Page 1

WWW.INEWSSWISS.COM

swiss multikulti lifestyle magazine, www.inewsswiss.com - Nr. 49 June - July/Juni - Juli 2018 - Chf. 4.-

MIKA KUNII P O S C H I AV O FESTIVAL

POSCHIAVO FESTIVAL

LE VIE DI MARCO POLO CREDIT SUISSE

Art Basel 2018

INEWS SUD AMERICA

PALERMO INTEGRATION STALKING

PODESTÀ ALESSANDRO DELLA VEDOVA


Bauer Müller prüft Naturaplan-Rüebli

Natürlich.

Richtig.

Gut.

Weil es natürlich ist, der Umwelt und ihren Ressourcen Sorge zu tragen. Hier und überall auf der Welt.

Weil es richtig ist, respektvoll und achtsam mit der Natur und ihren Produkten umzugehen und nachhaltig zu handeln.

Weil es gut ist, sich selbst etwas Gutes zu tun und das Beste der Natur mit gutem Gewissen zu geniessen.


Inhalt

WWW.INEWSSWISS.COM

EDITORIAL 5 PUSCHLAV, PUSC’CIAV, VAL POSCHIAV: HEIDI GIULIANI 7 EDITORIALE PINA BEVILACQUA 9 DITORIAL BY BRIAN BASNAYAKE 11 EDITORIAL CARLA BORDOLI CRIVELLI VISCONTI TRAVEL 12 LE VIE DI MARCO POLO - CONTRALTO GIAPPONESE MIKA KUNII 16 PALERMO LA FAVORITA 18 MATERA LA ROCCIOSA 20 ILTM: I NUOVI VIAGGIATORI DEL LUSSO, DA SINGAPORE ALLA PUGLIA 22 ACCADEMIA BOCUSE D’OR IN ITALIA 26 LORENZO LUCCHINI UN SINDACO TUTTO NUOVO AD ACQUI COMMUNICATION 29 PIAZZA FINANZIARIA SVIZZERA 30 DIE WAHL FÜNF NEUER MITGLIEDER IM VERWALTUNGSRAT UNTERSTREICHT DAS ENGAGEMENT VON SALT FÜR DIE SCHWEIZ 31 LA DEMOCRAZIA IN DIRETTA: IL PALAZZO FEDERALE LIVES SWISSCOM TV 32 INEWS SMART LIFESTYLE MAGAZINE 34 COMICON 2018 35 BILLI: “MOLTO POSITIVO IL RAFFORZAMENTO DELLA RETE CONSOLARE A LONDRA” 36 A VOICE FOR INTEGRATION IN SWITZERLAND ENOGASTROMONIA 38 NUOVO RISTORANTE CAFFÈ: SPIGA SUD AMERICA 43 DANNY FOX 44 STYLIST COMPOS MAYA 46 EVA’S HAIR 48 SHEILA FISLER 50 CARNEVAL DE LAUSANNE 2018 AUTO 52 FORD LANCIA IN SVIZZERA UN’ ESCLUSIVA EDIZIONE LIMITATA DELLA FOCUS RS+ 54 ROMA, ZURIGO VETRINE DELLA SOSTENIBILITÀ CINEMA & NEWS 56 RACCONTARE LO STALKING ENTERTAINEMENT 59 VOLOTEA LA PRIMA COMPAGNIA AEREA A GENOVA CON UN MILIONE DI PASSEGGERI MUSIC 61 TONY CARANGELO 62 NEGRAMARO: IN SCALETTA UN EMOZIONANTE TRIBUTO A DOLORES O’RIORDAN 65 CIRQUE DU SOLEIL 66 71° ESTIVAL DI LOCARNO 68 JAZZ NO JAZZ FASTIVAL KUNTS 70 FONDATION BEYELER 71 ART MARBELLA: MODERN & CONTEPORARY ART SHOW 72 PAOLO UGOLINI 73 ART|BASEL 2018 75 60 ANNI DOPO RESTITUITA A PAESTUM STATUETTA IN AVORIO 79 TRIANGULUM. MORTE MEMORIA E RESSUREZIONE 83 DELLA LUCE E DEI COLORI: MARIA RITA VITA 84 IN COPERTINA OPERA DI: RAFFAELLO TALÓ

Foto di copertina: MEDI@PRESSE SWISS by Tony Campà

iNEWS

3


Impressum VERLAG

Antonio Campanile

EDITORIAL DIREKTOR Pina Bevilacqua

TESTIMONIAL VIP DIREKTOR MARKETING/ CHEFREDAKTOR

Gabriella Groppetti (deutsche Redaktion) Heidi Giuliani (deutsche Redaktion) Bryan Basnayake (englische Redaktion) Luisa Pavesio (italienische Redaktion)

Director Ereignisse. Piero Melissano

Inews Salento

REDAKTION

Sabrina Tortomano Luana Nocco Antonella Montesi Pietro De Seta Emanuele Iacovo Palma Bucarelli Beatrice Feo Filangeri Gianni Motori Mariella Nica Antonella Millarte Eugenio Forestrieri Pino Laudano Erika Ventura

Thomas Lang Marco Montini Massimiliano Teramo Giuseppe Iacovo Rocco Delli Colli Gianni Barone Dalia Sgarbis Vincenzo Muni Italo Caroli Salvatore Tramontana Rita Albrecht Bruno Sonetto

REDAKTION CHUR Cosimo Vonghia

Antonio Sellito

REDAKTION TESSIN - Via Peri Lugano

Rita Albrecht Antonio Varrica

Ludovico Gentile Nicola Cathieni

REDAKTION VIENNA Erich Bauer

REDAKTION BASILEA REDAKTION MOSCA Antonella Rebuzzi

REDAKTION ROM Alfonso Benevento Michele Viola

Brenda Liquadri Angela Verde

REDAKTION MAILAND REDAKTION TURIN Francesco Mescia

REDAKTION SIZILIEN Francesco Di Dario

Rita Pennisi

REDAKTION APULIEN Eustachio Cazzorla Domenico Potenza

Nicola Tramonte

POSCHIAVO www.poschiavo.ch

FESTIVAL INTERNAZIONALE UN PALCOSCENICO PER IL MONDO Direzione Artistica MaestroAntonio Moccia 9 AGOSTO Concerto inaugurale Centocinquantesimo dalla morte di Gioacchino Rossini 18:45 Taiwan Nantou Folk Dance Group 19:15 Orchestra Marco Polo diretta da Roberto Zarpellon Musiche di Rossini, Donizetti, Mascagni, Delibes, Lehar Contralto Mika Kunii Soprano Carmen Claure Mezzosoprano Yu-Hsin Wang Baritono Rios Li Pianoforte Sayaka Kodama 10 AGOSTO 20:30 Contaminazione Taiwan Nantou Folk Dance Group Duo Jazz Jazz singer Anna Soklich Pianoforte Blaz Jurjevcic 12 AGOSTO 20:30 Mika Kunii & Primedonne Taiwan Nantou Folk Dance Group Contralto Mika Kunii Soprano Carmen Claure Soprano Li Ting, Hsu Mezzosoprano Yu-Hsin Wang Jazz singer Anna Soklich Pianoforte Sayaka Kodama Pianoforte Blaz Jurjevcic Musica di Mozart, Rossini, Verdi, Offenbach, De Curtis

REDAKTION PARMA Giuseppe Laudano

REDAKTION BOLOGNA Simona Artanidi

REDAKTION ORSARA-FOGGIA-PUGLIA Eustachio Cazzorla Nicoletta Altieri

Brenda Liquadri

REDAKTION BRASILE E SUD AMERICA

Sheila Fisler Public Relations Daniella Cabral Sales Manager

MARKETING/ WERBUNG antonio@campanile.ch

GRAPHICS: Paolo Ugolini ART DIRECTOR: WEB MASTER: Claudio Giuliani PHOTOGRAPHER

Claudio Giuliani Nuccio Mastrogiacomo Rocco Lamparelli Patrizio De Michele Lino Sprizzi Nicola Tramonte photos-people.ch Francis Bissat www.fb-photografie.ch Patrick Frischknecht Daniele Maiolo

ABO-SERVICE

antonio@campanile.ch

DRUCKZENTRUM

VCT - Herostrasse 9 - 8048 Zürich

VERLAG

MEDI@PRESSE SWISS Agency Marketing & Communication i NEWS swiss life style magazine Herostrasse 9 Zürich Switzerland Swiss Tel. 0041 79 405 39 85 Italy Tel. 0039 334 839 3583 Inews: Zürich-Roma-Berlin-Mosca-Marbella-Como. www.campanile.ch www.inewsswiss.com Abbonamento / soci CHF 100.Monatliche Ausgabe

4

iNEWS iNEWS

www.inewsswiss.com www.inewsswiss.com


PUSCHLAV – PUSC’CIAV – VAL POSCHIAVO

13 AGOSTO 20:30 Danza e Musica Sotto le Stelle Taiwan Nantou Folk Dance Group Contralto Mika Kunii Soprano Carmen Claure Tenore Hou Zhihao Baritono Rios Li Pianoforte Sayaka Kodama Musiche di Donizetti, Rossini, Puccini,Di Capua, De Curtis 21 AGOSTO 20:30 Profumi d’Oriente Contralto Mika Kunii Soprano Stella Moccia Soprano Zilu Wang Tenore Liu Kai Pianoforte Francesco Pareti Musiche di Mozart, Donizetti, Bellini, Puccini, Offenbach 24 AGOSTO 20:30 Profumi d’Oriente Contralto Mika Kunii Soprano Stella Moccia Soprano Zilu Wang Tenore Liu Kai Pianoforte Francesco Pareti Musiche di Rossini, Verdi, Puccini, Lehar, De Curtis DOMENICA 16 SETTEMBRE “Lode a Dio e alla Beata Maria Madre” San Pio da Pietrelcina, nel Cinquantennale della morte del Santo Soprano Carmen Claure Soprano Stella Moccia Contralto Mika Kunii Pianoforte Francesco Pareti

Schlagartig berühmt wurde das italienischsprachige Südtal im Kanton Graubünden in der Nacht vom 17. auf den 18. Juli 1987 wo die ‘alluvione’ eine Naturkatastrophe in Form einer Überschwemmung für Aufregung sorgte und grossen Schaden anrichtete. Die Welle der Solidarität die dieses Unglück in der Schweiz auslöste war einzigartig. Mit grossen Baumaschinen, der Unterstützung des Militärs und zahlreichen freiwilligen Helfern begannen unverzüglich die Aufräumarbeiten. Mit grossem Erfolg; so präsentiert sich seither unter anderem der Dorfkern schöner denn je. Die hübschen und zahlreichen Cafés und Restaurants bieten sowohl den Einheimischen als auch den Touristen unzählige Begegnungsmöglichkeiten. Und es kann durchaus sein, dass man dem ‘podesta’ dem Bürgermeister begegnet. Alessandro della Vedova ist ein Mann der sich nicht absondert. Das Tal bietet das ganze Jahr hindurch vielfältige Möglichkeiten für Aktivitäten im Freien wie Skifahren, Schneewandern, Biken, Tennisspielen, Schwimmen, Joggen. Beliebte Wanderwege finden sich zwischen Berninapass und Alp Grüm, im landschaftlich reizvollen Val die Campo, via Schmugglerweg nach Tirano oder zur Kirche von San Romerio, die unmittelbar am Abgrund hoch über dem See liegt. Die Alpe San Romerio ist für ihre einmalige Schönheit und Gastfreundschaft bekannt www.sanrmerio.ch. Und wie wäre es mit einem romantischen Spaziergang um den See? Berühmt ist der historische Ortskern des Städtchens Poschiavo mit seinen Palazzi. Am Rande der Cavaglia Ebene befindet sich ein grosser Gletschergarten mit zahlreichen Gletschermühlen. Und warum sich nicht einfach mal einfach nur ausruhen und sich ganz dem ‘dolce far niente’, dem süssen Nichtstun hingeben? Das Puschlav verbindet auf einzigarte Weise Tradition mit modernem Fortschritt. So wird die Polenta noch in Kupferkesseln über Holzfeuer gekocht aber im Ortsmuseum gibt es eine tolle smart phone App mit allem Wissenswerten über den ausgestopften Braun Bären M13. Alleine schon die Fahrt ins Puschlav ist herrlich – in einem Panoramawagen der Rhätischen Bahn die Aussicht geniessend oder sportlich mit dem Velo aber auch mit Auto/ Cabriolet/Motorrad lässt es sich herrlich über die Pässe Julier und Bernina brausen. Man kann sich dem Bergtal auf 1100 Metern Höhe aber auch vom Veltlin her oder von Livigno über die Forcola di Livigno nähern. Das Puschlav ist reich an traditionellen kulinarischen Spezialitäten. Bekannt sind insbesondere die Pizzöcar alla Pusc’ciavina eine Köstlichkeit aus Buchweizen, die Brasciadella (Ring Brot, oft mit Anis, das entweder ganz frisch oder über Monate steinhart getrocknet gegessen wird) sowie die Mortadella, eine Wurstspezialität, die es entweder cotta (gekocht) oder secca (roh) gibt. Dazu gehört ein Rotwein aus dem nahen Veltlin (Italien), wo Puschlaver Weinhändler oft Weinberge besitzen. Touristisch ist das Puschlav vor allem wegen der 2008 zum UNESCO-Welterbe erklärten Berninabahn bekannt, die seit 1910 das Tal in seiner ganzen Länge erschliesst. Eine gut ausgebaute Kantonsstrasse führt durch das ganze Tal.

Heidi Giuliani

www.inewsswiss.com

iNEWS

5


POSCHIAVO www.poschiavo.ch

REDAKTION BRASILE E SUD AMERICA

Sheila Fisler Public Relations Daniella Cabral Sales Manager

REGIONE SICILIA Piero Melissano

Direttore Regionale rivista INEWS e responsabile per le Pubbliche Relazioni di MEDI@PRESSE SWISS AG

Andrea Mercatante

Foto Reporter Presse /Pubbliche Relazioni

REGIONE LAZIO Piero Melissano

Direttore Regionale rivista INEWS e responsabile per le Pubbliche Relazioni di MEDI@PRESSE SWISS AG

Andrea Lomoro

Pubblicista Nazionale/Internazionale e Regionale, rivista INEWS, per la Regione Lazio Pubbliche Relazioni Nazionali/Internazionali e Regionali per la Regione Lazio

REGIONE EMILIA ROMAGNA Piero Melissano

Direttore Regionale rivista INEWS e responsabile per le Pubbliche Relazioni di MEDI@PRESSE SWISS AG

6

iNEWS

www.inewsswiss.com


Editoriale CAMPANIA FELIX La nostra MEDI@PRESSE, che è nata innanzitutto per sostenere le eccellenze italiane in Svizzera e nel mondo, medita uno ‘sbarco’ in grande stile in Campania. Una Regione che purtroppo non ha ancora espresso al massimo le sue potenzialità infinite. A partire da quelle turistiche, che non si possono ancora essenzialmente limitare a must come Napoli e Salerno, Pompei e Ercolano, Capri e Ischia, le costiere amalfitana e sorrentina, il Cilento, patria della “dieta mediterranea”, patrimonio culturale immateriale dell’umanità UNESCO. Insomma, la Campania ha anche molto di più! Inoltre in Campania c’è una grande e nobile tradizione artigianale, che in questo periodo trova una delle sue massime espressioni nell’antichissima arte presepiale, ma che si estende alla lavorazione di sete, merletti, corallo, alla creazione di cravatte, guanti, ombrelli, ventagli, abiti, sandali e calzature fatti a mano, all’arte della porcellana e della ceramica. Ma la Campania Felix (ovvero fertile) di pliniana memoria vanta anche una sconfinata enogastronomia d’eccellenza, costituita innanzitutto dal comparto vitivinicolo (oltre 23.000 ettari di vigneti coltivati e una produzione annuale di oltre 1,3 milioni di ettolitri), olivicolo-oleario (una superficie coltivata di 73.391 ettari e una produzione annua stimata in 2.552.152 tonnellate), ortofrutticolo (una produzione con un valore di oltre 4 miliardi di euro l’anno), che poi a sua volta alimenta la fiorentissima industria conserviera campana (la 1° in Italia, sia per numero di imprese impegnate che per prodotto lavorato). E poi c’è la filiera della Pizza, il prodotto gastronomico più tipico della cucina napoletana, quella della pasta (a partire dal distretto di Gragnano, cittadina che nella seconda metà dell’Ottocento, con oltre 100 «opifici di paste lunghe», è stata la capitale mondiale della pasta), la filiera dei dolci (che vanta golosissime celebrità quali la sfogliatella, il babà, la pastiera) e dei prodotti da forno. Occorre dunque difendere e valorizzare questo immenso patrimonio turistico ed enogastronomico. Ne è sempre più convito il nostro CEO, Antonio Campanile, che in questi mesi sta avviando forme di cooperazione progettuali stabili con i singoli imprenditori, ma anche con gli Enti Locali e la Regione, volte a rafforzare il brand “Made in Campania” in Svizzera e altrove. Con i migliori saluti

Pina Bevilacqua

www.inewsswiss.com

iNEWS

7


POSCHIAVO www.poschiavo.ch

8

iNEWS

www.inewsswiss.com


Editorial Dear Readers, Spring did not bring us any big surprises. In fact, it has been a rather pleasant time these past few weeks with spells of rain that only marginally spoiled the fun. Trees clad in their best and radiant green and flowering plants and trees decked with colourful blooms is the sight that weary eyes most need after a cold and gloomy winter. In years gone by, flocks of birds chirped noisily early in the morning and fluttered about throughout the day, but not anymore: the urban pandemonium, contamination of all sorts, and the loss of their habitat have reduced their numbers and the variety that was once so common. At the start of the season, the temperature often swung madly, but it could not suppress the joy of spring hanging in the air. Sadly though, tragedies up in the mountainous regions – at this time of the year – often cannot be avoided, and that indeed dampens the mood. However, as spring slowly exits, we shall hope that a beautiful summer awaits us. As Europe enjoyed a relatively mild and pleasant spring, the world beyond the Continent underwent a sharp rise in the political temperature, and conflicts raged unabated. The death toll in intrastate and regional conflicts continues to rise while the international community keeps on debating the rights and wrongs of the various disputes. The Middle East has become even more of a powder keg with the conflicting interests of outsiders making the lives of the people in that region a veritable hell on earth. Western liberal democratic values and the rule of law are not legitimate arguments when the final result is untold suffering, continually rising death tolls, and utter destruction that annihilate communities and their habitations. As the United Kingdom became ever more polarized and fractured with the Brexit process stuck and the Government without a coherent and amenable policy to bring all factions together, Switzerland has to deal with problems of its own in relation to the European Union. Just as the question of foreign judges and courts is a central issue in the Brexit negotiations between the UK and the EU, the Swiss parliament is divided over the issue concerning the precedence of the Swiss Federal Constitution vis-à-vis international law. The question is fundamental to Switzerland’s future relations with the EU, quite apart from Switzerland’s adherence to international treaties signed so far. The SVP has taken the initiative to force constitutional amendments to the Swiss constitution while the country becomes once again polarized. The Senate (Ständerat) threw out the motion, and now the lower house (Nationalrat) is deliberating the proposal. The debate will surely heat up in the coming months when the SVP shouts ever louder that the cherished direct democracy practiced by the Swiss people is in danger of being repealed. The future of this planet looks bleak from most perspectives, and conflicts seem a permanent feature in this day and age. Although everyone is yearning for peace, it is becoming all the more elusive as international powers seek to dominate the world. This magazine is not about domination or manipulation but mutual engagement and the celebration of diversity. In this spirit, we wish you a pleasant read and exciting times with the onset of summer! Yours sincerely, Brian Basnayake

www.inewsswiss.com

iNEWS

9


Im p re ssu m Im p re ssu m

EDITOR

Antonio Campanile

MANAGING EDITOR EDITOR Pina Bevilacqua Antonio Campanile

TESTIMONIAL VIP MANAGING EDITOR DIRECTOR Pina BevilacquaDE MARKETING Y PUBLICIDAD TESTIMONIAL Antonio Campanile VIP Salvo Buttita DIRECTOR DE JEFES DE REDACCIÓN MARKETING Gabriella GroppettiY PUBLICIDAD

Antonio Campanile Salvo Buttita (Redacción alemana/deutsche Redaktion) Heidi Giuliani JEFES DEalemana/deutsche REDACCIÓN Redaktion) (Redacción Gabriella Groppetti Bryan Basnayake (Redacción alemana/deutsche Redaktion) (Redacción inglesa/englische Redaktion) Heidi MursiaGiuliani Petrachi (Redacción (Redacción alemana/deutsche italiana/italienischeRedaktion) Redaktion) Bryan Basnayake Carla Bordoli Crivelli Visconti (Redacción inglesa/englische Redaktion) (Redacción española/spanische Redaktion) Mursia Petrachi Luisa Pavesio (italienische Redaktion) (Redacción italiana/italienische Redaktion) EVENTOS DIRECTORA Carla Bordoli Crivelli Visconti Piero Melissano Inews Salento (Redacción española/spanische Redaktion) Luisa Pavesio (italienische Redaktion)

REDACCIÓN EVENTOS Daniela Corti DIRECTORA Piero Melissano

Inews Salento Cristiana Corti Isabel Moreno Sánchez REDACCIÓN Gabriele Beate Hefele Daniela CortiFernández Pérez Juan Miguel Cristiana Ana ParraCorti Rojas Isabel Moreno Sánchez Jorge Juan López Carrera Gabriele Beate Hefele Lola Montes Bruña Juan Lidia Miguel MorenoFernández Aguilar Pérez Ana Parra Rojas Luana Pavesi Jorge Juan López Carrera Sofia Beatrice Monti Lola Montes Zulay GómezBruña Carrera Lidia Moreno Aguilar Luciano Pappalardo Luana Pavesi Pasquale Balestriere Sofia Beatrice Monti Pérez María José Camacho Zulay CorinaGómez Butas Carrera Luciano Pappalardo Vania Penha da Silva PasqualeMartínez Balestriere Rosario Rodríguez María José Camacho Pérez Corina Butas INFORMACIÓN EN ALEMÁN, Vania Penha da SOL Silva COSTA DEL Rosario Rodríguez GabrieleMartínez Beate Hefele (periodista)

REDACCIÓN BRASILE SUD AMERICA INFORMACIÓN EN EALEMÁN, MARKETING/PUBLICIDAD antonio@campanile.ch COSTA DEL SOL www.inewsswiss.com www.campanile.ch Gabriele Beate Hefele-(periodista)

RELACIONES PÚBLICAS MARKETING/PUBLICIDAD

antonio@campanile.ch Luana Pavesi (marketing/PR/comunicación) www.inewsswiss.com - www.campanile.ch

FOTOGRAFÍA RELACIONES Antonia Guerra PÚBLICAS

Luana Pavesi (marketing/PR/comunicación) Eugenio D'Hamo

FOTOGRAFÍA INFORMACIÓN MÚSICA Y Antonia Guerra EVENTOS Eugenio D'Hamo Sofía Beatrice Monti (cantante y relaciones públicas)

INFORMACIÓN MÚSICA Y EVENTOS MODA, IMAGEN, TENDENCIAS Sofía BeatriceBruña Monti(personal shopper) Lola Montes (cantante relaciones Pérez públicas) María Joséy Camacho (hair stylist) Vania Penha da Silva (beauty consultant)

MODA, IMAGEN, TENDENCIAS Lola Montes Bruña (personal shopper) E GASTRONOMÍA NACIONAL María José Camacho Pérez (hair stylist) INTERNACIONAL

