Page 1

DICEMBRE 2015

Mensile - Dicembre - anno I N° 2 Registrazione al Tribunale di Napoli n° 45 del 15/09/2015

2016 SVOLTA!

PROFESSIONE SOCIAL INFLUENCER COME NASCE UNA WEB STAR

ANNA FALCHI “RITORNO SU SKY, POI… DIVENTO WEDDING PLANNER”

RIPARTI CREANDO IL TUO PERSONAL BRANDING

SHOPPING TANTE IDEE REGALO BELLE E LOW COST

BEAUTY PARTY

È TEMPO DI BRILLARE Ssm | 1


8 | |Style Ssmmagazine 2


Ssm | 3


Via San Pietro 36 - 80026 Casoria (NA) Tel.: 081 7385776 4 | Ssm


L’ EDITO I love RIALE social Sì, ? D

ma an

che

NO!

© Giusy Ci

vita

Demonizzare i social network non serve a nulla. Non entusiasma neanche me la piega della vita esibita ad oltranza. Ho visto persone condividere l’incondivisibile, ragazzini ammazzarsi di selfie nelle situazioni e pose più oscene, mamme whatsappare mentre i figli volavano via dall’altalena, ragazze instagrammmare l’instagrammabile e diventare, per giunta, più popolari di Madonna. La Rete doveva semplificarci la vita e, invece, per certi versi ce l’ha ingolfata, ma ha anche aperto infinite opportunità che, condivisibili o meno, restano pur sempre nuove chance. Ha aperto la strada al personal branding, ha trasformato un esercito di sconosciuti (influencer, blogger, youtubers) in testimonial di nuovi e vecchi marchi, ha concesso alle aziende di promuoversi con budget contenuti. DANIELA IAVOLATO Ma attenzione! Non lasciatevi ingannare credendo che tutto sia posDIRETTORE DI SECRET sibile. Questo è un campo senza improvvisazione e anche quello che STYLE MAGAZINE sembra accadere per caso…nasconde una strategia. Noi di Secret abbiamo indagato a fondo, per dare le giuste dritte ai tanti giovani che desiderano affacciarsi a queste professioni inedite, così come alle aziende che hanno voglia di allargare i propri orizzonti. Lo abbiamo fatto con un numero estremamente “social”, grazie al contributo dei guru della Rete e di chi è riuscito a diventare star del web e raggiungere risultati professionali postando e twittando. Che ci piaccia o no…l’analogico è finito in soffitta da tempo, è il tempo questo della Web Revolution e… chi sfonda...“svolta”! Tanto vale imparare e saperne di più!

Buona lettura e #staysecret!


6 | Ssm


62 2016 SVOLTA!

PROFESSIONE SOCIAL INFLUENCER COME NASCE UNA WEB STAR

ANNA FALCHI “RiTORNO SU Sky, pOi… divENTO WEddiNg plANNER”

RipARTi CREANdO il TUO pERSONAl BRANdiNg

SHOPPING TANTE idEE REgAlO BEllE E lOW COST

BEAUTY PARTY

è TEmPO dI BRILLARE Ssm | 1

ANNA FALCHI

Foto: Big Bang Production

Mensile - Dicembre - anno I N° 2 Registrazione al Tribunale di Napoli n° 45 del 15/09/2015

COVER A

Inizia il countdown

2015

IN QUESTO

In forma

DICEMBRE 2015

NUMERO

®

5 L’editoriale di Daniela Iavolato

IN PRIMO PIANO

12 Professione Social Influencer Come nasce una web star 16 Azienda Vs Influencer Come individuarli…come agganciare i brand! Strategie garantite per spopolare in Rete

INTERVISTE VIP

19 Anna Falchi: “Divento Wedding planner e firmo una linea mia! Intanto...ritorno su Sky con Wedding Fashion World 2 - La sfida”

MAGAZINE LAVORO

24 Fai carriera Crea il tuo personal branding! 27 IL GIRO DI DOMIDÓ Canta con me! Parte la #Socialsong

VIGILIA A CASA

BolliCiNe e faNtasia di aNtipasti

iN forma

strategie detox per “sopravvivere” alle feste

CHRISTMAS FASHION total looK favolosi a preZZi miNi

Come sarà il tuo Natale? sCoprilo CoN gli astri di seCret!

iN primo piaNo digital revolutioN

le mosse viNCeNti per spopolare su iNterNet

MONICA

SARNELLI

il suCCesso della sCiaNtosa e la Nuova raCColta Napoli@Colori 84 | Ssm

MONICA SARNELLI

TENDENZE

Foto: Ilaria Abbiento

COVER B

DICEMBRE 2015

28 Tutti pazzi per: Monica Sarnelli “Dopo il successo della sciantosa punto su Napoli@colori”

VIAGGI

32 Vacanze di Natale Trentino: la magia dei mercatini e le piste cult V73 Bag Collection FW15/16

Beauty List

Le beauty idee regalo

56


CONVERSANDO

Bellezza Viaggi 32

MODA

Vacanze di Natale

34 Come mi vesto? Party outfit: shopping online. Il look perfetto per serate al Top 35 Happy list Speciale Natale: Tante idee regalo belle e low cost 36 2.0 “Il diario delle It girls scoperte da Secret” Conosciamo Daniela de Vita

STORIE

42 Gente di stoffa Giusy Civita: Street photographer made in Naples 44 FREE TIME Gli imperdibili da segnare in agenda

VITA DA MAMMA

47 Paura del parto? Ci vorrebbe una doula

BELLEZZA

52 Let’s Party Make-up: strategie step by step per brillare alle feste 55 Tips & News Tre domande al truccatore delle Star Rocco Ingria 56 Beauty List Regali senza spendere una follia

WEB & SOCIAL

58 SnappyFame L’app che ti regala minuti di celebrità

IN FORMA

62 Inizia il countdown Strategie detox per “sopravvivere” alle feste 66 DOLCE & SALATO Un’idea golosa per il fine pasto natalizio

A CASA

INFINE

74 Social Fan 75 La posta del cuore di Simona Vitale 76 Gli astri di dicembre di Alessia de Luca SECRET Style magazine Mensile gratuito di moda, stile, tendenze, attualità. Dicembre 2015 Anno I NUMERO 2 Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n° 45 del 15/09/2015 Editore Dadazù Sas Direttore Responsabile Daniela Iavolato direttore@secretstylemagazine.it Progetto Grafico e Direzione Artistica Valentina Russo Graphic Designer Assistant Emanuela Esposito In Redazione Valentina Iavolato, Raffaella Nolasco, Noemi Perris, Barbara Rustici, Marcella Mastrobuono Hanno Collaborato Andrea Albanese, Alessia de Luca, Veronica Gentili, Giuseppe La Spina, Julia (modablogger.eu), Simona Vitale Photo editor Giusy Civita, Sergio Ricci Web designer e web master Davide Castronuovo Orange Web www.orangewebstudio.it Redazione Via Guglielmo Marconi, 12 - 80026 Casoria (NA) Tel. 081 19335004 redazione@secretstylemagazine.it Per la pubblicità Vincenzo Cuomo tel. 081 19335004 - 328 0537500 info@secretstylemagazine.it Stampa Tuccillo Arti Grafiche Srl, Afragola (NA)

VUOI SFOGLIARE I NUMERI ARRETRATI E LEGGERE OGNI GIORNO FRESCHE NEWS? VIENI A TROVARCI SU: ENTRA NELLO SPIRITO SECRET

Happy list

Idee regalo low cost

8 | Ssm

IN TUTTI I NUMERI

www.secretstylemagazine.it

69 Fantasia di antipasti per la cena della Vigilia

LaQueen Pochette collection15/16

72 Bit Generation Intervista al professore-artista Lello Savonardo

35

Facebook Secret Style magazine Instagram @secret_stylemagazine


Ssm | 9


y r r e M s a m t r a s e i y r w e h n C happy


icci

rgio R

Š Se

e

azion d e r _La


LA SPINA

GIUSEPPE

#IN PRIMO PIANO

PROFESSIONE SOCIAL

INFLUENCER

Giuseppe La Spina Facebook facebook.com/giuseppelaspinaofficial Instagram giuseppe_la_spina Twitter e Pinterest @giuseppelaspina

COME SONO DIVENTATO

UNA STAR DEL WEB

In origine fu la Ferragni, la prima “normo donna” blogger italiana, con 4 milioni di followers solo su Instagram, ad aver trasformato il suo hobby in un business da capogiro. Il fatto è che, ha continuato a generare dietro di sé innumerevoli seguaci e continuatori della sua specie. Di preciso non si sa cosa facciano gli influencer, di loro sappiamo solo che sono continuamente in posa nei luoghi più esclusivi al mondo, ma pare che lo facciano così bene da essere i primi invitati alle sfilate più prestigiose delle fashion week di Milano, New York e Parigi. Capaci di dettare tendenze e mode, ormai è impossibile ignorarli, e chi pensa che il fenomeno sia declinato solo al femminile si sbaglia! Anche gli uomini si alternano nella classifica dei più influenti. Best Man’s Fashion Blog, agli Stylight 12 | Ssm

Giuseppe La Spina Facebook facebook.com/giuseppelaspinaofficial Instagram giuseppe_la_spina Twitter e Pinterest @giuseppelaspina


ONO DIVENTATO UNA STAR DEL WEB

Un tempo coloro che riuscivano a vendere ogni tipo di prodotto erano semplicemente chiamati testimonial. Oggi, si chiamano influencer e le aziende pagano cifre impressionanti per coinvolgerli nelle loro campagne. Si parla di somme che vanno dai 5 a 10 mila euro per post.

Fashion Influencer Awards di Berlino dello scorso gennaio, è stato infatti il “mondial influencer” Mariano di Vaio, oramai un brand più che un nome. Ma chi sono davvero i social influencer? E soprattutto cosa fanno e come diavolo sono riusciti a farlo? Quali sono i trucchi, i segreti, i requisiti per spopolare sul web e vivere come una star? Noi di Secret, lo abbiamo chiesto a Giuseppe La Spina, un giovane influencer siciliano di 28 anni, che ha affiancato al suo principale lavoro di amministratore di importanti catene alberghiere, la passione per la moda e la propria terra e, così, sfruttando il potere dei social e la visibilità che da essi deriva è riuscito a rientrare a pieno titolo nella hot list dei social influencer più in voga in questo momento. Spiegaci innanzitutto…chi sono i social influencer? Cosa fanno, come vivono? «Si tratta di persone normalissime che, grazie alla popolarità acquisita sul web, hanno una marcia in più rispetto agli altri. Con i loro migliaia di followers, fan, lettori; hanno tra le mani un patrimonio interessante per un’azienda che vuole ampliare il suo pubblico. Più nel dettaglio, gli influencer sono solitamente giovanissimi in grado di far presa sui loro coetanei nativi digitali, ai quali le aziende sono interessate come potenziali acquirenti perché non raggiungibili attraverso i media tradizionali. Per parlare ai giovani, bisogna passare per Facebook, Youtube ed Instagram. Ogni volta che un influencer condivide un post, una foto o un video, riceve centinaia, migliaia di visualizzazioni grazie alla fiducia dei suoi fan e, in questo modo, condiziona i pensieri e le decisioni degli altri. Sui social, oggi, sono loro a decidere cosa è IN e cosa è OUT, perché di loro la gente si fida». La curiosità più grande. Come sei riuscito a trasformare il tuo hobby in lavoro? «Anche se non è più solo un hobby, non lo considero un vero e proprio lavoro perché nasce dalla passione e dall’amore che ho nei confronti della moda e del suo mondo, di conseguenza non me ne sono nemmeno reso conto. Quando vedi che le persone ti seguono con passione, apprezzano ciò che pubblichi, le pagine di moda e, nel mio caso, di fitness ti ripubblicano e ti ripostano nelle loro, allora attrai inevitabilmente aziende del settore ed agenzie intermediarie (social media agency), che sono sempre a caccia di nuovi soggetti da poter “ingaggiare”. Certo è, che quando i prodotti diventano più numerosi e, allo stesso tempo, devi pensare dove fare le foto, in che contesto, e devi cercare di ritagliare spazi di tempo rispettando Ssm | 13


anche le scadenze pattuite, allora inizi a pensare che non è più solo un hobby, specie quando iniziano a subentrare i primi guadagni». Quando diventa possibile chiedere denaro in cambio di un post? Il salto quando avviene? «Se sei agganciato a delle agenzie intermediarie, il discorso si fa molto più semplice. Queste ultime, su commissione delle aziende, ti propongono il lavoro da fare, in cambio di un compenso che varia in base al grado di influenza del soggetto preso in considerazione, il loro ricavato chiaramente è la commissione sul post che verrà pubblicato. Più complesso e variabile si fa il discorso quando, invece, è l’azienda che ti contattata in prima persona, solitamente tramite e-mail. L’azienda, raramente fa la prima offerta in compenso monetario, ma “gioca” sul fatto che la maggior parte dei piccoli e medi influencer si accontenta del prodotto in regalo in cambio di un post. Di conseguenza, la richiesta in denaro diventa qualcosa di puramente soggettivo. Per quanto riguarda me: valuto l’azienda, cerco di capire se può garantirmi un ritorno importante d’immagine e se il prodotto in questione suscita il mio interesse». Come può un giovane sconosciuto affacciarsi a questa professione? «Prima di chiamarla professione io la identificherei più come un hobby. Poi, se ci sono le qualità, le conoscenze e gli studi, le probabilità professionali aumentano. Ma il giovane sconosciuto in questione, non può pensare che basti essere carino e farsi una foto davanti allo specchio per innescare un meccanismo di una certa importanza. Forse una volta, nei primi anni poteva accadere. Adesso la concorrenza è tanta e i presunti blogger-influencer nascono come i funghi. La capacità di coinvolgere, di rendere interessante un post, di interagire con i followers, sono delle abilità che ormai sono frutto di studi, supporti tecnologici e costanza. Credetemi! Niente accade per caso». Quindi, essere social influencer non è alla portata di tutti? Quali requisiti sono richiesti? «Come dicevo prima, non penso che chiunque, dall’oggi al domani, possa diventare un soggetto in grado di poter condizionare i gusti delle persone. Bisogna trasmettere un certo carisma anche tramite una foto, scrivere cose interessanti e coinvolgenti, amare la materia di cui ci si occupa». Qual è stata la prima azienda ad intercettarti per promuovere il suo brand? Come ti hanno contattato, cosa ti hanno proposto? «Il primo brand a contattarmi è stato “Tee Nove Brand”. Un marchio, ai tempi, nato dalla passione di un gruppo di ragazzi di Roma con l’amore per lo streetwear. Sono riusciti a muoversi molto e bene nel mondo dei social e, oggi, raccolgono i 14 | Ssm

loro frutti. Allora avevo 7mila follower e mi contattarono tramite la misteriosa chat di Instagram che non tutti conoscevano, proponendomi una loro tshirt in regalo in cambio di una foto». Tu…hai fatto tutto da solo, oppure è indispensabile affidarsi a qualcuno?

