Page 1

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT SP R I NG SUMM ER 2018

All’interno la guida agli spacci e outlet

Delfina Pietri ISPIRATRICE DI STILE E IMMAGINE

Delfina Pietri SOURCE OF INSPIRATION FOR STYLE AND IMAGE


DONNE DA SOGNO FA S H I O N MADE IN I TA LY

®

via Lago Santo, 38 - Carpi (MO) - Tel. +39 059 688173 www.donnedasogno.it - info@donnedasogno.it


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT P R I M AV E R A E S TAT E 2018 SOMMARIO Delfina Pietri, Visual, Image & Fashion Consultant

9 21 26

9

Modelli e accessori della primavera estate 2018 15 David Tex, memoria e università della tessitura

21

Cecilia Benetti, whole sale della maglieria più preziosa

26

East Market a Milano: paradiso del vintage

31

Moda Makers: una vetrina stabile per il prodotto di Carpi

36

La grande mostra su Albert Watson, genio dell’obiettivo

38

Speciale N>Extra: nuovi talenti creativi

41-45

Le mille storie di Lisbona

47

INDICE SPACCI E OUTLET 53

3


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

4

SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT P R I M AV E R A E S TAT E 2 0 18

SUMMARY

SUPPLEMENTO AL N. 13 DI VOCE DEL 6 APRILE 2018

Delfina Pietri, Visual, Image & Fashion Consultant Designs and accessories for the spring summer 2018 season David Tex, memory and university of weaving

SUPPLEMENT TO ISSUE 13

9

OF WEEKLY "VOCE" DATED 6TH APRIL 2018 REG. TRIB. DI MODENA, N. 1177

15

DEL 7.10.1993 DIRETTORE RESPONSABILE

21

EDITOR IN CHIEF: FLORIO MAGNANINI

Cecilia Benetti, wholesaling the finest knitwear

26

GRAPHICS AND PAGING:

East Market in Milan: vintage paradise

31

TESTI / TEXTS:

Moda Makers: a regular showcase for the production of Carpi The grand exhibition on Albert Watson, genius of the camera lens N>Extra special: new creative talents The thousand stories of Lisbon INDEX OF FACTORY SHOPS AND OUTLETS IN CARPI

GRAFICA E IMPAGINAZIONE SANDRO PAPPALARDO

CLAUDIA ROSINI FLORIO MAGNANINI

36

JOE GAMBERINI VALENTINA PO TRADUZIONI / TRANSLATIONS:

38

BENEDICT SCHOOL CARPI EDITORE / PUBLISHER:

41-45

SOCIETÀ EDITORIALE D&F SRL, VIA PERUZZI 2C - 41012 CARPI TEL. 059 694050 - FAX. 059 645457

47

FINITO DI STAMPARE IL 29 MARZO 2018 PRESSO

53

CENTRO SERVIZI EDITORIALI SRL VIA SELICE 187/189 - 40026 IMOLA


SPRING/SUMMER 2018

EDITORIALE di Florio Magnanini

C’è

una trincea grazie alla quale si può ancora parlare di “moda di Carpi”. È un avamposto molto ridotto, rispetto allo spazio che occupavano un tempo in città il prodotto a maglia o la confezione, concepiti, progettati e interamente lavorati nel distretto. Questa trincea si chiama Moda Makers: la parte per dire il tutto; un nome collettivo identificato con una rassegna fieristica che si svolge a novembre e a maggio, per intendere una precisa categoria di aziende. Che non sono solamente la cinquantina di imprese finali che aderiscono ormai stabilmente alla rassegna. La “trincea” Moda Makers include infatti tutte quelle che si caratterizzano per alcuni precisi connotati: in maggioranza restano sotto i dieci dipendenti; sviluppano la maggior parte del fatturato con un prodotto di fascia medio alta; per il 78 per cento possiedono marchi propri; sono in prevalenza legate al mercato nazionale, mentre l’export non va oltre i tradizionali mercati europei; investono più del 6 per cento del proprio fatturato in quella ricerca collegata ai campionari che ha finalmente ricevuto il riconoscimento del credito d’imposta. Nell’insieme – sono dati dell’Osservatorio sul Tessile Abbigliamento risalenti al 2014 –

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

5

assommano a 250 imprese, con un numero di addetti che si aggira intorno alle 4 mila 500 unità. Per molti versi, le imprese di Moda Makers – delle quali si conoscono i problemi legati all’organizzazione aziendale, all’identificazione della proprietà con la gestione, al passaggio generazionale, all’accesso al credito, al complicato rapporto con la subfornitura, alla forza commerciale – rappresentano un fenomeno in controtendenza, nel panorama offerto dal settore su scala planetaria. Non sono brand, decollati grazie ai massicci investimenti nel marketing, alla delocalizzazione delle produzioni, agli sforzi prodotti nel retail. E non rientrano neppure in quel fenomeno che va sotto il nome di fast fashion, che accosta alle politiche di prezzo una concezione della moda sempre meno legata alle previsioni di tendenza e sempre più appiattita sui riassortimenti del qui e ora, su quel che va all’istante e nell’istante successivo non va più, ma almeno non è costata più di tanto. No, la piccola schiera di Moda Makers, credendo ancora al programmato, a una cifra comunque dignitosa di ricerca e contenuto moda che finisce inevitabilmente per influire anche sui prezzi, si colloca per così dire in un universo di mezzo che, a ben guardare, rappresenta la dignitosa e solida retrovia del miglior made in Italy. È la ragion per la quale le istituzioni locali si sono fatte carico di questa realtà, ideando il progetto Carpi Fashion System del quale Moda Makers rappresenta la più ambiziosa vetrina commerciale. E con la decisione di fornire una sede fissa alla rassegna, affacciata per di più sull’A22, le ambizioni si stanno allargando, fino a prospettare un outlet permanente. Non è dato sapere quali prospettive possa avere un’ipotesi simile, che dovrà confrontarsi con l’assenza di grandi marchi di richiamo. Ma anche questa voglia di fare qualche cosa insieme, in un ambiente sempre votato all’individualismo come quello del tessile abbigliamento di Carpi, è un segnale della vitalità e della determinazione a battersi che c’è nella trincea di Moda Makers.


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

6

SPRING/SUMMER 2018

EDITORIAL by Florio Magnanini

There is a defence line thanks to which one can still speak of “Carpi fashion”. It is a very small outpost, compared to the space once occupied by the knitted or tailored product industry in town, fully conceived, designed and produced in the district. This defence line is called Moda Makers: a collective name identified by a trade-fair event staged in November and May and which distinguishes a specific category of companies. These are not only the forty odd end companies which regularly take part in the event. The Moda Makers “defence line” does in fact include all those firms distinguished by a number of distinctive aspects: most of them have less than ten employees; they produce the largest share of their turnover with a medium-high end product; 78 per cent of them are a proprietary brand; they are mainly linked to the domestic market, while exports do not go beyond traditional European markets; they invest over 6 per cent of their turnover in the type of research linked to sample ranges which has finally received tax credit recognition. Overall – and these are data from the Textile Clothing Observatory dating back to 2014 they amount to 250 companies, employing around 4,500 people. In many ways, the Moda Makers companies - whose problems relating to business organization, the identification of ownership with management, the generational transition, access to credit, the complicated relationship with subcontracting, sales agents are well known - represent a crosscurrent phenomenon in the panorama offered by the sector on a global scale. These are not brands which have taken off thanks to massive investments in marketing, the relocation of production and efforts made in the retail sector. And neither are they part of that phenomenon which goes under the name of fast fashion, which associates

pricing policies with a conception of fashion increasingly less tied to trend forecasts and increasingly more flattened on here and now re-assortments, on what is sold now and a moment later is no more trendy, but at least it didn’t cost much. No, the small group of Moda Makers continues to believe in planned production, in an any case dignified research and fashion content figure which inevitably ends up affecting prices, placing itself, so to speak, in a middle world which, let’s face it, represents the dignified and solid backbone of the best of made in Italy. Hence the reason why local institutions have taken this reality under their wing and come up with the Carpi Fashion System project, of which Moda Makers is the most ambitious commercial showcase. And with the decision to provide a fixed venue for the event, mostly facing the A22 motorway, ambitions are growing, to include a permanent outlet. What the real prospects are for a similar idea, which will have to struggle against the absence of leading and popular brands is not known, but even this desire to do something together, in an environment which has always been dedicated to individualism like that of Carpi’s textile clothing industry, is a sign of the vitality and determination to fight which exists along the Moda Makers’ defence line.


www.alisamood.com - international@alisamood.com Carpi - Via della Chimica 17 - tel. 059 644974


ricerca innovazione e qualita’ al servizio della moda italiana

tessitura a maglia conto terzi su macchine circolari finezze macchine 20 16 14 12 10 7 5 4

tipi di lavorazione Punti in Links-Links Jacquard e doppio Jacquard Punzonati e Strutturati Punti classici L’azienda utilizza software Getess specifico per la gestione della tessitura

tel 059 689038 fax 059 689576 www.davidtex.it info@davidtex.it via Won Werner Siemens 15 41012 Carpi MO azienda certificata

reg. 3748-a

gots 2008-054


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

9

COVER STORY

Sessantamila followers su Instagram: a 31 anni Delfina Pietri, carpigiana residente a Modena, è un’affermata Visual Image & Fashion Consultant

Consulente di stile in viaggio fra le sorgenti della moda

L

di Claudia Rosini

a sua pagina Instagram, che conta quasi 60 mila followers, è un viaggio intorno al mondo: Miami, Los Angeles, Dubai, Montecarlo, Ibiza. Trentuno anni, carpigiana, da quattro vive a Modena con il marito, il famoso dj Nicola Zucchi, ma in realtà per la maggior parte del tempo è all’estero. Per Delfina Pietri viaggiare è infatti una necessità: per il suo lavoro di Visual, Image &

Fashion Consultant, che ha un costante bisogno di ricerca, di stimoli, di contaminazioni, ma anche per passione, dato che lei stessa definisce i viaggi una “medicina dell’anima”. Le abbiamo rivolto qualche domanda sulla sua professione, ma anche sull’evoluzione della moda, sul mondo dei social network e, ovviamente, sui suoi viaggi.


