N 177 Foglio parrocchiale marzo 2017

Page 1

Foglio Parrocchiale

n. 177 - Marzo 2017

Foglio Parrocchiale Marzo 2017

Parrocchia di Santa Maria Maggiore - Monteforte d’Alpone

Piazza Silvio Venturi, 23 - tel. 045.6107379 - fax 045.7612978 - fogliomonteforte@gmail.com - www.parrocchiamonteforte.it

Quaresima - Pasqua - Pentecoste 2017 “Verso la terra che io ti indicherò”

QUARESIMA: tempo di meditazione, di preghiera, di conversione e di preparazione alla Pasqua, la Quaresima è un momento prezioso per crescere nel dialogo e rapporto con Dio. La Quaresima è il tempo nel quale ognuno di noi è chiamato a riscoprire la propria vocazione di Battezzato, ossia di Immerso nella morte Cristo per risorgere con Lui a vita nuova. La Pasqua è la nostra meta: l’incontro con il Risorto che dona la vita nuova e l’evangelii gaudium, la gioia del vangelo. L’ascolto della Parola del Signore ci conduce a questo incontro e ci riempie di pace. Ma questo non è possibile senza la forza dello Spirito Santo. Arrivare a Pasqua è il primo passo. La PenDiocesi di Verona tecoste è il secondo. L’una senza l’altra non è completa, perché la scrittura ce lo insegna: è solo con la venuta dello Spirito Santo che i discepoli hanno iniziato ad uscire. I verbi che in questa Quaresima accompagneranno la riflessione di ogni domenica, ci indicano il sentiero su cui porsi per arrivare alla Gn 12,1 meta. Un cammino progressivo che prevede i passi di scegliere, ascoltare, incontrare, prendersi cura, dare la vita, donarsi, per risorgere. Si, perché solo camminando alla luce del vangelo con il coraggio di fare piccoli passi di rinnovamento interiore ed esteriore, si può arrivare ad una vera conversione del cuore che farà risorgere la nostra vita di fede e la nostra umanità stanca. La novità della vita cristiana ha bisogno dell’impegno della conversione del cuore per la quale la Quaresima è tempo favorevole.

Va’ verso la terra che io ti indicherò

QUARESIMA PASQUA 2017 PENTECOSTE AVVISO SACRO

Il segno Carta geografica e bussola Sono gli oggetti necessario ad ogni navigante. Senza carte e senza bussola si rischia di perdersi. Ogni credente è chiamato a mettersi in viaggio e ad uscire. La quaresima è l’immagine del pellegrinaggio della vita del credente che trova il suo inizio nel Battesimo e il suo compimento nella Risurrezione con Cristo. La bussola del cammino è il Signore Gesù e la carta geografica la Parola del Signore.

1


Foglio Parrocchiale

Le domeniche di Quaresima

Quaresima Prima domenica di EGLIERE” Le Tentazioni: “SC io di Dio e uomo Vangelo: Gesù, Figl sperimenta la spinto nel deserto, lui deve scegliere tentazione. Anche za verso questo di andare in pienez erso la prova. essere Figlio attrav

Quaresima Terza domenica di NCONTRARE” La Samaritana: “I

lui contra Gesù. Da La Samaritana in sione nel suo cam è messa in discus reta. In quell’inmino di vita conc iunta dalla rivelacontro è stata ragg i e. Quell’incontro gl zione del suo amor ce es o o quell’incontr cambia la vita. Dop lei sua volta diventa co e incontra altri. A lui che può donare che porta altri a co erna. l’acqua per la vita et

di Quaresima Quinta domenica ITA” Lazzaro: “DARE V

Marzo 2017

Seconda Domenic a di Quaresima La Trasfigurazione : “ASCOLTARE” Vangelo: Sul monte Gesù manifesta qu ale vita e luce splende nell'uo mo abitato da Dio . Nel caso di Gesù questa luce è piena perché egli è pienamente unito a Dio . La Chiesa e i creden ti sono chiamati co n Gesù e in Lui, a manifestar e e donare questa lu ce. Ascoltare il Figlio di Dio è il primo passo pe r essere in piena comunione con Dio ed essere anche noi immersi nella pien ezza della luce.

