43_Gazzettino_12_12_19

Page 1

ANNO 8 NUMERO 43 - 12 Dicembre 2019 - Editrice Il Gazzettino di Sesto San Giovanni srl Piazza F. Caltagirone, 75 - Sesto San Giovanni (Mi) - email: redazione@ilgazzettinodisesto.it :::::: DISTRIBUITO a SESTO, CINISELLO, BRESSO e CUSANO :::::

Cultura & Tempo libero Calend’Arte: la cultura ogni giorno dell’anno Ha alle spalle 22 edizioni il progetto ideato in Brianza come strenna natalizia e dedicato agli artisti del territorio. L’ambizione? Estendere la proposta a Sesto San Giovanni

NOZZE D’ORO E DI DIAMANTE A SESTO SAN GIOVANNI

L’amore senza tempo Insieme da una vita

Pagina 16

SESTO SAN GIOVANNI

Nicoletta Pini lascia la carica di assessore al Bilancio A pagina 6

A tutto Sport

CINISELLO BALSAMO

Calcio: non fermate questa Pro Sesto Un successo dietro l’altro per i biancocelesti di mister Parravicini, in vetta alla classifica sempre più in solitaria. Ora si avvicina la super sfida contro il Seregno

La protezione civile lancia la nuova squadra drone

Pagina 17

A pagina 10

BRESSO Il nostro inserto dedicato al Natale, con idee, proposte e tradizioni Da pagina I a XVIII

L’amministrazione celebra le coppie Ecco le foto della cerimonia Alle pagine 4 e 5

Eventi itineranti in città in occasione delle feste natalizie A pagina 12

CUSANO MILANINO

HAI BISOGNO DI UNA BADANTE PREPARATA E DISPONIBILE?

CHIAMA 02.49617943

NOI DIAMO UNA RISPOSTA CONCRETA ALLE TUE NECESSITÀ Cooperativa SOCIALE ABILITA Onlus SESTO SAN GIOVANNI (Mi) -Via Padre Ravasi, 18 - tel. 02.49617943 - servizi@abilitasociale.it MONZA (S.Rocco) - Via D'Annunzio 33 - tel. 039 9468290 - servizi@abilitasociale.it

Riconoscimento per associazioni e personalità che si sono distinte A pagina 14


2

|

Attualità

12 dicembre 2019

la fotonotizia

Delpini a Cusano Parrocchia gremita Altissima partecipazione a Cusano Milanino per la messa che si è svolta sabato pomeriggio, nella giornata di Sant’Ambrogio, con l’arcivescovo di Milano Mario Delpini. Presenti le autorità e le istituzioni cusanesi: il sindaco Valeria Lesma, l’arma dei carabinieri, la polizia locale con il gonfalone e la protezione civile. Dopo l’incontro con le famiglie alla chiesa Regina Pacis, Delpini ha celebrato la funzione nella chiesa di San Martino, gremita di persone.

Editoriale

termometro Il NAZIONALE di Marco Fabriani Ed eccoci giunti al nostro appuntamento con il termometro. Questa settimana proviamo a misurare la temperatura della giustizia, soprattutto penale, non che quella civile sia da meno. Ma rimaniamo sulla prima, fatta di prigione, arresti, accuse ed errori, di tutto di più. Tempi lunghi, macchinosi, difficili da comprendere soprattutto per chi li subisce, familiari compresi. Non entriamo nel merito di colpevole o innocente, non giudichiamo le sentenze, dato che non spetta a noi. Quello che interessa, immagino a tutti, è una giustizia equa, veloce, trasparente. I cosiddetti tempi certi dal primo, all’ultimo grado di giudizio, ammesso che tre siano giusti. E poi c’è lei, la più amata e odiata dagli indagati, la prescrizione, troppo lunga per chi vuole essere subito giudicato, al contrario invece per chi opta per allungare i tempi processuali. Insomma, ognuno a modo suo è favorevole all’Istituto della prescrizione che porta all’estinzione di un reato. E allora cosa fare? Sicuramente dare dei tempi veloci negli interrogatori, processi, appelli e sentenze, evitando così lungaggini e persone tenute a ‘bagnomaria’ per troppo tempo. A decidere per fortuna è ancora l’uomo e non il computer, anche se calcisticamente parlando, a volte, la Var (moviola in campo) potrebbe tornare utile. Altro discorso ma lo faremo un’altra volta è quello delle intercettazioni telefoniche e ambientali...

L’INTERVISTA A GABRIELLE FELLUS, INSEGNANTE DI AUTODIFESA

«Donne, cambiate il mondo a testa alta» di Margherita Abis Se non avessi indossato la minigonna. Se non avessi preso l’autobus ma un taxi. Se avessi evitato quel rossetto o se non fossi andata dal parrucchiere proprio quel giorno. Frasi che risuonano incessantemente nella testa delle vittime di violenza, fisica o verbale, e che somigliano molto a un tentativo (disperato) di individuare una colpa dove proprio non esiste: in loro stesse. È un tratto che si è sviluppato prepotentemente nella nostra società e che è tanto pericoloso quanto ancestrale. Con questo proposito nascono i progetti di Gabrielle Fellus: cercare di estirpare qualcosa che si è diffuso «come un cancro», come lei stessa lo definisce. E per cambiare le cose, «bisogna cambiare prima di tutto il pensiero». Rivalutare gli assiomi e gli schemi con cui siamo cresciute (e cresciuti) e provare a ribaltarli totalmente. Gabrielle Fellus, che risede a Milano e opera anche sul territorio organizzando workshop e attività nelle scuole, negli ospedali e negli enti pubblici, ha iniziato a ribaltare quegli assiomi molto tempo fa. Si è affermata come istruttore di Krav Maga, sistema di autodifesa e combattimento israeliano fondato su saldi principi etici e morali. Ha cominciato con l’insegnare difesa personale agli operatori di sicurezza, in un primo momento a un’utenza prevalentemente maschile. «Le donne partecipavano meno - racconta Fellus - erano sempre più restìe quando si trattava di autodifesa». Finché Gabrielle, forte di una formazione e di una mentalità ‘atipiche’, si è avvicinata ai workshop di autodifesa rivolti a un’utenza molto più specifica e delicata: quella delle donne che avevano subìto violenze, all’esterno o all’interno delle mura domestiche. «Ho capito che è molto diverso insegnare a difendersi a chi vive all’interno di aree sofferenti - spiega -. Non sempre in questi casi è sufficiente l’approccio psicoterapeutico. C’è poco di cui parlare. Non devo parlare della mia colpa, il problema è levarmela.

Lì ho compreso che dovevo cambiare il mio approccio, e avviare un nuovo progetto, una nuova missione. Così ho iniziato a dedicarmi a queste aree delicate. Partendo dal concetto che la donna deve cambiare la testa, prima di pensare alla difesa». Il progetto di Fellus si è così tramutato in qualcosa di diverso ed è nata ‘I respect’, un’associazione culturale che pone le sue basi su fondamenti scientifici. Sviluppata per contrastare disagi di genere, violenze e bullismi, l’associazione organizza attività e incontri con l’obiettivo di diffondere la cultura del rispetto. Gabrielle ha creato una rete con il Centro Ascolto Soccorso Donna del San Carlo e con altri ospedali del territorio. Ed è diventata responsabile della prima palestra al mondo di ‘Autostima ed Autodifesa I Respect’ aperta all’interno di un ospedale a Milano, il Fatebenefratelli, nella sua Casa Pediatrica. Dove è stata registrata una percentuale elevatissima di risultati positivi. L’obiettivo? Empower, ovvero rinforzare. Riuscire a trasmettere, attraverso le tecniche di autodifesa, la consapevolezza che esiste un aggressore, che la colpa non è dentro la vittima, ma al di fuori. Far passare il messaggio che ‘Io non mi merito questa violenza’ e che ‘La mia libertà non deve essere limitata’. Cambiare la testa, per poter reagire. E parallelamente, lavorare sulla radice del problema: l’aggressore (o il bullo), a cui Gabrielle spesso si rivolge direttamente nei suoi lavori. «È inutile grattare sulle vittime, ciò che va cambiato è l’origine del problema». Gabrielle insegna inoltre a non rispondere alla violenza con la violenza: bisogna reagire con la consapevolezza. Si può partire anche da una risposta vocale, in particolare nei casi di violenze verbali. «Tirar fuori una voce che blocchi la denigrazione, per evitare che il mio aggressore acquisisca più potere. Nessuno ha il diritto di trattarmi così o di farmi sentire

Per cambiare le cose bisogna modificare prima il pensiero

inferiore: le donne devono sapere questo. Le vittime di violenza devono accettare la rabbia che hanno dentro e imparare a canalizzarla». In questo modo si lavora anche su sicurezza e prevenzione. Il concetto fondamentale, su cui interviene Gabrielle, è la relazione tra testa e corpo. «In chi ha subìto una molestia, cambia la postura, cambia la reattività del corpo. Piccole cose? Proprio per niente. Per questo bisogna prima modificare la mentalità, per poi passare, successivamente, all’autodifesa. Le donne non devono menare: devono capire, invece, che nessuno le può toccare. Che devono essere rispettate». E il mondo, secondo Gabrielle, si cambia quando il lavoro è autentico. Ricordandosi, costantemente, di tenere alta la testa.


Attualità

CRONACA :: PROGETTO SESTESE DI PREVENZIONE

Finanziato dal Comune un nuovo sistema di videosorveglianza

di Laura Lana Tutto pronto per l’operazione ‘Progetto Scuole Sicure 2019/20’ di Sesto San Giovanni che, oltre all’acquisto di mezzi e attrezzature per la polizia locale, prevede anche la promozione di campagne informative volte alla prevenzione e al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti. In questi giorni il Comune ha provveduto all’acquisto del nuovo sistema di videosorveglianza, che è stato finanziato dal Ministero nell’ambito delle iniziative del piano e che a breve saranno installate proprio nei pressi degli edifici scolastici delle superiori e delle medie della città. Così, le nuove apparecchiature di ultima generazione saranno attive presto e saranno collegate alla centrale operativa della polizia locale. Si tratta di una spesa di poco meno di 40mila euro per due apparati radio e otto telecamere dome motorizzate

orientabili a copertura delle aree prossime ai plessi sestesi, oltre ad altri apparati specifici. Con la collaborazione dei dirigenti scolastici, è stata anche studiata la realizzazione di 31 moduli di quattro ore l’uno. Saranno brevi incontri informativi, rivolti agli allievi delle medie e delle superiori, che saranno realizzati dal personale del comando di via Volontari del Sangue con prestazioni straordinarie. Gli interventi saranno incentrati prevalentemente sulle possibili alleanze con le forze dell’ordine, sui rischi e sulle conseguenze, anche giuridicolegali, di comportamenti a rischio, come ad esempio la detenzione di sostanze o lo spaccio. Nelle classi delle scuole superiori ci sarà poi un approfondimento speciale. Gli agenti, infatti, insisteranno particolarmente sul tema della ‘guida sicura’, illustrando quali sono i pericoli e soprattutto le conseguenze derivanti dall’assunzione di droghe.

PARCO NORD MILANO Sesto San Giovanni (MI) Via Clerici, 150 - tel: 02.241016201

ESITO DI GARA A PROCEDURA APERTA Appalto: “Servizio manutenzione infrastrutture, forniture e servizi vari, anni 2020, 2021 e 2022”. CIG 79684859D6. Importo complessivo: € 878.000,00. Aggiudicazione definitiva: determinazione n. 58/367 del 11/11/2019. Aggiudicataria: Demetra Cooperativa Sociale ONLUS, con sede in Besana Brianza (Mb) Via Visconta, 75, 46 - CF: 09812150150, con il ribasso del 34,99%. Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 95 comma 2) del D.Lgs. 50/2016. Numero offerte ricevute: 1. Importo contrattuale: € 573.445,50. L’estratto del bando di gara era stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale V Serie Speciale - Contratti Pubblici, n. 93 del 9/08/2019.

