Page 1


2

Ass. Cult. Piccolo Teatro Patafisico via Nunzio Morello, 57 - 90144 Palerm0 sede operatica c/o ComunitĂ Urbane Solidali via G. La Loggia, 5 - 90129 Palermo info@piccoloteatropatafisico.it www.piccoloteatropatafisico.it piccoloteatropatafisico

info@sorsicorti.it www.sorsicorti.it festivalsorsicorti

Stampato nel maggio 2018da Universal Book – Rende (CS)


sorsicorti IN TERN ATI ONAL SHORT F IL M AN D W I N E F ES T I VAL

#ilcinemachenonsivede ca t a lo go 2 0 18

2 0 - 26

maggio

2 0 18

parco villa filippina cinema rouge et noir i candelai

palermo

ASSOCIAZIONE culturale piccolo teatro patafisico


Staff and Credits for the XIi edition Production: Ass. Cult. Piccolo Teatro Patafisico Festival Director: Gabriele Ajello Managing director: Laura Scavuzzo Editing: Giorgia Bonfardino, Fabrizio Saputo Executive committee: Sarah Moncada, Fabrizio Saputo Graphic design: Giuseppe Schifani Press officer: Federica Virga Promotion: Giuditta Pecoraino Contributors: Filippo Aiello, Alessia Anselmo, Giulia Cerami, Giulia De Caro, Flavia Geraldi, Alessandro Lopes, Valeria Martorana, Virginia Martorana, Provvidenza Padalino, Giovanni Tomasello. 4

Thanks / Ringraziamenti Simone Arcagni Francesco Armato Marcello Barrale Ennio Cerami Lisa Cosentino Gian Mauro Costa Agnese Ferraro

Gabriella GiannĂŹ Fabrizio Giuliano Antonio Macaluso Elena Rizzo Giuseppe Sinatra


The Cinema that one can’t see is a cinema that one feels, enjoys, tastes, and touches. Within the 12th edition of the Festival SorsiCorti we will give space to all five (but also six, seven ...) senses to have a broad and broad knowledge of what Cinema can be. Usual tastings of wine, but also oil, craft beers and other opportunities to be able to metaphorize filmic vision. A filmic vision that goes by parallel with the changing Cinema and with the viewer's mind that changes too: it adapts, it detaches itself, it shields, it minimizes, it remembers, it associates, it challenges, but it is always fascinated by that invention without a future that will never go extinct. In addition to the usual screening of the best shorts selected from all over the world we will have as guests the De Serio brothers from Turin who will present the most precious “I ricordi del fiume”, already presented in Venice, and a preview of the short 5

Il cinema che non si vede è un cinema che si sente, si gusta, si assaggia, si tocca. All’interno della dodicesima edizione del Festival SorsiCorti daremo spazio a tutti e cinque (ma anche sei, sette…) sensi per avere un’esperienza ampia e ampliata di ciò che può essere il Cinema. Consuete degustazioni di vino, ma anche di olio, birre artigianali e altre occasioni per poter metaforizzare la visione filmica. Una visione filmica che va di pari passo con il cinema che cambia e con la mente dello spettatore che cambia anch’essa: si adatta, si distacca, si schermizza, si minimizza, ricorda, associa, contesta ma è sempre affascinata da quell’invenzione senza futuro che non si estinguerà mai. Oltre alla consueta proiezione dei migliori corti selezionati da tutto il mondo avremo come ospiti i fratelli De Serio da Torino che presenteranno il pregevolissimo I ricordi del fiume, già selezionato a Venezia, e l’anteprima del cortometraggio Massimino di


sorsicorti 2018

film “Massimino” by Piero Li Donni. The De Serio brothers will also be present in the jury together with the Spanish director Javi Navarro, winner of the last edition with theshort film “I’ve just had a dream". The Festival will open proposing “Toy Story”, 90s animated film appreciated by both adults (nostalgic) and children (curious). Finally, in collaboration with the Sicilian Queer Film Festival will host a closing dancing party with Dj, music and, of course, the screening and the proclamation of the winners of the 12th edition of SorsiCorti.

6

Pierfrancesco Li Donni. In giuria saranno presenti anche i fratelli De Serio e il regista spagnolo Javi Navarro già vincitore della scorsa edizione con il cortometraggio “Ho fatto un sogno”. Il Festival aprirà i battenti riproponendo Toy Story, film di animazione anni ‘90 gradito sia agli adulti (nostalgici) che ai bambini (curiosi). Infine in collaborazione con il Sicilia Queer Film Festival verrà organizzata una festa danzereccia di chiusura con Dj, musica e, naturalmente, la proiezione e la proclamazione dei corti vincitori della XII edizione di SorsiCorti.


sorsicorti 2017

p r o g r a mm a

– Finché c’è il mare by Francesco De Giorgi Italy | 2017 | Fiction | 19’57” | Sub. Eng.

Sunday, May 20 / Domenica 20 Maggio parco villa filippina h 17.30 cine-bambini: – Toy Story by John Lasseter USA | 1995 | Animation | 81’

– Aurora by Diego Fandos Spain | 2017 | Fiction | 10’53” | Sub. Ita./Eng.

