Page 1

Sport p.18

p.33

Salute p.27

on-line:  Gast r onom i a e pi zzer i a con f or no a l egna

DICEMBRE 2018

di Adria

Questa copia

laPiazza è distribuita e certificata da

SCOPRI DI PIÙ a pag. 35 6

Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

PER OGNI PIZZA CON L’AGGIUNTA DI € 0,20 SUBITO UNAspinti BIBITA siamo IN LATTINA !!!

a i r d A atale di N

OLTRE 90 EV

Moltissime le iniziative organizzate dal Comune, dalla Pro Loco e dalle varie associazioni che contribuiscono a rendere le feste speciali. Tanti eventi nelle frazioni

AMMINISTRAZIONE

“Obiettivo: riqualificare le frazioni”

8 1 0 2 E R B M 9 E 1 0 C I 2 D IO Una fascia a lutto A dal 1 N N per ilG E 6 teatro al inutilizzato DALLA MINORANZA

tipogra

enuova

grafich

AFIA

TIPOGR

NUOVA

e Grafich

A TIP e NUOV

Grafich

ale

info@

grafiche

- info@

adria di nat 900 -

a i r d A atale N i d

nuovati

Il lavoro costante della Protezione civile

45900

TUTELA DEL TERRITORIO

- 0426

Fusione: “Uniti per avere maggiore forza”

.it pografia

BANCADRIA

fia.it

DICE AIO 201 1 IN PROGRGAEM NN 6 MA

45 - 0426

6 7 a i r d A8 atale di10N 11 12

ENMTIBRE 20198

Bartelle lascia i 5 stelle. Scontro con il gruppo adriese

8 1 0 2 E R B M 9 E 1 0 C I 2 D IO A dal 1 N N E G al 6

BOTTRIGHE

Beppe Grillo visita la Mater-Biotech

.com www

il 17 dicembr e

Un calendario ricco per il Natale adriese

POLITICA

it

a.ro.

dri une.a

servizio a domicilio:

pizze, primi piatti, Parole nuove, secondi con contorni Buon Natale! e dolci

È giusto che sia così: socialmente ad acquistare oggetti per dimostrare l’affetto e non quiz game c’è niente di male nel farlo. Anzi. Facciamolo al telefono 30059 · che scegliamo per gli altri meglio0425 perché il dono via porta adige, 59 · rovigo un po’ ci rappresenta sempre e racconta qualcosa di noi. E se possibile accompagniamo l’oggetto scelto con parole vere, diciamolo anche l’amore, la stima, la simpatia, non diamo per scontato che un profumo costoso parli al posto nostro. Oggi giorno, purtroppo, preferiamo le cose alle parole. Con l’avvento dei cellulari e di Whatsapp si è persa anche l’abitudine di spedire biglietti e cartoline d’auguri, eppure tutti ricordiamo ancora il piacere che provavamo trovando nella cassetta delle lettere i bei biglietti colorati di Buone Feste. Non dico che sia necessario tornare ai vecchi servizio a pag 4 tempi, no. Ma riflettere sul nostro modo di dimostrare l’amore verso il prossimo questo sì. Noi veneti, nel profondo del nostro cuore, non siamo davvero il popolo che lpolemizza sul presepe: farlo, da non farlo… Il presepe fa parte di noi e, per quel che mi riguarda, nonasarà l certo Salvini a convinopdevo rili su cermi sc che farlo perché è un segno di identità etnico-politica. Ma nel farlo, ricordiamoci che quella nascita parla il linguaggio universale dell’amore, della famiglia, del calore umano. Della generosità, anche, verso chi ha di meno o attraversa un momento di difficoltà. Le statistiche ci ricordano che la povertà in Italia continua ad aumentare. Sempre più spesit so ha il volto di un vicino di casa, oriperfino a.ro. di un d a . parente. une om c . w A volte non basta più nemmeno avere un lavoro ww per sentirsi al sicuro: sono troppo precari, troppo malpagati, tanti impieghi al giorno d’oggi. Facciamo spazio anche a loro, ai poveri di soldi come di relazioni e di affetti, nelle nostre feste e nei nostri cuori. Condiviso, sarà certamente un Natale migliore.

FIA OGRA

Periodico d’informazione locale - Anno n.162

Cultura p.17

Parole nuove, Buon Natale!

ro.it . a i r adchi più chi meno, ci trovian questi giorni tutti e.noi, n u m mo a.riflettere sulle persone che amiamo, con cui o ww c o stimiamo particolarmente perché, con w lavoriamo Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

giocattoli

BabyToys di Casellato Vittorio & C. s.n.c.

Corso Mazzini, 47 · 45011 Adria (Ro) Tel. e Fax 0426 23079 · Cell. 335 8387620 babytoys.adria@gmail.com

I

l’avvento delle festività, vorremmo far loro un regalo piacevole, mai scontato, che aggiungesse un pizzico di felicità ulteriore al Natale. Sì perché questa festa è già di per sé molto ricca: addobbi, cenoni, nuove mise e cure per il nostro corpo e la nostra mente. segue a pag 3

Rimani sempre aggiornato con le news in tempo reale direttamente sul tuo smartphone

e Buone Faesttutti da

PIZZERIA • PIADINE • PANINI CALDI ANCHE SU PRENOTAZIONE

041 55 40 550 V.le Padova, 1 • Sottomarina di Chioggia (Ve) www.pizzeriadaleo.it • Pizzeria Da Leo CHIUSO IL MERCOLEDÌ

facebook.com/lapiazzaweb

Clicca mi piace!


Giovedì 13 Dicembre 2018 dalle 9.30 - Baricetta e Loc. Cicese Chiarastella a cura della Scuola M. Teresa di Calcutta di Baricetta

Venerdì 14 Dicembre 2018 ore 20.30 Baricetta Auguri di Natale alla comunità da parte dei bimbi della Scuola dell’Infanzia “Maria Ausiliatrice”

Sabato 15 e 16 Dicembre 2018 11.00-12.30 16.00-17.30 - Museo Archeologico Nazionale ArcheoLab: attività di scavo in cassone stratigrafico per bambini e ragazzi Condotto da StreetArchaeology Info presso il museo - tel. 0426 21612

Sabato 15 Dicembre 2018 ore 17.00 - Mazzorno Sx. - Rassegna di Musiche Natalizie a cura del Coro di Mazzorno Sx. e di Cavarzere dalle 15.00 - Baricetta Chiarastella cantata dai giovani della Parrocchia per le vie di Baricetta ore 20.45 - Chiesa Cattedrale Concerto di Natale (ingresso libero) a cura del Conservatorio Buzzolla dalle 17.00 alle 19.00 - Libreria Ricarello Letture animate per bimbi davanti al focolare a cura della Libreria Ricarello - Corso Vittorio Emanuele

dal 16 al 22 Dicembre ore 17.00-19.00 - Fondazione Franceschetti

e Di Cola “Presepi in poesia” a cura della Pro Loco in collaborazione con Fondazione Franceschetti e Di Cola (inaugurazione 16 dicembre ore 17.00)

Domenica 16 Dicembre 2018

Martedì 18 Dicembre 2018 ore 21.00 - Basilica S. Maria Assunta detta “della Tomba” Cantando il Nuovo Peregrin D’Amore concerto benefico natalizio - organizzato da AIL

dalle 8.30-12.30 - Piscina Comunale di Adria Maratona di nuoto ed acquafitness pro Telethon e presentazione ufficiale delle squadre agonistiche nuoto e pallanuoto Inn. nova stagione 2018-19 a cura Piscina Comunale di Adria

Mercoledì 19 Dicembre 2018

9.00-20.00 - C.C. Il Porto Aspettando il Natale con il Coro Miscellaneus Babbo Natale incontra i bambini

Giovedì 20 Dicembre 2018

ore 16.00 - Chiesa Bottrighe “Natale insieme“ canti e poesie con la partecipazione del coretto di Adria-Bottrighe “Arcobaleno di voci” diretto da Antonella Pavan a cura della Scuola Materna “Umberto Maddalena” di Bottrighe ore 17.00 - Museo Archeologico Nazionale “Tornano le divinità della luce… in cielo brilla una stella.” Riflessioni sul Natale con concerto offerto dalla Corale S. Giacomo di Bellombra Ca’ Emo (in caso di maltempo domenica 23/12) Santa Lucia, girando per il paese, consegnerà i doni ai bambini di Ca’ Emo. Organizzato dal circolo L.A.C

Lunedì 17 Dicembre 2018 nel pomeriggio - Lungo le vie del centro di Adria Sfilata canora di Babbo Natale a cura del Gruppo Folkloristico Bontemponi & Simpatica Compagnia

ore 18.00 - Sala Cordella Presentazione del libro “Fondata sulla bellezza” dello scrittore e giornalista RAI Emilio Casalini, a cura del Comune di Adria

dalle ore 16.30 - Lungo le vie del centro storico di Adria Cantando la Chiarastella a cura della Scuola Primaria E. De Amicis ore 19.30 - Istituto Alberghiero G. Cipriani Cena della Solidarietà dedicata a Mara Braga Crepaldi e Piergiorgio Braghin organizzato dal Comune di Adria

dal 21 al 23 Dicembre 2018 Sala Cordella Mostra fotografica “Sguardi” a cura di Cosimo Ruggia

Venerdì 21 Dicembre 2018 ore 18.00 - Chiesa Bottrighe Concerto Musica Natalizia “Natale…Scrivi Amore sulla Terra” a cura della Scuola Elementare San Giovanni Bosco di Bottrighe ore 20.00 - Centro Civico Baricetta Canto di Natale a cura della Scuola Primaria “Madre Teresa di Calcutta” Baricetta

PORTO VIRO (RO) Tel. 0426 322032

www.sanmarcocoperture.com

n.17503/4/00

EURO-SOA

COPERTURE • MONTAGGI INDUSTRIALI • RIMOZIONE E BONIFICA AMIANTO


Sport p.18

on-line:  Gast r onom i a e pi zzer i a con f or no a l egna

di Adria

Questa copia

laPiazza è distribuita e certificata da

SCOPRI DI PIÙ a pag. 35 6

6 7 8 10 11 12

p.33

Salute p.27

DICEMBRE 2018

Periodico d’informazione locale - Anno n.162

Cultura p.17

il 17 dicembr e

servizio a domicilio:

pizze, primi piatti, Parole nuove, secondi con contorni Buon Natale! e dolci

Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

PER OGNI PIZZA CON L’AGGIUNTA DI € 0,20 SUBITO UNAspinti BIBITA siamo IN LATTINA !!!

È giusto che sia così: socialmente ad acquistare oggetti per dimostrare l’affetto e non quiz game c’è niente di male nel farlo. Anzi. Facciamolo al telefono 30059 · che scegliamo per gli altri meglio0425 perché il dono via porta adige, 59 · rovigo un po’ ci rappresenta sempre e racconta qualcosa di noi. E se possibile accompagniamo l’oggetto scelto con parole vere, diciamolo anche l’amore, la stima, la simpatia, non diamo per scontato che un profumo costoso parli al posto nostro. Oggi giorno, purtroppo, preferiamo le cose alle parole. Con l’avvento dei cellulari e di Whatsapp si è persa anche l’abitudine di spedire biglietti e cartoline d’auguri, eppure tutti ricordiamo ancora il piacere che provavamo trovando nella cassetta delle lettere i bei biglietti colorati di Buone Feste. Non dico che sia necessario tornare ai vecchi servizio a pag 4 tempi, no. Ma riflettere sul nostro modo di dimostrare l’amore verso il prossimo questo sì. Noi veneti, nel profondo del nostro cuore, non siamo davvero il popolo che polemizza sul presepe: farlo, non farlo… Il presepe fa parte di noi e, per quel che mi riguarda, non sarà certo Salvini a convincermi che devo farlo perché è un segno di identità etnico-politica. Ma nel farlo, ricordiamoci che quella nascita parla il linguaggio universale dell’amore, della famiglia, del calore umano. Della generosità, anche, verso chi ha di meno o attraversa un momento di difficoltà. Le statistiche ci ricordano che la povertà in Italia continua ad aumentare. Sempre più spesso ha il volto di un vicino di casa, o perfino di un parente. A volte non basta più nemmeno avere un lavoro per sentirsi al sicuro: sono troppo precari, troppo malpagati, tanti impieghi al giorno d’oggi. Facciamo spazio anche a loro, ai poveri di soldi come di relazioni e di affetti, nelle nostre feste e nei nostri cuori. Condiviso, sarà certamente un Natale migliore.

Un calendario ricco per il Natale adriese

Moltissime le iniziative organizzate dal Comune, dalla Pro Loco e dalle varie associazioni che contribuiscono a rendere le feste speciali. Tanti eventi nelle frazioni

POLITICA

Bartelle lascia i 5 stelle. Scontro con il gruppo adriese BANCADRIA

Fusione: “Uniti per avere maggiore forza” TUTELA DEL TERRITORIO

Il lavoro costante della Protezione civile AMMINISTRAZIONE

“Obiettivo: riqualificare le frazioni” DALLA MINORANZA

Una fascia a lutto per il teatro inutilizzato BOTTRIGHE

Beppe Grillo visita la Mater-Biotech

Parole nuove, Buon Natale! Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

giocattoli

BabyToys di Casellato Vittorio & C. s.n.c.

Corso Mazzini, 47 · 45011 Adria (Ro) Tel. e Fax 0426 23079 · Cell. 335 8387620 babytoys.adria@gmail.com

I

n questi giorni tutti noi, chi più chi meno, ci troviamo a riflettere sulle persone che amiamo, con cui lavoriamo o stimiamo particolarmente perché, con l’avvento delle festività, vorremmo far loro un regalo piacevole, mai scontato, che aggiungesse un pizzico di felicità ulteriore al Natale. Sì perché questa festa è già di per sé molto ricca: addobbi, cenoni, nuove mise e cure per il nostro corpo e la nostra mente. segue a pag 3

Rimani sempre aggiornato con le news in tempo reale direttamente sul tuo smartphone

e Buone Faesttutti da

PIZZERIA • PIADINE • PANINI CALDI ANCHE SU PRENOTAZIONE

041 55 40 550 V.le Padova, 1 • Sottomarina di Chioggia (Ve) www.pizzeriadaleo.it • Pizzeria Da Leo CHIUSO IL MERCOLEDÌ

facebook.com/lapiazzaweb

Clicca mi piace!


Istituto di Istruzione Superiore

“LICEO BOCCHI - GALILEI”

Indirizzi: Classico, Linguistico, Scienze Umane, Scientifico, Scienze Applicate Via- Dante 4 - 45011 ADRIA (RO) - Tel. 0426 21107 E-mail: rois00100e@istruzione.it - rois00100e@pec.istruzione.it

CLASSICO

SCIENTIFICO

SCIENZE UMANE

SCIENTIFICO

SCIENZE APPLICATE

LINGUISTICO

OPEN DAY

Sabato 1 Dicembre 2018

dalle 14.30 alle 17.30

Domenica 2 Dicembre 2018

dalle 10.00 alle 12.00 dalle 14.30 alle 17.30

Sabato 12 Gennaio 2019

dalle 14.30 alle 17.30

Domenica 13 Gennaio 2019

dalle 10.00 alle 12.00 dalle 14.30 alle 17.30

OPEN DAY

Liceo Classico Via D. Alighieri 4 - 45011 Adria (RO) Tel. e Fax 0426 21107

Liceo Scientifico - Liceo Scienze Applicate Viale U. Maddalena 24 - 45011 Adria (RO) Tel. e Fax 0426 21881

Liceo Linguistico - Liceo Scienze Umane Via F. Cavallotti 7 - 45011 Adria (RO) Tel. 0426 21138

OPEN DAY

OPEN DAY

www.liceoadria.gov.it


3

Facciamo. il punto

www.lapiazzaweb.it

Parole nuove, Buon Natale! Germana Urbani >direttore@givemotions.it<

Un albero di Natale speciale ad Adria I

Arriva dalle zone del bellunese colpite dal maltempo

n piazza Garibaldi svetta “l’Albero della Solidarietà”. L’iniziativa è stata della Croce Verde di Adria, in collaborazione con il Gruppo Comunale di Protezione Civile. “E’ uno degli oltre 14 milioni di alberi caduti nella bufera che ha colpito il bellunese ad inizio novembre,- spiega il presidente della Croce Verde Antonio Sturaro- forse non sarà il più alto e forse non sarà il più bello, ma vuole essere un simbolo, un modo per ricordare a tutti cos’è successo nelle nostre montagne e per sensibilizzare la raccolta di fondi in favore delle popolazioni colpite”. L’accensione dell’albero è prevista per sabato 15 dicembre. Al lavoro hanno partecipato molti volontari, tra cui la Croce Verde Alleghe, i Volontari Rocca Pietore e la Protezione Civile ANPAS con il vice presidente Cavallari e il consigliere Roccato, questi ultimi impegnati nel coordinamento dopo l’evento catastrofico. “Si ringraziano i comuni di Rocca Pietore e di Alleghe che hanno donato l’albero, la ditta CSM Acciaio di Pettorazza che si è occupata gratuitamente del trasporto dell’albero, la Pro Loco che realizzerà il Presepe e l’Amministrazione Comunale per il supporto” fa sapere la Croce Verde. Germana Urbani >direttore@givemotions.it< “Siamo sicuri che in questo Natale che ci aspettiamo a vivere - conclude Sturaro- Piazza Garibaldi sarà unn questi giorni tutti noi, chi più chi meno, ci troviabell’angolo di Adria in cui i simboli del Natale e dellamo a riflettere sulle persone che amiamo, con cui lavoriamo o stimiamo particolarmente perché, con solidarietà si sposeranno sotto le insegne del mondo del l’avvento delle festività, vorremmo far loro un regalo volontariato”. piacevole, mai scontato, che aggiungesse un pizzico Ga. Fe. di felicità ulteriore al Natale. Sì perché questa festa è già di per sé molto ricca: addobbi, cenoni, nuove mise e cure per il nostro corpo È un periodico formato da 16 edizioni localie mensilmente recapitato Direzione, Amministrazione la nostra mente. seguee a pag 3 Redazione:

È giusto che sia così: socialmente siamo spinti ad acquistare oggetti per dimostrare l’affetto e non c’è niente di male nel farlo. Anzi. Facciamolo al meglio perché il dono che scegliamo per gli altri un po’ ci rappresenta sempre e racconta qualcosa di noi. E se possibile accompagniamo l’oggetto scelto con parole vere, diciamolo anche l’amore, la stima, la simpatia, non diamo per scontato che un profumo costoso parli al posto nostro. Oggi giorno, purtroppo, preferiamo le cose alle parole. Con l’avvento dei cellulari e di Whatsapp si è persa anche l’abitudine di spedire biglietti e cartoline d’auguri, eppure tutti ricordiamo ancora il piacere che provavamo trovando nella cassetta delle lettere i bei biglietti colorati di Buone Feste. Non dico che sia necessario tornare ai vecchi tempi, no. Ma riflettere sul nostro modo di dimostrare l’amore verso il prossimo questo sì. Noi veneti, nel profondo del nostro cuore, non siamo davvero il popolo che polemizza sul presepe: farlo, non farlo… Il presepe fa parte di noi e, per quel che mi riguarda, non sarà certo Salvini a convincermi che devo farlo perché è un segno di identità etnico-politica. Ma nel farlo, ricordiamoci che quella nascita parla il linguaggio universale dell’amore, della famiglia, del calore umano. Della generosità, anche, verso chi ha di meno o attraversa un momento di difficoltà. Le statistiche ci ricordano che la povertà in Italia continua ad aumentare. Sempre più spesso ha il volto di un vicino di casa, o perfino di un parente. A volte non basta più nemmeno avere un lavoro per sentirsi al sicuro: sono troppo precari, troppo malpagati, tanti impieghi al giorno d’oggi. Facciamo spazio anche a loro, ai poveri di soldi come di relazioni e di affetti, nelle nostre feste e nei nostri cuori. Condiviso, sarà certamente un Natale migliore.

Parole nuove, Buon Natale!

I

di Adria

a oltre 250.000 famiglie del Veneto. Questa edizione raggiunge le zone di Adria, Pettorazza e Papozze per un numero complessivo di 8.177 copie. Iscrizione testata al Tribunale di Venezia n. 1142 del 12.04.1994; numero iscrizione ROC 32199

Concessionaria di Pubblicità Locale: via Lisbona, 10 · 35127 Padova tel. 049 8704884 · fax 049 6988054 >redazione@givemotions.it< >www.lapiazzaweb.it<

Rimani sempre aggiornato con le news in tempo reale direttamente sul tuo smartphone

è un marchio registrato di proprietà Srl di

Direttore responsabile (ad interim) Germana Urbani >direttore@givemotions.it< Ornella Jovane >redazione@givemotions.it<

facebook.com/lapiazzaweb

Periodico fondato nel 1994 da Giuseppe Bergantin Centro Stampa: Rotopress International via Breccia · Loreto (An) Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

Clicca mi piace!

Chiuso in redazione il 5 dicembre 2018


4

Adria

www.lapiazzaweb.it

Un Natale ricco di eventi Ce n’è davvero per tutti i gusti, grazie all’ampio calendario organizzato da Comune, Pro Loco, associazioni, per rendere queste feste davvero speciali, per grandi e bambini

M

olti gli appuntamenti natalizi organizzati dal Comune, associazioni e realtà locali per rendere magiche queste feste. Fino al 22 dicembre nella sede della fondazione Franceschetti e Di Cola si svolgerà il “Presepe in Poesia”. Il 15 e 16 dicembre al museo Archeologico Nazionale “ArcheoLab: attività di scavo in cassone stratigrafico per bambini e ragazzi” condotto da Street Archaeology. Sempre sabato molte iniziative nelle frazioni: a Mazzorno Sinistro rassegna di musiche natalizie a cura del coro di Mazzorno Sinistro e di Cavarzere; a Baricetta la tradizionale Chiara Stella cantata dai giovani della parrocchia per le vie della frazione; ad Adria in cattedrale alle 20.45 Concerto di Natale a ingresso libero a cura del conservatorio Buzzolla; in libreraia Ricarello dalle 17.00 alle 19.00 “Letture animate per bimbi davanti al focolare”. Domenica 16 al C.C. “Il Porto”, Babbo Natale incontra i bambini

ed evento con il coro Miscellaneus; in chiesa a Bottrighe “Natale insieme” con la partecipazione del coretto di Adria-Bottrighe “Arcobaleno di voci” a cura della scuola materna Maddalena di Bottrighe. Dalle 8.30 alle 12.30 in piscina comunale maratona di nuoto e acquafitness pro Telethon e presentazione delle squadre agonistiche di nuoto e pallanuoto. Alle 17.30 al museo Archeologico riflessioni sul Natale con concerto della corale San Giacmo di Bellombra. A Ca’Emo Santa Lucia consegnerà i doni ai bambini (a cura del circolo Lac). Lunedì 17 sfilata canora di Babbo Natale in centro ad Adria a cura dei Bontemponi e Simpatica compagnia. Martedì 18 alle 21.00 in basilica S. Maria Assunta concerto natalizio benefico di AIL. Mercoledì 19 ore 18.00 in Sala Cordella presentazione del libro “Fondata sulla bellezza” di Emilio Casalini. Giovedì 20 dalle 16.30 lungo le vie del centro Chiarastella a cura della scuola primaria De Amicis e alle

19.30 cena della solidarietà dell’istituto Cipriani dedicata a Mara Braga Crepaldi e Piergiorgio Braghin. Dal 21 al 23 dicembre in Sala Cordella si espone la mostra fotografica “Sguardi” a cura di Cosimo Ruggia. Venerdì 21 alle 18.00 in chiesa Bottrighe concerto “Natale… Scrivi Amore sulla Terra”;

a Baricetta “Auguri di Natale” dei bimbi della scuola Madre Teresa di Calcutta che al centro civico si esibiranno nel Canto di Natale. All’auditorium Saccenti si svolgerà il concerto “Il carosello natalizio” a cura di Adria Nostra. Dal 22 al 23 dicembre in centro i Babbi Natale dell’Avis e sempre sabato doppio appuntamento alle

21.00: in basilica “Cantavan angeli sopra il Natale” della schola cantorum Santa Cecilia e al teatro Ferrini il concerto benefico “In canto di Natale” con il coro Ultraya! Suseya!. Domenica 23 a Fasana rassegna corale del Soldanella, alle 17.00 in piazza Grotto la ”Bausfilata di Natale”, a Baricetta “rassegna corale natalizia” del coro dei giovani, mentre a “Il Porto” Babbo Natale incontra i bambini. Alla vigilia, alle 17.00 si terrà la tradizionale sfilata dei Babbi Natale in corso Vittorio Emanuele II e in piazza Garibaldi ci sarà la deposizione del bambin Gesù nel presepe. Dalle 21.00, a Valliera ci sarà la “Notte d’attesa 2018” e alle 24.00 in chiesa a Baricetta “Auguri sotto l’albero” a cura del circolo Noi Baricetta. Dalle 23.30 nella chiesa dell’ospedale di Adria animazione della Messa del coro Soldanella, e da mezzanotte a Ca’Emo gli auguri con il circolo Lac, i gruppi parrocchiali e Fidas. A Fasana cioccolata e vin brulè sul sagrato con Fidas.

E dopo Natale si riparte aspettando la Befana

S

· MANICURE · RICOSTRUZIONE UNGHIE PEDICURE · TRATTAMENTI VISO · TRATTAMENTI CORPO EPILAZIONE · MASSAGGI

AUTUNNO DETOX

Un trattamento viso e corpo ad Hoc percominciare la nuova stagione, in attesa del freddo, con il piede giusto. L’obiettivo è quello di recuperare l’armonia psico-fisica e ritrovare la giusta carica per affrontare nel migliore dei modi lo stress giornaliero della città.

Via Chieppara, 7 · 45011 Adria (Ro) · Tel. 331 509 40 52 armonia.estetica_@libero.it

i riparte già a Santo Stefano con il museo Archeologico, che proporrà per il 27 e 28 (ore 9-12) attività per bambini e ragazzi. Il 28 dalle 19.30 al palazzetto dello sport, l’amministrazione comunale sfiderà quelle del Delta nella partita di beneficenza. Sabato 29 dalle 17.30 nel Ridotto del teatro spettacolo “Con il cuore e con le mani” a sostegno di Roccapietore colpito dal maltempo, a cura della Pro Loco. Domenica 30 “Tour dei presepi nelle frazioni” con partenza da piazza Bocchi. Il primo dell’anno si va a teatro alle 17.45 con il “Gran concerto di capodanno”. Dal 2 al 6 “Canti della vecia” del gruppo Brusavecia Baricetta e dal 3 al 6 ad Adria e Valliera “Le befane di Valliera cantano la Vecia”. Infine, il 3 gennaio ci saranno i laboratori narrativi in Sala Cordella. Dal 5 al 13 in Fondazione Franceschetti e Di Cola mostra “I passi del grande fiume”. Venerdì 4 dalle 15.30 “Filastroccando” in biblioteca dei ragazzi, dalle 17.00 inaugurazione del Villaggio della befana e a Canalbianco “La befana arriva in barca lungo il Canalbianco” canti a cura della primaria Vittorino da Feltre. Il 5 alle 10.00 le befane di Valliera incontrano gli ospiti della Casa di riposo di Adria; alle 16.00 la befana incontra il “Centro aiuto alla vita” in piazzetta Campanile con la collaborazione della Croce Verde di Adria; dalle 16.30 in galleria degli artisti dimostrazione di decorazione della bissola e degustazione del Cipriani; alle 16.30 in piazza Cavour esibizione dei bambini delle scuole primarie dell’infanzia. In corso Vittorio Emanuele II sfilata dei Magi e in Fondazione Franceschetti premiazione del concorso di poesia dei Re magi. Alle 21.00 concerto dell’epifania in chiesa a Cà Emo, e la consegna delle calze. Il 6 dalle 10.00 “Giro delle befane” in bici per le vie di Adria; alle 17.00 arriva la befana in via Chieppara accompagnata da “I tamburini della befana” e da “I trabicoli”. In chiesa Tomba alle 18.30 messa animata dal coro Soldanella, mentre “Il Porto” organizza il trenino turistico della città. La befana arriverà anche a Fasana al termine della messa e alle 21.15 in piazza a Baricetta la Brusavecia.Dal 4 al 6 Adria vedrà gli artisti di strada di Adria shopping. A gennaio premiazione del concorso presepi nelle chiese di Pro Loco.


