Il Brivido Sportivo Stadio Fiorentina-Bologna del 14.04.2019

Page 1

I VOSTRI PROBLEMI!

SEDE 0571 486099 MAGAZZINO 0571 360511 URGENZE 335 7248082

14 aprile 2019

www.corrierelai.it

www.

TO

NTO

.it

50%

IL JOLLY CHE FA RISPARMIARE

TO

40% N SCO

NTO

30%

Fiorentina - Bologna

SCO

FIRENZE COUPON

SANTA CROCE SULL’ARNO

60% N

1

FIRENZE Via Senese, 247/R Tel. 055-2322635 info@italiaspurghi.it

GIORNALIERO PER FIRENZE CORRISPONDENTI PER TUTTA L’ITALIA

SCO

• Pulizia pozzi neri e fosse biologiche • Videoispezioni con rilascio DVD o chiavetta USB • Stasatura tubazioni • Smaltimento Amianto • Smaltimento rifiuti solidi

SCO

ITALIA SPURGHI

dal 1927

NOI RISOLVIAMO

SCARICA GRATIS

Lunedi' di Pasqua Lei CAR Service di Poli Alessandro e Malva Antonio

CENTRO REVISIONI AUTO-MOTO Montaggio ganci traino Installazione impianti a GPL e Metano Convenzionati con le società di Noleggio Auto Sostituzione e riparazione cristalli e pneumatici OFFICINA AUTORIZZATA FIAT E LANCIA OFFICINA MULTIMARCA

Via Campo D’Arrigo, 16/r - Firenze Tel. 055.583879 - Cell. 366.6535470 - Fax 055.5000666 leicarservice@hotmail.com - www.leicarservice.it

a Piteglio (PT) Lunedi' di Pasqua Lunedi' di Pasqua a Piteglio (PT) Lunedi' di Pasqua Lunedi' di Pasqua Lunedi' di Pasqua a aPiteglio (PT) Piteglio (PT) aaaPiteglio (PT) Piteglio Piteglio (PT) (PT) dalle ore 14

Necci dalle ore 14

- Frittelle Castagnaccio Necci - Frittelle Castagnaccio Necci -- Frittelle Castagnaccio Necci Frittelle Castagnaccio Castagnaccio Polenta Dolce - Vino Polenta Dolce -- Vino Castagnaccio Polenta Dolce - Vino Polenta Dolce - Vino Castagnaccio Polenta Dolce Vino Panini con salsiccia Polenta Dolce Vino Panini con salsiccia Panini con salsiccia Panini con salsiccia Panini con salsiccia Polenta Dolce - Vino

dalle ore 14 14 dalle ore

dalle ore 14 14 Necci - Frittelle dalle ore dalle ore 14 - -Frittelle Necci Necci Frittelle

Bancarelle di prodotti tipici locali Panini con salsiccia

Panini con salsiccia pecorino adi crudo, ricotta, Bancarelle di prodotti tipici locali Bancarelle di prodotti tipici locali Bancarelle prodotti tipici pecorino alatte latte crudo, ricotta, miele, marmellate, sciroppi elocali miele, marmellate, sciroppi e di frutti bosco liquori pecorino lattecrudo, ricotta, pecorino aalatte ricotta, miele, marmellate, sciroppi elocali ricotta, pecorino adidicrudo, latte crudo, Bancarelle prodotti tipici di frutti bosco liquori di Bancarelle di artigianato miele, marmellate, sciroppi e di frutti di bosco liquori miele, marmellate, sciroppi e Bancarelle di artigianato pecorino crudo, miele, marmellate, sciroppi e di boscoricotta, liquoriadilatte Bancarelle di artigianato difrutti frutti di bosco e liquori miele, marmellate, sciroppi Bancarelle di artigianato di frutti di bosco liquori Apertura straordinaria della Torre Campanaria Bancarelle di artigianato Apertura straordinaria della Torre Campanaria di frutti di bosco Animazione per bambini liquori con il Pagliaccio Giacomino Animazione per bambiniBancarelle con il Pagliaccio Giacomino Bancarelle di artigianato Apertura Torre Campanaria di artigianato Musicastraordinaria Popolare con ildella Duo Etrusco Quintet Musica Popolare con il Duo Etrusco Quintet Bancarelle didiprodotti tipici locali Bancarelle prodotti locali pecorino a latte crudo,tipici ricotta,

Apertura per straordinaria della Torre Campanaria Animazione bambini con il Pagliaccio Giacomino Animazione per bambini il Pagliaccio Giacomino Musica Popolare concon il Duo Etrusco Quintet Apertura straordinaria della Torre Campanaria Musica Popolare con il Duo Etrusco Quintet

Animazione bambini con il Pagliaccio Giacomino Apertura per straordinaria della Torre Campanaria

Apertura straordinaria Torre Campanaria Musica Popolare concon il Duo Etrusco Quintet Animazione per bambini ildella Pagliaccio Giacomino Animazione per bambini conEtrusco il Pagliaccio Musica Popolare con il Duo Quintet Giacomino Musica Popolare con il Duo Etrusco Quintet

A due passi dal centro,

un nuovo/vecchio ristorante dove provare un ottimo menu di cucina tipica Toscana rivisitata

LA NAVE SULL’ARNO Via Villamagna, 77 - Firenze c/o Tito Il Sesto Girone Info e prenotazioni: 055 6531576

Pranzo

+ contorno primo + secondo è acqua + caff

10€


dal 1968

PRATO Via Fonda di Mezzana, 55/P - Tel. +39 0574 591315 - Fax +39 0574 575737

www.baroniegori.it - tipografia@baroniegori.it


14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

dal 1927

1

3

Pioli va soltanto ringraziato. La società si faccia un esame di coscienza e ascolti il nuovo tecnico Editoriale

Montella chieda garanzie per il futuro di Mario Tenerani

S

ettimana nel tritacarne per la Fiorentina, sette giorni in cui è successo di tutto. Premettiamo che nel momento in cui il Brivido Sportivo è andato in stampa, Vincenzo Montella aveva appena raggiunto il Centro Sportivo viola per firmare il nuovo contratto che lo avrebbe legato alla società viola fino al 2020. Quindi, a meno di ribaltoni dell’ultim’ora, sarà di nuovo l’Aeroplanino il tecnico della Fiorentina, per un ritorno di fiamma dopo 4 anni di separazione. Detto questo ci preme ringraziare Stefano Pioli, un uomo vero che ha dimostrato grande sensibilità nella gestione del momento di maggiore difficoltà, quando la sua squadra ha dovuto superare lo choc terribile della morte di Davide Astori. In quei frangenti Stefano è stato un padre per tutti i ragazzi e questo dovrà essere ricordato per sempre. L’addio di Pioli è arrivato in seguito a un comunicato della Fiorentina profondamente sbagliato dal quale l’allenatore poteva uscire soltanto come ha fatto, cioè andandosene con dignità. Adesso ri – accogliamo Montella con curiosità. Il suo passato è ricco di ottimi risultati: tre quarti posti in campionato (che oggi varrebbero addirittura la Champions League), una finale di Coppa Italia (persa in un contesto che tutti ricordiamo) e una semifinale di Europa League. Un curriculum di lusso, ma la squadra di oggi non è la stessa di qualche anno fa. L’allenatore partenopeo dovrà misurarsi con un livello tecnico molto diverso da quello di allora e questo per lui sarà un esame importante. Dovrà gestire il finale di stagione, cercando di portare la Fiorentina in finale di Coppa Italia e possibilmente di vincerla. L’anno prossimo poi, noi speriamo che Vincenzo chieda garanzie tecniche per il suo futuro, pretendendo che venga costruita una squadra all’altezza delle ambizioni sue e di Firenze. E, a proposito della tifoseria, non possiamo non registrare il profondo malcontento (per non dire la rabbia) di una fetta sempre più larga di sostenitori viola. La piazza è sconcertata per quanto abbiamo assistito in queste ore e, alla luce dei fatti, non si può che darle ragione. Direttore responsabile Mario Tenerani Caporedattore

Tutti i diritti riservati: vietata la riproduzione, Tommaso Borghini anche solo parziale, di contenuti e foto di questa pubblicazione Chiuso in redazione il 10/04/2019 alle ore 13

Vincenzo Montella, al momento della chiusura del nostro giornale, era entrato nel Centro Sportivo viola per firmare il nuovo contratto con la Fiorentina

Editore e pubblicità SPORTMEDIA GROUP info@brividosportivo.it N° ROC 26744

Redazione redazione@brividosportivo.it Grafica e impaginazione Rossana De Nicola e Alexandra Barbieri grafica@brividosportivo.it

Stampa Baroni e Gori Foto Massimo Sestini Foto storiche archivio Paolo Melani

Hanno collaborato Alessandro Rialti, Giacomo Brunetti, Francesca Bandinelli, Giacomo Cialdi, Ruben Lopes Pegna, Duccio Magnelli, Daniele Taiuti, Lucia Petraroli

La tradizione continua... e vi aspettiamo nello “storico” locale

CON TUTTE LE NOSTRE NUOVE CREAZIONI. Gusmano - Il Ristorante Viareggio (Lu) Via Regia 58/64 gusmanoilristorante@gmail.com tel. 0584.31233

IL RISTORANTE

Un Augurio a tutti di Buona Pasqua


4

14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

dal 1927

1

Lente d’ingrandimento La Fiorentina è esplosa, la città è furibonda. Chi va in campo dimostri maturità

Ora reagisca la squadra Brividi sportivi

Quel bravo ragazzo che fermò l’Arsenal di Massimo Mattei

S La Fiorentina uscita

di Alessandro Rialti

L

a Fiorentina è letteralmente esplosa. La città è furibonda. Prima c’è stato il comunicato degli ultrà, ancora una volta al fianco di Pioli, della squadra e comunque contro i Della Valle. Pioli che aveva sbagliato con le dichiarazioni sul suo futuro subito dopo la gara con la Lazio è stato riabilitato dai fatti, ovvero da quel comunicato diramato dalla società che ha fatto imbestialire i tifosi. Così a 15 giorni dalla semifinale di Coppa Italia e con sette gare di campionato ancora da giocare, la squadra viola si trova… orfana.

e

a gara col Frosinon

sconfitta dall'ultim

Senza quel padre che aveva tenuto insieme i cocci nel momento più drammatico, quello della scomparsa di Astori. Ora ritocca a Montella. Che qualche anno fa era stato liquidato. E la squadra? E’ un po’ in calo, è acerba e imperfetta, ma a questa botta deve dimostrare pure lei di saper reagire. Brutta aria in città. Gli ultrà hanno dichiarato guerra definitiva, gli altri non stanno a guardare. Chi ha anni e memoria ricorda la rottura fra Cecchi Gori e Terim. E con il turco se ne andarono anche Antognoni, Roggi, Di Gennaro. Allora venne Mancini e vinse l’ultima Coppa Italia. Ma di quella Fiorentina, poi, non rimase più nulla. Qualcosa deve cambiare.

e mia figlia mi portasse a casa un fidanzato come lui sarei contento. Perché la domenica si presenterebbe con dodici paste dolci della migliore pasticceria e i fiori per mia moglie. Che sarebbe felice di averlo per genero. Perché Francesco Toldo da Padova era proprio un ragazzino educato e perbene. Figlio di un Veneto popolare di piccoli commercianti e di una partita Iva attaccata all'altra. Di sudore e nebbia, di Santi e benessere conquistato in notti e notti di lavoro. Di qualche zio prete e di qualche altro bestemmiatore. Perché mica è vero che son stati tutti macchinoni e veline, selfie ad Ibiza e Istagram.

