Adamello Ski Raid del 2015, le cui luci torneranno ad illuminarsi fra due anni e precisamente il 2 aprile 2017. www.adamellomagazine.it

77


In montagna con il “Boot Fitting”

L

a montagna è il paradiso del divertimento e del relax di tanti noi appassionati, ma nello stesso tempo sappiamo che in quota non si scherza: bisogna essere preparati ed attenti ad ogni dettaglio.

piedi di chi lo indossa. Se così spiegato può far pensare ad un servizio costoso, come sono di solito i servizi “su misura”, sappiate che non è assolutamente così. A raccontarci i vantaggi e la convenienza del boot fitting abbiamo intervistato Marco, Responsabile del mondo neve, bootfitter e skiman da Gialdini.

Da Gialdini, negozio leader del settore Outdoor a Brescia da oltre 25 anni, è disponibile un reparto ad hoc per il boot fitting il cui obiettivo è abbinare le grandi prestazioni al miglior comfort: una ricerca continua per garantire il risultato perfetto. Qui tecnici preparati consentono di avere risultati eccellenti in questo servizio grazie all’analisi dei punti nevralgici del piede, i metatarsi e i malleoli, per proseguire con le fasi di modifica della scarpa al fine di ottenere la massima precisione sulla morfologia complessiva del piede. Gli Scarponi da Sci, ad esempio, sono un elemento molto importante nell’attrezzatura dello sciatore. Devono avere la massima sensibilità Marco, parlaci del tuo lavoro. senza penalizzare troppo il comfort durante la È un lavoro ed è una passione. Da ragazzino ho sciata, per garantire ottime prestazioni ma an- iniziato a fare le gare di sci, dall’agonismo giovanile nel 1987 in poi non mi sono più fermato fino al 2001. Da lì ho cercato di fare quello che mi sarebbe piaciuto davvero e così, con molta dedizione, ho fatto della mia più grande passione il mio lavoro: cercare il meglio per lo sci. Boof fitting è la massima personalizzazione dello scarpone, ma su quali tipi di calzature si può fare? Su tutte le calzature in plastica, per lo sci alpino, sci alpinismo e ghiaccio. E da qualche tempo anche su scarponi da montagna, trekking e bike. che gran divertimento. Senza dubbio si tratta dell’attrezzo più “personale” nella pratica dello Quali sono le domande più frequenti che i sci, anche se di rado si adatta perfettamente ai clienti ti fanno riguardo al boot fitting?

78

www.adamellomagazine.it

Prima di tutto….mi chiedono cosa significhi boot fitting! Mi chiedono di trasformare i loro scarponi in qualcosa di unico, che li faccia sentire sicuri e comodi. Con uno scarpone su misura si ottiene maggior completezza, precisione e comfort. E si possono fare ad hoc anche le pedule, così si può correggere la calzata con una soletta fatta su misura della pianta del piede del cliente.

è stato permettere di sciare ad una persona affetta da Polio creando uno scarpone nell’assetto e nelle forme adatta alle sue menomazioni. Un caso, invece, piuttosto comune Quali sono i tuoi strumenti? riguarda le persone I maghi non rivelano i propri trucchi, dico solo con polpaccio supeche possiedo attrezzature che nel tempo ho riore alla norma, questi sono cercato attentamente e modificato per darmi la soggetti ad affaticamenti precoci e rallentamenpossibilità di esser veloce e preciso come un to della circolazione periferica: con un attrezzo chirurgo. costruito da me riesco a modellare e personalizzare la forma del gambetto dello scarpone Perché è importante rivolgersi ad un reparda sci e scialpinismo, per regalare a tutti ottime to come quello a disposizione nel negozio sciate! Gialdini? Perché avere lo scarpone sbagliato può rovinarti una bella giornata di sport! Grazie Marco, non vediamo l’ora di venirti a Indossare una calzatura che non si adatta al trovare! tuo piede può portare a crampi dovuti al blocco della circolazione, fino ad arrivare al contat- Marco è il responsabile del grande reparto sci to con i metatarsi, speroni, malleoli, cuboide e del negozio Gialdini, dove l’autentica passione per la montagna si trasforma in compeastragalo. tenza al servizio del cliente. Ci racconti qualche problema risolto grazie Il negozio, che si sviluppa su una superficie al servizio di boot fitting nel negozio Gialdi- espositiva di 1300 metri quadri in via Triumplina a Brescia, quest’anno ha preparato una sorpreni? L’esempio più frequente è l’alluce valgo. I clien- sa per i suoi clienti: la prima Gialdini Card! ti per sciare compravano scarponi grandi, ma Una carta che dà diritto a tanti vantaggi: non con una semplice modifica del boot fitting han- solo sconti (sarebbe troppo banale!) ma vere no potuto tornare ad usare la taglia corretta ot- e proprie promozioni private per i possessori della carta, inviti ad eventi sportivi, incontri e tenendo massima precisione e sicurezza. Una “creazione” che mi ha riempito di orgoglio molto altro!

www.adamellomagazine.it

79


a cura dello Chef Dario Gozio El Volt - Ponte di Legno

rossogranato - ponte di legno

Zuppa d’Orzo con verdure e calamari croccanti INGREDIENTI (4/6 pax) • 240 gr. di orzo perlato • 1 gamba di sedano • 1 carota • mezza cipolla • mezzo peperone rosso • mezzo peperone giallo • 1 zucchina • 200 gr. calamari nostrani • 1 spicchio d'aglio in camicia • 1 pomodoro concassè