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

10

SPRING/SUMMER 2018

In queste pagine e in quella precedente, alcuni scatti di Delfina Pietri tratti dal suo profilo Instagram

Che studi hai fatto? E quando è sbocciata la passione per la moda? «Ho iniziato a lavorare nel mondo della moda dopo il diploma, perché è sempre stata una passione costante fin da bambina, fa parte di me» Qual è stata la tua prima esperienza lavorativa nel settore moda? «All’interno del gruppo Max Mara. Inizialmente sono stata formata per il ruolo di Visual Merchandiser. Significa occuparsi dell’immagine delle vetrine e degli allestimenti dei negozi diretti aziendali: ogni giorno mi trovavo su un punto vendita diverso per ricreare e accertarmi che l’immagine fosse quella richiesta dell’azienda. Si tratta di un lavoro molto dinamico, che mi permetteva di viaggiare tantissimo, ma allo stesso tempo creativo nel rispetto del gusto aziendale. È stata un’esperienza durata sette lunghi anni: mi ha formata tanto, mi ha aperto la mente e mi ha insegnato la disciplina. All’inizio è stata dura, perché è un’azienda molto strutturata e per la mia indole a volte era davvero difficile sottostare a tutto quel rigore, ma devo comunque molto al gruppo Max Mara. Dopo 5 anni e mezzo nello stesso ruolo di Visual ho iniziato a seguire diversi punti vendita in Europa: tre a Parigi, tre in Costa Azzurra, uno in Belgio e in base alle necessità mi spostavo in altre zone come Inghilterra, Spagna

o Germania. È stata una proposta dell’azienda e io ho accettato ben volentieri: anche questa è stata un’esperienza incredibile a livello formativo e personale. Vivere in diverse città europee, integrarsi con le persone parlare una lingua diversa… molto stimolante» Oggi sei una Visual, Image & Fashion Consultant freelance. In cosa consiste la tua professione? «Inizialmente ho continuato a fare la Visual per negozi e showroom. Oggi sono consulente di stile per il marchio carpigiano Aniye By; sta crescendo tanto è una grande soddisfazione vedere raggiungere certi traguardi, dietro c’è un duro lavoro da parte di tutto il team che è davvero competente. Parallelamente seguo progetti di stilisti emergenti, collaboro con diverse aziende di moda. Il mio ruolo ha diverse sfumature. Ho reinventato me stessa dando libero sfogo alla creatività. Oggi posso gestire il mio tempo ed è impagabile: per come sono fatta posso lavorare a un progetto in cui credo anche 20 ore al giorno senza fermarmi» Qual è la caratteristica fondamentale per fare il tuo lavoro? «La ricerca di stimoli è fondamentale, non posso vivere senza. Serve a me e al mio lavoro, visto che vengo pagata per avere idee. Ricerca di stimoli vuol dire tante cose: andare in una città diversa, guardare

La disciplina di Max Mara e poi il lavoro per Aniye By


SPRING/SUMMER 2018

la gente per strada, conoscere persone nuove, leggere un libro, annusare un profumo, visualizzare un colore. Per non parlare dei viaggi, che sono la medicina dell’anima» A proposito di viaggi. Qual è il tuo luogo preferito, quello che rappresenta la tua principale fonte di ispirazione? «Viaggiare è una passione che ho sempre avuta ma che negli ultimi anni è diventata un’esigenza, non riesco a farne a meno, credo sia impagabile la ricchezza delle esperienze vissute, molto più di un

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

11

bel vestito o di un qualsiasi bene materiale. Il mio posto del cuore è Los Angeles. Amo LA per la luce che ha, indescrivibile… sembra che il tempo si sia fermato agli anni Settanta. Mi fanno impazzire l’arredamento, i dettagli “old school”, i colori, la gente… tutto. Per il mio lavoro è importante lasciarsi contaminare il più possibile: cerco di abbassare tutte le barriere, osservo ogni cosa, ma in primis le persone, il quotidiano, la strada. Delle città amo la parte “vecchia” quella in cui si respira la storia. È fondamentale per il mio lavoro, serve a ricaricare le


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

12

SPRING/SUMMER 2018

Delfina Pietri e il marito Nicola Zucchi A lato, sposi a Las Vegas Sotto, sono insieme a Raffaella Zardo e Gianluca Vacchi

energie, a restare collegata con il mondo, a portare idee e stimoli ai miei collaboratori» C’è uno stilista, un direttore creativo o un brand che apprezzi particolarmente? «Anche se sembra scontato mi sento in dovere di citare Hedi Slimane che anche quest’anno è riuscito a stupirmi, visto che sarà nuovo direttore creativo della maison Céline, e Alessandro Michele di Gucci. Vedo arte e genialità in quello che hanno fatto e che continuano a fare: sono riusciti a rivoluzionare in modo credibile i brand portando in scena il loro mondo. Allo stesso tempo trovo incantevole il giovane Jacquemus per la costruzione dei capi, vere opere d’arte incuranti della vestibilità che portano in scena costruzioni sartoriali che sembrano impalcature. Martin Margiela poi è sempre nel mio cuore» Come definiresti il tuo stile in fatto di abbigliamento?

«Lo definirei eclettico. Amo cambiare, credo che l’importante sia avere una propria identità e non omologarsi troppo, avere stile significa avere un look adeguato alle varie situazioni che sia coerente al proprio modo di essere» Qual è un pezzo che non può mai mancare nella tua valigia da globe trotter? «Un paio di scarpe “strane”. Amo gli accessori e i dettagli perché credo che facciano la differenza» Secondo te oggi sono ancora gli stilisti a “dettare” le tendenze moda oppure partono dal basso, dalla “strada”? «La moda la detta la strada. A volte, senza che nessuna azienda inviti qualcuno a indossare i suoi capi, capita che siano i membri con una forte appartenenza a un gruppo a fare la fortuna di un marchio o a lanciare una moda, basti pensare allo street style. Un tempo erano gli stilisti e le persone ricche a dettare moda, oggi il processo è differente. Con l’avvento dei social sono nate

La moda? La detta la strada E poi social e cool hunter


SPRING/SUMMER 2018

figure nuove, come per esempio gli influencer. E poi ci sono i cool hunter: cacciatori di tendenze, attenti osservatori in giro per il mondo in grado di captare i filoni di tendenze e di tradurli» Argomento social. Tu hai migliaia di followers su Instagram, come gestisci la tua immagine sui social? Cosa cerchi di trasmettere a chi ti segue? «Sui social cerco di trasmettere le mie passioni e ciò che di bello vedo in quel momento: può essere un outfit, un paesaggio, un dettaglio, un quadro, un viaggio. Tutto ciò che mi attrae, insomma. Adoro fare fotografie, quindi anche il tipo di immagine è importante per me; d’altronde sono un’esteta» Sei spesso in viaggio, quasi sempre insieme a tuo marito. Dove siete stati ultimamente? «Io e Nicola viaggiamo tanto, fortunatamente riusciamo a farlo insieme la maggior parte delle volte.

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

13

Ultimamente siamo stati a Miami di base e poi ci siamo spostati da lì per seguire vari impegni lavorativi» Cosa (o chi) ti manca di più quando sei via? «Quello che mi manca di più quando sono lontana sono i miei genitori, i miei amici, il divano di casa nostra e un buon piatto di pasta» C’è un luogo che definisci casa oppure sei talmente spesso in viaggio che non ne hai più uno? «Un luogo che definisco casa? Sono un po’ confusa ultimamente. In Italia, a Modena, mi sento a casa. La stessa sensazione ce l’ho a Los Angeles. In ogni caso credo che la risposta più giusta sia dire che casa mia è dove c’è mio marito Nicola» Progetti in cantiere? «Tanti, ma per scaramanzia non voglio dire nulla»  Sogni nel cassetto? «Avere una casetta tutta nostra a Los Angeles».

Stylist on the road winding through the sources of fashion Her Instagram page, which has almost 60,000 followers, is a trip round the world: Miami, Los Angeles, Dubai, Monte Carlo, Ibiza. Delfina Pietri, thirty-one years old, originally hails from Carpi and has officially been living in Modena for four years with her husband, famous DJ Nicola Zucchi, but in fact she spends most of her time abroad. It’s therefore not surprising that travelling comes top of her priority list: firstly for her job as Visual, Image & Fashion Consultant, which constantly requires new input based on research, stimuli and contaminations, but also because seeing new places is her passion. In fact she defines her trips as “medicine for the soul”. Her first working experience in the world of fashion was in the Max Mara group, where she worked for 7 years, initially as Visual Merchandiser and later managing various points of sale in Europe. Today she works as design consultant for Carpi-based brand Aniye By, while simultaneously collaborating with a number of fashion companies and with up-and-coming designers. She believes that seeking new sources of inspiration is an essential part of her job and that

travelling, and getting to know different places and cultures, is crucial. She also thinks that nowadays the street and its style have overtaken fashion designers to become the main elements that dictate the latest fashions. Her favourite places in the world include Los Angeles, which she defines as a magical city that offers an endless stream of inspiration, and she hopes to have a house of her own there with her husband one day. Delfina manages her image on the social networks simply and spontaneously, striving to convey her passions and her vision of beauty in given moments of the day to her followers: an outfit, a landscape, a detail, a painting, a trip.


- Carrelli - Scaalature - Armadi spogliatoio - Arredamenti metallici - Lavorazioni su disegno

Carpi (MO) via Lombardia, 36 - tel. 059 694613 - fax 059 6223241

www.nuovarcam.it


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

15

Tendenze moda Arrivano dalle sfilate di New York, Londra, Milano e Parigi le tendenze di abbigliamento e accessori della primavera-estate 2018. Come ci dobbiamo vestire nei prossimi mesi? Cosa è “in” e cosa è “out”? Ecco una mini guida sui principali trend della bella stagione. di Claudia Rosini

Fashion trends The runaways in New York, London, Milan and Paris show the trends of clothing and accessories for spring-summer 2018. How should we dress up in the coming months? What is “in” and what is “out”? Here is a mini guide to the main trends of the summer season.

CHECK MULTICOLOR Sì ai quadretti ma in nuance accese. Declinati su cappotti over, top, gonne e pantaloni. MARNI MULTICOLOR CHECK Yes to the squares but in bright shades. Declined on overcoats, tops, skirts and trousers.

ABITO LUNGO Le gonne e gli abiti preferiscono le lunghezze sotto la caviglia, perfetti con strascico e se toccano il pavimento. BLUMARINE LONG DRESS Skirts and dresses prefer lengths under the ankle, perfect with dragging and if they touch the floor.


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

16

SPRING/SUMMER 2018

CAMPEROS Lo stile country sembra ritornare alla ribalta, accompagnato dai suoi tipici stivali. CRISTIANO BURANI CAMPEROS The country style seems to be back in the limelight, accompanied by its typical boots.

PIZZO BIANCO Candido e prezioso il pizzo bianco adorna abiti mini e lunghi, da giorno e da sera. FAUSTO PUGLISI TUTA Classica anni Novanta, ma in tessuti couture. Da indossare non in palestra ma dappertutto. GUCCI JUMPSUIT Inspired by Nineties, but in couture fabrics. Not to be worn in the gym, but everywhere.

WHITE LACE Precious show white lace adorns mini and long dresses, day and evening.


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

SPRING/SUMMER 2018

CAMICIA BIANCA È il capo passepartout per eccellenza, versatile e sempre chic. Da scegliere in versione classica o rielaborata. JIL SANDER WHITE SHIRT It’s a passepartout head clothing, flexible and always chic. To be chosen in classic or reworked version.

GIUBBOTTO TECNICO Il capo antipioggia scopre tessuti preziosi e domina nel tempo libero anche in coppia con look femminili e da cocktail. ISABEL MARANT TECHNICAL JACKET The rain garment discovers precious fabrics and dominates in free time even in pairs with a feminine and cocktail look.

PIUME Trasformano soprabiti e abiti da sera, regalando un tocco sexy e selvaggio. E ondeggiando a ogni passo. CHANEL FEATHERS They transform overcoats and evening dresses, giving a sexy and wild touch. And swaying every step.

17


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

18

SPRING/SUMMER 2018

MARSUPIO Per molto tempo bandito dal mondo della moda e considerato accessorio solo maschile, il marsupio ha il suo riscatto. SPORTMAX BUM BAG For a long time banished from the world of fashion and considered as a male accessory, the bum bag has his ransom.

S TA M P E FLOREALI Un evergreen della bella stagione. Conservano il loro tocco romantico e si arricchiscono di applicazioni e ricami. MAX MARA FLORAL PRINTS An evergreen of the summer season. They retain their romantic touch and are enriched with applications and embroidery.

