Issuu on Google+

di Chioggia

residenza saloni La tua casa vista mare

Periodico d’informazione locale. Anno XX n.85 - Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (convertito in Legge 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, NE/PD

www.lapiazzaweb.it messaggio pubblicitario

C H I O G G I A

V E N E Z I A

residenza saloni

La tua casa vista mare

VENDITA DIRETTA • info: 349 2353550 www.residenzasalonichioggia.it


messaggio pubblicitario

r e s i d e n z a

i s o l a

s a l o n i

La tua casa vista mare Complesso Edilizio Residenziale situato sull’Isola dei Saloni nella città di Chioggia. Ubicazione di pregio in prossimità al centro della città, e affacciato sul mare e su una nuova piazza pubblica. Adiacente al porto turistico di Chioggia “Darsena le Saline”

MODELLO INNOVATIVO DI RESIDENZA Abitazioni organizzata in quattro edifici a corte, corredate di garage nel piano semi interrato, molteplici tipologie di varie dimensioni, in ampi spazi a verde, aperte all’aria e al sole. Adozione di tecniche dell’abitare sostenibile, criteri per abbassare i consumi energetici, sistemi attivi di captazione dell’energia solare con pannelli fotovoltaici e solari, alto isolamento termico e acustico, riscaldamento radiante a pavimento.

Le abitazioni al pianterreno sono dotate di giardino privato, i piani superiori di un balcone a loggia. Il piano attico prevede un solaio di copertura in struttura lignea a vista sul soggiorno per esaltarne la qualità spaziale. Possibilità di accedere a finanziamenti per acquisto abitazione con spread agevolati, durate massime fino a 20 anni, spese pratica istruttoria e condizioni agevolate.

monolocale

bilocale

trilocale

quadrilocale


di Chioggia

Periodico d’informazione locale. Anno XX n.85 - Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (convertito in Legge 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, NE/PD

Primo Piano La rivoluzione degli enti locali tra fusioni e tagli

pagg.

Turismo Iat, confronto tra Provincia, Comune e operatori

Il caso Sospetta “parentoppoli” tra accuse e repliche

4-5

pag.

www.lapiazzaweb.it

6

pag.

8

EDITORIALE

la sagra del Pesce, meraviglia italiana

Ogni governo per la sua stagione di Mauro Gambin*

Mercoledì 17 luglio in Sala del Consiglio Comunale si è svolta la cerimonia di consegna del premio di Meraviglia italiana da parte del Forum Nazionale dei Giovani alla Sagra del pesce. pag. 8

barriera antisalina, mozione Pd in regione

I consiglieri del Pd in Consiglio regionale,Tiozzo, Azzalin e Niero, hanno depositato una mozione che impegna la Giunta a reperire le risorse necessarie per la realizzazione di un’adeguata barriera antisale alla foce del Po di Pila. pag. 10

www.lapiazzaweb.it

il sito del giornale

Entra in Rete con noi!

L

Scandalo tangenti Mose, l’inchiesta scuote Chioggia Si teme che lo scandalo possa avere ripercussioni negative su uno dei settori più importanti per l’economia locale

A

ppalti “distorti” e fatture false per sei milioni di euro: scoppia la bufera sul Consorzio Venezia Nuova e le altre società consorziate che si occupano della costruzione delle dighe mobili del Mose. L’operazione della Guardia di Finanza di Venezia ha portato a 14 provvedimenti restrittivi e più di cento indagati, tra cui i vertici del Consorzio Venezia Nuova e diversi nomi d’imprenditori chioggiotti, accusati principalmente di falso in bilancio e turbativa d’asta.

Oltre a Giovanni Mazzacurati (ex Presidente e Direttore Generale di CVN, dimessosi lo scorso 28 giugno) e a Pio Savioli (Consigliere del CVN), la maxi operazione delle Fiamme Gialle ha portato agli arresti domiciliari Roberto Boscolo Anzoletti, rappresentante legale della “Lavori marittimi e dragaggi”; Mario e Stefano Boscolo Bacheto, amministratori della cooperativa “San Martino”; Gianfranco Boscolo Contadin (conosciuto come Flavio), direttore tecnico della Nuova CoEdMar. Ob-

bligo di dimora invece per Valentina Boscolo Zemello, legale rappresentante della “Zeta”; Antonio Scuttari, legale rappresentante della “Clodiense opere marittime”; Carlo Tiozzo Brasiola, legale rappresentante della “Somit”; Luciano Boscolo Cucco, titolare de “La Dragaggi”; Dimitri Tiozzo, rappresentante legale della ditta Tiozzo Gianfranco; Erminio Boscolo Menela, rappresentante legale della società “Boscolo Sergio Menela e Figli”. pag. 6

L’Intervento

residenza saloni

E’ finito il tempo degli slogan. La casa serve a chi non ce l’ha Sottomarina (VE) Via S. Marco, 1933/C Tel. 041 4968055

Chioggia (VE)

CAMPO MUNGHETTE, 205 Tel 041 4968379

“N

on so se quella vista in commissione sia la vecchia Lega o la Lega 2.0. So, solo, che è finito il tempo degli slogan e delle chiacchiere. A noi legislatori è richiesto di fare buone ggia di Chio leggi, soprattutto utili, non di affermare vuoti principi come ‘prima il Veneto’.

La tua casa vista mare

.it

web

piazza

APERTI DAl lUNEDì Al SAbATO dalle 09:00 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:00

PAGAMENTO IN CONTANTI vedi p.12

.it w.la web ww

piazza

w.la

ww

di Stefano Peraro - consigliere regionale dell’Udc

’estate porta con se’ la voglia di evasione e di leggerezza. Anche noi, della redazione de La Piazza, abbiamo deciso di assecondare la stagione e di restare sul leggero con questo numero, infondo, abbiamo pensato, sotto l’ombrellone abitualmente ci si porta un “romanzetto”, la settimana enigmistica, al più, due pagine da sfogliare tra una pennichella e la partita a bocce. Le vacanze del resto sono questo: un solco profondo nella sabbia, scavato con il piede, per dividere il relax dalla vita di tutti i giorni. Basta crisi, basta problemi, basta seccature e arrabbiature, le vacanze sono l’opportunità di capire come sarebbe la vita se non fosse stato inventato il lavoro, se non esistessero le incombenze e i piccoli dispiaceri di tutti i giorni e magari se non fossimo gli italiani in crisi da quasi cinque anni. Ogni tanto, comunque, occore staccare la spina... Che fortuna, dunque, avere una classe politica che fa di tutto per distrarci. Con largo anticipo su Caronte, Minosse e tutti gli anticicloni carichi di afa che arrivano dall’Ade, il governo balneare ci ha dato anticipazione di tutti i giochi da spiaggia che saranno in voga per l’estate. Dal ping-pong tra temi etici e omofobia al boomerang con Imu e Ici, al tiro della giacca del Presidente Napolitano fino alle barzellette sconce di Calderoli, continua a pag. 3 *direttore@lapiazzaweb.it

IA

CHIOGG

31/A Trieste (VE) Viale 5543300 Chioggia 30015 5540222 / 041 tel. 041

OTA PREN O SUBIT A LA TU VISITA

rina Sottoma

continua a pag. UNITÀ

LOCALI

oop.it @dentalc op.it chioggia .dentalco www

16

OOP:

DENTALC

78 030 35452 ura CIA tel. ima apert 598922 • BRES IARI Pross A tel. 0934 22 • CAGL ANISSETT tel. 041 55402 • CALT (VE) 1 531905 GGIA 0372 43188 tel. 0364 • CHIO ONA tel. TERME (BS) 997994 IO • CREM tel.0434 O BOAR A (PN) • DARF REDD ANAF 453846 • FONT tel.0564 SETO 6 • GROS 0731 20940 440011 tel. tel. 0331 • JESI 7 ANO (MI) 0376 245687 • LEGN tel. 0861 71164 tel. TOVA O (TE) • MAN 2 TINSICUR tel. 041 41005 • MAR 0 NO (VE) 059 30319 5903586 • MIRA tel. 1 041 ENA • MOD (TV) tel. tel. 0423 30329 6 LIANO A (TV) 0733 29055 • MOG TEBELLUN NO (MC) tel. 750481 • MON TECASSIA (RO) tel. 0425 • MON IOBELLO 8751943 • OCCH 049 6 VA tel. • PADO 0382 55960 ura A tel. ima apert 610294 • PAVI tel. 019 3 GIA Pross • PERU LIGURE (SV) A 0522 30558 • PIETR EMILIA tel. 4 IO 381723 • REGG 0421 30703 tel. 089 tel. RNO • SALE DI P. (VE) 5 DONÀ • SAN 019 80754 853391 NA tel. 0 • SAVO (BL) tel. 0437 0422 88113 CO • SEDI (TV) tel. 07 SIANO • SPRE 011 24621 7 NO tel. • TORI 0422 42192ura ISO tel. • TREV ima apert E Pross 500108 • UDIN 78587 tel.045 NA 0381 • VERO 6302199 (PV) tel. tel. 045 VANO • VIGE CA (VR) FRAN • VILLA

All’esterno di piazzapiù trovi l’inserto DentAlcoop i:

venzion

tre con

Le nos

op.it

entaco

www.d

VENDITA DIRETTA • info: 349 2353550 www.residenzasalonichioggia.it

ota

Pren visita la tua za sen no impeg

lcoopr tutta la famig Denieta a è pe Con nv en nz €

lia

, simo del gruppo il mas grande iana, con ital

ne lità perazio grande qua la co forza della Coodi offr irti la e di un

575 €

Impianto

Novità

UNIT

mica na cera

endosseo

Prim

ne € 45 e medica) venzio ca (su indicazion

NTI A

ZIAME

FINAN

70 €

plice

ne sem

Otturazio

estetica

Coro ale

dent Igiene

Pre panorami mmae dent ale, Proagra igien visita, SO

2013

io

risparm

395

45 €

do alla Grazie oop è in gra Dentalc

H Á DI C

TAS

Aperti

anche

(VE) IOGGIA

il sabato

tel. 04

1 5540

222

UNITÁ DI cHIoGGIA (Ve)


e-mail: chioggia@gabetti.it - Nuovo sito web: chioggia.gabetti.it APPARTAMENTI

SOTTOMARINA Vendesi Zona Pam appartamento al piano primo con zona giorno, due camere, terrazzo di oltre 30mq e garage di 17mq. Euro 198.000 Cl. Energetica E


 SOTTOMARINA SOTTOMARINA SOTTOMARINA 
 
 Vendesi appartamento in palazzina di solo Vendesi appartamento situato al 5° piano in paVendesi appart. 2°piano con ascensore, composto da soggiorno, cucina, 2 camere matrimoniali, studio, quattro unità abitative, composto da soggiorno con lazzina servita da ascensore, in buone condizioni, cucina, camera matrimoniale, bagno fi nestrato con composto da zona giorno, camera matrimoniale, bagno, ripostiglio e 2 poggioli. Garage, cantina e doccia e corte comune per bici. Vendita arredato. bagno, ripostiglio e terrazzino. Attualmente locato. 3 soffitte di proprietà. Euro 120.000 Cl. Energetica F Euro 75.000 Classe energetica G Euro 230.000 Cl. Energetica E

CA’ LINO 
 Vendesi luminosoSOTTOMARINA Vendesi appartamento al primo piano con appartamento al piano primo in ascensore composto da ampia zona giorno open palazzina in ottimo stato, composto da soggiorno 
 space, tre camere da letto, bagno e terrazzino. con cucina a vista, due comode stanze da letto Garage doppio di proprietà. bagno e ulteriore stanza da adibire a studio/ripoEuro 155.000 Cl. Energetica D stiglio. Euro 170.000 Cl. Energetica E

SOTTOMARINA Vendesi in piccola palazzina appart. al 1° piano con ingr., zona giorno, ampio disimpegno, camera da letto, bagno finestrato e poggiolo. Cantina di proprietà. Ottimo come investimento. Euro 95.000 Cl. Energetica F


 SOTTOMARINA Vendesi zone poste appartamento al piano primo composto da ingresso, cucina abitabile, soggiorno, 2 camere da letto, bagno finestrato. Garage al piano terra. Nessuna spesa condominiale. Euro 145.000 Cl. Energetica F

CHIOGGIA Vendesi Zona Saloni Garage di 22 mq con accesso diretto dalla strada. Ideale come magazzino o deposito. Euro 40.000

CODEVIGO Vendesi in zona centrale vicino alle scuole appartamento di recente costruzione su 2 livelli composto da ampia zona giorno, 2 camere da letto, doppi servizi e 2 terrazzini. Garage di proprietà. Euro 95.000 Cl. Energetica C

SOTTOMARINA SOTTOMARINA Vendesi In piccola palazzina appartamento al 1 Vendesi appart. al 3° piano con ascensore com
 piano composto da cucina a vista con angolo sogposto da ingr., ampia zona giorno, ripostiglio, 2 una camera da letto matrimoniale e bagno. camere da letto, bagno e terrazzino. Garage di 20 giorno Possibilità di creare anche una piccola cameretta. mq di proprietà e ampio giardino condominiale. Ampio terrazzo abitabile con lavanderia e cantina Euro 180.000 Cl. Energetica F di proprietà. Euro 150.000 Cl. Energetica E

SOTTOMARINA Vendesi in piccolo contesto con piccolo spazio comune, appart. ristrutturato con cucina/soggiorno, 2 camere da letto, bagno. Terrazzino e cantina privata. Euro 115.000 Cl. Energetica G

CHIOGGIA Vendesi in piccola palazzina, app. al 1° piano con ingresso, soggiorno, cucina, 2 camere da letto, bagno. Ristrutturato. Euro 143.000 Cl. Energetica in via di definizione

SOTTOMARINA Vendesi appartamento in ottime condizioni, situato in palazzina a pochi passi dalla spiaggia,completo di arredamento e dotato di due camere da letto oltre alla zona giorno e al bagno finestrato. Euro 78.000 Cl.Energetica G

SOTTOMARINA Vendesi Luminoso appartamento al 3° piano con ascensore . Ampia zona giorno di tipo “open space”, due camere da letto e bagno. Completano la proprietà due comodi terrazzi, un garage e una cantina. Euro 160.000 Cl. Energetica F

SANT’ANNA Vendesi appartamento indipendente di ampie dimensioni con comoda zona giorno, due camere da letto e bagno. Garage doppio e ampio scoperto. Euro 170.000 Cl.Energetica F

CHIOGGIA 
 Vendesi appart. al 1 piano , composto da ingr. soggiorno

con cottura, camera matrimoniale, bagno. Cantina di 17 mq al piano terra, con possibilità di creare un collegamento diretto con l’ appartamento. In ottime condizioni e libero da subito. Euro 125.000 Cl. Energetica F

SOTTOMARINA Vendesi appartamento al piano primo con ascensore composto da zona giorno open space, camera matrimoniale, camera singola, bagno finestrato e ampio poggiolo. Cantina comune per bici e moto. Euro 175.000 Cl. Energetica E


 
 SOTTOMARINA CA’ LINO SOTTOMARINA Vendesi appartamento al primo piano con Vendesi appart. al 2° ultimo piano servito da Appartamento di 75mq di nuova costruzione al piano ascensore, composto da zona giorno, 2 camere ascensore, con ampia zona giorno, disimpegno, rialzato con ingr. indipendente composto da ampia zona da letto, bagno e ripostiglio. Terrazza abitabile 2 camere da letto, bagno e poggiolo. Garage di giorno, due camere e bagno, posto auto di proprietà. di 45 mq. Garage di proprietà. Euro 210.000 Cl. Energetica F 21mq. Euro 130.000 Cl. Energetica D Euro 190.000 Cl.Energetica B

SOTTOMARINA Vendesi in zona centrale appartamento al piano terra con ingresso indipendente, composto da ingresso, cucina abitabile, soggiorno, due camere matrimoniali, ripostiglio, bagno, terrazza, portico e posto auto. Euro 165.000 Cl. Energetica F


 SOTTOMARINA Vendesi appartamento al terzo piano con ascensore composto da ingresso, soggiorno con angolo cottura, due camere da letto, bagno e poggiolo. Garage di proprietà. Euro 165.000 Cl. Energetica F

SOTTOMARINA Vendesi appartamento di prossima ristrutturazione con ingresso indipendente, composto da zona giorno, camera matrimoniale e doppi servizi. Terrazza di 17 mq e cortile privato. Euro 150.000 Cl. Energetica in via di definizione


 SOTTOMARINA SOTTOMARINA Vendesi ampio monolocale con possibilità di dividere 
 Vendesi appartamento al piano primo con ascensore, composto da ampia zona giorno, camera la camera da letto dalla zona giorno, bagno finestra- matrimoniale e bagno. Comodo terrazzo accessibile to e poggiolo. Vendita arredato. sia dal soggiorno che dalla zona notte. Garage di 15 mq. Euro 145.000 Cl.Energetica E Euro 69.000 Cl. Energetica G

SOTTOMARINA Vendesi luminoso appartamento al 1°piano con ascensore .Composto da ingr., cucina abitabile, soggiorno, due camere da letto, bagno, lavanderia e ripostiglio, due terrazzi e un comodo garage. L’ immobile è in ottimo stato. Euro 210.000 Cl. Energetica E

SOTTOMARINA Vendesi Zona Ospedale appartamento al piano rialzato in buone condizioni, con zona giorno, camera matrimoniale, camera doppia, bagno e terrazzino. Possibilità di acquisto garage. Euro 150.000 Cl. Energetica E

SOTTOMARINA 
 Vendesi appartamento al 2° piano composto da ingresso, soggiorno con cucina, due camere da letto, bagno. Due terrazzini e ampio garage di 21 mq. Euro 170.000 Cl Energetica F

SOTTOMARINA 
 Vendesi comodo al mare, luminoso appart. ristrutturato, con ingresso indip., composto da zona giorno, 2 camere da letto, bagno e terrazzino. L’appartamento viene venduto arredato. Euro 140.000 Cl. Energetica in via di definizione


 SOTTOMARINA SOTTOMARINA Vendesi appartamento al 5° e ultimo piano Vendesi In zona comoda ai servizi e vicinissima al conascensore, composto da ingresso, soggiorno/ mare appartamento al terzo piano con ascensore, composto da ingr., cucina/soggiorno, due camere, pranzo, cucina, una camera matrimoniale, camebagno e due poggioli. Cantina di proprietà. La palaz- ra doppia, bagno con vasca, soffitta di proprietà e terrazzo con vista panoramica. Garage. zina è stata di recente ristrutturata esternamente. Euro 230.000 Cl.Energetica E Euro 155.000 Cl.Energetica F

CHIOGGIA SOTTOMARINA 
 Zona Tombola vendesi appart. al 2° piano con Vendesi appartamento completamente ristrutturato ascensore, composto da ingr., cucina abitabile, a nuovo zona giorno di circa 40mq e zona notte soggiorno,2 camere da letto matrim., ripostiglio, composta da 2 camere e bagno. Terrazzo. Garage poggiolo. Cantina esclusiva di proprietà e cantial piano interrato. Finiture di alto livello. Euro na comune. Facilità di parcheggio e vista laguna. Euro 150.000 Cl. Energetica G 240.000 CL. Energetica in via di definizione


SOTTOMARINA Vendesi casa indipendente disposta su 3 livelli composta da zona giorno,due camere da letto matrimoniali e bagno. Euro 80.000 Cl.Energetica G

SOTTOMARINA Vendesi con splendida vista sulla laguna, casa indip. su 4 livelli con ingr., cucina, soggiorno,bagno, 3 camere da letto, soffitta più terrazza all’ultimo piano. Da ristrutturare. Euro 90.000 Cl. Energetica G

CANAL DI VALLE Vendesi villetta a schiera su due livelli più mansar- 
 da.Possibilità di creare cucina abitabile,soggiorno e bagno al piano terra,2 camere da letto e bagno al piano primo e ulteriore stanza in mansarda. Piccolo scoperto.Vendita allo stato grezzo avanzato. Euro 115.000 Cl. Energetica da definire

SOTTOMARINA Vendesi tipica casa in linea disposta su 4 livelli, con cucina, soggiorno,3 camere da letto,bagno,soffitta e cortile ad uso esclusivo. Euro 100.000 Cl. Energetica G

SOTTOMARINA Vendesi casetta indipendente disposta su 4 livelli, con ingresso, cantina e bagno al piano terra; soggiorno e cucinino al piano primo, camera e ripostiglio sia al secondo che al terzo piano. Euro 110.000 Cl.Energetica F

SOTTOMARINA Vendesi edificio singolo composto da appartamento al piano primo e locale commerciale al piano terra per una superficie totale di circa 200mq. Ampio scoperto di proprietà. Info in agenzia. Cl. Energetica in via di definizione.


 SOTTOMARINA Villa singola suddivisa in 2 appart. con relativo ingresso indip. entrambi con zona giorno, 2 camere e doppi servizi. Garage doppio indipendente e ampio scoperto di proprietà. Info in agenzia. Cl. Energetica E

CA’ PASQUA Vendesi casa indipendente disposta su 2 livelli con annessi bassocomodi esterni e terreno adiacente di circa 6.500 metri di proprietà. Completamente da ristrutturare. Euro 57.000 Cl. Energetica G

SOTTOMARINA Vendesi casa indipendente disposta su livello terra più mansarda composta da comoda zona giorno, ampia camera matrimoniale con cabina armadio, bagno e terrazzino. Ristrutturata ed arredata. Euro 140.000 Cl Energetica in via di definizione.

VALLI Vendesi recente porzione di bifamiliare disposta su 3 livelli, con ampio scoperto, zona giorno open space, 3 camere da letto, 3 bagni, garage e taverna. Euro 300.000 Cl. Energetica “D”

SOTTOMARINA Vendesi in centro storico casa indipendente disposta su 3 livelli, da ristrutturare. Con cortile, ampio terrazzo e basso comodo esterno di proprietà. Euro 150.000 Cl. Energetica “G”

SOTTOMARINA Vendesi in centro storico casetta attualmente allo stato grezzo, disposta su 2 livelli, con ampio cortile esterno esclusivo e basso comodo. 125.000 Cl. Energetica in via di definizione

SOTTOMARINA Vendesi bifamiliare di prossima realizzazione disposta su 2 livelli, con ampi spazi abitativi e scoperto esclusivo. Info in agenzia Cl. Energetica A

BRONDOLO Vendesi porzione centrale di trifamiliare su 2 livelli con ampia zona giorno, 3 camere da letto, garage fuori terra e scoperto esclusivo di 120 mq. Euro 320.000. Cl. Energetica A

BRONDOLO Vendesi In nuova zona residenz. appartamenti di varie tipologie e metrature con giardino, terrazzi o soffitte. Tutti con cantina, garage e posti auto. A partire da Euro 210.000 Cl. Energetica B

BRONDOLO Vendesi villetta centrale con taverna e garage doppio, ampia zona giorno, 2 camere da letto, mansarda e 3 bagni. Cantina, terrazzo e posto auto. Euro 350.000 Cl. Energetica A

SOTTOMARINA Vendesi a pochi metri dal mare, appartamenti di varie metrature con possibilità di acquisto garage e cantine. Consegna giugno 2013. A Partire da Euro 125.000 Classe energetica da B ad A.

BRONDOLO Appartamento al 2° piano di ampie dimensioni composto da soggiorno, cucina, 2 camere da letto, bagno e ampia terrazza. Completamente arredato. Euro 550 mensili Cl. Energetica “G”

CHIOGGIA In palazzina di sole 3 unità,appart. ristrutturato al secondo piano con ingresso, zona giorno, camera da letto matrimoniale, bagno. Posto bici. Non arredato. 400 mensili Cl. Energetica “E”

CHIOGGIA In piccola palazzina appartamento al terzo e ultimo piano composto da soggiorno con angolo cottura, camera da letto matrimoniale e bagno finestrato. L’appartamento è arredato. Euro 400 mensili Cl. Energetica “G”

SOTTOMARINA In zona centralissima, appartamento al 3° piano composto da ingresso, zona giorno, 2 camere da letto, bagno e ampio terrazzino. Completamente arredato. Info in agenzia Cl. Energetica “D”

SOTTOMARINA Appartamento al 2° piano in contesto di 6 unità, con zona giorno, camera matrimoniale, cameretta e bagno. Cantina privata al piano terra. Arredato. Euro 400 mensili Cl. Energetica “F”

SOTTOMARINA Vendesi a pochi passi da Piazzetta Todaro,casa indipendente da ristrutturare disposta su 3 livelli. Euro 60.000 Cl. Energetica G

SOTTOMARINA SANT’ANNA Vendesi porzione centrale di villetta a schiera dispo- Vendesi villetta a schiera di ampia metratura disposta su tre livelli con taverna con camino e garage, sta su 3 livelli con ampia zona giorno, 3 camere da letto, doppi servizi e scoperto di proprietà. Garage soggiorno con cucina abitabile, 3 camere da letto, 2 bagni. Scoperto ad uso esclusivo e ascensore e taverna. Buone condizioni generali. esterno. Euro 290.000 Cl. Energetica F Euro 165.000 Cl. Energetica F

CANTIERI/NUOVE COSTRUZIONI

AFFITTI

ATTIVITÀ

Visita il nuovo portale

CERCASI immobiliare:

SOTTOMARINA Signorile appartamento con ingresso indipendente, di ampia metratura, con cucina abitabile, soggiorno, 3 camere, studio, doppi servizi. Arredato. Info in agenzia Cl. Energetica “F”

SOTTOMARINA Zona Campo Marconi appartamento al 1° piano, con ampia zona giorno, camera matrimoniale, cameretta e bagno e terrazzino. Non arredato. Euro 550 mensili Cl. Energetica “F”

SOTTOMARINA Appartamenti di varie metrature, tutti dotati di spazio terrazzato e garage. Costruiti con le nuovissime tecnologie per il risparmio energetico. A partire da Euro 450 mensili. Cl. Energetica “A”. Si accettano prenotazioni.

Personale qualificato WWW.IMMOBILE.NET da inserire nel nostro organico dove troverai tutte per le zone di Rovigo, Adria e Chioggia.

SOTTOMARINA Appartamento in centro storico al piano terra, con ingresso indipendente, arredato e libero da subito. Con zona giorno, camera matrimoniale e bagno. Recentemente ristrutturato. Euro 400 mensili. Cl. Energetica “F”.

le nostre proposte immobiliari

Inviare curriculum vitae a adria@gabetti.it


CHIRURGIA ESTETICA MEDICINA ESTETICA DERMATOLOGIA FISIOTERAPIA LASER TERAPIA MAGNETOTERAPIA CHIRURGIA VASCOLARE ORTOPEDIA PSICOLOGIA

PRENOTA ORA lA TuA vISITA TElEfONANDO Al NuMERO

MEDICINA DEL LAVORO

via don Eugenio Bellemo, 14 Chioggia (vE)

DIETOLOGIA

041-405006 (di fronte mercato ittico)

Poliambulatorio


messaggio pubblicitario

Studio dentistico

IMPIANTO ENDOSSEO OSTEOINTEGRATO solo esclusivamente per le prime 6 prenotazioni

€.480

ODONTOIATRIA

CHIRURGIA ORALE IMPLANTOLOGIA CHIRURGIA MAXILLO-FACCIALE PROTESI DENTARIA ORTODONZIA ORTOPANTOMOGRAFIA AuT. SAN. NR 85 DEl 21.05.2013 DIR. SAN. DR. SAlvATORE fERRARI RuffINO


EDITORIALE

segue da pag.

1

Ogni governo per la sua stagione

La crisi continua a mordere

lavoro, Procedure di mobilità in aumento Le aziende veneziane continuano ad essere in difficoltà ed, esauriti gli ammortizzatori sociali, finiscono per licenziare in modo consistente. Sono impietosi anche nel 2013 i numeri della crisi - così com’è vista dalla Provincia che negli ultimi 4 anni è stata impegnata a seguire 2200 vertenze sindacali - illustrati dall’assessore provinciale al Lavoro Paolino D’Anna nel corso della seduta del 13 luglio alla Sesta commissione (lavoro). Nel periodo gennaio-maggio sono sono state concluse 136 procedure di crisi che hanno coinvolto 3431 lavoratori, con l’applicazione della Cassa integrazione straordinaria e mobilità. Più nel dettaglio si evince il calo dei lavoratori coinvolti dalla Cigs pari al 15%, mentre il numero dei lavoratori per i quali è prevista l’applicazione della mobilità è cresciuto del 139%, passando da 661 lavoratori nel 2012 a 1577 nel 2013. In effetti, numerose aziende che hanno duvuto ricorrere all’applicazione della Cigs per affrontare la crisi nel 2012 una volta esauriti gli ammoritizzatori sociali e non avendo superato la crisi, sono state costrette a procedere con i licenziamenti del personale, e quindi con il ricorso alla mobilità. E’ il settore metalmeccanico quello in cui si conta il maggior numero di procedure di crisi aziendali concluse, 44 con 1128 lavoratori coinvolti, seguito dall’edilizia, 19 procedure e 498 lavoratori. In quello del legno e dell’arredamento sono state 11 le procedure concluse e 185 i lavoratori coinvolti. Anche i settori del commercio, il terziario, il vetro e il chimico risultano colpiti in modo sensibile dalla crisi con rispettivamente 180, 185, 273 e 342 lavoratori coinvolti. Si tratta di un bilancio preoccupante che costringe la Provincia ad un confronto con le organizzazioni sindacali, in programma a stretto giro, per valutare attentamente la situazione cccupazionale nel difficile momento che sta attraversando il territorio provinciale.

che tra l’altro racconta sempre quella in cui c’è un italiano preso per il sedere, un padano nelle veci del tedesco e un africano da rimandare a casa, è stato tutto un susseguirsi di animazioni intervallate da giochi enigmistici: il rebus sul caso Shalabayeva, ad esempio, è ancora da decifrare, il ministro degli Interni, Angelino Alfano, centra o non c’entra? E poi ancora: dopo la condanna a 4 anni di carcere il Cavaliere sconterà la pena ai domiciliari oppure verrà affidato ai servizi sociali? Sarà Marina Berlusconi a prendere la guida del redivivo “Forza Italia”, o sarà qualcun altro? Angelino Alfano centra o non c’entra? Sarà sufficiente sospendere Miss Italia per sollevare il livello culturale del paese? Ancora: Mattarellum o Porcellum? Ma per carità, non mettiamo troppa carne al fuoco... fa già tanto, tanto, caldo. Anche all’interno del Pd la colonnina di mercurio è salita rapidamente durante le ultime settimane. La data del congresso, infatti, ha preso la forma del miraggio, scomparendo e riapparendo come un’oasi nell’orizzonte reso incerto della calura del deserto. Per fortuna che anche qui gli svaghi non mancano. Gli iscritti come i vertici del partito, divisi in varie squadre (o correnti), come nei Giochi senza frontiere, hanno iniziato a confrontarsi in piccole sfide, più che altro si tratta di giochi di pazienza o di abilità. Piace molto, ad esempio, il gioco delle “caselle”, con Matteo Renzi da posizionare, oppure il “cerca l’intruso tra i votanti delle primarie”, e il classico, ma molto divertente nella sua veste da spiaggia, “gioco della torre” anche se ormai inizia a scarseggiare il numero di quelli da buttare di sotto. Svaghi a non finire...l’estate è così, porta a perder tempo, all’evasione, a divagare ... poi per fortuna viene settembre e si ritorna a fare le cose sul serio. di Mauro Gambin www.cityposte.it

PERCHÈ PAGARE DI PIÙ? ORA PUOI SCEGLIERE!

Lido di Venezia

serata di concerto sulla sPiaggia La spiaggia, una splendida cornice naturale per serate di danza e musica. Si avvia a conclusione la rassegna “Amore e musica: l’altra metà del cielo”. Si tratta di una serie di concerti sulla spiaggia libera Arena BleuMoon del Lido di Venezia, iniziata lo scorso 29 giugno organizzata dal Circolo culturale Il Suono Improvviso in collaborazione con la Municipalità Lido Pellestrina e Venezia Spiagge Spa. Il programma prevede il prossimo 24 agosto l’ultimo concerto di dance music con Maria Dal Rovere. L’inizio è programmato alle 21.15. Lo spettacolo è gratuito. Info infoe3ventilido@comune.venezia.it

Abbonamenti Actv e Atvo

contributi Per famiglie a basso reddito

Agenzia di Chioggia AG-3101

viale Mediterraneo 187, Chioggia VE

tel. 0412007714 | mob. 3898770221 | mail. citypostelvn@gmail.com

Chioggia territorio

Provincia

Regione e Università di Padova: progetto in difesa da erosioni dei litorali pag. 6

turismo

Indiscutibile successo delle Frecce tricolori a Sottomarina

motocross

Provincia

pag.

Grandi navi, soluzioni entro ottobre

sPazi aPerti

Regione arte

pag.

18

Sarmede, il paese delle fiabe, ad ottobre “Le immagini della fantasia”

Del Piero a Jesolo con la sua squadra australiana

8

Risultati eccellenti per i chioggiotti al Campionato veneto pag. 12

pag.

Personaggio

19

Carlo Boscolo, il poeta-ortolano che racconta Sottomarina pag. 23

sPettacoli

pag.

26

Teatro canzoni, Paolini e Monguzzi in “Song N_14” pag. 29

Il contributo istituito nei mesi scorsi dall Provincia di Venezia non è ancora esaurito e possono beneficiarne anche altri nuclei familiari. Si tratta dei 70mila euro messi a disposizione per distribuire a condizioni agevolate abbonamenti annuali al trasporto pubblico locale extraurbano Actv e Atvo. L’iniziativa è a favore di famiglie di almeno tre persone, a basso reddito, e per incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico come sostegno alle azioni di riduzione delle emissioni inquinamenti derivanti dal traffico privato. Possono presentare richiesta i residenti in un comune della provincia di Venezia; che appartengono a famiglie con nucleo familiare con reddito Isee di 11 mila 911euro per famiglia di 3 persone, fino ad un reddito Isee di 20 mila euro per famiglia di 8 persone; con in famiglia una persona già titolare di un abbonamento annuale extraurbano valido e pagato a prezzo intero. Info presso il Servizio trasporti, Alessandro Leon tel. 041.2501907, Maria Bergamasco tel. 041.2501983.

È un periodico formato da 14 edizioni locali mensilmente recapitato a oltre 250.000 famiglie del Veneto. E’ un marchio registrato. Editore

srl

DIREZIONE - AMMINISTRAZIONE e

ConCessionaria

di

Questa edizione raggiunge le zone di Chioggia, Sottomarina, Sant’Anna per un numero complessivo di 15.248 copie. Iscrizione testata al Tribunale di Venezia n. 1142 del 12.04.1994; numero iscrizione ROC 22120

Venezia Padova Rovigo Treviso

PubbliCità loCale

Padova, via Svezia 9 Tel. 049 8704884 - Fax 049 6988054 numero verde 800 465040 direttore@lapiazzaweb.it Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

REDAZIONE:

Direttore responsabile

Mauro GaMbin direttore@lapiazzaweb.it ornella Jovane o.jovane@lapiazzaweb.it Chiuso in redazione il 28 luglio 2013 Centro Stampa: rotopreSS InternatIonal loreto, vIa breCCIa (an)

Clicca su Scarica giornali, scegli l’edizione che ti interessa e sfogliala con

La Piazza la leggi anche sul web aggiornata con le ultime news!

www.lapiazzaweb.it


4 Argomento del mese REFERENDUM AGEVOLATI Si moltiplicano in tutta la Regione le iniziative dei Comuni interessati ad unire le forze con le Unioni, le convenzioni ma soprattutto la scelta più radicale della fusione, dettata anzitutto da necessità economiche. Al vaglio del Consiglio Regionale il progetto di legge sull’eliminazione del tetto minimo di votanti perché le consultazioni siano valide di Alessandro Abbadir

F

Centrosinistra favorevole restano i dubbi da parte di alcuni esponenti di centrodestra

Fusioni più facili c

usioni, unioni di Comuni, convenzioni, accordi, referendum: in Veneto siamo nel pieno della stagione delle aggregazioni, un processo che si sta compiendo non senza polemiche e colpi di scena, sulla spinta di necessità di bilancio ed esigenza di far quadrare i conti di fronte ai sempre più magri trasferimenti statali. Ormai il federalismo in una delle regioni chiave del Nord è decisamente passato in secondo piano, scavalcato nell’agenda delle priorità dalle scadenze imposte ai Comuni i quali più che all’autonomia pensano alla sopravvivenza, meglio se “in squadra” con il territorio. Luglio è stato decisamente il mese delle fusioni che ha visto protagonisti amministrazioni locali grandi e piccole pronte ad avviare il cammino che porterà ad ottenere nuove e più grandi municipalità. Alcuni amministratori non nascondono che l’esigenza nasce soprattutto da motivazioni economiche e coglie al balzo la palla dei finanziamenti stanziati dalla Regione proprio per favorire i processi di unione. Quanti di questi poi andranno a buon fine sarà tutto da vedere, saranno decisivi anche i referendum, sui quali si sta lavorando per l’abolizione del quorum. Nei prossimi mesi, infatti, nei Comuni avviati verso la fusione i cittadini saranno chiamati ad esprimersi e l’orientamento veneto è quello di favorire le consultazioni eliminando il quorum, il tetto minimo di votanti sotto il quale la consultazione

Il nodo Province: la sentenza della Consulta riaccende gli animi e c’è chi chiede di tornare al voto Pa.tre.ve.