ADRIA · Via O. Respighi, 28/b · Tel. e Fax 0426 41075 S.S. per Rovigo entrata da via Ragazzi del ’99 www.ideanotteadria.it · Ideanotte di Monica Passarella

a NATALE fatti un REGALO

GREEN PHILOSOPHY MO US GREEN PR HFI LE O SOPHY GREEN PR HFI LE O SOPHY MO US MORFEUS

GREEN PHILOSOPHY MORFEUS

*La promozione è valida esclusivamente per i materassi mod. Loto SmarTherm, mod. Peonia SmarThem, mod. Rosa SmarThem, mod. Gemma SmarThem nelle misure previste a listino, disponibili in quantità limitata e sino esaurimento scorte. I prezzi indicati sono relativi alla misura 80x190 cm.


6

Adria

www.lapiazzaweb.it

Politica Era l’unica M5s polesana in Regione

Bartelle lascia i 5 stelle. Il gruppo adriese: “Chiarite le sue intenzioni” L

a consigliera regionale del Veneto Patrizia Bartelle lascia il Movimento 5 stelle sbattendo la porta, per entrare nel partito del sindaco di Parma Federico Piazzarotti “Italia in Comune”. Ma da Adria arriva forte la replica piccata dei pentastellati. La decisione dell’uscita dal gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle da parte dell’unica polesana pentastellata a Palazzo Ferro Fini e l’adesione al Gruppo Misto è stata annunciata dall’ex grillina durante la presentazione della mozione n. 439 con la quale si chiede che la Regione Veneto continui ad applicare i parametri precedenti rispetto a quelli contenuti nel Decreto Genova in tratta palesemente di un favore materia di utilizzo di fanghi da de- fatto alla Lega e alle categorie ecopurazione in agricoltura, il quale nomiche che sostengono Salvini invece è stato votato dal M5S. “Con e i suoi amici, l’ennesimo favore”. l’approvazione di questa norma “Finalmente si sono appalesate le che mette in pericolo l’ambiente sue intenzioni, che erano nell’aria a livello nazionale – dichiara Bar- da diverso tempo, ma non trovatelle - ho maturato la decisione di vano, evidentemente, il momento abbandonare il Movimento perché giusto per essere rese pubbliche - esordisce il M5S di Adria -. Per la non ha difeso una delle sue Stelle fondamentali, quella legata alla tu- signora Bartelle il termine collabotela dell’ambiente e io dovrei tut- rare risulta da tempo fastidioso, ha to d’un tratto difendere una legge preferito proseguire nel suo incaria mio parere indifendibile. Sento co come un cane sciolto - continua aspramente il Moche non è più posvimento-, tanto da sibile continuare in In dissenso isolarsi nei confronti questo modo”. dei suoi 4 colleghi sul “decreto “Perché la forza del M5S, che invece, politica che abbiaGenova”: quando interpellati, mo sostenuto fino a “Ci hanno hanno dato la masfarla diventare forsima disponibilità al za di maggioranza tradito” gruppo di Adria, tanin Parlamento ci ha to da organizzare, tradito – continua Bartelle -? Con il loro voto decisivo attraverso, l’incontro a Roma per perorare la causa del nostro punto e convinto i parlamentari 5 Stelle hanno approvato l’art. 41 del co- nascite”. Il M5S spiega che l’approvazione siddetto decreto Genova, un articolo che consente di aumentare il del decreto sarebbe servita a riscrivere l’intera normativa sullo smaltetto di legge per lo sversamento nei terreni agricoli di fanghi che timento dei fanghi e denuncia, contengono sostanze inquinanti inoltre, la mossa strategica della e in particolare metalli pesanti. Si consigliera di entrare nel Gruppo

Pajper Srl Noleggi e Trasporti via V. Veneto 166 • 45100 Rovigo Perlari Sandro 347 21 13 548 sandro.perlari@pajpersrl.it

Misto senza dimettersi come invece promise a suo tempo in caso di contrasti. “La base polesana del Movimento ora potrà lavorare avendo conoscenza di chi siano gli interlocutori istituzionali, per dare

finalmente una chiarezza di comunicazione a un territorio, chiarezza che finora è mancata grazie all’ambivalenza della consigliera ex cinquestelle e di altri ormai ex appartenenti al Movimento, i quali

si sono auto eletti al rango di unici tenutari della verità. Niente di più sbagliato, Il Movimento è di tutti ma nessuno se ne può appropriare, né tanto meno pensare di stravolgerne le regole”.

Ex Circolo Galliani patrimonio comunale: l’obiettivo è trasformarlo in un luogo per eventi

O

rgoglio adriese: l’ex circolo Gallani diventa patrimonio comunale. Ad annunciarlo, l’assessore ai lavori pubblici Marco Terrentin che spiega come il trasferimento della proprietà demaniale sia avvenuto a titolo non oneroso per il Comune. Il Galliani infatti, casa madre del movimento socialista di Adria, è diventato a tutti gli effetti di proprietà dell’amministrazione. L’ex circolo si estende su due piani con annessa pertinenza, ed è stato costruito dopo l’alluvione del 1951 su terreno demaniale, in riviera Cesare Battisti, vicino al parcheggio di piazza Merlin. In passato, ha fatto parte integrante del patrimonio del giornale “La Lotta” e nel corso degli anni è stato poi affidato in concessione dal demanio alla Croce

verde di Adria, fino a qualche tempo fa, momento in cui è scaduta a tutti gli effetti la convenzione. “Si tratta di un edificio significativo, dal punto di vista storico e politico per la città - sottolinea l’assessore Terrentin - per essere conosciuto come la ex casa dei socialisti e per il ruolo che ha avuto in passato, il partito in questione. L’acquisizione dello stabile, ora si dovrà tradurre nella valorizzazione della sua posizione strategica, situata proprio a due passi da palazzo Tassoni. Per non rischiare che il fabbricato diventi fatiscente, stiamo vagliando un progetto che possa rendere agibile la struttura anche per associazioni che potrebbero valutarlo in futuro quale possibile sede di eventi culturali e quant’altro”.

• BOMBOLE GPL

bombole 10 kg € 20 bombole 15 kg € 30 bombole 25 kg € 50

• ESTINTORI fax 049 21 08 863 pajper@pajpersrl.it

• GPL SFUSO

in serbatoietti


7

Adria

www.lapiazzaweb.it

“Uniti per avere maggiore forza” Il presidente di Bancadria sulla fusione con la Banca Colli Euganei: “Non è un’acquisizione, ma una fusione. Abbiamo la maggioranza del consiglio di amministrazione. L’istituto padovano è sano, con una base solida”

D

opo la decisione da parte dei soci di fondere le due realtà Bancadria e Banca Colli Euganei, è il presidente della banca adriese Giovanni Vianello che spiega quali sono stati i motivi che hanno portato a tutto questo. “Da diverso tempo stavamo lavorando su tale progetto proprio per capire come unire queste due banche che godono di ottima salute e che fino ad oggi hanno cercato di trovare la giusta sinergia”. “Penso sia chiaro che l’unione sia avvenuta proprio per dare maggiore spinta al nostro territorio e anche al loro, infatti l’economia dei colli Euganei è completamente diversa rispetto alla nostra e per questo motivo ha comunque bisogno dei giusti aiuti da parte di queste due banche unite, che danno una sicurezza non da poco”. In seguito Vianello dichiara: “Dopo 10 anni abbiamo deciso di aprirci ad altre realtà, in modo

Il presidente di BancAdria Giovanni Vianello, presidente di Bancadria

tale da rinforzarci e da diventare, seppur nel nostro piccolo, una realtà più grossa in un territorio che può veramente dare molto”. “Vorrei sottolineare che questa non è una acquisizione - precisa -, come è stato nel caso della banca di Lusia, ma una vera e propria fusione, dove comunque Bancadria ha la maggioranza del

consiglio di amministrazione, ma comunque da una parte importante anche a Colli Euganei”. Successivamente è sempre il patron della banca etrusca che specifica: “Abbiamo deciso di unirci a Banca Colli Euganei perché è una realtà sana, con veramente una base solida su cui fare affidamento, è altret-

tanto piccola come noi e come noi vuole espandersi per cercare di mantenere nel suo piccolo la qualità che l’ha sempre contraddistinta”. Concludendo: “Per quanto ci riguarda vogliamo solo essere ancora più qualitativi di prima, ma con un raggio d’azione maggiore e che permetta ad al-

tre persone di conoscerci. Siamo pronti a questa e a tante altre sfide, perché non abbiamo mai avuto paura di fare un passo avanti, anzi, stare fermi è la peggiore situazione che si può creare in questo contesto, dove tutto è in movimento e ogni secondo qualcosa può cambiare”. Stefano Spano


8

Adria

www.lapiazzaweb.it

Bilancio Impegno su molteplici emergenze

Il lavoro costante e fondamentale della Protezione civile adriese Quello che sta per concludersi è stato un anno molto intenso per il gruppo comunale volontari della Protezione civile di Adria. Nei primi mesi del 2018 i 27 operatori sono stati innanzitutto impegnati nell’emergenza neve che ha interessato, oltre al loro Comune di appartenenza, anche alcuni paesi limitrofi. Nel periodo estivo invece il Nucleo preposto ha preso parte durante i fine settimana alla campagna antincendi boschivi nelle pinete di Rosolina Mare. Negli scorsi mesi infine i volontari hanno collaborato con gli altri Gruppi afferenti al Distretto di

collaborazione con il sindaco Barbierato, il consigliere delegato Bonato e l’Ufficio Protezione civile del Comune di Adria, e la campagna “Io non rischio” per sensibilizzare e coinvolgere tutti i cittadini sull’argomento di grande attualità

delle alluvioni. La Protezione Civile di Adria comunque non si fermerà nemmeno per le imminenti festività: è già stato concordato infatti con l’amministrazione comunale un rapido piano di attivazione in caso

di emergenze ghiaccio o neve. Inoltre i volontari daranno il loro contributo anche nella tradizionale manifestazione “La befana vien di notte”, garantendo la sicurezza di tutti i partecipanti. Chiara Tomao

Un nuovo direttore per il reparto di Ortopedia Giorgio Massini è il nuovo primario di Ortopedia di Adria: ad annunciarlo la stessa azienda ospedaliera Ulss 5 Polesana. Il dottor Massini è nato a Venezia nel 1963 e ha condotto gli studi universitari a Ferrara è specializzandosi in Ortopedia e Traumatologia Generale nel 1997. Iscritto a diverse società scientifiche ortopediche, è stato Consigliere per due anni della Società ortopedici e traumatologi ospedalieri d’Italia. Altri campi di interesse sono la chirurgia dell’anca come protesi di primo impianto e come chirurgia di revisione complessa e la chirurgia degli esiti di displasia dell’anca.

GRANDI FIRME,PICCOLI PREZZI

A PARTIRE DA

49.

00*

10 €

20 € Protezione Civile Rovigo 1, attivati dalla Regione Veneto e coordinati da Aipo, per fare fronte alle emergenze legate agli intensi eventi meteo e per gestire il servizio di piena lungo gli argini del fiume Po a Venezia. Allo stesso tempo, come ricorda il coordinatore Marco Passarella, gli iscritti al Gruppo di Adria hanno continuato a portare avanti anche diversi progetti di formazione e prevenzione rischi come l’aggiornamento del Piano comunale di Protezione civile, in

99 € DELL’EFFICIENZA VISIVA

*REGOLAMENTO ALLʼINTERNO DEL PUNTO VENDITA • LE PROMOZIONI NON SONO CUMULABILI

Un momento dell’evento “Buone pratiche della Protezione civile”

Svolge inoltre da anni la ricostruzione dell’anca con uso di miniprotesi, anche negli sportivi e nel giovane adulto con artrosi. Suo ultimo interesse la chirurgia protesica di ginocchio, e le sue recenti applicazioni con interventi robot assistiti. “Come promesso, nessun impoverimento di mezzi e professionalità – spiega il direttore generale Antonio Compostella - manteniamo alta e completa l’offerta dei servizi nel Delta e nella fascia bassopolesana”.


veneto srl Gruppo Bianalisi, realtà leader a livello nazionale nell’erogazione di prestazioni sanitarie, ora presente anche in Veneto. Le nostre sedi di Rovigo:

CENTRO MEDICO Viale della Pace, 81/A ROVIGO Tel. 0425 31681

www.centromedicorovigo.it

LABORATORIO ANALISI RISONANZA MAGNETICA APERTA* RADIOLOGIA OSSEA* – TAC* DENSITOMETRIA OSSEA* MAMMOGRAFIA 3D (Tomosintesi)* ECOGRAFIA* – ECODOPPLER* CARDIOLOGIA* – OCULISTICA* O.R.L. OTORINOLARINGOIATRIA* POLIAMBULATORIO SPECIALISTICO

CENTRO ATTIVITà MOTORIE

VISITA FISIATRICA*

Via Fuà Fusinato, 33/B ROVIGO

PALESTRA RIABILITATIVA*

Tel. 0425 29655

www.centroattivitamotorie.it

Le altre sedi venete: • CENTRO MEDICO POLESANO, Giacciano con Baruchella (RO) • BIANALISI presso BIOSOC, Badia Polesine • ISTITUTO SHERMAN, Venezia • ISTITUTO SHERMAN, Mestre (VE) • RADIOLOGIA MEDICA, Quarto D’Altino (VE)

*Convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale

FISIOTERAPIA E RIABILITAZIONE* PISCINA TERAPEUTICA* ELETTROMIOGRAFIA* VISITE MEDICO SPORTIVE


10

Adria

www.lapiazzaweb.it

“Obiettivo: riqualificare le frazioni” Il consigliere delegato Michele Casellato ha cominciato con la giunta un percorso di ascolto e presenza decentrata, dividendo l’agenda comunale con giorni e orari precisi da dedicare alla comunità

R

idare vitalità alle frazioni attraverso l’ascolto per risolvere tante piccole problematiche: questo l’obiettivo prefissato da Adria nella figura di Michele Casellato, giovane consigliere delegato dal sindaco per i servizi demografici, elettorale, onomastica, statistica e beni comuni e che, proprio in questo ultimo periodo, segue con attenzione gli abitanti delle frazioni di Cavanella Po, Mazzorno e Bottrighe, ricevendoli e ascoltandoli sistematicamente, secondo un prestabilito calendario di ricevimento. “Offriamo una presenza mirata e vicina ai cittadini, per risolvere le problematiche dei territori più piccoli ma altrettanto importanti, fino ad arrivare ai temi maggiori quali viabilità, sicurezza e urbanistica. Dagli incontri abbiamo preso atto delle necessità ed eseguite le dovute verifiche, ora stiamo provvedendo a trovare le soluzioni, te-

nendo conto degli obblighi di bilancio. Per questo contiamo, con l’inizio del 2019, di organizzare un nuovo tour d’incontri itinerante per fare il punto della situazione delle argomentazioni segnalate” spiega Casellato. Tra i cittadini incontrati nelle varie frazioni, anche diversi giovani, segnale positivo di una maggiore volontà di partecipazione. “Questo si traduce nel lavoro che la terza Commissione consiliare permanente sta portando avanti, nel costruire il Regolamento per l’istituzione e il funzionamento dei Comitati di Quartiere e Frazione” continua il consigliere adriese. Dunque uno strumento nuovo, ben diverso dalle Consulte, che permetterà a tutti i cittadini di avere voce in capitolo per quanto riguarda la vita amministrativa del Comune, attraverso un ruolo consultivo e propositivo, dove i rappresentanti dei comitati potranno presenziare nel

Il consigliere delegato Michele Casellato

consiglio comunale per richieste e proposte. “Si tratta di uno dei nostri cavalli di battaglia durante la campagna elettorale. E, ho motivo di credere, uno dei punti per cui la comunità ha deciso di premiarci alle urne. Lo strumento è atteso dagli adriesi e contiamo di far approvare al più presto in consiglio comu-

nale il regolamento, che già nei primi cento giorni è stato presentato in terza commissione consiliare” ha concluso Casellato. Chiunque volesse incontrare il consigliere itinerante nel proprio quartiere, può farlo previo appuntamento nel primo e nel terzo mercoledì del mese, dalle

Parco del Delta: Adria nel direttivo dell’Odg

“L

’ impegno di questa amministrazione, esplicitato già nelle linee programmatiche che prevedono di ottimizzare l’adesione al Parco del Delta quale in quanto garanzia di tutela ambientale e di opportunità di crescita sociale, si vanno concretizzando con questo primo passo che di fatto toglie Adria dall’isolamento in cui è stata confinata”. Così l’amministrazione comunale annuncia Adria entra nel direttivo dell’Organo di gestione del Parco del Delta. “Nell’ambito dell’incontro tecnico di programmazione della Odg destinazione turistica “Po’ e il suo Delta” infatti, è giunta prepotente e sentita la richiesta di riconvocare una cabina di regia che possa riunirsi regolarmente per discutere della progettazione futura e dei programmi da attuare per la prossima stagione turistica” continua il Comune. A seguito della discussione si è concordato con i Comuni presenti che la Cabina di Regia debba essere composta da un rappresentante per ogni istituzione: Ente Parco, Gal, Consvipo, Gac Chioggia Delta del Po, un rappresentante degli operatori economici individuati nel Consorzio Operatori Po e il suo Delta e Delta pool Service e, infine, tre rappresentanti dei Comuni, individuati nei comuni di Adria, Rosolina ed Occhiobello. “L’auspicio - continua il Comune - ora è che il percorso porti la città a diventare riferimento culturale del Delta attraverso una pianificazione e un coinvolgimento trasversale di tutto il territorio e non con atti di forza unilaterali che avrebbero come esito quello di ledere lo spirito di programmatica collaborazione che in questi anni ha dato vita anche al contratto di Foce”.

L’assessore ai lavori pubblici Marco Terrentin

L’archivio storico torna a splendere “Sono terminati i lavori all’archivio Retratto”. Così ha esordito l’assessore ai lavori pubblici Marco Terrentin nel commentare il termine della sistemazione resa possibile grazie al finanziamento

della fondazione Cariparo. Si tratta di una delle cinque sedi adriesi dove si trovano custodite le documentazioni otto e novecentesche di Adria che, insieme all’archivio antico situato nella biblioteca comunale, rappresentano il patrimonio storico-culturale della città Etrusca e di quei comuni che nel 1929 vennero soppressi e aggregati

10:30 alle 12, nella sede di delegazione di Cavanella Po. Stesso orario il secondo e quarto mercoledì a Mazzorno, mentre a Bottrighe tutti i giovedì dalle ore 8.30 alle ore 10.30. Gli altri territori sono coperti da altrettanti consiglieri: Simone Visentini riceve dalle ore 18.30 alle 19.30 il primo e terzo mercoledì del mese a Baricetta . A Valliera, con lo stesso orario, il secondo e quarto mercoledì del mese. Graziella Bovolenta ogni secondo e quarto martedì del mese presso il Centro Civico di Bellombra dalle ore 10.30 alle 12.00. Infine la consigliera Sara Mazzucato riceve a Ca’Emo il primo e terzo mercoledì del mese dalle ore 17.30 alle 19. A Fasana il secondo e quarto mercoledì del mese, stessi orari. Gaia Ferrarese

ad Adria: Bellombra, Fasana, Bottrighe e Cà Emo. A questi si aggiungono gli archivi di diversi soggetti produttori, legati per vari motivi al Comune. Si tratta dunque di un importante patrimonio comunale pronto ad accogliere di nuovo tutti i documenti antichi della città e che quindi doveva essere riqualificato per garantire un’ottima conservazione del repertorio storico, secondo la normativa vigente, in ambienti idonei per la salubrità e l’integrità dei muri e vani accessori, tali da permettere il buon mantenimento dei documenti dell’attività comunale di riferimento. L’archivio Retratto era stato scelto come luogo di conservazione nel 2015 dopo un ingente lavoro di sistemazione del vecchio ecocentro. “Siamo riusciti a sostituire e mettere in sicurezza l’impianto di condizionamento e raffrescamento - spiega l’assessore Marco Terrentin - grazie ad un contributo della fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. La Cariparo è lo stesso soggetto privato che nel 2008 finanziò il progetto di riordino dell’intero archivio di Adria, considerato oggi uno dei più completi e ricchi archivi dell’intera provincia” ha concluso. Gaia Ferrarese


11

Adria

www.lapiazzaweb.it

Una fascia a lutto per il teatro rimasto inutilizzato Barbujani e Simoni, ex sindaco ed ex vice, protestano contro la chiusura della stagione di prosa

U

na fascia nera “a lutto”, nell’anniversario della seconda apertura del teatro comunale di Adria, dopo i lavori di sistemazione che lo tennero chiuso per tre anni. È il gesto di Massimo Barbujani e Federico Simoni, rispettivamente ex sindaco ed ex vicesindaco, per dimostrare contro l’amministrazione Barbierato colpevole, a loro dire, di non usare il bene restituito alla comunità per la comunità. “Abbiamo sempre fortemente creduto nella forza della promozione culturale, tanto che nemmeno durante i lavori al teatro abbiamo voluto interrompere la stagione di prosa, che venne trasferita al cinema ricorda -. E poi siamo tornati lì, in un teatro risistemato, con il magnifico concerto di Mozart, che è stato un successo incredibile, una serata da incorniciare. E naturalmente c’era l’impegno di dare continuità a tutto questo, perché Adria ha sempre avuto nella sua tradizione questa importantissima rassegna”. L’accusa alla nuova giunta è dunque di non avere confermato la stagione di prosa e di andare avanti con la semplice e solita routine amministrativa, senza niente di significativo. “Insomma, il teatro è stato sistemato per tenerlo chiuso attacca ancora l’ex primo cittadino, che è un fiume in piena - e anche se un’associazione chiede l’utilizzo di altre sale, come la Galleria degli artisti, viene chiesto un compenso”. Non era questo, dice Barbujani, l’obiettivo: “Per sistemarlo abbiamo speso circa 3 milioni di euro e la stagione di prosa costava sui 100-120mila euro ogni anno. E li abbiamo sempre pagati perché era una rassegna di prim’ordine, con artisti di altissimo livello, perché la stagione di prosa adriese non era seconda a nessuno, con una presenza media di 650 persone a serata. Addirittura l’anno scorso abbiamo fatto anche una piccola rassegna di cabaret per implementare l’audience, e una stagione teatrale-amato-

riale. Perciò l’anno scorso il teatro è stato aperto non so quante volte proprio perché c’era una programmazione seria. Il pubblico arrivava da tutto il Polesine e perfino da Bologna!”. Ora, invece, dicono Barbujani e Simoni, è tutto finito. Il teatro di Adria

Giorgia Gay

Servono volontari

L

SANDRA REGINA BEGHELDO

sabato 22 dicembre sabato 5 gennaio sabato 12 gennaio

Four Roxx Down

The First Acustic Party Band

Deboscio Birthday Party Hands Clean

Alanis Morisette Tribute Band

sabato 19 gennaio

Red Dot

sabato 26 gennaio

My libido

la domenica dalle 18.00

Red hot chili peppers

Nirvana tribute band

AFRO MUSIC

Via Dante Alighieri, 14 • Cavarzere (Ve) •

Tempismo DiVino

’ appello dell’assessore Sandra Moda arriva forte: “Servono volontari al centro diurno gestito da Cada”. La sede per gli anziani, in piazza Casellati, è infatti punto di riferimento per gli over60, grazie alle numerose attività ricreative, culturali, ludico-motorie, musicali oltre che l’assistenza a favore degli utenti. Al momento però, manca personale che possa sostenere questa offerta: “Per garantire le attività durante tutta la settimana, il centro necessita di nuovi volontari - informa l’assessore Sandra Moda -. Una risorsa che permetterà una continuità di apertura ed evitarne così l’interruzione sia per quanto riguarda i progetti sia per i momenti conviviali”. “A fine anno ci sarà il rinnovo dei vertici dell’associazione - conclude Moda -. Un momento propizio per entrare a far parte del sodalizio”. La sede attualmente è gestita dall’associazione di promozione sociale Cada di Adria e ad assicurarne la funzionalità sono soci e soprattutto volontari che quotidianamente permettono la costante apertura dello stabile, le cui utenze sono a carico del Comune, comprese le spese di manutenzione.


12

Bottrighe

www.lapiazzaweb.it

Beppe Grillo visita la Mater-Biotech Katia Bastioli, amministratore delegato, ha accompagnato il comico all’interno dell’azienda, definita da lui stesso come “una bella rappresentanza di chimica verde, un tassello di impianti primi al mondo” Beppe Grillo a Bottrighe

B

eppe Grillo, personaggio notissimo nel mondo dello spettacolo e fondatore del Movimento 5 Stelle, in vista alla Mater-Biotech di Novamont a Bottrighe. Nessuno sapeva nulla dell’improvvisa visita. Ad accompagnare Grillo tra i vari reparti dello stabilimento c‘era il numero uno di Novamont, Katia Bastioli, scienziata di fama mondiale e amministratore delegato del colosso industriale, oltre, naturalmente a Stefano Dessì, direttore dello stabilimento. Il comico si è anche soffermato con simpatiche battute tra i dipendenti della sala controllo. Grillo, che segue da sempre politiche ambientali eco sostenibili, per le buone pratiche di riciclo e riuso si è complimentato vivamente per l’impianto che produce bio plastiche attraverso gli zuccheri senza l’utilizzo del tradizionale petrolio. “Siamo qui in una bella rappresentazione - ha detto Grillo - di quella che può esse-

Il biobutandiolo che esce dall’impianto ha un’impronta di carbonio inferiore del 50% rispetto a quello tradizionale

re la chimica verde”. Ed ancora “L’esempio dell’azienda di Bottrighe è un tassello di un sistema di impianti primi al mondo, un vero esempio di economia circolare, al quale dobbiamo guardare come punto di moltiplicazione di opportunità della filiera delle bioplastiche, per chi produce materie prime, per chi fa prodotti

nuova apertura dal 7 gennaio

finiti, per nuove idee imprenditoriali, per la creazione di posti di lavoro, per chi si preoccupa di progettare un futuro di maggiore sostenibilità ambientale e sociale”. Il bio butandiolo quindi, prodotto a Bottrighe, a differenza del butandiolo tradizionale, presenta un’impronta di carbonio inferiore al 50%. Il butandiolo

che esce da questo impianto è un composto chimico derivato dal butano, ottenuto da fonti fossili, usato sia come solvente che per la produzione di plastiche, fibre elastiche e poliuretani. Attualmente i principali produttori di bio butandiolo da fonti chimiche fossili sono i grandi gruppi chimici mondiali. Allo stabilimento di Bottrighe, su 75 dipendenti, 46 sono polesani, in particolare 19 di Adria e 7 di Bottrighe, 2 di Loreo, 3 di Taglio di Po, 2 di Porto Tolle, 3 di Porto Viro, 3 di Rovigo e 9 residenti in altri comuni della provincia. Nell’arco di 70 chilomentri giungono gli altri dipendenti. La bio raffineria di Bottrighe, al massimo della potenza, ha una produzione annua di circa 31 tonnelate di prodotto liquido inviato, per le successive lavorazioni, allo stabilimento di Terni. Roberto Marangoni

Il tradizionale ritrovo per i coscritti classe 1963 Ogni cinque anni propongono la rimpatriata, la prossima sarà per i 60 anni d’età

T

Buon 2019 insieme !!! VIA NOVA, 3 - Adria (ex ristorante zoccoletto)

erza rimpatriata negli ultimi quindici anni per i coscritti classe 1963 di Bottrighe. Dopo il primo raduno per i quarant’anni anni del 2003 e il secondo per i cinquanta del 2013, i coscritti si sono ritrovati, sempre a cadenza dei cinque anni, per fare festa con una conviviale. Non sono mancate le sorprese e neppure le emozioni durante il breve discorso di benvenuto, ricordando purtroppo, chi non ha potuto partecipare, in particolare le amiche Antonella Mancino e Claudia Zago, mancate prematuramente, alle quali è stato dedicato un lungo affettuoso applauso. Hanno partecipato Matteo Domeneghetti, Silvana Andreotti, Patrizia Leccioli, Gloria Lisi, Mauro Bellan, Massimo Leccioli, Gianna Ferro, Maurizio Girotto, Sofia Zago , Nicola Tandin, Michele Gasparetto, Carla Ingegneri, Luca Cisotto, Luca Berganton, Claudio Cisotto, Cinzia Fontolan, Angiolina Donà, Carla Ballarin, Milvia Bertaglia, Martina Zanella, Rossella Milani, Ezio Servadio e Paola Crepaldi. Ro.Ma.