MICRO TOP Ombelico in vista e pancia scoperta, i top super mini somigliano ai bikini da spiaggia. Ma non sono per tutte. TOM FORD MINI TOP Bellybutton in sight and open belly, the super mini tops resemble beach bikinis. But they are not for everyone.


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

TRENCH Il classico capospalla della bella stagione si presenta in nuove versioni. Ricamato, con frange e destrutturato. LOEWE TRENCH The classic summer jacket comes in new versions. Embroidered, fringed and destructured.

COSTUME INTERO È di gran moda: sia in versione anni Cinquanta (con cinturino in vita) sia di ispirazione anni Ottanta (sgambatissimo). VERSACE ONE-PIECE SWIMSUIT It’s very fashionable: both in the 1950s (with a waistband) and inspired by the 1980s (high-cut)

ROSA È la nuance più importante della stagione, si indossa in total look, a volte abbinata al rosso. VALENTINO PINK It’s the most important colour of the season, it is worn in total look, sometimes combined with red.

19


5th EDITION

ITALIAN FASHION TRADE SHOW

spring/summer 2019

THE EVENT Over 50 companies with thousands of clothing creations to celebrate the fifth edition in a new, bigger location. Visit us to discover your favorite Italian Fashion Show of sampling and sourcing

15 -17 MAY 2018

WWW.MODAMAKERS.IT SIGN UP TO GET YOUR FREE PASS

OPENING TIME:

15.05.18 16.05.18 9:00 |18:00 17.05.18 9:00 | 16:00 INFO LINE + WHATSAPP: +39 346 476 5668 EMAIL: info@modamakers.it

NEW LOCATION

CARPI FASHION SYSTEM EXPO VIALE DELL’AGRICOLTURA, 43 CARPI (MO)


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

21

Graziano Daviddi tra il figlio Luca e la nipote Daniela nell’archivio tessuti di David-Tex

Le doti che hanno fatto superare all’azienda di Graziano Daviddi, con il figlio Luca e la nipote Daniela, gli effetti della delocalizzazione

Ricerca e servizio: David-Tex memoria e università del tessere

P

di Claudia Rosini

untare sulla qualità del servizio, sulla ricerca e sull’innovazione. Oggi è l’unico modo per sopravvivere alle difficoltà del mercato. La pensano così i soci di David-Tex, azienda di famiglia fondata nel 1981 da Graziano Daviddi insieme ai fratelli Dino e Dario. Questi ultimi due l’anno scorso sono andanti in pensione lasciando le redini del comando a Graziano, aiutato dal figlio Luca e dalla nipote Daniela. Nell’azienda sta avvenendo il passaggio di consegne tra la vecchia e la nuova generazione: Luca, oltre a occuparsi del reparto macchine e della programmazione dei campionari, sta prendendo in mano i rapporti con la clientela, mentre Daniela è alla guida dell’amministrazione, della gestione degli ordini e del magazzino. L’impresa – che nei primi anni di attività si trova-

va a Santa Croce, ma nel 1992 si è trasferita nel cuore della zona industriale di Carpi, in via Siemens – è specializzata nella tessitura di maglieria esterna per conto terzi su macchine circolari. Oggi conta otto dipendenti (senza contare i tre Daviddi) e lavora soprattutto con i maglifici del distretto carpigiano, ma anche per ditte di Toscana e Piemonte. «I nostri clienti principali sono i maglifici – spiega Luca Daviddi –. Ci mostrano il bozzetto con il progetto della maglia che intendono realizzare e noi dobbiamo interpretare le loro esigenze valutando, in base al filato che scelgono, qual è il tipo di macchina da usare. Dal progetto cad si inizia con il prototipo per arrivare al campionario, successivamente alle tessitura delle referenze fino a quando… si spera di realizzare gli ordini di produzione».


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

22

SPRING/SUMMER 2018

Il punto di forza di David-Tex è la disponibilità di un ampio e versatile parco macchine. «Abbiamo 22 macchine circolari e cerchiamo di investire in tecnologia per rimanere al passo coi tempi – interviene Graziano Daviddi –. Circa un anno e mezzo fa abbiamo acquistato due macchine molto sofisticate per finezze 16 e 20 che si possono utilizzare per i filati molto sottili». Qual è la differenza tra macchine circolari e rettilinee? Ce la spiega Luca: «Le circolari hanno una produttività maggiore e ci mettono meno tempo a realizzare il capo, ma richiedono un impegno superiore in termini di gestione e di quantitativi di filati». Quando chiediamo al fondatore dell’azienda come sia cambiata la situazione in questi anni, risponde prontamente. «Il mercato interno è cambiato molto. Tante aziende di pronto moda hanno chiuso e chi è rimasto esporta quasi tutto all’estero – dice Graziano Daviddi –. Oggi questo mercato ha dei tempi “morti” molto lunghi tra una produzione e l’altra mentre una volta non era così, si lavorava tutto l’anno in modo continuativo. Senza contare che le commesse si sono ridotte notevolmente: non facciamo più grandi quantitativi o almeno, non come quelli dei tempi d’oro». Quando hanno cominciato a soffiare i venti gelidi della crisi? «Nel 2008, ma subito dopo noi abbiamo avuto una bella ripresa durata fino al 2012 – spiega Daniela Daviddi –. Dopo il terremoto c’è stato il

tracollo, con la chiusura di altre aziende (anche a causa della mancanza di ricambio generazionale) e da lì la ripartenza è stata più difficile». Per ovviare alla congiuntura economica negativa e all’innegabile crisi del settore, David-Tex ha cercato di puntare ancor di più sulla ricerca e sulla qualità del servizio. «Devo dire che lo abbiamo sempre fatto, ma oggi più che mai è necessario presentare soluzioni belle e originali che sono però complesse e difficili da realizzare – ammette Graziano –. Soltanto proponendo un servizio di altissima qualità si ha la possibilità di lavorare. Le aziende hanno delocalizzato la produzione in Cina e in Turchia e di questo ha risentito tutto l’indotto, tanto che molte ditte hanno chiuso. Nel territorio siamo rimasti in pochi produttori». «Si cerca di puntare sul qualificato per staccarci dal contesto dell’importazione – aggiunge Daniela –, ma la nostra clientela non va comunque a produrre in Cina anche perché, purtroppo, non ha più bisogno di grandi quantitativi». Un’altra soluzione è cercare di diversificare i prodotti: «Stiamo facendo campioni nuovi sulla casa – annuncia Graziano –: plaid, cuscini, cuscini con jacquard. Ci stiamo lavorando». Oltre al ricco parco macchine, un punto di forza dell’impresa della famiglia Daviddi è l’archivio composto da oltre 4 mila pezzi in cui i clienti possono farsi un’idea sulle tecniche e le possibilità di realiz-


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

23

L’ingresso della sede di David-Tex e gli interni con le macchine circolari

Study and service: David-Tex memory and university of weaving

zazione valutando, insieme allo staff di David-Tex, il rapporto qualità/prezzo in base alla tecnologia utilizzata, alla struttura del tessuto a maglia e alla fascia di mercato di indirizzo del prodotto. La David-Tex (certificata Uni En Iso 9001 per la qualità dell’organizzazione), è da sempre attenta all’ambiente e alla salute umana: dopo avere ottenuto nel 2005 la certificazione AIAB per il tessile biologico (ora certificato ICEA/GOTS), ha costituito, con altre aziende di filiera, un consorzio di ricerca e sviluppo denominato VIS-Vestire in Salute con l’obiettivo di attivare progetti innovativi di ricerca in campo tessile. Con queste aziende e in collaborazione con l’Università di Modena e Reggio Emilia, ha portato a termine nel 2007 uno studio di ricerca e sviluppo sui tessuti ipoallergenici ottenendone la “dichiarazione di ipoallergenicità”. Al momento, sempre tramite l’Ateneo modenese, sta lavorando a un progetto sul recupero dei cascami (vale a dire gli scarti dei tessuti) che coinvolge due giovani laureate in Ingegneria ambientale. «Cerchiamo di proseguire nel miglioramento dei servizi resi alla clientela, come la qualità del prodotto e la tempestività nelle consegne della merce – conclude Graziano –, ma anche nell’innovazione tecnologica, nella ricerca di prodotti sostenibili per l’ambiente e per la salute umana e nel miglioramento dell’immagine aziendale».

Today, focusing closely on the quality of the service offered and on research and innovation is the only way to overcome the difficulties presented by the market. This is the opinion of the directors of David-Tex, a family business incorporated in 1981 by Graziano Daviddi together with his brothers, Dino and Dario. Last year Dino and Dario retired, leaving Graziano at the helm of the company, ably assisted by his son Luca and his niece Daniela. The company – which was based in Santa Croce, Carpi for the first few years, but moved to Via Siemens in the heart of the town’s industrial area in 1992– is specialised in the toll production of knitwear as outerwear, woven on circular machines. Today it has eight employees (as well as the three Daviddis) and mostly works with the knitwear factories in the Carpi district, but also for companies in Tuscany and Piedmont. The strength of David-Tex is its large, versatile machinery park and an archive composed of over 4,000 pieces in which customers can gain familiarity with its wide range of production techniques and options. David-Tex (certified UNI EN ISO 9001 for the quality of the organisation), has always been conscious of its environmental footprint and of its impact on human health: in 2005, having been certified by the Italian Association for Organic Agriculture (AIAB) for organic textiles (now certified by the Environmental and Ethical Certification Institute / Global Organic Textile Standard), it established, with other companies in the chain, a consortium designed to foster research and development named VIS-Vestire in Salute, with a view to launching innovative research projects in the textile field.


Agenzia di produzione abbigliamento in Italia. Ricerca e sviluppo di collezioni per Donna e per Uomo, per tutte le etĂ , sia pronto che programmato. Ricerca tessuti, filati ed accessori, primo prototipo, referenze, produzione capo finito. Maglieria, jersey, confezione, articoli in pelle, accessori, borse, calzature. Assistiamo negli acquisti la clientela estera (grande distribuzione, catene di negozi, grandi magazzini, importatori, private labels) Nuovo Show-Room di 300 m2 Solo MADE IN ITALY Italian sourcing agency - Apparel and fashion Pronto Moda - Ready to wear - Ready made up garments for woman and man's items. Collections including knitwear, jersey, woven, leather gmts, accessories, bags, scarves, hats and shoes. Fashion for all ages groups and for all taste! Our team take care of chain stores, dept stores, importers, private labels worldwide. 300 square meters new show room Only MADE IN ITALY

Viale Carducci, 109 - 41012 Carpi (Mo) Italy Tel. 059 654836 - mail: fashion@newvadimar.it


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

26

SPRING/SUMMER 2018

Nelle foto di Alberto Setti, alcune delle testimonial della maglieria di Cecilia Benetti (qui a destra nella foto con Vittoria Belvedere)

Un maglificio nella più classica tradizione locale: dal disegno ai capi con lavorazioni di particolare pregio e ricercatezza