Vania da Silva (beauty consultant) Bruno Penha Filippone Luciano Pappalardo (Chef) GASTRONOMÍA NACIONAL E Pasquale Balestriere (Chef) INTERNACIONAL Zulay Gómez Carrera (ayudante Chef y control Bruno Filippone aprovisionamiento) Luciano Pappalardo (Chef) INFORMACIÓN ECONOMÍA Y Pasquale Balestriere (Chef) FINANZAS Zulay Gómez Carrera (ayudante Chef y control Juan Miguel Fernández Pérez aprovisionamiento) (derecho y fiscalidad) INFORMACIÓN ECONOMÍA Y Jorge Juan López Carrera FINANZAS (inversiones financieras) Juan Miguel Fernández Pérez Eduardo V. Luján (derecho y fiscalidad) INFORMACIÓN MÉDICO-CIENTÍFICA Jorge Juan López Carrera Ana Parra Rojas (inversiones financieras) Eduardo V. Luján

ARTE INFORMACIÓN MÉDICO-CIENTÍFICA Emilio Bordoli Katia Biundo Ana Parra Rojas

COLABORADORES WEB Y REDES SOCIALES ARTE

Vincenzo Ottavio Pesce Katia Biundo Emilio Bordoli (web&community manager) COLABORADORES WEB Y REDES Lidia Moreno Aguilar (community manager) SOCIALES Corina Butas (social networker) Vincenzo Ottavio Pesce INICIATIVAS SOCIO-CULTURALES (web&community manager) RotaryMoreno Club Estepona – Costa del Sol Lidia Aguilar (community manager) Corina Butas (social networker)

www.inewsswiss.com

INICIATIVAS SOCIO-CULTURALES Rotary Club Estepona – Costa del Sol

10

iNEWS

www.inewsswiss.com

10 10

iNEWS iNEWS

www.inewsswiss.com www.inewsswiss.com

www.inewsswiss.com


Editorial Queridos lectores, Pues sí! Ha vuelto la temporada veraniega aunque con mucho viento que nos deja perplejos a todos los que vivimos en la Costa del Sol. Normalmente a estas alturas del año estamos en la playa, ya repleta de turistas disfrutando del agua…fresquita, eso sí, que entra del Atlántico. Pero este año el solecito caliente se está haciendo esperar, empujando así a todos, residentes y turistas ocasionales, a buscar entretenimientos más culturales entre los muchos museos, actividades de los distintos municipios de toda la provincia de Málaga, para llegar hasta Sotogrande (con sus campos de golf y polo) que, aunque pertenezca a Cádiz, realmente se encuentra al final de la Costa, a pocos km de Gibraltar, en cuya Roca también se organizan preciosos y sugestivos conciertos que no os deberíais perder. Uno de los eventos más esperados es ArtMarbella 2018 (www.marbellafair.com) , que tendrá lugar del 21 al 25 de julio en el Palacio de Congresos de la ciudad, permitiendo así unir cultura y arte con playa, golf, restaurantes, vida nocturna, fiestas, lujo, y el glamour de algún que otro famoso que seguramente os encontraréis en las calles del famoso Puerto Banús, estando aquí de vacaciones. La cercana Estepona, denominada Jardín de Arte de la Costa del Sol, sigue inaugurando nuevos y espléndidos murales, siendo el último un mural que reproduce “La última cena” de Da Vinci en la fachada trasera de la iglesia de San José, en el centro de la ciudad, realizado por el artista malagueño Curro Leyton, quien además ha realizado varias obras no solo en la misma Estepona sino además en Benahavís, a pocos kilómetros de distancia. Fuengirola ha habilitado el lateral de la colina del Castillo Sohail, en la misma playa, caracterizada por un espectacular paseo marítimo de 7 km (¡!), para conciertos de verano… para una experiencia seguramente inolvidable. Les esperamos, queridos lectores, para disfrutar de un gran verano de descanso, relax, cultura, ocio y entretenimiento.

Carla Bordoli Crivelli Visconti

www.inewsswiss.com

iNEWS

11


festival

IL CONTRALTO GIAPPONESE MIKA KUNII CONQUISTA POSCHIAVO TUTTO ESAURITO IL CONCERTO AL MUSEO CASA CONSOLE

D

a qualche tempo, la Valposchiavo ha una nuova amica: si tratta del contralto giapponese. Mika Kunii è un’artista molto famosa in estremo oriente e apprezzata anche dal pubblico europeo. Si è esibita in diversi palcoscenici in giro per il mondo e ha cantato, fra l‘altro, in forma strettamente privata per l‘imperatore del Giappone Akihito e pubblicamente per Papa Benedetto XVI. Alcuni giorni fa, su invito del Podestà Alessandro Della Vedova, insieme al consorte Maestro Antonio Moccia, ha fatto visita alla nostra valle, innamorandosene; soprattutto della piazza comunale, che dicono possedere un‘acustica eccezionale per attuare il progetto Poschiavo Festival “Le Vie di Marco Polo” Un palcoscenico per il Mondo. “Ho avuto il piacere di conoscerla personalmente – racconta il Podestà – lo scorso agosto nei pressi di Venezia a margine di un evento musicale e da allora si è creato un rapporto molto cordiale e amichevole”. Per farsi conoscere dalla Valposchiavo, Mika Kunii ha così deciso, in maniera estemporanea, di omaggiare la popolazione con un suo esclusivo concerto musicale con la partecipazione del Maestro Francesco Pareti e del tenore cinese Mario Hou Zhihao nella splendida cornice del Museo Casa Console al centro di Poschiavo.

12

iNEWS

www.inewsswiss.com


LE VIE DI MARCO POLO

UN PALCOSCENICO PER IL MONDO

L

a stagione musicale estiva del Festival di Poschiavo “Un Palcoscenico per il mondo” , per una stagione estiva ricca di eventi imperdibili e di respiro internazionale. Se già in occasione degli appuntamenti realizzati al Teatro Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro per la rassegna musicale 2017, “Un Palcoscenico per il Mondo” ha saputo coinvolgere ed emozionare il suo pubblico, il calendario degli eventi proposti a Poschiavo, per il mese di luglio, agosto e settembre 2018, non può che prospettare altrettanto soddisfazioni.

Gli spettacoli musicali proposti presentano programmi diversi, interpretati da alcuni tra i migliori artisti del settore, sia italiani che internazionali. In particolare, il Maestro Antonio Moccia, Direttore artistico del Festival, sceglie di proporre tra questi un angelico quartetto di “PRIMEDONNE” che ha saputo già affascinare il pubblico internazionale: il contralto giapponese Mika Kunii si esibisce più volte in Sala Nervi del Vaticano al cospetto del Papa Emerito Benedetto XVI, tanto che la stampa inizia a definirla “IL contralto cara al Papa” la voce di Mika Kunni ti invita a perderti in essa come l’orizzonte infinito di uno straordinario paesaggio; il soprano di origine madrilena Carmen Claure, già allieva ai corsi di Mastercalss tenuti da Mika Kunii possiede una tecnica e una voce ricca di colori di straordinario interesse; alle voci delle due cantanti, ai prossimi www.inewsswiss.com

appuntamenti si aggiunge la cantante jazz Anna Soklich e il soprano dalla voce angelica Stella Moccia. La pianista Saiaka Kodoma ha esplorato la tecnica pianistica con l’impegno e l’intuizione luminosa di chi possiede un anima grande. Il concerto di “PRIME DONNE” coinvolgerà le sopra citate artiste, che si esibiranno in programmi musicali differenti e particolarmente accattivanti. In aggiunta per questa stagione estiva il Festival ha il piacere di ospitare quattro straordinari artisti emergenti provenienti: dalla Cina il tenore Hou Zhihao e da Taiwan il baritono Rios Li, il mezzo soprano Hsi Wang e il soprano Liting Hsu. Eseguiranno un programma con l’orchestra “Marco Polo”, diretta dal Maestro Roberto Zarppellon. Si esibiranno nel progetto “Scena ed Area d’Opera” . Un viaggio in spazzi di frammenti del melodramma, del Musical e canzoni, dove l’armonia del canto e della musica si fondono meravigliosamente, nella scoperta di un’ arte capace di armonizzare le anime e suscitare negli esseri umani il senso del mistero e della meraviglia. In fine il corpo di ballo di Taiwan. “Taiwan Nantou Folk Dance Group”, composto da ventidue ballerine soliste che si esibirà in un suggestivo spettacolo di danza millenaria e il duo jazz di Anna Soklich. iNEWS

13


WHERE EXCLUSIVE MEETS ALL INCLUSIVE

Contact us for a personalised offer: info@vivosaresort.com | T +39 0833 931 002

vivosaresort.com


travel news LIVIA PRUCCOLI

PALERMO LA FAVORITA

I

n questo periodo si presenta come la prediletta di un sultano, bella, sensuale, allegra e curatissima. Palermo, Capitale Italiana della Cultura 2018, sta dando il meglio di sé, e non poteva essere altrimenti per la fiorente capitale del Regno di Sicilia fino al 1816, che poi ha strizzato l’occhio ai più importanti centri europei diventando tappa obbligata per le dinastie e la borghesia più facoltosa del vecchio continente. Palermo capitale del Mediterraneo, simbolo di accoglienza di culture diverse. Infatti alla città crogiolo di etnie si ispira il logo ufficiale della manifestazione, ideato da un’allieva dell’Accademia di Belle Arti, che declina la P nelle lingue (fenicia, ebraica, araba e greca) di chi ha gettato le fondamenta del centro palermitano. E poi, nello splendido palazzo Sant’Elia campeggia “Love difference”, il tavolo specchiante a forma di Mediterraneo di Michelangelo Pistoletto, abitualmente installato in una grande sala riunioni del ministero degli Esteri a Roma. Mentre dal castello di Utveggio svetta Moon, un’installazione di Filippo Panseca, una sfera biodinamica fotoluminescente e foto16

iNEWS

catalitica in grado di abbattere odori, fumi, polveri e inquinanti. La città è in fermento: incontri, musica, spettacoli, arte e teatro, una massiccia offerta culturale di prim’ordine. Quasi 800 gli eventi. Dal ritorno in città (alla pinacoteca di Villa Zito) di donna Franca Florio, il quadro di Giovanni Boldini icona della Belle Époque, recentemente acquistato all’asta per un milione di euro. A Manifesta, la Biennale d’Arte contemporanea itinerante europea che, fino al 4 novembre, porterà decine di artisti e opere in location di grandissimo valore. Alla mostra-evento su Antonello da Messina in ottobre, quando dalla National Gallery di Londra (“San Girolamo nello studio”), dal Museo Brukenthal di Sibiu, Romania (“Cristo alla colonna” dal Louvre, “Crocifissione”), dagli Uffizi di Firenze (“La Vergine col Bambino”, “San Giovanni Evagelista”, “San Benedetto”), da Torino (“Ritratto d’uomo”), dalla collezione romana di Villa Borghese, da Bergamo, Cefalù, Como, Messina…giungeranno i capolavori del principale pittore siciliano del ‘400 a Palazzo Abatellis. Sede della Galleria Regionale della Sicilia, che già ospita “L’Annunciata” di Antonello, oltre al busto marmoreo di Eleonora d’Aragona, scolpito www.inewsswiss.com


nel 1468 da Francesco Laurana, e lo straordinario grande affresco quattrocentesco del “Trionfo della Morte”. Per questa occasione così speciale inoltre Palermo mostra tutti i suoi tesori più o meno nascosti. Dal Complesso Monumentale medievale dello Steri, che include il commovente Carcere dei Penitenziati per via degli scritti, degli appelli e delle poesie che vi hanno lasciato incisi i detenuti dell’Inquisizione spagnola tra il 1600 e il 1700, all’imponente Palazzo Butera, celeberrima quinta scenografica della città appena restaurata, con la sua strepitosa collezione d’arte Massimo Valsecchi. E vara 24 progetti (da completare entro il 2020), a partire dal Parco Al Medina Al Aziz (che racchiuderà il Palazzo della Zisa, i Giardini della Zisa e i Cantieri Culturali della Zisa con il neonato Centro Internazionale di Fotografia), dalla Casa Museo dei Diritti (progetto multimediale d’arte contemporanea dedicato ai diritti della persona), dall’Agorà Interreligiosa (spazio aperto a tutte le fedi), dal museo-archivio-laboratorio No Mafia Memorial.

www.inewsswiss.com

Un grosso impegno, costato sei milioni di euro solo al Comune. Che però ha portato a Palermo un incremento a due cifre dei turisti. Turisti che estasiati, guida alla mano, si dividono tra la sontuosa Cattedrale, Patrimonio Unesco, la splendida Chiesa barocca di San Domenico, l’imperdibile Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea siciliana e antica dimora del grande Federico II, Palazzo Chiaramonte, testimonianza delle atrocità dell’Inquisizione cinquecentesca, il Museo Archeologico Antonio Salinas, con la sua preziosa collezione di reperti greci e punici, il Museo di Paleontologia, il gigantesco Orto Botanico, con oltre 12.000 specie vegetali presenti. S’incamminano lungo l’itinerario Liberty o quello arabo normanno, Patrimonio Unesco, tra i vicoli della Kalsa, l’antico quartiere arabo, o sul lungomare. Si addentrano nel ventre sotterraneo della città, tra catacombe e qanat (un’enorme opera di ingegneria idraulica sotterranea costruita a partire dall’epoca araba), o nei pittoreschi mercati rionali, quali Ballarò o Vucciria, alla scoperta di panelle, pani ca meusa (panini con la milza) e sfinciuni (focaccia condita con pomodoro, caciocavallo, sarde salate, origano fresco, cipolla e scalogno). iNEWS

17


travel news

FRANCESCO RIZZUTI

MATERA LA ROCCIOSA

U

n enorme ammasso di casette indistinguibili l’una dall’altra, ricavate nella roccia calcarenitica, con pittoreschi tetti che diventano pavimenti per le abitazioni sovrastanti. Un labirinto di viuzze e scalinate che portano a inaspettate piccole corti, a panorami mozzafiato. Si ha l’impressione di passeggiare in un presepe di cartapesta, che al tramonto si tinge magicamente di rosa e che di notte è tutto un tremolio di romantiche luci gialle. Tutto questo è Matera, in Basilicata. Con Aleppo in Siria e Gerico in Cisgiordania una delle città più antiche del mondo, abitata costantemente sin dal Paleolitico Un territorio talmente suggestivo da meritarsi l’appellativo di “seconda Betlemme”, che ha ispirato nei secoli scrittori, artisti e registi come Mel Gibson (“The Passion”) e Pier Paolo Pasolini (“Il Vangelo Secondo Matteo”). Un ecosistema umano perfettamente integrato nell’ambiente naturale circostante, che si è perpetuato nei secoli adattandosi ai vari periodi storici, dalle prime abitazioni sotterranee alle sofisticate 18

iNEWS

strutture urbane successive, costruite con materiali di scavo e, dunque, eccezionale esempio di accurato utilizzo delle risorse naturali. Così come l’ingegnoso sistema di raccolta delle acque tramite cisterne escogitato dai materani nella notte dei tempi. All’inizio del secolo scorso la città dei Sassi, proprio a causa della sua peculiare forma insediativa ricavata nella roccia, oggi trasformata in case-museo, localini caratteristici e affascinanti relais diffusi, divenne il simbolo dell’arretratezza del Mezzogiorno d’Italia e della civiltà contadina visto che in quelle anguste case-grotte ci vivevano le famiglie con i loro animali. Una “infamia nazionale” (Alcide De Gasperi, D.C.), la “vergogna d’Italia” (Palmiro Togliatti, P.C.I.), che nei primi Anni 50 venne forzatamente sgomberata e rischiò di essere smantellata. La riqualificazione sul finire degli Anni 80. Nel 1993 Matera viene dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Infine la proclamazione di Capitale Europea della Cultura 2019. Fruibile con tutti i suoi spettacolari eventi mediante un unico biglietto, acquistabile già da settembre, al modico prezzo www.inewsswiss.com


di 19 euro, e valido per tutto l’anno. Il centro storico di Matera, dominato dallo splendido duomo barocco, internamente tutto decorato in oro (grazie a uno stratagemma dei preti per sfuggire al sacco di Napoleone Bonaparte), dalla sobria facciata barocca di San Francesco d’Assisi, dalla Chiesa del Purgatorio, all’esterno tutta teschi e scheletri, è diviso in due rioni: il Sasso Caveoso a sud, e il Sasso Barisano a nord, il più esteso. Sullo sperone che divide i due si erge la civita, il nucleo più antico dell’abitato, dove sorgono deliziosi palazzi signorili come il Lanfranchi, splendido esempio barocco con la sua facciata asimettrica e sede del Museo d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata, o il Pomarici, conosciuto anche come Palazzo delle Cento Stanze e ricavato nella roccia, che ospita il Museo della Scultura Contemporanea di Matera. Dal centro città parte il Parco della Murgia Materana con le sue oltre 150 chiese rupestri (alcune impreziosite da affreschi duecenteschi, come la Chiesa di Santa Lucia, complesso conventuale lauriotico www.inewsswiss.com

del IX secolo, o quella di Santa Barbara), numerosi stanziamenti paleolitici (come la Grotta dei Pipistrelli), neolitici (come la ceramica di Diana Bellavista e di Serra d’Alto) e un ambiente naturalistico di straordinaria bellezza, ricco di specie vegetali antichissime e animali rari. Nei dintorni si possono ammirare il castello Longobardo di Grottole, i palazzi nobiliari di Grassano, la grande abbazia dell’XI secolo, i tre monasteri e le varie chiese di Montescaglioso. Matera è ancorata alla roccia così come alle sue tradizioni culinarie. Assolutamente da assaggiare il delizioso pane a forma di cornetto (certificato IGP) croccante fuori e morbido dentro, molto digeribile ed a lunga conservazione. L’olio ottenuto dalla pregiatissima oliva majatica. Il vino Matera DOC e la Malvasia bianca di Basilicata. La ricca selezione di formaggi e salumi locali. Succulenti piatti tipici a base di agnello, patate, legumi, baccalà.

iNEWS

19


travel news

DOPO IL SUCCESSO A CANNES E A FRANCOFORTE ADESSO É LA VOLTA DI SINGAPORE I NUOVI VIAGGIATORI DEL LUSSOSONO AFFAMATI DI AUTENCITÀ E GUARDANO ALLA PUGLIA

LOREDANA CAPONE: “ESPLORIAMO NUOVI MERCATI: ASIA PACIFICA E SEGMENTO LUSSO”

S

ingapore, 24 maggio 2018. Grande interesse per la Puglia da parte di buyers del segmento lusso provenienti in questi giorni a Singapore principalmente da Australia, Thailandia e Singapore per l’ ILTM – International Luxury Travel Market! Perché hanno scelto di incontrare la Puglia? Gli operatori australiani hanno voglia di vendere una nuova destinazione del sud Italia ai propri clienti, in alternativa alla Costiera Amalfitana. Hanno necessità di assecondare la ricerca di una cucina caratterizzata da qualità, genuinità e tradizione, cercano ‘human warmness’, autenticità. Il mese preferito per viaggiare é settembre e le condizioni climatiche della Puglia, offrono la possibilità di soddisfare questa richiesta. ‘They are hungry of authenticity’: sono i nuovi viaggiatori del lusso, così come confermato nel seminario informativo e formativo svoltosi nella giornata di apertura di ILTM. Per i viaggiatori di Singapore il desiderio di bellezza autentica di un luogo di vacanza si concilia con la necessità di viaggio: a giugno e

20

iNEWS

www.inewsswiss.com


dicembre, per maggiore disponibilità di tempo. Cercano mete non troppo fredde. Hanno già sentito parlare di Puglia e sanno dove è collocata. Vogliono unire le mete di viaggio: Roma...e poi giù in Puglia, rapiti dal fascino di location come le grotte di Castellana, individuata come meta di eventi in alternativa a siti UNESCO rinomati in Italia o addirittura a Casa Batllo di Barcellona. In entrambi i ca si, la clientela principale é rappresentata da coppie e famiglie con bambini. “È una soddisfazione rendersi conto che anche per questi mercati, ancora da esplorare, la Puglia non sia più comunque una regione del tutto sconosciuta da doverne mostrare la localizzazione sulla mappa dell’Italia – afferma l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone - I buyer presenti a Singapore hanno già sentito parlare dei Trulli, delle Grotte di Castellana, prendono appunti e restano incantati quando vengono loro illustrate le diverse aree del territorio. Sono viaggiatori che viaggiano fuori stagione, preziosi per noi. Quello che richiedono ruota principalmente sul desiderio di autenticità e di destinazioni alternative. Nuovi mercati su cui puntare. Troppo ambizioso? Non direi. La promozione della Puglia tenta di aggredire anche nuovi mercati e nuovi segmenti di prodotto come per esempio il lusso, come appare evidente dal cospicuo calendario di appuntamenti internazionali di questi mesi. E ormai sono tanti i voli diretti che collegano la Puglia con le capitali europee che rappresentano un bacino importante per il turismo e che sono anche hub per altre destinazioni internazionali di lungo raggio. Dunque puntiamo a crescere ancora, www.inewsswiss.com

consolidando i nostri mercati principali, collegati con voli diretti, ma puntando anche su nuovi mercati, come quello cinese per esempio”. La partecipazione a ITLM Asian Pacific a Singapore arriva dopo il successo della serata dedicata alla Puglia al Festival di Cannes, la partecipazione all’Ulissefest, il Festival del viaggio organizzato a Rimini da Lonely Planet e la partecipazione alla prestigiosa Fiera del turismo business, l’IMEX a Francoforte, dove la Puglia e stata presente anche con 5 postazioni con agenda di appuntamenti B2B dedicate alle aziende. Considerata l’importanza del segmento Luxury, in crescita in base alle nuove tendenze, gli organizzatori di ITLM hanno preferito questa volta Singapore a Shangai, per circoscrivere l’area mercato di riferimento all’Asia Pacifica. Il format è quello consolidato negli anni: sessione formativa sull’evoluzione e tendenze del mercato Luxury e incontri B2B con i principali Buyer provenienti, in questa occasione da Australasia, South East Asia, India, Singapore, Hong Kong, Giappone, Russia & CIS. www.iltm.com/asiapacific/exhibit/who-you-meet/. La Puglia ha avuto un’agenda ricca di ben 54 appuntamenti che hanno consentito di fornire informazioni e presentare la nostra regione a chi, per la prima volta, si interessa al tacco d’Italia! Solo nella prima giornata Pugliapromozione ha avuto la possibilità di entrare in contatto con 21 operatori Top Buyer provenienti principalmente da Australia oltre che da Singapore. iNEWS

21


travel e gusto

4 CHEF, 3 STELLATI, ECCELLENZE ENOGASTRONOMICHE PUGLIESI E LA REGIONE PUGLIA A SOSTEGNO DI MARTINO RUGGIERI ACCADEMIA BOCUSE D’OR ITALIA | 30 MAGGIO 2018

INTRECCIO TRA CIBO, ARTE E PAESAGGIO CARATTERIZZA L’OFFERTA TURISTICA DELLA PUGLIA: CULLA DELLA CULTURA ENOGASTRONOMICA MEDITERRANEA, CON UNA TRADIZIONE ED OFFERTA DI STRAORDINARIA VARIETÁ APPREZZATA IN TUTTA ITALIA E NEL MONDO

ALL’INTERNO DEL PROGRAMMA BOCUSE D’OR EUROPE 2018 OFF, INCONTRA I GIORNALISTI E IL PUBBLICO INTERNAZIONALE DELLE LANGHE E ROERO. 4 CHEF, 3 STELLE MICHELIN, 24 BANCHI DI DEGUSTAZIONE DI PRODOTTI PUGLIESI. Castello di Roddi e Alba, 8 GIUGNO 2018