Città Metropolitana. Manildo dice sì

L

a città Metropolitana tra Padova Venezia e Treviso può andare avanti a tutta forza ora che sulla sedia di primo cittadino di Treviso non c’è più un leghista, ma un uomo del Pd e cioè Giovanni Manildo. Fino ad ora infatti la città Metropolitana era stata fortemente voluta dal sindaco di Venezia Giorgio Orsoni e da Flavio Zanonato ora ministro dello Sviluppo Economico. Dopo l’approvato decreto svuota province per i presidenti di quegli enti locali di Venezia, Padova e Treviso c’è poco da fare. Per Giovanni Giovanni Manildo Manildo sindaco di Treviso la città Metropolitana è un traguardo un ente da abolire. “E’ chiaro dice Manildo in una nota sull’argomento - che il processo di riforma non si può fermare, abbiamo assolutamente bisogno di ridurre la spesa pubblica e realizzare risparmi nei costi fissi. E’ evidente che le Province non hanno reali competenze nella gestione dei servizi, i poteri sono stati trasferiti ai Comuni e quindi il processo non si può fermare. La Città metropolitana è il traguardo del processo di revisione istituzionale. Lo dico chiaramente: Treviso vuole collaborare con Padova e Venezia per la costruzione della grande città Metropolitana del Veneto”. A.A.

non sarebbe valida. Un primo passo lo ha fatto la commissione Affari istituzionali del Consiglio veneto, presieduta da Costantino Toniolo (Pdl), approvando un progetto di legge che abolisce il quorum. La commissione ha modificato in senso estensivo la proposta iniziale della Giunta, che ipotizzava un quorum del 30 per cento degli aventi diritto al voto per le consultazioni relative a variazioni delle circoscrizioni comunali. “In questa fase di riordino e riorganizzazione della geografia amministrativa territoriale meglio favorire e incentivare il più possibile i processi di fusione proposti dalle amministrazioni comunali”, hanno argomentato i consiglieri del Pd Piero Ruzzante e Franco Bonfante, incontrando il sostegno anche di Stefano Valdegamberi di Futuro popolare e dei rappresentanti della Lega. Unica voce in dissenso il capogruppo del Carroccio Federico Caner, fautore della soglia minima del 30 per cento degli aventi diritto al voto. Ma la sua opinione, allineata a quella dell’assessore agli enti locali Roberto Ciambetti, è rimasta isolata anche all’interno del gruppo. Vittorino Cenci (Lega) ha ricordato che la volontà dei cittadini è già rappresentata dai consigli comunali che propongono e approvano i progetti di fusione o di modifica dei confini. E Giovanni Furlanetto, sempre della Lega, ha salutato l’opzione per “zero quorum” votata dalla commissione come “il primo vero provvedimento di semplifi-

cazione approvato in tre anni e mezzo di legislatura”. Si dice perplesso Piergiorgio Cortelazzo, vicecapogruppo Pdl, preoccupato per la democraticità dei referendum: “Senza quorum– ha spiegato – a decidere l’esito della consultazione su una proposta di fusione comunale potranno essere anche solo tre persone. Il referendum risulterebbe valido anche se nessun cittadino si recasse alle urne”. Preoccupazioni inutili, secondo Piero Ruzzante, visto che “la consultazione referendaria è strumento di garanzia per i contrari alla fusione, non certo per i favorevoli”. Il progetto di legge dovrà comunque passare al vaglio del Consiglio regionale. Se per le fusioni la strada sembra spianata sul destino delle Province la politica veneta continua ad essere divisa. La recente sentenza con cui la Consulta ha bocciato la riorganizzazione delle province ha riaperto i giochi e rimesso in discussione il ruolo di queste amministrazioni. I presidenti provinciali insistono sul fatto che i veri risparmi si fanno altrove, non tagliano o accorpando le Province, ente intermedio che esiste da ben prima delle Regioni. Ma i distinguo sono molti, dalla Lega al centrosinistra, con l’aggiunta del confronto - scontro sulla città metropolitana Padova -Treviso - Venezia. C’è anche chi chiede che si torni subito al voto nelle province commissariate di Belluno e Vicenza.


Argomento del mese 5 10 Argomento del mese A Venezia

Francesca Zaccariotto

con il quorum zero Convegno a Venezia Le categorie a confronto sulla Città Metropolitana

“Siamo in ritardo rispetto ad altre regioni” di Alessandro Abbadir

C

ittà Metropolitana, dalle categorie arriva un invito a far presto. Questo l’esito del convegno “Venezia Metropoli: Governo e governance per la città metropolitana di Venezia” organizzato dalla Fondazione Venezia 2000 a cui hanno partecipato con gli organizzatori Marino Folin e Giuliano Segre Gianni Potti di Confindustria Padova, Alessandro Vardanega Confindustria Treviso, Vincenzo Marinese Confindustria Venezia. Fernando Zilio Camera di Commercio di Padova, Mario Pozza Camera di Commercio di Treviso. “La legge 135/2012 ha avviato un’importante processo di riordino amministrativo incentrato sul ridisegno delle provincie e l’istituzione delle città metropolitane - hanno detto gli organizzatori. Processo che coinvolge non solo l’assetto istituzionale, ma riconosce le dinamiche socio economiche di aggregazione e scomposizione territoriali, a partire da una più razionale offerta di servizi ai cittadini e alle imprese. Diventa necessario mettere al centro del riordino istituzionale e della creazione della città metropolitana politiche e progettualità integrate volte al contenimento del consumo di suolo, alla rigenerazione urbana, al risparmio energetico, alla efficienza ed efficacia del sistema dei servizi della mobilità, all’equilibrio ecologico ed ambientale”. “E’importante lavorare subito sulle autostrade digitali, aumentare la banda larga, migliorare le reti su trasporti, cultura e turismo. Sulla banda larga, ad esempio, siamo in ritardo di almeno tre anni rispetto all’Emilia - ha detto Gianni Potti -. Bisogna recuperare questo gap con una regione a noi vicina Un ritardo culturale ed un ritardo di consapevolezza, anche delle associazioni di categoria e delle stesse Camere di commercio”. Mario Pozza, vicepresidente della Camera di commercio di Treviso ha sollevato critiche “C’è da chiedersi - ha detto Pozza - chi è che finora ha impedito che le tre città promuovessero intese utili?”.

spalla pag 5 per veneziane

In provincia

Zaccariotto contraria al ddl “svuota province” L

a Provincia di Venezia è nettamente contraria al disegno di legge “svuota province” e all’istituzione delle 10 città metropolitane recentemente avallato dal Consiglio dei Ministri. A prendere posizione direttamente è la presidente Francesca Zaccariotto “Questo disegno di legge - spiega la Zaccariotto - è confuso, e profondamente irrispettoso nei confronti di chi è stato democraticamente eletto, di chi conosce e governa il territorio. Finirà per aumentare l’incertezza in cui già ci siamo trovati ad operare in questi ultimi tre anni. Sembra anzi più confuso di quello appena cassato dalla Corte costituzionale, perché ripropone, rendendole più complicate, le stesse soluzioni che ormai da anni i diversi Governi, con il pretesto dell’urgenza, tentano di realizzare. Si procede con una fretta sospetta, e in anticipo allo stesso disegno di legge costituzionale presentato per la soppressione delle province, che sta procedendo in parallelo. Ci ritroviamo a rivivere la stessa situazione vissuta con il governo Monti, che ha generato solo altri problemi, altri costi, altra burocrazia”. La Zaccariotto fa dei rilievi al Governo. “I comuni e le province non possono essere soppressi ai sensi dell’art. 138 della Costituzione- spiega- ma non possono neppure essere svuotati delle funzioni, come questo disegno propone, senza violare la stessa costituzione. E neppure, a Costituzione vigente, può essere escluso il carattere democratico degli organi di governo delle province e delle Città metropolitane. Sulle città metropolitane, il progetto propone soluzioni paradossali. Se è vero che le Province possono essere soppresse solo per revisione costituzionale, come è possibile sopprimere con legge ordinaria 10 Provincie per sostituirle con 10 Città metropolitane? Per giustificare l’istituzione di un nuovo ente come la città metropolitana, occorrerebbe avere chiarezze sulle funzioni, sui contenuti, ma questa chiarezza ancora non c’è. Anzi, a dispetto della semplicità e comprensibilità che dovrebbe avere la legge, non si capisce quali funzioni il nuovo disegno di legge vorrebbe assegnare alle Città metropolitane”. La Zaccariotto poi sottolinea altri due paradossi. “Il primo- continua la Presidente della provincia di Venezia- è che se lo deciderà almeno un terzo dei comuni, nello stesso territorio continuerà a sopravvivere sia la vecchia Provincia sia la Città metropolitana, con l’effetto di duplicare, almeno nel medio termine, costi e strutture. In questo caso, è previsto, un complicato riparto di risorse, strumentali, finanziarie e di personale fra la vecchia più piccola Provincia rimasta, e la nuova città metropolitana. Non è accettabile che il disegno di legge escluda il presidente della Provincia eletto, assegnandogli solo un ruolo marginale e meramente notarile. Insomma al progetto di istituzione del nuovo ente di area vasta non dovrà partecipare l’unico organo che può vantare una conoscenza dei problemi di area vasta, ossia il presidente della Provincia”. La Zaccariotto continua ad argomentare la sua contrarietà alla soppressione della Provincia. “Mi chiedo come mai andiamo in senso opposto all’Europa - dice -: negli altri paesi europei esiste l’ente intermedio di area vasta di livello provinciale. Perché in Italia abolirlo? Perché nel valutare le province, non si dice a chiare lettere che con le spese correnti non paghiamo solo stipendi ed affitti, come leggo in qualche autorevole giornale, ma manteniamo edifici scolastici, strade, centri per l’impiego, centri di formazione professionale, presidiamo aspetti di grande rilevanza per l’ambiente e la difesa del suolo, pianifichiamo il territorio, assicuriamo servizi pubblici essenziali come il trasporto locale, senza chiedere nulla ai comuni, se non di partecipare. Infine un’accusa. ”Forse - conclude - tra le tanti ragioni, mi viene anche il sospetto che enti con i bilanci in crisi, con un livello di indebitamento elevato abbiano bisogno della virtuosa Provincia, per poter rimettere a posto la propria finanza; e a chi sarà davvero stata utile questa città metropolitana si potrà valutare solo a fatti A.A. compiuti”.


6 Chioggia Scadalo tangenti Mose Società appaltatrici chioggiotte nel mirino degli inquirenti

L’inchiesta scuote Chioggia C’è preoccupazione per il futuro, si teme che lo scandalo possa avere ripercussioni negative su uno dei settori più importanti per l’economia locale di Sara Boscolo Marchi

A

ppalti “distorti” e fatture false per sei milioni di euro: scoppia la bufera sul Consorzio Venezia Nuova e le altre società consorziate che si occupano della costruzione delle dighe mobili del Mose. L’operazione della Guardia di Finanza di Venezia ha portato a 14 provvedimenti restrittivi e più di cento indagati, tra cui i vertici del Consorzio Venezia Nuova e diversi nomi d’imprenditori chioggiotti, accusati principalmente di falso in bilancio e turbativa d’asta. Oltre a Giovanni Mazzacurati (ex Presidente e Direttore Generale di CVN, dimessosi lo scorso 28 giugno) e a Pio Savioli (Consigliere del CVN), la maxi operazione delle Fiamme Gialle ha portato agli arresti domiciliari Roberto Boscolo Anzoletti, rappresentante legale della “Lavori marittimi e dragaggi”; Mario e Stefano Boscolo Bacheto, amministratori della cooperativa “San Martino”; Gianfranco Boscolo Contadin (conosciuto come Flavio), direttore tecnico della Nuova CoEdMar. Obbligo di dimora invece per Valentina Boscolo Zemello, legale rappresentante della “Zeta”; Antonio Scuttari, legale rappresentante della “Clodiense opere marittime”;

Le dighe mobili del Mose Carlo Tiozzo Brasiola, legale rappresentante della “Somit”; Luciano Boscolo Cucco, titolare de “La Dragaggi”; Dimitri Tiozzo, rappresentante legale della ditta Tiozzo Gianfranco; Erminio Boscolo Menela, rappresentante legale della società “Boscolo Sergio Menela e Figli”. L’inchiesta sulle tangenti e sui fondi neri del Mose ha scosso profondamente la cittadinanza chioggiotta e portato qualche preoccupazione per il futuro. Si teme che lo scandalo possa avere forti ri-

percussioni negative sull’occupazione di uno dei settori più importanti per l’economia della città, quello delle imprese marittime e idrauliche, dove lavorano almeno 500 chioggiotti. “È una vicenda delicata - commenta il sindaco Giuseppe Casson – che seguiamo con particolare attenzione, certi che la Magistratura farà tutte le verifiche del caso prima di stabilire le posizioni di ciascuno. Siamo in una fase preliminare e i nostri imprenditori godono del tempo e lo spazio per difendersi e chiarire il loro ruolo nella vicenda”. Al momento, però, nessuno del settore vuole commentare. L’attenzione dell’amministrazione va anche alle famiglie di coloro che lavorano nel comparto. “È un settore strategico per la nostra economia - dichiara il vicesindaco, nonché assessore alle Attività produttive, Maurizio Salvagno - si tratta di ditte importanti, che negli anni hanno raggiunto i vertici nazionali dell’alta specializzazione e hanno commesse in tutt’Italia. In questa fase siamo preoccupati anche per le maestranze e le loro famiglie, ma riponiamo assoluta fiducia nella Magistratura”.

neWs Territorio

l’università offre suPPorto alla regione Per un Progetto di difesa da erosione dei litoriali

D

ifesa del suolo, l’Università di Padova fornirà alla Regione il supporto tecnico e scientifico Maurizio per la redazione di un Conte progetto finalizzato alla difesa dei litorali veneti dall’erosione e di un’altro sperimentale che ha lo scopo di sviluppare metodologie di attenuazione dell’impatto delle esondazioni. Si attende ora la valutazione della competente Commissione consiliare prima della definitiva approvazione.La Direzione regionale Difesa del Suolo si avvarrà della collaborazione del Dipartimento di Ingegneria idraulica, Marittima, Ambinetale e Geotecnica (Image) dell’Ateneo patavino per il primo progetto e del Dipartimento di Agronomia animali alimenti risorse naturali e ambiente (Dafnae) nell’ambito del secondo. “Il progetto di ricerca finalizzato alla definizione degli interventi di difesa dei litorali dall’erosione – ha spiegato l’assessore alle Politiche dell’ambiente Maurizio Conte – approfondirà le conoscenze sulla linea di costa con studi, rilievi, analisi di laboratorio e valutando i risultati ottenuti con gli interventi realizzati negli anni scorsi, con l’obiettivo di definire le tipologie di opere più appropriate per i diversi tratti del litorale, tenendo conto anche delle modificazioni climatiche teorizzate per il futuro”. Quanto allo studio dell’allagamento controllato dei suoli agricoli differentemente coltivati, il progetto utilizzerà come sito di sperimentazione la golena denominata “Le Marice”, nel Comune veneziano di Cavarzere, delimitata dall’Adige e dal Fratta – Gorzone, i suoi risultati potranno essere strumento di supporto nelle scelte di gestione delle aree interessate dai bacini di laminazione attualmente in fase di progettazione.

LA DENuNCIA DELLE RACCOMANDAZIONI pOLITIChE NELLE ASSuNZIONI AL BRICO E LE REpLIChE

M

L’assessore Girotto replica alle accuse

onta la polemica sulle recenti as- però, non ci sarebbe nulla di illegale e l’assunzioni al Brico, negozio dedicato sessore allo Sport e Cultura Narciso Girotto al “fai da te” da poco inaugurato afferma in risposta alle insinuazioni di Comnella nuova area commerciale di Brondolo. parato e Guarnieri (per l’assunzione della L’ex consigliere del Pdl Andrea Comparato cognata): “Non ho nessun rapporto con la dal suo blog “Chioggia Azzurra” punta il società Brico, che, essendo una ditta privadito sulla stretta parentela che metterebbe ta, ha selezionato e assunto chi ha ritenuto in sospetta relazione quattro neo assunti del più funzionale al lavoro da svolgere. Se nuovo punto vendita ed esponenti di spicco qualcuno ha elementi diversi si rivolga alla Procura della Repubblica. Il tentativo di metdella politica chioggiotta. tere disoccupati contro “Se non sbaglio commenta Fortunato Girotto: “Insinuazioni disoccupati è squallido - continua l’assessore Guarnieri, capogruppo senza fondamento. di Sel -, quando il cor- Mettere disoccupati allo Sport e alla Cultura - si pensi invece che settificio Comet lasciò a contro disoccupati tra il Brico, McDonald casa i propri lavoratori è squallido” e Tigotà saranno ase i sindacati chiesero a Casson di intercedere per trovare loro una sunte una cinquantina di persone, ciò che collocazione o al nuovo Brico o al McDo- in questo contesto economico mi sembra un nald’s, il primo cittadino disse che avrebbe risultato importante. Il nostro impegno conprovato a fare qualcosa. E’ evidente che, tinuerà sul fronte dello sviluppo tentando di mentre lui provava a fare qualcosa senza ri- favorire investimenti che creino nuovi posti uscirci, qualcun altro più bravo ci è riuscito”. di lavoro”. Al di là delle questioni d’opportunità, S.B.M.


8 Chioggia Il caso Iat Un confronto sulle questioni che interessano il turismo locale e il funzionamento del servizio

Più sinergia per una migliore qualità di Giovanni Giovetti

U

n incontro per ribadire che l’attenzione verso Chioggia è sempre rimasta alta e l’intenzione è quella di fare sistema tra enti e operatori per tentare in questo modo di ovviare ai limiti derivanti dalla mancanza di risorse economiche e dai tagli ai trasferimenti statali. Non si fa attendere la risposta dell’assessore della Provincia al Turismo, Giorgia Andreuzza, alla polemica sollevata da alcuni operatori turistici di Chioggia in piena stagione estiva relativamente alla gestione con l’Asa dell’Ufficio Iat. E insieme con il presidente provinciale dell’Apt Enrico Miotto hanno incontrato lo scorso 23 luglio gli operatori delle associazioni turistiche locali. Hanno preso parte alla riunione i rappresentanti del Consorzio Gruppo Turismo Chioggia, Gebis onlus, Cisa Camping, Slow Lagoon, Chioggia yacht group, Consorzio ChioggiaSì, Ascom Chioggia, Associazione albergatori Sottomarina, Confersercenti Chioggia, Ascot associazione commercio operatori turismo, Associazione affittacamere e case al mare, Aoti associazione operatori turistici Isola verde di Chioggia, Pro loco Chioggia. Erano presenti anche l’assessore provinciale alle Attività produttive, Lucio Gianni, l’assessore comunale al Turismo, Silvia Vianello e il direttore generale dell’Apt Tullio Galfrè. “Se i trasferimenti e le risorse a disposizione del turismo sono diminuiti, - ha osservato il presidente dell’Apt provinciale Enrico Miotto - l’attenzione nei confronti di Chioggia è rimasta comunque alta; la città ha infatti un ufficio in centro storico opera-

neWs

M

Incontro di Comune e Provincia con gli operatori turistici per ribadire la volontà a collaborare con tutti

La sede Iat di Chioggia tivo tutto l’anno per dare risposte concrete al turista per quanto riguarda sia il balneare che l’intero territorio”. “La riunione - ha spiegato l’assessore Andreuzza - è stata l’occasione per la Provincia di Venezia di chiarire la ferma volontà di mantenere, e se possibile integrare, il servizio iat anche attraverso nuove collaborazioni pubblico-privato come quelle che abbiamo avviato in via sperimentale e che può essere un test utile per capire come calibrare il servizio”. Sulla qualità del servizio offerto e le modalità con cui viene erogato si è soffermato il direttore Galfrè. “Attualmente sono operativi l’ufficio di Chioggia centro storico, attivo dallo scorso novembre, per 6 ore di turno (dalle 9.00 alle 14.30) per tutto l’anno e quello di Sottomarina, attivo da giugno e per l’intera a stagione estiva, ora tutti i giorni, con orario al pubblico dalle 9.00 19.00 con 2 turni di personale qualificato

di cui uno coperto da Apt e l’altro grazie all’ accordo di cogestione concluso con l’associazione albergatori di Sottomarina attivo in via sperimentale fino a settembre” ha spiegato e quindi specificato che “la collaborazione avviata è una prima applicazione delle recenti disposizioni della normativa regionale che invitano a promuovere piattaforme operative integrate e forme di cogestione pubblico-privato”. Positivo è il giudizio espresso dall’assessore Vianello sull’incontro. “Ha permesso - ha affermato - ad amministrazioni di vario livello di confrontarsi direttamente con gli operatori “. L’assessore Gianni ha ripetuto l’importanza di coltivare un rapporto di collaborazione tra enti ed operatori del settore per promuovere un territorio nella sua complessità in modo da contribuire all’allungamento della stagione”.

focus Sottomarina

indiscutibile successo delle frecce tricolori, la città si Presenta al meglio

L

’organizzazione impeccabile della manifestazione “Chioggia tra cielo e mare 2013” e l’esibizione della pattuglia acrobatica nazionale “Frecce Tricolori” raccolgono una scia di complimenti. Il sindaco Giuseppe Casson esprime la sua grande soddisfazione, anche a nome di tutta la Giunta, per la collaudata professionalità del Servizio Turismo, diretto dal dottor Paolo Ardizzon, e l’ottimale funzionamento del dispositivo di controllo e sicurezza. “Il successo dell’evento – afferma il sindaco di Chioggia - è stato possibile grazie al perfetto coordinamento tra tutte le forze in campo: Capitaneria di Porto, Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, personale sanitario dell’Asl 14 e la Polizia Locale del Comandante Michele Tiozzo. Tutti si sono mossi all’unisono, senza alcuna sbavatura, forti dei consolidati rapporti di collaborazione, amicizia e condivisione d’intenti. Complimenti davvero a tutti”. Un particolare compiacimento del primo cittadino va alla Protezione Civile comunale: “I volontari, ottimamente coordinati dal Vice Commissario della Pl Francesca Telloli, sono stati assolutamente determinanti per il successo della manifestazione, come riconosciutoci dagli stessi responsabili militari dell’importante evento”. Infatti, il Comandante delle “Frecce”, Maggior Jan Slangen, si è detto piacevolmente meravigliato della grande professionalità ed efficienza dimostrata dai chioggiotti nel gestire a lungo un pubblico di centinaia di migliaia di persone e nel riuscire a sgombrare completamente lo specchio d’acqua e una battigia di oltre nove chilometri di costa in soli 25 minuti.

A congratularsi con la macchina organizzativa delle giornate del 13 e 14 luglio, anche il presidente della Commissione Statuto e consigliere regionale clodiense del Pdl, Carlo Alberto Tesserin: “E’ stata una giornata straordinaria e Sottomarina si è presentata al meglio. Questo dimostra che la strada dei grandi eventi è quella giusta per richiamare nuovi turisti, anche se bisognerà porre maggiore attenzione sulla questione, sempre attuale, della logistica e della mobilità”. Durante “Chioggia tra cielo e mare 2013” Sottomarina ha visto davvero il tutto esaurito: bar, ristoranti, stabilimenti balneari, parcheggi, esercizi commerciali, tutti hanno lavorato a ritmo straordinario fino a tarda serata. Tuttavia sono state inevitabili le code sulla via del ritorno, determinate, com’è noto, dall’effetto “imbuto” della corsia unica della SS Romea, ormai totalmente insufficiente a ricevere flussi di traffico appena più elevati del normale. Fortunatamente non si sono registrati incidenti di rilievo e lo sfollamento si è svolto molto lentamente ma in sostanziale sicurezza. “Un weekend da incorniciare - sottolinea il sindaco - che si auspica rappresenti l’uscita dal periodo congiunturale e l’inizio di una rinascita, non soltanto del comparto turistico, ma dell’intera economia cittadina”. Sara Boscolo Marchi

Il tradizionale evento insignito di un importante riconoscimento

la sagra del Pesce e’ una “meraviglia italiana”

ercoledì 17 luglio in Sala del Consiglio Comunale si è svolta la cerimonia di consegna del premio di Meraviglia italiana da parte del Forum Nazionale dei Giovani alla Sagra del pesce, evento caratteristico che ogni anno anima il centro storico. La Sagra del Pesce in particolare è stata scelta tra le oltre 4500 candidature pervenute per rappresentare le eccellenze del territorio italiano. Infatti il progetto “Meraviglia Italiana”, che ha ricevuto il patrocinio di Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ministro della Gioventù e Ministro del Turismo, Ministero dei Beni e Attività Culturali, oltre a quello di numerose

Regioni ed enti locali, nasce per realizzare un itinerario per valorizzare le iniziative della tradizione popolare italiana. A consegnare l’ambito riconoscimento al sindaco di Chioggia Giuseppe Casson è stato Michele Centorrino, coordinatore della commissione Cultura e turismo del Forum. Oltre al primo cittadino alla cerimonia hanno partecipato il vicesindaco Maurizio Salvagno, l’assessore al Turismo Silvia Vianello, l’assessore alla Cultura Narciso Girotto e i gestori degli stand gastronomici che hanno contribuito ad attrarre turisti grazie ai numerosi piatti prelibati offerti. L’evento della Sagra, giunto alla 76°edizione, nasce nel 1938 con l’intento di incre-

MILANI INFISSI • SERRAMENTI IN ALLUMINIO - PVC • TENDE DA SOLE - ZANZARIERE • TAPPARELLE - -VENEZIANE - VETRI • PARATIE ACQUA ALTA • RIPARAZIONI E MANUTENZIONI

Borgo San Giovanni di Chioggia (VE) - n. 1165 (di fronte alle Poste) milani.infissi@gmail.com - Cell. 338 3991390 - Preventivi e sopralluoghi GRATUITI

mentare l’economia nazionale alternando momenti di intrattenimento alla manifestazione gastronomica. “Sono davvero soddisfatto – dichiara il sindaco - perché è un premio non solo alla sagra del pesce ma all’intera città. E’ una bellissima occasione di festa resa possibile grazie ai tanti volontari e alle associazioni che garantiscono il successo dell’intera kermesse. Stiamo lavorando per creare il gemellaggio tra Chioggia e Conegliano per esportare la tradizione chioggiotta nelle terre celebri per il prosecco grazie a percorsi enogastronomici unici per tradizione ”. Miriam Vianello

Detrazione fiscale

65%

del per serramenti in PVC

Novità 2013 porte

per interni di qualità


50%50%50 0%50%50% I R O U F 50%50%50 O T T U T %50%50%5 50%50%50% %50%50%5 50%50%50% ITALAMP

FOSCARINI

FABBIAN ILLUMINAZIONE CINI&NILS SLAMP

MICRON

CLASSIC LIGHT VOLTOLINA LINEA LIGHT TRADDEL MA&DE I-LED MINITALLUX ICONE KARTELL

KUNDALINI ARTEMIDE

P R O M O Z I O N E VA L I D A S U T U T TA L A M E R C E E S P O S TA

FLOS

% 0 5 30014 Cavarzere (Ve) 路 via G. Mazzini, 11 路 tel.-fax 0426 54136 www.artigianalampadari.com 路 info@artigianalampadari.com


10 Chioggia Ambiente Contro il rischio di risalita del cuneo salino si chiede l’impegno della Regione

Tiozzo, Azzalin e Niero per la barriera antisalina alla foce del Po di Pila di Sara Boscolo Marchi

I

l capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Lucio Tiozzo, il vicepresidente della commissione Agricoltura, Graziano Azzalin ed il vicepresidente della commissione Ambiente, Claudio Niero, hanno depositato una mozione che impegna la Giunta a reperire le risorse necessarie per la realizzazione di un’adeguata barriera antisale alla foce del Po di Pila. Intendono tessere un’ampia intesa con le altre Regioni interessate dal fenomeno della risalita dell’acqua salata

Bilancio

lungo i fiumi affinché i problemi non gravino interamente sul Veneto. “Seppure la piovosità degli ultimi mesi abbia allontanato lo spettro della siccità – spiegano gli esponenti democratici - in concomitanza con i mesi estivi, il rischio di risalita del cuneo salino persiste. Quando l’insalamento del fiume si protrae per diversi chilometri dalla foce, l’approvvigionamento idrico per scopi irrigui viene subito fermato nelle aree meridionali della provincia

di Padova, Venezia e Rovigo. Queste zone, che derivano la loro acqua dall’Adige e dal Po, sono costrette a subire pesanti ricadute sulla qualità e la quantità della produzione agricola”. Negli anni ‘80 e ’90 il problema è stato affrontato realizzando delle barriere antisale, efficienti fintantoché la portata minima dell’Adige a Boara Pisani non scende sotto gli 80 mc/s e quella del Po a Pontelagoscuro sotto i 450 mc/s. Considerato che negli ultimi anni tali portate sono scese ben

serata di beneficenza a favore dell’ istituto oncologico veneto

S

pesso è proprio vero, accade che da un dolore può nascere del bene che è difficile da contenere e da limitare. La storia è a lieto fine e ha per protagonista una ragazza, Michela De Meneghetti, a dir che nel pieno della giovinezza spensierata scopre, dopo essersi sottoposta ad esami più approfonditi, di essere affetta da tumore al seno. Fin da subito Michela decide di combattere ed affronta

al di sotto di questi livelli (toccando i 35 mc/s per quanto riguarda l’Adige ed i 180 mc/s per quanto riguarda il Po), gli esponenti del Pd chiedono che si prendano tutte le misure necessarie per evitare situazioni già viste nelle estati 2003, 2005, 2006, 2007 e 2012, con perdite quasi totali della produzione agricola, danni ambientali e disagi dovuti all’arresto della distribuzione d’acqua idropotabile per diversi giorni. La siccità di quei periodi aveva inoltre provoca-

l’intervento sottoponendosi poi a delle terapie presso l’Istituto Oncologico Veneto di Padova. Grazie ad un’équipe di medici ed infermieri d’eccellenza la ragazza è guarita e nel corso degli ultimi controlli è nato in lei il desiderio di aiutare concretamente chi l’aveva guarita dalla malattia. La bella proposta di Michela ha coinvolto diversi sponsor nella serata di beneficenza svoltasi lo scorso 9 luglio presso il ristorante Cocoloco. All’evento hanno voluto partecipare il chirurgo Fernando Bozza e il direttore marketing dello Iov Bruno Bandoli che

to la salinizzazione delle falde e la desertificazione dei suoli in fregio ai tratti terminali dei fiumi. “La Lega si è riempita tanto la bocca con le ampolle del Po e con il dio fiume, senza contare la fanfara sulla macroregione del nord. Ecco, - concludono Tiozzo, Azzalin e Niero - il tema del cuneo salino è il banco di prova reale per vedere se si tratta solo di spot o di vera attenzione al Grande Fiume”.

hanno ribadito l’importanza della prevenzione attraverso il controllo periodico al seno. Nel corso della serata, a cui hanno partecipato circa 210 persone che hanno voluto dimostrare tutto il loro affetto, ci sono stati momenti piacevoli dedicati alla musica e all’estrazione di premi della lotteria. Una malattia quella di Michela che - come scrive nella pagina di facebook It’s my life - ha profondamente segnato la sua vita facendola rinascere per scoprire la bellezza di quello che la circonda. Miriam Vianello Messaggio pubblicitario


Messaggio pubblicitario

RESIDENZA BELFIORE

PALAZZINA DI PROSSIMA REALIZZAZIONE IN UN PICCOLO CONTESTO UN GRANDE PROGETTO. INNOVAZIONE DESIGN E CURA DEI PARTICOLARI • IN CLASSE ENERGETICA A • 6 APPARTAMENTI CON GARAGE A LIVELLO STRADA CEDESI Attività

di

tabacchino. INFO IN AGENZIA CEDESI ATTIVITA’ SOTTOMARINA PIAZZETTA

DI

TODARO Appartamento al

ampia

piano primo di circa 80 mq.

metratura completamente

con terrazza direttamente fronte piazza. Posto bici e

visitate il nostro sito www.immobiliarearca.net

moto in cortile. Classe energetica “G”. Da ristrutturare. OTTIMA OPPORTUNITA’

SOTTOMARINA RESIDENZIALE Piano quarto Composto da: ingresso, cucina, soggiorno, comodo disbrigo, due camere matrimoniali e bagno. Comodo Garage. TRATTATIVA IN AGENZIA

BAR

SOTTOMARINA residenziale: nuovo in prossima consegna

SOTTOMARINA SU VIALE MEDI-

Disponiamo di appartamenti in Classe Energetica A. Composti da ingresso, Zona giorno, 2 Comode camere, bagno e lavanderia. Tutti con ampio garage. TUTTI I MIGLIORI ACCORGIMENTI COSTRUTTIVI E COMFORT. INFO, COSTI IN AGENZIA

TERRANEO con vista mare. Com-

NEI PRESSI DI PIAZZALE EU-

auto esclusivo in cortile. Classe energetica non dichiarata. TRATTATIVA RISERVATA IN AGENZIA

Esclusiva Nostra Agenzia. S. ANNA FRONTE ROMEA Villa singola con annesso esterno, compreso terreno con potenzialità edificatoria. INFO IN AGENZIA.

SOTTOMARINA Complesso di 4 appartamenti oltre a garage e magazzino; complessive 6 unità abitative. Condizioni abitabili, possibilità di Ampliamento. Classe energetica dichiarata “G” € 300.000,00 TRATTABILI. VERO AFFARE CA’ LINO appartamento al piano secondo composto da ingresso, cucinasoggiorno due camere bagno e ripostiglio. Garage al piano interrato di ampie dimensioni. SU STABILE DI NUOVA COSTRUZIONE. € 145.000 TRATTABILE!!

nuovo con sala giochi interna. TRATTATIVA RISERVATA IN AGENZIA.

posto da ingresso, cucina-soggiorno tre camere, bagno. Con garage. DA RISTRUTTURARE. PREZZO INTERESSANTE CEDESI ATTIVITA’ DI AMBULANTE vendita pesce cotto e crudo, camion semi-

ROPA Al piano primo 100 mq. ideale anche come studio. Posto

ristrutturato e arredato a

AFFITTASI Per sola clientela

referen-

ziata appartamenti a Chioggia e Sottomarina, Arredati e non arredati. INFO IN AGENZIA S. ANNA PORZIONE DI BIFAMILIARE composta da ingresso, cucina-soggiorno due camere bagno; oltre a locale taverna e bagno al piano terra- seminterrato, ampio garage. Scoperto esclusivo. COME NUOVA. Da vedere, prezzo interessante

nuovo. Adatto ad una conduzione familiare. UTILI DIMOSTRABILI. TRATTATIVA RISERVATA

SOTTOMARINA: NUOVA COSTRUZIONE FRONTE CHIESA BUON PASTORE, nuovo intervento residenziale concepito con la massima attenzione al comfort, al risparmio energetico, al benessere acustico, alla sicurezza delle persone e delle cose. Disponiamo di varie tipologie e metrature di appartamenti; il tutto adattabile e personalizzabile in base alle singole esigenze abitative.

ULTIME OPZIONI DISPONIBILI !!LAVORI INIZIATI!!


12 Chioggia Motocross Campionato Veneto della Federazione Motociclistica Italiana 2013

Gli atleti di Chioggia ottengono risultati eccellenti R

isultati eccellenti per il Moto Club S.S. 309 Chioggia al campionato Veneto Motocross della Federazione Motociclistica Italiana 2013. Daniele Bernardon su Suzuki per categoria MX2 Over è risultato primo in classifica assoluta. Settimo posto per Giacomo Furlan su Yamaha categoria MX2 Under 21, in classifica generale, mentre Ugo Miazzi su Honda, categoria MX1 Master, si è classificato dodicesimo. Il Presidente del Moto Club S.S. 309 Chioggia, Paolo Furlan e l’assessore allo Sport, Narciso Girotto, si congratulano con i piloti per i brillanti risultati ottenuti. “I nostri piloti continuano a conquistare nuovi podi in questa specialità – commenta l’assessore allo Sport, Narciso Girotto – Sono vittorie che, unite alla grande passione degli sportivi, danno lustro all’intera città e spronano a continuare a sostenere con grande soddisfazione tali discipline”. “Il nostro moto club ha saputo mettere in pista i migliori piloti e le migliori preparazioni tecniche, condite da una forte passione per il motociclismo - dichiara il presidente Paolo Furlan - Sport che trova nella disciplina del motocross un’espressione particolarmente difficile e raffinata allo stesso tempo. Un ringraziamento a tutti gli sponsor ed in particolare al Team Marigo, che hanno saputo sostenere un Moto Club all’altezza delle promesse”.

neWs

Daniele Bernardon è primo nella classifica assoluta, settimo Giacomo Furlan, dodicesimo Ugo Miazzi

I piloti protagonisti dei brillanti risultati ottenuti

neWs Editoria

salvagno dirige il gazzettino digital

a Chioggia e Sottomarina

PROVACI... diventeremo il tuo negozio DI FIDUCIA ! Ritiriamo ORO e Argento SERIETÀ E

RISERVATEZZA CI CONTRADDISTINGUONO Ci occupiamo di disimpegno polizze

Narrativa

Pizzeghello vince isPirandosi a chioggia

S

G

N

A

CHIOGGIA (VE) CAMPO MUNGHETTE, 205 CENTRO DI CHIOGGIA CORSO DEL POPOLO (a financo chiesetta San Francesco)

SE

tel 041 4968379

E

C

O N

CONSEGNA 60 giorniIL COUPON IT AG LI

A

SOTTOMARINA (VE) Via S. Marco 1933/C - Tel. 041 4968055

R

i intitola “In mare” ed è un omaggio a Chioggia, il racconto di Margherita Pizzeghello che ha ottenuto una brillante affermazione al Concorso internazionale di narrativa e poesia Città di San Marcello Pistoiese a Pistoia. L’autrice è entrata nella rosa dei dieci finalisti con Diploma al merito, riuscendo a prevalere su oltre 800 scrittori partecipanti. Originaria di Rosolina, la poliedrica Margherita Pizzeghello - scrittrice, insegnante e musicista - scrive della vita, in tutte le sue forme e rappresentazioni, dall’infanzia alla solidarietà, dai valori che illuminano l’umanità alla fede. E proprio la fede ha ispirato uno dei suoi più recenti componimenti - “Umiltà e rivoluzione” - che l’autrice ha voluto dedicare a Papa Francesco.