– El Niño y la Noche by Claudia Ruiz Argentina | 2017 | Animation | 12’02”

– Transmission by Varun Raman and Tom Hancock UK | 2017 | Fiction | 17’23” | Eng. | Sub. ita.

Monday, May 21 /Lunedì 21 Maggio cinema rouge et noir h 21.00 –Massimino by Pierfrancesco Li Donni Italy | 2017 | Documentary | 19’

– I ricordi del fiume by Gianluca and Massimiliano De Serio Italy | 2015 | Documentary | 96’ Directors in attendance / Alla presenza dei registi

Tuesday, May 22 / Martedì 22 Maggio parco villa filippina h 21.00 short films in competition / corti in concorso – Retouch by Kaveh Mazaheri Iran | 2017 | Fiction | 19’25” | Sub. Ita./Eng.

– Choice by Rafael Valério Italy | 2017 | Fiction | 10’35” | Sub. Ita./Eng.

– Flatland by Alireza Keymanesh and Amir Pousti Iran | 2017 | Video Art | 14’35”

– Irregulars by Fabio Palmieri Italy | 2015 | Documentary | 8’55” | Eng. | Sub. ita

– Klem by Mathijs Geijskes Netherlands | 2016 | Fiction | 10’45” | Sub. Ita./Eng.

Wednesday, May 23 / Mercoledì 23 Maggio parco villa filippina h 21.00 short films in competition / corti in concorso – The Monk by Danil Grinkin Russia | 2017 | Fiction| 19’37” | Sub. Ita./Eng.

– Pola by Edyta Rembała Poland | 2017 | Fiction | 19’30” | Sub. Ita./Eng.

– SPÅR by Annica Carlsson Bergdahl and Gunnar Bergdahl Sweden | 2016 | Documentary | 14’12” | Sub. Ita./Eng.

– Ovum by Luciano Blotta Argentina | 2017 | Fiction | 17’08”

– Silent Campine by Steffen Geypens Belgium | 2017 | Fiction | 15’10” | Sub. Ita./Eng.

7


sorsicorti 2018

– Blows With The Wind by Hazhir As’adi Iran | 2017 | Animation | 6’30”

– Los Desheredados by Laura Ferrés Spain | 2017 | Fiction | 18’42” | Sub. Ita./Eng.

– Manteuffel by Herbert Eugen Wiegand Germany-Norway | 2017 | Video Art | 2’11”

– Hentetid by Siv Aksnes and Niels Peter Hærem Norway | 2016 | Fiction | 12’49” | Sub. Ita./Eng.

– Sand by Arjan Brentjes Netherlands | 2017 | Animation | 4’48” | Eng. | Sub. ita.

– Not Yet by Arian Vazirdaftair Iran | 2016 | Fiction | 14’54” | Sub. Ita./Eng.

– DizzyMess by Vivian Ostrovsky USA | 2017 | Video Art | 7’43”

– ADN De Grands Fauves by Delphine Montaigne France | 2017 | Fiction | 17’47” | Sub. Ita./Eng.

France | 2017 | Fiction | 10’13” | Sub. Ita./Eng.

– The Servant by Farnoosh Abedi Iran | 2017 | Animation | 9’07”

Saturday, May 26 / Sabato 26 Maggio i candelai h 21.00 proclamation and screening of winners / proclamazione e proiezione corti vincitori to follow closing party / festa di chiusura in collaboration with sicilia Queer film fest

– WalledIN by David Morrison USA | 2017 | Fiction | 8’30” | Eng. | Sub. ita.

– the good boy by A. L. Lee USA | 2015 | Fiction | 14’38” | Eng. | Sub. ita.

– Solenne Triduo Dei Morti by Andrea Grasselli

Lebanon-France | 2017 | Fiction | 20’00” | Sub. Ita./Eng.

rt

de oA

ion

Vi

n

at

im An

cu Do

tio

USA | 2017 | Animation | 2’36” | Eng. | Sub. ita.

– Cargo by Karim Rahbani

m

en ta

ry

Italia | 2015 | Documentary | 13’49” | Sub. Eng.

– Dr. Mantis by Brandon Mikolaski Fic

8

Thursday, May 24 / Giovedì 24 Maggio parco villa filippina h 21.00 short films in competition / corti in concorso – Et Vive la Fran by Antoine Mocquet


s h o rt f il m in com p e tition


sorsicorti 2018

adn de grands fauves / dna of Wild Beasts by Delphine Montaigne France | 2017 | Fiction | 17’47”

Along her team, the “36’, Lea, commander of operation, faces the true face of the news, filled with blood crimes, and is one the top on the French police force. Protected and connected by their invisible bonds, weaknesses and solidarity is in their DNA. 24 hours in the life of Lea, member of the elite forces, but also a daughter and a woman…

10

Nel suo team, il “36’, Lea, comandante dell’operazione, affronta il vero volto delle notizie, piene di crimini sanguinosi, ed è una delle prime nelle forze di polizia francese. Protetti e connessi dai loro invisibili legami, debolezze e solidarietà sono nei loro DNA. 24 ore nella vita di Lea, membro delle forze d’élite, ma anche una figlia e una donna…


sorsicorti 2018

aurora by Diego Fandos Spain | 2017 | Fiction | 10’53�

A tourist bus makes an unexpected stop by the seaside. Un autobus turistico effettua una fermata inaspettata in riva al mare.

