Page 1

CAPRI t

h

e

d

i

v

i

n

e

c

COVER STORY NICK NOLTE FASHION S/S 2019 KILLING ME SOFTLY

o

a

CULTURE ANEMA E CORE | LA CONCHIGLIA | HISTORIC MUSEUM OF MEDICINE ITINERARIES CAPRI DETAILS | GROTTOS | THE PASSATIELLO PATH

s

t


DUSTIN JOHNSON

T

H

E

A

R

T

O

F

F

Big Bang Unico Golf Blue Carbon. Ultra-light blue texalium case. In-house chronograph UNICO movement, equipped with a unique mechanism dedicated to golf scoring. Interchangeable leather and rubber strap using patented One-Click system.

U

S

I

O

N


B O U T I Q U E hublot.com

C A P R I

Via Vittorio Emanuele 46


Via Alessandro Scarlatti 178 - Napoli Via Li Campi 10/12 - Capri WWW.BUONANNO.NET


contents

n.23

spring - summer 2019

COVER STORY

68

Aldo Cuccurullo Panino I love you Panino mon amour 30

Nick Nolte The prophet Il profeta

Lucia Arcucci A taxi girl in Capri La tassista di Capri FASHION 41 It object 30

AGENDA 32

Coast

34

Capri

events

events

36 books

Shooting Killing me softly 76

PEOPLE 22

Viviana Volpicella

Passion for fashion Passione moda

Dolce&Gabbana Hommage 72

Buonanno Di classe e su misura Passione moda 88

24

Simona Cutrupi

The rules of style La legge dello stile 26

Giuseppe Di Donna

Living with a smile Vivere col sorriso

76

MUST 91 Bags 92 Shoes 95 Accessory 96 For him

98 76


contents

n.23

spring - summer 2019

ITINERARIES 98

ART, DESIGN & CULTURE

Capri’s Grottos

58

Architecture

details

On boat

Windows to the soul

Benvenuti a bordo

Le porte dell’anima

106

114 Guido e

Passatiello

Gianluigi Lembo

Inimitable

Sacred views

Inimitabile

Vista indimenticabile

118 La

122 Hospitality interviews

The pleasure of hospitality Il piacere di accogliere 132 Hotel La Palma

A dive into history

Conchiglia

Every book is an insland Ogni libro è un’isola 130

Carlo Striccoli

South soul Il riscatto del meridione

Un tuffo nella storia 51

SHOT ON SITE

134 Ospedale degli Incurabili

Panaceasa and aphrodisiacs

GUIDE

Panacee, afrodisiaci e i primi farmaci moderni

140

Restaurants

134 106

58


#ITALIAEXPERIENCES

FASHION, ART, EVENT AND LIFESTYLE MAGAZINE

publisher

FM publishing srl Gianluca Fontani, Luca Gori, Ori Kafri, Alex Vittorio Lana, Matteo Parigi Bini

CAP R I FI R EN Z E M I LANO R OMA VEN EZ IA editor in chief

Matteo Parigi Bini fashion director

Marta Innocenti Ciulli managing editors

Teresa Favi, Francesca Lombardi, Virginia Mammoli editors

Sabrina Bozzoni, Matteo Grazzini, Mila Montagni capri correspondent

Chicco Coda

contributors

Giovanni Bogani, Riccardo Esposito, Ausilia Veneruso cover photo

Arga Images

photographers

Davide Esposito, Dario Garofalo, Claudio Iannone, Massimo Listri, Luca Moggi, Anna Monaco, Sara Montalbano, New Press Photo, Niccolo Rastrelli art editors

Martina Alessi, Melania Branca translations

Centotraduzioni, Tessa Conticelli, The Florentine advertising and marketing director

Alex Vittorio Lana advertising

MKT Worldwide, Gianni Consorti, Alessandra Nardelli, Monica Offidani, Paola Paciotti editorial office

via Piero della Francesca, 2 - 59100 Prato - Italy ph +39.0574.730203 - redazione@gruppoeditoriale.com branch

N. Bayshore Dr. #1101 - FL 33137 - Miami 2000 - Usa società editrice

Gruppo Editoriale

Alex Vittorio Lana & Matteo Parigi Bini via Piero della Francesca, 2 - 59100 Prato - Italy ph +39.0574.730203 - fax +39.0574.730204 www.gruppoeditoriale.com Gruppo Editoriale

Registrazione Tribunale di Prato - n° 9/2006 del 15.12.2006 Spedizione in abbonamento postale 45% art. 2, lettera b – legge 662/96 – Filiale di Firenze - Contiene IP stampa

Baroni & Gori - Prato (Symbol Freelife Gloss Premium White) Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

copyright © Gruppo Editoriale srl


contributors A journalist, he writes about the cinema festivals of Berlin, Cannes, Venice and Rome for the newspaper La Nazione and for websites www.affaritaliani. it and www.cinecitta. it. He has collaborated with the ItalianAmerican magazines “US Italia” and “ItalyAmerica”americane Us Italia e ItalyAmerica.

43 four years in the fashion business, of which twenty spent as editor in chief of international magazines specialized in fashion and trends. A job and a passion just right for her. She loves her children, home, job, photography and movies.

Giovanni Bogani

Marta Innocenti Ciulli

Giornalista, scrive dai festival di Berlino, Cannes, Venezia e Roma per il quotidiano La Nazione e per i siti web www.affaritaliani. it e www.cinecitta.it. Ha collaborato con le riviste italo/americane Us Italia e ItalyAmerica

43 anni di moda, di cui 20 passati come direttore di testate internazionali con un unico soggetto: moda e tendenze. Un lavoro-passione che le ha corrisposto profondamente. Ama i suoi figli, la casa e il lavoro, la fotografia, il cinema.

È nato a Capri e ha fondato e cura, con la moglie Ausilia Veneruso, le Edizioni La Conchiglia, che comAll’anagrafe Gianlu- prendono più di dueca, è avvocato e gior- cento titoli di cui molti dedicati alla storia e nalista pubblicista. alla letteratura isolana. Amante e profondo conoscitore dell’isola, Conoscitore della storia nel 2014 ha fondato di Capri, è autore tra la società Capri First l’altro del volume Delle Class, specializzata in Isole, dell’Isola-Manuaeventi e servizi di alta le teorico-pratico da servire al navigante. gamma.

È nata a Capri e ha realizzato, dal 1982, quattro librerie che gestisce tra Capri, Anacapri e Roma. Ha creato, insieme al marito Riccardo Esposito, le Edizioni La Conchiglia e l’omonima Associazione Culturale che organizza, ogni anno, incontri letterari e manifestazioni culturali.

Chicco Coda

Riccardo Esposito

Ausilia Veneruso

His real name is Gianluca and he is a lawyer and journalist. A lover of Capri with a deep knowledge of the island, in 2014 he started the Capri First Class firm, which specializes in high-end events and services.

Born in Capri. He has founded and runs, with his wife Ausilia Veneruso, the La Conchiglia Editions which counts more than two-hundred titles which among many are dedicated to history and literature of the island. Expert in the history of Capri, is author of Delle Isole, dell”Isola– theoretic-practical guide for the use of navigators.

Ausilia Veneruso, was born in Capri and has created, from 1982, four book stores which she runs between Capri, Anacapri and Rome. She has realized, together with her husband Riccardo Esposito, the La Conchiglia Editions and the homonymous Cultural Association which organizes, each year, book presentations and cultural manifestations.

20

CAPRI


HAPPY HEARTS COLLECTION


22

CAPRI


CAPRI PEOPLE

PASSION FOR FASHION VIVIANA VOLPICELLA. A LIFE IN A WORLD OF STYLE UNA VITA NEL MONDO DELLO STILE text Chicco Coda

Proud to be 100% from Bari. She is stylist, fashion editor and creative consultant for fashion brands. How do you get to be an icon of style and elegance? It’s something you have inside you, and over time it’s recognised by others. Style is transformative; elegance has an attitude, unconscious and inexplicable. What’s the most exciting thing about your work? Backstage at the shows. Before the show starts, when the models are lined up ready. It’s the magic that comes from months of preparation, late nights and fashion drama, and then it’s revealed to the audience in all its glory. How do you choose what to buy? I begin with a wish list after the shows. I have three months to review it and whittle it down. I’ve become more rational: I don’t buy many things, but what I do buy is very gorgeous. What do you think of the combination of fashion and social ? Social media has changed the way we do fashion. It’s all too fast, There’s no time for dreaming of what you want to buy, finding out where to get it; everything’s handed to you on a plate. There’s no sense of the utter luxury of treating yourself to a really special item. What are your must haves for Capri? Sandals for going up and down steps elegantly. Coral, yellow gold and long floaty dresses, not just from current collections but fabulous vintage items too. Nothing urban; it’s a Gypsetter look. Three things to do and not do on Capri? Capri sandals by Costanzo. Wraps from Farella. Lunch at Il Riccio. Don’t wear heels, book a restaurant earlier than 10 pm or sit down at Tiberio with less than an hour to spare, for the pleasure of people-watching in the square, which is unique.

Fiera barese al 100%, è stylist, fashion editor e creative consultant per brand di moda. Come si diventa icona di stile e eleganza? È qualcosa che hai dentro e col tempo viene riconosciuto dagli altri. Lo stile può trasformarsi, l’eleganza è un’attitudine, inconscia e inspiegabile. L’emozione più intensa del suo lavoro? I backstage delle sfilate. Prima che lo show cominci, con le modelle pronte in line up. È la magia di mesi di preparazione, di nottate di fashion drama e si svela al pubblico in tutta la sua forza. Come sceglie i suoi acquisti? Inizio con una Wish List dopo le sfilate. Ho tre mesi per rivederla e limarla. Sono diventata più ragionevole, faccio pochi acquisti, ma molto gorgeous. Cosa pensa del binomio moda e social network? Ha cambiato il modo di fruire della moda. Tutto troppo veloce. Non si ha il tempo di sognare di possedere, di capire dove reperire, che viene servito tutto. Non si distingue il vero lusso da concedersi dal capriccio di tendenza momentaneo. Quali sono i suoi must have per Capri? Sandali per affrontare con eleganza salite e discese. Coralli, oro giallo, abiti svolazzanti e lunghi, non solo collezioni in corso ma vintage da urlo. Nulla di urbano, look da gipsetter. Tre cose da fare e tre da non fare a Capri? Sandali capresi da Costanzo. Scialle da Farella. Pranzo a Il Riccio. Vietati i tacchi, prenotare un ristorante prima delle 22 e sedersi da Tiberio senza avere almeno un’ora, si perde il gusto del people watching della piazzetta, unico al mondo.

STYLE IS TRANSFORMATIVE; ELEGANCE HAS AN ATTITUDE, UNCONSCIOUS AND INEXPLICABLE 22

CAPRI


CAPRI PEOPLE

THE RULES OF STYLE

SIMONA CUTRUPI. SHE IS THE WORLD WIDE EVENTS COORDINATOR FOR MAISON VALENTINO LA WORLD WIDE EVENTS COORDINATOR DELLA CASA DI MODA VALENTINO text Federico Carlucci

She is originally from Reggio Calabria but grew up in Bologna. Following her studies in law she completed two masters, in law communication and marketing communication. From 10 years she works in the fashion industry. Where did you get your love of fashion? It was completely natural. As a teenager I used to spend all my pocket money on the most trendy fashion magazines. It was my magic moment: I’d look at all the styles and dream about which ones I’d wear. What’s your connection with the island? I’ve been coming to Capri since I was little, with some friends from Naples who are still part of my life, and it’s thanks to them that I discovered the magic of the island. It’s not summer if I don’t come to Capri. It’s hard to explain its energy, it’s a mixture of colours, smells, feelings and flavours. What’s your ideal day when you’re on the island? I love the classic things: a ride in a gozzo, a nice aperitif, a late dinner then on to Anema e Core. I really enjoy going hiking, exploring the wild side of the island. There are routes you can take which open a window on Capri, which Pablo Neruda called “the queen of rock”. You have to do the walk to a Villa Lysis, the home of Jacques d’Adelsward Fersen and symbol of Capri: sophisticated, subversive and pagan. And Capri fashion? Totally informal-chic: fluid fabrics, pale colours and rigorously flat sandals, No heels: they’re unnatural and don’t fit with the spirit of the island. For men too the style’s informal; only blue or white blazers are allowed. If Capri were a garment or an accessory, what would it be? A must-have, one of those things you always have to have in the wardrobe. At the end of the day, Capri is a timeless classic.

Originaria di Reggio Calabria, ma cresciuta a Bologna. Dopo gli studi in legge ha conseguito due master, in law communication e in marketing communication. Da 10 anni nell’industria della moda. Come è nata la sua passione per la moda? In modo del tutto naturale. Da adolescente investivo tutta la mia paghetta per comprare il mensile allora in voga. Era il mio magic moment, guardavo tutti i look sognando quali avrei indossato. Il suo legame con l’isola? Frequento Capri fin da piccola, con amici napoletani che ancora oggi sono nella mia vita, e grazie a loro ho scoperto la sua magia. Non è estate se non passo da Capri. Difficile spiegare la sua energia, un mix di colori, profumi, sensazioni e sapori. La sua giornata ideale quando è sull’isola? Amo i classici, un giro in gozzo, un buon aperitivo, cena in tarda serata e Anema e Core. Adoro molto fare hiking, per scoprirne il lato più selvaggio. Ci sono sentieri da percorrere che ti aprono una finestra sulla Capri, definita da Pablo Neruda, Regina di roccia. Immancabile la passeggiata che conduce a Villa Lysis, dimora del conte Jacques d’Adelsward Fersen, simbolo della Capri raffinata, eversiva e pagana. La moda caprese? Assolutamente informal-chic, tessuti fluidi, colori tenui e sandali rigorosamente bassi. Niente tacchi, innaturali e non in sintonia con lo spirito dell’isola. Anche per gli uomini stile informale, ammesso solo il blazer blu o bianco. Se Capri fosse un capo d’abbigliamento o un accessorio quale sarebbe? Un must-have, quel capo che nell’armadio non deve mai mancare. Capri in fondo è un grande classico senza tempo.

IT’S NOT SUMMER IF I DON’T COME TO CAPRI. IT’S HARD TO EXPLAIN ITS ENERGY, IT’S A MIXTURE OF COLOURS AND SMELLS 24

CAPRI


I PROFUMI DI CAPRI

carthusia.com


CAPRI PEOPLE

LIVING WITH A SMILE

ph. Davide Esposito

GIUSEPPE DI DONNA. THE PHARMACIST WHO MAKES YOU FEEL GOOD IL FARMACISTA CHE CURA ANCHE CON IL BUONUMORE text Chicco Coda

Peppe for friends, he has owned the Farmacia del Porto in Marina Grande for 25 years. Extremely active on social media, he is well loved by numerous followers thanks to his quick wit and irony. Your social followers always find you very amusing. I’m better at being a chemist, a profession that runs in the family and one I hope will continue. However, yes, I am aware of what you say and it affords me a great deal of pleasure. I try to do likewise in my job, where a smile given or received is worth a lot more. Where do you get your inspiration from? A piece of news in the press, politics, sports or even eccentric behaviour. They trigger the sense of irony that leads to a quip, often flanked by a photo for greater impact. 25 years in Marina Grande. How do you rate it? The fishing village of Capri, as I like to call it, is one of the most beautiful and charming spots on the island and deserves more attention from the public authorities and those who live and work here. An anecdote? Last summer, maestro Andrea Bocelli came to Capri. He visited the Blue Grotto and sang ‘O sole mio, then he went to Villa San Michele where he sang the Ave Maria and Villa Lysis where he played the Canto della Terra. I posted a comment saying that he left my chemist’s shop singing Pigliate ‘na pastiglia (Take a pill, translator’s note). Not true of course, but very funny. What if Capri were a pill? Capri Detox, a detoxicant! Both for its inhabitants who spend winter here, armed with a positive attitude in the face of various drawbacks, and for those who have had an opportunity to visit the island at least once in their lifetime, because it really is one of the most beautiful locations in the world.

Per gli amici Peppe. Da 25 anni titolare della Farmacia del Porto di Marina Grande. Attivissimo sui social, è apprezzato e seguito per le sue battute di spirito e per la sua ironia. Strappa sempre un sorriso a chi la segue sui social, lo sa? Mi riesce meglio la professione di farmacista, sono figlio d’arte e spero che questa tradizione continui ma si, ne sono consapevole e mi fa molto piacere. Cerco di farlo anche nella professione dove un sorriso donato o ricevuto vale molto di più. Dove trae ispirazione? Da una notizia di cronaca, di politica, di sport o da un comportamento eccentrico. Fanno scattare quel senso ironico che mi suggerisce una battuta che spesso corredo di una foto per evidenziarne l’ironia. 25 anni a Marina Grande. Il suo giudizio? Il Borgo Marinaro di Capri, mi è caro questo appellativo, è uno dei luoghi più belli e suggestivi dell’isola e avrebbe bisogno di attenzione maggiore da parte delle pubbliche amministrazioni e di chi ci vive e ci lavora. Un aneddoto? L’estate scorsa è venuto a Capri il maestro Andrea Bocelli. È stato nella Grotta Azzurra e ha cantato ‘O sole mio, a Villa San Michele l’ Ave Maria e a Villa Lysis ha suonato il Canto della Terra. Ho scritto che era uscito dalla mia farmacia cantando Pigliate ‘na pastiglia. Non era vero, ma fu molto divertente. Se Capri fosse un farmaco? Capri Detox, un disintossicante! Sia per chi vive l’isola anche di inverno con i suoi disagi ma con atteggiamento positivo, sia per chi almeno una volta nella vita ha avuto o avrà la possibilità di visitarla, perché è uno dei luoghi più belli del mondo.

CAPRI IS A PILL DETOX. BOTH FOR ITS INHABITANTS AND FOR THOSE WHO HAVE HAD AN OPPORTUNITY TO VISIT THE ISLAND 26

CAPRI


LAG RUA

VIA LE BOTTEGHE, 54 - 80073, CAPRI T +39 0818377563 | info@lagruacapri.com

www.lagruacapri.com


CAPRI PEOPLE

PANINO, I LOVE YOU!

ph. Davide Esposito

ALDO CUCCURULLO. A CAPRI LANDMARK FOR SNACKS AND SANDWICHES FOR 60 YEARS RIFERIMENTO CAPRESE PER LE MERENDE DA 60 ANNI text Federico Carlucci

Owner of the historic charcuterie in Marina Grande that bears his name. How many panini do you make in a day? 700, or even 800. In peak season, when the island is really busy, people might queue for an hour and a half. Who comes here for their panini? Everyone! From local workers to regular visitors and one-off tourists. Guests from boats and people on their way to the beach. The most frequently-requested sandwich? Definitely our Caprese panino, made with tomatoes from Sorrento dressed with olive oil, salt, oregano and the most fragrant basil, along with the essential fresh cow’s milk mozzarella from Sorrento. They say there’s a secret behind the delicious flavour of your Caprese panino; is it true? It’s the desire to do things properly. You need to put passion into everything, even making a simple panino, to make the result really special. How long have you been working behind this counter? Me personally, 60 years, but for 52 years I’ve had the wonderful help of my wife. We always see you here; in summer it must be hard for you to get out and about. In summer I don’t go up to the square; actually I don’t in winter either, only if I really have to, or if I have an errand to run. An anecdote you remember fondly? There are two I remember particularly, but they go back decades. Once there was a regatta going on, another time it was a cruise ship stopping in Capri, and they asked me for 1200 and 800 panini to pick up in the morning. Both times I started work at 3 am to make sure they were ready on time.

Titolare della storica salumeria di Marina Grande che porta il suo nome. Quanti panini riesce a fare al giorno? 700, anche 800. In altissima stagione, quando l’isola è molto piena le persone aspettano in fila anche un’ora e mezza. Chi viene qui per un suo panino? Tutti! Dai capresi che lavorano agli habitué dell’isola fino ai turisti di passaggio. Gli ospiti delle barche e chi va in spiaggia. Il panino più richiesto? Senza dubbio il nostro panino Caprese, fatto con i pomodori di Sorrento conditi con olio, sale, origano e del basilico profumatissimo, oltre l’immancabile fior di latte fresco di Sorrento. Dicono ci sia un segreto nascosto dietro il sapore così intenso del suo panino caprese, è vero? La voglia di fare bene le cose. Ci vuole passione in tutto, anche nel fare un semplice panino, perché il risultato sia speciale. Da quanti anni è dietro questo bancone? Io personalmente da 60, ma da 52 anni ho il prezioso aiuto di mia moglie. La vediamo sempre qui, d’estate sarà molto difficile per lei salire in piazzetta. In piazza in estate non salgo mai, in realtà nemmeno in inverno, solo se strettamente necessario o per qualche commissione. Un aneddoto che ricorda con piacere? Ne ricordo due, ma risalgono a decine di anni fa. In occasione di una regata che si svolgeva qui e di una crociera di passaggio per Capri, mi chiesero 1200 e 800 panini pronti per il mattino. Iniziai a lavorare in entrambi i casi alle 3 di notte per far si che fossero pronti in orario.

YOU NEED TO PUT PASSION INTO EVERYTHING, EVEN MAKING A SIMPLE PANINO, TO MAKE THE RESULT REALLY SPECIAL 28

CAPRI


CAPRI PEOPLE

A TAXI GIRL IN CAPRI

ph. Davide Esposito

LUCIA ARCUCCI. THE STREETS OF THE ISLAND ARE HER WORLD LE STRADE DELL’ISOLA SONO IL SUO MONDO text Chicco Coda

For the past five years, she has been the first female taxi driver in Capri. She began her new life - as she calls it after years as a housewife. How did you come to be a taxi driver? Having brought up my kids and been a full-time mum, I decided to go back to work, My husband is a taxi driver, and every taxi needs two drivers, on for the day and another for the night. So here I am. How do you get on with the other drivers? Really well, I have to say that my colleagues have been very friendly from the outset. Maybe it’s because I’m the only woman. In my view it’s sometimes better working with men than with women; at the end of the day they look after you. How difficult is your work on the island’s roads? At the beginning you need a bit of practice, you have to get used to it. You can’t get distracted, and you always have to calculate everything to the millimetre. What do you like most about it? As well as simple runs, we often get the chance to spend more time with visitors who ask to take a tour of the island. Sometimes they only have a few hours on Capri, so we’re the ones who show it to them, hoping to leave them with good memories. An anecdote you remember fondly? I drove Kalidou Koulibaly and didn’t recognise him. It was only when I saw everyone asking him for selfies and autographs that I realised who I had in the car. Would you recommend this job to other women? Absolutely. I hope I’ve opened the door to other women here on the island, maybe wives and daughters of taxi drivers, who would never have considered the work until now.

