Page 1

Tatyana Palchuk my artistic diary


In copertina - In cover: Drawing lesson, 1999, oil on canvas, 100x110


The art of Tatyana Palchuck is rich in thought. A real poetry made of reasoned chromatic sensations and rendered on the canvas with talent and confidence. Delicate pictorial sensations, true narratives of an enchantment that involves the senses and the mind. The sign and the palette reveal the total control of the design that is a robust interpreter of the narration contained in each work. L’arte di Tatyana Palchuck è ricca di pensiero. Una vera e propria poesia fatta di sensazioni cromatiche ragionate e rese sulla tela con talento e disinvoltura. Sensazioni pittoriche delicate, vere narrazioni di un incanto che coinvolge i sensi e le mente. Il segno e la tavolozza svelano il totale controllo del disegno che è robusto interprete della narrazione contenuta in ogni opera. Dino Marasà


Duet with cellist (from series Anthem to Creativity) 2016, oil on canvas, 64x70 cm

3


Marine Band, 2013, oil on canvas, 80x100 cm

4


In countryside, 1983, oil on canvas, 95x132 cm

5


Pastoral, 2016, oil on linen, 70x80 cm

6


Still life with Pastel pencils, 2017, oil on canvas, 63x86 cm

7


Still life with Nautilus Pompilius, 2017, oil on canvas, 75x95 cm

8


An Apples (to Steve Jobs memory), 1998-2015, 64x75 cm

9


Accordion time, 2014, 50x60 cm

10


Breakfast, 2004, 72x92 cm

11


Silver melody, 2012, 75x90 cm

12


Girl with pins, 1985, 66x61 cm

13


Brass Orchestra, 1987, 111x140 cm

14


Jazz, 2000, 100x110 cm

15


Creta tune, 2010, 80x90 cm

16


Self portrait, 1987, 110x114 cm

17


Still Life with Raven and Cornucopia, 2013, oil on canvas, 65x90 cm

18


Maria I, 2016, oil on canvas, 64x70 cm

19


T

atyana Palchuk was born and has been living all her life in Riga, in a small area between the Art Academy and Elizabeth Street. Already during the kindergarten teachers predicted the little drawer an artist's destiny. Although, nobody was connected to arts in the family, she was constantly drawing in sand with a stick in hands. Tatyana lost her father at an early age and has been growing independently as other 50ies - 60ies kids, and she was the eternal engine and captain of the yard kids. Tatyana enrolled Rozentals Art School by herself even not informing her mum. The artist tells that becoming an artist was not as easy as a pie for her and she had drawn on to the level of the more talented school and academy members, in her opinion, only by thorough and accurate work. Her teachers are indisputable stars of Latvia and Europe Art - Imants Vecozols, Pēteris Postažs, Boriss Bērziņš, Edgars Iltners and academic Eduards Kalniņš. She has been among the few who have done the postgraduate course or workshop with the academic Eduards Kalniņš. Tatyana is proud to have had the honour and uncommon confidence to visit and grow artistically at the academic's home, studio and also have him at her small studio of only 12m2 in Elizabeth Street apartment. The experience and knowhow given by these art grands has been invaluable and it has helped Tatyana to grow the one and only art figure, which she has become. Tatyana has been living quite a secluded self-centered life of an artist. Therefore she can't be spotted in any parties, exhibitions and other events so typical in the world of arts. Tatyana doesn't attend contemporary art exhibitions and she finds her inspiration going to Europe culture centers rejoicing in Renaissance, Hollandaise, Italian and other world treasure artworks at famous galleries and museums. One of her favourite art museums is Gemäldegalerie in Berlin, which she tends to visit every year. Tatyana's motto is that anything new hasn't been invented but it has already existed, a Human is only a small part of macrocosm breathing harmoniously around us with microcosm inside itself, which is possibly as infinite. She is to no extent affected by the modern trends and loud attempts to draw attention to oneself. The main characteristics of her works are positivism, humanism and harmony with united world. They have been drawn in an excellent painting technique and mixing modern and ancient - a manner characteristic only for this artist. No doubt it is psychologically a quite difficult road, always to be a bit of a stranger among peers. But there are a great many Tatyana's art admirers scattered all around the world. Her works are in collections in many world countries, like wise in repositories of the Russian Art Union and Ministry of Culture of the Russian Federation. During the peak years of creativity Tatyana had an excellent success at international competitions and art markets. Last years significant exhibitions was participation at international painting exhibitions in New York, Rome, Palermo, Antwerpen, Spain, Denmark, Germany, and other world art centers. 20