11


sorsicorti 2018

Blows With the Wind by Hazhir As’adi Iran | 2017 | Animation | 6’30”

After occurring some events for the scarecrow, scarecrow becomes human. Dopo il verificarsi di svariati accidenti lo spaventapasseri diventa umano.

12


sorsicorti 2018

cargo by Karim Rahbani Lebanon-France | 2017 | Fiction | 20’

“I am not a beggar”. Lost in the middle of the Bekaa valley after fleeing the Syrian war, little Abed and his sick grandfather find their way into the city of Beirut, only to face a ruthless fate. “Io non sono un mendicante”. Perso nel mezzo della valle della Bekaa dopo essere fuggito dalla guerra siriana, il piccolo Abed e il suo nonno malato si fanno strada nella città di Beirut, solo per affrontare un destino spietato. 13


sorsicorti 2018

choice by Rafael Valério Italy | 2017 | Fiction | 10’35”

An empty park in the middle of the night. Inside a parked car, a young and an older man just had sex. They talk about their sexual preferences, until one of them shares something surprising to the other. Un parco vuoto nel cuore della notte. Dentro un’auto parcheggiata, un giovane e un uomo più anziano hanno appena fatto sesso. Parlano delle loro preferenze sessuali, finché uno di loro condivide qualcosa di sorprendente per l’altro.

14


sorsicorti 2018

dizzymess by Vivian Ostrovsky U SA | 2017 | Video Art | 7’43”

Dizziness, in the sense that it inspires artists and filmmakers to move beyond their known borders. Or how a state of altered perception, instability, and confusion can be a catalyst for exploring new surroundings. Let go of the ground and attain giddiness or perhaps even foolishness? Vertigini, quelle che ispirano gli artisti e i filmmakers a superare i loro limiti. Ovvero come uno stato di percezione alterata, l’instabilità e la confusione possano essere un catalizzatore per esplorare nuovi territori. Abbandonare i punti fermi e abbandonarsi alle vertigini o forse anche la follia?

15


sorsicorti 2018

dr. mantis by Brandon Mikolaski USA | 2017 | Animation | 2’36”

Dr. Mantis is a practicing psychotherapist but a full time praying mantis. Often, she doesn’t know where one ends and the other begins. But the truth is, she doesn’t really care. You see, satisfied patients make very satisfied Praying Mantises. Take Dr. Mantis’ patient, Fred. Fred is a transitioning caterpillar who bugs her. So much so that, this time, Dr, Mantis made Fred pay in advance.

16

La Dottoressa Mantis è una praticante di psicoterapeuta, ma una mangia-uomini a tempo pieno. Spesso, lei non sa distinguere il confine tra le due figure. Ma la verità è che a lei non interessa davvero. Vedete, i pazienti soddisfatti realizzano preghiere molto soddisfatte. Ad esempio Fred, paziente della dottoressa Mantis. Fred è un bruco in transizione che la infastidisce. Tanto che, questa volta, la dottoressa Mantis gli ha fatto pagare la sua parcella in anticipo.


sorsicorti 2018

el niño y la noche by Claudia Ruiz Argentina | 2017 | Animation | 12’02” Luisito is an 8 year old boy who goes to visit his grandmother. During the night in his grandfather workshop, which is now his unprepared bedroom, the moon wakes him up through a ray of light and leads him to a desk, on which there`s s puppet who wants to be repaired. While searching the missing rings, Luisito must go through different dangerous situations. Night, moon, his grandmother and a small puddle in the backyard will be his partners in this magical adventure. Luisito è un ragazzo di 8 anni che va a visitare sua nonna. Durante la notte nel laboratorio di suo nonno, che adesso è la sua camera da letto improvvisata, la luna lo sveglia tramite un raggio di luce e lo guida ad una scrivania, sulla quale c’è un burattino che vuole essere riparato. Durante la ricerca degli anelli mancanti, Luisito deve andare incontro a diverse situazioni pericolose. La notte, la luna, sua nonna e una piccola pozzanghera nel cortile di casa saranno i suoi compagni in questa magica avventura.

17


sorsicorti 2018

et vive la fran by Antoine Mocquet France | 2017 | Fiction | 10’13”

He leaves a last letter and puts his explosive belt. The bank isn’t far. He just has to cross the place, with all these people. Lui lascia un’ultima lettera e indossa la sua cintura esplosiva. La banca non è lontana. Deve solo attraversare la piazza, con tutte queste persone.

18


sorsicorti 2018

flatland by Alireza Keymanesh and Amir Pousti Iran | 2017 | Video Art | 14’35”

‘Flatland’ is a piece of video art made by two Iranian artists Alireza Keymanesh and Amir Pousti in 2017. It premiered as part of a group exhibition under the collective title Flatland. ‘Flatland’ è un pezzo di videoarte realizzato da due artisti iraniani Alireza Keymanesh e Amir Pousti nel 2017. È stato premiato come parte di un gruppo di esibizione sotto il titolo collettivo Flatland. 19


sorsicorti 2018

Hentetid by Siv Aksnes and Niels Peter Hærem Norway | 2016 | Fiction | 12’49”

The kindergarten assistant Axel (25) intends to take his own life when the kindergarten closes, but his plans are thwarted by little Mattie (5) who hasn’t been picked up. L’assistente d’asilo Axel (25) intende togliersi la vita quando l’asilo chiude, ma i suoi piani sono contrastati dalla piccola Mattie (5) che non è stato presa dalla madre.