Cecilia Benetti: il whole sale dal filo alle fantasie più preziose

P

di Florio Magnanini

roduttori di maglieria donna per il whole sale, ma con la mentalità, la cultura, l’occhio al mercato, l’apertura alla comunicazione e all’immagine di chi produce per il retail. Sta in questo apparente paradosso la chiave del successo di Cecilia Benetti, una delle tante, infinite vie della maglieria inaugurate dal distretto di Carpi. Una delle più originali, va aggiunto: perché quella vocazione al mercato, pur mediata dai distributori, è riuscita non solo a valorizzare un marchio, ma anche a conferirgli forza contrattuale nei confronti dei propri acquirenti intermediari. Al punto da poterli scegliere, piuttosto che esserne scelta, capovolgendo così uno dei limiti

storici del sistema delle imprese tessili di Carpi. Nome e amministratore unico dell’azienda, creata dal padre Orville Benetti nel 1972 in via Friuli, è proprio lei, Cecilia Benetti, cresciuta nell’azienda di famiglia: «Siamo magliai, nel senso più classico del termine – precisa –: partiamo cioè dal filo e diamo il nostro meglio nella fantasia: tutto ciò che è ricami, intarsi, jacquard. Con tutte le finezze e più i capi sono complicati, più a fondo sfruttiamo le prestazioni delle macchine, più possiamo dire che ci divertiamo. Partendo sempre dai disegni a mano». Ben ordinati nelle scaffalature della sala campionario dell’azienda di via Lama ci sono i risultati di questa sconfinata maestria nel disegno e nelle lavorazioni: migliaia di capi a maglia, con disegni


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

27

Vittoria Belvedere indossa un modello Cecilia Benetti

che vanno dal figurativo all’astratto, dal naturalistico al geometrico, realizzati in una rutilante gamma di colori, combinazioni, giochi prospettici. L’arte della maglia, verrebbe da definirla, declinata in tre linee di prodotto, autentici brand del whole sale indirizzati a target femminili diversi: Cecilia Benetti, molto moda e di fascia medio alta, per una donna raffinata, non portata alla provocazione, ma che sceglie uno stile di composta eleganza, femminilità e distinzione; Lady Amourelle, dove questa stessa cifra stilistica e creativa viene trasferita alle taglie conformate; e Cecilia Benetti More, più essenziale e pulita, accessibile alla ragazza. «Noi creiamo e produciamo – interviene Orville Benetti –: poi sono i distributori a collocare il nostro prodotto, sul mercato italiano in primo luogo,

poi in quello europeo e in particolare in Spagna, Francia e Russia. Non sappiamo esattamente dove lo collocano: sappiamo però con certezza che il brand è e resta Cecilia Benetti», sottolinea, a rimarcare l’originalità della formula produttiva e commerciale dell’azienda. Nella storia professionale di Orville Benetti e nella crescita della sua impresa si riflettono molti dei tratti caratteristici del distretto carpigiano della moda: il laboratorio delle origini; le prime partecipazioni fieristiche, da Moda Maglia a Première Vision; il decollo già negli anni Settanta in concomitanza con la conversione della maglieria di Carpi dalle grandi quantità ad articoli a sempre maggior contenuto moda; l’assorbimento avvenuto nel 1989 del


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

28

SPRING/SUMMER 2018

I capi di Cecilia Benetti interpretati da Martina Colombari (sopra e a lato) e, a sinistra, dall’alto, da Camila Sjopberg e Irene Cioni, per l’obiettivo di Alberto Setti

maglificio Cosetta Di Lorenzo e il trasloco nell’attuale sede. E tanta comunicazione, ai massimi livelli, con testimonial come Martina Colombari, Nathalie Caldonazzo, Natasha Stefanenko, Vittoria Belvedere, Lorena Forteza (ultime in ordine di tempo: Ivana Mrazova e Irene Cioni) a interpretare per l’obiettivo di Alberto Setti i capi e il tipo di femminilità che essi sono destinati a vestire. La partecipazione alle fiere di settore di Hong Kong, Tokyo, Osaka sancirà poi, sul finire degli anni Novanta, l’apertura all’Asia dove il prodotto a maglia Cecilia Benetti, la sua cifra di fantasia e creatività così tipicamente italiane avrebbe incontrato una straordinaria espansione, prima della crisi di quel mercato. «La compensazione – sottolinea Cecicilia Benetti – arriverà proprio dal rilancio in Italia che rappresenta oggi il 70 per cento del nostro fatturato, con un 30 per cento costituito dai tradizionali mercati europei». Quanto al futuro, che non si prospetta semplice, Cecilia Benetti è più che mai determinata a far valere fino in fondo i punti di forza del marchio di cui è alla guida e che si identifica con il suo nome: «Sappiamo che ci aspettano sfide sempre più impegnative –


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

29

Cecilia Benetti: wholesaling from the yarn to the finest patterns

sottolinea –. Ma abbiamo anche delle certezze con le quali costruire le nostre risposte. Una è la capacità di intuire quello che andrà, affinata dall’esperienza di quasi mezzo secolo di lavoro nella maglieria. E un’altra certezza è la nostra costante proiezione alla ricerca, dalla scelta dei filati ai disegni e alle fantasie che sono i migliori interpreti della nostra creatività, alimentata da una particolare attenzione alle nuove tendenze cosmopolite, ma che non perde di vista i percorsi costruiti finora». Non si tradisce infatti un Dna nel quale convivono da sempre l’innovazione e le certezze consolidate: «L’esempio – conclude Cecilia Benetti – è stato l’inserimento della linea Cecilia Benetti More, accolto con entusiasmo dai nostri clienti. C’è la novità di un prodotto a maglia giovane, ma progettato con la fantasia che resta la nostra specialità. E sempre nella linea, espressa anche dalla scelta delle nostre modelle, del medesimo stile di donna elegante e raffinata, sexy senza essere provocante». E anche questo è un tratto caratteristico della maglieria di Carpi: assorbire idee e tendenze dal mondo intero, interpretandole con una fantasia e un saper fare che non teme confronti.

Cecilia Benetti may well produce women’s knitwear for the wholesale market, but it does so with the outlook, culture, eye for the market and open approach to communication and image of a producer that caters for the retail segment. This apparent paradox is the key to the company’s success, as it travels along one of the many, infinite pathways in the knitwear industry launched from the district of Carpi. The sole director of the company, which had been set up by Orville Benetti in 1972 in Via Friuli, is his daughter, Cecilia Benetti, who grew up in the family business and gave it its name: “We are knitters, in the most traditional sense of the word – she specifies –: that is, we start from the yarn and throw all our imagination into everything we do: from embroidery, to marquetry and jacquard. Even when the garments are extremely complicated, we use a range of different gauges, enabling us to make the most of the performances of our machines, and we thrive on this challenging aspect of our day-to-day operations. Always basing our work on hand-crafted designs”. In the company’s sample room, it is easy to see the countless possibilities offered by the art of knitting, many of which feature in its women’s knitwear brands. These include Cecilia Benetti, a medium to high-end line with a strong fashion content, Lady Amourelle, which transfers this same inspiration to styles for curvier women and Cecilia Benetti More, which features more basic processing techniques and is more suitable for younger women. When the industry took off in the seventies and the knitwear made in Carpi was transformed, turning into items increasingly focused on fashion, Cecilia Benetti was forced to make a considerable investment in advertising its products, notably choosing testimonials such as Martina Colombari, Nathalie Caldonazzo, Natasha Stefanenko, Vittoria Belvedere, Lorena Forteza (and most latterly Ivana Mrazova and Irene Cioni) who interpreted the garments and the type of femininity that these express for the lens of Alberto Setti.


Spring/Summer 2019 and flash of Fall/Winter 2018-19

B2B FASHION MEETINGS

In collaborazione con

WITH FOREIGN OPERATORS

1 2

CARPI, 30-31 MAY 2018 Palazzo dei Pio - 9:00-13:00 B2B WITH BUYERS FROM • France • Germany • Holland • UK • Ireland • Spain • Portugal • South Korea • Canada

CARPI, 18-19 JULY 2018 Palazzo dei Pio - 9:00-13:00 B2B WITH BUYERS FROM • Switzerland • Baltic states • Kazakistan • Hong Kong • Usa • Canada

CARPI FASHION SYSTEM Via C.Marx, 131/C 41012 - CARPI (MO) - ITALY Tel. +39 059 69 95 54 www.carpifashionsystem.it - info@carpifashionsystem.it

Con il contributo di


SPRING/SUMMER 2018

Un po’ fai da te, un po’ mercatino del riciclo: fatto sta che nella vecchia fabbrica di Lambrate che lo ospita è nato un luogo di tendenza

C’è l’East Market a Milano il paradiso del vintage

U

di Claudia Rosini

n paradiso per gli amanti del vintage che si svolge ogni terza domenica del mese nell’ex fabbrica di Lambrate a Milano. L’East Market è uno degli appuntamenti vintage più di tendenza del momento, un mercatino delle pulci in versione hipster che in pochi anni è diventato un luogo di incontro per tantissimi appassionati del genere, ma anche per semplici curiosi che hanno voglia di immergersi in un’atmosfera retrò che è un connubio di moda, fai da te, mercato del riciclo che strizza l’occhio alle nuove tendenze del fashion e della musica. Si respira un’atmosfera dal sapore londinese all’East Market che rende omaggio ai mercati di East London ai quali si ispira nel nome, ma anche nella formula.

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

31


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

32

SPRING/SUMMER 2018

Situato in una storica azienda metalmeccanica risalente alla seconda guerra mondiale, nel cuore della Design District di Lambrate, in pochi anni è diventato un cult tra gli eventi della Milano underground, frequentato nel 2017 da più di 100 mila visitatori. Qualcosa di diverso rispetto alle classiche rotte dei mercatini meneghini: un’esperienza alternativa, una Milano insolita, multiculturale, che non ti aspetti. Entrando in questo spazio di 6 mila metri quadrati si ha subito l’impressione di essere in uno di quei posti che trasudano storia vissuta: 270

espositori (rigorosamente selezionati dallo staff organizzatore) di vintage, modernariato, collezionismo, usato, pulci, design e artigianato. Tra gli oggetti più frequenti: abbigliamento e accessori, scarpe e borse, cd e dischi, mobili e complementi d’arredo, libri, fumetti, poster, riviste e stampe, elettronica, militaria, giochi e videogiochi, riciclo e riuso, stranezze varie, piatti, porcellane e utensili e molto altro ancora. Si tratta del primo market dedicato ai privati, dove tutti possono vendere, comprare e scambiare ogni tipo di merce. L’ingresso è libero e gratuito ed è possibile


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

33

L’eclettico East Market a MIlano

curiosare tra gli stand, fare colazione e pranzare all’interno del Food Market – imperdibili i tacos di pollo, il sashimi hawaiano, i ravioli cinesi e il jerk chicken jamaicano – o bere una birra sulle note dei dj set che dal pomeriggio intrattengono visitatori ed espositori. Tra le curiosità sul mercatino più famoso di Milano ce n’è una proprio sui suoi ideatori. L’East Market, infatti, è nato quasi per caso dall’idea di una coppia di ex addetti ai lavori del mondo della moda: Linda Ovadia e Gianluca Iovine, che in una recente intervista hanno raccontato che il progetto

è nato dalla necessità di smaltire tantissimi oggetti accumulati durante il loro periodo fashion. Inizialmente si trattava di un mercato virtuale: gli oggetti e i vestiti potevano essere acquistati soltanto su Facebook, poi l’idea si è rivelata talmente vincente che la necessità di uno spazio reale è diventata un’esigenza, fino alla costruzione dell’attuale appuntamento. E in futuro l’East Market di Milano si espanderà ulteriormente con nuove succursali e, secondo i bene informati, il suo brand potrebbe anche valicare i confini nazionali.