Il responsabile del procedimento Geom. Roberto Zanata

|

3

GIRO DI VITE PER L’AGENZIA TPL ”trasporti”

Operazione ‘Scuole sicure’

12 dicembre 2019

Fabio Pizzul (Pd): «È bullismo istituzionale» Il consiglio regionale della Lombardia ha deciso: Milano e Città Metropolitana conteranno di meno nel consiglio di amministrazione dell’Agenzia del Trasporto Pubblico Locale, lo stesso organo che ha approvato la riforma del nuovo sistema tariffario Atm. Con l’approvazione della Legge di semplificazione 2019 e in particolare con la votazione a favore di un emendamento che modifica la governance dell’Agenzia Tpl, la Regione ha «privato il capoluogo meneghino di oltre il 10 per cento delle quote». «A Milano si muove l’80 per cento e oltre degli utenti del trasporto pubblico dell’Agenzia e con il nuovo provvedimento Milano e Città Metropolitana nel consiglio di amministrazione dell’Agenzia conteranno al massimo per il 50 per cento (prima erano al 62,5), mentre la quota di Pavia, Monza e Lodi conterà il 20 per cento. Un vero e proprio colpo a freddo a Milano e alla sua possibilità di organizzare un trasporto pubblico efficiente», è esploso il capogruppo del Pd in consiglio regionale Fabio Pizzul, che ha aggiunto: «Viste le modalità con cui è stato presentato il provvedimento in commissione,

mi sono permesso di parlare di ‘bullismo istituzionale’, soprattutto in riferimento all’atteggiamento particolarmente di alcuni esponenti della Lega nella loro battaglia contro Milano». Daniele Barbone, presidente dell’Agenzia Tpl, si è espresso in maniera più tiepida: «Abbiamo seguito con grande partecipazione il dibattito in consiglio regionale e dato un contributo fattivo ai lavori del legislatore regionale. I temi su cui crediamo è necessario intervenire li ricordiamo e sono il miglioramento della governance, le risorse delle agenzie, il ruolo dei Comuni sotto forma di ambiti omogenei, la piena integrazione tra i servizi ferroviari regionali e il Tpl, i termini temporali di realizzazione delle gare, la regolazione dei servizi nelle aree di ‘confine’ tra le agenzie».


4

|

12 dicembre 2019

SESTO SAN GIOVANNI ::

Focus IN ESCLUSIVA SUL GAZZETTINO TUTTE LE FOTO DISPONIBILI DELLA

Gli anniversari di matrimonio Servizio a cura di Noemi Tediosi

Grandi celebrazioni durante le scorse settimane per le coppie d’oro, di diamante, di pietra e di ferro a Sesto San Giovanni. Storie di una vita insieme festeggiate mercoledì 4 dicembre alla galleria Campari di viale Gramsci, alla presenza di alcuni assessori e del sindaco Roberto Di Stefano. «È sempre emozionante ascoltare le storie di chi rappresenta in pieno il valore della famiglia - ha sottolineato il primo cittadino -. Sono degli esempi positivi per tutta la città ed è doveroso valorizzare anche il ruolo di tanti nonni, fondamentali per le famiglie. Li ringrazio a nome di tutta la città». Le coppie omaggiate sono state 187, con traguardi di 50, 60, 65 anni di matrimonio e persino una, composta da Antonio Canino e Mimma Alberghini, sposata da ben 70 anni. Le coppie che hanno festeggiato i loro 50 anni di unione sono state: Massimo Bignami e Carla Barbanti; Michele Martinelli e Lucrezia Procacci; Antonio Di Lella e Rosanna Li Bergolis; Felice Di Lernia e Flora Roncon; Armando Bragazza e Maria Grazia Sidoli; Francesco Acella e Nicoletta Sembiante; Sebastiano Catalano e Anna Pierro; Giancarlo Gironi e Antonia Ambiveri; Giovanni Marino e Anna Di Leva; Giuseppe Angeloni e Maria Teresa Bortoluzzi; Giorgio Grimaldi e Carmela Giorgio; Giuseppe La Barbera e Anna Maria Sanacore. Fra le coppie che hanno celebrato i 60 anni anche Dalmazio Milesi e Ivana Milesi; Franco Cremagnani e Giovanna Passerini; Corrado Corradini e Luciana Mazza; Graziano Guerreschi e Aurelia Arienti; Guido Arienti e Noemi Corneo; Mario Gattarossa e Gabriella Campaci; Claudio Marzano e Francesca Capacchione; Luigi Pirelli e Teresa Battaglia. Il riconoscimento per le nozze di pietra (65 anni di sposalizio) è stato dato, fra gli altri, a Mario Scianca e Anna Botto; Giovanni Griffo e Maria Anastasi; Mario Menegolo e Filomena Loconte; Mario Fanton e Linda Melzi; Vano Selogna e Plautilla Zamberletti; Clemente Fiori e Piera Polli; Rocco Orlando e Filomena Longo; Giovanni Calzolari e Liliana Gelmini; Benito Zandonà e Iolanda Trachinda.


Focus CERIMONIA

12 dicembre 2019

|

5


6

Sesto San Giovanni | 12 dicembre 2019 POLITICA :: NICOLETTA PINI HA LASCIATO LA CARICA

Sesto dice addio al suo assessore al Bilancio Nessun ‘volto nuovo’: la delega rimane al sindaco di Noemi Tediosi L’assessore al Bilancio Nicoletta Pini, che ha ‘firmato’ il predissesto finanziario del Comune di Sesto, si è dimessa negli scorsi giorni. La notizia arriva da una nota scritta martedì 10 dicembre dallo stesso sindaco, Roberto Di Stefano: «Ringrazio l’assessore Pini per il lavoro che ha svolto in questi due anni e mezzo - dichiara il primo cittadino -, sapendo gestire al meglio la pesante eredità di bilancio lasciata dalla precedente amministrazione di sinistra che ha costretto il Comune di Sesto San Giovanni al predissesto finanziario per ripianare il disavanzo di 21 milioni di euro certificato dalla Corte dei Conti. Un compito assolutamente non facile, svolto dall’assessore Pini con professionalità e dedizione». L’assessore Nicoletta Pini (classe 1964) era stata nominata a luglio del 2017, appena insediata la giunta Di Stefano. Originaria di Cuneo, Pini ha il diploma di licenza media e una carriera come consulente finanziaria in Banca Mediolanum

prima e in Gruppo Azimut dal 2012 in poi. Fedelissima del sindaco, ha sempre portato avanti con convinzione le manovre finanziarie dell’ente. Sulle cause delle dimissioni, Di Stefano ha detto: «A causa di impegni lavorativi più stringenti, l’assessore si è dimessa dalla

carica, non potendo più dedicare il tempo necessario all’impegno politico richiesto». Dal Comune inoltre fanno sapere che per ora non ci sarà nessun ‘volto nuovo’ a sostituire l’assessore e la delega verrà attribuita allo stesso sindaco.

L’Unione Inquilini chiede interventi sulle case Aler Un grande piano di manutenzione e l’avvio dei lavori promessi da anni. Lo chiede all’Aler l’Unione Inquilini, che in questi giorni ha messo in luce i disagi vissuti dai residenti delle case pubbliche. Costretti a vivere in edifici che cadono a pezzi e al freddo, perché nonostante il riscaldamento sia centralizzato la dispersione energetica è troppo pesante. Così il sindacato, dopo aver contestato per mesi le politiche abitative dell’amministrazione, ora chiede interventi straordinari all’agenzia regionale per gli edifici di sua competenza. I problemi maggiori sarebbero in via Catania 40/50, dove gli abitanti vivono con i balconi chiusi dai tendoni in cellophane «per difendersi dal freddo». «Qui le manutenzioni che mancano da 45 anni - accusa l’Unione Inquilini - tra topi in cortile, infiltrazioni d’acqua, dispersione energetica, spese alte per i condomini che non riescono a pagarle. Le facciate dello stabile si sgretolano e, in 45 anni, è stato realizzato solo l’intervento sulle fosse biologiche». Un’altra criticità riguarda invece il palazzo di via Bixio 52, dove «il balcone che funge da portico di entrata è pericolante da mesi, è pericoloso e deve essere ristrutturato. È stato invece solo chiuso il cancello di entrata, costringendo gli inquilini a entrare da quello carrabile». «Eppure i fondi dovrebbero esserci: si tratta dei soldi delle vendite degli appartamenti di via Rovani e Fratelli Bandiera, che dovevano servire proprio per ristrutturare gli edifici vecchi». L.L.


PubblicitĂ

12 dicembre 2019

|

7


8

Sesto San Giovanni | 12 dicembre 2019 CRONACA :: LA SENTENZA PRONUNCIATA IL 5 DICEMBRE

Moschea, parola al Consiglio di Stato di Noemi Tediosi Una sentenza, quella del Consiglio di Stato, attesa con il fiato sospeso da molti sestesi, soprattutto quelli che fanno parte della comunità islamica cittadina. Arrivata il 5 dicembre, la pronuncia del Consiglio di Stato ha confermato la sentenza del Tar (che dava ragione agli islamici e sosteneva il ‘vaglia’ alla moschea) impugnata dall’amministrazione di Sesto San Giovanni. La decisione del Consiglio non ‘boccia’ però tutte le ragioni della giunta sestese. «Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale in parte accoglie, in parte respinge, in parte dichiara inammissibile l’appello principale», si legge sulla sentenza. Le ragioni sono lunghe e articolate: diciotto pagine che confermano «con motivazione parzialmente diversa la sentenza impugnata». E proprio a quell’«in parte accoglie», pronunciato dal Consiglio si riferisce l’assessore all’Urbanistica Antonio Lamiranda quando sostiene che: «La sentenza va letta nel bilanciamento che ha cercato di tenere dando ragione al Comune sotto il profilo della legge urbanistica, confermando che è decaduta di fatto dal permesso di costruire. Ora, la sentenza ci ha invitato a una riedizione del provvedimento tenendo presente di arrivare

a dichiarare la decadenza della convenzione solo a limiti estremi. Non sappiamo ancora se ci siederemo a un tavolo con gli islamici o meno. Il problema oggi è nella mega moschea, che non c’entra niente con il diritto di culto. Questo non deve esercitarsi per forza in un luogo che abbia le sembianze di una moschea, perché va in contrasto con il paesaggio. Si potrebbe esercitare benissimo in un capannone o in altro luogo». Un passaggio della sentenza chiarisce a proposito che: «Nell’applicare in concreto le previsioni della convenzione, il Comune dovrà specificamente considerare se, tra gli strumenti che la disciplina urbanistica mette a disposizione, non ve ne siano altri, ugualmente idonei a salvaguardare gli interessi pubblici rilevanti, ma meno pregiudizievoli per la libertà di culto, il cui esercizio trova nella disponibilità di luoghi dedicati una condizione essenziale», il Consiglio precisa anche che tutte le questioni riguardanti la convenzione urbanistica «andrebbero invece esaminate nell’ambito della ponderazione degli interessi (quelli della libertà di culto),

che invece è del tutto mancata in sede di adozione del provvedimento di decadenza e in genere nei provvedimenti comunali impugnati». Il centro islamico sestese intanto si esprime con pochissime ma incisive parole: «La sentenza ribadisce la validità della convenzione. La comunità islamica sestese esprime la propria soddisfazione e auspica di vedere garantito un proprio diritto sancito dalla Costituzione», si legge in una nota sottoscritta dall’Imam Abdullah Tchina.

POLEMICA SUL SERVIZIO RIFIUTI Non si fa attendere il commento dei Dem Nuvole di polemica si addensano sul nuovo operatore di raccolta rifiuti che si è aggiudicato l’appalto del servizio di igiene urbana in città per un anno. Dopo la risoluzione anticipata del contratto con Area Sud, il Comune ha aperto un bando ‘ponte’ della durata di un anno, a cui hanno partecipato essenzialmente due soggetti: il primo era un raggruppamento temporaneo formato da Amsa Spa e l’impresa Econord Spa (con sede a Varese), il secondo la ditta Sangalli Spa (con sede a Monza). Il criterio con cui l’amministrazione ha scelto fra le due proposte è stato quello del ‘ribasso’: «La società Sangalli S.p.A. che ha offerto un ribasso unico percentuale di 6,69 per cento sui servizi attivi e di 15,69 per cento sui servizi di necessità», scrive in una nota l’amministrazione. E il sindaco Roberto Di Stefano sottolinea amareggiato: «Tutta la città, soprattutto negli ultimi mesi, ha pagato pesanti conseguenze per i disservizi nella raccolta rifiuti: una situazione figlia delle scellerate decisioni della precedente amministrazione che aveva affidato un appalto pluriennale a un’azienda già in difficoltà e palesemente sottostimata per una commessa come quella di Sesto». Non si fa attendere la risposta del Partito Democratico sestese, che fa notare come la stessa Sangalli «nel 2015 è stata condannata per tangenti». Nel 2012 inoltre, l’attuale sindaco e l’assessore all’urbanistica Antonio Lamiranda, entrambi già parte del consiglio comunale otto anni fa, avevano preso posizione contro l’aggiudicazione del servizio di igiene urbana in città alla stessa Sangalli: «Declamavano di aver smontato ‘il confezionamento di un bando su misura’ per far vincere la Sangalli e il sindaco nel 2013 aveva definito la ditta ‘epicentro del sistema corruttivo’», rincara il Pd. Intanto a gennaio del 2019 l’impresa vede un cambio al vertice con l’ex procuratore della Repubblica Alfredo Robledo che ne diventa presidente. Solo qualche mese fa però, Sangalli perde l’appalto dei rifiuti proprio a Monza, dove è stata superata dalla campana De Vizia Transfer.