C'è stato anche chi già famoso andava il lunedì in tabaccheria ad aiutare il padre. Chi ha fermato l'Arsenal e portato l'Italia in finale agli Europei. Sempre con il sorriso. Sempre con quel sapore di buono. Sì Francesco Toldo sapeva di buono. Come il pane appena sfornato, come le frittelle a San Giuseppe ed i fochi a San Giovanni. Come chi si alza in autobus per far posto agli anziani. Lui sì si sarebbe alzato. Più alto di tutti. Grazie per esserci stato Francesco.

di Perforati Cristian

Innovazioni Elettriche Impianti Fotovoltaici www.gameplanetfirenze.it Via Mazzini, n.98 - Strada in Chianti - Greve(Fi) elettro.chianti@alice.it - Tel. 335 7321258

Venite a trovarci su


14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

dal 1927

1

5

Da Pioli a Montella, giorni frenetici in casa viola. E la tifoseria bolle Appunti di viaggio

Cronaca di un ribaltone di FRANCESCA BANDINELLI

D

a una parte il primo dell’era Della Valle a dimettersi, Pioli, e dall’altra il primo ad essere richiamato dopo un esonero, Montella. È successo tutto in un pugno di ore, perché nessuno in casa Viola si aspettava l’addio dell’allenatore. Intorno a mezzogiorno di martedì, quando Stefano aveva già manifestato la propria intenzione, sono cominciati i sondaggi. Tra i candidati possibili c’era anche Emiliano Bigica, nella più classica delle soluzioni interne ma alla fine si è guardato oltre. Per cercare di bruciare i tempi e di far iniziare subito il futuro. Montella è stato il primo pensiero. È vero, era stato allontanato nel giugno 2015, con una nota in cui gli si rimproveravano parole non consone a chi credeva nel progetto Viola, ma i rapporti sono stati rinsaldati in tempi non sospetti. Anzi l’input a Corvino sarebbe arrivato dagli stessi Della Valle. L’attesa per l’ufficialita dell’operazione è stata legata al fuso orario con la Cina, dove si trovano gli imprenditori Marchigiani. Montella ha accettato una soluzione di 15 mesi, fino al giugno 2020. Il domani sarà valutato a tempo debito, adesso c’è solo da rianimare la Fiorentina. Vincenzo nelle 153 gare in tutte le competizioni dal 2012 al 2015 ha viaggiato ad una media punti gara di 1,80. Ha raggiunto una finale di Coppa Italia, per quanto persa, e l’anno dopo si è fermato in

Pioli con Cognigni e Andrea Della Valle. Il rapporto fra l'allenatore e la società viola è degenerato nell'ultimo mese

semifinale, di coppa nazionale e pure di Europa League. La sua Fiorentina ha sempre scalato la classifica, quarta ogni volta, lasciando in eredità una qualificazione internazionale pure a Paulo Sousa. Adesso tocca a lui riaccendere la spina. Lo spogliatoio martedì, non appena venuto a conoscenza della decisione di Pioli, era sotto

choc: Montella dovrà saper toccare le corde giuste. C’è da ritrovare una vittoria che manca da due mesi, e da farsi trovare pronti nella gara di ritorno di Bergamo. In passato il cambio di panchina ha portato a quattro Coppe Nazionali, anche nel 2001. C’è solo da far ripetere la storia. Intanto Firenze bolle. Se gli ultrà della Fiesole si erano

esposti contro la proprietà prima ancora che Pioli lasciasse, anche le altre organizzazioni del tifo non sono state a guardare: il centro di coordinamento ha chiesto un nuovo incontro con la dirigenza, sulla falsariga di quanti accaduto a febbraio, mentre l’ATF si è riunita per stabilire la linea da tenere. Perché nel mezzo c’è la Fiorentina. In Collaborazione Con il Patrocinio

L’Associazione Amici Per Caso Con il Comune di

ORGANIZZA CAMPI BISENZIO 22a Rievocazione medievale della

Del Comune di

CAMPI BISENZIO

FESTA DEI SANTI di Capalle

domenica 28 Aprile 2019

ore 11.00 SS Messa Solenne ed Omaggio ai SANTI ore 15.00 Sfilata Corteo Storico per le vie di Capalle

ANIMAZIONE MEDIEVALE Saranno Presenti I Seguenti Gruppi: Per tutto il Pomeriggio

YGli sbandieratori del gruppo “Alfieri e Musici della Valmarina” YCombattimento in armi con “Armigeri Della Vergine Di Ferro” YSpettacolo di fuoco con Bolas e Bastoni infuocati a cura delle “Auree Fenici” YI Trampolieri e Giocolieri della “Nouvelle Lunae” YGiochi medievali a cura di “Nobiltà e Contado” YRiproduzione antichi Mestieri Medievali www.amicipercaso.org

MERCATINO

Arti e Mestieri Del Passato Oggettistica creata a mano Saranno presenti dalle 8.30 per tutto il giorno

STAND GASTRONOMICO www.amicipercaso.org


14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

6

dal 1927

1

I numeri di Pioli L’anno scorso 6 successi di fila (non accadeva da 60 anni). Quest’anno troppe X e una semifinale di Coppa

Dal record di vittorie alla pareggite di tommaso borghini

E’

finita come peggio non poteva. Tra Stefano Pioli e la società viola sono “volati gli stracci”, esattamente come era accaduto con i suoi illustri predecessori: Cesare Prandelli, Vincenzo Montella (il cavallo di ritorno) e Paulo Sousa. Con una differenza che merita di essere sottolineata: l’ormai ex allenatore della Fiorentina ha rassegnato le dimissioni a stagione in corso, rinunciando a una fetta del suo stipendio. Un gesto di coerenza e orgoglio che conferma, se ce ne fosse stato bisogno, lo spessore umano del mister originario di Parma che, già l’anno scorso, si era distinto per le sue grandi qualità umane, dovendo affrontare la tragedia della morte di Davide Astori. Momenti drammatici nei quali Pioli era stato una sorta di padre per tutti i calciatori viola, sconvolti dalla perdita improvvisa del loro capitano. Eppure, da quel maledetto 4 marzo 2018, sembrano trascorsi secoli. Allora era impensabile prevedere una fine del genere di un rapporto, quello tra il tecnico e la Fiorentina (intesa anche come proprietà) che pareva destinato a durare nel tempo, più forte dei risultati sul campo, perché fondato sulla stima (in particolare da parte dei Della Valle) nei confronti dell’uomo-Pioli. Ma la realtà di oggi ha superato anche le più catastrofiche aspettative, consumando in pochi giorni un rapporto che pareva solido e saldo. Dunque è già tempo di bilanci per l’era del Pioli viola. I numeri parlano sempre chiaro e il bilancio, seppur di misura, è positivo per l’ex allenatore gigliato. Sulla panchina della Fiorentina, il tecnico arrivato nell’estate del 2017, si è seduto 74 volte in partite ufficiali. Di queste ne ha vinte 24, pareggiandone altrettante e perdendone 21. Particolarmente elevato il numero dei pareggi ottenuti, in particolare nella stagione in corso, che dimostra quanto la sua squadra fosse difficile da battere, ma altrettanto poco propensa a cogliere i tre punti. Ad eccezione della fase immediatamente successiva alla morte di Astori, ovvero dal marzo all’aprile 2018, quando la Fiorentina colse 6 successi di fila (uno con Astori ancora in vita), cosa che non accadeva da quasi 60 anni nella storia viola.

Stefano Pioli festeggia un gol di Chiesa

Una cavalcata sontuosa ed emozionante, vanificata dal finale di campionato, con le ultime 2 sconfitte contro Cagliari e Milan, che impedirono la qualificazione all’Europa. Passando alla Coppa Italia, unico obiettivo ancora alla portata dei viola, il bilancio è di 3 vittorie (memorabile il 7-1 alla Roma), una sconfitta e un pareggio, quel 3-3 interno con l’Atalanta

dell’andata della semifinale, che lascia aperto qualche spiraglio di qualificazione alla finalissima. Curiosamente l’esperienza in campionato di Pioli sulla panchina della Fiorentina ha avuto la stessa durata (in termini di partite) di quella maturata con la Lazio: anche in biancazzurro il tecnico si fermò (esonerato) dopo 69 gare ufficiali di campionato.

RUFINA FABIO BRESCI

STADIO COMUNALE

APRILE / MAGGIO 2019

GIOVEDÌ VENERDÌ SABATO DOMENICA

MERCOLEDÌ SABATO DOMENICA

25 26 27 28 01 04 05 FINE STAGIONE SPORTIVA 2018/2019

Sagra primaverile del

Costruzione e Restauro Ristrutturazione facciate e coperture Ristrutturazioni civili e rurali Pavimentazioni Rivestimenti in genere Fognature, Scavi e Rinterri Opere con Piattaforma aerea

fgimpresa@gmail.com cell. 393 85 82 173 Costruzione e Restauro

CACCIUCCO e

GAMBERONI ALLA GRIGLIA

Un’ottima occasione per gustare dell’eccellente pesce ad un prezzo vantaggioso. Il menù della sagra prevede piatti di pesce che spiccano per la loro prelibatezza: antipasti, raffinati primi piatti, cacciucco senza spine, gamberoni alla griglia, frittura di calamari e gamberetti, il tutto accompagnato da ottimi vini. Per chi non ama il pesce, non manca la classica carne alla griglia.