Da 5 anni è la prima donna caprese alla guida di un taxi sull’isola. Dopo anni da casalinga ha iniziato, come dice lei, la sua nuova vita. Come si ritrova alla guida del suo taxi? Dopo aver cresciuto i miei figli e aver fatto la mamma a tempo pieno ho deciso di rimettermi a lavorare. Mio marito è tassista e per ogni taxi ci vogliono due autisti, uno di giorno e uno di notte ed eccomi qui. Come è il suo rapporto con gli altri tassisti? Ottimo, devo dire che i colleghi mi hanno accolto benissimo fin dall’inizio. Forse perché sono l’unica donna. Ritengo che a volte sia meglio lavorare con gli uomini che con le donne, alla fine ti coccolano pure. É difficile il suo lavoro sulle strade dell’isola? All’inizio ci vuole un pò di allenamento, bisogna farci un pò la mano. Non ci si pò distrarre e si deve sempre calcolare tutto al millimetro. L’aspetto che le piace di più? Oltre le semplici corse spesso abbiamo la possibilità di passare più tempo con i turisti che ci chiedono di fare il giro dell’isola. A volte passano solo poche ore a Capri quindi siamo noi a fargliela scoprire, cercando di lasciare loro un bel ricordo. Una aneddoto che ricorda con piacere? Ho portato Kalidou Koulibaly e non l’avevo riconosciuto. Solo quando ho visto che tutti gli chiedevano selfie e autografi ho capito chi avevo a bordo. Consiglieresti questo lavoro a altre donne? Sicuramente si. Spero di aver aperto la strada ad altre donne qui sull’isola, magari mogli o figlie di tassisti, che fino ad oggi non hanno mai preso in considerazione questo mestiere.

SOMETIMES THE VISITORS ONLY HAVE A FEW HOURS ON CAPRI, SO WE’RE THE ONES WHO SHOW IT TO THEM 30

CAPRI


via Fuorlovado 5 | Capri The Pantheon Iconic Rome Hotel via di Santa Chiara 4/a | Roma via P. R. Giuliani 21 | Sorrento

autoricapresi.it @autoricapresi


AGENDA COAST EVENTS

ART, THEATRE AND MUSIC

MUST-ATTEND EVENTS AND FESTIVALS IN NAPLES AND ON THE COAST GLI EVENTI E I FESTIVAL IMPERDIBILI A NAPOLI E SULLA COSTA Until June 30, at the MANN, the exhibition Canova e l’antico vaunts six artworks from the Hermitage Museum in St. Petersburg. Until July 14, the Capodimonte Museum is hosting the exhibition/ event Caravaggio. Napoli, featuring the museum’s celebrated artwork The Flagellation of Christ. Until September 30, the Belgian artist Jan Fabre returns to Naples with Red Gold, to be held in four institutions around the city: Museo Madre, the Capodimonte Museum, Pio Monte della

Museo di Capodimonte Misericordia (in direct dialogue with Caravaggio’s masterpiece The Seven Works of Mercy) and the gallery Studio Trisorio. Until October 21, Villa Fiorentino in Sorrento is hosting the exhibition dedicated to Francis Bacon Transformations, featuring 100 artworks, including rectoverso drawings and Surrealist paintings. JUNE From June 8 to July 14, the 12th edition of the Napoli Teatro Festival will be held in the city, vaunt-

ing 29 international events and 19 prose and dance premieres; Palazzo Reale will serve as the festival’s main site. Canadian Robert Lepage brings the actors of Ariane Mnouchkine’s Théâtre du Soleil to Teatro Politeama (June 28 – 30). From June 20 to July 13, the Grand Theatre in Pompeii is hosting Pompeii Theatrum Mundi, with four national premieres, including Paradise Lost, ideated by the Vertigo Dance Company, and The Tempest, directed by Luca De Fusco.

Museo Madre

Fino al 30 giugno, al MANN, la mostra Canova e l’antico porta a Napoli sei opere dall’Ermitage di San Pietroburgo. Fino al 14 luglio, al Museo di Capodimonte è in scena la mostra/evento Caravaggio. Napoli dove è visibile La Flagellazione, star del Museo. Fino al 30 settembre, l’artista belga Jan Fabre torna a Napoli con Oro Rosso, progetto che coinvolge, 4 luoghi della cultura: il Museo Madre, il Museo di Capodimonte, il Pio Monte della Misericordia (in dialogo

Villa Fiorentino

JULY As part of the Ravello Festival, on July 7 at Villa Rufolo, the orchestra of the Accademia Barocca di Santa Cecilia will perform music by Vivaldi, directed by Federico Maria Sardelli. The Aragonese Castle of Ischia is hosting the 17th edition of the Ischia Film Festival from June 29 to July 6. On July 11, at the Arena Flegrea in Naples, Renzo Arbore will take the stage with his Orchestra italiana.

MANN

diretto con il capolavoro di Caravaggio Sette opere di Misericordia) e la galleria Studio Trisorio. Mentre fino al 21 ottobre, a Sorrento, a Villa Fiorentino, è in corso la mostra dedicata a Francis Bacon Transformations: 100 opere tra disegni recto-verso e dipinti del periodo surrealista. GIUGNO Dall’8 giugno al 14 luglio è attesa a Napoli la 12° edizione del Napoli Teatro Festival: 29 eventi internazionali, 19 pri-

32

CAPRI

me in Italia tra prosa e danza, Palazzo Reale di Napoli è la sede principale. Il canadese Robert Lepage porta gli attori del Théâtre du Soleil di Ariane Mnouchkine al Teatro Politeama (28-30 giugno).  Al Teatro Grande di Pompei dal 20 giugno al 13 luglio si svolge Pompeii Theatrum Mundi con quattro prime nazionali, tra cui Il Paradiso perduto, una creazione della Vertigo Dance Company e La tempesta per la regia di Luca De Fusco.

LUGLIO Nell’ambito del Ravello Festival, il 7 luglio, al Belvedere di Villa Rufolo, l’Accademia Barocca di Santa Cecilia diretta da Federico Maria Sardelli esegue musiche di Vivaldi. Il Castello Aragonese d’Ischia è la sede della 17° edizione dell’Ischia Film Festival, dal 29 giugno al 6 luglio. L’11 luglio all’Arena Flegrea di Napoli arriva Renzo Arbore in concerto con L’Orchestra italiana.


via roma,73/a - Capri - ph. +39 081 8374854 - www.caprinteriors.it - info@caprinteriors.it


AGENDA CAPRI EVENTS

AN ISLAND BUZZING WITH LIFE

SUMMER IN CAPRI STARTS WITH AN APPEALING PROGRAMME OF EVENTS BETWEEN ART AND FOLKLORE A CAPRI L’ESTATE INIZIA CON SUGGESTIVI APPUNTAMENTI TRA ARTE E FOLKLORE JUNE From 8 to 16 June, in the marvellous setting of Villa Lysis – a very special and mysterious place inextricably associated with the persona of Jacques d’Adelswärd Fersen, the Parisian nobleman who went into voluntary exile on the Island of Capri to flee from a scandal which had devastated him at home – visitors may admire Il bacio che non ti ho dato (The kiss I never gave you), the intense installation by Maria Cavallo. It will be followed, until 7 July, by an exhibition of paintings by Arno Boueilh, another Pa-

Villa Lysis risian artist, who has a close bond with Naples and the region of Campania, whose landscapes and architecture have inspired his work and have been depicted in several of his paintings. On Thursday 13 June, the traditional procession will take place in the old town centre of Anacapri for the feast of Sant’Antonio, patron saint of Anacapri. This is a picturesque event involving the Church of Santa Sofia and all the streets in the centre which, starting from one week before the date, are decorated with colourful lights

and drapes. As the procession makes its way through town, the faithful throw rose petals and broom blossom – the flower of Saint Anthony – from their balconies. The narrow streets are lined with market stalls selling sweets and other products, enabling visitors to discover the island’s specialities. From 28 June to 7 July another famous festival goes on stage: Le Conversazioni unfolds between Rome, Naples, Capri and New York, and consists of a series of encounters with international authors. The island location chosen

Maria Cavallo

GIUGNO Dall’8 al 16 giugno, nella meravigliosa cornice di Villa Lysis - luogo speciale e misterioso, legato indissolubilmente alla figura di Jacques d’Adelswärd Fersen, il nobile parigino che si rifugiò in esilio volontario sull’isola di Capri per allontanarsi dagli scandali che lo avevano travolto in patria - si può ammirare Il bacio che non ti ho dato, l’intensa installazione di Maria Cavallo. A seguire, fino al 7 luglio, in mostra i quadri di Arno Boueilh, artista, anche lui parigino,

Sergio Ruocco

for this event is the Belvedere di Tragara, an incredible window framing the natural beauty of Capri, which may be reached on foot along an agreable panoramic path. Guests of this 14th edition: Marisa Silver, Ta-Nehisi Coates, Amitav Ghosh, Andrew Sean Greer, Leslie Jamison, Howard Jacobson. JULY Back at Villa Lysis, from 10 to 23 July, an exhibition is dedicated to an artist from Capri, Sergio Ruocco, featuring his magnificent paintings on canvas.

Arno Boueilh

molto legato a Napoli e alla Campania, paesaggi e architetture che hanno suggestionato la sua pittura e che ha ritratto in diverse sue opere. Giovedì 13 giugno si tiene invece la tradizionale processione nel centro storico di Anacapri per la festa di Sant’Antonio, protettore di Anacapri. Un appuntamento folkloristico ricco di suggestione, che vede la Chiesa di Santa Sofia e tutte le vie del centro ornate fin dalla settimana precedente con luci colorate e drappi.

34

CAPRI

Durante la processione dai balconi i fedeli lanciano petali di rosa e fiori di ginestra, il fiore di Sant’Antonio. Lungo le stradine anche bancarelle di dolci e oggettistica, tra cui scoprire tutte le tipicità dell’isola. Dal 28 giugno fino al 7 luglio tornano poi Le Conversazioni, il celebre festival che si snoda tra Roma, Napoli, Capri e New York, composto da una serie di incontri con scrittori internazionali. Il luogo prescelto dell’Isola è il Belvedere di Traga-

ra, incredibile finestra sulla bellezza naturale di Capri, a cui si può giungere con una piacevole passeggiata panoramica. Ospiti di questa 14° edizione: Marisa Silver, Ta-Nehisi Coates, Amitav Ghosh, Andrew Sean Greer, Leslie Jamison, Howard Jacobson. LUGLIO Tornando a Villa Lysis, dal 10 al 23 luglio, questa volta in mostra c’è un artista caprese, Sergio Ruocco, con i suoi magnifici dipinti su tela.


35

CAPRI


AGENDA BOOKS

CAPRI IS A SHELL

AND “READING IT” IS A NEVER-ENDING DISCOVERY E “LEGGERLA” È UNA CONTINUA SCOPERTA This year is a year of celebration for Edizioni La Con- Questo è un anno da celebrare per le Edizioni La chiglia and, as is traditional with publishing firms, the Conchiglia e, nella più perfetta tradizione editoriale, 30th anniversary is the occasion to introduce a double i trent’anni di vita sono l’occasione per presentare issue, in this case, of the Almanacco Caprese founded un doppio numero dell’Almanacco Caprese fondato by Benito Iezzi. da Benito Iezzi; articoli di autorevoli studiosi e storici Articles by authoritative scholars and historians pay a tessono un sentito e sincero omaggio al coraggio di heartfelt and sincere tribute to the publishing firm’s una casa editrice e all’amore profuso da sempre per courage and love of an island much beloved by the questo luogo amato dagli dèi e dagli imperatori. gods and emperors over the centuries. Un’occasione per comprendere al meglio, fin dall’iA chance to learn more about Capri is offered by the nizio, l’Isola è dunque offerta dal volume di Antobook L’isola che c’è. nello Perillo L’isola che c’è. Capri raccontata ai ragazCapri raccontata ai ragazzi, by zi, nel quale eventi e personaggi appaiono come un 1 Antonello Perillo, a sort of “manuale” per i più giovani, illustrato ugualmente da “handbook “ for young people, giovani. illustrated by young people Le fascinazioni di Capri irreti2 themselves. scono le menti più acute, come Over the centuries, Capri has è accaduto secoli fa a uno degli appealed to the most brilliant uomini più originali e inquieminds, including one of the tanti dell’Illuminismo, che nel most original and disquieting suo diario racconta come fosse men of the Enlightenment, Dol’Isola nei suoi anni; curato da natien Alphonse Francois De Domenico Oliviero interessanSade, who described Cate e raro il volume di Donatien pri in his journal, Voyage Alphonse Francois De Sade Capri nel Voyage d’Italie. d’Italie, as he viewed it in L’Isola del “Divino Marchese” e di his days. 4 altri viaggiatori del Settecento. Per Domenico Oliviero has cuquanti invece la curiosità sull’Isola rated a rare and interestdiventa un pretesto per ampliare le ing volume on the subject: proprie conoscenze, il libro cui far L’Isola del “Divino Marchese” riferimento è il prezioso e brillante e di altri viaggiatori del Dizionario filosofico napoletano. Detti, Settecento. motti e proverbi, uscito dalla Those, instead, who would penna di Alberto Consiglio like to deepen their knowledge of Neapolitan culture nel 1971 e che ancora mantieand dialect should read the ne una attualità fresca e sagbrilliant Dizionario filosofico 3 gia insieme. Proprio come Nanapoletano. poli. Infine un romanzo che Detti, motti e proverbi, written by Alberto Consiglio avvolge la memoria e rende back in 1971, but still true, relevant and enjoyable un unico evento drammatico today. Just like Naples. la cifra dominante di tre vite, Last but not least, a novel which goes back in time fino a quando un maresciallo and revolves around a single tragic event affecting in pensione non si appassiona three different lives, until a retired police officer deall’evento e cerca di scioglievelops a deep interest for it and tries to solve the re l’enigma; Malovento. Storia mystery. del tempo fuggito è il nuovo Malovento. Storia del tempo fuggito is the latest novel romanzo di Daniela Patriarca 5 by Daniela Patriarca Pizzagallo. Pizzagallo. 36

CAPRI


Piazzetta Cerio, 11 Capri ph. 081 235 4093 37

CAPRI


Experience the coolest spot in Capri an oasis of beauty in the Mediterranean Sea

Capri Tiberio Palace

Via Croce, 11-15 – 80073 – Capri (NA) tel. +39 081 9787111 – fax +39 081 8374493 www.capritiberiopalace.com – info@tiberiopalace.com


Lyzard-KZ1 An innovative sound experience from a 0.5� high-efficiency driver | k-array.com

At K-array, we concentrate all our efforts and resources in the revolutionary design and manufacture of highly-efficient sound systems. Needless to say, our Lyzard-KZ1 is an astoundingly small loudspeaker. In fact, it measures 22 x 37 x 10 mm and weighs only 23 grams.


IT OBJET

CRAFT SYMPHONY

Sicily, Dolce&Gabbana’s it-bag comes in two new versions. This one is the 58, elegant and well-structured, with exclusive details by experienced artisans. At n. 39/41 Via Camerelle. Sicily, la borsa icona di Dolce&Gabbana, si evolve in due nuove versioni. Questa è la 58, elegante e strutturata, presenta finiture esclusive realizzate dalle mani di artigiani esperti. In via Camerelle, n. 39/41.

41

CAPRI


ONE NIGHT ONLY Friday, July 12, 2019

GALACTICA PARTY From 8.30 pm Sale & Info Punta Tragara Hotel, Capri Island events@hoteltragara.it + 39 347 3214591

#Onenightonlyrogersanchez


IT OBJET

SUMMER WEAVES

Light raffia that puts a spring in his step by the sea, along silent pergolas, on moonlit nights that seem to last forever. From morning to night, Salvatore Ferragamo shoes for him. 21/29 Via Vittorio Emanuele, Capri. Raffia leggera che regala passi spensierati in riva al mare, lungo silenziosi pergolati, durante notti di luna che sembrano non finire. Da mattina a sera, le scarpe di Salvatore Ferragamo per lui.Via Vittorio Emanuele 21/29, Capri.

43

CAPRI


IT OBJET

FRESHER AND FRESHER

Vetiver, expressed in Terre from the very start, is the key note in this new wonderful blend. The woody-mineral balance, typical of Terre, turns into woody-vegetal. You can find it in Capri, at Hermès, 13 Via Camerelle. Il vetiver, presente in Terre fin dalle origini, è il fiore all’occhiello di questa nuova composizione. L’equilibrio boiséminerale, caratteristico di Terre, muta ora in boisé-vegetale. Lo si trova, a Capri, da Hermès,in via Camerelle, 13.

45

CAPRI


Incomparable beauty

Incomparable beauty Incomparable beauty

ROOM & SUITES MONZÙ RESTAURANT TRAGARA SPA POOL

ROOM & SUITES MONZÙ RESTAURANT TRAGARA SPA POOL ROOM & SUITES MONZÙ RESTAURANT TRAGARA SPA POOL For Info & Contact PUNTA TRAGARA Via Tragara, 57 - 80073 Capri (NA) 081 8370844 For Info & -Contact www.hoteltragara.com info@hoteltragara.it For Info & Contact PUNTA TRAGARA


IT OBJET

JUST FOR YOU

A flower necklace around the neck, like the one we used to give our mothers on summer afternoons when we were little girls. Yet so much chicer and, although not as sweet-smelling, it lasts longer! At Fendi, 8b Via Camerelle, Capri. Una collana di fiori intorno al collo, come quella che regalavamo alle mamma da bambine nei pomeriggi estivi. Ma molto piĂš chic, e anche se non profuma alla stesso modo, anche piĂš durevole! A Capri da Fendi, via Camerelle, 8b.

47

CAPRI


Fine dining – Aperto dalle 19.30 alle 23.00 Open from 7.30 pm to 11.00 pm

complimentary shuttle service upon request Servizio navetta gratuito su richiesta


IT OBJET

CAT-LIKE

A fifties-style diva making a fleeting appearance on the Piazzetta….and then she’s gone. The mystery of her identity remains unsolved, as she was hiding behind those amazing Marni sunglasses. At Grey Flannel, Via Vittorio Emanuele, Capri Fugace apparizione in piazzetta di una diva anni ’50. Solo un attimo… per poi scomparire. Rimane il mistero sulla sua identità, complici questi fantastici occhiali firmati Marni. Da Grey Flannel Via Vittorio Emanuele, Capri 

49

CAPRI


All day dining – Aperto dalle 11.00 alle 19.30 Open from 11.00 am to 7.30 pm

J.K. place capri

Via Prov. Marina Grande, 225 - 80073 Capri (Na) ITALY Tel. +39 081 83 84 001 - info@jkcapri.com - www.jkcapri.com


SHOT ON SITE

Luca Regazzo, Antonella Ciriello, Simona Rocchi

Vincenzo Falcone, Laura Medda

Rossella Catapano, Camilla D’Antonio Alessandro Preziosi, Alex V. Lana

Sveva Castegnaro, Luce Tambelli, Giulia Solla, Giulia Bevilacqua

Olivier de Molina, Lee Joseph

Alessandra Girardello, Ruth Piperno

CAPRI THE DIVINE COAST SUMMER PARTY Plays of light by Salvatore Ferragamo and Franciacorta sparkling wine for the magical event in the wonderful location of Hotel Punta Tragara, with the collaboration of Chopard, for the presentation of the new Capri the Divine Coast issue

Alessandro Enriquez, Erin Quiros, Simona Cutrupi, Carlotta Turini

Sergio de Lizza, Annamaria Kuligowska

Maria Pisano, Alessia Pengue Sara and Matteo Parigi Bini

aa

51

CAPRI ROMA


dal 1822 l’albergo più antico di capri

“Ci sono due modi di conoscere il mondo: uno è girarlo, l’altro è vivere la terrazza dell’Hotel La Palma e aspettare che il mondo passi”. (Principe Francesco Caravita di Sirignano dal Libro degli Ospiti dell’Hotel La Palma)

Hotel La Palma Capri Via V. Emanuele 39 | 80073 Capri (Na) | Tel. +39 081 837 01 33 www.lapalma-capri.com


SHOT ON SITE

Flavia Campailla, Chiara Di Fonzo, Sara Ricci, Giuliana La manda

Valentina Maduli, Filippo Lucantoni

Tommaso Sacchi Domenico Gabrielle Bolzoni, Savini e Alessandro Martina Sofia Pieri Rojas Preziosi, Chaigneau Micol Moraldi Gianmarco Mandatori, Serena Aliberti

Manuela Russo, Viorel Vigna, Simone Gorini, Maria Giaconia

Paola Minaccioni, Gianmarco Chieregato

ROMA THE ETERNAL CITY COCKTAIL PARTY The exclusive cocktail party for the new Roma the Eternal City issue, on the terrace of the Mirabelle, the Hotel Splendide Royal’s seventh-floor restaurant, with wine tasting by Antinori. Partner: Carratelli Luxury Homes.

Julia Colantuono, Bruno Papaleo, Paola Paciotti, Claudia Guadagni

Joanne Bergamin

Antonia Ruggero, Virginia Zullo Giuseppe Ferrajoli, Guglielmo Giovannelli Marconi Edmondo Israilovici, Veronica Sgaravatti, Camilla Calabrò

53

CAPRI ROMA


Sophisticated ambiance in a Tuscany seaside villa

UNA RAFFINATA STORIA DI ELEGANZA E TRADIZIONE

Ristorante La Magnolia Stella Michelin

HOTEL BYRON V.le A. Morin, 46 + 55042 Forte dei Marmi (LU) - Tel. +39 0584 787052 - Fax + 39 0584 787152 - info@hotelbyron.net


SHOT ON SITE

Alessandra Ferri, Federico Bonelli

Barbara Nalin, Elisa Baggio

Tommaso Domenico Alex Vittorio Sacchi Savini Lana,e Stefano Martina Sofia Pieri Accorsi, Rojas Chaigneau Matteo Parigi Bini James Bradburne

Alessandra De Nitto, Elisabetta Fabri, Laura Scheuer

Lucrezia Bernocchi, Marco Fuccella

Angela Turnbull, Andrea Zangirolami, Marta Capelli

MILANO FIRST ISSUE PARTY During the Furniture Fair, at the Braidense Library of Pinacoteca di Brera, the presentation of the first Milano the city of style issue. Dinner show by Chef Niko Romito of the Bvlgari Hotel Milano, Antinori and Bellavista wines. Guest star: Stefano Accorsi, on the cover photographed by Oliviero Toscani.