ECOCLIMA GAS Società del Gruppo Autogas

Le nostre attività: GPL Riscaldamento - Fotovoltaico Risparmio Energetico - Pellets Ecoclima nasce nel 2004 come società operante nella distribuzione e vendita di g.p.l. in bombole e piccoli serbatoi a cavallo delle regioni Veneto ed Emilia Romagna per privati, aziende ed enti pubblici. Da sempre sinonimo di affidabilità, come testimoniano le diverse centinaia di clienti, Ecoclima ha sempre rivolto la propria attenzione al raggiungimento di un servizio puntuale e soddisfacente. La filosofia della Società esige che ogni impianto sia realizzato con professionalità e competenza, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza. In anni recenti, Ecoclima ha deciso di allargare la propria offerta di prodotti e servizi ai settori dell’Energia Elettrica, del Fotovoltaico, dell’Efficientamento Energetico e del Pellets con proposte dedicate e personalizzabili.

ECOCLIMA GAS Società del Gruppo Autogas

Non solo GPL ma anche ENERGIA ELETTRICA · PELLETS · FOTOVOLTAICO Via Canalette, 3 · 45012 Ariano nel Polesine (Ro) Tel. 0426 378402 · ecoclimagas@gruppoautogas.com www.gruppoautogas.com · Ecoclimagas


Stil Bimbi DONNA

di Fabbris M. Stella

do nna · 0 -24 mesi · tutto p er il corredino premaman

PORTO VIRO Località Donada (Rovigo) Via Roma, 20 · tel. e fax 0426 81382 www.stilbimbi.it · seguici su Facebook

aperto tutte le domeniche e festivi di dicembre a partire dal 25 novembre sempre all’interno Reparto Outlet con interessanti occasioni

fai i tuoi acquisti a NATALE riceverai un buono sconto per la nuova COLLEZIONE PRIMAVERA ESTATE

Stil Bimbi JUNIOR & KIDS

di Fabbris M. Stella

abbigliamento 3-16 anni · casual, cerimonie, cresime, comunioni

PORTO VIRO Località Donada (Rovigo) Via Roma, 35 · tel. e fax 0426 320373 www.stilbimbi.it · seguici su Facebook


15

Bottighe

www.lapiazzaweb.it

Anniversario Unità Nazionale Tragedia della Meloria

Nausicaa Pozzato: la nuova direttrice del coro “Eco del Fiume”

Vivo il ricordo di Borzoni, caporale caduto in guerra B

ottrighe non smette di ricordare i suoi figli, così per il caporale Silvano Bolzoni. Nel corso delle celebrazioni dell’Unità nazionale e delle forze armate, organizzate dalla locale sezione Associazione Nazionale Combattenti e Reduci presieduta da Renato Fincato, dall’amministrazione comunale e degli autieri, è stata ricordata la tragedia della Meloria nel 47° anniversario, in cui persero

cuperato il 26 novembre e due giorni dopo si svolsero i funerali di Stato. La salma giunse a Bottrighe il 30 novembre. Durante la celebrazione liturgica, il parroco don Massimo Barison ha ricordato la sua figura e quanti si sono sacrificati per la Patria. Poi la deposizione della corona d’alloro al monumento dei caduti, fiori alle lapidi, l’alza bandiera e la benedizione.

L

Un momento della cerimonia

Presenti le rappresentanze militari, combattentistiche e gli autieri della sezione “Eroi di Nassirya”. Sono intervenuti il sindaco Omar Barbierato ed il

consigliere comunale Emiliano Borella. Per Silvano Bolzoni erano presenti i fratelli e famigliari. Roberto Marangoni

Sono trascorsi ormai 47 anni dalla tragedia

a maestra Nausicaa Pozzato, diplomata in pianoforte al conservatorio “Buzzolla” di Adria e canto al “Venezze” di Rovigo, è il nuovo direttore artistico del coro femminile “Eco del Fiume” di Bottrighe. Succede al maestro Cristiano Roccato che, per motivi professionali, ha dovuto lasciare lo storico complesso corale che ha da poco terminato i festeggiamenti per i 40 anni di fondazione. “Un grazie di cuore da parte di tutto il coro al maestro Roccato- dice Alessia Ventura, presidente del sodalizio - che con entusiasmo si è dedicato alla direzione del nostro coro quando Chiara Casazza è stata

in cui perse la vita il paracadutista di Bottrighe ricordato ogni anno durante le celebrazioni della Festa dell’Unità la vita 46 paracadutisti il 9 novembre 1971. Tra questi il concittadino caporale Silvano Bolzoni, che perse la vita nel corso di un’esercitazione congiunta tra la brigata “Folgore” e l’Aeronautica Militare Britannica che prevedeva l’impiego di dieci velivoli, nove Hercules C.130 e un Andover da utilizzare per un aviolancio di 406 paracadutisti in Sardegna. Bolzoni, con altri 45 parà era a bordo dell’Hercules C.130 “Gesso 4”, potente apparecchio che dopo pochi minuti di volo venne inghiottito dalle acque della Meloria. Il ritrovamento del relitto avvenne tra il 15 e 16 novembre. Il difficile recupero delle salme durò oltre due mesi e costò alla brigata un altro lutto, il sub sergente maggiore Giannino Caria deceduto nelle fasi di recupero dei corpi. Alla fine mancarono all’appello finale undici paracadutisti. Miseri resti, rinvenuti durante le ricerche, vennero tumulati all’interno del monumento alla memoria nel cimitero della Cigna a Livorno. Il corpo di Bolzoni venne re-

VENERDÌ 14 E SABATO 15 CON UN MINIMO DI 30€ DI SPESA AVRAI UN PANETTONE O UN PANDORO AGGIUNGENDO +1€ VENERDÌ 21 E SABATO 22 CON UN MINIMO DI 30€ DI SPESA 1 COTECHINO DOMENICA 23 APERTURA DALLE 9 ALLE 13 CON 10% SCONTO SULLA SPESA e la possibilità di un SELFIE con BABBO NATALE !!! VILLANOVA MARCHESANA (RO) Via della Libertà, 1 · Tel. 0425 770949

costretta a trasferirsi per motivi di lavoro. Se non fosse stato per lui non avremmo potuto proseguire l’attività e prepararci all’importante anniversario. Sapevamo che il maestro Roccato non avrebbe potuto prendersi questo impegno per un lungo periodo, in quanto direttore del coro Soldanella di Adria, e molto impegnato come musicista. Diamo così prosegue la presidente Ventura - il benvenuto alla maestra Pozzato, musicista preparata, già veterana del mondo corale, che con molta gioia ha deciso di intraprendere questa avventura guidandoci verso nuovi obiettivi e nuove soddisfazioni. L’augurio di tutte le coriste è quello di raggiungere altri importanti traguardi insieme, non perdendo mai la voglia di cantare”. (Ro.Ma.)

Le tre S-cioptà a cura di Roberto Marangoni

> Fiòi da l’alvare, fero da rosgare > Can de tanti parun, mor da fame > Co sé in balo, bisogna balare


16

Territorio .

www.lapiazzaweb.it

Il Cipriani sul podio Adria adotta la Carta del premio Aira Veneto della Bambina I

Medaglia d’argento per gli studenti Filippo Sitta e Valentina Barcariolo della classe 5° A turistico dell’istituto alberghiero Cipriani di Adria. Un secondo posto meritatissimo al XIV Gran premio Aira Veneto per “Il miglior studente futuro impiegato al ricevimento alberghiero”. A metà novembre i due studenti infatti sono stati accompagnati dalla professoressa Nadia Ferrarese al concorso che si è tenuto presso l’Hotel Ai Reali di Venezia. L’evento è rivolto ai due studenti più meritevoli delle classi quinte del settore turistico. Il concorso si è articolato in due fasi: la prima, una prova orale, relativa alle conoscenze e competenze generali e linguistiche e la seconda fase una prova scritta specifica del settore. Al termine delle due prove si è tenuto un convegno coordinato dal dottor Claudio Scarpa, direttore dell’associazione Venezia albergatori

avente per tema il “2018: anno del turismo Europa-Cina: opportunità per l’Italia”. Al termine c’è stata la proclamazione del vincitore. Filippo Sitta e Valentina Barcariolo sono molto entusiasti e hanno dichiarato che è stata una giornata interessante “che ci ha messo alla prova ed è stato bello incontrare gli studenti degli altri istituti alberghieri e confrontarci sulle varie tematiche scolastiche. Ringraziamo il nostro dirigente scolastico Francesco Lazzarini, il nostro consiglio di classe che ci ha dato questa grande opportunità e l’Aira Veneto per la realizzazione del concorso e auspichiamo che questa manifestazione continui”. Melania Ruggini

www.itstecnologie.it

l Comune ha adottato la Nuova carta dei diritti della bambina. Ne dà notizia il primo cittadino Omar Barbierato che spiega come si tratti di un documento nel quale viene espressa la volontà di “avviare un percorso di cambiamento nel segno del riconoscimento e della valorizzazione delle differenze tra bambine e bambini, per tutelarne la situazione all’interno del contesto familiare e nel mondo della scuola e del lavoro”. Un’esigenza che nasce dai preoccupanti dati statistici degli ultimi anni sui femminicidi. “Un’enunciazione di nove articoli spiega il sindaco - ispirata alla convenzione Onu sui diritti dell’infanzia del 1989 ma che, a differenza di quest’ultima, distingue i due generi in termini di caratteristiche e bisogni, avuto riguardo alle diverse connotazioni fisiche ed emozionali”. Al fine di educare le nuove generazioni al rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali delle donne l’amministrazione sta lavorando con i dirigenti scolastici degli istituti superiori e i professori referenti, per appronta-

re attività che spieghino agli studenti le pari opportunità tra uomo e donna. Per dare un valore simbolico sul piano politico e su indicazione dell’Anci Veneto nell’ambito della campagna “Un welfare per i minori” il sindaco comunica che provvederà a intitolare il parco pubblico di circa 5.300 mq, antistante la via Palmiro Togliatti e via Alcide De Gasperi, con il nome di “Diritti dei bambini”. “Un modo per stimolare i cittadini a sentirsi coinvolti nello sviluppare maggior attenzione rispetto alla costruzione di una città a misura di bambino” spieMe.Ru. ga il sindaco.

IMPIANTI

DOMOTICA ARREDI WELLNESS

GROUP CAVARZERE (VE) Via dell’Artigianato, 2 Via dell’Industria, 3

ADRIA (RO) C.so Vitt. Emanuele II, - Galleria Braghin (vetrina expo)

NEW OPENING

+ iva

Detrazioni fiscali del 50% e pagamenti fino a 60 mesi

SHOW ROOM

SOTTOMARINA di CHIOGGIA (VE) Via A. Vespucci, 264 B-C

Tel. 0426 52646

PRENOTA IL TUO BAGNO ENTRO IL 31/01/2019 Ritaglia e consegna il coupon presso la sede in Via dell’Artigianato, 2 a Cavarzere (VE)

PER TE

UN WEEKEND

OMAGGIO PER DUE PERSONE


17

Cultura .

www.lapiazzaweb.it

In ricordo Un Natale di culturale Umberto per Dallemulle i bambini A Villa Lattes di Istranaun’iniziativa si terrà una kermesse natalizia pensata per i di piùun piccoli laboratori Al museo archeologico per i vent’anni dalla scomparsa “non attraverso adriese” che ha amato e letture animate per incentivare tutti i cinque sensi grazie a storie di creature come fate e trolls Adria profondamente, ha condotto ricerche di estrema importanza nella città magiche e nel territorio circostante

IT

l Natale a misura di bambino. ra gli anni ’70 e ’90ledel seIstrana sta aprendo porte colo scorso, il professor alla cultura e, nel farlo, volge lo Umberto Dallemulle, un “non sguardo anche ai più piccoli con adriese” che ha amato una kermesse natalizia di Adria laboprofondamente, ha condotto ratori e letture animate. “Bianricerche di estrema importanza co Natale” nasce proprio da qui, nella città e nel territorio circodall’idea sviluppata dall’Ammistante. nistrazione guidata dalla prima Gli scavi delle necropoli di Ca’ cittadina Maria Grazia Gasparini, Cima e di Ca’ Garzoni ad Adria, di aprire Villa Lattes ai residenla scoperta di una villa romati e quindi, perché non anche ai na a San Basilio di Ariano nel bambini? Polesine, la segnalazione di un Laboratori didattici di stimoimportante insediamento prelazione della manipolazione dei romano nello stesso sito, hanno più piccoli non solo aperto una attraverso stagione vivissima l’utilizzo del tatto ma anche atdi studi, ricerche, valorizzaziotraverso l’utilizzo degli altri sensi ne del nostro patrimonio, i cui incentivati anche da unoggi percorso risultati sono ancora bene di lettura animata. evidenti. Dicembre è quindi “Bianco NaPer celebrare la sua figura a tale attraversiamo l’inverno” che, vent’anni dalla scomparsa il come si (centro legge nelpolesano segnalibro difCpssae studi fuso dal Comune, è un “inverno storici, archeologici, etnografituttoil da esplorare, ci), Polo Musealealla delscoperta Veneto del che dà la possibilità e labianco” Soprintendenza archeoloai “bambini diesperimentare il fagia, belle arti paesaggio per le scino di questo coloreVicenza, attraverso province di Verona, e

Rovigo hanno promosso e organizzato uno speciale evento del tradizionale appuntamento “PADUSA incontri in onore di questo importante archeologo” lo scorso 1 dicembre. L’iniziativa è stata realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Adria, il Gruppo archeologico adriese “F.A. Bocchi”, la fondazione scolastica “C. Bocchi”, il Gruppo archeologico ferrarese e la famiglia di percorsi e tattili, sugUmbertosensoriali Dallemulle. L’appungestioni e sperimentatamentomusicali prevedeva anche un zioni manuali”. sulle ricerche aggiornamento I laboratori iniziati a inizio più recenti e su quanto risermese hannodell’archeologia riscontrato molto va il futuro del successo territorio.e scatenato la curiosità dei piccoli èma, non sono anLapiù giornata stata aperta dal cora finitiOmar quindi,Barbierato, per tutti coloro sindaco seche non avuto laalla possibiguito dahanno un omaggio melità di prendervi parte, nessun timoria di Umberto Dallemulle, more, ce ne ancora. durante la sono quale sonoGiovedì inter27 e venerdì 28 alle ore 11, sabato venuti la soprintendente del

“Il vero falso”: un thriller sul mondo dell’arte

“S

crivo perché mi diverto, mi fa sentire vivo e mi aiuta a capire vizi e virtù di tutti noi. Mi libero l’anima viaggiando nella fantasia dell’emozione esplorando i sentimenti del cuore. Credo che la finzione stimoli la realtà e la traduca in verità. Le emozioni non si vivono solo nella fantasia”. Così Andrea Augusto Tasinato si racconta: scrittore, consulente aziendale, una passione per la politica (è assessore a Monselice), l’artigianato artistico, la vela e la cucina. Recentemente ha dato alle stampe il suo ultimo libro: “Il vero falso”, un nuovo thriller, genere che più ama. “Racconta un ambiente in cui l’arte alimenta il mercato dell’archeo-mafia - spiega -. Il mondo dell’arte è sempre più animato da motivazioni avulse dalla sua accezione più aulica, assume più spesso il duplice ruolo di strumento per favorire il riciclaggio di denaro e fonte di finanziamento primaria a sostegno delle guerre” . L’arte accompagna i personaggi del romanzo evidenziando le stesse sfumature emotive che hanno alimentato i più famosi pittori della storia. “Ci sono simmetrie tra i sentimenti introspettivi dei protagonisti e quelli espressi dagli artisti. I sentimenti, esplosi nel libro, trovano un parallelismo con quelli espressi da Van Gogh, Matisse, Fontana, Botticelli, Caravaggio. Il sentimento dell’amore, della rabbia, del tradimento vengono tradotti, letti e spiegati attraverso dipinti che esprimono il medesimo sentir comune”. Per Tasinato, l’arte non è mai un falso. “Può non piacere, può essere banale ma comunque sempre autentica - afferma -. Quando si guarda un falso però non si sente il profumo delle fatiche di chi l’ha realizzata. Non si intravedono le sue emozioni. La vita non è mai un falso perché è vissuta tutti i giorni. Lo stesso dicasi di un’opera artistica”.

29 alle ore 16 e domenica 30 alle ore 11. Gli appuntamenti non si esauriscono nel mese di dicembre, proseguono anche Simonetnel primo Friuli Venezia Giulia mese dell’anno, gennaio altri ta Bonomi, e l’amico e con sindaco interessanti spuntiGino ed un camdell’epoca Sandro Spinelbio di argomento: lo. Nella seconda “Passeggiate parte della fantastiche conlascarpe fataad e mattinata, per prima di volta occhi troll”. Un percorso due che Adria,di sono stati presentati attraverso letture animate porvolumi importanti per l’aggiorterà tutti i bambini in un mondo namento sull’archeologia del magico dove vivono Delta. Patrizia Basso,splendide docente

fate e brutti ma gentili troll, un percorso di fantasia legato alle leggende e alle tradizioni del territorio del Nord Italia, lì, ha dove tra all’Ateneo di Verona, preisentato boschi “Antichi si nascondono romaniqueste e rocreature magiche. manità nelle terre del delta del Questi si terranno Po, nuovipercorsi studi e prospettive”, quindi a gennaio in diverse date: mentre, la presidente dell’Istigiovedì 3 e venerdì 4 alle e11.30, tuto Italiano di Preistoria Prosabato 5 alle oreBernabò 15.30 e dometostoria, Maria Brea, nica 6 alle 11. Uno spazio della della ha presentato il numero splendida dimora che di Bruno Latrivista “Padusa”, raccoglie

i recenti scavi archeologici condotti ad Adria. In seguito, Raffaele Peretto, presidente del Centro Polesano di Studi Storici Archeologici Etnografici, ha ricordato quanto paesaggio, idrografia, storia e archeologia siano indissolubilmente legati nel territorio del Polesine. A concludere, Alberta Facchi del Polo museale del Veneto, Giovanna Gambacurta dell’Università di Venezia Ca’Foscari, e Silvia Paltineri dell’Università degli Studi di Padova, Maria Cristina Valliceltes, adibita a museo dei carillons li della soprintendenza archeosarà allestito adehoc per ospitalogia, belle arti paesaggio per re province i bambini di che avranno anche le Verona, Vicenza la Rovigo; possibilità di visitare gli spazi e hanno presentato il della del stessa. partecipare ai caso sitoPer di San Basilio di laboratori alle letture in VilAriano nelePolesine, la cui rila Lattes nei mesiladiprima dicembre e levanza fu per volta gennaio, è proprio consigliata la prenosegnalata da Umberto tazione al numero 0422/831888 Dallemulle che vi condusse imo mandando una mail a villalatportantissimi scavi. tes@coopculture.it. Lucia Russo Gaia Ferrarese

La Bottega del Pane forno Prodotti da on ti c e dolci crea a ell il rispetto d per la tradizione, a e per materia prim e n la lievitazio

Vieni a provare i nuovi Panettoni Artigianali con Gocce di cioccolato o ai Frutti di Bosco

Via Merano, 1 - 45011 - Adria Tel. 3335312529 - Orari: 06,00 - 13,00


18

Sport

www.lapiazzaweb.it

Qualificazioni regionali Team alla grande

Adria Nuoto: partenza col botto Per Elena Fabbri record personale e primo pass per i Criteria Giovanili del prossimo marzo a Riccione

S

ono partiti col botto gli atleti della piscina di Porto Viro team Adria Nuoto, allenati da Giorgia Beltrame, nella seconda giornata di categoria, valida per le qualificazioni regionali, che si è svolta presso la piscina Monte Bianco di Verona. Cominciando dall’ormai veterana della categoria ragazzi Elena Fabbri che nella sua specialità dei 100 dorso, con due fantastici passaggi 31.86 e 33.18, non solo ha ottenuto il proprio record personale posizionandosi prima in classifica generale con 1.05.04, ma è ri-

uscita già ad agguantare il primo pass per i Criteria Giovanili che si svolgeranno a Riccione nel mese di marzo del prossimo anno. Per Elena record personale anche nella distanza più corta dei 50 dorso e sempre prima posizione in classifica generale. Ottime le prestazioni anche dei compagni di squadra, dove tutti hanno ottenuto buoni risultati e record personali: Samuele Milan (50 fa – 200 sl), Filippo Cavallaro (50 fa – 200 ra), Emma Mancin (50 fa – 200 sl), Anna Bullo (50 fa – 200 ra), Ra-

Elena Fabbri e, sopra, il team

We wish you Merry Christmas Feliz Navidad Buon Natale Joyeux Noël Frohe Weihnachten

z n i C

i r o i F ia 45012 Ariano n e l Po l e s i n e ( R o ) v i a M a t t e o t t i, 7 6 tel. 0426 71630

chel Frigo (200 sl – 50 do), Giorgia Bertucci (200 ra – 50 do) e Elia Veggo (200 ra – 50 do). “Dalla piscina Monte Bianco di Verona - dice Giorgia Beltrame- posso essere solo che soddisfatta dei risultati che hanno ottenuto tutti quanti i miei atleti e dell’impegno che ci mettono ogni giorno in allenamento, bilanciando gli impegni con la scuola. Per quanto riguarda Elena

Fabbri, ha fatto una gara meravigliosa, mantenendo il ritmo dall’inizio alla fine e senza cedere un secondo, e sono contenta di poterla accompagnare per il secondo anno consecutivo ai Criteria Giovanili di Riccione, sperando che durante le prossime giornate di qualificazioni qualcun altro riesca ad ottenere il pass e farle compagnia”. Cristiano Aggio

Innova, arriva l’affiliazione alla Fin

D

opo tanti ostacoli, intoppi e altrettanti buoni propositi anche per i giovani atleti agonisti che si allenano, seguiti dal tecnico Massimo Bottaro nella piscina comunale di Adria, è arrivata la buona notizia dell’affiliazione alla Federazione italiana nuoto ottenuta, con tanto di tesseramenti fatti e iscrizioni alle gare. “Sembrava un termine irraggiungibile, spiega la nota stampa di Innova, visti tempi burocratici e grandi cambiamenti sul portale Fin, ma grazie al lavoro e all’appoggio dei vertici della nuova società sportiva Innova, anche per i ragazzi che si allenano quotidianamente nella piscina di Adria è arrivato il momento di gareggiare, iniziando la stagione sotto ottimi auspici, vestendo per quest’anno dei colori diversi rispetto le stagioni passate e facendo di tutto per portare alto il nome della società Innova che dà loro fiducia” scrive in una nota la società. “Un ringraziamento particolare va a Marco Tolomei, direttore sportivo della società, per il supporto tecnico e la gestione della piattaforma federale, al coach Massimo Bottaro, che non ha mai mollato un attimo i suoi 18 giovani atleti, e al presidente Raffaella Rossi, che si è prodigata nel non trascurare mai nessuna situazione, non si è mai sottratta alle tantissime domande da parte di tutti i diretti interessati, rispondendo sempre in maniera gentile ed esaustiva. Sarà una bella avventura partire con una squadra che ha una gran voglia di fare, di mettersi in gioco e di migliorare. In bocca al lupo ragazzi, in bocca al lupo alla nuova società sportiva e al Consorzio Innova che gestisce la piscina comunale di Adria”.


I Professionisti al tuo Servizio! FALEGNAMERIA BRAGA ANDREA La famiglia Braga da generazioni porta avanti questa attività, bensì dal 1932. La passione per questo lavoro, tramandato da figlio in figlio è arrivato fino ad oggi, dove la falegnameria di Braga Andrea continua un lavoro artigianale, utilizzando ancora le tradizioni di un tempo considerate molto più durevoli, cercando di soddisfare sempre le richieste del Cliente! Specializzata in infissi interni ed esterni di proprio produzione (scuri, finestre, porte, portoncini, ecc.), esegue anche lavori di ristrutturazione su vecchi infissi, riportandoli al loro splendore!


www.lapiazzaweb.it

#Politica

Rifiuti, il Veneto è leader nella gestione e nel riciclo Il sistema di gestione anticipa gli obiettivi delle Direttive sull’economia circolare per il continuo riutilizzo della materia

A

riciclare noi veneti siamo bravissimi. La raccolta differenziata raggiunge il 68% (dato al netto degli scarti) e anche nel 2017 è caratterizzata da un leggero incremento rispetto all’anno precedente. Sono state raccolte in modo differenziato oltre 1,6 milioni di tonnellate che secondo il metodo nazionale corrispondono al 73,6% (dato al lordo degli scarti) rispetto ad un valore nazionale di 64,2% (dato Ispra – anno 2016). La percentuale raggiunta risulta molto vicina agli obiettivi del Piano regionale che al 2020 prevedono il 76%. In generale, la somma totale di rifiuti recuperabili intercettati resta invariata e diminuisce significativamente il rifiuto residuo (-1,8% rispetto al 2016) pari ad una produzione giornaliera procapite inferiore ai 330 grammi. La totalità delle frazioni raccolte in maniera differenziata è avviata a recupero di materia, permettendo la valorizzazione dei materiali recuperati come materia prima seconda nei vari comparti industriali. Dal rapporto sulla “Produzione e Gestione dei rifiuti urbani nel Veneto”, curato dall’Osservatorio Regionale Rifiuti istituito presso l’Agenzia regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto, si evince che la produzione totale di rifiuti urbani in Veneto nel 2017 è stata di 2,2 milioni di tonnellate, valore sostanzialmente stabile negli

ultimi anni. La produzione pro capite ha raggiunto 452 chilogrammi per abitante, che corrispondono ad una produzione giornaliera pro capite di 1,24 chilogrammi, uno dei valori più bassi a livello nazionale nonostante il Veneto abbia un PIL elevato e quasi 70 milioni di presenze turistiche annue. “E’ un sistema che funziona – sottolinea l’assessore Bottacin – e di questo va detto grazie a tutti i veneti. Il raggiungimento degli obiettivi nazionali e regionali è infatti merito delle scelte coraggiose degli amministratori, dei gestori del servizio e dei cittadini, che hanno contribuito quotidianamente alla separazione domestica. Il sistema di gestione, così come è strutturato oggi, anticipa gli obiettivi delle Direttive sull’economia circolare, realizzando gli scenari di continuo riutilizzo della materia, permanendo all’interno del ciclo economico”. L’assessore Bottacin mette in rilievo anche l’attività di controllo realizzata dall’ARPAV e la collaborazione con il nucleo dei Carabinieri del NOE per individuare le situazioni di criticità sul territorio. “Le operazioni effettuate con successo – aggiunge – sono il risultato di una costante sorveglianza, soprattutto per l’accertamento di traffici illeciti di rifiuti, fronte sul quale non possiamo abbassare la guardia perché si può pre-

L’Assessore regionale all’Ambiente e protezione civile Gianpaolo Bottacin

stare a infiltrazioni da parte della malavita organizzata”. Il sistema veneto di gestione dei rifiuti nel 2017 ha mostrato un costo regionale medio procapite di 136 euro/ abitante rispetto ad una media nazionale decisamente più elevata, 167 euro/ abitante (dato Ispra – anno 2016). La tariffa pagata dagli utenti è modulata su diversi fattori tra cui: i servizi forniti, l’imputazione ad utenze domestiche e non domestiche e le presenze turistiche (70 milioni di presenze nel 2017 in Veneto). Escludendo i comuni turistici, il costo medio scende a 114 �/abitante, per un servizio in linea con gli obiettivi comunitari.

