Page 1

Sport p.25

GENNAIO 2019

Periodico d’informazione locale - Anno XXVI n. 14

Cultura p.24

Politica p.27

Salute p29

del Camposampierese Est

Legge di bilancio in chiaro scuro Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

E questo non perché l’Europa ci tiene a guinzaglio, come vorrebbe farci credere qualcuno, ma perché noi abbiamo tutta la convenienza a rimanere nell’Unione e a rimanerci con i conti più o meno a posto. Nel Maxiemendamento presentato a Bruxelles, il governo ha garantito sulla tenuta dei conti e ha proposto un aumento delle clausole di salvaguardia a partire dal 2020. In pratica ha promesso all’Europa che se con questi nuovi provvedimenti il bilancio dello Stato andrà pericolosamente in rosso scatterà l’aumento dell’Iva e delle accise sui carburanti. Il che significa che adesso alcuni avranno il reddito di cittadinanza, altri potranno andare in pensione con quota cento, altri godranno della Flat Tax e casomai, l’anno prossimo, pagheremo tutti nuove tasse. Il governo del cambiamento, però, non poteva far a meno di trovare un accocchino per i propri cavalli servizio a pag. 9 di battaglia, cioè Reddito di Cittadinanza e Quota 100. Una cosa sembra comunque certa: faranno fatica a partire. Infatti nella manovra sono stati stanziati i soldi per i due provvedimenti, 13,2 miliardi in totale, che però verrano trattati con due appositi ddl distinti e, forse, partiranno a primavera. Che dire della Pace Finale? Non è forse un provvedimento che ricorda molto i governi Berlusconi? Tanto dileggiati dai grillini? Dove sta il cambiamento in questo caso? Su Quota 100 che dire? Alcuni lavoratori potranno usufruirne altri no. Dipende. Si tratta di una norma che non è uguale per tutti. Con il reddito di cittadinanza poi, ne vedremo delle belle: i centri per l’impiego che non funzionano, la gente che preferisce rimanere disoccupata e lavorare in nero…C’è di tutto in Italia. Chi sceglierà a chi spetta e a chi non spetta? Chi controllerà? I sogni, le utopie sono giuste e geniali finché restano tali. Ma quando a tutti i costi si ritiene di forzare la mano e mettere in campo delle leggi per cui questo Paese non solo non è pronto ma, a ben vedere, non ha la capacità economica per supportarle, forse bisognerebbe saper aspettare. Rimandare.

“Per il 2019 tasse invariate e nuovi cantieri”

Questa copia è certificata da

6 10 11 13 20 22 25

on-line: 

BORGORICCO

Riccardo e il terrore di Strasburgo

Il bilancio del sindaco di Camposampiero per l’ultimo del suo mandato: “Mantenuti tutti i servizi per la comunità”

CAMPOSAMPIERO

Arrivati tre carabinieri in più in città LOREGGIA

“Non siamo soli, ma parte di un territorio” MASSANZAGO

Una vita spezzata per la velocità PIOMBINO DESE

Riciclo: un premio al sindaco Mason TREBASELEGHE

Consegnata la Costituzione ai neo-diciottenni

Ad Aprile il nostro giornale compie 25 anni. Nei prossimi SPORT mesi vi racconteremo da dove veniamo e soprattutto dove vogliamo andare. Con voi e per Voi, com’è sempre stato!

Irene e la sua vita per il duathlon e il triathlon”

Legge di bilancio in chiaro scuro Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

Autofficina

STOCCO RENZO

CENTRO REVISIONE AUTO via Caltana, 123 · 35011 Sant’Andrea di Campodarsego (Pd) tel/fax 049 556583 · cell. 340 0600109 · stoccorenzo@virgilio.it

C

ominciamo l’anno nuovo con la legge di Bilancio controfirmata dal Presidente della Repubblica. Un risultato che non era scontato viste le diverse esigenze delle due principale forze politiche in campo. Eppure, seppur all’ultimo momento e con un voto di fiducia, oggi l’Italia ha la sua finanziaria. Certo è stato possibile solo dopo che Lega e Movimento 5 Stelle hanno apportato le sostanziali modifiche richieste da segue a pag 3 Bruxelles.

Rimani sempre aggiornato con le news in tempo reale direttamente sul tuo smartphone

facebook.com/lapiazzaweb

Clicca mi piace!


www.antenore.it

Energia, che bella parola. Una parola bella, una parola responsabile. Antenore è semplice, chiara, comprensibile. E soprattutto seria. Ama le parole buone, i fatti concreti. Da Antenore potete chiedere una verifica, un preventivo o anche solo un confronto. L’Energia è più bella, dove le parole sono sincere. L’ENERGIA DI ANTENORE. PARLIAMONE BENE.

PUNTI ENERGIA ANTENORE RUBANO (PD) via della Provvidenza, 69 tel 049 630466 fax 049 635289

LIMENA (PD) via del Santo, 54 tel 049 768792 fax 049 8843294

PADOVA (PD) via del Vescovado, 10 tel 049 652535 fax 049 8360967

CAMPONOGARA (VE) piazza Marconi, 7 tel 041 0986018


www.antenore.it

GAS E LUCE PER CASA E IMPRESA

DOPPIA FIDUCIA, DOPPIO OMAGGIO. TUTTO CASA INSIEME GAS E LUCE

TUTTO IMPRESA INSIEME GAS E LUCE

Abbina gas e luce con Antenore: fornitore unico, vantaggio doppio. Antenore ti ripaga della fiducia con un omaggio immediato già nella prima bolletta: 100 Smc di gas e 60 kWh di luce gratuiti PARI A 35,00 € +IVA.

BONUS LEONIS OMAGGIO AMICI DEL LEONE Se sei soddisfatto dei servizi di Antenore Energia, perché non ci segnali un nuovo contatto? Farai contento un amico o un’amica e per te avrai subito in bolletta un accredito di 20 euro + iva.

PUNTI ENERGIA ANTENORE RUBANO (PD) via della Provvidenza, 69 tel 049 630466 – fax 049 635289

LIMENA (PD) via del Santo, 54 tel 049 768792 – fax 049 8843294

PADOVA (PD) via del Vescovado, 10 tel 049 652535 – fax 049 8360967

CAMPONOGARA (VE) Piazza Marconi, 7 tel 041 0986018


NON ASPETTARE L’ESTATE questo è il momento per ordinare la tua TENDA DA SOLE con lo SCONTO DEL 35% montaggio compreso

Rullo con cassonetto, finestra e guide antivento Larg. 300 - H. 250 / € 600,00

Tenda a Braccia Larg. 400 - Sp. 210 € 590,00

Tenda a Caduta guide in acciaio Larg. 400 - H. 3000 € 450,00

Tenda Pergola con motore Larg. 450 - Sp. 400 € 2.800,00

Tenda a Cassonetto Larg. 400 - Sp. 210 € 900,00

Tenda Oscurante con cassonetto e guide Zip Larg. 300 - H. 250 / € 650,00

CAMBIO TELA SU OGNI TIPO DI TENDA A PREZZI IMBATTIBILI

DETRAZIONE FISCALE DEL

50%

RESPONSABILE PREVENTIVI 335 771 79 55

Trebaseleghe (PD) - Tel. 049 938 58 21 roccoprotezionisolari@virgilio.it - www.roccotendedasole.it Via Obbia bassa, 28/A -


3

Facciamo. il punto

www.lapiazzaweb.it

Legge di bilancio in chiaro scuro Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

Chiuso il sottopasso di via Manetti A

La scelta del sindaco di Trebaseleghe per la sicurezza

lla fine il sindaco si arrende a una giusta causa: la sicurezza. Al centro la travagliata e annosa questione del sottopasso di via Manetti, che dallo scorso 3 gennaio è chiuso. “Ho emanato questa ordinanza a malincuore e dopo ponderata riflessione - ha scritto il sindaco ai suoi concittadini -. Sul piatto della bilancia ci sono due interessi importanti. Da una parte il disagio che questo provvedimento arrecherà ai cittadini, che dovranno prevedere percorsi alternativi e, in molti casi, più scomodi. Dall’altra, la necessità di mettere in sicurezza le persone e i mezzi che transitano lungo via Manetti”. Ed è per questo che è stata decisa la chiusura. “Credo sia giusto ricordare che il responsabile primo del sottopasso è la Regione Veneto ‘proprietaria’dell’immobile, che si è impegnata, anche formalmente, ad affrontare nel 2019 il problema e a risolverlo. Il mio intervento è dettato dal fatto che le soluzioni adottate finora non risultano più adeguate rispetto all’andamento climatico della stagione in particolare alle temperature che, in certi giorni, soprattutto di notte, scendono sotto lo zero. Finora abbiamo potuto garantire la percorrenza nel sottopasso grazie alla disponibilità della Protezione Civile che per oltre un mese, ogni giorno, ha sparso il sale sul manto stradale. Ora ciò non è più sufficiente e pur non essendone responsabile mi sono preso il compito di garantire la sicurezza delle persone ben sapendo che questa decisione potràGermana Urbani >direttore@givemotions.it< essere non condivisa o criticata”. ominciamo l’anno nuovo con la legge di Bilancio “A tutti chiedo di rispettare i percorsi alternativi e ricordo, con controfirmata dal Presidente della Repubblica. forza, che è fatto divieto di transito ai mezzi pesanti lungo le strade Un risultato che non era scontato viste le diverse esicomunali della zona Bordugo” ha aggiunto. Intanto il Comune ha genze delle due principale forze politiche in campo. assicurato che terrà monitorati anche gli altri due sottopassi preEppure, seppur all’ultimo momento e con un voto di Nicoletta Masetto senti nel territorio comunale. fiducia, oggi l’Italia ha la sua finanziaria. Certo è stato possibile solo dopo che Lega e Movimento 5 Stelle hanno apportato le sostanziali modifiche richieste da È un periodico formato da 15 edizioni locali Bruxelles. mensilmente recapitato a Direzione, Amministrazione e a pag 3Redazione: segue

E questo non perché l’Europa ci tiene a guinzaglio, come vorrebbe farci credere qualcuno, ma perché noi abbiamo tutta la convenienza a rimanere nell’Unione e a rimanerci con i conti più o meno a posto. Nel Maxiemendamento presentato a Bruxelles, il governo ha garantito sulla tenuta dei conti e ha proposto un aumento delle clausole di salvaguardia a partire dal 2020. In pratica ha promesso all’Europa che se con questi nuovi provvedimenti il bilancio dello Stato andrà pericolosamente in rosso scatterà l’aumento dell’Iva e delle accise sui carburanti. Il che significa che adesso alcuni avranno il reddito di cittadinanza, altri potranno andare in pensione con quota cento, altri godranno della Flat Tax e casomai, l’anno prossimo, pagheremo tutti nuove tasse. Il governo del cambiamento, però, non poteva far a meno di trovare un accocchino per i propri cavalli di battaglia, cioè Reddito di Cittadinanza e Quota 100. Una cosa sembra comunque certa: faranno fatica a partire. Infatti nella manovra sono stati stanziati i soldi per i due provvedimenti, 13,2 miliardi in totale, che però verrano trattati con due appositi ddl distinti e, forse, partiranno a primavera. Che dire della Pace Finale? Non è forse un provvedimento che ricorda molto i governi Berlusconi? Tanto dileggiati dai grillini? Dove sta il cambiamento in questo caso? Su Quota 100 che dire? Alcuni lavoratori potranno usufruirne altri no. Dipende. Si tratta di una norma che non è uguale per tutti. Con il reddito di cittadinanza poi, ne vedremo delle belle: i centri per l’impiego che non funzionano, la gente che preferisce rimanere disoccupata e lavorare in nero…C’è di tutto in Italia. Chi sceglierà a chi spetta e a chi non spetta? Chi controllerà? I sogni, le utopie sono giuste e geniali finché restano tali. Ma quando a tutti i costi si ritiene di forzare la mano e mettere in campo delle leggi per cui questo Paese non solo non è pronto ma, a ben vedere, non ha la capacità economica per supportarle, forse bisognerebbe saper aspettare. Rimandare.

Legge di bilancio in chiaro scuro

C

del Camposampierese Est

oltre 250.000 famiglie del Veneto. Questa edizione raggiunge le zone di Borgoricco, Camposampiero, Loreggia, Massanzago, Piombino Dese e Trebaseleghe per un numero complessivo di 16.500 copie. Iscrizione testata al Tribunale di Venezia n. 1142 del 12.04.1994; numero iscrizione ROC 32199

Concessionaria di Pubblicità Locale: via Lisbona, 10 · 35127 Padova tel. 049 8704884 · fax 049 6988054 >redazione@givemotions.it< >www.lapiazzaweb.it<

è un marchio registrato di proprietà Rimani sempre aggiornato con le news in tempo reale direttamente sul tuo smartphone di

Srl

Direttore responsabile (ad interim) Germana Urbani >direttore@givemotions.it< Ornella Jovane >redazione@givemotions.it<

facebook.com/lapiazzaweb

Periodico fondato nel 1994 da Giuseppe Bergantin Centro Stampa: Rotopress International via Breccia · Loreto (An) Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

Clicca mi piace!

Chiuso in redazione il 11 gennaio 2019


4

Borgoricco

www.lapiazzaweb.it

“Un anno di importanti iniziative” Intervista al sindaco Giovanna Novello sul lavoro fatto nel 2018 che si è da poco concluso e i progetti per il 2019 che vedrà anche l’appuntamento elettorale. In cantiere asfaltature, marciapiedi e piste ciclabili

N

uovo anno, tempo di bilanci e di programmazioni future. Ne parliamo con il sindaco Giovanna Novello. Sindaco, come si è chiuso il 2018 per i cittadini di Borgoricco? “Il 2018 ha visto l’avvio di importanti iniziative in diversi settori, dalla cultura, al sociale, allo sport. Penso ad esempio, ai progetti ‘Alleanza per le famiglie’ e ‘Mi fido di te’, alla realizzazione degli spogliatoi nel campo da calcio di San Michele, alla creazione di due campetti da calcio negli impianti sportivi comunali. Consistenti sono stati anche gli investimenti nel settore dei lavori pubblici. In primis, l’avvio dei lavori di ristrutturazione dell’Istituto comprensivo. Un’opera importante, finanziata con il decreto “Buono Scuola” per 1 milione e 700 mila euro, che si concluderà a maggio. Seppur nelle difficoltà di bilancio, abbiamo inoltre mantenuto tutti i servizi scolastici, come il doposcuola, la mensa e il tra-

sporto. Sembra un dato scontato, ma non lo è se si considera che in altre realtà questi servizi sono stati ridotti o soppressi per esigenze di bilancio”. Fra pochi mesi ci saranno le elezioni. La programmazione per il 2019 si limiterà all’ordinaria amministrazione o sono previsti investimenti di rilievo? “Solo alcuni dati. Fra poco partirà un’importante opera di asfaltatura sulle strade comunali che prevede un impegno di spesa di circa 400mila euro, ai quali si aggiungono altri 250mila euro stanziati per la sistemazione della sola zona industriale. Due milioni di euro, finanziati per il 50% dal Comune, sono destinati alla realizzazione della pista ciclabile e dei relativi sottoservizi, fognature e rete del gas, in via S. Leonardo, con avvio dei lavori già dal prossimo mese di marzo. È un’opera molto attesa dai cittadini, come attesta l’ampia disponibilità dimostrata dai proprietari residenti

Il municipio di Borgoricco e il sindaco Giovanna Novello

che hanno messo a disposizione le aree necessarie all’esecuzione del progetto senza contenziosi. A San Michele, invece, metteremo in sicurezza il tratto che va da via Olmo fino al viadotto della SR 308 con la realizzazione di un nuovo marciapiede”. E per quanto riguarda invece la pista ciclabile in via Scardeone? “Abbiamo affidato l’incarico di

PRENtaOvToA lo il tuo

La nostra specialità di

GENNAIO SOPA COADA DI COLOBINO

FOLLOW US ON

TREBASELEGHE (PD) Via Ronchi, 1 info e prenotazioni Tel. 049 9385126 www.ristorantebaracca.it info@ristorantebaracca.it

spazi per la Piazza 160x165.indd 2

19/12/18 17:50

progettazione. Grazie a un contributo della Regione Veneto di 250 mila euro, possiamo mettere a bilancio anche l’esecuzione di quest’opera che prevede la realizzazione del tratto che va dagli impianti sportivi comunali fino all’ultima lottizzazione di via Finco”. In uno degli ultimi consigli comunali si è parlato anche della

realizzazione di una caserma dei vigili del fuoco… “Sorgerà vicino al magazzino comunale e diventerà la sede operativa, funzionante giorno e notte, del gruppo Volontari dei Vigili del Fuoco. L’opera sarà realizzata con beneficio pubblico e quindi a costo zero per le casse comunali”. Monia Pasqualetto

“Due milioni e mezzo per i Comuni dell’Alta” Due milioni e mezzo di euro. A tanto ammontano i contributi previsti dalla Finanziaria per diversi Comuni dell’Alta Padovana e vincolati alla realizzazione di lavori pubblici urgenti come la manutenzione delle scuole, la realizzazione di strade, la sistemazione del dissesto idrogeologico. “Il fondo, composto complessivamente da 400 milioni di euro, è destinato a investimenti per i piccoli e medi Comuni – precisa l’on. Alberto Stefani di Borgoricco –. Sarà subito attribuito e subito spendibile per le necessità più contingenti, al fine di favorire gli investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e servizi di rete. Un segnale deciso nella direzione della tutela delle piccole realtà locali”. L’entità del contributo è proporzionale alla dimensione degli Enti locali. Ai Comuni più grandi, come Campodarsego, Camposampiero, San Giorgio delle Pertiche e Trebaseleghe spetteranno 100mila euro ciascuno; ai Comuni di medie dimensioni come Borgoricco, Loreggia, Massanzago, Piombino Dese e Santa Giustina in Colle, andranno 70mila euro ciascuno; infine, ai Comuni con minor numero di abitanti, come Villa del Conte, andranno 50mila euro. “Oltre a questo contributo – aggiunge Stefani – stiamo lavorando sulle disposizioni normative della finanziaria per garantire lo sblocco dei fondi vincolati derivanti dal risultato/avanzo di amministrazione. I commi 819.826 dell’art. 1 del maxiemendamento, infatti, innovano la disciplina giuridica vigente sulle regole di finanza locale consentendo agli enti locali, a partire dal 2019, di utilizzare in modo pieno l’avanzo di amministrazione e il fondo pluriennale vincolato di entrata e di spesa ai fini dell’equilibrio di bilancio. Sarà una boccata d’ossigeno vitale per la finanzia pubblica-municipale”. “Da parte mia - conclude Stefani - c’è la consapevolezza che le piccole realtà locali possono rappresentare un volano per la stimolazione della finanza pubblica e del prodotto interno lordo che necessita di investimenti e attenzione. In questo caso abbiamo deciso di cucire su misura un rimedio ad hoc per entità comunali di modeste dimensioni”. (Mo.Pa.)