LOCALI CLIMATIZZATI - APERTURA RISTORANTE: FERIALI ORE 19:00 - FESTIVI ORE 12:00 E ORE 19:00

INFO: 055 0601696 - 333 6113705

Sagra organizzata da S.P.D. Audax Rufina


14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

dal 1927

1

Tre quarti posti e risultati sontuosi nel passato viola. Ma la squadra era più forte

7

I numeri di Montella

Il volo alto dell’Aeroplanino di Tommaso Borghini

C

on l’Aeroplanino la Fiorentina ha sempre volato alto. Vincenzo Montella si è seduto per tre stagioni sulla panchina viola, dal 2012 al 2015, cogliendo per 3 volte il quarto posto in classifica. Un risultato che oggi significherebbe Champions League ma che, all’epoca, valeva “soltanto” per L’Europa League. Piazzamenti di lusso a cui sia aggiungono la finale di Coppa Italia del 2014 e la semifinale di Europa League del 2015 (anno in cui fu raggiunta anche la semifinale di Coppa Italia). Nelle 153 gare ufficiali disputate, il tecnico napoletano ha messo insieme la bellezza di 81 vittorie (per una percentuale hamed Salah Montella con Mo del 53 per cento), pareggiando 32 partite e perdendone 40. Notevole anche il dato delle reti segnate: 258, contro le 167 subite. In serie A con dei quali non c’è traccia nella Fiorentina di oggi. Montella, la Fiorentina ha totalizzato 199 punti con una media di 1,75 a gara, vincendo 58 partite delle quali ben Per non parlare dell’attacco dove Jovetic, Ljajic, 27 in trasferta. Numeri da capogiro se paragonati a quelli Toni, Pepito Rossi (finché hanno retto le ginocdella Fiorentina di oggi, per non parlare del livello di gioco chia), Cuadrado, Joaquin, Mario Gomez, Ilicic e proposto dalle sue squadre, universalmente apprezzate, Salah si sono succeduti garantendo un numero di non solo in Italia, ma anche in Europa. Un tiki-taka tutt’altro gol impressionante se paragonato a quello degli che sterile e altamente spettacolare. Ma il paragone con la attaccanti della Viola di oggi dove solo Chiesa e Fiorentina attuale rischia di diventare improponibile se si Muriel sembrano reggere il confronto. Dunque esaminano le differenze fra le rose di giocatori a disposizo- per l'Aeroplanino, nel volo di ritorno, si apre ne dell’Aeroplanino e quelle con cui si è dovuto cimentare uno scenario del tutto nuovo nel quale doSefano Pioli nelle ultime due stagioni. Guardando soltanto vrà dimostrare di poter garantire bel gioil centrocampo, Montella aveva a disposizione elementi co e risultati anche con un patrimonio del calibro di Pizarro, Borja Valero e Aquilani, centrocam- tecnico inferiore rispetto a quello del pisti di gran classe, oltre che di esperienza internazionale passato.

Montella con Juan Cuadrado

Quanto ti costa dormire male? Non puoi decidere di non dormire!

SERVIZI

RADIOLOGIA DIGITALE RADIOLOGIA DIGITALE ODONTOIATRICA RISONANZA MAGNETICA APERTA ECOGRAFIA ECOCOLOR - DOPPLER MAMMOGRAFIA DIGITALE CON TOMOSINTESI 3D

STUDIO MEDICO

ANDROLOGIA CARDIOLOGIA • Elettrocardiogramma • Holter Cardiaco • Holter Pressorio CHIROPRATICA CHIRURGIA VASCOLARE

DIABETOLOGIA ENDOCRINOLOGIA NATUROPATIA NEUROLOGIA • Elettromiografia • Elettroencefalogramma • Potenziali evocati PEA,PES,PEM e PEV NUTRIZIONE OMEOPATIA POSTUROLOGIA PSICHIATRIA PSICOLOGIA REUMATOLOGIA UROLOGIA MEDICINA ESTETICA • Luce Pulsata • Radiofrequenza • Ultrasuoni Focalizzati

VIA ROSA AGAZZI, 8 - SAN MINIATO BASSO (PI) - TEL. 0571 43264 info@centromedicosirio.it - www.centromedicosirio.it

Puoi decidere di farlo nel modo giusto!

DOLORI ALLE SPALLE

DOLORI CERVICALI

DOLORI ALL’ ANCA

DOLORI LOMBARI

PESANTEZZA DISCOPATIA KCS ALLE GAMBE Kinesia Customer System La qualità dei materiali non è sufficiente a garantire il corretto riposo. Ogni corpo è unico e come tale deve riposare su un supporto ergonomico programmato. Attraverso il KCS ogni corpo riposerà sul materasso adatto.

SOFT

MEDIUM

800-034 598 www.kinesialab.com

MEDIUM

FIRM

FIRM

SOFT

Dream different.


14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

8

Parola all’esperto

dal 1927

Una delle bandiere rossoblù: “Miha si gioca la salvezza, la Fiorentina l’orgoglio”

1

Paramatti: “Derby cruciale”

di Giacomo Brunetti

S

ei stagioni con la maglia del Bologna per Michele Paramatti, uno dei simboli della storia rossoblù. Autore di una carriera che lo ha portato in giro per i campionati italiani tra Ferrara, Torino e Reggio nell’Emilia. L’ex difensore, campione d’Italia con la Juventus nella stagione 2001/2002, ha analizzato con noi la partita tra la squadra che ha maggiormente distinto la sua storia calcistica e la Fiorentina. Michele Paramatti, la partita tra Fiorentina e Bologna è un derby, è una rivalità percepita dal campo? “Una gara dal sapore speciale, ai miei tempi ancora di più: erano due squadre importanti che lottavano con ambizione, ho vissuto delle belle sfide. Adesso, soprattutto per il Bologna è una partita fondamentale, da non sbagliare. Non può trovarsi ancor più distaccato dalle concorrenti dopo il prossimo turno. Però anche per la Fiorentina, dopo le dimissioni di Pioli e la situazione che si è creata, è in ballo l’orgoglio... quindi prevedo tensione in campo”. Lei crede nella salvezza dei felsinei? “Sì, è nelle loro possibilità. Ci sta di sfigurare contro l’Atalanta, contro questa Atalanta. Venivano da buoni risultati prima di quella partita, resa ancor più pesante dalla vittoria inaspettata dell’Empoli sul Napoli. Da qui alla fine saranno tutte gare chiave”.

Di fronte, il Bologna si troverà una Fiorentina in crisi e orfana di Pioli... “Senza considerare i risultati negativi delle ultime partite, la Viola aveva espresso nel complesso un buon calcio. Dispone di elementi determinanti come lo stesso Chiesa e Muriel, possono creare grattacapi agli avversari. Penso a loro due come calciatori essenziali”. Cosa pensa del caso Pioli, ex tecnico anche del Bologna? “Lo conosco personalmente e lo seguo con piacere. Peccato, secondo me aveva fatto bene con la Fiorentina, con un po’ di fortuna sarebbe stato più in alto.

Gli sono mancati alcuni giocatori e, nelle ultime partite, gli è girato tutto storto”.

Michele Paramatti con la maglia del Bologna (foto bolognafc.it)

Si aspettava di più dagli acquisti effettuati a gennaio? “Sono arrivati in una situazione complicata, Mihajlovic ha creato la giusta tensione e la voglia di uscire dai problemi. Dagli acquisti serviva qualcosa di più, ancora non è stato del tutto così”.

Spring Summer 2019

SALDI 50% SALDI 50%

Al ‘Franchi’ che sfida sarà? “Il distacco dalla zona Europa League non lascia speranze alla Fiorentina, che però, dopo l’ultima sconfitta col Frosinone, non può permettersi di pensare solo alla Coppa Italia. I viola giocano in casa, sicuramente non sarà facile per il Bologna, obbligato però a trovare i tre punti. Sono tutte partite fondamentali per la truppa di Mihajlovic, ormai non si possono lasciare punti per strada”.


VI ASPETTIAMO PER I VOSTRI PRANZI E CENE AZIENDALI Anche animazione per bambini!

Via di Compiobbi 2/E Bagno a Ripoli - TEL. 055 696048


14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

10

Il personaggio

dal 1927

1

55 anni fa il “Dottore” bissò il trionfo in viola conquistando il tricolore a Bologna

I due Scudetti di Bernardini sui nerazzurri e tre sui rossoneri a undici giornate dalla fine. Pochi giorni dopo quella gara successe, però, il fattaccio. La Federcalcio emise un comunicato in cui risultava che nella partita casalinga con il Torino del 2 febbraio vinta per 4-1, cinque giocatori rossoblù (Fogli, Tumburus, Pascutti, Pavinato e Perani) erano stati trovati positivi all'antidoping. Il 12 marzo fu emessa la sentenza. Bernardini fu accusato di avere somministrato le sostanze proibite ai suoi atleti (tutti assolti) e fu squalificato per un anno e mezzo. Al Bologna fu data persa la gara con il Toro. Inoltre subì un punto di penalizzazione. Insomma la squadra rossoblù che diciassette giorni più tardi fu sconfitta al Comunale dall'Inter per 2-1 si ritrovò a tre lunghezze dai nerazzurri. Il sogno scudetto sembrava sfumato. Ma la squadra, motivata da Bernardini, non mollò. La società, da parte sua, presentò ricorso contro quella sentenza che riteneva sbagliata. Il ricorso fu accolto quando mancavano tre giornate al termine del campionato. Bernardini naturalmente fu riabilitato. Ai rossoblù furono restituiti i tre punti ingiustamente tolti. E così Bologna e Inter si ritrovarono appaiate in testa alla classifica ed arrivarono alla pari a fine stagione. Fu così disputato all'Olimpico di Roma l'unico spareggio della storia del calcio italiano per assegnare lo scudetto. E lì venne fuori ancora una volta il genio di Bernardini. Il dottore, visto che la sfida si sarebbe giocata di pomeriggio con un caldo particolarmente torrido, portò la sua squadra in ritiro a Fregene, al mare, per abituarla al clima estivo. E poi per rilassare i suoi ragazzi fece anche una seduta di allenamento sulla spiaggia in mezzo alla gente. Non era facile rimanere sereni in casa rossoblù. Quattro giorni prima dello spareggio il presidente Renato Dall'Ara (al quale è intitolato oggi lo stadio di Bologna), già sofferente di cuore, morì nella sede della Lega calcio di Milano dove, alla presenza del presidente dell'Inter Angelo Moratti, si stava svolgendo una riunione in vista della sfida scudetto. L'Inter che il 27 maggio aveva conquistato a Vienna la sua prima Coppa dei Campioni, battendo in finale il Real Madrid per 3-1, preparò lo spareggio al fresco di San Pellegrino Terme.