21

Economia del riciclo

L

e frazioni secche riciclabili raccolte (carta, vetro e imballaggi in plastica e metallo) rappresentano il 30% del rifiuto totale prodotto e sono avviate a impianti di selezione e valorizzazione presenti sul territorio regionale per la produzione di materie prime seconde. In Veneto operano anche numerose aziende che utilizzano questi flussi per la produzione di nuovi prodotti in carta, plastica, metalli e vetro. Nell’ambito del recupero di materia e riciclo numerose sono le aziende che hanno già implementato modelli di economia circolare e simbiosi industriale per la valorizzazione dei propri scarti. Per questo il Veneto è stato e rimane una regione che importa flussi di “rifiuti recuperabili” da destinare ai cicli produttivi in particolare alle filiere di metalli, vetro e plastica selezionata. Anche i rifiuti ingombranti e residuo, frazioni storicamente destinate alla discarica, pur con qualche difficoltà sono oggi prevalentemente destinati a recupero di materia. Nuove frontiere di sviluppo del settore del recupero sono l’attivazione di alcuni impianti per la valorizzazione dello spazzamento stradale che depurano la frazione liquida e producono materiale inerte da utilizzare nell’edilizia, nonché la sperimentazione per il riciclaggio di cellulosa, plastica e materiali assorbenti a partire da frazioni come i “pannoloni-pannolini”. Il 10% del rifiuto urbano prodotto, pari a 224 mila tonnellate, è destinato ai 2 impianti di termovalorizzazione attivi in Veneto che producono energia elettrica e calore, utilizzato in parte in linee di teleriscaldamento. Solo meno del 4% del rifiuto urbano prodotto, corrispondente a 95 mila tonnellate, è avviato direttamente in discarica, dato sostanzialmente in linea con i valori degli ultimi anni. Sul territorio regionale sono presenti 10 discariche per rifiuti non pericolosi, che ricevono principalmente rifiuti urbani, prevalentemente pubbliche con tariffa approvata.


22

Politica

www.lapiazzaweb.it

“Inn Veneto”, borse di studio per il rientro dei cervelli in fuga I progetti approvati favoriranno una contaminazione tra l’economia veneta e le start-up nate all’estero dal genio di veneti

S

i chiama “INN Veneto” il progetto voluto dalla Regione del Veneto per affrontare il tema della cosiddetta “fuga dei cervelli” (brain drain), sostenendo la realizzazione di pratiche di innovazione sociale che perseguono il duplice obiettivo di contrastare la disoccupazione e di incrementare la competitività del sistema socio-economico regionale. “Con il provvedimento di approvazione dell’iniziativa ‘INN Veneto - Cervelli che rientrano per il Veneto del futuro - Progetti di innovazione sociale’ abbiamo stanziato 3,5 milioni di euro per 14 progetti, dai quali deriveranno 55 borse di rientro”, fa presente l’Assessore Regionale all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro Elena Donazzan. “Lo scopo è quello di attirare sul territorio regionale eccellenze provenienti da diversi ambiti e favorire la mobilità, lo scambio e la permanenza di alte professionalità che intendono rientrare nelle nostre imprese e nelle nostre università dopo un periodo di permanenza all’estero”. Quattordici i progetti valutati: tre di questi trattano al Brain exchange per la crescita del territorio, con la finalità di sostenere processi di innovazione sociale e sviluppo sostenibile aumentando gli investimenti in ricerca e sviluppo, attraverso il ricorso a figure altamente qualificate che, con le competenze acquisite dopo un periodo di permanenza all’estero, possono contribuire allo sviluppo dell’intero sistema socioeconomico regionale. Altri cinque progetti fanno parte della linea Idee per il Veneto che si propone di sostenere la competitività del territorio regionale favorendo processi di contaminazione da parte di start-up innovative che intendono avere un impatto positivo sulla società, perseguendo la

Lavoro: tornano a crescere i contratti a tempo indeterminato

L

’occupazione in Veneto continua a crescere, seppure a un ritmo meno sostenuto rispetto allo scorso anno. È quanto emerge dai dati della Bussola trimestrale sul mercato del lavoro regionale a cura dell’Osservatorio di Veneto Lavoro. Nell’ultimo anno i posti di lavoro dipendente sono cresciuti in regione di circa 37 mila unità, nonostante il terzo trimestre dell’anno si sia rivelato negativo, come sempre accade in tale periodo per la conclusione dei contratti di lavoro stagionale, con una perdita di 11.500 posti. Tra luglio e settembre 2018 sono tornati a crescere i contratti a tempo indeterminato, aumentati di 6.500 unità nel trimestre e di quasi 8 mila posizioni su base annua. Merito soprattutto delle trasformazioni di rapporti a termine (+66% rispetto al 2017), sospinte dagli incentivi introdotti dalla legge di stabilità per l’assunzione dei giovani under 35 e dall’elevato numero di contratti a tempo determinato stipulati lo scorso anno, di cui le trasformazioni attuali sono diretta conseguenza. Prosegue inoltre il trend di crescita del tempo determinato (+6%) e in particolare dei contratti di durata superiore ai 6 mesi, mentre il lavoro somministrato registra una brusca frenata (-26%).

AUTOelite

La dinamica trimestrale risulta fortemente influenzata dalla stagionalità tipica del periodo, che spiega il calo dei settori del commercio (-3.500 posizioni di lavoro) e del turismo (-23.100), così come il saldo positivo dell’istruzione (+13.400), effetto dell’assunzione del personale precario della scuola, e dell’agricoltura (+7.400), che registra un saldo anche migliore di quello dello scorso anno. Sul fronte industriale, segno meno per il manifatturiero (-1.800), positiva l’edilizia (+500). Su base annua la crescita si conferma trainata dal settore dei servizi (+20.000). Venezia è la provincia che ha risentito maggiormente della fine della stagione turistica, perdendo 20.300 posti di lavoro, ma saldi negativi si registrano anche a Belluno (-2.200) e Rovigo (-800). Bilancio positivo nelle altre province: +5.600 a Verona (un risultato migliore rispetto a quello dello scorso anno), +2.800 a Padova, +2.100 a Treviso e +1.200 a Vicenza.

creazione di valore condiviso per la collettività. Sei proposte progettuali si concentrano su Eccellenze arti e mestieri cha ha la finalità di realizzare progetti innovativi a sostegno dello sviluppo creativo ed artistico del Veneto, attraverso la creazioni di reti, che avvalendosi della collaborazione di diverse professionalità, possano dare vita a spazi ibridi in grado di coniugare produzione e fruizione creativa ed artistica, con altre funzioni legate al lavoro, al tempo libero, all’inclusione sociale. “Sentiamo ogni giorno parlare di cervelli in fuga, di questo che è visto e percepito giustamente come un impoverimento del nostro territorio - continua Donazzan - noi a questi cervelli vogliamo rivolgere un messaggio chiaro: il Veneto è pronto a riaccoglierli. I progetti approvati favoriranno una contaminazione tra l’economia veneta e le start-up che, nate all’estero dal genio di veneti o di italiani, ora possono tornare per arricchire il nostro tessuto produttivo territoriale”. Le 55 borse di rientro, per un importo pari a 656.700 euro, avranno infatti lo scopo di attirare sul territorio regionale eccellenze provenienti da diversi ambiti e favorire la mobilità, lo scambio e la permanenza di alte professionalità che intendono rientrare dopo un periodo di permanenza all’estero o intendono realizzare periodi di lavoro in Veneto. Le borse intendono, inoltre, promuovere collaborazioni di ricerca, permettere lo scambio e la contaminazione di buone pratiche già esistenti, favorire lo sviluppo di interventi di innovazione sociale e culturale, promuovere progettualità congiunte tra professionalità diverse in grado di contribuire allo sviluppo socio-economico dell’intero territorio regionale. Maria Pavan

Lancia Ypsilon 1.3 MJT

mod. Platino · km 120.000 · anno 2012

BMW 318 D Touring

cambio autom. · km 150.000 · anno 2012

Mini One 1.2

benzina · km 19.900 · anno 2015

di Zagato Alessio

VIA ROMA, 125/A 3 0 0 1 4 C AVA R Z E R E ( V E ) TEL 0426 527 53 CELL 338 638 85 71

Vendita Auto

I N F O @ A U T O E L I T E Z A G AT O . C O M W W W. A U T O E L I T E Z A G AT O . C O M

Pagamenti rateali.

ACQUISTIAMO LA TUA AUTO USATA.


Abbigliamento Uomo e Donna Pelletteria e Accessori Uomo e Donna

Auguri Speciali di Buone Feste !!! … E DA GENNAIO VI ASPETTIAMO PER STUPIRVI ANCORA UNA VOLTA UNICO RIVENDITORE AUTORIZZATO A CHIOGGIA CON GARANZIA

Corso del Popolo, 1362 • tel. 041 401623 | Corso del Popolo, 1381 • cell. 366 4476516 | CHIOGGIA www.ariannaboutique.com • Arianna Boutique Cittadella


24

Politica

www.lapiazzaweb.it

Polemica Il Partito Democratico boccia la maggioranza sul bilancio

Moretti: “Zaia tentenna anche sull’autonomia”

“Non c’è niente sulla lotta ai cambiamenti climatici” “È

una manovra che solletica i problemi senza affrontarli. Stiamo usando mezzi inefficaci per affrontare problemi epocali, non c’è nessuna novità. Siamo di fronte a un bilancio vetusto ricco di tante voci, ripetute da anni, che affronta diversi problemi con mezzi e finanziamenti inadeguati ai tempi che corriamo”. È netto il giudizio di Andrea Zanoni, consigliere del Partito Democratico, sul provvedimento in discussione oggi nell’aula di Palazzo Ferro Fini. “Rifiuti sotterrati ovunque, aria avvelenata e che peggiora di anno in anno, cambiamenti climatici epocali vedi tornado luglio 2015 e uragano dello scorso ottobre, consumo di suolo a livelli record, infiltrazioni mafiose e incendi continui ai centri riciclo e trattamento dei rifiuti, pesticidi nelle falde acquifere. Tutto vero e documentato. E il Veneto che fa? Affronta con la fionda problemi che dovrebbero essere risolti con i bulldozer. Così gli facciamo il solletico. Percorriamo da anni la stessa strada che, abbiamo visto, non conduce da nessuna parte ed è inefficace nel risolvere i problemi”, continua Zanoni, prima di illustrare la manovra emendativa del Pd sui temi ambientali. “Abbiamo chiesto di

stanziare 70 milioni per gli interventi utili ad aiutare le popolazioni e l’ambiente devastato dall’uragano, un milione per un Piano straordinario di controllo delle attività di smaltimento dei rifiuti per contrastare le troppe attività illecite, 400mila euro per incentivare la viticoltura biologica, 50mila per la lotta al bracconaggio da parte delle Guardie venatorie volontarie e altrettanti alla Provincia di Rovigo per l’acquisto di imbarcazioni leggere ad alta capacità di movimento da destinare alla Polizia provinciale per contrastare il bracconaggio nel Delta del Po, 200mila euro per finanziare un Piano di azioni di contrasto ai cambiamenti climatici, cinque milioni di contributo alla rottamazione di veicoli inquinanti e altri tre per quella delle stufe a legna per contrastare l’inquinamento devastante da polveri sottili. Ma non solo - prosegue il consigliere democratico - Ci sono poi 400mila euro per uno studio sugli effetti su salute e ambiente dell’uso dei pesticidi in agricoltura, nove milioni in tre anni per completare la bonifica dei rifiuti pericolosi della ex C&C di Pernumia, 300mila euro per uno studio che permetta di identificare la fonte primaria di inquinamen-

“L

to da mercurio che ha contaminato le falde acquifere nei Comuni di Treviso, Preganziol, Quinto e Casier, 30mila euro come contributo al Comune di Treviso per effettuare una caratterizzazione ambientale dei rifiuti occultati sotto Viale della Serenissima Porta del Leon in località San Giuseppe e 50mila sia per la caratterizzazione dei rifiuti nella ex Mestrinaro a Zero Branco, altri 50mila per la caratterizzazione e messa in sicurezza della discarica ex Sev a Padernello di Paese; infine 50mila euro per uno studio ricognitivo dei materiali nel fondo e per l’eventuale messa in sicurezza di cava Morganella di Ponzano Veneto e Paese. Le nostre proposte ci sono, la maggioranza dimostri di avere a cuore il futuro, l’ambiente e la salute dei cittadini e le approvi”.

a relazione di Zaia è stata reticente sui fondi per l’emergenza; omertosa sul negoziato per l’autonomia e inconsistente sulle misure finalizzate al rilancio della montagna veneta”. È una bocciatura netta quella che arriva dalla consigliera del Partito Democratico Alessandra Moretti a proposito dell’intervento in Consiglio regionale del presidente della Regione nel corso della sessione dedicata al bilancio. “All’indomani del referendum Zaia aveva dichiarato che si poteva portare a casa l’autonomia in un mese. È passato più di un anno e dell’autonomia non si vede neanche l’ombra, nonostante il Governo amico gialloverde e periodiche, rassicuranti, dichiarazioni dei ministri. Per non parlare dei 20 miliardi di residuo fiscale evaporati come nebbia al sole. Cos’è cambiato da allora? Cosa impedisce di portare a casa il risultato? L’abbiamo chiesto, ma non c’è stata risposta”.

Messaggio pubblicitario

“IL CORAGGIO DI CAMBIARE… LA FORZA DEL GRUPPO” Nuove soluzioni e squadra affiatata, così si cresce

“I

l coraggio di cambiare….la forza del gruppo” è lo slogan che accompagna la Impianti Tecnologie Servizi Srl, quale modello di business e di crescita per la propria attività. Impianti Tecnologie Servizi festeggia questo Natale con cinque anni di attività, reduce da un passaggio generazionale dalla precedente realtà affermatasi nel campo dell’impiantistica per diversi anni. “Siamo ancora in campo, ma non abbiamo ancora vinto…. ” - afferma l’amministratore Giovanni Zampirolo - consapevole, assieme ai soci, di aver accettato una sfida importante nel bel mezzo di una pesante crisi economica e dove il cambiamento deve essere sinonimo di opportunità per poter vincere. Oltre al personale diretto, l’azienda

è supportata da collaboratori esterni, contando oltre quaranta addetti ai lavori, operanti sia nella manutenzioni di reti idriche e fognarie che su impianti e arredi.

Quest’ultimo settore è particolarmente attento a tecnologie domotiche di nuova generazione e a soluzioni “chiavi in mano” per l’utente finale. “La frenesia del vivere quo-

GROUP

tidiano – continua Zampirolo – non concede molto spazio, pertanto, la possibilità di avere un unico referente che gestisca l’intervento in tutte le sue fasi , sia di semplice manutenzione che di ristrutturazione più complessa, diventa per il cliente finale un servizio molto interessante”. A supporto del settore “chiavi in mano”, oltre alle sede primaria in Cavarzere l’azienda avrà l’appoggio di una nuova show room in Chioggia, operativa già dal prossimo gennaio. “Colgo l’occasione – conclude l’amministratore – per augurare un sereno Natale a tutto lo staff e alle loro famiglie, sottolineando l’importanza che solo un gruppo coeso è vincente e che a parità di impianti e di innovazione sono le persone a fare la differenza”.


CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

FONDAZIONE

CAVANIS

Accreditato dalla Regione Veneto ai sensi della L.R. 19/2002 - DEC 809-810 del 13/08/2018 e DEC 791-792-793-794 del 07/08/2018

CORSI TRIENNALI IN OBBLIGO SCOLASTICO PER L’ACQUISIZIONE DI UNA QUALIFICA PROFESSIONALE RICONOSCIUTA IN EUROPA

UNIONE EUROPEA

PERCORSO FORMATIVO

Le attività formative in obbligo scolastico che il CFP Fondazione Cavanis propone attualmente, attraverso un percorso di formazione di durata triennale per il raggiungimento di una qualifica sono quattro.

INDIRIZZO PROFESSIONALE

OPERATORE ELETTRICO

IMPORTANTE LABORATORIO SALDATURA

IMPORTANTE LABORATORIO DOMOTICA

OPERATORE DEL BENESSERE:

ACCONCIATORE

SCUOLA APERTA

OPERATORE MECCANICO IMPORTANTE LABORATORIO CAD-CAM

OPERATORE DEL BENESSERE:

Sabato 15 Dicembre h. 9.00-12.00 | 15.00-18.00 Domenica 16 Dicembre h. 9.00-12.00 Sabato 19 Gennaio 2019 h. 9.00-12.00 | 15.00-18.00 Campo Marconi 112 · 30015 Chioggia (Ve) · Tel. 041 40 09 22 · Fax 041 55 09 812 info@cavanischioggia.it · www.cavanischioggia.it

ESTETISTA


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Informazione a pagamento a cura degli esperti del settore

Salute

Salute / Si Viaggiare

Per partecipare alla rubrica chiamare il numero 049 8704884

27 1

www.lapiazzaweb.it/category/salute/

Intervento Nuove cure per il cancro e la celiachia dagli atenei di Padova e Verona

“C

i sono malattie contro le quali non si finisce mai di combattere. Tumori e celiachia sono tra queste e, pur se con caratteristiche molto diverse, condizionano pesantemente la salute e la vita dei malati. Che nello stesso giorno due università venete annuncino di aver fatto importanti passi avanti è motivo di grande orgoglio”. Lo dice il Presidente della Regione, Luca Zaia, alla luce delle notizie che provengono dagli Atenei di Padova e Verona in materia di ricerca scientifica nella lotta al tumore e alla celiachia. A Padova, un team di ricercatori universitari, guidato dal Dott. Giorgio Cozza del Dipartimento di Medicina Molecolare, ha scoperto una molecola chimica, l’Ivacaftor, in grado di prevenire e problemi intestinali provocati dalla celiachia. Nel frattempo, a Verona, un team dell’università scaligera, coordinato dall’immunologo Vincenzo Bronte, docente del dipartimento di Medicina, identificava una molecola che ostacola l’efficacia delle terapie per la cura dei tumori e lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Nature Communications, può aprire nuove frontiere nella lotta al cancro. “Con queste nuove scoperte – dice Zaia – le Università di Padova e Verona confermano di essere entrambe proiettate nella sanità del terzo millennio, e di costituire grandi punti di riferimento per la medicina non solo veneta, ma nazionale e internazionale. A questi bravi ricercatori – conclude il Governatore – esprimo il mio personale ringraziamento ma, prima di tutto, quello dei tanti malati che, ce lo auguriamo tutti, potranno ricevere nuove cure e benefici dal loro difficile lavoro”.

Report a pag.2

Lotta all’Aids: il nuovo report della Regione Veneto a pag 28

Batterio killer, la Regione richiama 10mila pazienti a pag 29

Lenti Fachiche per Miopie, Ipermetropie, Astigmatismi a pag 30

Farmacia Nadalini s.n.c. D R . SSA C ARLA N ADALINI · D R . SSA S ILVIA N ADALINI SPECIALIZZATA IN OMEOPATIA E TERAPIE NATURALI DA PIÙ DI 40 ANNI AL VOSTRO SERVIZIO

• Analisi di prima istanza • Misurazione pressione arteriosa • Dermocosmesi • Nutraceutica e prodotti dietetici speciali • Servizio su appuntamento di Psicologa in Farmacia • Presidi • Omeopatia • Ortesi • Fiori di Bach

Riviera Matteotti, 12 - Adria (Ro) - Tel. 0426 21459 - info@nadalini.it - www.nadalini.it

Fiori di Bach

international code n. UKP2006-0405N Practitioner


laPiazza

28

Salute

Consulenza scientifica REUMATOLOGIA, ECOGRAFIE MUSCOLO-TENDINEE, INFILTRAZIONI ECOGUIDATE, PROLOTERAPIA Dott. Giampiero Salvati - Specialista in Reumatologia Medico Rovigo – Bianalisi Veneto ROVIGO – Tel. 0425 31681 www.centromedicorovigo.it

OFTALMOLOGIA Dott. Massimo Camellin Oftalmologo Via Dunant, 10 - Rovigo tel. 0425 411357 mail: segreteria@sekal.it web: www.lasek.it

Lotta all’Aids: il nuovo report della Regione Veneto

L

’Aids è tra noi e colpisce ancora. E’ bene ricordarlo perché nuovo Rapporto AIDS-HIV realizzato a cura della Direzione dopo l’introduzione del farmaco che blocca l’evolvere del Prevenzione della Regione Veneto. virus se ne è parlato molto meno, eppure l’Aids uccide ancora. Nel rapporto si legge che dal biennio 2009-2010 il numero “Le terapie messe a disposizione – precisano infatti i di nuove infezioni si è stabilizzato tra i 250 casi e i 300 casi, tecnici della Direzione Prevenzione del Veneto - non sono mentre risultano essere 240 i casi HIV segnalati nel corso del in grado di eliminare l’infezione e portare a guarigione ma 2017. Dal 1984 a dicembre 2017, sono state notificate 3.837 possono sopprimere completamente la replicazione del virus, diagnosi di AIDS per soggetti residenti sul territorio regionale. assicurando la sopravvivenza dei pazienti e la loro qualità Complessivamente, tra tutti i casi segnalati sino al 2017, sono di vita comparabile ai pari età non infetti da HIV. Affinché stati notificati 2.540 decessi (il 66,2%). questo avvenga è però necessaria una La diffusione anche in Italia della diagnosi precoce, essendo le diagnosi terapia HAART ha certamente influito il 15% dei tardive gravate da un notevole eccesso di sulla speranza di vita dei malati di AIDS. La sieropositivi non mortalità”. probabilità di sopravvivere per coloro che Se si sono vissuti rapporti non protetti, si sono ammalati nel periodo compreso tra sa di esserlo. dunque, è sempre meglio fare un test. il 1996 e il 2000, a due anni dalla diagnosi, I più contagiati Purtroppo oggi si riscontra che molte si attesta difatti attorno al 68%. tra i 25 e i 29 anni persone sottostimano la probabilità di All’interno del territorio regionale, la essere state infettate. Ciò le porta a non provincia che, nel corso del 2017, presenta sottoporsi al test e giungono alla diagnosi solo in presenza di il maggiore tasso di incidenza di casi di AIDS è quella di sintomi severi, che compaiono quando le difese immunitarie Verona. Il maggior numero di casi segnalati provengono dalle sono già molto depresse”. Fare un test non costa nulla, è Ulss Euganea (9 casi), Berica (7 casi) Marca Trevigiana (6 completamente anonimo, tutela la persona e i suoi partner casi). Il 77,4% dei casi di AIDS è di genere maschile. Poco o famigliari. meno del 76% della totalità casi ha un’età alla diagnosi Lo sanno bene i circa 8.092 veneti con infezione da compresa tra i 25 e i 44 anni, anche se l’età media è in netta HIV in carico a servizi sanitari nel 2017. Il dato viene dal crescita negli anni sia per gli uomini che per le donne.

www.lapiazzaweb.it

Intervento

Ipab: assessore Lanzarin, “Presto la riforma, ma con l’intero settore dell’assistenza residenziale

“S

ono consapevole che la riforma delle Ipab è molto attesa e importante. Ma dovrà essere affrontata in un ridisegno complessivo della residenzialità e delle politiche per la non autosufficienza, perchè se da un lato è ormai improrogabile riformare l’assetto e la gestione delle istituzione pubbliche di assistenza e beneficenza, dall’altro è necessario pensare anche riorganizzazione complessiva del privatoconvenzionato”. Così l’assessore regionale al sociale, Manuela Lanzarin, ha replicato ai rappresentanti delle organizzazioni sindacali della Cisl (Cisl Funzione pubblica, Fisascat e Federazione nazionale pensionati) che hanno presidiato la sede del Consiglio regionale e ottenuto un incontro con il presidente e dell’assemblea legislativa Roberto Ciambetti e l’assessore di comparto per rappresentare le ragioni della giornata di mobilitazione. Ai rappresentanti sindacali che sollecitano l’approvazione di una legge regionale di riforma delle Ipab, attesa ormai da quattro legislature, l’assessore Lanzarin ha ricordato “i passi in avanti avvenuti negli ultimi dodici mesi con l’approvazione del collegato alla legge di stabilità 2017 e con il nuovo piano sociosanitario 2019-2023 che andrà presto in approvazione”. “I due provvedimenti – ha chiarito l’assessore - incentivano le aggregazioni e le fusioni delle Ipab su base distrettuale e aprono la strada alla novità dei finanziamenti a budget e non più per rette pro-capite”. “Inoltre – ha aggiunto l’assessore - con l’approvazione del riparto 2018 del fondo regionale per la non autosufficienza, sono stati recuperati 13 milioni in più per le strutture residenziali degli anziani e dei disabili, aumentando le impegnative di residenzialità nei territori che storicamente erano più deficitari. E nel bilanci di previsione 2019, ora in discussione in Consiglio, si prevede un aumento di 10 milioni di euro per i servizi residenziali di assistenza alle persone non autosufficienti”. ” “Non appena approvato il Piano sociosanitario, ormai in dirittura d’arrivo non appena conclusa la sessione di bilancio – ha assicurato Lanzarin - la priorità di questa amministrazione sarà approvare la riforma delle Ipab, ma nel quadro complessivo della riorganizzazione dell’intero comparto pubblicoprivato dell’assistenza residenziale”.

Vuoi collaborare con noi? Contattaci!

