Page 1

1

Modulo 1 – Risk management e strategie di prevenzione dei reati e della corruzione Dott.ssa Maria Scinicariello


Risk Management: il filo rosso che unisce i sistemi di prevenzione e gestione in azienda 2

Modello di organizzazion e gestione e controllo ex Dlgs 231/2001

Codice etico

PTPCT Trasparenza (Legge 190/2012) (D.lgs. 33/2013)

RISK MANAGEMENT

Dott.ssa Maria Scinicariello

Sistema QualitĂ (ISO 9001) Sicurezza Informatica (ISO 27001) IT Service Management System (ISO 20000:2011)


Filosofia e approccio alla gestione del rischio 3

Dott.ssa Maria Scinicariello


Il processo di gestione del rischio 4 (DESIGN OF FRAMEWORK FOR MANAGING THE RISK. ESTABLISHING THE CONTEXT) (COMMUNICATION AND CONSULTATION)

Analisi di contesto Reporting e accountability

(MONITORING)

(RISK IDENTIFICATION)

Identificazione del rischio

Analisi del rischio

Monitoraggio e valutazione Trattamento del rischio

(RISK ANALISYS)

Ponderazione del rischio (RISK EVALUATION)

(RISK TREATMENT)

Dott.ssa Maria Scinicariello


Risk management e sistemi di prevenzione

Evitare il rischio

Ridurre conseguenze

Medio Basso

SISTEMA PENAL - PREVENTIVO Ridurre probabilità

Trascurabil e

IMPATTO

Alto

Catastrofico

6

Raro

Basso

Medio

Probabil e

Molto probabile

PROBABILITA’

Dott.ssa Maria Scinicariello

SISTEMA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 5


Dlgs 231/2001: La ResponsabilitĂ amministrativa 6

Introduzione della ResponsabilitĂ amministrativa delle persone giuridiche e degli enti privi di personalitĂ  giuridica

Dott.ssa Maria Scinicariello


Responsabilità amministrativa e MOG 231/2001 7

L’ente può essere considerato esente da responsabilità amministrativa alla presenza di alcune condizioni: • Preventiva adozione ed efficace attuazione di un modello di organizzazione, gestione e controllo

• Diverse condizioni di esenzione in caso di reati commessi da soggetti apicale e sottoposti

Dott.ssa Maria Scinicariello


I presupposti per la ResponsabilitĂ amministrativa 8

Interesse e/o vantaggio dell’ente

Commissione reato presupposto

Soggetti previsti dalla legge

ResponsabilitĂ amministrativa

Dott.ssa Maria Scinicariello


Commissione reato presupposto

Catalogo dei reati presupposto – Categorie (1 di 3)

9

1

2 3

4 5

Indebita percezione di erogazioni, truffa in danno dello Stato o di un ente pubblico o per il conseguimento di erogazioni pubbliche e frode informatica in danno dello Stato o di un ente pubblico (fonte: Art. 24, D.Lgs. n. 231/2001, articolo modificato dalla L. 161/2017)

Delitti informatici e trattamento illecito di dati (fonte: Art. 24-bis, D.Lgs. n. 231/2001, articolo aggiunto dalla L. n. 48/2008, modificato dal D.Lgs. n. 7 e 8/2016 e dal D.L. n. 105/2019)

Delitti di criminalità organizzata (fonte: Art. 24-ter, D.Lgs. n. 231/2001, articolo aggiunto dalla L. n. 94/2009 e modificato dalla L. 69/2015)

Concussione, induzione indebita a dare o promettere altra utilità e corruzione (fonte: Art. 25, D.Lgs. n. 231/2001, modificato dalla L. n. 190/2012 e dalla L. 3/2019)

Falsità in monete, in carte di pubblico credito, in valori di bollo e in strumenti o segni di riconoscimento (fonte: Art. 25-bis, D.Lgs. n. 231/2001, articolo aggiunto dal D.L. n. 350/2001, convertito con modificazioni dalla L. n. 409/2001, modificato dalla L. n. 99/2009, modificato dal D.Lgs. 125/2016)

6 7

8

Delitti contro l’industria e il commercio (fonte: Art. 25-bis.1, D.Lgs. n. 231/2001, articolo aggiunto dalla L. n. 99/2009)

Reati societari (fonte: Art. 25-ter, D.Lgs. n. 231/2001, articolo aggiunto dal D.Lgs. n. 61/2002, modificato dalla L. n. 190/2012, dalla L. 69/2015 e dal D.Lgs. n.38/2017)

Reati con finalità di terrorismo o di eversione dell’ordine democratico previsti dal codice penale e dalle leggi speciali (fonte: Art. 25-quater, D.Lgs. n. 231/2001, articolo aggiunto dalla L. n. 7/2003) Dott.ssa Maria Scinicariello


Commissione reato presupposto

Catalogo dei reati presupposto – Categorie (2 di 3)