• brodo di pesce fatto con gli scarti del calamaro • sale • pepe • peperoncino • olio extravergine • maggiornana fresca

Menù tipici rivisitati e aggiornati Cantina dei vini fornitissima | Pesce il fine settimana

Via G. Sora, 19 - Ponte di Legno (BS) in prossimità dell'isola pedonale Tel. +39.0364.92050 - Cell. +39.345.5526299

PROCEDIMENTO Mettere a bollire in acqua abbondante e salata l'orzo (precedentemente sciacquato sotto l'acqua corrente) per circa 30 min. da quando comincia a bollire. Pulire i calamari e tenere le ali per fare un brodo con mezza cipolla, 1 sedano, 1 carota, 1 pomodoro maturo e sale. Ridurre a dadini il sedano, la carota, i peperoni, la zucchina e la cipolla. Mettere il tutto in un tegame con olio extravergine e lo spicchio d'aglio. Soffriggere, salare, pepare e aggiungere un pizzico di peperoncino. Aggiungere il

pomodoro concassè e il trito di maggiorana. Lasciare cuocere per 3/4 min. Aggiungere 2/3 mestoli di brodo di seppie e l'orzo e lasciare cuocere per 2 min. Spegnere e togliere dal fuoco in un altro tegame a parte. Saltare i calamari tagliati a pezzettoni irregolari per pochi istanti, salare e pepare. Mettere l'orzo (anche tiepido) in una zuppiera e adagiagiarvi sopra i calamari in modo irregolare, condire con un filo d'olio e qualche ciuffo di maggiorana e servire.

www.adamellomagazine.it

www.iridehotels.com

81


rossogranato - ponte di legno

Situata nella splendida cornice di “Villa Ferrari”, sulla statale alle porte dell’ Alta Valle Camonica

a cura dello Chef Maurizio Squaratti La Sosta dei Sapori - Vezza d’Oglio

Risotto alla barbabietola e all’anice stellato mantecato al burro di cacao INGREDIENTI (4 pax) • 300 gr. riso carnaroli • 100 gr. di barbabietole • 1 scalogno • brodo vegetale • anice stellato q.b. • parmiggiano e burro di cacao q.b.

Una Cucina che utilizza i prodotti della stagione e del territorio. Enoteca molto fornita, con vendita diretta di vini. Possibilità di merende e aperitivi.

Via Nazionale, 129

PROCEDIMENTO Frullare le barbabietole precedentemente bollite e pelate, ottenendo così una purea. Rosolare lo scalogno, precedentemente tritato, in olio e burro. Successivamente unire con il riso, tostare e sfumare con vino bianco. Aggiungere la purea di barbabietole e brodo vegetale e cuocere per 15 minuti. Una volta asciugato, aggiunge l’anice in polvere e togliere dal fuoco. Infine mantecare con parmiggiano e burro di cacao.

Vezza D’Oglio (BS) lasostadeisaporivezza@gmail.com

tel. 0364 737028 cercaci su www.iridehotels.com

www.adamellomagazine.it

83


Il Ristorante Capanna Valbione situato a 1510 m in una splendida conca delimitata dalle cime del corno d’ Aola e del Salimmo nel parco regionale dell’ Adamello è raggiungibile con la seggiovia “Valbione” o tramite una piacevole strada tra i boschi lunga circa 3 km. Valbione si trova in una posizione privilegiata in quanto è il crocevia del demanio sciabile e da qui si possono raggiungere facilmente le piste di Temù e del passo Tonale. Al piano superiore del rifugio si trova il ristorante, in cui è possibile degustare piatti tipici e tradizionali, dotato anche di terrazza con vista panoramica, mentre al piano inferiore è possibile accedere al nuovo locale, che in inverno viene adibito a pizzeria self-service mentre pizzeria e bar-paninoteca. Per gli amanti dello sport è possibile fare carsi alla raccolta dei funghi, pescare e giocare a golf; nel periodo invernale invece si può praticare lo sci da discesa, lo snowboard, lo sci alpino, lunghe passegchilometri di piste.

Ristorante

Capanna Valbione

a cura dello Chef Ristorante Capanna Valbione

Canederli di Valbione Ingredienti per i canederli: • 200 gr di pane secco • circa 150 ml di latte • 2 uova • sale • pepe • speck a cubetti • 1 salamella a cubetti • brodo di manzo

Loc. Valbione - Ponte di Legno (Bs) - Tel. 0364.92324 info@capannavalbione.it - www.capannavalbione.com

Ingredienti per i canederli Valbione: • canederli • fonduta di formaggio • speck alla julienne • burro

PROCEDIMENTO Tagliare il pane a dadini, bagnare con il latte il sale e il pepe e lasciare ammorbidire per oretta. Aggiungere al composto lo speck e la salamella fatti saltare in padella, con il composto formare delle palline di circa 5 cm di diametro e farle bollire nel brodo per 5/6 minuti. Adagiare i canederli sopra la fonduta di formaggio e servire con lo speck rosolato nel burro.