6

Borgoricco

www.lapiazzaweb.it

Attualità L’attentato ai mercatini di Natale

Riccardo e il terrore di Strasburgo: “Un ritardo ci ha salvato la vita” U

na passeggiata tra le bancarelle, immersi in un’atmosfera di luci e profumi natalizi alla ricerca degli ultimi regali o semplicemente di un momento di pace, da trascorrere con gli amici, i propri figli, la famiglia. All’improvviso il terrore. Spari, urla, persone che fuggono in tutte le direzioni senza sapere realmente cosa sta accadendo. Un copione che si ripete ormai da troppo tempo, in ogni parte del mondo, e che lo scorso 11 dicembre ha sconvolto una delle città europee più tranquille e sicure, Strasburgo, sede del Parlamento Europeo. Alle 19.45, nel contesto dello storico e frequentatissimo mercatino natalizio, un cittadino francese di origine algerine, armato di pistola e coltello, ha inveito contro la folla. Tragico il bilancio: sei vittime, incluso l’attentatore, e oltre una decina di feriti. Un vero e proprio inferno di dolore che ha visto testimone anche un giovane cittadino di Borgoricco, Riccardo Michelazzo, giunto nella cittadina francese per visitare le istituzioni europee assieme ad una quarantina di coetanei, tutti tra i 20 e i 24 anni. Arrivati a Strasburgo poco priAvevano una ma dell’attentato, i giovani avecena prenotata vano una cena prenotata proprio proprio nel ristorante di fronte al quale si è consumata la tragedia. Cena che, nel ristorante fortunatamente, a causa di un ridi fronte tardo alla dogana non ha mai avuto luogo. “Questo ritardo è stato proval quale si è videnziale - ricorda Michelazzo -. consumata Quei dieci minuti fermi alla dogana ci hanno salvato la vita”. Appena la tragedia giunti in albergo, distante pochi passi dalla piazzetta dell’attentato, a sparatoria ancora in corso, un assistente che li aspettava al tavolo li ha informati di quanto stava accadendo intimando al gruppo di restare in hotel. “L’albergo era circondato da forze di polizia, noi non potevamo uscire - aggiunge -. Non abbiamo realizzato completamente quanto stava succedendo, poco dopo però abbiamo ricevuto notizie e abbiamo capito”. Il giorno seguente, dopo la visita al Parlamento, il gruppo ha fatto rientro in Italia, con un giorno di anticipo e tanta amarezza. “Abbiamo evitato la tragedia per una semplice coincidenza – ha detto Riccardo –. Questo mi ha fatto riflettere. Sembrano sempre fatti distanti da noi, ora invece ho la consapevolezza che può succedere in qualsiasi momento e in ogni luogo”. Tornerai a Strasburgo? “Sì - conclude - Il giorno dopo l’attentato le scuole a Strasburgo erano regolarmente aperte. È un segnale di fiducia e coraggio che mi ha colpito: perché non dovrei ritornare?”. Monia Pasqualetto

Calcio e solidarietà: l’Usd Borgoricco ha donato le multe pagate dai giocatori all’associazione Puzzle

N

on solo una scuola di calcio, ma anche e soprattutto una scuola di vita. Come da tradizione, l’Usd Borgoricco in occasione delle festività natalizie si è resa protagonista di un grande gesto di solidarietà: la donazione all’associazione Puzzle onlus, che promuove la ricerca e l’assistenza nel trattamento delle malformazioni chirurgiche gravi del bambino, di tutte le multe pagate dai giocatori in caso di inadempienze disciplinari. A ringraziare atleti e direttivo per il generoso gesto, è stata una rappresentante della stessa associazione nel corso della tradizionale Festa natalizia della società. All’Usd Borgoricco è stata consegnata anche

una targa di riconoscimento, ricordando ad atleti e famiglie l’importante ruolo svolto dall’associazione nel reparto di Chirurgia pediatrica di Padova. A tutti i giocatori saranno inoltre donati dei braccialetti con la scritta “Puzzle Onlus”. Una sorta di “tassello solidale”, o per meglio dire, di ulteriore tassello solidale dal momento che la società non è nuova a queste esperienze. Nel corso dell’anno infatti erano state donate anche scarpe da calcio e da calcetto usate dai ragazzi e ancora in buono stato all’associazione Africa Onlus che costruisce pozzi in Africa e sostiene le popolazioni del terzo mondo. (Mo.Pa.)


7

Camposampiero

www.lapiazzaweb.it

La storia Un libro di poesie

È riuscita a realizzare un sogno: pubblicare le sue poesie in un libro corredato di disegni e foto. Il titolo è “Macchie di comunicazione libera”, edizioni Bertato

Miriam, che insegna a non mollare L

a sua fortuna sono… i colpi di testa. Grazie a piccoli, quasi impercettibili movimenti, appunto del capo, e a un joystick che muove il cursore sullo schermo riesce a dar forma ai suoi pensieri e a scrivere. Miriam ha 27 anni ed è disabile. Nonostante la malattia non si è data per vinta. Anche se ci sono stati momenti, e non pochi come confessa, di sconforto e un lungo periodo di buio coinciso con la morte della madre, la persona che più di tutte aveva creduto in lei. Lei si chiama Miriam Madrone ed è una tipa davvero tosta perché non si arrende di fronte alle difficoltà. “Non mollare mi dà la forza per andare avanti e tentare di capire cos’è la vita attraverso

le sue direzioni – ci spiega proprio con il sistema in funzione muove grazie a suoi piccoli colpi di testa -. Ho una malattia rara che non mi permette di usare le mani, ma con un movimento del capo riesco a comunicare, scrivendo su uno speciale schermo”. Miriam ha fatto molto di più. È riuscita a realizzare un sogno: pubblicare le sue poesie in un bel libricino corredato di disegni e foto. Il titolo è “Macchie di comunicazione libera”, edizioni Bertato, illustrazioni di Maurizio Cocco, in collaborazione con l’associazione “Ancora” e il Centro disabili motori di Camposampiero. “Nel percorso di autonomia degli ultimi tre anni – spiega Mi-

riam - sono cambiata e maturata molto. Questa esperienza di crescita, accompagnata da persone diverse, l’ho voluta raccogliere in pensieri sparsi e immagini della natura”. Miriam è soddisfatta e riconoscente, in particolare nei

confronti degli operatori e degli educatori di Casa Gialla e del Centro Disabili Motori (Cdm) di Camposampiero che definisce “validi insegnanti di vita”. “La prima parte della vita è stata sofferta e difficile almeno

fino ai 25 anni – aggiunge Miriam –, quando ho deciso di andare oltre la morte di mia madre. Sono così approdata alla Casa gialla, una struttura per disabili adulti che mi ha accolta giorno e notte. Il Centro Disabili Motori, invece, è il luogo dove ho sviluppato le strategie per valorizzare le piccole autonomie. Il sistema di comunicazione che si basa sulla scrittura, attraverso il quale ho messo giù i miei pensieri in poesia”. Miriam avanza di lettera in lettera, componendo i suoi scritti con l’uso dello speciale software. “Mi sono diplomata al liceo scientifico – conclude –. Ora vorrei continuare a studiare e, soprattutto, scrivere libri”. Nicoletta Masetto

OTTICA MICAGLIO NEGOZIO STORICO DEL VENETO · SEDE UNICA CAMPOSAMPIERO

… dal 1965 produttori di lenti e montature

• Accurati esami della vista

eseguiti da personale laureato • Certificati di rifrazione lenti per patente e caccia GRATUITI • Amplifon Point controllo dell’udito e prove GRATUITI • Ortocheratologia notturna e contattologia avanzata • Tutte le nostre lenti sono prodotti sartoriali realizzati su misura per te

Dr. Paolo

Dr.ssa Elisabetta Mº. Graziella

Mº. Umberto

CAMPOSAMPIERO · Piazza Castello, 1 · Tel. 049 579 07 89 otticamicagliosnc@gmail.com · www.otticamicagliocamposampiero.it


I Professionisti al tuo Servizio!

Favero Pavimenti L’impresa di tradizione familiare, nata 60 anni fa dal padre Gianfranco Favero e oggi portata avanti dai figli Claudio e Maurizio, si occupa della posa in opera e restauro, oltre che vendita di qualsiasi tipologia di pavimento in legno, per privati, imprese ed enti pubblici. Passione ed esperienza sono i fili conduttori di un’impresa che ascolta il cliente seguendone le esigenze personali, dalla fase di progettazione fino alla realizzazione finale del progetto, utilizzando materie esclusivamente “Made in Italy” certificate e garantite. Favero Pavimenti utilizza diversi tipi di legno, dal parquet al massello, attraverso un ampio ventaglio di lavorazioni: ripristino di pavimenti esistenti, restauro di pavimenti antichi posati su sabbia, manutenzione dei pavimenti in legno esterni ed interni, taglio di porte interne, esterne e blindate con ripristino sottofondi, trattamenti di levigatura, raschiatura, verniciatura e rivestimento di scale in vari materiali. Favero Pavimenti si trova a Reschigliano di Campodarsego a Padova. Nello show room si potrà scoprire la soluzione più adatta ad ogni esigenza, mentre nel punto vendita il personale accoglierà la clientela fornendole qualsiasi informazione o consiglio, anche per la realizzazione di preventivi gratuiti con ottimi rapporti qualità-prezzo.

Aperti dal lunedi al venerdi dalle 18.00 alle 19.30, il sabato dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30. Gradito l’appuntamento telefonico per una migliore consulenza e assistenza


9

Camposampiero

www.lapiazzaweb.it

“Tasse invariate e nuovi cantieri” Il sindaco Katia Maccarrone presenta il bilancio di previsione per il prossimo anno, l’ultimo del suo mandato: “Mantenuti tutti i servizi per la comunità”

È

stato presentato dalla giunta il bilancio di previsione per il prossimo anno, l’ultimo del mandato di Katia Maccarrone. “Anche nel 2019 la tassazione sarà invariata, mantenendo tutti i servizi alla comunità, scuola, cultura, sport, manutenzioni del patrimonio pubblico, servizi alla persona e sociale – spiega il sindaco -. Questo risultato è possibile grazie alla forte azione di recupero dell’evasione, al rigoroso controllo dei conti e alle azioni di efficientamento messe in atto in questi anni. Attualmente, infatti, sono in corso per esempio l’installazione di quasi 450 lampade a led per 44.000 euro e l’ammodernamento della rete di illuminazione per altri 140.000 euro”. Sul fronte delle opere a bilancio sono inseriti 9 nuovi interventi per di 2 milioni e 500 mila euro, possibili grazie ai numerosi contributi ottenuti pari a quasi il 50%, e che riguardano in via

Il municipio di Camposampiero e il sindaco Katia Maccarrone

Attualmente sono in corso l’installazione di lampade a led e l’ammodernamento della rete di illuminazione

trasversale vari settori: il nuovo campo da rugby, la ristrutturazione dell’ex Liceo, la costruzione della nuova rotatoria all’incrocio tra via Babeli, la regionale 307 e la provinciale 44, il completamento del parco inclusivo di via San Francesco, l’ultimazione delle opere della ciclabile lungo via Visentin e la messa in sicurezza dell’uscita della provinciale 31 in via Muson, l’avvio dell’ope-

ratività del progetto videosorveglianza, la realizzazione dell’illuminazione a led lungo via Corso e la valorizzazione della Torre dell’Orologio. “Nel 2019 – aggiunge il sindaco - gli sforzi riguarderanno la realizzazione, con la Federazione dei Comuni, dell’ultimo stralcio di pista ciclabile di via Straelle e l’avvio della progettazione relativa alla ristrutturazione del-

la scuola primaria di Rustega (1.250.000 euro, con la copertura rappresentata al 95% da un contributo regionale atteso). Nel 2020 l’avvio dell’ultimo stralcio della ristrutturazione dell’ex Liceo (anche questo grazie ad un contributo regionale atteso) e la rivisitazione del centro storico di Camposampiero (per stralci) e gli interventi sulla viabilità”. Lorena Levorato Messaggio pubblicitario

LA FATTURA ELETTRONICA Dal 1° gennaio 2019 tutte le fatture emesse, a seguito di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia, potranno essere solo fatture elettroniche. L’obbligo di fattura elettronica, introdotto dalla Legge di Bilancio 2018, vale sia nel caso in cui la cessione del bene o la prestazione di servizio è effettuata tra due operatori Iva, sia nel caso in cui la cessione/prestazione è effettuata da un operatore Iva verso un consumatore finale. COS’È LA FATTURA ELETTRONICA La fattura elettronica si differenzia da una fattura cartacea, in generale, solo per due aspetti: 1) va necessariamente redatta utilizzando un pc, un tablet o uno smartphone 2) deve essere trasmessa elettronicamente al cliente tramite il cosidetto Sistema di Interscambio (SdI). Il SdI è una sorta di “postino” che svolge i seguenti compiti: • verifica se la fattura contiene almeno i dati obbligatori ai fini fiscali nonchè l’indirizzo telematico al quale il cliente desidera che venga recapitata la fattura. • controlla che la partita Iva del fornitore e la partita Iva ovvero il Codice Fiscale del cliente siano esistenti. In caso di esito positivo dei controlli, il Sistema di Interscambio consegna in modo sicuro la fattura al destinatario comunicando con una “ricevuta di recapito” a chi ha trasmesso la fattura la data e l’ora di consegna del documento.

a m r o f In

CHI È ESONERATO DALL’EMISSIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA Sono esonerati dall’emissione della fattura elettronica solo gli operatori (imprese e lavoratori autonomi) che rientrano nel cosiddetto “regime di vantaggio” e quelli che rientrano nel cosiddetto “regime forfettario” . A tali categorie si aggiungono i “piccoli produttori agricoli”. QUALI SONO I VANTAGGI DELLA FATTURA ELETTRONICA La fatturazione elettronica innanzitutto permette di eliminare il consumo della carta, risparmiando i costi di stampa, spedizione e conservazione dei documenti. Inoltre, potendo acquisire la fattura sotto forma di XML, è possibile rendere più rapido il processo di contabilizzazione dei dati contenuti nelle fatture stesse, riducendo sia i costi di gestione di tale processo che gli errori che si possono generare dall’acquisizione manuale dei dati. Infine, essendo certa la data di emissione e consegna della fattura (poichè la stessa viene trasmessa e consegnata solo tramite SdI), si incrementa l’efficienza nei rapporti commerciali tra clienti e fornitori. La fattura elettronica, poi, determina ulteriori vantaggi dal punto di vista strettamente fiscale.

