Page 1

! a m m a M , i Eccoc

Novembre

2013 N° 61

Radio Mater • C.F. 91006500135 • Cass. Post. n. 84 - 22031 Albavilla (Como) • Tel. 031.646000 - Segr. 031.645214 • Fax 031.611139 • Capp. e fax 031.611608 • Capp. preghiera 031.3355586 • www.radiomater.org • e-mail: info@radiomater.org Poste It. Spa Sped. in A.P. DL 353/2003 (conv. I.27/2/04 n.46) art.1, comma 2, LO/CO • € 0,50 Registro stampa tribunale di como n. 1/96 dell’8/1/1996 • Lett. in famiglia “Pro Manoscritto” di Radio Mater Albavilla (Como) • A. 2005 • Dir. Resp. Enrico Viganò

Centro Mariano: “Casa di Maria”

Carissimi, nella preghiera per la “Comunità di Maria” che recitiamo ogni Sabato al termine del “Cenacolo Mariano”, abbiamo chiesto per tanti anni alla Mamma, tra le altre grazie, anche quella di avere il “Centro Mariano” che riunisse: Comunità di Maria, Cappellina di Maria e Radio Mater. Ancora una volta la Mamma ci ha ascoltato e il ”Centro Mariano” ce l’ha dato!!!! Grazie, Mamma!

Estromessi dalla vecchia Cappellina di Maria in Arcellasco d’Erba, siamo, dal 7 settembre 2013 nel nuovo “Centro Mariano – Casa di Maria” in via XXV Aprile, n.1 ad Albavilla (Co). Sapete, miei cari, coloro che sono già riusciti a venire a piedi, in macchina o in pullman per partecipare nella nuova Cappellina alle Liturgie, sostengono, interiormente compiaciuti, che è un “vero regalo” della Madonna. Sì, carissimi, non vi è dubbio: è un vero regalo della Mamma

e alla Mamma che, grazie anche alla Vostra generosità, si è realizzato. Sono veramente commosso Mamma e con tutto il cuore Ti supplico: “benedici tutti coloro che, con tanti sacrifici, hanno permesso di acquistare (ad un asta, che era andata deserta per cinque anni), la Tua Cappellina e la Tua Casa da dove si diffonde la Tua voce, il Tuo Cuore, anche attraverso Radio Mater. Ti prego , attraverso Radio Mater e la Tua Casa, aiuta tutti e ciascuno: • ad accogliere l’amore di Dio che non ci abbandona, che non ci tradisce, • a gustare l’intimità con la Santissima Trinità, • a contemplare e vivere la Sua Misericordia.


Conservaci, Mamma, nella grazia santificante, per accogliere la Sua volontà e rispondere, nella libertà, alla stupenda vocazione di “AMARE, PREGARE, SERVIRE, CONDIVIDERE” Si, miei cari, è l’amore che deve aiutarci a sostenere e custodire questo dono.

Anche la famiglia di Radio Mater aveva bisogno di una Casa dove ritrovarsi con Gesù e Maria ed essere plasmati dal loro Amore, per vivere la comunione e la responsabilità che compagina la Chiesa. Ed ecco che la Provvidenza, come vi dicevo, ha scelto il suo luogo.

1) per accogliere gli interni che desiderano consacrarsi al Signore, appartenendo totalmente a Lui, con una scelta definitiva di vita;

3) Casa di ascolto della Parola di Dio per illuminare di fede tutta la nostra vita, come adesione totale a Gesù e alla Sua Chiesa;

Mai avrei pensato, in un momento così difficile per tutti, di trovarmi ad 83 anni a ricominciare da capo e nell’impegno costante e gravoso di continuare a dar vita a Radio Mater.

Centro Mariano: ‘‘Casa di Maria’’

Lei ce la offre:

2) Come Casa di collaborazione per chi vuol venire ad aiutarci o a far parte della Comunità.

Vi supplico, non lasciatemi solo ad affrontare tutte le spese vive che sono indispensabili per ultimarla e mantenerla.

Volendovi tanto bene, mai vi avrei sottoposto ad ulteriori sacrifici. Ma, costretto dagli eventi, non posso e non voglio smet tere di celebrare e testimoniare la gioia del Vangelo, perdonando e amando come Gesù ci ha amato. Ecco perchè, pur nella povertà, non potevo non mettermi alla ricerca del luogo dove riunirci e rendere grazie a Dio.

• Casa di ascolto della Parola di Dio per meditare, contemplare e adorare Gesù, nostro Signore.