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

34

SPRING/SUMMER 2018

Introducing the East Market in Milan the paradise of the vintage world A paradise for retrophiliacs held every third Sunday of the month in the former factory in Lambrate, Milan, the East Market is one of the trendiest vintage dates of the moment, providing a hipster spin on the traditional flea market. In the space of a few years it has become a meeting place, not only for the hordes of vintage enthusiasts who flock to visit it, but also for those who are simply curious and want to steep themselves in a retro atmosphere that combines fashion, DIY, and recycled goods, while flirting with the newest trends in the worlds of fashion and music. The atmosphere at the East Market has a London feel, a tribute to the markets of East London that inspired its name, but also its formula. Located on the premises of a historical engineering firm dating back to the Second World War, in the heart of the Design

District of Lambrate, in just a few years it has become a cult event in the diary of underground Milan, in 2017 welcoming a total of more than 100,000 visitors. There are approximately 300 exhibitors (selected by the organisers based on strict criteria) who offer vintage pieces, modern collectables, collector’s items, used clothes and objects, flea market, design and crafted goods. The objects found most frequently include: clothing and accessories, shoes and bags, CDs and records, furniture and furnishing accessories, books, comic books, posters, magazines and prints, electronic goods, games and video games, recycled and reused goods, various oddities, dishes, pieces of porcelain and utensils and much more. It is the very first market for private individuals, where one and all can buy, sell and exchange all types of goods.


PRODUCIAMO IDEE CHE TRASFORMIAMO IN COLLEZIONI CHE DIVENTANO PRODUZIONI CON QUALITÀ E PASSIONE TUTTO E SEMPRE MAGLIERIA

MADE IN CARPI

DISTRETTO MODA

SPACE FASHION Via dei Barrocciai, 54/56 - 41012 Carpi (Mo) - ITALY - Tel. 059. 684766 - Fax 059. 6550002 info@spacefashion.it


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

36

SPRING/SUMMER 2018

Moda Makers: il prodotto moda di Carpi ha una vetrina stabile

N

uova location per la prossima edizione (la quinta) di Moda Makers, in programma dal 15 al 17 maggio. La rassegna di moda – ­ promossa da Carpi Fashion System, il progetto di valorizzazione delle distretto tessile locale promosso dalle associazioni imprenditoriali del territorio, Cna, Lapam-Confartigianato, Confindustria Emilia e dal Comune di Carpi, con il determinante contributo di Fondazione CR Carpi – si svolgerà nello stabile al civico 43 di via dell’Agricoltura in cui sorgeva Sintesi Fashion Group, azienda titolare del marchio Anna Rachele. Moda Makers ha finalmente una sede fissa e inaugurerà il Carpi Fashion System Expo, uno spazio espositivo concepito per ospitare questo e altri ap-

puntamenti. Affacciato sull’autostrada del Brennero, l’edificio è molto visibile e facilmente accessibile. Vanta inoltre una superficie espositiva di 2 mila 700 metri quadrati. Una soluzione che consentirà di ospitare un numero maggiore di espositori che in poco meno di due anni sono più che raddoppiati passando dai 23 della prima edizione a Villa Ascari ai 49 dell’ultima nella tensostruttura di piazzale Re Astolfo. «Abbiamo fortemente voluto questa nuova struttura – commenta Simone Morelli, vicesindaco e assessore all’Economia del Comune di Carpi – e ora finalmente i tempi sono maturi per un cambio di passo: grazio al nuovo CFS Expo, Moda Makers potrà diventare ancora più grande, riuscendo a includere molte delle aziende che hanno espresso nelle scorse


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

37

La nuova sede di Moda Makers e immagini delle ultime edizioni

Moda Makers: fashion made in Carpi has a regular showcase

edizioni il desiderio di prendervi parte, e rendendo ancor più forte non soltanto questo evento, ma tutta l’immagine e la rete che il distretto sa esprimere a livello italiano e internazionale». Oltre al Carpi Fashion System Expo, l’amministrazione comunale carpigiana ha altri progetti in corso. «Stanno procedendo le operazioni che porteranno alla realizzazione del Polo della Creatività, che conterrà anche un Fab Lab e avrà un’attenzione particolare alla formazione – spiega Morelli – e il cantiere del Torrione degli Spagnoli, oltre alla grande mostra di Albert Watson ai Musei di Palazzo dei Pio. Grazie a tutti questi sforzi sinergici, Carpi avrà un sistema moda sempre più integrato e completo». Claudia Rosini

The next (indeed the fifth) edition of Moda Makers, scheduled to take place from 15 to 17 May, will be hosted in a brand new location. The fashion event ­– sponsored by Carpi Fashion System, the project that aims to develop the local textile district, promoted in turn by the business associations of the territory, Cna, Lapam-Confartigianato, Confindustria Emilia and by the Municipality of Carpi, with the crucial contribution of the CR Carpi Foundation – will open its doors in the building located at number 43 via dell’Agricoltura, where Sintesi Fashion Group, had its headquarters, the company that owns the brand Anna Rachele. Moda Makers finally has a permanent venue and it will be the first event to be staged in the Carpi Fashion System Expo, an exhibition space especially designed to host this and other dates. Overlooking the Brennero Motorway, the building is very distinctive and easy to access. It also boasts an exhibition surface area of 2700 square metres. A solution that will enable the event to host a larger number of exhibitors, who have more than doubled in number in the space of just over two years, going from the 23 who exhibited at the first edition in Villa Ascari to the 49 exhibitors of the last edition, held in the tensile structure in Piazzale Re Astolfo.


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

38

SPRING/SUMMER 2018

Dopo Newton, nel palazzo dei Pio un’altra grande rassegna dedicata a un artista della foto di moda che interpretò anche Blumarine

Le magie in bianco e nero di Albert Watson

S

di Claudia Rosini

empre più moda all’interno dei Musei di Palazzo dei Pio di Carpi. Dove, dopo l’allestimento permanente dello Spazio Blumarine e dopo diverse iniziative dedicate alla moda – dall’esposizione Reclame sulla pubblicità dei prodotti tessili carpigiani negli anni Quaranta e Cinquanta alla rassegna fotografica su Helmut Newton e alle presentazioni di capi iconici realizzati con i colori bianco e rosso – sarà ospitata una mostra dedicata ad Albert Watson (Edimburgo, 1942), uno dei fotografi più importanti e influenti della contemporaneità. L’esposizione, curata da Luca Panaro e intitolata “Albert Watson. Fashion Portraits&Landscapes”, è in programma dal 7 aprile (inaugurazione alle 17) al 17 giugno. L’evento è prodotto dal Comune di Carpi-Musei di Palazzo dei Pio, in collaborazione con Carpi Fashion System e con il contributo della Fondazione CR Carpi. Presenta un centinaio di immagini che ripercorrono una decina di anni di lavoro di Watson, tra gli anni Ottanta e i Novanta, quando il fotografo scozzese realizza ben dodici campagne per la griffe di Carpi disegnata da Anna Molinari. La rassegna carpigiana va anche oltre la moda. Intitolata “Fashion, Portraits & Landscapes”, esplora l’arte del fotografo scozzese in tutto gli ambiti in

cui si è sviluppata. Universalmente riconosciuto come uno dei maestri della fotografia di moda (vanta ben 200 copertine di Vogue, 40 di Rolling Stones e numerose campagne per le più importanti griffe del mondo), Watson è però anche un abile ritrattista che ha realizzato scatti iconici a personaggi del calibro di Keith Richards, Clint Eastwood, Barack Obama e Steve Jobs. L’occhio del ritrattista è presente anche nei suoi shooting di moda dove, con il suo inconfondibile bianco e nero, riesce a rappresentare la personalità delle donne. Le fotografie in mostra a Palazzo dei Pio presentano alcune campagna pubblicitarie realizzate da Watson per Blumarine tra gli anni Ottanta e i Novanta che provengono dall’archivio dell’azienda carpigiana. Protagoniste degli scatti, alcune modelle molto in voga in quel periodo tra cui le super top Naomi Campbell, Nadja Auermann e Cindy Crawford. Nello spazio Blumarine del Museo della Città sarà inoltre predisposto un allestimento speciale con alcuni look fotografati da Watson. La mostra – che è accompagnata da un catalogo edito da Marsilio – comprende poi alcune fotografie di paesaggi urbani, altro soggetto prediletto da Watson: dalla Scozia al deserto del New Mexico fino a città come Londra, Los Angeles e Napoli.


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

39

The wizardries of Albert Watson in black and white

Alcuni degli scatti di Albert Watson in esposizione nella mostra a lui dedicata a Palazzo dei Pio

The exhibition to be staged in the Museums of Palazzo dei Pio from 7 April to 17 June is dedicated to Albert Watson, one of the most important, influential contemporary photographers. The event, entitled “Albert Watson. Fashion Portraits & Landscapes”, is produced by the Municipality of Carpi-Museums of Palazzo dei Pio, in collaboration with Carpi Fashion System, and with the contribution of the CR Carpi Foundation. It presents about one hundred images that trace a ten-year period in the career of Watson, between the eighties and nineties, when the Scottish photographer created no less than twelve campaigns for the Carpi brand designed by Anna Molinari. His shots starred some of the models who were very much in vogue during that period, including supermodels Naomi Campbell, Nadja Auermann and Cindy Crawford. The Blumarine space in the City Museum also hosts a special display featuring some of the looks shot by Watson. The exhibition – which is accompanied by a catalogue edited by Marsilio – also includes several photographs of urban landscapes, another of Watson’s favourite subject matters: from Scotland to the desert of New Mexico all the way to cities such as London, Los Angeles and Naples.


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

41

Energia creativa per la moda di domani N>EXTRA è la sintesi di Next (Prossimo) ed Extra. Prossimo perché parla di visioni di nuova generazione, ragazze e ragazzi che decidono di mettersi in gioco per creare la moda di domani. Extra perché aggiunge e non toglie spazio al presente, attraverso connessioni spontanee e la condivisione di idee e prospettive. N>EXTRA nasce sul set fotografico di Giovanna Bortoli (Studio Fotografico BeCom Creative) come networking tra giovani designer, make up artist, e nuovi volti della moda. Profili che propongono al Distretto una visione stimolante e dinamica, rappresentati attraverso il linguaggio visivo, espressione concreta di pura energia creativa.