www.adamellomagazine.it

79 85


RISTORANTE CAVALLINO

>˜mÊ`ˆÊ6ˆœ˜iʇÊ/i°ÊäÎÈ{°™{£nn

Il RISTORANTEÊ>Ê}iÃ̈œ˜iÊv>“ˆˆ>‡ ÀiÊÈÊ`ˆÃ̈˜}ÕiÊ«iÀʏ½>“Lˆi˜ÌiÊ>VVœ‡ }ˆi˜ÌiÊiʏ>ÊVÕVˆ˜>Ê̈«ˆV>Ê`ˆÊÌÀ>`ˆâˆœ˜i°Ê ՘}…ˆ]Ê Ã>Õ“ˆ]Ê ÃiÛ>}}ˆ˜>]Ê À>ۈœˆÊ >iÊiÀLi]Ê«œi˜Ì>Ê«Ài«>À>Ì>ÊVœ˜Êv>‡ Àˆ˜>Ê “>Vˆ˜>Ì>Ê >Ê «ˆiÌÀ>]Ê vœÀ“>}}ˆÊ `ˆÊ monte, dolci e torte casalini, vini pre‡ }ˆ>̈]Ê`ˆÃ̈>̈ÊiʏˆµÕœÀˆÊ>ÊL>ÃiÊ`ˆÊiÀLiÊ >«ˆ˜i]ÊܘœÊ܏œÊ>V՘ˆÊ`iˆÊ«Àœ`œÌÌˆÊ `i>ÊÌÀ>`ˆâˆœ˜iÊi˜œ}>ÃÌÀœ˜œ“ˆV>ÊV>‡ “Õ˜>°Ê/iÀÀ>ââ>ʈ˜ÌiÀ˜>ʜÛiÊ«À>˜â>ÀiÊ œÊVi˜>Ài]Ê}œ`i˜`œÊ`ˆÊ՘ʈ˜V>˜ÌiۜiÊ «>˜œÀ>“>ÊÃՏÊ}ÀÕ««œÊ`>“iœ°

a cura di Ernestina Tomasi Ristorante Il Cavallino - Cané di Vione

Capriolo in salmí Ingredienti: • 1000 g di capriolo • 1 bottiglia di vino rosso Barolo • chiodi di garofano • 1 costa di sedano • 2 carote • 1 cipolla • alloro • Oglio d’oliva • Sale e pepe

RESIDENCE CAVALLINO Il RESIDENCEÊmÊÈÌÕ>̜Ê>iÊ«œÀÌiÊ `i>ÊLiˆÃȓ>Ê6>iÊ`ˆÊ >˜m]Ê՘œÊ `iˆÊ Õœ}…ˆÊ «ˆÙÊ ÃÕ}}iÃÌˆÛˆÊ `i½>‡ ta Vallecamonica, all’interno del «>ÀVœÊ`iœÊ-ÌiÛˆœ]Ê>vv>VVˆ>̜ÊÃÕÊ ÀÕ««œÊ`>“iœ° œÛiÊ}À>∜ÈÊ>««>ÀÌ>“i˜ÌˆÊVœ“‡ «iÌ>“i˜Ìiʘ՜ۈÊiÊ>ÀÀi`>̈ʈ˜ÊÃ̈iÊ montano con legno a vista.

86

www.adamellomagazine.it

PROCEDIMENTO Tagliate la carne del capriolo a pezzi e lasciatela marinare per almeno 18 ore in una terrina dove avete versato il vino e aggiunto le spezie, una costa di sedano tagliata a pezzetti, due carote a rondelle, una cipolla alcune foglie d’alloro, sale e pepe. Togliete la carne dalla marinata, sgocciolatela e asciugatela. Scaldate in un tegame tre cucchiai d’olio e 50 g di burro rosolatevi la carne, regolate di sale. Unite le verdure della marinata e scaldate per 10 minuti. Versate il liquido della marinata, portate a bollore, abbassate la fiamma e cuocete, coperto, per un paio d’ore. Frullate il sugo e servite il capriolo con la salsa a parte. Come accompagnamento è di rito, con questo piatto, la polenta.

www.adamellomagazine.it

75 87


a cura di Barbara Martinazzoli e Gabriele Rizzi Ristorante Kro Pontagna di Temù

Insalata di Baccalà INGREDIENTI (4 persone)

• 400gr baccalà • 4 arance • 2 lime • 250gr lamponi • 4 gambe di sedano lavate • germogli a piacimento • sale, olio, succo di limone, pepe

(fate un condimento con questi ingredienti) • 1 cucchiaino da te di succo di limone

PROCEDIMENTO

Cuocere il baccalà sottovuoto in forno a 65° a modalità vapore. Nel frattempo pelare a vivo le arance e il lime, con un pela patate affettate il sedano e mettete tutti gli ingredienti in una bacinella, insaporite il tutto con il condimento. Frullate metà dei lamponi e passateli al colino per eliminare i semi, ottenete una crema e aggiungete il succo di limone. Sistemate sui piatti l’insa lata di sedano, adagiatevi sopra il baccalà e qualche germoglio,un filo di olio extra vergine e guarnite con salsa di lamponi e i lamponi freschi.

www.adamellomagazine.it

89


PAROLA DI PSICOLOGA Rubrica di psicologia a cura della Dott.ssa Laura G. Donati Psicologa clinica, specializzanda in psicoterapia sistemico relazionale Libera professionista Cell. 3311687218 info@psicologadonati.it www.psicologiedolo.it

IL MONDO DELLE EMOZIONI “ Quando ero incinta del mio primo figlio mi auguravo che fosse buono senza essere servile, sicuro e a suo agio con gli altri senza essere dominatore, coraggioso e intraprendente senza essere orgoglioso o cinico… felice con se stesso e con gli altri. Mi auguravo che possedesse l’intelligenza del cuore”