10

9

Pratiche di mutilazione degli organi genitali femminili (fonte: Art. 25-quater.1, D.Lgs. n. 231/2001,

10

Delitti contro la personalità individuale (fonte: Art. 25-quinquies, D.Lgs. n. 231/2001, articolo aggiunto

11

Reati di abuso di mercato (fonte: Art. 25-sexies, D.Lgs. n. 231/2001, articolo aggiunto dalla L. n. 62/2005)

12

Altre fattispecie in materia di abusi di mercato (fonte: Art. 187-quinquies TUF, articolo modificato dal

13

Reati di omicidio colposo e lesioni colpose gravi o gravissime, commessi con violazione delle norme antinfortunistiche e sulla tutela dell’igiene e della salute sul lavoro (fonte: Art. 25-septies,

articolo aggiunto dalla L. n. 7/2006) dalla L. n. 228/2003, modificato dalla L. n. 199/2016)

D.Lgs. n. 107/2018)

D.Lgs. n. 231/2001, articolo aggiunto dalla L. n. 123/2007; modificato L. n. 3/2018)

14

Ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, nonchè autoriciclaggio (fonte: Art. 25-octies, D.Lgs. n. 231/2001, articolo aggiunto dal D. Lgs. n. 231/2007; modificato dalla L. n. 186/2014)

15

Delitti in materia di violazione del diritto d’autore (fonte: Art. 25-novies, D.Lgs. n. 231/2001, articolo aggiunto dalla L. n. 99/2009) Dott.ssa Maria Scinicariello


Commissione reato presupposto

Catalogo dei reati presupposto– Categorie (3 di 3)

11

16

Induzione a non rendere dichiarazioni o a rendere dichiarazioni mendaci all’autorità giudiziaria (fonte: Art. 25-decies, D.Lgs. n. 231/200, articolo aggiunto dalla L. n. 116/2009)

17

Reati ambientali (fonte: Art. 25-undecies, D.Lgs. n. 231/2001, articolo aggiunto dal D.Lgs. n. 121/2011,

18

Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare (fonte: Art. 25-duodecies, D.Lgs. n.

19

Razzismo e xenofobia (fonte: Art. 25-terdecies, D.Lgs. n. 231/2001, articolo aggiunto dalla Legge 20

20

Frode in competizioni sportive, esercizio abusivo di gioco o di scommessa e giochi d'azzardo esercitati a mezzo di apparecchi vietati (fonte: Art. 25-quaterdecies, D.Lgs. n. 231/2001, articolo

modificato dalla L. n. 68/2015, modificato dal D.Lgs. n. 21/2018) 231/2001, articolo aggiunto dal D.Lgs. n. 109/2012, modificato dalla Legge 17 ottobre 2017 n. 161) novembre 2017 n. 167, modificato dal D.Lgs. n. 21/2018)

aggiunto dalla L. n. 39/2019)

21

Responsabilità degli enti per gli illeciti amministrativi dipendenti da reato (fonte: Art. 12, L. n.

22

Reati transnazionali (fonte: legge 146/2006)

9/2013)

Dott.ssa Maria Scinicariello


Interesse e/o vantaggio dell’ente

Concetti di interesse e vantaggio

12

Il reato-presupposto è stato commesso nell’interesse o a vantaggio dell’ente stesso Interesse: il fatto è commesso per favorire l’ente o con l’intenzione di procurare un vantaggio

Valutazione ex - ante

Vantaggio: il risultato che l'ente ha tratto, direttamente o indirettamente, dalla commissione dell'illecito

Valutazione ex - post

Non deve essere esclusivo o predominante Dott.ssa Maria Scinicariello


Soggetti previsti dalla legge

Soggetti attivi nella commissione del reato

13

Commissione di un reato-presupposto da parte di uno dei seguenti soggetti qualificati: • Soggetti “apicali” : Persone che rivestono funzioni di rappresentanza, di amministrazione o direzione dell’ente o di una sua unità organizzativa dotata di autonomia finanziaria e funzionale e che svolgono, anche di fatto, la gestione e il controllo dell’ente stesso • Soggetti “sottoposti”: dipendenti, collaboratori e persone soggette alla direzione o alla vigilanza degli apicali

Incide sulla valutazione di esenzione dalla responsabilità amministrativa Dott.ssa Maria Scinicariello


Sanzioni previste in caso di responsabilità da reato 14

Principio di legalità

Le sanzioni sono individuate dal legislatore

Sanzioni pecuniarie

Confisca del prezzo o del profitto del reato

Sanzioni interdittive (esercizio dell’attività; sospensione o revoca di autorizzazioni, licenze o concessioni; divieto di contrattare con la PA; esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi; divieto di pubblicizzare beni o servizi) La pubblicazione della sentenza di condanna

Dott.ssa Maria Scinicariello

Profile for ACI

Modulo 1 – Risk management e strategie di prevenzione dei reati e della corruzione  

Modulo 1 – Risk management e strategie di prevenzione dei reati e della corruzione  

Profile for italia-it