Giovanni Giunchedi, Annalisa Tanibe, Luke Edward Hall, Duncan Campbell, Marta Bellin, Rebecca Rizzello

Stefano Accorsi, Saverio Ferragina

Simona Sporchia, Emanuele Missaglia Sara Battaglia

55

CAPRI ROMA


SHOT ON SITE

Erika Ghilardi, Andrea Olianti

Monica Sarti

Patrick Hoffer, Patrizio Pandolfi

FIRENZE MADE IN TUSCANY NEW ISSUE The special event for the presentation of the latest Firenze made in Tuscany issue, on the terrace of the new Tosca&Nino restaurant, on the Rinascente’s fifth floor, with Peter in Florence gin. Courtesy car by 3M Auto-Honda.

Beatrice Garagnani Ferragamo, Simone Arnetoli

Gaia Falconi, Cristina Casamassimi, Marinella Fani, Carolina Spinelli

Costanza Gregoratti, Rossella Barducci

Youmna Raad, Veronica Parigi Ninni Frugis, Rossella and Lorenzo Barducci

Anastassia Nazarova, Alessandro Bencini

56

MILANO CAPRI


SHOT ON SITE

Andrea Luca and Gaia Trevisiol

Giada Pavan, Marcello Cantoni Jennifer Cabrera Fernandez, Claudio Morra

Michele Cattadori, Marina Corradin, Antonio Simionato, leonardo Isaia

Carla Plessi, Fabrizio Plessi

Paolo Nespoli, Alessandra Bonavina, Roberto Vittori

Michele Fullin, Elena Magro

VENEZIA MAGAZINE NEW ISSUE On the occasion of the 75th Film Festival, at the Sina Centurion Palace, the cocktail party with the collaboration of Salvatore Ferragamo for the new Venezia made in Veneto issue, with the stars of the Lunar City film: Paolo Nespoli, Roberto Vittori and Dylan Mathis. Tasting of Diamond Ice vodka and Franciacorta wine.

Emilio Vianello, Manila Mosetto

Rossella Crescioli, Flavia Sodano Markos Tzamalis, Paolo Lorenzon

57

CAPRI ROMA


ARCHITECTURE DETAILS

WINDOWS TO THE SOUL

PRIVATE WORLDS AND ENCHANTED GARDENS BEHIND A DOOR MONDI PRIVATI E GIARDINI INCANTATI OLTRE UN PORTONE photo Davide Esposito

Lining the narrow streets of Capri and Anacapri, they mark the boundary between public and private space, between privacy and publicness. They are the street doors and main entrances of the island’s houses, preciously carved out of wood, with elaborate stuccoed framings, always accompanied by a few majolica tiles. Stone, lime, wood, iron and bricks combine to form simple, minimalist lines, either white or colored, blending harmniously in with the surrounding architecture and nature. Beyond these entrances, one can only imagine bright spaces flooded with Mediterranean sunlight, windows overlooking the sea and wide-open onto the boundless outside world and enchanted gardens.

Disseminati lungo i vicoli e le stradine di Capri e Anacapri sono una rappresentazione dello spazio di confine, tra privato e pubblico, tra accoglienza e riservatezza. Sono le porte e i portoni delle abitazioni dell’isola, impreziositi nell’intaglio del legno, incorniciati da motivi in stucco, sempre accompagnati da qualche mattonella di maiolica. Pietra, calce, legno, ferro e mattoni si uniscono in linee semplici ed essenziali, bianche o colorate che si fondono armoniosamente con l’architettura e la natura circostante. Oltre questo spazio di passaggio, l’immaginazione intuisce luminosi spazi inondati dalla luce del sole Mediterraneo, finestre che guardano il mare spalancate su propettive senza confini, giardini incantati...

58

CAPRI


In Anacapri, dreaming of the Blue Grotto’s sapphire-blue nuances 59

CAPRI


COVER STORY

Anacapri, where colorful majolica tiles tell Mediterranean stories 60

CAPRI


61

CAPRI


The gates leading to the sky overlook Anacapri, while the orange and pink-shaded walls warm aaup the island’s streets 62

CAPRI


COVER STORY

63

CAPRI


Downtown Capri is a layering of stories, fragments, architectural styles and vegetation, as strong as the sun shining down on them every day 64

CAPRI


65

CAPRI


The streets of downtown Capri are lined with treasure boxes guarded by bright green or warm mauve doors 66

CAPRI


67

CAPRI


COVER STORY

THE PROPHET ENCOUNTER WITH NICK NOLTE DURING CAPRI HOLLYWOOD, WHERE HE WAS GIVEN THE LEGEND AWARD NICK NOLTE SI RACCONTA DURANTE CAPRI HOLLYWOOD, DOVE È STATO PREMIATO CON IL LEGEND AWARD text Giovanni Bogani

He has the rugged look of a boatswain who has just survived a shipwreck, of a man who has seen it all, his blue eyes sunken deep in a wrinkled face and a very long Moses-like beard, the mighty beard of an ancient prophet or of a homeless man. The only survivor of a disaster. There’s a tragic beauty to Nick Nolte’s face now. A former fashion model, a former football champion, a former brawler who got kicked out of every college in America. He was one of the world’s sexiest men on earth according to People Magazine. Actually, he’s still quite sexy at the age of seventy seven, although he stares at you as if he came straight from another planet. On this planet, Nick Nolte collected three Academy Award nominations and some very successful films- 48 Hrs., Cape Fear –and indulged in excessive use of alcohol and drugs. He has a beautiful eleven-year-old daughter, Sophie, as fair-haired as her father and with the same deep eyes watching straight into yours. Sophie spent a lot of time with her father on the set of his latest film, Head Full of Honey by Til Schweiger. Not only as his daughter, but as an actress as well. In the film, Nick Nolte plays the role of Sophie’s grandfather. A grandfather suffering from Alzheimer’s disease, an unpredictable man, completely out of control. She takes him on a trip which makes him feel alive, important and happy again. The film premiered in Capri, at the Capri Hollywood Festival, where Nolte was given the Legend Award. Mr. Nolte, in the Head Full of Honey film you play an Alzheimer’s-stricken man. How did you prepare for the role? I was inspired by my grandmother who suffered from Alzheimer’s disease and by the childhood memories of the days I spent with her. My grandmother lived in her own fantasy world, she talked to non-existent people. But while my father was shocked, I was able to step into her world, be a part of the conversation, feel that the people she was talking to were alive. That was my first school of improvisational theatre.

Sembra il nostromo di una nave che ha fatto naufragio. Sembra che le abbia viste tutte, con quegli occhi azzurri affondati in un Grand Canyon di rughe, di grinze, roccia umana. E intorno, una barba lunghissima, da Mosè, un profeta perduto in un regno che non riesci a conoscere. Un profeta, oppure un clochard. Uno sopravvissuto a un disastro. Nick Nolte, oggi, ha questa tragica bellezza. Ex modello, ex campione di football americano. Ex attaccabrighe, cacciato da tutti i college d’America. Ex uomo più sexy del mondo per People Magazine. No, sexy lo è anche adesso, a settantasette anni. Anche se ti guarda come se fosse appena arrivato da un altro pianeta. In questo pianeta, Nick Nolte ha collezionato tre nomination all’Oscar, molti successi 48 ore, Cape Fear - molti eccessi con alcol e droghe. E una bellissima figlia di undici anni. Sophie, bionda come lui, e con gli stessi occhi suoi, che guardano dritto tutto e tutti. Sophie è stata accanto al padre sul set dell’ultimo film, Head Full of Honey (Un viaggio indimenticabile) di Til Schweiger. Non soltanto come figlia, ma come attrice. Nel film, Nick Nolte non è il padre, ma il nonno di Sophie. Un nonno malato di Alzheimer, imprevedibile, incontrollabile. Lei lo trascina verso un viaggio che lo fa sentire vivo, importante e felice. Il film è stato presentato a Capri in anteprima italiana, al festival Capri Hollywood dove Nolte è stato premiato con il Legend Award. Nolte, nel film Head Full of Honey, girato in gran parte a Venezia, lei interpreta un malato di Alzheimer. Come ha lavorato per interpretarlo? Mi sono ispirato a mia nonna, che soffriva di Alzheimer, e ai miei ricordi di bambino, di quando passavo le giornate con lei. Mia nonna viveva in un mondo di fantasia, parlava con persone che non esistevano più. Ma mentre mio padre ne era sconvolto, io riuscivo a entrare in quel mondo, a infilarmi nella sua conversazione, a sentire vive le persone che lei evocava. È stata, in fondo, la mia prima scuola di improvvisazione teatrale. Che cosa può fare il film per l’Alzheimer? Spero che possa aiutare soprattutto chi vive accanto a

68

CAPRI

68-71 Nick Nolte.indd 68

01/07/19 14:56


Nick Nolte, American actor, born 1941, Golden Globe winner for ‘The Prince of Tides’, also famous for his role in ‘Cape Fear’, with Robert De Niro. His film ‘Head Full of Honey’ was in Italian preview during Capri Hollywood Festival (ph. Arga Images)

68-71 Nick Nolte.indd 69

01/07/19 14:56


In ‘Head Full of Honey’ by Til Schweiger Nick Nolte is a grandfather suffering from Alzheimer’s disease, an unpredictable man, completely out of control. Matilda, his granddaughter (interpreted by his real daughter Sophie) takes him on a trip which makes him feel alive, important and happy again

68-71 Nick Nolte.indd 70

01/07/19 14:56


COVER STORY

chi soffre di questa malattia. Perché il problema non What can the film do for Alzheimer’s disease? I hope it will help those who live alongside Alzheimer’s- è solo di chi ha la malattia, ma di chi vive insieme ai stricken people. Because the problem with Alzheimer’s is malati. Abbiamo scelto di trattare l’Alzheimer con un not only that there are people struggling with the disease, po’ di umorismo, di leggerezza. Affrontare la malattia in but also that it seriously affects their families and caregiv- un modo ‘pesante’ non ci sembrava il modo giusto per ers. We chose to deal with Alzheimer’s disease with a bit arrivare al pubblico. of sense of humor, with lightheartedness. We didn’t feel Sua figlia Sophie desidera fare l’attrice? Farà l’attrice? Sophie è una ragazza straordinaria, unica, che ragiona it was right for the audience to be “heavy” about it. Does your daughter Sophie wish to become an actress? con la sua testa. Non le do consigli, suggerimenti, non la Sophie is an amazing girl, unique, with her own mind. I voglio forzare né indirizzare. Ha deciso lei di prendere don’t give her any advice, I don’t want to influence or per- parte al progetto di questo film, ma non so che cosa farà suade her in any way. She decided that she wanted to be in futuro: so che farà quello che sente giusto. part of this film, but I have no idea what she is planning Ha girato un altro film in Italia, a Paestum: Last Words, for her future. I’m sure she will do what she feels is best. le ultime parole, di Jonathan Nossiter. Di cosa tratta? You shot another film in Italy, in Paestum: Last Words E’ un film che interpreto insieme a Charlotte Rampling, Stellan Skarsgard e Alba Rohrwacher. È una storia amby Jonathan Nossiter. What is it about? In the film, I co-star with Charlotte Rampling, Stellan bientata nell’anno 2086, in un futuro nel quale immagiSkarsgard and Alba Rohrwacher. It’s a story set in the niamo sia avvenuta la fine del mondo: io sono uno dei year 2086, in a future in which the end of the world has pochi sopravvissuti. Perché avviene la fine del mondo? already happened. I am one of the few survivors. “I WAS INSPIRED BY Non per una guerra, per un’esplosione Why did the end of the world happen? MY GRANDMOTHER atomica, per un asteroide, per l’invasione degli alieni. Il mondo finisce per il Not because of a war, a nuclear exploWHO SUFFERED riscaldamento del pianeta, per l’inquision, an asteroid or an alien invasion. The world comes to an end because of global FROM ALZHEIMER’S namento, per la catastrofe ambientale che abbiamo creato. warming, pollution and a huge environDISEASE” Io, l’ultimo uomo rimasto sulla Terra, mental disaster that we caused. I play the role of the last man on Earth who teaches a boy to use insegno a un ragazzino come si usa una vecchia cinean old movie camera. Together we film what remains of presa. Insieme, giriamo l’ultima testimonianza filmata sul pianeta. the Earth. Avete girato a lungo in Italia? Did you shoot for a long time in Italy? Yes, for months, a little bit everywhere, in Venice, in Bo- Sì, per mesi interi, un po’ dappertutto, a Venezia, alla logna, in Rome. I was able to learn more about Italy and Cineteca di Bologna, a Roma. Ho avuto modo di conorealize that there’s still room here for describing human- scere meglio l’Italia, e di percepire che qui c’è più spaity, whereas there’s no humanity left in American cinema. zio per raccontare ancora l’umanità, mentre nel cinema Do you too believe that the end of the world is ap- americano di umanità non ce n’è più. Crede anche lei che sia prossima una fine del mondo? proaching? Scientists have clearly informed us that global warming, Gli scienziati ci avvertono che, con un riscaldamento if it continues unchecked, will do irreparable harm to della Terra di un grado ancora, ci saranno problemi con crops, there will not be enough food for everyone, we will i raccolti, non ci sarà più cibo per tutti, ci saranno caface famine, thirst, severe hunger and wars. We are on the restie, sete, fame e guerre. Siamo già sull’orlo della fine. verge of the end. But someone denies all this: the current Ma c’è chi dice che tutto questo non è vero: noi oggi President of the United States does not believe in the sci- abbiamo un presidente degli Stati Uniti che non crede entists, he doesn’t believe in anything other than himself. agli scienziati, non crede a nulla, se non in se stesso. 71

CAPRI

68-71 Nick Nolte.indd 71

01/07/19 14:56


Spring/Summer 2019 women’s fashion show backstage Dolce&Gabbana


HOMMAGE

DOLCE&GABBANA. THE BRAND’S DNA TOLD IN A COLLECTION: S/S2019 DOLCE&GABBANA. IL DNA DEL BRAND RACCONTATO IN UNA COLLEZIONE, LA P/E 2019 text Teresa Favi

73

CAPRI


A collection that condenses sartorial mastery, passion, energy and creativity, and it’s born to be a homage to the brand’s bedrock principles. Here, on right: the new limited edition fragrance inspired by the sunshine of Capri


FASHION CULT

The Dolce&Gabbana world is made of love. Boundless love for fashion and for women. Season after season, collections tell this story, since way back in 1985, when Beppe Modenese invited the brand’s founders Domenico Dolce and Stefano Gabbana to the Milano Collezioni Nuovi Talenti event. Since then the two creative directors and owners of the brand (who are, by the way, great lovers of Capri and its magical atmosphere) have been bringing all the beauty and tradition of Made in Italy to the catwalk.

tional: from Monica Bellucci in a polka-dot dress to Eva Herzigova, Carla Bruni in a tailored trouser suit to Isabella Rossellini in a lace and brocade kimono at the head of her inclusive family; and then there were Helena Christensen,  Marpessa Hennink and many others who have helped to write the Dolce&Gabbana story. In the Dolce&Gabbana boutique in Via Camerelle, garments from this collection will greet the women who’ll be spending a few days relaxing on the island of mermaids. It’s

Il mondo Dolce&Gabbana è fatto di amore. Un amore infinito per la moda e per le donne. Lo raccontano, stagione dopo stagione, le collezioni; da quel lontano 1985, quando Beppe Modenese invitò Domenico Dolce e Stefano Gabbana, i fondatori del brand, a Milano Collezioni Nuovi Talenti. Da allora, i due direttori creativi e proprietari del brand (peraltro, grandi amanti di Capri e delle sue magiche atmosfere) hanno portato in passerella la bellezza e la tradizione del made in Italy. Storie che parla-

e proprio per questo unica ed eccezionale: da Monica Bellucci in abito a pois a Eva Herzigova, Carla Bruni in tailleur pantaloni a Isabella Rossellini con un kimono in pizzo e broccato, a capo di una famiglia inclusiva, e ancora  Helena Christensen  e  Marpessa e tante altre che hanno contribuito a creare la storia di Dolce&Gabbana. Saranno gli abiti di questa sfilata ad accogliere, nella boutique Dolce&Gabbana di via Camerelle, le donne che questa estate trascorreranno qualche

AN ODE TO THIS OVERARCHING CONCEPT OF INCLUSION, FEATURING WOMEN WHO HAVE INVESTED IN AN AUTHENTIC FEMININITY Stories that tell of mediterranean seduction, of folklore and Baroque, of Sicily and neorealism in a language of embroidery, brocade, all-black items, lace and floral prints, designed to be worn by women without discrimination by age nor size. The S/S2019 show in itself was an ode to this overarching concept of inclusion, featuring women who have invested in a femininity that’s authentic and much farther from the idea of glossy perfection than might be imagined - and therefore unique and excep-

a collection that condenses sartorial mastery, passion, energy and creativity, and it’s born to be a homage to the brand’s bedrock principles. And faced with the parade of its most darling models and accessories, wholly in tune with the ambience of Capri, it’s impossible not to feel the poetic allure of flowers and floral prints. A magic charm to be ignited with a drop or two of Dolce&Gabbana Light Blue Sun, the new limited edition fragrance inspired by the sunshine of Capri.

no di seduzione mediterranea, di folklore e di barocco, di Sicilia e di cinema neorealista attraverso ricami, broccati, all black, pizzo, stampe a fiori pensate per essere indossate da donne senza discriminazione di età, né tantomeno di taglia. Proprio la sfilata della collezione p/e 2019 è stata un’ode a questa grande idea d’inclusione, aprendosi con l’ingresso di donne che hanno investito in una femminilità autentica, ben più lontana dall’idea di perfezione patinata di quanto si possa immaginare,

75

CAPRI

giorno di relax sull’isola delle sirene. Una collezione che concentra maestria, sartorialità, tradizione, passione, energia e creatività, nata per essere un omaggio ai capisaldi del brand. E davanti alla parata dei suoi modelli e accessori gioiello, in piena sintonia con l’atmosfera caprese, non si può che subire il fascino poetico dei fiori e delle stampe floreali. Una magia da scaldare con due gocce di Dolce&Gabbana Light Blue Sun, la nuova fragranza in edizione limitata, ispirata al sole di Capri.


Gucci Patterned chiffon dress with ruffled skirt and sleeveless bodice Underneath, a vinyl bodysuit Shoes, glasses, stockings and fan Gucci


S OF TL Y

ZERO-GRAVITY FABRICS. FOR A NEW SENSORY EXPERIENCE Marta Innocenti Ciulli Ph. Alessandro Bencini Make up and hair Costanza Scornaienchi


Ermanno Scervino Lacy sheath dress with tulle hem Shoes Roger Vivier at Luisaviaroma


Prada Pleated skirt, made from technical fabric, with a zipper on the front and a chiffon blouse with shoulder pads Shoes, bag, belt, knee-highs, headband Prada


Marni Dress, made from technical fabric, with a visible underskirt and asymmetrical hem Shoes Red Valentino


Christian Dior Lacy, pleated dress with a crossed front Shoes, ring, bracelets Christian Dior Headband Luci Crystal Head Brand at Luisaviaroma


Fendi Patterned chiffon dress with ruffled skirt and a strap bodice Bag Fendi Shoes Gucci at Luisaviaroma Fendi Midi dress with a low bodice, pressed pleats and a cotton lace collar and cuffs


Louis Vuitton A metallic mesh mini-dress with elongated shoulder pads Shoes Red Valentino


Fay Turquoise leather midi skirt paired with a sleeveless shirt Shoes Red Valentino Headband Prada Anteprima Romper in elastic jersey and a loose duster with a sports collar. Shoes Anteprima. Socks Anteprima


Chanel Wide embroidered pants and a small marinière pullover Flip-flops, belt Chanel Ermanno Scervino Layered lace slip with an opening at the back. Shawl A.n.g.e.l.o Vintage. Tiara Dolce & Gabbana


Red Valentino Tulle and lace dress entirely embroidered with flowers Shoes Valentino PradaRed Voile dress dots around the collar and a flared skirt. Underneath, silk culottes and slip. Shoes Prada. Socks and Headband/Hoop Prada


Miu Miu Transparent skirt with sequined pullover, culottes and printed crocodile leather jacket ShoesVintage and knee-highs Miu Miu Moncler Wide pants with a side stripe. Shoes Moncler. Feather boa Yves Salomon at Luisaviaroma. Pearls A.n.g.e.l.o


The key-element of the Buonanno collections and a true plus for the brand, which ranges from formal pieces to leisure clothing, are the details, focused on in an almost maniacal manner


FASHION EXPERIENCE

CLASSY AND TAILOR-MADE BUONANNO. WHEN THE DIFFERENCE IS IN THE DETAILS BUONANNO. QUANDO I DETTAGLI FANNO LA DIFFERENZA text Teresa Favi

An intersecting journey through history and modernity, aimed at a public that embraces the progress of a timeless style: with more than a century of history and 100% Neapolitan origins, the Buonanno style combines English convention and the grace and sartorial tradition of Naples. The most important elements of the collections and a true plus for the brand, which ranges from formal pieces to leisure clothing, are the details, focused on in an almost maniacal manner that sees each piece personalized, from the jacket to the shirt, the accessories to the sweaters knitted with exclusively virgin yarns. In Naples, home to a deep sartorial tradition, and on Capri, known for its flawless glamour, the Buonanno boutiques open their doors to the best of bespoke tailoring. The boutique on Capri at Via Li Campi 10/12, located opposite the Quisisana, also vaunts the exclusivity of expressly dedicated collections that clients can discover surrounded by a relaxing atmosphere in the open-air parlour, where hints of the perfume Caprìfico, made as a tribute to the island, hang in the air, adding to the sounds of clinking glasses. The man behind this unique and special space – and at the helm of the company – is Emanuele Buonanno, fourth generation and born with Naples’s sartorial tradition in his blood. “I’m really proud of the boutique in Capri,” says Buonanno, who considers the island his second home. “It’s my creation. Anyone who buys something from our boutique can be assured that they are the sole owner of a small treasure.” He has established important collaborations with some of the most prestigious businesses on Capri. His shop serves as partner and uniform supplier for La Fontelina, one of the most exclusive beach clubs on the island, the Japanese restaurant IKI, located in Palazzo Cerio and overlooking the famous Piazzetta, and Capri Luxury Boats, one of the most important luxury charter companies on the island. “This year,” Buonanno adds, “I’m proud to announce an exciting partnership with EcoCapri, one of the most authentic and beautiful shops that best expresses the true essence of Capri.”