20


sorsicorti 2018

irregulars by Fabio Palmieri Italy | 2015 | Documentary | 8’55”

Each year 400.000 people from Africa, Asia and Middle East, try to enter Europe. They flee from war, persecution and poverty. Since the ways by land have been interrupted, they board overloaded vessels and face a dangerous and often deadly voyage across the Mediterranean. Ogni anno 400.000 persone provenienti dall’Africa, dall’Asia e dal Medio Oriente provano ad entrare in Europa. Fuggono da guerra, persecuzione e povertà. Ma le rotte terrestri sono state chiuse, così salgono su imbarcazioni sovraffollate e affrontano un pericoloso e spesso mortale viaggio nel Mediterraneo. 21


sorsicorti 2018

Klem by Mathijs Geijskes Netherlands | 2016 | Fiction | 10’45”

Harm and Helena, a middle-aged married couple, are upside down in their car alongside a remote road. To make matters worse Harms leg is stuck and help doesn’t seem to be near. Can their relationship survive when they need it the most? Harm e Helena, una coppia sposata di mezza età, si capovolgono nella loro auto lungo una strada sperduta. A peggiorare le cose, la gamba di Harms è bloccata e non sembra ci siano aiuti nelle vicinanze. Sopravviverà la loro relazione proprio quando ne hanno più bisogno? 22


sorsicorti 2018

los desheredados by Laura Ferrés Spain | 2017 | Fiction | 18’42”

Los Desheredados is a portrait of the director’s father facing the end of his family business. Pere Ferres is 53 years old and owns a bus company. Lack of money forces him to drive clients who destroy his vehicle to bachelor parties, but he is not prepared to lose his dignity. Los Desheredados è un ritratto del padre del regista che affronta la rovina della sua attività di famiglia. Pere Ferrés ha 53 anni e possiede una compagnia di autobus. La mancanza di denaro lo costringe a trasportare per gli addii al celibato dei clienti che danneggiano il suo veicolo, ma non è certo disposto a perdere la sua dignità.

23


sorsicorti 2018

manteuffel by Herbert Eugen Wiegand Germany-Norway | 2017 | Video Art | 2’11”

An animation about working within the field of art. The start as a tryptichon, which is a quite classical form for working with art is soon changing into a more playful way of handling art. In the run Manteuffel turns out into a description of a quite noisy and oversized working atmosphere, which is changing into an absurd reality. A description of very big efforts which seem quite ridiculous and point out an uncertain result. Stop motion.

24

Un’animazione su come lavorare nel settore dell’arte. L’inizio come un trittico, che è una forma abbastanza classica per lavorare con l’arte, cambia ben presto in un modo più giocoso di trattare l’arte. Nel percorso Manteuffel si trasforma nella descrizione di un’atmosfera di lavoro piuttosto rumorosa e sovradimensionata, che sta cambiando in un’assurda realtà. Una descrizione di grandi sforzi che sembrano abbastanza ridicoli e indicano un risultato incerto. Stop motion.


sorsicorti 2018

not Yet by Arian Vazirdaftair Iran | 2016 | Fiction | 14’54”

It is Hasti’s (a 21 year old girl) Birthday. She studies abroad and her parents in Iran want to congratulate her via Skype. È il compleanno di Hasti (una ragazza di 21 anni). Lei studia all’estero e i suoi genitori in Iran vogliono congratularsi con lei via Skype.

25


sorsicorti 2018

ovum by Luciano Blotta Argentina | 2017 | Fiction | 17’08�

Far off in the recesses of a secluded coast, an isolated fisherman makes a discovery that will change his life forever. Lontano nei recessi di una costa isolata, un isolato pescatore fa una scoperta che cambierĂ la sua vita per sempre.

26


sorsicorti 2018

pola by Edyta Rembała Poland | 2017 | Fiction | 19’30”

Eleven year old Pola, can not accept her mother’s decision about leaving home for work abroad. Girl does anything to keep her mother with them at home. When woman leaves, Pola decides to run away. She takes sick, younger sister with her. Pola, undici anni, non può accettare la decisione di sua madre di lasciare casa per lavorare all’estero. La ragazza fa di tutto per tenere sua madre con loro a casa. Quando la donna se ne va, Pola decide di scappare via. Porta con sè la sorella malata.

27


sorsicorti 2018

retouch by Kaveh Mazaheri Iran | 2017 | Fiction | 19’25”

In the corner of the home, Maryam’s husband does weightlifting. Suddenly, the weight falls on his throat and puts him between life and death. Maryam tries to save him, but she just decides to stop helping and stand and watch her husband’s death. After she makes sure her husband is dead, gathered her stuff and goes out with her child. During the day, she pretends her husband is got disappeared and she does not have any news.