Dal lunedì al sabato dalle 09:00 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:00

AVRAI SUBITO *

10€

DI SUPERVALUTAZIONE

*su un minimo di 30g

Il giornalista Gianluca Salvagno

L

a notizia è diventata di dominio pubblico quando, a luglio, il quotidiano economico Italia Oggi ha svelato i piani di potenziamento per l’on line del gruppo Caltagirone: dopo Messaggero di Roma e Mattino di Napoli ora toccherà al Gazzettino, il primo quotidiano del nord est, trasformarsi in un giornale sempre più digital e social. A guidare la nuova redazione internet il direttore del Gazzettino, Roberto Papetti, ha chiamato il chioggiotto Gianluca Salvagno, 42 anni, laurea in giurisprudenza, giornalista professionista di lunga esperienza, con un passato trascorso tra Corriere del Veneto e Gazzettino stesso a guidare praticamente tutte le redazioni delle città del Veneto. Ora la svolta on line. “Non nascondo che in un primo momento, dopo vent’anni trascorsi su carta, il passaggio è stato un po’ malinconico – commenta sorridendo Salvagno – niente più stampanti, fogli A4, locandine da preparare la sera… scherzi a parte sono sempre attratto dalle nuove tecnologie e mi sono trovato a mio agio fin da subito in questa nuova veste. Del resto il mondo è sempre più digitale era una strada che andava percorsa”. Come sarà il nuovo Gazzettino su web? “Stiamo lavorando intensamente al progetto che vedrà la luce in autunno. Graficamente sarà molto diverso rispetto al nostro sito attuale, molto più dinamico, aggiornato 24h su 24 sette giorni su sette”. Miriam Vianello


Messaggio pubblicitario

di Germana Mozzato di Germana Mozzato

Agenzia spe

- Sinistri grav Patrocinatore Stragiudiziale - Risarcimen di Patrocinatore Stragiudiziale Professionista del risarcimento - Infortuni su Professionista del risarcimento

- Malasanità

- Consulenze

Germana Mozzato, titolare di Scudo Infortunistica, fornisce dal 1998 assistenza altamente specializzata per ottenere il giusto risarcimento dei danni fisici e materiali, di qualsiasi natura e gravità, subiti in seguito a qualsivoglia evento lesivo: incidente stradale, infortuni sul lavoro, rivalsa datore di lavoro, risarcimenti in genere, malasanità. La Signora Mozzato ha maturato una pluridecennale esperienza nel settore dell’assistenza stragiudiziale che le consente di elaborare le soluzioni più adatte alle esigenze dei propri clienti, garantendo elevati standars di qualità, professionalità e trasparenza. Dal 2011 è iscritta nel Registro degli Esperti di Infortunistica Stradale Patrocinatore stragiudiziale, garanzia di professionalità e costante aggiornamento.

Agenzia specializzata in: • Sinistri gravi e mortali • Risarcimento danni • Infortuni sul lavoro • Malasanità • Consulenze assicurative

Contatti +39.041.49.07.74 info@scudoinfortunistica.it www.scudoinfortunistica.it Via Orione 4 - lat. Via C. Colombo


Luglio 2013

Bollettino di informazione locale e amministrativa dell’Ulss 14

Tel. 041/5534111 www.asl14chioggia.veneto.it call center: 848 800 997

Servizio Sanitario Nazionale della Regione Veneto AZIENDA UNITA’ LOCALE SOCIO - SANITARIA n.14 Sede Amministrativa: Presidio Ospedaliero di Chioggia, Strada Madonna Marina, 500

la Pittrice nella talamini dona due Quadri all’osPedale di chioggia

dg dal ben: “l’occhio vuole la sua parte e i dipinti fanno sentir bene chi li guarda”

Nella Talamini, pittrice di origine padovana di adozione chioggiotta, ha donato recentemente due quadri all’ospedale “Madonna della Navicella” di Chioggia. Si tratta di due acquerelli realizzati su carta da pacchi di 1.30 m per 1 m: uno è dedicato a Sottomarina con i suoi abitanti che coltivano il radicchio, l’altro invece a Chioggia con il chiaro riferimento ai pescatori locali. “Il lavoro che sto realizzando parte dalla constatazione che le due realtà di Chioggia e Sottomarina – ha dichiarato la pittrice al momento della donazione - sono dif-

ferenti ma possono trovare elementi comuni di unitarietà, fra questi, la realtà dell’ospedale collocato in una posizione che può essere vista come un “trait d’union” tra i due “mondi”: punto fermo di riferimento per tutti gli abitanti della città”. Non è la prima volta che la pittrice fa una donazione all’ospedale clodiense, lo scorso maggio ha regalato un quadro raffigurante la natività al reparto di Ginecologia e Ostetricia. Nella Talamini si è formata all’Accademia di Belle Arti di Venezia e si è laureata in Storia

dell’Arte a Padova, dipinge e scrive poesie e racconti. Fra le numerose mostre effettuate sono da evidenziare quelle a: Bruxelles, Buenos Aires, Maratea (PZ), Padova (Caffè Pedrocchi), Chioggia (Museo S.Francesco), Marghera,Castelgandolfo. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti nell’ambito di concorsi sia di pittura che di poesia, fra i più importanti: III premio di pittura a Vigodarzere (PD), I premio pittura e poesia a Fucecchio (FI), I premio pittura a Prozzolo (VE), III premio narrativa Campagnola (PD), pennello d’argento Agna (PD),

Informa

le Specia le Specia

Ulss 14

Messaggio pubblicitario

III premio pittura Podresca (UD), III premio pittura Sapri (SA), segnalazione poesia Torreglia (PD). A Chioggia collabora con il Circolo Culturale “Ignazio Silone”. I due dipinti sono stati appesi nell’atrio della nuova Radiologia, al piano terra. Plauso del Dg Dal Ben per l’iniziativa. “Ringrazio di cuore per la donazione – ha detto Giuseppe Dal Ben – anche i quadri fanno parte dell’arredamento di un ospedale e contribuiscono ad abbellirlo e a garantire così un benessere ai nostri utenti”.

DOPO LA CONSEGNA DELLE CHIAVI ECCO L’AUTO MEDICA UNA DONAZIO Dg Dal Ben: “Vincente la collaborazione pubblico-volontariato” “La donazione dell’auto medica dimostra ancora una volta la collaborazione vincente tra pubblico e volontariato. Un grazie di cuore per questo dono alla vita sanitaria della città, che arricchisce non soltanto il parco automezzi del nostro Pronto Soccorso, ma la stessa cittadinanza garantendogli un servizio in più”. Sono le parole a “caldo” del direttore generale dell’Ulss 14 di Chioggia Giuseppe Dal Ben dopo l’arrivo dell’auto medica donata dal Lions Club di Chioggia. La do-

nazione era stata fatta qualche mese fa con la simbolica cerimonia della consegna delle chiavi. Si è dovuto attendere, però, l’allestimento con le opportune attrezzature mediche, prima che potesse arrivare concretamente in ospedale. Oggi la consegna ufficiale: si tratta di un Suv del valore di circa 20mila euro, un mezzo importante che permette ai sanitari di andare sulla sabbia o altri terreni insidiosi e far arrivare il medico in tempi celeri sul posto dell’incidente, in alcuni casi, anche prima dell’ambulanza stessa. Una donazione che il Lions Club di Chioggia ha progettato da anni e che

ha deciso di realizzare concretamente proprio in concomitanza con il 40esimo anniversario di attività nel territorio clodiense. “Sono contento che l’ultima mia operazione – ha detto Aldo Ranzato che si appresta a chiudere il suo mandato di presidente – sia stata proprio questa donazione, un atto importante che la nostra associazione fa per la comunità e che è stato possibile grazie alla tenacia e il sacrificio che ho condiviso in questi ultimi anni con i miei predecessori Giampaolo Parolini e Giuliano Godino”. “In questi anni di attività sul territorio – ha aggiunto Giacinto Pesce del


Luglio 2013

Bollettino di informazione locale e amministrativa dell’Ulss 14

Per approfondimenti è possibile consultare le pagine dedicate ai servizi sul sito aziendale dell’a.ulss 14: ww.asl14chioggia.veneto.it

Cardiologia di Chioggia, Emodinamica all’avanguardia

IMPIANTATO PER LA PRIMA VOLTA UNO STENT RIASSORBIBILE IN UN GIOVANE CHIOGGIOTTO Impiantato nell’Emodinamica di Chioggia uno stent riassorbibile, nella coronaria semichiusa di un giovane chioggiotto con infarto miocardico acuto. Si tratta di un’innovazione di grande rilievo particolarmente adatta a pazienti di questo tipo, nei quali riduce il rischio di eventuali reazioni avverse dovute alla presenza di uno stent metallico permanente che si potrebbero verificare con gli anni. Si tratta del nuovo stent riassorbibile BVS (bioreasorbable vascular scaffold, impalcatura vascolare bio-riassorbibile), arrivato in Italia lo scorso settembre e utilizzato in pochi centri italiani. Un stent rivoluzionario: è infatti efficace nel mantenere aperta la coronaria tanto quanto i consueti stent metallici medicati ed inoltre riduce la probabilità di andare incontro ad aritmie successive all’intervento. “Il dispositivo - sottolinea il responsabile dell’Emodinamica clodiense Gabriele Boscolo - è realizzato con lo stesso materiale dei punti di sutura riassorbibili, un polimero dell’acido polilattico e ha l’aspetto di una gabbietta di plastica di forma cilindrica. Dopo sei mesi dall’impianto il polimero comincia a dissolversi per sparire completamente nell’arco di due-tre anni, dopo aver mantenuto aperta la coronaria per il tempo necessario affinché non si richiuda, lasciando il vaso libero di tornare al proprio stato naturale”. A differenza degli stent di metallo, il nuovo riassorbibile non preclude l’intervento di bypass aorto coronarico, in caso di recidiva di stenosi (restringimenti) della coronaria. Il nuovo stent è ricoperto di un farmaco antiproliferativo che viene pian piano rilasciato nel vaso per ridurre la possibilità di formazione di nuovi trombi, assicurando così il ripristino del flusso di sangue al cuore proprio come un normale stent metallico. “Lo stent - precisa il primario di Cardiologia Roberto Valle - è pur sempre un “corpo estraneo”. Il fatto che lo stent riassorbibile si dissolva, offre la possibilità di un potenziale recupero della normale funzionalità e reattività della coronaria. I benefici a lungo termine sono significativi: il vaso, quando lo stent non permanente si è dissolto, può di nuovo restringersi e dilatarsi per aumentare il flusso di sangue al cuore in risposta alle normali attività, reagendo nuovamente agli stimoli fisiologici”. Il direttore generale Giuseppe Dal Ben commenta con soddisfazione, “questo nuovo passo della Cardiologia di Chioggia, verso l’eccellenza, nella cura dei pazienti clodiensi”.

ONE DEL LIONS CLUB AL PRONTO SOCCORSO DI CHIOGGIA Lions - abbiamo cercato di contribuire al benessere sociale agendo in quelle situazioni in cui il nostro aiuto potesse essere importante. L’acquisto dell’auto medica rappresenta uno dei maggiori investimenti compiuti a Chioggia dal Lions. Pensiamo che sia un modo tangibile per aiutare una realtà che, ogni giorno, si occupa della salute e del benessere di tutti i cittadini”. In allegato due foto dell’evento: una del Dg Dal Ben che stringe la mano al presidente del Lion Aldo Ranzato; l’altra con tutta la direzione dell’Ulss, alcuni operatori del Pronto Soccorso e il Lions Club al completo.

Ulss 14 informa

le Specia le Specia


16 Sguardo a Cavarzere Insulti e politica Il Maestron sotto accusa per le parole contro la consigliera padovana della Lega Dolores Valandro

Le frasi di Garbin fanno il giro del web e diventano un caso nazionale

L’Intervento

E’ finito il tempo degli slogan. La casa serve a chi non ce l’ha

di Nicla Sguotti

L

a città di Cavarzere si è all’improvviso ritrovata protagonista delle cronache nazionali per le frasi su Dolores Valandro del consigliere comunale di Sel, ora fuori dal partito, Romano Angelo Garbin. Alla collega padovana, condannata in primo per le sue frasi razziste contro il ministro Kyenge, egli ha augurato sul web di essere lasciata in un recinto con una ventina di “negri assatanati”. La prima a segnalare il fatto è stata la consigliere del Pd Marzia Tasso, ma il caso è scoppiato in Consiglio comunale, il 17 luglio, grazie a un ordine del giorno proposto dalla Lega Nord attraverso il quale, nelle intenzioni dei promotori, il Consiglio comunale avrebbe dovuto censurare le frasi di Garbin, alias “Maestron”. Lunga la discussione sul documento, cui non hanno preso parte il diretto interessato e il sindaco. La seduta si è conclusa con la votazione di un emendamento da parte della maggioranza, proposto dal Pd, che ha tolto i riferimenti al caso cavarzerano, rendendo l’ordine del giorno una condanna al razzismo e alla discriminazione della donna, votata all’unanimità con l’astensione di Garbin. A far diventare il caso di interesse nazionale è stato il presidente della Camera Laura Boldrini, che il 20 luglio ha censurato le frasi del consigliere cavarzerano definendole espressione del “più squallido maschilismo”. È stata poi immediata la condanna da parte dalla segreteria provinciale di Sel e anche di chi fino a quel momento non si era direttamente espresso sul caso. Tra i primi a esprimersi sulla vicenda, dopo le dichiarazioni di Boldrini, il commissario del Pd di Cavarzere, Maurizio Barberini. “Condivido l’indignazione per le affermazioni fatte dal consigliere Garbin – così Barberini – si conferma l’uso indiscriminato della rete come luogo di sfogo per manifestare odio, razzismo e discriminazione della donna. Penso che il consigliere Garbin debba trarre le dovute conseguenze dando le dimissioni e mi auguro che il sindaco Tommasi sia altrettanto determinato su questa triste vicenda”. Decisa nella condanna anche Adesso Cavarzere, associazione che si rifà a Matteo Renzi, la quale ha censurato, oltre alle frasi di Garbin, anche il comportamento della Giunta e dei consiglieri che hanno votato l’emendamento all’odg della Lega. “Il nostro giudizio – così Adesso Cavarzere – è severo anche per il sindaco, che non ha ritenuto il problema degno di una parola, e per l’assessore Crocco, che ha preferito polemizzare. Chi ha difeso la violenza espressa da Garbin deve dimettersi”. Nel frattempo, lo Spi Cgil, al quale Garbin è iscritto, ha avviato la procedura di deferimento alla Commissione di garanzia perché essa provveda ad adottare i dovuti provvedimenti. Ora su Garbin gravano tre querele, una delle quali da parte di Dolores Valandro che, contrariamente a quanto sembrava inizialmente, ha deciso di procedere legalmente contro di lui per diffamazione a mezzo internet. La vicenda Garbin non sembra però un

La presidente della Camera Laura Boldrini condanna le parole del consigliere cavarzerano di Sel definendole espressione del più “squallido maschilismo”

di Stefano peraro* Angelo Romano Garbin, Graziano Bardelle

CeramiChe Lumetti è un luogo creativo nel quale la voglia di cambiare si confronta con un panorama infinito di idee e proposte. Non ti diciamo come deve essere la tua casa, ti aiutiamo a capire come poterla abitare.

PAVIMENTI

RIVESTIMENTI RUBINETTERIE

S A N I TA R I

Box doccIA arredo bagno design

AccESSoRI

ARREdo GIARdINo STUFE E cAMINETTI

M o B I l I

progettazione interni specializzata

IllUMINoTEcNIcA

A R R E d I Via Padova, 64 VigonoVo (VE) Tel. 049 9834075 Fax 049 9833235

NuOVA APeRtuRA:

caso isolato a Cavarzere, il commissario del Pd Barberini ha infatti qualche giorno fa segnalato un altro caso di razzismo sul web, questa volta ad opera di Graziano Bardelle, ex consigliere comunale del Pdl, il quale in diversi post su Fb ha espresso parole che, se risultassero confermate, sarebbero espressione di un odio razziale da condannare senza se e senza ma.

Viale Ionio, 74 SOttOmARiNA (Ve) - Cell. 329 2355910

www.ceramichelumetti.it - info@ceramichelumetti.it

segue da pag. 1 Mi riferisco ai due progetti di legge d’iniziativa del gruppo consigliare della Lega (pdl n. 62 e pdl n. 66) approvati in commissione, con il solo voto favorevole del Carroccio. Pd, Udc, gruppo misto e Bortolussi hanno votato contro. I due progetti di legge, presentati nel 2010, ad inizio legislatura, rientrano nel pacchetto leghista dei sei provvedimenti che introducono criteri di precedenza per i veneti nell’accesso a servizi o provvidenze pubbliche. In particolare il progetto di legge 62 prevede la precedenza assoluta per la domanda per l’accesso agli interventi a favore della prima casa (bandi regionali per l’acquisto, la costruzione o il recupero della prima casa di abitazione) mentre Il progetto di legge 66 vincola l’accesso alle graduatorie per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, bene: per entrambi è previsto che a beneficiarne siano solamente a quei cittadini che abbiano la residenza o svolgano la loro attività lavorativa in Veneto ininterrottamente da almeno 15 anni. Per la Lega le direttive europee le sentenze delle Corte Costituzionale che si sono già espresse, dichiarando l’illegittimità di questi provvedimenti perché in contrasto con il principio di uguaglianza stabilito dall’art. 3 della Costituzione, non esistono e ne’ gli esponenti del Carroccio dimostrano di tenere in considerazione la mobilità dei cittadini e dei lavoratori anche veneti, per cui se per periodo di tempo un cittadino veneto da più generazioni ha una occasione di lavoro o si trova ad abitare in un’altra regione o all’estero finirebbe per perdere il diritto all’abitazione. Alla faccia della necessità per molti giovani di farsi una esperienza lavorativa e formativa all’estero! La Lega dovrebbe spiegarmi perché un cittadino Veneto che risiede da 15 anni e 1 giorno ha precedenza assoluta rispetto a chi, cittadino veneto, risiede invece da 14 anni e 11 mesi e magari è in mobilità, oppure con 3 figli a carico, oppure nel nucleo famigliare ha la presenza di persone con disabilità. Mi auguro che quando i due provvedimenti arriveranno all’esame dell’aula consiliare prevalgano le ragioni di buon senso e i principi di coerenza e di utilità che dovrebbero guidare il lavoro dei legislatori. Invece di creare discriminazione tra i cittadini, l’unica cosa che possiamo fare è un vero programma di edilizia residenziale e il recupero di tutto il patrimonio edilizio fatiscente o dismesso per garantire un alloggio a chi non ce l’ha o per chi l’ha perso”. Consigliere regionale dell’Udc


°

Sottomarina Lido (VE) Viale Adige, 12 - marina.immobiliare.chioggia@gmail.com - www.marinaimmobiliare1.it - Tel. 041 5500459 - Fax 041 5509560

IN COSTRUZIONE

AFFARI DEL MESE

VENDESI A 100 mt dal mare su nuova costruzione varie tipologie di appartamenti vista mare di 60 mq, 75 mq, 45 mq, 120 mq. Con annesse cantine e garage. Info in agenzia per visite in cantiere

VENDESI su palazzina di recente ristrutturazione n. due appartamenti fronte mare p. 5 e p. 6 mq 100 e mq 130. Annessi garage e cantina. Ottime condizioni Info in agenzia

VENDESI su palazzina di nuova costruzione appartamento all’ ultimo piano di mq 110 con sottotetto, possibilità di personalizzare gli interni. Annesso garage. € 250.000

VENDESI VENDESI VENDESI TERRENO TERRENO TERRENO EDIFICABILE

EDIFICABILE EDIFICABILE

VENDESI n. 2 lotti di terreno edificabile. Possibilità di di bi-familiare o villetta singola. AGENZIA MARINA IMMOBILIARE INFO:costruzione 0415500459 - 3483855485 Info in agenzia

VENDESI Vendesi appartamento al p.rialzato mq 60 ristrutturato con annesso cortile ed ingresso privato.

AGENZIA IMMOBILIARE INFO: 0415500459 - 3483855485 AGENZIAMARINA MARINA IMMOBILIARE INFO: 0415500459 - 3483855485 AFFARISSIMO

IN VENDITA

AFFITTASI

metrature. Contratti 4+4, 3+2, transitori

VENDESI appartamento di recente costruzione mq 60 con annesso garage ottime condizioni p. 3. € 180.000 trattabili

VENDESI in B.go San Giovanni esclusiva mansarda di mq 75 ottime finiture p. 6. Info in agenzia

VENDESI su piccola palazzina di 4 unità non condominio app. mq 60 recente ristrutturazione. € 165.000

AFFITTASI negozio con affaccio sul corso di Chioggia mq 80. Info in agenzia

VENDESI appartamento Sottomarina Viale Mediterraneo piano 4 con ampio terrazzo e cantina mq 68 ristrutturato. € 170.000 trattabili

VENDESI loc. Sant’Anna di Chioggia casa singola con due unità abitative indipendenti di mq 100 cadauna. Ampi scoperti a giardino e autorimessa.

VENDESI a Chioggia loc. Borgo San Giovanni due appartamenti mq 100 P.1° e P.2° da 100mq con terrazzi ed annessi garages. € 220.000 cadauno

VENDESI appartamento p.2 e ultimo mq 55 con annesso garage. Ottimo investimento, vista mare ampio terrazzo. € 185.000

VENDESI a Sottomarina laterale di Via C. colombo mini appartamenti di mq 42 con ampio terrazzo. € 75.000

appartamenti arredati o vuoti di varie


18 2

VIAGGIO IN

PROVINCIA VENEZIA

Ambiente e turismo Riesplode il problema in Bacino di San Marco

Grandi Navi, soluzione entro ottobre L’Autorità portuale e il comune di Venezia si confrontano con progetti contrapposti. Confindustria ricorda la consistenza del comparto economico di Alessandro Abbadir

G

randi navi in laguna di Venezia e nel bacino di San Marco, ma intanto riscoppia la polemica, la soluzione definitiva è per ottobre. Gli animi fra ambientalisti società navali, comune e autorità portuale si sono riaccesi dopo l’episodio che ha visto a luglio un colosso come la Carnival Sunshine, delle Carnival Cruise Lines, oltre 102 mila tonnellate di stazza, lunga 272 metri e larga 35 e alta 62, una della grandi navi da crociera che quotidianamente in questa stagione partono o arrivano a Venezia, letteralmente sfiorare Riva Sette Martiri. Le immagini di un possibile disastro, hanno fatto il giro del mondo. Le soluzioni per risolvere la questione e portare fuori le grandi navi dal bacino di San Marco sono molte ma su due vertono gli interessi più forti. Di fatto si sta assistendo ad uno scontro fra il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni e l’Autorità portuale guidata dall’ex ministro e sindaco Paolo Costa che hanno visioni diverse della questione. Il progetto dell’Autorità Portuale prevede l’entrata delle Grandi Navi in laguna attraverso la bocca di porto di Malamoc-

co (e non più dal Lido) per percorrere un breve tratto il Canale dei Petroli per poi deviare sul Canale Contorta-Sant’Angelo (da scavare) fino alla Stazione Marittima. Il sindaco Orsoni propone, invece, di trasferire temporaneamente le Grandi Navi a Porto Marghera nelle banchine prossime al Parco Vega. Poi ci sono altri due progetti “valutabili”. L’ex viceministro delle Infrastrutture Cesare De Piccoli propone un terminal crocieristico a Punta Sabbioni, in Adriatico. Il deputato di Scelta Civica Enrico Zanetti punta invece su una deviazione dalla bocca di porto del Lido con lo scavo di un canale che faccia girare i giganti dietro l’isola della Giudecca. Orsoni, presentando la soluzione Marghera ad un recente vertice ministeriale, con accosti previsti per le grandi navi, ha sottolineato come il 32 per cento potrebbero essere attraccate a Marghera, con 45 passaggi mensili. C’è però un ma. L’80 per cento delle navi da crociera è fra quelle che superano le 40 mila tonnellate e che dovrebbero essere quindi allontanate da San Marco, il sindaco pensa al loro mantenimento

temporaneo di una parte in Marittima. Se da un lato vanno considerati tutti i rischi denunciati dalle associazioni ambientaliste (anche con clamorose manifestazioni di protesta), c’è chi si preoccupa che le compagnie di navigazione non abbandonino Venezia per difficoltà troppo grandi e impedimenti che vedono come ostacoli economici. E’ il monito che lancia Confindustria Venezia con il suo presidente Matteo Zoppas. Zoppas ricorda come non si può dimenticare che l’attività crocieristica a Venezia è uno dei pochi settori che continua da avere trend positivi nonostante la crisi con il 12 per cento di tasso medio annuo di aumento sul precedente. Un settore che genera un indotto stimabile di 283 milioni l’anno e un impatto occupazionale di oltre 4.200 addetti solo nell’area veneziana. Zoppas spera che le proposte presentate e le valutazioni entro ottobre, portino ad una decisione definitiva in merito al transito della Grandi Navi a Venezia, ma che tengano anche conto di tutti questi elementi legati all’economia dell’area.

Il caso di luglio

l’assessore bettin all’attacco

P

oteva essere un incidente catastrofico, anzi no. Sull’episodio di fine luglio in cui una grande nave la Carnival Sunshine, ha sfiorato la Riva Sette Martiri rischiando di travolgere anche un vaporetto le opinioni a Venezia come sempre sono discordi. Arriva preciso il furioso attacco dell’assessore all’ambiente del comune di Venezia Gianfranco Bettin “L’impressione – afferma Bettin - è che si sia trattato di un errore di manovra, che ha stretto tra nave e riva un vaporetto pubblico e altre imbarcazioni. Vorremmo sapere da chi Gianfranco Bettin di dovere quale sia, dunque, la vera ragione di questo passaggio ravvicinato”. Ma nonostante i tanti testimoni e il giro delle immagini sulle Tv di mezzo mondo la Carnival, in una nota, smentisce la manovra pericolosa e l’accaduto “La notizia è completamente falsa- afferma la nota Carnival - la nave è passata a 72 metri dalla riva seguendo l’itinerario previsto e ben entro i limiti consentiti. In quel momento la nave era sotto il comando del pilota del porto e la distanza dalla riva è stata verificata sia da Carnival sia dalla Guardia Costiera sulla base dei dati del Vdr (voyager data recorder) della nave stessa”. Insomma nessun pericolo, ma l’impressione di molti è stata un’altra. A.A.

IN pROVINCIA IL pROGETTO pIATTAFORMA OFFShORE SOTTO ANALISI

I

n Provincia di Venezia al Centro Servizdi Mestre si è riunita nelle scorse settimane la quinta commissione provinciale (Ambiente, Ecologia, Caccia) convocata dal presidente Diego Vianello per esaminare le integrazioni al progetto relativo alla piattaforma d’altura al largo della bocca di Malamocco (Terminal plurimodale off-shore). In sintesi le integrazioni riguardano il progetto preliminare Terminal container “Montesyndial”. Gli approfondimenti tematici hanno riguardato: il progetto preliminare terminal container “Montesyndial” e

gli effetti indotti a terra e in laguna. Ma non solo. Si sono esaminati gli elementi del progetto terminal off-shore e gli effetti derivanti dai cantieri (rumore – atmosfera - torbidità), quelli sulla pesca, sulla molluschicoltura, sul paesaggio, sugli aspetti naturalistici, il monitoraggio ambientale, le mitigazioni e compensazioni. Il consigliere Serena Ragno(Pd) ha detto: “Ritengo che continui a mancare una visione integrata della portualità. Abbiamo ad esempio l’urgenza di definire la questione del passaggio delle grandi navi, di dove dovranno

passare e fino a dove dovranno arrivare. Mi domando come questo progetto , si inserisca rispetto all’ipotesi di scavo del canale Contorta Sant’Angelo. Serve una riflessione che tenga conto della sicurezza della navigazione, rispetto al traffico già esistente, alla crocieristica, ai passaggi dei traghetti, e in generale al movimento via acqua dei passeggeri e delle merci”. Il consigliere Pietro Bortoluzzi (Fratelli d’Italia): “Una visione d’insieme è indispensabile. Il canale dei petroli è molto trafficato: c’è il collegamento acqueo col litorale del

Lido, Chioggia e Pellestrina. Bisogna riflettere su quale compatibilità ci sia tra il progetto, la sua attuazione e il rientro economico effettivo dell’opera. Vanno valutati gli impatti del Mose”. Ha chiuso i lavori il presidente Diego Vianello per il quale “Prendiamo atto delle integrazioni apportate al progetto. Ci riserviamo di analizzarle dopo aver acquisito le aggiunte introdotte, tenendo anche del dibattito in corso, sulle ipotesi proposte come soluzione alternativa al passaggio delle grandi navi in bacino San Marco”. A.A.

LA SOLIDARIETA’ PER TUTTE LE TASCHE Bastano cinque euro al mese per partecipare ai progetti di sostegno a distanza del Cesvitem. Cinque euro per garantire i diritti fondamentali a migliaia di bambini del Sud del mondo. Cinque euro per costruire un futuro migliore. Cosa stai aspettando? Aderisci subito!

CESVITEM Onlus

via Mariutto 68 - Mirano (VE)

tel. 0415700843 - info@cesvitem.it

c/c postale 10008308 -C.F. 90022130273

www.cesvitem.org Seguici anche su facebook!


Spazi aperti 19 3 Turismo Un progetto per attirare nella città balneare e in Veneto nuovi villeggianti: nel pacchetto vacanza c’è anche... “Pinturicchio”

Alex Del Piero in ritiro a Jesolo con il Sydney Arrivato il 2 agosto il campione di calcio si fermerà con il team australiano fino al 22 del mese: in programma allenamenti, un torneo e tanti eventi mondani di Ornella Jovane

J

esolo sede del ritiro pre campionato del Sidney Football club: in piena stagione estiva ospita e segue nei suoi allenamenti Alex Del Piero e compagni. Il campione veneto di calcio conosciuto e apprezzato per il suo straordinario talento diventa così, con il suo team, un volano per promuovere la città balneare veneziana. Richiama l’interesse e fa accendere i riflettori di mezzo mondo su di sè, sullo sfondo Jesolo con le sue bellezze e attrazioni turistiche. E’ questa l’idea promozionale alla base del progetto messo a punto tra il Consorzio di promozione turistica di Jesolo e la Edge srl, che gestisce l’immagine dell’atleta trevigiano, e che ha visto la partecipazione del Comune insieme con Regione Veneto, Provincia di Venezia, Federconsorzi, Aja, Jesolo Turismo, Jtaca, Fiditurismo e consorzio Relax Beach. Alex del Piero lo scorso 19 luglio nella conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa è stato accolto con tutti i crismi, coccolato e festeggiato dai tifosi, dagli

Alex Del Piero alla presentazione del progetto, lo scorso 19 luglio al palaArrex

ammiratori e anche dai rappresentanti delle istituzioni che hanno avuto parole di apprezzamento per il fuoriclasse campione del mondo, non solo per le sue doti sportive ma pure per la sua disponibilità ad abbracciare un progetto così strategico per una delle “perle” del litorale veneziano e veneto. In una fase contingente e di grande difficoltà anche nel settore turistico, questa iniziativa diventa una scommessa importante per rilanciare alla grande la località di mare e, per le sue ripercussioni, tutto il Veneto.

TuRISMO ARRIVANO GLI STRANIERI, MANCANO GLI ITALIANI ALL’AppELLO

I

turisti parlano sempre più straniero, anche in Veneto e nel Veneziano, gli italiani invece danno forfait. Lo confermano i dati elaborati dall’Ufficio Studi e statistica dell’Azienda di promozione turistica provinciale. L’analisi prende in esame il periodo compreso tra gennaio e maggio di quest’anno e conferma un perdurare, rispetto al quadrimestre precedente, della supremazia delle città d’arte sia intermini di arrivi (1.508.722 pari a +3,57% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) sia di presenze (3.435.601, +3,46%). Segno negativo, invece, negli arrivi (614.325, pari a -8,09%) - anche se non nelle presenze (2.501.056, +2,03%) delle località balneari. Un dato che dipende dalla diminuzione dei turisti provenienti dall’Italia non agevolata neanche dalla mutevole situazione climatica della prima parte dell’anno. Considerando le movimentazioni per ogni Sistema turistico locale (Stl) della provincia di Venezia, in tutti, gli arrivi dei turisti dai paesi esteri presentano un segno positivo (come anche le presenze). Al contrario, se si considerano gli arrivi dei turisti Italiani il segno è negativo ovunque. Si evince tuttavia una tenuta positiva della permanenza media pari a 4,07 giorni nel 2013 nella destinazione balneare (+ 0,40 giorni nel 2013 rispetto al 2012), una variazione nulla per la città d’arte(2,28 giorni) ed una lieve riduzione nell’entroterra

Veneziano (2,28 giorni con -0,08). “Il leggero incremento della permanenza media dei turisti - osserva l’assessore provinciale al Turismo Giorgia Andreuzza - potrebbe essere derivato anche da azioni promozionali degli albergatori che hano offerto una vacanza più lunga al prezzo di un giorno in meno”. “Tuttavia - le conclusioni sono severe in particolare per quanto riguarda il mancato arrivo dei turisti di casa nostra - quest’iniziativa, pur positiva, nel mercato domestico non è ancora sufficiente a ristabilire i numeri che la stagione vorrebbe”. L’assessore punta i riflettori su proposte turistiche nuove che potrebbero dare buone soddisfazioni, in particolare il turismo slow e il cicloturismo. “Il nostro territorio - sostiene - ben si presta a sviluppare il turismo slow e, in particolare, il cicloturismo non inteso solo come utilizzo di mountain bike ma anche di city bike usate dalle famiglie, che sono tra i maggiori utenti delle nostre spiagge e dell’entroterra”. O.J.

Lo hanno ripetuto a più riprese i vari “attori” che hanno partecipato e creduto al progetto. Le metafore sportive hanno ispirato un po’ tutti gli interlocutori chiamati a fare gli onori casa. “Avere come testimonial un grande ambasciatore del Veneto nel mondo come Alessandro Del Piero - ha detto il presidente della Regione Luca Zaia - è una grande opportunità per mettere in vetrina Jesolo e le sue eccellenze. Mi auguro che con questo assist l’industria turistica veneta, e in parti-

colare questa capitale del turismo balneare, riescano a fare un altro gol, dimostrando di saper ospitare i grandi eventi sportivi proprio perché in grado di offrire strutture ricettive di primo livello e una cornice di pubblico unica”. Un concetto che è stato ribadito dall’assessore provinciale al Turismo Giorgia Andreuzza: “Istituzioni e privati - ha detto - hanno fatto un gran lavoro per questo progetto; è una squadra dove tutti noi indossiamo la stessa maglia e Alex Del Piero ha il suo numero dieci”. “Ci auguriamo - ha insistito la presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto - che Del Piero, trevigiano che ha frequentato Jesolo fin da piccolo, sia la persona giusta e in questo momento supporti il nostro turismo ad affrontare un presente e un futuro prossimo sfidanti, ma che non ci devono spaventare”. “Pinturicchio” ha salutato la città, ha ricordato i suoi trascorsi a Jesolo, meta vacanziera da bambino che gli ha regalato

le prime soddisfazioni sportive e le prime coppe, come campione di... bocce, ha infine firmato autografi e salutato i tifosi, soprattutto i più piccoli. Dal 2 agosto è in ritiro con la sua squadra nella città vacanziera del litorale veneto. Fino al 22 del mese si allenerà con i compagni del team australiano, in programma c’è anche un torneo, “Sydney summer tour, di amichevoli contro le squadre venete. Al di là dell’impegno sportivo vi saranno poi contesti ed eventi più “mondani” per il campione di calcio, fra le quali l’intitolazione del tratto di lungomare a lui dedicato. Gli ammiratori possono quindi incrociarlo a Jesolo in vari contesti. E non mancano già i riscontri di questa offerta “speciale” che Jesolo propone a tifosi e appassionati. Molti alberghi hanno messo nel pacchetto promozione anche l’ingresso gratuito allo stadio Picchi per assistere agli allenamenti di Alex con il Sidney calcio. Una formula che ha incontrato il gradimento di molti turisti.


