__MAIN_TEXT__

Page 1

swiss multikulti lifestyle magazine, www.inewsswiss.com - Nr. 51 Februar-März 2019 - Chf. 4.-

INEWSSWISS.COM

CLAUDIO BAGLIONI UNIVERSITA COMMERCIALE

FESPO MARCO MENGONI

ATLANTICO #MENGONILEVE2019

LIGNANO VASCO ROSSI UMBERTO MONTANO WOLKSVAGEN

MATERA 2019 OLGA KOSHELEVA

The Long Aged Parmigiano-Reggiano Export Malandrone 1477


Bauer Müller prüft Naturaplan-Rüebli

Natürlich.

Richtig.

Gut.

Weil es natürlich ist, der Umwelt und ihren Ressourcen Sorge zu tragen. Hier und überall auf der Welt.

Weil es richtig ist, respektvoll und achtsam mit der Natur und ihren Produkten umzugehen und nachhaltig zu handeln.

Weil es gut ist, sich selbst etwas Gutes zu tun und das Beste der Natur mit gutem Gewissen zu geniessen.


swiss multikulti lifestyle magazine, www.inewsswiss.com - Nr. 51 Februar-März 2019 - Chf. 4.-

INEWSSWISS.COM

Inhalt

INEWSSWISS.COM

CLAUDIO BAGLIONI UNIVERSITA COMMERCIALE

FESPO MARCO MENGONI ATLANTICO #MENGONILEVE2019

LIGNANO VASCO ROSSI UMBERTO MONTANO WOLKSVAGEN

The Long Aged Parmigiano-Reggiano Export Malandrone 1477

MATERA 2019 OLGA KOSHELEVA

EDITORIAL 5 EDITORIALE GABRIELLA GROPPETTI 7 EDITORIALE PINA BEVILACQUA 9 EDITORIAL BY BRIAN BASNAYAKE 11 EDITORIAL CARLA BORDOLI CRIVELLI VISCONTI TRAVEL 12 VIVOSA APULIA RESORT 16 OSTELLO DIFFUSO: IL TURISMO DEI GIOVANI IN PUGLIA 21 LA CITTÀ DI OTRANTO ADERISCE A “ITALY SALENTO MY LOVE IN BERLIN” IN OCCASIONE DI ITB BERLIN 2019 22 VASCO ROSSI SCEGLIE NUOVAMENTE LIGNANO 24 VOLOTEA - DALLA SPAGNA CON PASSIONE COMMUNICATION 26 ISTITUTO SVIZZERO - CONVEGNO SULLA DEMOCRAZIA 27  PAOLO VI - FINALMENTE SANTO 28 MATERA 2019 - GLI EVENTI DA NON PERDERE 29 LA BOCCONI SI RICONFERMA SESTA IN EUROPA PER FINANCIAL TIMES 30 “THE BEST OCCASION OF THE YEAR” 31 BILLI (LEGA): 350 NUOVE ASSUNZIONI PER LA RETE CONSOLARE 32 “SUSTAINABLE, COLLABORATIVE AND INNOVATIVE CAPRI-SCIC” 35 FINANZIARIA, ITALIANI ALL’ESTERO, BILLI (LEGA): POTENZIAMENTO CONSOLATI, SGRAVI PER RIENTRO PENSIONATI, FONDI PER SCUOLE E CULTURA ITALIANA 36 INFINITI ANNUNCIA IL NUOVO PRESIDENTE 37 AVVICENDAMENTO ALLA GUIDA DELLA DIVISIONE PUBLIC RELATIONS MODA 38 NICOLE SPORT 40 LV VIAGGI ENOGASTRONOMIA 41 LAVAZZA ERÖFFNET GEMEINSAM MIT CCHBC SCHWEIZ EIN NEUES TRAINING CENTER IN ZÜRICH 46 IL PARMIGIANO-REGGIANO EXPORT DI LUNGA STAGIONATURA 50 UMBERTO MONTANO: CHI È L’UOMO DEL MERCATO CENTRALE AUTO 55 LA NUOVA TOUAREG È L’«AUTO PIÙ AMATA DAGLI SVIZZERI» 58 ANCHE NEL 2018 VOLKSWAGEN SI RICONFERMA IL MARCHIO AUTOMOBILISTICO PIÙ ACQUISTATO IN SVIZZERA 60 LA NUOVA T-CROSS 62 JAC VOLKSWAGEN INAUGURA UN NUOVO CENTRO R&D IN CINA PER LA PROMOZIONE DELLE VETTURE ELETTRICHE 64 INFINITI QX INSPIRATION: UN SUV PER L’ERA ELETTRIFICATA 66 40 JAHRE SUBARU IN DER SCHWEIZ: EINE ERFOLGSSTORY! INEWS SPAGNA 68 CRIPTOMONEDAS Y BLOCKCHAIN MUSIC AND CINEMA 69 MARCO MENGONI 72 SANREMO 69 73 SAGRA DELLA PUCCIA 74 ENRIQUE IGLESIAS FEIERT 20 JAHRE MEGAHITS MIT BOMBASTISCHER TOUR 76 SAITA CON NIWRAD 77 GYPSY FESTIVAL 78 NATALE IN MUSICA 79 MASSIMO FERRARI - DISCO D’ORO ALLA CARRIERA 80 NATALE AL CINEMA - QUANTI ASSI AL BOTTEGHINO! 82 QUANDO IL CINEMA SCRIVE LA STORIA 84 SIMONETTA DELLOMONACO - È IL NUOVO PRESIDENTE DELLA APULIA FILM COMMISSION 86 LUCCA COMICS & GAMES KUNST 87 MEDITERRANEA 2019 88 ARTEFIERA BOLOGNA 90 FESPO 2018 ÜBERZEUGTE AUF GANZER LINIE 92 OSKAR KOKOSCHKA 93 EX VOTO 94 OLGA KOSHELEVA 97 OLGA PICASSO 98 ISABEL CENTOVALLI

Foto di copertina: LINO SPRIZZI

iNEWS

3


Impressum VERLAG

Antonio Campanile

EDITORIAL DIREKTOR Pina Bevilacqua

TESTIMONIAL VIP DIREKTOR MARKETING

Salvo Buttita

CHEFREDAKTOR

Gabriella Groppetti (deutsche Redaktion) Heidi Giuliani (deutsche Redaktion) Bryan Basnayake (englische Redaktion) Luisa Pavesio (italienische Redaktion)

Director Ereignisse. Piero Melissano

Inews Salento

REDAKTION

Sabrina Tortomano Luana Nocco Antonella Montesi Pietro De Seta Palma Bucarelli Beatrice Feo Filangeri Gianni Motori Mariella Nica Antonella Millarte Eugenio Forestrieri Pino Laudano Erika Ventura Laura Lamarra

Thomas Lang Marco Montini Massimiliano Teramo Rocco Delli Colli Gianni Barone Dalia Sgarbis Vincenzo Muni Italo Caroli Salvatore Tramontana Rita Albrecht Bruno Sonetto Isabella Pileri

Cosimo Vonghia

Antonio Sellito

Social Media Manager REDAKTION CHUR

REDAKTION TESSIN - Via Peri Lugano Rita Albrecht Antonio Varrica

Ludovico Gentile Nicola Cathieni

REDAKTION VIENNA Erich Bauer

REDAKTION BASILEA Piero Esteriore Mimmo Esteriore Salvo Buttita

Michele Ferrante Davorka Zguric

REDAKTION MOSCA Antonella Rebuzzi

REDAKTION ROM Alfonso Benevento Michele Viola

Brenda Liquadri Angela Verde

REDAKTION MAILAND Eugenio Forestieri

REDAKTION TURIN Francesco Mescia

REDAKTION SIZILIEN Francesco Di Dario

Rita Pennisi

REDAKTION APULIEN Eustachio Cazzorla Domenico Potenza

Nicola Tramonte

REDAKTION PARMA Giuseppe Laudano

REDAKTION BOLOGNA Simona Artanidi

REDAKTION ORSARA-FOGGIA-PUGLIA Eustachio Cazzorla Nicoletta Altieri

Brenda Liquadri

REDAKTION BRASILE E SUD AMERICA Sheila Fisler Public Relations Daniella Cabral Sales Manager

MARKETING/ WERBUNG antonio@campanile.ch

GRAPHICS: Morena Fiorucci ART DIRECTOR: Paolo Ugolini WEB MASTER: Claudio Giuliani PHOTOGRAPHER Claudio Giuliani Rocco Lamparelli Lino Sprizzi photos-people.ch Francis Bissat Patrick Frischknecht

Nuccio Mastrogiacomo Patrizio De Michele Nicola Tramonte www.fb-photografie.ch Daniele Maiolo

ABO-SERVICE

antonio@campanile.ch

DRUCKZENTRUM

VCT - Herostrasse 9 - 8048 Zürich

VERLAG

MEDI@PRESSE SWISS Agency Marketing & Communication i NEWS swiss life style magazine Herostrasse 9 Zürich Switzerland Swiss Tel. 0041 79 405 39 85 Italy Tel. 0039 334 839 3583 Inews: Zürich-Roma-Berlin-Mosca-Marbella-Como www.campanile.ch www.inewsswiss.com Abbonamento / soci CHF 100.Monatliche Ausgabe

4

iNEWS


Liebe Leserinnen, liebe Leser, Sie war wieder spür- und sichtbar: Die sich jährlich wiederholende „Januarflaute“. Was für viele heisst: Kein Geld mehr im Sack, das Konto leer weil man den Briefkasten oft gar nicht so schnell leeren kann wie Rechnungen ins Haus flattern. Jahres- und Halbjahresrechnungen von Versicherungen aller Couleur (Krankenkasse, Hausrat, Auto), weiter die Kreditkartenabrechnung der finanziell zu üppig gefeierten Festtage und der Weihnachtsgeschenke alle diese Ausgaben wollen bis spätestens Ende Januar berappt werden. Die Medien sind denn auch voll von Tricks wie man das Januarloch stopfen respektive überbrücken kann: Hahnenwasser statt Cola oder Bier trinken, kein Onlineshopping, sich im Ausgang zurückhalten und nur das Nötigste mit einer Einkaufsliste besorgen. Für mich der einleuchtendste Vorschlag ist das Mittagessen von zuhause mitzunehmen (schon am Vorabend zubereiten) und statt Restaurantbesuche für sich selber und für Gäste den Kochlöffel schwingen. Da kommt oft Erstaunliches zu Tage. Zum Beispiel wie Freunde und Kollegen denen man das Wirken am Herd nie zugetraut hätte plötzlich und mit Spass kostengünstige und gute Menüs zaubern. Die sich vorher Zeit nehmen die im Januar besonders oft publizierten Sparangebote zu studieren und am Feierabend oder Wochenenden sogar mehrere Läden aufsuchen um die Zutaten für eine gelungene Mahlzeit zu besorgen und so der finanziellen Misere ein Schnippchen schlagen. Wer noch etwas Geld übrig hat kann anfangs Jahr von den unzähligen Sonderangeboten profitieren und sich vorausschauend mit Dingen eindecken die man vielleicht nicht sofort braucht. Von Elektrogeräten über OutdoorArtikel bis hin zur Frühjahrsmode (hier am besten die Fashion-Magazine durchstöbern denn viele Modetrends haben kein „Ablaufdatum“): Schnäppchen mit Rabatt bis zu 70 Prozent sind durchaus möglich wenn man bereit ist etwas Geduld und Zeit zu investieren. Wer sein Ferienziel bereits ausgewählt hat fliegt oder fährt als Frühbucher meistens günstiger in den Urlaub. Und Vorfreude ist ja bekanntlich auch eine schöne Freude. Die vernünftigste Lösung ist natürlich über das ganze Jahr hinweg ein wenig Geld beiseite zu legen auf dass der Beginn des neuen Jahres nicht schon vom stets wiederkehrenden Januarloch überschattet wird. Herzlich Ihre Gabriella Groppetti

iNEWS

5


Impressum EDITORE

Antonio Campanile

DIRETTORE EDITORIALE Pina Bevilacqua

TESTIMONIAL VIP DIREZIONE Marketing&Pubblicità Salvo Buttita

CAPO REDATTORE

Gabriella Groppetti (deutsche Redaktion) Heidi Giuliani (deutsche Redaktion) Bryan Basnayake (englische Redaktion) Luisa Pavesio (italienische Redaktion)

DIRETTORE EVENTI Piero Melissano

Inews Salento

REDAZIONE

Sabrina Tortomano Luana Nocco Antonella Montesi Pietro De Seta Palma Bucarelli Beatrice Feo Filangeri Gianni Motori Mariella Nica Antonella Millarte Eugenio Forestrieri Pino Laudano Erika Ventura Laura Lamarra

Thomas Lang Marco Montini Massimiliano Teramo Rocco Delli Colli Gianni Barone Dalia Sgarbis Vincenzo Muni Italo Caroli Salvatore Tramontana Rita Albrecht Bruno Sonetto Isabella Pileri

Social Media Manager

REDAZIONE COIRA (CH) Cosimo Vonghia

Antonio Sellito

REDAZIONE TICINO - Via Peri Lugano Rita Albrecht Antonio Varrica

Ludovico Gentile Nicola Cathieni

REDAZIONE VIENNA Erich Bauer

REDAZIONE BASILEA Piero Esteriore Mimmo Esteriore Salvo Buttita

Michele Ferrante Davorka Zguric

REDAZIONE MOSCA Antonella Rebuzzi

Brenda Liquadri

REDAZIONE ROMA Alfonso Benevento Angela Verde

Michele Viola

REDAZIONE MILANO Eugenio Forestieri

REDAZIONE TORINO Francesco Mescia

REDAZIONE SICILIA Francesco Di Dario

Rita Pennisi

REDAZIONE PUGLIA Eustachio Cazzorla Domenico Potenza

Nicola Tramonte

REDAZIONE PARMA Giuseppe Laudano

REDAZIONE BOLOGNA Simona Artanidi

REDAZIONE ORSARA-FOGGIA-PUGLIA Eustachio Cazzorla Brenda Liquadri Nicoletta Altieri REDAZIONE BRASILE E SUD AMERICA Sheila Fisler Public Relations Daniella Cabral Sales Manager MARKETING/ PUBBLICITÀ antonio@campanile.ch

GRAFICA: Morena Fiorucci ART DIRECTOR: Paolo Ugolini WEB MASTER: Claudio Giuliani FOTOGRAFI Claudio Giuliani Rocco Lamparelli Lino Sprizzi photos-people.ch Francis Bissat Patrick Frischknecht

Nuccio Mastrogiacomo Patrizio De Michele Nicola Tramonte www.fb-photografie.ch Daniele Maiolo

ABBONAMENTI

Redaktion@italiannews.ch

TIPOGRAFIA

VCT - Herostrasse 9 - 8048 Zürich

CASA EDITRICE

MEDI@PRESSE SWISS Agency Marketing & Communication i NEWS swiss life style magazine Herostrasse 9 Zürich Switzerland Swiss Tel. 0041 79 405 39 85 Italy Tel. 0039 334 839 3583 Inews: Zürich-Roma-Berlin-Mosca-Marbella-Como www.campanile.ch Abbonamento / soci CHF 100.Monatliche Ausgabe www.inewsswiss.com

6

iNEWS


La strategia vincente La moda si conferma trainante per l’export italiano. Nel 2018 questo business ha infatti prodotto circa 50 miliardi. Le principali destinazioni della produzione del settore sono Francia (10,4% del totale, +2,9%), Svizzera (9,6%, +19,1%) e Germania (9,2%, +0,5%). E se la Francia è il principale partner italiano per articoli di abbigliamento, maglieria, tappeti, calzature e pellicce, Hong Kong eccelle per abbigliamento sportivo, la Germania è prima per tessuti e per camicie, T-shirt e intimo, la Svizzera per borse e pelletteria, gli Stati Uniti per biancheria per la casa, la Romania per filati, passamanerie e bottoni. In crescita: Cina (+15,5%), Corea del Sud (+10,8%) e Tunisia (+5,9%), ma vanno forte anche i filati in Cina, i tessuti in Marocco, la biancheria per la casa in Israele, i bottoni in Sri Lanka, la maglieria in Cina, l’abbigliamento sportivo a Macao, le borse in Serbia e le scarpe in Cina e Canada. Di tutto questo alla settimana milanese della moda, dove noi di Medi@Presse Swis S.p.A naturalmente eravamo presenti, se n’è fatto un gran parlare, focalizzando il discorso su tutto quello che va fatto per consolidare e, se possibile, sviluppare questo trend positivo. E tutti sono stati concordi nell’affermare che tra le azioni di sistema da intraprendere c’è innanzitutto una vivace e attenta comunicazione. Perché oggi fare bene un prodotto non è più sufficiente per competere sul mercato, dal momento che esso risulta facilmente clonabile e che la sua qualità viene spesso data per scontata dal cliente/consumatore. È quindi la comunicazione che fa la differenza, che distingue dai concorrenti e che aggiunge valore all’offerta. Sempre se affidata a veri professionisti come noi di Medi@Presse. Cordiali saluti Pina Bevilacqua

iNEWS

7


Impressum EDITOR

Antonio Campanile

MANAGING EDITOR Pina Bevilacqua

TESTIMONIAL VIP DIRECTOR Marketing/ADVERTISING Salvo Buttita

CHIEF EDITOR

Gabriella Groppetti (deutsche Redaktion) Heidi Giuliani (deutsche Redaktion) Bryan Basnayake (englische Redaktion) Luisa Pavesio (italienische Redaktion)

DIRECTOR EVENTS Piero Melissano

Inews Salento

EDITORIAL BOARD Sabrina Tortomano Luana Nocco Antonella Montesi Pietro De Seta Palma Bucarelli Beatrice Feo Filangeri Gianni Motori Mariella Nica Antonella Millarte Eugenio Forestrieri Pino Laudano Erika Ventura Laura Lamarra

Thomas Lang Marco Montini Massimiliano Teramo Rocco Delli Colli Gianni Barone Dalia Sgarbis Vincenzo Muni Italo Caroli Salvatore Tramontana Rita Albrecht Bruno Sonetto Isabella Pileri

Social Media Manager

EDITORIAL BOARD IN CHUR (CH) Cosimo Vonghia

Antonio Sellito

EDITORIAL BOARD IN TICINO Via Peri Lugano Rita Albrecht Antonio Varrica

Ludovico Gentile Nicola Cathieni

EDITORIAL BOARD IN VIENNA Erich Bauer

EDITORIAL BOARD IN BASILEA Piero Esteriore Mimmo Esteriore Salvo Buttita

Michele Ferrante Davorka Zguric

EDITORIAL BOARD IN MOSCA Antonella Rebuzzi

Brenda Liquadri

EDITORIAL BOARD IN ROMA Alfonso Benevento Angela Verde

Michele Viola

EDITORIAL BOARD INMILANO Eugenio Forestieri

EDITORIAL BOARD IN TORINO Francesco Mescia

EDITORIAL BOARD IN SICILY Francesco Di Dario

Rita Pennisi

REDAZIONE PUGLIA Eustachio Cazzorla Domenico Potenza

Nicola Tramonte

EDITORIAL BOARD IN PARMA Giuseppe Laudano

EDITORIAL BOARD IN BOLOGNA Simona Artanidi

EDITORIAL BOARD IN

ORSARA-FOGGIA-PUGLIA Eustachio Cazzorla Brenda Liquadri Nicoletta Altieri

EDITORIAL BOARD IN

BRASILE E SUD AMERICA Sheila Fisler Public Relations Daniella Cabral Sales Manager

MARKETING/ PUBBLICITÀ antonio@campanile.ch

GRAPHICS: Morena Fiorucci WEB MASTER: Paolo Ugolini WEB MASTER: Claudio Giuliani PHOTOGRAPHY Claudio Giuliani Rocco Lamparelli Lino Sprizzi photos-people.ch Francis Bissat Patrick Frischknecht

Nuccio Mastrogiacomo Patrizio De Michele Nicola Tramonte www.fb-photografie.ch Daniele Maiolo

ABO SERVICE

Redaktion@italiannews.ch

PRINT: VCT - Herostrasse 9 - 8048 Zürich PUBLISCHER: MEDI@PRESSE SWISS Agency Marketing & Communication i NEWS swiss life style magazine Herostrasse 9 Zürich Switzerland Swiss Tel. 0041 79 405 39 85 Italy Tel. 0039 334 839 3583 Inews: Zürich-Roma-Berlin-Mosca-Marbella-Como www.campanile.ch Abbonamento/soci CHF 100.- Monatliche Ausgabe www.inewsswiss.com

8

iNEWS


Dear Readers, We – indeed most of the northern hemisphere – are in the midst of a genuinely terrific winter, with plunging temperatures and record snowfall already registered in many parts of Europe and North America. Only a few years back, we lamented about the warm winters and the dangers facing the winter resorts through a lack of snow during the season. Now it is back to business for them and more fun for the kids. However, proper winters are not always fun: think of the people in the Mid-West of America (USA). They are going through the coldest winter in a generation, with over 20 people dying of hypothermia. Indeed, harsh winters have their toll, and now climate change and environmental degradation have compounded the price with increasingly fatal avalanches up in the mountainous regions and urban chaos in the lowlands. In such circumstances, not just a few of us are hoping that winter will not outstay our welcome and spoil a much needed and eagerly awaited spring. Then on the other side, reputable scientists and environmental activists are warning us of the rise in temperatures across the globe and are predicting a 1.5% rise above pre-industrial levels in global temperature will result in unprecedented disasters in the world. Already, environmental calamities are increasing all across the globe, and such predictions should not be ignored. Instead, we should raise our voices and demand from our political leaders, actions to thwart the impending catastrophes. Moreover, it is not only political leaders who need to take serious action: industrialists and large businesses as a whole should be held accountable for climate change and its consequences. That being said, all of us as well need to take the responsibility to ensure something is done to prevent the eventual disaster. The winter and the environment aside, much of what is happening in the world has no great cause for joy. Conflicts across the globe go unabated and without concrete and realistic efforts on the part of the world leaders to resolve the various disputes. Once again, the World Economic Forum took place in Davos with every bit of ostentatious parading by the world’s high and mighty, as if mocking the world at large for their naivety. The fact that the President of the US could not participate in the show did not matter an iota for the rest: the show just had to go on! The world is becoming ever more divided. Also, it is becoming polarised as the West finds itself increasingly at loggerheads with Russia and China. The latter two powers have their spheres of influence and friendly nations across the globe, and polarisation is bound to take place and conflicts will undoubtedly arise. Europe will be best advised to take a more subtle approach and engage in dialogue instead of sanctions and confrontation. Otherwise, it will risk being seen as indulging in imperialism in a 21st Century garb. Regardless of all the problems, we hope that you will enjoy the day as it comes and you will make the most of any given situation. It is almost a banality, but it is still the best piece of advice going around. So we wish you an enjoyable read in this issue and happy days ahead! Yours sincerely, Brian Basnayake iNEWS

9


Impressum EDITOR

Antonio Campanile

MANAGING EDITOR Pina Bevilacqua

TESTIMONIAL VIP DIRECTOR DE MARKETING Y PUBLICIDAD Salvo Buttita

JEFES DE REDACCIÓN

Gabriella Groppetti (Redacción alemana/deutsche Redaktion) Heidi Giuliani (Redacción alemana/deutsche Redaktion) Bryan Basnayake (Redacción inglesa/englische Redaktion) Mursia Petrachi (Redacción italiana/italienische Redaktion) Carla Bordoli Crivelli Visconti (Redacción española/spanische Redaktion) Luisa Pavesio (italienische Redaktion)

EVENTOS DIRECTORA

Piero Melissano

Inews Salento

REDACCIÓN

Daniela Corti Cristiana Corti Gabriele Beate Hefele Juan Miguel Fernández Pérez Luana Pavesi Sofia Beatrice Monti Luciano Pappalardo Pasquale Balestriere María José Camacho Pérez Corina Butas Vania Penha da Silva Rosario Martínez Rodríguez

INFORMACIÓN EN ALEMÁN, COSTA DEL SOL Gabriele Beate Hefele (periodista)

REDACCIÓN BRASILE EN SUD AMERICA Sheila Fisler Daniella Cabral

Public Relations Sales Manager

MARKETING/PUBLICIDAD

antonio@campanile.ch www.inewsswiss.com - www.campanile.ch

RELACIONES PÚBLICAS

Luana Pavesi (marketing/PR/comunicación)

FOTOGRAFÍA Antonia Guerra Eugenio D'Hamo

INFORMACIÓN MÚSICA Y EVENTOS Sofía Beatrice Monti (cantante y relaciones públicas)

MODA, IMAGEN, TENDENCIAS María José Camacho Pérez (hair stylist) Vania Penha da Silva (beauty consultant)

GASTRONOMÍA NACIONAL E INTERNACIONAL

Bruno Filippone Luciano Pappalardo (Chef) Pasquale Balestriere (Chef) Zulay Gómez Carrera (ayudante Chef y control aprovisionamiento)

INFORMACIÓN ECONOMÍA Y FINANZAS Juan Miguel Fernández Pérez (derecho y fiscalidad) Eduardo V. Luján

COLABORADORES WEB Y REDES SOCIALES Vincenzo Ottavio Pesce (web&community manager) Lidia Moreno Aguilar (community manager) Corina Butas (social networker)