28

In un angolo della casa, il marito di Maryam fa sollevamento pesi. All’improvviso, il peso cade sulla sua gola e lo mette tra la vita e la morte. Maryam tenta di salvarlo, ma decide solo di smettere di aiutarlo e stare in piedi a guardare il marito morire. Dopo essersi assicurata che suo marito sia morto, raccoglie le sue cose e se ne va con suo figlio. Durante la giornata, lei finge che suo marito sia scomparso e lei non ne abbia notizie.


sorsicorti 2018

sand by Arjan Brentjes Netherlands | 2017 | Animation | 4’48”

You get up at five, eat your vitamins, take some water with your coffee, work for a few hours, eat your omegas and flavonoids, work a little more, get some exercise and then take a shower. But don’t bother trying to wash the sand out of your hair. Ti alzi alle cinque, mangi le tue vitamine, prendi un po’ d’acqua col tuo caffè, lavori per qualche ora, mangi i tuoi omega e i tuoi flavonoidi, lavori un altro po’, fai qualche esercizio e poi fai una doccia. Ma non ti preoccupare di cercare di lavare la sabbia dai tuoi capelli. 29


sorsicorti 2018

silent campine by Steffen Geypens Belgium | 2017 | Fiction | 15’10�

Flanders, Post World War I. A traumatised ex-soldier and his obedient son go hunting every day in order to survive and take care of the mortally ill mother. Daily pushed to their limits, until there’s a point of no return... Fiandre, primo dopoguerra. Un ex-soldato traumatizzato e il suo figlio ubbidiente vanno a cacciare ogni giorni per sopravvivere e prendersi cura della madre malata. Ogni giorno spinti al limite, fino al punto di non ritorno...

30


sorsicorti 2018

solenne triduo dei morti by Andrea Grasselli Italy | 2017 | Documentary | 13’49” In Malonno, Camonica Valley, the assembly of the Triduo machine is still taking place today. Original of 1771, the machine is composed of wooden elements and candles. Today religious value has almost completely replaced by social and cultural value. The film returns the intricate work performed by machine builders with an observational approach. The ritual is characterized by a “concrete” part of the construction of the machine, with scaffolding, innocent pipes, ropes, pulleys, stairs and on the other it has a contemplative aspect of the machine and memorial of the dead. A Malonno, in Valle Camonica, ancora oggi avviene il rito del montaggio della macchina del Triduo. Originale del 1771 la macchina è composta da elementi lignei e candele. Oggi al valore religioso, si è quasi interamente sostituito il valore sociale e culturale. Il film restituisce l’intricato lavoro eseguito dai montatori della macchina con un approccio osservativo. ll rituale è caratterizzato da una parte “concreta” di costruzione della macchina, con ponteggi, tubi innocenti, funi, carrucole, scale e dall’altra possiede un aspetto contemplativo della macchina e commemorativo dei defunti.

31


sorsicorti 2018

spÅr by Annica Carlsson Bergdahl and Gunnar Bergdahl Sweden | 2016 | Documentary | 14’12”

Every year about 80 people kill themselves in Sweden by standing on a rail track and wait for a train. Every single tragedy thus also take place in the train cab. How do drivers handle the experience of having death ever present at every shift, and behind every curve? Through a journey along the tracks that runs through the Swedish reality we get switched into a series of such reflective testimony, stories that is forming a chorus of voices while we travel along the inexorable tracks.

32

Ogni anno circa 80 persone si uccidono stando in piedi su un binario e aspettando un treno. Ogni singola tragedia si svolge quindi anche nella cabina del treno. In che modo i conducenti dei treni gestiscono il pericolo di morte sempre presente ad ogni turno e dietro ogni curva? Attraverso un viaggio lungo i binari che attraversano la realtà svedese, siamo passati a una serie di tali testimonianze riflessive, storie che stanno formando un coro di voci mentre percorriamo le piste inesorabili.


sorsicorti 2018

the good boy by A. L. Lee USA | 2015 | Fiction | 14’38”

A morality tale, “The Good Boy”is a film about a young boxer who accepts a challenge to fight a brute of a man only to discover his opponent has the mental capacity of a five year old. This is an unflinching look at what happens when you feel honor bound to doing something you know is morally wrong. “the good boy” is about the decisions we make and living with their consequences. Un racconto morale, “The Good Boy” narra di un giovane pugile che accetta di sfidare in combattimento un uomo brutale per poi scoprire che il suo avversario ha la capacità mentale di un bambino di cinque anni. Ecco la chiara percezione di ciò che accade quando senti che l’onore è obbligato a fare qualcosa che sai essere moralmente sbagliato. “The Good Boy” parla delle decisioni che prendiamo e viviamo e delle loro conseguenze.

33


sorsicorti 2018

the monk by Danil Grinkin Russia | 2017 | Fiction | 19’37�

Ekaterina and her husband arrive at the dwelling of a young healer, hoping for a miracle. As she steps into the room, he recognises his lost love. Now they must confront their past. Ekaterina e suo marito arrivano alla dimora di un giovane predicatore, sperando in un miracolo. Appena lei entra nella stanza, lui riconosce il suo perduto amore. Adesso devono confrontarsi con il loro passato.