CAMPOSAMPIERO (PD) - Via Tentori, 62/2 - Tel. 049.9303025/049.9303001 - Fax 049.9316764 - E-mail: info@impresa2000.net


10

Camposampiero

www.lapiazzaweb.it

Sicurezza Due sono donne

Arrivati tre carabinieri in più in città A

rrivano due donne al comando dei carabieri di Camposampiero e il Comune adegua l’edificio della caserma. Sono state recentemente assegnate alla stazione di Camposampiero, negli ultimi due mesi, tre nuovi carabinieri, tra cui due donne. Risulta così rinforzato il gruppo dei militari in servizio, che ora è quasi a pieno organico. “Si tratta di un’ottima notizia – conferma il sindaco Katia Maccarrone – perchè con l’incremento del numero dei militari in forze alla stazione di Camposampiero, sarà possibile rinforzare l’attività e rispondere ancora meglio al bisogno di sicurezza così sentito. In precedenza i numeri ridotti avevano creato qualche difficoltà. Ringrazio dunque per queste nuove assegnazio-

ni e do il benvenuto, in modo particolare alle due carabiniere che portano una novità con la loro presenza”. “Colgo l’occasione per ringraziare i carabinieri della nostra stazione e il comandante, per l’attività che svolgono quotidianamente a servizio del nostro territorio - aggiunge il primo cittadino -. Recentemente ho inoltrato al Prefetto e al Comando Provinciale dei carabinieri una lettera di ringraziamento e di elogio per il comandante Maresciallo Maggiore Claudio Girolimetto e i suoi militari della locale stazione. Il riferimento è ad alcuni episodi, preoccupanti e pesanti, che si sono verificati a Camposampiero nei mesi scorsi e che sono stati brillantemente e rapidamente

Sotto, il vicesindaco con delega alla sicurezza Attilio Marzaro

Per rispondere alle nuove esigenze logistiche, per l’arrivo delle due carabiniere, il Comune ha approvato uno stanziamento di 11mila euro

risolti dall’intervento dei carabinieri, in particolare quello del giovane balordo che, scoperto nel tentativo di entrare nei garage di un condominio, aveva aggredito una giovane donna, ed è stato catturato e consegnato alla giustizia”. Per rispondere alle nuove esigenze logistiche, dovute all’arrivo delle due donne carabiniere il Comune ha rapidamente approvato uno stanziamento di 11mila euro per i lavori di adeguamento di alcuni spazi interni. “Nei mesi scorsi l’amministrazione ha con-

Festività natalizie nel segno della solidarietà

ArciNatale 2018 all’insegna dell’animazione e della solidarietà. Anche quest’anno la piazza di Camposampiero si è animata in occasione delle iniziative organizzate in occasione delle domeniche prenatalizie, con il “Natale sulla 307° strada” proposto dai commercianti di Botteghe in festa, dalla Pro Loco di Camposampiero e dall’amministrazione comunale. Luci, bancarelle, musica, animazioni per trascorrere due domeniche di festa insieme. “Quest’anno in modo particolare si è voluto dare un segno di solidarietà alle popolazioni del bellunese colpite dalla recente ondata di forte maltempo che ha provocato pesanti danni - ha commentato il sindaco Maccarrone. La Pro Loco di Taibon Agordino è stata presente a Camposampiero con bancarelle di prodotti tipici. Un bel momento di amicizia che fa seguito alle battaglie per la pediatria dell’ospedale di Camposampiero, che ha visto protagonista una mamma di Cencenighe, Elisa Manfroi, promotrice della raccolta di più di 20.000 firme. Oggi un aiuto viene da Camposampiero con i mercatini. Una bella occasione per conoscerci meglio e continuare ad essere solidali”. (Lo.Le.)

L’ospedale di Camposampiero

“No medici a gettone” Nuove polemiche ancora legate alla vicenda della Pediatria di Camposampiero. La denuncia arriva dai sindacati che chiedono “soluzioni strutturali senza che si debba ricorrere

a medici a gettone”. A scendere in campo, in particolare, la Cgil denunciando la sospensione, da parte della direzione dell’Ulss 6, delle ferie ai dirigenti medici dimissionari di Pediatria. L’Ulss Euganea, a sua volta, ha smentito in maniera categorica spiegando che “non solo le ferie natalizie sarebbero state consumate regolarmente come previsto dal contratto,

cluso la realizzazione di altri lavori, molto più consistenti, che erano assolutamente necessari – spiega il vicesindaco, con delega alla sicurezza Attilio Marzaro –. Con un investimento importante di 25mila euro è stata realizzata la manutenzione straordinaria di tutti gli infissi con sostituzione di quelli più compromessi e la regolarizzazione dell’impianto termoidraulico della caserma; altri 8.000 euro sono stati impegnati per l’asfaltatura del piazzale e dei parcheggi interni, con rifacimento di pozzetti e scarichi. Siamo soddisfatti di aver dato risposta a queste necessità. Siamo al fianco dei nostri carabinieri per fornire anche ambienti idonei al loro servizio”. Lorena Levorato

ma anche che tale ipotesi concretamente non è mai esistita”. Per la Cgil, invece, si è trattato dell’ennesimo attacco ai lavoratori: “Non possiamo accettare che questa scelta di sospendere le ferie sia giustificata dalla mancanza dei gettonisti provenienti da Vicenza durante le festività natalizie – ha detto Giancarlo Go della Cgil Medici e Funzione Pubblica -. Tenendo altresì conto che per il pubblico impiego le ferie arretrate non possono essere remunerate, i pediatri dimissionari subiranno anche un danno economico”. La Cgil parla di situazione paradossale. “Questa situazione si presenta trasversale a tutta l’Ulss Euganea - ha ribadito Go -. Anche all’ospedale di Schiavonia la grave carenza di pediatri sta mettendo in difficoltà chi resta. Noi siamo comunque contrari all’utilizzo degli specialisti a gettone”. Pronta la risposta dell’Ulss. “La mera ipotesi prospettata dalla direzione sanitaria, la cui fattibilità in caso di emergenza era stata vagliata con i capo dipartimento e i direttori di presidio ospedaliero, era subito decaduta, nel rispetto dei dettati contrattuali. Notizie allarmistiche sono dunque prive di alcun fondamento, risultano pesantemente strumentali e nuocciono gravemente al sereno proseguo del lavoro” . Nicoletta Masetto


11

Loreggia

www.lapiazzaweb.it

Bilancio di fine anno Il sindaco Bui

“Non siamo soli, ma parte di un territorio più ampio” U

n anno di importanti traguardi quello che si appena concluso per la Federazione dei Comuni del Camposampierese. E, allo stesso tempo, di nuovi obiettivi, partiti nel 2018 e lanciati fino a tutto il 2020. “Tutti i progetti ai quali stiamo lavorando hanno come obiettivo la costruzione di un’identità sempre più precisa e solida del nostro territorio. E ciò è possibile solo unendo le forze. Da qui il nostro motto: Insieme per con-

Come presidente della Federazione del Camposampierese ricorda il risultato della Centrale unica di Committenza a tutela della trasparenza e della legalità dividere” esordisce Fabio Bui, sindaco di Loreggia e presidente della Federazione. Bui non ha dubbi nel considerare, tra i risultati più rilevanti raggiunti e tuttora in corso d’opera, la Centrale unica di Committenza della Federazione a tutela della trasparenza e della legalità. Intanto, però, non trascura la sua Loreggia per la quale ha un piccolo grande sogno. “È il desiderio che questo paese possa sentirsi davvero parte di un territorio più ampio attraverso un forte senso di appartenenza e identità legate a questa sua dimensione. Non sono sogni campati in aria, per tradurli in pratica bisogna però non smettere di costruire, passo dopo passo, buone pratiche di cittadinanza, condivisione e partecipazione attiva”. Ma cos’è, in parole povere, la Centrale di Committenza? «Attraverso questo strumento – spiega Bui – è possibile perseguire una maggiore qualità ed efficacia dell’azione amministrativa, nella consapevolezza che ciò contribuisce a rafforzare l’economia legale e a innalzare il livello di prevenzione delle infiltrazioni

criminali nell’ambito degli appalti pubblici. Questo modello di gestione delle gare pubbliche consente un’ottimizzazione delle risorse e, quindi, un conseguente risparmio, concentrando in una struttura specializzata quegli adempimenti che normalmente vengono curati da una pluralità di stazione appaltanti”. Gli enti convenzionati sono 42: 11 Comuni della Federazione (contributo annuo di 2.500 euro); 17 Comuni esterni alla Federazione

Il sindaco di Loreggia Fabio Bui

(contributo annuo di 3.500 euro); 5 Comuni esterni alla Federazione (adesione post 2017) contributo annuo di 5 mila euro; 7 Ipab, contributo annuo 5-7 mila euro in base al numero di gare; infine, l’Ipab di Vicenza, contributo annuo di 7 mila euro. Nicoletta Masetto

Connessioni delle piste ciclabili Tra i grandi impegni della Federazione, raggiunti nel 2018, la realizzazione di connessioni delle varie piste ciclabili del territorio. A fine novembre scorso, come spiega lo stesso presidente della Federazione Bui, è stata indetta la gara per la progettazione dei lavori di «realizzazione di connessioni di piste ciclabili per uno sviluppo turistico sostenibile in aree di pregio ambientale e culturale nella Federazione dei Comuni del Camposampierese». Il progetto, presentato come ente capofila, riguarda i Comuni di Villa del Conte, Santa Giustina in Colle, San Giorgio delle Pertiche, Campodarsego, Camposampiero, Massanzago, Piombino Dese e Trebaseleghe. Il progetto prevede la realizzazione di tratti di completamento della rete ciclabile del Camposampierese e in particolare del sistema dell’itinerario del Tergola, del Muson Vecchio e del Muson dei Sassi e dell’Ostiglia. Tali itinerari comunque rientrano nel sistema complessivo del Tergola, Muson dei Sassi, Muson Vecchio e Ostiglia es-

sendo tutti gli itinerari collegati tra di loro e rappresentando una lunghezza complessiva di 72 km. Gli interventi previsti riguardano sia tratti arginali sia alcuni tratti lungo la viabilità stradale. L’importo complessivo è di 2.600mila euro di cui 1.835mila per lavori e 765mila per somme a disposizione. Il finanziamento è in parte del Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica), per 1.560.000 mila, e il rimanente con mezzi propri dei Comuni interessati. (Ni.Ma.)


12

Loreggia

www.lapiazzaweb.it

Scuola Concorso pubblico

Denuncia il figlio per strapparlo alla droga

Premi agli studenti meritevoli dal Comune G

rande attenzione e sensibilità da parte dell’amministrazione pubblica nei confronti delle scuola e dei giovani studenti. Il Comune di Loreggia non si smentisce e anche quest’anno ha indetto un concorso pubblico per l’assegnazione di premi di studio, attestati di merito e premi non in denaro a studenti meritevoli residenti nel territorio comunale di Loreggia. Il Comune ha stanziato, in primo luogo, una serie di borse di

ogni plesso delle scuole primarie di Loreggia e Loreggiola nonché della scuola secondaria di primo grado “A. Canova” anno scolastico 2017/2018, segnalati dalla presidenza per la realizzazione di particolari attività come l’impegno per migliorare il benessere della classe, l’attenzione al fenomeno del bullismo, il rispetto dell’ambiente e così via. Infine, il Comune assegna un riconoscimento anche ai neolaureati. Nicoletta Masetto

Istituito anche un premio alla memoria di Leonardo Barichello, destinato a un giovane distintosi sia in ambito scolastico sia in qualsiasi altra realtà sociale studio. Nel concreto si tratta di 10 premi dell’importo di 100 euro ciascuno, da assegnare a studenti che frequentano la scuola secondaria di secondo grado; quindi, 5 premi di studio dell’importo di 100 euro ciascuno, da assegnare a studenti che hanno conseguito il diploma di scuola secondaria di secondo grado nell’anno scolastico 2017/2018; e ancora, 2 premi di studio dell’importo di 100 euro ciascuno, per quegli studenti che hanno ottenuto il diploma di scuola secondaria di primo grado nell’anno scolastico 2017/2018. È stato, poi, istituito anche un premio speciale denominato “Leonardo” alla memoria di Leonardo Barichello, destinato nel 2018 a un giovane distintosi nella comunità di Loreggia sia in ambito scolastico sia in qualsiasi altra realtà sociale. Agli studenti che, pur in regola con quanto previsto dal bando, non risultano vincitori di alcun premio di studio, vengono assegnati attestati di merito e buoni-acquisto da 50 euro spendibili in libri, riviste di tipo scientifico-culturale, materiale musicale o di cartoleria, presso una qualsiasi libreria, entro e non oltre il 28 febbraio 2019. Premi non in denaro vengono assegnati anche a una classe per

A

LYRIC IN OFFERTA AL

50%

*

chi l’ha definita madre coraggio, lei risponde che è semplicemente una mamma. Avevano fatto una sorta di patto lei e il figlio. Lui le aveva promesso che avrebbe smesso, che si sarebbe impegnato a cambiare la sua vita segnata dalla droga e dallo spaccio. Ci aveva provato in tutti i modi, lei, a fargli cambiare idea, a cambiare un figlio che una madre ama ancor di più nei momenti di fragilità. Ma non c’era stato verso. Eppure la donna non si è mai data per vinta. Tanto che proprio per amore del figlio lo ha fatto arrestare. È accaduto a Loreggiola, la notte di Capodanno. La denuncia, seguita dall’arresto, le è sembrata l’unico modo, giunti a una situazione di non ritorno, per strapparlo alla droga e tentare di restituirlo alla vita che un diciottenne, invece, si meriterebbe. Tutto è partito da un litigio. A.R. aveva promesso alla mamma che avrebbe smesso con la droga. Lei entra in stanza e scopre che continua a tenere delle dosi di stupefacente. Le prende,

LYRIC, L’INVISIBILE. L’ABBONAMENTO CHE TI CAMBIA LA VITA. Puoi avere il nuovissimo Phonak Lyric SENZA ACQUISTARLO Hai capito bene, perché potrai avere questo rivoluzionario apparecchio invisibile IN ABBONAMENTO. Non solo. * Se scegli Lyric ENTRO IL 28 FEBBRAIO 50% DI SCONTO sull’abbonamento a due apparecchi acustici per un anno.

PHONAK LYRIC

L’unico apparecchio acustico totalmente invisibile indossabile 24 ore su 24

quando dormi

quando fai la doccia

quando parli al telefono

quando fai attività sportiva

CHIAMACI PER SCOPRIRE LYRIC SENZA IMPEGNO! soluzioni.esaudire.com CASTELFRANCO VENETO (TV) Borgo Treviso 72

ZANÈ (VI) Via Monte Pasubio 222

CAMPOSAMPIERO (PD) Contrà Dei Nodari 10

vuole buttarle via. Lui si oppone: è “roba” pronta da spacciare e il guadagno, così, se ne va in fumo. La madre non molla. Esce in guardino, chiama il 112 e denuncia il figlio. Nella casa di Loreggiola una pattuglia della stazione carabinieri di Piombino Dese con il neo comandante Aldo Costa. Per il giovane scatta subito l’arresto. La speranza, ora, è che il giovane possa, prima o poi, forte di un gesto di amore più grande dell’amore, possa capire cosa davvero vale di più. (Ni.Ma.)


13

Massanzago

www.lapiazzaweb.it

La notte di San Silvestro Viabilità

Una vita spezzata per la velocità L

’incidente mortale accaduto la sera di San Silvestro nella centralissima via Roma, nel capoluogo, davanti al municipio, ripropone in tutta la sua drammatica attualità la questione della sicurezza stradale. Purtroppo non è la prima volta che accadono incidenti e, per giunta, mortali lungo questa strada considerata punto nero del traffico. Sotto accusa la provinciale che va da Camposampiero a Noale (Venezia). Nel centro di Massanzago, dove prende il nome di via Roma, diventa un grande e lungo rettilineo in cui le auto ben di rado rispettano il limite di velocità dei 50 chilometri orari. L’ultimo fatto in ordine di cronaca è accaduto il 31 dicem-

bre proprio davanti al municipio. In questo punto l’attraversamento è bene illuminato e non c’erano, nemmeno quella sera, problemi di visibilità. Erano le 20 del giorno di San Silvestro. Maria Agnese Squizzato, 68 anni, di San Dono, si era fermata per fare un prelievo al bancomat nella banca di fronte alla sede municipale. Stava attraversando proprio via Roma sulle strisce pedonali per raggiungere il marito che l’aspettava in macchina quando è stata travolta dalla Opel Astra guidata da un pensionato di 81 anni di Borgoricco. La signora Maria Agnese è morta, poco prima di mezzanotte, all’ospedale di Camposampiero a causa delle complicazioni dovute

Il centro di Massanzago dove è avvenuta la tragedia

Maria Agnese Squizzato, 68 anni, è stata travolta da un’auto la notte di San Silvestro di fronte al municipio. Il sindaco: “Automobilisti, rispettate i limiti”

alle lesioni riportate. Qualche giorno dopo un altro incidente, dovuto a una mancata precedenza all’incrocio sempre con via Roma, ma per fortuna nessun ferito grave. Anni fa uno dei quattro figli della donna era rimasto vittima di un incidente simile: stava attraversando sulle strisce quando è stato travolto, rimanendo immobilizzato per molti mesi. “La strada, proprio per il fat-

to di essere un lungo rettilineo, è pericolosa - spiega il sindaco Stefano Scattolin -. Quello che possiamo raccomandare con insistenza è di avere sempre massima attenzione, alta prudenza e soprattutto evitare distrazioni. Ci sono numerosi passaggi pedonali che intersecano la strada, bisogna rallentare e tenere gli occhi aperti. Alcuni sono ben illuminati, altri meno. Provvederemo di sicuro a incrementarne la visibilità. Ma gli automobilisti devono soprattutto rispettare il limite di velocità imposto, in questo centro abitato come in tutti gli altri, che è di 50 chilometri orari. Di sicuro molti incidenti si possono evitare”.