4) Casa di conforto e di grazia per saper tutto soffrire e offrire come nostra parte di Redenzione Vi state chiedendo cosa è e deve essere la Casa di Maria? Miei cari, la dobbiamo sentire innanzi tutto come: • Casa della Mamma per i Suoi figli, dove Lei ci aspetta per pregare ed essere resi capaci di fare la volontà di Dio,

5) Casa di accoglienza dove risplenda e arda la sete d’amore di Gesù per essere resi capaci di perdonare, di comprendere, di camminare gli uni vicini agli altri, rivolti all’unica meta. 6) Casa da dove si diffonde Radio Mater: ”La radio che porta la Chiesa in casa e che tutti riunisce nell’amore, come una sola famiglia”. Solo se sarà così, sarà valsa la pena e la gioia che la Mamma ce l’abbia data. Quindi, miei cari, sentiamola e viviamola così. E il bene che ce ne verrà sarà davvero tanto in cielo e in terra. Grazie di tutto MAMMA, sii sempre con noi. Vi benedico con tutto il cuore. don Mario

2


“Commiato dalla Cappellina” L’estate di quest’anno 2013 rimarrà indelebilmente impressa nella nostra memoria. Sono stati mesi costellati da eventi importanti, quali • il sessantesimo anniversario di ordinazione sacerdotale di don Mario, che • abbiamo festeggiato il 28 e il 29 giugno, e poi... • il trasferimento della Cappellina, di Radio Mater e della Comunità di Maria ad Albavilla.

“Miei cari, dopo 23 anni lasciamo la “Cappellina di Maria“ in Arcellasco di Erba. Si, ci costa!!!! Essa è stata, non solo per noi : • Casa di preghiera e di Sante Messe, • luogo di adorazione diurna e notturna, • luogo di tanto ascolto e meditazione della Parola di Dio, • luogo di accoglienza cordiale e condivisione, • casa di fraternità e amicizia, • luogo di tanta devozione a Maria, che ci ha condotti a Gesù e alla Sua Chiesa. Tutti abbiamo vissuto in essa un “caldo di cielo” e una “ gioia divina”.

Ora dobbiamo lasciarla!!!! Il temporale umano che già ci ha strappato “Radio Maria”, ci toglie ora anche la “Cappellina di Maria!”. Carissimi, credetemi: che responsabilità davanti a Dio!!! Uniamoci profondamente e offriamo tutto nella preghiera”. Nella povertà di questo edificio abbiamo sentito il cuore di Maria. La Mamma, quando abbiamo perso la prima radio, Radio Maria, ci ha dato un’altra radio: Radio Mater. Perdiamo questa Cappellina... e la Mamma ce ne dà un’altra”. “Anche ad Albavilla – ha continuato ancora don Mario, non nascondendo tanta commozione – faremo quello che ha sempre fatto Gesù: predicare e testimoniare il Vangelo. Si, miei cari, se abbiamo ricevuto del male, non ricambiamolo e non leghiamocelo al dito, ma perdoniamo.

E’ vero, termina una parte di vita insieme ma.... ad Albavilla, ne inizierà un’altra e sempre insieme. Grazie Mamma per averci dato la nuova Casa di Maria. Ti promettiamo: saremo sempre “Tutti tuoi”. Come poi dimenticare la preghiera di don Mario al termine della Messa di quella prima domenica di settembre! Una preghiera struggente, che si è conclusa con la consacrazione della Comunità di Maria, dei collaboratori e conduttori di Radio Mater alla Mamma. E, con lo sguardo e il cuore rivolti alle statue presenti in Cappellina, ha così pregato: “Grazie a Te, Mamma! Ci hai voluto qui a pregare, a sentire la gioia di averti come Mamma. Come ci siamo legati a Te! Abbiamo imparato ad amarti. Hai fatto tutto tu, la prima Radio, la seconda Radio. Ora, Mamma, accompagnaci ad Albavilla. Grazie a te, San Giuseppe! Tu nel silenzio ci hai fatto compagnia, ci hai custodito e aiutato. Abbiamo bisogno di Te, Ti porteremo con noi nella nuova Casa di Maria perchè Tu ci accompagni nell’incontro con la Tua Sposa. Grazie San Michele, che ci hai aiutato a sconfiggere il Demonio. Fortificaci e proteggici contro le tentazioni del Maligno.