34


sorsicorti 2018

the servant by Farnoosh Abedi Iran | 2017 | Animation | 9’07�

A bug became servant, the servant became master. Un insetto divenne servo, il servo divenne padrone.

35


sorsicorti 2018

transmission by Varun Raman and Tom Hancock UK | 2017 | Fiction | 17’23�

Welcome To Britannia. Together We Stand Alone. Benvenuti In Britannia. Insieme Restiamo Soli.

36


sorsicorti 2018

Walledin by David Morrison USA | 2017 | Fiction | 8’30”

A troubled high school student meets with her Principal one final time. Una tormentata studentessa di liceo si incontra con il suo preside un’ultima volta.

37


o u t o f co m p eti tion


sorsicorti 2018

massimino C’era una volta la Fiat, un bambino ed Ettore Scola by Pierfrancesco Li Donni Italy | 2015 | Documentary | 19’

Ettore Scola, in 1973, makes the movie “Trevico-Torino / Trevico-Turin”, a boy’s story of South Italy who looking for travel in Fiat. Ten years later, Scola come back in Turin to direct “Vorrei che volo / I wish I could fly”, a publicity documentary commissioned by the Italian Communist Party. In that movie, the little protagonist embody the hope in a better future. That child, forty years later, he has spent more than half of his life in prison. The movie start from the rielaboration of the archival material of “TrevicoTorino” and “Vorrei che volo” weaving a pitiless confrontation between past and present. 40

Ettore Scola, nel 1973, realizza il film Trevico-Torino storia di Fortunato, ragazzo meridionale in cerca di lavoro e certezze nella capitale italiana della catena di montaggio. Dieci anni dopo, Scola torna a Torino per girare il documentario di propaganda Vorrei che volo commissionatogli dal Partito Comunista Italiano. In quel film, il piccolo protagonista, Massimino, incarna la speranza di un futuro migliore. Quarant’anni dopo, Massimino ha passato più di metà della sua vita tra il carcere e il collegio. “Massimino” parte dalla rielaborazione del materiale d’archivio di Trevico e Vorrei che Volo tessendo un confronto impietoso tra passato e presente, attraverso la paradigmatica condizione umana di quel bambino divenuto adulto.


sorsicorti 2018

i ricordi del fiume by Gianluca and Massimiliano De Serio Italy | 2015 | Documentary | 96’

Memories of the river is a documentary film on the Platz, one of the largest shanty towns in Europe where over a thousand people of different nationalities lived for years, located on the banks of the Stura River in Turin. A dismantling project breaks down on the community that lives in it. In a labyrinthine immersion, the memories of the river portrays the last months of existence of the Platz, between lacerations, dramas, hopes, life. That tangle of wood and sheet metal, barracks, churches, continues to live in the documentary, after the eviction path will have erased the entire slum. 42

I ricordi del fiume è un film documentario sul Platz, una delle più grandi baraccopoli d’Europa in cui per anni hanno vissuto oltre mille persone di diverse nazionalità, situata sugli argini del fiume Stura a Torino. Un progetto di smantellamento si abbatte sulla comunità che lo abita. In una labirintica immersione, I ricordi del fiume ritrae gli ultimi mesi di esistenza del Platz, tra lacerazioni, drammi, speranze, vita. Quel groviglio di legno e lamiere, baracche, chiese, continua a vivere nel documentario, dopo che il percorso di sgombero avrà cancellato l’intera baraccopoli.


cinebambin 44

cine-bambini: Proiezione del film di animazione

– toy story (US | 1995 | Animation | 1’21”) Woody, a good-hearted cowboy doll who belongs to a young boy named Andy, sees his position as Andy’s favorite toy jeopardized when his parents buy him a Buzz Lightyear action figure. Even worse, the arrogant Buzz thinks he’s a real spaceman on a mission to return to his home planet. When Andy’s family moves to a new house, Woody and Buzz must escape the clutches of maladjusted neighbor Sid Phillips (Erik von Detten) and reunite with their boy.

Storico film Disney-Pixar, incentrato sul rapporto tra il cowboy-giocattolo Woody (a cui prestò la voce il compianto Fabrizio Frizzi; Tom Hanks nella versione originale) e l’astronauta-giocattolo Buzz che con il tempo imparano ad apprezzare le diversità l’uno dell’altro, a mettere a frutto le specifiche abilità e diventare inseparabili amici. Film adatto a bimbi di età non inferiore ai 3 anni


AwA rD & J u ry


sorsicorti 2018

award / premi

Best short film / Miglior corto Best director / Miglior regia Best experimental short film / Miglior corto sperimentale

46

jury / giuria Gianluca De Serio Massimiliano De Serio Pierfrancesco Li Donni Javier Navarro Montero


sorsicorti 2018

Gianluca and massimiliano De serio

Directors and screenwriters, they had produced different short movies and documentaries that participated at the most important nationals and internationals cinema festivals, winning numerous prizes. Since 2005 they participate also in different personal and collective exhibition with movies and video installation. They directed the documentaries “L’esame di Xhodi” (2007) and “Bakroman” (2010). “Sette opere di misericordia” is their debut fiction feature film, premiered at the 64th Locarno Film Festival International Competition. “I ricordi del fiume” (2015) is their last documentary, premiered at the 72nd Venice Film Festival.

