Page 1

Sport p.18

Natale

DICEMBRE 2019

Periodico d’informazione locale - Anno XXVI n.177

Cultura p.17

Salute

p.37

di Chioggia

Questa copia è certificata da

4 7 8 11 12

p.27

IL CASO

Minorenni tentano di dare fuoco a un senzatetto EVENTI

A Chioggia è già Natale, con un ricco calendario POLITICA

Dolfin (Lega): “In Regione un nostro rappresentante”

Chiama Ora

VIABILITÀ

351-6777004

Chiama Ora

351-6777004 Il M5S chiede un tavolo di concertazione PA SS

PO

RT

PA SS

PO

RT

SER.D. DI CHIOGGIA

Gioco d’azzardo www.lapiazzaweb.it/vacanze www.lapiazzaweb.it/vacanze patologico, Scopri all’interno le la situazione favolose offerte scelte esclusivamente per te! Una selezione periodica di viaggi ad un prezzo vantaggioso! Viaggia con noi e i nostri giornalisti! Visita la sezione dedicata sul nostro sito www.lapiazzaweb.it

on-line:  Buon Natale SCUDO e Buon Anno nuovo Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

Ripresa dei consumi e dunque dei fatturati delle aziende. Certo i consumatori sono ancora molto cauti: Professionisti l’incertezza economica del nostro Paese e le incognite del Risarcimento chedi Germana ancora Mozzato aleggiano sulle aperture domenicali e sul possibile aumento dell’Iva favoriscono le vendite Via Cristoforo Colombo, 42 ·non Sottomarina di Chioggia (VE) Tel. 041 774 · info@scudoinfortunistica.it come ci si490 potrebbe aspettare altrimenti. Nonostante questo, però, il 2019 è stato un anno con più luci che ombre e ne avevamo davvero bisogno. Va detto, però, che il 2020 si affaccia sul futuro dell’Italia già carico di aspettative: la prima tra tutte è sicuramente legata alla nuova manovra di bilancio al vaglio del Governo in carica. Ci auguriamo tutti che non sia troppo pesante o stringente, e che ci permetta, come Paese, di continuare a spendere e quindi a crescere. Se così non fosse entreremmo in una nuova fase di recessione e non se ne gioverebbe nessuno. Il Veneto soprattutto ha bisogno di sognare e sperare in qualcosa di positivo e bello. Perciò ci auguriamo che le elezioni regionali che ci aspettano in tarda primavera rappresentino per tuttiservizi i veneti un 6 a pag nuovo punto di partenza. Serve una svolta che tarda troppo a venire. L’autonomia resta, ormai da anni, solo una promessa. Eppure, la maggior parte dei cittadini veneti, ha continuato a votare e ad eleggere sempre la Lega e i suoi rappresentanti. Mi chiedo se non sia tempo, anche per loro, di fare un bilancio concreto delle risposte politiche che hanno ricevuto in cambio. Ora le nostre piazze ospitano sempre più spesso il nuovo movimento delle Sardine che suscita simpatia, predica la tolleranza, la gentilezza. Nonostante ciò, tutti si chiedono chi e come riuscirà a cavalcare politicamente questo nuovo fenomeno e, soprattutto, verso quale avventura ci condurrà. Sicuramente ci porterà verso un futuro possibile, come ogni novità. Giudicheremo con il tempo la bontà delle intenzioni e la realizzabilità dei sogni che le sostengono. Noi de La Piazza, nel frattempo, vi auguriamo di passare un Buon Natale con le vostre famiglie, di guardare al futuro con fiducia, di fare dei bei regali alle persone che amate e se siete ancora indecisi… Scendente in piazza, andate dal vostro commerciante di fiducia, chiedete consiglio a lui. E ricordate che la cosa più semplice è quella che più si avvicina al cuore. Buon Natale e Buon Anno nuovo.

Il maltempo ferisce Chioggia e le sue spiagge

Spiagge in difficoltà, danni a commercianti e abitazioni. I 170 cm sopra il livello medio del mare raggiunti lo scorso 12 novembre hanno fatto sì che l’acqua arrivasse fino alle strade di Sottomarina

S A G E E C U A L S E E R R U P T I M N I R E t FO i A . e S r o A n e t C n a R . w PE ww

Buon Natale e Buon Anno nuovo Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

È

tempo di auguri, regali, perché no, bilanci. Se escludiamo la situazione ambientale-climatica che ci ha visti muti e inermi osservare sgomenti la nostra Venezia sommersa dalle mareggiate, i nostri fiumi tenerci con il fiato sospeso per giorni e la politica delle scelte sbagliate… Ebbene, se dimentichiamo tutto questo, possiamo anche dire che il 2019 si chiude con un bilancio positivo. Almeno economicamente, con dicembre finisce un anno che molti analisti definiscono come un anno segue a pag 3 buono, di ripresa.

In questo numero il nuovo inserto consigli preziosi

per gli amanti della buona cucina e dello shopping


www.antenore.it

Energia,

che bella parola.

Una parola bella, una parola responsabile. Antenore è semplice, chiara, comprensibile. E soprattutto seria. Ama le parole buone, i fatti concreti. Da Antenore potete chiedere una verifica, un preventivo o anche solo un confronto. L’Energia è più bella, dove le parole sono sincere. L’ENERGIA DI ANTENORE. PARLIAMONE BENE.

PUNTI ENERGIA ANTENORE RUBANO (PD) via della Provvidenza, 69 tel 049 630466

LIMENA (PD) via del Santo, 54 tel 049 768792

PADOVA (PD) via del Vescovado, 10 tel 049 652535

CAMPONOGARA (VE) piazza Marconi, 7 tel 041 0986018

CHIOGGIA (VE) via Cesare Battisti, 286 tel 041 4762150

CASCINA (PI) via Tosco Romagnola, 133 tel 050 7350008


Sport p.18

4 7 8 11 12

p.27

Salute

p.37

di Chioggia

Questa copia è certificata da

creativestudiosrl.com

Natale

DICEMBRE 2019

Periodico d’informazione locale - Anno XXVI n.177

Cultura p.17

IL CASO

Minorenni tentano di dare fuoco a un senzatetto

Dolfin (Lega): “In Regione un nostro rappresentante”

Chiama Ora

351-6777004

Chiama Ora

351-6777004 Il M5S chiede un tavolo di concertazione RT

PA SS

Ripresa dei consumi e dunque dei fatturati delle aziende. Certo i consumatori sono ancora molto cauti: Professionisti l’incertezza economica del nostro Paese e le incognite del Risarcimento chedi Germana ancora Mozzato aleggiano sulle aperture domenicali e sul possibile aumento dell’Iva favoriscono le vendite Via Cristoforo Colombo, 42 ·non Sottomarina di Chioggia (VE) Tel. 041 774 · info@scudoinfortunistica.it come ci si490 potrebbe aspettare altrimenti. Nonostante questo, però, il 2019 è stato un anno con più luci che ombre e ne avevamo davvero bisogno. Va detto, però, che il 2020 si affaccia sul futuro dell’Italia già carico di aspettative: la prima tra tutte è sicuramente legata alla nuova manovra di bilancio al vaglio del Governo in carica. Ci auguriamo tutti che non sia troppo pesante o stringente, e che ci permetta, come Paese, di continuare a spendere e quindi a crescere. Se così non fosse entreremmo in una nuova fase di recessione e non se ne gioverebbe nessuno. Il Veneto soprattutto ha bisogno di sognare e sperare in qualcosa di positivo e bello. Perciò ci auguriamo che le elezioni regionali che ci aspettano in tarda primavera rappresentino per tuttiservizi i veneti un 6 a pag nuovo punto di partenza. Serve una svolta che tarda troppo a venire. L’autonomia resta, ormai da anni, solo una promessa. Eppure, la maggior parte dei cittadini veneti, ha continuato a votare e ad eleggere sempre la Lega e i suoi rappresentanti. Mi chiedo se non sia tempo, anche per loro, di fare un bilancio concreto delle risposte politiche che hanno ricevuto in cambio. Ora le nostre piazze ospitano sempre più spesso il nuovo movimento delle Sardine che suscita simpatia, predica la tolleranza, la gentilezza. Nonostante ciò, tutti si chiedono chi e come riuscirà a cavalcare politicamente questo nuovo fenomeno e, soprattutto, verso quale avventura ci condurrà. Sicuramente ci porterà verso un futuro possibile, come ogni novità. Giudicheremo con il tempo la bontà delle intenzioni e la realizzabilità dei sogni che le sostengono. Noi de La Piazza, nel frattempo, vi auguriamo di passare un Buon Natale con le vostre famiglie, di guardare al futuro con fiducia, di fare dei bei regali alle persone che amate e se siete ancora indecisi… Scendente in piazza, andate dal vostro commerciante di fiducia, chiedete consiglio a lui. E ricordate che la cosa più semplice è quella che più si avvicina al cuore. Buon Natale e Buon Anno nuovo.

ANTENORE

POLITICA

PO

Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

Spiagge in difficoltà, danni a commercianti e abitazioni. I 170 cm sopra il livello medio del mare raggiunti lo scorso 12 novembre hanno fatto sì che l’acqua arrivasse fino alle strade di Sottomarina

A Chioggia è già Natale, con un ricco calendario

PA SS

Buon Natale SCUDO e Buon Anno nuovo

Il maltempo ferisce Chioggia e le sue spiagge

EVENTI

VIABILITÀ

on-line: 

PO

RT

SER.D. DI CHIOGGIA

Gioco d’azzardo www.lapiazzaweb.it/vacanze www.lapiazzaweb.it/vacanze patologico, Scopri all’interno le la situazione favolose offerte scelte esclusivamente per te! Una selezione periodica di viaggi ad un prezzo vantaggioso! Viaggia con noi e i nostri giornalisti! Visita la sezione dedicata sul nostro sito www.lapiazzaweb.it

Buon Natale e Buon Anno nuovo

ANTENORE ENERGIA via della Provvidenza, 69 – Rubano (PD) tel 049 630466 – fax 049 635289 via del Santo, 54 – Limena (PD) tel 049 768792 – fax 049 8843294 via del Vescovado, 10 – Padova (PD) tel 049 652535 – fax 049 8360967 piazza Marconi, 7 – Camponogara (VE) tel 041 0986018 via Cesare Battisti, 286 – Chioggia (VE) tel 041 4762150 via Tosco Romagnola, 133 – Cascina (PI) tel 050 7350008

Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

È

tempo di auguri, regali, perché no, bilanci. Se escludiamo la situazione ambientale-climatica che ci ha visti muti e inermi osservare sgomenti la nostra Venezia sommersa dalle mareggiate, i nostri fiumi tenerci con il fiato sospeso per giorni e la politica delle scelte sbagliate… Ebbene, se dimentichiamo tutto questo, possiamo anche dire che il 2019 si chiude con un bilancio positivo. Almeno economicamente, con dicembre finisce un anno che molti analisti definiscono come un anno segue a pag 3 buono, di ripresa.

www.antenore.it - info@antenore.it

In questo numero il nuovo inserto consigli preziosi

Flavio, Autorimessa Barbarigo Padova

per gli amanti della buona cucina e dello shopping


EMAIL

www.adriaticaimmobiliare.eu info@adriaticaimmobiliare.eu

CONTATTI

041 55 40 444

INDIRIZZO

VIALE MEDITERRANEO, 10 - SOTTOMARINA (VE)

WEBSITE

SOTTOMARINA

SOTTOMARINA

SOTTOMARINA

SOTTOMARINA

MONOLOCALE

MONOLOCALE + BOX

MONO RISTRUTTURATO

BILOCALE

PIANO: 3°;

PIANO: 5°;

PIANO: 4°;

PIANO: 3°;

SUPERFICIE: 30 Mq c.a.;

SUPERFICIE: 30 Mq c.a.;

SUPERFICIE: 30 Mq c.a.;

SUPERFICIE: 35 Mq c.a.;

CONDIZIONE: OTTIMA;

CONDIZIONE: ABITABILE;

CONDIZIONE: RISTRUTTURATO;

CONDIZIONE: BUONE;

RISCALDAMENTO: P.CALORE ;

RISCALDAMENTO: AUTONOMO ;

RISCALDAMENTO: AUTONOMO ;

RISCALDAMENTO: AUTONOMO

CL. ENERG: IN DEFINIZIONE;

CL. ENERG: IN DEFINIZIONE;

CL. ENERG: IN DEFINIZIONE;

CL. ENERG: IN DEFINIZIONE;

In zona servita, monolocale in ottimo stato. Ingresso su zona In zona servita, luminoso monolocale composto di ingresso su In zona servita, luminoso monolocale composto di ingresso su Bilocale comodo al marecomposto da zona giorno con angolo giorno con angolo cottura, bagno finestrato e terrazzino. zona giorno con angolo cottura, bagno finestrato e terrazzino. zona giorno con angolo cottura, bagno finestrato e terrazzino con cottura, camera matrimoniale, bagno e terrazzo. Box auto di proprietà. vista libera. Arredato e abitabile da subito. RIF:

MMD

59.000

RIF:

SOTTOMARINA

DMC

65.000

RIF:

AUP

65.000

M22

RIF:

85.000

SOTTOMARINA

SOTTOMARINA

SOTTOMARINA

TRILOCALE CON CORTILE

CENTRO CON CANTINA

POSTO AUTO + CANTINA

PIANO: 5°;

PIANO: TERRA;

PIANO: 5°;

SUPERFICIE: 35 Mq c.a.;

PIANO: 2°;

SUPERFICIE: 40 Mq c.a.;

SUPERFICIE: 45 Mq c.a.;

CONDIZIONE: BUONE; RISCALDAMENTO: AUTONOMO

SUPERFICIE: 85 Mq c.a.;

CONDIZIONE: OTTIMA;

CONDIZIONE: ABITABILE;

CONDIZIONE: RISTRUTTURATO;

RISCALDAMENTO: AUTONOMO

RISCALDAMENTO: AUTONOMO

RISCALDAMENTO:

CL. ENERG: IN DEFINIZIONE;

CL. ENERG: IN DEFINIZIONE;

CL. ENERG: IN DEFINIZIONE;

BILOCALE VISTA MARE

CL. ENERG: IN DEFINIZIONE;

Bilocale vista mare composto da zona giorno con angolo A due passi dalla spiaggia, trilocale con ampio cortile composto cottura, camera matrimoniale, bagno e terrazzo. Dotato di da zona giorno con angolo cottura, camera matrimoniale, posto auto coperto. cameretta e bagno finestrato. RIF:

GR29

90.000

RIF:

H34

115.000

Nel centro di Sottomarina, spazioso appartamento di 85 mq A 150 mt dal mare, appartamento con splendida vista, composto da ingresso, zona giorno con angolo cottura, 2 ristrutturato, composto da zona giorno con angolo cottura e salottino, camera matrimoniale, 2 terrazzi. Posto auto e cantina ampie camere, 2 bagni e 2 terrazzi. Cantina di proprietà. RIF:

VV2

125.000

RIF:

SP25;

130.000

SOTTOMARINA

SOTTOMARINA

CASA ACCOSTATA

CENTRO CON CANTINA

SUPERFICIE: 115 Mq c.a.; CONDIZIONE: OTTIMA;

SUPERFICIE: 120 mq c.a.;

SUPERFICIE: 160 mq c.a.;

CONDIZIONE: OTTIMA;

CONDIZIONE: RISTRUTTURATO;

RISCALDAMENTO: AUTONOMO

RISCALDAMENTO: AUTONOMO

RISCALDAMENTO: AUTONOMO;

RISCALDAMENTO: AUTONOMO;

CL. ENERG: IN DEFINIZIONE;

CL. ENERG: IN DEFINIZIONE;

SOTTOMARINA

SOTTOMARINA

TERRAZZO +2 P. AUTO

CENTRO + MAGAZZINO

PIANO: RIALZATO;

PIANO: 2°;

SUPERFICIE: 85 Mq c.a.; CONDIZIONE: OTTIMA

Ingresso indipendente. Appartamento composto da ingresso, Spazioso appartamento composto da ingresso, zona giorno Nel cuore del centro storico di Sottomarina, luminosa e raffinata Nel centro di Sottomarina, proponiamo in vendita spazioso zona giorno con angolo cottura, salotto, 2 camere 2 bagni e con angolo cottura, 3 camere, 2 bagni e piccolo terrazzino. soluzione disposta su 3 livelli dotata di terrazza e cortile privato. appartamento di 160 mq c.a. ristrutturato recentemente con cantina di proprietà a livello strada. ampio terrazzo. Dotato di 2 posti auto di proprietà. Dotato di magazzino a livello strada. RIF:

P38

165.000

RIF:

VNT

195.000

RIF:

CSC;

230.000

RIF:

MGS;

360.000

NUOVA COSTRUZIONE

ADRIATICA IMMOBILIARE PROPONE IN VENDITA, AL 3° PIANO DI PICCOLA PALAZZINA, APPARTAMENTO DI 52 MQ + 25 MQ DI TERRAZZA. BOX AUTO A PARTIRE DA € 21.000 POSSIBILITÀ DI GARAGE ANCHE A LIVELLO STRADA.

Euro 153.000

VUOI ACQUISTARE O VENDERE CASA? CONTATTACI O PASSA A TROVARCI IN AGENZIA. TROVERAI UN TEAM ESPERTO DEL SETTORE IMMOBILIARE PRONTO A SODDISFARE CON PROFESSIONALITA’ LE TUE ESIGENZE.


3

Facciamo. il punto

www.lapiazzaweb.it

Buon Natale e Buon Anno nuovo Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

Questa copia è certificata da

Al via l’Ospedale di comunità a Chioggia L

La visita a fine novembre dell’assessore regionale alla Sanità, Manuela Lanzarin

Ripresa dei consumi e dunque dei fatturati delle aziende. Certo i consumatori sono ancora molto cauti: l’incertezza economica del nostro Paese e le incognite che ancora aleggiano sulle aperture domenicali e sul possibile aumento dell’Iva non favoriscono le vendite come ci si potrebbe aspettare altrimenti. Nonostante questo, però, il 2019 è stato un anno con più luci che ombre e ne avevamo davvero bisogno. Va detto, però, che il 2020 si affaccia sul futuro dell’Italia già carico di aspettative: la prima tra tutte è sicuramente legata alla nuova manovra di bilancio al vaglio del Governo in carica. Ci auguriamo tutti che non sia troppo pesante o stringente, e che ci permetta, come Paese, di continuare a spendere e quindi a crescere. Se così non fosse entreremmo in una nuova fase di recessione e non se ne gioverebbe nessuno. Il Veneto soprattutto ha bisogno di sognare e sperare in qualcosa di positivo e bello. Perciò ci auguriamo che le elezioni regionali che ci aspettano in tarda primavera rappresentino per tutti i veneti un nuovo punto di partenza. Serve una svolta che tarda troppo a venire. L’autonomia resta, ormai da anni, solo una promessa. Eppure, la maggior parte dei cittadini veneti, ha continuato a votare e ad eleggere sempre la Lega e i suoi rappresentanti. Mi chiedo se non sia tempo, anche per loro, di fare un bilancio concreto delle risposte politiche che hanno ricevuto in cambio. Ora le nostre piazze ospitano sempre più spesso il nuovo movimento delle Sardine che suscita simpatia, predica la tolleranza, la gentilezza. Nonostante ciò, tutti si chiedono chi e come riuscirà a cavalcare politicamente questo nuovo fenomeno e, soprattutto, verso quale avventura ci condurrà. Sicuramente ci porterà verso un futuro possibile, come ogni novità. Giudicheremo con il tempo la bontà delle intenzioni e la realizzabilità dei sogni che le sostengono. Noi de La Piazza, nel frattempo, vi auguriamo di passare un Buon Natale con le vostre famiglie, di guardare al futuro con fiducia, di fare dei bei regali alle persone che amate e se siete ancora indecisi… Scendente in piazza, andate dal vostro commerciante di fiducia, chiedete consiglio a lui. E ricordate che la cosa più semplice è quella che più si avvicina al cuore. Buon Natale e Buon Anno nuovo.

’assessore alla Sanità e ai servizi sociali della Regione Veneto, Manuela Lanzarin, ha visitato recentemente l’Ospedale di Comunità, avviato all’interno dell’Ospedale di Chioggia della Ulss 3 Serenissima per dare una risposta al territorio. “Vengo molto volentieri a vedere le strutture che vengono realizzate dalle Ulss per il territorio”, ha detto l’assessore Lanzarin. “Il caso di Chioggia testimonia come questa Regione abbia a cuore l’integrazione tra sanitario e sociale, evidenziata dal fatto che si sta promuovendo l’attivazione di queste strutture intermedie anche all’interno dell’Ospedale, proprio per garantire meglio la continuità assistenziale”. “Questo servizio – ha aggiunto il Direttore generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben – è un segnale concreto, della Regione Veneto e della Ulss 3, rivolto al territorio. Stiamo lavorando, infatti, per dar seguito a quelle strutture intermedie che sono necessarie per dare risposte efficaci ai pazienti “non acuti”, cioè che non necessitano più dell’Ospedale, ma che non sono ancora pronti a far rientro al proprio domicilio. E’ il caso di pazienti con presenza di pluripatologie croniche o necessità di riabilitazione. Un esempio è la frattura di femore, trattata chirurgicamente, che necessita di ulteriore riabilitazione; oppure un paziente affetto da broncopolmonite, che necessita ancora • SERRAMENTI IN ALLUMINIO-PVC di terapia antibiotica endovenosa, controllo specialistico a • PORTE PER INTERNI breve, ecc”. La Direzione della Ulss 3 ha attivato l’Ospedale di • PORTE BLINDATE Comunità al primo piano dell’Ala Sud-Est del monoblocco de• TENDE DA SOLE • ZANZARIERE genze, con una capacità ricettiva di 12 posti letto. Ogni stanza • TAPPARELLE • VENEZIANE • VETRI è ad uno o due posti letto. Oltre alle stanze letto, c’è un ampio Germana Urbani >direttore@givemotions.it< • PARATIE ACQUA ALTA soggiorno per il tempo libero, ambulatori medici e infermietempo di auguri, regali, perché no, bilanci. Se esclu• RIPARAZIONI E MANUTENZIONI ristici. Soddisfatto anche l’assessore alle Politiche sociali del diamo la situazione ambientale-climatica che ci ha Rivenditore Autorizzato Comune di Chioggia, Luciano Frizziero: “E’ incredibile come Borgo San Giovanni di Chioggia (Ve) visti muti e inermi osservare sgomenti la nostra Venezia tocchiamo con mano, qui a Chioggia, l’avvio di servizi ann. 1165 (di ifronte alle Poste) sommersa dalle mareggiate, nostri fiumi tenerci con il nunciati e attivati sempre puntualmente da questa Direzione. milani.infi ssi@gmail.com · cell. 338 3991390 fiato sospeso per giorni e la politica delle scelte sbagliaTappe concrete e veloci che dimostrano come questo treno sia e sopralluoghi GRATUITI te… Ebbene,Preventivi se dimentichiamo tutto questo, possiamo vincente”. anche dire che il 2019 si chiude con un bilancio positivo. Almeno economicamente, con dicembre finisce un anno che molti analisti definiscono come un annoRedazione: È un periodico formato da 16 edizioni locali mensilmente Periodico fondato nel 1994 da Giuseppe Bergantin Direzione, Amministrazione e segueLocale: a pag 3 Direttore responsabile (ad interim) buono, di ripresa. di Chioggia Centro Stampa: Rotopress International recapitato a 206.516 famiglie del Veneto. Concessionaria di Pubblicità

MILANI INFISSI Auguri di Buon Natale

Buon Natale e Buon Anno nuovo

È

®

è un marchio registrato di proprietà Srl di

Questa edizione raggiunge le zone di Chioggia, Sottomarina e Sant’Anna per un numero complessivo di 15.066 copie. Iscrizione testata al Tribunale di Venezia n. 1142 del 12.04.1994; numero iscrizione ROC 32199