22

iNEWS

www.inewsswiss.com


O

gni giovane chef sogna di partecipare al Bocuse d’Or; il concorso di cucina più rinomato al mondo che rappresenta per qualsiasi professionista del settore, un punto di arrivo, a dimostrazione di aver raggiunto l’eccellenza e la perfezione nel proprio lavoro. L’11 e il 12 giugno a Torino si svolgerà la Selezione europea del Bocuse d’Or e il candidato italiano, Martino Ruggieri, arriva dalla Puglia, una Regione che sulle eccellenze eno-gastronomiche ha tanto da raccontare. Premium Partner dell’Accademia Bocuse d’Or, la Regione Puglia, l’8 giugno sarà protagonista dell’evento “La Puglia in Piemonte.” Nella cucina della Scuola Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba “Terra”, al Castello di Roddi, quattro chef, due pugliesi trapiantati in Piemonte Pasquale Laera* de Il Boscareto resort (La Rei) e Damiano Nigro* del relais Villa D’Amelia (Ristorante Gourmet Damiano Nigro), e due Piemontesi doc, Michelangelo Mammoliti* de La Madernassa (La Madernassa Ristorante) e Gabriele Boffa del Relais Sant’Uffizio (Locanda del Sant’Uffizio), saranno i protagonisti dell’interpretazione della Puglia a tavola, con uno show cooking “Legami” per circa 30 giornalisti. I 4 chef, per la realizzazione dei loro piatti, utilizzeranno i prodotti messi a disposizione www.inewsswiss.com

dai 23 produttori che parteciperanno all’evento di degustazione al Palazzo Mostre e Congressi di Alba, dove si trova il training centre di Martino Ruggieri. Il Sommelier Antonello Magistˆ del ristorante Pashˆ di Conversano, 1 stella Michelin. accompagnerˆ il pubblico con l’abbinamento dei vini pugliesi con i piatti preparati dagli chef. L’evento aprirà le porte al pubblico alle 16:30 con un momento di confronto tra la cucina pugliese e piemontese durante un talk show in presenza delle istituzioni delle rispettive Regioni. Dalle 17:30 alle 21:00 i produttori, arrivati direttamente dalla Puglia, attraverso banchi di degustazione, presenteranno le loro eccellenze enogastronomiche. “La gastronomia – dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - un motore di ricchezza per un territorio, una delle leve di attrazione economica e turistica, ma anche un potente biglietto da visita del brand Italia e Puglia all’estero. La Puglia entra da protagonista nella competizione internazionale di Bocuse d’Or che coinvolge ben venti Paesi. Vi entra con uno chef Pugliese, Martino Ruggieri originario di Martina Franca, ma anche con il brand Puglia, il nostro “marchio di garanzia” che coniuga valori quali la bellezza del territorio, l’eccellenza delle materie prime, il dinamismo delle aziende, l’attenzione per l’innovazione, la formazione e l’internazionaiNEWS

23


travel e gusto

lizzazione, impresse dalle politiche regionali, e infine lo stile di vita dei pugliesi. Questa competizione offre all’Italia l’opportunità per vincere e alla Puglia l’occasione per aprire una finestra sulle proprie eccellenze attraverso momenti di confronto e di promozione con le delegazioni che partecipano alla finale”. “Crediamo fortemente nell’Accademia Bocuse d’Or Italia e vogliamo che sia sempre più un luogo di studio e confronto sull’alta cucina e sulla cultura enogastronomica a livello nazionale. - dichiara Antonella Parigi, Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte - Questo evento va esattamente in questa direzione, mettendo a confronto due importanti territori e promuovendo il forte valore culturale che, in Piemonte come in Puglia, caratterizza non solo l’enogastronomia, ma anche altri settori come il paesaggio, che proprio nell’area dove ha sede l’Accademia è patrimonio UNESCO, e l’artigianato. Il nostro impegno a fianco dell’Accademia prosegue, perchŽ diventi un punto di riferimento ben oltre i confini regionali e lasci un segno importante del lavoro fatto per ospitare le selezioni europee del Bocuse d’Or, previste l’11 e 12 giugno a Torino.” Dal nord al sud della Puglia, da Zollino a Cerignola, 24 aziende che sono l’emblema di un’attitudine alla qualità in campagna e nella tra24

iNEWS

sformazione in azienda. Olio, salumi, la cipolla bianca di Margherita di Savoia, birra artigianale e il vino, dal Primitivo di Manduria al Salice Salentino, la pasta, i prodotti caseari della filiera Slow Food, ma ancora le confetture e i prodotti della terra, i pomodori e produzioni orticole. Ecco che la Puglia si presenta nelle Langhe nella sua veste pi accattivante, attraverso la sua identitˆ contadina e gastronomica. I produttori delle specialità pugliesi presenti saranno: Oltremurgia di Giampaolo Lovaglio di Spinazzola (BT), Terra Apuliae SCRL di Melissano (LE), Agrigelo di De Palma Michele di Ascoli Satriano (FG), Az. Agrivola Cal˜ & Monte di Zollino (LE), Frantoio Oleario Cassese SRL di Villa Castelli (BR), Gianfranco Fino Viticoltore di Sava (TA), Agricola Turco di Lesina (FG), Az. Agricola Vincenzo Cariello di Bitonto (BA), D’Orazio SRL Frantoio Ole-


ario di Conversano (BA), Az. Agricola di Martino SAS (BAT), Consorzio Paniere di Puglia di Martina Franca (TA), Mata SRL di Cerignola (FG), Terra d’Otranto SRL di Palmariggi (LE), Consorzio di Tutela dei Vini doc Salice Salentino (LE), Salumificio Santoro SRL di Cisternino (BR), Caseificio Lanzillotti di San Vito dei Normanni (BR), Pastificio Granoro SRL di Corato (BA), Pujje SRL di Taranto (TA), Consorzio Fapi “frantoi artigiani & piccole imprese” di Martina Franca (TA), Consorzio per la tutela della “Cipolla di Margherita” di Margherita di Savoia (BT), Terradiva Az. Agricola Biologica di Minervino Murge (BT), Semplice Dottor Simone di Bisceglie (BT), Paolo Ruta di Taranto, Sapori di Casa di Salzo Anna di Conversano (BA). UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE press@accademiabocusedoritalia.it +39 335.7529578

www.accademiabocusedoritalia.it

iNEWS

25


travel news

LUISA PAVESIO

LORENZOI LUCCHINI

ncontro il neo eletto Sindaco di Acqui nel suo ufficio, in un giorno in cui la cittadina termale mostra il suo volto più bello sotto il sole cocente di una primavera avanzata. Lorenzo Lucchini, homo novus in tutti i sensi – non discende da una famiglia di potenti e il suo approccio alla politica è recentissimo - mi accoglie nel suo studio, al termine di un imponente corridoio dell’elegante Palazzo comunale. Nello studio regna una pacata penombra, che stende discrezione sui pesanti dossiers della scrivania. Il lavoro è sicuramente tanto, e lo si intuisce dalla frequenza con cui il Sindaco consulta il suo orologio da polso. Fin dalla prima stretta di mano, Lucchini appare come un uomo serio, perennemente immerso nei propri doveri, uno che interpreta la carica di amministratore della città più nella sua valenza di lavoro e responsabilità che in quella di prestigioso status sociale. È giovanile, e avrei scritto giovane se lui stesso, padre di una ragazza ventiquattrenne, non dichiarasse i suoi più che cinquant’anni. Ci unisce da subito l’amore per gli animali. Il Sindaco, un tempo volontario del canile acquese, in fase di trasformazione in struttura modello, racconta che ogni giorno, puntuale, porta di persona l’amico a quattro zampe alla passeggiata rituale del mezzodì. Questo impegno non gli impedisce, ovviamente, di trascorrere il resto della sua lunga giornata fra questioni importanti – ma c’è veramente qualcosa di più importante dei doveri verso il miglior amico? - e scartoffie di ogni tipo. Così la prima domanda sorge spontanea, e anche quelle che seguono.

UN SINDACO TUTTO NUOVO PER ACQUI

A livello personale, cosa è cambiato nella Sua vita da quando è stato eletto alla massima carica comunale? Per esempio, addio alle Sue famose passeggiate in bicicletta per Acqui e dintorni. Sì, la mia vita è completamente stravolta da questa esperienza. Però, in cambio di ciò che perdo nel privato (grazie ad una famiglia in grado di supportarmi e sopportarmi): tempo libero, hobbies, un lavoro che adoro, in cambio ho guadagnato un impegno molto gratificante, la stima e il contatto giornaliero con un gruppo stupendo, la possibilità di conoscere cose e persone nuove. Pare che Acqui stia attraversando un momento difficile, soprattutto a causa della situazione incerta delle Terme, da sempre simbolo e vanto della cittadina. Come valuta la situazione, spera di riportare il territorio alle glorie di quando i ricchi americani parcheggiavano le loro lussuose auto davanti all’Hotel Nuove Terme? Il ritorno delle Terme ai fasti del passato non sarà facile, e di sicuro impiegherà tempi che in molti non possono permettersi di attendere. Ma certo faremo il possibile per migliorare la situazione e superare questa congiuntura... Mentre stiamo creando i presupposti ad un rifiorire del turismo termale, lavoriamo per far diventare la nostra città un luogo di grande interesse turistico grazie alle sue numerose e preziosissime peculiarità, legate a cultura, enogastronomia e bellezza del territorio. Cercheremo di raggiungere il nostro obiettivo anche creando eventi specifici che abbiano grande risonanza, o migliorando il decoro e l’ accoglienza con un collegamento ad una rete di operatori specializzati. Quali sono secondo Lei, che conosce così bene questo territorio, le ragioni per visitare Acqui e magari passarci le vacanze? In Svizzera la Sua città è nota proprio per quello che Lei elencava, le terme, l’aria pulita, l’enogastronomia e le passeggiate nella natura...E esiste un luogo del Suo cuore, legato a dei bei ricordi? Ci sono decine di “spot” che Acqui e il suo territorio possono vantare quali unicità incontrastate: luoghi d’arte, scorci che ricordano i secoli più vivaci della nostra storia, distese immense ed ordinate di vigneti con la cornice della catena alpina. Un luogo che amo particolarmente? Mi viene subito in mente Villa Ottolenghi: una perla della nostra città, che racchiude tutto all’interno delle sue poderose mura.

26

iNEWS

www.inewsswiss.com


Acqui Terme

Grand Hotel Nuove Terme

E a proposito, ha idee nuove per incentivare il turismo? La novità è che ho messo a capo dell’ufficio Turismo una professionista del settore. Lei ha da subito iniziato a stabilire contatti con migliaia di tour operator, impostando in modo così dinamico e con tanto stile il succedersi degli eventi, che cominciamo a vedere già i primi frutti! Se dovesse tornare indietro, rifarebbe la scelta di candidarsi? Come detto, adoro il mio precedente impiego. Ma questo nuovo incarico è talmente coinvolgente, che non ho nemmeno il tempo di prendere in considerazione un ripensamento... Scherzi a parte, si, se tornassi indietro, di certo rifarei la mia scelta: servire i miei concittadini è un grandissimo onore ed è qualcosa di estremamente gratificante. Anche se, lo ammetto, ci sono momenti che il mio tempo libero manca eccome. www.inewsswiss.com

La cultura è diventato un must di tutte le amministrazioni comunali. Ha progetti particolari in questo campo, per esempio mostre o spettacoli? La cultura era già un elemento tenuto in buona considerazione da chi mi ha preceduto. Quindi da un lato sento la necessità di continuare le ottime cose fin qui fatte, e dall’altro penso che ci siano ancora molti interventi necessari al potenziamento di una risorsa così ricca come quella culturale, che ha un potenziale sicuramente non ancora sfruttato appieno. Grazie Signor Sindaco, e buon lavoro. E mi resti come è, mi raccomando, semplice, serio e senza spocchia...e amante degli animali!

iNEWS

27


communication

PIAZZA FINANZIARIA SVIZZERA: DALLA CRISI ALLA CRESCITA

CREDIT SUISSE PUBBLICA LA QUARTA EDIZIONE DELLO STUDIO SULLA PIAZZA FINANZIARIA SVIZZERA Negli ultimi anni, il perdurare del contesto di tassi bassi e l’introduzione di nuove regolamentazioni seguita alla crisi finanziaria hanno influito in misura considerevole sull’attività chiave delle banche, lasciando un segno anche sulla redditività. Grazie alle misure adottate e al migliore andamento dei mercati, le prospettive sono ora più ottimistiche e il settore bancario dovrebbe tornare a imboccare un sentiero di moderata crescita. Lo conferma lo studio sulla piazza finanziaria svizzera pubblicato oggi da Credit Suisse. Come nelle precedenti edizioni, lo studio fornisce proposte concrete per mantenere ed eventualmente incrementare la competitività della piazza finanziaria svizzera. Oggi, come ogni due anni dal 2012, Credit Suisse ha pubblicato uno studio sulla piazza finanziaria svizzera, con l’intento di fornire un contributo costruttivo al dibattito sul futuro della stessa. Urs Rohner, presidente del Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Group che ha avviato la serie di pubblicazioni nel 2012, dichiara: “Per la piazza finanziaria svizzera è fondamentale affermarsi in qualità di piazza leader a livello mondiale nella gestione di patrimoni privati e nell’asset management. Al fine di mantenere intatta l’attrattiva dell’ubicazione svizzera e la competitività della nostra piazza finanziaria, occorre ora adottare diverse misure di politica economica. Nel nostro studio presentiamo alcune raccomandazioni d’intervento per gli attori coinvolti”. SUPERATI PERIODI DIFFICILI

La piazza finanziaria svizzera esce da un periodo ricco di sfide: crisi finanziaria mondiale, crisi dell’euro, bassi tassi d’interesse, passaggio alla strategia del denaro pulito e inasprimento della regolamentazione sono state solo alcune delle numerose sfide degli ultimi dieci anni. Il contributo del settore finanziario al prodotto interno lordo (PIL) della Svizzera è sceso di conseguenza da oltre l’11% nel 2007 al 9% nel 2017, ma la piazza finanziaria ha risposto alle sfide e ha saputo far fronte a numerosi cambiamenti strutturali. Ne è un esempio il numero di dipendenti: il grado di occupazione nelle banche, ad esempio, ha subito un calo negli ultimi anni e solo grazie alla solida crescita del settore assicurativo, sostenuto dai rami riassicurazioni e assicurazioni di cose, è riuscito se non altro a stabilizzarsi nell’intero settore finanziario intorno ai 215 000 equivalenti a tempo pieno. L’intensità del processo di consolidamento nel settore bancario si riflette anche nel fatto che oggi le banche sono quasi 70 in meno rispetto a dieci anni fa, anche perché più di 40 banche straniere hanno lasciato il mercato svizzero. L’ATTIVITÀ DI GESTIONE PATRIMONIALE DIVENTA SEMPRE PIÙ IMPORTANTE

Secondo Credit Suisse, grazie anche alle misure fin qui adottate e al contesto di mercato in miglioramento a livello globale, le prospettive per la piazza finanziaria svizzera sono più ottimistiche rispetto a due anni fa e il settore bancario dovrebbe tornare a imboccare un sentiero di moderata crescita. I margini dell’attività creditizia si manterranno per il momento probabilmente bassi, anche se in un paio d’anni la curva dei tassi dovrebbe essere nuovamente più ripida e tornare in terreno positivo. Secondo le analisi di Credit Suisse, infatti, la redditività delle banche orientate al mercato interno reagisce generalmente solo in misura contenuta a un incremento degli interessi e a un irripidimento della curva dei tassi. L’intensità della concorrenza nelle operazioni di credito rimane inoltre elevata e la crescita del credito ipotecario dovrebbe tendenzialmente rallentare, stando alle analisi di Credit Suisse, ma il ciclo immobiliare dovrebbe ormai aver superato il suo apice mentre i requisiti normativi più severi continuano a frenare la crescita. Nel settore della gestione patrimoniale, tuttavia, la Svizzera dovrebbe essere in grado di partecipare attivamente alla crescita globale. Credit Suisse prevede che il patrimonio internazionale gestito sulla piazza finanziaria elvetica crescerà dagli attuali ca. CHF 2700 miliardi a ca. CHF www.inewsswiss.com

3100 miliardi entro il 2021. Anche il patrimonio gestito dei clienti svizzeri dovrebbe aumentare: entro il 2021 tale importo potrebbe passare da 3300 a 3700 miliardi di franchi semplicemente grazie all’incremento di valore dei patrimoni gestiti oggi. Al tempo stesso le misure volte ad aumentare l’efficienza dovrebbero sostenere la redditività delle banche svizzere in generale, mentre i costi per l’attuazione di altri provvedimenti, ad esempio nell’ambito della compliance, dovrebbero tendere a una diminuzione. Inoltre, grazie a una migliore base di capitale, le banche sono ora più solide che in passato, il che dovrebbe rafforzare la loro posizione nelle attività fuori bilancio in generale e nel private banking in particolare. CONTESTO NORMATIVO IN CONTINUA EVOLUZIONE

Nello studio attuale gli autori si concentrano su quattro ambiti normativi, che risultano di particolare importanza per l’ulteriore sviluppo della piazza finanziaria svizzera nel medio-lungo termine: 1) il miglioramento dei processi di regolamentazione e un’efficace attuazione degli standard internazionali, 2) l’accesso al mercato, 3) la finanza sostenibile e 4) la digitalizzazione. Per ciascuno di questi quattro campi d’intervento vengono elaborate delle raccomandazioni operative concrete. • Per quanto riguarda il processo di regolamentazione, sarebbe auspicabile un maggiore coinvolgimento del Consiglio federale nel posizionamento della rappresentanza svizzera presso gli organismi di normazione internazionali. Inoltre l’attuazione degli standard sovranazionali, sia in termini di tempo sia a livello contenutistico, dovrebbe svolgersi all’unisono con le principali piazze finanziarie comparabili. • Per quanto concerne l’accesso al mercato, la Svizzera necessita - ove opportuno e sensato - di regolamenti equivalenti a quelli dell’UE. Inoltre, sarebbe auspicabile un accordo con l’UE volto a completare rapidamente e sulla base di criteri tecnici oggettivi le procedure per il riconoscimento delle equivalenze. Sul medio e lungo periodo si deve puntare a garantire l’accesso al mercato interno dell’UE/SEE o a un suo potenziamento anche tenendo conto di eventuali nuove opzioni. Infine, occorre perseguire accordi bilaterali volti a migliorare l’accesso ai principali mercati chiave e, in particolare, a quello della Gran Bretagna. • Nell’ambito della finanza sostenibile, è auspicabile beneficiare degli sviluppi internazionali e contribuire a plasmarli, evitando di adottare soluzioni speciali esclusive della Svizzera. • Inoltre si raccomanda di portare avanti speditamente gli attuali lavori per l’adeguamento delle condizioni quadro nel settore fintech. La digitalizzazione renderà inoltre necessarie modifiche normative oggi non prevedibili. Occorre garantire una risposta rapida e adeguata ai cambiamenti del contesto tecnico ed economico attraverso uno stretto dialogo tra le varie parti interessate, tenendo conto dei principi fondamentali di una buona regolamentazione (necessità, rapporto costibenefici, neutralità rispetto alla concorrenza). IL SISTEMA PREVIDENZIALE SVIZZERO IN PIENA TRASFORMAZIONE

Lo studio sulla piazza finanziaria di quest’anno comprende un’analisi approfondita del sistema previdenziale svizzero e delle sue sfide future. Secondo gli autori, l’evoluzione demografica e i nuovi modelli di lavoro richiedono un ripensamento e flessibilità politica rispetto agli schemi previdenziali svizzeri. Per mantenere l’attuale buona situazione sono necessari incentivi mirati per i regimi previdenziali volontari del 2° e 3° pilastro e un contratto generazionale efficace. Credit Suisse vede del potenziale nella pianificazione integrata di previdenza e patrimonio, ambito di responsabilità naturale delle banche. La maggiore importanza attribuita alla responsabilità personale nella previdenza professionale comporta inevitabilmente una maggiore necessità di consulenza per gli assicurati. È più che mai necessario occuparsi tempestivamente delle lacune previdenziali e individuare soluzioni adeguate. iNEWS

29


communication BRIAN BASNAYAKE

S

alt ist geehrt, heute die Wahl fünf neuer, nicht-exekutiver Verwaltungsratsmitglieder bekannt zu geben: Die Herren Peter Brabeck-Letmathe, Robert-Philippe Bloch, Jacques de Saussure und Martin Lehmann sowie Frau Jeannine Pilloud, die anlässlich der ausserordentlichen Generalversammlung des Unternehmens vom 15. Mai mit ihrem Verwaltungsratsmandat betraut wurden. Herr Peter Brabeck-Letmathe ist Vizepräsident des Stiftungsrats des World Economic Forum. Ehemals war er Verwaltungsratspräsident und auch CEO von Nestlé SA. Er ist heute Ehrenvorsitzender von Nestlé SA.