INICIATIVAS SOCIO-CULTURALES Rotary Club Estepona Sotogrande International

www.inewsswiss.com

10

iNEWS

www.inewsswiss.com


Editorial Queridos lectores, imagino que, como yo, vosotros también estáis haciendo balance del año que acaba de terminar y, ¿cómo no?, pensando en los mejores propósitos y creando fantásticos e inmejorables proyectos para el año que viene. Pero, admitámoslo, la realidad es esta: terminamos siempre el mes de diciembre con los mismos kilos, con el mismo dinero y con el mismo nivel de idiomas, y con esas mismas ambiciones laborales que “todavía” no hemos conseguido realizar al 100%. Lo admito: compré un increíble (la publicidad a veces me domina) curso de japonés que iba a poder hablar “fluently” en cuestión de pocos meses…El código de acceso me mira, desde una de las esquinas de mi escritorio…Se aplaza para el 2019, año en el que seguramente me ganaré además esa lotería a la que nunca juego, para ir a practicar en Tokyo. Creo que el error está en el planteamiento desde un principio. No podemos simplemente decir que queremos ganar más, si luego no hacemos nada para planificar cómo conseguirlo. No podemos soñar con ser delgados y tónicos sin apuntarnos al gimnasio y tener constancia, además teniendo que, siento decirlo así de claro por duro que parezca a los golosos, reducir las cenas con amigos, los pasteles, aumentando verdura, pescado y fruta… Así que, como decía al principio, estamos aquí, de nuevo, con la ilusión de conseguir, esta vez sí!, lo que llevamos pensando hacer desde tiempos inmemorables: una vida mejor, más serena, más satisfactoria, con amor, felicidad, logros profesionales, alegría, amigos estupendos y sinceros, salud y dinero. Y esto precisamente es lo que os deseo a todos, para este año 2019. ¡Os espero, el año que viene, más delgados, ricos y felices! Un abrazo afectuoso Carla Bordoli Crivelli Visconti

www.inewsswiss.com

iNEWS

11


WHERE EXCLUSIVE MEETS ALL INCLUSIVE

Contact us for a personalised offer: info@vivosaresort.com | T 0833 931 002

vivosaresort.com


Paradiesisches Plätzchen imim Herzen Salentos Paradiesisches Plätzchen Herzen Salentos Elegantes Ecoresort in der des Naturparks Litorale von Ugento, Elegantes Ecoresort in Mitte der Mitte des Naturparks Litorale von Ugento, nurnur wenige Meter vomvom kristallklaren MeerMeer und und dem dem Privatstrand wenige Meter kristallklaren Privatstrand entfernt. entfernt. Vivosa Apulia Resort ist der ideale Ort Ort für authentische, stressfreie Vivosa Apulia Resort ist der ideale für authentische, stressfreie Ferien für Erwachsene und Kinder. Ein Ort um mitten in der Ferien für Erwachsene und Kinder. Ein Ort um mitten inNatur der Natur Stress abzubauen. Es ist OaseOase des Wohlstands für Körper und und Stress abzubauen. Es eine ist eine des Wohlstands für Körper Geist, zudem die perfekte Verbindung zwischen dem natürlichen Geist, zudem die perfekte Verbindung zwischen dem natürlichen Ambiente undund der magischen Atmosphäre in Salento. Ambiente der magischen Atmosphäre in Salento. WirWir bieten einen innovativen All inclusive Mix Mix mit 33 um um bieten einen innovativen All inclusive mitAktivitäten, 33 Aktivitäten, alle alle Kundenwünsche zu erfüllen. Dazu gehört: ausgewogene Kundenwünsche zu erfüllen. Dazu gehört: ausgewogene Mahlzeiten am am Strand, Antistressangebote, Eco Golf Academy, TeamTeam Mahlzeiten Strand, Antistressangebote, Eco Golf Academy, Building, Mind-Activities etc. Building, Mind-Activities etc. Dieses exklusive Resort läutet die Sommersaison mit einem wichtigen Dieses exklusive Resort läutet die Sommersaison mit einem wichtigen neuen Angebot für grosse und kleine Gäste ein: das Angebot neuen Angebot für grosse und kleine Gäste ein: das Angebot «Vivo Sano» neu, mit Show Cooking, lokal geprägtem Spa- und «Vivo Sano» neu, mit Show Cooking, lokal geprägtem Spa- und Gesundheitsangebot, Naturschutz Services, neue begeisternede Gesundheitsangebot, Naturschutz Services, neue begeisternede kinderfreundliche Aktivitäten und einen Mini-Zoo direkt im Resort. kinderfreundliche Aktivitäten und einen Mini-Zoo direkt im Resort. Entdecken Sie mehr auf vivosaresort.com Entdecken Sie mehr auf vivosaresort.com


turismo

OSTELLO DIFFUSO: IL TURISMO DEI GIOVANI IN PUGLIA

(PROGETTO PILOTA / TEST IN PUGLIA DEL NUOVO FORMAT PER L’OSPITALITÀ GIOVANILE DI HOSTELLING INTERNATIONAL) L’INTERVENTO È STATO ESEGUITO IN COERENZA CON I PRINCIPI DI PROMOZIONE DELLA PARITÀ FRA UOMINI E DONNE E NON DISCRIMINAZIONE DI CUI ALL’ART. 7 DEL REG. (UE) N. 1303/2013;

c. Motivazioni del tour

La motivazione principale del progetto “Ostello Diffuso: il turismo dei Giovani in Puglia”, è stata quella di cercare di consentire ai giovani viaggiatori, intesi come futuri fruitori della destinazione turistica puglia in qualità di componenti delle future famiglie (che ad oggi rappresentano il principale target del prodotto turistico del territorio di riferimento), la conoscenza del territorio e dei suoi attrattori materiali ed immateriali, con particolare attenzione alle tradizioni agricole del territorio regionale. L’Educational Tour, ha coinvolto le aree del Salento di Ugento e dei Monti Dauni di Biccari, per rendere nota la destinazione Puglia grazie all’avvio di una novità assoluta che riguarda il turismo giovanile nel mondo:” l’Ostello Diffuso”. Il nuovo format “Ostello 16

iNEWS

Diffuso” dell’AIG (Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù) nato proprio in Puglia è, infatti, in fase di sperimentazione nel territorio pugliese con un processo che prevede azioni precise per sviluppare flussi turistici giovanili provenienti da tutto il mondo (alcune stime ipotizzano che i giovani viaggiatori nel mondo nel 2020 raggiungeranno la cifra di 300 milioni). Partendo dal nuovo format “Ostello Diffuso”, si definisce una strategia utile per aumentare l’attrattività del territorio di riferimento nel medio – lungo periodo. In sostanza, la pianificazione strategica alla base dell’operazione in questione prevede di attivare tutti quei processi utili per attrare oggi il target “giovani”, inteso come futuro componente delle famiglie di “domani” e, quindi, come potenziale futuro fruitore del prodotto turistico “destinazione Puglia”. Per cui, www.inewsswiss.com


investendo oggi sul target “giovani” alla scoperta delle tradizioni del territorio, si andrebbero a garantire, nel medio – lungo periodo, futuri flussi turistici. In tal senso, investendo nell’ospitalità dei giovani viaggiatori di oggi, ci si attende un ritorno, in termini di flussi turistici, pari almeno a 3,5 volte il giovane ospitato (considerando la composizione media di una famiglia tipo pari a 3,5 componenti). L’Educational Tour è stato organizzato e promosso dell’Amministrazione Comunale di Ugento (primo comune italiano ad aver deliberato ufficialmente l’adozione e lo sviluppo del format “Ostello Diffuso” nel proprio territorio), ha visto la collaborazione del team dell’Ostello Diffuso Bisceglie e dell’Amministrazione Comunale di Biccari ed il proprio sviluppo proprio grazie all’interazione con l’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù e la rete internazionale di cui è rappresentante esclusiva in Italia (Hostelling International, rete di ostelli presente in 70 Paesi, con 5 milioni di membri tesserati ed oltre 35 milioni di pernottamenti nei propri 4500 ostelli che rappresenta un bacino di utenza considerevole per l’accrescimento dell’offerta turistica giovanile in Puglia nei periodi di media e bassa stagione). Il progetto ha reso note le iniziative e gli eventi turistico-culturali, con particolare attenzione alle tradizionali attività agricole che si svolgono nel periodo di riferimento e che vengono quotidianamente realizzati nel territorio del Comune di Ugento, di Bisceglie ed in quello di Biccari sui Monti Dauni. L’Educational Tour ha condotto i partecipanti alla scoperta dell’incredibile patrimonio culturale materiale ed immateriale dei due territori interessati e, facendo riferimento al programma ed alle strategie per i Giovani dell’Unesco per il periodo 2014/2020 (Hostelling International è il massimo organismo mondiale competente per la ricettività dei giovani, con status consultivo presso l’Unesco), a quanto previsto dall’applicazione delle buone pratiche adottate dal format “Ostello Diffuso”. L’attrattore principale che invoglia i Giovani a viaggiare è il poter fare nuove “esperienze” alla scoperta delle tradizioni dei territori visitati. L’Educational Tour ha fatto vivere esperienze di viaggio per renderle note, diffondendone le buone pratiche fatte vivere direttamente ai protagonisti dello stesso (opinion leaders, giornalisti, redattori, autori, bloggers/influencers, troupes televisive, radiofoniche e cinematografiche, buyers, agenti di viaggio, Meeting Incentive Conventions and Exhibitions managers) provenienti da alcuni Paesi della rete internazionale Hostelling International segnalati dall’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù.

www.inewsswiss.com

Principali obiettivi dell’educational:

• produrre una promozione adeguata per suscitare un interesse specifico dei Giovani nei confronti della destinazione Puglia, specialmente nei periodi di destagionalizzazione; • produrre appositi output sulla Puglia indirizzati al mercato internazionale dei Giovani secondo i rispettivi interessi e passioni; • rendere tutti i partecipanti al tour educational protagonisti di esperienze di viaggio che creino in loro una coscienza dell’unicità dell’identità locale e dell’accoglienza della Puglia da comunicare a i Giovani di tutto il mondo; • produrre un feedback dettagliato riguardante la vita e le esperienze all’interno del nuovo format ricettivo dell’Ostello Diffuso (composto da tutte le tipologie di strutture ricettive presenti sui territori di riferimento); • comunicare e diffondere quante più informazioni possibili circa il patrimonio storico culturale immateriale del territorio, partecipando personalmente alle attività agricole ed ai laboratori di vario genere (cucina, artigianato, arti varie, etc.), alla scoperta delle antiche tecniche; • produrre racconti di attività vissute personalmente nel periodo di soggiorno (ad esempio la raccolta delle olive ed i processi di lavorazione delle stesse per la produzione dell’olio); • permettere agli ospiti di far portare con sé un ricordo tangibile dell’esperienze vissute (esempio l’olio di oliva prodotto a seguito della raccolta fatta dagli ospiti dell’educational); • raccogliere e diffondere informazioni relative alle colture autoctone, alle tipicità alimentari ed alle produzioni locali raccontandole attraverso le proprie esperienze sensoriali generate da processi emozionali vissuti con passione; • coinvolgere attivamente la rete Hostelling International al fine di attivare un processo di interazione con gli operatori della Puglia; • Rendere note tutte le attività del’Ostello Diffuso per il Turismo Sostenibile, realizzate applicando nei territori di riferimento le buone pratiche dei progetti di Hostelling International sviluppati nel corso dell’anno del Turismo Sostenibile delle Nazioni Unite (considerando che Hostelling International dal 2018 sta guidando il gruppo di lavoro dell’UNWTO a supporto dei propri SDG - Sustainable Development Goals);

iNEWS

17


Presentare campagne internazionali dell’Ostello Diffuso Puglia AIG-HI (ad esempio “Sleep for Peace” che Hostelling Internartional promuove e realizza nei propri “ostelli” secondo la “vision” dell’Unesco per un mondo di pace, promuovendo la pace attraverso la tolleranza, il rispetto e la condivisione tra etnie, religioni e Paesi del mondo).

Ricadute riguardanti il territorio di riferimento:

• Maggiore visibilità delle bellezze e dei punti d’interesse del territorio ugentino, dei comuni limitrofi del Salento e di quelli del territorio della Daunia coinvolti nel progetto; • Maggiore consapevolezza da parte di tutti i soggetti coinvolti circa le potenzialità che i territori offrono dal punto di vista dell’ospitalità turistica, con particolare attenzione alle stagioni autunnali e primaverili; • Aumento, in termini di futuri flussi attesi di turisti, stimolati dalla rete del turismo giovanile, coinvolta nell’esperienza dell’educational tour; • Aumento del grado di attrazione del territorio di riferimento con particolare riguardo ai prodotti tipici ed ai prodotti relativi all’offerta turistica dei territori coinvolti nel progetto di ospitalità anche in ottica di destagionalizzazione; • Comunicazione specifica ed innovativa indirizzata ai Giovani e sviluppo, negli stessi, di una nuova coscienza personale legata alle esperienze, alla riscoperta, alla valorizzazione e salvaguardia del patrimonio culturale immateriale della Puglia, in linea con le strategie per i Giovani dell’Unesco per il periodo 2014-2020; • Promozione del territorio attraverso l’unicità delle esperienze da vivere grazie alle attività laboratoriali che favoriscono la socializzazione e lo sviluppo di reti di interazione; • Presa di coscienza dell’importanza del patrimonio gastronomico

locale (nell’anno del cibo italiano dichiarato dal MIBACT) attraverso la campagna “Simple Food for Intelligent People” – presentando nuovi menù per i Giovani creati per contrastare l’obesità e favorire una corretta alimentazione attraverso l’impiego di soli prodotti locali, stagionali e naturali; • Contestualizzare il tutto nell’area che consta di bellezze storico architettoniche-archeologiche e naturalistiche rilevanti ed uniche. • Condivisione di buone pratiche di Turismo sostenibile in Puglia (progetti HI per UNWTO)

Target destinatari:

professionisti che si occupano di turismo giovanile (opinion leaders, tour operators, giornalisti, rappresentanti della rete internazionale di ospitalità Hostelling International) che hanno come destinatari della propria opera giovani tra 16 – 35 anni che viaggiano e prediligono il soggiorno in “ostello” per “vivere e condividere esperienze” e non solo per “pernottare”. I contenuti prodotti dagli opinion leader, blogger, esponenti nazionali ed internazionali di reti di accoglienza turistica e dagli istagramer ospiti, verranno poi utilizzati per costruire una storytelling promozionale delle aree oggetto del progetto, costruito proprio dagli stessi ospiti dell’educational. Alla fine dell’educational tour verrà perciò implementata una strategia di comunicazione, volta a creare “destination lovers”. Uno degli obiettivi attesi è quello di una proposta mirata ai tour operators nazionali ed internazionali, presenti nella rete Internazionale degli Ostelli, che hanno già la destinazione Puglia nella loro offerta, ma che sono alla ricerca di nuove mete da mettere a catalogo.

d. Descrizione di sintesi dell’educational/press/blog tour

Il progetto “Ostello Diffuso: il turismo dei Giovani in Puglia” si è posto come facilitatore e promotore dell’offerta turistica in Puglia nei periodi di media e bassa stagione, mediante la condivisione di eventi turistico-culturali e della tradizione contadina, dell’area salentina del Comune di Ugento e dei Monti Dauni mediante l’organizzazione di una Educational Tour volto alla scoperta ed alla valorizzazione dei territori di riferimento, con particolare attenzione alla promozione del settore della ricettività delle piccole-medie strutture ricettive ivi presenti. Specificatamente per quel che concerne i riti in programmazione nel periodo di riferimento (ottobre-novembre), l’educational si è collocato temporalmente rispetto alle tradizioni contadine legate a produzioni agricole tipiche, come ad esempio la raccolta e la trasformazione dell’olio di oliva, come anche la produzione di prodotti tipici locali caseari. Inoltre, l’educational si è collocato in un periodo ricco di eventi e riti della tradizione popolare, tra i quali 18

iNEWS

www.inewsswiss.com


la Fiera “C’era una volta” con pratiche di antichi mestieri (intreccio panari, lavorazione pietra leccese, lavorazione terracotta, etc…), l’evento “Autunno in Bellezza” (Natura, Cultura, Arte, Cibo, Storia e Tradizioni) e l’evento “Corso del Gusto” contestualizzato considerato che il 2018 è l’anno dedicato al cibo italiano. L’Educational Tour ha fatto vivere una serie di esperienze stimolando sensi, passioni ed emozioni di coloro a cui è rivolto per farle raccontare e diffonderle attraverso i propri canali mediatici. Nell’ambito dell’Educational Tour sono state realizzate queste attività: • Momenti di incontro e confronto sulle buone pratiche adottate e sviluppate in seno al format “Ostello Diffuso” che in Puglia è stato avviato ad Ugento, Biccari e Bisceglie quale prima sperimentazione mondiale; • Conferenze e video conferenze per la presentazione, la promozione e la diffusione delle azioni e delle attività previste dall’Educational Tour (patrimonio culturale immateriale locale, beni storico-architettonici, archeologici e naturalistici dei territori di riferimento); • Esperienze in frantoi nel periodo di produzione dell’olio di oliva; • Esperienze nel territorio di riferimento, anche mediante il coinvolgimento attivo nei rispettivi cicli produttivi utili per la realizzazione di prodotti tipici (laboratori di vario genere); • Attività nei borghi antichi per riscoprire antichi mestieri, giochi e stili vita di un tempo; • Partecipazione a mostre e rappresentazioni artistiche;

www.inewsswiss.com

• Diffusione di materiale promozionale dei territori di riferimento; • Coinvolgimento in altre iniziative in programma nel periodo di riferimento. L’Educational Tour prevede il coinvolgimento attivo dei partecipanti che produrranno una serie di racconti dando vita ad un libro di viaggio divenendo “autori del proprio viaggio”. IL PROGRAMMA DELL’EDUCATIONAL 1° GIORNO: 8 novembre 2018 - Sono arrivati i partecipanti (giornalisti, esperti in comunicazione, bloggers) presso l’aeroporto di Brindisi e presso la stazione ferroviaria di Lecce e si sono trasferiti ad Ugento con il servizio navetta predisposto. Sono satti accolti e sistemati presso le strutture dell’Ostello Diffuso Ugento. Subito dopo si sono ritrovati nell’uffico del Sindaco di Ugento Massimo Lecci per il saluto di benvenuto e la consegna del kit di benvenuto alla presenza dell’Assessore alle Politiche Giovanili, Sport e Tempo Libero Graziano Greco. Hanno formulato anche il saluto a nome dell’Ostello Diffuso Bisceglie e dell’Ostello Diffuso Monti Dauni. Il componente della Giunta esecutiva Nazionale dell’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù, responsabile per le relazioni internazionali Michele Viola ha salutato i presenti a nome del Presidente Filippo Capellupo e dei colleghi del Comitato Nazionale mentre il Responsabile dell’ufficio stampa AIG Roberto Messina ha raccontato alcuni cenni della storia di AIG con l’ausilio di alcune immagini. Ha, inoltre, portato il saluto della rete internazionale Hostelling International (Stephen Lane, responsabile delle operazioni

iNEWS

19


dell’Hostelling International ha raggiunto il gruppo ad Ugento sabato 10 novembre ed ha continuato il tour in Puglia). Hanno presenziato e portato il loro saluto anche i rappresentanti delle ProLoco di Ugento e di Gemini, il titolare dell’Agenzia Viaggi Uxentum Antonio Mauro, vincitore del bando per la fornitura dei servizi per l’educational, il Presidente ed i rappresentanti dell’A.P.S. Mauro Carratta ed i proprietari delle strutture ricettive ospitanti (Giovanni Tasco del B&B Cento Craste, Francesco Rodigliano del B&B Le Dimore dei Messapi, Davide Ponzetta del B&B Dimora VicoLungo, Sandro Petrachi dell’Albergo Ristorante Porta San Nicola) oltre ad alcuni altri titolari di strutture ricettive aderenti all’Ostello Diffuso Ugento, tra cui Maria Rita Chirivì del B&B Messapia e, infine, le responsabili dei laboratori di pittura Loredana Brigante e di macramè Natalie Mastria ed il progettista Fausto De Paolis che ha redatto e coordinato il progetto dell’educational presentandone ed illustrandone il calendario e gli impegni che attendono i partecipanti all’educational. Al termine tutti in strada per le vie del centro cittadino per un aperitivo di benvenuto a base di prodotti tipici e per essere coinvolti in danze tipiche salentine dal Trio di musica folk-pizzica salentina dell´A.p.s. MAURO CARRATA. La prima giornata si è conclusa con una cena tipica salentina continuando a cantare e ballare musica del folklore locale. Questo l’elenco soggetti/operatori che sono stati coinvolti nelle attività dell’educational a Ugento. SI RINGRAZIANO • Comune di Ugento • Info Point del Comune di Ugento • UXENTUM TOUR – Ugento • Associazione MAURO CARRATTA • Gruppo Pizzica Salentina I CALANTI • Museo Archeologico di Ugento • Museo Diocesano di Ugento • Castello dei Principi d’Amore di Ugento • Liquorificio Artigianale ESSENTIAE DEL SALENTO – Ugento • Il presidente, il direttivo e i soci della Pro Loco Ugento e Marine per il sostegno alla realizzazione dell’educational • Azienda Agricola I CONTADINI – Ugento

20

iNEWS

www.inewsswiss.com


turismo

LA CITTÀ DI OTRANTO ADERISCE A “ITALY SALENTO MY LOVE IN BERLIN” IN OCCASIONE DI ITB BERLIN 2019

L

a Città di Otranto aderisce a “Italy Salento my love in Berlin”, conferenza stampa con giornalisti tedeschi e internazionali a Berlino. Un evento organizzato in occasione della ITB BERLIN 2019. Dopo il successo delle passate edizioni, il Comune di Otranto ha aderito quest’anno al progetto “Italy Salento my love in Berlin” partecipando alla conferenza stampa con giornalisti tedeschi e internazionali a Berlino in occasione della ITB BERLIN, in programma dal 6 al 10 marzo 2019. L’esclusivo evento è organizzato dalla rivista di turismo e cultura del Mediterraneo “Spiagge” e si è tenuto questa sera nel rinomato ristorante “Antillo”, nel quartiere Kreuzberg. La Città di Otranto è molto attenta alla promozione e valorizzazione del suo territorio e delle aziende locali e ha tutte le carte in regola per attrarre flussi turistici tutto l’anno, sostenuta dalla creatività e capacità degli imprenditori locali, alcuni dei quali hanno aderito all’iniziativa berlinese. Presente a Berlino l’Ass. al Turismo Mimina De Donno: “Non si può dire di essere stati nel Salento se non si visita Otranto. Il suo ricco patrimonio artistico, storico e naturalistico è arricchito dalle tante proposte culturali che il Comune propone durante tutto l’anno. Eventi, mostre, spettacoli per tutti i gusti e le età.

www.inewsswiss.com

Otranto, città più ad est d’Italia, crogiolo di etnie, idee, culture. Da sempre considerata una delle perle del Mediterraneo, detiene un fascino fuori dal tempo. Una città che ha saputo svilupparsi nel tempo guardando alle esigenze della modernità senza mai tradire il suo passato. Oggi Otranto è località turistica che regala emozioni di un luogo unico che sa raccontarsi e che offre una piacevole ospitalità grazie alla vocazione naturale della comunità all’accoglienza”.

iNEWS

21


turismo

VASCO ROSSI SCEGLIE NUOVAMENTE LIGNANO PER LA DATA “0” DEL SUO NONSTOPLIVE 2019 ANNUNCIATA LA DATA ZERO IL 27 MAGGIO 2019 ALLO STADIO TEGHIL DI LIGNANO.

22

iNEWS

www.inewsswiss.com


P

renderà il via il 27 maggio a Lignano Sabbiadoro il Tour 2019 di Vasco, che per la terza volta ha scelto la località friulana per la data “zero”. Vasco si esibirà a porte chiuse per il suo fan club domenica 26, mentre lunedì 27 i cancelli dello Stadio Teghil si apriranno a tutto il pubblico per regalare una serata di grande musica e divertimento. Un evento carico di energia e poesia nello stile del Rocker più amato d’Italia. Lo annuncia oggi Luca Tosolini, Managing Director di FVG Music Live, in occasione di una conferenza stampa con la partecipazione dell’Assessore regionale alle Attività Produttive e Turismo Sergio Emidio Bini e del Vice Sindaco della Città di Lignano Sabbiadoro Alessandro Marosa. In questa occasione Luca Tosolini esprima tutta la sua soddisfazione per il ritorno di Vasco a Lignano e per il successo riscosso dalla rassegna musicale “WE ARE”. “Sembra incredibile” dice Luca Tosolini “un anno dopo, lo stesso giorno, avremo nuovamente il piacere di vedere Vasco salire sul palco dello Stadio Teghil. Il 27 maggio sarà una data che rimarrà nel mio cuore e in quello di tutti i fan. Dopo l’annuncio della tappa lignanese del JovaBeachParty, il calendario di We Are Lignano 2019 si arricchisce così di un altro grandissimo evento. Sono molto soddisfatto. Non avrei mai pensato che, in così pochi anni, saremmo riusciti a diventare il punto di riferimento per i grandi concerti live in Friuli. E’ nato tutto da un sogno ambizioso, dal desiderio di regalare nuovamente alla mia terra l’energia, la passione e la gioia che solo i concerti live sanno trasmettere. I motori sono già accesi, i progetti e i preparativi iniziati. Il mio team è carico e pronto ad affrontare la nuova stagione. La sinergia con la regione Friuli Venezia Giulia, Promoturismo FVG, la Città di Lignano Sabbiadoro e Live Nation Italia continua ancora più forte e consolidata. Ringrazio sin d’ora tutti gli attori coinvolti nel progetto WE ARE LIGNANO 2019, che saranno impegnati insieme a noi nell’ organizzazione e allestimento di questi grandi eventi”. “I grandi eventi dal vivo – dichiara l’assessore regionale al Turismo Sergio Emidio Bini - sono una vetrina per la nostra regione, un volano per la nostra economia e uno strumento importante di promozione per le nostre località. Poter contare ancora una volta sulla presenza di una rockstar di grande talento, amata dal pubblico e di grande richiamo, contribuisce a valorizzare il nostro territorio. Questa Giunta intende proseguire in questa direzione

www.inewsswiss.com

considerando anche il positivo impatto dei concerti live tenutisi a Lignano Sabbiadoro tra maggio e giugno scorsi – prosegue Bini -; manifestazioni che hanno già dato ampia dimostrazione di come investire sui grandi eventi di qualità porti ricadute positive a favore dell’intero Friuli Venezia Giulia”. “Il “fil rouge” fra Lignano Sabbiadoro e Vasco Rossi – dichiara il Vice Sindaco della Città di Lignano Sabbiadoro Alessandro Marosa continua a implementarsi e cristallizzarsi sempre di più. L’idea che per la terza tournée consecutiva il rocker di Zocca decida di partire da Lignano Sabbiadoro non è il frutto del caso ma rappresenta un lavoro di equipe e di network tra Amministrazione Regionale, Amministrazione Comunale, Promoter e tutti i soggetti privati e giuridici che operano nella nostra località. Le ricadute economiche del format delle date zero permettono di rivolgerci ad un nuovo target turistico e a diversificare l’offerta di Lignano Sabbiadoro. WE ARE LIGNANO - prosegue Marosa - premetterà di offrire il 6 Luglio il debutto del Jova Beach Party che rappresenta non solo un festival, un concerto, un party, ma nasce da motivazioni oniriche dell’artista, che vuole portare allegria e gioia sulla spiaggia di Lignano Sabbiadoro con una serie di sorprese e ospiti, sottolineando alcune tematiche ambientali che caratterizzano la nostra società. La possibilità di avere una capacità di pubblico che si avvicina alle 40.000 persone è un trampolino di lancio per la nostra località che può così cominciare a traguardare degli orizzonti per realizzare eventi nazionali ed internazionali con progetti futuri. Le novità non sono terminate, state sintonizzati! Nuove sorprese arriveranno!” Dopo la data “zero”, ovvero l’ultima prova generale allo stadio Teghil di Lignano, seguiranno per Vasco Rossi 8 concerti, 6 date allo Stadio San Siro a Milano e 2 date all’Arena Fiera di Cagliari. LE DATE: 01 Giugno MILANO Stadio San Siro 02 Giugno MILANO Stadio San Siro 06 Giugno MILANO Stadio San Siro 07 Giugno MILANO Stadio San Siro 11 Giugno MILANO Stadio San Siro 12 Giugno MILANO Stadio San Siro 18 Giugno CAGLIARI Arena Fiera 19 Giugno CAGLIARI Arena Fiera

iNEWS

23


inews travel LUISA PAVESIO

VOLOTEA DALLA SPAGNA CON PASSIONE

D

a qualche anno l’aeroporto di Genova, nazionale ed internazionale – presenti Air France, Lufthansa e Turkish Airlines fra gli altri - è sede della spagnola Volotea, una realtà particolarissima avviata dall’asturiano Carlos Muñoz, attuale CEO ed anima dell’azienda. La considerazione da cui Muñoz è partito per fondare Volotea pare l’uovo di Colombo: se è vero che tanti europei risiedono in città medio piccole, perché non pensare a una compagnia specifica per un segmento di pubblico obbligato in qualunque volo a trasbordare nei grandi hubs? Il successo ha premiato l’intuizione, e ad oggi Volotea, cresciuta molto velocemente, conta 12 basi operative, 34 aerei, per la maggior parte Airbus di grande capacità, e circa 20.000.000 di passeggeri per 719 destinazioni. Fra le tratte più gettonate da Genova Madrid, Málaga, Nantes, Santorini, voli di lavoro o turismo, in base al consolidato binomio businness & pleasure. All’incontro di Palazzo S.Giorgio le massime cariche liguri, dal Sindaco Bucci al Governatore Toti, hanno tutte sottolineato l’importanza assunta dalla Compagnia spagnola nell’economia della città, tant’è che il Presidente di Aeroporto spa Odone ha annunciato un servizio navetta dal basso Piemonte a Genova ed un nuovo collegamento bus per il Ponente. Fra i successi della Compagnia, elencati dal CEO, che dedica parole di gratitudine alla squadra aeroportuale di Sestri, anche la prestigiosa certificazione IATA. Inews ha appreso da Muñoz l’esclusione di Zurigo come base a causa degli alti costi, mentre con Valeria Rebasti, brillante country manager per l’Italia, che segue anche l’intero mercato del Sud Est europeo, il dialogo ha riguardato le difficoltà di raggiungere e mantenere un ruolo apicale a un’età giovanilissima come la sua: “Ci vuole impegno, professionalità, sacrificio, tanta voglia di viaggiare e una buona dose di ironia. Ho iniziato a lavorare diversi anni fa nel settore low-cost e ne sono stata letteralmente conquistata, tanto che ormai tutti mi chiamano “la ragazza con la valigia”. Sono sempre in partenza per meeting con aeroporti e clienti, per eventi sul territorio oppure per raggiungere i colleghi che lavorano negli uffici di Barcellona. Per raggiungere i propri obiettivi, è necessario impegnarsi al massimo, ma il duro lavoro viene sempre ripagato da molte soddisfazioni..”.