3

‘‘Commiato dalla Cappellina’’

Momenti di gioia, appunto, il sessantesimo di Messa di don Mario, ma anche momenti di dolore e di tristezza:... essere stati costretti a lasciare la Cappellina. Ricordiamo tutti quanto disse don Mario in quei giorni:


Grazie Sacro Cuore di Gesù, hai sempre accolto, amato e custodito il nostro cuore. Grazie San Padre Pio, come ci hai sorretto nei momenti più misteriosi e difficili! Sei sempre stato qui, vicino all’entrata della Cappellina, sopra il saio la stola che riporta la scritta “Effatà“! un invito continuo ad aprirci sempre a Cristo, ad accogliere la Sua Misericordia. Grazie a Te, Beato Giovanni Paolo II e grazie al papa emerito Benedetto XVI! Che dono grande essere stati presenti alla benedizione da Voi impartita alla nostra statua della Madonna della Cappellina”. E poi, ai presenti e ai radioascoltatori che seguivano la S. Messa in diretta, ha aggiunto: “Grazie a voi cari ammalati, che con la vostra sofferenza ci avete sostenuti e dal vostro letto di dolore avete pregato per noi e con noi. Grazie a voi collaboratori, per tutto il bene che avete fatto in questi 23 anni e che, ancora continuerete a fare nella nuova Casa di Maria ad Albavilla.

‘‘Commiato dalla Cappellina’’

Grazie a Voi tutti, che avevate offerto 23 anni fa i vostri sacrifici per realizzare la Casa di Maria in Arcellasco. Credetemi,siamo rimasti fino all’ultimo qui, in questi locali perchè potesse realizzarsi il Centro Mariano, questo disegno di fedeltà e unità nel nome di Maria... Ma... purtroppo!!!”. Infine, l’11 settembre 2013, alle ore 18, don Mario, con i suoi più stretti collaboratori, si è presentato ad Arcellasco per incontrare gli incaricati dell’Associazione Radio Maria e riconsegnare le chiavi della Cappellina di via Vallassina. La consegna è avvenuta nella ex Cappellina, ormai spoglia di ogni suppellettile e priva di ogni riferimento religioso: proprio in quel luogo in cui per 23 anni si era pregato giorno e notte, celebrato... accolto e sperato. Credeteci, don Mario, anche in questa circostanza, ha dato a tutti

4


Mentre ad alcuni di noi sfuggiva qualche lacrima, egli, con la serenità, frutto dell’obbedienza di chi si lascia evangelicamente spogliare, con il sorriso sulle labbra, attendeva che gli stessi incaricati constatassero quali fossero le condizioni dell’immobile.

Poi, prima di andarsene, doc ilmente f ir mava e si premurava di restituire il mazzo di chiavi, e... benché i locali fossero totalmente vuoti, indicava a quale porta corrispondesse ogni singola chiave, per non metterli in difficoltà al momento della chiusura. Infine, pur apparendo a noi presenti più curvo e più

fragile, nella povertà e nella beatitudine di chi aveva nella mattinata già offerto questo istante durante la dialisi, ha invitato tutti i presenti a recitare un’Ave Maria e, abbracciando entrambi gli incaricati di Radio Maria, li ha invitati all’unità dei cuori, chiedendo anche a loro una preghiera... Enrico

Addio e... Grazie!

“Esci dalla tua terra e va...” Sabato 7 settembre 2013: una data importante per Radio Mater. Un lungo corteo di auto, oltre un centinaio, recitando il S. Rosario in diretta radio, ha accompagnato nella nuova Casa di Maria ad Albavilla la statua della Madonna venerata per 23 anni nella “Cappellina di Maria” di Arcellasco.

Quel pomeriggio, in via Vallassina 29 ad Arcellasco, c’era tanta gente, venuta da ogni parte d’Italia, per essere presente a questo appuntamento. Volti commossi. Ma anche volti tristi: quella statua della Madonna, a cui migliaia di persone in questi anni avevano confidato le loro ansie, i loro dolori, le loro preghiere, ora, a causa di un “temporale umano” - come suole ripetere don Mario - doveva andarsene e trovare una nuova sede. Don Mario, affacciatosi al balcone, salutava i presenti confidandomi tra le lacrime: “Anche nelle vicende più dolorose della vita, la Mamma

5

‘‘Esci dalla tua terra e va...’’ / ‘‘Commiato dalla Cappellina’’

i presenti un alto insegnamento umano e sacerdotale.