a Quaresim i d a ic n e ” m RSI CURA Quarta do E D N E R P to: “ Il Cieco na vicino, cofa i s , a r u c de fonda esù si pren lazione pro e r a n Vangelo: G u i o m con ognun n gesti inti fa li g e ì s o struisce co .C il cieco nato vedere la sua gloria, e guarisce o hé possiam ne dell'amore di Dio. c r e p i, o n i d zio a la manifesta ù, ritrova la luce dell s accogliere e G bedendo a Il cieco, ob i i Dio. ersi cura d d n e r p a presenza d to a nte è chiam fatto Gesù. Ogni crede a h e m o c e luc chi non ha

è la scita Lazzaro. Gesù Vangelo: Gesù risu a ip ec umanità si part vita di Dio che nella nde ci dà la vita. Lui re ad ogni uomo. Lui enza ituisce a noi la pres st re hé rc pe ta vi la di Dio.

Pasqua: i d a c i n e Dom RE RISORGE e in confir a tr n e e r r ! Occo rGesù è vivo ù, costruire un rappo i Ges ore con Lu denza con m ’a d o d n profo isorto, cioè to intimo e r e r e c s o n rico osì per poterlo stra vita. C o n a ll e n ente mo vivo e pres orte e vivre m la iù p o em fine. non temer he non ha c a z n a r e p nella s

Domenica delle Palm e: “DONARSI” La Chiesa dovrebbe av ere il coraggio di mostrare al mondo incr edulo chi è il suo Re. Lodarlo e osannarlo non basta. Ogni crist iano dovrebbe riconoscere il Signore Gesù come re della propria vita. 2


Marzo 2017

Foglio Parrocchiale

LA MESSA… capire – celebrare - vivere

“qui c’è il tesoro della chiesa, il cuore del mondo…”

S. Giovanni Paolo II

Gesù, aiutami a vivere là Messa

INCONTRI di CATECHESI PER TUTTI

Ti rendo grazie, Signore Gesù! Ogni domenica mi fai il grande dono di incontrarti in modo misterioso ma reale nel sacramento della Eucaristia.

OGNI INCONTRO ore 15.00 in chiesa S. Giuseppe

Qui posso manifestare e rinsaldare la mia appartenenza alla tua Chiesa. Qui posso ascoltare la tua parola viva: apri il mio cuore ad accoglierla con fede.

ore 20.45 in Oratorio ***************************

Lunedì 13 marzo

lo credo fermamente, Signore Gesù, che, per la potenza dello Spirito Santo, il pane spezzato e il vino versato diventano il tuo Corpo e il tuo Sangue.

La preghiera Eucaristica

Lunedì 20 marzo

Riti di Comunione

Grazie, Signore Gesù, perché mi chiami a unirmi a te nella Comunione. Accresci la mia fede e il mio amore per te e donami la forza per amare tutti.

Lunedì 27 marzo

S. Caterina da Siena e l’Eucaristia di Suor Elena Ascoli

Lunedì 3 aprile

Gesù, te lo prometto, mi impegno a non mancare mai a questo incontro con te. Una domenica senza Messa, Signore, è una domenica senza sole.