Un percorso trasversale, tra storia e modernità, destinato ad un pubblico che abbraccia il progresso dello stile senza tempo. Con oltre un secolo di storia alle spalle e origini 100% made in Naples, lo stile Buonanno affianca alla formalità inglese il gusto e la tradizione sartoriale napoletana. Grandi protagonisti delle collezioni e autentico plus del brand che spazia dall’abito formale al tempo libero, sono i dettagli, curati in maniera quasi maniacale che personalizzano ogni singolo pezzo, dal capospalla alla camicia, dalla maglieria in filati nobili agli accessori. A Napoli, con la sua storia sartoriale, e a Capri con il suo infallibile glamour, le boutique Buonanno aprono dunque le porte all’eccellenza del su misura. L’indirizzo di Capri che si trova di fronte al Quisisana, in via Li Campi 10/12, ha inoltre l’esclusività di collezioni espressamente dedicate che la clientela può scoprire in un’atmosfera decontratta nel salotto all’aperto dove le note della fragranza Caprìfico realizzata in omaggio all’isola vengono diffuse nell’aria, tra il tintinnio dei cocktail. Ideatore di questo spazio unico e speciale, e oggi guida del brand, è Emanuele Buonanno, quarta generazione, nato e cresciuto nella tradizione della cultura sartoriale napoletana. “Vado molto fiero della boutique di Capri – spiega Buonanno, che considera l’isola come la sua seconda casa–, è la mia creatura. Chi veste un capo della nostra boutique può essere sicuro che sarà l’unico possessore di un piccolo tesoro”. a Capri, ha creato importanti sinergie con alcune tra le realtà più prestigiose. La sua sartoria è partner e fornitore delle divise de La Fontelina, uno dei beach club più esclusivi dell’isola, del ristorante giapponese IKI, nella location di Palazzo Cerio affacciato sulla famosa Piazzetta, e del Capri Luxury Boats, tra i più importanti charter di lusso presenti sull’isola. “Quest’anno - aggiunge - sono fiero di annunciare una sinergia che mi ha stimolato moltissimo, quella con EcoCapri uno dei negozi più autentici e belli che esprime al meglio la vera essenza dell’isola Azzurra”.

89

CAPRI


nel verde dei fogliami fulgon le arance d’oro? Johann Wolfgang von Goethe nel verde dei fogliami fulgon le arance d’oro? Johann Wolfgang von Goethe

Ristorante Paolino Capri - Via Palazzo a Mare, 11 ph +39 0818376102 - info@paolinocapri.com

Ristorante Paolino Capri - Via Palazzo a Mare, 11 ph +39 0818376102 - info@paolinocapri.com


BAGS MUST

2.

1.

4.

STRAW AND COLORS

3.

1. Dolce&Gabbana - via Camerelle, 39 2. Bottega Veneta - via Vittorio Emanuele, 57 3. Salvatore Ferragamo - via Vittorio Emanuele, 21/29 4. Fendi - via Camerelle, 8b 5. Gucci - via Camerelle, 25 6. Hermès - via Camerelle, 43 7. 8. Louis Vuitton - via Camerelle, 16a 5.

6.

8.

7.

91

CAPRI


SHOES MUST

2. 3. 1.

SLIPPER MANIACS

5.

1. 7. Marni - marni.com 2. Dolce&Gabbana - via Camerelle, 39 3. Fendi - via Camerelle, 8b 4. Prada - via Vittorio Emanuele, 58 5. Miu Miu - via Vittorio Emanuele, 58 6. Etro - etro.com 8. Emilio Pucci - via delle Camerelle, 67

4.

8.

6.

7.

92

CAPRI


“Taste “Taste our our Mammá Mammá Restaurant” Restaurant”

“Taste our Mammá Restaurant”

For ForInfo Info& &Contact Contact MAMMÁ MAMMÁ Restaurant Restaurant Via Serafina Madre, Via Serafina Madre, 66 -- 80073 80073 Capri Capri NA NA 081 081 8377472 8377472 www.ristorantemamma.com www.ristorantemamma.com -- info@ristorantemamma info@ristorantemamma .it .it For Info & Contact


L’hotel è situato a pochi passi dalla famosa piazzetta di capri e a pochi metri dalla piazzetta Quisisana e da via Camerelle, passaggio obbligato per gli amanti dello shopping e delle piacevoli passeggiate. A pochi minuti si trova la Certosa di San Giacomo e i deliziosi “Giardini di Augusto che sovrastano la famosa Via Krupp che, intarsiata nella roccia, collega alle spiagge di Torre Saracena e Marina Piccola. L’Hotel Sanfelice gode di grande tranquillità per coloro che hanno scelto un soggiorno di completo ”relax”. La zona pedonale assicura una quiete a tutto l’ambiente. Tra i vari servizi di cui dispone l’Hotel Sanfelice per i suoi clienti vi è una splendida piscina, con ampio solarium e idromassaggio circondata da un giardino con piante, limoni e fiori colorati. L’hotel dispone di copertura Wi-Fi gratuita in tutta la struttura, compresi gli spazi esterni (sala colazione, hall, piscina e snack bar piscina). Accesso alla piscina consemtito anche agl ospiti di altri hotel su richiesta.

94

CAPRI

Via Li Campi 13, 80073 Capri (Na) - Italia - Tel: +39 081 8376122 - Fax: +39 081 8378264 www.hotelsanfelice.com - info@hotelsanfelice.com


ACCESSORY MUST

2.

1.

4.

SUMMER DREAM

3.

1. 3. Louis Vuitton - via Camerelle, 16a 2. Emilio Pucci - via delle Camerelle, 67 4. Gucci - via Camerelle, 25 5. Salvatore Ferragamo - via Vittorio Emanuele, 21/29 6. Hermès - via Camerelle, 43 7. Giorgio Armani - armani.com 8. Marni - marni.com

5.

8.

6. 7.

95

CAPRI


FOR HIM MUST

3.

2.

1.

4.

A SINGULAR MAN

5.

1. Fendi - via Camerelle, 8b 2. Salvatore Ferragamo - via Vittorio Emanuele, 21/29 3. Lagrua - via Le Botteghe, 54 4. Gucci - via Camerelle, 25 5. Dolce&Gabbana - via Camerelle, 39 6. Marni - marni.com 7. Emporio Armani - via Camerelle, 11 8. Buonanno - via Li Campi, 10/12

8.

6. 7.

96

CAPRI


DORMIRE È IL PIACERE PIÙ IMPORTANTE.

97

CAPRI


Blue Grotto


ON BOAT

EXPLORING THE GROTTOS ALL AROUND THE ISLAND OF CAPRI ALLA SCOPERTA DELLE GROTTE CHE COSTELLANO L’ISOLA DI CAPRI text Chicco Coda

99

CAPRI


The circumnavigation of the island is a journey that never ceases to amaze

aaa


Punta Lo Capo

Secondary. This is the adjective used by speleologists, the experts in this field, to classify Capri’s grottos or caves, because their formation is always subsequent to those of the mother rock. However, ‘secondary’ is a term which ill fits the beauty of the Green Grotto or the intense shade of blue which justifies the name of the island’s most famous grotto. If, on leaving the port, we head in an easterly direction, this is the ideal trail for discovering the most beautiful and evocative grottos. SEA COW GROTTO The first grotto we encounter, about one mile from the port, is that of Sea Cow. Its name derives from the noise of the surf amplified by the cavity which, with a little imagination, suggests the bellow of an ox (bove in Italian). Outside the grotto there is a small beach of smooth pebbles where, as recounted by the old fishermen of Marina Grande, seals used to live. Further on we reach Punta Lo Capo and, as we head south to continue our circumnavigation of the island, after approximately one mile we encounter, two caves, one above the other, called White Grotto and Marvellous Grotto. WHITE GROTTO The White Grotto may be accessed from the sea and is made up of two water basins, no deeper than 11 metres, which are naturally linked below water and artificially linked on the surface thanks to a two metre-deep canal excavated in the rock. The construction of the canal dates back to the Roman Empire, allegedly used for harbouring boats during raids. MARVELLOUS GROTTO The Marvellous Grotto overlooks the White Grotto and only became accessible in 1901 when, following an exploratory excursion, Maund and Kennedy commissioned the building

Secondarie. È cosi che gli speleologi, massimi esperti in materia, classificano le grotte di Capri, perché la loro formazione è sempre successiva a quelle della roccia madre. Tuttavia, secondarie è un termine che poco si addice alla bellezza della Grotta Verde, o a quell’intenso azzurro che dona il nome alla grotta più famosa dell’isola. Se uscendo dal porto volgiamo ad oriente, iniziamo il nostro ideale cammino alla scoperta delle grotte più belle e suggestive. GROTTA DEL BOVE MARINO La prima grotta che incontriamo, circa a un miglio dal porto è quella del Bove Marino. Il suo nome deriva dal rumore della risacca amplificato dalla cavità, che con un po’ di immaginazione ricorda il verso del grande animale. Presenta al suo esterno una piccola spiaggia di ciottoli levigati e i vecchi pescatori di Marina Grande raccontano che un tempo vi vivevano le foche. Proseguendo si arriva a Punta Lo Capo e volgendo a sud, per proseguire il giro dell’isola, incontriamo, dopo quasi un miglio, due cavità sovrapposte, la Grotta Bianca e la Grotta Meravigliosa. GROTTA BIANCA La Grotta Bianca è accessibile direttamente dal mare ed è composta da due bacini d’acqua, profondi al massimo 11 metri, collegati naturalmente sott’acqua e artificialmente in superficie, attraverso un canale scavato nella roccia profondo circa due metri. La costruzione del canale si fa risalire all’Impero Romano, e si ritiene che sia servito per riporvi le imbarcazioni durante le incursioni. GROTTA MERAVIGLIOSA La Grotta Meravigliosa sovrasta la Grotta Bianca ed è ac-

101

CAPRI


Green Grotto

of a flight of steps up the mountainside and a narrow gallery cessibile solo dal 1901, quando Maund e Kennedy, dopo leading inside the cave. It was certainly already known to una esplorazione, dettero opera sia alla scaletta che si the boatmen but, thanks to them, today we can all admire inerpica per la montagna, che alla piccola galleria che the concert of stalactites and stalagmites which owe their conduce all’interno della grotta. Sicuramente ai barcaioli bizarre appearance to the copious dripping which still takes era già nota, ma grazie a loro tutti noi possiamo ammirare place. Among these, according to a local legend, it is possible un concerto di stalattiti e stalagmiti, dalle bizzarre parvento glimpse a statue depicting the Madonna. ze, formatesi dall’abbondante stillicidio presente ancora About half a mile further on, we reach the faraglioni or sea oggi. Tra queste si può scrutare, secondo le dicerie popostacks, before heading for the bay of Marina Piccola. It is lari, anche una statua che ritrae la Madonna. there that we can expect to see the Arsenal Grotto, just a Dopo circa mezzo miglio arriviamo ai faraglioni, superati few moments before the impressive Torre Saracena comes i quali, ci si avvia verso la baia di Marina Piccola. E’ li che into sight. incontriamo, qualche istante prima della suggestiva Torre ARSENAL GROTTO Saracena, la Grotta dell’Arsenale. This grotto owes its name to a commonly GROTTA DELL’ARSENALE LA GROTTA held belief that it used to be a boat conQuesta grotta prende il nome da una BIANCA È struction yard. Its particularly favourable credenza popolare che la vede un tempo geographical position, shielded from the come fabbrica di imbarcazioni. La posiCOMPOSTA DA wind, makes it an ideal spot for bathing, zione geografica particolarmente favoDUE BACINI even in the heart of winter. Findings evirevole, in una zona riparata dai venti, la D’ACQUA dence the construction of a ramp in Roman rende meta di bagnanti anche in pieno times for beaching vessels and, the particuinverno. I resti testimoniano la costruziolar shape of the cavity and beach relics would seem to sug- ne, in epoca romana, di uno scivolo per tirare a secco le gest that the grotto was formed by sea erosion. It is believed barche e, dalla sua configurazione e dai resti di spiaggia, si that both the vault and the marble floor were once decorat- evince che la cavità deriva dall’erosione marina. Si ritiene che sia la volta sia il pavimento in marmo fossero allestiti ed with geometric tiles. Leaving Marina Piccola behind us, we then reach Punta con riquadri geometrici. Ventroso, and after about 400 metres the beautiful Green Superata Marina Piccola si arriva a Punta Ventroso, e dopo circa 400 metri si apre la bellissima Grotta Verde. Grotto appears. GROTTA VERDE GREEN GROTTO The Green Grotto has two apertures and is named after the La Grotta Verde ha due aperture e prende il nome dal colour of the sea when traversed by the light which floods colore che assume il mare attraversato dalla luce che en102

CAPRI


White Grotto (ph. Davida Esposito) 103

CAPRI


The passage of the Green Grotto it is about 2 meters high and allows transit only for small boats 104

CAPRI


The Blue Grotto is an ancient karst cavity, which has expanded following landslides in from various directions. The entrance is no more than tra dai diversi lati. Il passaggio è alto circa 2 metri e pertwo metres high so only small boats are able to pass through mette il transito solo a piccole imbarcazioni. Il fondale è it. The seabed is sandy with numerous rocks scattered here sabbioso e con numerosi massi sparsi. Sia ad ovest che a and there. Towards the west and south-west, there are un- sud-ovest ci sono passaggi subacquei che la collegano con il mare aperto. derwater passages leading offshore. It is time to leave the Green Grotto complex, moved by the Lasciamo il complesso della Grotta Verde con l’ambizioso ambitious aim not to make any further stops before finding obiettivo di fermarci solo dopo aver trovato qualcosa di something even more sublime and, a couple of miles before più sublime e un paio di miglia prima di rientrare in porreturning to port, we pass through a narrow opening. Never to entriamo in una piccola feritoia. Mai visto un azzurro before have we seen such an intense shade of blue. Only così intenso. Solo ammirando certi luoghi si capisce cosa when we admire certain places, can we understand what spinse il folle Tiberio a guidare Roma da questo scoglio. GROTTA AZZURRA prompted crazy Tiberius to lead Rome from this rock. BLUE GROTTO E’ un’antica cavità carsica, che si è amThis is an ancient karstic cave which expliata in seguito a frane e si è abbassata IT IS SAID tended in size as a result of landslides and al livello del mare per effetto del THAT EMPEROR rispetto which fell below sea level owing to the bradisismo. Ciò ha causato l’ostruzione TIBERIUS USED di ogni altra fonte diretta di luce, tranne effects of bradyseism. This caused an obstruction of all direct light sources other THE BLUE GROTTO un’apertura sottomarina, alta 18 metri, than an 18 metre high underwater aperture, determina per un esito di diffrazione AS A NYMPHAEUM che which determines as a result of light difdella luce, l’esclusiva colorazione azzurra fraction, the rare blue shade of the walls and vault, known as delle pareti e della volta, detto Duomo Azzurro. Gli ogDuomo Azzurro (Blue Cathedral). Any object, when placed getti, se immersi nell’acqua, prendono uno straordinario in the water, takes on an extraordinary silver colour, because colore argenteo, perché le bolle d’aria, che aderiscono alla the refractive index of the air bubbles on the surface of the loro superficie esterna, avendo indice di rifrazione diverobject is different from that of the surrounding water, en- so da quello dell’acqua, permettono alla luce di uscire. Si abling the light to be diffused. Legend would have it that, racconta che l’interno della Grotta Azzurra, al tempo di during the lifetime of Tiberius, the Blue Grotto was used as Tiberio, fosse utilizzato come ninfeo marino, ma c’è anche a marine nymphaeum, but it has also been described as a chi lo ha descritto come luogo di Nereidi e di Sirene, e chi place inhabited by Nereids and Mermaids, or even a king- riteneva fosse il regno di diavoli che intimorivano chiundom ruled by devils who terrified anyone daring to enter. que osasse entrarvi. 105

CAPRI


A view of Capri from the Passetiello trail


SACRED VIEWS

FROM CAPRI TO ANACAPRI, ALONG THE MOST ANCIENT AND EVOCATIVE PATH ON THE ISLAND DA CAPRI AD ANACAPRI, ATTRAVERSO IL SENTIERO PIÙ ANTICO E SUGGESTIVO DELL’ISOLA text Chicco Coda


The Passetiello, for trekking fans, is Capri’s best-known trail and runs along an old mule track connecting Capri and Anacapri


COVER STORY

Anyone wishing to visit Anacapri has to set out from Le Dalla località Le Parate, anche conosciuta come i Due Golfi, Parate, a district also known as Due Golfi, before taking the attraverso la strada carrozzabile, fatta di numerosi tornanwinding road excavated in the mountain which leads to the ti scavati nel monte, si arriva all’abitato di Anacapri, Capri village of Anacapri, once called Capri di sopra by the Greeks. di sopra come l’avevano soprannominata i greci, il secondo From what is the second most important municipality of comune dell’isola, da dove si può ammirare il bellissimo the island, it is possible to take in a marvellous view of the panorama del golfo. Ma prima della costruzione della strada gulf. But before this road was built in the years between carrozzabile, avvenuta tra il 1874 e il 1877, gli abitanti dell’i1874 and 1877, how did the islanders reach Anacapri? sola come potevano raggiungere Anacapri? SCALA FENICIA (PHOENICIAN STEPS) SCALA FENICIA The Scala Fenicia starts from the village of Marina Grande, La Scala Fenicia ha inizio nel borgo di Marina Grande, close to the present-day contrada Torra, in prossimità dell’attuale contrada a zone densely cultivated with vegetable Torra, zona densa di orti e vigneti. gardens and vineyards. Then it passes Attraversa quindi un’area boschiA ONE-HOURthrough an area characterized by rather va abbastanza fitta, per poi aumenAND-A-HALF tare gradualmente di altitudine. A thick woods, with a gradual increase in WALK OF MEDIUM elevation. Of particular interest, about metà percorso, in particolare, è sihalf way up the steps, stands an ancient DIFFICULTY WITH SOME tuata un’antica cappella dedicata a chapel dedicated to Saint Anthony of Sant’Antonio di Padova, il santo proTRICKY PARTS Padua, the patron saint of Anacapri. It tettore di Anacapri, anche detta Capis also known as the Seamen’s Chapel pella dei marinai in quanto vi ardeva since a fire used to be lit on these premises which made un fuoco che la rendeva un eccellente punto di riferimento it an excellent landmark for sailors navigating at night. per i marinai che navigavano di notte. La piazzola naturale The natural clearing where the religious building stands sulla quale è collocato il luogo di culto probabilmente già probably existed as far back as Roman times, as evidenced esisteva in epoca romana, come sottolineano le diverse eviby what remains of the ancient walls. denze murarie. With Saint Anthony’s chapel behind us, the steps continue Superata la cappella di Sant’Antonio, la Scala continua ad to climb up the steep rocky ridge, past the columns inerpicarsi sul ripido costone roccioso, per poi superare i supporting the modern carriageway and skirt the cliff pilastri che reggono la moderna strada rotabile e costegof Capodimonte. During the ascent, it is possible to spot giare la rupe di Capodimonte. Durante la salita è possibile various crosses of different sizes sculpted in the rock. osservare diverse croci di grandi dimensioni scavate nella 109

CAPRI


The Fenicia scale underwent an impressive restoration in 1998 that made it accessible again Commissioned in the XVII century by the bishops of Capri, these engravings were supposed to protect this place from malignant spirits but, above all, from falling rocks, a risk that has always plagued the island. The end of the trail is marked by the chapel of Saint Michael and the Porta della Differenza, built to define the boundary between Capri and Anacapri. The Scala Fenicia reminds us that the island was once inhabited by Greeks, who built these steps in the VII and VI centuries BC approximately. However, we owe the term “Phoenician” to a mania for attributing place names among 17th century Neapolitan scholars, who engaged in a series of arbitrary historical reconstructions aimed at demonstrating at all costs the presence of Phoenicians in Capri, which led to the identification of alleged Semitic traces of an etymological and archaeological nature on the island. Subsequently restored in Roman times, for many centuries this path was the only possible way to reach Anacapri. It was also used for transporting building materials required to build the houses of Anacapri, a laborious task in which the womenfolk were mainly engaged. In 1998, an impressive restoration project made the Scala Fenicia accessible once more and today it is listed among the island’s panoramic itineraries, also because it winds up close to Villa San Michele, the former home of Axel Munthe at Anacapri, another irresistible attraction for all those who love Capri. PASSETIELLO Once no more than a mule track used by the island’s hunters who, from Capri, used to set off in the direction of Monte Solaro, today the Passetiello now constitutes an

roccia. Eseguite nel XVII secolo per volontà dei vescovi di Capri, queste incisioni svolgono una funzione apotropaica, come protezione del luogo dagli spiriti maligni ma soprattutto dalla caduta di massi, fenomeno che ha da sempre travagliato l’isola. Il termine del percorso è segnato dalla cappella di San Michele e dalla Porta della Differenza, eretta per delineare il confine tra Capri e Anacapri. La Scala Fenicia è un residuo della presenza dei Greci sull’isola, che la costruirono intorno al VII e VI secolo a.C. L’appellativo Fenicia, invece, è dovuto alle manie toponomastiche degli ambienti eruditi partenopei del Seicento che hanno dato vita ad una serie di ricostruzioni storiche arbitrarie, tese a dimostrare forzatamente la presenza di Fenici a Capri, portando all’individuazione di presunte evidenze semitiche nell’isola, di natura etimologica e archeologica. Successivamente restaurata in epoca romana, la strada ha rappresentato per molti secoli l’unica via di accesso ad Anacapri. Essa veniva utilizzata anche per il trasporto dei materiali edili, necessari per la costruzione delle abitazioni anacapresi, faticosa attività nella quale erano impegnate soprattutto le donne. La scala Fenicia ha subito nel 1998 un imponente restauro che l’ha resa nuovamente accessibile e oggi è inserita in tutti gli itinerari paesaggistici dell’isola, anche perché termina in prossimità della villa San Michele di Axel Munthe ad Anacapri, anch’essa una tappa obbligata degli amanti dell’isola. PASSETIELLO In origine mulattiera, utilizzata per lo più dai cacciatori