24

iNEWS

CEO - Carlos Muñoz Volotea

country manager Valeria Rebasti Volotea www.inewsswiss.com


inews food

AD EGO IL CONCORSO SAN MARZANO VINI “MIGLIOR SOMMELIER” IN PALIO UN VOUCHER DEL VALORE DI 1000 EURO

SU WWW.EGOFESTIVAL.IT REGOLAMENTO E MODULO DI ADESIONE

U

n premio per stimolare ancor di più i giovani sommelier verso la curiosità per un mondo affascinante come quello del vino. È questa l’idea nata all’interno del contenitore di EGO, Enogastro Orbite e in collaborazione con San Marzano Vini. Un concorso che è in linea con la filosofia del festival che per il secondo anno si celebra a Lecce e che vuole puntare e valorizzare la formazione professionale delle tante figure che ruotano intorno al mondo enogastronomico. «Il festival EGO ci è piaciuto da subito – ha detto Franco Cavallo, presidente di San Marzano Vini - perchè ha mostrato una chiara ambizione di eccellenza. In questo senso vogliamo il concorso sia un’indicazione per i sommelier e gli appassionati: non vi è eccellenza senza impegno, passione e vera curiosità». E un riconoscimento a un giovane professionista vuol essere uno stimolo a continuare a seguire la strada della conoscenza ed è assolutamente in linea con l’idea di voler contribuire, anche attraverso questo festival, ad accorciare le distanze tra le giovani www.inewsswiss.com

generazioni che hanno voglia di entrare nel mondo del lavoro e i professionisti più affermati e autorevoli nel panorama italiano. Un montepremi di mille euro messo in palio da San Marzano Vini per poter realizzare una vacanza studio in una città del vino in cui ci sia la possibilità di interagire con dei produttori che per qualche giorno si possano prendere cura del vincitore del Concorso trasferendo esperienza e storia della propria realtà. Sul sito www.egofestival.it è possibile scaricare il regolamento e il modulo di partecipazione. Le domande dovranno essere inviate a info@egofestival.it entro il 12 febbraio. La competizione, che prevede una prova scritta e una orale, è prevista per lunedì il 18 febbraio dalle 12,30 alle 15,30 a Lecce dove una giuria di esperti potrà individuare l’uomo o la donna di sala che si aggiudicherà il premio messo in palio da San Marzano vini. La giuria, costituita dai rappresentanti delle più autorevoli associazioni di categoria nel mondo della ristorazione, e presieduta da Antonio Scuteri, responsabile di Repubblica Sapori, conferirà il premio nel corso della serata evento prevista lunedì 18 febbraio alle 21 al Teatro Apollo. iNEWS

25


communication LIVIA PRUCCOLI

ISTITUTO SVIZZERO CONVEGNO SULLA DEMOCRAZIA

L

a democrazia diretta tra passato e futuro. Storia, modelli e sfide della democrazia diretta nell’era digitale”, questo il titolo del convegno internazionale che si è tenuto presso l’Istituto Svizzero a Roma in collaborazione con l’Ambasciata Svizzera in Italia. Il meeting, grazie ad un fitto ed autorevolissimo parterre di relatori, costituito da personalità del mondo accademico e politico svizzero, italiano e di altri Paesi, ha stimolato un’interessante riflessione sulla storia, le idee e le istituzioni legate alla democrazia diretta e rappresentativa ed è giunto a importanti conclusioni sulla interazione tra le nuove tecnologie e il futuro della democrazia in generale. Innanzitutto che la tecnologia sembra sostenere il modello democratico diretto, mentre la digitalizzazione mette in discussione i processi partecipativi della democrazia rappresentativa. La rivoluzione digitale e i nuovi media stanno cambiando radicalmente i modi in cui i governi, i partiti politici e gli elettori interagiscono tra loro. E cambiare le strategie di campagna e mobilitazione politica offre ai cittadini nuove opportunità di impegnarsi nel dibattito politico e partecipare ai voti popolari e alle elezioni. Le moderne tecnologie d’informazione forniscono nuovi mezzi per modellare il discorso politico, dando alle masse, 26

iNEWS

in precedenza mute, un modo per esprimere opinioni e a gruppi di interesse politico un accesso immediato al loro pubblico di riferimento. Allo stesso modo, gli strumenti di governo elettronici emergono promettendo un’interazione più diretta, trasparente ed efficiente tra cittadini ed enti governativi. E tutti questi sviluppi hanno un forte impatto sui processi decisionali democratici, su come raggiungere il consenso e su come i conflitti vengono negoziati. Tutte conclusioni che ci toccano da vicino visto che noi cittadini svizzeri possiamo sia fare proposte legislative che respingere la legislazione già approvata dal Parlamento perché la nostra democrazia è sia rappresentativa che diretta. Fondato nel 1947, con il sostegno della Confederazione, l’Istituto Svizzero di Roma promuove lo scambio culturale e scientifico fra Svizzera e Italia e può contare sul sostegno di numerosi partner istituzionali, fra i quali la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione, la Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia e l’Ufficio federale della cultura.

www.inewsswiss.com


communication LORIS BEVILACQUA

PAOLO VI

FINALMENTE SANTO

P

apa Paolo VI è stato dichiarato Santo da Papa Francesco, lo stesso Pontefice che lo aveva beatificato nell’ottobre del 2014. Giovanni Battista Montini nacque in una grande famiglia della borghesia cattolica bresciana. Il padre Giorgio fu deputato del Partito Popolare per tre legislature. Fu ordinato sacerdote a 23 anni, nella cattedrale di Brescia, nel 1920 e poi si trasferì a Roma per completare gli studi alla Pontificia Università Gregoriana. Indirizzato alla carriera diplomatica, Montini fu assistente ecclesiastico degli universitari cattolici italiani ed ebbe numerosi incarichi di rilievo nella Curia Romana. Per esempio, rappresentò il Vaticano presso la Nunziatura apostolica in Polonia e fu inviato in Germania per diffondere l’enciclica “Non abbiamo bisogno”, con cui Pio XI condannava lo scioglimento delle associazioni cattoliche da parte della dittatura. Da Arcivescovo di Milano aprì ben 100 nuove chiese. E si impegnò ad ascoltare la società che cambiava, indicandole Dio come unico riferimento. Eletto Pontefice il 21 giugno 1963, Papa Paolo VI dichiarò immediatamente di voler portare avanti il Concilio Ecumenico Vaticano II, aperto da Giovanni XXIII, e alla sua conclusione cominciò a metterne in opera le sue deliberazioni, in particolare www.inewsswiss.com

pubblicando il rinnovato Messale Romano. Dopo aver visitato 15 città italiane, compì nove viaggi apostolici fuori dall’Italia (iniziando dalla Palestina), per andare incontro alla gente in nome di una “Chiesa che si pone in ascolto del mondo”. Durante il suo viaggio nelle Filippine un pittore lo accoltellò al costato. Papa Paolo VI fu il Papa dell’incontro della Chiesa con la modernità e il primo pontefice a visitare luoghi e culture lontane, in dialogo costante con il popolo e con i grandi della storia (madre Teresa di Calcutta, John Fitzgerald Kennedy, Martin Luther King). Delineò il nuovo volto della Chiesa cattolica, riportando il papato a uno stile di vita conforme alla Chiesa delle origini. Svolse un’importante e profonda azione ecumenica, con proficui scambi e incontri con la Chiesa anglicana e la Chiesa ortodossa. Scrisse sette encicliche, tra cui “Populorum progressio”, sullo sviluppo dei popoli e la giustizia sociale. L’ultimo periodo della sua vita fu segnato dalla contestazione ecclesiale, cui reagì con fortezza e carità, e dall’uccisione del suo amico, l’onorevole Aldo Moro. Morì improvvisamente nella residenza pontificia di Castel Gandolfo il 6 agosto 1978.

iNEWS

27


communication PINA BEVILACQUA

MATERA 2019

GLI EVENTI DA NON PERDERE

M

atera è pronta a celebrare il suo anno da Capitale Europea della Cultura 2019, un titolo che torna in Italia a 15 anni di distanza da Genova 2004. “Matera 2019 open future” recita lo slogan, per sottolineare che la cultura deve essere aperta, accessibile e inclusiva. E così sarà tra i Sassi. Pittoresche caverne scavate nel tufo che nei secoli sono diventate stalle, abitazioni, chiese e ora locali e alberghi diffusi. La città dei Sassi, abitata sin dal Paleolitico, definita negli anni Cinquanta da Alcide De Gasperi una “vergogna nazionale”, inserita nella lista dei patrimoni culturali dell’umanità dell’Unesco nel 1993, osannata da registi come Pasolini e Mel Gibson, che vi hanno rispettivamente ambientato Il Vangelo secondo Matteo e La passione di Cristo, ospiterà 330 giorni di programmazione e 50 settimane di eventi. Tutto il palinsesto ruota attorno ai cinque temi presentati nel dossier di candidatura: Radici e percorsi, Continuità e rotture, Futuro remoto, Utopie e distopie, Riflessioni e connessioni. Costo totale della manifestazione 48 milioni di euro invece dei 52 ipotizzati (di cui 7 provenienti da privati, ovvero da sponsor, ticketing e merchandising). Attesi 700mila turisti, di cui 100mila dall’estero. E ritorni a grandi cifre, pure negli anni a venire. La kermesse prevede decine di appuntamenti, dalla cerimonia inaugurale, in programma il 19 gennaio alle 19, quando 131 bande provenienti dai comuni della Basilicata, 20 dalle regioni italiane e 27 da tutta Europa faranno il loro ingresso nella città illuminata a candele a ritmo di musica per poi andarsi a posizionare nei Sassi,

28

iNEWS

illuminati a candela e trasformati nel palcoscenico di un enorme anfiteatro. La cerimonia di chiusura si svolgerà il 20 dicembre 2019, ma la festa in un certo senso si protrarrà fino a oltre la metà dell’anno successivo. Il programma prevede la realizzazione di 50 produzioni teatrali originali distribuite in diversi luoghi della città e della regione, con la comunità protagonista, tra cui la messa in scena del Purgatorio di Dante Alighieri e della Cavalleria rusticana. Decine di mostre, di cui una dedicata agli oggetti che i visitatori all’arrivo doneranno a Matera e quattro dedicate a Matera e alla Basilicata dal passato al futuro. Allestimenti a cura dell’Open design school di Matera e installazioni firmate da artisti di fama mondiale. Iniziative spalmate su tutto il territorio come spettacoli, percorsi di visita guidati dai materani stessi, corsi per imparare attività tipiche del territorio o conoscere le eccellenze locali. A Pasqua una manifestazione sul pane, a luglio sull’esplorazione dello spazio, a ottobre il “Festival degli Urban Games”. Ce ne sarà per tutti i gusti. Tante le collaborazioni per focalizzare al massimo questo anno davvero speciale. Ad esempio con le altre capitali europee della cultura passate e future. Con le città italiane candidate al titolo nel 2014. Con Petra, Rosario, Tunisi e Toronto. Con istituzioni nazionali e internazionali come l’Eu Japan Fest. Immancabile un filo diretto con Plovdiv, l’altra Capitale Europea della Cultura per il 2019.

www.inewsswiss.com


communication

LA BOCCONI SI RICONFERMA SESTA IN EUROPA PER FINANCIAL TIMES CONSOLIDATO IL SESTO POSTO NEL RANKING DELLE MIGLIORI BUSINESS SCHOOL D’EUROPA

I

risultati positivi ottenuti da Bocconi e SDA Bocconi nei vari ranking del Financial Times nel corso del 2018, grazie ai master e ai corsi per manager, hanno consentito all’Ateneo di consolidare il sesto posto fra le migliori Business School europee. È quanto emerge dalla classifica pubblicata oggi dal quotidiano britannico. “Questi risultati confermano la presenza importante della Bocconi nei principali ranking internazionali, con l’Ateneo che si posiziona stabilmente nei top 10 a livello europeo, indipendentemente dai diversi focus e dalle diverse metodologie adottate”, commenta il rettore Gianmario Verona. “In un panorama europeo di competizione sempre più serrata nel mercato internazionale dell’education, la Bocconi e la SDA Bocconi School of Management mostrano di potersi confrontare con successo con i migliori competitor”.

Il ranking del Financial Times viene stilato partendo dai risultati ottenuti dalla scuole europee in quattro dei cinque ranking che il quotidiano realizza durante l’anno relativi ai Master in management, all’Mba, all’Executive Mba e alla formazione manageriale relativamente ai corsi custom e agli open. Non è inclusa nel calcolo di questo ranking dei ranking, invece, la classifica dei Master in Finance, dove la Bocconi si è piazzata al 7° posto in Europa e all’8° al mondo.

“Il ranking ribadisce che le imprese italiane e internazionali trovano in SDA Bocconi un partner ideale in grado di competere con i leader globali nella formazione della classe dirigente e dei giovani talenti”, aggiunge il dean di SDA Bocconi, Giuseppe Soda. www.inewsswiss.com

Gianmario Verona

Giuseppe Soda

iNEWS

29


communication

“THE BEST OCCASION OF THE YEAR”

SHINJI HATTORI, CHAIRMAN AND CEO OF SEIKO WATCH CORPORATION, TALKS ABOUT THE VALUE OF PERSONAL CONTACTS, THE OPPORTUNITIES OF DIGITISATION AND THE COMPANY’S EXPERIENCES AT BASELWORLD

S

hinji Hattori, Chairman and CEO of Seiko Watch Corporation, shares his ideas about the necessity of personal contacts in the realm of luxury watches, the opportunities of digitisation and the company’s experiences at Baselworld that spans over three decades.

Mr Hattori, during the past weeks, Baselworld announced many new concepts and measures for the 2019 edition. What are your expectations of the show? Shinji Hattori: I am positive about Baselworld’s new concepts. An upgraded Press Centre and the new Central Plaza will stimulate communication and information exchange within the industry. I also expect to see the basic infrastructure improved to help the exhibitors. For example, I believe that the Wi-Fi environment will be better and that will help everyone. We have been at Baselworld ever since 1986 and, over these three decades, the role of Baselworld has changed, just as the market has changed. Baselworld has always been the best occasion of the year for us to meet our customers and the media and it still is. When the changes were made in 2013, we were able to have a much larger space which allowed us to showcase Grand Seiko as well as Seiko in separate areas. This development was very important to us as it gave us the opportunity to show our luxury collection to its best advantage. So, we are optimistic about Baselworld 2019. These days, when everyone is aware of the growing power of the digital world, it could be easy to forget the importance of face-to-face contact with customers and the press people. Our products, luxury watches, are ones that people can only understand when they touch and feel them and when they can be demonstrated in person. Because of this human dimension to our industry, a show like Baselworld, if properly organised and economically viable, will always be important.

30

iNEWS

The industry is undergoing rapid changes. How do you perceive them? Where do they have the strongest impact? Shinji Hattori: The watch industry is facing several challenges, but I think the most crucial one is the change in the behaviour of the younger generation of watch buyers. For them, a watch is neither just a tool to tell the time nor an item they have to wear when they reach a certain age. They see watches either as fashion items or as an aspirational luxury. For all watch manufacturers, this situation is a challenge, but at the same time, I see it as an opportunity. Today’s young generation collects information from SNS, websites and other digital media. To approach this youth population, we are constantly enhancing the appeal of our brands in the digital world and creating as many opportunities as possible for them to find out about the charm and value of our watches and to experience the world of our brands. How do you deal with these changes? How do you address them and how is this reflected in your products and through your distribution channels? Shinji Hattori: In terms of distribution, we are always seeking to strike the best balance between the traditional face-to-face communication that only retail stores, including our own boutiques, can offer and the fast-growing online opportunities that e-commerce offers. Both are important. Both are here to stay. In terms of products, we are doing two things. First, we are developing our luxury offering, most notably with Grand Seiko. Second, we are expanding the profile of collections like Seiko Prospex through digital media. Prospex is well positioned to attract the interest of the young. It has all the heritage of Seiko, but it also offers a wide range that allows the young watch fan to find a watch that really suits his or her own style.

www.inewsswiss.com


communication

BILLI (LEGA): 350 NUOVE

ASSUNZIONI PER LA RETE CONSOLARE

Nuovo grande risultato del Governo del Cambiamento per noi Italiani all’estero” dichiara l’on.Simone Billi, unico eletto nella Coalizione di Centro Destra per la Lega Salvini Premier “saranno 350 i nuovi assunti per la rete consolare che siamo riusciti ad ottenere in finanziaria nonostante le difficoltà economiche e nonostante l’accordo concluso con l’Europa.” “La rete consolare italiana all’estero è soggetta ad una carenza cronica di personale che crea fortissimi disagi a noi Italiani all’estero quando dobbiamo interfacciarci con il nostro consolato di riferimento” dichiara l’on.Billi “le nuove assunzioni permetteranno di rafforzare la struttura e di espletare più velocemente le pratiche consolari.”

www.inewsswiss.com

“Questo era uno dei punti più importanti del mio programma elettorale” continua l’on.Billi “il Governo del Cambiamento, a differenza dei Governi precedenti, ha a cuore i problemi di tutti gli Italiani, anche di noi residenti all’estero” conclude il deputato della Lega “ringrazio in particolare i sottosegretari On.Guglielmo Picchi (Lega) e sen.Ricardo Merlo (MAIE) e gli on.li Luis Lorenzato di Ivrea (Lega) e Mario Borghese (MAIE) per il lavoro svolto per portare a termine questo grande risultato, in questo momento di difficoltà economiche per il paese.”

iNEWS

31


communication

KICK-OFF DEL PROGETTO DI SVILUPPO LOCALE DI COMUNITÀ

“SUSTAINABLE, COLLABORATIVE AND INNOVATIVE CAPRI-SCIC” LE INFRASTRUTTURE PER L’INNOVAZIONE E LA SOSTENIBILITÀ

S

abato 20 ottobre si è tenuto presso il Centro Polifunzionale Internazionale di Capri il momento di avvio del percorso di costruzione di un’agenda di politica pubblica per lo sviluppo locale di comunità dell’Isola di Capri. Il percorso si chiama “Sustainable, Collaborative and Innovative Capri – SCIC”. Il convegno, incentrato sul tema de Le infrastrutture per l’innovazione e la sostenibilità, ha visto la partecipazione di numerose personalità del mondo delle istituzioni, della ricerca e dell’università, dell’imprenditoria nazionale e locale, dei grandi operatori e investitori nel settore delle infrastrutture nazionali ed internazionali. Il convegno, moderato dal prof. Christian Iaione, co-direttore scientifico di LabGov.City, si è aperto con il tradizionale momento di saluti istituzionali, nel corso del quale sono intervenute le autorità locali, Gianni De Martino e Roberto Bozzaotre, Sindaco e Vice Sindaco del comune di Capri, Massimo Coppola, assessore di Anacapri, Augusto Federico, presidente del CdA della società Porto Turistico S.p.A. A seguire il gruppo di ricerca di LabGov.City (start up di studenti e giovani ricercatori LUISS) ha presentato i risultati dell’analisi empirica preliminare alla ricerca svolta on field a Capri nei primi mesi della ricerca. Gli studenti e i ricercatori della start-up hanno illu32

iNEWS

strato le evidenze emergenti dall’analisi delle interviste condotte a Capri nel corso di una study visit e possibili ipotesi di lavoro per i prossimi mesi, che andranno validate in un successivo momento di consultazione e co-progettazione coinvolgendo gli abitanti dell’isola e tutti gli stakeholders rilevanti (creando in collaborazione con giovani dell’Isola un Gruppo di Azione Locale, ossia una coalizione larga di soggetti locali di natura pubblica, privata, sociale, culturale e civica che verranno sollecitati e accompagnati verso la stesura del piano di azione e sviluppo locale. Ad essere costituita auspicabilmente sarà una struttura di governance collettiva locale, aperta anche all’adesione di soggetti nazionali e internazionali interessati alla preservazione e al benessere di Capri, come un Friends of Capri Group, in grado di istituzionalizzare questo metodo di dialogo con la formalizzazione di un partenariato sociale - ossia un partenariato pubblico - privato – comunità - incaricato di gestire e realizzare i contenuti e gli obiettivi dell’agenda di politica pubblica definita attraverso SCIC. Dall’analisi delle interviste, del contesto e delle osservazioni sul campo emerge la centralità delle infrastrutture nell’ottica del miglioramento della qualità e dell’impatto del turismo e la necessità di continuare a coltivare il percorso scientifico e cognitivo di costruzione www.inewsswiss.com


Il lavoro di analisi svolto dalla start-up è stato commentato e arricchito dai successivi interventi, che hanno avuto la funzione di corroborare gli spunti emersi o aggiungere nuove possibili direttrici di sviluppo per la prosecuzione del lavoro. In particolare, il Rettore della LUISS Guido Carli, prof. Andrea Prencipe, ha definito il percorso e l’attività della start-up una “ricerca engaged con il mondo reale”, cioè “guidata da problemi reali” che offre “una “opportunità che possono essere perseguite a livello accademico”. Prencipe ha sottolineato l’importanza di investire sul patrimonio e sulle infrastrutture, dove quelle tradizionali “connettono i popoli” e quelle digitali “sono complementari per le tradizionali e importanti per amplificare la loro portata” e di farlo “non facendosi limitare dalla tradizione”. A seguire è iniziato il confronto tra esperti e rappresentanti istituzionali a livello nazionale ed europeo.

dell’agenda di politica pubblica per delineare i capisaldi di un piano di azione e sviluppo locale centrato su economia circolare, resilienza ambientale, sociale e infrastrutturale, transizione energetica e trasformazione digitale, turismo integrato sostenibile. La prima fase di ricerca ha individuato tre tipologie (turista di fascia alta, media, bassa/giornaliero) e otto tipi di turisti che frequentano l’Isola. Secondo i ricercatori della start-up “entrare nel merito delle tipologie è fondamentale per cogliere le criticità infrastrutturali e i conflitti sociali” con un focus particolare sul turista di fascia media, che rappresenta una “tipologia chiave”. Tra le osservazioni e criticità individuate dagli intervistati nella fase di pre-fieldwork vi sono: la mobilità congestionata per via del sovraffollamento, una debole distribuzione dei flussi tra le località di interesse turistico dell’Isola, una scarsa offerta culturale e la non valorizzazione del turismo naturalistico. Infine altro punto emerso frequentemente è la scarsa attrattiva per i giovani e le poche opportunità economiche e culturali per i giovani locali. Da questa analisi la direttrice emersa è stata quella di puntare sull’approccio infrastrutturale, e in particolar modo sulla trasformazione digitale delle infrastrutture (digitalizzazione delle infrastrutture che potrebbe avvenire tramite la creazione di una meta piattaforma digitale che sostenga un sistema di mobilità elettrica terrestre e marittima integrata) e sull’aumento della sostenibilità ambientale di queste (implementando la mobilità sostenibile dell’Isola per favorire la gestione dei flussi turistici e creando una rete dei porti turistici della Regione). I ricercatori infine hanno esposto lo spunto emerso di trasformare le suddette infrastrutture in un campo di incubazione di nuove imprese o imprese giovanili come soggetti animatori della piattaforma digitale e co-creatori/gestori delle soluzioni di efficientamento energetico, di mobilità sostenibile e di economia circolare (gestione dei rifiuti). Il Porto Turistico verrebbe dunque trasformato nel perno e volano del piano di azione e sviluppo locale, tramite l’attivazione di un Innovation Hub/Broker come incubatore di nuove imprese giovanili nel Centro Polifunzionale Internazionale e le sue politiche di investimento e di acquisto verrebbero orientate verso l’innovazione sociale e digitale. www.inewsswiss.com

Il primo panel ha visto le testimonianze sull’importante contributo che le infrastrutture possono apportare alla sostenibilità e all’innovazione del sistema economico. Claudia Meloni responsabile dei Progetti Smart Cities & Smart Communities di ENEA - Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile ha affermato la necessità di “cavalcare lo sviluppo sostenibile, tenendo conto del progresso tecnologico e sociale ma conservando e preservando il patrimonio culturale, artistico e paesaggistico del paese” sfruttando “le iniziative di finanziamento e i tavoli di lavoro a livello internazionale in cui si cerca di focalizzare le energie e gli investimenti sul processo urbanistico delle città europee per il futuro, tenendo presente la grande emergenza di questi anni costituita dal fattore energetico e ambientale”. La dottoressa Meloni infine ha raccontato ai presenti il progetto Co-Roma, svolto nelle periferie romane in collaborazione con LabGov, dove è emerso il potenziale di capitale sociale e umano che può emergere ed essere valorizzato sperimentando la “governance partecipata con il coinvolgimento dei cittadini, al fine di stimolare iniziative in cui i cittadini si fanno attivatori di processi decisionali ma anche imprenditoriali”. Mauro Draoli, responsabile Servizio strategie di procurement e innovazione del mercato di AgID – Agenzia per l’Italia Digitale ha sostenuto che “il brand di Capri può attrarre e ha capacità di remunerare i possibili futuri investitori in progetti di innovazione e sviluppo locale”. Fabrizio Favara, direttore Centrale Strategie, Pianificazione, Controllo e Sostenibilità di Ferrovie dello Stato Italiane ha ricordato che “quando si parla di mobilità si deve ricordare che è un settore ancora non molto aperto all’innovazione” ma allo stesso tempo “il settore mobilità è quello che al momento sta più venendo travolto da processi di innovazione, che portano a integrazione e soluzioni partecipate”. Ha effettuato una panoramica sul sistema ferroviario e di mobilità italiano in relazione ai contesti urbani e ha concluso il suo intervento affermando che parlando di infrastrutture la soluzione sia un sistema interconnesso, che renda possibile lo sviluppo futuro. Infine, Giuseppe Tammaro, Amministratore Delegato di Global Solar Fund, ha chiarito che in tema di investimenti in infrastrutture c’è “necessità di investimenti con una visione a lungo termine, essendo questi investimenti anelastici” e il punto fondamentale è la condivisione della visione tra gli operatori in gioco (tra cui le comunità locali), che garantirà la realizzazione dei progetti. Ha infine ricordato che a Capri coesistono fattori che possono garantire una quasi totale autonomia dal punto di vista energetico, sottolineando che in ambito di infrastrutture “non c’è altra strada diversa dalle rinnovabili, per non lasciare un mondo assai peggiore alle future generazioni” e che Capri può diventare modello leader e di riferimento in tale settore. Il secondo panel è stato dedicato alle forme di finanziamento delle infrastrutture per la sostenibilità e l’innovazione. La professoressa Giuseppina Capaldo, Pro-Rettore dell’Università La Sapienza, ha richiamato la necessità di focalizzarsi sull’analisi del soggetto investitore (se questo sarà pubblico o privato) e sugli aspetti rilevanti per un potenziale investitore in progetti di sviluppo come è SCIC, ponendo attenzione sulle formule e le modalità del progetto. Il dottor Antongiulio Marin, Deputy Head della Transport Investment Unit DG MOVE della European Commission ha brillantemente ricostruito iNEWS