Riti di conclusione e Forma Eucaristica della vita cristiana

DALLA LIBRERIA DELLO SPIRITO

Maria Elena Ascoli, suora domenicana “alle prese” con Santa Caterina da Siena fin dagli studi universitari, propone un nuovo libro sulla Santa, compatrona d’Italia e d’Europa. Il volume non si presenta tanto come una biografia-agiografia, ma, come subito chiarisce l’autrice nell’introduzione “queste pagine [...] non hanno la pretesa di essere una biografia, ma piuttosto una testimonianza viva della straordinaria ricchezza umana e soprannaturale di questa giovane donna domenicana”. Continua l’autrice: “Quando si fa il suo nome la prima reazione è di affermarne la grandezza. La seconda, l’impossibilità non solo di imitarla, ma di avvicinarla. Questo modesto libro nasce da un sogno: avvicinare Caterina a ciascuno di noi. Sarà lei stessa a tessere un profondo legame di amicizia, così come ha sempre fatto con i suoi discepoli e con tutti coloro che la avvicinavano. Del resto, questo è sempre stato un suo « crociato » desiderio: amare ciascuno chiamandolo per nome così come il Padre fa per ognuno di noi”. « È meglio perdere la reputazione che la carità », diceva la santa con schiettezza. Testimone eccellente del Dio il cui nome è Misericordia, Caterina si distingue per le opere di misericordia spirituali e corporali. Fra tutte brilla la carità della Verità, che per Caterina è la persona stessa del Dolce Verbo incarnato. E non già un concetto astratto. Per questo suo alto tratto teologico, nel 1970 papa Paolo VI la proclama Dottore della Chiesa. In Caterina da Siena, già guida e modello nel cammino di santità ai suoi tempi, anche il lettore contemporaneo può incontrare una sorella in umanità, ricca della Verità dell’Amore. E ciascuna persona può sentire porsi la domanda di allora: Dove sono i desideri tuoi?, cifra del suo impianto formativo spirituale. Scrive ancora l’autrice: “L’incontro con Caterina non è mai banale o di semplice cortesia, perché sempre ci si sente da lei accolti. L’incontro con lei è come una scintilla che accende il fuoco della conoscenza di sé in Colui che è. Ci insegna come giungere alla verità della conoscenza di se stessi, e come lasciarsi trasformare, così come lei ha fatto, dalla prima dolce Verità”. Suor Maria Elena Ascoli. Laureata in Lettere con una tesi sulle “Fonti paoline negli scritti di Caterina da Siena” e in Filosofia dell’educazione a Roma presso la Lumsa, ha insegnato Lingua e letteratura taliana presso il Liceo di Studi francesi Saint Dominique e Storia della filosofia presso l’Istituto eologico della diocesi di Porto Santa Rufina. Per cinque anni ha diretto l’Ufficio scuola della Diocesi di Arezzo. Nel 2001 ha ricevuto il premio “Santa Caterina d’oro” a Siena. Oggi vive a Perugia e svolge attività culturali e spirituali, con particolare attenzione ai giovani. Suor Maria Elena Ascoli terrà un incontro su “Caterina da Siena e l’Eucaristia” Lunedì 27 marzo ore 20.45 in Oratorio...si potrebbe incorniciare... 3


Foglio Parrocchiale

Marzo 2017

Nel 2016 i minori di 5 anni sono stati 5690; controllati 5179; malnutriti 119; morti 1.

2017 Anche quest'anno durante la Quaresima si ripropone l'impegno rivolto a sostenere il progetto "Aiuta un bambino a crescere" ad Esmeraldas in Ecuador, dove svolge la sua missione la Dott.ssa Mariella Anselmi. Il progetto,ha lo scopo di garantire ai neonati e ai bambini fino ai 5 anni controlli sanitari e l'acquisto di pappe piĂš nutrienti per integrare la loro alimentazione,riducendo il numero dei malnutriti. Esso prevede un contributo di 5000 euro per il raggiungimento di questo obiettivo. Il Signore ci ispiri, per trovare in questo periodo di grazia, il desiderio di farci prossimo anche con le persone lontane,sentendo risuonare nel nostro cuore le parole di GesĂš:"Chi accoglie uno solo di questi bambini nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, non accoglie me, ma Colui che mi ha mandato."