Ad accogliere la statua della Madonna vi erano centinaia di fedeli con il parroco di Albavilla, don Alessandro, il superiore della Casa dei Betharramiti di Albavilla, padre Piero, il vice sindaco reggente, Carlo Cairoli, il consigliere regionale Alessandro Fermi con gli amministratori locali. Si è celebrata così la prima S. Messa nella nuova Cappellina in Albavilla! Lo abbiamo scritto altre volte, noi non abbiamo mai creduto al “caso”, alle “coincidenze”, ma alla Provvidenza.

ci chiede di rimanere immersi nella fede e di continuare ad orientare il nostro cuore a Dio. Quale responsabilità hanno verso Dio coloro che hanno provocato questo allontanamento! Noi andiamo avanti pregando! Certamente la Mamma ci aiuterà. La fede è obbedienza! “

‘‘Esci dalla tua terra e va...’’

Ebbene, il trasferimento della statua di Maria è avvenuto nel pomeriggio in cui la parrocchia di Albavilla iniziava la celebrazione vigilare della Madonna della Rosa, venerata da sempre dai fedeli di questa comunità. Otto mesi fa, quando per la prima volta ci siamo recati nella appena acquistata Casa di Maria – faceva freddo e la neve era ancora presente sul Monte Bolettone – c’erano cespugli ovunque, erbacce fino alla porta principale della casa. In mezzo alle sterpaglie intravediamo una rosa già fiorita, non appassita, non rinsecchita dal gelo, ma bella e profumata. E così è stato anche quando si è formata la processione ed iniziata la preghiera del Santo Rosario, meditato da don Mario, recitato anche da ciascuno di voi, grazie al collegamento radio che ci teneva uniti e ci accompagnava lungo il percorso.

Quella rosa fu portata nella Cappellina di via Vallassina e posta davanti alla statua della Madonna. Quella rosa è “fiorita al gelo” dello scorso inverno, la nuova Casa di Maria è “fiorita”, nonostante le tante avversità che hanno accompagnato don Mario in questi 23 anni.

La processione di auto, aperta e accompagnata dai Vigili, ha percorso via Vallassina, parte di via Milano, via Prealpi in comune di Albavilla, viale Brianza, via Matteotti.

Con la nuova “Casa di Maria” ad Albavilla, Radio Mater e la Comunità di Maria iniziano un nuovo percorso del loro apostolato radiofonico e realizzano un sogno da sempre perseguito: riunire in unica struttura la radio, la Comunità

6


Credeteci, in quei giorni di trasloco i volontari sono stati ammirevoli. Qualcuno è venuto con la propria roulotte ed è rimasto a prestare il suo aiuto disinteressato per due mesi. Qualcun altro ha chiuso addirittura la sua azienda per una settimana e con i suoi dipendenti e i suoi mezzi ha lavorato fino al termine del trasloco. Non si contano coloro che hanno trascorso le loro ferie

a fare le pulizie e a riempire scatoloni. Una gara di altruismo, di generosità straordinari, che hanno permesso di completare in pochi giorni il trasferimento non di una realtà sola, ma di tre: Radio Mater, Cappellina di Maria e Comunità di Maria. Molti inoltre, nel nascondimento, hanno sostenuto e stanno sostenendo personalmente le spese dell’arredamento, dell’illuminazione, dei vetri, del giardino… Grazie collaboratori. Grazie volontari. Grazie di cuore. Enrico

“In viaggio verso la Casa di Maria...”

7

‘‘In viaggio verso la nuova Casa...’’ / ‘‘Esci dalla tua terra e va...’’

di Maria e la Cappellina di Maria. Un sogno che è stato possibile grazie a Maria e ai sacrifici di tanti cari e amati radioascoltatori e collaboratori.


‘‘In viaggio verso la Casa di Maria...’’

Ad Albavilla!

8


Eccoci Mamma!

Il grazie di don Mario ai vigili

Eccoci Mamma!

Fedeli al seguito del corteo

9


Albavilla: l’arrivo e l’entrata

Albavilla: l’arrivo e l’entrata

10


Siamo nella Tua Casa!

Siamo nella Tua Casa!

11


La Mamma ci aiuta e ci sostiene Comunità di Maria: “Grazie di cuore a tutti per l’aiuto” Il 7 Settembre scorso (data decisamente memorabile…!!!), come spieghiamo in un altro articolo, è stato aperto il primo lotto della nuova “Casa di Maria” di Albavilla, situata in provincia di Como a pochissimi chilometri da Erba. Credeteci, non ci saremmo mai aspettati che quest’anno ci venissero riservate tante sorprese. E’ proprio vero che seguire il volere di Dio e della Madonna ci dona la cosciente e crescente consapevolezza che la strada assegnataci, seppur a volte appaia troppo in salita e colma di rischi e pericoli, è proprio quella che più ci conduce alla vicinanza di Maria e Gesù.