Registi e sceneggiatori, hanno prodotto vari cortometraggi e documentari che hanno partecipato ai più importanti festival di cinema nazionali e internazionali, aggiudicandosi numerosi premi. Dal 2005 partecipano anche a diverse mostre personali e collettive con film e videoinstallazioni. Tra i film realizzati, i documentari “L’esame di Xhodi” (2007) e “Bakroman” (2010). “Sette opere di misericordia” è il loro esordio nel lungometraggio di finzione, presentato in anteprima in Concorso Internazionale al 64° Festival di Locarno, mentre “I ricordi del fiume” (2015) è il loro ultimo documentario, presentato in anteprima alla 72a Mostra del Cinema di Venezia.

47


sorsicorti 2018

pierfrancesco li donni

48

IT

Filmmaker e regista , ha studiato alla Cineteca di Bologna. Nel 2012 esordisce alla regia con il film documentario “Il Secondo Tempo”, l’anno dopo dirige il corto documentario “Sempre Vivi”: entrambi sugli anni delle stragi di Mafia a Palermo. Con “Loro di Napoli - Afro-Napoli United” vince come miglior film italiano il Festival dei Popoli e altri premi internazionali (Fipa di Biarritz, Docs MX di Città del Messico, il Siciliambiente Documentary Fest, il Cinema del Reale in Puglia). Nel 2016 realizza il documentario Televisivo “Prima cosa buongiorno” (TV2000). Nel 2017 ha vinto la prima edizione del Premio Zavattini con il film a base parziale di archivio Massimino (Filmmaker Festival – Visioni Italiane). Da filmmaker ha collaborato con Repubblica Tv, Sky, Rai per il Sociale e Fox4dev. Si è occupato del montaggio di alcuni instant doc su Andrea Camilleri (Corriere Tv e Rai Teche). Dall’aprile 2018 è Tutor didattico di Regia al Centro Sperimentale di Cinematografia-Sede Sicilia.

Filmmaker and director, he studied at Cineteca of Bologna. In 2012 he made his debut as director with the documentary film “Il Secondo Tempo”, then direct the short documentary “Semper Vivi”: both films recount the years of the Mafia massacres in Palermo. “Loro di Napoli – Afro-Napoli United” was awarded as best italian movie at the Festival dei Popoli and other international film festival (Fipa of Biarritz, Docs MX of Ciudad de México, Siciliambiente Documentary Fest, Cinema del Reale in Puglia). In 2016 he made the TV documentary “Prima cosa buongiorno” (TV2000). In 2017 he won the first edition of Zavattini Award with the partially archive based movie “Massimino” (Filmmaker Festival – Italian Visions). As Filmmaker he has collaborated with Repubblica Tv, Sky, Rai per il Sociale and Fox4dev. He took care of the editing of some instant documentaries about Andrea Camilleri (Corriere Tv and Rai Teche). Since April 2018 he is Teaching Tutor of Film Direction at Centro Sperimentale di Cinematografia – Sicily.


sorsicorti 2018

javier navarro Montero

Javier Navarro Montero is a screenwriter, director and film producer from Valencia. Educated as Engineer, his love for cinema takes him to Madrid in 2009, where he studied film directing and screenwriting at ACE (Spanish Short Film Agency). There, he established friendship with consolidated filmmakers, who pushed him to achieve his purpose and with whom he worked as an assistant director. Javier continued his audiovisual training in Valencia, specializing in Film Directing. At 2014 he directed the short film “Acabo de tener un sueño / I’ve just had a dream”, which has obtained more than 235 awards – including SorsiCorti 2017, as Best short film – and it has been screened at over 800 film festivals worldwide. “Trust me” (2018) is his last short film. 49

Javier Navarro Montero è uno sceneggiatore, regista e produttore cinematografico di Valencia. Formatosi come ingegnere, il suo amore per il cinema lo porta a Madrid nel 2009, dove studia regia e sceneggiatura presso l’ACE (Agenzia Spagnola di Cortometraggi) e dove ha stretto amicizia con registi consolidati con i quali ha lavorato come assistente di regia. Javier ha continuato la sua formazione audiovisiva a Valencia, specializzandosi in Regia. Nel 2014 ha diretto il cortometraggio “Acabo de tener un sueño, col quale ha ottenuto più di 235 premi – tra cui SorsiCorti 2017, come miglior cortometraggio – ed è stato proiettato in oltre 800 festival in tutto il mondo. “Trust me” (2018) è il suo ultimo cortometraggio.


sorsicorti 2018

Winners of 2017 edition / corti vincitori dell’edizione 2017 Best sHort film / miglior corto

acabo de tener un sueño (I’ve just had a dream / Ho appena fatto un sogno)

by Javi Navarro Spain | 2014 | Fiction | 7’25”