33


il quadro degli strumenti di finanziamento per le infrastrutture di trasporto e suggerito di focalizzare l’attenzione sui finanziamenti europei del nuovo ciclo di programmazione finanziaria della UE 2021-2027 (New Multiannual Financial Framework for 2021-2027), che “apriranno delle finestre sugli investimenti in infrastrutture sostenibili e sulle imprese innovanti in forma di venture capital o equity”. Infine, il professor Edoardo Reviglio, Capo Economista del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti, ha ricordato che in tema di nuove infrastrutture e servizi “bisogna muoversi rapidamente, con progetti pilota di sperimentazione” e concordando con il dottor Marin ha sottolineato l’esigenza di “cercare di lavorare sul branding di Capri e di fare pooling, nell’ottica di consentire agli investitori di avere un progetto finanziabile”. Nel terzo e conclusivo panel sono intervenuti i rappresentanti di ANCI-Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, dei Giovani Imprenditori di Confindustria, dell’Ente Autonomo Volturno EAV della Regione Campania e della giunta caprese, con un contributo del Vice Ministro del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Onorevole Lorenzo Fioramonti, giunto tramite video messaggio. Antonella Galdi, vice-Segretario Generale di ANCI, ha affermato che in ambito di infrastrutture vi è “attenzione a livello internazionale ed europeo per la questione della sostenibilità” e “non vi è un problema di mancanza di risorse, ma bisogna saperle intercettare per tempo e su questo spesso c’è un problema di competenze nelle amministrazioni locali. I comuni stanno sperimentando soluzioni innovative per affrontare le nuove sfide locali”. Infine ha sottolineato l’importanza di “partire dell’intuizione che LabGov ha avuto, di iniziare cioè a lavorare ingaggiando le comunità locali”. Ha concluso affermando che il progetto SCIC “sottolinea l’importanza di co-progettare per comprendere la visione a lungo termine”. Umberto De Gregorio, Presidente EAV, ha sostenuto che “per rendere Capri maggiormente sostenibile c’è necessità di rendere sostenibile l’intero territorio della regione campana” e di lavorare quindi in sinergia. Riccardo Di Stefano, vice-Presidente Giovani Imprenditori di Confindustria ha definito l’Unione Europea una “infrastruttura abilitante” e ha specificato che le imprese debbano sempre più essere coinvolte nella fase di co-progettazione e nella gestione 34

iNEWS

integrata di progetti di sviluppo. Antonino Esposito, assessore del Comune di Capri, ha infine affermato che “problema di garantire che gli enti locali siano all’altezza degli investimenti”. Di Stefano ha concluso il suo intervento affermando che “si sta avviando una fase che sta dimostrando come una società come la Porto Turistico possa rappresentare non soltanto il motore e l’esempio di un modello di turismo sostenibile ma anche il motore di una nuova progettualità che si ponga in collaborazione con enti sovracomunali e locali al fine di promuovere un modello di turismo sostenibile volto a preservare il patrimonio culturale”. Da ultimo Fioramonti ha chiarito come “i beni comuni giochino un ruolo fondamentale nel rilanciare uno sviluppo economico sostenibile” e che il turismo e la cultura siano fondamentali per “rilanciare un modello economico diverso” e si è augurato che Capri possa diventare “un laboratorio per l’intero paese”. Il Convegno e il progetto SCIC sono stati organizzati da LabGov. City in collaborazione con il Comune di Capri, la Porto Turistico di Capri S.p.A. e l’Università LUISS Guido Carli. LabGov.City è una start up di giovani studenti e ricercatori dell’Università LUISS Guido Carli di Roma nata nel 2015 dal percorso formativo di educazione transdisciplinare e applicata “LABoratorio per la GOVernance della città come un bene comune”, che si svolge annualmente a partire dal 2012 nell’ambito delle attività Soft Skills dell’Ateneo, con studenti provenienti dai Dipartimenti di Scienze Politiche, Giurisprudenza ed Economia. LabGov.City è nel contempo una piattaforma internazionale di ricerca applicata e sperimentazione urbana frutto della collaborazione tra LUISS International Center for Democracy and Democratization (ICEDD) e la Georgetown University Global Cities Initiative. Altre università e centri di ricerca hanno aderito o sono in procinto di aderire a LabGov.City per lanciare progetti ispirati ai medesimi principi e obiettivi in città come São Paulo, San Jose in Costa Rica, Amsterdam, New York City.

www.inewsswiss.com


communication

FINANZIARIA, ITALIANI ALL’ESTERO, BILLI (LEGA): POTENZIAMENTO CONSOLATI, SGRAVI PER RIENTRO PENSIONATI, FONDI PER SCUOLE E CULTURA ITALIANA

Oggi è stata approvata la fiducia al Governo per la Manovra di Bilancio, domani il voto definitivo” dichiara l’on.Simone Billi, unico eletto nella Coalizione di Centro Destra per la Lega Salvini Premier “in cui ci sono numerosi provvedimenti approvati specificatamente per noi italiani all’estero.” “In particolare, 350 nuove assunzioni per la rete consolare, lo sgravio fiscale al 7% per i pensionati che si trasferiscono nel Sud dall’estero, 9.911.6810€ per Campione d’Italia e 590.000€ per l’ assistenza sanitaria, 600.000€ nel 2019 e oltre un milione negli anni successivi per le Camere di Commercio all’Estero, 400.000€ per l’adeguamento dei dipendenti dei consolati, circa 150 milioni € per i corsi di lingua

www.inewsswiss.com

e cultura italiana in tutto il mondo, 5milioni € per gli esuli in Slovenia, Montenegro e Croazia, 1.976.885€ per le minoranze nella ex-Jugoslavia.” “Anche in questa finanziaria abbiamo affrontato e risolto problemi concreti degli Italiani e finalmente noi Italiani all’estero siamo al centro dell’attenzione del Governo” conclude l’on.Billi “chiaramente non abbiamo la bacchetta magica, e stiamo lavorando per affrontare tutte le altre questioni e risolvere i problemi che i precedenti governi di centro sinistra non sono riusciti a risolvere.”

iNEWS

35


communication

INFINITI ANNUNCIA IL NUOVO PRESIDENTE

I

NFINITI ha annunciato oggi, con effetto immediato, che Christian Meunier è stato promosso Presidente di INFINITI Motor Co., Ltd., e Presidente del comitato di gestione INFINITI, responsabile della gestione del marchio INFINITI e dell’intera attività a livello globale. Meunier ha ricoperto il ruolo di vice-presidente della divisione globale delle operazioni di marketing e vendite di INFINITI e porta con sé un ricco bagaglio di esperienze e successi.

36

iNEWS

Christian Meunier sostituisce Roland Krueger, che guida INFINITI dal 2015. Krueger, che ha scelto di lasciare l’azienda per perseguire nuove opportunità, ha svolto un ruolo centrale nel promuovere i progressi del marchio INFINITI nel segmento premium in tutto il mondo. Il CEO e Presidente di Nissan Hiroto Saikawa ha dichiarato: “I contributi di Roland Krueger negli ultimi quattro anni hanno guidato INFINITI attraverso un importante periodo di crescita”, “Lo ringraziamo e gli auguriamo il meglio nelle sue future attività”. www.inewsswiss.com


communication

AVVICENDAMENTO ALLA GUIDA DELLA DIVISIONE PUBLIC RELATIONS

I

l 7 gennaio 2019 Dominic Rossier ha preso le redini della Divisione Communications & Public Affairs di Ford Motor Company (Switzerland) SA succedendo a Kasper Haffner che ha lasciato l’azienda a fine novembre 2018 dopo 7 anni.

Con Dominic Rossier (44) una figura di spicco del settore ha assunto la guida della Divisione PR. Rossier, che conosce perfettamente il panorama svizzero dei media grazie ai suoi precedenti incarichi, si è insediato il 7 gennaio 2019 come Manager Communications & Public Affairs. www.inewsswiss.com

Dominic Rossier vanta sette anni di esperienza nel settore automotive e una profonda conoscenza in materia di importazione e concessonarie. Inoltre Rossier ha rivestito per 6 anni la posizione di Head of Press e Head of Marketing Communications / Press alla Chrysler Switzerland GmbH (oggi FCA) per le marche Chrysler, Jeep e Dodge. “Grazie alla sua vasta esperienza nel settore, Dominic Rossier è un vero e proprio stratega della comunicazione, una figura chiave per il mondo Ford” dichiara Donato Bochicchio, Managing Director Ford Motor Company (Switzerland) SA.

iNEWS

37


moda

NICOLE

Fotografo: Manuel A. Feliz.

38

iNEWS

www.inewsswiss.com


Fotografo: Manuel A. Feliz.

www.inewsswiss.com

iNEWS

39


sport

PRENOTARE ENTRO E NON OLTRE 19.01.2019

Partite: Juventus – Chievo

Juventus -Parma

Juventus - Frosinone

PARTENZE VARIE Da Lenzburg Park Pool Badenerstrasse 5600 Lenzburg

Erstfeld nuova partenza Gotthard Raststätte Direzione Lugano

Da Oetwil a.d. Limmat Bohnaeckerstrasse 3-7

A STANS Oberstmuhle 1 Stans

Da Manno Ristorante Piper Via cantonale-Centro galleria 1 Manno

calendario completo

Juventus – Udinese 10/3/2019

Juventus – Fiorentina 20/4/2019

Juventus - Atletico Madrid

Juventus – Torino 5/5/2019

Juventus – Chievo 21/01/2019 Juventus – Parma 2/2/2019

Juventus – Empoli 31/3/2019

Juventus – Frosinone 15/2/2019

Juventus – Milan 7/4/2019

Da Lucerna una nuova partenza

Juventus- Atalanta 19/5/2019

PER INFORMAZIONI: Pietro Vallone CH: 079 601 01 01 • IT: 333 502 41 20 40

iNEWS

www.inewsswiss.com


INEWSSWISS.COM

O

O

D

Foto: MEDI@PRESSE SWISS by Tony CampÃ

F

www.inewsswiss.com

iNEWS

41


travel e gusto

LAVAZZA ERÖFFNET

GEMEINSAM MIT CCHBC SCHWEIZ EIN NEUES TRAINING CENTER IN ZÜRICH

L

avazza, das renommierte italienische und global tätige Kaffeeunternehmen in Familienbesitz, und CCHBC Schweiz haben heute ein neues Training Center in der Schweiz eröffnet, wo 90% der Bevölkerung Kaffee trinken. Diese einzigartige Kaffeeschule in Zürich geht aus einer gemeinsamen Initiative von Lavazza und CCHBC hervor. Dort werden Kaffeespezialisten ausgebildet, die auch die Möglichkeit erhalten, an neuen Kaffeerezepten und Speisezubereitungen zu forschen und mit diesen zu experimentieren. Die Eröffnung dieses Training Centers ist ein weiterer Schritt im Bestreben des Familienunternehmens, die italienische Kaffeekultur in der Schweiz noch stärker zu etablieren. «Mit unserem wachsenden globalen Training-Center-Netzwerk und dem grössten Kaffeelabor seiner Art möchten wir die Schweizer Kaffeeliebhaber mit der weltweit erstklassigen italienischen Kaffeekultur von Lavazza vertraut machen. Die Schweiz ist eine Nation von passionierten Kaffeetrinkern und somit für Lavazza ein strategisch wichtiger Markt, trinkt doch jeder Einwohner im Durchschnitt rund 1350 Tassen Kaffee pro Jahr. Aufgrund der Schweizer Lebensart und der Wirtschaftslage gab es hier seit jeher zahlreiche Chancen, aber

42

iNEWS

auch Herausforderungen, und Lavazza ist stolz darauf, einer der Hauptakteure auf diesem Markt zu sein. Mithilfe des neuen Training Centers wollen wir unser Know-how mit den Profis der Branche teilen und die Marke den Schweizer Konsumenteninnen und Konsumenten noch näherbringen», sagt Viviana Bianchi, Marketing Manager Schweiz von Lavazza. «Wir sind sehr stolz auf diesen weiteren Schritt in unserer Zusammenarbeit mit Lavazza, einer der renommiertesten Kaffeemarken der Welt. Mit dieser Partnerschaft kommen wir unserer Vision näher, den Bedürfnissen unserer Kunden dank eines robusten und sich hervorragend ergänzenden Portfolios mit führenden Marken an 7 Tagen in der Woche rund um die Uhr gerecht zu werden und dabei von einer wachsenden Anzahl Konsumanlässe profitieren zu können. Das Training Center gibt uns die einzigartige Möglichkeit, den Baristas und Barkeepern unserer Kunden die Feinheiten der Kunst der Kaffeezubereitung zu vermitteln sowie auch Mitarbeitende auszubilden», so Flavio Calligaris, Operational Marketing & New Business Development Manager bei Coca-Cola Hellenic Switzerland weiter. Im neuen Lavazza Training Center wird die Kunst der Kaffeezubewww.inewsswiss.com


siger Ausbildungs- Campus zertifiziert wurde. Mit weltweit mehr als 50 Ausbildungszentren ist das Lavazza Training Center in Italien und auch international das grösste Kaffee-Schulungszentrum seiner Art. Hier arbeiten Experten mit Leidenschaft und Kreativität kontinuierlich an Innovationen und dem perfekten Kaffee-Erlebnis. Die Lavazza Training Centers in Turin und weltweit sind Ausdruck der DNA von Lavazza, in der Tradition, Qualität und permanente Innovation tief verwurzelt sind. Angefangen hat alles mit der Intuition von Luigi Lavazza, der vor über 120 Jahren die italienische Kunst der Mischung verschiedener Kaffeesorten erfunden hat, um einen perfekten und gleichbleibenden Geschmack zu erhalten. Seit damals strebt Lavazza unablässig nach Qualität – vom Anbau der Kaffeepflanze über die Produktionsphasen bis hin zur Zubereitung und zum Servieren. Daher ist das Unternehmen auch stets ganz vorne mit dabei und hat sich zum Ziel gesetzt, die italienische Kaffeekultur weiterzuverbreiten und zu bereichern. Anlässlich der Einweihung des Training Centers stellten die Trainer von Lavazza eine Reihe von Lavazza-Spezialitäten vor, und die Anwesenden lernten, wie man den perfekten Espresso zubereitet und den Cappuccino zu Hause so dekorieren kann, dass Familie und Freunde beeindruckt sind. Weiter zeigte der Mixologie-Coach Dennis Zopp, wie man kaffeebasierte Cocktails zubereitet und stellte einige der «Signature» Coffee-DesignRezepte von Lavazza vor. Im Zuge der Partnerschaft zwischen Lavazza und CCHBC Schweiz entstand das neue Training Center – Ergebnis eines hervorragenden gemeinsamen Investitions- und Entwicklungsprojekts der beiden Marken. 2017 führte das Lavazza Training Center weltweit mehr als 7000 Kurse mit fast 40 000 Teilnehmern durch. Darüber hinaus wurden viele von ihnen durch Workshops und Schulungsmassnahmen, zum Beispiel anlässlich von Events und Messen, in die Kunst der perfekten Espresso-Zubereitung eingeführt. reitung vermittelt, mit dem Ziel, die Produktqualität sowohl zum Zeitpunkt der Zubereitung als auch während des Genusses auf einem erstklassigen Niveau zu halten. Ferner werden Kurse für Baristas und andere Fachleute angeboten, um diesen im Rahmen eines «Perfect Mix»-Programms das nötige Rüstzeug in den Bereichen Kaffeeverkostung, Kaffeeanbau und -verarbeitung sowie Latte Art und Coffee Design mitzugeben.Das Training Center befindet sich in Brüttisellen, Zürich, am Standort von CCH, und weist ein charakteristisches italienisches Design auf. Es verfügt über sämtliche Funktionalitäten, die man auch in den übrigen Training Centers von Lavazza weltweit findet. Jedes Jahr werden bis zu 1400 Baristas und Barkeeper in die Feinheiten der Kaffeezubereitungskunst eingeweiht. Weiter werden diese ein «Perfect Mix»-Programm absolvieren, dank dem sie sich bei der Kreation einzigartiger und qualitativ hochstehender Cocktails abheben können sollen. Zusätzlich zu den Schulungen für Baristas aus der ganzen Schweiz wird das Training Center aber auch zweimal monatlich Kaffee-Workshops anbieten, die sich an die breite Öffentlichkeit richten. Alle, die sich für Kaffee interessieren, erhalten damit die Möglichkeit, sich zum Beispiel für einen Kurs zum Thema Latte Art oder Kaffeeherstellung anzumelden und so ihr Know-how und ihre Fähigkeiten zu –––Nebst der hervorragenden technischen Ausstattung zeichnet sich das Lavazza Training Center auch durch die einzigartige Aus- und Weiterbildung seiner Trainer vor Ort aus, die in ständigem Kontakt mit dem International Training Center am Hauptsitz von Lavazza in Turin stehen, das unlängst von der Specialty Coffee Association (SCA) als erstklaswww.inewsswiss.com

iNEWS

43


44

iNEWS

www.inewsswiss.com


www.inewsswiss.com

iNEWS

45


enogastronomia

IL PARMIGIANO-REGGIANO

EXPORT DI LUNGA STAGIONATURA THE LONG AGED PARMIGIANO-REGGIANO EXPORT MALANDRONE 1477

Il Territorio

The Territory

Parmigiano-Reggiano Export Malandrone 1477, un cru, fatto in una piccola area ideale nella montagna del Frignano a 700 metri di altitudine; ambiente necessario per la crescita di erbe spontanee che caratterizzano il particolare aroma del nostro Parmigiano-Reggiano.

Our production is situated 700m over the sea level, in the rural area of Frignano’s mountain province of Modena. The climate, the altitude and the temperature range are all key features that favour the growth of herbs which characterize all the aroma of our cheese.

I profumi della montagna

46

iNEWS

Mountain’s flavour

www.inewsswiss.com


Il Latte

The Milk

Il benessere delle nostre mucche

The wellness of our cows

Tutte le nostre mucche sono nate e cresciute nella nostra azienda. Il latte delle 150 frisone viene utilizzato nella produzione giornaliera del nostro Parmigiano-Reggiano. Il bestiame è allevato in stalle a stabulazione libera e al pascolo. Grazie alla attenzione che dedichiamo al benessere animale, molte delle nostre mucche superano i 10 anni di vita. Tutto il foraggio per la nutrizione viene raccolto esclusivamente in un raggio di 6 Km dalla nostra azienda agricola

The milk is exclusively produced by cows born and raised within our farm. About 150 holstein fresian cows produce the milk used for the daily cheese production. The cattle is reared in open housing or in the pasture area where they rest in a calm and peacefull environment. Thanks to the attention we pay to the animal’s wellness, most of our cows are still active part of the production after 10 years. All the forages used to feed our cows are harvested within a range of 6 km from our farm.

La Caseificazione

The Cheesemaking

Tutto per l’aroma

Alcuni accorgimenti importanti che seguiamo per avere un prodotto eccellente, ma che comportano un maggiore rischio produttivo sono: - NON RAFFREDDARE IL LATTE durante tutto il processo di lavorazione - USARE UN GIUSTO RAPPORTO grasso/caseina - USARE UNA BASSA QUANTITÀ di caglio e siero - UNA LENTA LAVORAZIONE è cruciale per avere una corretta cagliata, “VIVA” che permetterà lo sviluppo aromatico durante la stagionatura. www.inewsswiss.com

Everything for the aroma.

The key features to have an excellent product are the following: During the process the milk is not cooled down. Often many dairies use an unbalanced fat to casein ratio (more fat than needed) to have more product rather than a complex variety of flavours. A low level of rennet and whey. A slow process is crucial to have the correct curd, full of flavors that will rise during the aging

iNEWS

47


enogastronomia

La Stagionatura

The Aging

Il piacere dell’attesa

The pleasure of waiting

La temperatura del magazzino (13°-15° durante l’inverno e 16°-18° durante l’estate) permette una naturale, continua e lenta maturazione, necessaria per lo sviluppo degli aromi che caratterizzano le nostre stagionature.

The temperature of the warehouse (13°-15° during winter and 16°18° during summer) promotes the natural active fermentation of the cheese that is necessary to enhance its aroma.

L’Aroma

The Aroma

La varietà Aromatica

A variety of aroma

Al fine di avere un prodotto con importanti note gustative, lo commercializziamo da un minimo di 26 fino a oltre 144 mesi di stagionatura. 26 mesi ~ latte, burro fresco, sentori di erba. 36 mesi ~ burro, latte, fieno. 48 mesi ~ burro fuso, fieno, frutta secca (mandorla). 60 mesi ~ frutta secca (noci), fieno, burro fuso. 72 mesi ~ fungo essiccato, frutta secca, burro fuso. 84 mesi ~ frutta secca, note di speziato. 96 mesi ~ speziato (noce moscata), frutta secca, brodo di carne. 120 mesi ~ speziato/tostato, brodo di carne, cacao. Le nostre stagionature hanno aromi intensi, equilibrati, coinvolgenti, in un’ infinita dolcezza.

In order to have a tasteful product and a large variety of flavours, our cheese is commercialized from a minimum of 24-26 up to over 144 months aging. 26 months ~ butter, delicate flavour of grass. 36 months ~ butter, milk, hay. 48 months ~ melted butter, hay, dry fruit (almond). 60 months ~ dry fruit (wallnuts), hay, melted butter. 72 months ~ dry mushroom, dry fruit, melted butter. 84 months ~ dry fruit, spicies. 96 months ~ spicies (nutmeg), dry fruit and a delicate taste of broth. 120 months ~ spicies, taste of broth, cocoa, toasted aroma. All the aging present a redolent, soluble, never spicy (never hot) and delicate flavour which satisfy your palate.

48

iNEWS

www.inewsswiss.com


Le nostre stagionature... ... il piacere dell’attesa ...fatto in montagna ...solo con latte di montagna

Our ripenings... ... the pleasure of waiting ...handmade in the mountains ...only with mountain milk

La nostra Passione... ...Il vostro Piacere

Our Passion...

...Your Gusto

The Long Aged Parmigiano-Reggiano Export Malandrone 1477 Malandrone 1477 Via Pratolino, 13 - 41026 - Pavullo nel Frignano MO Tel.: +39 335-6301022 - Fax. 0536-324600 www.malandrone1477.com - info@malandrone1477.com

www.inewsswiss.com

iNEWS

49


enogastronomia

UMBERTO MONTANO: CHI È L’UOMO DEL MERCATO CENTRALE

L

a notizia dello sbarco del brand Mercato Centrale, ideato da Umberto Montano, al PalaFuksas di Torino è realtà. Quello che ipotizzavamo nel 2016, dovrebbe diventare realtà con l’inaugurazione di marzo 2019.

Tre livelli all’interno del Centro Palatino di Porta Palazzo, che subirà un profondo restyling per l’occasione e si estenderà per 4.500 mq. Sono previste varie attività (come il laboratorio con Beppino Ocelli e lo spazio dedicato a Viva la Farina) e l’esordio di Matteo Baronetto e Davide Scabin, con due idee inedite. Ma chi è Umberto Montano, l’imprenditore che ha inventato il Mercato Centrale? Nato a Stigliano, piccolo centro in provincia di Matera, è stato un pioniere del food business fiorentino agli inizi degli anni ’80. Ha raccontato a Tuscany People “da lì sono partito non con le va-

50

iNEWS

ligie di cartone, come si suol dire, ma con le buste di plastica, in un momento in cui era molto difficile immaginare la collocazione da un’identità minuscola, povera e dimenticata come un paese della montagna materana e la già difficilissima, straordinaria e bella città di Firenze. Fu una scommessa per me importante – confessa – immediatamente mi è cambiata la vita. Immediatamente, sì, perché è cambiato l’humus intorno a me, il modo di vedere; qui ho capito che sognare era possibile, che se avessi lavorato, dando il meglio di me potevo ottenere dei risultati, cosa che, invece, era profondamente preclusa dalle mie parti, dove ogni tentativo di uscire dal seminato si scontrava con vincoli e problemi che non consentivano neanche di immaginare un’alternativa diversa e migliore. Lì il sogno era proibito, qui il sogno era reso possibile e questa è stata la forza vitale di tutte le esperienze scaturite.”

www.inewsswiss.com


Umberto Montano si trasferisce a Firenze nel 1981, per insegnare al prestigioso Istituto Alberghiero Saffi. Nel novembre 1981, inaugura Alle Murate, in via Ghibellina, a pochi passi dalle prigioni che proprio in quel periodo si stavano trasferendo a Sollicciano. I ricordi di quei mesi sono concitati eppure felici: “Aprivo qualcosa di mio, in un momento in cui forte si sentiva il vento del cambiamento nel quartiere.