di ruben lopes pegna

E'

anno di ricorrenze il 2019. Bisogna accontentarsi di questo per il momento. A Firenze come a Bologna, due piazze importanti per il calcio italiano. La Fiorentina festeggia i 50 anni dalla conquista del suo ultimo scudetto vinto nel 1969. Il Bologna, invece, celebra il suo tricolore conquistato 55 anni or sono, nel 1964 con Fulvio Bernardini in panchina. A otto anni di distanza dallo scudetto vinto con la Fiorentina il dottore bissò quel successo sotto le due torri con una squadra che come quella viola giocava bene a calcio. E perse solo due partite (meno di tutte le altre squadre), una in più che nel 1955/56 quando la sua Fiorentina scudettata fu sconfitta solo all'ultima giornata a Marassi dal Genoa. Era proprio una bella squadra quel Bologna. Il centravanti era il danese Harald Nielsen che vinse la classifica dei cannonieri con 21 reti (l'attacco rossoblù con 54 gol come quello dell'Inter fu il secondo del campionato). La difesa fu, invece, la migliore della serie A con 18 reti subite. Grandi meriti li ebbero il portiere Negri, il libero Janich, lo stopper Tumburus e i terzini Furlanis, Pavinato e Capra. Aveva soprattutto un centrocampo straordinario, supportato dall'ala tornante Perani. C'era il tedesco Helmut Haller, che giostrava vicino alle due punte Nielsen e Pascutti e dava il suo contributo in fase realizzativa. Al suo attivo sette reti. C'era il giovane Bulgarelli in cabina di regia. E poi c'era Romano Fogli, bravo sia in fase di interdizione che in fase di impostazione della manovra. Ricordiamo con grande piacere soprattutto Fogli. Fu il "secondo" di Giovanni Trapattoni nelle due stagioni (1998/99 e 1999/00) in cui il Trap guidò la Fiorentina. Era lui uno suoi fedeli collaboratori. E fu con lui, nel campionato 1998/99, vent'anni fa esatti, che la squadra viola si laureò per l'ultima volta nella sua storia campione d'inverno. La conquista dello scudetto del Bologna nel 1963/64 fu comunque molto complicata. I rossoblù di Bernardini lottavano testa a testa con l'Inter di Herrera e agli inizi di marzo dopo una vittoria a San Siro con il Milan per 2-1 si ritrovarono con due lunghezze di vantaggio

Fu una scelta sbagliata. Nel caldo bollente dell'Olimpico il 7 giugno, i nerazzurri si sciolsero, mentre i rossoblù che Bernardini aveva fatto acclimatare a Fregene vinsero meritatamente per 2-0. Le reti furono segnate nel secondo tempo da Fogli, sia pure con una lieve deviazione di Facchetti, e dal centravanti Nielsen. Anche in quella partita ci fu la mano decisiva di Bernardini che impiegò al posto dell'ala sinistra Pascutti il terzino Capra, che si mise sulle tracce di Facchetti, il terzino sinistro dell'Inter, bravo in fase offensiva. Con una squadra più coperta il dottore, da sempre amante del gioco d'attacco e snaturando un po' la sua filosofia calcistica, nella sua Roma regalò così al Bologna l'ultimo scudetto della sua storia.

FOTO 1 FOTO 1

F

FO

FOTO 3 FOTO 3

FOTO 4 FOTO 4

FOTO 6 FOTO 6

FOTO 8 FOTO

FOTO 7 FOTO 7

FOTO 9 FOTO 9

Il ritratto di Fulvio Bernardini disegnato FOTO 10 FOTO 10 dall’ex viola Guido Gratton

Schermat S

Sede Firenze Sede Firenze

055 8456648 055 8456648 Sede Firenze Tel./FaxTel./Fax info@svitavvita.it info@svitavvita.it Tel./Fax 055 8456648 www.svitavvita.it www.svitavvita.it info@svitavvita.it - www.svitavvita.it

€ 4.250,00

€ 1.616,00

FOTO 1

€ 453,00

FOTO 2

I prezzi sono I prezzi IVAsono inclusa. IVA inclusa. Finanziamenti Finanziamenti con importi con eimporti condizioni e condizioni suscettibili suscettibili a variazioni, a variazioni, da da verificare verificare alla stipula alladel stipula contratto. del contratto. Trasporto Trasporto e montaggio e montaggio esclusi. Chiedi esclusi.per Chiedi altreper offerte. altre offerte. Sopralluoghi Sopralluoghi e preventivi e preventivi gratuiti gratuiti

€ 1.290,00

FOTO 5

FOTO 3

FOTO 4

PERGOLA IN ALLUMINIO CON TENDA MOBILE MOTORIZZATA

CASETTA IN ABETE NATURALE A PANNELLI

spessore 18 mm. Porta doppia con serratura Dimensione: 223x220 cm

ESEMPIO: 350x300 cm Totale

FOTOda 6 36 Rate

Anticipo 1° rata

Totale

€ 4.250,00

€ 131,80

0

€ 1.616,00

a 3 mesi FOTO 7

€ 89,90

FOTO18 8

Rate da

€ 95,48

CASETTA IN ABETE NATURALE A PANNELLI

spessore 14 mm. Porta doppia con chiavistello Dimensione: 170x120 cm

TENDA A SCORRIMENTO VERTICALE PER SCHERMATURA SOLARE, MOTORIZZATA CON TELECOMANDO ESEMPIO: 240x220 cm - Tessuto filtrante

Anticipo 1° rata

Totale

12 Rate da

Anticipo 1° rata

Totale

12 Rate da

Anticipo 1° rata

0

€ 453,00

€ 40,03

0

€ 1.290,00

€ 112,72

0

a 3 mesi

a 3 mesi

a 3 mesi

€ 8.990,00

FOTO 9

FOTO 10

Sede Firenze Tel./Fax 055 8456648 info@svitavvita.it www.svitavvita.it

PROMO PRIMAVERA

FOTO 11

5 punti per ogni euro di spesa!

Schermature solari

MED JOY - PERGOLA BIOCLIMATICA CON LAME ORIENTABILI

I prezzi sono IVA inclusa. Finanziamenti con importi e condizioni suscettibili a variazioni, da verificare alla stipula del contratto. Trasporto e montaggio esclusi. Chiedi per altre offerte. Sopralluoghi e preventivi gratuiti

Dimensione: 400x350 cm

AMACA IN COTONE ORGANICO BIO, PER UNA SIESTA … TUTTA NATURALE!

Portata max 160 kg

fino al 30/04/2019

Totale

60 Rate da

Anticipo 1° rata

€ 8.990,00

€ 177,63

0

a 3 mesi

FO

I prezzi sono IVA inclusa. Finanziamenti con importi e condizioni suscettibili a variazioni, da verificare alla stipula del contratto. Trasporto e montaggio esclusi. Chiedi per altre offerte. Sopralluoghi e preventivi gratuiti.


14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

dal 1927

1

L’ex tecnico rossoblù: “Con il suo potenziale offensivo la Fiorentina può espugnare Bergamo”

11

Esclusiva

Maifredi: “Viola, sfrutta di più gli attaccanti”

Gigi Maifredi di Daniele Taiuti

F

acendo un viaggio a ritroso nella storia capita spesso di imbattersi in personaggi che sono e saranno ricordati più per le loro voci fuori dal coro che per le vittorie realmente conseguite. Anche il calcio in questo senso presenta degli esempi illustri. Uno dei più famosi a livello mondiale nella storia di questo sport è stato Rinus Michels, inventore del calcio totale espresso dall’Olanda sul finire degli anni 70; il maestro olandese, oltre a vincere numerosi trofei, trasformò prevalentemente il modo di stare in campo. In Italia uno dei più rivoluzionari è stato sicuramente Arrigo Sacchi, che con il grande Milan degli olandesi

vinse molto, ma principalmente a livello di gioco corale ha segnato una profonda differenza con la tradizione italiana. Anche Gigi Maifredi, soprattutto sulla panchina del Bologna, ha tentato di dare un suo personale contributo in termini di innovazione al movimento italiano. Nella sua prima parentesi con la squadra felsinea, dal 1987 al 1990, condusse i rossoblu dalla Serie B fino alla qualificazione in Coppa Uefa. Praticando sempre un calcio moderno. Probabilmente visti i suoi tratti caratteristici, si sarebbe trovato a suo agio anche in una città come Firenze, da sempre amante di elementi mai allineati. Adesso lo chiamiamo a dare un parere sul caotico momento viola, anche in vista del derby dell’Appennino. Gigi Maifredi, nella sua carriera le sarebbe piaciuto allenare la Fiorentina? “Ricordo che fui contattato dalla società viola ai tempi di Previdi, ma io avevo già preso accordi con la Juventus. Per me allenare la squadra gigliata sarebbe stato fantastico perché esprime un grande blasone e rappresenta una delle città più belle del mondo: Firenze”.

“Malgrado creda che la partita contro gli orobici si prepari da sola, il nuovo allenatore dovrà essere abile a far arrivare la squadra a quell’appuntamento nelle condizioni migliori possibili. Perché i gigliati, visto il parco attaccanti a disposizione, hanno molte chance di passare il turno”. Cosa ricorda di quel Fiorentina-Juve in cui Baggio raccolse una sciarpa viola lanciata dagli spalti? “Rammento l’emozione che provai nel vedere Roby compiere quel gesto di enorme umanità. Al mio ritorno negli spogliatoi gli strinsi la mano. Sempre in relazione a quella partita tengo a precisare che la scelta di Baggio di non calciare il rigore fu concordata

prima della partita con il sottoscritto, vista la conoscenza di Mareggini del fantasista di Caldogno”. Fiorentina-Bologna: che match si prospetta? “A livello di motivazioni non c’è gara: i felsinei sono in piena lotta salvezza, e sono alla ricerca di punti. Però è una partita da tripla perché storicamente è sempre stata incerta”. Ripensando ai suoi anni di allenatore di cosa va più fiero? “Il principale merito che mi attribuisco è di aver trasmesso, insieme a Zeman, una mentalità moderna al calcio italiano”.

6 aprile 1991: Baggio raccoglie la sciarpa viola. L'allenatore della Juve era Maifredi

Come reagirà la Fiorentina all’addio di Pioli, riuscirà il gruppo a tenere alta la concentrazione fino alla partita con l’Atalanta?

una giornata magica PER IL SOGNO DI TUTTA LA VITA!