3

Herr Robert-Philippe Bloch amtiert seit 2010 als Präsident des Waadtländischen Bankenverbands und ist ehemaliger Executive Vice President bei der Bank Lombard Odier & Cie. Herr Jacques de Saussure war bis Juni 2016 Senior Managing Partner bei Pictet Group, bevor er von seiner Führungsposition zurücktrat. Er sitzt weiterhin als Vizepräsident im Verwaltungsrat der Bank Pictet & Cie SA. Herr Martin Lehmann ist Mitbegründer von Mobilezone, wo er bis 2014 als CEO tätig war. Zurzeit ist er Managing Director Retail & Sales beim Schweizer Chocolatier Läderach. Frau Jeannine Pilloud führte mehrere Jahre lang die Division Personenverkehr der Schweizerischen Bundesbahnen (SBB) und vertritt derzeit die SBB in einem Industrie-ausschuss zur Entwicklung der öffentlichen Verkehrsmittel. Dank ihrem breiten kombinierten Erfahrungsspektrum, ihrer beachtlichen Führungs-kompetenz und ihrem ausgezeichneten Geschäftsnetzwerk unterstreichen die neu gewählten Mitglieder das Engagement von Salt im Schweizer 30

iNEWS

Geschäftsumfeld und Konsumentenmarkt. Xavier Niel, Präsident des Verwaltungsrats, kommentierte: «Ich bin äusserst erfreut darüber, dass eine Gruppe solch ausgewiesener und erfahrener Persönlichkeiten dem Verwaltungsrat von Salt beitritt. Ich freue mich auf die Zusammenarbeit mit jedem einzelnen neuen Mitglied und bin überzeugt, dass ihr vereinter Beitrag zur Strategie und den Betrieb von Salt schnell Früchte tragen wird.» www.inewsswiss.com


BERNA, 24 MAGGIO 2018

LA DEMOCRAZIA IN DIRETTA: IL PALAZZO FEDERALE LIVE SU SWISSCOM TV

A

partire dalla prossima sessione estiva, Swisscom TV trasmetterà i dibattiti del Consiglio degli Stati e del Consiglio nazionale nei live stream prodotti dai Servizi del Parlamento. Grazie a Replay sarà possibile guardarli anche in differita - una soluzione particolarmente comoda per i collaboratori di autorità e redazioni che seguono l’attività politica per lavoro. Già da diversi anni, i Servizi del Parlamento trasmettono le sessioni del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati in diretta via internet. A partire dalla sessione estiva che inizierà il 28 maggio, i live stream dei Servizi del Parlamento avranno un pubblico ancora più ampio: Swisscom TV trasmetterà in diretta e con audio originale i lavori del Consiglio nazionale sul canale 78 e i lavori del Consiglio degli Stati sul canale 79. Questi nuovi canali andranno ad arricchire il mondo tematico «Notizie e talk». I mondi tematici sono raccolte di trasmissioni in programma o già andate in onda, video on demand e registrazioni personali che fanno di Swisscom TV una televisione in grado di adattarsi ai gusti personali del telespettatore. «Dopo l’introduzione del mondo tematico dedicato alle news ci è stato chiesto da più parti quando avremmo iniziato a trasmettere i dibattiti parlamentari», spiega Dirk Wierzbitzki, responsabile Products & Marketing e membro della Direzione del Gruppo Swisscom. Prosegue Dirk Wierzbitzki: «Ora seguire i lavori del nostro Parlamento è molto più semplice e comodo, anche nelle scuole e nelle università. Per una democrazia diretta come la Svizzera, naturalmente, questo è della massima importanza». Tutti i dibattiti e le trasmissioni sono disponibili fino a 7 giorni dopo la messa in onda. Swisscom sta valutando anche l’opportunità di aggiungere al palinsesto i canali parlamentari di altri paesi.

www.inewsswiss.com

iNEWS

31


communication BRIAN BASNAYAKE

iNEWS

swiss multikulti lifestyle magazine, www.inewsswiss.com - Nr. 43 October - Oktober 2016 - Chf- 4.-

www.inewsswiss.com

WW

THE SMART

LIFESTYLE MAGAZINE THAT REFLECTS GENUINE MULTICULTURALISM

cHeF renaTo cHeF peppe zUllo massimo BoTTUra Terra madre

GYpsY FesTival Flamenco cHrisTa riGozzi

la piccola svizzera di milano

I

t was way back in 2007 that, on the initiative of Antonio Campanile, we launched the first multilingual lifestyle magazine titled Italian News, the forerunner of iNEWS, projecting itself as a new herald of the multilingual and multicultural society in Switzerland. The first issue came out in September of that year, and it has gone on to fulfil its pledges and expectations over the years to become the standard-bearer for multiculturalism in the era of globalization. With the very first issue in September 2007, the magazine introduced its contents in German and Italian, but not as parallel articles. Since then all articles in the magazine appear in their original language, and none appear in a translated version. In early 2008, Italian News introduced English as the third language in use and subsequently, Spanish too joined the language repertoire, taking iNEWS into new realms and, no doubt, challenges. Switzerland as the first genuinely multilingual state was always going to adapt quickly to the linguistic trends and influences stemming from inside and outside its frontiers. Italian News was launched primarily as a response to these trends and the growing debate over multiculturalism. Italian News has chosen the role of paving the way towards a better understanding between the communities as well as their integration with diversity. Italian News was born from the recognition of the need for the Italian community and the “Italian aficionados� to foster and project a global view and, partly to achieve that end, this periodical has embraced the English language as the primary means. The English contents

32

iNEWS

www.inewsswiss.com


swiss multikulti lifestyle magazine, www.inewsswiss.com - Nr. 48 March-April/März-April 2018 - Chf- 4.-

swiss multikulti lifestyle magazine, www.inewsswiss.com - Nr. 44 December/January - Dezember/Januar 2016 - Chf- 4.-

swiss multikulti lifestyle magazine, www.inewsswiss.com - Nr. 45 April/Mai - April/May2017 - Chf- 4.-

WW.INEWSSWISS.COM

WWW.INEWSSWISS.COM

www.inewsswiss.com

PEPPE ZULLO

Karl lagasse Cherise lagasse MiChel Bordage gary anthony stennette Mari Cielo Pajares

HOSTELLI DIFFUSI UGENTO

JENNIFER LOPEZ SHARON CAROCCIA

Photo by Irene Sekulic

COSTA CROCIERE

of this magazine will reflect the interests of the Italians and their aficionados, while some of the contents are expected to bring the Italian “soul” a shade or two closer to the English speaking people in Switzerland. And so it has turned out that one of the chief aims of this magazine is to function as a platform for voicing the concerns of all these people as well. It is heartening to note that according to some reports, the Swiss, who a generation ago treated the Italians with some contempt, are becoming true Italian Aficionados, with some even boasting of having distant Italian roots. The trend is going further so that young people today are proud of their foreign parentage, something that even certain sections of the Swiss media are keen to celebrate. Our editorial and publishing teams are, of course, delighted with the diversity in their ranks, not only concerning their ancestries but also with the wealth of experience and knowledge they possess in the field of publishing and in the wide variety of subjects that our magazine covers. Antonio Campanile, who heads the publishing team, has his roots firmly embedded both in Italy (land of his birth) and Switzerland. Specialized in a variety of fields and with years of experience behind him, Antonio is the heart and soul of the entire venture. Gabriella Groppetti, with genuine Italian ancestry, is a language buff specialized in German and heads the German language editorial team with Heidi Giuliani. Heidi has distant Italian origins but is from Grison. From a banking background, Heidi Giuliani moved to journalism and is our expert on aviation. Luisa Pavesio heads the Italian editorial team and specializes in her mother tongue, Italian. Brian Basnayake leads the English editorial team; born in Sri Lanka and educated both in Sri Lanka and England he is an economist with a passion for the English language, which he also taught at language schools. Pina Bevilacqua is proud of her Italian background and specializes in the Italian language and culture. Pina with her vast experience rightly heads the iNEWS Editorial team as the Managing Editor. Carla Bordoli Crivelli Visconti leads the www.inewsswiss.com

OLGA KOSHELEVA

EMMA

ELISA

Spanish editorial team based on the “Costa del Sol” in Spain. Italian born, Carla has a passionate connection to the Spanish language and culture. Ours is a magazine that was also conceived to fill a real gap in the market: for us, multiculturalism and globalization are not just slogans, but it is the way the world moves today. With open frontiers and lowering of trade barriers, which help more and more people to come together and increasingly recognize their affinities. Whether it is politics, culture, sports, public events, travel or gastronomy, iNEWS will deal with interesting topics and will always keep its readers informed of the latest trends and happenings both here and across the frontiers. Published by the Medi@Presse Swiss AG, iNEWS has a circulation of 20’000 copies, which are either mailed to subscribers or distributed in strategically important locations. The magazine, however, reaches a total readership of more than 60’000 people, who read the articles in German, Italian, Spanish or English and obviously will also take note of the attractively designed advertisements. Writers and editors well-known in Switzerland and abroad have joined this project, firmly believing in the future of this multilingual medium and because they are members of the New Print Association. As quite an exception in our setup, our Spanish readers get all the information and lifestyle news exclusively from our editorial staff based on the Costa del Sol in Spain. Our readers are, then, always “on the spot” each time something new and exciting happens in the areas covered by members of our teams, who are continually keeping an eye on Italy, the trendsetter country. We deliver iNEWS to essential distribution points such as big hotels, embassies, cultural and community centres, and event organizers; it is also available in kiosks and at airports and railway stations. Because of the ever-growing interest amongst a discerning public, Medi@Presse Swiss AG has created the new online version of the magazine. o now, you will also find us on www.inewsswiss.com. iNEWS

33


communication FRANCESCO RIZZUTI

n o c i m Co

S

i è conclusa con numeri da record la XX edizione di Comicon, il Salone Internazionale del Fumetto di Napoli. Che infatti è diventato uno tra i saloni più importanti in Europa e comincia a candidarsi come 3a fiera nerd d’Italia, dopo Lucca e Roma.

Quest’anno circa 150mila i visitatori, che hanno affollato gli spazi della Mostra d’Oltremare di Fuorigrotta, a riprova che il fumetto sta vivendo un vero e proprio rinascimento e che sta diventando un fenomeno buono per tutte le generazioni, come ha sottolineato Claudio Curcio, direttore della kermesse. Più di 300 ospiti, circa 600 eventi realizzati tra fumetti, cinema, serie tv, videogiochi, giochi di ruolo e performance live. Oltre 350 espositori per un’area di 85mila mq distribuita in 8 padiglioni. Pù di 500 addetti a spingere la mastodontica macchina organizzativa. E tante novità, a cominciare dalla nascita di una sala video interamente dedicata alle opere del Sol Levante e dal raddoppio dell’area risevata ai più piccoli e ai giochi da tavolo. Sempre più importante lo spazio consacrato agli sport elettronici o videogiochi che dir si voglia, ormai equiparati alle discipline sportive. I festeggiamenti per questa XX edizione hanno visto grandi ospiti. Maestri del fumetto del calibro di Lorenzo Mattotti, magister e autore del manifesto di quest’anno, Frank Miller (creatore di “Sin City”, “300”, e “Batman – il ritorno del cavaliere oscuro”) e Milo Manara, protagonisti di un incontro a due in cui hanno annunciato una futura collaborazione, Vittorio Giardino, José Muñoz (maestro 34

iNEWS

m o o b o v Nuo del “bianco e nero”), ma anche artisti internazionali come Brian Azzarello (uno dei più grandi sceneggiatori statunitensi, autore tra l’altro di “Batman/Deathblow”, “Lex Luthor: Man of steel” e “Joker HardCover”), Mike Allred e grandi firme del fumetto italiano, tra cui Zerocalcare, Sio, Leo Ortolani, Liberatore e Roberto Recchioni. Tra gli ospiti di cinema e serie tv la protagonista di “Ash vs Evil Dead” ed ex-principessa Xena Lucy Lawless, la lead animator dell’ultimo film di Wes Anderson Kim Keukeilere, il cast della serie tv Skam Italia, la Dark Polo Gang e per la gioia delle migliaia di cosplay giunti da ovunque il giapponese Goldy, uno dei più famosi costruttori di armature e props meccanici al mondo. Undici le mostre organizzate, tra cui un’esposizione celebrativa su Comicon e “1998-2018: 20 anni di fumetto italiano”, che ha raccontato come è cambiato il glorioso fumetto italiano negli ultimi 20 anni. Più di 30 le proiezioni cinema e tv, con tante anteprime come “L’isola dei cani” di Wes Anderson, il primo film targato Studio Ponoc (diretto da Hiromasa Yonebayashi, per intenderci) “Mary e il fiore della strega”, “La truffa dei Logan” di Steven Soderbergh, la seconda stagione della serie FX “Atlanta 2”.Numerosi gli eventi organizzati in concomitanza con la rassegna in città, come la mostra “Pompei” di Frank Santoro, ”MannHero – Gli Eroi del Mito dall’Antichità a Star Wars” e il concerto ‘disegnato’ della band folk-rock napoletana Foja, che ha letteralmente riempito gli spalti. Grande successo pure per la graphic novel ”La luna del mattino” di Francesco Cattani, che si è aggiudicata il Premio Micheluzzi, l’ambito premio rilasciato proprio in occasione del Comicon, come miglior fumetto italiano; miglior fumetto straniero “Stupur Mondi” del tunisino Néjib. Néjib. www.inewsswiss.com


SIMONE BILLI

BILLI:

“MOLTO POSITIVO IL RAFFORZAMENTO DELLA RETE CONSOLARE A LONDRA” www.inewsswiss.com

Da tempo sia la comunità italiana locale sia l’amministrazione consolare richiedevano a gran voce un potenziamento dell’organico consolare per far fronte all’aumento vertiginoso degli iscritti AIRE di questi ultimi tempi e alla chiusura di alcune sedi consolari nel Regno Unito” dichiara Simone Billi, deputato della Lega eletto nella lista di centro destra SalviniBerlusconi-Meloni nella circoscrizione Europa “siamo stati informati con soddisfazione dalla nota del Direttore generale per gli italiani all’estero e le politiche migratorie, il dott. Luigi Vignali, che la Farnesina ha previsto 10 nuove unità di personale per il Consolato Generale a Londra”. “L’aumento del personale è positivo per far fronte a situazioni di estrema emergenza come quelle riscontrate in Gran Bretagna ed insieme alla digitalizzazione dei servizi consolari potranno migliorarne l’efficienza al passo coi tempi” conclude Billi “sto lavorando per supportare il consolato digitale e presenterò al nuovo Governo alcune istanze a breve”. ufficio.stampa@simonebilli.eu - www.simonebilli.eu

iNEWS

35


communication BRIAN BASNAYAKE

A VOICE FOR INTEGRATION IN SWITZERLAND

T

his magazine, under its former name Italian News, was launched to project itself as a new herald of the multilingual and multicultural society in Switzerland and as an independent voice in everyday life of, initially, Italian immigrants and subsequently all other migrants in Switzerland. As the first multilingual lifestyle magazine in Switzerland, Italian News perceived its role as that of a lone voice for foreigners in the Swiss print media. Our efforts have primarily focused on addressing the various lifestyle issues that would be of interest to everyone in general and - and not just for the Italian and other migrant communities. Now as the iNEWS, we believe it is the right time for our magazine to take a keener interest in the integration initiatives launched by the authorities and various migrants’ organizations, and provide a voice within the broad spectrum of the Swiss media to the migrant communities.

activities, but it also guides and supports the integration activities of the various migrants’ organizations and religious groups. Now we wish to make our own, broader contribution to enhance integration, and we will do so by reporting more on the activities of the various migrants’ organizations, as well as those of the Authorities. Naturally, we will appreciate our own readers’ initiatives to cooperate and work with us, and we will respond accordingly. And we will develop our strategies with the support of all stakeholders including the Swiss Authorities. Therefore, as of today, we shall welcome news on the activities of the various migrants’ organizations. Right now it is something of a tentative move, but we hope that, in time, it will grow into something more and immensely useful.

In the years since the launch of this magazine, considerable progress has taken place in the assimilation of thousands of foreigners living and working in this country. The cantonal and municipal administrations all across the country have successfully introduced and executed worthwhile projects and measures to accelerate the integration of foreigners from across the globe, most of who come as asylum-seekers. The City of Zurich in particular has undertaken numerous initiatives and projects to ease the integration process for the majority of foreigners. In fact, the city administration has an advisory board of foreigners to deal with issues relating to foreigners. The city administration not only coordinates the various projects and 36

iNEWS

www.inewsswiss.com


WWW.INEWSSWISS.COM

F

O

O

D


enogastronomia

RICCIALDO RIZZUTI

SpigaRistorante IM SEEDAMM-CENTER ERÖFFNET neues

D

as sechste SPIGA Ristorante in der Schweiz ist eröffnet: Im Seedamm-Center in Pfäffikon (SZ) bietet das Restaurant mit Terrasse auf über 300 Quadratmetern Platz für 160 Gäste. Passend zur Eröffnung überrascht SPIGA seine Gäste mit zahlreichen Neuerungen – unter anderem mit einer Erweiterung der Salatauswahl und einer eigenen Espresso-Mischung. Pfäffikon, 27. April 2018 – Im SPIGA werden die Gäste mit italienischen Klassikern und saisonalen Gerichten aus verschiedenen Regionen Italiens verwöhnt. RUND UM DIE UHR EIN PASSENDES ANGEBOT Das neue SPIGA Ristorante im Seedamm-Center erstreckt sich auf über 300 Quadratmeter und hat Platz für 160 Gäste. Die grosszügige Terrasse bietet einen fantastischen Blick auf den Zürichsee. Mit Restaurant Manager Dominik Scherrer führt ein erfahrener SPIGA Mitarbeiter den neuen Betrieb. Scherrer hat zuvor zwei Jahre das SPIGA im Glattzentrum in Wallisellen geleitet. «Im SPIGA finden Gäste zu jeder Tageszeit ein pas-

38

iNEWS

sendes Angebot: Sei es zum Lunch mit Kollegen, zum gemütlichen Apéro oder auf eine schnelle Kaffeepause – zwischen oder nach dem Einkaufen – unsere Gäste können sich bei frischen italienischen Gerichten ganz unkompliziert entspannen», sagt Lorenz Hug, Area Manager System-Gastronomie bei SV Schweiz. «Wir freuen uns sehr, nun auch im Seedamm-Center unsere Gäste verwöhnen zu dürfen.» SPIGA ESPRESSO L’ONESTO: FAIR UND NACHHALTIG Mit der Neueröffnung im Seedamm-Center in Pfäffikon wurde das kulinarische Angebot in den SPIGA Ristoranti nun nochmals erweitert: Neue Salat-Kreationen wie der SPIGA Pastasalat mit warmen Vollkorn - Fusilli und Ofengemüse oder der Salat Super Verde mit verschiedenen Blattsalaten, Avocado, Broccoli und Erbsen lassen die Herzen von SPIGA Fans höherschlagen. Auch auf der Weinkarte finden sich erlesene italienische Klassiker wie Chianti, Primitivo, Ripasso und Pinot Grigio. Eine weitere Neuerung betrifft das Kaffee-Angebot. Hier hat SPIGA eine eigene, erstklassige Espresso - Mischung lanciert: Den SPIGA Espresso L’Onesto. Die Bohnen werden von 50 Kollektivbauern aus www.inewsswiss.com


SV Schweiz mit Sitz in Dübendorf beschäftigt rund 5‘000 Mitarbeitende. Kerngeschäft ist mit über 300 geführten Personalrestaurants und Mensen die Gemeinschaftsgastronomie. Für dieses Geschäftsfeld entwickelte das Unternehmen gemeinsam mit dem WWF Schweiz das Klimaschutzprogramm ONE TWO WE, an dem heute bereits 120 Betriebe teilnehmen. Daneben ist SV Schweiz in der Hotellerie (Courtyard by Marriott, Renaissance, Residence Inn by Marriott, Moxy), in der öffentlichen Gastronomie (Ristorante SPIGA) und im Event Catering (dine&shine) zu Hause. Das Unternehmen geht auf die 1914 von der Pionierin Else Züblin-Spiller gegründete Non-ProfitOrganisation «Schweizer Verband Soldatenwohl» zurück, welche Soldatenstuben betrieb und dort ausgewogene und preiswerte Verpflegung anbot. Die ideellen Werte des Gründervereins werden heute von der SV Stiftung weitergeführt. Die gemeinnützig ausgerichtete Stiftung ist Mehrheitsaktionärin der SV Group und setzt ihre Dividende für Projekte im Bereich der gesunden Ernährung und für das Gemeinwohl ein. www.sv-group.ch, www.sv-stiftung.ch, www.spiga-ristorante.ch

Afrika, Mittel- und Südamerika gekauft, mit denen SPIGA eine faire Handelspartnerschaft pflegt. In der Schweiz werden die Bohnen in einer traditionellen, schonenden Trommelröstung zur exklusiven SPIGA Note veredelt, abgepackt und für jede Tasse einzeln gemahlen. Zudem wurde der Markenauftritt von SPIGA aufgefrischt: Das früher dominante Grün rückt in den Hintergrund und macht einem dunklen Marmor-Rot Platz, was sich auch in der Einrichtung des neuen Restaurants bemerkbar macht. Nicht zuletzt hält die Digitalisierung im SPIGA Einzug: Sämtliche Menuboards wurden auf digitale Screens umgestellt. Zudem müssen Gäste nicht mehr am Counter anstehen, sondern haben die Möglichkeit, vom Tisch aus via App ihre Bestellung aufzugeben und zu bezahlen. Sobald ihr Menu fertig ist, werden sie direkt via Smartphone benachrichtigt.

Seedamm-Center: Mit dem neuen Ristorante Bar e Caffè SPIGA konnte das Seedamm-Center ein lang geplantes Vorhaben realisieren und damit auch den Wünschen und Bedürfnissen der Kundschaft sowie den im Seedamm-Center Mitarbeitenden entsprechen. Das SPIGA-Restaurant, an bester Lage auf der oberen Verkaufsebene mit Seesicht, direkt beim Eingang Parkdeck und durch ein schickes Terrassenrestaurant ergänzt, ist eine bedeutende Neuerung für das SeedammCenter. Eine weitere positive Veränderung ist das neue, am 26. April eröffnete Kinderparadies, das zeitgleich mit den Umbauten für das Restaurant entstanden ist und sich unmittelbar an das SPIGARestaurant anschliesst. Die modernen, mit grossen Fensterfronten hellen Räumlichkeiten wurden mit jeglichem Komfort ausgestattet und bieten den jüngsten Seedamm-Center-Gästen unendlich viele Spiel- und Beschäftigungsmöglichkeiten. Hier können sich Kinder rundum wohlfühlen. Im neuen Kinderparadies steht auch ein separater Still- und Wickelraum zur Verfügung.

FÜR WEITERE AUSKÜNFTE: Manuela Stockmeyer, Group Communications Manager SV (Schweiz) AG, Memphispark, Wallisellenstrasse 57, CH-8600 Dübendorf 1 - Telefon +41 43 814 11 23, Mobile +41 79 201 82 20 manuela.stockmeyer@sv-group.ch Marianne Nepple, Marketing / Werbung Seedamm-Immobilien AG, Seedamm-Center-Verwaltung Gwattstrasse 11, 8808 Pfäffikon SZ - Telefon direkt: +41 55 417 30 80 marianne.nepple@seedamm-immobilien.ch

www.inewsswiss.com

iNEWS

39


SWISSGEHT AUS swiss geht aus swissgeht aus

ristorante PIZZERA PiZZera BELLA BeLLa VISTA Vista WWW.BELLAVISTA-MURI.CH WWW.BeLLaVista-MUri.CH RISTORANTE