20 6 Personaggio Letteratura Carlo Boscolo

Il poeta-ortolano che racconta Sottomarina Tra aforismi, impressioni, poesie e ricordi rivela le tappe dell’evoluzione di un paesaggio: dagli orti al turismo Eugenio Ferrarese

A

utodidatta e libero pensatore, vive e lavora a Sottomarina di Chioggia. Come titolo di studio vanta quello acquisito alla “scuola di necessità alimentare” e racconta di aver letto il suo primo libro all’età di 25 anni: una fatica… che però lo ha spinto a scoprire “che cosa ne avessero pensato della vita gli uomini di pensiero che erano venuti prima di me”. E dalla lettura è emerso il bisogno, quasi una interiore necessità, di raccontare anche lui quello che gli era capitato, le sue riflessioni sulla vita, sul mondo, sugli animali e sugli uomini. Da oltre vent’anni Carlo Boscolo pubblica libri: racconti, poesie, impressioni, aforismi. Gli argomenti non gli mancano mai. A volte attinge dai ricordi personali partendo dalla sua giovinezza – nel periodo successivo alla seconda guerra mondiale – dove ha assistito alla rapida, talvolta caotica trasfor-

mazione della sua “isola” di Sottomarina, un tempo terra dedicata quasi totalmente all’agricoltura, ma anche con qualche più modesta presenza di pescatori, che col passare degli anni è diventata una zona ad alta vocazione turistica. Prima un po’ timidamente con il gruppetto di “Zimmer frei” – “fittasi appartamenti” - che offrivano a turisti nazionali e internazionali le proprie stanze e poi, sviluppando una mentalità un po’ più intraprendente e imprenditoriale, con le pensioni vista mare prima in viale Trieste e successivamente, dopo gli sessanta, con gli alberghi sempre più grandi, sempre più attrezzati sul Lungomare Adriatico là dove un tempo c’erano ancora gli orti o il mare che ancora minacciava con le onde le preziose coltivazioni… Gli ortolani ricchi avevano la pompa dell’acqua dolce, la stalla con mucche, ca-

valli e maiali, la mensa sempre ricca e una scorta di ogni ben di Dio che durava tutto l’inverno; i poveri… si arrangiavano chiedendo aiuto ai più benestanti oppure emigrando. Tutti passavano per quell’unica strada, non ancora asfaltata, che andava dalle loro case che si affacciavano sulla laguna verso gli orti più o meno lontani. Anche i turisti talvolta arrivavano ancora con il carretto trainato dal cavallo. E nel vecchio Mercato a Campo Cannoni – adesso c’è un parcheggio e un moderno supermercato – altri carretti transitavano con il proprio carico di ortaggi. Al centro del paese il meccanico di biciclette si guadagnava da vivere aggiustando le biciclette dei “foresti” che giungevano dai paesi vicini per andare in spiaggia. Per Carlo Boscolo Sottomarina è ancora un’isola “di orti e di dune di sabbia, circondata dalle acque di mare che sapevano di

Nella foto uno dei volumi del poeta del mare Carlo Boscolo mistero…”. E dal mare giunge rabbioso il vento di Bora, un “vento dal sapore salmastro del sale e di cose lontane, che penetrarono pure dentro alle pareti delle case e tra i volti della gente”. Tra i ricordi dell’infanzia anche l’unione di Chioggia e Sottomarina con il ponte che dopo secoli di separazione ha riavvicinato le due cittadine e mescolato le razze prima divise da rivalità ancestrali, economiche, sociali e affettive. I carri di sabbia partivano dalle dune che a poco a poco scomparivano e riempivano un’isola artificiale dove i bambini raccoglievano, sotto uno strato di acqua gelata, le arance spinte dalla marea: il carico di un bastimento sorpreso dalla burra-

sca e naufragato non lontano dalla bocca di porto che unisce la laguna al mare Adriatico. Altre riflessioni attingono ad un passato più lontano, quando ancora le saline occupavano la laguna da Chioggia a Pellestrina provocando storiche guerre per la loro conquista da parte dei padovani, dei genovesi; ricordano il forte di Brondolo e l’antico convento di cui restano poche tracce; gli anziani dell’isola con le loro storie mescolate alla leggenda, l’osteria dove Garibaldi ha mangiato la minestra di fagioli… Ed altre ancora si possono trovare anche nel sito http://ilpoetadelmare. wordpress.com

Viale Mediterraneo, 54 Sottomarina (VE) Tel. e Fax 041 8222091 - Cell. 329 0913848 / 334 8953018 info@immobiliareattico.it - www.immobiliareattico.it

BRONDOLO

ville a schiera di nuova costruzione su 3 livelli: p.t.: garage di 30 mq, bagno lavanderia e portico con caminetto comunicante con giardino di proprieta’. 1° p.: ampia zona giorno con bagno. 2° p.: 3 camere e bagno. costruite con tecniche all’avanguardia per quanto riguarda gli isolamenti termo acustici, presentano le seguenti caratteristiche: cappotto da 10 cm, tapparelle elettiche, riscaldamento a pavimento, porta del garage motorizzata, predisposizione all’aria condizionata. contesto molto tranquillo. Classe energetica B. Trattative in Agenzia. Rif. G2

VALLI DI CHIOGGIA

Capannone di nuova costruzione di mq 566 con scoperto di 800 mq, facile accesso alla Romea. Classe energetica non prevista. Trattative riservate Rif. 722

VIALE MEDITERRANEO appartamen-

to parzialmente da risistemare al quarto piano con ascensore composto da entratina, 3 camere, cucina separata, soggiorno e bagno. esposto a sud gode di vista mare. con cantina di proprieta’. Euro 190.000 Rif. 695

CONCHE

SOTTOMARINA zona Free Time

bifamiliare di nuova costruzione al grezzo avanzato su 2 livelli: • piano terra (52 mq): cucina soggiorno e bagno • primo piano (53 mq): 3 camere e bagno costruita in zona residenziale e tranquilla, molto curata nei particolari e particolare attenzione ai materiali isolanti per un ottimo risparmio energetico sono le caratteristiche che la contradistinguono. Ampio giardino di proprieta’ e ampio garage. Classe energetica B. Euro 175.000 Rif. F

appartamento di 60 mq in ottime condizioni al 1° piano con ascensore, con cucina-soggiorno 2 camere da letto e bagno. con garage. esposizione a sud

conn aria condizionata. Euro 180.000 Rif. 507

SOTTOMARINA

SOTTOMARINA centro storico

appartamento di 100 mq al primo piano con ascensore composto da 4 camere, cucina soggiorno, bagno. L’esterno dell’edifico si presenta in ottime condizioni, facciata esterna rifatta recentemente. Garage

appartamento al 2° e ultimo piano su palazzina di soli 2 appartamenti, si compone di zona giorno, matrimoniale e bagno. Finiture molto buone, con parquet su tutto l’appartamento. I mobili sono molto buoni, fatti su misura. Il bagno è provvisto di sanitari sospesi con doccia idromassaggio. In dotazione c’è l’impianto di aria condizionata. No spese condominiali. Classe energetica E. Euro 120.000 tratt. Rif. 704

doppio in dotazione. Euro 225.000 Rif. 614

CHIOGGIA Appar-

tamento in ottime condizioni al terzo piano, disposto su 2 livelli: primo livello: zona giorno con cucina, ampio soggiorno (su cui e’ possibile ricavare la seconda camera) e bagno; secondo livello: matrimoniale con cabina armadio e terrazzo vista laguna. A/C su entrambi i livelli e cantina comune. Classe energetica E. Euro 190.000. Rif. 718

SOTTOMARINA

casa indipendente di 220 mq con scoperto di proprietà, parzialmente da risistemare con 4 unità immobiliari: • Piano rialzato: 2 appartamenti da 40 mq con camera cucina e bagno; • Piano 1°: appartamento di 80 mq con 2 camere cucina soggiorno e bagno. Con ampio garage. • Piano 2°: mansarda di 55 mq con 2 camere cucina e bagno. Euro 300.000. Rif. 1121

SOTTOMARINA

su palazzina di soli 6 condomini, appartamento di 60 mq arredato di recente costruzione al 1° piano con cucina-soggiorno, matrimoniale, cameretta e bagno con sanitari sospesi. caratteristiche: a/c, tapparelle elettriche, videocitofono, pannelli solari per la produzione di acqua calda,riscaldamento a pavimento con garage livello strada. Euro 225.000 Rif. 593

CODEVIGO Bifamiliare di

nuova costruzione disposta su 2 livelli: piano terra: ampia zona giorno con soggiorno, cucina, bagno con doccia e lavanderia. primo piano: 3 camere da letto, bagno con vasca idromassaggio. Con 2 posti auto coperti, l’immobile è dotato di riscaldamento a pavimento integrato con pannelli solari, isolamento a cappotto, aria condizionata e doppio allarme. Ampio giardino di 150 mq. La villa pu�� essere venduta anche arredata. Classe energetica B. Trattative riservate. Rif. 708

CHIOGGIA bellissimo

appartamento su 2 livelli, al 3° ed ultimo piano con terrazzo vista sulla laguna, cosi’ composto: 1°livello: entrata con piccolo disimpegno, cucina-soggiorno e bagno; 2°:matrimoniale, seconda camera e bagno. • ampia cantina di proprieta’ • solo 3 condomini • a/c zona giorno zona notte • ottime finiture • serramenti in legno • sanitari sospesi • pavimento con palquet nella zona notte. Classe energetica E. Euro 205.000 Rif. 594


Messaggio pubblicitario

Il Progetto Climaparks : Cambiamenti climatici e gestione delle aree protette

2007-2013

Progetto CLIMAPARKS - attività WP2 “Monitoraggio delle popolazioni di Pasne sul significato di atteggiamento respon- seriformi ed altre specie, mediante la sabile nei confronti dell’ambiente naturale metodica dell’inanellamento a sforzo (centri di informazione, programmi di for for- costante” presso la golena Ca’ Pisani

cooperazione territoriale europea programma per la cooperazione transfrontaliera

Italia-Slovenia

evropsko teritorialno sodelovanje program čezmejnega sodelovanja

Slovenija-Italija

mazione). Gli stessi parchi, attraverso progetti pilota, analizzeranno il comportamento del visitatore nelle aree protette rispettando l’ambiente. Partecipano al partenariato italo-sloveno la regione del Litorale sloveno — Primorska (Alto Adriatico), quella del Carso e quella montana (alpina).

I Rilevamenti dei dati Meteo nel Parco Regionale del Delta del Po

Investiamo nel vostro futuro! Naložba v vašo prihodnost! www.ita-slo.eu Progetto cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale Projekt sofinancira Evropski sklad za regionalni razvoj

asp?idStaz=1

Temperatura ( medie giornaliere) - Porto Viro 33,9 32,7

Temperatura (°C )

Il progetto viene finanziato nell’ambito del Programma di Collaborazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007—2013 dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale e da fondi nazionali. Il partenariato del progetto ClimaParks è composto da nove partner — 5 parchi italiani e 4 parchi sloveni. Il LP del progetto è il Triglavski narodni park. I parchi italiani e sloveni hanno svolto attività di ricerca e sensibilizzazione sui cambiamenti climatici e sulla conservazione della biodiversità e di un rapporto sostenibile per l’ambiente nelle aree protette in oggetto e in generale, a livello globale. E’ sta attivata una rete permanente di postazioni informatiche attraverso cui è possibile paragonare i dati tra i singoli parchi. Grazie alla loro collaborazione i parchi italiani e sloveni rafforzeranno la sensibilizzazio-

l Parco Regionale Veneto del Delta del Po è da sempre sensibile al tema ambientale e al cambiamento climatico, con il progetto Climaparks si ha la possibilità di studiare i cambiamenti ambientali in atto e di predisporre e sperimentare interventi volti a promuovere una maggiore sensibilizzazione sui cambiamenti climatici stessi . Nell’ambito del Progetto da febbraio 2013 è attiva una centralina di rilevamento dei dati meteo presso il Centro Visitatori di Porto Viro. E’ possibile inoltre visionare i dati dal giorno dell’istallazione ad oggi, e in tempo reale, relativi anche a temperatura, umidità, vento e irraggiamento solare collegandosi a questa pagina: http://www.meteo.digiteco.it/default.

31,5 30,3 29,1 27,8 26,6 25,4 24,2

01/07

04/07

07/07

10/07

13/07

16/07

19/07

22/07

25/07

28/07

31/07

Periodo: 01/07/13 - 01/08/13 - Min: 24,7°C - Med: 28,3°C - Max: 33,4°C

Il progetto ha previsto la realizzazione e la gestione di una stazione di inanellamento dei Passeriformi, in cui eseguire sia lo studio delle popolazioni nidificanti, sia lo studio delle migrazioni e dello svernamento.. La stazione, gestita dall’associazione Sagittaria, era ubicata all’interno della Golena di Ca’ Pisani, nello splendido Po di Maistra. Le sessioni di cattura, da marzo 2012 al aprile 2013, hanno permesso di inanellare 1.321 uccelli di 39 specie.

Il più alto numero di catture si sono registrate nei mesi di aprile, settembre e ottobre, al momento della stagione migratoria. Oltre il 50% degli uccelli catturati appartenevano alle seguenti specie: Capinera, Cannaiola e Robin, grazie alla presenza di zone umide zone boschive. Analizzando la fenologia delle catture per molte specie, è stata osservata una buona corrispondenza con i dati nazionali, mentre per altri è stato, tuttavia, osservato un ritardo nel passaggio. Da questa analisi, è diventato evidente che le specie diverse mostrano rapidi cambiamenti di densità e di gamma, non direttamente collegati con i cambiamenti di uso del territorio della zona del Delta. Tali cambiamenti potrebbero essere collegati direttamente con il generale cambiamento climatico. Per Usignolo di fiume e Beccamoschino, infatti, è noto come le grandi oscillazioni sono causate dagli inverni molto freddi. Oltre all’analisi del flusso migratorio, grazie ai dati raccolti è stato possibile analizzare le dinamiche di popolazione di alcune specie nidificanti, specie in confronto con i dati precedenti. Da questa analisi, è diventato evidente che le specie diverse mostrano rapidi cambiamenti nella densità e la gamma, non spiegabile direttamente con i cambiamenti nel territorio della zona del Delta. Tali cambiamenti potrebbero essere messi in relazione diretta con il cambiamento generale climatico. Per Usignolo di fiume e Beccamoschino, infatti, è noto come le grandi oscillazioni sono causate da inverni molto freddi. E’ evidente che questo è solo l’inizio di una prima analisi che se approfondita e prolungata nel tempo i darebbe maggiori informazioni e conclusioni affidabili.

Aggiornamenti Programma MAB promosso dall’UNESCO Con gli incontri del 16 luglio 2013 a Porto Viro e del 17 luglio 2013 a Mesola si è aperta la fase di dialogo con i portatori di interesse locali relativamente al PERCORSO DI CONCERTAZIONE PER LA CANDIDATURA DELL’ AREA DEL DELTA DEL PO A RISERVA DELLA BIOSFERA NELL’AMBITO DEL PROGRAMMA MABUNESCO”. A settembre saranno programmati altri incontri pubblici di presentazione della candidatura che verranno definiti nei prossimi giorni.

Per ulteriori informazioni visitate il sito www.parcodeltapo.org e consultate tutta la documentazione che sarà via via prodotta, oppure inviate una email all’indirizzo: partecipazione@parcodeltapo.org. Il percorso di candidatura dell’area del Delta del Po a Riserva della Biosfera del Programma MAB dell’UNESCO è supportato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.


VENDITA DIRETTA con garanzia fideiussoria

Classe energetiCa a

L’ Alloggio che sogni...

oggi lo puoi avere con €.50.000 di acconto ed un mutuo con la tua o la nostra banca.

Acquisti a prezzi inferiori al mercato in quanto trattasi di edificio a prezzo convenzionato con elevato standard costruttivo: - murature e solai da 48 cm. - isolamenti termo acustici ad elevata coibentazione - finiture di alto pregio ...e altro

- Senza SPESE di Agenzia. - Polizza fideiussoria a garanzia delle somme versate

...e altro ancora

- Riscaldamento e raffrescamento a pavimento, acqua sanitaria, a costo zero. - Pareti tra alloggi confinanti con isolamento acustico. - Serramenti certificati FINSTRAL. - Tapparelle elettriche, videocitofono

...e altro ancora

patrocinato dal:

ideato da:

parteners:

promosso da: ART IN PROGRESS

ARVI

ENERGIE

Comune di Chioggia VENEZIA

- Edificio in classe energetica A - Ti rendi energeticamente indipendente usando l’ energia solare e geotermica dal suolo . - Puoi eliminare il contatore del gas - Costi condominiali ridotti dell’ 80% - Recupero acque piovane

...e altro ancora


Cultura provinciale 23 9

I

n un momento di grande difficoltà, investire in cultura risulta, come non mai, una scelta strategica per le imprese. Ci credono da lungo tempo gli imprenditori veneti che nel segno del dialogo tra impresa e cultura continuano di anno in anno, dal 1962, a proporre con crescente riscontro il prestigioso premio letterario Campiello. Dopo un lungo percorso, entrato nel vivo degli eventi lo scorso maggio con la selezione della cinquina finalista, la 51a edizione si avvicina alla Cerimonia di premiazione, in programma sabato 7 settembre prossimo al Gran Teatro La Fenice di Venezia. L’evento che sarà trasmesso in diretta televisiva su Rai 5, e in differita su Rai 3, sarà presentato da Neri Marcorè e Geppi Cucciari, una novità dopo anni di conduzione del giornalista Bruno Vespa. Il premio, istituito dagli industriali del Veneto e promosso dalla Fondazione IL Campiello, composta dalle sette associazioni industriali del Veneto e dalla loro Confindustria, e il sostegno della Regione Veneto si è arricchito quest’anno di numerosi progetti culturali con lo scopo di “esaltare il carattere letterario di esso, senza tralasciare - ha spiegato il presidente del Comitato di gestione del premio Campiello, Pietro Luxardo - i suoi tradizionali risvolti di eleganza e di visibilità mediatica”. Fra questi progetti rientra la programmazione del ricco calendario di incontri con gli autori che, tra giugno e luglio, hanno fatto tappa in varie parti d’Italia - Venezia, Castelfranco Veneto, Milano, Roma, Punta Ala, Assisi, Jesolo, Asiago, Cortina e Lido di Venezia - spingendosi per la prima volta fino a Palermo e Pescara. Da citare - fra le novità - anche l’ingresso nella Giuria del letterati del professor Luigi Matt, docente di storia della lingua italiana all’Università di Sarrari, e della professoressa Anna Otani Cavina, docente di storia dell’arte moderna all’Università di Bologna e direttore della Fondazione Zeri. Insieme al presidente Paolo Crepet e ai giurati “storici” - lo scrittore e storico Riccardo Calimani, lo storico dell’arte Philippe Daverio, la docente di letteratura italiana l’Università “La Sapienza” di Roma Paola Italia, la presidente dell’Accademia della Crusca Nicoletta Maraschio, il docente di letteratura italiana alla Iulm di Milano Salvatore Silvano Nigro, il docente di letteratura italiana contemporanea presso l’Università Cattolica di Milano Ermanno Paccagnini, il docente di letteratura italiana contemporanea presso l’Università di Padova Silvio Ramat, la presidente della omonima fondazione d’arte contemporanea a Torino, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo - hanno selezionato, tra i 65 ammessi, la cinquina dei finalisti: “L’ultimo ballo di Charlot” di Fabio Stassi (Sellerio); “La Caduta” di Giovanni Cocco (Nutrimenti); “Geologia di un padre” di Valerio Magrelli (Einaudi); “Tentativi di botanica degli affetti” di Beatrice Masini (Bompiani); “L’amore graffia il mondo” di Ugo Riccarelli (Mondadori). E’ tempo ora che si esprima la giuria dei 300 lettori anonimi distribuiti in tutta Italia, chiamati a decretare il vincitore assoluto del 2013, successore di Carmine Abate, che con “La collina del vento” (Mondadori) aveva prevalso lo scorso anno. Di fatto i primi vincitori già ci sono: si tratta del giornalista e scrittore Alberto Arbasino, insignito del Premio Fondazione il Campiello 2013. La Giuria dei letterati inoltre ha assegnato a Matteo Cellini autore di “Cate, io” edito da Fazi, il Premio Opera prima dell’edizione 2013. Di grande spessore e in costante progressione il Campiello Giovani, destinato ai ragazzi di età compresa tra i 15 e i 22 anni. Numerosi incontri organizzati nelle scuole e nelle università hanno anticipato il Concorso che è stato molto apprezzato e partecipato. Ilaria Catani

Letteratura Il 7 settembre prossimo al Gran Teatro La Fenice di Venezia la Cerimonia di premiazione

Campiello, l’impresa premia la cultura Il premio Campiello, la serata di premiazione della scorsa edizione

di Ornella Jovane

ARREDO & BAGNO PAVIMENTI & RIVESTIMENTI IDRO & BENESSERE CERAMICA & LEGNO CAMINETTI & STUFE RISCALDAMENTO & CLIMATIZZAZIONE IMPIANTI & IDRAULICA

AMPIA SCELTA

SHOWROOM DI OLTRE 1.500 MQ

PROGETTI 3D DEI TUOI AMBIENTI SENZA COSTI AGGIUNTIVI

MIOTTO REMIGIO SRL SEDE: Zona Artigianale II Strada, n° 2-4 Bojon di Campolongo Maggiore 30010 (VE) Tel. 049 97.25.550 Fax 049 97.25.691

www.miottocasa.it info@miottocasa.it Seguici su 

SU TUTTI GLI ACQUISTI

POSSIBILITA’ DI FINANZIAMENTO

NUOVO SPAZIO ESPOSITIVO DI 200 MQ PROSSIMAMENTE anche a Sottomarina IN VIALE UMBRIA (DI FRONTE AI BAGNI CLODIA)

di Corfino (L’Aquila), Valentina Giuliano di Salzano (Venezia), Alberto Alarico Vignati di Corsico (Milano), Paola Vivian di Marostica (Vicenza) e Alberto Zanella di Santorso (Vicenza) sono i cinque giovani scrittori finalisti. Una selezione tra 25 racconti compiuta da un Comitato Tecnico chiamato a scegliere inoltre il racconto più significativo proveniente dall’estero. A partire da quest’anno - altra importante novità - il vincitore del Campiello Giovani verrà inserito nella giuria delle Olimpiadi di Italiano. I vincitori del concorso dei Giovani e del Premio storico saranno annunciati il prossimo 7 settembre. Venezia. Dal 28 agosto al 7 settembre

la settantesima mostra internazionale del cinema

I

l 28 agosto inizia la settantesima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica a Lido di Venezia; questo evento è organizzato dalla Biennale di Venezia e terminerà il 7 settembre. La Mostra è diretta da Alberto Barbera e organizza retrospettive e omaggi a personalità di rilievo, come contributo a una migliore conoscenza della storia del cinema. L’evento internazionale è molto seguito e propone diverse sezioni, retrospettive e omaggi a personalità di rilievo, come contributo a una migliore conoscenza della storia del cinema. La “Selezione Ufficiale” del concorso internazionale è composta da una ventina di lungometraggi in prima mondiale; sono invece presentate “Fuori Concorso” alcune opere significative dell’anno, per un massimo di 12 titoli. Tra questi film ci sono lavori di autori affermati che hanno partecipato al Concorso in anni precedenti, o film nei quali la dimensione spettacolare si accompagna a forme di originalità espressiva o narrativa. Partecipano alla selezione solo i lungometraggi proposti alla mostra in prima mondiale. Il Concorso internazionale “Orizzonti” è riservato a una ventina di film, dedicato a opere rappresentative di nuove tendenze estetiche ed espressive del cinema mondiale, con particolare riguardo agli esordi, gli autori emergenti e non ancora affermati, le cinematografie minori e meno conosciute, ma anche opere che si misurano con i generi e la produzione corrente con intenti d’innovazione e di originalità creativa. All’interno di questa sezione è ospitata una competitiva di cortometraggi della durata massima di 20 minuti, scelti in base a criteri di qualità e originalità linguistico-espressiva. La sezione “Venezia Classici” propone dei classici restaurati, nel corso dell’ultimo anno, da cineteche, istituzioni culturali e produzioni di tutto il mondo, impegnate nella conservazione e valorizzazione del patrimonio cinematografico e nella riscoperta di opere del passato trascurate o sottovalutate. La sezione “Autonome e Parallele” è la Settimana Internazionale della Critica (SIC) è composta da un massimo di 8 film (opere prime) autonomamente organizzata da una commissione nominata dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) secondo un proprio regolamento. Le “Giornate degli Autori” sono una Rassegna di circa 12 film autonomamente promossa dall’Associazione Nazionale Autori Cinematografici (ANAC) e dall’Associazione 100 Autori secondo un proprio regolamento. Per maggiori informazioni e per visionare l’elenco dei film in concorso si può visitare il sito www.labiennale. Ro.Pa. org nella sezione cinema.


24

LO calcio

11

SPORT in PRIMO LO S PORT in PIANO stadio Penzo, sostituite le torri faro

E

’ stata approvata dal Comune di Venezia la delibera che prevede la sostituzione urgente delle 4 torri faro per l’illuminazione dello Stadio Penzo a Sant’Elena, degradate al punto da renderne necessaria la demolizione. Qualche mese fa, i vigili del fuoco avevano sottoposto le torri a verifiche statiche, e in via precauzionale erano state chiuse al traffico pedonale e acqueo le fondamenta di accesso allo stadio e il rio di S. Elena. Lo stadio Penzo fu costruito nel 1913 ed è il principale impianto sportivo di Venezia prende il nome da un aviatore dell’aeronautica militare che ha partecipato alla Grande guerra. Nel 1966, lo stadio, ospitò la partita di serie A Venezia-Milan seguita da 26 mila spettatori. Nel 1971 una tromba d’aria colpì l’isola di S. Elena e danneggiò gravemente la struttura, inizialmente lasciata a se stessa, per la discesa della squadra, fu poi ristrutturata nel 1991 con la ripresa della squadra. L’assessore comunale ai lavori pubblici, Alessandro Maggioni, ha garantito che i lavori procederanno a ritmo spedito, dopo la demolizione delle due torri pericolanti, avvenuta il 30 giugno scorso, si procederà con la rimozione delle ultime due torri rimaste, già alleggerite dei fari, ed il posizionamento delle 4 torri nuove. I lavori procederanno velocemente per restituire lo stadio a norma per l’inizio del campionato calcistico, anche se non è da escludere un possibile ritardo visto che in agosto molte delle ditte interessate ai lavori sono chiuse. Il costo complessivo dell’intervento è di circa 638 mila euro. R.P.

Basket Risultati più che positivi per calcio la società di Luigi Brugnaro stadio Penzo,

Basket Ris

Umana Reyer una stagione da ricordareUma E L L sostituite le torri faro

di Roberta pasqualetto

’Umana Reyer Basket è la principale società di Venezia e milita in serie A, la sua storia inizia nel lontano 1872, ma da quegli anni ne è stata fatta tanta di strada. Quest’anno la società sportiva raggiunge l’eccellenza con una doppia serie A per la squadra maschile e per quella femminile. Per quanto riguarda la squadra maschile questo è il secondo anno consecutivo con la massima serie, la squadra ha raggiunto i playoff dello scudetto per il secondo anno, aggiudicandosi un posto tra i primi 8 d’Italia; risultati mai aggiunti nella storia della Reyer. La squadra femminile ha dimostrato una crescita esponenziale, la squadra è stata rifondata un paio di anni fa con una auto retrocessione per ripartire dalla terza categoria; quest’anno ha dimostrato di essere tra le migliori d’Italia. La retrocessione è stata fatta perché non si riusciva a dar spazio alle giovani. Il passaggio dal settore giovanili alla serie A era troppo difficoltoso, così ripartendo dalla retrocessione hanno potuto recuperare alla grande e, in due

’ stata approvata dal Comune di Venezia la delibera che prevede la sostituzione urgente di Roberta delle 4 torri faro per l’illuminazione sonodello vicecampioni d’Italiaa under19 maschile ’Umana Re Stadio Penzo Sant’Elena, e si degradate sono aggiudicati due “scudettini”, al punto da renderne dei 3 società di V contronecessaria 3, under14 fem. e underQualche 13 fem. L’o- sua storia in la demolizione. biettivo dichiarato Brugnaroquegli è mese fa, i vigilidaldelpresidente fuoco avevano anni ne quellosottoposto di dar spazio ai agiovani. La statisocietà ha le torri verifiche Quest’anno la s annunciato giocatori cheerano completeche, e iinnomi via dei precauzionale cellenza con una rannostate la prima il capocanchiusesquadra al traffimaschile: co pedonale e maschile e per noniere di due stagioni fa exdi Caserta acqueo le fondamenta accesso Andre riguarda la squa Smith, questa stagione alloil capocannoniere stadio e il rio didi S. Elena. Lo ex do anno consec Emilia e Casale DonelldiTaylor, il croato stadio Penzo fu costruito nel 1913 ed è ilReggio principale impianto sportivo Venezia squadra ha ragg anni, hanno una da solaunpartita. Per dell’aeronautica il set- ex Treviso e Cremona Peric e alla lo statuniprendeperso il nome aviatore militare che haHrvoje partecipato per il secondo a tense Nate Linhart dalla seBundeslitore giovanile, Reyer Nel ha coinvolto Grande la guerra. 1966, lo anche stadio,leospitò la partita di serieproveniente A Venezia-Milan tra i primi 8 d’It tedesca, dove è risultato nel suoe ruolo. altre società di basket territorioNel e ha1971 fattounaga guita da 26 miladel spettatori. tromba d’aria colpì l’isola diMvp S. Elena la storia della Re Il direttore sportivo Federico assicura confluire i migliorigravemente giocatori nella prima squadanneggiò la struttura, inizialmente lasciata a se stessa, per Casarin la discesa dimostrato una si ripresa tratta didella quattro giocatori di grande dra li- è stata rifo dra, coinvolgendo 20fusocietà, creando così un che della squadra, poi ristrutturata nel 1991 con la squadra. L’assessore vello che ad che unirsi ai già ufficializzati movimento moltoai lavori forte. pubblici, Questa Alessandro strategia èMaggioni, comunale ha vanno garantito i lavori procedeuna auto retroce Vitali, Jacopo Giachetti e stata voluta presidente Umana Luigi Guido rannodal a ritmo spedito, dopoReyer la demolizione delleRosselli, due torriLuca pericolanti, avvenuta il categoria; quest Tony Easley. Casarin precisato chegiàgli atleBrugnaro. 30 giugno scorso, si procederà con la rimozione delle ultime duehatorri rimaste, tra le migliori d’ ti Daniele Francesco Candussi sono La retrocess Tutte alleggerite e sette le deisquadre fari, ed della il posizionamento Reyer, ma- delle 4 torri Magro nuove. eI lavori procederanno inoltre sotto contratto e che calcistico, completeranno schile evelocemente femminile, per hanno restituire avuto loaccesso stadio alle a norma per l’inizio del campionato si riusciva a dar roster visto alcuniche giovani provenienti dal settore finali nazionali anche se enon poi èsidasono escludere aggiudicate un possibile tre ilritardo in agosto molte delle gio dal settore g giovanile orogranata. Il campionato riprenderà scudetti: ditte 2 femminili interessate e uno ai lavori maschile sono(under19 chiuse. Il costo complessivo dell’intervento è di circa difficoltoso, così fem., under15 638 milafem. euro.e under14 masc.) inoltre domenica 13 ottobre. R.P. hanno potuto re

Messaggio pubblicitario

A Mestre

associazione dilettantistica Paintball

L

VISITE A DOMICILIO SU APPUNTAMENTI SERVIZI DI ASSISTENZA E CONSULENZA LEGALE E FISCALE

’Associazione Dilettantistica Sportiva Paintball Mestre nasce nel 2011 con lo scopo di promuovere lo sport del speedball (paintball sportivo) e le varianti nel Prima che ti portino via la casa, l’attività la dignità... servizi finAnziAri territorio veneziano. unisciti a noi, contatta il nostro agente di zona Questo gioco si tiene tra SErvizi pEr i privati al 334.1526595 EquidEbiti l’aiuto che cercavi !!! due squadre che devono colpiPrestiti personali hanno negato un prestito, un acquisto rateale, un conto corrente, un re Tii componenti avversari fino Cessioni del v° dello stipendio leasing, una carta di credito? Perché risulti cattivo pagatore, segnalato Deleghe di pagamento adnelle eliminare il gruppo. Un centrali rischi finanziari, fallito, ipotecato, pignorato? Cosa aspetti Prestiti consolidamento debiti giocatore è eliminato quando a cancellarti? Riabilitati ed otterrai di nuovo credito da qualsiasi banca Mutui acquisto, mutui ristrutturazioni unfinanziaria paintball loe/ocolpisce e lo fornitore. Cerchi una soluzione efficace per liberarti Mutui consolido debiti, mutui liquidità macchia di colore, in questo caso il giocarealizza tornei amatodall’oppressione dei debiti? I debitil’associazione sono diventati un dei problema? Mutuo vitalizio over 65 tore è “verniciato” ovvero eliminato. riali, a alle fine tue marzo ospita il Campionato Abbiamo sicuramente la soluzione adatta esigenze. Investimenti garantiti Questo sport utilizza dei marcatori Europeo e in agosto il campionato locale Pensioni integrative AssistenzA debiti (fucili ad aria compressa) che sparano fiscAli amatoriale. ° Assistenza debiti vs banche, finanziarie, fornitori SErvizi pEr lE aziEndE delle cartuccedi d’inchiostro e che deter- dati ( crif, Da giugno l’associazione ° Istanza cancellazione banche experian, ctc, cai) propone dei Prestiti aziendali, mutui, crediti, garanzie minano l’uscita dal gioco di chi è colpito. di didattica nella formazione azien° Cancellazioni e riabilitazioni protesticorsi cambiari e assegni Mutui aziendali ° Opposizioni asiamo decreti ingiuntivi art. 645 “Nell’Associazione tutti professio-( ex dale: uno Cpc) psicologo si occupa di formaCredito alle imprese ° Opposixzioni a precetto ( ex art. 615 Cpc) nisti – dice uno dei fondatori Cristiano zione all’interno di partite brevi, quando Leasing immobiliare ° Opposizioni a pignoramento ( ex art. 617 C.2 Cpc) Perale – siamo un gruppo di amici che l’adrenalina è ai massimi livelli, per riprenLeasing targato, nautico ° Opposizione a revocatoria ordinaria e fallimentare vogliono fare un’esperienza imprenditoriadere situazioni stressanti come accede ° Protezione preventiva patrimonio mobiliare ed immobiliare Fidejussioni & cauzioni le °legati al Club Service Recupero crediti.Mestrino. Il nostro in azienda; tutto questo per ottimizzare Assicurazioni del credito ° Consulenza debiti eunmorositàconsulenza obiettivo è di diffondere nuovo sport l’efficaciaprestiti sul lavoro; i corsi sono realizzati Investimenti garantiti consulenza legaledisbrigo Assicurazioni nel territorio che, da 4 anni, si può prati- con la partnership di Umana Forma, Fondi ° Cartelle esattoriali- anatocismo sui conti correnti. Pensioni integrative care anche in Italia”. Italia e Sive Formazione di Unindustria. ° Visure protesti, visure camerali, visure banche dati, Ilvisure paintball mestrino ha ottenuto diL’Associazione di Mestre mette a diregistro immobiliare FINANZIAMENTI E RISANAMENTO AZIENDE ° ASSISTENZA E CONSULENZA PER APERTURE ROMANIA versi consensi e, l’anno scorso, ha contato sposizione SOCIETÀ dei soci: i INcampi, le strutture FINANZIAMENTO PER APERTURA 1.600 iscritti arrivati anche da fuori comu- e le attrezzature, i materiali di consumo AZIENDE IN ROMANIA ne. “Questo sport è adatto a tutti e a tutte e qualsiasi altro supporto anche logistico, CONTI CORRENTI PROTESTATI E SEGNALATI IN BANCHE DATI NEGATIVE aSSOCiatO Equiorganizzativo, dEbiti Edi prEStitO le uFFiCiO età - dice Perale - abbiamo anche una marketing e formativo VIA DEL PROGRESSO 2/Cperché INT. 6 – legati 45030a OCCHIOBELLO RO) dell’assosquadra femminile e altre N° miste, quest’attività. La (sede TEL. 0425/750042 – FAX quest’attività non richiede uno scontro fisi-0425/767246 ciazione si trova nel campo sportivo di via R.P. co,assistenzaconsulenza@libero.it ma un confronto”. Una volta al mese Caravaggio a Mestre.