110

CAPRI


1

2 1

The Passetiello was an old mule track, an ancient road linking Capri and Anacapri, starting from the locality Due Golfi, a short walk from the centre of Capri, going along the rocky heights up to Anacapri, and the valley of Cetrella

3

5

4

6


Mount Solaro is the highest peak of the island, offering a unique view of the Vesuvius and Gulf of Naples


A view of the island ambitious trekking excursion for experts whose efforts are dell’isola che da Capri raggiungevano il Monte Solaro, Il amply rewarded by a breathtaking view. Passetiello è oggi un ambizioso percorso di trekking per Along the panoramic Via Roma, we find a clearing known as esperti, ampiamente ripagati della fatica dalla vista mozDue Golfi, which forms a sort of hub for all the main roads zafiato. on the island. Opposite stands the gargantuan limestone Percorrendo la scenografica via Roma si giunge nello slargo rock of Monte Solaro with its impressive slopes, up which dei Due Golfi, dove si articolano tutte le principali arterie the winding path unfolds. As we climb the narrow passage che collegano l’isola. Di fronte si erge la ciclopica muraglia of Via Torina, the tiny street becomes no more than a calcarea del Monte Solaro, con gli impressionanti pendii track excavated in the rock which rises in a series of steep dove si articola il sentiero. Risalendo per l’angusto passagbends. You just have to look up to realize how far you have gio di via Torina la stradina si trasforma in una pista scavata to climb and how arduous the task is nella roccia, che sale per ripide curve. going to be. Along the way, the centre Basta alzare gli occhi per capire che of Capri becomes smaller and smaller c’è da salire e cogliere la difficoltà del THE VIEW FROM THE percorso. Durante il tragitto il centro and once you have reached the peak, you are overcome by a strong desire di Capri diventa sempre più piccolo PASSATIELLO TRAIL to plant a flag in recollection of such a IS EXTRAORDINARILY e una volta conquistata la vetta vermemorable undertaking, but above all, rebbe quasi voglia di piantare una BEAUTIFUL as a tribute to such a unique view of the bandiera in ricordo di una impresa island, one which has no equal. Truly memorabile, ma soprattutto in onore unforgettable. di una vista sull’isola inedita e senza Once you have drawn breath in contemplation of the view, pari. Difficile da dimenticare. take time to admire the delightful Eremo di Santa Maria Una volta riposati, contemplando il panorama, si può ama Cetrella, the hermitage built on a spur of Monte Solaro, mirare il delizioso Eremo di Santa Maria a Cetrella, costruoverlooking Capri. ito su uno sperone del Monte Solaro affacciato su Capri. The trail is not an easy one and is certainly not for everyone. L’itinerario ha le sue difficoltà, non è un percorso per tutti. It should only be tackled by those who are already experts È meglio essere esperti prima di avventurarsi, e mai da soli, and, in any case, never alone, especially if steep slopes soprattutto se si hanno problemi con pendenze e vertigini. and vertigo are a problem. There are some skilled and Ci sono guide e istruttori, ben allenati e con le giuste comwell trained guides you can contact who are prepared to petenze, a cui rivolgersi e che offrono servizio di accompagnamento lungo il percorso. accompany excursionists all the way. 113

CAPRI


Above: Guido and his son Gianluigi Lembo Below: Anema e Core


LIFESTYLE INTERVIEWS

INIMITABLE

GUIDO AND GIANLUIGI LEMBO. 25 YEARS OF ANEMA E CORE I 25 ANNI DI ANEMA E CORE text Chicco Coda

Nightlife in Capri is synonymous with Anema e Core. A Capri la notte è Anema e Core. 25 anni di successi, di 25 years of successful business, of ordinary people gente comune e celebrità che si divertono e sentono a and celebrities alike, having fun and feeling at home, casa, accolti dai Lembo. Guido da 25 anni è la Taverna, welcomed by the Lembos. Gianluigi da due lo accompagna, e se Guido ha voglia di Guido has been managing the Taverna for 25 years riposarsi, lo sostituisce. Li abbiamo incontrati. and Gianluigi joined him two years ago. When Guido 25 anni di Anema e Core, cosa prova? needs some rest, Gianluigi takes over. We met with Guido - Una guerra di emozioni. Non avrei mai pensato di them. arrivare a tanti anni, ora vorrei puntare ai 100. Mi auguro Guido - 25 years of Anema e Core, how do you feel?  sia la prima tappa di un lunghissimo percorso, più si va It’s a mix of emotions. I never thought I would make avanti, più ho voglia di cantare e stare tra la gente. it so far, now I’m going for 100. I hope this is only the Qual’è il mix vincente della sua Taverna? start of a very long journey. The further I get, the more Guido - Il nostro senso di famiglia, l’umiltà nei confronI want to sing and mingle with people. ti della clientela, la trasparenza e il calore dei rapporti What is the key to your Taverna’s success? umani. Essere se stessi paga sempre, adattandosi ai tempi Guido - Our sense of family, the way we treat custom- per offrire un divertimento ogni volta attuale. Il successo ers, with humbleness and warmth. Bedell’Anema e Core è in un mix di stili, un ing true to oneself is always rewardsound tutto nostro che attinge dal reperNIGHTLIFE ing in the end, as well as adapting to torio napoletano e latino-americano, fino IN CAPRI IS the times, as the times change. Anema a quello dei grandi successi americani. SYNONYMOUS e Core is a successful mix of styles, a Tra i tanti vip quali sono i più vicini al very personal sound ranging from the suo cuore? WITH ANEMA Neapolitan and South-American repGuido - In primis Diego Della Valle, amiE CORE ertoire to the great American hits. co sincero e vicino nei momenti particoWhat VIP customers are you the fondest of? larmente difficili. Fiona Swarovski è riuscita a sorprenGuido - First of all, Diego della Valle, a dear friend dermi con piccoli grandi gesti di affetto. Sono quelli che who stood by my side in very difficult times. Fiona fanno la differenza. Swarovski was able to surprise me with some small Ci piace vedere Gianluigi come continuità dei Lembo e but big gestures of affection. The ones that make the non come passaggio di consegne. difference. Guido - Si è creato un suo spazio, diverte e si diverte con We think of Gianluigi as the Lembo family’s conti- naturalezza. Da quando c’è lui sul palco sono più rilassanuity and not as the new boss taking over. to. Ha tante qualità, è educato e entra subito in empatia Guido - He carved out his own space, he has fun and con la gente. Ha vissuto il dietro le quinte del locale dai entertains the customers with naturalness. I’ve been suoi esordi, ha studiato e ora raccoglie i meritati successi.
 feeling very relaxed since he’s been performing on L’Anema e Core ha riaperto le sue porte in primavera stage. He has many qualities, he is polite and has great ma lei e la band non vi siete mai fermati. empathy with people. He’s been working backstage Gianluigi - Ci siamo esibiti in tantissime città d’Italia, e since the club’s establishment and studied hard and siamo stati anche fuori confine, a Dubai e Zurigo. Facnow he is reaping the fruit of his efforts. ciamo intrattenimento, le persone cercano un sorriso, un 115

CAPRI


LIFESTYLE INTERVIEWS

GUIDO HAS BEEN MANAGING THE TAVERNA FOR 25 YEARS AND GIANLUIGI JOINED HIM TWO YEARS AGO GUIDO DA SEMPRE È LA TAVERNA, GIANLUIGI DA DUE ANNI LO ACCOMPAGNA Anema e Core reopened this spring, but you and your band never stopped performing. Gianluigi - We performed in many cities throughout Italy and even abroad, in Dubai and Zurich. We entertain people, make them smile. Music is important, but it is only a way to people’s heart. The language of emotions is universal. There are jobs which deserve much more visibility than ours. We are privileged people and it is our duty to give the audience some moments of lightheartedness. Person of the Year 2018 by Capri Press. What does it mean to you? Gianluigi - It makes me very happy, considering all the sacrifices I made over 25 years of hard work at the Taverna. The people who know me witnessed my dedication. I have a head on my shoulders and feet deeply grounded. This is a fast-changing job and one has to stay abreast of developments to offer better service. Your father has such a strong personality, so in what way are your performances different or even better? Gianluigi - I have no problem with my father’s personality, I have a strong one myself and there’s no competition between the two of us. My father is like a character of the Commedia dell’ Arte, no one can imitate him or even think of wanting to imitate him, he is unique of his kind. As his son, I got some easy exposure at first, but then I had to earn the audience’s trust and respect. What does Anema e Core have in store for us this summer? Gianluigi -Last August, I had the privilege of welcoming Jennifer Lopez and having her perform on stage with me, so I cannot but expect new emotions and lovely nights filled with music and joy. Extemporary concerts with old friends and a lot of international guest stars. How do you see the future of Anema e Core? Gianluigi - Anema e Core is like a beautiful plant, it needs to be watered every day for it to be luxuriant. The beauty of our club is only a consequence of all this. My father created something truly magic. People walk in and feel good. We have to keep going down the same path. Anema e Core is a way of interpreting relationships and, in general, life. Guido - I have a smart son and I see a bright future ahead. Gianluigi has my same strength and smile. I feel that the business is in good hands with him, which is why I allow myself the freedom to dream and think about other things.

abbraccio. La musica è importante, ma è solo uno strumento per giungere al cuore delle persone. Il linguaggio delle emozioni è universale. Come dice Bennato ‘Sono solo Canzonette‘, ci sono lavori che meriterebbero molta più visibilità del nostro, siamo dei privilegiati e abbiamo l’obbligo di far vivere momenti di spensieratezza. Personaggio dell’anno 2018 per Capri Press, cosa significa per lei? Gianluigi - È un traguardo che mi rende felice, visti i sacrifici che ogni giorno ho dovuto affrontare nel mio percorso, iniziato 25 anni fa in Taverna. Chi mi conosce ne è testimone. Resto con la testa sulle spalle e coi piedi per terra, questo è un lavoro in cui le dinamiche cambiano velocemente e bisogna stare al passo per migliorarsi. Con un papà dalla personalità così forte, cosa cerca di offrire in più o di diverso con il suo intrattenimento? Gianluigi - La personalità di mio padre non rappresenta un problema, ne ho una forte anch’io e non siamo in competizione. Mio padre è come una maschera, come i personaggi della commedia dell’arte, non è possibile imitarlo, né io ci ho mai provato, è unico. Il figlio d’arte è favorito solo all’inizio, perché gli viene data visibilità, ma poi bisogna guadagnarsi la stima del pubblico, altrimenti vieni espulso. Cosa si aspetta da questa estate caprese? Gianluigi - Se penso che lo scorso agosto ho avuto la fortuna di abbracciare Jennifer Lopez e sentirla cantare sul palco accanto a me, non posso che aspettarmi tante nuove emozioni e belle serate fatte di musica e allegria. Concerti improvvisati con gli amici di sempre e tanti ospiti internazionali. Come immagina il futuro dell’Anema e Core? Gianluigi - L’Anema e Core è come una bella pianta, va innaffiata ogni giorno per continuare a regalare emozioni. La bellezza delle serate è solo una conseguenza di tutto ciò. Mio padre ha creato qualcosa di magico. Le persone entrano e stanno bene. Bisogna proseguire su questa linea. Anema e Core è un modo di intendere i rapporti e in generale la vita. Guido - Ho un figlio in gamba e lo immagino roseo. Gianluigi ha la mia forza, il mio sorriso. Sento che con lui il locale è in buone mani e per questo mi permetto di sognare, di pensare ad altro.

116

CAPRI


Many celebrities having fun and feeling at home, welcomed by the Lembos


Two images of the bookshop and publishing house La Conchiglia in Via le Botteghe, 12 at Capri


BOOK ANNIVERSARY

EVERY BOOK IS AN ISLAND LA CONCHIGLIA’S FRUITFUL THIRTY YEARS OF LIFE I TRENT’ANNI DI VITA DELLA CASA EDITRICE LA CONCHIGLIA text Mila Montagni

In the same way a shell – in Italian conchiglia – has two valves, and two mermaids repose in the logo of the publishing house of the same name, this gem of entrepreneurial courage and formal elegance was founded by the two people who still manage La Conchiglia today. Ausilia Veneruso and Riccardo Esposito, with the flawless grace of the people of Campania and the atavistic, spontaneous refinement of Capri’s natives, have reached the major milestone of thirty years in business and are ready to continue their efforts with the same energy. “To tell the truth, every fundamental idea that led us to certain editorial choices came about naturally – explained Esposito –because when the bookshop was opened in ‘81/82, it was immediately clear to us that above all, the space for selling books had a propensity for initiatives of a social nature. So in 1985 we began collecting signatures for Villa Lysis, which is now protected by Ministry for Cultural and Environmental Heritage restrictions, while our latest undertaking was that of last year in support the creation of a protected marine area around our Island”. The publishing house was officially founded in 1989. “Even if we had already published a few books – continued the publisher – we began with two texts by Ettore Settanni, an intellectual admired by Joyce, Scrittori stranieri a Capri and Miti, uomini e donne di Capri. We immediately realised that the existing bibliography was massive, almost disproportionate, but perhaps an anthology of useless things had also mounted up…” Inspiration for this vocation for books (and their editing and creation as a whole) were the writings of Edwin Cerio, who Ausilia Veneruso defined as “the high priest of this religion called Capri”. “For us, the Island is a physical place that originates with dreams and words, it is a place I would describe as semantic - explained the co-founder of the three bookshops located in Capri, Anacapri and Rome.

Come sono doppie le valve di una conchiglia e due sono le sirene che riposano nel logo della casa editrice omonima, così a generare questo gioiello di coraggio imprenditoriale ed eleganza formale sono state le due persone che ancora oggi guidano La Conchiglia. Ausilia Veneruso e Riccardo Esposito, con la grazia limpida dei campani e l’atavica, spontanea raffinatezza dei capresi, hanno raggiunto l’importante traguardo dei tre decenni e sono pronti a portare avanti il loro impegno con uguale energia. “A dire il vero ogni idea di fondo che ci ha portati a determinate scelte editoriali è nata in modo naturale - spiega Esposito -, perché quando nell’81/82 è nata la libreria ci è stato subito chiaro che lo spazio di vendita dei libri aveva in sé soprattutto una vocazione alle iniziative di tipo sociale. Così nel 1985 iniziammo la raccolta di firme per Villa Lysis, che oggi è protetta da un vincolo del Ministero, mentre il nostro ultimo impegno è stato quello dell’anno scorso per sostenere la creazione di un’area marina protetta intorno alla nostra Isola.” La casa editrice, dunque, nacque ufficialmente nel 1989. “Anche se già qualche libro lo avevamo pubblicato - prosegue l’editore - abbiamo cominciato con due testi di un intellettuale apprezzato da Joyce, Ettore Settanni, ovvero Scrittori stranieri a Capri e Miti, uomini e donne di Capri. Ci rendemmo subito conto che la bibliografia esistente era densissima, quasi sproporzionata, ma forse si era anche sommato un florilegio di cose inutili…” La vocazione al libro (e alla sua cura e creazione a tutto tondo) ha avuto come faro la scrittura di Edwin Cerio, che Ausilia Veneruso ha definito “il grande sacerdote di questa particolare religione che si chiama Capri”.“L’Isola, per noi, è un luogo fisico che nasce col sogno e con le parole, è un luogo che definirei semantico - precisa il cofondatore delle tre librerie dislocate tra Capri, Anacapri e Roma.

119

CAPRI


COVER STORY

Riccardo Esposito, Ausilia Veneruso and her son Vincenzo

This is precisely why we express our great love for it in E proprio per questo esprimiamo in varie forme il granvarious forms. Extolling the soul of the Island’s nature de amore che proviamo per questa. Esaltare l’intimo delis the way in which we can try to save it from the reign la natura dell’Isola è il modo in cui si può tentare di salof nothingness which threatens to overrun it”. So it varla dal regno del nulla che rischia di sopravanzare.”E is understandable how the more than twenty thousand allora si comprende come gli oltre ventimila volumi volumes in the bookshops, as well as the over 350 books presenti nelle librerie siano un’ancora di salvezza etica in the catalogue published with the La Conchiglia logo, e culturale, che si fanno forti degli oltre 350 titoli in are an ethical and cultural lifeline. Books which often catalogo pubblicati col logo de La Conchiglia. Titoli che bring to light spiritual worlds and universes that have sovente riscoprono mondi e universi spirituali che per been written off or denied for centuries, and which have secoli sono stati rimossi o negati e che invece qui hanno trovato asilo e pace. found asylum and peace here. Come sottolinea Riccardo Esposito As Riccardo Esposito stresses “Capri is a TODAY CAPRI “Capri è un varco verso dimensioni dipassage to different dimensions, an initiatory journey, which makes the Island IS A METAPHOR verse, un viaggio iniziatico, che rende a landing place and a point of departure, l’Isola un approdo e un punto di parFOR THE LIFE and never marginal”. Opening the way tenza, mai marginale”. Ad aprire i varOF THE SPIRIT are the ideas offered by authors such as chi le suggestioni offerte da autori quali James Hillman, Erri De Luca, Somerset James Hillman, Erri De Luca, Somerset Maugham, Ivan Bunin, Norman Douglas, Axel Munthe, Maugham, Ivan Bunin, Norman Douglas, Axel Munthe, Filippo Tommaso Marinetti, Raffaele La Capria and Filippo Tommaso Marinetti, Raffaele La Capria, Edwin Edwin Cerio, whose books are collected in series with Cerio, i cui titoli sono raccolti in collane dai nomi evoevocative names like Neptunea, Mitra Zonata, Haliotis cativi come Neptunea, Mitra Zonata, Haliotis e Harpa, and Harpa, but also Diodora, Cythara, Atyidae, Atys… ma anche Diodora, Cythara, Atyidae, Atys… La molteThe plurality of nuances that make up the ideal library plicità delle sfumature che costruiscono la biblioteca that Ausilia Veneruso and Riccardo Esposito have been ideale che Ausilia Veneruso e Riccardo Esposito cobuilding for thirty years encapsulate the uniqueness of struiscono da trent’anni racchiude l’unicità dell’Isola the Isle of Capri and its deepest essence, recounted but di Capri e la sua essenza più profonda, raccontata ma still not completely revealed. ancora non completamente svelata. 120

CAPRI


COVER STORY

The publishing housoe for years has been brilliantly describing Capri’s world-famous savoir vivre as well as its internationallyoriented culture


Francesca Tozzi, General Manager Capri Tiberio Palace


HOSPITALITY INTERVIEWS

THE PLEASURE OF HOSPITALITY

THE ART OF WELCOMING DESCRIBED BY THE GENERAL MANAGERS OF CAPRI’S MOST ICONIC HOTELS L’ARTE DELL’OSPITALITÀ RACCONTATA DAI DIRETTORI DEGLI HOTEL PIÙ ICONICI DI CAPRI text Chicco Coda photo Davide Esposito

They are responsible for the planning, organization and direction of all services. They meet customers’ needs before they have to ask. General managers represent the hotel’s philosophy and image. We met the managers of the island’s leading hotels, committed to improving each and every guest’s experience. FRANCESCA TOZZI, CAPRI TIBERIO PALACE What are the key features of a prestigious hotel? Guests’ expectations revolve around not only the hotel structure, but also the atmosphere and feeling of wellbeing. We aim to provide our guests with comfort and efficiency in an elegant yet informal environment. What is your guest profile? Experienced and international travelers, who choose very carefully. They love design and the good things of life, the key features of our hotel, whose leitmotiv is Capri’s Dolce Vita. Why do your guests come back? What is so unique about your hotels? The ongoing renewal. Every year, we carry out improvements to our product and service offerings. Guests are at the core of our hotel’s life and see the hotel as a destination, not only as a place to stay overnight. Hotels were once places to sleep overnight and rest, now they serve as places to meet and socialize. Hotels are at the heart of modern hospitality. They contribute to the promotion of the area. Which is why we feel like Capri’s ambassadors. Allowing guests to meet and socialize is at the core of our job as hotel managers. ADALBERTO CUOMO, GRAND HOTEL QUISISANA What are the key features of a prestigious hotel? Service and capability in meeting the guests’ needs. The hotel must be consistent with the high level of

Pianifica, organizza, dirige. Anticipa le necessità dei clienti. Il direttore di un albergo rappresenta la filosofia della proprietà e il suo stile si integra con l’immagine dell’hotel. Abbiamo incontrato i direttori degli hotel più rappresentativi dell’isola, impegnati nel migliorare l’esperienza dei loro ospiti. FRANCESCA TOZZI, CAPRI TIBERIO PALACE Quali sono gli elementi distintivi di un hotel di prestigio? L’aspettativa non è più solo sulla presentazione della struttura, ma sull’atmosfera e le sensazioni di benessere. Il focus è assicurare agio e efficienza in un ambiente elegante e informale. Il profilo del suo ospite? Un viaggiatore esperto, internazionale, che sceglie con estrema attenzione. Ama il design, il bon vivre, cifra distintiva dell’hotel che ha come leitmotiv la dolce vita Caprese. Perché un ospite torna? Cosa trova di unico? Il continuo rinnovamento. Ogni anno vengono intraprese operazioni volte a migliorare il livello di prodotto e servizio. Il nostro ospite è al centro della vita alberghiera, un hotel che diviene destinazione, non solo luogo di soggiorno. Una volta si andava in hotel per dormire e riposare, oggi è luogo di incontro e socializzazione. L’hotel come percorso esperienziale è alla base della moderna ospitalità. Un hub di partenza per la valorizzazione del territorio. In tal senso ci riteniamo ambasciatori capresi. L’incontro e la socializzazione con gli ospiti è il centro del nostro lavoro. ADALBERTO CUOMO, GRAND HOTEL QUISISANA Quali sono gli elementi distintivi di un hotel di prestigio? I servizi, la capacità di soddisfare le esigenze degli