50

Due to its social and family-related topic, its fluid simplicity in presentation and the mirroring technique in use (which allows the viewer to dramatically shift his point of view), I Just Had a Dream was chosen as the Best Short Film. The movie shows how humbleness is not just related to one’s geographical origins, but also to his position in society. Its strong educational value is based on finding your acceptance with yourself and your own life condition. Per la tematica sociale legata alla famiglia, per la fluida semplicità di esposizione e per la tecnica utilizzata dell’effetto a specchio che consente allo sguardo di cambiare il punto di vista. Per i valori dell’umiltà non solo legati alla provenienza geografica ma anche connessa al ceto sociale. Per il valore educativo basato sull’accettazione di se stessi e della propria condizione di vita.


sorsicorti 2018

neW visions aWard 2017 / premio nuove visioni 2017

mahi va man (The fish and I / Io e il pesce)

by Babak Habibifar Iran | 2014 | Fiction | 6’

This short film managed to tell a character through intensity and care of movements: the story, which is very beautiful, transmits a kind of tension that culminates in an extremely poetic final scene, describing a whole world in just a few minutes. “Mahi va man” is a heartfelt picture of friendship brought on screen, and told in the most upfront way possible.

Questo corto è riuscito a raccontare un personaggio attraverso l’intensità e la cura dei movimenti: la storia, molto bella, trasmette una tensione che culmina con estrema poeticità nella scena finale, raccontando un mondo in pochi minuti. “Mahi va man”: una sincera descrizione dell’amicizia si può trasportare sullo schermo in maniera innovativa.

51


sorsicorti 2018

“ceci n’est pas cinema” aWard 2017 / premio “ceci n’est pas cinema” 2017

You are whole by Laura Spini UK | 2014 | Fiction | 16’03”

52

A fluid and disturbing narrative, with images that continuously recall dusk and a slow fading out. At its center, the astonishing performance of the main character, fleeding from the movie’s narrative logic thanks to his mellifluous speech.

Una narrazione fluida e disturbante con immagini che rimandano continuamente al tramonto e ad un lento spegnimento. Al centro la mirabile interpretazione del protagonista che fugge via dalla logica narrativa del film grazie al suo mellifluo parlare.


sorsicorti 2018

me in tHe World aWard 2017 / premio io nel mondo 2017

el tùnel / the tunnel by Ricardo Yebra Spain | 2014 | Fiction | 8’10”

Through a single long-take and by placing the main characters inside a car that prevents them from getting out, the movie masterfully talks about the fear of being alone, relationships driven by sole needs and the risk of ending up locked in a one-way trap.

Grazie ad un piano sequenza e alla collocazione delle protagoniste all’interno di un’auto da cui non potere uscire, il film racconta magistralmente la paura di restare soli, relazioni dettate dal bisogno e il rischio di rimanere incastrati in una trappola senza via d’uscita.

53


sorsicorti 2018

irvo’s aWard 2017 / premio irvo 2017

composto by Severino Neto Brazil | 2016 | Documentary | 15’

54

The awakening of a vine when, during Spring, it emits the first drops of lymph on its branch, it’s called “cry”. Mankind shares with earth and the vine itself, through his own hands, a sublime experience of intimate passion with nature, with which he heals the environment and, maybe, his own soul. Grapes and wine then give back inebriation, and with it joy and a rare pleasure of living, which push men in poetry, music, storytelling, meeting, sharing. This prize is a tribute from a wonderful reality of wine, and is awarded to whom was able to extract suffering and grief from mankind’s hands; this time, a “cry” was left in the eyes of mankind, poor and slave, maybe to let us recall the soul itself. Maybe, to warn us that each pleasure, each bliss and each joy are nothing but a lone and vain form of living, if every experience won’t come back as a silent and deep consciousness, a commitment towards the ones who are still suffering today.


sorsicorti 2018

Il risveglio della vite quando emette in primavera la prima gocciolina di linfa sul tralcio si definisce “pianto”. L’uomo condivide con la terra e con la vigna, attraverso le sue stesse mani un’esperienza sublime di intima passione con la natura, cura l’ambiente e forse anche la sua anima. L’uva e poi il vino gli restituiscono ebbrezza e con essa la gioia e il raro piacere di vivere, inducono l’uomo a poetare, musicare, raccontare, incontrare, condividere. Il premio è un omaggio che questo meraviglioso mondo del vino, vuole consegnare a chi dalle mani ha tratto sofferenza, e il “pianto” è rimasto questa volta negli occhi dell’uomo, povero e schiavo, forse per farci ricordare l’anima. Per ammonirci che ogni piacere, ogni estasi e ogni felicità restano un solitario e vano vivere se tutto ciò non ritorna come una silenziosa quanto profonda consapevolezza, impegno verso chi oggi sta ancora soffrendo.

55


Indice

Staff & credits

4

Introduction / Introduzione

5

Program / Programma

7

Short film in competition / Corti in concorso

9

Out of competition / Fuori concorso

39

Cinebambini

44

Award & Jury / Premi e giuria

45

Winners of 2017 edition / Vincitori dell’edizione 2017

50

SorsiCorti2018 - catalogue  

SorstiCorti - INTERNATIONAL FESTIVAL OF SHORT FILM AND WINE 2018

SorsiCorti2018 - catalogue  

SorstiCorti - INTERNATIONAL FESTIVAL OF SHORT FILM AND WINE 2018

Advertisement