Salute

>> Condividi la tua esperienza ed i tuoi consigli sul nostro >> Inserto Salute

via Lisbona, 10 · 35127 Padova · tel. 049 8704884 · info@givemotions.it · www.givemotions.it


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Salute

29

Batterio killer: la Regione richiama 10.000 pazienti operati al cuore A caccia del Microbatterio Chimera: i sintomi principali sono stanchezza, febbre e perdita di peso

S

e siete stati operati al cuore tra il 2010 e il 2017 riceverete una comunicazione da parte della Regione Veneto perché potreste aver contrato un battere potenzialmente mortale. Si tratta del microbatterio Chimera che ha un tempo di incubazione lunghissimo, dai 3 mesi ai 6 anni, e che sarebbe all’origine della morte di sei pazienti. Va detto che oggi, in Regione Veneto, sono stati diagnosticati 16 casi di infezione da Mycobacterium chimaera, di cui due con intervento cardiochirurgico eseguito in altre Regioni. Su oltre 30.000 interventi chirurgici eseguiti dal 2010 presso le Cardiochirurgie della Regione Veneto, sono stati individuati 14 casi di infezione. I pazienti potenzialmente interessati sono stimati in circa 10.000. A tutti verrà inviata una scheda informativa contenente le informazioni sui sintomi e l’indicazione dei numeri di telefono da contattare per qualsiasi evenienza e

per gli eventuali approfondimenti clinici necessari. E’ quanto ha deciso il Gruppo di Lavoro istituito dalla Regione Veneto per la Prevenzione e la Gestione delle Infezioni da Micobatteri non Tubercolari in Soggetti Sottoposti a Intervento Cardiochirurgico con Impiego di Dispositivi per Riscaldamento/ Raffrescamento con il coordinamento della Direzione Regionale Prevenzione e dell’Unità Operativa Rischio Clinico dell’Azienda Zero. E’ stato rilevato come “il Mycobacterium chimaera è un batterio diffuso in natura e generalmente non pericoloso per la salute umana. Rari casi invasivi di infezione da Mycobacterium chimaera sono stati riscontrati in Europa e negli Stati Uniti, associati all’utilizzo di dispositivi di raffreddamento/riscaldamento necessari a regolare la temperatura del sangue durante interventi cardiochirurgici in

circolazione extra corporea. Le evidenze scientifiche suggeriscono che l’infezione dei pazienti può avvenire tramite aerosol proveniente dall’acqua dei dispositivi. La Regione del Veneto congiuntamente

alla Regione Emilia Romagna ha messo in atto un monitoraggio microbiologico relativo alla contaminazione dei dispositivi in parola. I macchinari presenti nelle cardiochirurgie di tutti gli ospedali veneti

sono già stati messi in sicurezza e, in alcuni casi, sostituiti. Viene comunque data a tutti i reparti l’indicazione di collocare tali macchinari, di qualsiasi marca di fabbricazione essi siano, all’esterno della sala operatoria.

Pronto il cuore bionico: Diagnosi e trattamento delle patologie servono finanziatori I Luca Coletto nominato sottosegretario alla Salute

sistemiche mediante la Reumatologia O

l nuovo sottosegretario alla salute è Veneto, già assessore alla sanitàin ggi chi aspetta un trapianto spera Regione. Luca Coletto è stato nominato che un altro essere umano, che sta a fine novembre, indicato dal presidente lasciare la via su questa terra, sia un Conte sede di Consiglio dei Ministri. Multiscopo econdoin quanto emerge dall’Indagine e febbre come sintomi comuni. Traper queste è possibile Veneto, può parlarcene? donatore di organi “Sono ha Istat 2010, lemolto malattiecontenta reumatiche–ed osteoarticolari elencare: artrite reumatoide, artrosi, connettiviti, got- compatibile con lui. “La Proloterapia, o terapia proliferativa, è una terapia La Gli decisione che spetterà ai parenti commentatoancora Giulia laGrillo, ministro della più diffusa rappresentano condizione cronica ta, osteoporosi e spondiloentesoartriti. strumenti rigenerativa basata sull’infiltrazione nella sede dell’indel donatore, però, è difficile e, spesso -. Con italiana. il suo arrivo nostrache artrite/ nellaSalute popolazione Basti la pensare che consentono di procedere alla diagnosi sono esami fiammazione di una sostanza naturale, il glucosio, allo straziante. squadra diventa le ancora piùreumatiche forte. artrosi ed osteoporosi, patologie più difstrumentali, quali Radiografia, Risonanza Magnetica scopo di stimolare la ricostruzione dei tessuti interessati Quanto Coletto conosce benissimo il ilmondo fuse, colpiscono complessivamente 24,6 % della poNucleare, TAC, Scintigrafia ossea total body esarebbe Densi- bello, invece, se un da dolore cronico o parzialmente lesionati (tendini e legiorno avessimo della sanità e, porta conè sé la lungadella e medicina polazione. La Reumatologia la branca tometria, ed esami ematici, oltre all’esame del liquido a disposizione degli gamenti), che generalmente rispondono poco a terapie organi artificiali, ad alta tecnologia che esperienza di assessore della cheautorevole si occupa della diagnosi e della cura delle malattie sinoviale”. farmacologiche e/o fisiche”. potessero essere Sanità perdisturbi la Regione incarico reumatiche, che Veneto, interessano principalmente In quale modo è possibile procedere alla cura di disponibili per tutti Quali sono le indicazioni terapeutiche ed i vantaggi quando servono senza aver bisogno che che ricopre dalscheletrico 2010, contribuendone l’apparato muscolo ed il tessuto connettivo, queste malattie? derivanti dall’utilizzo della Proloterapia? altri muoiano per aver salva la nostra vita. alle coinvolgendo positive performance in ambito spesso tutti gli organi e gli apparati del “E’ possibile ricorrere alla fangoterapia e alla balne“Essendo una tecnica che si basa sull’uso di sostanze Ebbene, probabilmente la scienza salute degli ultimi anni. corpo umano, con un notevole impatto sull’autonomia oterapia, o a terapie strumentali e riabilitative quali la naturali, è praticamente priva di controindicazioni, efandando in direzione. Manca “La nomina dell’Assessore e sull’abilità lavorativa dell’individuo,Coletto oltre che con una laserterapia, la magnetoterapia e lasta tecarterapia, maquella i fetti collaterali o interazioni farmacologiche. Può quindi a sottosegretario alla di Sanità è davvero riduzione dell’aspettativa vita. Per contrastare la difrisultati maggiori si riscontrano conpoco. la terapia farmaessere somministrata a tutti i tipi di pazienti, presentanIl Professor Lino Gerosa, Cardiochirurgo una di splendida notizia. Auguro fusione queste patologie, appareall’amico quindi fondamentacologica. Ci si avvale dell’uso di cortisonici, antiinfiamdosi come una valida alternativa alla terapia tradizionapadovano collega undi buon lavoroad insieme a una precoce. Gerosadel- Ne servono altrida50”. le laenecessità provvedere una diagnosi matori e farmaci immunosoppressori, associandodila fama te- internazionale, ha Iop, due ingegneri e i due inventori le neldel trattamento dolore causato infiammazione, brevettato un piccolo cuore bionico di cuore bionico”. grandissimo in bocca al lupo”. Il Cardiochirurgo ha lanciatocervicalgia, un appello La Reumatologia è una delle specialità mediche rapia infiltrativa articolare e periarticolare, solitamente come ad esempio nei casi di lombalgia, centimetri già testato e per Queste leinserite parole con cui il Presidente Per vedere la luce il cuore cefalea, bionico lussazioni, perché distorsioni il cuore ebionico diventi realtà recentemente all’interno della sezione ambueffettuata sotto guida ecografica, alappena fine di8,5 ridurre la lesioni muscolo-tendiil alla quale manca Zaia, esprime sua soddisfazione la non ho dubbi garantirà non soltanto ha bisogno di qui in diItalia, dove è stato progettato latoriale di Centrola Medico Rovigo – per Bianalisi Veneto, sintomatologia dolorosa e provvedere rigenerazionee, forme iniziali artrosi, metatarsalgie e neuromae solo da mettere a nomina dell’Assessore Coletto. grandi risultati ma porterà anche f i n a n z i di a tMorton”. ori sognato. A quanto pare ci sono già stati struttura coinvolta nel 2018 da una serie di innovazioni, ne tissutale”. motore. “E’ per unarispondere bella notizia prosegue Zaia quella visionePuò di darci grande efficienza perché lo sviluppo degli incontri con eventuali finanziatori compiute in –modo sempre più adeguato qualche informazione punto in più inil merito al Il brevetto è del obiettivi del perché con nomina riconosce peculiare Veneto, mediante nella qualità definitivo del stranieri e con la Cina in particolare. Il e raggiungere con estrema precisione tutte le strutalle-necessità daiquesta pazienti. Allo si scopo di conoscere più del trattamento infiltrazioni, Negli aiutandoci a comcardiochirurgo padovano prototipo team che lavora il valore del lavoro fattoa disposizione in questi anni cure, prendere nel rigore sull’erogazione e Veneto haSalvati fatto la sua parte, assicura ture articolari e periarticolari, consentendo inoltre di approfonditamente i servizi di chidelle è affetl’utilità della guida ecografica? Dott. Giampiero con Gerosa ic’è sulla veneta”. dei servizi e sulla lotta agli Gerosa, il governatore Luca Zaia ha già Gerosa che spera prevenire al massimo gli effetti collaterali delledel terapie motore to da talisanità patologie, ne parliamo con il Dott. Giampiero “La spesa, terapiasulla infiltrativa utilizza principalmente cor-il Specialista fatto diperrenderlo Presidente e figura del disprechi, della ed è utilizzata m i n i a t u r i z zin a tReumatologia o erogato 3,5 milioni per il laboratorio di infiltrative, ridurre il dolore e la durata della manovra Salvati,“Ringrazio specialista inil Reumatologia riferi- sull’innovazione tisonici e l’acidotipica jaluronico, trattare di non dover andare s i l e n zoi piccole oso, Consiglio Giuseppe maambito anchediagnostico. nostra regione. Da otto anni Coletto è la presso medicina rigenerativa che sta lavorando infiltrativa ed utilizzare minori dosi di farmaco. E’elettrico inoltre nonché mento della struttura nelloConte specifico sia sedi superficiali, quali tendini, legamenti Riceve Centro alimentato da a produrlo in Cina il vicepremier e sono ministro Matteo impegnato senza risparmio in questa sperimentazione progetto. Ora tocca ad altri soggetti Dottor Salvati, quali i sintomi che caratterizpossibile eseguire uno stretto follow-up per valutare il articolazioni di mani e piedi, che sedi profonde, come Medico al Rovigo batteria esterna. per la sensibilitàed dimostrata l’eccellenza,dell’anca, e possiede animale privati che, per ora, hanno fatto orecchie zanoSalvini le malattie reumatiche in quale modobattaglia è pos- per successo della terapia o la necessità di una sua ripeti- e umana l’articolazione o sedi estremamente piccole – Bianalisi Veneto Contendinee Gerosa indicando politicamente un uomo del tutti gli skills professionali per portare costeranno molto. da mercante o hanno chiesto di poter sibile procedere ad una corretta diagnosi? zione”. e difficili da raggiungere, come le guaine o le ROVIGO – Tel. 0425 31681 di una medicina Veneto – aggiunge il Governatore -che valutare questo ventopiccole nuovoborse a Roma”. “Finora avuto 1che milione prevedere sin da ora profitti stellari in “Mediante la visita specialistica è possibile particolare tecnicaabbiamo di trattamento lei di euro mucose periarticolari. lavora il laboratorio Esiste www.centromedicorovigo.it rigenerativa diretto dalla biologa Laura di Centro dalla Fondazione Cariparo – ha dichiarato poco tempo. le patologie che hanno dolore articolare, stanchezza esegue all’interno Medico Rovigo-Bianalisi L’uso della guida ecografica permette di visualizzare

S


la laPiazza iazza

30

Salute

www.lapiazzaweb.it

Consulenza scientifica Batterio killer: laper Regione richiama Lenti Fachiche Miopie, 10.000 pazientiAstigmatismi operati al cuore Ipermetropie, Intervento

Ipab: assessore Lanzarin, “Presto la riforma, ma con l’intero settore dell’assistenza residenziale

visivi possono essere leggeri (entro A caccia del Microbatterio Chimera: I(oltredifetti 3 diottrie), medi (da 3 a 8) ed elevati le 8 diottrie). Per un paziente, da un sono stanchezza, i sintomi principali punto di vista funzionale, anche un difetto febbre e perdita di peso leggero quale una miopia di sole 3 diottrie, è fortemente invalidante. La distanza e sietea stati al cuore tra di messa fuocooperati è infatti in questo 2010 ea circa il 2017 riceverete una casoil limitata 33 cm. In relazione comunicazione da partepossono della Regione all’entità del difetto, essere Veneto perché potreste aver contrato un utilizzate tecniche chirurgiche differenti battere potenzialmente mortale. ed in particolare per difetti leggeri-medi, Si tratta Chimera che si può usaredelunmicrobatterio trattamento laser, mentre ha un tempo di incubazione lunghissimo, questo non è indicato se il difetto è elevato daiquanto 3 mesiil tessuto ai 6 anni, e che sarebbe in da asportare con il all’origine dellaeccessivo morte died seiilpazienti. laser sarebbe processo di Va dettopotenzialmente che oggi, in Regione Veneto, guarigione più turbolento. sono diagnosticati casi per di Per stati eliminare quindi una 16 miopia, infezione da chimaera, di esempio, di Mycobacterium 15 diottrie, non potendo cui due con effettuare un intervento trattamentocardiochirurgico laser, possiamo eseguito in altre Regioni. agire inserendo una lente all’interno Su oltreQueste30.000 interventi dell’occhio. lenti sono state chirurgiciin eseguiti dal 2010 presso utilizzate diverse foggie e materiali, maleil Cardiochirurgie della Regione Veneto, migliore ed ormai collaudato è un collamero sono stati individuati casi di infezione. brevettato da una ditta14americana. I pazienti potenzialmente La mia esperienza personale interessati con questi sono stimati circa 10.000. A tutti impianti data dainoltre 20 anni e le migliorie verrà inviata una lungo schedaperiodo informativa introdotte in questo hanno contenente le informazioni sui sintomi visto modificare la forma di queste piccole e l’indicazione deiinserite numeridietro di telefono lenti che, essendo all’iride, da contattare per qualsiasi sono posizionate davanti alevenienza cristallinoe

S

per gli eventuali approfondimenti clinici necessari. E’ quanto ha deciso il Gruppo di Lavoro istituito dalla Regione Veneto per la Prevenzione e la Gestione delle Infezioni da Micobatteri non Tubercolari in Soggetti Sottoposti a Intervento Cardiochirurgico con Impiego di Dispositivi per Riscaldamento/ Raffrescamento con il coordinamento (piccolaDirezione lente dietro la pupilla).Prevenzione Le migliorie della Regionale di forma hanno permesso al giorno d’oggi e dell’Unità Operativa Rischio Clinico di correggere anche ipermetropie ed dell’Azienda Zero. astigmatismi con una E’ stato di grado rilevatoelevato come “il Mycobacterium chimaera è un batterio diffuso in natura e generalmente non pericoloso per la salute umana. Rari casi invasivi di infezione da Mycobacterium chimaera sono stati riscontrati in Europa e negli Stati Uniti, associati all’utilizzo di dispositivi di raffreddamento/riscaldamento necessari a regolare la temperatura del sangue durante interventi cardiochirurgici in

“S

Lotta all’Aids: il nuovo report della Regione Veneto qualità ottica difficilmente raggiungibile con altre chirurgie. In sintesi, possiamo immaginare che, come una lente a contatto esterna rimane appoggiata sulla

Le migliorie di forma hanno permesso al giorno d’oggi di correggere anche circolazione extra corporea. Le evidenzedi scientifiche suggeriscono ipermetropie ed astigmatismi grado che l’infezione dei pazienti può avvenire aerosoldifficilmente proveniente dall’acqua elevato con una qualitàtramite ottica dei dispositivi. La Regione del Veneto congiuntamente raggiungibile con altre chirurgie

L

’Aids è tra noi e colpisce ancora. E’ bene ricordarlo perché nuovo Rapporto AIDS-HIV realizzato a cura della Direzione dopo l’introduzione del farmaco che blocca l’evolvere del Prevenzione della Regione Veneto. virus se ne è parlato molto meno, eppure l’Aids uccide ancora. Nel rapporto si legge che dal biennio 2009-2010 il numero “Le terapie messe a disposizione – precisano infatti i di nuove infezioni si è stabilizzato tra i 250 casi e i 300 casi, tecnici della Direzione Prevenzione del Veneto - non sono mentre risultano essere 240 i casi HIV segnalati nel corso del in grado di eliminare l’infezione e portare a guarigione ma 2017. Dal 1984 a dicembre 2017, sono state notificate 3.837 possono sopprimere completamente la replicazione del virus, diagnosi di AIDS per soggetti residenti sul territorio regionale. assicurando la sopravvivenza dei pazienti e la loro qualità Complessivamente, tra tutti i casi segnalati sino al 2017, sono l nuovo sottosegretario alla salute è di vita comparabile ai pari età non infetti da HIV. Affinché stati notificati 2.540 decessi (il 66,2%). Veneto, già assessore alla sanitàin questo avvenga è però necessaria una La diffusione anche un in trapianto Italia dellaspera ggi chi aspetta Regione. Luca Coletto è stato nominato diagnosi precoce, essendo le diagnosi terapia HAART ha certamente influito che un altro essere umano, che sta a fine novembre, indicato dal presidente il 15% dei tardive gravate da un notevole eccesso di sulla speranza di vita dei malati di AIDS. per lasciare la via su questa terra, La sia un Conte in sede di Consiglio dei Ministri. sieropositivi non mortalità”. probabilità di sopravvivere per colorocon chelui. donatore di organi compatibile “Sono molto contenta – ha Se si sonoGiulia vissuti rapporti nondella protetti, si sono La ammalati nel periodo compreso tra sa di esserlo. decisione che spetterà ai parenti commentato Grillo, ministro dunque, è sempre meglio fare un test. il 1996 e il 2000, a due anni dalla diagnosi, del donatore, però, è difficile e, spesso Salute -. Con il suo arrivo la nostra I più contagiati Purtroppodiventa oggi siancora riscontra molte si attesta difatti attorno al 68%. straziante. squadra più che forte. tra i 25 e i 29 anni persone sottostimano la probabilità di All’interno territorio regionale, Quantodel sarebbe bello, invece, la se un Coletto conosce benissimo il mondo essere state infettate. Ciò le porta a non provincia che, nel corso del 2017, presentadegli giorno avessimo a disposizione della sanità e, porta con sé la lunga e sottoporsiesperienza al test e giungono alla della diagnosi solo in presenza di il maggiore tasso di incidenza di casi diadAIDS quella di che organi artificiali, alta ètecnologia autorevole di assessore sintomi severi, che compaiono quando le difese immunitarie Verona. Il maggior numero di casi segnalati provengono dalle tutti potessero essere disponibili per Sanità per la Regione Veneto, incarico sono già molto depresse”. Fare un test non costa nulla, è Ulss Euganea (9 casi), Berica (7 casi) Marca Trevigiana (6 che quando servono senza aver bisogno che ricopre dal 2010, contribuendone completamente anonimo, tutela la persona e i suoi partner casi). Il 77,4% dei casi di AIDS è di genere maschile. Poco altri muoiano per aver salva la nostra vita. alle positive performance in ambito o famigliari. meno del 76% della totalità casi ha un’età alla diagnosi Ebbene, probabilmente la scienza salute degli ultimi anni. Lo sanno i circa 8.092 veneti con infezione da compresa tra i 25 e i 44sta anni, anche se media è in netta andando in l’età quella direzione. Manca “La nominabene dell’Assessore Coletto HIV in carico a servizi sanitari nel 2017. Il dato viene dal crescita negli anni sia per gli uomini che per le donne. poco. a sottosegretario alla Sanità è davvero

Luca Coletto nominato sottosegretario alla Salute

I

una splendida notizia. Auguro all’amico e collega un buon lavoro insieme a una grandissimo in bocca al lupo”. Queste le parole con cui il Presidente Zaia, esprime la sua soddisfazione per la nomina dell’Assessore Coletto. “E’ una bella notizia – prosegue Zaia - perché con questa nomina si riconosce il valore del lavoro fatto in questi anni sulla sanità veneta”. “Ringrazio il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ma anche il vicepremier e ministro Matteo Salvini per la sensibilità dimostrata indicando politicamente un uomo del Veneto – aggiunge il Governatore -che

cornea, così una lente fachica (significa superiore della cornea ed attraverso questo che è presente assieme al cristallino taglio la lente viene iniettata arrotolata su ono consapevole che la riforma delle naturale) viene appoggiata, all’interno se stessa. Una volta all’interno dell’occhio Ipab è molto attesa e importante. dell’occhio, sul cristallino. Uno dei pregi questa si svolge e viene posizionata Ma dovrà essere affrontata in un ridisegno di questa chirurgia è la reversibilità ossia al di sotto dell’iride. L’intervento dura complessivo della residenzialità e delle la possibilità di rimuovere la lente. Se nel mediamente cinque minuti ed il paziente politiche per la non autosufficienza, perchè corso della vita dovesse manifestarsi per rimane bendato due giorni. Il recupero se da un lato è ormai improrogabile riformare esempio una cataratta o qualunque altra visivo è veloce e già in seconda giornata la l’assetto e la gestione delle istituzione malattia, è possibile rimuovere la protesi visione è ottima. Abbiamo parlato di difetti pubbliche di assistenza e beneficenza, ottica in quanto questa con comporta miopici ma esiste anche l’astigmatismo dall’altro è necessario pensare anche alcuna aderenza con i tessuti oculari. e l’ipermetropia. L’astigmatismo (legato riorganizzazione complessiva del privatoL’intervento si esegue in anestesia locale alla non sfericità della superficie corneale, convenzionato”. (una piccola infiltrazione di anestetico simile ad un pallone da rugby invece che Così l’assessore regionale al sociale, Manuela Lanzarin, ha replicato ai sotto alla palpebra addormenta l’occhio) sferica) può essere associato alla miopia rappresentanti delle organizzazioni sindacali della Cisl (Cisl Funzione pubblica, od in anestesia topica (gocce di anestetico o all’ipermetropia. L’ipermetropia è il Fisascat e Federazione nazionale pensionati) che hanno presidiato la sede del che addormentano la superficie). La scelta contrario della miopia e qui l’occhio è più Consiglio regionale e ottenuto un incontro con il presidente e dell’assemblea dell’anestesia è legata alla collaborazione corto. Una preoccupazione dei pazienti legislativa Roberto Ciambetti e l’assessore di comparto per rappresentare le del paziente e può essere decisa anche è la durata di queste lenti. Il materiale è ragioni della giornata di mobilitazione. all’ultimo momento. Si effettua un perfettamente biocompatibile e la durata Ai rappresentanti sindacali che sollecitano l’approvazione di una legge piccolissimo taglio di 3mm alla periferia eterna! regionale di riforma delle Ipab, attesa ormai da quattro legislature, l’assessore Lanzarin ha ricordato “i passi in avanti avvenuti negli ultimi dodici mesi con l’approvazione del collegato alla legge di stabilità 2017 e con il nuovo piano 2019-2023 che andrà presto in approvazione”. “I due Dott. sociosanitario Massimo Camellin provvedimenti – ha chiarito l’assessore - incentivano le aggregazioni e alla Oftalmologo Regione Emilia Romagna ha messo sono già stati messi in sicurezza e, in le fusioni delle Ipab su base distrettuale e aprono la strada alla novità dei Via un Dunant, 10 - Rovigo in atto monitoraggio microbiologico alcuni casi, sostituiti. Viene comunque finanziamenti a budget e non più per rette pro-capite”. tel.alla 0425 411357 relativo contaminazione dei dispositivi data a tutti i reparti l’indicazione di “Inoltre – ha aggiunto l’assessore - con l’approvazione del riparto 2018 del mail: segreteria@sekal.it in parola. collocare tali macchinari, di qualsiasi fondo regionale per la non autosufficienza, sono stati recuperati 13 milioni web: www.lasek.it I macchinari presenti nelle marca di fabbricazione essi siano, in più per le strutture residenziali degli anziani e dei disabili, aumentando le cardiochirurgie di tutti gli ospedali veneti all’esterno della sala operatoria. impegnative di residenzialità nei territori che storicamente erano più deficitari. E nel bilanci di previsione 2019, ora in discussione in Consiglio, si prevede un aumento di 10 milioni di euro per i servizi residenziali di assistenza alle persone non autosufficienti”. ” “Non appena approvato il Piano sociosanitario, ormai in dirittura d’arrivo non appena conclusa la sessione di bilancio – ha assicurato Lanzarin - la priorità di questa amministrazione sarà approvare la riforma delle Ipab, ma nel quadro complessivo della riorganizzazione dell’intero comparto pubblicoprivato dell’assistenza residenziale”.

Pronto il cuore bionico: servono finanziatori

O

non ho dubbi garantirà non soltanto grandi risultati ma porterà anche quella visione di grande efficienza peculiare del Veneto, nella qualità delle cure, nel rigore sull’erogazione dei servizi e sulla spesa, sulla lotta agli sprechi, sull’innovazione tipica della nostra regione. Da otto anni Coletto è impegnato senza risparmio in questa battaglia per l’eccellenza, e possiede tutti gli skills professionali per portare questo vento nuovo a Roma”.

Il Professor Lino Gerosa, Cardiochirurgo padovano di fama internazionale, ha Iop, due ingegneri e i due inventori del brevettato un piccolo cuore bionico di cuore bionico”. appena 8,5 centimetri già testato e per Per vedere la luce il cuore bionico il quale manca ha bisogno di solo da mettere a finanziatori punto il motore. perché lo sviluppo Il brevetto è del Negli obiettivi del del cardiochirurgo padovano definitivo team che lavora prototipo e con Gerosa c’è il del motore Gerosa che spera fatto di renderlo miniaturizzato di non dover andare silenzioso, elettrico nonché la alimentato da a produrlo in Cina sperimentazione batteria esterna. animale e umana Con Gerosa costeranno molto. lavora il laboratorio di medicina “Finora abbiamo avuto 1 milione di euro rigenerativa diretto dalla biologa Laura dalla Fondazione Cariparo – ha dichiarato

Gerosa - Ne servono altri 50”. Il Cardiochirurgo ha lanciato un appello perché il cuore bionico diventi realtà qui in Italia, dove è stato progettato e sognato. A quanto pare ci sono già stati degli incontri con eventuali finanziatori stranieri e con la Cina in particolare. Il Veneto ha fatto la sua parte, assicura Gerosa, il governatore Luca Zaia ha già erogato 3,5 milioni per il laboratorio di medicina rigenerativa che sta lavorando al progetto. Ora tocca ad altri soggetti privati che, per ora, hanno fatto orecchie da mercante o hanno chiesto di poter prevedere sin da ora profitti stellari in poco tempo.