In questo numero il nuovo inserto consigli preziosi

via Lisbona, 10 · 35127 Padova tel. 049 8704884 · fax 049 6988054 >redazione@givemotions.it< >www.lapiazzaweb.it<

Germana Urbani >direttore@givemotions.it< Ornella Jovane >redazione@givemotions.it<

via Breccia · Loreto (An) Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

per gli amanti della buona cucina e dello shopping Chiuso in redazione il 2 dicembre 2019


4

Chioggia

www.lapiazzaweb.it

La riflessione Il disagio sociale

Il clochard, i bulli e il vuoto di valori Minorenni a inizio novembre hanno tentato di dare fuoco ad un senzatetto per noia. L’episodio ha suscitato sdegno in città ma anche molte domande sulla cosiddetta generazione dei millenials

S

i è presentata alla caserma dei Carabinieri per chiedere scusa per le responsabilità del proprio figlio. Ha scelto questo gesto, il più semplice e istintivo, la mamma di uno dei due adolescenti chioggiotti che in una serata di “ordinaria noia” autunnale hanno deciso di tentare di bruciare un noto clochard locale. Parte da qui, dalle scuse, il racconto dell’ episodio risalente ai primi giorni di novembre che ha fatto molto

PA SS

discutere in città. Con la stessa semplicità e schiettezza, anche l’amministrazione comunale ha subito fatto sentire la propria voce “E’ un episodio da condannare nel modo più fermo possibile – ha dichiarato il sindaco Alessandro Ferro – non deve passare assolutamente come una goliardata. Sono rimasto sconcertato da quanto ho visto e dal vuoto valoriale che purtroppo manifestano alcuni dei nostri

giovani”. Anche l’assessore alle Politiche sociali Luciano Frizziero ha espresso sdegno e sconcerto per l’accaduto. “Questi episodi denotano il grave disagio in cui vive la popolazione minorile di Chioggia e non solo, privata dei valori elementari di sociale convivenza, alla quale concorre globalmente una società (dalla famiglia alla scuola) che non riesce più a dialogare coi giovani e porre strumenti di difesa alla

08-09 2020

Luca Rapacciuolo

Femminicidio, la mostra sulle donne che sono state uccise in Italia

PO

FEBBRAIO

loro fragilità, che si manifesta in episodi di bullismo, di vandalismo, di mancanza di rispetto nei confronti degli altri”. I responsabili del grave episodio sono stati in breve tempo individuati e verranno sicuramente puniti, ma le domande che ci si pone dopo fatti del genere vanno oltre il campo “limitato” dei fatti accaduti. Quello che è accaduto è forse solo la punta di un iceberg. Basta citare, a titolo di esempio, la

riva che costeggia la laguna del Lusenzo; che sta lì, con i suoi scorci di rara bellezza, le decine di amatori che si cimentano in passeggiate o corse amatoriali; ma anche satura di decine di compagnie di adolescenti che si ritrovano dal tardo pomeriggio. Stanno li, seduti; non fanno nulla. Scooter e bici elettriche sfrecciano quasi come si trattasse di una vera e propria strada urbana; schiamazzi e grida praticamente ininterrotti. L’episodio del clochard sembra anche il racconto di un vuoto, di una città che forse non mette a disposizione sufficienti spazi di aggregazione per i nostri ragazzi. Non esiste giustificazione per quanto è accaduto e non deve essere questa l’occasione di sterili strumentalizzazioni. Solo cerchiamo di cogliere l’occasione per fare qualcosa in più anche noi; i “grandi”.

RT

Trenino rosso del Bernina e Val Roseg in carrozza

FEBBRAIO

25-29

Sahara Experience

2020

Q U OTA I N D

I

950€

VI D UA LE

Q U OTA I N

Marrakech – Ouarzazate - Zagora e 1 notte nel deserto del Sahara.

DI

VI

349€

D UA

LE

20€

Supp.camera singola

95€

Supp.camera singola

La quota comprende: APRILE MAGGIO

29 03

“F

Budapest

2020

Q U OTA I N D

I

730€

VI D UA LE

Viaggio in pullman GT Accompagnatore 1 pernottamento in hotel*** Sistemazione in camere doppie Trattamento in pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo dell’ultimo Escursione con Bernina Express Escursione con carrozze/slitte trainate da Cavalli Assicurazione medico bagaglio

3 notti a Budapest 1 notte a Maribor

150€

Supp.camera singola

PER MAGGIORI DETTAGLI VISITA IL NOSTRO SITO WEB: www.lapiazzaweb.it/vacanze Organizzazione tecnica: Fulvia Tour srl, via Chieppara, n° 24 45011 Adria (RO). P.Iva 00968020297 Aut. N° 717/1427 Polizza RC n°79933049 Allianz Spa. Protezione insolvenza/fallimento : Fondo Vacanze Felici s.c.a.r.l. Mail pec: fulviatour@pec.it cod. Dest. BA6ET11

emminicidio” è il titolo della mostra che, inaugurata lo scorso 23 novembre, è rimasta aperta al pubblico fino al 6 dicembre scorso. La mostra, dell’artista Paola Volpato, allestita presso la Sala espositiva del Museo Civico in Campo Marconi, raccontava attraverso installazioni multimediali i ritratti, in china, dei volti delle donne uccise in Italia dal 2015 al 2019. Un tema, il femminicidio, che l’artista in modo puntuale e potente rimette in primo piano col suo lavorio continuo di denuncia silenziosa: sia per ricordare queste donne, sia per mettere a fuoco quella che è la punta di un iceberg di violenze domestiche sommerse e di una cultura maschilista di cui la società è pregna. Ancora una volta, parlano da soli e senza retorica i nudi ritratti in china delle donne che non ci sono più.


6

Chioggia

www.lapiazzaweb.it

Maltempo Le conseguenze dell’acqua alta da record del 12 novembre scorso

Quartieri allagati, traffico in tilt e molti danni: un bollettino di guerra

E

’ stata a tutti gli effetti parare di alta ingegneria (Mose), una gonata all’acqua “granda”, la rete fognaria o una semplice vasca celebre alluvione del 4 novembre di prima pioggia; i progettisti nei 1966. L’acqua alta registrata nella dimensionamenti utilizzano delle laguna di Venezia la sera del 12 no- condizioni “critiche”, che si prevembre è stato un fenomeno che sentano in maniera estremamente è corretto definire eccezionale. I rara. Nell’idraulica, un buon gra170 cm sopra il liveldo di “sicurezza” è lo del medio mare dimensionare con I 170 cm sopra un Tempo di ritorraggiunti a Chioggia hanno fatto sì che no (Tr) di 100 anni. il livello del l’acqua arrivasse Questo significa che medio mare fino alle strade di il progettista accetta raggiunti Sottomarina. che mediamente 1 Interi quartieri alvolta ogni 100 anni a Chioggia lagati, corrente eletl’infrastruttura prohanno fatto trica “saltata” nelle gettata non assolva abitazioni, circolasì che l’acqua alla propria funziozione in tilt e ovviane. Nel caso di una arrivasse fino rete di raccolta di mente danni ingenti. Praticamente un acque meteoriche; alle strade di bollettino di guerra. tutto questo signifiSottomarina Da queste parti ca scegliere diametri scene così non le ridelle tubazioni, cacorda praticamente nessuno. Ciò ditoie ecc… accettando che prima che ha destato maggiore spavento o poi le stesse non saranno adeè stata la velocità con cui il livello guate a raccogliere tutta la pioggia della marea si è alzato; sospinto da e ci si ritroverà allagati. condizioni di vento di Bora “sfavoIl crescente numero di eventi revoli”. Il Mose chiaramente non è estremi (piogge intense, maree, entrato in funzione e avrebbe po- raffiche di vento, ecc..) ha fatto tuto aiutare, se non azzerare i dan- sì che i dimensionamenti non rini. La riflessione però si sposta su sultano più adeguati; quantomecome i cambiamenti climatici degli no non più con Tr di 100 anni. Se ultimi decenni stiano mettendo a quell’evento eccezionale è destidura prova il lavoro di tecnici, me- nato rapidamente a diventare “la teorologi, ingegneri; coloro che in regola”; accadrà che il dimensiogenerale vengono coinvolti in fase namento “reale” dell’infrastruttura di progettazione delle opere. Pro- rispecchia un Tr di 20 o 10 anni; in viamo a fare un esempio pratico. tanti casi non accettabile. Luca Rapacciuolo In generale, sia che si parli di ope-

Alcune immagini delle conseguenze del maltempo a Chioggia, in centro storico (nelle foto di Eugenio Ferrarese) e lungo il litorale (nelle foto del sopralluogo del sindaco divulgate dal Comune)

Il sindaco: “Spiagge in difficoltà, danni ai commercianti e alle abitazioni”

“L

e spiagge di Sottomarina e Isola Verde e gli stabilimenti balneari sono in estrema difficoltà: tutte le attività di ripascimento e sistemazione della sabbia del litorale realizzate di recente sono state cancellate con un colpo di spugna, come hanno ben documentato anche le associazioni di categoria. Vanno trovate delle soluzioni a lungo termine, di concerto con le amministrazioni regionali e nazionali, perché i comuni da soli non possono far fronte a problemi del genere, cosiddetti straordinari, che stanno diventando ahimè ordinari” queste le parole del sindaco Alessandro Ferro nel constatare i danni causati dal maltempo.

Le nostre Delizie: Panettoni artigianali con diverse farciture Cake Pops • Cupcake Cheesecake (fetta) • Sacher Cannoli Siciliani • Babà Pastiera Napoletana I Red Velvet • Crostate Chiffon Cake • Angel Cake Specialità del giorno

“Sul fronte città e alta marea – ha commentato il primo cittadino dopo il sopralluogo effettuato – che nella notte tra il 12 e il 13 novembre ha toccato la punta massima di + 170 cm, ho constatato che tanti esercizi commerciali hanno subito un grosso colpo, negozianti sconsolati, abitanti alle prese con danni alle abitazioni e ai mobili, imbarcazioni in Riva Vena in parte affondate. Ringrazio in modo particolare la nostra Protezione Civile per tutti gli interventi che è stata chiamata ad affrontare sul territorio e i sindaci limitrofi, che hanno dato la loro solidarietà, ma anche espresso la disponibilità al sostegno operativo”.


7

Chioggia

www.lapiazzaweb.it

A Chioggia è già Natale con attrazioni, concerti, mercatini e spettacoli Dal 24 novembre e fino all’epifania una ricca proposta. L’assessore Penzo: “Gli acquisti natalizi facciamoli in città“

A

vrebbe dovuto prendere il via lo scorso 24 novembre, ma il maltempo ha condizionato anche l’esordio del ricco calendario di eventi programmato per le festività natalizie. E così il primo degli appuntamenti 100% Natale a cura di Ascom è stato rinviato al 15 dicembre prossimo. Nulla di compromesso in ogni caso per il cartellone di attrazioni, concerti, mercatini e spettacoli che partiti lo scorso 24 novembre con “cantiamo il Natale” a cura del Coro popolare Chioggiotto e Cantori delle Come di Lugano, fino all’epifania animeranno Chioggia, con una pluralità di proposte. Chioggia - È già Natale, il calendario di eventi organizzato dal Comune di Chioggia con la collaborazione di tante

associazioni culturali e di categoria, aziende locali e artisti, fino al prossimo 6 gennaio 2020, ogni settimana, trasformerà il centro storico di Chioggia e Sottomarina, immergendolo nelle atmosfere natalizie con mercatini, spettacoli e attrazioni. L’assessore alla Cultura e agli eventi Isabella Penzo nel presentare il cartellone, si è soffermata in particolare sugli eventi “fissi” del calendario, come Natale con il Principe Rosso a Sottomarina (1-22 dicembre, Boulevard); Villaggio di Natale con Babbo Natale e pista di pattinaggio (1 dic12 gennaio, zona Boulevard); i presepi allestiti - oltre che nelle chiese - in varie zone della città e il luna park (20 dic-6 gennaio, piazza Cannoni). Ma numerosissimi sono gli

L’assessore Isabella Penzo alla presentazione del calendario di eventi natalizi

appuntamenti che dopo l’8 dicembre si svolgeranno quasi a cadenza quotidiana. Tra questi si ricorda il veglione di San Silvestro martedì 31 dicembre, dalle 22: Wonder Company: il fine anno in Piazza con Radio Company, in Corso del Popolo e l’arrivo delle befane lunedì 6 gennaio con la consegna al mattino delle calze nei reparti di pediatria e ginecologia dell’Ospedale Civile,

Il Natale . è in arrivo.. lo a g e r n u i t t a f ! ! ! a r u s i m su Ti offriamo la nostra ità l a n o i ss e f o pr . a z n e i r pe s e ed

L A B O R ATO R I O O R A F O A RT I G I A N A L E

Calle S. Giacomo, 634 · Chioggia · Tel. 041.405779 ·

DI

oltre ai nonni del centro diurno e quindi alle 16 a Chioggia e Sottomarina (zona Bloulevard). Non mancano i presepi da visitare in città: dal Presepe chioggiotto a cura dell’associazione Bottega di San Francesco, dal 20 dicembre al 12 gennaio, nella Sala Espositiva del Museo Civico (Campo Marconi, 1), al presepe sul bragozzo dall’1 dicembre al 6 gennaio (zona Museo Civico;

al presepe artistico di A.n.f.f.a.s. presso la Cappella dell’Ospedale Civile, dal 13 dicembre al 12 gennaio 2020 Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul programma sono disponibili online, nel portale web Comune di Chioggia: www.chioggia.org e su Facebook Ufficiale Chioggia – È già Natale (facebook.com/ChioggiaNatale). E comunque 7000 depliant con tutti gli eventi sono stati distribuiti nelle scuole e nei pubblici esercizi del territorio. Infine un appunto l’assessore Penzo lo ha fatto presentando i tanti mercatini in prgramma. “Invitiamo i cittadini e i visitatori a fare le compere natalizie nel nostro territorio – ha detto– per dare speranza al commercio locale così colpito dagli eventi atmosferici eccezionali di questi giorni. Voglio ringraziare tutti coloro hanno collaborato alla realizzazione di È già Natale e un grazie anche a chi ha compartecipato alle luminarie natalizie”.

SIVIERO LAZZARO MICHELE

Gioielleria laboratorio orafo Siviero Michele


8

Chioggia

www.lapiazzaweb.it

Fratelli d’Italia vicini al popolo curdo

Elezioni Marco Dolfin a disposizione

“La Lega vuole un rappresentante di Chioggia in Regione” La Lega Nord punta ad avere una rappresentanza clodiense in Consiglio regionale. E’ quanto emerge dalle parole di Marco Dolfin, capogruppo del partito in Consiglio comunale Ma facciamo un passo indietro. Le acque alte eccezionali di metà novembre, oltre ad avere avuto effetti disastrosi di immediata percezione per cittadini e attività commerciali, hanno ancora una volta evidenziato come Chioggia reciti il ruolo di “Cenerentola” della laguna. Ai più infatti non è proprio piaciuto constatare come per Pellestrina e Venezia, fin da subito, sia partita la gara di solidarietà e vicinanza (anche fisica) di politici, noti sportivi, associazioni imprenditoriali. E Chioggia? Poche notizie, conta dei danni non pervenuta e tante foto; alcune addirittura di carattere “artistico” con tanto di firma dell’autore. E mentre Brugnaro girava con gli stivali per le calli di Venezia senza dormire la notte per aiutare la città, Zaia si batteva da subito per chiedere rapidi aiuti a Roma, noi constatiamo con amarezza che il “peso” che ha la città, anche in seno al Consiglio Regionale, appare non adeguato. Si tratta di una questione di certo non nuova. “La Lega di Chioggia ha bisogno di un suo rappresentante in seno al Consiglio Regionale – esordisce Dolfin - Abbiamo bisogno di rappresentanza, di essere rappresentati nelle sedi istituzionali che contano! A maggior ragione in considerazione dei risultati ottenuti in questi anni dalla Lega Nord, dalla capacità dei suoi amministratori (Zaia in primis); auspico che la Lega possa riconfermarsi, e quindi a mag-

gior ragione pensare che ci sia anche un rappresentante della città della Lega in Consiglio Regionale del Veneto”. Con tono da vera e propria campagna elettorale di impronta “salviniana”, prosegue

Marco Dolfin, il capogruppo in Consiglio comunale della Lega Nord

Dolfin: “Ad avere un rappresentante per la Provincia di Venezia ci sono andato vicino personalmente nel 2015, primo dei non eletti nella lista della Lega. Questa volta se ci sarà l’occasione, punteremo a vincere, visto

la crescita della Lega stessa in città e le tante aspettative che ricadono sulla stessa realtà politica. Quel posto mi permetto di rivendicarlo pur ricordando che noi leghisti siamo sempre a disposizione se ce lo chiederanno, dopo tutto facciamo parte di una squadra , oggi più che mai vincente!” Luca Rapacciuolo

Alessandro Penzo

L

a Siria deve essere protetta e la “barbarie” nei confronti del popolo curdo deve finire. Spazio e voce a Fratelli d’Italia, che per bocca del Segretario della sezione di Chioggia Alessandro Penzo, anticipano alla nostra redazione i contenuti di un documento che sarà indirizzato ai sindaci ed ai presidenti dei Consigli comunali in tutta Italia. L’iniziativa, che vede la partecipazione dei consiglieri comunali di centro destra, censura l’intervento militare turco in terra siriana e auspica l’immediato cessate il fuoco e ritiro delle truppe con l’invio di un contingente internazionale con compiti di interposizione e pacificazione. Nel testo si ravvisa una ferma “presa di posizione”, sintetizzata in 4 punti: Si dichiara la vicinanza e solidarietà al popolo curdo, auspicando che l’Occidente non dimentichi la fondamentale opera di lotta al terrorismo svolta in terra siriana e irachena. Si dichiara la ferma disapprovazione per il ricatto all’Europa messo in atto dal Presidente della Repubblica di Turchia Erdogan. Contrarietà all’ingresso della Repubblica di Turchia nell’Unione Europea. Dispone l’invio del presente ordine del giorno al Ministro degli Affari Esteri chiedendo che la Repubblica Italiana si impegni al ritiro di tutte le rappresentanze diplomatiche in Turchia e metta in atto tutte le azioni necessarie ad interrompere la fornitura di armi e mezzi militari allo stesso Paese; Da decenni il popolo curdo lotta con la Turchia, che vuole impedire la costituzione di uno Stato autonomo. Il territorio (la zona montuosa del Kurdistan) comprende gran parte della Turchia sud-orientale, l’Iran nord-occidentale, l’Iraq settentrionale e la Siria settentrionale. Sembra che da anni gli stessi curdi abbiamo “ammorbidito” le proprie pretese mirando ad un “Confederalismo democratico”; una sorta di organizzazione altamente democratica ritenuta utopica dall’Occidente, ma che varrebbe veramente la pena conoscere. Sarà un caso, ma il Kurdistan sta proprio a poche centinaia di Km dall’Eufrate, lì dove la civiltà che si studia nei libri di storia è nata per davvero. L.R.


10

Chioggia

www.lapiazzaweb.it

Le diverse anime del Pd a Chioggia si raccontano Una convivenza pacifica in un contesto di reale e costruttivo confronto che consente al partito cittadino di lavorare con serenità, altra cosa è il rapporto con il Movimento 5 stelle locale, soprattutto dopo l’episodio occorso a Montanariello A fianco Barbara Penzo e Jonatan Montanariello

C

hi pensa che la politica locale, quella dei Comuni, dei problemi “reali” segua dinamiche e indirizzi con un occhio a ciò che accade su scala nazionale, spesso sbaglia. Un esempio concreto è quello di Chioggia. Se giornali e tv riportano quotidianamente le diverse impressioni, orientamenti e persino opposte votazioni alle Camere delle “fazioni” del PD (pro-Martina, pro-Zingaretti, gli ormai ex renziani per citare le maggiori), non si può certo dire che altrettanto valga per le dinamiche locali del partito. Le “diversità” degli esponenti di spicco della realtà clodiense (la frangia pro-Martina è rappresentata da Barbara Penzo e quella più vicina a Zingaretti vede Jonatan Montanariello in prima fila) non sembrano ostacolare l’operato dei due in Consiglio Comunale, anzi sono viste come un valore aggiunto. Per ammissione dello stesso Montanariello “le differenze ci sono, ma nel caso di Chioggia non sono certo motivo di attrito”. Di sicuro è diversa l’indole dei due rappresentanti politici, come pure la “mis-

sion” che ciascuno si pone. “Barbara è sicuramente una personalità con consolidata esperienza, abile nel mediare e gestire le tante problematiche presenti nel territorio. Le sue competenze professionali e quelle acquisite sul campo a Chioggia sono necessarie e sicuramente diverse dalle mie; è giusto sia il Segretario del PD di Chioggia. Io porto avanti le mie battaglie in maniera più energica in consiglio,

Gpl, un cauto ottimismo dopo l’incontro al Mise

quasi da “testa d’ ariete” del partito. Alla domanda se ci siano stati in passato momenti di scontro, la risposta è categorica “assolutamente no, si lavora tutti insieme con massimo rispetto; senza dimenticare il prezioso aiuto di Lucio Tiozzo; che per competenza ed esperienza acquisita nel tempo è senza dubbio fondamentale”. La chiacchierata si sposta quindi sul

Donne e prevenzione

Spazio e voce a Prevenzione donna.

U

na numerosa delegazione di cittadini ha accompagnato lo scorso 25 novembre il sindaco di Chioggia Alessandro Ferro, presente all’incontro con il ministro Stefano Patuanelli assieme al presidente del consiglio comunale Endri Bullo, il vicesindaco Marco Veronese e l’assessore ai Lavori pubblici Alessandra Penzo (in foto). All’incontro ha partecipato anche un rappresentante del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. “Ringrazio tutti i manifestanti che ci hanno accompagnati fino a qui, in via Molise a Roma – ha commentato il primo cittadino – abbiamo parlato con il ministro Patuanelli ed il suo staff per circa un’ora e mezza, ripercorrendo l’iter del deposito ed evidenziandone le tante criticità. È chiaro che non possiamo risolvere questa partita da soli e l’intervento del ministero, che sta vagliando più ipotesi per scongiurare la messa in esercizio del deposito, sarà fondamentale. L’ottimismo non ci manca e attendiamo a breve dei segnali concreti”.

significativo episodio accaduto in Consiglio Comunale a inizio novembre, quando Giuliano Fiorindo, presidente del comitato di Valli e a detta di Montanariello “vicino alla maggioranza M5S”, durante un’ acceso dibattito in Consiglio, sembra abbia alzato le mani contro di lui. “Non posso rilasciare dichiarazioni in merito - afferma Montanariello – ho affidato all’avvocato Grasso la gestione della vicenda per mio conto. L’unica cosa che mi sento di dire è che da certe persone appartenenti alla maggioranza M5S mi aspettavo, se non solidarietà, quantomeno il silenzio in segno di rispetto. Invece ciò che è accaduto è stato mascherato come si fosse trattato di “due pacchette”. Il difficilissimo e delicato accordo di Governo PD e M5S resiste tra alti e bassi? Le diversità di opinioni dei democratici mettono in difficoltà il partito nelle scelte cruciali per il Paese? “ Da noi si procede compatti e l’uno a fianco dell’altro”.

L’associazione Andos (associazione nazionale donne operate al seno) onlus di Chioggia in collaborazione con specialisti dell’Azienda Ulss3 Serenissima ha dedicato l’incontro pubblico di venerdì 22 novembre scorso tenutosi nella sala dei poliambulatori dell’Ospedale al tema della prevenzione. Il sentirsi in salute gioca un ruolo molto importante e si scelgono stili di vita che armonizzino natura, conoscenza, prevenzione e conservazione del proprio benessere, accompagnato da un’alimentazione equilibrata e da una moderata e costante attività fisica. Occorre perciò continuare ad avere verso di noi la stessa at-

tenzione che poniamo nei confronti della salute dei nostri figli e dei nostri cari. Per una donna il primo “strumento”di prevenzione è l’autopalpazione periodica al seno. In caso di qualche anomalia è necessario compiere indagini ed esami di approfondimento. Deve anche diventare un’abitudine il controllo programmato a cura dello specialista e l’adesione agli screening mammografici che la Ulss3 offre gratuitamente ogni due anni alle donne di età compresa tra 50 e 74 anni. Il direttore dell’ospedale dott. Martello, nel portare i saluti del Direttore Generale dott. Dal Ben, si è complimentato per la numerosa presenza di donne e con l’associazione che svolge un ruolo importante di informazione alla popolazione e di affiancamento durante il percorso di cura delle pazienti. Successiva-

Luca Rapacciuolo

mente la dr.ssa Polo ha relazionato sugli screening di prevenzione e ha fornito i dati sulle risposte di adesione della popolazione avvenute negli ultimi anni; la dr.ssa Guzzetta ha spiegato i vari tipi di noduli che le donne possono riscontrare e ha insistito molto sull’autopalpazione periodica al seno; la dr.ssa Romano ha presentato il percorso che viene proposto alle donne in caso di positività agli esami di prevenzione o controllo, sottolineando anche il vantaggio della unità senologica, presente nell’Ulss3, struttura multidisciplinare, composta da tutti gli specialisti (radiologo, referente screening, senologo, chirurgo, anatomo patologo, oncologo, psicologo) che prendono in carico la paziente. L’Andos ha anche proposto il 29 novembre un’altra iniziativa nell’androne del Palazzo Municipale. Le donne del gruppo di lavoro creativo hanno realizzato un manufatto di colore arancio con il simbolo del logo dell’Andos: la rondine che spicca il volo verso il cielo, simbolo di rinascita, accompagnato dalla scritta: “Prevenzione è vita”. La panchina che compare nella locandina che pubblicizza questo evento è un utile promemoria per l’adesione agli screening mammografici proposti gratuitamente ogni due anni dall’Aulss. Eugenio Ferrarese


11

Chioggia

www.lapiazzaweb.it

Infrastrutture e viabilità, urgente un’alternativa alla Statale Romea M5S, il consigliere comunale Daniele Padoan e il capogruppo Paolo Bonfà insistono sulla necessità di potenziare i collegamenti viari e ferroviari con Chioggia. Il presidente del Consiglio comunale Endri Bullo si fa portavoce di queste istanze a Roma

“O

rmai da decenni si parla della necessità di potenziare i collegamenti viari e ferroviari della nostra città” esordisce il consigliere comunale del M5S Daniele Padoan sul tema delle infrastrutture: . “L’unica strada che attraversa il nostro territorio, la SS 309 Romea, - prosegue - rappresenta per Chioggia più un disagio che un vantaggio, essendo fonte di continui incidenti ed intasamenti e tagliando letteralmente in 2 le nostre frazioni di Cavanella, S. Anna e Valli, continuamente congestionate dal traffico pesante. Il collegamento ferroviario, se così si può definire, è ridotto ormai ad una vecchia locomotiva senza vagoni, con i pochi utenti rimasti fedeli a questo mezzo che ogni mattina devono farsi il segno della croce sperando che non ci siano guasti o ritardi, e che, anziché collegarci con le città verso le quali ci sarebbe maggior esigenza, come Padova e Venezia, va in direzione opposta, verso Rovigo, obbligando così chi deve recarsi al lavoro, o semplicemente arrivare ad un nodo ferroviario principale per raggiungere altre destinazioni, ad utilizzare per forza l’autobus o la macchina”. “In questi giorni, - incalza - le gravi difficoltà che Anas sta incontrando per eseguire la manutenzione sul ponte translagunare e sul ponte sul Brenta, evidenziano ancor di più che è necessaria, anzi urgente, una valida alternativa alla SS. Romea che “salti” completamente le nostre frazioni, sia per evitare che qualsiasi fatto accada sulla Romea le tagli fuori che per fornire alla città una viabilità alternativa così tanto sentita e fonfamentale nel periodo estivo, quando le migliaia di turisti in entrata ed in uscita si ritrovano costretti a lunghissime code anche per via della scarsa ricettività della Romea”.

Daniele Padoan, Paolo Bonfà ed Endri Bullo del M5S

SHOWROOM VIA STRADONA, 18 - SAMBRUSON DI DOLO (VE)

CONTATTI 041 5100039 - INFO@CURIOTTO.IT

CURIOTTO ARREDAMENTI

W W W.CURIOTTO.IT

“Per questo - prosegue - chiediamo che si prosegua, anzi si intensifichi, il pressing dell’amministrazione sugli enti ed istituzioni competenti, riproponendo la richiesta già fatta, anche personalmente, in occasione dell’incontro al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti del 14 marzo scorso. “Sin dal primo giorno del nostro insediamento - prosegue il capogruppo del M5S Paolo Bonfà - abbiamo sempre sostenuto in tutti i tavoli e in tutte le occasioni che Chioggia, la prima città del Veneto tra quelle non capoluogo di provincia, deve avere collegamenti viari e ferroviari degni di questi nomi. Ci rendiamo conto che queste necessità coinvolgono una moltitudine di enti ed istituzioni, tra cui Anas, Città Metropolitana, Regione Veneto, RFI e Sistemi Territoriali solo per citare i principali, e quindi la questione va affrontata in forma congiunta con essi”. Osservazioni destinate, fra l’altro, al ministro delle Infrastrutture e Trasporti De Micheli tramite il presidente del Consiglio comunale Endri Bullo, che, nell’incontro dello scorso 25 novembre ha avuto modo di illustrare le problematiche relative alla viabilità e alla mobilità della città. “E soprattutto - ha concluso Padoan - di chiedere che si proceda senza ulteriori indugi all’avvio un tavolo di concertazione fra tutti gli enti interessati, coordinato dallo stesso Ministero, affinchè si possa finalmente trovare la quadra su questi temi, così importanti sia per la nostra città che per l’intera mobilità litoranea tra centro e nord-est del paese”.


12

Chioggia

www.lapiazzaweb.it

Giocatori d’azzardo sempre più giovani E’ il quadro emerso a Chioggia in occasione dell’Open day organizzato per il 30 novembre dal Ser.D. La maggior parte dei giocatori patologici si rivolge al servizio volontariamente. Il 60 per cento sono occupati. L’età dei pazienti è distribuita tra i 17 e i 70 anni

G

ioco d’azzardo, varia lievemente il profilo dei giocatori patologici. E’ quanto emerge dai dati diffusi dal Ser.D. di Chioggia che ha considerato i casi in carico al servizio tra il 2017 (61 pazienti) e il 2018 (65 pazienti). La maggior parte (50%) giunge volontariamente, mentre il 21% accompagnati da familiari; aumenta il numero dei pazienti inviati dal medico di base (10%). Solo il 10% è in una condizione di disoccupazione mentre la maggior parte è occupata (60%) e una piccola parte ma non per questo meno importante sono studenti e pensionati. Per quanto riguarda l’età si segnala nel 2018 una diminuzione dell’età dell’utenza nei nuovi ingressi, il 53% di questi è nella fascia 15-34 anni mentre i pazienti della stessa fascia di età già in carico negli anni precedenti rappresentavano solo il 17%. L’età dei pazienti è distribuita dai 17 ai 70 anni. Le slot machines rappresenta-

L’immagine della locandina del progetto Chiama e vinci per il contrasto e la cura del disturbo da gioco d’azzardo

no la modalità del gioco per cui viene maggiormente richiesto il trattamento (74%); seguono a distanza con oltre 7% il Gratta e Vinci e 3% scommesse su internet. In diversi casi, soprattutto per il genere maschile, il gioco patologico si associa ad un pro-

RICERCA

blema di uso di alcol e/o di sostanze. I nuovi giochi d’azzardo permettono un nuovo modo di giocare : solitario, decontestualizzato (ad ogni ora ed in ogni luogo), con regole semplici e universalmente valide, a bassa soglia di

AGENTI

cerca Agenti. Offriamo rimborso spese, alte provvigioni, formazione e training.

Telefona per un colloquio allo 049 870 48 84

accesso e con evidenti rischi di sconfinamento in forme di gioco problematico e patologico. Non è possibile quantificare il denaro speso per il gioco, che è molto variabile a seconda delle disponibilità finanziarie del paziente, tuttavia quando si parla di gap è sempre superiore alle proprie disponibilità e questo espone al rischio di fare azioni illegali o di dover rivolgersi per prestiti ad estranei, con i noti problemi legati a questo. E’ quanto emerso in occasione dell’iniziativa promossa lo scorso 30 novembre, quando il Ser.D. di Chioggia ha aperto le porte alla cittadinanza. I professionisti del Progetto regionale “Chiama e Vinci”, relativo al Piano Aziendale per il contrasto e cura del Disturbo da Gioco d’azzardo, sono stati presenti presso il servizio situato in Villa Verde del Distretto di Chioggia tutta la giornata per accogliere i cittadini desiderosi di avere informazioni sul gioco

d’azzardo, sul Dga (Disturbo da Gioco d’Azzardo) o effettuare eventualmente una consulenza per sé o un familiare nel caso di problemi di dipendenza da gioco d’azzardo. L’équipe del progetto Chiama e Vinci è composta da psicologi psicoterapeuti, educatori professionali, assistenti sociali, un medico e si avvale della collaborazione di un avvocato che opera nelle sedi distrettuali del Dipartimento delle Dipendenze dell’Azienda Ulss 3. Recentemente la Ulss 3 ha attivato un sito internet relativo proprio al tema del gioco d’azzardo: gap.aulss3.veneto.it Si tratta di un sito internet funzionale che, oltre a garantire in tempo reale tutte le informazioni di cui un utente potrebbe aver bisogno su questo tipo di dipendenza, permette anche un dialogo con gli operatori, grazie al numero verde (800 178 030) messo a disposizione, sempre nel totale rispetto della privacy.

In cammino a piedi per oltre 50 km fino a Padova

C

amminare assieme in una giornata d’autunno. E’ diventata ormai quasi una tradizione per un gruppo di amici - Albano, Romano, Paolo, Dario, Fabio, Paolo, Vittoria, Cinzia, Alessandra, Andrea - appartenenti a varie associazioni sportive Venete darsi appuntamento per condividere l’esperienza di un cammino. L’anno scorso hanno percorso tutta la “translagunare” da Chioggia a Venezia e ritorno a piedi, questa volta hanno scelto un itinerario diverso. E così il 1 novembre scorso con partenza dal parcheggio del ristorante Aurora a Sottomarina si sono avviati a passo spedito dirigendosi verso Padova. Dopo aver transitato lungo il tratto del Lusenzo all’alba, il gruppetto si è diretto a Brondolo continuando poi sugli argini del Brenta e attraversando vari paesi: Codevigo, Corte, Boion, Sandon, Stra, Vigonovo e infine concludere la lunga passeggiata nel pomeriggio nella storica piazza di Sant’Antonio a Padova. Lungo il tragitto, avendo quale contorno i variopinti colori autunnali delle zone rurali e in lontananza lo sfondo dei Colli Euganei, i partecipanti di questo cammino di oltre 50 chilometri hanno consolidato la loro amicizia raccontandosi le proprie esperienze podistiche e non effettuate nel corso dell’anno. Eugenio Ferrarese


13

Territorio

www.lapiazzaweb.it

Chioggia ricorda il naturalista Giuseppe Olivi a 250 anni dalla sua nascita La sede lagunare del Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova ha voluto rendergli omaggio in un convegno a lui dedicato

M

odernità e attualità di Giuseppe Olivi. Al famoso naturalista settecentesco, la sede di Chioggia del Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova mercoledì 20 novembre scorso ha voluto dedicare il convegno “Pomeriggio con Giuseppe Olivi a 250 dalla nascita”. Nato a Chioggia nel 1769, morto a 26 anni a Padova, Olivi rappresentò un interlocutore di livello europeo per la Storia naturale dell’Adriatico e per l’introduzione della chimica di Jean-Antoine Laurent Lavoisier in terra veneta. D’altra parte la sua opera più famosa Zoologia Adriatica (Remondini, Bassano 1792) è ancor oggi un archivio fondamentale per comprendere i cambiamenti intervenuti nell’alto Adriatico e nella Laguna veneta. Il professor Luigi Bubacco, direttore del Dipartimento di Biologia, ha voluto sottolineare l’attenzione con la quale l’Ateneo patavino segue e promuove iniziative legate alla storia dell’Ateneo e a quella del territorio, che rafforzano il legame tra Università e, in questo caso, la città di Chioggia. L’assessore alla Pesca del Comune di Chioggia, Daniele Stecco, ha voluto dare rilievo al fatto che attraverso la figura di Olivi si dà una prospettiva sulle modalità di affrontare temi della pesca del presente. Nel corso del convegno, coordinato da Carlotta Mazzoldi, docente presso la sede di Chioggia del dipartimento di Biologia, la professoressa Maria Berica Rasotto, della sede patavina dello stesso dipartimento, si è soffermata sul quadro di conoscenze marino-lagunari ed ecologiche ricostruito da Olivi attraverso le sue ricerche iniziate in giovane età. Saša Raicevich, della sede di Chioggia dell’Istituto Superiore per la Ri-

cerca e la protezione Ambientale, ha evidenziato in Olivi l’approccio ecologico allo studio della zoologia marina, quindi attuale. Attraverso gli studi dei

naturalisti i biologi marini contemporanei hanno disposizione un patrimonio conoscitivo che consente loro di possedere una serie di dati molto impor-

ECOCLIMA GAS Società del Gruppo Autogas

fotovoltaico l’energia pulita

del sole

Gentile Cliente,

Non perda questa occasione!

ECOCLIMA srl, azienda sempre attenta e sensibile sul mercato delle energie rinnovabili, La informa che è stata emanata la legge fiscale 145 del 30/12/2018 che ha prorogato fino al 31 dicembre 2019 la detrazione fiscale del 50% delle spese sostenute per le ristrutturazioni edilizie, tra le quali rientrano anche gli impianti fotovoltaici. In caso di sottoscrizione di un contratto per la realizzazione di un impianto fotovoltaico, entro e non oltre la data del 31/12/2019, ECOCLIMA sarà lieta di fornirLe in OMAGGIO per il Suo tempo libero uno splendido barbecue a gas:

MODELLO EASY SUN Per qualsiasi informazione La invitiamo a voler contattare il ns. agente di zona:

Sig. Augusti Vittorio Tel. 328 3838672 *VALIDO PER LA COMPONENTE ENERGIA

Non solo GPL ma anche ENERGIA ELETTRICA · PELLETS · FOTOVOLTAICO Via Canalette, 3 · 45012 Ariano nel Polesine (Ro) · Tel. 0426 378402 ecoclimagas@gruppoautogas.com · www.gruppoautogas.com · Ecoclimagas

tanti per le loro ricerche. Elena Canadelli, storica della scienza all’Università di Padova, ha messo in evidenza il contesto della seconda metà del Settecento quando visse Olivi: dalla sistematica del medico-botanico svedese Linneo alla scala della natura di Charles Bonnet e Jean Robinet, fino alla teoria della trasformazione della natura proposta dal francese Buffon e alla chimica di Lavoisier. Cinzio Gibin, del Centro per la Storia dei Naturalisti Veneti, si è soffermato sui due aspetti della modernità e attualità di Olivi: l’intervento per l’istituzione di una cattedra di Storia naturale presso l’Università di Padova e il sostegno dell’istruzione a favore delle donne. E ha poi indicato quali continuatori del naturalista chioggiotto il prof. Umberto D’Ancona e il maestro Sergio Varagnolo, che per volontà del primo ha operato presso la Stazione idrobiologica di Chioggia. Olivi, ha concluso Gibbin, fu un illuminista veneto, sostenitore di una razionalità che consentisse all’uomo di passare dall’ignoto al noto, quindi di conoscere. Eugenio Ferrarese


marina.immobiliare.chioggia@gmail.com www.marinaimmobiliarechioggia.it Tel. 041 5500459 Fax 041 5509560 Sottomarina Lido (VE) Viale Adige, 12

VENDESI A SOTTOMARINA

NUOVE COSTRUZIONI

VENDESI ATTICO CON AMPI TERRAZZI VISTA LAGUNA

VENDESI - AFFITTASI A BORGO SAN GIOVANNI

Su piccola palazzina in fase di costruzione con incantevole vista, sviluppato in 2 livelli ad alta

Immobili ad uso commerciale di varie metrature, su nuova palazzina in fase di costruzione con annessi parcheggi

efficienza energetica in classe A.

esclusivi.

INFO IN AGENZIA

INFO IN AGENZIA

A SOTTOMARINA PROSSIMA REALIZZAZIONE COMPLESSO RESIDENZIALE DI BI-FAMILIARI SVILUPPATE SU 3 LIVELLI, AD ALTA EFFICENZA ENERGETICA E TECNOLOGIA CISTRUTTIVA. POSSIBILITÀ DI PRENOTAZIONI.

INFO IN AGENZIA

AFFITTASI A SOTTOMARINA LOCALE USO COMMERCIALE IN VIALE MEDITERRANEO DI MQ 180 CIRCA CON SEMINTERRATO DI MQ 90 CIRCA E AMPIO PARCHEGGIO.

INFO IN AGENZIA

VENDESI A SOTTOMARINA NUOVA COSTRUZIONE CON VISTA LAGUNA DEL LUSENZO, APPARTAMENTI CON GARAGE DI VARIA METRATURA E PREZZO. IMMOBILE AD ALTA EFFICENZA ENERGETICA.

INFO IN AGENZIA

IN VENDITA

VENDESI A SOTTOMARINA

VENDESI A SANT’ANNA

Casa a schiera in via Pigafetta, sviluppata su 3 piani, di recente costruzione e finemente arredata, di circa mq 200. INFO IN GENZIA

Casa indipendente immersa nel verde composta da 2 unità abitative DI 110mq cadauna, con ampio scoperto di 1300mq. INFO IN AGENZIA

VENDESI A CHIOGGIA

VENDESI A CHIOGGIA C.PALAZZO

Appartamento a Borgo San Giovanni di mq70 circa, composto da 2 camere, 1 bagno, cucinasoggiorno. Annesso anpio garage. € 175.000,00

Casa singola sviluppata in 3 livelli a due passi dal corso, buone condizioni. Composta da 2 camere, ampia zona living, taverna, lavanderia e servizio di cortesia. OTTIMO AFFARE!

VENDESI FRONTE MARE

Appartamento a Sottomarina di mq. 95 posto al P5 e ultimo piano, composto da 3 camere, cucina, soggiorno e bagno, 3 terrazzi. con garage. Da ristrutturare. € 235.000,00

VENDESI FRONTE MARE

appartamento p. 4 fronte mare di circa mq 55 composto da 2 camere, cucina-soggiorno, bagno e ampio terrazzo. arredato e in ottime condizioni. € 150.000,00 TRATTABILI

VENDESI A SOTTOMARINA Su palazzina di recente costruzione in classe A, di circa 60mq con annesso garage. INFO IN AGENZIA

VENDESI A SOTTOMARINA

Casa singola in centro storico di circa mq90 sviluppata su 4 livelli in buone condizioni e con cortile privato. € 140.000,00

VENDESI A SOTTOMARINA

Appartamenti di recente costruzione zona centrale a Sottomarina. Disponibilità di varie metrature e garages. INFO IN AGENZIA

AFFITASI A CHIOGGIA

Mansarda arredata in corso del popolo di mq70, composta da 1 camera, 1 bagno, angolo cucina, ampio soggiorno-pranzo. € 550 CANONE MENSILE


Sottomarina Lido (VE) Viale Adige, 12 marina.immobiliare.chioggia@gmail.com www.marinaimmobiliarechioggia.it Tel. 041 5500459 - Fax 041 5509560

VIVERE IN CENTRO

VENDESI SOTTOMARINA CENTRO. PRESTIGIOSA CASA A SCHIERA DI NUOVA COSTRUZIONE, DI MQ120 SVILUPPATA SU 3 LIVELLI, AMPIA ZONA GIORNO, DOPPI SERVIZI. CON ANNESSO GARAGE

OTTIMO AFFARE! INFO IN AGENZIA

NUOVE COSTRUZIONI IN CENTRO

VENDESI SU NUOVA COSTRUZIONE IN CENTRO APPARTAMENTI IN VIA SAN MARCO, IN CLASSE ENERGETICA “A2” CON POSSIBILITA’ DI COMODO GARAGE LIVELLO STRADA. NEL CUORE DEL CENTRO STORICO E VICINO ALLA SPIAGGIA. NUOVA CONCEZIONE COSTRUTTIVA AD ALTA EFFICIENZA ENERGETICA.

INFO IN AGENZIA

VENDESI-AFFITASI A SOTTOMARINA NEGOZIO IN VIA MADONNA MARINA DI MQ 180 CON ANNESSO AMPIO SCOPERTO ESCLUSIVO.

INFO IN AGENZIA


16

Cultura .

www.lapiazzaweb.it

Il Concerto di Natale dell’orchestra sinfonica e del coro Tullio Serafin Serata di grande musica il prossimo 23 dicembre nella Cattedrale di Chioggia, dedicata 30° anniversario della fondazione del Coro Tullio Serafin

S

i svolgerà lunedì 23 dicembre, nella Cattedrale di S. Maria Assunta di Chioggia, il tradizionale Concerto di Natale dell’Orchestra Sinfonica e Coro T. Serafin diretti dal M° Renzo Banzato; l’appuntamento, che giunge quest’anno al significativo traguardo della 25^ edizione, si inserisce all’interno delle iniziative natalizie programmate dall’Amministrazione Comunale di Chioggia in collaborazione con la Pro Loco. Il programma, che sarà illustrato dal professor Paolo Padoan, si aprirà con il delicato Intermezzo dall’oratorio Venite pueri di L. Donorà e proseguirà con il maestoso Te Deum per coro, organo e orchestra, com-

ŠKODA raccomanda

posto da F. J. Haydn fra il fra il 1799 e il 1800 per l’Imperatrice Maria Teresa d’Austria. Ampia parte del concerto sarà dedicato ai più celebri brani legati alla Natività composti da Schubert, Gruber, Berlin, Couperin, Wade e Adam, elaborati nella coinvolgente versione sinfonica per orchestra, soli e coro. Durante la serata, che prevede la presenza del soprano Miranda Bovolenta, sarà inoltre ricordato G. F. Händel, nel 260° anniversario della morte: il tutto sotto l’attenta direzione del M° Renzo Banzato, laureato in direzione d’orchestra, composizione, pianoforte, musica corale, direzione di coro, fondatore e direttore dei due prestigiosi complessi

L’Orchestra Sinfonica e Coro “Tullio Serafin”, in alto il direttore Renzo Banzato

musicali, nonché della Serafin Youth Symphony Orchestra e docente di ruolo presso il Conservatorio di Adria, dove è anche direttore del Coro di Voci Bianche “A. Buzzolla”. Si tratta certamente di un programma di grande fascino, che sicuramente non deluderà le aspettative del numerosissimo

pubblico che ogni anno attende con entusiasmo questo appuntamento con la grande musica: si è infatti in presenza di un evento che viene vissuto dagli abitanti di Chioggia e Sottomarina come un momento assai atteso e sentito, un appuntamento che nelle precedenti 24 edizioni ha sempre visto il Duo-

mo della città clodiense gremito in ogni ordine di posti. La serata è realizzata dalla Città di Chioggia, in collaborazione con la Pro Loco e si avvale del sostegno di Bancadria Colli Euganei e di alcune realtà produttive del territorio. L’orario d’inizio è fissato alle ore 21.00; l’ingresso è libero.


17

Cultura .

www.lapiazzaweb.it

L’artista che Dodicianni canta si racconta nel concerto nelledisue Calcutta opere L’artista cavarzerano Intervista a Giampietro ha aperto Baldin,a pittore Londra,e lo scuoltore scorso 24dinovembre, S. Anna diil Chioggia, live del cantautore che recentemente che molti ha giorvani presentato conoscono una mostra e apprezzano. personale E’ un momento riscuotendo ispirato un e felice grande per Andrea successo. che“La procede vita vissuta nella sua a contatto carriera con artistica la natura con la-sua racconta creativa - coinvolge “pianificazione la miaimprovvisata” tavolozza”

U A

ndrea n artista Cavallaro chioggiotto – in capace arte Dodicianni di raccontare, – è un parlare performer attrae verso artista la tela. cavarzerano E’ questo Giampiero che, proprio Baldin, nella pittore città natale, e scultore ha mosso origiinario suoi primi di Sant’Anna passi neldi mondo Chioggia, della che musica: ha presentato oggi viveuna in Trentino propria Alto-Adige mostra personale dove professa dal 12 ottobre e porta avanti al 3 novembre la sua passione presso ilper tempietto l’arte e la di musica. San Martino Abbiamo a Chioggia. deciso diNuincontrarlo merosi sono per stati il suoi visitatori – non ultimo che –hanno grande apprezzato traguardo:ilhapercorso aperto, domenica dell’esposizione; 24 novembre spiegato scorso, con a passione Londra,eilprecisione concerto del dallo cantaustestore so artista; Calcutta, già apprezzato che molti da giovani anni conoscono e non solo ine città. apprezzano. La grande Leabivisualizzazioni lità di Baldin parlano è quellachiaro. di riuscire a conquistare Raccontacidacom’è subito iniziata gli occhi questa del visitatore, tua nuova cheavventura. viene attratto da“In tecniche questodiperiodo pittura stavo e stili lavosicurando ramente a un riconducibili nuovo disco,aiche grandi dovrebbe maestri vedere del passato la luce (Kandinsky, nei primi mesi gli impressionisti, del 2020; e così, Vanl’associaGogh) e zione quindiUpload, già noti, una ma rivisitati piattaforma con euro-regionale grande personalità. nata Nelle per valorizopere zare che raccontano la scena musicale il territorio, di Trendatino, gli orti Alto all’Adige ecosistema e Tirolo, lagunare, che già stava viene rappresentata cercando un’artista una realtà che aprisse che si conosce il concerto ed è di facilmente Calcutta

a identificabile, Londra, dopo che aver viene ascoltato però sail mio pientemente lavoro micontaminata ha selezionato.” da riferimenti Questa ed collaborazione esperienze esotiche. sarà solo L’artista l’inizio ha studiato, di un qualcosa viaggiato, di più conosciuto; grande? Un pertour, questo magari? nei sui quadri “Parliamo c’è molto e partiamo di “raccontato”. solo con le Nei cosesuoi certe, quadri e la c’è cosa una certa evoluper ora zione è stata di stili questa: pittorici ho avuto e soggetl’opportunità ti rappresentati. di suonare Da cosa a Londra nasce con questa un continua uno dei più ricerca noti di e talenspintuosi gersi cantautori oltre, cercare italiani qualcosa di questi di anni. diverso? In futuro si vedrà. Step by step”. “Per ogni artista è normale ci siaCosa una consiglieresti evoluzione sia ai neimolti temi giovani trattati che chenell’uso nutronodelle il tuo tecnimedesimo che. Persogno ogni artista e che, con è doveroso passione conoscere e sacrificio, i fenomeni un bel giorno esteticisei e riuscito la lezione a trasformare dei grandi maestri in realtà? del passato. “Solitamente Alla base si di consiglia ogni creadi non zioneabbandonare c’è una necessità mai il interioproprio sogno, re di esprimere il proprioemozioni, obiettivo,sogni, e insistere memorie sempre, sensazioni anche chequando possole nospaventose essere espresse maree solo della convita un sembrano adeguato uso vogliano delle tecniche. sommergerTecti. niche Invece checiò si affinano che mi sento con di umiltà consigliare e anni di è tutt’altro. lavoro. LaQuello creatività a cui ti credo instillafortemente la curiositàèed che una quando sorta non di sete si ha di conoscenza nulla da direche sia ti meglio spin-

Andrea Cavallaro, in arte Dodicianni pagna periferia di Chioggia, In piccoloalla la locandina del concerto di Calcutta curo personalmente un gran-

ge ad andare sempre oltre, alla ricerca di una nuova frontiera da scoprire e le tue opere diventano così una tua originale visione del mondo…” Si dice che ogni pittore lasci stare zitti. il coragdentro al Bisogna quadroavere un pezzo di gio di aprire la bocca solosente quando sé. C’è un opera dove di si pensa di avere la qualcosa di davaver raggiunto sua massima vero importante da raccontare. espressione artistica? Fare, produrre solo “Ogni quadrocome rivelafosse momenti emerita merce ciòintensamente a cui non credi che tu hai vissuto e porta solo a undare ulteriore smardiventa difficile delle prioririmento e confusione, e lo dico tà. Per i temi della vita agreste ciper esperienza. Paradossalmenterei “Terra madre” , per la serie te ripaga molto più il silenzio, la dei giardini “Giardini d’autunpausa, no”, e la riflessione.” composizione astratta

Premio Scarpetta La mostra dedicataD’Oro a Gaudenzio vince Rattazzi Tasso,Paola lo scultore del legno

PA SS

“Allegro con brio”. La vita dei grandi e piccoli artisti è spesso irrequieta; costellata di episodi “forti” e cambiamenti. Lei ha un carattere educato, pacato, riflessivo. Com’è la vita hanno accolto questa diCome Giampiero Baldin? notizia tua quotidiana famiglia e itutto tuoi “Nellalavita amici? può diventare momento forte “Devo dirti la verità: all’inizio per una continua crescita umana credevano un’altra invene culturale:fosse l’incontro con perzione delle una performansone, visitemie, a mostre e musei, i ce come quelle organizzate negli viaggi...Parallelamente all’attiviultimi quattro anni. Mi un hanno tà pittorica la mia è stata vita scritto in molti. professione Addirittura non da insegnante, vislo avevo dettocon nemmeno alla mia suta sempre molta passione famiglia: l’ho pubblicato direttae gratificazione. Vivo in cam-

de giardino e sono ammaliato dai colori dei miei Diamanti di Gould,uccellini dal piumaggio che è una tavolozza incredibile. La vita vissuta al contatto con la natura coinvolge la mia tavolozza nell’alternarsi delle stagioni, mente. Quando hanno realizzal’incontro ravvicinato con glisono eleto che non era uno scherzo menti naturali diventa stimolo stati felicissimi per me, e spero per la mia pittura dove cerco di orgogliosi”. esprimere di quiete, Gli occhi sensazioni sono fissi all’orizzonarmonia, equilibrio, gioia te, verso nuovi progetti, o degli preocchi e serenità dello spirito”. ferisci goderti questo presente, Quando e dove ci sarà l’occatanto sudato e desiderato? sione di vedere una nuova espo“In realtà sto lavorando con sizione? Alessandro Cavestro ad alcuni “Ho in– programma una moprogetti lui è il direttore creatistra in primavera al centro vo di tutti i lavori che faccio, lavoS.Gaetano di ormai Padova e sucriamo insieme da 10 anni cessivamente in una galleria –. È un periodo felice e ispirato, di Milano. Locosì, studio rimane andiamo avanti noi amiamo sempre aperto di pomeriggio chiamarla con un ossimoro: piaalle visite diimprovvisata”. amici ed estimatonificazione ri con degustazione di prosecco SamueleCinzia” Contiero. e torte di mia moglie Luca Rapacciuolo

PO

RT

P

08-09 2020

Trenino rosso del Bernina e Val Roseg in carrozza

FEBBRAIO

25-29

Sahara Experience

2020

Q U OTA I N D

I

950€

VI D UA LE

Q U OTA I N

Marrakech – Ouarzazate - Zagora e 1 notte nel deserto del Sahara.

DI

349€

D UA

LE

D

FEBBRAIO

VI

20€

Supp.camera singola

95€

Supp.camera singola

La quota comprende: APRILE MAGGIO

29 03

Budapest

2020

Q U OTA I N D

I

730€

D UA LE

Viaggio in pullman GT Accompagnatore 1 pernottamento in hotel*** Sistemazione in camere doppie Trattamento in pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo dell’ultimo Escursione con Bernina Express Escursione con carrozze/slitte trainate da Cavalli Assicurazione medico bagaglio

VI

aola Rattazzi, con l’opera “Amici per la scarpa”, ha vinto la 24a edizione di Scarpetta D’Oro, il concorso d’illustrazione promosso da Acrib - Sezione Calzature di Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo, organizzato dal Consorzio Maestri Calzaturieri del Brenta, in collaborazione con il Politecnico Calzaturiero e Assocalzaturifici. La premiazione si è svolta al Palarcobaleno di Fossò, alla presenza di Silvia Bolla vicepresidente di Confindustria Venezia Area MeAlcuni momenti della mostra dedicata tropolitana di Venezia e Rovigo e Siro a Gaudenzio Tasso Badon presidente di Assocalzaturifici. al 26 ottobreiscritte al 3 novembre, presso Ben 157 le opere al concorso, re-il foyer del teatro Tullio Serafin di Cavarzere, è stata allestita una mostra, al solo fine esposializzate da disegnatori professionisti tivo, per rendere omaggio ricordo dello e amatori provenienti daaltutta Italia e scultore del legno Gaudenzio Tasso. Promotore dell’iniziativa stato ilnella nipote AlbertodiMainardi, dall’estero, 34 le classi che si sono èsfidate sezione scrittura desideroso di esporre al pubblico cavarzerano e non, l’arte di delnascita, nonno. e composizione creativa riservata alle scuole. Cuneese La mostra è stata inaugurata assessore Cultura la vincitrice Paola Rattazzi dal vivevicesindaco e lavora a eTorino. Sialla laurea con Paolo Fontolan,superiore ed è statadelle realizzabile al sostegno e alla collode all’istituto Industriegrazie Artistiche di Urbino. Attiva laborazione della professoressa nella grafica dell’amministrazione pubblicitaria per oltre comunale, quindici anni, dal 2011 si dedicae critica d’arte Fanny chedicembre ha presentato esclusivamente allaQuagliato, pittura. Da 2018 eaallestito febbraiol’evento, 2019 hae dell’addetta al gruppo foyer del tetro Tullio Serafin, Laila Tosin. esposto all’Ema Art Club nelle sedi di Londra dell’Agenzia Europea inAlricordo dell’artista riscontrato grande sucdelL’evento Farmaco. secondo posto “Un ha regalo per te” diun Rossella Tauro, cesso, attirando numerose persone anche dai territori limitrofi, al terzo “Tutta un’altra storia” di Lilia Migliorisi. A Lorella Alesmolte delle quali desiderose acquistare qualche scultura del sandria, autrice dell’opera “Tidi senti allo stretto?”, il premio “Fonnoto artigiano. stata unacinque grandelesoddisfazione, non assegnate, solo per il dazione ErnestoÈEsposito”, menzioni d’onore paese di Cavarzere, ma ancheLa pergiuria i famigliari, in particolare le altrettante le menzioni speciali. era composta da esperti di figlie Lucia e Paola Tasso, e del nipote Alberto. da Andrea Artusi, illustrazione, arte e comunicazione e presieduta S.C. sceneggiatore e disegnatore.

3 notti a Budapest 1 notte a Maribor

150€

Supp.camera singola

PER MAGGIORI DETTAGLI VISITA IL NOSTRO SITO WEB: www.lapiazzaweb.it/vacanze Organizzazione tecnica: Fulvia Tour srl, via Chieppara, n° 24 45011 Adria (RO). P.Iva 00968020297 Aut. N° 717/1427 Polizza RC n°79933049 Allianz Spa. Protezione insolvenza/fallimento : Fondo Vacanze Felici s.c.a.r.l. Mail pec: fulviatour@pec.it cod. Dest. BA6ET11


18

Sport

www.lapiazzaweb.it

Il Calcio Dolo compie 110 anni Un programma e si veste di bianco-celeste di due anni, ricco di impegni Panathlon La presidente Lando annuncia

La società fu fondata nel dicembre del 1909 dai fratelli Severino e Alberto Cecchi. Di rilievo il terzo posto conseguito nella biennale stagione Panathlon club di Chioggia pur n programma ricco di impegni ed even- vivendo in altra città. Il suo è un 1975-76 in serie D, con il tecnico ti quello proposto dal neopre- lungo curriculum ricco di imporsidente delCamuffo Panathlon Club di tanti record e risultati sportivi di Romolo

U

Panathlon International Area 1, olimpico che coinvolge Cortina dott. Giorgio Chinellato, ha lan- e Milano, Veneto e Lombardia, ciato una campagna di raccolta divenuto possibile solo attrafondi a sostegno delle attività verso un grandissimo lavoro di Chioggia, la professoressa Stefaaltissimo livello, ma la Presiden- sportive danneggiate dalle ma- squadra, sottolineando che queicembre nasce dell’inil calcio a te Dolo. Il sidoè un nia Lando, in 1909, occasione ottavo posto nel 1946-1947 e un quinto Lando soffermata molto partecipò alla Coppa Italia semiprofessionistiree eccezionali dei giorni scorsi. ste prossime olimpiadi dovranno club sportivo Dolo fondato daianche fratellisulleposto contro conviviale del 30fuottobre nel 1947-1948. Varie Sono le partecipazioni al ca contro qualità personali di il Treviso.eNon vanno quindi intervenuti il Presi-il Padova essereedrealizzate gestite all’inSeverino e Alberto Cecchi decisero che che scorso tenutosi nella sede,che il ricampionato italiano di IV dente Serie (oggi Serie D) Manuela è stata accolta con poi dimenticate le sette stagioni in panchina Regionale del Coni Veneto segna della compatibilità e di della la squadraGranso giocasseStanco con maglie di color bian- nelininterrottamente storante di Sotdal 1948-1949 al 1958-1959 orgoglio club. mister Gianni Fagan, le oltre trecento presenze dott. Gianfranco Bardelle, i Presisostenibilità ambientale ed esseco e celeste, e proprio indel questa tomarina. L’attenzione club stagione, e poi ancora dal 1974-1975 al 1983-1984. Di Nel ilsuccessivo incontro In- denti in maglia biancogranata del capitanoper Alessandei Club intervenuti, Adria re una opportunità il futuro. presidente Volpe la società Fcterclub Calcio delrilievo sarà rivoltaMoreno alle varie discipline il terzo posto conseguito nella stagio22 novembre scorso dro Padova Majoni o il In titolo di capocannoniere in Ecdott. Giovanni Orlandi, rappresentanza del Comune Dolo ha deciso di tornare al passato alla e dipresenza far sportive, al mondo dell’associane 1975-76, con ospiti, il tecnico Romolo Camuffo Zanella, in cellenza di oltre 110 di Andrea Molin, come l’esplosione a dott. Fiorenzo Rovigo di Cortina d’Ampezzo è intervegiocare i propri giocatori conriferiuna casacca cezionismo, con particolare panchina, il presidente e l’attacgiunti in rappresentanza dei vari Piero del bomber Nicola Bisso. Sarebbero tan- Aldott.Veggo Gianpaolo Milan,Dolo il deleganuto il Vicesindaco dott. Luigi leste con una riga biancogranata. Una storia mento ai giovani. cantediGianni Buson a segnotoa ripetizione: Club regionali Rovigo, Adria, i nomi da ricordare, ma lo spazio non del Club difuroVeneziatissimi dott. Giuverà sottolineando come la consportiva di assoluto rilievo quella calcio Venezia, Nel corso della serata, anti- del no 16 i egol tanto seppe da finire nel mirino Padova, di realizzati, una nutrita consente, di questa gloriosa società oggi Zambon, infine lo l’Assessore ca Ampezzana sia unche territorio Dolo perchè stagione sportiva cipata dellonella scoprimento della 1914-1915 di del squadre di serie stagione vide delegazione Rotary ClubA. diUnaallo vive un momento di appannamento sportivo e e Sport che del Comune di Chiogmeraviglioso, ma anche fragile ha partecipato al campionato dilaPromozione targa che ha istituzionalizzato della chedottoressa perse una Isabella sola naviga, Chioggia, siilèsuccesso affrontato un Triestina tema gia nella parte della classifica, ad Penzo.seppuredelicato chealta si sta attrezzando enuova nella sede, stagione 1919-1920 arrivòun secondo con e gara è entrato nel club in trasferta, a Dolo nel dicembre delregionale 1975 inallo di sicuro trasversale interesse: Prima categoria. Ma perda i suoi L’assessore Sport affrontare variappassionati punti di vista 17 punti e venne promosso in 1ª Categoria. socio di eccezione, la velocista, davanti a 5.000Ieri spettatori un recordCorazzari d’incas- ha “Le Olimpiadi Invernali: Oggi edCristiano tifosi resta la gioia di un passato che non si ripercorl’impatto che inevitabilmente Nella stagione1920-1921, arrivòpiù ultimo posto so di oltre 7.300.000 lire, cifre Manuela Levorato, una delle impensabili al cancellache Domani”. come seguirà la passione e il palmares di Olimriso i passaggi fondamentali la manifestazione conquistando un solo punto eche retrocedendo. note atlete a livello nazionale giorno d’oggiaedtutti il Dolo preceduto Rivolgendo il saluto gli venne sultati di uno dei venti più vecchi sodalizi del hanno portatodilaun Regione Veneto pica. Lino Perini Nel dopo guerra ripartì dalla ha scelto di diventare sociaserie del C ottenensoloilpunto dall’Adriese. ospiti presenti Governatore del La astagione italiano. Il Presidente regionale questosuccessiva importante calcio traguardo del Coni

D

Vieni a scoprire il magico Natale da

F LOS FLOS

❃ articoli da regalo ❃ oggettistica ❃ composizioni floreali

IO RI

❃ allestimenti per cerimonie

Via Roma, 3 Porto Viro (Ro) Tel. 329 0654212

L’Interclub dello scorso 22 novembre

Nasce il premio Emiliano Mondonico

Veneto Gianfranco Bardelle ha ribadito l’importanza dell’evenniziativa per la promozione todelle a livello internazionale sofferpolitiche di integrazione mandosi sul ruolo determinante attraverso lo sport tra il Ministero esercitato Coni sia nella fase del Lavoro edal delle Politiche Sociali di aggiudicazione sia in quelle ed il Coni con l’istituzione del che verranno, un lavoro di squa“Premio in memoria di Emiliano dra che sarà determinante per Mondonico”. Il premio “intende l’ottimale riuscita dell’evento. valorizzare l’opera di tecnici Dalla Cina sono anche giunti i sportivi fortemente impegnati sui video-saluti del famoso sciatore temi sociali ed attenti al ruolo dello Kristian Ghedina. Commovente sport quale strumento di inclusione il racconto, accompagnato da un ed integrazione, nel rispetto dei filmato, di Roberto Zandonella, principi delle “Regole per essere medaglia d’oro nel bob a quattro Fratelli di Sport” e s’ispira alla figura alle Olimpiadi di Grenoble 1968. di Emiliano Mondonico, calciatore Ben più recenti gli eventi spored allenatore che è stato capace, con tivi della giovane Alessia Dipol, ilcampionessa suo operato, di di sci farsi interprete alpino che hae portavoce della dimensione sociale partecipato ai giochi olimpici di dello sport”. I tecnici, nelle finalità Sochi 2014 e Pyeongchang 2018. del Agli premio, avere undel ruolo ospitidevono la presidente Paattivo e continuativo nella diffusione nathlon Club di Chioggia Stefadella dimensione sociale dello sport, nia Lando ha donato una borsa con attività continuativa in progetti con prodotti locali della terra, sui temi dal sociali, di promozione di offerti Consorzio di tutela attività che prevedano finalità sociali radicchio di Chioggia Igp, e del inmare, cui è offerti centraledalla il ruolo del genere Cooperativa femminile o a favore di categorie Clam di Chioggia. vulnerabili della popolazione. (L.P.) Eugenio Ferrarese

I

Ivano Sacchetto premiato dal Coni

S

empre davanti a tutti, sia quando dirige ciò che organizza e sia nelle idee, nel vedere prima degli altri cosa è opportuno fare per migliorare o proporre. Ivano sScchetto, 62 anni di cui oltre mezzo secolo passati al servizio dello sport, è stato insignito a fine ottobre nell’Auditorium di Ca’ Foscari, a Venezia, dell’ambito riconoscimento della “Stella di Bronzo al merito sportivo”, dal Coni. Nella comunicazione inviatagli a firma del presidente del Coni Giovanni Malagò, si legge:“si conferisce la Stella di Bronzo al merito sportivo per l’anno 2018 in riconoscimento delle benemerenze acquisite nell’attività dirigenziale”. Ed ancora:”con questa onorificenza l’organizzazione sportiva nazionale attesta le capacità e o risultati conseguiti in tale attività ed esprime profonda riconoscenza per la generosa collaborazione e l’impegno dedicato allo sport in tanti anni di servizio”. Queste parole a suggellare i grandi meriti di questo sportivo che ha praticato il mezzofondo, che poi si è dedicato con impegno e grandi capacità e competenza a compiti organizzativi. Ha ideato negli anni novanta la “ Corsa dei Dogi” di Paluello che per due anni ha visto la partecipazione dei più grandi atleti del mondo, una sorta di antipasto della Maratonina dei Dogi della quale è fra gli organizzatori. Fra le sue innumerevoli attività, forse quella che più l’ha coinvolto, è la responsabilità della partenza della VeniceMarathon, di cui oggi è anche consigliere. E’ fra i promotori e organizzatori della Family Run della Riviera del Brenta ed è fiduciario Coni per alcuni comuni del miranese e Mira. Una vita nello sport e per lo sport, che meritava un riconoscimento. L.P.


www.lapiazzaweb.it

19

#Politica

La politica in coro: il Mose va finito. Ma basterà? Dopo il disastro si riunisce il Comitatone. Il premier Conte garantisce i fondi per il completamento, ma è lunga la lista dei problemi che rimangono aperti

U

n giorno separerà la laguna dal mare, per ora il Mose un mezzo miracolo lo ha già fatto: quello di unire maggioranza e opposizione, anzi maggioranze e opposizioni, quelle di oggi e quelle di ieri. Varato definitivamente dal governo Prodi, sostenuto a spada tratta da Berlusconi e Galan, agli atti si ricorda solo l’opposizione di Massimo Cacciari quando era sindaco di Venezia. E all’indomani del disastro che ha colpito la città, il coro è pressoché unanime: il Mose va completato, nella speranza che un cantiere avviato nell’ormai lontano 2003 riesca davvero a salvare la città più bella del mondo da fenomeni meteorologici sempre più intensi. Il conto della spesa è stato fatto nell’ultimo Comitatone, riunitosi a fine novembre per fronteggiare l’emergenza. Due ore e mezza di confronto a cui hanno preso parte Zaia, i ministri Paola De Micheli, Dario Franceschini e Sergio Costa, diversi sottosegretari, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e altri sindaci del territorio coinvolto. A presiederlo c’era il premier Conte, che ha annunciato una seconda riunione già prima di Natale in cui si parlerà anche delle grandi navi e ha intanto garantito la disponibilità dei 325 milioni di euro che ser-

vono a completare l’opera entro fine 2021. In laguna arriveranno anche 100 milioni per la Legge speciale e 120 per il marginamento di Porto Marghera, fondamentale per evitare che finiscano in acqua altri inquinanti. Aggiungiamoci i 20 milioni stanziati per fronteggiare l’emergenza e il conto è fatto: robusto, ma ben lontano dai 3 miliardi di euro che Regione e Comune hanno chiesto al governo per un intervento complessivo nell’arco dei prossimi dieci anni. Le cose, alla fine, si tengono tutte insieme, anche perché il Mose avrà comunque bisogno di una costante manutenzione e ha un costo di gestione non inferiore agli 80 milioni annui. Ma la politica, come detto, almeno sull’opportunità di completare l’opera marcia compatta. «Su Venezia siamo soddisfatti di aver ripreso in mano le fila di questo dossier - ha sottolineato Giuseppe Conte - e di avere favorito un confronto con tutte le autorità. Certo siamo di fronte a problemi vecchi di anni, ma non per questo non vogliamo assumerci tutte le nostre responsabilità. C’è il Mose, ma c’è anche la necessità di rivedere la legge speciale su Venezia». E c’è, verrebbe da aggiungere, un dato di fatto che resta di fron-

te agli occhi di tutti: anche quando sarà pronto, il Mose entrerà in funzione con acqua alta superiore ai 110 centimetri, il che vuol dire che vaste zone di Venezia resteranno a rischio allagamento con maree più ridotte, a partire da Piazza San Marco. Ecco perché il Comune è tornato a chiedere fondi per la manutenzione

ordinaria, compresi i progetti di innalzamento delle rive, senza ottenere però risposta positiva dal governo. Chissà che un aiuto non possa venire dall’Europa, visto che proprio all’indomani del Comitatone Ursula von der Leyen è stata finalmente eletta presidente della Commissione e nel suo primo

discorso ha ribadito che la “sua” Europa dovrà guardare al clima come priorità: “Siamo di fronte a un problema esistenziale per l’Europa. E come potrebbe non esserlo, quando vediamo Venezia sott’acqua e le foreste del Portogallo andare a fuoco?”. Rimane da vedere se alle parole seguiranno i fatti. Cioè i soldi.

“Progetto nato vecchio, oggi lo scenario è ben diverso” Trenino rosso del Bernina 08-09 e Val Roseg in carrozza 349€ S 20 FEBBRAIO

Q U OTA I N D

VI

I

D UA

LE

ui media trovano poco spazio, eppure sulla sua reale utilità. In buona sostanza, allora, che fare? Intanto, spiegano le assoCome peraltro quelle avanzate a suo tempo 2020 i “no Mose” esistono e resistono. Anche la preoccupazione di molti è che parametri ciazioni, fermare tutti i finanziamenti finché dal Comune guidato da Massimo Cacciari. oggi che la partita è ormai indirizzata ver- e modelli su cui è stato basato il Mose siano non si sia dimostrato che il Mose funzioni Supp.camera E se€singola fossero loro, ad aver ragione? «Se non so la naturale conclusione. E contano tra le non solo fortemente discutibili, ma siano già davvero. E poi intervenire sui tanti fattori fin funziona - ha detto Zaia nel corso della sua loro fila realtà di spicco, da Italia Nostra a superati dal cambiamento climatico, che co- qui trascurati, dalla profondità dei canali audizione in Senato - avremo sprecato più Legambiente per citarne due, che anche in stringerà la città a fronteggiare non qualche all’impatto delle grandi navi, dal livellamen- di 5 miliardi e sarebbe una tragedia, forse il occasione del Comitatone hanno ribadito occasionale emergenza ma uno scenario da to dei fondali alla perdita di sedimenti, che più grande spreco mai conosciuto nella stoche quello iniziato ormai 15 anni fa è un “allerta continua”. Specie se ilMAGGIORI mare, comeDETTAGLI hanno poco alla IL volta modificato manie-www.lapiazzaweb.it/vacanze ria della comunità internazionale». E a quel PER VISITA NOSTRO SITOinWEB: progetto nato già vecchio, talmente comqualcuno ipotizza, si innalzerà nei prossimi ra quasi irreversibile la morfologia della lapunto e con lei tutta l’Italia, Organizzazione tecnica: Fulvia Tour srl, via Chieppara, n° 24 45011 Adria (RO). P.Iva 00968020297 Aut. N° 717/1427 Polizza RC n°79933049 Allianz Spa. Protezione insolvenza/fallimento : Fondo Vacanze Felici s.c.a.r.l.Venezia, Mail pec: fulviatour@pec.it cod. Dest. BA6ET11anche plesso e rigido da suscitare enormi dubbi decenni di mezzo metro e perfino di più. E guna. Critiche pesanti, e ben argomentate. senza acqua alta affonderebbe nel ridicolo.


Stil Bimbi BIMBI

di Fabbris M. Stella

abbigliamento 3-16 anni · casual, cerimonie, cresime, comunioni

Tantissime Promozioni Natalizie

-30% · -50% PORTO VIRO Località Donada (Rovigo) Via Roma, 35 · tel. e fax 0426 320343 www.stilbimbi.it · seguici su Facebook


Stil Bimbi DONNA

di Fabbris M. Stella

d on n a · 0- 24 m e s i · tu t to p e r i l co r re d i n o p re m a m a n

Tantissime Promozioni Natalizie

-30% -50%

PORTO VIRO Località Donada (Rovigo) Via Roma, 20 · tel. e fax 0426 81382 www.stilbimbi.it · seguici su Facebook


22

Politica

Giuseppe Pan Assessore all’agricoltura, caccia e pesca (Lega Nord)

www.lapiazzaweb.it

Roberto Marcato Lega Nord

“Il Veneto è una sorpresa “Mi ricandido in Regione continua, per le nostre eccellenze con un obiettivo: l’autonomia” sogno un marchio unico” U “I

l mio Veneto? Una sorpresa continua. Una terra che non ti aspetti, con gente dalla pelle dura, coriacea, ma dal grande, immenso cuore. Di occasioni per dimostrarlo, ce ne sono state tante, a cominciare dalla tempesta Vaia”. Parola di Giuseppe Pan, assessore regionale ad agricoltura, caccia e pesca. Cinquantasette anni, di Cittadella (PD), una laurea in Agraria e Scienze forestali conseguita a Padova, è sposato con Mara e ha due figli. Le sue grandi passioni: la natura, il rugby, lo sci, la montagna (è stato alpino) e il mare. “Non ho problemi a dire che, in questi anni, ho scoperto un Veneto che non conoscevo – afferma Pan –. Ho visto luoghi incredibili di cui sapevo l’esistenza, ma che non mi aspettavo di così grande bellezza. E poi, ho conosciuto persone ancor più incredibili: gente che, come la terra che abita e di cui si prende cura, non molla mai. Uomini e donne, giovani e anziani, intere famiglie capaci di resistere anche quando tutto rema contro, capaci di indignarsi e di combattere. Abituati a fare e a non lamentarsi, a lavorare sodo, a rimboccarsi le maniche e a rialzarsi. Questo è il Veneto di cui vado fiero e che rappresento con grande orgoglio anche ai tavoli nazionali ed europei. Un Veneto che si merita di diritto l’autonomia”. Pan è entrato in amministrazione a Cittadella nel 1994, assessore in due giunte Facco, quindi vicesindaco con Bitonci e, dal 2012, sindaco della città murata. “L’esperienza mi è stata utile, anche se non si smette mai di imparare: la macchina regionale è complessa, il comparto vanta numeri importanti che necessitano di attenzione, interventi, investimenti, progettualità continui. Quasi 800 mila ettari la superficie agricola utilizzata, 75 mila le imprese agri-

cole attive, 6,4 miliardi di euro il fatturato della produzione agricola, altrettanti quelli legati a lavorazioni e industria agroalimentare, 6, 8 i miliardi dell’export. Cifre che richiedono competenza, responsabilità, capacità di governare il presente e anticipare il futuro”. Pan è arrivato a palazzo Balbi da assessore esterno, nominato direttamente dal presidente Zaia. Una competenza che, in verità, non ha dovuto improvvisarsi viste la laurea in tasca e una professione, quella di docente di Chimica ed ecologia in ambito agrario, negli istituti superiori di Bassano del Grappa e del padovano, e una lunga esperienza grazie ad attività di consulenza e lavoro in numerose aziende agricole. “Insegnare significa formarsi di continuo. Accompagnare i ragazzi, negli anni dell’adolescenza, permette di assistere alla loro crescita e contribuire alla creazione della loro personalità. La nomina di Zaia è giunta inaspettata – ammette –. L’ho ringraziato per la fiducia accordata che ho cercato di non deludere”. Pan si è occupato di temi ad ampio raggio: dalle emergenze ambientali, condivise e affrontate insieme ai colleghi di giunta, alle battaglie nel settore della pesca fino alla caccia. Tra i prossimi obiettivi, nel settore pesca, la promozione di interventi sostenibili “stiamo lavorando alla realizzazione di reti da pesca biodegradabili e all’eliminazione della cassette di polistirolo in cui si conserva il pesce”. Infine, il suo sogno per il Veneto. “Un marchio unico, inconfondibile, per tutti i prodotti veneti della filiera agricola e agroalimentare. Si chiamerà “Made in Veneto”. Ci spero, pensare in grande è lecito. Anzi, per il nostro Veneto, direi che è d’obbligo”. Nicoleta Masetto

OFFERTA La Redazione de

DI

no degli oggetti a cui è più legato è una foto. Risale al 1976, è in bianco nero. Ritrae un gruppo di adulti e alcuni bambini. Due di loro portano l’inconfondibile cappello da alpino. Il primo a sinistra è Roberto Marcato, leghista della prima ora, oggi assessore regionale allo Sviluppo economico ed energia (ma anche ricerca e innovazione, imprenditoria femminile e giovanile). Per il 50esimo anniversario del gruppo Alpini di Piombino Dese, comune dov’è nato e vive, le locali penne nere gli hanno fatto una sorpresa e gli hanno regalato proprio quella vecchia foto, bella incorniciata. “È stata una grande emozione – afferma –. Gli Alpini mi hanno fatto dono di questa immagine in cui con la mamma, le zie e il mitico nonno alpino partecipavo con tanto di penna nera d’ordinanza a un raduno. Sono molto legato alle penne nere. Mi riconosco nello spirito di sacrificio, nell’abitudine a stringere i denti, fare fatica, scalare le montagne più alte e impervie, a non aver paura anche nel bel mezzo della tormenta o quando si tratta di dare una mano, com’è accaduto una anno fa, nella ricostruzione del dopo tempesta Vaia”. Marcato, il simbolo degli Alpini è anche …l’asino. “Ci sta pure lui. L’asino è un animale bistrattato, per nulla considerato, eppure fa il lavoro che nessuno fa, a testa bassa, senza lamentarsi, tiene pulito, fa ordine ed è un animale …da compagnia”. Regionali 2020: candidatura scontata? “Mi ricandido e con grande convinzione. A onor di cronaca, ho rinunciato volontariamente al Senato e a Bruxelles per stare in Veneto. Ho scelto la mia regione per stare a fianco dei Veneti. Nel mio cuore ci sono stampati i colori della bandiera marciana. Impossibile scalfirli anche solo di striscio”. Quale sarà il suo cavallo di battaglia? “Autonomia, autonomia, autonomia. E non solo perché lo dicono Marcato e il presidente Zaia, ma perché la chiedono a gran voce i Veneti che non dimenticano quanto accaduto al governo su tale questione. L’autonomia, comunque, non è solo una questione veneta. Io sono convinto che sarebbe la vera spending review”. Vale a dire? “Metterebbe, finalmente, i conti in ordine a partire dai costi standard. Qualche esempio? Se il pasto ospedaliero da noi costa 6 euro do-

LAVORO

cerca operatrici/operatori

per un servizio di telemarketing interno. Compenso di sicuro interesse! Telefona per un colloquio allo 049 870 48 84

vrebbe costare altrettanto nel resto d’Italia. Invece, ci sono realtà in cui si arriva a 30-35-40 euro. Mi chiedo: cosa danno da mangiare agli ospedalizzati? Forse caviale e champagne? Tutti i governi che ci hanno provato, e pure i commissari delegati alla spending review, hanno finito per dimettersi. Ripetono, tutti, la stessa motivazione: “Abbiamo fatto lo studio, ma non c’è la volontà politica”. Se continuiamo a lasciare al singolo ministro, al singolo parlamentare, al singolo presidente del consiglio fare tagli, dal momento che questi sono impopolari e il coraggio non è esattamente la caratteristica dei nostri politici, non ci arriveremo mai”. Assessore, la Lega ci metterà il “fisico” anche nella campagna per le Regionali? “C’è una frase che mi ripetono tutti, ovunque io vada: “Marcato, non mollare”. Questo dà speranza, siamo un punto di riferimento per tanta gente. Certo, ci metto il fisico e il fisico non mi manca. Sono da sempre un uomo di popolo. La gente mi abbraccia, mi stringe le mani, vuole i selfie. E non parlo solo di signore dell’età di mia madre o di pensionati, ma anche di ragazzi di quindici anni”. Come se lo spiega? “Per un leghista non essere sul territorio è una contraddizione in termini. Noi siamo esattamente quello che si vede: piazze piene, contatto diretto, socialità, dialogo, presenza su tutto il territorio, piccoli paesi inclusi. Per noi il territorio è la gente. Il motivo? La Lega è l’unico partito rivoluzionario. E rivoluzione e dissenso al sistema sono elementi assolutamente giovanili. Anche nel linguaggio il leghista tipico quando parla toglie, va al nocciolo. A un sedicenne, insomma, non puoi metterti a parlare di convergenze parallele”. Un sogno nel cassetto? “L’autonomia e, da assessore all’economia, che il Veneto ritorni, quanto prima, ai dati di Pil e occupazione del pre-crisi 2008”. Ni.Ma.


Clinica consigliata

PORTa IL NOsTRO sORRIsO IN gIRO! Offriamo servizi di trasporto e allogio Primo viaggio gratuito Prima visita, preventivo e piano di terapia gratuiti Prezzi al 50-60% piĂš bassi 12 studi dentistici, materiali a norma CE, attrezzature dâ&#x20AC;&#x2122;avanguardia Viaggi organizzati settimanali A/R in giornata

www.ortonova.it NUMERO VERDE

800 598 006

Rijeka, Croazia 00385 51 829 600 info@ortonova.it

PREVENTIVO ONLINE


24

Eventi

www.lapiazzaweb.it

Locations Il castello di San Martino della Vaneza e Villa Draghi a Montegrotto

Christmas Carol, la più bella favola di Natale, una magia tutta da vivere” N

on si tratta di uno spettacolo qualunque. Christmas Carol è la più bella favola natalizia scritta da Charles Dickens, che sarà interpretata lì, tra il pubblico, e non in un palcoscenico. Ogni stanza della location prescelta (castelli o dimore storiche) è un set che rappresenta un pezzo della favola, e gli artisti interagiscono con il pubblico, rendendolo cosi a sua volta parte della favola stessa. Gli spettacoli vengono replicati molte volte nello stesso giorno e sempre nel fine settimana: dal 7 al 23 dicembre. Cinque anni fa nasceva l’avventura chiamata Vivi la Favola, un nome che riunisce artisti e imprenditori nel campo dello spettacolo e della comunicazione, che come obbiettivo si sono posti di ricreare le atmosfere di un tempo passato attraverso le fiabe classiche piuttosto che che film cult e animazione e trasformarle in teatro spettacolo,

Dal 7 al 23 dicembre, il favoloso racconto di Charles Dickens, andrà inscena per ben 6 volte al girono grazie a un cast di 40 artisti tra attori, ballerini e performers

PA SS

itinerante ed interattivo. Le produzioni, che per il momento si circoscrivono in 2 appuntamenti annuali, Christmas Carol nel periodo natalizio e Monsters’House nel periodo di Halloween, sono spettacoli dove non vi è il classico punto di vista dallo spettatore al palcoscenico, ma è lo stesso spettatore a far parte della scena. Il

gruppo di lavoro comprende realtà che si sviluppano tra la provincia di Padova e Vicenza, partendo dalla regia di Maurizio Pizzato, le coreografie di Giorgia Chiurato, scenografie e costumi di Cristian Collareda, con la direzione artistica di Luca Pizzamano; il tutto con la coordinazione lavori di TT innovazioni ed il vivaio, da cui si attinge

per il 70% del cast, della Flash Dance Academy. Molto importanti per la buona riuscita degli Spettacoli sono le meravigliose cornici dove si svolgono gli spettacoli, Il castello di San Martino della Vaneza e Villa Draghi, messe a disposizione rispettivamente dalla collaborazione con la provincia di Padova e con l’amministrazione di Montegrotto Terme. Dal 7 di Dicembre si replica per il quarto anno Christmas Carol favola tratta dai racconti di natale di Charles Dickens, dichiarata 2 anni fa la più bella e rappresentativa favola di Natale, con un cast di 40 artisti tra attori, ballerini e performers che si esibiranno in 6 repliche giornaliere che ospiteranno gruppi a numero chiuso di 35 spettatori. Per partecipare alle repliche che si svolgeranno nei week end del 7/8 14/15 21/22/23 è necessaria la prenotazione www.xmascarol.it.

PO

FEBBRAIO

FEBBRAIO

I

349€

D UA

LE

2020

Q U OTA I N D

VI

08-09

Trenino rosso del Bernina e Val Roseg in carrozza

RT

25-29

APRILE MAGGIO

Sahara Experience

29 03

2020

Budapest

2020

20€

Supp.camera singola Q U OTA I N D

Q U OTA I N D

950€

VI

La quota comprende:

Viaggio in pullman GT Accompagnatore 1 pernottamento in hotel*** Sistemazione in camere doppie Trattamento in pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo dell’ultimo Escursione con Bernina Express Escursione con carrozze/slitte trainate da Cavalli Assicurazione medico bagaglio

Trasferimento all’aeroporto di Bergamo a/r Volo aereo - Tasse aeroportuali Bus per visite e trasferimenti Guida e assistenza in lingua italiana Trasferimento al campo tendato nel deserto con 4x4 1 bagaglio da stiva 20 Kg 3 pernottamenti in hotel**** Tipo Hotel Atlas Asni o similare 1 notte presso il campo tendato nel Sahara Trattamento in pensione completa Assicurazione medico bagaglio

LE

LE

La quota comprende:

95€

Supp.camera singola

730€

D UA

D UA

Marrakech – Ouarzazate - Zagora e 1 notte nel deserto del Sahara.

I

VI

I

3 notti a Budapest 1 notte a Maribor La quota comprende:

150€

Supp.camera singola

Viaggio in pullman GT Accompagnatore agenzia 3 pernottamenti in hotel**** a Budapest - 1 pernottamento in hotel**** a Maribor Sistemazione in camere doppie Trattamento in pensione completa dalla cena del primo giorno al pranzo dell’ultimo giorno Ingressi: Castello Basilica di St. Stefano, Chiesa Matthia, Bastione dei Pescatori e Casa del Terrore, Visegrad nel Palazzo Reneissance di Re Mattia. Assicurazione medico bagaglio

PER MAGGIORI DETTAGLI VISITA IL NOSTRO SITO WEB: www.lapiazzaweb.it/vacanze Organizzazione tecnica: Fulvia Tour srl, via Chieppara, n° 24 45011 Adria (RO). P.Iva 00968020297 Aut. N° 717/1427 Polizza RC n°79933049 Allianz Spa. Protezione insolvenza/fallimento : Fondo Vacanze Felici s.c.a.r.l. Mail pec: fulviatour@pec.it cod. Dest. BA6ET11


MILANI INFISSI e l a t a N n o u B i d i Augur

• • • • • • •

SERRAMENTI IN ALLUMINIO-PVC PORTE PER INTERNI PORTE BLINDATE TENDE DA SOLE • ZANZARIERE TAPPARELLE • VENEZIANE • VETRI PARATIE ACQUA ALTA RIPARAZIONI E MANUTENZIONI

Borgo San Giovanni di Chioggia (Ve) n. 1165 (di fronte alle Poste)

Rivenditore Autorizzato

milani.infissi@gmail.com · cell. 338 3991390 Preventivi e sopralluoghi GRATUITI

SCUDO

Professionisti del Risarcimento di Germana Mozzato

Agenzia specializzata in: · Sinistri gravi e mortali · Risarcimento danni · Infortuni sul lavoro · Malasanità · Consulenze assicurative Via Cristoforo Colombo, 42 · Sottomarina di Chioggia (VE) Tel: 041 490 774 · info@scudoinfortunistica.it

®


on-line: DICEMBRE 2019

sotti

1,90€

Ricette

ri iale Spec

www.cottoecrudo.it Più di 4.000.000 di visitatori al mese!

In collaborazione con

50Ricette Menù delle feste Tariffa R.O.C. - Poste Italiane Spa - Sped. In Abb. Post. - D.L. 353/2003 (conv. In L. 27.02.2004, n° 46), art. 1, comma 1, S/NA

per i tuoi

Speciale

RISOTTI Cucinarli alla perfezione!

I_RICETTE TRADIZIONALI 52_scelta.indd 1

a Tavola con Stile!

e Panetton

gato merin

14/11/18 15:48

In EDICOLA tutti i mesi www.sprea.it

Feste di Natale in arrivo: in cucina come un vero chef Come si prepara un primo piatto principesco? Regole e trucchi si imparano sicuramente con tanto studio e pratica... Ma di certo conoscere qualche segreto del mestiere può farci fare un figurone con amici e parenti

OUR WARM

Il primo piatto è importante perché “apre le danze” di pranzi e cene durante le festività

Runner da tavola ricamato 176x38 cm · € 19,90

VILLEROY & BOCH

Toys Delight Piatto Piano Rosso 29 cm. € 22,90

ZARA HOME

Portatovagliolo natalizio set da 6 pezzi · € 6,99

Impiattamento e immagine fanno davvero la differenza

M

olto d’effetto è riprodurre la presentazione di una portata con ingredienti tipici di un’altra: ad esempio, un dolce sotto forma di minestrone. Anche il contrasto è vincente: onsistenze diverse, colori in contrasto, sapori opposti... Un piatto è buono quando il palato percepisce in maniera armoniosa tutti i sapori e le consistenze. Di grande impatto sono le decorazioni geometriche realizzate con semi o spezie, servendosi di stampini o di un semplice foglio.

Rimani sempre aggiornato con le news in tempo reale direttamente sul tuo smartphone

CAPODANNO 2020 solo da noi i migliori fuochi d’artificio per i tuoi momenti scoppiettanti Cell: +39 345 440 4545 Mail: info@clodiaboom.shop

CAPODANNO 2020

CAPODANNO 2020 solo da noi S. S. 309 Romea, n° 13/C - Cavanella d’Adige Chioggia (VE)

i migliori fuochi d’artificio facebook.com/lapiazzaweb Clicca mi piace! solo da noi per i tuoi momenti scoppiettanti

i migliori fuochi d’artificio


28 28 2

www.lapiazzaweb.it www.lapiazzaweb.it

In collaborazione con

Difficoltà: impegnativa Tempo: 60 minuti + 2 ore di riposo Porzioni: 4 persone

In EDICOLA tutti i mesi www.sprea.it

Ospiti vegani? Ecco cosa cucinare

Panettone “veg” gastronomico Ingredienti Per l’impasto: 500 g di farina integrale 270 ml di bevanda di riso 60 ml di olio evo 10 g di lievito di birra secco 30 g di zucchero di canna semi di papavero o semi di sesamo q.b. sale q.b. Per farcire: paté di olive nere q.b. formaggio vegano spalmabile q.b.

gorgonzola vegano (tipo Bluveg) q.b. crema di peperoni e rosmarino q.b. crema di tofu, zucchine e curcuma q.b. hummus di ceci con capperi q.b. bevanda di riso q.b. Il panettone gastronomico è davvero un classico della tradizione natalizia. Eppure anche questo piatto può essere reinterpretato per soddisfare eventuali

Anche i classici della tradizione natalizia possono essere reinterpretati alla luce della cucina vegana, per soddisfare tutte le esigenze possibili

ospiti vegani. In una ciotola capiente sciogliete il lievito e lo zucchero nella bevanda di riso, aggiungete la farina setacciata e un pizzico di sale, lavorate qualche minuto fino a renderlo omogeneo, quindi unite l’olio a filo e impastate fino a ottenere un composto liscio e sodo. Mettete in una ciotola, coprite con un canovaccio e lasciate lievitare un’ora. Riprendete l’impasto, lavoratelo qualche minuto e

trasferitelo in uno stampo da panettone, meglio se di carta adatta alla cottura. Lasciate lievitare coperto per un’altra ora. Spennellate la superficie del panettone con bevanda di riso e cospargete con semi di papavero. Cuocete in forno già caldo a 190°C per 50 minuti. Sfornate e fate raffreddare, tagliate orizzontalmente a fette, poi a spicchi e farcite con le creme scelte, quindi servite.

Idee Utili e Golose OLIO CARLI

Secchiello Quattro Oli

PREPARA LA TUA ATTREZZATURA PER LA PROSSIMA PRIMAVERA

Buone Feste CIERRE GARDEN: VENDITA E OFFICINA SPECIALIZZATA NELLE RIPARAZIONI CON CONSEGNA A DOMICILIO

via Mantovana, 38 · Porto Viro (Ro) · tel. 0426 321798 Cierre Garden · cierregarden@gmail.com

Delicato, Fruttato, Cento per Cento Italiano e Bio. Una varietà di eccellenti extra vergini e di sfumature. Il Secchiello, oltre ad essere un regalo ricco e pratico, una volta svuotato può essere riutilizzato. 28,90 · www.oliocarli.it

PASTICCERIA GIOTTO

Panettone al Cioccolato e Caffè

Una tensione all’eccellenza assoluta coniugata ad un progetto sociale che riempie il cuore: è questo il segreto dei panettoni del carcere di Padova. La golosa bontà del cioccolato e il gusto persistente del caffè si incontrano in un panettone ricco, dal carattere deciso e gli aromi ben pronunciati. € 25,00 · www.idolcidigiotto.it


L’aria del Natale la respiri da Noi ... Buone Feste

da LUCE design LUCE design a Rosolina ss. Romea · 0426 664878 Esposizione di 600mq per illuminare la tua casa DOMENICA POMERIGGIO APERTO


30 30 4

www.lapiazzaweb.it www.lapiazzaweb.it

come Preparare la Casa ed il Cenone

Scopriamo le ricette vegetariane per un Natale alternativo

Menù delle feste con il Bimby & C.

DYSON

V11TM Absolute

L’aspirapolvere è dotato di microprocessori per regolare in modo autonomo la potenza di aspirazione a seconda che si tratti di tappeti o pavimenti, contenitore capiente 0,76 litri e funziona con un’autonomia fino a 60 minuti. € 649 · www.dyson.it

COOKER

Crock-Pot Express

da 5,6 litri è una pentola elettrica Multi-Cooker all-in-one che consente di cuocere a pressione, a vapore oppure come una Slow Cooker, e di rosolare prima della cottura. Da € 139,90 www.crockpot.it/

Saccottini di pasta fillo ai tre gusti

Sparabiscotti

Ideale per glasse e biscotti e per ottenere risultati da pasticceria! Con 14 decorazioni per biscotti e 6 beccucci per glassa.

€ 24,90

www.dmail.it

Gli ingredienti per 4 persone 1 confezione di pasta fillo fresca 400 ml di panna fresca -2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato - 2 uova - 2 tuorli - 1 limone - 1 pera - 1 manciata di gherigli di noce - 30 g di formaggio tipo Asiago - lamelle di mandorle q.b. - 4 topinambur origano q.b. - 1 piccola cipolla - 1 grossa patata - 1 cucchiaio di pesto - 30 g di crescenza - 1 manciata di pinoli - olio evo q.b. - burro q.b. sale q.b. - pepe q.b. La pasta fillo è un ingrediente tradizionalmente utilizzato nella cucina mediorientale, che può essere impiegato per realizzare secondi piatti o antipasti originali. Piatti che si possono realizzare anche con il Bimby. Scopriamo, ad esempio, come preparare un delizioso

manicaretto che può ben impressionare gli ospiti delle feste. Mescolate nel boccale del Bimby la panna, il parmigiano reggiano grattugiato, sale, pepe, le uova e i tuorli. Avviate a velocità 5 e frullate per 1 minuto. Dividete la pera in 4 spicchi, sbucciateli, eliminate le parti di torsolo e affettateli, dividendo poi le fettine a metà; quindi irroratele con succo di limone. Sbucciate i topinambur, irrorateli con succo di limone, metteteli nel recipiente del Bimby e tritateli grossolanamente per 20 secondi a velocità 5. Procedete allo stesso modo con la cipolla. Aggiungete nel Bimby una noce di burro, un filo di olio, sale e pepe e rosolate la cipolla tritata a 100°C in senso antiorario per 2 minuti. Aggiungete i topinambur e cuocete

via matteotti, 6 30014 cavarzere (ve) tel 0426 53628 p e d i c u r e c u r a t i vo e d e s t e t i c o · m a n i c u r e e s m a l t o s e m i p e r m a n e n t e · d e p i l a z i o n e trattamenti viso · trattamenti corpo · elettroporazione dermica · massaggi estetici · solarium

Natale è alle porte, regalati la nuova Crema Viso Lifting e il Siero Rimpolpante Labbra

augurando a tutti Buon Natale

allo stesso modo per altri 5 minuti; poi regolate di sale e pepe e profumate con l’origano. Tagliate la patata a cubetti e metteteli nel cestello del Bimby. Inserite il cestello nel boccale e aggiungete una quantità di acqua sufficiente a sfiorare il fondo del cestello e avviate a temperatura Varoma per 15-20 minuti a seconda della dimensione dei cubetti. Condite i cubetti di patate con il pesto e un filo di olio. Tagliate la pasta fillo con le forbici in quadrati di 10-12 cm di lato. Sciogliete 80 g di burro nel boccale del Bimby a 80°C, velocità 3 per 1-2 minuti. Spennellate di burro fuso 4 fogli di pasta fillo, disponendoli uno sull’altro e sistemateli in uno stampino individuale del tipo usa e getta spennellato di burro; procedete allo stesso modo, preparando altri 11 cestini, facendo sempre fuoriuscire le punte di pasta fillo. Riempite 4 tartellette, che avrai lasciato negli stampini con pere, noci e qualche cubetto di Asiago. Riempite altre 4 tartellette con i topinambur e quindi con le mandorle a lamelle. Riempite infine le ultime 4 tartellette rimaste con le patate al pesto, qualche ciuffetto di crescenza e qualche pinolo. A questo punto dovrete versare in ciascuna tartelletta un po’ di composto di panna e uova, senza eccedere ma solamente per coprire a filo il ripieno. A questo punto i saccottini possono essere infornati a na temperatura di 180°C per un tempo di cottura di circa 15-20 minuti. Una volta adeguatamente dorati possono essere serviti in tavola.


31 31 5

www.lapiazzaweb.it www.lapiazzaweb.it

Torta soffice speziata al miele

Meringhette tricolore

Ciambelline al rum

DI DOLCE IN DOLCE - N. 80 - MENSILE- € 1,90

Difficoltà: facile Preparazione: 20 min Cottura: 45 min

P.I. 23-11-2018 - DICEMBRE

Cop_I_IV_DID80_scelta.indd 1

Gli ingredienti per 8 persone 150 gr di farina 00 - 50 gr di frumina - 3 uova - 170 ml di yogurt greco - 180 gr di zucchero a velo + quello per spolverizzare - 50 ml di panna - 50 ml di olio - 2 cucchiai di miele - un pizzico di sale -mezza bustina di lievito vanigliato per dolci

Pepatelli

Biscotti alle spezie Lebkuchen

SPECIALE DOLCI delle FESTE

Il principe della tradizione dolciaria e della gastronomia natalizia rivisitato per renderci “mastri pasticcieri” agli occhi dei nostri ospiti. Con l’ausilio dello yogurt greco. Marmellata di mele e uvetta

Di dolce in DOLCE

Girandole golose

www.cottoecrudo.it Più di 4.000.000 di visitatori al mese!

DOLCI VELOCI TORTE BISCOTTI

In collaborazione con

SCUOLA di CUCINA

gna Spa n di ste Padelle fe

Tariffa R.O.C. - Poste Italiane Spa - Sped. In Abb. Post. - D.L. 353/2003 (conv. In L. 27.02.2004, n° 46), art. 1, comma 1, S/NA

Budino soia e menta

Di dolce in DOLCE

Panettone allo yogurt Soufflè alla vaniglia

SOLO 1,90 €

Mousse aldiMango laMPoni in creMa

Pie rustico alle Pere

Speciale DOLCI delle FESTE Panettone, panforte, zuccotto...

La nostra tradizione è ricca di gustosi dessert per imbandire le tavole NATALIZIE

ti Pan sPezia izi natal

+

In i trucchi della NONNA

In EDICOLA www.sprea.it

08/11/18 11:57

PANDORA

Disney, Charm Mickey Mouse Babbo Natale € 59,00

www.pandora.it

• In una terrina montate con le fruste elettriche i rossi d’uovo con lo zucchero e il miele fino a quando saranno spumosi e chiari, tenendo da parte i bianchi.

TIFFANY & CO.

Pendente

Collezione Open Heart di Elsa Peretti® € 160 · www.tiffany.it

• Aggiungetevi lo yogurt greco precedentemente lavorato con una spatola per ammorbidirlo insieme alla panna.

• Ultimate con l’olio a filo e i bianchi montati a neve e versate il composto in uno stampo da pasticceria in carta o una tortiera.

• Versate quindi a pioggia la farina miscelata alla frumina, al sale e al lievito incorporando con una spatola delicatamente.

• Cuocete in forno caldo a 180° per circa 45 min, fate raffreddare e spolverizzate di zucchero a velo prima di servire.

Difficoltà: facile Preparazione: 15 min Cottura: 8 min

i d i r u g u A

SWATCH

BBBlack

Swatch presenta un quadrante da 47mm e audaci lancette a forma di freccia, vetro piatto completamente nuovo, stampe 3D nere sul quadrante e sul cinturino. € 90 · www.swatch.it

e t s e f e n o u b

PANIFICIO MANFREDI · viale Venezia, 7c · Sottomarina (Ve) · tel/fax 041 405 850 · lebontadelfornodimanfredi@hotmail.it


Programma eventi 07 DICEMBRE 2019 PIAZZA PERLASCA ORE 16.00

20 DICEMBRE 2019 DUOMO DI MONTEGROTTO ore 21.00

01 GENNAIO 2020 PALABERTA ore 17.00

concerto del coro Polifonia Choir dirige Barbara Capaccioli

diretti da Giuliano Carella

con WeRevolution

Christmas is Coming

08 DICEMBRE 2019 Isola pedonale - PIAZZA CARMIGNOTO ore 15.00 - INAUGURAZIONE

Natale Artigiano

da PIAZZA CARMIGNOTO a PIAZZA ROMA ore 15.45

Animazione con Trampolieri PIAZZA ROMA ore 16.30

Concerto del Coro di San Pietro

MONTEGROTTO TERME

e distribuzione Cioccolata Calda a cura delle Associazioni di Montegrotto Terme ore 17.00 - INAUGURAZIONE

6 DICEMBRE 2019 • 6 GENNAIO 2020

Video mapping

e Accensione dell’Albero

Concerto de “I Solisti Veneti” 21 DICEMBRE 2019 CORSO DELLE TERME ore 9.30-12.30 / 15-19

Un Viaggio nel Tempo

un giro in carrozza lungo il Corso a cura dei commercianti di Corso delle Terme PIAZZA PERLASCA dalle ore 17.00

Note di Natale

con il Piccolo Coro di Casting Planet One e Spettacolo di Magia per adulti e bambini 22 DICEMBRE 2019 da VIA PLINIA a PIAZZA CARMIGNOTO ore 10.30 - 11.30 BabbinVespa parata a cura di Vespe Padane 23 DICEMBRE 2019 ORATORIO DELLA MADONNA NERA ore 21.00

con SILVER ENSEMBLE a cura di Mare Alto Teatro di Padova

letture animate a cura di lettori volontari e laboratorio creativo di addobbi natalizi per bambini fino a 7 anni

24 DICEMBRE 2019 PIAZZA ROMA al termine della S. Messa di mezzanotte

ORATORIO SAN GIUSEPPE DI TURRI ore 21.00

Christmas Acoustic Trio concerto di NICOLA MARRANO con Simone Bortolami, chitarra e Marco Storti, contrabbasso 15 DICEMBRE 2019 SCUOLA NIEVO ore 17.00

Canto di Natale

lettura animata con Romina Ranzato (nell’ambito della rassegna “Filò a Merenda”)

04 GENNAIO 2020 MONASTERO DI SANTA CHIARA - MEZZAVIA ore 21.00

Epifania di Note

concerto del coro Polifonia Choir dirige Barbara Capaccioli 06 GENNAIO 2020 TURRI ore 14.00

L’arrivo dei Re Magi a Turri

a cura della Parrocchia SS. Rosario di Turri PIAZZA MERCATO ore 16.00

Falò della Befana

con animazione e distribuzione delle Calze a cura di APS Berta e delle Associazioni di Montegrotto Terme

Concerto di Natale

14 DICEMBRE 2019 BIBLIOTECA ALDA MERINI ore 10.30

Lettura Sotto l’Albero

Concerto di Capodanno

DURANTE LA RASSEGNA 6 DICEMBRE 2019 / 6 GENNAIO 2020

Ice Skating

pista di pattinaggio sul ghiaccio ed esibizioni PIAZZA I MAGGIO tutti i giorni: 14.00 - 18.00 inoltre dal 21 dicembre al 6 gennaio anche dalle 10.00 alle 12.00 a cura di MITIA

Merry Christmas

concerto con Vox Inside Quartet auguri dell’Amministrazione comunale e distribuzione Cioccolata Calda e Vin Brulè a cura delle Associazioni di Montegrotto Terme 26 DICEMBRE 2019 VIALE STAZIONE fronte IAT ore 17.00 Spettacolo Fontane Danzanti,

Acqua, Fuoco e Luci Laser

a cura di Viorica

6 DICEMBRE 2019 / 6 GENNAIO 2020

Natale Artigiano ICE SKATING VIDEO MAPPING MERCATINI PRESEPE

mercato e animazioni Isola pedonale - PIAZZA CARMIGNOTO tutti i giorni dalle 15.00 a cura di Arti Itineranti 8 DICEMBRE 2019 / 6 GENNAIO 2020

Christmas Dressing

spettacolo di video mapping PIAZZA ROMA tutti i giorni: 17.30 - 23.30 a cura di CircuitoZero 8 DICEMBRE 2019 / 12 GENNAIO 2020

Il Presepe di Villa Draghi

CANTINE DI VILLA DRAGHI tutti i giorni festivi e prefestivi: 10.00 - 12.30 / 13.30 - 16.30 a cura di Associazione Villa Draghi

COMUNE DI MONTEGROTTO TERME tel. 049 8928311 - 788 - 762 • www.montegrotto.org

CITTÀ DI MONTEGROTTO TERME

Provincia di Padova

Sapecialità Romane Cacio e Pepe Amatriciana Carbonara Gricia Gnocchi al Tartufo Carciofi Puntarelle Carne alla Brace Bisonte - Fiorentine Chianina - Canguro Bufalo - Fassona Angus - Tartara Kobe - Zebra Cammello Renna

Cucina Romana & Steakhouse

Struzzo via Miranese, 113 · 30171 Mestre (Ve) · tel 041 268 96 72 · cell 320 637 97 68 · CHIUSO IL LUNEDÌ · PARCHEGGI GRATUITI NELLE VICINANZE


www.lapiazzaweb.it

laPiazza

33

FEBBRAIO

08-09 2020

Trenino rosso del Bernina e Val Roseg in carrozza

Q U OTA I N D

I

349€

VI D UA

Viaggio in pullman GT Accompagnatore 1 pernottamento in hotel*** Sistemazione in camere doppie

Bernina incanto delle Alpi

25-29 Sahara Experience 2020

Q U OTA I N D

I

950€

VI D UA LE

D

20€

Supp.camera singola

FEBBRAIO

di Anna Bergantin ue giorni da sogno quelli di Sabato 30 e domenica 1 Dicembre passati con il gruppo di Piazza Vacanze! Un bel gruppo di quaranta persone provenienti da diverse provincie tra Treviso, Rovigo e Padova. Il primo giorno è passato a Tirano dove abbiamo visitato la Basilica in stile prettamente rinascimentale e il centro storico molto caratteristico. Dopo una cioccolata calda la serata si è svolta in hotel con una cena in compagnia festeg-

LE

La quota comprende:

Trattamento in pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo dell’ultimo Escursione con Bernina Express Escursione con carrozze/slitte trainate da Cavalli Assicurazione medico bagaglio

Marrakech – Ouarzazate - Zagora e 1 notte nel deserto del Sahara.

giando il nostro amico Sandro di Adria. La Domenica iniziata all’alba ci ha visto prendere la prima corsa del Bernina express che in 8 fermate da cartolina tra un’altitudine crescente abbiamo raggiunto Sant Moritz. La lussuosa cittadina semideserta di domenica ci ha ospitato per la chiesa ortodossa e per il pranzo con la neve che cadeva. Una bellissima esperienza che ripeteremo il 7 Febbraio! Con anche una incantevole gita in slitta! Quindi affrettatevi a prenotare!

La quota comprende: Trasferimento all’aeroporto di Bergamo a/r - Volo aereo Tasse aeroportuali Bus per visite e trasferimenti Guida e assistenza in lingua italiana - Trasferimento al campo tendato nel APRILE MAGGIO

29 03

95€

Supp.camera singola

deserto con 4x4 1 bagaglio da stiva 20 Kg 3 pernottamenti in hotel**** Tipo Hotel Atlas Asni o similare 1 notte presso il campo tendato nel Sahara - Trattamento in pensione completa Assicurazione medico bagaglio

Budapest

2020

Q U OTA I N D

I

VI

730€

D UA LE

3 notti a Budapest e 1 notte a Maribor

La quota comprende: Viaggio in pullman GT Accompagnatore agenzia 3 pernottamenti in hotel**** a Budapest - 1 pernottamento in hotel**** a Maribor Sistemazione in camere doppie

In alto in questa colonna, Leopoldo e Antonietta (Costa di Rovigo), sotto, Fabiana e Caterina da Rovigo ed infine Genny, Arianna, Matteo, Alberto della Bassa Padovana e Treviso. A fianco, da sinistra Sandro e Velia da Adria, Michele da Treviso, subito sotto il gruppo vacanze Via Ernesto Vallini e infine Pia e Bruno da Adria

150€

Supp.camera singola

Trattamento in pensione completa dalla cena del primo giorno al pranzo dell’ultimo giorno Ingressi: Castello Basilica di St. Stefano, Chiesa Matthia, Bastione dei Pescatori e Casa del Terrore, Visegrad nel Palazzo Reneissance di Re Mattia. Assicurazione medico bagaglio

PER MAGGIORI DETTAGLI VISITA IL NOSTRO SITO WEB:

www.lapiazzaweb.it/vacanze

Organizzazione tecnica: Fulvia Tour srl · via Chieppara, 24 · 45011 Adria (Ro) P. Iva 00968020297 Aut. N° 717/1427 Polizza RC n°79933049 Allianz Spa Protezione insolvenza/fallimento: Fondo Vacanze Felici s.c.a.r.l. Mail pec: fulviatour@pec.it cod. Dest. BA6ET11


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

35

Food & Drink LA VERZA MORETTA, DALLE TAVOLE POVERE DEL ‘900 AI PIATTI DEI GRANDI CHEF DI OGGI usi in cucina: zuppe, risotti, insalate, contorni, involtini, sformati, ed altro ancora. Tutt’oggi la “verza moretta” è un prodotto di nicchia, apprezzato e molto richiesto, è reperibile nella zona presso ristoranti e alcuni dettaglianti specializzati in prodotti tipici, nel periodo invernale. Ogni anno a fine novembre si celebra la festa della verza-moretta a Veronella e per l’occasione i piatti a base di questo prodotto sono sempre più fantasiosi e gustosi. https://www.facebook. com/verzamoretta/ Un prodotto che rischiava di scomparire dal mercato, oggi, grazie alla tenacia di coltivatori e stimatori, è tornata nelle tavole dei migliori ristoranti. E’ il caso del “cavolo-verza moretta”, già coltivata a Veronella ai primi del passato Novecento. Gli agricoltori locali hanno riportato alla luce un prodotto dal bellissimo aspetto, dalle ottime qualità in cucina e dal grande contenuto vitaminico. Un vegetale che, non solo veniva venduto nel Veneto, ma raggiungeva persino la Valle d’Aosta e dopo la seconda guerra mondiale figurava anche sui mercati della Germania. La “verza moretta” è un prodotto ortofrutticolo caratterizzato da un colore viola intenso all’esterno e una parte interna di colore bianco-giallo. Le foglie sono corpose e con un aspetto riccio e finemente bolloso. Ha sapore piacevolmente dolciastro e si presta a vari usi in cucina. Fin dalle origini la coltivazione della “verza moretta”, dalla selezione del seme alla raccolta, veniva effettuata a mano coinvolgendo l’intera famiglia. La selezione del seme inizia con la raccolta, si procede alla selezione delle piante individuando i cespi che presentano caratteristiche più marcate in modo da mantenere il più possibile la rusticità del prodotto. Il periodo per la raccolta, rigorosamente manuale, inizia a novembre e termina a febbraio. La lavorazione viene effettuata direttamente sul campo. La “verza moretta” non si presta alla stagionatura ma ad una conservazione di breve-medio termine, fino ad un massimo di 30 giorni in cassa di legno nella quale vengono collocati 8-10 pezzi, in un luogo fresco e leggermente umido. Il prodotto è ottimo se consumato fresco ma si presta a vari

SEdella E M re E

Oneficia SCAL M I LT r be E FI

Ur pote

: !! ION pe RAZ 50% NE ! T AL A DE ITT I STABILGITUÀENTE

F

O PR

AP

S

D SE GGE DELLA A LE ALL AZIONE E H IC IC ODIF UBBL VO M LA P SAL IVE AL ESS UCC

La massima Qualità del Serramento per la tua casa …

• PVC Classe AAA • Legno Qualità CasaClima • Legno Alluminio • Legno Vetro Scontiamo • Alluminio subito il 50% i v o Taglio Termico dei Tuoi nu infissi! • Ingressi Blindati • Porte Interne Acquista i tuoi nuovi infissi in 20 Rate TAN 0% - TAEG 0,52%* • Schermature Solari Con Fiditalia, puoi dilazionare il pagamento dei prodotti *Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Importo finanziabile fino a € 20.000. Per le condizioni contrattuali si veda il documento denominato “IEBCC” presso la sede Fiditalia e i Punti vendita aderenti all’iniziativa. Esempio rappresentativo: Prezzo del bene: € 10.000,00 - Importo totale del credito € 10.000,00 - Prima rata a 30 gg - Durata del contratto di credito n. 20 mesi - Numero e importo rate mensili 20 da € 500,00 - Importo totale dovuto € 10.045,20. TAN fisso 0,00% TAEG 0,52%. Spese di gestione del finanziamento: Imposta di bollo per apertura nuovo contratto € 16,00 - Spese incasso rata € 1,30 - Spese per invio rendiconto periodico (almeno 1 volta all’anno) € 1,20 per ogni invio oltre Imposta di bollo € 2,00 per saldi superiori a € 77,47. S.E.A Srl opera quale intermediario del credito in regime di non esclusiva con Fiditalia. La valutazione del merito creditizio dell’operazione è soggetta all’approvazione di Fiditalia SpA. Offerta valida del finanziamento fino al 31/12/2019.

S.E.A SERRAMENTI ed AFFINI

Showroom: Via Menin dei Mille, 48/A - Camponogara (VE) Tel. 041466605 Cell. 331 6082724 - 335 7079082 www.seaserramentiedaffini.com - info@seaserramentiedaffini.com Seguiteci anche su

PRODOTTI ITALIANI

PANETTONE GIOTTO, DAL CARCERE DI PADOVA ALLE TAVOLE ITALIANE E’ padovano uno dei 10 panettoni migliori d’Italia. A decretarlo, solo due anni fa, è stata la guida “Il Gambero Rosso” che ha steso la top ten dei panettoni di alta pasticceria, preparati con ingredienti selezionatissimi, burro di panna, uova da galline allevate a terra, in alcuni casi canditi autoprodotti, senza mono né digliceridi degli acidi grassi. Giusto a metà classifica c’era proprio il Giotto, definito “uno dei più buoni panettoni in vendita nel mercato italiano di nicchia”. L’eccellenza, in questo caso, si produce dietro le sbarre, nella Pasticceria Giotto all’interno del carcere Due Palazzi di Padova. Dal 2005 alcuni detenuti guidati da maestri pasticceri ogni giorno producono dolci e da fine ottobre panettoni figli di una lavorazione di circa 72 ore e ingredienti selezionati (burro belga, scorza d’arancia e cedro di Diamante canditi, uva sultanina naturale turca…), venduti anche all’estero. “Alto e privo di glassa - scrive il Gambero Rosso con la cupola chiara ambrata, è un signor panettone d’antan, austero ed elegante, classico nei profumi e nel gusto, un campione di morbidezza, dalla struttura dorata sofficissima, aerea e filante ottenuta, a onor del vero, anche con l’aiuto dei mono e digliceridi degli acidi grassi. Eccellenti i canditi e l’uvetta, in giusta quantità e proporzione, sapore armonico, dolcezza non sparata, aromi pannosi e agrumati, struttura arrendevole e fondente”. Non resta che provare!


BUONI,

Vedi regolamento interno - salvo errori di stampa. Non cumulabile con altre promozioni. Promozione valida dal 01.12.19 al 31.12.19

Cari

a presto. Santa Claus

ti REGALIAMO il

50%

otticaveneta.it

dei tuoi acquisti in BUONI

Dal 1 al 31 dicembre ti regaliamo il 50% dei tuoi acquisti in Buoni

spendibili* a partire dal 15 gennaio 2020 fino al 15 febbraio 2020. *1 Buono da 10€ ogni 40€ di spesa

ORIAGO di MIRA

Via Ghebba, 67 Tel. 041.5639923

MESTRE

Via Forte Marghera, 33 Tel. 041.3098130

PADOVA

Via Altinate, 10 Tel. 345.8026951

SILEA (TV)

C. Comm. Emisfero Tel. 0422.361658

SAN GIORGIO DELLE PERTICHE (PD) C. Comm. Le Centurie Tel. 049.7423070


Salute

laPiazza laPiazza alutealute / Si Viaggiare

S

www.lapiazzaweb.it

Informazione a pagamento a cura degli esperti del settore

S

Per partecipare alla rubrica chiamare il numero 049 8704884

37 1

www.lapiazzaweb.it/category/salute/

“Non sei sola”. La Regione accanto alle vittime di violenza

T

re giovani donne, di spalle, si abbracciano tenendosi per la vita. È l’immagine-simbolo della nuova campagna regionale “Non sei sola- Affidati alla rete” avviata dalla Regione Veneto d’intesa con la rete dei Centri antiviolenza in concomitanza con la Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne che si è celebrata il 25 novembre. Una campagna per informare e sensibilizzare le donne, attraverso pieghevoli e bigliettini da visita distribuiti nei luoghi ‘topici’ della vita femminile e in tutte le strutture sanitarie, farmacie comprese, per aiutarle a non subire un “amore malato”, ad aver coraggio di denunciare aggressioni, discriminazioni e violenze, a mettere in salvo se stesse e gli eventuali figli da una relazione violenta. Perché il problema, anche se troppo spesso sfugge alle cronache, è acuto anche in Veneto. Nel 2018 i Centri antiviolenza della nostra regione sono stati contattati da quasi 8.500 donne, e con più di 3.200 da quel primo colloquio è iniziato un percorso di sgancio dall’ambiente familiare. Numeri che, se rapportati dalla popolazione, sono eloquenti: una segnalazione o richiesta di aiuto ogni 300 donne residenti, una vittima presa in carico ogni 770 donne residenti.

Denunciare la violenza è il primo passo per salvarsi

Prosegue alla pag. seguente

Più soldi per le case di riposo dalla Regione

a pag 38

Robot e clima familiare per la sanità della Bassa Padovana a pag 39

500 Cresce posti ancora la arete concorso dei defibrillatori per nel Veneziano la sanità veneta a pag 40

Vuoi collaborare con noi? Contattaci!

Salute

>> Condividi la tua esperienza ed i tuoi consigli sul nostro >> Inserto Salute

via Lisbona, 10 · 35127 Padova · tel. 049 8704884 · info@givemotions.it · www.givemotions.it


laPiazza

38

Salute

Consulenza scientifica STUDIO DENTISTICO Caredent Chioggia Viale Venezia, 1 35015 - Chioggia (Ve) - Tel: 041 3123670 www.care-dent.it clinicachioggia1@care-dent.it

Più soldi per le case di riposo dalla Regione

L

’Italia invecchia, il Veneto non è da meno e col crescere del numero di over 65 è necessario rimodulare oltre alla risposta sanitaria anche i servizi socioassistenziali, tenendo conto della difficoltà che sempre più le famiglie incontrano nell’assistere i propri anziani. Ecco perché la priorità all’assistenza residenziale e semiresidenziale ad anziani e disabili, cioè ad accorciare le liste di attesa per l’inserimento in case di riposo, case famiglia e centri diurni, è l’indicazione-chiave che guida il riparto del Fondo regionale per la non autosufficienza 2019, contenuta nel provvedimento approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla sanità e al sociale Manuela Lanzarin, e ora trasmesso alla quinta commissione del Consiglio regionale per il parere di competenza. “Nel riparto di quest’anno ci sono 13 milioni in più per le impegnative di residenzialità per gli anziani nelle case di riposo e quasi 10 milioni di euro in più per le rette dei Ceod e delle strutture residenziali per disabili – conferma l’assessore Lanzarin – Abbiamo scelto di rafforzare le quote del fondo dedicata alla residenzialità e di razionalizzarne le diverse voci di spesa al fine di aumentare il numero delle impegnative per anziani e disabili. E l’abbiamo fatto senza nulla togliere agli altri servizi che la Regione assicura ai non autosufficienti. Di fronte al continuo invecchiamento della popolazione, al numero crescente di anziani soli e alle domande di “sollievo” assistenziale da parte delle famiglie, la priorità è aumentare le rette con contributo regionale nelle strutture residenziali”. Il Fondo 2019 per la non autosufficien-

Il riparto del fondo per la non autosufficienza aumenta i contributi per le impegnative di residenzialità, a fronte del costante invecchiamento della popolazione. In 5 anni 1.800 posti in più za si presenta con una dotazione finanziaria complessiva di 786,1 milioni di euro, oltre 22 in più rispetto allo scorso anno. Nel fondo confluiscono le risorse stanziate dalla Regione con il proprio bilancio (739,6 milioni di euro) e la quota trasferita al Veneto del Fondo nazionale per la non autosufficienza (45,5 milioni di euro). Nella suddivisione adottata quest’anno il fondo riserva dunque la “parte del leone” alle impegnative di residenzialità per gli anziani. Nel complesso sono 493,6 milioni di euro (pari al 62,8 per cento), 13 milioni in più dello scorso anno, i contributi per le rette nelle case di riposo. Altri 161,7 milioni di euro (il 20 per cento del Fondo) sono invece stanziati per l’accoglienza residenziale per le persone disabili. Si tratta di quasi 10 milioni in più rispetto allo scorso anno, ripartiti tra contributi alle rette per chi è assistito in casefamiglia o istituti (67,6 milioni) e contributi per chi frequenta centro diurni educativi e occupazionali (94 milioni di euro). In tota-

le, quindi, la Regione impegna quest’anno 32 milioni di euro in più rispetto al 2015 per impegnative di residenzialità, corrispondenti a 1.795 posti in più, ossia a 15 residenze assistite o centri servizi da 120 posti ciascuno. La quota rimanente del fondo, pari a circa il 15 per cento delle risorse, servirà invece a garantire la continuità dei servizi di domiciliarità: assegni di domiciliarità per chi è assistito a casa (108 milioni di euro), progetti di vita indipendente (1,6 milioni di euro), servizio di telesoccorso/ telecontrollo (5,5 milioni di euro), ricoveri temporanei di sollievo a sostegno delle famiglie dei malati di Sla (832 mila euro) e assistenza agli ex degenti degli ospedali psichiatrici (2,5 milioni di euro). “Nel prossimo bilancio, l’impegno sarà ulteriormente rafforzato – conferma l’assessore – con una spesa di 38 milioni di euro in più rispetto all’esercizio attuale, da investire soprattutto nei servizi residenziali accreditati”.

www.lapiazzaweb.it

“Non sei sola”. La Regione accanto alle vittime di violenza Segue alla pag.precedente

R

isultati ottenuti sia grazie a una maggiore consapevolezza, che spinge le donne a denunciare i maltrattamenti, sia grazie all’impegno professionale ed economico profuso nella rete territoriale. “In Veneto – ricorda l’assessore alla sanità e al sociale Manuela Lanzarin – sono attive 44 strutture antiviolenza, tra sportelli di ascolto, centri antiviolenza e case rifugio, in pratica una ogni 53 mila donne residenti”. Oltre a sostenere i centri antiviolenza, la Regione ha anche provveduto con 109 corsi a formare oltre 3300 operatori di pronto soccorso (medici, infermieri, ostetriche, pediatri, ginecologi ma anche medici di base, farmacisti, assistenti sociali, psicologi) perché ospedali, ambulatori e presidi sanitari sono la prima “sentinella” per intercettare abusi e violenze, aiutando così le donne a diventarne consapevoli e ad avere il coraggio di autotutelarsi. L’impegno di spesa complessivo per campagne informative, rete delle strutture, formazione degli operatori di emergenza ed urgenza e percorsi protetti ha superato i 12 milioni nell’ultimo decennio, 5.9 milioni stanziati dalla Regione, il resto di fonte statale. Con una differenza, però: mentre i finanziamenti regionali (previsti dalla legge 5/2013) sono puntuali e arrivano alle strutture nell’arco di un anno, per quelli statali l’ultima erogazione risale al 2017 e si attende ancora La Giornata la liquidazione del riparto dei fondi 2018. mondiale “E’ stato fatto un grande lavoro del 25 novembre di squadra per affrontare quello che è stata l’occasione non è solo un problema sanitario, per lanciare ma un problema sociale – sottolinea Gianna Vettore, medico di pronto la nuova campagna soccorso e responsabile del Centro regionale e fare regionale di Emergenza e Urgenza – il punto delle strutture Abbiamo così impostato nei Pronto Soccorso percorsi “privilegiati” di a disposizione delle trattamento e accompagnamento, donne che cercano omogenei in tutto il territorio regiouna via d’uscita nale, utili anche per affrontare la violenza assistita, cioè quella subita dai minori, che lascia ferite per tutta la vita. La campagna informativa è un invito alle donne a fidarsi e ad imparare a chiedere aiuto”. Se il primo passo è aiutare le donne a riconoscere e denunciare le violenze subite, il passo ulteriore è avviare un percorso di autonomia, senza il quale è spesso impossibile sottrarsi alle dinamiche perverse che si vivono tra le mura di casa. Per le donne vittime di violenza e avviate ad un percorso protetto la Regione garantisce già da tempo alle associazioni antiviolenza la disponibilità di alcuni alloggi pubblici. Adesso, grazie alla nuova intesa raggiunta con Confindustria Veneto, il sistema produttivo regionale è anche impegnato a facilitarne l’inserimento occupazionale. L’alternativa, ancora troppo spesso, può essere una morte violenta. Una tragedia che quasi sempre porta con sé un’ulteriore dramma, su cui ha acceso le luci un convegno organizzato a Padova venerdì 22 novembre dalla De Leo Fund onlus e dal Comune: le 856 vittime di femminicidio registrate in Italia dal 2000 a oggi, hanno lasciato dietro di sé più di duemila bambini orfani. Vittime invisibili agli occhi della legge, ma segnate da traumi indelebili nel cuore. Anche per loro, per il loro futuro, ogni piccolo segnale di violenza va considerato con attenzione e ogni spirale denunciata. Prima che sia troppo tardi.

Salute è anche WEB

Salute

>> I consigli dei nostri Medici di Zona su www.lapiazzaweb.it >> Seguici !!!

via Lisbona, 10 · 35127 Padova · tel. 049 8704884 · info@givemotions.it · www.givemotions.it


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Salute

39

Robot e clima familiare per la sanità della Bassa Padovana All’ospedale Madre Teresa arriva il Da Vinci Xi per la chirurgia, mentre a Piove di Sacco è in funzione da novembre la nuova Unità riabilitativa territoriale

C

onferisce al gesto chirurgico estrema precisione, permette una grande versatilità dei movimenti e consente di raggiungere spazi anatomici ristretti e profondi. Questo, per i pazienti, si traduce nell’assenza di cicatrici, nella tutela delle strutture anatomiche, in rischi di infezione post-operatoria più bassi e tempi di degenza e di recupero più brevi. È il sistema robotico Da Vinci Xi, evoluzione ultima della chirurgia mininvasiva, che sta per approdare all’Ospedale Madre Teresa di Calcutta di Monselice. Gioiello di ultima generazione, con un costo di quasi 4 milioni per cinque anni di noleggio, verrà impiegato dai primi mesi del prossimo anno per interventi chirurgici, urologici e ostetrico-ginecologici. Come funziona? Il chirurgo non opera con le proprie mani ma manovrando un robot a distanza, seduto a una console computerizzata

posta all’interno della sala operatoria. In pratica il sistema computerizzato trasforma il movimento delle mani in impulsi che vengono convogliati alle braccia robotiche, garantendo oltre all’assoluta precisione anche gradi di libertà e angolazioni che a mano libera non sarebbe possibile raggiungere. La visione in 3D del sistema permette inoltre di amplificare l’immagine, con una migliore percezione visiva dei dettagli anatomici. Si va così a creare una perfetta simbiosi tra la macchina intelligente e l’uomo che ne ha assoluto controllo. “Con l’impiego di Da Vinci – sottolinea il Direttore Generale dell’Ulss 6 Euganea, Domenico Scibetta – grazie alla precisione del gesto chirurgico, il medico riesce ad essere più conservativo nel rispetto dei tessuti e degli organi non interessati dalla patologia nonché più preciso nelle fasi ricostruttive. In parti-

500 posti a concorso per la sanità veneta

colare l’utilizzo del Robot permette una miglior attività chirurgica soprattutto in ambito oncologico, maggiore sicurezza per il paziente, minor dolore postoperatorio, migliore preservazione delle strutture anatomiche, minori possibilità di complicazioni e soprattutto maggior precisione dell’atto chirurgico, oltre che un minor rischio di sanguinamento e

una ridotta necessità di trasfusioni. Ritengo che l’investimento in questa tecnologia molto avanzata contribuisca in maniera significativa alla valorizzazione dell’Ospedale Madre Teresa di Calcutta, consentendo di migliorare la qualità della terapia chirurgica offerta ai pazienti dell’area di Padova Sud, essendo il Robot da Vinci già in uso, con ottimi

risultati, nell’Alta Padovana”. Ma l’impegno a migliorare i servizi sanitari al vasto territorio della Bassa non passa solo per l’ultima frontiera dell’innovazione. Da inizio novembre a Piove di Sacco è in funzione la nuova Unità riabilitativa territoriale: una struttura in grado di accogliere pazienti che non possano seguire il normale percorso riabilitativo ambulatoriale ma che non è opportuno ricoverare in ospedale o in strutture residenziali. Con i suoi 18 posti, in stanze da due o tre letti attrezzate con ausili per la mobilizzazione dell’ospite, servizi igienici per persone con disabilità e accesso gratuito a internet, l’Unità riabilitativa consente invece di consolidare i risultati ottenuti mediante la riabilitazione ospedaliera o di intervenire per ulteriori necessità che richiedano un tempo limitato di degenza, di norma 2 settimane, con la possibilità di permanere sino a 6-8 settimane. Particolare attenzione è posta anche alla valorizzazione e al coinvolgimento della rete parentale, a partire dagli ambienti e dall’organizzazione delle attività di cura che si ispirano il più possibile a un modello di tipo familiare.

䴀椀挀爀漀挀栀椀爀甀爀最椀愀Ⰰ Cresce ancora la rete dei Microchirurgia,       挀漀洀瀀攀琀攀渀稀愀 攀 挀漀氀氀愀戀漀爀愀稀椀漀渀攀 competenza e collaborazione             挀漀渀 愀琀琀爀攀稀稀愀琀甀爀愀 椀渀渀漀瘀愀琀椀瘀愀 defibrillatori nel Veneziano con attrezzatura innovativa                   攀 搀椀瘀攀爀猀椀ǻ挀愀琀愀 e diversificata

A

ltri 356 posti per medici e 137 per il personale della sanità messi a conAltri due apparecchi di ultima generazione si aggiungono corso entro fine mese da Azienda Zero. Dopo il bando per medici ancora non a quelli già posizionati dall’Ulss 3, a Spinea e a Carpenedo specializzati di settembre, che prevede Sekal Microchirurgia Rovigo è una struttura privata ue nuovi defibrillatori nel territorio 500 inserimenti nei reparti in collabodi chirurgia oculistica classificata come struttura dell’Ulss 3 Serenissima per garanrazione con le Università, prosegue la extraospedaliera di chirurgia. Dispone delle più tire sempre maggiore sicurezza e il “campagna acquisti” della Regione per pronto intervento in caso di necessità. ovviare alla carenza di personale nella moderne tecnologie sia diagnostiche che Il primo è stato posizionato a Spinea, in sanità pubblica, in gran parte dovuta a terapeutiche, potendo offrire trattamenti Piazza Municipio, grazie anche al conuna errata programmazione negli scorsi all’avanguardia garantendo l’approccio tributo di Cuore Amico Mirano onlus anni del numero di borse di specialità medico/chirurgico che più si adatta che ha donato la teca verde che lo cuper i neolaureati. stodisce e che è in grado di proteggerlo “La Regione ha assunto, assume e alla condizione del paziente. garantendo una temperatura costante assumerà tutti i medici e il personale all’interno in tutte le stagioni. che ne abbia i titoli e voglia cimentarsi in piena efficienza che siano disponibili Direttore Sanitario: in un sistema sanitario di eccellenza – a ridare un loro contributo. Il Dae (Defibrillatore Automatico Dott. Massimo Camellin commenta il presidente Zaia – So bene “Dallo scorso settembre – prosegue Esterno) è un defibrillatore di ultima geche il personale in servizio sta schiac- Zaia – il Governo e il Ministero della nerazione, utilissimo nel caso di arresto il centro è certificato ciando l’acceleratore Salute hanno sul cardiocircolatorio. Non va mai dimentiCERSOI Prosegue lo sforzo fino al fondo, 䴀椀挀爀漀挀栀椀爀甀爀最椀愀 e di una propocato, infatti, che un intervento imme匀攀欀愀氀 刀漀瘀椀最漀 tavolo  甀渀愀 猀琀爀甀琀琀甀爀愀 瀀爀椀瘀愀琀愀 搀椀 挀栀椀爀甀爀最椀愀 漀挀甀氀椀猀琀椀挀愀 挀氀愀猀猀椀昀椀挀愀琀愀 挀漀洀攀 猀琀爀甀琀琀甀爀愀 questo sono grato a sta organica per diato nell’arco dei primi cinque minuti percorsi, progetti per rispondere ai reali no-Dolo, dove ne sono stati collocati 6. per consolidare 攀砀琀爀愀漀猀瀀攀搀愀氀椀攀爀愀 搀椀 挀栀椀爀甀爀最椀愀⸀ affrontare 䐀椀猀瀀漀渀攀 瀀椀豈la differenza 洀漀搀攀爀渀攀 琀攀挀渀漀氀漀最椀攀 猀椀愀 della 搀椀愀最渀漀猀琀椀挀栀攀 挀栀攀 琀攀爀愀瀀攀甀琀椀挀栀攀Ⰰ tutti, ma mi auguro il proble- 搀攀氀氀攀 può fare per la salvezza. bisogni di salute popolazione”. L’utilizzo del Dae è semplice, anche se gli organici dopo che quanto prima le 漀昀昀爀椀爀攀 琀爀愀琀琀愀洀攀渀琀椀 愀氀氀ᤠ愀瘀愀渀最甀愀爀搀椀愀 ma, elaborata dal Con Spinea, la rete dei氀ᤠ愀瀀瀀爀漀挀挀椀漀 defibrillatori Il secondo defibrillatore è stato in- 挀栀攀 di fronte瀀椀豈 ad una persona colta da malo瀀漀琀攀渀搀漀 最愀爀愀渀琀攀渀搀漀 洀攀搀椀挀漀⼀挀栀椀爀甀爀最椀挀漀 猀椀 愀搀愀琀琀愀 l’inserimento tante azioni che abVeneto e approvata nel territorio della Riviera del Brenta e vece installato a Carpenedo, in piazza, re può non essere semplice intervenire. 愀氀氀愀messo 挀漀渀搀椀稀椀漀渀攀 搀攀氀 瀀愀稀椀攀渀琀攀⸀ biamo in moto dei medici laureati all’unanimità dalle del Miranese, che vede ben 21 appagrazie al dono della famiglia La Rosa, In caso di necessità, di fronte ad una abbiano effetto”. Regioni italiane. recchi installati e funzionanti. che ha voluto così ricordare un familiapersona che va soccorsa, è necessario ma non specializzati 䐀椀爀攀琀琀漀爀攀 匀愀渀椀琀愀爀椀漀㨀 䐀漀琀琀⸀ 䴀愀猀猀椀洀漀 䌀愀洀攀氀氀椀渀 Tra le altre “carte” Sono 16 punti con“I risultati migliori – ha ricordato re, mancato improvvisamente nel febprima di tutto chiamare il Suem 118 in reparto che Veneto sta tenall’inaugurazione il Direttore Generale 䤀氀 il挀攀渀琀爀漀  挀攀爀琀椀昀椀挀愀琀漀 䌀䔀刀匀伀䤀 creti e realizzabili in braio 2018 a causa di un arresto carche guiderà le operazioni di chi assiste tando di giocarsi, ci sono anche l’inseri- fretta, tra i quali anche la possibilità per della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben – sono diaco. Nel Distretto del Veneziano sono chi sta male. Ma anche il defibrillatore mento negli ospedali degli specializzan- le Regioni con i conti in ordine di erogaquelli che si ottengono facendo squaora 141 i defibrillatori posizionati e mo“parla” e dà istruzioni per collocare le di dal terzo anno, di cui la Regione sta re incentivi economici mirati. Uno sfordra come è successo oggi tra istituzionitorati dall’Azienda sanitaria: 68 a Vepiastre sul corpo; ed è “intelligente”, Via Jean-Henri · 45100 Rovigo dalCome Lunedì al Venerdì dalle 8,30 alleisole, 12,30 dalle14.30 ragionando con gli Atenei, e ilDunant, ritorno in zo10/12 che purtroppo rimane per ora senza (Ro) ni e società civile. Cuore Amico nezia Centro storico, 29 nelle 44 epoiché si attiva e dàalle19.00 la scarica solo nel servizio di medici pensionati ma ancora risultato”. Mirano onlus, tante altre associazioni in terraferma. Procede anche la districaso in cui la segnalazione che riceve tel e fax 0425 411 357 segreteria@sekal.it www-lasek.it collaborano con l’Ulss condividendo buzione nei Comuni del Distretto Mirapreveda l’uso del defibrillatore.

• TRAPIANTO DI CORNEA, CROSS-LINKING PER CHERATOCONO D • CORREZIONE DEI DIFETTI DI VISTA TRAMITE: - LASER AD ECCIMERI E LASER A FEMTOSECONDI - IMPIANTO DI LENTI INTRAOCULARI • TRATTAMENTI LASER PER LA CURA DELLE MOSCHE VOLANTI • INIEZIONI E TRATTAMENTI LASER PER LA CURA DELLE DEGENERAZIONI RETINICHE • ZEPTOCATARATTA CON IMPIANTO DI LENTI MULTIFOCALI • LUCE PULSATA PER LA CURA DELL’OCCHIO SECCO • VISITE OCULISTICHE PER ADULTI E BAMBINI CON ATTREZZATURA ALL’AVANGUARDIA • VISITE PER CHIRURGIA PLASTICA PALPEBRALE

吀爀愀瀀椀愀渀琀漀 搀椀 挀漀爀渀攀愀Ⰰ  䌀爀漀猀猀ⴀ䰀椀渀欀椀渀最 瀀攀爀 䌀栀攀爀愀琀漀挀漀渀漀Ⰰ 刀椀琀爀愀琀琀愀洀攀渀琀椀 氀愀猀攀爀 瀀攀爀猀漀渀愀氀椀稀稀愀琀椀


interventi chirurgici, urologici e ostetrico-ginecologici. Come funziona? Il chirurgo non opera con le proprie mani ma manovrando un robot a distanza, seduto a una console computerizzata

40

precisione del gesto chirurgico, il medico riesce ad essere più conservativo nel rispetto dei tessuti e degli organi non interessati dalla patologia nonché più preciso nelle fasi ricostruttive. In parti-

500 posti a concorso per la sanità veneta

A

ltri 356 posti per medici e 137 per il personale della sanità messi a concorso entro fine mese da Azienda Zero. Dopo il bando per medici ancora non specializzati di settembre, che prevede 500 inserimenti nei reparti in collaborazione con le Università, prosegue la “campagna acquisti” della Regione per ovviare alla carenza di personale nella sanità pubblica, in gran parte dovuta a una errata programmazione negli scorsi anni del numero di borse di specialità per i neolaureati. “La Regione ha assunto, assume e assumerà tutti i medici e il personale che ne abbia i titoli e voglia cimentarsi in piena efficienza che siano disponibili in un sistema sanitario di eccellenza – a ridare un loro contributo. commenta il presidente Zaia – So bene “Dallo scorso settembre – prosegue che il personale in servizio sta schiac- Zaia – il Governo e il Ministero della ciando l’acceleratore Salute hanno sul Prosegue lo sforzo fino al fondo, e di tavolo una propoquesto sono grato a sta organica per per consolidare tutti, ma mi auguro affrontare il problegli organici dopo che quanto prima le ma, elaborata dal l’inserimento tante azioni che abVeneto e approvata biamo messo in moto dei medici laureati all’unanimità dalle abbiano effetto”. ma non specializzati Regioni italiane. Tra le altre “carte” Sono 16 punti conin reparto che il Veneto sta tencreti e realizzabili in tando di giocarsi, ci sono anche l’inseri- fretta, tra i quali anche la possibilità per mento negli ospedali degli specializzan- le Regioni con i conti in ordine di erogadi dal terzo anno, di cui la Regione sta re incentivi economici mirati. Uno sforragionando con gli Atenei, e il ritorno in zo che purtroppo rimane per ora senza servizio di medici pensionati ma ancora risultato”.

operatorio, migliore preservazione delle strutture anatomiche, minori possibilità di complicazioni e soprattutto maggior precisione dell’atto chirurgico, oltre che un minor rischio di sanguinamento e

laPiazza

Salute

dell’Ospedale Madre Teresa di Calcutta, consentendo di migliorare la qualità della terapia chirurgica offerta ai pazienti dell’area di Padova Sud, essendo il Robot da Vinci già in uso, con ottimi

gimento della rete parentale, a partire dagli ambienti e dall’organizzazione delle attività di cura che si ispirano il più possibile a un modello di tipo familiare. www.lapiazzaweb.it

Cresce ancora la rete dei defibrillatori nel Veneziano Altri due apparecchi di ultima generazione si aggiungono a quelli già posizionati dall’Ulss 3, a Spinea e a Carpenedo

D

ue nuovi defibrillatori nel territorio dell’Ulss 3 Serenissima per garantire sempre maggiore sicurezza e il pronto intervento in caso di necessità. Il primo è stato posizionato a Spinea, in Piazza Municipio, grazie anche al contributo di Cuore Amico Mirano onlus che ha donato la teca verde che lo custodisce e che è in grado di proteggerlo garantendo una temperatura costante all’interno in tutte le stagioni. Il Dae (Defibrillatore Automatico Esterno) è un defibrillatore di ultima generazione, utilissimo nel caso di arresto cardiocircolatorio. Non va mai dimenticato, infatti, che un intervento immediato nell’arco dei primi cinque minuti può fare la differenza per la salvezza. Con Spinea, la rete dei defibrillatori nel territorio della Riviera del Brenta e del Miranese, che vede ben 21 apparecchi installati e funzionanti. “I risultati migliori – ha ricordato all’inaugurazione il Direttore Generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben – sono quelli che si ottengono facendo squadra come è successo oggi tra istituzioni e società civile. Come Cuore Amico Mirano onlus, tante altre associazioni collaborano con l’Ulss condividendo

percorsi, progetti per rispondere ai reali bisogni di salute della popolazione”. Il secondo defibrillatore è stato invece installato a Carpenedo, in piazza, grazie al dono della famiglia La Rosa, che ha voluto così ricordare un familiare, mancato improvvisamente nel febbraio 2018 a causa di un arresto cardiaco. Nel Distretto del Veneziano sono ora 141 i defibrillatori posizionati e monitorati dall’Azienda sanitaria: 68 a Venezia Centro storico, 29 nelle isole, 44 in terraferma. Procede anche la distribuzione nei Comuni del Distretto Mira-

no-Dolo, dove ne sono stati collocati 6. L’utilizzo del Dae è semplice, anche se di fronte ad una persona colta da malore può non essere semplice intervenire. In caso di necessità, di fronte ad una persona che va soccorsa, è necessario prima di tutto chiamare il Suem 118 che guiderà le operazioni di chi assiste chi sta male. Ma anche il defibrillatore “parla” e dà istruzioni per collocare le piastre sul corpo; ed è “intelligente”, poiché si attiva e dà la scarica solo nel caso in cui la segnalazione che riceve preveda l’uso del defibrillatore.

Il nostro corpo ci parla: impariamo a capirlo Molte sono le tecniche che l’essere umano ha adottato nei millenni per curarsi dalle malattie o dagli acciacchi che possono capitare durante la quotidianità. Nel tempo gli orientali, si sono accorti che stimolando alcune parti del corpo, la persona stava meglio o addirittura guariva. Le pratiche che si effettuano presso lo Studio Reishiatsu come lo Shiatsu, Reiki, la riflessologia e non ultimo il craniosacrale, vanno a equilibrare la persona nella totalià. Spesso un mal di schiena è dovuto ad una energia dello stomaco in disequilibrio, un mal di testa è tanta energia in alto, riportiamola in basso. La nostra energia nella filosofia orientale ,parte tutta dalla pancia “Hara”e da li si irradia in tutto il corpo attraverso dei canali detti “meridiani”. Queste tecniche non vanno ad interferire con le cure mediche, anzi possono integrarle. I trattamenti possono essere ricevuti da tutti, dalla mamma in gravidanza, al neonato, a tutte le età. Affidatevi alle mani esperte di Monia e Alessandro che vi aspettano nel loro Studio.

Studio Reishiatsu

Alessandro 393 014 65 55 · Monia 333 20 52 339 · Via F. Cavallotti, 388 (calle Palazzo) · Chioggia (Ve)


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Caredent Chioggia Direttore Sanitario: Dott. Bellemo Paolo

Salute

41

Viale Venezia, 1 35015 - Chioggia (Ve) Tel: 041 3123670

www.care-dent.it clinicachioggia1@care-dent.it Emergenze: 800.166.659

Il giusto professionista per ogni esigenza Nel centro odontoiatrico Caredent il punto di forza è il lavoro di squadra, per racchiudere tante competenze differenti e metterle al servizio del vostro sorriso

I

numeri parlano chiaro: oltre 70 centri odontoiatrici all’attivo, oltre 100.000 pazienti trattati in Italia e presenti sul territorio da più di 10 anni, a fronte di una crescita costante del network. Caredent, anche a Chioggia è una garanzia per la salute della vostra bocca, grazie a un approccio multidisciplinare e professionale, guidato dalla direzione sanitaria del Dott. Paolo Bellemo. Ma quali sono i punti di forza dei centri odontoiatrici Caredent? Non uno solo, ma la presenza di più medici dentisti e odontoiatri che formano una vera e propria équipe, capace di assistere il paziente a 360°: l’igienista, l’esperto di conservativa endodonzia, il chirurgo, il protesista e l’ortodontista. Alla loro competenza e professionalità si aggiunge la diagnostica di precisione di cui possono disporre ogni giorno: i centri Caredent, infatti, sono dotati di tecnologie digitali di ultima generazione come l’ortopanoramica*, la Tac* e la telecamera intra-orale* che permette di visualizzare su schermo la propria situazione dentale. Grazie alla multidisciplinarietà dell’equipe medica, tutti i pazienti, di qualsiasi età, possono essere guidati in un percorso di cure e trattamenti personalizzati per la piena salute della propria bocca.

Articolo avanzati da novembre

Mezzo milione a sostegno dei viaggi solidali

Alcuni esempi? Nei centri Caredent vengono messe a disposizione dei pazienti le più i chiama “Stacco”, ed è l’iniziatimoderne tecniche di implantologia dentale, valutando con attenziova di trasporto solidale e gratune la qualità e la quantità ossea per il posizionamento degli impianti e ito per persone non autosufficienti, permettendo, attraverso una progettazione dettagliata dell’intervenanziani e disabili oggi attivo nelle to, una riabilitazione protesica efficiente, funzionale e duratura. cinque province di Belluno, Treviso, Non solo, per restituire ai pazienti un sorriso sano, in Caredent si Verona, Vicenza e Venezia che la trattano anche casi di disallineamento e malocclusione dentale, meRegione ha appena rifinanziato con diante l’ortodonzia tradizionale o tramite i moderni allineatori inviun investimento di mezzo milione sibili che coniugano la piena resa estetica a maggior comfort e igiene di euro. Ma più dei soldi, in que- ni mezzi, tutto il resto lo mettono i (essendo lisci e removibili). sto caso vale il coinvolgimento dei volontari e le loro associazioni. ProPer richiedere maggiori informazioni e per fissare la tua visita di volontari, ben 1.200, che hanno ga- prio per questo, per l’anno 2019-20 controllo chiama il numero 041 3123670 oppure prenota dal sito rantito un passaggio a loro concit- i fondi sono stati ripartiti tenendo www.care-dent.it. tadini in difficoltà conto del numero nel raggiungere di volontari, con Grazie al progetto *Attività radiodiagnostiche complementari all’esercizio clinico, l’ambulatorio del 115 mila euro “Stacco” 1.200 contestuali, integrate e indilazionabili rispetto all’espletamento del medico, l’ospedestinati al coortrattamento odontoiatrico volontari dale o un ufficio dinamento delle accompagnano pubblico per visite associazioni di mediche, terapie, volontariato della chi ne ha bisogno pratiche burocraCittà metropolitaper visite mediche, tiche. Non solo un na di Venezia. Al terapie, pratiche passaggio, anche momento rimanse si tratta pur gono fuori dal proin cinque province sempre di qualcogetto le province Idella centri Caredent sono regione sa come 700 mila di Padova e Roviconvenzionati con società chilometri percorsi in decine di mi- go, che grazie al sostegno finanziafinanziarie: grazie Cariparo a talihanno gliaia di viaggi, ma un accompagnario della Fondazione mento che spesso si trasforma in adottato un modello organizzativo convenzioni i pazienti possono amicizia e relazioni che durano nel alternativo, ma non è escluso che beneficiare di finanziamenti tempo, rendendo più solida la rete possano in futuro inserirsi anch’ese piani sociale delle comunità. se di nel pagamento progetto Stacco, visto che La Regione contribuisce alle spe-personalizzati metodologia e servizio sono sovrapse vive di carburante e manutenzio- ponibili a quello regionale.

S

Una vita dedicata a far sbocciare la vita Dopo 42 anni di lavoro Gabriella Bagatella lascia l’ospedale in cui ha lavorato come infermiera e poi come ostetrica. Accompagnando migliaia di donne nel momento più importante della loro vita

42

anni e 2 mesi trascorsi sempre nello stesso ospedale, anche se nel frattempo la sede è cambiata e anche l’Ulss ha cambiato di numero: prima era la 23, poi è diventata la 17 e infine è confluita nella nuova Ulss 6 Euganea. Ma questi sono solo dettagli, aspetti formali che non mutano il senso e il valore di una intera vita professionale spesa a far nascere bambini e seguire le loro mamme. Gabriella Bagatella ha iniziato a farlo appena maggiorenne e adesso, a 60 anni, è pronta a lasciare l’ospedale di Schiavonia ma non quella che è stata e rimane la vocazione di una intera vita: essere d’aiuto agli altri. “Ho amato tantissimo il mio lavoro, più di ogni altra cosa”, racconta Gabriella, che nella sua lunga carriera ha cambiato 40 primari. In principio era infermiera professionale ma il suo sogno era diventare ostetrica. Ci è riuscita, studiando la notte su fotocopie, facendo sacrifici su sacrifici. “Mio papà voleva che andassi a lavorare, a casa mia c’era tanto bisogno. Per realizzare la mia passione sono anche scappata di casa e oggi sono molto felice di aver fatto il lavoro che mi piaceva, con un trasporto e un amore per me grandi. Ho fatto nasce-

PIANI DI PAGAMENTO

PER LE EMERGENZE

re cinquemila bambini, partorire le donne tantissimi ricordi, difficili da raccontare: che ho visto nascere negli anni Ottanogni paziente mi ha lasciato qualcosa, in ta: seguendo il travaglio che dura anche quarant’anni la professione è cambiata, Caredent mette a disposizione parecchie ore, diventi la madre delle più le donne sono diventate giustamente più il numero telefonico 800.166.659, giovani o la sorella maggiore, raccogli conesigenti, adesso affrontano la gravidanza aldai quale fidenze, consigli, tirisponderà metti sul loro stesso une medico il parto a un’età diversa, dopo aver piapiano, ascolti storie belle e meno belle”. nificato la loro attività lavorativa. I dedicato, 24 ore al giorno, 7 anche giorni Adesso Gabriella Bagatella è pronta bambini no, loro sono rimasti uguali”. Ride 7 (per persu voltare pagina. informazioni La pensione è solo un dettagliate Gabriella, e ha proprio ragione. I bambini nuovo punto di partenza, con destinazio- dentistiche sono sempre uguali, oggi come ieri, qui sul numero emergenze ne Lima, la capitale del Perù, per un mese come altrove. E uguale è l’amore che serve visita il sito www.care-dent.it) da dedicare alla Caritas: “Lavorerò nei diper accompagnarli quando si affacciano stretti, negli ospedali, nelle abitazioni. Ho alla vita.


Domenica15 dicembre 2019 si vota dalle ore 8.00 alle ore 20.00 credi in chi ha a cuore il territorio Vota la lista del mondo agricolo a favore della collettività

cegli di vivere in un territorio SICURO Più efficienza e meno costi per ridurre i contributi a carico dei contribuenti Irrigazione e produttività agricola Sicurezza per casa, capannoni e terreni agricoli Salvaguardia del territorio Attenzione all’ambiente

er chi vive l’ambiente e lo vuole TUTELARE


www.lapiazzaweb.it

a

Tavola

43

Proposte per una cucina biologica, integrale, vegetariana, in sintonia con la natura Tartine al radicchio Ingredienti: 2 fette di pane a cassetta - 1 spicchio d’aglio - 1 C di crema di radicchio. Preparazione: tagliare le fette di pane in 4 parti e formare dei rombi; farli tostare, passare con lo spicchio d’aglio e spalmarvi la crema di radicchio.

Carciofi ripieni Ingredienti: 4 carciofi - 50 g di fontina (o altro formaggio morbido) - 1 spicchio d’aglio - 1 C di pane grattugiato - 1 pizzico di curry - 1 pizzico di maggiorana - 1 manciata di prezzemolo - olio e sale q. b.

Pasticcio al radicchio Ingredienti: 400 g di radicchio di Treviso 400 g di cipolla - sale e olio q. b. - 100 g di parmigiano - 2 uova - 1 pallina di spinaci lessati della misura di una noce - 300 g di farina. Per la besciamella: 2 C di olio - 2 C circa di farina - ½ L di brodo vegetale. Preparazione: tritare una cipolla e due spicchi d’aglio, metterli in una padella antiaderente spennellata d’olio. Tagliare il radicchio, lavato e scolato, a listarelle abbastanza sottili, aggiungerlo alla cipolla e all’aglio e far saltare il tutto scoperto. Sbucciare e tagliare la cipolla a fettine molto sottili e, in un’altra padella oliata, farla rosolare bene. Preparare la sfoglia, impastando le uova con la farina e gli spinaci, lavorare bene, lasciare riposare coperta con una ciotola per almeno un quarto d’ora, quindi tirare i pezzi di pasta e formare delle tagliatelle della misura della teglia da forno che si userà. Passare ora alla preparazione della besciamella vegetale. In un pentolino mettere l’olio e mescolando unire la farina; quando questa avrà assorbito tutto l’olio, aggiungere il brodo vegetale fino ad ottenere una crema morbida. Procedere alla formazione del pasticcio. In una teglia da forno mettere uno strato di tagliatelle, uno strato di cipolla, spalmare con la besciamella, cospargere di parmigiano grattugiato, quindi stendere un altro strato di sfoglia, disporvi sopra il radicchio, la besciamella e il parmigiano. Procedere in questo modo fino ad esaurimento degli ingredienti o al completamento della teglia. Coprire il tutto con un ultimo strato di tagliatella e far cuocere in forno medio per circa 40 minuti.

Preparazione: togliere ai carciofi le foglie esterne, scavare la peluria interna e lavarli in acqua acidulata con il limone. Tagliare il formaggio a dadini molto piccoli, mescolarlo con il pane grattugiato e le erbe aromatiche. Con questo composto, riempire le “ciotoline” di carciofo. Porli in una teglia antiaderente, mettere un po’ d’acqua sul fondo, coprire e far cuocere una ventina di minuti. Dopo questo tempo scoprire e portare a termine la cottura. Deve rimanere un sughetto denso.

È IN ARRIVO PRESSO I NOSTRI SHOW ROOM LA NUOVA MAHINDRA KUV100! IL CROSSOVER A MISURA DI CITTÀ!

WWW.FRISOAUTO.IT

Carmen Bellin Educatore Alimentare dell’Associazione Culturale La Biolca di Padova: tiene corsi e conferenze su alimentazione e cucina, collabora al mensile Biolcalenda, ha pubblicato Metti una sera a cena libro di ricette e consigli utili per una cucina in armonia con i ritmi della natura. LA BIOLCA · www.labiolca.it info@labiolca.it · tel. 049 9101155

Note

La quantità degli ingredienti si riferisce a un menù tipo per 4 persone. Abbreviazioni usate: C = cucchiaio · c = cucchiaino g = grammo · kg = chilogrammo L = litro · dl = decilitro olio (quando non è specificato altro) = olio extra vergine di oliva q.b. = quanto basta.

FRISO

S.R.L.

CHIOGGIA (VE) 041 49 02 92


Oroscopo

44

l’

Dicembre

Ariete Ottime opportunità di lavoro in vista, le conferme non tarderanno a venire. Per i regali di Natale non scegliete a caso

Toro

Chiudete l’anno con il sorriso. Nel prossimo vi aspettano grandi cambiamenti. E se non arrivano: provocateli. La felicità è a portata di mano, basta volerla afferrare!

Uscite il più possibile, partecipate a tutte le feste a cui sarete invitati: questo il segreto del vostro successo, splendidi!

ai15734632747_2019.12 MA2.pdf

2

11/11/19

www.lapiazzaweb.it

Bilancia Mostrate il vostro talento non appena ne avrete occasione: vi attende un periodo ricco di gratificazioni

Scorpione Date libero sfogo alla creatività, progettate un menù con ricette mai provate prima e scegliete per la tavola stravaganti decorazioni!

10:07

Gemelli

Sagittario

Evitate inutili nervosismi, state calmi e vivetevi il momento con serenità e allegria: saranno feste davvero uniche!

Organizzate un programma elastico per le feste, qualcuno potrebbe non stare troppo bene. Fine anno ricco di promesse

Cancro

Capricorno

Buone notizie in arrivo e nuove attività: ciò che non avete mai osato provare vi si ripropone e voi vi lancerete in nuove imprese

C

M

Y

La vostra casa sarà al centro dei vostri pensieri. Qualunque cosa vogliate fare pensateci un pò su, la calma è buona consigliera

CM

MY

CY

CMY

K

Leone

Acquario

Se intendete fare festoni a casa vostra trovate il servizio che più vi rende sereni: un catering o uno chef a domicilio?!

Volete cambiare qualcosa? E’ tempo di farlo perché i sogni si realizzeranno, le stelle vi assistono, abbiate cura di voi

Vergine

Pesci

Vi arriverà una proposta importante di cambiamento: non temete nulla, è tempo di provare a crescere

La fortuna è dalla vostra, effetti straordinari sul conto in banca: un nuovo lavoro o un nuovo contratto?!


creativestudiosrl.com

ANTENORE

ANTENORE ENERGIA via della Provvidenza, 69 – Rubano (PD) tel 049 630466 – fax 049 635289 via del Santo, 54 – Limena (PD) tel 049 768792 – fax 049 8843294 via del Vescovado, 10 – Padova (PD) tel 049 652535 – fax 049 8360967 piazza Marconi, 7 – Camponogara (VE) tel 041 0986018 via Cesare Battisti, 286 – Chioggia (VE) tel 041 4762150 via Tosco Romagnola, 133 – Cascina (PI) tel 050 7350008

www.antenore.it - info@antenore.it

Flavio, Autorimessa Barbarigo Padova


PER TE 40€ DI CARBURANTE SUBITO E UNO SCONTO PER SEMPRE

Per informazioni: Numero Verde

800 295 960 www.lorolucegas.it

Offerta valida nei punti vendita di: Rosolina (RO) Piazza Martiri della Libertà, 7 Este (PD) Via Versori c/o Centro Comm. EXTENSE Villanova del Ghebbo (RO) Via Biganelli, 45 Area di Servizio ARCOBALENO

L’energia con le persone al centro.

Profile for LaPiazza give emotions

chioggia dic2019 n177  

chioggia dic2019 n177

chioggia dic2019 n177  

chioggia dic2019 n177