Il Matrimonio è un giorno importante: l’attesa, il sì, il bacio, il riso… … tutti momenti che ricorderete a lungo. Noi vogliamo che anche il Ricevimento del Matrimonio rimanga nei Vostri Cuori! La nostra ventennale esperienza è al Vostro servizio, consigli preziosi e cure minuziose dei dettagli faranno un Evento Unico! Possiamo realizzare anche Colazioni di Lavoro presso la vostra Azienda, Cene Aziendali e feste per ricorrenze come Battesimi, Comunioni, Compleanni, Feste di Laurea…

Via Meucci 11 Grassina (Firenze) - tel 055 645135 - mob. 338 3453286 - info@ilsorrisoricevimenti.com @sorrisoricevimenti ilsorrisoricevimenti www.ilsorrisoricevimenti.com -


1^ giornata

Andata 19/08/2018

6^ giornata

Andata 26/09/2018

Ritorno 24/02/2019

Ritorno 27/01/2019

3^ giornata

Andata 02/09/2018

0-3

2-0

Juventus-Lazio

2-1

2-1

Milan-Roma

1-1

Lazio - Napoli

1-2

3-2

Napoli-Milan

0-0

0-3

Bologna-Inter

1-0

0-1

Torino - Roma

2-3

1-0

SPAL-PARMA

3-2

1-2

Parma-Juventus

3-3

0-1

Bologna - Spal

1-1

2-2

Cagliari-Sassuolo

0-3

1-0

Fiorentina-Udinese

1-1

2-0

Empoli - Cagliari

2-2

6-1

Fiorentina-Chievo

4-3

0-1

Atalanta-Cagliari

1-0

2-2

Parma - Udinese

2-1

0-0

Frosinone-Bologna

4-0

0-0

Chievo-Empoli

2-2

1-0

Sassuolo - Inter

0-0

2-1

Genoa-Empoli

3-1

1-0

Lazio-Frosinone

1-0

4-0

Atalanta - Frosinone

5-0

2-2

Inter-Torino

0-1

3-0

Sampdoria-Napoli

0-3

1-1

Sampdoria - Fiorentina

3-3

1-0

Udinese-Sampdoria

0-4

5-3

Sassuolo-Genoa

1-1

2-1

Milan - Genoa

2-0

3-3

Roma-Atalanta

3-3

1-0

Torino-Spal

0-0

7^ giornata

Andata 30/09/2018

Atalanta-Torino

0-2

2-1

0-1

0-1

11

Empoli-Milan

0-3

2-0

2-0

Genoa-Chievo

0-0

1-2

2-1

Inter-Fiorentina

3-3

2-0

2-0

Juventus-Bologna

1-0

3-1

3-0

Napoli-Parma

4-0

1-0

4-0

Roma-Frosinone

3-2

3-1

0-2

SPAL-Sassuolo

1-1

2-1

1-2

Udinese-Lazio

-

1-4

Andata

12^ giornata

Ritorno 03/03/2019

Bologna-Udinese Chievo-Torino Fiorentina-Atalanta Frosinone-Genoa Inter-Cagliari Juventus-Napoli Parma-Empoli Roma-Lazio Sampdoria-SPAL Sassuolo-Milan

13^ giornata

Andata 25/11/2018

8^ giornata

Andata 07/10/2018

Ritorno 10/03/2019

9^ giornata

Andata 21/10/2018

Ritorno 17/03/2019

1-2

0-1

Atalanta-Sampdoria

2-1

2-2

Bologna-Torino

3-2

0-3

2-0

Cagliari-Bologna

0-2

1-5

Chievo-Atalanta

1-1

1-3

0-2

Empoli-Roma

1-2

1-1

Fiorentina-Cagliari

1-2

0-0

1-3

Genoa-Parma

0-1

3-3

Frosinone-Empoli

1-2

1-2

1-0

Lazio-Fiorentina

1-1

1-0

Inter-Milan

3-2

2-1

3-1

Milan-Chievo

2-1

1-1

Juventus-Genoa

0-2

3-3

2-0

Napoli-Sassuolo

1-1

0-2

Parma-Lazio

1-4

0-3

1-2

SPAL-Inter

0-2

0-2

Roma-SPAL

1-2

2-1

3-2

Torino-Frosinone

2-1

0-0

Sampdoria-Sassuolo

5-3

0-1

0-2

Udinese-Juventus

1-4

0-3

Udinese-Napoli

2-4

Ritorno 14/04/2019

14^ giornata

Andata 02/12/2018

Ritorno 20/04/2019

15^ giornata

Andata 09/12/2018

Atalanta-Inter

0-0

0-0

Bologna-Fiorentina

1-2

Atalanta-Napoli

2-2

Cagliari-Roma

2-2

Chievo-Bologna

0-3

0-0

Cagliari-Torino

1-1

Chievo-Lazio

2-1

Empoli-Bologna

2-1

Empoli-Udinese

2-3

3-2

Empoli-Atalanta

0-3

Genoa-SPAL

Frosinone-Fiorentina

1-0

1-1

Genoa-Sampdoria

1-1

1-0

Juventus-Inter

1-2

Genoa-Napoli

1-1

3-0

Inter-Frosinone

2-1

2-2

Lazio-Sampdoria

0-2

Milan-Juventus

1-2

2-0

Juventus-SPAL

2-2

4-1

Roma-Sampdoria

1-0

1-1

Lazio-Milan

4-1

1-1

Sassuolo-Lazio

2-2

0-0

Napoli-Chievo

0-0

2-2

SPAL-Cagliari

1-2

2-1

Parma-Sassuolo

2-2

1-2

Torino-Parma

0-0

1-0

Udinese-Roma

2-1

Fiorentina-Juventus Frosinone-Cagliari Milan-Parma Roma-Inter Sampdoria-Bologna Sassuolo-Udinese SPAL-Empoli Torino-Genoa

1-1

1-1

0-0

Milan-Torino

4-0

Napoli-Frosinone

1-1

Parma-Chievo

3-3

Sassuolo-Fiorentina

1-3

Udinese-Atalanta

CAPPELLE DEL COMMIATO Presso le sedi di:

VIALE MILTON (FORTEZZA) VIA CACCINI (CAREGGI)

AGENZIE Ag. Careggi - Via Caccini 17 Firenze Ag. Bellariva - Via Aretina 55 r Firenze Ag. Isolotto - Via Mortuli 29 r Firenze Ag. Ponte di Mezzo - Via di Caciolle 3 b Firenze Ag. Torregalli - Via di Scandicci 310 b Firenze Ag. Sesto Fiorentino (Fi) - Via Pascoli 1 Ag. Scarperia (Fi) - Via Roma 14

Ritorno 28/04/2019

4-1

ONORANZE FUNEBRI 24 H 24

Ritorno 03/02/2019

Chievo - Juventus

Cagliari-Sampdoria

Ritorno

26/08/2018

1-2

0-0

07/04/2019

2^ giornata

Andata

2-3

0-0

11/11/2018

Ritorno 20/01/2019

Tel. 055 41 66 71 Tel. 055 66 09 22 Tel. 055 71 31 695 Tel. 055 43 03 03 Tel. 055 70 73 25 Tel. 055 44 43 16 Tel. 055 84 61 29

Viale Milton, 89 - Firenze - tel 055 48 98 02 - info@oftspa.it - www.ofisa.it


GRASSINA

DA 20 AN NI

FIOR

di

IL PA quoti NE

Via Costa al Rosso 28/32

diano

PANE

055 640480

DEI TIFOS

I

VIOLA

Biscotti di Prato - Prime macine Pasticceria produzione propria Guanciale lievitazione naturale Bozza pratese - Pane integrale 4^ giornata

Andata 16/09/2018

5^ giornata

Andata

Ritorno

23/09/2018

10/02/2019

Ritorno 17/02/2019

CLASSIFICA Serie A

P

g

partite totali v n p

CLASSIFICA Serie A

P

g

partite totali v n p

1-1

Cagliari-Milan

0-3

2-0

Bologna-Roma

1-2

1

Juventus

84 31 27

3

1

11

Sassuolo

36 31

8

0-1

Empoli-Lazio

0-1

0-2

Chievo-Udinese

0-1

2

Napoli

64 31 19

7

5

12

Cagliari

36 31

9

9

13

0-5

Frosinone-Sampdoria

1-0

3-0

Fiorentina-SPAL

4-1

57 31 17

6

8

13

Parma

34 31

9

7

15

1-1

0-2

Frosinone-Juventus

Inter

1-0

Genoa-Bologna

3

0-3

0-1

Inter-Parma

1-0

4-1

Lazio-Genoa

1-2

34 31

8

10 13

2-1

Juventus-Sassuolo

3-0

2-2

Milan-Atalanta

3-1

1-0

Napoli-Fiorentina

0-0

2-0

Parma-Cagliari

2-2

Roma-Chievo

3-0

0-1

2-0

SPAL-Atalanta

1-2

3-1

1-1

Udinese-Torino

0-1

1-3

28/10/2018

Ritorno 31/03/2019

4

Milan

52 31 14 10

7

14

Genoa

5

Atalanta

52 31 15

7

9

15

Udinese

32 30

8

8

14

1-2

6

Roma

51 31 14

9

8

16

Spal

32 31

8

8

15

Sampdoria-Inter

1-2

7

Lazio

49 30 14

7

9

17

Bologna

30 31

7

9

15

Sassuolo-Empoli

0-3

8

Torino

49 31 12 13

6

Empoli

28 31

7

7

17

Torino-Napoli

0-0

18

9

Sampdoria

45 31 13

6

12

19

Frosinone

23 31

5

8

18

15

8

20

Chievo

11 31

1

11 19

11^ giornata

Andata 04/11/2018

Ritorno

Atalanta-Parma

3-1

1-2

Bologna-Atalanta

1-4

2-1

Cagliari-Chievo

3-0

0-2

Chievo-Sassuolo

0-4

1-2

Empoli-Juventus

0-1

1-1

Fiorentina-Roma

2-2

2-2

Genoa-Udinese

0-2

5-0

Inter-Genoa

4-0

0-3

Lazio-Inter

1-0

3-1

Juventus-Cagliari

2-0

3-2

Milan-Sampdoria

0-1

4-1

Lazio-SPAL

0-1

1-1

Napoli-Roma

4-1

5-1

Napoli-Empoli

1-2

2-2

Sassuolo-Bologna

1-2

0-0

Parma-Frosinone

2-3

0-3

SPAL-Frosinone

1-0

1-4

Sampdoria-Torino

1-2

1-1

Torino-Fiorentina

1-1

0-1

Udinese-Milan

1-1

16^ giornata

16/12/2018

Ritorno 05/05/2019

8

03/04/2019

3-0

Andata

10 Fiorentina 39 31

Andata

17^ giornata

22/12/2018

Ritorno 12/05/2019

Classifica Marcatori

10^ giornata

Andata

12 11

Andata

NOME

SQUADRA

RETI

RIGORI

1 2 3 4 5 6 7 8

Piatek Quagliarella Zapata Ronaldo Milik Caputo Immobile Belotti

Milan Sampdoria Atalanta Juventus Napoli Empoli Lazio Torino

21 21 20 19 16 14 14 12

0 6 1 5 0 3 4 4

9

Petagna

Spal

12

4

18^ giornata

26/12/2018

Ritorno 19/05/2019

19^ giornata

Andata 29/12/2018

Ritorno 26/05/2019

1-0

Atalanta-Lazio

1-1

Chievo-Inter

2-2

Atalanta-Juventus

1-0

0-0

Bologna-Milan

2-4

Empoli-Sampdoria

0-2

Bologna-Lazio

0-1

Empoli-Inter

0-1

Cagliari-Napoli

3-1

Genoa-Atalanta

1-0

Cagliari-Genoa

0-0

Genoa-Fiorentina

3-1

Fiorentina-Empoli

1-0

Juventus-Roma

0-1

Juventus-Sampdoria

Frosinone-Sassuolo

3-1

Lazio-Cagliari

0-0

1-1

Lazio-Torino

1-0

Inter-Udinese

0-1

Milan-Fiorentina

1-0

3-2

Roma-Genoa

1-0

Napoli-SPAL

3-1

2-0

Sampdoria-Parma

0-0

Parma-Bologna

2-0

0-0

SPAL-Chievo

1-1

Sassuolo-Torino

0-0

0-1

Torino-Juventus

1-1

Udinese-Frosinone

3-0

Fiorentina-Parma Frosinone-Milan Inter-Napoli Roma-Sassuolo Sampdoria-Chievo SPAL-Udinese Torino-Empoli