Buona Quaresima 4


Foglio Parrocchiale

20

18 6 17 6

5 5

20

8

Omogeneizzati (coppie) Biscotti plasmon Pastina Minestrine Latte in polvere Pannolini

PRODOTTI PER L’INFANZIA

Marzo 2015

Ottobre 2015 120

Marzo 2016 140

Ottobre 2016 47 5

Marzo 2017

INVENTARIO RACCOLTA ALIMENTARE CARITAS del 22 ottobre 2016 Novembre Marzo Ottobre Marzo Ottobre ALIMENTI 2014 2015 2015 2016 2016

Passata Pelati Latte (litri) Riso (Kg) Pasta (Kg) Sale Sughi pronti Minestre pronte Dadi Purè Sgombro/sardine Tonno (tris) Legumi vari Fagioli Piselli Simmental (tris) Sottaceti Mais Funghi Verdure vario Legumi secchi Polenta Caffè Zucchero The Solubili colazione Succhi vari Fette biscottate Crackers Pane Biscotti Pastine Marmell/nutella Olio Aceto Farina Dolci vari Cereali per colaz. Frutta sciroppata

120 270 473 267 270 17 21 13 10 7 72 224 31 292 154 14 9 18 42 28 25 16 225 280 23

155 235 360 226 100 17 40 / / 4 48 252 / 330 158 9 19 / 48 /

169 250 346 150 520 16 36 19 / 3 40 215 27 388 147 12 39 26 21 / 11 7 126 115 / 15 30 74 73 10 252 20 120 121 / 283 20 4 7

168 259 210 200 637 15 55 6 5 7 36 180 / 336 170 7 30 16 36 / 20 10 110 135 12 10 22 68 87 10 205 16 77 130 1 261 10 10 7

130 219 225 110 436 14 30 8 / 3 32 130 35 211 123 14 10 14 34 3 9 9 110 148 7 2 15 61 72 7 146 10 66 100 1 159 19 4 2

Cara comunità di Monteforte, vogliamo ringraziarvi per la provvidenza che non fate mai mancare alle famiglie della nostra comunità che vivono momenti di bisogno. Siamo orgogliosi che in questi ormai quattro anni di 6 servizio, non ci è mai mancato nulla. 175 Certo, in prossimità della raccolta gli 254 scaffali sono un po’ vuoti e dobbiamo 17 fare qualche acquisto, ma poi sappiamo 12 che con la raccolta tutto arriva. 25 16 Vi vogliamo aggiornare sulla situazione delle famiglie che aiutiamo. In totale 15 84 le famiglie sono 24, di cui 10 italiane e 18 72 14 straniere. In questi quattro anni 11 7 / famiglie ci hanno salutato perché sono 93 243 riuscite a trovare lavoro, 10 si sono tra12 12 sferite per motivi familiari o per lavoro. 41 100 A circa 23 abbiamo chiesto di provare 158 132 a vedere se riescono a farcela da sole o se il nostro aiuto per loro è importan/ 3 te e, visto che non sono più tornate a 363 341 contattarci, riteniamo che vivano una / / situazione non così disastrosa. / / Pubblichiamo una tabella con alcuni / / dati sulle cose raccolte per dimostrarvi la nostra gratitudine e perché siamo felici del vostro contributo al servizio Caritas della comunità, vi incitiamo ad essere sempre capaci di condividere risorse materiali e umane con chi ha bisogno. Vi chiediamo di pregare per questo servizio, perché non è sempre facile capire di cos’hanno veramente bisogno le persone. E di pregare anche per le famiglie che accompagnamo, perché alcune vivono momenti difficili a livello di salute e lavorativo. Vi ricordiamo, inoltre, che la prossima raccolta sarà sabato 8 aprile secondo le solite modalità. Grazie Il gruppo Caritas Parrocchiale