La Mamma ci aiuta e ci sostiene

Quest’anno abbiamo potuto constatare che siamo stati letteralmente “presi per mano” da Maria e Gesù. Sono stati loro a guidarci lungo questo alquanto inaspettato percorso fatto di acquisti, ristrutturazioni, trasferimenti e traslochi nella nuova sede e giorno dopo giorno ci hanno fatto capire che stava avvenendo qualcosa di “speciale”.

Il giorno 17 Gennaio 2013 sono stati acquistati all’asta i due immobili destinati a divenire la nuova “Casa di Maria”, progetto al quale don Mario mirava da oltre un ventennio. Del resto, un buon palinsesto, una profonda preghiera, una vita dedicata a Gesù e alla Madonna, lo spirito di sacrificio che ci accomuna, l’attenzione ai sofferenti ed ai bisognosi, il bisogno di avvicinarci sempre di più a tutti coloro che ne hanno necessità, dovevano disporre di una migliore struttura. Ed ecco la Casa di Maria di Albavilla I lavori svolti sono stati talmente tanti che, in certi momenti, eravamo quasi incapaci di intravedere quel traguardo che, il 7 settembre scorso, dopo un immenso impegno e rispettando i termini impostici per lasciare la vecchia sede, siamo riusciti a completare il progetto che la Madonna aveva su di noi e sulla nuova sede.

12

Come anzidetto, il primo lotto oggetto di pressanti lavori di ristrutturazione (l’acquisto riguardava infatti un’ampia villa da parecchi anni abbandonata che necessitava di manutenzione e di ammodernamento impiantistico) è ormai terminato soprattutto grazie ai vostri aiuti. Tale primo lotto, ospita la Cappellina i cui arredi sacri sono stati trasferiti dalla vecchia sede di Erba. La Cappellina è il centro della spiritualità di Radio Mater, è il luogo dove la Comunità prega, il luogo dal quale don Mario celebra la Santa Messa e recita il Santo Rosario, è il luogo dal quale viene trasmessa la Preghiera Notturna, è il luogo presso il quale chi risiede nelle vicinanze ma anche chi vi giunge in pullman prega, è il luogo nel quale è presente Dio e nel quale tutti noi abbiamo la possibilità di nutrire lo Spirito che ci consente poi di avvicinarci a Voi con cuore rinnovato e sincero. Sempre in tale primo lotto è stata realizzata la residenza della Comunità di Maria (la Comunità che collabora e coadiuva Radio Mater) nonché alcuni spazi riservati alla preghiera ed all’accoglienza. Nel secondo lotto verranno realizzate una Cappellina più ampia (adatta ad accogliere più pullman) nonché gli uffici e le regie di Radio Mater. Allo stato attuale l’immobile, seppur siano già stati frazionati e modificati gli spazi


che ospiteranno le suddette attività, si trova ancora allo stato grezzo, essendo in corso la preparazione degli impianti tecnologici nonché delle finiture edili interne.

• di sopravvivere (le spese sono veramente ingenti, • di disporre di un migliore mezzo di evangelizzazione e • di divenire vero “Centro Mariano”, aperto a chiunque in esso voglia recarsi e vera culla di quella spiritualità evangelica a cui la Chieda Cattolica ci chiama ogni giorno mediante il nostro amatissimo Papa.

Consapevoli che questo nuovo centro di Albavilla è il luogo prescelto dalla Madonna per istituire la sede della Sua amata emittente radiofonica, stiamo cercando

Non possiamo che ringraziare ognuno di Voi per l’aiuto sempre datoci e che ci darete.

• di realizzare il tutto nel migliore dei modi, evitando lo sperpero economico ingiustificato di quattrini, • nello stesso tempo, di eseguire al meglio le opere sia sotto il profilo tecnico che sotto il profilo economico. Oltre a questo secondo lotto, vi sarà poi da sistemare la parte esterna, il giardino.

Sappiamo che la Mamma ci ama. Non abbiamo mai dubitato di ciò, in tutti questi anni, dalla nascita prima di Radio Maria e poi di Radio Mater. Sono state tante le prove e le sofferenze sia umane che spirituali che abbiamo dovuto affrontare.

Vi siamo sempre vicini e preghiamo la Madonna che ricompensi ognuno di Voi di tutto ciò che fate e che farete per sostenere la Sua radio, strumento di evangelizzazione e di vicinanza a tutti i bisognosi. Ringraziamo Dio e la Madonna che Radio Mater esiste. Non possiamo infatti immaginare un mondo senza la parola di conforto che ci offre la radio della nostra amatissima Mamma.