MARIANO DI VAIO, HA SAPUTO TRASFORMARE SE STESSO IN UN’AZIENDA. PER IL SUO QUINTO COMPLEANNO INSTAGRAM, IL SOCIAL DELLE ISTANTANEE, LO HA ELETTO AL PRIMO POSTO TRA I PIÙ SEGUITI.

«Affidarsi a qualcuno fin dall’inizio non è indispensabile, anzi direi sia quasi inutile. Sei tu in prima persona che hai le idee e sai quello che vuoi. Probabilmente i mie studi in economica mi sono stati utili. Ho deciso, fin da subito, in che mercato specializzarmi, ho analizzato i miei competitors: ho osservato i loro comportamenti, capito quali fossero i loro punti di forza e debolezza e, alla fine, ho dato un tocco di personalità ed originalità. Nel mio caso, punto sempre sulle tradizioni della mia terra (la Sicilia), che per: colori, cibo, cultura, natura e moda non è seconda nessuno. In conclusione, se proprio ti devi affidare a qualcuno, inizialmente penso che sia essenziale avere una persona che abbia la pazienza di scattarti le foto :D». Concludendo, qual è il tuo trucco? Tu perché piaci? «Non c’è nessun trucco, ma solo tanta passione e studio. Non so perché piaccio sinceramente; forse perché mantengo sempre la mia identità. Sicuramente, una cosa che farò sempre è ringraziare tutti coloro che spendono il loro tempo nel guardare e leggere i miei post, soprattutto su Instagram. L’umiltà è sempre la chiave di tutto». Di Daniela Iavolato


SECRET’S GIRLS:

Le nostre influencer per il tuo

d n a r b Le ragazze di

Secret…

Sempre a caccia di

tendenze e novità

da proporre e provare!

Se rappresenti un brand e vuoi conoscere le oppor tunità di partnership ed investimento su Secret CONTATTACI!

magazine.it

le info@secretsty

Ssm | 15

© Fotolia


E

? U T

da n e lle i e z n a ’ n re u Hai i investi o e vu

? R P L A T I G I D

Sei un giovan e non ve di l’ora e di dive FA ntare S

Noi ....Ti

P

spie

Per capire meglio le dinamiche di questa rivoluzione digitale, abbiamo interrogato una vera e propria esperta del settore: Veronica Gentili, docente e consulente in web e social media marketing ed autrice del saggio “Strategie e tattiche di Facebook Marketing per aziende e professionisti”. Come spiega il fenomeno degli influencer, che cosa sta cambiando? «Nella storia dell’uomo ci sono sempre state delle persone riconosciute come autorevoli in un determinato ambito e quindi seguite da un certo nume-

16 | Ssm

HIO ghia

N IC

mo

ON

com

?

e fa re!

ro di persone, i cosiddetti “opinion leader”. Questi soggetti, hanno sempre rivestito un ruolo di grande importanza nelle comunità, proprio perché in grado di influenzare le scelte di una determinata quantità di individui e proprio perché questi individui potevano contare, soprattutto nei momenti di indecisione o di pericolo, su delle “scorciatoie decisionali” (“se lui dice che è giusto, allora è giusto fare come dice lui che ne sa più di me”). Oggi queste figure, che ci sono sempre state, hanno la possibilità di influenzare non solo la propria


comunità, il proprio quartiere o i propri amici, ma centinaia o migliaia di persone, grazie ad una Rete che ne moltiplica la visibilità. Diventa fondamentale, quindi, per qualsiasi business entrarvi in contatto e partecipare a questo processo. Anche perché, l’individuo medio è molto più disposto a credere al messaggio veicolato dal proprio punto di riferimento che dal brand stesso che celebra sempre i propri prodotti/servizi come i migliori, no?» Caliamoci dunque nei panni di un’azienda. Perché quest’ultima dovrebbe investire in un’attività di digital pr? «Perché le relazioni sono il motore di qualsiasi business e oggi è ancora più chiaro grazie all’avvento e alla pervasività del web, e soprattutto, dei social network. E’ in Rete che cerchiamo informazioni prima di fare un acquisto, è sempre più in Rete che leggiamo le opinioni degli altri prima di prendere le nostre scelte, quindi diventa fondamentale crearsi una buona reputazione e delle buone alleanze in questi spazi. Qualsiasi brand, sia di nuovo che di vecchio stampo, è consapevole di quanto sia importante la propria reputazione per garantirsi profitto nel tempo, diventa quindi centrale far sì che le persone parlino il più possibile bene di te; e questo si verifica, oltre che ovviamente offrendo prodotti/ servizi di valore e rispettando le promesse, creando un ambiente positivo e delle buone relazioni non solo off-line, ma anche on-line». Come si trovano gli influencer? A chi deve affidarsi un’azienda per capire quali star del web contattare? «Sicuramente frequentando il settore dei quali si vogliono identificare i membri più seguiti, “sporcandosi” le mani, ascoltando e monitorando gli ambienti in cui la nostra audience si incontra, si confronta e si esprime. Se un’azienda vuole fare un buon lavoro deve ovviamente avvalersi di un’agenzia specializzata in Influencer Marketing e Digital P.R. che sappia aiutarla nell’identificare e, soprattutto, coinvolgere in modo corretto gli influencer del caso. Ci sono poi vari software che permettono, secondo vari parametri, di individuare gli influencer di una determinata nicchia e sono molto utili soprattutto nella prima fase di “scrematura”. Nonostante siano software molto sofisticati consiglio sempre e comunque di accompagnarli con il ben dell’intelletto umano, che permette di capire se davvero le persone identificate rispecchino l’identità del brand di cui dobbiamo farci promotori». Quali criteri bisogna utilizzare per non sbagliare? «Bisogna sicuramente aver ben chiaro dall’inizio cosa si vuole comunicare, come lo si vuole co-

municare e quali sono gli indicatori di performance della nostra campagna di Influencer Marketing. Viceversa, non potremo mai sapere se ciò che abbiamo fatto è stato un investimento o uno spreco di denaro. Dobbiamo inoltre aver presente chi è l’audience che vogliamo raggiungere, quali sono i suoi interessi, bisogni, desideri e le caratteristiche sociodemografiche. In caso contrario finiremo con l’intercettare magari il giusto influencer di settore, ma non in grado di influenzare le decisioni del nostro target specifico». Il filone d’oro è sicuramente la moda, in quali altri settori sono richiesti i social influencer? «In realtà c’è un social influencer per ogni nicchia: dai beard lover, alle casalinghe appassionate di cake design, fino ad arrivare al mercato delle auto da corsa. Molti brand si stanno affacciando all’influencer marketing, personalmente ho visto un grande interesse ultimamente per il mondo del turismo e del social media marketing». Quanto costa questo tipo di attività web marketing all’azienda? Quanti soldi girano intorno al fenomeno? «Dipende da tantissime variabili; bisogna mettere in conto non solo i costi di agenzia (analisi, software specifici, contatti con gli influencer, gestione delle attività, monitoraggio, reportistica finale), ma anche i costi dei singoli influencer: per alcune nicchie ed alcuni influencer a volte è sufficiente dare in prova il prodotto/servizio o regalare un’esperienza in modo da avere un endorsement pubblico. In altri casi (come chi ha milioni di follower o fa questo di mestiere) è necessario prevedere un compenso per ogni attività da parte dell’influencer di riferimento (per il guest post, la presenza all’evento, l’endorsement pubblico, etc). Soprattutto nel settore moda, ho il sospetto che girino intorno al fenomeno diversi soldi. Com’è L’intervista: giusto che sia del resto! Veronica Gentili Costruirsi un’audience Svela le tattiche di interessata, profilata e relazioni pubbliche attiva richiede molto imsul web. pegno e tempo!» Ssm | 17


«Il modo migliore che si ha per costruirsi una repuE SE INVECE IO FOSSI UN’ASPIRANTE INtazione positiva è offrire costantemente contenuti FLUENCER? rilevanti, di valore e originali. Come si fa ad iniziare? Come posso farmi notaSolo così le persone saranno portate a seguirti nel re dalle aziende? c’è bisogno di fare un investitempo, a consigliarti ai propri amici e vederti come mento economico o cosa? una fonte autorevole e degna di fiducia». «Bella domanda!! Credo che per iniziare si debQual è l’ambiente virtuale ba identificare l’ambito, ideale per proporsi alle quanto più specifico posaziende? sibile, di cui siamo ap«Via via stanno nascendo passionati e, ovviamente, piattaforme specifiche che competenti. aggregano influencer per In genere l’influencer è AZIENDA settori. una persona che adora In linea generale l’ambiente ciò di cui parla e ne sa, migliore per proporsi credo tanto da crearsi intorno sia il blog; se si ha un buon una vera e propria audienINFLUENCER: piano editoriale ed un buon ce. La Rete è strapiena di following, saranno le aziencontenuti su qualsiasi tipo COME INDIVIDUARLI... de stesse a trovarti e a prodi cosa. Dobbiamo chieporsi». derci di cosa possiamo COME “AGGANCIARE” Quanto tempo occorre pensare di parlare bene I BRAND! prima di diventare un ame soprattutto a chi desidebassador? Quanto si guariamo parlare. dagna? È fondamentale avere ben «L’ambassador è genechiaro chi sono le persoralmente una persona inne a cui ci rivolgiamo, in namorata del brand, tanto modo da parlare il loro da parlarne positivamente linguaggio, rispondere ai in pubblico e favorirne il loro bisogni, desideri e passaparola. Spesso gli curiosità. ambassador diffondono i Dopodiché, suggerisco di prodotti/servizi dell’azienda aprire un blog e valutare gratuitamente o in cambio quale formato si sposi medi piccoli sconti/doni da glio con ciò che abbiamo parte del brand, ma esida raccontare e il persostono anche imprese con naggio che ci vogliamo specifici programmi pensati creare: video? podcast? per chi vuole farsene ambasolo articoli del blog? Vansciatore (es. Hootsuite). no selezionati ovviamenIn genere non c’è un vero e proprio guadagno te i social network che non solo ci permettano di previsto per gli ambassador o advocate, diverso è esprimerci al meglio, ma anche che ci facciano per l’influencer “assoldato” per la promozione del incontrare quella che vogliamo sia la nostra aubrand». dience. Quali saranno le piattaforme del futuro? Si tratta di un percorso ovviamente, non di una «Sicuramente piattaforme intelligenti in grado semcampagna, un percorso che richiede tempo, sapre più di valutare gli aspetti quali-quantitativi che crificio e, almeno all’inizio, piccolissimi investimenti fanno di un prosumer un vero e proprio influencer, (dominio, hosting, servizio di newslettering, magama anche ecosistemi in grado di far incontrare dori qualche social ads...), ma che se portato avanti manda ed offerta di influencer in modo preciso e con una precisa strategia può dare ottimi risultati». codificato, magari anche lato compensi». Come si costruisce la reputazione online? Di Daniela Iavolato Come si guadagnano like e followers?