Prossima raccolta: sabato 8 Aprile 2017 5


Foglio Parrocchiale

Marzo 2017

SAN GIOVANNI ROTONDO – MONTE SANT’ANGELO MATERA - CASTEL DEL MONTE - LANCIANO

PROGRAMMA Giovedì 01.06.2017

MONTEFORTE D’ALPONE - LORETO - SAN GIOVANNI ROTONDO

Ore 5.30 riunione dei Signori partecipanti a Monteforte d’Alpone e partenza in pullman GT via autostrada per Bologna – Ancona – Loreto con arrivo in mattinata. Sosta e visita guidata al Santuario della Santa Casa con possibilità di partecipare alla Santa Messa . Verso mezzogiorno pranzo in ristorante. Pomeriggio continuazione del viaggio per San Giovanni Rotondo con arrivo in serata. Assegnazione delle camere in Hotel, cena e pernottamento.

Venerdì 02.06.2017

SAN GIOVANNI ROTONDO

Pensione completa in Hotel a San Giovanni Rotondo. Intera giornata dedicata alla visita guidata dei luoghi dove visse ed operò San Pio da Pietrelcina: la Chiesa Antica e la Chiesa Nuova, entrambe dedicate a Santa Maria delle Grazie, la Tomba, la Veranda, la Cella, la sala di San Francesco e il Crocifisso delle Stimmate. Possibile visitare la monumentale Via Crucis di Francesco Messina, la Nuova Chiesa dedicata a San Pio da Pietrelcina, progettata dall’architetto Renzo Piano.

Sabato 03.06.2017 SAN GIOVANNI ROTONDO – MONTE SANT’ANGELO – MATERA Colazione in hotel e partenza per Monte Sant’Angelo, visita al Santuario di S. Michele Arcangelo, uno dei più antichi luoghi di culto della cristianità. Santa Messa. Verso mezzogiorno pranzo in ristorante. Pomeriggio partenza per Matera con arrivo in serata. Assegnazione delle camere in Hotel, cena e pernottamento.

Domenica 04.06.2017 MATERA – CASTEL DEL MONTE – VASTO Colazione in hotel e Santa Messa. Visita guidata di Matera, capitale europea della cultura 2019, resa affascinante dai Sassi definiti dall’Unesco Parco Archeologico e naturale della Civiltà rupestre e Patrimonio mondiale dell’umanità. Verso mezzogiorno partenza per Castel del Monte e pranzo in ristorante. Pomeriggio visita guidata al castello, costruito direttamente su un banco roccioso, in molti punti affiorante, ed è universalmente noto per la sua forma ottagonale. In serata arrivo in Hot el a Vasto, assegnazione delle camere, cena e pernottamento.

Lunedì 05.06.2017

VASTO – LANCIANO – MONTEFORTE D’ALPONE

Colazione in Hotel e partenza per Lanciano. Visita e Santa Messa al Santuario del Miracolo Eucaristico, chiamato così in seguito ad un evento avvenuto nel VIII secolo, quando un monaco vide l'Ostia tramutarsi in carne mentre celebrava la Messa. Pranzo in ristorante. Pomeriggio i nizio viaggio di ritorno via autostrada con rientro previsto ai luoghi di partenza in tarda serata.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

€ 530,°° (FINO A 12 ANNI E 400,°°) PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI IN SEGRETERIA ALL’ISCRIZIONE SI RICHEDE ACCONTO DI € 130,00 ENTRO IL 20 APRILE 2017 + FOTOCOPIA DELLA CARTA D’IDENTITA’ E CODICE FISCALE

Orari Sante Messe

Parrocchia: Lunedì, Mercoledì, Venerdì ore 19; Giovedì ore 20.30; Sabato ore 19(pref.); Domenica ore 8, 9.30, 11, 18.30 S.Giuseppe: Martedì, Giovedì ore 8.30 - Casa di Riposo: da Lunedì a Venerdì ore 7.30; Sabato ore 16 (pref.) CONFESSIONI: Sabato dalle 18 alle 19 e Domenica durante le Sante Messe 6