MANGIARE BENE MaNgiaRe BeNe ESSEN MIT GENUSS esseN Mit geNuss MaNgiaRe BeNe esseN Mit geNuss

ristorante MOLINO MoLino ZURIGO ZUrigo WWW.MOLINO.CH WWW.MoLino.CH RISTORANTE ristorante PiZZera BeLLa Vista WWW.BeLLaVista-MUri.CH Da CIRO Ciro WWW.ristorante-Ciro.CH WWW.RISTORANTE-CIRO.CH DA ristorante MoLino ZUrigo WWW.MoLino.CH iL GIGLIO gigLio WWW.iLgigLio.CH WWW.ILGIGLIO.CH IL Da Ciro WWW.ristorante-Ciro.CH iL TARTUFO tartUfo WWW.iLtartUfo-ZUeriCH.CH WWW.ILTARTUFO-ZUERICH.CH IL iL gigLio WWW.iLgigLio.CH iL GALLO gaLLo WWW.iLgaLLo.CH WWW.ILGALLO.CH IL iL tartUfo WWW.iLtartUfo-ZUeriCH.CH ristorante TOSCANO tosCano WWW.ristorante-tosCano.CH WWW.RISTORANTE-TOSCANO.CH RISTORANTE iL gaLLo WWW.iLgaLLo.CH ristorante ITALIA itaLia WWW.ristorante-itaLia.CH WWW.RISTORANTE-ITALIA.CH RISTORANTE ristorante tosCano WWW.ristorante-tosCano.CH ristorante PiZZeriaBELLA BeLLa Vista - kirCHBüHLstrasse 7 - 5630 RISTORANTE PIZZERIA VISTA - KIRCHBÜHLSTRASSE 7 - 5630 MURIMUri Casa DA Da VINCI VinCi WWW.CasaDaVinCi.CH WWW.CASADAVINCI.CH CASA ristorante itaLia WWW.ristorante-itaLia.CH ganDria WWW.restaUrant-ganDria.CH ristorante PiZZeria BeLLa Vista - kirCHBüHLstrasse 7 - 5630 MUri WWW.RESTAURANT-GANDRIA.CH GANDRIA Casa Da VinCi WWW.CasaDaVinCi.CH iL CAMINO CaMino WWW.ristorante-CaMino.CH WWW.RISTORANTE-CAMINO.CH IL ganDria WWW.restaUrant-ganDria.CH PantHeon WWW.iLPantHeon.CH WWW.ILPANTHEON.CH PANTHEON iL CaMino WWW.ristorante-CaMino.CH Casa AURELIO aUreLio WWW.CasaaUreLio.CH WWW.CASAAURELIO.CH CASA PantHeon WWW.iLPantHeon.CH sCHWan HOTEL HoteL & TAVERNE taVerne WWW.HoteL-sCHWan.CH WWW.HOTEL-SCHWAN.CH SCHWAN Casa aUreLio WWW.CasaaUreLio.CH iL BOCCIODROMO BoCCioDroMo WWW.BoCCiaCono.CH IL WWW.BOCCIACONO.CH sCHWan HoteL & taVerne WWW.HoteL-sCHWan.CH iL PUNTO PUnto WWW.ristorante-PUnto.CH WWW.RISTORANTE-PUNTO.CH IL iL BoCCioDroMo WWW.BoCCiaCono.CH ristorante RISTORANTE DaL DAL tosCano TOSCANO ristorante CIAO Ciao MÖWENPICK MöWenPiCk WWW.MOEVENPICK-REGENSDORF.COM WWW.MoeVenPiCk-regensDorf.CoM RISTORANTE iL PUnto WWW.ristorante-PUnto.CH ristorante AZZURRO aZZUrro WWW.ristoranteaZZUrro.CH RISTORANTE WWW.RISTORANTEAZZURRO.CH ristorante DaL tosCano ristorante Ciao MöWenPiCk WWW.MoeVenPiCk-regensDorf.CoM ristorante sorriso WWW.sorriso.CH WWW.SORRISO.CH RISTORANTE SORRISO ristorante aZZUrro WWW.ristoranteaZZUrro.CH trattoria ITALIANA itaLiana WWW.trattoria-itaLiana.CH WWW.TRATTORIA-ITALIANA.CH TRATTORIA ristorante sorriso WWW.sorriso.CH restaUrant MESA Mesa WWW.Mesa-restaUrant.CH WWW.MESA-RESTAURANT.CH RESTAURANT trattoria itaLiana WWW.trattoria-itaLiana.CH DaL BUONGUSTAIO BUongUstaio WWW.DaL-BUongUstaio.CH WWW.DAL-BUONGUSTAIO.CH DAL restaUrant Mesa WWW.Mesa-restaUrant.CH iL FARO faro DÜBENDORF DüBenDorf WWW. ILFARO.CH iLfaro.CH IL DaL BUongUstaio WWW.DaL-BUongUstaio.CH ristorante VENEZIA VeneZia WWW.VeneZia-BUeLaCH.CH WWW.VENEZIA-BUELACH.CH RISTORANTE iL faro DüBenDorf WWW. iLfaro.CH ristorante ristoraBte 4 LEONI Leoni WWW.4Leoni.CH RISTORANTE roMantiCa ROMANTICA WWW.4LEONI.CH RISTORABTE ristorante VeneZia WWW.VeneZia-BUeLaCH.CH iL SALENTO saLento Restaurant restaurant Pizzeria WWW.IL-SALENTO.CH Pizzeria WWW.iL-saLento.CH IL ristorante roMantiCa ristoraBte 4 Leoni WWW.4Leoni.CH ristorante ROMANTICA roMantiCa WWW.ristoranteroMantiCa.CH WWW.RISTORANTEROMANTICA.CH RISTORANTE iL saLento restaurant Pizzeria WWW.iL-saLento.CH ristorante BARBATTI BarBatti WWW.BinDeLLa.CH WWW.BINDELLA.CH RISTORANTE ristorante roMantiCa WWW.ristoranteroMantiCa.CH Casa FERLIN ferLin WWW.CasaferLin.CH WWW.CASAFERLIN.CH CASA ristorante BarBatti WWW.BinDeLLa.CH PinoCCHio WiLstrasse 100 restaUrant PINOCCHIO WILSTRASSE RESTAURANT Casa ferLin WWW.CasaferLin.CH DüBenDorf CH-8600 DÜBENDORF teL.: +41 43 819 15 19 TEL.: PinoCCHio WiLstrasse 100 restaUrant e-MaiL: INFO(AT)DUEBENDORF-PINOCCHIO.CH info(at)DUeBenDorf-PinoCCHio.CH E-MAIL: CH-8600 DüBenDorf teL.: +41 43 819 15 19 e-MaiL: info(at)DUeBenDorf-PinoCCHio.CH P = ProPietario itaLiano h

C = CUoCo itaLiano h

S serViZio itaLiano h

P C = CUOCO ITALIANO S SERVIZIO ITALIANO H PROPIETARIO ITALIANO H H 60 = ineWs P = ProPietario itaLiano C = CUoCo itaLiano S serViZio itaLiano h h h

60

iNEWS

60 ineWs

iNEWS 60 40iNEWS

inews_n43_08.indd 60

ristorante RISTORANTE PinoCCHio PINOCCHIO q = BUona qUaLità h

hI = ingreDienti itaLiani

ristorante PinoCCHio Q = BUONA QUALITÀ H q = BUona qUaLità h

HI = INGREDIENTI ITALIANI hI = ingreDienti itaLiani

ht = testato T = TESTATO H ht = testato

iNEWS iNEWS

17/10/16 21:16


eswiss nogastronomia SWISS eswiss nogastronomia geht GEHTaus AUS

Re BeNe it geNuss

geht aus

MaNgiaReBENE BeNe MANGIARE MaNgiaRe BeNe esseNMIT MitGENUSS geNuss ESSEN esseN Mit geNuss nogastronomia

eswiss

ristorante PiZZera BeLLa Vista ristorante PiZZera BeLLa Vista RISTORANTE PIZZERA BELLA VISTA restaUrant grigioni graUBünDen restaUrant grigioni graUBünDen RESTAURANT GRIGIONI GRAUBÜNDEN restaUrant La Carretta restaUrant Carretta RESTAURANT LALa CARRETTA restaUrant, PiZZeria PaDrino

ristorante CarUso ristorante RISTORANTE CarUso CARUSO

Zeria BeLLa Vista - kirCHBüHLstrasse 7 - 5630 MUri

ristorante-tosCano ristorante-tosCano RISTORANTE-TOSCANO

L tosCano

HoteL-taVerne HOTEL-TAVERNEsCHWan SCHWAN HoteL-taVerne sCHWan

056 664 12 87 056 664 056 664 1212 87 081 413 328716 * 081 413 081 413 3232 16 *95* 081 413 3816 081 413 95 081 413 3838 95 081 253 03 01 restaUrant, PiZZeria PaDrino 081 253 01 081 253 0303 01 RESTAURANT, PIZZERIA restaUrant tiCinoPADRINO 081 253 13 07 * restaUrant tiCino 081 253 RESTAURANT TICINO 081 253 1313 0707 * * restaUrant, PiZZeria La MeriDiana 081 416 82 85 restaUrant, PiZZeria MeriDiana 081 416 081 416 8282 8585 RESTAURANT, PIZZERIA LALa MERIDIANA restaUrant Jarno 081 416 82 85 * restaUrant Jarno 081 416 RESTAURANT JARNO 081 416 8282 8585 * * ristorante CarUso 081 641 30 30 ristorante CarUso 081 641 081 641 3030 3030 RISTORANTE CARUSO grotto serta 091 945 02 35 grotto serta 091 945 GROTTO SERTA 091 945 0202 3535 osteria BeLLaVista 091 985 89 12 osteria BeLLaVista 091 985 091 985 8989 1212 OSTERIA BELLAVISTA trattoria Vittoria 091 609 11 57 trattoria Vittoria 091 609 TRATTORIA VITTORIA 091 609 1111 5757 grotto griLLo 091 970 18 18 ristorante CarUso grotto griLLo 091 970 091 970 1818 1818 GROTTO GRILLO BeLVeDere 091 941 13 51 BeLVeDere 091 941 BELVEDERE 091 941 1313 5151 grotto MorCHino 091 994 60 44 grotto MorCHino 091 994 091 994 6060 4444 GROTTO MORCHINO osteria Dei tiratori 091 943 34 95 osteria Dei tiratori 091 943 OSTERIA DEI TIRATORI 091 943 3434 9595 grotto tiCinese 091 967 12 26 grotto tiCinese 091 967 091 967 1212 2626 GROTTO TICINESE CaCCiatori 091 605 22 36 CaCCiatori 091 605 CACCIATORI 091 605 2222 3636 ristorante Da CanDiDa 091 649 75 41 ristorante CanDiDa 091 649 091 649 7575 4141 RISTORANTE DADa CANDIDA ristorante Cyrano 091 922 21 82 ristorante Cyrano 091 922 RISTORANTE CYRANO 091 922 2121 8282 ristorante santaBBonDio 091 994 85 35 ristorante santaBBonDio 091 994 091 994 8585 3535 RISTORANTE SANTABBONDIO CoLLina D‘oro 091 994 74 97 CoLLina D‘oro 091 994 COLLINA D‘ORO 091 994 7474 9797 ristorante-tosCano ristorante iL Castagno 091 611 40 50 ristorante Castagno 091 611 091 611 4040 5050 RISTORANTE IL iL CASTAGNO ristorante La grigLia 091 945 11 58 ristorante grigLia 091 945 RISTORANTE LALa GRIGLIA 091 945 1111 5858 La PerLa DeL Lago 091 973 72 72 PerLa DeL Lago 091 973 091 973 7272 7272 LALa PERLA DEL LAGO Hostaria DeL PoZZo 091 940 91 58 Hostaria DeL PoZZo 091 940 HOSTARIA DEL POZZO 091 940 9191 5858 LoCanDa DeL BosCHetto 091 994 24 93 LoCanDa DeL BosCHetto 091 994 091 994 2424 9393 LOCANDA DEL BOSCHETTO MoUette DeL MöVenPiCk 091 923 23 33 MoUette DeL MöVenPiCk 091 923 MOUETTE DEL MÖVENPICK 091 923 2323 3333 grotto VaLLera VaLLera 091647 647 189191 grotto 091 091 647 1818 91 GROTTO VALLERA iL faro DüBenDorf grotto: 044 821 620303 faro DüBenDorf grotto: 044 821 GROTTO: 821 6262 03 IL iL FARO DÜBENDORF 044 restaUrant: 044 821 616464 restaUrant: 044 821 044 RESTAURANT: 821 6161 64 iL faro eMBraCH faro eMBraCH FARO EMBRACH IL iL iL faro HerrLiBerg faro HerrLiBerg IL iL FARO HERRLIBERG

MantiCa

HoteL-taVerne sCHWan

iL faroWALLISELLEN WaLLiseLLen faro WaLLiseLLen IL iL FARO

restaUrant:044 044 865 032020 restaUrant: 044 865 RESTAURANT: 865 0303 20 restaUrant: 044 915 811111 restaUrant: 044 915 RESTAURANT: 915 8181 11 044 Bankett / saaL: 044 915 811313 Bankett / saaL: 044 915 044 BANKETT / SAAL: 915 8181 13 restaUrant: 044 830 465252 restaUrant: 044 830 RESTAURANT: 830 4646 52 044 take aWay: 044 830 465454 take aWay: 044 830 46 TAKE AWAY: 044 830 46 54

ristorante VeneZia 043 411 500000 ristorante VeneZia 043 411 RISTORANTE VENEZIA 043 411 5050 00 saLento restaUrant PiZZeria *043 311 687878 saLento restaUrant PiZZeria *043 311 *043 311 6868 78 IL iL SALENTO RESTAURANT PIZZERIA

ILsaLento SALENTOrestaUrant RESTAURANTPiZZeria PIZZERIA iLiL saLento restaUrant PiZZeria

inoCCHio

aLità

hI = ingreDienti itaLiani

iL saLento restaUrant PiZZeria

ht = testato

inews inews

iNEWS iNEWS 61 61 iNEWS

iNEWS

inews_n43_08.indd 6161 inews_n43_08.indd

17/10/16 17/10/1621:2

studio studiografico grafico

|| tel. tel.035 03536 3692 92015 015


PIZZERIAS SWISS PizzeRias GEHT AUS GEHT GEHT AUS AUS geht aus aus swissgeht geht aus

RISTORANTE RISTORANTEPIZZERA PIZZERABELLA BELLAVISTA VISTA WWW.BELLAVISTA-MURI.CH WWW.BELLAVISTA-MURI.CH restaUrant restaUrant ConCorDia RESTAURANTConCorDia CONCORDIA RISTORANTE RISTORANTEMOLINO MOLINOZURIGO ZURIGO WWW.MOLINO.CH WWW.MOLINO.CH restaUrant restaUrant CoraLLo RESTAURANTCoraLLo CORALLO ristorante PiZZera BeLLa Vista WWW.BeLLaVista-MUri.CH DA DACIRO CIRO WWW.RISTORANTE-CIRO.CH WWW.RISTORANTE-CIRO.CH ristorante ristorante Le sCaLe RISTORANTELe LEsCaLe SCALE ristorante MoLino ZUrigo WWW.MoLino.CH

ILILGIGLIO GIGLIO Da Ciro ILILTARTUFO TARTUFO restaUrant ConCorDia ConCorDia RESTAURANT CONCORDIA iLrestaUrant gigLio ILILGALLO GALLO iL tartUfo RISTORANTE RISTORANTETOSCANO TOSCANO iL gaLLo RISTORANTE RISTORANTEITALIA ITALIA ristorante tosCano CASA CASADA DAVINCI VINCI ristorante itaLia GANDRIA GANDRIA restaUrant CoraLLo restaUrant CoraLLo RESTAURANT CORALLO Casa Da VinCi ILILCAMINO CAMINO ganDria PANTHEON PANTHEON iL CaMino CASA CASAAURELIO AURELIO PantHeon SCHWAN SCHWANHOTEL HOTEL&&TAVERNE TAVERNE Casa aUreLio ILIL BOCCIODROMO BOCCIODROMO ristorante ristorante Le LesCaLe sCaLe RISTORANTE LE SCALE sCHWan HoteL & taVerne ILILPUNTO PUNTO iL BoCCioDroMo RISTORANTE RISTORANTECIAO CIAOMÖWENPICK MÖWENPICK iL PUnto RISTORANTE RISTORANTEAZZURRO AZZURRO ristorante Ciao MöWenPiCk RISTORANTE RISTORANTESORRISO SORRISO ristorante aZZUrro ristorante ristorante PaestUM PaestUM RISTORANTE PAESTUM TRATTORIA TRATTORIA ITALIANA ITALIANA ristorante sorriso RESTAURANT RESTAURANTMESA MESA trattoria itaLiana DAL DALBUONGUSTAIO BUONGUSTAIO restaUrant Mesa ILILFARO FARODÜBENDORF DÜBENDORF DaL BUongUstaio RISTORANTE RISTORANTEVENEZIA VENEZIA iL faro DüBenDorf ristorante ristorante DreisPitZ DreisPitZ RISTORANTE PIZZERIA DREISPITZ RISTORABTE RISTORABTE 4PiZZeria 4PiZZeria LEONI LEONI ristorante VeneZia ILILSALENTO SALENTORestaurant RestaurantPizzeria Pizzeria ristoraBte 4 Leoni RISTORANTE RISTORANTEROMANTICA ROMANTICA iL saLento restaurant Pizzeria RISTORANTE RISTORANTEBARBATTI BARBATTI ristorante roMantiCa CASA CASAFERLIN FERLIN ristorante BarBatti PiZZeria PiZZeria Virtù Virtù --sPagHetteria sPagHetteria PIZZERIA VIRTÙ - SPAGHETTERIA

MANGIARE BENE MANGIARE MANGIARE BENE MaNgiaRe MaNgiaRe BeNe BeNe ESSEN MITBENE GENUSS ESSEN ESSEN MIT GENUSS esseN esseNMIT Mit MitGENUSS geNuss geNuss MaNgiaRe BeNe esseN Mit siHLfeLDstrasse siHLfeLDstrasse kreis kreis 44 SIHLFELDSTRASSE KREISgeNuss WeinBergstrasse WeinBergstrasse kreis WEINBERGSTRASSEkreis KREIS WerDstrasse WerDstrasse kreis WERDSTRASSEkreis KREIS44

WWW.ILGIGLIO.CH WWW.ILGIGLIO.CH WWW.ristorante-Ciro.CH ristorante ristorante PaestUM UetLiBergstrasse UetLiBergstrasse 22 UETLIBERGSTRASSE22 PAESTUM RISTORANTEPaestUM WWW.ILTARTUFO-ZUERICH.CH WWW.ILTARTUFO-ZUERICH.CH WWW.iLgigLio.CH ristorante ristorante PiZZeria RISTORANTEPiZZeria PIZZERIA WWW.ILGALLO.CH WWW.ILGALLO.CH DreisPitZ DreisPitZ saatLenstrasse saatLenstrasse 110 DREISPITZ SAATLENSTRASSE110 WWW.iLtartUfo-ZUeriCH.CH WWW.RISTORANTE-TOSCANO.CH WWW.RISTORANTE-TOSCANO.CH PiZZeria PiZZeria Virtù sPagHetteria BirCHstrasse 147 BIRCHSTRASSE147 PIZZERIAVirtù VIRTÙ--sPagHetteria SPAGHETTERIA BirCHstrasse WWW.iLgaLLo.CH WWW.RISTORANTE-ITALIA.CH WWW.RISTORANTE-ITALIA.CH Don Don Leone WaffenPLatZstrasse WaffenPLatZstrasse kreis DONLeone LEONE KREIS22 WAFFENPLATZSTRASSEkreis WWW.ristorante-tosCano.CH

RISTORANTE RISTORANTEPIZZERIA PIZZERIABELLA BELLAVISTA VISTA--KIRCHBÜHLSTRASSE KIRCHBÜHLSTRASSE77--5630 5630MURI MURI

WWW.CASADAVINCI.CH WWW.CASADAVINCI.CH restaUrant restaUrant sCaLa rotBUCHstrasse rotBUCHstrasse kreis WWW.ristorante-itaLia.CH ROTBUCHSTRASSEkreis RESTAURANTsCaLa SCALA KREIS66 ristorante PiZZeria BeLLa Vista - kirCHBüHLstrasse 7 - 5630 MUri WWW.RESTAURANT-GANDRIA.CH WWW.RESTAURANT-GANDRIA.CH PiZZa Pasta Ciao PiZZa PIZZAPasta PASTACiao CIAO WWW.CasaDaVinCi.CH PiZZa PiZZa Pasta Ciao WeinBergstrasse WeinBergstrasse kreis PIZZAPasta PASTACiao CIAO WEINBERGSTRASSEkreis KREIS11 WWW.RISTORANTE-CAMINO.CH WWW.RISTORANTE-CAMINO.CH WWW.restaUrant-ganDria.CH taVerne taVerne Da angeLo BaDenerstrasse BaDenerstrasse kreis DAangeLo ANGELO KREIS33 BADENERSTRASSEkreis TAVERNEDa WWW.ILPANTHEON.CH WWW.ILPANTHEON.CH WWW.ristorante-CaMino.CH sCHaffHaUserstrasse sCHaffHaUserstrasse kreis SCHAFFHAUSERSTRASSEkreis PIZZERIADa DAaMiCi AMICI KREIS66 PiZZeria PiZZeria Da aMiCi WWW.CASAAURELIO.CH WWW.CASAAURELIO.CH WWW.iLPantHeon.CH PiZZeria PiZZeria okay itaLia gLaDBaCHstrasse gLaDBaCHstrasse kreis PIZZERIAokay OKAYitaLia ITALIA KREIS77 GLADBACHSTRASSEkreis WWW.HOTEL-SCHWAN.CH WWW.HOTEL-SCHWAN.CH WWW.CasaaUreLio.CH restaUrant restaUrant PiZZeria RESTAURANTPiZZeria PIZZERIA WWW.BOCCIACONO.CH WWW.BOCCIACONO.CH taVerne Da angeLo taVerne TAVERNEDa DAangeLo ANGELO WWW.HoteL-sCHWan.CH fantasia fantasia seeBaCHerstrasse seeBaCHerstrasse 167 SEEBACHERSTRASSE167 FANTASIA WWW.RISTORANTE-PUNTO.CH WWW.RISTORANTE-PUNTO.CH WWW.BoCCiaCono.CH PiZZa PiZZa Pasta antonio HarDtUrMstrasse HarDtUrMstrasse kreis PIZZA&&Pasta PASTAantonio ANTONIO HARDTURMSTRASSEkreis KREIS55 RISTORANTEDAL DALTOSCANO TOSCANO WWW.MOEVENPICK-REGENSDORF.COM WWW.MOEVENPICK-REGENSDORF.COM RISTORANTE WWW.ristorante-PUnto.CH WWW.RISTORANTEAZZURRO.CH WWW.RISTORANTEAZZURRO.CH ristorante DaL tosCano WWW.MoeVenPiCk-regensDorf.CoM WWW.SORRISO.CH WWW.SORRISO.CH WWW.ristoranteaZZUrro.CH PiZZeria Da aMiCi PIZZERIADa DAaMiCi AMICI PiZZeria WWW.TRATTORIA-ITALIANA.CH WWW.TRATTORIA-ITALIANA.CH WWW.sorriso.CH WWW.MESA-RESTAURANT.CH WWW.MESA-RESTAURANT.CH WWW.trattoria-itaLiana.CH WWW.DAL-BUONGUSTAIO.CH WWW.DAL-BUONGUSTAIO.CH WWW.Mesa-restaUrant.CH WWW. WWW.ILFARO.CH ILFARO.CH WWW.DaL-BUongUstaio.CH WWW.VENEZIA-BUELACH.CH WWW.VENEZIA-BUELACH.CH WWW. iLfaro.CH PiZZeria okay itaLia PIZZERIAokay OKAYitaLia ITALIA PiZZeria RISTORANTE RISTORANTEROMANTICA ROMANTICA WWW.4LEONI.CH WWW.4LEONI.CH WWW.VeneZia-BUeLaCH.CH WWW.IL-SALENTO.CH WWW.IL-SALENTO.CH ristorante roMantiCa WWW.4Leoni.CH WWW.RISTORANTEROMANTICA.CH WWW.RISTORANTEROMANTICA.CH WWW.iL-saLento.CH WWW.BINDELLA.CH WWW.BINDELLA.CH WWW.ristoranteroMantiCa.CH WWW.CASAFERLIN.CH WWW.CASAFERLIN.CH WWW.BinDeLLa.CH

RESTAURANT RESTAURANT PINOCCHIO WILSTRASSE WILSTRASSE100 100 Casa ferLin PINOCCHIO WWW.CasaferLin.CH CH-8600 CH-8600DÜBENDORF DÜBENDORF TEL.: TEL.:+41 +4143 43819 81915 1519 19 WiLstrasse 100 restaUrant PinoCCHio E-MAIL: E-MAIL:INFO(AT)DUEBENDORF-PINOCCHIO.CH INFO(AT)DUEBENDORF-PINOCCHIO.CH CH-8600 DüBenDorf teL.: +41 43 819 15 19 e-MaiL: info(at)DUeBenDorf-PinoCCHio.CH PP ==PROPIETARIO H H PROPIETARIOITALIANO ITALIANO

Don Don Leone Leone DON LEONE

26 26 INEWS P =INEWS h ProPietario itaLiano 62 iNEWS iNEWS 6062 ineWs iNEWS 60 42iNEWS inews_n43_08.indd inews_n43_08.indd 62 62

restaUrant RESTAURANTsCaLa SCALA restaUrant sCaLa

CC ==CUOCO H H CUOCOITALIANO ITALIANO

SS SERVIZIO H H SERVIZIOITALIANO ITALIANO

restaUrant PiZZeria fantasia RESTAURANTPiZZeria PIZZERIAfantasia FANTASIA restaUrant

RISTORANTE RISTORANTEPINOCCHIO PINOCCHIO QQ ==BUONA H H BUONAQUALITÀ QUALITÀ

I I ==INGREDIENTI H H INGREDIENTIITALIANI ITALIANI

ristorante PinoCCHio C = CUoCo itaLiano h

S serViZio itaLiano h

q = BUona qUaLità h

TT ==TESTATO H H TESTATO

PiZZa PIZZA&&&Pasta PASTAantonio ANTONIO PiZZa Pasta antonio

hI = ingreDienti itaLiani

ht = testato iNEWS iNEWS iNEWS 17/10/16 17/10/16 21:16 21:16


WWW.INEWSSWISS.COM

SUD AMERICA

Foto: Ageu Felipe Model: Danny Fox T. +41 79 724 00 53


sud america

STYLIST CAMPOS MAIA

FIELDS AND A HAIRDRESSER TRAINED WITH EXPERIENCE TO MAKE A NEW STYLE AND MODERN WITH TRAINING IN BRAZIL AND SWITZERLAND WITH REFERENCES IN REALITSHOW WITH RICH WOMEN OF BRAZIL, MAKEUP FOR PHOTO AND TV. Contat: 0767995342 e-mail: thiagocabelos402@gmail.com

COSNAIL by EDNA BERN

COIFFURE - ARYA SEFTIGENSTRASSE 3007 | BERN 8.30 | 18.30 UHR 079 200 30 98

44

iNEWS

www.inewsswiss.com


MALU BUCHER LB

R E S T A U R A N T

Unterdorf 1 6018 Buttisholz T: 079 963 82 43 logbücher@hotmail.com

www.inewsswiss.com

R E S TA U R A N T K R O N E FA I C H R Ü T I LEA RODRIGUES

Usterstrasse 105 8330 Pfäffikon - ZH T. 044 950 11 81 restaurant@krone-faichrueti.ch krone-faichrueti.ch

iNEWS

45


Ist spezialisiert in Perücken für die tägliche Veränderung oder für Onkologie Patienten mit Haarausfall, in Haarverlängerungen aller Methoden und Haarverkauf. Eva’s Hair is auch spezialisiert in Toupe für Männer. Kommen sie auf cinen Besuch oder rufen sie uns an.

eva 46

iNEWS

SPIESS HAIR

S T Y Lwww.inewsswiss.com IST


www.evashair.ch

EVA’ S HAIR Breitistrasse 20, 8302 Kloten T. 044 803 90 32 M. 079 559 62 90


Sheila FISLER Ist eine Einzigartiger und auffallender Charakter. Ihre Markenzeichen ist aufrichtig und glücklich zu sein. Erfolgreiche Geschäftsfrau in der Schweiz, Unternehmerin mehrerer Firmen in verschiedenen Branche sowie Bar, Café, Boutique, Dekoration und Reinigung. Derzeit hat Sie die Schönheit Pur Spar und Fisler & Partner Immobilien AG in der Schweiz.