L

’essere umano è dotato di intelligenza, ma essa non è unica, ne esistono vari tipi: matematica, linguistica, spaziale, musicale, ecc. La psicologia si interessa anche di un particolare tipo di intelligenza, quella emotiva o del cuore. Svariati autori hanno studiato il linguaggio delle emozioni, individuandone caratteristiche e peculiarità e la maggior parte concorda sul riconoscimento di alcune componenti principali dell’intelligenza emotiva: - Conoscenza delle proprie emozioni - Controllo delle emozioni - Motivazione - Riconoscimento delle emozioni altrui (empatia) - Gestione delle relazioni- abilità sociali Ognuno di noi possiede queste capacità e le usa ogni giorno, in modo più o meno consapevole. Da studi condotti negli ultimi decenni sembra che coloro che hanno più dimestichezza col mondo delle emozioni, ottengano più risultati e soddisfazioni nella vita. Purtroppo pare che gli adulti di oggi abbiano ricevuto una scarsa educazione alle emozioni, ma si può sempre tentare di rimediare sia con noi stessi, ma soprattutto coi propri figli!! L’intelligenza emotiva è, infatti, frutto dell’educazione e dell’allenamento in quanto si tratta di un insieme di capacità che vanno educate e sviluppate, anche a partire dalla nascita, perché diventino competenze. E’ dunque importante educare fin da piccoli i bambini a riconoscere, a esprimere e controllare le emozioni. Da qualche anno in alta Valcamonica sto seguendo dei laboratori di educazione affettivo – relazionale nelle scuole di primo e secondo grado. E’ stata riconosciuta l’importanza di dedicare del tempo, anche in ambito scolastico, al tema della gestione delle relazioni e delle emozioni. I percor-

90

www.adamellomagazine.it

si proposti insegnano ad accogliere, a dare un nome, a gestire emozioni e sollecitano riflessioni sulle modalità di relazione all’interno del gruppo classe, e hanno lo scopo di aiutare i bambini ad acquisire competenze relazionali funzionali. In generale, ciò che ho potuto osservare, è che esiste un po’ di confusione sull’argomento e, come per gli altri tipi di intelligenza, anche per quanto riguarda quella emotiva, spiccano bambini molto intelligenti e vivaci, bambini intelligenti ma estremamente chiusi e bambini mediamente intelligenti. Il punto sul quale penso sia necessario riflettere è però la frequente difficoltà nel descrivere ciò che realmente si prova e anche una certa incapacità di mettersi nei panni degli altri e di comprendere gli stati d’animo altrui (mancanza di empatia). L’assenza di empatia rappresenta il nodo centrale di alcuni disturbi della condotta caratterizzati dall’uso frequente dell’aggressività verbale e fisica, anche in presenza di sufficienti capacità di controllare le manifestazioni emotive.

• Non chiedere al bambino il perché dei suoi sentimenti • Dire al bambino che voi capite che ci si possa sentire così e mostrarsi comprensivi • Lasciate che liberi la sua emozione • Fare attenzione alle somatizzazioni (mal di pancia, mal di testa, reazione della pelle…) Ricordate: le emozioni anche quando sono incomprensibili, fastidiose, bizzarre.. sono reazioni importanti e MERITANO DI ESSERE ASCOLTATE!!

Detto ciò, l’obiettivo di questo articolo è proprio quello di sensibilizzare il mondo degli adulti facendolo entrare in contatto col mondo delle emozioni, proprie e dei bambini.. ricordandoci sempre che i bambini saranno il futuro mondo degli adulti!! Ho quindi pensato di fornire delle semplici linee guida da utilizzare in ogni momento e situazione con i bambini: • Non minimizzare e non ridicolizzare l’espressione emotiva • Porre al bambino alcune domande mirate, come: “cosa provi, cosa senti” per aiutarlo ad esprimersi

www.adamellomagazine.it

91


I LUOGHI DELLA GRANDE GUERRA

Foto inedita inaugurazione Monumento Ossario del passo Tonale. Ubicato sull’allora linea di confine Italia- Austria. 31 Agosto 1924

di Edoardo Nonelli

Le celebrazioni del centenario aperte il 28 giugno in tutta Europa, offrono l’occasione anche al territorio dell’Alta Vallecamonica di essere conosciuto per la sua storia più recente: i resti ed i cimeli lasciati dal primo conflitto mondiale e gli eventi bellici che si sono sviluppati lungo i confini della prima linea. Parecchi sono i siti esistenti di grande interesse, sia per le infrastrutture rimaste, in parte restaurate, che per i personaggi transitati in quelle zone che vi hanno soggiornato per un periodo; basti citarne due: Cesare Battisti e Carlo Emilio Gadda. Pontedilegno ha sempre ricordato i fatti della grande Guerra anche per la distruzione del paese che le bombe incendiarie austriache provocarono il 27 settembre 1917. L’alta Vallecamonica era entrata in un clima di guerra già dal 1914 con la costruzione di parecchie opere di viabilità che consentirono l’approntamento di strumenti di difesa alle quote più alte. Il primo agosto 1915 l’autorità militare ordinò lo sgombero totale degli abitanti di Pontedilegno che si rifugiarono in gran parte presso le località limitrofe, in zone meno esposte al tiro avversario. Fu un atto provvidenziale che salvò la vita della popolazione dalignese. “Ricordo benissimo - dichiara in una intervista del 1970 al giornalista Tamagnini l’ufficiale che diede l’ordine di aprire il fuoco su Pontedilegno - la campagna dell’Adamello, la nostra superiorità di armamento e il coraggio dei vostri alpini. Soprattutto ricordo Pontedilegno. L’ordine di iniziare il bombardamento venne verso le 11 del 27 settembre e poco dopo si scatenò l’inferno. Era come se la montagna tremasse. Seppi poi, dai bollettini dell’alto comando, quali erano state le conseguenze della nostra azione. Sporca ed inutile guerra….” Pare che il bombardamento di Pontedilegno avvenne per rappresaglia a seguito della distruzione 92