Aspettando Natale

II-III Arredi IV- V Libri VI-VII Viaggi VIII-IX Solidarietà X-XI Idee XII Musica XIII-XIV-XV Eventi XVI-XVII Dal territorio

12 Dicembre 2019

I


II

Aspettando Natale

12 Dicembre 2019

Arredi

Addobbi e decorazioni Tutte le tendenze 2019 Quali sono i colori, gli stili e le particolarità dell’anno La parola d’ordine di questa stagione? ‘Eleganza’

A

nche per questo 2019 la parola d’ordine da tenere a mente al momento di apparecchiare la tavola e addobbare la casa per il Natale è ‘eleganza’. Partendo dall’elemento cardine del pranzo di Natale, è bene utilizzare il concetto di allegoria. Sulla tavola infatti, ma anche nell’arredamento, si possono utilizzare oggetti talismano che abbiano funzione benaugurante, seguendo anche le nuove tendenze del design contemporaneo. Tra i colori dell’anno tornano di moda l’oro e l’argento, meglio se veri nel caso di piatti e oggetti, ma anche tutti gli altri metalli, dal rame all’ottone, che rendono la tavola classica e raffinata. Per chi preferisce il colore, quest’anno vanno di moda quelli intensi, il rosso e il verde, accompagnati da qualche tocco di luce. Un classico che funziona sempre è però il bianco, che quest’anno accompagna anche gli alberi. Sempre più persone infatti decidono di acquistare alberi bianchi, su cui inserire palline colorate e moltissime luci, che sono un ‘must’ che non manca mai. Per chi invece vuole dare alla propria casa e alla tavola un sapore più personale, caldo e moderno, è molto di moda l’utilizzo del legno. Anche gli alberi possono essere particolari

e privi di foglie, ma realizzati in modo originale e artigianale con piccoli tronchi. Bacche rosse, nastri bianchi e mele e cannella come decorazioni possono migliorare ancora di più l’effetto. Lo stile norvegese è molto apprezzato, caratterizzato da stoffe, pupazzi e un’atmosfera fiabesca. Tra le novità più amate di quest’anno ci sono gli gnomi in stoffa, da mettere all’ingresso se grandi o sulla tavola e sui mobili se più piccoli. Cuscini e coperte rossi e verde e un camino acceso sono elementi importantissimi per questa tipologia di addobbo. Per i più stilosi poi, è una bella idea quella di scegliere colori alternativi, dal rosa al viola, al blu scuro, ma tenendo sempre a mente che tutta la decorazione deve essere armonica, dalla tavola, all’albero, all’oggettistica a tema che si posiziona in casa. Infine, sempre più famiglie decidono di personalizzare le decorazioni in base alla passione che li accomuna: case addobbate in stile Harry Potter, decorazioni del mondo animale, addobbi realizzati a mano con fotografie e ricordi di famiglia. Ogni idea è perfetta per il Natale, purché porti con sé i concetti di famiglia, tradizione e festività.


Aspettando Natale

12 Dicembre 2019

Scegliere i modelli di presepe: da coordinare allo stile della casa Anche il presepe è un elemento importante delle decorazioni natalizie che va coordinato con lo stile della casa. Ne esistono modelli diversi, dal classico con le statuette di diverse dimensioni, ai più innovativi, più contenuti e con pochissime figure. Per chi ha lo spazio sufficiente, è ancora diffusa la tradizione di creare un bel presepe, dotato di pozze d’acqua, animali, pastori e casette. Nei mercatini natalizi infatti le bancarelle offrono ai visitatori ancora moltissime statue, di forme e modelli differenti, per dare alla rappresentazione ogni anno qualche novità. Tra i presepi più moderni troviamo invece quelli in ceramica, tra cui l’amatissima marca Thun: statuette studiatissime, eleganti, fini, che spesso vengono scelte da chi vuole un presepe più contenuto ma non per questo meno festoso. Immancabili gli angioletti, che spesso vengono posizionati anche fuori del contesto, ma che contribuiscono alla realizzazione natalizia. Infine, tra i presepi più particolari, ci sono quelli inseriti in piccoli spazi: bolle d’acqua, vasi, scatolette. Quando lo spazio è ristretto si lavora sempre più sulla qualità delle piccole figure.

III


IV

12 Dicembre 2019

Aspettando Natale

Libri

Investire nella cultura Le idee da non perdere Romanzi, saggi, cinema: i nostri consigli per chi non può rinunciare alla settima arte e alle nuove pubblicazioni da gustare durante le feste In previsione del Natale è una bella idea quella di concentrarsi su proposte e doni culturali, che permettono di assistere a spettacoli, approfondire tematiche di interesse e visionare le pellicole più recenti. Per questo negli ultimi anni è aumentata l’offerta di proposte di questo tipo. I cinema, ad esempio, offrono ai clienti la possibilità di acquistare tessere prepagate che permettono di assistere a diversi spettacoli per un periodo di tempo. Una bella idea, considerando che con il Natale i cine-panettoni riempiono le sale. Tra le novità, per gli amanti del giallo, è arrivato anche ‘Cena con

delitto’, thriller divertente con un cast d’eccezione. Dalla Francia inoltre è arrivata anche la commedia prenatalizia ‘Un sogno per papà’, la storia di un bambino con i genitori separati, e molto altro. Imperdibile, ma in arrivo nei primi giorni di gennaio, la nuova trasposizione cinematografica di

‘Piccole donne’ diretta da Greta Gerwig, con Emma Watson e Saoirse Ronan. Non mancano i libri, con il periodo di ottobre e novembre ricco di uscite interessanti, perfetti regali di Natale. Imperdibili soprattutto i libri per bambini con illustrazioni d’autore e tematiche etiche e attuali. Infine, un ottimo regalo di Natale è anche uno spettacolo teatrale: i teatri in questo periodo si riempiono di proposte. Musical, rappresentazioni in dialetto, spettacoli tratti da grandi film. Ogni giorno raccoglie numerose proposte che possono anche essere

idee per trascorrere i giorni di vacanza prenatalizi.

Spring girls di Anna Todd In vista dell’arrivo al cinema del nuovo ‘Piccole donne’, Anna Todd (amatissima dai giovani per la serie ‘After’) torna in libreria con ‘Spring


Aspettando Natale girls’, la rivisitazione in chiave moderna del classico della Alcott. Pubblicato da Sperling & Kupfer, il libro tratta tematiche attuali quali cyerbullismo e uso dei social network, e racconta la vicenda delle quattro sorelle Spring, figlie di un militare e alle prese con le difficoltà dell’adolescenza, tra amore, amicizia e famiglia.

Una gran voglia di vivere di Fabio Volo È recentemente tornato in libreria Fabio Volo, che anche questa volta ha subito conquistato la vetta delle classifiche italiane. Il suo nuovo romanzo ‘Una gran voglia di vivere’ edito da Mondadori è il racconto di una coppia in crisi ma anche un viaggio alla ricerca della propria personalità, per non dimenticare chi siamo. Per i fan dell’autore inoltre sono moltissime le occasioni per incontrarlo in queste settimane e scoprire qualcosa di più del romanzo.

Lungo petalo di mare di Isabel Allende Isabel Allende ha da poco pubblicato un nuovo apprezzato romanzo, ‘Lungo petalo di mare’, edito da Feltrinelli. Il romanzo inizia nel 1939, alla fine della guerra civile spagnola, ed è la commovente storia di un uomo e una donna in fuga per sopravvivere agli sconvolgimenti della Storia del Ventesimo secolo. Isabel Allende ha pubblicato nella sua carriera diversi libri premiati da pubblico e critica e nel 2014 l’ex presidente Usa Obama l’ha premiata con la Medaglia presidenziale della libertà.

L’importanza di ogni parola di Toni Morrison È scomparsa lo scorso agosto, ma i suoi pensieri continuano a essere attuali e

12 Dicembre 2019

importanti nella società di oggi. Toni Morrison, prima donna afroamericana a ricevere il premio Nobel per la letteratura (nel 1993) è una scrittrice e saggista che nei suoi libri ha trattato tematiche importanti come razzismo, empowerment femminile, letteratura nera e molto altro. ‘L’importanza di ogni parola’ (Frassinelli) raccoglie i suoi discorsi e saggi più incisivi.

La casa delle voci di Donato Carrisi È il thriller senza killer di un autore italiano amatissimo e capace di sconvolgere con i suoi ro m a n z i anche i lettori di thriller più appassionati. Donato Carrisi ha appena pubblicato il suo ultimo romanzo, ‘La casa delle voci’ (Longanesi). Con la storia dello psicologo Pietro Gerber, entra nel mondo dell’ipnosi

V

e dell’infanzia, con un mistero sconvolgente da svelare. Carrisi è anche al cinema con il film ‘L’uomo del labirinto’, tratto da un suo precedente lavoro.

La vita bugiarda degli adulti di Elena Ferrante La serie dell’‘Amica geniale’ le ha portato fama eterna e un successo internazionale senza precedenti. Ora Elena Ferrante, pseudonimo di una scrittrice o di uno scrittore di cui non si conosce l’identità, ha appena pubblicato con E/o ‘La vita bugiarda degli adulti’. Si tratta della storia di una nuova famiglia, sempre ambientata a Napoli, che ha già conquistato le vette delle classifiche letterarie ed è imperdibile per i lettori e per gli amanti della cultura italiana. Monica Lanzi


VI

Aspettando Natale

12 Dicembre 2019

Viaggi

I tesori a pochi passi da Milano Mercati, palazzi N suggestivi, el periodo di Natale, più che nel resto dell’anno, ogni luogo assume un fascino speciale, attraendo curiosi e turisti che vogliono ammirare le luci e le decorazioni che arricchiscono luoghi già pieni di fascino. Per chi vuole spostarsi da Milano, senza allontanarsi troppo e costringersi a stare via di casa qualche giorno, la Lombardia offre moltissime soluzioni vicine e affascinanti. Ne è un esempio la città di Como che ogni anno, con le sue meravigliose luci festive, le proiezioni sui palazzi e i mercatini, attrae numerosissimi visitatori. Le luci che si riflettono nell’acqua rendono tutta la zona dei laghi una bellissima soluzione per una gita natalizia in famiglia e con gli amici. Se poi il clima aiuta e non piove, ci si può spostare un po’ sul lungo lago di Como o Lecco, tra gli altri, per passare una giornata diversa dal solito.

Per gli amanti della montagna basta invece allontanarsi poco di più per raggiungere le più rinomate località sciistiche che offrono non solo sano divertimento, ma anche ricchi pranzi e gustosi dolci. Da cercare con attenzione i presepi più particolari: non solo quello vivente di Matera, il famosissimo napoletano o quello di sabbia di Rimini, ma anche quello sommerso di Laveno Mombello o quello galleggiante di Comacchio in Emilia-Romagna. Da considerare infine che le cerimonie religiose che si tengono in questo periodo conferiscono ai luoghi un aspetto ancor più emozionante ed è per questo una buona idea quella di valutare quali iniziative sono in programma e decidere se c’è un evento imperdibile a cui si vuole assistere. Gaia Caracciolo

passeggiate sul lago o visite ai presepi

INFO su: IL SESTO REGNO SESTOREGNO sito: www.ilsestoregno.it

CA PO DA NN O PRENOTA ORA! RICCO BUFFET POSTI LIMITATI: 30 € adulto VINO 20 € bambino OT T E N A Z Z E M A L O P O ED nettone

brindisi con spumante

e pa

Orario: 20.00 - 01.30

Nel pomeriggio giocheria Il Sesto Regno con gonfiabili e playgroun, dove divertirsi e fare feste, Via Mazzini, 33 - Sesto S.G. ampio ingresso interno con posti auto la sera ludoteca dove giocare ai più svariati giochi da tavolo, dai grandi classici ai giochi più tel. +39 375.5817222 • ilsestoregno@outlook.it nuovi e ricercati. Per i giochi di Orari ludoteca: dal martedì alla domenica 21-24 ruolo la connessione è free. Orari giocheria: dal martedì al venerdì 16-19

sabato e domenica 10-13 e 15-19

Madonna di Campiglio: Per gli amanti dei luoghi glamour dove sciare o rilassarsi in eleganti spa, una meta natalizia perfetta è Madonna di Campiglio. La cittadina molto rinomata e frequentatissima in questo periodo è una vera perla delle Dolomiti e offre numerose possibilità per shopping di qualità in ogni giorno del periodo festivo. Altra location perfetta in questo senso è Cortina d’Ampezzo.