VS

18 | Ssm


© Big Bang Production

NON ESCLUDO

IL MATRIMONIO RITORNA WEDDING FASHION WORLD 2

...INTANTO “SPOSO” GLI ALTRI


“A mia figlia Alyssa ho donato tutta me stessa. Per lei rinuncerei anche ad un grande amore”. “SUSANNA AGNELLI MI È STATA VICINA NEI MOMENTI DIFFICILI DELLA MIA VITA, A LEI DEDICO SEMPRE UN PENSIERO” ha cambiato passo. La ragazza sex symbol della Tv degli anni 90, ha lasciato il posto ad una donna matura che in pochi anni (complice la maternità della piccola Alyssa), ha ritrovato serenità e consapevolezza. La incontriamo a Napoli, generosa di sorrisi genuini, durante la presentazione della seconda stagione di Wedding Fashion World 2 - La Sfida! Programma in onda sul canale Sky “La sposa Tv” a partire dal 15 dicembre, prodotto dalla Big Bang production. Dove quest’anno le giovani coppie guidate da Anna, si sfideranno in un frizzante live show per aggiudicarsi un montepremi di 5.000 euro. Sei la perfetta “padrona di casa” di una trasmissione completamente dedicata al wedding, come ti senti in veste di “madrina” dell’amore? «Magari...poter essere Madrina Dell’Amore! Quello del wedding è un mondo nel quale sto entrando in punta di piedi e quindi mi sento molto più spettatrice dell’amore che “testimone attiva”». Le collaborazioni con i professionisti del wedding campano sono tantissime, com’è lavorare con i napoletani? «In una parola: “FAVOLOSO”! Ormai sono di adozione napoletana, passo più tempo qui che a Roma dove vivo. Mi diverto tanto in compagnia del popolo campano. Mi piace la vostra parlata, il calore, la semplicità e l’accoglienza che c’è in questo paese e, lavorando alla seconda edizione di questo programma, ho scoperto un inedito 20 | Ssm

Anna Falchi

© Big Bang Production

Ciro Florio, con il quale si è creata una “effervescente” sintonia. Scommetto che farà divertire anche il pubblico che ci seguirà». Ti definisci simpaticamente l’Enzo Miccio in gonnella, stai già pensando ad una linea tutta tua dedicata al matrimonio? «Sì, sto imparando tante cose. Quella della wedding planner è una vera e propria professione che richiede


ANNA SUL SET DI #WFW 2 IN ONDA SUL CANALE SKY “LA SPOSA TV” tempo ed esperienza, ma è una prospettiva che ho in mente per il futuro perché sento che mi appassiona e, nel giro di un anno, conto di lanciarmi sul mercato». La tua è una carriera versatile che parte dalla moda per arrivare alla Tv, al cinema, fino al teatro. Dove riesci a dare il meglio di te? Dove ti preferisci?

«Sicuramente in televisione nei programmi a contatto con il pubblico. Ho scoperto di essere molto a mio agio in format come wedding fashion world perché si ha l’opportunità di creare dei rapporti diretti con i concorrenti. Nel nostro caso, non ci sono filtri né copioni da seguire, è tutto vero e spontaneo! Le coppie generalmente, dopo i primi momenti di imbarazzo dovuti al rapporto con le telecamere iniziano a sciogliersi e, da quel momento in poi, si creano i legami: insieme condividiamo decisioni e momenti di vita reale. È il bello dei live show, si va “a braccio” e tutto prende una piega naturale. L’ideale per il mio carattere estroverso ed esuberante». Durante il tuo percorso artistico hai lavorato al fianco dei più grandi dello spettacolo. A chi sei ancora legata? Chi, per esempio, hai sentito vicino nei momenti più difficili per te? «Amici veri nel mondo dello spettacolo non ne ho. Una persona importante e conosciuta che mi è stata molto vicina nei momenti drammatici della mia vita è stata Susanna Agnelli, alla quale spesso dedico un pensiero e faccio un saluto nelle mie preghiere». Parliamo di Mammabig.com, il tuo blog dedicato alla maternità. Come nasce l’idea e qual è il rapporto che hai con chi ti segue sui social? «Quando ho lanciato mammabig.com ho accarezzato l’idea del blog con entusiasmo, ma poi col tempo ho accantonato il progetto perché mi sono resa conto che il tema della maternità è estremamente sdoganato sul web. A breve cercherò di dare un altro taglio al mio diario online, puntando sempre al mondo del wedding. Con i social, invece, non ho un gran rapporto, a differenza di tante mie colleghe sono poco “attiva” perché crescendo ho sviluppato una sorta di pudore nei confronti della mia vita privata, preferisco espormi meno». La tua relazione con il giornalista Andrea Ruggeri va a gonfie vele da cinque anni. Sposare tante coppie non ti ha fatto venire voglia di organizzare anche il tuo matrimonio? «Intanto sono impegnata ad organizzare i matrimoni degli altri. Non escludo le nozze con Andrea, ma se dovessi ripensare ai fiori d’arancio farei tante cose che in passato non ho fatto. Il mio primo matrimonio è stato molto intimo e ristretto, oggi invece lo immagino come una grande festa da condividere con le persone che mi hanno accompagnato nella crescita della vita». E…il segreto per far sì che funzioni? Tu hai capito qual è? «Tanta pazienza, sicuramente, conoscenza profonda dei limiti del proprio partner (cosa che vale per entrambi), prospettive in comune, volontà di sopportazione e tanto amore». Di Daniela Iavolato

Ssm | 21


IDENTI-Vip STAR DI COPERTINA IL PIATTO CHE SO CUCINARE MEGLIO: Lasagna al forno.

UN RIMPIANTO?

.

Non aver avuto il coraggio di emigrare all’estero da giovane.

QUANDO SONO GIU’ CHIAMO: La mia anima.

SONO GRATA:

A mia madre.

IL LOOK CHE PREFERISCO: Jeans, t-shirt e giacca.

UNA MANIA: Le pulizie.

LA PAROLA NAPOLETANA CHE HO IMPARATO: “Jamme ja”.

LA MIA COSA PIU’ SEXY: Le labbra.

SONO UNA MAMMA: Rock.

22 | Ssm

© Big Bang Production


Ssm | 23


e
 Albanes g Andrea Marketin Media n o ti a ic Social mun al Com r, e g a n e Digit a M Project r, o a is v Ad unity M .
Comm te n In e c d o e k D i Lin ei grupp nager d WMMIta M S , alia re to a z SMDMIt iz n a ISM
Org eting lia, GiP ia Mark d e M l ia c o S l-mel ia de ww.soc DayIT
w M 15 
 M 0 S /2 # it Day anager. eting-m 
 rk a a re -m d b n y.we anesea eting-da e01 
 m/in/alb s o e .c n a in dia-mark d lb e k ndreaA : www.lin k.com/A anese 
 LinkedIn aceboo .f w ndreaAlb w A w t/ : e k o .n o re b a e h c s Fa w.slide are: ww Slidesh ndrea A h s @Fla Twitter:

a

© Fotoli

i t t a D “

! a s s o m a n u O U T L I O I CREAND

! G N I D N A R B L A PERSON

RIPART

#LAVORO

Se pensi che la tua carriera abbia bisogno di un’iniezione di novità e di stimoli, il luogo migliore per svoltare è, ancora una volta, Internet. Web e social media possono essere infatti un valido strumento per chi è alla ricerca di un nuovo lavoro, perché garantiscono maggiore visibilità e accesso alle opportunità. Allora? Cosa aspetti! Sai valorizzare online la tua professionalità? Sai come farti conoscere dalle aziende attraverso la Rete?

© Fotolia

24 | Ssm

Andrea Albanese, community manager di alcuni gruppi Linkedin sui social media, ci spiega in poche mosse come fare e quali tool utilizzare:«Il social e il digital hanno provocato, più o meno consapevolmente, una vera e propria rivoluzione non solo nelle relazioni e nell’accesso alla conoscenza e alle informazioni, ma anche negli strumenti a disposizione dei singoli per valorizzare e/o migliorare la propria posizione professionale. Il concetto di “se non comunichi non esisti”, oggi è diventato: “Se non sei social non esisti”. Le persone ti cercano online e, solo sulla base di ciò che trovano, decidono se stringerti la mano e fare business con te, o

magari assumerti. Diventa centrale, quindi, saper utilizzare i social network ed il web per costruire una propria reputazione professionale che sia in armonia con il proprio profilo personale. Definiamo quindi personal branding, ed in particolare business personal branding, l’attività social e digital volta a creare e supportare una reputazione professionale del singolo, così da incrementare le sue opportunità lavorative. È un’attività strategica e continuativa, che si basa sulla presenza consapevole e coerente su: LinkedIn, Slideshare, Twitter e Facebook…ma non solo. Per ottimizzare la propria presenza online e minimizzare i rischi legati ad un possibile “blackout” di queste piattaforme, io consiglio sempre di creare anche una propria pagina web professionale, magari legata ad un blog. Pensate se, da un giorno all’altro, LinkedIn o Facebook decidessero di chiudere il vostro profilo: voi cessereste di esistere, almeno digitalmente. Ho riassunto così in alcuni punti, gli step fondamentali per costruire il proprio business personal branding attraverso i social network».


1

Definite i vostri obiettivi professionali.

2

Come per qualsiasi progetto di comunicazione, è necessario sapere dove si vuole andare. Se desidero lavorare nelle farmaceutiche, per esempio, non è consigliabile schierarsi contro la sperimentazione animale o contro le vaccinazioni. Ogni click che facciamo in rete ci profila come utenti ed è potenzialmente tracciabile. Siatene consapevoli!

Create un’immagine identificabile e riconoscibile su tutte le piattaforme.

Scegliete con cura la vostra immagine profilo e cambiatela il meno possibile, poiché è il punto di riferimento di chi vi segue e vi cerca.

“Contatta via LinkedIn i manager delle aziende che ti interessano, chiedi ai tuoi colleghi di scrivere raccomandazioni a tuo favore e consulta tutte le offerte di lavoro che il sistema ti propone”

3

4

Monitorate.

Prestate molta attenzione a come venite trovati in rete. Cercate il vostro nome e cognome su Google, verificate quali risultati ottenete sia come web che come immagini. Nel mondo del web possiamo venire taggati ad immagini che non vorremmo venissero ricondotte a noi.

5

LinkedIn è il più forte!

Utilizzate LinkedIn non come un “deposito” del vostro curriculum professionale, ma come canale per costruire una rete qualificante della vostra professionalità. “Pulse” (il blog interno di LinkedIn), ha un forte potenziale nel mettervi in evidenza quali esperti in determinati ambiti. Scrivete regolarmente sui temi per i quali desiderate essere riconosciuti in ambito professionale. Create contatti con gli HR e i manager delle aziende per le quali ambite lavorare. Negli USA, il 98% dei responsabili risorse umane fa regolarmente recruiting attraverso i social network: in Italia, non abbiamo ancora valori così alti, ma vi è una tendenza sempre più marcata a verificare che il profilo social dei candidati sia coerente con i valori aziendali.

In più.

Consiglierei anche di utilizzare Twitter, sia collegato a LinkedIn che in autonomia. Anche in questo caso, siate coerenti nei vostri cinguettii e collegatevi agli hashtag specifici del settore. In questo modo, creerete una presenza digitale armonica e riconoscibile a supporto del vostro profilo professionale. Un ultimo consiglio: i social network funzionano se li si utilizza con coscienza e consapevolezza e soprattutto se vi sono contenuti solidi alla base. Siate veri ed autentici, soprattutto se il vostro obiettivo è la crescita professionale.

A R E I R R CA ! E T

A D I A F

Ssm | 25


26 | Ssm


IL GIRO DI

DOMIDO’

ESPRESSIONE POSITIVA TARGATA NAPOLIWITH ME Ciao, ben ritrovati al secondo appuntamento con Secret! Allora, pronti? Ci lanciamo in questo giro? Qui trovi le parole della canzone NapoliwithMe:

N

Non credere alle immagini che passano di Napoli È solo quello che vogliono farti vedere Tu non sai quante cose belle Accadono nelle nostre terre Si commuovono nel cielo anche le stelle NapoliWithMe è una città che combatte, che ogni giorno rinasce Napoli for me è la passione più forte un solo cuore che batte Napoli noi non ti lasceremo mai. NapoliWithMe è una fantastica storia che ha scritto la gloria Napoli For Me è un pensiero stupendo che fa il giro del mondo Napoli per sempre grande resterai Vienici con me, ti porto tra i suoi vicoli Dove spesso, sai accadono miracoli Quanta gente che porta avanti i suoi progetti Noi sappiamo che tu sei un sogno ad occhi aperti NapoliWithMe è una città che combatte, che ogni giorno rinasce Napoli for me è la passione più forte un solo cuore che batte Napoli noi non ti lasceremo mai. NapoliWithMe è una fantastica storia che ha scritto la gloria NapoliForMe è un pensiero stupendo che fa il giro del mondo Napoli per sempre grande resterai Prima che la tua storia girasse il mondo Il mondo è stato ospite da te, siamo figli di culture diverse ma sulla pelle il sapore è di te. Non mi convinceranno che la soluzione È andare via, io non ci penso Resto qui e difendo la terra mia.