48

iNEWS

www.inewsswiss.com


Schaffauserstrasse 280 8057 ZĂźrich Tel. +41 79 4338274 www.schoenheitpur-spa.ch


sud america ALBERTO CABRAL

CARNAVAL DE LAUSANNE 2018 L’Association Fête du Soleil (AFS) est née en avril 1982 à l’initiative d’un groupe d’amis désirant lancer une fête carnavalesque à Lausanne ou dans ses environs. En 1996, la Fête du Soleil est devenue Carnaval de Lausanne, et le soleil est resté notre emblème. Outre le Carnaval de Lausanne, l’association Fête du Soleil organise diverses autres manifestations dans le cadre de l’animation de la ville. Le comité et les membres participent également à la plupart des Carnavals organisés en Suisse romande, alémanique, italienne, et même à l’étranger.

essuient une petite larme le dimanche soir au moment de dire au revoir aux Guggenmusiks, aux groupes d’animation et au public. Pour vivre ces moments intenses et passionnants avec nous, remplissez le formulaire ci-dessous et devenez membre de L’Association Fête du Soleil. Avec un soleil splendide, le dimanche 6 mai 2018 a été très chaud pendant le Carneval de Lausanne.

Vivre un Carnaval tel que celui de Lausanne de l’intérieur, c’est-àdire participer activement à son organisation et à sa réalisation est une aventure particulière, et la plupart des membres de l’Association

River Flashtv et Daniella Cabral ont donné l’air du glamour à l’événement avec la couverture de la webtv qui est fière d’être brésilienne en Suisse!

photo by Lynn Haglaya

Le cortège des associations culturelles ont montré que la Suisse a de la couleur et beaucoup de gaîté.

50

iNEWS

www.inewsswiss.com


WWW.INEWSSWISS.COM

A

U

T

O

FORD FIESTA ST-LINE


auto

FORD LANCIA IN SVIZZERA UN’ ESCLUSIVA

edizione limitata della

FOCUS RACE RS+

52

iNEWS

www.inewsswiss.com


WALLISELLEN, 3 MAGGIO 2018 Ford lancia in Svizzera un’esclusiva edizione limitata della Focus RS+: sportiva in Race Red in sintonia con lo stemma svizzero. Fatto inedito per l’Europa (eccezione: GB con guida a destra). Inoltre questa versione della RS+ è molto esclusiva: solo 90 unità! La Ford Focus RS+ è dotata di differenziale autobloccante meccanico sull›asse anteriore che migliora la trazione e consente un comportamento di marcia più dinamico: Alla ruota con più aderenza al suolo viene trasmessa più coppia con conseguente minor slittamento dell›asse anteriore. Per curve più precise e più veloci, ma anche per un maggior controllo in caso di fondo stradale sconnesso.

FORD MOTOR COMPANY è leader mondiale dell’industria automobilistica e provider di servizi di mobilità, con sede a Dearborn (Michigan). Con circa 202 000 dipendenti e 62 stabilimenti in tutto il mondo, il core business dell’azienda comprende progettazione, produzione, marketing, finanziamento e manutenzione di una linea completa di vetture, camion, SUV e veicoli elettrici Ford, nonché le vetture di lusso Lincoln. Nel contempo l’Ovale Blu sta percorrendo attivamente la strada per diventare leader mondiale anche nei settori connettività, mobilità, guida autonoma, esperienza del cliente e tecnologie ‘big data’ attraverso lo Smart Mobility Ford. La società offre servizi finanziari tramite Ford Motor Credit Company. Per ulteriori informazioni su Ford Motor Company e i suoi prodotti, visitare il sito www.corporate. ford.com.

Tetto, spoiler e specchietti retrovisori esterni sono verniciati di nero. I cerchi in lega neri forgiati da 19 pollici sottolineano il carattere dinamico della Focus RS+. Già ordinabile. Prezzi a partire da CHF 49›600 (prezzo di listino CHF 53›600 meno i premi).

FORD EUROPA si occupa della produzione e della vendita di veicoli a marchio Ford, nonché della fornitura di servizi di manutenzione sui propri prodotti in 50 diversi mercati, potendo contare su circa 52.000 dipendenti, 66.000 includendo le jointventure. Oltre a Ford Motor Credit Company, le attività di Ford Europa comprendono la Divisione assistenza clienti Ford e 24 stabilimenti di produzione, di cui 16 di proprietà o di joint venture consolidate e 8 di joint-venture non consolidate. Le prime auto Ford arrivarono in Europa nel 1903, nell’anno stesso della fondazione di Ford Motor Company, mentre la produzione europea ebbe inizio nel 1911.

Grazie al motore EcoBoost 2,3 l da 350 CV, la Focus RS è il modello Ford RS più veloce di tutti i tempi: scatta da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi. La coppia massima di 440 Nm raggiunge con l’overboost i 470 Nm. Inoltre la Ford Focus RS vanta di serie la funzione “Launch Control” per l’accelerazione ottimale da ferma e la ripartizione dinamica della coppia (Dynamic Torque Vectoring) per la regolazione della trasmissione della forza alle ruote.

www.inewsswiss.com

iNEWS

53


auto

FRANCESCO RIZZUTI

ROMA E ZURIGO

VETRINE DELLA SOSTENIBILITÁ

I

l 4o Mondiale di Formula E tocca per la prima volta Roma, Santiago del Cile, San Paolo e Zurigo. In particolare l’arrivo del Campionato delle monoposto elettriche a Zurigo rappresenta un momento storico perché segna il ritorno delle competizioni motoristiche su un circuito svizzero a 63 anni di distanza dalla messa al bando delle corse in pista, dopo il drammatico incidente dell’11 giugno 1955 sul circuito di Le Mans, che costò la vita al pilota francese Pierre Levigh e a 83 spettatori, mentre 120 rimasero feriti. In effetti ospitare un e-Prix è un’operazione utile e meritoria perché i bolidi elettrici che sfrecciano silenziosamente a 200 km/h e sfoderano prestazioni eccezionali senza inquinare, perché vanno a glicerina, che necessitano di 2 soli pit stop per alimentarsi (dall’anno prossimo addirittura 1!) rappresentano uno spot efficacissimo a favore della mobilità sostenibile. Una svolta oramai possibile quanto ineluttabile per tutte le città e più in generale per l’intero pianeta. Un esempio. Se per magia tutte le auto, le moto, gli autobus e i camion

54

iNEWS

che circolano in Italia andassero a energia elettrica rinnovabile, il risparmio si potrebbe calcolare intorno ai 100 milioni di tonnellate di CO2 annue. L’e-Prix di Roma, 7a tappa del Campionato elettrico, è stato il primo gran premio della storia recente della Capitale. Sul circuito cittadino del quartiere Eur di 2.8 chilometri, 21 curve e 33 giri, ha regalato ai 30.000 spettatori accorsi sorpassi, emozioni e colpi di scena, come il ritiro del pilota svedese Felix Rosenqvist (Mahindra), partito in pole position. E alla fine ha visto trionfare il britannico Sam Bird (DS Virgin), al suo secondo successo stagionale, seguito dal brasiliano Lucas Di Grassi (Audi), autore di una straordinaria rimonta, e dal tedesco Andrè Lotterer (Techeetah), meritatamente terzo. Non eccezionale invece il piazzamento dei due piloti italiani Edoardo Mortara (Venturi) e Luca Filippi (NIO), arrivati rispettivamente 10o e 13o. La 1a gara di Formula E ospitata dalla Città Eterna nel comprensorio www.inewsswiss.com


pensato per Expo 1942, tra il bianco dei marmi delle architetture razionaliste e il nero pece del manto bituminoso steso di fresco, ha entusiasmato tutti, stampa straniera compresa. Così per i prossimi 5 anni, a grande richiesta, si replica. C’è già l’accordo tra il CEO FE Alejandro Agag e il sindaco della capitale Virginia Raggi. La 4^ stagione di Formula E prevede 12 gare in 10 città. Diverso da quanto previsto in precedenza (14 gare e 11 città), dato che all’ultimo momento Montreal, per gli alti costi, si è ritirata. La 1a sfida di questa stagione si è svolta a Hong Kong il 2 dicembre scorso, l’ultima si disputerà a New York il 17 luglio. Il Campionato sta rapidamente conquistando il favore del pubblico, vuoi per il modico costo del biglietto, molto lontano dalle cifre della Formula 1, vuoi perché numerose star del circus maggiore (Sebastian Buemi, JeanEric Vergne, Nick Heidfeld, Lucas Di Grassi, Nelson Piquet jr, a cui si aggiungerà Felipe Massa l’anno prossimo) vi si stanno cimentando con passione. www.inewsswiss.com

iNEWS

55


cinema e news

RACCONTARE LO STALKING

FRANC ESCA CURRIERI

O

ggi, tra i disagi sociali, lo Stalking risulta essere, un fenomeno grave ed emergente che, spesso rischia di essere sottovalutato nella sua profonda gravità. Titoli di testate allarmanti, accendono i riflettori su atti di violenza che, si consumano soprattutto, nel contesto familiare. Come è notorio, lo Stalking colpisce la personalità della vittima, ingenerandole un comprensibile stato di ansia e di paura, costringendola a cambiare stile di vita quotidiano, con l’intento di far nascere, nella vittima, un fondato timore per la propria incolumità personale. Si annovera tra i reati contro la libertà morale della persona. “Stalking – un amore violento per Sara-” è il titolo realistico di un corto, scritto da Francesca Currieri, prodotto dalla Pm Management Group Production/Film Production SRLs, di Piero Melissano, regia di Ferruccio Castronuovo, distribuzione indipendente, a cura di Antonio Campanile, responsabile marketing internazionale. La realizzazione del corto ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sugli effetti aberranti della violenza, che può anche sfociare in atti delittuosi, ai danni di una ex moglie, di una compagna o di una fidanzata. Viene definito amore, ma si tratta di un amore malato, caratterizzato solo dalla volontà di affermare il proprio potere ed esercitare il proprio possesso sulla vittima. Qualcosa esplode nella coppia e brucia l’amore, lo capovolge, lo profana, fino all’estremo. Appare chiaro che, si tratta di una relazione malata, non fondata sulla cura l’uno dell’altro, ma sulla costante, radicale pretesa di possesso, da parte dell’uomo sulla donna. Il corto vuole raccontare e rivelare la violenza mentale e fisica, l’umiliazione, la paura e la solitudine di una giovane donna, vittima di violenza. La produzione e la regia, partendo dalla consapevolezza che, oggi più che mai, occorre sensibilizzare la collettività sullo “Stalking”, hanno condiviso l’idea progettuale dell’autrice della storia, al fine di far comprendere alle vittime di violenza che, per ricevere aiuto, basta avere il coraggio di raccontare e denunciare chi cerca di calpestare i sogni ed insidiare serenità ed equilibrio. Attraverso il cortometraggio, produzione e regia, interpretando il dolore e la paura, intendono interagire e dare sostegno alle vittime, al fine di tracciare la strada della speranza. L’auspicio è che, in un’epoca, in cui si mira al cambiamento, bensì troppo lento e contrastante, per le donne si possa approdare ad un trasformazione epocale, ad una inversione di rotta e di tendenza. Il più grande macigno da superare per uscire dalla prigionia dello stalking, è quello di ridurre in piccoli frammenti la roccia, facendo leva sulla voglia di rialzarsi e rinascere a nuova vita. C’è una magia più grande di noi che ci avvolge, non possiamo aggirarla, non possiamo chiuderla in un cassetto, non possiamo controllarla, dobbiamo accoglierla e lasciare che gli ingranaggi girino liberi. A volte la paura di raccontare una storia che porta il proprio nome, stringe il cuore in una morsa. Ma dinanzi alla violenza, è necessario aprire gli occhi e non girare altrove lo sguardo. Attivare tutti i meccanismi, gridare forte il proprio “no” a questo fenomeno dilagante, è un dovere di tutti. La storia che Francesca Currieri racconta, si svolge in Sicilia, in provincia di Palermo ed ha come protagonista una giovane ragazza, un po’ testarda, piena di sogni che, quando ama lo fa con tutta sé stessa. Vive in una casa elegante del centro, all’interno di una famiglia di sani principi. I genitori, sognano per lei una prestigiosa carriera. S’innamora perdutamente di un coetaneo. Poi un giorno la vita comincia a correre e, nel tempo, oltre ai sogni distrutti, la giovane donna è costretta a fare i conti col suo calvario umano. Resta prigioniera di un amore malato, colpevole solo, di avere scelto l’uomo sbagliato. Si allontana dagli amici e vive in solitudine. Combatte contro l’arroganza e la violenza di un uomo che, calpesta il suo cuore e la sua dignità e le toglie il sorriso. Dalla storia affiorano sentimenti e stati d’animo contrastanti: la condotta violenta, posta in essere dallo Stalker, l’indifferenza della gente, la solidarietà della famiglia e la nascita di una nuova speranza. Come accade nelle favole, la speranza accende nuovamente il cuore della giovane, trasforma e vivifica il deserto della sua anima. Lei cade, si rialza e ritorna a volare. La sua sofferenza diventa la sua forza.Una nuova promessa di felicità l’attende.

56

iNEWS

www.inewsswiss.com


C

Piero Melissano

ome giornalista e come autrice della storia, ho avuto modo di conoscere in Sicilia, il produttore, Piero Melissano della PM Management Group Production/Film Production SRls. Artista paesaggista, autore di diverse pubblicazioni, produttore cinematografico e produttore di diversi cortometraggi a sfondo sociale. Ho avuto modo di apprendere la sua grande passione per il cinema. Ho avuto altresì l’occasione, di mettere a fuoco, il suo impegno nella difesa dei valori e della verità. Il suo desiderio è quello di poter raccontare, attraverso il grande schermo, storie che racchiudono elementi di riflessione, con lo scopo di tracciare la strada dell’armonia e del rispetto. Melissano considera un dovere, indicare la strada per pervenire, attraverso i mezzi di comunicazione sociale e del cinema, alla formazione di un senso critico, all’interno della società attuale, con l’obiettivo di rappresentare la realtà in modo integrale, stabilendo un contatto e un coinvolgimento diretto con lo spettatore. I temi che Piero Melissano privilegia, sono quelli che hanno contenuti ricchi di sfaccettature, che affrontano temi dai colori accesi, come l’amicizia autentica, l’amore per la propria terra e temi ombrosi, come quello dello Stalking, dell’abbandono, della violenza fisica e mentale, capace di mutare una persona nel profondo dell’animo, modificando la sua immagine e alterando la sua personalità. Partendo dal romanzo di Joseph Bédier “ il cinema è un occhio aperto sul mondo” e dalla citazione di Orson Welles «il cinema è il nastro dei sogni», Melissano confessa che, il suo grande sogno, è quello di creare una forma d’arte cinematografica, fatta di suoni, immagini, musica e scrittura, capace di far emozionare, piangere, ridere, commuovere e colpire nel profondo, giovani e adulti. L’appello di Melissano va ai giovani, affinché essi possano pianificare il proprio futuro, raccogliere le sfide, restando fedeli a un mondo di valori che, non può e non deve, essere sconfitto. “Se dietro la macchina da presa - dichiara Piero Melissano- ”c’è un bravo regista e degli attori sensibili, intelligenti, umani ed innamorati del proprio lavoro, non può che prendere vita un lavoro di qualità…io ci credo”. La regia del cortometraggio Stalking è stata affidata, alle mani esperte di Ferruccio Castronuovo. Il suo è un curriculum degno di nota.

www.inewsswiss.com

“STALKING UN AMORE VIOLENTO PER SARA” - VISTO CON L’OCCHIO DEL

Ferruccio Castronuovo

PIERO MELISSANO: “IL CINEMA…IL MIO SOGNO..”

REGISTA FERRUCCIO CASTRONUOVO uello del regista è una delle professioni più articolate e affascinanti del mondo dell’arte. L’attività si divide tra la cura del particolare e la visione d’insieme. Una professione in cui non esistono regole scritte e, per comprendere la quale, non si può prescindere dall’esperienza dei grandi maestri. Affidare la realizzazione del cortometraggio a Ferruccio, protagonista e testimone di passaggi chiave del nostro novecento, è un modo per trasmettere, sul piccolo o grande schermo, il senso di impotenza e di frustrazione, vissuto dalla vittima. Ferruccio, nato a Bari, è autore, sceneggiatore, docente di cinema, regista televisivo e cinematografico. E’ stato anche disegnatore di cartoni animati, protagonista e regista di spot pubblicitari, cantautore, cabarettista e attore cinematografico. Con una cinepresa a 16mm, nel 1968 a Roma, realizza uno scoop storico, curando e filmando, gli storici scontri tra studenti universitari e polizia a Valle Giulia. Subito dopo, realizza un altro importante video, in occasione del “Maggio Francese”, circostanza in cui rischia anche la vita. Queste esperienze gli consentono di stringere importanti rapporti con il mondo del cinema. Nel tempo collabora, come aiuto regista, con Pierpaolo Pasolini, Ugo Gregoretti, Ettore Scola, Luigi Zampa, fratelli Taviani, Giuseppe De Santis. All’inizio degli anni settanta conosce Maurizio Costanzo che, apprezza una sua canzone sulla morte di Kennedy e lo segnala ad una audizione in RAI per nuovi autori. Successivamente realizza il suo primo film come autore, regista e sceneggiatore, ‘Sonata al chiaro di luna’, con Pamela Tiffin, Piero Vida e Rossano Jalenti. Cura anche la regia di alcuni reportages e servizi giornalistici nell’ambito del programma RAI ‘TV 7’ e ‘Stasera G7’. Per la televisione Castronuovo ha anche realizzato più di cento puntate del programma ‘Scene da un matrimonio’ con Davide Mengacci in onda su Canale 5. Nel 1983 RAI 1 trasmette un altro suo special, dedicato a Fellini, ‘E la nave va...’, mentre nel 1985 cura la regia di ‘Ed ecco a voi...!’, altro special TV sul film ‘Ginger e Fred’, sempre di Fellini. Castronuovo ha inoltre recitato in vari film e telefilm, come ‘Ginger e Fred’ (1985) di Fellini, al fianco di Giulietta Masina, e ‘Splendor’ (1986) di Ettore Scola con Marcello Mastroianni e MasiNEWS

57


cinema e news

L’ACCORDO TRA “PM MANAGEMENT GROUP PRODUCTION/FILM PRODUCTION SRLS, DI PIERO MELISSANO E IL MENSILE “INEWS”

S

ul fronte della comunicazione la “PM Management Group Production/Film Production SRLs, di Piero Melissano ha siglato un accordo con la MEDI@PRESS SWISS AG, agenzia di comunicazione Marketing Internazionale e con Media Partner “INEWS”, mensile multilingue e multiculturale www.inewsswiss.com, edito da Campanile di Zurigo. Artefici dell’iniziativa sono l’editore svizzero Antonio Campanile e il vertice della PM Management Group/Film Production SRLs, Piero Melissano. Il progetto intende promuovere, attraverso la carta stampata e online, grazie al sito web www.inewsswiss.comi, i territori interessati, ivi compresa la terra di Sicilia, con l’intento di incrementare turismo e commercio, attraverso reportages, interviste a imprenditori e servizi su eventi di attualità e cultura che, si svolgono nei paesi di riferimento, ivi compreso la realizzazione di cortometraggi e lungometraggi. L’obiettivo è quello di far nascere una strategia editoriale di particolare impatto mediatico. L’editoriale non si limita alla pubblicazione del quotidiano. Notevole è infatti, la produzione di libri di interesse locale, sia nel campo della saggistica sia in quello della narrativa, che ha dato a tanti autori, l’opportunità di farsi conoscere. L’agenzia Medi@Press Swiss AG, editrice di “INEWS”, annovera tra i suoi prestigiosi clienti, nomi quali Helvetic Airways, Mövenpick, Migros, Alitalia, Enit, Justex Watch ed Elba Promotion. Ha ideato 58

iNEWS

altresì il trofeo di calcio della città di Zurigo, organizzando l’incontro Zurigo-Milan. ‘’L’idea -dichiara Antonio Campanile- di raccontare all’interno delle pagine della rivista “INEWS”, la storia di una ragazza siciliana, scritta da una donna del sud, di rappresentare come affrontare il dolore, l’amore, la violenza, la rabbia, è un modo per indicare la strada della fiducia e del rispetto. Dare la giusta divulgazione alla realizzazione del cortometraggio “Stalking – un amore violento per Sara”, vuol dire non banalizzare la violenza, spesso negata e non riconosciuta. Oggi, si tende troppo spesso a considerare la donna complice dell’aggressore, perché non riesce a ribellarsi. La giovane, protagonista della storia, è inizialmente paralizzata, confusa, chiusa in se stessa, sente il dolore sulla propria pelle, ma cerca di nascondere le aggressioni subite. Con l’aiuto della famiglia, riesce a recuperare la fiducia e a tornare a sorridere. Come editore ringrazio chi ha voluto raccontare una storia vera, all’interno della rivista “INEWS”, creando un ponte virtuale tra terre diverse”.