Foglio Parrocchiale

Marzo 2017

La traversata sul Mar Rosso di Marc Chagall subito dopo lo sguardo trova riposo nel blu del mare. Lo sguardo sosta poi sul verde cupo dello sfondo. I colori dunque sono qui più che mai un linguaggio universale. Il blu del mare presso gli antichi è il colore delle forze cosmiche, spesso indica la divinità. Il colore di Mosè è il giallo, segno della luce, del sole, dei bagliori del fuoco. Per i popoli antichi il sole era una divinità, mentre per Israele il sole è semplicemente una creatura, indispensabile per la vita dell'uomo, carico di significato simbolico, ma pur sempre realtà creata che rimanda all'autore di ogni bellezza che è Dio. Il rosso in Egitto era un riferimento simbolico al demoniaco, era il colore associato agli impulsi incontrollati, le passioni: odio, crudeltà, lussuria. Il bianco che si sprigiona nella nube indica Dio stesso, perché il bianco è la somma di tutti i colori e quindi è simbolo della divinità. Nell'antichità, era il colore tipico degli animali consacrati agli Dei. Con questi espedienti Chagall crea un dipinto straordinario, dove attraverso i colori colloca l’Uomo nella Storia, dove Dio è presente nella normalità del quotidiano e, dentro questa normalità, si consuma il mistero.

Si tratta di un grande dipinto eseguito dal grande artista Bielorusso negli anni 50 del Novecento. Come in tutti i quadri di Chagall noi possiamo vedere il Mistero attraverso l’Arte, anche se di questo l’autore non era propenso a parlare; in un’intervista infatti ebbe a dire: "Tutte le domande e le risposte, si possono vedere sui quadri stessi. Ognuno può vederle a modo suo, interpretare quello che vede e come vede. Spesso nei quadri sono nascoste più parole, silenzi e dubbi di quanto le parole possano esprimere." Nelle opere di Chagall non va cercata solo l'illustrazione biblica del fatto narrato, il loro messaggio va al di là, alle sorgenti dell'esperienza umana dell'incontro con Dio. Partendo dai patriarchi e dai profeti, (Noè, Abramo, Mosè, Geremia ecc.) egli vuole narrare un'esperienza di Dio possibile per ogni uomo. Chagall si mostra affascinato da queste grandi figure solitarie, investite per conto dell'umanità del temibile onore di accogliere il messaggio divino. Davanti alla traversata di Chagall ci lasciamo dunque coinvolgere dal gioco delle forme e dei colori. Se in un primo tempo l'occhio è colpito dal bagliore giallo dell'abito di Mosè e dalla folla concitata degli egiziani,

Perle Musicali di Solidarietà

Sono passati ormai diversi mesi dal terribile terremoto che ha colpito il Centro Italia, tuttavia le necessità dei nostri fratelli terremotati sono ancora vive e pertanto non devono essere dimenticate. Proprio per questo le Caritas parrocchiali della Val d’Alpone si sono unite nell’organizzazione di un evento solidale volto a sostenere i progetti delle Caritas del Triveneto a favore delle diocesi di Norcia e Spoleto. L’appuntamento è per sabato 18 marzo alle ore 20.30 presso il Centro Convegni di Montecchia di Crosara, dove il giovane pianista Giovanni Bertolazzi, talentuoso musicista del nostro Comune, ci delizierà con un concerto per pianoforte. L’ingresso è libero, e i progetti che le libere donazioni contribuiranno a finanziare verranno illustrati da Mons. Giuliano Ceschi e Don Enrico Pajarin, Direttori Caritas rispettivamente della diocesi di Verona e Vicenza. E’ una bella iniziativa per stringerci attorno ai nostri fratelli che sono stati messi così a dura prova negli ultimi mesi. Vi aspettiamo numerosi!