Tranqu il se e ve li! Non cerch iamo v ri canta oc s n i r ic o n oscono ti ma nuovi a i virtuola c mic n it tà in modo p ella voglia d i che sem i v r o p s iv it li e iv c le in m e (io ti vedo g o! E’ tutto mo e lto ano e ià con le Fo il r z a ! S enza p cuffie in imb giornawww erd ara o z e .n z r a s sto bell poliwithme.co i d’animo vai ). s o cial So grande dov m. Trovi un u n ta e tare la g lì potrai sc c’è scritto S aricare ocanzon dive ed a e. O r s te c r a n o che so te, registrati inizia la pa llo r m te e u n n tr pezz e ca Ins ie n e ti tt m o a e d n giungim poi girerem ella canzone o il vid . DO N i su fb, mi eo! tr W A o g succes M. Ti indiche vi come DOM rò gli s sive fa Itep si d to e i p q p e u e r e r sperien condividere sto esperime le insiem nza d’Es e p r e s s ione Po quest’esitiva!

Foto di G iu s e p p e Matara zzo

Ssm | 27


#TENDENZE

UN NUOVO

DISCO PER I 10 ANNI

DI CHESTA SERA

& LE SUE SCIANTOSE

NEI TEATRI DELLA CAMPANIA

a c i n o M rnelli Sa

SA O T N A I A SC L R E P ZZI A P I T T TU 28 | Ssm

È esuberante. Ha capelli rosso fuoco, scarpe leopardate e occhialoni da diva. È una tosta, Monica Sarnelli. Ed è gentile! Non passa un minuto senza che qualcuno si fermi a baciarla. Dopo ogni spettacolo si trattiene a parlare e a fare foto con il pubblico. «Non sono una di quelle che mette paletti, per carità. Per fortuna c’è gente che vuole fare foto con me!». Monica Sarnelli è proprio tutte le donne del suo spettacolo: sirena, sciantosa, malafemmena e donna verace: «..Che poi io nel cervello mi sento un maschio» dice, «bisognerebbe sempre guardare la realtà in modo razionale come fanno gli uomini. Io sono sempre stata circondata da amici maschi e questo porta anche ad essere giudicata. Il maschilismo non è solo negli uomini, è nel popolo». Le donne sono al centro dello spettacolo scritto per lei da Federico Vacalebre, andato in scena dal 27 al 29 Novembre al Teatro delle Palme di Napoli, dalle sciantose a Teresa De Sio, passando per Pino Daniele. Un omaggio alle donne perché essere una donna, dice la Sarnelli, è complicato: «Portiamo avanti casa, famiglia e lavoro. Per un uomo è scontato, per noi no! La mia vita tra carriera e figli è stata piena di sofferenze e sensi di colpa perché avrei voluto essere una mamma perfetta e non lo sono. Per fare tutto finisci sempre per trascurare qualcosa e ogni giorno devi combattere con la chiusura mentale. Noi donne abbiamo una marcia in più, ma siamo ancora troppo indietro». La passione per le sciantose ce l’ha da bambi© Ilaria Abbiento


I de

na, da quando ha iniziato a cantare. Passione per quelle donne moderne e coraggiose come Ria Rosa, che sfidavano la morale comune con la loro libertà. E di coraggio Monica Sarnelli ne ha da vendere. «Vivere in questa città è una continua lotta. Ammiro la gente che resta e combatte ogni giorno». Lei l’ha fatto quando la sua famiglia è stata coinvolta in una brutta storia di minacce ed estorsione. E ha denunciato: «Avevano colpito mio padre e mio fratello, dovevo farlo. E poi credo che chi è in vista come me abbia il dovere di comportarsi bene. L’artista ha un compito, è un modello. La mia potrà essere una goccia nel mare, non pretendo certo di cambiare le cose, ma magari il mio esempio può servire. Non ho paura, questo è quello che mi hanno insegnato i miei genitori». Questo mese esce Napoli@colori, collezione di 4 cd in cui Monica racconta la sua Napoli: quella Rossa della passione e della melodia, quella Blu del blues mediterraneo di Pino Daniele, quella Gold dei classici e la Napoli Black di Senese, Musella e Avitabile. SOGNO

i-Vip t n

NEL CASSETTO:

Di Marcella Mastrobuono

ODIO DI NAPOLI:

La mentalità. Non basta avere il sole e il mare, dovremmo fare un passo avanti.

Adoro la musica brasiliana e sogno di fare un disco in portoghese.

LA MIA FAMIGLIA:

AMO DI NAPOLI: Il calore della gente.

Normale, nessun musicista. Ma mi ha sempre seguita e sostenuta.

LUOGO DEL CUORE:

Piazza del Gesù, dove sono nata. È il posto dove respiro le mie radici, che mi ricorda mio padre che non c’è più.

TEMPO LIBERO:

Durante i viaggi leggo i romanzi di Maurizio De Giovanni.

Ssm | 29


30 | Ssm Š Fotolia


#Viaggi Ssm | 31


to

©

Fo

Una vacanza incantata, non solo per i più piccini…fatta di luci, profumi, sapori e colori. Il natale alpino è davvero speciale e, già da un po’, è tempo di presepi e mercatini tra i più suggestivi d’Italia. Un’occasione unica, che cattura ogni anno un numero impressionante di visitatori da tutto il mondo desiderosi di concedersi dolci giornate in montagna tra: regali, decorazioni, leccornie, oggetti unici di artigianato ed un bicchiere di vin brûlé. Il primo mercatino di Natale ad aprire le porte quest’anno è stato quello di Pergine. Dove dal 14 novembre e fino all’epifania, con il Villaggio delle meraviglie il paese rivive le leggende di gnomi, elfi e fate che, come tradizione narra, apparivano durante l’Avvento per consegnare giochi e dolci natalizi. Dal 20 novembre, è invece “attivo” il mercatino di Arco dedicato al grande pittore arcense Giovanni Segantini. Come ogni anno, sono ospiti del villaggio di natale anche: caprette, asinelli e animali da cortile che si faranno conoscere ed accarezzare da bambini e adulti. Da non perdere assolutamente, il mercatino più famoso di tutto l’arco alpino: quello di Trento! Giunto ormai alla sua ventiduesima edizione, per la prima volta ha allestito in piazza Battisti una casetta per la somministrazione di prodotti senza glutine e un “Punto Bimbi” per la pulizia e l’allattamento dei propri figli in piazza Fiera. L’offerta, invece, è quella collaudata: un mix d’eccellenza tra enogastronomia e artigianato locale, accompagnato da un fitto calendario di eventi e laboratori, durante i quali i turisti possono vedere all’opera gli artigiani e gli artisti del luogo.

lia

Vacanze di Natale...Immergiti

32 | Ssm


nella magia del

Trentino

I

SKIING

LE PISTE CULT Pista Tomba

Per gli amanti delle forti emozioni, il Trentino offre piste da sogno con modernissimi impianti! In Val di Fassa, sulle Dolomiti Orientali, c’è la famosa Pista Tomba; nella skiarea Ciampedìe-Vigo, palestra degli allenamenti del campione azzurro Alberto Tomba.

Pista Ciampac La Pista Ciampac ad Alba di Canazei, ha invece una pendenza superiore al 28% e un dislivello che necessita di notevole impegno.

Pista Col Margherita A Passo San Pellegrino, la Pista Col Margherita parte da quota 2.500 metri e si sviluppa su un tracciato di quasi 3 km con un dislivello di circa 650 metri.

Pista Piavac All’Alpe di Lusia, c’è invece la Pista Piavac. Il suo muro iniziale è ritenuto tra i più ripidi delle Dolomiti. Di Redazione

© Fotolia

Per maggiori informazioni: www.visittrentino.it

Ssm | 33


© Fotolia

Look

&Style NASTYGAL

I SUGGERIMENTI DELLA

NOSTRA TREND REPORTER JULIA

PER I VOSTRI PARTY OUTFIT

#MODA

Come mi vesto?

La corsa ai regali ti ha rubato tempo per la caccia al look perfetto? Ho scovato l’E-shop dove potrai trovare l’outfit giusto restando comodamente a casa. www.nastygal.com

34 | Ssm


SPECIALE N atale TANTE IDEE REGALO BELLE e

LOW COST!

Pochette Laqueen € 55.00

Orecchini Jade Bliss Gioiellli € 89.00

Burlesque balconcino Yamamay € 29.99

HAPPY

List Bracciale Boccadamo collezione Aforisma € 44.00

Anello stella cadente Pandora € 39.00

Brasiliana burlesque Yamamay € 12.99

Train case Victoria’s Secret Limited edition € 29.00

Portachiavi Braccialini € 50.00

Ops Derby € 39.00

Zainetto borchiato OVS € 29.99

Stivali Le Pandorine € 88.00 Foulard Happy Le Pandorine € 38.00

Ssm | 35


Chi è Daniela? Icon Girl 1.200 followers su Instagram Nata il 24/04/1988 Vive a Napoli Sito web www.danieladevita.com Instagram @dannydevita Facebook Daniela de Vita Twitter @danieladevita 36 | Ssm


Conosciamole!

# 2.0

VITA DA IT GIRL

© Elia Vaccaro

Sono le nuove imprenditrici del settore moda: girano il mondo tra una sfilata e l’altra. Sono le: instagramers, fashion bloggers, youtubers, ovvero giovani ragazze che lavorano sul web, condividono foto, scrivono articoli, creano tendenze. Coccolate dai brand come le star, invidiate ed imitate, sono riuscite a trasformare un hobby in lavoro.

Insta

GLAM Tra shooting e casting, il mondo di Daniela è in continuo movimento! Nata a Napoli, respira moda e cinema fin da piccola. Dopo aver studiato alla scuola d’arte drammatica del Teatro Azione di Roma, ha collezionato piccoli ruoli che le hanno consentito di diventare coprotagonista del film “Yalda” prodotto da Rai cinema e Dulcinea. Oggi, raccoglie invece i successi del debutto sul grande schermo con Biagio Izzo in “effetti indesiderati”. Quando e come è iniziato il tuo percorso nella moda? «Il mio percorso nel mondo della moda, e più in generale dello spettacolo, è iniziato a soli tredici anni. Mia nonna, conoscendo la mia passione per la recitazione ed il teatro, decise di iscrivermi ad un concorso di bellezza che ho avuto la fortuna di vincere. Fu un buon trampolino di lancio, visto che da quel momento ho iniziato a lavorare sempre più attivamente, non solo come fotomodella ma anche come presentatrice di eventi ed inviata televisiva per alcune trasmissioni in onda in varie emittenti locali campane». L’ambiente fashion è come te lo immaginavi? «In realtà, vista l’età del mio esordio nello show system, non avevo ancora un’esatta percezione di quello che potesse essere il mondo della moda e dello spettacolo. Era tanta e tale la voglia di lavorarci che mi ci sono ritrovata immersa senza avere avuto neanche il tempo di rifletterci più di tanto. Ho preferito dedicarmi al “fare” piuttosto che al “pensare”». Hai una fonte di ispirazione? «Da napoletana e, per di più attrice, la mia icona è, ed è sempre stata, Sophia Loren: una modella e showgirl estremamente versatile da Ssm | 37


un punto di vista artistico. Provo molta ammirazione anche per Belen Rodriguez». Su Instagram sei la reginetta dei selfie, come utilizzi i social? «Viviamo nel pieno dell’era digitale, ed i social network per chi pratica una professione come la mia, rappresentano degli ottimi strumenti per promuovere la propria attività. Soprattutto su Twitter, ritrovo tanti colleghi di lavoro con i quali è sempre piacevole dialogare e, magari, lasciare entrare nelle nostre conversazioni più scherzose qualcuno dei nostri fan o semplicemente nuovi “seguaci”».

I PROGETTI FUTURI...

«Nel futuro prossimo aspetto con curiosità i commenti su “Effetti Indesiderati”, il film in cui ho recitato al fianco di Biagio Izzo, uscito nelle sale a novembre. Le critiche, nel bene e nel male, serviranno a fornirmi degli spunti per migliorare sempre di più».

Che rapporto hai con i tuoi followers? «Fortunatamente sono davvero tanti, anzi devo dire sempre di più, il che mi riempie di gioia. Purtroppo, non sempre riesco a rispondere a tutti perché servirebbe davvero molto tempo e, gestendo i social in prima persona, spesso mi riesce difficile. Ma, per ora, preferisco non delegare a terzi la gestione dei miei profili come fanno molti altri colleghi: chi mi scrive deve sapere che sta parlando realmente con me e non con il suo social media manager. Il rapporto diretto con i miei fan per me è importante, ed ogni volta che posso li saluto e gli mostro quanto mi sto impegnando nel mio lavoro. E, soprattutto, li ringrazio sempre per il grandissimo sostegno che mi danno anche solo attraverso un tweet, un commento o un like. È importante sentire il calore e l’affetto di chi ti segue, soprattutto quando i sacrifici sono tanti». La tua vita da It girl ha un costo? «No, come dicevo seguo tutto in prima persona tra una pausa e l’altra, barcamenandomi tra master class di recitazione ed impegni professionali».

© Elia Vaccaro

Il tuo look preferito? «Non mi piace fornire sempre la stessa immagine di me stessa. In generale, tendo a cambiare totalmente look a seconda delle occasioni o dei contesti in cui so che mi troverò. Anche se, com’è giusto che sia visto anche il mio lavoro, preferisco di gran lunga uno stile marcatamente femminile: elegante e sensuale al tempo stesso. Il che non significa che, poi, molto spesso non mi capiti di uscire di casa anche in tuta». Di Daniela Iavolato

VUOI ESSERE LA PROSSIMA PROTAGONISTA?