www.adamellomagazine.it

di una baracca nemica con tutti i militari che si trovavano all’interno, su cima Presena, colpita al primo colpo dalla nostra artiglieria e delle azioni italiane di bombardamento di case piene di munizioni presso Malga Pecè, in Val Vermiglio. I luoghi di riferimento nel territorio di Pontedilegno possono essere rappresentati dai siti simbolo che in questi anni sono in parte stati restaurati. - Il Monumento ossario del Passo Tonale. La posa della prima pietra del monumento sorto sul vecchio confine del Tonale avvenne il 3 settembre 1922 da parte di S.M. Vittorio Emanuele III, Re d’Italia. Il monumento, luogo sacro della memoria, sul quale svetta la Vittoria alata dello scultore Timo Bortolotti, viene inaugurato il 31 agosto 1924 in occasione di una delle prime adunate nazionali dell’ANA. All’origine il monumento consisteva in un recinto sacro contenente la riproduzione in bronzo della Vittoria alata di Brescia, con lo sguardo rivolto verso il confine Trentino. Negli anni ’30 il monumento viene ampliato e trasformato in ossario per accogliere le salme dei soldati riesumati dai cimiteri militari della zona. - Il Passo di Lagoscuro. Trova sede presso il Passo un insieme di resti del villaggio che, durante il periodo bellico rappresentò un importante e strategico avamposto lungo il confine austriaco. Per raggiungere il luogo si per-

corre un interessante camminamento denominato “sentiero dei fiori”, sulla quale è obbligatorio l’uso del kit da ferrata ed è consigliabile l’accompagnamento da parte di una guida alpina. Lungo il percorso, in località Gendarme, si attraversano due passerelle, recentemente ricostruite sulle tracce di quelle preesistenti nel periodo bellico, della lunghezza di 54 e 76 metri. Proseguendo lungo il sentiero si giunge alla capanna di amici della montagna, punto di riferimento della associazione “Amici di Cima Lagoscuro- Giovanni Faustinelli” , custodi e promotori da anni delle azioni di valorizzazione avviate alla fine degli anni ’50, per far conoscere la permanenza in quota dell’alpinista Faustinelli, precursore dell’attività di recupero di resti e cimeli degli eventi che raccontano la storia che si sviluppò su quelle cime durante la Grande Guerra. Di notevole interesse il villaggio militare ed il sistema di trincee di Passo Lagoscuro, dove di recente è stata ricostruita la piccola chiesetta ed una delle casermette preesistenti (modulo Damioli) che oltre ad ospitare uno spazio-rifugio invernale, accoglie un centro documentazione-museo in quota, dove viene raccolta la storia dei luoghi e dei personaggi che li hanno frequentati, all’interno del quale è prevista una sessione di immagini in tre dimensioni. - Il Corno d’Aola. Già nel maggio del 1904 il consiglio comunale di Pontedilegno deliberava la cessione gratuita al Corpo di Stato Maggiore, delle aree per la costru-

zione di un Forte in località Corno d’Aola, nonché quelle necessarie alla realizzazione della strada di collegamento con il fondovalle. Nel 1914 il forte risultava completato e dotato di sei cannoni da 149 A attrezzati con cupole corazzate girevoli. Il fortilizio si collocava in posizione dominante sulla prospiciente sella del Tonale e quindi strategicamente importante per la difesa delle nostre posizioni avanzate del passo, dove era attestata la prima linea del nostro sistema difensivo. Terminata la guerra il forte venne abbandonato e solo nel 1927 si tornò ad utilizzarlo. Il Ministero della Difesa lo concesse in affitto al Comm. Emilio Antonioli di Manerbio per effettuare una colonia alpina estiva per i dipendenti del lanificio Marzotto. Nel 1945, durante la ritirata, i tedeschi lo fecero saltare per evitare che i partigiani vi trovassero ricovero. Oggi non ne restano che i ruderi sul piazzale d’arrivo della omonima seggiovia. - Montozzo, museo a cielo aperto. I lavori di restauro del villaggio e la creazione del centro di documentazione-museo (1997-2002) furono tra i primi interventi di recupero del patrimonio della grande guerra. Servirono cinque anni di volontariato coordinato dall’ANA di Vallecamonica e sotto la direzione del Comune di Pontedilegno per organizzare i lavori e trasformare il luogo in un museo a cielo aperto. I lavori hanno consentito la ricostruzione di una casermetta con funzioni di centro documentazione e museo in quota per descrivere gli eventi bellici avvenuti nei luoghi e gli illustri personaggi che hanno frequentato la prima linea in quel contesto, tra cui vale la pena ricordare Cesare Battisti, Attilio Calvi, Gennaro Sora, Angiolino Bozzi, Guido Larcher, Antonio Negri Cesi, Antonio Leidi. L’inaugurazione del sito ripristinato è avvenuta in modo solenne con il Pellegrinaggio in Adamello nel luglio 2002. www.adamellomagazine.it

93


SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE a cura del Vice Commissario e Responsabile di Servizio e degli Agenti della Polizia Locale dell’Unione dei Comuni Alta Valle Camonica

N

ell’edizione estiva di questo anno approfitto per fare una sintesi sull’attività del servizio di Polizia locale e sulle varie attività svolte dagli operatori del comando.

due operatori muniti di due autoveicoli di servizio per una media di 4,5 ore giornaliere Totale ore impiegate: 38*4.5 = 171 ore, il servizio è proseguito poi nella primavera 2015 fino alla fine di giugno.