Aspettando Natale

12 Dicembre 2019

VII

Prepararsi alla montagna Una gita in montagna può sembrare ad alcuni una ‘passeggiata’, ma necessita di attenzione e premure affinché venga effettuata senza problemi. Innanzitutto un primo fattore da considerare è quello della temperatura. Guanti e calze termiche, cappelli e sciarpe caldi, oltre che tute da sci, qualora si decidesse di sciare, della taglia giusta e ben calibrati. Se si prevede di fare lunghe camminate e qualche piccola escursione, è bene allenarsi con anticipo, per evitare infortuni, e acquistare le scarpe giuste. Fondamentale considerare la quantità di ore di luce della zona prima di iniziare ad avventurarsi in montagna, ed è importante studiare prima l’itinerario e consultare le previsioni del tempo. Infine, per andare in gita in montagna, è bene tenere il corpo in ottima forma, evitando quindi di dormire poco o di essere stressati e deboli a causa di una cattiva alimentazione.

Le mete

Trenino del Bernina:

Il balcone d’Italia:

Mantova:

Per chi vuole ammirare la montagna e i paesaggi innevati, è imperdibile la visita sul trenino rosso del Bernina. Si parte da Tirano, bellissima piccola cittadina a cui dedicare qualche ora e si arriva a Saint Moritz con un treno panoramico ovviamente rosso. Tra degustazioni tipiche e soste in luoghi affascinanti, è la soluzione perfetta per chi vuole immergersi nel mondo invernale. E scattare qualche foto bellissima da conservare con cura.

Per chi desidera spostarsi da Milano e osservare le meraviglie del Nord Italia, non può mancare una visita al cosiddetto Balcone d’Italia, un punto panoramico sul monte Sighignola, parte delle Prealpi luganesi. Su questo colosso esiste infatti una terrazza panoramica (ancora in territorio italiano) che offre una bellissima vista sul confine con la Svizzera. È consigliato recarvisi in una giornata limpida e soleggiata per godere al meglio della visuale.

Una visita invernale la merita anche la vicina città di Mantova. Costruita su una serie di fiumi e di chiuse che rendono affascinante il paesaggio, la città è inoltre adesso sede di due interessanti mostre su Giulio Romano che colpiranno gli appassionati d’arte e di storia. Ma oltre a questo, con i suoi palazzi storici, le piazze eleganti, i piatti tipici e gustosi, è una meta vicinissima, poco più di due ore in macchina, e molto affascinante, perfetta per una visita in giornata.


VIII

12 Dicembre 2019

Aspettando Natale

Solidarietà

I Natale etico

Le scelte green Salvaguardare il Pianeta e sostenere le associazioni con i regali ecologici, realizzati con attenzione all’ambiente

n vista del Natale ci sono moltissime idee regalo etiche che non peggiorano la situazione già complessa della Terra ma che invece aiutano a migliorarla. Si tratta di soluzioni che tengono conto delle necessità del mondo in cui viviamo e del fatto che ormai oggi tutti hanno ciò di cui necessitano. Donare un albero che qualcuno pianterà è una bella idea per rendere più verde il mondo, così come le adozioni di arnie di api o le adozioni a distanza di animali grazie al Wwf o ad altri enti, tenendo in grande considerazione le specie più a rischio di estinzione, come elefanti e panda. Anche sostenere le associazioni eque e solidali è un bel modo per fare del bene, acquistando ad esempio oggetti realizzati in bambù o in altre fibre naturali e non impattanti come è invece la plastica. Altromercato ad esempio offre tantissimi prodotti di questo tipo e per gli indecisi c’è anche la possibilità di acquistare carte regalo, così che il destinatario possa scegliere ciò che più gli piace. Attraverso l’acquisto di oggetti realizzati con carta riciclata si vanno a sostenere le associazioni che quotidianamente lavorano per migliorare la qualità della vita di tutti e la cura del pianeta, come Greenpeace, o Save The Children o l’Enpa per gli animali. Anche

il mondo dei viaggi è comunque adatto a doni di questo tipo. Si possono regalare asciugamani e oggetti da viaggio che prestano attenzione all’ambiente, favorendo fibre naturali e imballaggi riciclati. Cotone, biodegradabile, riciclato sono le parole d’ordine in questo senso. Anche con i classici cesti di Natale si può fare del bene al Pianeta: un’opzione potrebbe essere quella di scegliere solamente


Aspettando Natale

1

12 Dicembre 2019

Tre idee regalo bio ed eco-friendly

Il concetto di materiale rigenerato è perfetto per un regalo di Natale. La marca italiana di cachemire Falconeri propone come regalo un elemento utile e molto bello: una coperta in cachemire rigenerato, cioè un tessuto riciclato da capi dismessi, puro, morbido e caldo, utilissimo e di gran qualità.

2

Anche trucchi e prodotti per il viso possono avere un risvolto solidale. La nota marca di trucchi Pupa, da sempre nota per le confezioni particolari e d’impatto, per quest’anno propone ‘Whales’; la nuova collezione ispirata alle balene. Con ombretti, gloss e polveri in confezioni in plastica parzialmente riciclata che celebrano il sostegno dell’azienda alla Whale and Dolphin Conservation, associazione che si dedica alla tutela di balene e delfini. prodotti realizzati in modo attento e sostenibile? Anche se non si tratta di una moda ma di una vera necessità al giorno d’oggi, anche un regalo etico può essere modaiolo. È tornato di moda il vintage, quindi perché non dedicarsi a qualche giro in negozi di seconda mano che ridanno vita a capi vecchi ma particolari invece di acquistare il nuovo? Monica Lanzi

3

Si chiama Addiopizzo, è una delle tante reti che si dedicano a gestire prodotti liberi dalle mafie. Addiopizzo raccoglie associazioni, attivisti, agricoltori e commercianti che producono appunto liberi dal pizzo, dando vita a oli, vini, paste e molto altro che costituiscono un perfetto dono per il Natale. Con i prodotti si possono creare ricchi cesti.

IX


X

12 Dicembre 2019

Aspettando Natale

Idee

Natale

low cost

Consigli per

risparmiare

S

pendere poco ma ottenere un bel risultato: è possibile, anche a Natale. Partendo dalle decorazioni di casa, chi è dotato di una buona manualità e di occhio può realizzarne di molto particolari, anche divertendosi, spendendo pochissimo. Un esempio è l’utilizzo della lana per realizzare fiori e addobbi speciali, solitamente bianchi e soffici. Tutti i tessuti si prestano bene in questo senso, perché permettono con una spesa bassa di realizzare moltissime decorazioni e di poter variare nella forma e nel colore in base a ciò che si vuole creare. Soprattutto per le palline da posizionare sull’albero, è una bella idea quella di realizzare in casa le decorazioni. Stoffa, colla a

caldo, puntine e fantasia sono gli unici ingredienti necessari. Per addobbare la casa si può anche pensare a ridare nuova vita agli arredi, decorandoli a mano con colori e adesivi, spostandoli e mettendo in evidenza gli elementi più caratteristici e arricchendo l’arredamento con elementi di stagione rielaborati: foglie, castagne, zucche e molto altro possono dare alla casa un aspetto più invernale e caldo. Il Natale però è anche il momento in cui le città si riempiono di eventi e iniziative gratuite che possono rappresentare valide alternative ai giorni trascorsi in casa. Imperdibili i presepi natalizi che le varie città aprono al pubblico in questo periodo: elementi tradizionali


Aspettando Natale

12 Dicembre 2019

re spendendo poco a f a s o C

In viaggio Viaggiare a Natale significa visitare città nuove e assistere alle tradizioni dei vari luoghi per il periodo festivo. Per rendere questa vacanza natalizia un’idea low cost, si può decidere di organizzare una serie di tappe consecutive con sosta notturna in ostello, economico e comodo, muovendosi in macchina. Le città del trentino, dell’Austria e della Svizzera sono una bella opzione: vicine, ricche di storia e di cultura e universalmente note per i mercatini natalizi. L’idea di muoversi in macchina permette di avere orari flessibili, di adattarsi al clima e alle chiusure dei luoghi, di gestire al meglio le spese e di interrompere la vacanza in ogni momento. Consigliata la visita alle città di Bolzano, Merano, Strasburgo, Monaco di Baviera, Vienna. Per i più avventurieri, è una bella idea anche quella di fare couchsurfing, se si viaggia da soli, chiedendo ospitalità sul divano in cambio di compagnia. Un’iniziativa perfetta per girare diversi luoghi, risparmiando e facendo amicizia.

Con i regali Regali molto apprezzati sono anche i prodotti culinari realizzati a mano. Pacchettini carini e confezioni artigianali possono infatti essere contenitori di dolci e cibi realizzati come dono di Natale. Nelle settimane prima della festa ci si può dedicare a informare dolcetti e torte, biscotti alla cannella, torte allo zenzero o al cioccolato, da destinare ad amici e parenti golosi. Una idea molto apprezzata è anche quella di realizzare limoncelli, liquori al cioccolato e altre proposte da bere da consumare poi nei giorni di festa, anche insieme. Il cioccolato infatti è uno degli elementi principe di queste feste. Seguendo le ricette semplici e veloci si possono anche realizzare cioccolate in polvere che poi, in un attimo, si trasformano in calde bevande perfette per i giorni di freddo. I negozi di prodotti per la casa ultimamente si sono specializzati nella realizzazione di barattoli con tappi particolari, di fiocchetti per adornarli, di adesivi ed etichette personalizzabili da applicare sulle proprie creazioni, sempre economici ma di grande impatto.

ma anche con una punta di modernità che attraggono curiosi e visitatori da tutte le parti, e che spesso sono ammirabili gratuitamente o con una piccola offerta. In città poi ci sono sempre molte mostre e musei, che in determinati orari sono ad accesso gratuito o ridotto. Le festività sono l’occasione per andare a visitarle approfittando della pausa dal lavoro. Gaia Caracciolo

In città Evento gratuito che raccoglie ogni anno moltissimi visitatori è l’esposizione di un’opera messa a disposizione dal Comune di Milano con il sostegno di enti amministrativi e privati ai cittadini nel contesto di Palazzo Marino. Per il natale 2019 è stata scelta L’Annunciazione di Filippino Lippi. Fino al 12 gennaio si potrà ammirare il capolavoro del maestro toscano. Dal comune di San Gimignano, proprietario dell’opera costituita da due grandi tondi realizzati a fine ‘400, L’Annunziata è giunta a Milano a fine novembre. La mostra è curata da Alessandro Cecchi, studioso dell’arte toscana del periodo, ed è esposta nella Sala Alessi di palazzo Marino, accompagnata da un apparato didattico e la proiezione di un video. L’ingresso all’esposizione è libero e gratuito, tutti i giorni dalle 9.30 alle 20, con apertura prolungata la sera del giovedì, ad eccezione dei giorni di festa, che avranno orari diversi. Questo regalo alla città rappresenta non solo un modo per conoscere l’arte italiana ma anche per scoprire un luogo chiave di Milano e una bella tradizione che ormai da anni allieta il periodo natalizio.

XI


XII

Aspettando Natale

12 Dicembre 2019

Musica

Gli album

da regalare

Una selezione di quattro dischi in uscita nel periodo natalizio

tissimo Robbie Williams. Il nuovo disco, ‘The Christmas Present’ raccoglie canzoni di Natale perfette per il periodo festivo. L’album contiene due dischi, uno dedicato alle canzoni del passato e uno al futuro, entrambi con brani inediti e grandi classici cantati insieme a delle guest star. Si tratta per Williams del primo album dedicato al Natale, una vera sorpresa per i fan del cantante.

gli artisti da cui sono tratte le cover ci sono Modugno, Togni, Vanoni e Fossati. Dagli 11 brani non verranno tratti singoli o video, ma si tratta di un bel regalo non solo per gli appassionati di Jovanotti.