Puoi candidarti scrivendo a: redazione@secretstylemagazine.it 38 | Ssm


Ssm | 39


Š Giusy Civita 40 | Ssm


#Storie

GENTE DI STOFFA Ssm | 41


GIUSY CIVITA

STREET PHOTOGRAPHER made in Naples

Il mio motto è aprire la mente, conoscere e soprattutto confrontarmi, per questo viaggio molto. Adotto una visione della vita “grandangolare”, bisogna allargare di continuo “l’angolo di campo” per evolversi, e non parlo solo della fotografia, ma della vita in generale.

La formazione. L’esperienza all’Accademia delle Belle Arti di Napoli non è stata mai conclusa, ma Giusy ha conseguito privatamente il titolo di grafico pubblicitario e web designer e ha iniziato a lavorare come freelance. Oggi si occupa di grafica applicata alla fotografia, post-producendo scatti di diversi studi fotografici, anche se la sua ambizione più grande sarebbe quella di realizzare degli scatti che parlino di sé, al fine di mettere sù una mostra personale. Le origini di una passione. Sin da bambina ha cominciato a maneggiare le macchine fotografiche, l’amore nasce dal più grande degli amori infantili per le donne: il papà. 42 | Ssm

Lui possedeva tutta l’attrezzatura ed è insieme a lui che la sua passione ha mosso i primi passi. Con nostalgia racconta di quanto fosse speciale l’analogico: «Certo con il digitale si evitano molti errori, ma toccare una foto non è come vederla dal computer. Sembra quasi che tu possa sentirla, abitarla, l’immagine che ti restituisce la carta è più vera». Il tema del “viaggio”. «Il viaggio assume nella mia concezione un ruolo fondamentale. I soggetti che prediligo sono unicamente umani. Non amo i paesaggi, sono le persone che conferiscono significato e connotati culturali specifici ad un luogo. Mi piace girare per diverse capitali europee e divertirmi ad immortalare momenti di vita


© Giusy Civita

quotidiana, dettagli che non hanno nazionalità per me, ma che raccontano, in una visione cosmopolita, la multiforme esperienza dell’esistenza». Il suo stile. Giusy, ama catturare l’emozione nel momento in cui avviene, l’hic et nunc è imprescindibile, non c’è premeditazione nei sui scatti, solo tanta voglia di racchiudere in un’immagine un racconto. Predilige il bianco ed il nero, anche se, di tanto in tanto, opta per colori molto vivaci come il rosso a cui attribuisce una connotazione ambivalente, ma dotata di una potere travolgente, in grado di impressionare ed incuriosire.

TALENTO MADE IN SUD A.A.A. RACCOMANDATI ASTENERSI! Quanto è bella la gioventù partenopea? Ragazzi e ragazze pieni di talento ed entusiasmo di cui nessuno parla mai. C’è chi innova, chi fa ricerca, chi crea, fotografa, si dà al cinema o alla musica. SECRET è a caccia di talenti! Fatti avanti, scrivi a: redazione@secretstylemagazine.it La prossima storia, potrebbe essere la tua!

Di Noemi Perris

Ssm | 43


#FREE

Time

Gli indirizzi TOP per scoprire la città,

i ristoranti più in voga, le migliori SPA. Ma anche le mostre, i musei da visitare,

EVENTI & MANIFESTAZIONI.

1 2

Capodanno a La Garçonne

*Scelti da Secret

La Garçonne apre le sue porte alla magica notte di San Silvestro. Un evento eccezionale ed unico! Per l’occasione party esclusivo e selezionato. Il tradizionale cenone a cura dello chef stellato Eduardo E statico, s arà accompagnato dalla buona musica degli Housemood by Eclissi di Soul!

Quando:

31 dicembre

Dove:

La Garçonne, Vico Santa Maria a Cappella Vecchia 9/10 - Napoli

Per info:

081 7643826 - info@lagarconne.it facebook.com/lagarconne

Il Complesso monumentale di Santa Chiara anche questo Natale aprirà a l pubblico, o ffrendo mostre, concerti e un meraviglioso presepe vivente, come coronamento della tradizione natalizia napoletana. Le numerose aperture straordinarie della struttura daranno ai visitatori la possibilità di visitare il suggestivo monumento.

Quando:

dal 3 dicembre al 6 gennaio

Dove:

Complesso Monumentale di Santa Chiara Via Santa Chiara - Napoli

Per info:

081 5516673 - info@monasterodisantachiara.eu 44 | Ssm

Natale al Chiostro


-

-

Ssm | 45


Š Fotolia 46 | Ssm


#VITA DA

Mamma

PAURA DEL PARTO?

CI VORREBBE UNA DOULA!

Ssm | 47


Avete presente tutti i dubbi e le paure che vengono alle future mamme durante la gravidanza e nei primi mesi di vita del bimbo? Da qualche anno, c’è una nuova figura che può aiutare a superarli e a vivere il viaggio della maternità in modo più sereno e consapevole. È la duola; una sorta di “tata” per le mamme; ovvero una donna che si occupa di un’altra donna, una figura di tipo relazionale, non medica, che attraverso un supporto emotivo e pratico alla madri (e alle famiglie), dà sostegno prima, durante e dopo il parto. Più di preciso, che cosa fa la doula? A spiegarcelo, Daniela Palmisano doula napoletana, infermiera pediatrica ed educatrice perinatale formata presso il MIPA, che da qualche anno fa da “mamma” alle nuove “mamme”: «Un tempo, spiega Daniela, le donne erano sostenute dalle reti familiari con consigli, aiuti, esempi.

La “tata“ che sostiene le

Diverse evidenze scientifiche confermano i benefici delle cure esclusive (con rapporto one to one) durante il travaglio e il parto. Si osserva una riduzione dell’uso di analgesia farmacologica nel 36% dei casi; una riduzione dell’uso di ossitocina nel 71% dei casi; una riduzione della percentuale dei tagli cesarei del 51%; una riduzione della durata del travaglio. Oggi, purtroppo, la donna vive spesso una condizione di lontananza dalla propria famiglia di origine: è sola, timorosa e si sente impreparata; frastornata da consigli, commenti e pregiudizi. Avere fiducia nelle proprie capacità e in quelle del nuovo nato, seguire il proprio innato sentire senza timore di essere giudicate, sono tutte cose che rappresentano

48 | Ssm


© Fotolia

donne prima e dopo la gravidanza un’impagabile opportunità per la neomamma. La doula, può colmare il vuoto lasciato dalle donne della famiglia: conforta e dà sicurezza, incoraggia, prende per mano e guida la donna alla nascita di una nuova vita, sostenendola durante tutti i momenti di passaggio (da “figlia a madre”), durante tutte le “tempeste emotive” che gravidanza e maternità rappresentano. Durante la gravidanza condivide le emozioni dell’attesa, ascolta le aspettative, si prende cura di lei offrendole momenti di riflessione, ma anche di rilassamento, coccole e massaggi. Durante il travaglio e il parto si occupa dei bisogni fisici ed emozionali della donna: suggerisce posizioni adatte ed esercizi di rilassamento; massaggia, abbraccia e sostiene per favorire la normale progressione del travaglio. Il suo ruolo, continua Daniela, è essenzialmente un “esserci”; noi offriamo pazienza e dolcezza, incoraggiamo le madri ad essere attive e protagoniste del proprio parto». Dopo il parto invece: «La doula sostiene la mamma nell’allattamento, si prende cura del neonato, accompagna la nuova famiglia a muovere i primi passi verso una genitorialità serena e consapevole, lavorando sul potenziamento della fiducia dei genitori in se stessi e nelle loro capacità di accudimento. Aiuta la famiglia a “riorganizzarsi” e, se richiesto, può svolgere piccole mansioni domestiche: cucinare, accompagnare a scuola fratellini più grandi, fare la spesa. Dopo la nascita le madri che hanno ricevuto il supporto di una figura di riferimento risultano meno ansiose e depresse, possiedono più fiducia nella relazione con il proprio bambino e allattano più a lungo. Il puerperio è un momento delicato e complesso, minato da molte difficoltà pratiche ed emotive. Le mamme hanno la risposta a molte delle loro domande; hanno solo bisogno di qualcuno che ricordi loro quanto

sanno fare bene il loro “mestiere” seguendo il proprio istinto. Spesso il compagno e le persone di famiglia riescono a dare questo sostegno, senza alcun giudizio; altre volte, invece, questi arrivano senza sconti. In questi casi la doula può fare la differenza, può essere una figura di supporto, un aiuto pratico, uno spazio di dialogo e di confronto. Come trovare la doula più vicina a te! Sul portale www.mammadoula.it puoi contattare la doula più vicina al tuo domicilio e concordare un primo incontro conoscitivo, in cui verranno esplicitati bisogni e richieste. Quanto costa? Il tariffario viene stabilito in base alle ore richieste, alle mansioni da svolgere e alla distanza che separa la doula dal domicilio della cliente. La tariffa oraria varia dai 12,00 ai 20,00 euro all’ora. È possibile concordare un “pacchetto” di ore da regalare alle mamme in attesa. Di Daniela Iavolato

daniela.palmisano@fastwebnet.it

In Italia la Doula è una figura ancora poco conosciuta, mentre in diversi paesi europei e del mondo collabora attivamente al percorso nascita in collaborazione con le figure mediche e sanitarie. Esistono diverse associazioni di Doule nel nostro paese: ciascuna offre personale certificato, distribuito su tutto il territorio nazionale.

Ssm | 49


Š Fotolia 50 | Ssm


#Bellezza MAKE UP - TIPS & NEWS

Ssm | 51


© Fotolia

s ’ t e L

y t r a P

brillare! i d o p m te è ristmas look r h e tt C li o g tt i e n rf o e c p a Os gria per un n I ecret! o S c r c e o p R i lo d o li s ig e s n iv I co mato dalle d

iù a

tist p Il make up ar

52 | Ssm


Natale

“L’In

gria

idea

i dove ne ed occasion ce e, st fe di è tempo nsuali. se e luminosi e”! sfoggiare look tore delle o è: “Scintillar tiv ra pe m l’i famoso trucca i… (il po a o ri g nn In da o po cc Ro A ca quest’anno ta ispirazione, onare anche us nd gi ba la ab e di ar t ov re Per tr turalezza e di Sec ro fatto di na alle followers lie ce na is or er gi gg up su bretti, sia star), makelizzate degli om e, quelle del al ch et si m as i cl er lv le a festa con e le po le rego renti o per un e con: glitter pa ar i os n co ed , na ità semplic per una ce ando un trucco make-up che stiate cerc quella di un e anno. «è fin , di ia y gr rt In pa tti il amici, che , spiega infa di quest’anno» à oro, argento e bronzo». za en nd te a «L tonalit al, grazie alle et m tto fe ef ll’ da , conceali della notte ci tifi . ar i.. d ci ra lu g lle re ne di prodotto mo per Ma procedia sera, che vi faccia risplende : utilizzate, quindi, quantità da co da giorno Per un trucco ” rispetto al truc ato durante il giorno. so es cc ù particolari ri“e un detevi ssori siano pi ue quella di ulta bann ce ris e ac i ch gl ò e ci iti tto nq maggiore e tu e che l’acconciatura, gli ab attenzione richiesta è du ca ch ni an l’u e , te um en es m pr Si idiana o. utilizzati quot spetto a quelli ok armonico e di buon gust lo l ta to creare un ntina Iavolato

A cura di Vale

Ssm | 53


© Fotolia

e i g e t

Step by step

a r t S

Prima di iniziare qualsiasi operazione di trucco,

dedicate dieci minuti alla cura della vostra pelle. Concedetevi, oltre allo skin care abituale, qualche trattamento speciale come una maschera d’idratazione o liftante per levigare e rendere luminoso il viso.

Dopo aver eliminato occhiaie ed altre piccole imperfezioni, stendete il fondotinta

su viso e collo, fissando il tutto con una cipria trasparente in polvere. Mettete in risalto gli zigomi con una tonalità rosa o pesca, sfumando il blush scelto, in maniera leggera e trasparente.

Contornate gli occhi con una matita scura (nera, marrone, viola, ma anche blu o verde scuro) e sfumatela. L’effetto di un occhio sfumato può essere morbido e tenue (lavorando molto di più il prodotto appena applicato) o più intenso (concentrando il prodotto in una zona). A questo punto, sfumate sopra la matita l’ombretto che avete scelto e, se siete più abili, miscelate anche un paio di tonalità, come, ad esempio, nero e viola. In questo modo, creerete uno smokey eyes di gran moda.

Ora

potete arricchire e rendere prezioso il vostro look aggiungendo glitter o polveri metallizzate al centro della palpebra, nell’angolo interno dell’occhio, vicino al naso, o sotto tutta l’arcata sopraccigliare. Abbondate con il mascara sulle ciglia, applicando, magari qualche ciuffetto di ciglia finte o una frangia intera, per un effetto intenso e sofisticato. Se proprio non resistete, potete aggiungere un velo di mascara glitterato o tamponarci con il polpastrello dei glitter prima che si asciughi. Non dimenticate di illuminare anche la base con degli highlighters (illuminanti) in crema da applicare sugli zigomi e la parte che dalle sopracciglia arriva fino all’attaccatura dei capelli.

lia

to

54 | Ssm

Fo

mancano le labbra. La tendenza di quest’anno le vuole rosse, dalla tonalità borgogna a quella ciliegia, ma se non riuscite a vederle così intense, vi consiglio un effetto nude, magari, stendendo solo un gloss trasparente arricchito di pagliuzze dai riflessi metallici.

