Tile Italia 3/2020

Page 80

SAFE DESIGN LA PAROLA ALLE SHOWROOM

- QUARTARELL A SRLL A CASA , IL RINNOVATO R UOLO DEGLI SPAZI DEL VIVERE E L A NUOVA RILEVANZA DEI MATERIALI Era il 1949 quando Nicola Quartarella, sostenuto e incoraggiato dalla moglie Irene, intuisce di dover percorrere nuove strade nel settore dell'edilizia allora in forte espansione. Oggi il suo showroom, inaugurato nel 2010 all’ingresso di Altamura sulla ss99 che conduce a Matera, rappresenta una significativa realtà espositiva, espressione di eccellenza nel settore retail del living intimo e del benessere abitativo. La sala mostra con 564 pannelli sinottici, 60 box espositivi e migliaia di articoli in esposizione, è pensata per far vivere un’esperienza di acquisto unica ed emotivamente coinvolgente. TILE ITALIA: Covid-19: dopo il lockdown, quali in-

novazioni (di prodotto, di comunicazione, di vendita) ritenete possano essere di maggiore stimolo per il mercato? RENEE QUARTARELLA: L’interior design ha a che fare con la persona e con le sue sensazioni ed emozioni; l’essere umano ha bisogno di essere sedotto e affascinato da un prodotto nella sua

Renee Quartarella

TILE ITALIA 3/2020

interezza. Perciò sarà importante comunicare bene il prodotto stesso, che dovrà raccontare uno stile di vita, la ricerca che ha portato alla sua scelta, ciò che c’è alle sue spalle, oltre al mero impatto estetico. Dovremo fare ricerca su nuovi materiali o sul loro riutilizzo. I prodotti che ci daranno più stimoli saranno quelli curati in tutte le fasi, dal prototipo, alla rappresentazione e infine alla comunicazione. TILE ITALIA: Come prevedete evolverà la richiesta di materiali antibatterici (o comunque caratterizzati da tecnologie significative per garantire una maggiore salubrità degli spazi del vivere)? Quali le novità di prodotto specifiche di prossimo ampliamento/lancio? R. QUARTARELLA: La richiesta dei materiali antibatterici sta già avendo un forte riscontro perché infondono sicurezza; il consumatore arriva già con la richiesta, (mesi fa invece eravamo noi che li consigliavamo a riguardo). Probabilmente si comprerà meno, ma meglio, i consumi saranno più calibrati ma sicuramente anche più ponderati e questo va colto come opportunità. Orien-

76