Aperto un nuovo ambulatorio pediatrico Il nuovo servizio è stato aperto dalla dottoressa Mirka Soligo, specializzata in Pediatra

B

uone notizie per l’intera comunità di Massanzago. Il mese scorso, per l’esattezza il 3 dicembre, ha aperto i battenti un nuovo ambulatorio. Il nuovo servizio, che prevede la specialità in Pediatria, è stato aperto dalla dottoressa Mirka Soligo, laureata in Medicina con specializzazione in Pediatra. Il nuovo ambulatorio pediatrico era davvero atteso. Il servizio garantito dalla dottoressa Soligo è in funzione, dunque, da più di un mese per rispondere alla domanda che arriva dall’intero territorio comunale. La sede è in centro a Massanzago, in via Roma 33/a. Per una zona come il Camposampierese, che ultimamente combatte per mantenere la presenza di pediatri anche a livello ospedaliero, l’arrivo di una nuova specialista è senz’altro una buona notizia. Ora le famiglie, sperano che a fronte del servizio territoriale, venga rafforzato anche quello ospedaliero del “Pietro Cosma”. (Ni.Ma.)

NUMERO VERDE

800 598 006

Nicoletta Masetto


14

Massanzago .

www.lapiazzaweb.it

“Importanti investimenti per la città” Il primo cittadino annuncia nuove opere rese possibili da una circolare della Ragioneria generale dello Stato che dà la possibilità di impegnare in tempi stretti le risorse dell’avanzo di amministrazione

G

razie alle variazioni di bilancio è stato possibile definire una serie di importanti investimenti per il territorio di Massanzago. In particolare, “nelle riunioni degli ultimi consigli comunali – spiega il sindaco Stefano Scattolin - sono stati ridefiniti gli interventi di spesa, anche a seguito della Circolare emanata a inizio ottobre dalla Ragioneria Generale dello Stato che consente ai Comuni di utilizzare in tempi stretti (solo nel 2018) risorse dell’avanzo di amministrazione per finanziare spese di investimento. Sono stati pertanto rivisti e ridefiniti interventi già programmati e aggiunti alcuni altri di manutenzione straordinaria del patrimonio”. Gli incrementi di spesa più consistenti consentiranno di eseguire le opere o gli acquisti senza ricorrere ad alcun nuovo

Il municipio di Massanzago e a fianco, il sindaco Stefano Scattolin

Gli incrementi di spesa più consistenti consentiranno di eseguire le opere o gli acquisti senza ricorrere a nuovi indebitamenti

indebitamento e riguardano: la realizzazione della pista ciclabile via Marconi, dall’incrocio con via Ca’ Zorzi fino al confine comunale con Trebaseleghe (capitolo integrato con 18mila euro, per una spesa complessiva di 418mila euro, a fine dicembre è stata indetta la gara per l’appalto dei lavori); la sistemazione dell’incrocio via Stradona - via Zeminianella con allargamento e inserimen-

to rotatoria (il costo complessivo di 200mila euro era previsto per metà a mutuo, ora invece viene coperto interamente con risorse del Comune, i lavori sono in fase di aggiudicazione definitiva); 120mila euro sono destinati alla sistemazione di viabilità comunale, segnaletica, marciapiedi, aree verdi, miglioramento idraulico; 25mila euro impegnati per la manutenzione straordinaria della palestra del-

la scuola primaria (isolamento, ridipintura e sistemazione docce); 12mila euro per l’acquisto di hardware per la scuola secondaria “G.B. Tiepolo”; altri 25mila euro per un progetto riguardante l’impianto di condizionamento di Villa Baglioni; 14mila euro per le parrocchie per contribuire alla realizzazione di interventi manutentivi su edifici di culto. “Numerosi altri i capitoli di bilancio interessati dalle variazioni sono stati previsti – conclude il sindaco - nell’ottica di portare a termine gli interventi di cura e manutenzione del territorio, del patrimonio comunale e miglioramento della sicurezza previsti nel programma dell’amministrazione che, a maggio 2019, concluderà il mandato quinquennale”. Nicoletta Masetto

Alla Tiepolo nuova aula informatica mobile Consentirà agli alunni di interagire in contemporanea, per una moderna didattica

BOMBONIERE · PARTECIPAZIONI · OGGETTISTICA via roma 33 MASSANZAGO PD

G

razie al contributo del Comune è stata di recente acquistata una nuova “aula informatica mobile” per la scuola secondaria di Massanzago. Si tratta di un display interattivo 65 pollici Smart Board e due computer collegati, con un carrello Smart bus mobile di ricarica e 24 notebook in dotazione: consentirà agli alunni di una classe di interagire contemporaneamente (il dito seleziona, la penna scrive, il palmo della mano cancella…) per una moderna didattica che li rende protagonisti attivi, creativi e partecipi alle lezioni. Sarà possibile inoltre utilizzare tale strumentazione per le Prove nazionali Invalsi.Questo display interattivo completo di software lavagna e interazione con i dispositivi della classe, rispetto alle lavagne interattive tradizionali con video proiettore, non ha problemi di durata lampada, di ombre, di luminosità e di risoluzione. Il “pacchetto” acquistato comprende, oltre a garanzia e assistenza tecnica, anche la formazione per 20 ore del personale docente che è chiamato ad utilizzare la nuova strumentazione, formazione che sarà effettuata con l’intervento di tecnici specializzati: il costo complessivo è attorno ai 13.500 euro. (Ni.Ma.)


CORSI PER GIOVANI DOPO LA SCUOLA MEDIA

ISCRIZIONI

ENTRO IL 31 GENNAIO

L A N O ST R A FORZA

>80%

I N S E R I M E N TO L AVO R AT I VO

1 ANNO DOPO IL DIPLOMA 300

LABORATORI TECNICO-DIDATTICI

19

SCUOLE DI FORMAZIONE

134

FORMATORI SPECIALIZZATI

2.000 AZIENDE PARTNER

www.enaip.veneto.it DGR 751-752-753-754 DEL 5/2018 - DGR 509-518 DEL 4/2018 - DGR 1986 DEL 12/2016 - DGR 2029 DEL 12/2017


APRI gli OCCHI in una giungla di

Vedi regolamento interno - salvo errori di stampa. Non cumulabile con altre promozioni. Promozione valida fino al 28.02.19

SALDI ciò che ti offriamo non ha prezzo

#nonsiamoisolitiottici CONSULENZA PROFESSIONALE GRATUITA SOLUZIONI SU MISURA PER IL TUO BENESSERE VISIVO GARANZIA DI QUALITÀ E DI RISULTATO Prenota la tua visita gratuita nei mesi di Gennaio e Febbraio, migliora la tua qualità visiva...affrettati, i posti sono limitati! ORIAGO di MIRA Via Ghebba, 67 Tel. 041.5639923

MESTRE

Via Forte Marghera, 33 Tel. 041.3098130

SAN GIORGIO DELLE PERTICHE (PD) C. Comm. Le Centurie Tel. 049.7423070

SILEA (TV)

C. Comm. Emisfero Tel. 0422.361658

otticaveneta.it


17

Piombino . Dese

www.lapiazzaweb.it

La comunità ha salutato il comandante Maraschio

Il comandante Giuseppe Maraschio con l’assessore regionale Roberto Marcato e il presidente della Regione Luca Zaia

Il capo della stazione dei carabinieri ha concluso la sua attività ed è stato ricevuto nella sede regionale dal presidente Zaia e dall’assessore Marcato

U

n grazie al comandante dei carabinieri della stazione di Piombino Dese Giuseppe Maraschio, che lo scorso 31 dicembre ha concluso la sua attività, è stato dato dal governatore Luca Zaia e dall’assessore regionale Roberto Marcato, che a Piombino è nato e ci vive. Maraschio è stato ricevuto a Venezia, a Palazzo Balbi sede della giunta veneta, da Zaia e Marcato che hanno espresso la loro gratitudine per il servizio svolto per 42 anni, 38 dei quali in Veneto: 3 a Bassano, 7 anni a Camposampiero e 28 Piombino Dese. Sono state proprio le comunità di Piombino Dese e Loreggia, territori di competenza della stazione, a conferirgli la cittadinanza onoraria nei rispettivi consigli comunali. Grande festa il 7 dicembre, in sala Tommaso Moro, presenti i sindaci Cesare Mason e Fabio Bui, l’assessore Marcato, il generale di Corpo d’armata Amedeo Sperotto, il procuratore della Repubblica di Vicenza Antonino Cappelleri, il comandante della Compagnia dei carabinieri di Cittadella maggiore Giuseppe Saccomanno, il parroco di Piombino Dese don Giorgio Marangon e di Loreggia don Leone Cecchetto e tanti semplici cittadini. Ad accompagnare la serata i canti degli allievi dell’istituto comprensivo diretti da Fabrizio Mason. Un grazie personale è arrivato dall’assessore Marcato per la vicinanza e la sensibilità dimostrate in occasione di un episodio che vide coinvolta anni fa la sua famiglia. Riconoscenza anche da parte di Mason e Bui che lo hanno definito “uomo, istituzione ed esempio di come leggi e rigore possano essere coniugati con bontà, semplicità, generosità e rispetto delle persone”. A tracciare un ritratto di Maraschio, Ferdinando Caprilli,

il comandante di stazione di Bassano del Grappa dove nel maggio 1980 Maraschio mosse i primi passi. “Il migliore tra i giovani sot-

toufficiali – ha sottolineato Caprilli– per preparazione, competenza, correttezza. Scriveva bene e velocemente alla macchina da scrivere. Sarei stato il

OT T I C A

DISPONIAMO DI ATTREZZATURE DI ULTIMA GENERAZIONE PER : • ESAME OPTOMETRICO COMPLETO • TONOMETRIA NO CONTACT (Pressione oculare)

-

suo maestro? Ho solo azionato il motorino di avviamento: in attesa di partire c’era un motore da Lamborghini!”. Nicoletta Masetto

O P T O M E T R I A

COLLABORIAMO E PRENOTIAMO VISITE CON MEDICI OCULISTI SPECIALIZZATI IN : -OCULISTICA PEDIATRICA -GLAUCOMA E CATARATTA E PATOLOGIE VITREO RETINICHE -RETINOPATIA DIABETICA ED IPERTENSIVA

• AUTOREFRATTOMETRIA E CHERATOMETRIA • RETINOGRAFIA REALIZZIAMO I VOSTRI OCCHIALI • TOPOGRAFIA (Mappa Corneale) IN 30 / 60 MINUTI CON MONTATURE • PACHIMETRIA (Spessore Corneale) • TEST DELLA LACRIMAZIONE F.E.L.S. ALL’AVANGUARDIA PER CON MICROSCOPIO ELETTRONICO PRESTAZIONI E DESIGN E PREZZI PIÙ • LENTI CORNEALI NOTTURNE E BASSI IN COMMERCIO. PRESTAZIONI PRESTAZIONI E DESIGN E DESIGN E PREZZI E PREZZI PIÙPIÙ ALLE NORMALI LENTI MENSILI O BASSI BASSI IN COMMERCIO. IN COMMERCIO. GIORNALIERE E COSMETICHE PROVARE PER CREDERE !!! PROVARE PROVARE PERPER CREDERE CREDERE !!! !!!

PER IL MESE DI GENNAIO 2019 SU OGNI OCCHIALE COMPLETO VISTA ACQUISTATO OMAGGIAMO UN OCCHIALE SOLE SVIZZERO “ INVU ”

CON LENTI SPECIALI ULTRA POLARIZED PER UOMO / DONNA / BIMBO

tel.- fax 049 6458055 e-mail: otticamicaglio.v@gmail.com tel.tel.faxfax 049 049 6458055 6458055 e-mail: e-mail: otticamicaglio.v@gmail.com otticamicaglio.v@gmail.com

NUOVAAPERTURA APERTURA NUOVA APERTURA

Borgoricco aaaBorgoricco Borgoricco(PD) (PD) (PD) via Roma 112/a via viaRoma Roma112/a 112/a

indicazioni indicazioni

indicazioni

INAUGURAZIONE: LA MATTINA DI DOMENICA 6 GENNAIO

Obiettivo orientamento Orientamento scolastico da sostenere e valorizzare. Questo l’obiettivo della giunta comunale che ha stabilito di erogare un contributo a favore dell’Istituto comprensivo per attività finalizzate proprio all’orientamento che si svilupperanno entro l’anno scolastico 2018/2019. Le attività coinvolgeranno gli studenti della scuola secondaria di primo grado. Il contributo è di 1.700 euro. Tra gli interventi in programma: attività di conoscenza di sé a partire dalla prima media; sportello di orientamento per le classi terze; incontri serali informativi per i genitori; visita all’Expo-Scuole Padova; organizzazione di mini stage o giornate di scuola negli istituti superiori; incontro con i dirigenti della Stevanato Group di Piombino Dese; visita alle aziende del territorio di Piombino Dese; consiglio Orientativo; indagine statistica sugli esiti ottenuti dagli alunni al primo anno scuole superiori; corsi pomeridiani per alunni individuati dai consigli di classe (classi prime, seconde, terze) e incontro con genitori ed alunni stranieri; partecipazione al progetto “Alta Padovana Orienta; organizzazione e partecipazione alla rappresentazione “Che spettacolo di mestiere” in collaborazione con l’Upa. di Padova. (Ni.Ma.)


Com’è il tuo pollice? Noi te lo rendiamo verde •Piante e Fiori •Arredocasa, Vaseria •Idee regalo, design •Prodotti naturali

•Consegne a domicilio •Attrezzature giardino, tutto per il prato •Addobbi floreali per cerimonie •Creazione e manutenzione giardini

I

i

izi scrinfoon

Giovedì 21

I nostri corsi sono gratuiti

g ato

ri

ob

b li

e

049.5790995 336.4233067


Info: Tel. 049.5790995 - Cell. 366.4233067 LOREGGIA (PD) - Via Ronchi, 57 gardenarcobaleno@gmail.com

Gia ve ra Mon tebelluna

Marostica Riese Pio X

Postioma

Rosà Vallà

TREVISO

Istrana

Vedelago

Castelfranco Veneto

Cittadella Treville

S. Martino di Lupari

Quin to di Treviso

Resana

Piombino Dese

C a rmignano

Trebaseleghe

Loreggia Campo S . Martino

Piazzola sul Brenta

S . Giorgio delle Pertiche

Camisano

C ampodarsego

Massanzago

Martellago

Noale

MESTRE

S . Maria di S ala

Mirano

Limena

A4

Z e ro Branco

Scorzè

Camposampiero

VICENZA

a SR 308

APERTURA STRAORDINARIA domenica 24 marzo dalle 9,00 alle 12,00 / 14,30-19,00

S . Zenone

Bassano

N u ov

Orari

Dal lunedì al sabato 8,30-12,30 / 15,00-19,30 Marzo/Aprile/Maggio Domenica mattina dalle 9,00 alle 12,30 Dicembre Aperto tutte le domeniche

Vigodarzere Mestrino

A4

V igonza

Dolo Saccolongo

PADOVA

Tencarola

Selvazzano Dent ro

a

strad Abano

Montegrotto

lli dei co

Strà

Uscita Aeroporto

Albignasego

A 13

Legnaro

Piove di Sacco

www.gardenarcobaleno.com


20

Piombino Dese

www.lapiazzaweb.it

Comuni rifiuti free: menzione speciale per Piombino come impegno al riciclo Oltre al sindaco Cesare Mason, sono stati premiati anche i detenuti del carcere Due Palazzi, per l’introduzione e la gestione della raccolta differenziata

per migliorare il paese: promessa mantenuta. Nella stessa categoria sono stati premiati i detenuti del Due Palazzi di Padova per l’introduzione, anche nel sistema carcerario, della raccolta differenziata gestita dai detenuti stessi e l’AimVicenza per la gestione della raccolta rifiuti del Comune di Vicenza, unico Comune sopra i 100 mila abitanti con una differenziata maggiore del 65%.d

C

’è anche Piombino Dese tra i premiati della terza edizione del Forum Rifiuti Veneto che ha visto la presentazione del “Dossier Comuni ricicloni”e, in particolare, la premiazione dei “Comuni rifiuti free”. Il Veneto ha confermato l’ottimo risultato delle scorse edizioni con i Comuni rifiuti free che passano da 219 a 245. I Comuni premiati da Legambiente a livello nazionale sono stati 505. Insieme ai Comuni e ai bacini più virtuosi sono state riconosciute tante realtà che stanno portando avanti l’economia circolare nella nostra regione. Il Comune di Piombino Dese è stato premiato nella sezione che ha visto assegnare la menzione speciale per “impegno riciclone”. Ad aggiudicarselo niente meno che il primo cittadino Cesare Mason in tandem con…i detenuti del carcere Due Palazzi. Piombino Dese è stato premiato proprio “per l’azione simbolica del suo sindaco dell’individuare i responsabili riportando loro irifiuti abbandonati”. Il sindaco Mason in effetti era rimbalzato agli onori delle cronache nazionali proprio come “sindaco acchiapparifiuti”. Trovato un sacchetto di rifiuti abbandonato lungo la strada da una cittadina, tra l’altro non residente, Mason non ha esitato a caricarlo in auto e a restituirlo, direttamente a domicilio, al mittente. Tanto da recarsi egli stesso a casa della signora, residente nel limitrofo comune trevigiano di Resana. Il gesto di Mason, cittadino prima che sindaco ambientalista che carica nel portabagagli i sacchi di spazzatura abbandonati in strada e li restituisce a chi li ha “dimenticati”, è piaciuto. Egli inoltre aveva promesso che “con i soldi delle multe rifarò l’asfalto in tutto il paese”, vale a dire reinvestire gli incassi

Il primo cittadino Cesare Mason con in mano il famoso sacchetto della sazzatura riportato al mittente che lo aveva abbandonato nel territorio

Nicoletta Masetto

TI N O % SC l a fino MOLTI su TICOLI AR

S. Valentino: tutti a teatro

50

PROMOZIONE:

Pacchetto completo al Prezzo di

Appuntamento da non perdere, in occasione della festa di san Valentino. Sabato 16 febbraio alle 21, nella sala Tommaso Moro a Piombino Dese, Clair de Lune presenta “Il favoloso mondo di Amélie”. Al piano solo Fiamma Velo Piano Solo, musiche di YannTiersen con un visual show direttamente ispirato al film “Il mondo di Amélie”.