Novelli Sposi 11 Febbraio 2017

Drezza Riccardo e Tobin Francesca 7


Foglio Parrocchiale Sante Messe di Suffragio

1 MER Rodighiero Sonia (croc.); Fossato Luigina (croc.); Valente Giu2 GIO

3 VEN

6 LUN

7 MAR 8 MER

9 GIO 10 VEN 13 LUN

14 MAR 15 MER

16 GIO 17 VEN

20 LUN

21 MAR 22 MER

23 GIO 24 VEN

27 LUN

29 MER

30 GIO 31 VEN

seppe (compl.); Famiglia Bogoni; Gambaretto Teresina (trigesimo); Rodighiero Angelina (trigesimo) e Girolamo Brandiele Famiglia Benetti; Burti Vincenzo e famiglia; Rizza Giorgio (anniversario) e Colombo Giulio; Savini Fernanda e Zampollo Sinesio; Pressi Manuel e Gerardo; Almari Giuseppe Bernardi Angelino (IV anniversario); Benella Bruno e Graziella; Benella Antonio e Tullia; Nardello Gaetano; Intenzioni di una persona; Fiorin Gini Rosetta; Olinto e Palmira; Dovigo Augusta Zambon Bruna e Mario; Pace Giuseppe (crocetta); Cattina Silvano (Classe 1945); Intenzioni di una famiglia; Pelosato Luigi e Renzo; Intenzioni di una persona Zecchin Angela (crocetta); Enrico e Luisa Marcazzani; Bolla Valeriano; Temelin Speranzina (Classe 1939); Famiglia Tessari; Fongaro Gianluca e Rosetta; Mantanari Graziella; Pelosato Alfredo (crocetta); Veneri Giulio Famiglia Verzè Mastella Aldo; Soprana Igino e Maria Pelosato Solidea (crocetta); Fontana Giuseppe e Flavia; Famiglie Bertuzzi e Trezzolani; Amelia e Laura; Fasolo Guerrino e Palmira; Pelosato Alfredo; Comerlati Alessandro e Milani Luigino; Intenzioni di una persona; Marcazzani Tullio (anniversario) e Prà Giovanni; Famiglia Prà Fattori Egidio; Panato Lucia e Ginevra Gina e Giuseppe Prà; Famiglia Bogoni Giordano; Bogoni Maria (crocetta); Classe 1944; Pelosato Gino e Angela; Giuseppe e Lucia; Bogoni Bortolo; Grigato Marco (compleanno); Pace Roberto e Masini Antonio (classe 1935); Preto Lucia (X anniversario); Faltracco Domenico e Antonio Todeschi Thomas (compleanno); Bogoni Elio (anniversario) Racconto Rino; Riboni Geria (crocetta); Antonioli Mauro e Adriana; Contin Olinto; Alberti Maria (crocetta); Montanari Graziella (crocetta); Murari Gaetano (anniversario) e Fusaro Natalia; Murari Mario e Todesco Adelina; Tecchio Mario; Veneziani Gabriella Famiglia Prà Giuseppe; Burti Giocondo; Emilio Ida e Venturi Battista; Venturi Maria e Beltrame Oliva; Zoppi Luigi; Benella Vittorio; Motterle Celeste e Amelia; Fattori Gino e Silvietto; Pasetto Vittorio; Intenzioni di una persona; Nardello Luigi Pasetto Vittorio Riboni Tirreni Geria; Antonio e Maria; Cesarino e Federico; Fongaro Gianluca e Rosetta; Lecetti Andrea e Serafina; Rodighiero Guglielmo e Bolla Angelo; Antonioli Agostino; Ottorino e Linda; Trezzolani Bruna e Bolla Nello; Famiglie Longhi e Freda; Lorenzoni Manuela Tessari Luigi; Bonomi Giuseppe Bolla Callisto e Savino; Alpiovezza Luigi e Anna; Intenzioni di una persona; Zambon Antonio e Bogoni Maria; Simoncello Mario e Leonella Menini Sergio (crocetta); Rodighiero Marco (crocetta); Valente Bruno e Rizzetto Marina; Bertuzza Annamaria; Leonia e Igino Zanatello; Famiglia Giuriato; Famiglia Zanatello; Famiglia Meneghello; Intenzioni di una persona; Carminato Pierina; Gozzo Giovanni e Rosa Rodighiero Sonia (crocetta); Guadin Francesco (crocetta); Martignon Luana; Rizzotto Antonio e Marina; Meneghini Franco; Prà Luigi Luci Francesca e Filippo (anniversario) Confente Alessio (anniversario); Fontana Giuseppe (crocetta); Zenaro Duilio (crocetta)