Informazione a pagamento a cura degli esperti del settore

La scuola di oggi

Scuola

Per partecipare alla rubrica chiamare il numero 049 8704884

www.lapiazzaweb.it

L’ISTITUTO TECNICO-PROFESSIONALE “G. MARCONI” DI CAVARZERE SI PRESENTA

L

’Istituto Tecnico-Professionale “G. Marconi” di Cavarzere si presenta nel territorio con due corsi Tecnici, un corso Professionale e un corso di Istruzione e Formazione, un percorso di Istruzione per gli Adulti (serale). ISTRUZIONE TECNICA - indirizzi quinquennali • CHIMICA e BIOTECNOLOGIE articolazione BIOTECNOLOGIE SANITARIE • ELETTRONICA ed ELETTROTECNICA articolazione ELETTROTECNICA • Corso Serale: CHIMICA e BIOTECNOLOGIE articolazione BIOTECNOLOGIE AMBIENTALI ISTRUZIONE PROFESSIONALE - indirizzi quinquennali • MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA FORMAZIONE PROFESSIONALE - indirizzo triennale • OPERATORE ALLA RIPARAZIONE DI VEICOLI A MOTORE Tra il terzo e il quinto anno sono previste esperienze di Stage, Tirocinio e Alternanza scuola lavoro: strumenti formativi che hanno in comune la concezione del luogo di lavoro come luogo di apprendimento complementare a quello dell’aula e del laboratorio. Il percorso di studi più indicato, oltre all’Università (nel campo medico - sanitario, ingegneria, sicurezza…) per i corsi quinquennali è la libera professione, l’impiego in aziende pubbliche e/o private. L’offerta formativa triennale di Istruzione e Formazione Professionale si articola in - un’area di istruzione generale, che integra i saperi tecnico-

professionali e i saperi linguistici e storico sociali, utili nell’ambito professionale e per una valida cittadinanza attiva; - un’area di indirizzo, POTENZIATA NELLE ORE DI LABORATORIO (portate a 10 per anno) che fornisce le competenze spendibili in vari contesti di vita e di lavoro, mettendo i qualificati in grado di collaborare e operare autonomamente nei processi produttivi e di servizio. LA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO In tutte le attività del nostro Istituto la precedenza assoluta è data

alla Sicurezza dei nostri utenti e di tutto il personale che vi opera quotidianamente. Corsi d’aggiornamento, formazione e informazione obbligatoria del personale e degli studenti (per questi ultimi Patentino di Primo Soccorso e Patentino Antincendio Alto Rischio spendibili direttamente nel mondo del lavoro), simulazioni periodiche di situazioni di emergenza e di evacuazione (incendio, terremoto) e individuazione degli addetti in ambito di primo intervento e di messa in sicurezza dei lavoratori e delle strutture, sono tutte le principali attività curate direttamente dalla Dirigenza.

Scuola aperta: Sabato 1 dicembre 2018

ore 15.00 - 18.00

Sabato 15 dicembre 2018

ore 15.00 - 18.00

Domenica 13 gennaio 2019

ore 9.00 - 12.00


Siviero Gino srl

STUFE - CAMINETTI - CALDAIE - LEGNA - PELLETS - PANNELLI SOLARI ASSISTENZA E RICAMBI EXTRAFLAME

SUPER SCONTI

Brunico DATI TECNICI Volume riscaldabile (min-max) Potenza nominale (min-max)

m3 190-325 kW 3,5-11,3

Rendimento termico Consumo nominale (min-max) Dimensioni LxPxH

% 90,0 Kg/h 0,8-2,6 cm 73x58x146

Regolazione potenza (posizioni)

PROMOZIONE VALIDA FINO AL 31/12/2018

5

BUONO SCONTO

500

P 937 DATI TECNICI

Volume riscaldabile (min-max) Potenza nominale (min-max) Regolazione potenza (posizioni) Rendimento termico Consumo nominale (min-max) Dimensioni LxPxH

PROMOZIONE VALIDA FINO AL 31/12/2018

m3 190-325 kW3,5-11,3 5 % 90,0 Kg/h 0,8-2,6 cm 88x46x120

BUONO SCONTO

450

P 939 DATI TECNICI

Volume riscaldabile (min-max) Potenza nominale (min-max) Regolazione potenza (posizioni) Rendimento termico Consumo nominale (min-max) Dimensioni LxPxH

PROMOZIONE VALIDA FINO AL 31/12/2018

su tutti i prodotti in esposizione

m3 185-315 kW 4,1-11,2 4 % 90,3 Kg/h 0,9-2,5 cm 105x32x127

BUONO SCONTO

450

Premium Line DATI TECNICI

Volume riscaldabile (min-max) m3 155-265 Potenza nominale (min-max) kW 3,5-9,2 Regolazione potenza (posizioni) 4 Rendimento termico % 88,5 Consumo nominale (min-max) Kg/h 0,8-2,2 Dimensioni LxPxH cm 82x50x94 Calcolato su Potenza Nominale e fabbisogno termico BUONO SCONTO da 0.06 a 0.035 Kw/m3 PROMOZIONE VALIDA € FINO AL 31/12/2018

450

Buono Sconto

€ 150

di ogni 1000 SPESI su tutti i PRODOTTI e TERMO PRODOTTI in pronta consegna della Promozione valida fino al 31/12/2018

OFFERTISSIMA Tronchetti di FAGGIO 1ª Qualità

€ 3,49 a confezione

promozione valida fino al 15/12 (acquisto minimo 10 confezioni)

Via Mazzini, 25 · Loc. Contarina · Porto Viro (Ro) · Tel. 0426 631214


laPiazza

www.lapiazzaweb.it

Libano, la pace fa breccia di Renato Malaman

V

’ita da cicala, spregiudicatamente. Pensando solo all’oggi, perché “del doman non v’è certezza”. Il visitatore se ne accorge subito che il Libano sta vivendo in preda a un’euforia quasi ossessiva e soprattutto ben al di sopra delle proprie possibilità. Pare di essere tornati all’illusione degli anni ‘60 quando il paese dei Cedri era la “Svizzera” del Medio Oriente. Auto di lusso ovunque, guidate magari da ventenni che le hanno acquistate a rate, locali pieni fino all’alba, negozi con vetrine sfavillanti che espongono ogni sorta di beni di lusso. Capricci da “dolce vita” in un paese che avrebbe ben altro a cui pensare. Passato e futuro non contano oggi in Libano, perché di mezzo c’è sempre la guerra. Soprattutto quella civile che dal 1975 al

33

1991 ha lasciato cicatrici profonde, nei palazzi e nelle coscienze. I libanesi oggi non si illudono che l’attuale pace (iniziata solo 12 anni fa) possa durare in eterno. Lo sperano, questo sì. Ma lo stallo di governo che si protrae da quasi sei mesi - a causa dei soliti veti incrociati - qualche inquietudine la giustifica. Il Libano è un caleidoscopio, politico e religioso. La comunità cristiano maronita, che nel 1943 - all’indomani dell’indipendenza dalla Francia - era maggioranza assoluta, ora è in perfetto equilibrio numerico con quella musulmana. Però quest’ultima è divisa a metà al suo interno, da una parte gli sciiti del sud, dall’altra i sunniti del nord. Che non si scambiano propriamente rametti d’ulivo. continua alla pag. seguente


TULLIO TULLIO SOLENGHI SOLENGHI SHOW SHOW 18 SPETTACOLARI! TULLIO SHOW SONO MAMMA… IERI SOLENGHI MI SPOSO SANDRA MILO SOLO A TEATRO LE DOMENICHE SONO 23 SPETTACOLARI! MAMMA… IERI MI SPOSO 10 FEBBRAIO 10 10 FEBBRAIO 23FEBBRAIO CAVARZERE TEATRO TULLIO SERAFIN 10BRESCI FEBBRAIO INDACO SONO SPETTACOLARI! TEATRO TEATRO TEATRO BRESCI BRESCI TEATRO BRESCI eINDACO gli illusionisti della Danza 23 GLI INNAMORATI GLI GLI INNAMORATI INNAMORATI GLI INNAMORATI 18 e gli illusionisti della Danza DANCE COMPANY SOLO A TEATRO LERBRINDACO DOMENICHE 20 e gli illusionisti della Danza MAMMA… IERI MI SPOSO 2424 FEBBRAIO MASSIMO LOPEZ & 20 24 FEBBRAIO FEBBRAIO 24 FEBBRAIO SONO SPETTACOLARI! TULLIO SOLENGHI SHOW MASSIMO LOPEZ &PAZZI TEATRO DEI PAZZI TEATRO TEATRO DEI DEI PAZZI PAZZI TEATRO DEI 23 TULLIO SOLENGHI SHOWSERAFI CAVARZERE TEATRO TULLIO CAVARZERE TEATRO TULLIO SERAFIN IMMAGINARIO ILIL10 CORNUTO ILCORNUTO CORNUTO IMMAGINARIO IMMAGINARIO 20 IL CORNUTO IMMAGINARIO stagione 2018-2019 MASSIMO LOPEZ & di prosa INDACO 10 CAVARZERE TEATRO TULLIO SERAFIN TULLIO SOLENGHI SHOW e gli illusionisti della Danza 1817 GLI INNAMORATI MARZO 18 NOVEMBRE 1717 MARZO MARZO 17 MARZO GLI INNAMORATI SANDRA MILO SOLO A18SOLO TEATRO LE DOMENICHE NUOVA COMPAGNIA TEATRALE SANDRA MILO NUOVA NUOVA COMPAGNIA COMPAGNIA TEATRALE TEATRALE A TEATRO LE DOMENICHE NUOVA TEATRALE MAMMA… IERIVICOMPAGNIA MIPARE) SPOSO 10 24 20 COSÌ È (SE COSÌ COSÌ È (SE VIÈPARE) VI(SEPARE) MAMMA… IE TEATRO BRESCI SOLO A TEATRO LE DOMENICHE 24È (SE COSÌ VI PARE) MASSIMO LOPEZ & SONO SPETTACOLARI! MAMMA… IERI MI SPOSO TULLIO SOLENGHI SHOW IL CORNUTO IMMAGINARIO GLI INNAMORATI 23 IL CORNUTO IMMAGINARIO SONO SPETTACOLARI! SONO SPETTACOLARI! MARZO RBR DANCE 2424 MARZO MARZO 24COMPANY MARZO 23 DICEMBRE 10 1724 2324 NOVEMBRE ORE 17.00

regia di Patrick Rossi Gastaldi scritto dada Massimo Lopez e Tullio Solenghi scritto scritto da Massimo Massimo Lopez eLopez Tullio e Solenghi Tullio Solenghi tratto da Twixt di Cliveda Exton la Jazz Company diretta daldal M° Gabriele Comeglio scritto Massimo Lopez e Tullio Solenghi con con la con Jazz Company Jazz Company diretta dal M° M° Gabriele Comeglio Comeglio liberolaadattamento di Jazz Carlo diretta Alighiero e Gabriele Gustavo Verde con la Company ORE 17.00diretta dal M° Gabriele Comeglio regia di Patrick Rossi Gastaldi

DICEMBRE

stagione di prosa 2018-2019

RBR DANCE COMPANY OREORE 17.00 ORE17.00 17.00 DICEMBRE ORE 17.00 ORE 17.00 RBR DANCE COMPANY

tratto da Twixt di Clive Exton libero adattamento di Carlo Alighiero e Gustavo Verde regia di Patrick Rossi Gastaldi

DICEMBRE ORE 17.00

NOVEMBRE ORE 17.00

SANDRA MILO

GENNAIO ORE 17.00 ORE GENNAIO OREORE 17.00 17.00 ORE17.00 17.00 ORE 17.00

scritto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi con la Jazz Company diretta dal M° Gabriele Comeglio

DICEMBRE ORE 17.00

GENNAIO ORE 17.00 stagione di prosa 2018-2019

stagione di prosa 2018-2019

Città didiCavarzere Goldoni di Carlo diCarlo Carlo Goldoni Goldoni di Carlo Goldoni Assessorato alla Cultura

tratto da Twixt di Clive Exton libero adattamento di Carlo Alighiero e Gustavo Verde regia di Patrick Rossi Gastaldi

coreografie di Cristiano Fagioli, Alessandra Odoardi, Ylenia Mendolicchio, Leonardo Cusinato regia di Cristiano Fagioli e Gianluca Giangi Magnoni

Città di Cavarzere Assessorato alla Cultura

coreografie di Cristiano Fagioli, Alessandra Odoardi, Ylenia Mendolicchio, Leonardo Cusinato regia di Cristiano Fagioli e Gianluca Giangi Magnoni coreografie di Cristiano Fagioli, Alessandra Odoardi, regia di Mendolicchio, Giorgio Sangati regia diregia Giorgio di Giorgio Sangati Sangati Ylenia Leonardo Cusinato regia di Giorgio regia di Cristiano Fagioli e GianlucaSangati Giangi Magnoni

RBR DANCE COMPANY

scritto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi con la Jazz Company diretta dal M° Gabriele Comeglio

didiMolière FEBBRAIO ORE 17.00 di Molière Molière regia e adattamento di Giovanni Giusto di Molière

TEATROFEBBRAIO BRESCI TEATRO BRESCI NOVEMBRE ORE ORE17.00 17.00

regia eregia adattamento e adattamento di Giovanni di Giovanni GiustoGiusto regia e adattamento ORE 17.00di Giovanni Giusto

scritto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi con la Jazz Company diretta dal M° Gabriele Comeglio

coreografie di Cristiano Fagioli, Alessandra Odoardi, Ylenia Mendolicchio, Leonardo Cusinato regia di Cristiano Fagioli e Gianluca Giangi Magnoni

FEBBRAIOOREORE17.00 17.00 NOVEMBRE SANDRA MILO

di Carlo Goldoni

di Carlo Goldoni

FEBBRAIO

tratto da Twixt di Clive Exton ORE 17.00 libero adattamento di Carlo Alighiero e Gustavo Verde 17.00 Pirandello regia di Patrick RossiinGastaldi parabola tre atti ORE di Luigi

FEBBRAIO TEATRO DEI PAZZI tratto da Twixt di Clive Exton parabola parabola in tre inatti trediatti Luigi Pirandello di di Enzo Rapisarda parabola in ditreLuigi atti Pirandello di Luigi Pirandello TEATRO DEI PAZZI libero adattamento di Carlo Alig regiaregia diregia Enzo Rapisarda Enzo Rapisarda regia di Enzo Rapisarda regia di Patrick Rossi Gastaldi diDICEMBRE Molière ORE 17.00

scritto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi con la Jazz Company diretta dal M° Gabriele Comeglio

FEBBRAIOOREORE17.00 17.00 DICEMBRE

regia e adattamento di Giovanni Giusto

di Molière

TEATRO BRESCI

GLI INNAMORATI INDACO e gli illusionisti della Danza di Carlo Goldoni

INDACO COSÌ È (SE VI PARE)A AHOLLYWOOD SALISBURGO DADA DA SALISBURGO SALISBURGO AHOLLYWOOD HOLLYWOOD DA SALISBURGO eAgliHOLLYWOO illusionis 2024GENNAIO ORE MARZO ORE 17.00 24 MARZO ORE 17.00 Yleniaparabola Mendolicchio, Leonardo in tre atti diCusinato Luigi Pirandello regia diregia Cristiano e Gianluca Giangi Magnoni di EnzoFagioli Rapisarda

parabola in tre atti di Romolo Luigi Pirandello dirige M° Gessi regial’Orchestra di l’Orchestra Enzo Rapisarda dirige l’Orchestra dirige il M°il Romolo il M° Romolo Gessi Gessi dirige l’Orchestra il M° Romolo Gessi coreografie di Cristiano Fagioli, Ylenia Mendolicchio, Leonardo C regia di Cristiano Fagioli e Gianl

regia di Giorgio Sangati

24 FEBBRAIO ORE 17.00

coreografie di Cristiano Fagioli, Alessandra Odoardi, Ylenia Mendolicchio, Leonardo Cusinato regia di Cristiano Fagioli e Gianluca Giangi Magnoni

20 GENNAIO ORE 17.00

OREORE 17.00 ORE17.00 17.00

ORE 17.00 OR MARZO OREREGIONALE 17.00 ORCHESTRA REGIONALE INDACO ORCHESTRA ORCHESTRA REGIONALE 17 MARZO ORE 17.00 ORCHESTRA REGIONALE NUOVA COMPAGNIA TEATRALE ecoreografie gli illusionisti della DanzaRBR DANCE COM FILARMONIA VENETA NUOVA COMPAGNIA TEATRALE FILARMONIA FILARMONIA VENETA di Cristiano Fagioli, Alessandra Odoardi, COSÌ ÈFILARMONIA (SE VIVENETA PARE) VENETA regia e adattamento di Giovanni Giusto

FEBBRAIO ORE 17.00

RBR DANCEDEICOMPANY TEATRO PAZZI

O

regia di Giorgio Sangati

GENNAIO ORE 17.00

tratto da Twixt di Clive Exton di Carlo Goldoni libero adattamento di Carlo Alighiero e Gustavo Verde regia di Giorgio Sangati regia di Patrick Rossi Gastaldi

ORE 17.00 ORE 17.00 ORE 17.00

regia di Giorgio Sangati

ORCHESTRALOPEZ REGIONALE MASSIMO &

TEATRO DEI PAZZI

ORCHESTRA REGIONALE FILARMONIA VENETA IL CORNUTO IMMAGINARIO TULLIO PORT AMI SOLENGHI SHOW PORT PORT AMI AMI A ATEATRO! ATEATRO! TEATRO! FILARMONIA VENETA MASSIMO LOPEZ & PORT AMI TEATRO di Molière Spettacoli per bambini eA 20 GENNAIO ORE DA SALISBURGO A HOLLYWOOD Spettacoli Spettacoli per bambini per bambini e famiglie efamiglie famiglie DA SALISBURGO A HOLLYWOOD TULLIO SOLENGHI SHOW Spettacoli per bambini e famigli MASSIMO LO 17 MARZO ORE 17.00 27 GENNAIO 10 FEBBRAIO ORE 17.00 27 27 GENNAIO GENNAIO oreore 16.30 ore16.30 16.30ore 16.30 27 GENNAIO NUOVA COMPAGNIA TEATRALE TEATRO Gruppo Gruppo Teatrale Panta TULLIO SOLE LaLa Stagione 10 FEBBRAIO ORE 17.00 La Stagione BRESCI Gruppo Teatrale Teatrale Panta ReiRei Rei PORT AMI AAPanta TEATRO! Stagione è è è PORT AMI TEATRO! Gruppo Teatrale Rei scrittoPanta da Massimo Lopez e Tulli realizzata La Stagione è VI PARE) realizzata realizzata COSÌ È (SE Spettacoli per bambini e famiglie Spettacoli per bambini e famiglie TEATRO BRESCI con la Jazz Company diretta dal il sostegno di di realizzata GLI INNAMORATI PINOCCHIO con con il sostegno con il sostegno di parabola in tre atti di Luigi Pirandello PINOCCHIO PINOCCHIO con il sostegno di PINOCCHIO di Carlo Goldoni GLI INNAMORATI 27 GENNAIO 27 GENNAIOoreore16.30 16.30 di Carlo Goldoni 10 FEBBRAIO OR Gruppo Teatrale Panta BIGLIETTI INFORMAZIONI ABBONAMENTO PROSA € 100 Gruppo Teatrale Panta Rei Rei 16.30 INFORMAZIONI BIGLIETTI BIGLIETTI INFORMAZIONI ABBONAMENTO ABBONAMENTO PROSA PROSA € 100 € 100 24 MARZO ORE 17.00 17 FEBBRAIO 17 17 FEBBRAIO FEBBRAIO oreore 16.30 ore 16.30ore 16.30 Città di Cavarzere Ufficio Cultura tel. 0426 317190 BIGLIETTI INFORMAZIONI ABBONAMENTO PROSA € 100 INTERO INTERO > €->RIDOTTO 20 - RIDOTTO > €per perper under e over 65 di Cavarzere tel.317190 0426 317190 24 FEBBRAIO PINOCCHIO Città Cavarzere - Ufficio- Ufficio CulturaCultura tel. 0426 INTERO > € 20 € 20 - RIDOTTO > € 17 >17 €under 17 30 under e 30 over 30 65 e over 65 diCittà 17 FEBBRAIO ORE 17.00 CAMPAGNA ABBONAMENTI al Teatro Tullio PINOCCHIO di 8Cavarzere - Ufficio Cultura tel. 0426 317190 INTERO > € 20 - RIDOTTO > € 17 per under 30 eORCHESTRA over 65al Città CAMPAGNA CAMPAGNA ABBONAMENTI ABBONAMENTI al Teatro al Tullio Teatro Tullio (dal lunedì sabato -13) REGIONALE Ullallà Teatro TEATRO BRESCI (dal al lunedì al sabato (dal lunedì sabato 8 -13) 8 -13) Serafin dalle 10.00 alle 13.00 eABBONAMENTI dalle 16.00 alle 19.00 CAMPAGNA al TeatroPREVENDITA Tullio E VENDITA BIGLIETTI scritto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi con la dirige Jazz Company diretta dal M° Gabriele Comeglio l’Orchestra il M° Romolo Gessi

regia e adattamento di Giovanni Giusto

dirige l’Orchestra il M° Romolo Gessi

scritto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi con la Jazz Company diretta dal M° Gabriele Comeglio

regia di Enzo Rapisarda

regia di Giorgio Sangati

La Stagione è La Stagione è realizzata realizzata con il sostegno di di con il sostegno

regia di Giorgio Sangati

24 FEBBRAIO

Ullallà Ullallà Teatro TeatroTeatro Ullallà TEATRO DEI PAZZI

17.00BIGLIETTI SerafinSerafin dalle 10.00 dallealle 10.00 13.00 allee13.00 dalle e16.00 dallealle 16.00 19.00 alle 19.00 PREVENDITA PREVENDITA E VENDITA E ORE VENDITA BIGLIETTI (dal lunedìglialorari sabato 8 -13) Teatro Serafin durante di apertura Serafin dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00 per PREVENDITA E VENDITA BIGLIETTI Teatro Serafin durante di apertura Teatro Serafin durante gli orariglidiorari apertura Prevendita tutti gligli spettacoli dalnovembre 1616 novembre Serafin durante gli orari di apertura RINNOVO ABBONAMENTI dal 6 all’8 novembre Prevendita Prevendita per tutti per gli tutti spettacoli spettacoli dalBIGLIETTI 16 dal novembre botteghino tel.Teatro INFORMAZIONI ABBONAMENTO PROSA € 100 0426 52898 BIGLIETTI INFORMAZIONI ABBONAMENTO PROSA € 100 RINNOVO RINNOVO ABBONAMENTI ABBONAMENTI dal 6 all’8 dal novembre 6 all’8 novembre presso: ore16.30 16.30 botteghino tel. 0426 52898 botteghino tel. 0426 52898 ore Prevendita per tutti gli spettacoli dal 16 novembre Città di Cavarzere Ufficio Cultura tel. 0426 317190 INTERO > € 20 RIDOTTO > € 17 per under 30 e over 65 Città di Cavarzere Ufficio Cultura tel.e0426 317190 INTERO > € 20 RIDOTTO > € 17 per under 30 e over 65 presentandosi il vecchio abbonamento. ABBONAMENTI dal 6ABBONAMENTI all’8 novembre presso: presso:al Teatro Tullio botteghino tel.4021045 0426 52898 Servizio biglietteria tel.lunedì 331 (orari giorni CAMPAGNA ABBONAMENTI alLa Teatro Tullio Via Pescheria presentandosi presentandosi conRINNOVO ilcon vecchio con il vecchio abbonamento. abbonamento. CAMPAGNA •10.00 Cavarzere - presso: Bar Piazzetta, Servizio biglietteria tel. 331 e giorni Servizio biglietteria tel. 331 (orari giorni (dal al sabato 8 -13) e(orari di Carlo Goldoni UllallàTeatro Teatro (dal lunedì al4021045 sabato 84021045 -13) Ullallà presentandosi con il vecchio Cavarzere • Cavarzere - Bar - Piazzetta, Bar La Piazzetta, Via Pescheria Via Pescheria 13.00 e La dalle 16.00 alle 19.00 PREVENDITA E VENDITA BIGLIETTI Serafinabbonamento. dalleSerafin 10.00•dalle alle 13.00 ealle dalle 16.00 alle 19.00 Servizio biglietteria tel. 4021045 PREVENDITA E VENDITA BIGLIETTI dirige l’Orchestra il Teatro M° Romolo Gessi apertura biglietteria) Serafin durante gli331 orari di apertura (orari e giorni 12 0426 53853 e negli altri sportelli del circuito • Cavarzere Bar La Piazzetta, Via Pescheria CAMBIO POSTO 9 novembre Teatro Serafin durante gli orari di apertura apertura biglietteria) apertura biglietteria) regia di Giorgio Sangati Prevendita tutti gli spettacoli dal 16 novembre 12 - ABBONAMENTI 0426 12 53853 - 0426 e53853 negli ealtri negli sportelli altri sportelli delper circuito delper CAMBIO CAMBIO POSTOPOSTO 9 novembre 9 novembre RINNOVORINNOVO di Molière Prevendita tutti glicircuito spettacoli dalufficio.cultura@comune.cavarzere.ve.it 16 novembre dal 60426 all’8 novembre botteghino tel. 0426 apertura biglietteria) ABBONAMENTI dal 6on-line all’8 novembre botteghino tel. 0426 5289852898 vivaticket, su arteven.it e vivaticket.it 12 53853 e negli altri sportelli del circuito CAMBIO POSTO 9 novembre presso: ufficio.cultura@comune.cavarzere.ve.it ufficio.cultura@comune.cavarzere.ve.it regia e adattamento di Giovanni Giusto presso: presentandosi con ilabbonamento. vecchio abbonamento. vivaticket, vivaticket, on-line on-line su arteven.it su arteven.it e vivaticket.it e vivaticket.it Servizio biglietteria tel.4021045 331 4021045 e giorni NUOVI ABBONAMENTI dalal 121812 alnovembre 18 novembre con il vecchio Servizio biglietteria tel. 331 (orari(orari e giorni • Cavarzere -Piazzetta, Bar La Via Pescheria ufficio.cultura@comune.cavarzere.ve.it www.cultura.cittametropoilitana.ve.it Vendita presso la biglietteria del Teatro vivaticket, on-line su arteven.it e Piazzetta, vivaticket.it NUOVI NUOVI ABBONAMENTI ABBONAMENTI dal 12 dal alpresentandosi 18 novembre •del Cavarzere - Bar Laun’ora Via Pescheria BIGLIETTI intero € 5 ridotto € 4 per abbonati Stagione 2018/19 www.cultura.cittametropoilitana.ve.it www.cultura.cittametropoilitana.ve.it Vendita Vendita presso presso la biglietteria la biglietteria Teatro del Teatro un’ora un’ora apertura biglietteria) - 0426e53853 e negli altri sportelli del circuitowww.cultura.cittametropoilitana.ve.it POSTO 9 novembreVendita presso NUOVI ABBONAMENTI dal 12CAMBIO al 189novembre apertura biglietteria) BIGLIETTI BIGLIETTI intero €intero 5 - ridotto € 5 -€ ridotto 4 per€abbonati 4 per abbonati Stagione Stagione prosaprosa 2018/19 prosa 2018/19 a un’ora prima dello spettacolo. 12 - 0426 53853 neglidel altri sportelli del circuito novembre la 12 biglietteria un’ora www.arteven.it - arteven prima dello spettacolo ufficio.cultura@comune.cavarzere.ve.it fino fino a un’ora fino a un’ora prima dello prima spettacolo. dello spettacolo.CAMBIO POSTO vivaticket, on-line suTeatro arteven.it ewww.arteven.it vivaticket.it BIGLIETTI intero 5 - ridotto € 4 per abbonati Stagione prosa 2018/19 per ogni 2€interi acquistati. - arteven arteven www.arteven.it - ufficio.cultura@comune.cavarzere.ve.it prima dello prima spettacolo dello spettacolo vivaticket, on-line su arteven.it e vivaticket.it fino a un’ora prima delloNUOVI spettacolo. NUOVI ABBONAMENTI dalprima 12 al 18dello novembre e pereogni e per 2 interi ogni 2acquistati. interi acquistati. ORE 17.00 arteven www.cultura.cittametropoilitana.ve.it Vendita presso la biglietteria del Teatro un’ora www.arteven.it spettacolo ABBONAMENTI dal 12 al 18 novembre BIGLIETTI VENDITA intero € 5 - ridotto € 4 per di abbonati Stagione prosa 2018/19 eStagione per ogni 2 interi acquistati. www.cultura.cittametropoilitana.ve.it Vendita pressonecessarie la biglietteria Teatro un’oramaggiore. La Direzionefino potrà apportare variazioni al programma che risultassero perdel cause di forza il €giorno spettacolo dalle oreore 15.30. apotrà un’ora prima dello spettacolo. BIGLIETTI intero € 5 ridotto 4 per abbonati prosa 2018/19 www.arteven.it arteven VENDITA VENDITA il giorno il di giorno spettacolo di spettacolo dalle ore dalle 15.30. 15.30. La Direzione La Direzione potrà apportare apportare variazioni variazioni al programma al programma che risultassero che risultassero necessarie necessarie per cause per di cause forza maggiore. di forza maggiore. prima dello spettacolo fino a un’ora prima spettacolo. e per ogni 2 interi acquistati. arteven per bambini e famiglie dello spettacolo La dello Direzione potrà apportare variazioniprima al programma che risultassero necessarie per causewww.arteven.it di forzaSpettacoli maggiore. il giorno di spettacolo dalle ore 15.30. e per ogni 2VENDITA interi acquistati.