699,00

PROMOZIONE VALIDA FINO AL 28 FEBBRAIO 2019

OMAGGIO sulla PROMOZIONE

VIA ROMA, 213 - SAN GIORGIO DELLE PERTICHE - TEL. 049 5747175 bambinomio.fm@gmail.com

Biglietti sul ito: https://alchiarodiluna.bigcartel. com/. Prevendita: 15 euro + diritto di prevendita. Fiamma Velo, pianista e compositrice, curriculum di tutto rispetto, studia presso l’Educational Music Academy diretta da Roberto Cacciapaglia con cui ha prodotto il suo primo album ufficiale “Camminando in Riva al Mare”. Diplomata in pianoforte classico con lode presso il “Conservatorio Cesare Pollini” di Padova, attualmente studia Composizione applicata alle Immagini presso il “Conservatorio Giuseppe Verdi” di Milano. (Ni.Ma.)


22

Trebaseleghe

Immagini del Veneto in ginocchio Stampato e presentato in Grafica Veneta il libro voluto dalla Regione che racconta la ferita causata dal maltempo di ottobre

I

mmagini che parlano senza bisogno di tante didascalie. Impressioni che raccontano la ferita di tante popolazioni, ma anche la loro volontà di rimboccarsi le maniche senza piangersi addosso. “Veneto in Ginocchio” è l’instant book voluto dalla Regione Veneto e stampato a tempo di record a Trebaseleghe in Grafica Veneta. Raccoglie impressioni e immagini di un disastro che segnerà la storia del territorio regionale. Milioni di alberi caduti, chilometri di strade distrutte, decine di migliaia di utenze per giorni senza energia. Sono le tre situazioni simbolo della devastante ondata di maltempo di fine ottobre, raccontata in queste pagine di grande impatto, che contengono la ricognizione fotografica sui danni subiti da infra-

strutture, impianti, privati, opere pubbliche e ambiente. A presentarlo, nella sede di Grafica Veneta, il presidente della Regione Luca Zaia, e il titolare di Grafica Veneta Fabio Franceschi. Presente, tra gli altri, il sindaco Lorenzo Zanon. Zaia ha elencato, nel dettaglio, i numeri della calamità: 14 milioni di alberi caduti, 100 chilometri di strade distrutte, 169mila utenze senza energia per giorni. Il dato positivo sono i 2 milioni versati sul conto corrente solidale, una corsa all’aiuto da parte di tutti. “La divulgazione - ha detto Zaia - sosterrà la memoria e la grande forza di quelle famiglie e delle tante realtà di questi territori, che nonostante le difficoltà stanno guardando avanti”. “Per ripristinare i boschi, si-

stemare le strade, riportare tutto alla normalità occorre fare ancora di più - ha sottolineato Fabio Franceschi -: siamo sicuri che nessuno si tirerà indietro”. La pubblicazione è stata stampata da Grafica Veneta anche come proprio, e non unico, contributo alle iniziative di raccolta di aiuti per i territori e le popolazioni colpite. “Quando un’azienda ha successo – ha concluso il patròn Franceschi – è giusto restituire qualcosa a quel territorio che ha contribuito alla fortuna di un imprenditore”. Nicoletta Masetto

www.lapiazzaweb.it

Consegnata la Costituzione ai neo-diciottenni. Il sindaco: “Rimane la più bella del mondo”

C

onsegna della Costituzione ai neodiciottenni residenti nel Comune di Trebaseleghe. La cerimonia, poco prima di Natale, si è aperta con i saluti dell’assessore alle politiche giovanili, Cristina Franceschi. È seguito l’intervento del sindaco Lorenzo Zanon, che ha parlato dell’importanza e della necessità di compiere scelte ispirate ai valori della Costituzione che “rimane la più bella del mondo”. La parola è, quindi, passata alla dottoressa Linda Bano, ventisettenne, che ha svolto una mini lectio magistralis e ha raccontato le storie dei Padri Costituenti, dando particolare importanza alle donne che hanno contribuito a costruirla e alla loro lungimiranza nella formulazione delle leggi. Erano presenti anche il vicesindaco Otello Mason, l’assessore alla cultura Antonella Zoggia e i funzionari di riferimento Vigilio Casagrande e Flavio Fussone. Sindaco e assessore hanno, quindi, consegnato la Costituzione ai ragazzi presnti in sala che hanno accettato l’invito: Giovanni Adamo, Younoussa Bangoura (è venuto il papà), Maria Basso, Eros Beggiora, Alessio Berton, Anna Bottero, Alessandro Cagnin, Riccardo Campello, Jacqueline Dongo Kossiwa, Luca Favaro, Alessandro Giuriato, Hamza Hannioui, Irene Lazzari, Marco Libralato,Alessia Lovato, Federico Mason, Thomas Menegon Marco Palmisano, Francesca Papa, Giorgia Pastrello, Stefano Perin, Veronica Roncato, Marco Rosato, Mirko Rossetto, William Vanin, Simone Vecchiato, Greta Vedovato, Matteo Vedovato, Maria Vian, Mattia Vian, Denis Volpato, Riccardo Zabotto, Jacopo Zacchello, Melissa Zampieri, Alessandro Zamprogna. (Ni.Ma.)

SERVIZI IMMOBILIARI:

STUDIO

AMMINISTRAZIONI CONDOMINIALI:

Assistenza e consulenza complete per compravendite immobiliari e all’asta

Preventivi per la gestione contabile e amministrativa di ogni tipo di condominio

Valutazioni su ogni genere di immobile

Revisioni contabili condominiali

Stesura e registrazione contratti di locazione/affitto e di preliminari di compravendita

Consulenza su appuntamento a proprietari e inquilini per problemi inerenti l’amministrazione condominiale, la ripartizione delle spese, i rapporti con l’amministrazione e i rapporti con gli altri condomini/inquilini

Dichiarazioni di successione

STIAMO CERCANDO IMMOBILI per soddisfare le richieste dei nostri clienti referenziati, presenti nella nostra banca dati.

Grazie alla nostra conoscenza del territorio siamo in grado di STIMARE GRATUITAMENTE il tuo immobile, per raggiungere insieme il tuo obiettivo nel più breve tempo possibile!

MASSANZAGO - CENTRO

Comodo a tutti i servizi, vendesi LUMINOSO APPARTAMENTO. La soluzione, posta al primo piano, si compone di: open-space che affaccia su uno dei due terrazzi, camera matrimoniale, secoda camera, bagno e garage finestrato. L’immobile dispone di zanzariere e aria condizionata. CL.EN.: in fase di definizione Prezzo: Euro 90.000,00 RIF. MAS_05

STUDIO CZ di Curtarolo Silvia

LOREGGIA - CENTRO

PORZIONE DI TESTA di 180 mq in centro paese; la soluzione si contraddistingue dalle tre camere disposte sullo stesso piano, di cui una con cabina armadio e dalla presenza di una luminosa mansarda di ca. 60 mq. CL.EN.: in fase di definizione Prezzo: Euro 175.000,00 RIF. LOR_04

via caduti di Nassiriya, 61

LOREGGIA

cell.: 380 75 35 548

LOREGGIA - CENTRO

Casa singola con AMPIO SCOPERTO di circa 1500 mq. L'abitazione che offre metrature apprezzabili, ca. 230 mq, oltre alle comodità del centro, permette di godere della tranquillità data dal grande giardino privato. CL.EN.: in fase di definizione Prezzo a partire da : Euro 145.000,00 RIF. LOR_24

www.studio-cz.it

cercaci su


23

Trebaseleghe

www.lapiazzaweb.it

Rassegna Incontro conclusivo

La guerra vista dagli occhi di un militare L

a guerra vista con gli occhi di un militare, specialista nel mettere in sicurezza, i campi minati. Un uomo convinto, per esperienza personale, che un genitore non dovrebbe mai seppellire un figlio. È lui il protagonista de “Il Confine sminato. Cronache da Siria, Iraq, Afghanistan, Libia, Sud Sudan, Bosnia ed Erzegovina, Italia”, edizioni Spartaco, il libro scritto dalla giornalista Tamara Ferrari che ha chiuso, a Trebaseleghe, la rassegna gli “Incontri con gli autori” organizzata nell’ambito della mostra del libro organizzata da Comune, Biblioteca e assessorato alla cultura. Molto soddisfatta l’assessore alla cultura Antonella Zoggia al termine di una ricca serie di eventi che hanno scandito l’intero periodo

delle festività tra serate a tema e concerti. Una chiusura d’eccezione quella degli “Incontri con l’autore” visto che, a presentare la giornalista di guerra, sono stati i ragazzidelle scuole medie. Il libro di Tamara Ferrari è stato infatti letto e utilizzato da alcune classi della scuola media come testo di studio e approfondimento sull’attualità. La giornalista e reporter in tanti teatri di guerra ha incontrato i ragazzi a scuola e poi la cittadinanza in auditorium. Tamara Ferrari è una giornalista curiosa e intraprendente. Una donna di frontiera che, prima di raccontare la guerra, ha imparato a viverla, percorrendo le distese desolate dei campi profughi in Africa, leggendo l’orrore nell’espressione impaurita degli orfa-

L’incontro con la reporter Tamara Ferrari ha chiuso il ciclo “Incontri con gli autori” nell’ambito della mostra del libro

ni e sentendo i gemiti dei piccoli scampati alle esplosioni in Medio Oriente. In questo libro tratteggia storie che sono la diretta conseguenza della barbarie e dell’odio. Nessuno dovrebbe veder seppellire il proprio figlio. Come il militare italiano ne sono convinti anche i parenti di Homa e Makema, due bimbette consumate da sten-

Tendaggi · Tappeti Tessuti d’Arredamento Tende da Sole

Palazzo San Giorgio P.zza Martiri, 36 35010 S. Giustina in Colle (Pd) Tel/Fax 049 9300470 casaarredo.fassina@gmail.com

Saldi Invernali

dal 30 al 60 %

Biancheria per la Casa

ti e malaria in un accampamento di rifugiati. Lo afferma con forza Zuhur, padre di una studentessa saltata in aria su un pullman finito nel mirino dei terroristi. Lo sostiene Ahmet che piange i cinque maschi di famiglia, trucidati dopo essersi arruolati in fazioni contrapposte. A tutti fa eco Dimitri che compie un viaggio all’inferno, schivando proiettili e pregiudizi, pur di riportare il suo ragazzo a casa. Ed è ciò che sembrano suggerirci queste pagine: sulla linea spessa del dolore, là dove è passato il vento della follia umana, svanisce il confine che distingue razze, culture, religioni. Tra gli altri ospiti della bella rassegna Fulvio Ervas, Giulia Bovassi, Vasco Mirandola e Mariarosa Mason. Nicoletta Masetto


24

Cultura

www.lapiazzaweb.it

Poesia religiosa: vince Mandorlo L’autore, di Cattolica, ha vinto la 24esima edizione del “Premio Camposampiero” con il libro “Nella Pietra”. Consegnati premi anche ai giovani autori delle scuole

M

assimiliano Mandorlo, con il libro “Nella pietra” (Moretti e Vitali Editori, 2017), ha vinto la ventiquattresima edizione del “Premio Camposampiero, premio nazionale di poesia religiosa”. Mandorlo, nato a Cattolica nel 1983, lavora come bibliotecario presso l’Università Cattolica di Milano. Ha già all’attivo due raccolte poetiche significative. “Mareoltre” e “Luce evento” (2012. “Vedo ora chiaro nella notte triste, così scriveva Ungaretti in una delle più toccanti poesie del suo Dolore. E da questa forte matrice possiamo accostarci alla Pietra di Massimiliano Mandorlo. Il suo libro è alto e compatto, quasi un poema in metope, che affronta a viso aperto le inquietudini di ogni uomo e di ogni poeta. Mandorlo s’interroga, infatti, sul destino ultimo della realtà, sul “cuore incendiato delle cose”, continuando a cercare luce e misericordia, anche quando la real-

tà appare spietata o popolata di automi, come quelli senza requie usciti dalle periferie ulcerate di Milano o dal “ventre scuro” della Stazione Centrale”. Questa la motivazione con cui la giuria, presieduta dalla scrittrice Antonia Arslan e composta dal giornalista Sergio Frigo, dalla storica dell’arte Elda Forin Martellozzo, dalla critica letteraria e docente universitaria Siobhan Nash Marshall e dal poeta ed editor Alessandro Rivali, ha assegnato il premio a Mandorlo. Seconda classificata Angela Angiuli, con “Storie di un tempo minore” (Fara Editore, 2016), opera in cui la rielaborazione del dolore e del lutto diviene la chiave per una meditazione interiore che eleva ma, al tempo stesso, non cessa di porre domande a cui non si può dare risposta. Al terzo posto si è classificata Maria Grazia Maiorino, con “La pietra salvata” (Il Lavoro Editoriale, 2016). Segnalazione per “Not-

La giuria con i premiati e, sotto, il primo classificato Massimiliano Mandorlo

te”, di Isabella Serra, Raffaelli Editore. Anche questa edizione, presentata da Sabina Fadel, ha proposto, per dare ascolto e valorizzare la voce dei giovani, una sezione del premio a loro dedicata dal titolo «Parole e Immagini “Mille papaveri rossi”». I linguaggi della pace per vincere la guerra. La giuria, presie-

duta da Giuseppe Donegà, ha assegnato il primo premio a Giuseppe Bacchin, dell’istituto Newton Pertini di Camposampiero, per “Punti di Vista”, un componimento coraggioso che propone una continua e destabilizzante alternanza di sguardi e percezioni. Bacchin ha voluto ringraziare il suo docente di Lettere, il pro-

fessor Sergio Gallo, per averlo incoraggiato a scrivere. Secondo premio per Martina Favaretto, Anita Mazzotta, Gaia Meggetto, studentesse dell’istituto Rosselli di Castelfranco Veneto. Segnalazioni, infine, per Miriam Madrone e Alice Roman. Nicoletta Masetto

“Un’edizione con un programma molto ricco” Edicola, Tabaccheria e Ricevitoria Lotto

Money Transfer

Premio intitolato

Sala Slot Gratta e Vinci

Fotocopie e Servizio Fax

a David Maria

Scommesse sportive

Biglietteria Treno-Autobus

Turoldo,

Bollette, Ricariche e Ricariche prepagate

Bollo auto Valori Bollati

presiedette la giuria

anche quest’anno

che per un decennio

D

A Trebaseleghe (PD) in Via Martiri della Libertà, 13 Tel 049 9385397 | tabaccheriamassarotto@gmail.com @TabaccheriaMassarotto

al 1972 il “Premio Camposampiero”, concorso nazionale biennale di poesia religiosa, promuove il valore universale della poesia e quello particolarissimo della poesia religiosa, privilegiando le composizioni nelle quali sia vivo e dominante il senso del divino, in piena dignità estetica. Anche l’edizione 2018 è stata intitolata a David Maria Turoldo, che per un decennio presiedette la giuria e che a Camposampiero fu molto legato. Soddisfatta il sindaco Katia Maccarrone che ha ringraziato il comitato organizzatore presieduto da Raffaella Pagetta, la consigliera delegata Greta Ponticello, la Pro Loco di Camposampiero, le giurie, gli sponsor e quanti, a vario titolo, hanno contribuito al successo dell’iniziativa. “Si chiude un’edizione caratterizzata da un programma particolarmente ricco - ha sottolineato il sindaco - che ha dato spazio alla riflessione, all’approfondimento, alla musica, all’arte e al teatro, senza tuttavia perdere di vista la poesia, ed anzi innestando sul significato e sul valore attuale della poesia religiosa l’intero palinsesto”. Maccarrone ha sottolineato il ruolo svolto dal Lions Club Camposampiero, cofondatore del Premio, che dal 1972 continua ad essere un elemento imprescindibile per la sua promozione. (Ni.Ma.)