Umberto Montano: il Cibo e la Bellezza Proprio dal ricordo dei lavori di recupero artistico degli spazi ristorativi nasce il suo libro – il Cibo e la Bellezza – edito da Giunti Editore. Il libro è tante storie insieme. La scoperta di un ciclo di affreschi trecenteschi di grande importanza e le circostanze che hanno portato al loro restauro e agli studi che hanno suscitato. Il ritrovamento dell’unico ritratto di Dante documentato che sia giunto sino a noi. La vicenda che ha trasformato in un grande ristorante un antico edificio del centro fiorentino, il palazzo dei Giudici e Notai. La sorpresa di scoprire nelle fondamenta del palazzo tracce evidenti di un insediamento di età romana. Ma soprattutto la storia di un’avventura personale, di una passione che trova le sue radici nella terra bellissima delle origini del suo protagonista, la Basilicata, e arriva a realizzarsi in un’impresa che trasforma un sogno in realtà, unendo arte, ingegno, coraggio e buona cucina. www.inewsswiss.com

iNEWS

51


SWISSGEHT AUS swiss geht aus

MANGIARE BENE MaNgiaRe BeNe ESSEN MIT GENUSS esseN Mit geNuss

ristorante PIZZERA PiZZera BELLA BeLLa VISTA Vista WWW.BELLAVISTA-MURI.CH WWW.BeLLaVista-MUri.CH RISTORANTE ristorante MOLINO MoLino ZURIGO ZUrigo RISTORANTE

WWW.MoLino.CH WWW.MOLINO.CH

Da CIRO Ciro DA

WWW.ristorante-Ciro.CH WWW.RISTORANTE-CIRO.CH

iL GIGLIO gigLio IL

WWW.iLgigLio.CH WWW.ILGIGLIO.CH

iL TARTUFO tartUfo IL

WWW.iLtartUfo-ZUeriCH.CH WWW.ILTARTUFO-ZUERICH.CH

iL GALLO gaLLo IL

WWW.iLgaLLo.CH WWW.ILGALLO.CH

ristorante TOSCANO tosCano RISTORANTE

WWW.ristorante-tosCano.CH WWW.RISTORANTE-TOSCANO.CH

ristorante ITALIA itaLia RISTORANTE

WWW.ristorante-itaLia.CH WWW.RISTORANTE-ITALIA.CH

Casa DA Da VINCI VinCi CASA

WWW.CasaDaVinCi.CH WWW.CASADAVINCI.CH

ganDria GANDRIA

WWW.restaUrant-ganDria.CH WWW.RESTAURANT-GANDRIA.CH

iL CAMINO CaMino IL

WWW.ristorante-CaMino.CH WWW.RISTORANTE-CAMINO.CH

PantHeon PANTHEON

WWW.iLPantHeon.CH WWW.ILPANTHEON.CH

Casa AURELIO aUreLio CASA

WWW.CasaaUreLio.CH WWW.CASAAURELIO.CH

sCHWan HOTEL HoteL & TAVERNE taVerne SCHWAN

WWW.HoteL-sCHWan.CH WWW.HOTEL-SCHWAN.CH

iL BOCCIODROMO BoCCioDroMo IL

WWW.BoCCiaCono.CH WWW.BOCCIACONO.CH

iL PUNTO PUnto IL

WWW.ristorante-PUnto.CH WWW.RISTORANTE-PUNTO.CH

ristorante CIAO Ciao MÖWENPICK MöWenPiCk WWW.MOEVENPICK-REGENSDORF.COM WWW.MoeVenPiCk-regensDorf.CoM RISTORANTE ristorante AZZURRO aZZUrro RISTORANTE

WWW.ristoranteaZZUrro.CH WWW.RISTORANTEAZZURRO.CH

ristorante SORRISO sorriso RISTORANTE

WWW.sorriso.CH WWW.SORRISO.CH

trattoria ITALIANA itaLiana TRATTORIA

WWW.trattoria-itaLiana.CH WWW.TRATTORIA-ITALIANA.CH

restaUrant MESA Mesa RESTAURANT

WWW.Mesa-restaUrant.CH WWW.MESA-RESTAURANT.CH

DaL BUONGUSTAIO BUongUstaio DAL

WWW.DaL-BUongUstaio.CH WWW.DAL-BUONGUSTAIO.CH

iL FARO faro DÜBENDORF DüBenDorf IL

WWW. ILFARO.CH iLfaro.CH

ristorante VENEZIA VeneZia RISTORANTE

WWW.VeneZia-BUeLaCH.CH WWW.VENEZIA-BUELACH.CH

ristoraBte 4 LEONI Leoni RISTORABTE

WWW.4Leoni.CH WWW.4LEONI.CH

ristorante PiZZeriaBELLA BeLLa Vista - kirCHBüHLstrasse 7 - 5630 RISTORANTE PIZZERIA VISTA - KIRCHBÜHLSTRASSE 7 - 5630 MURIMUri

ristorante RISTORANTE DaL DAL tosCano TOSCANO

ristorante RISTORANTE roMantiCa ROMANTICA

iL SALENTO saLento Restaurant restaurant Pizzeria WWW.IL-SALENTO.CH Pizzeria WWW.iL-saLento.CH IL ristorante ROMANTICA roMantiCa RISTORANTE

WWW.ristoranteroMantiCa.CH WWW.RISTORANTEROMANTICA.CH

ristorante BARBATTI BarBatti RISTORANTE

WWW.BinDeLLa.CH WWW.BINDELLA.CH

Casa FERLIN ferLin CASA

WWW.CasaferLin.CH WWW.CASAFERLIN.CH

restaUrant PINOCCHIO PinoCCHio WiLstrasse 100 RESTAURANT WILSTRASSE DüBenDorf CH-8600 DÜBENDORF teL.: +41 43 819 15 19 TEL.: e-MaiL: INFO(AT)DUEBENDORF-PINOCCHIO.CH info(at)DUeBenDorf-PinoCCHio.CH E-MAIL: ristorante RISTORANTE PinoCCHio PINOCCHIO P = ProPietario itaLiano h P H PROPIETARIO ITALIANO 60 = ineWs

60

iNEWS

52

iNEWS

inews_n43_08.indd 60

C = CUoCo itaLiano h C = CUOCO ITALIANO H

S serViZio itaLiano h S SERVIZIO ITALIANO H

q = BUona qUaLità h Q = BUONA QUALITÀ H

hI = ingreDienti itaLiani HI = INGREDIENTI ITALIANI

ht = testato T = TESTATO H

iNEWS

17/10/16 21:16


eswiss nogastronomia SWISS eswiss nogastronomia geht GEHTaus AUS

MaNgiaReBENE BeNe MANGIARE MaNgiaRe BeNe esseNMIT MitGENUSS geNuss ESSEN esseN Mit geNuss

geht aus

ristorante PiZZera BeLLa Vista ristorante PiZZera BeLLa Vista RISTORANTE PIZZERA BELLA VISTA restaUrant grigioni graUBünDen restaUrant grigioni graUBünDen RESTAURANT GRIGIONI GRAUBÜNDEN restaUrant La Carretta restaUrant Carretta RESTAURANT LALa CARRETTA restaUrant, PiZZeria PaDrino

ristorante CarUso ristorante RISTORANTE CarUso CARUSO

ristorante-tosCano ristorante-tosCano RISTORANTE-TOSCANO

HoteL-taVerne HOTEL-TAVERNEsCHWan SCHWAN HoteL-taVerne sCHWan

056 664 12 87 056 664 056 664 1212 87 081 413 328716 * 081 413 081 413 3232 16 *95* 081 413 3816 081 413 95 081 413 3838 95 081 253 03 01 restaUrant, PiZZeria PaDrino 081 253 01 RESTAURANT, PIZZERIA 081 253 0303 01 restaUrant tiCinoPADRINO 081 253 13 07 * restaUrant tiCino 081 253 RESTAURANT TICINO 081 253 1313 0707 * * restaUrant, PiZZeria La MeriDiana 081 416 82 85 restaUrant, PiZZeria MeriDiana 081 416 RESTAURANT, PIZZERIA LALa MERIDIANA 081 416 8282 8585 restaUrant Jarno 081 416 82 85 * restaUrant Jarno 081 416 RESTAURANT JARNO 081 416 8282 8585 * * ristorante CarUso 081 641 30 30 ristorante CarUso 081 641 RISTORANTE CARUSO 081 641 3030 3030 grotto serta 091 945 02 35 grotto serta 091 945 GROTTO SERTA 091 945 0202 3535 osteria BeLLaVista 091 985 89 12 osteria BeLLaVista 091 985 OSTERIA BELLAVISTA 091 985 8989 1212 trattoria Vittoria 091 609 11 57 trattoria Vittoria 091 609 TRATTORIA VITTORIA 091 609 1111 5757 grotto griLLo 091 970 18 18 grotto griLLo 091 970 GROTTO GRILLO 091 970 1818 1818 BeLVeDere 091 941 13 51 BeLVeDere 091 941 BELVEDERE 091 941 1313 5151 grotto MorCHino 091 994 60 44 grotto MorCHino 091 994 GROTTO MORCHINO 091 994 6060 4444 osteria Dei tiratori 091 943 34 95 osteria Dei tiratori 091 943 OSTERIA DEI TIRATORI 091 943 3434 9595 grotto tiCinese 091 967 12 26 grotto tiCinese 091 967 GROTTO TICINESE 091 967 1212 2626 CaCCiatori 091 605 22 36 CaCCiatori 091 605 CACCIATORI 091 605 2222 3636 ristorante Da CanDiDa 091 649 75 41 ristorante CanDiDa 091 649 RISTORANTE DADa CANDIDA 091 649 7575 4141 ristorante Cyrano 091 922 21 82 ristorante Cyrano 091 922 RISTORANTE CYRANO 091 922 2121 8282 ristorante santaBBonDio 091 994 85 35 ristorante santaBBonDio 091 994 RISTORANTE SANTABBONDIO 091 994 8585 3535 CoLLina D‘oro 091 994 74 97 CoLLina D‘oro 091 994 COLLINA D‘ORO 091 994 7474 9797 ristorante iL Castagno 091 611 40 50 ristorante Castagno 091 611 RISTORANTE IL iL CASTAGNO 091 611 4040 5050 ristorante La grigLia 091 945 11 58 ristorante grigLia 091 945 RISTORANTE LALa GRIGLIA 091 945 1111 5858 La PerLa DeL Lago 091 973 72 72 PerLa DeL Lago 091 973 LALa PERLA DEL LAGO 091 973 7272 7272 Hostaria DeL PoZZo 091 940 91 58 Hostaria DeL PoZZo 091 940 HOSTARIA DEL POZZO 091 940 9191 5858 LoCanDa DeL BosCHetto 091 994 24 93 LoCanDa DeL BosCHetto 091 994 LOCANDA DEL BOSCHETTO 091 994 2424 9393 MoUette DeL MöVenPiCk 091 923 23 33 MoUette DeL MöVenPiCk 091 923 MOUETTE DEL MÖVENPICK 091 923 2323 3333 grotto VaLLera VaLLera 091647 647 189191 grotto 091 GROTTO VALLERA 091 647 1818 91 iL faro DüBenDorf grotto: 044 821 620303 faro DüBenDorf grotto: 044 821 IL iL FARO DÜBENDORF GROTTO: 044 821 6262 03 restaUrant: 044 821 61 restaUrant: 044 821 RESTAURANT: 044 821 6161 646464 iL faro eMBraCH faro eMBraCH IL iL FARO EMBRACH iL faro HerrLiBerg faro HerrLiBerg IL iL FARO HERRLIBERG

iL faroWALLISELLEN WaLLiseLLen faro WaLLiseLLen IL iL FARO

restaUrant:044 044 865 032020 restaUrant: 044 865 RESTAURANT: 865 0303 20 restaUrant: 044 915 811111 restaUrant: 044 915 RESTAURANT: 044 915 8181 11 Bankett / saaL: 044 915 811313 Bankett / saaL: 044 915 BANKETT / SAAL: 044 915 8181 13 restaUrant: 044 830 465252 restaUrant: 044 830 RESTAURANT: 044 830 4646 52 take aWay: 044 830 465454 take aWay: 044 830 46 TAKE AWAY: 044 830 46 54

ristorante VeneZia 043 411 500000 ristorante VeneZia 043 411 RISTORANTE VENEZIA 043 411 5050 00 saLento restaUrant PiZZeria *043 311 687878 saLento restaUrant PiZZeria *043 311 IL iL SALENTO RESTAURANT PIZZERIA *043 311 6868 78

ILsaLento SALENTOrestaUrant RESTAURANTPiZZeria PIZZERIA iLiL saLento restaUrant PiZZeria

inews inews

iNEWS iNEWS 61 61 iNEWS

inews_n43_08.indd 6161 inews_n43_08.indd

53

17/10/16 17/10/1621:2

studio studiografico grafico

|| tel. tel.035 03536 3692 92015 015


PIZZERIAS SWISS PizzeRias GEHT AUS GEHT GEHT AUS AUS geht geht aus aus

MANGIARE BENE MANGIARE MANGIARE BENE MaNgiaRe MaNgiaRe BeNe BeNe ESSEN MITBENE GENUSS ESSEN ESSEN MIT GENUSS esseN esseNMIT Mit MitGENUSS geNuss geNuss

RISTORANTE RISTORANTEPIZZERA PIZZERABELLA BELLAVISTA VISTA WWW.BELLAVISTA-MURI.CH WWW.BELLAVISTA-MURI.CH restaUrant restaUrant ConCorDia RESTAURANTConCorDia CONCORDIA

siHLfeLDstrasse siHLfeLDstrasse kreis SIHLFELDSTRASSEkreis KREIS44

RISTORANTE RISTORANTEMOLINO MOLINOZURIGO ZURIGO

WWW.MOLINO.CH WWW.MOLINO.CH restaUrant restaUrant CoraLLo RESTAURANTCoraLLo CORALLO

WeinBergstrasse WeinBergstrasse kreis WEINBERGSTRASSEkreis KREIS

DA DACIRO CIRO

WWW.RISTORANTE-CIRO.CH WWW.RISTORANTE-CIRO.CH ristorante ristorante Le sCaLe RISTORANTELe LEsCaLe SCALE

WerDstrasse WerDstrasse kreis WERDSTRASSEkreis KREIS44

ILILGIGLIO GIGLIO

ILILGALLO GALLO

WWW.ILGIGLIO.CH WWW.ILGIGLIO.CH ristorante ristorante PaestUM RISTORANTEPaestUM PAESTUM WWW.ILTARTUFO-ZUERICH.CH WWW.ILTARTUFO-ZUERICH.CH ristorante ristorante PiZZeria RISTORANTEPiZZeria PIZZERIA WWW.ILGALLO.CH WWW.ILGALLO.CH DreisPitZ DreisPitZ DREISPITZ

RISTORANTE RISTORANTETOSCANO TOSCANO

WWW.RISTORANTE-TOSCANO.CH WWW.RISTORANTE-TOSCANO.CH PiZZeria PiZZeria Virtù sPagHetteria BirCHstrasse 147 PIZZERIAVirtù VIRTÙ--sPagHetteria SPAGHETTERIA BirCHstrasse BIRCHSTRASSE147

RISTORANTE RISTORANTEITALIA ITALIA

WWW.RISTORANTE-ITALIA.CH WWW.RISTORANTE-ITALIA.CH Don Don Leone DONLeone LEONE

CASA CASADA DAVINCI VINCI

CASA CASAAURELIO AURELIO

WWW.CASADAVINCI.CH WWW.CASADAVINCI.CH restaUrant restaUrant sCaLa RESTAURANTsCaLa SCALA WWW.RESTAURANT-GANDRIA.CH WWW.RESTAURANT-GANDRIA.CH PiZZa PiZZa Pasta Ciao PIZZAPasta PASTACiao CIAO WWW.RISTORANTE-CAMINO.CH WWW.RISTORANTE-CAMINO.CH taVerne taVerne Da angeLo TAVERNEDa DAangeLo ANGELO WWW.ILPANTHEON.CH WWW.ILPANTHEON.CH PIZZERIADa DAaMiCi AMICI PiZZeria PiZZeria Da aMiCi WWW.CASAAURELIO.CH WWW.CASAAURELIO.CH

SCHWAN SCHWANHOTEL HOTEL&&TAVERNE TAVERNE

PiZZeria PiZZeria okay itaLia PIZZERIAokay OKAYitaLia ITALIA WWW.HOTEL-SCHWAN.CH WWW.HOTEL-SCHWAN.CH

ILILTARTUFO TARTUFO

restaUrant restaUrant ConCorDia ConCorDia RESTAURANT CONCORDIA

GANDRIA GANDRIA restaUrant CoraLLo restaUrant CoraLLo RESTAURANT CORALLO ILILCAMINO CAMINO PANTHEON PANTHEON

UetLiBergstrasse UetLiBergstrasse 22 UETLIBERGSTRASSE22 restaUrant RESTAURANTsCaLa SCALA restaUrant sCaLa

saatLenstrasse saatLenstrasse 110 SAATLENSTRASSE110

WaffenPLatZstrasse WaffenPLatZstrasse kreis WAFFENPLATZSTRASSEkreis KREIS22

RISTORANTE RISTORANTEPIZZERIA PIZZERIABELLA BELLAVISTA VISTA--KIRCHBÜHLSTRASSE KIRCHBÜHLSTRASSE77--5630 5630MURI MURI

rotBUCHstrasse rotBUCHstrasse kreis ROTBUCHSTRASSEkreis KREIS66 PiZZa Pasta Ciao PiZZa PIZZAPasta PASTACiao CIAO

WeinBergstrasse WeinBergstrasse kreis WEINBERGSTRASSEkreis KREIS11 BaDenerstrasse BaDenerstrasse kreis BADENERSTRASSEkreis KREIS33 sCHaffHaUserstrasse sCHaffHaUserstrasse kreis SCHAFFHAUSERSTRASSEkreis KREIS66 gLaDBaCHstrasse gLaDBaCHstrasse kreis GLADBACHSTRASSEkreis KREIS77

restaUrant restaUrant PiZZeria RESTAURANTPiZZeria PIZZERIA WWW.BOCCIACONO.CH WWW.BOCCIACONO.CH fantasia fantasia seeBaCHerstrasse seeBaCHerstrasse 167 FANTASIA SEEBACHERSTRASSE167 ILILPUNTO PUNTO WWW.RISTORANTE-PUNTO.CH WWW.RISTORANTE-PUNTO.CH PiZZa PiZZa Pasta antonio HarDtUrMstrasse HarDtUrMstrasse kreis PIZZA&&Pasta PASTAantonio ANTONIO HARDTURMSTRASSEkreis KREIS55 RISTORANTEDAL DALTOSCANO TOSCANO RISTORANTE RISTORANTECIAO CIAOMÖWENPICK MÖWENPICK WWW.MOEVENPICK-REGENSDORF.COM WWW.MOEVENPICK-REGENSDORF.COM RISTORANTE ILIL BOCCIODROMO BOCCIODROMO ristorante ristorante Le LesCaLe sCaLe RISTORANTE LE SCALE

RISTORANTE RISTORANTEAZZURRO AZZURRO

WWW.RISTORANTEAZZURRO.CH WWW.RISTORANTEAZZURRO.CH

RISTORANTE RISTORANTESORRISO SORRISO

WWW.SORRISO.CH WWW.SORRISO.CH

ristorante ristorante PaestUM PaestUM RISTORANTE PAESTUM TRATTORIA TRATTORIA ITALIANA ITALIANA

WWW.TRATTORIA-ITALIANA.CH WWW.TRATTORIA-ITALIANA.CH

RESTAURANT RESTAURANTMESA MESA

WWW.MESA-RESTAURANT.CH WWW.MESA-RESTAURANT.CH

DAL DALBUONGUSTAIO BUONGUSTAIO

WWW.DAL-BUONGUSTAIO.CH WWW.DAL-BUONGUSTAIO.CH

ILILFARO FARODÜBENDORF DÜBENDORF

WWW. WWW.ILFARO.CH ILFARO.CH

RISTORANTE RISTORANTEVENEZIA VENEZIA

WWW.VENEZIA-BUELACH.CH WWW.VENEZIA-BUELACH.CH

ristorante ristorante DreisPitZ DreisPitZ RISTORANTE PIZZERIA DREISPITZ WWW.4LEONI.CH RISTORABTE RISTORABTE 4PiZZeria 4PiZZeria LEONI LEONI WWW.4LEONI.CH

ILILSALENTO SALENTORestaurant RestaurantPizzeria Pizzeria

WWW.IL-SALENTO.CH WWW.IL-SALENTO.CH

RISTORANTE RISTORANTEROMANTICA ROMANTICA

WWW.RISTORANTEROMANTICA.CH WWW.RISTORANTEROMANTICA.CH

RISTORANTE RISTORANTEBARBATTI BARBATTI

WWW.BINDELLA.CH WWW.BINDELLA.CH

CASA CASAFERLIN FERLIN

WWW.CASAFERLIN.CH WWW.CASAFERLIN.CH

TAVERNEDa DAangeLo ANGELO taVerne Da angeLo taVerne

PiZZeria Da aMiCi PIZZERIADa DAaMiCi AMICI PiZZeria

PiZZeria okay itaLia PIZZERIAokay OKAYitaLia ITALIA PiZZeria

RISTORANTE RISTORANTEROMANTICA ROMANTICA

restaUrant PiZZeria fantasia RESTAURANTPiZZeria PIZZERIAfantasia FANTASIA restaUrant

PiZZeria PiZZeria Virtù Virtù --sPagHetteria sPagHetteria PIZZERIA VIRTÙ - SPAGHETTERIA

RESTAURANT RESTAURANTPINOCCHIO PINOCCHIO WILSTRASSE WILSTRASSE100 100 CH-8600 CH-8600DÜBENDORF DÜBENDORF TEL.: TEL.:+41 +4143 43819 81915 1519 19 E-MAIL: E-MAIL:INFO(AT)DUEBENDORF-PINOCCHIO.CH INFO(AT)DUEBENDORF-PINOCCHIO.CH

RISTORANTE RISTORANTEPINOCCHIO PINOCCHIO PP ==PROPIETARIO H H PROPIETARIOITALIANO ITALIANO

Don Don Leone Leone DON LEONE

CC ==CUOCO H H CUOCOITALIANO ITALIANO

SS SERVIZIO H H SERVIZIOITALIANO ITALIANO

QQ ==BUONA H H BUONAQUALITÀ QUALITÀ

I I ==INGREDIENTI H H INGREDIENTIITALIANI ITALIANI

TT ==TESTATO H H TESTATO

PiZZa PIZZA&&&Pasta PASTAantonio ANTONIO PiZZa Pasta antonio

26 26 INEWS INEWS 62 62 54

iNEWS iNEWS

iNEWS iNEWS

iNEWS

inews_n43_08.indd inews_n43_08.indd 62 62

17/10/16 17/10/16 21:16 21:16


INEWSSWISS.COM

A

U

T

O

VOLKSWAGEN TOUAREG www.inewsswiss.com

iNEWS

55


auto

LA NUOVA TOUAREG È L’«AUTO PIÙ AMATA DAGLI SVIZZERI» - LA VOLKSWAGEN TOUAREG, LA NUOVA AUTO DI SERVIZIO DI MARC TRAUFFER, VINCE L’ELEZIONE PIÙ IMPORTANTE IN CAMPO AUTOMO BILISTICO IN SVIZZERA - RISULTATO INCONFUTABILE: IL 14,6% DEI LETTORI HA ELETTO LA NUOVA TOUAREG AD «AUTO PIÙ AMATA DAGLI SVIZZERI 2019» - IL NUOVO SUV DI FASCIA ALTA DEL MARCHIO VOLKSWAGEN HA SBARAGLIATO LA CONCORRENZA GRAZIE AL SUO DESIGN DINAMICO, ALLA MODERNISSIMA GAMMA DI MOTORI E ALL’AMPIO VENTAGLIO DI SISTEMI DI ASSISTENZA ALLA GUIDA E COMFORT 56

iNEWS

www.inewsswiss.com


P

er l’ottava volta Schweizer Illustrierte ha organizzato l’elezione «Auto svizzera dell’anno». Poco meno di 40’000 lettori partecipanti alla più grande elezione in campo automobilistico in Svizzera hanno scelto la nuova Volkswagen Touareg come «Auto più amata dagli svizzeri 2019», con una ragguardevole percentuale di voti favorevoli: ben il 14,66 percento. Con il suo SUV di fascia alta, Volkswagen quest’anno ha portato ai blocchi di partenza del concorso 2019 il modello tecnologicamente più avanzato di tutta la gamma. Marc Trauffer, cantante dell’Oberland bernese nonché ambasciatore di Volkswagen Svizzera, si è detto tutt’altro che sorpreso della vittoria della Touareg. Anche per Trauffer, che da due mesi ha come auto di servizio proprio una Touareg, il nuovo SUV di Wolfsburg è l’auto migliore che abbia mai guidato. In collaborazione con i partner AutoScout24, Blick, SonntagsBlick, il caffè e L’illustré, Schweizer Illustrierte – il rotocalco più letto in Svizzera – con il conferimento del premio «Auto svizzera dell’anno» ha nuovamente organizzato la più grande elezione automobilistica a livello nazionale. In lizza vi erano in tutto 39 modelli – tutti veicoli nuovi lanciati o presentati sul mercato svizzero nel corso del 2018 oppure ordinabili fino al più tardi marzo 2019. I lettori potevano esprimere la propria preferenza mediante votazione telefonica, per SMS o online. Quest’anno all’appello di Schweizer Illustrierte hanno risposto 38’704 lettori, che – come detto – hanno eletto la nuova Touareg ad «Auto più amata dagli svizzeri 2019». Il grande fuoristrada di Wolfsburg ha messo tutti d’accordo con il 14,66 percento dei voti a suo favore. «Non mi sorprende affatto che a vincere sia stata proprio la Touareg. È l’auto migliore che abbia mai guidato e sembra anche centrare in pieno i gusti automobilistici degli svizzeri», ha dichiarato Marc Trauffer, ambasciatore del marchio Volkswagen, in occasione della consegna dei premi tenutasi a Safenwil. La Touareg ha convinto i lettori non solo per il suo design caratte-

www.inewsswiss.com

ristico, ma anche per l’alta qualità dei materiali impiegati e per le ottime rifiniture, oltre che per gli innovativi sistemi di comando, comfort e sicurezza di cui è dotata. Atout che hanno permesso alla Touareg di collocarsi al vertice del segmento dei SUV di fascia alta. La Touareg è la prima Volkswagen ad aver adottato l’Innovision Cockpit completamente digitale. Il quadro strumenti digitale – il «Digital Cockpit» con display da 12 pollici – e il sistema d’infotainment «Discover Premium» top di gamma (con display da 15 pollici) consentono al conducente di gestire gli elementi digitali di comando, informativi, di comunicazione e intrattenimento praticamente senza tasti e interruttori di stampo classico. Le impostazioni personali dell’Innovision Cockpit sono memorizzate nel sistema del veicolo e sono richiamabili automaticamente quando si inserisce la chiave personale. La nuova Touareg è la punta di diamante tecnologica del marchio Volkswagen. Le tecnologie offerte comprendono, tra le altre, il Nightvision (assistente per la guida notturna tramite termocamera), l’assistente per la guida in colonna e nei cantieri (guida e mantenimento della carreggiata, accelerazione e rallentamento semiautomatizzati fino a 60 km/h), l’assistente per gli incroci (reagisce al traffico trasversale), l’avantreno e il retrotreno sterzanti per un comportamento di guida ancora più maneggevole, la nuova stabilizzazione del rollio con stabilizzatori elettromeccanici, oppure i fari LED Matrix IQ.Light, che regolano gli anabbaglianti e gli abbaglianti interattivamente mediante telecamera. La Touareg, oltre che nel modello base, è disponibile anche in tre differenti linee di allestimento chiamate «Elegance», «Atmosphere» e «R-Line»; questi allestimenti possono essere configurati a piacimento con l’aggiunta di pacchetti di design e di equipaggiamento e con tutta una serie di optional. La nuova Touareg con motore 3.0 V6 TDI è in vendita a partire da 69’900 franchi.