Most difficult part in my creative work life I believe it is feeling, that I always paint old school, not modern way of today’s painting. I cannot follow trends of fashion and mainstream. Themes of my paintings are different. Was even more stuff when I was younger, many pillows left in tiers. Sometimes it is hard to be your self. But years passing and organically living that I have become mature and used to that. 50 words about work.... Painting is the way I think, my philosophy. As example – something gets me emotionally worried, interested and excited – that is impulse of beginning. Next I think much and share a result of my thoughts with spectator. Doing that best way I can do as a professional artist. I perceive a human being as a part of macrocosmos. And our selves as microcosmos with our internal galaxies. That explains why Nordic Renaissance artists are so intimate to me. I my paintings I try to put my thoughts, feelings, energy and emotions. This is why I think my paintings are not only mediator between artist and spectator, but painting live their own private life. Nothing can be born from emptiness. About art... I think that fine Art must first impact and affect our world of feelings and that should create response emotions, preferably – positive. That is key motive in my art. I try to pass this message in my art works – what is important to me spiritually and emotionally. First I search for interesting form. Composition of painting is my priority. That is most important, hard and interesting thing during the creation of painting. My compositions are always emphasised in details, balanced and without accident, everything has been created before in mind and spiritual process. I believe as result these paintings tune to thoughts, associations, kind of symbolism, but not too primitive or formal. Paint and drawing I consider as a very important instrument of expression. Try always use harmonic paint blend. In love with all white colour shades and tones. Same thing about my favorite pearly paints, grey and my gold ocher chord paint. Technical performance of painting is something I treat very delicate and call it as “oil painting technical culture”. As example – we see that in use of transparent layers of colour in random mix of think pasty, leaving clean canvas with visible lines of paint. Being a tutor of painting, drawing and composition I try to teach my students my professional skills of technique, drawing, composition and colour. Next is in the hands of time, where each genius is judged by time, spectators and specialists. 21


Artist Statement Deep and complete knowledge of my profession are proven by long years during which I was learning and improving myself as a professional. My creative work is first of all characterized by many exhibitions, publications and positive feedback from students, colleagues and art critics. The basis of everything still remains academic professionalism. Even it is not a leading value in the arts currently – good master of his handcraft should combine talent and professionalism. It is definitely an advantage and provides additional quality to the work results. My creative work is too long and varied to be described in one page. I am confident that: 1. For representative of any profession, including creative and art ones, the first thing you need to do is acquire the skills of your handicraft. 2. If a designer or architect using his main tool - pencil - is not capable to draw his idea quick and simply to his customer – his is not a professional. 3. If an artist is not capable to sketch ideas and versions of his painting – he is again not a professional. 4. That is why I am sure, that the main thing I can teach to my student is to become a professional of his handicraft, having a will and contribution of what he does. My conformity to the position qualifications is described in all attached materials.Geniuses and evaluation of student works should stay to the critics and prerogative of history.

22


French Horn, 2008, oil on canvas, 70x100 cm

23


T

atyana Palchuk è nata e ha vissuta tutta la sua vita a Riga, in una piccola area tra l'Accademia d'arte e Elizabeth Street. Già durante la scuola materna gli insegnanti predissero alla piccola disegnatrice il destino di un artista. Sebbene nessuno in famiglia fosse legato alle arti, lei disegnava costantemente nella sabbia con un bastone in mano. Tatyana ha perso suo padre in tenera età ed è cresciuta in modo indipendente come altri bambini degli anni 50 e 60 ed è stata sempre il capitano nei giochi. Tatyana si è iscritta alla Rozentals Art School da sola, senza nemmeno informare sua madre. L'artista dice che diventare un'artista non è stato facile come mangiare una torta e disegnava al livello dei membri più talentuosi della scuola e dell'accademia, secondo lei, solo con un lavoro accurato e accurato. I suoi maestri sono indiscutibili stelle dell’arte della Lettonia e dell'Europa - Imants Vecozols, Pēteris Postažs, Boriss Bērziņš, Edgars Iltners e accademico Eduard Kalniņš. È stata tra le poche che hanno frequentato il corso post-laurea o un workshop con l'accademico Eduards Kalniņš. Tatyana è orgogliosa di aver avuto l'onore e la rara opportunità di visitare e crescere artisticamente a casa dell’accademico, nel suo studio e di averlo anche nel suo piccolo studio di soli metri 12x2 nell'appartamento di Elizabeth Street. L’esperienza e il know-how forniti da questi grandi artisti sono stati preziosi e hanno aiutato Tatyana a far crescere l'unica personaggio artistico, che è diventata. Tatyana ha vissuto una vita appartata ed egocentrica di artista. Pertanto non può essere individuata in feste, mostre e altri eventi così tipici nel mondo delle arti. Tatyana non frequenta mostre d'arte contemporanea e trova ispirazione andando nei centri culturali europei rallegrandosi di opere d'arte rinascimentali, olandesi, italiane e di altro mondo in gallerie e musei famosi. Uno dei suoi musei d'arte preferiti è la Gemäldegalerie di Berlino, che visita ogni anno. Il motto di Tatyana è che qualsiasi cosa nuova non è stata inventata ma che è già esistita, un Umano è solo una piccola parte del macrocosmo che respira armoniosamente attorno a noi con un microcosmo al suo interno, che è probabilmente infinito. Non è in alcun modo influenzata dalle tendenze moderne e da tentativi di attirare l'attenzione su di sé. Le caratteristiche principali delle sue opere sono il positivismo, l'umanesimo e l'armonia con il mondo unito. Sono stati disegnate in un'eccellente tecnica pittorica e mescolando moderno e antico - un modo caratteristico solo per questo artista. Senza dubbio è psicologicamente una strada abbastanza difficile, essere sempre un po 'estraneo tra i coetanei. Ma ci sono molti ammiratori d'arte di Tatyana sparsi in tutto il mondo. Le sue opere sono in collezioni in molti paesi del mondo, in collezioni della Russian Art Union e del Ministero della Cultura della Federazione Russa. Durante gli anni di massima creatività, Tatyana ha avuto un eccellente successo nelle competizioni internazionali e nei mercati dell'arte. Le mostre significative degli ultimi anni sono state la partecipazione a mostre di pittura internazionali a New York, a Roma, a Palermo, a Antwerpen, in Spagna, in Danimarca, in Germania e in altri centri dell’ arte mondiale. 24