2-1

0-2

Chievo-Frosinone

2-1

Milan-SPAL

3-2

Napoli-Bologna

0-2

Parma-Roma

2-6

Sassuolo-Atalanta

2-0

Udinese-Cagliari

Risolviamo i Vostri problemi

ITALIA SPURGHI

• Pulizia pozzi neri e fosse biologiche • Videoispezioni con rilascio DVD o chiavetta USB • Stasatura tubazioni • Smaltimento Amianto • Smaltimento rifiuti solidi

FIRENZE - Via Senese, 247/R - Tel. 055-2322635 - info@italiaspurghi.it



14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

dal 1927

1

15

Probabili formazioni

ASSALTO AI FELSINEI FIORENTINA – BOLOGNA

STADIO ARTEMIO FRANCHI, 14.04.2019, ORE 15 Muriel Biraghi

D

opo il ribaltone in panchina, la Fiorentina deve ritrovare la concentrazione per sfidare un Bologna assetato di punti salvezza. Al momento della chiusura del nostro giornale, tutti gli effettivi erano a disposizione, dunque il nuovo allenatore Vincenzo Montella avrà l’imbarazzo della scelta. Probabile il passaggio alla linea difensiva a tre, con Milenkovic e Hugo chiamati ad affiancare il leader del pacchetto arretrato Pezzella. A metà campo Benassi e Veretout sembrano sicuri del posto, l’altro tassello potrebbe essere coperto da Edimilson, recuperato dall’infortunio, che avrebbe compiti di impostazione del gioco, adattandosi al ruolo di regista. Sulle corsie laterali, Biraghi non sembra in discussione sulla sinistra, mentre per quanto riguarda il versante destro (settore nel quale la Fiorentina ha evidenti lacune) la posizione potrebbe essere occupata da Gerson (o da Dabo, nel caso di una versione più difensiva). In attacco la coppia Chiesa – Muriel, con Simeone pronto a subentrare dalla panchina.

Veretout

FIORENTINA 3-5-2

Chiesa Edimilson

Benassi

Hugo

1 Lafont

Gerson

4 Milenkovic 20 Pezzella 13 Hugo

Pezzella Lafont

8 Gerson 24 Benassi 26 Edimilson 17 Veretout 3 Biraghi

Milenkovic

25 Chiesa 29 Muriel

Allenatore: Montella

A Disposizione: 23 Terracciano, 33  Brancolini, 2  Laurini, 5  Ceccherini, 16  Hancko, 6  Norgaard, 14  Dabo, 27 Graiciar, 19 Montiel, 28 Vlahovic, 11 Mirallas, 9 Simeone.

BOLOGNA 4-2-3-1 28 Skorupski 15 Mbaye 23 Danilo 4 Lyanco 35 Dijks

5 Pulgar 16 Poli

Palacio Soriano

Sansone

7 Orsolini 21 Soriano 10 Sansone

Poli Dijks

24 Palacio

Lyanco

Orsolini Pulgar Danilo

Mbaye

Skorupski

Allenatore: Mihajlovic

A Disposizione: 1 Da Costa, 18 Helander , 3 Gonzalez, 6 Paz, 33 Calabresi, 31 Dzemaili, 17 Donsah, 8  Nagy, 32 Svanberg, 91 Falcinelli, 11  Krejci, 9 Santander.

Gilda

Bistrot La cucina tradizionale nel cuore di Firenze

Antica Farmacia del Pino

Piazza L.Ghiberti - Firenze - tel. 055 234 3885 www.gildabistrot.it - info@gildabistrot.it

Gelateria produzione propria Via Pacinotti, 37/R, Firenze- tel. 055 579705 www.anticafarmaciadelpino.it info@anticafarmaciadelpino.it

• Caffetteria • P.zza del mercato,8 - Sesto fiorentino (Fi) tel 055/4489283 - igloo.pa.ta@gmail.com Seguiteci su:


14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

16

dal 1927

Viola in musica Il cantante, tifoso del Bologna: “L’Atalanta si può battere, la finale sarebbe un bel sogno”

1

Mengoli: “Credete nella Coppa!” Da tifoso rossoblù, conosce anche Stefano Pioli: che ne pensa del suo addio? Quante responsabilità dà al mister in merito al campionato deludente dei viola?

di Giacomo Cialdi

V

a in scena questo pomeriggio il cosiddetto derby dell’Appennino, la sfida tra Fiorentina e Bologna. Se per i viola, dopo le dimissioni di Pioli, è in «Ai tempi di Bologna ho inpalio soprattutto l’orgocontrato Stefano in un paio glio, per i felsinei di Sinisa di occasioni, ad eventi di Mihajlović è una gara crubeneficenza, innanzitutto è ciale per continuare a credeuna persona corretta. Da noi re in una salvezza piuttosto ha fatto bene, lo ricordo con Paolo Mengoli complicata. Per analizzare il piacere. A Firenze, in questo (foto paolomengoli.it) match del Franchi e il momento campionato, ha un po’ deluso le delle due squadre, il Brivido Sporaspettative, ma non dimentichiamotivo ha intervistato in esclusiva Paolo ci mai che in campo vanno i calciatori. Mengoli, noto cantante bolognese e grande Per principio non do mai troppa responsabilità tifoso rossoblù. agli allenatori. Penso ci sia un discorso più ampio da fare, che in un certo senso riguarda anche il Bologna: Paolo Mengoli, cosa si aspetta dal derby dell’Apse la società non decide di investire maggiormente e pennino? costruire un gruppo che dia un certo tipo di garan«Spero venga fuori una bella partita di calcio, con zie, la squadra è destinata a navigare a vista, a tifo corretto sugli spalti e fair play in campo. La Fiogalleggiare tra l’ottavo e il decimo posto. rentina è nettamente più forte, ma credo sarà una L’input a crescere deve arrivare dall’alto, sfida combattuta, giocata da entrambe le squadre a Firenze come a Bologna». con grinta e determinazione. Mi aspetto una partita piuttosto divertente». Che squadra è il Bologna che arriva al Franchi? La Fiorentina vista fino a questo momento che «È una squadra molto diversa impressione le ha fatto? da quella di Inzaghi. Mihajlović «Ho avuto modo di vedere spesso la Viola e mi è è arrivato e ha fatto una lunsempre sembrata una squadra a fasi alterne. Una ga chiacchierata con i suoi squadra capace anche di giocare un bel calcio, di ragazzi. Ha spostato un paio imporre il proprio gioco sull’avversario, ma non in di pedine nel posto giusto e, grado di prendere una direzione e restare su quel soprattutto, ha cercato di far binario. In questa stagione non c’è stata continuità. crescere la fiducia in ogni sinTroppo spesso ho visto una Fiorentina che si è affigolo giocatore. E direi che ci data alle individualità, uno su tutti Chiesa: un giocaè riuscito, perché i rossoblù si tore fantastico, un talento che nei prossimi anni farà sono trasformati. Quindi per grandi cose. Ma non è abbastanza, sarebbe servito la Fiorentina non sarà una pasanche altro». seggiata di piacere».

GARAGE DELFINO

Crede possa riuscire a centrare l’obiettivo salvezza? «Fino a qualche tempo fa, le dico la verità, avevo il timore di no. Ma quanto visto nelle ultime partite mi ha impressionato in positivo: grinta, determinazione, voglia di vincere fino all’ultimo minuto. E poi mi sembra una squadra cresciuta anche fisicamente. Quindi sì: credo nella salvezza del mio Bologna!». La Fiorentina, invece, pensa possa essere in grado di ribaltare i pronostici in Coppa Italia? «La gara di Firenze svantaggia la Viola e in casa dell’Atalanta non è mai facile vincere, ma sono dell’opinione che i viola possano farcela. Anzi: devono farcela! Devono cerchiare in rosso il 25 aprile sul calendario e pensare solo a quella partita. Approdare in finale di Coppa Italia sarebbe davvero importante per i gigliati. Credeteci!».

Mengoli con Morandi e Mingardi (foto paolomengoli.it)

DA NOI OGNI EURO SPESO

3 PUNTI

AUTOFFICINA AUTORIZZATA FORD

G RA N

Autofficina Ford e Mutimarche Servizio Pneumatici Garage

DE

CENTRO REVISIONI VITÀ O N

CENTRO REVISIONI

Portaci la tua auto per la revisione e riceverai 200 PUNTI IN VIOLA sulla tua in viola card!

SE RITAGLI E CONSEGNI QUESTO COUPON TI RADDOPPIAMO

I PUNTI!

VIA NOVELLI 17 - FIRENZE - TEL 0556541076 - info@garagedelfino.it



14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

18

Viola amore mio

dal 1927

1

Lo speaker, tifoso viola: “Che emozioni la festa per Batistuta. Proviamo i nostri ragazzi”

Carletto dj: “Ora puntiamo sui giovani!” Nel rinnovamento della dirigenza viola, Batistuta potrebbe essere un giusto pretendente? “Non credo che ci sarà un ritorno alla Fiorentina per Batistuta. C’è già Giancarlo Antognoni. Batigol è già oggi, di fatto, ambasciatore viola nel mondo”.

Carletto dj con Batistuta in piazza della Signoria

di Lucia Petraroli

H

a presentato l’evento dedicato ai 50 anni di Gabriel Batistuta in piazza della Signoria, un vero onore per un tifoso viola. Carlo “Carletto” Nicoletti, noto conduttore radiofonico, è stato al fianco di una leggenda come il Re Leone, vivendone dal vivo le emozioni di una serata indimenticabile. E oggi, alla vigilia del derby dell’Appennino, le racconta in esclusiva al Brivido, commentando anche le vicende caotiche dei viola di oggi, orfani di mister Pioli. Carletto, che Batistuta ha trovato? “Un Batistuta umile, semplice, affettuoso e disponibile. Differente da come i più me lo avevano descritto. Credo di averlo messo a suo agio, mi ha ringraziato a fine giornata, dicen-

domi che l'avevo resa speciale. Questa cosa mi ha inorgoglito. Abbiamo passato un po' di tempo insieme e mi ha raccontato molte cose come i due anni della Roma per intensità siano stati molto importanti, ma che i 9 anni a Firenze lo hanno proprio segnato. Abbiamo preparato insieme il video dei suoi gol: era emozionato e per ognuno di questi aveva un ricordo speciale”. E accanto a Batistuta c’era la sua bellissima famiglia... “Molto semplice e divertente. Thiago, il figlio più grande, parla perfettamente l'italiano. Lucas ha giocato nel Porta Romana 2 anni fa, ma non ha avuto successo. Si dividono tra chi tifa Boca e River. Il padre e la madre non si immaginavano di essere accolti con un calore del genere”.