Lo spirito che ci ha mosso nella ristrutturazione della nuova Casa di Maria è stato quello di voler creare un centro in grado di accogliere tutte quelle persone che necessitano di conforto umano e spirituale, ma anche che necessitano di trovare un luogo presso il quale pregare e rivolgersi a Dio in diretto contatto con una Comunità che fa del proprio tempo e della propria vita motivo di dedicazione alla Madonna ed al Suo amatissimo Figlio Gesù, nel totale accoglimento del sacrificio e dell’Amore che ciò comporta.

Grazie all’aiuto di Maria e di Gesù, abbiamo invece sempre potuto sperimentare che, dopo il sacrificio e mantenendo in esso salda la nostra Fede, la mano della Madonna ci ha sempre accompagnato facendoci superare quei momenti che, umanamente, non saremo mai stati in grado di superare da soli. Sappiamo che la Mamma ci guida. Così come ha guidato ognuno di Voi a sostenere, sia con la preghiera che con straordinari aiuti economici, questo stupendo progetto della nuova “Casa di Maria”.

Vi siamo vicini con lo spirito e con tutto il nostro cuore. Preghiamo sempre per Voi e Vi poniamo sotto il Manto della Madonna alla quale chiediamo di assisterVi in tutte le Vostre azioni quotidiane, i sacrifici e le sofferenze, sia spirituali che corporali. Un caro saluto a tutti e grazie, in Gesù e Maria. Andrea

Come già detto, i lavori per la realizzazione della nuova Casa non sono ancora terminati. E poichè ogni opera, proprio quando è sul finire, necessita di maggior sostegno, noi vi invitiamo a continuare ad aiutarci, per consentirci:

13

La Mamma ci aiuta e ci sostiene

Spesso abbiamo avuto la sensazione che non avremo potuto mai superare certe difficoltà e certi ostacoli che la vita ci poneva di fronte.


Come Raggiungerci... A RADIO MATER ed alla CAPPELLINA Via XXV Aprile n.1/3, 22031 ALBAVILLA (Co) (in auto, ampio parcheggio di fronte all’ingresso) Da COMO o da LECCO = Autolinea C 40 “Como-Lecco” (A.S.F.) Corse frequenti (circa ogni 30 minuti) e fermata ad ALBAVILLA, località LA ROSA Seguire poi la Via Matteotti (50 metri) e svoltare a sinistra in Via XXV Aprile (primo cancello)

Da MILANO = Ferrovia “Milano-Erba” (Trenord) – Fermata ad ERBA Sul piazzale della Stazione di Erba = Autolinea C 40 “Lecco-Como” e fermata ad ALBAVILLA /come sopra) oppure Da MILANO = Ferrovia “Milano-Como” (Trenord) – Fermata a COMO-LAGO

Come Raggiungerci...

Da Piazza Matteotti (uscita Stazione) = Autolinea C 40 “Como-Lecco” e fermata ad ALBAVILLA /come sopra)

14


AREA DI SERVIZIO

Abruzzo 101,500 Pescara, prov.Chieti 96,500 Teramo Calabria 91,600 S.Mango, Serra, Cleto 89,800 Nocera Terinese Soveria 91,600 Decollatura, Mannelli, Carlopoli Serra San Bruno, Sim100,400 bario, Brognaturo Reggio Calabria e 96,300 Provincia Emilia Parma, Cre88,700 Piacenza, mona 88,600 Piacenza e Provincia Lazio 107,600 Frosinone 107,900 Latina 92,500 Anagni Lepini da Latina 107,600 Monti a Frosinone 105,500 Terracina 93,500 Roma e Provincia Liguria Campo Ligure, aut. 102,000 Turchino 93,300 Val Fontanabuona 98,600 Mongrosso 99,500 La Spezia e Provincia 99,500 Portovenere 96,500 Savona e Provincia Montenotte, aut. 107,400 Cairo Savona Lombardia 92,200 Bergamo e prov. 88,800 S.Pellegrino Terme 97,300 Valseriana 89,900 Clusone 88,850 Bergamo e prov. 107,800 Scalve 101,500 Val Seriana 88,720 Brescia e prov. 88,720 Valtrompia (Bs) 107,900 Darfo Boario Terme 107,000 Edolo 107,300 Ponte di Legno 89,800 Val Sabbia 94,200 Lago d’Idro 88,300 Paspardo 88,000 Malga Tambione 95,300 Brianza 90,500 Como e prov. 88,600 Como e prov. 87,600 Cernobbio alto Lago 94,900 Faggeto Lario 89,900 Lago di Como 89,400 Barni

PROV.