• Tiziano Ferro Accetto miracoli

• Jovanotti Lorenzo sulla Luna

• Mary J. Blidge HerStory vol. 1

Dopo un tour estivo intenso che ha conquistato oltre mezzo milione di persone, Jovanotti è tornato con un album di cover dedicato ai 50 anni dallo sbarco sulla Luna. Disponibile dallo scorso 29 novembre in cd e in vinile, ‘Lorenzo sulla Luna’ contiene 11 brani rifatti da Cherubini e anche pezzi firmati da lui, come ‘Chiaro di Luna’. Tra

Il 6 dicembre è arrivato un nuovo album che strizza l’occhio agli anni ’90 con attenzione alle novità e agli inediti. Si tratta di ‘HerStory vol.1’, il primo capitolo della nuova compilation di Mary J. Blige. Il progetto è di raccogliere i maggiori successi della cantante, soprattutto quelli dell’ultima decade del secolo scorso, uniti ad alcuni remix inediti. Blige, vincitrice

• Robbie Williams The Christmas Present A un mese esatto da Natale è tornato con un album anche l’ama-

di ben nove Grammy, aveva pubblicato il suo ultimo album nel 2017 e nella sua carriera ha collaborato con moltissimi artisti di alto calibro.

Il 22 novembre è uscito alche il nuovo attesissimo album di uno dei cantanti italiani più amati e apprezzati, anche all’estero. È ‘Accetto miracoli’ di Tiziano Ferro, che arriva dopo l’enorme successo che la canzone omonima ha riscosso al lancio. Ben 12 canzoni, come sempre intime e iconiche, che hanno già conquistato la vetta delle classifiche. Tra pezzi scritti da solo, testi realizzati insieme ad altri cantanti, come Giordana Angi, e duetti con grandi artisti come Jovanotti (il brano è ‘Balla con me’), l’album è un dono di Natale che contiene anche una canzone dedicata a questa festa.

A noi quest’anno piace il Grinch! E proprio a questo scorbutico ma in fondo buono essere verde e peloso ci siamo ispirati per realizzare il nostro panettone dolce di punta: il ruvido della granella di zucchero esaltato dalla punta di naturale acidità del caffè. Smorzato e avvolto dal calore del cioccolato fondente monorigine Ecuador 64%. Un ritratto di questo omone che odia il Natale, ma che finisce col soccombere alla sua magia e con l’essere dolcemente travolto. Un panettone alternativo per il giorno di Natale e ideale per le colazioni, se mai ne avanzasse, dei giorni seguenti. E che ne dite del panettone in vasocottura? Un metodo di cottura alternativo che preserva integralmente

la naturale umidità del panettone e conserva al 100% i profumi e gli aromi del prodotto. Oppure, che dire, il panettone salato? Con verdure stabilizzate, ideale per avere una alternativa al pane o per realizzare dei crostini. Insomma, come ogni anno abbiamo pensato a come allietarvi il cenone o il pranzo di Natale, a partire dagli antipasti, con panettoni gastronomici, bauletti di tramezzini, grissini sfogliati, salatini e tartine in bellavista, arrivando ai primi, con gli immancabili cappelletti e tortelli di zucca mantovani, i ravioli di magro o di asparagi e taleggio (new entry di questo 2019 che visto il successone diventerà un must per gli anni a venire), fino al dolce con tante varianti di panettone, i

tronchetti di Natale, le cartellate al vincotto e al miele, le cassate, i pandori, i kranz e i kugelhopf. E poi i biscotti decorati a mano, le casette di pandizenzero, i centrotavola fatti di biscotti. Come ogni anno tante idee e tante proposte, quest’anno ancora più degli altri, per accontentare i clienti più esigenti e consentire a tutti di accogliere al meglio i propri ospiti o fare un regalo alternativo e sicuramente gradito ai propri ospitanti. Venite e a trovarci nei nostri punti vendita di V.le Matteotti 184 e in Via F.lli Bandiera 194. L’accoglienza, i profumi e il clima saranno squisitamente natalizi... E siamo sicuri che anche ai veri Grinch riusciremo a strappare un sorriso!


Aspettando Natale

12 Dicembre 2019

XIII

Tutti gli eventi dedicati al Natale

La magia delle feste tra gli stand milanesi A

nche a Milano in questo periodo sono numerosi i mercatini natalizi per acquistare prodotti gastronomici e doni speciali. Immancabile anche quest’anno il mercatino di piazza Duomo, aperto fino alla Befana tutti i giorni della settimana, con prodotti di qualità. Più particolare il Natale dei Bagni Misteriosi, la piscina adiacente al teatro Franco Parenti che ogni weekend accoglie diverse bancarelle e moltissimi curiosi che acquistano il biglietto per girare tra le bancarelle di artigianato

con capi vintage e pattinare sulla pista interna, tutto all’insegna dell’originalità. Fino al 15 dicembre invece resterà aperto il mercatino di Natale Sos Bambini, nel cuore di Brera, allo Spazio Orso (via dell’Orso 16 a Milano). Il mercato a scopo benefico è allestito con diverse aree tematiche, ognuna pensata per suggerire doni diversi: giocattoli, abbigliamento, libri, food, vino e angolo beauty. Tante proposte vicine al Nordmilano, per vivere il Natale a 360 gradi.

Ha aperto il 5 dicembre il villaggio di Natale più grande d’Italia, nell’area dell’ippodromo di San Siro. Si chiama ‘Il sogno del Natale’ ed è un’area di oltre 30mila metri quadrati che raccoglie le migliori attrazioni del magico mondo natalizio e che attrarrà grandi e piccini. Il parco tematico accoglierà i visitatori con elfi, creature fatate, la casa di Babbo Natale, la Fabbrica dei Giocattoli. I bambini potranno spedire la letterina e divertirsi sulle giostre e sul trenino. Il villaggio resterà aperto fino al 6 gennaio 2020 e ha un biglietto d’ingresso dal costo variabile intorno ai 15 euro. Per questo 2019 torna però anche il ‘Villaggio delle Meraviglie’ dei giardini Indro Montanelli, giunto alla 13esima edizione. Nell’area ci sarà una pista di pattinaggio riscaldata, la giostra Albero e l’immancabile casa di Babbo Natale. Tra le novità il cinema 5D e la pesca del pinguino, mentre i piccoli potranno ballare con gli elfi e partecipare a laboratori tematici.

Prosecco di benvenuto Antipasto fantasia dello Chef: Zeppole napoletane, bruschette con alici marinate, carpaccio di polipo, cocktail di gamberi, ciliegino di bufala Garganelli con code di scampi, gamberi, ristretto di pomodorini datterini e basilico Vi proponiamo una visita di controllo dell’impianto anti intrusione, per prevenire malfunzionamenti, ottimizzare e garantire il perfetto funzionamento dell'impianto. Nelle visita verrà controllato: l’integrità, il fissaggio, la funzionalità delle apparecchiature, l’esito delle segnalazioni locali e a distanza con e senza alimentazione da rete 220Vac ed effettuata la pulizia delle stesse. Porta una copia de “il Gazzettino metropolitano” avrai diritto ad uno sconto privilegiato del 10% sulla sostituzione di batterie che hanno superato il terzo anno di vita. In attesa di Vostra richiesta di intervento,

Vi auguriamo Buon Natale e Felice Anno Nuovo

Carnaroli mantecato porcini, tartufo, burrata e bollicine di Franciacorta Sorbetto al limone Lemongrass di mare: Salmone, tonno, calamari e gamberoni con contorno di insalata mista Pandoro con crema di mascarpone e granella di cioccolato Acqua, vino, bibite e caffè

Menù bambini Pasta al pomodoro Cotoletta alla milanese con contorno di patatine fritte Pandoro con crema di mascarpone e granella di cioccolato

Euro 15

Euro 55

*esclusi amari ed extra


XIV

Aspettando Natale

12 Dicembre 2019

Eventi

È Natale

Luci

su Sesto

Le iniziative Proloco: cerimonia di accensione dell’albero e concerti

I

n centro l’accensione dell’albero, con tanto di conto alla rovescia e coro gospel a fare da colonna sonora con le canzoni natalizie più famose cantate da una piazza Petazzi gremita di gente. In periferia, alla Bergamella, corale ma non solo: a dare inizio alle iniziative per le feste sono state le guardie ecologiche volontarie, gli ortisti, gli Asinauti e le altre associazioni che hanno messo in

scena un presepe vivente nel giardino davanti a piazza della Chiesa. Due le piste di pattinaggio: a Cascina Gatti e, per la prima volta, anche in piazza Petazzi. Quest’anno il format studiato dalla Proloco cambia leggermente: le casette di legno diventano a rotazione. Ogni settimana un’offerta diversa. Sabato e domenica, in piazza

Petazzi, arrivano gli stand dei creativi, per trovare qualche idea originale da mettere sotto l’albero, e il Festival dei Sapori con una variegata proposta enogastronomica. Dal 18 al 22 dicembre, invece, sempre nel centro storico arriva la manifestazione ‘Regioni in piazza’: a esporre i prodotti tipici e i cesti natalizi saranno Sardegna, Sicilia, Puglia e altri luoghi d’Italia. Infine, dal 27 al 31 dicembre

piazza Petazzi ospiterà ‘Calabria in piazza’ con tanti operatori e un goloso street food per passare in compagnia la notte di San Silvestro. In piazza IV Novembre fino al 6 gennaio ci saranno gli stand di artigiani e commercianti, mentre piazza Oldrini diventerà il punto di attrazione di bambini e ragazzi con il luna park. Viola Bai


Aspettando Natale

12 Dicembre 2019

A tu per tu con

Babbo Natale

I

n occasione delle giornate prenatalizie Babbo Natale lascia la Lapponia e viene anche a Milano a incontrare grandi e piccini. Non occorre dunque recarsi fino in Finlandia, ma è sufficiente fare un giro tra la città e l’hinterland per trovarsi faccia a faccia con Santa Claus. Sono diversi i luoghi dove immersi nel clima festivo si può chiacchierare con l’uomo dalla lunga barba bianca ed esprimere i propri desideri. Un’occasione assolutamente irrinunciabile. Imperdibile la tappa alla casa di Babbo Natale del grande villaggio ‘Il sogno del Natale’, aperto da pochi giorni nell’ippodromo di San Siro dove si potrà consegnare direttamente la letterina nelle mani affidabili di Babbo Natale. Nel ‘Villaggio delle Meraviglie’ dei giardini Montanelli inoltre, grandi e piccini potranno anche conoscere, oltre a Santa Claus, anche Mamma Natale e, il 6 gennaio, anche la Befana. Infine, non si vedrà Babbo Natale in carne e ossa ma una casa che ricorda perfettamente la sua figura anche a Melegnano: anche quest’anno, come ormai da tradizione, è stato inaugurato l’allestimento luminoso noto in tutta la Lombardia, arricchito in alcune date dalla discesa di Babbo Natale e dal presepe vivente.

Tradizione

E in Europa... L’idea di incontrare Babbo Natale è un momento apprezzato dai piccoli, che per un momento possono raccontare di essere stati bravi bambini, esprimere i loro desideri, materiali o meno, e immergersi totalmente nel magico mondo delle feste. Anche gli adulti però amano questo momento, che li riporta all’infanzia e ai desideri. Le opzioni per incontrarlo sono moltissime, non solo a Milano ma anche in diverse città d’Italia e d’Europa che dedicano uno spazio nel loro allestimento festivo alla casetta di Babbo Natale. Immersi tra cibi tradizionali e location illuminate, Santa Claus aspetta tutti per prenderli in braccio e farsi raccontare sogni e desideri.

XV


XVI

Aspettando Natale

12 Dicembre 2019

Dal territorio

Tutti incollati

alle bancarelle

Gli stand da non perdere nei nostri Comuni

C

ibo tipico del Natale, bancarelle da Sicilia, Sardegna, Calabria, cesti natalizi, regali innovativi e tradizionali: i mercatini sono uno degli elementi caratterizzanti del periodo di Natale che soprattutto negli ultimi anni hanno invaso le piazze e gli spazi aperti di tutto il mondo, accompagnati da luminarie particolari ed eventi interessanti. Dopo le ricche Il bello del Natale è portare la festa nelle giornate trascorse tra l’Artigiano in fiera a piazze, nelle vie, in ogni luogo della città Rho e agli Obej! Obej!, tutti gli interessati potranno girovagare per i mercatini installati che possa accogliere la comunità. È per questo nelle città del Nordmilano e che portano che i mercatini hanno tanto successo: unendo con se una serie di tradizioni ed elementi le tradizioni amate dai piccoli (la casa di Babbo tipici del Natale e dei mercatini stessi. Natale, la consegna della letterina, gli elfi) alle Posizionati lungo le principali via cittadine necessità dei grandi come shopping e cibi e aperti già da qualche giorno, i mercatini pregiati e tipici, i mercatini hanno conosciuto faranno compagnia agli abitanti di Sesto, negli ultimi tempi una enorme crescita Cinisello, Bresso e Cusano fino a Natale e in alcuni casi anche oltre. Non sono solo infatti e oggi sono sempre più particolari e luoghi per acquistare regali di Natale particolari af fascinanti, per accogliere i e spesso artigianali, ma anche un vero luogo di cittadini e i curiosi da tutte ritrovo per le giornate festive e per incontrare gli amici le parti. per scambiarsi gli auguri. Gaia Caracciolo

Il successo della tradizione


Aspettando Natale

12 Dicembre 2019

XVII

te Nell’hin rland Bresso: Aperto già dallo scorso 1 dicembre, e inaugurato nella giornata di domenica 8, il villaggio di Natale bressese è un mercatino situato in via Roma e in piazzetta Cavour molto ricco. Ai visitatori offre infatti la possibilità di acquistare oggetti natalizi e prodotti tipici, oltre che visitare la casa di Babbo Natale. Il villaggio è aperto dalle 9.30 alle 23. Inoltre il prossimo 14 dicembre i comitati genitori delle scuole di Bresso e la Cooperativa sociale Mirabilia Dei daranno vita in piazzetta Cavour a un altro mercatino di Natale.