Lizzeth Silvia Figus 29 anni Accademia di belle Arti di Bologna Le piace ogni forma d’arte dove trae le ispirazioni per i suoi capi Instagram: @lizzyfigus Facebook: Liz Trejo

Ilaria Bellomo 21 anni Polimoda Fashion Institute di Firenze Le piace viaggiare per scoprire nuovi luoghi e immergersi in culture diverse Instagram: @ilariabellomo Facebook: Ilaria Bellomo

Credits Art Director: BeComCreative / Photographer: Giovanna Bortoli / Copywriting: Joe Gamberini Make Up Artist: Valentina Miele / Models: Francesca Nironi, Silvia Gambalonga Location: Eurogarden - Soliera / Ezio Pavesi per stabilimento Ex-Bugatti


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

42

SPRING/SUMMER 2018

Una ventata di romanticismo dalla Sardegna

Abito lungo in tulle con frange e pailettes

Liz, una ragazza di origini boliviane, nasce nella splendida Sardegna per poi trasferirsi in Emilia per studiare all’Accademia di Belle Arti di Bologna dove apprende le basi della moda. La sua è una storia interessante. Ha sempre pensato che la sua vita sarebbe stata nel mondo della pubblicità, la sua passione era tale che le sapeva

La femminilità è un elemento primario per Lizzeth Silvia Figus che si ispira al mare della Sardegna per la sua ultima collezione di Joe Gamberini

Top cotone con pailettes - Short cotone plissè

tutte a memoria, le pubblicità, e faceva a gara con il fratello per chi ne sapeva di più, infatti alle scuole medie ha partecipato a vari concorsi sul tema. Ha iniziato ad appassionarsi alla moda, frugando nel guardaroba della madre che venne a mancare quando aveva 16 anni. La sua presenza, tuttavia, l’ha sempre sentita

attraverso quei vestiti e così ha deciso di dedicarsi alla moda per sentirsi più vicina a lei. La sua collezione è ispirata al mare e sceglie il bianco, perché è il colore della schiuma che si forma sulle onde. I ricami delicati sugli abiti richiamano le forme delle stelle marine e i coralli e le paillettes donano quella lucentezza che il mare riflette in una giornata assolata. I tessuti vengono selezionati con maestria, in modo


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

43

Abito in tulle con ricamo stelle marine e pailettes

che chi indossa i suoi capi si deve sentire “coccolato”. Quando disegna un modello, Liz immagina una donna elegante e raffinata, senza mai rinunciare alla propria eleganza, proprio come una grande diva di Holliwood che percorre il red carpet. L’abito che ama maggiormente è quello formato da frange lunghe fino ai piedi, ispirato alle meduse. Liz ha osservato il loro sinuoso movimento quando nuotano, notan-

do la raffinata eleganza dei loro tentacoli nell’acqua e immaginando un abito leggero e flottante che avvolge il corpo femminile. Con un timido sorriso Liz, cosi viene chiamata dalle amiche del cuore, ci confessa che la gioia più grande è vedere la felicità delle persone quando indossano un suo abito. Prima di pensare a un capo personalizzato, parla con la persona e cerca di entrare in sintonia, in modo da creare e realiz-

zare l’abito giusto per l’occasione. Un abito non deve essere una semplice copertura, ma una parte integrante di chi lo indossa. Nonostante lo sguardo verso i paesi esteri che offrono opportunità più allettanti per i giovani, Liz ha scelto di rimanere in Italia per realizzare i propri sogni di designer di moda, perché le ispirazioni le trae anche dall’arte presente a ogni angolo del nostro bel paese.


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

44

SPRING/SUMMER 2018

Il nero come colore positivo

La sperimentazione è la sua carta vincente, ma Ilaria Bellomo non è solo questo ed è il motivo per il quale abbiamo voluto conoscere qualche cosa di più di questa giovane designer di Joe Gamberini

Gonna in tulle e taffettà sfumata, top con cappuccio in crèpe

Il colore di riferimento è il nero e le sue declinazioni diventano molteplici sotto le mani di Ilaria, giovanissima designer desiderosa di creare nuovi mood nel panorama della moda. Ha solo 21 anni e si sente ancora in formazione, sia professionalmente che come persona, ma è anche molto determinata.

Ha da sempre un gusto particolare perché le piace uscire dai normali schemi e questo, molte volte, l’ha portata a ricoprire posizioni un po’ scomode, ma in cui si è trovata perfettamente a proprio agio. La sua visione della moda è molto personale: quel che che crea rappresenta la sua personalità e non a caso nel suo

guardaroba ci sono solo abiti neri, esattamente come le sue collezioni. La sua visione dello stile dark è avant-garde, il nero viene spesso connotato come colore negativo, ma a lei piace l’idea di farlo rinascere come colore di positività. La sua collezione si basa su contrasti di texture, volumi e diverse sfumature e si caratterizza per i tessuti leggeri quali seta, viscosa e crêpe, ma anche per quelli che donano volumi


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

45

Sopra, da sinistra: blousa in taffetà, pantalone in crèpe Sotto, da sinistra: top in jersey di viscosa e gonna in seta

più strutturati come taffetta e tulle. Ilaria pone molta attenzione nel creare le proprie collezioni, partendo dalle tematiche che le interessano: mood, icone, arte sono altrettante fonti di ispirazione. Poi passa allo sviluppo attraverso un intreccio di idee, bozzetti e cartamodelli e sceglie infine dei tessuti più idonei, cercando di creare contrasti e tridimensionalità nei capi. Quello che preferisce di questa

collezione lo ha chiamato messy levity skirt, ed è la gonna con un primo strato di taffetta e tre strati di tulle nero l’ultimo dei quali è drappeggiato per restituire al capo un concetto di confusione. La scelta di abbinarlo a un top nero con ampio cappuccio conferisce al look una nuova concezione dell’eleganza. I capi sono ideali per una donna che non ha paura di esprimere il proprio stile e si distingue dalle al-

tre, per questo i suoi abiti possono essere indossati in qualsiasi occasione. Lo stilista a cui è particolarmente legata è Rick Owens e lo si può riscontrare in tutte le sue creazioni. Il sogno nel cassetto è di ampliare il proprio brand e di creare un proprio punto vendita dove poter esporre e vendere, ma anche dove organizzare mostre con installazioni artistiche: praticamente un negozio avant-garde e decisamente total black.


Passamaneria e accessori personalizzati per la moda Custom trimmings and accessories for fashion industry

Passamanerie per abbigliamento e confezioni

via E. Montale, 10/14 | 41016 Rovereto s/Secchia - Novi di Modena (MO) - Tel. +39 059672535 passamaneria@manifatturamodenese.com | www.manifatturamodenese.com


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

47

L’incanto di Lisbona struggente e vivace

Accarezzata dalla brezza dell’oceano Atlantico, che domina dall’alto dei suoi sette colli, Lisbona è un vero e proprio gioiello. La capitale del Portogallo, con i suoi 550 mila abitanti, è il maggiore centro economico del paese in virtù della sua centralità nei settori del commercio, dell’arte, dell’editoria e del turismo. Ma è anche meta turistica apprezzata per il suo stile unico, lo sguardo oltreoceano e il legame con la tradizione.

di Valentina Po

CAPITALE CULTURALE

I

n essa convivono tante anime e tante culture che hanno segnato la sua storia nel corso dei secoli: dall’Impero romano alla dominazione dei Mori, passando per la riconquista cristiana e l’influenza nelle spedizioni coloniali, la città è ricca di reperti storici, simboli e testimonianze del suo glorioso passato. Attraversata dal fiume Tago, le due sponde sono collegate da due grandi ponti, che sono divenuti simboli della città: il ponte del 25 Aprile, che tanto ricorda il Golden Gate Bridge di San Francisco e il ponte Vasco da Gama, inaugurato nel 1998 in occasione dell’Expo. Dal punto di vista architettonico e turistico, Lisbona offre scorci incantevoli e luoghi ricchi di storia e cultura, divenuti anche patrimonio Unesco: il Castello di Sao Jorge, la suggestiva Torre di Belém, le rovine del Convento do Carmo, il Monastero de

Torre Belem

Jeronimos, la Cattedrale e il Santuario del Cristo Re, ad Almada. Tra i quartieri più celebri ci sono poi il centralissimo Bairro Alto e l’Alfama, il più antico della città, testimonianza della dominazione araba, dove trovare piccole botteghe di quartiere, drogherie e casas de fado, musica tradizionale portoghese dalle note struggenti e malinconiche.


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

48

SPRING/SUMMER 2018

Veduta di Lisbona dal Miradouro Sotto, un tram nel quartiere dell’Alfama e le rovine del Convento do Carmo

Qui si trova anche il Miradouro de Santa Luzia, forse la terrazza più suggestiva di Lisbona, caratterizzata dalle tipiche piastrelle di tradizione portoghese e ricoperta di piante e fiori. La vita diurna della città si sviluppa invece nel quartiere della Baixa, voluto dal marchese Plombal a seguito del terribile terremoto del 1755 che distrusse la città, realizzato con preciso ordine geometrico e ricco di negozi alla moda, ristoranti, pasticcerie tradizionali e innumerevoli bar. Ma la vera bellezza della città è tra i vicoli stretti dell’Alfama, da ammirare dai finestrini del tipico tram giallo, nei colori del mare e del tramonto che colorano la città, nel verde dei parchi, nell’atmosfera internazionale e nella grandiosità di un passato che ancora si respira. Per i più esigenti invece, Lisbona offre angoli nascosti di gran fascino e musei eccentrici indimenticabili: la Galeria del Arte Urbana,

esposizione di street art a cielo aperto, il Palazzo Fronteira, residenza immersa nel verde ricca di quadri, muri affrescati e mattonelle decorative, l’Hospital de Bonecas (Ospedale delle bambole), un negozio di riparazione di bambole operativo dal 1830.

I LUOGHI DELLO SHOPPING ALLA MODA Lisbona è anche città della moda e dello shopping, con boutique di tendenza e appuntamenti mondani: tutta da scoprire è la fashion week di Lisbona, Moda Lisboa (ogni anno in marzo e ottobre), che ospita le passerelle dei designer nazionali (tra i più noti Ana Salazar e Fátima Lopes), sempre più apprezzati dagli specialisti del settore. Lo shopping di lusso si concentra sull’Avenida de Liberdade: oltre un chilometro di negozi tra Guc-


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

49

Il ponte Vasco Da Gama, il più lungo d’Europa Sotto, uno scorcio del mercatino della Feira De Ladra

ci, Prada, Louis Vuitton, Dolce e Gabbana, fino ad arrivare a grandi centri commerciali come “Fashion Clinic”, un multibrand luxury store dove trovare le ultime tendenze in fatto di moda, beauty e lifestyle. Per gli amanti della moda alternativa, invece, la mecca è il Príncipe Real, un incantevole bairro, dove si sono stabiliti gli atelier degli stilisti nazionali, negozi di artigiani e gioiellerie fuori dal comune, oltre a due concept store allestiti in palazzi d’epoca, l’“Embaixada” ed “EntreTanto”.

BOTTEGHE STORICHE E FOLKLORE Se si è alla ricerca di oggettistica particolare, da non perdere sono i mercatini di antiquariato e artigianato come il “Feira de Ladra” (Campo de Santa Clara), la più famosa fiera della città dal 1882 e “Bélem”, in cui stanare articoli originali e giovani

designer di moda emergenti. Consigliatissime infine sono le botteghe tradizionali della città, a partire dalla “Chapelaria Azevedo”, dove acquistare cappelli e bastoni da passeggio: incastonato nel centro storico, il negozio aperto nel 1886, realizza articoli di grande prestigio e maestria, utilizzando tecniche tramandate di generazione in generazione. La “Luvaria de Ulisses” è un’altra boutique storica, aperta nel 1925 e tra i negozi più piccoli al mondo: al suo interno, tra scaffali in legno in stile art nouveau, possono entrare solo due o tre clienti alla volta, tanto che fuori dalla porta si crea sempre una lunga fila di turisti. Qui è possibile acquistare guanti artigianali in pelle, raso, cachemire, seta e pizzo per ogni esigenza, realizzati dall’unica fabbrica artigianale di guanti portoghese. Non mancano nemmeno negozi-museo, come “A Vida Portuguesa”, nella rua Anchieta, che espone vecchi cosmetici, giocattoli, gioielli, utensili da


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

50

SPRING/SUMMER 2018

Un interno del negozio A Vida Portuguesa Sotto, la libreria della LX Factory A destra, gli azulejos

AZULEJOS E FADO, SIMBOLI DI TRADIZIONE

cucina dal sapore retrò conservati nei vecchi incarti o come “Loja do Atalaia”, in Avenida Infante Dom Henrique, che offre invece oggettistica del Novecento e articoli di design anni Sessanta. I capolavori di vetro soffiato sono di casa al “Depósito da Marinha Grande”. E sono i luoghi, questi, cari ad Antonio Tabucchi, lo scrittore dalla prosa densa di passione civile che si lasciò travolgere dall’ammirazione per il genio di Fernando Pessoa. Lisbona è anche la città dei libri, con librerie originali e curiose: tra le più “strambe” c’è “Ler Devagar”, nel complesso della Lx Factory, antica zona industriale abbandonata convertita a centro culturale: la libreria, realizzata in una ex tipografia, offre numerosi titoli, oltre a incontri letterari, letture e sfilate di moda. Ben più originale è invece “Tell a story”, una libreria mobile realizzata in un furgoncino, che vende titoli di autori portoghesi tradotti nelle varie lingue.