I

STALKING E LA PROMOZIONE MEDIATICA

l team giornalistico della Pm management Group Production/ Film production Srls, di Piero Melissano (giornalista freelance) che si occupa di notizie, è costituito dalle giornaliste Francesca Currieri e Marina Brugnano. Due donne, madre e figlia, che si pongono come obiettivo quello di ascoltare, raccontare e filmare, storie di forte impatto sociale. “Crediamo che la violenza e le ingiustizie, perpetrate da gente senza scrupoli, si può contrastare e combattere, facendo sentire forte la propria voce. Raccontare è un modo per aiutare e ridare speranza alle vittime di violenza” -dichiarano le due giornaliste-. “Non vogliamo riportare numeri e statistiche”, continuano le due- “perché dietro la vittima, c’è una storia, un volto, un’ombra, una sofferenza, ma vogliamo sollevare il problema, per contribuire a rompere il muro del silenzio e della soccombenza”. Quando l’informazione incrocia il produttore, il regista e l’editore, la visione del fenomeno, diventa più completa e più chiara. Un motore di crescita per contrastare il fenomeno, è quello di promuovere la prevenzione e di tracciare la strada della rinascita umana e sociale. La consapevolezza della comunità e della società intera, sul problema della violenza, è fondamentale per l’affermazione e il ripristino dei valori della giustizia e della solidarietà. La promozione mediatica, il coinvolgimento dei mezzi di comunicazione, come tv, telegiornali, carta stampata, è necessario, per tenera alta l’attenzione sul fenomeno dello stalking. Cinema, letteratura, musica, possono sensibilizzare sul problema e fare in modo che, chi vive situazioni di violenza, trovi la forza di denunciare. Proviamo a confrontarci con il nostro cuore e troveremo le risposte giuste per non seminare l’odio e diffondere l’amore. Maria Brugnano

Ferruccio Castronuovo

simo Troisi. Nel suo passato non mancano esperienze come regista di videoclip. Da qualche tempo Ferruccio Castronuovo è tornato a vivere nel suo Gargano, dove insegna cinema in alcuni Istituti superiori e con i quali produce corti, presentati anche in vari Festival nazionali. Ultime produzioni “Una Bugatti a Vico del Gargano”, un film documentario molto autobiografico e una serie di corti su Vico del Gargano tra i quali “San Valentino Un Amore, Una Storia” e 3 video della serie “I Borghi Pu’ Belli D’Italia”. “Attraverso la realizzazione e la visione del cortometraggio -Stalking –un amore violento per Sara -” -dichiara il regista- “vogliamo mostrare le conseguenze a cui può portare una violenza fisica o psicologica. L’unico modo per farlo è infatti quello di mostrare cosa può accadere nella vita di tutti i giorni. Attraverso la narrazione della storia, vogliamo attivare un processo di conoscenza del fenomeno. L’obiettivo principale è quello di preparare i futuri uomini e donne, alla cultura del rispetto e della legalità. Riconoscere i segnali della violenza, imparare a difendersi, rivolgendosi alle istituzioni competenti, vuol dire acquisire la piena consapevolezza dei propri diritti. Attraverso questo cortometraggio vogliamo dimostrare che esiste una strada per uscire dalle condizioni di violenza, ma è necessario vincere la paura e trovare il coraggio di contrastare il fenomeno e far affiorare la luce della speranza.” La distribuzione indipendente è curata dall’editore Antonio Campanile/responsabile Marketing Internazionale.

www.inewsswiss.com


entertainment VOLOTEA,PRIMA COMPAGNIA AEREA A GENOVA, RAGGIUNGE IL SUO PRIMO MILIONE DI PASSEGGERI TRASPORTATI TOMMASO NEGRI, IL FORTUNATO PASSEGGERO PREMIATO DALLA COMPAGNIA AEREA, POTRÀ VOLARE GRATUITAMENTE PER UN ANNO A BORDO DEGLI AEROMOBILI DEL VETTORE CON 16 ROTTE, 14 DELLE QUALI OPERATE IN ESCLUSIVA A GENOVA, VOLOTEA È PRIMA PER NUMERO DI PASSEGGERI TRASPORTATI E PER NUMERO DI DESTINAZIONI RAGGIUNGIBILI

G

enova, 5 giugno 2018 – Volotea, la compagnia aerea low cost che collega città di medie e piccole dimensioni in Europa basata a Genova, ha toccato quota un milione di passeggeri trasportati presso il Cristoforo Colombo. Un traguardo importante che Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea, e Paolo Odone, Presidente dell’Aeroporto di Genova hanno festeggiato oggi, premiando un fortunato passeggero, Tommaso Negri. Volotea opera a Genova dal 2012 e un anno fa ha deciso di aprire una base presso il Cristoforo Colombo, creando 50 posti di lavoro con personale assunto a livello locale. Quest’anno sono state aggiunte alla programmazione quattro nuove destinazioni e a Genova, con 16 collegamenti – 14 dei quali operati in esclusiva - Volotea è prima per numero di mete raggiungibili e per volume di passeggeri trasportati. Inoltre, nei primi quattro mesi del 2018 (gennaio - aprile), Volotea ha registrato presso lo scalo ligure un tasso di raccomandazione del 93,6% e un load factor record del 95%. Tommaso, genovese doc, è il primo milionesimo passeggero Volotea in partenza dal Cristoforo Colombo e ha ricevuto un premio davvero speciale: un anno di voli gratuiti su tutte le rotte Volotea in partenza da Genova, 9 destinazioni in Italia – Alghero, Brindisi, Cagliari, Catania, Lampedusa, Lamezia Terme (queste ultime due novità 2018), Napoli, Olbia e Palermo – e 7 all’estero – Ibiza, Madrid (novità 2018), Minorca e Palma di Maiorca in Spagna, Atene, Mykonos (novità 2018) e Santorini in Grecia. “Siamo davvero orgogliosi di festeggiare a Genova il primo milione di passeggeri trasportati, un risultato molto importante per noi - ha commentato Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe -. A poco più di un anno di distanza dall’inaugurazione della nostra base operativa presso il Cristoforo Colombo, celebriamo un altro grande successo che riconferma il ruolo strategico che lo scalo ligure ricopre per Volotea. La nostra offerta da Genova è davvero ricca e permette ai passeggeri di raggiungere alcune tra le più belle destinazioni non solo in Italia, ma anche in Spagna e in Grecia. Allo stesso tempo, con i nostri collegamenti comodi, diretti e veloci, puntiamo a generare traffico di turisti incoming desiderosi di visitare Genova e tutta la Liguria, alla scoperta delle sue bellezze paesaggistiche e del suo patrimonio culturale”. “Il milionesimo passeggero Volotea trasportato dal Cristoforo Colombo rappresenta un’occasione importante e fortemente simbolica – ha dichiarato Paolo Odone, Presidente dell’Aeroporto di Genova -. In questi ultimi 6 anni Volotea non ha mai smesso di investire sul nostro territorio, fino a stabilire a Genova una delle sue basi. Quest’anno con Volotea è possibile volare verso ben 16 destinazioni in Italia e in Europa, ma siamo certi che nei prossimi mesi non mancheranno www.inewsswiss.com

ulteriori, importanti novità”. Con Volotea è possibile decollare dal Cristoforo Colombo verso Alghero, Brindisi, Cagliari, Catania, Lampedusa, Lamezia Terme (queste ultime due novità 2018), Napoli, Olbia e Palermo in Italia, verso Ibiza, Madrid (novità 2018), Minorca e Palma di Maiorca in Spagna, Atene, Mykonos (novità 2018) e Santorini in Grecia. Tutte le rotte da e per Genova sono disponibili sul sito www.volotea.com, nelle agenzie di viaggio o chiamando il call center Volotea all’895 895 44 04.

CRESCITA DI VOLOTEA

Volotea ha raggiunto il traguardo dei 15 milioni di passeggeri trasportati dal suo primo volo nel 2012, totalizzando più di 4,8 milioni di passeggeri nel 2017. Nel 2018, Volotea ha aperto 58 nuove rotte per un totale di 293 collegamenti in 78 medie e piccole destinazioni europee in 13 Paesi: Francia, Italia, Spagna, Germania, Grecia, Croazia, Repubblica Ceca, Albania, Portogallo, Malta, Austria, Irlanda e Lussemburgo. La compagnia aerea stima di trasportare tra i 5,7 e i 6 milioni di passeggeri nel 2018. Volotea ha al momento 12 basi operative: Venezia, Nantes, Bordeaux, Palermo, Strasburgo, Asturie, Verona, Tolosa, Genova, Bilbao, Marsiglia e Atene. Queste ultime 3 sono state recentemente inaugurate.Volotea ha un organico di 875 dipendenti e creerà altri 250 nuovi posti di lavoro nel 2018 per capitalizzare la sua crescita. Volotea opera nel suo network di destinazioni con una flotta di 32 aeromobili, tra cui Boeing 717 e Airbus A319. Entrambi gli aeromobili, riconosciuti per affidabilità e comfort, dispongono di sedili reclinabili e sono il 5% più spaziosi della media. L’Airbus A319 è il modello di aeromobile scelto per la futura crescita della compagnia e permetterà un aumento del 20% nella sua capacità di trasporto, consentendo di trasportare 150 passeggeri e di operare rotte più lunghe. Volotea è stata selezionata dai TripAdvisor Travellers’ Choice 2017 come la migliore compagnia aerea basata in Italia, Francia e Spagna nella categoria “Europe Regional and Low Cost”.

A PROPOSITO DI VOLOTEA

Volotea, la compagnia aerea delle medie e piccole città europee, offre voli diretti a tariffe competitive. Dall’avvio delle sue attività nell’aprile 2012, Volotea ha trasportato più di 15 milioni di passeggeri in tutta Europa, di cui più di 4,8 milioni nel 2017. Attualmente Volotea opera un totale di 293 collegamenti in 78 medie e piccole destinazioni europee in 13 Paesi: Francia, Italia, Spagna, Germania, Grecia, Croazia, Repubblica Ceca, Albania, Portogallo, Malta, Austria, Irlanda e Lussemburgo. La compagnia aerea stima di trasportare tra i 5,7 e i 6 milioni di passeggeri nel 2018. Volotea opera nel suo network di destinazioni con una flotta di 32 aeromobili, tra cui Boeing 717 e Airbus A319. iNEWS

59


WWW.INEWSSWISS.COM

M

U

S

I

C


music

IN SCALETTA UN EMOZIONANTE TRIBUTO A DOLORES O’RIORDAN SULLE NOTE DEL DUETTO “SENZA FIATO”

62

iNEWS

M

anca poco più di un mese e mezzo al debutto del tour negli stadi dei negramaro, un successo annunciato con oltre 150.000 biglietti già venduti (ultimissime disponibilità per il concerto del 27 giugno allo Stadio San Siro di Milano e del 30 allo Stadio Olimpico di Roma). Il tour si preannuncia come una grande festa, dove accanto alle più grandi hit dei Negramaro e ai brani contenuti nell’ultimo album “Amore Che Torni” (Sugar) non mancheranno momenti di grande emozione, come il ‘duetto’ con Dolores O’Riordan sulle note del brano “Senza Fiato”, collaborazione con la cantante irlandese inserita nel best of multiplatino “Una storia semplice” (2012). “Abbiamo deciso di inserire in scaletta dopo tanti anni Senza Fiato e di omaggiare tutti assieme negli stadi un’artista meravigliosa. Quando abbiamo saputo della sua scomparsa eravamo devastati”– ha commentato la band. “Per noi è stato un grande privilegio e onore poter collaborare con lei sulle note di questo brano e quando, durante le prove del tour, abbiamo riascoltato la canzone è stata un’emozione fortissima. Abbiamo deciso di lasciare la voce di Dolores durante la performance e sarà come cantare con lei un’ultima volta.” “Amore Che Torni Tour Stadi 2018” toccherà gli stadi di 6 città in tutt’Italia e prenderà il via il 24 giugno a Lignano allo Stadio Teghil, per poi arrivare il 27 a Milano allo Stadio San Siro, il 30 a Roma allo Stadio Olimpico, il 5 luglio a Pescara presso lo Stadio Adriatico, l’8 a Messina allo Stadio San Filippo ed infine concludersi il 13 luglio a Lecce allo Stadio Via Del Mare. “Amore che Torni” (Sugar) è il settimo album di studio della band, già certificato Disco di Platino insieme al singolo “Fino all’imbrunire” e la hit “La prima volta” ai vertici dell’airplay e certificata Disco D’oro. Un disco intenso con dodici canzoni potenti e capaci di passare con deflagrante disinvoltura dal rock dell’Oxfordshire alle dolenti durezze newyorchesi fino alla tradizione dei grandi cantautori italiani. Un sound unico e riconoscibile, 100% negramaro, in cui dominano gli arrangiamenti elettronici, ricercatissimi ed eleganti synth analogici e suoni di tastiere e archi. L’album rappresenta un nuovo inizio per i negramaro, dopo un momento di abbandono, un breve addio che poteva essere la fine della band. Niente potrà mai essere esattamente come una volta, e nemmeno come in questo preciso istante: ogni cosa è mutevole e in costruzione, una promessa intrinseca di bellezza che ritroviamo anche nell’ultima pagina del booklet: BACK TO THE FUTURE, STILL TOGETHER! www.inewsswiss.com


CON OLTRE 150.000 BIGLIETTI GIà VENDUTI IL TOUR NEGLI STADI E’ GIA’ UN SUCCESSO!

www.inewsswiss.com

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: www.negramaro.com - www.livenation.it Infoline 02 53006501 – info@livenation.it

UFFICIO STAMPA NEGRAMARO: MN Italia Stefano Di Mario (3928522337) Marcello Giannotti (3489248870)

UFFICIO STAMPA LIVE NATION ITALIA: Giacomo Vitali giacomo.vitali@livenation.it

ARTIST PROMOTION AND MARKETING ITALIA SUGAR: Nicoletta Zagone (3497470244)

iNEWS

63


music

CIRQUE DU SOLEIL KOMMT MIT EINER NEUEN SHOW NACH ZÜRICH

Directed by ROBERT LEPAGE

AB 5. SEPTEMBER IM LEGENDÄREN ZELT AUF DEM HARDTURM AREAL

C

irque du Soleil schlägt im kommenden Herbst sein zum Markenzeichen gewordenes Zirkuszelt in Zürich auf und zeigt eine einzigartige Show: TOTEM, eine faszinierende Reise durch die Evolutionsgeschichte der Menschheit, ist vom 5. September bis 14. Oktober 2018 auf dem Hardturm Areal zu sehen.

ÜBER TOTEM

TOTEM beschreibt die Evolution des Menschen, von seinen amphibischen Ursprüngen bis hin zum neuzeitlichen Traum vom Fliegen. Die Bühne, auf der sich die Entwicklung der Charaktere vollzieht, erinnert an eine gigantische Schildkröte – in vielen Kulturen ein Symbol für den Ursprung des Lebens. Auf visuell und artistisch verblüffende Art erforscht TOTEM die Beziehung, die der Mensch zu anderen Lebewesen hat, seine Träume sowie sein endloses Potenzial. Mit akrobatischen Darbietungen verkörpern die Artisten ausgewählte Abschnitte der Evolutionsgeschichte. Die archetypischen Charaktere erleben und spielen auf verschiedene Art und Weise die ewigen Lebensfragen des Menschen durch. Im Wechsel zwischen Wissenschaft und Legende begibt sich TOTEM zu den Ursprüngen, erforscht den Entwicklungsprozess, die fortwährende Suche nach Balance und die Neugier, die den Menschen antreibt – immer weiter, schneller und höher… Seit der Weltpremiere im Jahr 2010 hat TOTEM schon mehr als 5 Millionen Besucher in über 45 Städten verzaubert. Geschrieben und konzipiert von Robert Lepage bringt TOTEM mit einem Team von 46 Artisten, Schauspielern, Sängern und Musikern eine grosse Vielfalt an Meisterleistungen auf die Bühne: Das Spektrum reicht von Athletik über Komik und berührender Theatralik bis zu überraschenden visuellen Effekten. ÜBER CIRQUE DU SOLEIL

Cirque du Soleil begann 1984 als eine Gruppe von 20 Strassenkünstlern und entwickelte sich zu einem globalen, in Quebec ansässigen Unternehmen, das artistische Unterhaltung auf höchstem Niveau www.inewsswiss.com

produziert. Cirque du Soleil beschäftigt nahezu 4’000 Mitarbeitende, darunter 1’300 Künstler und Artisten aus mehr als 50 verschiedenen Ländern. Bisher haben mehr als 180 Millionen Zuschauer in rund 400 Städten in über 60 Ländern auf sechs Kontinenten die Produktionen des Cirque du Soleil gesehen. CIRQUE DU SOLEIL TOTEM 5. September – 14. Oktober 2018, Hardturm Areal, Zürich WEITERE INFORMATIONEN & TICKETS: www.cirquedusoleil.com/Totem SCHWEIZ: www.ticketcorner.ch, Ticketcorner 0900 800 800 (CHF 1.19/Min) sowie übliche Vorverkaufsstellen DEUTSCHLAND: www.eventim.de oder Eventim 01806 570070 (EUR 0.20/Anruf inkl. MwSt., Mobilfunkpreise max. EUR 0.60/Anruf inkl. MwSt.) DAUER:

2 Stunden 10 Minuten (inkl. Pause) WEITERE INFORMATIONEN www.cirquedusoleil.com/Totem - www.musical.ch/totem Bleiben Sie mit TOTEM via Twitter vernetzt: @Cirque #TOTEM Folgen Sie TOTEM und Cirque du Soleil auf: Facebook / Instagram / YouTube / Tumblr / Google iNEWS

65


music

O

pen Doors, sezione del Locarno Festival sotto il cappello della nuova Locarno Pro, volta a promuovere e valorizzare il cinema indipendente nel sud e nell’est del mondo, conclude quest’anno il suo percorso di ricerca attraverso le cinematografie dell’Asia del Sud presentando nove produttori e otto progetti selezionati per l’edizione 2018. Tra i progetti selezionati troviamo nomi conosciuti a livello internazionale come il regista afgano Siddiq Barmak, vincitore di un Golden Globe, e il nepalese Min Bahadur Bham, selezionato a Venezia nel 2015 con The Black Hen.

SELEZIONATI GLI OTTO PROGETTI E I NOVE PRODUTTORI

OPEN DOORS HUB&LAB 2018

66

iNEWS

“Sull’arco di tre anni, Open Doors ha permesso a una generazione di registi e produttori di farsi conoscere e di entrare in contatto con altri modelli produttivi. Il progetto, focalizzato su un’area geografica culturalmente ricca ma poco rappresentata nelle rassegne internazionali, ha permesso al pubblico e ai professionisti presenti a Locarno di conoscere nuove voci cinematografiche. Insieme ad alcuni highlight, tra cui la toccante presentazione in Piazza Grande del film Hema Hema: Sing Me a Song While I Wait di Khyentse Norbu, questi tre anni lasciano un importante bagaglio di contatti ed esperienze che siamo sicuri produrranno frutti visibili già nelle prossime edizioni”. Carlo Chatrian, Direttore artistico del Locarno Festival. Il percorso di ricerca e approfondimento della sezione Open Doors consiste in tre attività parallele che si svolgono durante Locarno Pro: Open Doors Hub, Open Doors Lab e Open Doors Screenings.

Open Doors Hub 1 – 7 | 8 | 2018 Gli otto progetti selezionati per la piattaforma di co-produzione Open Doors Hub 2018 mettono in risalto la diversità cinematografica dell’Asia meridionale, troviamo anche quest’anno nomi conosciuti a livello internazionale: il regista afgano Siddiq Barmak, vincitore di un Golden Globe conOsama per il miglior film in lingua straniera nel 2004, Sanjeewa Pushpakumara già in concorso a Rotterdam con i suoi film incluso il recente Burning Birds (2017), il nepalese Min Bahadur Bham, selezionato alla Critics’ Week di Venezia nel 2015 con The Black Hen, la pakistana Iram Parveen Bilal, conosciuta internazionalmente per il suo Josh (2014) e infine il regista del Myanmar The Maw Naing, il cui film di debutto The Monk (2014) ha circolato in diversi festival, tra cui Karlovy Vary. Presenti nell’Hub anche dei giovani emergenti, come il pakistano Saim Sadiq, che presenterà il suo progettoRose, prodotto dalla già conosciuta regista e produttrice Sabiha Sumar (Pardo d’oro nel 2003 conSilent Waters).

www.inewsswiss.com


Open Doors Lab 1 – 7 | 8 | 2018 Sono invece nove i partecipanti scelti quest’anno per la piattaforma di formazione, l’Open Doors Lab, produttori e registiproduttori attivi sulla scena dell’Asia del Sud. Tra di loro spicca la srilankeseSumudu Malalagama, il cui lavoro contribuisce in modo significativo allo sviluppo di giovani registi locali e a far conoscere nuove voci cinematografiche. “Intensificare il sostegno alla formazione di produttori in queste regioni permette al cinema indipendente di svilupparsi. Le numerose candidature femminili ricevute quest’anno sono un segnale molto positivo di questo processo. Il nostro obiettivo è mostrare che anche in queste regioni ci sono talenti nascosti che stanno aprendo la strada a una nuova generazione di registi interessati a portare sulla scena internazionale una visione diversa del proprio paese, lontana dai loghi comuni e da quella proposta dai media. Il loro sguardo testimonia infatti l’incredibile energia e creatività presente in questi luoghi e l’interesse a partecipare in prima persona alla rinascita del proprio paese”. Sophie Bourdon, Responsabile Open Doors e Vice responsabile Locarno Pro. I dettagli dei progetti e partecipanti per Open Doors Hub e Open Doors Lab sono disponibili al seguente link. La sezione si compone infine anche degli Open Doors Screenings, che presenteranno a tutto il pubblico del Festival una selezione di cortometraggi e lungometraggi rappresentativi della cinematografia dell’Asia meridionale. Il programma completo sarà annunciato a luglio.

Main parthners

La giuria Open Doors attribuirà dei premi ad alcuni progetti dell’Open Doors Hub. L’Open Doors Grant, del valore di 50’000 CHF, è finanziato dal fondo svizzero di sostegno alla produzione Visions sud est (sostenuto dalla DSC) e dalla Città di Bellinzona. Il CNC (Centre national du cinéma et de l’image animée, Francia) offrirà un premio del valore di 8’000 euro e ARTE France finanzierà un premio del valore di 6’000 euro. Fin dalla sua creazione, Open Doors collabora con la Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). L’iniziativa è organizzata da Locarno Pro del Locarno Festival e gode del supporto di numerose agenzie europee tra cui TorinoFilmLab, European Audiovisual Entrepreneurs (EAVE) , ACE Producers, Festival Scope, Internationale Kurzfilmtage Winterthur. I progetti verranno esposti a partner europei e internazionali durante il Locarno Festival, nell’ambito di Locarno Pro che si terrà dal 1° al 7 agosto 2018. La 71esima edizione del Locarno Festival si terrà dal 1° all’11 agosto 2018.

Destination parthner

www.locarnofestival.ch

www.inewsswiss.com

iNEWS

67


68

iNEWS

www.inewsswiss.com

Das Festival wird von der AllBlues Konzert AG veranstaltet und wie in den Jahren zuvor von der Zürcher Kantonalbank als Hauptsponsorin unterstützt. Co-Partner des Festivals sind Migros-Kulturprozent und JACK&JO, das Patronat hat die Stadt Zürich Kultur inne und als Medienpartner begleiten Tages-Anzeiger und Schweizer Radio SRF 2 Kultur das Festival.