A Mestre

associazione dilettantistica Paintball

L

’Associazione Dilettantistica Sportiva Paintball Mestre nasce nel 2011 con lo scopo di promuovere lo sport del speedball (paintball sportivo) e le varianti nel territorio veneziano. Questo gioco si tiene tra due squadre che devono colpire i componenti avversari fino ad eliminare il gruppo. Un giocatore è eliminato quando un paintball lo colpisce e lo macchia di colore, in questo caso il giocatore è “verniciato” ovvero eliminato. Questo sport utilizza dei marcatori (fucili ad aria compressa) che sparano delle cartucce d’inchiostro e che determinano l’uscita dal gioco di chi è colpito. “Nell’Associazione siamo tutti professionisti – dice uno dei fondatori Cristiano Perale – siamo un gruppo di amici che vogliono fare un’esperienza imprenditoriale legati al Club Service Mestrino. Il nostro obiettivo è di diffondere un nuovo sport nel territorio che, da 4 anni, si può praticare anche in Italia”. Il paintball mestrino ha ottenuto diversi consensi e, l’anno scorso, ha contato 1.600 iscritti arrivati anche da fuori comune. “Questo sport è adatto a tutti e a tutte le età - dice Perale - abbiamo anche una squadra femminile e altre miste, perché quest’attività non richiede uno scontro fisico, ma un confronto”. Una volta al mese

l’associazione realizza dei tornei amatoriali, a fine marzo ospita il Campionato Europeo e in agosto il campionato locale amatoriale. Da giugno l’associazione propone dei corsi di didattica nella formazione aziendale: uno psicologo si occupa di formazione all’interno di partite brevi, quando l’adrenalina è ai massimi livelli, per riprendere situazioni stressanti come accede in azienda; tutto questo per ottimizzare l’efficacia sul lavoro; i corsi sono realizzati con la partnership di Umana Forma, Fondi Italia e Sive Formazione di Unindustria. L’Associazione di Mestre mette a disposizione dei soci: i campi, le strutture e le attrezzature, i materiali di consumo e qualsiasi altro supporto anche logistico, organizzativo, di marketing e formativo legati a quest’attività. La sede dell’associazione si trova nel campo sportivo di via R.P. Caravaggio a Mestre.


Continuano

...

sconti fino al 50%

i SALDI

su tutta la biancheria per la casa

AFFRETTATEVI !

FINO AL 31/8

VIVAI

BARENDI P.A. MORENO Progettazione e Realizzazione giardini, parchi, terrazzi Realizzazione impianti d’Irrigazione Potature ad alto fusto Punto vendita piante da esterno e interno Presso Giardino di Peter in via 2 Giugno - Campagna Lupia

PREVENTIVI E SOPRALUOGHI GRATUITI

Sede: Camponogara - Via delle Prete, 7 Tel. 348 6046422 - Fax 041 462811 barendi.m@infinito.it - www.vivaibarendi.com


16 Cultura veneta 26 Le immagini della fantasia Dal 26 ottobre prenderà il via la Mostra internazionale d’illustrazione

Gabriel Pacheco, ospite a Sarmede Il tema di quest’anno sarà il Messico. Tredici artisti a lavoro per illustrare il libro realizzato in concomitanza con l’iniziativa

S

armede è senza dubbio una delle capi- corso per giovani illustratori. Di più: la sua tali dell’illustrazione. Grazie a Štepán presenza sarà duratura, anzi perenne, visto Zavrel, che nel 1988 organizzò qui i che del suo passaggio rimarrà un murales suoi primi corsi di pittura, la cittadina ai pie- sulle pareti della Casa della Fantasia, nuova di del Gran Bosco del Cansiglio è diventato sede della mostra. E’ questo il contributo il paese della fiaba. Da ben 31 anni, inoltre, che la mostra lascia il piccolo borgo tra le si tiene qui Mostra internazionale d’illustra- colline, infatti, anno dopo anno, le facciate zione per l’infanzia “Le immagini della delle sue vecchie case si popolano di storie affrescate, persino il fantasia” il cui allestiMunicipio è popolato mento per l’edizione Anno dopo anno di leoni, coccodrilli, pe2013 del tutto definito le facciate delle sci e pipistrelli giganti. a cominciare dal tema vecchie case si che quest’anno sarà popolano di storie Per tornare alla mostra va detto che oltre al un paese. E’ al Mes- affrescate grande artista messicasico, infatti, che sarà dedicata l’esposizione che aprirà i battenti no, sono all’opera tredici tra i migliori artisti il prossimo 26 ottobre e messicano sarà del panorama internazionale, per realizzare anche l’ospite d’onore, il grande illustratore le immagini del libro che sarà pubblicato in Gabriel Pacheco, presente in mostra con una collaborazione con Franco Cosimo Panini sezione lui interamente riservata. La presen- Ragazzi e in coedizione con Sm Messico in za del grande artista non sarà solo artistica, uscita a ottobre. Accanto all’omaggio alla nel senso esclusivo delle sue opere, ma Nazione ospite e all’Illustratore dell’Anno, sarà fisica, in carne ed ossa per tenere un la Mostra proporrà ai suoi visitatori anche la

arte last minute

Nelle foto alcune delle opere dell’artista messicano Gabriel Pacheco

grande carrellata del meglio che il settore dell’illustrazione per l’infanzia abbia proposto a livello mondiale. Di ciascun albo

illustrato individuato in quest’area dell’eccellenza, saranno presentate alcune tavole originali. Complessivamente, nelle diverse

sezioni, saranno più di trecento le illustrazioni esposte, insieme ai libri per i quali sono state create.

Palazzo cosmo di Pieve di cadore

Scultura a padova

una mostra Per fare chiarezza sull’oPera di tiziano

U

a recente pulitura della pala “Il vescovo Jacopo Pesaro e papa Alessandro VI davanti a San Pietro”, eseguita da Tiziano Vecelio, ha riaperto il dialogo del mondo dell’arte sul grande pittore veneto e le porte di una mostra che rimarrà aperta fino al prossimo 6 ottobre a Palazzo Cosmo di Pieve di Cadore. Sulla grande tela, commissionata da Jacopo Pesaro al giovane Vecellio, infatti, La pala “Il vescovo Jacopo rimanevano interrogativi che negli ultimi anni hanno portato alle interpretazioni più varie, compresa Pesaro e papa Alessandro VI quella che considerava la grande tela conservata al Museum voor Schone Kunsten di Anversa, la più davanti a San Pietro”, oggi antica realizzata da Tiziano o quella che ne attribuiva l’esecuzione non alla sola sua mano ma ad conservata al Museum voor un concorso d’opera partito sotto la regia di Giovanni Bellini, vista la discrepanza qualitativa tra la Schone Kunsten di Anversa figura di San Pietro e quella degli altri due personaggi. La mostra, invece, vuole essere di contributo alla corretta interpretazione dell’opera in oggetto e di tutta l’epopea vecelliana. Attraverso una decina di opere di puntuale riferimento e di confronto, dipinti, disegni e silografie, l’esposizione evidenza ciò che gli esami eseguiti hanno già dimostrato, ossia che la tela è stata prodotta in un’unica soluzione ed è paragonabile, sotto il profilo tecnico e dei materiali, alle opere di Tiziano del 1510 – 1514 circa. Le apparenti differenze nella resa non sarebbero per altro dovute a una molteplicità di mani o di fasi esecutive ma ad uno stato di conservazione piuttosto altalenante.

finotti e Young-Won Pronti Per la corea

ltimi giorni per la rassegna di scultura contemporanea di Padova. Ci sarà tempo fino al 20 agosto per vedere le opere di Novello Finotti e di Kim Young-Won esposte in varie sedi cittadine (da Palazzo Zuckermann a corso Garibaldi 33, dai Musei Civici agli Eremitani a piazza Eremitani, fino alla Galleria d’Arte La Teca) poi l’esposizione verrà trasferita in Corea. L’iniziativa infatti è nata per dare vita ad uno scambio culturale. Fotografia a Verona

l’umanità negli scatti di renÈ burri

F

ino al 22 settembre rimarranno esposte al Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri di Verona gli oltre duecento scatti selezionati da Hans-Michael Koetzle per dare vita ad un’importante retrospettiva su Renè Burri. Con le sue fotografie il fotografo svizzero ha testimoniato le guerre di Corea e del Vietnam, la crisi di Cuba con gli Stati Uniti e ritratto alcune delle personalità più influenti del XX secolo. Considerato un grande fotoreporter, nonostante sia stato a contatto con la violenza della guerra e la disperazione delle vittime, ha sempre evitato le immagini crude e tragiche e, come ha scritto Peter Killer ”... non esiste una sola foto che non suggerisca l’esistenza possibile di un mondo più umano”.

L

31 agosto - 13 ottobre, Padova

Otto donne, otto artiste

P

aola Consolo, Eva Fischer, Alis Levi, Gabriella Oreffice, Adriapittura a Vicenza na Pincherle, Charlotte Radnitz, Antonietta Raphael, Silvana cinQue secoli di volti Weiller. Otto donne, otto artiste che hanno saputo rivendicare una piena indipendenza creativa e intellettuale nel tessuto culturaltimi giorni anche per la mostra “Cinque secoli di volle dell’Italia del Novecento. Sono le protagoniste indiscusse della ti. Una società e la sua immagine nei capolavori di mostra allestita a Padova presso il Centro culturale Altinate San Palazzo Chiericati” ospitata a palazzo Chiericati di Gaetano. Promossa e sostenuta dalla Comunità Ebraica di Padova e Vicenza. L’esposizione dovrebbe già essere stata chiusa ma organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune, l’esposizione offre la direzione musei ha deciso di riaprire la mostra a seguito uno spaccato emozionante sull’arte del secolo scorso attraverso l’opera del bilancio positivo avendo registrato 55 mila visitatori di queste donne che hanno intrapreso originali percorsi artistici ed esisteninfo@bertonauto.it circa, e delle numerose richieste di visita. Dal 19 agosto la Pinacoteca resterà chiusa ziali inserendosi, sempre più incisivamente nel dibattito contemporaneo. completamente per circa un mese per consentire gli ultimi lavori in vista dell’apertura Oltre 120 opere consentiranno di ammirare la qualità degli idiomi artistici www.bertonauto.it dell’intera ala palladiana prevista per fine settembre. individuali e di rievocare il nesso indistricabile fra impegno artistico e iden-

U

Tel. 0426 51301

Nella foto Eva Fischer

tità ebraica, vita pubblica e vita privata che contraddistingue la produzione di ognuna di loro. L’esposizione, curata da Marina Bakos con la collaborazione di Virginia Baradel, è una appassionata e puntuale riscoperta di queste interpreti dell’arte del Novecento che non esitarono ad assumere, con competenza, determinazione e sensibilità, iniziative di primo piano sulla scena culturale e seppero trasformare una condizione di inferiorità sociale in un ulteriore motivo di afferma- zione e di emancipazione creativa. Perché a volte succede che “Some leaders were born women”. Magari anche ebree.

Via Circonvallazione, 4 CAVARZERE (VE)


NoVITÀ

Linea economica Per La scUoLa

% 0 -5 Continu ano PORTO VIRO Loc. Donada (RO) Tel. e Fax 0426 320373 Seguci su Facebook stil.bimbi www.stilbimbi.it

Via Roma, 35

-70%

Via Roma, 15

Stil Bimbi Stil Bimbi 2 di Fabbri– M. Stella

ABBIGLIAMENTO 3-18 ANNI Vasto assortimento Casual, Cerimonie, Cresime e Comunioni R

®

i t n o c s i gl

s t a e t e e n i f i d

Fred Mello

di Fabbri– M. Stella

-30%

NoVITÀ PIUMINI

ABBIGLIAMENTO 0-24 MESI Premaman, teenager e donna

GUESS E.L.S.Y.

A T T E S A® PREMAMAN


* escluso iva

Dal 7 al 13 Ottobre

ESPOSIZIONE al Centro Commerciale IL PORTO di Adria

E L A N O I G A T 3 S 1 E 0 PR LET 2 PEL


18 Cultura veneta

Cultura veneta 29

Teatro e musica a Verona Il 28 agosto al Teatro Romano

concerti

Paolini e Monguzzi in “Song N_14”

Verona, Teatro Romano

asaf avidan in concerto il 29 agosto

Un progetto fatto con più canzoni e meno teatro, l’attore racconterà storie brevi dedicate al futuro prossimo Nella foto Marco Paolini e Lorenzo Monguzzi

L

orenzo Monguzzi & Marco Paolini e la Piccola Orchestra Variabile saranno sul palco del Teatro Romano di Verona mercoledì 28 agosto alle ore 21 per il concerto teatrale “Song N_14”. Una serata di musica e canzoni, parole e piccole storie. Lorenzo Monguzzi e Marco Paolini ancora insieme, come tante volte in questi anni con altri spettacoli teatrali, ma questa volta con un progetto fatto con più canzoni e meno teatro. Il concerto teatrale nasce dalle nuove canzoni di Lorenzo Monguzzi, raccolte nel suo nuovo album, il primo da solista dopo i tanti successi firmati con i Mercanti di Liquore, eseguite con un nuovo ensemble musicale e accompagnate da un attore, Marco Paolini che parla, raccontando storie brevi dedicate al futuro prossimo. Nuove canzoni e nuovi racconti protagonisti della prima parte del concerto teatrale, mentre nella seconda vengono eseguite canzoni e ballate del repertorio comune dei protagonisti. L’evento rientra nella rassegna Verona Folk Festival; l’ingresso costa 17 euro in gradinata non numerata e 28 euro in platea numerata.

sPettacoli “tra ville e giardini”, aPPuntamenti rodigini

L

a fortunata kermesse anche quest’anno riscopre i luoghi mozzafiato del Polesine, attraverso la danza, il teatro, la musica, per un totale di 18 appuntamenti unici, nei quali la cornice della rappresentazione è parte integrante dello spettacolo, per la valorizzazione del territorio, dell’ambiente e del turismo. Questi gli appuntamenti in calendario per agosto: domenica 4, Ariano nel Polesine, San Basilio, Pilar, sartoria italiana fuori catalogo; mercoledì 7, Badia Polesine, piazza Vangadizza, Soqquadro italiano, da Monteverdi a Mina; venerdì 9, Ficarolo, giardino di villa Schiatti-Giglioli, Miriam Meghnagi, Dialoghi mediterranei; domenica 11, Villamarzanagiardino di Villa Cagnoni-Boniotti, Jaques Morelenbaum & cello samba trio, special guest Paula Morelenbaum; martedì 13, Crespino, chiesa arcipretale santi Martino e Severo, Tigran a fable; domenica 18, Fratta Polesine, villa Badoer, Ron, Way Out. L’inizio degli spettacoli è fissato alle ore 21.30 a ingresso libero, eccetto domenica 11 agosto: biglietto unico 5,00 euro.

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

F

ondato nel 1980, il Poliambulatorio Vespucci si è affermato nel territorio come Centro Medico di riferimento per tutti i trattamenti di Terapia Fisica e Riabilitazione. Oggi la struttura, in un’ottica di crescita, si è ampliata per offrire ai propri Pazienti anche prestazioni polispecialistiche: sono già attive al momento le attività di Visite Specialistiche in Ortopedia, Neurologia, Angiologia, Psicoterapia e Sessuologia, Ginecologia, Urologia e Podologia; altre sono in via di attivazione. Di seguito riportiamo l'intervista rilasciata dalla Sig.ra Giovanna Quaranta, Amministratore del Poliambulatorio Vespucci. Quali sono i punti di forza del Poliambulatorio Vespucci? Il Poliambulatorio Vespucci svolge un importante ruolo nel bacino di utenza per quanto riguarda la Riabilitazione post-intervento chirurgico ortopedico e post-traumatologico, contribuendo all’abbattimento delle liste d’attesa della struttura pubblica. Importante è il servizio di Riabilitazione Neurologica con Scale di Valutazione e percorsi organizzati con la collaborazione di Medici Specialisti esterni, l’assistenza rivolta ai bambini con controlli podologici ed eventuali prescrizioni di plantari, di ginnastica posturale e ginnastica medica correttiva per scoliosi. Il servizio “Spine Center” per la cura delle malattie della colonna vertebrale, il servizio terapia ad onde d’urto elettromagnetiche per la cura di importanti patologie di ambito ortopedico. Com’è maturata la scelta di aggiungere alla fisiokinesiterapia il Poliambulatorio Polispecialistico? Chioggia è una città di 60.000 abitanti e la domanda di prestazioni specialistiche è notevole, mentre l’offerta è carente, inoltre riteniamo opportuno offrire ai nostri Pazienti-Utenti un servizio sempre più ampio ed efficace. So che il Poliambulatorio Vespucci è un centro convenzionato….. Si, il Poliambulatorio Vespucci è definitivamente accreditato con la Regione Veneto, quindi convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) per quanto riguarda le Visite Fisiatriche, l’Elettromiografia e tutta la Riabilitazione, la Terapia Fisica e la Fisiokinesiterapia, mentre il Poliambulatorio Polispecialistico opera in regime privato. La struttura è dotata della certificazione di qualità ISO 9001:2008 dal 2000, e collegata al CUP (servizio unico di prenotazione) della ULSS14.

Dall'alto a destra, in senso orario, le immagini di alcuni servizi che offre il Poliambulatorio: terapie con onde d'urto, laserterapia riabilitazione, hilt terapia-tecar terapia

Via Vespucci n° 135/136 - 30015 Sottomarina di Chioggia (VE) | TEL. +39 041 490754 w w w. p o l i a m b u l a t o r i o v e s p u c c i . i t | i n f o @ p o l i a m b u l a t o r i o v e s p u c c i . i t

E

’ bastata una sola canzone al cantautore israeliano Asaf Avidan per imporsi sulla scena della musica mondiale. Con “One day/Reckoning song”, la canzone con oltre 100 milioni di “visioni” su you tube, e diventato uno degli artisti più ricercati e ascoltati al mondo grazie alla voce a metà strada tra jenis Joplin, Loretta Lynn e Johnny Cash. Ecco perché il live di Asaf Avidan in programma giovedì 29 agosto al Teatro Romano di Verona si annuncia come uno dei più attesi del 2013. Il concerto consentirà di ascoltare le canzoni dei suoi ultimi dischi, sia quelli realizzati da solo, sia i materiali incisi con la vecchia band The Mojos, concentrando l’attenzione sull’ultimo “Different Pulses”. Il 21 settembre a Gran teatro Geox

a Padova elio e le storie tese

U

n nuovo tour che fa seguito alla loro clamorosa partecipazione al Festival di Sanremo dove con il brano – La Canzone Mononota – si sono posizionati secondi in classifica ricevendo, inoltre, il Premio della critica – Mia Martini – , il premio sala stampa radio/tv/web e il premio come miglior arrangiamento. Gli EELST, gruppo impossibile da etichettare, trovano nella dimensione live la cornice ideale per il calembour narrativo a cui ci hanno abituati. Con il loro straripante e irriverente sense of humour, continuano a fare musica con rigore, scrupolo, curiosità, voglia di divertirsi e di divertire. Capaci di spaziare in ogni genere con una facilità e una tecnica disarmanti gli Elii basano la loro capacità compositiva sconfinano fra le influenze più varie, il tutto con un’infinita serie di citazioni e varietà di stili ed esecuzioni. Sul palco: Elio (cantante, flautista), Rocco Tanica (pianola), Cesareo (chitarra alto), Faso (chitarra basso), Christian Meyer (batteria), Jantoman (ulteriori pianole), Paola Folli (cantante) e Mangoni (artista a sé).


30 Concerti e non solo

Cultura veneta 27

mille e ancora mille...

1080

Pagina a cura di graziano edi corazza

in veneto eventi

sguardo a nordest

Spettacoli

un viaggio sPettacolare tra circo, danza e teatro in Provincia di venezia Per tutto agosto 2013 CIRCOVAGANDO, progetto che nasce come sviluppo di “Che Spettacolo in Provincia di Venezia”, ideato e organizzato da Arteven nell’ambito della programmazione estiva di Reteventi Cultura – Provincia di Venezia Assessorato alla Cultura per l’Accordo di programma Regione del Veneto – Province del Veneto - continua... Ad agosto i quindici Comuni coinvolti ospiteranno un nutrito calendario di performance dal vivo con spettacoli dal circoteatro internazionale alla commedia, dalla musica alla danza contemporanea. Circovagando 2013 è su www.arteven.it e www.culturavenezia.it. Nello specifico: CHIOGGIA – Chiostro Museo San Francesco 22 agosto ore 21.15 Latoparlato I RACCONTI DI GLORIA Le storie del Soldatino di Piombo, di Fagiolino e dei Liocorni tra musica, sorrisi e battiti di mani di e con Claudio Milani. CHIOGGIA - Ponte di Vigo FAVOLE SUL PONTE 26 agosto ore 21.15 Pantakin da Venezia C’ERA UNA VOLTA NEL MONDO… Lettura animata con Emanuele Pasqualini – voce recitante e Flavio Costa – tastiere e rumorista.

tra rumatera, tWmg ..., e band covers Nel panorama veneto delle tantissime band covers che hanno affollato le tantissime sagre e festival di questa estate 2013 ne esiste una che canta in dialetto veneto e che ha ormai un seguito abbastanza nutrito di affezionati che la seguono ovunque. Sono i RUMATERA. I Rumatera sono originari di quell’ultima striscia di terra che ripara Venezia dalla penisola. Cantano in Veneto e sono decisamente originali perché raccontano storie di vita dei ragazzi veneti con particolare attenzione ai ragazzi di campagna. Il loro rock è un punk rock di matrice americana che ha nei Green Day, Blink 182, Sum41 le fonti ispirative sonore. Ma al pop punk i Rumatera aggiungono in alcune canzoni l’impronta heavy metal degli AC/DC. Il loro ultimo disco è uscito nei negozi il 24 aprile 2012 con il titolo “Xente Molesta” (Boogie Records). Paragonati ai Pitura Freska per via del cantato dialettale sono differenti e parecchio per suono e testi. Le loro “liriche” unite al loro punk rumoroso, prive di solismi, sviscerano le problematiche del ragazzo di paese, il “campagnolo”, il “boaro”: lavoro che sfinisce e che finisce, muoversi sulle strade tra le code del traffico, rimorchiare ragazze non proprio oxfordiane, sesso in coppia e sesso solitario... Dal vivo i Rumatera sono ironici, autoironici, goliardici, a tratti boccacesci. E per questa ultima qualità potrebbero anche non piacere del tutto. Li ho visti finora 3 volte, la prima nell’autunno 2009 a Cavarzere, la seconda a Cittadella nel maggio 2011, l’ultima a Fenil del Turco (estate 2013). Non è facile giungere al successo “italiano”. Ed i Rumatera ci stanno provando con circa cento concerti all’anno. Infatti Frigidaire Tango, Massimo Priviero, Ono Dimensional Man, estAsia, Estra, Lola Rent, Carlito, Sonohra, sono li’ a dimostrare un successo giunto e semi/andato. Mi piacciono molto i gruppi veneti che eseguono musica propria nel live. Non trascendo per i Rumatera. Sto seguendo una band dal nome bizzarro: The White Mega Giant ex Eden. Fanno un suono acido/psichedelico/noise; una mescolanza tra Sigur Ros e My Bloody Valentine. Non amo le band covers! Ma ho amici che ne fanno parte! Perché adoro gli originali alle copie! In effetti il numeretto in alto accanto alla mia foto sta’ ad indicare il numero dei concerti originali che ho seguito (1080 ad oggi!). Se sommassi anche le performance viste dei gruppi che fanno covers il numero dei “miei” concerti raddoppierebbe! Sembra che le orecchie dei ragazzi e delle ragazze si siano addomesticate alle canzoni delle band covers. Un fenomeno che va avanti da anni, tanto che molti gruppi che preparano e registrano materiale loro: non riescono a suonarlo da nessuna parte. Dunque lunga vita al rock veneto!

PIOVE DI SACCO e limitrofi

049 9705597

Complesso Pio X a Piove di Sacco Soluzioni abitative in classe B, dotate di riscaldamento a pavimento, pannelli solari, muratura con isolamento a cappotto sia interno che esterno e tutte con garage doppio.

Prenota un appuntamento di visita entro il 30 settembre e potrai acquistare l’alloggio con una minima caparra, che non verrà mai persa, ed usufruire della formula “affitto con riscatto”! Info in agenzia. Rif. 111292

PIOVE DI SACCO

Affiliato: PI.CO. s.a.s. P.tta Japelli, 1 - Tel. 049 9705597 - Fax 049 9705601 www.grimaldifranchising.it piovedisacco@grimaldifranchsing.it

SOTTOMARINA, a due passi dal mare con vista dal 5° piano, appartamento di ampie dimensioni con cucina separata, soggiorno-pranzo, 3 camere, 2 bagni finestrati, 2 terrazzi, ripostiglio e garage. Ottimo stato e gas autonomo. Classe G – kWh 191,10. € 270.000 Rif. 131354

CODEVIGO loc. Rosara, casa singola su due piani

CORREZZOLA loc. Civè, casa singola sviluppata al

fuori terra con annessi rustici, ampio scoperto destinato a

piano terra con terreno di pertinenza di c.a. 3000mq. da

giardino e terreno agricolo per circa 3000mq Classe G.

sistemare o demolire e ricostruire con ampliamento fino

€ 145.000 tratt. Rif.121318

a 800mc. € 70.000 Rif. 121339

CORREZZOLA loc. Concadalbero, in zona residenziale, recente porzione di bifamiliare su due livelli, composta da: ing- soggiorno-cucina, 3 camere, 2 bagni, 2 ampi terrazzi, garage e giardino. Classe C- kWh 93,95. € 210.000 Rif. 131366

CORREZZOLA, periferia, rustico dislocato su due pia- PIOVE DI SACCO, semicentrale comodo ai servizi ni fuori terra di mq 180, parzialmente accostato su lotto primari, lotti di terreno edificabile ideale per casa singola e bifamigliare. Superficie lotto di c.a. 600mq. volume di terreno di circa 800mq. possibilità di ampliamento. mc 650. Possibilità di accorpamento lotti. Info in Agenzia. Rif. 131372 € 120.000 tratt. Rif. 121323


Villa Momi’s

ristorante·pizzeria

Villa Momi’s permette anche cene e pranzi di lavoro, con la massima tranquillità e distensione per i propri colloqui d’affari. Alla sera i locali sono destinati anche a chi desidera un po’ di intimità, con un’armonia che solo il lume di candela riesce a creare. Due sale separate in due piani. Giardino estivo. Oltre 300 posti a sedere. Locale rustico in chiave moderna unico nel suo genere, immerso nel verde.

B E A U T I F U L D AY

Villa Momi’s è il luogo ideale per matrimoni, cresime ed ogni altro tipo di ricorrenza. Per gli sposi e i loro invitati è riservata un’ospitalità particolare, con aree e intrattenimenti privati. Località Santa Maria, 3/B Cavarzere Venezia 0426.53538

villa momi’s www.villamomis.it


PH: FOTO BASSAN di Sottomarina

Panificio Manfredi - Viale Venezia, 7C Sottomarina (VE) Tel. e Fax 041 405850 lebontadelfornodimanfredi@hotmail.it


residenza saloni EDIFICIO A

Dimensioni m. 20.10x30.00, con corte centrale interna di m. 6.30x16.20. I due corpi scala, ciascuno con ascensore in vetro, collegano i cinque piani dell’edificio ed i garage del piano seminterrato. L’edificio A racchiude 30 abitazioni di varie tipologie e dimensioni. L’edificio è posizionato di fronte alla laguna che dista solo 100 mt.

EDIFICIO B

Dimensioni m. 30.00x28.90, con corte centrale interna di m. 16.20x15.10. I due corpi scala, ciascuno con ascensore in vetro, collegano i cinque piani dell’edificio ed i garage del piano seminterrato. L’edificio B racchiude 35 abitazioni di varie tipologie e dimensioni.

EDIFICIO C

Dimensioni m. 30.00x28.90, con corte centrale interna di m. 16.20x15.10. I due corpi scala, ciascuno con ascensore in vetro, collegano i cinque piani dell’edificio ed i garage del piano seminterrato. L’edificio C racchiude 40 abitazioni di varie tipologie e dimensioni.

EDIFICIO D

Dimensioni m. 20.10x30.00, con corte centrale interna di m. 6.30x16.20. Il corpo scala con ascensore in vetro collega i cinque piani dell’edificio ed i garage nel piano seminterrato. L’edificio D racchiude 20 abitazioni di varie tipologie e dimensioni. Da questo edificio è possibile apprezzare una splendida vista sul centro storico di Chioggia.

Struttura a telaio in cemento armato, pilastri e travi progettati in ottemperanza alle norme sismiche. Solai intermedi in latero-cemento, finiti con isolamento acustico esteso anche alle murature esterne e di divisione degli appartamenti. Murature perimetrali esterne con materiali ad alte prestazioni energetiche ed acustiche. Interni ottimamente rifiniti con prodotti di pregio, dai pavimenti e rivestimenti agli infissi in pvc a taglio termico con vetro camera, corredati di scuri esterni in alluminio verniciato per una classificazione dell’edificio in “classe energetica A e B”. Adozione di tecniche dell’abitare sostenibile, criteri per abbassare i consumi energetici, sistemi attivi di captazione dell’energia solare con pannelli fotovoltaici e solari, alto isolamento termico e acustico, riscaldamento radiante a pavimento.

Edificio A

Edificio B

Edificio C

Edificio D

building A

building B

building C

building D

VENDITA DIRETTA • info: 349 2353550


messaggio pubblicitario

residenza Isola Saloni il cuore moderno di una città antica! L’opera di riqualificazione dell’intera area portuale è già cominciata e prevede un recupero globale di tutta l’isola con una nuova viabilità, aree verdi, complessi residenziali, commerciali e servizi.

Chioggia In barca si raggiunge facilmente l’inimitabile Venezia nonchè le caratteristiche isole di Pellestrina, Lido di Venezia, Burano, Murano, Torcello, San Francesco del Deserto.

Sottomarina

VENDITA DIRETTA • info: 349 2353550 www.residenzasalonichioggia.it

Isola Saloni è destinata a cambiare radicalmente in un prossimo futuro.


di Chioggia Periodico d’informazione locale. Anno XX n.85 - Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (convertito in Legge 27/02/2004 n° 46)www.lapiazzaweb.it art. 1, comma 1, NE/PD www.lapiazzaweb.it

messaggio pubblicitario

Prenota

Con Dentalcoop

la convenienza è per tutta la famiglia

la tua visita senza impegno

Grazie alla forza della Cooperazione e di un grande gruppo, Dentalcoop è in grado di offrirti la grande qualità italiana, con il massimo del risparmio

575 € Impianto endosseo (escluso moncone)

Novità

2013

395 €

45 €

Corona ceramica

Igiene dentale

70 € Otturazione semplice estetica

Programma Prevenzione € 45

Prima visita, igiene dentale, panoramica (su indicazione medica)

FINANZIAMENTI A TASSO

(TAN e TAEG “0”)

Aperti anche il sabato

UNITÁ DI CHIOGGIA (VE) tel. 041 5540222


messaggio pubblicitario

Entra nei centri Dentalcoop e scopri i vantaggi.

Qualità italiana, sicurezza e convenienza. Grazie alla forza di un grande gruppo e alle vantaggiose condizioni sugli acquisti, le cliniche odontoiatriche Dentalcoop si sono affermate in tutta Italia offrendo servizi di elevata qualità alle migliori condizioni. Oggi, con 33 unità locali operanti su tutto il territorio nazionale, Dentalcoop è un punto di riferimento chiaro e affidabile per oltre 120.000 pazienti, che oltre alla convenienza ne apprezzano soprattutto la qualità. Perché Dentalcoop, oltre a porre la massima attenzione sull’aggiornamento professionale di medici e formazione di paramedici, è in grado di offrire sempre materiali e tecnologie di ultima generazione e di alto livello qualitativo.

Sterilizzazione. La massima attenzione, per la vostra sicurezza. Dentalcoop vuole sempre garantire la massima sicurezza: guanti, mascherine, bicchiere, tovagliolino, aspirasaliva, pellicole trasparenti di protezione... sono tutti monouso. Gli strumenti sono sterili ed imbustati: verificate la banda marrone sulle buste! E per offrire tutto ciò sono fondamentali: la formazione e l’aggiornamento costante del personale, l’efficienza organizzativa, i protocolli scientificamente convalidati e linee guida rigorose, l’utilizzo di tecnologie e materiali di ultima generazione.


di Chioggia

residenza saloni La tua casa vista mare

Periodico d’informazione locale. Anno XX n.85 - Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (convertito in Legge 27/02/2004 n° 46)www.lapiazzaweb.it art. 1, comma 1, NE/PD www.lapiazzaweb.it

L’intervista

Xu Deqi - Zhang Hongmei: la pittura contemporanea cinese che avanza pagg.

8-9 e 10

Luoghi da scoprire

La ciclovia dell’amicizia

Mercato immobiliare, un crollo senza fine

pag.

Benessere

Diabete, un nemico insidioso che è meglio prevenire

In tre anni si sono dimezzate le compravendite in Veneto. Un piano straordinario dalla Regione per rilanciare l’edilizia pubblica e offrire soluzioni alle famiglie a basso reddito

pag.

alle pagg. 3-4

S

Sì, viaggiare La luce dell’est

ulle rotte che portano a Est, al cuore della vecchia Mitteleuropa. In camper, con la famiglia, in piena libertà. Quasi 4.000 chilometri percorsi in dieci giorni, attraversando i territori di sette paesi (Slovenia, Croazia, Ungheria, Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Austria), paesi che fino a un secolo fa erano parte integrante dell’Impero asburgico. A Est per scoprirne la nuova luce e i nuovi colori, materializzatisi d’incanto dopo la ventata di libertà che dal 1989 ha spazzato via il grigiore accumulato da questi paesi in oltre quarant’anni di dominio sovietico. continua a pag. 14-16-18

21

Delta Sorriso s.r.l. Ambulatorio Odontoiatrico

Aperto anche il sabato

ADDIO ALLA DENTIERA! denti fissi in giornata senza bisturi, tagli e punti di sutura

Tel. 0426 379442 www.deltasorriso.it

Direttore sanitario: OSTI Dott. STEFANO

Biasioli

13

www.deltasorriso.it

ENTRA IN RETE CON NOI! Troverai il nostro giornale prima che venga distribuito con nuove news che riguardano il tuo territorio


RUBRICHE News - si Viaggiare - salute e BeNessere - teNdeNze - esperti & professioNisti - oroscopo e crucipiazza

Mercato immobiliare, un crollo senza fine

www.lapiazzaweb.it

In tre anni si sono dimezzate le compravendite in Veneto. Un piano straordinario dalla Regione per rilanciare l’edilizia pubblica e offrire soluzioni alle famiglie a basso reddito di Germana Urbani

A

lla fine il bicchiere, come suol dirsi, è sempre mezzo pieno e mezzo vuoto. Basta capire da che parte lo si guardi. Fuor di metafora: se dovete comprare casa – e specialmente se non vi serve un mutuo consistente – è difficile trovare nel più recente passato un momento migliore di quello attuale. Ma se, al contrario, la casa volete venderla, le alternative sono soltanto due: o rimandate a tempi migliori, o dovete mettere in conto lunghi mesi d’attesa e un forte sconto rispetto alle aspettative di guadagno. Il mercato è in crisi, affossato prima dalla prolungata crisi economica, poi dalla stretta creditizia delle banche, infine dall’introduzione dell’imu e dall’estenuante balletto sulla sua sorte. E la fotografia scattata dall’Osservatorio regionale della Fiaip (Federazione italiana agenti immobiliari) aggiunge numeri precisi a quel che

Prezzi in calo di oltre il 15 per cento, ma le case sono ancora troppo care per metà dei clienti già si era capito. È dal 2010 che il mercato è in calo: ha perso il 4% il primo anno, il 7 nel 2011, addirittura il 18 nel 2012. Tradotto in numeri, significa che il mercato veneto valeva 60 mila transazioni all’anno e oggi sono meno di 30 mila, con la chiusura di almeno 200 agenzie immobiliari in regione. Non è servito a fermare il crollo la diminuzione dei prezzi, che oggi quotano – almeno in prima battuta, poi ogni trattativa fa storia

a sé – un buon 15% in meno rispetto al 2011. ri Se infatti un terzo delle case messe in vendita rimangono sul mercato perché considerate ancora troppo care, quasi il 40% non vengono vendute perché le banche rifiutano di concedere un mutuo e un altro 28% non trova nemmeno un potenziale acquirente. Le questioni, insomma, stanno a monmon te: nella crisi economica che ha falcidiato redditi e prospettive delle famiglie, e anche in uno stock immobiliare che in buona parte è di bassa qualità e proprio per questo non è più appetibile in un momo mento in cui si guarda con particolare attenzione all’efficienza energetica degli edifici, alla rete di trasporti pubblici, ai servizi del quartiere. “È ormai da anni che soffriamo – sottolinea Moreno Marangoni, Marangoni presidente di Fiaip Veneto – di una continua discesa del mercato rispetto ai livelli raggiunti nel 2006. A soffrire particolarparticolar mente è il segmento di mercato “low cost” dove chi cercava di vendere il proprio immobile ha trotro vato molte difficoltà perché i clienti tipici, come le giovani coppie e le famiglie extracomunitarie, non hanno più disponibilità o non sono in grado di fornire le garanzie necessarie ad accendere un mutuo. Come invertire la rotta? Al mondo politico Continua

alla pagina seguente


4

Attualità

>> Crisi economica. Stretta sui mutui e imu le principali cause

RUBRICHE News - si Viaggiare - salute e BeNessere - teNdeNze - esperti & professioNisti - oroscopo e crucipiazza

Mercato immobiliare, un crollo senza fine

www.lapiazzaweb.it

In tre anni si sono dimezzate le compravendite in Veneto. Un piano straordinario dalla Regione per rilanciare l’edilizia pubblica e offrire soluzioni alle famiglie a basso reddito di Germana Urbani

A

lla fine il bicchiere, come suol dirsi, è sempre mezzo pieno e mezzo vuoto. Basta capire da che parte lo si guardi. Fuor di metafora: se dovete comprare casa – e specialmente se non vi serve un mutuo consistente – è difficile trovare nel più recente passato un momento migliore di quello attuale. Ma se, al contrario, la casa volete venderla, le alternative sono soltanto due: o rimandate a tempi migliori, o dovete mettere in conto lunghi mesi d’attesa e un forte sconto rispetto alle aspettative di guadagno. Il mercato è in crisi, affossato prima dalla prolungata crisi economica, poi dalla stretta creditizia delle banche, infine dall’introduzione dell’imu e dall’estenuante balletto sulla sua sorte. E la fotografia scattata dall’Osservatorio regionale della Fiaip (Federazione italiana agenti immobiliari) aggiunge numeri precisi a quel che

Prezzi in calo di oltre il 15 per cento, ma le case sono ancora troppo care per metà dei clienti già si era capito.

a sé – un buon 15% in meno rispetto al 2011. Se infatti un terzo delle case messe in vendita ririmangono sul mercato perché considerate ancora troppo care, quasi il 40% non vengono vendute perché le banche rifiutano di concedere un mutuo e un altro 28% non trova nemmeno un potenziale acquirente. Le questioni, insomma, stanno a mon monte: nella crisi economica che ha falcidiato redditi e prospettive delle famiglie, e anche in uno stock immobiliare che in buona parte è di bassa qualità e proprio per questo non è più appetibile in un mo momento in cui si guarda con particolare attenzione all’efficienza energetica degli edifici, alla rete di trasporti pubblici, ai servizi del quartiere. “È ormai da anni che soffriamo – sottolinea Moreno Marangoni Marangoni, presidente di Fiaip Veneto

segue dalla pagina precedente

chiediamo di intervenire in quattro direzioni: bisogna eliminare la tassa sulla prima casa, sostenere il recupero dell’esistente, rivedere la legge sugli affitti e garantire alle persone la possibilità di accedere al credito più facilmente”. Ma chi compra, oggi, e cosa si vende di più? Più della metà degli acquirenti ha fra i 30 e i 50 anni, il 28% ne ha più di 50 e il 21% meno di 30. I più richiesti sono gli appartamenti con due camere (39%), seguiti da quelli a tre stanze (19%), dalle porzioni di villa (17%, col picco del 25% registrato a Padova e a Rovigo), dai mini (15%) e dalle ville (10%). Cala anche il mercato dell���usato, benché resti al primo posto con il 46% degli immobili venduti dalle agenzie.