iNEWS

57


auto

ANCHE NEL 2018 VOLKSWAGEN SI RICONFERMA IL MARCHIO AUTOMOBILISTICO PIÙ ACQUISTATO IN SVIZZERA • PER LA 19A VOLTA CONSECUTIVA VW È LA N. 1 IN SVIZZERA • LA VW TIGUAN DIFENDE IL TITOLO DI SUV PIÙ AMATO • LA VW T-ROC ENTRA SUBITO NELLA CLASSIFICA DELLE 10 VETTURE PIÙ VENDUTE IN SVIZZERA • VOLKSWAGEN RINGRAZIA LA SUA CLIENTELA PER LA FIDUCIA DIMOSTRATA NEI CONFRONTI DEL MARCHIO 58

iNEWS

www.inewsswiss.com


C

on 32 949* veicoli venduti nel 2018, VW si riconferma per la 19a volta consecutiva il marchio automobilistico più amato della Svizzera. Per la 3a volta, la Tiguan si è aggiudicata il titolo di SUV più acquistato della Svizzera, mentre il modello T-Roc, nuovo arrivato di casa Volkswagen, è entrato immediatamente nella classifica delle 10 auto più vendute a livello nazionale. Quest’anno, ben quattro delle dieci vetture più commercializzate in Svizzera sono modelli VW: Golf, Tiguan, Polo e T-Roc. Il riequipaggiamento di tutti i modelli VW interessati dalla questione diesel è stato ultimato a dicembre. La fedeltà della clientela non ne ha risentito e si mantiene a livelli altissimi. Volkswagen desidera pertanto ringraziare tutti i suoi clienti per la fiducia e la comprensione dimostrate. Nel 2018, il mercato automobilistico svizzero ha registrato una flessione significativa rispetto all’anno precedente, con un calo delle vendite del 4,6%*. Nonostante ciò, Volkswagen è riuscita a difendere la sua posizione sul mercato riconfermandosi la numero 1 indiscussa. «Nel 2018, VW ha dato prova di grande forza in un mercato impegnativo», spiega Peter Schmid, responsabile del marchio VW. A dicembre, VW ha chiuso la questione del diesel ultimando il riequipaggiamento di tutti i veicoli svizzeri interessati. Purtroppo, l’introduzione della nuova procedura di omologazione WLTP, che in futuro assicurerà risultati di misurazione più vicini ai consumi effettivi, ha causato gravi problemi di coordinamento in Europa, con conseguenti ritardi nelle consegne dei veicoli destinati alla clientela VW anche in Svizzera. «Desideriamo porgere le nostre più sincere scuse ai nostri clienti per gli eventuali inconvenienti e i tempi di attesa prolungati», ha affermato Peter Schmid, capo marca VW. VW TIGUAN: N. 1 PER LA TERZA VOLTA DI SEGUITO Con 6700* veicoli venduti, la Tiguan si aggiudica per la terza volta di seguito il titolo di SUV più acquistato in Svizzera. Come se non bastasse anche il SUV T-Roc, nuovo arrivato di casa VW, si è inserito immediatamente tra le 10 vetture più vendute in terra elvetica. Nella classifica di quest’anno spiccano ben quattro modelli VW; Golf: 2° posto, Tiguan: 3° posto, Polo: 7° posto e T-Roc: 9° posto. Non è dunque una sorpresa che il marchio VW abbia scalato la classifica nostrana, riconfermandosi per la 19a volta consecutiva il marchio più amato del mercato elvetico. «Un risultato che nessun altro marchio automobilistico ha mai raggiunto in Svizzera», afferma con orgoglio Peter Schmid, capo marca VW. «Desideriamo ringraziare gli acquirenti VW di tutta la Svizzera per la loro fedeltà e per la grande fiducia riposta nel nostro marchio».

www.inewsswiss.com

NUOVA VW TOUAREG: L’AUTO PREFERITA DAGLI SVIZZERI Nel 2018 si è svolta l’ottava edizione della votazione «l’auto svizzera dell’anno» condotta da Schweizer Illustrierte. Quasi 40 000 lettori e lettrici hanno partecipato al più grande sondaggio automobilistico nazionale, incoronando la nuova VW Touareg «auto preferita dagli svizzeri 2019» con un bel 15 percento dei voti totali. Ma la vittoria del nuovo SUV VW di fascia alta non sorprende più di tanto: oltre al fatto che attualmente i SUV vanno per la maggiore in Svizzera, la Touareg ha sbaragliato la concorrenza anche perché è il modello tecnologicamente più avanzato di tutta la gamma. Stando alle previsioni di Peter Schmid, il 2019 sarà un anno impegnativo. «In ogni caso siamo ottimisti: con il lancio dei tre nuovi modelli VW T-Cross, Golf e Passat e con le interessanti versioni speciali Swissline abbiamo tutte le carte in regola per affrontare al meglio il nuovo anno». VW ID: L’INIZIO DI UNA NUOVA ERA Nei prossimi anni, l’elettrificazione sarà una delle priorità del marchio VW. Anche se a Wolfsburg si continua a lavorare per migliorare il motore diesel, ben 30 dei 44 miliardi di investimenti del Gruppo Volkswagen stanziati nei prossimi cinque anni saranno destinati alla messa a punto di veicoli elettrici. Il lancio di VW ID, il primo modello basato sul «sistema modulare di elettrificazione a elementi componibili» (SME) disponibile al prezzo di una Golf diesel ben accessoriata, segnerà per Volkswagen l’inizio di una nuova era nel 2020. Quindi anche in futuro il marchio Volkswagen confermerà il suo trend di crescita in Svizzera. *cifre fornite da «autoschweiz», incl. importazioni dirette

iNEWS

59


auto

ORDINABILE DA SUBITO:

LA NUOVA T-CROSS

• MASSIMA FLESSIBILITÀ GRAZIE ALLA PROGETTAZIONE INNOVATIVA E SPAZIOSA DEGLI INTERNI • COCKPIT DIGITALE, CONNETTIVITÀ PERFETTA E CON SISTEMI DI ASSISTENZA DI SERIE DALLE VETTURE DI CATEGORIA SUPERIORE • ORDINABILE DA SUBITO: T-CROSS E MODELLO SPECIALE LIMITATO «1ST EDITION»

60

iNEWS

www.inewsswiss.com


Schinznach-Bad – Puntualmente per l’inizio dell’anno 2019 è possibile ordinare la nuova T-Cross. I clienti possono configurare sin d’ora il nuovo SUV Volkswagen nel segmento delle utilitarie. Il modello di accesso della T-Cross è disponibile a partire da CHF 20 850.–.

L

a nuova T-Cross – compatta, ma tutt’altro che piccola. La panca posteriore scorrevole con un gioco di 14 centimetri consente di realizzare qualsiasi progetto: maggiore libertà di movimento per le gambe dei passeggeri e più spazio nel bagagliaio. Così è possibile aumentare il volume di carico del mini SUV da 385 a 455 litri, o addirittura fino a 1281 litri ribaltando completamente lo schienale dei sedili posteriori. Digitalizzazione e sound potente Al contempo, l’ultimo SUV Volkswagen è all’insegna di innovazione e digitalizzazione: grazie al sistema di ricarica senza cavi (wireless charging) per garantire sempre l’energia necessaria per lo smartphone, ma anche alle quattro porte USB (due nella parte anteriore, due in quella posteriore) che consentono di riprodurre le canzoni preferite direttamente dal cellulare o dai servizi di streaming. Tra gli optional figurano inoltre il sistema di chiusura e avviamento senza chiave «Keyless Access» e il cockpit digitale con touchscreen del sistema di infotainment da 8 pollici e «Active Info Display» di ultimissima generazione. Chi invece ama il sound intenso adorerà l’impianto audio opzionale «Beats», e in particolare l’amplificatore a 8 canali da 300 Watt di potenza e subwoofer nel bagagliaio. Numerosi sistemi di assistenza di serie La nuova T-Cross è dotata di numerosi sistemi di assistenza finora riservati alle vetture di categoria superiore. Le funzioni di serie comprendono il sistema di controllo perimetrale Front Assist con sistema di rilevamento dei pedoni e funzione di frenata d’emergenza www.inewsswiss.com

in città, l’assistente per il mantenimento della corsia Lane Assist, l’assistente alla partenza in salita e il sistema di assistenza per il cambio di corsia Blind Spot Detection con assistente combinato per uscire dai parcheggi. Tra gli optional figurano inoltre il sistema di rilevamento della stanchezza, la regolazione automatica della distanza ACC e l’assistente di parcheggio automatico Park Assist. Motorizzazioni efficienti Al momento del lancio, per la nuova T-Cross sono disponibili due modelli a benzina e uno a diesel. I due modelli a benzina 1.0 TSI a tre cilindri con filtro antiparticolato per motori a ciclo Otto hanno una potenza di 95 CV/70 kW e 115 CV/85 kW. L’1.6 TDI ha una potenza di 95 CV/70 kW. Entrambi i motori a benzina sono conformi alla norma sui gas di scarico Euro 6d-TEMP, il diesel rispetta la Euro 6d-Temp-EVAP. La versione base della nuova T-Cross parte da CHF 20 850.-– Modello speciale T-Cross «1st Edition» La T-Cross «1st Edition» è un modello speciale per la Svizzera limitato a 70 pezzi, dalla dotazione particolarmente ampia. La T-Cross «1st Edition» da 115 CV/85 kW si basa sulla linea di equipaggiamento «Style». Inoltre dispone del sistema di navigazione «Discover Media» con App-Connect, display Active Info, regolazione delle luci abbaglianti «Light Assist» e impianto audio «Beats» da 300 Watt di potenza complessiva e subwoofer. La T-Cross «1st Edition» fa la sua comparsa con verniciatura Pure White, pacchetto design «nero» e cerchi in lega leggera da 18 pollici «Funchal». Il prezzo della T-Cross «1st Edition» da 115 CV/85 kW e cambio manuale a 6 marce è di CHF 32 500.–. Al momento VW offre un premio di CHF 1250.– all’acquisto della T-Cross e T-Cross «1st Edition» con motore a benzina e CHF 2000 per motore diesel. iNEWS

61


auto

UN PASSO AVANTI PER LO SVILUPPO DI SEAT IN CINA

JAC VOLKSWAGEN INAUGURA UN NUOVO CENTRO R&D IN CINA PER LA PROMOZIONE DELLE VETTURE ELETTRICHE 62

iNEWS

www.inewsswiss.com


I

l centro di Ricerca e Sviluppo, con sede a Hefei, si concentrerà su settori chiave come elettrificazione, connettività e guida autonoma

Grazie al solido supporto degli azionisti, tra cui figura SEAT, JAC Volkswagen continuerà a progredire con la sua strategia per la mobilità sostenibile del futuro orientata all’innovazione Li Ming, Presidente JAC Volkswagen, ha dichiarato che l’inaugurazione del centro di Ricerca e Sviluppo rappresenta una pietra miliare nella storia dell’azienda JAC Volkswagen Automotive Co., Ltd. ha tenuto la cerimonia d’inaugurazione per il nuovo centro di Ricerca e Sviluppo dedicato alla realizzazione di vetture a trazione elettrica (NEV, dall’inglese New Energy Passenger Vehicle Project R&D Centre) a Hefei, nella provincia di Anhui. La cerimonia ha avuto luogo due settimane dopo la firma dell’accordo strategico tra Volkswagen Group China, JAC e SEAT, alla presenza del Presidente cinese Xi Jinping e del Premier spagnolo Pedro Sánchez. Song Guoquan, Segretario del Comitato Municipale di Hefei, Prof. Jochem Heizmann, Presidente e CEO di Volkswagen Group China, An Jin, Presidente JAC, Christian Vollmer, Vicepresidente SEAT per Produzione e Logistica e Matthias Rabe, Vicepresidente SEAT per Ricerca e Sviluppo, insieme ad altri rappresentanti del governo locale e ai massimi esponenti degli azionisti di JAC Volkswagen, insieme a investitori e rappresentanti dei lavoratori, hanno partecipato alla storica cerimonia inaugurale. “L’inaugurazione di questo centro di Ricerca e Sviluppo rappresenta un’altra rivoluzione nella storia di JAC Volkswagen”, ha dichiarato Li Ming, Presidente della società. “L’elettrificazione e lo sviluppo di automobili intelligenti sono la chiave per la trasformazione che sta interessando l’industria automotive. Grazie al solido supporto degli azionisti e di tutti i settori, l’azienda può cogliere l’opportunità di perseguire uno sviluppo all’insegna dell’innovazione nella propria offensiva delle auto elettriche e continuare ad avanzare verso il futuro della mobilità sostenibile”.

www.inewsswiss.com

Il centro di R&D, situato nel Distretto per lo sviluppo economico e tecnologico di Hefei, si concentrerà su settori chiave come elettrificazione, connettività e guida autonoma. Tutte le parti coinvolte sfrutteranno i loro punti di forza in termini di investimenti, conoscenze e tecnologia per assicurare il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Questo progetto dimostra i progressi compiuti da JAC Volkswagen nella sua offensiva di auto elettriche a batteria e indica un deciso passo avanti verso la successiva fase di sviluppo. “Noi di SEAT siamo molto orgogliosi di essere il marchio principale del Gruppo Volkswagen nella joint venture JAC Volkswagen. La Cina rappresenta il mercato primario a livello mondiale per i veicoli elettrici e SEAT intende contribuire, insieme ai propri partner, a rendere la mobilità sempre più sostenibile” ha affermato Christian Vollmer, Vicepresidente SEAT per Produzione e Logistica e membro del Consiglio di vigilanza di JAC Volkswagen. La mobilità elettrica, insieme a digitalizzazione, connettività e guida autonoma rappresentano il futuro del settore della mobilità e la Cina si conferma tra i principali promotori di questa trasformazione. La fondazione del centro di Ricerca e Sviluppo non adempie solo agli accordi firmati gli scorsi 9 luglio e 28 novembre, ma costituisce anche un importante traguardo per lo sviluppo della JAC Volkswagen nell’innovativo settore dei veicoli elettrici in Cina. Peter Wyhinny, Primo Vicepresidente JAC Volkswagen, ha affermato: “Sono molto orgoglioso ed emozionato di poter assistere a questo storico momento. Con il rapido sviluppo del settore delle auto elettriche, JAC Volkswagen, prima joint venture dedicata a questo tipo di vetture in Cina, potrà sfruttare fino in fondo le risorse dei propri azionisti per soddisfare le esigenze dei clienti cinesi e costruire un futuro all’insegna della mobilità sostenibile grazie a nuove tecnologie”. Questo è parte integrante dello sforzo compiuto da Volkswagen Group China e dalle sue joint venture nel settore della mobilità elettrica, che sarà coronato dal lancio di 30 nuovi modelli di vetture elettriche nei prossimi due anni, la metà delle quali sarà prodotta in Cina. Il Gruppo punta a consegnare circa 400.000 auto elettriche in Cina nel 2020 e si sta preparando a consegnarne circa 1,5 milioni nel 2025. iNEWS

63


auto

INFINITI QX INSPIRATION: UN SUV PER L’ERA ELETTRIFICATA

IN PROIEZIONE DEL SUO FUTURO ELETTRIFICATO, INFINITI QUESTO MESE PRESENTA LA SUA NUOVA CONCEPT QX INSPIRATION AL SALONE INTERNAZIONALE DEL NORD AMERICA 2019.

L

a nuova concept rappresenta i piani di INFINITI per i veicoli elettrificati ad alte prestazioni, che offrono una totale affidabilità e, al contempo, annunciano una nuova era per il design di INFINITI, abilitato dalla nuova tecnologia. Fuso con il DNA giapponese, un rinnovato linguaggio di forme suggerisce la potenza e il carattere dei futuri propulsori elettrizzati del marchio. Lo sviluppo di nuove piattaforme per veicoli elettrici consente la realizzazione di interni spaziosi. Nel caso della concept QX Inspiration, la cabina è stata realizzata a mano con tecniche tradizionali e una scelta di materiali ispirata a una sottile sensualità giapponese. La nuova tecnologia degli interni

64

iNEWS

segue il principio dell’ospitalità giapponese di “omotenashi”, creando un ambiente accogliente, mentre assiste i conducenti e connette gli occupanti al mondo che li circonda. “QX Inspiration rappresenta l’inizio di una nuova era per INFINITI e un’anticipazione di dove vogliamo andare con il marchio. La nuova tecnologia ci ha dato l’opportunità di evolvere la nostra filosofia del design - e il nuovo veicolo comunica la “forza serena nel nostro nucleo “. Karim Habib, Direttore esecutivo del design, INFINITI La nuova concept di INFINITI verrà svelata a Detroit il 14 gennaio 2019.

www.inewsswiss.com


www.inewsswiss.com

iNEWS

65


auto

40 JAHRE SUBARU IN DER SCHWEIZ: EINE ERFOLGSSTORY! VOR 40 JAHREN KAM DER SUBARU 1600 4WD AUF DEN SCHWEIZER MARKT. OBWOHL ZUERST BELÄCHELT, EROBERTE DER ALLRAD-KOMBI DAS LAND IM STURM. EINE AUSSTELLUNG IM MUSEUM EMIL FREY CLASSICS IN SAFENWIL ZEICHNET DIE SUBARU-ERFOLGS-GESCHICHTE NACH.

A

ls die Streag AG (Emil Frey Gruppe) mit dem Import begann, war dem Subaru 1600 4WD der Erfolg nicht in die Wiege gelegt, entsprach er doch nicht wirklich dem hierzulande vorherrschenden automobilen Schönheitsideal. Dafür war er robust, praktisch und preisgünstig: Dank viel Bodenfreiheit und zuschaltbarem 4-RadAntrieb blieb er weder auf Schnee und Eis, noch auf Waldwegen oder nassen Wiesen stecken. Der Firmenpatron Walter Frey hatte einmal mehr den richtigen Riecher, als er Bernhard Russi als Markenbotschafter anheuerte. Der populäre Abfahrtsweltmeister und Olympiasieger aus Andermatt präsentierte das Fahrzeug am 9. Februar 1979 in einem dreiminütigen (!) TV-Spot. Offenbar äusserst glaubwürdig: Sein “Truckli”, wie

66

iNEWS

er seinen Subaru abseits der Mikrofone gelegentlich nannte, eroberte die Schweiz aus dem Stand heraus: Bereits zwei Jahre später war der 1600 4WD der meistverkaufte Kombi. Am Anfang stand das erschwingliche Allzweckauto vor allem bei der Bevölkerung in den Voralpen, dem Jura und im Berggebiet hoch im Kurs. Erleichterte es ihnen doch die Transporte von Material, Kind und Hund in die abgelegenen Gebiete auch bei misslichen und schwierigen Strassenverhältnissen. Der unscheinbare Personenwagen stand am Anfang des AllradlerBooms in der Schweiz. Bis dahin lag der 4x4-Marktanteil bei weniger als einem Prozent und betraf ausschliesslich Geländewagen; heute verfügt jedes zweite verkaufte Fahrzeug in der Schweiz über dieses Antriebssystem. Subaru, der 4x4-Pionier, hat diesen Boom www.inewsswiss.com


massgebend ausgelöst. Untermauert werden kann diese Tatsache mit der Zahl 350’000: Im Dezember 2018 wurde nämlich der 350’000. Subaru in die Schweiz eingeführt. Bald bot Subaru mehrere Vierrad-Modellreihen an, vom Kleinwagen bis zum Sportauto. Längst gehört der Allrad-Pionier zum hiesigen automobilen Establishment. Als Alleinstellungsmerkmal verfügen die Fahrzeuge über den permanenten symmetrischen Allradantrieb, gekoppelt mit einem längs eingebauten Boxermotor. Doch erst mit dem Impreza GT Turbo baute Subaru auch ein emotionales Auto. Dieser war von den Rallye-Boliden abgeleitet, mit denen Subaru 1995, 2001 und 2003 die Fahrerwertung der WRCWeltmeisterschaft gewann. Später beglückten die Japaner ihre sport-

www.inewsswiss.com

liche Fangemeinde mit dem WRX STI 4x4, einer Fahrmaschine, die zuletzt von einem 2,5-Liter-Boxerturbo mit 300 PS befeuert wurde. SUBARU gewann 1996, 1997 und 1998 auch noch die WRC MarkenWeltmeisterschaft. Allrad-Pionier. Rallye-Sieger. Kultauto. Die Sonderausstellung zum Jubiläum “40 Jahre Subaru in der Schweiz” im Museum Emil Frey Classics in Safenwil dauert vom 8. Februar bis 4. Mai 2019. Zu sehen gibt es verschiedene Subaru-Modelle der letzten 40 Jahre, darunter die Rallye-Autos von Weltmeister Colin McRae und Richard Burns sowie Bernhard Russis erster Subaru mit dem Kontrollschild “UR 5000”. Öffnungszeiten und Eintrittspreise unter www.emilfreyclassics.ch

iNEWS

67


economía CARLA BORDOLI C.V.

photo by Plan C -ryptocurrency

CRIPTOMONEDAS Y BLOCKCHAIN

EL MUNDO AVANZA HACIA LA NUEVA MONEDA DIGITAL

A

ire de fiesta, sol, calor primaveral, economía en ebullición, sobre todo en lo que al sector inmobiliario se refiere… Otro año termina dejando paso al nuevo que comienza con sus proyectos, perspectivas, sueños, ilusiones. En la Costa del Sol vivimos un período de gran desarrollo: ¿Es realmente el despertar después de la crisis? Llega por fin de nuevo el bienestar a las familias, en lugar de ser sólo tema de conversación a nivel macroeconómico? La mayor sorpresa que me he llevado en este período ha sido encontrarme con tiendas en la provincia que en sus escaparates anuncian que aceptan también Bitcoin. El “criptomundo” se está abriendo camino muy rápidamente. Hasta algunas inmobiliarias en Marbella abren sus puertas a clientes que quieren utilizar esta nueva forma de pago. Bueno, yo digo nueva porque lo es para mí, pero en el mundo ya existen más de 1300 criptodivisas. Tampoco faltan los cajeros automáticos que facilitan criptotransacciones. Muchos dicen que ya es una ola imparable, como cuando se creó Internet y nadie creía que entraría en las casas y en la vida de miles de millones de personas a lo largo de todo el planeta. Realmente, aunque haya gente que todavía se resista, el mundo de las criptomonedas está avanzando y, aunque al principio Gobiernos y entidades financieras estaban en contra de algo que se “escapaba” de su control, ahora no pueden hacer otra cosa que apoyar un cambio que ya está aquí. Así nacen las “stable coins”, monedas estables, literalmente, emitidas por los estados que han tenido que empezar a prever movimientos de capitales hacia el criptomundo, por lo que

68

iNEWS

necesitan una divisa digital en la que los inversores puedan confiar, respaldada por su moneda fiat, o dinero tradicional. Veremos en un futuro próximo lo que nos depara el mundo financiero, por un lado conservador y vinculado a las monedas “de toda la vida” y a la impresión de billetes físicos, por el otro impulsado por una fuerza que ya no tiene freno, hacia el mundo virtual que todos definen como la libertad en las transacciones sin intermediarios, gracias a la tecnología Blockchain. En la próxima edición de Inews me gustaría estudiar y analizar a fondo este tema que necesitamos conocer para estar preparados para lo que viene. Quizás os pueda ir organizando una sorpresa, una entrevista a algún experto del sector. Mientras tanto, para que os vayais informando, adjunto un enlace de interés: www.ccn.com; Además, en YouTube encontraréis muchos vídeos que explican este nuevo mundo también a neófitos que quieran empezar a conocer terminología y funcionamiento.

photo by www.stakemaster.one www.inewsswiss.com


Subaru_Expo Subaru 1600 4WD 1979 INEWSSWISS.COM

M

U

S

I

C

MARCO MENGONI ATLANTICO #MENGONILEVE2019

ATLANTICO TOUR - LE DATE 8 APRILE BERLINO 10 APRILE ZURIGO 12 APRILE MONACO 14 APRILE PARIGI www.inewsswiss.com 17 APRILE MADRID

27 e 28 APRILE TORINO 1 - 2 - 4 - 5 MAGGIO MILANO 8 - 10 - 11 MAGGIO ROMA 13 - 14 MAGGIO BARI 16 MAGGIO CASERTA 8 MAGGIO EBOLI

21 - 22 MAGGIO FIRENZE 24 - 25 - 26 MAGGIO VERONA 29 MAGGIO RIMINI 30 MAGGIO BOLOGNA iNEWS

69


musica

MARCO MENGONI ATLANTICO TOUR

A TRE MESI DALLE ANTEPRIME EUROPEE SI AGGIUNGONO ALTRI CINQUE NUOVI APPUNTAMENTI NEL NOSTRO PAESE QUARTA DATA A MILANO TERZA DATA A ROMA RADDOPPIANO TORINO BARI E FIRENZE 70

iNEWS

www.inewsswiss.com


A

tre mesi esatti dalle cinque straordinarie anteprime europee dell’ATLANTICO TOUR di Marco Mengoni che anticiperanno il tour europeo previsto per fine 2019, il live prodotto e organizzato da Live Nation che debutterà il 27 aprile a Torino, continua ad arricchirsi di nuovi appuntamenti in tutta Italia. A grande richiesta, sono cinque le nuove date che si aggiungono al calendario già annunciato: la quarta data di Milano prevista per il 5 maggioal Mediolanum Forum di Assago, la terza di Roma in programma l’11 maggioal Palazzo dello Sport, raddoppiano anche gli appuntamenti a Torino (28 aprile – Pala Alpitour), Bari (14 maggio - Palaflorio) e Firenze (22 maggio – Nelson Mandela Forum). Il tour segue la release di ATLANTICO, l’ultimo album di inediti di Marco Mengoni uscito contemporaneamente in tutta Europa il 30 novembre per Sony Music, stabile ai primi posti delle classifiche di vendita e già certificato disco di platino. Intanto, anche il nuovo singolo Hola (I Say) feat. Tom Walker, certificato disco d’oro, è ai vertici di tutte le classifiche radio e digitali, ha raggiunto quasi 5 milioni di streams su Spotify ed è stabile al primo posto su iTunes e nella top 5 di Apple Music. I biglietti per le nuove date del tour sono disponibili dalle ore 15.00 su tutti i canali ufficiali e nei punti vendita autorizzati. Radio Italia è radio ufficiale di ATLANTICO TOUR.

ATLANTICO TOUR - LE DATE 8 APRILE BERLINO TEMPODROM 10 APRILE ZURIGO VOLKSHAUS 12 APRILE MONACO TONHALLE 14 APRILE PARIGI LA CIGALE 17 APRILE MADRID JOY 27 APRILE TORINO PALA ALPITOUR 28 APRILE TORINO PALA ALPITOUR NUOVA DATA! 1 MAGGIO MILANO 2 MAGGIO MILANO 4 MAGGIO MILANO 5 MAGGIO MILANO NUOVA DATA! 8 MAGGIO ROMA 10 MAGGIO ROMA 11 MAGGIO ROMA

MEDIOLANUM FORUM MEDIOLANUM FORUM MEDIOLANUM FORUM MEDIOLANUM FORUM PALAZZO DELLO SPORT PALAZZO DELLO SPORT PALAZZO DELLO SPORT (ex-PALAEUR)

NUOVA DATA! 13 MAGGIO BARI PALAFLORIO 14 MAGGIO BARI PALAFLORIO NUOVA DATA! 16 MAGGIO CASERTA PALA DECO’ 18 MAGGIO EBOLI PALASELE 21 MAGGIO FIRENZE NELSON MANDELA FORUM 22 MAGGIO FIRENZE NELSON MANDELA FORUM NUOVA DATA! 24 MAGGIO VERONA ARENA DI VERONA 25 MAGGIO VERONA ARENA DI VERONA 26 MAGGIO VERONA ARENA DI VERONA 29 MAGGIO RIMINI RDS STADIUM 30 MAGGIO BOLOGNA UNIPOL ARENA www.inewsswiss.com

iNEWS

71


musica

FRANCESCO RIZZUTI

SANREMO 69

HA VINTO LA MUSICA

M

ahmood è il vincitore della 69esima edizione del Festival della canzone italiana di Sanremo. Al secondo posto Ultimo con “Parole nuove” e al terzo il trio Il Volo con “Musica che resta”. Dopo il trionfo ad X-Factor nel 2012 e l’approdo a Sanremo Giovani a dicembre 2018, il ventisettenne Alessandro Mahmoud, nato e cresciuto a Milano da madre sarda e padre egiziano, già promettente autore (ha scritto ben tre brani dell’album “Atlantico” di Marco Mengoni, tra cui ‘Hola (I Say)’, in duetto con Tom Walker e ha conquistato un disco di platino con “Nero Bali”, pezzo che, insieme a Dario Faini, ha scritto per Elodie e Michele Bravi) ha meritato così di diritto un posto all’Ariston, dove, con il brano autobiografico “Soldi’, ha conquistato la sala stampa e la giuria demoscopica, rappresentata da attori e personalità dello spettacolo, tra cui Elena Sofia Ricci, Claudia Pandolfi, Serena Dandini e lo chef Bastianich. Una vittoria arrivata a sorpresa, per il vincitore stesso, visto che i social e la stampa avevano dato sempre per favorito il cantautore romano Ultimo. E in effetti se fosse dipeso soltanto dai telespettatori, il vincitore sarebbe stato indubbiamente Ultimo, che ha ottenuto il 46% delle preferenze mentre Mahmood il 14%, posizionandosi al terzo posto, dopo Il Volo. Da qui una feroce polemica sul meccanismo di voto (il televoto valeva per un 40%, la sala stampa per un 30% e la giuria demoscopica per un 30%) che talvolta finisce per ribaltare la volontà popolare. Molti hanno poi protestato ritenendo l’italianissimo Mahmood e la sua canzone, che include una frase araba, non rappresentativi della musica italiana. 72

iNEWS

A Daniele Silvestri (“Argentovivo”) sono andati il premio della critica “Mia Martini” e il premio della sala stampa “Lucio Dalla”. A Simone Cristicchi (“Abbi cura di me”) il premio “Sergio Endrigo” alla migliore interpretazione. Premio per il miglior testo assegnato dalla giuria d’onore a Daniele Silvestri, mentre il premio per la migliore composizione musicale a Simone Cristicchi. A Ultimo è andato il Premio TIMmusic, assegnato alla canzone più ascoltata sulla App musicale TIMmusic.