Parliamo della Fiorentina di oggi, Poili si è dimesso. Come si può andare avanti? “L’unico lato positivo, fino a oggi, di questa stagione è che sono usciti fuori giovani interessanti, come Vlahovic e Montiel. Ecco io adesso, in campionato, darei spazio a loro”. L’Europa può ancora arrivare dalla Coppa Italia? “E’ l’unica strada, dunque è giusto puntarci tutto. Io sono ancora positivo e credo che la Fiorentina farà una partita importante. Certo l'Atalanta di oggi non fa stare tranquilli. Non è quella del 95/96 quando vincemmo la Coppa Italia. Però l’impresa è possibile”. Cosa si sente di dire su Pioli? “A me dispiace molto per Pioli, è una brava persona.

Il mister ha lavorato con ciò che aveva in squadra e le campagne acquisti degli ultimi anni non hanno brillato”. Anche Chiesa lascerà Firenze? “Credo che, senza Europa, potrebbe partire. E’ difficile dire di no alla corte di grandi club, ma mi auguro che non vada alla Juventus. E’ possibile anche l’addio di Veretout, Milenkovic e Biraghi che hanno molto mercato. Se così sarà, bisognerà fare cassa e ripartire dai giovani”. Come giudica l’operato della famiglia Della Valle? “Io sono pro Della Valle, non vedo altre proprietà a Firenze che possano fare meglio. É vero siamo in auto finanziamento ma con le spalle coperte. I fiorentini, si sa, si dividono da sempre in guelfi e ghibellini. Ma se guardiamo fuori da Firenze ci accorgiamo di quante società siano con l’acqua alla gola”. Che partita sarà contro il Bologna? “Il pensiero dei viola sarà rivolto alla partita contro l'Atalanta. Il Bologna, invece, avrà molti stimoli perché si deve salvare. Spero, però, in una vittoria della Fiorentina che servirebbe per rasserenare un po’ l’ambiente e alzare il morale in vista della Coppa”.

Dusan Vlahovic, uno dei giovani viola più promettenti

Super Pizza 055 .71 .71 .71

ITÀ NOfaV i un ordine

Se te preceden il venerdìrtita giocata i, la pa ch al Fran a zz con la pi o am ti ti recapico una pioa id del Brivvo Sporti

Consegna a domicilio di

PIATTI di PESCE e di GELATO

in collaborazione con

GELATERIA

GELATERIA

Via Antonio del Pollaiolo, 188 - Firenze

www.superpizzafirenze.it

NI ORDIINE ONL

N

LO GR ID SO O

La PIZZA IO a DOMICIL

U

Tabaccheria Daniela

AL E’ VIOLA

GadGet Viola BiGlietti Stadio BiGlietti ConCerti e teatro Pagamento Bollettini - Scommesse Sportive Aperto la Domenica mattina seguici su:

tabaccheria daniela firenze

Firenze - Via Erbosa, 1/B/R - Tel/fax 055 686524


14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

dal 1927

1

PREVENZIONE E ALIMENTAZIONE

Ermete

di Catia Cecchini

Nella vita di tutti i giorni possiamo aiutarci con un sano programma alimentare a combattere tutti quei disturbi che rendono la nostra giornata un po’ più difficile?

A

d esempio possiamo intervenire sulle funzioni del nostro organismo migliorandole? Con dei semplici consigli possiamo aiutarci ogni giorno con una mirata prevenzione proprio cominciando dall’alimentazione. Ad esempio. Nel caso soffrissi di insonnia i cibi consigliati sono la lattuga, il miele, l’avena, il malto perché aiutano alla formazione di triptofano, precursore della sedativa serotonina. Per la fame nervosa si consiglia un consumo di cereali integrali, cibi con fibre, e insalate. In tavola avere sempre a disposizione Olio extravergine d’Oliva perché ricco di vitamina E, polifenoli, acidi grassi insaturi, acido oleico. In periodi sopratutto quando il nostro organismo è soggetto a stress ossidativi, si può introdurre di più questo sano alimento tutti i giorni e condire i nostri piatti con questo nutriente ci permette di assimilare meglio molte vitamine, combattere l’invecchiamento cellulare ed eliminare meglio molte tossine cellulari. Per la cattiva digestione come senso di pienezza, algie, nausea, rigurgiti, bocca amara, alitosi, cefalee, intestino irritabile è importante una corretta depurazione, eliminare gli alimenti che creano un’ avversione, limitare i grassi, alcool, e sostituire il caffè con delle tisane o tè leggero. Inoltre introdurre alimenti con più fibre, però devono essere introdotte gradualmente; meglio i cereali integrali e frutta

ERMETE S.r.l. di Catia Cecchini

www.caduceodiermete.it

fresca cotta o al vapore. La carne è meglio quella più magra come il coniglio, il pollo, o il tacchino, e il pesce. Bere tisane tiepide allo zenzero fresco e basilico dopo il pasto. Aggiungere alle pietanze spezie come un pizzico di peperoncino e pochissima noce moscata. Mangiare come frutta molto mirtillo e frutti di bosco e la sera prima di andare a letto mele cotte. I semi di zucca possono essere utilizzati durante il giorno come spezza fame. Inoltre non dobbiamo mai dimenticarci di bere; sopratutto acqua minerale. Ogni acqua contiene in soluzione quantità più o meno grandi di sostanze inorgaStudio Piazzale della Resistenza, 3 50018 - SCANDICCI (FI) Tel. 347.6378517 Tel. 055/252296 caduceodiermete@gmail.com

niche (talvolta anche organiche), solide o gassose. Il termine “acqua minerale” non indica semplicemente un’acqua in cui sono disciolti dei minerali, bensì l’aggettivo “minerale” possiede un significato più complesso, in quanto tende a considerare le azioni terapeutiche correlate alla mineralizzazione. In pratica queste acque contengono sostanze come il calcio, il sodio, il potassio, i bicarbonati, i solfati, il fluoro ed altre ancora in percentuali tali da svolgere un ruolo biologico importante, come abbiamo detto prima in relazione ai sali minerali. L’apporto in eccesso o sbagliato di tali elementi può causare anche delle patologie.

Servizi •Consulenze nutrizionali •Alimentazione secondo il metodo dei temperamenti endocrini •Intolleranze alimentari •Allergie

•Esami chimici delle urine •Esami elettromagnetici •Ricerca scientifica •Ricerca medica e biologica •Tecniche Complementari in Medicina Cinese

19


20

14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

Amarcord

dal 1927

La Fiorentina ha vinto gli ultimi 6 derby dell’Appennino giocati al Franchi...

1

Caccia al settebello di Ruben Lopes Pegna

L

'ultimo derby dell'Appennino al Franchi fu disputato sabato 16 settembre 2017 alle 18. La Fiorentina vinse il match per 2-1. Tutte le reti furono realizzate nella ripresa. Aprì le marcature Chiesa al 6'. Il Bologna pareggiò un minuto dopo con una rete di Palacio. Ma al 24' Pezzella segnò il gol che regalò alla formazione viola il primo successo casalingo del campionato. Per il difensore argentino quello fu il suo primo gol con la maglia della Fiorentina. UNA TRADIZIONE FAVOREVOLE Per i viola il derby dell'Appennino con il Bologna al Franchi è diventato una piacevole consuetudine. La Fiorentina, infatti, ha vinto le ultime 6 partite giocate a Firenze con i rossoblù. Nel 2016/17 si era imposta per 1-0 con una rete di Babacar nella ripresa. Nel 2015/16 la squadra di Paulo Sousa vinse per 2-0 grazie ai gol realizzati da Blaszczykowski e Kalinic negli ultimi 19 minuti di gioco. Per entrambi quelle furono le prime 2 reti in campionato con la maglia viola. La Fiorentina si era aggiudicata il derby dell'Appennino anche nel 2013/14 per 3-0 con gol di Ilicic, Borja Valero e Pepito Rossi. Nel 2012/13 aveva vinto per 1-0 con gol di Jovetic (in entrambe le sfide il tecnico viola era Vincenzo Montella) e nel 2011/12 per 2-0 con gol di Gilardino e Cerci (sulla panchina gigliata sedeva l'ex Sinisa Mihajlovic). In queste 6 partite la Fiorentina ha incassato solo un gol, realizzandone, nel contempo, 10. MALE PIOLI SULLA PANCHINA DEL BOLOGNA CONTRO I VIOLA 2 sconfitte per l'ex allenatore della Fiorentina al Franchi quando ha affrontato la sua ormai ex squadra alla guida dei rossoblù. C'era lui, infatti, nel 2012/13 e nel 2013/14. 4 gol al passivo per il Bologna senza segnarne nemmeno uno. L'ULTIMO PAREGGIO Risale al campionato 2010/11 (era l'ultima sfida del torneo al Franchi; il tecnico della Fiorentina era Sinisa Mihajlovic). Il match finì 1-1. Cerci segnò per i viola al 20', Ramirez per i rossoblù al 50'.

L'ULTIMO SUCCESSO DEL BOLOGNA A FIRENZE Risale a 9 stagioni fa, ovvero al 2009/10 quando sulla panchina viola sedeva Cesare Prandelli. I rossoblù si imposero per 2-1 con i gol di Gimenez e Di Vaio nel primo tempo. Al 6' della ripresa Mutu firmò la rete per la Fiorentina. Poi il risultato non cambiò più. UNA SCONFITTA VIOLA INCREDIBILE Il 25 gennaio 1942, nel pieno della seconda guerra mondiale, al Berta, l'attuale Franchi, la Fiorentina subì la sconfitta casalinga più pesante della sua storia con i rossoblù. La squadra viola andò in vantaggio con Valcareggi al 27'. Fu raggiunta da un gol di Biavati al 40'. Degano nella ripresa al 3' riportò in vantaggio la Fiorentina che, però, tra il 19' e il 45' subì 4 reti (doppietta di Puricelli e reti di Biavati e Arcari), perdendo così 5-2. LA PARTITA CON PIU' RETI E' stata quella del 23 novembre 1958, nel campionato che vide la Fiorentina arrivare al secondo posto ed ottenere

il record di gol segnati nei tornei di serie A a 18 squadre, 95. Il derby dell'Appennino con il Bologna regalò grandi emozioni e 5 reti in appena 10 minuti, tra l'8' e il 18' del primo tempo. All'8' Montuori portò in vantaggio la Fiorentina. Un minuto dopo Lojacono siglò il gol del 2-0. All'11' Pivatelli accorciò le distanze per i rossoblù e sessanta secondi più tardi su rigore pareggiò. Ma al 15', ancora dal dischetto, Cervato riportò avanti i viola e al 18' Petris realizzò la rete del 4-2. Nella ripresa al 9' Pivatelli riportò sotto il Bologna. Poi, però, Hamrin al 15' e Lojacono al 27' chiusero definitivamente il match che vide la vittoria della Fiorentina per 6-3. I viola, allenati dall'ungherese Lajos Czeizler, si schierarono con questa formazione: Sarti; Robotti, Castelletti; Chiappella, Cervato, Orzan; Hamrin, Lojacono, Montuori, Segato, Petris. Non c'erano allora giocatori in panchina. Nelle file del Bologna militavano 3 giocatori che 5 anni più tardi avrebbero conquistato lo scudetto con Fulvio Bernardini in panchina: Pavinato, Fogli e Pascutti. Ma c'erano anche Maschio, futuro giocatore viola, e Fascetti che nel 2002/03 avrebbe dovuto guidare la Fiorentina nel campionato di serie B se la società non fosse stata cancellata dal panorama Kuba Blaszczykowski, in gol calcistico e costretta a contro il Bologna nel 2015 ripartire dalla C2.