La parte più difficile nella mia vita creativa lavorativa Credo che sia la sensazione, che dipingo sempre alla vecchia scuola, non al modo moderno della pittura di oggi. Non posso seguire le tendenze della moda e delle correnti principali. I temi dei miei dipinti sono diversi. C’era ancora più roba quando ero più giovane. A volte è difficile essere te stessa. Ma passati gli anni e vivendo organicamente, sono diventata matura e mi sono abituata. 50 parole sul lavoro.... La pittura è il mio modo di pensare, la mia filosofia. Ad esempio, qualcosa mi mette emotivamente preoccupato, interessato ed eccitato: questo è un impulso iniziale. Poi penso molto e condivido il risultato dei miei pensieri con lo spettatore. Facendolo nel modo migliore che posso fare come artista professionista. Percepisco un essere umano come parte del macrocosmo. E noi stessi come microcosmo con le nostre galassie interne. Questo spiega perché gli artisti del Rinascimento Nordico sono così intimi per me. I miei dipinti cerco di mettere i miei pensieri, sentimenti, energie ed emozioni. Questo è il motivo per cui penso che i miei dipinti non siano solo mediatori tra artista e spettatore, ma vivono la loro vita privata. Niente può nascere dal vuoto. Sull’arte... Penso che l’arte deve prima influire e influenzare il nostro mondo di sentimenti e che deve creare emozioni di risposta, preferibilmente - positive. Questo è il motivo chiave nella mia arte. Cerco di trasmettere questo messaggio nelle mie opere d'arte - ciò che è importante per me spiritualmente ed emotivamente. Per prima cosa cerco forme interessanti. La composizione del dipinto è la mia priorità. Questa è la cosa più importante, dura e interessante durante la creazione della pittura. Le mie composizioni sono sempre enfatizzate nei dettagli, equilibrate e senza incidenti, tutto è stato creato prima nella mente e nel processo spirituale. Credo che questi dipinti si sintonizzino su pensieri, associazioni, tipi di simbolismo, ma non troppo primitivi o formali. La pittura e il disegno li considero strumento di espressione molto importante. Cerco sempre di usare una miscela di colori armonici. Innamorata di tutte le sfumature e tonalità di colore bianco. Lo stesso delle mie vernici perlacee preferite, il grigio e la mia vernice color oro ocra. La performance tecnica della pittura è qualcosa che ritengo molto delicato definendola “cultura tecnica della pittura ad olio”. Ad esempio, nell'uso di strati di colore trasparenti in un mix casuale di impasti, lasciando una tela pulita con linee di pittura visibili. Essendo tutor di pittura, disegno e composizione, cerco di insegnare ai miei studenti le mie capacità professionali di tecnica, disegno, composizione e colore. Il prossimo è nelle mani del tempo, dove ogni genio viene giudicato dal tempo, dagli spettatori e dagli specialisti. 25