Il simbolo del Portogallo sono poi gli azulejos, piastrelle di ceramica usate ad ornamento di palazzi e abitazioni: a Lisbona è ancora operativa la “Fábrica Sant’Anna”, una delle poche a vantare un’interrotta attività dal 1741, sempre seguendo le tecniche tradizionali. Chi volesse acquistare il fado, la tipica chitarra portoghese a dodici corde, che richiama la forma del mandolino, può rivolgersi a “Violino”, al Chiado, negozio di vendita e riparazione di chitarre, violini, violoncelli e altri strumenti musicali. Lisbona è una città dalle mille storie: non resta che scoprirle, macchina fotografica in mano, lasciandosi conquistare dalle sue meraviglie.

Il fado, chitarra tipica del Portogallo


AZZURRA

& COMPANY SPACCIO AZIENDALE Maglieria Confezione donna Lun-Ven 9:00-12:30 / 14:30-19:00 Sab. 9:00-12:30 tel. 059-692571 Via Lama 40, Ang. Via Lucania Carpi


SPACCIO AZIENDALE MAGLIERIA UOMO E DONNA in filati pregiati, cashmere, cotone, lino e seta ORARIO dal martedì al sabato 9:30 - 12:30 | 15:00 - 19:00

via Pitagora, 12 CARPI (Mo) - T. Spaccio 059 6226943 - T. 059 640565 www.enzomantovani.com


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

53

INDICE SPACCI e OUTLET INDEX OF STORES AND OUTLETS

54

Angelo Marani – Baroni – Blumarine Store – Ce l'ho Cherimax – Cristina Gavioli – Donatella via Roma – Donne da Sogno – Eleonora Amadei – Elisa Cavaletti – Ella Lu Famar – Gaudì trade – Gigliorosso Gil – Glam outlet Green light – Kamiceria f.lli Bilanzuoli – La fabbrica del lino Le occasioni di Mavie – Lusi Luciano Pavarotti – Midal Migor Monica Magni – Outlet E-gò e Manila Grace Rosanna&Co – Settimocielo Severi Silvio

58

Aldo Gherpelli – Alma Righi – Azzurra&Company Be Italians – Carpi Kashmir – Gb Belmondi – G.B.M. La fabbrica del lino - Luca Maglierie – Maglierie Ellegi Malù – Rossi Maglierie – Teamproject Veronica Effe – Via della seta

60

Lexel Motorbike – Navigare

ABBIGLIAMENTO UOMO DONNA MEN'S AND WOMEN'S CLOTHING

MAGLIERIA UOMO DONNA MEN'S AND WOMEN'S KNITWER

ABBIGLIAMENTO SPORTIVO FITNESS AND SPORTSWEAR

94 60

Alligalli – Cocco Baby Spaccio confezioni "Cetty" Spazio Sei Temporary outlet

60

Cosabella – CSP Factory Outlet La fabbrica del lino – Lormar

61

Amc accessori moda - Arte Pura factory store Emmerre Pelletterie - Giblor's La fabbrica del lino – Visione Italia

ABBIGLIAMENTO BAMBINO CHILDREN'S CLOTHING AND KNITWEAR

INTIMO E CORSETTERIA UNDERWEAR AND CORSETRY

CATEGORIE SPECIALI SPECIAL CATEGORIES


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

54

SPRING/SUMMER 2018

ABBIGLIAMENTO UOMO-DONNA

MEN'S AND WOMEN'S CLOTHING

angelomarani.com outlet.angelomarani.com ANGELO MARANI

Via Carpi, 15/B - 42015 Correggio - telefono: 0522 692231 www.angelomarani.com - commerciale@marex.it ORARI: giovedi e venerdi 10.00 - 13.00 / 15.00 - 19.00 sabato orario continuato 10.00 - 19.00 DESCRIZIONE: abbigliamento total look donna Made in Italy. Preziose materie prime e lavorazioni di alta qualità per un look femminile e seducente. SEGNALAZIONI: si accettano pagamanti con carte di credito VISA, Mastercard e Bancomat; parcheggio attiguo

angelo marani angelomaraniofficial OPENING HOURS: Thursday and Friday 10.00 a.m. - 1.00 p.m. and 3.00 p.m. - 7.00 p.m. Saturday, open all day from 10 a.m. to 7 p.m. DESCRIPTION: Made in Italy women’s clothing. Precious raw materials and high quality workmanship for a feminine and seductive look. REMARKS: cash cards and credit cards accepted (VISA - Mastercard); parking

BARONI

via Santi, 19 - 41033 CONCORDIA S/S - telefono: 0535 54008 - apertura stagionale

BLUMARINE STORE (LUXURY OUTLET BLUMARINE E BLUGIRL)

Via Alessandro Manzoni, 145 - 41012 Carpi - telefono: 059 637590 blumarine.store@blufin.it

CE L’HO

via Dorando Pietri, 1/D (di fianco alla Posta piccola) - 41012 CARPI - telefono: 320 8636346 web: www.celho.com - soniadiaz@hotmail.it

CHERIMAX

via Unione Sovietica, 1/A - 41012 CARPI - telefono: 059 643731


SPRING/SUMMER 2018

ABBIGLIAMENTO UOMO-DONNA

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

MEN'S AND WOMEN'S CLOTHING

ELISA CAVALETTI FACTORY STORE

Via Fleming 9/11 - 41012 Carpi c/o Daniela Dallavalle Spa - Telefono: 059 6323517 www.elisacavaletti.it - info@danieladallavalle.com Elisa Cavaletti - Daniela Dallavalle elisacavalettiofficial ORARI: lunedì – venerdì dalle 9.30 alle 19.00; sabato dalle 9.30 alle 17.30 DESCRIZIONE: abbigliamento donna total look. Preziose materie prime, finiture di alta qualità e dettagli ricercati caratterizzano capi dalla forte personalità, interamente italiana. SEGNALAZIONI: parcheggio, pagamenti con pos

Elisa Cavaletti logo negativo.pdf

1

09/03/18

12:27

OPENING HOURS: Monday - Friday from 9.30 a. m. to 7.00 p. m.; Saturday from 9.30 a. m. to 5.30 p. m. DESCRIPTION: women’s clothing total look. Precious raw materials, high quality finishes and refined details characterize garments with a strong personality, entirely Italian. REMARKS: parking, payments with pos

CRISTINA GAVIOLI

via Dell’Agricoltura, 41 - 41012 CARPI - apertura tutto l’anno

DONATELLA VIA ROMA STORE

via dell’Agricoltura, 51/C - 41012 CARPI -telefono: 059 6225923 - apertura tutto l’anno

DONNE DA SOGNO

via Lago Santo, 38 - 41012 CARPI - telefono: +39 059 688173 info@donnedasogno.it - www.donnedasogno.it www.pinterest.com/donnedasogno www.pinterest.com/bagarry0288 www.facebook.com/donnedasogno twitter.com/DonnedaSogno ORARI: marzo, aprile, maggio, giugno, ottobre e novembre tutti i giorni dalle 16 alle 19; sabato dalle 9 alle 12,30 DESCRIZIONE: abbigliamento donna, taglie dalla 44 alla 56 SEGNALAZIONI: si accettano carte di credito e bancomat; parcheggio OPENING HOURS: March, April, May, June, October and November open every day 4 p.m. - 7 p.m; Saturday 9 a.m. - 12.30 p.m.; DESCRIPTION: women’s clothing, oversize clothing from 44 to 56 REMARKS: cash cards and credit cards accepted; parking

55


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

56

SPRING/SUMMER 2018

ABBIGLIAMENTO UOMO-DONNA ELEONORA AMADEI

via Lago Scaffaiolo, 8-10 - 41012 CARPI - telefono: 059 652233 ea@eleonoraamadei.com - www.eleonoraamadei.com

ELLA LU

via Meloni di Quartirolo, 10 - 41012 CARPI - telefono: 059 6228282 apertura stagionale

ELLE & CO

via Lombardia, 41/43 (angolo via Umbria) - 41012 CARPI - telefono: 059 643142 info@elleandco.it - ellecomaglierie@gmail.com - www.elleandco.it

FAMAR

via Chiesa Nord, 48 - ROVERETO S/S (MO) - telefono: 059 671556 - apertura tutto l’anno

GAUDI’ TRADE

via Nobel, 9 - 41012 CARPI - telefono: 059 691277 - apertura stagionale

GIGLIOROSSO

via dei Trasporti, 13 - 41012 FOSSOLI (CARPI) - telefono: 059 654537 aperture periodiche, per maggiori informazioni rivolgersi alla ditta

GIL SRL

via Beniamino Franklin, 5 - 41012 CARPI - telefono: 059 696080 info@gilsrl.it - www.gilsrl.it

GLAM OUTLET

via dei Barrocciai, 31 - 41012 CARPI - telefono: 059 6550502 - apertura stagionale

GREEN-LIGHT

via della Chimica, 8 - 41012 CARPI - telefono: 059 640465 - apertura tutto l’anno

KAMICERIA F.LLI BILANZUOLI

via Cattani, 27-31 - 41012 CARPI - telefono: 059 6229191

LA FABBRICA DEL LINO

viale del Commercio, 10 - 41012 CARPI - telefono: 059 686818 - aperto tutto l’anno - www.lfdl.it

LE OCCASIONI DI MAVIE - ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI

via Germania, 11/13 - 41012 CARPI - telefono: 059 640701

MEN'S AND WOMEN'S CLOTHING


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

SPRING/SUMMER 2018

ABBIGLIAMENTO UOMO-DONNA

MEN'S AND WOMEN'S CLOTHING

LUCIANO PAVAROTTI

Via Lucania 19 - 41012 CARPI - tel. 059 6228254 - apertura tutto l’anno

LUSI

via Nobel, 8 - 41012 CARPI - telefono: 059 6229861 - sales@kartika-fashion.it

MIDAL CREAZIONI

via Villa Glori, 47 - 41012 CARPI - telefono: 059 686617

MIGOR

via Copernico,8 - 41012 CARPI - telefono: 059 6258334

MONICA MAGNI (PRESSO VENERE FASHION) - apertura stagionale via E. Majorana ,1 - 41012 CARPI - telefono: 059 693511 - www.monicamagni.com OUTLET E-GÒ E MANILA GRACE

via Aldo Moro, 3/B - 41012 CARPI - telefono e fax: 059 640233

ROSANNA & CO

via Beniamino Franklin, 3 - 41012 CARPI - telefono: 059 697233 www.rosannaalpi.it ORARI: da lunedì a venerdì 17 - 19; sabato 9 - 13 e 15 - 18.30 DESCRIZIONE: abbigliamento e maglieria donna, total look. Moda giovane e signora, anche in taglie conformate fino alla 54 SEGNALAZIONI: si accettano bancomat e carte di credito; parcheggio OPENING HOURS: Monday to Friday 5 p.m. - 7.30 p.m.; Saturday 9 a.m. - 1 p.m. and 3 p.m. - 6.30 p.m. DESCRIPTION: total look women’s clothing and knitwear; young and oversize clothing (up to 54) REMARKS: ocredit card and cash card accepted; parking