123

CAPRI


HOSPITALITY INTERVIEWS

GENERAL MANAGERS REPRESENT THE HOTEL’S PHILOSOPHY AND IMAGE IL DIRETTORE DI UN ALBERGO RAPPRESENTA LA FILOSOFIA DELLA PROPRIETÀ expectations, but the form needs to be backed by the team’s skill. What is your guest profile? British, Americans and Italian niche tourists. Our guests are regular customers, they associate Capri with the Quisisana, a mix of wellbeing and relaxation that can be found only here. Why do your guests come back? What is so unique about your hotels? The opportunity to get access to the best of Capri in the heart of the island. Being able to enjoy a 5-star service just steps away from the Piazzetta is something that no other hotel in Capri can offer. Hotels were once places to sleep overnight and rest, now they serve as places to meet and socialize. The Quisisana is more than a place to sleep overnight. It has been synonymous with cultural exchange and meeting people since its establishment, from Krupp to Sartre to today’s celebrities. PAOLO FEDERICO, HOTEL PUNTA TRAGARA What are the key features of a prestigious hotel? The word “prestigious” could translate as “astonishing”. A hotel filling guests with surprise and emotions, making them say “wow”. What is your guest profile? We don’t really target a specific guest segment. We don’t focus on what our guests are like, but rather on what we can do for them. Why do your guests come back? What is so unique about your hotels? Our mission is to make our guests promise that they will come back. And if they do come back, it’s because they found something unique. Hotels were once places to sleep overnight and rest, now they serve as places to meet and socialize. It is impossible to imagine offering a lovely room and comfortable bed without a high-end restaurant and trendy bar, without a comprehensive hotel experience. MARTINO ACAMPORA, J.K. PLACE CAPRI What are the key features of a prestigious hotel? Design and sense of place. Luxury guests look for tru-

ospiti. La struttura deve essere corrispondente alle necessità, ma la forma va supportata dalla capacità di chi vi opera. Il profilo del suo ospite? Inglesi, americani e una nicchia di italiani. I nostri ospiti ci scelgono da anni, identificano Capri con il Quisisana, un mix di benessere e relax che si crea solo qui. Perché un ospite torna? Cosa trova di unico? La possibilità di accedere al meglio di Capri nel cuore dell’isola. Poter usufruire di servizi a 5 stelle a pochi metri dalla Piazzetta non è ravvisabile in nessun altro hotel di Capri. Una volta si andava in hotel per dormire e riposare, oggi è luogo di incontro e socializzazione. Il Quisisana è più di un luogo per dormire. Dalla sua fondazione è sinonimo di incontro e scambio culturale, da Krupp a Sarte fino alle celebrities di oggi. PAOLO FEDERICO, HOTEL PUNTA TRAGARA Quali sono gli elementi distintivi di un hotel di prestigio? Potremmo tradurre la parola prestigio con rendere attoniti. Un hotel capace di stringerti in un abbraccio di emozioni, di farti dire “wow”, si distingue. Il profilo del suo ospite? L’ospite che non ho ancora incontrato. Più che pensare a come sia il nostro ospite penso a come noi possiamo essere per lui. Perché un ospite torna? Cosa trova di unico? La nostra mission è far promettere agli ospiti di tornare. Se mantengono questa promessa hanno trovato qualcosa di unico. Una volta si andava in hotel per dormire e riposare, oggi è luogo di incontro e socializzazione. È impossibile immaginare di poter offrire una bella camera e un letto comodo senza un ristorante di livello, un bar di richiamo, senza un’esperienza a 360 gradi. MARTINO ACAMPORA, J.K. PLACE CAPRI Quali sono gli elementi distintivi di un hotel di prestigio? Design e sense of place. L’ospite è alla ricerca di

124

CAPRI


Adalberto Cuomo, General Manager Grand Hotel Quisisana


Paolo Federico, General Manager Hotel Punta Tragara


Martino Acampora, General Manager J.K. Place Capri


Giovanni Monti, General Manager Hotel La Palma


HOSPITALITY INTERVIEWS

THEY ARE RESPONSIBLE FOR THE PLANNING, ORGANIZATION AND DIRECTION OF ALL SERVICES PIANIFICA, ORGANIZZA, DIRIGE E ANTICIPA LE NECESSITÀ DEI CLIENTI ly unique local experiences. Being able to meet their wishes and providing tailor-made services and solutions is what makes a hotel special. What is your guest profile? Cultivated people looking for refined and subdued elegance and a hotel where they feel at home. Our guests know what to expect, they don’t want to pick just any hotel. Why do your guests come back? What is so unique about your hotels? A homely atmosphere, hospitality, a professional but not too formal service, elegant interiors and a breathtaking view. The J.K. offers a powerful mix that causes addiction. Hotels were once places to sleep overnight and rest, now they serve as places to meet and socialize. Sleeping and resting are still at the core of a hotel’s offerings and high investments are made to ensure better results. But today the world’s best restaurants are housed in hotels, which have become gathering places offering a wealth of experiences, in particular, culinary experiences. GIOVANNI MONTI, LA PALMA What are the key features of a prestigious hotel? Passion. The quality of the human factor. Training, motivation and the creation of empathy, which is essential. What is your guest profile? Demanding, luxury lovers. Although ours is not a 5-star hotel, we attract a number of celebrities and politicians. Why do your guests come back? What is so unique about your hotels? Our guests feel at home and know that they can enjoy a glamorous experience in a typical ambience, pampered by a staff that is very attentive to their needs. Hotels were once places to sleep overnight and rest, now they serve as places to meet and socialize. Today, guests travel more but with less time on their hands and attach great importance to the hotel experience. The hotel business has changed to adapt to this new trend.

esperienze uniche legate al territorio. Anticipare i loro desideri e offrire servizi e soluzioni tailor made rendono un hotel speciale. Il profilo del suo ospite? Colto e alla ricerca di eleganza raffinata e discreta, di un hotel che faccia sentire a proprio agio. Chi prenota ci conosce, non sceglie un hotel qualunque. Perché un ospite torna? Cosa trova di unico? Familiarità, ospitalità, servizio professionale ma non troppo formale, design raffinato e vista mozzafiato. Il J.K. crea un’alchimia di cui si diventa dipendenti. Una volta si andava in hotel per dormire e riposare, oggi è luogo di incontro e socializzazione. Dormire e riposare restano il cuore dell’offerta e sono elevati gli investimenti per garantire sensazioni eccellenti. Oggi i migliori ristoranti al mondo sono all’interno di hotel, diventati sempre più luogo di incontri ed esperienze, soprattutto culinarie. GIOVANNI MONTI, LA PALMA Quali sono gli elementi distintivi di un hotel di prestigio? La passione. La qualità del fattore umano. La formazione, la motivazione e la creazione di quell’empatia indispensabile. Il profilo del suo ospite? Esigente, ama il lusso. Pur non appartenendo alla categoria 5 stelle, ci preferiscono personalità del mondo dello spettacolo e delle istituzioni. Perché un ospite torna? Cosa trova di unico? I nostri ospiti riescono a sentirsi a casa e sanno di poter vivere la loro esperienza caprese con allure e glamour in un ambiente tipico, coccolati da personale attento alle loro esigenze. Una volta si andava in hotel per dormire e riposare, oggi è luogo di incontro e socializzazione. L’ospite oggi viaggia di più ma con un soggiorno medio ridotto e predilige l’esperienza. L’hotellerie ha cambiato aspetto per adeguarsi a questo nuovo trend.

129

CAPRI


COVER STORY

SOUTH SOUL

CARLO STRICCOLI. THE TROUBLED ART OF A 20TH CENTURY PROTAGONIST L’ARTE INQUIETA DI UN PROTAGONISTA DEL ‘900 text Rossella Battista

Classical poses, innovative brushstrokes and intense expressions. Eternally poised between the classical style and modernity, the artistic destiny of Carlo Striccoli (1897-1980) was influenced more deeply, however, by geographical factors than by his critics. Today, almost 40 years from his death, he may finally find his rightful place in the variegated yet long-ignored universe of the Italian artists who characterized both the interwar and post-World War II periods. Redemption comes with this rich monographic volume titled Carlo Striccoli, un interprete inquieto del Novecento (Carlo Striccoli, a troubled interpreter of the 20th century) by Mariadelaide Cuozzo who not only recounts the artist’s life but also questions the condition of art. In what way should an artwork be assessed? Too often, it is the location which determines fortune or failure, together with the economy underlying it. Naples as part of a kingdom, that of Italy, which all things considered was somewhat restrictive, could no longer continue to be a leading idea lab. Likewise, Italy paid the price of its defeat after the Second World War.

Classiche posture, innovative pennellate, sguardi intensi. Sempre sul confine tra classicità e modernità il destino artistico di Carlo Striccoli (1897-80) è stato però condizionato più dalla geografia che dalla critica. Oggi, a quasi 40 anni dalla scomparsa, potrebbe finalmente trovare posto nell’universo, tanto variegato quanto per decenni ignorato, degli artisti italiani che hanno caratterizzato sia il periodo tra le due guerre che il secondo dopoguerra. Il riscatto è nella corposa monografia, Carlo Striccoli, un interprete inquieto del Novecento, di Mariadelaide Cuozzo che racconta non solo la vita dell’artista, ma s’interroga anche sulla condizione dell’arte. Come si valuta un’opera d’arte? Troppe volte a determinare fortune e insuccessi è davvero il luogo. E con esso l’economia che si muove dietro. La Napoli inglobata in un regno, quello d’Italia, che le andava tutto sommato stretto, non poteva continuare a essere capofila di idee. Così come l’Italia del secondo dopoguerra pagava il fio della sconfitta.

130

CAPRI


From the left clockwise a portrait of Carlo Striccoli, ‘Torregaveta’ (second half of 1950s) ’Figura di donna’ (1928), ‘Colloqui’ (mid 30s), ‘Via Tribunali (Piazza Riario Sforza)’ (1958)

The southern regions of Italy as a whole, as underlined by Il meridione, sottolineano sia Cuozzo che Carlo Greco, niboth Cuozzo and Carlo Greco, the artist’s grandson and cura- pote dell’artista e curatore dell’eredità culturale del maetor of the maestro’s cultural heritage, fell into general oblivion. stro, ha subito l’oblìo che ha caratterizzato tutto il MeridioArt, experimentation and research were to go no further south ne. L’arte, la sperimentazione, la ricerca si fermava a Roma. than Rome. Ma chi era questo artista, diplomatosi all’Accademia d’ArBut what do we know about this artist who graduated from the te napoletana e che negli anni ‘30 fu premiato a Parigi e Art Academy of Naples, who won accolades in Paris in the 30’s più volte protagonista della Biennale di Venezia? Nato a and was a several time-protagonist of the Venice Biennale? Bari a 17 anni si trasferì con la famiglia, il padre era ingeBorn in Bari, aged 17 he moved with his family – his father was gnere, a Napoli. Era un appassionato di musica e direttoan engineer - to Naples. He loved music and was an orchestra re d’orchestra, arruolato in aviazione nella prima guerra conductor. He joined the air force in the First World War and mondiale, era anche uno che si dilettava a decorare, con amused himself decorating the postcards he irriverenti vignette satiriche o caricature, sent from the front with cheeky comic strips le cartoline che spediva dal fronte. BETWEEN or caricatures. Una mano felice e un carattere irsuto. Si A talented individual with a bristling charTHE CLASSICAL racconta infatti che lavorasse con la raacter. In fact, the story goes that he used to diolina accesa e che se non aveva voglia STYLE work with the radio on and, if not in the right apriva a chi bussava alla sua porta. AND MODERNITY non frame of mind, refused to open the door to Mentre era sicuramente uno che amaanyone knocking on it. va profondamente indagare non solo il While he certainly loved to analyse the human body, what re- corpo umano, ma soprattutto i volti. Che delineava con ally interested him were people’s faces. These he outlined with pennellate, rapide e nervose, come si vede dai suoi rirapid, nervous brushstrokes, as evidenced by his portraits. His tratti. La sua pittura oscillava tra Cezanne e Casorati style of painting oscillated between Cezanne and Casorati, al- riuscendo sempre però a far parlare, spesso solo con ways managing to make his characters speak, if only through gli occhi, i suoi personaggi. Ecco affiorare quel misto di their eyes. It is here that the mingling between classicism and classicità e innovazione. Nel dopoguerra, le pennellate innovation emerges. In the post-war period, his brushstrokes si fanno più rapide e i colori più contrastanti, inquiete, became more rapid and his colours more contrasting, trou- espressionistiche. Anche per Striccoli, come accadrà ai bled and expressionist. Also for Striccoli, as in the case of his ben più fortunati colleghi del dopoguerra americano, gli far more fortunate colleagues of the US post-war period, the orrori della guerra non lasceranno più spazio ai romanhorrors of the war were to leave no room for romanticism. ticismi. 131

CAPRI


A DIVE INTO HISTORY

HOTEL LA PALMA. THE ALLURE OF GENUINE HOSPITALITY AND THE PLEASURE OF UNPARALLELED CUISINE IL FASCINO DI UN’OSPITALITÀ AUTENTICA E IL PIACERE DI UNA CUCINA INEGUAGLIABILE text Teresa Favi

In 1822, an extremely tall and luxuriant palm tree stood opposite Giuseppe Pagano’s inn, and was used by the tourists of the day to identify the place. This was the origin of the name, and the start of a legendary adventure in hospitality. However, it had all begun years previously, in the days of the Grand Tour, when the wealthy Pagano family started hosting artists and scholars in order to expand its cultural horizons. Little by little, their house in Via Sella Orta, surrounded by gardens and palm trees, turned into the Locanda Pagano. It was the island’s first hotel. In 1826 a guest at the inn, the German poet August Kopish, along with the notary Pagano, who discovered the cave which he himself gave the name Azzurra. This is why today Hotel La Palma is a dive into history. It’s the favourite hotel among young visitors and anyone who loves authentic, high-quality hospitality, and it boasts an excellent location, ideal for reaching

Di fronte alla locanda di don Giuseppe Pagano sorgeva, nel 1822, un’altissima e lussureggiante palma che serviva ai turisti del tempo per identificare il luogo. Di qui, il nome e l’inizio di una leggendaria avventura legata all’ospitalità. Ma tutto aveva avuto inizio anni prima, quando la benestante famiglia Pagano, ai tempi del Grand Tour, cominciò ad ospitare artisti e letterati per allargare i propri orizzonti culturali. Pian piano quella casa di via Sella Orta immersa nel verde e adornata di palmizi, si trasformò appunto nella Locanda Pagano. Il primo albergo dell’Isola. Nel 1826 fu un’ospite della locanda, il poeta tedesco August Kopish, insieme al notaio Pagano, ad avventurarsi alla scoperta della Grotta che lui stesso chiamò: Azzurra. Ecco perché, oggi, l’Hotel La Palma è un tuffo nella storia. E’ l’albergo preferito dai giovani e dagli amanti di un’ospitalità autentica e di qualità, e

132

CAPRI


It’s the favourite hotel among who loves authentic, high-quality hospitality. Ideal for reaching the island’s loveliest places: the Augustus Gardens, La Certosa and the Faraglioni

the island’s loveliest places: the Augustus Gardens, La gode di una posizione strategica, ideale per raggiungere i luoghi più belli dell’Isola: i Giardini di Certosa and the Faraglioni. The spacious, light-filled rooms almost all have terrac- Augusto, La Certosa e i Faraglioni. es filled with flowers, and every room is customised, Le camere, ampie e luminose, sono quasi tutte with unique colours and details. The floors are tiled dotate di un terrazzo fiorito: ogni camera è perin Vietri majolica; trompe-l’oeuil wall paintings depict sonalizzata con colori e dettagli unici. I pavimenpicturesque views of Capri. ti sono rivestiti in maioliche di Vietri, alle pareti Ultimately, the atmosphere is peaceful and relaxing in i trompe l’œil riproducono spettacolari scorci di this oasis of calm and tranquility, where the charm of Capri. Insomma, la sensazione è piacevole e rilasCapri’s Dolce Vita lives on in the grand halls. sante in questa oasi di serena tranquillità, dove la magia della Dolce Vita caprese rivive However, one of the hotel’s strengths lies in its kitchen, headed by chef Marnegli ampi saloni. Ma uno dei punti TODAY co Cuccaro. His love of mediterranean di forza è la sua cucina, capitanata ONE OF THE aromas and flavours makes La Terrazdallo chef Marco Cuccaro. L’amore HOTEL’S za one of the best restaurants in Capri. per i sapori e i profumi mediterraOn the famous terrace that gives the STRENGTHS LIES nei fanno de La Terrazza uno dei venue its name, diners are surrounded migliori ristoranti di Capri. Dalla faIN ITS KITCHEN by a jubilant array of flowers, while enmosa terrazza da cui prende il nome, joying sparkling views of the island. si può godere della vista di una Capri vibrante, Meanwhile, indoors the traditional Caprese architec- immersi in un tripudio di fiori. Mentre nelle sale ture of high ceilings, arches and vaults alternating with interne la tipica architettura caprese ad alti soffitlarge windows and skylights provides an enthralling ti, archi e volte che si alternano ad ampi lucernaquality of light and an unmistakable mediterranean ri e vetrate regala una luminosità commovente e ambience. In the evening the atmosphere alters with un inconfondibile stile mediterraneo. Di sera l’atcandles, soft lighting and music. mosfera cambia volto tra candele, giochi di luce The Bar is a favourite island gathering place for the e musica. Il Bar è un ritrovo dell’isola per il rito ritual of the aperitif, thanks to a fabulous selection of dell’aperitivo, grazie a una imperdibile selezione di signature cocktails. signature cocktail. 133

CAPRI


134

CAPRI


PANACEASA AND APHRODISIACS THE INCURABLES: A JOURNEY AMONG ALCHEMY, SCIENCE AND HISTORY AGLI INCURABILI UN VIAGGIO TRA ALCHIMIA, SCIENZA E STORIA text Rossella Battista photo Dario Garofalo

135

CAPRI


Gennaro Rispoli, is surgeon, member of the Faro di Ippocrate association and a leading light in the museum’s renaissance. Today all that remains of the former complex now turned into the Museum of Medical History are the Pharmacy, the Hospital, the Library and the medicinal herb Garden


aa Domenico Antonio Vaccaro’s Rococo-style pharmacy was once known like Antica Spezieria

They called it the Hospital of the Incurables, with Lo chiamavano l’Ospedale degli Incurabili con the fatalistic approach to worldly things that Neapoli- quell’approccio fatalistico alle cose del mondo che tans seem always to have had. And yet it is in this very i napoletani sembrano incarnare da sempre. Eppuplace that modern pharmacopeia began. Today all re è proprio qui che è nata la farmacopedia moderthat remains of the former complex now turned into na. Oggi dell’antico complesso trasformato in Muthe Museum of Medical History are the Pharmacy, seo Storico della Medicina restano la Farmacia, the Hospital, the Library and the medicinal herb l’Ospedale, la Biblioteca e l’Orto delle erbe officiGarden. Gli Incurabili - the Incurables - was also the nali. Gli Incurabili era anche capofila di una serie foremost in a series of hospitals which during the di ospedali che nel ‘700 resero Napoli all’avanguar18th century placed Naples at the cutting edge of sci- dia nella ricerca scientifica e nella cura, con i prientific research and the treatment mi farmaci chimici, di malattie - using the first synthetic drugs - of endemiche come la sifilide. E IT IS IN THIS endemic diseases such as syphisi producevano veri e propri eliPLACE THAT lis. Here they produced veritable sir e alchemiche panacee come MODERN elixirs and alchemical panaceas l’ormai introvabile Triaca ossia like the now-lost Triaca, a brew un intruglio di vari componenti PHARMACOPEIA containing numerous ingredients compresi oppio, pelle e carne di BEGAN including opium and snake flesh serpente che prometteva guariand skin, which promised miracugioni miracolose e soprattutto lous cures and, above all, endless pleasures between interminabili piaceri sotto le lenzuola. Storcete la the sheets. Turning your nose up? Well, how about the bocca? Che ne direste allora dell’afrodisiaca mummummy aphrodisiac? “The powerful Medici family in mia? “I potenti Medici fiorentini - racconta GenFlorence”, says Gennaro Rispoli, surgeon, member of naro Rispoli, medico chirurgo dell’associazione il the Faro di Ippocrate association and a leading light Faro di Ippocrate e tra i protagonisti della rinascita in the museum’s renaissance, “succeeded in increas- del gran complesso museale - riuscirono a far lieing their fortunes by importing four mummies from vitare il patrimonio importando dall’Egitto quattro Egypt. The story went that just eating a small piece mummie. Si racconta che per avere prolungati efwas enough to give long-term aphrodisiac effects.” fetti afrodisiaci bastava mangiarne un pezzettino”. 137

CAPRI


The museum offers a journey through time, inviting us into the Kingdom of Naples

Alchemy is inevitably the near-undisputed focus of È inevitabilmente l’alchimia la protagonista quathe Antica Spezieria - or ancient herbalists’ - as Do- si assoluta dell’antica spezieria come un tempo si menico Antonio Vaccaro’s Rococo-style pharmacy chiamava la farmacia in stile Rococò di Domeniwas once known: to this day it contains more than co Antonio Vaccaro dove sono ancora conservati 400 original ceramic jars made by Donato Massa, oltre 400 albarelli originali di ceramica di Donaand a number of stills and flasks for herbal concoc- to Massa, alambicchi, e ampolle ed erbe usate da tions, used by Domenico Cotugno and Domenico Domenico Cotugno e Domenico Cirillo maestri Cirillo, teachers of Anatomy and Botany. di Anatomia e Botanica. It’s actually here that the first modern medicines È qui infatti che si crearono le prime medicine were created. As Rispoli adds, “Ours is not a simple moderne. “Il nostro - aggiunge Rispoli - non è un museum, nor a shop selling soaps semplice museo, né tantomeno and perfumes, but a place for re“OURS IS A PLACE FOR un negozio di saponi e profuflection on the world of healthmi, ma è il luogo dove rifletREFLECTION ON THE care, and on the art that conveyed tere sul mondo della Sanità. WORLD OF HEALTHCARE, E sull’arte che comunicava la the science”. And this is clearly in evidence in AND ON THE ART THAT scienza”, come ben si vede del the main room of the pharmacy, CONVEYED THE SCIENCE” resto nel salone della Farmawhere the great painting of Macacia dove il grande quadro con one tending to an injured warrior by Macaone che cura un guerriero Pietro Bardellino reminds us where we are. The mu- ferito di Pietro Bardellino ci ricorda dove siamo. seum offers a journey through time, inviting us into Il complesso si offre come un percorso attraverso the Kingdom of Naples. With its seven centuries of il tempo invitandoci a entrare nel Regno. Con i history, suspended between East and West, Naples suoi 700 anni di storia, sospesa tra Oriente e Occiwas at one and the same time deeply Bourbon and dente, Napoli era al tempo stesso profondamente borbonica e decisamente Illuministica. decidedly part of the Age of Enlightenment. The Antica Spezieria is an example of this; a building E l’antica spezieria ne è un esempio. Una struttura whose origins date back to the 16th century, when che fonda le sue radici nel ‘500 quando la nobilthe Catalan noblewoman Maria Longo opened the donna catalana Maria Longo apre la Santa Casa 138

CAPRI


AA ITINERARY

To this day it contains more than 400 original ceramic jars made by Donato Massa

Holy House of the Incurables, primarily a place of degli Incurabili dove trovano ricovero e protecare and protection for prostitutes with syphilis. zione soprattutto le prostitute sifilitiche. Molte di Many of them were saved and, when Maria entered loro si salveranno e, quando Maria si fa suora di closed orders, they founded the Ordine delle Tren- clausura, daranno vita all’Ordine delle Trentatré. tatré. Il doppio scalone semicircolare dell’ingresso anThe double semicircular staircase in the entrance nuncia le mirabilie dell’interno. hall announces the marvels inside, including the Come la quadreria e la biblioteca. paintings and the library. Although parts are yet Benché in parte ancora da restaurare, il complesto be restored, the complex really is at the heart of so è davvero il cuore della medicina e dell’alchimedicine and alchemy, and it is easy to imagine a mia dove è facile immaginare un continuo viavai ceaseless coming and going of di sciroppai, unzionari, medici, THEY CALLED IT THE syrup and ointment makers, phyfisici e cerusici pronti a creare HOSPITAL OF THE sicians and surgeons, ready to crenuove panacee e dove il ricco ate new panaceas; the wonderful INCURABLES, WITH THE orto generosamente contribuigarden a generous contributor to a quella fucina di idee e di SUGGESTIVE FATALISTIC va this melting pot of ideas and rericerca. APPROACH TYPICAL search. “Oggi a ricordare l’importanza “Today another reminder of this del luogo c’è anche il nostro OF NEAPOLITANS place’s importance is our Presepe Presepe del Pastore Malato. Il del Pastore Malato. The shepherd as ambassador of pastore come ambasciatore della malattia - rimardisease”, Rispoli proudly points out: “seventy statu- ca con orgoglio Rispoli -: settanta statuette alte ettes some 30 cm tall, mostly originals from the 18th circa 30 centimetri, in buona parte originali del century, each one representing an illness, and often ‘700, che rappresentano ognuno una malattia e a cure as well”. So here’s a shepherd with a goitre, spesso la cura”. and another with the plague, while the one suffering Ecco il pastore col gozzo e quello con la peste, from syphilis is treated with mercury fumigation in- mentre il sifilitico viene sottoposto a fumigazione side a barrel. Magic and alchemy still linger among col mercurio dentro una botte. E magia e alchimia the narrow streets of Naples. aleggiano ancora tra i vicoli. 139

CAPRI


THE GO-TO RESTAURANTS

CAPRI AL CAPRI’ Via Roma, 38 ph. +39 081.8377108 Just a few meters from the Piazzetta in Capri, with view on the port of Marina Grande. Its cuisine, based on the flavors of the island’s tradition, is characterized by simplicity and respect for the cooking tradition of Campania. A pochi metri dalla Piazzetta di Capri con vista sul porto di Marina Grande. La cucina si basa sui sapori della tradizione, fatta di semplicità e rispetto della cultura culinaria della regione Campania. AL GERANIO Viale Matteotti, 8 ph. +39 081.8370616 Immersed in the lush greenery of Parco Augusto, diners can enjoy a breathtaking view and excellent Mediterranean and international cuisine. Some of its bestloved dishes include Paccheri allo Scoglio seafood pasta and Calamarata tube-pasta topped with sea truffles, parmesan and basil. Immerso nel verde del Parco Augusto, vista mozzafiato propone un’ottima cucina mediterranea ed internazionale. Tra i cult, paccheri allo scoglio, la Calamarata con tartufi di mare, parmigiano e basilico, ravioli alla caprese. AL GROTTINO Via Longano, 27 ph. +39 081.8370584 Historical Restaurant near the famous Piazzetta with an amazing window that shows fresh vegetables and fish. A tradition of hospitality and courtesy that hand on in the time since 1937. Excellent the fresh pasta with courgette flowers and shrimps. Ristorante storico di Capri nei pressi della famosa Piazzetta con una suggestiva vetrina che espone verdure di stagione e pesci. Una tradizione di cordialità ed ospitalità che si tramandano nel tempo dal 1937. Ottimi gli scialatielli con fiori di zucchine e gamberetti. AURORA Via Fuorlovado, 18 ph. +39 081.8370181 Two steps from the heart of the

shopping centre and the famous Piazzetta, excellent cooking in a characteristic restaurant. Water Pizza as an entrée and filet of “pezzogna” (a type of sea bream) in potato with stuffed chicory, are a speciality. Aurora is one of the favorites of Carpi’s habitués. A due passi dal cuore dello shopping e dalla famosa Piazzetta, ottima cucina in ristorante d’atmosfera, come la Pizza all’acqua come entré e il filetto di pezzogna in crosta di patate con scarola farcita. E’ uno dei preferiti dagli abitué dell’isola e non. DA GIORGIO Via Roma, 34 ph. +39 081.8370898 Born in 1948, “Da Giorgio” Restaurant is renowned for its typical Capri cuisine. Located only few steps from the “square”, it boasts a spectacular view over the Gulf of Naples. Among the specialties: linguine with scorpionfish, scialatielli with prawns, fresh homemade pasta, local fish, meats selected. Wine list with over 600 labels. Nato nel 1948, il Ristorante Da Giorgio è rinomato per la cucina tipica caprese. La sala panoramica, a pochi passi dalla “piazzetta”, offre una vista spettacolare su tutto il golfo di Napoli. Tra le specialità: linguine allo scorfano, scialatielli agli scampi, pasta fresca fatta in casa, pesce. Carta dei vini con oltre 600 etichette. DA LUIGI AI FARAGLIONI Via Faraglioni, 5 ph. +39 081.8370591 Within one of Capri’s most exclusive beach clubs, this restaurant offers a lunch that is the best of Mediterranean cuisine, enjoyed on a lovely terrace overlooking the sea, a breath away from the evocative Faraglioni. All’interno di uno dei beach club più esclusivi di Capri, un ristorante che propone a pranzo il meglio della cucina mediterranea da gustare su un’incantevole terrazza sul mare, a un soffio dai suggestivi Faraglioni. DA PAOLINO Via Palazzo a Mare, 11 ph. +39 081.8376102

Located in Marina Grande, this restaurant is famous for the large terrace shaded by lemon trees. It is a very popular restaurant especially for the magnificent buffets of appetizers and desserts. Actors, politicians, musicians, footballers; over the years, all have succumbed to the joys of da Paolino’s ravioli capresi. Open only for dinner. Situato a Marina Grande, il ristorante è famoso per la sua spaziosa terrazza contornata da alberi di limone. Un ristorante molto popolare soprattutto per i magnifici buffet di antipasti e dessert. Attori, politici, musicisti, calciatori, nel corso degli anni, tutti hanno ceduto ai ravioli capresi di Paolino. Solo a cena. E’DIVINO Vico Sella Orta,1 ph. +39 081.8378364 E’Divino is a real gem. You will not find it on the guides, and it has no claim to go. Not far from the famous Piazzetta, in this “house” you can dine on the bed, on a trunk, in the kitchen, in the midst of the garden. Simple dishes and good wine in a homely setting. Un vero piccolo gioiello. Non lo troverete nelle guide, e non ha alcuna pretesa di entrarne a far parte. Vicino alla famosa Piazzetta, in questa “casa” puoi cenare su un letto, su una panca, su un baule, in cucina, in mezzo al giardino. Piatti semplici e buon vino. FARAGLIONI Via Camerelle,75 ph. +39 081.8370320 Faraglioni’s cuisine is proudly traditional. The Menu offers all of the island’s best loved dishes as well as a selection of classic Italian and international specialties. Tables are set along both sides of the final stretch of Via Camerelle, or who prefer to eat indoors, should book a table in the restaurant’s elegant dining room, the walls. La cucina dei Faraglioni è orgogliosamente tradizionale. Il menù offre i migliori piatti dell’isola e una selezione di specialità italiane e internazionali. I tavoli all’aperto del ristorante costeggiano i

140

CAPRI

due lati del tranquillo tratto finale di via Camerelle. IKI. TRATTORIA GIAPPONESE Piazzetta Cerio, 11 ph. +39 081.2354093 Following the opening in Naples of the “go-to place” for Japanese cuisine fans, Massimiliano Neri started an elegant restaurant in Capri combining the sophisticated art of Japanese cooking and the best locally-sourced ingredients. Dopo aver fondato quello che già è un indirizzo storico di Napoli per gli amanti della cucina nipponica, l’avventura di Massimiliano Neri prosegue a Capri, con un elegante ristorante che unisce la raffinata arte culinaria del Sol Levante e le migliori materie prime del territorio. JKITCHEN Via Prov. Marina Grande, 225 ph. +39 081.8384001 The restaurant of the splendid JK Place. Creative and surprising proposals with the fil rouge of Mediterranean dishes, clever elaborations by the chef Eduardo Estatico. Il ristorante dello splendido J.K. Place. Proposte creative e sorprendenti legate dal fil rouge della cucina mediterranea, sapientemente elaborate dallo chef Eduardo Estatico. LA CANZONE DEL MARE Via Marina Piccola, 93 ph. +39 081.8370104 A favorite venue from the golden age of the 1950s to today for the likes of Audrey Hepburn, Liz Taylor, Sophia Loren, Jackie Kennedy, Aristotle Onassis and Gianni Versace. The cuisine has the aromas and flavors of the island, with views of the Faraglioni and Scoglio delle Sirene. Scenario privilegiato della golden age locale dagli anni ’50 ad oggi, qui sono passati, tra gli Audrey Hepburn, Liz Taylor, Sophia Loren, Jackie Kennedy, Aristotile Onassis e Gianni Versace. Nel piatto i profumi e i sapori dell’Isola, vista Faraglioni e Scoglio delle Sirene. LA CAPANNINA Via Le Botteghe, 12 ph. +39 081.8370732 One of the most prestigious


THE GO-TO RESTAURANTS

and characteristic restaurants in the centre of Capri, opened in 1931 and run by the De Angelis family. Typical Capri cooking. Speciality: stuffed squid. Tra i ristoranti più prestigiosi e caratteristici nel centro di Capri dal 1931. Cucina tipica caprese curata in ogni singolo dettaglio dalla famiglia De Angelis. La specialità tipica sono i calamaretti ripieni. LA COLOMBAIA Via Camerelle, 2 ph. +39 081.8370788 The restaurant by the pool at the Grand Hotel Quisisana. Typical cuisine of Capri and regional level, from fresh fish to grilled meats, not to mention the real Neapolitan pizza. Open for lunch until late afternoon. Il ristorante ai bordi della piscina del Grand Hotel Quisisana. Cucina tipica di Capri e regionale, dal pesce freschissimo, alle carni alla brace, senza dimenticare la vera pizza napoletana. Aperto a pranzo fino a pomeriggio inoltrato. LA FONTELINA Via Faraglioni ph. +39 081.8370845 One of the most beautiful and exclusive bathing establishments and a magical place. Each day, chef Mario prepares a number of tempting off-menu treats, and fresh pasta served with flavorsome fish sauces and vegetables. Providing the perfect accompaniment to your meal, there is an excellent selection of wines. Uno degli stabilimenti balneari più belli ed esclusivi ed un luogo magico. Ogni giorno lo chef Mario offre varie alternative fuori dal menu, proponendo pasta fresca condita con sapori di mare abbinati sapientemente con verdure. Tutto innaffiato da una bottiglia di vino scelta tra le migliori etichette selezionate. LE CAMERELLE Via Camerelle, 81/a ph. +39 081.8378677 To taste the typical flavors of the Island, like raw fish and other seafood and land fare specialties, immersed in an atmosphere of charm and magic in the heart of the shopping area of Capri.

Assaporate il gusto tipico dell’isola, dai crudi di pesce a tante altre prelibatezze di mare e di terra, immersi in un contesto pieno di fascino e magia nel cuoe dello shopping caprese. LE GROTTELLE Via Arco Naturale ph. +39 081.8375719 Located in the immediate vicinity of the natural arch: part of this rustic eatery, including the kitchen, nestles in cave-like hollows carved out of the rock face, whilst meals are served on a beautiful sunny terrace with spectacular views. Nelle immediate vicinanze dell’Arco Naturale, parte di questo locale si trova all’interno di alcune grotte scavate nella roccia, mentre all’esterno i clienti vengono serviti su una bellissima terrazza panoramica. LO SFIZIO Via Tiberio, 7/e ph. +39 081.8374128 Annalisa ad Costanza offer a menu based on local specialties and fish dishes. A wood-burning oven and chicken on the spit make it the ideal place for an informal dinner with friends or a quick stop before taking a downtown stroll. Annalisa e Costanza offrono un menu basato su specialità locali e piatti di pesce. Forno a legna e girarrosto per polli allo spiedo lo rendono un‘ottima alternativa per una serata in compagnia, o per una sosta prima di continuare la passeggiata per il centro storico. MAMMA’ Via Madre Serafina, 6 ph. +39 081.8377472 One Michelin star. Created by famous Chef Gennaro Esposito, who has managed to approach the trends of modern cooking while following the basic rules of Mediterranean cooking tradition and without forgetting the greatest dishes of Capri’s tradition. Today the cuisine Is under the guidance of Chef Salvatore la Ragione. Una stella Michelin. Aperto dal famoso Chef Gennaro Esposito, che ha saputo far sue le tendenze della gastronomia contemporanea tenendo come linee guida

le regole della cucina mediterranea, senza dimenticare i piatti della grande tradizione caprese. Oggi alla guida della cucina lo Chef Salvatore la Ragione. MICHEL’ANGELO Via Sella Orta, 10 ph. +39 081.8377220 Set in a warm and welcoming atmosphere, Michel’Angelo is a combination of a refined restaurant and a minimalist-style bar offering local cuisine in a modern version. In un ambiente caldo ed accogliente Michel’Angelo integra un raffinato ristorante con un sofisticato bar dal design minimale, interpretando in chiave moderna la lunga tradizione gastronomica. MONZÙ Via Tragara, 57 ph. +39 081.8370844 “Monzù” dialect mangle of the French “Monsieur” they were the names of the great chefs that worked in the courts of important aristocratic Neapolitan families between the XIII and the XIX century. The chef Luigi Lionetti, proposes innovative interpretations of the traditional historic dishes. I Monzù - storpiatura dialettale del francese “Monsieur”- erano i nomi dei grandi cuochi che lavoravano presso le corti delle famiglie aristocratiche napoletane tra il XIII ed il XIX secolo. Lo chef Luigi Lionetti propone raffinate reinterpretazione di piatti tradizionali. TORRE SARACENA Via Marina Piccola ph. +39 081.8370646 Nestled in a small inlet in the Marina Piccola bay, the restaurant of the bathing establishment having the same name is one of the favorites of Carpi’s habitués. While enjoying the view from the terrace overlooking the Faraglioni, one can taste excellent fish prepared by chef Domenico Guarracino. Protetto da una piccola insenatura nella baia di Marina Piccola, il ristorante dell’omonimo stabilimento balneare è uno dei preferiti dagli abitué dell’isola e non. Sulla terrazza di fronte ai Faraglioni è possibile assapora-

141

CAPRI

re le specialità di mare dello chef Domenico Guarracino. RISTORANTE TERRAZZA TIBERIO Via Croce, 11/15 ph. +39 081.9787111 Inside the five-star boutique hotel Capri Tiberio Palace, the Ristorante Terrazza Tiberio, headed by Executive Chef Francesco De Simone, offers a Cucina degli Ingredienti (cuisine of ingredients) based on the ‘innovation within tradition and tradition within innovation’ philosophy. All’interno del boutique hotel cinque stelle Capri Tiberio Palace, il Ristorante Terrazza Tiberio, guidato dall’Executive Chef Francesco De Simone, propone una Cucina degli Ingredienti basata sulla filosofia ‘innovazione nella tradizione, tradizione nell’innovazione’. VILLA MARGHERITA Via Campo di Teste, 4 ph. +39 081 8377532 It redefines the seascape of high-end Italian cuisine. Piero and family with their culinary team invite their guests to savor their fresh interpretation of coastal seafood, own garden produce and house made pasta dishes. So you can step away from the hustle + bustle of your day here to sit back, relax and enjoy a fabulous meal under the olive trees in Villa Margherita’s magical garden overlooking the sea. An unforgettable experience. Dove la tradizione dell’alta cucina italiana incontra la meraviglia di un incredibile panorama marino. Piero e la sua famiglia, insieme al selezionato team culinario, propongono stuzzicanti interpretazioni della cucina caprese e originali ricette a base di pescato locale e verdure dell’orto. A pochi passi dal trambusto turistico, Villa Margherita è una vecchia casa colonica ristrutturata, che accoglie i propri ospiti per godere insieme una meritata pausa eno-gastronomica all’ombra rilassante degli olivi secolari, che ne dominano il magico giardino. Un’esperienza indimenticabile..


TYPICAL AND LUXURY CHARTERS

Lancia

Traditional Gozzo

Itama

Capri Dream Tour is the best way to discover the beauty of Capri Island, the only place in the world where you can enjoy a full immersion in the sea-life experience. Our boats and luxury yachts are available for day tours, weekends or full weeks across the Gulf of Naples, the Amalfi coast and Positano, the Pontine and the Aeolian Islands or any other location of our enchanting Mediterranean sea. Private transfers from Capri to Naples or Sorrento.

Luigi +39 333 41 28 147 +39 342 71 89 289 www.capridreamtour.com - capridreamtour@gmail.com

VILLA VERDE Vico Sella Orta, 6 ph. +39 081.8377024 The flavours and perfume of the Mediterranean are the essential ingredients of the gastronomic delights created at Villa Verde. Con un menù che spazia dalle specialità di mare ai gustosi piatti della tradizione locale, le proposte gastronomiche di Villa Verde esaltano i sapori ed i profumi della cucina mediterranea. ZIQÙ Via P. Marina Grande, 191 ph. +39 081.8376630 Is the proposal of Villa Marina Capri Hotel&Spa. The restaurant exalts the pureness of tastes among experimentation and discovering of the routes: in order for every dish to become a creation to tempt one’s eyes and seduce one’s palate. Ziqù has a romantic portico for candle lit dinners. E’ la proposta del Villa Marina Capri Hotel&Spa. Il ristorante esalta la purezza dei sapori viaggiando tra sperimentazione e riscoperta delle radici: ogni piatto diventa scultura per lusingare gli occhi e sedurre il palato. Ziqù dispone di un romantico portico per cene a lume di candela. ANACAPRI BISTROT RAGU’ Via Capodimonte, 14 ph. +39 081.9780560 For those who like a more informal restaurant, the new Ragù Bistrot of the Capri Palace is the ideal choice. The restaurant is situated on the magnificent panoramic terrace of the Bar degli Artisti. Per coloro che prediligono un ristorante più informale, il nuovo Bistrot Ragù del Capri Palace è la scelta ideale. E’ situato sulla splendida terrazza panoramica del Bar degli Artisti. DA GELSOMINA Via Migliara, 72 ph. +39 081.8371499 Situated in one of the most fascinating areas of the island, nestled amongst the vineyards of Anacapri, gazing out towards the sea. From every angle of the restaurant and

terrace, you can admire the splendid panorama of the Gulf of Naples. The cuisine offers typical local dishes made with ingredients from its own gardens a nd wine produced from the property’s own vines. Situato in una delle più affascinanti zone dell’isola, tra i vigneti di Anacapri, rivolto verso il mare. Si può ammirare lo splendido panorama del Golfo di Napoli. La cucina offre tipici piatti locali fatti con ingredienti coltivati nei loro giardini e vino prodotto dalle loro proprie viti. DA GIORGIO AL CUCCIOLO Via La Fabbrica, 52 ph. +39 081 8371917 Set in a magical green frame along the road to the Blue Grotto, with a breath-taking view that embraces the whole Bay of Naples, particularly impressive at sunset. The cuisine tradition of the Desiderio family continues with simple sea food dishes of typical regional ingredients, all accompanied by a wide variety of wines. In una magica oasi nel verde lungo la strada per la Grotta Azzurra, con una vista mozzafiato che abbraccia tutto il golfo di Napoli, particolarmente suggestiva al tramonto. Qui si continua la tradizione della famiglia Desiderio puntando su una cucina semplice basata sul pesce e gli ingredienti tipici accompagnata da un’ampia varietà di vini. IL RICCIO Via Gradola, 4-6 ph. +39 081.8371380 It’s the Capri Palace’s Restaurant and Beach Club, resulting from the renovation of the famous Add’‘O Riccio. The light and healthy cooking based on local fish dishes is still the same. No frills and just true flavour, a Michelin-starred restaurant. È il Ristorante e Beach Club del Capri Palace, nato dalla ristrutturazione dello storico Add’‘O Riccio. L’anima semplice e marinara del luogo non è stata alterata e la cucina è quella verace del mare nostrum. Pochi fronzoli e sapori autentici, una stella Michelin.


THE GO-TO RESTAURANTS

LA ZAGARA Via Giuseppe Orlandi, 180 ph. +39 081.8372923 It is the restaurant at the Casa Mariantonia boutique hotel in Anacapri and has pretty tables set up under the shady lemon grove and serves both a full menu of traditional recipes from Capri and wine by the glass for an elegant drink in the exclusive wine bar. Traditional island flavors are at center stage, with dishes created by the chef that combine historic island recipes with a contemporary touch, making the meal a perfect blend of flavor and creativity. È il ristorante del boutique hotel Casa Mariantonia ad Anacapri. Nel suo agrumeto propone i migliori piatti della cucina caprese e nell’esclusiva vinoteca, deliziosi aperitivi glam. Protagonisti i sapori mediterranei, che lo chef esalta combinandoli nelle ricette tipiche della cucina isolana, aggiungendo un tocco creativo e moderno che rende ogni piatto ancora più appetitoso. L’OLIVO Via Capodimonte, 14 ph. +39 081.9780111 The only Restaurant on the isle by the Capri Palace which boasts two Michelin stars. Andrea Migliaccio Executive Chef, Salvatore Elefante resident Chef and their team elaborate the Mediterranean elements on the territory in a very innovative and light way. Il ristorante L’Olivo del Capri Palace è l’unico sull’isola di Capri a vantare due Stelle Michelin. L’arte di Andrea Migliaccio, Executive Chef, Salvatore Elefante, Resident Chef, e del loro team consiste nella ricerca di una cucina che interpreti in chiave moderna i sapori della tradizione del territorio. LA DOLCE VITE Via Capodimonte, 14 ph. +39 081.9780111 Intimate and welcoming atmosphere, converted from an ancient tavern, the Capri Palace Hotel & Spa wine cellar offers an impressive wine list, with over 1.000 labels and 10.000 bottles. Throughout the season, the cellar becomes a venue for wine

tasting dedicated to prestigious names of the national enology: winemakers, producers, great chefs and artisans of taste. Ambiente intimo ed accogliente, un tempo sede di un’antica taverna, la Cantina del Capri Palace Hotel & Spa presenta una vastissima selezione di vini, con oltre 1.000 etichette e 10.000 bottiglie. E’ qui che si svolgono, durante la stagione stiva, incontri “ravvicinati” dedicati a prestigiosi nomi dell’enologia nazionale: degustazioni in cantina, confronti tra vignaioli, produttori, grandi chef e artigiani del gusto. LA RONDINELLA Via G. Orlandi, 295 ph. +39 081.8371223 Located at the very center of Anacapri, it’s a traditional local restaurant managed with passion by Pane Family for several decades. Try the “ Linguine alla Ciammurra” with fresh anchovies. Situato proprio al centro di Anacapri, è un ristorante locale tradizionale gestito con passione dalla Famiglia Pane per numerose decadi. LE ARCATE Viale De Tommaso, 24 ph. +39 081.837 3325 Downtown, just few minutes walking from the Capri Palace Hotel, this family-run restaurant offers a welcoming atmosphere, varied menu with simple and traditional ingredients. Tasty pizza and a good selection of wines. Delicious pasta home made. Al centro, giusto a 5 minuti dal Capri Palace Hotel, questo ristorante a gestione familiare offre un’atmosfera accogliente, un menu vario con ingredienti semplici e tradizionali. Gustosa pizza e buona selezione di vini. Deliziosa pasta fatta in casa. LIDO DEL FARO Punta Carena (Loc. Faro) ph. +39 081.8371798 On the splendid south side, on the Punta Carena sea, a comfortable and atmospheric restaurant, ideal for special, not-to-be-forgotten occasions. Sullo splendido versante meridionale, sul mare di Punta Carena, ambiente confortevole e ricco di

atmosfera per occasioni particolari e indimenticabili. MATERITA Via G. Orlandi, 140 ph. +39 081.8373375 Very popular Pizzeria with excellent Mediterranean cooking. A delightful terrace, full of flowers, overlooking the church of S. Sofia. Excellent “scialatielli” with courgette flowers and clams. Pizzeria sempre affollata e ottima cucina mediterranea con una graziosa terrazza fiorita che si affaccia sul sagrato della Chiesa si S. Sofia. Ottimi gli scialatielli con fiori di zucchine e vongole. LA TERRAZZA DI LUCULLO Via G.Orlandi, 4 ph. +39 081.8373395 It is the feather in the cap of the Caesar Augustus Hotel. In the hands of the skilled chef Eduardo Vuolo, protagonists are the Mediterranean and the tastes of Campania. E’ il fiore all’occhiello della ristorazione del Caesar Augustus Hotel. Affidato alle sapienti mani dello chef Eduardo Vuolo, regnano protagonisti il Mediterraneo e i sapori della Campania. AMALFI LA CARAVELLA Via Matteo Camera, 12 ph. +39 089.871029 The cuisine of the “La Caravella” is based on Eastern and Western, Sea and Land products, it rediscovers the old recipes of Amalfi, representing them in a more fantastic version, exalting the senses and the tastes of the territory. La cucina de La Caravella è basata su prodotti di terra e di mare, orientali e occidentali. Riscopre le vecchie ricette di Amalfi, riproponendole in una versione più fantasiosa, esaltando i sensi e i gusti del territorio. DA GEMMA Via Frà G. Sasso, 10 ph. +39 089.871345 In the centre of Amalfi, few steps from the Duomo, this restaurant is an excellent option to taste the best of the local and international recipes in a smart casual atmosphere. Very good wine selection.

143

CAPRI

Nel centro di Amalfi, a pochi passi dal Duomo, questo ristorante è un’opzione eccellente per assaporare le migliori ricette locali e internazionali in un’atmosfera casual. Ottima selezione di vini. LIDO AZZURRO L.mare dei Cavalieri, 5 ph. +39 089.871384 This restaurant, located on the sea-side of Amalfi, is a perfect place to taste and discover typical local recipes that are becoming harder to find in other restaurants on the Amalfi Coast. Lido Azzurro has enjoyed its success thanks to the generous hospitality of the family that owns it. Questo ristorante, situato sul lungomare di Amalfi, è un luogo perfetto per gustare e scoprire le tipiche ricette locali, sempre più difficili da trovare sulla costa di Amalfi. Lido Azzurro ha raggiunto il suo successo grazie alla generosa ospitalità della famiglia che lo gestisce. ATRANI A PARANZA Via Trav. Dragone, 1 ph. +39 089.871840 Closed on thursday. Open daily from 15th june untill 15th september. Located in the small centre, a tiny and warm place where to taste only the freshest sea-food dishes according to the original local recipes. Chiuso il giovedì. Aperto tutti i giorni dal 15 giugno al 15 settembre. Situato nel piccolo centro, un piccolissimo posto accogliente dove assaggiare solo i più freschi piatti a base di pesce secondo le originali ricette locali. CETARA ACQUA PAZZA C.so Garibaldi, 38 ph. +39 089.261606 Sitauated in one of the most typical fishing villages of the Campanian coast, this is the ideal place for people who love simple cousine of good strong sea flavours. Situato in uno dei più tipici villaggi di pescatori della costa campana, questo è il luogo ideale per persone che amano una cucina semplice dal forte sapore di mare.


i

t

y

o

f

s

t

y

l

e

a

d

e

i

n

t

u

s

c

a

n

y

Gruppo Editoriale

H

E

E

T

E

R

N

A

L

C

I

T

Y

COVER STORY MATTEO BOCELLI FASHION S/S 2019 KILLING ME SOFTLY ART VERROCCHIO MASTER OF LEONARDO | CATERINA’S STYLE COSIMO DE’MEDICI’S 500TH BIRTHDAY | CONTEMPORARY ART IN FLORENCE CULTURE MAGGIO MUSICALE FESTIVAL | 200 YEARS OF AMERICA ITINERARIES TUSCANY’S SMALL VILLAGES | THE NEW MANIFATTURA TABACCHI FOOD THE TRUE FIORENTINA | THE YEAR OF NEGRONI

T

spedizione in abbonamento postale 45% - art. 2, lettera b - legge 662/96 - filiale di Firenze - contiene IP - euro

5,00

m

N.20 SPRING 2019

c

5,00 FREE COPY

e

Gruppo Editoriale

spedizione in abbonamento postale 45% - art. 2, lettera b - legge 662/96 - filiale di Firenze - contiene IP - euro

h

N.50 SPRING 2019

t

COVER STORY MARCO GIALLINI FASHION S/S 2019 KILLING ME SOFTLY CULTURE AMII STEWART | CINECITTÀ FOREVER ART LEONARDO DA VINCI THE MAN OF THE FUTURE | THE MUST-SEE EXHIBITS ITINERARIES BERNINI’S ROME | LIVE MUSIC | THE BEST BRUNCHES

Gruppo Editoriale

01 cover stesa.indd 1

01-196 cover.indd 1

COVER STORY STEFANO ACCORSI FASHION S/S 2019 KILLING ME SOFTLY CULTURE LEONARDO’S 500TH ANNIVERSARY | PINACOTECA DI BRERA THE MUST-SEE ART EXHIBITIONS | BEPPE MODENESE | CULT DESIGN OBJECTS ITINERARIES ISOLA NEIGHBORHOOD | URBAN RELAXATION | MILAN’S MIXOLOGY BARS FOOD CARLO CRACCO | NIKO ROMITO

20/03/19 20:31

gRUPPO e DITORIALE

The best way to discover all about the most beautiful places in Italy

#italiaexperiences

15/03/19 17:29


THE GO-TO RESTAURANTS

SAN PIETRO Piazza S. Francesco, 2 ph. +39 089.261091 Local restaurant where to taste the real strong coastal recipes and specialities as “linguine alla colatura di alici”, fresh tuna and seafood served in an elegant and classic atmosphere. Ristorante locale dove assaggiare le ricette della costa e le sue specialità come le linguine alla colatura di alici, tonno fresco e piatti a base di pesce serviti in un’atmosfera classica e elegante. Importante scelta di olii di oliva e vini regionali. ISCHIA BRACCONIERE Via Falanga, 1 (Serrara Fontana) ph. +39 081.999436 Rabbit is a speciality here, situated in the mountains, very rustic and very popular, above all in the summer when the island is hot and crowded. Specialità coniglio di produzione propria. Situato in montagna, molto rustico e molto ben frequentato, soprattutto in estate, quando l’isola è piena o fa molto caldo. DAL PESCATORE P.tta Marina ph. +39 081.904262 Very worldly, a favorite with VIP and island abitué. Mondano, frequentato da vip e frequentatori abituali dell’isola. MAIORI CAPO D’ORSO Via D. Taiani ph. +39 089.877022 Located up on a rock, this place is famous for the beautiful view and the tasteful homemade pasta dishes as ravioli with various fillings, scialatielli, laccetti and fried fish courses and mixed grills. Situato su una scogliera, questo luogo è famoso per la splendida vista e la gustosa pasta fatta a mano, come i ravioli con diversi tipi di ripieno, gli Scialatielli, i laccetti e portate di pesce fritto e grigliate miste.

TORRE DEI NORMANNI Via D. Taiani, 4 ph. +39 089.877100 Owned by the Proto Family, in a breathtaking position overlooking the gulf of Salerno, this kitchen is famous for the local specialities prepared only with daily fresh fish and hand-made pasta. The private property dock offers the possibility to arrive at the restaurant by boat. Gestito dalla famiglia Proto, in una posizione mozzafiato che si affaccia sul golfo di Salerno, questo ristorante è famoso per le specialità locali preparate esclusivamente con pesce fresco del giorno e pasta fatta a mano. Il pontile di proprietà privata offre la possibilità di arrivare direttamente con la barca. MINORI IL GIARDINIELLO Corso Vittorio Emanuele, 17 ph. +39 089.877050 Restaurant and pizzeria located in the city’s center of taste, here you can enjoy excellent local cuisine consisting mainly of seafood. Pleasant summer dining in the lemon grove. Ristorante e pizzeria situato nel centro della città del gusto, dove si può gustare l’ ottima cucina locale, che comprende principalmente i frutti di mare. Piacevole cena estiva nel giardino di limoni. NERANO AL CANTUCCIO Via Marina del Cantone ph. +39 081.8081288 Typical family run trattoria is a good solution to taste the Mediterranean recipes; home-made pasta and bread. Tipica trattoria a conduzione familiare, una buona soluzione per assaporare le ricette mediterranee: pasta e pane fatti a mano. CONCA DEL SOGNO Via San Marciano, 9 ph. +39 081.8081036 On the way to Nerano, in a beautiful private bay, this casual restaurant offers an excellent menu of the best sea-food specialities accompained by great

local wine labels. Sulla strada per Nerano, in una bellissima spiaggia privata, questo ristorante casual offre un eccellente menù a base di specialità di pesce accompagnate da grandi etichette di vini locali. MARIA GRAZIA Via Marina del Cantone ph. +39 081.80811011 In a tiny pebble beach, this family-run trattoria serve simple, genuine and tastefull fish dishes. A must of the coast, gli spaghetti alle zucchine, was invented by the owner. In una piccolissima spiaggia, questa trattoria a conduzione familiare serve semplici piatti a base di pesce, gustosi e genuini. Gli spaghetti alle zucchine, un must della costiera, furono inventati dalla proprietaria. LO SCOGLIO Piazza delle Sirene 15 ph. +39 081.8081026 Seafood specialities served on the splendid palafitta in the bay of Marina del Cantone. It is also possible to try raw sea urchins. Specialità di mare servite su una splendida palafitta nella baia di Marina del Cantone. Si possono trovare i ricci di mare crudi. QUATTRO PASSI Via Vespucci, 13/n Massalubrense ph. +39 081.8082800 Fresh sea-food dishes prepared every day according to the work of the fishermen of Marina del Cantone. This Michelin-starred restaurant is the ideal place for an unforgettable gastronomic experience : sumptuous local recipes, large selection of local cheeses and more than 1200 wine labels. Piatti a base di pesce fresco sono preparati ogni giorno grazie al lavoro dei pescatori della Marina del Cantone. Segnalato dalla guida Micheli: ricette locali, ampia selezione di formaggi locali e più di 1200 etichette di vini. TAVERNA DEL CAPITANO Piazza delle sirene, 10/11 ph. +39 081.8081028 One of the most important Michelin- starred restaurants of the area, overlooking the sea, this

145

CAPRI

kitchen is the ideal place to enjoy the top of the fresh-fish dishes with the best service. Uno dei più importanti ristoranti della zona, segnalato dalla guida Michelin, affacciato sul mare, questo ristorante è il luogo ideale per gustare i migliori piatti a base di pesce fresco, con il miglior servizio. Ottima cantina. PAESTUM DA NONNA SCEPPA Via Laura ph. +39 0828.851064 Close to on of the most important Campanian archelogical sites, this place offers hearty Cilento dishes, with an emphasis on prime local ingredients. Vicino ad uno dei più importanti siti archeologici campani, questo luogo offre abbondanti piatti del Cilento, con un’enfasi sugli ingredienti locali. LE TRABE Via Capo di Fiume 1 (Capaccio) ph. +39 0828.724165 Enchanting complex of the nineteenth century located in a protected naturalistic oasis where to taste a kitchen of the territory that changes weekly, realized with ambition and great cure. In the evening time also tasteful pizzas are available. Incantevole complesso del diciannovesimo secolo, situato in un’oasi naturalistica protetta dove si può assaggiare la cucina del territorio, con piatti diversi ogni settimana, realizzati con ambizione e grande cura. La sera è disponibile anche una gustosissima pizza. POSITANO BUCA DI BACCO Via Rampa Teglia, 4 ph. +39 089.875699 Located on the central beach of Positano this place is a perfect combination of charming decor, excellent choice of food and wines and spectacular views. Sulla spiaggia centrale di Positano, questo luogo è una perfetta combinazione di decorazioni incantevoli, scelta eccellente di cibo e vini vedute spettacolari.


THE GO-TO RESTAURANTS

LA CAMBUSA Piazza Vespucci, 4 ph. +39 089.875432 Down to the beach, this reataurant is famous for fish. Baby squid with anchovies, “insalata di polpo” ad homemade mozzarella are highlights. Situato sulla spiaggia, questo ristorante è famoso per le varietà di pesce. Piccoli calamari con le acciughe, insalata di polpo e mozzarella fatta in casa sono i pezzi forti. LA SPONDA Via Cristoforo Colombo, 30 ph. +39 089.875066 The hotel’s main restaurant, Le Sirenuse, awarded one Michelin star, is lit up at dinnertime by four hundred candles, creating an unforgettable atmosphere. The cuisine uses fresh local ingredients and is inspired by traditional Mediterranean recipes. Il ristorante principale dell’hotel Le Sirenuse, premiato con una stella Michelin, è illuminato a cena da quattrocento candele che creano un’atmosfera indimenticabile. La cucina è basata su ingredienti locali freschi e ispirata alla tradizione mediterranea. MAX Via dei Mulini, 22 ph. +39 089.875056 In the centre of Positano it can be found inside an art gallery with old painting of eigtheen century and old fornitures to support an excellent food and with over six hundred different type of wine that give you the best panoramic of the italian wine. Nel centro di Positano, una galleria d’arte con antichi, dipinti del diciottesimo secolo e con un arredamento antico supporta un cibo eccellente con oltre seicento diversi tipi di vino che offrono la miglior rassegna del vino italiano. ZASS Via Laurito, 2 ph. +39 089.812080 Overlooking Praiano and the coast, Il San Pietro’s Michelin starred restaurant is surrounded by a bright, Mediterranean atmosphere. Chef Alois Van-

langenaeker ‘s dishes embody his quest for purity, harmony & refinement. Con vista su Praiano e la Costa, il ristorante stellato del San Pietro è immerso in una luminosa atmosfera mediterranea. I piatti dello chef Alois Vanlangenaeker riflettono la sua ricerca di purezza, armonia e raffinatezza. PRAIANO IL PIRATA Via Terramare ph. +39 089.874377 With a spectacular view towards the coast, this place is right on the water and offers the typical dishes of the local tradition. Con una vista spettacolare sulla costa, questo posto nel mare offre piatti tipici della tradizione locale. Da non perdere il risotto ai frutti di mare. PROCIDA CRESCENZO Via Marina Chiaiolella, 33 ph. +39 081.8967255 Simple cooking with dishes prepared there and then with fresh fish and recipes dating back to the old school of Signora Vincenza and now often representing the unity of land and sea. Cucina semplice e con preparazioni al momento che si basa esclusivamente sul pesce, con ricette che partono dalla vecchia scuola della Signora Vincenza fino a arrivare a abbinamenti terra mare, ottenuti da un’attenta analisi effettuata dai cuochi. GORGONIA Via Marina Corricella, 50 ph. 081.8101060 Situated in the Corricella,the oldest marina of Procida, characteristic and suggestive, like a jewel, it is reflected in the sea. The restaurant overlooks the seventeenth century port and offers super fresh seafood specialities. Situato nella Corricella, la marina più antica di Procida, caratteristica e suggestiva, sembra un piccolo presepe che si specchia nel mare. Il ristorante affaccia sul porticciolo seicentesco e offre freschissime specialità di mare.

RAVELLO CARUSO/BELVEDERE Piazza San Giovanni del Toro, 2 ph +39 089.8588801 The restaurant is renowed for a range of dining facilities to suit every occasion Traditional Neapolitan cuisine and regional Italian dishes are, of course, the speciality. Il ristorante è rinomato per una serie di servizi per soddisfare ogni occasione. La cucina tradizionale napoletana e piatti tipici regionali sono, ovviamente, la specialità. CUMPA’ COSIMO Via Roma, 44 ph. +39 089.857156 This family-run restaurant a few steps from the cathedral square offers a cordial welcome in two simple but attractive dining rooms. Ristorante a conduzione familiare, a pochi passi dalla cattedrale, offre un cordiale benvenuto in due semplici ma attraenti sale da pranzo. GARDEN Via Boccaccio, 4 ph. +39 089.857226 Up on the cliff with breathtaking panorama, this restaurant offers the best of regional cuisine in a friendly atmosphere. Sulla scogliera, con panorama mozzafiato, questo ristorante offre la miglior cucina regionale in un’atmosfera amichevole. IL FLAUTO DI PAN Via Santa Chiara, 26 ph. +39 089.857459 The restaurnat of the Hotel Villa Cimbrone offers its clients delicious dishes prepared with genuine products of the vegetable garden. Il ristorante dell’Hotel Villa Cimbrone offre ai propri clienti deliziosi piatti preparati con i prodotti genuini dell’orto. ROSSELLINIS Via San Giovanni del Toro ph. +39 089.818181 The Restaurant Rossellinis has just been awarded with very high ratings in all major Italian guides. These accolades mirror the endless passion our team has for offering the best culinary experience possible.(one Michelin star).

146

CAPRI

Il ristorante Rossellinis, con una stella Michelin, viene considerato tra i luoghi più suggestivi e romantici dell’intera Costiera Amalfitana. La magia del luogo, i piatti sapientemente ideati dallo Chef e i gesti impeccabili del personale di sala rendono questo luogo fiabesco sia sulla terrazza esterna, con panorama incantevole sulla distesa blu cobalto del mare, sia nelle eleganti sale interne, classiche e ricche di charme. VILLA MARIA Via Santa Chiara, 2 ph. +39 089.857255 Well-recommended by the best gastronomical guides; meals are served in elegant halls or in the suggestive garden, shaded by stately lime trees, where the glances are marvellously. Raccomandato dalla migliori guide gastronomiche; i piatti sono serviti in sale eleganti e nel suggestivo giardino, ombreggiato da maestosi tigli. SANT’AGATA SUI DUE GOLFI DON ALFONSO Corso Sant’Agata, 11/13 ph +39 081.8780026 The pure whiteness of the halls, which makes the antique furniture stand out, the Murano glass chandeliers, and the hand-painted majolicas. Haute cuisine, culture, land, sea, and delicious produce. Sale e salette bianchissime dove risaltano arredi d’epoca, lampadari in vetro di Murano e maioliche. Alta cucina, cultura, terra, mare, e prodotti deli ziosi. SCALA DA LORENZO Via Fra’ G. Sasso, 4 ph. +39 089.858290 Despite the location not very close to the sea, this restaurant is well known for excellent choices of fish food. Family run restaurant Nonostante non sia proprio vicino al mare, questo ristorante è conosciuto per un’eccellente scelta di piatti a base di pesce. A conduzione familiare.


Profile for Gruppo Editoriale srl

Capri the Divine Coast n.23  

Capri the Divine Coast n.23  

Advertisement