In questo quadro problematico, è arrivata nelle scorse settimane l’approvazione in consiglio regionale del piano strategico delle politiche della casa. Obiettivo, rimettere in moto il settore da molti anni paralizzato dell’edilizia pubblica, in modo da offrire un’alternativa alle famiglie a basso reddito. Il piano prevede la messa in vendita agli attuali inquilini di quasi 20 mila alloggi po popolari, quasi la metà dell’intero patrimonio edilizio, attraverso una formula allettante: un acconto iniziale del 20% e il rimanente in rate mensili. Le risorse ottenute (800 milioni di euro nella migliore delle ipotesi, 300 secondo le stime più realistiche) saranno reinvestite nella ristrutturazione degli alloggi esistenti e nella costruzione o

acquisto di nuovi alloggi. Entro fine 2014 la regione conta così di avere a disposizione quasi 1.500 nuovi appartamenti. “Un pacchetto di interventi – sottolinea l’assessore Massimo Giorgetti – che consentirà di attuare un’azione più incisiva ed efficace per garantire un sostegno concreto ai nuclei familiari che vivono la drammatica condizione di non avere una casa, ma anche un impegno nel “social housing”, per fornire soluzioni abitative alle famiglie che non possono vedersi assegnato per mancanza di requisiti un alloggio popolare, ma nel contempo sono impossibilitate a far fronte economicamente ai canoni di affitto proposti dal mercato libero”.


6

Attualità

>> Quasi un milione e mezzo gli interventi realizzati per 18 miliardi di investimenti

L’ecobonus sarà per sempre

adesso anche il mutuo è “efficiente”

Il governo si è impegnato a rendere strutturali le agevolazioni finalizzate al miglioramento energetico delle abitazioni

I

di Germana Urbani

I

n un clima di cupa crisi per l’edilizia, l’unico raggio di sole è arrivato nell’ultimo biennio dalle detrazioni fiscali per ristrutturazioni e manutenzioni straordinarie che migliorassero l’efficienza energetica degli edifici. La buona notizia è che gli incentivi non termineranno: prima sono stati prorogati a tutto il 2013, con estensione anche agli arredi, e adesso tutto lascia prevedere che diventeranno strutturali. Questo è infatti l’impegno che il parlamento ha chiesto al governo con un ordine del giorno approvato in sede di conversione definitiva del decreto sugli ecobonus che era in scadenza il 4 agosto. La scelta degli ambiti di applicazione avverrà con la legge di Stabilità, ma è probabile che saranno salvaguardati almeno i principali settori al momento contemplati dalla normati-

va. Intanto, per chi vuole investire parte dei suoi risparmi sulla propria casa, fino a tutto il 2013 sono state confermate le seguenti misure: detrazione fiscale del 65% per i lavori finalizzati a rendere gli edifici a prova di terremoto; stessa percentuale per gli interventi legati al risparmio energetico come infissi, caldaie, condizionatori, pannelli solari; proroga della maxi-detrazione del 50% (con limite di spesa di 96.000 euro e spalmata su dieci anni) per gli interventi sul recupero del patrimonio edilizio (manutenzioni, ristrutturazioni e restauro e risanamento conservativo) a cui si aggiunge l’ulteriore detrazione, fino a un massimo di 10.000 euro, delle spese per mobili ed elettrodomestici. “Gli ecobonus possono essere un volano per la ripresa dell’economia – ha commentato il ministro

dell’Ambiente Andrea Orlando – e credo che lo saranno ancora di più se verrà approvata la legge che è stata già varata dal consiglio dei ministri che impedisce il consumo di nuovo suolo. Dobbiamo orientare l’attività edilizia nella direzione del riuso, del recupero. L’intera edilizia deve e può superare la crisi convertendosi all’efficienza energetica, alla sostenibilità e soprattutto al riuso delle aree già edificate. Per questo motivo è urgente l’approvazione della legge che ho presentato sul contenimento del consumo di suolo insieme con i colleghi delle Politiche agricole, dei Beni culturali e delle Infrastrutture”. Al netto della sempre presente propaganda politica, i dati parlano chiaro: gra-

zie alle agevolazioni fiscali sono partiti quasi un milione e mezzo di interventi, con un investimento stimato in 18 miliardi di euro e almeno 50 mila posti di lavoro creati tra edilizia e indotto. Senza dimenticare poi gli effetti a lungo termine sulle tasche delle famiglie: è vero che ristrutturare secondo criteri di qualità costa, ma tra una casa efficiente e una casa costruita con materiali vecchi e di scarsa qualità la differenza di vede in bolletta. E può arrivare mediamente a un risparmio di 1.500 euro all’anno. Metteteci in più le detrazioni sulle tasse dei prossimi dieci anni, e – conti alla mano – pare proprio un buon affare.

Pro Loco Venezia: Lasciati incantare dal loro amore Da parte della Presidenza Provinciale UNPLI Venezia, dei Consorzi delle Pro Loco e dell’Assessore alle Pro Loco, Lucio Gianni

i migLiori auguri di una fantastica estate, sia fuori che neL nostro territorio Estate: tempo di ferie, tempo di vacanza, di riposo e di riflessioni per riordinare le idee “prima di ricominciare”! A chi partirà auguriamo di essere accolti ed ospitati in località dove possano trovare dei gruppi di volontari che animino le loro vacanze senza far sentire la nostalgia di casa e della bellezza delle feste organizzate dalle “nostre pro loco”! Per chi resta “tra di noi”, tra le mura domestiche, non possiamo che essere certi che potranno godere delle innumerevoli feste, sagre ed appuntamenti culturali organizzati dalle magnifiche pro loco della provincia di Venezia! Perché Estate è anche tempo di attività gioiose, culturali, di aggregazione, di spensieratezza, di scoperta della “nostra terra”, di attenzione a tutto ciò che di bello ci circonda e che spesso ci sfugge e non ce ne accorgiamo presi dalla frenesia quotidiana. Chi meglio dei volontari delle Pro Loco riesce ad organizzare queste attività? Ci

sono proposte per tutti i gusti e per tutte le esigenze! Ai volontari delle Pro Loco un grande GRAZIE perché se non ci foste bisognerebbe inventarvi! Lucio GIANNI Assessore Provinciale alle Pro Loco

manifestaZioni in Programma, da non Perdere: • MIRANO: dal 20 al 24 settembre Fiera di San Matteo • sPinea: dal 23 al 27 agosto Festa dei fiori • saLZano: dal 23 al 27 Agosto Sagra di San Bortolo • marteLLago: 15 settembre La Molinara • Portosecco di PeLLestrina: dal 10 al 15 Agosto - Sagra di Santo Stefano • doLo: dal 09 al 19 Agosto Festa di San Rocco e Fiera del Bestiame il 16 agosto • doLo samBruson: dal 13 al 15 settembre Festa d’autunno

sottoscrittori di mutui immobiliari, che hanno costruito una casa ad alta efficienza energetica, sono a minor rischio di insolvenza rispetto ai sottoscrittori di mutui immobiliari “normali”. A sostenerlo è uno studio della Hill Center Cappella dell’Università della Nord Carolina e dell’Istituto per l’Evoluzione del Mercato di Washington. Negli Stati Uniti il settore dei mutui immobiliari è entrato in profonda crisi quando nel 2008 scoppiò la cosiddetta “bolla immobiliare”. Anche in Italia si sono affacciati sul mercato diversi prodotti destinati a chi voglia riqualificare la propria casa. Tra i più attivi ci sono le banche di credito cooperativo e Banca Etica, che ai suoi clienti offre un finanziamento fino al 100 per cento degli investimenti fino a 75mila euro. Tra le proposte diffuse in quasi tutti gli istituti c’è poi quella del mutuo finalizzato alla realizzazione di un impianto fotovoltaico, garantito dai ricavi provenienti dal conto-energia.

Informazione pubblicitaria

• camPonogara: 08 Agosto Cena sotto le stelle • stra (partenza) e fiume Brenta fino a MALCONTENTA: 8 settembre Riviera fiorita • fiesso d’artico: 22 settembre 5° Palio del Ruzante • VigonoVo: dal 7 al 16 settembre Sagra di Settembre • caVarZere: 5 settembre Ristoranti in piazza dal 6 all’8 settembre Festa della Polenta (Informazioni inviate da LUCIO GIANNI, ass. Provinciale Pro Loco)

Pro Loco di chioggia

via Felice Cavallotti n° 410 aperto il martedì ed il giovedì dalle 10:00 alle 12:00 info@prolocochioggia.org


Turismo

7

>> Patrimonio paesaggistico ed architettonico Parla la presidente dell’Irvv Giuliana Fontanella

Ville Venete, volano turistico ed economico Le ville nella nostra regione sono circa 3800, solo 200 sono aperte regolarmente al pubblico di Alessandro Abbadir

V

ille Venete come perno dello sviluppo turistico ed economico della Regione e come volano per superare la crisi. “Stiamo lavorando da quasi tre anni - afferma Giuliana Fontanella, presidente dell’Istituto Regionale per le Ville Venete - per rendere accessibili le ville venete, renderle fruibili a tutti: è un patrimonio culturale inestimabile, sono 4200 circa tra Veneto e Friuli, sono elemento caratterizzante del nostro territorio, del nostro paesaggio, vanno conservate e valorizzate. Ed è necessario farle conoscere”. Negli ultimi anni diversi passi in questa direzione comunque sono stati fatti “Un anno e mezzo fa abbiamo spostano la nostra sede da un palazzo di Venezia - prosegue Fontanella - ad una villa veneta della Riviera del Brenta (villa Venier di Mira) acquisita e recuperata dalla Regione del Veneto. E’ stato un primo passo per vivere da vicino insieme agli operatori dell’Irvv la realtà di una villa“. “Da qui – continua la Fontanella - una serie di iniziative volte a rendere accessibile villa Venier di

Mira (nostra sede) collegandola a proposte di itinerari in battello, in bicicletta, in carrozza ... di cui fanno parte altre dimore storiche della riviera del Brenta, come villa Widman della Provincia di Venezia e villa dei Leoni del Comune di Mira, ma anche tante altre ville private”. Diversi anche gli eventi organizzati con l’appoggio dell’Irvv nelle ville venete. L’ultimo quello di Sorsi d’autore, iniziativa della Fondazione Aida di Verona che ha coinvolto quattro ville storiche tra le province di Verona, Vicenza, Venezia e Rovigo. “Una 14esima edizione che ci ha dato delle soddisfazioni grandissime per i numeri”, spiega Fontanella. “A Mira con Serena Dandini c’erano più di 200 persone e a Fratta Polesine circa 300 con Valerio Massimo Manfredi”. Migliaia sono gli accessi in un anno a Villa Venier, mentre alla reggia di Piazzola sul Brenta, Villa Camerini-Contarini “abbiamo contato anche dai 3 ai 6 mila visitatori in un solo fine settimana in occasione di eventi come l’autunnale Fiori e Colori, mostra del florovi-

Sorsi d’autore a Fratta nel rodigino

a Villa Badoer Valerio massimo manfredi

Due momenti dell’incontro

G

ran successo per l’incontro conclusivo della 14esima edizione di Sorsi d’autore avvenuto nelle scorse settimane villa Badoer di Fratta Polesine. La rassegna itinerante promossa dall’ Irvvo Associazione Ville Venete e Fondazione Aida, coniuga le eccellenze enogastronomiche e il patrimonio storico-architettonico del Veneto con gli incontri con personalità di spicco del mondo dello spettacolo, della cultura e del giornalismo nazionale. Ospite dell’ultimo appuntamento a villa Badoer, a Fratta Polesine, in provincia di Rovigo, è stato l’archeologo e scrittore Valerio Massimo Manfredi. Con lui sul palco a moderare l’incontro la giornalista Anna Ortolani e il sommelier Dante Brancaleoni dell’Ais di Rovigo. C’era il sindaco di Fratta Tiziana Virgili. Al pubblico, circa 300 persone, sono stati presentati due prosecchi della cantina

Bortolotti di Valdobbiadene. Inevitabile l’argomento letterario dedicato alla modernità della figura di Odysseo, Ulisse, Nessuno, protagonista degli ultimi romanzi storici dello scrittore e docente emiliano. “Il mio nome è Nessuno - il giuramento” un testo in cui Manfredi ha voluto descrivere l’ “uomo dal multiforme ingegno, il mito che solca i mari, l’eroe più formidabile e moderno di tutti i tempi”. Odysseo “ci parla in prima persona, raccontandosi con tutta l’umanità e il coraggio che lo hanno reso, lungo ventisette secoli, più immortale di un dio”, ha affermato Valerio Massimo Manfredi. “Ulisse però, non è un vino bianco”, ha sentenziato lo scrittore, “è paragonabile ad un vino rosso, pieno di contenuti, corposo, forte … come un amarone”.

A sinistra Villa Venier di Mira, sopra Giuliana Fontanella vaismo”. Le ville venete aperte al pubblico non sono moltissime: in Veneto circa 200 dimore sulle totali 3800 hanno aderito alla carta dei servizi, una sorta di convenzione tra Regione del Veneto, Irvv e associazioni dei proprietari di villa, che impone degli standard finalizzati alla corretta fruibilità turistica del manufatto: orario di apertura, custodia, servizio di guida turistica in loco, servizi igienici a norma (anche accessibili ai disabili) e così via. “Siamo ancora agli inizi e a lavorare in questo senso sono l’asses-

sorato e la Direzione turismo della Regione del Veneto - spiega la Fontanella - con le quali condividiamo la finalità: fare delle ville venete un elemento di traino essenziale per diffondere il turismo non solo sulle spiagge o sulle Dolomiti o nelle città d’arte, ma su tutto il territorio della stessa regione”. Dalla 14esima edizione di Sorsi d’autore alla sesta edizione del Festival delle Ville Venete: in mezzo le ferie estive. “Dal 13 al 21 settembre prossimi abbiamo in programma l’annuale Festival delle ville venete - con-

clude Giuliana Fontanella. Un insieme di eventi culturali e di studio che hanno per titolo comune “Venezia in Terraferma, il Nordest e le ville venete nel sistema Europa”. La Presidente annuncia sorprese per il Festival del 55esimo anniversario di fondazione dell’Ente ville venete (oggi Irvv): tra queste la presentazione a Villa Cordellina di Montecchio Maggiore (il 20 settembre) del Premio “Ville Venete per l’Europa” con la partecipazione straordinaria di Ugo Pagliai.


8

L’intervista all’artista

>> Biennale di Venezia

Xu Deqi - Zhang Hongmei: La pittura contempo Come fu durante la pop art americana, che indicò la forza capitalistica e consumistica Usa, oggi è la Cina a far conoscere la propria potenza economica di Alain Chivilò

L

a 55. Biennale di Venezia segna la presenza dell’arte della Cina in laguna con 4 eventi collaterali, 5 mostre e il canonico Padiglione Cinese all’ex Magazzino delle Cisterne all’Arsenale con “Transfiguration”. Al di la della potenza economica mondiale che la Cina rappresenta, si è potuto notare come dagli anni 2000 il paese asiatico, nelle arti, è diventato il primo come acquisti di opere artistiche superando la quota del 40% a livello mondiale, staccando gli Stati Uniti al 28%. Come fu durante la Pop Art americana che indicava la forza capitalista e consumista Usa, oggi la Cina si propone a più livelli nelle arti visive dimostrando che dal lontano 1997, anno in cui Achille Bonito Oliva presentò la I partecipazione cinese alla Biennale, i contenuti già al tempo di spessore si sono affinati in svariate ricerche che personalmente ogni artista ha maturato e portato avanti. In quest’ambito, con grande gentilezza e cortesia, Xu Deqi e Zhang Hongmei tra gli artisti più noti del movimento contemporaneo dell’arte in Cina, marito e moglie, hanno risposto a qualche domanda per la Piazza. Nei lavori di Xu Deqi (Jinan 1964) si parte dall’icona di Mao

SANITY

DM Dispositivi Medici SANITY PRODOTTI CERTIFICATI DAL MINISTERO DELLA SANITA’ Certifi cati · DETRAZIONI FISCALI 19% SANITY

DM Dispositivi Medici Certificati

DM Dispositivi Medici SCEGLI DI DORMIRE BENE. Certificati RESPIRA ! FABBRICA: SCEGLI DI DORMIRE BENE. VIA A. GRANDI, 13 SANTA MARIARESPIRA DI SALA (VE) !

SPACCIO DI FABBRICA: VIA DEL COMMERCIO, 12 - ROVIGO Loc. BORSEA AREA COMMERCIALE LA FATTORIA TEL. 0425 474954 dormiflex.rovigo@dormiflex.it SPACCIO DI FABBRICA: VIA BRUNACCI, 10/C MARGHERA (VE) ZONA PANORAMA TEL. 041 922692 marghera@dormiflex.it

TEL. 041 5730800

www.dormiflex.it

Tse-tung, che storicamente ha segnato le basi dell’attuale potenza cinese, inserita in contesti di chiara derivazione occidentale, parafrasando l’attuale rinnovamento in un costante collegamento tra il passato e il presente. Un’invasione pacifica di questa storica figura che denota l’incedere della Nazione in diversi aspetti dell’agire economico e culturale. Altro noto soggetto sono le china girl dipinte per rappresentare la bellezza e la gioventù d’oggi in simbiosi a simboli storici, positivi e tendenti a una nuova realtà. Perché il movimento della Pop Art è ancora vivo e vicino nel 2013? “E’ importante soprattutto cosa si vuole esprimere. Si racconta e si riflette sulla vita attuale dalla società al modo di vivere delle persone, oppure si cerca di esplorare il futuro. La Pop Art permette facilmente di raccontare e scherzare su questi argomenti”. Nei suoi lavori Mao Tse-tung è un simbolo dal quale ha origine l’attuale Cina. Il passato, il presente e il futuro sono insieme nelle sue opere. Com’è nata questa idea dipinta nei suoi quadri? “Ero molto piccolo quando c’è stata l’evoluzione culturale cinese di Mao e di conseguenza c’è un’impressione e un ricordo da classificare in una percezione da ragazzo. Nella mia mente Mao Tse-tung rappresenta un simbolo di grande cambiamento per la Cina. Inoltre negli ultimi 20 anni il mio Paese ha avuto una grande evoluzione, che diventa essa stessa simbolo come per me Mao rappresenta. La sua immagine è di grande diffusione e ha un forte impatto su chi la osserva, quindi diventa un simbolo

complessivo per raccontare il cambiamento della Cina. Un’ispirazione per la gente contemporanea che percepisce il passaggio dalla storia al nuovo contemporaneo”. Marylin Monroe simbolo di bellezza eterna unita a Mao Tse-tung. Simboli occidentali con la Cina che avanza. “Anche in Cina Marylin e un simbolo di bellezza e sensualità. Effettivamente in tutto il mondo c’è questa ricerca. La Cina ha anch’essa bisogno di un simbolo e Mao, con la sua raffigurazione forte e potente, porta avanti l’evoluzione e il cambiamento. Deve essere in primo piano, come un eroe, in modo da infondere un senso di sicurezza nel passaggio verso il futuro”. C’è un periodo della storia della Cina che preferisce, lungo il Celeste Impero? “La dinastia Han (206 a.C. – 220 d.C.) perché sotto di essa furono poste le basi per la costruzione di una cultura cinese con una fisionomia originale”. I volti femminili della Cina. Simbocontinua alla pag. seguente


L’intervista all’artista

9

oranea cinese che avanza

li come il pesce. Il concetto del nuovo che avanza dal passato. “Il popolo gode la vita. C’è la bellezza, c’è il colore. I giovani vedono il passato in televisione e spesso non lo capiscono. Un esempio è l’utilizzo di tutto il popolo dell’abito Zhongshan Zhuang nella Rivoluzione Culturale. Le figure femminili per esempio sono il presente, ma alle loro spalle raffiguro un passato che porta a sua volta all’attuale cambiamento. Un’evoluzione che deve a sua volta essere

compresa nella mentalità delle persone d’oggi. Il pesce è inteso come sensualità e ricchezza. Alle persone piace possederlo e vederlo, di conseguenza compare nelle lenti degli occhiali o intorno alla figura dipinta. Spesso nelle mie opere la Cina entra nel mondo e nella cultura occidentale come per esempio oggi è il fenomeno di McDonald diffuso e inserito in tutto il pianeta”. Nuovi cicli da dipingere prossimamente? “Attualmente sto dipingendo il ciclo che chiamo Super

Mao. Un simbolo non solo politico ma che ha aiutato la Cina a essere una potenza nell’economia e nell’arte. Sto pensando a nuove idee per le opere future che sto cercando di realizzare. Zhang Hongmei (Shan dong Peng Lai 1973) è una sorta di poetessa del colore. In questo mondo di cromie è riuscita a tessere e filtrare con occhi contemporanei elementi della tradizione storica della cultura cinse in schemi interpretativi del giorno d’oggi. Vivaci tonalità sono la base Continua

alla pagina seguente

vieni a scoprire le novità!

l l’oro è alle stelle! ...vieni a trovarci

PUOI TROVARCI A: • SPINEA via Roma, 84 - Cell. 370 1237671 • FOSSÒ via Roma, 3 - Cell. 348 7553423 • SOTTOMARINA viale Mediterraneo, 227 - Cell. 370 1213065 • PROzzOlO dI CAMPONOgARA ARA via Cesare Battisti, 43 Cell. 327 8811442


10 L’intervista all’artista >> Biennale di Venezia

Xu Deqi - Zhang Hongmei: La pittura contemporanea cinese che avanza

>> Biennale di Venezia

Xu Deqi - Zhang Hongmei: La pittura contemporanea cinese che avanza Come fu durante la pop art americana, che indicò la forza capitalistica e consumistica Usa, oggi è la Cina a far conoscere la propria potenza economica di Alain Chivilò

L

a 55. Biennale di Venezia segna la presenza dell’arte della Cina in laguna con 4 eventi collaterali, 5 mostre e il canonico Padiglione Cinese all’ex Magazzino delle Cisterne all’Arsenale con “Transfiguration”. Al di la della potenza economica mondiale che la Cina rappresenta, si è potuto notare come dagli anni 2000 il paese asiatico, nelle arti, è diventato il primo come acquisti di opere artistiche superando la quota del 40% a livello mondiale, staccando gli Stati Uniti al 28%. Come fu durante la Pop Art americana che indicava la forza capitalista e consumista Usa, oggi la Cina si propo ne a più livelli nelle arti visive dimostrando che dal lontano 1997, anno in cui Achille Bonito Oliva presentò la I partecipazione cinese alla Biennale, i contenuti già al tempo di spessore si sono affinati in svariate ricerche che personalmente ogni artista ha maturato e portato avanti. In quest’ambito, con grande gentilezza e cortesia, Xu Deqi e Zhang Hongmei tra gli artisti più noti del movimento contempora neo dell’arte in Cina, marito e moglie, hanno risposto a qualche domanda per la Piazza. Nei lavori di Xu Deqi (Jinan 1964) si parte dall’icona di Mao Tse-tung, che storicamente ha segnato le basi dell’attuale potenza cinese, inserita in contesti di chiara derivazione occidentale, parafrasando l’attuale rinnovamento in un costante collegamento tra il passato e il presente. Un’invasione pacifica di questa storica figura che denota l’incedere della Nazione in diversi aspetti dell’agire economico e culturale. Altro noto soggetto sono le china girl dipinte per rappresentare la

segue dalla pagina precedente

per diversi cicli pittorici in uno stile sempre fresco e giovane, toccando anche il mondo del design, della moda e della coreografia”. Che cosa significa per lei la calligrafia? “E’ molto importante per la nostra cultura, anche se nei giovani questa tradizione è meno sentita. Ricordo un’istallazione di un’insegnante fatta con la calligrafia alla quale diede fuoco con grida e pianti al fine di sottolineare la fine di quest’arte. Non sono d’accordo con questo. La società avanza e non si può evitare il cambiamento. Non si può dire ai giovani di scrivere solamente senza usare anche il pc. Bisogna bilanciare le due situazioni. Dobbiamo mantenere la tradizione calligrafica come rito, cultura e rappresentazione artistica nella contemporaneità. Ci deve essere un confronto costante tra le due”. L’unione dei colori per un forte gusto di accostamento cromatico. Come avviene questo processo? “Mi piacciono e dipingo colori forti. Nella

Città Proibita tutto è dipinto e di conseguenza ho assimilato questa tradizione coloristica molto viva e sentita”. Pittura scultura, moda e teatro: le piace sperimentare? “Sì, mi pace e lo trovo divertente. Amo spaziare nella coreografia, nel design come per esempio ora in Italia nella decorazione di mobili di design”. C’è un richiamo al passato della Cina,

all’Avanguardia Russa e a echi dell’arte moderna. “Produco, ricerco e amo il tessuto che inserisco nelle opere. In Cina utilizziamo un quadro che rappresenta la famiglia. Ecco che nel ciclo memory dipingo e inserisco elementi attraverso una commistione fra tradizione e contemporaneità. Nei volti, qualcosa si vede, qualcosa non si vede perché c’è il passato che nascondo unendolo immediatamente

all’attuale che è vivente. Sicuramente c’è una cultura occidentale che pervade dalla quale risento i suoi influssi”. Nuovi cicli da dipingere prossimamente? “Ho organizzato una mostra in Cina con nuovi lavori. Ci sono degli elementi diversi partendo sempre da un mio stile pittorico di base. Sicuramente una sorpresa per l’Italia e l’Europa”.

Milioni di bambini nel Sud del mondo crescono malnutriti e senza diritti. Ma chissà cosa potrebbero fare se potessero avere cibo, acqua potabile, cure mediche e un’istruzione. Adotta un bambino a distanza, aiuterai lui e la sua comunità a costruirsi un futuro migliore. Oggi cambiare il mondo dipende da te. Un giorno, dipenderà da lui!

Sarà il prossimo

Einstein?

Per ricevere le informazioni sul bambino e la comunità che potrai sostenere, spedisci in busta chiusa il coupon qui riportato a: ActionAid - Via Broggi 19/A - 20129 Milano, invialo via fax al numero 02/29537373 oppure chiamaci allo 02/742001.

Foto: Jenny Matthews/ActionAid - Grafica: Marco Binelli

Nome Cognome Via Cap Tel

n° Città

Prov Cell

E-mail Ai sensi del d.lgs. 196/2003, La informiamo che: a) titolare del trattamento è ActionAid International Italia Onlus (di seguito, AA) - Milano, via Broggi 19/A; b) responsabile del trattamento è il dott. Marco De Ponte, domiciliato presso AA; c) i Suoi dati saranno trattati (anche elettronicamente) soltanto dai responsabili e dagli incaricati autorizzati, esclusivamente per l’invio del materiale da Lei richiesto e per il perseguimento delle attività di solidarietà e beneficenza svolte da AA; d) i Suoi dati saranno comunicati a terzi esclusivamente per consentire l’invio del materiale informativo; e) il conferimento dei dati è facoltativo, ma in mancanza non potremo evadere la Sua richiesta; f) ricorrendone gli estremi, può rivolgersi all’indicato responsabile per conoscere i Suoi dati, verificare le modalità del trattamento, ottenere che i dati siano integrati, modificati, cancellati, ovvero per opporsi al trattamento degli stessi e all’invio di materiale. Preso atto di quanto precede, acconsento al trattamento dei miei dati. ZPL12

Data e luogo

Aiutalo a diventare grande, con l’adozione a distanza.

Firma

Per informazioni chiama lo 02/742001, vai sul sito www.actionaid.it o scrivi a richieste@actionaid.org


Luoghi da scoprire 13 >> Sui pedali da Monaco di Baviera a Venezia

La ciclovia dell’amicizia Dal nord d’Europa all’Adriatico toccando tutta una serie di località di altissimo interesse storico, artistico, culturale, paesaggistico, enogastronomico opo tanto averla sognata, quest’anno la ciclovia dell’amicizia, lunga oltre cinquecento chilometri, è realtà. Nasce dall’amore per i pedali e per il viaggio di alcuni amatori bassanesi e rappresenta da sempre uno dei progetti più ambiziosi per il cicloturismo internazionale: una via che unisce il nord Europa all’Adriatico, la “Route 1”. Poco meno di dieci anni fa una pattuglia di quindici bassanesi, guidati da Aldo Perin, ex agonista del Veloce club Bassano, tramutava in realtà il progetto della “Transalpina bike”, ovvero il percorso ciclistico che da Monaco di Baviera porta a Bassano, per poi continuare fino a Venezia. L’impresa fu ripetuta per diversi anni ma poi rimase lettera morta fino ad oggi. Da quest’anno, però, il percorso è segnato e ufficiale, presentato alle autorità politiche delle città interessate e condiviso dal Panathlon internazionale. Per ora, gli ideatori, hanno chiamato il percorso ciclabile che collega Monaco e Venezia, passando per Treviso, Belluno, Cortina d’Ampezzo, Dobbiaco, la Val Pusteria e il Brennero, ciclovia dell’amicizia. Ma l’iniziativa rientra nell’ambito del progetto comunitario transfrontaliero Interreg IV Italia-Austria 2007/2013, nel quale sono coinvolti le province di Venezia, Belluno e Treviso, la Comunità Comprensoriale Valle Isarco di Bressanone, il Consorzio turistico Achensee, il Consorzio turistico Munchen Oberbayern e il GECT Euroregione Tirolo-Alto Adige-Trentino. L’itinerario in prossimità di Monaco si collegherà con la già presente pista ciclabile Monaco di Baviera – Achensee, nata da un progetto interregionale Baviera-Austria. Mentre nel tratto italiano la stessa ciclovia includerà

taBelle e serViZi in aGenda

S

econdo gli accordi degli enti promotori la “Route 1 Monaco–Venezia” sarà reclamizzata a livello internazionale e diventerà una grande attrattiva cicloturistica di fama europea. E’ già allo studio la tabellazione totale degli oltre 500 chilometri del percorso, in modo tale da rendere agevole la pedalata dei cicloamatori ed anche di individuare degli “Amici della Monaco-Venezia”, nelle figure di ristoratori, albergatori, titolari di bed&breakfast, meccanici di biciclette e quant’altro, al fine di offrire all’utente tutta una gamma di servizi utilissimi lungo il percorso.

Gli oltre 500 km che dividono la città tedesca da Venezia avranno presto una segnaletica dedicata

TUTTI I PREZZI SONO IVA TRASPORTO E IMBALLO ESCLUSI

D

di Germana Urbani

Bojon di Campolongo maggiore (Ve) III Strada Zona Artigianale, 2

BottiCino BUrattato listino €11,50

Tel. 049 97 25 636 www.ciottolidifiumesrl.it

€.9,50

pietra indiana giardino listino €9,00 lastra

€.7,00 porfido BUrattato listino €11.50

€.9,50

alcuni percorsi ciclabili già esistenti collegandoli tra loro, ad esempio il Parco del Sile, il tratto dell’ex ferrovia Treviso-Ostiglia, la Rotonda di Badoere, il territorio di Asolo e altri ancora. Per il futuro sarà necessario uniformare la segnaletica, rivedere i punti critici e realizzare piani di marketing in collaborazione con gli altri partner. Ma il grosso ormai è fatto. Perciò se la vostra passione sono i viaggi sui pedali potete organizzarvi per questa impresa che nelle sue diverse tappe vi permetterà di visitare alcune delle città più belle dell’Europa e del Veneto. Così come è stata pensata, la Transalpina bike di settembre partirà dal cuore di Monaco, percorrerà una delle zone più belle della Baviera, da Bad Tolz a Mittenwald, per poi entrare in territorio austriaco e passare per la capitale del Tirolo Innsbruck, fino al confine del Brennero, scendendo quindi nella Val d’Adige per intercettare Trento e approdare a Bassano del Grappa, dopo avere superato le gallerie trentine passando per Civezzano e transitando lungo la ciclabile ciclabile della Valsugana dapprima e del Brenta poi. Da qui il tragitto tocca le cittadine murate di Cittadella e Castelfranco ultimando la pedalata a Venezia. Un percorso pensato in cinque tappe per ciclisti con l’agonismo nel sangue ma che è ottimo anche per chi voglia andare con calma e gustarsi paesaggio e prodotti tipici.

un Percorso Per l’handBiKe

pror la de ogata traz ione

del 5 fino

0 % /

al 31

12/13

FERIE DAL 9 AGOSTO AL 1 SETTEMBRE

L

’edizione 2013 della Transalpina bike avrà un significato ancor più pregnante perché si vogliono aggiungere ai cicloturisti anche gli amanti dell’handbike. Proprio per questo sono stati coinvolti i dirigenti del Panathlon delle diverse località attraversate, al fine di trovare dei percorsi adatti anche a questo mezzo di locomozione.