©

A questo punto


Beauty Tips

Cosa non deve mai mancare nella beauty routine di una donna? «Per un make-up perfetto bisogna dedicare cure ed attenzioni alla propria pelle. Per questo è importante occuparsi dello skincare mattina e sera, utilizzare prodotti delicati e non aggressivi». Quali sono i tre prodotti must da portare sempre con sé? «Un correttore, un mascara ed un blush, rigorosamente arancio-pesca». Come rinfrescare il trucco durante i party e farlo durare di più?   «Il segreto per far durare il trucco è quello di utilizzare un buon primer prima di applicare i prodotti. Se la vostra pelle tende a lucidarsi, portate nella vostra borsetta una cipria compatta per opacizzare il viso. Per le labbra, invece, optate per un lipgloss, facile e veloce da ritoccare».

QUI IMPARI TUTTI I

“TRUCCHI” DI INGRIA

Make-up school… Ro & Ro

© Fotolia

Foto: Tania Alineri Make up: Rocco Ingria

La scuola di trucco che nasce dal sodalizio di due truccatori professionisti Rosy Alai e Rocco Ingria, uniti dalla passione per l’arte del trucco, con l’obiettivo di formare uno staff di truccatori consapevoli del ruolo che questa disciplina ha assunto nella nostra società. Il make-up ricopre un ruolo sempre più importante nella vita delle donne che, ogni giorno, si affidano a mani esperte per esaltare la bellezza e la femminilità dei loro volti. www.scuoladitrucco.net/it Facebook: Ro&Ro Scuola di trucco

Testata da Secret! Ssm | 55


I D ! i E l I i R b E i t S s i A s N e U r r I CCO uty E ri bea SETABLU Make up Kit € 5,90

e i s pen

BOTTEGA VERDE Gel shine - Smalto per unghie Glitter multicolor € 12,97

REGALI

SENZA SPENDERE

UNA FOLLIA?

BOTTEGA VERDE Pioggia di stelle Cipria profumata viso e décolleté € 20,98

TOO FACED Deluxe Better Than Sex Mini mascara € 10,00

si può! SEPHORA The Magic Game Cofanetto smalti € 20,90

BENEFIT COSMETICS Life of the party Cofanetto make-up € 37,00 56 | Ssm

KIKO Moon Dust Face Powder Blush cotto illuminante € 13,90

PUPA Vamp Compact Eyeshadow Palette ombretti € 16,90

TOO FACED Le Grand Palais Cofanetto make-up € 55,00

SETABLU Make up Kit € 8,90


Ssm | 57


Febbre da selfie?

#WEB & SOCIAL

CON SNAPPY FAME VIVI MINUTI DI CELEBRITA’ L’ app del momento...ti fa fare il giro del mondo!

58 | Ssm

È l’ultima novità per gli “affetti” da sindrome da selfie compulsivo. Basta un autoscatto, aggiungere un messaggio o qualche informazione per farsi contattare sui social, inviarlo e…incrociare le dita! L’App in poco tempo, vi farà fare il giro del mondo! Ogni 15 minuti, infatti, viene estratta a sorte e pubblicata una foto che può essere vista e votata in tutto il mondo da tutte le persone collegate a SnappyFame in quel momento! Chiunque sia collegato a SnappyFame potrà vedere la SnappyFame celebrity online e votarla. Sì perché, SnappyFame include due fantastiche classifiche: la Top Cool con i 30 selfie più votati, e la New 100 con i cento selfie più recenti andati online. Un modo in più per rimanere sulla cresta dell’onda,

continuare a farsi votare e cercare di entrare nell’olimpo dei Top trenta! Non solo, più voti i selfie pubblicati su SnappyFame, più aumenti le probabilità di essere estratto quando invierai il tuo prossimo autoscatto. La trovata nasce oltre oceano! Nata negli Stati Uniti, è diventata un must soprattutto tra i giovani che si scatenano nelle pose più curiose. Oggi, è finalmente sbarcata anche in Italia e i più fortunati, si sono ritrovati tra le pagine del settimanale “Chi” tra i cinque migliori selfie della settimana. Scaricabile dagli store Android ed iOS, propone fama per tutti! Vuoi comparire anche tu in classifica? Cosa aspetti!? Scarica l’app, invia i tuoi selfie e fatti votare! Di Noemi Perris


TOP CHARTS

X

Ssm | 59


Š Fotolia 60 | Ssm


#In forma

Ssm | 61


6

BUONE REGOLE PER

Tra regali last minute, lavoro, bambini, auguri e bigliettini da scrivere…Stai già correndo…E a te? Ci stai pensando? Sai già come trascorrere le feste, hai scelto il look e cosa indossare…ma sai quali piccole “coccole” regalarti?

Le nostre “Strategie” per arrivare alla notte più sfavillante dell’anno in forma e senza stress! 1 Tisane detox per depurarti. Lo sappiamo, nessuno può rinunciare all’ipercalorica “abbuffata” natalizia. Allora…preparatevi qualche settimana prima depurando un po’ l’organismo! La sera, sorseggiate una tisana detox al mirtillo, finocchio o melograno che sgonfiano e prevengono la comparsa di spiacevoli brufoletti sul viso. 2 Fai un bagno al bicarbonato di sodio e sale marino. Qualunque cosa abbiate fatto durante il giorno, la sera fuori tutti! 62 | Ssm

© Fotolia

© Fotoli

a

2 3 1 Inizia il © Fotolia

Ritagliate un momento tutto per voi. Meglio se con un bagno che faciliti l’espulsione delle tossine ed il rilassamento muscolare. Preparate la vasca e, aggiungete nell’acqua calda, 1 bicchiere di bicarbonato di sodio e 3 cucchiai di sale. Restate in ammollo per almeno 30 minuti. Questo bagno per sua natura è purificante e tende a seccare la pelle che, liberata dalle tossine, è più sensibile. Per questo, è preferibile dopo il bagno una crema nutriente o dell’Aloe vera per reidratare i tessuti. 3 Al mattino un bicchiere d’acqua calda ti aiuta. Appena sveglie, per ripulire l’intestino da scorie e tossine, bevete una tazza di acqua calda con succo di limone che ha un effetto depurativo e diuretico. L’acido citrico stimola gli enzimi del fegato e aiuta il corpo a disintossicarsi.


a

© Fotolia

5 6 4 countdown: © Fotoli

© Fotoli

a

“SOPRAVVIVERE” ALLE FESTE!

Le erbe più indicate per depurarsi: tarassaco, ginepro, cardo mariano, castagno, fucus, betulla. 4 Camminando ti tieni in forma. Se non fate uno sport particolare o regolare attività fisica, dedicate un po’ del vostro tempo libero ad una piacevole passeggiata di almeno 30 minuti al giorno: l’ideale per favorire una buona circolazione del sangue ed allontanare lo stress da preparativi! Provate anche a salire le scale in punta di piedi o due scalini per volta per rendere più tonici glutei e polpacci. 5 Per lo snack prova le mandorle. Prima delle follie da “cenone” provate le mandorle come snack. Queste, sono note per causare sazietà rapidamente grazie alla loro alta densità nutrizionale. Un valido sostituto di biscotti e pasticcini, per soddisfare l’appetito senza fare danni. 6 Look up! Alza gli occhi dal cellulare. Volete davvero arrivare rilassate alle feste? Per ri-

trovare freschezza mentale, liberatevi almeno un po’ dallo smartphone: “Fa bene al corpo e alle relazioni sociali”. Tenere la testa china per scrivere, avere lo sguardo fisso sul cellulare e le dita che si muovono veloci, aumenta infatti il “fattore stress”, oltre a produrre: sedentarietà, posture obbligate, dolori e secchezza agli occhi. Provate, per una volta, i benefici di stare “off”.

E adesso...Goditi le feste! Di Valentina Iavolato

Ssm | 63


Informazione pubblicitaria

RINNOVA il tuo

Sorriso CON LE FACCETTE DENTALI

IL TUO DENTISTA DOTT. ARCANGELO NATALE

STUDIO ODONTOIATRICO NATALE

Via P. Di Piemonte, 54 - 80026 Casoria (NA) Tel/Fax: 081 7575588 Cell: 3338741555 Email: arcnatale@gmail.com Chirurgia dentale / Implantologia / Protesi dentale Ortodonzia / Igiene e profilassi

PRENOTA UN CONSULTO Le faccette dentali sono ingegnosi restauri estetici applicati dall’odontoiatra sulla superficie esterna dei denti per migliorarne l’aspetto. In un certo senso, si possono paragonare ad una sorta di protesi: si tratta, infatti, di sottili lamine in ceramica o porcellana da cementare su denti esteticamente imperfetti. Esse trovano perciò principale indicazione nel trattamento estetico del sorriso e per la correzione di alcune funzioni dentali compromesse da difetti strutturali. Sono indicate quindi nei seguenti casi: - Ridimensionare un dente scheggiato - "Sbiancare" i denti gialli coprendoli - Ripristinare la naturale lucidità allo smalto dentale, alterata a causa di fumo, cibi, bevande o vomito autoindotto. - Ingrandire la superficie di due denti attigui separati da un diastema, senza ricorrere all'utilizzo di apparecchi, corone finte (capsule) o protesi - "Allungare" i denti che si sono progressivamente usurati a causa dell'età avanzata o del bruxismo - Migliorare la funzione masticatoria, resa difficoltosa dalla presenza di un dente storto. E’ proprio la semplicità di tale intervento a caratterizzare negli ultimi anni la sua diffusione: la loro 64 | Ssm

applicazione non presenta particolari difficoltà, non necessita di operazioni chirurgiche invasive e non è dolorosa. In genere sono necessarie due sedute dal dentista: La prima fase prevede la limatura pari al 30 % della superficie smaltea del dente, l'esecuzione dell'impronta dentale e la scelta del colore più adatto per la faccetta, per poi passare alla seconda fase che consiste nell'applicazione della faccetta sul/i dente/i. Per preservare più a lungo possibile l'inte

PRIMA

DOPO

grità strutturale di queste protesi (che possono rimanere integre per oltre quindici anni), è sufficiente seguire alcune regole generali: - Evitare di masticare alimenti duri o croccanti per non scheggiare la ceramica della faccetta. - Eseguire regolarmente la pulizia dentale quotidiana anche sui denti restaurati con le faccette, in modo da prevenire il deposito di placca e tartaro. - Per chi è affetto da bruxismo (digrignamento involontario dei denti), per proteggere la superficie dei denti si consiglia di utilizzare i rimedi specifici (bite). - Non fumare: la cattiva abitudine tabagica può macchiare sia i denti restaurati con le faccette, sia intaccare i denti naturali.


Ssm | 65


#DOLCE & SALATO

PREPARIAMO... 6-8 PERSONE - 1 pandoro intero - 500 gr di mascarpone - 5 cucchiai di zucchero - 2 uova

PER COMPLETARE - zucchero a velo colorato

Tempo 30 minuti

Difficoltà bassa

Un pandoro farcito © Fotolia

INGREDIENTI X

UN’ IDEA GOLOSA

PER RENDERE SPECIALE

IL FINE PASTO NATALIZIO Procedimento: In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero finché non diventeranno spumosi. Incorporate quindi il mascarpone e mescolate bene. A parte, montate gli albumi a neve ferma e uniteli al composto poco alla volta, sempre mescolando. Completate la crema con le gocce di cioccolato. Tagliate quindi il panettone in diversi strati partendo dalla base. Spalmate la crema al mascarpone su ogni strato, partendo dal basso, avendo cura di coprire bene la superficie fino alle punte. Sovrapponete una alla volta le parti, posandole in modo che le punte non combacino, per creare un effetto a stella. Spolverizzate con lo zucchero a velo. Addobbate la tavola con cura…e servite

FARETE UN FIGURONE! di redazione cucina

66 | Ssm


© Fotolia Ssm | 67

© Fotolia


A

Š Fotolia 68 | Ssm

Casa


FANTASIA

DI ANTIPASTI PER LA CENA DELLA VIGILIA

È in arrivo la notte più magica dell’anno: selezionate con cura la musica, abbondate con le candele e con i decori, preparate carte, giochi di società, una raccolta di foto dei momenti più belli dell’anno che si chiude e stupite i vostri ospiti con ricchi e sfiziosi antipasti suggeriti dal nostro chef.

BENVENUTO DI BOLLICINE E COCKTAIL DI SCAMPI INGREDIENTI PER 4 PERSONE 400 g di scampi freschi 200 g di maionese light 1 cucchiaio di brandy 100g di ketchup sale, pepe q.b.