ATTIVITA’ DI POLIZIA STRADALE vengono riportati i dati relativi agli interventi esterni, nelle materie di Polizia Stradale, Polizia Amministrativa e Polizia Giudiziaria;Per quanto riguarda l’attività di Polizia Stradale, nel periodo di riferimento, sono state accertate 900 infrazioni al Codice della Strada, corrispondenti, in termini economici, ad un totale accertato di € 40.000,00. Oltre all’attività sanzionatoria, sono stati effettuati una quindicina di posti di controllo, tutti all’interno dei centri abitati a seguito di specifica richiesta formulata dal Sindaco di Incudine, Vezza d’Oglio e Temù.Questa attività ha permesso di controllare circa 140 veicoli con i rispettivi conducenti, fornendo contemporaneamente visibilità al servizio e deterrenza alle condotte contrarie alle norme di comportamento previste dal Codice della Strada, con particolare riferimento alla guida pericolosa all’interno dei centri abitati. L’attività svolta è da considerarsi soprattutto in termini di prevenzione.Inoltre, nei periodi estivi, in particolare dal 15 luglio al 20 agosto, sono numerosi i controlli effettuati sulle strade V.A.S.P. in tutti i Comuni. Nell’anno di riferimento, la Polizia Locale dell’Unione ha rilevato 15 incidenti, di cui 5 con feriti. Si sono svolti i servizi di scorta ai cortei funebri e di controllo dell’entrata alle scuole in particolare a Vezza d’Oglio per la sicurezza dell’attraversamento della strada statale. Inoltre, nel periodo compreso tra il 6 ottobre 2014 e il 6 dicembre 2014 due operatori hanno svolto giornalmente servizio di viabilità in supporto al Consorzio Forestale due Parchi nelle operazioni di taglio della vegetazione a lato della strada Statale 42 nel territorio del Comune di Ponte di Legno. Tale servizio, svolto per circa 38 giorni, ha coinvolto

EDUCAZIONE STRADALE Assolvendo alle numerose richieste pervenute dai vari istituti, dalla scuola materna alle scuole superiori si sono svolti 10 interventi per un totale di 30 ore di educazione stradale. SONO PROGRAMMATI NUMEROSI INTERVENTI ANCHE PER L’ANNO IN CORSO Il comando insieme agli Amministratori sta puntando molto sull’educazione stradale nelle scuole ritenendo che tale intervento sia basilare ai fini preventivi, per questo per il 2015/16 si intende intensificare e diversificare gli interventi con l’intenzione di dotarsi di materiale didattico appropriato per unire le lezioni teoriche a veri e propri interventi pratici da organizzare in collaborazione con l’istituto comprensivo con sede a Ponte di Legno.

94

www.adamellomagazine.it

ATTIVITA’ AMMINISTRATIVA: Il personale del Servizio svolge alcuni normali compiti di istituto, tra i quali vanno ricordati: Controllo settimanale dei mercati settimanali di Ponte di Legno – Temù – Vezza d’Oglio (52 x 3 = 156 controlli annuali); Predisposizione delle Fiere: San Pietro e Paolo a Ponte di Legno (referente Ass. S. Rossi Luciano), Fiera di Pontagna (referente Sovr. Rossi Albino) 3 Fiere nel Comune di Vezza d’Oglio (referente Ass. Gasparotti Denis); Notifiche: 214 per un totale di 410 soggetti suddivisi sui sei Comuni dell’Unione ; Relazioni di Servizio: ogni qualvolta un agente è impiegato in servizio particolari, è tenuto a relazionare al Responsabile di Servizio sull’accaduto, questo per avere in qualsiasi momento la possibilità di verificare i

fatti ed eventualmente utilizzarli per successive attività di indagine anche in collaborazione con le altre forze di polizia o gli altri uffici; ne sono state redatte 55; Controlli Residenze: A seguito di richiesta da parte dei Comuni facenti parte dell’Unione, la Polizia Locale effettua sopralluoghi al fine di accertare l’effettiva dimora abituale o meno dei soggetti che presentano istanza di iscrizione anagrafica, oppure, dei soggetti che devono essere cancellati dalle liste elettorali in quanto irreperibili. di seguito viene riportata la suddivisione delle richieste di verifica anagrafica formulata da ogni singolo Comune: per ogni richiesta di accertamento vengono effettuati una 15 di controlli: ma per alcune pratiche che rivestono particolari problematiche, gli ufficiali d’anagrafe richiedono che il periodo dei controlli sia prolungato ed intensivo, arrivando pertanto ad avere anche 40 controlli per una singola pratica. Numero pratiche di Residenza con controlli da parte uff. P.L.127 con una media di 15 controlli, si ha un totale di 1905 controlli. Rilascio di Permessi per la circolazione stradale: l’attività si svolge principalmente nella sede di Ponte di Legno, in quanto è l’unico paese ad avere ben 3 Zone a Traffico Limitato: per questo motivo sono numerosi i permessi rilasciati/rinnovati/modificati. Inoltre, per le strade V.A.S.P. e per il rinnovo o rilascio del PERMESSO INTERCOMUNALE sono numerosissimi gli utenti che si rivolgono giornalmente all’ufficio. IN TOTALE SI SONO RILASCIATI E RINNOVATI PIU’ DI 1000 PERMESSI. Il responsabile dell’ufficio inoltre provvede a rispondere alle numerose richieste sia verbali che per e mail, ad attivare tutte le procedure amministrative inerenti l’attività, a predisporre i servizi, le variazioni, i programmi dei riposi e delle ferie, e tutte le attività correlate al servizio oltre a tenere i rapporti con gli Amministratori, le altre forze dell’ordine ed ai cittadini.