“Ha vinto la musica, hanno vinto le parole. Spero che questo solco tracciato non smetta. Abbiamo bisogno di un Festival della musica italiana, spero che rimanga tale per tutti quelli che verranno”.

Suona quasi come un addio il saluto di Claudio Baglioni che, dopo due edizioni, non ha ancora sciolto le riserve su una terza edizione come direttore artistico del Festival di Sanremo. Intanto Mahmood, che è in testa a tutte le classifiche italiane e che presto potrebbe scalare anche quelle straniere, vista la grandissima attenzione che sta suscitando oltralpe, ha lanciato il suo primo album, “Gioventù Bruciata”, e si appresta a rappresentare l’Italia all’Eurovision di Tel Aviv a maggio.

www.inewsswiss.com


www.inewsswiss.com

iNEWS

73


musica

LATIN-SUPERSTAR 2019 WIEDER LIVE IN DER SCHWEIZ

ENRIQUE IGLESIAS FEIERT 20 JAHRE MEGAHITS MIT BOMBASTISCHER TOUR KARTEN FÜR SEIN ZÜRICH-KONZERT AB 24. OKTOBER

M

it „Bailamos“ katapultierte sich ENRIQUE IGLESIAS 1999 in die weltweiten Charts und die Herzen von Millionen Popfans. 20 Jahre später hat er nicht nur längst einen festen Platz im Pop-Olymp, er ist erfolgreicher denn je. Jetzt feiert der Superstar die zahlreichen Erfolge der letzten 20 Jahre mit einer gigantischen „ALL THE HITS LIVE“Show, bei der er am 10. Mai 2019 das Zürcher Hallenstadion in eine einzige, riesengroße Partyarea verwandeln. Der Vorverkauf für das Zürich-Konzert startet am 24. Oktober, mit einem Pre-Sale auf enriqueiglesias.com und ENRIQUE IGLESIAS‘ Facebook-Seite www.facebook.com/Enrique. Der allgemeine Kartenvorverkauf startet am 25. Oktober auf www.ticketcorner.ch sowie an allen bekannten Vorverkaufsstellen. 100 Millionen verkaufte Singles und Alben, 197 Preise und Auszeichnungen – darunter zahlreiche Grammys, Billboard Awards und World Music Awards – ENRIQUE IGLESIAS ist einer der erfolgreichsten Künstler der Welt. Allein in der Schweiz zählt er vier 74

iNEWS

www.inewsswiss.com


Gold-, zwei Platin-, ein Doppel-Platin- und zwei Dreifach-PlatinAwards, zuletzt für „Súbeme la Radio“, einer DER Songs des Jahres 2017. Natürlich darf das im Greatest-Hits-Programm nicht fehlen, ebenso wie seine Megahits wie „Duele el Corazón“, „I Like It“ oder „Hero“. In Zürich warten seine Fans bereits seit 2007 auf seine Rückkehr und werden nun für ihre Geduld mit einer Riesenshow im Rahmen der „ALL THE HITS LIVE“-Tour belohnt. Bei der neuen Tour wird ENRIQUE IGLESIAS die Regler noch einmal ganz aufdrehen und dem Publikum eine bombastische Show mit Pyroeffekten, Lasertechnik, Konfettiregen und einem gigantischem 40 Meter langen LED-Screen liefern, die die Fans in seine Welt entführt! Gekrönt wird das rauschende Fest der Pop-Hymnen mit einem visuellen Spektakel aus opulenter Laser- und Lichtshow. Natürlich darf auch ein Steg von der Bühne ins Publikum nicht fehlen, denn der Superstar verzichtet nie auf die Nähe zu seinen Fans. Seine Live-Auftritte sind längst legendär: „ALL THE HITS LIVE“ ist ENRIQUE IGLESIAS‘ elfte Welttournee. Bei seiner letzten, bislang größten Tournee, „SEX AND LOVE“, heizte den Superstar zwischen 2014 und 2018 fast 1,5 Millionen Fans bei mehr als 100 Konzerten ein. Mit dem neuen Greatest-Hits-Programm dreht der Superstar noch einmal voll auf – und kein Ende in Sicht!

ENRIQUE IGLESIAS „ALL THE HITS LIVE“-TOUR 2019 Freitag, 10. Mai 2019 CH - Zürich Hallenstadion www.inewsswiss.com

iNEWS

75


musica

SAITA CON NIWRAD

UN BRANO CHE PARLA DI EMOZIONI E DI SEMPLICITÀ #SANREMOGIOVANI „Il Brano è stato scritto insieme ad un amico che ha vissuto un’esperienza personale. Niwrad significa Darwin al contrario, proprio per sottolineare l’involuzione dell’uomo, mentre come si sa, la teoria di Darwin è il contrario. Questo per evidenziare l’errore nel pensare che un meccanismo complesso sia più evoluto di uno semplice. Cerchiamo sempre la perfezione, ma in realtà continuamo solo ad adattarci alle condizione e all’ambiente che ci circonda per sopravvivere. Siamo in realtà troppo vulnerabili e non solo fisicamente ma anche emotivamente. Può sembrare una visione pessimistica, ma in realtà è il contrario. Cercando di vivere appIeno le cose semplici, riusciamo a goderci maggiormente la vita stessa. Essere consapevoli di tutto, anche delle cose più difficili, accettando anche i propri limiti.“ SAITA, cantautore, musicista e artista poliedrico, nello specifico sul genere pop, rock, funky, raeggae e blues, ultimo di tre figli maschi, di madre Siciliana e Padre Italo-Argentino, nasce il 16 ottobre 1989 e abita con la sua famiglia, in Svizzera, per motivi di lavoro. Saita è un ragazzo molto umile e di grande cuore, gia’ da bambino si notano le doti artistiche, quindi da subito i genitori capiscono che quella sara’ la sua strada. 76

iNEWS

Inizia cosi’ un percorso articolato tra studi e serate come solista in giro per la Svizzera, al punto che forma la sua prima band che di fatto, si chiamera’ Saita Band. Iniziano i primi concerti in giro per il paese con la sua band , cosi matura sempre piu’ il suo essere artista. Iniziano anche le sue prime incisioni, per altro da lui scritte e arrangiate, sia come cantautore che come cantante della sua band. Matura sempre piu’ la sua voglia di fare meglio questo percorso artistico da lui scelto, visto che SAITA è un ragazzo molto esigente con se stesso e molto meticoloso nelle sue produzioni artistiche. Adesso SAITA è maturo e pronto ad affrontare tutto quello che la vita, sia privata che artistica gli riservera’. In studio per la realizzazione del suo primo progetto discografico tra la Svizzera e Il Kossovo. Niwrad Testo di: Marco Leali e Roberto Saita Musica di: Roberto Saita, Bruno Sonetto, Besim Baftiu, Durim Krasniqi

www.inewsswiss.com


Bilder: Cedric Haindl und Gary Ahé Bildmontage: Christian Fotsch

14 KünstlerInnen aus 8 Ländern

2019

O R I E N TA L & F L A M E N CO

Eleonora Mustafovska Ssassa & Maryam & Buz Assala Ibrahim ¡Jerez Puro! Flamenco Ektaal Amrat Hussain & Miguel Sotelo

Volkshaus Zürich Fr. 29. März 20:00 Stauffacherstrasse 60, 8004 Zürich - (Fr 35.- bis 85.-) Chile Hegi, Winterthur (Mülisaal) Do. 28. März 20:00 Hegifeldstr. 6, 8404 Winterthur - Abendkasse: Fr 25.-

www.gypsyfestival.ch Vorverkauf: Starticket CallCenter: 0900 325 325 (CHF 1.19/Min. ab Festnetz)

www.inewsswiss.com

iNEWS

77


musica

RICCIALDO RIZZUTI

NATALE IN MUSICA I DISCHI SOTTO L’ALBERO

L

’anno musicale delle pop star italiche si chiude col botto. Grandi uscite discografiche, infatti, in questi ultimi scampoli di 2018. Per esempio la special edition di Fatti sentire ancora di Laura Pausini (recentemente onorata da un 4” Latin Grammy), con le canzoni del suo ultimo album e il duetto con Biagio Antonacci ne Il coraggio di andare. Vita ce n’è, il quindicesimo album in studio di Eros Ramazzotti, che ha per tema centrale l’amore, come nella canzone dedicata alla figlia Aurora e quella scritta da Lorenzo Jovanotti. Pop heart, primo album di cover firmato Giorgia. Essere qui Boom Edition, la nuova versione dell’ultimo progetto discografico di Emma, che concede al suo pubblico 4 inediti. E poi ancora Raf Tozzi, il cofanetto in cui Raf e Umberto Tozzi , 30 anni dopo Gente di Mare, tornano a cantare insieme nell’inedito Come una danza e ripropongono le loro hit principali. Il cofanetto Alt in Tour di Renato Zero, con i brani e il live del concerto tenutosi nel 2017 al Mediolanum Forum di Assago per celebrare i 50 anni di carriera dell’artista. Oh, live!, il box di Jovanotti che contiene l’album Oh, vita! e il dvd di Lorenzo live 2018, un tour che ha raccolto 600mila persone in 67 date. La versione acustica dell’ultimo album di Cesare Cremonini Possibili Scenari per pianoforte e voce. Atlantico, l’album rilasciato da Marco Mengoni dopo i 2 anni ininterrotti di successi e dischi di platino seguiti al precedente Parole in circolo. Siamo solo Noise Limited Edition, una riedizione dell’ultima fatica di Benji & Fede, arricchito da 4 inediti e dalla nuova versione di Niente di speciale, che come i 3 precedenti album sta scalando le classifiche. The Roots (a Tale sonata), l’ultimo lavoro di Ezio Bosso, uno dei più interessanti e acclamati compositori italiani del nostro tempo. Icona, terzo album dell’artista urban pop e regina delle classifiche Baby K, dopo il clamoroso successo estivo del suo singolo tormentone Da zero a cento, doppio disco di platino. Inoltre sotto l’albero di Natale sicuramente non mancheranno l’album natalizio di Raffaella Carrà Ogni volta che è Natale. Inter Hits -

78

iNEWS

La playlist dei campioni nerazzurri, che include naturalmente l’inno della squadra Pazza Inter, cantato dai giocatori dell’anno 2006-2007. Duets Forever di Cristina D’Avena, la regina delle sigle dei cartoni animati, che prova a bissare il successo della passata stagione con 16 nuove collaborazioni (da Elisa a Patty Pravo a Il Volo, passando da Carmen Consoli e Alessandra Amoroso). Live in Caracalla – 50 years of Azzurro, registrato da Paolo Conte per il cinquantennale della prima hit del cantautore astigiano, interpretata da Adriano Celentano. Quando facevo la cantante, la nuova opera discografica di Antonella Ruggiero, con 102 canzoni che ripercorrono la sua carriera. L’ultimo abbraccio, che ripropone l’ultimo evento Live dei Pooh, tenutosi a Bologna il 30 dicembre 2016, a chiusura dei loro 50 anni di carriera. Paradiso – Lucio Battisti Songbook, ovvero Mina che interpreta il canzoniere dell’immenso cantautore di Poggio Bustone.

www.inewsswiss.com


musica

MASSIMO FERRARI DISCO D’ORO ALLA CARRIERA

T

erminato il tour 2017/18 Massimo Ferrari Raccoglie I frutti del suo lavoro . Vent’anni fa ci racconta è iniziato tutto Non per gioco, ma per passione, per Amore della musica ,ed eccolo qui pronto a ricevere il tanto ambito DISCO D’ORO alla carriera, consegnato da un’icona della musica italiana nel mondo, Toto Cutugno il 21 Giugno 2018, presso I suoi Studi siti in Milano. Ci è inoltre giunta notizia della scrittura di un libro che parla della vita di Massimo FERRARI. quasi un’esistenza parallela fatta di racconti che si evolvono in scenari a dir poco sconcertanti…questo è tutto ciò che ci è stato rivelato per saperne di più dovremmo aspettare la presentazione che avverrà all’incirca nel prossimo autunno E’ in vendita sui migliori digital stores del mondo, dopo i successi avuti con Che sensazione e Avvelenami, con milioni di visualizzazioni e migliaia di scaricamenti, l’ultimo lavoro disografico, CHE SENSAZIONE REMIX 2018, realizzato per l’occasione da Norma Imbriano, per la Hurricane Music production distribuito da Believe Digital, per onorare la fantastica carriera del cantante italo svizzero .

www.inewsswiss.com

iNEWS

79


cinema LIVIA PRUCCOLI

NATALE AL CINEMA QUANTI ASSI AL BOTTEGHINO!

S

i prospetta un Natale ricchissimo per il grande cinema italiano. Tutti da ridere gli immancabili cinepanettoni. Come AMICI COME PRIMA di Christian De Sica, che segna il ritorno della coppia Boldi-De Sica dopo 13 anni di separazione e racconta la storia di uno stimato direttore d’albergo licenziato dalla figlia del proprietario dopo l’arrivo di nuovi soci cinesi intenzionati a rivoluzionare tutto. È una fiaba d’azione per famiglie MOSCHETTIERI DEL RE, commedia firmata da Giovanni Veronesi sui leggendari personaggi di Dumas (Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Rocco Papaleo, Sergio Rubini) tornati alla vita normale e costretti improvvisamente a ritornare in servizio. LA PRIMA PIETRA, il nuovo film di Rolando Ravello, con Corrado Guzzanti e Kasia Smutniak, è anch’esso una simpatica commedia corale, incentrata sullo scontro tra culture. Al centro di SE SON ROSE di e con Leonardo Pieraccioni c’è un giornalista quarantenne eterno Peter Pan che la figlia, a sua insaputa, mette in contatto con tutte le sue ex. Ne La befana vien di notte di Michele Soavi Paola Cortellesi è una maestra/Befana che viene rapita da un produttore di giocattoli e salvata dai suoi alunni. A proposito di cinema d’autore c’è da segnalare RIDE, opera prima di Valerio Mastandrea che ruota intorno alla tragica morte di un operaio su un cantiere. CAPRI-REVOLUTION di Mario Matone, che narra lo sbarco sull’Isola di una colonia di giovani nordeuropei poco convenzionali agli inizi del Novecento. ISABELLE di Mirko Locatelli, delicatissima storia di amore materno. Un giorno all’improvviso di Ciro D’Emilio, che parla di un diciassettenne determinato a diventare calciatore. OVUNQUE PROTEGGIMI, opera prima di Bonifacio Angius, che racconta di un famoso cantante improvvisamente costretto a un improbabile ruolo di padre adottivo e di compagno d’avventura.

80

iNEWS

amici come prima www.inewsswiss.com


www.inewsswiss.com

iNEWS

81


cinema LUISA PAVESIO

QUANDO IL CINEMA SCRIVE LA STORIA ”TORNANDO A CASA” DI RICARDO PREVE

I

ncontro Ricardo Preve (il nome senza doppia è ispanico) nella mia Pegli, seduti di fronte a un aperitivo. Senza necessità di richieste, quest’ uomo alto e benportante inizia ad inanellare una cascata di parole che illustrano una vita avventurosa di “frequent flyer” dal Sudan al Kirghizistan, dal Tchad alla Mauritania, più i numerosi voli a/r dall’Argentina all’Italia. Ma dove torna Ricardo? A volte rientra a Buenos Aires, dove il padre, della famiglia dei noti industriali “riso Gallo”, lo ha portato ragazzo, già destinato al Consiglio di Amministrazione di cui tuttora fa parte. Ma il regista ritorna anche con regolarità alla casa genovese del padre, che aveva radici nel Ponente di Alassio e Laigueglia. E poi, come c’era da aspettarsi da una biografia di grande viaggiatore, un giorno il diporto si trasforma in professione, quella di documentarista autodidatta, armato di telecamera e muta da sub per Discovery Channel e National Geographic. E i documentari di Preve fanno fortuna, tant’è che il suo “Mondovino” resta nella storia del Festival di Cannes come unico documentario mai selezionato in rassegna. Dal film della realtà alla creazione di fantasia, dove a volte è solo regista ed altre anche sceneggiatore, ecco il primo lungometraggio di Preve, “José Ignacio”, del 2009 , mentre nel 2012 esce “Garzón”

82

iNEWS

che, liberamente tratto dal Don Chisciotte di Cervantes, diviene presto una serie di successo delle tv ispanoamericane. La storia di “Tornando a casa” inizia invece nel 2014, quando, in Sudan, il regista viene casualmente ad apprendere dell’esistenza nei fondali marini di un sommergibile italiano e, da vero uomo d’azione, non aspetta un secondo per immergersi a verificare se si tratti di verità o leggenda. Nasce così questo mix fra documentario e narrazione di sentimenti e lontananze, di vita e morte, ispirato alla storia di Carlo Acefalo, militare piemontese partito nel 1940 dal paesino di Castiglione Falletto alla volta dell’Eritrea, dove le forze italiane presidiano il Mar Rosso. La storia del giovane è purtroppo breve: il sommergibile Macallè, sul quale Acefalo è imbarcato, si incaglia nel desolato banco di sabbia “Barra Musa Khebir” e affonda, lasciando in mare il corpo senza vita di Carlo, unica vittima. “Tornando a casa” non è solo un piccolo gioiello, costellato di preziosi cammei dove dotte spiegazioni forensi si alternano a splendidi paesaggi e a ricordi di quotidianità piemontese (lettere, interviste di paese, vecchie fotografie). Vi si trova anche il coraggio dei marinai di allora, la certezza degli ideali, così come la durezza burocratica dei dispacci e la dolorosa lontananza dalla patria. www.inewsswiss.com


Il film è infine testimonianza della straordinaria avventura esistenziale di Preve, costretto alla trattativa con le autorità dei vari Paesi per ottenere permessi, fra i quali quello di riportare alla luce la salma del giovane e il delicato accesso agli archivi militari, dal Ministero della Difesa a quello della Marina, che lo autorizza a frequentare l’archivio romano di via Taormina, fino alla Farnesina ed all’Ambasciata del Sudan. Tutte le Autorità, racconta il regista, si mostrano all’inizio recalcitranti, ma si convincono in seguito della visibilità mediatica dell’opera. Il progetto ha rischiato più di una volta di incagliarsi come il sommergibile, soprattutto in Sudan, quando pirati e walid recapitano a Preve la richiesta di 50.000 euro a titolo di riscatto per il rimpatrio della salma, ulteriore appesantimento per un budget che, fra crowdfunding e produzione, raggiunge la cifra di 350.000 euro.

www.inewsswiss.com

Fra tutte, la spesa più singolare è la costruzione di un sommergibile a misura reale per un improvvisato set in Patagonia, si imita la desolata aridità sudanese in un clima, ahimè, ben diverso, dove attori seminudi, unti d’olio e abbronzati, girano a 4 gradi sotto zero. Per fortuna, dopo tante fatiche arrivano anche le soddisfazioni, come la notizia, di poche settimane fa, del premio al Festival cinematografico dell’Uruguay, mentre il film inizia ad essere proiettato in vari paesi sudamericani, poco dopo il ritrovamento, strana coincidenza davvero, del sommergibile argentino San Juan, naufragato con 44 vittime a bordo. A loro, ed al ricordo imperituro della ventinovenne Erica, figlia del regista, scomparsa poco prima delle riprese, è dedicato il film.

iNEWS

83


cinema

SIMONETTA DELLOMONACO

È IL NUOVO PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE APULIA FILM COMMISSION 84

iNEWS

www.inewsswiss.com


Architetto e project manager per diversi enti pubblici e privati. Una lunga esperienza da Consigliere di Amministrazione di Apulia Film Commission, con specifiche deleghe su Social Film Fund, in collaborazione con Fondazione Con il Sud, progetti internazionali di promozione del cinema pugliese e Cineporti. Specializzata inoltre nei progetti culturali integrati di sviluppo per la valorizzazione, gestione e riqualificazione del patrimonio culturale e paesaggistico; negli aspetti gestionali e partecipativi dello sviluppo sostenibile; nella cooperazione internazionale; nella creazione di nuovi attrattori culturali e drivers di sviluppo, anche con azioni di public-private-partenrship. Una formazione trasversale tra valorizzazione del patrimonio (facoltà di architettura Università Sapienza di Roma), rigenerazione urbana e recupero delle aree dismesse (Institut Francais d’Urbanisme di Parigi), progettazione paesaggistica (Scuola di specializzazione Università Sapienza di Roma), successivamente come docente dell’Università Sapienza di Roma. Per tutte queste ragioni abbiamo voluto Simonetta Dellomonaco alla guida di Apulia Film Commission: una donna pugliese, di Brindisi, che ha tanto da dare, come la sua storia dimostra, in termini di professionalità, sensibilità, motivazione, alla crescita della Fondazione. Il Cinema non conosce confini che non possano essere superati, alla stessa maniera l’Apulia Film Commission ha per vocazione lo sguardo rivolto sempre verso nuovi traguardi. Ringrazio Maurizio Sciarra e tutto il precedente cda per il lavoro svolto. A Simonetta Dellomonaco e a tutti i nuovi componenti del consiglio di amministrazione i miei migliori auguri”. Con queste parole il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano commenta la nomina di Simonetta Dellomonaco presidente di Apulia Film Commission. Simonetta Dellomonaco è stata eletta oggi dall’Assemblea dei Soci all’unanimità, su proposta della Regione Puglia, rappresentata dall’Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia Loredana Capone. Durante l’assemblea, inoltre, sono stati eletti con-

www.inewsswiss.com

siglieri di amministrazione Giandomenico Vaccari, Giovanni Dello Iacovo, Marta Proietti e Luca Bandirali, su indicazione dei diversi Enti soci. La neo presidente Dellomonaco, già Consigliere della Fondazione, subentra al presidente uscente il regista Maurizio Sciarra, mentre i due nuovi Consiglieri sostituiscono gli uscenti Chiara Coppola e Fabio Prencipe. Per l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia Loredana Capone “in Puglia la parola cinema è consolidata ampiamente, ha un senso e ha una sostanza – commenta l’assessore -. In questi tre anni la Regione Puglia e Apulia Film Commission hanno quasi decuplicato il film fund, strumento cardine per lo sviluppo del cinema e dell’audiovisivo della nostra regione, che abbiamo esteso anche alle serie televisive per ampliare il marketing territoriale”. Accanto ai finanziamenti, l’assessore ricorda che: “È cresciuta anche l’apertura verso il territorio, anche grazia all’aumento della rete dei festival in Puglia. L’elenco delle tante iniziative che in questi anni sono state realizzate, è davvero corposo. Per questo motivo mi sento di ringraziare Maurizio Sciarra e i Consiglieri tutti, che hanno contribuito a questo ulteriore passo avanti del cinema in Puglia. Allo stesso tempo, ritengo che la nomina della nuova presidente Simonetta Dellomonaco, ma anche del nuovo CdA, premiando il talento e Le competenze che sono maturate sul territorio , darà nuovo impulso, linfa e idee al già ottimo lavoro svolto da Afc in questi anni. Siamo sicuri che la professionalità di Dellomonaco, soddisferà appieno la scelta di questa Amministrazione regionale. Non ultimo, lo sguardo al femminile può solo delineare nuove prospettive verso l’arte del cinema e dell’audiovisivo. La presenza del professor Luca Bandirali, docente di cinema, indicato insieme alla presidente Dellomonaco e a Giandomenico Vaccari, così come le nomine di Marta Proietti e Giovanni Dello Iacovo, potranno dare un importante contributo scientifico e operativo all’azione della nostra film Commission che è tra le prime film Commission italiane”.

iNEWS

85


festival

FRANCESCO RIZZUTI

L

a 52ª edizione di Lucca Comics & Games, la più grande manifestazione italiana dedicata all’intrattenimento, ha registrato oltre 251 mila presenze da ticketing, superando il dato del 2017 e mancando il record del cinquantennale ‘solo’ per 20mila biglietti, probabilmente a causa delle pessime condizioni atmosferiche che hanno accompagnato tutto l’evento. In effetti nei cinque giorni della kermesse un esercito di appassionati di fumetti, cartoons, serie tv e videogiochi ha affollato il centro storico di Lucca dando vita ad una effervescente festa continua. E la portentosa macchina di Comics anche quest’anno ha retto perfettamente all’invasione, sviluppando il solito indotto a più cifre che forse è la prova più concreta dell’eccezionale successo di questa manifestazione. Oltre 2.000 eventi, più di 700 espositori, 102 location. Grandi numeri anche per questa edizione. E grande protagonista, come sempre, il gaming e le sue nuove frontiere. Tanti i tornei organizzati, nella meravigliosa Esport Cathedral, allestita da ESL e Vodafone con la collaborazione di Intel, presso il TIM Dome, nel Samsung Esport Palace e un po’ in ogni dove. Presenti importantissime personalità del mondo videoludico come Cameron Christian (Design Director di Insomniac Games) per “Marvel’s Spider-Man” e Shinji Hashimoto (Executive Producer di Square Enix) per “Kindom Hearts III”, nonché le principali major del settore quali Blizzard, Bandai Namco e Nintendo. Tra gli ospiti internazionali 2018 Leiji Matsumoto, papà di “Capitan Harlock”, Premio Yellow Kid al Maestro del Fumetto 2018, che ha lasciato le impronte delle mani sulla Walk of Fame; Neal Adams, maestro dei supereroi Made in Usa (“Batman”, “X-Men” e molti altri);

86

iNEWS

È ANCORA BOOM LRNZ, autore dell’innovativo manifesto di questa edizione; Jérémie Moreau, astro nascente della bande dessinée; Sara Colaone; Junji Ito; Benjamin Lacombe. Il creatore di “The Walking Dead” Robert Kirkman; l’Editor in Chief CB Cebulsky James O’Barr, autore de “Il Corvo”; Charles Forsman, autore della graphic novel da cui è tratta la serie Netflix “The End of the Fucking World”; gli americani Nick Drnaso e Jason Shiga, talenti della nuova scena del fumetto Usa. Presenti pure grandi nomi del fumetto Made in Italy come Zerocalcare, Gipi, Leo Ortolani, Sio, Simone Bianchi, Tuono Pettinato, Tanino Liberatore, Alessandro Baronciani. Le nuove frontiere del gaming restano dunque al centro dell’offerta culturale di Lucca Comics & Games, ma evidentemente sotto la neo direzione di Emanuele Vietina l’evento lucchese guarderà con sempre maggiore interesse anche all’editoria ed ai nuovi linguaggi.