25

Sport

www.lapiazzaweb.it

Irene, una vita per lo sport Originaria di Borgoricco, l’atleta ha conquistato una lunga lista di podi nel duathlon e nel triathlon. Il suo motto? “Non sognare la tua vita, ma vivi i tuoi sogni”. Tanti sacrifici, ripagati dalle molte soddisfazioni

“N

on sognare la tua vita, ma vivi i tuoi sogni”. Questa l’ambizione di un’atleta, pluricampionessa di triathlon e duathlon, che è riuscita a trasformare la sua più grande passione in un lavoro. È Irene Coletto, 36 anni, laureata in Scienze Ambientali, originaria di Borgoricco ma ormai cittadina del mondo dal momento che trascorre lunghi periodi all’estero per gareggiare e allenarsi. Lunghissima la lista dei podi conquistati sia in Italia sia all’estero. Ultime, in ordine di tempo, le bellissime vittorie al Powerman in Indonesia, lo scorso aprile, e al Mezzo triathlon idroman in Italia, lo scorso giugno. Irene, come è iniziata questa passione? “L’attività sportiva mi ha affascinato fin da piccola. Avevo due grandi esempi in casa, con un papà ciclista e una mamma tenace e ottima sostenitrice. Ho iniziato a fare sport in palestra e,

dopo poco, la personal trainer mi ha proposto di partecipare a una maratona. Nel 2006 ho portato a termine i miei primi 42 km”. Hai continuato nella corsa a piedi per diversi anni. Poi, nel 2012, c’è stata una svolta. “Grazie a un’amica ho conosciuto le discipline del duathlon, composto da podismo e ciclismo e al quale mi sono dedicata per diversi anni, e del triathlon, che include anche il nuoto. Quest’ultimo è diventato il mio sogno, nonostante non sapessi nuotare e avessi anzi timore dell’acqua. Ho superato le mie barriere mentali, ho iniziato a nuotare, prima con un corso base, poi nella vasca da 50 metri come autodidatta. L’amore per questo sport è stato così forte da diventare per me uno stile di vita”. In questi anni lavoravi nel settore chimico. Dove trovavi il tempo per allenarti? “Lavoravo 8-10 ore al giorno con allenamenti anche bi-giornalieri.

A Camposampiero arriva un nuovo campo da rugby

Dovevo pianificare tutti gli impegni, sottraendo tempo alla famiglia, agli amici, alla vita normale. Mi allenavo alle 5.30, con qualsiasi condizione meteorologica, andavo al lavoro, alla sera nuotavo e poi subito a letto per essere pron-

ta per il giorno dopo. Era difficile, ma la carica e la vitalità che provavo mi facevano dimenticare lo sforzo”. Dopo tanti sacrifici, due anni fa sei riuscita a coronare il tuo sogno.

“Nel 2016 ho rischiato tutto. Ho lasciato il lavoro e ho studiato per diventare Coach/Allenatore di Triathlon e l’anno scorso sono diventata Triathleta professionista”. Ci descrivi una tua giornata tipo? “Mi alleno dalle 25 alle 30 ore a settimana. Il chilometraggio varia, ma tutto è improntato in modo da poter affrontare la gara di triathlon più lunga, l’Ironman che prevede 4 km a nuoto, 180 km in bici e una maratona finale di 42 km”. Hai del tempo per te? “Normalmente i professionisti top della disciplina tra un allenamento e l’altro riposano. Io lavoro al computer con i miei atleti o vado in giro per il mondo per lavorare. Adesso sono in Thailandia fino a marzo per disputare dei campionati di Triathlon con atleti di tutto il mondo. I ritmi sono talmente serrati che non ho molta vita sociale: quando gli altri fanno festa io dormo per recuperare”. Monia Pasqualetto

WƌĞŶŽƚĂnjŝŽŶŝ

dĂďĂĐĐŚĞƌŝĂ

DĂƌĐŽŶĂƚŽ

WƌŽƉŽƐƚĞdKhZĨĞďďƌĂŝŽ

sŝĂDĞŶŽƚƚŝϴ dZ^>',

U

n nuovissimo campo da rugby. Un’area, quella di via Corso, che diventa multifunzionale, con importanti giochi di squadra: il calcio e il rugby. Sarà, infatti, realizzato a breve un nuovissimo impianto regolamentare, con misure adeguate all’omologazione per tutte le categorie. L’amministrazione comunale ha stanziato 230.000 euro ed il progetto esecutivo è stato appena approvato. L’intervento prevede la realizzazione del sottofondo, i drenaggi, il manto in erba naturale, l’attrezzatura e la segnaletica, l’impianto di irrigazione, la predisposizione dell’impianto di illuminazione e la recinzione. È stata già bandita la gara per l’esecuzione dei lavori che, salvo imprevisti, partiranno per la prossima primavera. L’obiettivo è quello di avere il campo disponibile da settembre 2019, con l’avvio della prossima stagione sportiva. Successivamente sarà realizzato un secondo campo da calcio per il Campetra, nello spazio rimanente, delle dimensioni di 50 per 70 mt, da utilizzare per allenamenti e partite. Attualmente la società Asd Checco Rugby Camposampiero, che conta 200 atleti tesserati alla FIR (Federazione Italiana rugby affiliata al Coni), più 25 tesserati tra dirigenti, allenatori ed accompagnatori, utilizza il campo dell’area don Bosco, che però non è sufficiente e non ha le dimensioni adeguate per il gioco oltre gli Under 14, con la conseguenza di dover affittare strutture in altri territori. “Una bella realtà in continua espansione: siamo davvero orgogliosi di dare una risposta concreta, tanto attesa dai nostri ragazzi appassionati di rugby e dai loro allenatori”, ha dichiarato il sindaco Lorena Levorato Maccarrone, soddisfatta.

dĞů͘Ϭϰϵϵϯϴϲϰϯϴ



 


I COMMERCIANTI del CAMPOSAMPIERESE augurano a tutti un

FELICE 2019

G en n a i o lunedì martedì mercoledì

7 14 21 28 28 4 11 18 25 1 8 15 22 29 29 5 12 19 26 2 9 16 23 30 30 6 13 20 27

sabato

3 10 17 24 31 4 11 18 25 1 5 12 19 26 2

domenica

6 13 20 27 3

giovedì venerdì

L u g l io lunedì martedì mercoledì

1 8 15 22 29 2 9 16 23 30 3 10 17 24 31

sabato

4 11 18 25 1 5 12 19 26 2 6 13 20 27 3

domenica

7 14 21 28 4

giovedì venerdì

Fe b b rai o

Ma r z o

A p r i le

25 4 11 18 25 26 5 12 19 26 27 6 13 20 27

1 8 15 22 29 2 9 16 23 30

31 7 14 21 28 28 7 14 21 28 1 8 15 22 29 1 8 15 22 1 2 9 16 23 2 2 9 16 23 30 3 10 17 24 3 3 10 17 24 31

Agosto

Se t te m b re

3 10 17 24 1 4 11 18 25 2 5 12 19 26 3 6 13 20 27 4

Mag gio

29 6 13 20 27 27 3 10 17 24 30 7 14 21 28 28 4 11 18 25 1 8 15 22 29 29 5 12 19 26 2 9 16 23 30 30 6 13 20 27 31 7 14 21 28 1 8 15 22 29

7 14 21 28 5

3 10 17 24 31 4 11 18 25 1 5 12 19 26 2

O t t obre

Nov em bre

Di c em bre

29 5 12 19 26 26 2 9 16 23 30 30 7 14 21 28 28 4 11 18 30 6 13 20 27 27 3 10 17 24 1 1 8 15 22 29 29 5 12 19 31 7 14 21 28 28 4 11 18 25 2 2 9 16 23 30 30 6 13 20 1 8 15 22 29 29 5 12 19 26 3 3 10 17 24 31 31 7 14 21 1 8 15 22 2 9 16 23 30 30 6 13 20 27 4 4 11 18 25 1 3 10 17 24 31 4 11 18 25 1

31 7 14 21 28 5 1 8 15 22 29 6

G i u gn o

5 12 19 26 2 6 13 20 27 3

2 9 16 23 30

25 25 2 9 16 23 30 26 26 3 10 17 24 31 27 27 4 11 18 25 1 28 28 5 12 19 26 2 29 29 6 13 20 27 3

2 9 16 23 30 30 7 14 21 28 4 3 10 17 24 1 1 8 15 22 29 5


www.lapiazzaweb.it

27

#Politica

Giustizia in ginocchio: in Veneto mancano magistrati e i giudizi pendenti si accumulano Un dossier realizzato dalla Cgia di Mestre e commissionato dal Governatore Zaia che si dice molto preoccupato dalla situazione contingente

E

’ emergenza organici nella giustizia che diventa il 4,2% per quanto riguarda la in Veneto, dove la Corte d’Appello di Procura Generale, ma questi devono ocVenezia e la sua Procura Generale sono ul- cuparsi del 7,9% della popolazione italiatimi in classifica, o quasi, in Italia per dota- na, dell’8,3% delle imprese, del 9,2% degli zione di magistrati rispetto agli indicatori occupati, del 9,3% del valore aggiunto, del più rilevanti che determinano il bisogno di 13,7% dell’export, del 16,4% di presenze giustizia di un territorio. turistiche. Basti pensare che i giudizi pendenti a “Da anni, anche in segno di rispetto e fine 2017 erano 26.964 (529 per ogni maconsiderazione verso la Magistratura– ha gistrato in attività contro una media nazio- detto Zaia – partecipo all’inaugurazionale di 439) e che, se anche non ne arrivas- ne dell’anno giudiziario di fine gennaio. se nemmeno uno di nuovo, per smaltire il Ascoltando gli allarmi che si sono sussevolume di pendenze occorrerebbero più di guiti, ho pensato fosse necessario affrondue anni e mezzo di lavoro dei 51 magistra- tare la questione con la sistematicità e la scientificità di uno studio organico. In ti oggi in servizio. L’inedito spaccato di una crisi eviden- estate ne ho parlato con la Cgia, e oggi ab- Procuratore Mura hanno sottolineato di te, spesso evocata ma mai con il supporto biamo un dossier praticamente unico in “apprezzare molto la collaborazione proposta dalla Regione e il lavoro realizzato di uno studio scientifico statistico lo ha Italia, che invierò al Premier, al Ministro fornito un dossier informativo realizzato di Grazia e Giustizia, al Governo, al Parla- dalla Cgia, e il fatto che Istituzioni e società dalla Cgia di Mestre, presentato a palazzo mento e a tutti gli stakeholders perché, da civile si facciano interpreti del problema ’ emergenza organici nella giustizia tà di giustizia espressa dalla realtà socia- viene dalla società civile è alta, e non può Balbi, sede della Giunta regionale a Vene- basi solide come questa, si possa avviare giustizia, che interessa l’intera collettiviin Veneto, dove la Corte d’Appello di le ed economica del Veneto. Ne emerge prescindere dai mezzi messi a disposiziozia, presenti il Presidente della Regione, un cammino di riequilibrio della situazio- tà”. Venezia e la sua Procura Generale sono ul- una situazione preoccupante: in termini ne per dare risposte. Ne va della giustizia Luca Zaia, il Procuratore Generale pres- ne, che non è più sostenibile. Non stia“E’ un modo – ha detto anche la Marini timi in classifica, o quasi, in Italia per dota- di magistrati di Corte d’Appello, il Veneto in senso lato – ha detto – ma anche delso la Corte d’Appello di Venezia, Antonio mo facendo ‘lamentopoli’ – ha aggiunto – per chiedere più considerazione dallo zione di magistrati rispetto agli indicatori può contare solo sul 4% del totale in Italia, la competitività del sistema economico e Mura, il Presidente della Corte d’Appello il Governatore – ma siamo molto preoc- Stato su basi scientifiche e inoppugnabili più rilevanti che determinano il bisogno di che diventa il 4,2% per quanto riguarda la delle imprese, che hanno bisogno di rispodi Venezia, Ines Marini, il Segretario della cupati, perché la richiesta di giustizia che e per poter ottenere il minimo indispengiustizia di un territorio. Procura Generale, ma questi devono ocste celeri ai loro contenziosi, al punto che viene dalla società civile è alta, e non può sabile per poter competere in produttività Cgia di Mestre, Renato Mason. Basti pensare che i giudizi pendenti a cuparsi del 7,9% della popolazione italia- uno dei freni all’arrivo di investitori esteri Lo studio, e qui sta la sua unicità, non prescindere dai mezzi messi a disposizio- giuridica con le sedi italiane più perforfine 2017 erano 26.964 (529 per ogni mana, dell’8,3% delle imprese, del 9,2% degli è proprio la lentezza in questo ambito”. si è limitato a mettere in fila i dati di or- ne per dare risposte. Ne va della giustizia manti”. gistrato in attività contro una media nazio- occupati, del 9,3% del valore aggiunto, del Da parte loro, la Presidente Marini e il ganici e giudizi pendenti e sopravvenuti, in senso lato – ha detto – ma anche del“Erogare giustizia – ha aggiunto Mura nale di 439) e che, se anche non ne arrivas- 13,7% dell’export, del 16,4% di presenze Procuratore Mura hanno sottolineato di ma li ha messi a confronto con le necessi- la competitività del sistema economico e – significa fare gli interessi della collettivise nemmeno uno di nuovo, per smaltire il turistiche. “apprezzare molto la collaborazione protà di giustizia espressa dalla realtà socia- delle imprese, che hanno bisogno di rispo- tà, anche rispetto a obbiettivi di sicurezza volume di pendenze occorrerebbero più di “Da anni, anche in segno di rispetto e posta dalla Regione e il lavoro realizzato le ed economica del Veneto. Ne emerge ste celeri ai loro contenziosi, al punto che e di competitività. Mi auguro che questo due anni e mezzo di lavoro dei 51 magistra- considerazione verso la Magistratura– ha dalla Cgia, e il fatto che Istituzioni e società una situazione preoccupante: in termini uno dei freni all’arrivo di investitori esteri studio possa essere di aiuto al decisore nati oggi in servizio. detto Zaia – partecipo all’inaugurazio- civile si facciano interpreti del problema zionale che deve concepire e organizzare di magistrati di Corte d’Appello, il Veneto è proprio la lentezza in questo ambito”. L’inedito spaccato di una crisi eviden- ne dell’anno giudiziario di fine gennaio. giustizia, che interessa l’intera collettivipuò contare solo sul 4% del totale in Italia, Da parte loro, la Presidente Marini e il le corrette dotazioni organiche”. te, spesso evocata ma mai con il supporto Ascoltando gli allarmi che si sono susse- tà”. di uno studio scientifico statistico lo ha guiti, ho pensato fosse necessario affron“E’ un modo – ha detto anche la Marini fornito un dossier informativo realizzato tare la questione con la sistematicità e – per chiedere più considerazione dallo dalla Cgia di Mestre, presentato a palazzo la scientificità di uno studio organico. Stato su basi scientifiche e inoppugnabili Lo Studio SDC operaIn nel nostro territorio da oltre 45 anni. Competenza, professionalità e neiedecenni, hanno e permesso di poter fornire allailpropria Clientela una gamma di Balbi, sede della Giunta regionale a Vene- estate ne ho parlato conpassione, la Cgia, oggi abper poter ottenere minimo indispenservizi trasversali e specialistici, che ci consentono di poterci porre come unico interlocutore zia, presenti il Presidente della Regione, biamo un dossier praticamente unico in sabile per poter competere in produttività rispetto ad ogni esigenza, necessità e/o tematica che può interessare la vita di ogni impresa. L’obiettivo al dello Studio SDC ègiuridica quello di dare valore aggiunto ad ognuno propri Clienti, Luca Zaia, il Procuratore Generale pres- Italia, che invierò al Premier, Ministro con le sedi italiane piùdeiperforconsenta ad ogni imprenditore di sentirsi tutelato e di poter operare con serenità e so la Corte d’Appello Governo, al Parlamanti”. C o m di m eVenezia, r c i a l i s tAntonio i , C o n s u di l e Grazia n t i d eel Giustizia, l a v o r o alche tranquillità. Oggi ci pregiamo di servire oltre 1.000 clienti, segno tangibile della fiducia Analisti Revisori legali, vocati Mura, il Presidente della finanziari, Corte d’Appello mento e a Av tutti gli stakeholders daSDC, e“Erogare – ha aggiunto Mura di cui godeperché, lo Studio che per noi giustizia costituisce motivo per mirare costantemente all’eccellenza del servizio, mediante continui investimenti in risorse umane: le persone, per Via Verdi, 113 CAMPODARSEGO (PD) Tel 049 9290611 di Venezia, Ines Marini, il Segretario della basi solide come questa, si possa avviare – significa fare gli interessi della collettivinoi, fanno la differenza. w w w.studio-sdc.it - info@studio-sdc.it Cgia di Mestre, Renato Mason. un cammino di riequilibrio della situazio- tà, anche rispetto a obbiettivi di sicurezza LE NOSTRE COMPETENZE: • Servizi contabili,e fidi scalicompetitività. e amministrativi • Mi Consulenza delche Lavoro Lo studio, e qui sta la sua unicità, non ne, che non è più sostenibile. Non stiaauguro questo SPECIALISTI NELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA • Operazioni straordinarie aziendali e di finanza strutturata si è limitato a mettere in fila i dati di or- mo facendo ‘lamentopoli’ – ha aggiunto studio possad’azienda essere di aiuto alin decisore na• Controllo di gestione e finanza ordinaria • Incarichi organi di controllo Servizi vari per le imprese (Sicurezza, • Servizi legali ganici e giudizi pendenti e sopravvenuti, il Governatore – ma siamo•molto preoczionale chePrivacy, deve Antiriciclaggio…) concepire e organizzare ma li ha messi a confronto con le necessi- cupati, perché la richiesta di giustizia che le corrette dotazioni organiche”.