Continua inoltre l’attività di supporto al consorzio forestale per l’assegnazione dell’uso civico e con l’ASL per i problemi di natura veterinaria, controllo colonie feline/cani oltre agli animali d’allevamento e di pascolo. Di fondamentale importanza il supporto alla struttura sanitaria ed in particolare all’assistente sociale, oltre agli interventi di trattamento ed accompagnamento sanitario obbligatorio che in questo anno sono stati 4. Vista la vocazione turistica del nostro territorio, vengono spesso richiesti dai Comuni interventi per esigenze legate alle manifestazioni -sportive e non- che si svolgono nei comuni dell’Unione, che non sempre sono svolte in orario di servizio, andando ad effettuare numerose ore di straordinario, soprattutto festivo, al fine di garantire la sicurezza della circolazione stradale e della collettività in generale. Nel corso del 2014 si è partecipato a 55 manifestazioni. Sono inoltre state rilasciate e predisposte 218 ordinanze stradali, si sono eseguiti controlli di carattere amministrativo e penale riguardante abusi e difformità edilizie, indagini di polizia giudiziaria in collaborazione con i Carabinieri ed il Corpo Forestale con risultati positivi. Inoltre con Carabinieri e forestale si sono eseguiti numerosi servizi congiunti da non dimenticare i servizi mirati nelle notti di Natale e ferragosto, le importanti manifestazioni quali Giro d’Italia -raduni alpini ed altre importanti competizioni. A conclusione di questo riassunto che vi può far capire quanto sia importante l’attività della polizia locale vorrei approfittare per ringraziare tutti coloro che hanno collaborato a fare in modo che il vivere ed il soggiornare in alta valle sia più tranquillo e sicuro. Le forze dell’ordine, gli agenti stagionali e la protezione civile che sono un tassello importante del servizio, gli Amministratori, gli impiegati e agli operai dei vari comuni e della Stella alpina, e non per ultimi i rappresentanti delle varie istituzioni, i cittadini e gli ospiti senza la collaborazione dei quali tutto il nostro lavoro sarebbe inutile.

www.adamellomagazine.it

95


                                               

Programma Agosto 2015 Temù - via Saletti, 40 – tel. 0364.906397                                                 SABATO 1 ORE 17,30 ORE 21,15 DOMENICA 2 ORE 17,30

SABATO 15 ORE 15,00

SHAUN - VITA DA PECORA: IL FILM Animazione TERMINATOR GENISYS Azione con A. Schwarzenegger

ORE 17,30

ANT-MAN PROIEZ. NORMALE Azione, Commedia con P. Rudd, E. Lilly

POKEMON IL FILM - DIANCIE E IL BOZZOLO DELLA DISTRUZIONE Animazione

ORE 21,15

ANT-MAN PROIEZ. NORMALE Azione, Commedia con P. Rudd, E. Lilly

DOMENICA 16 ORE 15,00

ANT-MAN PROIEZ. NORMALE Azione, Commedia con P. Rudd, E. Lilly

ORE 21,15

TERMINATOR GENISYS Azione con A. Schwarzenegger

PROIEZ. NORMALE

LUNEDI 3 ORE 17,30

JURASSIC WORLD Avventura, Azione con C. Pratt

PROIEZ. NORMALE

ORE 21,15 MARTEDI 4 ORE 17,30 ORE 21,15 MERCOLEDI 5 ORE 17,30 ORE 21,15 GIOVEDI 6 ORE 17,30 ORE 21,15 VENERD 7 ORE 17,30 ORE 21,15 SABATO 8 ORE 17,30 ORE 21,15

SARA' IL MIO TIPO? Commedia, Drammatico

TED 2 V.M. 14 ANNI Commedia con M. Wahlberg, A. Seyfried POKEMON IL FILM - DIANCIE E IL BOZZOLO DELLA DISTRUZIONE Animazione TERMINATOR GENISYS Azione con A. Schwarzenegger SPONGEBOB - FUORI DALL'ACQUA Animazione

CENERENTOLA Family, Fantasy con L. James, H. Atwell JOKER - WILD CARD

Azione, Drammatico con J. Statham, S. Vergara

FAST & FURIOUS 7 Azione, Thriller con V. Diesel, P. Walker

MARTEDI 11 ORE 17,30 ORE 21,15

ORE 21,15 MARTEDI 18 ORE 17,30 ORE 21,15

ORE 21,15 GIOVEDI 20 ORE 17,30 ORE 21,15 VENERDI 21 ORE 17,30

PROIEZ. NORMALE

SHAUN - VITA DA PECORA: IL FILM Animazione FURY Azione, Drammatico con B. Pitt, L. Lerman SPONGEBOB - FUORI DALL'ACQUA Animazione

PROIEZ. NORMALE

ANT-MAN Azione, Commedia con P. Rudd, E. Lilly ANT-MAN PROIEZ. NORMALE Azione, Commedia con P. Rudd, E. Lilly MISSION: IMPOSSIBLE - ROGUE NATION Avventura, Azione con T. Cruise, A. Baldwin TERMINATOR GENISYS Azione con A. Schwarzenegger

PROIEZ. NORMALE

MISSION: IMPOSSIBLE - ROGUE NATION Avventura, Azione con T. Cruise, A. Baldwin CENERENTOLA Family, Fantasy con L. James, H. Atwell