Vietina-premia-Genovese

www.inewsswiss.com


swiss multikulti lifestyle magazine, www.inewsswiss.com - Nr. 51 Februar-März 2019 - Chf. 4.-

INEWSSWISS.COM

K

U

N

S

T

MEDITERRANEA 2019 FRANCESCO CECERE FABIO CAPITANIO JUAN CARLOS DE CLARES BERNARD AUBERTIN FRANCESCAKIARA LISA BORGIANI ALFREDO RAPETTI MOGOL BRUNO BANI MONIKA GUTIERREZ CAMPÀ OLGA KOSHELEVA TALO` MARIA VITA RITA TORO ARTE

CONTEMPORANEA

www.inewsswiss.com

iNEWS

87


arte

88

iNEWS

www.inewsswiss.com


“The 2019 edition of Arte Fiera is under-going a revamp across the board, from the graphics through to the events programme. With a focus on the Italian art scene, our art fair prides itself on its international standing. Equally, while we leverage on our strength in modern and post-war art, we also look to current trends as we continue to strengthen our links with the city of Bologna and the surrounding region. The list of selected galleries reveals many longstanding exhibitors, several who are returning alongside new entries, especially in the contemporary art sector. A significant new asset we have introduced this year is the limit on the number of artists exhibited in one booth – practically a first for an art fair. This new rule intends to stimulate galleries to develop in-depth presentations that provide the public with greater insight into the work and development of the artists presented. In addition, about one third of the exhibiting galleries will present stands representing a solo acclaimed or emerging artist. To find out more about other new Arte Fiera 2019 features, follow us on www.artefiera.it and social media.” Simone Menegoi, Artistic Director of Arte Fiera PARTICIPATING GALLERIES MAIN SECTION 10 A.M. ART, MILAN; A+B, BRESCIA; A01, NAPLES; ABC - ARTE, GENOA; AF, BOLOGNA; AICA, MILAN, NAPLES; ANTIGALLERY, MESTRE (VE); ARMANDA GORI, PRATO, PIETRASANTA (LU); ARTEA, MILAN; ARTESILVA, SEREGNO (MB); GALERIE ROLANDO ANSELMI, BERLIN, ROME; PIERO ATCHUGARRY, GARZÓN, MIAMI;ALESSANDRO BAGNAI, FOIANO DELLA CHIANA (AR); ANTONIO BATTAGLIA, MILAN;BIASUTTI & BIASUTTI, TURIN; BONIONI ARTE, REGGIO EMILIA; BOXART, VERONA;FLORA BIGAI, PIETRASANTA (LU); GIAMPIERO BIASUTTI, TURIN; GIOVANNI BONELLI, MILAN; ALESSANDRO CASCIARO, BOLZANO; ANTONELLA CATTANI, BOLZANO; C+N CANEPANERI, MILAN, GENOA; CA’ di FRA’, MILAN; CAMPAIOLA, ROME; CAR DRDE, BOLOGNA; CARDELLI & FONTANA, SARZANA (SP); CARTE SCOPERTE, MILAN; CINQUANTASEI, BOLOGNA; CLIVIO, PARMA, MILAN;CONCEPTUAL, MILAN; CONTINI, VENICE, CORTINA D’AMPEZZO (BL); COPETTI, UDINE; CORTESI, LONDON, MILAN, LUGANO; GALLERIA CONTINUA, SAN GIMIGNANO (SI), BEJING, LES MOULINS, HABANA; GLAUCO CAVACIUTI, MILAN;MAURIZIO CALDIROLA, MONZA (MB); MAURIZIO CORRAINI, MANTUA; DE’ BONIS, REGGIO EMILIA; DE’ FOSCHERARI, BOLOGNA; DELLUPI ARTE, MILAN; DENIARTE, ROME; DEP ART, MILAN; DI PAOLO ARTE, BOLOGNA; MONICA DE CARDENAS,MILAN, ZUOZ, LUGANO; TIZIANA DI CARO, NAPLES; UMBERTO DI MARINO, NAPLES; E3, BRESCIA; EIDOS, ASTI; ERMES-ERMES, VIENNA; FABBRICA EOS, MILAN; FEDERICA SCHIAVO GALLERY, MILAN, ROME; FORNI, BOLOGNA;FRANCESCA ANTONINI, ROME; FREDIANO FARSETTI, MILAN; RENATA FABBRI, MILAN; STEFANO FORNI, BOLOGNA; GALLERIA DELLO SCUDO, VERONA; GIAN MARCO CASINI GALLERY, LIVORNO; GIRALDI, LIVORNO; GRANELLI, CASTIGLIONCELLO (LI), LIVORNO; GUASTALLA CENTRO ARTE, LIVORNO;GUIDI&SCHOEN, GENOA; STUDIO GUASTALLA, MILAN; IL CHIOSTRO, SARONNO (VA); IL MAPPAMONDO, MILAN; KANALIDARTE, BRESCIA; LABS, BOLOGNA;L’ARIETE, BOLOGNA; L’ELEFANTE, TREVISO; L’INCONTRO, CHIARI (BS);MATTEO LAMPERTICO, MILAN; ANNA MARRA, ROME; GALLERIA MAZZOLI, MODENA, BERLIN; MAAB, MILAN; MAGMA, BOLOGNA; MARCOLINI, FORLI’;MARCOROSSI, MILAN, PIETRASANTA (LU), VERONA; MARIGNANA, VENICE;MAZZOLENI, LONDON, TURIN; MAZZOLI, BERLIN; MENHIR, MILAN; MICHELA RIZZO, VENICE; MLZ ART DEP, TRIESTE; MONITOR, ROME, LISBON; NORMA MANGIONE, TURIN; NUOVA MORONE, MILAN; PRIMO MARELLA, MILAN;NCONTEMPORARY, MILAN, LONDON; NICCOLI, PARMA; OFFICINE DELL’IMMAGINE, MILAN; OPEN ART, PRATO; OPERATIVA, ROME; OSART, MILAN;NICOLA PEDANA, CASERTA; P420, BOLOGNA; PH NEUTRO, SIENA, VERONA;POGGIALI, FLORENCE; POLESCHI, LUCCA; PROGETTO ARTE ELM, MILAN; PROGETTO ORIENTALESICULA, CATANIA; PROMETEOGALLERY, LUCCA, MILAN; PROPOSTE D’ARTE, LEGNANO (MI); RAFFAELLI, TRENTO; REPETTO, LONDON; RIBOT, MILAN; ROCCATRE, TURIN; ROSSOVERMIGLIOARTE, PADUA;RUBIN, MILAN; RUSSO, ROME; GALLERIA SIX, MILAN; MIMMO SCOGNAMIGLIO, MILAN; SPAZIO TESTONI, BOLOGNA; SPIRALE MILANO, MILAN; STUDIO G7, BOLOGNA; STUDIO SALES, ROME; STUDIO TRISORIO, NAPLES; STUDIO VIGATO, ALESSANDRIA; SUBURBIA, GRANADA; LUCA TOMMASI, MILAN; TEGA, MILAN;TONELLI, MILAN, PORTO CERVO (OT); TORBANDENA, TRIESTE; TORNABUONI ARTE, FLORENCE, PARIS, LONDON; UNA, PIACENZA; ME VANNUCCI, PISTOIA;PAOLA VERRENGIA, SALERNO; VEROLINO, MODENA; VISTAMARE / VISTAMARESTUDIO, PESCARA, MILAN. PHOTOGRAPHY AND MOVING IMAGES BIANCONI, MILAN; CARDELLI & FONTANA, SARZANA (SP); DOPPELGAENGER, BARI; GALLLERIAPIÙ, BOLOGNA; KMØ, INNSBRUCK; MATÈRIA, ROME;MAZZOLENI, LONDON, TURIN; MC2, TIVAT; METRONOM, MODENA; ALBERTO PEOLA, TURIN; P420, BOLOGNA; PODBIELSKI CONTEMPORARY, MILAN; MICHELA RIZZO, VENICE; TRAFFIC, BERGAMO; VIASATERNA, MILAN; VISTAMARE / VISTAMARESTUDIO, PESCARA, MILAN; z2o SARA ZANIN, ROME. The list of the galleries was updated on November 28, 2018.

www.inewsswiss.com

iNEWS

89


arte

FESPO 2018 ÜBERZEUGTE AUF GANZER LINIE

D

em Motto «Die ganze Welt an einem Ort» wurde die diesjährige FESPO, die vom 25. bis 28. Januar 2018 auf dem Messegelände Zürich stattfand, mehr als gerecht: Ob Entspannungsurlaub in der Karibik, Abenteuertour durch Kanada oder Entdeckungsreise durch Rumänien - während vier Tagen lieferten die 600 Aussteller den 65’000 Besuchern eine vielfältige Palette an Inspiration für ihre nächsten Ferien. Besonderes Highlight: der Stand von Gastland Rumänien, wo der Staatssekretär am Eröffnungstag dem Publikum die mystische Destination schmackhaft machte.

Sowohl im Sommer als auch im Winter hat Rumänien eine Vielzahl an Aktivitäten für Reisende in petto. In den Karpaten können Wintersportler ihre Spuren in den Schnee ziehen, Kulturfans gehen der Legende um Graf Dracula nach und Geniesser frönen am Schwarzen Meer dem süssen Nichtstun. «Unser diesjähriges Gastland kam 90

iNEWS

bei den Besuchern ausserordentlich gut an», freute sich Messeleiter Stephan Amstad. «Die Wenigsten wussten, was Rumänien alles zu bieten hat. Mit dem Auftritt an der FESPO konnten wir das ändern.» LOBENDE WORTE DER AUSSTELLER Nicht nur Gastland Rumänien vermochte zu überzeugen, auch die FESPO selbst kam gut an – sowohl bei den Ausstellern als auch beim Publikum. Reto Amin, Amin Travel: «Von den Besucherzahlen her sind wir sehr zufrieden, das Interesse der Besucher ist sehr gross. Wir merken auch, dass die Leute frühzeitig planen in diesem Jahr. Unser Schwerpunkt liegt auf Ferien abseits vom Massentourismus etwa auf den Azoren oder Kapverden.» Klaus Holzmann von Star Clippers meint: «Für uns war die Fespo sehr positiv. Das Interesse an unseren Angeboten und unserer neuen Yacht, der Flying Clipper, ist gross - sowohl von unseren Stammkunden wie von Neuinteressenten.» Messeleiter Amstad freut sich über das positive Feedback: «Die www.inewsswiss.com


lobenden Worte der Aussteller zeigen uns, dass wir vieles richtig machen. Und auch die zahlreichen Besucher, dieses Jahr durften wir 65’000 auf dem Messegelände begrüssen, konnten wir mit unseren Angeboten überzeugen. Ich konnte dieser Tage schon mit diversen Interessenten für einen Auftritt als Gastland 2019 verhandeln.» Auf dem Lob will sich der FESPO-Leiter jedoch nicht ausruhen, negatives Feedback sei ihm genauso wichtig. «Nur so können wir uns von Jahr zu Jahr verbessern.»

Urban-Golfer von «The Royal Urban Golf Club»: Sie zeigten, wie Golf auf ungewohntem Terrain abseits des Greens funktioniert. Die nächste Austragung der FESPO und Golfmesse findet vom 31. Januar bis 3. Februar 2019 statt. Bereits vorher haben Interessierte die Möglichkeit, Ideen für ihre nächste Reise zu sammeln: vom 10. bis 13. Januar 2019 an der Ferienmesse Bern.

PREMIERE AN DER FESPO 2018 Zum ersten Mal widmete sich die Zürcher Ferienmesse dem Sonderthema «Barrierefreies Reisen» und zeigte unzählige Reise- und Freizeitmöglichkeiten für Menschen mit Handicap auf. Auch für NichtBetroffene hatte die Sonderschau einiges zu bieten: Beispielsweise erfuhr das Publikum bei der Rollstuhl-Challenge des Schweizer Paraplegiker Zentrums (SPZ) Nottwil aus nächster Nähe, wie das Leben eines Paraplegikers ist. Tina Bracher von Procap Reisen: «Für uns war die Fespo eine tolle Plattform, um uns zu präsentieren. Wir waren im Gespräch mit vielen Leuten, die uns vorher nicht gekannt haben.» DIE SCHÖNSTEN GOLFDESTINATIONEN UND DIE TRENDS 2018 Golf wird bei der Schweizer Bevölkerung immer beliebter, wie man während der vier Tage sehen konnte: «Dieses Jahr konnten wir noch mehr Gäste an der Golfmesse begrüssen. Besonders positiv aufgefallen ist, dass das Publikum jünger wird», so Roland Caprez, Organisator der Golfmesse, die jeweils parallel zur FESPO in der Halle 5 stattfindet. Zudem lockten mehr Aussteller als 2017 mit ihren Produkten. Für besonderes Spektakel sorgten an der 8. Austragung die www.inewsswiss.com

iNEWS

91


OSKAR KOKOSCHKA: arte

EINE RETROSPEKTIVE

14.12. – 10. 3.

Nach 30 Jahren die erste Retrospektive in18 der Schweiz

2019 OSKAR KOKOSCHKA:

EINE RETROSPEKTIVE Nach 30 Jahren die erste Retrospektive in der Schweiz

Oskar Kokoschka (1886 – 1980) zählt heute zu den wichtigsten Künstlern des 20. Jahrhunderts. Sein nachhaltiges Erbe für die Kunstproduktion der Nachkriegszeit bis in die Gegenwart ist unbestritten und dennoch rätselhaft: Im von zwei Weltkriegen erschütterten Europa, in dem realistische Kunst in Verruf geraten war, setzte sich Kokoschka unerschrocken für die Anerkennung der figurativen Kunst ein. Zeitlebens hielt er an der integralen Kraft einer Kunst jenseits von Staatspropaganda fest, was sich in seinem gesamten Werk niederschlägt. In Kokoschkas Worten: «Offizielle Kunst ist immer Kitsch, weil sie dem anonymen DEUTSCH Besteller dient, wodurch das Erlebnis ausgeschaltet wird.» «Möglicherweise ist die zeitgemässe Flucht vor der Gegenständlichkeit weniger mit einer Unfähigkeit zur Gestaltung und richtiger mit einer Schrumpfung der Erlebnisfähigkeit zu erklären.» Die Ausstellung ist als Retrospektive angelegt und trägt mit rund 200 Exponaten in allen von Kokoschka verwendeten Techniken – Ölmalerei, Zeichnung, Aquarell und Druckgrafik – sämtlichen Schaffensphasen des Künstlers Rechnung.

OSKAR KOKOSCHKA: EINE RETROSPEKTIVE

Oskar Kokoschka (1886 – 1980) zählt heute zu den wichtigsten Künstlern des 20. Jahrhunderts. Sein nachhaltiges Erbe für die Kunstproduktion der Nachkriegszeit bis in die Gegenwart ist unbestritten und dennoch rätselhaft: Im von Nach 30 Jahren die erste Retrospektive in der Schweiz zwei Weltkriegen erschütterten Europa, in dem realistische Kunst in Verruf geraten war, setzte sich zuKokoschka un- ist als Retrospektive angelegt und trägt mit rund 200 skar Kokoschka (1886 – 1980) zählt heute den Die Ausstellung Exponaten wichtigsten des 20. der Jahrhunderts. Sein Kunst erschrocken für die Künstlern Anerkennung figurativen ein.in allen von Kokoschka verwendeten Techniken – Ölmanachhaltiges Erbe für die Kunstproduktion der lerei, Zeichnung, Aquarell und Druckgrafik – sämtlichen SchaffenZeitlebensNachkriegszeit hielt er an der Kraft einer Kunst bis in die integralen Gegenwart ist unbestritten sphasen des Künstlers Rechnung. Schon früh spielte das Kunsthaus Zürich eine wichtige Rolle in und dennoch rätselhaft: Im von zwei Weltkriegen jenseits von Staatspropaganda fest, was sich inKokoschkas seinemLaufbahn – folglich ist der Sammlungsbestand mit über erschütterten Europa, in dem realistische Kunst in Verruf geraten Gemälden gut bestückt. Die letzte Retrospektive in der Schweiz gesamten Werk niederschlägt. Kokoschkas Worten: war, setzte sich Kokoschka unerschrocken für dieIn Anerkennung der zehn zu Kokoschka fand 1986 am Kunsthaus Zürich statt. Es ist also an figurativen Kunst ein. «Offizielle Kunst ist immer Kitsch, weil sie dem anonymen Zeitlebens hielt er an der integralen Kraft einer Kunst jenseits von der Zeit, die spektakulären Originale dieses expressionistischen Malers mit dem unverkennbaren Pinselstrich sowohl einer jüngeren Besteller dient, Erlebnis wird.» Staatspropaganda fest,wodurch was sich in das seinem gesamten ausgeschaltet Werk niederGeneration wie auch langjährigen Bewunderern wieder näherzuschlägt. In Kokoschkas Worten: «Offizielle Kunst ist immer Kitsch, bringen. «Möglicherweise ist die zeitgemässe Flucht vor der Gegenweil sie dem anonymen Besteller dient, wodurch das Erlebnis ausge- Die Ausstellung entstand in Kooperation mit dem Leopold Museum, schaltet wird.» ständlichkeit weniger mit einer Unfähigkeit zur Gestaltung Wien. «Möglicherweise ist die zeitgemässe Flucht vor der Gegenständli- Unterstützt von UNIQA Kunstversicherung Schweiz und richtiger mit einer Schrumpfung der Erlebnisfähigkeit chkeit weniger mit einer Unfähigkeit zur Gestaltung und richtiger mit erklären.» einer Schrumpfung der Erlebnisfähigkeit zu erklären.» zu Die Ausstellung ist als Retrospektive angelegt und trägt 92 iNEWS www.inewsswiss.com mit rund 200 Exponaten in allen von Kokoschka verwen-

O


arte

Museo Archeologico di Capua (ce)

EX VOTO

PER GRAZIA RICEVUTA IN NOME DELL’ARTE

L

’Associazione Culturale „Terra Madre“ nella persona del Dir. Gianpaolo Coronas, socio fondatore nonche’ curatore di mostre con attivita’ ventennale, ideatore di eventi di rilevanza Nazionale e Internazionale, propone:

“EX-VOTO“ PER GRAZIA RICEVUTA IN NOME DELL’ARTE-,

in modo da mettere in rapporto ed in risalto le antiche testimonianze e i lavori d’arte contemporanea realizzati da artisti provenienti dalla Campania così come da altre regioni d’Italia. L’idea è quindi di creare più spazi espositivi all’interno delle sale del prestigioso museo. La collettiva verrà presentata dal prof. Luigi Fusco critico e storico dell’arte e dal prof. Vincenzo Pizzorusso antropologo. In questo evento il curatore Gianpaolo Coronas evidenzia che la mostra tematica abbraccia non solo „per grazia ricevuta“, ma anche per „grazia“. Ovvero, la grazia del quotidiano, di un abbraccio, un bimbo, un amico, una giornata di sole, un amore, della brezza marina... Quindi le opere possono esprimere qualsiasi sentimento l’artista voglia rappresentare. www.inewsswiss.com

I linguaggi artistici ricercati sono: Pittura – Scultura – Fotografia – Grafica digitale - A cura di Gianpaolo Coronas; - L’ esposizione dura due settimane, dal 24 febbraio al 10 marzo; - L’ inaugurazione è prevista intorno alle 10.30 del 24 febbraio; - Conferenza stampa ore 09.30 del 24 febbraio Durante la manifestazione ci saranno eventi collaterali - Rappresentazione teatrale „Tableau Vivant Caravaggio“ prevista per l’inaugazione - Performance di pittura estemporanea e sfilata di abiti artistici Durante le due settimane di esposizione, La Rappresentazione teatrale e la performance sono a cura del Liceo Artistico di Santa Maria Capua Vetere, mentre la sfilata di abiti artistici è a cura dell’Istituto Professionale sezione moda di Santa Maria Capua Vetere. Ad accogliere i visitatori ci saranno delle hostess ed un rinfresco.

iNEWS

93


arte

OLGA KOSHELEVA

Стенд галереи Richard Saltoun, Арт Базель 2018 В этом году в Базеле уже в 49 раз открылась самая известная ярмарка современного искусства «Арт Базель», где можно встретить коллекционеров со всего мира и где представлены работы 291 галереи из 35 стран. На «Art Unlimited» был представлен 71 проект Джанни Джетцер, куратора музея Hirschorn в Вашингтоне. Здесь можно увидеть гигантские скульптуры, широкоформатное видео и инсталляции. Параллельно в Базеле проходили также выставки Брюса Наумана в музее Schaulager, Джакометти / Бэкон в Fondation Beyeler, Герде Штайнер и Йорг Ленцлингер в музее Tinguely. Среди самых интересных произведений искусства Арт Базеля можно выделить следующие:

Роберт Лонго «Звезда смерти» (2017-2018) 94

iNEWS

www.inewsswiss.com


На Unlimited можно отметить провокационное произведение - «Звезда смерти» Роберта Лонго II, 2017/2018, созданное в ответ на массовые расстрелы в Соединенных Штатах. Произведение искусства состоит из подвесного глобуса, усеянного 40 000 медных и бронзовых металлических пуль. Работа является продолжением скульптуры Лонго 1993 года, и она отражает нить всех несчастных случаев за последние 25 лет. Это произведение искусства было продано одному их европеских музеев за 1,5 млн. $.

Фрагмент инсталляции Ай Вей Вея «Tiger, Tiger, Tiger» (2015)

Китайский художник Хе Сяньюй в своей работе отразил политику китайского правительства, направленную на жесткий контроль демографической ситуации «одна семья - один ребенок». На одной из стен - три небольших фотографии мальчика с отметкой-линией, прочерченной карандашом над каждой из фотографий. Мальчик - сам автор, а отметка на стене точно отмечает рост ребенка на тот момент, когда был сделан снимок. Этот очень личное воспоминание о детстве Хэ Сяньюя контрастирует с огромной квадратной тарой для яиц, которая размещена на смежной стене и которая содержит всегонавсего одно настоящее яйцо. 3500 граммов чистого золота было использовано для создания такой необычной конструкции. Материал является аллегорией экономического подъема Китая, который совпал с курсом на жесткий демографический контроль.

www.inewsswiss.com

iNEWS

95


arte

OLGA KOSHELEVA

Фрагмент работы Хе Сяньюй «Untitled» (20172018)

Карлос Круз-Диез «Полупрозрачная хромоинтерферентная среда» (1974-2009)

Произвела впечатление также полупрозрачная инстсалляция венесуэльского художника Карлоса КрузДиеза, представленного галереей Galeria Raquel Arnaund из Сан-Паоло. Это легкая развивающаяся работа, которая пробуждает у зрителя чувства восприятия, и он становится одновременно и автором, и участником анимированного пространства: все трансформируется и теряет свою материальность.

Elmgreen & Dragset «Статуя Свободы» (2018)

Луиза Буржуа «Три Грации» (1947)

Нас заинтересовала работа Elmgreen & Dragset «Статуя Свободы». Она является частью Берлинской стены, на которую установили банкомат. По словам художников, Берлинская стена стала туристической достопримечательностью, как Эйфелева башня или Статуя Свободы. Эта работа рассказывает о Берлине и его облагораживании. Работа Луизы Буржуа «Три Грации была продана на Арт Базеле за 4,75 млн. $. Арт Базель – это всегда фейерверк красок, смешание стилей и культур, праздник жизни, где каждый может почувствовать себя частью прекрасного! 96

iNEWS

www.inewsswiss.com


arte

OLGA PICASSO EXHIBITION AT THE MUSEO PICASSO OLGA PICASSO 26.02.–02.06. 2019 · El 26 de febrero y hasta el 2 de junio de 2019, el Museo Picasso Málaga presenta la figura y la historia de Olga Khokhlova, primera esposa de Pablo Picasso. · La Exposición - Que aumento de las cartas y FOTOGRAFÍAS Encontradas en El Baúl de Viaje of this bailarina rusa, abuela de Bernard Ruiz-Picasso - ABORDA Los Años Que compartieron Como pareja, Poniendo en perspectiva la Realización de ALGUNAS de las Grandes Obras de Picasso , y reconstruir esta producción en el marco de una historia personal que transcurre paralelamente a otra historia política y social. Hija de la ONU Coronel de la Armada rusa imperial, Olga Khokhlova (Nezhin, Ucrania, 1891- Cannes, Francia, 1955) se incorporó en 1911 a los Ballets Rusos, la PRESTIGIOSA e innova dora Compañía de danza Que triunfo en la Europa de Principios del Siglo XX bajo la dirección de Serguéi Diáguilev. Conocí a Pablo Picasso en Roma en la primavera de 1917, cuando el artista realizó los decorados y el vestuario del ballet desfile. Contrajeron matrimonio en París el 12 de julio de 1918 y en febrero de 1921 nació su primero y único hijo, Paul. La pareja se separó en 1935, aunque continuó casándose hasta la muerte de ella en el año 1955. el baúl de Viaje de Aquella bailarina rusa - Que su hijo recibio al heredar La Mansion de Boisgeloup y ACTUALMENTE en propiedad de la Fundación Almine y Bernard Ruiz-Picasso para el Arte (FABA) - surgieron las cartas y FOTOGRAFÍAS Que han Permitido recrear Una historia Personal y artística que transcurre paralelamente a otra historia política y social. En su interior y el Muchos Durante años, SUS cajones custodiaron sobres de Kodak repletos de FOTOGRAFÍAS Que contaban la historia de Sus abuelos, de su vida en Común de Sus viajes, de los talleres de Picasso ... Otros compartimentos preservaron Cientos de cartas, en Francés y En ruso,

D

www.inewsswiss.com

los pequeños lazos de seda rosa o azul. La maleta de Olga, Grabada con SUS Iniciales, salvaguardaba Asímismo SUS atuendos de danza: zapatillas, tutús, Programas de ballet ... y Otros Objetos Personales Más, Como un crucifijo o Una biblia ortodoxa en ruso. El contenido de aquella valija, el único bien personal que ha conservado a través de la separación de Picasso, ha permitido contextualizar algunos aspectos del trabajo de Picasso durante su vida con Olga. APROXIMADAMENTE 350 Objetos, incluyendo pinturas, Obras en papel, fotografía, cartas, Peliculas y Documentación, seran mostradas En Esta Exposición co-comisariada por Émilia Philippot, conservadora del Museo Nacional Picasso de París; Joachim Pissarro, profesor de Historia del Arte y director de la Galería de Arte Hunter College (Nueva York); y Bernard Ruiz-Picasso, co-presidente de la Fundación Almine y Bernard Ruiz-Picasso para el Arte, FABA, y Presidente del Consejo Ejecutivo y Miembro del Patronato del Museo Picasso Málaga. Olga Picasso ofrece una nueva lectura sobre el papel que esta mujer jugó tanto en la vida del artista, como en la historia del arte.   Se trata de un proyecto itinerante fruto de la colaboración de cuatro instituciones artísticas internacionales. La exposición publicada en el Museo Picasso Málaga ha sido organizada por el Museo nacional Picasso-París en colaboración con la Fundación Almine y Bernard Ruiz-Picasso para el arte. Se mostró en el Museo Nacional de Picasso-París del 21 de marzo al 3 de septiembre de 2017; en el Museo Pushkin de Moscú del 19 noviembre 2018 al 4 febrero 2019 los antes de venir al Museo Picasso from Malaga el 26 de febrero al 2 de mayo, para a Continuación, from Ser presentada el 18 de mayo al 22 de septiembre en CaixaForum Madrid ,

iNEWS

97


98

iNEWS

www.inewsswiss.com

Profile for iNEWS - Swiss Multikulti Lifestyle Magazine

INEWS FEBBRAIO MARZO 2019  

INEWS FEBBRAIO MARZO 2019  

Advertisement