Cinisello Balsamo: Tra le tante iniziative messe in campo per questo Natale ci sono i mercatini, come quelli già ospitati da piazza Gramsci e attesi per il 14 e 15 dicembre. A partire dalle 9 infatti si potrà curiosare tra le bancarelle, fermandosi anche nei banchetti solidali delle associazioni di volontariato che sabato 14 saranno nella piazza cittadina. Domenica 22 invece doppio appuntamento: in piazza Costa dalle 9 alle 20 con il mercatino degli hobbisti e in piazza Gramsci per il mercatino del Voci.

Sesto San Giovanni:

Cusano Milanino:

I mercatini di Natale a Sesto saranno distribuiti in diversi luoghi della città. Dallo scorso 7 dicembre e fino alla Befana, l’atmosfera natalizia sarà distribuita negli stand e nei banchetti dove i cittadini potranno acquistare regali e prodotti tipici. In piazza IV novembre gli stand saranno per tutto il periodo, mentre in piazza Petazzi nelle giornate del 7, 8, 14, 15, dal 18 al 22 e dal 27 al 31 dicembre si alterneranno diversi stand e prodotti regionali.

A Cusano per Natale vie, teatri e piazze saranno lo sfondo di momenti pensati per i più piccoli ma anche per gli adulti, in attesa dei giorni di festa più amati dell’anno. Nel mese di dicembre si moltiplicano infatti i classici mercati domenicali, che saranno presenti nell’area mercato anche le domeniche 15 e 22. Sabato 21 dicembre inoltre dalle 10 alle 18 si terrà il Mercatino degli hobbisti a cura di Elaboratorio Sociale in piazza Allende, seguiti il 28 dai mercatini solidali.

HAI BISOGNO DI UNA BADANTE PREPARATA E DISPONIBILE?

CHIAMA 02.49617943

NOI DIAMO UNA RISPOSTA CONCRETA ALLE TUE NECESSITÀ DA ANNI CI OCCUPIAMO DI FORNIRE ALLE FAMIGLIE UN SERVIZIO BADANTI DI ALTA QUALITÀ A COSTI VERAMENTE ALLA PORTATA DI TUTTI

Siamo a vostra disposizione anche nel periodo natalizio

o m a i r u Vi aug

e n o u B Feste

Cooperativa SOCIALE ABILITA Onlus SESTO SAN GIOVANNI (Mi) - Via Padre Ravasi, 18 - tel. 02.49617943 - servizi@abilitasociale.it MONZA (S.Rocco) - Via D'Annunzio 33 - tel. 039 9468290 - servizi@abilitasociale.it


XVIII

12 Dicembre 2019

Aspettando Natale


Cinisello Balsamo

12 dicembre 2019

|

9

LA LETTERA :: RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Via 4 Novembre Segnalazioni dei residenti «Troppo degrado nella zona» di Elia Fabio Silvestri «Non credevo di dover arrivare a tanto, ma ci siamo arrivati. Vi scrivo per documentarvi il degrado dei marciapiedi di via 4 Novembre a Cinisello Balsamo, ormai da decenni marciapiedi di una delle vie più centrali è adibita più che al passaggio pedonale ad area per bisogni di cani». Comincia così la segnalazione arrivata alla nostra redazione di un residente che abita nella via in questione. «Non ho nulla contro la specie,

anzi, trovo quest’ultimi belli, simpatici e di compagnia - prosegue -. Trovo invece la maggior parte dei proprietari molto sgarbati e maleducati, ho vissuto più di una volta discussioni tra condomini e proprietari di cani in questione. La situazione è veramente ‘drammatica’. Il marciapiede è piccolo e oltre a passarci a malapena, bisogna anche schivare i bisogni dei nostri cari amici a quattro zampe. Capirete che questi ‘imprevisti’ oltre ad ostacolare la

viabilità pedonale, fanno diventare problematico anche semplicemente appoggiare una borsa della spesa per prendere le chiavi per aprire, o magari immaginatevi a dover passare con una carrozzina qualunque». La richiesta è quella di un intervento immediato, per provare a risolvere il problema: «Ormai i pedoni non camminano neanche più sul marciapiede e si riversano nella strada, vi lascio immaginare gli altri problemi derivati».

NOVITÀ :: RISERVATO ALLE DONNE RESIDENTI A CINISELLO BALSAMO

Un corso per la difesa personale

Appuntamenti

Raddoppia il mercato dell’usato e del riciclo Non solo in via Bramante, le bancarelle del mercatino dell’usato e del riciclo sono pronte a sbarcare anche in piazza Italia. Dopo gli appuntamenti delle scorse settimane, domenica 15 dicembre l’esposizione organizzata dall’Associazione M.U.R. sarà in una delle più importanti piazze di Cinisello Balsamo, dalle 8 alle 16. «Lo scopo dell’iniziativa è favorire la diffusione della cultura del riciclo e trasformazione delle cose usate, con particolare riguardo a tutte le forme artistiche dell‘arte italiana», fanno sapere gli organizzatori. Domenica 22 dicembre, infine, le bancarelle torneranno in via Bramante.

Associazione Domnia e il Comune di Cinisello Balsamo insieme per combattere la violenza sulle donne. La collaborazione porterà alla realizzazione di un corso per la difesa personale, articolato in un totale di quindici lezioni, di cui undici pratiche nella palestra della scuola primaria Villa e quattro teoriche nella sala incontri del Centro Culturale Il Pertini, in piazza Confalonieri. Ogni lezione, con cadenza settimanale, avrà la durata di due ore circa e al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

IL GIORNALE PIÙ LETTO DEL NORDMILANO DA OGGI E’ IN DISTRIBUZIONE

Se vuoi ospitare un punto PUNTI A distribuzione CINISELLO de Il Gazzettino telefonaci allo

02.83.41.32.90

GRATUITA

ANCHE NEI NEGOZI DELLA TUA CITTÀ

• Oil one - Via San Denis 1 • Pasticceria Pan Bar Andrea - Via XX Settembre • Sala Assicurazioni - Piazza Gramsci 31 • Tabaccheria De' Tre Pozzi - Piazza Costa 43 • Pasticceria Costa - Piazza Costa 20 • Bar Gelateria Crema & Cioccolato - Via Frova 34 • Panificio Colombo - Via Libertà 13 • Caffè I Portici - Piazza Gramsci 19 • Bar Zem - Piazza Gramsci 58/A • Colors Solarium Estetica Tatoo - Via Dante 40 • Independent Smoke - Piazza Italia • Parrucchiera Nadia e Lorena - Via Baracca 11 • Studio Musto Caf e Amministrazioni condominiali - Via Monte Santo 3/5 • Bar Milanino - Via I° Maggio, 25 • Think Independent per la tua casa - Via Liberta' 68 ang. Via Dante • Sara Assicurazioni - Via Aurora 9 • Tigella Bella - Via Manzoni 42 • Bar Tabacchi Ribot - Via Risorgimento 6 • Bar Garibaldi - Via Garibaldi 39 • Bar Tabacchi - Via Garibaldi 20 • Colo's Cafè - Via XXV Aprile 20 • Bottega del Gelato - Via XXV Aprile 38 • Da Vito - Via Risorgimento 90 • Nuovo Forno sas - Via Risorgimento 6 • Farmacia Risorgimento - Via Risorgimento 90 • Bar Marilyn - Via Risorgimento 51 • Automobile Club D'Italia - Via Appiani 2 ang. Via Risorgimento

• Farmacia - Via Libertà 71 • Bar Gioia sas - Via Libertà 45 • Tropical Cafe' - Via Libertà 86 • Il Caffè della Piazza - Piazza Gramsci 42 • Nevada snc - Via Frova 24 • 45 Studio Arch. Daniele Digiuni - Via Frova 5 • Cooperativa la Nostra Casa - Via Garibaldi 21 • RM Gomme - Via Abramo Lincoln 129 • AMF Farmacia Comunale 4 - Via Gran Sasso 30 • Planet Bar Pizzeria - Via Gran Sasso 21 • AMF Farmacia Comunale 3 - Via Guglielmo Marconi 121 • Bar Tre Stelle - Via per Robecco 94 • Airone 2 Bar e Caffe - Viale Fulvio Testi 140 • Cafè Carducci Virzi Salvatore - Via Carducci 2 • Bar Freddi - Via Beato Carino 5 • Centro Ortopedico Rinascita - Via Lincoln 1 • La bottega del vino - Enoteca - Via per Bresso 236 • VG Estetica - Via XXV Aprile 51 • Ristorante Fratelli d'Italia - Via G. Matteotti 72 • Pizzeria Odissea 21 - Piazza Andrea Costa 37 • Gran Brianza s.n.c. - Via Monte Grappa 129 • Unipolsai Assicurazione - Via Frova 1 • Matteotti ristorazione-pizzeria-self service - Via Matteotti 27/29 • Piscina Costa - Via Meroni Pietro, 32 • Panetteria Moro - Via Garibaldi 75 • Centro Polisalute - Via E. de Amicis 67


10

|

12 dicembre 2019

Scoperta una discarica abusiva di rifiuti È stata scoperta nei giorni scorsi a Cinisello Balsamo una nuova discarica abusiva di rifiuti. Al suo interno, tra le altre cose, sono state rinvenute anche 29 autovetture. Ad annunciare la scoperta della discarica abusiva è stato il sindaco di Cinisello Balsamo Giacomo Ghilardi: «Grazie alle segnalazioni dei cittadini è stato individuato un deposito abusivo di rifiuti. Si è provveduto a denunciare il titolare dell’attività per violazione delle norme sulla custodia e lo smaltimento dei rifiuti. Questa operazione si aggiunge ai risultati positivi ottenuti questo anno», ha spiegato il primo cittadino.

Cinisello Balsamo

ATTUALITÀ :: LA GRANDE NOVITÀ DELLA PROTEZIONE CIVILE

È nata la ‘Squadra drone’ Doppia operazione a Sant’Eusebio

Gli incontri per riconoscere le truffe Si concluderà con gli incontri di giovedì 12 e lunedì 16 dicembre il corso antitruffa voluto dall’amministrazione comunale per sensibilizzare sul tema. Molto spesso accade, infatti, che alla porta di casa si presentino degli sconosciuti desiderosi di entrare per trafugare oggetti di valore. In questi incontri il personale della polizia locale di Cinisello Balsamo illustrerà i principali casi di truffa, come riconoscerli e come difendersi. L’appuntamento di giovedì 12 dicembre sarà in via Cornaggia 37, a partire dalle 15.30. La chiusura del ciclo di incontri è prevista per il 16 dicembre alle 15 al Centro Culturale Il Pertini, in piazza Confalonieri.

di Nicolò Gelao

Cinque piloti per le emergenze Cinque piloti autorizzati, che interverranno per le emergenze locali e nazionali: è nata a Cinisello Balsamo la ‘squadra drone’ della protezione civile. La tecnologia sbarca in città in aiuto dei volontari che in questi anni si sono distinti per i numerosi interventi sul territorio. «Oggi per la protezione civile di Cinisello Balsamo e per tutti i cinisellesi è un giorno importantissimo. La squadra drone composta da 5 piloti è finalmente operativa» ha commentato il presidente della protezione civile cinisellese Vincenzo Acquachiara. Cinque volontari hanno superato l’esame

e potranno così pilotare i droni donati dalla Geico, azienda del territorio che ha voluto aiutare gli uomini della protezione civile nella realizzazione di questo progetto. «Il drone - spiega Acquachiara - è dotato di 2 telecamere di cui una termica che servirà per la ricerca di persone scomparse e l’altra, per le riprese diurne, servirà per il monitoraggio degli argini e il controllo di esondazioni». Si chiude così con una grande sfida il 2019 della protezione civile: «Anno importantissimo che ci ha visti protagonisti nelle emergenze locali e regionali», ha concluso il presidente.