Procedimento: Fate bollire in un pentolino

l’acqua con una manciata di sale. Una volta portata l’acqua ad ebollizione, immergete gli scampi tagliati a metà e cuoceteli per circa 3 minuti. Scolate e sgusciate gli scampi riponendoli in una ciotola, dopodiché miscelate la maionese con il ketchup ed il brandy e riponete in frigo per un’ora circa. Unite gli scampi al composto e serviteli in una coppa da champagne preferibilmente ghiacciata arricchendoli con una spruzzatina di pepe nero. Preparazione 1 Ora Cottura 3 Minuti Esecuzione Facile

SPIEDINI DI SALMONE AL PEPE ROSA

A CURA DI MASSIMO DAVIDE Somelier e responsabile Eat to Eat

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

600 g di salmone 120 g di valeriana 125 g di yogurt 1 cucchiaio di maionese 2 cucchiai di succo di limone 20 g di pepe rosa 2 cucchiai di olio di oliva extravergine erba cipollina e sale Ssm | 69


Procedimento: Tagliate il salmone a pezzetti e infilateli su quattro stecchi per spiedini. Spennellateli con un filo d’olio d’oliva extravergine, salateli e cospargeteli di pepe rosa leggermente pestato. Cuoceteli su una piastra in ghisa pre riscaldata, rigirandoli spesso e delicatamente, quindi aggiustate di sale. In una terrina mescolate la maionese con lo yogurt, il succo di limone e l’erba cipollina. Servite gli spiedini sopra l’insalata e condite con la salsa allo yogurt. Preparazione 10 Minuti Cottura 10 Minuti Esecuzione Media

PARMIGIANA DI MARE

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

300 g di farina Petra macinata a pietra 250 g di tonno fresco 1 fetta di pesce spada 250 g di gamberi rossi 500 g di vongole sgusciate surgelate 1 kg di melanzane siciliane 100 g di parmigiano grattugiato 300 g di provola di Agerola 1 confezione di besciamella 1 lt di olio di arachidi 10 pomodorini freschi 1 ciuffetto di basilico 5 uova fresche noce moscata

Gna

m

©F

oto

70 | Ssm

lia

©F

oto

lia


© Fotolia

Procedimento: Tagliate a fette le melanzane e riponetele in acqua e sale per circa mezz’ora. Intanto, con un frustino sbattete le uova con sale, parmigiano e pepe. Asciugate le melanzane con un canovaccio e infarinatele, ora bagnatele nelle uova lavorate in precedenza. Preparate una padella con dell’olio caldo e immergete le vostre melanzane avendo cura di girarle su un lato e sull’altro. Sistematele su carta paglia che assorbe l’olio e intanto fate bollire i gamberi per 3 minuti. Tagliate i gamberi a tocchetti insieme al tonnno e al pesce spada (crudo), dopodiché preparate una teglia da forno. Iniziate a mettere sul fondo le prime fette di melanzane ed il composto di mare incorporando tra i vari strati: la besciamella, il parmigiano ed un pizzico di pepe. Terminati tutti gli strati, cospargete la cima della vostra parmigiana con tocchetti di provola di Agerola, pomodorini freschi, parmigiano, besciamella, abbondante basilico fresco ed olio extravergine d’oliva. Cuocete per 25 minuti a 180 gradi. Preparazione 1 Ora Cottura 25 Minuti Esecuzione Media ©

Fo

...e Buon Natale!

to

lia

Gn am PER L’INSERIMENTO IN QUESTE PAGINE DI PRODOTTI A FINI COMMERCIALI info@secretstylemagazine.it olia

© Fot

Ssm | 71


RAFFALE SAVONARDO il professore-artista torna con BIT GENERATION V

Viviamo in un periodo storico che vede il veloce dissolversi di ogni certezza assoluta, un periodo di libere e leggere conversazioni nel mondo virtuale, un’epoca popolata da nerd ed hipster. Le modalità d’esistenza delle persone si sono fluidificate a tal punto da incorporare in sé molteplici aspetti. I profili che ne risultano sono assolutamente fuori dagli schemi. In questo senso estremamente interessante è la figura di Raffaele Savonardo, docente al Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Napoli, che si occupa di Sociologia della musica, Comunicazione e culture giovanili. La sua parallela attività di musicista e song writer, gli consente di vivere in maniera attiva ed in prima persona, tutti quei processi sociali ed antropologici che spesso analizza come ricercatore e studioso.

72 | Ssm


Conversando Del resto, anche il suo avvicinarsi alla carriera universitaria è il risultato di questo apparente dualismo tra lato analitico-teorico ed artistico-espressivo. Il suo percorso formativo e professionale non ha seguito una strada per così dire canonica, si è avvicinato allo studio universitario grazie ad un particolare interesse per la sociologia, mentre si sviluppava con successo la sua attività musicale, e poi un fluire di eventi e di cambiamenti lo hanno spinto ad approfondire lo studio della disciplina, attraverso il Dottorato e le successive gratificazioni accademiche che lo vedono ora docente di comunicazione alla Federico II. La molteplicità dei suoi interessi, lo ha condotto verso un tipo di professionalità ibrida, che fonde competenze teoriche sulla comunicazione e sulla sociologia della musica con quelle propriamente artistiche. La sua grande intuizione è stata quella di implementare gli studi di sociologia legati ai fenomeni musicali e ai processi creativi. Dopo aver pubblicato una serie di interessanti lavori, tra cui il volume “Sociologia della musica”. La costruzione sociale dalle tribù al digitale, pubblicato in Italia da Utet (2010) e distribuito nel mondo francofono in lingua francese dalla casa editrice L’Harmattan (2014), il professore-artista è tornato nelle sue vesti di cantautore, con il suo ultimo cd Bit Generation. Un progetto culturale work in progress. L’idea, viene fuori da una delle sue più recenti pubblicazioni scientifiche, “Bit Generation. Culture giovanili, creatività e social media”(FrancoAngeli 2013), il cui punto di osservazione privilegiato sulla realtà sociale è l’universo giovanile in relazione alle tecnologie digitali e alle relative forme espressive e culturali, come ad esempio la musica, uno dei linguaggi più efficaci per cogliere ed interpretare la cifra di un mutamento epocale, legato al passaggio dalla modernità alla postmodernità. Il professor Alex Giordano esperto di marketing e delle nuove modali-

tà di interazione legate ai social network, nel booklet del cd, in cui interviene insieme ad altri esperti e agli artisti ospiti del disco, sottolinea che Bit generation non è solo un libro, un ciclo di seminari o un disco, ma un progetto culturale intriso di tutti gli elementi legati alla cultura digitale, dove “bit” fa riferimento all’informatica e quindi all’avvento dei nuovi media che hanno rimodellato ed innovato i modi non solo di socializzare, ma anche di imparare, comprendere ed interpretare. L’album, prodotto dalla storica etichetta discografica La Canzonetta, ha visto la collaborazione con artisti come Edoardo Bennato, Almamegretta, Maurizio Capone, Ciccio Merolla e tanti altri. Bit generation, racconta le nuove generazioni che si nutrono della software culture, per dirla alla Manovich, e quindi i nativi digitali, nati nel pieno del fermento tecnologico legato alla rete, immersi completamente nelle nuove modalità di comunicazione basate sul societing. Di Noemi Perris

In un’epoca in cui spesso ci si sente spaesati e privi di punti di riferimento, «i giovani hanno la capacità di affrontare l’imprevedibile, il fatto che non abbiano ancora una personalità strutturata permette loro di reinterpretare i cambiamenti, e di affrontarli in modi inediti, attraverso strategie di adattamento creative, innovative e che, in ultima istanza, possono risultare vincenti».

Ssm | 73


e n i z a mag

e l y t s t e r c e s

#

Usa quest o HASHTAG

FAI UNA FOTO CON Secret Comparirai su l prossimo num ero!

Serfa sul nostro OFFICIAL ACCOUNT FB Interagisci con noi Troverai i tuoi commenti e le tue rifelssioni in diretta da FACEBOOK

Secret Style magazine @secret_stylemagazine 74 | Ssm


LA POSTA

DI SECRET di Simona Vitale

Scrivici Simona Vitale, la woman coach che ti cambia la vita (www.simonavitale.com). Aiuta le donne a raggiungere i propri obiettivi personali. Ogni mese risponde alle tue lettere dandoti consigli per la carriera o aiutandoti a risolvere dubbi e problemi che ostacolano la tua crescita personale. Scrivile a: redazione@secretstylemagazine.it

Cara Simona, io non sono egoista, non voglio che i miei bambini piccoli soffrano per gli errori commessi da noi due genitori. Voglio garantirgli quella pace familiare alla quale hanno diritto. Sono piccoli, non è il caso di arrivare a giorni e a orari prestabiliti per vedere noi genitori. Ma se questo si deve fare per il bene del progetto familiare, sarà fatto. Dimmi perché mio marito continua a tormentarmi, a rimuginare e a rinfacciare le cose che non vanno? Un giorno vuole esserci, l’altro no! Se abbiamo stabilito una tregua per il bene della famiglia perché non rispetta i patti? Perché non riesce a mantenere un equilibrio? Se solo volesse andare via lo farebbe…gli uomini lo fanno di continuo! A te non sembra più una scusa la storia della famiglia felice? Questo tenermi legata a lui per i bambini? Io non so più cosa pensare… ho solo bisogno di due parole di conforto. Grazie *Francesca*

Cara Francesca, dalla tua lettera percepisco molto dolore e caos interiore. Vorresti una famiglia unita, ma ti accorgi che ora non è possibile averla. Accorgiti di questo fatto. E’ reale. E’ doloroso, ma vero. Fai prima ad affrontare il dolore per ciò che c’è adesso ovvero una coppia che ha deciso di allontanarsi piuttosto che concentrarti su quello che dice e fa tuo marito. Mi sembra dalle tue parole che tu, con i tuoi bisogni emotivi, non ci sei affatto in questa relazione di coppia. “Mio marito mi tormenta, rimugina, rinfaccia, un giorno vuole esserci e l’altro no. Ma perché non se ne va?”. Ma perché non ti concentri su quello che vuoi tu? Chiedo io. Dove sei tu in questa storia? Hai dato totalmente il potere a lui di scegliere se tormentarti oppure no. Tu non hai facoltà di decidere per lui. Non puoi togliergli il diritto di rimuginare e rinfacciarti cose che sono andate storte, ma hai tutto il diritto di sottrarti a ciò che non ti piace. Scegli cara Francesca, scegli con forza e coerenza ciò che è meglio per te. Ti abbraccio con affetto. Ssm | 75


gli

ASTRI

Secret di

Ariete Combattere è lecito ma con le idee chiare. Dicembre è infuocato di polemica ancora con Marte dissonante. Avrai l’impressione di parlare senza essere capita e mantenere la calma per un segno di fuoco non è sempre cosa facile. Saturno premia costanza e volontà, il regalo arriva sotto al vischio con Cupido che porta nuove fiamme. Coppie al bivio, sì a un Toro.

Bilancia

Finalmente si stappano bollicine che hanno il sapore della vittoria. Qualcuna festeggia i risultati di un nuovo ciclo iniziato in estate, che sia stato un cambio città o un nuovo amore. Ancora qualche pensiero per le finanze ma l’umore si fa grintoso e torni ad essere la regina dell’equilibrio tra gli eccessi. No al multitasking e al passato, si alle novità. 76 | Ssm

di Alessia de Luca

Toro

Gemelli

Scorpione

Sagittario

Dopo un inizio anno in sordina, il 2015 finisce a champagne. Finalmente torni ad essere potente come solo le donne Toro sanno: elegante, saggia e determinata. I cambiamenti nel lavoro portano premi, soprattutto attorno al 17 grazie a Mercurio. L’amore si rinnova, si all’imprevedibilità e alle relazioni fuori dagli schemi. Lontano da uno Scorpione.

Sarai anche una melodrammatica ma quando c’è da festeggiare non badi alle mezze misure. Esci da un anno impegnativo e forse non del tutto soddisfatta nonostante i pianeti ti incoraggino ad agire e a credere ancora nelle emozioni. Lascia andare il tuo pessimismo per una volta, Venere accende il cuore a metà mese, sarà un Natale da ricordare.

Dicembre segna una pausa di riflessione sull’anno trascorso. I conti non tornano, chi si è lanciato in nuove imprese potrebbe non avere ancora risultati sperati e brancolare nel buio. Il Natale regala dosi di pazienza e già dal 10 torna più spensieratezza sul futuro grazie a Mercurio. I soldi scarseggiano ma il cuore torna caldo e pronto a lasciarsi andare.

Sono mesi di svolte repentine che continueranno a cambiare il corso degli eventi. Si vive con un bagaglio a mano leggero, pronte per nuove avventure proprio quando tutto sembrava andare tranquillo. Dicembre segna una pausa di serenità da godere appieno senza pensare a soldi e burocrazia. L’amore si rischiara, meglio sola che con il segno sbagliato.


Alessia De Luca, nata a Roma sotto il segno dello scorpione… nonostante il pungiglione ha sempre una parola buona per tutti. Vive a Milano, lavora in pubblicità e scrive romanzi d’amore.

Amore e Oroscopo:

Cancro

Se Marte complica la vita e amplifica i nervi, Giove e Venere aprono il cuore a nuove emozioni. Sei una nostalgica e questo Natale può essere un momento di ritorno al passato, rincontri decisivi e vicinanze. Forse non lo ammetti ma c’è voglia di un grande salto in amore, di un piano duraturo. Uno Scorpione non aspetta altro, buttati!