E

Studio SDC SERVIZI

• La scheda Tra i molti dati interessanti contenuti dallo studio della Cgia emerge, ad esempio, che l’aumento dei giudizi sopravvenuti in Veneto tra il 2015 e il 2017 è stato del 28,3% rispetto alla media nazionale del 15,2%; che la Corte d’Appello di Venezia è ultima in Italia nel rapporto tra numero di Magistrati e abitanti (1,1 magistrato ogni 100 mila abitanti contro una media nazionale del 2,1); penultima nel rapporto tra dipendenti Tra i molti dati interessanti amministrativi e cittadini (i 113 contenuti dallo studio della addetti sono 2,4 ogni 100 mila Cgia emerge, ad esempio, contro il 4,9 nazionale); ultima che l’aumento dei giudizi per quanto riguarda i magistrati sopravvenuti in Veneto tra il della Procura Generale (che 2015 e il 2017 è stato del 28,3% sono 11 pari allo 0,2 per rispetto alla media nazionale centomila abitanti, metà della del 15,2%; che la Corte d’Appello media nazionale); penultima di Venezia è ultima in Italia per i casi sopravvenuti (214 per nel rapporto tra numero ognuno dei 51 magistrati contro di Magistrati e abitanti (1,1 una media nazionale di 190). magistrato ogni 100 mila abitanti contro una media nazionale del 2,1); penultima nel rapporto tra dipendenti amministrativi e cittadini (i 113 addetti sono 2,4 ogni 100 mila contro il 4,9 nazionale); ultima per quanto riguarda i magistrati della Procura Generale (che sono 11 pari allo 0,2 per centomila abitanti, metà della media nazionale); penultima per i casi sopravvenuti (214 per ognuno dei 51 magistrati contro una media nazionale di 190).

• La scheda


PROMO LA PIAZZA febbraio2.pdf

1

09/01/19

10:08

piscine • palestra • calcetto

Carnevale -6 MARZO 4-5 -6

Pasqua

APRILE 18-19-23-24

Centri Estivi NO

C

M

Y

CM

A PARTIRE DAL 10 GIUG N

MY

CY

CMY

K

SCUOLA NUOTO

Le lezioni prevedono l’insegnamento dei quattro stili, con lo scopo di perfezionare le tecniche di nuoto.

NUOTO LIBERO

Da Lunedì a Venerdì: dalle 6.30 alle 22.00 Sabato: dalle 8.30 alle 19.00 Domenica: dalle 8.30 alle 13.00

CAMPODARSEGO (PD) Via Olmo,12 - Tel. 049 5564677 - www.ssgabbiano.com


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Informazione a pagamento a cura degli esperti del settore

Salute

Salute / Si Viaggiare

Per partecipare alla rubrica chiamare il numero 049 8704884

29 1

www.lapiazzaweb.it/category/salute/

Intervento di Luca Zaia*

“Veneto apripista nell’affrontare emergenza medici”

“C

Anche chi si prende cura delle persone che ama ha bisogno di aiuto

on il nuovo piano sociosanitario regionale il Veneto farà da apripista nell’affrontare l’emergenza nazionale della carenza di medici. Abbiamo deciso di sperimentare nuove soluzioni, pronti a metterle a disposizione del paese. Non possiamo permettere che un sistema di assistenza e di cura che è ai vertici delle classifiche internazionali dell’Oms per qualità dei professionisti e delle prestazioni e per buona organizzazione venga meno per gli errori della programmazione nazionale”.  Il presidente della Regione Luca Zaia commenta così una delle principali novità dell’atto di programmazione della sanità e del sistema sociosanitario veneto del prossimo quadriennio, approvato a fine dicembre dal Consiglio regionale del veneto. “La prima risorsa del sistema sanitario sono i medici e il personale della sanità – prosegue Zaia – Non permetteremo che gli ospedali e i centri di cura del Veneto siano sottorganico o debbano chiudere reparti per carenza di medici. Ci sono priorità, e la salute dei cittadini è una di queste, sulle quali una amministrazione non può arretrare. Per questo il Veneto prenderà a prestito modelli organizzativi già   consolidati all’estero e sperimenterà nuovi canali di formazione e reclutamento per il personale sanitario. Anche al prezzo di dover fare qualche braccio di ferro con il ministero o le autorità contabili”. *Governatore del Veneto

Il Piano Socio Sanitario per il Pd è un provvedimento opaco a pag 30

Sekal Microchirurgia Rovigo compie 20 anni

a pag 31

La tosse nei piccoli: qualche consiglio pratico

a pag 32

seguici su

clean.it SERVIZI DI PULIZIE

www.cleanitpd.com - info@cleanitpd.com Tel. 049 987 50 56 - Fax 049 981 64 69 Via Leonardo da Vinci, 5 - 35100 Vigodarzere (PD) Noi arriviamo dove gli altri si arrendono.


laPiazza

30

Salute

Consulenza scientifica OFTALMOLOGIA Dott. Massimo Camellin Oftalmologo Via Dunant, 10 - Rovigo tel. 0425 411357 mail: segreteria@sekal.it web: www.lasek.it

FARMACIA

Farmacia Pio X - dott. Riccardo Bertin P.zza Pio X, 3 - Piombino Dese (PD) farmaciapiox@gmail.com tel. 049.9369011

Il Commento di Stefano Fracassoe Claudio Sinigaglia, Consiglieri regionali Pd

Il Piano Socio Sanitario per il Pd è un provvedimento opaco

“È

un Piano sociosanitario che non dà risposte ai temi fondamentali che avevamo posto in Quinta commissione e per questo il nostro voto è contrario”. Stefano Fracasso, capogruppo del Partito Democratico e il consigliere Claudio Sinigaglia, relatore di minoranza del provvedimento, commentano il no al Pssr 2019-2023 approvato di Palazzo Ferro Fini. “Sono stati accolti alcuni emendamenti per dare risposte alle fasce più deboli della popolazione che vanno a sommarsi alle proposte recepite in Commissione, tuttavia sulle questioni più importanti non ci siamo. A partire dalla non autosufficienza: la garanzia del contributo sanitario per tutti ancora non c’è, si rimanda alla legge di riforma delle Ipab, che stiamo aspettando dal 2000. Ma la situazione è già grave adesso, con seimila persone prive di impegnativa e costrette a pagare per intero la retta della casa di riposo. Anche sul futuro delle Medicine di gruppo, che dovrebbero essere un punto di riferimento sul territorio, permane la confusione progettuale, così come è nebulosa e priva di qualsiasi certezza la riorganizzazione dei plessi ospedalieri. Inoltre - continuano Fracasso e Sinigaglia - è doveroso rivedere l’applicazione del superticket fonte di disuguaglianze e di scivolamento dei ricavi a favore del privato, laddove è più conveniente fare esami lì, anziché nel pubblico. Resta poi tutta da verificare la possibilità di assicurare la piena

Stefano Fracasso

copertura del personale medico: gli emendamenti della maggioranza, che abbiamo votato, possono essere utili per la fase emergenziale, ma ci sono problemi strutturali ormai ineludibili a livello nazionale e non solo: turnover, rinnovo del contratto fermo da 10 anni, tetto alla spesa. Siamo convinti che serva un piano straordinario di assunzioni e anche il Governo potrebbe fare la propria parte: 9 miliardi spesi per un indefinito reddito di cittadinanza, quando ne basterebbe 1,2 per rimpiazzare in termini numerici i medici in uscita dal sistema sanitario pubblico. È un tema prioritario da affrontare con la massima urgenza per evitare un’ulteriore fuga di professionisti verso il privato, fuga che va a scapito soprattutto dei più deboli che non possono permettersi una sanità a pagamento”. Ma la partita non è chiusa, sottolinea Sinigaglia. “Si è chiuso il primo tempo. Ora la partita si gioca sulle schede ospedaliere che riorganizzeranno gli

Claudio Sinigalia

ospedali veneti e sulle schede territoriali che programmeranno i servizi di presa in carico delle persone nel territorio”. Il Piano, secondo il consigliere Pd, avrà pesanti ricadute sulla rete ospedaliera e non a caso si stanno mobilitando decine di comitati a difesa del proprio nosocomio. Indispensabile, dunque, dar modo ai sindaci, ai comitati locali, al privato sociale e alle organizzazioni sindacali di comprendere nel dettaglio le scelte compite con il nuovo Piano. “Si tratta di un passaggio cruciale - afferma Sinigaglia - nel tentativo di dare risposte efficaci alle aspettative e ai fabbisogni dei territori. Il PD propone di fermarsi almeno per tre mesi: in questo lasso di tempo maggioranza e opposizione in Consiglio si prendano la briga di visitare assieme le diverse realtà del Veneto, promuovendo incontri in ogni Distretto e coinvolgendo le amministrazioni locali. Questo per informare, ascoltare e capire e infine assumere le decisioni più lungimiranti”.

www.lapiazzaweb.it

L’intervento di Luca Zaia

“Veneto apripista nell’affrontare emergenza medici”

“È

un Piano sociosanitario che non dà risposte ai temi fondamentali che avevamo posto in Quinta commissione e per questo il nostro voto è contrario”. Stefano Fracasso, capogruppo del Partito Democratico e il consigliere Claudio Sinigaglia, relatore di minoranza del provvedimento, commentano il no al Pssr 2019-2023 approvato di Palazzo Ferro Fini. “Sono stati accolti alcuni emendamenti per dare risposte alle fasce più deboli della popolazione che vanno a sommarsi alle proposte recepite in Commissione, tuttavia sulle questioni più importanti non ci siamo. A partire dalla non autosufficienza: la garanzia del contributo sanitario per tutti ancora non c’è, si rimanda alla legge di riforma delle Ipab, che stiamo aspettando dal 2000. Ma la situazione è già grave adesso, con seimila persone prive di impegnativa e costrette a pagare per intero la retta della casa di riposo. Anche sul futuro delle Medicine di gruppo, che dovrebbero essere un punto di riferimento sul territorio, permane la confusione progettuale, così come è nebulosa e priva di qualsiasi certezza la riorganizzazione dei plessi ospedalieri. Inoltre - continuano Fracasso e Sinigaglia - è doveroso rivedere l’applicazione del superticket fonte di disuguaglianze e di scivolamento dei ricavi a favore del privato, laddove è più conveniente fare esami lì, anziché nel pubblico. Resta poi tutta da verificare la possibilità di assicurare la piena copertura del personale medico: gli emendamenti della maggioranza, che abbiamo votato, possono essere utili per la fase emergenziale, ma ci sono problemi strutturali ormai ineludibili a livello nazionale e non solo: turnover, rinnovo del contratto fermo da 10 anni, tetto alla spesa. Siamo convinti che serva un piano straordinario di assunzioni e anche il Governo potrebbe fare la propria parte: 9 miliardi spesi per un indefinito reddito di cittadinanza, quando ne basterebbe 1,2 per rimpiazzare in termini numerici i medici in uscita dal sistema sanitario pubblico. È un tema prioritario da affrontare con la massima urgenza per evitare un’ulteriore fuga di professionisti verso il privato, fuga che va a scapito soprattutto dei più deboli che non possono permettersi una sanità a pagamento”. Ma la partita non è chiusa, sottolinea Sinigaglia. “Si è chiuso il primo tempo. Ora la partita si gioca sulle schede ospedaliere che riorganizzeranno gli ospedali veneti e sulle schede territoriali che programmeranno i servizi di presa in carico delle persone nel territorio”. Il Piano, secondo il consigliere Pd, avrà pesanti ricadute sulla rete ospedaliera e non a caso si stanno mobilitando decine di comitati a difesa del proprio nosocomio. Indispensabile, dunque, dar modo ai sindaci, ai comitati locali, al privato sociale e alle organizzazioni sindacali di comprendere nel dettaglio le scelte compite con il nuovo Piano. “Si tratta di un passaggio cruciale - afferma Sinigaglia - nel tentativo di dare risposte efficaci alle aspettative e ai fabbisogni dei territori. Il PD propone di fermarsi almeno per tre mesi: in questo lasso di tempo maggioranza e opposizione in Consiglio si prendano la briga di visitare assieme le diverse realtà del Veneto, promuovendo incontri in ogni Distretto e coinvolgendo le amministrazioni locali. Questo per informare, ascoltare e capire e infine assumere le decisioni più lungimiranti”.


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Salute

31

Sekal Microchirurgia Rovigo compie 20 anni

DISTRIBUZIONE PERCENTUALE DEI PAZIENTI SEKAL IN ITALIA

I

l dott. Massimo Camellin, Medico Chirurgo Specialista in Oftalmologia, dirige ormai da 20 anni questa struttura oculistica con lo scopo di fornire un servizio completo per la diagnosi e la terapia medico-chirurgica delle malattie dell’occhio (dalla cornea alla retina). La passione per la diagnostica e la chirurgia che ha coltivato negli anni il Dott. Camellin hanno fatto sì che la strumentazione presente sia un raro esempio in Italia di completezza ed aggiornamento (oltre 24 strumenti diagnostici). Tali attrezzature permettono diagnosi e trattamenti all’avanguardia, il tutto cementato da attente analisi statistiche dei risultati che consentono continue partecipazioni ai più importanti convegni Nazionali ed Internazionali (oltre 500 congressi, oltre 120 pubblicazioni su riviste scientifiche nazionali ed internazionali). Il dott. Camellin mette dunque a disposizione dei suoi pazienti una lunga e qualificata esperienza pluritrentennale nel settore della chirurgia e diagnostica oculare che gli hanno permesso di ricercare e perfezionare tecniche di chirurgia con Laser ad Eccimeri (chirurgia per eliminare gli occhiali) mettendo a punto prima la LASEK (1998) e successivamente l’Epi-LASEK (2008). Queste metodiche, che si sono diffuse a livello

Da sinistra il dott. Massimo Camellin (foto di repertorio del 1998), e parte dello staff medico e paramedico di Sekal Microchirurgia Rovigo

mondiale, sono utilizzate per la correzione dei difetti di vista come miopia, ipermetropia ed astigmatismo tramite laser ad eccimeri. Al fine di perfezionare i risultati negli interventi di cataratta ha messo a punto il primo programma adatto allo scopo (IOL Calculator 1 Camellin-Calossi, 1999). Questa è la prima formula interamente italiana per il calcolo della lente intraoculare tuttora utilizzata in tutto il mondo essendo stata inserita in 4 strumenti diagnostici di diverse ditte produttrici. Nel 2002 è stato effettuato presso il Centro SEKAL di Rovigo il primo link topo-aberrometrico a livello Mondiale. Da allora sono stati trattati quasi 1000 occhi con patologie di curvatura estremamente complesse, trapianti di cornea, cicatrici da traumi, esiti di cheratiti o precedenti interventi di chirurgia refrattiva; dunque, le anomalie più complesse possono essere

corrette con questa sofisticata metodica. Nel 2010, grazie alla fattiva collaborazione con la ditta Schwind (Germania) produttrice del Laser Amaris, è stato messo a punto un profilo di foto ablazione impiegato in tutti i laser Schwind a livello mondiale. Oggi, dopo 20 anni dalla nascita, il centro Sekal si propone, assieme a specialisti nelle varie sotto specialità dell’occhio, offrendo un servizio sempre aggiornato ed all’avanguardia. In oltre 20 anni di attività sono stati effettuati migliaia di interventi e visite ad una clientela che proviene da tutta Italia e dai paesi esteri confinanti. Attualmente Sekal Microchirurgia Rovigo, che possiede certificazione di qualità CERSOI, ha un organico di 14 persone, di cui 7 medici (quattro oculisti, due anestesisti, un medico chirurgo); inoltre, la struttura è utilizzata da altri medici oculisti per atti-

vità diagnostica e chirurgica. Al presente, Sekal Microchirurgia Rovigo è abilitata alla formazione degli studenti di Ortottica ed Assistenza Oftalmologica in convenzione con l’Università degli studi di Ferrara dove il dott. Massimo Camellin è professore a c. di Ottica Fisiopatologica. Sono passati 20 anni, ma ancora oggi la missione del centro SEKAL rimane quella di garantire un rapporto diretto con il paziente, ogni tele-

Dott. Massimo Camellin Oftalmologo Via Dunant, 10 - Rovigo tel. 0425 411357 mail: segreteria@sekal.it web: www.lasek.it

fonata o richiesta viene gestita con la massima urgenza ed il paziente ha la certezza di non essere minimamente trascurato. Il centro oculistico SEKAL crede nell’impegno e costante aggiornamento del personale medico e paramedico, con il solo scopo di incrementare la qualità del risultato e la soddisfazione di tutti i suoi pazienti.


esteso al territorio regionale – sottolinea l’assessore - Nell’ultimo biennio i Centri sono aumentati dai 106 del 2016 agli oltre 140 del 2018. Assistono oltre 1500 persone e impegnano circa 1400

32

territori più finanziati risultano essere la Marca trevigiana (293.900 per l’Ulss 2), il Veronese (280.900 euro per l’Ulss 9) e il Padovano (232.900 euro per l’Ulss 6 Euganea). Seguono l’Ulss 3 Serenissima

I consultori sono un valore per tutta la comunità

“L’evidenza scientifica di questi anni di sperimentazione – commenta l’assessore – conferma che i Centri Sollievo aiutano la permanenza della persona anziana il più a lungo possibile

laPiazza

Salute

servizio significativo per i famigliari che, nelle figure specializzate e nei volontari dei centri, trovano appoggio, consulenza e supporto. Si tratta appunto di un servizio di

al coordinamento dei servizi distrettuali, alla formazione dei volontari e al pagamento delle attività offerte, con priorità per i servizi alle persone e per gli www.lapiazzaweb.it interventi di ottimizzazione dell’esistente.