3 LUN Zambon Bruna e Mario; Bernardi Angelino e Cesira; Fossato

Luigina (crocetta); Intenzioni di una persona; Devoti capitello San Rochetto (vie Vittorio Emanuele II e Rubian); Cattina Silvano (Classe 1945) 8

Anagrafe Parrocchiale

Marzo 2017

Hanno concluso il loro cammino terreno 05/07/1919 Crusi Maria 20/01/2017 03/05/1914 Rodighiero Angelina 28/01/2017 09/11/1924 Gambaretto Teresina 29/01/2017 04/10/1923 Dalla Valeria Ersilia 05/02/2017 07/05/1935 Pace Roberto 13/02/2017 02/07/1955 Dal Monte Gino 14/02/2017 09/06/1930 Sartori Pasqua 15/02/2017 05/08/1941 Almari Giuseppe 15/02/2017

Sono entrati nella nostra Comunità Bianca Maria Pasini nata il 27/11/2016 Gloria Remonato nata il 23/09/2016

Calendario Appuntamenti

1 MER Le Ceneri: ore 16.30 S. Messa Bambini, ragazzi e nonni ore 20.30 S. Messa per tutti 2 GIO ore 20.30 S. Messa e ADORAZIONE GUIDATA 3 VEN ore 9-12 Comunione ammalati nelle loro case ore 17.00 Confessioni e prove Cresima II media 4 SAB ore 16.00 CRESIME 5 DOM Catechismo V elementare ore 12.00 BATTESIMI 6 LUN ore 20.45 Incontro in oratorio sul tema “Demenza e Alzheimer senza paura” cammino di sostegno ai familiari 7 MAR Catechesi sulla Messa: ore 15.00 S. Giuseppe - 20.45 Oratorio 8 MER ore 15.00 Terza età al NOI ore 20.30 Catechisti 9 GIO

10 VEN 20.45 Adolescenti 11 SAB ore 17.00 Penitenziale II elementare ore 20.00 Adorazione giovani Cripta 12 DOM Catechismo II elementare ore 15-18 GRINV 13 LUN Catechesi sulla Messa: ore 15.00 S. Giuseppe - 20.45 Oratorio 14 MAR

15 MER ore 15.00 S. Messa gruppo P. Pio a san Giuseppe 16 GIO

17 VEN ore 17.30 II media 20.45 Adolescenti 18 SAB 19 DOM

20 LUN Catechesi sulla Messa: ore 15.00 S. Giuseppe - 20.45 Oratorio 21 MAR ore 16.30 Prove prime Confessioni 22 MER ore 15.00 Terza età al NOI 23 GIO ore 16.30 Prove prime Confessioni 24 VEN ore 17.30 II media ore 20.45 Adolescenti 25 SAB ore 16.30 Prove prime Confessioni ore 20.00 WORSHIP in oratorio 26 DOM ore 16.00 PRIME CONFESSIONI 27 LUN ore 20.45 in oratorio: S. Caterina e l'Eucaristia 28 MAR

29 MER ore 15.00 Terza età al NOI ore 20.30 Catechisti 30 GIO

31 VEN 20.45 Adolescenti Impaginazione a cura di Cristiano Melis


Issuu converts static files into: digital portfolios, online yearbooks, online catalogs, digital photo albums and more. Sign up and create your flipbook.