Ch Te Cs Cz Cz Vv Rc Pc Pc Fr Fr Fr Lt Lt Rm Ge Ge Ge Sp Sp Sv Sv Bg Bg Bg Bg Bg Bg Bg Bs Bs Bs Bs Bs Bs Bs Bs Bs Co Co Co Co Co Co Co

FREQ. AREA DI SERVIZIO 90,600 Lecco e Provincia 90,750 Erba, Alta Brianza Pavia, Brianza, 95,300 Milano, Piacenza 99,400 Lecco e dintorni 92,200 Valle Imagna 95,200 Valsassina 94,700 Valsassina 95,000 Bariano 91,900 Viadana, prov.Mantova 95,300 Romagnese 87,600 prov.Sondrio 93,800 Sondrio 105,500 Valtellina 98,400 Tirano 101,900 Chiavenna 98,400 Val Malenco 104,800 Bormio 88,300 Bormio 88,300 Livigno 87,700 Varese e prov. 89,400 Lago D’orta 95,250 Alto Lago Maggiore Marche 96,900 Ancona e Provincia Jesi, Fano, 93,550 Ancona, Senigallia 106,900 Ascoli Piceno Molise 93,800 Campobasso e prov. 96,900 Isernia e prov. Piemonte Voghera, Pavia, Ales95,300 sandria 96,000 Cuneo, Alba 101,200 Bardonecchia 105,750 Torino e Provincia 105,750 Moncalieri 87,600 Verbania Bog106,100 Domodossola, nanco 96,900 Bassa Ossola 106,900 Val Vigezzo Puglia 95,400 Bari e Provincia 102,200 Gioia del Colle 95,000 Mesagne 96,000 Foggia e Provincia 97,300 Manfredonia 95,900 S.Giovanni Rotondo 90,500 Vieste 104,100 Vico Gargano 102,000 Lecce 98,300 Salento Sardegna 107,600 Nuxis, Iglesiente 101,300 Oristano

PROV.

Lc Lc Lc Lc Lc Lc Lc Bg Mn Pv So So So So So So So So So Va Va Va An An Ap Cb Is Al Cn To To To Vb Vb Vb Vb Ba Ba Br Fg Fg Fg Fg Fg Le Le Ci Or

FREQ. 104,600 92,800 107,600 92,500 96,600 89,400 93,000 93,900 106,800 93,900 95,800 89,500 96,300 96,400 94,000 93,900 97,500

AREA DI SERVIZIO PROV. S.Antonio Gallura, Ot Gallura Ss Bono, Gocèano Sicilia Ag Lampedusa Catania e Provincia Ct Messina Me (Messina), Milazzo, Me Scilla, Eolie Toscana Ar Arezzo e prov. Firenze e Provincia Fi Valdarno Fi Greve in Chianti Fi Marradi Fi Argentario, Orbetello, Gr Prov. Grosseto Grosseto e prov. Gr M.Giovi Gr Li. sud, prov.Gr., Isola Li d’Elba Lucca, Livorno, Pisa Lu Valle del Serchio (Gar- Lu fagnana)

Carrara, Riviera Ms 106,950 Massa della Versiglia 90,300 Lunigiana 91,400 La Fratta 93,900 Pistoia e Prov, Prato di Pistoia San M. 97,850 Prov. Pistoiese 98,400 Siena e Provincia Trentino Alto Adige 90,300 Trento e Provincia 90,300 Rovereto 107,900 Valsugana 94,200 Tione 92,800 Cortinad’Ampezzo 89,500 Sappada 92,600 Monte Zucco 92,600 Cima Fratta 90,000 Valle di Zoldo 92,600 Cadore 89,700 Belluno Umbria 104,600 Cascia, Norcia 99,900 Nocera Umbra 88,300 Città di Castello Valle d’Aosta 103,500 Valle d’Aosta Veneto Treviso, Conegliano, 100,250 Vitt.Veneto 87,900 Tolmezzo 107,400 Paularo 100,100 Venezia e Provincia 104,600 Asiago

Ms Po Pt Pt Si Tn Tn Tn Tn Bl Bl Bl Bl Bl Bl Bl Pg Pg Pg Ao Tv Ud Ud Ve Vi

Frequenze Radio Mater

FREQ.