14 Sì, viaggiare VIAGGIO IN LIBERTÀ

SULLE ROTTE DELLA VECCHIA MITTELEUROPA IN CAMPER PER COGLIERE I SEGNI EVIDENTI DELLA RINASCITA DI UNGHERIA, SLOVACCHIA, POLONIA E REPUBBLICA CECA DAL LAGO BALATON AGLI SCONFINATI ORIZZONTI DELLA PUSZTA E POI TANTI BORGHI PATRIMONIO UNESCO COME BARDEJOV LEVOCA, TELC, KUTNA HORA E LA PERLA RURALE HOLASOVICE LE CASE IN LEGNO DECORATE DI CICMANY L’ELEGANTE CRACOVIA TORNATA AI FASTI DI ANTICA CAPITALE LA DEVOZIONE ALLA MADONNA NERA DI CZESTOCHOWA E POI I LUOGHI CARI A PAPA WOJTYLA, COME LA NATIA WADOWICE INFINE UNA TOCCANTE TAPPA AD AUSCHWITZ, PER NON DIMENTICARE

La luce dell’Est

in CopeRtina: sosta CaMpeR a HolasoViCe (CZ). in alto Da sinistRa: spissKY e il suo Castello (sK), una Casa CopeRta Di pepeRonCini a tiHanY, sul Balaton (H), e la sosta a CiCManY (sK). sotto: le CaMpane nella piaZZa Di BaRDeJoV (sK) e l’elegante RineK glÒWnY a CRaCoVia (pl). al CentRo: il santuaRio Di Jasna goRa a CZestoCHoWa (pl) e souVeniR Della pusZta ungHeRese. nella pagina seguente il lageR Di ausCHWitZ a osWieCiM (pl), il Castello Di Konopiste (CZ) e una Casa DeCoRata a CiCManY (sK), telC (CZ) e il lago Balaton. nella teRZa pagina: telC, CiCogne in ungHeRia, CRaCoVia e HoRtoBagY.

S

SOTTO L’ALTO PATRONATO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA con il patrocinio di:

800 943 333 Garantisci il suo diritto all’assistenza, difendi la qualità del suo futuro.

800 943 333 www.parentproject.it Per sostenerci: ccp 94255007 - IBAN: IT 38 V 08327 03219 000000005775

ulle rotte che portano a Est, al cuore della vecchia Mitteleuropa. In camper, con la famiglia, in piena libertà. Quasi 4.000 chilometri percorsi in dieci giorni, attraversando i territori di sette paesi (Slovenia, Croazia, Ungheria, Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Austria), paesi che fino a un secolo fa erano parte integrante dell’Impero asburgico. A Est per scoprirne la nuova luce e i nuovi colori, materializzatisi d’incanto dopo la ventata di libertà che dal 1989 ha spazzato via il grigiore accumulato da questi paesi in oltre quarant’anni di dominio sovietico. Il camper scelto è il solito Sun Living Lido S13 noleggiato alla B&B di Pozzonovo (Padova), un mezzo compatto che bene si è adattato alle esigenze di un viaggio in costante movimento. Periodo scelto: seconda metà di giugno 2013. Dopo il veloce attraversamento di Slovenia e Croazia, il viaggio entra nel vivo in Ungheria. Sulle rive del Lago Balaton, grande e poco profondo. E’ il placido mare dei magiari, lungo le cui rive sorgono tante spiaggette protette da grandi alberi. A Keszthely sosta d’arte al castello di Festetics, una piccola Versailles ungherese. Poco lontano c’è Tapolca, città gemella di Este, un po’ meno appariscente... Bellissima è invece Tihany, borgo che

sorge su un promontorio. Si entra in paese e si vede una casa interamente coperta di peperoncini rossi... la famosa paprika ungherese. Molte case hanno il tradizionale tetto di paglia. Un paesino molto caratteristico. Intorno campi di lavanda in fiore. In riva al lago il traghetto va e viene dall’altra sponda. Se Tihany è rustica, Balatonfüred è città elegante e aristocratica. Vi si respira un’atmosfera cosmopolita. Fra i suoi ospiti storici i poeti Quasimodo e Tagore, i cui busti campeggiano nel parco davanti al porticciolo turistico. Breve sosta a Budapest (ci siamo ripromessi di evitare le grandi città) di fronte al Parlamento dalle pietre biancheggianti e al Danubio, ancora gonfio dopo la minacciosa piena di qualche giorno prima. Il bello del camper è anche questo: farsi un panino in un luogo così esclusivo, on the road. Poi rotta decisa verso uno dei focus del viaggio: la leggendaria puszta, il Parco naturalistico di Hortobagy. Un luogo di terre e di acque dai larghi orizzonti, dove sopravvive una delle più antiche civiltà rurali di questa parte d’Europa. Nei paesini attraversati si notano tanti nidi di cicogne sui camini e sui pali della luce. E’ la stagione dei piccoli... Una tartaruga attraversa la strada. Nei rari paesi le czarde, tipiche osterie dove Continua

alla pagina seguente


APPROFITTA !! I 15 GIORNI TENETEVI I SOLDI PRIMA DI ANDARE PIU’ CONVENIENTI GODETEVI IN FERIE...

IDELL’ANNO SALDI

Imperdibili offerte su tutto per rinnovo show-room. Cucine, camere, e Camere, salotti, cucine fino alsoggiorni 60% in meno salotti a prezzi irripetibili e finanziamenti a prezzi camere, salotti e soggiorni eCucine, rimborso dell’intero importo speso conai tasso agevolato a partire da 50€ al mese. buono acquisti. più bassi dell’anno e rimborso dell’intero

Solo i Mobilifici Rampazzo Severino possono importo speso con buono acquisti. Soloun’ i Mobilifici Rampazzo Severino darti occasione di risparmio cosìpossono elevata darti un’ occasione di così elevata i Mobilifici Severino possono eSolo trasparente sulleRampazzo piùrisparmio grandi firme e trasparente sulleitaliano. più di grandi firme così elevata dell’arredamento darti un’ occasione risparmio italiano. La promozione dura ancora pochifirme giorni, edell’arredamento trasparente sulle più grandi La promozione dura anche ancoralapochi giorni; pomeriggio. edell’arredamento puoi approfittarne domenica italiano. Noicici siamo siamo per per darti consigli, preventivi, Noi darti consigli, preventivi, La promozione dura pochi giorni; finanziamenti e tutto ciò ancora che ti è utile finanziamenti e tutto ciò che ti è utileper perarredare arredare Noi siamo per per darti consigli, la tuacicasa; anche tutto il mese preventivi, di agosto. la tua casa.

finanziamenti e tutto ciò che ti è utile per arredare la tua casa.

MOBILIFICI RAMPAZZO SEVERINO I GRANDI CENTRI PER IL VOSTRO ARREDAMENTO

MOBILIFICI RAMPAZZO SEVERINO A Campodarsego 049-5566044, Codevigo (outlet) 049-9703715 I GRANDI CENTRI PER IL VOSTRO ARREDAMENTO Piove di Sacco 049-9702992, Rovigo 0425-475510

MOBILIFICI RAMPAZZO SEVERINO orari di apertura:

lunedì e martedì 15:30 - 19:30

A Campodarsego 049-5566044, Codevigo (outlet) 049-9703715 mercoledì al sabato 9:00 13:00 / 15:30 - 19:30 I GRANDI CENTRI PER IL-VOSTRO ARREDAMENTO Piove di Sacco 049-9702992, Rovigo 0425-475510

APERTI TUTTO AGOSTO

orari di apertura: lunedì e martedì 15:30 - 19:30 www.rampazzoseverino.it A Campodarsego 049-5566044, Codevigo 049-9703715 mercoledì al sabato 9:00 - 13:00 / 15:30 - 19:30 (outlet) domenica 15:30 - 19:30

Piove di Sacco 049-9702992, Rovigo 0425-475510 www.rampazzoseverino.it

orari di apertura: lunedì e martedì 15:30 - 19:30 mercoledì al sabato 9:00 - 13:00 / 15:30 - 19:30 www.rampazzoseverino.it


16 Sì, viaggiare VIAGGIO IN LIBERTÀ

dell’Est

La luce dell’Est

enticare

). ), (H). p

S

ulle rotte che portano a Est, al cuore della vecchia Mitteleuropa. In per, con la famiglia, in piena libertà. Quasi 4.000 chilometri percorsi in dieci giorni, attraversando i territori di sette paesi (Slovenia, Croazia, Ungheria, Slovacchia,

gabbia dove venivano rinchiuse le donne adultere. Anche qui il bel municipio sorge al centro e accanto alla gabbia c’è la colonna della Vergine. La Slovacchia piace per le sue atmosfere semplici, è un paese dove la vita costa ancora poco. Si passa in Polonia (le frontiere non esistono più ovunque, resta solo quella croata) e il primo obiettivo è Czestochowa, il santuario di Jasna Gora caro a papa Giovanni Paolo II. Luogo di pellegrinaggio incessante e simbolo stesso della nazione polacca. Alla celebre Madonna Nera i polacchi hanno affidato anche le loro speranze di libertà nei tempi cupi della dittatura comunista. Accanto all’icona bizantina della Vergine c’è anche la stola insanguinata di papa Wojtyla, quella indossata il giorno dell’attentato, il 13 maggio 1981. Un luogo che tocca il cuore. Fra i tanti gruppi di fedeli incontrati, anche qualche comitiva veneta. All’indomani li ritroviamo più a sud, ad Oswieçim. Dove sorgono i due campi campi di concentramento di Auschwitz. Luoghi dove si deve entrare preparati perchè la memoria degli orrori che vi sono stati commessi ad opera dei nazisti provoca uno choc emotivo molto forte. Le baracche, i resti della camera a

sorge su un promontorio. Si entra in paese e si vede una casa interamente coperta di peperoncini rossi... la famosa paprika ungherese. Molte case hanno il tradizionale tetto di paglia. Un paesino molto caratteristico. Intorno campi di lavanda in fiore. In

segue dalla pagina precedente

si suona l’omonima musica tradizionale, invitano alla sosta per il gulash. A Hortobagy il centro di documentazione del parco e vari picoli musei illustrano la civiltà rurale della puszta. I “butteri” un tempo erano ammantanti di pelle di pecora e sfoggiano costumi blu quando cavalcano i famosi cavalli della puszta. Tokaj, sulle colline verso l’Ucraina, è l’ultima tappa ungherese: i suoi vini hanno tre secoli di storia e, non a caso, hanno mantenuto la denominazione dopo il braccio di ferro legale con l’Italia per il nome Tocai, ora cancellato dalle nostre parti. Si entra in Slovacchia, prima tappa a Bardejov, graziosa cittadina dalla caratteristica piazza tutelata dall’Unesco. Le case hanno facciate rinascimentali e al centro sorge il municipio, isolato dal resto. La chiesa di Sant’Egidio custodisce undici preziose ancone. A Spissky, lungo la strada per i Tatra, meritano una sosta i resti di un castello del mille. Levoca è un’altra cittadina slovacca di impronta medievale. Al centro della bella piazza c’è ancora la

CARNI E SALUMI DI PRODUZIONE PROPRIA VENDITA DIRETTA AL PUBBLICO

Il nostro Obiettivo

Soddisfare sempre i Clienti, seguirli e Consigliarli con serietà e trasparenza fornendo sempre i nostri migliori prodotti e servizi.

MASERÀ DI PD

CARTURA

CONSELVE

PERNUMIA

NUOVO SPACCIO con ampia scelta di nuovi prodotti A Cartura (PD) in via San Pietro Viminario 17 - tel. 049.9555698


SANITY PRODOTTI CERTIFICATI DAL MINISTERO DELLA SANITA’ · DETRAZIONI FISCALI 19%

DM Dispositivi Medici SANITY SANITY Certificati DM Dispositivi Medici DM Dispositivi Certificati Medici

Certificati

SCEGLI DI DORMIRE BENE. RESPIRA !

SCEGLI DI DORMIRE BENE. SPACCIO DI FABBRICA: SPACCIO DI FABBRICA: RESPIRA ! (VE) VIA DEL COMMERCIO, 12 - ROVIGO VIA BRUNACCI, 10/C MARGHERA Loc. BORSEA AREA COMMERCIALE LA FATTORIA TEL. 0425 474954 dormiflex.rovigo@dormiflex.it

ZONA PANORAMA TEL. 041 922692 marghera@dormiflex.it

SCEGLI DI DORMIRE BENE. RESPIRA !

FABBRICA: VIA A. GRANDI, 13 SANTA MARIA DI SALA (VE) TEL. 041 5730800

www.dormiflex.it


18 Sì, viaggiare tempo, su una bella vallata di montagna. Poi la Repubblica Ceca. Una sosta allo Spielberg, il castello che domina la non proprio attraente Brno, che fu il carcere dove Silvio Pellico, fra i tanti carbonari italiani ivi rinchiusi, scrisse “Le mie prigioni”. Bellissima (e patrimonio Unesco) è invece Telc con il suo centro storico racchiuso in una penisoletta e le facciate delle case rinascimentali che hanno il colore del marzapane... Nella piazza c’è anche l’ottima Pizzeria Italia, gestita da un bolzanino. Altra cittadina da “due stelle Touring” è Kutna Hora, ricca di palazzi e chiese, come Santa Barbara, ricche di tesori. Deve la sua fortuna all’argento. Una sosta poi al castello di Konopiste, che fu residenza di Francesco Ferdinando d’Asburgo, erede al trono d’Austria assas-

segue dalla pagina precedente

gas e del formo crematorio, il museo con gli oggetti strappati ai prigionieri e alle persone destinate all’eliminazione fisica... Si esce diversi da come si era entrati. Più a sud altro punto dell’ideale itinerario sulle orme di Karol Wojtyla: la natia Wadowice. Tutto nella cittadina ricorda il papa giovane. Nella chiesa è esposto l’atto di battesimo, le foto con la mamma, le sue visite da pontefice. E poi c’è la casa-museo e altri ricordi dell’uomo che ha cambiato la storia di tutto l’Est. La vicina Cracovia merita una tappa ampia. Già capitale europea dell’Europa e antica capitale di Polonia, Cracovia accoglie il visitatore in livrea. Percorsa da eleganti carrozze, è tutto uno sfavillio di ottoni e di guglie dorate. Gli splendidi palazzi del centro storico fanno il verso al vicino Wawel, il castello, che custodisce l’anima stessa della nazione polacca. Accanto scorre solenne la Vistola... La piazza antica è dominata dal Rynek Glòwny, il mercato coperto. Un edificio che ricorda il Palazzo della Ragione di Padova, attraversato da una galleria di negozi d’artigianato che evoca il salone di Padova. Non a caso da queste parti è partito nel ‘3-400 il viaggio della gallina padovana dal gran ciuffo. Si ritorna in Slovaccia per una tappa a Cicmany, borgo di case in legno decorate con strani segni di origine ancestrale, non lontano da Zilina. Un viaggio indietro nel

sinato con la moglie Sofia a Sarajevo il 28 giugno 1914 (fatto che causò lo scoppio della seconda guerra mondiale), dove oltre alla più grande raccolta del mondo di trofei di caccia (274.000) ci sono molti pezzi provenienti dal Catajo di Battaglia Terme. Struggente il paesino rurale di Holasovice, pure patrimonio Unesco. E da non perdere Cesky Krumlov, perla della Boemia, stratta fra i meandri della Moldava dominata dal suo castello e impreziosita da tante gallerie d’arte. L’Austria è vicina e la fine del viaggio pure. Problemi zero ovunque (anche sostando fuori dai campeggi), prezzi accessibili, camperisti visti con curiosità. L’Est è da scoprire anche oggi che è diventato Europa. Brilla di una nuova luce, la luce dell’Est...

RESIDENZIALE Pontelongo - zona semi centrale

Codevigo

Correzzola - comune

Pegolotte di Cona

Rif.764

Rif.652 Prezzo in Agenzia

Rif.623

Rif.733

Correzzola - frazione

Arzergrande - centro

Correzzola

Rif.791

Rif.551

Rif.608

Bifamiliare di mq. 190 Ideale per due nuclei familiari. Lotto di 600 mq. con due annessi rustici. Classe F .

€123.000

Casa Singola di 300 mq. con relativi annessi rustici e 2,5 campi agricoli. Il tutto in buono stato. Possibilità di ampliamento. Classe in faso di rilascio

€160.000

Quadrifamiliare nuova composta da: ingresso, soggiorno, cucina, 3 camere, 2 bagni, mansarda e giardino in proprietà. Ultimata. Classe C

Appartamento recente con: ingresso, soggiorno, cottura, 2 camere, 2 bagni, garage di 40 mq. e giardino esclusivo. Finiture pregiate. Classe D

€133.000

Villetta a Schiera con scoperto esclusivo e mansarda. Finiture di pregio. Classe E.

€130.000

Quadrifamiliare nuova con ampio giardino composta da: ingresso, soggiorno-cucina, 3 camere letto, 2 bagni, garage. Classe C

Occasione

info 049.9700.800 www.agenziagiardino.it nascere crescere vivere sognare... con la tua casa centro storico - nel cuore di Piove Piove di Sacco, via Gauslino, 25

Abitazione Singola da ristrutturare con annessi su lotto di circa 11.000 mq di terreno. Classe F

€126.000

Codevigo - frazione

Abitazione Singola suddivisa in 2 app.: uno al p.terra di 104 mq. e uno al p. primo di 113 mq. con adiacente garage di 48 mq. Il tutto in ottime condizioni di manutenzione. Classe D

Rif.659

Prezzo in agenzia


Entra nel Team! Se hai voglia di crescere professionalmente, con un lavoro stimolante, diventa Consulente in pubblicità una professione indipendente, anche part time, un nuovo lavoro con ottime possibilità di guadagno. Offriamo rimborso spese e alte provvigioni, formazione e training, un gruppo di lavoro serio, motivante e mezzi accreditati e di sicuro ritorno. Per informazioni

800.46.50.40

invia il tuo curriculum a: givemotion@gmail.com

COUPON del risparmio L’informazione locale a casa tua

Cogli le migliori offerte della tua zona!

Il magazine dei grandi eventi

Un’offerta pubblicitaria unica nel Nord-Est I nostri mezzi di comunicazione, insieme o singolarmente, permettono di scegliere i destinatari da raggiungere, di mirare le campagne pubblicitarie ad un target ben definito e di differenziare il messaggio.

La Piazza, Coupon del Risparmio, Looklive: impossibile passare inosservati!

Via Svezia, 9 Padova - tel. 049 8704884 fax 049 6988828 - www.promomedia.it


ElectricSheeps.com I T S O LU T I O N S & W E B D E S I G N

Siti internet, E-commerce & Web Application Sviluppo soft ware, Mobile soft ware Consulenza e Assistenza informatica Progettazione reti aziendali Pianificazione grafica aziendale

Via Dei Martiri 49, Cavarzere (VE) - Tel. (+39) 0426.310.691 - Cell. (+39) 320.68.21.774 - www.electricsheeps.com - info@electricsheeps.com


Benessere 21 >> I tagli alla sanità veneta tagliano l’assistenza territoriale a questi malati

Diabete, un nemico insidioso che è meglio prevenire E’ la quarta causa di morte in Italia e in Europa e conta in Veneto ben 250mila ammalati noti. Per star bene: dieta mediterranea e movimento

O

di Germana Urbani

ggi i dati medici, oltre ai 250.000 casi di diabete già diagnosticati, stimano che in Veneto possano esser presenti circa 125.000 persone che hanno sviluppato la malattia senza saperlo. Medici e politici ritengono sempre più necessaria una importante campagna di prevenzione sugli stili di vita, ma anche un costante aggiornamento professionale dei medici di base per indirizzare i pazienti a terapie che evitino, per quanto possibile, il cronicizzarsi della patologia. La nostra regione è una delle poche ad aver approvato una legge, la 24/2011, che un anno e mezzo fa aveva istituito la rete ospedaliera e territoriale per la prevenzione, la diagnosi e la cura di questa patologia. Peccato però che all’indomani dell’approvazione delle nuove schede ospedaliere da parte della Giunta regionale, le associazioni dei diabetici hanno verificato che nella nuova programmazione non sono più previsti i centri di assistenza diabetologica, gli ambulatori, i servizi, i reparti specialistici previsti da una legge che è stata presa a modello dal Parlamento italiano, dalle altre Regioni e dalla fondazione nazionale “Italian Barometer Diabetes Observatory”. Eppure le dimensioni sociali della malattia sono impressionanti quanto le ricadute. Il Veneto spende infatti oltre 750 milioni di euro per curare i 250 mila diabetici “noti” e il 60 per cento della spesa è legato alla cura delle complicanze che spesso sono gravissime: ictus, infarto, insufficienza renale, retinopatia, piede diabetico.

La cosa più preoccupante è la correlazione, sempre più frequente, tra comparsa di diabete e problemi di obesità in età evolutiva. Il drammatico incremento dell’obesità infantile, infatti, comporta anche alterazioni pre-diabetiche del metabolismo glucidico e preannuncia un preoccupante aumento del rischio di manifestare la patologia. Occorre, dunque, un approccio condiviso dei percorsi terapeutici tra i medici di base e gli specialisti del team diabetologico, non trascurando l’importante e necessaria attività di prevenzione della malattia e prestando particolare attenzione ai pazienti in età pediatrica. Gli esperti sottolineano, inoltre, l’opportunità di garantire al paziente a rischio il supporto di uno psicologo soprattutto nel delicato passaggio

Ogni 12 veneti uno è diabetico, circa un ammalato in ogni famiglia dalle cure pediatriche a quelle dell’età adulta. Occorre tener presente che esistono due varianti di diabete definite Tipo 1 e Tipo 2: il primo è autoimmune e si risolve solo con iniezioni di insulina, il secondo, invece può essere prevenuto e contrastato con un corretto stile di vita. E la pratica di attività fisica moderata e costante gioca un ruolo fondamentale. Al contrario, tabagismo, sedentarietà e alimentazione scorretta favoriscono lo sviluppo del diabete. Il movimento e l’alimentazione equilibrata

sono dunque le chiavi per combattere questa malattia. L’alimentazione deve attenersi ai buoni principi della dieta mediterranea: 5 pasti al giorno di frutta e verdura, pasta a pranzo e pane la sera, prediligere il pesce e la carne bianca a carne rossa e formaggi e moderare dolci e grassi. E per quel che concerne il movimento non servono grandi sforzi: gli esperti assicurano che è sufficiente svolgere 150 minuti alla settimana di attività aerobica moderata o anche solo 90 minuti, ma a intensità più elevata. La costanza è un altro fattore determinante: non bisognerebbe trascorrere più di due giorni consecutivi senza muoversi: è sufficiente una mezz’ora di camminata a passo sostenuto o di bicicletta ogni giorno per far sì che la pressione e la glicemia rimangano entro livelli normali, i polmoni vengano utilizzati completamente e si attivi il consumo dei grassi assottigliando il giro vita. Sono misure semplici da adottare, alla portata di tutti. E i centri fitness possono giocare un ruolo importante per diffondere la cultura del movimento e al tempo stesso offrire attività idonee a qualsiasi persona. Un primo aiuto viene anche da molti centri fitness di tutta Italia che hanno aderito ad un progetto pilota che mette in rete palestre con personale specializzato e medici di famiglia. Da settembre partirà, infatti, la fase sperimentale del progetto Movimento per la Salute, promosso da ANIF-Eurowellness con il coinvolgimento della Società Italiana di Medicina Generale. L’idea parte da lontano e ciò da quando Euro-

una PatoloGia PreoccuPante in tutta italia

N

on bisogna dimenticarsi che il 4,9 per cento della popolazione italiana è affetta da diabete, un patologia responsabile, ogni anno, di 27.000 decessi di persone tra i 20 e i 79 anni. I dati diffusi dall’edizione 2012 dell’Italian Barometer Report, raccolti dall’Italian Barometer Diabetes Observatory dell’Università di Roma Tor Vergata, mostrano che questa malattia non colpisce in modo fortuito, bensì preferisce i sedentari (l’8 per cento contro l’1 per cento degli sportivi) e i grandi obesi (rischio maggiore di 60 volte di sviluppare il diabete rispetto a chi si mantiene in forma). L’esercizio fisico e il controllo del peso riducono del 50 per cento il rischio di ammalarsi. wellness incominciò ad affrontare il tema del fitness inteso come “sport della salute” nel 2003, concentrando l’attenzione sul benessere psico-fisico delle persone di ogni età, in particolare sulla grande fetta di popolazione sedentaria, ovvero i 23 milioni di individui maggiormente esposti al rischio di contrarre malattie correlate al metabolismo (ipertensione, diabete, obesità, ecc.). L’obiettivo verso cui tutti gli attori stanno puntando con la massima convinzione è il benessere del cittadino attraverso l’esercizio fisico svolto in un fitness club o centro sportivo la cui qualità è certificata dalla SIMG, sotto il controllo del medico di famiglia. Il modello organizzativo prevede il coinvolgimento di

club affiliati ad ANIF e certificati dalla SIMG, di tecnici certificati tramite corsi di formazione ad hoc organizzati dal “Movimento per la Salute”, nonché di medici di famiglia formati attraverso protocolli di esercizio fisico approvati dalla SIMG. Il collegamento tra medico e club verrà effettuato attraverso un software prodotto da Dedalus. È già in atto la fase sperimentale che vede il coinvolgimento di 8 centri ANIF ubicati in diverse aree geografiche del Paese. A ogni club fanno riferimento 5 medici SIMG che hanno incominciato a inviare i loro assistiti ai club per svolgere attività fisica efficace e sicura. In Veneto, per ora, aderisce al programma solo Isola Training Center di Noale.


22 Consigli di bellezza >> Ciglia protagoniste della beauty routine

Rimmel, mai più lo stesso sguardo Il mascara è uno dei più antichi cosmetici che ha raggiunto il pieno successo cento anni fa ed ora sta vivendo una nuova stagione d’oro di Germana Urbani

S

ono indimenticabili certi sguardi intensi ed intriganti della Cleopatra ammaliatrice interpretata da Sofia Loren nel ‘53. Occhi accesi da un trucco importante dove, uno dei protagonisti principali era il rimmel. Oggi lo chiamiamo più spesso mascara e pare che sia il prodotto di estetica a cui le donne non possono assolutamente rinunciare. E difatti anche per Coco Chanel un tratto essenziale di eleganza stava nel non uscire mai di casa senza un filo di rossetto sulle labbra e un tocco di mascara sulle ciglia. Dettaglio tutt’altro che trascurabile, quindi, per uno sguardo ammaliante, le ciglia sono protagoniste indiscusse della nostra beauty routine. Ma oltre al mascara, allungante, volumizzante, incurvante le case cosmetiche si stanno orientando verso altri trattamenti più mirati a salvaguardarne la salute. Occorre, infatti, scegliere con molta cura il mascara da applicare sui nostri occhi soprattutto perchè sembra che sia il prodotto per il make up meno tollerato ed il primo ad essere chiamato in causa nei casi di dermatiti da cosmetici. Le sostanze dalle quali è composto possono essere molto diverse tra loro, più o meno naturali, più o meno allergeniche. Alla sua base, infatti, ci sono pigmenti inorganici come ossido di ferro, diossido di titanio, cere, talco e derivati del PVP (polivinilpirrolidone). Il colore scuro sembra

essere quello che crea più problemi perché ricco di metalli pesanti come il nichel, che può raggiungere livelli molto elevati. Anche l’emulsione, che contiene una buona percentuale di acqua, espone il cosmetico a rischi di contaminazione e alla necessità quindi di un sistema di conservanti molto carico. Alcune aziende aggiungono anche mucillagini o idrocolloidi sintetici e silicone, per aumentarne la durata. Inoltre il mascara, nella maggior parte dei casi, contiene profumo, che non sempre è ben tollerato dai nostri occhi. Messi uno in fila all’altro, tutti questi ingredienti spiegano come sia possibile che applicandone anche solo una leggera quantità sia possibile avvertire un bruciore che genera lacrimazioni eccessive. Meglio dunque assicurarsi di non essere allergiche al nichel, prima di continuare a mettere il rimmel e, in ogni caso, occorre sempre chiedere consiglio ad un esperto se compaiono dei disagi troppo manifesti. Per prevenire reazioni allergiche ricordate, inoltre, di non allungare mai il prodotto indurito con dell’acqua né tantomeno con del profumo. Occorre poi struccare a fondo le ciglia con struccanti appositi per gli occhi, onde evitare di lasciare residui, soprattutto se il prodotto utilizzato e’ resistente all’acqua è necessario dedicare una particolare attenzione al demaquillage per rimuovere completamente ogni traccia.

Per prevenire allergie scegliete il prodotto giusto e curate il demaquillage per rimuovere ogni traccia

Sophia Loren in “Due notti con Cleopatra” del 1953


Consigli di bellezza 23 >> Ciglia protagoniste della beauty routine

Rimmel, mai più lo stesso sguardo

Non solo volume. La linea Revitalash, dedicata al benessere e alla salute della ciglia e in vendita esclusiva su QVC, comprende un balsamo per ciglia più folte e forti e mascara volumizzante alta definizione

Ciglia leganti come ali di farfalla. Questa la promessa del nuovissimo mascara di l’Oréal Paris. L’innovativo scovolino asimmetrico brevettato, regala volume alla base e incrementa la lunghezza fino alle punte

Da Bionike un innovativo trattamento a base di pantenolo, formulato per proteggere, nutrire e ristrutturare le ciglia deboli e sottili. Si utilizza la sera come trattamento rinforzante, oppure prima del mascara

Più forti con una miscela naturale

S

e vi siete accorti che la vostre ciglia sono sciupate e deboli e volete provare a rinforzarle con un preparato fai da te potete farlo con una miscela ottima per dare forza e corpo a ciglia indebolite e rovinate che può essere applicata, in caso di necessità, anche sulle sopracciglia. Utilizzate olio di ricino (70%), olio di argan (25%) e vitamina E (5%). Prima di iniziare controllate che strumenti e contenitori che utilizzerete siano ben puliti. Poi pesate e miscelate tra loro gli ingredienti e, preparata la miscela, versarla in un flaconcino o in contenitore vuoto di mascara con l’aiuto di un piccolo imbuto o

Sono ben cinque le azioni promesse dall’All in one mascara di Estetil. Contiene Procapil che stimola la crescita, Pantenolo che rafforza le ciglia deboli, Cheratina, che nutre e ricompatta, e Vitamina E, che protegge

direttamente dal piccolo becher utilizzato per la miscela. Per l’applicazione potete usare un vecchio applicatore di mascara pulito, passandolo direttamente sulle ciglia. In alternativa è possibile anche conservare il preparato in un flaconcino con pipetta, versarne una piccola quantità su un dischetto di cotone e premerlo delicatamente sulle ciglia ad occhi chiusi. Per un trattamento d’urto occorre ripetere l’operazione possibilmente tutte le sere per almeno due settimane consecutive.

“I prodotti sono scelti a cura di Urbani Germana“

Tre prodotti specifici per le ciglia da Kiko: la base da applicare prima del mascara per aumentarne il volume e due top coat, uno sviluppa al curvatura e uno per un look “ciglia finte” immediato

Christian-breton propone un sistema a duplice azione dalla texture trasparente. Un primo strato applicato al mattino protegge le ciglia dall’effetto disseccante del mascara. Usato alla sera, funziona come un siero rigenerante

DONA IL TUO 5 PER MILLE WWW.AISMME.ORG Un bambino su 500 nasce affetto da una malattia metabolica ereditaria: solo 1 volta su 4 viene riconosciuta in tempo. Lo Screening neonatale metabolico allargato permette una diagnosi precoce che evita al bambino gravi handicap o la morte. Nel sito dell’associazione www.aismme.org si possono trovare informazioni sui centri cura, diagnosi e screening delle malattie metaboliche ereditarie.

ad AISMME Onlus. Inserisci il codice fiscale dell’associazione 9 2 1 8 1 0 4 0 2 8 5 e la tua firma nella dichiarazione dei redditi (CUD, 730, Unico). con il patrocinio di

AISMME - Associazione Italiana Sostegno Malattie Metaboliche Ereditarie Onlus info@aismme.org ☎049.99.00.700 IBAN IT 93 X 05018 12101 000000121810


24 Giardinaggio >> Idee per colorare i mesi grigi

T

ra poco le fioriture primaverili ed estive saranno soltanto un pallido ricordo. Eppure, un modo per avere un giardino colorato anche nei mesi invernali c’è. Basta progettare siepi o macchie di arbusti da bacca. I rami, a volte anche densamente ricoperti di frutti porpora, rossi, bianchi, gialli e arancio, ricadenti per il peso che devono sopportare, sono estremamente decorativi e creano un punto focale molto attraente nel grigiore dell’inverno. Oltretutto, chi ha a cuore l’ambiente offrirà con questi arbusti una fonte di cibo a tanti piccoli animali che vivono nelle nostre città, in particolare agli uccelli. Ci sono moltissime qualità che potreste prendere in considerazione, qui ne proponiamo alcune tra le più comuni.

Bacche rosse, bianche e blu al posto dei fiori

Symphoricarpos albus

Gli arbusti da fiore che poi formano i frutti, generalmente delle bacche, sono una notevole risorsa per abbellire e colorare il giardino nel periodo invernale di Germana Urbani

Diospyros kaki La comune pianta del cachi arriva dalla Cina e può essere coltivato in giardino, sia per il suo fogliame molto ornamentale e dai bei colori autunnali, sia perchè, dopo la caduta delle foglie, i frutti in via di maturazione offrono una vivace nota di colore, come fossero palline appese ad un albero di Natale.

L’albero del cachi, con i suoi frutti tondi e arancioni, spicca come un bel albero natalizio Callicarpa japonica E ’ originario del Giappone, che sviluppa un cespuglio di circa un metro e mezzo, con foglie che prima di cadere assumono una splendida colorazione gialla. In agosto si copre di fiori rosa che in seguito si trasformano in piccole bacche dai riflessi metallici, di colore rosa-porpora-violetto, riunite in mazzetti.

Stranvaesia davidiana Questo piccolo alberello può raggiungere i cinque metri. I fiori compaiono in corimbi molto simili a quelli del biancospino, in maggio-giugno. Ad essi seguono mazzetti di frutti color cremisi che maturano in agosto-settembre e rimangono attaccati alla pianta nella stagione fredda.

Pyracantha angustifolia Generalmente impiegato per la formazione di siepi spinose ed impenetrabili è un arbusto che produce delle piccole mele in miniatura, rosse o aranciate, molto decorative. Se volete godere del colore autunnale dei frutti occorre non potare la pianta, eliminando solo quei rami che con la loro crescita creano problemi di spazio.

Laurus nobilis

© Foto di Erika Crosara

Ilex aquifolium Il popolare agrifoglio, è una specie spontanea nella flora italiana, un sempreverde alto fino a otto metri. Le drupe rosse crescono solo dalle piante femminili e si formano solo se nelle vicinanze c’è una pianta maschile. Vi sono alcune specie che producono in inverno bellissime bacche.

Questo arbusto è originario dell’America settentrionale, alto fino a 2 metri e largo altrettanto. Si copre prima di piccoli fiori rosa che poi lasciano il posto a bacche globose, bianche e lucide, del diametro di 1-1,5 cm, che permangono sulla pianta durante tutto l’inverno.

Il popolare alloro viene coltivato in Italia sin dai tempi più remoti. Si tratta di un grande arbusto o di un piccolo albero alto fino a 6 metri, sempreverde. I fiori, giallastri, compaiono in aprile, mentre i frutti, bacche molto scure, si formano soltanto sulle piante femminili. Clerodendrum trichotomum E’ un alberello alto fino a quattro metri proveniente dall’Estremo Oriente. I fiori profumati hanno forma di stella, bianco-rosati compaiono in agosto-settembre. I frutti sono bacche di colore blu scuro, circondate dal calice persistente di colore rosso.


26 Crucilibro

Un giorno senza sorriso è un giorno perso Sognare ad occhi aperti si può. Lo insegna la narrativa ma anche la vita che quando si fa dura non lascia spazio che alla volontà e alla determinazione

Giovanni Cocco

Ugo Riccarelli

Fabio Stassi

Matteo Cellini

Eroe - Eroina

Padri e figli di un mondo ormai in difficoltà

Signorina

Charlie Chaplin

Caterina, un’adolescente

Alter Ego

Le tragedie che segnano la storia passata e recente

Un figlio nato malato

La morte

Anna, una sua compagna di classe

Location

Il grande Occcidente

L’Italia dei primi anni cinquanta

L’America

Urbania, un paesino di provincia

Piccole storie famigliari che portano in sé colpe e riscatti

Il coraggio e la determinazione al bene

Il figlio del grande attore e regista

La sua insegnante di lettere

Co-Protagonisti

Intrigo

Nella complessità del romanzo si snodano le tragedie del terzo millennio:l’uragano katrina, lo scoppio della bolla immobiliare, la strage degli attentati di Londra e Madrid, la tragedia della povertà e la virulenza dello scontro culturale

Signorina è figlia di un Una sera di Natale la Morte va a capostazione che l’ha chiamata trovare Chaplin che non è pronto a come una locomotiva elegante. seguirla perchè ha un figlio piccolo Lei riceve in dono la capacità di che vorrebbe veder crescere. Così realizzare abiti bellissimi, potrebbe fa un patto con lei: se riesce a farla diventare una stilista di successo ridere lei lo lascerà sulla terra. Così ma la vita le riserva altro è ma solo per un anno

Caterina è una ragazza di 17 anni obesa che riesce a vivere nel mondo normale grazie ad una strana mitologia che la protegge da ogni offesa. Ma tra poco compirà 18 anni...