SETTIMOCIELO

via G. Ferrari, 7 - 41012 CARPI - telefono: 059 640436 - apertura stagionale

SEVERI SILVIO

via F. De Rosa, 5 - 41012 CARPI - telefono: 059 691035

57


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

58

SPRING/SUMMER 2018

MAGLIERIA UOMO-DONNA

MEN'S AND WOMEN'S KNITWER

ALDO GHERPELLI

via Manzoni, 127 - 41012 CARPI - telefono: 059 686020 ORARI: da lunedì a sabato 9.30 - 12 e 15 -18.30; chiuso festivi DESCRIZIONE: maglieria uomo e donna in cashmere e filati pregiati; confezioni in tessuti Loro Piana e Ermenegildo Zegna; camicie uomo esclusive SEGNALAZIONI: si accettano bancomat, Visa, Master, Amex; parcheggio OPENING HOURS: Monday to Saturday 9.30 a.m - 12 noon; 3 p.m. - 6.30 p.m.; closed on festive days DESCRIPTION: men’s and women’s knitwear made of cashmere and high-quality yarns; tissue clothings by Loro Piana and Ermenegildo Zegna REMARKS: cash cards and Visa, Master, Amex, credit cards accepted

ALMA RIGHI (GUERZON)

via Chiesa Sud, 160-160-A - 41016 ROVERETO S/S MO) - telefono: 059 671545 - apertura stagionale

AZZURRA & COMPANY

via Lama, 40 angolo via Lucania - 41012 CARPI - telefono: 059 692571 www.azzurracompanysrl.it ORARI: aperto tutto l’anno da lunedì a venerdì 9 - 13 e 14,30-19; sabato mattina 9 - 12,30 DESCRIZIONE: confezione maglieria donna SEGNALAZIONI: si accettano Maestro, Visa, Pagobancomat e Mastercard OPENING HOURS: open all year Monday to Friday 9 a.m. - 1 p.m. 2.30 p.m. - 7 p.m. Saturday morning 9 a.m. - 12.30 a.m. DESCRIPTION: women’s knitwear and making REMARKS: Maestro, Visa, Mastercard and Pagobancomat accepted

BE ITALIANS via C. Colombo 33/A - 41012 CARPI - telefono: 059 640920

CARPI KASHMIR

Store via Lama di Quartirolo 55/A - 41012 CARPI - telefono: 059 641787

GB BELMONDI SPACCIO CASHMERE

via Lama, 4 - 41012 CARPI - telefono: 059 695251 - mobile 335 5638960 - apertura stagionale glauco.belmondi@tiscali.it - www.belmondicashmere.it


SPRING/SUMMER 2018

CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

59

G.B.M

via Torino, 13-15 - 41016 NOVI DI MODENA - telefono: 059 676217 - apertura tutto l’anno

LA FABBRICA DEL LINO

viale del Commercio, 10 - 41012 CARPI - telefono: 059 686818 - aperto tutto l’anno - www.lafabbricadellino.com

LUCA MAGLIERIE

via Pitagora, 14 - 41012 CARPI telefono: 059 640565 - 059 6226943 info@lucamaglierie.it - www.enzomantovani.com ORARI: aperto tutto l’anno da martedì a sabato 9.30 - 12.30 e 15 - 19; da ottobre a gennaio aperto anche la domenica DESCRIZIONE: spaccio maglieria uomo e donna prevalenza cashmere, lana merino, seta, cotone e lino a prezzi di fabbrica SEGNALAZIONI: si accettano bancomat e carte di credito Visa e Mastercard OPENING HOURS: Tuesday to Saturday 9.30 a.m. - 12.30 p.m. and 3 p.m. - 7 p.m.; open all year round DESCRIPTION: men’s and women’s knitwear mainly cashmere, wool, silk, cotton and linen ; factory prices REMARKS: cash cards and Visa and Mastercard credit cards accepted

MALU’

via Nuova Ponente, 11/c - 41012 CARPI - telefono: 059 691373 - cellulare: 335 8196601 - apertura tutto l’anno

ROSSI MAGLIERIE

via Donizzetti, 12/14 - 41012 CARPI - telefono: 059 643768

TEAMPROJECT

via Colombo, 25/B - 41012 CARPI - telefono: 059 565067

VERONICA EFFE

via Siemens, 4-13 - 41012 CARPI - telefono: 059 6550643 - apertura tutto l’anno

VIA DELLA SETA

via Brunelleschi, 20/a-b in fondo strada chiusa - 41012 CARPI - telefono: 059 683380 - 320 6203323 - apertura stagionale


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

60

SPRING/SUMMER 2018

ABBIGLIAMENTO SPORTIVO

FITNESS AND SPORTSWEAR

LEXEL MOTORBIKE

via Dei Barrocciai, 18 - 41012 CARPI - telefono 059 685378

NAVIGARE

via San Lodovico, 6 - 42010 RIO SALICETO (RE) - telefono 0522 738925 - apertura tutto l’anno

ABBIGLIAMENTO BAMBINO

CHILDRENSWEAR

ALLIGALLI

Via Chiavica Mari, 33, 41039 San Possidonio MO - telefono: 0535 731541 - www.alligalli.com

COCCO BABY SPACCIO CONFEZIONI “CETTY”

via Chiesa sud, 141 - 41016 Rovereto s/S (NOVI DI MODENA) - telefono: 059 672323

LA FABBRICA DEL LINO

viale del Commercio, 10 - 41012 CARPI - telefono: 059 686818 - aperto tutto l’anno - www.lafabbricadellino.com CHILDREN'S CLOTHING AND KNITWEAR

SPAZIO SEI FASHION GROUP - TEMPORARY OUTLET

via Nuova Ponente, 40 A - 41012 CARPI - telefono: 059 6258189 - apertura tutto l’anno

INTIMO E CORSETTERIA

UNDERWEAR AND CORSETRY

COSABELLA

via Brianza, 3 - 41012 CARPI - telefono: 059 6229322 - info@cosabella.com - www.cosabella.com - apertura tutto l’anno

CSP FACTORY OUTLET

via Franklin, 1 - 41012 CARPI - telefono: 059 635163 - strcarpi@cspinternational.it - web: www.myboutique.it

LA FABBRICA DEL LINO viale del Commercio, 10 - 41012 CARPI - telefono: 059 686818 - aperto tutto l’anno - www.lfdl.it

LORMAR

via Natta, 2 - 41012 CARPI - telefono: 059 699196 - outlet@lormar.it - web: www.lormar.it


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

SPRING/SUMMER 2018

CATEGORIE SPECIALI

SPECIAL CATEGORIES

ARTE PURA FACTORY STORE

Via Fleming 9/11 - 41012 Carpi c/o Daniela Dallavalle Spa - Telefono: 059 6323517 www.artepura.it - info@danieladallavalle.com Arte Pura Factory Store artepuraofficial ORARI: lunedì - venerdì dalle 9.30 alle 19.00; sabato dalle 9.30 alle 17.30 DESCRIZIONE: creazioni tessili per la casa in lino o cotone, completamente realizzate in Italia, dal sapore vintage minimale oppure romantico con pizzi, macramé e ricami. SEGNALAZIONI: parcheggio, pagamenti con pos OPENING HOURS: Monday - Friday from 9.30 a. m. to 7.00 p. m.; Saturday from 9.30 a. m. to 5.30 p. m. DESCRIPTION: home textiles in linen or cotton, completely made in Italy, with a minimalist or romantic vintage flavor with lace, macramé and embroidery. REMARKS: parking, payments with pos

A.M.C. ACCESSORI

via R.Morandi, 5 - 42010 RIO SALICETO (RE) telefono: 0522 649833 info@amcrio.it - www.amcrio.it DESCRIZIONE: bigiotteria e accessori

COLOR SERVICE

via del Commercio, 2/2 - 41012 CARPI telefono: 059 640390 - 059 653280 info@color-service.com - www.colorservicecarpi.com

EMMERRE PELLETTERIE

via Bortolomasi, 39 - 41012 CARPI

DESCRIZIONE: borse e accessori in pelle

GIBLOR’S

via delle Rezdore, 12 - 41012 CARPI - telefono: 059 695951 DESCRIZIONE: abbigliamento da lavoro

61


CARPI DISTRETTO MODA CARPI FASHION DISTRICT

62

SPRING/SUMMER 2018

CATEGORIE SPECIALI

SPECIAL CATEGORIES

LA FABBRICA DEL LINO

viale del Commercio, 10 - 41012 CARPI telefono: 059 686818 - aperto tutto l’anno SITO TESSILE CASA www.lafabbricadellino.com SHOP ONLINE TESSILE CASA shop.lfdl.it SITO ABBIGLIAMENTO www.lfdl.it laFABBRICAdelLINO / lfdllafabbrica lafabbricadellino / lfdllafabbrica fabbricadellino ORARI: da lunedì a venerdì dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18,30. Sabato riceviamo su appuntamento. DESCRIZIONE: proposte per il tessile la casa e capi di abbigliamento donna e uomo, dal fascino easy-chic versatile e sempre attuale. Materiali di eccellenza a cui LFDL laFABBRICAdelLINO aggiunge un tocco in più grazie al trattamento con tinture vegetali anallergiche e con il finissaggio soft touch che rende i tessuti soffici, con effetto naturalmente stropicciato e di grande praticità perchè non richiede stiratura. LFDL è sinonimo di eccellenza della tradizione tessile, per la qualità della manifattura italiana e per la ricerca di un’estetica che non può prescindere l’ambiente. _______________ OPENING HOURS: from Monday to Friday from 9,30 a.m. to 12,30 a.m. and from 2,30 p.m. to 6,30 p.m. Saturday only by appointment. DESCRIPTION: woman and man apparel and house fabric proposals, with an always-present easy-chic and versatile appeal. An election material to which LFDL laFABBRICAdelLINO adds a touch of extra, thanks to the treatment with no allergic plant dyes and soft touch finishing that makes fabrics soft, with a naturally wrinkled effect and also great convenience because it does not require ironing. LFDL is synonym of passion for the excellence of textile tradition, the quality of italian manufacturing, the search for aesthetics that cannot ignore the environment.


ABBIGLIAMENTO MAGLIERIA DONNA MADE IN ITALY Rosanna & Co Store dal Lunedì al Venerdì 17 - 19 Sabato 9 - 13 e 15 - 18,30 Carpi Via Beniamino Franklin, 3 - Tel. 059 697233

w w w. r o s a n n a a l p i . i t


Carpi Distretto Moda Spring/Summer 2018  

Carpi Distretto Moda Spring/Summer 2018 - In copertina: Delfina Pietri Ispiratrice di stile e immagine

Carpi Distretto Moda Spring/Summer 2018  

Carpi Distretto Moda Spring/Summer 2018 - In copertina: Delfina Pietri Ispiratrice di stile e immagine

Advertisement