INNAMORA FEBBRAIO STORIA DIUNA 1717DI FEBBRAIO STORIA DIUNA UNA GABBIANELLA GABBIANELLA STORIA DIGABBIANELLA UNA GLI GABBIANELLA DA SALISBURGO A HOLLYWOOD STORIA FILARMONIA VENETA

TEATRO DEI PAZZI

IL CORNUTO IMMAGINARIO

17 MARZO

PORTAMI A TEATRO!

NUOVA COMPAGNIA TEATRALE

27 GENNAIO ore 16.30

COSÌ È (SE VI PARE) parabola in tre atti di Luigi Pirandello

PINOCCHIO

24 MARZO ORE 17.00 RINNOVO ABBONAMENTI dal 6 all’8 novembre presentandosi con il vecchio abbonamento. CAMBIO POSTO 9 novembre NUOVI ABBONAMENTI dal 12 al 18 novembre fino a un’ora prima dello spettacolo.

17 FEBBRAIO ore 16.30

ORCHESTRA REGIONALE FILARMONIA VENETA

BIGLIETTI INFORMAZIONI INTERO > € 20 - RIDOTTO > € 17 per under 30 e over 65 Città di Cavarzere - Ufficio Cultura tel. 0426 317190 (dal lunedì al sabato 8 -13) PREVENDITA E VENDITA BIGLIETTI Teatro Serafin durante gli orari di apertura Prevendita per tutti gli spettacoli dal 16 novembre botteghino tel. 0426 52898 presso: Servizio tel. 331 4021045 (orari e giorni dirige l’Orchestra il M°biglietteria Romolo Gessi • Cavarzere - Bar La Piazzetta, Via Pescheria apertura biglietteria) 12 - 0426 53853 e negli altri sportelli del circuito ufficio.cultura@comune.cavarzere.ve.it vivaticket, on-line su arteven.it e vivaticket.it www.cultura.cittametropoilitana.ve.it Vendita presso la biglietteria del Teatro un’ora www.arteven.it arteven prima dello spettacolo

Ullallà Teatro

DA SALISBURGO A HOLLYWOOD STORIA DI UNA GABBIANELLA PORTAMI A TEATRO!

La Direzione potrà apportare variazioni al programma che risultassero necessarie per cause di forza maggiore.

Spettacoli per bambini e famiglie

27 GENNAIO ore 16.30

GruppodiTeatrale Panta Rei Sacchiero Simone

La Stagione è realizzata con il sostegno di ABBONAMENTO PROSA € 100 CAMPAGNA ABBONAMENTI al Teatro Tullio Serafin dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00 RINNOVO ABBONAMENTI dal 6 all’8 novembre presentandosi con il vecchio abbonamento. CAMBIO POSTO 9 novembre NUOVI ABBONAMENTI dal 12 al 18 novembre fino a un’ora prima dello spettacolo.

TEATRO DEI PAZZ

Gruppo Teatrale Panta Rei

Stagione è regia La di Enzo Rapisarda realizzata con il sostegno di

CAMPAGNA ABBONAMENTI al Teatro Tullio Serafin dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00

24

VENDITA il giorno di spettacolo dalle ore 15.30. VENDITA il giorno di spettacolo dalle ore 15.30.

La Direzione potrà apportare variazioni al programma che risultassero necessarie per cause di forza maggiore. La Direzione potrà apportare variazioni al programma che risultassero necessarie per cause di forza maggiore.

ABBONAMENTO PROSA € 100

EUNA UN GATTO EDIUN DIGABBIANELLA UN GATTO STORIAEDIDIDI UNA GABBIANELLA STORIA EGATTO DI UN GATTO UNGATTO GATTO EEDIDIUN FEBBRAIO OR

PINOCCHIO

BIGLIETTI INFORMAZIONI INTERO > € 20 - RIDOTTO > € 17 per under 30 e over 65 Città di Cavarzere - Ufficio Cultura tel. 0426 317190 (dal lunedì al sabato 8 -13) PREVENDITA E VENDITA BIGLIETTI Teatro Serafin durante gli orari di apertura Prevendita per tutti gli spettacoli dal 16 novembre botteghino tel. 0426 52898 presso: Servizio biglietteria tel. 331 4021045 (orari e giorni • Cavarzere - Bar La Piazzetta, Via Pescheria apertura biglietteria) 12 - 0426 53853 e negli altri sportelli del circuito ufficio.cultura@comune.cavarzere.ve.it vivaticket, on-line su arteven.it e vivaticket.it www.cultura.cittametropoilitana.ve.it Vendita presso la biglietteria del Teatro un’ora www.arteven.it arteven prima dello spettacolo

E DI UN GATTO info@vacanzemaremonti.it - www.vacanzemaremonti.it Tel/Fax 0426 68100 - Cell: 335 452851 – 342 0836281

BIGLIETTI intero € 5 - ridotto € 4 per abbonati Stagione prosa 2018/19 e per ogni 2 interi acquistati. VENDITA il giorno di spettacolo dalle ore 15.30.

Via dei Ligustri 4/6, 45010 Rosolina Mare (Ro), Nuovo ufficio in C.so Risorgimento 23, 45014 Porto Viro (c/o Centro Commerciale San Marco) si riceve su appuntamento

17 FEBBRAIO porto viro Ullallà Teatro

ore 16.30

Casa singola daSTORIA costruire, con GABBIANELLA possibilità di DI UNA

DI UN GATTOinterni. personalizzazione degliE allestimenti

La Direzione potrà apportare variazioni al programma che risultassero necessarie per cause di forza maggiore.

BIGLIETTI intero € 5 - ridotto € 4 per abbonati Stagione prosa 2018/19

e per ogni 2 interi acquistati. ll progetto comprende villetta unifamiVENDITAuna il giorno di spettacolo dalle ore 15.30.

liare di mq 90, più garage e doppio pergolato esterno, cortile di proprietà. Composizione

porto viro

interna: soggiorno, cucina abitabile, due camere da letto, doppi servizi. Prezzo chiavi in mano € 175.000,00

porto viro

Località Donada - Vendesi casa singola da ristrutturare su lotto di terreno edificabile di mq 1028. Possibilità di usufruire della DETRAZIONE FISCALE DEL 50% per gli interventi di ristrutturazione edilizia. Prezzo € 145.000,00

agenzia.maremonti

rosolina mare

Vendesi porzione di bifamiliare di ca. mq 115 disposta al piano rialzato e seminterrato con doppio garage e giardino privato, il tutto insistente su area coperta e scoperta di pertinenza dell’estensione catastale di mq 370. Prezzo . € 125.000,00

Vendesi appartamento su due livelli sito in zona centrale, composto da soggiorno-cucina, bagno, camera matrimoniale e poggiolo al piano primo; camera matrimoniale e terrazzo al piano secondo. Posto auto, riscaldamento autonomo. Arredato. Prezzo. € 112.000,00

rosolina mare

Vendesi bellissimo e recente appartamento trilocale al secondo piano servito da ascensore, a m 150 dalla spiaggia. Composto da soggiorno-cucina open space, camera matrimoniale, cameretta, bagno, terrazzo abitabile con vista mare, posto auto. Accessoriato di aria condizionata canalizzata, zanzariere, persiane automatiche, parquet nel reparto notte, finiture in marmorino. Prezz € 190.000,00


e a

www.lapiazzaweb.it

laPiazza

35

IN

ORE 17.00

ERI MI SPOSO

ghiero e Gustavo Verde

RE 17.00

MPANY

Libano, la pace fa breccia

OD sti della Danza

Alessandra Odoardi, Cusinato luca Giangi Magnoni

O!E 17.00

Il paese dei Cedri vive da 12 anni senza conflitti e il suo popolo – pur restando profondamente OPEZ & diviso – sembra preda di un’euforia quasi ossessiva concedendosi un tenore di vita sopra le proprie possibilità. Di questa terra affascina la straordinaria complessità ENGHI SHOW di Renato Malaman

ie

io Solenghi se g u e l M° Gabriele Comeglio

RE 17.00

ATI

RE 17.00

ZI

dal l a pag. pr ec ed ente

R

ealtà complessa e piena di contraddizioni il Libano, ricco ma anche povero, di una bellezza struggente ma non valorizzata come meriterebbe. Custode di una storia millenaria che però sembra aver insegnato ben poco. Ma la contraddizione più evidente è il rapporto con i quasi due milioni di profughi, soprattutto siriani scappati dalla guerra, a cui si aggiungono i palestinesi, il cui primo insediamento risale al 1948, all’indomani della nascita dello Stato di Israele. Oggi il Libano è il paese con la più alta concentrazione di rifugiati, quasi 200 per kmq. A questi “ospiti” però non darà mai cittadinanza e di conseguenza mai un lavoro. Insomma, il Libano oggi è un rebus. Al punto da ispirare un neologismo, sinonimo di complessità estrema: libanizzazione. Eppure non è audace affermare che il Libano è un paese di straordinario valore turistico, per i luoghi da vedere ma anche - appunto per la sua indecifrabile complessità. Scoprirlo viaggiando in auto, una volta prese le misure con una circolazione stradale praticamente senza regole, riserva molte sorprese. A cominciare dalla capitale Beirut, la mediterranea che - specie lungo la Corniche - ha mantenuto il fascino che mezzo secolo fa attirava il jet set internazionale. La “green line” che divideva con le barricate i quartieri cristiani da quelli musulmani oggi è un moderno boulevard dove non si contano i cantieri e le gru. La città ha fretta di cancellare tutte le ferite della guerra. Il centro è identificabile con Hamra, dove lo stile di vita non si discosta molto da quello europeo. E poi ci sono i caratteristici quartieri di Achrafye e Gemmayzeh, pullulanti di localini animati fino all’alba. La moschea blu è il focus religioso della città,

N ella foto di copertina un’immagine sfavillante

della Beirut di oggi, viva 24 ore su 24, come mostra la foto sotto. Al centro uno dei cedri millenari simbolo del paese e le grotte di Jeita, patrimonio Unesco. In questa pagina: una panoramica di Beirut vista dal mare, Caschi Blu fra giovani libanesi, una scuola per figli di rifugiati siriani seguita dall’associazione Annas Linnas e uno dei tanti campi profughi allestiti per i siriani fuggiti dalla guerra. Al centro: una delle moschee con madrasa a Tripoli, l’area archeologica di Tiro e barrique nella cantina Ixsir, azienda giovane che nell’ambito di un piano Onu ha piantato viti dove c’erano coltivazioni illegali di canapa indiana

circondata dai campanili delle chiese cristia- c’è Chateau Musar, per tanti anni simbolo inne. La religiosità in Libano è vissuta in modo ternazionale del vino libanese di alta qualità. apparentemente laico, a parte che a Tripoli, la Un’istituzione. La visita a questa cantina, foncittà più settentrionale, in area sunnita, dove data nel 1933 da Gaston Hochar, va aggiunta le invocazioni dei muezzin sono il sottofon- a quelle - altrettanto imperdibili – di Ksara (la do costante di una città tipicamente araba. più grande, con gallerie di epoca romana) e di Donne velate di nero che camminano veloci Ixsir, la più giovane e moderna, i cui vigneti nei vicoli dei suk, antiche moschee e madra- sorgono in sei diverse zone del Libano. Quelli se, lo storico caravanserraglio dove ancora si messi a dimora nella valle della Beka’a hanno produce un prezioso sapone all’olio d’oliva e preso il posto di coltivazioni illegali di caal miele, profumato di cedro. Tripoli che nel napa indiana. Un piano patrocinato dall’Onu 2014 ha respinto l’unico tentativo di estende- ha reso possibile questo miracolo dal grande re in Libano il conflitto siriano. valore etico. La cucina libanese, poi, è tra le Salendo sulla montagna si incontra la Qa- più famose del Mediterraneo. A proposito di disha, valle aspra dove c’è Onu: i caschi blu dell’Unifil Beirut aspira a tornare l’anima ancestrale della copresenti in Libano sono in munità cristiano maronita. capitale del Mediterraneo larga parte italiani e a guida Testimoniata da tanti moitaliana. Lungo le strade ci Tiro, Sidone, Byblos nasteri, santuari e grotte. sono dei check point, gestie Baalbek sfoggiano tesori ti in prevalenza dall’esercito Douma è la città più carina con le sue case di pietra. Più archeologici di epoca fenicia libanese, ma i controlli sono e romana da lasciare su si incontra la più grande rapidi e informali. Non fanno riserva dei cedri del Libano, paura. Il Libano stesso, per a bocca aperta chiamata Cedri di Dio, pianfortuna, non fa più paura. I vini della valle della te millenarie. Nemmeno avventurandosi Beka’a sorprendono Da vedere anche Tiro e fra i vicoli dei tristemente Sidone, antiche città prima per l’originalità del terroir noti campi palestinesi (ora fenice e poi romane, dense sobborghi) di Sabra e Chache esprimono di tesori archeologici. Il più tila, teatro del massacro del prezioso però è Baalbek, città della valle della 16 settembre 1982. Nemmeno dedicando una Beka’a resa grande da Roma. Il tempio di Bac- visita anche ai campi dei rifugiati siriani che co è il più imponente e meglio conservato del non è raro cogliere ai bordi delle strade. Ci mondo romano. Byblos espone i suoi reperti sono associazioni anche italiane - come la Anin un porticciolo così incantevole che negli nas Linnas Italia di Roma – che garantiscono anni ’60 vi hanno scattato foto vip di tutto una scuola ai figli dei profughi. Queste visite il mondo. Ma la bellezza più ammaliante è aiutano a capire che il Libano va conosciuquella delle grotte di Jeita… giustamente pa- to in profondità, per guardarlo in faccia per trimonio Unesco. Tappe d’obbligo anche per il quello che è: un paese amico. Degli italiani in vino. A Ghazir su un’altura che guarda il mare modo particolare.


www.lapiazzaweb.it

laPiazza

37

Food & Drink È IL PANETTONE DI SAPORÈ IL MIGLIORE DEL VENETO Si è chiusa domenica 2 dicembre, da Osterie Meccaniche ad Abano Terme l’edizione 2018 di Panetthòn che ha incoronato il panettone di Saporè di San Martino Buon Albergo (VR). Sul podio al secondo e terzo posto due pasticcerie della provincia di Vicenza: Olivieri 1882 di Arzignano e Il Chiosco di Lonigo. Saporè di San Martino Buon Albergo (VR), Il Chiosco di Lonigo (VI) e pasticceria Olivieri 1822 di Arzignano (VI) si erano guadagnati il podio già nella semifinale locale del 27 novembre a I Tigli a San Bonifacio e si sono confermati in cima alla classifica nel corso dell’evento finale. A votare il migliore panettone del Veneto una giuria tecnica composta da giornalisti ed esperti di enogastronomia ma anche

il pubblico, chiamato ad esprimere un giudizio alla cieca. Ecco gli altri partecipanti: pasticceria Marisa di Arsego di San Giorgio delle Pertiche (PD), pasticceria Celso di Padova e ristorante Val Pomaro di Arquà Petrarca (PD) si erano qualificati nel corso della seconda serata il 28 novembre da Osterie Moderne a Campodarsego; Battistuzzi di Conegliano (TV), pasticceria Centeleghe di Farra D’Alpago (BL) e la pizzeria Rocca d’Asolo di San Vito di Altivole (TV) si erano guadagnati la finale il 29 novembre da Ezio ad Alano di Piave; l’Osteria Zero di Zero Branco (TV), la pasticceria Fabris di Fontanelle (TV) e la pasticceria Max di Treviso erano stati decretati i migliori della semifinale del 30 novembre al Perché a Ronca-

de. Panetthòn è una sfida solidale fra i migliori panettoni artigianali del Veneto. Quelli prodotti senza additivi l’emulsionante E471 e con materie prime di alta qualità. Panettoni “classici”, con uvetta e canditi, che hanno una durata limitata ma che in cambio presentano una bontà senza paragoni. L’etichetta “solidale” definisce le finalità benefiche del concorso, il cui ricavato sarà destinato a due progetti: all’“Amici di Adamitullo” dell’omonima Onlus creata da Don Cesare Bullo che in Etiopia garantisce il sostegno ad attività scolastiche ed educative rivolte alle comunità locali, e all’associazione Co-Meta di Padova che da qualche anno sostiene attività di cooperazione sociale rivolte ai bambini in Burkina Faso. Ampia

la partecipazione del pubblico all’evento che oltre ad aver espresso una preferenza sui 12 panettoni degustati, acquistando il biglietto di ingresso ha contribuito a sostenere il progetto “Amici di Adamitullo” dell’omonima ONLUS. La manifestazione è sostenuta anche dal Consorzio Vini di Arcole (Verona) e dall’agenzia di marketing IDEA Food & Beverage con sede a Padova e Milano.

VALLE DEL CHIESE: PIATTO DELL’AVVENTO, LECCORNIE A KMZERO C’è più Gusto in Valle del Chiese con le emozioni e le proposte dell’Avvento che anche quest’anno è caratterizzato da un ricco calendario di manifestazioni, incastonate tra atmosfere ed esperienze magiche, a cominciare dai Mercatini di Natale di Cimego che tutti i fine settimana animeranno la storica borgata di Quartinago, sino al 23 dicembre. E per i più golosi l’Avvento in Valle del Chiese propone alcune leccornie della gastronomia locale proprio con la rassegna C’è più Gusto. Tutti i giorni sino al 23 lo speciale piatto Degustazione dell’Avvento (declinato autonomamente da ogni Chef) al prezzo di 15 euro, bevande escluse, dai ristoranti Hotel Aurora e da Tina a Borgo Chiese; Hotel Borel a Pieve di Bono-Prezzo; degli Hotel Ginevra, Genzianella e Roncone a Sella Giudicarie. Ghiotte occasioni da leccarsi i baffi: dai canederli offerti in varie declinazioni (con speck Trentino, rape di Bondo, burro di Malga della valle del Chiese, Trentingrana e Spressa delle Giudicarie) alla tradizionale polenta (da quella magica delle streghe e a quella tradizionale di Storo) con carne (guancetta di vitellone, carne salata, bocconcini di manzo, goulasch e controfiletto) e i formaggi, sino al tortel di patate e il carpaccio di cervo. E poi il trionfo dei dolci con strudel, semifreddo alle castagne o al profumo di miele, tortino di noci e castagne e Charlotte della Festa con mele del Trentino. Tutte pietanze della tradizione gastronomica rurale locale a Km zero. Naturalmente nella Valle della Polenta (al recente Festival a Storo ve ne erano in degustazione una decina di differenti tipi, compresa quella di Patate) questa pietanza classica non può mancare, a cominciare dalla Carbonera (con burro, formaggi e salame della zona) e Macafana (con burro, Spressa e cicoria). Golosità per il palato proposte tutto l’anno dai Ristoranti della Valle del Chiese. E poi la Polenta delle Strie nata con il Mercatino di Cimego. Benvenuto Avvento.

Cre ate co n n o i il vos t ro Me n ú d i Nat a l e e S. S i lve s t ro . Va st i s s i m a s ce l t a d i ant i p a s t i , p rim i e s e co n d i . I l t ut to a cco m p a g n ato da vini e sp um a nt i a ccurat a m e nte se l ez i o n at i .

v i a S . M a rc o , 1 5 5 5 · S o t t o m a r i n a ( Ve ) tel. 041 550 1211 Gastronomia Pescheria Da Felice

A CREAZZO E’ TEMPO DI BROCCOLO FIOLARO

Il Broccolo Fiolaro di Creazzo (VI) torna sulla tavola dei buongustai grazie al lavoro di ricerca e valorizzazione messo in campo dai ristoratori del paese, che propongono una nuova edizione de “A Tavola con il Broccolo Fiolaro di Creazzo”. Saranno otto i locali – a cui si aggiunge una gastronomia – che delizieranno il palato degli estimatori del Broccolo Fiolaro di Creazzo, protagonista di speciali piatti, pizze e menu a tema creati dagli chef del paese. “Negli anni questo ortaggio ha saputo conquistarsi una fama ben oltre i confini provinciali perché si tratta di un prodotto molto versatile, che ha grandissime possibilità di utilizzo, sia come ingrediente principale dei piatti, sia come ottimo comprimario” conferma Emanuele Canetti, presidente dell’Associazione Provinciale Ristoratori Confcommercio e ristoratore di Creazzo. Per diffonderne la qualità si sono messi in rete produttori e ristoratori, supportati dalla Confraternita del Broccolo Fiolaro di Creazzo De.Co, dal Comune e dalla Pro Loco. Il risultato è una rassegna gastronomica che prevede sei serate in altrettanti locali del paese e menu a tema sempre presenti nei locali aderenti. “Molti dei piatti in menu sono nel segno della tradizione, ma ogni anno la rassegna è anche un po’ una sfida tra i partecipanti su nuovi abbinamenti o nuove proposte. E anche questa volta gli estimatori di questo straordinario prodotto non rimarranno delusi”. Tra i piatti proposti, solo per citarne alcuni, la “Terrina di branzino con Broccolo Fiolaro in crosta di pane e cozze, purea di broccolo con cozze gratinate”, la “Faggianella in salsa di Broccolo Fiolaro”, il “Budino di polenta con Broccolo Fiolaro, mostarda vicentina su crema di formaggio verde e scaglie di tartufo nero”, le “Caramelle ripiene di Broccolo Fiolaro, formaggio e porro”. Vasta anche la scelta di pizze, dove il Broccolo Fiolaro di Creazzo finisce anche nell’impasto con la pizza “Impasto Broccolo: mozzarella e bacon”, oppure si sposa con una grande varietà di ingredienti, come la “Pizza con Broccolo, zucca spadellata, speck a julienne, ricotta affumicata e riduzione di uva fragola”, oppure la pizza “B&B al Broccolo e burrata”. Originale anche la proposta di un “Hamburger con lombo di maiale, tortino di Broccolo


Raggiungi i tuoi potenziali clienti con le nostre 16 Edizioni!

Tutti i vantaggi di scegliere laPiazza >> Arriviamo sempre a destinazione Tramite una distribuzione dedicata e certificata da , garantiamo mensilmente l’avvenuto recapito dell’intera tiratura. In questo modo il cliente ha la certezza che la pubblicità arrivi a destinazione. Per garantire la massima fruibilità ai nostri lettori, le edizioni cartacee de laPiazza sono disponibili, fino ad esaurimento scorte, in molti punti di distribuzione, selezionati tra le amministrazioni comunali, i luoghi di aggregazione e le attività commerciali. Attraverso laPiazzaweb.it, laPiazza è sfogliabile anche on line.

>> Direttamente a casa di ogni famiglia L’invio diretto in cassetta postale permette una distribuzione certa che consente di raggiungere 223.840 famiglie residenti nel territorio. >> Tagliati su misura per ogni cliente La flessibilità del mezzo permette di differenziare il messaggio e di scegliere i destinatari da raggiungere con le edizioni provinciali, cittadine e locali. >> Letto anche dai “non lettori” Grazie alla distribuzione diretta La Piazza raggiunge anche un’ampia fascia di pubblico che abitualmente, per motivi diversi, non acquista giornali.

Carta, Web, Mobile. Dentro il territorio nel cuore della gente!

>> COME FUNZIONA

1 Ogni copia del Giornale viene contrassegnata con un codice datamatrix univoco e progressivo.

2 I recapitisti sono dotati di rilevatori per la lettura del codice; ad ogni consegna vengono tracciate latitudine, longitudine, data ed ora di consegna.

3 Il Dato viene inviato via Satellite alla Centrale che controlla in tempo reale la Distribuzione e ne Garantisce l’affidabilità.

w w w. g i v e m o t i o n s . i t www.lapiazzaweb.it

lapiazzaweb

app.lapiazzaweb.it


Appuntamenti

www.lapiazzaweb.it

Treviso, Poetic Boom Boom

O

oLe Gallerie delle Prigioni presentano la mostra Poetic Boom Boom, che si inserisce nel percorso di ricerca e nel lavoro di interpretazione del progetto Imago Mundi. La mostra racconta la poesia visiva ed è strettamente legata alla collezione Imago Mundi Visual Poetry in Europecomposta da 210 lavori. È una collezione unica, la prima a essere strutturata non solo come parte di una mappatura geografica dell’arte, ma anche come focus su un tema, e nello specifico su un movimento storico: la poesia visiva, un ibrido di arte e comunicazione. Poetic Boom Boom sottolinea la natura intermediale di una corrente artistica che ha iniziato a svilupparsi negli anni Cinquanta come parte del movimento europeo della neoavanguardia: la poesia visiva supera infatti la dimensione orale per acquisire una dimensione iconica e rilegge un’ampia serie di espressioni artistiche creando un contesto fatto di nuove narrazioni. La mostra presenta anche un’importante selezione di 44 opere realizzate tra gli anni Sessanta e i giorni nostri con tecniche come stampa, fotografia, scultura, installazioni, video e performance. Aperta sino al 7 aprile 2019, la mostra sarà affiancata da eventi collaterali tra cui proiezioni, talk, progetti educativi e visite guidate.

Rovigo, l’esoterismo a Palazzo Roverella

D

emoni, spiriti, streghe, maghi, vampiri, fantasmi e altre oscure presenze. Fascinosi abitanti di un immaginario che ha stregato maestri dell’arte come Kandinsky, Rodin, Munch, Basile, Klee, Previati, Mondrian. Sono i protagonisti di Arte e Magia. Il fascino dell’esoterismo in Europa, la nuova grande mostra che fino al 27 gennaio 2019 trasformerà le sale di Palazzo Roverella in tappe di un vero e proprio percorso iniziatico. Un viaggio alla scoperta delle correnti esoteriche che, a cavallo tra ’800 e ’900, hanno influenzato la pittura in Europa mettendola in contatto con una dimensione in cui la ragione tace e si spalancano le porte di un mondo fatto di mistero, sogno e inconscio.

39

Venezia, Cows by the Water’ a Palazzo Grassi

Padova, le meraviglie fossili di Palazzo Cavalli

V

P

isitabile fino al 6 gennaio a Palazzo Grassi la mostra ‘Cows by the Water’, una personale dedicata all’artista tedesco Albert Oehlen (1954, Krefeld, Germania) a cura di Caroline Bourgeois. La mostra traccia un percorso lungo la produzione di Albert Oelhen attraverso una selezione di oltre 80 opere, dalle più note a quelle meno conosciute, realizzate dagli anni ‘80 ad oggi e provenienti dalla Pinault Collection e da importanti collezioni private e musei internazionali.