Finale

Divisa tra prologo ed epilogo è la storia di Rafael e Roberto, in cui il figlio nasce alla luce del padre in età adulta; sorprendente la storia di Ray e suo padre, l’altra faccia della tragedia; commovente è quella di Paul e Philippe, dove sopravvive l’uomo sbagliato

Il fascismo, la povertà e la famiglia la ostacolano e lei rinuncia poco a poco ai suoi sogni. Poi arriva l’amore, che dura poco, e un figlio che nasce troppo presto e malato. Da quel momento lei vivrà per far rinascere il suo bambino

Chaplin scrive una lettera al figlio per raccontargli la sua vera storia, dalle origini poverissime in Gran Bretagna fino all’arrivo in America dove per tutto il mondo lui sarà Charlot, il vagabondo

Ad un certo punto, tristemente esasperata, lei ingurgita l’intero contenuto del frigo e viene ricoverata. Poi la sua prof le rivela la propria parte di fallimento e lo sguardo della ragazza cambia

Cosa dire del libro

Un libro dall’impianto articolato, un romanzo coinvolgente, crudo e epico. Le atmosfere bibliche sono la cifra del primo di quattro episodi di cui si comporrà la Genesi finale

Un romanzo che è la saga di una grande famiglia, la storia di un amore assoluto e viscerale, della speranza visionaria che tutto può rendere possibile

Un insieme di avventura, sentimento, lacrime, risate, l’emozione del cinematografo e le meraviglie di una nazione che riusciva a sognare ad occhi aperti

La leggerezza di tono e il fondo tragico conducono il lettore attraverso le diversità, quasi sempre innominabili, che abitano ciascuno di noi

Giovanni Cocco La caduta Nutrimenti, pp. 223 € 16.00

Ugo Riccarelli L’amore graffia il mondo Mondadori, pp. 219 € 19.00

Fabio Stassi L’ultimo ballo di Charlot Sellerio, pp. 288 € 16.00

Matteo Cellini Cate, io Fazi, pp. 216 € 16.00

Leggere… Leggere

di Germana Urbani · info: >www.nutrimenti.net< >www.mondadori.it< >www.sellerio.it< >www.fazieditore.it<


I nostri esperti

28

i nostri Esperti AFFARI DI FAMIGLIA ARCHITETTuRA Amministrazione di sostegno

A cura di Saeid Shahamat

Tutto cemento armato si ottiene risparmio energetico e sicurezza antisismica

Che cosresse di chi?

A cura dell’AVVOCATO FULVIA FOIS Saeid Shahamat nasce il 6 maggio 1961 a Esfahan in Iran. Arriva in Italia con una borsa

xxxdi studio nel 1984 e nel 1992 si laurea in architettura allo IUAV di Venezia. Nel 1993 fonda a Piove di Sacco lo Studio Memar. Oggi conta numerosi collaboratori, tra architetti, geometri e personale amministrativo, oltre a numerosi professionisti esterni. Specializzato in restauro di edifici storici, fra i suoi progetti più importanti il restauro di Barchessa Bragato; un lavoro durato pochi anni che ha riportato agli antichi splendori una delle testimonianza più preziose dell’architettura veneta.

La concezione di edificio si sta indirizzando sempre più verso nuovi metodi costruttivi, prediligendo tra tutti il sistema costruttivo completamente in calcestruzzo. Si tratta di un sistema che prevede la costruzione di pareti portanti perimetrali completamente in calcestruzzo. Una scelta epocale, che rivoluzionerà il modo di concepire l’azione stessa del costruire, coinvolgendo l’intera filiera dell’edilizia: dal legislatore, al progettista, dal produttore al costruttore. Ma di cosa si tratta e perché viene considerata la tecnica costruttiva del futuro? Fondamentalmente, per due motivi principali: l’antisismicità ed il risparmio energetico. Per quanto riguarda l’antisismicità, le costruzioni in calcestruzzo sono completamente gettate in opera, e si conformano come un unico “blocco” senza soluzione di continuità, in grado di comportarsi, sotto le sollecitazioni

del moto ondulatorio, allo stesso modo in tutti i punti, e di resistere, deformandosi, ma senza provocare crolli improvvisi, grazie alla sinergia di cemento e acciaio. Le strutture sono progettate in principio, e in seguito collaudate per rispondere appieno alle normative antisismiche. In luoghi ad alto livello sismico, come ad esempio il Giappone, le costruzioni, anche grattacieli, sono costruiti con struttura portante in calcestruzzo. Per quanto riguarda il consumo energetico, è l’elevata massa termica del calcestruzzo che garantisce la sua capacità di immagazzinare calore che poi viene progressivamente rilasciato, successivamente, per riscaldare l’ambiente durante le giornate invernali e per raffreddare l’ambiente durante le giornate estive, stabilizzando così sia il clima che le oscillazioni di temperatura all’interno

dell’edificio, garantendo agli occupanti di poter vivere in un ambiente più confortevole. Inoltre, a coadiuvare la capacità isolante del calcestruzzo, è prevista la posa di rifodere esterne ed interne, in grado di abbattere sensibilmente il flusso verso l’esterno di calore, e di isolare l’edificio dal freddo invernale. Il sistema si adatta facilmente ad ogni tipo di impianto, e ad ogni tipo di tecnologia per la produzione di energia, sia da fonti combustibili, sia da fonti rinnovabili. Il sistema nella sua conformazione, e l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, possono contribuire all’edificazione di edifici ad altissima prestazione energetica, in grado di soddisfare ai massimi livelli le normative vigenti.

Altre caratteristiche tecniche di fondamentale importanza cha garantiscono prezzi certi e tempi ridotti di costruzione sono, la facile assemblabilità degli elementi che compongono l’edificio nella sua interezza, la flessibilità nelle modifiche in fase di esercizio (ad esempio nella distribuzione interna), e la reversibilità, intesa come la possibilità di dismissione dell’opera, con riferimento all’eventuale possibilità di riuso, riciclo o smaltimento delle parti. Il sistema costruttivo così presentato, ha dunque altre prestazioni strutturali ed energetiche, e si Se lo desiderate segnalatemi i su Vs larga casi e/o le appresta alla riproducibilità scala, Vs di maggiore interesse all’indirizzo e siquestioni accorda alle necessità di ogni tipo di mail: affaridifamiglia.lapiazza@gmail.com committenza e luogo, siano esse di carattere autorizzandomi espressamente anche alla estetico o funzionale. riproduzione parziale del testo da Voi inviatomi.

xxxxxxxxxx

Lo SPAZIo DELL’ETICA

Natural Family Planning Il 25 luglio 1968 il papa Paolo VI pubblicò la tanto discussa enciclica Humanae Vitae per indicare all’umanità in maniera delicata e decisa un ideale (la tutela della Vita) e la modalità (metodi naturali) per affrontare la questione del controllo della natalità. Il metodo sinto - termico messo a punto da Josef Roetzer ed insegnato in Italia è in pratica un modo di osservare, registrare sulle cartelle ed interpretare secondo le regole chiare i segni di fertilità. Il metodo si basa sul dato scientifico che nel ciclo mestruale ci sono più giorni infecondi che quelli fecondi. Rudolf Ehmann, successore scientifico di Roetzer, afferma che le registrazioni dei cicli possono essere un ottimo strumento per effettuare una diagnosi corretta e la donna diventa un aiuto per il suo medico. Si tratta di aiutare il proprio dottore non di sostituirlo. Attraverso le

registrazioni dei cicli si può risalire p.es. ad una situazione di iperestrogenismo (produzione eccessiva di estrogeni). I segni che potrebbero essere indicativi di questo sono: il carattere del muco cervicale, la mancanza del bifasismo (la fase di temperatura bassa e la temperatura alta) e un modello patologico di sanguinamento. Effettuando le registrazioni di questo genere si può risalire alla presenza di un carcinoma endometriale oppure riuscire ad evitarlo attraverso una tempestiva somministrazione del progesterone che è l’antagonista dell’estrogeno. Avendo a disposizione le cartelle dei cicli si vede quando scatta il meccanismo sbagliato ed intervenire con il farmaco seguendo le fasi del ciclo. Un altro aspetto medico sottolineato da Ehmann è quello di usare la sensibilizzazione e la conoscenza delle

qualità del muco cervicale e i suoi cambiamenti per rilevare in tempo una cervicite (infiammazione della cervice uterina). La donna avverte il primo sospetto, chiede aiuto al medico ed un’ulteriore diagnostica. Riassumendo: la NFP oppure detto in

di Magdalena Buszynska (magda.bus@gmail.com)

italiano Regolazione Naturale della Fertilità (RNF) proprio per il suo rispetto della natura, specialmente nella nostra epoca dell’ecologia, è di particolare significato per la salute, la società ed economia.


I nostri esperti 29 L’ARCHITETTo

Le costruzioni in legno (Parte terza; segue dal numero precedente)

Rubrica a cura di Renzo Carturan, architetto

Il sistema costruttivo a telaio si differenzia da quello a pannelli multistrato sia per il livello di prefabbricazione, in questo caso più avanzato, sia per le caratteristiche costruttive delle pareti esterne e portanti, realizzate con un telaio strutturale in legno massiccio con elementi di dimensioni standardizzate, chiuso sulle due facce da pannelli che formano un’intercapedine interamente riempita di materiale isolante quale la fibra di legno, il lino, la canapa, la lana di pecora, la cellulosa o fibre minerali. In alternativa agli elementi in legno, per la costruzione del telaio si possono utilizzare travi a doppio T (Foto 1) composte da due profili di legno di dimensioni ridotte collegati da un’anima sottile in materiale compensato o di OSB (pannelli in trucioli di legno pressati ed assemblati con collante); queste ultime sono particolarmente idonee per spessori della parete elevati e consentono di ridurre il ponte termico in corrispondenza dei montanti, migliorando le caratteristiche di isolamento termico. Per ridurre l’effetto dei ponti termici della struttura della parete, sul lato esterno viene aggiunto un pannello isolante con la finitura ad intonaco traspirante o con facciata ventilata. Gli impianti, anche nel caso del sistema a telaio, sono generalmente situati nell’intercapedine verso l’interno. Il telaio può essere racchiuso tra tavole di legno disposte in diagonale (è questo il vero telaio), tra pannelli costruiti con i prodotti derivati dalla lavorazione del legno, lastre di fibrogesso o fibrocemento. Dal punto di vista statico il sistema ha un buon comportamento e se i pannelli di chiusura

Foto 1: Travi a doppio T (Finjoist)

sono collaboranti ed irrigidenti si ottiene un funzionamento a lastra: i montanti assorbono i carichi verticali mentre le azioni orizzontali, dovute al vento o alle azioni sismiche, sono assorbite dai pannelli di chiusura; in corrispondenza dei fori la struttura va irrigidita con l’aggiunta di montanti ed architravi sempre in legno. Questo sistema costruttivo richiede una cura ancor più attenta per la tenuta all’aria, sia per le sue caratteristiche intrinseche sia per i materiali di costruzione, molto sensibili agli effetti della formazione di condensa; sul lato interno, dietro il piano per la collocazione degli impianti, viene posato un telo con la doppia funzione di freno vapore e di tenuta all’aria; alcune ditte costruttrici lo sostituiscono con pannelli di irrigidimento impermeabili all’aria. In entrambi i casi, comunque,

si deve provvedere alla sigillatura delle giunzioni (Foto 2). Il grado di prefabbricazione dei sistemi a telaio può essere più o meno avanzato: in cantiere i pannelli possono arrivare soltanto con i telai montati, con i telai chiusi su un solo lato, con i telai chiusi su entrambi i lati e l’intercapedine già riempita di isolante; in genere, comunque, le pareti sono già complete, da rifinire soltanto verso l’esterno con l’ultima rasatura di intonaco e verso l’interno con la rasatura del cartongesso. I pannelli prefabbricati sono posati e fissati con apposite staffe ad un cordolo di calcestruzzo oppure su un trave dormiente in larice; in ogni caso il punto di posa va protetto dall’umidità di risalita con apposito impermeabilizzante. Va sottolineato che gli edifici in legno ben costruiti,

Foto 2: Sigillatura con nastro del telo freno vapore e all’aria tenuta

con attenzione alla tenuta all’aria ed alla previsione di adeguate masse termiche interne, offrono una qualità di confort migliore rispetto le costruzioni tradizionali in muratura per la proprietà naturale del legno di regolare le condizioni igrometriche e termiche degli ambienti. (Segue nel prossimo numero)

Per quesiti sugli argomenti trattati in questa rubrica il Lettore può inviare una mail a carturenzo@studiocarturan.it

OGGI BAMBINA... DOMANI INFERMIERA Investire nei bambini di oggi è il miglior modo per costruire un domani di giustizia e benessere condiviso. Sostieni a distanza una bambina del Sud del mondo attraverso i progetti del Cesvitem: bastano 20 euro al mese per regalare un futuro migliore, a lei e al suo popolo. Per informazioni visita il sito www.cesvitem.org o chiama lo 0415700843 Ce.Svi.Te.M. Onlus  via Mariutto 68 - Mirano (VE) Tel. 0415700843  info@cesvitem.it  www.cesvitem.org c/c postale 10008308  Codice fiscale 90022130273


30 I nostri esperti INFoRMAZIoNE SoCIALE

Casa di riposo: tempi e modi per accedervi Assistente Sociale Laura Traversi

Non me ne vogliano i Direttori se ho chiamato le loro strutture con il nome ancora diffuso “Casa di Riposo” e non con il più corretto e moderno Centro di Servizi per Anziani (CSA): questo articolo è scritto per il cittadino comune che si chiede come mai spesso passino mesi dal momento in cui presenta domanda al giorno di ingresso in struttura. Il sistema regionale veneto per la residenzialità si articola in un numero importante di strutture di ricovero (il Distretto 6 ne conta 2 – a Piove di Sacco e a Pontelongo) che dispongono di un proprio numero di posti letto per persone non autosufficienti; tutti o una parte soltanto sono autorizzati dalla Regione Veneto per accogliere anziani in regime “convenzionato”: le persone che occuperanno questi posti cioè avranno pagata dal Servizio Sanitario una quota giornaliera fissa chiamata “impegnativa di residenzialità”, cui andrà ad aggiungersi la c.d. “quota alberghiera” cioè la retta giornaliera posta a carico dell’ospite, stabilita questa volta dalla singola Casa di Risposo. E’ importante sapere che i posti letto autorizzati sono un numero definito per ogni struttura e devono rientrare all’interno del budget regionale programmato per la residenzialità (espressione quindi di politiche sociali regionali). Per questo motivo gli ingressi devono essere regolati da apposite graduatorie attraverso i Registri Unici per la Residenzialità (R.U.R.), gestiti dalle ULSS. Il cittadino che chiede per se o un suo familiare di entrare in una Casa di Riposo dovrà rivolgersi al proprio Distretto Socio-Sanitario, oppure al Medico di Base o all’Assistente Sociale del Comune di residenza. Alla domanda seguirà una valutazione multi professionale del caso e al richiedente verrà trasmessa la Scheda di Valutazione Multidimensionale dell’Anziano, più comunemente detta SVAMA. La Svama rileva un profilo di gravità della persona e le assegna un relativo punteggio, che dipende sempre da variabili sanitarie e sociali. Il punteggio consente all’interessato di essere collocato nella graduatoria R.U.R. di cui sopra. I primi nominativi in graduatoria saranno i primi ad essere chiamati al verificarsi di una disponibilità posto in una delle strutture prescelte, tenendo presente però che le graduatorie sono mobili (oggi sei primo, domani potrebbe esserci una persona con più punteggio di te). Nel caso si venga chiamati per un posto e lo si accetti (poiché è previsto anche rinunciare o sospendere la richiesta),

LA VIGNETTA

Ferisce più la lingua...

www.percorsi.pd.it

ciò significa che all’interessato (attenzione: non alla struttura) viene assegnata una impegnativa di residenzialità nominale che egli può “spendere” in linea teorica e in un secondo momento in qualsiasi altra Casa di Risposo convenzionata, anche fuori regione e che non gli potrà più essere tolta. Per chi vuole approfondire www.reteurpveneto.it/ schede/ - selezionare “impegnativa di residenzialità”.

www.curiotto.it

Abbiamo scelto il Mobile Classico perché siamo convinti possa degnamente accompagnare la nostra sapienza nell’arredare, la vostra soddisfazione nell’apprezzare ed un gusto che non muore mai e dura nel tempo.

SambruSon di dolo (Ve) Via Stradona, 18 | Tel. 041 5100039 | info@curiotto.it

Ferisce più la penna della spada? No ferisce più la lingua! Se vuoi ferire qualcuno basta pensare alle parole giuste, queste ti “uccidono” . Esse possono disintegrare un amore, un’amicizia un rapporto di lavoro e feriscono più di qualsiasi arma. Le parole feriscono in qualsiasi momento e quando qualcuno scopre un nostro punto debole può percepire questo nostro tallone di Achille come un punto preciso da colpire e una volta raggiunto l’obiettivo non c’è rimedio perché non esiste medicina ad una parola che crea una ferita. Lo sostiene l’ormai presente a molte delle mie puntate, il Prof. Daniele Berto . Una volta pronunciate, le parole cattive rimangono, non si cancellano e non ci sono altre parole che possono riparare il danno. Rimangono sospese per sempre! Il dolore fisico causato da una sberla può anche essere dimenticato, così pure un comportamento, un atteggiamento, ma la ferita causata da una parola cattiva è quasi sempre indelebile. Pensare dunque prima di parlare è un detto che funziona sempre, ma spesso si pensa proprio per dire le parole sbagliate. Sentiamo spesso dire da molte persone che conosciamo : “scusa ma io devo dire quello che penso” quindi potrebbe erroneamente essere inteso come “faccio quello che penso” e non è sempre una buona idea, specialmente se in mancanza di una adeguata risposta chiudo una conversazione in modo violento o riattacco il telefono. Le parole possono avere molteplici significati a seconda di come le dici, dal tono della voce, le sfumature vanno colte, che siano sarcastiche o dirette. Non bisogna mai pensare che se qualcuno ci dice che siamo imbecilli sia per forza un’offesa… potrebbe essere una diagnosi!


A tavola 21 31 CuCINA

RICETTA DI CuCINA DI ALICE E LuCIANA

INSALATA DI POLLO CON LIMONE, POMODORINI ED OLIVE

BATTUTA DI CHIANINA DELLA TERRAZZA IN PIAZZA

Salotto e ristorante Piazza garibaldi, 6 Adria www.terrazzainpiazza.it

una iDea nuoVa eD estiVa peR una insalata Di pollo CHe non utiliZZa le solite pRepaRaZioni a Base Di pepeRliZie. le VeRDuRe CHe aCCoMpagnano la nostRa CaRne, poMoDoRini, oliVe e Cipolle, sono state pRiMa Ripassate in paDella (aCCoRgiMento iMpoRtante sopRattutto peR RenDeRe Meno pesanti le Cipolle) e poi aRoMatiZZate Con i sapoRi piÙ FResCHi Di liMone e ZenZeRo. una pRoposta oRiginale in Cui pRiMeggiano toni CalDi e sapoRi seMpliCi.

INGREDIENTI 200gR. Di Filetto Di CHianina tagliata al Coltello

1uoVo Di gallinella Del paRCo Del Delta Cipolla Di tRopea senape, olio D’oliVa, sale e pepe , taBasCo e salsa WoRCesteR. noi nel nostRo loCale lo pRepaRiaMo in Due MoDi VeRsione ligHt solo Con sale e pepe, olio e liMone VeRsione Due Con tutti gli ingReDienti a RiCHiesta Del Cliente. si pRepaRa DentRo una FonDina la CaRne CRuDa pReCeDente tagliata al Coltello. Con Due FoRCHette si aMalgaMano gli ingReDienti a seConDa Della RiCHiesta Del Cliente .si RiCoMpone un Rosso D’uoVo

INGREDIENTI PER 5 PERSONE: 1,7Kg pollo inteRo 600g poMoDoRini Ciliegino oliVe alla napoletana 1 liMone 1 Cipolla BianCa ‘nDuJa CalaBRese 1 CuCCH MostaRDa alla FRutta 2 spiCCHi D’aglio

la CaRne a FoRMa CiRColaRe e si aDagia al CentRo

Messaggio puBBliCitaRio

CoCKTAILS by Paolo Marani

ZenZeRo Vino BianCo

I CONSIGLI DI PAOLO

olio eVo

GOLDEN MOJITO

sale

lessaRe il pollo e DisossaRlo. aFFettaRe la Cipolla; aFFettaRe e tagliaRe a listaRelle in liMone MonDaRe l’aglio e soFFRiggeRlo in paDella Con l’olio e la Cipolla, uniRe QuinDi i poMoDoRini a peZZetti e poRtaRe a CottuRa. QuanDo le VeRDuRe iniZiano aD aMMoRBiDiRsi aggiungeRe il liMone, le oliVe e BagnaRe Con il Vino BianCo; peR ultiMi, insapoRiRe Con lo ZenZeRo, la MostaRDa eD il sale. ConDiRe il pollo Con il pRepaRato Di poMoDoRi, oliVe e Cipolla, aggiungeRe la ‘nDuJa e lasCiaR RiposaRe peR CiRCa 20 Minuti pRiMa Di seRViRe a teMpeRatuRa aMBiente.

INGREDIENTI :

si pRepaRa DiRettaMente nel CaliCe Da BiRRa MeZZa lattina Di MoJito soDa MeZZa BiRRa HeineKen guaRniRe Con Menta FResCa PAOLO MARANI

CuCINA

INFO@TERRAZZAINPIAZZA.IT

MANUELA E SILVIA BIZZO

Messaggio puBBliCitaRio

TEMPO A DISPOSIZIONE? ENTRA NEL TEAM!

RICETTA DI CuCINA DI ALICE E LuCIANA BATTUTA DI CHIANINA DELLA TERRAZZA IN PIAZZA Salotto e ristorante Piazza garibaldi, 6 Adria www.terrazzainpiazza.it

Se hai del tempo libero a disposizione o svolgi un lavoro INGREDIENTI 200 . D part time puoi aumentare sensibilmente i tuoi 1 C s ,guadagni, ’ , , . diventando consulente pubblicitario. n gR

i Filetto Di CHianina tagliata al Coltello

uoVo Di gallinella Del paRCo Del Delta ipolla Di tRopea

enape olio D oliVa sale e pepe taBasCo e salsa WoRCesteR oi nel nostRo loCale lo pRepaRiaMo in Due MoDi

VeRsione ligHt solo Con sale e pepe, olio e liMone

Offriamo rimborso spese, alte provvigioni e lo svolgimento dell’attività nelle immediate vicinanze della zona di residenza. Formazione e training continuo in un gruppo di lavoro con mezzi consolidati e di sicuro ritorno.

VeRsione Due Con tutti gli ingReDienti a RiCHiesta Del Cliente. si pRepaRa DentRo una FonDina la CaRne CRuDa pReCeDente tagliata al Coltello. Con Due FoRCHette si aMalgaMano gli ingReDienti a seConDa Della RiCHiesta Del Cliente .si RiCoMpone la CaRne a FoRMa CiRColaRe e si aDagia al CentRo un Rosso D’uoVo

CHIAMACI!

Messaggio puBBliCitaRio

CoCKTAILS

800.46.50.40 by Paolo Marani

INGREDIENTI:

Iinvia CONSIGLI DI PAOLO il tuo curriculum a: givemotions@gmail.com

GOLDEN MOJITO

COUPON del risparmio

si pRepaRa DiRettaMente nel CaliCeCogli Da le BiRRa L’informazione locale migliori offerte tua Di MoJito soDa della tua zona! MeZZaa casa lattina MeZZa BiRRa HeineKen guaRniRe Con Menta FResCa PAOLO MARANI

Un’offerta pubblicitaria unica nel Nord-Est

Il magazine dei grandi eventi

INFO@TERRAZZAINPIAZZA.IT

I nostri mezzi di comunicazione, insieme o singolarmente, permettono di scegliere i destinatari da raggiungere, di mirare le campagne pubblicitarie ad un target ben definito e di differenziare il messaggio.

La Piazza, Coupon del Risparmio, Looklive: impossibile passare inosservati!

Via Svezia, Padova - tel. 049 8704884 fax 049 6988828 - www.promomedia.it Messaggio9puBBliCitaRio


32 Crucipiazza Azzurra Edizioni S.a.s. - C.P. 93/B - 35028 Piove di Sacco (PD)

1

2

l’INTARSIO Risolvendo l’intarsio, nelle caselle grige appariranno il nome e il cognome del personaggio in foto Sapete riconoscere questi posti?

1) ......................................................... ............................................................... 2) ......................................................... ............................................................... 3) ......................................................... 3

4

............................................................... 4) ......................................................... ...............................................................

3 LETTERE ALT - AVI - DAM - ERA - IRA LOS - LOU - LSD - PIN - REA UVE 4 LETTERE AVOT - ELSA - LAVE - SUOR 5 LETTERE AGIRE - AVERE 6 LETTERE ESSERE - OLIARE - SCIARE 7 LETTERE BATTERE - LEGGERE MUOVERE - NAMIBIA 8 LETTERE PEDALARE - STUDIARE 9 LETTERE ALLENTARE - CAMMINARE STRINGERE 11 LETTERE LUBRIFICARE MOVIMENTARE

Al Pacino Sul matrimonio • Un notaio alla vedova: “Nel testamento di suo marito c’è scritto: ‘Ti lascio’.” “’Ti lascio’ che cosa?” Domanda la donna con impazienza. E il notaio: “Niente. Dice soltanto ‘Ti lascio’.” • Un tipo rientrato a tarda notte ubriaco, si sveglia la mattina e chiede alla moglie: “Cara, ma aprendo la porta del bagno la luce si accende automaticamente?” “No caro, perché?” “Allora ieri sera devo averla fatta nel frigorifero!” • Tra amiche: “Sai qual è la differenza tra un fidanzato e un marito?” “No quale?” “30 chili!” • Da sola nel grande letto durante la prima notte di nozze, la giovane moglie di un carabiniere si sta chiedendo come mai il marito non ne voglia sapere di rientrare dal terrazzo. Stanca di tanta atte-

sa, decide di chiederglielo anche a lui: “Ma caro, sono già due ore che sei li fuori in terrazzo. Perché non vieni a letto? Prenderai freddo!” Lui: “Non posso! Mio padre mi ha sempre detto che questa sarebbe stata la notte più bella della mia vita ed io non voglio perdermela.” • Luigi incontra Mirko: “Ehi Mirko, mia moglie ha letto “I tre porcellini” e ha avuto tre gemelli, poi ha letto “Hansel e Gretel” e sono nati altri due gemelli!” “Luigi, scappo a casa!” “Perché?” “Mia moglie sta leggendo “La carica dei 101!”” • La fidanzata, un po’ attempata, dopo molti anni di fidanzamento: “Caro, non sarebbe ora che ci sposassimo?” “Certo, ma chi vuoi che ci voglia alla nostra età!”

Il Puzzle

AMERICANO AMLETO - ATTORE CITY HALL GANGSTER - HEAT HUDSON INTENSO - ITALO MADONNA NEW - OSCAR POLIZIOTTO PREMI - REGISTA TEATRO - YORK

Chiave (8) - Un suo ruolo.............................................................................................. Aforismi sull’amore

Soluzioni:

• Più si vuol stare lontani dall’amore, più si soffre perché non lo si sente. • L’Amore è come un salto nel vuoto. Allora impariamo a volare.

Giochi e tanto divertimento:

Simply...

li trovate su Simply... Puzzle! Tutti i mesi in edicola!

1) Cattedrale di Lisbona; 2) Ponte Vasco Da Gama; 3) Torre di Belem; 4) Tram n° 28.

Un giretto a Lisbona

info@azzurraedizioni.com

Puzzle

100 pagine solo € 1,20


��������

����������

��������

��

��

��

���

Con la collabozazione di:

www.crediveneto.coop


34 Oroscopo ARIETE 21/03 AL 20/04

DAL

FASCINO Con il paRtneR ViVete un peRioDo Da FaVola: CoMpliCi e in peRFetta sintonia. i single aVRanno Mille oCCasioni · S ALUTE puRtRoppo peR Voi l’uMoRe È Cupo e la FoRMa in Calo. anCHe se il CalDo non Vi lasCia tRegua usCite piÙ CHe potete

TORO

DAL 21/04 AL 20/05

ASCINO lasCiate Da paRte aCCuse e RiCatti. oCCoRRe FaRe il pRiMo passo VeRso la paCe e DoVRete esseRe Voi a FaRlo · SALUTE la VostRa VitalitÀ È in auMento. non spReCatela nei litigi Ma sFRuttatela in palestRa, i Risultati saRanno ottiMi

GEMELLI DAL 21/05 AL 21/06

FASCINO se siete s i ngl e Questo È il VostRo teMpo: aVRete Dalla VostRa potenti aRMi Di seDuZione. eRos e CuoRe in eQuiliBRio · S ALUTE pRopRio non Volete sentiR paRlaRe Di spoRt anCHe se aVete a DisposiZione una Buona Dose D’eneRgia. sFoRZateVi

CANCRO 22/06 22/07

FoRse È il Caso FaRe VaCanZe sepaRate. VostRo paRtneR non ContRolla la gelosia e Voi soppoRtate a FatiCa · SALUTE DiVeRsaMente Dal solito siete talMente atletiCi Da seMBRaRe ipeRattiVi. aFFianCate una Buona aliMentaZione ASCINO

LEONE 23/07 AL 23/08

FASCINO la

passione È in stanD-BY e le tRoVate RoMantiCHe seRViRanno a Ben poCo peR RinsalDaRe CHe langue · S ALUTE aVete Bisogno Di RelaX e Di un teMpo tutto VostRo peR RiFletteRe sul FutuRo o saRete pReDa Dell’ansia

VERGINE 24/08 22/09

ASCINO Vi attenDe un FliRt tutto eRos e ZeRo iMpegno e FoRse pRopRio Quello CHe Vi seRVe aDesso. Molti inContRi Hot · S ALUTE lo Jogging non Vi spaVenta piÙ e Fatto la Mattina pResto Vi Regala spRint DinaMiCo e sCattante e toniCitÀ al top

Oroscopo FATELO CON TUTTO IL CUORE

E L’ENERGIA CHE POSSEDETE: AVRETE SUCCESSO

BILANCIA 2 3/09 AL 22/10

FASCINO allontanate le ansie Da pRestaZione FRa le lenZuola o saRanno guai RoVate spaZi peR il Dialogo e le Risate · S ALUTE il CalDo Vi toglie le FoRZe. ContRollate spesso la pRessione sanguigna, BeVete Molto e pReDiligete FRutta e VeRDuRa

SCORPIONE DAL 23/10 AL 22/11

FASCINO Vi attenDono tensioni e sContRi Con CHi aMate Ma RiusCiRete a FaRVi peRDonaRe Con l’aRMa Della teneReZZa · SALUTE non stRapaZZateVi peRCHÈ state ReCupeRanDo un po’ Dopo un peRioDo Di FoRte stRess. aiutateVi Con una sana aliMentaZione

SAGITTARIO DAL 23/11 AL 21/12

il pRossiMo peRioDo saRÀ ConDito Da entusiasMo e poesia CHe Vi aiuteRanno a supeRaRe VeCCHi ConFlitti S ALUTE sono in agguato piCColi DistuRBi CHe non Vanno ingigantiti Ma neMMeno tRasCuRati. tRoVate il teMpo peR aCCeRtaMenti FASCINO

CAPRICORNO DAL 22/12 AL 20/01

FASCINO l’alCoVa langue non poCo Ma l intesa Mentale È eCCellente. RegalateVi BellissiMi Viaggi in Coppia · S ALUTE RiDuCete un po’ il CaFFÈ peRCHÈ Vi attente un peRioDo Di inQuietuDine. Yoga e tisane Fanno al Caso VostRo

ACQUARIO DAL 21/01 AL 19/02

FASCINO non Date spaZio a gRanDi aspettatiVe sopRattutto VeRso CHi Vi lanCia Messaggi aMBigui. state sulla DiFensiVa · S ALUTE aBBiate CuRa Di ossa e Denti CuRanDo l’aliMentaZione in MoDo speCiFiCo. eVitate le aBBuFFate Di DolCi

PESCI DAL 20/02 AL 20/03

ASCINO a Quanto paRe il VostRo RoMantiCisMo È paRtito peR le FeRie. aDDolCiteVi peRCHÈ solo Con la CaRne non C’È FutuRo · S ALUTE nonostante le FoRti tentaZioni Della gola, il giRoVita non ne Risente peRCHÈ siete saggi e Fate Molto MoViMento


Z NDA IONE O F

CAPPELLER

PARCO FAUNISTICO CAPPELLER PER TRASCORRERE UNA GIORNATA IN UN OASI DI VERDE CON CENTINAIA DI SPECIE ANIMALI, BAR RISTORO, PARCO GIOCHI PER BAMBINI, SPAZI PIC-NIC

IN VIA KIMLE/MARABELLI A CARTIGLIANO (VI) tel. 0424.592513

www.parcocappeller.it

IL MUSEO, SITO ALL’INTERNO DEL PARCO CAPPELLER TI OFFRE LA POSSIBILITA’ DI INTRAPRENDERE UN VIAGGIO ATTRAVERSO I CONTINENTI ALLA SCOPERTA DEGLI ANIMALI CHE LI POPOLANO E NELLA SEZIONE PREISTORIA, UN SALTO NEL TEMPO PER VEDERE I PIU’ GRANDI RITROVAMENTI RIPRODOTTI A GRANDEZZA NATURALE.


ODONTOTECNICI ITALIANI, QUALITÁ ITALIANA dentalcoop si affida a:

Il Consorzio Odontocoop® è costituito da Laboratori Odontotecnici Italiani che garantiscono il rispetto dei protocolli di produzione stabiliti dal consorzio. Tutti i dispositivimedici vengono accompagnati dalla dichiarazione di conformità. La garanzia del made in italy, la totale rintracciabilità dei materiali e l’apporto delle più recenti tecnologie Cad-Cam offrono la massima sicurezza al paziente.

Un’alternativa trasparente all’apparecchio

La Dentalcoop è lieta di offrire ai figli dei propri pazienti il programma “carie zero”. Il programma è rivolto ai bambini dai 3 ai 14 anni e viene attuato mediante una visita specialistica da parte di un professionista, il quale saprà consigliarvi semplici istruzioni di igiene orale, terapie preventive come la fluoro profilassi e le sigillature o terapia ortodontica.

Mostra il tuo sorriso, non il tuo apparecchio Invisalign® è una tecnica testata clinicamente, praticamente invisibile, per darti il bel sorriso che hai sempre desiderato - senza ferretti. Funziona con una serie di aligner rimovibili e quasi invisibili. Ogni aligner è leggermente diverso e sposta gradualmente i denti nella posizione desiderata.

Per il sorriso che hai sempre desiderato, informati su Invisalign® la scelta trasparente per riscoprire il tuo sorriso!


messaggio pubblicitario

V.le Trieste

CHIOGGIA Viale Trieste 31/A 30015 Chioggia (VE) tel. 041 5540222 / 041 5543300 Pon te T ran s

Direttore sanitario: Dott. Salvatore Di Mauro Iscrizione Ordine dei Medici e Odontoiatri di Catania n° 1095

Chioggia

PRENOTA SUBITO LA TUA VISITA

UNITÀ LOCALI DENTALCOOP: • AVELLINO Prossima apertura • BARI Prossima apertura • BRESCIA tel. 030 3545278 • CAGLIARI Prossima apertura • CALTANISSETTA tel. 0934 598922 • CHIOGGIA (VE) tel. 041 5540222 • CREMONA tel. 0372 431881 • DARFO BOARIO TERME (BS) tel. 0364 531905 • FIRENZE Prossima apertura • FONTANAFREDDA (PN) tel.0434 997994 • GROSSETO tel.0564 453846 • JESI tel. 0731 209406 • LEGNANO (MI) tel. 0331 440011 • MANTOVA tel. 0376 245687 • MARTINSICURO (TE) tel. 0861 711647 • MIRANO (VE) tel. 041 410052 • MODENA tel. 059 303190 • MOGLIANO (TV) tel. 041 5903586 • MONTEBELLUNA (TV) tel. 0423 303291 • MONTECASSIANO (MC) tel. 0733 290556 • OCCHIOBELLO (RO) tel. 0425 750481 • PADOVA tel. 049 8751943 • PAVIA tel. 0382 559606 • PERUGIA tel. 075 5292962 • PIETRA LIGURE (SV) tel. 019 610294 • POTENZA Prossima apertura • REGGIO EMILIA tel. 0522 305583 • ROMA Prossima apertura • SALERNO tel. 089 381723 • SAN DONÀ DI P. (VE) tel. 0421 307034 • SAVONA tel. 019 807545 • SCHIO (VI) Prossima apertura • SEDICO (BL) tel. 0437 853391 • SPRESIANO (TV) tel. 0422 881130 • TORINO tel. 011 2462107 • TREVISO tel. 0422 421927 • UDINE tel 0432 1698034 • VERONA tel.045 500108 • VIGEVANO (PV) tel. 0381 78587 • VILLAFRANCA (VR) tel. 045 6302199

Le nostre convenzioni:

lag

V.le Venezia

V.le Piemonte

una

re

V.le Adige

Parcheggio Centro Astoria

chioggia@dentalcoop.it www.dentalcoop.it

IATICO E ADR OMAR LUNG

V.le Po

V.le Trieste

Sottomarina

V.le Verona

VIA VENETO


Chioggia lug2013 n85