Dichiarazione dell’artista La profonda e completa conoscenza della mia professione è comprovata da lunghi anni durante i quali ho imparato e migliorato me stessa come professionista. Il mio lavoro creativo è innanzitutto caratterizzato da numerose mostre, pubblicazioni e feedback positivi da studenti, colleghi e critici d'arte. La base di tutto rimane ancora la professionalità accademica. Anche se attualmente non è un valore guida nelle arti, un buon maestro del suo artigianato dovrebbe unire talento e professionalità. È sicuramente un vantaggio e fornisce una qualità aggiuntiva ai risultati del lavoro. Il mio lavoro creativo è troppo lungo e vario per essere descritto in una pagina. Sono fiduciosa che: 1. Per rappresentare qualsiasi professione, comprese quelle creative e artistiche, la prima cosa che devi fare è acquisire le abilità del tuo artigianato. 2. Se un designer o un architetto che usa il suo strumento principale - la matita non è in grado di disegnare la sua idea in modo rapido e semplice per il suo cliente non è un professionista. 3. Se un artista non è in grado di disegnare idee e versioni del suo dipinto, non è un professionista. 4. Ecco perché sono sicura che la cosa principale che posso insegnare al mio studente è diventare un professionista del suo artigianato, avendo la volontà e il coscienza di ciò che fa.

26


Still Life with Pomegranates, 2014, oil on canvas, 70x78 cm

27


Fauna, 2007, 100x140 cm

28


Major (Mozart -c ,dur), 2011, 70x80 cm

29


Still Life with Magpie, 2014, oil on canvas, 60x80 cm

30


ADDRESSES: Post: Tatyana Palchuk, Robezu street 4, Iecava, LV3913, LATVIA, EU Webpage: http://tpalchuk.eu E mail: tpalchuk@inbox.lv , perikans@inbox.lv Artprice: https://www.artprice.com/marketplace/414532/tatjanapalcuka/auctions#!?page=1&order_by=sort_dt&order=desc&idartist=414532&artist=Tatjana%20PALCUKA%20(1954)&idclassifiedauctionmode=1 Artfinder: https://www.artfinder.com/tatyana-palchuk#/_=_ Vision Gallerie: https://www.visiononart.com/2017-palchuk SAATCHI: https://www.saatchiart.com/palcuka Art Specifier: http://www.artspecifier.com/mod/artgallery/artist.php?artist=2382 AGENTS: Europe Ludwig Trossaert B-2000 ANTWERPEN (BELGIUM) www.galerieludwigtrossaert.com galerie.ludwig.trossaert@visiononart.be Tel. : 0032 475 955 339 Prins Boudewijnlaan 4 B-9100 SINT-NIKLAAS (BELGIUM) USA C / O Stan Kaplan REX Fine Art LLC 17100 Boca Club Blvd. 3 Boca Raton FL 33487 USA phone .- 561-715-0999 (work)

31


Legal notices - Note legali “Tatyana Palchuck - my artistic diary” is an editorial product of Studio Byblos. Every reproduction even partial of the name, of the layout and of the ways of the publication if not authorized by Studio Byblos, will be punished by according the law. The typographic printing and the reprint of the publication is an exclusive of Studio Byblos, which allows the diffusion of a single page or of all the publication in image format. The publication in digital platforms must occur exclusively after authorization of Studio Byblos. The author right on the artworks are of Mrs. Tatyana Palchuck. The addresses of Mrs. Tatyana Palchuck and the images have been published according his consent. The comment by Dino Marasà cannot be reproduced, cannot be translated or be modified, without his approval. For any dispute the Court of Palermo will be exclusively competent. “Tatyana Palchuck - Il mio diario d’artista” è un prodotto editoriale di Studio Byblos. Qualsiasi riproduzione anche parziale del nome, del progetto grafico, delle modalità di pubblicazione non autorizzata da Studio Byblos sarà perseguita secondo i termini di legge. La stampa della pubblicazione e delle ristampe è esclusiva di Studio Byblos, il quale consente la diffusione di singole pagine o del libro intero in formato immagine. La pubblicazione su piattaforme digitali deve avvenire esclusivamente con il consenso si Studio Byblos. I diritti sulle opere d’arte sono di proprietà esclusiva della Signora Tatyana Palchuck che ha dato il suo consenso per la pubblicazione delle stesse e dei loro recapiti. La presentazione di Dino Marasà non può essere riprodotta, modificata, tradotta senza consenso dello stesso. Per qualsiasi controversia si elegge competente il Foro di Palermo.

Studio Byblos Editore - Palermo www.studiobyblos.com


TATYANA PALCHUK - my artistic diary  

Personal book about Tatyana Palchuk art ISBN 9788885862067 format 15x21 cm

TATYANA PALCHUK - my artistic diary  

Personal book about Tatyana Palchuk art ISBN 9788885862067 format 15x21 cm

Advertisement