Leone

Dopo un anno di avanzamento, si chiude in bellezza. Soddisfatta e in pace con te stessa, procedi sicura di te sul lavoro stipulando accordi con un battito di ciglia e investendo in iniziative vincenti. Se fuori casa sarai una furia, nei sentimenti qualcosa va scemando, forse i troppi pensieri, forse le distrazioni fuori la coppia. Ritrova un Sagittario e parti con lui!

Capricorno Acquario La calma è la virtù dei forti, quindi anche la tua. Ma Marte potrebbe farti sentire alle strette e agitare per questioni professionali e legate alla casa. Stai andando verso il successo sperato ma hai bisogno di tutta la concentrazione della tua indole di terra. A dicembre qualcosa è più leggero, voglia di emozioni nell’aria, single all’erta, coppie bollenti.

NNO! LA SERIE PIÙ SEXY DELL’A

Altra aria, altra vita. Rispetto a un anno fa, ti senti diversa, scampata a una piccola grande rivoluzione non senza sacrifici. Dicembre continua un nuovo ciclo fatto di fortuna e buone energie, torni a sentirti la creativa dello Zodiaco e una chiamata di lavoro lo confermerà. Sogni con un Leone, la tua metà è dietro l’angolo.

Vergine

Cambi di scena, riconoscimenti e nuovi orizzonti: il cielo di dicembre profuma di buono e il merito è solo frutto del tuo duro lavoro. La vita privata può aver risentito di due mesi di lontananza ma adesso i nodi arrivano al pettine, solo i rapporti forti recuperano, il resto si lascia andare senza rimpianti. Il domani è radioso, soprattutto a Capodanno.

Pesci

Dicembre sarà il mese dell’amore magico, quello capace di mettere da parte le preoccupazioni quotidiane. Saturno e Giove continuano a chiederti revisione e risparmio, a poco a poco mantenere quello che si ha si farà meno pesante. La noia si combatte nella vita privata, lì giocare e rischiare sarà lecito soprattutto attorno al 20. Il 2016 saprà come ripagare ogni fatica.

Ssm | 77


CHIRURGIA ESTETICA Mastoplastica Mastopessi (lifting del seno) Mastoplastica riduttiva Liposuzione e liposcultura Addominoplastica Lifting viso e collo Blefaroplastica (lifting delle palpebre) Rinosettoplastica estetica funzionale Lifting di braccia Chirurgia dell’obesità Chirurgia intima femminile

CELLULE STAMINALI Chirurgia mammaria ricostruttiva ed estetica Rimodellamento corporeo Cicatrici o difetti cutanei Viso (guance, labbra, mento) Ringiovanimento visto associazione o meno con lifting facciale Ulcere diabetiche Ringiovanimento mani

MEDICINA ESTETICA Botox Fillers Peeling Silhouette soft

LASER TERAPIA Thermage Icon palomar Smooth shapes Diodo per epilazione 78 | Ssm


LA MIA STORIA Sono cresciuto a Napoli, in una famiglia di medici e artisti. Mia nonna e mio nonno erano pittori mentre mio Via San Giacomo dei capri, 125 F Napoli, 80131 padre è Neurochirurgo. ph. 081 19807184 Crescendo tra i libri di anatomia e quadri dei nonni, ho sin info@bioage.bio da piccolo, avuto ammirazione per tutto ciò che è arte e per la medicina. Di conseguenza credo di aver inconsciamente fuso queste due mie passioni, sintetizzandole in una sola “forma d’arte”: l’arte della Chirurgia estetica. Sin dall’età di 21 anni quindi, non ancora laureato, ho cominciato a collaborare con diversi chirurghi plastici, facendo tutta la gavetta che questo mestiere comporta e imparando molto in fretta. Una volta laureato in medicina nel 2000 con 110 e lode, mi sono iscritto alla scuola di Chirurgia plastica dell’Università di Tor Vergata di Roma, dove ho ulteriormente approfondito le mie conoscenze chirurgiche. Tuttavia questo non mi bastava e, spinto dalla costante voglia di migliorare capii che l’Italia mi andava stretta ed è così che approdai a Londra. Nel Regno Unito trovai finalmente la dimensione giusta per potermi esprimere al meglio. Dopo appena un anno e diversi corsi di perfezionamento, diventai primo aiuto di Jan Stanek e Peter Ashby ritenuti tutt’oggi tra i padri della chirurgia mondiale. Dopo anni di collaborazione con Jan e Peter e svariati corsi di perfezionamento in Francia, Belgio, Brasile, Germania, Stati Uniti, ho aperto i miei studi e ho cominciato la mia carriera autonomamente. Oggi ho studi a Londra e Napoli dove svolgo la mia attività privata. Mi dedico principalmente alla chirurgia estetica e ricostruttiva, ed alla ricerca su cellule staminali. Ho un dottorato di ricerca presso il dipartimento di Biotecniche applicate alle scienze chirurgiche della SUN di Napoli e porto avanti uno studio sull’utilizzo delle cellule staminali per la ricrescita dei tessuti utilizzando una tecnica da me invenIL DR. MORACI tata. Sono in continua evoluzione e non mi passa mai riceve su appuntamento la fame di imparare e migliorare. Ad oggi ho effettuato 333 3649803 - 345 3311935 numerosi interventi chirurgici...nella speranza di aver www.marcomoraci.com reso più felici i miei pazienti e le persone che hanno creduto e credono ancora in me.

Ruesch Viale Maria Cristina di Savoia, 39 Napoli

MEMBRO SICPRE Società Italiana di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica Ssm | 79


Mercatini di Natale

Acquista i tuoi doni nelle tante botteghe presenti e parteciperai ad una estrazione nale con ricchi premi.

Casa delle dolcezze Potrai gustare biscotti, panettoni e tipici dolci natalizi.

L’Ufficio postale degli elfi

Gli elfi ti aiuteranno a scrivere e spedire con stupefacenti marchingegni la tua letterina.

Paese dei balocchi

Tante giostre gon abili ed un parco avventura per un divertimento assicurato.

La casa delle favole L'elfo raccontastorie ti aspetta per farti sognare ad occhi aperti le magie del Natale.

Il Cavaliere Country Club 80125 - Agnano

Fabbrica giocattoli antichi

Potrai assistere alla costruzione dei giocattoli di una volta e giocarci.

Tel: 081 570 40 89 eventi@ilcavalierecountryclub.it www.villaggiobabbonatalenapoli.it

Il Ranch di Babbo Natale

In compagnia degli elfipotrai fare il “battesimo della sella” sui meravigliosi cavalli di Babbo Natale.

Musica natalizia

Musica e canzoncine di Natale ti accompagneranno durante il percorso magico.

COUPON BIGLIETTO GRATUITO

La Casa di Babbo Natale Conoscerai Babbo Natale che ascolterà i tuoi desideri nella sua splendida dimora.

www.facebook.com/ilvillaggiobabbonatale

I biglietti li trovi qui

Area ristoro

Nell'area ristoro potrai rifocillarti con panini, pizze con forno a legna, braciate di carne e sfizioserie di Natale.

RITAGLIA IL PRESENTE COUPON E PRESENTALO ALLA CASSA AVRAI

INGRESSO GRATUITO

DIRITTO AD UN dal lunedì al giovedì escluso i festivi


lia Š foto

Lo trovi in edicola, in giro e su www.secretstylemagazine.it

ortalo p , o l a Sfogli on te, c anche Ăš i p i leggi d

e! n i l n o Ssm | 81


Esposito Gennaro via Domenico Colasanto, 41 - Napoli Hair Academy via Filippo Saporito, 32/34 - Napoli Piscitelli Gennaro viale del Poggio - Capodimonte Hair Di Mauro via Tropeano, 50/52 - Napoli I Sottile Parrucchieri via Giovanni Antonio Campano,1 - Napoli Parrucchieri De Sio via Santa Maria Cubito, 437/b - Napoli Ideal Chic viale Colli Aminei, 261 - Napoli Manzo Emilio via San Donato, 195 - Napoli I Cimmino Parrucchieri via Catena, 86 - Napoli Pollice Lucia via Cesare Rosaroli, 126 - Napoli Crispino Vincenzo via dei Cimbri, 16 - Napoli Luca Parisi vico Lungo Gelso, 38 - Napoli Gimarò Piazzetta Leone, 6 - Napoli Antonio Tucci via Michelangelo Schipa,110 - Napoli Ferraro Sebastiano via Piave, 120 - Napoli Della Vecchia P.zza Neghelli, 21 - Napoli I Marago via Imbriani, 40 - Napoli Immagine Donna via Pietro Micca, 5 - Caserta Hair Fashion Tiziana via Acquaviva - Caserta Lo Specchio via Botticelli, 43 - Caserta Mademoiselle via Don Bosco, 22 - Caserta Iorio Raffaele via Roma, 13 - Volla Luigi Basile via Filichito, 65 - Volla Miliato Carmine via Roma, 142 - Pomigliano D’Arco Grimaldi Mario via Roma, 156 - Frattamaggiore I Reggiani via XXXI Maggio - Frattamaggiore Be Cool via Appia - S. Antimo - presso Centro Comm. Il Molino Be Cool via Roma, 142 - Secondigliano

POINTS

1

hair stylist

2 3 4 5

Lucrezio Cafè via Tito Lucrezio Caro, 36 - Posillipo Gran caffè Cimmino via Petrarca, 147 - Posillipo Flora Caffè Piazza Vanvitelli, 24 - Caserta La Garçonne vico S. Maria a Cappella Vecchia 9/10 Napoli

lounge bar

Dott.ssa Simona Vitale, v.le Colli Aminei, 11 - Napoli Studio medico odontoiatrico Natale via P. di Piemonte, 54 - Casoria Dott.ssa Stefania Curciotti, via Armando Diaz, 32 - Casoria via Francesco Blundo, 54 - Vomero\Arenella Dott.ssa Santa Scotti, via G. Matteotti 50, Casoria

studi medici

Vico Berio ang. Via Toledo - Napoli Piazza dei Martiri - di fronte Feltrinelli - Napoli Piazza Vanvitelli, 91A - Vomero Via Tino da Camaino - Vomero Piazza Medaglie d’Oro, 15 - Vomero Via Luca Giordano (ang. via Cimarosa) - Vomero Edicola c/o Ospedale Cardarelli - Napoli Via Nicolardi, 2 - Napoli Via Principe di Piemonte, 77 - Casoria Via Pio XII, 47 - Casoria

edicole

Exclusive Experience store via Orazio 136/b - Napoli Nemea Energy Village via Pietro Donadio, ex S.S. Sannitica km 9+500 - Cardito Hotel Palazzo Alabardieri via Alabardieri, 38 - Napoli Openart (scuola di graphic designer) via Enrico Pessina, 90 - Napoli New School Liliana Paduano (scuola di estetica) Corso Lucci 156 - Napoli Villa Domi via Salita Scudillo, 19/a – Napoli Mind The Gap (scuola di musical), via A.Tilgher 12/16 Napoli

in giro

,

sci a trovarlo ...e se proprio non rie e su lin on leggilo

azine.it

www.secretstylemag

82 | Ssm

RITIRA LA TUA COPIA!

Secret ’ s

Vuoi essere un nostro POINT?

azine.it

ylemag Scrivi a: info@secretst


nov

da dicembre trovi

SECRET STYLE presso i

MAGAZINE

ita

SALON CHD hairstylist

MAI VISTO

un magazine

PIU’ COOL CHD Cerella via Cesare Battisti, 11 - Napoli CHD Petrarca via Petrarca, 79 - Napoli

Spazzola by CHD Salon Corso Umberto I, 69 - Napoli CHD Salon I Ferrara via Kerbaker, 57/b - Napoli

CHD Salon Marzatico Salvatore via Fracanzano,1 - Napoli CHD Salon Sebastiano Ferraro via Piave, 220 - Napoli CHD Salon Giuseppe Rubinacci via Bari, 31 - Napoli

CHD Salon Rubinacci Massimo via Crispi, 34 - Napoli CHD Salon Iorio Raffaele via Roma,13 - Volla

&

®

CHD Salon De Robbio via G. Rocco, 4/b - Casoria Ssm | 83

© Giuseppe Matarazzo

CHD Salon Esposito Roberto vico Carceri San Felice, 25 - Napoli


DICEMBRE 2015

VIGILIA A CASA

BOLLICINE E FANTASIA DI ANTIPASTI

IN FORMA

STRATEGIE DETOX PER “SOPRAVVIVERE” ALLE FESTE

CHRISTMAS FASHION TOTAL LOOK FAVOLOSI A PREZZI MINI

COME SARÀ IL TUO NATALE? SCOPRILO CON GLI ASTRI DI SECRET!

IN PRIMO PIANO DIGITAL REVOLUTION

LE MOSSE VINCENTI PER SPOPOLARE SU INTERNET

MONICA

SARNELLI

IL SUCCESSO DELLA SCIANTOSA E LA NUOVA RACCOLTA NAPOLI@COLORI 84 | Ssm

Profile for Secret Style magazine

Secret Style magazine- Dicembre 2015  

Secret Style magazine- Dicembre 2015  

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded