Page 1

T

H

E

D

I

V

I

N

E

C

O

A

S

COVER STORY ARTURO MUSELLI FASHION S/S 2018 SPORTY INSTINCT CULTURE MODIGLIANI OPERA | NAPOLI THEATRE FESTIVAL | RAVELLO FESTIVAL ITINERARIES LEGENDARY PLACES | THE ART OF TILEMAKING SPACCANAPOLI | FISHING ON THE ISLAND | ICON DISHES

T


HAPPY HEARTS


Via Camerelle 12/12a - Capri Tel. +39 081 3620030 www.restivo.it


66

118

80

21

SPRING in this issue

COVER STORY

28

76

A promise of tennis

Arturo Muselli

A Viking in Naples

Sara Aversa

Un promessa del tennis by Chicco Coda

Un vichingo a Napoli by Teresa Favi SAVE AS 30

Island events

32

Coast events

34 Books

PEOPLE 20

Karina Michelin

From show to fashion Dallo spettacolo alla moda by Chicco Coda 22

Paola Fiore

Guied by a guide Guidati da una guida 24

MOVIE, THEATRE & MUSIC 118 Theatre and music festivals On the scene Sulla scena by Teresa Favi

FASHION

37 It object 80

Shooting

Sporty instinct by Marta Innocenti Ciulli

90 Jewels Jewelry on my wish list Il gioiello che vorrei by Sabrina Bozzoni

Luigi D’Esposito

Hey Mr. DJ

MUST HAVE

Un signor Dj

93 Shoes

26

95 Bag

Maurizio Vaccarella

The spirit of Capri

97 Trend

Lo spirito di capri

98 Man


122

56

110

21

SPRING in this issue

ART, DESIGN & CULTURE

110

56

See Naples and die

Icons

Napoli

Places and Myths

Vedi Napoli e poi muori by Teresa Favi

Luoghi e miti by Chicco Coda

128

66

Luigi, a fisherman and tourist guide

Details

Fishing

The art of tilemaking

Luigi, tra pesca e accoglienza

L’arte della riggiola napoletana a Capri

124

100

Carthusia

70 years of fragrances 70 anni di frangranze by Teresa Favi 122

Modigliani

A virtual retrospective Una retrospettiva virtuale

ITINERARIES 104

Book

Nightlife

Partying in Capri Divertirsi a Capri

FOOD & WINE

134

Dishes

Stars at the table Stelle a tavola

SHOT ON SITE 49, 50, 53

Ceramics on the rocks

DIVINE GUIDE

La ceramica sugli scogli by Mila Montagni

142

Restaurants


T

H

E

D

I

V

I

N

E

C

O

A

S

T

QUARTERLY FASHION, ART, EVENT AND LIFESTYLE MAGAZINE publisher

FM publishing srl Gianluca Fontani, Luca Gori, Ori Kafri, Alex Vittorio Lana, Matteo Parigi Bini M

A

D

E

I

N

T

U

S

C

A

N

Y

M

A

D

E

I

N

V

E

N

E

T

O

editor in chief

Matteo Parigi Bini fashion director

Marta Innocenti Ciulli managing editor

Teresa Favi, Francesca Lombardi editor

Sabrina Bozzoni, Virginia Mammoli capri correspondent

Gianluca Coda contributors

Giovanni Bogani, Riccardo Esposito, Mila Montagni, Ausilia Veneruso photographers

Davide Esposito, Gianni Fiorito, Dario Garofalo, Gianni Fiorito, Claudio Iannone, Massimo Listri, Max & Duglas (cover), Luca Moggi, Anna Monaco, Sara Montalbano, New Press Photo, Niccolo Rastrelli art editors

Martina Alessi, Chiara Bini translations

Tessa Conticelli, NTL traduzioni, The Florentine advertising and marketing director

Alex Vittorio Lana advertising

Alessandra Nardelli, Gianni Consorti, Monica Offidani, Daniela Zazzeri editorial office

via Piero della Francesca, 2 - 59100 Prato - Italy ph +39.0574.730203 fax +39.0574.730204 - redazione@gruppoeditoriale.com branch

N. Bayshore Dr. #1101 - FL 33137 - Miami 2000 - Usa ph +1.305.213-9397 fax +1.305.573-3020 società editrice

Gruppo Editoriale

Alex Vittorio Lana & Matteo Parigi Bini via Piero della Francesca, 2 - 59100 Prato - Italy Gruppo Editoriale ph +39.0574.730203 fax +39.0574.730204 www.gruppoeditoriale.com Registrazione Tribunale di Prato - n° 9/2006 del 15.12.2006 Spedizione in abbonamento postale 45% art. 2, lettera b – legge 662/96 – Filiale di Firenze - Contiene IP stampa

Baroni & Gori - Prato (Symbol Freelife Gloss Premium White Paper) Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

copyright © Gruppo Editoriale srl


H

E

D

I

V

I

N

E

C

O

A

S

T

CONTRIBUTORS

spedizione in abbonamento postale 45% - art. 2, lettera b - legge 662/96 - filiale di Firenze - contiene IP - euro

5,00 FREE COPY

T

COVER STORY CHRIS COOPER FASHION A/W 2015.WHAT A SURPRISE INTERVIEWS GIOVANNI GASTEL | FRANCESCO SCOGNAMIGLIO | KATRIONA MUNTHE CULTURE WHITE ROOM | FABULOUS FIFTIES ITINERARIES SEABEDS | PIAZZETTA | THE ISLAND RESTAURANTS

Giovanni Bogani. giornalista, scrive di cinema dai festival di Cannes, Berlino e Venezia. Ha pubblicato saggi sulla sceneggiatura – Ciak si scrive, Cult editore – e numerosi romanzi, tra cui L. e Amore a ore, sempre per Cult. Giovanni Bogani Journalist, writes about cinema and Cannes, Berlin and Venice Film Festival. He wrote essays on script-writing – Ciak si scrive, Cult Edition – and many novels, including L. and Amore a ore, published by Cult. Marta Innocenti Ciulli. 40 anni di moda, di cui 20 passati come direttore di testate con un unico soggetto: moda e tendenze. Un lavoro-passione che le ha corrisposto profondamente. Ama i suoi figli, la casa e il lavoro, la fotografia, il cinema. Marta Innocenti Ciulli, 40 four years in the fashion business, of which twenty spent as editor in chief of magazines specialized in fashion and trends. A job and a passion just right for her. She loves her children, home, job, photography and movies.

The ultimate way to learn all about the most beautiful Italian places

fashion, art, event and lifestyle magazines

Gianluca Coda. Amante e profondo conoscitore dell’Isola di Capri. Avvocato e pubblicista, esperto di auto e di motori, è autore e conduttore di programmi radiofonici sull’emittenti della Rai, Isoradio e Radio1. Gianluca Coda. Aficionado and deep connoisseur of Capri Island. Advocate and expert in public law, specialized in machine and motor vehicles, is author and anchorman on radio programs for stations such as Rai, Isoradio and Radio 1. Luigi Cremona. Ingegnere con due grandi passioni: i viaggi e la gastronomia. Ha collaborato per anni alla Guida dell’Espresso. Dal 1996 è il Consulente del Touring Club d’Italia. E’ il responsabile del settore enogastronomia ospitalità del gruppo Editoriale Swan, riviste Monsieur e Spirito di Vino. Ha vinto numerisi premi giornalistici. Luigi Cremona. An engineer with two great passions: travelling and gastronomy. He has collaborated for years with the Espresso Guide. Since 1996, he has been a consultant to the Italian Touring Club. He is in charge of the food-and-wine and hospitality sector of Gruppo Editoriale Swan, Monsieur and Spirito di Vino magazines. He won many journalist awards. Riccardo Esposito. E’ nato a Capri e ha fondato e cura, con la moglie Ausilia Veneruso, le Edizioni La Conchiglia, che comprendono più di duecento titoli di cui molti dedicati alla storia e alla letteratura isolana. Conoscitore della storia di Capri, è autore tra l’altro del volume Delle Isole, dell’Isola-Manuale teorico-pratico da servire al navigante. Riccardo Esposito. Born in Capri. He has founded and runs, with his wife Ausilia Veneruso, the La Conchiglia Editions which counts more than two-hundred titles which among many are dedicated to history and literature of the island. Expert in the history of Capri, is author of Delle Isole, dell”Isola–theoretic-practical guide for the use of navigators. Ausilia Veneruso. È nata a Capri e ha realizzato, dal 1982, quattro librerie che gestisce tra Capri, Anacapri e Roma. Ha creato, insieme al marito Riccardo Esposito, le Edizioni La Conchiglia e l’omonima Associazione Culturale che organizza, ogni anno, incontri letterari e manifestazioni culturali. Ausilia Veneruso, was born in Capri and has created, from 1982, four book stores which she runs between Capri, Anacapri and Rome. She has realized, together with her husband Riccardo Esposito, the La Conchiglia Editions and the homonymous Cultural Association which organizes, each year, book presentations and cultural manifestations.


B O U T I Q U E

C A P R I

Via Vittorio Emanuele 46

hublot.com

Big Bang Unico Black Magic. Black ceramic case. In-house UNICO chronograph movement. Interchangeable strap using patented One-Click system.


illustration by Marc-Antoine Coulon


via Ignazio Cerio 6 - Capri - ph 081 8376296 - info@laboratoriocapri.it - www.laboratoriocapri.it


Via Alessandro Scarlatti, 178 NAPOLI

buonanno.net • radioyacht.com

Via Li Campi 10/12 CAPRI


divine people

on i h s a f o t w o h From sETTACOLO ALLA MODA DALLO SP

text Chicco Coda

When did your experience in the world of entertainment begin? I was 10 when I started working in the theater, doing some concerts and dubbing Xuxa, a well-known character in Brazil and South America. At 14, I started modeling and travelled all over the world. Do you feel more Italian or more Brazilian? My blood is Italian, but my soul is Brazilian. How did the chance to work with Miami Lifestyle TV come about? I was living in Miami and saw that it was considered one of the most desirable places in the world, so I decided to create a web format, a YouTube channel where I showed the coolest places, interviewed famous people and broadcast the Miami lifestyle. What do you expect from Girls Like Us? Girls Like us is a brand that was created to support emerging female artists and creative women with no channel for communicating their product. The first collection we created was Limited Edition with handcrafted handbags made by the Italian artist Valentina Piticchio. It did very well. The latest pieces were bought by MUDEC in Milan for the Frida Kahlo exhibition and it was immensely satisfying. What are your next work commitments? I’m always looking for new projects. Now I’m looking for new talent for Girls Like us. We want original and exclusive things. By what feelings are you bound to the island? For me, Capri is love, magic, enchantment, an island that has given me so much inspiration, so many friends and the desire to always return.

Karina Michelin is a Brazilian model. Both of her parents have Venetian origins and in 2006, she was crowned Miss Italy in the World, representing Brazil. In 2008, she worked with Piero Chiambretti in ‘Markette - Tutto fa brodo’ in TV and with Enrico Papi in the TV quiz show Jackpot ‘Fate il vostro gioco’ 20 Capri | The Divine Coast

Quando è iniziata la sua esperienza nel mondo dello spettacolo? Ho iniziato a 10 anni con il teatro, facendo alcuni concerti e doppiando Xuxa, un personaggio molto noto in Brasile e Sud America. A 14 anni ho iniziato a fare la modella e ho girato il mondo lavorando. Si sente più italiana o brasiliana? Sono italiana nel sangue, ma con l’anima brasiliana. Come è nata l’opportunità di Miami Lifestyle TV? Abitavo a Miami e ho visto che era considerato un dei posti più desiderati al mondo, così ho deciso di creare un format web, un canale youtube dove mostravo i posti più cool, intervistavo personaggi famosi e trasmettevo il lifestyle di Miami. Cosa si aspetta da Girls Like Us? Girls Like us è un brand che nasce per sostenere le donne artiste e creative emergenti, che non hanno un canale per comunicare il loro prodotto. Abbiamo creato la prima collezione limited edition con borse da mare fatte a mano dall’artista italiana Valentina Piticchio ed è andata benissimo. Gli ultimi pezzi sono stati comprati dal MUDEC di Milano per la mostra di Frida Kahlo ed è stata una soddisfazione immensa. Quali sono i prossimi impegni lavorativi? Sono sempre alla ricerca di nuovi progetti, adesso sto cercando nuovi talenti per Girls Like us, vogliamo cose originali ed esclusive. Quali sentimenti la legano all’isola? Capri per me è l’amore, la magia, incanto, un’isola che mi ha dato tanto, ispirazione, amici e voglia di tornare sempre.


divine people

de i u g a y b d e i Gu A GUIDA UN GUIDATI DA

text Chicco Coda

How many years have you been guiding tourists around the wonders of the island? I’ve been doing this job for the past 23 years and am still passionate about it. I was just a girl when I started. What aspects of Capri do you like to talk about and help discover? I try to show the island exclusively through the eyes of someone from Capri, which for me means having a different, more complete and deeper vision. We have the sea within us. Without it, I feel illat-ease. Where do your guests come from? I’m versatile enough to move easily from one nationality to another. I started with Americans, but have been working with Taiwanese groups for more than 10 years. How long does it take to get to know the island? It takes at least 3 days to get to know Capri, but everything depends on the requests. What are the most frequent requests? The Asians prefer the Blue Grotto. This magical natural chamber with blue reflections is an ancestral call. They feel privileged to be able to enter it. I sincerely try to guide them on foot in the most classic but timeless tour. The gardens of Augustus and Villa San Michele are permanent fixtures in the tour. How do you spend your day when you aren’t working? When I’m not working, I’m a full-time mother and I try to dedicate my time to my little girl, Sarah.

Paola Fiore has been a tour guide on Capri for more than 20 years, guiding dozens of tourists every day around the beauties of the island, trying to convey her vision of Capri to them. She speaks English and French and works with Americans and Taiwanese 22 Capri | The Divine Coast

Da quanti anni guidi i turisti tra le meraviglie dell’isola? Sono oramai 23 anni che svolgo questa professione con grande passione. Quando ho iniziato ero una ragazzina. Cosa ti ha spinto a scegliere questa professione? Fu il mio papà a consigliarmi. Lui era motoscafista alla grotta azzurra e mio nonno era barcaiolo e pescatore. Posso fieramente dire di essere una vera caprese. Cosa ti piace raccontare e far scoprire di Capri? Cerco di raccontare l’sola vista con gli occhi di una caprese, che per me significa avere una visione diversa, più completa e profonda. Noi abbiamo il mare dentro. Io senza mi sento male. Quanto tempo ci vuole per conoscere l’isola? Per conoscere Capri occorrono almeno 3 giorni, ma tutto dipende dalle richieste. Quali sono le richieste più frequenti? Gli asiatici prediligono la Grotta Azzurra. Quest’antro magico dai riflessi azzurri è un richiamo ancestrale. Si sentono privilegiati quando possono entrarvi. Io sinceramente cerco sempre di guidarli a piedi nel più classico ma intramontabile dei tour. Tappa fissa sono i giardini di Augusto e Villa San Michele. Come trascorri la tua giornata quando non lavori? Quando non lavoro sono una mamma a tempo pieno e cerco di dedicare il mio tempo a Sarah, la mia bambina.


gentryportofino.it


divine people

J Hey MRr.DD J UN SIGNO

text Federico Carlucci

Is there a formula for becoming a leading professional in the quality music scene? I don’t think there is. You need to have a good background and be really curious. It’s important not to be prejudiced and listen to all the music, gain visibility and create a personal style. What does it mean to be a DJ? It’s a lifestyle. You’re constantly listening and researching. My day is dedicated to music. How important is research, and how important is talent? Talent makes the difference, but without research, it isn’t worth much. Knowing how to play is an art in every respect, but transmitting passion and involvement requires training, tenacity and perseverance. You need to dedicate yourself 100%. What has changed in deejaying with the advent of digital technology? Deejaying has become a job for everyone, and this has damaged those who have made their passion their reason for living. At any rate, we have to recognize that thanks to digital technology, deejaying has changed. The technology has made it even more creative and personal. Plans for the future on the island? Just as it’s been for some time now, this summer it’s confirmed that I’ll be at Number Two Club as resident DJ and artistic director. However, there’s something new this year: soon I’ll be inaugurating the opening of a restaurant not far from the square in a unique location, and there’ll be no lack of excellent music!

Luigi D’Esposito, alias Luigi D’Lux, has been the star of the DJ’s control panels at the most exclusive clubs on the island for about 25 years. To hear him, you just have to go down the stairs at Number Two on Via Camerelle 24 Capri | The Divine Coast

Esiste una formula per diventare un protagonista nella scena della musica di qualità? Non credo esista. Bisogna avere un buon background e tanta curiosità. È importante non avere pregiudizi e ascoltare tutta la musica, per acquistare visibilità e creare uno stile personale. Cosa significa essere Dj? É uno stile di vita. L’ascolto e la ricerca è una costante. La mia giornata è dedicata alla musica. Quanto è importante la ricerca, quanto il talento? Il talento fa la differenza, ma senza ricerca vale poco. Cosa è cambiato con l’intervento del digitale in consolle? Fare il DJ è diventato un mestiere alla portata di tutti, e questo ha danneggiato coloro che hanno fatto della propria passione la loro ragione di vita. Ad ogni modo bisogna riconoscere che grazie al digitale è cambiato il modo di fare DJing, rendendolo più creativo e ancora più personale. Progetti per il futuro sull’isola? Come ormai da tempo anche quest’estate sarà confermata la mia presenza al Number Two Club come DJ resident e direttore artistico. Quest’anno però ci sarà una novità: a breve inaugurerò l’apertura di un ristorante a due passi dalla piazzetta in una location unica, dove non mancherà dell’ottima musica!


divine people

apri C f o t i r i p s e Th CAPRI DI LO SPIRITO

text Chicco Coda

What brought you to Capri? After 34 years in Kenya I thought that the longing for Africa had me in an ancestral grip that I would never be able to pry myself free from, then I discovered that my true driving force is Capri and I couldn’t resist the call. What contribution do you think you can make to the island? I would like to be or become an active part of the project of a special woman, Francescaromana Guarino, who, with her visions, didn’t have much trouble convincing me that the spirit of Capri is a labile flame which can only be kept burning with a passionate shared project. In these years, what has really changed in the relationship between hotel and guest? Condescension and presumption have generated managements characterized by coldness. We need to restore the value of the direct relationship, the human relationship, which makes the soul the center of the project. The guest must feel at home and impress not only the beautiful places and hotels in his memory, but also the more vivid memory of people and their smiles. What should never be missing in any “typical hotel” when you go on vacation? My wife, my two children and a sincere and reassuring atmosphere. What are the most bizarre requests that people have made? One of the most touching was when a guest in Kenya asked me how much a thermal excursion cost and what time it would be departing.

Maurizio Vaccarella, General Manager of Villa Marina Hotel & Spa. After many years in Africa, between Kenya and Zanzibar, and a few years in Sicily, he is now on Capri. He has always taken holidays on Capri, and is now running the island’s prestigious 5-star hotel 26 Capri | The Divine Coast

Cosa l’ha portata a Capri? Dopo 34 anni di Kenya pensavo che il mal d’Africa mi avesse attanagliato in una morsa ancestrale dalla quale non sarei mai riuscito a liberami, poi ho scoperto che la vera matrice di ogni mia pulsione è Capri e non ho resistito al richiamo. Quale contributo crede di poter dare all’isola? Vorrei essere o divenire parte attiva del progetto di una donna speciale, Francescaromana Guarino, che con le sue visioni non ha fatto fatica a convincermi che lo spirito di Capri è una labile fiamma, che può essere alimentata e mantenuta accesa solo con un progetto passionale di condivisione. Cosa trova cambiato nel rapporto tra albergo e ospite? Alterigia e presunzione hanno generato gestioni all’insegna della freddezza. Bisognerebbe recuperare il valore del rapporto diretto, umano, che pone al centro del progetto l’anima. L’ospite deve sentirsi a casa e imprimere nella sua memoria non solo il ricordo dei bei luoghi e delle belle strutture, ma anche quello più vivido delle persone e dei loro sorrisi. Cosa non deve mai mancare nel suo “albergo tipo” quando va in vacanza? Mia moglie, i miei due figli e un’atmosfera sincera e rassicurante. Quali sono le richieste più bizzarre che le hanno fatto? Tra le più tenere annovero quella di un ospite che in Kenya mi chiese quanto costasse e a che ora partisse l’escursione termica.


divine people

nnis e t f o e s i m o r Ap DEL TENNIS SSA UN PROME

Sara Aversa, a champion and pride of Capri. Daughter of Mia D’Alessio and Franco Aversa, owner and Chef of the famous Aurora Restaurant, she has been cultivating her healthy passion for tennis since the age of six

text Federico Carlucci

How did your passion for tennis begin? I live in Croce, and from my house you can see the tennis courts. From the Aurora as well, the family restaurant for 4 generations now. The closest place where I could do sports was the tennis club. Who started you in this sport? My grandmother Lucia, so that I could take up a healthy sport without having to go far from their workplace, took me by the hand one day and took me to my first lesson. I was 6 years old. Who is your biggest fan? My father. He always left the kitchen to accompany me to the tournaments and this made me much more passionate. The greatest emotion that this sport has given you? I was lucky enough to be a teammate and friend of Federica Sacco, today number 1 in Italy and one of the best players in Europe, and this helped me grow a lot. An anecdote you’d like to tell from your sports life? I often play with many famous people who come to visit the island. Every year, when they moor their yachts on the coast of Capri, they call me for a match or two. How do you look at the Aurora? With pride and I think I will be proud to be a part of it. Your favorite Caprese dish? I like almost all the traditional cooking as long as it’s done well. My grandmother’s cannelloni and my mother Mia’s ravioli. Come è nata la passione per il tennis? Abito alla Croce, e da casa mia si vedono i campi da tennis. Anche da Aurora, il ristorante di famiglia ormai da 4 generazioni, il posto più vicino per farmi fare sport era il circolo tennis. Chi ti ha iniziato a questo sport? Nonna Lucia, per farmi fare uno sport sano, senza dover andare lontano dal posto di lavoro. Un giorno mi prese per mano e mi portò a fare la mia prima lezione, avevo 6 anni. Chi è il tuo più grande fan? Mio padre, ha sempre lasciato i fornelli per accompagnarmi ai tornei e questo mi ha reso molto più appassionata. L’emozione più grande che ti ha regalato questo sport? Ho avuto la fortuna di essere amica di squadra di Federica Sacco, oggi numero 1 in Italia e tra le prime in Europa. Un aneddoto della tua vita sportiva che ti piace raccontare? Gioco spesso con molti personaggi famosi che vengono a visitare l’isola. Ogni anno appena toccano le coste di Capri con i loro Yacht mi chiamano per qualche scambio. Con quali occhi guardi a Aurora? Con fierezza e penso che ne farò parte orgogliosamente. Il tuo piatto caprese preferito? La cucina tradizionale mi piace quasi tutta purché fatta bene. I cannelloni di mia nonna e i ravioli di mamma Mia.

28 Capri | The Divine Coast


save as island events

Culture and nature

MAY Wooden Balances was inaugurated on May 18, the first in a series of interesting solo exhibitions planned for the gallery Liquid Art System, open to the public for about three weeks, with works on display by Matthias Verginer, the son of artist Willy Verginer (the focus of another exhibition in June). Like his father, he’s highly skilled in working with wood, though he opts for a more pop and laid-back style. JUNE Dance at Villa Jovis on June 1 and 2, with Le ville di Tiberio – IN/FINITO, at 11.30am. At the

gallery Liquid Art System, be- Art System). Theatrical readings ginning June 7, Worlds of Words, and performances will also rea solo exhibition by Belgian Guy turn to the evocative Villa LyLeclef, famous for his paper col- sis, built on a spur overlooking lages. Starting June 26, Il gioco the sea. The event Frida Khalo. del mare, with Willy Verginer, Lettere d’amore e di dolore is set the refined wood-based artist for Sunday, June 24. At the Belwho gracefully recounts and vedere di Tragara, Le conversaziexplores the rapport between oni is back, a series of meetings mankind and nature. June 13 is with Italian and international the feast day of the patron saint writers: Vendela Vida on June of Anacapri, and the historic 29 and Dave Eggers on June 30. centre will see the return of the JULY Procession of St. Anthony. Begin- Le conversazioni continue at ning June 14 and running un- the Belvedere di Tragara, til the end of the summer, some with Ian Buruma (July 6), of the iconic streets and places David Marmet (July 7) and on Capri will become exhibition Benjamin Taylor (June 8). At spaces for works by Seo Young- Villa Lysis: Arakne, a theatre/ Deok, known for his sculptures dance performance (Saturday, the 14th) and made from metal Totò Crooner. Un chains (inspiring Otello Principe di the name of the Bisanzio, a theatre exhibition, Chains On Capri, show (Tuesday, Reaction 2018, orart, the 31st). ganized by Liquid

MAGGIO Il 18 maggio è stata inaugurata Wooden balances, la prima delle interessanti personali in programma nella galleria Liquid Art System, aperta al pubblico per circa tre settimane, con esposte le opere di Matthias Verginer, figlio d’arte di Willy Verginer (protagonista di un’altra esposizione a giugno). Come il padre lavora il legno con grande abilità, scegliendo però un linguaggio pop e scanzonato. GIUGNO Danza a Villa Jovis, l’1 e il 2 giugno con Le ville di Tiberio – IN/FINITO, alle 11.30. Sempre nella galleria Liquid Art System, a partire dal 7 giugno, Worlds of words, personale del belga Guy Leclef, famoso per i suoi collage di carta. Dal 26 giugno, è la volta invece di

Il gioco del mare, and theatre costruita su uno sperone a picco mostra su Willy blend with sul mare. L’apVerginer, raffinato artista del the island’s puntamento di Frida legno, che con magnificent giugno, Lettere grazia racconta landscapes Khalo. d’amore e di doe indaga il rapporto uomo/natura. Il 13 lore, è fissato per domenica giugno è la festa del santo 24. Mentre sul Belvedere di patrono di Anacapri, e nel Tragara ripartono Le concentro storico torna la Pro- versazioni, serie di incontri con scrittori italiani e intercessione di Sant’Antonio. Dal 14 giugno per tutta nazionali. Il 29 giugno con l’estate alcune vie e luoghi Vendela Vida e il 30 con iconici di Capri diventano Dave Eggers. invece spazio espositivo LUGLIO delle opere di Seo Young- Continuano al Belvedere Deok, conosciuto in parti- di Tragara Le conversaziocolare per le sue sculture ni con Ian Buruma (il 6 realizzate con catene di me- luglio), David Mamet (il 7 tallo (da qui il titolo dell’e- luglio) e Benjamin Taylor sposizione: Chains reaction (l’8 luglio). Mentre a Villa 2018, organizzata da Liquid Lysis: Arakne, spettacolo di teatro-danza (sabato 14) e Art System). Tornano anche le letture Totò Crooner. Un Otello Printeatrali e gli spettacoli nel- cipe di Bisanzio, esibizione la suggestiva Villa Lysis, teatrale (martedì 31).

CULTURA E NATURA text Virginia Mammoli

Belvedere di Tragara

Liquid Art System

Villa Jovis

Chains reaction, Capri

Villa Lysis

30 Capri | The Divine Coast

literature


save as napoli and coast events

Art, theater and music

ARTE, TEATRO E MUSICA text Teresa Favi

The Terracotta Army

Kasabian

Sting

Pompei@Madre

Modigliani Opera

32 Capri | The Divine Coast

JUNE Until July 1, in the Basilica of Santo Spirito in Naples, L’esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina (The Terracotta Army and the First Emperor of China): the most complete exhibition ever created on the Terracotta Army, the Necropolis and the life of the First Emperor. Until September 24th, running at the Madre Museum is the great exhibition Pompeii@Madre. Materia Archeologica (Archeological Material): extraordinary but rarely exhibited archaeological materials from Pompeii and modern and contemporary works of art. Until October, the Reggia di Caserta hosts ModigliGIUGNO Fino al 1° luglio, nella Basilica dello Spirito Santo di Napoli L’esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina: la mostra più completa mai creata sull’Esercito di Terracotta, la Necropoli e la vita del Primo Imperatore. Fino al 24 settembre, al Museo Madre è in scena la grande esposizione dal titolo Pompei@Madre. Materia Archeologica: straordinari ma raramente esposti materiali archeologici di provenienza pompeiana e opere d’arte moderna e contemporanea. Fino a ottobre la Reggia di Caserta ospita Modigliani Opera, viaggio multisensoriale che, grazie all’ausilio dell’alta tecnologia, immerge il visitatore in una narrazione di suggestioni visive e sonore della vita e del contesto storico artistico di un artista pro-

ani Opera, a multi-sensory jour- of the Ischia Film Festival, from ney that, with the help of high June 20 to July 7. June 30th technology, immerses the visitor - August 25th are the dates of in a visual and sound narrative the 66th edition of the Ravello about the life and artistic his- Festival (focus on p. 118). torical context of an artist who JULY was one of the leading figures Onstage from the 12th to 24th, in the history of European Belle at the Teatro San Carlo in NaÉpoque art. In Sorrento at the ples, is Puccini’s most cinematic Convent of San Francesco is opera, Tosca, directed by Juraj the exhibition Leonardo da Vinci Valčuha, which alternates with, - l’orgoglio italiano per ammira- from 14 to 25, again at the San re (Italian Pride to Admire), until Carlo, the new production of November 5th, displaying ma- Rigoletto by Verdi, conducted by chines made from original de- Henrik Nánási and directed by signs by Leonardo da Vinci. On Mario Pontiggia. On the 15th, at Ischia until July 29th is Incontri the Etes Arena Flegrea in NaMusicali (Musical Encounters) at ples are Kasabian in concert. the La Mortella Gardens. On On the 19th and 20th are the June 8th is the opening of the XI double dates for King Crimson edition of the Napat the Amphitheoli Teatro Festival ater of Pompei. (focus on p. 118). On the 30th, at the The Castello Ara- Events Etes Arena Flegrea gonese on Ischia of Naples, the highand is the headquarters ly anticipated Sting of the XVI edition festivals concert. tagonista della not to be zione del Ravello storia dell’arte missed Festival kermesse europea della storica dedicata Belle Époque. Si in Naples alla musica sinfosvolge a Sorren- and on the nica, danza e jazz to nel Convento Coast (focus a p. 118). di San Francesco LUGLIO la mostra Leonardo da Vinci - Dal 12 al 24, al Teatro San l’orgoglio italiano per ammi- Carlo di Napoli, va in scena rare, fino al 5 novembre, le l’opera più cinematografimacchine realizzate su pro- ca di Puccini, Tosca, diretta getti originali di Leonardo da da Juraj Valčuha, titolo che si Vinci. A Ischia proseguono alterna, dal 14 al 25, sempre fino al 29 luglio gli Incontri al San Carlo alla nuova proMusicali ai Giardini La Mor- duzione del Rigoletto di Verdi, tella. L’8 giugno si apre l’XI diretta da Henrik Nánási per edizione del Napoli Teatro la regia di Mario Pontiggia. Festival, con i più grandi arti- Il 15, all’Etes Arena Flegrea sti della scena da Isabel Hup- di Napoli arrivano i Kasapert a Baryšnikov, da Lae- bian in concerto. Il 19 e il titia Casta a Liv Ullmann 20, doppia data dei King (focus a p. 118). Il Castello Crimson all’Anfiteatro di Aragonese d’Ischia è la sede Pompei, stesso palco che il della XVI edizione dell’Ischia 22 ospita le note di James Film Festival, dal 20 giugno al Taylor. Il 30, all’Etes Arena 7 luglio. 30 giugno - 25 ago- Flegrea di Napoli arriva l’atsto, le date della 66esima edi- teso concerto di Sting.


Shop in shop Capri,

- Piazza Umberto I 7

Porto Rotondo - Via Del Molo 21 Torino - Via Andrea Doria 2 Saint Tropez - 36 Rue General Allard Forte dei Marmi - Via Stagio Stagi 42


save as book

An island with an intriguing history, a succession of events that over the centuries have never ceased to amaze, Capri offers opportunities for reflection and beauty for artists of all kinds. Starting with artists of life, those who knew how to recognize Capri’s grace and zest for life just a few years after the Second World War. It is of these artists that the brilliant pen of Marcella Leone de Andreis speaks in her Capri 1950. Vita dolce vita, concluding her trilogy about society and its customs that begins with Capri 1939, followed by Capri 1942: Once Upon a Time there was a War. In the third, iconographically-rich instalment, she tells us of Characters, Scandals and

‘read’ the island of the emperors also involves discovering its limpid beauty, thanks to the images taken by Umberto D’Aniello and collected in the pages of Capri In&Out, a true gem that allows one to look at the island’s marvels through both hidden, more traditional-style cameras, and more innovative pictures taken by drones. Completing the imagery of this Mediterranean pearl is the studio of Mimmo Oliviero, whose In Search of the Lost Island: Lands, Routes and Visions of Capri from the 1700s restores a universe dif-

Enterprises on the Island in the Fifties, of people who, before the intense Roman dolce vita, found reason to start living here and push themselves to excesses of fun which were still yet to reach the Italian mainland. We see emerge the figures of Farouk of Egypt, Edda Mussolini Ciano in the Piazzetta for an aperitivo, along with the mafioso Lucky Luciano, flanked by his bodyguards - and the explosive Rita Hayworth or Aristotle Onassis with his wife Tina and Maria Callas, with whom he was infatuated . . . not to mention poets like Neruda and authors like Malaparte, while the Marquis Emilio Pucci was also there, inventing a new fashion. But to

ficult to know, having remained closed until the 18th century to all except those who had the fortune to be able to reach it. It was exactly this that happened to its “twin,” as Riccardo Eposito tells us in Anacapri: Historical Events, Images, Travels and Literary Songs, a precious, thoughtful way to understand the deeper fabric of this “dual” island. It is a story of which students and enthusiasts collect the traces and produce works like Enzo Di Tucci’s last book: The Island of Capri in the Angevin Era (13th-15th Centuries): Society, Institutions, Economy, Territory and Defence, an important piece for learning about it and (if possible) loving it even more.

34 Capri | The Divine Coast

Isola dalla storia intrigante, dalle vicende che nei secoli si susseguono senza mai perdere di fascino, Capri offre spunti di riflessione e di bellezza per artisti d’ogni genere. A cominciare dagli artisti della vita, quelli che di Capri seppero riconoscere la grazia e la gioia di vivere a pochi anni dalla fine del Secondo conflitto mondiale. È di questi artisti che la brillante penna di Marcella Leone de Andreis racconta le vicende nel suo Capri 1950. Vita dolce vita, concludendo la trilogia di costume e società avviata con Capri 1939 e

Live in the blue VIVERE NEL BLU text Ausilia Verenuso

proseguita con Capri 1942. C’era una volta la guerra. Nel terzo volume - dall’iconografia ricchissima - si racconta di Personaggi, scandali e imprese sull’Isola negli Anni Cinquanta, che prima dell’intensa “dolce vita” romana trovarono qui un motivo per ricominciare a vivere e provare eccessi di divertimento che ancora erano di là da venire per il resto d’Italia. E ad affiorare sono le figure di Farouk d’Egitto e di Edda Mussolini Ciano - in Piazzetta per l’aperitivo, oltre al mafioso Lucky Luciano circondato dai suoi guardaspalle e all’esplosiva Rita Hayworth o ad Aristotele Onassis con la moglie Tina e l’innamoratissima Maria Callas… senza dimentica-

re poeti come Neruda e autori come Malaparte, mentre il marchese Emilio Pucci inventava una nuova moda. Ma “leggere” l’isola degli imperatori è anche ritrovare la sua limpida bellezza grazie alle immagini scattate da Umberto D’Aniello e raccolte nelle pagine di Capri In&Out, vero gioiello che consente di guadarne le meraviglie sospese tra i fotogrammi più nascosti e dallo stile tradizionale e quelli più innovativi realizzati anche grazie ai droni. A completare l’iconografia di questa perla del Mediterraneo lo studio di Mimmo Oliviero che nel suo Alla ricerca dell’isola perduta. Territorio, percorsi e visioni della Capri del ‘700, restituisce un universo dif-

ficile da conoscere poiché fino appunto al XVIII secolo rimase riservato a pochi che avevano la ventura di poterlo raggiungere. Proprio quello che accadeva per la sua “gemella”, di cui Riccardo Esposito narra in Anacapri. Vicende storiche, immagini, percorsi e brani letterari, un modo prezioso e speculare per conoscere la trama sottesa a quest’isola “duale”. Una trama di cui gli studiosi e gli appassionati vanno recuperando le tracce, come accade nell’ultimo volume di Enzo Di Tucci: L’isola di Capri in età angioina (secoli XIII-XIVXV). Società, istituzioni, economia, territorio e difese, un tassello importante per conoscerla meglio e amarla (se possibile) di più.


via roma,73/a - Capri - ph. +39 081 8374854 - www.caprinteriors.it - info@caprinteriors.it


it object

e Take tShCeENsAtag A VOI LA

zoni

oz text Sabrina B

The wonderful love story between Chopard and the motion-picture world continues under the Mediterranean sun with a dazzling high jewelry collection. From the Red Carpet collection, these stunning white gold, diamond and sapphire earrings. In Capri, at 12/12a Via Camerelle. La splendida storia d’amore tra Chopard e il cinema continua sotto il cielo del Mediterraneo con un’abbagliante collezione di alta gioielleria. Dalla collezione Red Carpet, questi splendidi orecchini in oro bianco, diamanti e zaffiri. A Capri, in via Camerelle 12/12a. Capri | The Divine Coast 37


it object

atch More tOhRaOnLOGaIOw PIÙ DI UN

zoni

oz text Sabrina B

A veritable piece of jewelry, the Rolex Pearlmaster in 18-carat white gold and diamonds, combines the signature features of all Pearlmaster models and the preciousness and elegance of high jewelry. In Capri at La Campanina, 18 Via Vittorio Emanuele. Un vero gioiello da indossare, il Rolex Pearlmaster in oro bianco 18 ct e quadrante con pavè di diamanti, unisce le caratteristiche curve dei modelli Pearlmaster a una preziosità senza compromessi. A Capri da La Campanina, in via Vittorio Emanuele 18. Capri | The Divine Coast 39


Fine dining – Aperto dalle 19.30 alle 23.00 Open from 7.30 pm to 11.00 pm

complimentary shuttle service upon request Servizio navetta gratuito su richiesta


it object

our m a n o m s r e w Flo MOUR A FIORI MON zoni oz B abrina text S

aa AA

zoni

oz text Sabrina B

Delicate patterns, retro-style gardens against romantically decorated backgrounds. There is no doubt, the new men’s shirt is flowered and takes you into a stylish spring, to be enjoyed to the fullest. This elegant pure linen creation is by R.Buonanno at 10/12 Via Li Campi, Capri. Pattern delicati, giardini retrò su sfondi romanticamente decorati. Non ci sono dubbi, la nuova camicia per lui è rigorosamente fiorita e ricorda una primavera dello stile, tutta da assaporare. Qui, in puro lino, l’elegante creazione di R.Buonanno in via Li Campi, 10/12, Capri. Capri | The Divine Coast 41


All day dining – Aperto dalle 11.00 alle 19.30 Open from 11.00 am to 7.30 pm

J.K. place capri

Via Prov. Marina Grande, 225 - 80073 Capri (Na) ITALY Tel. +39 081 83 84 001 - info@jkcapri.com - www.jkcapri.com


it object

r back u o y n o a e s e Th E SPALLE LL IL MARE SU oto Davide Esposito vi text Teresa Fa

ph

The wrap-around scarf by Autori Capresi (50x210 cm, but the 75x210 cm stole version is also available) comes in ultra-light light-blue linen gauze bordered by hand with contrasting thread. A featherweight of only 108 grams! Perfect for Capri in the evening. At 5 Via Fuorlovado. E’ in leggerissima garza di lino azzurro orlata a mano con filo a contrasto l’ampia sciarpa di Autori Capresi (50x210 cm, ma è in vendita anche la versione stola 75x210 cm). Peso piuma di 108 grammi! Perfetta per Capri di sera. In via Fuorlovado, 5. Capri | The Divine Coast 43


Incomparable beauty

Incomparable beauty Incomparable beauty

ROOM & SUITES MONZÙ RESTAURANT TRAGARA SPA POOL

ROOM & SUITES MONZÙ RESTAURANT TRAGARA SPA POOL ROOM & SUITES MONZÙ RESTAURANT TRAGARA SPA POOL For Info & Contact PUNTA TRAGARA Via Tragara, 57 - 80073 Capri (NA) 081 8370844 For Info & -Contact www.hoteltragara.com info@hoteltragara.it For Info & Contact PUNTA TRAGARA


it object

him SummEeR rLUfIor ESTATE P

zoni

oz text Sabrina B

Fresh and summery Italian allure for the Ermenegildo Zegna Beachwear Collection. An uncommon collection of bathing suits, clothing and accessories for the beach. The latest must-haves for the summer season. 31 Via Camerelle, Capri. Allure italiana fresca ed estiva per la nuova Ermenegildo Zegna Beachwear Collection. Un’inedita collezione di costumi da bagno, abbigliamento e accessori per la spiaggia. E’ il nuovo must dell’estate. Via Camerelle 31, Capri. Capri | The Divine Coast 45


“ U N PA R A D I S O I N PA R A D I S O ”

Ristorante ZIQÙ Un’esperienza di gusto in una scenografia da sogno VILLA MARINA CAPRI HOTEL & SPA | Via Provinciale Marina Grande, 191 - Capri | +39 081 837 6630 | www.villamarinacapri.com


it object

skin ProtecNt EyEoCuUrRA DELLA PELLE PROTEZIO

zoni

oz text Sabrina B

Uv-Spot Control Sunscreen Cream Spf 50+ by Miamo: a very high sun protection factor against UVA and UVB rays. A mix of anti-sunspot ingredients to reduce and prevent skin dyschromia caused by sun exposure. It is also recommended for skin conditions such as age and post-inflammatory spots. miamo.com Uv-Spot Control Sunscreen Cream Spf 50+ di Miamo: una protezione molto alta ad ampio spettro UVA/UVB. Un mix di ingredienti ad azione anti-macchia per ridurre e prevenire le discromie cutanee da esposizione solare. Indicata anche per chi soffre di macchie senili e post-infiammatorie. miamo.com Capri | The Divine Coast 47


75th ANNIVERSARY

fabrics made in Italy |

manteco


shotonsite

Alex Vittorio Lana, Francesca Zocchi, Matteo Parigi Bini

Sabine Ambrosetti, Federico Peruzzi, Valeria Cocchi

Franzo and Franziska Grande

Luca Gori, Oberdan Chimenti

Helga Fani, Fulvia Casamonti

Matteo Bertolin, Federica Repetto

Costanza and Carmine De Martino

At Bagni di Tiberio, the new Capri The Divine Coast issue and the capsule collection by Sara Battaglia, for Salvatore Ferragamo. Partners: Maori Yacht, Vodka VKA and Consorzio Franciacorta

Michela Scarano, Luca Regazzo

Grazia and Marica Vozza

Dunia Napoli, Cristina Pogliani, Aiza Rinaldi, Massimiliano Neri, Carlotta Turini, Rossella Catatano

Chicca Zampaglione, Ida and Fabrizio Caso

Federico Alvarez de Toledo Capri | The Divine Coast 49


shotonsite

Matteo Parigi Bini, Giorgio Silli, Alex Vittorio Lana

Pierre Leonforte, Delphine Macario, Saverio Ferragina, Irene D’Agostino Rahm

Giovanna Romanzi, Giulio Cesarini

Edmondo Israilovici, Claudia Mazzocco

Francesco Cusumano, Sandro Cecchi, Roberta Salvagnini, Roselyne Mirialachi, Maria Monsè, Giuseppe Todaro

Cristina Baldi, Enrica Cotarella

Guenda Goria

Nancy Marcucci, Claudia Rainaldi

Vittoria and Guglielmo Giovanelli Marconi

Catia Sulpizi, Fulvio Marcello Zendrini, Enrico Chiavacci

50 Capri | The Divine Coast

Michelangelo Tommasi, Maria Grazia Scaccia

At the elegant Residenza di Ripetta, the Spring Party for the new Roma the Eternal City issue. Gourmet food and wine by the Cotarella Family. Partner Faliero Sarti Boutique

Elisabetta Rocchetti

Dominga Cotarella, Mario Pietracetta

Francesco Galeotti, Antonella Loverro, Wayze Zilker


“Taste “Taste our our Mammá Mammá Restaurant” Restaurant”

“Taste our Mammá Restaurant”

For ForInfo Info& &Contact Contact MAMMÁ MAMMÁ Restaurant Restaurant Via Via Serafina Serafina Madre, Madre, 66 -- 80073 80073 Capri Capri NA NA 081 081 8377472 8377472 www.ristorantemamma.com www.ristorantemamma.com -- info@ristorantemamma info@ristorantemamma .it .it For Info & Contact MAMMÁ Restaurant


shotonsite

Angela Eliantonio, Jacopo and SusanMariani

Alex and Joelle Rane, Lorenzo Capecchi, Brad Brubaker, Paul Feakes

Michele Soldati, Chiara Nencini

Alessandro Mariani, Stefano Venturi

Gabriella Buccino, Rino Cappelletti

Cookie Campbell, Alessandro Jommi

Guido Boni, Marco Ruvlan

Tommaso BencistĂ Falerni, Martina Rojas

In the magnificent park of Villa La Massa, in the hills of Florence, the exclusive event for the new Firenze made in Tuscany issue, with tasting of wines by the Cecchi Family. Partner Audi Firenze

Alessandra Nardelli, Marinella Fani

Carlotta Romualdo, Nicolette Giuliani

Guido Ciompi, Ilaria Ferragamo

Patrick Hoffer, Simona Diomedi Camassei, Zelal Elbistan Capri | The Divine Coast 53


Diamonds are girls best friends www.virginiacapri.com

info@virginiacapri.com


www.virginiavintagewatches.com

info@virginiacapri.com

author: Lmattozz

Watches... Toys for boys


Villa Jovis 56 Capri | The Divine Coast


Places and Myths LUOGHI E MITI text Chicco Coda

Capri | The Divine Coast 57


Villa Malaparte 58 Capri | The Divine Coast


divine itinerary

Villa Jovis

Capri’s indescribable beauty is as irresistible and al- Come una sirena, il richiamo di Capri è irresistibile luring as a siren song. Ancient Romans were very per la sua indescrivibile bellezza. Fu molto amata dai fond of Capri and had 12 imperial villas built on the romani, tanto da aver ospitato ben 12 ville imperiali. island. Emperor Tiberius was the first to be bewitched Lo sapeva bene l’Imperatore Tiberio, che fu tra i primi by Capri’s beauty and spent much of his final years in a restare ammaliato dalla bella Capri, e vi fece costrua magnificent villa of which many ruins are still visible ire una magnifica villa della quale restano ancora oggi today. notevoli testimonianze. VILLA JOVIS VILLA JOVIS Also called Tiberius’s Palace because it is the build- Chiamata anche palazzo di Tiberio, perché proprio da ing from which the great Roman emperor continued qui il grande condottiero comandò l’impero romano to rule over the Roman Empire from 27 to 37 A.C., dal 27 al 37 d.C., è raggiungibile dopo una passeggiata Villa Jovis is within a 40-minute walk from the Pi- di 40 minuti dalla piazzetta e rappresenta la più granazzetta and is the largest of the 12 ancient Roman de delle 12 ville romane. villas found on the island. Anche Augusto fu un frequentatore del luogo e, in Even Augustus enjoyed staying in Capri tempi più recenti, teste coronate come as well as, in more recent times, royal famMargherita di Savoia e rivoluzionari come ily members such as Margherita of Savoy Lenin. Jacqueline Kennedy ne era innaand revolutionists like Lenin. Jacqueline Curzio Malaparte si stabilì sull’iVilla morata. Kennedy was in love with Capri. Curzio sola e edificò la sua celebre villa, Casa come Malaparte me. Malaparte settled on the island and built the famous villa named Casa come me (A built in 1938 is VILLA MALAPARTE House Like Me). a fine example Casa come me, è questo il nome che Curzio VILLA MALAPARTE ha scelto per la sua dimora caof modern Malaparte Casa come me is the name that Curzio prese arroccata su Capo Masullo, uno spearchitecture rone di roccia situato lungo la passeggiata Malaparte chose for his residence in Capri, perched on Capo Masullo, a cliff and Italian del Pizzolungo, che prende il nome da uno dropping sheer to the sea and situated rationalism storico pescatore locale. along the Pizzolungo trail, named after a Costruita nel 1938 su progetto dello stesso famous local fisherman. Built in 1938 and designed by Curzio Malaparte, la villa è un importante esempio di Curzio Malaparte himself, the villa is a fine example of architettura moderna e del razionalismo italiano. modern architecture and Italian rationalism. Le mura esterne della villa sono di colore rosso e The villa’s exterior is red-colored and features a big sul tetto si trova una grande terrazza dal pavimento roof-terrace and solarium with an uneven flooring. irregolare. Gli interni sono piuttosto semplici ma, al The interior is quite simple and yet rich in contempo- tempo stesso, ricchi di particolari architettonici degni rary architectural details of great value. delle grandi scuole contemporanee. The central hall is framed by floor-to-ceiling windows Il salone è illuminato da grandi finestre e riscaldato and heated by a fireplace that incorporates a glass da un camino con parete di cristallo, un dettaglio che window giving a spectacular view of the sea through permette di ammirare il mare attraverso il fuoco. the flames. In queste sale Curzio Malaparte scrisse una parte del In these rooms, Curzio Malaparte wrote a part of Ka- romanzo Kaputt, uno dei suoi libri più conosciuti. putt, one of his most popular novels. Personalità eclettiche, artisti visionari, grandi studiosi Capri | The Divine Coast 59


Villa Lysis

Eclectic personalities, visionary artists, great schol- e nobili estrosi. A cavallo tra il XIX e il XX secolo l’iars and eccentric aristocrats. Between the 19th and sola di Capri divenne il punto di riferimento per tutti 20th centuries, the island of Capri became home to all coloro che desideravano rifugiarsi in un luogo magico those who sought refuge in a magical and dream-like e adatto ai sognatori, capace di ravvivare l’estro creaplace, ideal for rekindling creativity and forgetting tivo e far dimenticare gli affanni della vita cittadina. about the stress of urban life. Tutti i personaggi che hanno amato Capri, da ComAll the personalities who loved Capri, from Compton pton Mackenzie a Jacques d’Adelsward Fersen, a Mackenzie to Jacques d’Adelsward FersIgnazio Cerio, hanno sognato una villa en and Ignazio Cerio, dreamt of owning a sull’Isola Azzurra, un rifugio di pace e sivilla in Capri, a haven of peace and quiet lenzio nel quale ritirarsi. Oggi è possibile ammirare alcune di queste. where they could escape from the city. Today, some of these villas are open to the VILLA LYSIS public. E’ stata progettata dal pittore e architetto The Cerio VILLA LYSIS Chimot nei primi anni del XX Museum was Edouard It was designed by the painter and archisecolo per volere del Barone Jacques founded by d’Adelsward-Fersen, scrittore e poeta tect Edouard Chimot in the early 1900s for Baron Jacques d’Adelsward-Fersen, Edwin Cerio francese che lasciò Parigi e si rifugiò a a French writer and poet who fled Paris as a tribute Capri a seguito di alcuni scandali sessuaLa costruzione, terminata nel 1905, riand took refuge in Capri after a sex scanto his father li. dal. The building, which was completed prende le caratteristiche architettoniche Ignazio dello stile Liberty e si trova a poca distanin 1905, is mainly Art-Nouveau style and is not far from the ruins of Villa Jovis. Also known as za dalle rovine di Villa Jovis. Villa Fersen and a meeting and gathering place for all Conosciuta anche come Villa Fersen e punto di riferithe famous people who frequented the island of Capri mento per tutti i personaggi storici che frequentavano in the 1920s, from British writer Norman Douglas to l’Isola di Capri nel primo ventennio del Novecento, the mysterious Marchesa Luisa Casati Stampa, Villa dallo scrittore inglese Norman Douglas all’enigmatica Lysis welcomes visitors through four imposing and marchesa Luisa Casati Stampa, Villa Lysis accoglie i elegantly decorated Ionic columns and an architrave visitatori con quattro imponenti colonne ioniche fi60 Capri | The Divine Coast


dal 1822 l’albergo più antico di capri

“Ci sono due modi di conoscere il mondo: uno è girarlo, l’altro è vivere la terrazza dell’Hotel La Palma e aspettare che il mondo passi”. (Principe Francesco Caravita di Sirignano dal Libro degli Ospiti dell’Hotel La Palma)

Hotel La Palma Capri Via V. Emanuele 39 | 80073 Capri (Na) | Tel. +39 081 837 01 33 www.lapalma-capri.com


Villa Lysis

above the front steps showing the Latin inscription nemente decorate e da un architrave sul quale si trova Amori Et Dolori Sacrum (a shrine to love and sorrow). la dicitura in latino amori et dolori sacrum (cioè, luogo The entrance columns are in the same style as the sacro all’amore e al dolore). small temple situated in the villa’s large garden, from Lo stile delle colonne dell’ingresso è ripreso da quelle which a path leads to the sea. In the atrium a stair- che compongono il tempietto che si trova nell’ampio way leads to the first floor, where there are the dining giardino della villa, dal quale parte anche un sentiero room, the guest rooms and Nino Cesarini’s and Bar- che conduce fino al mare. on Fersen’s bedrooms with big windows Nel salone principale si trova la scalinaoverlooking the Gulf of Naples. The baseta che conduce al primo piano, dove si ment houses the Chinese room, decorattrovano la sala da pranzo, la camera degli ospiti e le camere da letto di Nino Cesaed with mosaics and Oriental ideograms, rini e del Barone Fersen, caratterizzata da which Jacques Fersen used as a room for ampie finestre che si aprono verso il Golsmoking opium. Villa Lysis fo di Napoli. Passando dal seminterrato si CERIO MUSEUM Located close to Capri’s famous Piazzetta was designed giunge nella Sala Cinese, uno spazio deand near the former Cathedral of Santo by the painter corato con mosaici e ideogrammi orienStefano, the Cerio Museum is one of the and architect tali che Jacques Fersen utilizzava per fuisland of Capri’s major cultural instituEdouard mare oppio. tions, housed in an age-old, 14th-century CERIO Chimot in the MUSEO building built by the Arcucci family. The Situato a ridosso della famosa Piazzetta early 1900s di Capri, vicino all’ex Cattedrale di Santo museum was founded by Edwin Cerio as a tribute to his father Ignazio, a physician, archae- Stefano, il Museo Cerio è una delle principali istituologist and scholar and much-loved figure in Capri. zioni culturali dell’Isola di Capri, che nasce all’interDuring his life, Ignazio Cerio promoted a number of no di un antico edificio del XIV secolo costruito dalla naturalistic and archaeological projects, such as the famiglia Arcucci. Il museo è stato fondato da Edwin excavations of the Fern Grotto and the study on the Cerio per ricordare la figura del padre Ignazio, mediPodarcis sicula coerulea, the blue lizard that lives on the co, archeologo e studioso dell’Isola. Faraglioni. Durante la sua attività, Ignazio Cerio promosse nu62 Capri | The Divine Coast


Villa San Michele

merosi studi naturalistici e archeologici, come gli scaIL ROSAIO Villa Il Rosaio is one of the best-known houses in Ca- vi nella Grotta delle Felci e lo studio della Podarcis pri, owing to the number of personalities whose chose sicula coerulea, la famosa lucertola azzurra che si trova it as their retreat. Engineer and writer Edwin Cerio sui Faraglioni. purchased this rustic dwelling located in Anacapri IL ROSAIO in 1911 and adapted it to his personal architectural Villa Il Rosaio è una delle dimore capresi più conosciutastes to rent it to the many artists and writers who te grazie al numero di personaggi famosi che l’hanno scelta come rifugio di pace e tranquillità. crowded the island in the mid-1900s. L’ingegnere e scrittore Edwin Cerio acFrom 1914 to 1916, Villa Il Rosaio was quistò questa casa contadina situata ad home to Compton Mackenzie and, in Anacapri nel 1911 e la modificò in base ai 1948, to Graham Greene. suoi gusti architettonici per poi affittarla VILLA SAN MICHELE ai tanti artisti e scrittori che nella prima Anacapri is closely associated with Villa del Novecento affollavano l’Isola. Dal San Michele, a building unique of its kind Villa San metà 1914 al 1916 fu abitata da Compton Maas for history, location and architectural Michele ckenzie e nel 1948 da Graham Greene. style. It was built by the famous Swedish physician Axel Munthe, after his arrival built by Axel VILLA SAN MICHELE di Anacapri è fusa con
 Villa San on the island at the end of the 19th centuMunthe is a L’identità Michele, un unicum per storia, posizione e ry, by incorporating the remains of a small place of the architettura. Fu costruita dal celebre medichapel dedicated to San Michele Arcanspirit co svedese Axel Munthe, dopo il suo arrivo gelo, after whom the villa is named. sull’isola intorno alla fine del XIX secolo, inRather than a private residence, the villa is a place of globando i ruderi di una piccola cappella dedicata a San the spirit, a sort of summa of Axel’s complex personMichele Arcangelo, da cui prende il nome. Più che una al and professional life. It features one of Italy’s most residenza privata è un luogo di spirito, la summa di una beautiful parks. complessa trama esistenziale e professionale. Il parco è uno The villa is now open to the public and concerts dei più belli d’Italia. All’interno si visita la casa museo, si are performed in the rooms and terraces enjoyed by ascoltano concerti nelle stanze e terrazze abitate negli anni Marchesa Casati Stampa in the 1920s. Venti dalla marchesa Casati Stampa. Capri | The Divine Coast 63


Current belief is that the Neapolitan word riggiola dates back to 1450, the year Alfonso the Magnanimous, the first king of the Aragonese dynasty, introduced Naples to the ancient art of Spanish majolica tiles. The Catalan word rajola, in fact, was used to refer to the Arabian-style tiles produced by Valencian pottery factories. On the island of Capri, like in every other town of the Campania region, in particular Vietri, majolica ceramic tiles are found almost everywhere. From the flooring of the Church of San Michele in Anacapri, a veritable 18th-century masterwork, to the tiles that decorate Capri’s houses, to the countless external tiled staircases- the oldest ones are hidden gems that can be found only by those who venture into Capri’s and Anacapri’s mazes of alleys- to the majolica-tiled benches on Piazza Diaz made by the famous local ceramist Sergio Rubino. In the pages that follow, we lead you into this world of beauty, tradition and color by showing you magnificent details of majolica tiles from Capri.

The art of tilemaking L’ARTE DELLA RIGGIOLA NAPOLETANA A CAPRI text Teresa Favi photo Davide Esposito

Il temine riggiola sembra risalire al 1450, l’anno in cui Alfonso il Magnanimo, primo re della dinastia aragonese, importò a Napoli dalla Spagna l’antica arte della maiolica. Il termine catalano rajola, infatti, appare scritto nelle cedole aragonesi per indicare le mattonelle delle fabbriche valenzane di cultura araba largamente importate in città. L’isola di Capri, come ogni altra città campana, Vietri in testa, sfoggia un po’ ovunque l’arte della riggiola in ceramica maiolicata. A partire dalla pavimentazione della chiesa di San Michele ad Anacapri, autentico capolavoro del Settecento, alle tipiche mattonelle che identificano le dimore capresi, dai rivestimenti di innumerevoli scalinate esterne - le più antiche si lasciano ammirare solo da chi è disposto a infilarsi nei dedali di Capri e Anacapri -, alle panchine maiolicate di piazza Diaz opera del noto ceramista locale Sergio Rubino. In queste pagine vi raccontiamo questo modo fatto di bellezza, tradizione e colore con i più bei dettagli di maioliche capresi.

66 Capri | The Divine Coast


A bench in the Gardens of Augustus, Capri Capri | The Divine Coast 67


 A seat on Via Orlandi, Anacapri 68 Capri | The Divine Coast


The external staircase of a house on Via Orlandi, Anacapri Capri | The Divine Coast 69


The external staircase of a house on via Orlandi, Anacapri 70 Capri | The Divine Coast


Majolica decoration on the Casa Rossa’s facade, Anacapri Capri | The Divine Coast 71


The flooring of the Church of San Michele, Anacapri 72 Capri | The Divine Coast


The external staircase of a house on Piazza Caprile,Anacapri Capri | The Divine Coast 73


Majolica decorations on the Casa Rossa’s facade, Anacapri 74 Capri | The Divine Coast


Near Via Tragara, Capri


Arturo Muselli, born in Naples (1983), a film and theatre actor, the star of a successful television series Ph. Max&Douglas Pull by Giorgio Armani 76 Capri | The Divine Coast


cover story

A Viking in Naples UN VICHINGO A NAPOLI text Teresa Favi

Arturo Muselli, street theatre, training in London and the huge success of Gomorra Arturo Muselli, il teatro di strada, la formazione a Londra e il grande successo di Gomorra He is the new, ruthless protagonist of Gomorra 3 (in the role of Enzo, known as “Blue Blood”), the hit television series run on Sky Atlantic, and now busy shooting the episodes of the fourth season. A blueeyed and thick-bearded “Viking” born in Naples 35 years ago, Arturo Muselli made his debut on the big screen at a very young age, by playing a small role in The Consequences of Love by Paolo Sorrentino. Then he moved to London to cut his teeth as a theatre actor and came home to found a company together with Ludovica Rambelli - a director who recently passed away, known in Naples for her Tableaux Vivants inspired by Caravaggio’s works- to stage Shakespeare’s plays in English. The company met with instant success. A few years later, Muselli landed leading roles in major films, from La tenerezza by Gianni Amelio to La parrucchiera  by Stefano Incerti, in addition to Gomorra.   Sensitive and selfless man Arturo Muselli has recently signed a capsule with the brand Preventi Shoes with a charity thought in favor of the Crescere Insieme Social Cooperative of the Sanità district of Naples, which works to support children at risk and people with drug and alcohol addictions. Arturo, what film changed your life? Forrest Gump, twenty years ago. That film hit me like a train. I started reflecting upon the fact that actors have the chance to live other lives without losing their own. I realized there and then that I really wanted to pursue an acting career. You have a theatre background, when did you start acting? As a child, at school. I was very shy and acting gave me the chance to shake that timid and clumsy kid off. What is your favorite kind of theatre? I love street theatre, I fell in love with it at first sight as a child watching a stilt walkers and fire breathing show. And when I was living in London to go to drama school, I often went to Covent Garden and I spent hours watching the street artists’ performances. That was a moment all to myself, a fragment of intimacy to gather my ideas.

E’ il nuovo, feroce protagonista di Gomorra 3 (nel ruolo di Enzo detto ‘Sangue Blu’), la serie di successo andata in onda questo inverno su Sky Atlantic, e adesso è impegnato a girare gli episodi della quarta serie. Un vichingo dalla barba folta e gli occhi azzurri, nato a Napoli 35 anni fa, Arturo Muselli è approdato al cinema giovanissimo con una piccola parte nel film Le conseguenze dell’amore di Paolo Sorrentino. Poi va a Londra dove si fa le ossa come attore di teatro, e tornato a casa fonda una compagnia insieme a Ludovica Rambelli, recentemente scomparsa, famosa a Napoli per i Tableaux vivants di Caravaggio, con cui mette in scena Shakespeare in inglese. E› un successo. Pochi anni dopo arrivano i ruoli importanti nel cinema. Da La tenerezza di Gianni Amelio, a La parrucchiera di Stefano Incerti oltre a Gomorra.  Uomo sensibile e altruista Arturo Muselli ha da poco firmato una capsule con il brand Preventi Shoes con un pensiero alla beneficienza a favore della Cooperativa Sociale Crescere Insieme del quartiere Sanità di Napoli che opera a sostegno di minori a rischio e persone con dipendenze da droga e alcol.  Arturo, com’è entrato il cinema nella sua vita? Da spettatore, venti anni fa, con Forrest Gump. Quel film mi travolse come un treno. Iniziai a riflettere sulla possibilità che l’attore ha di vivere altre vite senza mai perdere la propria. E’ stato in quel momento che ho deciso di inseguire quest’arte per farla mia.  La sua è una formazione teatrale, quando ha iniziato a recitare? Da piccolo, a scuola. Ero molto timido e recitare mi dava la possibilità di scollarmi da quel bambino timido e impacciato che sentivo di essere.  Quale forma di teatro che predilige? Amo il teatro di strada. Nel periodo in cui ero a Londra per studiare recitazione me ne andavo spesso a Covent Garden dove passavo interi pomeriggi a guardare gli artisti di strada che si esibivano. Quello era il mio momento, un frammento di intimità per raccogliere le idee.  Anche i suoi spettacoli su Shakespeare hanno un po’ le caratteriCapri | The Divine Coast 77


cover story

Muselli in two scenes of ‘LaTenerezza’ (ph.Claudio Iannone). The shoes recently signed by Arturo Muselli and produced by ‘Preventi Shoes’ , part of the proceeds from the sale will go to charity Even your Shakespeare plays have something in common with stiche del teatro di strada, non è vero? street theatre, don’t’ they? Sì, oltre ad esibirci in teatro, portiamo i nostri spettacoli nei ristoYes, they do. Besides performing on stage, we bring our shows to ranti, nei locali, nei cortili delle università. La strada è un luogo restaurants, cafés, university courtyards. The street is a natural stage, teatrale naturale, non c’è un palcoscenico che mette gli attori sopra which puts you at the same level as the audience rather than above il pubblico, è un rapporto alla pari. Bellissimo. them. Beautiful. Un progetto interessante. Tutto napoletano? An interesting project. Is it an all-Neapolitan idea? Siamo un gruppo di attori napoletani e recitiamo in inglese. Lo scoWe are a group of Neapolitan actors and we perform in English. Our po è far capire il senso del verso shakespeariano anche alle persone goal is to make non-English speaking people understand the mea- non anglofone. La compagnia si chiama The Hats Company perché ning of Shakespeare’s lines. The company is called The Hats Com- non avendo budget per comprarci i costumi ci siamo dotati di cappany because, since we have no budget for costumes, we bought hats pelli che cambiamo a seconda del personaggio. Date e programmi that change accordingly with the character we are playing. Dates and sono sempre aggiornati sulla nostra pagina facebook. programs are regularly updated on our Facebook page. Che cosa ha imparato da questa esperienza? What has this experience taught you? Che il rischio è un elemento fondamentale nell’evoluzione dell’atThat taking risks is crucial to an actor’s evolution. If you don’t run tore. Se non rischi, resti lì dove sei.  any risk, you just stay where you are. L’incontro che ha determinato la sua carriera? Who really influenced your career path? Quello con Gianni Amelio, un grande maestro. VeGianni Amelio, a great mentor. Watching the dediHe is shooting dere la dedizione e la cura che lui presta agli attori e cation and care that he gives to actors and puts into dettagli di ogni frammento girato è commovente.  the fourth aiCome every detail of filmmaking is touching. è stato scelto per ‘La Tenerezza’? season Direttamente da Amelio. Quando ci incontrammo mi How were you picked for the role in La Tenerezza? Directly by Amelio. The first time we met, he made of Gomorra fece capire subito che ero l’attore che cercava per it clear that I was exactly the person he was looking parte. Mi disse così: “Hai presente quando that will quella for. He said: “It’s like having a character in mind and pensi a un personaggio e ti si materializza davanti?”, be running io incredulo gli ho risposi “Mi scusi ma non ho capithat character just takes shape before your eyes” . I was so incredulous, I just said: “I’m sorry, I don’t unon Sky to bene”, e lui “Significa che sei a bordo!”. derstand”, and he goes: “It means you’re on board!”. La serie di ‘Gomorra 3’ è stata un successo, adesso lei Atlantic The Gomorra 3 series was very successful. You’re sta girando la nuova. Come vive questa esperienza? in 2019 Un’esperienza formativa sotto molti punti di vista. Il currently shooting the new season. How would you describe this experience? peso e la responsabilità di essere all’altezza di una serie molto amaAs a formative experience in many ways. The weight and responsi- ta dal pubblico, girata e diretta con un altissimo livello. Poi il mio bility of living up to the audience’s expectations in such a successful personaggio mi ha portato a entrarci subito da protagonista, non c’è and top-quality series are huge. What is more, my character plays a stato un passaggio graduale. E questo soprattutto all’inizio è stato leading role from the very beginning, there was no gradual build-up, un elemento di forte pressione. Inoltre, quella storia non è facile, ti which put a lot of pressure on me at first. And the story is not exactly fa accedere a una disumanità che ti tormenta e interpretare per otto easy to interpret, it’s like descending into inhumanity and being mesi un personaggio che cambia, matura, si trasforma dal punto racked by it. And playing, for eight months, a character that changes, è stato un po’ come vivere una vita parallela. Insomma, ho dovuto matures, transforms himself is like living a parallel life. I had to be fare molta attenzione a non perdere mai di vista Arturo. very careful not to lose sight of Arturo. ‘Gomorra 3’ è stata girata anche nel centro di Napoli. Così come One of Gomorra 3’s shooting locations was downtown Naples, like ‘La Tenerezza’. Qual è la prima cosa da non perdersi a Napoli in La Tenerezza. What is the first thing to see in Naples according secondo Arturo Muselli? to Arturo Muselli? Credo che prima ancora del territorio, dei musei, dell’arte, dei paIn addition to the landscape, museums and art treasures, the charm esaggi, il fascino di questa città risieda nella sua complessa e varieof this city lies in its complex and variegated humanity. gata umanità.  78 Capri | The Divine Coast


cover story

Above, the actor performing ‘Wrong play, my lord!’ with The Hats Company (ph. Anna Monaco) Below: Arturo Muselli performing the role of Enzo in ‘Gomorra’ (ph. Gianni Fiorito) Capri | The Divine Coast 79


MIU MIU Leather jacket over a slip dress with bright appliquĂŠs. Cotton tanktop and panties, three-colored cardigan Sneakers and socks Miu Miu


SPO RTY IN STI NCT Sportswear flirts with haute couture and sets liquid boundaries. Fashion has never been so tempting and subtly chic Lo sport flirta con la couture creando confini liquidi. Mai la moda è stata cosÏ invitante e dannatamente chic Marta Innocenti Ciulli photo Alessandro Bencini make up and hair Rossana Luzzi

GUCCI Floral-patterned organza skirt paired with a Lycra swimsuit and duvet jacket with rhinestones Frames Gucci Sneakers Fendi


aaaaaa

MOSCHINO Jogging pants with appliquĂŠs worn with a tulle skirt Pull Valentino per Luisaviaroma Hat GCDS at Luisaviaroma Shoes Louis Vuitton


FENDI Regimental-striped mermaid skirt and sweater with cut on the front Shoes Fendi


BACKSTAGE


CHANEL Sleeveless mini-dress with asymmetric hem Pants Gucci aaaaaaa Shoes Louis Vuitton


MARCO DE VINCENZO Fringed flounce skirt decorated with rhinestones Pull Valentino at Luisaviaroma


ERMANNO SCERVINO A classic trench-coat over a lace flounce skirt and small see-through mock turtleneck


CHRISTIAN DIOR Leather waist-tight jacket and long tulle skirt over a bodysuit Rings Christian Dior Shoes Vetements per Luisaviaroma


PRADA Straight three-quarter-length skirt paired with sleeveless blouse and one-shouldered aaaaaaa pullover Shoes and bag Prada


fashion jewels

Jewelry onst my wish li

RREI LO CHE VO IL GIOIELoz zoni by Sabrina B

From showy to minimalist-style earrings, from precious necklaces to ultra-thin bracelets with a touch of color. Here is all the dream jewelry, designer after designer, that you have to have on your wish list Dai vistosi orecchini, a quelli magicamente minimal, dai collier preziosi, ai finissimi bracciali con un tocco di colore. Ecco tutti i gioielli da sognare, designer dopo designer e da mettere in wishlist

1

2

3

4

5

1. Bulgari 2. Cartier 3. Gucci Fine Jewelry 4. Chanel High Jewelry 5. Pomellato 6. Chopard 90 Capri | The Divine Coast


fashion what’s jewels cool

6 Capri | The Divine Coast 91 Firenze | Tuscany


nel verde dei fogliami fulgon le arance d’oro? Johann Wolfgang von Goethe nel verde dei fogliami fulgon le arance d’oro? Johann Wolfgang von Goethe

Ristorante Paolino Capri - Via Palazzo a Mare, 11 ph +39 0818376102 - info@paolinocapri.com

Ristorante Paolino Capri - Via Palazzo a Mare, 11 ph +39 0818376102 - info@paolinocapri.com


must have shoes

2 1

3

Sandals as the essence of the best summer of your life. Strictly flat or low-heeled, that’s the only thing that matters 6

5

7

8

44 6

High fidelity ALTA FEDELTĂ€

by Sabrina Bozzoni 1. Dior - via Camerelle, 19 - Capri 2. Ermanno Scervino - via Camerelle, 71 - Capri 3. Chanel - via Vittorio Emanuele, 61 - Capri 4. Weekend Max Mara - maxmara.com 5. Miu Miu - via Vittorio Emanuele, 58 - Capri 6. Dolce & Gabbana - via Camerelle, 39 - Capri 7. Salvatore Ferragamo - via Vittorio Emanuele, 21/29 - Capri 8. Valentino - via Camerelle, 23 - Capri Capri | The Divine Coast 93


Villa Verde capri restaurant MenÚ che spazia dalle specialità di mare ai gustosi piatti della tradizione locale, le proposte gastronomiche di Villa Verde esaltano i sapori ed i profumi della cucina mediterranea. La cantina è fornita delle migliori etichette di vini esteri e nazionali e di grandi distillati.

Vico Sella Orta, 6 - CAPRI, NA - Italy - Tel. +39 .081.837.7024 www.villaverde-capri.com


must have bag

2 1

Straw, rope, wicker, fabric, one thing is clear. The coolest bags are interwoven. Wear them all day long, it’s love at first sight 6 7

3

5 8

44 6

Interweaving style INTRECCI DI STILE

by Sabrina Bozzoni 1. Loewe - at Grey Flannel - via Camerelle, 71a - Capri 2. Louis Vuitton - via Camerelle, 16a - Capri 3. Marni - marni.com 4. Gucci - via Camerelle, 25 - Capri 5. Miu Miu - via Vittorio Emanuele, 58 - Capri 6. Ermanno Scervino - via Camerelle, 71 - Capri 7. Balenciaga - via Camerelle, 65 - Capri 8. Fendi - via Camerelle, 8b - Capri Capri | The Divine Coast 95


THE MOST FASHIONABLE CLUB OF CAPRI

Via Vittorio Emanuele 45 - Capri


must have trend

2 1

3

A guide to the most stylish sunbath of the summer season. Suntan-proof beachwear accessories 6

5

7

8

44 6

Summer hits

IL MEGLIO DELL’ESTATE

by Sabrina Bozzoni 1. Miu Miu - via Vittorio Emanuele, 58 - Capri 2. Eres - via Camerelle, 69 - Capri 3. Ermanno Scervino - via Camerelle, 71 - Capri 4. Salvatore Ferragamo - via Vittorio Emanuele, 21/29 - Capri 5. Chanel - via Vittorio Emanuele, 61 - Capri 6. Louis Vuitton - via Camerelle, 16a - Capri 7. Moschino - via Camerelle, 18 - Capri 8. Gucci - via Camerelle, 25 - Capri Capri | The Divine Coast 97


must have man

2 1

There is no doubt that sneakers are the trendiest footwear now. And if whitecolored, the result is wonderfully chic. Try and trust 6 7

3

5 8

44 6

Deep white

PROFONDO BIANCO

by Sabrina Bozzoni 1. Converse x JW Anderson - j-w-anderson.com 2. Saint Lauren - ysl.com 3. Ermenegildo Zegna - via Camerelle, 31 - Capri 4. Golden Goose Deluxe Brand - at Grey Flannel - via Camerelle, 71a 5. Hermès - via Camerelle, 43 - Capri 6. Prada - via Vittorio Emanuele, 58 - Capri 7. Gucci - via Camerelle, 25 - Capri 8. Dior Homme - via Camerelle, 19 - Capri 98 Capri | The Divine Coast


Flowers, sea, sun and Dolce Vita are the basic ingredients of Carthusia fragrances 100 Capri | The Divine Coast


island anniversary

70 years of fragrances 70 ANNI DI FRANGRANZE text Teresa Favi

Carthusia. The niche brand bringing the island’s prefumes around the world Il brand di nicchia che porta i profumi dell’isola in giro per il mondo

Aria di Capri, Fiori di Capri, Capri Forget me not, Gelsomini di Capri. The island, with its multiplicity of aspects, is found in the name and fragrances of every one of Carthusia’s products. There are many lines and they satisfy everyone, the common thread being the way the plants are worked in the laboratory, the very same method used by Carthusian monks. Indeed, legend says that in 1380, the prior at the Certosa di San Giacomo, caught unawares by the news of the arrival of Queen Joanna I of Naples on the island, prepared a bouquet of the most beautiful flowers on Capri. These flowers sat in the same water for three days and when he took them out, the prior realized the water had taken on a scent that he had never smelled before. He turned to the order’s alchemy scholar, who identified the origin of the fragrance in the Garofilium silvestre caprese. This water became Capri’s first perfume. Today, all Carthusia’s perfumes have an invisible and lasting bond with Capri, because the island is the primary source of inspiration. Gelsomini di Capri, for example, is a tribute to the scent of jasmine, which can be smelt everywhere in May and June, colouring and infusing the historic streets of the blue island. Mediterraneo, on the other hand, encloses lemon, the symbol of this land. In Capri Forget Me Not, the key ingredient is fig, found in many private gardens. Even the latest creation, Terra Mia, aims to be a tribute to this land, its main ingredient being coffee and its symbol the iconic Pulcinella, two things that are known around the world as quintessentially Italy, especially Southern Italy and Naples. Terra Mia was the finalist for the Premio 2018 Accademia del Profumo under the Best Perfume by an Artistic Perfumery category. Since the creation of that first fragrance, crafted during Joanna I’s visit, it took more than 350 years for Carthusia to come to life. History tells us that in 1948, the prior at the Certosa, having found the original formulas for the perfumes, revealed

Aria di Capri, Fiori di Capri, Capri Forget me not, Gelsomini di Capri. L’isola, declinata nei suoi molteplici aspetti, è presente nel nome e nelle fragranze di ogni prodotto targato Carthusia. Le linee sono tante e accontentano tutti, il filo conduttore è il metodo di lavorazione delle piante, che all’interno del laboratorio è ancora quello che usavano i frati certosini. Infatti, la leggenda narra che nel 1380 il padre priore della Certosa di San Giacomo, colto alla sprovvista dalla notizia dell’arrivo sull’isola della sovrana Giovanna D’ Angiò, preparò una raccolta dei fiori più belli di Capri. Quei fiori rimasero per tre giorni nella stessa acqua e al momento di disfarsene il priore si accorse che l’acqua aveva acquistato una fragranza per lui misteriosa. Si rivolse così al religioso erudito in alchimia, che individuò la provenienza di quel profumo nel Garofilium silvestre caprese. Fu proprio quell’acqua il primo profumo di Capri. Oggi tutte le fragranze Carthusia hanno un legame invisibile e indissolubile con Capri, perché l’isola è la prima fonte d’ispirazione. Gelsomini di Capri, ad esempio, è un omaggio al profumo dei gelsomini che sbocciano in ogni angolo tra maggio e giugno, colorando e profumando i vicoli storici dell’isola azzurra. In Mediterraneo invece, è presente il Limone, simbolo di questa terra. In Capri Forget Me Not è protagonista il fico, presente in tanti giardini privati. Anche l’ultimo nato, Terra Mia, vuole essere un omaggio al territorio, avendo come ingrediente principale il caffè e come simbolo iconico Pulcinella, riconosciuti oramai in tutto il mondo come rappresentativi dell’Italia, ma nello specifico del Sud Italia e di Napoli. Ed è proprio Terra Mia il finalista del Premio 2018 Accademia del Profumo come Miglior profumo di profumeria artistica. Dalla nascita della prima fragranza, avvenuta per caso con la visita di Giovanna D’Angiò, ci sono voluti oltre 350 anni perché il mondo Carthusia prendesse vita. La storia infatti ci Capri | The Divine Coast 101


Above: the workshop Below: the Anacapri boutique on via Axel Munthe, left: the latest shop recently opened in Marina Grande 102 Capri | The Divine Coast


island anniversary

Some historic pictures of the Maison Carthusia’s workshops them, with the pope’s permission, to a chemist from Piedmont, racconta che nel 1948 il priore della Certosa, ritrovate le vecwho created the smallest laboratory in the world, naming it chie formule dei profumi, le svelò, su licenza del Papa, ad un chimico piemontese, che creò così il più piccolo laboratorio Carthusia, in Italian a clear reference to “Certosa”. The company’s symbol also dates to 1948, a splendid Liber- del mondo denominandolo Carthusia cioè Certosa. ty-style work by the painter Mario Laboccetta. The emblem Anche il simbolo dell’azienda è nato nel 1948, una meravidepicts a flower-adorned siren, evoking the surreal, mythologi- gliosa opera liberty creata dal pittore Mario Laboccetta. L’ical atmosphere of Capri’s classical heritage. The woman, in her cona raffigura una sirena floreale, che evoca le atmosfere surmetamorphosis, unleashes the world of coloured flowers with reali, mitologiche, dell’eredità classica di Capri. È una donna which Carthusia’s perfumes are made. The logo inspires art and che, nel gioco della sua metamorfosi, sprigiona l’universo di nature, in all its senses. fiori colorati dai quali discendono i profumi Carthusia. Un Today, Carthusia has made the most of its centuries-old knowl- logo che ispira arte e natura, in tutti i sensi. edge to develop a perfume culture that is unique in the world. Oggi Carthusia ha messo a frutto le sue centenarie conoscenOver the years, the company has honed its sense of smell, in- ze per sviluppare una cultura del profumo unica al mondo. creasingly perfected and structured its understanding of es- Nel corso degli anni ha raffinato la sua educazione dell’olfatsences, to offer those who choose its fragrances the deepest and to, ha perfezionato e strutturato sempre di più la comprensiopurest emotions the senses can perceive. And ne delle essenze, per offrire a chi sceglie i suoi today, just as in the past, every step of the proprofumi le emozioni più intense e più pure che duction is done by hand, guaranteeing a strict i sensi possano cogliere. E oggi come allora, tutCapri’s first te le fasi della produzione vengono eseguite a adherence to natural methods and precious care perfume mano, per garantire la rigorosa osservanza dei for artisanal craftsmanship. This year, Carthusia celebrates its 70th anniversary with pride and is believed metodi naturali e la preziosa cura del fare ardedication. The Ruocco family, leading the comQuest’anno Carthusia celebra i suoi to date back tigianale. pany since November 1998, vaunts the indisput70 anni, con orgoglio e dedizione. La famiglia to 1380 Ruocco, alla guida dell’azienda dal novembre able credit of bringing the Caprese fragrances first beyond the borders of the island and later and born del 1998, ha avuto l’indiscutibile merito di far beyond national territory, introducing Carthusia alle fragranze capresi i confini prima out of mere varcare throughout the world. Indeed, in 20 years, the isolani e poi nazionali, facendo conoscere la chance…. realtà di Carthusia a tutto il mondo. Infatti in company has grown from a local institution with two stores and a laboratory on the island to having five stores vent’anni da un’azienda locale con due negozi e un laboraon Capri, as well as the Laboratory, three in Naples and one torio sull’isola, i negozi capresi sono diventati cinque più il each in Sorrento, Positano and Rome. But Carthusia’s prod- Laboratorio, sono nati tre negozi a Napoli e uno a Sorrento, ucts are offered in 300 select stores in Italy and abroad, like Positano e Roma. Ma i prodotti Carthusia sono distribuiti Liberty in London, Le Bon Marchè in Paris, Barney’s in New in 300 negozi selezionati, in Italia e nel mondo, come LiberYork and Mitsukoshi in Tokyo. Silvio Ruocco and his daugther ty a Londra, Le Bon Marchè a Parigi, Barney’s a New York e Virginia, proud of what they’ve achieved, still have many more Mitsukoshi a Tokyo. Silvio Ruocco e sua figlia Virginia, fieri dreams to realize, whilst never misrepresenting their nature of dei risultati raggiunti, hanno ancora tanti sogni da realizzare, artisanal craftsmanship and working with passion, always con- senza snaturare quella che è la loro natura del fare artigianaveying atmospheres and emotions with Carthusia’s products, le e con amore, trasmettendo sempre atmosfere ed emoziowhich originate in a dedicated and professional study of ele- ni dei prodotti Carthusia, nate da uno studio appassionato e ments coming exclusively from what’s produced in nature on professionale di elementi provenienti esclusivamente da ciò the island of Capri. In Carthusia’s laboratories, these elements che produce la natura caprese. Questi elementi, nei laborameet, mix and become unique olfactory harmonies, unique per- tori Carthusia si incontrano, si mescolano, diventano accordi fumes, just like the island that creates them. olfattivi unici, di profumi unici. Come l’isola che li genera. Capri | The Divine Coast 103


divine book

Ceramics on the rocks LA CERAMICA SUGLI SCOGLI text Mila Montagni

ts, A story of artis s an tis ar d an s exile i. tr ie V aiolica a L’arte della m ni ia tig ar e tisti, esuli Una storia d’ar

For centuries, Vietri has produced (and exported) one of Italy’s most famous ceramics. The decisive but bright colours, the resilience of the materials and the simple beauty, akin to the ancient classics, are the calling card for a Campanian craftsmanship developed on the Amalfi Coast. The book by Antonio Forcellino, the proud Vietri-born custodian of memories, narrates how the ancient tradition became an industry and took on a feature of ideal functionality combined with beauty. Completing the transformation – in the pages of this novel-biography, there’s no lack of painful events, as the short 20th century demands – were Max and Flora Melamerson, who arrived in the seaside town from Hamburg one morning in October 1926 with their younger son Ernest, while their older child was left in their homeland to continue his studies. In Forcellino’s story, the choice of Vietri, facing the gentle Mediterranean and built on a system of fishing, trade and craftsmanship, appears almost spontaneous for the two Germans, but over just a few pages, the reader discovers why they left a homeland that was already succumbing to the poisonous anti-Semitism that on the Amalfi never had the opportunity nor reason to take root. The subtitle, La storia cancellata di Max e Flora Melamerson (The Forgetten Story of Max and Flora Melamerson), perfectly situates the life of these two Jewish spouses A Vietri, da decenni, si produce (e si esporta) una delle più celebri ceramiche d’Italia. I colori decisi ma luminosi, la robustezza dei materiali e la sua bellezza semplice come quella delle antiche opere classiche rappresentano un biglietto da visita perfetto per l’artigianato campano sviluppatosi sulle rive della Costiera Amalfitana. Il libro di Antonio Forcellino, che di Vietri è figlio orgoglioso e custode di memorie, racconta come un’antichissima tradizione divenne un’industria e acquisì una connotazione d’ideale funzionalità coniugata al bello. A compiere la trasformazione - nelle pagine di questo romanzo-biografia cui non mancano pagine amare come il secolo breve esige - Max e Flora Melamerson che da Amburgo arrivarono nel paese sul mare una mattina d’ottobre del 1926 con il figlio minore Ernest, mentre il maggiore era stato lasciato in patria a completare gli studi superiori. La scelta di Vietri, affacciata sulla dolcezza del Mediterraneo e ancorata a un sistema fatto di pesca, commercio e artigianato, nella narrazione di Forcellino affiora quasi spontanea per i due cittadini tedeschi, anche se in poche pagine si scopre il perché dell’allontanamento da una patria che già soggiace a quel veleno dell’antisemitismo cha in Costiera non aveva trovata occasione né pretesto per attecchire. Il sottotitolo La storia cancellata di Max e Flora Melamerson colloca con precisione la vicenda dei due coniugi di 104 Capri | The Divine Coast


Interior of ICS pottery in 1929 Preview page: cover of the book ‘La ceramica sugli scogli’. The book is on sale at La Conchiglia bookshop in Capri Capri | The Divine Coast 105


Panel with Joshua-Caleb by “Giovannino 1962”, set into a wall in the Pinto factory’s courtyard

For centuries, Vietri has produced and exported, one of Italy’s most famous ceramics.

within a tableau painted with a broad brush, where the story unfolds of two intense, sympathetic and rich lives, heirs to a European culture that combines the rationalist North with the creative and Apollonian South. The Melamerson family lived the first part of their lives in Germany, home to a wealth of cultural unrest and a country that looked toward a world where the elegance of the Bauhaus should have meant the everyday, and places like the cabaret of Großes Schauspielhaus in Berlin were the spaces within which to recreate oneself. The second part of their lives, characterized by ceramics and faenzere (a series of basins built near springs), artisans that at 14 years old became the leading designers of companies, sovereigns visiting their workshop and factories opened in Florence, careful chemistry research in order to achieve the pink hue that would make the products produced first by the ICS (Industria Ceramica Salernitana) and later the MACS (Manifattura Artistica Ceramica Salernitana) unique in the world, would be marked by the feat and the effort to help save many members of Flora’s family from Nazi persecution. The volume, enriched with photographs that bestow the scent of the Amalfi sea in its coarse beauty, allows the reader to see some of the Melamersons’ works and perhaps discover that they are scrupulously conserved in the family’s kitchen cabinets. stirpe ebraica all’interno di un affresco dalle ampie pennellate, che vede dipanarsi il racconto di due vite intense e solidali, vivaci ed eredi di una cultura europea che associa il Nord razionalista a un Sud creativo e apollineo. I Melamerson, infatti, vivono la prima parte della loro vita nella Germania ricca di fermenti culturali e proiettata verso un mondo nel quale l’eleganza del Bauhaus avrebbe dovuto significare il quotidiano e luoghi come il cabaret del Grosse Schauspielhaus di Berlino lo spazio nel quale ricrearsi. La seconda parte della loro vita, fatta di ceramiche e faenzere (serie di vasche costruite vicino alle sorgenti d’acqua), artigiani che a quattordici anni diventano il decoratore di punta di un’azienda, sovrani in visita al loro laboratorio e industrie aperte a Firenze, studi di chimica accurati per raggiungere la sfumatura rosata che avrebbe resi unici i prodotti della ICS (Industria Ceramica Salernitana) prima e della MACS (Manifattura Artistica Ceramica Salernitana) poi, sarà segnata dall’impresa e dall’impegno ad aiutare i numerosi membri della famiglia di Flora a mettersi in salvo dalle persecuzioni naziste. Il volume, arricchito da alcune fotografie che restituiscono il profumo del mare amalfitano nella sua rude bellezza, consente al lettore di vedere alcune delle opere dei Melamerson e magari scoprire che si trovano anche gelosamente custodite nelle credenze di famiglia, ma racconta

106 Capri | The Divine Coast


Sophisticated ambiance in a Tuscany seaside villa

UNA RAFFINATA STORIA DI ELEGANZA E TRADIZIONE

Ristorante La Magnolia Stella Michelin

HOTEL BYRON V.le A. Morin, 46 + 55042 Forte dei Marmi (LU) - Tel. +39 0584 787052 - Fax + 39 0584 787152 - info@hotelbyron.net


L a V ostra C asa

aL

F orte

dei

FORTE DEI MARMI www.villaromaimperiale.com When in Firenze stay at www.grandhotelminerva.com

M arMi


An MACS plate showcased at the EUR Fascist Exposition in 1942

The book also speaks of the origin of traditions like those that decorate tables across Vietri with dishes of various colours and graciously describes the complicated rapports that connected the foreigners in Campania and Italy who were each in search of their own peaceful paradise. And such peace was invoked from Russia to Lithuania, Poland to Germany, the United States to Israel, because Max and Flora were interned together in one of the Italian concentration campus, Ferramonti in Calabria, which followed several months at the camp in Acquapendente, never parting with a photograph taken in 1930 that captured a moment of artisans at work in Vietri, handling the clay or at the counter where they decorated the ceramics… At the heart of the book shines the lively figure of Flora Haag, raw foodist ante litteram, pianist and designer with a sophisticated intelligence, depicted as Eva by the painters of the New Objectivity movement and the mindful heir of the utopias that led Germany to the Weimar but couldn’t save it from totalitarianism. Her strength as a woman and mother, as an artist that contributed to the foundation of contemporary ceramics in Vietri, appears clearly to readers, just like her thick, black hair and the innate elegance of a young woman newly arrived in Marina standing before the Scogli dei Due Fratelli.

The calling card for a Campanian craftsmanship developed on the Amalfi Coast

anche l’origine di tradizioni come quelle che vedono le tavole apparecchiate di Vietri con stoviglie di colori diversi, e descrive con garbo quali fossero le complicate relazioni che collegavano tra loro gli stranieri che in Campania e in Italia erano in cerca di un paradiso di pace. Una pace invocata dalla Russia alla Lituania alla Polonia alla Germania fino agli Stati Uniti e a Israele, perché Max e Flora furono internati insieme in uno dei campi di concentramento italiani, quello calabro di Ferramonti dopo esser stati per diversi mesi in quello di Acquapendente, sempre accompagnati da una fotografia del 1930 che fermava un momento dell’attività degli artigiani di Vietri al lavoro con la creta o alla banchetta per decorare la ceramica… Al centro della scrittura brilla la personalità viva di Flora Haag, crudista ante litteram, pianista e decoratrice dall’intelligenza sofisticata, ritratta come Eva dai pittori della Neue Sachlichkeit ed erede cosciente delle utopie che condussero la Germania a Weimar ma non seppero salvarla dal totalitarismo. La sua forza di donna e di madre, di artista che contribuì alla nascita della contemporanea ceramica di Vietri rimane negli occhi di chi legge come i suoi folti capelli neri e la sua eleganza innata di giovane donna appena arrivata alla Marina davanti agli Scogli dei Due Fratelli. Capri | The Divine Coast 109


110 Capri | The Divine Coast


See Naples and die VEDI NAPOLI E POI MUORI text Teresa Favi

Capri | The Divine Coast 111


In this and preview page: Spaccanapoli, the central street that cuts the city in two (Images: ph. Gilles Martin-Raget) 112 Capri | The Divine Coast


Galleria Umberto I

Who hasn’t asked themselves on the way to Capri, Chi imbarcandosi per Capri, non si è chiesto almeno “What if I stay a day or two in Naples on my way back?”. una volta: “e se al ritorno mi fermassi un giorno o due a Immersing yourself, even for the briefest time, in the Napoli?”. Immergersi anche per poco tempo nel magancient and intense jumble of the historic centre of this ma antico e intenso del centro storico di questa città eternal city is a priceless experience and a surprising eterna è un’esperienza impagabile, e un sorprendente contrast with the exclusive appeal and relaxed elegance contrasto con l’appeal esclusivo e l’eleganza rilassaof Capri. “See Naples and die,” so says the old proverb. ta di Capri. Vedi Napoli e poi muori, dice un vecchio We made it our own with this quick but reliable itin- proverbio. Lo abbiamo fatto nostro con questo breve erary for discovering the heart of Naples, ma infallibile itinerario alla scoperta del which develops along the so-called Spaccuore di Napoli che si sviluppa lungo la canapoli. Spaccanapoli is the central street cosiddetta Spaccanapoli. The ancient Spaccanapoli è la via centralissima che tathat literally cuts the city in two: from the and intense glia letteralmente in due la città: dal rione Pignasecca neighbourhood, at the foot of the Vomero area, through the entire hisjumble of della Pignasecca, ai piedi del Vomero, luntoric centre up to the central train station. tutto il centro storico fino ad arrivare the historic go Spaccanapoli corresponds to the lower dealle spalle della Stazione Centrale. Spaccentre of canapoli corrisponde infatti al decumano cumanus of the Greek-Roman city. We’re Naples is inferiore della città greco-romana. in the belly of Naples, from where every possible route through the centre brancha priceless Siamo nel ventre di Napoli, da questa lunes off. At the beginning of Spaccanapoli, experience ghissimo tratto di strada si diramano tutti there’s piazza del Gesù Nuovo, dominated i possibili itinerari del centro. All’imbocco by the astonishing Guglia dell’Immacolata, a Baroque di Spaccanapoli, c’è piazza del Gesù Nuovo dominata obelisk. The first stop is the nearby monumental com- dalla stupefacente Guglia dell’Immacolata. La priplex of Santa Chiara (via Santa Chiara, 49c), famous ma tappa il vicino complesso monumentale di Santa for its beautiful cloisters embellished with incredible Chiara (via Santa Chiara, 49c), famoso per i bei chiomajolica decorations and one of the few places in the stri abbelliti da decorazioni maiolicate di splendida centre of Naples where tranquillity and silence reign. fattura, uno dei pochi posti nel centro di Napoli in cui Capri | The Divine Coast 113


Castel Sant’Elmo

Walking down via Croce and via San Biagio dei Li- dominano quiete e silenzio. Percorrendo via Croce e brai, there are several opportunities for a break: this via San Biagio dei Librai, le occasioni per una sosta is where we find the elegant Filomarino, Carafa and sono innumerevoli: qui si trovano gli eleganti palazMarigliano palaces, the Ospedale delle Bambole, a zi Filomarino, Carafa e Marigliano, l’Ospedale delle historic artisan workshop, the Chapel and Museum Bambole una storica bottega artigiana, la Cappella e of Monte di Pietà and the Church of San Domenico il Museo del Monte di Pietà e la w (piazza San DomeMaggiore (piazza San Domenico Maggiore, 8a). Spac- nico Maggiore, 8a). canapoli is certainly one of the most typical places in Spaccanapoli è sicuramente uno dei luoghi più tipici the city, where Neapolitan tradition, art and della città, dove si coniugano tradizione, culture blend together: one experience not arte e cultura napoletana: un’esperienza to be missed can be found in via San Greda non perdere è quella offerta da via San Gregorio Armeno, la via dei presepi dove gorio Armeno, a street filled with nativity si ammirano tutto l’anno statuine di ogni scenes where you can admire statuettes of all kinds and size all year round. Via dei TriFor an foggia e dimensioni. qui si raggiunge via dei Tribunali, il bunali can be reached from here, the upper even more Da decumanus, with a visit to the San Sevedecumano maggiore, con una visita alla extensive Cappella San Severo (via De Sanctis, ro Chapel (via De Sanctis, 19/21), home to view, climb 19/21) dove si trova il Cristo Velato una the Veiled Christ, one of the most evocative and well-known sculptures in the world. to Castel delle opere scultoree più suggestive e coThis is also where the cathedral is located, Sant’Elmo nosciute al mondo. Questa è anche la zona which conserves the celebrated reliquary del Duomo dove è conservata la famosa of San Gennaro, drawing hundreds of worshippers ev- reliquia di San Gennaro, che ogni 19 settembre riery September 19th to witness the miracle of the lique- unisce centinaia di fedeli in attesa del miracolo della faction of the saint’s blood. A stroll down the elegant liquefazione del sangue. Non perdete una passeggiata via Toledo is a must, where the magnificent Galleria lungo l’elegante via Toledo su cui si affaccia la magniUmberto I is located, a meeting place in the city and fica Galleria Umberto I, salotto buono della città e a crossroads of artists, writers, poets and musicians. In crocevia di artisti, scrittori, poeti e musicisti. In pochi 114 Capri | The Divine Coast


L’hotel è situato a pochi passi dalla famosa piazzetta di capri e a pochi metri dalla piazzetta Quisisana e da via Camerelle, passaggio obbligato per gli amanti dello shopping e delle piacevoli passeggiate. A pochi minuti si trova la Certosa di San Giacomo e i deliziosi “Giardini di Augusto che sovrastano la famosa Via Krupp che, intarsiata nella roccia, collega alle spiagge di Torre Saracena e Marina Piccola. L’Hotel Sanfelice gode di grande tranquillità per coloro che hanno scelto un soggiorno di completo ”relax”. La zona pedonale assicura una quiete a tutto l’ambiente. Tra i vari servizi di cui dispone l’Hotel Sanfelice per i suoi clienti vi è una splendida piscina, con ampio solarium e idromassaggio circondata da un giardino con piante, limoni e fiori colorati. L’hotel dispone di copertura Wi-Fi gratuita in tutta la struttura, compresi gli spazi esterni (sala colazione, hall, piscina e snack bar piscina). Accesso alla piscina consemtito anche agl ospiti di altri hotel su richiesta.

Via Li Campi 13, 80073 Capri (Na) - Italia - Tel: +39 081 8376122 - Fax: +39 081 8378264 www.hotelsanfelice.com - info@hotelsanfelice.com


SOLO QUADRICROMIA ( VALORI PRESENTI NEL FILE)

FONDINO IN QUADRICROMIA per simulazione colore copertina La carta deve essere

carta patinata “Matt” Consigliamo “xmotion scheufelen”

PANTONE DI RIFERIMENTO 284 (U,C,M) 18,5cyan 0 magenta 43 yellow 6 black

PANTONE 578

Il fascino di una villa medicea il comfort di un hotel 5 stelle The charm of a Medicean villa, the comforts of a 5-star hotel

A soli otto chilometri da Ponte Vecchio, circondata da nove ettari di parco, si trova Villa La Massa, dimora medicea di proprietà di Villa d’Este Hotels. Nelle camere trionfa lo stile rinascimentale, mentre il Ristorante Il Verrocchio, con terrazza vista Arno e colline del Chianti-Rufina, propone il meglio della cucina italiana e toscana, da gustare, durante l’estate, anche a bordo piscina. Il Bar Mediceo con soffitti affrescati è ideale per un aperitivo o un cocktail d’autore. Più intima, perfetta per degustazioni, cene o eventi, la splendida cantina del XV secolo. Infine, ad aspettare gli ospiti per indimenticabili momenti di relax, l’elegante Arno SPA.

Just eight kilometers away from the Ponte Vecchio, surrounded by a nine-hectare park is Villa la Massa, a former Medicean residence now owned by Villa d’Este Hotels. The rooms are decorated in the Renaissance style and Il Verrocchio Restaurant, featuring a terrace with view of the Arno river and Chianti-Rufina hills, offers the best of Italian ad Tuscan cuisine to be enjoyed, in summertime, even by the pool. The Medicean Bar, with frescoed ceilings, is ideal at aperitivo time or for a special cocktail. The magnificent 15th-century wine cellar is an intimate location for tastings, private dinners or events. Last but not least, the elegant Arno Spa treats hotel guests to unforgettable pampering experiences.

VILLA LA MASSA Via della Massa 24, Candeli - 50012 Firenze Tel. +39 055.626.11 | Fax +39 055.633.102 | reservations@villalamassa.it | villalamassa.com @villalamassafirenze


Piazza del Plebiscito

just a few square metres, centuries of history can be metri quadrati si concentrano secoli di storia: qui vale seen: it’s worth spending a couple of hours between the la pena di spendere qualche ora tra il Maschio AngioMaschio Angioino (via Vittorio Emanuele), the Teatro ino (via Vittorio Emanuele), il Teatro San Carlo (Via San Carlo (Via San Carlo, 98) and the beautiful piazza San Carlo, 98) e la bellissima piazza del Plebiscito. del Plebiscito. With a few days available and a thirst for Con un paio di giorni a disposizione, se siete ancora art still looking to be quenched, a visit to the spectac- affamati di opere d’arte, visitate la favolosa collezioular Museo di Capodimonte is in order, housed in the ne del Palazzo Reale di Capodimonte (via Miano, 2) former Royal Palace (via Miano, 2), as well as the near- e, nelle vicinanze, le Catacombe di San Gennaro (via by Catacombs of San Gennaro (via Tondo Tondo di Capodimonte, 13). Poi, per una di Capodimonte, 13). For a breath-taking vista mozzafiato sulla città, fate una tapIn just a few pa al Vomero, dove sorge la straordinaria view of the city, head to the Vomero area, where the extraordinary Certosa di San square metres, Certosa di San Martino (largo San Marcenturies tino, 1). Martino (largo San Martino, 1) is located. For an even more extensive view, climb to of history: Per una visuale più completa dovete saliCastel Sant’Elmo, whose entrance is just sugli spalti di Castel Sant’Elmo, il cui the Maschio re a few metres before piazzale di San Maringresso si trova qualche metro prima del Angioino, the piazzale di San Martino, dove potrete amtino, boasting views of the entire seafront, Teatro San mirare l’intero lungomare, da Santa Lucia from Santa Lucia to Posillipo, as well as Castel dell’Ovo, Maschio Angioino, piazza Carlo, piazza a Posillipo, ma anche Castel dell’Ovo, il del Plebiscito, the port, the Posillipo promdel Plebiscito Maschio Angioino, Piazza del Plebiscito, ontory, the island of Capri and, of course, il porto, il promontorio di Posillipo, l’isoVesuvius. But don’t leave Naples without having visited la di Capri e, ovviamente, il Vesuvio. Ma non lasciate one of its lively markets: the most colourful are Porta Napoli prima di aver visitato uno dei vivaci mercati: i Nolana, Pignasecca and Mergellina, where, amidst the più colorati sono quelli di Porta Nolana, Pignasecca e crowds and the shouts of the merchants, all the human- Mergellina, dove in mezzo alla folla e tra le grida dei ity and theatricality that characterizes Neapolitans is on venditori scoprirete tutta l’umanità e la teatralità che full display. caratterizza i napoletani. Capri | The Divine Coast 117


theatre and music festivals

On the scene

SULLA SCENA

text Teresa Favi

Napoli Teatro Festival and Ravello Festival. Dates and events not to be missed Le date e gli eventi da non perdere

The Campania countryside this summer will become the vibrant epicentre of two extraordinary festivals: the Napoli Teatro Festival, from June 8 to July 10, an eventfilled month of theatre, performance, dance and music featuring some of today’s biggest artists, and on the Amalfi Coast, the Ravello Festival, from June 30 to August 25,

Ullmann (with Private Confessions by Ingmar Bergman, who oversaw its adaptation and direction, at the Teatro Politeama on June 17 and 18) and Laetitia Casta (in Scenes from a Marriage, also by Bergman, at the Teatro Politeama on July 3 and 4). There are also the debuts of Canto degli esclusi, a concert for two for Alda Merini, with

La costa campana questa estate si trasforma nell’epicentro vibrante di due straordinari festival: il Napoli Teatro Festival dall’8 giugno al 10 luglio, un mese inteso di teatro, performance, danza e musica con alcuni tra i più grandi artisti della scena contemporanea, e, sulla costa amalfitana, il Ravello Festival dal 30 giugno al 25 agosto,

Politeama il 28 e 29 giugno) e Isabelle Huppert (nella lettura de L’amant di Marguerite Duras al Teatro di San Carlo l’11 giugno), Liv Ullmann (con Private confessions di Ingmar Bergman, di cui ha curato adattamento e regia, al Teatro Politeama il 17 e 18 giugno), e Laetitia Casta (in Scènes de la vie conjugale sempre di Bergman, al Teatro Po-

una kermesse storica dedicata alla musica sinfonica, intervallato da spettacoli di danza, concerti jazz e incontri letterari. NAPOLI TEATRO FESTIVAL Questa, l’undicesima, è una vera e propria edizione col botto: 33 giorni di programmazione effettiva, ben 85 compagnie, tra nazionali ed internazionali, impegnate per 160 recite complessive. La sezione internazionale prevede appuntamenti di grande fascino tra cui segnaliamo Baryšnikov (in Brodsky/ Baryshnikov, al Teatro Politeama il 28 e 29 giugno al Teatro

liteama, il 3 e 4 luglio). A questi si aggiungono i debutti di Canto degli esclusi concertato a due per Alda Merini con Alessio Boni e Marcello Prayer, Moby Dick nella lettura di Alessandro Preziosi, Il Cantico dei Cantici e altre storie di e con Luca Zingaretti. Nella sezione Musica si annunciano i concerti di Enzo Gragnaniello & Solis String Quartet al Duomo di Amalfi il 30 giugno, Sirene e ninfe napolitane della Pietà de’ Turchini con il soprano Naomi Rivieccio, direttore Stefano Demicheli alla Reggia di Caserta il 4 luglio, L’armo-

Three months of theatre, performance, dance and great music a historic kermis dedicated to symphonic music, along with dance performances, jazz concerts and literary events. NAPOLI TEATRO FESTIVAL The 11th edition boasts loads of events: 33 jam-packed days, with 85 national and international companies, for a total of 160 recitals. The international category includes highly interesting events like Baryšnikov (in Brodsky/Baryshnikov, at the Teatro Politeama on June 28 and 29), Isabelle Huppert (a reading of The Lover by Marguerite Duras at the Teatro di San Carlo on June 11), Liv 118 Capri | The Divine Coast

Alessio Boni and Marcello Prayer, Moby Dick, a reading by Alessandro Preziosi and Il Cantico dei Cantici and other stories by and with Luca Zingaretti. The music category includes concerts by Enzo Gragnaniello & Solis String Quartet at the Amalfi Cathedral on June 30, Sirene e ninfe napolitane by the Pietà de’ Turchini, with the soprano Naomi Rivieccio and directed by Stefano Demicheli, at the Royal Palace in Caserta on July 4 and L’armonia sperduta, preparations and orchestrations by Roberto De Simone, directed by Renato Piemontese, with


1

2

3

4

1. Paolo Fresu and Daniele Di Bonaventura 2. Svetlana Zakharova (ph. Pierluigi Abbondanza) 3. Esa Pekka Salonen 4. Isabelle Huppert 5. Orchestre Philharmonique de Radio France

5 Capri | The Divine Coast 119


theatre and music festivals

Raffaello Converso, at the Salerno Cathedral on July 7. Under the Special Projects category, the historic and beloved Strit Festival returns, a gathering of street artists in the historic centre of Naples on June 8 and 9. The ticket office and info point are located at Palazzo Reale in piazza del Plebiscito. RAVELLO FESTIVAL A total of 25 events are planned for the Belvedere at Villa Rufolo during the 66th edition. Richard Wagner is the focus of the opening concert (June 30), entrusted to Esa Pekka Salonen, directing the Philharmonia Orchestra from London,

tival Orchestra, will perform twice (August 18 and 19), directed by Ivan Fischer, who founded the ensemble in 1993. For jazz music, there are the concerts by Kurt Elling (July 18), the most famous and award-winning American jazz singer, and Paolo Fresu, in an evocative musical journey through Corsican polyphonic tradition alongside the group Mistico Mediterraneo and, from Corsica, the Coro A Filetta (July 30). The closing jazz concert is entrusted to Bill Frisell, accompanied on stage by the singer Petra Haden, with a project dedicated to the mu-

nia sperduta, elaborazioni ed orchestrazioni di Roberto De Simone, direttore Renato Piemontese, con Raffaello Converso, al Duomo di Salerno il 7 luglio. Per la sezione Progetti Speciali torna lo storico e amato Strit festival réunion di artisti di strada nel centro storico di Napoli, l’8 e 9 giugno. A Palazzo Reale in piazza del Plebiscito, trovano posto biglietteria e info point. RAVELLO FESTIVAL Un totale di 25 appuntamenti sono in programma al Belvedere di Villa Rufolo, per questa sessantaseiesima edizione. A Richard Wagner sono dedicati il concerto d’inaugurazione (il 30 giugno)

appuntamento invece (il 18 e 19 agosto), per la Budapest Festival Orchestra diretta da Ivan Fischer, fondatore nel 1993 dell’ensemble, una tra le  migliori orchestre del mondo. Nella sezione jazz segnaliamo il concerto di Kurt Elling (il 18 luglio) il più famoso e premiato cantante jazz statunitense, e quello di Paolo Fresu in un suggestivo viaggio musicale nella tradizione polifonica corsa, condiviso con il gruppo Mistico mediterraneo, e dalla Corsica il Coro A Filetta (il 30 luglio). La chiusura jazz è affidata a Bill Frisell accompagnato sul palco dalla

affidato a Esa Pekka Salonen che dirige la Philharmonia Orchestra di Londra, e quello di chiusura (il 25 agosto) con la Deutsche Oper di Berlino diretta da Donald Runnicles.  Scorrendo le date ‘sifoniche’ segnaliamo la serata con Valery Gergiev alla guida della sua Mariinsky Orchestra  (il 21 agosto), e l’Orchestre Philharmonique de Radio France diretta da Myung-Whun Chung (il 14 luglio). Sempre dalla Francia arriva Jérémie Rhorer con la sua creatura prediletta,  Le Cercle de l’Harmonie  (il 22 luglio), doppio

cantante Petra Haden con un progetto dedicato alle atmosfere musicali dei classici del cinema (il 1° agosto). Per la danza segnaliamo la presenza di Wayne McGregor, (il 7 luglio) coreografo principale del Royal Ballet,  quella di Alessandra Ferri, (il 13 luglio) con una  Giselle rivisitata dalla coreografa sudafricana  Dada Masilo, e Svetlana Zakharova, (il 29 luglio) étoile del Bol’šoj di Mosca e della Scala di Milano: Zakharova  si si esibisce con le Stelle del Teatro Bol’šoj di Mosca e del Mariinskij di San Pietroburgo.

Worldwide stars are attendend on the scenes along the entire Campania coast as well as the closing performance (August 25), with the Deutsche Oper from Berlin, directed by Donald Runnicles. Among the symphonic concerts, we highlight the evening with Valery Gergiev, who will be directing the Mariinsky Orchestra (August 21), and the Orchestre Philharmonique de Radio France, directed by Myung-Whun Chung (July 14). Also coming from France, Jérémie Rhorer will be in attendance with his favourite ensemble, Le Cercle de l’Harmonie (July 22). One of the best orchestras in the world, the Budapest Fes-

sical atmospheres of cinema classics (August 1). For dance, highlights will be the performances by Wayne McGregor (July 7), the principal choreographer of the Royal Ballet, Alessandra Ferri (July 13), with a Giselle interpreted by South African choreographer Dada Masilo, and Svetlana Zakharova (July 29), a prima ballerina with the Bolshoi Ballet in Moscow and an étoile at La Scala in Milan: Zakharova will perform with the Stars of the Bolshoi Theatre in Moscow and the Mariinsky Theatre in St. Petersburg.


PACIFICO

Il brand-icona del celebre Chef Jaime Pesaque, da un anno, ha scelto Palazzo Dama per portare anche a Roma il suo sofisticato menu peruviano-nikkei, servito a pranzo e cena nel ristorante e nel giardino con piscina. Una cucina unica, ricca di suggestioni e contaminazioni, cui si aggiunge una carta alternativa e disponibile tutto il giorno, disponibile nei vari spazi comuni dell’hotel e come room service. 29 sono le camere e suite oltre la piscina. Lungotevere Arnaldo da Brescia 2 | Roma | T. +39 06 3207042 | palazzodama.com

ACHILLI AL PARLAMENTO

Achilli al Parlamento, che da oltre 50 anni è luogo di ricerca e cultura vinicola e gastronomica, 1 Stella Michelin, apre all’interno del D.O.M Hotel il primo “concept club” di Roma, dove mixologia e cucina hanno un nuovo significato. L’atmosfera in stile “Grande Mela” è il contorno all’offerta firmata dallo chef Alessio Tagliaferri. 18 le camere e suite con la terrazza al quarto piano. Via Giulia 131 | Roma | T. + 39 06 6832144 | domhotelroma.com


1

2

3

4

5

6

122 Capri | The Divine Coast

1. Amedeo Modigliani at his studio in Paris 2.4. 5. Some of Modigliani’s works on show at the multimedia exhibition 3. A detail of the exhibition at the Reggia di Caserta 6. Modigliani (second from right) in a Parisian cafÊ


art exhibition

A virtual retrospective UNA RETROSPETTIVA VIRTUALE text Teresa Favi

Modigliani at the Reggia di Caserta: a spectacular multisensory journey Modigliani alla Reggia di Caserta: uno spettacolare viaggio multisensoriale

It’s the destiny of every great artist: unappreciated and misunderstood in life, but beloved and praised after their death. Amedeo Modigliani (Livorno, 1884 - Paris, 1920) was no exception. Tuscan by birth, French by adoption, Modigliani was a tormented artist, and his turbulent life has continued to fascinate scholars, critics and the public to this day. And for almost six months, until October 31, he will be at the centre of an innovative exhibition titled Modigliani Opera at the Royal Palace in Caserta, in the rooms of the former Italian Air Force Academy. The show is a spectacular multisensory journey that, thanks to high tech, immerses the visitor in the life story and cultural atmosphere within which the extraordinary and thrilling experience of the painting of the time and the artistic events of Modigliani developed, from his training in Livorno to the years he spent in Paris, beginning in 1906, engaged in the constant and troubled search for the new. The set-up, unique in its kind, combines cinematographic and theatrical communication with original 2D and 3D animations, motion graphics, projection mapping, sound design and lights: 30 minutes of full immersion during which the visitor will learn about Amedeo Modigliani thanks to an itinerary that covers 16 themes about the artist’s life, illustrated in 21 scenes. The fame of Dedo, as his Tuscan friends called him, is evidenced by the extraordinary prices of his works, the high interest from auction houses and the many events, exhibitions and publications that continue to be made about him. A central figure in one of the key eras of Europe’s artistic scene, the years of the Belle Époque, it was in avant-garde Paris, home to Fauvism, alongside friends like Marc Chagall, Max Jacob, Georges Braque and Jean Cocteau, that the debauched Livorno-born artist and womanizer developed his artistic poetry, strongly influenced by Picasso, Toulouse-Lautrec and Cézanne. This is a unique opportunity to learn about or revisit a fundamental cultural season that influenced European art as a whole.

È il destino di tutti i grandi artisti: disprezzati ed incompresi in vita e amati e osannati dopo la morte. Anche per Amedeo Modigliani (Livorno, 1884 - Parigi, 1920) non ci sono state grandi eccezioni. Toscano di nascita e francese di adozione, Modigliani fu un artista tormentato, e la sua vita turbolenta ha affascinato e continua ad affascinare studiosi, critici e pubblico. E per quasi sei mesi, fino al 31 ottobre, la Reggia di Caserta, nell’area dell’ex Aeronautica, gli dedica una mostra inedita e innovativa da titolo Modigliani Opera. Si tratta di uno spettacolare viaggio multisensoriale che, grazie all’ausilio dell’alta tecnologia, immerge il visitatore nella storia della vita e nell’atmosfera culturale in cui maturò la straordinaria ed entusiasmante esperienza della pittura dell’epoca e la vicenda artistica di Modigliani, dalla sua formazione a Livorno fino agli anni del suo trasferimento a Parigi, avvenuto nel 1906, nella costante e irrequieta ricerca del nuovo. L’allestimento, unico nel suo genere, riunisce la comunicazione cinematografica e teatrale con originali animazioni 2D e 3D, motion graphics, videomapping, sound design e luci. Trenta minuti di full immersion durante i quali il visitatore avrà modo di conoscere la figura di Amedeo Modigliani grazie al percorso in cui si affrontano 16 temi della vita dell’artista, illustrati in ben 21 scene. La fama di Dedo, come lo chiamavano gli amici toscani, è testimoniata da quotazioni stellari delle sue opere, dall’interesse sempre alto verso le aste, dagli innumerevoli eventi, mostre pubblicazioni che continuano a susseguirsi. Protagonista di una delle pagine salienti della vita artistica europea nei decenni della Belle Époque, fu nella Parigi della cultura avanguardista, dei fauves, tra amici quali Marc Chagall, Max Jacob, Georges Braque, Jean Cocteau che il dissoluto artista livornese e tombeur de femmes, maturò la sua poetica artistica, influenzato fortemente da Picasso, Toulouse-Lautrec e Cézanne. Un’opportunità unica, dunque, per conoscere o rivisitare una fondamentale stagione culturale che ha influenzato l’intera produzione artistica europea. Capri | The Divine Coast 123


nightlife event

Partying in Capri DIVERTIRSI A CAPRI text Chicco Coda

The places where the island’s after-midnight nightlife happens. And the traditional festivals I locali che dopo la mezzanotte accentrano la vita mondana dell’isola. E le feste tradizionali After a day of sunbathing and swimming in blue waters, when the sun goes down behind the lighthouse of Punta Carena, the island’s nightlife begins. It’s not bedtime yet, it’s time to have fun and enjoy oneself in Capri. Although the Blue Island has no particularly famous discos, there are some very unique places and popular entertainment destinations to party in Capri. The local nightlife begins at aperitivo time on the Piazzetta and continues with dinner at one of the famous downtown restaurants. After midnight, you can park yourself either on the Piazzetta or on the Grand Hotel Quisisana’s magnificent terrace to sip cocktails and then delve into the local nightlife scene. The island’s most popular establishment is Anema e Core, the go-to place to get in Capri’s movida mood. We recommend advance booking, unless you arrive early and get in by joining the queue. This is the place where Guido Lembo and his band have been making tourists, national and international celebrities alike dance the night through to the beats of the greatest Italian and international hits for over twenty years. Capri’s lifestyle is a mix of traditional and modern, of freedom and sobriety, but the island is also well-known for its glamfilled night events. Visitors can choose from several entertainment options: in addition to the traditional tavernas, the island offers a thriving nightclub culture. The VV Club is the latest addition to the local nightlife scene. Housed in the former New Pentothal, a disco and bar with live piano music which earned a place in the island’s nightlife history, the club reopened a few years ago after a “deep sleep” and major renovation works. Located in the heart of the island, on Via Vittorio Emanuele, between the Piazzetta and the Quisisana, it has made a name for itself as the island’s most glamorous club. Under the same ownership and management as the Villa Verde restaurant, the VV Club is the number one night spot on the island. The Number Two, the nightclub on Via Camerelle which was 124 Capri | The Divine Coast

Dopo una giornata di mare tra le azzurre acque dell’isola, quando il sole tramonta dietro il Faro di Punta Carena, inizia la vita notturna. Non è ancora l’ora di andare a dormire, ma è il momento di divertirsi a Capri. Se è vero che non esistono grandi discoteche sull’isola azzurra, ci sono però dei locali che garantiscono momenti di svago davvero sensazionali. La vita mondana caprese inizia con l’aperitivo in Piazzetta e poi prosegue con la cena in uno dei famosi ristoranti del centro. Dopo mezzanotte potete scegliere di sorseggiare dei cocktail sempre in piazzetta o sulla splendida terrazza del Grand Hotel Quisisana per poi andare a vivere la movida dell’isola. Il vero must è la taverna Anema e Core, il locale per eccellenza in cui la vita notturna caprese si ritrova. Per entrare consigliamo la prenotazione, in alternativa bisognerà arrivare in tempo così da riuscire a entrare rispettando la fila. Qui da più di vent’anni Guido Lembo e la sua band fanno scatenare in pista per tutta la notte fino all’alba turisti, star internazionali e celebrità nostrane a suon di musica tradizionale napoletana e sulle note delle maggiori hit della musica italiana e straniera. Lo stile dell’isola di Capri si contraddistingue per un clima di libertà e sobrietà, ma allo stesso tempo è famosa anche per le ricche serate mondane che ospita. Ci sono diversi tipi di divertimento che è possibile vivere, e oltre il famoso e tradizionale intrattenimento della taverna esiste da sempre la cultura del Night Club. Il VV Club è la vera scoperta degli ultimi anni. Nato negli ambienti che ospitavano una volta il New Pentothal, discoteca e pianobar che hanno scritto la storia notturna dell’isola, ha da qualche anno riaperto, dopo un lungo letargo, con una veste del tutto rinnovata. Situato nel cuore dell’isola, in via Vittorio Emanuele, tra la piazzetta e il Quisisana, si è subito affermato come il club più fashion dell’isola. Strettamente collegato al ristorante Villa Verde, come gestione e proprietà, ha creato un nuovo polo attrattivo della nightlife isolana. Il Number Two, night club di via Camerelle reso celebre dall’inventore del piano bar Mario Perrone, cha ha visto avvicendarsi


Above: VV Club Below: Number Two Capri | The Divine Coast 125


The island offers a thriving nightclub culture (above: VV Club) 126 Capri | The Divine Coast


Taverna Anema e Core, Guido Lembo with the popular actor Alessandro Preziosi

made famous by the inventor of the “piano bar” Mario Perrone un Peppino Di Capri ancora bambino e i giovanissimi Renzo and by the performances of singers Peppino Di Capri, Renzo Arbore e Bruno Martino, da decenni apre le sue porte di fronArbore and Bruno Martino in the earliest stages of their career, te alla terrazza del Grand Hotel Quisisana, accogliendo turisti is located opposite the Grand Hotel Quisisana’s terrace and italiani e stranieri. Il divertimento a Capri è anche nella tradiwelcomes a crowd of both Italian and foreign tourists. zione. Le feste popolari tipiche dell’isola sono sempre attese e However, entertainment in Capri is also about tradition. The costituiscono un diversivo per residenti e turisti, un’occasione island’s traditional festivals are eagerly awaited by locals and di immergersi nella storia dell’isola. Tra le feste tradizionali di crowed with tourists, as they offer a chance to get a fascinating Capri c’è in primis quella di San Costanzo, che si tiene il 14 insight into the island’s history. maggio ed è un evento molto atteso in tutta l’isola. Bisogna Among Capri’s traditional festivals is San Cosricordare che questa festa iniziava con il tiro, ovtanzo, the patron saint’s day, which is held on vero il quadro che raffigura il Santo Patrono Capri is May 14th and is very popular. Celebrations used in piazza Umberto I, che veniva issato a mix of dell’isola to begin with the painting of the Patron Saint al cielo. Successivamente la processione andava traditional avanti per tutte le strade cittadine con delle lunbeing hoisted to the sky on Piazza Umberto I. Then the religious procession paraded through and modern, ghe pezze colorate di seta. Intanto i cittadini dal the streets carrying long and colorful pieces of but it is also balcone lanciavano fiori verso il Santo e pregavasilk cloth, while the locals threw flowers and per proteggere l’isola. well-known no prayed to the Saint from windows and balconies. Un’altra festa molto sentita è quella che si tiene for its glam- il 7 settembre, ovvero la Piedigrotta Tiberiana, Another very popular festival is held on September 7, Piedigrotta Tiberiana, and is dedicated to filled night detta anche festa di Maria Santissima del SocMaria Santissima del Soccorso. It is planned by Viene organizzata dagli abitanti della Conevents corso. the residents of the Contrada Tiberio neighbortrada Tiberio ed è per questo che viene chiamata hood, which is why it is called “Tiberiana”. This village festival Tiberiana. È la sagra del folklore e della gastronomia di questa offers food stalls, where one can enjoy local dishes, and per- zona, dove è possibile degustare piatti locali ed assistere a nuformances all over the island. merosi spettacoli su tutto il territorio. Altra ricorrenza degna La Settembrata Anacaprese is held every year in late sum- di nota è La Settembrata Anacaprese, che ha luogo ogni anno mer in Anacapri over several days. The festival’s main enter- alla fine dell’estate a Anacapri. La manifestazione si articola in tainment is the competition between the island’s four historic più giornate e il filo conduttore è la gara tra le quattro antiche contradas: La Porta, Le Boffe, Le Pietre and Le Stalle. contrade del paese: La Porta, Le Boffe, Le Pietre e Le Stalle. Capri | The Divine Coast 127


View on the coast from the Lighthous of Punta Carena (ph. Davide Esposito) 128 Capri | The Divine Coast


Afisherman and tourist guide TRA PESCA E ACCOGLIENZA text Chicco Coda

Capri | The Divine Coast 129


1

2

3

4

6

130 Capri | The Divine Coast

Luigi Pecoraro (here, above), is an experienced fisherman and tourist guide. He takes visitors on boat tours around Capri, having a deep knowledge of the island and its waters. In his spare time, he goes back to the same inlets and caves where he takes tourists to pursue his greatest passion, fishing 1. 2. 4. ph. Davide Esposito 3. 5. ph. Niccolò Rastrelli


The lighthouse of Punta Carena (ph. Davide Esposito)

The waters of Capri abound in many different fish species, which are prepared into delicious dishes and enjoyed at the island’s excellent restaurants. Luigi Pecoraro, a young man from Capri, is an experienced fisherman and tourist guide. He takes visitors on boat tours around Capri, having a deep knowledge of the island and its waters. In his spare time, he goes back to the same inlets and caves where he takes tourists to pursue his greatest passion, fishing. Squids, red sea breams, tunas, white sea breams, giltheads, scorpion fish, saddled seabreams and lobsters have no secrets for him. On a glorious spring day, he tells us that one of the island’s oldest and most traditional fishing practices is squid fishing, which can be either red squid fishing or black squid fishing. The latter has been performed in Capri for over 100 years and is practiced only in the Gulfs of Naples and Salerno. The red squid fishing technique is practiced mostly in the waters surrounding the Blue Grotto and the famous Lighthouse of Punta Carena, which is a landmark not only for sailors but also for the local fishermen. This technique is based on the use of a fishing light attractor suspended underwater from the fishing boat to attract the squid- fishing lights are now powered by batteries, but up to the seventies local fishermen used the socalled citilera, a kerosene lamp- and of an artificial bait, which is heavy enough to reach the desired depth and offer resistance to water current. The bait is tipped with a piece of fresh squid which has been cured in salt to

Nelle acque di Capri sono presenti numerose specie di pesci che si possono ritrovare e gustare nei vari ristoranti dell’isola. Luigi Pecoraro, giovane caprese, è un esperto nella pesca e nell’accoglienza dei turisti. Con le sue barche racconta l’isola via mare ai fortunati avventori, grazie alla sua vasta conoscenza dell’isola e delle sue acque. Nel tempo libero torna nelle stesse cale e entra nelle stesse grotte fatte visitare tante volte, per dare sfogo alla sua grande passione, la pesca. Totani, pezzogne, tonni, saraghi, orate, scorfani di scoglio, occhiate e aragoste per lui non hanno segreti. In una splendida giornata di primavera ci rivela che una delle pesche più caratteristiche e antiche dell’isola è la pesca al totano, che in particolare si divide tra pesca al totano di fondo, o totano rosso, e pesca al totano nero. Quest’ultima si pratica a Capri da oltre 100 anni ed è conosciuta solo nei golfi di Napoli e Salerno. La pesca del totano rosso si effettua principalmente nelle acque costiere della Grotta Azzurra e del famoso Faro di Punta Carena, che diventa un punto di riferimento non solo per la navigazione ma anche per i pescatori isolani. Questo tipo di pesca si effettua posizionando all’esterno del gozzo una luce, che al giorno d’oggi è alimentata a corrente, ma che fino agli anni ’70 era costituita da una lampada a petrolio detta nel dialetto locale citilera, e con l’impiego di una totanara abbastanza pesante da vincere la forza della corrente e raggiungere il fondo. La totanara viene innescata con un pezzo di totano stesso preparato sotto sale per renderlo più resistente. Questa pesca è la più famosa qui a Capri ed è Capri | The Divine Coast 131


The red squid fishing technique is practiced mostly in the waters surrounding the Blue Grotto (ph. Davide Esposito)

make it more stable. This fishing technique is the best- praticata tutto l’anno. La pesca al totano nero invece viene known one in Capri and practiced all year round. effettuata principalmente a largo dei famosi Faraglioni di Instead, black squid fishing is practiced mostly off the Capri e differisce dall’altra in due particolari, innanzitutto famous Faraglioni of Capri and differs from red squid viene praticata solo da metà agosto a fine ottobre, perché fishing in two aspects: first of all, it is practiced only from è possibile reperire questa specie di totano solo in questo mid-August to late October, for this squid species is periodo, e poi perché viene montata una vela all’albero del found only over that period of time, and then a sail is at- gozzo, per far sì che si possa trainare la totanara, che in quetached to the fishing boat’s mast to drag the sto caso è più leggera, dovendo stare quasi in bait which, in this case, must be lighter as superficie. Questo spiega anche la presenza del it floats near the water surface. That is also tradizionale albero su tutti i gozzi dell’isola, why all the local fishing boats have a mast, che invece risulta del tutto assente nelle altre unlike all other fishing boats across Italy. località d’Italia. A type of Luigi ci rivela che considera la pesca un vero Luigi tells us that, in his opinion, fishing is fishing e proprio stile di vita e che la sua preferita è a true way of life and his favorite practice is black squid fishing. He makes his own baits, extensively proprio la pesca al totano nero. for which the local dialect word is “spugne”. da sé le totanare che in gergo qui practiced on Fabbrica He also explains that many of Capri’s trachiamano spugne e ci spiega che quindi i piatti the island is tipici a base di totani, presenti in quasi tutte ditional dishes, prepared in most of the island’s homes and restaurants, are based on red sea bream le case capresi e in molti ristoranti dell’isola, the use of squids because the local waters fishing sono preparati grazie all’abbondanza di queswarm with this mollusk species. Squids sto mollusco. Non dimentichiamo che Totani e and Potatoes is the must-try at Paolino’s, one of Capri’s Patate è un must di Paolino, il ristorante sotto i limoni più best-known restaurants and famous all over the world famosi di Capri e conosciuto in tutto il mondo. for being under masses of lemon trees. Un’altra pesca molto praticata sull’isola è quella alle pezzoAnother type of fishing extensively practiced on the is- gne che in italiano sono chiamate occhioni. La pesca viene land is red sea bream fishing. It is practiced at a depth of svolta in una profondità compresa tra i 130 e 450 metri. 130 to 450 meters. The best spots for this kind of fishing, I punti dedicati a questo tipo di pesca, prosegue Luigi, sono according to Luigi, are the shoaly waters of Matermania le secche di Matermania e quelle al largo della Grotta ver132 Capri | The Divine Coast


cover story

Fishing is a true way of life (ph. Dario Garofalo)

and those off the Green Grotto, where he takes tourists de, località che di giorno continuano a vederlo protagonista during the day and goes fishing in his spare time. Ac- con i suoi clienti e nel tempo libero abile pescatore. cording to Luigi, the best place to fish lobsters, an ex- Per quanto riguarda la pesca alle aragoste, crostacei gustoquisite crustacean in high demand in Capri, is near the sissimi e sempre più richiesti nei ristoranti di Capri, LuiFaraglioni or on the Guarracinaio, a submerged rock gi specifica innanzitutto che bisogna andare vicino ai Fathat rises to within 100 meters of the surface and is about raglioni o sul Guarracinaio, uno scoglio sommerso che si 60 meters deep, located between the Monaco rock and erge da circa 100 metri fino a 60 metri di profondità, situato the famous Villa of Malaparte, a few huntra lo scoglio del Monaco e la famosissima Villa dred meters off the coast. This fishing techdi Malaparte, a poche centinaia di metri dalla nique is practiced by using nets or special costa. Questa pesca viene fatta tramite reti o lobster pots and is very rewarding. apposite nasse e da grande soddisfazione. As for the other fish species, they can be Per quanto riguarda le altre specie di pesci found in all the island’s coastal waters and, esse sono presenti lungo tutto il perimetro The best plce costiero dell’isola e ovviamente, si ritrovano in of course, on all restaurant menus. Nets are also used to catch scorpion fish to fish lobsters tutti i menù dei ristoranti. near the Scugnizzo Statue, white sea Nella pesca con le reti vengono pescati scorin near fani breams and giltheads near Tiberio’s Baths, vicino la Statua dello Scugnizzo, orate e Faraglioni saraghi in prossimità dei Bagni di Tiberio, bobogues (locally called vope), blotched picaror on the ghe in dialetto locale vope, mendole in dialetto els (locally called mennella) and red mullets are found everywhere but, in particular, in Guarracino mennella e triglie sono invece presenti ovunque, ma in particolare nella baia del porto di the bay of the port of Tragara, near the Faraglioni. Tragara, a ridosso dei Faraglioni. Last but not least, says Luigi, Capri offers you the chance Infine, ci dice Luigi, non ci resta che citare la pesca d’altura, to experience deep-sea fishing, the big game as Amer- o come la chiamano gli americani il big game, spesso richieicans call it, to try to catch tuna fish which, however, sta anche come esperienza dai clienti, dove si cerca di insiis allowed only for a short period every year, for there diare il famigerato tonno, il quale però può essere pescato are strict regulations regarding the time of the year and solo in un breve periodo dell’anno, rispettando ovviamente weight and size of the fish caught. peso e misure. Capri | The Divine Coast 133


J.K. Place Capri 134 Capri | The Divine Coast


food itineraries

Stars at the table STELLE A TAVOLA text Chicco Coda

Cult dishes in the restaurants of the 5-star hotels on Capri and their creators in the kitchen I piatti cult dei ristoranti degli alberghi cinque stelle di Capri e i loro artefici in cucina

Blending high-end hospitality and the best of the kitchen is one of the new creeds of the industry in Italy, particularly on Capri. It’s not a coincidence that the only restaurant with two Michelin stars, L’Olivo, is located in a hotel, the prestigious Capri Palace. We met the chefs of the 5-star hotel restaurants on the island, who spoke to us about their most symbolic dishes. VILLA MARINA HOTEL & SPA Manuele Cattaruzza has been the chef at Ziqù since 2014, the restaurant at Villa Marina Hotel & Spa. Born in Veneto, after studying hospitality in Aviano and working early on at Hotel Danieli in Venice and Hotel Eden in Rome, where he served under chef Enrico Derflinger, he travelled the world before coming to Capri. His cuisine is based on a fundamental concept: “simple, good and beautiful”. Simple and good describe the flavours and fragrances of the island and the Mediterranean in general, while beauty can be found in the dishes that he builds every day with passion and creative grace. These concepts inspired his dish il Mulino di Gragnano Spaghetti, made with garlic, oil, red pepper, local scampi and almond crumble. HOTEL PUNTA TRAGARA In one of the most famous corners of Capri, at the end of the characteristic road that lends its name to Hotel Punta Tragara, Monzù offers delectable creations. The breath-taking scenery the guests can enjoy is truly unique. The jagged coast that peters out into the blue water surrounding the island and the imposing Faraglioni are postcard-perfect at any time of the day. Good flavour at Hotel Punta Tragara and traditional Caprese hospitality are right at home at the restaurant Monzù, an expression of Mediterranean cuisine and the best of island food and wine, a forte of the great

Fondere insieme l’alta qualità alberghiera e l’eccellenza in cucina è uno dei nuovi credo dell’accoglienza, in Italia e soprattutto a Capri. Non a caso l’unico ristorante con 2 stelle Michelin dell’isola, L’Olivo, è ospite di un hotel, il prestigioso Capri Palace. Conosciamo gli Chef dei ristoranti 5 stelle dell’isola, e le loro proposte più rappresentative. VILLA MARINA HOTEL & SPA Manuele Cattaruzza è dal 2014 lo chef di Ziqù, il ristorante del Villa Marina Hotel & Spa. Veneto di nascita, dopo gli studi all’alberghiero di Aviano e le prime esperienze a Venezia all’Hotel Danieli e a Roma all’hotel Eden nella cucina guidata dallo chef Enrico Derflinger, prima di approdare a Capri ha girato il mondo. La sua cucina si basa su un concetto essenziale: “semplice, buono e bello”. Semplici e buoni sono i sapori e i profumi dell’isola e del Mediterraneo in generale, la bellezza è nei piatti che costruisce ogni giorno con passione e garbo creativo. A questi concetti si ispira la sua proposta, lo Spaghettone il Mulino di Gragnano, preparato con aglio, olio e peperoncino, scampi locali e crumble alle mandorle. HOTEL PUNTA TRAGARA Da una delle zone più famose dell’isola di Capri, al termine della caratteristica strada che dà il nome all’Hotel Punta Tragara, nascono le prelibate creazioni del Monzù. Lo scenario mozzafiato che si offre agli occhi degli ospiti è davvero unico. La frastagliata costa che digrada nelle azzurre acque che abbracciano l’isola e gli imponenti Faraglioni sono una vera e propria cartolina da ammirare a tutte le ore. Il buon gusto dell’Hotel Punta Tragara e la tradizionale ospitalità caprese, trovano la giusta collocazione nel ristorante Monzù, espressione della cucina mediterranea e della migliore proposta enogastronomica isolana, forte delle ricette dello chef Luigi Lionetti. La sua proposta dalla Grand Carte è il Bon Bon di Capri | The Divine Coast 135


Capri Tiberio Palace 136 Capri | The Divine Coast


cover story

Above: Capri Palace Below: Hotel Punta Tragara Capri | The Divine Coast 137


Villa Marina Hotel & Spa

recipes by chef Luigi Lionetti. His dish is the Shrimp Bon Gamberi, zuppetta di olive di Nocellara del Belice all’acBon in a Nocellara del Belice olive soup, with tomato wa- qua di pomodoro, mandorla e limone candito. ter, almonds and candied lemons. CAPRI PALACE CAPRI PALACE A L’Olivo Andrea Migliaccio ha il prestigio dell’unica deAt L’Olivo, Andrea Migliaccio has the distinction of head- stinazione 2 stelle Michelin dell’Isola Azzurra. Ha guidato ing the only two-time Michelin-starred restaurant on the il Riccio Ristorante & Beach Club sin dalla sua apertura, blue island. He’s been at the helm of the Riccio Ristorante nel 2009, contribuendo al raggiungimento della sua prima & Beach Club since it opened in 2009, constella nel 2013. È Executive Chef anche oltre tributing to it achieving its first star in 2013. confine, a Zermatt, presso il Ristorante Capri, He’s Executive Chef outside Italy as well, at The chefs dove ha confermato anche quest’anno la stella the Ristorante Capri in Zermatt, where he also Tra le tante proposte, tutte da provaof the Michelin. earned a Michelin star this year. Among his re, consigliamo i Tagliolini al limone con bur5-star hotel rata, gamberi rossi e asparagi di mare. many dishes, each one worth trying, we recrestaurants CAPRI TIBERIO PALACE ommend the lemon tagliolini with burrata, red shrimp and samphire. on the island Il menu del ristorante Terrazza Tiberio è stato basandosi su una forte identità di CAPRI TIBERIO PALACE spoke to us disegnato The menu at the restaurant Terrazza Tiberio cucina regionale mediterranea, centrata sulabout their la qualità e stagionalità degli ingredienti. La was designed based on a strong identity of regional Mediterranean cuisine, focused on most symbolic carta propone una selezione di piatti classici high-quality, seasonal ingredients. There is a dishes della cucina partenopea e caprese, interpretata con abilità dalle sapienti mani dello Chef selection of classic dishes typical of Parthenopean and Caprese cuisine, interpreted with skill by the Francesco de Simone. La sua proposta è il Risotto al tè adept hands of chef Francesco de Simone. His dish is the verde, aglio nero, zenzero e crudo di gamberi rossi, con cui Green Tea Risotto with black garlic, ginger and raw red crea un connubio tra il risotto ai gamberi rossi di Sicilia e 3 shrimp, a mix between Sicily’s red shrimp risotto and the degli ingredienti orientali più rappresentativi. GRAND HOTEL QUISISANA three most emblematic Eastern ingredients. Legni chiari, pregiate bottiglie di vino e la grande vetraGRAND HOTEL QUISISANA Light-coloured woods, prestigious wines and the large win- ta su Via Camerelle dominano la sala del Rendez-Vous. Il 138 Capri | The Divine Coast


DAL PIÙ GRANDE TEATRO D’OPERA DEL MONDO

ARENA DI VERONA

la notte di

Andrea Bocelli SABATO 8 SETTEMBRE ORE 20.30 CON LA PARTECIPAZIONE STRAORDINARIA DI ORCHESTRA, CORO, BALLO E TECNICI DELL’ARENA DI VERONA IN COLLABORAZIONE CON

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO SU VIVATICKET.IT E VIVI UN’ESPERIENZA INCREDIBILE, UNICA AL MONDO A FAVORE DI

MEDIA PARTNER


CapriDreamTour NOLEGGIO BARCHE - RENT A BOAT

Capri Dream Tour is the best way to discover the beauty of Capri Island, the only place in the world where you can enjoy a full immersion in the sea-life experience. Our boats and luxury yacht are available for day tours, weekends or full weeks across the Gulf of Naples, the Amalfi Coast and Positano, the Pontine and Aeolian Island or any other location in our enchanting Mediterranean Sea. Private transfers from Capri to Napoli or Sorrento.

Luigi +39 333 41 28 147 +39 342 71 89 289 www.capridreamtour.com - capridreamtour@gmail.com Follow me on istagram

mascalzonecaprese


cover story

Grand Hotel Quisisana

dow overlooking via Camerelle reign in the dining hall at ristorante dell’hotel simbolo dell’isola è particolarmente Rendez-Vous. The hotel restaurant, a symbol of the island, indicato per una cena elegante a lume di candela. Stefano is particularly recommended for an elegant candle-lit din- Mazzone, apprezzato Chef, di cui in passato abbiamo più ner. Stefano Mazzone, the esteemed chef whose Cold Sea- volte elogiato la Carbonara fredda di mare, propone per la food Carbonara we’ve raved about in the past, offers Three primavera 2018 Tre parmigiane. Si tratta di parmigiana di Parmigiane, with zucchini flower parmigiana, Montoro’s zucchine in fiore, parmigiana di cipolla di Montoro e paronion parmigiana and artichoke parmigiana, to be enjoyed migiana di carciofi, da gustare in uno speciale percorso meas a special taste of the Mediterranean. diterraneo. J.K. PLACE CAPRI A gourmet J.K. PLACE CAPRI Executive Chef at the J.K. Place on Capri itinerary Da Novembre 2012 Executive Chef del J.K. di Capri, con i ristoranti J.K. Lounge, since November 2012, with its restaurants among the Place ristorante informale e J.K. Kitchen, ristorante J.K. Lounge, an informal restaurant, and J.K. specialties gastronomico, lo Chef Eduardo Estatico, ereKitchen, a true culinary experience, chef Eduproposed dita la passione della cucina dalla nonna paardo Estatico inherited his passion for cooking from his paternal grandmother, growing by the terna, crescendo tra sapori e profumi della tiup surrounded by the aromas and flavours cucina napoletana. La sua forte passione restaurants pica of Neapolitan cuisine. His strong passion led lo conduce a scelte di settore dal punto di viof the 5-star sta dell’istruzione quali l’istituto alberghiero him to study at a hospitality training institute hotels on e l’accademia ALMA di Gualtiero Marchesi. and Gualtiero Marchesi’s academy ALMA. He suggests the dish Tommasino Cupiello: voCapri La sua proposta è il piatto Tommasino Cuglio à zuppe e latt!: a tribute to Eduardo De piello: voglio à zuppe e latt!, elogio alla comFilippo’s comedy Natale in casa Cupiello. A coffee custard, a media di Eduardo Natale in casa Cupiello. Un cremoso al liquid sphere filled with milk liqueur, barley wafers, French caffè, una sfera liquida di latte al liquore, cialda all’orzo, toast made from rustic bread, a drizzle of bitter coffee. The french toast di pane cafone, colata di caffè amaro. sweet tones contrast with the bitter flavours of the coffee, I toni dolci contrastano con quelli amari del caffè, l’acithe sourness of the rustic bread contributes to the harmony dità del pane cafone contribuisce all’armonia del piatto, i of the dish and the contrast between hot and cold complete giochi di contrasto caldo-freddo completano la struttura the dessert. del dolce. Capri | The Divine Coast 141


IDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURAN

by Head Concierge Lorenzo Vernacchio and Concierge Romana D’Angiola, Capri Palace Hotel & Spa and Head Concierge Gennaro Apicella, Belmond Hotel Caruso

CAPRI

AL CAPRI’ Via Roma, 38 - ph. +39 081.8377108 Just a few meters from the Piazzetta in Capri, with view on the port of Marina Grande. Its cuisine, based on the flavors of the island’s tradition, is characterized by simplicity and respect for the cooking tradition of Campania. A pochi metri dalla Piazzetta di Capri con vista sul porto di Marina Grande. La cucina si basa sui sapori della tradizione, fatta di semplicità e rispetto della cultura culinaria della regione Campania. AL GERANIO Viale Matteotti, 8 ph. +39 081.8370616 Immersed in the lush greenery of Parco Augusto, diners can enjoy a breathtaking view and excellent Mediterranean and international cuisine. Some of its best-loved dishes include Paccheri allo Scoglio seafood pasta and Calamarata tube-pasta topped with sea truffles, parmesan and basil. Immerso nel verde del Parco Augusto, vista mozzafiato propone un’ottima cucina mediterranea ed internazionale. Tra i cult, paccheri allo scoglio, la Calamarata con tartufi di mare, parmigiano e basilico, ravioli alla caprese. AL GROTTINO Via Longano, 27 ph. +39 081.8370584 Historical Restaurant near the famous Piazzetta with an amazing window that shows fresh vegetables and fish. A tradition of hospitality and courtesy that hand on in the time since 1937. Excellent the fresh pasta with courgette flowers and shrimps. Ristorante storico di Capri nei pressi della famosa Piazzetta con una suggestiva vetrina che espone verdure di stagione e pesci. Una tradizione di cordialità ed ospitalità che si tramandano nel tempo dal 1937. Ottimi gli scialatielli con fiori di zucchine e gamberetti. AURORA Via Fuorlovado, 18 ph. +39 081.8370181 Two steps from the heart of the shopping centre and the famous Piazzetta, excellent cooking in a characteristic restaurant. Wa142 Capri | The Divine Coast

ter Pizza as an entrée and filet of “pezzogna” (a type of sea bream) in potato with stuffed chicory, are a speciality. Aurora is one of the favorites of Carpi’s habitués. A due passi dal cuore dello shopping e dalla famosa Piazzetta, ottima cucina in ristorante d’atmosfera, come la Pizza all’acqua come entré e il filetto di pezzogna in crosta di patate con scarola farcita. E’ uno dei preferiti dagli abitué dell’isola e non. DA GIORGIO Via Roma, 34 - ph. +39 081.8370898 Born in 1948, “Da Giorgio” Restaurant is renowned for its typical Capri cuisine. Located only few steps from the “square”, it boasts a spectacular view over the Gulf of Naples. Among the specialties: linguine with scorpionfish, scialatielli with prawns, fresh homemade pasta, local fish, meats selected. Wine list with over 600 labels. Nato nel 1948, il Ristorante Da Giorgio è rinomato per la cucina tipica caprese. La sala panoramica, a pochi passi dalla “piazzetta”, offre una vista spettacolare su tutto il golfo di Napoli. Tra le specialità: linguine allo scorfano, scialatielli agli scampi, pasta fresca fatta in casa, pesce. Carta dei vini con oltre 600 etichette. DA PAOLINO Via Palazzo a Mare, 11 ph. +39 081.8376102 Located in Marina Grande, this restaurant is famous for the large terrace shaded by lemon trees. It is a very popular restaurant especially for the magnificent buffets of appetizers and desserts. Actors, politicians, musicians, footballers; over the years, all have succumbed to the joys of da Paolino’s ravioli capresi. Open only for dinner. Situato a Marina Grande, il ristorante è famoso per la sua spaziosa terrazza contornata da alberi di limone. Un ristorante molto popolare soprattutto per i magnifici buffet di antipasti e dessert. Attori, politici, musicisti, calciatori, nel corso degli anni, tutti hanno ceduto ai ravioli capresi di Paolino. Solo a cena. E’DIVINO Vico Sella Orta,1 ph. +39 081.8378364 E’Divino is a real gem. You will not find it on the guides, and it has no claim to go. Not far from the

famous Piazzetta, in this “house” you can dine on the bed, on a trunk, in the kitchen, in the midst of the garden. Simple dishes and good wine in a homely setting. Un vero piccolo gioiello. Non lo troverete nelle guide, e non ha alcuna pretesa di entrarne a far parte. Vicino alla famosa Piazzetta, in questa “casa” puoi cenare su un letto, su una panca, su un baule, in cucina, in mezzo al giardino. Piatti semplici e buon vino. FARAGLIONI Via Camerelle,75 ph. +39 081.8370320 Faraglioni’s cuisine is proudly traditional. The Menu offers all of the island’s best loved dishes as well as a selection of classic Italian and international specialties. Tables are set along both sides of the final stretch of Via Camerelle, or who prefer to eat indoors, should book a table in the restaurant’s elegant dining room, the walls. La cucina dei Faraglioni è orgogliosamente tradizionale. Il menù offre i migliori piatti dell’isola e una selezione di specialità italiane e internazionali. I tavoli all’aperto del ristorante costeggiano i due lati del tranquillo tratto finale di via Camerelle. JKITCHEN Via Prov. Marina Grande, 225 ph. +39 081.8384001 The restaurant of the splendid JK Place. Creative and surprising proposals with the fil rouge of Mediterranean dishes, clever elaborations by the chef Eduardo Estatico. Il ristorante dello splendido J.K. Place. Proposte creative e sorprendenti legate dal fil rouge della cucina mediterranea, sapientemente elaborate dallo chef Eduardo Estatico. LA CAPANNINA Via Le Botteghe, 12 ph. +39 081.8370732 One of the most prestigious and characteristic restaurants in the centre of Capri, opened in 1931 and run by the De Angelis family. Typical Capri cooking. Speciality: stuffed squid. Tra i ristoranti più prestigiosi e caratteristici nel centro di Capri dal 1931. Cucina tipica caprese curata in ogni singolo dettaglio dalla famiglia De Angelis. La specialità tipica sono i calamaretti ripieni.

LA COLOMBAIA Via Camerelle, 2 ph. +39 081.8370788 The restaurant by the pool at the Grand Hotel Quisisana. Typical cuisine of Capri and regional level, from fresh fish to grilled meats, not to mention the real Neapolitan pizza. Open for lunch until late afternoon. Il ristorante ai bordi della piscina del Grand Hotel Quisisana. Cucina tipica di Capri e regionale, dal pesce freschissimo, alle carni alla brace, senza dimenticare la vera pizza napoletana. Aperto a pranzo fino a pomeriggio inoltrato. LA FONTELINA Via Faraglioni ph. +39 081.8370845 One of the most beautiful and exclusive bathing establishments and a magical place. Each day, chef Mario prepares a number of tempting off-menu treats, and fresh pasta served with flavorsome fish sauces and vegetables. Providing the perfect accompaniment to your meal, there is an excellent selection of wines. Uno degli stabilimenti balneari più belli ed esclusivi ed un luogo magico. Ogni giorno lo chef Mario offre varie alternative fuori dal menu, proponendo pasta fresca condita con sapori di mare abbinati sapientemente con verdure. Tutto innaffiato da una bottiglia di vino scelta tra le migliori etichette selezionate. LE CAMERELLE Via Camerelle, 81/a ph. +39 081.8378677 To taste the typical flavors of the Island, like raw fish and other seafood and land fare specialties, immersed in an atmosphere of charm and magic in the heart of the shopping area of Capri. Assaporate il gusto tipico dell’isola, dai crudi di pesce a tante altre prelibatezze di mare e di terra, immersi in un contesto pieno di fascino e magia nel cuoe dello shopping caprese. LE GROTTELLE Via Arco Naturale ph. +39 081.8375719 Located in the immediate vicinity of the natural arch: part of this rustic eatery, including the kitchen, nestles in cave-like hollows carved out of the rock face,


design minimale, interpretando in chiave moderna la lunga tradizione gastronomica. MONZÙ Via Tragara, 57 ph. +39 081.8370844 “Monzù” dialect mangle of the French “Monsieur” they were the names of the great chefs that worked in the courts of important aristocratic Neapolitan families between the XIII and the XIX century. The chef Luigi Lionetti, proposes innovative interpretations of the traditional historic dishes. I Monzù - storpiatura dialettale del francese “Monsieur”- erano i nomi dei grandi cuochi che lavoravano presso le corti delle famiglie aristocratiche napoletane tra il XIII ed il XIX secolo. Lo chef Luigi Lionetti propone raffinate reinterpretazione di piatti tradizionali. TORRE SARACENA Via Marina Piccola ph. +39 081.8370646 Nestled in a small inlet in the Marina Piccola bay, the restaurant of the bathing establishment having the same name is one of the favorites of Carpi’s habitués. While enjoying the view from the terrace overlooking the Faraglioni, one can taste excellent fish prepared by chef Domenico Guarracino. Protetto da una piccola insenatura nella baia di Marina Piccola, il ristorante dell’omonimo stabilimento balneare è uno dei preferiti dagli abitué dell’isola e non. Sulla terrazza di fronte ai Faraglioni è possibile assaporare le specialità di mare dello chef Domenico Guarracino. RISTORANTE TERRAZZA TIBERIO Via Croce, 11/15 ph. +39 081.9787111 Inside the five-star boutique hotel Capri Tiberio Palace, the Ristorante Terrazza Tiberio, headed by Executive Chef Francesco De Simone, offers a Cucina degli Ingredienti (cuisine of ingredients) based on the ‘innovation within tradition and tradition within innovation’ philosophy. All’interno del boutique hotel cinque stelle Capri Tiberio Palace, il Ristorante Terrazza Tiberio, guidato dall’Executive Chef Francesco De

Simone, propone una Cucina degli Ingredienti basata sulla filosofia ‘innovazione nella tradizione, tradizione nell’innovazione’. VILLA MARGHERITA Via Campo di Teste, 4 ph. +39 081 8377532 It redefines the seascape of highend Italian cuisine. Piero and family with their culinary team invite their guests to savor their fresh interpretation of coastal seafood, own garden produce and house made pasta dishes. So you can step away from the hustle + bustle of your day here to sit back, relax and enjoy a fabulous meal under the olive trees in Villa Margherita’s magical garden overlooking the sea. An unforgettable experience. Dove la tradizione dell’alta cucina italiana incontra la meraviglia di un incredibile panorama marino. Piero e la sua famiglia, insieme al selezionato team culinario, propongono stuzzicanti interpretazioni della cucina caprese e originali ricette a base di pescato locale e verdure dell’orto. A pochi passi dal trambusto turistico, Villa Margherita è una vecchia casa colonica ristrutturata, che accoglie i propri ospiti per godere insieme una meritata pausa eno-gastronomica all’ombra rilassante degli olivi secolari, che ne dominano il magico giardino. Un’esperienza indimenticabile.. VILLA VERDE Vico Sella Orta, 6 ph. +39 081.8377024 The flavours and perfume of the Mediterranean are the essential ingredients of the gastronomic delights created at Villa Verde. Con un menù che spazia dalle specialità di mare ai gustosi piatti della tradizione locale, le proposte gastronomiche di Villa Verde esaltano i sapori ed i profumi della cucina mediterranea. ZIQÙ Via P. Marina Grande, 191 ph. +39 081.8376630 Is the proposal of Villa Marina Capri Hotel&Spa. The restaurant exalts the pureness of tastes among experimentation and discovering of the routes: in order for every dish to become a creation to tempt one’s eyes and seduce one’s palate. Ziqù has a romantic portico for candle lit dinners.

E’ la proposta del Villa Marina Capri Hotel&Spa. Il ristorante esalta la purezza dei sapori viaggiando tra sperimentazione e riscoperta delle radici: ogni piatto diventa scultura per lusingare gli occhi e sedurre il palato. Ziqù dispone di un romantico portico per cene a lume di candela.

ANACAPRI

BISTROT RAGU’ Via Capodimonte, 14 ph. +39 081.9780560 For those who like a more informal restaurant, the new Ragù Bistrot of the Capri Palace is the ideal choice. The restaurant is situated on the magnificent panoramic terrace of the Bar degli Artisti. Per coloro che prediligono un ristorante più informale, il nuovo Bistrot Ragù del Capri Palace è la scelta ideale. E’ situato sulla splendida terrazza panoramica del Bar degli Artisti. DA GELSOMINA Via Migliara, 72 ph. +39 081.8371499 Situated in one of the most fascinating areas of the island, nestled amongst the vineyards of Anacapri, gazing out towards the sea. From every angle of the restaurant and terrace, you can admire the splendid panorama of the Gulf of Naples. The cuisine offers typical local dishes made with ingredients from its own gardens a nd wine produced from the property’s own vines. Situato in una delle più affascinanti zone dell’isola, tra i vigneti di Anacapri, rivolto verso il mare. Si può ammirare lo splendido panorama del Golfo di Napoli. La cucina offre tipici piatti locali fatti con ingredienti coltivati nei loro giardini e vino prodotto dalle loro proprie viti. DA GIORGIO AL CUCCIOLO Via La Fabbrica, 52 ph. +39 081 8371917 Set in a magical green frame along the road to the Blue Grotto, with a breath-taking view that embraces the whole Bay of Naples, particularly impressive at sunset. The cuisine tradition of the Desiderio family continues with simple sea food dishes of typical regional ingredients, all accompanied by a wide variety of wines. In una magica oasi nel verde lungo la strada per la Grotta Azzurra, con

IDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURAN

whilst meals are served on a beautiful sunny terrace with spectacular views. Nelle immediate vicinanze dell’Arco Naturale, parte di questo locale si trova all’interno di alcune grotte scavate nella roccia, mentre all’esterno i clienti vengono serviti su una bellissima terrazza panoramica. LO SFIZIO Via Tiberio, 7/e ph. +39 081.8374128 Annalisa ad Costanza offer a menu based on local specialties and fish dishes. A wood-burning oven and chicken on the spit make it the ideal place for an informal dinner with friends or a quick stop before taking a downtown stroll. Annalisa e Costanza offrono un menu basato su specialità locali e piatti di pesce. Forno a legna e girarrosto per polli allo spiedo lo rendono un‘ottima alternativa per una serata in compagnia, o per una sosta prima di continuare la passeggiata per il centro storico. MAMMA’ Via Madre Serafina, 6 ph. +39 081.8377472 One Michelin star. Created by famous Chef Gennaro Esposito, who has managed to approach the trends of modern cooking while following the basic rules of Mediterranean cooking tradition and without forgetting the greatest dishes of Capri’s tradition. Today the cuisine Is under the guidance of Chef Salvatore la Ragione. Una stella Michelin. Aperto dal famoso Chef Gennaro Esposito, che ha saputo far sue le tendenze della gastronomia contemporanea tenendo come linee guida le regole della cucina mediterranea, senza dimenticare i piatti della grande tradizione caprese. Oggi alla guida della cucina lo Chef Salvatore la Ragione. MICHEL’ANGELO Via Sella Orta, 10 ph. +39 081.8377220 Set in a warm and welcoming atmosphere, Michel’Angelo is a combination of a refined restaurant and a minimalist-style bar offering local cuisine in a modern version. In un ambiente caldo ed accogliente Michel’Angelo integra un raffinato ristorante con un sofisticato bar dal


IDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURAN

una vista mozzafiato che abbraccia tutto il golfo di Napoli, particolarmente suggestiva al tramonto. Qui si continua la tradizione della famiglia Desiderio puntando su una cucina semplice basata sul pesce e gli ingredienti tipici accompagnata da un’ampia varietà di vini. IL RICCIO Via Gradola, 4-6 ph. +39 081.8371380 It’s the Capri Palace’s Restaurant and Beach Club, resulting from the renovation of the famous Add’‘O Riccio. The light and healthy cooking based on local fish dishes is still the same. No frills and just true flavour, a Michelin-starred restaurant. È il Ristorante e Beach Club del Capri Palace, nato dalla ristrutturazione dello storico Add’‘O Riccio. L’anima semplice e marinara del luogo non è stata alterata e la cucina è quella verace del mare nostrum. Pochi fronzoli e sapori autentici, una stella Michelin. LA ZAGARA Via Giuseppe Orlandi, 180 ph. +39 081.8372923 It is the restaurant at the Casa Mariantonia boutique hotel in Anacapri and has pretty tables set up under the shady lemon grove and serves both a full menu of traditional recipes from Capri and wine by the glass for an elegant drink in the exclusive wine bar. Traditional island flavors are at center stage, with dishes created by the chef that combine historic island recipes with a contemporary touch, making the meal a perfect blend of flavor and creativity. È il ristorante del boutique hotel Casa Mariantonia ad Anacapri. Nel suo agrumeto propone i migliori piatti della cucina caprese e nell’esclusiva vinoteca, deliziosi aperitivi glam. Protagonisti i sapori mediterranei, che lo chef esalta combinandoli nelle ricette tipiche della cucina isolana, aggiungendo un tocco creativo e moderno che rende ogni piatto ancora più appetitoso. L’OLIVO Via Capodimonte, 14 ph. +39 081.9780111 The only Restaurant on the isle by the Capri Palace which boasts two Michelin stars. Andrea Migliaccio 144 Capri | The Divine Coast

Executive Chef, Salvatore Elefante resident Chef and their team elaborate the Mediterranean elements on the territory in a very innovative and light way. Il ristorante L’Olivo del Capri Palace è l’unico sull’isola di Capri a vantare due Stelle Michelin. L’arte di Andrea Migliaccio, Executive Chef, Salvatore Elefante, Resident Chef, e del loro team consiste nella ricerca di una cucina che interpreti in chiave moderna i sapori della tradizione del territorio. LA DOLCE VITE Via Capodimonte, 14 ph. +39 081.9780111 Intimate and welcoming atmosphere, converted from an ancient tavern, the Capri Palace Hotel & Spa wine cellar offers an impressive wine list, with over 1.000 labels and 10.000 bottles. Throughout the season, the cellar becomes a venue for wine tasting dedicated to prestigious names of the national enology: winemakers, producers, great chefs and artisans of taste. Ambiente intimo ed accogliente, un tempo sede di un’antica taverna, la Cantina del Capri Palace Hotel & Spa presenta una vastissima selezione di vini, con oltre 1.000 etichette e 10.000 bottiglie. E’ qui che si svolgono, durante la stagione stiva, incontri “ravvicinati” dedicati a prestigiosi nomi dell’enologia nazionale: degustazioni in cantina, confronti tra vignaioli, produttori, grandi chef e artigiani del gusto. LA RONDINELLA Via G. Orlandi, 295 ph. +39 081.8371223 Located at the very center of Anacapri, it’s a traditional local restaurant managed with passion by Pane Family for several decades. Try the “ Linguine alla Ciammurra” with fresh anchovies. Situato proprio al centro di Anacapri, è un ristorante locale tradizionale gestito con passione dalla Famiglia Pane per numerose decadi. LE ARCATE Viale De Tommaso, 24 ph. +39 081.837 3325 Downtown, just few minutes walking from the Capri Palace Hotel, this family-run restaurant offers a welcoming atmosphere, varied menu with simple and traditional

ingredients. Tasty pizza and a good selection of wines. Delicious pasta home made. Al centro, giusto a 5 minuti dal Capri Palace Hotel, questo ristorante a gestione familiare offre un’atmosfera accogliente, un menu vario con ingredienti semplici e tradizionali. Gustosa pizza e buona selezione di vini. Deliziosa pasta fatta in casa. LIDO DEL FARO Punta Carena (Loc. Faro) ph. +39 081.8371798 On the splendid south side, on the Punta Carena sea, a comfortable and atmospheric restaurant, ideal for special, not-to-be-forgotten occasions. Sullo splendido versante meridionale, sul mare di Punta Carena, ambiente confortevole e ricco di atmosfera per occasioni particolari e indimenticabili. MATERITA Via G. Orlandi, 140 ph. +39 081.8373375 Very popular Pizzeria with excellent Mediterranean cooking. A delightful terrace, full of flowers, overlooking the church of S. Sofia . Excellent “scialatielli” with courgette flowers and clams. Pizzeria sempre affollata e ottima cucina mediterranea con una graziosa terrazza fiorita che si affaccia sul sagrato della Chiesa si S. Sofia. Ottimi gli scialatielli con fiori di zucchine e vongole. LA TERRAZZA DI LUCULLO Via G.Orlandi, 4 ph. +39 081.8373395 It is the feather in the cap of the Caesar Augustus Hotel. In the hands of the skilled chef Eduardo Vuolo, protagonists are the Mediterranean and the tastes of Campania. E’ il fiore all’occhiello della ristorazione del Caesar Augustus Hotel. Affidato alle sapienti mani dello chef Eduardo Vuolo, regnano protagonisti il Mediterraneo e i sapori della Campania.

tastic version, exalting the senses and the tastes of the territory. La cucina de La Caravella è basata su prodotti di terra e di mare, orientali e occidentali. Riscopre le vecchie ricette di Amalfi, riproponendole in una versione più fantasiosa, esaltando i sensi e i gusti del territorio. DA GEMMA Via Frà G. Sasso, 10 ph. +39 089.871345 In the centre of Amalfi, few steps from the Duomo, this restaurant is an excellent option to taste the best of the local and international recipes in a smart casual atmosphere. Very good wine selection. Nel centro di Amalfi, a pochi passi dal Duomo, questo ristorante è un’opzione eccellente per assaporare le migliori ricette locali e internazionali in un’atmosfera casual. Ottima selezione di vini. LIDO AZZURRO L.mare dei Cavalieri, 5 ph. +39 089.871384 This restaurant, located on the sea-side of Amalfi, is a perfect place to taste and discover typical local recipes that are becoming harder to find in other restaurants on the Amalfi Coast. Lido Azzurro has enjoyed its success thanks to the generous hospitality of the family that owns it. Questo ristorante, situato sul lungomare di Amalfi, è un luogo perfetto per gustare e scoprire le tipiche ricette locali, sempre più difficili da trovare sulla costa di Amalfi. Lido Azzurro ha raggiunto il suo successo grazie alla generosa ospitalità della famiglia che lo gestisce.

ATRANI

A PARANZA Via Trav. Dragone, 1 ph. +39 089.871840 Closed on thursday. Open daily from 15th june untill 15th september. Located in the small centre, a tiny and warm place where to taste only the freshest sea-food dishes AMALFI according to the original local recLA CARAVELLA Via Matteo Camera, 12 ipes. ph. +39 089.871029 Chiuso il giovedì. Aperto tutti i giorni The cuisine of the “La Caravella” dal 15 giugno al 15 settembre. Situato is based on Eastern and Western, nel piccolo centro, un piccolissimo poSea and Land products, it redis- sto accogliente dove assaggiare solo i covers the old recipes of Amalfi, più freschi piatti a base di pesce serepresenting them in a more fan- condo le originali ricette locali.


ACQUA PAZZA C.so Garibaldi, 38 ph. +39 089.261606 Sitauated in one of the most typical fishing villages of the Campanian coast, this is the ideal place for people who love simple cousine of good strong sea flavours. Situato in uno dei più tipici villaggi di pescatori della costa campana, questo è il luogo ideale per persone che amano una cucina semplice dal forte sapore di mare. SAN PIETRO Piazza S. Francesco, 2 ph. +39 089.261091 Local restaurant where to taste the real strong coastal recipes and specialities as “linguine alla colatura di alici”, fresh tuna and seafood served in an elegant and classic atmosphere. Ristorante locale dove assaggiare le ricette della costa e le sue specialità come le linguine alla colatura di alici, tonno fresco e piatti a base di pesce serviti in un’atmosfera classica e elegante. Importante scelta di olii di oliva e vini regionali.

ISCHIA

BRACCONIERE Via Falanga, 1 (Serrara Fontana) ph. +39 081.999436 Rabbit is a speciality here, situated in the mountains, very rustic and very popular, above all in the summer when the island is hot and crowded. Specialità coniglio di produzione propria. Situato in montagna, molto rustico e molto ben frequentato, soprattutto in estate, quando l’isola è piena o fa molto caldo. DAL PESCATORE P.tta Marina, ph. +39 081.904262 Very worldly, a favorite with VIP and island abitué. Mondano, frequentato da vip e frequentatori abituali dell’isola.

MAIORI

CAPO D’ORSO Via D. Taiani - ph. +39 089.877022 Located up on a rock, this place is famous for the beautiful view and the tasteful homemade pasta dishes as ravioli with various fillings, scialatielli, laccetti and fried fish courses and mixed grills.

Situato su una scogliera, questo luogo è famoso per la splendida vista e la gustosa pasta fatta a mano, come i ravioli con diversi tipi di ripieno, gli Scialatielli, i laccetti e portate di pesce fritto e grigliate miste. TORRE DEI NORMANNI Via D. Taiani, 4 ph. +39 089.877100 Owned by the Proto Family, in a breathtaking position overlooking the gulf of Salerno, this kitchen is famous for the local specialities prepared only with daily fresh fish and hand-made pasta. The private property dock offers the possibility to arrive at the restaurant by boat. Gestito dalla famiglia Proto, in una posizione mozzafiato che si affaccia sul golfo di Salerno, questo ristorante è famoso per le specialità locali preparate esclusivamente con pesce fresco del giorno e pasta fatta a mano. Il pontile di proprietà privata offre la possibilità di arrivare direttamente con la barca.

ful private bay, this casual restaurant offers an excellent menu of the best sea-food specialities accompained by great local wine labels. Sulla strada per Nerano, in una bellissima spiaggia privata, questo ristorante casual offre un eccellente menù a base di specialità di pesce accompagnate da grandi etichette di vini locali. MARIA GRAZIA Via Marina del Cantone ph. +39 081.80811011 In a tiny pebble beach, this family-run trattoria serve simple, genuine and tastefull fish dishes. A must of the coast, gli spaghetti alle zucchine, was invented by the owner. In una piccolissima spiaggia, questa trattoria a conduzione familiare serve semplici piatti a base di pesce, gustosi e genuini. Gli spaghetti alle zucchine, un must della costiera, furono inventati dalla proprietaria. LO SCOGLIO MINORI Piazza delle Sirene 15 IL GIARDINIELLO ph. +39 081.8081026 Corso Vittorio Emanuele, 17 Seafood specialities served on the ph. +39 089.877050 splendid palafitta in the bay of Restaurant and pizzeria located in the city’s center of taste, here Marina del Cantone. It is also posyou can enjoy excellent local cui- sible to try raw sea urchins. sine consisting mainly of seafood. Specialità di mare servite su una Pleasant summer dining in the splendida palafitta nella baia di Marina del Cantone. Si possono trovare i lemon grove. Ristorante e pizzeria situato nel cen- ricci di mare crudi. tro della città del gusto, dove si può QUATTRO PASSI gustare l’ ottima cucina locale, che Via Vespucci, 13/n comprende principalmente i frutti di Massalubrense mare. Piacevole cena estiva nel giar- ph. +39 081.8082800 dino di limoni. Fresh sea-food dishes prepared every day according to the work NERANO of the fishermen of Marina del AL CANTUCCIO Cantone. This Michelin-starred Via Marina del Cantone restaurant is the ideal place for ph. +39 081.8081288 an unforgettable gastronomic Typical family run trattoria is a experience : sumptuous local good solution to taste the Mediterrecipes, large selection of local ranean recipes; home-made pasta cheeses and more than 1200 wine and bread. Tipica trattoria a conduzione fami- labels. liare, una buona soluzione per assa- Piatti a base di pesce fresco sono porare le ricette mediterranee: pasta preparati ogni giorno grazie al lavoro dei pescatori della Marina del e pane fatti a mano. Cantone. Segnalato dalla guida MiCONCA DEL SOGNO cheli: ricette locali, ampia selezione Via San Marciano, 9 di formaggi locali e più di 1200 etiph. +39 081.8081036 On the way to Nerano, in a beauti- chette di vini.

TAVERNA DEL CAPITANO Piazza delle sirene, 10/11 ph. +39 081.8081028 One of the most important Michelin- starred restaurants of the area, overlooking the sea, this kitchen is the ideal place to enjoy the top of the fresh-fish dishes with the best service. Uno dei più importanti ristoranti della zona, segnalato dalla guida Michelin, affacciato sul mare, questo ristorante è il luogo ideale per gustare i migliori piatti a base di pesce fresco, con il miglior servizio. Ottima cantina.

PAESTUM

DA NONNA SCEPPA Via Laura - ph. +39 0828.851064 Close to on of the most important Campanian archelogical sites, this place offers hearty Cilento dishes, with an emphasis on prime local ingredients. Vicino ad uno dei più importanti siti archeologici campani, questo luogo offre abbondanti piatti del Cilento, con un’enfasi sugli ingredienti locali. LE TRABE Via Capo di Fiume 1 (Capaccio) ph. +39 0828.724165 Enchanting complex of the nineteenth century located in a protected naturalistic oasis where to taste a kitchen of the territory that changes weekly, realized with ambition and great cure. In the evening time also tasteful pizzas are available. Incantevole complesso del diciannovesimo secolo, situato in un’oasi naturalistica protetta dove si può assaggiare la cucina del territorio, con piatti diversi ogni settimana, realizzati con ambizione e grande cura. La sera è disponibile anche una gustosissima pizza.

POSITANO

BUCA DI BACCO Via Rampa Teglia, 4 ph. +39 089.875699 Located on the central beach of Positano this place is a perfect combination of charming decor, excellent choice of food and wines and spectacular views. Sulla spiaggia centrale di Positano, questo luogo è una perfetta combinazione di decorazioni incantevoli, scelta eccellente di cibo e vini vedute spettacolari.

IDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURAN

CETARA


IDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURANT GUIDE RESTAURAN

LA CAMBUSA Piazza Vespucci, 4 ph. +39 089.875432 Down to the beach, this reataurant is famous for fish. Baby squid with anchovies, “insalata di polpo” ad homemade mozzarella are highlights. Situato sulla spiaggia, questo ristorante è famoso per le varietà di pesce. Piccoli calamari con le acciughe, insalata di polpo e mozzarella fatta in casa sono i pezzi forti. LA SPONDA Via Cristoforo Colombo, 30 ph. +39 089.875066 The hotel’s main restaurant, Le Sirenuse, awarded one Michelin star, is lit up at dinnertime by four hundred candles, creating an unforgettable atmosphere. The cuisine uses fresh local ingredients and is inspired by traditional Mediterranean recipes. Il ristorante principale dell’hotel Le Sirenuse, premiato con una stella Michelin, è illuminato a cena da quattrocento candele che creano un’atmosfera indimenticabile. La cucina è basata su ingredienti locali freschi e ispirata alla tradizione mediterranea. MAX Via dei Mulini, 22 ph. +39 089.875056 In the centre of Positano it can be found inside an art gallery with old painting of eigtheen century and old fornitures to support an excellent food and with over six hundred different type of wine that give you the best panoramic of the italian wine. Nel centro di Positano, una galleria d’arte con antichi, dipinti del diciottesimo secolo e con un arredamento antico supporta un cibo eccellente con oltre seicento diversi tipi di vino che offrono la miglior rassegna del vino italiano. ZASS Via Laurito, 2 ph. +39 089.812080 Overlooking Praiano and the coast, Il San Pietro’s Michelin starred restaurant is surrounded by a bright, Mediterranean atmosphere. Chef Alois Vanlangenaeker ‘s dishes embody his quest for purity, harmony &

refinement. Con vista su Praiano e la Costa, il ristorante stellato del San Pietro è immerso in una luminosa atmosfera mediterranea. I piatti dello chef Alois Vanlangenaeker riflettono la sua ricerca di purezza, armonia e raffinatezza.

PRAIANO

IL PIRATA Via Terramare ph. +39 089.874377 With a spectacular view towards the coast, this place is right on the water and offers the typical dishes of the local tradition. Con una vista spettacolare sulla costa, questo posto nel mare offre piatti tipici della tradizione locale. Da non perdere il risotto ai frutti di mare.

PROCIDA

CRESCENZO Via Marina Chiaiolella, 33 ph. +39 081.8967255 Simple cooking with dishes prepared there and then with fresh fish and recipes dating back to the old school of Signora Vincenza and now often representing the unity of land and sea. Cucina semplice e con preparazioni al momento che si basa esclusivamente sul pesce, con ricette che partono dalla vecchia scuola della Signora Vincenza fino a arrivare a abbinamenti terra mare, ottenuti da un’attenta analisi effettuata dai cuochi. GORGONIA Via Marina Corricella, 50 ph. 081.8101060 Situated in the Corricella,the oldest marina of Procida, characteristic and suggestive, like a jewel, it is reflected in the sea. The restaurant overlooks the seventeenth century port and offers super fresh seafood specialities. Situato nella Corricella, la marina più antica di Procida, caratteristica e suggestiva, sembra un piccolo presepe che si specchia nel mare. Il ristorante affaccia sul porticciolo seicentesco e offre freschissime specialità di mare.

RAVELLO

CARUSO/BELVEDERE Piazza San Giovanni del Toro, 2 ph +39 089.8588801 The restaurant is renowed for a range of dining facilities to suit every occasion Traditional Neapolitan cuisine and regional Italian dishes are, of course, the speciality. Il ristorante è rinomato per una serie di servizi per soddisfare ogni occasione. La cucina tradizionale napoletana e piatti tipici regionali sono, ovviamente, la specialità. CUMPA’ COSIMO Via Roma, 44 ph. +39 089.857156 This family-run restaurant a few steps from the cathedral square offers a cordial welcome in two simple but attractive dining rooms. Ristorante a conduzione familiare, a pochi passi dalla cattedrale, offre un cordiale benvenuto in due semplici ma attraenti sale da pranzo. GARDEN Via Boccaccio, 4 ph. +39 089.857226 Up on the cliff with breathtaking panorama, this restaurant offers the best of regional cuisine in a friendly atmosphere. Sulla scogliera, con panorama mozzafiato, questo ristorante offre la miglior cucina regionale in un’atmosfera amichevole. IL FLAUTO DI PAN Via Santa Chiara, 26 ph. +39 089.857459 The restaurnat of the Hotel Villa Cimbrone offers its clients delicious dishes prepared with genuine products of the vegetable garden. Il ristorante dell’Hotel Villa Cimbrone offre ai propri clienti deliziosi piatti preparati con i prodotti genuini dell’orto. ROSSELLINIS Via San Giovanni del Toro ph. +39 089.818181 The Restaurant Rossellinis has just been awarded with very high ratings in all major Italian guides. These accolades mirror the endless passion our team has for offering the best culinary experience possible.(one Michelin star).

Il ristorante Rossellinis, con una stella Michelin, viene considerato tra i luoghi più suggestivi e romantici dell’intera Costiera Amalfitana. La magia del luogo, i piatti sapientemente ideati dallo Chef e i gesti impeccabili del personale di sala rendono questo luogo fiabesco sia sulla terrazza esterna, con panorama incantevole sulla distesa blu cobalto del mare, sia nelle eleganti sale interne, classiche e ricche di charme. VILLA MARIA Via Santa Chiara, 2 ph. +39 089.857255 Well-recommended by the best gastronomical guides; meals are served in elegant halls or in the suggestive garden, shaded by stately lime trees, where the glances are marvellously. Raccomandato dalla migliori guide gastronomiche; i piatti sono serviti in sale eleganti e nel suggestivo giardino, ombreggiato da maestosi tigli.

SANT’ AGATA SUI DUE GOLFI

DON ALFONSO Corso Sant’Agata, 11/13 ph +39 081.8780026 The pure whiteness of the halls, which makes the antique furniture stand out, the Murano glass chandeliers, and the hand-painted majolicas. Haute cuisine, culture, land, sea, and delicious produce. Sale e salette bianchissime dove risaltano arredi d’epoca, lampadari in vetro di Murano e maioliche. Alta cucina, cultura, terra, mare, e prodotti deli ziosi.

SCALA

DA LORENZO Via Fra’ G. Sasso, 4 ph. +39 089.858290 Despite the location not very close to the sea, this restaurant is well known for excellent choices of fish food. Family run restaurant Nonostante non sia proprio vicino al mare, questo ristorante è conosciuto per un’eccellente scelta di piatti a base di pesce. A conduzione familiare.


TERRA MIA the new fragrance


Capri The Divine Coast n.21  
Capri The Divine Coast n.21  
Advertisement