Con le Tue OFFERTE aiuti RADIO MATER

per essere “Chiesa in casa”! ...“per essere Famiglia” che tutti abbraccia... conforta... che parla a Gesù... POSTA - C/C N° 19 31 12 24 Coordinate IBAN: IT97 N 07601 10900 000019311224 - BIC: BPPIITRRXXX Recapito postale: Radio Mater - Casella Postale n°84 - 22031 Albavilla (CO) Banca Intesa San Paolo Erba (CO) CIN: J ABI: 03069 CAB: 51270 CONTO: 8131 Coordinate IBAN: IT22 J 03069 51270 100000008131 - BIC: BCITITMM Gli sportelli della Banca Intesa non addebitano commissioni o spese Recapito per banca : Radio Mater - Casella Postale N° 84 - 22031 Albavilla (CO)

Come Ascoltare Radio Mater Da Internet: http://www.radiomater.org: Dove è possibile ascoltare la radio in streaming. e-mail: info@radiomater.org e-mail della diretta radio: diretta@radiomater.org

ATTENZIONE: Nuove Coordinate Satellitari In Europa Via Satellite: SATELLITE “Hot Bird 2” Posizione: 13° Est Ricevitore: Digitale Standard - DVB - (MPEG2) - Transponder: 9 Frequenza: 11,372 Ghz Polarizzazione: orizzontale - FEC: 3/4 - S/R: 29.900 KB/s Antenna parabolica consigliata: diametro non inferiore a 80 cm. - LNB: Universale

Come Telefonare

Telefoni: Diretta Radio: 031-64.60.00

Segreteria Radio: 031-64.52.14 (13:30 - 15:30) Fax: 031-61.11.39 Segreteria Cappellina: 031-61.16.08 (9:30 - 11:30 / 13:30 - 15:30) Per pregare in collegamento con la Capellina: 031-33.55.586 Per ricevere il giornalino telefonare a Nico e Alessandra: 0322-90.58.21

Segnalazione

Guasti

Sig. Giuseppe Petrilli

335-36.05.76

Come Arrivare

... alla Radio:

22031 Albavilla (CO) corso XXV Aprile n°3

... e alla CAPPELLINA DI MARIA

22031 Albavilla (CO) corso XXV Aprile n°1

... con i SERVIZI PUBBLICI Ferrovia “Milano-Erba-Asso” (TRENORD)

• Autolinea “Como - Lecco” Fermata Albavilla Bar Rosa (vedi piantina a pag. 14)

Comunità di Maria ONLUS

Segreteria: Ogni donazione alla “Comunità di Maria Onlus” è fiscalmente deducibile 031-61.16.08 dal reddito imponibile delle persone fisiche e giuridiche in base alla Legge. I versamenti per la “Comunità di Maria Onlus” possono essere fatti su: (9:30-11:30/13:30-15:30) Nuovo Fax Comunità: Banca Intesa San Paolo, Erba (Co) 031-56.21.621 Coord. IBAN: IT 19 C 03069 51270 1000 0001 2046 - BIC: BCITITMM Preghiera Notturna: Posta C/C N° 1001241940 031-33.55.586 Coord. IBAN: IT 05 N 07601 10900 0010 01241940 - BIC: BPPIITRRXXX

come donare il 5 per mille

Indirizzi

Apporre il Codice Fiscale: 93012890138 dell’ Associazione Comunità di Maria ONLUS

nella casella predisposta della denuncia dei redditi, sottoscrivendo con la propria firma (Senza alcun aggravio per il contribuente)

Avvertenze!

Normativa ai sensi dell’ art.13 d.196/2003. I suoi dati sono trattati con modalità automatizzate da Associazione Radio Mater Per il predetto fine, i Suoi dati sono trattati dalle seguenti categorie di incaricati: addetti all’imbustamento e confezionamento mailing, laborazione dati alla stampa delle lettere personalizzate e al data entry. Ai sensi dell’ art. 7 d.igs 196/2003. Lei potra esercitare i relativi diritti fra cui consultare, modificare, cancellare i Suoi dati, oppure opporsi al loro utilizzo scrivendo al titolare del trattamento (o al Responsabile)

Giornalino n°61 - Eccoci Mamma!  

Giornalino informativo a cura della Comunità di Maria ONLUS per Radio Mater, radio religiosa fondata da don Mario Galbiati, situata in Albav...

Giornalino n°61 - Eccoci Mamma!  

Giornalino informativo a cura della Comunità di Maria ONLUS per Radio Mater, radio religiosa fondata da don Mario Galbiati, situata in Albav...

Advertisement