La nei piccoli: Untosse intervento chirurgico qualche consiglio pratico senza precedenti a Padova I

“L

a prima mondiale portata a compimento con successo da una task force di chirurghi dell’Azienda Ospedaliera di Padova chiude nel migliore dei modi un anno di successi della sanità veneta e costituisce un viatico di progresso scientifico non solo per il 2019, ma per gli anni a venire”. Con queste parole, il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, saluta l’eccezionale intervento che, di fatto, ha chiuso il 2018, con il quale 28 professionisti, cardiochirurghi, chirurghi epatobiliari, cardioanestesisti, perfusionisti e infermieri hanno rimosso un tumore renale esteso al cuore in un paziente di 77 anni, utilizzando una nuova tecnica mininvasiva, senza dover aprire il torace, dopo 12 ore d’intervento. “Il nuovo anno – aggiunge Zaia – si aprire con una nuova frontiera varcata e altre, ne sono certo, lo saranno in futuro, perché la caratteristica di questi straordinari professionisti, oltre alle ben note capacità cliniche e chirurgiche, è

quella di non arrendersi mai, cercando giorno dopo giorno qualcosa in più del giorno prima per aiutare i malati, più o meno gravi essi siano. Sono il simbolo della parola d’ordine di tutta la sanità veneta: mai fermarsi, aggredire le difficoltà gettando in campo il 101%, non esiste la parola resa, almeno fino a che madre natura non decide di prendere il sopravvento sulle capacità dell’uomo”. Ecco l’equipe interdisciplinare che ha realizzato l’intervento: Cardiochirurghi: Prof. Gino Gerosa - Direttore Cardiochirurgia, Dott. Vincenzo Tarzia, Dr.ssa Olimpia Bifulco. Urologi: Prof. Giovanni Zattoni Direttore Urologia, Dr. Tommaso Prayer Galetti, Dr.ssa Mariangela Mancini, Dr.ssa Marta Bianco. Chirurghi Epatobiliari: Prof. Umberto Cillo - Direttore Chirurgia Epatobiliare, Dr. Francesco D’Amico. Cardioanestesisti: Dr.ssa Cristiana Carollo, Dr. Eugenio Serra, Dr. Antonio Marcassa, Dr. Guido Di Gregorio.

n inverno la tosse è uno dei disturbi più frequenti del bambino e una fonte di preoccupazione per le mamme. Se è vero che la maggior parte dei bambini presenta diversi episodi di tosse, è importante comprendere che una tosse cronica nell’infanzia può avere cause significativamente diverse da quelle in età adulta e va quindi valutata da uno specialista. Allo stesso tempo, non va dimenticato che nei bambini un po’ di tosse grassa al risveglio è fisiologica e non deve destare preoccupazione; restando sdraiati, infatti, il muco tende ad accumularsi nelle vie aeree. La tosse, in questi casi, è un meccanismo naturale di eliminazione. Di seguito riportiamo alcuni suggerimenti pratici che le mamme possono adottare per alleviare questo disturbo: TENERE IL NASO PULITO La causa più frequente di tosse in un neonato è il raffreddore, in quanto il piccolo non è in grado di espellere il muco che scende in gola. Le cavità nasali vanno pulite più volte al giorno. UMIDIFICARE GLI AMBIENTI L’aria secca causa irritazione delle mucose respiratorie; è perciò utile ricorrere ad un umidificatore per ambienti o riempire di acqua le vaschette dei termosifoni, senza usare sostanze balsamiche che nel a prima mondiale a compimento con successo da una bambino possono irritareportata le vie respiratorie. task force LA di TEMPERATURA chirurghi dell’Azienda Ospedaliera di Padova MANTENERE AL DI SOTTO DEI 20°C chiude nelsemigliore un anno di successi della sanità veneta Anche i bimbi dei sonomodi malati, non bisogna esagerare col caldo: la etemperatura costituisce non un viatico di progresso solovanno per il aerati 2019, dovrebbe superare iscientifico 19-20°C enon i locali ma per glialanni a venire”. più volte giorno. Con questeCON parole, Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, DORMIRE LA ilTESTA SOLLEVATA saluta l’eccezionale intervento di fatto, ha chiusodormire il 2018, Per favorire il riposo notturno,che, i bambini dovrebbero concon la iltesta quale 28 professionisti, chirurghi epatobiliari, più sollevata del solito, cardiochirurghi, magari aggiungendo un ulteriore cuscicardioanestesisti, e infermieri hanno rimosso un no o rialzando l’asseperfusionisti del letto. tumore esteso al cuore in un paziente di 77 anni, utilizzando BERErenale MOLTO unaQuando nuova si tecnica mininvasiva, doverfluidificante aprire il torace, dopo 12 ha la tosse, l’acquasenza è il miglior del muco. oreATTENZIONE d’intervento. ALL’IGIENE “Il nuovo anno – aggiunge – si aprire con una nuova In un’ottica preventiva, l’igieneZaia del bambino è fondamentale. Per frontiera varcata e altre, ne sono certo, saranno futuro, questo andrebbero cambiati i vestiti una lovolta tornatiinda scuolaperché e anla caratteristica di questi straordinari professionisti, oltre alle ben drebbe fatto il bagno ogni giorno.

“L

note capacità cliniche e chirurgiche, è quella di non arrendersi mai, cercando giorno dopo giorno qualcosa in più del giorno prima per E’i importante comprendere una tosse della aiutare malati, più o meno gravi essi siano.che Sono il simbolo cronica può mai avere cause parola d’ordine di nell’infanzia tutta la sanità veneta: fermarsi, aggredire le difficoltà gettando in campo il 101%, esisteinlaetà parola significativamente diverse danon quelle resa, almeno finoquindi a che madre natura da non uno decidespecialista di prendere il adulta e va valutata sopravvento sulle capacità dell’uomo”. Ecco l’equipe interdisciplinare che ha realizzato l’intervento: Cardiochirurghi: Farmacia PioProf. X Gino Gerosa - Direttore Cardiochirurgia, Dott.- Vincenzo Tarzia, Olimpia Bifulco. Urologi: Prof. Giovanni dott. RiccardoDr.ssa Bertin Zattoni - Direttore P.zza Pio X, 3 Urologia, Dr. Tommaso Prayer Galetti, Dr.ssa Mariangela Mancini, Dr.ssa Marta Bianco. Chirurghi Epatobiliari: - Piombino Dese (PD) Prof. Umberto Cillo - Direttore Chirurgia Epatobiliare, Dr. farmaciapiox@gmail.com Francesco D’Amico. Cardioanestesisti: Dr.ssa Cristiana Carollo, Dr. tel. 049.9369011 Eugenio Serra, Dr. Antonio Marcassa, Dr. Guido Di Gregorio.


ci sono artigiani e Artigiani noi fabbrichiamo i nostri salotti da 50 anni a Campo San Martino

VIENI A TROVARCI NEL NOSTRO SHOWROOM Via dell’Artigianato 23 · 049.9630866 www.divanidarredo.it


laPiazza

Messaggio pubbliredazionale

La piscina più profonda del mondo è a Montegrotto Terme Y-40 The Deep Joy: l’opera da record iscritta nel Guinness dei Primati

Ha da poco compiuto 4 anni di attività Y-40® The Deep Joy, l’unica piscina per subacquei con acqua termale, e i record collezionati sono stati numerosissimi fin dal primo giorno

PH PIERO MESCALCHIN

PH SAMO JERANKO


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

35

Food & Drink L’INVERNO PORTA IL “RANPUSSOLO” SUL PIATTO Il raperonzolo è un protagonista eccellente nei piatti dei ristoranti vicentini per i mesi di gennaio e febbraio Gennaio e febbraio 2019 all’insegna del “Ranpussolo” di Villaga (VI), ovvero il raperonzolo, che in questo territorio circondato dai Colli Berici ha unito sotto la propria “bandiera” produttori e ristoratori impegnati nella valorizzazione del prodotto autoctono. Qui, infatti, il “Ranpussolo”, uno straordinario ortaggio caratterizzato da tenere e gustose foglie ma soprattutto da una apprezzatissima radice aromatica, cresce spontaneo grazie ad un microclima ideale, ma è anche coltivato in serra, grazie al lavoro di appassionati agricoltori. E poi portato in tavola da una squadra affiatata di ristoratori che lo propongono ogni anno nei suoi classici e in apprezzate varianti, in una rassegna organizzata dal Comune e dai Ristoratori Confcommercio. Per il 2019 sono previsti 6 appuntamenti enogastronomici in altrettanti locali della zona, oltre che speciali menu degustazione in tutti i locali aderenti, tutti accomunati dal titolo della rassegna “Ranpussolo e dintorni”. Si inizia sabato il 12 gennaio 2019 all’Agriturismo Belvedere di Villaga che propone, tra gli altri, piatti come il “Risotto con Ranpussolo” e i “Ravioli ricotta e Ranpussolo”. Si prosegue venerdì 18 gennaio al ristorante Ai Canonici di Barbarano Vicentino, dove in

menu troviamo, solo per citare alcune specialità, la “Guancetta di vitello su crema di Ranpussoli con i suoi contorni” e un dolce particolare: le “Frittelle ai Ranpussoli con crema zabaione”. Sabato 26 gennaio la Trattoria Berica di Pozzolo di Villaga delizierà il palato dei buongustai, ad esempio, con un antipasto come la “Lonza di maiale marinata con Ranpussoli in agrodolce ed insalata invernale”, oppure con un primo come i “Trucioli di semola con pesto di Ranpunssoli e mandorle”. Venerdì 1 febbraio il “testimone” passa alla Trattoria Sabrina di Villaga dove, tra le specialità, troviamo il “Risotto al Ranpussolo e fiori di calicanto” o, tra i dessert, il “Cheescake di patate dolci e velata di Ranpussoli”. Al Barbagianni Osteria con cucina di Toara di Villaga, in menu nella serata di venerdì 8 febbraio si potrà trovare, tra l’altro, un “Tortino di Ranpussolo con tartufo dei Berici e crema al gorgonzola dolce” e un “Petto d’anitra con Ranpussoli e polenta di Maranello”. Quindi, alla Pizzeria Cà Martina di Zovencedo, mercoledì 13 febbraio, si potranno gustare una serie di pizze a tema, tra le quali vanno citate la “Pizza crunch con burrata, prosciutto crudo di Parma DOP e pesto di Ranpussoli” e la Pizza mozzarella, tastasale, Ranpussoli e

lardo di Colonnata”. Per chi vuole assaporare però il “classico dei classici” in tema di Ranpussolo, la richiesta giusta da fare al ristorante è il “Salame ai Ferri accompagnato da Ranpussoli conditi con lardo e aceto”, un piatto che viene proposto in alcune serate, ma che si può sempre trovare nei menu a tema proposti dai ristoranti aderenti alla rassegna. E a proposito di menu a tema, piatti a base di Ranpussolo si potranno trovare, tra gennaio e febbraio, anche alla Trattoria Gemma Dei Berici di Pozzolo di Villaga, alla Trattoria Tipica Valle Verde di Pozzolo di

Villaga e alla Pizzeria all’Alpino di Pozzolo di Villaga. Nei ristoranti, oltre che assaporare il pregiato ortaggio, sarà anche possibile conoscere altre produzioni della zona, come i vini dell’Azienda Vitivinicola Piovene Porto Godi, la squisita grappa della premiata distilleria Li.di.a, i formaggi del locale caseificio artigianale “Sapori di Montegnago” ed il miele dell’Apicoltura Gardin. Per saperne di più sulla rassegna e sui menu completi proposti in ogni serata l’invito è di consultare il sito www.ristoratoridivicenza.it.

VINO. LA PRIMA DOC BIO D’EUROPA STA NASCENDO NEL VICENTINO

Il primo vino Doc Bio d’Europa sta per vedere la luce in un’azienda Veneta. Si tratta dell’Azienda Vinicola Masari di Maglio di Sopra, in provincia di Vicenza, che ha ricevuto anche i complimenti del presidente della Regione Luca Zaia. “I protagonisti, Massimo Dal Lago e Arianna Tessari – ha sottolineato Zaia – hanno compiuto una scelta strategica, molto difficile, ma che costituisce il futuro del settore”. “Ho avuto modo di vedere di persona il vigneto in questione – dice Zaia – ed è davvero un esempio di scuola, ma anche di passione. Mi auguro, e la Regione è e resta a disposizione di Massimo e Arianna con l’assistenza tecnica necessaria, che al più presto si possa arrivare anche all’approvazione governativa come biodistretto”. Masari nasce nel 1998 quando Massimo Dal Lago e Arianna Tessa-

ri, unendo la loro passione e le loro esperienze, riprendono la viticoltura nella Valle d’Agno ricercando i vecchi vigneti e le varietà locali per coltivarli con grande attenzione e rispetto. L’obiettivo fu, fin dall’inizio, creare vini d’eccellenza che fossero l’espressione più autentica del loro territorio di origine. I vigneti sono perfettamente inseriti in un ecosistema integro tra i boschi. Le viti assieme agli ulivi sono coltivate su terrazzamenti sostenuti da fitti muri a secco testimoni di un’antica tradizione agricola di grande determinazione e pazienza. I muretti a secco, di basalto nero nella zona vulcanica e di pietra bianca nella zona calcarea, arricchiscono il paesaggio verde intenso in cui ci si trova immersi. E adesso la scelta del Doc biologico disegna una nuova strada nella produzione di questi vini. Non resta che assaggiare!

di Pagliarin Annamaria DETERSIVO ALLA SPINA Piazzetta N. Ganzina, 4 - Loreggia - Tel. 340 0927259 Tutti i giorni: 9.00-12.30 | 15.30-19.00 | mercoledì solo al mattino


Oroscopo

36

www.lapiazzaweb.it

l’

Ariete Un inizio anno in cui potreste sentirvi in stand by. Attendete qualcosa che faticherà ad arrivare. Pazienza

Toro Gennaio sarà davvero un bellissimo periodo. Vi sentirete come rinati e capirete molte cose, degli altri e di voi stessi

Gennaio Il sole torna a splendere quasi per tutti i segni. Un inizio d’anno degno dell’inverno ma ricco di buoni auspici per il 2019

Gemelli

Polinesia Australia Oceano Pacifico

Attenzione soprattutto alle tensioni emotive, all’irritabilità di sottofondo che potrebbe farvi sfuggire di mano la situazione

il tuo viaggio su misura Cancro Un mese denso di emozioni, di apertura e disponibilità concreta verso chi vi circonda. Voglia di coccole ma attenzione agli equivoci

Spinea, Venezia in Via Tintoretto 22 041 5413751 - booking@kiaoraviaggi.it

www.kiaoraviaggi.it

Bilancia Intoppi ed equivoci a giorni vi faranno ammattire. State certi che sui tempi lunghi tutto andrà meglio e potrete respirare

Scorpione Gli astri sono con voi. Divertimento, nuove amicizie, gite, partenze, renderanno soddisfacente le vostre giornate

Sagittario Vi aspetta un periodo nervoso, di scombussolamenti emotivi, di dubbi e incertezze. Affrontatelo con coraggio

Seychelles Maldive Oceano Indiano Capricorno

Giappone Filippine

Vivrete momenti appaganti e potrete lasciarvi alle spalle eventuali tensioni o delusioni. Buoni risultati in arrivo

Leone

Acquario

E’ il momento giusto per pianificare e riflettere sul futuro. Avrete delle opportunità ma occorrerà decidere

Riflettete sui traguardi raggiunti e preparatevi ai prossimi pianificando le strategie in ogni ambito. Seminate e raccoglierete

Vergine

Pesci

Vi aspetta un periodo contradditorio specie negli affetti famigliari. Cercate di comunicare a cuore aperto

... contattaci per un preventivo gratuito!

Avete vissuto giornate pesanti e ti meritate tutta la comprensione e l’affetto che riceverete in dosi abbondanti.


Costruiamo

il

tuo

benessere

Ci occupiamo di: •

BONIFICA AMIANTO

Rifacimento coperture industriali e civili

Progettazione di impianti fotovoltaici

Consulenza Finanziaria

TUTTO CHIAVI IN MANO. FORNIAMO SOPRALLUOGHI E PREVENTIVI TOTALMENTE GRATUITI E TI LIBERIAMO DA OGNI ONERE BUROCRATICO.

049.099.83.11 Via Germania, 19 Vigonza (Pd)

info@ekonic.it www.ekonic.it seguici su

Ekonic


camposampierese est gen2019 n14  

camposampierese est gen2019 n14

camposampierese est gen2019 n14  

camposampierese est gen2019 n14

Advertisement