M9, a Mestre il museo multimediale del ‘900

A

ffrettarsi è d’obbligo. Fino al 20 dicembre 2018, presso l’Auditorium M9 vi aspetta una rassegna di 9 appuntamenti, tutti gratuiti, per incontrare il passato e comprendere meglio il presente. Si tratta di una nuova officina del sapere, tecnologica e interattiva. Un’opportunità per confrontarsi, studiare e interrogarsi sulla contemporaneità, e allo stesso tempo uno spazio storico restituito alla cittadinanza e reintegrato nel tessuto urbano del centro di Mestre.

alazzo Cavalli, edificio storico della città e attuale sede del museo di geologia e paleontologia dell’università di Padova, apre le porte al pubblico gratuitamente fino al 6 gennaio 2019. “L’iniziativa rientra in una serie di azioni progettate dall’ateneo per rendere più fruibili le nostre collezioni museali” ha riportato Giovanna Valenzano, prorettrice al patrimonio artistico, musei e biblioteche. Le aperture con ingresso libero saranno il giovedì dalle 14 alle 18 e il venerdì, sabato e domenica con orario continuato, dalle 10 alle 18. L’occasione è da non perdere perché le collezioni sono davvero eccezionali. Tra i gioielli del museo la magnifica sala delle palme è un unicum. Poi il Tridentinosaurus antiquus delle Alpi meridionali, risalente a 250 milioni di anni fa e più antico dei dinosauri. Ci sono poi i pesci di Bolca, che ci testimonia i paesaggi tropicali che caratterizzavano il veneto sud occidentale tra i 50 e i 30 milioni di anni fa.

Treviso, Barbiere di Siviglia smart

N

el 2018 ricorre il 150° anniversario della morte di Gioachino Rossini e in tutto il mondo si celebra colui che è definito uno tra i compositori d’opera più importanti della storia. E così, giovedì 20 dicembre, alle 20.30, la Fondazione Benetton, in collaborazione con l’Associazione Lirica Trevigiana, e con la direzione artistica di Giuseppe Aiello, organizza il Gala Rossini, Barbiere di Siviglia smart, con solisti dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini e cantanti selezionati dalla direzione dell’Accademia Rossiniana “Alberto Zedda” (Manuel Amati tenore, Il conte d’Almaviva; Giorgia Paci soprano, Rosina; William Hernández baritono, Figaro). L’Orchestra Rossini, orchestra della città di Pesaro, ha predisposto il progetto “Barbiere Smart”, cioè una versione agile e accattivante con un ampio estratto del capolavoro rossiniano, trascritto per ensemble di strumentisti e con la presenza dei cantanti principali dell’opera.

Fenice di Venezia, Concerto di Natale

V

enerdì 21 dicembre La Fenice porta in segna il Concerto di Natale. In programma Antonio Vivaldi, Salve Regina RV 617, con Sara Pegoraro, soprano. Nulla in mundo pax sincera RV 630, con Oriana Kurteshi, soprano. Ostro picta, armata spina RV 642, con Sara Pegoraro, soprano. Laudate pueri RV 600, con Oriana Kurteshi, soprano. Dirige l’ Orchestra Accademia Vivaldiana il maestro Mario Merigo.


Ă&#x2C6; on-line il nuovo lapiazzaweb.it Il nuovo portale di informazione locale, con oltre 15.000 notizie del tuo territorio, sempre aggiornate! Seguici su www.lapiazzaweb.it La Piazza Web e su

www.lapiazzaweb.it

La Piazza Web

w w w. g i v e m o t i o n s . i t


Appuntamenti

www.lapiazzaweb.it

41

Hashtag Capodanno a Jesolo Il 31 dicembre non vorrete essere in nessun altro luogo: dalle ore 21.00 musica da capogiro, Dj, Guest star e spettacolo garantiti

N

umeri da capogiro per questo Capodanno 2019, che candida Jesolo per il primato quale evento più significativo del Veneto. 3.000 metri quadri a disposizione, 7 ore di musica, 5 Dj resident, 3 ospiti internazionali. Aspettare la mezzanotte sarà solo incidentale durante questa serata che promette di essere adrenalinica e senza precedenti lungo tutto il litorale veneto. Come sempre la scelta degli organizzatori è quella di di seguire i gusti musicali più in auge nei giovani, con tre Guest Star ai vertici delle classiche musicali del loro genere. Inizia con questo evento la collaborazione tra il Comune di Jesolo e Give Emotions, agenzia e titolare del marchio Hashtag Music Festival e di altri format musicali. Presso il Palazzo del

Turismo infatti, l’Amministrazione comunale ha scelto di ambientare la festa di Capodanno rivolta ai giovani della città e non solo. Grande è l’impegno dell’Assessore Flavia Pastò nel coinvolgere i giovani cittadini a questo grande evento, grazie anche alla scelta di omaggiare loro un voucher gratuito per l’ingresso alla manifestazione. A scaldare la serata infatti ci sarà l’attesissima esibizione live di Gionny Scandal, tra i più importanti rappresentanti della musica trap in Italia. Forte dei suoi successi, sempre ai vertici delle classifiche nazionali e con una media di 15 milioni di visualizzazioni dei suoi video, Gionny Scandal canterà per il pubblico di Hashtag Capodanno a Jesolo. Nel susseguirsi di Dj resident, coreografie ed effetti speciali, altri due grandi

ospiti solcheranno il palco di HMF: Dj Margot e Danko. Moltissimi i servizi offerti durante la lunga serata (dalle 21 alle 4), dal food&beverage ed il guardaroba interni, fino alla possibilità di raggiungere la località con navette appositamente organizzate da partner dell’evento. Molto importante la convenzione con il Consorzio di Promozione Turistica di Jesolo e con AJA, associazione albergatori, attraverso la quale si potrà soggiornare a Jesolo a prezzi calmierati e con servizi accessori di tutto vantaggio. Gli organizzatori hanno riposto un occhio attento e particolare a tutti gli aspetti legati alla sicurezza durante l’evento, con personale specializzato e molte misure di sicurezza adottate per assicurare a tutti un sano divertimento.

Gionny Scandal

Dj Margot

Danko

GionnyScandal, al secolo Gionata Ruggieri, nel 2011 comincia a pubblicare su Youtube le sue prime composizioni che iniziano a suscitare interesse e raccogliere visualizzazioni. Lui ha la capacità di fare musica davvero per tutti, combinando il rap con la melodia, l’elettronica e testie emozionanti. Ad oggi, Gionny, conta una media di 4.000.000 di views ai suoi video caricati su Youtube. Nel 2016 firma con Universal Music Italia e pubblica l’album “RESET”, che debutta all’ottava posizione della classifica FIMI, preceduto dal singolo “BUONGIORNO”, che ad oggi conta 5 milioni e mezzo di ascolti su Spotify, 12 milioni di views su youtube ed è stato certificato prima disco d’oro e poi disco di platino. Dopo il disco Gionny parte con il tour live che finisce a Milano, facendo Sold Out. Pubblica poi il suo primo libro autobiografico “LA VIA DI CASA MIA” con la cas editrice Rizzoli e debutta nei libri più venduti.

MamboLosco è il rapper che ha conquistato il web con “Guarda come flexo”. Originario di Vicenza, parla perfettamente sia l’inglese che l’italiano, una particolarità che ha reso ancora più unica la sua musica. Nato da padre statunitense (militare dell’esercito USA) e madre italiana, è membro del collettivo della Sugo Gang. La sua carriera è iniziata quando ha caricato alcuni video su Youtube, fra cui “Mama I did It Again”, in collaborazione con Luscià e “Come se fosse normale” realizzato con Nashley. L’uso perfetto sia dell’inglese che dell’italiano e il talento di MamboLosco, hanno consentito al cantante di farsi notare, anche grazie al singolo “Giovanotti”. La fama di MamboLosco però è esplosa con altri due singoli: “Me lo sento” feat. Nashley e “Guarda come flexo”. L’enorme successo delle canzoni ha consentito a Mambo di farsi conoscere nell’ambiente trap/rap insieme a Edo Fendi. MamboLosco ha uno stile tutto suo, che unisce la wave americana alla trap italiana, rivisitandole in chiave personale. A settembre 2018 è uscito il suo ultimo successo “Guarda come flexo 2”, da subito ai primi posti delle classifiche Spotify.

Danko (Samuel Gori) mostra il suo interesse per la musica sin dalla prima infanzia. Inizia a suonare in importanti club italiani e festival internazionali, che gli danno l’occasione di incontrare mostri sacri della musica EDM come Dimitri Vegas & Like Mike, W&W, Getter, Will Sparks e Carnage. Viene influenzato positivamente dal loro carisma e dalla loro musica, collabora con DJ e produttori emergenti, ed è presente in importanti festival. Nel 2017 Danko è stato il più giovane DJ producer italiano a suonare sul Main Stage del prestigioso Reload Music Festival di Torino, nello stesso anno, firma un contratto discografico con la storica e blasonata Time Records per il suo primo singolo “Savior” che riceve in breve tempo il supporto di nomi importantissimi della scena EDM come Tïesto e i Marnik. Danko a soli 16 anni vanta un curriculum di tutto rispetto, ed entra a far parte dell’esclusivo management di Ilan Tenenbaum dove, i fratelli maggiori si chiamano Marnik e Lush and Simon, contestualmente viene annunciato il suo ingresso nel roster più prestigioso d’Italia e uno dei più importanti in Europa, la AGE di Alberto Gobbi che diventa ufficialmente il Booker di Danko.

Auguri di

Buone Feste Lunedì: Ariano Sabato: Donada

Mercoledì: Contarina Venerdì: Taglio di Po

via XXV Aprile, 2 - PORTO VIRO (Ro)


42

il

Crucilibro

www.lapiazzaweb.it

Un libro sotto l’albero è sempre una bella sorpresa Scegliere il regalo giusto può essere più facile entrando in libreria: romantici, visionari, ironici, amanti della storia… Basta scegliere bene Bernhard Schlink

Fabrizio De André

Elizabeth McKenzie

Giorgio Triani

Olga

Fabrizio De Andrè

Veben, una ragazza particolare

La società

Alter Ego

Herbert e Viktoria, figli di ricchi

I personaggi delle sue canzoni

Lo scoiattolo con cui parla

Le ideologie

Location

Pomerania di inizio ‘900

La musica

Palo Alto, in California

Il mondo intero

Co-protagonisti

La grande storia Europea

I vinti e i futuri vincitori

Paul Vreeland, il fidanzato

I cambiamenti epocali

Intrigo

Olga, povera e orfana dei genitori, vive con la nonna poco lontano da una famiglia di ricchi proprietari che ha due figli: Herbert e Viktoria. I ragazzi crescono insieme, finché tra Olga e Herbert nasce un amore, fortemente contrastato dalla famiglia

Il libro raccoglie alcuni dei suoi testi e le parole fuori dalle canzoni che in qualche modo li hanno accompagnati, assecondando aree tematiche topiche: “L’infanzia negata”, “La vita subita”, “Il conflitto”, “La cecità”, “La vita negata”, “Il riscatto”

Veben, cresciuta in una famiglia problematica, passa da un lavoro all’altro è appassionata di scoiattoli e parla con loro, uno in particolare è il suo miglior amico. Il suo fidanzato, viene anch’esso da una famiglia strana che ne ha determinato le scelte

Ci stiamo avviando verso una realtà in cui il lavoro fisico sarà compiuto da macchine, il traffico stradale verrà automatizzato, le produzioni agricole e l’allevamento conosceranno mutazioni radicali e inimmaginabili. Fantascienza?

Finale

Lei diviene maestra, lui è sempre in viaggio in cerca di fama. Convinto di poter esplorare l’Artico, Herbert si fa finanziare un’impresa e parte. Lei lo aspetta fedele e gli scrive delle lettere che non leggerà mai ma che sono la parte più intensa del libro

“Le mie canzoni sono degli addii - dice De André - Addio alle parole che canto, ai pensieri che vanno lontano dalla bocca, dalla lingua, dalla testa. (…) E d’altra parte si scrive per liberarsi di qualcosa, per dire addio a qualcosa o a qualcuno”

Giunto il tempo del matrimonio le due famiglie di devono conoscere e l’incontro con i rispettivi genitori non va troppo bene. Nella coppia ci sono differenze sufficienti a mandare tutto all’aria, ma quale giovane coppia ci crederebbe mai?

Prepariamoci! Ma senza abbandonarci a isterismi apocalittici, anzi cercando di alimentare in noi e fuori di noi il “pessimismo allegro” che raccomanda Giorgio Triani, aprendoci fiduciosamente nei riguardi di un futuro sostenibile

Cosa dire del libro

Un romanzo capace di mettere insieme in un intreccio narrativo avvincente, la storia della Germania lungo il corso di tutto il Novecento

2. Un libro rivelatore del pensiero che ha dato vita e voce ad un unicum poetico della canzone italiana. Da regalare sicuramente anche ai figli

Divertente, godibile fino alla fine, questo libro è il regalo giusto per chi ha bisogno di ridere sull’amore e sulla vita, un vero spasso

Un libro serio, che potrebbe venir definito addirittura preoccupante, se non fosse qua e là giocato sul filo del paradosso e dell’ironia. Per i visionari

Eroe/Eroina

Leggere

Bernhard Schlink Olga Neri Pozza pp. 221 € 17.00

Fabrizio De André Anche le parole sono nomadi Chiarelettere, pp. 204 € 18.00

Elizabeth McKenzie L’amore al tempo degli scoiattoli Marsilio, pp. 242 € 18.00

Giorgio Triani Allegre apocalissi Castelvecchi, pp. 94 € 12.50 A cura di Germana Urbani

Riparazione auto di qualunque marca Restauro auto d’epoca Analisi gas di scarico Sistemi ABS - Ammortizzatori Marmitte - Ganci traino Elaborazione e assetti sportivi Ricarica condizionatori

OFFICINA AUTO

v i a B r o d o l i n i , 2 0 • 3 0 0 1 4 C a v a r z e r e ( Ve ) . t e l . 0 4 2 6 5 3 3 6 6 • c e l l . 3 3 3 1 8 1 9 7 7 0


www.lapiazzaweb.it

a

Tavola

43

Proposte per una cucina biologica, integrale, vegetariana, in sintonia con la natura Crema ai fiocchi

Quinoa alle spezie

Carote all’arancia

Ingredienti: 1 L d’acqua - 1 gambo di sedano - 1 carota - 4 porri olio - 4 C di fiocchi d’avena piccoli - un pizzico di prezzemolo.

Ingredienti: 250 g di quinoa - 1 cipolla - 2 spicchi d’aglio - 2 C d’olio - 1 bustina di zafferano - 1 pizzico di curry - 1 pizzico di peperoncino - 1 c di erba cipollina - 1 c di maggiorana - 1 c di menta - sale q. b.

Ingredienti: 500 g 500 g di carote - 1 arancia - 1 C di pangrattato 1 C d’olio.

Carmen Bellin Educatore Alimentare dell’Associazione Culturale La Biolca di Padova: tiene corsi e conferenze su alimentazione e cucina, collabora al mensile Biolcalenda, ha pubblicato Metti una sera a cena libro di ricette e consigli utili per una cucina in armonia con i ritmi della natura. LA BIOLCA · www.labiolca.it info@labiolca.it · tel. 049 9101155

Note

Preparazione: in una pentola mettere l’acqua, il sale, la carota, il sedano e i porri; fare cuocere per 20 minuti circa. Quindi togliere la carota e il sedano, passare invece i porri, unire i fiocchi d’avena e far cuocere ancora per 10-15 minuti. Spegnere, condire con un filo d’olio e il prezzemolo tritato.

Preparazione: lavare e mettere a cuocere la quinoa con l’acqua (2 volte il suo volume) per 15-20 minuti. Tritare l’aglio e la cipolla sottilissimi e farli appassire. In una ciotolina mettere l’olio, le spezie e le erbe aromatiche (fresche o secche) e lasciare macerare. Quando la quinoa è pronta condirla con la cipolla e l’aglio, le erbe aromatiche e unire il prezzemolo tritato.

Preparazione: cuocere a vapore le carote, tagliarle nel senso della lunghezza e metterle in una teglia da forno oliata, spruzzarvi sopra il succo d’arancia, e una spolverata di pane grattugiato. Coprire e mettere in forno per 10 minuti, aggiungere un filo d’olio, scoprire e fare gratinare.

La quantità degli ingredienti si riferisce a un menù tipo per 4 persone. Abbreviazioni usate: C = cucchiaio · c = cucchiaino g = grammo · kg = chilogrammo L = litro · dl = decilitro olio (quando non è specificato altro) = olio extra vergine di oliva q.b. = quanto basta.

Oltre agli acquisti per la Casa, il Giardino ed i vostri Amici a 4 zampe … in questo periodo potete trovare Luci ed Addobbi per il vostro NATALE. con l’occasione vi auguriamo un Buon Natale

e

Felice Anno Nuovo BOTTRIGHE

Piazza Libertà, 16 Tel. 042643638 · Cell. 3421827358 agrimarket66@libero.it


Oroscopo

44

l’

Ariete Evitate inutili nervosismi, state calmi e vivetevi il omento con serenità e allegria: saranno feste davvero uniche!

Toro Se intendete fare denomini a casa vostra trovate il servizio che più vi rende sereni: Un catering o uno chef a domicilio?!

Dicembre Salutate il vecchio anno festeggiando come si deve: non accontentatevi, fate faville e inizierete il nuovo anno all’insegna delle belle novità

www.lapiazzaweb.it

Bilancia Buone notizie in arrivo e nuove attività: ciò che non avete mai osato provare vi si ripropone e voi vi lancerete in nuove imprese

Scorpione La fortuna è dalla vostra, effetti straordinari sul conto in banca: un nuovo lavoro o un nuovo contratto?!

Gemelli

Sagittario

Ottime opportunità di lavoro in vista, le conferme non tarderanno a venire. Per i regali di Natale non fare a caso, piuttosto rimanda

Volete cambiare qualcosa in meglio? E’ tempo di farlo perché i sogni si realizzeranno, le stelle vi assistono

Cancro

Capricorno

Mostrate il vostro talento non appena ne avrete occasione: vi attende un periodo ricco di gratificazioni

Vi arriverà una proposta importante in campo sentimentale: non temete nulla, è tempo di provare a crescere

Leone

Acquario

Uscite il più possibile, partecipate a tutte le feste a cui sarete invitati: questo il segreto del vostro successo, splendidi!

Organizzate un programma elastico per le feste, qualcuno potrebbe non stare troppo bene. Fine anno ricca di promesse

Vergine

Pesci

La vostra casa sarà al centro dei vostri pensieri. Qualunque cosa vogliate fare pensateci un pò su, la calma è buona consigliera

Date libero sfogo alla creatività, progettate un menù con ricette mai provate prima e scegliete per la tavola stravaganti decorazioni!


ore 21.00 - Auditorium Saccenti Concerto Il Carosello Natalizio a cura di Adria Nostra

dal 22 al 23 Dicembre 2018 Centro Storico di Adria Babbi Natale Avis a cura di Avis Adria

Sabato 22 Dicembre 2018 ore 21.00 - Basilica S. Maria Assunta detta “della Tomba” Cantavan Angeli Sopra il Natale a cura di Schola Cantorum Santa Cecilia ore 21.00 - Teatro Ferrini Concerto benefico “Incanto di Natale” con il coro Ultraya! Suseya! a cura di Cif Adria

Domenica 23 Dicembre 2018 ore 16.30 - Chiesa Fasana Rassegna Corale con aree natalizie Coro Soldanella (direttore Cristiano Roccato) Corale della Chiesa di S. Francesco di Mazzorno Dx (Direttore Marco Finotti) organizza Paolo Binato ore 17.00 - Piazza Grotto Bausfilata di Natale a cura Pro Loco ore 18.00 - Chiesa Baricetta Rassegna Corale Natalizia - Corale di Baricetta diretta da Lucio Duoccio 9.00-20.00 - C.C. Il Porto Babbo Natale incontra i bambini + gonfiabili ore 21.00 - Valliera, Chiesa Parrocchiale Notte d’Attesa 2018 - III edizione Una serata d’incanto in attesa del Natale imminente. ore 24.00 - Baricetta - Chiesa S. Andrea Dopo la S.Messa di Mezzanotte “Auguri sotto l’Albero” a cura del Circolo Noi Baricetta

Venerdì 28 Dicembre 2018

Sabato 5 Gennaio 2019

dalle 19.30 - Palazzetto Sport “Adria e il Delta x la Marmolada: la partita” Amministrazione Comunale Vs Amministrazioni del Delta

ore 10.00 - Casa di Riposo di Adria Le Befane di Valliera incontrano gli ospiti a cura dell’Associazione Valliera 2000

Sabato 29 Dicembre 2018 ore 17.30 - Ridotto del Teatro Comunale Con il cuore e con le mani: performance di solidarietà a favore della ricostruzione del paese di Rocca Pietore (BL) a cura di artisti adriesi Pro Loco Adria

Domenica 30 Dicembre 2018 ore 14.30 - partenza da Piazza Bocchi Tour dei Presepi nelle Frazioni a cura della Pro Loco Adria

Lunedì 31 Dicembre 2018 ore 20.30 - Centro Parrocchiale Carbonara Cena Capodanno Maggio Carbonaro Cenone di Fine Anno alle ex Scuole Elementari, Info e prenotazioni: Mattia Spinello 346 0228559

Martedì 1 Gennaio 2019 ore 17.45 - Teatro Comunale di Adria Gran Concerto di Capodanno a cura dell’Orchestra del Conservatorio di Musica “A. Buzzolla” di Adria

dal 2 al 6 Gennaio 2019 nel pomeriggio - Baricetta per le vie del paese “Canti della Vecia” a cura del Gruppo Brusavecia Baricetta

3 Gennaio 2019

ore 24.00 - Ca’ Emo ex scuole elementari Dopo la Messa della notte di Natale Scambio di auguri con panettone, cioccolata, the, organizzato da L.A.C, gruppo Parrocchiale e Fidas Ca’ Emo

Sala Cordella - Corso Vittorio Emanuele II Aspettando la Befana “Un giorno…la Befana” Laboratori narrativi a cura della libreria Ricarello

ore 24.00 - Fasana Sagrato della Chiesa al termine della Messa verrà offerta cioccolata calda, vin brulè e panettone a cura di FIDAS Polesana

dalle ore 17.00 - Centro di Adria e di Valliera Le Befane di Valliera cantano la Vecia a cura dell’Associazione Valliera 2000

Lunedì 24 Dicembre 2018

3-4-5-6 Gennaio 2019

dal 5 al 13 Gennaio 2019

Baricetta - Al termine della Santa Messa di Natale tradizionale scambio degli auguri sotto le stelle con vin brulé e cioccolata calda a cura del Circolo NOI Baricetta

ore 17.00-19.30 - Fondazione Franceschetti e Di Cola Mostra: “I passi del grande fiume” a cura dell’Associazione Amici del Delta di Porto Viro e Fondazione Franceschetti e Di Cola (inaugurazione 5 gennaio ore 16.00)

dalle ore 17.00 - Corso Vittorio Emanuele II° Tradizionale sfilata dei Babbo Natale a cura del Coro Soldanella

Venerdì 4 Gennaio 2019

dalle ore 23.30 - Chiesa Ospedale Adria Animazione della Messa a cura del Coro Soldanella ore 17.30 - Piazza Garibaldi Cerimonia di Benedizione e deposizione Bambino Gesù nel Presepe a cura della Pro Loco Adria

Mercoledì 26 Dicembre 2018 dalle 8.30 alle 19.30 - Museo Archeologico Nazionale Museo delle feste il museo rimane regolarmente aperto per S. Stefano

27 e 28 Dicembre 2018 dalle 9.00 alle 12.00 - Museo Archeologico Archeo AD delle feste attività per bambini e ragazzi a cura di Studio D

ore 15.30 Biblioteca dei Ragazzi - Vicolo Prigioni “Filastroccando” a cura della Biblioteca Comunale dei Ragazzi dalle ore 17.00 - Canalbianco - Piazza Cavour La Befana arriva in barca lungo il Canalbianco I “cuoresini” della Befana cantano la vècia a cura della Scuola Primaria “Vittorino da Feltre” di Adria Istituto Comprensivo Adria Uno Inaugurazione e taglio del nastro apertura del villaggio della Befana, la Befana riceve i bambini nella sua casetta ore 17.30 - Piazza Cavour Animazione con “Malabarista Giocoequilibrista” ore 20.00 - Ristorante Cà Scirocco - Via Voltascirocco 3 Cena de la Vecia

ore 16.00 - Piazzetta Campanile La Befana incontra il “Centro Aiuto alla Vita” con la collaborazione della Croce Verde di Adria dalle ore 16.30 - Piazza Cavour - Galleria degli artisti “Bissolando” a cura degli insegnanti e degli allievi dell’Istituto Alberghiero “G. Cipriani” di Adria - Dimostrazione di decorazione della bissola e degustazione ore 16.30 - Piazza Cavour “Sette note per la Befana” Su palco della Befana si esibiscono con canzoni e bans i bambini delle Scuole dell’Infanzia e Primarie della città ore 17.00 - Piazza Cavour La Befana riceve i bambini nella sua casetta Corso Vittorio Emanuele II° ore 17.00 - Corteo dei Re Magi ore 17.45 - Premiazione concorso i Re Magi in poesia a cura della Fondazione Franceschetti e Di Cola ore 17.30 - Animazione con “Crostino Clown” ore 21.00 - Chiesa di Cà Emo Concerto dell’Epifania seguirà consegna delle calze ai bambini e rinfresco al Centro Parrocchiale (ex asilo) a cura della Parrocchia di Ca’ Emo

Domenica 6 Gennaio 2019 ore 10.00 - per le vie e Chiese di Adria Giro delle Befane a cura dell’Associazione MTB Tuttinbici dalle ore 17.00 Via Chieppara - C.so Vitt. Emanuele - Ponte Castello La Befana arriva accompagnata da “I tamburini della Befana” a cura delle classi percussioni Istituto Comprensivo “J. Turolla” - Ariano nel Polesine e degli allievi del Maestro Luca Bellan e da “I Trabicoli” i trampolisti della Befana Piazza Cavour ore 17.30 - Tradizionale spettacolo della Befana ore 18.15 - Brusavecia in Canalbianco ore 18.30 - Chiesa Tomba Animazione della Messa presso la Chiesa della Tomba a cura del Coro Soldanella C.C. Il Porto Trenino turistico per la città Arriva la Befana al C.C. Il Porto Fasana - Al termine della Messa pomeridiana Arrivo della Befana che porterà la calza a tutti i bambini e ragazzi presenti - allietata dal Coro “B.V. delle Grazie” ore 21.15 - Piazza Einaudi Baricetta Tradizionale Brusavecia con vin brulé e dolci tipici delle feste a cura del Gruppo Brusavecia Baricetta

dal 4 al 6 Gennaio 2019 Centro storico di Adria Artisti di strada a cura di Adria Shopping

Gennaio 2019 Parrocchia vincitrice Premiazione Concorso Presepi nelle Chiese a cura del Pro Loco


La Piazza di Adria dic2018 n162  

La Piazza di Adria dic2018 n162

La Piazza di Adria dic2018 n162  

La Piazza di Adria dic2018 n162

Advertisement