ORE 21,15

MISSION: IMPOSSIBLE - ROGUE NATION Avventura, Azione con T. Cruise, A. Baldwin

SABATO 22 ORE 17,30

MISSION: IMPOSSIBLE - ROGUE NATION Avventura, Azione con T. Cruise, A. Baldwin

ORE 21,15

MISSION: IMPOSSIBLE - ROGUE NATION Avventura, Azione con T. Cruise, A. Baldwin

ORE 21,15

ALBERT E IL DIAMANTE MAGICO Animazione MISSION: IMPOSSIBLE - ROGUE NATION Avventura, Azione con T. Cruise, A. Baldwin

LUNEDI 24 ORE 21,15

L'A.S.S.O. NELLA MANICA Commedia con M. Whitman, R. Amell

POKEMON IL FILM - DIANCIE E IL BOZZOLO DELLA DISTRUZIONE Animazione

MARTEDI 25 ORE 21,15

MISSION: IMPOSSIBLE - ROGUE NATION Avventura, Azione con T. Cruise, A. Baldwin

MERCOLEDI 26 ORE 21,15

L'A.S.S.O. NELLA MANICA Commedia con M. Whitman, R. Amell

GIOVEDI 27 ORE 17,30

MINIONS Animazione

ORE 21,15

MINIONS Animazione

VENERDI 28 ORE 17,30

MINIONS Animazione

TORNO INDIETRO E CAMBIO VITA Commedia con R. Bova, R. Memphis

ORE 21,15

ANT-MAN Azione, Commedia con P. Rudd, E. Lilly

VENERDI 14 ORE 15,00

JURASSIC WORLD Avventura, Azione con C. Pratt

SEI VIE PER SANTIAGO Avventura, Documentario

ANT-MAN Azione, Commedia con P. Rudd, E. Lilly

ORE 21,15

ORE 21,15

DOMENICA 23 ORE 17,30

ALBERT E IL DIAMANTE MAGICO Animazione

MERCOLEDI 12 ORE 17,30

GIOVEDI 13 ORE 17,30

PROIEZ. NORMALE

FURY Azione, Drammatico con B. Pitt, L. Lerman

ORE 21,15

ORE 21,15

PROIEZ. NORMALE

Azione, Drammatico con J. Statham, S. Vergara

SHAUN - VITA DA PECORA: IL FILM Animazione

ANT-MAN Azione, Commedia con P. Rudd, E. Lilly

MERCOLEDI 19 ORE 17,30

JOKER - WILD CARD

JURASSIC WORLD Avventura, Azione con C. Pratt

ORE 17,30

LUNEDI 17 ORE 17,30

ALBERT E IL DIAMANTE MAGICO Animazione

DOMENICA 9 ORE 17,30

LUNEDI 10 ORE 17,30

CENERENTOLA Family, Fantasy con L. James, H. Atwell

ANT-MAN PROIEZ. NORMALE Azione, Commedia con P. Rudd, E. Lilly ANT-MAN Azione, Commedia con P. Rudd, E. Lilly SPONGEBOB - FUORI DALL'ACQUA Animazione

PROIEZ. NORMALE

ORE 17,30

ANT-MAN PROIEZ. NORMALE Azione, Commedia con P. Rudd, E. Lilly

ORE 21,15

ANT-MAN Azione, Commedia con P. Rudd, E. Lilly

ORE 21,15

MINIONS Animazione

ORE 21,15

MINIONS Animazione

DOMENICA 30 ORE 17,30

MINIONS Animazione

LUNEDI 31 ORE 21,15 PROIEZIONI NORMALI PROIEZIONI IN 3D

PROIEZ. NORMALE

MISSION: IMPOSSIBLE - ROGUE NATION Avventura, Azione con T. Cruise, A. Baldwin

SABATO 29 ORE 17,30

ORE 21,15

PROIEZ. NORMALE

PROIEZ. NORMALE

FURY Azione, Drammatico con B. Pitt, L. Lerman JURASSIC WORLD Avventura, Azione con C. Pratt

INGRESSO € 8,00 - RIDOTTO (bambini da 3 a 10 anni) € 7,00 INGRESSO € 10,00 - RIDOTTO (bambini da 3 a 10 anni) € 9,00

PER GLI ULTRASESSANTENNI INGRESSO A PREZZO RIDOTTO EVENTUALI VARIAZIONI DEL PROGRAMMA SARANNO COMUNICATE TEMPESTIVAMENTE VERIFICARE IN SEGRETERIA TELEFONICA AL NUMERO 0364.906397 OPPURE SUL SITO www.cinemaalpi.it

PROIEZ. NORMALE


rossogranato - ponte di legno

PONTE DI LEGNO - ISOLA PEDONALE




 

 

   

 



© Photo Digital Veclani

SCUOLA SCI & SNOWBOARD PONTE-TONALE PONTE DI LEGNO Corso Milano, 6 | Tel. e Fax 0364 91301 PONTE DI LEGNO Partenza Cabinovia | Tel. 366 4989642 PASSO DEL TONALE Via Case Sparse, 69 | Tel. e Fax 0364.903943 info@scuolascipontetonale.com

www.scuolascipontetonale.com

PONTEDILEGNO TONALE

Lezioni in:

Il nostro TEAM è a disposizione per… LEZIONI SCI | SNOWBOARD TELEMARK | FONDO | FREERIDE Lezione per allievi diversamente abili • Organizzazione gare • Corsi agonistici • Corsi gruppi organizzati •

Profile for Adamello Magazine

Adamello magazine 13  

Adamello magazine 13  

Advertisement