Operazioni anti droga portate a termine dai carabinieri di Sesto San Giovanni nel quartiere di Sant’Eusebio. Dopo il botta e risposta tra l’amministrazione comunale e il centrosinistra, i militari hanno arrestato due uomini, uno di 48 e l’altro di 57 anni, entrambi italiani e pregiudicati per stupefacenti. Il primo dei due uomini arrestati è stato bloccato dai carabinieri mentre vendeva a un cliente milanese cinque dosi di cocaina per un totale di circa quattro grammi. Poco lontano dal luogo in cui il 48enne è stato fermato, occultate in un basamento di cemento i carabinieri che hanno portato a termine l’operazione hanno trovato altre venti dosi di stupefacenti pronte allo spaccio. Durante la perquisizione del box in uso al secondo, invece, gli uomini dell’arma hanno rinvenuto 156 grammi di cocaina divisi in tre buste.


PubblicitĂ

12 dicembre 2019

| 11


12

Bresso | 12 dicembre 2019 EVENTI :: RICCO CALENDARIO DI INIZIATIVE ORGANIZZATO DALL’ASSESSORATO ALLA CULTURA

Natale in ogni angolo della città Tra i luoghi centrali anche la biblioteca di Gaia Caracciolo Il programma di eventi e iniziative organizzati dall’assessorato alla Cultura per il Natale a Bresso è molto ricco e festoso. Gli eventi sono già iniziati nei giorni scorsi, con le inaugurazioni del villaggio natalizio e del presepe che accompagneranno i cittadini per tutto il mese. Ma per i prossimi giorni gli appuntamenti sono moltissimi. Luogo cardine del programma è la biblioteca L’Artemisia, che ogni giorno fino al 24 dicembre è sede di uno speciale calendario dell’avvento con libri e storie. Sempre in biblioteca si terrà l’incontro del 12 dicembre alle 17.30, con Massimo Bertarelli e il suo libro ‘Mi chiamo Simone’. Molto ricco il programma di sabato 14 dicembre, che ospiterà i mercatini di piazzetta Cavour, un momento di scambio regali a cura del comitato

Mi Prendo Cura di Bresso, Storie di Natale in biblioteca e pastasciutta solidale per pranzo. In serata si terrà il Concerto di Natale del Corpo Musicale Santa Cecilia, alle 21 nel teatro San Giuseppe di via Isimbardi. Domenica 15 dicembre invece in piazzetta Cavour sono previste attività di animazione, momenti

Gli interventi sul verde Polemica sul taglio alberi Il tema del taglio degli alberi è sempre molto caldo in città, con i bressesi molto attenti agli interventi sul verde cittadino. Negli ultimi giorni, alcuni cittadini hanno notato che degli alberi erano stati tagliati, esprimendo così il timore di grandi abbattimenti e chiedendo al sindaco quali lavori erano in programma. Cairo è intervenuto segnalando che l’area è gestita dal Parco Nord, ma promettendo di verificare, e spiegando che in luoghi edificati è naturale la piantumazione di nuovi alberi e l’attenzione della manutenzione su quelli più di pregio.

insieme a Mi Prendo Cura di Bresso, seguiti dal torneo Paolo Foglia, con deposizione della corona alla memoria del cittadino bressese. Nel weekend prima di Natale ci sarà invece il presepe vivente itinerante e il coro gospel, mentre le ultime iniziative sono previste per i primi giorni di gennaio, con concerti e auguri.

L’idea per il commercio: gli scatti con le vetrine vestite a festa È stata un’iniziativa pensata con l’obiettivo di promuovere le attività commerciali del territorio, con una pratica che si sta diffondendo sempre di più e che cerca di aiutare il commercio di vicinato. Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale ha raccolto le fotografie delle vetrine dei negozi cittadini allestite a festa per raccoglierle e proiettarle su un video wall installato davanti al palazzo comunale di via Roma. Il video, per tutto il periodo delle festività di dicembre, trasmetterà le immagini scattate dai commercianti o segnalate ai funzionari comunali, promuovendo così anche le attività cittadine.

BRESSO RICORDA LA STRAGE DI PIAZZA FONTANA Giovedì la presentazione con l’ex sindaco Zinni L’anniversario di una delle più grandi tragedie che hanno toccato la città di Milano nella seconda metà del secolo scorso cade il 12 dicembre. È l’anniversario, il cinquantesimo, della strage di piazza Fontana. Un momento che ancora in molti ricordano con dolore e che verrà ricordato anche a Bresso, il 12 dicembre alle 21, nella sala del consiglio comunale di via Roma 25. ‘Piazza Fontana 50 anni dopo: l’importanza della memoria. Una tragedia anche al femminile’ è la serata che vedrà dialogare Fortunato Zinni con Guido Salvini e Andrea Sceresini, autori del libro ‘La maledizione di piazza Fontana’. La serata, organizzata dall’amministrazione comunale, dall’Anpi e dal circolo Arci cittadino, vuole proprio riportare l’attenzione su quel momento e analizzarla da diversi punti di vista: l’attentato alla Banca Nazionale dell’Agricoltura fu un momento cruciale per la storia italiana di quegli anni.

IL GIORNALE PIÙ LETTO DEL NORDMILANO DA OGGI E’ IN DISTRIBUZIONE GRATUITA ANCHE NEI NEGOZI DELLA TUA CITTÀ

Se vuoi ospitare un punto distribuzione de Il Gazzettino telefonaci allo

02.83.41.32.90

PUNTI A BRESSO

• CAF Bresso - Via Volontari del Sangue 2 • Pescheria Catanese - Via Roma 55 • Cafe' Portici - Via XXV Aprile 41 • Antigua Caffe' - Via A. Villa 10 • Bar Madama cafe' di Roda snc - Via dalla Chiesa 1 angolo V. Veneto • Panificio pasticceria caffetteria Mana - Via Vittorio Veneto 24 • Lav@sciuga - Via Manzoni 17 • Il pane per tradizione - Via Manzoni 19 • Fratelli Li - La fabbrica dei sapori - Via Vittorio Veneto 109 • Panificio Villoresi di Turturro Francesco - Via Villoresi 8

• Panetteria Mariani - Via De Amicis 8 • Supercarni - Via Roma 16 (Fronte Comune) • Bresso Tabacchi - Via Papa Giovanni XXIII, 14 • Wang bar ristorante italo cinese - Via Ambrogio Strada 56 • Lavanderia Dacor - Via L. Da Vinci 21 • Aero Club Milano Lounge Coffe & Restaurant - Via A. Gramsci 1 • Piscina Gestisport - Via Luigi Strada • Pasticceria Dolce Mania - Via San Giacomo 10 • Square Lounge Bar - Via Vittorio Veneto 18/F • Centro Anziani Bresso - Viale Lurani 14 • Studio Dentistico Dental 2 Eerre - Via XXV Aprile 4


PubblicitĂ

12 dicembre 2019

|

13


14 |

Cusano Milanino

12 dicembre 2019

SOCIALE :: L’INIZIATIVA PER PREMIARE LE ECCELLENZE

Notizie

Una serata per dire

‘Grazie’

L’idea del Com per valo une rizz il territo are rio

FLASH Sul futuro del Nordmilano

:: Alcuni sindaci si sono riuniti nei giorni scorsi per un incontro sul tema della politica. Tra questi c’erano anche Valeria Lesma, Simone Cairo e Luigi Magistro, insieme al vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala. Il sindaco cusanese ha così raccontato il momento: «Continuiamo a pensare che fare politica significhi mettersi al servizio del territorio, con passione e col sorriso sulle labbra, e soprattutto insieme. Grazie al consigliere regionale Marco Alparone per averci aperto ‘Nuovi Orizzonti’».

di Gaia Caracciolo La serata che si terrà a Cusano Milanino giovedì 12 dicembre è un evento pensato per valorizzare e premiare le eccellenze del territorio. Un titolo semplice, emblematico, quello pensato per la serata, ‘Grazie!’, che avrà inizio alle 21 nella sala consigliare del Municipio. Durante la serata, pensata dall’amministrazione comunale, verranno conferiti speciali riconoscimenti ad atleti cusanesi o appartenenti alle as-

LA NOVITÀ ::

sociazioni del territorio che nel tempo si sono distinti nell’ambito sportivo in campo nazionale e internazionale. Gli ospiti d’onore della serata saranno la campionessa italiana di rally femminile Rachele Somaschini, la campionessa mondiale matchplay di minigolf e medaglia di bronzo nella competizione a colpi Anna Bandera e la squadra femminile del Gsp Cusano Milanino, vincitrice per la decima volta del campionato

italiano di minigolf nella categoria. Inoltre, verrà assegnato un riconoscimento a Virginia Coazzoli di Avis, per il traguardo di 218 donazioni di sangue. Non possono mancare nella serata del ‘grazie’ anche importanti gruppi e enti cittadini come protezione civile, croce rossa, polizia locale e carabinieri, che quotidianamente lavorano per il bene del territorio. La serata si concluderà con un brindisi natalizio.

È TORNATA IN FUNZIONE IN PIAZZA FLORA

Riecco la fontana di Milanino

Sui social la notizia si è già diffusa da qualche giorno, grazie alle belle fotografie e ai commenti entusiasti dei cittadini cusanesi: la fontana di piazza Flora nel Milanino è tornata in funzione. Anche il primo cittadino Valeria Lesma ha voluto annunciarlo ai cusanesi: «Finalmente è tornata in funziona la fontana storica. Bellissimo ammirarla alla luce del tramonto». Una riapertura molto desiderata e un bel dono per i 110 anni del Milanino.

::

Chiusure per i festivi

Il Comune di Cusano Milanino ha già reso pubbliche le date delle chiusure degli uffici comunali nel periodo natalizio, così da avvertire con anticipo i cittadini del momento in cui non potranno usufruire dei servizi. Come previsto, per queste festività, gli uffici del Municipio e, più in generale, tutti i servizi comunali, resteranno chiusi al pubblico nei pomeriggio della vigilia di Natale, il 24 dicembre, e del 31, entrambi di martedì.

RICORDO

Cerimonia per le borse di studio ‘Ghezzi’ In città se ne parla già da tempo e il bando è stato a lungo aperto per l’assegnazione delle borse di studio. Ora è giunto il momento del conferimento delle borse di studio per il VII Concorso Fondazione Ghezzi. La serata scelta per la cerimonia di consegna è quella del 17 dicembre quando, nella sala consiliare Walter Tobagi del Municipio a partire dalle 20.30 la fondazione, che in questa iniziativa è patrocinata dall’assessorato alla Cultura, consegnerà le borse di studio e le elargizioni bandite da questa edizione del concorso. Per onorare la memoria e l’impegno di Angelo Giorgio Ghezzi, docente universitario e Presidente della Cooperativa Edificatrice di Cusano Milanino scomparso nel 2006, sono state bandite cinque borse di studio (rivolte a studenti di corsi di laurea o post-laurea) e una elargizione destinata a incoraggiare significative innovazioni in attività produttive, artigianali o culturali, destinate a giovani di talento e meritevoli, con un’età non superiore ai 28 anni. La serata è a ingresso libero. G.C.