PROGRAMMÜBERSICHT:

Natürlich gibt es auch wieder die Late-Night-Sessions im Stall 6 – zu Gast diesmal die mitreissende US-Band Kennedy Administration – sowie das von Migros-Kulturprozent-Jazz initiierte Vermittlungsprojekt für Primarschulklassen aus dem Kanton Zürich. Sie werden von der neusten Band des Schweizer Vokalakrobaten Andreas Schaerer in die Jazzgeheimnisse eingeführt, am späteren Samstagnachmittag auch mit einem öffentlichen Konzert für Kinder und Erwachsene. Vorverkaufsbeginn bei Ticketcorner ist am Donnerstag, 31. Mai 2018, 9.00 Uhr (www.jazznojazz.ch).

www.jazznojazz.ch und www.allblues.ch

In der Gessnerallee sind die Legenden Jimmy Cliff und The Manhattan Transfer zu Gast, das Clayton-Hamilton Jazz Orchestra mit Stimmwunder Cécile McLorin Salvant als Gastsängerin sowie eine Groove-Armada mit Raphael Saadiq, Maceo Parker, Lisa Simone, Incognito und dem italienischen Soul-Crooner Mario Biondi. Das Programm im ZKB Club im nahen Theater der Künste wird von interessanten Trio-Formationen jeglicher Couleur geprägt, wie den britischen Senkrechtstartern GoGo Penguin, Jojo Mayers Nerve, dem Tingvall Trio sowie jenem des Superbassisten Victor Wooten. Dazu Soul-Diva Macy Gray, die neue «1970»-Band des Bassisten und Sängers Avishai Cohen und zum Abschluss des Festivals FunkPosaunist Fred Wesley.

FÜR WEITERE INFORMATIONEN WENDEN SIE SICH BITTE AN: Conrad Surber, AllBlues Konzert AG, Tel. 044 272 18 77, surber@allblues.ch Vladimir Tajsić, AllBlues Konzert AG, Tel. 062 824 71 71, tajsic@allblues.ch

Seit 1998 setzt das ZURICH JAZZNOJAZZ FESTIVAL auf Stars und Newcomers aus Jazz und jazzverwandten Genres und spricht damit ein immer grösseres, junges und junggebliebenes Publikum an. Unterstützt von der Hauptsponsorin Zürcher Kantonalbank sowie den Co-Partnern MigrosKulturprozent und JACK&JO präsentiert die 20. Ausgabe des Zürcher Musikfestivals vom 31. Oktober bis 3. November 2018 rund 20 Konzerte im Herzen von Zürich.

VORVERKAUF (AB DONNERSTAG, 31.5.18): Alle Ticketcorner-Verkaufstellen; www.ticketcorner.ch, www.allblues.ch, Tel. 0900 800 800 (1.19/min) Im Vorverkauf gibt es 20 % Rabatt mit der Karte der Zürcher Kantonalbank (unlimitiert) sowie CHF 10.– Rabatt mit der Carte Blanche des Medienpartners Tages-Anzeiger (limitiert).

music


20th ZURICH JAZZNOJAZZ FESTIVAL Gessnerallee Zürich ZKB Club im Theater der Künste

PLEASE VISIT: www.allblues.ch - www.facebook.com/AllBlues.Konzerte/ Member of Swiss Music Promoters Association: www.smpa.ch

31.10.–3.11.18 1 GESSNERALLEE – HALLE 2 ZKB CLUB IM THEATER DER KÜNSTE 3 GESSNERALLEE – STALL 6

DONNERSTAG 1.11.18 CLAYTON-HAMILTON JAZZ ORCHESTRA FEAT. CÉCILE MCLORIN SALVANT / WOODOISM TINGVALL TRIO LISA SIMONE VICTOR WOOTEN TRIO KENNEDY ADMINISTRATION

19.00 1 20.30 2 21.30 1

JIMMY CLIFF

19.00 1 19.30 2 21.30 1 22.00 2 22.30 3 LISA SIMONE

SAMSTAG 3.11.18 FAMILIENKONZERT: ANDREAS SCHAERER MACEO PARKER MACY GRAY RAPHAEL SAADIQ FRED WESLEY & THE NEW JB’S KENNEDY ADMINISTRATION

19.30 1 20.00 2 22.00 1 22.30 2 23.00 3 INCOGNITO

16.00 3 19.30 1 20.00 2 22.00 1 22.30 2 23.00 3

MACY GRAY

www.jazznojazz.ch www.ticketcorner.ch VERANSTALTER: AllBlues Konzert AG

www.inewsswiss.com

ALLBLUES KONZERT AG CONRAD SURBER (PROMOTION) - surber@allblues.ch - +41 44 272 18 77 a VLADIMIR TAJSIĆ (PROMOTION) - tajsic@allblues.ch - +41 62 824 71 71

FREITAG 2.11.18 MARIO BIONDI ZKB SPECIAL: GOGO PENGUIN INCOGNITO JOJO MAYER NERVE KENNEDY ADMINISTRATION

iNEWS

JOHANNES VOGEL (GESCHÄFTSFÜHRER) Römerstrasse 155, CH- 8404 Winterthur phone +41 52 214 02 14 - j.vogel@allblues.ch

MITTWOCH 31.10.18 THE MANHATTAN TRANSFER AVISHAI COHEN «1970» JIMMY CLIFF

69


70

iNEWS

www.inewsswiss.com


arte e news

FONDATION BEYELER

M

a ancora non è così lontano - nelle prossime settimane, la Fondazione Beyeler ha ricevuto il suo milionesimo visitatore dal 7 dalla sua apertura nel 1997, con un dono straordinario. In occasione della mostra in corso, “Bacon - Giacometti” si può vincere un viaggio di fine settimana da Londra a Parigi per gli appassionati di viaggi.

Nelle prossime settimane, una visita alla Fondation Beyeler può valere la pena due volte: in primo luogo, a causa della mostra eccezionale “Bacon - Giacometti,” una giustapposizione di due importanti protagonisti della modernità, e in secondo luogo, si prevede che il visitatore 7000000o del museo. Il fortunato vincitore ha l’opportunità di viaggiare sulle orme di Francis Bacon e Alberto Giacometti in un weekend da Londra a Parigi. Il percorso porta alla Tate Britain di Londra, dove si sono incontrati entrambi gli artisti, seguito da Tea Time al Café Ritz. A Parigi, viene visitata la Fondazione Giacometti, seguita da un pranzo al Café de Flore, il leggendario luogo di incontro di molti artisti e intellettuali del XX secolo fino ad oggi. Alberto Giacometti (1901-1966) e Francis Bacon (1909-1992), la Fondazione Beyeler presenta due protagonisti eccezionali di classici modernismo, amici e rivali allo stesso modo, influenzare fortemente le loro visioni creative, l’arte della seconda metà del 20 ° secolo fino ad oggi. Anche se il loro rispettivo lavoro appare a prima vista molto diversi e distintivo, la mostra curata da Catherine Grenier, Michael Peppiatt e Ulf Kuester e circa 100 opere complete mostra anche analogie e parallelismi sorprendenti. La mostra può essere visitata fino al 2 settembre 2018.

21 Graham Keen - Alberto Giacometti und Francis Bacon, 1965 Silbergelatineabzug - © Graham Keen

#BeyelerBaconGiacometti

www.inewsswiss.com

IMMAGINE: Mostra “Bacon - Giacometti” alla Fondation Beyeler, Riehen / Basilea, 2018, © La Tenuta di Francis Bacon. Tutti i diritti riservati / Successione Alberto Giacometti / 2018, ProLitteris, Zurigo; Foto: Mark Niedermann ULTERIORI INFORMAZIONI: Silke Waiter Mergenthaler & Team Responsabile Comunicazione Tel + 41 (0) 61 645 99 02. Presse@fondationbeyeler.ch - www.fondationbeyeler.ch Fondation Beyeler Beyeler Museum AG Basilea 77, CH -4125 Riehen ORARI DI APERTURA DELLA FONDATION BEYELER: tutti i giorni dalle 10 alle 18, mercoledì alle 20:00

iNEWS

70


arte

PAOLO UGOLINI

Art Basel 2018

QUALCHE INFORMAZIONE UTILE PER VISITARE LA PIÙ GRANDE ‘GALLERIA’ DEL MONDO

D

a giovedì14 giugno a domenica 17 giugno 2018, dalle ore 11 alle ore 19, si svolgerà a Basilea il più importante «salone» d’arte contemporanea sul sito di esposizione «Messe Basel».

Per preparare la visita a Art Basel 2018 vi suggeriamo di scaricare dal sito www. artbasel.com i disegni della Hall 1 e della Hall 2 pubblicati in pdf (ABB_Floorplan_Hall_1.pdf e ABB_Floorplan_Hall_2.pdf) . Consultando i piani si è immediatamente sorpresi dal grande numero e dall’eccellenza delle gallerie presenti ad Art Basel 2018. Se non si dispone di un programma preciso della visita, che risponda alla semplice domanda: «chi voglio vedere?», si finisce per essere sommersi dalla straordinaria offerta e la visita si conclude con uno stato confusionale e un leggero (o forte?) mal di testa. Per evitare questo, noi consigliamo di accedere al catalogo online (Browse the Online Catalog), scegliere gli artisti da vedere attraverso la funzione search, rappresentata da una lente, di seguito vedere la galleria che lo rappresenta e le coordinate della galleria.

JANNIS VALERAS

Galleria Krinzinger

Au bord de la mer, 2017

Pittura ad olio, olio stick, pennarello indelebile, pastello, tempera, gesso su tela

73

iNEWS

250x250 (cm) 98,4x98,4 (in) BASILEA 2017

FACCIAMO UN ESEMPIO PRATICO Se vi interessate, come me, all’artista greco Jannis Varelas, cercate questo nome nel catalogo online e vedete che Jannis Varelas è rappresentato dalla galleria Krizinger che a sua volta si trova nella Hall 1, coordinate 1 D10. A questo punto non vi resta che notare le coordinate di Jannis Varelas e recarvi poi sul sito utilizzando la mappa della Hall 1. E così via. Certo questo lavoro preparatorio può apparire lungo e fastidioso. L’alternativa è di immergersi nel mare di opere d’arte senza scopo preciso e finire la giornata con il mal di testa. www.inewsswiss.com


JOHN DA VINCI

Paolo Ugolini DAL REALISMO MAGICO ALL’ ASTRAZIONE MAGICA

P

aolo Ugolini, 62 anni, pittore e ingegnere -architetto è l’ex direttore tecnico dell’ Esposizione Nazionale Svizzera 2002 che, dopo questa esperienza, si è dedicato alla pittura, praticando quella che veniva definita come Realismo Magico. Ora, dopo anni di questa pittura, ha cambiato stile. Ha definito la sua nuova pittura come Astrazione Magica per segnalare una continuità, piuttosto che una rottura, con il periodo precedente. L’ Astrazione Magica denomina una produzione astratta in cui degli elementi percepiti e decretati come «magici» e ‘irrazionali’ sorgono in un ambiente definito astratto. L’astrazione magica cerca di tessere dei legami tra correnti abitualmente opposte come l’astrazione geometrica e il meraviglioso, il fantastico. La pittura di una realtà riconoscibile come fantastica, quali sono gli elementi di Hans Arp, de Chirico, Miro e Matisse, su una rigorosa geometria, generano un rigetto del razionalismo e una trasfigurazione della realtà. I nuovi quadri saranno prossimamente visibili in una esposizione in duo con Francesco Sanfilippo, pittore e architetto, dal titolo ‘Astrazione organica e Astrazione magica’. Paolo Ugolini è rappresentato da Antonio Campanile, CEO di Mediapresse Swiss Ag. PAOLO UGOLINI Baton rouge, 2018 www.inewsswiss.com

Pittura acrilica e collage acrilico su tela

160 x 160 cm iNEWS

72


Statuetta in avorio - Dionisio con la cornucopia, simbolo dell’abbondanza - consegnata al direttore del Parco Archeologico Paestum

arte

75

iNEWS

www.inewsswiss.com


60

ANNI DOPO RESTITUITA A PAESTUM STATUETTA IN AVORIO

D

Statuetta dell'abbondanza in Avorio_consegnata al direttore

opo 60 anni la buona coscienza ha trionfato. E così Bob Martin, cittadino degli Stati Uniti, ha deciso di fare un lungo viaggio a Paestum, in Campania, dove nel lontano 1958, quando era alle elementari e in vacanza con la famiglia, aveva portato con sé quello che credeva fosse “un osso di un legionario romano”. Lavandolo, ha scoperto che era una statuetta in avorio; ma a parte una sgridata dalla madre, non ci furono conseguenze, finché non ha deciso, nel mese di maggio 2018, di restituirlo a Paestum. Ad accoglierlo il direttore del Parco Archeologico, Gabriel Zuchtriegel, che si dice commosso dal gesto del visitatore transatlantico, anche se ci sono voluti sei decenni: “Da un’analisi preliminare sembra di poter riconoscere il dio Dioniso con la cornucopia, simbolo dell’abbondanza.” La piccola scultura, che a giudicare dalla forma concava del retro era un’applique, è stata consegnata al laboratorio di restauro del Parco Archeologico, dove sarà pulita e studiata dagli archeologi, per essere poi esposta eventualmente nel Museo di Paestum. “Il 3 giugno inauguriamo la mostra per i 50 anni dalla scoperta della Tomba del Tuffatore” - ricorda il direttore – “se persino Dioniso, il dio del simposio, decide di rientrare per l’occasione, vorrà pure dire qualcosa!”. La mostra “L’immagine invisibile. La Tomba del Tuffatore nel cinquantesimo dalla scoperta” sarà visitabile dal 3 giugno al 7 ottobre 2018 e mira a raccontare, attraverso oggetti antichi e opere moderne, il contesto religioso, ideologico e culturale che ha fatto della tomba più famosa della Magna Grecia, uno dei più discussi e controversi ritrovamenti del Mediterraneo antico.

Facebook: Parco Archeologico Paestum | Twitter: @paestumparco | Instagram: paestumtempli www.inewsswiss.com

Ufficio Stampa: Rossella Anna Tedesco _ 0828811023 pae.promozione@beniculturali.it _ www.museopaestum.beniculturali.it iNEWS

74


arte

Opere di Max Marra: Resurrezione (2018)

MASSIMO MASELLI

ANTEPRIMA DEL PROGETTO INTERNAZIONALE D’ARTE CONTEMPORANEA

TRIANGULUM MORTE MEMORIA

RESURREZIONE MAX MARRA • MASSIMO MASELLI • GIULIA STANCIU

79

iNEWS

www.inewsswiss.com


Opere di Max Marra: Sudario (2018)

MAX MARRA Vive e lavora tra Milano, Monza e Lissone. Artista multidisciplinare, dagli anni Ottanta proietta la sua ricerca verso la naturale integrazione di disegno, pittura e scultura. Nella sua carriera artistica ha realizzato più di sessanta mostre personali. Tra le personali più recenti e significative: nel 2015 la personale “Equilibri materici” a cura di Giorgio Bonomi presso il Centro per l’Arte Contemporanea, Rocca di Umbertide (PG); di recente la mostra in omaggio a Rembrandt presso l’Accademia Nazionale delle Belle Arti di Sofia a cura di Giuseppe Lepore, tuttora in corso (fino a fine maggio 2018). Nel www.inewsswiss.com

progetto internazionale TRIANGULUM - MORTE - MEMORIA RESURREZIONE, il maestro Max Marra è presente con un ciclo di dipinti e pitto-sculture sul tema della Resurrezione, elaborato in dialogo aperto con le fotografie di Giulia Stanciu e Massimo Maselli, in un ‘trait d’union’ tra Morte e Memoria, in un campo aperto e indefinito di preghiera e di speranza. In questo progetto non sono contemplate Chiese. Cimiteri, Città, ma non Chiese, piuttosto Campi di preghiera, sorta di non-luoghi o luoghi ideali o utopici: dove il mistico si connette direttamente col divino. L’artista è il Mistico, la sua arte un modo per operare la Rinascita, per evocare la Resurrezione. iNEWS

78


Foto di Massimo Maselli: Città come “Teatro della Memoria” - Napoli.

arte

MASSIMO MASELLI Vive e lavora a Roma. Docente di diritto ed economia politica in un istituto di istruzione superiore statale, è anche artista visivo, per molti anni pittore, oggi si dedica artisticamente alla fotografia d’autore. Nel progetto ‘TRIANGULUM’ si occupa delle città come “Teatro della Memoria”. Ha fotografato ed anche rappresentato pittoricamente alcune città dalla forte valenza evocativa e poetica: San 77

iNEWS

Pietroburgo, Parigi, Praga, solo per citarne alcune, in Italia Roma e Napoli. In cantiere, Lisbona, Porto, ma anche L’Avana e Buenos Aires. Queste città hanno una “memoria” per l’artista, individuale certo, ma talvolta anche universale: la sua ricerca fotografica e pittorica non si limita alla descrizione del reale ‘tout court’, ma si spinge fino alle ragioni poetiche di un’immagine di città. www.inewsswiss.com


Foto di Giulia Stanciu: Camposanto di Pisa 2018

GIULIA STANCIU Giulia Stanciu, originaria della Regione del Nord della Romania, la Transilvania, vive a Vienna da circa tredici anni, da quando ha intrapreso gli studi universitari in Filologia romanica e si è laureata con una tesi sui Riti di Transizione, dopo una ricerca sul campo presso www.inewsswiss.com

il CIMITIRUL VESEL (il Cimitero Allegro) di Săpânța nella regione di Maramureș in Romania. Per il progetto TRIANGULUM Giulia Stanciu ha fotografato importanti cimiteri storici di diverse città, per coglierne lo spirito originario in un dialogo aperto tra: “citta dei vivi” e “citta dei morti”. iNEWS

76


www.mariaritavita.com - info@mariaritavita.com www.mariaritavita.com - info@mariaritavita.com

arte

LUISA PAVESIO

DELLA LUCE E DEI COLORI:

MARIA RITA VITA

83

iNEWS

www.inewsswiss.com


MATERNITÀ - Acrilico e Marmo su tela - 70 x 100 - 2015

“Un'immersione in un mare di luce, un viaggio attraverso una fioritura di colori, una discesa nel fermento di una materia cromatica e nella sua energica libertà” . (Lorenzo Canova)

G

li Artisti italiani contemporanei sono portatori di una doppia responsabilità. Da un lato, in quanto eredi della temperie che più frutti diede alla civiltà dell’arte - quel Rinascimento impeccabile nell’imitazione delle forme per cui l’Italia è tuttora rinomata nel mondo - la natura resta per loro un imperativo stilistico; dall’altro, questa eredità è costretta a venire a patti con l’incombenza delle scuole contemporanee, che la forma l’hanno abbandonata, invece, e con essa il quadro, inteso come spazio chiuso e distinto dall’ambiente circostante.

LINFA GREZZA - Acrilico su tela - 2x (120 x 80) - 2013

Questo vale ancor più per l’opera della massese Maria Rita Vita, attiva da un ventennio nell’Action Painting. La sua pittura, fortemente cromatica e brillante -nelle imponenti resine ma anche nei suggestivi e trendy olii bianchi e neri- obbedisce tecnicamente, è vero, al dripping di Pollock con la sua apparente casualità, ma

MARIA RITA VITA pittrice

Opere in Cava Ravaccione Fantiscritti - Carrara

www.inewsswiss.com

NOTTE DI FANTISCRITTI - Tecnica mista su tavola

iNEWS

82


arte

CHIARA DALLE LUCHE for VITA - Arte da indossare

tuttavia conserva un riferimento alla natura, concepita come Madre Terra creatrice e ispiratrice del ciclo esistenziale. A questa apparente contraddizione si sommano echi di vari percorsi artistici novecenteschi, ben sintetizzati nella nota a catalogo del critico Lorenzo Canova, consigliere scientifico della Fondazione De Chirico: “... L’opera di Maria Rita Vita si colloca nella grande tradizione della pittura gestuale e nella linea che nasce direttamente dalle fonti sorgive dell’inconscio, seguendo un percorso che dal Surrealismo raggiunge l’Action Painting statunitense e una parte significativa dell’informale europeo”. Non possono allora stupirci le singolari scoperte che ci riservano i dipinti dell’Artista: quelle creature primordiali ed embrionali galleggianti su un fondo verdognolo e semitrasparente, icone di una vita in nuce, ancora in attesa di forme compiute; le farfalle di ogni tipo e dimensione, capaci di invadere l’intera tela; i fiori; le terre marroni e smosse. E neppure ci stupisce scoprirvi il bianco delle cave, nelle cui gelide e surreali profondità la Vita, prima artista al mondo, immerse nel 2016 una serie di grandi quadri dipinti con 81

iNEWS

polvere di marmo. Quelle opere furono denominate pitture scolpite, e la stessa memoria di scultura permane nelle resine, dove la materia marmorea aggetta dalla superficie azzurrata di uno pseudo mare. La natura, dunque, non scompare, divenendo per contro un connotato forte dell’Action Painter. Si tratta, com’ era logico attendersi, della natura apuana, dei paesaggi in cui la Vita è nata e si è formata, e nella quale tuttora dipinge, nel grande giardino di casa o nell’atélier del centro storico massese, dove pure è esposto il suo design - edizione limitatissima e materiali di pregio - derivato dalle opere pittoriche. E in questo atélier creativo diventa quasi un gioco accostare una borsa o un foulard al quadro da cui sono derivati gli oggetti, quasi dei prolungamenti destinati a rivivere sui corpi fisici di chi li acquisterà. La Vita è reduce dal successo ottenuto nel 2017 al prestigioso Circolo degli Esteri romano, dove - grazie a Umberto Vattani, fondatore della collezione della Farnesina ed amico personale dei www.inewsswiss.com


CAMPO MUSICALE - Olio su tela - 70 x 100 - 2016

IL CANTO DEGLI ANGELI - Tecnica mista su tela - 70 X 100 - 2015

SENTIERO BIANCO - 100 X 150 - Tecnica Mista su tela - 2015

“Per Maria Rita Vita vige l’imperativo di dipingere, rimanendo fortemente aggrappata alla natura, e usando, forzando e contorcendo, con la sua suggestiva tecnica pittorica, i colori della sua paletta...”. (Umberto Vattani) più grandi artisti contemporanei – la sua opera ha avuto l’onore di essere accostata, fra le altre, a quelle di Sante Monachesi, Mimmo Paladino e Giorgio De Chirico. Nel corso dello stesso anno, il successo si è replicato nell’acquese Palazzo Robellini , al Casinò di Sanremo - immediatamente dopo l’esposizione di Aligi Sassu! - ed al Museo Navale di Genova. Nel 2018, prima di Venezia e Berlino, la Vita ha in programma la partecipazione per la prima volta, sotto l’egida di Inews e MediaPress, ad Art Marbella, con la sua curatrice Luisa Pavesio, già Direttore degli Istituti Italiani di Cultura della Farnesina, e l’Editore di Inews, lui stesso animatore culturale in Svizzera e pittore, Antonio Campanile. www.inewsswiss.com

VITA che dipinge IL BLU DELLA SPERANZA

-“Si rettifica la notizia relativa alla partecipazione della pittrice ad eventi esteri in quanto non attualmente corrispondente a verità”-. Il redattore Luisa Pavesio

iNEWS

80


WWW.INEWSSWISS.COM

swiss multikulti lifestyle magazine, www.inewsswiss.com - Nr. 49 June - July/Juni - Juli 2018 - Chf. 4.swiss multikulti lifestyle magazine, www.inewsswiss.com - Nr. 49 June - July/Juni - Juli 2018 - Chf. 4

Art Basel 2018

RAFFAELLO TALÓ

MARIA RITA VITA MARIA RITA VITA | TRIANGULUM MORTE MEMORIA E RESSURREZIONE MAX MARRA, MASSIMO MASELLI, GIULIA STANCIU STATUETTA IN AVORIO RITORNA AL MUSEO DI PAESTUM ART| BASEL 2018 | PAOLO UGOLINI | ART MARBELLA | FONDATION BEYELER

INEWS-ITALIAN NEWS  
INEWS-ITALIAN NEWS  
Advertisement