+50

SEXY GIRLS APERTO DAL MARTEDÌ ALLA DOMENICA

CENE DI ADDII AL CELIBATO

IL FESTEGGIATO NON PAGA MENU PIZZA € 25 MENU CARNE € 35 MENU PESCE € 45

CON INGRESSO E BEVANDE INCLUSE Info e Prenotazioni 329 13 33 483 Via Pistoiese, 185 - S. Donnino - Campi B. (Fi) www.sexydiscoexcelsior.it

JOANNA BUJOLÌ

SABATO 20 E DOMENICA 21 APRILE

VITTORIA RISI MERCOLEDÌ 24 APRILE

AMANDHA FOX MARTEDÌ 30 APRILE


14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

dal 1927

1 1

A 50 anni dal secondo tricolore riviviamo la storia a puntate dell’epopea viola del ‘68-’69

Il romanzo dello Scudetto /6

21

Vittoria di rigore nel primo derby col Pisa E lo Scudetto è sempre più vicino

di Ruben Lopes Pegna

il Palermo il secondo pareggio consecuel 1969 si gioca tivo per 0-0. I viola, i, anche a Pasqua e il e Sist a tre giornate dalla icchio" D ella "P d 6 aprile, nella gara fine del campionacapitano lo a del valida per la ventiquattreFiorentin etto to, rimangono da Scud sima giornata, la Fiorentina soli al comando pareggia 2-2 al Bentegodi della classifica con il Verona. La squadra con un punto di di Pesaola va in vantaggio vantaggio sul Caal 14' con Chiarugi ma due gliari, vittorioso minuti dopo viene raggiunta all'Amsicora sul dal gol di Bui. E nella ripresa si Verona per 2-0 trova sotto di una rete, dopo il e due sul Milan, rigore trasformato da Maddè. sconfitto in traE' Rizzo al quarto d'ora a firsferta dal Torimare il gol del definitivo 2-2. no per 1-0. Il 4 Grazie alla vittoria per 3-1 del maggio la FioCagliari sul Milan, la Fiorentina capolista ha ora un punto di rentina torna vantaggio sui rossoblù sardi e 2 alla vittoria, sui rossoneri. La settimana dopo, battendo al il 13 aprile, i viola vincono al San Comunale il Paolo con il Napoli per 3-1 grazie Pisa, nel pria una doppietta di Rizzo, in gol al mo derby 37' e al 40', e al gol di Maraschi al in serie A 54'. Gli azzurri accorciano le distantra le due ze con una rete di Canè al 69'. A cinsquadre, que turni dalla fine del campionato, per 3-1 la Fiorentina capolista ha due lungrazie al ghezze di vantaggio sul Cagliari che gol di Rizha pareggiato a Bologna 2-2 e sul Mizo e a una doppietlan che ha battuto la Juve a San Siro ta di Maraschi, a segno sempre su rigore per 1-0. Alla ventiseiesima giornata, al 22' e al 51'. Per i nerazzurri accorcia le distanze il 20 aprile, i viola pareggiano 0-0 al Comunale Joan all'83'. A due giornate dalla fine la formazione con il Torino, mentre il Cagliari pareggia a Pisa viola è sempre da sola in testa alla classifica con 0-0 e il Milan batte la Roma a Milano per 1-0. La due lunghezze di vantaggio sul Milan, vittorioFiorentina capolista ha così solo un punto di vanso sul Varese a San Siro per 2-0, e tre sul Cagliari taggio sui rossoneri e due sui rossoblù sardi. E la settimana successiva, il 27 aprile, sul campo neusconfitto per 2-1 a Napoli. Il sogno scudetto è ora tro di Catania la squadra di Pesaola ottiene contro davvero vicino.

N

Fiorentina-BOLOGNA nell’anno del secondo Scudetto

L

a Fiorentina affronta il Bologna alla terza giornata di campionato, il 3 novembre del 1968. Questa sarà l’unica partita persa dalla squadra viola in tutto il campionato. Dopo quella partita la formazione di Pesaola è quarta in classifica con Inter e Roma a tre punti dalla capolista Milan. FIORENTINA: Superchi; Stanzial, Mancin, (Esposito dal 37’); Pirovano, Ferrante, Brizi; Rizzo, Merlo, Maraschi, De Sisti, Chiarugi. 12° Bandoni. AllENATORE: Pesaola. BOLOGNA: Vavassori; Roversi, Ardizzon; Cresci, Janich, Gregori; Pace, Bulgarelli, Muiesan, Turra, Savoldi. 12° Adani, 13° Battisodo. AllENATORE: Cervellati. ARBITRO: Genel di Trieste. RETI: 34’ Muiesan, 40’ Savoldi, 59’ Maraschi, 82’ Turra.

FIORENTINA-BOLOGNA 1-3


22

14 aprile 2019 Fiorentina - Bologna

MIDLAND

dal 1927

1

ANCORA CAMPIONI!

A

ncora nuovi campioni da osannare. Otto li abbiamo già celebrati nelle due precedenti uscite, adesso caliamo tre assi pesanti. Nell’ultimo girone di calcio a 7 ancora non assegnato, la meglio l’ha avuta la Dinamo Calabria che ha fatto suo il girone Germania Spagna C7 direttamente dal divano di casa con la sconfitta del Joga Malito lunedì 1 Aprile. Le Calabrie, dopo un anno di assenza, tornano al primo posto di un girone del Campionato di C7. 15 vittorie, 4 pareggi e 0 (ZERO!) sconfitte. Con un turno ancora da giocare, questo è lo score di Vincenzo Petrucci e compagnia bella. 107 reti segnate, la coppia Francesco Sammarco – Niccolò Fontani che ne ha messi dentro 50 (e si candida a tandem più forte della stagione). 28 reti subite da Guido Martelli e della sua retroguardia. Una media di una rete e spiccioli a gara. La Top League li aspetta, le avversarie, agguerritissime, idem. Il 12 Giugno 2017 lasciarono la loro impronta nella storia diventando campioni provinciali. Adesso vogliono riprendersi il trono. Tra pochi giorni torneranno nella competizione che li ha consacrati. Cdp Vingone, HB Trinker Haus e Borussia Monchentampa aspettano i nuovi campioni del Germania Spagna C7 alla prima fase. Ne vedremo delle bellissime! Nel calcio a 5 abBack in black

Faggi Boys

Dinamo Calabria

biamo riabbracciato i Back in Black. Gli uomini di Daniele Massari sono tornati a comandare un girone, lo Spagna C5, dopo cinque stagioni di digiuno. I BIB hanno messo alle proprie spalle il Pgs Torregalli che non è mai riuscito ad agguantare definitivamente i nuovi campioni. L’ultimo titolo dei Back in Black arrivò nella stagione 2012/13 quando conquistarono il Danimarca a Campi Arena. Nella stessa stagione, vinsero anche la Top League laureandosi campioni provinciali. Un doblete riproponibile anche quest’anno. 49 punti su 54 disponibili, 16 vittorie, 1 pareggio e 1 sola sconfitta alla prima giornata. 173 reti segnate, 36 reti subite e miglior difesa in cassaforte con Giovanni Diversi tra i pali. DM7 con 71 goal fatti fa spazio sulla mensola a un’altra coppa di capocannoniere. Ci dirà lui quante sono visto che noi abbiamo perso il conto. Ottimo score anche per Niccolò Fabbri che ha chiuso con 21 centri. Tutti a segno, ad esclusione dei portieri, i giocatori di movimento nerogrigi. Nella classifica marcatori è entrato anche Lorenzo Betti, protagonista in porta nelle passate stagioni. Stanno tornando grandi i Back in Black! In Top League troveranno altre tre agguerritissime formazioni: la seconda del Danimarca, la terza dello Svezia e la quarta del Montecarlo. La strada verso il titolo provinciale comincerà martedì 16 Aprile al Palanovoli. Il terzo asso è quello dei Faggi Boys. L’unica squadra che si è laureata campione provinciale senza aver mai vinto un girone del campionato. Adesso i blu di mister Faggi possono fregiarsi dello scudetto del girone Danimarca C5 arrivato dopo una cavalcata clamorosa fatta di sole vittorie finora. Un dominio totale, nonostante le concorrenti non fossero alle prime armi. Asto’s, Los Bomberones e Campone Utd, da anni, gravitano tra i top team Midland. Il dato che impressiona di più è quello dei goal subiti: 19. I Faggi Boys hanno una media di un goal subito a partita. Merito di Jonathan Bambagioni e dell’organizzazione e coesione tattica data alla squadra dall’allenatore. Da segnalare le 40 reti di Alkjon Ibraliu e le 20 di Andrea Cascio, leader storici della squadra campigiana. Dopo la Top League 2016/17, la Christmas Flash Cup 2017, i Faggi Boys aggiungono al proprio palmares uno degli allori Midland più prestigiosi. Rimane ancora un turno del girone Danimarca da giocare. Proveranno a fare en plein con gli Over Clean, poi si caleranno nel girone F di Top League dove troveranno Pgs Torregalli, Cdpukapezzoli e Ufficio Moderno Pontassieve. Tre formazioni da non sottovalutare. Mancano ancora all’appello il girone Italia Lussemburgo C5 e le fasi finali di un equilibratissimo Campionato femminile. Intanto proseguono le iscrizioni al torneo Firenze Estate di calcio a 5 (maschile e femminile) e calcio a 7 maschile. Sul nostro sito tanti altri tornei in partenza tra maggio e giugno.



HYBRID BONUS DI € 4.500

QUALUNQUE SIA IL TUO USATO. GARANZIA TOYOTA HYBRID SERVICE FINO A 10 ANNI*

EFFETTUANDO LA REGOLARE MANUTENZIONE PRESSO I NOSTRI CENTRI ASSISTENZA. PER MAGGIORI INFORMAZIONI VISITA IL SITO TOYOTA.IT

Toyota Firenze

Da cinquant’anni la scelta inevitabile

Firenze nord

Firenze sud

Borgo San Lorenzo

Via S. Morese, 9 - Sesto F.no

Via Ambrosoli, 68

Viale Giovanni XXIII, 51

Tel. 055 79971 biauto-toyota.it info@biauto.it


Issuu converts static files into: digital portfolios, online yearbooks, online catalogs, digital photo albums and more. Sign up and create your flipbook.