IL GIORNALE PIÙ LETTO DEL NORDMILANO DA OGGI E’ IN DISTRIBUZIONE GRATUITA ANCHE NEI NEGOZI DELLA TUA CITTÀ

Se vuoi ospitare un punto distribuzione de Il Gazzettino telefonaci allo 02.83.41.32.90

PUNTI A CUSANO

• Bar Cristallo - Via Matteotti 7/B • Size Cafe' - Viale Matteotti 43 • Mondo Gelato - Via D'azeglio 4 • Bar 28 - Via Cooperazione 2 • Ristorante Il Gabbiano - Via M. D'Azeglio 4 • Senza Fondo Cafe' - Via Sormani 57 • Civico 41 - Via Alessandrina 41 • Barissimo - Via Mazzini 17 • Sale e Zucchero - V.le Matteotti, 39/C • Prestige - V.le Matteotti 18 • Bar Brothers - Via Sormani 24 • Fotodigital Discount - Via Sormani 24 • Gran Cafe' Gi.L.Gi.Sas - Via Mazzini 11 • Punto Simply - Viale Buffoli, 35 • Q8 - Via Seveso • Locanda Caffe' - Via Zucchi, 20 • Milu' Caffe' - V.Le Marconi, 2

• Tintoria Arcadi Giuseppe - V.le Cooperazione, 43 • Panificio Oliva - Via Matteotti, 27/D • Farmacia Paltrinieri - Viale Cooperazione, 20 • Colo's Restaurant - Via Sormani, 119 • Ambulatorio medici associati - Viale Matteotti 28/a • Bar Motta di Mazzoran A. & C. - Viale Cooperazione 3 • Studio Roentgen - Via Sormani, 67 • Mino Bistrot - Via Sacco e Vanzetti (Stazione Nord Cusano) • Panificio la briciola - Via Manzoni, 5 • Ghezzi cicli - Via Marconi, 68 • Il Cafferino - Via Omodei, 5 • Centro estetico Donna Chic - Via Isonzo, 8 • Beauty Lu - Via Marconi,16 • Fattoria degli Animali - Viale Cooperazione, 54 • Agenzia Mazzini 17 Re - Via Mazzini 17 • Signorelli Flowers & Coffee - Via Adda 2


PubblicitĂ

12 dicembre 2019

| 15


16 |

12 dicembre 2019

Presepi in mostra

Cultura &

I locali dell’ex biblioteca di via Cavour a Bresso stanno ospitando la Mostra dei Presepi, giunta alla quinta edizione, che rimarrà aperta fino al 29 dicembre. All’esposizione, patrocinata dal Comune, si può accedere liberamente. Nei feriali si può visitare dalle 15 alle 18.30, il sabato e i festivi dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.30.

Tempo libero

L’IDEA :: VENTIDUESIMA EDIZIONE PER IL PROGETTO NATO IN BRIANZA E RIVOLTO AD ARTISTI DEL TERRITORIO

L’Amazzonia non è verde Lo spettacolo

Calend’Arte, la cultura ogni giorno dell’anno «Sarebbe per noi un onore presentarlo anche a Sesto» di Nicolò Gelao Vivere l’arte ogni giorno dell’anno è possibile. Con il 2020 è in arrivo la ventiduesima edizione di ‘Calend’Arte’, il progetto artistico nato in Brianza e pronto, nell’immediato futuro, a espandersi anche nel Nordmilano. «Questo progetto racconta Corrado Catania, di Totem Immobiliari, ideatori dell’iniziativa nasce come strenna natalizia per diversificare un pensiero di regalo. La prima edizione fu un calendario spiritoso, ma nelle edizioni successive grazie all’idea del professore Pier Franco Bertazzini abbiamo dato ampio spazio agli artisti del territorio». Ogni mese dell’anno, infatti, è accompagnato

da un’opera d’arte realizzata da pittori emergenti o già affermati della zona, trasformando, nel corso di questi primi ventidue anni, quello che era un gadget natalizio in un vero e proprio percorso artistico. Tra i nomi ricordati nel corso degli anni, che hanno dunque caratterizzato i mesi di Calend’Arte, ci sono Mario De Leo, Pina Sacconaghi, Giordano Bruno Lattuada, Ermanno Pittigliani e, soprattutto, Aligi Sassu. «Il merito che ci vogliamo dare - prosegue Catania - è quello di aver dato continuità alle loro opere. Sassu per esempio è sardo di nascita, ma adottato in Brianza: ci sono tantissime sue opere nelle case, ma anche negli uffici pubblici, come nel Comune di

Giussano». Anche nel 2020 il calendario accompagnerà le giornate degli amanti dell’arte, come sempre in edizione limitata di 1.500 copie: «Al momento non vogliamo incrementare la tiratura proprio per mantenere il valore che questo oggetto ha acquisito nel corso di questi vent’anni». Ma questo non significa che il progetto di Calend’Arte non sia destinato a crescere ulteriormente, allargandosi anche ad altre realtà artistiche del territorio: «A Sesto San Giovanni non abbiamo mai presentato il calendario in modo ufficiale, ma il nostro obiettivo è quello di farlo presto nelle sale istituzionali. Sarebbe per noi un onore ottenere il patrocinio del Comune», ha concluso Catania.

Il prossimo spettacolo organizzato a Cusano alla Torre dell’Acquedotto avrà un tema molto attuale e sentito. Il nuovo appuntamento della rassegna ‘IncontriAmo la cultura’ è infatti ‘L’Amazzonia non è verde’, uno spettacolo narrativo e musicale di Andrea Zaniboni dell’associazione Equivoci musicali. A organizzare l’evento, che si terrà il 15 dicembre alle 17, è l’associazione I Carpentieri di Bell - Aia Taumastica, con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura. Per il prossimo ottobre infatti Papa Francesco ha indetto il Sinodo sull’Amazzonia e questo spettacolo vuole raccontare proprio questo angolo meraviglioso della Terra con una prospettiva molto originale. Inoltre la rappresentazione prevede che mentre gli adulti assisteranno allo spettacolo, i bambini potranno ascoltare un reading di fiabe ambientate proprio in Amazzonia. Per assistere allo spettacolo è necessario acquistare il biglietto dal costo di 10 o 12 euro.

A Cusano

Spazio al nuovo villaggio di Natale A Cusano sono in arrivo le iniziative per il Natale. Sabato 14 dicembre e sabato 21 i cittadini potranno visitare il villaggio di Babbo Natale allestito in piazza Gramsci. L’area sarà aperta dalle 10 alle 18.30 con trucca bimbi, l’ufficio postale di Babbo Natale, gli elfi, i laboratori e l’animazione. In entrambe le date dalle 15.30 ci sarà per i piccoli la baby dance natalizia, mentre in città ci saranno intrattenimenti itineranti interattivi. La biblioteca cittadina ospiterà eventi per bambini, gratuiti ma per cui è richiesta la prenotazione.

Il 14 dicembre alle 16.30 si terrà un concerto dell’associazione musicale Isola delle Note; il 21 dicembre invece gli appuntamenti saranno due e differenziati per età. Il 14 dicembre alle 21 si terrà anche il concerto di Natale del Corpo Musicale Santa Cecilia nel teatro Giovanni XXIII di viale Matteotti 57, mentre domenica 15 alle 17 sarà la volta dello spettacolo di pattinaggio artistico dell’associazione Gio.Ca nella palestra di via Donizetti. Imperdibile infine anche il presepe dell’Associazione Sorriso.


12 dicembre 2019

A tutto

|

17

Passo falso per la Domus Secondo pareggio in campionato per la Domus Bresso. La squadra, inserita nel girone A della Serie B nazionale di calcio a 5, ha pareggiato per 3-3 in casa contro il Rhibo Fossano. La vetta, occupata dal Futsal Futbol Cagliari, è adesso lontana due punti.

Sport

CALCIO :: BIANCOCELESTI SEMPRE IN VETTA

Non fermate questa Pro Sesto Terzo successo consecutivo per gli uomini di mister Parravicini di Nicolò Gelao Un passo falso nel recupero del match contro il Levico Terme, poi tre vittorie consecutive per la Pro Sesto, sempre più capolista solitaria del girone B della Serie D. I numeri si schierano dalla parte dei biancocelesti, che in questa stagione sono stati fermati solamente quattro volte sul pareggio e sconfitti una volta sola (a settembre, alla seconda giornata). Per il resto solo successi, ai quali si aggiunge il miglior attacco del girone, capace di andare in rete 29 volte in diciassette giornate. La corsa della Pro Sesto non si è

arrestata nemmeno sul campo dell’ostico Sondrio. In Valtellina, gli uomini di mister Parravicini hanno centrato un importantissimo successo per 2-0, maturato grazie alle reti su rigore di Monni (ottavo centro stagionale per lui) al 22’ e di Caverzasi (seconda gioia consecutiva in campionato) a quattro minuti dalla fine del primo tempo. «Un’ottima prestazione su un campo difficile contro una squadra che sta facendo un ottimo campionato - ha commentato Francesco Parravicini, mister della Pro Sesto -. Siamo contenti di aver portato a casa questa vittoria.

Ci godiamo questa vittoria, ma adesso testa bassa e ricominciamo a lavorare». In calendario il prossimo appuntamento è fissato per domenica 15 dicembre alle 14.30, quando al Breda arriverà il Villa Valle. All’orizzonte, però, la super sfida contro il Seregno, in programma domenica 22 dicembre. I brianzoli vivono un momento di crisi e si trovano quarti a 29 punti, 11 in meno della Pro Sesto capolista con 40. La sconfitta interna nell’ultimo turno (2-0 con il Ponte San Pietro) è costata l’esonero al mister Gianluca Balestri.

SERIE A1 :: LE ROSSONERE RIALZANO LA TESTA DOPO LA SCONFITTA NEL DERBY

Il Geas Basket passa a Torino Padrone di casa battute con uno scarto di 18 punti

Volley maschile

Bresso lotta per la salvezza Il campionato nazionale di Serie B di volley maschile non è partito bene per la Pcg Bresso. Dopo otto giornate la formazione bressese è in piena lotta per la salvezza, dopo aver conquistato appena tre punti in classifica. Una situazione complicata, che obbliga la Pcg Bresso a cercare un’immediata reazione: l’attuale penultimo posto comporterebbe, al termine del campionato, la retrocessione in Serie C. Nel prossimo match, in programma sabato 14 dicembre alle 21, la società sarà impegnata contro l’As Novi Pallavolo, attualmente in corsa per i playoff.

L’Allianz Geas Basket alza la voce e dopo la sconfitta interna nel derby contro Broni conquista la vittoria a Torino, in un match decisivo per la classifica. Le rossonere conducono il gioco per tutta la gara, mandando a referto il match con uno scarto di 18 punti, per il 71-53 finale. «Abbiamo disputato una buona gara, reagendo bene nei momenti di difficoltà - ha commentato il coach delle rossonere Cinzia Zanotti -. La nostra difesa è stata attenta, tranne qualche pecca sui tagliafuori, in attacco abbiamo fatto girare la palla con fluidità. I punti sono stati ben ridistribuiti: mi complimento con tutte le ragazze». Al termine della gara sono quattro le rossonere in doppia cifra: la top scorer è Brooque Williams, seguita da Sabina Oroszova, Costanza Verona e Arianna Zampieri. Partita speciale, infine, per Beatrice Barberis: dopo tantissimi anni trascorsi tra le giovanili e la prima squadra dell’Allianz Geas Basket, la scorsa estate è passata a Torino. Nel suo primo match da avversaria, Barberis ha sfiorato la doppia cifra, totalizzando 8 punti. Con questo successo il Geas sale a 10 punti in classifica, posizionandosi al sesto posto. Nel prossimo match a Sesto San Giovanni, domenica 15 dicembre alle 18, arriveranno le campionesse d’Italia di Schio.

Sorrisi e medaglie per l’Isao Okano di Cinisello Balsamo Due settimane sulla cresta dell’onda per l’Isao Okano. La società di arti marziali con sede a Cinisello Balsamo ha preso parte al Grand Prix Campania di judo, conquistando un argento tra i cadetti (U18) e tre ori tra gli juniores (U21). Le medaglie ottenute in questa categoria, inoltre, sono valse alla realtà cinisellese il secondo posto societario nella categoria juniores. Ma i risultati ottenuti in Campania non sono gli unici fatti registrare nell’ultimo periodo dall’Isao Okano. Nel 16esimo Memorial Giovagnotti di judo , la società cinisellese è salita sul podio con entrambi gli juniores schierati, che hanno conquistato il secondo e il terzo posto nei 73 kg delle cinture marroni. A David Toma la medaglia d’argento, mentre terzo posto per Alessandro Spada, che è salito sul podio al termine dei ripescaggi. Grazie a questo risultato, David Toma ha ottenuto il punteggio necessario per il conseguimento del grado di cintura nera ‘I dan’.

Direttore responsabile: Marco Fabriani Società Editrice: Il Gazzettino di Sesto San Giovanni s.r.l. R.E.A. 1980638 Redazione: Piazza F. Caltagirone, 75 20099 Sesto San Giovanni Tel. 02.83413290 fax. 02.83413292 e-mail: redazione@ilgazzettinodisesto.it Registrazione n° 6 del 26.03.2012 al Tribunale di Monza Stampa: Monza Stampa s.r.l. via Buonarroti, 153 - 20052 Monza


18 |

12 dicembre 2019

PubblicitĂ


Issuu converts static files into: digital portfolios, online yearbooks, online catalogs, digital photo albums and more. Sign up and create your flipbook.